Issuu on Google+

1/2012 gennaio-marzo 2€

ACIMGA INFORMA Trend incoraggianti ................................7 STORIE Crescere con il web-to-print PixartPrinting ............................................8 FATTI News ....................................................11 Flexo Day 2011 (Atif) ............................ 14 Labora et collabora (Uteco) .................. 16 Il design? Un gioco da bambini (Zund) 18

LA RIVISTA PER I TRASFORMATORI DI IMBALLAGGI CELLULOSICI E FLESSIBILI

PRESTAMPA E STAMPA Labelexpo Europe (news) .................... 21 Flexo, digitale, plastica, ambiente... (DuPont) .............................................. 21 Stampare pre-fustellati in bobina (Primetec) ............................................ 24

LE COSE CHE CONTANO PER LAVORARE Quali sono le norme e le buone pratiche di fabbricazione delle etichette autoadesive per il food contact? E come sopravvivere a una “guerra dei prezzi” dove il piccolo etichettificio si confronta con fornitori e clienti tanto più grandi di lui? Domande e risposte al XXII Convegno Tecnico del Gipea. E.P.

L’

tro del XXII Convegno Tecnico del Gruppo Italiano Produttori Etichette Autoadesive - Assografici (Milano, 18 novembre 2011). Un convegno, come ormai accade da qualche anno, non solo partecipato e denso di contenuti, ma anche espressione dei passi avanti fatti dagli etichettifici sul terreno dell’associazionismo, con un Gipea sempre più capace di dare voce a pro-

DÜSSELDORF, 3-16 maggio 2012

Arriva drupa La più grande fiera globale della stampa e dei media è alle porte e promette (lo farà, come sempre) di presentare lo stato dell’arte di prestampa, stampa, cartotecnica e trasformazione, carta e altri substrati, inchiostri e consumabili, componenti, servizi e software. Fra gli espositori, 142 aziende italiane e un crescente numero di operatori orientali. Segue a pag. 11

TRASFORMAZIONE Più valore all’onda (Bobst) ....................31 Piccola, potente, green (Temac)............31 ICE Europe 2011 (news) ........................36

blemi, analisi, proposte e - cosa non scontata né banale - di stimolare scambi di informazioni e  idee fra gli operatori. Segue a pag. 2

PIÙ VALORE ALL’ONDA Attrezzature per piegaincolla: per una produzione sempre più automatizzata e veloce Anteprima mondiale a Mex (CH), presso la casamadre di Bobst Group, per presentare il nuovo Gyrobox dedicato alla lavorazione del cartone ondulato. È in grado di ruotare un fustellato fino a 180°, per poi piegarne e incollarne tutti i lati alla velocità di 250 m/min. In un solo passaggio.

ATTREZZATURE Incollare con precisione e flessibilità (Robatech)..............................................40 Lavaggio automatico dei tamburi (Rossini) ................................................41 AGENDA Fiere e convegni....................................44 In collaborazione con

Acquisizioni Articolo a pag. 31

edizione aggiornata delle Linee Guida Gipea sulle etichette autoadesive destinate al food contact, illustrata nel metodo e nel merito da Maria Zemira Nociti (Studio Zetapi) e Valter Rocchelli (IrcPack), e il dibattuto intervento dell’economista Federico Visconti (SDA Bocconi) su “La guerra dei prezzi in atto nel settore: alcune possibili chiavi di lettura”, sono stati al cen-

ISSN: 2037-2213

Converting

In questo numero

Il gruppo DS Smith mira a SCA Packaging La multinazionale britannica, leader nella fornitura di packaging da materiali riciclati, ha formalizzato una proposta d’acquisto della divisione imballaggi di Svenska Cellulosa Aktiebolaget. Obiettivo: accedere a nuove aree di mercato e attestarsi come fornitore delle grandi imprese paneuropee del largo consumo. Dal passaggio di proprietà sono escluse le attività della cartiera svedese inerenti il kraftliner.

Segue a pagina 12

ext t l l Fu

lish g n in E


COPERTINA 

Coinvolti, come sempre, i fornitori più attivi che hanno presentato prodotti e servizi. Diventare grandi, da piccoli - Partiamo dalla fine, ovvero dalla relazione di Federico Visconti, che ha stimolato la vivace partecipazione del pubblico. Il docente ha affrontando i grandi temi che impegnano gli imprenditori del settore, partendo dall’argomento del giorno, “la guerra dei prezzi”, ovvero dalla liaison dangereuse tra un fornitore di etichette, spesso di piccole dimensioni, e i suoi grandi/grandissimi fornitori e clienti: «Che dire di un mercato in cui poche multinazionali forniscono una materia prima che incide sui ricavi degli etichettifici tra il 30 e il 40%?». L’economista ha parlato dei cambiamenti che gli imprenditori devono, improrogabilmente, promuovere per non rischiare l’impasse e l’inevitabile marginalizzazione. Partendo dalle difficoltà tipiche e dalle situazioni ricorrenti, ha evidenziato tre assunti da analizzare per trovare risposte concrete ai concretissimi e urgenti problemi di oggi. Li ritroviamo esposti anche

Alfredo Pollici

Federico Visconti

nel libro “Gli imprenditori. Il valore dei fatti” che Visconti ha appena pubblicato insieme al collega Guido Corbetta per l’editore Egea: - gli imprenditori sono il motore primo del cambiamento necessario a fronteggiare le difficoltà attuali ma devono anzitutto cambiare essi stessi; - oggi non c’è più spazio per le “one man band” né per il familismo: un’azienda, ancorché piccola, deve dotarsi di un’organizzazione manageriale; - il tabù della dimensione va affrontato:

Valter Viscardi

Maria Zemira Nociti

FOR WORKING What are the standards and the good manufacturing practises for self-adhesive labels for food contact? And how does one emerge unscathed from the “price war” underway in the sector, where small labeling concerns have to stand up to jumbo sized suppliers and customers? Questions and answers at the 22nd Gipea Technical Convention.

The things that count The updated edition of Gipea Guideliines on pressure sensitive label for food contact, actually and factually illustrated by Maria Zemira Nociti (Studio Zetapi) and Valter Rocchelli (IrcPack), and the debated talk given by the economist Federico Visconti (SDA Bocconi) on the “price war” currently underway in the sector, were at the centre of the 22nd Assografici - Self-adhesive Label Producers Technical Convention (Milan, November 18th 2011).

2 Converting GEN-MAR/12

A convention, as has been the case for some years, not only well attended and dense in contents, but also expression of the steps forward made by the labeling works in terms of operating as an association, with Gipea evermore able to voice problems, analyses, proposals and - neither banal nor to be taken for granted - to stimulate exchanges of information and ideas between operators. As always at the encounter the most active of

Valter Rocchelli

innovando, conquistando mercati internazionali, aggregandosi tra concorrenti, aprendo il capitale… Si tratta di principi ribaditi più volte in molte sedi e che, tuttavia, il “piccolo” imprenditore spesso affronta con disagio perché non riesce a tradurli in progetti e azioni alla portata della propria struttura e del proprio fatturato. Visconti suggerisce varie strade percorribili per uscire dal vicolo cieco, a patto

suppliers offered a series of product and service presentation. Grow big while you are still little Let’s start from the end, or that is the talk given by Federico Visconti, which stimulated lively participation among the public. The University Professor tackled the great themes which the sector entrepreneurs are faced with, starting from the subject of the day, the “price war”, or that is the liaison dangereuse between the label supplier, often small in size, and the large/huge suppliers and customers:«What can be said of a market where just a few multinational provide a raw material that eats away 30 to 40% of the labeling works’ profits?». The economist spoke of the changes that the entrepreneurs have to implement without further delay in order not to risk getting stranded inevitably marginalised. Starting from the typical difficulties

and recurrent situations, he highlighted three assumptions to be analysed to find the most concrete of responses to the urgent problems of today. These are also expounded in the book which Visconti has just published along with his colleague Guido Corbetta for the publisher Egea: - the entrepreneurs are the prime drivers in the change needed to face the current difficulties but first and foremost they have to themselves change; - today there is no longer space for “one man bands” or the family approach: a concern, even if it is small, has to have a managerial organization; - the taboo of size has to be tackled: innovating, conquering international markets, grouping together with competitors, opening up capital… These are principles that have been reiterated time over in many locations and that all the same the

www.packmedia.net


Sleeves

Carmi e Ubertis Casale

ESA REDSLEEVE

L’UNICA SLEEVE ROTOCALCO AL MONDO CERTIFICATA ATEX PRIMA E UNICA AL MONDO, Esa Red Rossini è una sleeve di colore rosso per stampa Rotocalco con assistenza elettrostatica, appositamente ideata e realizzata per eliminare l’effetto ionizzante. I suoi valori di semiconducibilità elettrica permettono di lavorare indifferentemente con sistemi TOP loading ACE, Eltex, Enulec, Spengler e di stampare su qualsiasi supporto incluso poliestere metallizzato. Tale rivestimento ha ottenuto la certificazione ATEX II 2G IIA T4 per l’impiego in Zona 1 (normativa classificata per macchine da stampa). Durezza disponibile: da 70 a 85 Shore A.

• printing rollers •

HeadQuarters Via de Gasperi, 5 - 20027 Rescaldina, Milano - Italy - Tel. 0331 472711 - Fax 0331 579746 - www.rossini-spa.it - comm.dept@rossini-spa.it


COPERTINA

rado, si dimostra capace e impegnato, nonché portatore di nuovi e produttivi punti di vista». Analogamente, l’indispensabile salto dimensionale della piccola e media impresa, che deve aumentare la massa critica per meglio incidere sul mercato, non si fa certo “comperando una nuova macchina” ma implica una crescita per linee esterne. E quest’ultima non passa necessariamente attraverso un’acquisizione (che spesso implica l’uscita di scena dell’imprenditore che cede la propria società), ma può prendere la forma della rete di imprese, dell’alleanza con l’azienda complementare, della joint venture con il concorrente su un mercato o un’applicazione strategica e molto altro ancora. Di esempi illuminanti, ormai, se ne trovano in gran numero: una scorsa al libro di Visconti è consigliata, soprattutto nei capitoli intitolati “I nodi da sciogliere” e “Le strade da percorrere”.

che ci sia la disponibilità a cambiare mentalità. Una struttura manageriale, per esempio, può rappresentare il risultato di un percorso interno di chiarimento e di delega che, per definizione, parte dalla revisione di mansioni e competenze e arriva all’assegnazione di responsabilità. Magari passando attraverso la crescita professionale di un figlio, «che, non di “small” entrepreneur often feels uneasy with in that the same has not as yet been capable of turning the said principles into projects and actions that comply with the structure and turnover of the selfsame company. Visconti suggests various ways of avoiding this dead end, provided one is prepared to change mentality. A managerial structure, for example, can represent the result of an inner process of clarification and delegation that, by definition, starts out with the reviewing of tasks and areas of competency and ends the assignment of responsibility; perhaps going by way of the professional growth of a son or daughter, «who often proves capable and committed, as well as a bringer of new and productive viewpoints». In the same vein, the indispensable growth in size of the small and medium sized

4 Converting GEN-MAR/12

Le nuove Linee Guida - L’aggiornamento delle Linee Guida Gipea è stato promosso e attuato da un vivace gruppo di esperti “prestati” dalle aziende, con l’obiettivo di fare i conti con la specificità e lo sviluppo dei materiali autoadesivi e l’evoluzione del quadro normativo di riferimento. Il nuovo documento è pubblicato online, con i link alle normative collegate, in quanto suscettibile di aggiornamenti costanti e just in time.

concern, that has to increase its critical mass in order to have a greater impact on the market, certainly does not come about through simply “buying a new machine”, but implies growth along external lines. And this does not necessarily occur by way of a buy-up (that often implies the exit of the purchased company’s entrepreneur), but can take on the form of a network of companies, of alliances with complementary concerns, or joint ventures with a competitor on a given market or strategic application and so on and so forth. Enlightening examples of the former are not hard to find: it is worth taking a peek at Visconti’s book, aboveall in the chapters headed “I nodi da sciogliere” and “Le strade da percorrere” (“The problems that need to be solved” and “The ways to be taken”).

Rispetto all’edizione precedente, nuovo spazio è dedicato alla pulizia delle macchine nel passaggio da un lavoro destinato al “non food” a un lavoro per il settore alimentare (da effettuare quando non si abbiano linee di stampa dedicate, così come indicato anche dagli organi di controllo dei Nas) e agli aggiornamenti sull’ancoraggio e la migrazione degli inchiostri; a modelli e procedure relative alla tracciabilità di materiali e oggetti destinati al food contact, comprese le procedure di richiamo e di ritiro dei beni; alle good manufacturing practices e, in particolare, al progetto CAST. Nutrito l’apparato di modelli, linee guida complementari e norme di riferimento. Alla presentazione di questo lavoro, è seguita una sorta di lezione riepilogativa incentrata sugli inchiostri per il food contact, che costituiscono, come noto, un aspetto particolarmente delicato della stampa di etichette e di imballaggi. Se ne è fatto carico Valter Rocchelli, con una relazione dal titolo “Valutazione del rischio di danno sensoriale e tossicologico dei materiali destinati al contatto con alimenti” che ha riepilogato i contenuti delle principali normative da conoscere e rispettare. La sua relazione, dal taglio concreto e pratico, è stata densa di consigli e precisazioni ed è pubblicata, insieme alle altre della giornata, sul sito del Gipea, in forma di schede di facile consultazione. 

The new Guidelines - The updating of the Gipea Guidelines was promoted and carried out by experts “borrowed” from the companies, with the objective of considering the specificity and development of self-adhesive materials and the evolution of the main framework of standards. The new document can be found online, with links to the related standards, inasmuch as liable to constant, just-in-time updates. Compared to the preceding edition, new space has ben dedicated to the cleaning of machines in the changeover from a non food job to a job for the food sector (to be performed when there are no dedicated print lines, as indicated by the Nas, the Carabinieri’s anti food adulteration squad) and the updates on the anchorage and migration of inks; on models and procedures covering the traceability of materials and objects for food contact, including

reprimand procedures and withdrawal of goods; to the good manufacturing practises and in particular to the CAST project. With a full array of models, complimentary guidelines and main standards. The presentation of the work was followed by a sort of lesson summing up the same, centred on inks for food contact, that as is known, constitute a particularly delicate aspect in the printing of labels and packaging. This was carried out by Valter Rocchelli, in a talk titled “Evaluation of the risks of sensual and toxic damage of materials destined for food contact” that summed up the contents of the main standards that must be known and respected. His talk, with a concrete and practical slant, was full of advice and details and can be found, along with the other talks of the day in an easily consultable version, on the Gipea website. 

www.packmedia.net


2012 TEMAC wins together with Technique, Flexibility & Italian Quality

SRP 162/SVI

t Total oil free t Top web path t Fully computerized management control t High performance t Slitting speed 700 mt/min

Hall 11 Stand A 31

Hall 15 Stand C 12

TEMAC Srl - Viale LibertĂ , 30 - 21015 Lonate Pozzolo (VA) - Italy Phone +39 (0)331 661204 - Fax +39 (0)331 667292 - www.temac.it - www.temacslitters.com

NEW! Temac is growing up, together with its service@temac.it


ACIMGA INforma

Trend incoraggianti MACCHINE Il preconsuntivo 2011 di Acimga documenta una crescita vivace dell’export, con risultati eccellenti soprattutto in Nordamerica, Turchia e Russia. Previsioni positive per l’anno in corso, anche grazie alla vitalità dell’industria del packaging. n una congiuntura a rischio recessione, nel periodo gennaio-settembre 2011 i costruttori italiani di macchine per il printing e il converting hanno registrato una crescita del 13% di vendite all’estero. Lo confermano i dati elaborati, su base Istat, dall’ufficio studi dell’associazione di settore Acimga. Sono le macchine per il converting a mostrare le performance migliori, con oltre il +23% di vendite, seguite dalle macchine per la cartotecnica (+18,65) e dalle tecnologie per la stampa (+11,20%). Il Nordamerica è l’area più ricettiva per le tecnologie italiane con un sostanzioso incremento del 51,45% seguito, a ruota, da Europa extra UE (+44,89%) e dall’Unione Europea dei 27 (+13,93). Tra i principali paesi di destinazione del Made In Italy si evidenziano vendite sorprendenti in Turchia (+150%) e Russia (+92%) mentre è negativo l’andamento in Asia (-12,80%). Infine, si segnala la nota dolente del mercato interno che - secondo le prime stime - potrebbe subire una contrazione del 4,7%, con importazioni in calo del 6%. «Il settore è reattivo - commenta Felice Rossini, presidente dell’associazione confindustriale - e le nostre previsioni di chiusura sono positive, con un fatturato stimato che supera il +7%, esportazioni in

I

crescita del 10% e un saldo della bilancia commerciale di oltre il +20%. Inoltre, la raccolta ordini relativa i primi mesi dell’anno fa ben sperare. È l’industria del packaging a premiare maggiormente la tecnologia dei nostri costruttori e lo conferma fra l’altro, l’interesse manifestato per i prossimi appuntamenti dedicati a questo settore: Upakovka UpakItalia, in calendario dal 24 al 27 gennaio a Mosca, e Ipack-Ima 2012, che si svolge dal 28 febbraio al 3 marzo a Milano. Quanto a drupa (dal 3 al 16 maggio 2012 a Düsseldorf) sarà, come sempre, occasione di confronto con le tendenze del settore a livello globale». Le grandi fiere di inizio d’anno - Il 2012 si inaugura, dunque, con la partecipazione di Acimga a Upakovka-Upak Italia, la fiera delle tecnologie per il packaging organizzata da Messe Düsseldorf in collaborazione con Centrexpo e imprescindibile occasione di contatto con il mercato russo. A Milano, invece, Acimga allestisce, per la prima volta, una “collettiva” a Ipack-Ima 2012, l’autorevole fiera internazionale delle tecnologie del processing, packaging e material handling nonché principale manifestazione di settore organizzata in Italia.

Encouraging trends MACHINES Acimga’s preliminary results for 2011 document a lively growth in exports, with excellent results aboveall in North America, Turkey and Russia. The outlook for the current year is positive, thanks also to the vitality of the packaging industry. In an economic situation risking recession, in the period from January to September 2011 the Italian printing and converting machine manufacturers registered a 13% increase in sales abroad. This is confirmed by the data based on Istat figures processed by the Acimga sector association study office. Converting machines put in the best performance, with over +23% in sales, followed by machines for paper converting (+18.65) and printing technologies (+11.20%). North America is the most receptive area for Italian technology with a substantial increase of +51.45%, followed, in turn, by non EU Europe (44.89%) and the 27 member

state European Union (+13.93). Among the main countries of destination for Italian products, surprising sales were registered in Turkey (+150%) and Russia (+92%) while Asia put in a downturn (12.80%). Lastly, the study highlights the poor showing on the Italian domestic market that - according to initial estimates - could contract by 4.7%, with imports declining by 6%. «The sector is reactive - the president of the Confindustria member association Felice Rossini pointed out - and our forecasts are positive, with an estimated turnover in excess of +7%, exports up 10% and a balance of trade of over +20%. In addition, the number of orders

Vale la pena sottolineare, al riguardo, che l’iniziativa ha suscitato una risposta molto positiva, raccogliendo l’adesione di 15 fra i bei nomi del mondo della stampa e del converting: Cason, Delsar, Erhardt+Leimer, Flexotecnica, Gama, I&C, Lohmann, Omet, Re, Rossini, Simec, Uteco (insieme nello Spazio Acimga, padiglione 24); altri associati, Provera, Rexroth e Sitma, sono rispettivamente nei padiglioni 22, 11 e 9 del polo espositivo di Milano Rho-Pero. Infine, questo primo scorcio d’anno vedrà Acimga in drupa 2012, impegnata in una serie di iniziative atte a massimizzare la visibilità dei costruttori italiani di macchine per il printing e il converting. L’associazione, ricordiamo, opera a livello globale tramite un network di realtà nazionali e internazionali che comprendono Confindustria, Federmacchine, Federazione della Filiera della Carta e della Grafica, Tavolo Filiera della Carta, Eumaprint, Globalprint e Istituto Italiano Imballaggio.  Macchine grafiche, cartotecniche, di trasformazione e affini: indicatori fondamentali di settore. Previsione di chiusura 2011 (valori in milioni di euro). Machinery for graphics, paper and cardboard processing and converting: key indicators of the sector. Forecast closing 2011 (values in million euros).

Fatturato Esportazioni Consegne sul mercato int. Importazioni Consumo nazionale Saldo bilancia commerciale Export/Fatturato (%) Import/Consumo (%) Numero addetti Fonte: Ufficio Studi Acimga

2010 1.720 1.360 360 532 892 828 79,1 59,6 7000

taken covering the first months of the year bodes well. The packaging industry takes pride of place among purchasers of our manufacturers’ technology, a point that is confirmed, among other things, in the interest shown in the upcoming events dedicated to this sector: Upakovka Upak-Italia, scheduled for January 24th to 27th in Moscow, and Ipack-Ima 2012, which takes place from 28th February to 3rd March in Milan. As for drupa (3rd to 16th May 2012 in Dusseldorf) as always the event will offer an opportunity for registering and discussing sector trends at global level». The big fairs at the beginning of the year - The year 2012 will start with Acimga’s taking part at Upakovka-Upak Italia, the packaging technology fair organized by Messe Düsseldorf in cooperation with Centrexpo and constituting an indispensable opportunity for contact with the Russian market In Milan in turn the machine manufacturers’ association will for the first time be preparing a company

2011 1.850 1.500 350 500 850 1.000 81,1 58,8 7000

Δ% 11/10 7,6% 10,3% -2,8% -6,0% -4,7% 20,8% -

Turnover Exports Deliveries on the dom.market Imports National consumption Balance of trade Exports/Turnover (%) Imports/Consumption (%) Number of employees

“collective” at Ipack-Ima 2012, the prestigious international processing, packaging and material handling technology fair and also the main sector event organized in Italy. The undertaking has registered a positive response beyond expectations, 15 of the top names in the industry having signed up: Cason, Delsar, Erhardt+Leimer, Flexotecnica, Gama, I&C, Lohmann, Omet, Re, Rossini, Simec, Uteco (together in the Acimga in Hall 24); Provera, Rexroth and Sitma respectively in Halls 22, 11 and 9 of the Milan RhoPero exhibition pole. Lastly, this first part of the year will see Acimga at drupa 2012, engaged in a series of initiatives to maximize the visibility of Italian printing and converting machine manufacturers. A reminder that the association operates globally through a network of national and international bodies comprising Confindustria, Federmacchine, The Italian Paper and Graphic Industry Federation, The Italian Paper Industry Forum, Eumaprint, Globalprint and the Istituto Italiano Imballaggio. 

GEN-MAR/12 Converting 7


Storie Dieci anni fa applicare un nuovo modello di business (la gestione via web) a un mercato maturo (la stampa) poteva sembrare un azzardo. L’idea di Pixartprinting si è invece rivelata vincente sotto molti aspetti. Sul piatto, oggi, ulteriori piani di sviluppo supportati da un nuovo partner e l’obiettivo concreto di consolidarsi anche nel comparto della stampa digitale di etichette… L.G.

