Page 1


Ogni mattina, quando apro gli occhi, dico a me stessa: Sono io e non gli eventi, ad avere il potere di rendermi felice o infelice, oggi. Scelgo io ciò che voglio che sia. Ieri è finito, domani non è ancora arrivato Ho solo un giorno, oggi e intendo viverlo felicemente. (Gaucho Marx)

27 2007

giugno

BRESCIA

www.bresciaup.it


MANUELA PRESTINI

L’ansia del quotidiano…

C

apita spesso di tenere strette persone, luoghi, abitudini, circostanze, per la paura che qualcosa di nuovo e di inaffrontabile entri nella nostra vita. Spesso per la paura di non tollerare il dolore del cambiamento viviamo dei dolori cronici, logoranti e infiniti.

Siamo così attenti a non perdere le nostre sicurezze da non avvertire l’inganno di quel che sicuro, ahimè, proprio non è! La paura di essere soli e di convivere ogni giorno con quella solitudine ci fa aggrappare ancor di più a quelli che consideriamo essere i nostri punti fermi. Ma siamo proprio sicuri che lo siano? Che quello che riteniamo indispensabile, e soprattutto coloro che riteniamo indispensabili, lo siano davvero? O forse abbiamo solo paura di constatare che l’unico punto, e nemmeno a volte troppo fermo, per noi stessi siamo per l’appunto solo noi stessi? Come possiamo fare per non finire in quel vortice per cui ogni passo senza l’altro diventa impossibile, per il quale niente ha senso tantomeno noi stessi, senza la validazione dell’altro? Come possiamo fare a vivere senza una “mano” che ci sorregge costantemente? Probabilmente rivalutare il concetto di autonomia può essere un primo passo, così come trovare in noi quel “famoso” punto fermo al quale attingere ogni volta che qualcosa ci destabilizza o ci fa tremare, ad esempio per colpa degli imprevisti, che possono accompagnare le giornate, già di per se impegnative con tutto quello che fa parte del nostro quotidiano, con la consapevolezza che lo si può affrontare anche da soli, magari con una ritrovata autostima in noi stessi e nelle nostre capacità, cercando di non arrenderci verso quel qualcosa che ci fa cambiare i nostri piani, arrabbiandoci e stressandoci, ma contando fino a 10,un buon metodo all’antica, ( di questi tempi pure a 100,magari velocemente come veloci sono le nostre giornate), e pensare che in fondo gli imprevisti possono essere costruttivi ed una volta affrontati possono darci una ritrovata carica. Quindi, cercare di non ricorrere sempre all’altro non può che far bene, ma cercare di trarre il meglio condividendo per di più quelle cose non sempre legate a difficoltà. Immaginare che con le nostre mani e i nostri piedi ci ancoriamo alla terra, con i nostri polmoni respiriamo profondamente e lentamente, con gli occhi guardiamo intorno a noi la realtà che ci circonda, ascoltandone il meglio senza farci assorbire dalla paura che, come ogni emozione, è parte della vita stessa! Tutto questo in chiave soprattutto personale e non vista associandola ai fatti di cronaca, dove il tutto si amplifica, ma permettetemi, nel nostro piccolo anche qui bisogna affrontarle le paure e non fermarci.......o meglio ancora, facendo in modo che non ci fermino….. Un abbraccio

Manuela


T

ra i sette peccati capitali vi è l’ira. Colui che si lascia trasportare da questo sentimento oscuro e maligno, rimuove i freni inibitori in grado di stemperare le scelte dell’individuo. L’alterazione è dovuta spesso ad una situazione sfavorevole, in cui l’iracondo prova una sensazione di avversione nei suoi confronti e contemporaneamente esso stesso prova avversione verso qualcosa o qualcuno.

L’iracondo si scaglia contro il suo ostacolo con irritabilità e una forte scontrosità. Talvolta, in certi casi, l’iracondo può agire in modo più subdolo mostrandosi indifferente ed esercitare come una unica forma di comunicazione, il silenzio. Il silenzio è una forma di comunicazione complessa che esprime tanti stati d’animo. Nell’iracondo il silenzio diventa un’arma tagliente, che lo conduce a comportarsi da villano, spettegolando dell’altro o creando a sua volta azioni ancor più maligne nei confronti di chi gli ha causato la situazione sfavorevole. L’iracondo normalmente agisce d’impulso, offuscato unicamente dal desiderio di distruggere la causa del suo male. La vendetta alimenta l’ira e l’iracondo non può farne a meno. Vive costantemente nella convinzione di essere nel mirino del complotto di terze persone, e quindi costantemente cerca la vendetta perfetta, che sia eclatante o subdola e infima. Seppur la religione cristiana affronta questo sentimento come un peccato capitale dal quale riguardarsi e allontanarsi, l’uomo vive molti momenti sovrastato da questa furia incontrollabile, una collera travolgente. A. O


antonio russo

All’Europa non resta che farsi amico Putin…

N

ei suoi sedici anni alla guida del Paese, considerati ovviamente anche i quattro in cui Dmitri Medvedev gli ha scaldato la poltrona, Putin non è sembrato così stabile e sicuro nelle stanze del Cremlino come oggi. A pochi mesi dalle elezioni per la Duma in calendario a settembre e in vista delle presidenziali del 2018, Vladimir Vladimirovich a livello interno non è messo certo alle corde da un'opposizione che di fatto non esiste, il suo ruolo di mediatore tra i poteri forti sta mantenendo ancora la pax oligarchica e non si sono scatenate faide per la successione, almeno per ora… Anche la questione del terrorismo islamico, che nella Federazione russa è una delle più critiche, a partire proprio dalla lunga scia di sangue lasciata negli ultimi tre lustri con centinaia di vittime tra la capitale e i maggiori centri delle repubbliche caucasiche, è tutto sommato sotto controllo. Sul versante esterno, pur semi-isolato in Occidente a causa della crisi ucraina ancora irrisolta, Putin ha riportato Mosca protagonista e decisiva sulla scacchiera mediorientale ed ha intensificato i rapporti ad

est con la Cina,non solo dal punto di vista economico, ma anche strategico. C'è però un punto che in realtà può pesare molto sugli sviluppi, dal destino del presidente a quello dell'intero Paese: sarà l'andamento dell'economia a imprimere la direzione nella quale si muoverà la Russia nel prossimo futuro. Il sistema-Putin è nato e cresciuto dopo il decennio dell'anarchia post-sovietica, il fallimento della transizione alla vera e libera economia di mercato, le privatizzazioni selvagge e il dominio dei robbers barons dietro le spalle di Boris Eltsin. Quella che è uscita sotto Putin, aiutato dalla crescita inarrestabile del prezzo del petrolio nel primo decennio al potere, è una Russia certamente più ordinata, stabile e ricca (e questo spiega ancora i rating stratosferici di Vladimir Vladimirovich che fanno impallidire il consenso medio che hanno i leader occidentali), ancora però affetta da patologie croniche. Sono due le patologie croniche della Russia, che Putin non è riuscito a superare: la corruzione e la dipendenza dell'economia dall'export di materie prime.Evidente quindi che, soprattutto sul medio-lungo periodo, i prezzi bassi del greggio potranno dare qualche grattacapo a Putin o


comunque al prossimo inquilino del Cremlino. Il Pil russo si è contratto nel 2015 del 3,7% e la ripresa non è prevista prima del 2017. Anche il 2016 dovrebbe chiudersi in negativo, molto però dipenderà appunto dal comportamento sui mercati dell'oro nero. Sceso ai minimi storici intorno ai 25 dollari alla fine dello scorso anno, il prezzo del greggio si è ripreso salendo quasi sino a 40, ma l'altalena è continua e le previsioni difficili, tant'è che nemmeno gli analisti concordano e ovunque fioriscono gli scenari con più varianti. Quello della Banca mondiale prevede per quest'anno un prezzo sui 37 dollari al barile, che tutto sommato al Cremlino, dati i tempi e la prospettiva di altri tonfi, andrebbe più che bene. Le difficoltà però non mancano: l'agenda per le nuove privatizzazioni, che coinvolge anche in giganti dell'industria petrolifera come Rosneft, sta andando a rilento e il fondo di riserva (creato da Putin una decina di anni fa proprio con il surplus dell'export petrolifero) si è ridotto a circa 50 miliardi di euro. A questo si aggiungono le sanzioni occidentali che all'inizio del 2016 sono state prolungate da Unione Europea e Stati Uniti per ulteriori sei mesi e che rischiano di diventare una telenovela pluriennale. La situazione in Ucraina è in stallo e gli accordi di Minsk sono bloccati con colpe da dividersi tra separatisti filorussi sostenuti da Mosca e governo di Kiev ormai allo sbando. Ad essere colpiti, oltre alla Russia che non sembra però né fare tragedie né cambiare linea nel Donbass, sono alcuni settori dell'industria occidentale cui è stato precluso il mercato russo. Da questo vicolo cieco almeno l'Europa dovrà prima o poi uscire, facendo rilassare Vladimir Putin. La vera partita per il presidente russo si gioca comunque su un tavolo più ampio: alla Russia il prezzo del petrolio momentaneamente in minima risalita conviene, ma non è una garanzia di sopravvivenza sul lungo periodo. Le riforme radicali e la diversificazione tanto promesse e mai arrivate dovranno essere compiute.

Antonio Russo


professore. alberto bonera

Tutti lo sappiamo. Comunque ci si sforzi di trovare un dato ,un solo dato che abbia la forza persuasiva per convincerci del contrario, un cosa ci pare ogni giorno sempre più certa, di una tale evidenza che ci avvince in una spira sempre più stretta e ci induce ad un amaro consenso che sbigottisce e gela sul nascere ogni possibile replica: Questa Europa ,nata forse già morta sedici anni or sono, almeno per noi popolo d, Italia (escludendo quindi la casta che ci governa e una parca ma pingue schiera di privilegiati, che da essa ricevono protezione e alimento) è una gigantesca fregatura… Certo , illusi dalla astuta ed efficace propaganda degli europeisti , sofisti esperti nell’arte di ingannare le menti deboli e frastornate dei cittadini teleradiostampadipendenti, avevamo abboccato come tenche lacustri all ‘amo del pescatore incallito, e speravamo che l’ Europa , dopo la catastrofe dei due ultimi conflitti mondiali del novecento, che ha visto i popoli occidentali massacrarsi l’un l’altro in nome della volontà di potenza, potesse, oltre che garantire la pace, promuovere una vera comunione delle nazioni in un rinnovato spirito di affratellamento nella comune consapevolezza di affondare le radici nella stessa matrice culturale greco romana e giudaico cristiana. L’ unione fa la forza, si pensava. Ma la storia ha preso un’altra strada , voluta dai tecnocrati e dai banchieri ,che ha portato all’egemonia indiscussa il paese più potente economicamente cioè la Germania, la quale ha dimostrato per l’ennesima volta di non essere in grado di fare da guida agli altri, motivata come è dalla esclusiva volontà di sottomettere il più debole e di marciare inflessibile senza considerare la tenuta di chi segue , destinato a cedere sempre più la propria sovranità pena il suo annichilimento. Ma un popolo che perde la propria sovranità conquistata attraverso una lotta secolare e anche il martirio cruento dei suoi eroi ( v.Pietro Micca , Silvio Pellico , Enrico Toti ,Francesco Baracca , Italo Balbo etc.) è destinato comunque a perire, moralmente e anche etnicamente , come qualsiasi uomo spogliato della propria identità personale e della sua libertà. Del tramonto della civiltà europea non pare preoccuparsi più alcuno, forse anche perché già da tempo abbiamo rinunciato, tranne qualche raro caso, ad essere canne pensanti , come Pascal insegnava , e ci siamo tristamente rassegnati a gaudentemente sopravvivere come tubi digerenti. Beato chi digerisce meglio!!!!!

di

Ricky Modena


Via Vittorio Emanuele II 52/D, Flero - 030 2761055 www.igussago.it


emanuele zarcone

LA NUOVA FAMIGLIA “MULINO BIANCO” AI TEMPI DI CRISI, SOCIAL & VITA FRENETICA

N

elle nostre case è presente almeno un computer, un nuovo componente della famiglia, fedele come un vero amico, divertente e soprattutto…intelligente e veloce! Grazie anche a Internet, ormai abbiamo dimenticato il passato, superando barriere geografiche tra città, stati e continenti, ci sentiamo cittadini del mondo e le nostre conversazioni avvengono dinanzi ai nostri occhi, in tempo reale! I social network hanno rivoluzionato l’esistenza: basta iscriversi per mantenere i contatti con amici o conoscenti lontani, basti pensare agli anni Novanta ove il computer era considerato come uno strumento per pochi, un valido supporto di lavoro per aziende, enti pubblici o privati. Pochi avevano il privilegio di possedere un calcolatore elettronico a casa propria, vuoi a causa dei costi elevati, vuoi perché le sue misteriose e inebrianti capacità risultavano del tutto sconosciute, internet faceva la sua prima apparizione ma non era senz’altro un servizio efficiente e a buon mercato quanto oggi. Quando si andava in vacanza negli anni 90 e si spediva una cartolina affettuosa, raggiungeva la nostra cassetta della posta solo dopo qualche giorno; con l’arrivo del terzo millenio e l’avvento dei social come Facebook, Twitter, Whatsapp sono cambiati e cambiano tutt’ora i modi di approcciarsi all’’interno della società, i social network si sostituiscono brillantemente alle cartoline: la creazione di un album sulla propria pagina rende inevitabilmente partecipi tutti i contatti della magnifica esperienza vissuta. Ormai il telefono fisso squilla generalmente soltanto per comunicazioni urgenti o viene utilizzato chi è totalmente estraneo alla rivoluzione informatica. La conversazione sui social network è più rapida ed efficace, ma sterile e inaffidabile allo stesso tempo. Non si è più in grado di distinguere il tono con il quale vengono riportate le informazioni. Le emozioni non trapelano da una chat, ma in essa si nascondono, si chatta con tutti, ma con nessuno allo

stesso tempo. Dietro una tastiera siamo “uno, nessuno e centomila”…a noi la scelta! Ci ritroviamo a conversare anche con i nostri più grandi nemici, perché lo schermo ci protegge dall’imbarazzante scambio di sguardi. Occorre quindi domandarci: la “Famiglia Mulino Bianco” esiste all’interno della società del terzo Millenio? A voi larga sentenza, ma una cosa è certa, i social network sono entrati nella vita di tutti i giorni e nei rapporti familiari. La famiglia media è in preda ad una crisi d’identità, non c’è più credibilità, reputazione, sani principi; ma durante i martellanti spot che vediamo ogni giorno dobbiamo illuderci che quel mondo esista e sia il migliore per tutti. I giovani e i giovanissimi vivono il bisogno di solitudine usando un cellulare e un paio di cuffiette, connessi a Internet, non più uscendo con i propri coetanei. Tuttavia anche gli adulti si lasciano trasportare da questa realtà virtuale, spesso per distrarsi dalla propria vita così piena di impegni e stress. I genitori imparano il linguaggio dei figli, faccine animate e frasi brevissime, per poter comunicare con loro. Si comunica con il cellulare anche se la persona è accanto a te, forse per pigrizia, a volte per paura, perché il mondo virtuale è molto più semplice di quello reale. Il più delle volte non è la vicinanza o la lontananza a determinare un rapporto, ma bensì “la piazza” del Social Network, l’implicazione emozionale e l’interesse a starci dietro che lo rendono fondamentale nella vita di una persona. La tempesta di messaggi, foto, post, tag, commenti, richieste di amicizia, rischia di inghiottirci ogni giorno che passa, togliendoci anche la facoltà di distinguere tra realtà e finzione. Rimpiangere il passato sarebbe controproducente, tornare allo stato iniziale sarebbe impossibile, ma con la giusta moderazione fra passato e presente rivaluterebbe l’uomo e le funzioni della comunicazione del terzo millennio... percui BASTA SOCIAL!!

