cpl_concordia_bilancio_2022

Page 1

BILANCIO CONSUNTIVO

CONSUNTIVO

E CONSOLIDATO ESERCIZIO 2022 BILANCIO
E CONSOLIDATO ESERCIZIO 2022

CPL CONCORDIA Soc. Coop.

con Sede in Concordia sulla Secchia (MO) - Via A. Grandi n. 39 - Costituita il 27/09/1934 -

Iscritta al R.E.A. dellaC.C.I.A.A. di Modena al n° 25274/MO - Codice Fiscale e Partita IVA n° 00154950364 -

FASCICOLODELBILANCIOCHIUSO AL31DICEMBRE2022

-RelazionesullaGestioneUnificata

-Bilanciod’esercizio

-Bilancioconsolidato

-RelazionedelCollegioSindacale

-RelazionidellaSocietàdiRevisione

Società Cooperativa “CPL CONCORDIA Soc. Coop.”

con Sede in Concordia sulla Secchia (MO) - Via A. Grandi n. 39 - Costituita il 27/09/1934 -

Iscritta al R.E.A. dellaC.C.I.A.A. di Modena al n° 25274/MO - Codice Fiscale e Partita IVA n° 00154950364 -

RELAZIONESULLAGESTIONEUNIFICATADEIBILANCIDI

ESERCIZIOECONSOLIDATOCHIUSIAL31/12/2022

Relazioneredattaaisensidell’articolo2428delc.c.integratodall’articolo1comma2del D.lgs.32/2007edall’articolo40delD.lgs.9aprile1991n.127

1

OrganisocialidellaCapogruppo

L’organosovranodellaCooperativaèl’Assembleadeisoci.L’AssembleanominailConsigliodiAmministrazione.

L’attualeConsigliodiAmministrazioneèstatonominatodall’AssembleadeiSocidel18giugno2021erisultacosìformato:

ComponentidelConsigliodiAmministrazione

BarbieriPaolo SocioLavoratorePresidentedelC.d.A.

PenzoSamuele SocioLavoratoreVicePresidentedelC.d.A.

MarzoMassimiliano MembroEsternoConsigliere

MicheliniQuinto MembroEsternoConsigliere

PederziniChiara MembroEsternoConsigliere

GolinelliAndrea SocioLavoratoreConsigliere

GozziMirna SocioLavoratoreConsigliere

ManniAndrea SocioLavoratoreConsigliere

MarangoniDante SocioLavoratoreConsigliere

SonopresentinelCDAtremembriesterniallaCooperativatuttiConsiglieri.

L’Assembleadel25giugno2020haconferitol’incaricoperlaRevisioneLegaledeiContideiBilanciCivilisticiedel ConsolidatodellaCooperativaaisensidell’Articolo14delD.LGS.39/2010edegliarticoli2409biseseguentidelcodice civile,pergliesercizichiusial31dicembre2020,2021e2022,allasocietàdiRevisionePWCS.p.A.consedeinMilano, PiazzaTreTorri2,peruncorrispettivoannualepariadEuro9.000perl’incaricodirevisionelegaledeiconti.Lamedesima Assemblea,haconferitol’incaricodiRevisioneContabiledelBilanciod’EsercizioedelBilancioConsolidatodellasocietà CPLCONCORDIASoc.Coop.periltriennio2020-2022aisensieperglieffettidell’art.15dellaLeggen.59/1992alla societàPWCS.p.A.diMilano,peruncorrispettivoannualepariadEuro73.000perlosvolgimentodellacertificazione L.59/92delbilanciocivilisticoeconsolidato.

AlCollegioSindacalesonostaticonferitigliincarichidicontrolloaisensidell’articolo2429comma2delc.c..

L’attualecomposizionedelCollegioSindacaledellaCapogruppo,elettodall’Assembleadel18giugno2021,èlaseguente:

ComponentidelCollegioSindacale

ClòAlessandro

PolacchiniStefano

VeronaAlessandro

LavalleGiuseppe

TulloFederica

QualificaCaricaricoperta

SindacoEffettivoPresidente

SindacoEffettivo

SindacoEffettivo

SindacoSupplente

SindacoSupplente

2

Premessa

EgregiSoci, ilBilanciodell’eserciziochiusoal31dicembre2022chesisottoponeallaVs.approvazionepresentaunutile, alnettodelleimpostedell’esercizioedegliaccantonamentidicarattereordinarioestraordinario,pariadEuro6.274.979.

Irisultatieconomiciefinanziariconsuntivatinell’anno2022sonopienamentepositiviedevidenzianolacapacitàdella Cooperativadiessereresilienteediperseguireunacrescitasolidaesostenibilenonostanteildifficileemutevole contestomacroeconomico,fortementeimpattatodalladifficoltàdiapprovvigionamentodellematerieprimeedalla volatilitàdeiprezzidellecommodities,soprattuttoconriferimentoaivettorienergetici.

IlValoredellaProduzionedell’esercizio2022siattestaa327,7milionidiEuro(comedaschemariclassificatoinbaseai criteridell’AccordidiRisanamento,inseguitoabbreviatoin“A.D.R.”),superioredioltre62,5milionidiEurorispettoalle previsionidelpiano2016-2023concordatoconlebanchenell’ambitodell’A.D.R.edioltre38milionidiEuro(+13,17%) rispettoall’esercizioprecedente.

L’EBITDAraggiungei24,79milionidiEuro,increscitadi0,8milionidiEurorispettoalpianoprevistodall’A.D.R.edi oltre4milionidiEuro(+19,7%)rispettoal2021,mentrel’UtileAnteImpostechiudeaoltre6,36milionidiEuro.

LaPosizioneFinanziariaNettaal31dicembre2022risultaparia31,3milionidiEuro,inpeggioramentodisoli1,9milioni diEurorispettoai29,4milionidiEurodell’esercizioprecedente,nonostantel’estremavolatilitàdell’esercizio2022,a confermadellasoliditàpatrimonialeefinanziariadellaCooperativa,chehacosìpotutoampiamenterispettareivaloridi covenantsfinanziariprevistidall’ADRpurinunquadroeconomicogeneralecaratterizzatodaprezzicrescentiedaforti necessitàfinanziariecorrenti.

IltotaleAttivoèparia424milionidiEuro,ilPatrimonioNettoammontaa138,7milionidiEuro,iFondiRischiammontano a16milionidiEuro,ilTrattamentodifinerapportoèparia2milionidiEuroediltotaledeiDebitiedeiRateiedeiRisconti Passiviammontaa267milionidiEuro.

ComesempregliAmministratoridellaCooperativahannosvolto,ancheaisensidell’art.2dellaLegge59/92,ilproprio mandatoconlavolontàdifarconseguireallaCooperativagliscopimutualisticiprevistidallaleggeedallostatuto, consistentinellafinalitàdiottenerelacontinuitàdioccupazionelavorativaelemiglioricondizionieconomiche,socialie professionalipossibili.PerquestimotivilaCooperativahaagitonell’intentodimantenerepienaoccupazionedeisoci, remunerandoleloroprestazionidilavoroallemiglioricondizionicontrattualipossibili,tenendocontodell’andamentodel mercatoedellospecificosettorediriferimentoincuiopera.Lasocietàhaagito,inoltre,alfinedimigliorarela qualificazioneprofessionaleeculturaledeisoci,investendopergarantirecondizioniottimalinell’ambientedilavoroed incontinuicorsidiformazione.

Aisensideldecretolegislativon.127del09/04/1991laCooperativaharedattoilproprioBilancioConsolidatoalladata del31dicembre2022,qualeCapogruppodiunaseriediimpreseoperantinelmedesimosettorediattivitàoad integrazioneecompletamentodellafilieradelsettoredellecostruzioneegestionediretididistribuzionegasmetanoe GPL,compresalavendita,lacostruzioneelagestionediimpiantitermicidiriscaldamentoocondizionamento,retidi teleriscaldamentoelacostruzioneegestionediimpiantifotovoltaici,dipubblicailluminazioneedicogenerazionee trigenerazioneadaltorendimento.

IlBilancioConsolidatochiusoal31dicembre2022riportaunValoredellaProduzionedi365,7milionidiEuro(comeda schemariclassificatoinbaseaicriteridell’AccordidiRisanamento,inseguitoabbreviatoin“A.D.R.”).Ilrisultatodel

3

GruppochetaleproduzionehageneratoevidenziaunUtilediperiodoAnteImposteparia7,48milionidiEuroche,al nettodelleimpostecorrenti,differiteedanticipateparia-0,67milionidiEuro,determinaunUtileNettodiEuro6.818.515, dicuil’UtileNettodipertinenzadelGruppoèpariadEuro7.572.313elaPerditadipertinenzaditerzipariaEuro 753.798.

IltotaleAttivorisultaesserepariad448,4milionidiEuro,ilPatrimonioNettodiGruppoammontaa147milionidiEuro, mentreilPatrimonioditerzièparia0,5milionidiEuro,iFondiRischiammontanoa18,2milionidiEuro,ilTrattamento diFineRapportoammonta2,2milionidiEuroediltotaledeiDebiti,deiRateiedeiRiscontipassiviammonta280milioni diEuro.

Analisidellasituazioneeconomicagenerale

Nelcorsodel2022ilPILglobaleècresciutodel+3,4%(inflessionerispettoalprecedente+6,1%del2021),un rallentamentodellacrescitamondialedipesoinbuonapartedalconflittotraRussiaeUcrainache,determinandoun decisorialzodeiprezzidellematerieprimeenergetiche,hadifattoaccentuatolepressioniinflazionistichegiàemersea fine2021;inoltreulteriorefattorenegativoèstatoilriacutizzarsi,afine2022,deicontagidaCOVID-19inCina, conseguenzadelterminedellepolitichedilockdown,chehaaccresciutol’incertezzamondiale.

IlPILhadunqueregistratoingeneraleunacontrazionerispettoal2021pertuttiiprincipalipaesiedareediriferimento; traleeconomieavanzatedarilevare:il+1,1%delGiappone(+2,1%nel2021),il+4,1%delRegnoUnito(+7,6%nel 2021),il+2,1%degliStatiUniti(+5,9%nel2021),mentreperl’Areaeuroilvaloreèstatoinmediadel+3,5%(+5,3%nel 2021).Ilrisultatomedioperl’areaharappresentatolasintesidiperformanceeterogeneeneiquattroprincipalipaesi,tra questi,laGermaniaharegistratol’aumentodelPILpiùcontenuto,avendorisentitomaggiormentedelledifficoltàdi approvvigionamentoedeirialzideiprezzideiprodottienergeticicausatidalletensionigeopolitiche(+1,9%nel2022,dal +2,6%dell’annoprecedente).LaSpagna,ancorainrecuperodallaforterecessionedel2020,ècresciutadel+5,2% (+5,5%nel2021)elaFrancia,primadeiprincipalipaesieuropeiaritornareailivellidiPilpre-pandemia,del2,6%(dopo il+6,8%nel2021).Traipaesiemergentiivalorisisonoattestatial+3,0%perilBrasile(+5,0%nel2021),al+3,0%per laCina(+8,1%nel2021)eil+6,7%dell’India(+8,3%nel2021),quest’ultimasiconfermal’economiaconilmaggiorlivello dicrescitaperil2022.LaRussia,pereffettodellesanzioniapplicateedell’isolamentodalmercatoeuropeo(sua principaleareacommerciale),haregistratoperil2022unPILnegativodel-2,1%(rispettoal+4,8%del2021)..

Il2022èstatounannocheharegistratonellasuaprimaparte(finoadagosto)rialziesponenzialideiprezzidellematerie primeenergetiche,prezzipoidestinatiaridursigraziealpotenziamentodelladiversificazionedellefontidi approvvigionamento(soprattuttoinEuropa)eperminoriconsumidipesidauninvernomite.Pereffettodell’andamento deiprezzidell’energiail2022èstatoaltresìcaratterizzatodaunaimportantecrescitadell’inflazione,chehaindottole principalibanchecentrali(FederalReserveeBCE)adintervenireconunafortepoliticarestrittivapermezzodiunaserie consecutivadiaumentideitassidiriferimentoalfinedicontenerelespinteinflattivesuiprezzi(politicaancoraincorso nell’esercizio2023ancheseinfasedirallentamento).Inragionedeglieffettigeneratidalleoscillazionideiprezzidei vettorienergeticiil19dicembre2022ipaesidellaUEhannoconcordatounmeccanismocorrettivoalprezzodelgas naturale(invigoredafebbraiodel2023);anchequestointerventohageneratouneffettodiridimensionamentodeifutures suicontrattidiacquistodelgasa12mesimatuttaviapermanesempreunaelevatavolatilitàperquestistrumenti,volatilità collegataall’andamentodelladomandamondiale(speciedall’areaasiatica).

4

L’andamentodelmercatovalutariononharispettato,peril2022,ilpercorsodinormalizzazioneavviatodallapolitica monetaria,conilrisultatodiregistrareunaumentodeldollarorispettoall’eurodell’11%(inmedia),perpoiriposizionarsi vicinoallaparitàadinizio2023.

Passandoadanalizzarel’andamentoeconomicodell’Italianel2022ilPILharegistratoun+3,7%,inriduzionerispettoal +6,7%del2021macomunqueunodeimiglioririsultatinell’areaEuro(dopolaSpagna);ancheperl’Italialetensionisulle materieprimeenergeticheelafiammatainflazionisticahannorallentatolosviluppoelacrescitaeconomicamaquesto nonhaimpeditodiconseguire,conirisultaticumulatidal2020al2022,ilrecuperodeilivellipre-pandemici(datodi riferimentodel2019).Risultatoconseguitograziealcontributodeiconsumidellefamiglie(+2,0%)edegliinvestimenti (+1,9%)mentreladomandaesteranetta(-0,5%)elescorte(-0,4%)hannofornitouncontribuitonegativo.Gliinvestimenti lordiinvolume(+9,4%)hannoanch’essisuperatoilivellidel2019,grazieallacrescita(siapureinrallentamento)della spesainmacchineeattrezzature(+8,6%),incostruzioniresidenziali(+10,3%)enonresidenziali(+10,9%).Dallato dell’offertalaproduzioneindustrialenel2022haconseguitounacrescitacontenuta(+0,5%controil+12,2%del2021) mentreiservizisisonomantenutistabili(+13,5%nel2022rispettoal+14,4%del2021).Trail2019eil2022l’Italiaha mantenutolapropriaquotadiexportinvaloresulleesportazionidibenidell’areaUe-27(mentrenellostessoperiodo FranciaeGermanial’hannoridotta).

Aseguitodegliincrementiregistratisultassodiriferimento,dapartedellaBCE,ilcostodelcreditobancarioè progressivamenteaumentatogenerandodanovembre2022unprogressivocalodelladomandadelleimprese,calo favoritoanchedacriteridioffertasemprepiùstringenti.

Perquantoattienelafinanzapubblicail2022registraunariduzionesignificativadeldisavanzoedell’incidenzadeldebito sulprodotto.DalpuntodivistadellerisorsemesseadisposizionedellaPubblicaAmministrazionenelmesedinovembre 2022l’ItaliaharicevutolasecondatranchedeifondidelDispositivoperlaripresaelaresilienza(PNRR)edallafinedi dicembreharichiestoilpagamentodellaterzarata.

Infine,l’occupazionenel2022ècresciutadell’1,7%,recuperandosostanzialmenteilivellidel2019;laripresaèstata trainatadallavorosubordinato(+2,1%),afrontedellastabilitàdegliindipendenti(+0,3%).Allacrescitadeidipendenti,a suavolta,illavoroatempoindeterminatohacontribuitopiùdiquelloaterminementreilivelliretributivisonorimasti sostanzialmenteinvariati.

Fontidati:RapportosullacompetitivitàdeisettoriproduttiviISTAT,BollettinoEconomico1/2023–2/2023BANCAD’ITALIA).

Procedimentipendenti

ConSentenzadellaCortediAppellodiBolognadel24/9/2021nell’ambitodelProc.Pen.n.7534/2019R.G.N.R.Reg. Gen.App.,èstataconfermatalapronunciadiprimogradochehadichiaratoCplConcordiaresponsabiledell’illecito amministrativodicuiall’art.25,c.I,d.lgs.231/01condannandolaalpagamentodiunasanzionepecuniariaparian.150 quotepercomplessivi€150.000,00.AllaSocietàsonostateconcesseleattenuantidicuiall’art.12,comma2lett.b), d.lgs.231/01,cosìriconoscendocheaseguitodeifattioggettodicontestazione,CPLha“adottatoeresooperativoun modelloorganizzativoidoneoaprevenirereatinellaspeciediquelloverificatosi”.

LasentenzadellaCortediAppellohaperaltroparzialmenteriformatolasentenzadiprimogrado,riqualificandoifattireatocontestatiaglialloradirigentiapicalidellaSocietàdall’originarioreatodicorruzioneperl’eserciziodellafunzione (art.318c.p.)alladiversaemenograveipotesidiistigazioneallacorruzione(art.322c.p.).

5

NelgiudiziodiCassazionepromossodallasocietà,laSupremaCorteconlasentenza27449,del27aprile2022ha annullatolasentenzadisecondogradopronunciataneiconfrontidiCplConcordia,conrinvioadaltrasezionedella CortediAppellodiBolognachehafissato,perdiscuterenuovamenteenelmeritoifattioggettodicontestazione, l’udienzadibattimentaledell’11maggio2023(N.R.G.App.–2022/003951).

AtaleudienzalaSupremaCorte,consentenzanonancorapassataingiudicato,hadichiaratol’insussistenzadell’illecito amministrativocontestatoaCPLConcordiaperchèilfattononsussiste,annullandolasanzionepecuniaria.

L’attivitàeiserviziofferti

L’offertadiCPLCONCORDIAèrivoltaprincipalmentealmercatodelgasedell’energia(inambitosiapubblicoche privato)grazieadunknow-howconsolidatoneiservizidimanutenzioneeglobalservicedegliimpianti.CPL CONCORDIArispondeallerichiestedimercatooffrendoprodottieserviziimprontatiallosviluppotecnologico, all’innovazionecontinuaedallaricercadelrisparmioenergetico.

L’attivitàdellaCooperativaedelsuoGrupposisnodaprincipalmenteneiseguentimacro-ambitioperativiedè incrementatadall’attivitàdelServizioIspettivo:

-Energia

-Cogenerazione

-Gas

-ITSolutionperleUtilities

-GNL

-Reti

Labusinessunit“Energia”comprendeunaseriedispecializzazioniconunafortepresenzadiinnovazionetecnologica quali:

-ilBMS–BuildingManagementSystem:l’architetturadisistemiche,grazieall’impiegoditecnologiedi telecontrolloeautomazioneconsentonodiottenereunrisparmiosuicostienergetici;

-ilFacilityManagementcheforniscesoluzioniinoutsourcingdiprogettazione,esecuzione,manutenzioneed eserciziodituttigliimpiantitecnologiciedegliinteripatrimoniimmobiliari;

-l’EnergyManagement:inqualitàdiESCo,CPLèingradodisoddisfareleesigenzedirisparmioedefficienza energeticadiimpresepubblicheeprivate;

-gliinterventidiriqualificazione,diadeguamentonormativo,lagestioneelamanutenzionediimpiantidi IlluminazionePubblica;

-laposa,l’ampliamento,l’allacciamento,lagestioneelamanutenzionediimpiantidiTeleriscaldamento;

-lafornituraelamanutenzionediimpiantiFotovoltaiciediSolaretermico.

Ilcompartodella“Cogenerazione”sioccupadellaprogettazioneecostruzionediimpiantidicogenerazionee trigenerazione,conmotorialimentatiagasmetano,GNL,obiogas;delsupportoaiclientiattraversoilservicepost vendita,attraversounsistemaditelecontrolloeilsupportodellaControlRoom,vienegarantital’operativitàH24e7 giornisu7.

6

Ilbiogaspuòessereprodotto:dalladigestionedisottoprodottiagrozootecnici,daFORSU(frazioneorganicadelrifiuto solidourbano)edaltrattamentoacquerefluesevienedepuratodagliagentiinquinantiedall’anidridecarbonicasiottiene biometano;laCooperativaprogettaerealizzaimpiantidiproduzionedibiometanoesioccupadegliaspettitecnici, amministrativiegestionaliperlarealizzazioneelaconduzionedeglistessi.

Labusinessunit“Gas”raggruppapiùattività:

-laprogettazioneelacostruzionedistazionididecompressione,sistemidifiltrazione,riscaldatori,sistemidi odorizzazionedelgasegruppidiriduzione;

-lafornituradiprodottieserviziperl’odorizzazione,compresolosmaltimentodeifustivuotiedelle apparecchiatureobsoletepercuièdotatadelleautorizzazioniedellecertificazioninecessarie;

-iservizidiispezionedelleretidelgasattraversoleanalisigascromatografichecheCPLeffettuadirettamente ancheincampoepercuidisponedell’accreditamentoACCREDIA(EnteItalianodiAccreditamento),laricerca fughetramitetecnologiaLASERselettivopermetanoadaltissimasensibilità;

-laprogettazione,l’installazioneelamanutenzionediimpiantidiprotezionecatodica;

-lamanutenzionemeccanicadegliimpianticonserviziodireperibilitàH24;

-lagestioneeilcontrollodellalineadigasmetanoe/ogruppidiriduzioneemisuraelaprestazionediservizi specificiepersonalizzatipergliutentiindustriali.

Grazieaquestaseriediprodottieserviziintegratieall’impegnonellaricerca&sviluppodinuovesoluzionisemprepiù efficienti,oggilaCooperativainquestosettorepuòdefinirsiilpiùcompletooperatoreesistentesulmercatodelgas metano.

Ilcomparto“ITSolutionperleUtilities”offreun’ampiagammadisoftware,appeserviziperlesocietàoperantinelsettore energiaelettrica,gaseservizioidricoqualiilprontointerventoperleutilities.Leapplicazioniconsentonounampio marginediconfigurazioneecustomizzazioneinbasealleesigenzecommercialidelclienteesonocostantemente allineateconlanormativaeilmercato.LaControlRoomsioccupadeltelecontrollodegliimpianticoncoperturagarantita H24e7/7.IlContactCenterpresidiato24h/24,365gg/annodapersonaleformato,ottemperaaquantorichiesto dall’Autoritàinmateriadiprontointerventosulleutilities,inoltreèingradodioffrireunserviziocommercialegestendole chiamateInbound,Outbound,leautolettureeleattivitàdibackoffice.

Labusinessunit“GNL”realizzaimpianticompletiadusoindustriale,civileeautotrazioneconformulaturn-key comprendotuttoilsegmentodimercato,seguendoilclientedallostudiodifattibilitàfinoalprogettoesecutivo,dalla realizzazioneemessainesercizioallagestionecontinuativadell’impianto.

Le“Reti”rappresentanol’attivitàstoricadellaCooperativaesioccupanodellacostruzioneemanutenzionedelleretidi distribuzionedelgasmetanoedelGPL,diacquedottiefognature,maanchediretielettricheeretedati.

L’attivitàdellaCooperativaedelGrupposisviluppaprevalentementesulterritorionazionaleeconunaclientela rappresentatasiadaEntiPubblicicheprivati.Gliinteressidelgrupponelmercatointernazionalesisonofocalizzatisulla Romania.Perquantoattienealmercatonazionale,ilGruppoèpresenteinmodoradicatosututtalapenisolaoperando attraversolepropriesedi.LaCooperativahasuddivisoipropriambitioperativiin12sedinazionali,chediseguitosi elencano:

7

AreaEmilia: SedidiConcordiasullaSecchia(MO),SanPossidonio(MO)eBologna

AreaNord: SedidiMelegnano(MI)ePadova

AreaTirrenica: SedidiRomaediArezzo

AreaAdriatica: SedidiFano(PU)ediS.Omero(TE)

AreaSud: SedidiNola(NA),diSassariediBari

Dalpuntodivistaorganizzativol’attivitàproduttivadellasocietàvienesvoltaattraversocinqueAreeterritorialiequattro Settoriproduttivicorrispondentiadaltrettanticentridibusiness.

Personaleesocialitàdiimpresa

Personale

GenerarelavoroveronelrispettodellapersonaedellasuavalorizzazioneèlaMissiondellanostraCooperativa. Sviluppo,fatturato,innovazionesonostatipossibiligrazieall’insostituibileoperadellenostredonneedeinostriuomini. Senzailcontributodicolorochehannooperatoall’internodellaCooperativaedelsuoGruppo,irisultaticheandremoa commentarenonsarebberostatipossibili.Lacomponenteumanaall’internodiun’impresa,edinparticolarenellanostra, rappresentailverovaloreaggiunto,potenteedintangibile.

IlPersonaledipendenteèilportatored’interessicheottienedallaCooperativalaquotapiùrilevantediValoreaggiunto. IlvaloredestinatoailavoratorièsegnotangibilediquantolaCooperativarimangafedeleallasuamissionedi“generare lavorovero”neiterritoridiriferimento.

IlValoreAggiuntodestinatoailavoratorisidistingueinduecategoriedicostiperl’azienda:remunerazionidirettee remunerazioniindirette.

Remunerazionidirette

Comprendonotuttequellecomponenti(finanziarieoinnatura)checoncorronoamisurareilbeneficio(immediatoo differito)cheildipendentericavadalrapportoconl’azienda.Costituisconoremunerazionidirettedeilavoratori:

-leretribuzionidirette(corrispondentiallavoce“SalarieStipendi”delbilanciocivilistico);

-lequoteditrattamentodifinerapporto(TFR);

-lealtrespeseperilavoratori,comprendentituttiqueicostichelaCooperativasostieneafavoredelproprio personale(assicurazioni,mense,viaggi,corsidiaggiornamento,visitemediche,abbigliamento).

Ilcostodelpersonaleèunelementofondamentaleecaratterizzanteperunacooperativadiproduzioneelavoro.Tale costodeveesserecompensatodarisultatieconomicipositividerivantidall’attivitàproduttiva.

Duranteil2022illivellooccupazionale,siaperquantoriguardalaCapogruppocheilGruppo,èleggermentedimunuito rispettoall’esercizioprecedente.Sianalizzanodiseguitoiprospettiinerenti:

OrganicoMediodellaCapogruppo

8
NumeroMedio 20222021 Dirigenti 1911 Quadri 5151

Ilprospettodicuisopramostraidatirelativiagliorganicimedidel2022sostanzialmenteinlineaconquellidell’esercizio precedente.

AlivellodiGruppolasituazioneèevidenziatanelprospettochesegue:

Nelcorsodel2022siriscontraundecrementooccupazionalemediodi27unitàperlamaggiorparteriferibilealterritorio nazionale.PerquantoriguardaicontrattidilavoroapplicatinelGruppo,adoggisonoinesserepiùcontrattinazionali: ContrattoEdiliCooperative,MetalmeccaniciCooperative,contrattodelCommercio,CCNLStudiProfessionalie contrattodeiDirigentidiCooperativa.

AnalizzandopiùdettagliatamenteisolidatidellaCapogruppoeprendendoinconsiderazionegliorganicieffettivial31 dicembre2022,lasuddivisioneèlaseguente:

SisottolineacheilcontrattoNazionaledegliEdilièintegratoconicontrattiprovinciali,mentrepertuttiglialtricontrattiè previstoilcontrattointegrativoaziendale.

Perquantoriguardalepolitichedisviluppoeorganizzazionedellecompetenze,l’esercizio2022hasegnatoilritorno gradualeallaformazioneinpresenza,dopoilricorsoquasiesclusivoallaformazioneonlinenell’esercizioprecedente.Il trendsirispecchianeidaticomplessivichecaratterizzanol’annoformativo2022perCPLConcordiaSoc.Coop.conun numerominorediorediformazioneerogatenelcomplesso,paria41.533orerispettoalle50.000oredel2021,maun investimentoeconomicoincrescitarispettoall’annoprecedente,passandoda1.7milionidiEurodel2021aoltre1,8 milionidiEurodel2022(+6,8%)edunnumerodipercorsiattivatiinnettorialzo(+428parial54%).Idatiindicanola tendenzaaunamaggiorpersonalizzazionedeipercorsiformativiefannoprevedereunoscenariopostpandemico

9 Impiegati 613596 Operai 801834 TOTALE 1.4841.492
OrganicoMediodelGruppo Numeromedio 20222021 Dirigenti 2315 Quadri 5253 Impiegati 649626 Operai 830887 TOTALE 1.5541.581
CCNLdiappartenenza Edili Metalmeccanici Dirigenticoop TOTALI Operai 195 585 780 Impiegati 30 593 623 Quadri 3 46 49 Dirigenti 19 19 Totale 228 1.224 19 1.471

caratterizzatodallaformazioneinmodalità“blended”(unaformazione,cioè,incuilamodalitàinpresenzaelamodalità adistanza–ormaisdoganata–sialternano,allaricercadiunequilibrioottimaletraqualitàeflessibilitàdegliinterventi formativi).

Ipianiwelfareaziendaliadottatihannoconsentitoladistribuzioneaisocieaidipendentidioltre0,85milionidiEuro.

Socialitàd’Impresa

Alfinedipoterrappresentarelapropriaattivitàneiconfrontideipropristakeholder,oltreallaredazionedelBilanciodi esercizioeconsolidatolaCooperativaredigedaanniilBilanciodiSostenibilità.

Comesipuòvederedall’analisidelprospettodimovimentazionesoci,negliultimidueannilabasesocialeèaumentata di54socicooperatori,conunincrementonettodi24socinel2021,rafforzatonel2022daunulterioreincrementonetto di30soci,adevidenzadiuntrendpositivonell’acquisizionedinuovisoci,favoritoanchedallacostituzionedellanuova categoriadeisocispeciali.

Inquestoesercizio,ilrapportodelcostodellavorodeisociequellodeinonsoci,checomprendeancheilcostodilavoro autonomoedeicollaboratori,èstatorispettivamenteparial46,08%eal53,92%.PerpoterconsiderarelaCooperativa amutualitàprevalenteoccorrechel’incidenzadelcostodellavorodeisocisiamaggioredelcostodellavorodeinon soci.Nell’esercizio2022,perilquintoannoconsecutivo,questorapportosièinvertitoevidenziandolaprevalenzadel costodeinonsocisuquellodeisoci.Conseguentemente,aisensidell’art.2545octiesdelc.c.,conl’approvazionedel bilanciorelativoall’anno2019laCooperativahapersoilrequisitodellamutualitàprevalenteeirelativibenefici.

Fermaèl’intenzionedegliAmministratoridiriacquisirenuovamenteilcaratteredellamutualitàprevalente,qualeaspetto qualificanteeparteintegrantedellastoriadellaCooperativa,pertanto,anchenelcorsodel2023sarannoattivate iniziativeperincentivareilrafforzamentodellabasesocietaria.

L’ammontaredelprestitosocialenelquinquennioèstatoilseguente:

10
Anno 2020 Anno 2021 Anno 2022 SociCooperatori Saldo Ammessi Recessi Saldo Ammessi Recessi Saldo Operai 218 32 -28 222 31 -19 234 Impiegati 318 35 -13 340 36 -19 357 Dirigenti 10 - -2 8 1 - 9 Totale 546 67 -43 570 68 -38 600
Anno2022Euro41.263 Anno2021Euro48.511 Anno2020Euro52.284 Anno2019Euro54.779 Anno2018Euro58.442

Taliprestiti,chevengonoremuneratisullabasedeinormalitassidimercatomamaisuperioriaquantopredispostodal MinisterodelleFinanzemaggioratidel2,5%,peril2022sonostatiremuneratialtassodello0,25%annuolordo(ritenuta 26%etassonetto0,185%)edhannoregistratoundecrementopariadEuro7.248.

11

A.IlBilanciodellaCapogruppo

A1.AnalisiEconomica

Diseguitovengonoanalizzatiicontieconomiciriclassificaticonilmetododelvaloreaggiuntodell’ultimoquinquennio.Si segnalacheledifferenzesulValoredellaProduzionefraBilanciocivilisticoeBilancioriclassificatosiriferisconoalla riclassificazionedegliutilizzideifondichenelBilanciocivilisticosonoinseritinel“ValoredellaProduzione”mentrenei prospettiseguentivengonoriclassificatinellavoce“Accantonamentiesvalutazioni”.Questariclassificazionesièresa necessariaperrendereomogeneiidatidelMOLconquellidelPianoindustriale2016–2023.

Dalpuntodivistaeconomico,l’esercizio2022sichiudeconrisultatimoltopositivi,infortecrescitarispettoall’anno precedente.

IlValoredellaProduzione,nettamentesuperiorerispettoaquantoprevistodall’ADR,evidenziaunaumentodioltre38 milionidiEuro,passandodai289,5milionidiEurodel2021ai327,7milionidiEurodel2022.Aumentanosiairicavi dellagestionecaratteristica(+10,4milionidiEuro)chelavariazionedellerimanenzedilavoriincorso(+20,5milionidi Euro),ancheperl’effettoinflativo,mentresiriduconoilavoriineconomiaper2,9milionidiEuropassandoda12,8milioni diEuroa9,9milionidiEuro.Lavoce“proventidiversi”,traglialtri,accoglielarilevazionedelcontributo,sottoformadi creditod’imposta,afavoredelleimpreseprestatricidiservizienergia,termicieservizidipubblicailluminazioneper l’acquistodienergiaelettricaegasnaturale.

Conriferimentoallagestionecaratteristica,sirileval’importantemiglioramentodellamarginalitàcorrente.Ilmargine operativolordo(MOL)crescedi4,1milionidiEuropassandoda20,7milionidiEurodel2021a24,8milionidiEurodel 2022,mentrelasuaincidenzainterminipercentualisulValoredellaProduzionemiglioradi0,5puntipercentuali passandodal7,1%del2021al7,6%del2022.

12

Ilcostodellavorosiattestaacomplessivi70,8milionidiEuro,pariadun’incidenzapercentualesulValoredellaProduzione del21,6%,evidenziandounincrementointerminiassolutidi1,8milionidiEurorispettoalcostodi69milionidiEurodel 2021,maunariduzioneinterminidiincidenzapercentualesulValoredellaProduzionechenel2021portavaadun23,8%.

IlRisultatoOperativochiudea10,6milionidiEuro,increscitadi3,6milionidiEurorispettoai6,9milionidiEurodel2021. L’incrementoderivantedallacrescitadelMOLèinparteassorbitodaimaggioriammortamenticonseguentiallaripresadelle capitalizzazioniedegliinvestimenti.

Lagestionefinanziariapresentaunsaldonegativoparia-0,3milionidiEuro,infortemiglioramentorispettoalrisultatodi1,98milionidiEurodelprecedenteesercizioafrontedeimaggioridividendierogatinelcorsodel2022rispettoalloscorso esercizio,soprattuttodallacontrollatarumena,oltrechedall’iscrizionediunaplusvalenzadi0,9milionilegatiallacessione dellapartecipazionedel10%nellacollegataHigas.

Ilsaldodellagestionestraordinariaènegativoper-1.4milionidiEuro,inpeggioramentodi0,7milionidiEurorispettoai0,7milionidiEurodelloscorsoesercizio,principalmenteperilproventoregistratonel2021aseguitodelrilasciodiunfondo costituitoneglianniprecedentiperlaliquidazionedellacontrollataBiogengasSrl,chiusadefinitivamenteagennaio2022.I solicostistraordinaririlevatial31dicembre2022sonoquindiinlineaconil2021edaccolgonocosticonnessiallatutela dellasaluteesicurezzadeidipendentialfinediadottareadeguatemisuredicontenimentoeprevenzionedaCovid19,i costilegatiaiprogettidiefficientamentoeditrasformazionedigitaleavviatineglianniprecedentiaseguitodellarevisione internadelpianopluriennaledicrescitaeicostilegatiall’ottenimentodelnuovofinanziamentoSACE2,erogatomarzo 2023.

Infine,perilterzoannoconsecutivoenonostanteilcontestoancoradifficile,sisegnalalaprevisionediuncostodi800 migliaiadiEuroatitolodiristornoaisoci,superioredi200migliaiadiEurorispettoal2021,lacuiiscrizioneèrisultata possibiledallapuntualeverificadellacapienzadellostessonell’ambitodelcosiddetto“AvanzodiGestione”caratteristica. L’avanzodigestionecomplessivodellaCooperativarapportatoallapercentualediprevalenzaaifinidelristorno,paria 46,08%,determinal’avanzodigestionedell’attivitàsvoltaconisocichedeveesserecapienterispettoalristorno contabilizzato.

IlRisultatoAnteImposte2022èparia6,4milionidiEuro,insignificativoaumentorispettoai2,1milionidiEurodel2021, mentreilRisultatoNettochiudea6,3milionidiEuro,alnettodiuncaricofiscaledisoli80migliaiadiEuro.

IlcontributoalValoredellaProduzionerealizzatonel2022ammontaa199,88milionidiEuro,parial61%dei327,7milioni diEurodelValoredellaProduzionecomplessivodiCPL,increscitadi28,6milionidiEurorispettoall’esercizio2021.

Leprincipalicommessedel2022digestionecaloreeglobalservicehannoriguardatogliimmobiliingestioneall’Aterdi Roma,gliimmobiligestititramitelaConvenzioneConsipperRomaCapitale(lotto7),ilcontrattodimultiserviziotecnologico aserviziodegliimmobilidelPoliclinicoTorVergataaRoma,oltreallaconduzioneegestioneimpiantiperlaProvinciadi Roma.AquestisiaggiungonoilservizioenergiaperlaCittàMetropolitanaedilComunediNapoliinconvezioneConsip (lotto9),comepureiserviziintegratidimanutenzioneegestionecalorepergliimpiantiospedalieridellaRegioneLiguria (adesempiol’AsldiAlessandriael’ospedaleGallieradiGenova),perl’AsldiPescaraeperglistabiligestitidall’Alerdi Milano(lotto1)pernominareipiùsignificativi.

PerquantoriguardalaPubblicaIlluminazioneicontrattihannoperoggettogliinterventidiriqualificazioneenergetica, adeguamentonormativo,lagestioneelamanutenzionedegliimpiantidiilluminazionepubblicainregimediconcessioneo appalto.Ilserviziovienesvoltoafavorediunacinquantinadicomunisututtoilterritorionazionaletracui,solopercitarne alcuni,ilComunediRavenna,icomuniemilianidiCastelnuovoRangone(MO),Collecchio(PR)eMedesano(PR),icomuni

13
A1.1.Energia(SpecializzazioniS2/S4/S5/S9)

pugliesidiMassafra(TA)eNardò(LE),ilComunediSanBenedettodelTronto(AP),ilComunediSant’EgidioallaVibrata (TE),ilComunediIsernia;nellaregioneVenetosicontanoiComunidiEste(PD),Costabissara(VI),Roncade(TV)e Pasiano(PN),infineinLombardiaiComunidiPessano(MI)eCarugate(MI).

Perquantoriguardalacostruzionedegliimpiantienergiaedelleretiditeleriscaldamento(S2),nelcorsodel2022siè evidenziataunafortecrescitarispettoal2021graziealproseguimentodeilavoridiposadellaretediteleriscaldamentoe degliallacciamentiinalcunicomunidellaprovinciadiTorino(lotto1e3),ailavorirelativiaGrandiStazioni(BA)eRFI(PA) perillotto9,all’avviodellarealizzazionedioperediriqualificazioneenergeticadegliedificipubblicidiCittàMetropolitanadi Milano,oltrechealleopportunitàfornitedagliincentiviperefficienzaenergetica,comeilsuperbonus110%,chehanno determinatol’affidamentodilavoridapartedeicommittentiUnicapieAterPadova.

Infine,conriferimentoalleenergierinnovabili,l’attivitànelsettorefotovoltaicohaavutounforteimpulsoaseguito dell’emanazionedellelineeguidadelPNRR,volteadincentivareilfotovoltaicoconinvestimentineiparchiagri-solariecon losviluppodienergierinnovabilisianellaformadinuoveinstallazionichediampliamentodiimpiantiesistenti.E’inoltre continuatal’attivitàrelativaalservicemanutentivodegliimpiantidiproprietàdelgruppoediclientiesterni.