Crescere con il web-to-print ixarprinting è un’azienda italiana (veneziana, per la precisione) che, nel giro di una decina di anni, si è fatta strada nel mercato europeo del W2P fino a diventarne protagonista indiscussa e riconosciuta. Merito del “visionario” fondatore, Matteo Rigamonti, che ne ha guidato lo sviluppo impetuoso, riuscendo a trovare un magico equilibrio tra qualità e ampiezza dell’offerta, flessibilità del servizio, costi competitivi. Ora, forte di risultati economici sorprendenti (32 milioni di euro di fatturato nel 2011, +40% sul 2010) stupisce tutti e… cede il

P

PIXARTPRINTING IN BREVE 180 dipendenti, 70.000 clienti in Europa (di cui il 90% operatori del settore), 12.000 mq dedicati alla produzione, un parco macchine in costante aggiornamento e arricchito con sistemi di ultima generazione. Questi i fondamenti dell’offerta Pixartprinting (Quarto d'Altino VE): dal biglietto da visita alle riviste, dai poster alle bandiere in tessuto, dagli espositori in cartone ai maxibanner. Nella foto il nuovo CdA: da sinistra Alessandro Tenderini (Direttore Generale), Matteo Rigamonti (Presidente), Sonia Lorenzet e Franco Valvasori (esponenti del Fondo, insieme a Maurizio Masetti).

75% dell’attività al fondo di investimento Alcedo, mantenendo però la carica di presidente. Una decisione responsabile, la sua, motivata dalla necessità di svincolare l’azienda da una conduzione fin qui molto “personalistica” e che avrebbe potuto essere d’ostacolo a una crescita di respiro più manageriale. Perché Rigamonti, alla “sua” Pixarprinting ci tiene, e conta di farla diventare ancora più solida anche grazie al piano di sviluppo quinquennale messo a punto con i nuovi partner. Per inciso, Alcedo ha motivato l’acquisizione con l’apprezzamento per le sue scelte imprenditoriali innovatiIl W2P è «Creazione on-line (basata su un server) di documenti di stampa individuali, compresi i necessari processi di ordinazione e fatturazione».

PIXARTPRINTING IN BRIEF 180 employees, 70,000 customers in Europe (of which 90% sector operators), 12,000 square meters dedicated to production, a constantly updated machine yard featuring next generation systems. These are the foundations of the offer of Pixartprinting (Quarto d'Altino VE): from business cards to magazines, from posters to banners in fabric, from cardboard displays to maxibanners. In the photo the new Board: from the left Alessandro Tenderini (General Director), Matteo Rigamonti (President), Sonia Lorenzet and Franco Valvasori (Alcedo, together with Maurizio Masetti)

Ten years ago applying a new business model (management via web) to a mature market (printing) may have seemed a gamble. The idea of Pixartprinting has instead proved successful in many ways. In the offing today, further development plans supported by a new partner as well as the specific objective of consolidating in the digital label printing sector… L.G.

Growing with web-to-print Pixarprinting is an Italian company (Venetian, to be precise) that, within a decade, has made headway in the European W2P up to becoming the unquestioned and recognized leader of the same. Merit of its "visionary" founder, Matteo Rigamonti, who has guided the rapid growth, managing to find

8 Converting GEN-MAR/12

a magical balance between quality and breadth of offer, service flexibility and competitive costs. Now, bolstered by a surprisingly strong economic performance (32 million euro turnover in 2011, 40% up on 2010) he has surprised everyone ... by ceding 75% of company activity to the investment

ve (capaci di essere profittevoli in un mercato dominato da un modello tradizionale e sempre più caratterizzato dalla riduzione dei margini), cui si aggiungono il rispetto per quel “sentire” tutto italiano che non è mai venuto meno e, naturalmente, le ottime prospettive di crescita. Piani di sviluppo - Due le direttrici parallele su cui si poggia il business plan 2012, quella commerciale e tecnologica. Pixartprinting intende infatti consolidarsi ulteriormente sia sul mercato italiano sia nei paesi europei dove è già attiva (in particolare Francia, Belgio, Lussemburgo e Svizzera) e rafforzare la propria presenza in aree a cui si è approssimata di recente, come Spagna e Portogallo. Ma guarda anche con determinazione a nuovi mercati dalle grandi potenzialità, Germania in primis. Nell’immediato, queste azioni congiunte dovrebbero portare il fatturato 2012 a 40 milioni, e a 100 milioni nell’arco di cinque anni: presupposto per una quoIl W2P è «Processo interattivo di lavori a stampa via internet, caratterizzati da modifiche, controlli, ordini e controllo del flusso (tracking) di stampati. Questi lavori comprendono stampati “statici” e stampati “a dati variabili”»

fund Alcedo, though all the while retaining the post of president. A responsible decision, motivated by the need to exempt the company from a management that up to now has been very “personalistic” and that could have constituted an obstacle to a more managerial growth. Because Rigamonti cares for "his" Pixarprinting, and hopes to make it even stronger thanks to the five year development plan drawn up with the new partners. Alcedo, incidentally, motivated its acquisition with its appreciation of the company’s innovatory entrepreneurial choices (capable of being profitable in a market

dominated by a traditional model and evermore characterised by shrinking margins), to which they add their respect for a wholly Italian approach, always present and unwavering, and to the company’s excellent growth prospects. Growth plans - The business plan 2012 runs along two parallel lines, trade and technology. Pixartprinting in fact intends to further consolidate both on the Italian market as well as is in European countries where it is already active (in particular France, Belgium, Luxembourg and Switzerland) and strengthen its presence in areas where it has


Il W2P è «il coinvolgimento interattivo del cliente nel processo produttivo via internet»

tazione in Borsa? Sembra proprio di sì, sebbene la dichiarazione sia improntata alla prudenza. Un programma impegnativo come quello enunciato non può prescindere dall’ulteriore rafforzamento del reparto produttivo della sede di Quarto d’Altino, di cui è già previsto un consistente ampliamento con ricadute anche sul fronte occupazionale, ovviamente. Così, accanto alle produzioni consolidate e realizzate con sistemi di ultima generazione, è imminente l'inaugurazione di un nuovo reparto dedicato alla stampa di etichette, sostenuto dall'installazione di una macchina Epson SurePress L4033A per la stampa digitale in brevi tirature di etichette in bobina e da un sistema Sei Laser per il taglio. Si tratta di attrezzature che, per le loro caratteristiche, consentiranno a Pixartprinting di avere presto nella sua vetrina virtuale (www.pixartprinting.it) numerose opzioni, nell’ambito di una produzione standard di qualità. Cliccare per credere.  recently embarked, such as Spain and Portugal. But it also looking determinedly to new markets with great potential, Germany first and foremost. In terms of immediate effects, these joint actions should bring the turnover for 2012 to 40 million, a figure that is planned to reach 100 million over the next five years: a run-up to quotation on the stock exchange? It seems so, although the company is cautious in its declarations. A challenging program like the one cited above has to be accompanied by a further strengthening of the manufacturing section of the companies main Quarto d'Altino facilities, for which a

sizeable expansion is already scheduled, with obvious effects in terms of employment. Thus, in addition to the established production implemented with leading edge systems, one has the imminent opening of a new department dedicated to printing labels, supported by the installation of an Epson SurePress L-4033A for the digital printing of short runs of roll mounted labels and a Sei Laser cutting system. Equipment with characteristics that will soon enable Pixartprinting to field a standard quality production comprising numerous options in its virtual showcase (www.pixartprinting.it). Clicking is believing. 


on

omi

cs

Think EB

g Er c y Ef f i c i e n Ec oco ty m p at i b i l i

utecovr@uteco.com s www.uteco.com

F LE XO E B N E L R I S PET TO D E LL’A M B I E NTE

EfďŹ cienza

EcocompatibilitĂ 

- Le line Diamond HP e Onyx sequipaggiate con la tecnologia EB sono stampatrici semplici e facili da usare - Il nuovo sistema di termoregolazione degli inchiostro brevettato da Uteco, il ThermiloxŽ ed il nuovo sistema di lavaggio automatico ThermowashŽ facilitano il lavoro dell’operatore

- Le line Diamond HP e Onyx mantengono una produzione stabile a 400 m/min senza le tipiche complicazioni di “asciugaturaâ€? degli inchiostri tradizionali - Tempi di settaggio ridotti, minimo scarto e tempi di fermo lavoro ridotti - QualitĂ  di stampa rotocalco e offset mantenendo un vantaggio certo in termini di costi delle delle medie e brevi tirature. CapacitĂ  di stampare ďŹ lm essibile con la stessa stabilitĂ  per tutta la stampa

- Riduzione dell’emissione di gas serra, consumo energetico ridotto, rischio minimo per l’operatore grazie all’impatto ambientale ridotto, uso di materiali riciclabili. - Gli inchiostri EB sono ideali per l’imballaggio alimentare per ottenere un prodotto stampato certiďŹ cato e totalmente sicuro per gli alimenti

)/. %"

Š

Ergonomia

03/05-16/05/2012 $Ă„33%,$/2&s'%2-!.)!

Stand # E20 - Pad. 03 GENETIC INNOVATION

E l’innovazione continua...

5 4 % # / # / . 6 % 2 4 ) . ' 3 0 ! s )      # / , / ' . / , ! ! ) # / , , )  6 2 s 4 % ,               s & ! 8             


Fatti

RICERCA DI PERSONALE Industria cartotecnica del Centro Italia, operativa da oltre quaranta anni, leader nella progettazione e produzione di packaging (astucci, scatole, espositori da banco), con stampa offset per tutti i settori merceologici, ricerca 4 AGENTI PLURIMANDATARI diplomati e/o laureati per le aree geografiche: Lombardia, Emilia, Lazio, Puglia. Desideriamo incontrare professionisti del settore specifico, automuniti, cresciuti nelle vendite B.to.B. di prodotti cartotecnici, di età non superiore ai 45 anni, con un’esperienza maturata nelle zone indicate e all'interno di aziende del comparto allargato (film flessibile, scatoloni, imballaggi). Si offre: Contratto plurimandatario su base Enasarco con incentivi economici. Anticipi provvigionali ed iniziale contributo per rimborso spese-Formazione in sede ed affiancamento costanti-Vasta gamma di prodotti-Stimolante lavoro di squadra. L’offerta è riferita ad entrambi i sessi (L. 125/91, art. 4,3), inviare il proprio C.V. a: 130@studiostaff.it – Studio Staff R.U. Srl – Via di Sant’Erasmo, 12 – 00184 Roma.

Arriva drupa Il motto “one world - one drupa” ben rappresenta la portata della più grande fiera globale della stampa e dei media. In programma Düsseldorf dal 3 al 16 maggio 2012, drupa si svolge con cadenza quadriennale e si è affermata come l’evento in cui le imprese di tutto il mondo presentano gli avanzamenti tecnologici e le ultime novità di prodotto. Quest’anno gli espositori fra cui si contano ben 142 aziende italiane e un crescente numero di operatori orientali - metteranno in mostra soluzioni di prestampa, stampa, cartotecnica e trasformazione, carta e altri substrati, inchiostri e consumabili, componenti, servizi e software. Fra i temi “caldi” che animano le aree e gli incontri dell’ “innovation park” non possono mancare la stampa digitale e on demand, la codifica e le tecnologie A certification for the paper industry As a result of the successes of CERTIprint, Studio Xilox has designed field CERTIpack, a new technical certification process recognized by TÜV Austria and specifically for paper converting companies. This is the first technical certification in the packaging field, thus filling a gap. Unlike print and graphics certifications (CERTIprint, Fogra, etc..) CERTIpack’s protocol takes into account the entire production cycle, not just the prepress and press phases; hence it also considers finishing, die cutting, windowing, gluing as well as pack coating and covering processes. Drupa on the way The motto "one world - one drupa" well represents the scope of the largest world press and media fair.

Una certificazione per la cartotecnica A seguito dei successi ottenuti da CERTIprint, lo Studio Xilox ha progettato CERTIpack, un nuovo iter di certificazione tecnica riconosciuto da TÜV Austria, specifico per le aziende cartotecniche. Si tratta della prima certificazione tecnica nell’ambito del packaging, che colma quindi una carenza. A differenza delle certificazioni grafiche (CERTIprint, Fogra, ecc.), il protocollo di CERTIpack prende in considerazione l’intero ciclo produttivo e non solo le fasi di prestampa e stampa; riguarda, dunque, anche i processi di nobilitazione, fustellatura, finestratura, incollatura e rivestimento delle scatole.

per la comunicazione mobile e transazionale e, naturalmente, la sostenibilità dei flussi e dei processi. A questi ultimi aspetti vengono dedicate iniziative ad hoc, fra cui spicca l’evento “Media Mundo@drupa”, dal nome dell’innovativo forum sui media sostenibili, avviato da Fachverband Medienproduktioner e.V. e animato da associazioni ambientaliste, rappresentanti dell’economia e della politica. Sorta di fiera nella fiera, allestita in uno spazio ad hoc di 200 mq, offrirà ai visitatori informazioni, discussioni live e presentazioni di esperti e imprese, mettendo in campo tutti gli strumenti interattivi in grado di coinvolgere il pubblico. Media Mundo@drupa è preparata, sul piano teoretico, dal 4° congresso Media Mundo, che si svolge un mese e mezzo prima della fiera (il 20 e 21 marzo), sempre a Düsseldorf.

Scheduled in Düsseldorf from 3th to 16th May 2012 drupa is held at fouryearly intervals and has won a name for itself as the event where concerns from across the world present their technological advancements and the latest new product features. This year the exhibitors - featuring as many as 142 Italian concerns and a growing number of oriental operators - will showcase solutions for preprint, print, paper and board manufacture and converting, paper and other substrates, inks and consumables, components, services and software. The "hot" topics that will animate the areas and encounters of the "innovation park" include digital printing, print on demand, encoding and technologies for transactional and mobile communications, and of course, the sustainability of processes and workflows. These

latter aspects will have ad hoc initiatives dedicated to them, among which the event “Media Mundo@drupa”, named after the innovative sustainable media forum, started by Fachverband Medienproduktioner eV and animated by environmentalist associations, and representatives from the economical and political world. A sort of show within the show, set up in a special space of 200 square meters, this event will offer visitors information, live discussions and presentations by experts and companies, fielding all the interactive tools capable of involving the public. Media Mundo@drupa is prepared, on a theoretical level, by the 4th Media Mundo Congress, which takes place a month and a half before the show (March 20th and 21st ), this too in Düsseldorf.

CHE NE SARÀ DI NOI…? Questo si sono chiesti gli esperti di Taga Italia, WGM e altre autorevoli realtà del mondo grafico nazionale, riuniti lo scorso settembre presso lo showroom della World Graphic Machine. La dinamica impresa veneta, attiva nel settore macchinari grafici usati, ha dato questo titolo a un evento denso di contenuti e riflessioni, in cui si è discusso di come è cambiato il modo di lavorare negli ultimi anni, dei relativi problemi e delle soluzioni da mettere in campo. L’attenzione si è focalizzata soprattutto sul valore determinante del servizio, della necessità di migliorare le competenze degli addetti alle macchine, sulle modalità di finanziamento di beni industriali, sui fattori che concorrono alla qualità dello stampato (relazione e foto su www.wgm.it).

“What will become of us …?" This is what the experts of Taga Italia, WGM and other reputable concerns from the printing world were wondering while gathered together September last in the World Graphic Machine showroom. The dynamic Veneto company, active in the used print machinery sector, gave this title to an event packed with information and reflections, in which how the way of working has changed in recent years, the relative problems that have arisen and the solutions that need to be fielded were discussed. Attention was focussed aboveall on the decisive value of service, of the need to increase the skills and knowhow of machine operators, on the ways of funding industrial goods, on factors that contribute to the quality of the printed matter (talks and photos at www.wgm.it).

GEN-MAR/12 Converting 11


Fatti SAP Quality Award: the silver goes to F&B Ferrarini & Benelli received SAP Quality Award Silver Winner 2011 Italy. The award recognizes excellence in SAP software implementations and celebrates customers who use SAP’s quality principles to effectively manage software implementations that meet the organization’s business process requirements and deliver significant business value. Considering that SAP software solutions are used by a lot of successful large enterprises, this award is really motive of pride for a small enterprise as Ferrarini & Benelli, as it recognizes company’s technical and organizational expertise and business management. Although Ferrarini & Benelli is a small company, its business is quite complex. «Our manufacturing processes have the complexity you typically find in large enterprises, but we do not have the same resources, that’s why we were looking for a solution that was born for the “bigs” but that can suit our reality. The software solution we chose is really complex and its implementation requires high level expertises. For this reason, implementing such a project in two months only and receiving the award is a great satisfaction. Working well with method and professionalism is part of our DNA and it’s a requirement our customers appreciate a lot» reports Claudia Benelli, president and general manager of Ferrarini & Benelli, that followed the project. Grand manoeuvres in recycled packaging DS Smith Plc has recently announced the proposed purchase of the packaging division of Svenska Cellulosa Aktiebolaget (SCA Packaging), with the exception of the kraftliner activities, for a net amount of approximately 1.6 billion euro. The proposal includes a formal offer of purchase of the French companies belonging to SCA Packaging.The operation has caused a stir: SCA Packaging is the second European player of the packaging sector and, if the merger goes head, DS Smith will be very close to its stated objective of becoming the leading supplier of recycled packaging for the consumer goods industry in Europe.More specifically, the Board of Directors of the English group (DS Smith is based in London) states that the acquisition of SCA Packaging - complementary in terms of product range and geographical location - will enable access to new outlet areas on the continent, facilitating the provision of products and services suited to the dislocation and size of strategic customers, while bringing benefit from the extension of the Group structure and possible synergies. «SCA Packaging has made excellent investments in production and occupies an established position in the field of recycling and packaging, with a limited production of paper, which blends very well with our strengths», said Gareth Davis, president of DS Smith. Who concludes: "Hence joining forces provides a not-to-be-missed opportunity to create a unique combination of prospective logic, financial opportunities and best service on an international scale». ECOPRINT™ EUROPE LIVE IS BORN - The new fair, organized by FM Brooks (Mack Brooks Exhibitions Group) is dedicated to sustainable printing in the retail-, interior-, POP and packaging sectors. Scheduled Berlin this coming 26th and 27th September 2012.

12 Converting GEN-MAR/12

SAP Quality Award: l’argento di F&B

Consegna del Sap Quality Award Silver Winner 2011 a Ferrarini & Benelli, durante la manifestazione Sapphire 2011 (Madrid, 8-10 novembre 2011). Ferrarini & Benelli progetta e costruisce sistemi di trattamento corona, apparecchiature che richiedono un’ampia gamma di modelli completi di varianti e funzioni specifiche. È importante per questo avere strumenti gestionali che permettano di rispondere alle esigenze dei clienti ma al tempo stesso che consentano all’azienda di gestire in modo integrato i processi di progettazione e produzione, mantenendo sotto controllo la marginalità di ogni singola commessa, elemento oggi più che mai importante in un mercato globale sempre più competitivo. Ferrarini & Benelli received Sap Quality Award Silver Winner 2011 Italy during the international Sapphire 2011 exhibition (Madrid, 8-10 November 2011). The company designs and manufactures Corona Treatment systems, which are equipments that require a wide range of models completed with variants and special functions. For this reason it is important to have a software solution offering an appropriate set of well-integrated business processes as well as functions that fit with the project based, custom-specific manufacturing processes the company deals with, and able to monitor and control cost and margin of each job, an essential element in a global and high competitive market.

Ferrarini & Benelli Srl è Silver Winner 2011 Italy del SAP Quality Award, che premia l’eccellenza delle implementazioni software SAP e vuole celebrare i clienti che hanno seguito i principi di qualità SAP, per sviluppare con efficienza un sistema software che risponda ai requisiti di processo aziendale in grado di generare valore aggiunto. Considerando che i sistemi software di SAP sono utilizzati da una moltitudine di grandi aziende di successo, questo riconoscimento è, per una piccola azienda come Ferrarini & Benelli, motivo di grande orgoglio in quanto ne riconosce le competenze tecnico organizzative e manageriali. A dispetto delle piccole dimensioni, infatti, il suo business è alquanto complesso. «I nostri processi produttivi - riporta Claudia Benelli, presidente e general manager di Ferrarini & Benelli, che ha seguito il progetto - sono per complessità analoghi a quelli di una grande impresa, ma le risorse a disposizione sono ovviamente inferiori. Per questo abbiamo cercato un sistema “nato per i grandi” da adattare alla nostra realtà. Il sistema software scelto è molto articolato e la

sua corretta implementazione richiede capacità non indifferenti. Noi l’abbiamo reso operativo in soli due mesi e l’attestato ricevuto è un motivo di grande soddisfazione. D’altronde, lavorare bene, con metodo e professionalità è nel nostro DNA ed è un requisito molto apprezzato dai nostri clienti».

Grandi manovre nel packaging riciclato DS Smith Plc ha di recente annunciato una proposta di acquisizione della divisione imballaggi di Svenska Cellulosa Aktiebolaget (SCA Packaging), con esclusione delle attività kraftliner, per un corrispettivo netto di circa 1,6 miliardi di euro. La proposta include un’offerta formale d'acquisto delle società francesi appartenenti a SCA Packaging. L’operazione fa scalpore: SCA Packaging è il secondo player europeo del settore imballaggio e, se l’acquisizione andasse a buon fine, DS Smith si avvicinerebbe di molto all’obiettivo dichiarato di diventare il fornitore leader di imballaggi riciclati di cartone ondulato per l’industria europea del largo consumo. Più in particolare, il CDA del gruppo inglese (DS Smith è basata a Londra) precisa che l’acquisizione di SCA Packaging - complementare per gamma produttiva e collocazione geografica - permetterà l’accesso a nuove aree di sbocco nel Continente, agevolando la fornitura di prodotti e servizi adeguati alla dislocazione e alle dimensioni dei clienti strategici, oltre a beneficiare dell'ampliamento della struttura del Gruppo e delle possibili sinergie. «SCA Packaging ha effettuato ottimi investimenti produttivi e occupa una posizione consolidata nel recupero di imballaggi usati di cartone, il che si armonizza molto bene con i nostri punti di forza» ha dichiarato Gareth Davis, presidente della DS Smith. Che conclude: «Unire le forze rappresenta dunque un'opportunità da non perdere, per dare vita a una combinazione unica di logica prospettica, opportunità finanziaria e miglior servizio su scala internazionale».

NASCE ECOPRINT™ EUROPE LIVE - La nuova fiera, organizzata da FM Brooks (Mack Brooks Exhibitions Group) è dedicata alla stampa sostenibile nel settore retail, interni, POP e packaging. In programma a Berlino i prossimi 26 e 27 settembre 2012.


FATTI

Flexo Day 2011: incontro proficuo L’appuntamento annuale di Atif ha ha visto in campo un gran numero di operatori e molti aggiornamenti di rilievo. Fra le relazioni più seguite, gli aggiornamenti delle Linee Guida e alcuni significativi avanzamenti tecnologici. rano più di trecento i partecipanti al Flexo Day 2011, organizzato il 16 novembre da Atif (Associazione Tecnica Italiana per lo sviluppo della Flessografia) in seno ad Assografici. Hanno riempito la grande aula messa a disposizione dalla Libera Università Carlo Cattaneo di Castellanza, dove il pubblico ha continuato ad affluire nel corso della giornata. Tanta partecipazione testimonia l’interesse degli operatori per una tecnologia sempre più diffusa e in continua evoluzione tecnologica, ma anche il bisogno di incontrarsi e confrontarsi in un momento economico delicato, che ha visto in campo imprenditori e top manager impegnati in un fitto scambio di saluti e informazioni. Molti, e di sostanza, gli aggiornamenti sui prodotti e le tecniche di prestampa, stampa e gestione.

