Page 1

a cura di / edited by Giuliano Dall’Ò

leadership in green building i progetti certificati leed in italia the leed certified projects in italy Edizioni Ambiente


Leadership in Green Building I progetti certificati LEED in Italia The LEED Certified Projects in Italy A cura di – Edited by:

Giuliano Dall’Ò

© 2016, Edizioni Ambiente via Natale Battaglia 10, 20127 Milano tel. 02.45487277, fax 02.45487333 Progetto grafico – Graphic design: GrafCo3 Milano, Roberto Gurdo Coordinamento redazionale – Editorial Coordinator: Diego Tavazzi Traduzioni – Translations: Valentina Gianoli Impaginazione – Layout: Roberto Gurdo Copertina – Cover: GrafCo3 Milano

Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico o meccanico, comprese fotocopie, registrazioni o qualsiasi supporto senza il permesso scritto dell’editore All rights reserved. No part of this book may be reproduced or transmitted in any form or by any means, electronic or mechanical, including photocopying, recording, or any medium without express permission writing from the publisher ISBN 978-88-6627-187-1 Finito di stampare nel mese di settembre 2016 presso GECA S.r.l., San Giuliano Milanese (Mi) Stampato in Italia – Printed in Italy i siti di edizioni ambiente www.edizioniambiente.it www.reteambiente.it www.rivistarifiuti.it www.materiarinnovabile.it www.nextville.it www.puntosostenibile.it www.freebookambiente.it seguici anche su: Facebook.com/EdizioniAmbiente Twitter.com/EdAmbiente Twitter.com/ReteAmbiente Linkedin: Reteambiente Linkedin: RivistaRifiuti


a cura di / edited by Giuliano Dall’Ò

leadership in green building i progetti certificati leed in italia the leed certified projects in italy Edizioni Ambiente


indice – table of contents

introduzione introduction

11

Gianni Silvestrini Presidente Green Building Council Italia – Green Building Council Italia President

i sistemi di certificazione energetico-ambientale: i protocolli leed e gbc in italia energy-environmental certification systems: leed and gbc protocols in italy

17

Marco Caffi, Andrea Fornasiero e Manuela Ojan

l’architettura green italiana secondo leed italian green architecture according to leed

29

Giuliano Dall’Ò

ambasciata americana u.s. embassy

36

autogrill villoresi est autogrill villoresi est

40

ca’ foscari ca’ foscari

46

casa natura villa santi villa santi nature house

50

centro direzionale intesa sanpaolo intesa sanpaolo headquarters

56

centro servizi credito valtellinese credito valtellinese service center

68

decathlon parma decathlon parma

74


edificio u27 u27 building

76

energy park energy park

82

e3 west – unicredit pavillon e3 west – unicredit pavilion

100

fiera milano rho – centro servizi, centro congressi e palazzine uffici milan rho fair – service and conference center and office buildings

104

gioia 8 gioia 8

108

goito58 rome office building goito58 rome office building

112

green place sr 3 certosa green place sr 3 certosa

116

habitat lab saint-gobain habitat lab saint-gobain

122

italcementi i.lab i.lab italcementi

128

la serenissima office building la serenissima office building

136

muse – museo delle scienze, trento muse – science museum, trento

142

nuova sede bauer new bauer premises

152

nuovo centro giovani di rovereto new youth center of rovereto

154

padiglione aquae padiglione aquae

156

palazzo ricordi palazzo ricordi

158

polo della meccanotronica mechatronics hub

162

porta nuova isola – edifici b1, b2-b3, c, d-e porta nuova isola – buildings b1, b2-b3, c, d-e

166


porta nuova varesine – lrr, hrc, hrr porta nuova varesine – lrr, hrc, hrr

176

quartiere milano santa giulia milano santa giulia neighborhood

182

residenze galileo residence galileo

190

ricertificazione ifad ifad recertification

192

riqualificazione immobile foscolo 1 redevelopment of foscolo 1 building

198

riqualificazione uffici sturzo redevelopment sturzo offices

204

sanbàpolis – centro servizi studentato unitn sanbàpolis – hall of residence service centre unitn

210

scuola materna paolo crosara paolo crosara kindergarten

218

sede centrale banca popolare dell’alto adige headquarters of banca popolare dell’alto adige

220

the gate the gate

226

progetti certificati leed leed certified projects

233

progetti in fase di certificazione leed target in leed projects

237


Si ringraziano il Comitato Esecutivo e lo staff di GBC Italia per il supporto fornito, e tutti i Soci dell’Associazione che hanno contribuito alla raccolta del materiale tecnico e illustrativo. Un grazie particolare al Presidente Gianni Silvestrini, che ha incoraggiato la pubblicazione, e al Vice Presidente Nadia Boschi, per il supporto dato nel corso della sua redazione.