A1.2.Cogenerazione(S6/N9)

Lacogenerazioneametanoobiogaseilservicepost-venditanel2022hannogeneratounvolumed’affariparia26,4milioni diEuro,conunincrementodi3,8milionidiEurorispettoall’esercizioprecedente.Traiprincipalilavorichecontribuiscono alValoredellaProduzionedell’eserciziosisegnalanolafornituraeinstallazionechiaviinmanodiimpiantidicogenerazione etrigenerazionesiaaclientiprivatisiaasocietàEsco,diimpiantibiogas.Ammontapoiacirca13,4milionidiEurol’attività dimanutenzioneepostvenditaCogeneratori,cheannoveraunnumerosemprecrescentedirapporti.Traleaggiudicazioni del2022sisegnalailcontrattoconl’ospedalediBaggiovaraperlaprogettazione,costruzionediuntrigeneratorecon contestualeammodernamentodelcogeneratoreesistenteesuccessivaconduzioneemanutenzione.

AncherelativamentealcompartoBiogas,continual’attivitàdimanutenzioneimpiantiafavorediaziendepresentisututtoil territorionazionale,prevalentementeconcentratenelsettentrioned’Italia,comequellaafavorediimportantisocietàagricole delterritorio.

A1.3.Gas

L’andamentodelsettoreproduttivo“NG–GasNaturale”evidenziaunValoredellaProduzionecomplessivodi20,6milioni diEuro,increscitadi0,5milionidiEurorispettoai20,1milionidiEurodelprecedenteesercizio,costituitoperlamaggior partedaricaviperlafornituradiprodottieserviziperl’odorizzazionedelgaseperlaparterimanentedaproventiperservizi difornitura,istallazione,assistenzamanutentivaetelecontrollodeimisuratorielettroniciedeiconvertitoridivolumeeperil servizioispettivoedattivitàdicercafugheedanalisigascromatografiche.Peril2022,dasegnalarel’aggiudicazionediun importanteAccordoQuadroperattivitàmanutentiveconilclienteItalgaselastipulazionedinuovicontrattiaventiadoggetto ilServizioIspettivo.

IlsettoreNL“GasLiquido”sioccupasiadellarealizzazioneevenditadicabinediriduzionedipressionedelgaserelativi impiantiaserviziodellafilieracompletadelgasnaturale,siadimetanoliquido(GNL).Ilpiùnotogasmetano,infatti, naturalmentedisponibileinformagassosa,attraversoilraffreddamentoelaliquefazionevieneridottoinvolumefinoa600 volte,consentendonecosìiltrasportoacostieconomicamenteconvenientiancheladdovenonesistanoretididistribuzione.

InItaliasistasviluppandoilsistemadigestione,distribuzioneeutilizzodiquestocombustibile,costituitadadepositicostieri,

14
A1.4.GNL

trasportipermezzodiautobottieimpiantiperimpiegarlo(dettiimpiantisatellite).Lanormativastringente,gliinvestimenti richiestieditempilunghiperinullaostaeleautorizzazioniaprocedere,rendonolaconquistadiquotedimercatomolto selettiva.Nelcorsodell’esercizioilsettorehaconseguitounValoredellaProduzionedi10,2milionidiEuro,conunaumento di2milionidiEurorispettoall’esercizio2021chechiudevaa8,2milionidiEuro.Icontrattipiùrilevantihannoriguardatola realizzazionediimpiantiadusocivileedindustrialealimentatiaGNL.Simenziona,traglialtri,laprosecuzionedegli interventilocalizzatiinSardegna,rientrantitraleoperenecessarieallametanizzazionedeicomuni,inquantocomprensivi dellaprogettazioneesecutiva,dellarealizzazioneemessaineserciziodiimpiantidotatidiserbatoicriogenicifissiaservizio delleretididistribuzioneintercomunaliinvaricomunidellaprovinciadiSassari,NuoroeOristano.Inoltre,nel2022,ilsettore havistol’assegnazionediimportanticommessedapartediVulcangas,leadernelladistribuzionediGNLeBio-GNL,conil qualeèstatopoisiglatounfondamentaleaccordodicollaborazionecommercialechecontribuiràallacrescitafutura dell’attività.

A1.5.Information&CommunicationsTechnology

Negliultimieserciziilsettoredenominato“NU-ICTUtilities”haconosciutounbuonsvilupposulterritorionazionale,grazie allaversatilitàdeisuoiservizi.IlcontributoalValoredellaProduzionenel2022siattestaa14,8milionidiEuro,inaumento di1,1milionidiEurorispettoalprecedenteesercizio,riferibileinpartearicaviperlafornituradisoluzioniinformatiche integrateediservizispecialisticiperilmondodelleutilities(l’outsourcingdifatturazione,lagestionecrediti,deglisportelli fisicievirtuale,lagestionedegliscambidatilaconsulenzanormativa),inparteaiserviziinformaticiperlagestionedelcall andcontactcenter,domotica,videosorveglianza,controlloaccessi,telecontrolloimpiantietelemisuracontatori.

A1.6.Reti(SpecializzazioniS1/S3)

Laproduzionerealizzatanell’eserciziodalcompartodiattivitàdenominato“Reti”ammontacomplessivamentea44,3milioni diEuroedevidenziauncalorispettoalprecedenteeserciziodi6,3milionidiEuro.L’attivitàsidifferenziatralavoridi costruzioni,paria16,9milionidiEuro,einterventidimanutenzioniper27,4milionidiEuro.

Trailavoridicostruzioneretigas,icontrattisottoscritticonilGruppoItalgasperalcunibacinidellaregioneSardegnaeper alcuneareedelSudItaliahannoconsentitodirealizzarevaloridiopereper7,8milionidiEuro.Ilavori,iniziatinelcorsodel 2018,sonodestinatiadimpegnarelaCooperativafinoal2023perunvalorecomplessivosuperioreai100milionidiEuro. Dasegnalareinoltrel’aggiudicazionediunAccordoQuadroperlarealizzazionediretidiacquedottoefognaturaperconto delclienteAQAMantova.Perquantoriguardaleattivitàdimanutenzione,vannocitatetutteleattivitàdiprontointerventoe manutenzioneretigasacquaefognaturaeseguiteperlemaggiorimultiutilitydelCentro-NordItalia.Siaggiungonoicontratti dimanutenzionereti,acqua,gas,fognatureeserviziannessichehannoimpegnatol’aziendatramitelapartecipataAcque dellaConcordiaS.r.l.inalcuniComunidell’AreaEmilia.

15

A2.AnalisiPatrimoniale

Dopol’analisidelcontoeconomicodellaCapogruppodiseguitol’analisidelloStatoPatrimoniale,riclassificatosecondo ilmetododellaliquiditàdelleposte.

L’esercizio2022sichiudeconunAttivoImmobilizzatodi113milionidiEuro,increscitadi2,5milionidiEuro(+2,3%) rispettoall’esercizio2021afrontedi3,8milionidiEuropermaggioriimmobilizzazionieattivitàfinanziarie,solo parzialmentecompensatidaminoriinvestimentiinimmobilizzazioniimmaterialiper1,2milionidiEuro.

IlCapitaleCircolanteNetto,al31dicembre2022paria74,5milionidiEuro,evidenziaunincrementodi4milionidiEuro rispettoall’annoprecedenterelativoper37,3milionidiEuroall’aumentodellegiacenzefinalidimagazzinoedeicrediti commercialiedaltricrediti,cherisultaingranparteassorbitodalconcomitanteaumentodeidebiticommercialiedaltri debiti,paria33,3milionidiEuro.

Lavoce“Altrepostedell’AttivoeFondi”passada19milionidiEuroa17,2milionidiEuroqualeeffettodellariduzione deiFondiperRischiedOnerichedecrementanodi1,6milionidiEuroprincipalmenteperladefinizionedialcuniaccordi transattivi.

16

L’Equitysaleda132,7milionidiEurodel2021a139,2milionidiEurodel2022qualeconseguenzadelrisultatopositivo del2022edell’incrementodelleriserveperladestinazionedell’utiledell’esercizio2022,rafforzandoulteriormentela stabilitàelasoliditàpatrimonialeefinanziariadellaCooperativa

Sirichiamainfinel’attenzionesullarilevanteeprogressivariduzionedellaPosizioneFinanziariaNetta,cheal31 dicembre2022siattestaa31,3milionidiEuro,inaumentodisoli1,9milionidiEurorispettoall’esercizioprecedente nonostantelasituazionediestremavolatilitàdeiprezzidellecommoditieschelaCooperativahaaffrontatonelcorsodel 2022,madiminuitadioltre64milionidiEuro(-67,3%)rispettoal31dicembre2018,sesiconsideral’arco-pianodegli ultimicinqueanni,comerisultaevidenziatonelgraficosottoriportato.Ladiminuzionedell’indebitamentofinanziarioè avvenutapiùcelermenteedinmisuramaggiorerispettoaquantoprevistodall’AdRedèstataottenutagraziead un’attentagestionefinanziariavoltaadottimizzareiflussiinentrataedinuscitacombinataaglieffettipositividelle cessionieffettuatenelcorsodeglieserciziprecedenti,icuicorrispettivisonostaticorrispostialcetobancarioin esecuzionedell’AdRnelcorsodegliesercizipiùrecenti.

PerunaanalisididettaglioinmeritoallasituazionefinanziariadellaSocietàedelGrupposivedaquantoriportatonella sezione“D–Situazionefinanziaria”dellapresenterelazione. (DatiinmigliaiadiEuro)

POSIZIONEFINANZIARIANETTA

17
2022 2021 2020 2019 2018 PFN31.320 29.410 43.182 61.607 95.687 PFNADR105.178113.391120.897130.397144.616 0 20.000 40.000 60.000 80.000 100.000 120.000 140.000 160.000

A3.IndicidiBilancio

GliindicidelbilanciodieserciziodellaCapogruppochescaturisconosonoriepilogatinelletabellecheseguono:

L’analisidegliindiciconfermalasoliditàeconomica,finanziariaepatrimonialedellaCooperativaelasuacapacitàdifar fronteaiproprifabbisognifinanziaripereffettodelpositivoandamentodeiflussioperativi.

Tuttiiprincipaliindicatorisonopositiviedevidenzianounmiglioramentorispettoaquellidell’esercizioprecedente. L’andamentodelMargineOperativoLordohasubitounrallentamentonel2020pergliimpattinegativilegati all’emergenzadaCovid19,manelcorsodel2021haripresoilsuotrendpositivoenel2022èritornatoailivellidel2019, anchemigliorandoli.

Dalpuntodivistapatrimoniale–finanziariosievidenzial’ulterioremiglioramentodellaPosizioneFinanziariaNettaedel PatrimonioNetto.

LaCooperativapuòcontaresuunsignificativopatrimonioaccumulatonegliannima,soprattutto,suunrapporto Debt/Ebitdadiminuitoprogressivamenteda17,8xdel2015,a8,1xdel2016,a8,0xnel2017perscendereulteriormente negliannisuccessivifinoadarrivarea1,26xdel2022,risultatomairaggiuntonegliultimivent’annidiattivitàdella Cooperativa.

ColPianoIndustriale2016-2023,asupportodell’AccordodiRisanamentodeldebitosottoscrittoconilcetobancarionel 2017,laCooperativasièdata,traglialtri,l’obiettivodiunaprogressivariduzionedegliindiciDebt/EbitdaeDebt/Equity (oDebt/PN),adecorreredall’esercizio2017(primoannodiverifica)finoal2023.Ivaloritargetprevistiperl’esercizio 2022,paririspettivamenteaDebt/Ebitda5,04xeDebt/Equity0,83x,sonostatiraggiuntiesignificativamentemigliorati, tantocheivalorirealizzatinel2022sonomigliorativiperfinodeirispettivivaloriprevistinel2023,allafinedelPiano Industrialeasupportodell’AdR,previstirispettivamenteaDebt/Ebitda4,5xeDebt/Equity0,73x.

18

A4.RapporticonlesocietàdelGruppoeparticorrelate

Neiprospetticheseguonovengonoriepilogatiirapportidinaturapatrimonialeefinanziaria,oltrecheeconomica,della Capogruppoconlesocietàcontrollateecollegate.IvalorisonoespressiinEuro.

Società Collegate

19
Società Controllate CREDITI CREDITI DEBITI SOCIETA' IMMOBILIZZATI ATTIVOCIRCOLANTE ABREVE CPL CONCORDIA FILIALA CLUJ ROMANIA S.R.L. 9.529 1.841.487 0 CPL HELLAS A.B.E.& T.E. IN LIQUIDAZIONE 0 99.962 45.026 ENERGIA DELLA CONCORDIA S.R.L. 2.161.212 10.010 0 IMMOBILIARE DELLA CONCORDIA S.R.L. 4.300.911 357.973 57.612 POLARGAS S.R.L. 0 216.093 0 PROGETTO ENERGIA AMBIENTE S.R.L. 0 25.816 371.102 SERIO ENERGIA S.R.L. 0 22.894 69.754 VEGA ENERGIE S.R.L. 1.245.000 1.364.419 0 VIGNOLA ENERGIA S.R.L. 1.401.000 205.133 118.952 TOTALI 9.117.652 4.143.786 662.446
CREDITI CREDITI DEBITI SOCIETA' IMMOBILIZZATI ATTIVOCIRCOLANTE ABREVE ACQUE DELLA CONCORDIA S.R.L. 96.571 2.394.227 239.475 COIMMGEST S.P.A 816.131 1.512.736 193.661 CRISTOFORETTI SERVIZI ENERGIA S.P.A. 0 0 76.964 X DATANET S.R.L. 0 4.880 1.672.580 INTERENERGIA S.P.A. 269.002 91.834 0 INTERENERGIA UNO S.R.L. 0 81.723 0 INTERENERGIA DUE S.R.L. 0 320.181 0 INTERENERGIA TRE S.R.L. 0 307.094 0 NOCI SOLAR 1 S.R.L. 373.500 21.890 0 NOCI SOLAR 2 S.R.L. 414.261 21.890 0 TECNOSERVIZI S.R.L. 25.000 5.550 124.496 PEGOGNAGA SERVIZI S.R.L. 28.500 272.526 0 TOTALI 2.022.964 5.034.531 2.307.176

Relativamenteatuttiirapportidinaturaeconomico-patrimonialeintrattenuticonlesocietàdelGruppo,vasottolineato chequestivengonoregolaticontrattualmenteavaloridimercato.Inmeritoallanaturadeicontrattiprincipalisifaccia riferimentoaquantodettagliatoinNotaIntegrativadelBilanciodiEsercizio.

20
SOCIETA' PRESTAZIONI FORNITURE INTERESSI TOTALE CPL CONCORDIA FILIALA CLUJ ROMANIA S.R.L. 265.498 31.775 26.148 323.422 ENERGIA DELLA CONCORDIA S.R.L. 29.128 0 59.040 88.168 IMMOBILIARE DELLA CONCORDIA S.R.L. 83.778 0 42.124 125.902 POLARGAS S.R.L. 194.060 0 0 194.060 PROGETTO ENERGIA AMBIENTE S.R.L. 32.884 0 0 32.884 SERIO ENERGIA S.R.L. 36.594 0 0 36.594 VEGA ENERGIE S.R.L. 24.780 0 0 24.780 VIGNOLA ENERGIA S.R.L. 160.749 0 0 160.749 Totale Controllate 827.471 31.775 127.313 986.558 ACQUE DELLA CONCORDIA S.R.L. 5.389.463 0 0 5.389.463 COIMMGEST S.P.A. 31.051 0 20.595 51.646 X DATANET S.R.L. 41.260 0 0 41.260 INTERENERGIA UNO S.R.L. 55.151 0 0 55.151 INTERENERGIA DUE S.R.L. 22.443 0 0 22.443 INTERENERGIA TRE S.R.L. 18.000 0 0 18.000 NOCI SOLAR 1 S.R.L. 22.443 0 0 22.443 NOCI SOLAR 2 S.R.L. 22.443 0 0 22.443 TECNOSERVIZI S.R.L. 12.500 0 0 12.500 PEGOGNAGA SERVIZI S.R.L. 24.180 0 0 24.180 Totale Collegate 5.638.934 0 20.595 5.659.529 TOTALI 6.466.404 31.775 147.908 6.646.087 Costi CPL SOCIETA' PRESTAZIONI FORNITURE INTERESSI TOTALE IMMOBILIARE DELLA CONCORDIA S.R.L. 31.501 0 0 31.501 POLARGAS S.R.L. 350 15.950 0 16.300 PROGETTO ENERGIA AMBIENTE S.R.L. 703.724 0 0 703.724 VIGNOLA ENERGIA S.R.L. 0 140.472 0 140.472 Totale Controllate 735.574 156.421 0 891.996 ACQUE DELLA CONCORDIA S.R.L. 119.245 0 0 119.245 COIMMGEST S.P.A 2.889.385 0 0 2.889.385 CRISTOFORETTI SERVIZI ENERGIA S.P.A. 72.273 1.440 0 73.713 X DATANET S.R.L. 2.736.572 0 0 2.736.572 TECNOSERVIZI S.R.L. 40.348 20.374 0 60.722 Totale Collegate 5.857.822 21.814 0 5.879.636 TOTALI 6.593.396 178.235 0 6.771.632
Ricavi CPL

BIlGruppo

IlGruppoCPLCONCORDIAhasubito,nelcorsodiquestiultimianni,profondicambiamenti.L’attivitàdiriorganizzazione delGruppo,insiemealleoperazionistraordinariedidismissionedipartecipazioniinesecuzioneeasupportodell’Accordo diRisanamento,sottoscrittoconilcetobancarionellaprimaveradel2017,hannoportatoadunariduzionesignificativa dellesocietàcontrollateecollegate.

AdeccezionediImmobiliaredellaConcordia,tuttelesocietàpartecipategravitanoneisettoricaratteristicidella Cooperativa.

LastrutturadelGruppoal31dicembre2022èriportatanelprospettochesegue:

Rispettoallasituazionedell’annoprecedente,al31dicembre2022,sievidenziachelapartecipazionenellasocietà collegataHigasS.r.l.èstatacedutaindata15marzo2022.

Sisegnalacheindata31dicembre2021l’AssembleadeiSocidiBiogengasS.r.l.inliquidazionehaapprovatoilpiano diripartoeilbilanciofinalediliquidazione,pertanto,indata20gennaio2022,lasocietàèstatacancellatadalRegistro delleimpresepressolaCameradiCommercio.

21

DescrizioneedandamentodelleSocietàdelGruppo

B1.SocietàControllate

ENERGIADELLACONCORDIAS.r.l.•L’interopacchettoazionarioèstatodetenutodaCoopgasS.r.l.finoall’iniziodel 2016;indata26gennaio2016CoopgasS.r.l.havendutol’interopacchettoazionarioaCPLConcordiaSoc.Coop.La societàavevainessereuncontrattodicostruzione,venditaegestionediimpiantiperlosfruttamentodelbiogasinerente ladiscaricadiFrancavillaFontanainPuglia,impiantodefinitivamentechiusonelcorsodell’esercizio2018.Lasocietà gestisce,attualmente,solol’impiantofotovoltaicodiAltamura.

Nell’esercizio2022ilsociounico,inesecuzionedellecondizionirelativeall’AccordodiRisanamentodeldebitobancario exart.67l.f.,haproseguitonellaricercadipotenzialiacquirentiperlacessionedelramod’aziendarelativoall’impianto fotovoltaicodiAltamuracomprensivodellaconvenzioneconilGSE,deicontrattiedelleutenzeaserviziodell’impianto stesso.

Lasocietàhachiusol’eserciziocontabilizzandounutiledieserciziopariadEuro55.670.Ilrisultatopositivodell’esercizio 2022èstatoottenutopereffettodelleseguenticircostanze:

-Nell’esercizio2022laproduzionedienergiaelettricahaavutoandamentoregolare,sostanzialmenteinlinea rispettoall’esercizioprecedente.IlG.S.E.harettificatoindiminuzionelatariffaapplicataallaproduzionedi energiaelettrica,tenendocontodellemisuredelGovernoteseacalmierarel’impennatadeicostideivettori energeticichesièmanifestatanell’anno2022.

-Oltreaquesto,lasocietàhacontabilizzatoilcostoriferitoalContributodiSolidarietàEnergiaintrodottodalla ManovraFinanziaria2023.

Traglieventisuccessivial31dicembre2022,sisegnalainfinechelasocietàindata19aprile2023hacedutounaquota diminoranzanellasocietàCentraleSassinoroS.r.l.chegestisceunimpiantodiproduzionedienergiaidroelettrica,ad unprezzoparialvalorediiscrizione.

POLARGASS.r.l.•LasocietànascecomeveicolopersvilupparesulterritorionazionalelatecnologiadelGNL,acronimo checorrispondea“GasNaturaleLiquefatto”.Lasocietàsiproponedicostruiredepositidistoccaggioemicro-retiche sostituiscanoilGPL,soprattuttoinSardegna,gaspiùpericolosoemoltopiùcostoso.Nelcorsodell’eserciziolasocietà haproseguitonell’attivitàdidistribuzionedelGNLattraversoiduecanaligiàimplementatinelloscorsoesercizio:

a)distribuzionediGNLadusoautotrazionepressogliimpiantistradali;

b)distribuzionediGNLadusoindustrialeecivile.

Nelprimocasolasocietàharifornitoalcuniimpiantididistribuzionestradale.

NelsecondocasohafornitoGNLperusoindustrialeallesocietàDolomitiGNLS.r.l.,FucineFilmS.p.a.edE.ON BusinessSolutionSrlchegestiscegliimpiantipressoGrandiSalumificiItalianidiSanCandido.LastessaDolomitiGNL gestisce,inoltre,unaretedidistribuzionedigasaserviziodiutenzecivilidelComunediMolveno.

Nelcorsodell'esercizioilvaloredellaproduzioneharegistratounnotevoleaumentodeiricavidivendita.Taleaumento sièverificatosoprattuttoall’aumentodelletariffedivenditadelGNLindicizzateallequotazionidelTTFdiAmsterdam.

DiconversoivolumidiGNLacquistatievendutiregistratinel2022hannoregistratounadiminuzionedovuta principalmenteall’aumentodelletariffedellamateriaprimachehannoindottolaclientelaaridurregliapprovvigionamenti.

22

Sicomunicachelasocietà,adicembre2022,hacedutoilramod’aziendariferitoall’attivitàdicompravenditadelGNLa unimportanteoperatoredelsettoreinquantoharitenutoche,inprospettivaeinconsiderazionedellesuecapacità patrimoniali,lasuddettaattivitànonsiapiùsufficientementeredditizia.Lacessionedelramod’aziendahaconsentitola realizzazionediunprovento.Occorrericordareinquestasedechelasocietàhasostenutoinoltreilcostoriferitoal ContributodiSolidarietàEnergiaintrodottodallaManovraFinanziaria2023.

Ilrisultatodell’esercizio2022,grazieall’aumentodeiricaviedall’operazionestraordinariadicessione,evidenziaun’utile pariadEuro530.403,che,insedediapprovazionedelbilanciochiusoal31dicembre2022,haconsentitoilripianodelle perditedieserciziprecedentieladistribuzionediundividendodiEuro400.000.

Lasocietàstaverificandolapossibilitàdicontinuarel’attivitàdicompravenditadelGNLinvestedigrossistaenonpiùdi venditorealserviziodiclientifinali.

CPLCONCORDIAFILIALACLUJROMANIAS.r.l.•Lasocietà,chesioccupadelladistribuzioneevenditadigasmetano inunatrentinadiComunisitinellaregionedellaTransilvania,inRomania,conta27.597utential31/12/2022,conun incrementodi2.168utentirispettoall’annoprecedente(equivalentiadun+8,5%),e553.726MWhdigasdistribuitocon unadiminuzionedel8,7%rispettoall’annoprecedente.Lariduzionerisultaimputabilesiaaduneffettoclimaticochead unutilizzopiùparsimoniosodelgasdapartedeiclienti,conseguenzadellacomunicazionemediaticainuncontestodi crisieconomicaedenergetica.

Ilprimotrimestre2022èstatoinfluenzatodaunprimoprovvedimentodell’autoritàfinalizzatoafronteggiareilcontesto dicrisi;tramitel’OUG118sonostatiintrodottisiauntettomassimodellamateriaprimafatturabilealclientecheun prezzofinalemassimo.Ilpermaneredellacrisienergetica,unitaall’inefficaciadimostratadell’OUG118che,dicontro, hacausatolariduzionedeglioperatorisulmercatodelgas,haportatol’Autoritàrumenaademanarel’Ordinanza27a decorreredaaprile2022econvaliditàfinoamarzo2025.

Itemipiùimpattantiintrodottidall’Ordinanzasonoiseguenti:

-obbligoincapoaiproduttoridigasdivendereaifornitoriilsologasdestinatoagliutentiresidenzialiadunprezzo fissodi150lei/MWh;

-introduzionedella“QuotadiFornitura”nelprezzofinaledivendita.Talequotarisultaesserefissaeparia12 lei/MWh,aremunerazionedituttiicostioperativiadesclusionedelgas,dovendoinoltreincludereancheil profittodelfornitore;

-obbligoincapoalfornitoredifatturarealclientefinaleconunplafondmassimoparia310lei/MWhperutenti residenzialie370pernonresidenziali;

-congelamentodelletariffedidistribuzione.

Ilcongelamentodelletariffedidistribuzioneèrisultatoessereunprovvedimentotroppopenalizzanteancheperi Distributoridigrandidimensioniquindi,adecorreredaaprile2023,l’Autoritàhapermessounaumentodelletariffedi distribuzioneaparzialecompensazionedecostinonrecuperatinelperiodoprecedente.L’aumentoriconosciutorisulta comunqueessereinferiorerispettoaquantodovutoinbaseallanormativainvigore.

L’utiledieserciziogeneratodall’attivitàdidistribuzioneevenditaammontaadEuro1.785.621,indiminuzionerispetto all’esercizioprecedentecheavevaregistratounutilepariaEuro2.200.858.IlPatrimonioNettodellasocietàsiattesta adEuro13.957.159.

IMMOBILIAREDELLACONCORDIAS.r.l.•Lasocietà,daannistagestendodueattività.Laprimariguardala costruzioneesuccessivavenditadiunitàimmobiliarieterreni,tracuiquellidelcompartodenominatoBorgoverde,sito

23

nelComunediCarpi(MO);lasecondariguardalagestionedellastrutturaalberghierasitanelComunediSanPossidonio (MO).Mentrelaprimainiziativanegliultimidieciannisièsignificativamenteridotta,lasecondarappresental’attuale corebusinessdellasocietà.

Nelcorsodell'eserciziolasocietàhaoperatounicamenteperilraggiungimentodell'oggettosociale,svolgendolapropria attivitàimmobiliaredicompravenditaedilocazioneeriaprendolastrutturaalberghiera.

Nelmesedinovembre2022lasocietàhariapertoalpubblicol’albergodiproprietàCHHotelinquantohavalutatodi poterriportarerisultatipositiviriguardoquestaattività.Nonèstatoriapertoilristoranteperilqualesivalutalapossibilità diaffittareillocaleeleattrezzaturedicucina.

Lasocietàhaconsuntivatoal31dicembre2022unaperditapariadEuro347.850;ilPatrimonionettoammontaadEuro 2.907.932,controunmedesimovalorediiscrizionedellapartecipazioneinCPLConcordia.Ilvaloredellapartecipazione iscrittaabilancionellaCooperativaèstatosvalutatoinbasealPatrimonioNettodellacontrollata.

Laperditadell'esercizioharidottoilcapitaledioltreunterzo,senzadiminuirloaldisottodelminimolegale,pertanto, l’OrganoAmministrativohapropostodirinviareladecisionesullariduzionedelcapitalesocialeentrolachiusuradel quintoeserciziosuccessivo,comeconsentitodall'art.6delD.L.23/2020esuccessivemodificazionieintegrazioni.

Laperdita2022èstatadeterminataprincipalmentedallainattivitàperlamaggiorpartedell’annodell’albergoedel ristoranteoltrechedalrealizzodimaggioriperditeconseguentiallacessionedialcuniimmobilidellasocietà.L’organo amministrativoavevaprovvedutoadaccantonaresommealfondosvalutazionedirimanenzeimmobilimerce,ritenendo necessarioadeguarelaconsistenzadeglistessialvaloredipossibilerealizzo.Lesuddettesomme,inalcunicasi,non hannoassorbitocompletamenteledifferenzenegativerisultantidallavenditadegliimmobilistessi.

Lasocietànelmesedinovembre2022hariapertolastrutturaricettivadell’hoteledhaconsuntivatoricaviriferitiaquesta attivitàperEuro45.500,pertantol’OrganoAmministrativoritienechequestiprimirisultatipossanoessereconsiderati incoraggiantiperlaprosecuzioneelosviluppodell’attività.Pergestirel’albergolasocietàhaassunto4risorseatempo determinatoapartiredalmesediottobre2022.

L’organoamministrativoprevedechel’attivitàdell’albergopossagradualmenteincrementarsinell’esercizio2023finoa raggiungereunrisultatopositivoentroil2024.

L'organoamministrativo,alfinediottimizzazionel’attività,haelaboratopianidisviluppocheconsideranounarevisione dellastrutturadeicostiaziendaliancheinfunzionediunminorvolumediricaviconseguentiadun'attivitàminoreinmodo daotteneremarginalitàsufficientiallaprosecuzionedell'attività.Sipresumechelosviluppodiquestipianidovrebbe garantirelacontinuazionedell'attività.

SERIOENERGIAS.r.l.•Lasocietà,costituitail27febbraio2003,èsortaperlagestionedegliimpiantitermici dell’ospedaleBologninidiSeriate(BG).NonostantelaCooperativadetengail40%dellequotedellasocietà,difatto controllalastessa,inforzadelleattivitàcheessasvolgerelativamentealprogettochenehadeterminatolacostituzione.

Nelcorsodell'eserciziolasocietàhacontinuatoasvolgerelapropriaattivitàperlaqualeerastatacostituita,ovverola produzionedienergiaelettrica,termicaefrigoriferaafavoredell'AziendaOspedalieraBolognini,(oraAziendaSocio SanitariaTerritorialeBergamoEst).L'energiaprodottainesuberoèstatacomesemprecedutaalResidenceVerena.Il risultatodiperiodoevidenziaunaperditapariadEuro1.167.932.

Laperditadiesercizioèstatadeterminatadall’incrementodeicostidelgasutilizzatoperlaproduzionedienergiaa favoredell’AziendaOspedaliera.Lasocietànonhapotutoadeguareinparimisuraletariffedivenditastabilite contrattualmenteediconseguenzanelcorsodel2022hasubitounaforteperditadimarginalità,soloinparteèrientrata

24

aseguitodelprogressivoritornodeiprezzideivettorienergeticiailivellipre-conflitto,chehadeterminatoilrisultato negativodelperiodo.

Lasocietànelcorsodell’eserciziohapotutocontabilizzareilcreditod’impostasuacquistidienergiaelettricaegas previstodaidecretidelGovernotesiacalmierarel’impennatadeicostideivettorienergeticiafavoredelleaziendenon energivoreenongasivore.

IlPatrimonioNettodellasocietàharaggiuntoEuro820.474controunvalored’iscrizionedellapartecipazionediEuro 328.189,rappresentanteil40%delcapitalesocialedellasocietà.

VEGAENERGIES.r.l.•Lasocietà,costituitaindata27gennaio2011,haperoggettol’esecuzionedell’appaltodi concessioneperlaprogettazione,costruzioneegestionedisistemidigenerazionefotovoltaicadienergiaelettrica,per l’adozionedimisurepermigliorarel’efficienzaenergeticadelVEGAParcoScientificoTecnologico(VEGAPST)di Veneziaeperlaconcessionedelserviziointegratodiapprovvigionamentoegestionedienergiaelettrica,energia termica,energiafrigorifera,gasnaturaleedacquapotabileagliutentidelVEGAPST.

Lasocietàèstatacostituitaquale“societàdiprogetto”,aisensieperglieffettituttidicuiall’articolo156delD.Lgs.n. 163del12aprile2006e,pertanto,l’oggettosocialesiintendelimitatoallesoleattivitàprevisteedisciplinatedagliattidi garaperl’affidamentodell’operaerelativagestionepredispostidalVEGAPST,qualestazioneappaltante,dall’offerta presentatadall’A.T.I.costituitada“CPLCONCORDIASocietàCooperativa”e“NovaFacilityS.r.l.”perlapartecipazione alladettaprocedura,nonchédalcontrattoedallarelativaconvenzionesottoscrittaconVEGAPSTealleulterioriattività autorizzatedalCommittente.

Lasocietàharegolarmentesvoltolapropriaattivitàdisomministrazionegas,energiaelettrica,energiatermica,energia frigoriferaedacquasinoalmesediagosto2013.Indata05/08/2013,aseguitodellasituazionedidifficoltàeconomicafinanziaria,ilVEGAPSThaottenutodalTribunalediVenezial’ammissioneallaproceduradiConcordatopreventivo. Dalmesedisettembre2013lasocietàhaproseguitolapropriaattivitàlimitatamenteallacessionedienergiaelettrica prodottadagliimpiantifotovoltaicicostruitiepostisugliedificidelVEGAPST.

Lasocietà,conriferimentoaicreditipregressivantativersoilVegaPST,staattendendochelaproceduraconcorsuale riguardanteilVEGAPSTrealizzilacessionedeibeniimmobilieilconseguentesoddisfacimentodeicreditori,tracui VegaEnergia,comeprevistodalpianoconcordatario.

Insintesi,conriferimentoallaproceduraconcorsualedelVegaPST,nell’esercizio2022sonoproseguiteleattivitàvolte, daunlato,acoltivarelerelazionicommercialiconisoggettimanifestantiinteresseperl'acquisizionedeibeni concordatarie,dall'altro,adinterloquireconl'amministrazionecomunalediVeneziaaffinchévenganoadottatii provvedimentiamministrativirichiestidallaprocedura.Taliattivitàsonostatesvolteastrettocontattoconl'advisor generaledellaprocedurachehaproseguitonegliincontriconl'AmministrazionedelComunediVeneziariguardola destinazioneurbanisticadelcomplesso"Vega2".Occorreevidenziarecherisultacritico,alfinedelbuonesitodella liquidazionestessa,ladipendenzadelprocessodivenditadalleprocedureamministrativeincorsoconilComunedi Venezia(cheèancheilsociodicontrollodiVegaPST),alfinediesitaresulmercatodeibeniscevri-perquantopossibile -dalleproblematicheamministrativecheattualmentenecondizionanoun'efficacevalorizzazione.IlCommissario Liquidatorenellasuapiùrecenterelazionehacomunicatocheleprocedurerelativealbandod’astadegliimmobili potrebberoconsiderareunribassodelvalorediaggiudicazionedegliimmobilipostiagaranziadelconcordatodelVega PST.InconsiderazionediquantocomunicatodalCommissarioLiquidatore,inviaprudenziale,l’OrganoAmministrativo diVegaEnergiehaaccantonatoalfondosvalutazionecreditiulteriorisommeinmododariportarelavalutazionedel creditostessoalpossibilevaloredirealizzo.

25

Lasocietàchiudel’esercizio2022conunaperditapariaEuro310.650edunPatrimonionettopariadEuro213.313;il valoredellapartecipazionenelBilanciodellacontrollanteèdiEuro175.983perlaquotadetenutadel82,5%delcapitale.

L'OrganoAmministrativoricordachelasuddettaperdita,secondoquantodispostodaldl198del29.12.2022,potrà esserediminuitaentrounterzodelcapitalesocialeentroilquintoeserciziosuccessivo.

VIGNOLAENERGIAS.r.l.•Lasocietàcostituitanelcorsodel2009,dicuilaCooperativadetieneil99%dellequote, mentreilrestante1%èdetenutodalConsorzioCooperativeCostruzionidiBologna,nasceperlagestionediunimpianto diteleriscaldamentodarealizzarenelComunediVignola(MO).Leattivitàdicostruzionedell’impiantosonoiniziatenel corsodel2012enel2013l’investimentoèstatocompletatoedèiniziatal’attivitàdiproduzionedienergiatermica.

Nell'esercizio2022lasocietàhacontinuatonellagestionedell'impiantoditeleriscaldamentodegliedificicomunali,come previstodalcontrattodiconcessionestipulatoconilComunediVignola.Leforniturehannoavutoandamentoregolare. Letariffeprevistedallaconvenzionehannoconsentitoilrecuperodegliinvestimentiprevistidallaconcessione.Lasocietà hacontinuatoafornirel’energiatermicaancheagliedificidicompetenzadellaProvinciadiModenaallacciatiallaretedi teleriscaldamento,atalpropositosicomunicachenelmesediluglio2021èstatostipulatoilcontrattodifornituradi energiatermicaconlaProvinciastessa.Inoltre,semprenel2021,lasocietàhasottoscrittouncontrattodifornituradi energiatermicaconilCircoloPolivalenteOlimpiachegestiscelapiscinadiVignola.

Lasocietà,costituitaquale“societàdiprogetto”aisensieperglieffettituttidicuiall’art.156delD.Lgs.n.163del12 aprile2006,comelamaggiorpartedialtresocietàoperantinelsettore,hasubitol’impattonegativodell’incrementodei costideifattorienergeticiinquantononhapotutoadeguarecorrispondentementeletariffedivenditadell’energiatermica legateaparametriprevisticontrattualmente.Tuttavia,hapotutocontabilizzareilcreditod’impostasuacquistidienergia elettricaegasprevistodaidecretidelGovernovoltoacalmierarel’impennatadeicostideivettorienergeticiafavore delleaziendenonenergivoreenongasivore.

Nell’eserciziolasocietà,graziealcogeneratore,haprodottoevendutoenergiaelettricaadunoperatoreprivatoatariffe legateall’andamentodimercato.

LasocietàharealizzatounutilediEuro132.481edhaunPatrimonioNettopariadEuro1.299.595,controunvaloredi iscrizionedellapartecipazionepariadEuro390.738,perlaquotadetenutadel99%delcapitale.

Siricorda,infine,chelaSocietà,haaderitoallarichiestadapartediCPLConcordia,estesaancheallealtresocietàdel gruppo,dimoratoriadelrimborsodellequotecapitaledeifinanziamentibancari.Infatti,adecorreredalgiugno2015,la societàavevasospesoilrimborsodelleratedeifinanziamenti,conlasottoscrizionediunaccordodistand-still,cheè statoformalizzatoinaprile2016conlasottoscrizionedapartedelcetobancariodell’accordodimoratoriafinoal 30/06/2016,accordopoirinnovatoinsettembre2016finoal31/12/2016.Indata30/12/2016èstatapresentatauna nuovarichiestadiprorogadellamoratoriafinoal31/03/2017inattesadiperfezionamentodell’accordodirisanamento conilcetobancario,accordoperfezionatonelmesediaprile2017.Inriferimentoaisuddettifinanziamentibancari compresinell’A.d.R.sisegnalachelasocietàafinedicembre2021haprovvedutoarimborsareintegralmenteidebiti residui.Nonostanteilrimborsodeifinanziamentibancarilasocietàrisultacomunqueancorasoggettaagliimpegni previstidall’A.d.R..Al31.12.2022iCovenantsprevistirisultanopienamenterispettati.

P.E.A.PROGETTOENERGIAAMBIENTES.r.l.•Lasocietà,lecuiquotesonointeramentestateacquisitedaCPL CONCORDIAnelmaggio2011,natacomesocietàdiprogettazione,difattoerastataacquisitaperivaloriinessa contenutirelativamenteallepartecipazionidetenutenellesocietàdiprogettodeibacinidellaSardegna.