E

I NUOVI DOCUMENTI ATIF Il repertorio dei temi trattati è stato variegato e ricco. Dopo il saluto del presidente di Atif, Massimo Radice, e del direttore dell’Università, Pierluigi Riva, si sono succeduti i relatori “tecnici” introdotti e moderati con verve e acutezza da Stefano d’Andrea, al palco in veste di vicepresi-

dente. Attilio Boccardo in primis, a presentare alcuni aggiornamenti messi a punto per attualizzare le Linee Guida alle corrette lavorazioni flessografiche, ormai per molti versi superate. Grazie all’impegno volontario di persone e aziende che hanno messo a disposizione strutture e strumentazione, oggi sono disponibili nuove versioni dei seguenti documenti: - Doc 03 “Parametri e sistemi di controllo qualità delle lavorazioni e dei prodotti flessografici”: parametri colorimetrici e densitometrici; controllo di produzione; condizioni e dispositivi per la rilevazione dei dati, funzioni statistiche e rappresentazioni grafiche; - il Prontuario al suddetto Doc 03, ovvero una sintesi preparata per rendere più semplice e immediata la ricerca dei parametri e delle metodologie di controllo che interessano agli operatori; - Doc 05 “Illuminanti e condizioni per la valutazione visiva di prove, stampe e campioni colore”: condizione di illuminazione per l’analisi visiva del materiale illustrativo delle lavorazioni grafiche in riflessione e in trasparenza; caratteristiche dei punti di controllo per la corretta valutazione del colore nella comparazione tra

Flexo Day 2011: a valuable encounter The annual Atif encounter witnessed many operators present and many important updates. Among the most attended talks, the updates on the guidelines and a number of important technological advances.

More than three hundred took part in Flexo Day 2011, which was held on November 16th and organized by Atif (the Italian Technical Association for the development of Flexo-printing), as part of Assografici. Attendees filled the large assembly hall provided by the University Carlo Cattaneo in Castellanza, where the public continued to arrive throughout the day. The presence of so many participants evidences the interest of operators for a technology that continues to spread and evolve, but also their need to meet and

14 Converting GEN-MAR/12

engage with one another in such a delicate economic moment, which saw entrepreneurs and top managers busy exchanging greetings and information. Updates on products and techniques in the fields of preprinting, printing and management were many and substantial. The new Atif documents A rich and varied repertoire of topics was hit upon. After an address by the president of Atif, Massimo Radice, and by the

prove, prove e stampe, bozzetti, campioni colore e altri oggetti o immagini (con riferimento alla Norma ISO 3664:2009); - Doc 06 “Materiale di riproduzione per la stampa flessografica. File di dati digitali, pellicole di selezione, prove colore”: caratteristiche dei materiali di riproduzione pronti per la stampa; file digitali e prove contrattuali, formati di salvataggio e scale di controllo; modalità e capitolati di fornitura. Questi testi rappresentano l’ossatura del lavoro di revisione generale delle Linee Guida intrapreso dall’associazione per la stampa flexo. Atif, ha ricordato Boccardo, fa parte di UNI, ovvero dell’Ente Nazionale Italiano di Unificazione che studia, elabora, approva e pubblica le norme tecniche volontarie dei vari settori industriali, commerciali e del terziario. UNI rappresenta l’Italia presso le organizzazioni di normazione europea (CEN) e mondiale (ISO).

GLI AGGIORNAMENTI TECNOLOGICI I relatori hanno poi “fatto il punto” su vari aspetti del processo di stampa flessografica, per consigliare il corretto approccio metodologico e proporre aggiornamenti di metodo e di prodotto, in più di un caso di indubbio interesse (per ulteriori informazioni sui contenuti www.atif.it). Ecco i temi trattati: - “Anilox, influenza delle problematiche di stampa”. Cristiano Bottazzini di Ditom ha individuato i punti critici degli anilox e dato indicazioni sul tipo di manutenzione da effettuare per poter garantire qualità e co-

director of the university, Pierluigi Riva, a succession of “technical” speakers were introduced and moderated with acumen and verve by Stefano d’Andrea, presiding as vice-president. First of all, Attilio Boccardo presented some updates on the Guidelines for best practice in flexographic processes, which in many ways have by now been made obsolete. Thanks to the committment of people and concerns who shared their structures and tools, new versions of the following documents are now available: - Doc 03 “Parameters and quality control systems for flexographic processes and products”: color and density parameters; production control; conditions and devices for data detection, statistical functions and graphics; - the handbook for the aforementioned Doc 03, a summary made to simplify and make it easier to research

parameters and control methodologies of interest to operators; - Doc 05 “Lighting and conditions for visual assessment of proofs, prints and color samples”: lighting conditions for visual analysis of illustrative material of graphic processes in reflection or in transparency; characteristics of points of control for correct color assessment in comparing proofs, proofs and prints, sketches, color samples and other objects or images (with reference to ISO 3664:2009 regulation); - Doc 06 “Reproduction material for flexographic printing. Digital data files, selection films, color proofs”: characteristics of printready reproduction materials; digital files and contractual proofs, archive formats and check scales; drafting of supply specifications. These texts represent a framework for the general revision of the


FATTI stanza delle prestazioni di stampa; - “Inchiostri UV nella stampa flessografica”. Enzo Colapinto, rappresentante Radtech in Italia, ha informato sul recente lavoro riguardante la stampa UV di packaging alimentare. L’esperto ha fornito preziosi chiarimenti sulla formulazione degli inchiostri per la flexo e l’offset UV, i test di alimentarietà e, soprattutto, il loro uso corretto in funzione del tipo di supporto e dell’applicazione. Messaggio: non esistono ingredienti “cattivi” di per sé; sul mercato è già disponibile tutto ciò che serve (e anche la relativa documentazione) per effettuare i diversi tipi di stampa; - “Il costo ora di una macchina flessografica”. Luigi Lanfossi, consulente, docente dell’Accademia del Poligrafico e presidente di Taga Italia, ha esposto con grande chiarezza gli elementi da tenere in considerazione e i passaggi di una corretta valutazione; - “Tecnologie per migliorare la produttività e qualità in flessografia”. Andrea Dalla Valle, esperto e consulente, ha effettuato una disamina puntuale e molto interessante del ciclo di lavorazione, segnalando passaggi salienti e azioni

Guidelines undertaken by the association for flexo printing. Atif, Boccardo pointed out, is part of UNI, the Italian national standards body, which researches, drafts, approves and publishes the voluntary technical standards of the various industrial, commercial and tertiary sectors. UNI represents Italy to the European (CEN) and global (ISO) standards bodies. Technological updates The speakers then “made a point” of the various issues involving the flexographic printing process, in order to advise the correct methodological approach and propose updates on techniques and products, in more than one case of clear interest (for more information see www.atif.it). The following topics were addressed: - “Anilox, the influence of printing problems”. Cristiano Bottazzini of Ditom identified the weak points

opportune. A partire da una corretta preparazione della macchina, seguendo le “raccomandazioni” messe a punto in Atif. - “Stampa diretta di alta qualità su cartone ondulato”. Un contributo chiaro e concreto di Francesco Paolo Festa, coadiuvato da Cesellato e Barbareschi di Lohmann Italia; - “Inchiostri su misura”. Giuseppe Gianetti di Huber Italia ha offerto informazioni e aggiornamenti sul tema e ha lasciato la parola a Carlo Carrelli di Color Consulting che ha introdotto due importanti argomenti: i progressi e i vantaggi di una trasimis-

of anilox and provided indications on the kind of maintenance to be carried out in order to guarantee quality and constancy of print performance; - “UV inks in flexographic printing”. Enzo Colapinto, representing Radtech in Italy, shared information on the formulation of inks for flexo and UV offset printing, food safety testing and, most importantly, their correct use according to the type of support and application. His message: there are no “bad” ingredients per sé; the market already has all that one needs (including the necessary documentation) in order to perform the various types of prints; - “The cost of a flexographic machine today”. Luigi Lanfossi, consultant, teacher at the Accademia del Poligrafico and president of Taga Italia, illustrated very clearly the elements to keep

sione digitalizzata delle informazioni di relative alla colorimetria, e le novità introdotte dalla nuova mazzetta Pantone Plus; - “Inchiostri per il terzo millennio”. Mirco Bassi di Sun Chemical ha offerto una serie di aggiornamenti sugli ultimi sviluppi tecnologici e di prodotto della multinazionale; - “Rossini Evolution: sistema automatico di lavaggio del tamburo su macchine flessografiche”. Marco Tortelotti di Rossini SpA ha illustrato il contributo che questa attrezzatura offre al raggiungimento di standard ottimali di qualità di stampa e razionalità di gestione nel processo flessografico; - “I nastri biadesivi per il miglioramento del prodotto”. Aggiornamenti di Conti e De Stefani su un ingrediente chiave delle lavorazioni flessografiche; - “Influenza delle matrici di nuova generazione sulla qualità di stampa”. Una disamina puntuale e aggiornata a cura di Massimiliano Merlo per Atif. - “Sicurezza: direttive di prodotto e sui luoghi di lavoro”. Relazione di Maurizio  Robotti per Atif.

in mind and the steps to correct assessment; - “Technologies for improving productivity and quality in flexographic printing”. Andrea Dalla Valle, expert and consultant, engagingly examined point by point the process cycle, pointing out important steps and useful actions, starting with correct machine prep, following the recommendations developed by Atif; - “High quality direct printing on corrugated cardboard”. A clear and concrete presentation by Francesco Paolo Festa, with the aid of Cesellato and Barbareschi of Lohmann Italia; - “Custom inks”. Giuseppe Gianetti of Huber Italia offered information and updates on the topic before leaving a word to Carlo Carrelli of Color Consulting, who introduced two important subjects: the progress and advantages of digitized colorimetric data transmission and

new Pantone Plus colors; - “Inks for the third millennium”. Mirco Bassi of Sun Chemical offered a series of updates on the multinational’s latest technological and product developments; - “Rossini Evolution: automated washing solution for the drum of flexographic printers”. Marco Tortelotti of Rossini SpA illustrated the contribution which this piece of equipment offers for reaching optimal print quality standards and rationality in management of the flexographic process; - “Double sided tape for product improvement”. Updates from Conti and De Stefani on a key ingredient in flexographic processes; - “The influence of latest generation grids on print quality”. A point by point and updated analysis by Massimiliano Merlo for Atif; - “Safety: directives on products and workplaces”. A report by Maurizio Robotti of Atif. 

GEN-MAR/12 Converting 15


Fatti

Labora et collabora SUCCESS STORY Con pazienza certosina e tenacia veneta il Gruppo Uteco inanella, anno dopo anno, successi e nuovi progetti. Così, dopo un radioso 2010 e un 2011 in crescita ulteriore, oggi presenta un altro business plan ambizioso. Basato sul lavoro (serio), la ricerca e la collaborazione sempre più stretta con clienti e fornitori.

l cammino percorso negli ultimi anni dal gruppo Uteco (macchine da stampa e trasformazione) offre un esempio emblematico di come sia possibile affrontare i periodi di crisi “straordinaria” con gli strumenti “ordinari” della gestione d’impresa, superando le difficoltà e addirittura crescendo in misura rilevante. L’impresa di Colognola ai Colli (VR), infatti, durante il biennio 2008-2009 non solo non ha avviato ristrutturazioni, ma ha ampliato la quota di mercato (nel 2009 la raccolta ordini è stata del +30%), per poi spiccare il volo nel 2010, con un ulteriore +20% di raccolta e +23% di ricavi. Dunque, in un periodo in cui la maggior parte degli operatori lavorava con fatica e pochi margini, Uteco ha superato i risultati pre crisi del 2007, anno della certificazione D&B nella “classe 1” di sta-

I

bilità e affidabilità. Lo slancio di Uteco non si è arrestato neppure nel 2011, nonostante l'instabilità e le “turbolenze” globali: lo scorso esercizio si è chiuso infatti con l’azzeramento dell’indebitamento e una crescita del 15% rispetto al record storico 2010, tanto a livello di volumi di vendite e di produzione quanto di redditività, con un forte cash flow positivo.

RICERCA E COLLABORAZIONE Per sostenere un simile slancio, Uteco ha messo in campo una gestione virtuosa, imperniata su due capisaldi: un grande impegno nello sviluppo e nella vendita di prodotti innovativi che rispondano a reali esigenze del mercato, e una cura particolare delle relazioni con i clienti. Su questo terreno si ricordano, a titolo di esempio, le collaborazioni privilegiate con alcuni

Labora et collabora SUCCESS STORY With painstaking patience and tenacity the Veneto Group Uteco has year after year, chalked up successes and come up with new projects. So, after a glorious 2010 and a 2011 showing further growth, the company now follows through with another ambitious business plan. Based on hard work, research and ever closer cooperation with customers and suppliers.

The path taken by the Uteco group (printing and processing machines) in recent years offers a prime example of how to deal with "extraordinary" periods of crisis with "ordinary" business management tools, overcoming the difficulties and even growing sizeably. Indeed in the period 2008-2009 not only did the Colognola ai Colli (VR) based company not commence any restructuring, but it expanded its market share (in 2009 their order

16 Converting GEN-MAR/12

intake increased 30%), to then take off in 2010, with a further +20% of orders taken and +23% of working profits. Hence, in a period where most operators found things hard going with slim margins, Uteco exceeded its pre-crisis 2007 results, the year of D&B certification in "Class 1" of stability and reliability. Uteco’s momentum did not even stop in 2011, despite the instability and the global "turbulence": the last business year in fact ended with a

player globali del food & beverage, che hanno stimolato la creazione di soluzioni ad hoc e di nuove tecnologie sostenibili, fra cui spicca il multi brevettato sistema di essiccazione EB Advanced di terza generazione. Le ricadute sull’attività dell’impresa sono molte. Si va dall’industrializzazione di nuove linee di prodotto per la stampa, il converting e le applicazioni speciali, alla penetrazione dei mercati emergenti in Cina e Far East, senza per questo trascurare il consolidamento di quelli storici del packaging e della cartotecnica (l’ultima flexo Diamond HP 815 modello 180 è stata venduta a un’importante multinazionale del cartone ondulato). E, ancora, dall’avvio di progetti di ricerca riguardanti le nanotecnologie per la stampa dei circuiti elettronici e fotovoltaici, in collaborazione con le

zeroing of the debt and a growth of 15% compared to the historic record of 2010, both in levels of sales volumes and production the same as productivity, with a strong positive cash flow. Research and cooperation To support this momentum Uteco has fielded a virtuous management, based on two mainstays: a great commitment to developing and selling innovative products that meet real market needs, and particular care in customer relations. Here as an example we cite their privileged partnerships with some global food & beverage players, which have stimulated the creation of ad hoc solutions and new sustainable technologies among which the third generation EB Advanced multi-patented drying system.

The impact on company activities is manifold. This goes from the industrialization of new product lines for printing, converting and special applications, the penetration of emerging markets in China and the Far East, without neglecting the consolidation of the longstanding specialties such as packaging and converting (their latest flexo Diamond HP 815 model 180 has been sold to an important corrugated board multinational). And, yet again, by the starting up of research projects involving nanotechnologies for printing electronic circuits and photovoltaic systems, in collaboration with Universities, the radical revision of their line of offset machines (the first of which, a Silver SIL six colour, already installed and running) up to the integration of the latest digital technology on Uteco’s


Università, alla radicale revisione della linea di macchine off-set (la prima delle quali, una Silver SIL 6 colori, già installata e funzionante) fino all’integrazione delle ultime tecnologie digitali sulle macchine flessografiche della casa… Infine, accanto al “fare”, il “dire”. Uteco investe risorse significative di tempo e denaro in comunicazione e aggiornamento, non solo ai clienti ma anche a collaboratori e fornitori. L’ultima grande Uteco Week è stata organizzata lo scorso ottobre per informare agenti, clienti e fornitori sui nuovi prodotti ma anche per stimolare uno scambio di dati e valutazioni sull’andamento dei mercati internazionali.

Lavatrice per clichés in fotopolimero. Garantisce sicuri risultati ed il cliché è pronto per il riutilizzo o l’archiviazione.

UN FUTURO IN PARTNERSHIP Il nuovo Business Plan Uteco per il periodo 2012-14 pone ulteriori obiettivi sia di fatturato sia di quote. Sono stati definiti a fine anno, insieme al nuovo piano di investimenti che prevede il potenziamento di alcuni reparti aziendali e nuovi siti produttivi in Italia e all’estero, e alla presentazione degli sviluppi tecnologici più recenti: il sistema di settaggio automatico delle pressioni in avviamento Kiss &Go®, sviluppato insieme a Grafikontrol, che permette di utilizzare anche i cliché privi di marche di registro, e lo Smart Match per l’ottenimento di un preciso e rapido color matching. Confermata la concezione del fare business come “affare” di filiera: solo un’efficace collaborazione sia con i clienti sia, a monte, con i fornitori e partner strategici permetterà di raggiungere obiettivi di eccellenza. Che non sia mera propaganda lo testimonia anche la nascita degli Uteco Awards che premiano la qualità, l’innovazione e la comakership sul piano tecnologico, del servizio e della politica di prezzo.  own flexo machines. Finally, alongside the "deeds", the "words". Uteco invests significant resources of time and money in communication and updating, not only with customers but also with its co-workers and suppliers. The last major Uteco Week was organized in October to inform agents, customers and suppliers about their new products but also to stimulate an exchange of data and evaluations on the run of international markets. A future in partnership The new Uteco Business Plan for the period 2012-14 places additional objectives both in turnover as well as quotas. They were defined at the end of year, along with the new investment plan, that includes the strengthening of some company

departments and new production sites in Italy and abroad, and the presentation of the latest technological developments: the system of automatic setting of start-up pressures Kiss &Go®, developed with Grafikontrol, which also enables the use of plates without register marks, and Smart Match to obtain an accurate and speedy color matching. Confirmed the concept of doing business as part of sector supply chain: only effective collaboration with customers and upstream with suppliers and strategic partners will enable the attainment of objectives of excellence. That this is not mere propaganda is also born witness to by the setting up of the Uteco Awards to promote quality, innovation and comakership in terms of technology, service and pricing policy. 

Sistema di lavaggio ad ultrasuoni con elementi di nuova generazione. L’anilox non viene più danneggiato in alcun modo. Disponibile anche in versione automatica.

Vasta serie di lavatrici automatiche per il lavaggio dei particolari delle macchine da stampa. Molte personalizzazioni disponibili.

Impianti automatici di rigenerazione solvente. Lavorano in totale autonomia senza intervento dell’operatore. Capacità da 35 a 150 l./ora.

IRAC S.r.l. Via Togliatti, 46/2A 42020 Quattro Castella Reggio Emilia Italy Tel. +39 0522 880321 Fax +39 0522 880812 info@irac.it www.irac.it


Fatti

Il design? Un “gioco da bambini” Zund segna una nuova tappa nel cammino tracciato per illustrare il ruolo dei suoi plotter digitali nella fase di progettazione di un prodotto. E approda a Milano, al Triennale Design Museum. n Press Lunch natalizio nel tempio milanese del design, ovvero il palazzo della Triennale, dove il Triennale Design Museum ha organizzato, in collaborazione con Zund e con il Laboratorio Allestimenti-Dipartimento Indaco del Politecnico di Milano, dei percorsi didattici dedicati ai bambini. È l’ultima tappa, in ordine di tempo, del percorso iniziato dal produttore svizzero di plotter digitali multifunzione per valorizzare il ruolo della propria tecnologia come “ausilio creativo” alle attività di progetto. Pragmatico l’approccio, che invita designer e trasformatori a “toccare con mano” le potenzialità creative di uno strumento evoluto come il plotter multifunzione G3 installato, nel 2008, al Politecnico di Milano e messo a disposizione di docenti e studenti per “dare corpo alle idee”. È stato protagonista, alla scorsa Viscom 2011, anche del seminario “Quale creatività per quale mercato”, che si è rivelato uno degli appuntamenti più seguiti durante la manifestazione milanese. E ora i suoi sfridi colorati acquistano nuova vita nei lavori dei bambini.

U

Da sinistra a destra/From left to the right: Marco Visani, Matteo Redaelli (Logics); Gianluca Bondioli (Sign-Tronic Italia-ZundLab Division).

Largo ai giovani - Il designer è un professionista in grado di dar vita a oggetti che migliorano la vita quotidiana delle persone e creano valore aggiunto per il produttore. La creatività è una delle sue

doti imprescindibili, ma anche l’abilità tecnica, la conoscenza dei materiali e degli strumenti, la consapevolezza della funzione che l’oggetto da creare svolge nella società. Designer, dunque, non si nasce ma si diventa e lo possono sperimentare direttamente i bambini che partecipano a “Il Pop Up”, un momento formativo ideato e coordinato dagli esperti del Laboratorio Allestimenti-Dipartimento Indaco del Politecnico di Milano. Qui i bambini sono invitati a costruire la propria “fabbrica dei sogni” in versione pop-up, utilizzando carte, cartoncini, molle e marchingegni. Tutto il materiale è tagliato e rifinito con il sistema Zund G3 presso il Politecnico di Milano: “pezzi speciali” e materiali di scarto del processo cartotecnico forniti dall’azienda, che i bambini mescolano per creare le proprie personali sculture volumetriche. In questo modo si vive un primo approccio all’uso, alla combinazione e anche al riciclo dei materiali, sotto la guida esperta di Ricercatori e Assistenti capaci di trasferire anche ai più giovani nozioni e competenze sull’arte di progettare e realizzare un manufatto tridimensionale. Nuovi sviluppi - L’iniziativa ben si presta a valorizzare la versatilità dei sistemi Zund, e i relativi software user-friendly,

Design? Child's play Zund marks a new stage in the path set to illustrate the role of its digital plotters in the design phase of a product. And reaches the Triennale Design Museum in Milan.

A Press Christmas Lunch in the temple of Milanese design, or that is the Triennale, where the Triennale Design Museum organizes educational workshops for children, in collaboration with Zund and the Laboratorio Allestimenti-Indaco Department of the Milan Polytechnic. This is the last stage, in order of time, of the path on which the Swiss manufacturer of digital multifunction plotters has embarked to spotlight the role of the company’s technology as a "creative aid" to design activities. A pragmatic approach, which invites designers and converters to get a first hand experience of the creative potential of an evolved tool like the multifunction G3 plotter, installed in 2008 at the Milan Polytechnic and

18 Converting GEN-MAR/12

made available to teachers and students to "give substance to ideas”. It was also the protagonist, during the last Viscom 2011, at the seminar "Which creativity for which market", which proved to be one of the most popular events held during the Milan show. And now its colorful scraps take on new life in the work of children. Make way for the young - The designer is a professional able to give life to objects that improve the daily lives of people and create added value for the manufacturer. Creativity is one of their essential qualities, but also technical ability, knowledge of materials and tools, as well as awareness of the function that the object to be created plays in

sempre più apprezzati a livello internazionale (il sistema G3, da poco introdotto sul mercato, ha già festeggiato il millesimo ordine) e premiati anche in concorsi recenti come Top Product Award 2011, EDP Awards 2011 e PrintStars 2011. Si tratta, peraltro, di sistemi in continua evoluzione coerentemente con la “filosofia” del costruttore svizzero, che impiega un quarto del personale e somme ingenti in R&S e che annuncia prossime, imminenti, novità. L’occasione sarà offerta da Fespa (Barcellona 21-24 febbraio 2012), dove verrà presentata in anteprima l’ultima proposta Zund, annunciata come buon alleato per chi crede nel valore aggiunto della progettazione. 

society. Hence, you are not born a designer but you become one, and this is something the children involved in "Pop Up", a learning event conceived and coordinated by experts of the workshop set up by Milan Polytechnic’s Indaco Department, have been able to experience directly. Here children are encouraged to build their "dream factory" in the pop-up version, using paper, cardstock, springs and gizmos. All the material is cut and finished using the Zund G3 system installed at the Milan Polytechnic: “special pieces” and paper&board converting processing waste are provided by the company, and subsequently put together by the children to create their own personal volumetric sculptures. In this way young people are given a first time experience of using, combining and also of recycling materials. All this under the expert guidance of Researchers and Assistants capable also of transferring knowledge and skills to

young people about the art of designing and constructing a threedimensional item or artefact. New developments - The initiative is well suited to spotlighting the versatility of Zund’s systems, and its user-friendly software, increasingly popular internationally (the G3 system, recently introduced on the market, has already celebrated its thousandth order) also won praise in recent competitions like the Top Product Award 2011, EDP Awards 2011 and PrintStars 2011. These what is more are systems undergoing constant evolution, in line with the Swiss manufacturer’s "philosophy", which sees sizeable resources dedicated to R&D and which has announced upcoming new features. The opportunity is presented by Fespa (Barcelona 21st to 24th February 2012), where a preview will be staged of Zund’s latest proposal, acclaimed as a good ally for those who believe in the added value of design. 


