Issuu on Google+

N. 39

•Editoriale

Dieci anni sulle tracce di CPL di Francesco Manicardi (fmanicardi@cpl.it), Direttore C-news E sono 10 anni. Sì, quest’anno il nostro periodico aziendale C-news, il “giornalino” come molti lo chiamano affettuosamente, taglia il traguardo dei 10 anni di pubblicazioni. Era infatti il 2003 quando il vicepresidente e direttore del Personale Severo Barotto, convinto sostenitore della rinascita di un giornale aziendale, scriveva: “Si ricomincia con il giornalino aziendale. E’ sicuramente, ne sono convinto, una bella occasione. Per fare in modo però che si riesca a raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati occorre una cosa fondamentale e cioè che tutti i soci e tutti i dipendenti si riconoscano nell’iniziativa e si diano da fare per renderla davvero viva. Mi spiego meglio: l’ufficio comunicazione, la direzione, il consiglio di amministrazione, i direttori di divisione, i capi servizio possono scrivere tante cose importanti e utili, ma se non diventerà uno strumento interattivo (nel senso che i soci intervengono sul giornale stesso con

Periodico di comunicazione aziendale di CPL CONCORDIA Group

A PAG. 6

Le pagine dedicate a soci e dipendenti

Un colpo d’occhio concreto sui prossimi mesi L’Assemblea dei Soci di Ottobre ha spaziato dai risultati del preconsuntivo di bilancio agli sviluppi organizzativi e logicistici legati al post terremoto a cura di Francesco Manicardi (fmanicardi@cpl.it), Resp. Ufficio Stampa Il 26 ottobre scorso si è svolta in CPL l’Assemblea dei Soci che aveva all’ordine del giorno l’andamento della cooperativa e la presentazione dei dati di bilancio semestrali. Presieduta dal Vicepresidente Mario Guarnieri, l’incontro ha visto subito l’intervento del Direttore Amministrativo Massimo Continati che ha esposto i dati consuntivi al 30 giugno 2012 e quelli del preconsuntivo al 31 dicembre 2012. A fine 2012 sul bilancio consolidato è stato previsto un valore della produzione a quo-

Anno I - n° 1, giugno 2003

IL “GIORNALINO AZIENDALE” Un’autostrada per la cooperativa

A PAG. 7

A PAG. 11

SOCIETA’ DEL GRUPPO Fontenergia un successo costruito negli anni

GITA SOCIALE

Settimana in Martinica coronata da mare e sole per i soci CPL CONCORDIA

• La copertina di C-News n. 1 suggerimenti, critiche, raccomandazioni o altro) sarà soltanto uno sterile ‘comunicato ufficiale’. Se tutti ci daremo da fare C-news sarà un importante strumento per dare e avere informazioni utili, per il miglior funzionamento della nostra cooperativa.” Una consegna che la redazione ha sempre cercato di tenere presente è stata quella di valorizzare chi opera direttamente su attività e commesse, secondo il criterio fondamentale non solo della competenza e del merito ma anche dell’impegno profuso. Ad esempio, riportare a fianco del nome dell’autore il suo indirizzo mail è un piccolo indice della possibilità di interloquire direttamente con “chi fa le cose”. Un segno della soddisfazione che una persona, sia esso operaio, tecnico o dirigente, prova appassionandosi ad un’opera e che ci sembra la cifra autentica della nostra cooperativa. Allo stesso modo abbiamo “sfruttato” le capacità o qualità di fotografo di alcuni colleghi, abbiamo assecondato proposte portandole in redazione per discuterle. In questi anni abbiamo cercato di ampliare la parte relativa alla Responsabilità Sociale che tante Continua in seconda

ta 411 Milioni di Euro, con un MOL di 38 Milioni di Euro e un utile del gruppo che raggiunge gli 8,6 Milioni di Euro. Continati ha affermato che se dovessero essere confermati in sede consuntiva, questi risultati sarebbero notevoli in un contesto generale di recessione del quale ormai si parla apertamente. Il Presidente Casari ha ripreso, commentandoli positivamente, i dati di bilancio esposti dal Direttore Amministrativo, e ha sottolineato come l’evento del terremoto abbia fatto passare in secondo piano l’eccezionalità dei risultati consuntivati nel 2011. Per il 2012 si sono fatte le prime stime prudenziali e i primi accantonamenti, in attesa di vedere quali e quanti saranno i rimborsi dovuti alla cooperativa per i danni ricevuti. La “fortuna” del radicamento territoriale della cooperativa ha fatto sì che il sisma colpisse solo in parte la capacità produttiva e di