26

AseguitodellacessionediIchnusaGasS.p.A.daCPLConcordiaalGruppoItalgas,indata28/02/2018erastato sottoscrittouncontrattodiOpzionecall/putfraPEAeGruppoItalgas,opzioneesercitatadalGruppoItalgasnel novembre2018conl’acquistodellequotediminoranzachePEAdetenevanellesocietàdiprogettocontrollateda IchnusagasS.p.A..

Nelcorsodell’esercizio2022lasocietàhaproseguitonell’attivitàdifornituradiprestazionidiservizidiconsulenzaed assistenzatecnico-amministrativaspecialisticaneisettoridelglobalserviceedeiservizienergetici,attivitàgiàiniziata nell’esercizio2015.

Indata18dicembre2014,infatti,lasocietàavevastipulatouncontrattodiaffittodiRamod'AziendaconlasocietàMETI ENGINEERINGS.r.l.,costituitodauncomplessodibeniorganizzatiperl'eserciziodi"attivitàdipromozionee progettazione"alfinedell'acquisizionedicontrattidiservizidiglobalservicemanutentiviimpiantisticiedenergetici,servizi energia,servizidigestione,conduzione,manutenzioneeristrutturazioneimpiantidipubblicailluminazione, realizzazione,gestioneemanutenzionediimpiantidicogenerazione/trigenerazioneagasoalimentatidafonti rinnovabili,realizzazionegestioneemanutenzionedisistemiditeleriscaldamento.Questolehapermessodioperare attivamentestipulandoneiconfrontidelclienteCPLConcordiauncontrattodifornituradiservizidipromozionee progettazione.Ilcontrattodiaffittodiramod’aziendaconlasocietàMETIENGINEERINGS.r.l.avevaunaduratadi18 mesicondirittodapartediPEAdiacquistodelramod’azienda.Precedentementeallanaturaledatadiscadenzadel contrattodiaffittodelramod’azienda,PEAhaesercitatoilpropriodirittoall’acquisizionedellostesso:l’operazionesiè perfezionataconattonotarileindata04/07/2016,condecorrenzadal01/07/2016.

Lasocietàhachiusol’esercizio2022riportandounaperditapariadEuro9.310,unPatrimonioNettodiEuro616.246, controunvalorediiscrizionedellapartecipazionepariadEuro512.787.

CPLHELLASA.B.E.&T.E.InLiquidazione•Lasocietàdidirittogrecohaeseguitoleultimeattivitàproduttiveneiprimi mesidell’esercizio2008.Nelcorsodel2012lasocietàèstatapostainliquidazioneelasuaattivitàsièlimitata,anche durantel’esercizio2022,aseguireiprocessidiincassodeicreditiresidui,alrecuperodellesommedinaturatributaria edalpagamentodeidebitiresidui.Lasocietàhaconsuntivatounaperditanell’esercizio2022pariadEuro62.400dovuta esclusivamenteaspesedicaratteregenerale.

GliAmministratoridellaCooperativahannoconseguentementeprovvedutoallasvalutazionedellapartecipazione adeguandolaallacorrispondentefrazionediPatrimonioNetto.

B2.SocietàCollegate

PEGOGNAGASERVIZIS.r.l.•Lasocietàcheèstatacostituitanell’aprile2005,nasceperlagestionedeiservizicimiteriali delComunediPegognaga(MN).LaCooperativadetieneil50%dellequote,mentreilrestante50%èdetenutodalla societàMazzola&BignardiServiziS.r.l.inliquidazione.Nell’eserciziosièregistrataunaumentodeiricavirispetto all’esercizioprecedente,tuttaviairisultatieconomicidellasocietàcontinuanoadesserepenalizzatidalcambiamento delladinamicadelletumulazionichevedeilricorsosemprepiùfrequenteallacremazionedeidefuntieallaconseguente richiestadicelletteinluogodiloculi.Talecircostanzaportarisultatieconomiciinferioririspettoaquantoprevistonel pianoeconomico-finanziario(PEF)dellasocietà,perquestomotivo,ancheconsiderandoquantoprevistonella ConvenzionestipulataconilComunediPegognaga,l'organoamministrativodellasocietàhanuovamenterichiesto l'interventoeconomicodelComunepercercareilriequilibriodelPEFdellasocietàL'eserciziodiriferimentodelbilancio

27

nonèstatocaratterizzatodaeventiparticolari.LasocietàhaproseguitonellagestionedeiservizicimiterialidelComune diPegognagacomeprevistodalcontrattodiconcessionestipulatoconilComunestesso.

Ilrisultatodell’esercizio2022evidenziaunutilepariadEuro59.233,mentreilPatrimonioNettoammontaadEuro 431.618.

COIMMGESTS.p.A.•Lasocietàèstatacostituitail14maggio2007edilpacchettodimaggioranzadel55%èdetenuto daSofincoS.p.A.,mentrelaCooperativadetieneilrestante45%.Lasocietàèsortapergestirepatrimoniimmobiliaridel mondocooperativoeperilmomentohaacquisitoicontrattidileasingrelativiagliimmobilidellasedestoricadiConcordia sullaSecchiaedell’immobilediViaGrandi43-45,diMelegnano(MI),diBologna,diFano(PU),diPadova.Lasocietà hapoistipulatoperciascunodiquestiimmobilicontrattidiaffittoconlaCooperativa.Lasocietàhautilizzatonella redazionedelpropriobilanciodiesercizioilmetodofinanziariocosìcomeèstatoammessodallaSentenzadellaCorte diCassazionen°8292del26.05.2003.

Siinforma,inoltre,chesullequoteazionariedellasocietàesisteunpattodiopzionechelaCooperativavantaper l’acquistodelrestante55%possedutodalsociodimaggioranza,daesercitarsientroil31dicembre2023.

Nelcorsodell’esercizio2014sonostatistipulati2contrattidileasingimmobiliaredelladuratadi15annipericomplessi immobiliariacquisitidaCplConcordiaSoc.Coop.perglistabilidenominati“CorpoG”e“CorpoH”sitinelcomunediSan Possidonio(Mo).Dasegnalareanchel’acquistodell’immobiledenominato“CorpoL”sempresitonelComunediSan Possidonio(Mo),sempredaCplConcordiaSoc.Coop.ultimatoindata30dicembre2014.

Ilbilanciochiusoal31dicembre2022dellasocietàriportaricavipervenditeeprestazioniinlineaconl’esercizio precedente.L’esercizio2022sièchiusoconunutilediEuro889.673conunPatrimonioNettopariaEuro9.801.041.

XDATANETS.r.l.

•Dal2011,laCooperativadetieneil50%dellequotedellasocietà,chesioccupadellosviluppoe manutenzionedisoftware,integrandosiconilsettoredellaCooperativadenominatoInformation&Communications Technology.Lasocietàhachiusol’esercizio2022conunutilenettopariadEuro409.723,mentreilPatrimonioNetto ammontaadEuro2.280.913.

Siricordachenell’eserciziodiriferimentolasocietàhadeliberatoladistribuzionedidividendiaisocipercomplessivi Euro300.000dicuiEuro150.000dispettanzadelsocioCPL.

L’utiledell’esercizio2022risultainaumentorispettoall’utiledell’esercizioprecedentecheerapariadEuro367.463. Lasocietàstacostantementesviluppandolasuaoffertadisoftwareconcludendoaccordiconnuoviclientiinteressatiai suoiprodottiperlagestionediinformatizzatadiassembleesocieconsiglid’amministrazione.

NOCISOLAR1S.r.l.•

Lasocietà,costituitainizialmentedallasolaCooperativa,nasceperlacostruzioneesuccessiva gestionedelcampofotovoltaicodenominatoNoci1,impiantodellapotenzanominaledipocoinferiorealmegawatt,e sitonelComunediNoci(BA).Il15dicembre2010,laCooperativahacedutoil51%dellequotedellasocietàalGruppo WAMGROUPS.p.A.,cheoranedetieneilcontrollo.Ilcampoèstatoultimatoedallacciatonegliultimigiornididicembre 2010,laproduzioneèiniziatanel2011.Ilrisultatodelbilanciochiusoal31dicembre2022,evidenziaunutilediesercizio pariadEuro157.036.IlPatrimonioNettoammontaadEuro896.610,anchepereffettodell’iscrizionedellaRiservaper operazionidicoperturadeiflussifinanziariattesi,giàapartiredall’esercizio2015,perEuro12.665,comerichiestodai Principicontabiliinvigoredal01/01/2016.

Sicomunicachelequotedellasocietàsonostateceduteindata12gennaio2023consuntivandounaplusvalenzaper lasuddettavendita.

28

NOCISOLAR2S.r.l.•Lasocietà,costituitainizialmentedallasolaCooperativa,nasceperlacostruzioneesuccessiva gestionedelcampofotovoltaicodenominatoNoci2,impiantodellapotenzanominaledipocoinferiorealmegawatt,e sitonelComunediNoci(BA).Il15dicembre2010,laCooperativahacedutoil51%dellequotedellasocietàalGruppo WAMGROUPS.p.A.,cheoranedetieneilcontrollo.Ilcampoèstatoultimatoedallacciatonegliultimigiornididicembre 2010,laproduzioneèiniziatanel2011.Ilrisultatodibilanciochiusoal31dicembre2022,evidenziaunutilediesercizio pariadEuro121.033.IlPatrimonioNettoammontaadEuro591.569,anchepereffettodell’iscrizionedellaRiservaper operazionidicoperturadeiflussifinanziari,giàapartiredall’esercizio2015,attesiperEuro12.598,comerichiestodai Principicontabiliinvigoredal01/01/2016.

Sicomunicachelequotedellasocietàsonostateceduteindata12gennaio2023consuntivandounaplusvalenzaper lasuddettavendita.

CENTRALESASSINOROS.r.l.•Lasocietà,dicuiilgruppodetieneunaquotadel10%tramitelacontrollataEnergia dellaConcordiaS.r.l.,èstatacostituitaperlacostruzioneeconseguentegestionediunimpiantoidroelettricositonel ComunediSassinoroinprovinciadiBenevento.Lasocietànelbilanciochiusoal31dicembre2022haconseguitoun utilepariaEuro153.098edunPatrimonioNettopariaEuro2.572.043.

Sicomunicachelaquotadelcapitalesocialedellasocietàèstatacedutaindata19aprile2023,adunprezzoparial valorediiscrizione.

TECNOSERVIZIS.r.l.•Dalmesedimarzo2014,laCooperativadetieneil50%dellequotedellasocietà,laquale fornisceservizieprodottiinnovativiconelevatistandardqualitativinelsettoredell’InformationTechnology(IT).L’attività dellasocietàsifocalizzasuiservizidinetworking,VoIP,progettazioneegestionedisistemiinformativi,consulenza, assistenzatecnica,sicurezzaeprotezionedatiaziendalieserviziInternet.

Siprecisachelasocietàsiècostituitanelcorsodell'esercizio2014pereffettoditrasformazionediprecedenteS.a.s., conattodelNotaioCamocardiCarloindata12marzo2014.

Lasocietàhachiusol’esercizio2022conunutilepariadEuro109.970,mentreilPatrimonioNettoammontaadEuro 328.196.

AQAMANTOVAS.r.l..•Lasocietàhaincorporatoamezzofusione,conattodel1°marzo2021,lasocietàTEAAcque S.r.l..Aseguitodell’attodifusione,AcquedellaConcordiaS.r.l.detieneorail14,07%delcapitalesocialediAQAMantova S.r.l.

Lasocietàèstatacostituitaperlosvolgimentodelleattivitàdigestionedelleretiedegliimpiantinonchédell’erogazione delservizioidricointegrato,costituitodall’insiemedeiservizipubblicidicaptazione,adduzioneedistribuzionediacqua perqualsiasiuso,difognaturaedidepurazionedelleacquereflue,urbaneeindustriali.

Ilbilanciochiusoal31dicembre2022sichiudeconunutiledieserciziodieuro903.832,mentreilPatrimonioNetto ammontaadeuro21.684.048.

ACQUEDELLACONCORDIAS.r.l.•Lasocietà,costituitail14gennaio2014conattodelnotaioMassimoBelluccidi Mantovarep.73530,haperoggettoesclusivol'eserciziodeidirittiel'assunzionedelleobbligazionidicuialcontrattodi acquistoaterminedellapartecipazioneedellaesecuzionedeicompitioperativiinrelazioneallaproceduraristrettadi garabanditadallasocietàTEAS.p.A.perlaselezionedelsocioprivatodiTEAAcqueS.r.l.conattribuzionedispecifici

29

compitioperativiconnessiallosvolgimentodelservizioidricointegrato(SII)nell'areaomogenea2dell'ambitoterritoriale ottimaledellaprovinciadiMantova.Lasocietàvienecostituitaquale"societàdiprogetto"aisensieperglieffettituttidi cuiall'Art.156delD.Lgs.163/2006dallesocietàcostituentil'AssociazioneTemporanead'Impreseconsocietà capogruppoCPLConcordiaSoc.Coop.econsocietàmandanteS.T.A.S.r.l.,associazionerisultataaggiudicatariadella garadefinitivadicuisopra,comedanotadellasocietàTEAS.p.A.del21ottobre2013protocollon.2529epertanto l'oggettosocialesiintendeprevalentementeorientatoalleattivitàprevisteedisciplinatedatuttigliattidellagaradicui sopra.Lasocietà,nelcorsodell'esercizio2022,hacontinuatoasvolgereicompitioperativiconnessiallosvolgimento delservizioidricointegrato(S.I.I.)nell'areaomogenea2dell'ambitoterritorialeottimaledellaProvinciadiMantova,come previstodalleobbligazioniderivantidall'assunzionedellapartecipazioneinTEAAcqueS.r.l..Indata20/10/2016,con attodelnotaioMassimoBelluccidiMantovarep.77930ilsocioCPLConcordiahacedutounaquotaparial2%del Capitalesocialeall’altrosocioS.T.A.S.r.l.riducendolasuapartecipazioneal49%delCapitalesociale;pertalemotivo lapartecipazioneèclassificatafralesocietàcollegate.

InottemperanzaalledisposizionidigaracheprevedevanoilriscattodapartediTEASpafinoal50%dellequotedetenute dalsocioprivatonellafinestratemporaletrail4°eil7°annodicontratto,indata27giugno2019èintervenutounaccordo traADC,STAeTEAS.p.A.cheharegolamentatoiterminielecondizionidellacessionedellapartecipazioneTEAAcque S.r.l.,previascissionedellasocietàedellacontinuitàdellosvolgimentodeiCompitiOperatividapartediADC,come previstidalcontrattodiaffidamentostipulatoindata07/02/2014.

Aseguitoditaleaccordo,nelcorsodel2019,sonointervenutiiseguentifatti:

-indata9dicembre2019isocidellapartecipataTeaAcqueS.r.l.hannodeliberatolascissioneparzialeproporzionale conlacostituzionediunanuovasocietàdenominataDepuraS.r.l.,consedeinMantova,aventecapitalesocialedieuro 245.000,00,detenutopernominaleeuro98.000,00(40%)daADCS.r.l.;lascissionesièresanecessariaperpoter separaretutteleattivitànoninerentiall’attivitàcaratteristicalegataalServizioIdricoIntegratocheTEAAcqueS.r.l. continueràasvolgere.

-indata23dicembre2019èstatosottoscrittol’attodicessionedel20%dellapartecipazioneinTEAAcqueS.r.l.da partediADCafavorediTeaS.p.A..Ilvaloredicaricodellapartecipazionecedutaèdieuro1.057.673

-indata1°marzo2021lasocietàTEAAcqueS.r.l.èstataincorporatadallasocietàAQAMantovaS.r.l.

Lasocietàhachiusol’esercizio2022rilevandounrisultatodieserciziodiEuro0econunPatrimonioNettodiEuro 14.433,controunvalorediiscrizionedellapartecipazionepariadEuro135.900.

CRISTOFORETTISERVIZIENERGIAS.p.A.•Lasocietàesercitalasuaattivitànelsettoredell’energiapiùinparticolare sioccupadelservizioenergiaegestionecaloreafavoredientipubblici,condominieimprese.

ÈunasocietàcollegataalgruppoinquantoCPLConcordiadetieneunapartecipazioneparial21,57%delcapitale socialechecorrispondealvalored’iscrizioneinbilanciodiCPLpereuro3.432.000.

Nell’esercizio2022gliaumentideivettorienergetici(inparticolaredelgasmetano)eilmutamentodellanormativa relativaagliinterventidiriqualificazioneenergeticalegatiaiBonusFiscalihannoinfluenzatonegativamentelagestione economicaefinanziariadell’attività.

Afrontedegliaumentideicostilegatiall’approvvigionamentodeivettorienergeticiilGovernoitalianohaemanatodecreti leggetesiacalmierarel’incrementodiquesticostiinmododaalleviarel’impattonegativodeisuddettirincariacaricodi impreseefamiglie.

Lasocietàhapotutousufruiredellesuddetteagevolazioniiscrivendoinbilanciocontributiincontoesercizioafrontedei creditid’impostariconosciutidalGovernoperEuro2.940.240perilII,IIIeIVtrimestre2022.

30

L’iscrizionedelcontributo,insiemeadun’attentagestionedeicontrattiattivialfinediottimizzarneirisultatiedeiflussi finanziarihaconsentitoallasocietàdiottenereunrisultatod’eserciziopositivoperEuro3.717.630.

INTERENERGIAS.p.A.•LasocietàrisultacollegataalgruppoinquantoCPLConcordiadetieneunaquotadi partecipazioneparial48,9%,ilvaloreiscrittonelbilanciodiCPLConcordiaèpariadeuro3.410.921.

Nelbilancioconsolidatolapartecipazionerisultaiscrittatraleimmobilizzazionidestinateallavenditaerisultavalutataal patrimonionettoperEuro1.839.256.

L’attivitàdellasocietàconsistenellagestionedipartecipazioniinsocietàchegestisconocampifotovoltaici.

Ilbilanciodiesercizio2022hariportatounaperditadieserciziopariadeuro20.732determinatadalsostenimentodi spesegeneralidigestioneedall’assenzadiricavi.

Sicomunicacheindata12gennaio2023lasocietàhacedutol’interocapitaledellasocietàpartecipataInterenergia3 S.r.l.consuntivandounaplusvalenzasullavendita.

DEPURAS.r.l.•LasocietàrisultapartecipataindirettamentedaCPLConcordia,attraversolasocietàAcquedella ConcordiaS.r.l.,dicuiCPLdetieneunaquotadel49%delcapitalesociale.

AsuavoltaAcquedellaConcordiaS.r.l.detieneunaquotadelcapitalesocialediDepuraS.r.l.parial40%.

L’attivitàdiDepuraS.r.l.sioccupadellamanutenzionestrade,manutenzioneretigasegestionerifiutispecialioltrea questeattivitàlaSocietàfornisceservizidialtaspecializzazionequaliilsupportoalcicloidricointegrato,lamanutenzione delleretigas,iltrattamentodeirifiutiliquidispecialinonpericolosi.

Lasocietàal31Dicembre2022avevaunpatrimonionettodiEuro1.259.224edhaconsuntivatounrisultatopositivodi Euro214.527.

CIlBilancioConsolidato

InpassatoilbilancioconsolidatodiGrupporivestivaunadimensioneedunarilevanzamoltosignificativacheperò,negli ultimianni,èandataprogressivamenteadaffievolirsipereffettodellecessionidellepartecipazioniinaccordoconle previsionidelpiano2016-2023.

Nell’eserciziooggettodicommentoilbilancioconsolidatodelGruppoCPLrifletteinmodoevidenteilridimensionamento delperimetrodiconsolidamentoavvenutonegliultimiannitantodacoincideresempredipiùconirisultatieconomici, patrimonialiefinanziaridelbilanciocivilisticodellaCapogruppo,ilcuimarginedicontribuzionealconsolidatoèsuperiore al90%.Neiprospetticheseguonosianalizzeràlastrutturaeconomicopatrimonialedelbilancioconsolidatoedirelativi indici,conunacomparazionerispettoagliandamentideiquattroprecedentiesercizi.

C1.AnalisiEconomica

Leprincipalipartecipatecheattualmentecompongonol’areadiconsolidamentodelGruppoCPLsonoquelleoperanti nelsettoredell’energia:SerioEnergiaS.r.l.,VignolaEnergiaS.r.l.,EnergiadellaConcordiaS.r.l.eVegaEnergieS.r.l., lasocietàrumenadidistribuzioneevenditagasCPLConcordiaFilialaClujRomaniaS.r.l.,PolargasS.r.l.chesioccupa dellavenditadiGNL,lasocietàdiprogettazionePEAS.r.l.elasocietàImmobiliaredellaConcordiaS.r.l.

DiseguitoèpropostoilContoEconomicoconsolidatodell’ultimoquinquennioriclassificatosecondoilmetododelvalore aggiunto.

31

IlValoredellaProduzionesiattestaaoltre365milionidiEuroinaumentodi50milionidiEuro(+15,8%)rispettoai315 milionidiEurodel2021,principalmenteaseguitodell’andamentodeiricavidellaControllantecheriflettonol’impatto dell’aumentogeneralizzatodeiprezzi,cosìcomeperlealtresocietàdelGruppocheoperanonelsettoredell’energiae delgas.Darilevarel’incrementodelfatturatodellacontrollataPolargas,chepassada7,7milionidiEurodel2021a14 milionidiEurodel2022(+6,3milionidiEuro)edellacontrollatarumena(c.d.Filiala),chepassada13,7milionidiEuro del2021a18,2milionidiEurodel2022(+4,5milionidiEuro).IlValoredellaProduzione,nellavoce“proventidiversi”, comprendeinoltreilcontributoderivantedallarilevazionedelcreditod’impostasugasedenergiaelettricaprevistoper leimpresenonenergivoreenongasivore,iscrittosiadallaCapogruppochedallecontrollateSerioEnergiaeVignola Energiaaparzialecompensazionedellaperditadimarginalitàderivantedairincaridelmondoenergia.

L’EBITDAconsolidatodel2022èparia29,3milionidiEuroincrementandodi3,9milionidiEuro(+15,3%)rispettoai 25,4milionidiEurodel2021,mentrel’EBITDAMargin,intesocomeincidenzapercentualedell’EBITDAsulValoredella Produzione,simantieneall’8%inlineacongliultimidueesercizi,inquantol’aumentodimarginalitàdellaCapogruppo haconsentitodicalmierarelariduzionedeimarginidellacontrollatarumena,dellaSerioEnergiaSrledellaVignola EnergiaSrl.Inparticolare,nelcorsodel2022lamarginalitàdellaFilialaèstatafortementeimpattatadaalcuni provvedimentiemessidalleAutoritàRumeneatuteladeiclientifinaliperl’aumentodelletariffedelgas.

L’EBITDAMargindelGrupporimanecomunquemaggiorediquellodellaControllante:8%controil7,6%diCPL, permanequindilapiùelevatamarginalitàrelativaall’attivitàdidistribuzionegasinRomaniarispettoallealtreattivitàdel

32

Gruppo.

IlRisultatoOperativodelbilancioconsolidatoammontaa11,1milionidiEuroincrescitarispettoaivaloridel2021, mentrel’EbitMarginèinlieveincrementopassandodal2,8%al3%purconammortamentiedaccantonamenti/utilizzi inaumentodicomplessivi1,7milionidiEuro,chehannoinparteassorbitoilmiglioramentointerminidiEBITDA.Perla voce“accantonamentiesvalutazioni”sirimandaallenotedicommentosulbilanciodellaCooperativa.

Lagestionefinanziaria(sommaalgebricatraproventieonerifinanziari)presentaunsaldonegativodi-3milionidiEuro incontinuitàconl’esercizioprecedente,inquantoimaggioriproventiderivantidadividendiedinteressiattivisonostati pienamentecompensatidaimaggiorioneriedinteressifinanziari.

Darilevarecheallavoce“Proventidapartecipazione”sonoindicatisolamenteidividendipercepitidalgruppo,mentre glieffettieconomicipositividellecessionidipartecipazioniedellevalutazionidellesocietàcollegateconilmetododel patrimonionettosonoclassificatiallavoce“Rettifichedivaloredelleattivitàfinanziarie”.Inparticolare,questavoceriporta ledifferenzeemersevalutandolesocietàcollegatesecondoilmetododelpatrimonionetto,chehannoportatoalla rilevazionedirivalutazionipercomplessivi1,6milionidiEuro.Gliimportipiùrilevantiriguardanolerivalutazionidelle partecipazioninellesocietàCoimmgestS.p.A.per408migliaiadiEuro,CristoforettiServiziEnergiaS.p.A.per475 migliaiadiEuro,NociSolar1per169migliaiadiEuroeNociSolar2per176migliaiadiEuro.

Ilrisultatodellagestionestraordinaria(saldotraproventiedoneridinaturastraordinaria)ènegativoper1,4milionidi Euro.SitrattadiproventieoneridipertinenzadellaControllantepercuisirimandaallatabelladidettaglionellenoteal bilanciodiCPL.

l’Utilenettodiperiodoèdi6,9milionidiEuro,inmiglioramentorispettoal2021di3,1milionidiEuro.

L’UtiledipertinenzadelGruppoammontaa7,6milionidiEuro,mentreilrisultatodipertinenzaditerzievidenziauna perditadi754migliaiadiEuro.

C2.Analisipatrimoniale

SifornisceilprospettodegliStatipatrimonialisecondoilmetododellaliquiditàdellepostedell’ultimoquinquennio.

33

GlielementichecaratterizzanolastrutturadelloStatoPatrimonialedelGrupposono,perdiversiaspetti,analoghiaquelli checaratterizzanoilbilanciodieserciziodellaCapogruppo.Questaconsiderazionevalesenz’altroperleAttivitàabreve termine,lePassivitàebreveeMediolungotermine.

L’AttivoImmobilizzatoaumentadi5,3milionidiEuro,passandoda114milionidiEurodel2021a119milionidiEurodel 2022quasiintegralmentepereffettodell’incrementodelleImmobilizzazionieAttivitàfinanziariedellaCapogruppo.

IlCapitaleCircolanteNettoal31dicembre2022ammontaa80,8milionidiEuro,inaumentodi3,5milionidiEurorispetto all’annoprecedente,aseguitodell’incrementocomplessivodi36,7milionidiEurorelativoaicreditieallerimanenzedi magazzino,ingranparteassorbitodalcorrispondenteaumentodeidebiticommercialiedeglialtridebitiper33,9milioni diEuro.

PerquantoriguardaleFontidifinanziamentodasegnalare,comeperlaCapogruppo,latenutadellaPosizione FinanziariaNettadiGruppochepassada28,6milionidiEurodel2021a32,2milionidiEurodel2022,nonostantela forteinstabilitàdelcontestomacroeconomicoelespinteinflazionistichechehannocontraddistintol’annoappena chiuso,adulterioreconfermadellasoliditàfinanziariadelGruppo.

L’EquitydiGruppo,cosìcomedefinitodall’AccordidiRisanamento,passada141milionidiEurodel31/12/2021a148 milionidiEurodel31/12/2022.

34

C3.GliindicidelBilancioConsolidato

Diseguitovieneprodottoilprospettoquinquennaledegliindicidelbilancioconsolidato:

AlivellodibilancioconsolidatodiGrupposiconfermailmiglioramentodituttiiprincipaliindicatorieconomici-finanziari rispettoalperiodoprecedente,comegiàriscontratonelbilanciodellaCapogruppo.

SievidenzialacrescitacostantedelPatrimonioNettodiGruppoel’aumentosiadell’EBITDAchedell’EBITDAmargin, giàcommentatoinprecedenza,migliorativoancherispettoallaCapogruppo,cosìcomelaprogressivaecontinua diminuzionedellaPosizioneFinanziariaNetta,considerandocomeda“normalizzare”l’aumentoriscontratosul2022 datoloscenarioglobalediestremavolatilità,edilconseguenteandamentopositivodegliindiciadessacorrelatiquali PFN/PNePFN/EBITDA.

DasegnalarecheVignolaEnergia,attualmentel’unicasocietàcontrollatainAccordodiRisanamento,nel2022ha rispettatoampiamenteentrambiicovenantfinanziariavendounrapportotraPFN/EBITDAparia-1,19(valoredi riferimento1,07)eunrapportotraPFN/PNdi-0,15(valorediriferimento0,15).

35

DSituazioneFinanziaria

AndamentodellagestionefinanziariadiCPLConcordianell’esercizio2022

L’incidenzadellagestionefinanziarianetta(sommaalgebricaproventieonerifinanziari),rapportataalvaloredella produzione,èstata:dello0,11%nel2018,dello0,80%peril2019,dello0,74%peril2020,del0,98%peril2021edel 0,92%peril2022.Intotalenel2022sonomaturationerifinanziarilordipercomplessivi3,528milionidiEuro,importoin aumentorispettoal2021;aumentodipesoprevalentementedaltassodiinteresse(lacuipartevariabileèdata dall’euribortornatopositivonelcorsodel2022),dallecommissioniapplicatealfinanziamentodi43milionidiEuro assistitodaGaranziaItaliaexD.lg.23/2020stipulatonel2021edaglioneririconosciutiperleoperazionidifactoringpro solutoperfezionate.Aumentochecomunquegiàscontaancheglieffettipositividellaprogressivariduzionedeglioneri finanziarimaturatisuldebitodell’AccordodiRisanamento(aparitàditassoperilbiennio2021/2022edinammortamento giàdal2018),edeiminorionerirelativiallarateizzazionedellacartellaesattoriale,emessaaseguitodellaconversione dellaLineaTributiSisma(rimborsoiniziatodaluglio2018aparitàditassoecondizioni).

Lostessoindicatore,analizzatosulbilancioconsolidatodelGruppoCPLConcordiaèstatorispettivamente:dello0,57% peril2018,del0,83%peril2019,del0,79%peril2020,del0,98%peril2021edel0,94%peril2022.Sulconsolidato ilrisultatodellagestionefinanziariaèaumentatonel2022(3,4milionidiEuro)rispettoaldatonel2021(3,1milionidi Euro).

Al31dicembre2022laposizionefinanziarianetta,siadellaCooperativachedell’InteroGruppo,risultavaaumentata rispettoaquellaregistrataal31dicembre2021.Inparticolare,laposizionefinanziarianettadiCPLrisultavaparia31,32 milionidiEurorispettoai29,42milionidiEurodidodicimesiprima,mentrequelladelGruppoeraparia32,23milionidi Eurorispettoai28,60milionidiEuroconsuntivatinel2021(comeperCPLConcordiaanchenelcalcolodellaPFNdi Gruppoèricompresal’esposizionedeldebitoLineaSisma).Aumentochecomunquerisultacontenutononostantela presenzadiunimportantefinanziamentoinpoolincapoaCPLConcordia(stipulatonel2021manonancorain ammortamentoperl’esercizio2022)edellemaggioriuscitedicassaconeffettisulledisponibilitàliquide,soprattuttonel secondosemestre,conseguentil’aumentodeivettorienergeticiavaleresuicontrattidifornituraGASedEEstipulatiper lastagionetermica2022/2023

Al31dicembre2022l’importodeicreditiscadutiincapoaCPLConcordiaammontavaa58,04milionidiEuro,1,86 milionidiEuroinpiùrispettoai56,18milionidiEuroconsuntivatiafine2021.Nonostanteunincrementodeicrediti scaduti,aconfermadeltrenddiriduzione,sevalutiamoilrapportotracreditiscadutievaloredellaproduzione(alnetto dellecapitalizzazioni)l’indicepercentualeregistrauncostantecaloneglianni,rispettivamenteparial19,04%afine2022, al20,51%afine2021,al23,60%afine2020,al21,40%afine2019edel24,27%afine2018.

Conriferimentoallagestionedeicreditinelcorsodell’esercizio2022sonostateperfezionatedallaCooperativaalcune operazionidifactoringprosolutochehannocontribuitoaconteneregliimpieghidicapitalecircolante.

Nel2022hacontinuatoadesercitareiproprieffettil’AccordodiRisanamentoexart67L.F.perlaristrutturazionedel debitobancario(diseguitol’AccordooAdR).Accordosottoscrittoedefficace,giàdall’esercizio2017,perCPLConcordia Soc.Coop.,VignolaEnergiaS.r.l.eleallorasocietàdelgruppoCPLDistribuzioneS.r.l.,IschiaGasS.r.l.,Marigliano GasS.r.l.,FontenergiaS.r.l.,ProgasMetanoS.r.l.,GrecanicaGasS.r.l.eIchnusaGasS.p.A.(leSocietà)edavente comecontropartelarappresentanzadelCetoBancario,formatoall’epocadaoltre30istitutidicredito/entifinanziatori.

TaleAccordohapermessodi:consolidareerimodularelascadenzadicomplessivioriginari164milionidiEurodidebito versoilCetoBancariofinoal2023,acondizioniditassofisse(dicuisirimandaperildettaglioallaNotaIntegrativa);

36

ottenerenuovelineebancarieperilrilasciodigaranzie/fideiussionipercomplessivi30,00milionidiEuro(linee indispensabiliperlapartecipazioneallegarepubblicheeperlagestioneoperativa);ottenereunalineaautoliquidantedi 6,00milionidiEuroconcessadaCCFS/Finpro;ottenereunalineadiFactoringattivodicomplessivi14,28milionidiEuro. Pereffettodelledismissioniperfezionatetrail2018e2019,lesocietàcherimangonoancorasoggetteall’Accordosono lacapogruppoCPLConcordiaSoc.Coop.elacontrollataVignolaEnergiaS.r.l..Al31dicembre2022ildebitoresiduo dall’AdReradatodallasolaposizionedellacapogruppoCPLConcordiaSoc.Coop.mentreperquantoriguardal’altra societàdelGruppoCPL,VignolaEnergiaS.r.l.,larelativaesposizionedicassaerastatacompletamenterimborsata, grazieallepropriedisponibilità,giàafine2021.

Nelcorsodel2022ildebitoresiduodell’AdRsièridottodicirca4,67milionidiEuropereffettodelrimborsodelleratedi ammortamentotrimestraliordinarie.Nelrispettodiquantoprevistodall’AdRsirammentacheseguitodelledismissioni dipartecipazionicompletatenegliesercizi2018,2019edeiconseguentirimborsianticipatiobbligatoriafavoredelCeto Bancariogiàavvenuti,ilpianodiammortamentoconcordatoperilrientrodeldebitodiCPLConcordiaSoc.Coop.non hasubitomodifichesugliimportidellesingolequotecapitalidelleratetrimestrali(dicuiilprimorimborsoèiniziatodalla ratadel30Settembre2018)maregistreràunariduzionesoloavaleresullamaxiratafinale(balloon)previstainscadenza al31Dicembre2023.

Perquantoattienelacosiddettalinea“TributiSisma”;riportiamoquantoavvenutonegliesercizipassatisutale esposizione:1)nelmesediAprile2017MontedeiPaschidiSienacomunicavalarisoluzionedelcontrattodi finanziamentoTributiSisma(concessoperilpagamentodeitributidovutidaNovembre2012aOttobre2013aisensi delD.lgs.174/2012)diresidui35,28milionidiEuro,conconseguenteattivazionedellaproceduradiescussionedella garanziadelloStato;2)nelmesediGiugno2018siverificavaliquidazionedell’escussionedellagaranziaconpagamento dapartedelloStatoItalianoinfavorediMPSdell’interodebitoresiduodellalinea,conconseguenteinvioalla CooperativadellacartellaesattorialeperunimportocomprendenteiltotaledellalineaTributiSisma,di35,28milionidi Euro,piùaggio,moraedinteressiprevisti;3)afineGiugno2018avvenival’inviodellarispostadellaCooperativaalla cartellaconrichiestadiistanzadirateizzazioneperilpagamentodeldebitocomplessivodiquotacapitale,interessidi moraedaggio,in72ratemensili;4)adinizioLuglio2018seguival’accettazione,dapartedell’AgenziadelleEntrate Riscossione,dellarateizzazioneconpagamentodellalaprimaratadirimborso(decorrenzadal16Luglio2018).L’inziale escussioneelesuccessivemodalitàdirimborsodeldebitoversoloStatoeranotuttieventiprevistierecepitisianel Pianoasseveratochenell’AccordodiRisanamento;5)pereffettodell’emergenzasanitariaderivantedalCOVID-19nel 2020sonostateapplicatediversesospensioniavaleresusingoleratemensili,secondoiterminielecondizionipreviste daivariinterventigovernativi,talioperazionihannocomportatoilposticipodelpagamentodidiverseratetrailmesedi marzoeilmeseottobre2020,poituttecompletamentecorrisposteindata23dicembre2020(entroiterminidilegge).

Ciòdettotenutocontodeirimborsieffettuatidalladatadiiniziodellarateizzazionedel16Luglio2018al31dicembre 2022,ildebitoresiduoditaleesposizionealladatadichiusuradelpresentebilanciorisultaparia9,695milionidiEuro; nessunamoraosanzioneèstataapplicataepertanto,afrontedelleproroghedileggeconcessenegliesercizipassati einragionedeipagamentieffettuatientroiterminiprevisti,ilpianodirientrooriginariorisultapienamenterispettato.

Nelcorsodelprimotrimestre2022ècessatoufficialmentelostatodiemergenzaCOVID-19tuttaviaaseguito dell’invasionemilitaredellaFederazioneRussianeiterritoridell’Ucrainaafebbraio2022ilGovernoItalianohadecretato unnuovostatodiemergenzaadoggiancorainvigore.Intalenuovostatodiemergenza,traivariprovvedimentidiaiuto esostegnoriconosciutidalD.Lgn.50/2022(c.d.DecretoAiuti)èpossibileperleaziendeitalianeaccedereafontidi finanziamentobancarieassistitedagaranziapubblica(tramiteSACE).Intalecontestoetenutocontodeirepentinie rilevantiincrementideiprezzideivettorienergeticiregistratinelcorsodell’esercizio2022(inparticolarenelmesedi

37

agostoraggiungendoilpiccodi339euro/Mwh)laCooperativadecidedirivedereilpianoindustrialeconl’individuazione dinuovefontidifinanziamentobancarioasostegnodelcircolante,degliinvestimentiedeimaggioricostideivettori energetici;inragionedegliobblighiprevistidall’AdR,edalfinanziamentoinPOOLsottoscrittonel2021,divienequindi necessarioavviaredueformalirichiestediwaiveralfinediautorizzarelaconcessionediquesta“nuovafinanza”.Indata 22Dicembre2022lasocietàinvia,pertramitedellaBancaAgente/SACESupportItalia(UnicreditSpa),larichiestaper laconcessionedella“LineaGaranziaSupporItalia”secondoquantoprevistodalRegolamentoSACE,erelativa modulistica,alfinediottenereladeliberadiconcessionedellagaranziastatale.Indata14marzo2023vienesottoscritto ilnuovocontrattodifinanziamentoconunpooldiistitutifinanziaricompostodaUniCredit,inqualitàdiBancaAgentee AgenteSace,chehaagitoconIntesaSanpaolo(DivisioneIMICIB)anchecomemandatedleadarranger,global coordinator,bookrunnerefinanziatori,nonchéBancoBPM,BPERBanca,BNLBNPPARIBAS,CassaDepositiePrestiti eSanfelice1893BancaPopolare,qualemandatedleadarrangerefinanziatori.L’importodelfinanziamentoèdi complessivi43,30milionidiEuroedassistito,peril90%,dallagaranziadiSACES.p.A.(aisensidell’articolo15delD.L. n.50/2022).L’erogazionedelfinanziamentoavvieneinun'unicasoluzioneindata27marzo2023.Ilfinanziamentoha unaduratadi8annidicui2dipreammortamento,esonoapplicatecondizionidimercatooltrelecommissioniSACE previstedalregolamento.Lafinalitàditalelineaèquelladisosteneregliinvestimentiindustriali,ilcapitalecircolanteil costodelpersonaleeilcostodeivettorienergeticidiCPLConcordia,anch’essacolpitadaglieffettieconomiciderivanti dalconflittoRusso-Ucraino,edaccelerarnelaripresa.

PerquantoattienelealtresocietàdelGruppoCPL(rientrantinelperimetrodiconsolidamento)nelcorsodel2022non sonostatepresentaterichiestedimoratoriae/onuovafinanza.