Fatti L’ultima indagine periodica della Federazione della filiera Carta e Grafica, formata da Acimga, Assocarta e Assografici: la dinamica congiunturale dei settori macchine, carta e cartone, grafica e cartotecnica-trasformazione.

Fiducia, con riserva In base ai risultati rilevati presso un significativo panel di imprese, in agosto e settembre 2011 la produzione industriale della filiera carta-grafica mostra una battuta d’arresto. Le aziende, dunque, hanno prontamente registrato le difficoltà del momento, manifestando aspettative di consolidamento assai più che di ripresa. Nei due mesi in questione, inoltre, le performance di crescita più evidenti sono dovute al commercio internazionale, mentre il mercato interno risulta penalizzato. Anche nel terzo trimestre 2011 si registrano le consuete differenze congiunturali fra comparti. Le macchine continuano a crescere prevalentemente sui mercati esteri, mentre il comparto cartario patisce una riduzione del fatturato e degli ordini più pesante de-

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

gli altri segmenti della filiera. Analoga la dinamica della grafica, mentre cartotecnica e trasformazione mostrano una polarizzazione tra imprese in crescita e aziende in contrazione, con prospettive non brillanti per il quarto trimestre 2011. Nell’insieme, le aspettative risultano orientate a condizioni di stabilità, ma le prospettive di crescita risultano senz’altro meno frequenti di quelle di una riduzione nei livelli produttivi. «Le nostre imprese - ha commentato Felice Rossini, presidente della Federazione - stanno facendo del loro meglio per superare l’attuale, difficile, contingenza, ma solo nell’ambito di un efficace rilancio del Paese questi sforzi non saranno vanificati. Diamo pieno sostegno all’impegno del nuovo Governo Monti e ribadiamo la nostra richiesta di iniziative per il rilancio dei consumi e degli investimenti pubblicitari, per le liberalizzazioni in ambito energetico e dell’autotrasporto, ma anche per l’internazionalizzazione (magari con il supporto di un nuovo e più snello ICE). È, inoltre, necessario che il credito alle imprese sia sostenuto in ogni modo».

The latest periodic survey of the Italian Paper and Printing Industry Federation formulated by Acimga, Assocarta and Assografici: the market dynamics of the machinery, paper&board, printing and converting sectors. Faith, with reservations On the basis of results surveyed from a significant panel of concerns, in August and September 2011 the industrial production of the printing and paper sector showed a stall. Indeed companies promptly registered the current difficulties, expressing expectations of consolidation rather than recovery. In the two months in question moreover, the most evident growth was due to international trade, while the internal market was seen to be slack. The third quarter of 2011 also showed the usual economic differences between segments. If machines continued to grow, primarily on foreign markets, the paper industry suffered a drop in both turnover and orders heavier than the other segments of the industry. Printing put in a similar showing, while converting is seen to be polarised between companies enjoying growth and those suffering shrinkage; prospects for the fourth quarter of 2011 are fairly unfavourable. Indeed, overall stability is expected, though declarations prospecting a reduction in levels of production outnumber those declaring prospected growth. «Our concerns - Federation President Felice Rossini commented - are doing their best to overcome the current difficult situation, but only with an effective revival of the country as a whole will their efforts come to something. We fully support the new Monti government and reiterate our call for initiatives to boost consumption and investments in advertising, and for the liberalization of the energy and road haulage sectors, and also for internationalization (perhaps with the support of new, more streamlined Italian Institute for Foreign Trade). On top of that credit for businesses should supported in every way».


miscelatore per adesivi a solvente a tre componenti - three components solvent adhesives mixer

mod. 3/60L

dispositivo per riscaldare ed erogare in automatico adesivo mono-componente da fusti da 200 Kg. device to automatically heat and supply mono-component adhesives from 200 Kg. barrels.

mod. M5

Serie Matrix: oltre 350 installazioni operative ! Matrix M5: Evoluzione Ottimizzata Matrix series: beyond 350 operative installations ! Matrix M5: Optimized Evolution

mod. 200/LB

VEA srl - Via G.Portapuglia, 19 - 29100 Piacenza - Italy tel. +39 0523 592168 - fax +39 0523 570088 - sales@veasrl.it


Prestampa e Stampa Labelexpo Europe: viva e vivace La fiera europea dell’etichettatura chiude l’edizione 2011 con numeri record e centinaia di “lanci”. «A dispetto del clima economico, Labelexpo Europe 2011 è stata partecipata e vivace, confermandosi come occasione di business, networking e monitoraggio delle nuove tecnologie e dei lanci di prodotto. Quest’anno più che mai, dunque, abbiamo constatato che l’industria del labelling continua a rinnovarsi e a fare innovazione, e che gli operatori hanno buoni motivi per essere ottimisti tanto che - la fiera ne ha dato conferma - sia stampatori e converter sia produttori di beni non smettono di investire in attrezzature e servizi». Con queste parole Roger Pellow, direttore generale della manifestazione, ha chiuso un’edizione di indubbio successo. Labelexpo 2011 (Bruxelles, 28 settembre - 1 ottobre) ha ospitato 550 espositori dislocati in 6 padiglioni (nel 2009 erano 544) e 28.636 visitatori provenienti da 118 paesi, in crescita del 18,6%: le cifre più alte in oltre 30 anni di storia. In particolare, il gradimento degli espositori trova riscontro in quell’81,3% di aziende che hanno già confermato la propria presenza all’appuntamento del 2013, che si svolgerà, sempre a Bruxelles e sempre con il supporto della federazione internazionale di settore Finat, da martedì 24 a venerdì 27 settembre. Si tratta, per inciso, di una novità: tenendo conto delle statistiche relative agli ingressi e delle preferenze espresse da una schiacciante maggioranza di espositori, Tarsus Group ha infatti “traslocato” la fiera durante la settimana lavorativa, escludendo il week-end. Molte le occasioni di interesse, suggellate dalle centinaia di nuovi prodotti presentati durante la manifestazione, di cui diamo notizia in questo e nei prossimi fascicoli di Coverting. Accanto ad essi, di cui è stata demo live negli stand, vanno menzionati i test effettuati durante i Digital Print Workshops e nella Package Printing Zone. Fermamente volute da Tarsus, a dispetto delle ovvie difficoltà, queste due zone hanno infatti ospitato la presentazione di sistemi e tecnologie affini e concorrenti, permettendo, per quanto possibile, un paragone fra i punti di forza e le opportunità applicative delle soluzioni sviluppate dai diversi player. Un’iniziativa che poteva funzionare solo se condotta, come è stato, con la massima serietà e precisione. Particolare interesse hanno riscosso la comparazione fra le tre tecnologie di stampa dry toner, electro-ink e inkjet, “moderata” da esperti indipendenti, e la presentazione, nella Package Printing Zone, delle opportunità offerte ai produttori di etichette dalle ultime tecnologie per la stampa di tirature piccole e medie.

INTERVISTA Mario Castelli, direttore vendite per Italia e Grecia dell’area Packaging Graphics DuPont de Nemours, fa il punto su Labelexpo Europe 2011 e ci parla di…

... flexo, digitale, plastica, ambiente soddisfatto, a fine manifestazione, Mario Castelli. Rispondendo “a botta calda” alle nostre domande, conferma il buon andamento di Labelexpo Europe 2011 e la vivacità del comparto etichette: «Abbiamo registrato un’alta presenza di visitatori, specialmente dall’area europea, e un’inaspettata affluenza di operatori extraeuropei, soprattutto da Africa, Sud America e Asia, che hanno manifestato un vivo interesse per etichette e narrow web». Con quali intenti e interessi prevalenti? Ecco qualche riflessione del manager sui trend del mercato e della tecnologia.

È

Qual è, in questo momento, l’andamento del mercato? E quali i principali trend della domanda? Il settore delle etichette - e penso soprattutto a chi stampa in flexo - è già da tempo in crescita costante e oggi conferma il trend positivo. A un’analisi più dettagliata si evidenzia, fra l’altro, il crescente ricorso alle etichette stampate su supporti plastici a scapito di quelle di carta: un fenomeno che, considerati gli standard qualitativi raggiunti attualmente dalla flessografia, contribuisce all’espansione di questa tecnologia di stampa. Quali sono i principali prodotti presentati da DuPont in fiera? A quali esigenze rispondono? Lo stand DuPont a Labelexpo è stato allestito come una tipica corsia di supermercato, con una vasta esposizione di prodotti di consumo dotati di etichette realizzate con le nostre tecnologie. L’intento, ovviamente, era di valorizzare la resa dei nostri processi di pre-press introducendo, così, la presentazione delle ultime tecnologie DuPont. A partire dai sistemi DuPontTMCyrel® FAST round e Cyrel® round per la realizzazione di maniche flexo, sviluppati in primo luogo con l’obiettivo di standardizzare il pro-

INTERVIEW Mario Castelli, sales director for Italy and Greece for the Packaging Graphics area of DuPont de Nemours, takes stock of Labelexpo Europe 2011 and talks about...

... flexo and digital; plastics and environment,... At the end of the event Mario Castelli was fully satisfied. In agreeing to answer our questions straight off, he confirmed the good performance of Labelexpo Europe 2011 and the vibrancy of the labels sector: «We registered a high number of visitors, especially from Europe, and an unexpected influx of

operators from outside Europe, mainly from Africa, South America and Asia, who have expressed a lively interest in labels and narrow web». We pose the question: what were the visitors’ main interests and intent? Here are some reflections of the manager on trends regarding the market and technology.

How is the market performing in this moment in time? What are the main trends in demand? The label industry - and I think particularly of those who print using flexo - has been growing steadily and today confirms its positive trend. All the same a more detailed analysis shows, among other things, the growing use of labels printed on plastic substrates at the expense of paper: a phenomenon that, given the quality standards currently achieved by flexography, contributes to the expansion of this printing technology. What were the main products presented by DuPont at the

Mario Castelli

fair? And what needs do they cater for? DuPont’s stand was set up like a typical supermarket aisle, with a vast display of consumer products with labels made with our technologies. The intent, of course, was to spotlight the performance of our pre-press processes, thus introducing the presentation of the latest DuPont technologies: Starting with DuPontTMCyrel® FAST round and Cyrel® round for creating flexo sleeves, developed primarily with the aim of standardizing the printing process. We launched them at Labelexpo in collaboration with several partner companies, who were also present at the fair.

GEN-MAR/12 Converting 21


Labelexpo Europe: alive and full of bounce The largest European labeling fair ended its 2011 edition with record numbers and hundreds of "launches". «Despite the economic climate, Labelexpo Europe 2011 was well attended and lively, confirming its position as business, networking and monitoring opportunity for new technologies and product launches. Indeed this year more than ever we found that the labeling industry continues to revamp and to innovate, and that operators have good reason to be optimistic in that as the show confirmed - both printers and converters as well as manufacturers continue to invest in equipment and services». With these words, Roger Pellow, general director of the event, closed an undoubtedly successful edition. Labelexpo 2011 (Brussels, 28th September to 1st October) hosted 550 exhibitors located in six Halls (544 in 2009) and 28,636 visitors from 118 countries, an increase of 18.6%: the highest figures in the more than 30 years history of the show. In particular, the satisfaction of exhibitors is reflected in that 81, 3% of companies have already signed up for 2013, which will take place, also in Brussels and as ever with the support of the international industry federation Finat, from Tuesday 24th to Friday 27th September. This incidentally constitutes a new feature: taking into account the attendance statistics and the preferences expressed by an overwhelming majority of exhibitors, Tarsus Group has in fact "shifted" the fair to the middle of the week, excluding the weekend. Many the moments of interest, featuring the hundreds of new products introduced during the show, news of which will be given in this and the coming editions of our magazine Converting. Alongside the same, featuring live demos at the stands, we report on the tests performed during the Digital Print Workshops and in the Package Printing Zone. Strongly wished for by Tarsus, in spite of the obvious difficulties, these two areas in fact hosted the presentation of similar, competing systems and related technologies, allowing, as far as possible, a comparison between the strongpoints and opportunities in the application of solutions developed by different players. An initiative that could only work if carried out with the utmost seriousness and precision, as was the case. Particular interest was aroused by the comparison between the three printing technologies dry toner, electro-and inkjet ink, "moderated" by independent experts, and the presentation, in the Package Printing Zone, of the opportunities offered to label producers from the latest short-to-medium run printing technologies.

What are their main features? These are integrated systems that include easy-to-use equipment and consumables. They enable the continuous production of high quality and high precision sleeves, ensuring rapid start-up times and completely eliminating the use of solvents, resulting in reduced environmental impact. The line of DuPont Cyrel® branded products what is more, also includes the Cyrel® round solvents, that stand as a complete, fully digital solution,

22 Converting GEN-MAR/12

Adattatori per stampa flexo DuPont Packaging Graphics ha siglato un accordo per commercializzare, come parte del proprio workflow di stampa flessografica Cyrel® round, una serie di adattatori per la stampa e per l'acquisizione immagini CDI prodotti da Inometa. Si tratta di adattatori comprimibili, progettati per ottimizzare le prestazioni delle maniche Cyrel® round Thin e Cyrel® Fast round Thin fornendo, al contempo, precisione di registro e qualità di stampa superiori, basso ingrossamento del punto e una resa costante nel corso delle tirature, anche alle alte velocità. Gli adattatori Inometa sono dotati di fermo in gomma e sistema di bloccaggio a baionetta per un più facile utilizzo e una maggiore durata, e sono disponibili in tutte le dimensioni standard.

Adapters for flexo printing DuPont Packaging Graphics has signed

an agreement to market a series of adapters for the printing and imaging of CDI products produced by Inometa as part of their Cyrel ® round flexo printing workflow. These are compressible adapters, designed to optimize the performance of the Cyrel® round Thin and Cyrel® round FAST Thin sleeves while providing at the same time registration accuracy and superior print quality, low dot gain and a constant yield during the run, even at high speeds. The Inometa adapters have rubber stops and bayonet locking system for easy use and greater durability, and are available in all standard sizes.

cesso di stampa. Li abbiamo lanciati a Labelexpo in collaborazione con alcune aziende partner, anch’esse presenti in fiera. Caratteristiche principali? Si tratta di sistemi integrati, che comprendono attrezzature di facile utilizzo e materiali di consumo. Permettono di produrre in continuo maniche di alta qualità e precisione, assicurando tempi rapidi di avviamento ed eliminando completamente l’impiego di solventi, con la conseguente riduzione dell'impatto ambientale. La linea di prodotti a marchio DuPont Cyrel® round, peraltro, comprende anche Cyrel® round solvente, che rappresentano una soluzione completa e interamente digitale, composta da una famiglia di maniche da stampa “pronte per l'incisione”, un sistema per l'esposizione UV, nonché attrezzature per la-

comprising a family of print sleeves "ready for engraving", a system for UV exposure, as well as solvent washing, drying and finishing equipment. The advantages offered by this technology are obvious: continuous printing, perfect register, and the elimination of mounting operations and the double-sided tape, reduction of start-up time and related waste material... In addition, DuPont’s offer has the additional advantage of being

vaggio a solvente, asciugatura e finissaggio. I vantaggi offerti da questa tecnologia sono evidenti: stampa in continuo, registro perfetto, eliminazione del montaggio e del biadesivo, riduzione del tempo di avviamento e del relativo materiale di scarto… Inoltre, l’offerta DuPont ha il vantaggio ulteriore di essere davvero completa, in quanto comprende anche le lastre termiche FAST e quelle a solvente, che sono funzionali a ogni tipo di applicazione e supporto. Vorrei, infine, sottolineare che a Label-

very complete, since it also includes the FAST thermal plates and solvent based plates, that can be used with any type of application and substrate. Lastly, I would like to emphasize that at Labelexpo we received confirmation of the growing and effective attention of the market to environmental issues and the sustainability of print processes. This was born witness to, among other things, by the huge interest also aroused at the fair by our solvent-free Cyrel® FAST platemaking system. Compared to other markets, the Italian market have some peculiarities in terms of its structure and requirements.

What are the inclinations and products-services that DuPont Italiana are fielding on their home ground? In Italy the transition to digital technology is almost completed and analogue plates are now less than 10% of the total; in the label industry, in particular, the impact of the digital workflow is close to 100%.Consistent with these trends in demand, over the years we have developed specific products of high quality, such as DFH and DFQ thermal plates for Fast, and the DPU, DPI, DPR plates for solvent development. In this context, the “round” technology presented at the fair stands as one of the most innovative developments. 


Prestampa e Stampa expo abbiamo avuto conferma della crescente e fattiva attenzione del mercato per le tematiche ambientali e la sostenibilità dei processi di stampa. Lo ha testimoniato, fra l’altro, il grande interesse che ha suscitato, anche in questa manifestazione, il nostro sistema di produzione lastre senza solvente Cyrel® FAST. Rispetto agli altri mercati, quello italiano presenta peculiarità a livello di struttura ed esigenze. Quali sono, nel nostro Paese, gli orientamenti e i prodotti-servizi messi in campo dalla DuPont italiana? In Italia il passaggio alla tecnologia digitale è pressoché completato e le lastre analogiche rappresentano, ormai, meno del 10% del totale. Nel settore delle etichette, in particolare, l’incidenza del flusso di lavoro digitale è prossima al 100%. Coerentemente con questi trend di domanda, nel corso degli anni abbiamo sviluppato prodotti specifici di grande qualità, come le lastre termiche DFH e DFQ per FAST, e le lastre DPU, DPI, DPR per lo sviluppo a solvente. In questo contesto, uno degli sviluppi più innovativi è rappresentato proprio dalla tecnologia “round” presentata in fiera. 

“Combinata” offset-flexo MPS ha presentato tre nuovi modelli di macchine da stampa: EC (per etichette e film), EF (per diversi substrati) ed EXL (linea offset che, in versione wide web può stampare flexo). Tutti e tre utilizzano servoazionamenti intelligenti e prevedono il controllo automatizzato del processo di stampa. Fiore all’occhiello della gamma MPS, la nuova EXL è una linea combinata per la stampa offset che utilizza maniche (sleeve) sia per i cilindri porta lastre che per i portacaucciù. Un nuovo metodo di impostazione dei parametri, in grado di gestire sia la pressione di stampa sia i controlli, ha permesso a MPS di impiegare la tradizionale tecnologia sleeve senza adottare speciali barre di supporto o altri ingranaggi meccanici. Risulta così possibile controllare e automatizzare la tecnologia offset assicurando brevi tempi di set-up e una riduzione degli scarti. La versione flexo EXL-Packaging, a fascia larga, raggiunge una velocità di 300 m/min e viene fornita con un sistema di inchiostrazione dedicato, concepito con l’opzione “ink-chill” per il raffreddamento dell’inchiostro. Sono inoltre disponibili essiccatori ad aria calda capaci di funzionare ad alta velocità tanto con inchiostri a base solvente quanto a base acqua.

“Combined” offset-flexo MPS has launched three new printing presses: the EC (for labels and film), the EF (the multi substrate press) and EXL (in a Sleeve Offset or wide web Flexo version). All three versions are equipped with intelligent servo technology including Automated Print Control (APC) settings. Feather in the cap of the new MPS range, the new EXL is an automated offset combination press using sleeves for the plate and blanket carrier. A complete new way of offset print pressure settings and controls has allowed the MPS engineers to make use of "normal" sleeve technology without the use of special support barer rings or any other mechanical compensation allowing repeat variances. MPS has found unique ways to control and automate the offset technology resulting in nononsense extreme short set up times and very low set up waste figures. This variant is all about faster and wider. The press is built up to 26 inches at a speed of 300 m/min. A dedicated inking system has been developed with an inkchill option. Furthermore, high speed hot air driers for both solvent based inks as well as water based inks are available.


Prestampa e Stampa Etichette

STAMPARE pre-fustellati in bobina ANTEPRIMA IPACK-IMA Primetec Srl lancia in Italia la nuova stampante a colori per piccole e medie tirature di etichette in bobina: Primera CX1000e. Caratteristica distintiva: è la prima macchina laser in grado di stampare bobine di carta prefustellate. rimera Technology Inc. mette a punto una stampante laser innovativa, disponibile da gennaio anche in area EMEA, e per il lancio ufficiale in Italia sceglie Ipack-Ima (padiglione 24, stand B94). Si chiama CX1000e ed è progettata per produrre etichette in bobina, in tirature piccole e medie, con una qualità di livello professionale. La sua peculiarità, che la rende unica al mondo e la differenzia da Primera CX1200e, è che può stampare bobine di etichette prefustellate e non. Primetec Srl, partner commerciale per il mercato italiano di Primera Technology Europe, ne evidenzia i vantaggi funzionali ed economici.

P

secondo momento, tramite un’apposita attrezzatura da banco chiamata MX-12. Questa caratteristica permette di ottenere etichette stampate fino a bordo vivo, senza che il toner in eccesso possa sporcare il prodotto né danneggiare i circuiti di stampa; inoltre garantisce la perfetta stabilità dell’etichetta sotto il fusore. «La nuova CX1000e - può dunque affermare Mark D. Strobel, vice presidente marketing e vendite di Primiera - rappresenta un best-in-class per i produttori e di-

stributori che vogliono realizzare in proprio maggiori quantità e varietà di etichette di alto livello, comodamente e con economie di tempo e denaro». Primera CX1000e è stata, infatti, progettata e realizzata per permettere, tanto alle piccole quanto alle grandi imprese, di produrre piccole e medie tirature di etichette in autonomia e, soprattutto, con la flessibilità necessaria a rispondere alle frequenti esigenze di cambiamento dettate dal mercato. Una gestione in proprio della stampa di etichette permette inoltre di ridurre i costi di magazzinaggio azzerando, al contempo, gli sprechi. Numerosissimi i settori di applicazione, tanto del food and beverage quanto nella cosmesi e personal care, nella chimica e nel florovivaismo… oltre che, naturalmente, nell’etichettatura di prodotti a marchio proprio.

Il segreto? Niente sfrido La vera novità di questa macchina risiede nell’impiego di bobine di etichette non sfridate, ma solo prefustellate. Il processo di rimozione della matrice e separazione delle piste avviene in un

Labels

Printing reel loaded precut stock IPACK-IMA PREVIEW Primetec Srl is launching in Italy its new color printer for small-to-medium runs of reel loaded label stock: Primera CX1000e. Its distinguishing feature: it is the first laser machine capable of printing reels of pre-cut paper.