servizi dell’azienda a livello italiano ed estero, consentendo una pronta reazione. Casari ha sottolineato che la crisi attuale non sia di settore ma di mercato in generale, toccando anche il settore cooperativo, con coop di produzione lavoro che riducono fatturato e occupati. La chiave individuata da CPL è lo sguardo all’estero, dove è opportuno svilupparsi quando si sa di avere capacità finanziaria e capacità tecniche, con risorse umane all’altezza, pur sapendo che esiste un’alea anche in queste nuove attività. Il Direttore Finanziario Pierluigi Capelli ha sottolineato l’importanza di avere dati in equilibrio: non si può distogliere l’attenzione dalle trattative per i pagamenti. Conto economico e stato patrimoniale devono essere assolutamente in equilibrio. L’evoluzione della crisi di liquidità è di difficile previsione. Le imprese oggi sono valutate non solo per la capacità di produrre reddito, ma anche per la capacità di monetizzarlo: “Non ti si chiede solo quali utili fai, ma in quanti mesi li monetizzi: è questo che ti dà valore”, ha sottolineato il Direttore Capelli. Claudio Bonettini, Direttore generale operativo, ha dedicato buona parte del suo intervento agli aggiornamenti relativi alla ripresa post terremoto e alle attività di ricostruzione. Ha evidenziato alcune scelte

positive nell’allestimento dei campus, nonostante le fatiche e i disagi patiti quest’estate. “Stiamo cercando di fare il possibile per far sì che ognuno possa rientrare quanto prima negli uffici fra 4 mura in una collocazione opportuna”. L’occasione del terremoto ha dato modo di ripensare a razionalizzazioni nella disposizione e allestimento degli stabili, non solo per rispondere agli adeguamenti normativi ma anche per intervenire a livello di efficientamento energetico degli immobili. Bonettini ha ribadito che la stima dei costi del terremoto è ancora quantificabile fra i 15 e i 20 Milioni di Euro, dato il calcolo difficile dei rimborsi e l’evoluzione in materia. La riorganizzazione sarà mirata anche al ritorno di parte degli addetti attualmente delocalizzati a Mirandola come era stato programmato prima del sisma. Il Vicepresidente Guarnieri ha concluso con alcune note sulla rateizzazione dei contributi a carico dei dipendenti in relazione al terremoto, e ha rammentato il tour del Bilancio Sociale in svolgimento nelle scorse settimane.


II

Un “respiro di sollievo” per la formazione 200 dipendenti di CPL nelle varie sedi operative coinvolti nella formazione a tutela della sicurezza in ambienti sospetti di inquinamento o confinati di Graziano Manfredi (gmanfredi@cpl.it), Servizio Sicurezza e Ambiente Negli ultimi anni gli ambienti sospetti d’inquinamento o confinati sono saliti alla ribalta della cronaca per gravi infortuni mortali ripetutisi con dinamiche, spesso molto simili tra loro, che hanno messo in evidenza diverse criticità. Proprio al fine di incidere positi-

vamente sul fenomeno infortunistico, riducendo numerosità e gravità degli eventi incidentali, si è arrivati alla realizzazione di un Regolamento che riporta le norme per la qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi operanti in ambienti “sospetti di inquinamento o confinati” pubblicato con Decreto del Presidente della Repubblica del 14 settembre 2011, n° 177 ed entrato in vigore il 23 novembre 2011 . Nel decreto vengono definite le linee generali per una vera e propria strategia di contrasto agli infortuni relativi alle attività in tali ambienti, di cui fa parte integrante e fondamentale la predisposizione di buone prassi utili a indi-