L’accordodirisanamentoscadràal31dicembre2023eprevedeilrimborsodiunbullet,ascadenza,deldebitoresiduo; pereffettoditalecircostanzaeperilrimborsodellequotecapitaleprevistedaipianidiammortamentodeglialtri finanziamentibancariinessere,lasocietàpresentaal31dicembre2022debitiversobanche,inscadenzaentroil prossimoesercizio,percomplessivi62milionidiEuro.Alfinedigarantireunacorrettaeordinatagestionedeiflussi, ancheinragionediquestaimportanteuscita,laSocietàhaavviatogiàdatempounmonitoraggiocostantedelleproprie risorsefinanziarie,partendoinprimoluogodallagiacenzadicassaafine2022,dioltre85milionidiEuro,e implementandounagestione/analisideiflussidicassaprevisionali(CashFlow)oggettodiperiodiciaggiornamenti presentatiinCdA.DuranteilCdAchehaapprovatoilpresenteprogettodibilancioèstatoaltresìfornitoun aggiornamentodelCashFlow2023cheriportava,oltreidaticonsuntividelprimotrimestre2023,unaprevisionemensile delleprincipalivocidientrateeduscita(perleusciteèpresenteancheunastimadeiflussicollegatiaicontrattidifornitura GAS/EE,uscitevalorizzateconipotesidiprezzosuperioriaquelleattualmenteriscontrabilidaiprezziforwardequindi difattoprudenziali).

PereffettodellacrisiderivantedalconflittoRusso-Ucraino,secondoquantoprevistodalD.lg.nr.50del2022(Decreto Aiuti),nelcorsodel2023lasocietàhastipulatounnuovocontrattodifinanziamentoinpooldi43,3milionidiEuro assistitodagaranziaSace“SupportItalia”(lineaascadenza,durata8annidicuiduedipreammortamento);tale finanziamentoèdestinatoasosteneregliinvestimenti,ilcapitalecircolanteedicostidelpersonale,rafforzandodifatto lastabilitàfinanziariadellasocietàancheincasodinuovirepentiniincrementideicostideivettorienergetici.

38

Lagestionedeirischi

IlGruppoCPLConcordiadisponediunastrutturaorganizzativa,diprocessiaziendali,dirisorseumaneedicompetenze idoneeadassicurarel’identificazione,ilmonitoraggio,ilcontrolloelagestionedeidiversirischichenecaratterizzano l’attività.Ilprocessodigestione,controlloedeventualecoperturadeirischisisviluppaadiversilivellidell’organizzazione interna.Nelprimotrimestre2023,lastrutturaorganizzativasièdotatadiunanuovafiguradelRiskandCompliance Manager.E’nominatodallaDirezioneGeneralechehaattribuitoautonomaautoritàeresponsabilitàper:i)garantireche lepoliticheeleprocedurediun'organizzazionesianoconformiaglistandardnormativiedetici;ii)valutareeidentificare irischiaziendalichepotrebberoostacolarneilraggiungereipropriobiettivi(l’integrità,lareputazione,lasicurezza,la protezione,ilsuccessofinanziario,ilrispettodellenorme,ecc.);iii)avanzareproposteperaffrontareegestireirischidi compliance,ottimizzandoilSistemadiControlloInterno;iv)coordinareesupervisionaretutteleattivitàoperative condottedallediversefunzioniinmateriadiidentificazioneevalutazionedeirischi;v)proporrestrumenti,standard aziendalielineeguidapercoordinareleattivitàdiidentificazioneevalutazionedeirischi;vi)collaborareconl’insurance specialistnelladefinizionedelprogrammadiassicurazione

PeriodicamentelaSocietàeffettuaun’attivitàdiinsuranceriskassesment,affidandosiaprofessionistispecializzatidel settore.Scopodiquestaattivitàèquellodimappare,conmetodo,irischiaiqualièsottopostal’attivitàproduttivadelle societàdelGruppoe,diconseguenza,effettuareunavalutazioneilpiùpossibileoggettivacircalapossibilitàe l’opportunitàditrasferirealmercatoassicurativoparteditalirischi.Nelcorsodelprimosemestre2023,invistadel rinnovodeiprincipalicontrattiassicurativiinscadenzaafineanno,èstatoavviatounareviewdell’attivitàdiInsurance RiskAssessmentconl’ausiliodiMarshAdvisorycheconsentiràdiindividuareareedimiglioramentosiainterminidi condizionichediprice.

NelseguitosonoindicatiletipologiedirischiocuiilGruppoèsottopostonelnormalesvolgimentodell’attività.

Rischiotassodiinteresse:consistenellapossibilitàchelaCooperativaedilGrupposubiscanomaggioricostiin seguitoavariazionideitassidiinteressepraticatidalmercato.Al31Dicembre2022sonopresenti,sullaCapogruppo CPL,contrattidicoperturatasso(IRS)sullevariazionideltassoEuribor;iltuttocollegatoall’operazionedifinanziamento ascadenza,durata6anni,stipulatanel2021daunpooldibancheedassistitadagaranziaSACE(DL23/2020)di complessivi43,00milionidiEuro.Taleoperazioneprevede,oltreallecommissionidileggeprevisteperlagaranzia,un tassobancariodatodallasommadellospread(fisso)coniltassodiriferimentoEuribor3mesi(variabile);icontrattidi coperturasull’Euribor3mesi,stipulaticonleprincipalibanchepartecipantiilpool(BPERBanca,Unicredit,BNL,Intesa SanPaoloeBancoBPM,quindiintotalecinquecontrattiaventituttelestessecaratteristichedidurata,parametridi riferimentoeconunnozionalepariall’85%deldebitoresiduodelfinanziamento)hannopermessonelcorsodel2022di contenerebuonapartedeglieffettidelleoscillazionideltassovariabile(tornatoconsegnopositivodaagosto)conun effettodisostanzialestabilizzazionedeglionerifinanziarirelativialcontrattodifinanziamentoprincipale.Perquanto attienel’AccordodiRisanamentoperlaristrutturazionedeldebitobancario(ex.Art.67L.F.comma3letterad), sottoscrittonelcorsodel2017edancorainvigore,sussistepertaleesposizionedebitoriaunregimeditassifissifinoal 31dicembre2023epertantononsonosoggettiaformedicopertura.

Rischiomerci/commodities:Èilrischiolegatoallavariazionedelprezzodellemerci,nellospecificoperCPLConcordia elesocietàdelGruppo,diprodottienergetici(commodityrisk).Nelcorsodel2022,pereffettodeirepentiniedelevati incrementidelprezzodelGASedellaEnergiaElettrica(conseguenzadelconflittoRusso-Ucrainomaanchediattività speculativesuiprezziditalivettori),laCooperativahavalutatoprodottidicoperturadirettapertramitedistrumenti finanziari(DerivatiCommodities)e,inparticolareprimadell’iniziodellastagionetermina2022-2023,avviatotrattative coniprincipalifornitorianchegrazieall’assistenzadiconsulentispecializzati.Aseguitodell’assestamentodeiprezzinel

39

corsodell’ultimotrimestre2022laCapogruppononhaattivatostrumentidicoperturafinanziariamahagestitole oscillazionigrazieadaccordidinaturacommerciale.

Rischiocambio:limitaterisultano,finoaquestomomentoperlaCapogruppo,leimportazioniperacquistodimaterie prime/mercielevenditeindivisediversedall’euroe,vistoillorobassoimporto,nessunacoperturadirischivalutari risultaattiva.Inpassato,inoccasionedialcuniapprovvigionamentiimportantieffettuatiall’estero,laSocietàha provvedutoatutelarsidalrischiodicambioconacquistididivisaatermine,coincidenticoimomentiincuidoveva effettuareipagamenti.Infuturosiritienedicontinuareadoperareinquestomodo,valutandosoloall’occorrenza coperture,salvocheleimportazionidimaterieprimeindivisanoneuroarrivinoadacquisirerilevanzasignificativa rispettoaltotaledegliacquisti.

LaControllatarumena“CPLConcordiaFilialaClujRomaniaS.r.l.”haprevalentementelineedifinanziamentoinvaluta locale,regolatesempreinRONtramiteiflussigeneratidallagestionecaratteristicadellasocietà;pertantononèrichiesta l’esecuzionedioperazioniinvalutaesteraconrelativaesposizionealrischiodicambio.

Rischiodicredito:èilrischioderivantedaeventualiinsolvenzeoritardidapartediclientidelGrupponell’adempimento delleloroobbligazioni.LagestionedeicreditièsvoltadirettamentedalleSocietàdelGruppo,conl’ausiliodirisorsee competenzeinterneeconunlimitatoricorsoaprofessionistiesterni.Talegestioneèconseguenteadunaprecisascelta operata:infatti,poichélamaggiorpartedellaclientelaècompresatraglientipubbliciodiproprietàpubblica(sia direttamentechetramitecontrattiacquisitipermezzodiconsorzi),l’incassodeicreditirichiede,oltreaduncostante monitoraggiodapartedellastrutturafinanziariapreposta,lacollaborazionedituttiisoggettiinternichehannorapporti colcliente:dallastrutturacommercialecheacquisiscelacommessaaquellatecnicachelagestiscee,inalcunicasi, all’UfficioLegalechevalutaeventualiazionidirecupero.Siritienel’outsourcingnonadattoagestirecreditivantativerso questotipodiclientela.

LaSocietàeffettuarilevazionimensilideicrediti,suddivisiperareed’affaririconducibiliaresponsabilidibusinessche hanno,traglialtri,ilcompitodicontenerel’incidenzadelloscadutoentrolimitipredeterminati.Lerilevazionivengonopoi effettuateancheperfascediaging.Laprocedurainternaprevedealcunistepdigestionedelloscaduto,chavanno dall’avviso/richiamoscrittofinoall’eventualeazionelegaleneiconfrontideldebitore(nelfrattempocostituitoinmora).

Generalmenteicrediti,essendovantatiprincipalmenteversoentipubblici,nonsonoassistitidagaranzie.Questeinvece sonorichiestedallaSocietànellaredazionedeiprincipalicontrattidifornituraaclientelaprivata,oppureogniqualvolta leritieneopportune.

Ilcontinuopresidioeffettuatosuicrediti,laconoscenzadellesingolesituazioniedeiD.S.O.permettealGruppodi effettuareinmodoadeguato,quandonecessari,gliaccantonamentialfondorischisucrediti.

Rischiodiliquidità:consisteinunapossibilecondizionediinstabilitàderivantedall’eventualesbilancionegativotra flussidicassainentrataedinuscita,qualoranonsiaadeguatamentecopertodalleriservediliquidità.Talerischioviene gestitoattraversolapianificazioneanticipatadellatesoreria,nonostantelapresenzarilevantedeiclientipubblicirenda difficoltosalaprecisionedellaprevisione.AtuttiiclientidellaCapogruppoèstatoattribuitounrating,derivantedalD.S.O. interno,indicantelapuntualitànelpagamentodellorodebito.Moltopiùagevoleèinvecelaprevisionedelleuscite.Di conseguenzalapianificazioneanticipatadellatesoreriapuòessereeffettuataperlivellicrescentidiratingclienteecon varistepdisensitività.Lagestionedeiflussifinanziari,effettuatadallatesoreria,verificaquotidianamenteledisponibilità liquidepresentisuiconticorrentimantenendounagiacenzasufficientepergarantireilregolarepagamentodistipendi, tributi/contributiefornituredigas/energia.

Rischiodimercato:consistenellapossibilitàcheilGruppoconseguaminoriricavirispettoaquelliprevistiinsededi pianificazione,perditedivaloredellepostepatrimonialiominusvalenzeeconomicherelativealavorieseguitimanon

40

ancorafatturatialladatadichiusuradell’esercizio.TalerischioèperiodicamentemonitoratodalControllodiGestione sullabasea)degliaggiornamentidellepianificazionieffettuatedairesponsabilidicommessa;b)delleprevisionidiricavi derivantidacommesseancoradaacquisireerealizzabilisianell’eserciziochenegliesercizisuccessivi.

Rischiooperativo:consistenellapossibilitàchehaun’impresadisubireperditederivantidallainadeguatezzaodalnon correttofunzionamentodelleprocedureaziendali,daerroriocarenzedellerisorseumaneedeisistemiinterni,oppure daeventiesogeni.Tralefontiprincipalidelrischiooperativovipossonoessere:l’instabilitàdeiprocessioperativi,la scarsasicurezzainformatica,ilcrescentericorsoall’automazione,l’“outsourcing”difunzioniaziendali,l’utilizzodiun numeroridottodifornitori,icambiamentidistrategia,lefrodi,glierrori,ilreclutamento,laformazioneelafidelizzazione delpersonaleedinfinegliimpattisocialiedambientali.Nonèpossibileidentificareunafontedirischiostabilmente prevalente,essendoinevitabilmenteinsitointuttiiprocessidell’attivitàaziendale.

DirettaconseguenzadelrischiooperativoèilrischiolegatoallagestionedeicontenziosiconilPersonaleDirigente;cisi riferisce,inparticolare,allespesediassistenzalegaleincasodiprocedimento(anchepenale)acaricodelDirigenteper fattirelativiallesuefunzionidiresponsabilità,cheilCCNLponeacaricodell’impresa.Inconsiderazionedellevicissitudini processualiproliferatenel2015,chehannocoinvoltounadecinadiexdirigenti,lespeselegaliavrebberopotutoavere un’incidenzaconsiderevolesuicostidelGruppoCPLConcordia.Talerischioèstatoingranpartemitigatodallapolizza diresponsabilitàCiviledegliAmministratori(cd.D&O)che,purnonessendounapolizzaditutelalegale,copretuttavia anchelespeselegalicheilDirigentedevesostenereinragionediuna“richiestadirisarcimento”(doveperrichiestadi risarcimentoilcontrattodiassicurazioneintendeancheiprocedimentipenali,laddoveconnesseadunpregiudizio patrimonialeperlaSocietàounterzo).

Rischiocibernetico:frairischioperativivièancheilrischioinformaticoepuòcomportareperditeeconomichederivanti siadallaindisponibilitàdeisistemiinformativie/odeidatiivicontenuti,siadall’erratotrattamentodeidatiditerzi (dipendenti,clienti,fornitori).L’esponenzialeaumentodegliattacchiinformaticialivelloglobalehafortementeimpattato ilmercatoassicurativo,attualmentecaratterizzatodaunaumentogeneralizzatodeitassiassicurativi,dallariduzionedi capacitàinterminidimassimaledispiegabilesulsingolocliente,daunaumentodellefranchigieminimesostenibilieda ungeneralescarsoappetitoassuntivodapartedellecompagnie.

Nonostantequestacontrazionedeimercatiassicurativi,lapolizzaCyberèstatarinnovataanchenelcorsodel2022con conseguentetrasferimentoalmercatoassicurativodipartedelrischiointernoedesterno(terzi)deidanniderivantidalla compromissionedeidaticibernetici.

Rischiocommerciale:èilrischiodisubireminoriricavie/ominorimarginiinseguitoalrinnovodelportafogliolavori. Attraversouncostantecontrollodelportafoglioacquisitoedaprocessiaziendalichestabilisconolemodalitàdiredazione delleoffertevolteapredeterminareparametrieconomiciefinanziaridiriferimento,ilGruppocercadilimitaredetto rischio.

Rischiostrategico:èdefinitocomeilrischiodiflessionedegliutiliodelcapitalederivantedacambiamentidelcontesto competitivoodadecisioniaziendalistrategicheerrate,daattuazioneinadeguatadidecisionistrategiche,dascarsao mancatareattivitàavariazionidelcontestocompetitivo.Ilcostanteandamentodellagestione,dellepiùsignificative grandezzeaziendaliedituttelealtrevariabilirilevanti,sianoesseinterneodesternealGruppo,permetteagliorganismi aziendaliaventiresponsabilitàstrategichediridurrealminimotalerischio,consentendotempestiveazionidi aggiustamentoe/ocorrezioneanchealmodificarsideicontesticompetitiviedimercato.

Rischioreputazionale:èilrischiodiflessionedegliutiliodelcapitalederivantedapercezionenegativadell’immagine dellaSocietàdapartediclienti,controparti,investitorie,piùingenerale,stakeholders,acausadellamanifestazionedi eventicriticiafferenti,adesempio,determinateareedioperatività,prodottioprocessi.IlGruppo,inparticolaredopogli

41

eventinegatividell’esercizio2015,hapotenziatounapoliticadiprevenzionevolta:1)allatuteladeglistakeholders, garantendolorounaadeguatainformazionesull’andamentoaziendale;2)unaattentaedincisivaattivitàdiverifica,non soloformale,dellacoerenzadelleprocedureoperativeedeicomportamentiaziendaliallenormeesterne,airegolamenti edaiprincipiadottatiinternamente.Inseguitoaglieventichenel2015hannointeressatolaCapogruppoCPLConcordia edalcunesueControllate,laprimareazioneapplicatainternamentedallaCooperativaèstataladimissionedel precedenteConsiglioelanominadiunnuovoConsigliodiAmministrazione,diunnuovocomitatodiVigilanzaediuna commissionediAuditingInterna,unitamenteadunaprofondariorganizzazione,iltuttoadimostrazionedellacapacità dellasocietàdiintervenireautonomamenteagaranziadituttiisoggetticoinvolti.

Rischiocatastrofale:pereventocatastrofalesiintendeuneventochehaunconsiderevoleimpattoeconomicoed operativosullavitadell’impresa.Lagestionedelrischiocatastrofaleconsentedilimitareeconteneregliinevitabilieffetti negativi.GliaccorgimentiadottatiinprecedenzadalGruppoCPLConcordiautiliridurreirischiinesame(daunlato, infatti,sonostatiadeguatiivaloriassicurati,dall’altroèstataprevistaunanuovaformadigaranzia-c.d.diariagiornalierachecopreidannidainattività)sonoconfermatianchedurantel’anno2022.IlGruppoCPLConcordiahastipulatoperil periodo31/12/2020-31/12/2023unanuovapolizzaperirischiindustriali(cd.PolizzaProperty)checonfermalacopertura deirischicatastrofaliqualiterremoto,inondazioni,alluvionieallagamentiutilearidurreirischiinesamecheprevede unaindennitàaggiuntivaperidannidainterruzionediesercizioeunadiariagiornalieraaseguitodellaforzatainattività.

LaStimasvoltadallasocietàesternaincaricatainoccasioneditalerinnovovienerivistaannualmenteperaggiornarei valoriassicuratideibenimaterialiedeicespitioggettodiassicurazione.

ERicerca&sviluppo

Nell’anno2022,comesivedrànelseguito,sonostateeseguitemoltepliciattivitàdiRicercaeSviluppo,lamaggiorparte inambitoIT,legateallafortespintadelprocessodidigitalizzazionediCPLConcordia.

1.ProgettoSAPONHANA

Descrizioneprogetto

Ilprogettoèstatoarticolatointrefasi:

laprimahaavutol’obiettivodiefficientareilprocessodigestioneinvioericezionefattureelettronicheintegrandoil sistemainformaticoaziendaleallainfrastrutturaSAPeDoc‐SCPIdigitalizzandodiconseguenzatuttiiprocessiad essosottintesi–ilprogettoèculminatoconl’accreditamentodirettodiCPLalloSDI;

lasecondasiponel’obiettivodiintrodurreinaziendaSAPAnalyticsCloud(SAC)‐cheèlapiattaformadibusiness intelligencediSAPbasatasulcloudecheoffreReal‐TimeAnalyticsasaService;

laterzaètuttal’attivitàpreparatoriaemandatoriaallamigrazionevsSAP4Hanalizzandoimacroflussicustomper poterliricondurreallenuovefunzionalitàstandardchelapiattaformametteràadisposizione.Lamigrazioneverso S4Hèiniziatanellasecondapartedel2022percompletarsiconilgolivedel2024.

2.ProgettoFILIERADELDATO

Descrizioneprogetto

Ilprogettohacomeobiettivolarealizzazionedellabasedaticomune(eirelativiflussidialimentazioneefruizione).

L’innovazionesvoltal’anno2022hacentratoiseguentiobiettivi:

Supportarelaproduzioneaziendaleneldefinireunastrategialegataall’utilizzoeallosfruttamentodeidatiasupporto

42

delbusiness;

Aumentarelaqualitàelaquantitàdelleinformazioniintegrateall’internodeldatalake;

Realizzareunadashboardcheriportidinamicamentelaqualitàelaquantitàdelleinformazioniintegratesecondo KPIdefinitiduranteilProgettodatastrategy;

Alimentarealcunidegliapplicativiaserviziodellaproduzione(ArchistateArchibus)direttamentedalleAPIesposte daldatalake.

3.DigitalizzazioneSchedaDipendente

Descrizioneprogetto

Ilprogetto,iniziatonel2021,hal'obiettivodicentralizzaresuZucchettituttoilpercorsodivitalavorativadiundipendente, digitalizzandotuttiidocumentialuiriferitiecodificandol'organigrammaaziendale.

Iprincipaliobiettiviraggiuntinell’anno2022sonostati:l’integrazioneconATS(datianagraficaassunzione,compresi documenti)econglialtrisistemiinformativiaziendali(es.CWT,Academy,Alfagest,…);lacompletagestionedella modulisticadaeperildipendente,lecomunicazioniaziendalierelativescadenze;l’organigrammaelagestionedei Workflowdiapprovazioneenotifica.

4.SviluppoCONTROLROOM,VideosorveglianzaeSmartGlass

Descrizioneprogetto

Nel2022percontinuarel’implementazionedinuoviservizioffertidallaControlRoom,cisièconcentratisuiseguenti obiettivi:

sonostatiimplementatiduenuoviconnettoridatiperilprelievoinautomaticodeidatidiprocessidaisupervisori NiagaraeFlower,cosìdapotergestireinmanieracentralizzatal’efficientamentodegliimpiantitermici;

sièproseguitonellosviluppodelprogettorelativoaldronedivideosorveglianzadedicatoalmonitoraggionotturno dellanostrasede;

sièprocedutoaduntestfunzionalediunmodellodismartglassingradodifornireassistenzaremotaaimanutentori presentiincampo.

5.SoftwareICTCENTER,ERMES,ARCHIBUS

Descrizioneprogetto

IlportaleICTCENTER,l’AppERMESedilswARCHIBUSsonosistemiinformativiasupportodeiserviziContactCenter, FacilityManagementeUtilities.Nellospecifico,leimplementazionifattenel2022sonostateleseguenti:

MiglioramentodellasicurezzadeiportaliErmesedICTCenteragendosullamitigazionedellevulnerabilità;

Integrazioniconswesterniperefficientareedottimizzarelatrasmissionedeidati;

NuovemaschereperOperatori,tecniciemanutentori;

Predisposizioneditutteleattivitàdisviluppoperilpassaggiodell’infrastrutturaContactdagliapparatifisicialvirtuale, alfinediaumentareulteriormentel’affidabilitàedilpassaggioalclouddellastrutturacontactcenter.

6.SoftwareCRMUtility

Descrizioneprogetto

E’statocompletatolosviluppodelmodulomarketingsulCRMclouddiMicrosoftedialcunefunzionalitàdiCustomer Service.Cisièconcentratisullagestionedeilead,deicontattiedegliaccountpartendodallecampagnedimarketing(a

43

titoloesemplificativoformdicontatto,socialpost,paginedidestinazioneeURLdiindirizzamento),gestendotuttoil flussodileadgenerationnelpienorispettodellanormativasulGDPR.

7.PortaleUSERgestionecontratticonEnergyDeal

Descrizioneprogetto

L’innovazionesvolta(ilmoduloEnergyDeal)haloscopodidigitalizzarel’acquisizionedeicontrattiinserititramiteforza venditaodirettamentedalpotenzialecliente.Oggiicontrattisonoprincipalmentecartacei,compilatiamanoefirmati confirmaoleografa,validaticonprocessipocoautomatizzatieverifichemanualisusistemidiversi.Questocomportaun lavoromoltoconsiderevolelatobackofficeperpotervalidarelepropostediadesione,spessocommettendoerrori durantelatrascritturadeidati(spessoscrittiinmodopocoleggibile).Sièprocedutoall’allineamentoautomaticoein temporealedelsoftwarediacquisizionecontratti(ED)conilgestionaledifatturazione(MUBI)per:reperireidatidi anagraficadeiclienti,gestirelostatodiavanzamentodellapratica,verificareintemporealelostatodeipuntidifornitura cosìdapoterbloccarel’inserimentodipropostediadesionesupuntiattivi.Sièinfineprocedutoall’integrazioneconlo stradarioinmododaavereunanormalizzazionedegliindirizziedatisempreaggiornati.

8.ApplicativisuiteMUBI,EnerlaweTestupdate Descrizioneprogetto

SiècontinuatolosvilupposugliapplicativiEAIWEB4.0,PAGOPA,TNotice,DPower.L’introduzionediquestisviluppi hapermessodisnellirel’attivitàoperativadegliaddettidelB.O.edeglioperativideiclientistessi,permettendolorodi gestiremoltopiùcelermentelepraticheelerendicontazioniequindidiconcentrarsisualtreattivitàdicontrollooltread averenuovesoluzionidaproporresulmercato.

SièsviluppatoilmoduloEnerlaw:èstatacreataunapiattaformadovelaBusinessUnit“ComplianceRegolatoria”può mettereadisposizionedeipropriclientileinterpretazioniallenormepubblicatedaiprincipalientiregolatoriperlesocietà didistribuzioneevenditagas/acqua/elettrica,ossiaARERA,ilSII,leDoganeel’AgenziadelleEntrate.

SièreingegnarizzatoilswTestUpdatenecessarioperstandardizzarelamodalitàdirichiestadiambientiditest,mettendo apuntounsistemacheconsentadirichiederliinunamodalitàchesiaalcontemporegolamentata,flessibileecompatibile conilnuovosistemadibackup.

Descrizioneprogetto

Nelcorsodel2022sonostatiimplementati,nelnostrogestionaleMUBIperlesocietàdivendita,variefunzionalitàlegate soprattuttoanuovenormativeARERAeAU(AcquirenteUnico)perilmondodeiSIIedelCmor.Inseguitoallacrisi energeticaedagliinterventiurgentisuisettorienergeticidapartedelGovernoitaliano,sonostateintrodottefunzionalità atteagestirealmeglioilriconoscimentodeiBonusSociali.

SièprocedutonellariscritturadelsoftwaredallinguaggiodisviluppoC/ALalnuovolinguaggioALcosìdapoteriniziare nel2023lamigrazionedeiclientiMUBIallanuovaversione.Infine,sonostatecompletateleimplementazionialfinedi poterimpostareedattivare,sututtiidatabasedeiclienti,ilogdeivarisetuppresentinelSwMUBI,pertracciaregli inserimenti,lemodificheelecancellazioni,cosìdaottemperareaquantorichiestodalGDPR.

Descrizioneprogetto

44
9.SoftwaredibillingMUBI. 10.SoftwareperlesocietàdidistribuzioneDiNETWORK

ComeperilpuntoprecedenteriguardanteilSWMUBI,ancheperDiNETWORKillinguaggioC/ALnonverràpiù supportatodaMicrosoft,pertantosièresonecessarioconvertireilsoftwarediDiNETWORK,nelnuovolinguaggioAL.

Nelcorsodel2022èstatocompletatoilpassaggiodellasoluzionealnuovolinguaggio,andandoaspezzareilmonolite inoltre60app,cosìdarenderlogiàprontoperilcloud.Sièinoltreprocedutoall’unificazionedellefunzionalitàlegatealla contabilitàtrailswMubiedilswDiNetwork,cosìdaottimizzareedefficientareassistenzaesviluppisuquestomodulo.

11.SoftwareGASPIPE

Descrizioneprogetto

SviluppodiverticaliapplicativiperilSoftwareGasPipe,alloscopodicontinuareilprocessodidigitalizzazionedituttele specializzazionidiNG.L’innovazionesvoltanel2022hacompletato:

Ladigitalizzazionedellagestionecentralizzatadistrumenti,anagraficheedimpiantideiclientiacquisitieacquisibili, automatizzandoiprocessicampo-ufficio;

Lacreazione,esecuzioneegestionediOrdinidiLavoroperquantoriguardalamanutenzionemeccanicadireti, cabineRe.Mi.eGRF,congenerazionedireportistichespecifichesecondoidettamidiARERA;

Iltracciamentoprecisodeimaterialiutilizzatiedeitempiecosti,consentendoquindiunarendicontazionepiù puntuale;

Lapossibilitàdipoterlavorareancheinmodalitàoffline,mediantetabletedapplicazionechelavorainmodo asincrono.

12.SoftwareATLANTICO

Descrizioneprogetto

Nel2022sièiniziatolosviluppodiunsoftwareperiGestoriidrici:ATLANTICO.Loscopoprincipaleèquellodiacquisire idatiprovenientidallaretedidistribuzioneidricaedalleutenzefinali.Inquestomodoèpossibileavereadisposizione tuttiidatipuntualiperlafatturazionedeiconsumirealiall’utentefinaleepoterindividuaretempestivamentepossibili perditeavalledelcontatore.Saràinoltrepossibilecalcolareilconsumoall’internodiunrangetemporaleperun distretto/Comune,averecruscottiPowerBI,monitorarecostantementelaretediraccoltadaticonnotifichepushper evidenziareeventualianomaliee,tramiteunalgoritmodiMachineLearningintegrato(diproprietàdiunpartneresterno) individuareinmappailposizionamentodiperditeocculte.

13.ProgettoBIM/CDE

Descrizioneprogetto

Ilprogettonascedallanecessitàdiorchestrareiprocessiincaricoalladirezioneingegneriagestendotuttelefasi coinvolte:Preventivazione,Progettazione,Acquisti,CostruzioneeConduzione,conlametodologiastandard internazionaleBIM,introducendounasoluzionediCommonDataEnviroment(CDE).Sièpartitiintroducendouna culturadibasedelBIMomogenea,coinvolgendotutteleareeinteressatenelprocessosopradescrittoesièiniziatoa modificareiprocessiattualicosìdarenderliadeguatiall’introduzionedellanuovainfrastrutturasoftwarechesaràadottata nelcorsodel2023.

14.ProgettoPRESENZE

Descrizioneprogetto

Ilprogettosiponel'obiettivodifornirealdipendenteunnuovostrumentoperl'inserimentodelleorelavorateedei

45

giustificatividiassenzainmodoautonomoanchetramiteAPPdasmartphonetramitel’applicativoZucchetti, consentendoalresponsabilediaverelavisibilitàcompletadeipropricollaboratoriediapprovareeventualigiustificativi richiesti.L’innovazionesvoltal’anno2022haportatol’aziendaacentrareiseguentiobiettivi:

l’integrazionedirettaconilswPaghe;l’ottimizzazionedegliadempimentinormativilegatiall'elaborazionedellebuste paga(cigo,casseedili,malattia....);l’eliminazionedellepersonalizzazioniinSAP;l’implementazionedimaggior reportisticaperilCdGedell’ufficiopaghe.

15.ProgettoGestioneDDT(DocumentiDiTrasporto)

Descrizioneprogetto

llprogetto“GestioneDDT”siponel'obiettivodimettereadisposizionedegliaddettialciclopassivoununicotabulato completodifotografiedeiDDTchevengonoacquisitedirettamentedalmanutentoreincampo,tramiteunapaginaad hocdell’appErmes,cosìdaavereildatointemporeale.

L’innovazionesvoltahaottenutoilbeneficiodiridurreitempilegatialprocessodiricercadeiDDTcartacei,di registrazionedellefatture,deiconseguentiritardineipagamentideifornitori(quindiminorisollecitiecontroversie),la riduzionedelritardonelrecuperodell'ivaedunminordisallineamentodeicostiafinetrimestre.

16.ProgettoContrattiATTIVI

Descrizioneprogetto

Ilprogettosiponel’obiettivodistandardizzarelagestionedelcontrattodiscendentedagare,rendereilprocesso trasparenteedassicurareununicorepositorydeidocumentirelativialcontrattostesso.Gliobiettiviraggiuntinell’anno

2022sonostatiiseguenti:

Definizionepuntualedelprocesso;

Condivisioneruolieresponsabilità(chifacosaequando);

Elaborazioneproceduraoperativa;

Elaborazionediunworkflowpilotaindotazioneallestruttureprincipalmentecoinvoltenell’iterdisottoscrizionedel contrattoattivo.

FRelazionedelrappresentantecomunedelleA.P.C.

VerificadelconsuntivodelProgrammaPluriennaledegliInvestimenti01/01/2016-31/12/2023

Esercizio2022

Dallasommaalgebricadegliinvestimentiedisinvestimenti,aconsuntivoperl’esercizio2022,siregistraunimportodi complessivi14,158milionidiEuro(comprensivodeglieventualiinvestimentieffettuatinella“pubblicailluminazione”).Se

confrontatorispettoaquantoprevistodalprogrammapluriennaleperlostessoesercizio(11,744milionidiEurocirca)gli investimentitotalicomplessivipresentanounavariazioneinincrementodi+2,413milionidiEuro.

Siriportaildettaglioditalimovimentazioni:

ImmobilizzazioniImmateriali

Gliinvestimentinettiinimmobilizzazioniimmaterialiammontanoperil2022a9,328milionidiEuro,inferioririspettoalle previsionidelprogrammacheindicavainvestimentiper11,493milionidiEuro.Gliinvestimentieffettuatisonocosì riepilogati:

46

lavoce“ProgrammiApplicativi”(rientrantetrale“altreImmobilizzazioniImmateriali”delbilancio),presenta investimentinettiper2,227milionidiEuro,relativiaicostidisviluppodidiversisoftwareelicenzed’uso(perlagestione delleutenzegas,deicorrettori,etc.);

lavoce“OperesubenidiTerzi”(checomprendegliinvestimentinelle“Immobilizzazioniimmaterialiincorso”enelle “altreImmobilizzazioniImmateriali”)presentainvestimentinettipercirca6,781milionidiEurorelativia:costisostenuti perstudidifattibilità,manutenzionistraordinariesugliimmobilisocialiinaffitto,costiperlacreazionedisistemi gestionalinecessariperl’erogazionediserviziinoutsourcingprincipalmenteasocietàdiPublicUtilities,costiper ottenerelecertificazioniperl’omologazionedifiltri,odorizzatori,serbatoiperodorizzantedelgas.Infine,sono ricompresiintalevoceanchegliinvestimenti,alloscopodimigliorarnel’efficienza,inimpiantidigestionecaloree pubblicailluminazionechealterminedelcontrattorimarrannodiproprietàdeicommittenti;

lavoce“Altre”(comprendente“spesediricerca”,“licenzad’uso”ed“oneripluriennalidiversi”)registrainvestimenti nettiper0,320milionidiEuro.Talevocecomprendeicostisostenutiperlaprosecuzioneeimplementazionedei seguentiprogetti:sviluppodiapparatiediunimpiantobiometano;apparatoelettronicoperiltelecontrollocabinegas, denominatoRTU230v3(trattasidiunaversioneaggiornataepiùperformanteperiltelecontrollodellecabinegas rispondenteallecaratteristichetecnicherichiestedaipiùimportanticlienti.E’entratoinesercizionel2022eterminerà nel2025);sistemadimonitoraggioprotezionecatodica(entratoinesercizionel2020edicuisiprevedeilterminenel 2025);sistemadiodorizzazionedenominatoEASYDOR2(entratoinesercizionel2020dicuisiprevedeiltermine nel2023);sistemadivideosorveglianzacondrone(trattasidiunsistemadivideosorveglianzaattraversol’utilizzodi drone,dotatoditelecamera,perilmonitoraggioautomaticodellasedeaziendale.E’entratoinesercizionel2022e terminerànel2027);ottenimentocertificazioneISO27001.

ImmobilizzazioniMateriali

Perleimmobilizzazionimateriali,nell’esercizio2022,siregistranoinvestimentinettipercomplessivi2,537milionidiEuro circa,importomaggioredi+2,286milionidiEurorispettoaquantoprevistonelpiano(+0,251milioni).Iprincipalivalori sonoimputabilialleseguenticategorie:

“immobili”rappresentatidaterreniefabbricatiper0,041milionidiEuro;investimentiminoricollegatisuunaopiùdella proprietàdellacooperativa,quielencate:sedediS.Omero,fabbricatositoinSassariedunterrenoattiguoallasede socialeinViaProvincialeaSanPossidonio(Mo);

“impiantiinconcessione”per0,463milionidiEuro.Investimentoche,comeperl’annopassato,hariguardatoin particolare:icostirelativiadunimpiantoditrigenerazioneadaltorendimentoinBolognainconcessione,costiper manutenzionediduecogeneratoriinstallatipressoclienti,costiperlacostruzionediunimpiantodicogenerazionead altorendimentopressoclienteCOEMnonchécostidigestionedegliimpiantichecomprendonoleinstallazioni fotovoltaichesuglistabiliinuso;

“attrezzatureindustrialiecommerciali”per0,690milionidiEuroed“altreimmobilizzazioni”(checomprendonoanche leimmobilizzazioniincorso)per1,342milionidiEuro.Questeultimeduevocirappresentanoilmaggiorinvestimento inimmobilizzazionimaterialisostenutonel2022che,comeperil2021,trovapartedellasuagiustificazioneneicosti perattrezzatturetecnicheedinformatiche(hardware),macchineadusoufficio,automezzi/autovetture,veicolispeciali (movimentoterra),investimentinecessariperlagestionecaratteristica.

ImmobilizzazioniFinanziarie

Perl’esercizio2022,relativamentealleimmobilizzazionifinanziarierelativeallepartecipazioniedaicrediti,siregistraa

47

consuntivounincrementodicomplessivi2,293milionidiEuromentrelaprevisione,perlastessavocepresentenel programmapluriennale,erapariazero.Ildatoconsuntivopuòesserecosìdettagliato:

riduzione,alnettodiriclassifiche,acquisizioni,alienazioniesvalutazioni,dellepartecipazionisocietarieper complessivi-0,823milionidiEuro.Diseguitoilriepilogodelleprincipalioperazionichehannoregistratounavariazione avaleresupartecipazioniinimpresecontrollate:ImmobiliaredellaConcordia(svalutazioneper-0,349milionidiEuro), CPLHellas(svalutazioneper-0,001milionidiEuro),VegaEnergie(svalutazioneper-0,256milionidiEuro)eSerio Energia(svalutazioneper-0,071milionidiEuro).Tralepartecipazioniinsocietàcollegateunariduzionedi-0,067 milionidiEurorelativaallacessionedellapartecipazioneinHI.Gas.Lavariazionedellepartecipazioniin“altre imprese”èparia-0,077milioniehannointeressatoprevalentementeleposizioniinessereperconsorzi/consortilie/o partecipazioniminorisuSPV;

aumentodeicreditifinanziaripercirca+3,115milionidiEuro;importodatodallasommaalgebricadellevariazioni intervenuteneicreditiversocontrollateper+0,017milionidiEuro(inparticolareperinteressiavaleresuifinanziamenti concessidallacapogruppoenonancoracorrispostial31dicembre2022),neicreditiversocollegateper+0,021 milionidiEuro(incrementodatodagliinteressimaturatisulfinanziamentoversoCoimmgestenonancoracorrisposti alladatadel31dicembre2022)edaideicreditiversoaltriper+3,077milionidiEuroriferitoprevalentementeai variazionisu:depositicauzionaliperaffittidegliimmobilidellesedi;perleforniturerelativeadutenze;e“escrow account”costituititiaseguitodellavenditadipartecipazioni.Dasegnalarechenelcorsodel2022sisonoridottii creditirelativiagliescrowaccountpercirca-5,900milionidiEuro(aseguitoliberazionediimporticomedaaccordi bilateraliconlaparteacquirenteperledismissionidel2018e2019)masonoconsiderevolmenteaumentatiidepositi commercialiperforniturediGAS/EE(fornituredestinateallecommessepluriennalidigestionecalore),percirca +9,000milionidiEuro,direttaconseguenzadellatensionisuimercatideivettorienergeticiregistratenelcorsodel 2022(specienelsecondosemestre)che,oltreadincrementareiprezzi,hannopeggioratolecondizionidipagamento imponendo,perlastipuladeicontrattiperlastagionetermica2022/2023,dieffettuareunversamentodiimportanti sommesottoformaacconto/deposito(cosamaiverificatasineiprecedentiesercizi).Taliacconti/depositisulle fornituresonocomunquegiàincorsodirestituzionenelcorsodelprimosemestre2023(sottoformadi compensazioneperipagamentidifattureorimborsodirettodelleeventualimaggiorisommenoncompensate).

