Issuu on Google+

Nazzarena Cozzi

Francesco Federico

Corso di italiano Libro dello studente con esercizi

05.83.025.0 - CAFFÉ ITALIA ALUNNO 1 - 1 BIANCA

ELI

Adriana Tancorre


Caffè Italia 1 di Nazzarena Cozzi, Francesco Federico, Adriana Tancorre © 2005 – ELI s.r.l. Casella Postale 6 – Recanati – Italia Tel. +39/071 750701 Fax. +39/071 977851 E-mail: info@elionline.com www.elionline.com/caffe-italia Gli autori e la casa editrice ringraziano: Il direttore Massimo Maracci e tutti gli insegnanti della scuola Cultura Italiana di Bologna per il supporto e il continuo scambio di idee nella fase di progettazione e sperimentazione delle unità didattiche. Lucilla Lopriore (Università di Cassino) per il prezioso contributo nella fase di concezione del corso. La sezione di grammatica è stata curata da Maria Antonietta Esposito Ressler.

Progetto grafico e copertina: Lorenzo Domizioli, Studio Fridom – Firenze Illustrazioni: Laura Bresciani, Letizia Geminiani, Angelo Maria Ricci Foto di copertina: Franca Speranza Fotografie: Marcella Fierro (servizio fotografico); Franca Speranza Per la gentile disponibilità in occasione del servizio fotografico si ringraziano il Comando della Polizia Municipale di Bologna, i seguenti esercizi di Bologna: Caffè Rosa Rose, Caffè Zamboni, Edicola Ganimede, Libreria Minerva, Hotel Bentivoglio e Sergio e Lella Agostini di Bologna. Tutti i diritti riservati. È assolutamente vietata la riproduzione totale o parziale di questa pubblicazione, così come la sua trasmissione sotto qualsiasi forma e con qualunque mezzo, anche attraverso fotocopie, senza l’autorizzazione della casa editrice ELI. L’editore resta a disposizione degli aventi diritto per qualsiasi involontaria omissione o inesattezza nella citazione delle fonti dei brani o immagini riprodotte nel volume.

Stampato in Italia – Tecnostampa Recanati – 05.83.025.0 Volume + Libretto complementare ISBN 88-536-0144-2

05.83.025.0 - CAFFÉ ITALIA ALUNNO 1 - 1 VOLTA

ELI


Indice dei contenuti Ben ven nità 1u t i !

pag. 8

nità

1

Comunicazione

Strutture

Buongiorno, mi chiamo… Piacere, io sono…

Suoni, parole e immagini italiane, l’alfabeto

Salutare e chiedere e dire come va: Come va? Come stai? Sto

Articolo indeterminativo e determinativo al singolare: un/il,lo,l’ e una/la,l’

L’angolo dei messaggi

Sostantivi al singolare: in -o, -a, -e

Italia Oggi L’Italia dell’Euro

bene. Ho mal di testa…

Al bar pag. 12

Ordinare qualcosa al bar

esercizi pag. 121

Presentarsi e presentare una persona

Aggettivi in -o, a-, -e

Dire la nazionalità e la provenienza: John è inglese,

Accordo dell’aggettivo con il sostantivo al singolare (1)

di Londra.

Uso dell’articolo: Signor Rossi / il signor Rossi

Sostantivi accentati (caffè, tè)

Numeri da 0 a 20

Uso dei pronomi soggetto io, tu, lui/lei, Lei, noi, voi,

Che cosa significa? Non lo so. Grazie, ora ho capito.

loro e forma di cortesia

Espressioni idiomatiche:

La negazione con non

Sei in gran forma!

Presente di essere, avere, chiamarsi, prendere, stare

Pronuncia: /k/ e /tS/ /g/ /dZ/ domanda e affermazione

nità

2

In classe pag. 22 esercizi pag. 127

Chiedere qualcosa in classe:

Posso aprire la finestra? Posso avere una penna? Come si chiama? Come si dice “fare questo”? Chiedere e dare informazioni personali: famiglia, lavoro, età, indirizzo Aspetto fisico (1): i capelli

Articolo determinativo al plurale: i, gli, le

L’angolo dei giornali

Plurale dei sostantivi e aggettivi in -o, -a, -e Plurale dei sostantivi e aggettivi in -sta, -co, -go, -io Accordo dell’aggettivo con il sostantivo (2)

Italia Oggi Gli indirizzi degli italiani

Presente dei verbi regolari in -are, -ere, -ire Verbi tipo -isco Verbo fare: presente singolare

Numeri da 21 a un miliardo Espressioni idiomatiche:

Preposizioni: a Roma, in Italia, di Vienna, per avere qualcosa, con le sorelle

ti va di…?, ma dai…, senti ma… Pronuncia e grafia –SC– /sk/ o /S/ domanda e affermazione

I n t e rv a l l o 1 pag. 32

Giochi e ripasso

tre

3


Indice dei contenuti nità

3

Per strada pag. 34 esercizi pag. 133

Comunicazione

Strutture

Orientarsi in città: chiedere e dare informazioni stradali: Mi sa dire come posso arrivare a… Dare indicazioni di luogo: a destra, a sinistra, dritto, ecc.

C’è / ci sono? Che cosa c’è? / Dov’è?

L’angolo del viaggio

Verbi sapere, andare e venire, potere e dovere

Alcuni negozi: edicola, tabaccaio, gioielleria, ecc.

per te, a lui/lei/Lei, con noi, per voi, con loro

Italia Oggi I mezzi di trasporto pubblico

Pronomi personali con le preposizioni: con me,

Preposizioni articolate

Fare acquisti (1): chiedere il prezzo, lo sconto, mezzi di pagamento

Dimostrativi: questo e quello Approfondimento: verbi al presente, aggettivi, articoli

Ringraziare, reagire ai ringraziamenti

Pronuncia e grafia: –QU– > /kw/ è > /E/ e > /e/ ho > /O/ o > /o/ chiusa

Chiedere e dare l’ora (1) Chiedere di ripetere: Scusi può

ripetere, per favore? Scusa puoi ripetere? Parlare dei mezzi di trasporto Espressioni idiomatiche:

Andare a mani vuote. Figurati! Si figuri. Di niente. Non c’è di che. Che ne dici di...

nità

4

Al ristorante pag. 44 esercizi pag. 139

Esprimere i propri gusti e preferenze (1)

Mi piace / mi piacciono Verbi preferire, fare e mangiare

Ordinare al ristorante Differenza buono / bene Chiedere un consiglio Pronomi personali diretti atoni (1): lo, la, le, li Esprimere una critica Preposizione da + articolo: provenienza da nazione o regione: Viene dalla Cina.

Chiedere e dare chiarimenti:

C’è un errore nel conto. Dunque, vediamo…

Direzione e nome della professione: Vado dal Chiedere e dare l’ora (2):

medico.