Emanuele


5


Vinitaly 2016 50 ANNI DI ECCELLENZA DIRETTORE RESPONSABILE Renata Sortino (Info@bresciaup.it)

CAPOREDATTORE Manuela Prestini (info@duesseadv.it)

REDAZIONE E UFFICIO STAMPA Antonio Russo (Info@bresciaup.it)

CREATIVE / ART DIRECTOR Federica Cocco

DIRETTORE EDITORIALE Emanuele Zarcone

GRAPHIC DESIGNERS Mukanoheri Carla Cò Alessandra Osta (ufficiografico@bresciaup.it)

MARKETING Emanuele zarcone (info@bresciaup.it)

STAMPA Staged Srl

PHOTOGRAPHERS Selene Z. Studio Up Sidass Patrick Merighi Franco Lucini Filippo Venezia

COLLABORATORI Chicca Baroni Edward Battisti, Alberto Bonera, Mauro Bonometti, Roberto Cappiello, Rossano Caffi, Anthony Le, Emanuele Lumini, Elisa Lubrani Simone Mor, Melly Attilio Tantini, Emanuele Zarcone

REDAZIONE

Tel. 339.6836770

ABBONAMENTI

E-mail: info@bresciaup.it www.bresciaup.it

* BresciaUp è un periodico di informazione locale. iscrizione presso il tribunale di brescia n°37/2007 dell’8 settembre 2007

Il Made in Italy è una fonte sempre più apprezzata sul mercato estero, in particolar modo dai clienti cinesi; è fonte di qualità e sicurezza alimentare, afferma l'imprenditore cinese Jack Ma di Alibaba (fondatore della piattaforma leader al mondo per l'e-commerce),ospite di questa questa 50esima edizione Vinitaly. Durante la prima giornata del Vinitaly è avvenuto l'incontro tra il premier Renzi e lo stesso imprenditore Jack Ma, il quale invita gli imprenditori a utilizzare il web perchè ad oggi è il mezzo più potente inventato dall'uomo stesso, con esso si fa tutto, marketing, comunicazione, vendita e tanto altro… " Una novità svelata durante questo confronto vi è la presentazione di un suo progetto futuro oramai quasi del tutto realizzato; si tratta una piattaforma del tutto nuova dedicata interamente al vino e alla sua speciale vendita sul mercato del web. Vinitaly è stata anche occasione per riconfermare l'apprezzamento degli italiani di uno dei prodotti più caratteristici dell'Italia. Nonostante la crisi che ancora sorvola sull’Italia, gli italiani hanno accantonato la scelta dei vini "brik" scegliendo vini di qualità garantiti dalla denominazione d'origine, tra i vini apprezzati vi sono i bianchi, i vini frizzanti e gli spumanti molto graditi dalle consumatrici e favoriti da un'estate molto calda. Le novità del Vinitaly non terminano qua, il Vinitaly è anche un mezzo di comunicazione per conoscere e far conoscere, noi di BresciaUP non potevamo quindi mancare. A proposito di comunicazione in data 12 Aprile abbiamo potuto scambiare quattro parole con uno dei Maestri della Comunicazione, un personaggio che fece della sua passione un lavoro… Oliviero Toscani. #BresciaUP#FOLLOWUS


Renault CLIO DUEL Seduction is an attitude.

Gamma CLIO da

9.750 €* Oltre oneri finanziari** 5 anni di garanzia**

Scopri Renault Absolute Drive: cambio automatico EDC su tutta la gamma.

Ti aspettiamo sabato e domenica.

SUPER DAYS PER TE. *Prezzo riferito a Renault CLIO LIFE 1.2 16V 75, scontato chiavi in mano, IVA inclusa, IPT e contributo PFU esclusi, valido in caso di ritiro di un usato con

immatricolazione antecedente al 31/12/2006 o da rottamare e di proprietà del cliente da almeno 6 mesi, con “Ecoincentivi Renault” valido solo in caso di apertura da parte del cliente di un finanziamento SUPER DAYS PER TE grazie all’extra-sconto offerto da FINRENAULT, presso la Rete Renault che aderisce all’iniziativa. Offerta valida fino al 02/05/2016. **Esempio di finanziamento SUPER DAYS PER TE su Renault CLIO LIFE 1.2 16V 75: anticipo € 1.800; importo totale del credito € 7.950; 60 rate da € 179,21 comprensive, in caso di adesione, di Finanziamento Protetto e Pack Service a € 699 comprendente: 3 anni di assicurazione Furto e Incendio, estensione di garanzia fino a 5 anni o 100.000 km e 12 mesi di Driver Insurance. Importo totale dovuto dal consumatore € 10.752; TAN 5,99% (tasso fisso); TAEG 8,75%; spese istruttoria pratica € 300 + imposta di bollo in misura di legge, spese di incasso mensili € 3. Salvo approvazione FINRENAULT. Informazioni europee di base sul credito ai consumatori disponibili presso i punti vendita della Rete Renault convenzionati FINRENAULT e su www.finren.it. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Foto non rappresentativa del prodotto. È una nostra offerta valida fino al 02/05/2016. Gamma CLIO. Emissioni di CO2: da 85 a 135 g/km. Consumi (ciclo misto): da 3,3, a 5,9 l/100 km. Emissioni e consumi omologati.


pag.16

99° giro d’italia gadget group

pag.18

Sesto elemento

una nuova realtà nella ristorazione bresciana

pag.21

hello fit

fitness sincerto e conveniente

pag. 22 pag.25

tutti abbiamo un sosia? johnnycertamente si... lo spago

pag.32

prelibatezza vista lago

pag.28

le opere di le thuy raccontano il passato dell’autore

più strada fai. più bene fai. nuova astra autentika

pag.44

evento wise boutique

pag.46

happy birthday Duomo d’Elite

pag.48

ed è ancora Befed!

pag.50

x-fire auto

pag.52

Polveriera Beach,

un’arte biografica figlia di forti emozioni

pag.38

piadineria luna d’oro

un drink per aiutare

pag.54

fresco locanda,

spettacolo di magia-comica con eta beta

pag.56

angelica berlangieri

pag.60

fresco locanda, ridi di gusto con piergiorgio cinelli

pag.62

sestino, il salotto del lago celebra celentano

pag.64

gruppo bossoni presenta le nuove volvo

s90 e v90 pag.66

1^ tappa di selezione #testimonialforegoshop


pag.31

manetone

l’antico egitto

pag.34

la busta arancione e il nodo pensioni studio cappiello

pag.36

qual’è il punto di pareggio dell’azienda? studio lumini

pag.76

essere & benessere diego baiano

pag.78

IL DJ DEL MESE,samuele sartini lorenzo tiezzi

pag.81

intervistando andrea mainardi nessun colore è proibito

pag.82

sci’m

fuorimoda

pag.76 pag.85

come scegliere i posti per gli ospiti senza impazzire! consigli da matrimonio

pag.87

elisa joy design, le mie t-shirt melly fashion

pag.88

arpège... il mio nuovo look meddy

pag.90

l’importanza dei dettagli smart diamond

pag.92

torta american idiot a proposito di celiachia

pag.95

denise ayroldi modella del mese


START

RE EST ILL A NN T’A IO SANVIN AD AG DI

GU LO RO NE PI UL SO RI

21

KM 150

01VEN06M AG KM 9.8

AR

NH

N IJ

02SA KM

EM

ME

GE

B07 M

19

0

N

AG

KM

1 9 KM

DO

18

NH

M0 8M

9

EM

EG EN

AG

4

23

14

KM

168

GIO19 M AG

NOA BIBIO

LE

NE

12

KM 212

11

MER18M AG

M ODENA ASOLO

216

R

0 17M AG1 MA R KM

CAM

KM DO

ZIO BISEN PI

SESTO

LA

.4 40

AG 5M M1

09

TI (ITT) IAN GE -I CH COSTAH IAN TN TI SI C IA AS DAIN NICH CL AD VE R RE G

GN O

FO LI

O NA

08

13

FO LI GN AR O EZ ZO

210

(A

A AR A ) RV AD I CO LTAB

A (FAR

KM AG 1M O B2 AG ) SA LP RA

KM SA B1 16 4M 9 AG

15

AG

KM

8 10.

SUL M

KM

210 VEN 13M AG

07

R

TO RO T TEL U TH CASSTELR KA IU SI D IS (ITT) ALPEERALM SEIS

22M DO M

K

M VE 16 N2 0M 1

AG PA LM AN C OV D E IVID A LFR ALE IU LI

OGNA)

06

ROCCARASO (AREM

KM 165

GIO12M AG

KM 133

16

MA R24M AG

ANDALO

BRESSANO NE BRIXEN

PONTE

KM 19 6

05

1 7M ER25M AG

KM

1 8GI

NI JM

AR

03

R

O2 6M AG

(ITT)

AG DOM29M

04

MU GG IÒ PI NER OL O

20KM 134

APELDO ORN

TORINO

A MA RE PRAIA O NTO AR BENEVE NZ TA E CA M AG AR ME R11 AM AIA G 3 PR MA KM 23 R1O MA 1 19 KM

M OLVE NO CASSAN OD’AD DA

28M SAB

AG 7M N2 1 VE 16

CUNEO

99 un numero magico. Magico perché rappresenta le 99 edizioni della corsa più bella del mondo: il giro d’Italia. Dal 1909, storica data d’inizio della corsa più importante d’Italia, tante sono state le edizioni, ed ognuna ha regalato emozioni, ricordi e grandi campioni. Dal 6 al 29 maggio, 198 corridori, 22 squadre e soprattutto 12 milioni di spettatori, saranno coinvolti nelle 21 tappe che regolano questa “magica” competizione. Quest’anno sulle strade del giro ci sarà anche la Gadget Group, un’azienda leader nell’ambito degli articoli promozionali e senz’altro con una vocazione sempre più legata al territorio. Con le sue sedi di Brescia, Cremona, Firenze e Vicenza, vuole rappresentare al meglio quell’italianità che si respirerà durante tutti i giorno del giro. RCS, ha assegnato alla Gadget Group, il compito di promuovere al meglio i Kit che compongono il merchandising ufficiale del giro d’Italia 2016, diventando quindi licenziataria esclusiva e venditrice del prodotto ufficiale. L’organizzazione messa in atto dalla gadget Group, è senz’altro importante:

-

16 -


“overture” della corsa); 3 magazzini di logistica sul territorio; ed una rete di informazioni interconnesse, per permettere di seguire ogni giorno di gara al meglio delle opportunità. Il risultato a cui si vorrebbe arrivare è quello di promuovere da un minimo di 50000 Kit ai 70/100000 Kit che rappresenterebbero un indiscusso successo per tutta l’organizzazione. Innegabile che l’aspettativa dell’azienda Gadget Group, tutt’altro che celata è quella di poter ritornare a pedalare accanto alla Gazzetta dello Sport anche per le future edizioni. Le premesse di collaborazione sono assai buone come ottimo è il rapporto tra gli artefici dell’evento.

Vu o i e s s e re s e mpr e a g g io rn a to s u i nostr i Vu o i e sesveerneti? sempre

aggiornato sui nostri even t i ?Code, Inquadra il QR compilando il form sottostante

rimarrai sempre aggiornato Inquadra il QR Code, su

tutte le nostre compilando il forminiziative! sottostante

rimarrai sempre aggiornato su tutte le nostre iniziative!