48
ImportiinmigliaiadiEuroPiano2022 Progettodi Bilancio2022(*) Differenza ImmobilizzazioniImmateriali 11.4939.328-2.165 ImmobilizzazioniMateriali 2512.5372.286 ImmobilizzazioniFinanziarie 02.2932.293 Totale11.74414.1582.413
(*)Idaticonsuntividelprogettodibilanciocomprendonogliinvestimentinellapubblicailluminazione

Coperturafinanziariadegliinvestimenti

QualefontedicoperturapergliinvestimentieffettuatilaSocietàhautilizzatopartedellerisorsegeneratedalflussodi cassadellagestionecaratteristica(paria19,38milionidiEuro)epartedalledisponibilitàliquidegiàpresentiafine2021 (paria85,94milionidiEuro).

Tenutocontochedal2017èinvigorel’AccordodiRisanamentoexart.67L.F.comma3letterad)perlaristrutturazione deldebitobancario(AdR)nelcorsodel2022nonsonostateperfezionateesottoscrittenuovelineedifinanziamento bancario.Sonostatecomunqueconcluseoperazionidicessionidicreditoprosolutoatitolodefinitivoconsocietàdi factoringchehannopermessodiaccelerareilflussodicircolante.Dopogliinvestimentieffettuati,tenutoaltresìconto delledisponibilitàliquideinziali,delcashflowgenerato,deirimborsideldebitobancarioeffettuatial31Dicembre2022 risultavanoabilanciodisponibilitàliquideparia73,34milionidiEuro.

Conclusioni

Analizzandogliscostamentiregistratisullesingolemacro-vocichecompongonolecategoriedegliinvestimentipossiamo rilevareche:

1.perleimmobilizzazioniimmaterialisonostatifatti(rispettoalprogrammapluriennale)minoriinvestimentinel2022 per-2,165milionidiEuro;variazionedallariduzionenellavoce“operesubeniditerzi”(-3,601milioni)edellavoce“Altri investimenti”(-0,137milioni)maconunimportanteincrementodellavoce“Programmiapplicativi”(+1,573milioni). Benchénelcorsodel2022l’emergenzasanitariadaCOVID19abbiaavutoeffettiminorisulleattivitàindustrialilanuova crisigeneratadalconflittoRussoUcraino,conl’improvvisoeimpressionanteaumentodeicostideivettorienergetici,ha generatoeffettianchesugliinvestimentiinizialmenteprevisti(soprattuttoperlecommesserelativeallagestionecalore);

2.perleimmobilizzazionimaterialisiregistraunaumentonel2022dicomplessivi+2,206milionidiEuro.Incremento derivantesoprattuttodagliinvestimentiinattrezzattureedispositivi(computer/hardware)edinserviziaccessori (potenziamentoreteaziendale/dispositividisorveglianza)oltrecheperinormaliinvestimentiinmacchinariperattivitàdi cantiere(mezzimovimentoterrapericantieri)eautomezziperl’attivitàdiservizi(es.interventiperlagestionecalore/ manutenzioneimpianti).Infine,sonostatieffettuatiulterioriinvestimentisuimpiantidicogenerazioneinconcessione;

3.perleimmobilizzazionifinanziarieloscostamentorispettoallaprevisioneèdi+2,293milionidiEuro,variazione derivanteinpartedallepartecipazioniinsocietàcontrollate,collegateealtre(-0,822milioni)masoprattutto sull’andamentodeicreditifinanziari(+3,115milioni)che,nonostantegliimportantirimborsidegliescrowperfezionati, sonodipesidaimaggioridepositicauzionaliperlefornitureGAS/EE(chescontavanoglieffettidiunprezzodeivettori energeticimairaggiuntoprima);alnettoditalioscillazionisuidepositi(chesonocomunqueunaconseguenzadiun eventoesternodimercato)glieffettidiscostamentosulprogrammadiinvestimenti(quindivalutandolesole partecipazioni)risultanodifattominori.

Nonostantel’emergenzasanitariaperilCOVID19abbiageneratominoriconseguenzesull’andamentoindustriale complessivo,nel2022CPLConcordiahadovutoaffrontare,cosìcometutteleimpreseeuropee,unnuovostatodicrisi originatodaunconflittomilitarechenonsierapiùverificatoinEuropadadopolafinedellaSecondaGuerramondiale.La guerraRussoUcrainaeleripercussionisullastabilitàsocialeedeconomicageneralehannooriginatoconseguenze imprevedibilisoprattuttoperiltemadellerisorseenergetiche(inparticolareleforniturediGAS),perl’incremento dell’inflazioneeperledifficoltànell’approvvigionamentodibeniperl’attività,intalecontestounrallentamentonel programmadegliinvestimentiègiustificabile.Considerandoidaticonsuntivisulleimmobilizzazioniimmaterialiemateriali

49

difattol’attivitàaziendalenonsièarrestata.Inparticolare,gliinvestimentiinImmobilizzazioniMaterialisonostatimaggiori di+2,289milionidiEurorispettoalleprevisionidelprogrammaoriginario,edhannocompensatoiminoriinvestimentinelle Immateriali(-2,165milionidiEuro).L’aumentodelleimmobilizzazionifinanziarierappresentacomunqueuna conseguenzadellevariazionidiprezzodelGAS/EEchelasocietàhadovutogestireancheconl’ausiliodirisorse finanziariedaimpiegarepergarantireleforniture(condizionechecomunquehauneffettodibreveduratainragionedel terminedellastagionetermicaedellarestituzioneditalidepositigiànelprimosemestre2023);nonèdunqueun incrementodiattivitàsullepartecipazioni(comunquenonprevistedalprogrammapluriennale)maunaesigenzachesorge peresigenzecommercialiedireperimentodellerisorse.

DalpuntodivistafinanziariolaCooperativahapotutobeneficiarie,ancheperil2022,diimportatirisorseliquide rappresentatedalledisponibilitàinizialidicassa,circa85milionidiEuro,edellerisorsegeneratedallagestione caratteristica(+19,379milionidiEuro);situazionechehapermessodigarantireiflussidicassapergliinvestimentimaha indubbiamenterisentitodeglieffettidell’incrementodeivettorienergetici,edelconseguentepeggioramentodell’inflazione edellecondizionidipagamentoperleforniture,tantodaregistrareunariduzionedellacassafinaleportandolaacirca73 milionidiEuro.

GAzioniproprie

ComedeliberatodalleAssembleedeiSocirispettivamentedel25Giugno2016edel10Giugno2017,dall’esercizio2017 laCooperativapossiedeazioniproprieinportafoglio(AzionidiPartecipazioneCooperativa,APC)peruncontrovalore indicatoinbilancionella“RiservaNegativaperAzioniProprieinPortafoglio”.Nelcorsodegliesercizi2018e2019detta riservaèstataridottaper“APC”attribuiteaQuadrieDirigentiall’internodiprogrammidiincentivazioneaziendale.Per effettoditalioperazioninonsonostateemessenuove“APC”masonostate“trasferite”azioni,giàincircolazionee detenutedaCPLConcordia,peruncontrovalore(perchihaoptatopertaleformadiincentivo)paria0,033milionidiEuro. Al31dicembre2019Ilsaldodella“RiservaNegativaperAzioniProprieinPortafoglio”,giàalnettodeitrasferimenti effettuati,eraparia0,190milionidiEuro.Al31dicembre2022,cosìcomeal31dicembredelloscorsoanno,ilsaldodella “RiservaNegativaperAzioniProprieinPortafoglio”,giàalnettodeitrasferimentieffettuati,èparia0,183milionidiEuro.

HModelloorganizzativo-D.Lgs.231/01-Codiceetico

Diseguitovieneriportatounsuntodellerelazionisemestralidell’esercizio2022dell’OrganismodiVigilanzadella Cooperativa.

Attivitàsvolta

Ilmandatoall’O.d.V.incaricaèstatodeliberatodalConsigliodiAmministrazionedel18ottobre2021edhadurata triennale,sinoall’approvazionedelbilanciod’eserciziochiusoal31/12/2023.

Condecorrenzadal01gennaio2022èstatoattivatoconlasocietàdiconsulenzaBDOItaliaSpauncontrattodi assistenzaoperativaall’O.d.V.;ilcontrattoèstatostipulatoconl’obiettivodirafforzarel’operativitàdell’Organismo, fornendoulterioririsorsecompetentiingradodicoordinareedeseguireleattivitàprevistedalPianodilavorodell’O.d.V.

Ancheallalucedeinumerosimutamentiorganizzativi,apparemoltoimportanteladecisionedelConsigliodi AmministrazionediaggiornareilproprioriskassessmenteilModellodiOrganizzazione,GestioneeControlloadottatoai sensidelD.Lgs.231/01.L’attività,tuttoraincorso,ècostantementemonitoratadall’Organismoalqualelanormaassegna,

50

traaltri,“ilcompitodivigilaresulfunzionamentoel'osservanzadeimodellidicurareilloroaggiornamento”(Art.6,comma 1letterab,D.Lgs.231/01).

Leriunioniperiodichesonostateregolarmenteorganizzateconcadenzamensile.Atutteleriunioni,regolarmente verbalizzate,èstatopresenteancheilResponsabiledell’InternalAuditing(IA)suinvitodeimembridell’O.d.V..

L’OrganismohaintrattenutorapporticostantiedipienacollaborazioneconilPresidentedelConsigliodiAmministrazione, attraversolacostantepresenzaeloscambiodiopinioniduranteleriunionidelC.d.A.,allequaliilPresidentedell’O.d.V. hapartecipatocostantemente,salvoalcuneassenzedovuteadimpedimenti.

Nellosvolgimentodeipropricompitil’O.d.V.hasvoltoprincipalmenteleseguentiattività:

a)Vigilanzaecontrollosull’osservanzadelModello231;

b)MonitoraggiosulprocessodiadeguamentodelModelloedivalutazionedeirischiaifini231;

c)EsamedellesegnalazioniricevutecheprospettinoeventualiviolazionidelModello.

a)Vigilanzaecontrollosull’osservanzadelModello231

Indata24febbraiol’O.d.V.hadeliberatoilproprioPianodiAzioneperl’anno2022,articolatoinunPianodelleVerifiche einunpianodiincontroconResponsabiliedOrganismi.Indata30marzol’OrganismohaintegratoilPianodelleVerifiche conunulterioreauditrelativoalrispettodellanormativainmateriadiSicurezzaeAmbiente.L’O.d.V.haritenuto fondamentaleconfermarelapropriaattivitàdivigilanzasuquestosettore,diimportanzastrategicanell’ambitodeicontrolli previstidalModello231.

Alterminedel2022,nell’ambitodell’attivitàdivigilanzaecontrollo,l’OrganismodiVigilanzahapresoattodelregolare svolgimentodelleattivitàprevistedalproprioPianodiAzione,acquisendoirisultatiprodottidagliaudit;rispettoal calendarioprevistodalPianodelleVerificheresiduanodueverificheilcuicompletamentoèprevistoperilmesedigennaio 2023.

Alfinediraccoglieretutteleinformazioninecessarieperlapropriaattivitàdivigilanza,l’O.d.V.hatenutoincontricon diversefunzioniaziendalioltreadunincontrodicoordinamentoconilCollegioSindacaleeconlaSocietàdiRevisione.

b)MonitoraggiosulprocessodiadeguamentodelModello231edivalutazionedeirischiaifini231

Traleprincipaliattivitàsvoltedall’OrganismodiVigilanzavièl’esamedelModello231approvatodallaSocietà,con individuazionedelleareediintervento,sullabasedellemaggiorievidenzedirischioivisegnalatenonchédiautonome valutazionidell'O.d.V.

Aseguitodell’avviodiunaattivitàdirevisionecompletadelriskassessment231edelModellodiOrganizzazione, GestioneeControllodeliberatadalConsigliodiAmministrazione,l’Organismohaavviatoun’azionedimonitoraggio, mantenendouncostanteraccordoconilgruppodilavorointernoincaricato.

L’incaricoècondottoparallelamentealProgettodiottenimentodellacertificazioneperi“Sistemidigestioneperla prevenzionedellacorruzione”secondolanormaUNIISO37001:2016.Leattivitàhannocomeobiettivoilcostante miglioramentodeicontrolliinterni,ancheallalucedellerecentimodificheorganizzativeedellemodifichealD.Lgs.231/01 apportatedalLegislatore.

L’Organismoèstatocorrettamenteetempestivamenteinformatodall’aziendacircatuttelemodificheorganizzative apportatenelcorsodell’anno.OgniComunicazioneorganizzativaèstataanalizzatadall’O.d.V.alfinedivalutarnel’impatto sulModello231vigente.

51

Presoattodelloscarsoutilizzodelcanalewhistleblowing,valutatigliultimiaggiornamentinormativiinmateria1,l’O.d.V. hapositivamenteaccoltolapropostadellaVicePresidenzacircal’implementazionediunanuovapiattaformaperla gestionedellesegnalazioni;ilprogettosièconclusoil2gennaio2023.L’azienda,inoltre,haprovvedutoadareadeguata informazioneatuttiidipendenti,mediantecomunicazioneinternaeattraversounalocandinaspecifica.Neiprossimimesi saràpossibilevalutareirisultatiottenutiinterminidiincrementodellesegnalazioni;aprescinderedainumerichesaranno registrati,tuttavia,l’Organismononpuòchegiudicarepositivamentelosforzoattuatodall’azienda.

c)EsamedellesegnalazioniricevutecheprospettinoeventualiviolazionidelModello

GliincontriprevistidalPianodiAzione2022sonostatiregolarmenteeffettuati,unitamenteall’incontrodicoordinamento conCollegioSindacaleeSocietàdiRevisioneContabile.Dagliincontridicuisopranonsonoemersecriticitànelrispetto delModello,purpermanendoareedisviluppochel’aziendadovrànecessariamenteperseguirenellaprospettivadel progettodimiglioramentocontinuo.

L’O.d.V.haeseguitounregolaremonitoraggiodelcanalewhistleblowing,nonricevendoalcunasegnalazionenelcorso del2022.SonostateoggettodimonitoraggioanchelenotizieprovenientidallaRassegnaStampainterna.

Conclusioni

L’attivitàsvoltadall’OrganismodiVigilanzanelcorsodel2022èstataimprontataalpuntualerispettodeicompitiprevisti dalModello231dicuisièdotatal’azienda.

L’annoappenaultimatofornisceunaulterioreconfermacircalacrescentematuritàdeicontrolli,rilevatadall’Organismoe confermatadaglialtriorganidicontrollocoinvolti(CollegioSindacaleeSocietàdiRevisioneContabile).

Comegiàprecedentementerilevato,l’aziendacontinuaadessereparteattivanelrilevare,analizzare,gestireecorreggere adeguatamenteeventualianomalie,oltrechecomunicaredatisalientiperl’attivitàdell’Organismo.IlSistemadiControllo Internoapparesemprepiùefficaceebencoordinatoconl’OrganismodiVigilanza.Siregistra,inoltre,unapiùdiffusa consapevolezzatraiProcessOwnerperquantoriguardal’attivazionedeiflussiinformativi,ilcuiimpiantocomplessivo, tuttavia,necessiterànel2023diunapiùampiariflessioneinsededirevisionedelModellodiOrganizzazione,Gestionee Controllo.

Ilbudgetannualeadisposizionesièdimostratosufficienteagarantirelapienaoperativitàeindipendenzadell’Organismo. L’aziendastapositivamenteproseguendonelsuopercorsodimiglioramentocontinuo.Nonostanteladirezioneintrapresa appaiacorretta,èbenericordarecomelastradadapercorreresiaancoralunga.

AseguitodelcompletamentodelprogettodirevisionedelModello231,siribadiscelanecessitàdisviluppareunpianodi formazionestrutturalespecificosuiprotocollioperativiadottati.L’obiettivoèquellodidiffonderelacorrettametodologiadi lavoroall’internodiogniprocesso,creandounastabileediffusaculturadeicontrolli.Conparticolareriferimentoalrispetto dellanormativainmateriadisicurezzaeambiente,occorreinsisteresullaformazionecontinuadeidipendenti,creando unasemprepiùforteculturaeconsapevolezzachepermeiinprofonditàtuttiilivelliaziendali.

Èaltresìfondamentalechel’aziendamostrifermezzanelnontolleraremanchevolezzeancheminori,inquantoanche piccoleinfrazioni,ritenutenonrilevanti,possonoinrealtàesserecausadifatalità.Ariguardo,èopportunochel’azienda adottiadeguatieproporzionatiprovvedimentidisciplinariaseguitodiogniviolazionerilevata;taliazionidevonoessere opportunamentetracciate,cosìdadocumentarelapuntualitàdell’operatodell’aziendae,conseguentemente,l’effettività delModello231.

1 Direttiva (UE) 2019/1937 delParlamento europeo e delConsiglio, del 23 ottobre 2019, riguardantelaprotezione dellepersoneche segnalano violazioni deldiritto dell’Unione (non ancora recepita dal legislatore)

52

IlprogrammadiformazionenonpotrànontenereincontodeirisultatiderivantidalprogettodirevisionedelModellodi Organizzazione,GestioneeControllo.Siricordachel’aggiornamentodelModello231dovrànecessariamenteessere accompagnatoda:

oPianoInformativo,completosututtal’Organizzazione;

oPianoFormativo,differenziatoinbaseallivellodirischioechetengacontononsolodellenovitàchesaranno introdottedalnuovoModello,maanchedeiconseguentiaggiornamentisuiProtocolliOperativi;

oRevisionedeiFlussiInformativi,alfinediorganizzare,schematizzareerendereefficientelatrasmissionedi informazionirilevantinonsoloperl’Organismo,maanchepertuttiiSistemidiControlloInterno.

Inconclusione,siritienechel’OrganismodiVigilanzaabbiaoperatonelpienorispettodelmandatoricevutoechela direzioneintrapresadall’aziendasiacoerenteconquelladiunosviluppoeticoeimprenditoriale,inlineaconl’indirizzo delineatoall’internodelModello231dicuisièdotata.

ISostenibilità

Al fine di poter rappresentare la propria attività nei confronti dei propri stakeholder, oltre alla redazione del Bilancio diesercizio e consolidato la Cooperativa redige da vent’anni il Bilancio Sociale o di Sostenibilità. Nel periodo 2014-2016 non sono stati redatti Bilanci di Sostenibilità, in quanto la Cooperativa, a seguito degli accadimenti di inizio 2015, ha concentrato l’impiego di tutto ilpersonale sulle attività richieste dalla situazione contingente. Nelcorso del2019, aconfermadella rilevanzadatadallanuovaDirezione e daglistakeholder,la Cooperativa ha ripreso la rendicontazione attraverso la pubblicazione del proprio bilancio di sostenibilità, relativo al biennio 2017-2018. Dal 2020 si è tornati alla normalità con il report relativo ad un singolo anno, in quel caso il 2019, introducendo però una novità sostanziale: per la prima volta si è deciso di pubblicare il Bilanciounicamenteonline,suunanuovapiattaformadigitaledenominata“CPLRACCONTA”,cheèdiventata il raccoglitore di tutte le iniziative di sostenibilità promosse dalla cooperativa, oltre ovviamente ad essere il contenitore virtuale del Bilancio di sostenibilità.

Il Bilancio di Sostenibilità è al tempo stesso strumento di gestione e comunicazione attraverso cui CPL Concordia riferisce in modo sistematico ai propri stakeholder riflessi sociali e ambientali oltre che economici della propria attività d’impresa, integrando le informazioni economico-finanziarie riportate nel bilancio consolidato della Società con quelle di natura extra-finanziaria.

LaCooperativahasceltodifarneunostrumentodirendicontazionetrasparenteversotuttiglistakeholder,che possarappresentareun’occasioneperconosceremeglio l’aziendaeper condividereinformazioni,aspettative e responsabilità.

Gli ultimi bilanci di Sostenibilità redatti dalla Cooperativa, dopo la “pausa” del 2015-16, sono stati strutturati seguendolepiù aggiornate linee guidainternazionalidelGlobalReportingInitiative(GRI),chesibasanosulla rendicontazione di standard internazionali in diverse macro-sezioni, qui di seguito riepilogate:

1. Identità aziendale: in cui viene delineata l’identità dell’impresa in termini di governance, attività, servizi offertie modus operandi, sia dal punto di vista organizzativo che valoriale;

2. ProfiloOrganizzativoeModellodiBusiness:inquestasezionevengonoripresiivalori,lestrategie, gli assetti organizzativi e le politiche di gestione che definiscono l’azienda e la sua operatività sul mercato. Il modello di business riepiloga le attività di Cpl, come intende raggiungerli e a chi è rivolto

53

lo sforzo imprenditoriale;

3. Capitale umano e sociale: parte più importante del bilancio, in cui si parla delle persone che fanno la Cooperativa e della sicurezza nell’ambiente di lavoro;

4. Performance economica: in cui i dati economico-finanziari del bilancio d’esercizio vengono rielaborati in funzione di una maggiore fruibilità da parte del lettore e in rapporto al valore socioeconomico creato dalla Società. Questo è reso possibile grazie alla determinazione della ricchezza, prodotta da CPL attraverso lo svolgimento delle proprie attività (Valore Aggiunto Globale Lordo), e successivamentedistribuitaallediversecategoriedistakeholderconcuisirapportainmodocostante;

5. Performance Relazionale: in cui viene posta l’attenzione sui clienti, la qualità, i fornitori e la collettività.

6. Performance Ambientale ed energetica: in cui vengono misurate le prestazioni ambientali della Cooperativa, mettendo in relazione le attività svolte e il rispetto dell’ambiente;

7. ObiettividiMiglioramento: incui, a conclusione delBilancio di Sostenibilità, sulla base delle attività sviluppatenelcorsodeglianniedeirisultatiemersi,vengonopresentatigliobiettivichelaCooperativa ha definito per progettare il proprio miglioramento in relazione ai seguenti ambiti: lavoratori, socialità, qualitàecertificazioni,acquisti,comunicazione,sicurezza,magazzino,flottaaziendale,ambiente.Per ciascun obiettivo vengono indicati il percorso giàcompiuto e quello da percorrere

L’edizione pubblicata online nel 2021, relativa all’anno 2020, ha registrato l’introduzione di un’altra novità, l’analisi di materialità, attraverso il coinvolgimento degli Stakeholder interni ed esterni per la definizione puntuale dei temi “materiali”, ovvero le questioni che influenzano le decisioni, le azioni e le performance di un’organizzazione e/o dei suoi Stakeholder.

CPL Concordia persegue la valorizzazione e il benessere dei soci, il rispetto e lo sviluppo del territorio, la soddisfazione dei clienti e degli stakeholder. Si riportano a tal proposito, alcune delle attività svolte dalla Cooperativa nel corso del 2022 relativamente agli ambiti:

 Ambiente

 Sicurezza

 Selezione e valutazione dei fornitori

Ambiente(Speseambientali)

CPL Concordia ha sempre rispettato il territorio in cui opera. La Cooperativa è Certificata secondo la norma UNI EN ISO 14001:20015 dall’ente terzo di certificazione dall’ente Det Norske Veritas - GL con certificato n. CERT-232-2001-AE-BOL-SINCERT, confermato nel corso del 2019 dall’esito positivo della verifica ricertificativa del sistema di gestione ambientale con estensione dello scopo di certificazione a tutte le unità operative del territorio nazionale. Essere conformi alla normativa ambientale come prerequisito significa il completo rispetto della legislazione vigente su:

- Gestione rifiuti;

- Emissioni in atmosfera;

- Rumore esterno;

- Scarichi idrici;

- Contaminazione del suolo.

54

La conformità ai requisiti ambientali è mantenuta in seguito ad un costante controllo sui principali impatti ambientali dell’organizzazione, effettuata tramite audit interni nonché verifiche analitiche.

I costiambientali sostenuti da CPL Concordia consistono in spese effettuate per:

- smaltimento rifiuti;

- controlli periodici delle emissioni in atmosfera e degli scarichi idrici;

- mantenimento della certificazione Ambientale.

Nel corso dell’esercizio 2022 CPL Concordia ha sostenuto spese ambientali per un totale di 128.347 Euro di cui 106.034 Euro relativi ai seguenti aspetti:

L’aumento della spesa destinata alla gestione dei rifiuti nel corso del triennio può essere giustificato da un costante aumento della produttività, e dunque di maggiori rifiuti prodotti, ma soprattutto dall’aumento del mercatodeicosti direcuperoesmaltimento edall’incrementodelletariffe deltrasportodovutoall’aumento dei costi carburante dei terzisti.

SaluteeSicurezza

L’attenzione alle tematiche di salute e sicurezza è per CPL fondamentale e dal 2020 ha adeguato il proprio sistema di gestione per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro secondo lo standard ISO 45001:2018. La Direzione AziendalediCPLsiimpegnainoltrearivalutareperiodicamente lapropriaPoliticaeilSistemadi Gestione della Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro al fine di mantenerli sempre adeguati alle attività aziendali. Tale impegno sottolinea la consapevolezza della Direzione che il perseguimento di livelli sempre più alti di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro costituisce un fattore chiave di successo per lo sviluppo. La Politicadellasaluteelasicurezzasulluogodilavoroèstataoggettodidivulgazionepressotuttiglistakeholder dellaCooperativa:isoggettiinterni,attraverso l'esposizione in appositebacheche,l'inserimentoinbustapaga e sulla intranet aziendale, le newsletter QSAE; i soggetti esterni, attraverso il portale di CPL Concordia (www.cpl.it).

55
TipologiaSpesaAmbientale 2020 2021 2022 Acqua € 523 € 254 € 320 Certificazione Uni En Iso 14001 € 5.460 € 5.484 € 9.250 Emissioni € 2.135 € 2.769 € 3.000 Smaltimento Rifiuti € 90.260 € 80.580 € 93.464 Totalecomplessivo € 98.378 € 89.087 €106.034
Infortunisullavoro(conitinere) 2020 2021 2022 N. infortuni accaduti 36 51 47 Giornate totali diassenza per infortunio 1.005 1.192 1052 Ore non lavorate 8.043 9.489 8416

I dati infortunistici relativi al 2022 segnalano una diminuzione del numero e incidenza degli infortuni rispetto all’anno precedente.L’analisidellecausedegliinfortuni,inconsiderazionedellatipologiadellalesionee della durata evidenzia che si tratta di incidenti di piccola entità, spesso causati da un utilizzo non sempre puntuale e coretto dei DPI, sono comunque motivo di un ulteriore sforzo aziendale nella diffusione della cultura della sicurezza,chedovràpassareanche attraversounmaggior numerodicontrollisui cantieri, oltreadunaanalisi semprepiùapprofonditadegliincidentieunacontinuasensibilizzazionedelpropriopersonaleallacondivisione e all’analisi dei near miss. A tal proposito sono state introdotte nel 2021 riunioni periodiche, con le strutture organizzative aziendali con l’obiettivo dianalizzare in modo approfondito ogni infortunio e definire di concerto glieventualicorrettiviemisuredimiglioramento.Ilfinedianalizzareinearmiss,alparideglieventicheportano a infortunio, è tenere sotto controllo e prevenire eventi che possono procurare infortunio.

Va ricordato che l’obiettivo aziendale, se pur dinon facile raggiungimento, rimane quello di 0 infortuni. La formazione e l’addestramento vedono nel 2022 un aumentosensibilerispetto iltriennioprecedente,anche del periodo pre-Covid.

Inumeri sottolineano l’attenzione e l’impegno di importanti risorse di Cpl Concordiaper l’attività formativae di addestramento, fondamentali per creare consapevolezzae sensibilità dei propri lavoratoriin materia di salute e sicurezza. Il monte ore pro capite dell’anno 2022 si attesta intorno alle 11,35 ore pro capite relativamente agli ambiti di salute e sicurezza (nel 2019, pre-Covid19, si attestava sulle 9 ore). Il dato assume ulteriore importanza se contestualizzato al bagaglio formativo pregresso delle nuove risorse che necessita solo di aggiornamento e mantenimento.

Nella tabella seguente viene riportata la media ore di formazione per lavoratore nel triennio 2020-2022, in materia di sicurezza:

Rimane un punto fondamentale la formazione e l’addestramento del personale CPL Concordia. I dati confermano la continua attenzione all’aspetto formativo che si traduce nel forte incremento dei numeri dei corsi nell’ultimo triennio, sia rispetto agli aggiornamenti necessari per mantenere valide le abilitazioni, sia all’organizzazionidi nuovicorsi.

56 Indice di frequenza (n° infortuni/ore lavorate)* 1.000.000 15,53 20,50 19,48 Indice di gravità (giorni assenza infortunio/ore lavorate)* 1.000 0,43 0,48 0,44
2020 2021 2022 Orediformazionein materiadisalutee sicurezza 7.210 11.248 16.975 n. partecipanti 798 1.273 2.237
2020 2021 2022 Ore formazione media per lavoratore 9,04 8,83 11,35

Si ricorda infine che l’esercizio 2022 è stato il terzo anno di pandemia, un anno segnato dal successo delle campagne vaccinali e dal termine dello stato di emergenza. In questo contesto, caratterizzato anche dallo sviluppodinuovevariantidelvirus,CPLConcordiahaproseguitonelproprioimpegnopertutelarelasicurezza e la salute dei propri stakeholders, in primis i lavoratori fino al 31 ottobre 2022, data in cui sono cessati gli obblighi definiti dal Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per ilcontrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro siglato il 30 giugno 2022.

L’efficacia delle suddette misure adottate da CPL CONCORDIA, è stata confermata dalla mancanza, di infortuni sul lavoro legati al contagio da COVID-19, anche in virtù della sensibilità acquisita da tutti i lavoratori al rispetto puntuale delle disposizioni aziendali.

Nella tabella riportata diseguito si rappresenta la situazione “Covid” della Cooperativa al 31 dicembre 2022:

Così come indicato all’interno del Codice Etico, CPL CONCORDIA nella scelta del fornitore opera secondo iprincipi di trasparenza, concorrenza, parità delle condizioni di presentazione delle offerte, nonché sulla base di valutazioni obbiettive in merito a competitività, qualità, utilità e costo della fornitura. La Cooperativa, inoltre, siimpegna a promuovere nei confronti dei fornitori tutti, ilrispetto delle condizioni ambientali e sociali. In questo contesto si inserisce la Procedura di Qualifica del fornitore PO035, rivista e ripensata anche per soddisfareilModellodiorganizzazione,gestioneecontrollo,aisensideld.lgs.n.231/2001,(MOG231)ecioè l’insieme delle regole e delle procedure organizzative dell’ente volte a prevenire la commissione dei reati.

La Procedura di Qualifica del fornitore è entrata in vigore in Giugno 2016 ed ha sostanzialmente lo scopo di introdurremisure organizzativeteseall’ottimizzazionedeiflussiinterni nelrispetto dellacompliance aziendale in vigore.

CPLattribuiscegrandevaloreaipropristakeholderepertantoperlagestionedell’attivitàdivalutazioneèstata creata un’apposita struttura che gestisce e coordina le attività di raccolta e valutazione dei documenti e delle informazionirelativealfornitore. Nel corso del2018CPLhaadottatounapiattaformaWEB per laqualifica del fornitore che sì è attivata nei primi mesi del 2019. La struttura, composta da 3 risorse e diversi valutatori, attraverso l’utilizzo della piattaforma, valuta il fornitore in molteplici ambiti, tra cui l’onorabilità, la sicurezza, l’ambiente, gli aspetti tecnici, legali, energetici e protezione dati personali (GDPR) , oltre a quelli relativi alla Responsabilità Sociale. A quest’istruzione si attiene tutto il personale coinvolto nelle attività che interessano soggetti fisici o giuridici, con cui l’azienda intende intrattenere un rapporto finanziario di tipo passivo, nel

57
Situazione Covid al 31/12/2022 N° Personale che ha contratto ilCovid 19 da inizio pandemia al 31/12/2022 511 Positivi - anno 2022 370 Ospedalizzati - anno 2022 0 Decessi – 2020 – 2022 0 Politica diSelezioneevalutazionedeifornitori

rispetto delle leggi e normative vigenti. La Procedura di Qualifica del fornitore ha quindi posto grande attenzione alla legalità ed alla moralità del fornitore.

Nel mese di aprile 2013 CPL ha ottenuto la certificazione “SA 8000” (certificazione relativa, appunto, alla Responsabilità Sociale), e pertanto valuta tutti i suoifornitori anche sotto questo profilo.

Ilnumerodeifornitoriqualificatièincontinuaevoluzione,ancheperchél’accreditamentohavaliditàdi36mesi, quindi, ogni anno si registrano nuovi ingressi ma anche le uscite di fornitori per i quali è scaduto l’accreditamento e/o non sono più interessati al mantenimento dello stesso.

In ogni caso il numero di fornitori che ogni anno vengono accreditati è molto elevato, nel 2022 è stato di 506, contro i 499 dell’anno precedente.

Inoltre,sonostateintrodotteconlaRevisione01dellaPO035–ProceduradiQualificaFornitoridel08/01/2021 due diverse tipologie di procedure, quella Rapida sotto-soglia e quella Speciale. La prima prevede una soglia di fatturato massima da rispettare cumulabile ed annuale, invece, la seconda identifica delletipologie diaziende con determinate specificità.

*questi dati sono in continuo aggiornamento in quanto l'accreditamento dei fornitori ha validità 36 mesi

LFattidirilievosuccessiviallachiusuradell’esercizio

Conriferimentoalpunto22-quaterdell'art.2427delc.c.,perquantoriguardalasegnalazionedeiprincipalifattidirilievo intervenutisuccessivamenteallachiusuradell'esercizio,chehannoincisoinmanierarilevantesull'andamento patrimoniale,finanziarioedeconomico,sispecificache:

Indata12Gennaio2023CPLConcordiaSocCoophasottoscrittoun’operazionedicessionedellequotediminoranza, detenutedirettamenteedindirettamentenelcapitalesocialedialcunesocietàoperantinelsettoredelfotovoltaico,alla OrtigiaPower5S.r.l.,societàriconducibileallaTagesCapitalSGRS,p,A.,realizzandounaplusvalenzadicomplessivi 2,2milionidiEuro.

58
2020 2021 2022 Nr. Fornitori Qualificati/Accreditati 393 499 506 Fornitori accreditati in corso di validità nell'anno* 2020 2021 2022 Accreditati 1.462 1.287 1.353
TIPOLOGIAPROCEDURA ANNO2022 N° Procedura ordinaria Fornitori accreditati 506 Procedura rapida sotto-soglia Fornitori autorizzati sotto-soglia 52 Procedura speciale Fornitori autorizzati speciali 25

Perfarfrontealleesigenzediliquiditàconnessealpropriopianodicrescitasostenibileedaffrontareeventualiturbolenze chesidovesseroripresentare,inparticolaresuimercatideivettorienergetici,indata14marzo2023CPLConcordiaha sottoscrittounnuovocontrattodifinanziamento,erogatodaunpooldiistitutifinanziaricompostodaUniCredit,inqualità diBancaAgenteeAgenteSace,chehaagitoconIntesaSanpaoloanchecome“mandatedleadarranger”,“global coordinator”,”bookrunner”efinanziatori,nonchéBancoBPM,BPERBanca,BNLBNPPARIBAS,CassaDepositie PrestitieSanfelice1893BancaPopolare,quale“mandatedleadarranger”efinanziatori.L’importoditalefinanziamento, assistitodagaranziaSaceSupportItaliaexD.lg.50/2022,èdi43,3milionidiEuro(FinanziamentoSaceSupportItalia) el’erogazionedell’interasommaèavvenutaindata27/03/2023.Comeperl’analogaoperazionedel2021,questo finanziamentoprevedel’utilizzodellasommaerogatatramiteuncontocorrentebancarioaperto,specificatamentee destinatoasostenereleuscitedellasocietàpercapitalecircolante,costidelpersonale,investimentie/ocanonidi locazioneodiaffittodiramodiazienda.

Nelcorsodel2023laCooperativaèrisultataaggiudicataria,inATIconilConsorzioIntegra,delprimoappaltointegrato inunagarabanditadallasocietàMilanoSerravalle-MilanoTangenzialiS.p.A.(SocietàdelGruppoFNM)perla progettazioneesecutivaelacostruzionedi5stazionidirifornimentoadidrogenodarealizzarelungolareteautostradale inconcessionecherifornirannoautoecamionconilcombustibileadimpattoambientalenullo.Lerisorseeconomiche provengonodalPNRRedalPianonazionalepergliinvestimenticomplementariperunvalorecomplessivochepotrebbe essereprossimoai48milionidiEuro,mentreiltermineultimoperl’esecuzionedelleopereèprevistopergiugno2026. Losviluppodell’autotrazioneadidrogenofavoriràunanotevoleriduzionedell’inquinamentoambientaleeconsentiràa CPLConcordiadimettereadisposizionesemprepiùlepropriecompetenzetecnologicheafavoredella decarbonizzazioneedellatransizioneenergetica.

Nel2023laCooperativahaottenutol’AttestazioneISO30415:2021-“HumanResourceManagementDiversityand Inclusion”el’estensionealsettoreNUdellacertificazioneISO27001:2022-“SicurezzadelleInformazioni”.

IlconflittoinattotraRussiaeUcrainaelaconseguentecrisigeopoliticainternazionalehannoacuitounacrisideimercati energeticigiàiniziatanelsecondosemestredel2021,legataallariprestapostpandemiaedalledifficoltàdi approvvigionamentosulmercatodellematerieprime,chehadeterminatonelcorsodel2022,soprattuttoneiprimitre trimestri,untaleaumentodelprezzodeivettorienergeticiedellalorovolatilitàdadeterminareilraggiungimentodi quotazioniconlivellirecord.L’ultimotrimestredel2022ediprimimesidel2023evidenzianounaprogressivaecontinua riduzionedellequotazionideivettorienergeticifinoaraggiungereilivellipocosuperioriaquelliprecedentialconflitto,in virtùdiunamaggioredisponibilitàdigaspergliinterventidirisparmioenergeticovaratielamitesituazioneclimatica,di provvedimentigovernativinazionaliedeuropeidisostegnoallefamiglieedalleimpreselacuiproroganonsiesclude ancheperil2023ediunaprevidentepoliticanazionalediapprovvigionamentoedistoccaggio.IlManagementmonitora inmodocostantel’evoluzionedellasituazionealfinedivalutareipossibiliscenaridirischio,prevenireleeventuali conseguenzeointerveniretempestivamenteatuteladellasituazioneeconomicaepatrimonialedellaCooperativa,come peraltrofattonelcorsodel2022.

MEvoluzioneprevedibiledellagestione

Lasottoscrizionedell’AccordodiRisanamentoconilcetobancario,avvenutonelmesediaprile2017,rappresentaun puntofondamentaleperilrilanciodellaCooperativa.IlPianoindustriale2017–2023sottostanteall’Accordostesso,ha

59

permessodiindividuareunaseriediazionifinalizzatealprogressivorecuperodelvolumed’affari,dellamarginalitàe dellagenerazionediflussidicassa,consentendoallaSocietàdiraggiungereunequilibrioeconomicoefinanziario adeguato.Irisultatifinoraraggiuntisonostatimiglioridiquantoprevistodall’accordostesso,permettendodiaccelerare ilraggiungimentodegliobiettiviprevistiedidelinearenuoviscenarienuovitargetdipossibilesviluppofuturo.