Primera Technology Inc. has devised an innovatory laser printer, available from January also in the EMEA area, and for its official launch in Italy it has chosen Ipack-Ima (Hall 24, stand B94). It is called CX1000e and

24 Converting GEN-MAR/12

has been designed to produce reels of labels of professional quality in short to medium runs. Its peculiarity, that makes it totally unique and that sets its apart from the Primera CX1200e, is that it can also print reels of precut

labels. Primetec Srl, commercial partner for the Italian market of Primera Technology Europe, highlights its functional and economic advantages. The secret? No trimmings The true new feature of this machine lies in its use of non trimmed reels of labels, that have only been precut. The process of removing the die and the separation of the tracks occurs later on, via the special bench mounted MX-12. This feature enables the obtainment of labels printed right up to the edge, without excess toner dirtying the product or damaging the print circuits; as well as that they guarantee the

perfect stability of the label under the melter. «The new CX1000e - Primera vice president of marketing and sales Mark D. Strobel can thus state - stands as a best-in-class for producers and distributors who want to conveniently attain greater quantities and varieties of top grade labels independently with savings in both time and money». Primera CX1000e has in fact been designed and made to allow both small firms and large companies to produce small-to-medium-sized runs of labels on their own and, aboveall, with the flexibility needed to respond to the frequent demands for change dictated by the market. Managing label


Qualità e versatilità Con una risoluzione che raggiunge i 4800 dpi grazie al software PTPrint™ 8.0, e una velocità di 5 m/ min, Primera CX1000e si posiziona a tutti gli effetti nel segmento della stampa professionale full-color. Come la Primera CX1200e, la stampante Primera CX1000e lavora senza problemi sui diversi supporti, a partire dalla carta comune o glossy, su carte naturali, goffrate, vergate, millerighe per enologia, oli e alimentari in genere, e su poliestere bianco e trasparente. Il produttore ne ha testato l’efficacia e la qua-

La nostra esperienza al servizio della vostra produttività

Leader dei mandrini e componenti in carbonio per la massima velocità di stampa Rigidità, precisione, leggerezza

lità anche su una nuova selezione di substrati eco-friendly, costituiti al 100% da materiale riciclato. Le etichette stampate con Primera CX1000e sono impermeabili e resistenti ad abrasioni e graffi e, grazie alla qualità del toner, sono resistenti ai raggi UV e agli agenti atmosferici in genere, in modo da potersi utilizzare anche all'aperto. Primetec garantisce la pronta consegna dei materiali di consumo e dei formati di etichette più comuni; è inoltre disponibile alla fornitura dei formati personalizzati.  printing operations inhouse also enables a reduction in storage costs at the same time eliminating wastage. The sectors of application are numerous, including food and beverage as well as cosmetics and personal care, chemicals and flower cultivation… as well as naturally in labeling ones own products. Quality and versatility With a resolution that reaches 4800 dpi thanks to PTPrint™ 8.0, and a speed of 5 m/min, Primera CX1000e is fully slotted in the fullcolor professional printer sector. Like the Primera CX1200e, the Primera CX1000e works without problems on a variety of media,

from plain to glossy paper, uncoated-, embossed- and laid paper, on ribbed paper for wine, oil and food in general and on white and transparent polyester. The manufacturer has also tested the effectiveness and quality on a new selection of eco-friendly substrates, made up 100% of recycled material. The labels printed with Primera CX1000e are waterproof and scratch and abrasion resistant and, thanks to the quality of toner, they are resistant to UV and weathering in general, so they can be used outdoors. Primetech ensures prompt delivery of consumables and the most common label formats; they also supply customised formats. 

Garanzia di qualità della ceramica Know how della stampa

Pulizia anilox a laser Lavaggi automatici FLEXXO Srl Via Marie Curie, 11 - 28100 Novara - Italy Tel. +39 0321471521 – Fax +39 0321033752 m.gionta@flexxo.it - c.gionta@flexxo.it www.flexxo.it


Prestampa e Stampa Dedicated to LIP paper manufacturers VisionLab Srl (Asolo, TV), manufacturer of the established VisionLab 100, and VisionLab 16 VisionLab Mark control systems, has developed a series of original instruments for LIP (lower ignition propensity) cigarette paper manufacturers. There are two solutions, respectively, for display and control, made taking into account the specifics of this new standard in the tobacco industry, with the aim of facilitating production and providing immediate feedback on noncompliance. They have been conceived following the principles of the Visionlab design philosophy and feature extreme functionality and userfriendliness. More specifically, VisionLab 16LIP is a display system essential for the startup and monitoring of the process, while VisionLab100LIP is a 100% inspection system, which combines the best technologies available giving an accurate analysis of the printed product while at the same time guaranteeing measurement of the fundamental reference points for this type of print. Digital personalisation and printing Two Domino’s (in Italy Nimax) proposals at Labelexpo: one offering fast and efficient digital label personalisation and one for short to medium run printing: namely the K600i modular unit, for single color high resolution printing, which can be integrated into an existing press or finishing line or as a standalone roll-to-roll solution and the N600i four colour 13” (333mm) web UV ink jet digital label press. Both systems incorporate the smart features of Domino’s i-Tech intelligent Technology and are based on UV curable ink jet technology, printing with 600 dpi print resolution at speeds of between 50 and 75 m/min. Fast and sustainable flexo plates Fujifilm introduces the new DLE (Direct Laser Engraving) CTP flexo system for B2 formats that, compared to conventional LAM (Laser Ablation Mask) systems, enables an especially fast and sustainable production of flexographic plates. The new system in fact eliminates the many development stages (UV exposure, thermal or solvent development, curing) included in current LAM technologies, ensuring a more streamlined process. It is especially useful for jobs that require reduced production times and when the reconstruction of the plate is necessary. Choosing the curing Gew, manufacturer of UV curing systems, has presented VCP, a new model of UV lamp with IR (infra-red) system specifically for use with water-based inks. Via touchscreen panel it automatically recognizes if a particular job requires UV or IR treatment.

26 Converting GEN-MAR/12

Dedicato ai produttori di carta LIP Visionlab Srl (Asolo, TV), produttrice degli affermati sistemi di controllo Visionlab 100, Visionlab 16 e Visionlab Mark, ha messo a punto una serie di strumenti inediti, destinati ai produttori di carta da sigarette LIP (lower ignition propensity). Si tratta di due soluzioni, rispettivamente per la visualizzazione e il controllo, realizzate tenendo in conto le specifiche di questo nuovo standard del settore tabacco, con l’obiettivo di agevolare la produzione e offrire un feedback immediato sulle non conformità. Sono progettati seguendo i principi della filosofia progettuale dell’azienda e si caratterizzano per l’estrema funzionalità e facilità d’uso. Più in dettaglio, Visionlab 16LIP è un sistema di visualizzazione fondamentale per lo start-up e il controllo del processo, mentre Visionlab 100LIP è un sistema d’ispezione 100%, che combina le migliori tecnologie disponibili per fornire un’analisi accurata del prodotto stampato e garantire, al contempo, la misura dei riferimenti fondamentali di questo tipo di stampa.

Personalizza e stampa in digitale Due le proposte di Domino (in Italia Nimax) a Labelexpo: una per la personalizzazione digitale di etichette e una per la stampa di tirature piccole-medie. La prima è un’unità modulare denominata K600i, per la stampa monocromatica ad alta risoluzione, integrabile in macchine da stampa o di finitura già esistenti, o utilizzabile come soluzione stand-alone da bobina a bobina. La seconda, a marchio N600i, è una macchina per la stampa digitale UV a getto d'inchiostro in quadricromia di etichette in bobina (formato 333 mm). Entrambi i sistemi sono integrati di tecnologia Domino iTech, con essiccazione ink jet UV, stampa a 600 dpi e velocità operativa fra 50 e 75 m/min. DAL FILE ALLA BOBINA FINITA EFI ha messo a punto Jetrion 4900, una nuova macchina da stampa a ink jet UV per etichette, che consente di passare direttamente dal file alla bobina finita, senza interruzioni. Si tratta, dunque, di un’efficiente soluzione end-to-end che gestisce stampa e finishing in un singolo passaggio. FROM THE FILE TO THE FINISHED ROLL EFI has developed Jetrion 4900, a new UV inkjet label printing machine, which goes straight from the print file to the finished roll without interruption. Hence an efficient end-to-end solution that handles printing and finishing in single pass.

COME SCEGLIERE L’ESSICCAZIONE Gew, produttore di sistemi di essiccazione UV, propone VCP, un nuovo modello di lampada UV dotato di un sistema IR (infra-red) specifico per l’impiego con inchiostri ad acqua. Tramite pannello touch screen è in grado di riconoscere, in automatico, se un determinato lavoro necessita di trattamento UV o IR.

Lastre flexo veloci e sostenibili Fujifilm presenta il sistema CTP flessografico DLE (Direct Laser Engraving) per formati B2 che, rispetto ai comuni sistemi LAM (Laser Ablation Mask), consente di produrre lastre flessografiche in modo particolarmente veloce e sostenibile. Elimina, infatti, le numerose fasi di sviluppo (esposizione UV, sviluppo termico o con solventi, essiccazione) previste dalle tecnologie LAM, assicurando un processo più agile. Particolarmente utile per lavori che richiedono tempi di produzione ridotti e quando si renda necessario un rifacimento di lastre.


Bimec: the name that makes the difference

Excellence is the Bimec standard Bimec’s commitment to building the best slitter rewinders available is made possible by the passion and skill of their staff, close teamwork with their customers, streamlined production processes, and worldwide after-sale support. Bimec equipment is designed to convert plastic films, paper and laminates. ®

BIMEC S.r.l. Via Monte Grappa, 9 - 20020 Vanzaghello - Mi - Italy Tel. +39 0331 307491 - Fax +39 0331 307051 infobimec@bimec.it

DRUPA 2012 Düsseldorf Germany 3rd - 16th May Hall 11 - Stand E74

PLAST 2012 - Milan - Italy 8th - 12th May - Hall 15 - Stand B53

Our full range includes: s slitter rewinders s rewinders s reversible salvage rewinders s center folding machines s shafted and shaftless unwinds s unwinder-rewinders s manual and automatic core-cutters


Prestampa e Stampa

Premiata tecnologia Graphic Republik ha vinto, lo scorso ottobre, il primo premio nella categoria Prepress Innovation dei Flexotech International Awards, con MaxColor: lo sviluppo più recente della sua suite grafica MaxPro. MaxColor è stato progettato per ridurre automaticamente le separazioni e/o convertire le quadricromie CMYK per la stampa con colori spot. Il risultato è una stampa con meno inchiostro, colori più vividi e migliore qualità (anche di registro) in rotocalco, flexo e offset - dunque, in ultima analisi, più rapida, economica e “verde”. MaxPro è una suite di applicazioni software per i professionisti della prestampa, che consente di gestire le abbondanze fra tratti, immagini e trasparenze in maniera automatica, semi-automatica o manuale. Impiega una calibrazione monitor indipendente che riproduce fedelmente la resa dei colori spot sullo schermo e consente di applicare “al volo” diverse curve tonali.

Award-winning technology Last October Graphic Republik won the first prize in the Prepress Innovation category of the Flexotech International Awards with MaxColor: the development of its latest graphics suite MaxPro, MaxColor has been devised to automatically reduce the separations and/or convert to four color CMYK for printing with spot colors. The result is a print with less ink, more vivid colors and better quality (even registry) in gravure, flexo and offset - which is ultimately more rapid, inexpensive and "green". MaxPro is a suite of software applications for prepress professionals that enables the management of the abundances between strokes, images and transparency automatically, semi-automatically or manually. It employs an independent calibration monitor that accurately reproduces the performance of spot colors on the screen and enables the application of different tonal curves "on the fly".

Prova colore retinata La Amcor Flexibles di Ledbury investe in una soluzione per prove colore basata su Star Proof e Epson Stylus Pro WT7900, che le permette di produrre prove retinate contrattuali adeguate sia alle necessità dei clienti che alle attività interne di stampa. L’integrazione del sistema è curata da Graphic Republik. uando viene impiegata in combinazione con Star Proof, la Epson Stylus Pro WT7900 consente di ottenere prove retinate di qualità partendo dagli stessi dati rasterizzati usati per produrre la lastra di stampa. Lo ha constatato, fra l’altro, Amcor Flexibles di Ledbury che commenta il recente investimento per bocca del suo Reprographics Manager, John Guthrie: «Le prove colore Star Proof sono ora una necessità quasi quotidiana per le nostre attività di stampa e per i nostri clienti; quando prepariamo campionature di lavori tecnicamente impegnativi, Star Proof continua a superare le migliori aspettative». Utilizzando l’inchiostro bianco della WT7900 abbinato al film ClearProof, il sistema Star Proof viene calibrato per produrre una prova colore retinata delle effettive condizioni di stampa considerando i valori degli inchiostri, la loro sequenza e tinta, le curve tonali e l’opacità del bianco. Star Proof accetta dati rasterizzati in formato 1 bit Tiff o “Len” con risoluzione fino a 4000 dpi, e retinatura fino a 223 lpi, e supporta le più recenti tecnologie di retinatura flexo HD e NX. Ne risulta una riproduzione dei dati affidabile, che definisce un alto standard di prova colore contrattuale retinata su stampanti inkjet. Quando viene abbinato alla gamma di stampanti inkjet Epson Stylus Pro, il sistema Star Proof consente agli utenti di realizzare campionature, prototipi e prove colore che ef-

Q

Halftone color proofs Amcor Flexibles of Ledbury has invested in a solution for color proofs based on Star Proof and Epson Stylus Pro WT7900, which allows it to produce contract halftone proofs suited both to customer as well as internal print activitiy needs. Graphic Republik looked after the system integration. When used in combination with Star Proof, the Epson Stylus Pro WT7900 enables the attainment of high quality halftone proofs based on the same rasterised data used to produce the printing plate. This was confirmed, among other things, by Amcor Flexibles of Ledbury, that commented on the recent investment through its Reprographics Manager, John Guthrie: «Star Proof color proofs are now an almost daily necessity for our print activities and for our customers; when we

28 Converting GEN-MAR/12

prepare samples of technically challenging jobs, Star Proof continues to exceed our expectations». Using white ink combined with the WT7900 ClearProof films, the Star Proof system is calibrated to produce a halftone color proof of actual printing conditions by considering the values of the inks, their sequence and hue, tonal curves, and the opacity of the white. Star Proof accepts rasterised data in 1bit TIFF or "Len" format at resolutions up to 4000 dpi and up to 223 lpi screening,

fettivamente rappresentano le caratteristiche dell’oggetto finale. Star Proof consente, inoltre, il pieno controllo di densità e tinta dell’inchiostro bianco associato con i supporti Epson ClearProof Film™ e Metallic film™, consentendo regolazioni semplici, veloci ed efficaci. Le modalità di stampa interna ed esterna sono pienamente supportate.  GRAPHIC REPUBLIK è specializzata in soluzioni per pre-stampa, conversione colore e prove colore, specificamente sviluppate per la stampa del packaging. La sua gamma di software viene utilizzata dagli studi grafici e dalle aziende di preparazione lastre e stampa in flessografia, rotocalco, offset e digitale. Fra le proposte più significative, Star Proof realizza prove colore retinate su stampanti inkjet. Grazie alla tecnologia Actual Dot, riproduce la retinatura originale e la struttura dei punti alle stesse risoluzioni della prova, consentendo di ottenere prove colori contrattuali retinate, come appariranno in stampa. Star Proof presenta anche numerose funzioni mirate sulle necessità dell’industria dell’imballaggio, insieme a un sistema automatico di calibrazione dei colori spot in grado di riprodurre oltre il 97% della libreria Pantone entro un Delta E 3. Da ricordare anche Max Step che permette di creare layout con ripetizione di immagini su misura o utilizzare tracce di fustella predefinite per generare automaticamente le disposizioni delle pose, secondo necessità.

and supports the latest HD and NX flexo screening technologies. The result is a reliable reproduction of data, which defines a high standard of halftone contract proof on inkjet printers. When combined with the range of Epson Stylus Pro inkjet printers, the Star Proof system allows users to produce samples, prototypes and proofs that effectively represent the characteristics of the final object. Star Proof also allows full control of white ink density and color associated with the Epson ClearProof film™ and Metallic film™ media, allowing simple, fast and effective adjustments. Internal and external print modes are fully supported. Graphic Republik specializes in solutions for prepress, color conversion and proofing, specifically developed for printing of packaging. Its range of software is used by

graphic designers and businesses to prepare plates and prints in flexography, gravure, offset and digital processes. Among the most prominent proposals, Star Proof produces halftone proofs on inkjet printers. Thanks to Actual Dot, it reproduces the original screening and structure of the test dots on the same resolutions of the proof, enabling the creation of halftone contract proofs as the job will appear in print. Star Proof also has many features targeted to the needs of the packaging industry, with an automatic calibration of spot colors that can reproduce more than 97% of the Pantone library within a Delta E 3. Also worth mentioning that Max Step enables the creation of bespoke step and repeat layouts or the use of predefined die cut guides to automatically generate layouts according to specific requirements. 


Prestampa e Stampa Al supermercato digitale Il grande stand di HP Indigo a Labelexpo è stato allestito come un “supermercato digitale” con centinaia di prodotti a scaffale. Caratteristica comune: le etichette e le confezioni erano stampate sulle macchine digitali della casa, e personalizzate con sistemi di finitura di partner HP (tra cui EskoArtwork e AB Graphic International). Alla kermesse di Bruxelles il gruppo ha lanciato la nuova HP Indigo WS6600, che stampa a una velocità di oltre 40 m/min in full color e con unità ILP (inline priming).

Barrierate e soft touch Software per stampa narrow web Proposte specializzate Henkel propone un’ampia gamma di adesivi pressure-sensitive, vernici e coating UV, che comprende soluzioni specifiche per l’etichettatura no label look, per prodotti “squeezable” (comprimibili) e per applicazioni a bassa temperatura. La divisione label industry ha inoltre messo a punto soluzioni per etichette rimovibili e facilmente eliminabili tramite processi di lavaggio industriale. Tra i prodotti presentati a Labelexpo figurava anche MiraFoil, una vernice lucida metallizzata che conferisce una finitura brillante.

Disponibile la versione 6.1 del software Label Traxx™ per la gestione della stampa flexo a banda stretta. Attualmente in fase di Beta Test, include il nuovo modulo E-Traxx che facilita l’accesso online e la gestione degli ordini di etichette da parte dei clienti. Assicurate anche un’espansione delle funzionalità JDF e una migliore comunicazione con i partner fornitori di soluzioni per la stampa digitale (HP Indigo ed EskoArtwork).

Ritrama SpA propone Green Grade, una nuova famiglia di materiali da fibre riciclate, che comprende diversi frontali e liner, oltre a una linea di carte barrierate per l’etichettatura di bottiglie di vino, con ottima resistenza alle variazioni di temperatura e umidità. L’azienda ha anche messo a punto una particolare tecnica di laminazione “Soft Touch”, che conferisce un effetto vellutato ai prodotti autoadesivi per il personal care. Ritrama ha ottenuto la certificazione FSC dei siti di Sassoferrato (AN) e Caponago (MB), dove si realizzano materiali autoadesivi che impiegano carte di fornitori certificati FSCSTD-40-004 v2.

Stampa serigrafica in piano La francese Smag Graphique (rappresentata in Italia da GIS Sas di Milano) ha messo a punto una macchina da stampa serigrafica semi-rotativa in piano, in grado di raggiungere una velocità di 30 m/min. Esposta a Labelexpo Europe in modalità monocromatica su una Digital Galaxie, insieme alle stazioni di stampa flexo e di fustellatura semirotativa, offre diversi vantaggi ai trasformatori di etichette in basse tirature. Rispetto alla rotativa, infatti, consente di preparare le macchine internamente e assicura una maggiore densità dell'inchiostro, una migliore opacità e una più elevata definizione delle immagini. Tra gli altri vantaggi, la possibilità di estendere le tirature e gestire più lavori. Specialized proposals Henkel offers a wide range of pressure-sensitive adhesives, lacquers and UV coatings, which includes specific solutions for no label look labeling for squeezable products and low temperature applications. The label industry division has also developed solutions for removable labels that are also easily to eliminate via industrial washing processes. Among the products introduced at Labelexpo, the company also presented MiraFoil, a shiny metallic lacquer for a glossy finish. At the digital supermarket The large HP Indigo stand at Labelexpo has been set up as a "digital supermarket" with hundreds of shelved retail products. Features in common: labels and packaging

were printed on the digital presses produced by the company, and customised with finishing systems devised by HP partners (including EskoArtwork and AB Graphic International). At the Brussels show, the group launched the new HP Indigo WS6600, which prints at a speeds of 40 m/min units with full color and ILP (in-line priming). Software for narrow web printing The latest version 6.1 of Label Traxx™, the software for the management of flexo narrow web printing, is now available. Currently in beta testing, it includes the new E-Traxx model that facilitates online access and the management of label orders placed by customers. It also ensures an expansion of the JDF functions and a better communication with digital print

solution supply partners (HP Indigo and EskoArtwork). Barriered and soft touch Ritrama SpA proposes Green Grade, a new family of materials made from recycled fibers, including different facings and liners, plus a line of barriered papers for labeling wine bottles, with excellent resistance to temperature and humidity variations. The company has also developed a special "Soft Touch" rolling technique, which gives a velvety effect to self-adhesive products for personal care. Ritrama has obtained FSC certification for its Sassoferrato (AN) and Caponago (MB) sites, where self-adhesive materials are produced using FSC-STD-40-004 v2 certified suppliers.

Flatbed screenprinting Smag Graphique (represented in Italy by GIS Sas, Milan) presented its new high-speed semi-rotary flatbed screen printing station, that operates at speeds of up to 30 m/min. Placed on show at Labelexpo Europe operating mono-color on a Digital Galaxie in conjunction with a flexo station and a semi-rotary die cutting station, the system offers a number of advantages to label converters producing short runs. Compared to rotary screens flatbed screens can be prepared in-house and offer greater ink density, opacity and higher definition images. Other production benefits include the ability to extend run lengths and turn around more jobs.

GEN-MAR/12 Converting 29


Trasformazione Attrezzature per piegaincolla

PIÙ VALORE ALL’ONDA CARTONE ONDULATO Bobst ha messo a punto una nuova e innovativa versione dell’attrezzatura Gyrobox, che conferisce più automazione e velocità alla produzione di scatole di qualità, contenitori ed espositori per il punto vendita, packaging promozionali… E.P. er presentarlo ai clienti e alla stampa internazionale il gruppo Bobst ha organizzato, il 28 novembre scorso, un’open house presso la sede corporate di Mex, vicino a Losanna, in un angolo dolce e collinare della Svizzera francese. Sotto i riflettori, in anteprima mondiale, il nuovo dispositivo Gyrobox per la lavorazione del cartone ondulato, in grado di girare da 90° fino a 180° un fustellato, piegandone e incollandone poi tutti i lati alla velocità di 250 m/min in un solo passaggio - e qui sta il valore aggiunto. Rappresenta l’evoluzione di una tecnologia collaudata sulle piega-incolla Bobst di astucci pieghevoli in cartoncino teso, e oggi adattata con successo alla lavorazione del cartone ondulato di qualsiasi tipologia e dimensione. Uno sviluppo tutt’altro che banale, che ha richiesto la messa a punto di soluzioni in grado di affrontare le molte criticità dell’ondulato, che può essere costituito anche da più strati di onde diverse.