Seguici anche su:

www.bresciaup.it

Seguici anche su:

www.bresciaup.it


I

n Via San Rocchino 20, ai piedi del castello di Brescia e a pochi minuti dal centro storico, nasce il Ristorante Sesto Elemento. Atmosfera moderna e raffinata per un locale di recente inaugurazione. Ristrutturato ed aperto a fine 2015, il Ristorante accoglie i clienti in un’atmosfera informale, ma raffinata, in cui ognuno può sentirsi a proprio agio. Il locale si sviluppa in un’area principale dallo stile moderno e minimalista in cui, le calde sfumature dei toni della terra si alternano al verde della vegetazione e alle delicate luci soffuse. Ricercata e di qualità, i due aggettivi che descrivono al meglio la cucina, che porta in tavola la tradizione con piatti pregiati e ben curati. Le materie prime offerte sono selezionate con attenzione per garantire la massima qualità e freschezza, mantenendo sempre un occhio di riguardo alla produzione italiana. La carta dei vini propone etichette di buona qualità, abbinate ad un menù che si rinnova al passo con le stagioni. Fiore all’occhiello la sperimentazione di nuovi metodi di cottura, tra cui il sottovuoto a bassa temperatura e la Arai, ad esaltare sapore e colore. Piatto da non perdere: il risotto -

18 -


Brescia - Via San Rocchino, 20 La prenotazione è sempre gradita Chiuso il: Martedì La cucina è aperta negli orari: 12:00 14:30 / 19:30 - 22:30 Per info. 030/301893

-

19 -


-

20 -


un gruppo di successo

Fitness sincero & Conveniente

L

a filosofia dei centri low cost hello fit ormai ha conquistato tutti. Il personale qualificato, l’opportunità di pagare solo i servizi desiderati e la possibilità di essere seguiti da esperti personal trainer rendono questo Centro Sportivo un luogo confortevole e dinamico dove potersi allenare e raggiungere i propri obiettivi a prezzi "sinceramente convenienti!" I costi ridotti sono davvero allettanti e permettono a tutti di potersi allenare in una palestra dotata di numerosi macchinari, zone fitness che includono attrezzature per guardare la tv, connettersi a internet e ascoltare musica mentre si fa movimento. hello fit non è solo sinonimo di allenamento individuale, ma anche di corsi studiati per la salute e il benessere del corpo. Aerobica, il body tonic e il fit tools, solo per citarne alcuni. Al prezzo di base è possibile aggiungere alcuni extra, come l’allenamento con pedane vibranti, solarium, bevande isotoniche, i corsi e l'allenamento funzionale. Gli orari flessibili permettono anche ai più impegnati di dedicarsi all’attività fisica e al proprio benessere. I Centri Sportivi hello fit sono aperti in settimana dalle 6 alle 23, mentre Sabato, Domenica e festivi dalle 9 alle 21. I Tesserati dei Centri hello fit possono inoltre avvalersi della possibilità di accedere alle tre palestre dislocate sul territorio bresciano. Insomma tanti buoni motivi per scegliere hello fit, sia che vogliate perdere qualche chiletto di troppo o che vogliate scolpire e definire i vostri muscoli! www.hellofit.it

-

21 -


S

eparati alla nascita: Johnny (Paolo) Depp è il gemello diverso ma spudoratamente uguale all'attore! Anzi “meglio” ricordano le sue fans, e suo fratello Mauro, tra i suoi primi ammiratori... «Quello che vedo sono io, non un sosia» precisa Paolo Piccolo (che, tra l'altro somiglia a Johnny da prima ancora che l'attore divenisse famoso!) A volte, la vita da sosia può essere difficile, ma ad ogni modo divertente! La gente che ti ferma per strada, gli sguardi incuriositi delle persone, la difficoltà a passare inosservati. "Lo scorso settembre“ ci racconta Paolo ”ero con mia figlia Laura al Festival del Cinema di Venezia, ovviamente c'era anche l'attore: non vi dico i malintesi..." La vita non cambia di certo, per il semplice motivo di assomigliare a un personaggio famoso, ma qualche sfizio riesci togliertelo: partecipazioni in televisione, inaugurazioni, feste. "Ammetto che sono affascinato dall'effetto che ha questa mia somiglianza, ed anche mia figlia e mia moglie Grazia partecipano con divertimento alle curiose situazioni che ne derivano" Ma come si fa a diventare sosia? "Normalmente te ne accorgi perché quando cammini per la strada ti dicono, 'ma sai che sei uguale a...' Te lo dicono una volta, due, tre, alla fine ti convinci."

Paolo Piccolo è il presidente dello Sci club Montirone, fondato per passione nel 2011 da Paolo, Gino e Alberto. L'associazione diffonde questa passione e promuove, 12 oltre ai consueti corsi sportivi, un milione / 11 / 2 0 11 di iniziative per avvicinare allo sci adulti e bambini fornendo tutti i servizi utili a rascorrere piacevoli e divertenti giornate e vacanze sulla neve (Per chi lo desiderasse lo Sci Club Montirone offre ai nuovi iscritti, oltre a tutte le convenzioni stipulate con i negozi e gli impianti sciistici, lezioni di sci GRATUITE con il maestro Istruttore Federale Gino Forzanini).

-

22 -


Nell'immagine superiore il gruppo sciclub montirone Zlijko Sorgic (Serghei ) - Roberto Semprini - Andrea Semprini Max ghislanzoni - Ilario Marzocchi - Marco Rocca Giuseppe Morale - Matteo Grazioli - Guido Vitti Niccolò Cavagnini - Francesco Quecchia - Gianfausto Festa Conti Paolo - Gino Forzanini - Paolo Piccolo

El Forajido Bagnolo Mella, da Franco, Don Peppino Molinetto di Mazzano Trattoria Casa Nuova Botticino Sci club con assistenza medica e assicurativa, grazie anche a Giorgio Uberti Assicurazioni Infortuni e Studio Dentistico Dott Spampinato * Si fanno chiamare i "Dolo... Mitici" ed organizzano serate in stile Full Monty per promuovere lo sport.

Favorisce il recupero ed il mantenimento dei naturali livelli di vitamine e sali minerali. Integratore alimentare ad azione proenergetica a base di L-Arginina


mangano.com

MANGANO MILANO / FIRENZE / DESENZANO / FORTE DEI MARMI / MILANO MARITTIMA / MANGANO.COM


N

on basta solo un buon piatto. I criteri per capire se il ristorante che abbiamo scelto è davvero soddisfacente hanno a che fare anche con atmosfera, genialità dello chef, imprenditorialità. Noi di BresciaUP, lo abbiamo provato per voi: per noi è SI! In un contesto d'eccezione, dinnanzi ad un panorama mozzafiato, trova collocazione LO SPAGO, Ristorante/Pizzeria. Piatti prelibati, dal gusto semplice, cucinati con la maestria dei grandi Chef. Speciale è anche la pizza, creata con particolare esperienza e passione dai campioni Giorgio Sabbatini e Domenico Sposato, pluripremiati ai concorsi internazionali. Ingredienti semplici e selezionati, sono alla base delle proposte firmate Lo Spago: Dalla Terra alla Tavola. Il Ristorante 'Lo Spago' propone dei piatti semplici, sfiziosi e delicati. Un ambiente raffinato, curato, in una location incantevole. Aperto...........

Aperto dal Martedì alla Domenica pranzo e cena Lunedì apertura serale Giovedì chiuso per turno

-

25 -


Ancora pochi giorni per partecipare al concorso di interior design “IL BAGNO MINIMO: funzionalità ed estetica nel limite di 6 mq”. In palio 2.000 € e l’esposizione del progetto vincitore a Marmomacc 2016. EERA soluzioni in pietra per l’architettura, atelier dedicato alla pietra con sede a Sega di Cavaion (VR), ha lanciato a febbraio la seconda edizione del concorso rivolto ad architetti e designer. L’iniziativa, ideata con la collaborazione e il patrocinio dell’ Associazione per il Disegno Industriale (ADI) delegazione Veneto e Trentino Alto Adige, si propone di scoprire e valorizzare i talenti dell’architettura e dell’interior design. Una giuria di esperti del settore decreterà il progetto vincitore, che verrà realizzato presso lo showroom EERA ed esposto in occasione della fiera leader del settore marmo Marmomacc (Verona, 28 settembre – 01 ottobre 2016). Mancano pochi giorni alla scadenza del contest “IL BAGNO MINIMO: funzionalità ed estetica nel limite di 6 mq”, seconda edizione del concorso di interior design bandito da EERA soluzioni in pietra per l’architettura – unico atelier italiano dedicato alla pietra per il mondo wellness, Spa e bagno – con il patrocinio dell’ Associazione per il Disegno Industriale (ADI) delegazione Veneto e Trentino Alto Adige. La partecipazione è gratuita e c’è tempo fino al 3 maggio per aderire al concorso, che si rivolge a tutti gli architetti e designer. I partecipanti sono invitati a ideare un ambiente bagno minimo dal punto di vista spaziale (6 metri quadri), ma non per questo privato della dimensione estetica e del confort. I progetti presentati dovranno quindi valorizzare la bellezza e il potenziale del marmo nell’architettura d’interni nell’ambito di un tipico appartamento residenziale cittadino. A valutare i progetti e decretare il vincitore sarà una giuria di esperti, presieduta da Marco Zito, architetto e designer, professore associato di Design del Prodotto presso l’Università IUAV di Venezia, e composta da: Oscar Colli, cofondatore e editorialista de Il Bagno Oggi e Domani, membro dell’Osservatorio Permanente del Design, presso ADI; Alessandro Lolli, direttore di Design Context; Michela Baldessari, designer, membro direttivo di ADI – delegazione Veneto e Trentino Alto Adige, docente di Storia del Design presso Libera Accademia di Belle Arti di Brescia; Laura de Stefano, architetto, consulente eventi culturali Marmomacc; Alberto Salvadori, art director EERA soluzioni in pietra per l’architettura. Il progetto vincitore verrà realizzato da EERA in stretta collaborazione con il suo ideatore nei mesi di giugno e luglio 2016 e sarà installato presso lo showroom di Sega di Cavaion (Verona); il progetto verrà inoltre esposto in concomitanza con la fiera leader del settore marmo Marmomacc (28 settembre – 01 ottobre 2016). In seguito si terrà la proclamazione alla presenza dei media; in quell’occasione saranno presentati anche i disegni degli altri progetti pervenuti. Il vincitore del concorso avrà inoltre diritto ad un onorario forfettario di 2.000 € per lo sviluppo dettagliato del progetto. L’iniziativa del contest nasce dalla volontà di EERA -

26 -


soluzioni in pietra per l’architettura di coinvolgere gli “addetti ai lavori” in un progetto che sia in linea con i propri valori. Lo showroom EERA è un luogo di incontro per architetti e designer, un vero e proprio laboratorio di conoscenze e progetti, dove la materia prima trova la sua massima espressione in creazioni uniche: qui sono presenti sei “ambienti bagno” e una zona wellness realizzati in pietra naturale, qui si possono scoprire le ultime novità del settore, con la possibilità di incontrare partner ideali per realizzare progetti insieme. Spiega Andrea Crescini, direttore commerciale di EERA ed esponente di terza generazione della famiglia fondatrice: «Con questo bando, che premierà il progetto di una stanza da bagno contemporanea e possibile, ci proponiamo di trasmettere tutta la potenzialità e i vantaggi dati dall’utilizzo della pietra, coinvolgendo i creativi in un’iniziativa che non è solo un concorso, ma anche un’occasione di confronto e di collaborazione attraverso un tema originale e di grande stimolo». «Il tema del bando, “Il bagno minimo: funzionalità ed estetica nei limiti di 6 mq”, è nato ispirandoci ai valori che guidano l’azienda Cev e il suo showroom EERA» spiega Marco Zito, presidente di giuria. «Una stanza bagno di 6 mq è infatti rappresentativa delle abitazioni residenziali contemporanee, dove il progettista è chiamato ad una sfida: misurarsi con spazi limitati e valorizzare al tempo stesso la bellezza degli ambienti tramite l’utilizzo della pietra e del design». Il bando del concorso è disponibile sul sito di EERA

NON A DIETA VuoiSONO vedere i risultati?... SONO INSeguici TISANOREICA! su PRIMO NEGOZIO A BRESCIA Tisanoreicaprimaedopo2 VIA LAMARMORA 122

Via Lamarmora, 122 BS - Tel. 030 5310562 Cell. 392 5642973 intisanoreica.brescia@virgilio.it - Tisanoreica Brescia

Progetto organizzato con il patrocinio e la collaborazione di

Con il patrocinio

Ristorante Pizzeria Media Partner

Servizio consegna a domicilio in Brescia 2 E’ possibile prenotare il locale per eventi privati o aziendali

dal martedì al venerdì una piacevole

PAUSA PRANZO

BEVIAMOCI UN CAFFE’ INSIEME

Via Lunga, 24 Brescia Tel 030 310815 Pizzeria “La Pastorella”

consegnando questo coupon alla cassa ricevi un caffè da Buoni Dentro


C

omunicare e aiutare quelli che purtroppo soffrono e lottano una lunga battaglia contro il Male del secolo, questa è la filosofia di base che accomuna la Concessionaria Opel Autentica e la Fondazione “ Susan G.Komen Italia, è una organizzazione senza scopo di lucro basata sul volontariato che opera nella lotta ai tumori dal seno su tutto il territorio nazionale. Lo slogan è “ Più lontano vai, più bene fai”, a presentare l’iniziativa in concessionaria era presente Andreas Barchetti, presidente “ Gruppo Barchetti”,( oltre 480 collaboratori, 14 società nel 2014 fatturato di 320 milioni di euro,10.000 vetture nuove vendute e 5.000 usate)Elena Coletti, project Manager Susan : Komen Italia-Comitato Regionale Lombardia e Gianluca Previcini, Direttore di Autentika spa. Il perché dell’iniziativa ce lo spiega Andreas Barchetti. “ In due anni che siamo presenti sul territorio bresciano con la nostra concessionaria abbiamo avuto ottimi riscontri nelle vendite del nostro prodotto, ci pareva giusto ricambiare in qualche modo aiutando concretamente chi fa volontariato e si dedica la prossimo. Abbiamo individuato insieme al direttore Gianluca Previcini una organizzazione che fosse riconosciuta a livello nazionale e sul territorio, con la signora Elena Coletti, prosegue Andreas Barchetti, abbiamo pensato a questa campagna “ Più lontano vai, più fai bene” è una Campagna che dura dal 5 aprile fino al 20 di maggio, dove i nostri clienti ma non solo loro potranno provare la nuova Opel Astra che potrà essere provata , ne mettiamo a disposizione 5 esemplari. Su ogni chilometro che verrà percorso, la concessionaria” Autentika” donerà alla” Fondazione Komen” 50 centesimi per ogni chilometro percorso. Un week end fuori Brescia, usarla per lavoro fare shopping l’importante è fare chilometri per crescere la donazione. Senza dimenticare che la Opel Astra è stata la vincitrice del titolo “ Car OF THE YEARS 20116” all’ultimo Salone di Ginevra 2016. E’ la nostra testimonianza, continua Andreas Barchetti, come ho detto all’inizio , al nostro territorio bresciano e alla prossima “ Race for the Cure”, una passeggiata non competitiva di 2 km o una corsa di 5 km che si correrà alla metà di ottobre nel centro della nostra città che l’anno scorso ha portato in piazza tantissime donne, medici e strumenti diagnostici per offrire gratuitamente la prevenzione riguardo le principali patologie oncologiche”. Ma che cos’è la “ Susan G.Komen Italia,” ce lo spiega la signora Elena Coletti.

-

28 -


“ La nostra è una organizzazione che nasce nel 1982 a Dallas, ci sono ben 125 Affiliati, oggi è una delle realtà più stimate in questo campo abbiamo raccolto e distribuito quasi due miliardi di dollari per l’avanzamento della ricerca e lo sviluppo di programmi di educazione, prevenzione, screening e trattamento dei tumori al seno”. Tutti gli scritti al test saranno poi invitati all’evento di chiusura di campagna, dove verrà fatto il conteggio totale e donato l’assegno alla Direzione della Komen Italia. Per aderire all’iniziativa basta prenotare il proprio test in concessionaria AUTENTIKA di via Duca Degli Abbruzzi chiamando allo 030 346 3888 o andando sul sito, dove è stata attivato un servizio di chat apposito per le prenotazioni. Quindi ai nostri lettori diciamo, facciamo del bene aiutiamo chi soffre, non ci costa un centesimo, anzi più strada facciamo più doniamo, si fa volontariato e si prova il nuovo modello Opel Astra, auto dell’anno al Salone di Ginevra 2016. Noi della redazione di BsUp abbiamo già fatto girare il contachilometri della beneficenza.