risorse ha richiesto e, mi pare di poter affermare, tanti ritorni positivi (vedi lettera del Presidente di Legacoop Veneto in queste pagine) ha portato in azienda e fuori dall’azienda. Nei Tour di Bilancio il Vicepresidente Guarnieri non manca mai di accennare al nostro strumento di comunicazione aziendale, cresciuto negli anni dalle 2000 alle oltre 5000 copie. Il Presidente Casari, a proposito del giornale (di cui fa molto spesso omaggio agli ospiti che incontra nella sua attività istituzionale e commerciale), qualche anno fa ebbe a parlare di “circolo virtuoso dell’informazione”, in questi termini: “L’informazione è fondamentale e, per la mia esperienza, maggiore è l’informazione più alta è l’abilità produttiva. L’informazione si potrebbe concepire come un’autostrada a doppio transito: nella prima direzione è uno strumento che • Un periodico aziendale del 1993 consente di trasmettere il maggior numero di informazioni (quelle che riteniamo rispettino e promuovano gli interessi aziendali); nella seconda per accogliere le richieste da parte di tutti su eventuali chiarimenti, proposte, precisazioni o trascuratezza di temi importanti”. L’impegno nelle redazioni di colleghi che, a titolo volontario, si sono succeduti in questi anni, è stato intenso: ad essi va il mio personale ringraziamento per la disponibilità delle ore spese a servizio della varietà e completezza dell’informazione nei vari ambiti aziendali. Redattore non si nasce, si diventa e poi si rimane per sempre, almeno per lo sguardo aperto e vigile sulle cose. E i lettori, cosa dicono? Sui questionari sottoposti negli anni scorsi hanno manifestato apprezzamento per la grafica, la ricchezza di foto, la varietà degli argomenti: un segno inequivocabile dell’affezione al giornale sono le lamentele periodiche per il mancato ricevimento dell’ultimo numero (in questo le Regie Poste Italiane hanno non poca colpa). Ma che il giornale sia letto lo si capisce dalle segnalazioni di nuovi clienti da aggiungere, dalle nuove iniziative, inaugurazioni, feste di cui si chiede di parlare. E ciò, per fortuna e natura stessa di CPL, avviene sempre più in ogni parte d’Italia nella quale la nostra azienda opera e vive. Cosa aspettarci ora, quindi, come autori, lettori di C-news? Proviamo a dare qualche input. Ci si aspetta di continuare a seguire il cammino di crescita e trasformazione della cooperativa che ormai è un gruppo multinazionale: la grande sfida dell’internazionalizzazione, la scelta forte di puntare su prodotti oltre che su servizi, le certificazioni e specializzazioni che ci consentiranno di competere sui mercati e, magari, di crearne di nuovi. Su questo occorrerà ragionare per mettere a punto lo strumento di comunicazione più agile e duttile. Ma si vorrebbe anche alimentare l’anima sociale e solidale che in questi anni è maturata e, come cartina al tornasole, si è resa evidente in occasione degli eventi drammatici di maggio: farla conoscere di più e meglio, apprezzare quanto la cooperativa opera nel sostegno ai piccoli e grandi progetti (da CPL Life agli atleti paralimpici, per dire). Insomma tenere insieme, come miracolosamente avviene da oltre 150 anni, gli aspetti economico e sociale che qualcuno vuol far credere siano inconciliabili. A noi, con il nostro comune lavoro e le nostre testimonianze, il compito di dimostrare il contrario.