1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

centro direzionale intesa sanpaolo LEED Italia NC 2009 Punti – Score:  83/110 Il sito

Intesa Sanpaolo ha commissionato il nuovo centro direzionale di Torino per ospitare più razionalmente i suoi uffici centrali in un’unica sede e ne ha fatto un segno concreto del suo legame storico con la città di Torino, prevedendo ampi spazi fruibili dalla comunità. Lo studio Renzo Piano RPBW ha progettato un edificio “luminescente quasi come il ghiaccio”, grazie a una serie di lamelle in cristallo che, in armonia con le montagne innevate sullo sfondo, rendono le superfici cangianti in funzione delle variazioni della luce naturale. La torre si sviluppa su 44 piani, di cui 38 fuori terra, occupa una superficie di 7.000 metri quadrati ed è alta 166 metri, poco meno della Mole Antonelliana. Il grattacielo è situato nelle immediate vicinanze della stazione ferroviaria dell’alta velocità e della fermata della metropolitana di Torino Porta Susa, in una zona strategica per l’elevata concentrazione di servizi pubblici. Il giardino comunale Nicola Grosa, sul quale il grattacielo si affaccia a ovest e che si collega a Corso Inghilterra anche 56

attraverso la sua hall d’ingresso, è stato completamente riqualificato da Intesa Sanpaolo e trasformato in uno spazio ludico con alberi di differente altezza, prati e aree per il gioco e per il relax. La risorsa idrica

Il sistema idrico, alimentato dall’acquedotto comunale, è composto da sistemi di accumulo, di trattamento delle acque e di pompaggio ai vari utilizzi dell’edificio. Le reti idriche che si sviluppano ai vari piani sono suddivise in tre categorie di pressione di esercizio, in relazione all’altezza. L’acqua calda sanitaria viene prodotta sia nella centrale termofrigorifera (da pompe di calore o da teleriscaldamento) sia, in parte, da pannelli solari termici posizionati sulla copertura del livello 0, esterna all’edificio. Particolare attenzione è stata riservata al ciclo dell’acqua.Vengono infatti ottimizzate le risorse idriche riutilizzando acque di falda per i circuiti di acqua di processo e per gli sciacquoni dei WC. L’acqua meteorica accumulata è usata per irrigare le aree verdi. L’impiego di acqua potabile è ulteriormente ridotto anche grazie a regolazioni avanzate nell’alimentazione dei servizi igienici. Efficienza energetica

La Torre costituisce un edificio all’avanguardia dal punto di vista energetico, con molteplici sistemi di produzione di


Regional Priority (RP) Innovation in Design (ID) Indoor Environmental Quality (EQ) Materials and Resources (MR) Energy & Atmosphere (EA) Water Efficiency (WE) Sustainable Sites (SS) 0

1

5

10

15

20

25

30

35

40

Crediti acquisiti Credits achieved Crediti acquisibili Credits achievable

1. L’entrata nord dell’edificio, vista notturna – The north entrance to the building, night view © Andrea Cappello

2. Il corpo scale con l’integrazione del giardino d’inverno – The stairwell with the integration of the winter garden © Andrea Cappello

energia strettamente integrati tra loro, strategie passive per la riduzione dei consumi energetici e logiche di controllo degli impianti avanzate. È stata eseguita una modellizzazione dinamica che ha permesso di valutare l’efficacia delle strategie adottate e di prevedere l’effettiva riduzione dei consumi energetici.

Di seguito sono riportate le strategie energetiche. • L’edificio è alimentato al 100% da energia proveniente da fonti rinnovabili. • Le facciate est e ovest sono costituite da due pareti vetrate (la cosiddetta “doppia pelle”). L’intercapedine è un cuscinetto termico.

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12


3. Il ciclo dell’energia con lo sfruttamento attivo e passivo delle fonti energetiche rinnovabili – The energy cycle with the active and passive use of renewable energy sources

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

• Illuminazione: il layout degli uffici è stato studiato in modo da massimizzare lo sfruttamento della luce naturale. La presenza del sistema frangisole con lamelle a orientamento variabile permette di modificare la quota di luce solare entrante nei locali, in modo da evitare il più possibile l’utilizzo di luce artificiale; con questa strategia sono anche esclusi fenomeni di abbagliamento per gli utenti dell’edificio. La presenza di sensori di illuminamento inoltre garantisce il minimo livello di illuminamento richiesto, grazie anche all’installazione di lampade a luce dimmerizzata. La maggior parte delle luci installate sono LED, quindi a basso consumo. • Serra bioclimatica: il posizionamento della serra in coper58