-

29 -


LA FORZA DEL SOLE PER UN TRATTAMENTO DIVINO Nella religione inca, Inti era il Dio del Sole ed era anche conosciuto come “il generatore di Vita”.

Scopri Inti Sun , la linea di prodotti con formule all’avanguardia che garantiscono elevate performance di nutrimento e protezione per capelli e corpo

L’intera gamma di prodotti è in vendita da UBB Universal Beauty Boutique a Brescia Corso Martiri della Libertà n. 27/bis Tel. 030 292306 | info@universalbeautyboutique.it | universalbeautyboutique.it


l'antico egitto

MANETONE

S

acerdote e storico vissuto tra il 305 ed il 285 a.c. Poco si sa sulla sua vita e persino sul luogo dei suoi natali forse Mendes o Eliopoli, era comunque sicuramente egiziano, sapeva leggere i geroglifici, anche se scriveva normalmente in greco. Di lui si conosce una storia dell’Egitto chiamata Aegyptiaca, probabilmente redatta durante il suo soggiorno a Sebennytos, vicino alla moderna città di Sammanud nel Delta. Vissuto in epoca tolemaica, offrì i suoi servigi sia a Tolomeo I Sotere, con cui rafforzò il culto della divinità Sorapis, sia a Tolomeo II Filadelfio, sotto il cui regno probabilmente redasse il suo lavoro principale. In qualità di sacerdote, aveva sicuramente accesso agli archivi dei templi e conoscendo i geroglifici, cosa non comune in epoca tolemaica, poteva acquisire grandi conoscenze. Purtroppo la sua opera, non è giunta a noi nella sua completezza e mancano diverse parti. A lui si deve la originale suddivisione dei monarchi in Dinastie, cosa poi comunemente accettata dagli Egittologi antichi e moderni. Occorre quindi precisare, che questa è una classificazione del tutto convenzionale usata per comodità, dato che all’epoca dell’Antico, Medio e Nuovo Regno non si parlava assolutamente di Dinastie e nella stessa lista dei Re della Galleria di Abido, c’è sì una elencazione dei sovrani, ma non si evidenzia assolutamente un loro raggruppamento. In sostanza si conoscono Trenta Dinastie, con l’aggiunta posteriore di una Trentunesima. Sono divise in tre gruppi: I-IX, XII-XIX, XX-XXX, che grossolanamente corrispondono all’Antico, Medio e Nuovo Regno. Come accennato, una lista dei faraoni era già presente nella Galleria dei Re ad Abido, con una successione cronologica dei faraoni e dei loro cartigli, anche se si tratta di una classificazione selettiva, dove venivano omessi i -

faraoni considerati illegittimi o poco importanti, tra i nomi “eccellenti”, mancano infatti Akhenaton, Hatshepsut, Ai e Horehmheb. Manetone era comunque perfettamente a conoscenza della loro esistenza e non esitò ad inserirli nella loro giusta casella, anche se erano passati millenni dai loro regni. Il lavoro svolto è quindi encomiabile, ed originale e sicuramente faticoso, visto che si prese la briga di nominare la successione millenaria di tutti i faraoni, con la durata dei loro regni, il numero dei regnanti per ogni Dinastia e la lunghezza effettiva delle stesse. Come tutte le fonti storiche, anche Manetone dovette in ogni caso, “arranggiarsi” con quello che aveva a disposizione, ed infatti, dove il materiale storiografico era più abbondante, le sue considerazioni appaiono precise e dettagliate, dove questo era lacunoso, anche i resoconti appaiono incompleti. Ad esempio, lo stesso storico, poco ci dice su quando il primo faraone iniziò a regnare e di quanti anni fu la durata del suo regno, ipotizzando inoltre in maniera convinta, l’esistenza di un periodo cosiddetto Proto Dinastico ben anteriore alla classificazione da lui proposta. A Manetone si attribuisce anche la terminologia Hyksos i “Capi dei Paesi Stranieri” che vengono inclusi tra la XV e la XVII Dinastia e che diedero origine ad un periodo nebuloso con regnanti non sempre riconosciuti o addirittura la coesistenza di regni nella regione del Delta dove fondarono la loro capitale Avaris, ed a Tebe (Dinastie tebane). Popolo nomade, forse di origine asiatica, rappresentava una miscellanea di etnie dedite alla pastorizia, ma anche con buone cognizioni di arte militare, a loro si deve infatti l’utilizzo dei carri e delle armi in ferro, ma all’occasione potevano essere anche assaltatori di carovane, ed in sostanza veri e propri banditi. Furono poi cacciati da Amosi, con l’inizio della XVIII Dinastia e del Nuovo Regno.

31 -


Le opere di Le Thuy raccontano il

A

vvincente la storia di Le Thuy Ai, dagli amici conosciuta come Mary, fatta di toccanti suggestioni ed energiche reazioni. Una ragazza Vietnamita, poco più che trentenne, arrivata in Italia nel '90 e madre di una bellissima bambina di 8 anni. Ed è proprio dal dolore legato alla separazione coniugale che nasce la sua arte, solcata da una profonda introspezione alla ricerca di risposte. Da sempre Mary presta attenzione alla pittura, vivendola come libertà d'espressione. E' però in tutt'altro stato d'animo che scopre pienamente il proprio talento, trovando nell'arte un rifugio dall'inquietudine. Sono stata dalla Madonna di Caravaggio - racconta Le Thuy Ai - e credo che da madre di tutte le madri abbia capito il mio sconforto. E' a lei che ho chiesto dove indirizzare le mie risorse per uscire dal momento buio in cui mi trovavo e, al mio rientro, ho sentito il forte bisogno di creare un'opera, trovandone immediato sollievo. Una tela che concretizza passioni e che ha sorpreso me stessa una volta ultimata. Potrebbe suonare bieco questo mio accenno alla Madonna di Caravaggio, ma credo fermamente che sia lei ad avermi prestato ascolto, sollecitando la mia creatività come atto di consolazione. In effetti le capacità artistiche che trapelano -

dalla produzione di Mary hanno del "miracoloso": tecnica del tutto personale e altamente suggestiva, ingegnose soluzioni attuative, variegati e penetranti soggetti...tutto parla di ispirata inventiva. Non un estro improvvisato ed instabile, ma piuttosto un vero e proprio stile che, nella poliedricità delle opere, fa notare la propria impronta. Ed è la stessa velocità con la quale Mary esprime pittoricamente se stessa, ascoltando musica ambient, chillout o ever green, a destare meraviglia. Ben 25 opere, curate e di riguardevoli dimensioni, nate in soli 6 mesi e, proprio per la loro eccellenza, già in vendita in diverse zone della provincia di Brescia. Per elencare qualche location commerciale: Osmosi (via Quinzano 23/A, Flero), Essea (nel Centro Commerciale Le Robinie lungo la Provinciale Quinzanese, in zona Cadignano), L'Edera (via E. De Nicola, 26 Capriolo) ed altri punti vendita in arrivo. Nei quadri di Le Thuy Ai si possono cogliere diversi oggetti, come fiori, tessuti, conchiglie, madreperla e corde, abbinati ad altrettanto variegati mezzi pittorici, dall'olio all'acrilico, passando per carboncini, china e pastelli. Appare evidente che la versatilità dell'artista derivi da un'innata abilità personale, alla quale Mary ha comunque accostato svariate letture e consulenze, concentrando in 32 -


passato dell'autore breve tempo un percorso formativo sempre più vigoroso. Dalle tele e tavole di Le Thuy Ai emerge spesso la volontà di creare forme in rilievo, in modo da rendere l'opera più espressiva, sfruttando le tre dimensioni. Ori, bronzi e tonalità argentee dominano buona parte del suo repertorio, fatto sia di quadri semi-astratti sia di volontà figurative, avventurandosi anche nelle riproduzioni d'autore.

contact mary@artistacontemporanea.com

www.ytaly.it


La Busta arancione e iL nodo pensioni

d

al mese di aprile del 2016 arriverà anche la versione cartacea della Busta Arancione dell’Inps, sarà recapitata ai lavoratori del settore privato e poi entro l’anno anche ai dipendenti pubblici. Per questi ultimi sarà abbinata al cedolino dello stipendio. Già da luglio 2015 l’Inps aveva messo a disposizione degli iscritti i pin per accedere al sito ed avere le informazioni necessarie ma i lavoratori che vi hanno avuto accesso sono stati veramente pochi. La Busta Arancione conterrà informazioni relative ai contributi versati, al montante contributivo maturato, una previsione della pensione maturata ed il tasso di sostituzione pensione / ultimo reddito. Lo scopo è quello di far prendere coscienza alle nuove generazione del tema pensione invitandoli a valutare tutte le possibili soluzioni per non trovarsi ad avere una pensione insufficiente a mantenere un tenore di vita adeguato quando si andrà in

pensione. Dal nostro punto di vista, questa rappresenta una grande occasione per impostare una corretta pianificazione finanziaria, valutando eventuali polizze, PIP o FIP sottoscritti e per comprendere se si tratta di prodotti realmente validi per integrare la propria pensione. Sarà bene tenere ben presente l’aspetto relativo ai costi di queste forme di previdenza integrativa perché un punto percentuale di costo (ISC) su un periodo di 20 anni può abbattere la rendita attesa anche del 20%. Data la complessità delle strutture di costo dei vari prodotti offerti e data la complessità delle caratteristiche tecniche dei prodotti in questione sarà opportuno farsi affiancare da professionista indipendente che sia in grado di valutare in modo obiettivo ed in assenza di conflitto di interessi le possibili soluzioni. Un’ottima scelta oggi sarà la garanzia per un risultato all’altezza delle nostre aspettative.

Via Fratelli Lechi 13, 25121 Brescia Tel/Fax 030 5030934 - www.studiocappiello.it il dott. Cappiello è delegato Aduc (Associazione per i Diritti degli Utenti e dei Cosumatori) per Brescia

-

3430-


Brescia corso Zanardelli www.pasinigioielli.com


Qual è il punto di pareggio dell’azienda? Determinazione del volume di vendite necessario a raggiungere almeno la parità

è

cosa nota a molti gli imprenditori che se il volume delle vendite è basso l’azienda perde ; se è elevato l’azienda guadagna. Questo principio non è sempre vero, vediamo il motivo. Ogni azienda ha una propria struttura tecnica ed organizzativa che da luogo a dei costi fissi che possono essere recuperati solo se l’attività produttiva supera una certa soglia. In particolare, si definisce la struttura tecnica come il complesso di dotazione quali il fabbricato , gli impianti e tutte le attrezzature. La struttura organizzativa è invece costituita dal personale tecnico, amministrativo e commerciale e dai servizi che ruotano attorno ad esso. E’ fondamentale per chi ha la responsabilità della gestione conoscere qual è il volume minimo di vendite che si deve raggiungere per giustificare i costi fissi della sua struttura e raggiungere almeno la parità .

Lo strumento necessario per conoscere questo dato è il margine di contribuzione , in base al quale discriminando tra costi fissi e variabili si riesce a rispondere alla domanda “come variano i costi ed il risultato economico al variare del volume di attività dell’azienda. In sostanza quando la produzione aumenta , i costi variabili relativi ai prodotti aumentano nella stessa misura proporzionale , mentre i costi fissi della struttura rimangano costanti, dando luogo ad incidenze percentuali progressivamente inferiori. Tornando alla domanda inziale se un’azienda aumenta i volumi di vendita, per ottenere tale risultato è costretta a concedere importanti sconti commerciali , accadrà che a fronte dell’aumento del fatturati si avrà una riduzione del margine di contribuzione con ripercussioni negative sul break even. Tali situazione economica aziendale potrebbe essere peggiore di quella di partenza in cui i volumi di vendita erano inferiori.

Questo volume di vendite rappresenta il punto di pareggio o break even point.

-

36 -


ristorante valle bresciana

Via Valle Bresciana 11- Bs tel. 030 317666 - 329 8257255 info@officinadellavalle.it - officinadellavalle.it


PIADINERIA LUNA D’ORO LA SCRITTRICE MARIA ROSA FIMMARò TESTIMONIAL DELL’EVENTO FASHION WELLESS Una luna, ed i suoi magici crateri, bagnata nell’oro … quale altro migliore logo per trasporre in immagine una piadina? Luna D’Oro è una piadineria creativa, un’officina di cucina biologica e gourmet nata dalla combinazione di prodotti particolari e selezionati raccolti in preziose ricette composte in un lungo percorso di formazione professionale della titolare Giulia Pedrotti. Il locale e le sue proposte culinarie, che spaziano dal salato al dolce, si differenzia dalla media delle piadinerie commerciali a noi note per alcuni tratti caratteristici. Dal punto di vista degli ingredienti, tutti selezionatissimi e rigorosamente biologici, Luna d’oro utilizza sale integrale dell’Atlantico, lievito madre artigianale e zucchero integrale Mascobado, prodotti dalle proprietà energetiche e alimentari altissime. La ricchissima offerta del menù si rivolge a tutti gli stili di vita e alimentari, soddisfando anche problemi di intolleranze. Proposte nuove per le nostre cucine, e quindi il primo motivo di curiosità per assaggiare i piatti di Giulia, che utilizza esclusivamente lo zucchero Mascobado conquistandosi l’unicità in Europa per questa caratteristica. Giulia, in anni di studio, ha affinato un metodo per individuare quali sono i prodotti e gli ingredienti più idonei alle nostre esigenze del momento, e può aiutarci a riacquisire una certa libertà alimentare nella scelta del cibo che ha una carica fortissima per ottenere tutto ciò che desideriamo, benessere in primis! Giulia offre la sua cucina anche per catering, matrimoni ed eventi esterni alle mura della piadineria creativa; parallelamente offre corsi di cucina, e corsi per fare la spesa, e molto altro. Uno spazio particolare in questo ventaglio di offerte, acquistano i Kinergy Quantistici, veri e propri laboratori di gruppo finalizzati al raggiungimento di un benessere che ingloba alimentazione, sviluppo dei talenti personali, gestione dello stress e tante altre tematiche. Iniziamo a capire come Luna D’Oro non voglia solo soddisfare il palato e nutrire il corpo, ma anche essere luogo di incontro per eventi, seminari, laboratori creativi. Giulia, giovanissima imprenditrice, laureata in antropologia, ci spiega che vorrebbe fare del suo locale un punto di incontro principalmente per le donne cui offrire opportunità di scambio e confronto, e dove sposare tematiche affini quali il benessere, la sana alimentazione, la moda e i linguaggi creativi. Ed è per questo motivo che fanno già capolino i primi eventi pensati per i prossimi mesi e di cui diamo qui un’anteprima. Il prossimo evento è FASHION WELLNESS e vedrà il contributo speciale di Maria Rosa Fimmarò autrice del bestseller “Risolvere le cinque ferite . Trasformarle in vantaggi per vivere meglio” : una serata all’insegna della moda e del benessere arricchita dalla presenza di alcuni partner quali Exploit Bijoux con i gioielli disegnati da Giulia Covelli, la boutique di abbigliamento Ego Shop, e Le Boudoir de Christine con le novità di intimo e moda mare per l’estate 2016.