A che ora? Alle 6, a mezzogiorno, ecc.

Approfondimento: accordo sostantivo e aggettivo (3)

Scusarsi: mi dispiace, mi scusi…

Pronuncia: l’accento intonativo

Espressioni idiomatiche: Accidenti! Non è colpa mia. Per niente. Restare leggero/a. Scappo fuori. Test: Livello A1 pag. 192

I n t e rv a l l o 2 pag. 54

4

quattro

L’angolo del conto

Giochi e ripasso

Italia Oggi Italia DOC


Indice dei contenuti nità

5

A casa

Comunicazione

Strutture

Descrivere un ambiente: grande,

comodo, luminoso, ecc.

Aggettivi possessivi con e senza articolo: la mia amica, mia sorella, ecc.

L’angolo degli annunci

Al telefono: primo contatto e saluti

Pronomi personali diretti atoni (2): mi, ti, ci, vi

Formulare un invito e reagire (informale)

Verbi riflessivi al presente

Italia Oggi Gli italiani e la casa

pag. 56 esercizi pag. 145

Verbo uscire

Parlare delle azioni quotidiane e delle attività del tempo libero (1) Giorni e mesi dell’anno

Approfondimenti: preposizioni a e in con indicazioni di stato e moto a luogo, pronomi personali tonici, c’è / ci sono

Il compleanno

Pronuncia e grafia –GLI– /¥/ –GN– /≠/

Parlare della casa: tipi di abitazione, stanze e mobili Chiedere informazioni su un’abitazione Approfondimento: la famiglia (2) Fissare un appuntamento, chiedere e dare l’ora (3): a partire da…;

fino a…; dalle… alle… Strutture idiomatiche: bisogna + verbo; avere bisogno di + oggetto

nità

6

All’agenzia viaggi pag. 66 esercizi pag. 151

Fare programmi su dove, come e con chi trascorrere le vacanze

Verbo volere

L’angolo della cartolina

Avverbi di frequenza: tutti i giorni, sempre, spesso, Chiedere informazioni all’agenzia viaggi

qualche volta, raramente, non… mai Avverbi di tempo: la settimana scorsa, due giorni fa, ieri, oggi, domani, fra due giorni, la prossima settimana

Nomi delle stagioni Le attività in vacanza e nel tempo libero (2)

Italia Oggi Dove vanno in vacanza gli italiani?

Aggettivi indefiniti: qualche, alcuni/e

Ci particella di luogo Raccontare fatti e esperienze del passato recente: Che cosa hai

fatto? Che cosa è successo?

Il passato prossimo (1) e (2): ausiliare essere e avere, participi regolari e alcuni irregolari, accordo del participio con il soggetto

Approfondimenti: esprimere i propri gusti e preferenze (2), mezzi di trasporto

Pronuncia: l’accento di parola (1)

Espressioni idiomatiche: Oddio…; Non è male!

I n t e rv a l l o 3 pag. 76

Giochi e ripasso

cinque

5


Indice dei contenuti nità

7

I n a l b e rg o pag. 78 esercizi pag. 157

Comunicazione

Strutture

Orientarsi in un albergo

Numeri ordinali: 1° - 10°, -esimo

Prenotare una camera d’albergo

Il passato prossimo (3) e (4): ausiliare essere con i verbi riflessivi

Scrivere un fax Parlare dei regali e delle festività Il tempo atmosferico

Pronomi diretti: accordo con il participio

L’angolo degli annunci Italia Oggi Vacanze alternative

Alcuni participi irregolari

L’abbigliamento: colori e stoffe

Preposizioni: per con indicazioni di tempo, a Natale, di cotone, a righe, ecc.

Approfondimento: esprimere gusti e preferenze (3)

Pronuncia: /r/

Espressioni idiomatiche:

Beato/a te! A proposito… Non vedo l’ora di…

nità

8

In visita dai nonni pag. 88 esercizi pag. 163

Alla stazione: comprare un biglietto, chiedere informazioni sugli orari e sui treni Parlare dei ricordi di infanzia

Imperfetto (1): abitudine nel passato; forme regolari e essere, fare, stare

L’angolo dei giornali

Preposizioni: da + indicazione di tempo

Italia Oggi Italiani oltre i sessanta

Pronomi indiretti atoni: mi, ti, le, gli, ci, vi, gli

Parlare dei cambiamenti: prima… ora

Anche / neanche

Approfondimento: attività del tempo libero (3)

Approfondimenti: avverbi di frequenza: ogni due mesi; una volta al mese; mai; non ... mai Uso del passato prossimo

Strutture idiomatiche: da bambino…; andare a trovare

Verbi dare, piacere

qualcuno

Pronuncia: l’accento di parola (2)

Espressioni idiomatiche:

boh? ehi! eh?

I n t e rv a l l o 4 pag. 98

6

sei

Giochi e ripasso


Indice dei contenuti nità

9

A una festa pag. 100 esercizi pag. 169

Comunicazione

Strutture

Fare una proposta, accettare, rifiutare, fare una controproposta

Stare + gerundio

Organizzare una festa

Imperfetto (2): contemporaneità nel passato, la congiunzione mentre…

Parlare dei problemi di quando si divide un appartamento e discutere le soluzioni Descrivere il carattere di una persona Parlare della propria esperienza scolastica

Preposizioni: … a venti anni; … di venti anni

L’angolo degli inviti Italia Oggi Università: nuove tendenze

Approfondimento: Imperfetto e passato prossimo Verbi riflessivi al passato prossimo Pronuncia: le consonanti doppie

Approfondimento: l’aspetto fisico (2) Espressioni idiomatiche:

… da morire Fare il bello e il cattivo tempo.

nità

10

Nei negozi pag. 110 esercizi pag. 175

Vocabolario dei prodotti di consumo e dei negozi

Il partitivo: di + articolo

L’angolo della pubblicità

Ne particella pronominale Fare la spesa Avverbi: già, non… ancora Quantità e misure Preposizioni: dal farmacista, in farmacia, un pezzo Orientarsi in una libreria

di pane

Parlare delle proprie abitudini di lettura; parlare di un libro letto

Approfondimento: pronomi personali diretti atoni (3)

Abbreviazioni negli SMS

Pronuncia: la lettura ad alta voce

Italia Oggi Un libro, un film

Comprendere la pubblicità alla radio Approfondimento: fare acquisti (2) : dire e chiedere i prezzi Test: Livello A2 pag. 194

Espressioni idiomatiche: i libri gialli; tipo…

Soluzioni degli esercizi Test: Livello A1 (Unità 1-4) Test: Livello A2 (Unità 5-10) Trascrizioni Istruzioni dei giochi Pronuncia e grafia Grammatica per unità Glossario per unità L’italiano in classe

pag. 181 192 194 198 208 211 212 236 256

sette

7


Benvenuti!