CONTEGGIO OPERATORI SPAZI CONni validate ed efficaci si rizzare gli operatori. FINATI DIVISO PER SEDI/SETTORI è optato per una formaPrima di entrare nel detA1 zione completa destinataglio è opportuna una N°27 Concordia ta a tutti i partecipanti breve introduzione su A2 N°25 indipendentemente dalla cosa sono gli ambienti Roma loro mansione prevalente “sospetti di inquinamen- A3 N°16 e della tipologia di amto o confinati” (che indi- Milano biente confinato in cui cheremo di seguito come A4 N°16 andranno ad operare. “spazi confinati” per bre- Santomero I docenti formatori riprovità). Gli spazi confinati A5 N°16 Fano durranno alcune delle sono di norma ambienti A6 attività tipiche che poN°9 circoscritti in cui le conNapoli trebbero verificarsi prelidizioni di lavoro possoA7 N°16 minarmente e durante lo no risultare difficoltose a Padova svolgimento di lavori in causa di una scarsa con- A8 N°7  ambienti confinati, rifecentrazione di ossigeno Arezzo rendo i principali rischi, e, nel contempo, per la A9 N°22  le soluzioni tecniche, orpresenza di concentra- Bologna ganizzative e procedurazioni pericolose di agenti AS N°4 li, e i Dispositivi di Prochimici asfissianti, tossici Sardegna tezione Individuale (DPI) o infiammabili. Per dare N1 N°20 da utilizzare. Durante lo un’idea in cifre, la norma- N2 N°1 svolgimento del corso le concentrazione di ossiN3 N°8 i partecipanti saranno geno nell’aria ambiente è N°4 inoltre affiancati da un di circa il 21%; tra il 19,5 ICT N4 N°5 medico specializzato che e il 18% si hanno possi- Servizi 06 T2 Enginering N°3 avrà il compito di intebili difficoltà respiratoragire con i docenti e ilrie; al di sotto del 18%, N7 Edili N°1 lustrare in modo chiaro l’atmosfera diventa non Tot. 200 e completo le principali respirabile e può provoprocedure di emergenza care problemi respiratori e soccorso. La formazione coinvolgerà gravi; tra il 12 e l’8% la respirazione in totale circa 200 dipendenti di CPL diventa più veloce, si ha incapacità di intendere, incoscienza, nausea e vomito; tra l’8 e il 4%, la morte sopraggiunge in pochi minuti o secondi. In tale contesto CPL CONCORDIA ha attivato un piano di formazione specifico rivolto a quanti operano a vario titolo nel settore, per garantire loro un’adeguata for(suddivisi nei vari settori/sedi) per un mazione e allo scopo di approfondire ammontare di circa 38 giornate lavoe fornire soluzioni tecniche, organizrative. zative e procedurali. Visti i numerosi ambiti in cui spazia l’attività di CPL, e di conseguenza anche le diverse tipologie di ambienti sospetti d’inquinamento o confinati, per mettere a disposizione degli operatori un programma che tenga conto di tutte le soluzio-


III

Lettere alla redazione Da Legacoop Veneto un messaggio di vicinanza e un contributo concreto Riceviamo e volentieri pubblichiamo la significativa lettera inviata dal Presidente di Legacoop Veneto Gianfranco Lucatello, che testimonia la partecipazione dei vertici cooperativi regionali alle recenti vicissitudini della nostra cooperativa. Caro Roberto, Venezia, 9 novembre 2012 Ti scrivo per comunicare a Te e a tutti i Soci e Dipendenti della CPL CONCORDIA la vicinanza mia personale e di Legacoop Veneto per quanto vi è successo a séguito del terremoto che ha sconvolto il territorio nel quale avete la Vostra sede. Ho potuto vedere il video che avete fatto sui danni subiti:

è un video eccezionale che ho chiesto venga messo anche sul sito di Legacoop Veneto e inviato alle cooperative venete a dimostrazione della forza della cooperazione e dei Soci di CPL CONCORDIA. E’ dura, ma sono certo che avete tutta la forza, il coraggio e l’intelligenza per superare questo momento. Anzi, so che avete già fatto un bel pezzo di strada. Ho preso visione anche del vostro Bilancio di Sostenibilità presentato la scorsa settimana a Padova per i Soci del Nord Est. Mi complimento per il lavoro fatto e per i risultati che la cooperativa ha raggiunto e intende perseguire. Ti confermo che la struttura regionale è a disposizione di CPL CONCORDIA con il direttore Franco Mognato ed il responsabile del settore produzione e lavoro Devis Rizzo per sostenerla nella sua attività di sviluppo in Veneto. CPL CONCORDIA ci onora della Sua presenza con una sede operativa in Veneto con circa 30 Soci e 40 dipendenti non soci; realizza un valore della