Adicembre2019ilConsigliodiAmministrazionehaesaminatoeapprovatounnuovoPianoIndustriale,destinato esclusivamenteadusointernoeriferitoalperiodo2020-2024,cheprevedeunaprogressivacrescitasiainterminidi fatturatochediEBITDA.Talepianoèstatorivistoafine2020pertenerecontodelmutatoquadroeconomico,fortemente condizionatodall’emergenzaCovid,eperconsiderarel’impattoderivantedaunnuovofinanziamentodicomplessivi43 milionidiEuro,garantitodaSACE.

Un’ulteriorerevisioneèstataapportatanelcorsodel2022,afrontediuncontestoesternosfidante,fortementeperturbato dacrisienergeticaespinteinflazionistiche,perconfermareipropriobiettividicrescitaedisvilupposostenibileinun settorestrategicoperilPaesecomequelloenergetico.Inquestopianogliobiettividicrescitasonostaticonfermatima riponderatiinconsiderazionedelpossibilemaggiorimpiegodicapitalecircolantechepotrebberendersinecessario qualorapermanesseroleturbolenzesuimercatideivettorienergeticivistenelcorsodel2022.Talerivisitazioneha recepitoglieffettilegatialnuovofinanziamentoagaranziaSACEdi43,3milionidiEuro(SACE2)erogatopoinel2023 eharimodulatogliinvestimentiininnovazionetecnologicaedinnuovimodellidibusinessnecessaripergenerare efficienzaenergeticaabeneficiodeiclientiedellacollettività,incoerenzaconlepolicynazionali,europeeecongli obiettividell’AgendaONUal2030intemadieconomiacircolareetransizioneenergetica. Intalecontestosiconfermanoquindiimprescindibiliestrategiciiseguentiobiettivi:

-Consolidareilproprioposizionamentonelsettorepubblico,storicamentepredominanteediinteresse strategico,cogliendoancheleopportunitàderivantidalmutatoscenariomacroeconomicoedallacrescente consapevolezzainmateriadisostenibilitàperintervenireconurgenzanell’ambitodellatransizioneecologicae dell’approvvigionamentoenergetico.LostessoPianonazionalediripresaeresilienza(PNRR),chesiavvaledi fondieuropeienazionali,rappresentaunulterioredriverperleprossimeiniziativedelGruppoevidenziandola necessitàdiporreobiettiviclimaticisemprepiùsfidantiinterminidienergierinnovabili,efficientamento energeticoedecarbonizzazione,soprattuttoinambitopubblico,maanchecomestrumentodimaggior penetrazionedelmercatoprivatoattraversoladefinizionedipartnershipstrategicheedinuovecollaborazioni volteavalorizzarelecompetenzespecificheedilknow-howdiCPL.

-InnovazionetecnologicaepotenziamentodelsettoreNU(Billing)siacomemercatoperlavenditadinuovi prodottiinambitosoftwarevoltialladigitalizzazionedeiprocessiedall’efficientamentodelleattivitàoperative, siaasupportodelleattivitàinterneattraversostrumentiinformaticievolutiedutilizzodelletecnologieadeguate. LasvoltadigitaleèstataavviatainCPLgiàdal2017(progettodenominato“CPL4.0”)rispondendoalleesigenze manifestatedaiclientiesterniedinterni,nell’otticadiunamaggiorecompetenzaeformazioneinambito normativoperanticiparegliindirizzifuturisuiqualisvilupparelepotenzialitàdeiprodottieserviziofferti.Tale trasformazioneèentrataintuttiisettori,quelliinambitosoftware,serviziIT,l’impiantisticaperilgasnaturalee liquido,l’assistenza,lamanutenzioneeiservizi,doveassumemaggiorrilevanzal’aspettoorganizzativoeun nuovoassettodeiprocessilavorativi.IlruolodelDemandManagerappositamenteistituitoall’internodel ServizioIT,hal’obiettivodifacilitarequestocambiamento,fornendoglistrumenti,lepiattaformeeisistemi, necessaripermigliorarel’efficienzalavorativaelariduzionedeicosti.CPL4.0siproponel’obiettivodidiventare metodologiadilavoroperilmiglioramentocontinuodeiprocessioperativiedITinazienda.

60

-Valorizzarelosviluppoel’organizzazionedellecompetenzecomestrumentofondamentaleedabilitanteper l’efficientamentodeiprocessioperativielosviluppotrasversaledelbusiness.Alparidell’ITdicuisièdetto sopra,un’attentaelungimirantegestionedellestrategieinerentilosviluppoel’organizzazionedelle competenzeèesaràsemprepiùunfattoreabilitanteindispensabileperpoterconseguireirisultatipluriennali attesi,ancheinconsiderazionedell’attualecontestocaratterizzanteilmercatodellavoro,semprepiù competitivo,chevedeidipendentiscegliereleaziendeenonpiùilviceversa.Inquestocontestosonoda inquadrareleattivitàvolteallaricercaeadozionedimodalitàoperativechepossanomigliorareilrapportotra vitalavorativaeprivata(worklifebalance)qualil’ampioutilizzodellosmartworkingpertuttiidipendenti,ipiani diformazionesiatecnicachetrasversale,lavalorizzazionedellecompetenze,ipercorsidisviluppomiratisu specifichefiguree/ospecializzazioni,l’adozioneesviluppodipiani“welfare”.Lerisorseumane,isociei dipendenti,sonoilvaloreintangibilepiùaltoepotentediCPL.

-Nelcorsodel2021èstataistituitalaDirezioneIngegneriaconloscopobenprecisodiindividuareed implementarelesoluzionitecnologichemigliori,adeguateemoderneperraggiungeregliobiettividelpiano industriale.Haunorganicocompostoda81dipendenti,quasituttiingegneri,cheoltreallapreventivazionee progettazioneeseguonoancheattivitàdiR&D,principalmentediprocesso.

Uncontributodeterminanteperl’implementazionedelprogrammapluriennalerimanesemprel’ottimizzazionedella strutturadeicosti,siaoperativichedeiserviziinterniasupportodellaproduzione.Siprevedeilrinnovodelleazionidi efficientamentosulfrontedeicostivariabiliedirazionalizzazionedeicostifissialfinedimitigareglieffettiinflazionistici elespintespeculativesulmercatodellematerieprimeedeicombustibili.Losviluppodiunapoliticadipartnershipconi fornitoritramiteun’azionediselezione,qualificazionee“fidelizzazione”deifornitoristessièsemprestatoelemento essenzialeperilraggiungimentodeirisultatiecontinueràadessereobiettivoprioritario.

Siricordainfinecheentroil31dicembre2023èprevistalachiusuradell’accordoristrutturazione(A.D.R.)sottoscritto congliIstitutidiCreditonel2017.GliAmministratoriritengonocheibuoniparametrieconomici-finanziarielerecenti provvistefinanziarieottenuteconifinanziamentiSACE1e2potrannoconsentireallaCooperativadifarfronteaipropri programmidiinvestimentoedifabbisognodicapitalecircolante,mantenendoiprincipaliindicatorieconomici/finanziari inequilibrio.

NAltreinformazioni

Siprecisacheaisensidell’art.2497delc.c.laCooperativanonèsoggettaadattivitàdidirezioneecoordinamento.Peraltro, laCooperativaesercitaattivitàdidirezioneecoordinamentonelleseguentisocietàcontrollate:

•CPLHellasA.B.E.&T.E.inLiquidazione

•EnergiadellaConcordiaS.r.l.

•ImmobiliaredellaConcordiaS.r.l.

•PolargasS.r.l.

•P.E.A.ProgettoEnergiaAmbienteS.r.l.

•SerioEnergiaS.r.l.

61

BILANCIO CONSUNTIVO

ESERCIZIO

BILANCIO CONSUNTIVO ESERCIZIO

2022

2022

Bilanciodiesercizioal31-12-2022

Dati anagrafici

Sedein ViaA. Grandi, 39 CONCORDIA SULLA SECCHIA MO

Codice Fiscale 00154950364

Numero Rea MO 25274

P.I. 00154950364

Capitale Sociale Euro 23905869.61

Forma giuridica SOCIETA' COOPERATIVA

Settoredi attivitàprevalente (ATECO) 432201

Società in liquidazione no

Società con socio unico no

Società sottoposta ad altrui attività di direzione e coordinamento no

Appartenenza a un gruppo no

Numero di iscrizione all'albo delle cooperative A105548

CPLCONCORDIASOC.COOP.

Statopatrimoniale

31-12-202231-12-2021 Stato patrimoniale Attivo A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti Parte richiamata 925.180690.236 Totale creditiverso soci per versamenti ancora dovuti (A) 925.180690.236 B) Immobilizzazioni I - Immobilizzazioni immateriali 2) costi di sviluppo 239.172163.471 4) concessioni, licenze, marchi e diritti simili 15.816 39.695 5) avviamento 102.7506) immobilizzazioni in corso eacconti 2.026.3711.570.417 7) altre 45.982.53247.746.550 Totale immobilizzazioni immateriali 48.366.64149.520.133 II - Immobilizzazioni materiali 1) terreni e fabbricati 1.012.0761.023.423 2) impianti emacchinario 2.551.8082.264.775 3) attrezzature industriali e commerciali 768.039649.880 4) altribeni 3.752.4554.169.969 5) immobilizzazioni in corso eacconti 1.478.6911.640.072 Totale immobilizzazioni materiali 9.563.0699.748.119 III - Immobilizzazioni finanziarie 1) partecipazioni in a) imprese controllate 17.141.78717.819.069 b) imprese collegate 4.141.1494.208.649 d-bis)altreimprese 3.441.8243.519.782 Totale partecipazioni 24.724.76025.547.500 2) crediti a) verso imprese controllate esigibili entro l'eserciziosuccessivo 9.117.6529.100.187 Totale creditiverso imprese controllate 9.117.6529.100.187 b) verso imprese collegate esigibili entro l'eserciziosuccessivo 2.022.9642.002.361 Totale creditiverso imprese collegate 2.022.9642.002.361 d-bis)verso altri esigibili entro l'eserciziosuccessivo 12.970.7472.275.366 esigibili oltre l'eserciziosuccessivo 1.402.6039.020.552 Totale creditiverso altri 14.373.35011.295.918 Totale crediti 25.513.96622.398.466 4) strumenti finanziari derivatiattivi 1.551.135Totale immobilizzazioni finanziarie 51.789.86147.945.966 Totale immobilizzazioni (B) 109.719.571107.214.218 C) Attivo circolante I - Rimanenze 1) materie prime, sussidiarie e di consumo 7.600.5344.211.460 2) prodotti in corso dilavorazione e semilavorati 3.246.685765.794 3) lavori in corso su ordinazione 24.882.66820.931.935 4) prodotti finiti e merci 1.234.351705.550
5) acconti 4.188.3072.377.207 Totale rimanenze 41.152.54528.991.946
- Crediti 1) verso clienti esigibili entro l'eserciziosuccessivo 155.770.067141.333.874 esigibili oltre l'eserciziosuccessivo 3.503.3423.559.736 Totale creditiverso clienti 159.273.409144.893.610 2) verso imprese controllate esigibili entro l'eserciziosuccessivo 4.143.7863.164.081 Totale creditiverso imprese controllate 4.143.7863.164.081 3) verso imprese collegate esigibili entro l'eserciziosuccessivo 5.010.0864.522.225 esigibili oltre l'eserciziosuccessivo 24.445 16.564 Totale creditiverso imprese collegate 5.034.5314.538.789 5-bis)crediti tributari esigibili entro l'eserciziosuccessivo 12.378.2333.192.724 Totale credititributari 12.378.2333.192.724 5-ter) imposte anticipate 5.746.8465.465.912 5-quater) verso altri esigibili entro l'eserciziosuccessivo 1.062.3251.201.443 Totale creditiverso altri 1.062.3251.201.443 Totale crediti 187.639.130162.456.559 III - Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni 2) partecipazioni inimprese collegate 3.410.9213.410.921 4) altrepartecipazioni 1.945 1.945 Totale attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni 3.412.8663.412.866 IV - Disponibilità liquide 1) depositi bancari e postali 73.327.74785.921.844 3) danaro e valori in cassa 13.300 15.233 Totale disponibilità liquide 73.341.04785.937.077 Totale attivo circolante (C) 305.545.588280.798.448 D) Ratei e risconti 7.670.6037.628.580 Totale attivo 423.860.942396.331.482 Passivo A) Patrimonionetto I - Capitale 23.905.87024.096.658 IV - Riserva legale 106.971.099106.421.798 VI - Altre riserve, distintamenteindicate Riserva straordinaria 531.892531.892 Totale altre riserve 531.892531.892 VII - Riserva per operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi 1.178.863(56.980) IX - Utile (perdita) dell'esercizio 6.274.9791.200.954 X - Riserva negativa per azionipropriein portafoglio (182.813)(182.813) Totale patrimonio netto 138.679.890132.011.509 B) Fondiperrischi e oneri 2) per imposte, anche differite 390.272 4.881 3) strumenti finanziari derivatipassivi - 74.974 4) altri 15.663.33717.570.579 Totale fondi per rischi ed oneri 16.053.60917.650.434 C) Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato 2.015.3442.018.187 D) Debiti
II
3) debiti verso soci per finanziamenti esigibili entro l'eserciziosuccessivo 41.263 48.511 Totale debiti verso soci per finanziamenti 41.263 48.511 4) debiti verso banche esigibili entro l'eserciziosuccessivo 62.201.8404.973.183 esigibili oltre l'eserciziosuccessivo 32.740.62894.279.324 Totale debiti verso banche 94.942.46899.252.507 6) acconti esigibili entro l'eserciziosuccessivo 41.182.43320.804.141 Totale acconti 41.182.43320.804.141 7) debiti verso fornitori esigibili entro l'eserciziosuccessivo 94.586.37781.987.047 esigibili oltre l'eserciziosuccessivo 4.258.6824.622.722 Totale debiti verso fornitori 98.845.05986.609.769 9) debiti verso imprese controllate esigibili entro l'eserciziosuccessivo 662.446846.521 Totale debiti verso impresecontrollate 662.446846.521 10) debiti verso impresecollegate esigibili entro l'eserciziosuccessivo 2.307.1761.355.836 Totale debiti verso impresecollegate 2.307.1761.355.836 12) debiti tributari esigibili entro l'eserciziosuccessivo 10.169.3828.507.789 esigibili oltre l'eserciziosuccessivo 3.304.66512.741.266 Totale debiti tributari 13.474.04721.249.055 13) debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale esigibili entro l'eserciziosuccessivo 4.213.6633.949.115 Totale debiti verso istitutidi previdenza e di sicurezza sociale 4.213.6633.949.115 14) altri debiti esigibili entro l'eserciziosuccessivo 10.635.1389.820.358 Totale altri debiti 10.635.1389.820.358 Totale debiti 266.303.693243.935.813 E) Ratei e risconti 808.406715.539 Totale passivo 423.860.942396.331.482

Contoeconomico

31-12-202231-12-2021 Conto economico A) Valore della produzione 1) ricavidelle vendite e delle prestazioni 302.046.717289.693.742 3) variazioni dei lavoriin corso su ordinazione 6.431.624(14.263.202) 4) incrementi di immobilizzazioniperlavori interni 9.860.64112.767.446 5) altriricavi e proventi contributiin conto esercizio 7.697.27273.264 altri 8.749.3344.004.679 Totale altri ricavi e proventi 16.446.6064.077.943 Totale valoredella produzione 334.785.588292.275.929 B) Costi della produzione 6) per materie prime, sussidiarie, di consumo e di merci 134.426.793100.226.894 7) per servizi 90.531.78683.716.077 8) per godimento di beni di terzi 11.104.49012.716.779 9) per il personale a) salari e stipendi 53.062.07951.867.770 b) onerisociali 15.397.59514.714.784 c)trattamento di fine rapporto 3.392.5503.201.246 Totale costi per il personale 71.852.22469.783.800 10) ammortamentie svalutazioni a) ammortamento delle immobilizzazioni immateriali 10.481.8479.423.846 b) ammortamento delle immobilizzazioni materiali 2.721.9212.567.729 d) svalutazionideicrediti compresi nell'attivocircolante e delle disponibilità liquide 1.500.000600.000 Totale ammortamenti e svalutazioni 14.703.76812.591.575 11) variazioni delle rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo e merci (3.917.874)708.968 13) altri accantonamenti 6.163.9933.569.653 14) oneri diversidi gestione 1.434.0583.248.486 Totale costi della produzione 326.299.238286.562.232 Differenza tra valore e costi della produzione (A - B) 8.486.3505.713.697 C) Proventi e onerifinanziari 15) proventi da partecipazioni da imprese controllate 1.600.000850.000 da imprese collegate 1.082.500altri 37.41522.628 Totale proventi da partecipazioni 2.719.915872.628 16) altri proventi finanziari a) da crediti iscritti nelle immobilizzazioni da imprese controllate 127.313102.452 da imprese collegate 20.59518.384 Totale proventi finanziari da crediti iscritti nelle immobilizzazioni 147.908120.836 d) proventidiversi dai precedenti altri 356.488128.498 Totale proventi diversi dai precedenti 356.488128.498 Totale altri proventi finanziari 504.396249.334 17) interessie altri onerifinanziari altri 3.583.7623.164.191 Totale interessie altri onerifinanziari 3.583.7623.164.191
17-bis) utili e perdite su cambi (12.077)(3.211) Totale proventi e onerifinanziari (15 + 16 - 17 + - 17-bis) (371.528)(2.045.440) D) Rettifiche di valore di attività e passività finanziarie 19) svalutazioni a) di partecipazioni 1.759.5721.538.620 Totale svalutazioni 1.759.5721.538.620 Totale delle rettifiche di valore di attività e passività finanziarie (18 - 19) (1.759.572)(1.538.620) Risultato prima delle imposte (A- B + - C +- D) 6.355.2502.129.637 20) Imposte sul reddito dell'esercizio, correnti, differite eanticipate imposte correnti 371.6521.298.940 imposte relative a esercizi precedenti (5.572)(48.508) imposte differite e anticipate (285.809)(321.749) Totale delle imposte sul reddito dell'esercizio, correnti, differite e anticipate 80.271928.683 21) Utile(perdita) dell'esercizio 6.274.9791.200.954

Rendicontofinanziario,metodoindiretto

31-12-202231-12-2021 Rendicontofinanziario, metodo indiretto A) Flussi finanziari derivanti dall'attività operativa (metodo indiretto) Utile (perdita) dell'esercizio 6.274.9791.200.954 Imposte sul reddito 80.271928.683 Interessi passivi/(attivi) 3.079.3662.914.857 (Dividendi) (1.787.415)(872.628) (Plusvalenze)/Minusvalenze derivanti dalla cessione di attività (932.500)1) Utile (perdita) dell'esercizio prima d'imposte sul reddito, interessi, dividendi e plus /minusvalenze da cessione 6.714.7014.171.866 Rettifiche per elementi non monetari che non hanno avuto contropartita nel capitale circolante netto Accantonamenti ai fondi 11.345.1908.380.500 Ammortamenti delle immobilizzazioni 13.203.76811.991.575 Rettifiche di valore di attività e passività finanziarie di strumenti finanziari derivatiche non comportano movimentazione monetarie (1.551.135)Altre rettifiche in aumento/(in diminuzione) per elementi non monetari 677.282526.685 Totale rettifiche per elementinon monetari che nonhanno avuto contropartita nel capitale circolante netto 23.675.10520.898.760 2) Flusso finanziario prima delle variazioni del capitale circolante netto 30.389.80625.070.626 Variazionidel capitalecircolante netto Decremento/(Incremento) delle rimanenze (12.160.598)14.355.439 Decremento/(Incremento) dei crediti verso clienti (14.379.799)(6.839.091) Incremento/(Decremento) dei debiti verso fornitori 12.235.2902.052.758 Decremento/(Incremento) dei ratei e risconti attivi (42.023)(120.240) Incremento/(Decremento) dei ratei e risconti passivi 92.867(2.717) Altri decrementi/(Altri Incrementi) del capitale circolante netto 7.613.026(1.345.356) Totale variazioni del capitale circolante netto (6.641.237)8.100.793 3) Flusso finanziario dopo le variazionidel capitale circolantenetto 23.748.56933.171.419 Altre rettifiche Interessi incassati/(pagati) (3.079.366)(2.914.857) (Imposte sul reddito pagate) (1.310.352)(852.057) Dividendi incassati 287.415872.628 (Utilizzo dei fondi) (12.944.858)(6.545.093) Totale altre rettifiche (17.047.161)(9.439.379) Flusso finanziariodell'attività operativa (A) 6.701.40823.732.040 B) Flussi finanziari derivanti dall'attività d'investimento Immobilizzazioni materiali (Investimenti) (2.564.007)(3.580.017) Disinvestimenti 27.13719.845 Immobilizzazioni immateriali (Investimenti) (9.586.571)(11.255.762) Disinvestimenti 258.216(4.362) Immobilizzazioni finanziarie (Investimenti) (9.033.700)(539.395) Disinvestimenti 6.996.15894.267 Flusso finanziariodell'attività di investimento (B) (13.902.767)(15.265.424) C) Flussi finanziari derivanti dall'attività di finanziamento Mezzi di terzi Incremento/(Decremento) debitia breve verso banche 361.262(19.884)
Accensione finanziamenti -43.000.000 (Rimborso finanziamenti) (4.678.548)(4.716.235) Mezzi propri Aumento dicapitale a pagamento 312.456478.300 (Rimborso di capitale) (738.188)(944.350) (Dividendi e accontisu dividendi pagati) (651.653)(48.456) Flusso finanziariodell'attività di finanziamento (C) (5.394.671)37.749.375 Incremento (decremento) delle disponibilità liquide (A ± B ± C) (12.596.030)46.215.991 Disponibilità liquide ainizio esercizio Depositi bancari e postali 85.921.84439.712.209 Danaro e valoriin cassa 15.2338.877 Totale disponibilità liquide ainizio esercizio 85.937.07739.721.086 Disponibilità liquide afine esercizio Depositi bancari e postali 73.327.74785.921.844 Danaro e valoriin cassa 13.30015.233 Totale disponibilità liquide afine esercizio 73.341.04785.937.077

NotaintegrativaalBilanciodieserciziochiusoal31-12-2022

Notaintegrativa,parteiniziale

Signori Soci,lapresentenotaintegrativacostituisceparteintegrantedelbilancioal31/12/2022.

Il bilancio risulta conforme a quanto previsto dagli articoli 2423 e seguenti del codice civile ed ai principi contabili nazionali così come pubblicati dall'Organismo Italiano di Contabilità; esso rappresenta pertanto con chiarezza ed in modo veritiero e correttolasituazionepatrimonialeefinanziariadellasocietàedilrisultatoeconomicodell'esercizio.

Il contenuto dello stato patrimoniale e del conto economico è quello previsto dagli articoli 2424 e 2425 del codice civile, mentre il rendiconto finanziario è stato redatto ai sensi dell'art. 2425-ter e predisposto con il metodo indiretto in conformità alloschemacontenutonell'AppendiceAdell'OIC10.

La nota integrativa, redatta ai sensi dell'art. 2427 del codice civile, contiene inoltre tutte le informazioni utili a fornire una corretta interpretazione delbilancio. Qualora le informazionirichieste da specifiche disposizioni dilegge non siano sufficienti a dare una rappresentazione veritiera e corretta della situazione aziendale vengono fornite le informazioni complementari ritenutenecessariealloscopo

Le informazioni contenute nel presente documento sono presentate secondo l'ordine in cui le relative voci sono indicate nello statopatrimonialeenelcontoeconomico.

Ovenondiversamentespecificato,gliimportiindicatinellapresenteNotaIntegrativasonoespressiinunitàdiEuro.

In ottemperanza alle norme contenute nel D.lgs., 127/91 che regolano fra l'altro i conti consolidati delle imprese, è stato redatto il Bilancio Consolidato di Gruppo al 31 dicembre 2022. Tale Bilancio, unitamente alla Relazione sulla Gestione, costituisce documento accompagnatorio del presente bilancio di esercizio e sarà reso pubblico nei modi e nei tempi previsti dallacitatanormativa.

Sirinviainoltrealcontenutodellarelazionesullagestioneperquantoriguarda: naturadelleattivitàsvolte; evoluzioneprevedibiledellagestione; rapporticonimpresecontrollateecollegate

Continuitàaziendale

Gli Amministratori hanno valutato l'applicabilità del presupposto della continuità aziendale nella redazione del bilancio d'esercizio, concludendo che tale presupposto è adeguato in quanto non sussistono dubbi sulla continuità aziendale. Nel formulare tale valutazione si è altresì tenuto conto oltre del contesto pandemico, anche dell'impatto dovuto all'incremento dei costienergeticiealconflittorusso-ucraino.

Procedimenti rilevantipendenti

Con Sentenza della Corte di Appello di Bologna del 24/9/2021 nell'ambito del Proc. Pen. n. 7534/2019 R.G.N.R. Reg. Gen. App., è stata confermata la pronuncia di primo grado che ha dichiarato Cpl Concordia responsabile dell'illecito amministrativo di cui all'art. 25, c. I, d.lgs. 231/01 condannandola al pagamento di una sanzione pecuniaria pari a n. 150 quote per complessivi Euro 150.000. Alla Società sono state concesse le attenuanti di cui all'art. 12, comma 2 lett. b), d.lgs. 231/01, così riconoscendo che a seguito dei fatti oggetto di contestazione, CPL ha "adottato e reso operativo un modello organizzativo idoneo a prevenire reati nella specie di quello verificatosi".

La sentenza della Corte di Appello ha peraltro parzialmente riformato la sentenza di primo grado, riqualificando i fatti-reato contestati agli allora dirigenti apicali della Società dall'originario reato di corruzione per l'esercizio della funzione (art. 318 c. p.)alladiversaemenograveipotesidiistigazioneallacorruzione(art.322c.p.).

Nel giudizio di Cassazione promosso dalla società, la Suprema Corte con la sentenza 27449, del 27 aprile 2022 ha annullato la sentenza di secondo grado pronunciata nei confronti di Cpl Concordia, con rinvio ad altra sezionedella Corte diAppello di Bologna che ha fissato, per discutere nuovamente e nel merito i fatti oggetto di contestazione, l'udienza dibattimentale dell'11 maggio2023(N.R.G.App.-2022/003951).

A tale udienza la Suprema Corte, con sentenza non ancora passata in giudicato, ha dichiarato l'insussistenza dell'illecito amministrativocontestatoallaCooperativaperchèilfattononsussiste,annullandolasanzionepecuniaria.

Criteri di formazione

Redazionedelbilancio

Le informazioni contenute nel presente documento sono presentate secondo l'ordine in cui le relative voci sono indicate nello statopatrimonialeenelcontoeconomico.

In riferimento a quanto indicato nella parte introduttiva della presente nota integrativa, si attesta che, ai sensi dell'art. 2423, comma 3 del codice civile, qualora le informazioni richieste da specifiche disposizioni di legge non siano sufficienti a dare una rappresentazione veritiera e corretta della situazione aziendale vengono fornite le informazioni complementari ritenute necessariealloscopo.

Ilbilanciod'esercizio,cosìcomelapresentenotaintegrativa,sonostatiredattiinunitàdieuro.

Principidiredazione

La valutazione delle voci di bilancio è avvenuta nel rispetto del principio della prudenza, della rilevanza e nella prospettiva di continuazione dell'attività. A tal proposito si ricorda che è stato sottoscritto con i Creditori Finanziari un accordo di risanamento del debito ex art. 67 L.F. comma 3 lettera d) divenuto efficace in data 14 aprile 2017, con decorrenza/effetto retroattivo al 1° gennaio 2017 (di seguito anche l'"AdR"). Per maggiore dettaglio in merito si veda quanto più ampiamente descritto nel paragrafo "Informativa sulla ristrutturazione del debito verso banche come da accordo di risanamento sottoscritto". Nonostante l'emergenza sanitaria occorsa negli esercizi 2020, 2021 e 2022 per il COVID-19 la società ha continuato la propria attività garantendo i presidi operativi, soprattutto per i servizi resi alle strutture pubbliche (anche ospedali).

I risultati consuntivati nell'anno 2022, nonostante le difficoltà che hanno caratterizzato il mercato energetico in termini di prezzi e di capacità di approvvigionamento, sono stati ancora positivi in termini sia di marginalità che di flussi di cassa a servizio del debito il che ha consentito di chiudere l'esercizio 2022 con un valore della produzione ed un EBITDA, migliori rispetto alle previsioni del Piano per l'esercizio 2022, decisamente positivo. Per quanto riguarda i valori target dell'indebitamento bancario previsti dal Piano per l'esercizio 2022, pari rispettivamente a Debt/Ebitda [5,04x] e Debt/Equity [0,83x], questi sono stati entrambi ampiamente rispettati. Come per l'anno precedente, anche la società controllata Vignola Energia S.r.l. ha rispettato entrambi i parametri finanziari previstidall'AdR,la cuiinosservanza rientra tra le possibili cause di recessodell'AccordodiRisanamentoexart67L.F..

L'accordo di risanamento scadrà al 31 dicembre 2023 e prevede il rimborso di un bullet, a scadenza, del debito residuo; per effetto di tale circostanza e per il rimborso delle quote capitale previste dai piani di ammortamento degli altri finanziamenti bancari in essere, la società presenta al 31 dicembre 2022 debiti verso banche, in scadenza entro il prossimo esercizio, per complessivi 62 milioni di Euro. Al fine di garantire una corretta e ordinata gestione dei flussi, anche in ragione di questa importante uscita, la Società ha avviato già da tempo un monitoraggio costante delle proprie risorse finanziarie, partendo in primoluogodalla giacenzadi cassa a fine2022, dioltre 85 milioni di Euro,e implementando una gestione/analisi deiflussi di cassa previsionali (Cash Flow) oggetto di periodici aggiornamenti presentati in CdA. Durante il CdA che ha approvato il presente progetto di bilancio è stato altresì fornito un aggiornamento del Cash Flow 2023 che riportava, oltre i dati consuntivi del primo trimestre 2023, una previsione mensile delle principali voci di entrate ed uscita (per le uscite è presente anche una stima dei flussi collegati ai contratti di fornitura GAS/EE, uscite valorizzate con ipotesi di prezzo superiori a quelle attualmenteriscontrabilidaiprezziforwardequindidifattoprudenziali).

Per effetto della crisi derivante dal conflitto Russo-Ucraino, secondo quanto previsto dal D.lg. nr. 50 del 2022 (Decreto Aiuti), nel corso del 2023 la società ha stipulato un nuovo contratto di finanziamento in pool di 43,3 milioni di Euro assistito da garanzia Sace "SupportItalia" (linea a scadenza, durata 8 anni di cui due di preammortamento); tale finanziamento è destinato a sostenere gli investimenti, il capitale circolante ed i costi del personale, rafforzando di fatto la stabilità finanziaria dellasocietàancheincasodinuovirepentiniincrementideicostideivettorienergetici.

Strutturaecontenutodelprospettodibilancio

Lo stato patrimoniale, il conto economico, il rendiconto finanziario e le informazioni di natura contabile contenute nella presentenotaintegrativasonoconformiallescritturecontabili,dacuisonostatidirettamentedesunti.

Nell'esposizione dello stato patrimoniale e del conto economico non sono stati effettuati raggruppamenti delle voci precedute danumeriarabi,comeinvecefacoltativamenteprevistodall'art.2423terdelc.c.

Ai sensi dell'art. 2424 del codice civile si conferma che non esistono elementi dell'attivo o del passivo che ricadano sotto più vocidelprospettodibilancio.

Siprecisainoltreche:

non si sono verificati casi eccezionali che abbiano reso necessario il ricorso a deroghe di cui all'art. 2423 c.c., comma5; si è tenuto conto dei rischi e delle perdite di competenza dell'esercizio anche se conosciute dopo la chiusura dellostesso.

Ai sensi dell'art. 2423, comma 4 del Codice Civile non occorre rispettare gli obblighi in tema di rilevazione, valutazione, presentazione ed informativa quando la loro osservanza abbia effetti irrilevanti al finedi dare una rappresentazione veritiera e corretta fatti salvi gli obblighi in tema di regolare tenuta delle scritture contabili A tal proposito si segnala che già a partire dal bilancio chiuso al 31 dicembre 2016 la Società si è avvalsa della facoltà di non applicare il costo ammortizzato e l'attualizzazione sui crediti e debiti a breve termine, nonché i crediti ed i debiti a medio lungo termine che maturano interessi ad un tasso che può essere considerato di mercato e per i quali le differenze tra valore iniziale e valore a scadenza (tenendo conto anche degli eventuali importi direttamente attribuibili alle transazioni che hanno generato tali crediti e debiti) non risultino essere significative rispetto al valore nominale del credito o del debito. Per maggiori dettagli sui debiti oggetto di AccordodiRisanamentosirimandaalparagrafo"Debitiv/banche"dellapresenteNotaIntegrativa.

Si segnala che nel presente esercizio è stata effettuata una riclassificazione, a livello di schema di Conto Economico, della voce relativa all'Utilizzo Fondo Rischi riclassificata in A5) di Conto Economico (nel precedente esercizio era riclassificata nella voce A1) di Conto Economico per Euro 3.408.135; nel presente bilancio è stato "riclassificato" anche l'esercizio 2021 perl'opportunacomparabilitàdeidatiindicati.

Criteridivalutazioneapplicati

I criteri applicati nella valutazione delle voci di bilancio e nelle rettifiche di valore sono conformi alle disposizioni del codice civile e alle indicazioni contenute nei principi contabili emanati dall'Organismo Italiano di Contabilità. Gli stessi, inoltre, non sono variati rispetto all'esercizio precedente tranne per quanto eventualmente specificato in seguito nel commento delle singolevoci.

Più in particolare i criteri di valutazione utilizzati nella formazione del bilancio chiuso al 31 dicembre 2022, sono quelli previstispecificatamente nell'art.2426enellealtrenormedelc.c.,cosìcomemodificatidalD.lgs.n.139/2015.

Per la valutazione di casi specifici non espressamente regolati dalle norme sopracitate si è fatto ricorso ai principi contabili nazionali formulati dell'Organismo Italiano di Contabilità (OIC) e dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli EspertiContabili.

I valori contabili espressi in valuta sono stati iscritti, previa conversione in euro secondo il tasso di cambio vigente al momento della loro rilevazione, ovvero al tasso di cambio alla data di chiusura dell'esercizio sociale secondo le indicazioni delprincipiocontabileOIC26.

Ai sensi dell'art. 2427, comma 1, n. 1 del codicecivile si illustrano i più significativicriteri di valutazione adottati nel rispetto delledisposizionicontenuteall'art.2426delcodicecivile.

a.Immobilizzazioniimmateriali

Le immobilizzazioni immateriali sono iscritte in bilancio al costo d'acquisto o di realizzazione, maggiorato degli oneri accessori di diretta imputazione o di costruzione ed ammortizzate sistematicamente per il periodo della loro prevista utilità futuranelleseguentimisure:

Programmiapplicativi

Concessioni,licenze,marchiesimili

Avviamento

Manutenzione straordinarie su beni di Terzi (Locazioni)

Costidisviluppo

OneriPluriennali

Impianti di gestione calore e di illuminazione pubblicaditerzi

33%- Inbasealladuratadelcontratto

33% -Inbasealladuratadelcontratto

Inbaseallavitautiledelbene

Inbaseallavitautiledelbene

Inbasealladuratadelcontrattodiaffitto

Inbaseallaloroutilitàfutura

Inbaseallaloroutilitàfutura

Secondoladurata delcontrattodigestione

Secondo quanto previsto dall'articolo 2426 del codice civile, così come modificato dal Dlgs 139/2015, l'ammortamento dell'avviamentoè effettuato sulla basedella vitautiledello stesso ed in ognicaso per unperiodo non superiore ai20 anni. Nei casi eccezionali in cui non sia possibile stimarne attendibilmente la vita utile, lo stesso viene ammortizzato in un periodo massimo di 10 anni. Per quanto riguarda gli avviamenti sorti precedentemente al 1 gennaio 2016 si è utilizzata la facoltà di continuare con il precedentemente piano di ammortamento ai sensi di quanto previsto dall'art.12, comma 2 del D.Lgs 139 /2015.

IcostidipubblicitàsonointeramenteimputatialContoEconomiconell'eserciziodisostenimento.

I costi di impianto e di ampliamento e i costi di sviluppo sono iscritti nell'attivo immobilizzato con il consenso del collegio sindacale.

Qualora alla data di bilancio il valore di recupero delle immobilizzazioni risulti durevolmente inferiore al costo, queste vengono svalutate. Ove negli esercizi successivi venissero meno i motivi di tale svalutazione, viene ripristinato il valore originario.

b.Immobilizzazionimateriali

Le immobilizzazioni materiali sono iscritte in bilancio al costo di acquisto o di costruzione maggiorato degli oneri accessori di diretta imputazione per la quota ragionevolmente imputabile al bene ed esposte al netto dei relativi fondi di ammortamento edeicontributiincontocapitalericevutiatitolodefinitivo.

Nel caso in cui, indipendentemente dall'ammortamento già contabilizzato, risulti una perdita durevole di valore, l'immobilizzazione viene corrispondentemente svalutata; l'eventuale svalutazione per perdite durevoli di valore è ripristinata nei limiti del valore che l'attività avrebbe avuto ove la rettifica di valore non avesse mai avuto luogo qualora successivamente venisseromenoimotivichel'avevanogiustificata.

Il valore di bilancio di alcune immobilizzazioni comprende le rivalutazioni monetarie effettuate negli esercizi 1983 e 1991 in applicazione rispettivamente delle leggi n. 72/83 e n. 413/91. Si precisa che la Cooperativa non ha beneficiato della rivalutazione dei beni prevista dalla Legge 342/00. I costi di manutenzione e riparazione ordinari sono imputati a conto economico nel periodo in cui sono sostenuti. Le spese di manutenzione e riparazione aventi carattere straordinario vengono capitalizzate ed ammortizzate secondo le aliquote del cespite cui si riferiscono. Gli ammortamenti sono calcolati a quote costanti sulla base di aliquote da considerarsi rappresentative della vita utile economica - tecnica dei cespiti. I coefficienti usatisonoiseguenti:

Fabbricatiecostruzionileggere

Impiantiemacchinari

Attrezzatureindustrialiecommerciali

Altribeni

3-12,5

9-10-15-30-

Inbasealladuratadelcontrattodigestione

Inbaseallaloroutilitàfutura

25-40

12-20-25

LeimmobilizzazionimaterialiincludonoibeniinproprietàdellaCooperativa.

Con particolare riferimento agli immobili sociali costituiti da terreni, si precisa che gli stessi non sono stati assoggettati ad ammortamento,dalmomentochetalicespitinonsubisconosignificativeriduzionidivalorepereffettodell'uso.

Le immobilizzazioni materiali in corso di costruzione, iscritte nella voce B.II.5, sono rilevate inizialmente alla data in cui sono sostenuti i primi costi per la costruzione del bene e comprendono i costi interni ed esterni sostenuti per la realizzazione del bene. Tali costi rimangono iscritti tra le immobilizzazioni in corso fino a quando non sia stato completato il progetto e nonsonooggettodiammortamentofinoatalemomentoovverofinoaquandoinizialarelativaremunerazione.

c.Immobilizzazionifinanziarie-Partecipazioni

Le Partecipazioni sono iscritte al costo di acquisto o di sottoscrizione, maggiorato degli oneri accessori di diretta imputazione ed incrementato dei versamenti effettuati a titolo di copertura delle perdite o per aumento del capitale sociale. Il costo storico in tal maniera determinato viene rettificato per il tramite di appositi fondi svalutazione in caso di perdite di valore ritenute durevoli. Le perdite durevoli sono riflesse in bilancio tramite la svalutazione del valore della partecipazione e ove fosse necessario tramite la costituzione di un fondo perdite su partecipazione; qualora, in esercizi successivi, venissero meno i presuppostidellasvalutazione,verrebberipristinatoilvalorefinoaconcorrenzadelcostooriginario.