Benvenuti a Caffé Italia! In Italia il caffè è un luogo d’incontro dove si beve e si mangia qualcosa velocemente, o si resta più a lungo per fare una pausa, leggere il giornale, parlare di tutto con gli amici. Anche Caffé Italia vuole essere un invitante luogo di incontro con la lingua, la gente e la cultura italiana. Il corso si rivolge agli studenti stranieri che si avvicinano per la prima volta all’apprendimento della lingua italiana e li accompagna nel percorso didattico dal livello elementare all’intermedio superiore, cioè dal livello A1 al B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue. È composto di tre volumi corredati da diversi supporti e offre un’articolazione ricca e flessibile dei materiali didattici, ideale sia per l’impiego in corsi intensivi che per una programmazione più lenta e graduale. Ogni volume presenta materiale per circa 120 ore (in proporzione: 80 ore di lezione in classe e circa 40 ore di lavoro individuale). Caffé Italia 1 contiene • 10 Unità didattiche • 4 Intervalli con attÅività ludiche di ripasso da svolgere in gruppo • 10 sezioni di esercizi corrispondenti alle 10 unità didattiche, per il lavoro individuale a casa • 10 capitoletti di sintesi grammaticale • due test di revisione: il Test 1, per il livello A1 dopo l’unità 4, e il Test 2 per il livello A2 • la trascrizione dei testi audio, il glossario suddiviso per unità, le soluzioni degli esercizi e le istruzioni dei giochi. L’obiettivo principale di Caffé Italia 1 è l’acquisizione delle competenze necessarie per un’efficace comunicazione orale e scritta in situazioni di vita quotidiana. L’approccio metodologico mette lo studente al centro del processo di apprendimento, guidandolo alla scoperta e al riutilizzo del vocabolario e delle strutture linguistiche presentate nel contesto comunicativo. In primo piano c’è la convinzione che l’apprendimento avvenga secondo uno sviluppo a spirale, in cui la competenza attiva si costruisce gradualmente sulla base di una più ampia competenza passiva. Il linguaggio dei testi e dei dialoghi è vicino all’italiano autentico e contiene alcune espressioni idiomatiche da recepire anche solo passivamente. Le principali componenti dell’unità sono le seguenti:  1.24

Ascoltate! per le attività di comprensione orale: da quella globale a una più dettagliata. Il numero indica la

traccia sull’audio CD. Mettiamo a fuoco: per le attività di “scoperta” delle strutture e funzioni. Grammatica attiva

Questa tabella guida alla scoperta delle strutture.

Tabella delle frasi

Questa tabella serve a fissare le frasi utili per realizzare le intenzioni comunicative.

Un’idea!

A partire dall’unità 5, con suggerimenti pratici per “imparare ad imparare”.

La storia: personaggi di età diverse legati tra loro da rapporti familiari o di amicizia ricorrono come protagonisti in uno o due dialoghi di ogni unità, creando così una breve “storia a puntate”. La pronuncia: attività per esercitarsi a distinguere e a riprodurre i suoni e l’intonazione tipica dell’italiano. L’angolo…: una raccolta di materiali autentici, o creati sul modello di quelli autentici, per sentirsi veramente in Italia. Italia Oggi: semplici testi informativi su temi di cultura e civiltà accompagnati da attività di guida alla lettura. E ora cominciamo… buon lavoro e buon divertimento! 8

otto


Benvenuti! 1

 1.2

Conoscete queste parole?

Ascoltate. Quali parole conoscete? 2

 1.3

Conoscete queste persone e queste cose?

Ascoltate e associate ogni parola o espressione alla sua immagine.

nove

9


Benvenuti!

3

 1.3

Le parole

Ascoltate di nuovo, leggete e ripetete.

4

Lasagne alla bolognese

Mosè di Michelangelo

Gianna Nannini

Torre di Pisa

Gondola nel Canal Grande

Cappuccino

Spaghetti al pomodoro

Golfo di Napoli

La dolce vita

Colosseo

Calciatori

Gelato

Chianti classico

Luciano Pavarotti

 1.4

Che cosa sentite?

Ascoltate e leggete. Indicate le parole che sentite e ripetete.

5

Buongiorno

Caffè

Spaghetti

Ciao

Arrivederci

Zucchero

Chianti

Gelato

Grazie

 1.5

E ora le altre parole

Ascoltate e ripetete ora le altre parole dell’attività 4. 6

 1.6

Presentazioni

Ascoltate e ripetete. Poi presentatevi ai compagni.

Buongiorno, mi chiamo Gianna Genovesi.

10

dieci

Piacere, io sono Guido Gardi.


Benvenuti!

Unità

7

 1.7

1

L’alfabeto

Ascoltate e ripetete. Poi, a coppie, fate lo spelling del vostro nome come nell’esempio.

Mi chiamo Rossi: erre come Roma – o come Otranto – due esse come Savona – i come Imola

Aa

Bb

Cc

Dd

/a/ come

/bi/ come

/tSi/ come

/di/ come

Ancona

Bologna

Como

Domodossola

Ee

Ff

Gg

Hh

Ii

Jj

/e/ come

/effe/ come

/dZi/ come

/akka/ come

/i/ come

/i/ lunga come

Empoli

Firenze

Genova

hotel

Imola

Jesolo

Kk

Ll

Mm

Nn

Oo

Pp

/kappa/ come

/elle/ come

/emme/ come

/enne/ come

/o/ come

/pi/ come

karatè

Livorno

Milano

Napoli

Otranto

Palermo

Qq

Rr

Ss

Tt

Uu

Vv

/ku/ come

/erre/ come

/esse/ come

/ti/ come

/u/ come

/vu/ come

quadro

Roma

Savona

Torino

Udine

Venezia

Ww

Xx

Yy

Zz

/vu/ doppia come

/iks/ come

/i greca/ come

/dzeta/ come

Walter

xilofono

yogurt

zebra

Unità

2 Unità

3 Unità

4 Unità

5 Unità

6

Gioco:

Unità

7

A coppie: tirate a sorte una lettera dell’alfabeto poi scrivete una parola italiana per ogni categoria della tabella. Vince un punto la coppia che completa per prima la riga. Città

Personaggi

Mangiare e bere

Unità

8 Unità ................................................................................

................................................................................

................................................................................

................................................................................

................................................................................

................................................................................

................................................................................

................................................................................

................................................................................

................................................................................

................................................................................

................................................................................

undici

9 Unità

10 11


Unità

1

Al bar

a

b

c

d

A 1 Dove sono? Che cosa dicono? Guardate le foto. Fate delle ipotesi. 2

 1.8

Chi parla?

Ascoltate i dialoghi e associateli alle foto. Dialogo 1 3

 1.8

Dialogo 2

Dialogo 3

Dialogo 4

Che cosa sentite?