P

OPPORTUNITÀ

DI CRESCITA

Gyrobox permette di semplificare e automatizzare lavorazioni complesse, dando, così, nuovo impulso alla creatività di marketer e comunicatori. Bobst, infatti, lo ha progettato per offrire agli sca-

tolifici nuove opportunità di business nel mercato del cartone ondulato che, secondo stime relative alla crescita dei consumi di imballaggio di cartone ondulato nel quinquennio 2011-2015, nei prossimi anni non prospetta grandi trend di crescita media: circa il 4,7% a livello mondiale, equivalente a circa 4 milioni t/anno, di cui Europa e America beneficeranno di uno scarso 17% (e i margini di ritorno su prodotti di base come le cosiddette brown boxes non possono che essere assai ridotti). «Gyrobox - chiarisce Marco Lideo, direttore vendite fustellatrici e piega-incolla folding carton - risponde al diffu-

Equipment for glue-n-fold

More value to corrugate CORRUGATED BOARD Bobst has developed a new and innovative version of its Gyrobox system, which provides more automation and speed in producing high-quality packing cases, containers and point-of-sale displays as well as promotional packaging... E.P.

To present it to customers and the international press on 28th November the Bobst Group held an open house at its corporate headquarters at Mex, near Lausanne, in a rolling, hilly corner of French-speaking Switzerland. In the spotlight the world premiere of the new Gyrobox system for processing corrugated board, able

to turn a blank from 90° to 180°, subsequently folding and gluing all sides at a speed of 250 m/min in a single pass - and here lies the added value. It represents the evolution of a technology proven on the Bobst flat board folding carton folder-gluer, and now successfully adapted to the manufacture of corrugated

so bisogno di differenziazione del business, mettendo lo scatolificio in grado di servire la domanda di materiali POP e scatole di alta gamma. Si tratta di un mercato che, dal nostro punto di vista, “vale” una sessantina di linee nuove all’anno nelle due macro-aree europea e statunitense (nei paesi emergenti queste lavorazioni sono ancora manuali, Ndr), dove riteniamo di poter diventare fornitori di riferimento. La nostra attrezzatura, infatti, è unica nel suo genere per efficacia e tempi di ritorno economico, e mette lo scatolificio in grado di servire con la necessaria velocità e precisione alcune nicchie di merca-

cardboard of any type and size. A development that is anything but trivial, requiring the devising of solutions to address the many critical aspects of corrugated board, which can also consist of several layers of different corrugate. Growth prospects Gyrobox enables the simplifying and automation of complex processes, thus giving new impulse to the creativity of marketers and communicators. Bobst in fact designed Gyrobox to offer case manufacturers new business opportunities in the corrugated cardboard market that, according to growth estimates in consumption of corrugated packaging in the period 2011-

2015, does not promise big average growth trends in the coming years: about 4.7% worldwide, equivalent to about 4 million t/year, of which Europe and America will benefit from a meagre 17% (margins and returns on basic products such as the so-called brown boxes can only be very small). «Gyrobox - explains Marco Lideo, folding carton die-cutter and gluern-folder sales manager - responds to the widespread need for business differentiation, making case manufacturers capable of serving the demand for POP materials and high-end boxes. This is a market which, from our point of view, is "worth" some sixty new lines per year in the two macroareas of Europe and the U.S. (in

GEN-MAR/12 Converting 31


Trasformazione come noto, il magazzino cartoni è ormai prerogativa di pochi. Non solo. In alcuni casi vorrà addirittura due imballaggi per prodotto, con buona pace dei profeti della semplificazione: uno complesso e sofisticato, veicolo dei valori del brand e spesso parte integrante dell’oggetto contenuto (le case delle bambole, per intenderci); l’altro semplice, robusto e funzionale alla spedizione postale.

IL

to ad alto valore aggiunto e a rapida crescita, anche in Italia. Penso agli espositori e, più in generale, al materiale destinato al punto vendita, che stanno vivendo una fase di sviluppo intenso, stimolato dal susseguirsi delle promozioni messe in campo per stimolare i consumi. Frequenti, diffuse in tutti i tipi di catena distributiva e rigorosamente cadenzate, richiedono fornitori in grado di stampare just in time e con la massima precisione piccoli lotti di prodotti da rinnovare ogni volta. Prodotti di qualità e di valore, che assiemerging markets these processes are still manual, En), where we believe we can become key suppliers. Our equipment is indeed unique in terms of effectiveness and payback times, and enables a case manufacturer to serve those high added value market niches that show rapid growth with the necessary speed and precision, this too in Italy. It seems to me that display cases and, more generally, the material for the salespoint are experiencing a phase of intensive development, stimulated by a series of promotional actions aimed at upping consumption. Frequently used, widespread in all types of supply chain and rigorously phased, the boxes and material require suppliers who can print continuously-changing small

32 Converting GEN-MAR/12

curano un ritorno economico tanto più elevato quanto più veloce e automatizzata è l’operatività della macchina e il relativo set up». Un fenomeno analogo, documentano i relatori Bobst alla conferenza stampa, si riscontra nelle vendite on line, che crescono grazie all’informatizzazione di massa e dalla ricerca diffusa del “miglior prezzo possibile”. In questo settore il distributore - Amazon per esempio - chiederà al fornitore di packaging un servizio di qualità impeccabile e puntuale anche perché,

batches of products just-in-time and with maximum precision. A question of products of quality and value, and the faster and more automated the machine operations and the set-up, the higher the economic returns». A similar phenomenon, the Bobst speakers at the press conference documented, can be seen in online sales, that are growing due to mass computerization and the search for the "best possible price". In this sector, retailers Amazon, for example - demand a service of impeccable quality and punctually from the supplier because, as is known, board storage facilities are now only the prerogative of a few. But there is more: In some instances, notwithstanding the prophets of simplicity, even two packaging

MOMENTO GIUSTO

Gyrobox è dunque dedicato allo scatolificio che gioca d’anticipo con l’obiettivo di attestarsi sui mercati a maggiore crescita e redditività. «Raramente si tratta di un gruppo integrato, più spesso di uno scatolificio medio-piccolo, più reattiva e flessibile commenta Lideo - come mostra il converter europeo che si è aggiudicato il nostro primo Gyrobox per cartone ondulato. Oggi stiamo attraversando un momento particolarmente favorevole a questo tipo di investimenti, perché il prezzo della carta è in discesa, liberando risorse finanziarie da destinare al rinnovo del parco macchine». Non si tratta di una congettura. Sull’onda delle dinamiche di mercato Bobst - testimonia il manager - sta registrando sia nel centro sia nel sud Europa un buon flusso di ordini e, in particolare, un crescente interesse per le macchine speciali, in grado di realizzare scatole particolari, più resistenti, con combinazioni di onde di varie dimensioni. «Non a caso la nostra piega-incollatrice Masterflod 170, su cui può essere installato Gyrobox, viene di volta in volta personalizzata in funzione delle specifiche esigenze». 

items per product are required: one that is complex and sophisticated, that transmits the brand values and that is often an integral part of the object contained (the dolls houses, for instance), and the other, simple, sturdy and functional, for postal shipment. The right moment Gyrobox is therefore devoted to case makers out to get a head start with the objective of tackling markets that offer higher growth and greater profitability. «Rarely is this an integrated group, more often than not a medium-to-small case manufacturer, more responsive and flexible - Lideo states- a description that fits the European converter who installed our first Gyrobox for corrugated

board. Today we are experiencing a particularly favourable period for this type of investment because paper prices are falling, freeing up financial resources for revamping the machine yard». This is not mere supposition. In the wake of market dynamics Bobst - the manager testifies - is registering a good flow of orders both in central and in southern Europe, in particular there is a growing interest in special machines that can make more resistant, special types of cases, combining various sizes of corrugate. «It's not by chance that every new model of our Masterfold 170 folder-gluer, on which Gyrobox can be installed, is specifically customized to suit the situation at hand». 


w.catiamassaro.it

sistemi siste emi di visione webvision webv vision systems

Guarda Gu uarda con n un dito

Dai alla a tua stampa preci precisione isione e brillantezza dei colori grazie grazi e al controllo real-tim real-time me delle videocamere e Revision, LQWXLWLYHDIÂżGDELOLHGLVSRQLELOLFRQXQDPSLDJDPPDGL LQWXLW WLYHDIÂżGDELOLHGLVSR RQLELOL FRQ XQ DPSLDJDPPDGL funzioni funzi oni per raggiungere il massimo della qua qualitĂ . alitĂ  alitĂ .

One e touch web review r Give your yo our prints print s even mo more re prec precision cision and brilliance thanks t hank s to the realtime control co ontrol of our o ur int intuitive, uitive, reli reliable able Revision web viewer that features a wide range of functions functio ns for fo r ach achieving hieving ultimate ultimat e quality.

&RQWXWWDOD &RQWXWWDODTXDOLWjJDUDQWLWDGDOODFHUWLÂżFD]LRQH,62 DTXDOLWjJDUDQWLWDGDOODFHUWLÂżFD :LWKDOOWKHTXDOLW\JXDUDQWHHGE\WKH,62FHUWLÂżFDWLRQ :LWKDOOWKH HTXDOLW\JXDUDQWHHGE\WKH,62

Re R e S.p.A. S.p.A A. via Firenz Firenze e 3 , 20060 Bussero Bussero o (MI) Italy T +39 02 952430 9524301 01 E info@re-spa.com

re-spa.com


Trasformazione

PICCOLA, POTENTE, GREEN TAGLIATA SU MISURA Temac ha lavorato insieme a Luxoro per individuare le caratteristiche di struttura, prestazione e sostenibilità della taglierina ideale per le preziose foglie Kurz. Nasce così una nuova doctoring machine della serie Ecosystemac, che richiede meno energia, è in grado di effettuare diverse lavorazioni, riduce i tempi di ciclo e allestimento ed è facile da usare.

svolgere e riavvolgere bobine con estrema facilità, coerentemente con le esigenze pratiche di Luxoro anche in termini di riduzione dei tempi di ciclo ed allestimento».

I PARTICOLARI CHE CONTANO

emac (taglierine ribobinatrici) e Luxoro (distributore per l’Italia delle foglie per stampa a caldo della Kurz) hanno dato vita a una collaborazione che mira a sviluppare tecnologie capaci di coniugare, in tutte le fasi operative, la riduzione dell’impatto ambientale con elevati standard di efficienza, qualità di resa e sicurezza. Lavorando sulle specifiche esigenze di utilizzo dell’impresa di Parona Lomellina (PV), gli esperti delle due aziende hanno così individuato le caratteristiche della “taglierina ideale” vale a dire,

T

in questo caso, precisione e versatilità, basso consumo energetico e facilità di utilizzo. «Abbiamo dedicato la massima attenzione a soddisfare ogni più piccola esigenza del cliente - testimonia Massimo Cerliani, responsabile commerciale della Temac - conquistando così la sua fiducia e riuscendo, infine, a fornirgli una macchina di ultimissima generazione e “tagliata su misura” per le sue esigenze. Abbiamo così potuto arricchire la nostra linea di soluzioni a marchio Ecosystemac con una doctoring machine innovativa, in grado di effettuare molte lavorazioni diverse». La nuova nata di casa Temac si chiama DTR 803 e presenta una struttura rinnovata, che comprende un PLC con pannello operatore integrato di display LCD a colori da 8 pollici, del tipo touch screen, per un controllo totale e immediato di tutte le condizioni di lavoro. Ma, soprattutto, è dotata di 3 servo motori AC vettoriali che, grazie all’apposito software, abbattono il fabbisogno di energia elettrica in fase di avvio, seguendo principi di sostenibilità. «Si tratta, di fatto, di una ”mini-taglierina” - precisa Alessio Collavino, responsabile dell’ufficio progettazione Temac - con tutte le caratteristiche che permettono di

Taglierine

Small, powerful, green MADE TO MEASURE Temac has worked along with Luxoro to define the structural, performance and sustainability characteristics of the ideal slitter for the precious Kurz foils. This has led to the creation of a new doctoring machine in the Ecosystemac series, that demands less energy, is capable of carrying out different processing operations, reducing work cycle and set up times while totally userfriendly.

Temac (slitter rewinders) and Luxoro (distributor or Italy for Kurz hot print foils) have started up a partnership that aims at developing technologies capable

34 Converting GEN-MAR/12

of combining reduction of environmental impact with high efficiency standards, quality yield and safety, this covering all work phases. Working to the specific

La flessibilità della DTR 803 si deve anche alla capacità di operare con bobine di varia dimensione. In fase di svolgimento, gli alberi a espansione pneumatica con sistema di auto centratura permettono di lavorare con anime di diametro fra 1” e 3”. Inoltre, su richiesta sono forniti anche adattatori per l’utilizzo di mandrini da 6”. La stazione di avvolgimento ospita, invece, alberi porta bobine per anime con diametro interno da 1” e 3”. Questi alberi sono affiancati da un sistema meccanico di scarico laterale per bobine lavorate con diametro cartone da 25 mm (1"), integrato nella struttura stessa della macchina e rotante sul proprio asse. Tale struttura è assistita da un controllo automatico della tensione di svolgimento, gestito tramite celle di carico e guidato da un sistema a microprocessore. La macchina della Temac è in grado di svolgere bobine fino a 500 mm di diame-

needs of use of Luxoro (based in Parona Lomellina, PV), the experts of the two concerns have thus pinpointed the characteristic of the “ideal slitter”, meaning in this case accuracy and versatililty, low energy consumption and userfriendliness. «We have done our utmost to cater for even the smallest needs of the customer - states Temac sales head Massimo Cerliani thus winning their faith, in the end providing them with a latest generation machine tailored to their needs. We were thus able to enrich our line of Ecosytemac brand solutions with an innovatory doctoring machine, capable of

carrying out a whole host of different processing operations». Temac’s new product is called DTR 803 and has a revamped structure, including an integrated PLC with 8 inch color LCD display operator panel touchscreen, for a total and immediate control of all working conditions. But aboveall it has 3 AC vectorial servomotors that, thanks to the appropriate software, radically reduce the electricity needs at startup, following the principles of sustainability. «It is in fact a "minislitter" - the head of Temac’s design dept. Alessio Collavino states - with all the features that enable easy roll winding and


Trasformazione

«DTR 803 è solo l’ultima delle macchine fornitaci da Temac e, come le precedenti, si integra perfettamente nei nostri processi produttivi - dichiara Roberto Barbieri, responsabile produzione dello stabilimento Luxoro di Parona Lomellina - migliorando la redditività dell’impresa e sostenendone la filosofia di sviluppo. L’accurata progettazione, la struttura robusta, l’armonia fra software e meccanica ottimizzano il ciclo produttivo e confermano la flessibilità e la capacità di customizzazione espresse da questo fornitore di macchine e accessori per il luxury converting». «The DTR 803 is only the latest machine supplied to us by Temac and, like its predecessors, it integrates seamlessly into our production processes, improving company profitability and sustaining our growth philosophy declares Roberto Barbieri, production manager of Luxoro’s Parona Lomellina facilities. The painstaking design, sturdy construction, harmony between software and mechanical engineering optimize the production cycle and confirm Temac’s flexibility and capabilities for customization of machines and equipment for luxury converting».

tro, a una velocità massima garantita che sfiora i 500 m/min, e di riavvolgerle raggiungendo diametri di quasi 400 mm. Guardando, poi, all’elettronica, segnaliamo ancora l’adozione di 3 motori asincroni vettoriali con inverter digitali a flusso chiuso, dedicati uno al controllo del gruppo di traino e due ai rispettivi alberi di avvolgimento superiore e inferiore. Per rispondere alle esigenze di precisione espresse da Luxoro, inoltre, all’ingresso del film in macchina è stata disposta una tavola di giunzione semi-automatica gestita da PLC, dotata di pinze di bloccaggio con sensori di posizione ed equipaggiata di piani opalescenti, retroilluminati da lam-

rewinding, in line with Luxoro’s practical needs also in terms of work cycle and set up times». The details that count The flexibility of DTR 803 is also due to its ability to work with rolls of various sizes. In the unwind phase, the pneumatic expansion shafts with self-centering system enable working with cores from 1” to 3” in diameter. On top of that, on demand adapters for using 6” spindles can be used. In turn the winding station takes rolls with cores that have an internal diameter of from 1” to 3”. The shafts are accompanied by a mechanical sideways offloading

pade a scarica di gas ad alta efficienza. Infine, un cenno ad altri elementi, solo apparentemente accessori, che contribuiscono alla precisione delle lavorazioni e alla razionalità del funzionamento della DTR 803: - in fase di avvolgimento, un sistema di guida a carrello imperniato mono-direzionale (un parallelogrammo ad angolo variabile), gestito da servomotore passopasso, svolge la funzione di servo centro per la correzione della bobina madre lavorata; - il gruppo di taglio è gestito da comandi elettro pneumatici indipendenti, per la salita e la discesa delle lamette di rasoio

system for processed rolls with 25 mm (1”) cardboard core integrated into the structure of the machine and rotating on its own axis. The structure is assisted by an automatic control of the unwind tension, managed by load cells and driven by a microprocessor system. Temac’s machine is able to unwind coils up to 500 mm in diameter, at a guaranteed top speed of nearly 500 m/min, rewind diameters reaching nearly 400 mm. Taking a look at the electronics, we highlight the adoption of 3 asynchronous induction motors with closed loop digital inverters, one dedicated to the control of

da fronte e retro macchina, ed è integrato con coltelli circolari anch’essi a funzionamento pneumatico; - l’apparecchiatura elettrica principale è incorporata nella macchina e montata su un telaio incernierato, che può essere aperto con estrema comodità per una manutenzione semplice e rapida. 

drawing unit and two serving the respective upper and lower winding shafts. To meet the needs expressed for precision expressed by Luxoro, a semiautomatic PLC run splicing table with locking grippers, position sensors and opalescent surfaces, backlit by high efficiency gas lamps has been located at the stage where the film enters the machine. Finally, a mention of other elements, only apparently accessories, that contribute to the accurate working and the rationality of the operation of the DTR 803: - in the winding phase, a centered

mono-directional carriage drive system (a parallelogram with variable angle) operated by stepper servo motor, acts as a servo centre for the correction of the processed jumbo roll; - the cutting unit is managed by independent electro pneumatic commands for the ascent and descent of the razor blades at the front and back of the machine, and is integrated with circular knives, these too pneumatically operated; - the main electrical equipment is built into the machine and mounted on a hinged frame, which can be opened conveniently for simple and rapid maintenance. 

GEN-MAR/12 Converting 35


Trasformazione Taglierina ribobinatrice a doppia torretta Risultati record per ICE Europe 2011 La 7a International Converting Exhibition, ICE Europe 2011, organizzata a Monaco di Baviera l’8-10 novembre scorso da Mack Brooks Exhibitions, ha chiuso i battenti con i migliori risultati di sempre. Si sono attestati a quota 5.700 i visitatori, provenienti da 65 paesi, in crescita del 7% sulla cifra già di molto aumentata (+27%) della precedente edizione 2009; ancora più marcato lo sviluppo degli espositori - 384 aziende provenienti da 23 paesi diversi (+17%) - e dello spazio espositivo netto, di circa 10.000 metri quadri (+24%), nella nuova location del Munich Trade Fair Centre. Soddisfatto il commento di Nicola Hamann, direttore della manifestazione, che ha sottolineato l’autorevolezza di ICE Europe come riferimento dell’industria internazionale di settore, con il 44% degli espositori e il 47% dei visitatori provenienti da fuori Germania (i visitatori non tedeschi, in particolare, sono cresciuti del 4%). I visitatori - Guardando alle aree di origine, vediamo che il 70% dei visitatori esteri viene da altri paesi dell’Unione Europea e che Far East, Medio Oriente e Nord America hanno contribuito al totale con circa il 3% ciascuno. Si segnala, inoltre, il numero crescente di operatori provenienti da Europa dell’Est e Turchia. Dopo l’Italia, che come sempre si è distinta per numerosità di presenze, al secondo posto della classifica alle spalle della Germania, i visitatori di Ice Europe 2011 sono arrivati soprattutto da Svizzera, Austria, Francia, Gran Bretagna, Olanda, Spagna, Belgio, Turchia, Russia e Polonia. I settori industriali meglio rappresentati sono stati packaging, engineering, cartario, stampa di imballaggio, chimico e tessile/nonwovens, e le merceologie più gettonate coating e laminazione, taglioribobinatura, accessori, materiali e sistemi di controllo, test e misura. Molto elevata, secondo una prima indagine degli organizzatori, la soddisfazione degli espositori sia del numero e della qualità dei contatti registrati in fiera sia della nuova location. Molti di loro hanno dichiarato l’intenzione di rinnovare la propria presenza alla prossima ICE Europe 2013, in programma per il 19-21 marzo 2013 al centro espositivo monacense.

Mack Brooks Exhibitions organizza anche ICE Asia (23-25 ottobre 2012, Shanghai, Cina) e ICE USA (9 -11 aprile 2013, Orlando, Florida).

36 Converting GEN-MAR/12

Record results for ICE Europe 2011 The 7th International Converting Exhibition, ICE Europe 2011 (Munich, 8-10/11/2011), ended with record numbers in visitors, exhibitors and floor space. With 5,700 visitors from 65 countries, 384 exhibitors from 23 countries and a net exhibition space of some 10,000 square metres, ICE Europe 2011 was the biggest converting exhibition ever. At its new venue, the Munich Trade Fair Centre, the show had grown by 7% in visitor numbers, by 17% in exhibitor numbers and by 24% in exhibition space compared to the previous event. «These are of course very positive results; and we are particularly delighted to be able to report a further 7% increase in visitor numbers on top of the 27% increase we already had at the show in 2009» says Nicola Hamann, Exhibition Director ICE Europe on behalf of the organisers Mack Brooks Exhibitions. «This year’s exhibition has therefore clearly made another step forward: it is firmly positioned as the leading international trade fair for the world-wide converting industry, with the new venue adding to the professional flair of the exhibition». Visitors - ICE Europe 2011 was also more international than ever: 44% of the exhibitors and 47% of the visitors came from outside Germany. This is an increase of 4% in international visitors compared to last time. Some 70% of the non-German visitors came from other EU countries and a further 20% from European countries outside the EU. The Far East, the Middle East and North America were also represented at ICE Europe 2011 with some 3% of visitors coming from each of these regions. The 2011 event welcomed considerably more visitors from Eastern Europe, Turkey and North America. Top ten visitor countries, after Germany and Italy, were Switzerland, Austria, France, Great Britain, The Netherlands, Spain, Belgium, Turkey, Russia and Poland. Major industry sectors represented by visitors were packaging, engineering, the paper industry, package printing, the chemical industry and textiles / nonwovens. The exhibition categories visitors were primarily interested in coating and laminating, slitting/rewinding, accessories, control / test / measurement and materials. A first analysis of the exhibitor survey shows that a vast majority of the participating companies were highly satisfied with the results of the exhibition as well as with the new venue. Most of them had already indicated on site that they intended to exhibit again at the next exhibition. ICE Europe 2013 will take place from 19-21 March 2013 at the Munich Trade Fair Centre. Mack Brooks Exhibitions will organise ICE Asia (23 -25 October 2012, Shanghai, China) and ICE USA (9-11 April 2013, Orlando, Florida)

La taglierina ribobinatrice a doppia torretta Titan SR9 di Atlas Converting Equipment Ltd. assicura un’elevata produttività e una riduzione del consumo energetico. L’azienda di Bedford (UK) ha sviluppato un design modulare innovativo che consente di migliorare la qualità del taglio delle bobine, di ridurre i tempi di set-up e di aumentare la produttività: innovazioni basate su dei processi inediti, protetti dalla casa inglese con ben sei brevetti. Un esempio: la sezione LTS (Linear Tracking Slitter) della taglierina, riducendo la distanza tra i coltelli e gli alberi di riavvolgimento, garantisce un controllo ottimale del nastro e una migliore qualità di riavvolgimento delle bobine.