Esperti e Curiosi, un successo consolidato! E’ sempre con piacevole sorpresa che ogni anno ritrovo entusiasmo e partecipazione nei confronti dell’iniziativa Soci Esperti/Soci Curiosi. Ho seguito personalmente, come incaricato del Gruppo Attività Sociali, l’organizzazione di questi incontri sin dalla prima edizione e non posso che esprimere grande soddisfazione: negli anni le materie proposte dai soci sono state le più diverse, e ancora oggi continuo regolarmente ad essere contattata da persone che hanno voglia di condividere le proprie passioni. Alcuni corsi ormai sono diventati una tradizione: cucina, lingue straniere e yoga,

Nodi artistici Lettura della busta paga

Per il GAS, Francesca Galassi

“Caro Massimiliano, è passato un anno dall’alluvione che ha colpito le Cinque Terre in provincia di La Spezia. In occasione della ricorrenza che si è svolta nei giorni scorsi a Monterosso ho incontrato diverse persone che mi hanno richiesto di esprimere, a te e all’Azienda che rappresenti, tutto il loro ringraziamento per la fornitura di materiale che è loro arrivato in quei giorni tanto funesti, attraverso la Croce Verde di Sestri Ponente. Come tu ben sai noi Liguri siamo siamo un po’ chiusi, ma mai ci dimentichiamo di chi ci vuole bene. Ancora grazie, Marco.”

• CPL CONCORDIA a fianco dei giovani calciatori di Concordia

Gianfranco Lucatello Presidente Legacoop Veneto

• Alluvione 2011 alle Cinque Terre: “Grazie CPL Concordia, anche questa volta hai risposto solidarietà” Dal collega Massimiliano Puddu dell’Area Nord Ovest riceviamo e volentieri pubblichiamo la comunicazione sui ringraziamenti inviati a CPL per il materiale (comprensivo di mezzi e persone) messo prontamente a disposizione in occasione dell’alluvione che nel 2011 colpì i Comuni delle cinque Terre:

ad esempio, sono materie che riscuotono sempre un grande successo. Accanto a questi abbiamo voluto offrire momenti di discussione più “di nicchia” quali, per citarne alcuni, quelli relativi all’aeromodellismo, al gioco degli scacchi e al mondo dei funghi, rivelatisi sempre molto interessanti. Durante l’ultima edizione si sono tenuti un incontro di approfondimento sulla lettura della busta paga, una serie di appuntamenti per lo studio dei meccanismi della politica italiana, un corso per la realizzazione di piccoli oggetti attraverso l’intreccio di nodi artistici e l’immancabile corso di cucina a tema presso il CH Hotel. CORSI ORGANIZZATI NEGLI ANNI DAL GRUPPO ATTIVITA’ SOCIALI L’organizzazione proCucina Yoga segue: la condivisioLingua spagnola Fotografia ne accresce il valore Lingua araba Danza orientale dell’esperienza e già Produzione della birra Balli latino-americani alcuni “Soci Esperti” Produzione dell’aceto balsamico Utilizzo di excel si sono prenotati per Scacchi Il mondo dei funghi l’edizione 2013! Aereomodellismo I meccanismi della politica

Pronto Soccorso Autodifesa

produzione sempre in crescita (quasi 18 milioni nel 2011). CPL CONCORDIA ha sempre avuto nei confronti della struttura territoriale veneta un atteggiamento di rispetto, collaborazione e confronto: un atteggiamento che andrebbe portato ad esempio anche per altre importanti cooperative. Anche dal punto di vista contributivo CPL CONCORDIA ha sempre voluto avere rispetto delle regole e versare quanto a noi spettante secondo i regolamenti che disciplinano la contribuzione in Legacoop Veneto. Mi permetto, però, in questo anno, di chiederTi di trattenere i contributi associativi di competenza 2012 che avreste dovuto versare a Legacoop Veneto. E’ un contributo che noi vogliamo dare ai Soci della Cooperativa per fare anche noi la nostra parte per rimettere in completa operatività un’impresa così importante. Ti saluto con grande cordialità e spero, quanto prima, di poterTi incontrare.