Ascoltate di nuovo e indicate le parole che sentite fra quelle qui sotto.

12

cappuccino

caffè

un amico

pizza al rosmarino

pasta

un’amica

spremuta d’arancia

Come va?

Non c’è male.

succo di frutta

Buongiorno, Dottor Rossi.

gelato

dodici


Al bar

Unità

4

 1.8

1

Mettiamo a fuoco

Ascoltate di nuovo i dialoghi e leggete. Completate la tabella e poi chiedete aiuto ai compagni e all’insegnante.

Unità

2 2.

1.

Unità

Ciao Luca.

Buongiorno, Signora. Cappuccino?

Ciao. Vorrei una spremuta d’arancia e una pizza al

Buongiorno. Sì, un cappuccino e oggi prendo anche

rosmarino.

una pasta.

3 Unità

4 Unità

5 Unità

3.

6

4. Lisa! Come va? Come mai qui?

Buongiorno, Dottoressa Pieri. Tutto bene?

Ciao Giovanna. Abbastanza bene. Sono qui con

Salve. Bene, grazie. E lei? Come va?

Marina. Marina, questa è Giovanna, un’amica.

Insomma, oggi non c’è male.

Unità

Ciao. Piacere.

7

Frasi utili:

È chiaro. Capisco!

Non è chiaro. Non capisco!

.............................................................

..............................................................

Unità

..............................................................

..............................................................

8

..............................................................

..............................................................

..............................................................

..............................................................

..............................................................

..............................................................

..............................................................

..............................................................

..............................................................

..............................................................

..............................................................

..............................................................

..............................................................

..............................................................

..............................................................

..............................................................

Che cosa significa... ? Non lo so. Significa... Grazie, ora ho capito.

Non parlo bene l’italiano.

Unità

9 Unità

Non capisco. Più lentamente, per favore.

tredici

13

10


Unità

Al bar

1

B 1

 1.9

Salve, come va?

Guardate le immagini e ascoltate i dialoghi.

1.

Buongiorno, Signor Girelli. Come va?

2.

Ehi, Carlo! Come va?

Bene grazie. E Lei, come sta?

Bene, benissimo. E tu?

Anch’io sto bene! Grazie!

Sei in gran forma! Sì, sto molto bene. Grazie!

3.

Ciao, Luisa, come va? Non c’è male. E tu, come stai?

4.

Giovanni, ciao!

Eh insomma, non troppo

Come stai?

bene oggi. Ho mal di testa

Salve, Signora Chelli.

Oh, mi dispiace!

Sto abbastanza bene, grazie. E Lei? Anch’io.

2

 1.9

Mettiamo a fuoco

Ascoltate di nuovo e leggete i dialoghi in A2 e in B1. Poi completate le tabelle. Per tutte le persone

Come va?

(io)

Sto bene.

(tu, informale)

Come stai?

(Lei, formale)

Come sta?

Espressioni idiomatiche

Per salutare e chiedere “Come va?”: formale: LEI

formale e informale

...........................................................................

informale: TU

Buongiorno. Salve.

Ciao. Come stai?

...........................................................................

E tu? Sei in gran forma!

...........................................................................

In gran forma! E nella vostra lingua?

:(

:l

:)

......................................................................

Per rispondere alla domanda “Come va?”

E tu? E Lei?

E tu? E Lei?

E tu? E Lei?

Bene grazie.

............................................

...........................................

Salutate e chiedete “Come va?”

Sto molto bene.

Non c’è male.

Non troppo bene.

a tutte le persone della classe.

Sono in gran forma.

3 Ora tocca a voi!

14

quattordici

Ho mal di testa.


Al bar

C 1

Unità  1.10

1

Che cosa prendi? Anch’io

Ascoltate e completate i dialoghi. Giovanna, che cosa prendi?

................................. ............................................

....................................................

Basta così.

E tu Marina?

e un cornetto.

Unità

2 Unità

3 Unità

Buongiorno.

Vorrei .................................................

4 Che cosa prendi? No, prendo

.......................................................

Subito.

.......................................

Unità

e ...............................

5 Unità

6 Unità

7

2 Ora tocca a voi! Fate il dialogo al bar. un bicchier

Che cosa prendi?

un cappuccino

un cornetto

Prendo...

un caffè

un succo di frutta

Vorrei...

una spremuta d’arancia

un bicchier d’acqua

Anch’io prendo…

una pasta

un tramezzino

Basta così.

un tè

uno spumante

una pizzetta

un latte macchiato

un aperitivo analcolico

un po’ di salatini

un’aranciata

un toast

L’articolo indeterminativo

d’acqua

Unità

8 un latte macchiato

Unità

9 un’aranciata

maschile

femminile

Unità

un cappuccino

una pasta

10

un aperitivo

un’aranciata

uno spumante

una spremuta

un tramezzino quindici

15


Unità

Al bar

1

D 1 Presentazioni Associate i dialoghi ai disegni.

a

b

c

d 1.

e

Ciao Carla. Questa è la signora Richter.

4.

Lei è di Tokio, signora Sakamoto?

Molto piacere. Signora Richter,

Sono giapponese, ma non sono di Tokio, sono di

Lei non è italiana, vero?

Osaka.

No, sono di Berlino. Sono tedesca. 2.

5.

Tu sei inglese, vero?

Buongiorno, sono Mohamed Kalifa. Sono

Sì, sono di Londra. E tu?

egiziano, di Alessandria d’Egitto.

Sono di Atene. Sono greco. 3.

Buongiorno, Lei è il signor...?

Io sono Michele Scarpa. Sono italiano, di Roma.

Di dove sei? Sono americana, di New York. Io mi chiamo Grazia e tu? Mi chiamo Sally.

2

Mettiamo a fuoco

Leggete di nuovo i dialoghi e completate le tabelle. Chiedere informazioni

Dare informazioni … sul nome

informale TU

formale LEI

Io mi chiamo Grazia, e tu?

..................................................................................

............................................

Come ti chiami?

Come si chiama?

Mi chiamo Sally.

Michele Scarpa.

… sulla nazionalità e la provenienza informale TU

formale LEI

..................................................................................

Di dov’è?

Sono di Berlino.

Tu sei inglese, vero?

...................................................................................

Sono tedesca.

Lei è di Tokio?

Sono americana, di New York.

16

sedici


Al bar

Unità

1

3 Ora tocca a voi! Di che nazionalità siete? Salutate e presentatevi al vostro vicino o alla vostra vicina.

-o ➔ maschile / -a ➔ femminile:

Maschile

-e ➔ maschile e femminile:

Unità

Questo è Michele Scarpa. arabo/a

egiziano/a

canadese

irlandese

americano/a

greco/a

cinese

norvegese

argentino/a

spagnolo/a

danese

olandese

austriaco/a

messicano/a

giapponese

scozzese

australiano/a

tedesco/a

finlandese

senegalese

brasiliano/a

svizzero/a

francese

svedese

coreano/a

...................................

inglese

............................