12

tura non permette alla radiazione solare di accumularsi sul tetto per poi trasferirsi all’interno dell’edificio. Evita le dispersioni termiche in inverno e mantiene una temperatura controllata di estate, tale per cui si evita il surriscaldamento del tetto. • Impianto fotovoltaico, termico e integrazione teleriscaldamento: l’edificio è dotato di collettori solari integrativi alla produzione di acqua calda sanitaria e di un sistema fotovoltaico per ridurre la richiesta di energia elettrica. È previsto l’allacciamento alla rete di teleriscaldamento cittadina, da utilizzarsi nelle ore in cui la disponibilità di questa fonte diviene economicamente conveniente rispetto all’acqua calda prodotta dalle pompe di calore.


4. Il ciclo delle acque: schema di funzionamento – The water cycle: working scheme

1

• Gruppi frigoriferi e pompe di calore alimentate ad acqua di pozzo: questi sistemi sono intrinsecamente molto convenienti perché permettono la produzione contemporanea di energia termica ed energia frigorifera; presentano l’ulteriore vantaggio di avere come pozzo caldo (in inverno) e pozzo freddo (in regimi estivi) l’acqua di falda, che si mantiene a livelli di temperatura pressoché costanti durante l’intero anno, con risvolti indiscutibilmente positivi sul rendimento delle macchine. Materiali da costruzione

All’interno dell’edificio sono stati scelti materiali basso-emissivi ed è stato impiegato legno certificato FSC (Forest Stewarship Council).

2

3

4

Aspetti innovativi

La torre è stata realizzata secondo i principi della sostenibilità ambientale, adottando soluzioni tali da ridurre i consumi energetici e garantire il rispetto delle migliori pratiche costruttive. Le facciate est e ovest sono rivestite con un sistema “a doppia pelle”, le cui lamelle mobili garantiscono la ventilazione in estate e l’isolamento termico in inverno. La facciata meridionale è interamente coperta da un campo fotovoltaico e sullo stesso lato un “giardino d’inverno” con piante rampicanti consente di filtrare e modulare la luce proveniente dall’esterno. 59

5


4

5

6

7

8

9

10

11

intesa sanpaolo headquarters

12

Site

Intesa Sanpaolo ha commissioned the new Turin Headquarters to more rationally host its central offices in one facility and has turned it into its historic tie with Turin, providing large spaces to the community. The Renzo Piano RPBW Studio has designed a building having “ice-like luminescence”, through a number of crystal plates that, in harmony with snow-capped mountains in the background, make surfaces shimmering depending on natural light. The tower has 44 floors, 38 of which are above ground, a 7,000 m2 surface and a 166-meter height, slightly lower than the Mole Antonelliana. The skyscraper is located in the immediate vicinity of Torino Porta Susa high-speed train station and underground station, in a strategic area due to high concentration of public services. The Nicola Grosa municipal garden, on which the skyscraper faces west and which is connected to Corso Inghilterra also through its entry hall, has been completely redeveloped by Intesa Sanpaolo and transformed into a recreational space with trees having different heights, a lawn and areas to play and relax.

A destra (da sinistra a destra e dall’alto in basso) – Right (left to right, top/down):

5. Controllo dell’illuminazione naturale nella facciata – Natural lighting control in the facade

Auditorium nella configurazione standard con poltrone – Auditorium in the standard configuration with armchairs © Andrea Cappello Auditorium: fase di rimozione delle poltrone – Auditorium: phase of the armchairs removed © Enrico Cano Auditorium: particolare del meccanismo di rimozione delle poltrone – Auditorium: detail of of the armchairs removal mechanism © Andrea Cappello

1

6. Controllo climatico e di ventilazione naturale della facciata bioclimatica – Climate control and natural ventilation control of3the bioclimatic 4 5 2 façade

60

L’Auditorium con le poltrone rimosse e lo spazio completamente libero – The Auditorium with armchairs removed and totally free space © Enrico Cano

6

7

8

9

10

11

12

Vista dello schermo di visualizzazione – Screen View Display © Enrico Cano


6

7

62

8

9

10

11

12


7

8

9

10

11

12

7. Vista della serra bioclimatica con il giardino interno – View of bioclimatic greenhouse with inner garden 8. Vista del sistema di facciata a doppia pelle dall’interno: particolari del meccanismo di apertura per la ventilazione naturale – View of the double-skin facade system from the inside: details of the opening mechanism for natural ventilation 9. Il corpo scale dall’interno con vista sulla città – The stairwell from the inside with views of the city