Sistemi di taglio Guidolin Girotto Srl produce sistemi di taglio per svariati materiali flessibili quali nastri adesivi e biadesivi, materiali espansi a cellule aperte e a cellule chiuse, materiali accoppiati, feltri, gomme, abrasivi, filtri, materiali elastici, tessuti non tessuti, materiali metallici fini, ecc. L’azienda di Vigevano (PV) ha presentato l’impianto GD FFC, studiato per l’accoppiamento di due differenti materiali; dotato di doppio svolgitore, può lavorare materiali con bobine di larghezza massima di 600 mm a una velocità di 80 m/min. FUSTELLATURA E FINISHING Label Master è un sistema laser per la trasformazione di materiali in bobina (carta, PET, PP, TNT...) che trova applicazione nel settore dell’etichettatura e dell’imballaggio. Si tratta di una vera e propria unità modulare di finitura digitale, configurabile come semplice stazione di fustellatura laser o come soluzione completa con unità opzionali di finishing digitale. Prodotta da Sei Laser, Label Master può eseguire diverse lavorazioni: fustellatura, taglio, microforatura, easy opening, incisione, codifica nonché stampa o verniciatura flexo, ispezione, stampa a caldo, controllo e taglio longitudinale bobina (slitting).

Dual turret slitter rewinder The Atlas Converting Equipment Ltd. Titan SR9 dual turret slitter rewinder ensures high productivity and a reduction in energy consumption. The company, based in Bedford (UK), has devised an innovatory modular design that enables improvements in quality of reel slitting, reduction of set-up time and increased productivity. Innovations based on original processes, protected by as many as six patents. As an example, the Linear Tracking Slitter (LTS) section ensures the shortest and a constant web length between the knives and the rewind shafts for improved web control, while giving the highest possible side wall quality of rewind reels. Cutting systems Guidolin Girotto Srl produces cutting systems for a variety of flexible materials such as adhesive and double sided tapes, open-cell and closed cell foams, laminated materials, felts, rubbers, abrasives, filters, elastic materials, non-woven fabrics, fine metalware, etc. The Vigevano (PV) based company presented its GD FFC facility, designed for laminating two different materials; equipped with double unwinder it can work with materials on rolls 600 mm wide at a max. speed of 80 m/min. Diecutting and finishing Label Master is a laser system for converting materials on roll (paper, PET, PP, TNT...), that finds application in the labeling and packaging sector, constituting a highly-professional digital finishing modular unit, configurable as a single laser die-cutting station or complete solution with optional digital finishing unit. Proposed by Sei Laser, Label Master carries out a series of processes: die-cutting, cutting, micro-perforation, easy opening, engraving, coding as well as flexo printing or varnishing, inspection, control and longitudinal roll slitting.


Trasformazione Un look avvolgente Il sistema Curve Appeal™ e il film Fasson Curvy™ di Avery Dennison offrono una combinazione efficiente macchina-etichetta; assicurato il look avvolgente e accattivante (analogo a quello offerto da un’etichetta autoadesiva), il sistema consente di gestire contenitori dalle forme complesse e di aumentare del 30% lo spazio per l'etichettatura primaria. In attesa di brevetto, Curve Appeal è un sistema che applica, in modo automatizzato, le etichette realizzate con il film speciale Fasson Curvy, riducendo la necessità di etichette multipagina. L’applicatore lineare di etichette è prodotto su licenza di Harland Machine Systems Ltd, noto costruttore di macchine per l’etichettatura autoadesiva.

Per movimentare bobine Rama Costruzioni Meccaniche propone un’ampia gamma di carrelli per la movimentazione di bobine a bordo macchina, disponibili in versione manuale, elettrica o elettronica. L’azienda di Pontenure (PC) è in grado di studiare e realizzare attrezzature e macchine speciali per rispondere alle diverse esigenze di lavorazione del settore cartario e degli imballaggi flessibili.

Taglio e ribobinatura La taglierina ribobinatrice TR 15/500 di Pasquato (Pianiga, VE) è adatta al taglio longitudinale e alla ribobinatura di svariati materiali tra cui PVC, supporti adesivi, carte speciali, materiali plastici o per serigrafia. È caratterizzata da albero espansibile oppure albero e coni, oltre che dai dispositivi di centraggio e freno manuale della bobina madre. Questa macchina, a velocità variabile, è fornita con luce di lavoro utile di 1500-1700 mm; può trattare bobine di diametro fino a 1000 mm e raggiungere una velocità di riavvolgimento di 100 m/min.

Wraparound look Avery Dennison presented for the first time at Labelexpo Europe, the Curve Appeal™ system and Fasson Curvy™ film. This unique machine and label combination creates a wraparound look with the shelf appeal of pressuresensitive graphics and allows to handle more complex container shapes and delivers up to 30% more space for primary labeling. Curve Appeal is a patent-pending system, encompassing special Fasson Curvy film labels that work together in a machine application process. This system applies labels to complex curved surfaces and reduces the need for two-ply label constructions. The linear label application equipment is manufactured under license to Harland Machine Systems Ltd., a leader in the design and manufacture of pressure-sensitive labeling machines. For handling rolls Rama Costruzioni Meccaniche offers a broad range of trucks for handling rolls on board machine in manual electrical and electronic versions. The Pontenure (PC) based company is able to design and manufacture equipment and special machines to meet different working requirements of the paper and flexible packaging industry. Slitting and rewinding The Pasquato (Pianiga, VE) TR 15/500 slitter rewinder is suitable for the longitudinal slitting and rewinding of various materials including PVC, adhesive backings, special paper, plastic materials or for silk screen. It features an expanding shaft or shaft and cones and centring device as well as hand brake for the jumbo roll. This machine, variable speed, comes with working widths of 1500-1700 mm diameter, can handle rolls up to 1000 mm and reach a rewinding speed of 100 m/min.


Trasformazione Slitter rewinders: an evolution Bimec (Vanzaghello, MI) is an Italian company that has been operating for over 36 years in the design and manufacture of slitter rewinders. At its ICE Europe stand the company has presented the updated version of its TCA/64-C machine, that consists in the evolution of a model consolidated over the years and very popular with the market. The slitter comes in a compact version with shaftless winding gear, built for jumbo rolls of up to 1000 mm in diameter, as well as for the wrapping of finished rolls up to a maximum of 600 mm in diameter. The machine on display was equipped with all the accessories that enable the reduction of downtime: automatic positioning of the counterblades, removal and expulsion of the finished rolls, automatic tension control. Bagging and automatic heatsealing machines Longstanding partners, Manzoni Costruzioni Meccaniche and Timec Srl attended Ice Europe in a joint stand offering a range of complementary solutions. Founded as a manufacturer of machines to produce flat-bottomed paper bags, Manzoni now offers many solutions for use in the converting industry, including winders and unwinders, slitter rewinders, CI or stack type flexographic presses, cold embossing and bagging machines. At the fair, the company from Alzano Lombardo (BG) presented a Crocodile 25/80 tear bagging machine, that works at speeds of 300 m/min with a material weights between 25 and 80 g/m2. Manufacturer of heat sealing machines to produce plastic film bags and sacks, Timec of Buscate (MI) proposed TI welding series machines, equipped with automatic film guides, photocells for printed film and webcams for facilitating solutions of possible problems in real time. For mixing solvent-based adhesives Offered by Vea Srl, SolventMix mod. 3/60L is a mixer for threecomponent solvent-based adhesives, that can dose components using a precision scale and a powerful software that can check and correct any small differences due to temperature and viscosity variations of the components. Numerous controls on the opening and closing of valves, the timing needed for feeding the resins and the calculation of residues and deposits on the tank ensure maximum safety of functioning.

Pad.10 - Stand D 42

Taglierine ribobinatrici: un’evoluzione Bimec (Vanzaghello, MI) è un’azienda italiana attiva da oltre 36 anni nel campo della progettazione e costruzione di taglierine ribobinatrici. A ICE Europe ha esposto la versione aggiornata della sua macchina TCA/64-C, evoluzione di un modello consolidato da anni e molto bene accolto dal mercato. La taglierina è stata presentata in versione compatta con carro di svolgimento di tipo shaftless incorporato, per bobine madri fino a 1000 mm di diametro, oltre che per l'avvolgimento di bobine finite fino a un massimo di 600 mm di diametro. La macchina in mostra è equipaggiata di tutti gli accessori che permettono di abbattere i tempi morti: posizionamento automatico dei controcoltelli, sistema di espulsione e scarico rapido delle bobine finite, controllo automatico della tensione .

SACCHETTATRICI E SALDATRICI Partner di lunga data, Manzoni Costruzioni Meccaniche e Timec Srl si sono presentate a ICE Europe in uno stand comune, con una gamma di soluzioni complementari. Nata come costruttore di macchine per produrre sacchetti di carta a fondo piatto, Manzoni offre oggi molte soluzioni che trovano impiego nel converting: avvolgitori e svolgitori, taglia ribobinatrici, macchine per la stampa flessografica C.I. o Stack-Type, goffratori a freddo e sacchettatrici. In fiera, l’azienda di Alzano Lombardo (BG) ha presentato la sacchettatrice a strappo Crocodile 25/80 (300 m/min con materiali di grammatura compresa tra 25 e 80 g/m2). Costruttore specializzato di termosaldatrici per produrre sacchi e borse da film plastici, la Timec di Buscate (MI) ha invece proposto le saldatrici della serie TI, dotate di dispositivo automatico di guida film, fotocellula per film stampato e di web cam per facilitare la soluzione in tempo reale di eventuali problemi.

Miscelare adesivi a solvente SolventMix mod. 3/60L è un miscelatore per adesivi a solvente a tre componenti, proposto da Vea Srl. Questa attrezzatura è in grado di dosare i componenti attraverso una bilancia di precisione e un software che controlla e corregge, ad ogni miscela, eventuali piccole differenze dovute alla temperatura ambiente e alle variazioni di viscosità dei componenti. Numerosi dispositivi verificano l’apertura e la chiusura delle valvole, i tempi necessari all’alimentazione delle resine e il calcolo di eventuali residui e incrostazioni sul serbatoio, garantendo la massima sicurezza di funzionamento.


Trasformazione TAGLIERINA RIBOBINATRICE BIALBERO Innova Biback H-PO è una taglierina ribobinatrice bialbero a ponte, con svolgitore separato, sviluppata da Cason SpA per il taglio di qualsiasi tipologia di materiale (film plastici, laminati, carta e supporti adesivi). Dotata di due stazioni di avvolgimento, è caratterizzata da un innovativo sistema di presa a terra della bobina madre, svolgitore shaftless incorporato alla struttura, passaggio aereo del film e facile configurazione del gruppo taglio. Può lavorare con bobine madri di diametro massimo di 1000-1200 mm e raggiungere una velocità massima di 600 m/min.

Linee di extrusion coating Gap Srl costruisce linee di estrusione speciali per produrre film e, in particolare, impianti a doppia e tripla bolla per orientare, in modo simultaneo senza contatto, materiali di LLDPE, EVOH, PA e strutture multistrato. L’azienda di San Pietro Mosezzo (NO) produce inoltre linee di extrusion coating per l’accoppiamento di differenti materiali a velocità che superano i 500 m/min, nonché linee cast dedicate per CPP, embossing, film stretch e barriera. Le linee di extrusion coating e laminazione di Gap possono essere equipaggiate con uno, due o tre gruppi di estrusione, offrendo così maggiori possibilità di accoppiamenti tra carta, film e foglio di alluminio. Disponibili in diversi modelli (Light flex, Flex flex, HP e NWC), possono produrre bobine di larghezza variabile da un minimo di 800 a un massimo di 2000 mm. TAGLIO DI ROTOLI DA BOBINA CMC Converting Machinery Cevenini (Concorezzo, MB) ha presentato E450, macchina per il taglio di rotoli da bobina caratterizzata da ciclo completamente automatico (ad esclusione del carico e dello scarico del materiale) e luce di lavoro massima di 1700 mm. Si distingue, in particolare, per la capacità di lavorare con bobine di diametro massimo esterno di 430 mm su un mandrino da 3” con lama di diametro di 500 mm. La macchina è dotata di PLC Siemens e interfaccia di preselezione “Blue Mode”, con tecnologia touch screen, per impostare e controllare le funzioni di lavoro e visualizzare le misure di taglio, il conteggio produzione, la velocità di rotazione bobina e lama.

Rivestimento rulli Hannecard ha sviluppato Flexolys-Foam, un rivestimento in poliuretano comprimibile, che può essere realizzato in diversi gradi di densità. Flexolys-Foam migliora il comportamento dinamico dei rulli di traino, di supporto e di contatto e previene difetti da nip causati dallo stress dell’alta velocità di avvolgimento di film molto sottili. Il lavoro di R&S avviato per ridurre le vibrazioni durante le alte velocità di avvolgimento di BO-film ha portato l’azienda (sede italiana a Castelnuovo Scrivia, AL) allo sviluppo di Duostar-AS, un rivestimento esclusivo in doppio strato, concepito per i rulli di traino; è costituito da una base morbida fortemente ammortizzante e da un secondo strato esterno in poliuretano, molto resistente all’abrasione.

Trattamento corona Studiata per le principali applicazioni di converting, l’unità di trattamento corona Plastimetal di Martignoni Elettronica Srl è dotata di un sistema pneumatico per la movimentazione dei gruppi di scarica. Accessoriata con elettrodi ceramici o in alluminio a seconda delle necessità di utilizzo, è realizzata per tavole da 700 a 2000 mm. Plastimetal è fornita con sistema di controllo elettronico della potenza, funzione “Zero speed” con start/stop automatico e display digitale per l’inserimento e la modifica dei dati. Per adattarsi a diversi tipi di materiale, l’unità può essere realizzata con quattro differenti rampe di potenza/velocità. COATING, ESSICCAZIONE E ACCOPPIAMENTO - Sviluppato da Polytype Converting AG (Wifag-Polytype Group), FlexCo è un sistema per il coating, l’essiccazione e l’eventuale accoppiamento, che presenta una struttura compatta e modulare, in grado di garantire la massima flessibilità di tutti gli step di lavorazione. La macchina, fra l’altro, è in grado di eseguire il coating su tutti i materiali in bobine con larghezza fino a 500 mm. Grazie a queste caratteristiche, FlexCo può essere impiegato vantaggiosamente per testare e realizzare nuovi prodotti, o produrre in piccoli lotti. Il modello base comprende svolgitore, dispositivo di controllo qualità, stazione di rivestimento, essiccazione e avvolgitore. Polytype fornisce inoltre diversi optional: trattamento corona, web cleaner, stazione di raffreddamento, stazione di laminazione, modulo di stampa digitale, sistemi EB e UV.

Twin shaft slitter rewinder Innova Biback H-PO is a twin shaft bridge slitter rewinder, with separate unwinder, developed by Cason SpA for cutting all types of material (plastic films, laminates, adhesives and paper media). Equipped with two winding stations, it features an innovative system for picking up the jumbo roll from the ground, a shaftless unwinder incorporated in the structure, overhead transport of film and easy configuration of the cutting unit. It can work with jumbo rolls 1000-1200 mm in diameter at a max. speed of 600 m/min. Extrusion coating lines Gap Srl builds special extrusion lines to produce films and in particular double and triple bubble systems for simultaneously and contactlessly orientating materials in LLDPE, EVOH, PA and multilayer structures. The San Pietro Mosezzo (NO) based company also produces extrusion coating lines for laminating different materials at speeds exceeding 500 m/min, and cast lines dedicated to CPP, embossing, stretch and barrier film. The Gap extrusion coating and laminating lines can be equipped with one, two or three extrusion units, offering a better laminating between paper, film and aluminum foil. Available in different models (Light flex, Flex flex, HP and NWC), can produce rolls varying from a min. width of 800 to a max. width of 2000 mm. Cutting logs from rolls CMC Converting Machinery Cevenini (Concorezzo MB) presented E450, a machine for cutting log rolls from jumbo rolls with a completely automatic cycle (excluding the loading and unloading of the material) and maximum working width of 1700 mm. The machine can work rolls of a maximum external diameter of 430 mm on a 3” mandrel with 500 mm diameter blade and is equipped with Siemens PLC interface and preset "Blue Mode" with touchcreen technology, to set and control the job functions and display cutting measures, production count, roll rotational speed and blade. Roller coverings Specialised in roller coverings, Hannecard has developed Flexolys-Foam, a compressible polyurethane covering quality that can be obtained in several density grades. Flexolys-Foam assures an improved dynamic behaviour of rider, support and contact rollers and prevents nip-related stress defects during the high-speed winding of very thin and delicate substrates. The search for the reduction of vibrations during high-speed winding of BO-film has led the company (Italian HQ at Castelnuovo Scrivia, AL) to develop DuoStar-AS, a unique double-layer covering concept for contact rollers, composed of a soft and highly dampening base layer and a high abrasion resistant polyurethane outer layer. Corona treatment Designed for the main converting applications the Plastimetal corona treating unit by Martignoni Elettronica Srl has a pneumatic system for handling discharge units. Fitted with ceramic or aluminum electrodes according to use, it has been designed for tables from 700 to 2000 mm. Plastimetal comes with power electronic control system, according to "zero speed" device with automatic start/stop and digital display for entering and editing data. To accommodate different types of material, the unit is available with four different power/speed inclines. Coating, drying and laminating Developed by Polytype Converting AG (Wifag-Polytype Group), the FlexCo system is compact, modular and offers unlimited flexibility in all steps of coating, drying and laminating, performing coating on all web type materials up to a width of 500 mm. FlexCo can be used for the development of new producs, which can be carried out with industrial manufacturing processes on a semi-industrial scale or for small production lots. The basic model comprises unwinder, edge controller, coating station, dryer and rewinder. Polytype can also include the following options: corona station, web cleaner, cooling station, laminating station, digital printing module, EB systems, UV systems.

GEN-MAR/12 Converting 39


Attrezzature

Incollare con PRECISIONE e FLESSIBILITÀ Robatech Italia (Cesena, FC) presenta agli operatori del settore cartotecnico Cartoglue-LP: un sistema di incollaggio autonomo, particolarmente flessibile, che coniuga la precisione “svizzera” con l’effettiva competitività economica. li utilizzatori di piegaincolla sanno bene che l’impianto di incollaggio è un componente strategico della linea di produzione, in grado di influenzare in misura determinante la qualità del prodotto finale e la produttività dell’intera linea. Per questo Robatech propone il nuovissimo Cartoglue-LP: un impianto autonomo e indipendente per l’applicazione di colle viniliche, progettato per le cartotecniche alla ricerca di quella flessibilità produttiva necessaria a gestire con vantaggio lotti di lavori sempre più piccoli. Nato con l’obiettivo di offrire un sistema “di qualità svizzera” (Robatech è una multinazionale con casamadre elvetica) e, al contempo, con un ottimo rapporto qualità/prezzo, Cartoglue-LP ha trovato immediato riscontro di mercato,

G

che apprezza la possibilità di disporre di un “prodotto Robatech a prezzo concorrenziale”. Dove vogliamo, come vogliamo Cartoglue-LP è collocato su un robusto trolley d’alluminio, facile da posizionare in qualsiasi punto della linea e da spostare da una macchina all’altra. Il programmatore è integrato nel carrello stesso ed è facoltà dell’utilizzatore decidere il numero di pistole di cui dotare il proprio sistema; inoltre, in qualsiasi momento è possibile (e oltremodo semplice) modificare la configurazione originaria, aggiungendo nuove pistole acquistate in un secondo momento. Questa attrezzatura è anche ideale per retrofit su linee esistenti. Nella configurazione base, Cartoglue-LP comprende tutti i componenti necessari a garantirne l’uso efficiente e ad alte prestazioni, partendo dall’affidabile pom-

Bonding with precision and flexibility Robatech Italia (Cesena, FC) presents Cartoglue-LP to the operators of the paper converting industry: a self-adhesive glue system, extremely flexible, which combines “Swiss” precision with real economic competitiveness.

Users of glue-n-fold systems know that bonding is a strategic phase along the production line, capable of decisively influencing final product quality and productivity of the entire line. This is why Robatech has presented the brand new Cartoglue-LP: an autonomous and independent system for application of vinyl glues, designed for the paper converting concern in search of the manufacturing flexibility needed to profitably handle ever smaller job lots. Created with the aim of offering a "Swiss quality" system (Robatech is a multinational headed by a Swiss parent company) and at the same

40 Converting GEN-MAR/12

time, with an excellent quality/price ratio, Cartoglue-LP has enjoyed an immediate market success, operators appreciating the opportunity of availing themselves of a “competitively priced Robatech product”. Where you want it, how you want it - Cartoglue-LP is placed on a sturdy aluminum trolley, easy to position anywhere on the line and move from one machine to another. The programmer is integrated in the trolley and users may decide the number of guns to be used on their own system; the original configuration can be changed simply at any time,

adding new guns purchased at a later date. The equipment is also ideal for retrofitting of existing lines. In the basic configuration, Cartoglue-LP includes all components necessary to ensure efficient use and highperformance, starting from the reliable double diaphragm pump up to the pressure regulator and, if required, going on to the proportional valve. The system enables the dispensing of glues with a viscosity of 2500 mPas at production speeds up to 400 m/min. Efficiency is also improved by the fact that the entire pumpfilter unit is positioned on a stainless steel plate with motorised raising, which facilitates cleaning and glue change operations performed by the operator. Glue detection devices can be installed on the system, a further guarantee of reliability. All guns (electromagnetically actuated) are equipped with independent photocells and are extremely small in size, enabling positioning even at the remotest points of the machine. 

pa a doppio diaframma sino al regolatore di pressione e, se richiesto, alla valvola proporzionale. Permette di erogare colle con viscosità fino a 2500 mPas, a velocità produttive fino a 400 m/min. L’efficienza è migliorata anche dal fatto che l’intero blocco pompa-filtro è posizionato su una piastra d’acciaio inox a sollevamento motorizzato, che agevola di molto la pulizia e le operazioni di cambio adesivo da parte dell’operatore. Sul sistema si possono installare apparecchi per il rilevamento colla, a ulteriore garanzia di affidabilità. Tutte le pistole (ad azionamento elettromagnetico) sono dotate di fotocellula indipendente e presentano dimensioni molto ridotte in modo da essere posizionabili anche nei punti più remoti della macchina. 

MISURE AD HOC Electronic Systems (Momo, NO) produce sistemi di misura, ispezione e automazione industriale per i settori della plastica, del coating, della gomma, fino a quello igienico-medicale, fornendo oltre ad una serie di prodotti standard, soluzioni a problemi industriali. Grazie alle conoscenze tecniche e di processo, l’azienda fornisce consulenza e soluzioni customizzate. Al converting e al coating, in particolare, propone diverse metodologie di misura: il beta con tecnologie sviluppate al proprio interno (focalizzazione spot, sorgente arricchita, sincronismo same spot per una migliore accurancy) e - questa la novità presentata a ICE - sistemi ottici (IR e telecamere) per la misura dello spalmato. AD HOC MEASURES

Electronic Systems (Momo, NO) produces systems for measurement, inspection and automation for the plastics, coating and rubber as well as hygiene and medical sectors, beyond a range of standard products also providing solutions to industrial problems. The company’s technical and process knowhow enables them to provide consultancy and customised solutions. For converting and coating, in particular, the company offers several measurement methodologies: beta with the technologies developed internally (spot focus, enriched source, synchronism same spot for better accuracy) and - this is the news presented at ICE - optical (IR and camera) systems to measure the spread of coatings.