2

È un amico. Lui è italiano. Femminile

Unità

Questa è Marina.

3

È un’amica. Lei è brasiliana. Unità

4

Osservate quando si usa l’articolo

Grammatica attiva

davanti a signora / signor… :

Completate la forma del verbo essere:

sono

(io)

......................................................

Questa è la signora Richter.

(tu)

......................................................

Lei è il signor… ?

(lui/lei/Lei)

......................................................

(noi)

......................................................

(voi)

......................................................

(loro)

......................................................

Salve, signora Chelli. Buongiorno, signor Girelli

Unità

è

5

siete

Unità

4 Noi, voi, loro…

6

Leggete e completate la tabella “Grammatica attiva”. Anche loro sono di Francoforte?

Noi siamo di Francoforte.

Unità

E voi di dove siete?

7

No, loro sono Siamo di Zurigo.

di Vienna.

Unità

8 Unità

9 Unità

10 diciassette 05.83.025.0 - CAFFÉ ITALIA ALUNNO 1 - 2 BIANCA

ELI

17


Unità

Al bar

1

E 1

Avete voglia di prendere qualcosa?

 1.11

Ascoltate, leggete e poi rispondete. Luca:

Ciao, mamma. Questo è il mio amico Carlo.

Giovanna:

Ciao Carlo. Molto piacere. Ragazzi, avete voglia di prendere qualcosa al bar?

Carlo e Luca: Va bene. D’accordo. Subito dopo, al bar… Giovanna: Carlo, che cosa prendi? Carlo:

Ho sete. Vorrei un succo di frutta.

Luca:

Io non ho sete, ma ho fame: prendo una pizzetta e un caffè.

Giovanna: E tu Carlo, non hai fame? Carlo:

No, signora. Grazie, basta così.

Giovanna: Bene, io invece prendo… Barista:

Signora, abbiamo l’aperitivo della casa. A base di frutta, molto buono.

Giovanna: Mmh… avete il tè freddo? Barista:

No, mi dispiace, oggi no.

Giovanna: Allora prendo l’aperitivo della casa, ma poco alcolico per favore. Grammatica attiva Sì

No

Completate.

avere

1. Giovanna è la madre di Luca?

(io)

.....................................................................

2. Carlo e Luca hanno fame?

(tu)

.....................................................................

3. L’aperitivo della casa è a base di frutta?

(lui/lei/Lei)

.....................................................................

4. Luca prende la pizzetta?

(noi)

ha abbiamo .....................................................................

5. Giovanna prende il tè caldo?

(voi)

.....................................................................

(loro)

.....................................................................

L’articolo determinativo

La negazione

maschile

femminile

il cappuccino

la pasta

l’aperitivo

l’aranciata

lo spumante

la spremuta

Non è chiaro. Non sono di Tokio. Io non ho sete.

lo zucchero

18

diciotto 05.83.025.0 - CAFFÉ ITALIA ALUNNO 1 - 2 VOLTA

ELI


Al bar

Unità

Esercizio 1 Completate con l’articolo determinativo.

1

Gioco: In gruppo, a catena.

.......................

caffè non è caldo,

Domanda: Hai un amico / un’amica spagnolo/a,

ma ....................... pasta è molto buona.

tedesco/a, inglese...?

Com’è ....................... aranciata?

Uno/una inizia e fa la domanda a un altro/ un’altra del

È fredda. Prendi ....................... zucchero?

gruppo. Se la risposta è sì, fa un’altra domanda. Se la

No, grazie.

risposta è no, continua con un’altra domanda chi

Unità

2

risponde con il no. Si deve sempre chiedere a una Esercizio 2 Tornate a pagina 15 e trovate l’articolo

persona nuova.

determinativo per le parole del bar. Fate l’esercizio a

Per ogni risposta positiva si vince un punto. Vince chi

catena come nell’esempio.

trova la persona con il maggior numero di cose.

Unità

3

un cappuccino il cappuccino, un panino il panino, un’aranciata l’aranciata, … Unità

F 1

 1.12

4

I numeri

Scrivete in lettere i numeri che conoscete già. Poi ascoltate e completate. Unità

5 Unità ...........................

...........................

...........................

...........................

...........................

6

...........................

Unità

7 ...........................

...........................

...........................

...........................

...........................

Unità

8 2

 1.13

Che confusione!

Ascoltate i numeri da 11 a 20 in ordine. Scrivete il numero in cifre giusto accanto a quello in lettere. diciassette: ..................

sedici: ............................

venti: .............................

undici: ...........................

11

Unità

dodici: ...........................

quindici: ........................

diciotto: ........................

diciannove: ..................

tredici: ............................

quattordici: .................

9 Unità

Gioco:

10

Scrivete qui un numero da 1 a 20, senza mostrarlo: ……...............…………… Poi cercate di indovinare il numero del vostro vicino o della vostra vicina. Vince chi si avvicina di più.

diciannove

19


Unità

Al bar

1

G 1

 1.14

Come si chiama?

Ascoltate e indicate i nomi e cognomi che sentite. Poi ascoltate di nuovo e ripetete. Infine provate a leggere anche gli altri. Gianni Primavera

Giulia Mantovani

Stefano Carta

Chiara Peppi

Nicola Prati

Paola Donati

Andrea Meneghini

Michele Nanni

Come si dice e come si scrive /tS/

CE - CI - CIA - CIO - CIU

/dZ/ GE - GI - GIA - GIO - GIU

/k/

CA - CO - CU - CHE - CHI

/g/

GA - GO - GU - GHE - GHI

2 Avete un amico italiano o un’amica? Come si chiama? Scrivete il suo nome e dettatelo agli altri compagni. ..........................................................................................................................................................

3

 1.15

È una domanda?

Ascoltate e indicate se sentite una domanda o una affermazione. Domanda

Domanda

Affermazione

1. Sono Gianni Rossi

4. Prende un cornetto

2. Lei non è italiana

5. È un amico

3. Lei è la signora Verdi

6. Ma non sono di Tokio

Affermazione

i g g a s s e m i e d o l o g n a Trovate nei tre messaggi le espressioni per salutare. Sapete che cosa significano?

20

venti


Italia Oggi L’Italia dell’Euro Come sono le monete dell’Euro? Su un lato hanno tutte l’immagine dell’Unione Europea, mentre sull’altro ogni Paese ha qualcosa di tipico. Leggete le informazioni sulle monete italiane e associate a ogni valore il nome della persona famosa o del monumento. La freccia collega ogni opera alla città dove si trova. 50 centesimi ........................................................ Umberto Boccioni Statua di Marco Aurelio

........................................................

Federico II di Svevia

........................................................

Colosseo

........................................................