Water

The water system, supplied by the municipal aqueduct, consists of systems for water accumulation, treatment and pumping for different purposes in the building. Water grids on the different floors have three different levels of operating pressure, depending on the height. Domestic hot water is produced in both the thermo-frigorific unit (by heat pumps or district heating) and, in part, by solar panels positioned on the level 0 envelope, outside the building. Great attention has been placed on the water cycle. Indeed, water resources are optimized by reusing groundwater for operating water and for toilet flushing. Rainwater storage is used to irrigate the green areas. The use of drinking water is further reduced by means of advanced settings for feeding of toilets. 3 4 5 7 2 1 6 8

9

10

11

12

Energy Efficiency

The Tower is a cutting-edge building in terms of energy, being equipped with multiple integrated energy-production systems, passive strategies to reduce energy consumption and advanced system control. Dynamic modeling has allowed assessing effectiveness of strategies adopted and envisaging actual reduction in energy consumption. Energy strategies follow: • The building uses energy entirely coming from renewable sources. • The East and West façades consist of two glass walls (the so-called “double skin”).The cavity is a thermal pad. • Lighting: the offices layout has been designed to exploit natural light as much as possible. A louver shading system allows modifying sunlight entering the premises, to avoid using artificial light. This strategy also prevents glaring. Furthermore, light sensors ensure minimum illuminance required, by means of two dimmable lamps. Most lights installed are LEDs, being low-consumption sources. • Bioclimatic greenhouse: being on the roofing, the greenhouse pre-

vents solar radiation from accumulating on the roof and penetrating the building. It prevents heat losses in winter and controls temperature in summer, avoiding overheating of the roof. • Photovoltaic system, heating system and district heating integration: the building is equipped with additional solar collectors to produce domestic hot water and with a photovoltaic system to reduce power demand. The municipal district heating system is to be used when it is cheaper than hot water produced by heat pumps. • Chillers and heat pumps drawing from well water: these systems are inherently cost-effective, as they allow for simultaneous production of heat and frigorific energy. An additional benefit is groundwater acting as a hot well (in winter) and a cold well (in summer). Its temperature is almost constant throughout the year, which positively impacts on equipment performance. 63


64


65


1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

Building Materials Sopra: schema di funzionamento della serra solare in estate e in inverno – Up: operation scheme of the solar greenhouse in summer and in winter

Nelle pagine precedenti: inserimento del nuovo centro direzionale nella skyline della città di Torino – In the before pages: Inclusion of the new business center in the skyline of the city of Turin

66

Low-emission materials and FSC (Forest Stewardship Council) certified timber have been used inside the building. Innovative Features

The tower has been built according to environmental sustainability principles, by adopting solutions aimed at reducing energy consumption and ensuring compliance with the best construction practices. East and West façades are coated with a “double skin,” the louvers of which ensure ventilation in summer and thermal insulation in winter. The south façade is entirely coated with a photovoltaic field and on the same side, a “winter garden” consisting of climbing plants filter and modulate light coming from outside.


Promossa in Italia dal 2008, con la fondazione di Green Building Council Italia, la certificazione ambientale LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) ha conquistato in pochi anni un ruolo di spicco nel settore delle costruzioni. Questo volume raccoglie una selezione degli edifici certificati LEED più rappresentativi del nostro paese. Propone inoltre un percorso inedito nell’architettura italiana, che nell’ultimo decennio ha portato la sostenibilità nella pratica fornendo risposte concrete a una domanda di qualità in costante crescita. Anche se alcune delle opere qui presentate sono molto note, spesso le loro caratteristiche ambientali ed energetiche sono poco conosciute. Questi valori sono invece al centro dei diversi protocolli di certificazione LEED, e rappresentano i criteri fondamentali con cui sono state analizzate le architetture. Promoted in Italy since 2008, when the Green Building Council Italia – member of the World GBC Network – was founded, the LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) environmental certification protocol achieved in a few years a relevant role in the building sector. Leadership in Green Building, shows a selection of the most significant LEED certified buildings in Italy. Not a simple collection of buildings, but rather a journey in the Italian Architecture of the last decade, an Architecture that has brought sustainability from theory to practice in the built environment. Even though many of the buildings hereby described are well-known, their environmental features are often underestimated. That issues are at the core of the LEED certification protocols proposed in Italy and worldwide. In this volume, those values represent the fundamental parameters to describe the quality of that architecture.

35,00 euro ISBN 978-88-6627-187-1

Profile for Edizioni Ambiente

Leadership in Green Building  

Promossa in Italia dal 2008, con la fondazione di Green Building Council Italia, la certificazione ambientale LEED (Leadership in Energy and...

Leadership in Green Building  

Promossa in Italia dal 2008, con la fondazione di Green Building Council Italia, la certificazione ambientale LEED (Leadership in Energy and...