%

I dividendi distribuiti sono iscritti nel conto economico nel momento in cui l'assemblea della società partecipata ne delibera l'erogazione. Nel presente esercizio sono indicate nelle Immobilizzazioni Finanziarie, fra gli "Strumenti Finanziari Derivati Attivi", le operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi, avendo Fair Value positivo, dei contratti IRS di copertura del finanziamentocongaranziaSACEdicuisiaccenneràsuccessivamenteindettaglio.

d.

Locazionefinanziaria

I contratti di leasing finanziario in essere alla data del bilancio sono stati contabilizzati in conformità a quanto previsto dai principi contabili nazionali che in base al metodo patrimoniale prevedono l'imputazione dei canoni di leasing tra i costi dell'esercizio. In ottemperanza al disposto dell'art. 2427 c.c. sono riportate nella presente nota integrativa le informazioni in merito agli effetti che si sarebbero prodotti sul patrimonio netto e sul conto economico rilevando dette operazioni di leasing conilmetodofinanziario.

e.Rimanenze

I materiali e le merci in giacenza a fine esercizio sono valutati al minore tra il costo d'acquisto ed il presumibile valore di realizzo desunto dall'andamento del mercato. Il costo di acquisto, comprensivo degli oneri accessori di diretta imputazione, è determinatocolmetododelcostomedioponderato.

Per le rimanenze con limitata possibilità di utilizzo e tempo di magazzinaggio più lungo vengono effettuate adeguate svalutazioni.

I lavori in corso su ordinazione sono valutati principalmente applicando il criterio della percentuale di completamento tramite lavalutazionedelleopereeseguiteinbaseaicorrispettividelcontratto.

In apposito fondo, iscritto tra i fondi rischi ed oneri, vengono accolti gli effetti economici negativi legati alla previsione di eventualiperditefutureperilcompletamentodelleopere,alladatadipredisposizionedelbilancio.

f.Crediti

I creditisono esposti in bilancio secondo ilcriterio del costo ammortizzato tenendoin considerazione il fattore temporale ed il valore di presumibile realizzo. In particolare, il valore di iscrizione iniziale è rappresentato dal valore nominale del credito, al netto di tutti i premi, sconti ed abbuoni, ed inclusivo degli eventuali costi direttamente attribuibili alla transazione che ha generato il credito. I costi di transazione, le eventuali commissioni attive e passive, ed ogni differenza tra valore inziale e valore nominale a scadenza sono inclusi nel calcolo del costo ammortizzato utilizzando il criterio dell'interesse effettivo. Il costo ammortizzato non viene applicato a quei crediti per i quali la sua applicazione porterebbe a degli effetti irrilevanti rispetto alla contabilizzazione sulla base del valore nominale. Si presume che gli effetti siano irrilevanti per quanto riguarda tutti i crediti a breve termine nonché per tutti i crediti a medio-lungo termine, che maturano interessi ad un tasso assimilabile a quello di mercato e per i quali le differenze tra valore iniziale e valore a scadenza (tenendo conto anche degli eventuali importi direttamente attribuibili alla transazione che ha generato il credito) non risulti essere significativa rispetto al valore nominaledelcredito.

La classificazione dei crediti tra l'attivo circolante e le immobilizzazioni finanziarie prescinde dal principio dell'esigibilità (cioè sulla base del periodo di tempo entro il quale le attività si trasformeranno in liquidità, convenzionalmente rappresentato dall'anno), bensì è effettuata sulla base del ruolo svolto dalle diverse attività nell'ambito dell'ordinaria gestione aziendale. I crediti afferenti alla gestione finanziaria sono iscritti all'interno delle immobilizzazioni finanziarie, mentre i crediti afferenti alla gestione operativa e gli altri crediti sono iscritti all'interno dell'attivo circolante. Ai fini dell'indicazione degli importi esigibili entro ed oltre l'esercizio, la classificazione è effettuata con riferimento alla loro scadenza contrattuale o legale tenendoaltresìconto:

di fatti ed eventi previsti nel contratto che possano determinare una modifica della scadenza originaria, avvenuti entro ladatadiriferimentodelbilancio;

dellarealisticacapacitàdeldebitorediadempiereall'obbligazioneneiterminiprevistidalcontratto; dell'orizzontetemporaleincuiilcreditoreritieneragionevolmentedipoteresigereilcreditovantato.

E' costituito un apposito fondo svalutazione a fronte di possibili rischi di insolvenza, la cui congruità rispetto alle posizioni di dubbia esigibilità è verificata periodicamente ed,in ogni caso, alterminedi ogni esercizio,tenendoinconsiderazione anche le situazionidiinesigibilitàgiàmanifestatesioritenuteprobabili.

g.Conversionedelleposteinvaluta

Icreditiedebitioriginatidaoperazioniinvalutaesterasonoregistratialcambiodelladataincuiavvienelatransazione.

Alla data di chiusura del bilancio i crediti e debiti in divise estere, diverse dall'Euro e non assistiti da clausole di salvaguardia del rischio di cambi vengono convertiti ai cambi in vigore a tale data; la differenza emergente dalla valutazione dei crediti e debiti in valuta al cambio di fine esercizio è iscritta a diretta rettifica della posta a cui si riferisce e con contropartita il conto economico. Per i crediti e debiti a medio e lungo termine in divise estere, gli eventuali utili risultanti dalla conversione vengonoaccantonatiinunariservaindisponibilefinoalrealizzo.

Per i debiti in valuta assistiti da clausola di salvaguardia del rischio di oscillazione dei cambi oltre prefissate fasce di variazioni viene calcolata la differenza rispetto al cambio alla data di bilancio, se compreso nella fascia non oggetto di copertura,l'eventualedifferenzavieneimputataacontoeconomiconell'esercizio.

h.Attivitàfinanziarienonimmobilizzate

Le attività finanziarie non immobilizzate, rappresentate da partecipazioni in imprese controllate e collegate sono iscritte al minoretrailcostodiacquistospecificatamentesostenutoedilvaloreritenutorappresentativodellorovaloredirealizzo.

i.ContributiinContoCapitaleecontributiinContoEsercizio

I contributi in conto capitale sono iscritti per competenza sulla base della delibera di concessione da parte dell'ente competente che identifica il momento in cui si ritiene sia venuto meno ogni eventuale vincolo al loro definitivo riconoscimento. La contabilizzazione avviene mediante l'imputazione dell'intero contributo a diretta diminuzione del cespite a cui il contributo stesso si riferisce, così come previsto dall'articolo 55 comma 3 del T.U.I.R. modificato dall'Art. 21 comma 4 lettera b, Legge 27 dicembre 1997 n. 449, accolta poi nel principio contabile n. 12 emanato dall'O.I.C.. Per quanto concerne gli effetti economici, i suddetti contributi in conto capitale vengono imputati alla voce "Altri Ricavi" e contestualmente in diminuzione degli incrementi di immobilizzazioni per lavorazioni interne, iscritte a fronte di minori capitalizzazioni. Eventualicontributierogatiincontoeserciziovengonocontabilizzatitraicomponentidelreddito.

l.Trattamentodifinerapportodilavorosubordinato

Il debito copre la passività esistente nei confronti del personale alla data di bilancio. L'indennità è calcolata in conformità alle norme di legge, del C.C.N.L., sulla base delle retribuzioni effettivamente percepite e dell'anzianità maturata alla data di chiusuradell'esercizio.

m.Debiti

I debiti sono rilevati inbilanciosecondo il criterio delcosto ammortizzato, tenendo conto delfattore temporale. Inparticolare, il valorediiscrizione iniziale è rappresentato dal valore nominale del debito, al netto deicosti di transazione edi tutti i premi, sconti e abbuoni direttamente derivanti dalla transazione che ha generato il debito. I costi di transazione, le eventuali commissioni attive e passive e ogni differenza tra valore iniziale e valore nominale a scadenza sono inclusi nel calcolo del costo ammortizzato utilizzando il criterio del tasso di interesse effettivo. Il costo ammortizzato non viene applicato a quei debiti per i quali la sua applicazione porterebbe a degli effetti irrilevanti rispetto alla contabilizzazione sulla base del valore nominale. Si presume che gli effetti siano irrilevanti per quanto riguarda tutti i debiti a breve termine nonché per tutti i debiti a medio-lungoterminechematurano interessi ad un tasso assimilabile a quello di mercato e per i quali le differenzetra valore iniziale e valore a scadenza (tenendo conto anche degli eventuali importi direttamente attribuibili alla transazione che ha generato il debito) non risulti essere significativa rispetto al valore nominale del debito. Come riportato precedentemente la società in data 07 Aprile 2017 ha sottoscritto un Accordo di Risanamento del debito ex art. 67 L.F.; con i suoi creditori finanziari divenuto efficace in data 14 Aprile 2017; le condizioni e le caratteristiche dell'Accordo sono meglio dettagliate successivamente. Si evidenzia che l'Accordo di Risanamento non prevede significative differenze, né in termini quantitativi né qualitativi, tra le condizioni del debito derivante dall'accordo di risanamento e quelle precedenti e per tale ragione l'Accordo sottoscritto è considerato un'operazione di ristrutturazione e non un'operazione di estinzione dei debiti precedenti con accensione di un nuovo debito. Per tale motivo i debiti finanziari sono stati mantenuti al loro valore nominale senza applicare il costo ammortizzato e l'attualizzazione in continuità con il 2019, 2018 ed il 2017. Si evidenzia, altresì, che con la sottoscrizione dell'Accordo di Risanamento, nel Bilancio 2020 sono stati imputati Euro 169.143, quale quota di competenza dei costi sostenuti per la negoziazione dell'Accordo stesso a partire dall'anno 2015. Nei Bilanci 2015 e 2016 tali costi erano stati riscontati, come previsto dai principi contabili vigenti; a partire dall'esercizio 2017 (anno di efficacia dell'Accordo) tali costi verranno imputati a conto economico in correlazione ai benefici ottenuti dalla sottoscrizione dell'Accordo di Risanamentonelperiododivitaresiduadeldebito.

n.Disponibilitàliquide-debitiversobancheedaltrifinanziatori Sono iscritti al valore nominale. Gli interessi maturati al 31 dicembre sono contabilizzati in base al criterio della competenza economicotemporale.

o.Debititributariedimpostecorrenti,differiteeanticipate

I debiti tributari tengono conto delle imposte sul reddito calcolate sulla base del reddito imponibile di competenza al netto degli acconti versati e delle ritenute d'acconto subite, delle imposte da versare all'Erario in qualità di sostituti d'imposta, dell'impostasulconsumodelgasmetano.

Relativamente alle imposte differite e anticipate, queste sono calcolate sull'ammontare cumulativo di tutte le differenze temporanee tra il valore di una attività o di una passività secondo i criteri civilistici, ed il valore attribuito a quella attività o a quella passività ai fini fiscali, applicando l'aliquota stimata in vigore al momento in cui si ritiene tali differenze temporanee si riverseranno. Per le voci del Patrimonio Netto, che sarebbero oggetto di tassazione in caso di distribuzione, le imposte differitenonsonocalcolateinquantononseneprevedeladistribuzione.

Le imposte anticipate sono contabilizzate in quanto esiste la ragionevole certezza del loro futuro recupero, così come richiestodalPrincipioContabilen.25emanatodall'O.I.C..

p.Fondiperrischiedoneri

Accolgono gli oneri stanziati a fronte di rischi destinati a coprire perdite o debiti di natura determinata, di esistenza certa o probabile,deiqualituttaviaallachiusuradell'eserciziosonoindeterminatiol'ammontareoladatadellasopravvenienza. Gli stanziamenti riflettono la miglior stima della passività sulla base degli elementi a disposizione. Eventuali rischi per i quali ilmanifestarsidiunapassivitàèsolopossibilevengonoindicatinellaNotaIntegrativa.

q.Rateierisconti

Sono iscritti secondo il criterio della competenza economico temporale ed accolgono proventi di competenza dell'esercizio ed esigibiliinesercizisuccessiviecostisostenutientrolachiusuradell'esercizio,madicompetenzadiesercizisuccessivi. Sonoiscritteintalivocisoltantoquotedicostiediproventi,comuniadueopiùesercizi.

r.CostiricavietransazioniconsocietàdelGruppo

I ricavi per la vendita di beni sono iscritti al momento di trasferimento della proprietà che normalmente si identifica con la spedizione dei beni, considerate le clausole contrattuali di fornitura. I proventi per le prestazioni di servizi sono iscritti nel momentoincuilaprestazioneèresa.

Iricavidellevenditesonoespostialnettodiresiscontiedabbuoni.

I costi per acquisto di beni sono iscritti nel momento in cui avviene il trasferimento della proprietà che generalmente si identificaconladatadiconsegnaodispedizionedeibenidapartedelfornitore(asecondadeiterminidicontratto).

Icostiperacquistodiservizisonoiscrittinelmomentoincuiilservizioèricevuto.

Icostiediricavisonoespostiinbilanciosecondoilprincipiodellaprudenzaedellacompetenzaeconomicotemporale. Le transazioni con le società controllate e non consolidate, con società collegate e con controparti correlate sono effettuate a normalicondizionidimercato.

Notaintegrativa,attivo

Per quanto riguarda i criteri di valutazione dei valori iscritti nell'attivo dello stato patrimoniale si rimanda a quanto riportato nelprecedenteparagrafo"Criteridivalutazione".

Di seguito si analizzano nel dettaglio la composizione ed i movimenti delle singole voci di bilancio, secondo il dettato della normativavigente.

Creditiversosociperversamentiancoradovuti

Icreditiversosocisonovalutatialvalorenominalechecorrispondealpresumibilevaloredirealizzo.

Nella seguente tabella sono esposte le variazioni intervenute nell'esercizio, distinguendo gli stessi a seconda del fatto che sianostatirichiamatiomeno.

Valore di inizio esercizioVariazioni nell'esercizioValore di fine esercizio

Il saldo al 31 dicembre 2022 è pari a 925.180 Euro interamente riferite a quote da versare da parte dei soci cooperatori, speciali e sovventori e si riferisce al valore nominale delle quote sottoscritte e non ancora versate da parte di 167 soci cooperatori e 17 soci speciali su un totale complessivo di 600 soci lavoratori (dei quali 564 cooperatori e 36 speciali) al 31 dicembre2022.Nonesistealcunrischiodiinsolvenzapertaliimporti.Lequotesonointegralmentegiàrichiamate.

In relazione alle determinazioni assunte in merito dagli amministratori, si rileva, ai sensi dell'articolo 2528 del Codice Civile, che nel corso dell'esercizio sono pervenute complessivamente 68 domande di ammissioni (di cui 17 soci speciali) e stati ammessi 68 nuovi soci di cui 37 impiegati e 31 operai, mentre i recessi sono stati complessivamente 38 di cui 19 impiegati e 19operai.Ledomandediammissioniasociosonostatetutteaccolte.

Si illustrano di seguito le ragioni delle determinazioni assunte dall'organo amministrativo con riguardo all'ammissione dei nuovisocinelcorsodell'esercizio2022.

Si è tenuto conto in via generale del vigente statuto sociale, il quale prevede che possono essere soci tutte le persone fisiche aventi capacità di agire, ed in particolare coloro che abbiano maturato una capacità professionale nei settori di cui all'oggetto della Cooperativa o che comunque possano collaborare al raggiungimento dei fini sociali con la propria attività lavorativa o professionale. Applicando il principio della "porta aperta", gli amministratori hanno ritenuto che le nuove ammissioni fossero coerenti con la capacità economica della Cooperativa di soddisfare gli interessi dei soci, anche in relazione alle strategie imprenditoriali di medio e lungo periodo, senza per questo compromettere l'erogazione del servizio mutualistico in favore dei soci preesistenti; naturalmente le stesse sono finalizzate allo svolgimento effettivo dello scambio mutualistico e all'effettiva partecipazionedelsocioall'attivitàeconomicaesocialedellaCooperativa.

Da ultimo si evidenzia che l'ammissione dei nuovi soci è stata determinata anche dall'aumento delle commesse in portafoglio registratenell'anno.

Immobilizzazioni

Immobilizzazioniimmateriali

Immobilizzazioniimmateriali

Le immobilizzazioni immateriali, ricorrendo i presupposti previsti dai principi contabili, sono iscritte nell'attivo di stato patrimoniale al costo di acquisto e/o di produzione e vengono ammortizzate in quote costanti in funzione della loro utilità futura.

Ilvaloredelleimmobilizzazionièespostoalnettodeifondidiammortamentoedellesvalutazioni.

Ai sensi e per gli effetti dell'art.10 della legge 19 marzo 1983, n. 72, e così come anche richiamato dalle successive leggi di rivalutazione monetaria, si precisa che per i beni immateriali tuttora esistenti in patrimonio non è stata mai eseguita alcuna rivalutazionemonetaria.

Crediti per versamenti dovuti e richiamati 690.236 234.944 925.180 Totale creditiper versamenti dovuti 690.236 234.944 925.180

Costi di sviluppo

I costi di sviluppo sono stati iscritti nell'attivo di stato patrimoniale con il consenso del collegio sindacale in quanto aventi, secondo prudente giudizio, le caratteristiche richieste dall'OIC 24: i costi sono recuperabili e hanno attinenza a specifici progettidisvilupporealizzabilieperiqualilasocietàpossiedelenecessarierisorse.

Immobilizzazioni in corso e acconti

Le immobilizzazioni immateriali in corso di costruzione, iscritte nella voce B.I.6, sono rilevate inizialmente alla data in cui sono sostenuti i primi costi per la costruzione del bene e comprendono i costi interni ed esterni sostenuti per la realizzazione dello stesso. Tali costi rimangono iscritti tra le immobilizzazioni in corso fino a quando non sia stato completato il progetto e nonsonooggettodiammortamentofinoatalemomentoovverofinoaquandoinizialarelativaremunerazione.

Movimentidelleimmobilizzazioniimmateriali

Nellatabellasonoespostelemovimentazionidelleimmobilizzazioniinoggetto.

Lavoce"CostidiSviluppo"cheammontacomplessivamenteadEuro239.172ècompostada:

sistema di monitoraggio protezione catodica: trattasi di un dispositivo di misura per la telesorveglianza dei parametrie dell'efficacia di protezione delle strutture in acciaio interrate in grado di effettuare misurazioni di tensioni/correnti, di elaborare e memorizzare i dati con compito di telesorveglianza. E' entrato in esercizio nel 2020 e terminerà nel 2025; ilvaloreal31dicembreèpariadEuro145.709;

sistema di odorizzazione denominato EASYDOR 2 (L+E): trattasi di una versione più performante di sistema di odorizzazione ad iniezione automatico che garantisce una più facile e sicura odorizzazione del gas che risponde all'esigenza dei clienti di diminuire sia la frequenza delle manutenzioni sia i consumi elettrici. E' entrato in esercizio nel2020eterminerànel2023;ilvaloreal31dicembreèpariadEuro2; apparato elettronico per il telecontrollo, denominato RTU230v3: trattasi di una versione aggiornata e più performante per il telecontrollo delle cabine gas rispondente alle caratteristiche tecniche richieste dai più importanti clienti. E' entratoinesercizionel2022eterminerànel2025;ilvaloreal31dicembreèpariadEuro72.130; sistema di videosorveglianza con drone: trattasi di un sistema di videosorveglianza attraverso l'utilizzo di drone, dotato di telecamera, per il monitoraggio automatico della sede aziendale. E' entrato in esercizio nel 2022 e terminerà nel2027;ilvaloreal31dicembreèpariadEuro21.331.

Costi di impianto e di ampliamento Costi di sviluppo Concessioni, licenze, marchi e diritti simili Avviamento Immobilizzazioni immateriali in corso e acconti Altre immobilizzazioni immateriali Totale immobilizzazioni immateriali Valore di inizio esercizio Costo 4.093861.8652.386.447 -1.570.417158.315.091163.137.913 Ammortamenti (Fondo ammortamento) 4.093698.3942.346.752 - -110.568.541113.617.780 Valore di bilancio -163.471 39.695 -1.570.41747.746.55049.520.133 Variazioni nell'esercizio Incrementiper acquisizioni -93.387 18.200137.0001.711.4517.626.5339.586.571 Riclassifiche (del valore di bilancio) -91.302 - -(1.250.590)1.159.288Decrementi per alienazioni e dismissioni (del valore di bilancio) - - - - 4.907 253.309 258.216 Ammortamento dell'esercizio -108.988 42.07934.250 -10.296.53010.481.847 Totale variazioni -75.701 (23.879)102.750 455.954(1.764.018)(1.153.492) Valore di fine esercizio Costo 4.0931.046.5542.404.647137.0002.026.371166.847.603172.466.268 Ammortamenti (Fondo ammortamento) 4.093807.3822.388.83134.250 -120.865.071124.099.627 Valore di bilancio -239.172 15.816102.7502.026.37145.982.53248.366.641

La voce "Concessioni, licenze, marchi e simili" che ammonta ad Euro 15.816, comprende in prevalenza i costi sostenuti per l'ottenimentodilicenzesoftware,acquistateperpotergestireilservizioinoutsourcingaPublicUtilities.

La voce "Avviamento", iscritta in accordo col collegio sindacale, deriva dal conferimento di un ramo di azienda della società Info Systems S.r.l. di Civitanova Marche (MC), società avente ad oggetto l'attività di produzione e commercio di software e servizi connessi in favore dei clienti del settore delle Utilities attive nei mercati della distribuzione e vendita di gas metano, acqua ed energia elettrica; tale conferimento è avvenuto nel mese di aprile dell'esercizio 2022. In considerazione del mercato di riferimento della società conferita, l'avviamento acquisito viene ammortizzato in un periodo di 4 anni a seguito di valutazionieffettuatedagliamministratorisullavitautiledell'investimento;ilvaloreal31dicembreèpari adEuro102.750

La voce "Immobilizzazioni immateriali in corso", che ammonta complessivamente ad Euro 2.026.371, è composta per Euro 71.694 da costi sostenuti per sviluppo di apparati e di un impianto biometano; per Euro 1.509.325 da costi sostenuti per lo sviluppo di diversi nuovi software e licenze d'uso; per Euro 20.552 da costi sostenuti per ottenimento certificazione ISO 27001eperEuro424.800perinvestimentisubeniditerzi.

Nella voce "Altre Immobilizzazioni Immateriali", che ammonta complessivamente ad Euro 45.982.532, sono classificati gli investimenti in software, il cui valore residuo ammonta ad Euro 1.960.889; le manutenzioni straordinarie sugli immobili sociali in affitto, il cui valore residuo ammonta ad Euro 2.324.440; oneri pluriennali impianti gestione calore e pubblica illuminazione pari ad Euro 41.697.203 per investimenti su impianti che al termine del contratto rimarranno di proprietà dei committenti.

I costi capitalizzati, relativi agli impianti in gestione, vengono ammortizzati sulla base del minor periodo tra la vita economicatecnicadelbeneeladuratadelcontrattodigestione.

Lapubblicitàèspesatanell'esercizioincuièsostenutanelrispettodelprincipiodellacompetenza.

Immobilizzazionimateriali

Movimentidelleimmobilizzazionimateriali

Immobilizzazionimateriali

I cespiti appartenenti alla categoria delle immobilizzazioni materiali, rilevati alla data in cuiavviene il trasferimento dei rischi e dei benefici connessi al bene acquisito, sono iscritti in bilancio al costo di acquisto, aumentato degli eventuali oneri accessorisostenuti fino almomento in cui ibenisono prontiall'uso.Le immobilizzazionirealizzate internamente in economia sono state valutate sulla base dei costi direttamente imputabili per la loro realizzazione fino al momento dal quale i beni sono prontiall'uso.

I criteri di ammortamento delle immobilizzazioni materiali non sono variati rispetto a quelli applicati nell'esercizio precedente.

Terreni e fabbricati

Con particolare riferimento agli immobili sociali costituiti da terreni, si precisa che gli stessi non sono stati assoggettati ad ammortamento,dalmomentochetalicespitinonsubisconosignificativeriduzionidivalorepereffettodell'uso.

Immobilizzazioni in corso e acconti

Le immobilizzazioni materiali in corso di costruzione, iscritte nella voce B.II.5, sono rilevate inizialmente alla data in cui sono sostenuti i primi costi per la costruzione del bene e comprendono i costi interni ed esterni sostenuti per la realizzazione del bene. Tali costi rimangono iscritti tra le immobilizzazioni in corso fino a quando non sia stato completato il progetto e nonsonooggettodiammortamentofinoatalemomentoovverofinoaquandoinizialarelativaremunerazione.

Nellatabellacheseguesonoespostelemovimentazionidelleimmobilizzazioniinoggetto.

Terreni e fabbricati Impianti e macchinario Attrezzature industriali e commerciali Altre immobilizzazioni materiali Immobilizzazioni materiali in corso e acconti Totale Immobilizzazioni materiali Valore di inizio esercizio Costo 1.973.5257.536.155 9.030.30315.342.302 1.640.07235.522.357 Ammortamenti (Fondo ammortamento) 950.1025.271.380 8.380.42311.172.333 -25.774.238 Valore di bilancio 1.023.4232.264.775 649.8804.169.969 1.640.0729.748.119 Variazioni nell'esercizio

La voce "Terreni e Fabbricati" che ammonta ad Euro 1.012.076, include la Sede di S.Omero, un fabbricato sito in Sassari e il terrenoattiguoallasedesocialeinViaProvincialeaSanPossidonio(Mo).

La voce "Impianti e macchinario" che ammonta ad Euro 2.551.808 ha avuto incrementi nel corso dell'esercizio per complessiviEuro222.691edismissioniperEuro1.093,mentresonostatiregistratiammortamentiperEuro333.658.

All'interno della voce gli importi più rilevanti riguardano la costruzione in concessione di un impianto di trigenerazione ad alto rendimento in Bologna, i Macchinari, che comprendono n. 2 cogeneratori installati presso clienti, gli Impianti che comprendono le installazioni fotovoltaiche sugli stabili in uso e i nuovi sistemi di controllo accessi delle sedi della cooperativa.

La voce "Attrezzature industriali e commerciali" che ammonta ad Euro 768.039 rileva incrementi per Euro 686.704 e dismissioniperEuro25,oltreadammortamentiperEuro572.150

La voce "Altre Immobilizzazioni materiali" che ammonta ad Euro 3.752.455 evidenzia incrementi per Euro 1.371.978 e dismissioni per Euro 25.971, oltre ad ammortamenti per Euro 1.763.521; tale voce comprende Autoveicoli da trasporto per Euro 377.576, Mobili ufficio per Euro 16.891, Opere d'arte per Euro 239.693, Macchine ufficio per Euro 1.461.162, MacchinemovimentoterraperEuro878.449edAutovettureperEuro778.684.

La voce "Immobilizzazioni materiali in corso ed acconti" che ammonta ad Euro 1.478.691 accoglie prevalentemente costi per lacostruzioneinconcessionediunimpiantodicogenerazioneadaltorendimentopressoclienteCOEM.

L'incremento delle immobilizzazioni materiali per effetto delle acquisizioni dell'esercizio ammonta ad Euro 2.564.007 così ripartito:

Operazionidilocazionefinanziaria

Come riportato precedentemente nel paragrafo "Criteri di valutazione" i contratti di leasing finanziario in essere alla data del bilancio sono stati contabilizzati secondo la normativa civilistica attualmente in vigore. Una più corretta rappresentazione economico patrimoniale delle transazioni verrebbe rilevata adottando, in luogo del succitato metodo, quello finanziario. Secondo tale metodo i beni in locazione finanziaria, per i quali è previsto il riscatto per l'inserimento nei beni aziendali, devono essere iscritti nell'attivo al minore tra il valore normale di mercato ed il valore attualizzato delle rate da pagare,

Terreni e fabbricati Impianti e macchinario Attrezzature industriali e commerciali Altre immobilizzazioni materiali Immobilizzazioni materiali in corso e acconti Totale Immobilizzazioni materiali Incrementiper acquisizioni 41.245222.691 686.7041.371.978 241.3892.564.007 Riclassifiche (del valore di bilancio) -399.093 3.630 - (402.723)Decrementi per alienazioni e dismissioni (del valore di bilancio) -1.093 25 25.971 47 27.136 Ammortamento dell'esercizio 52.592333.658 572.1501.763.521 -2.721.921 Totale variazioni (11.347)287.033 118.159(417.514) (161.381)(185.050) Valore di fine esercizio Costo 2.014.7707.957.862 9.567.16116.287.907 1.478.69137.306.391 Ammortamenti (Fondo ammortamento) 1.002.6945.406.054 8.799.12212.535.452 -27.743.322 Valore di bilancio 1.012.0762.551.808 768.0393.752.455 1.478.6919.563.069
Euro Incremento dell'esercizio: - Lavori interni 74.199 - Materiali 2.406.433 - Prestazioni esterne 83.375 TOTALEINCREMENTI 2.564.007

mentre nel passivo viene rilevato il corrispondente debito. Il debito residuo viene, inoltre, esposto nei conti d'ordine. I canoni dileasingvengono ripartiti tra quota capitale, portata a riduzionedeldebito,e quota interessi registrataa contoeconomico per competenza,nonchésiconsideral'ammortamentodelbeneinbaseallealiquoteeconomicotecniche.

Ai sensi dell'art. 2427 n. 22 del codice civile, nella tabella seguente sono fornite le informazioni sugli effetti che si sarebbero prodotti sul Patrimonio Netto e sul Conto Economico rilevando le operazioni di locazione finanziaria con il metodo finanziariorispettoalcriteriocosiddettopatrimonialedell'addebitoalContoEconomicodeicanonicorrisposti.

EffettosulPatrimonioNettoal31Dicembre2022

Debiti impliciti per operazioni di leasing finanziario al 31 dicembre 2022 (di cui scadenti nell'esercizio succ. Euro135milae

Importo
Beniin leasingfinanziarioal31dicembre2021alnettodegliammortamenti 199.241 Beniacquisitiinleasingfinanziarionelcorsodell'esercizio 720.796 Stornodibeniinleasingfinanziariocedutinelcorsodell'esercizioQuotediammortamentodell'esercizio - 328.240 Beniin leasingfinanziarioal31dicembre2022alnettodegliammortamenti 591.797 Stornovalorenettocontabiledeibeniriscattatinelcorsodell'esercizio Stornoriscontiattivisucanonidileasing Effettocomplessivosulleattività 591.797
a)Attività
b)Passività
scadenti
325.202 Debitiimplicitisortinell'esercizio 619.275 Rimborsodellequotecapitalinelcorsodell'esercizio - 190.771 Debiti impliciti per
leasing finanziario
cui scadenti nell'esercizio succ. Euro135milaescadentida1a5anniEuro147mila) 753.706 Debitiimplicitiperattualizzazioneriscattoal29dicembre2018 Effettocomplessivosullepassività 753.706 Effettolordoal31dicembre2022(a-b) - 161.909 c)Rilevazionedell'effettofiscale 39.260 EffettosulPatrimonioNettoal31dicembre2022(a-b+c) - 122.649 EffettosulContoEconomicoal31Dicembre2022 Importo Stornodicanonisuoperazionidileasingfinanziario 306.131 Rilevazionedeglionerifinanziarisuoperazionidileasingfinanziari - 14.002 Stornoquoteamm.tosulriscattoRilevazionequotediammortamento - 328.240 Sopravvenienzaperrettificaesercizioprecedente Effettosulrisultatoprimadelleimposte - 36.111 Rilevazionedell'effettofiscale - 14.863 Effettocomplessivosulrisultatodell'esercizioal31dicembre2022- 21.248
da1a5anniEuro147mila)
operazioni di
al 31 dicembre 2022 (di

Qualora la società avesse effettuato la contabilizzazione secondo quanto disposto dal documento n. 17 dell'International Accounting Standard Board - I.A.S.B., il risultato di esercizio ed il patrimonio netto al 31 dicembre 2022 sarebbero stati rispettivamenteinferioridiEuro21.248edinferioridiEuro122.649alnettodell'effettofiscale.

Importo

Ammontare complessivo deibeni in locazione finanziaria al termine dell'esercizio 591.797

Ammortamenti che sarebbero stati di competenza dell'esercizio 328.240

Rettifiche e riprese di valore che sarebbero state di competenza dell'esercizio 753.706

Oneri finanziari di competenza dell'esercizio sulla base del tasso d'interesse effettivo 14.002

Immobilizzazionifinanziarie

Le immobilizzazioni finanziarie sono aumentate di Euro 3.843.896 rispetto all'esercizio precedente; tale variazione complessiva è dovuta alla riduzione, al netto delle riclassifiche, alienazioni e svalutazioni delle partecipazioni del gruppo per Euro 822.740, all'aumento dei crediti verso le società del gruppo per Euro 38.068, all'incremento dei crediti verso altri per Euro 3.077.432 e alla valutazione al fair value degli strumenti finanziari derivati attivi per Euro 1.551.135. Nei paragrafi successivi si commentano i dettagli delle partecipazioni in imprese controllate, collegate ed altre e il dettaglio dei crediti immobilizzati.

Dettaglisullepartecipazioniimmobilizzateinimpresecontrollate Nel seguente prospetto sono indicate le partecipazioni relative ad imprese controllate nonché le ulteriori indicazioni richieste dall'art2427delcodicecivile.

Per maggiori dettagli relativamente alle società del gruppo si fa rimando alla Relazione Unica sulla Gestione ai Bilanci CivilisticieConsolidatodelGruppoeallaNotaIntegrativadelBilancioConsolidato.

RAGIONESOCIALE %%Valoreal RivalutazioniValoreal 2021202201/01/2022Altre Variazioni IncrementiDecrementiSvalutazioni31/12/2022 al31/12/2022 IMMOBILIAREdellaCONCORDIAS.r.l.-Via diVittorio,53-Concordias/S(MO) 100,0%100,0%3.255.78200 0(348.693)2.907.089 ENERGIADELLACONCORDIAS.r.l.- ViaA. Grandi,39-Concordias/S(MO) 100,0%100,0%20.00000 0 020.000 ERRE.GASS.r.l.inliquidazione-ViaA.Grandi, 39-Concordias/S(MO) 100,0%100,0%000 0 00 CPLHELLASA.B.E.&T.E.inliquidazioneAtene-Grecia 100,0%100,0%49200 0(492)0 SERIOENERGIAS.r.l.-ViaA.Grandi,39Concordias/S(MO) 40,0%40,0%400.00000 0(71.811)328.189 VIGNOLAENERGIAS.r.l.-ViaA.Grandi,39Concordias/S(MO) 99,0%99,0%390.73800 0 0390.738 VEGAENERGIES.r.l.-ViaA.Grandi,39Concordias/S(MO) 82,5%82,5%432.27000 0(256.286)175.983 P.E.A.S.r.l.-ViaA.Grandi,39-Concordias /Secchia(MO) 100,0%100,0%512.78700 0 0512.787 CPLCONCORDIAFILIALACLUJROMANIA S.r.l.-ClujNapoca-Romania 100,0%100,0%12.400.00000 0 012.400.000 POLARGAS S.r.l. - Via A. Grandi, 39Concordias/S(MO) 100,0%100,0%407.00000 0 0407.000 B III 1 a PARTECIPAZIONI IN IMPRESE CONTROLLATE 17.819.06900 0(677.282)17.141.787

Dettaglisullepartecipazioniimmobilizzateinimpresecollegate

Nel seguente prospetto sono indicate le partecipazioni relative ad imprese collegate nonché le ulteriori indicazioni richieste dall'art2427delcodicecivile.

Si evidenzia che le società XDATANET S.r.l. e Pegognaga Servizi S.r.l., le cui quote sono possedute dalla Cooperativa al 50%, non esercitando CPL CONCORDIA una influenza dominante sono state considerate società collegate. Per ciò che attiene alla società Serio Energia S.r.l., questa è annoverata fra le società controllate, pur detenendo la Cooperativa una percentuale di controllo pari al 40%, in quanto gli accordi parasociali stipulati tra i soci della società prevedono che la gestione tecnica, amministrativa e la conduzione delle attività siano gestite da CPL CONCORDIA, che pertanto, esercita un'influenza dominante sulla società. Per quanto riguarda la collegata Cristoforetti Servizi Energia S.p.A. si ricorda che in data 21/12/2018 CPL ha riacquistato da Cooperare S.p.A. una partecipazione del 21,57% del capitale di Cristoforetti Servizi Energia (Cristoforetti) al prezzo di Euro 3.432.000. Il contratto prevede il diritto da parte di CPL di esercitare l'opzione di acquisto della quota di partecipazione residuale in possesso di Cooperare S.p.A., pari al 28,43% del capitale sociale della partecipata. Negli esercizi precedenti, nonostante il valore d'iscrizione della partecipazione fosse inferiore alla quota di pertinenza del patrimonio netto della società, gli Amministratori hanno ritenuto che non vi fossero segnali di perdita durevole di valore. Tali analisi sono state confermate dai risultati pienamente positivi della società che negli ultimi esercizi ha conseguito utili sempre crescenti (nel 2019 pari a 445 mila Euro, nel 2020 pari a 755 mila Euro, nel 2021 pari a 1 milione di Euro e nel 2022 pari a 3,7 milioni di Euro) tali da ridurre in modo significativo il differenziale suddetto. Al 31 dicembre 2022, il valore della partecipazione nella Cristoforetti S.p.A. è stato nuovamente verificato dagli Amministratori della società che hanno prudenzialmente ritenuto opportuno procedere ad un accantonamento a fondo rischi partecipazioni per gli impegni assunti dalla Cooperativa verso Cristoforetti per garantire la redditività dell'operazione per complessivi Euro 2.105.280 e adeguare il valore di iscrizione in bilancio al presunto valore recuperabile, considerato come il maggiore tra il suo valore d'uso e il suo "fair value" al netto dei costi di vendita, definito sulla base di manifestazioni di interesse non ancora formalizzate per l'acquisto del 50% della controllata e tenuto conto del prezzo dell'opzione di acquisto che dovrà essere corrispostoaCooperareS.p.A..