La Mole Antonelliana

........................................................

Dante Aligheri

........................................................

Sandro Botticelli

........................................................

Leonardo da Vinci

........................................................

20 Centesimi

1 Euro 2 Centesimi

La Mole Antonelliana, Torino 1863

Forma unica della continuità nello spazio, di Umberto Boccioni (1882-1916)

L’Uomo vitruviano di Leonardo da Vinci (1452-1519)

10 Centesimi

2 Euro 5 Centesimi La Nascita di Venere, di Sandro Botticelli (14451510)

Dante Alighieri, poeta e scrittore (1265 –1321)

Il Colosseo, o Anfiteatro Flavio 75 d.C.

50 Centesimi 1 Centesimo

La statua in bronzo di Marco Aurelio, nella piazza del Campidoglio a Roma (1538)

Castel del Monte, fatto costruire dall’imperatore Federico II di Svevia

ventuno

21


Unità

2

In classe

a

b

A

c

1 Dove sono le persone? Di che nazionalità sono? Guardate le immagini e fate delle ipotesi. 2

 1.16

Chi parla?

Ascoltate il dialogo e trovate nelle immagini le due persone che parlano.

3

 1.16

Di chi parlano?

Ascoltate di nuovo e rispondete. Come si chiamano? Scrivete i nomi che sentite: .........................................................................

.........................................................................

.........................................................................

Di che nazionalità sono? Scrivete gli aggettivi di nazionalità che sentite: .........................................................................

22

ventidue

.........................................................................

.........................................................................


In classe

Unità

4

 1.16

1

Keiko, Tobias o Ryan?

Ascoltate di nuovo e segnate con una crocetta. Keiko

Tobias

Ryan Unità

1. Ha un figlio.

2

2. È ingegnere.

Unità

3 3. È commesso/a in un negozio

Unità

d’abbigliamento.

4

4. Ha sorelle. Unità

5 5. È sposato/a.

Unità

5 Ora tocca a voi!

6

Parlate della vostra famiglia. Se non trovate qui sotto l’espressione che cercate, chiedete all’insegnante e scrivetela voi. la famiglia sono figlio/a unico/a

ho un fratello/una sorella

ho due fratelli/due sorelle

sono sposato/a

ho un figlio/una figlia

ho due figli/due figlie

Unità

sono nonno/a

ho un nipote/una nipote

ho due nipoti

7

..........................................................................

..........................................................................

..........................................................................

6 Come sono i capelli? Unità

Guardate le immagini e leggete le frasi. Poi trovate nella classe persone che hanno i capelli come questi studenti.

8

Fate delle frasi come nell’esempio.

Il signor Smith ha i capelli biondi come Ryan. Unità

9 Unità

Tobias è castano e ha i capelli lunghi.

Ryan ha i capelli biondi.

10

Keiko è bruna e ha

Mary è bionda

i capelli corti.

e ha i capelli ricci. ventitré

23


In classe

7

Unità

 1.16

2

Mettiamo a fuoco

Ascoltate di nuovo il dialogo e leggete. Poi completate la tabella. Ciao Lisa, hai nuovi studenti in classe? Sì, c’è Keiko: una ragazza molto carina, giapponese.

Chiedere informazioni su una persona:

So che è di Tokyo ha 27 anni. Fa la commessa, lavora

Ah, è sposata?

nel negozio d’abbigliamento del marito. Ah, è sposata?

E chi è quello castano con i capelli lunghi? .....................................................................................................................

Sì e ha anche un figlio. E chi è quello castano con i capelli lunghi? Ah, quello è Tobias.

Dare informazioni sulla professione: ...........................................................................

lavora nel negozio

d’abbigliamento del marito.

Tobias? È tedesco?

.....................................................................................................................

No, è austriaco ma vive in Germania, è ingegnere e lavora a Colonia, credo.

Dare informazioni sull’età:

E quel ragazzo biondo?

.........................................

27 anni.

È Ryan, un americano. È qui in Italia con le sorelle perché ha parenti italiani.

8 Ora tocca a voi! Parlate della vostra occupazione. Se non trovate qui sotto l’espressione che cercate, chiedete all’insegnante e scrivetela voi. l’occupazione, la professione, il lavoro

È commessa. (essere + nome)

il commesso / la commessa

il / la farmacista

Fa la commessa.

l’impiegato / l’impiegata

l’insegnante (m. e f.)

(fare + articolo + nome)

lo studente / la studentessa

l’ingegnere (m. e f.)

.............................................................................

.............................................................................

(io)

faccio

.............................................................................

.............................................................................

(tu)

fai

.............................................................................

.............................................................................

(lui/lei/Lei)

fa

fare

B 1 In classe Leggete i dialoghi e associate a ognuno un’immagine di pagina 22. Poi completate la tabella. 1. Scusa, come si chiama questo in italiano?

Chiedere una parola in italiano:

Finestra. La finestra.

Come si chiama questo in italiano?

E come si dice “fare questo” in italiano?

..............................................................................................................

“aprire” Grazie. Allora, posso aprire la finestra?

Chiedere di fare qualcosa in classe: ..................................................................................

la finestra?

Sì, certo. Chiedere per avere qualcosa: 2.

..............................................................................................................

Posso avere una penna, per favore? Vediamo… ho sempre molte cose nella borsa. Ecco la penna! No, le penne. 24

ventiquattro


In classe

Unità

2

1

Mettiamo a fuoco

Guardate l’immagine e leggete le frasi. Poi completate la tabella. la banana

la spazzola

la mela Unità

2

gli occhiali il giornale

Unità

3 la penna Unità

la chiave

4

il portafoglio

il telefonino il rossetto l’agendina

la caramella

l’orologio

lo specchietto

Ecco il giornale. No, i giornali.

Ecco la penna. No, le penne.

Unità

Ecco lo specchietto. No, gli specchietti.

Ecco la spazzola. No, le spazzole.

5

Ecco l’orologio. No, gli orologi.

Ecco l’agendina. No, le agendine.

Grammatica attiva

Unità

Mettete nella colonna giusta gli oggetti.

6

Articolo singolare:

Articolo plurale:

maschile

femminile

maschile

femminile

telefonino il .....................................

chiave la .....................................

telefonin1 i .....................................

chiav1 le .....................................

..........................................

la

.....................................

i .....................................

le .....................................

..........................................

la

.....................................

i .....................................

le .....................................

..........................................

la

.....................................

i .....................................

le .....................................

la

.....................................

lo ....................................

la

.....................................

gli

................................

le .....................................

Unità

l’

l’

.....................................

gli

................................

le .....................................

8

....................................

Unità

7

le .....................................

Eccezione: gli occhiali non hanno il singolare.

Unità

9

Gioco: E voi che cosa avete nella borsa? In gruppo: a turno prendete un oggetto dalla vostra borsa e mostratelo ai compagni. Dite il nome e trasformatelo subito al plurale come nell’esempio. Chi fa due errori non gioca più.