Cari amici e colleghi, vi scrivo per rendervi partecipi dei sentiti ringraziamenti a me recapitati per l’aiuto fornito in occasione dell’alluvione 2011, che ha colpito le Cinque Terre e in modo particolare il Comune di Monterosso. Così mi ha scritto Marco Longinotti, nativo di Monterosso e volontario presso la Croce Verde di Sestri Ponente (Genova):

Anche se colpita duramente dai sismi del maggio scorso, CPL CONCORDIA continua a distinguersi per solidarietà: la cooperativa infatti, oltre ad essere sponsor del settore giovanile della squadra di calcio locale “CONCORDIA Calcio”, nelle scorse settimane si è resa protagonista di una donazione pari a 2.000 Euro, che consentirà alla società l’acquisto di abbigliamento sportivo per i 150 bambini che svolgono attività calcistica. Il Presidente di CPL CONCORDIA Roberto Casari inoltre si è reso disponibile per organizzare e promuovere assieme al CONCORDIA Calcio e alla Polisportiva Concordiese altre attività a sostegno dei giovani sportivi concordiesi.

Fausto Ferraresi, Presidente Polisportiva Concordiese

• Nelle foto i significativi scatti ripresi dopo l’alluvione (a sinistra) e dopo la ricostruzione


IV

A Bologna il primo “torneo di ping pong” sotto le Due Torri

VUOI PRENOTARE LA TUA VACANZA AD ISCHIA A PREZZI AGEVOLATI? L’HOTEL 4 Stelle “LE QUERCE” di Ischia è disponibile nei periodi: 27/12/2012 - 7/01/2013 30/03/2013 - 2/11/2013 Per informazioni: Marco Dal Dosso (tel. 0535-676132; cell. 340-8856849)

A Bologna si è svolto nelle scorse settimane il primo “torneo di ping pong” sotto le Due Torri: il primo di una lunga serie, perché la rivincita bisogna sempre concederla! Ci siamo improvvisamente ritrovati tutti amanti del ping-pong, e abbiamo dato vita a serate movimentate tutti insieme: colleghi di Concordia e di Bologna. E’ stata una bella occasione per trovarci e conoscerci meglio. Abbiamo visto di tutto: partite allegre interminabili, partite tirate da veri campioni, giocatori improvvisati, giocatori veri... Tutto ma proprio tutto all’insegna del più grande divertimento, e per finire in bellez-

za un gustosissimo buffet. Grazie al Gruppo Attività Sociali e grazie a Fabio

Bulgarelli per la collaborazione.

Rosario Lo Vetere, referente GAS Bologna

Per prenotazioni: Fabio Mazzeo, presso il Concordia Hotel (tel. 0535-39412; cell. 3465765861)

Benvenuti alla “2a Sbraciolata Padovana” Il titolo è una definizione “Goliardico-Dialettale”, per descrivere un’importante momento di aggregazione dei Soci e Dipendenti dell’Area 7 che abbiamo vissuto nella giornata del 30 settembre 2012. Un ritrovo, che la volta precedente abbiamo organizzato nel mese di giugno, con tutte le maggiori garanzie di una giornata di sole che quel mese comporta, possibilità che quest’anno ci è stata negata da priorità ben più importanti, come quella di dare il maggior supporto possibile a colleghi e soci coinvolti nel sisma emiliano. Con un pizzico di fortuna abbiamo comunque avuto una giornata di

sole, caldo, buona compagnia, abbondanza di libagioni (soprattutto vini);

Ringrazio tutti per la collaborazione diretta e indiretta, volta alla buona riuscita dell’evento e, “Maya Permettendo”, l’appuntamento è per la “3° Sbraciolata Padovana”! Ricordiamo a tutti gli interessati che le foto dell’evento sono disponibili e possono essere richieste o visionate presso la segreteria di Padova. Alla Prossima! abbiamo avuto il piacere di avere con noi anche il nostro Presidente Roberto Casari e sua moglie, insieme ad altre persone dello staff Dirigenziale. Come la volta precedente, è stato allestito uno scivolo gonfiabile per i più piccoli, con l’aggiunta di Clown e Animatrice, che hanno riscontrato un notevole indice di gradimento da parte dei bambini… ma non solo!

Cheti Osto e Enzo Malaspina


il punto soci