Page 109

Il progetto del territorio agrourbano

89

• Parchi agricoli periurbani: I parchi agricoli sono in generale degli strumenti che muovono dal riconoscimento della necessità di promuovere politiche integrate e “pattizie” finalizzate alla promozione della agricoltura periurbana (CESE 2004), secondo i suoi diversi profili di plurifunzionalità, riferiti non solo alla produzione di cibo ma anche di amenities e servizi ecosistemici (Fleury 2005). Il parco agricolo si configura al tempo stesso come finalizzato alla definizione di un ‘territorio di progetto’ - vale a dire una “visione integrata” di azioni per lo sviluppo locale - che come progetto di territorio, inteso nelle sue componenti fisiche comprensive anche si forme regolative degli usi del suolo (Donadieu 2006; Magnaghi, Fanfani 2010; Fanfani 2009). In alcuni casi, come nel caso della regione Lombardia questi parchi sono ascrivibili ad una specifica tipologia riconosciuta in termini normativi (parchi di cintura periurbani), mentre in altri, come nel caso della regione Toscana e Puglia esso viene ricondotto appunto alla forma del progetto di territorio secondo gli indirizzi contenuti nel piano Territoriale Regionale con valenza Paesistica10, per entrambe le regioni, e, nella stessa legge regionale, per la Regione Toscana. A livello europeo fra i più significativi casi di parchi agricoli, o agro ambientali periurbani si ricordano quelli di Barcelona (Baix de Llobregat), Lyon (Miribel Jonage), Lille (Lille Metropole Nature/Parc de La Deule), Milano Parco Sud11. • Contratti di fiume. I contratti di fiume rappresentano un’altra tipologia pattizia, di carattere istituzionale, finalizzata a coordinare diverse azioni riferite ad un contesto fisico, ai fini di uno sviluppo sostenibile e del recupero di importanti dotazioni patrimoniali negli ambiti perifluviali (Magnaghi, Giacomozzi 2009; Bastiani 2011). Tali dispositivi sono formalizzati e sviluppati in origine in ambito francofono (Belgio e Francia) come contrat de riviére, e successivamente recepiti anche in Italia dove, per esempio, Le Regioni Lombardia e Piemonte li riconoscono nell’ambito degli strumenti pattizi per la programmazione territoriale e lo sviluppo locale.   Nel caso della regione Puglia e Toscana i cui PTPR sono al momento in fase di approvazione, gli esiti operativi del parco agricolo non sono ancora apprezzabili. Diverso il caso del parco Sud Milano, costituito già del 1992. Per una descrizione del caso Lombardo e del Parc Agrari del Baix de Llobregat si veda Fanfani 2010. 11   Alcuni di questi casi sono presenti come partner e descritti nell’ambito del progetto Interreg IV/c Periurban Parks, si veda <http://www.periurbanparks.eu/live/?a=open&id =4c99fc98837e2&ids=4c8ff07964a15> (1/2014). 10

Le regole e il progetto  

Territori - 21 -