FASHION WELLNESS La creatività della moda incontra il buon cibo Giovedì 28 aprile dalle 19,00 alle 22,00 presso LUNA D’ORO, Via Volturno 20, Brescia. Aperitivo buffet Una straordinaria lezione di Fashion Wellness a cura di Giulia Pedrotti. Con la partecipazione straordinaria di Maria Rosa Fimmarò. Grazie ai partners Exploit Bijoux, Ego Shop, Le Boudoir de Christine. (Partecipazione 15,00 euro) Gradita prenotazione Luna d’oro - Piadineria creativa Via Volturno 20 – Brescia Aperto dalle 12,00 alle 15,00 e dalle 18,45 alle 22,45 Tel. 339 1723395 lunadoroitaly@gmail.com Facebook : Luna d’oro Web: HYPERLINK "http://www.lunadoro.it" www.lunadoro.it ; HYPERLINK "http://www.foodnmore.it" www.foodnmore.it

-

38 -


V E G E TA R I A N O CON CAGLIO VEGETALE

(OTTENUTO DALLE ERBE DI MONTAGNA)

Durante la lavorazione del latte viene inserito lo zafferano purissimo. A Tremosine vi sono agricoltori che lo coltivano così da consentire di utilizzare lo zafferano prodotto nel territorio

Altogarda èil primo formaggio al mondo realizzato in montagna utilizzando caglio di origine vegetale e naturale

Marcello pettini è l’esperto casaro di Tremosine che segue tutte le fasi della lavorazione del latte

LEONARDO SALVINI di TRADIZIONI PADANE ha subito creduto nell’ALTOGARDA e ha realizzato una linea di casoncelli per vegetariani.

La ditta TRADIZIONI PADANE di Gottolengo produce i casoncelli con ALTOGARDA nei gusti con la mela, tartufo e con la pera

Il cuoco LEONARDO LAZZARONI ha ideato i casoncelli con ALTOGARDA vegetariano.

Valter Filenghi di ALPE DEL GARDA di Tremosine.

L’assessore regionale Gianni Fava in visita alla cantina di stagionatura di ALTOGARDA

Durante la lavorazione del latte viene inserito lo zafferano che conferisce ad ALTOGARDA una particolare colorazione gialla.

-

40 -


V E G E TA R I A N O CON CAGLIO VEGETALE

E’ nato ALTOGARDA VEGETARIANO il nuovo di Tremosine (OTTENUTO DALLE ERBE DI formaggio MONTAGNA) ottenuto utilizzando caglio di origine vegetale. Infatti, a differenza di tutti i formaggi a pasta dura, come ad esempio Grana Padano, Bagoss o Parmigiano Reggiano che usano il caglio di origine animale, ricavato cioè dallo stomaco del vitello, in questo caso si è scelto il caglio vegetale, ottenuto da erbe di montagna come il cardo. In questo modo si ottiene un prodotto con un sapore molto interessante e che, eticamente, può venire consumato anche da vegetariani. Un’altra caratteristica di ALTOGARDA VEGETARIANO è di contenere lo zafferano, in modo tale da conferirgli una sapidità particolmente gradevole e una leggera colorazione gialla. Il latte utilizzato è di sola razza bruna allevata ai 1000 s.l.m. di Tremosine e viene lavorato da ALPE DEL GARDA di Tremosine. Molta cura viene affidata anche alla stagionatura e, dopo aver ricoperto ALTOGARDA VEGETARIANO con olio di lino raffinato, viene fatto stagionare in cantina per 20 mesi. Per informazioni: enrico@buonappetito.tv

Il cuoco EZIO COLOMBO del prestigioso Ristorante la SOSTA di Brescia, propone nella carta formaggi ALTOGARDA.

Per ottenere la cagliata del formaggio viene inserito il caglio ottenuto da erbe che crescono spontaneamente in montagna.

Tremosine del Garda non è solamente una splendida località turistica ma è un comune immerso nel verde della natura; infatti qui nascono spontaneamene ben 16 tipi di tartufo il quale cresce solo dove non c’è inquinamento

Il latte è conferito dalle aziende agricole del comune di Tremosine e viene utilizzato solo quello di razza bruna che ha una frazione proteica superiore alle altre.

Giambattista Lanzani e Andrea Borgia del Lanzani wine bar di Brescia.

Mara e Alberto Gigola della gastronomia di Mara in via Ducco a Brescia.

Marco e Valentina Antonelli della bottega di Valentina a Montichiari.

-

41 -


pag.44 ... evento wise boutique pag.46 ... happy birthday Duomo d’Elite pag.48 ... ED è ancora Befed! pag.50 ... x-fire auto pag.52 ... Polveriera Beach, un drink per aiutare pag.54 ... fresco locanda, spettacolo di magia-comica con eta beta pag.56 ... angelica berlangieri pag. 60 ... fresco locanda, ridi di gusto con piergiorgio cinelli pag.62 ... SESTINO, il salotto del lago celebra celentano pag.64 ... gruppo bossoni presenta le nuove volvo s90 e v90 pag.66 ... 1^ tappa di selezione #testimonialforegoshop


Evento

WISE BOUTIQUE

Si è svolto con grande successo l’evento presso Wise Boutique a Desenzano d/g in P.zza Malvezzi 27, per inaugurare le nuove proposte estive, il tutto correlato dagli ottimi assaggi del Sushi 133, dalla bellissima musica della DJ Loira Linda e dalla fantastica accoglienza dello Staff di Wise. Ci trovate a vostra disposizione tutti i giorni tranne il lunedì mattina, dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:30. Vi aspettiamo al prossimo evento estivo Lo Staff Wise

WISE BOUTIQUE Piazza Malvezzi, 27 Desenzano del Garda - Brescia

-

44 -

PH: selene zarcone


-

45 -


Happy Birthday Duomo d’Elite Nella splendida cornice di Piazza Duomo Lunedi 21 Marzo il Duomo d’ elite ha festeggiato il suo primo compleanno ,lo fa in grande stile con un buffet per tutti i suoi amici e clienti. ,sceglie la grande musica del sassofonista Ruben Paganelli e per brindare a questo primo traguardo si è avvalso della collaborazione delle cantine LA MONTINA . Bellissimo il taglio della torta tra i coriandoli e i mille flash dei telefonini tutti hanno festeggiato calorosamente per ringraziare lo staff che ha reso piazza Duomo uno dei punti di ritrovo più amati della città Il DUOMO D’ ELITE ringrazia tutti per aver reso questa serata così speciale ! Duomo d’Elite Piazza Paolo VI, 24 - Brescia Brescia

-

46 -

PH: studioup


-

47 -


ed è ancora BEFED! Giovedi 17 marzo si e’ tenuta la consueta serata Brescia Up & Altaluna al Befed di via Solferino in citta’!!! Appuntamento fisso mensile ormai, sempre piu’ gradito dai numerosi clienti ,amanti del polletto abbinato ad una serata in musica! Sempre super il live curato da Barry e dal dj Riky Yuma coadiuvato dalla voce di Max Bertanza! Prox appuntameno Befed sara’ all aperto ,Giovedi 21 aprile a Flero nel complesso Le Sorgive!!! Vi aspettiamo numerosi per un altra Befed Night!!!!

BEFED Via Solferino, 57 - Brescia

-

PH: selene zarcone

48 -


-

49 -


x-fire auto Bellissima serata sabato 2 Aprile per l'inaugurazione dell'autosalone X-Fire ai Fenili Belasi! Il mitico Pietro detto "Bomber" nonchè proprietario dell'autosalone, insieme allo staff della birreria Angel, ha deliziato gli oltre 130 invitati con un mega spiedo decisamente ottimo, dopo un ottimo aperitivo a buffet e, dulcis in fondo una mega torta con tanto di logo dell autosalone. Ospite della serata il cantante Ivan Cattaneo che ha incantato i partecipanti con una performance canora davvero perfetta. Bravi anche Barry con il suo live, il dj Riky Yuma e la vocalist Alida Sveva! Il titolare Pietro fa sapere a tutti che le sorprese non finiscono qui'. A presto per una nuova super serata targata X-Fire. X-FIRE AUTO di Gianpietro Paoli Via Trento 188, Fenili Belasi Brescia Ph: studio UP

-

50 -


-

51 -


Polveriera Beach, La polveriera Beach sempre in prima linea per aiutare chi è meno fortunato... La serata di Domenica 20 Marzo è stata completamente dedicata a Dharma Onlus, per l'occasione hanno aderito ospiti molto speciali tra cui Omar Pedrini, Vincenza Casati e Luca Goffi. Durante il corso della serata non drink & music ma è stata affiancata da un'asta benefica sponsorizzata da molti marchi rendendo così possibile ottenere dei fondi destinati a questa associazione che da anni si schiera dalla parte dei più deboli e la polveriera Beach da sempre e per sempre con lei . Si ringrazia tutti per la sentita partecipazione in particolar modo gli sponsor che vi hanno aderito !!! Polveriera Beach Via Nicostrato Castellini, 14 Brescia

-

52 -

un drink per aiutare


ORDINA I COFANETTI LA VIE EN BLÙ DIRETTAMENTE DA CASA TUA.

Cofanetto

Quattro Cofanetti, tutti i sapori di Ostriche, Terra, Mare e Formaggi. Per ciascun Cofanetto, tante tipologie di prodotto sempre fresche tra cui scegliere e comporre la tua selezione.

Cofanetto

Selezione Ostriche

Selezione Terra

Cofanetto

Cofanetto

Selezione Mare

Selezione Formaggi

Tutti i cofanetti La Vie en Blù sono frutto di accurata ricerca, per proporti sempre qualità del prodotto e piacere esclusivo. IL SERVIZIO A DOMICILIO È DISPONIBILE TUTTI I GIORNI ESCLUSO DOMENICA A PRANZO E LUNEDÌ A CENA.

La Vie en Blù Via Castellini 14, Brescia www.lavieenblu.it

T 030 3752271


Fresco locanda:

spettacolo di magia-comica con Eta Beta

Ridi di gusto prosegue con le sue serate all’ insegna del buon cibo e del divertimento, visto il grande successo della prima parte Fresco ha voluto replicare regalando ai duoi clienti altri 4 grandi artisti che si esibiranno ogni giovedi del mese di Maggio. A partire dal 7 fino al 26 preparatevi ad una cena con ottimi piatti consigliati dallo chef e le risate proposte da: Roberto stoppa ,Carlo Bianchessi ,Eta Beta ! Il secondo volume è partito alla grande con Laura Magni che giovedi 7 ha portato in scena la sua sindachessa (da Colorado caffè) divertendo i numerosi clienti che ancora una volta hanno avuto il piacere di Ridere con gusto !

FRESCO LOCANDA PESCE E PIZZA Via Malta 16/A, zona Cavalcavia kennedy Brescia2

-

54 -


Happy Birthday!

1° COMPLEANNO!

VIENI A FESTEGGIARE CON NOI Sabato 14 Maggio 2016 dalle ore 18.30 Mostra fotografica di Alex Giovita “Australia e Dintorni” Mostra d’Arte Contemporanea di Le Thuy Ai Sfilate di moda - Set foto ricordo - Dj Set - Drink e Buffet Openspace CoWorking - Via Orzinuovi n.10, 25125 Brescia

www.openspacebrescia.it


ANGELICA BERLANGIERI Il 24 Marzo in via Piana 6 a Sirmione è stata inaugurata una location del tutto nuova firmata Angelica Berlangieri, la nuova espressione del rettile nella pelletteria. Un mondo nuovo dove il Made in Italy è un riferimento irrinunciabile e il "fatto a mano" è una qualità imprescendibile. La creatività di Angelica affianca quotidianamente l'abilità di esperti artigiani per dare vita a modelli unici, così come unici sono i pregiati pellami pellami di rettili utilizzati. L'estrema cura del particoalre e la minuziosa ricerca degli accessori conferiscono ai modelli realizzati un carattere prezioso e raro. Qualità, bellezza, ma anche praticità e resistenza caratterizzano le borse e gli accessori di Angelica così da diventare un oggetto "life style" che non può e non vuole passare inosservato. ANGELICA BERLANGIERI Via Piana, 6 - Sirmione Brescia.

PH: selene zarcone

-

56 -


-

57 -


-

58 -


Fresco locanda:

Ridi di Gusto con Piergiorgio Cinelli

Giovedi 24 Marzo RIDI DI GUSTO ha visto protagonista il cantautore satirico dialettale Piergiorgio Cinelli che ha portato una sferzata di brescianità a questo appuntamento fisso (ogni giovedì) con la buona cucina e il divertimento . Fresco con questo artista ha voluto ringraziare tutti i bresciani (e non solo) che ogni giorno scelgono la sua cucina e che in pochi mesi hanno reso questo locale tra i più rinomati della città . Grazie a tutti gli ospiti della serata, Fresco vi aspetta al prossimo appuntamento!