Unità

10

Ecco il portafoglio. Plurale: i portafogli.

venticinque

25


Unità

In classe

2

C 1

 1.17

Oggi arriva Marta

Leggete le domande, ascoltate il dialogo al telefono e rispondete. Sì

No

1. Carlo è il fratello di Luca? 2. Luca è a San Paolo del Brasile? 3. Marta arriva in Italia per studiare l’italiano? 4. Carlo e Luca hanno un appuntamento all’aeroporto? 5. Carlo è uno studente? 2

 1.17

Mettiamo a fuoco

Ascoltate di nuovo il dialogo e leggete. Poi controllate le vostre risposte in C1 e confrontatevi con i compagni. Carlo: Pronto? Luca:

Ciao Carlo, come va?

Carlo: Ehi, Luca! Bene grazie. Luca:

Senti, oggi arriva quella mia amica di San Paolo del Brasile. Ti va di venire con me alla stazione?

Carlo: Certo, volentieri. Ma chi è la tua amica? Luca:

Marta, ma dai! Non ricordi la mia e-mail?

Carlo: Ah sì, Marta è la figlia dell’amica di tua madre. Senti ma com’è? Luca:

Non lo so. Sono curioso anch’io di vedere com’è.

Carlo: Come mai è in Italia? Luca:

Perché frequenta un corso di italiano. Il corso inizia domani e abbiamo un appuntamento alla scuola per completare l’iscrizione.

Carlo: Ah, se è carina posso venire anch’io? Luca:

Tu non cambi mai, eh? Ci vediamo oggi pomeriggio alle 3 davanti alla stazione.

Carlo: OK, finisco di studiare matematica e arrivo.

3

Verbi, verbi, verbi

 1.17

Espressioni idiomatiche

Ascoltate e leggete di nuovo il dialogo al telefono fra

Ti va di…?

Luca e Carlo. Cercate le forme dei verbi e completate le

… ma dai!

frasi. Qui trovate le forme all’infinito dei verbi.

Senti ma…

ricordare

arrivare

cambiare

vedere

Come si dice nella vostra lingua?

frequentare

iniziare

arrivare

finire

.................................................................................................................

1. Il corso

inizia

.................................................................................................................

2. Oggi ....................................................... quella mia amica.

.................................................................................................................

3. (io)

..........................................................

.................................................................................................................

4. (io)

..........................................................

.................................................................................................................

5. Tu non

Capite che cosa significano queste espressioni?

..................................................

..................................................

6. (tu) Non

26

ventisei

domani. di studiare. mai.

............................................. la

mia e-mail?

7. (lei)

..................................................

un corso.

8. (noi) Ci

..................................................

oggi pomeriggio.


In classe

Unità

Grammatica attiva

1

Completate la tabella dei verbi regolari al presente. arrivare

vedere

sentire

finire

(io)

...........................................

...........................................

vedo

...........................................

...........................................

(tu)

arrivi ..........................................

...........................................

...........................................

...........................................

Unità

finisce ........................................... finiamo ........................................... finite ........................................... finiscono ...........................................

2

(lui/lei)

...........................................

...........................................

sente ...........................................

(noi)

...........................................

...........................................

...........................................

(voi)

...........................................

...........................................

vedete

...........................................

(loro)

...........................................

...........................................

...........................................

arrivate

sentono

Unità

3

4 Ora tocca a voi! Lavorate a coppie: scegliete una di queste persone e scrivete un dialogo al telefono sul modello di quello fra Luca e Carlo. Poi fate il dialogo.

Unità

4 Unità

5 Unità

6 Maria - Atene - insegnante

Pierre - Bruxelles - cuoco

Unità

7

Domande utili: Come si chiama? Chi è? Di che nazionalità è?

Unità

Di dov’è?

8

Che cosa fa? Come mai…? Perché…?

Unità

Peter - Sidney - medico

9

Karin - Berlino - bibliotecaria

Pronto? Ciao! Come va? Senti, domani arriva...

Unità

10

............................................................................................................................................................................................................................. .............................................................................................................................................................................................................................

ventisette

27


In classe

Unità

2

D 1

 1.18

Quanti anni ha?

Ascoltate e associate i numeri come nell’esempio. Dottor Rossi, quanti anni ha?

20

90

Ho 33 anni.

30

venti

novanta

trenta

Numeri

80

I numeri delle decine davanti a uno e otto perdono la vocale finale:

ottanta

21 ventuno, 28 ventotto

1

2

3

4

5

6

7

8

9

40 quaranta

31 trentuno, 38 trentotto, ecc.

70

I numeri che finiscono con tre hanno l’accento sulla e finale:

settanta

23 ventitré, 33 trentatré, ecc.

2

 1.19

50 60

cinquanta

sessanta

Ancora numeri

Ascoltate e leggete. 100 cento

600

seicento

2000 duemila

123 centoventitré

200 duecento

700

settecento

3000 tremila

1234 milleduecentotrentaquattro

300 trecento

800

ottocento

1 000 000 un milione

400 quattrocento

900

novecento

500 cinquecento

1000 mille

1 000 000 000 un miliardo

Gioco: A squadre: uno studente di ogni squadra ascolta i numeri dettati dall’insegnante e li scrive alla lavagna. Vince 1 punto per la propria squadra il più veloce a scriverli. Ogni 5 numeri si cambia studente alla lavagna.

E 1 Un modulo da compilare Ecco il modulo che Luca compila con la segretaria della scuola di italiano per iniziare l’iscrizione di Marta.

CULTURA ITALIANA Modulo di iscrizione ai corsi Cognome ................................................................................................................ Nome .........................................................................................................................

Lavorate a coppie: uno di voi sceglie il ruolo A e l’altro il ruolo B (descrizione a pag. 208).

Età ............ Professione ..................................................................................... Nazionalità .............................................................................................................. Lingua madre ........................................................................................................

Ruolo A: sei la segretaria della scuola di

Indirizzo ....................................................................................................................

italiano e fai domande per avere tutte le

Telefono .................................

informazioni richieste in questo modulo di iscrizione.

e-mail ......................................................................................................................... Conosce altre lingue? ................Quali? .......................................................

28

ventotto


In classe

Unità

2

 1.20

1

Dove vive? Dove lavora?

Luca e Carlo vanno alla stazione e parlano degli amici della scuola di italiano. Ascoltate il dialogo e completate con le indicazioni di luogo. Unità

Dove vive Marta?

2

..........................................................................................................

Dove esattamente? ..........................................................................................................

Tobias è tedesco? No, è austriaco ma vive

Unità

3

....................................................

È ingegnere, vero? Sì, lavora

.................................................................................

Maria è greca, no? Sì, è di Atene, ma ora vive e lavora ..............................