Attrezzature

Evolution è un nuovo sistema automatico di lavaggio dei tamburi da stampa flexo messo a punto da Rossini SpA. Prestazioni garantite: pulizia uniforme dell’intera superficie del tamburo, qualità di stampa migliore e senza fermi macchina.

Lavaggio automatico dei tamburi Costituito da unità elettro-pneumatica/idraulica, pannello di controllo touch screen e distributore dell’agente pulente, Evolution di Rossini SpA effettua il lavaggio automatico dei tamburi da stampa flessografici utilizzando un innovativo sistema oscillante con tecnologia a panno. La pulizia viene svolta durante la fase di avviamento stampa, con rilascio automatico dell’agente pulente direttamente sul panno. L’efficacia dello strumento resta ottimizzata dall’uniformità con cui esegue i movimenti di oscillazione e imprime la pressione meccanica sull’intera superficie del tamburo. I benefici che derivano dall’impiego di Evolution sono molteplici e riguardano vari aspetti dell’operatività. Oltre ad assicurare una qualità costante, anche nel tempo, della pulizia quotidiana, questo sistema consente di creare e gestire menù personalizzati, con detergenti ad hoc, per eliminare residui di inchiostro sia a base acqua sia a base solvente. Inoltre, a differenza dei sistemi di pulizia manuale, che richiedono un fermo macchina ad ogni cambio lavoro, Evolution permette allo stampatore di effettuare il lavaggio ad ogni nuovo avvio e senza fermi, oltre a gestire i cambi senza vincoli di larghezza, con un’elevata flessibilità produttiva e un significativo aumento della produttività. Da segnalare anche il contributo sul piano della sicurezza dell’operatore, che non deve più accedere alla macchina per pulire i tamburi, e - buon ultimo - la riduzione (meno di 3 mesi) del ritorno dell’investimento (ROI) che si ottiene installando Evolution su una macchina nuova. Automatic cleaning of drums Evolution is a new automatic flexo printing drum washing system created built up by Rossini SpA. Performance guaranteed: uniform cleaning of the entire surface of the drum and better print quality without downtime. Comprising electropneumatic/hydraulic units, touchscreen control panel and cleaning agent distributor, Evolution by Rossini SpA performs automatic cleaning of flexographic print drums using an innovatory oscillating system with cloth technology. The cleaning is done during the print start-up phase, with automatic release of the agent directly onto the cleaning cloth. The effectiveness of the tool is optimized by the uniformity of the oscillation movements performed and the mechanical pressure applied to the entire surface of the drum. The benefits arising from the use of Evolution are multiple and concern

various work aspects. In addition to ensuring consistent quality of the daily cleaning, even over a period of time, the system enables the creation and management of a customized menu, with ad-hoc detergents, to remove both water- as well as solvent based ink residue. Moreover, unlike the manual cleaning systems which require downtime every job change, Evolution enables the printer to wash-down before each new startup without stoppage, as well as manage the changes without the constraints of width, enabling high flexibility in production and a sizeable increase in productivity. Of note too the contribution to operator safety, in that personnel no longer have to access to the machine to clean the drums, and last but not least - the reduction (less than 3 months) in return on investment (ROI) that is obtained by installing Evolution on a new machine.

“La valor valorizzazione rizzazione del capitale umano rappresenta artim mballo una costante sin dal 19 per C Cartimballo 1967, 67, data della sua fond dazione. I nostri espositori ed imballi sono fondazione. espressione di elevata qualità perché sviluppati s da espressione perso onale esperto e altamente spec cializzato, personale specializzato, capacee di gestire processi produttivi meticolosi e com mplessi. In particolare i nostri espositori e complessi. costituiscon no da sempre il fiore all’occhie ello delle nostre costituiscono all’occhiello d si incontrano innovazionee e tecnologia. proposte dove Per manten mantenere nere costante il livello qualitati qualitativo vo della nostra produzione produz zione ci serviamo di macchine da stampa all’avanguardia all’avangu uardia e di sistemi informativi integrati che ci consentono conssentono di monitorare tutti i processi p di industrializzazione, indu ustrializzazione, dalla preventi preventivazione vazione alla ll realizzazione reealizzazione li i finale fi l utilizzando tili d all meglio li le applicazioni di CRM. LL’ormai ’ormai ventennale v partnership con RT RTS TS testimonia il valore che che attribuiamo alle soluzioni IC ICT CT che Gastone Partisani e il suo team hanno saputo pro proporci oporci di volta in volta, prog programmi grammi e servizi sempre al pas passo sso con le nostre esigenze e con le trasformazioni costantii di un mercato dinamico ed d in costante trasformazione dove d la capacità di innovare coniugando efficienza e creat ività costituisce creatività un fattore indispensabile per il successo di un’impresa nostra ” come la nostra. nostra.” V aasco Zamai Vasco Direttore Generale Generrale a Direttore

Cartimballo SpA Cartimballo Via I° maggio, n. 30 Falzè (TV) 31020 F alzè di Piave (T TV) Tel. T el. e 0438-895106 - F Fax ax 0438-895157

www.cartimballo.it www.cartimballo.it info@cartimballo.it info@cartimballo. .it

RTS Sistemi Informativi Srl Viaa C Consolare, onsolare, 36 - 47121 F Forlì orlì Tel. Teel. +39 0543.708211 Fax F ax +39 0543.703811

www.rtsystem.com www.rtsystem.com rts@rtsystem.com


Attrezzature Webguiding systems Re Controlli Industriali designs and manufactures process automation equipment for manufacturing of laminates, particularly for the converting, paper and cardboard-, wire-, rubber and plastics processing-, textiles and nonwoven industries. Their offer includes systems for machine control, handling, transmission, alignment and vision systems. Their wide range of products includes the webguiding Relink systems, which ensure high precision, proportional error response with accurate and speedy control as well as reduced maintenance costs. Next-generation plate washer LC Electra Evolution has been developed by Irac (Montecavolo di Quattro Castella, RE). This is a horizontal automatic washing machine for photopolymer plates, which integrates original systems to improve the quality of the results and reduce the operator commitment. It was previewed at Labelexpo 2011 as an international nextgeneration machine, capable of setting new standards in the industry. The first real innovation is the internal washing system: the company succeded in speeding up the wash cycle (1 linear m 1.5-2 min against the previous 6-7 min), without compromising the excellent grade of final cleaning. The quality of the result, against this, is further enhanced by the use of special adjustable rotating brushes. In addition, the synergy of the two Irac washing and rinsing technologies, fully adjustable in turn, makes the LC Electra Evolution extremely versatile and accessible to all. It has been created to meet the needs of all the printers and therefore has different plate infeed formats: 440, 580, 900, 1180 and 1440 mm. Irac has striven to offer a solid longlasting machine. For this reason, the washing tank, where the solvent circulates (a non-flammable product of the Inklean family), is made entirely from AISI 304 stainless steel instead of the less resistant PVC. It can also be equipped with an automatic loading belt, 1500 mm long, that can also be installed subsequently.

SISTEMI GUIDANASTRO Re Controlli Industriali progetta e produce attrezzature per l’automazione di processo nella lavorazione di laminati, in particolare per le industrie del converting, carta e cartone, filo metallico, per la lavorazione della gomma e della plastica, del tessile e del tessuto non tessuto. La sua offerta comprende sistemi di controllo, di movimento, di conduzione, di allineamento nonché sistemi di visione. Dell’ampia gamma produttiva ricordiamo i sistemi guidanastro Relink, che assicurano elevata precisione, risposta proporzionale all’errore per un controllo preciso e veloce, e ridotti costi di manutenzione.

Lavacliché di nuova generazione LC Electra Evolution è stata messa a punto da Irac (Montecavolo di Quattro Castella, RE). Si tratta di una lavatrice automatica in piano per cliché di fotopolimero, che integra sistemi inediti per migliorare la qualità del risultato e ridurre l'impegno dell'operatore. Presentata a Labelexpo 2011 come macchina di nuova generazione, stabilisce nuovi standard di riferimento nel settore. La prima vera innovazione riguarda il sistema di lavaggio interno, reso molto più rapido (1 m lineare in 1,5-2 min contro i precedenti 6-7 min), senza compromettere l'eccellente grado di pulizia finale. La qualità del risultato viene ulteriormente migliorata grazie all'impiego di speciali spazzole rotative regolabili. Inoltre, la sinergia delle due tecnologie Irac di lavaggio e risciacquo, a loro volta integralmente regolabili, rende la LC Electra Evolution versatile e accessibile a tutti. Nata per soddisfare le esigenze di tutti gli stampatori, ha diversi formati di ingresso cliché: 440, 580, 900, 1180 e 1440 mm. Irac si è curata di offrire una macchina solida e di lunga vita. Per questo la vasca di lavaggio, dove circola il solvente (un prodotto non infiammabile della famiglia Inklean), è interamente realizzata in acciaio inox Aisi 304 invece che nel meno resistente PVC. Inoltre può essere dotata di un tappeto automatico di carico, lungo 1500 mm, installabile anche in un secondo momento.

FLEXOLINE FLEXOLINE versatilità e precisione flexibility and accuracy

by

CONVERTING MACHINERY

25020 Brescia • Italia • Via del Mella 61/63 • Zona industriale • Tel. 030 3580531 • Fax 030 3580644 www.lombardi.it • lombardi@lombardi.it • sales@lombardi.it • lombardi.lorenzo@lombardi.it


AGENDA Agenda FIERE & CONVEGNI

Upakovka + Upak Italia Machinery & equipment for packaging, logistics 24-27/1/2012, Moscow (RUS) www.upakovka-upakitalia.de Fespa Digital Europe Digital print 21-24/2/2012, Barcelona (E) www.fespadigital.com Ipack-Ima Packaging machinery & equipment 28/2-3/3/2012 Milano Rho (I) www.ipackima.it Printing South China Printing industry 7-9/3/2012, Guangzhou (PRC) www.printingsouthchina.com Intern. packing printing week Brasilpack (Packaging), Fiepag (Paper & Graphic), Flexo Latino America (Flexography) 12-16/3/2012 Anhembi - S達o Paulo (BR) www.semanainternacional.co m.br/en Label Summit Africa Label & package printing market 19-20/3/2012 Cape Town (ZA) www.labelsummit.com/africa

Mecspe Mechanics, sub-supply, automotive & logistics 29-31/3/2012 Parma (I) www.senaf.it NPE Plastics industry 1-5/4/2012 Orlando, FL (USA) www.npe.org Chinaplas Plastics & rubber industry 18-21/4/2012 Shanghai (PRC) www.chinaplasonline.com drupa Print media industry 3-16/5/2012 D端sseldorf (D) www.drupa.de Plast Plastic technology 8-12/5/2012 Milano Rho (I) www.plast12.org Hispack Packaging machinery & equipment 15-18/5/2012 Barcelona (E) www.hispack.com

Automatica Automation & mechatronics 22-25/5/2012 Munich (D) www.automatica-munich.com Labelexpo Americas Labeling, printing, product decoration, converting & packaging 11-13/9/2012 Chicago (USA) www.labelexpo-americas.com Eurasia Istanbul Packaging Packaging industry 20-23/9/2012 Istanbul (TR) www.packagingfair.com Nanoforum Nano technology 24-26/9/2012 Roma (I) www.nanoforum.it

Bimu/Sfortec Machine tools, robot, automation, subcontracting 2-6/10/2012 Milano Rho (I) www.bimu-sfortec.com ICE Asia Paper, film & foil converting 10-12/10/2012 Shanghai (PRC) www.ice-x.com Smau Information & communication technologies 17-19/10/2012, Milano City (I) www.smau.it Pack Expo International Packaging technologies 28-31/10/2012 Chicago (USA) www.packexpo.com

FachPack+PrintPack+LogIntern Packaging, printing & logistics 25-27/9/2012 N端rnberg (D) www.fachpack.de

Labelexpo India Label, product decoration & converting 29/10-1/11/2012 New Delhi (IND) www.indialabelshow.com

EcoPrint Live Sustainable print production 26-27/9/2012 Berlin (D) www.ecoprintshow.com

International PackTech India Processing, packaging & printing 6-8/11/2012 Mumbai (IND) www.packtech-india.com

Ecomondo Materials & energy recovery & sustainable development 7-10/11/2012, Rimini (I) www.ecomondo.com Emballage Packaging materials & machinery 19-22/11/2012, Paris (F) www.emballageweb.com ICE Europe Paper, film & foil converting 19-21/3/2013, Munich (D) www.ice-x.com ICE USA Paper, film & foil converting 9-11/4/2013, Orlando, FL (USA), www.ice-x.com Grafitalia Graphic arts 7-11/5/2013, Milano Rho (I) www.centrexpo.it Converflex Europe Printing & converting technology 7-11/5/2013, Milano Rho (I) www.centrexpo.it Packology Packaging & processing 11-14/6/2013, Rimini (I) www.packologyexpo.com


inserzionistI

Converting Numero gennaio-marzo 2012

BIMEC ........................................27 C.O.I.M. ......................................37 CAMIS ........................................38 COSTRUZIONI MECC. RAMA..13 CROMOGENIA UNITS ..............19 DEPUR PADANA ACQUE ..I Cop. EUROMAC ..................................23 FERRARINI & BENELLI ............30 FLEXXO ......................................25

I&C ......................................Inserto IRAC ............................................17

ROSSINI..........................3, III Cop. RTS REMOTE TERMINAL SYSTEM ......................................41 SATE ..........................................45 SUN CHEMICAL GROUP .. IV Cop.

Direttore responsabile Stefano Lavorini Condirettore Luciana Guidotti Servizi redazionali Daniela Binario Segreteria Leila Cobianchi, Filomena D’Addona Ufficio tecnico Massimo Conti (conti@dativo.it)

TEMAC ..........................................6

Traduzioni Dominic Ronayne

UTECO CONVERTING ..............10

Progetto grafico e impaginazione Studio Grafico Page - Novate Milanese (MI) Vincenzo De Rosa, Rossella Rossi, Tiziana Bailini

L’ARTIGIANA ..............................44 LOGICS ........................................9 LOMBARDI CONVERTING MACHINERY ..............................42 MARTIGNONI ELETTROTECNICA ..................43 RE CONTROLLI INDUSTRIALI 33

VEA ..............................................20 VISIONLAB ..................................5

GAP SRL ........................................39 GEW EC LTD ................................26 GIPEA ..............................................1 GIS SAS . ......................................29 GRAPHIC REPUBLIK ....................28 GUIDOLIN GIROTTO SRL ............36

BIMEC SRL ....................................38 BOBST GROUP ITALIA SPA ........31 BOSCH REXROTH SPA ..................7

HANNECARD & MITEX ITALIA SRL39 HENKEL ITALIA SPA ....................29 HEWLETT PACKARD IT. SRL........29 HUBER ITALIA SPA ......................15

CASON SPA ..............................7, 39 CENTREXPO SPA ............................7 CMC SRL ......................................39 COLOR CONSULTING SRL ..........15 COSTRUZIONI MECC. RAMA ......37 DELSAR LAME SRL ........................7 DOMINO UK LTD...........................26 DS SMITH TOSCANA ONDULATI 1 DUPONT ITALIANA SPA ..............21 EFI ..................................................26 ELECTRONIC SYSTEMS SPA ......40 ERHARDT + LEIMER SRL ..............7 ESKOARTWORK............................29 FEDERAZIONE CARTA GRAFICA 19 FERRARINI & BENELLI SRL ..........12 FLEXOTECNICA SPA ....................7 FUJI FILM ITALIA SRL ..................26 GAMA SRL ......................................7

I&C SAS ..........................................7 INOMETA TECHNOLOGIE ..........22 IRAC SRL ......................................42 IRCPACK SRL..................................1 ISTITUTO IT. IMBALLAGGIO ..........7 LOGICS SRL ..................................18 LOHMANN ITALIA SRL ............7, 15 LUXORO SRL ................................34 MAACK BUSINESS SERVICES12, 36 MANZONI COSTR. MECC. SRL ....38 MARTIGNONI ELETTROTECNICA 39 MESSE DÜSSELDORF GMBH ..1, 11 MPS SYSTEMS B.V. ......................23

Fotolito e Stampa Ancora S.r.l. - via B. Crespi 30, 20159, Milano Numero 1/2012 Pubblicazione iscritta al n. 163 del Registro di Cancelleria del Tribunale di Milano in data 14/03/2007 Iscrizione nel Registro degli Operatori della Comunicazione n. 4028

Enti, aziende, associazioni citate su questo numero ACIMGA ....................................7, 19 AMCOR FLEXIBLES ITALIA ..........28 ASSOCARTA..................................19 ASSOGRAFICI ..........................1, 19 ATIF................................................14 AVERY DENNISON ITALIA SRL ....37

Coordinamento editoriale Elena Piccinelli

POLYTYPE CONVERTING SA ......39 PRIMETEC SRL..............................24 PROVERA SRL ................................7 RADTECH EUROPE ......................15 RAMA COSTR. MECCANICHE......37 RE SPA ......................................7, 42 RITRAMA SPA................................29 ROBATECH ITALIA SRL. ..............40 ROSSINI SPA ......................7, 15, 41 SCA PACKAGING ITALIA SPA..1, 12 SEI LASER CONVERTING SRL ....36 SIGN-TRONIC ITALIA ...................18 SIMEC GROUP SRL ........................7 SITMA MACHINERY SPA ................7 STUDIO XILOX ..............................11 SUN CHEMICAL GROUP SPA ......15 TARSUS GROUP PLC ..................26 TEMAC SRL ..................................34 TIMEC SRL ....................................38 UNI BOCCONI SDA ........................1 UTECO CONVERTING SPA ......7, 16 VEA SRL ........................................38 VISIONLAB SRL ............................26

OMET SRL........................................7

La riproduzione totale o parziale degli articoli e delle illustrazioni pubblicati su questa rivista è permessa previa autorizzazione della Direzione. La Direzione non assume responsabilità per le opinioni espresse dagli autori dei testi redazionali e pubblicitari

Redazione, Direzione Amministrazione, Diffusione Edizioni Dativo S.r.l. Via B. Crespi, 30/2 - 20159 Milano Tel. 02/69007733 - Fax 02/69007664 converting@dativo.it http://www.dativo.it Organizzazione commerciale: sales@dativo.it Product manager Massimo Chiereghin 02/69007733 - m.chiereghin@dativo.it Sales team (Italia) Bruno G. Nazzani 02/69007733 - b.nazzani@dativo.it Armando Lavorini 335/6266064 Mario Rigamonti 349/4084157 Sales Representatives Germany P.Keppler Verlag GmbH & Co KG (VerpackungsRundschau) Industriestrasse 2 - 63150 Heusenstamm Tel.+49/6104/606322 - Fax +49/6104/606323 USA and Canada Summit Publishing Company (Packaging World) Joe Angel One IBM Plaza/Suite 2401 330 N. Wabash Avenue, Chicago, IL 60611 Tel. +1 312/222-1010 - Fax +1 312/222-1310TN9 1RW

WORLD GRAPHIC MACHINE ......11 PASQUATO SNC ..........................37 PIXARTPRINTING SRL ..................8 POLI MILANO - DIP. INDACO ......18

ZETAPI ............................................1 ZÜND ITALIA ................................18

Da 10 anni facciamo informazione anche on line SOCIO EFFETTIVO

A.N.E.S.

ASSOCIAZIONE NAZIONALE EDITORIA PERIODICA SPECIALIZZATA

INFORMATIVA EX D.LGS.196/03 - Edizioni Dativo Srl, titolare del trattamento, tratta i dati personali liberamente conferiti per fornire i servizi indicati. Per i diritti di cui all’art.7 del D.Lgs.196/03 e per l’elenco di tutti i responsabili del trattamento rivolgersi al responsabile del trattamento, che è il direttore responsabile. I dati potranno essere trattati da incaricati preposti agli abbonamenti, al marketing, all’amministrazione e potranno essere comunicati alle società del gruppo per le medesime finalità della raccolta e a società esterne per la spedizione della rivista e per l’invio di materiale promozionale. Il responsabile delle trattamento dei dati raccolti in banche dati a uso redazionale è il direttore responsabile a cui, presso la segreteria di direzione, via Benigno Crespi 30/2 20159 Milano, tel. 02 69007733, fax 02 69007664, ci si può rivolgere per i diritti previsti dal D.Lgs. 196/03.

46 Converting GEN-MAR/12


ROSSINI EQUIPMENT Evolution SISTEMA DI LAVAGGIO AUTOMATICO PER TAMBURO CENTRALE STAMPA FLEXO

Prima

Dopo • Garantisce alte prestazioni di lavaggio • Sistema oscillante in tessuto • Rilascio automatico del solvente

• Attivo durante il processo di stampa • Elimina i tempi morti nella produzione • Migliora la velocità e la qualità di stampa

Prima

Sleeve Storage

200/250/300

SISTEMA SPECIFICO PER LA RETTIFICA DI MANICHE IN GOMMA E RULLI

SISTEMA INNOVATIVO E REGOLABILE GARANTITO ANTI-TORSIONE

• Due teste di lavoro indipendenti • Base in acciaio rigida con guide lineari • Completamente automatico con velocità regolabile • Basso valore Ra senza bisogno di lucidare • Sistema di supporto a cuscinetti opzionale • Facile da usare con ROI veloce

• Altezza ripiani regolabile per varie lunghezze di sleeves • Struttura in acciaio anti-torsione per tutti gli elementi • Archiviazione agevole e sicura delle sleeves • Elementi scorrevoli su entrambi i lati • Sistema modulare e flessibile • Installazione facile e veloce

HeadQuarters

Via de Gasperi, 5 - 20027 Rescaldina, Milano - Italy - T. 0331 472711 - F. 0331 579746 website: http://www.rossini-spa.it - e-mail: comm.dept@rossini-spa.it

Qualità • Innovazione • Servizio • Sviluppo


Chi mette a disposizione esperti del settore per fornire soluzioni sostenibili e per creare valore aggiunto migliorando il vostro impatto ambientale e audience? Noi lo facciamo. Come maggior produttore mondiale di inchiostri da stampa, pigmenti e tecnologia del colore Sun Chemical, è leader nel settore sviluppando e fabbricando prodotti che riducono al minimo il nostro impatto - e l’impatto dei nostri clienti sull’ambiente, massimizzando l’utilizzo delle risorse rinnovabili. Riteniamo sia nostra responsabilità essere coinvolti nella comunità in cui viviamo e lavoriamo per soddisfare le attuali esigenze senza compromettere quelle delle generazioni future. L’esperienza dei tecnici di Sun Chemical nel settore della stampa, offre soluzioni su misura per migliorare la vostra attività quotidiana. Per richiedere una copia del nostro Bilancio di Sostenibilità visitate il sito www.sunchemical.com

working for you.

Sun Chemical Group S.p.A. Via Achille Grandi, 3 – 6 20090 Settala Fraz: Caleppio (MI) www.sunchemical.com


Converting 1-2012