FRESCO LOCANDA, pesce e pizza Via Malata 16/A - Brescia2 Zona Cavalcavia Kennedy

-

60 -


Il Salotto del Lago celebra Celentano Se c'è un parti Vip, c'è BRESCIA UP. A 60 anni dalla prima esibizione del Molleggiato, ma soprattutto a mezzo secolo dalla pubblicazione de “Il ragazzo della via Gluck”, il Sestino Beach di Desenzano del Garda ha celebrato Adriano Celentano con una serata a lui dedicata. Grande show man: Leonardo Gisonda, imitatore di Celentano, il migliore tra i performer del Molleggiato! Classe 1964, inaugura la sua carriera artistica nel 1986 a Milano, come imitatore di Adriano Celentano. Un anno più tardi si unisce al gruppo musicale “Rockin' Days”. Nel 1993 comincia a collaborare con George Isaac di Drive In: da allora spettacoli ed eventi anche insieme ai Fichi d'India, Ale e Franz, Enrico Bertolino. Musica e cabaret: così nasce “Leo Mix”, che oggi lavora anche in Inghilterra e in Germania. Nel curriculum di Leonardo Gisonda anche numerose apparizioni televisive, da “La sai l'ultima” di Canale 5 a “Attenti a quei due” su Rai 2. Sestino beach, nasce nel 2014 da un idea di Yudi Bueno, che precisa: "La grande novità, con al mio fianco Puccio Gallo, è che da quest'anno si è unito anche anche il nostro grande amico Jerry Calà, che collabora alla gestione del locale." Sempre dal 2016 è decollata inoltre la gustosa partnership con il ristorante Lo Spago, dove ha trovato posto il giovane chef Rocco Sinisi, che si è già meritato le “Due Forchette” Michelin, e i campioni della Pizza Giorgio Sabbatini e Domenico

-

SESTINO BEACH Aperto venerdì, Sabato dalle ore 21,00 (cena su prenotazione) e la Domenica, dalle 19.30 con l'aperitivo firmato Blow, la movida in un “soffio”. Via Agello, 41/a - Desenzano del Garda, Brescia

62 -


-

63 -


Gruppo Bossoni

presenta NUOVE VOLVO S90 e V90

Mercoledì 6 Marzo il Gruppo Bossoni ha avuto il piacere e l’onore di presentare in anteprima nazionale le nuove Volvo V90 e S90 nella stupenda location 28 Duca D’Aosta a Brescia. Volvo Italia ha fortemente voluto una location diversa, suggestiva e un po’ futuristica, dal sapore un po’ moderno e tecnologico per presentare in anteprima le sue nuovissime Volvo S90 e V90, prima ancora di Milano, Roma e Bologna. Esternamente le auto sono di forte impatto, molto eleganti con una grande calandra quasi perpendicolare al terreno e gruppi ottici con la nuova grafica a martello di Thor ( con queste auto chiudiamo la trilogia XC90-S90-V90 ). La fiancata ha una linea di cintura alta che si innalza ulteriormente dietro le portiere posteriori dando vita ad un terzo finestrino che riesce ad essere sfuggente, il tetto si raccorda con la parte posteriore in maniera dinamica e fluida incastonandosi con le luci di grandi dimensioni nella forma di ala di gabbiano. Gli interni sono l’emblema del lusso e della tecnologia con il nuovo touch-pad nella consolle centrale che racchiude tutte le funzionalità di bordo, cruscotto digitale di grandi dimensioni e la pelle che qui fa da padrona essendo estesa oltre che alla selleria anche alla consolle centrale e alle portiere.

Presentatori della serata Andrea&Michele di Radio DEE JAY che, insieme all’AD Mauro Bossoni, hanno dato il benvenuto agli ospiti e dopo il reveal delle autovetture si sono intrattenuti per qualche autografo e selfie con gli ospiti. Prossima tappa…..scopritela su www.gruppobossoni.it GRUPPO BOSSONI S.P.A Via Triumplina 31, Brescia

-

64 -

PH: SELENE ZARCONE


-

65 -


1^ Tappa di selezione

#testimonialforegoshop

Domenica 3 Aprile al Beef Burger abbiamo organizzato la prima delle 4 tappe di selezione del nostro concorso #testimonialforegoshop di quest'estate dove tra le 30 bellissime partecipanti sono state selezionate le prime 6 finaliste di questa nuova stagione ! i loro nomi sono : Denise Cinquini , Aleksandra Pavlovich, Asia Longhi, Paola Gatta, Denise Ayroldi eletta miss STUDIO UP , e le due bellissime vincitrici che si sono aggiudicate il primo posto in questa tappa Stefania Pop per le maggiorenni & Nicoletta Nichita per la categoria delle minorenni, la miss eletta dal pubblico è invece Margot Abbiati . Durante la sfilata è stata presentata la nuova collezione Spring/Summer 2016 di EGO SHOP (abbigliamento & moda mare ) e VANITY HAIR (parrucchieri ) . EGO SHOP vi aspetta a Brescia centro Via 4 novembre 1a (Piazza Vittoria ) www.egoshop-online.com VANITY HAIR vi aspetta a Borgosatollo Via 4 novembre 164

PH: LUCA BRANCA

PH:

-

66 -


A

tleti sì, ma con le nuove tecnologie anche brand manager di sé stessi. Questo l’obiettivo che ha portato dieci degli olimpionici che ai prossimi Giochi di Rio spareranno con fucili Beretta, a partecipare a Gardone Valtrompia ad un allenamento atipico per imparare a diventare medaglia d’oro anche di social media. Come sui banchi di scuola, ma impugnando lo smartphone al posto della penna, il pluri medagliato Giovanni Pellielo (tre medaglie olimpiche individuali), la campionessa in carica di trap a Londra 2012, Jessica Rossi, la medaglia d’oro di Skeet a Pechino 2008, Chiara Cainero, ed altri campioni del Tiro a Volo, che ai giochi di Rio saliranno in pedana per una sfida olimpica tutta in famiglia. Guidati da una docente della Sda Bocconi, tutti gli atleti per i quali Fabbrica d’Armi P. Beretta ha organizzato il workshop, si sono mossi tra followers e like, tra Instagram, Twitter e Facebook per scoprire i trucchi del mestiere su

come meglio condividere le esperienze che faranno, i volti, le emozioni, i dietro le quinte, le difficoltà e le gioie che vivranno a Rio 2016 e non solo. Il Direttore Generale di Fabbrica d’Armi Pietro Beretta, Carlo Ferlito, ha aperto i lavori dicendo agli atleti: “Il nostro impegno nei vostri confronti vuole andare oltre l’orizzonte tecnico sportivo. Massimizzare la vostra immagine attraverso i nuovi strumenti digitali, nel periodo di massima visibilità offerto dalle Olimpiadi di Rio, è un valore di cui potete e dovete appropriarvi, perché lo capitalizzerete anche oltre la vostra carriera sportiva. Diventare un personaggio pubblico è una grandissima occasione per voi stessi ma anche per contribuire a far crescere il nostro fantastico sport”. Perché questi XXXI Giochi Olimpici si vinceranno anche a colpi di #Social.

-

69 -


MOTOESTATE TORNANO LE GARE IN FRANCIACORTA

U

Primo week-end dei trofei Wheelup, motoestate

n week end di motori per tutti, per appassionati di moto, per curiosi, ma soprattutto per famiglie. Il circuito di Franciacorta ospiterà domenica 8 maggio la prima tappa dei trofei Wheelup Motoestate. Sarà una festa del motociclismo, dove particolare attenzione sarà dedicata ai più piccoli. Una domenica diversa, da vivere con mamma e papà, che potranno godersi qualche gara affidando i propri figli alle cure del baby parking, o vivere con loro le gare delle minimoto( sulla Motorsport Arena) o delle 10 classi senior che vedranno al via sul circuito principale dalle Superbike alle piccole cilindrate. Potranno anche decidere di far “provare” una piccola due ruote ai propri figli, attività completamente gratuita che verrà svolta dai tecnici della federazione motociclistica italiana o passeggiare tra mezzi moderni e d'epoca che saranno presenti al 3° motoraduno di Franciacorta e che si esibiranno in una parata di 3 giri di pista attorno all' ora di pranzo. Motoraduno che sarà aperto a motoclub, gruppi di amici e singoli. I biker potranno arrivare in circuito con la propria due ruote e con la stessa accedere direttamente nel paddock, nell' area dedicata e partecipare poi alla parata. Poi a seguire il week end sconfinerà nel mondo del' auto, con un esibizione di auto ufficiali da Rally che la settimana successiva parteciperanno al prestigioso 1000 Miglia, e poi gare, tante gare e tante battaglie. A fare da contorno espositori, punti ristoro dove trovare il classico street food, ma anche zucchero filato e crepes... Per gli spettatori anche la possibilità di uno sguardo nei box, grazie alla PIT WALK, una passeggiata sulla pit lane durante la quale ogni team metterà a disposizione degli spettatori i propri mezzi per foto ricordo, così come tanto successo per selfie e foto ricordo riscuotono le umbrella

girls. Una domenica diversa, nella quale a trionfare è la sportività e la correttezza dei piloti al via dei trofei Motoestate, valore che riescono sempre a trasmettere al pubblico presente in tribuna e nel paddock. Al via delle gare anche parecchi piloti bresciani, alcuni dei quali puntano senza mezzi termini al titolo. Francesco Fratus, al via della classe regina(1000 cc) è uno di questi, come Francesco Bernoni, che punta all' alloro nella Miniopen. Paolo Cristini e Matteo Mestriner nella 1000 MDS o Massimo De Carli nella 600 MDS. Ma non sono i soli, partono con l'obiettivo di benfigurare Roberto Vermi e Fabio Gheza o Giovanni Preseglio, così come la numerosa pattuglia al via della promozionale Race Attack. Per loro il calore dalle tribune non mancherà, come per tutti gli altri al via ai quali il pubblico del motociclismo non ha mai lesinato applausi. Quindi...domenica 8 maggio RIDE FOR MES!!!


Rigenera Corpo

Mente

&

Vivi Sensazioni

Uniche

#ESPLOSIONEDIBENESSERE Otium Centro Benessere Via Leonardo da Vinci 2 S.Zeno Naviglio Tel. 030 21 06 931 www.otiumcentrobenessere.it


U

n podio tutto bresciano quello della terza edizione del “ Trofeo Foresti” dedicata a Elda e Guido tragicamente scomparsi più di tre anni fa nelle acque a Los Roques in Venezuela. A vincere è stato l’equipaggio Andrea Vesco e Andrea Guerini su Fiat 508S Balilla, il duo bresciano ha nel suo palmares ben cinque vittorie al Gran Premio Nuvolari. Al secondo posto Franco Spagnoli e Giuseppe Parisi su Fiat 508 Sport Ghia, campioni italiani in carica, al terzo posto Bruno e Carlo Ferrari su Bugatti T37, vincitori di ben due Mille Miglia. Dopo questa tragedia, il cognato Eugenio Piccinelli con l’amico Gatta e tutta la famiglia per ricordare la figura di Guido Foresti e sua moglie Elda si è “inventato” questa manifestazione per vetture storiche. Per due giorni Pralboino, paese nativo di Guido e di Elda, è diventato l’ombelico del mondo per le vetture storiche. E che esemplari di vetture hanno partecipato alla gara, oltre una ventina di top driver erano alla partenza, un piccola “ Mille Miglia”.

FOTO di Eugenio -

72 -


Ben sessantun prove speciali lungo il percorso che ha toccato la provincia di Brescia, Mantova, quasi tue terzi, e Cremona e un bel sole primaverile ha fatto da cornice a questa manifestazione che pur in poche edizioni è già un punto di riferimento per i tanti appassionati delle vetture “ancienne”. La Coppa delle Dame è stata vinta dalla coppia Cristina Meini e Caterina Vagliani su Fiat 508 S conquistando anche la Coppa per la vettura più elegante della manifestazione. Al termine della gara la cerimonia di premiazione nel Teatro di Pralboino alla presenza di autorità politiche e militari e la chiusura è stata fatta da Eugenio Piccinelli che ha voluto ringraziare tutti per la partecipazione e il lavoro fatto da Pietro Noci e il suo team “ Noci Motor Classic”, punto di riferimento nel mondo della preparazione della vetture storiche, e dando l’appuntamento per la prossima edizione Piccinelli ha preannunciato grosse novità per l’edizione 2017.

Fresco Locanda Pesce & Pizza

Via Malta 16/A

Brescia2 - Zona Cavalcavia Kennedy Via Malta 16/A Tel. 0306363837 Brescia 2 - Zona Cavalcavia Kennedy Tel 030.6363837


P.zza Vittoria 27/28 - BOLZANO Tel. 047271525 - Email: info@dimaautobili.com www.dimaautomobili.com Sig.Claudio 335/6713773 - David 328/3924997 ROVER P6 2000 TC

SAAB 900 2.0 TURBO CABRIO

anno 1975 colore marrone ASI targa oro condizioni molto buone

anno 1995 colore verde interno in pelle capote nuova revisionata

€ 5.700,00

€ 5.900,00

ALFA ROMEO SPIDER

MERCEDES S500

anno 2002 colore giallo impianto a gas edizione limitata nr. 150

anno 1999 pelle grigia ottime condizioni km 130.000 revisionata

€ 6.900,00

€ 8.900,00

CORVETTE C1

ROVER P4 95 anno 1964 colore verde inglese ASI targa oro conservata

anno1960 conservata in ottimo stato iscritta ASI € 89.990,00

€ 11.900,00

CITROEN DS 20

MERCEDES SL 320

anno 1975 colore giallo vettura conservata in buone condizioni targhe originali

anno 1993 colore blu interno pelle crema hard top disponibile km 120.000

€ 15.900,00

€ 17.000,00

da

anni


MERCEDES SL 280 anno 1994 colore argento interno pelle nera hard top disponibile km 108.000 € 17.000,00

LANCIA FULVIA SPORT 1.3 ZAGATO anno 1972 seconda serie colore arancione conservata in buono stato ASI targa argento

MERCEDES 280 SE 3.5 anno 1971 colore blu km 80.000 conservata buono stato radio Balupunkt targhe e libretto originali € 19.900,00

LANCIA FULVIA SPORT 1.3 ZAGATO anno 1969 prima serie colore arancione conservata in buono stato carrozzeria in alluminio € 23.000,00

€ 21.000,00

PORSCHE 996 CARRERA 4 CABRIO

PORSCHE 911 CARRERA 3.0 SC TARGA

anno 1999 colore argento interno e capote blu hard top disponibile condizioni molto buone

anno 1980 colore blu interno pelle km 120.000 conservata in ottime condizioni

€ 31.000,00 39.500,00

JAGUAR E-TYPE 5.3 V12 anno 1972 colore verde inglese guida a destra vettura conservata in ottimo stato € 49.000,00

FERRARI 208 GTS TURBO anno 1985 colore rosso interno pelle neraiscritta ASI condizioni ottime service book revisionata con cinghia € 69.900,00

FERRARI DINO GT4 208 anno 1976 colore rosso iscritta ASI condizioni molto buone revisionata service book € 49.900,00

LAMBORGHINI LM 002 anno 1987 colore nero interno pelle viola cerchi da 24” vano posteriore ad apertura elettrica esemplare unico special edition € 215.000,00

FERRARI F355 GTS anno 1995 colore rosso pelle nera scarichi aperti iscritta ASI tagliandata con cinghia service book ottime condizioni € 87.000,00

VW MAGGIOLINO 1.2 CABRIO anno 1978 colore nero iscritta ASI condizioni molto buone conservata € 13.900,00

Trattiamo auto di prestigio e da collezione.


a cura Diego Baiano

Tra vent’anni sarai più infastidito dalle cose che non hai fatto che da quelle che hai fatto … quindi molla gli ormeggi, esci in mare aperto e lascia che il vento gonfi le tue vele. Esplora, sogna , e scopri . Non possiamo sempre lamentarci che le cose non cambiano se siamo noi a non cambiare e a fare le stesse cose! La creatività nasce dalle difficoltà… dalle crisi e dai fallimenti nascono le migliori idee e le grandi innovazioni. Chi supera una crisi, chi riesce a rialzarsi dopo una caduta supera se stesso . Se dai la colpa sempre a qualcun altro non hai rispetto per le tue capacità! “senza crisi non ci sono sfide e senza sfide la vita è solo routine, una lenta agonia .” Se vuoi una vita degna di essere vissuta devi iniziare a lavorare duro ! Fase 2 BRUCIA E SCOLPISCI Con la “fase 1” hai iniziato un duro lavoro che ti porterà nei prossimi due mesi a migliorare la tua forma fisica, pronto per un’estate da vivere fino in fondo. Ora non bisogna mollare, prosegui con due circuiti di esercizi da alternare nelle prossime quattro settimane per bruciare rapidamente il grasso in eccesso e dare una botta al tuo metabolismo. In questa fase aumenteremo il tempo di lavoro e diminuiremo il tempo di riposo tra un esercizio ed un altro. Alterna quindi il circuito A e B riposando un giorno tra uno e l’altro. Fai ciascun esercizio per 30 secondi riposa 30 secondi. in ogni allenamento dovrai ripetere il circuito dalle 4 alle 6 volte... Durante i giorni di riposo puoi approfittare (come faccio io) per fare una corsetta leggera tenendo il cuore intorno ai 130-140 battiti al minuto per almeno 30 minuti. Corri sempre a stomaco vuoto, la mattina prima della colazione è il momento migliore per bruciare i grassi. Never give up!