Unità

.........................................................................................................

4

Grammatica attiva Completate voi la regola. Unità

Le preposizioni a e in nelle indicazioni di luogo:

5

Con i nomi di città (Roma) la preposizione è ...................... Con i nomi di nazione (Italia) o regione (Toscana) la preposizione è ......................

Unità

Esercizio:

6

Completate con le preposizioni. Keyko vive ...................... Giappone. Lavora ...................... Tokyo. Ora è ...................... Italia per studiare l’italiano. Tobias è austriaco ma vive ...................... Germania, è ingegnere e lavora ...................... Colonia. Marta vive ...................... Brasile, ...................... San Paolo. È ...................... Italia per frequentare un corso di italiano.

Unità

Ryan è americano, vive ...................... San Francisco. È ...................... Italia perché ha dei parenti italiani ....................... Sicilia.

7

Gioco: Divisi in due squadre, avete 5 minuti di tempo per formare più frasi possibili con questi elementi. sono

in

lavorare

lavori

per

Roma

vive

a

Giappone

studiano italiano

con

Milano

lavoriamo

di

Luca

Unità

8 Unità

9

......................................................................................................................................................................................................................................................... ......................................................................................................................................................................................................................................................... .........................................................................................................................................................................................................................................................

Unità

.........................................................................................................................................................................................................................................................

10

.........................................................................................................................................................................................................................................................

ventinove

29


Unità

In classe

2

F 1

 1.21

Il plurale: pronuncia e grafia

Pronuncia e grafia

Leggete, ascoltate e ripetete. /sk/ tedesco tedesca scuola finisco capisco /S/ finisci finisce capisci capisce

2

 1.22

Singolare

Plurale

medico

medici

amico

amici

amica

amiche

cuoco

cuochi

tedesco

tedeschi

tedesca

tedesche

Pronuncia tu parli inglese?

e un po’ lo spagnolo.

Che cos’è questa? È una penna.

No, ➔ parlo giapponese

3.

Luca

➔➔

1.

Ascoltate i dialoghi e ripetete. Attenzione all’intonazione!

Ha una penna ➔ anche per me?

Bene.

Posso avere un giornale?

➔ prendi questo.

Grazie mille!

Ho due giornali,

2.

Ecco, ➔ usa queste penne.

Gioco: Scrivete 6 frasi: 3 domande e 3 affermazioni. Poi leggete le frasi alla classe: i compagni devono dare la risposta solo alle domande. Vince un punto chi reagisce correttamente.

Hai una penna?

Sì. / No, mi dispiace.

È caldo.

Domande:

Affermazioni:

..........................................................................................................

..........................................................................................................

..........................................................................................................

..........................................................................................................

..........................................................................................................

..........................................................................................................

i l a n r o i g i e angolo d Uno di questi titoli parla di un argomento diverso dagli altri. Qual è?

Studenti italian i un po’ somar i

più bravi alle el ementari, un disa stro gli istituti pr ofessionali Tratto da : La Repubblic a, 24.09.2003

dicembre essi dal 6 al 14 gr n o C ei d e la Cultura Al Palazzo del

otori m i e d lo o c a tt e p s lo Motorshow, tutto Tratto da: Il Corriere della Sera, 08.12.2003

Scuola, per cinque regioni mercoledì il primo giorno

rizioni c is i d m o o b , à it s r e Univ ettura fra le preferite

Tratto da: La Repubblica, 07.09.2003

A r c h it

30

trenta

2003 16 dicembre Repubblica, Tratto da: La


Italia Oggi Gli indirizzi degli italiani Davanti al nome negli indirizzi ci sono spesso delle abbreviazioni. Collegate quelle che leggete alla forma lunga corretta. Gentilissimo Signor Gentilissima Ingegner Signora

Prof. R oberto Fratini Corso Mazzin i, 15 50014 Fiesole (FI) Gent.mo In g. Paolo Trev isan Piazza XX IV Maggio , 61 38066 Riv a del Gard a (TN)

Professor Dottoressa

sito Dott.ssa Silvia Espo 9 via Giovanni XXIII, A) 80045 Pompei (N

Sig. Claudio Romagnoli via Manzoni, 24 20052 Monza (MI)

Qui sotto trovate due informazioni sugli altri elementi negli indirizzi italiani. A coppie: leggete e sottolineate nei testi le parole conoscete. Poi scrivete, qui le due informazioni dei testi A e B. Testo A: ................................................................................................................................................................................................................................................................ Testo B: ................................................................................................................................................................................................................................................................:

A: Il CAP

B: La sigla della provincia

Il numero davanti al nome della città è il CAP:

Le città italiane più grandi sono a capo di una unità

il Codice di Avviamento Postale.

amministrativa che si chiama provincia. Dopo le città

Su Internet avete alcuni siti che danno

più piccole che non sono “province”, scriviamo la sigla

informazioni sul CAP delle città italiane,

della loro provincia.

per esempio: www.paginebianche.it

Le sigle principali: AN = Ancona FI = Firenze

PA = Palermo

www.nonsolocap.it.

BA = Bari

GE = Genova

PG = Perugia

BO = Bologna

MI = Milano

TN = Trento

CA = Cagliari

NA = Napoli

VE = Venezia

I numeri romani I nomi di strade e piazze italiane hanno spesso un numero romano, cioè secondo il sistema degli antichi romani, con lettere maiuscole. Per leggerli bisogna fare somme e sottrazioni. I=1 CI = 100 + 1 = 101 V=5

VI = 5 + 1 = 6

X = 10

IC = 100 – 1 = 99

L = 50

IV = 5 – 1 = 4

C = 100

MDCLVII = 1657

D = 500

MCDLXI = 1961

M = 1000

trentuno

31


Intervallo 1 Caccia al saluto! Trovate nella griglia il nome di 14 numeri, le lettere che restano danno un saluto. D I

C

I A S S E T T E V B

U N O T R E U S E T T E D E O S E

I D O D I

U N D I

C

I N I

I N O T T O T E

A N O V E C

I N Q U E

S E Q U I N D I

 1.23

C

C

I

I

C

R A I

L’immagine nascosta

Ascoltate i numeri e unite i puntini seguendo l’ordine. Che cosa appare? 7

12

32 46 23 55

22 9

19

16 17

35

63

4 6

5

14

13

10

29

15

3

8 18

41 84

2 26

11 20

99

1

28

37

74 89

La storia: Chi è? Scrivete il nome del personaggio giusto accanto all’informazione.

È il figlio di Giovanna.

.........................................................................

Studia matematica.

.........................................................................

È di San Paolo del Brasile.

.........................................................................

È un “Don Giovanni”.

.........................................................................

32

trentadue

57


Intervallo 1 Leggete le istruzioni per giocare a pagina 209.

trentatrĂŠ

33


caffè_italia1