1. oscillazione con manubrio Afferra un manubio con entrambe le mani e tienilo davanti a te all’altezza della vita e ginocchia leggermente piegate (A) Senza muovere le ginocchia sposta indietro i fianchi, piegati in avanti e oscilla il manubrio tra le gambe (b). Tenendo le braccia tese spingi i fianchi in avanti, raddrizza le ginocchia e porta il peso fino al petto (c). Oscilla di nuovo il peso tra le gambe e ripeti. 2. squat con una sola gamba Siediti su una panca o una sedia, Tieni un piede sollevato tenendo la gamba tesa (A) Senza piegare il busto in avanti sollevati fino alla posizione eretta(b) siediti e ripeti con l’altra gamba.

3. rematore con manubri alternati Afferra un manubrio in ogni mano , piegati in avanti tenendo i fianchi indietro e gambe flesse. Lascia penzolare i manubri tenendo le braccia tese (A) ,porta uno dei pesi al busto (b), abbassa e ripeti con l’altro braccio.

-

76 -


Photo by Ferraz

4 flessioni sulla palla Parti in posizione di flessione tenenda una palla sotto una delle due mani (a) , effettua una flessione , passa la palla nell’altra mano(b) ed effettua un’altra flessione(c).

5 addominali al trx Incastra i piedi nel trx ed assumi la posizione delle flessioni (a), raccogli le gambe al petto portando il bacino in su (b) senza inarcare la schiena. 6salto della corda

1. Split jump Assumi la posizione dell’affondo tenendo il ginocchio della gamba dietro a 5 cm da terra (a), salta incrociando i piedi quando se in alto (b) e atterra con la gamba che era dietro avanti e viceversa(c) continua ad alternare le gambe. 2. Inchino con manubri Afferra due manubri e posizionali sulle spalle, tieni le ginocchia leggermente piegate e i piedi alla larghezza delle spalle(a).Spingi indietro il bacino e abbassati col busto fino ad essere parallelo al pavimento(b) 3.trazioni al trx Posiziona il trx all’altezza della vita ed afferralo tenendo le mani alla stessa larghezza delle spalle(a), inizia il movimento tirandoti su spingendo le scapole all’indietro ed i gomiti abbastanza aderenti al corpo(b) fai una piccola pausa quando sei su, ritorna controllando il movimento alla posizione di partenza e ripeti. 4. Pusch press manubri Afferra 2 manubri e tienili all’altezza delle spalle tenendo leggermente le ginocchie piegate(a). Piega di piu’ le ginocchia come per fare uno squat(b) e poi spingi in su le gambe con forza portando i manubri sopra la testa(c) ,abbassa lentamente i manubri, ritorna alla posizione iniziale e ripeti. 5. addominali trx con flessioni Incastra i piedi nel trx ed assumi la posizione delle flessioni (a), raccogli le gambe al petto portando il bacino in su (b) senza inarcare la schiena, effettua -

77 -


a cura di Lorenzo Tiezzi

A

bbiamo fatto quattro chiacchiere con Samuele Sartini, uno dei pochi dj italiani i cui dischi fanno davvero ballare il mondo… e da tempo. Spesso tra l’altro fa ballare anche Brescia, visto che arriva come special guest al Circus beatclub. Remixer per tracce di superstar del mixer come Calvin Harris, Roger Sanchez, Paul Van Dyk, Armin Van Buuren, ha un sound che fa muovere a tempo chiunque. Ha pure collaborato con Avicii: la linea vocale della sua “Love You Seek”, Tim Berging (ovvero Avicii) l’ha utilizzata per creare una hit globale come “Seek Bromance”. “Sono settimane davvero molto calde”, racconta Samuele. “Poche settimane fa è uscita "BURN", la mia nuova traccia in collaborazione con Alex Kenji e la splendida voce di Neja. La canzone piace già a star del mixer come Oliver Heldens, Ian Carey, Thomas Gold, Chris Lake, Sugar Starr e molti altri. Ho pure mixato Ego In Miami,

compilation piena dei successi che caratterizzeranno la prossima estate. E poi, Lunedì 1 aprile è uscita ‘When the Sun goes down’. L’ha cantata Jay Sebag, voce di moltissimi successi del mitico Martin Solveig”. Come ti racconteresti a chi conosce solo i tuoi dischi, ma sa poco di te? Amo la mia terra e la mia regione, le Marche, anche se per il mio lavoro non davvero collegate male da punti cardine come Roma e Milano. Metto dischi house da 20 anni (per il primo decennio in soffitta a casa dei miei), sono un dj solare, adoro la melodia ed il contatto con il dancefloor. Cerco sempre di non proporre set banali e contemporaneamente far divertire le persone che sono

- 78 -


nei club per ascoltarmi e divertirsi. Amo follemente mia figlia ed oltre alla musica ho una grande passione, il cinema! Primavera 2016. Che sound ti sembra stia funzionando in discoteca e nei festival? Finalmente c'è un forte ritorno della house music e di sonorità più morbide e meno aggressive che avevano caratterizzato la scena dance Internazionale degli ultimi anni. Se penso alla discoteca, penso ad un posto dove ragazzi più o meno giovani si ritrovano per divertirsi, bere un buon drink e socializzare ed è nostro compito farli divertire. Credo che in questi ultimi anni sia venuto meno proprio il divertimento… ma oggi le cose stanno cambiando. Ci aspettano stagioni non semplicissime, ma stiamo ritrovando la nostra giusta dimensione. Che consigli daresti ad un giovane dj? Bisogna divertirsi, cercare la propria dimensione e non seguire le mode musicali. Direi che la cosa importante è alla fine essere se stessi. E’ davvero l'unica caratteristica che ci rende unici. Personalità e carisma ritengo siano fondamentali per stare con successo in console. Poi, chiaramente, bisogna saper leggere nei migliori dei modi il dancefloor che abbiamo davanti, riuscendo sempre a trovare il giusto compromesso tra il nostro personale gusto musicale e le esigenze delle persone che abbiamo di fronte a noi.


sin italia net

AGENZIA

DI COMU

COMUNICAZIONE Aziendale

NICAZION

E

Creazione di SITI WEB in WordPress POSIZIONAMENTO su motori di ricerca SOCIAL MEDIA MARKETING e Strategico GRAFICA PUBBLICITARIA FOTOGRAFIA di Still Life

Italia Net Servizi Via Orzinuovi 10 25125 Brescia Italy www.italianetservizi.com info@italianetservizi.com Tel. (+39) 366.6602951


Nessun colore è proibito by Federica Cocco

1. Ciao Andrea e benvenuto su BresciaUP. Quanto è importante la cucina in una casa? Ciao a tutti, ciao Fede, ciao lettori Se un tempo il cibo era solo sopravvivenza, oggi è anche un piacere. Per me non è solo un piacere, ma un vero e proprio valore. Sia nel lavoro che nel privato la cucina è molto importante. è anche un modo per giocare con mia figlia, ad esempio. 2. Saper cucinare rende una persona PIù...? Più sensibile 3. Cosa mangi di solito? Purtroppo essendo sempre fuori casa mangio cibo da strada, ma quando sono a casa amo coccolare sia il mio palato che quello della mia famiglia. 4. Un difetto della cucina casalinga? Non sopporto che la tradizione spesso sia chiusa verso nuovi orizzonti. 5.Un pregio della cucina che propone ristorazione? La qualità migliore della ristorazione è l’accoglienza. Sono fondamentali anche la buona cucina e il servizio, ma l’impatto caldo e accogliente è ciò che davvero rende speciale un ristorante. 6. quanto Si mangia bene a Brescia? Si mangia meglio di altre città, gli darei un bel 7+! 7.il tuo sogno è cucinare per...? Senza dubbio cucinare per il matrimonio di mia figlia.

-

81 -


a cura di Mukanoheri Carla Cò

Non ci piace essere definiti stilisti, bensì designers… Crediamo che il significato intrinseco di “progettare” racchiuso nel termine design rappresenti al meglio il nostro approccio alla moda.

Photographer: Matteo Foresti Stylist: Federica di Nardo Mua: Chiara Monga

Il mondo SCI'M nasce nel Giugno 2012 .. dalla passione per la moda di Filippo e Ivano, un duo giovane e dinamico Andiamo a conoscerli meglio... Ciao Filippo, ciao Ivano.... quali sono i punti di forza di SCI'M?  Sicuramente le stampe, dalle grafiche insolite ed inedite disegnate da noi stessi ed applicate a silhoutte possibili e portabili nel tempo.  Altro dettaglio incisivo nello stile SCI'M è il trionfo del Made in Italy; aborriamo i poliesteri, esigiamo tessuti preziosi, vivi e materici...un po' come tornare alle origini della moda. Dato che siete dei designer non avete mai pensato d’introdurre nelle textures dei vostri  capi elementi iconografici caratterizzanti di alcune correnti Certamente si, abbiamo affrontato il surrealismo quando creammo la collezione di sciarpe legate ai cinque sensi in esclusiva per Front Row Society (Berlino), di recente stiamo recuperando il concetto di jacquard (precursore dei pattern tessili) legandolo a silhouette che si ricollegano principalmente ai mood classico, geometrico e optical. Parliamo della mia collezione preferita,LA POKER COLLECTION. La POKER COLLECTION é un po’ il nostro fiore all’occhiello ed è nata grazie all'input di Dolce & Gabbana che ci lanciarono la sfida di creare per il loro show-room di Milano una capsule collection. Fu così che nacque LA NOSTRA PRIMA COLLEZIONE di capi irriverenti ma allo stesso tempo sofisticati. Questa collezione infine, è stata sviluppata attraverso i canoni della grande moda degli anni ’90 ovvero coerenza  tra  stampa, modellistica e tagli. Qual è la cosa più importante per uno stilista dopo aver realizzato la sua collezione?  Essere ricordati per il capo, non per il personaggio che lo indossa. A tal proposito qual è il target del vostro brand?  Non siamo noi a definirlo ma é la donna stessa che vuole differenziarsi ed uscire dalla grigia routine a scegliere noi, portiamo ad esempio un nome a caso; Anna Dello Russo. Ora tocchiamo un tasto assai dolente per qualsiasi stilista che non si dica...  Quali sono i criteri con cui scegliete le modelle, sia nel caso delle modelle da passerelle che da campagna pubblicitaria? Per le nostre passerelle vengono selezionate modelle che abbiano forti caratteristiche peculiari. La bellezza canonica ci annoia, cerchiamo ragazze particolari e quanto più differenti l’una dall’altra in modo da presentare al pubblico l’idea che qualsiasi tipo di ragazza, può sentirsi a proprio agio con un nostro capo. Le nostre preferenze sono orientate verso due tipologie di modelle in particolare: le Asiatiche (per le loro caratteristiche cosmopolite e dalla  bellezza moderna) e le modelle esotiche in quanto il loro colore di pelle risulta essere in netto contrasto con i colori dei nostri capi. Anche noi come il resto del mondo della moda crediamo che per la passerella un’altezza minima di 177 cm sia d’obbligo, il discorso cambia nel caso di ADV. A proposito di diversità delle modelle cosa ne pensate dell’apparizione sulle passerelle di Madeline Stuart … una modella affetta dalla sindrome di down? -

82 -


Crediamo che questa sia soprattutto una strategia di marketing, non bisogna confondere lo show business con il fashion show. Si vocifera che il prossimo Expo del 2020 verrà fatto a Dubai ed avrà come tema la moda, cosa ne pensate in merito? C’incuriosisce perchè dal nostro punto di vista potrebbe risultare un piccolo azzardo se si considera il background culturale che ruota attorno alla figura femminile negli Emirati Arabi. Voi aderireste mai? Aderire vorrebbe dire adeguarci ad uno standard di moda del tutto diverso dal nostro, ma non escludiamo l’idea di presentarci con una bella collezione di accessori. A proposito di eventi mondiali partecipereste mai al calendario della Milano Fashion Week? In un futuro sicuramente (speriamo), dato che la partecipazione al calendario della Milan Fashion Week rappresenterebbe un mezzo molto potente per avere visibilità agli occhi di tutti il mondo. Invece risiedendo a Brescia, cosa ne pensate se ci fosse un ritorno della Brescia Moda e Design? Sarebbe un’idea bellissima se venisse reintrodotta la settimana della moda e del design a Brescia, fermo restante un elevato standard nell’organizzazione dell’evento e nella selezione dei designers. Progetti per il futuro?  Probabilmente la fashion week della Repubblica Dominicana, invece per questa estate che verrà, ci attendono nuove iniziative ... SCI'M nasce sul mercato con i foulard in seta, per poi crescere con la  collezione uomo/donna, beachwear e Novità 2016... l'occhiale texturizzato, accessorio che si vede e fa vedere. Toglietemi una curiosità, prima avete detto che la donna delle vostre collezioni deve osare, per cui cosa ne pensate del mix di accessori maschili e femminili, come nel caso di una ragazza che s’appropri dei capi ed accessori dal guardaroba del proprio partner? Lo promuoviamo a pieni voti, ci piace la donna che sa osare e adora uscire dagli schemi. Ben venga il papillon al collo di una donna, o un ragazzo in Kilt ovviamente senza incorrere in certi estremismi. Un’ultimissima domanda, ditemi il vostro sogno più grande, quello nel cassetto.  Vestire le grandi celebrità sul red carpet. Carissimi Filippo & Ivano,vi ringrazio enormemente per la vostra disponibilità e pazienza nel rispondermi alle mie infinite domande di curiosità. Vi faccio un in bocca al lupo per un futuro pieno di successi... mentre a voi lettori di BresciaUP ci vediamo nel prossimo numero, besito.

-

83 -


www.lucaroda.it


Devi poi avere cura di creare tavoli omogenei, sia per età che per provenienza degli ospiti. In alcuni casi, però, puoi anche osare, ma solo con le persone più giovani, unendo in un unico tavolo gli invitati dello sposo e della sposa. Il tableau, fondamentale per la buona riuscita del placement. Ormai è entrato comunemente in uso il tableau nuziale. In termini strettamente tecnici il tableau di benvenuto è la disposizione su carta dei vari tavoli e della posizione assegnata a ciascuno degli invitati. Molto spesso, il tableau di benvenuto non ha solo uno scopo funzionale, ma rappresenta una sorta di "biglietto da visita" che ti permette di esprimere la tua creatività, nell'escogitare soluzioni grafiche per la disposizione dei tavoli, e nomi significativi per ogni tavolo. Il tableau è posizionato all’ingresso della sala dove si terrà il ricevimento, e deve sempre riportare alcuni dati fondamentali, ovvero il nome degli sposi, la data della cerimonia, ed anche il luogo in cui si svolge. Nella preparazione del tableau devi fare attenzione, però, a non farti prendere troppo la mano dall'estro creativo: resta fondamentale che esso sia leggibile e consenta a tutti di capire con chiarezza quale posto devono occupare. Ai fini del placement, serve a non creare confusione nel momento in cui gli ospiti fanno il loro ingresso in sala. Così, quando arriveranno gli sposi, ognuno sarà già accomodato nel luogo che gli compete.

Consigli da matrimonio

Altri dettagli del placement... Le basi del placement Per cominciare, devi osservare alcune norme per il placement universalmente valide. la prima, è che gli sposi hanno sempre un tavolo a se stante. In questo modo, potranno essere contemporaneamente nella sfera visiva di tutti gli ospiti, e quindi nessuno si sentirà meno importante, o troppo lontano dai festeggiati. Ci sono poi due diverse situazioni da considerare: ovvero quando si decide per l'allestimento di un'unica tavolata, soluzione che viene adottata sempre meno di frequente, mentre un tempo era la più usuale. Il secondo caso invece prevede la realizzazione di tanti tavoli distinti. Se il luogo scelto per il ricevimento lo consente, sarebbe sempre bene avere dei tavoli rotondi. In questo modo, infatti, si ha un placement che consente una maggiore aggregazione anche tra ospiti che non hanno molta confidenza tra di loro.

Consigliamo di usare sempre dei segnaposto: basta una piccola e semplice idea per ravvivare le tavolate, e per dare agli ospiti un ricordo originale della giornata. Ricorda anche di usare dei centrotavola non troppo voluminosi o ingombranti: è essenziale infatti che i convitati abbiano piena libertà di visuale nei confronti delle persone con le quali siedono al tavolo.

I tavoli per i parenti, per gli amici, per i bambini Potresti pensare di adottare una soluzione che consenta ai bambini di stare insieme: molto spesso ai più piccoli viene anche garantito un menu appositamente dedicato, e magari l'animazione, che permetta loro di non annoiarsi durante un pranzo, o una cena, di durata maggiore a quelli cui sono abituati.

Per info e commenti: www.eventique.co; info@eventique.co

-

85 -


Corsi di

Make Up

professional!

“O si è un’opera d’arte o la si indossa.” MAKE UP ARTIST PROFESSIONAL FOR PASSION Email: borana.vane@gmail.com - SitoWeb: www.boranavane.it


pressione? …..in sette secondi

O E SORRISO: o verso il vostro odo amichevole ucciate o labbra

FISICO: Qui lezza secondo i nto la cura della ,sia per uomini nza decisamente

Mantenete testa alta. Evitate ,evidente segno locutore. DI MANO: ssa” e il “pesce ve essere come il decisa. A INTERESSE: e persone sono chi ha le pupille sale che indica l'altra persona. SERE INVADENTE: spazio vitale del oppo vicino, mai

Elisa JOY Design... T-shirt by Elisa Lubrani

Nina www.beingmeonly.wordpress.com Facebook: nina beingmeonly Mail: elisamariblogger@gmail.com

EGOLA DELLO avete davanti maggior numero e la velocità del

impressione può volta ingannevole. ell'intuizione in un rà inevitabilmente anti vi impedirà di nti di conoscenza.

erte le iscrizioni ai orpo. lisamariblogger@

Elisa JOY Design, le mie T-shirt.... Dall'esperienza e la vèrve artistica che mi ha sempre contraddistinto, una giornata di una donna come tante, con gli impegni di ognuna di noi, presentando nel contempo le mie T-shirt. Una giornata normale di una Stylist qualunque..... Disegnate da me, modelli e figurini "Fashion" stampati digitalmente ad acqua, ecosostenibili, durevoli ed accattivanti… Elisa JOY Design, Dress, T-shirt & More....

Grazie Elisa Melly Founder e Blogger www.mellyfashionvoyager.blogspot.it di Elisa Lubrani Vi invito a seguirmi sul blog www.mellyfashionvoyager.blogspot.i Elisa Melissa FashionVoyager Per restare sempre aggiornati sui miei articoli e sulle novità e tendenze del momento


A

volte, dietro un apparente ed innocuo nuovo colore di capelli, si cela un vero e proprio bisogno psicologico..."volevo cambiare qualcosa di me, della mia immagine, nella mia vita...". Lo affermano anche gli esperti: la capigliatura diventa per le donne un contenitore delle proprie emozioni. Sembra banale e semplicistico, ma non è così. I capelli fanno davvero la differenza. Senza scomodare teorie psicologiche, quando ho preso appuntamento dalla mia cara amica Meri Palanca, avevo un impellente bisogno di "rinfrescare" la mia immagine, ed eliminare definitivamente la tendenza al verde che stavano assumendo i miei capelli (sconsiglio vivamente il fai date...ne parleremo in un'altra occasione). Meri Palanca, titolare del Salone "Hairtrend" nella centralissima Via Garibaldi di Salò, prima di mettermi le mani nei capelli, ha voluto capire bene quali fossero le mie aspettative, i miei desideri sul cambio di look ed immagine. Ecco il mio "Pentagramma" del programma Arpège, nel quale sono state inserite le note del mio nuovo colore. Dimenticatevi di trascorrere ore ed ore in attesa del risultato: il tempo di posa è pari all'applicazione di un qualsiasi altro colore. Per il trattamento post colorazione, Meri si affida a "Biolage": mi applica una fiala ristrutturante con un massaggio energizzante, rilassante, tonificante. Per rendere ancora più efficace il tutto, viene passata sui capelli una piastra; si tratta di un attivatore tricologico ad infrarossi: passato dalle tre alle cinque volte, ciocca per ciocca, permette al prodotto di penetrare in profondità nei capelli. Il risultato?...come sempre lascio giudicare a voi.... Per quanto mi riguarda "I'm very Happy"....Elisa

-

88 -


I nostri clienti sono sempre protagonisti indiscussi, noi ci impegnamo a farvi divertire, sognare e sopratutto emozionare.

LUCI SCENOGRAFICHE

AUDIO, CONSOLLE & DJ

ALLESTIMENTI EVENTI

BAR CATERING

VIDEO LED WALL

EVENTI AZIENDALI

Via Torino, 8 - 25125 Brescia, Tel: 030.349119 / 333.8406100 - www.deejaychoice.it - info@deejaychoice.it Seguici on line:

deejaychoice eventi


L' importanza dei dettagli

L’

arrivo della bella stagione influenzerà sicuramente i nostri look e i nostri armadi devono essere pronti per rispondere a questo cambiamento. Per fortuna abbiamo ancora un po’ di tempo prima dell’arrivo dell’estate e mi sembra doveroso non farci trovare impreparati. Il caldo farà risvegliare in quasi tutti noi la voglia matta di indossare capi colorati, allegri ma è molto importante ricordare che non dobbiamo mai esagerare con troppi colori, perché l’effetto clown è sempre dietro l’angolo. Se vogliamo dare un tocco ai nostri outfit estivi possiamo, e dobbiamo, puntare molto sui dettagli. Dovete infatti sapere che in molti casi a fare la differenza sono proprio i dettagli, che saranno pur piccoli ma sono nostri grandi alleati per valorizzare tutti i nostri look. Pensate ad esempio alle t-shirt, evitiamo di indossare colori fluo o fantasie tropicali solo perché siamo in estate, ma puntiamo magari a delle tee semplici, dalla tinta unita con qualche piccola rifinitura colorata o a fantasia, magari sul risvolto delle maniche. Sarà un piccolo dettaglio ma che trasforma completamente una semplice t-shirt monocromatica in un capo particolare e se abbinata con un jeans e una sneakers avremo un look fresco e di tendenza. Mi sento di darvi un altro consiglio, un accessorio che ci ha accompagnato durante tutto l’inverno ma che diventa ancora più indispensabile e utile durante l’estate è il cappello. Naturalmente bisogna scegliere un cappello dal materiale leggero e da un colore magari chiaro o pastello. Anche in questo caso però possiamo sceglierne uno con un particolare che possa distinguerci, ad esempio uno con una piccola fascia colorata o a fantasia. Si tratterà sicuramente di un piccolo dettaglio, ma ne gioverà a tutto il nostro look nel suo insieme. Ricordatevi infatti che è il dettaglio che fa la differenza e questo concetto è ancora più importante nel mondo della moda!

Gabriele Giuzzi Fashion & Lifestyle, blogger www.smartdiamondstyle.com info@smartdiamondstyle.com

-

90 -


la ricetta consigliata INGREDIENTI Per la Farcitura 250 g di mix frolla 50 g di cacao amaro 160 g di burro + 200 g di burro 150 g di zucchero Per la crema al burro d’arachidi 100 g burro d’arachidi 100 g zucchero a velo 200 g di panna vegetale Per la copertura 150 g di panna vegetale 100 g di scaglie di cioccolato 2 cucchiai di burro d’arachidi

PROCEDIMENTO - Preparare la pasta frolla al cacao e senza farla riposare in frigo stenderla in una teglia molto larga in modo che venga una frolla sottile - Cuocerla in forno a 180°C fino a quando non è ben secca - Attendere il raffreddamento e tritare con un robot da cucina - Far sciogliere il burro rimanente e unire il composto al cacao - Stendere il tutto in una teglia tonda con i bordi apribili e mettere in freezer per 10 minuti Passiamo alla crema - In una ciotola capiente mettere il burro d’arachidi con lo zucchero a velo e la panna vegetale e sbattere con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto cremoso - Versare il composto sopra la base al cacao e riporre in freezer per 30 minuti Copertura - Far sobbollire la panna vegetale e toglierla dal fuoco - Unire le scaglie di cioccolato e il burro d’arachidi e far sciogliere bene il composto - Trascorso il tempo di riposo della torta, creare l’ultimo strato in modo che sia ben liscio Riporre il tutto in frigorifero per almeno 4 ore prima di servire

Mariapia Gandossi www.glutenfreeexpo.eu info@glutenfreeexpo.it


AGENZIA DI MODELLE A BRESCIA La nostra missione è quella di selezionare alti profili per posizioni come modella, hostess, ragazza immagine

Alex Giovita Photographer

Anthony Le Manager Director

Borana Vane Make-up artist

Via Orzinuovi n. 10, 25125 Brescia www.anthonylemodels.com info@anthonylemodels.com


35


Piacere a tutti i carissimi lettori e amici di BresciaUP, sono Denise Ayroldi, ho 17 anni e frequento la quarta Liceo Veronica Gambara di Brescia. Sono una persona creativa e con molta fantasia, infatti mi piace dedicare il mio tempo libero al disegno, partecipare a mostre e assistere a sfilate di moda, per la quale ne vado pazza. Oltre a questo hobby principale, amo viaggiare e stare a contatto con persone di cultura differenti perchĂŠ penso che ogni cosa, persona, luogo siano oggetto d'insegnamento e quindi non si finisca mai di imparare e sorprendersi. Un beso, Denise

-

95 -


Oroscopo2016 I CONSIGLI MAGGIO DELLE STELLE

Ariete Sempre più attivi, ma non cattivi, farete del bene. Se giunge la prosperità ve la siete guadagnata, e tutti lo riconosceranno senza invidia dandovi prova di amicizia.

Toro Al centro dell’attenzione, fate la ruota come un pavone, visto che tutti vi osservano per imitarvi. Ma non sarà facile: siete unici e lo dimostrerete rifiutando un pretendente.

Gemelli Un periodo complesso. Forse avete fatto troppo e di più, quindi qualcuno si è sconfortato e non vi ascolta, ma una passione segreta vi allieta e il mondo sorride.

Cancro La luce aumenta nel vostro cuore e nei vostri programmi, tutti vi seguono pronti ad agevolarvi. Qualcuno vi invidia ma non ci farete caso: siete considerati persone affidabili. Leone Volete affermare la vostra autorità e ci riuscirete. Visto che sono giunte le risorse necessarie, dopo uno strenuo lavoro, adesso potete dire la vostra e non farete sconti.

Vergine Una marcia vincente progressiva, e non vi sembra vero dopo anni di logorio e di attesa. Ma è così che si attua il destino, continuando a marciare verso la meta, e le battaglie si vincono.

Bilancia Farete da soli, non c’è dubbio: chi può interpretare il vostro pensiero enigmatico? Volete progredire alla grande senza perdere tempo in chiacchiere, e gli altri saranno felici di seguirvi.

Scorpione Un aiuto concreto: può essere un prestito o un consiglio mirato da parte di un esperto che conosce il campo. Quindi non ci sono problemi perché tutto si svolgerà grazie al contributo di una persona che vi ama.

Sagittario Gli imprevisti non contano. Avete una volontà formidabile: potete far tacere qualsiasi avversario ma nello stesso tempo create sul piano materiale possibilità di crescita.

Capricorno Tutto risolto alla grande grazie all’aiuto di chi vi vuol bene. Anche senza accettare consigli tutto funziona per la vostra assiduità: faticare conviene.

Acquario Qualche manovra alle vostre spalle rischia di annebbiare l’immagine che per ora è vincente. Gli amici non se ne sono accorti in tempo e non possono fare nulla, ma c’è di mezzo uno sfruttamento economico.

Pesci Avevate previsto di tuffarvi nella realtà e superare gli ostacoli coinvolgendo chi pensa a voi con affetto. Molte persone stanno studiando un piano per aiutarvi.

-

96 -


Profile for Emanuele Zarcone

BresciaUP Aprile  

Magazine

BresciaUP Aprile  

Magazine

Advertisement