Nelseguenteprospettosonoindicatelepartecipazionirelativeadaltreimprese:

RAGIONESOCIALE %%Valoreal RivalutazioniValoreal 2021202201/01/2022Altre Variazioni IncrementiDecrementiSvalutazioni31/12/2022 al31/12/2022 ACQUEDELLACONCORDIAS.r.l.-ViaA. Grandi,39-Concordias/S(MO) 49,0%49,0%135.90000 0 0135.900 PEGOGNAGASERVIZIS.r.l.-ViaAGrandi, 39-Concordias/S(MO) 50,0%50,0%50.00000 0 050.000 COIMMGEST S.p.A. - Via C.Zucchi, 31Modena 45,0%45,0%54.00000 0 054.000 XDATANETS.r.l.-ViaPunta,15-Mirandola (MO) 50,0%50,0%404.44900 0 0404.449 NOCISOLAR1S.r.l.-ViaA.Grandi,39Concordias/S(MO) 49,0%49,0%4.90000 0 04.900 NOCISOLAR2S.r.l.-ViaA.Grandi,39Concordias/S(MO) 49,0%49,0%4.90000 0 04.900 TECNOSERVIZIS.r.l.-ViaChiesaSud,134NovidiModena(MO) 50,0%50,0%55.00000 0 055.000 HI.GASS.r.l.-ViaIIINovembre,8-Livorno 10,0%10,0%67.50000(67.500) 00 CRISTOFORETTISERVIZIENERGIAS.p.A. -ViaG.DiVittorio,3-Lavis(TN) 21,57%21,57%3.432.00000 0 03.432.000 B III 1 b PARTECIPAZIONI IN IMPRESE COLLEGATE 4.208.64900(67.500) 04.141.149
RAGIONESOCIALE %%Valoreal RivalutazioniValoreal 2021202201/01/2022Altre Variazioni IncrementiDecrementiSvalutazioni31/12/2022 al31/12/2022
AZIONISOC.GOLFCLUBMODENA 27.000 27.000 AZIONIAZIENDALIBICOITALIANA 0 0 AZIONIGESTURIST-ViaMazzini,182-Cesenatico (FC) 6.240 6.240 INTSECS.p.A.-Siena 834 834 ICIE - ISTITUTO COPERATIVO PER L'INNOVAZIONE20.658 20.658 ALIANTE-Modena- 5.165 5.165 FINPRO-Modena 38.607 38.607 C.C.C.-CONSORZIOCOOP.VECOSTRUZIONIBologna 99.655 99.655 CCFR - Conssorzio Coop.vo Ferrovie ReggianeReggioEmilia 25.723 25.723 C.N.A.-Modena 78 78 COVECO-ConsorzioVenetoCooperativo-Venezia 1 1 CONS.NAZ.COOP.CIROMENOTTI-Bologna 60.873 7.021 67.894 CONSCOOP-Cons.Coop.Prod.eLav.-Forlì 40.000 40.000 CONSORZIOALBERGHIERISTORANTI 0 0 CONSORZIO COOPERATIVE "VIRGILIO"Mantova 279 279 C.N.S.-ConsorzioNazionaleServizi-Bologna 10.721 10.721 ISI SERVICE EMILIA ROMAGNA SOC. CONSORTILE-Bologna 54.000 54.000 COOP.VALIBERASTAMPAL'UNITA'-Milano 0 0 EDITRICECOOPERATIVA-Roma 0 0 SOCIETA'CONSORTILEIDROENNA 8.263 8.263 IMMOBILIARELAMARCHESA-Mirandola(MO) 7.747 7.747 SOFINCOS.p.A-ViaFabriani-Modena 1.129.909 10.971 1.140.880 INTERMEDIAHOLDINGS.p.A. 352.049 (87.363) 264.685 SOCIETACONSORTILEALPIGAS 0 0 CONSORZIOCIPEA 0 0 CONSORZIOGLOBALPROVINCIADIRIMINI 6.444 6.444 ACQUADUEOS.r.l. 3.100 3.100 CONSORZIOM.O.LE. 516 516 SOCIETA'CONSORTILEMICENES 1.885 1.885 MANUTENCOOPFACILITYMANAGEMENTS.p. A. 5.875 5.875 COARCO 500 500 IN.DA.CO 13.500 13.500 ATONPERILPROGETTO 500 500 CONSORZIOABN-A&BNETWORKSOCIALE Soc.Coopar.l. 5.000 5.000 SOC.CONSORTILECAP3-18 3.611 3.611 NOCSERVICESOC.CONSORTILE 2.500 2.500 COOPERARE S.p.A. - Viale P.Pietramellara, 11Bologna 25.395 25.395 IMBAFFINITYS.r.l.-ViaM.Achille,6-Milano 12.000 12.000 0 0

VILLANOVAENERGIAS.r.l.- ViaItaMarzotto,8-Fossaltadi

Per quanto attiene al commento circa l'andamento delle singole società controllate e collegate, si fa rimando a quanto descrittonellaRelazioneUnicasullaGestioneaiBilanciCivilisticoeConsolidatodelgruppoCPL CONCORDIA.

La tabella riportata di seguito riepiloga il patrimonio netto contabile delle società partecipate e confronta il valore di carico delle stesse nel bilancio di esercizio di Cpl Concordia con la valutazione che emergerebbe qualora venissero valutate con il metododelpatrimonionetto,tenendocontodellerettifichediconsolidamentocheandrebberooperate.

Portogruaro(VE) IDORTEL IMPIANTI Soc.Coop. - Via Marzio Moro, 1Monfalcone(GO) 10.000 10.000 CONSORZIOINTEGRASOC.COOP.-Bologna 925.000 925.000 PTVENERGIASoc.Consortile-Roma 8.000 8.000 MOGASSoc.Consortilear.l.-Modena 8.000 8.000 CONSORZIOINNOVASOC.COOP.-Bologna 5.000 5.000 REGENERASoc.Consortilear.l.-Carpi 20.000 20.000 GR.A.AL.Soc.Consortilear.l.-Modena 1.218 1.218 ARPAGESTSoc.Consortilear.l.-Modena 10.000 10.000 CONSORZIOCME-ConsorzioImprenditoriEdiliModena 2.000 2.000 SOCIETA'E.ON-CAPNETS.R.L.-Milano 8.587 (8.587) 0 NORDOVESTTOSCANAENERGIAS.R.L.-Pisa 23.000 23.000 SOC.CONSORTILENOTEGESTIONESCARLPisa 1.500 1.500 AM SOCIETA' CONSORTILE A RESPONSAB. LIMITATA-Modena 1.112 1.112 AR.CO.LAVORISCCSOCIETA'CONSORTILERavenna 25.000 25.000 BANCAPOPOLAREDIVERONA 3.127 3.127 BANCAPOPOLAREDELL'EMILIAROMAGNAModena 27.184 27.184 ISTITUTOBANCARIOSANPAOLODITORINOS. p.A.-Torino 1.001 1.001 UNIPOLASSICURAZIONIS.p.A.-Bologna 998 998 AZIONIBANCAPOPOLAREDISANFELICESUL PANARO 15.840 15.840 AZIONIBANCAMPS 0 0 AZIONIUBIBANCA 1.690 1.690 AZIONIVENETOBANCAS.C.P.A. 0 0 OBBLIGAZIONIUNIPOLBANCA2,50%09/09/1309/12/15 0 0 HERAS.p.A.-Bologna 452.898 452.898 BIII1cPARTECIPAZIONIINALTREIMPRESE 3.519.782017.992(95.950) 03.441.824
RAGIONESOCIALE PATRIMONIO NETTO % possesso VALUTAZIONE CONIL METODODEL PATRIMONIO NETTO VALOREDI CARICOAL NETTODEL F.DO SVAL. PARTECIP. 31/12/2022 DIFFERENZA quota partecipazioni CAPITALE SOCIALE (A) (B) (a-b)
(ValoriespressiinEuro)

Legenda:

A=ValutazionedellasocietàconilmetododelPatrimonioNettocomprensiva deivaloririsultantidalleoperazionidiconsolidamento

B=CumulodelValoredicaricodellePartecipazionidituttelesocietà consolidate

Occorre riportare che, dal confronto tra valore di carico e le percentuali di Patrimonio Netto, emergono dei differenziali negativi. Tali differenziali sono ritenuti recuperabili dalla Direzione. Si rimanda al paragrafo relativo ai Fondi Rischi PartecipazioniperlapresavisionedellacoperturasullecontrollateImmobiliaredellaConcordiaS.r.l.eSerioEnergiaS.r.l..

Variazioniescadenzadeicreditiimmobilizzati

Nellaseguentetabellavengonoespostelemovimentazionidelleimmobilizzazioniinoggetto.

Inparticolare,icreditiimmobilizzativersoimpresecontrollateecollegatehannoavutolaseguentemovimentazione:

CONTROLLATE ENERGIADELLACONCORDIA S.p.A.-Concordias/S(MO) 210.256100,00%112.10820.000 92.107 50.000 VIGNOLA ENERGIAS.r.l.-Concordias/S(MO) 1.299.59599,00%1.286.599390.738 895.861 500.000 IMMOBILIAREDELLACONCORDIA S.r.l. -Concordia s/s(MO) 2.907.932100,00%3.034.3962.907.089 127.307 5.066.654 VEGAENERGIES.r.l.-Concordia s/S(MO) 213.31382,50% (4.696)175.983 (180.679) 700.000 POLARGASS.r.l. -Concordia s/S (MO) 940.429100,00%940.429407.000 533.429 392.735 P.E.A.PROGETTOENERGIAAMBIENTE S.r.l.-Concordias/S(MO) 616.246100,00%616.246512.787 103.459 200.000 CPL HELLASA.B.E.& T.E.inliquidazione-Atene-Grecia (61.908)100,00%(61.908) 0 (61.908) 2.890.000 CPL CONCORDIAFILIALACLUJROMANIA S.r.l. -Cluj-Romania13.957.159100,00%13.882.17712.400.000 1.482.177 8.804.556 SERIOENERGIAS.r.l.-Concordia s/S(MO) 820.47440,00%328.189328.189 (0) 1.000.000 TOTALE SOCIETA' CONTROLLATE 20.903.496 20.133.540 17.141.787 SOCIETA'COLLEGATE PEGOGNAGASERVIZI S.r.l.-Concordias/S(MO) 431.61850,00%215.80950.000 165.809 100.000 COIMMGESTS.p.A.-Modena 9.801.04145,00%4.212.18654.000 4.158.186 120.000 XDATANETS.r.l.-Mirandola (MO) 2.280.91350,00%1.188.427404.449 783.978 50.000 NOCISOLAR1S.r.l.-Concordia s/S(MO) 896.61049,00%278.141 4.900 273.241 10.000 NOCISOLAR2S.r.l.-Concordia s/S(MO) 591.56949,00%131.593 4.900 126.693 10.000 TECNOSERVIZIS.r.l.-NovidiModena(MO) 328.19550,00%166.28155.000 111.281 10.000 HIGASS.r.l. -Livorno 010,00% 0 0 0 0 CRISTOFORETTISERVIZIENERGIA S.p.A.-Lavis (TN) 14.268.61421,57%3.404.6463.432.000 (27.354) 4.382.000 ACQUEDELLA CONCORDIAS.r.l.-Concordias/S(MO) 14.43349,00%1.169.683135.900 1.033.783 10.000 TOTALE SOCIETA' COLLEGATE 28.612.994 10.766.765 4.141.149
SOCIETA'
Valore di inizio esercizio Variazioni nell'esercizio Valore di fine esercizio Quota scadente entro l'esercizio Quota scadente oltre l'esercizio Crediti immobilizzati verso imprese controllate 9.100.187 17.4659.117.652 9.117.652Crediti immobilizzati verso imprese collegate 2.002.361 20.6032.022.964 2.022.964Crediti immobilizzati verso altri 11.295.9183.077.43214.373.350 12.970.747 1.402.603 Totale creditiimmobilizzati 22.398.4663.115.50025.513.966 24.111.363 1.402.603
Imprese Imprese

Le variazioni dell'esercizio sono diverse e di differente segno. Per quanto riguarda le imprese controllate, in aumento, si segnalano, le integrazioni del finanziamento a Immobiliare della Concordia S.r.l. per complessivi 28.903 Euro, ad Energia della Concordia S.r.l. per complessivi Euro 7.952 e alla Cpl Concordia Filiala Cluj Romania S.r.l. per 8.789 Euro, per tutte dovuteademissionedifattureintercompanyrelativeaifinanziamentifruttiferi.

In diminuzione, si evidenzia l'estinzione totale del finanziamento per Euro 28.180 di Polargas S.r.l., importo relativo all'emissionedifattureintercompanyrelativealfinanziamentofruttiferoconlacontrollatadelloscorsoesercizio.

Per quanto riguarda le imprese collegate, in aumento, si segnala l'integrazione del finanziamento a Coimmgest S.p.A. per Euro20.603(fatturediinteressiperfinanziamentointercompany).

Si segnala la classificazione per quanto concerne le fatture di interessi sui finanziamenti, nel presente bilancio (come nei precedenti) iscrittifra i crediti immobilizzati, comeda OIC 29. Per maggiore dettaglio in merito aicrediti immobilizzativerso società controllate e collegate si veda anche quanto riportato al successivo paragrafo "Crediti e debiti verso imprese controllateecollegate".

La voce "Crediti verso altri", interamente composta da crediti esigibili oltre l'esercizio, salvo ove diversamente specificato, risultacosìcomposta:

La quota a lungo termine (come desumibile dal Bilancio), pari ad Euro 1.402.603, è composta per Euro 771.406 dai depositi cauzionali sugli affitti inerenti agli immobili della sede sociale e degli immobili relativi alle sedi distaccate di Melegnano, Bologna, Fano e Padova fatturati dalla società Coimmgest S.p.A., per Euro 185.174 da depositi cauzionali su appartamenti variinusoallasocietàeperlaparterimanentedagliescrowaccount.

Per quanto riguarda gli escrow Account, per effetto delle dismissioni delle partecipazioni societarie perfezionate dal 2017 al 2019, a "garanzia" di quanto previsto dai diversi atti di cessione, sono stati costituiti più depositi cauzionali sotto forma di "Escrow Account" tutti aperti e gestiti dalla società fiduciaria "Servizio Italia Gruppo BNP PARIBAS" (in qualità di Escrow Agent)percontodiCPLConcordiaSoc.Coop.(inqualitàdisoggettovenditoredellepartecipazioni).

A seguire l'elenco di tutti gli "Escrow Account" con l'importo depositato al 31 Dicembre 2022: per quanto riguarda le quote riclassificatealungosonocompresi:

per Euro 130.195 relativi alla cessione della partecipata Marche Solar S.r.l., avvenuta in data 10 ottobre 2019 al "GruppoACEA;

per Euro 315.828 relativi alla cessione della partecipata Trinovolt S.r.l., avvenuta in data 17 dicembre 2019 al "GruppoACEA".

Perquantoriguardalequotericlassificateabrevesonocompresi:

per Euro 399.959 relativi alla cessione della partecipata Ichnusa Gas S.p.A., avvenuta in data 28 Febbraio 2018 al "GruppoItalgas";

per Euro 1.000.816 relativi alla cessione della partecipata European Gas Network al "Gruppo Italgas", operazione sottoscrittaal30novembre2018ecompletatail17aprile2019;

per Euro 149.657 relativi alla cessione delle partecipate Grecanica Gas S.r.l., Progas Metano S.r.l. e 4 SPV, avvenute indata31maggio2018al"GruppoItalgas";

perEuro87.058relativiallacessionedellapartecipataFontenergiaS.r.l.;

controllate collegate TOTALE Saldo01/01/2022 9.100.187 2.002.36111.102.548 Incrementi 45.645 20.603 66.248 Decrementi (28.180) 0 (28.180) Saldo31/12/2022 9.117.562 2.022.96411.140.616
2022 2021 Finanz.FruttiferiedInfruttiferiAttivivsIMBAff.,NoteeIntegra 454.900542.000 DepositieCauzioni 10.236.2541.172.314 DepositiCauzionaliAffitti 956.580955.780 EscrowAccountpercessionivarie 2.725.6168.625.824 TOTALE 14.373.35011.295.918

per Euro 72.500 relativi alla cessione della partecipata Marche Solar S.r.l., avvenuta in data 10 ottobre 2019 al "GruppoACEA; per Euro 557.103 relativi alla cessione della partecipata Trinovolt S.r.l., avvenuta in data 17 dicembre 2019 al "GruppoACEA".

La voce "Depositi e Cauzioni" si riferisce ai depositi cauzionali versatati su utenze gas, energia elettrica, telefono, acqua e vari; da segnalare l'incremento consistente, rispetto alprecedente esercizio, dellavoce "Depositi Cauzionali Gas" pari ad Euro 8.900.564 per i depositi cauzionali, richiesti dalle società di vendita del gas a garanzia delle forniture, che verranno restituiti, per la maggior parte dell'importo, nel corso dell'esercizio successivo. La "IMB Affinity S.r.l. Finanz.Fruttifero Attivo" si riferisce ad un finanziamento fruttifero concesso alla società di assicurazione milanese del gruppo Intermedia in data 31 dicembre 2013 per Euro 55.360 e in data 10 gennaio 2014 per Euro 24.640, la "Note S.r.l. Finanziamento Fruttifero Attivo" per Euro 345.000 e la "Consorzio Integra Finanziamento Infruttifero Attivo per Note" per Euro 29.900 si riferiscono entrambe all'operazione di aumento di capitale sociale della società Nord Ovest Toscana Energia (N.o.t.e.) S.r.l. avvenuta a giugno 2021 ed in parte rimborsato nel corso del presente esercizio. Per quanto riguarda i crediti immobilizzati verso Società delGrupposirimandaaquantoriportatonelparagrafo"Creditiedebitiversoimpresecontrollateecollegate".

StrumentiFinanziariDerivatiAttivi

La voce "Strumenti Finanziari Derivati Attivi" pari ad Euro 1.551.135, non presente nel precedente esercizio, si riferisce alle operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi, derivante dal Fair Value positivo, alla data del 31 dicembre 2022, dei contrattiIRSdicoperturadelfinanziamentocongaranziaSACEsottoscrittonelcorsodelmesedifebbraio2021.

Attivocircolante

Gli elementi dell'attivo circolante sono valutati secondo quanto previsto dai numeri da8 a 11-bis dell'articolo 2426 del codice civile.Icriteriutilizzatisonoindicatinelprecedenteparagrafo"Criteridivalutazione".

Rimanenze

Nellaseguentetabellavengonoesposteleinformazionirelativeallevariazionidellerimanenze.

Le rimanenze finali di materie prime, sussidiarie e di consumo sono costituite da materiali destinati alla costruzione degli impianti di distribuzione del gas, acqua ed impianti calore, e da materiali giacenti presso cantieri al 31/12/2022. Il saldo al 31 dicembre, aumentato di Euro 3.389.074 rispetto al precedente esercizio, è costituito, per Euro 3.267.748, dalle rimanenze di magazzino centrale di cui Euro 3.195.268 di materie prime e Euro 72.480 di materie di consumo, per Euro 971.092 dagli ordini di produzione in fase di assemblaggio, per Euro 53.075 da rimanenze di Prodotti Finiti fra cui si evidenziano i convertitoridivolumedigasnaturale,denominati"ECOR".

Le rimanenze finali di prodotti finiti, per complessivi Euro 1.234.351, sono costituite da odorizzante per Euro 1.181.276, aumentaterispettoalprecedenteesercizioperEuro528.801.

La voce "Prodotti in corso di Lavorazione esemilavorati" per Euro 3.246.685, cheinclude esclusivamente le valutazioni delle commessedeiSettori"GasNaturale"e"GasLiquido"difornituraedappalto,risultaaumentatadiEuro2.480.891.

La voce "Lavori in corso su ordinazione" accoglie la valutazione delle commesse pluriennali secondo il principio della percentualedicompletamento.

Nel2022sisegnalaunincrementodellavocepariadEuro3.950.733.

Taleincrementoèdaattribuireprincipalmentealleseguentiattività:

Realizzazione di lavori di riqualificazione energetica di condomini con l'incentivo Superbonus 110% a favoredeiclientiAterPadovaeUnicapineicomunidiCarpieFioranoModenese;

Valore di inizio esercizioVariazione nell'esercizioValore di fine esercizio Materie prime, sussidiarie e di consumo 4.211.460 3.389.074 7.600.534 Prodotti in corso di lavorazione e semilavorati 765.794 2.480.891 3.246.685 Lavori in corso su ordinazione 20.931.935 3.950.733 24.882.668 Prodotti finiti e merci 705.550 528.801 1.234.351 Acconti 2.377.207 1.811.100 4.188.307 Totale rimanenze 28.991.946 12.160.599 41.152.545

Progettazione e costruzione di un impianto fotovoltaico da 1,8 MW sulla copertura del sito produttivo di PhilipMorrisaValsamoggia;

Realizzazione di lavori di riqualificazione energetica di edifici pubblici di proprietà della Città MetropolitanadiMilano;

Fornitura e posa di un impianto industriale di rigassificazione GNL a Oristano per il cliente Higas e di impiantidirigassificazioneadusoindustrialeconisocontainerperilclienteVulcangas.

Sitrattadicontratticheprevedonolafatturazionediaccontisecondomilestonescontrattualmentedefinite.

È da rilevare un decremento significativo del valore dei Lavori in Corso nell'Area Sud riconducibilealla fatturazione dei SAL contabilizzati a favore del Gruppo Italgas (circa 5 milioni di Euro) e relativi alla posa della rete di distribuzione primaria del gas nei comuni sardi e nei territori di Procida e Barano d'Ischia, come pure una serie di Comuni della Provincia di Reggio Calabria.

Nellatabellachesegueèpossibileanalizzareildettaglioperarea/settore.

L'incremento della voce oggetto di commento trova spiegazione nell'incremento dei lavori eseguiti e valutati con il metodo del cost to cost, rispettivamente nell'Area Emilia per circa 2,2 milioni di Euro, nell'Area Nord per circa 3,4 milioni di Euro, nell'Area Adriatica per circa 730.000 Euro e nel settore Gas Naturale Liquido per circa 1,7 milioni di Euro; l'Area Sud è l'unicaincuisiregistraundecrementodelvaloredeiLavoriinCorsopercirca4,5milionidiEuro.

DiseguitovienefornitoildettagliodelFondoSvalutazioneLavoriincorso.

LamovimentazionedelFondoSvalutazioneLavoriincorsoèlaseguente:

Infine la voce fornitori conto acconti, che ammonta ad Euro 4.188.307, è composta dal conto "Fornitori Nazionali Conto Acconti" per Euro 3.818.411, dal conto "Fornitori Esteri Conto Acconti" per Euro 265.500, dal conto" Acconti fornitori Grecia"perEuro101.132edalconto"FornitoreFattureD'Anticipo"perEuro3.264.

Il conto "Fornitori Nazionali Conto Acconti" accoglie gli anticipi su lavorazioni in corso di esecuzione da parte di subappaltatori italiani, il conto "Fornitori Esteri Conto Acconti" accoglie gli anticipi su lavorazioni in corso di esecuzione da parte di subappaltatori esteri. Sono inoltre compresi gli acconti nei confronti di fornitori della Stabile Organizzazione Grecia perEuro101.132.RispettoalprecedenteeserciziosisegnalacomplessivamenteunincrementopariadEuro1.811.100.

Creditiiscrittinell'attivocircolante

2022 2021 AreaEmilia 5.387.296,49 3.173.658 AreaTirrenica 1.537 0 AreaNord 5.141.116,65 1.755.634 AreaAdriatica 2.517.912,40 1.788.803 AreaSud 9.386.198,65 13.907.302 Cogenerazione 120.388 130.000 GasNaturaleLiquido 2.708.698,90 970.739 FondoSvalutazioneLavoriincorso (380.480) (794.201) TOTALE 24.882.668 20.931.935
Euro 2022 2021 Fondodiinizioesercizio 794.201 1.053.374 Utilizzi (552.866) (1.035.650) Accantonamenti 139.145776.477 Saldofinale 380.480 794.201

I crediti iscritti nell'attivo circolante sono stati rilevati in bilancio secondo il loro presumibile valore di realizzo, conformementeaquantoprevistodall'art.2426,comma1,n.8delcodicecivile.

L'adeguamento al presumibile valore di realizzo è stato effettuato mediante lo stanziamento di un fondo svalutazione crediti pariadEuro9.589.332.

Creditiversoclienti Lavocesicomponecomesegue:

La voce "Fatture da emettere" accoglie principalmente i lavori eseguiti che derivano dalla valutazione di fine esercizio, oltre ai valori relativi agli stati di avanzamento accettati dalla controparte ma non ancora fatturati. Tali importi risultano, nei primi mesidel2023,giàfatturatiperlaquasitotalità.

IcreditiversoclientihannoavutounincrementorispettoalprecedenteeserciziopariadEuro14.379.799.

Per quanto attiene alla qualità dei crediti, si è fatta una puntuale analisi circa l'esigibilità degli stessi iscritti in bilancio. Di tutti i crediti per i quali si è manifestata l'inesigibilità certa (fallimenti e procedure concorsuali in genere) si è provveduto alla chiusura attraverso l'utilizzo del Fondo, la cui movimentazione verrà di seguito analizzata, mentre per gli altri crediti si è fatta unavalutazioneprudenzialecircailloroincasso.

Al termine di tale analisi si è valutato che l'ammontare dei crediti a rischio di esigibilità risulta essere pari a circa 9,6 milioni di Euro. In particolar modo, si sono valutate le posizioni di alcuni clienti sotto procedura fallimentare, nella quale la Cooperativa è stata ammessa come creditore chirografario, e di clienti attualmente in difficoltà economica per i quali sono stati prudenzialmente stimati rischi. Il fondo svalutazione crediti è stato utilizzato nel corso dell'esercizio per complessivi Euro 2.694.772 a fronte di specifiche posizioni creditorie, delle quali alcune accantonate nell'esercizio chiuso al 31 dicembre 2021.

Considerando l'attuale stato di incertezza e di crisi economica, derivante anche dall'emergenza sanitaria connessa al Covid-19 degli ultimi anni, e dallo scenario energetico contingente, e le valutazioni su alcuni crediti in particolare, gli amministratori hanno prudenzialmente valutato di eseguire un accantonamento al fondo svalutazione crediti per complessivi Euro 1.500.000, ondecostituireunfondocoerenteconirischidiesigibilitàdeicreditiinessere.

Fatte queste opportune valutazioni, si considera il fondo svalutazione crediti capiente e congruo rispetto ai rischi connessi all'esigibilità dei crediti iscritti in bilancio, sia che abbiano già manifestato rischi di inesigibilità, sia potenziali sui crediti ancora in bonis, anche in considerazione dell'ulteriore accantonamento eseguito ad incremento del Fondo Svalutazione Crediti.Indettagliolamovimentazioneintervenutanelcorsodell'esercizio:

2022 2021 EntiPubblici 26.877.61123.324.439 CreditiVs.Utentipervenditegas 0 150.000 Comp.creditivs.clientibreve/lungo(vocediriclassifica) 1.051.694 336.074 CooperativeeConsorzi 35.856.75426.069.554 ClientiPrivati 776.051 714.618 ClientiImprese 33.799.79336.305.548 ClientiImpreseaControlloPubblico 18.218.18724.516.774 ClientiEsteri 1.083.556 926.301 Clientiperfatturedaemettere(Italia-Estero) 47.695.75339.774.670 Clienticontogaranzielavoriedinfortuni 3.503.3423.559.737 Fondosvalutazionecrediti (9.589.332)(10.784.105) TOTALE 159.273.409144.893.610
Fondo Fiscale Fondo Tassato TOTALE Saldo01/01/2022 758.17910.025.92510.784.104 Utilizzidell'esercizio (758.179)(1.936.594)(2.694.772) Accantonamentidell'esercizio 670.230 829.7701.500.000

Creditiedebitiversoimpresecontrollateecollegate

I rapporti di natura finanziaria e commerciale intrattenuti con le controllate e le collegate sono stati sempre improntati alle normalicondizionidimercatoesonoritenutipienamenteesigibili.

Icreditiedidebiti,evidenziatiinseparatepostedibilancio,vengonoriepilogatineiprospetticheseguono:

Si evidenzia che nella tabella di dettaglio sopra riportata sono evidenziati i crediti per finanziamenti concessi alle società controllatechesonoriclassificatiinbilanciotraleimmobilizzazionifinanziariequalicreditiimmobilizzati.

Sono indicati, inoltre i crediti commerciali riclassificati nell'attivo circolante ed il dettaglio dei debiti commerciali verso le societàcontrollate.

Diseguitoidettaglideicreditifinanziari immobilizzativersolecontrollate.

Il credito finanziario relativo alla Cpl Concordia Filiala Cluj Romania S.r.l. per Euro 9.529, si riferisce ad interessi su finanziamento fruttifero concesso nel mese di gennaio 2022 ed estinto a fine anno. Si segnala che tra i crediti compresi nell'attivo circolante è presente il credito per dividendo deliberato nell'esercizio 2022 e pagato dalla controllata CPL

CONCORDIA FilialaClujRomaniaS.r.l.neiprimimesidel2023,pariaEuro1.500.000.

Il credito finanziario relativo ad Energia della Concordia S.r.l. per Euro 2.161.212, si riferisce ad un Finanziamento Fruttifero con scadenza al 31/12/2022 con un tasso Euribor 3M+275 bps, rinnovato dal 01/01/2023 sino al 31/12/2023; sono compresinelsuddettoimportoanchegliinteressisulfinanziamentoperEuro11.212.

Tale finanziamento rappresenta il valore residuale della linea concessa all'epoca per consentire alla società di completare gli investimentidegliimpiantidiFrancavillaFontanaediAltamura(BA).

Il credito finanziario relativo a Immobiliare della Concordia S.r.l. per l'anno 2022 è pari ad Euro 4.300.911; la linea si riferisce a due finanziamenti; il primo infruttifero per Euro 2.582.000 con scadenza al 31/12/2022, rinnovata dal 01/01/2023 sino al 31/12/2023; il secondo fruttifero per Euro 1.718.911 avrà scadenza 31/12/2022 con un tasso Euribor 3M+275 bps, rinnovato dal 01/01/2023 sino al 31/12/2023. Questo finanziamento si è reso necessario per far fronte agli impegni relativi all'attività di gestione dell'albergo e alle rimanenti attività immobiliari; sono compresi nel suddetto importo anche gli interessi sulfinanziamentoperEuro184.911.

Il credito finanziario relativo a Vega Energie S.r.l. per Euro 1.245.000, si riferisce ad un finanziamento infruttifero con scadenza al 31/12/2022 rinnovato dal 01/01/2023 sino al 31/12/2023. Questo finanziamento è stato concesso a copertura del maggiorimpegnofinanziariorichiestodallasocietànelcorsodell'esercizio.

Ilcredito finanziario relativo a VignolaEnergia S.r.l. per Euro 1.401.000, si riferiscead un finanziamento infruttifero e risulta postergato rispetto ai crediti vantati dalla "Unicredit S.p.A." con scadenza al 31/12/2022 e rinnovato per tutto l'anno 2023.

Saldo31/12/2022 670.2308.919.1019.589.331
SocietàControllate (valori
inEuro) CREDITI CREDITI DEBITI SOCIETA' IMMOBILIZZATIATTIVO CIRCOLANTE ABREVE CPLCONCORDIAFILIALACLUJROMANIAS.R.L. 9.529 1.841.487 0 CPLHELLASA.B.E.&T.E.INLIQUIDAZIONE 0 99.962 45.026 ENERGIADELLACONCORDIAS.R.L. 2.161.212 10.010 0 IMMOBILIAREDELLACONCORDIAS.R.L. 4.300.911 357.973 57.612 POLARGASS.R.L. 0 216.093 0 PROGETTOENERGIAAMBIENTES.R.L. 0 25.816 371.102 SERIOENERGIAS.R.L. 0 22.894 69.754 VEGAENERGIES.R.L. 1.245.000 1.364.419 0 VIGNOLAENERGIAS.R.L. 1.401.000 205.133 118.952 TOTALI 9.117.652 4.143.786 662.446
espressi

Questo finanziamento è stato concesso per far fronte agli impegni finanziari derivanti dalla gestione della commessa di teleriscaldamentositanelComunediVignola(Mo).

I crediti vantati nei confronti di Energia della Concordia S.r.l. si riferiscono principalmente a prestazioni di servizi per la gestioneamministrativaedimanutenzionesuimpiantofotovoltaico.

I crediti nei confronti di Vega Energia S.r.l. si riferiscono prevalentemente alla fornitura di gas ed energia elettrica per le utenzedel"VegaPST".

I crediti ed i debiti nei confronti di Vignola Energia S.r.l. si riferiscono prevalentemente all'energia termica fornita dalla controllataper il serviziodi globalservice degli impiantidella Provinciae del Comune di Vignola ediconseguenza rifatturati allacapogruppo.

Infine, idebiti in essereneiconfronti di Progetto Energia AmbienteS.r.l.,diVignola Energia S.r.l.,diSerio Energia S.r.l. e di Immobiliare della Concordia S.r.l. si riferiscono prevalentemente alle attività caratteristiche delle relative società prestate nei confrontidellaCapogruppo.

SocietàCollegate

(valoriespressiinEuro)

Si evidenzia che nella tabella di dettaglio sopra riportata sono evidenziati i crediti per finanziamenti concessi alle società collegatechesonoriclassificatiinbilanciotraleimmobilizzazionifinanziariequalicreditiimmobilizzati.

Sono indicati, inoltre i crediti commerciali riclassificati nell'attivo circolante ed il dettaglio dei debiti commerciali verso le societàcollegate.

Diseguitoidettaglideicreditifinanziari immobilizzativersolecollegate.

Il credito finanziario relativo ad Acque della Concordia S.r.l. per Euro 96.571, si riferisce ad un Finanziamento Infruttifero con scadenza al 31/12/2022, rinnovato dal 01/01/2023 sino al 31/12/2023. Tale finanziamento è stato concesso per far fronte agliimpegnifinanziariderivantidallagestionedellacommessaidricadiTeaAcqueS.r.l..

Il credito finanziario relativo a Coimmgest S.p.A. per Euro 816.131, si riferisce ad un finanziamento fruttifero con scadenza al 31/12/2022 con un tasso parametrizzato all'Euribor 3 mesi e aumentato di 275 bps rinnovato dal 01/01/2023 sino al 31/12 /2023;sonocompresinelsuddettoimportoanchegliinteressisulfinanziamentoperEuro66.131.

Questo finanziamento risulta concesso a seguito dell'avvenuto rimborso anticipato del leasing immobiliare in essere sulla palazzinadenominata"ExNico"aConcordias/Secchiademolitaaseguitodeglieventisismicidelmaggio2012.

Per quanto riguarda il credito finanziario relativo a Interenergia S.p.A. per Euro 269.002, si riferisce ad un finanziamento infruttifero con scadenza al 31/12/2022, rinnovato per il 2023. Questo finanziamento è stato concesso per fornire le risorse necessarie per il sostegno finanziario delle società Interenergia Uno S.r.l., Interenergia Due S.r.l. ed Interenergia Tre S.r.l. (quest'ultima ceduta nel corso del mese di gennaio 2023), società controllate da Interenergia S.p.A.,ed a copertura flussi della gestioneoperativasocietaria.

CREDITI CREDITI DEBITI SOCIETA' IMMOBILIZZATIATTIVO CIRCOLANTE ABREVE ACQUEDELLACONCORDIAS.R.L. 96.571 2.394.227 239.475 COIMMGESTS.P.A 816.131 1.512.736 193.661 CRISTOFORETTISERVIZIENERGIAS.P.A. 0 0 76.964 XDATANETS.R.L. 0 4.880 1.672.580 INTERENERGIAS.P.A. 269.002 91.834 0 INTERENERGIAUNOS.R.L. 0 81.723 0 INTERENERGIADUES.R.L. 0 320.181 0 INTERENERGIATRES.R.L. 0 307.094 0 NOCISOLAR1S.R.L. 373.500 21.890 0 NOCISOLAR2S.R.L. 414.261 21.890 0 TECNOSERVIZIS.R.L. 25.000 5.550 124.496 PEGOGNAGASERVIZIS.R.L. 28.500 272.526 0 TOTALI 2.022.964 5.034.531 2.307.176

Per quanto riguarda il credito finanziario relativo a Noci Solar 1 S.r.l. per Euro 373.500, si riferisce ad un finanziamento infruttifero con scadenza al 31/12/2022, rinnovato per il 2023; questo finanziamento risulta postergato per Euro 264.600 rispetto ai crediti vantati dalla "Bnp Paribas Leasing Solutions". La società è stata ceduta in data 12 Gennaio 2023, come descrittosuccessivamenteneifattidirilievoavvenuti dopolachiusuradell'esercizio.

Per quanto riguarda il credito finanziario relativo a Noci Solar 2 S.r.l. per Euro 414.261, si riferisce ad un finanziamento infruttifero con scadenza al 31/12/2023, rinnovato per il 2023; questo finanziamento risulta postergato per Euro 308.700 rispetto ai crediti vantati dalla "Bnp Paribas Leasing Solutions". La società è stata ceduta in data 12 Gennaio 2023, come descrittosuccessivamenteneifattidirilievoavvenuti dopolachiusuradell'esercizio.

Per quanto riguarda il credito finanziario relativo a Tecnoservizi S.r.l. si riferisce ad un finanziamento infruttifero, per Euro 25.000,conscadenzaal31/12/2022,rinnovatoperil2023.

Per quanto riguarda il credito finanziario relativo a Pegognaga Servizi S.r.l. si riferisce ad un finanziamento infruttifero, per Euro28.500,conscadenzaal31/12/2022,rinnovatoperil2023.

I crediti commerciali da rilevare sono nei confronti di Coimmgest S.p.A. e Acque della Concordia S.r.l., e per le società che gestiscono i campi fotovoltaici, per la gestionecaratteristica delle relative società mentre fra i debiti commerciali si segnalano principalmente i debiti nei confronti della collegata X Datanet S.r.l. per lo sviluppo di apparecchiature e software legati principalmenteallabollettazionedelleutenze.

La voce oggetto di commento, che ammonta ad Euro 12.378.233, è notevolmente aumentata per Euro 9.158.509 principalmente per i crediti d'imposta ottenuti dalla Cooperativa nel corso dell'esercizio, in primis per il credito d'impostagasedenergiaelettrica.

Per quanto riguarda il conto Erario c/Iva, che ammonta ad Euro 832.777, si segnala che nel corso dell'esercizio è stato richiesto:

-ilrimborsodelITrimestre2022per Euro933.969,68(incassatonell'esercizio).

Credititributari Ildettaglioèilseguente: 2022 2021 Creditov/Erarioperritenutaallafonte 122 122 Creditovs/ErarioSisma12D.L.Art.6722/06/12Ist.14 3.594 3.594 CreditoImposteperTeleriscaldamentoalimentatiabiomasse 112.792 95.548 Erarioc/IVA 832.777 1.065.696 Creditovs/ErarioperIRES 662.642 0 Creditovs/ErarioperIRAP 258.574 82.379 Creditov/ErarioRomania/Grecia/Argentina/Polonia/Algeria 468.100 464.462 CreditoIVAdaLiquidazioneNuoroServiziinliquidazione 20.677 20.677 Creditivs/ErariopercessioneIVAFontenergianum.+IchnusaGas 1.085.817 1.085.817 Creditivs/ErarioperDecretoRilancio-D.L.34/2020 0 59.366 Creditivs/ErarioperEcobonus65% 20.572 23.143 Creditivs/ErarioperSuper-IperCredito 55.295 55.295 Creditivs/ErarioperImpostaInnovazione4.0 278.884 74.616 Creditivs/ErarioperBonusInvestimentiPubblicitari 3.421 0 Creditivs/ErarioperSuperBonus110% Ex.Art.12134/20 1.789.201 0 Creditivs/ErarioperCreditod'ImpostaGASedEE 6.404.584 0 Creditivs/ErarioperBeniInterconnessi4.0 222.100 0 Creditivs/ErariopercessioneIVABiogengasS.r.l.inliquidazione 159.081 159.081 Rit.accontosutariffedlgs387/2003eerarioadd.com.irpefmod.730 0 2.928 TOTALE 12.378.233 3.192.724

-ilrimborsoincompensazionedelIITrimestre2022perEuro373.161,21(compensatonelmodelloF24).

Per quanto attiene alla dinamica della voce "Credito vs/Erario per IRES", in questo esercizio, si determina un saldo a credito pari ad , mentre lo scorso esercizio, essendo il saldo a debito, era correttamente riclassificato nei "Debiti Euro 662.642

Tributari"nell'attivodelloStatoPatrimoniale.

Questocreditovienedeterminatonelseguentemodo:

-AccantonamentoIRESdicompetenza Euro 504.179

-AccontoIRES2022 Euro 0

-IRESdaUnico Euro 26.703

-Ritenuted'AccontosutariffeDlgs387/03 Euro 3.310

-Ritenutedel4%suicondomini Euro 85.839

-RitenuteArt.25D.L.31/05/2010n.78 Euro 34.874

-Ritenutediaccontosuinteressiattivi Euro 7.737

TOTALE Euro 662.642

Il"CreditovsErarioperIRAP",per ,siriferisce: Euro258.574 - perEuro(326.192)aldebitodell'impostadell'eserciziocorrente; - perEuro584.765agliaccontiversatinell'anno2022.

Gli acconti versati risultano superiori rispetto all'imposta corrente conseguentemente si determina un saldo a credito pari ad Euro258.574.

Il credito vs/Erario per cessione IVA Fontenergie numerate, Ichnusa Gas S.p.A. degli atti di cessione del credito IVA fatte alla capogruppo in data 21 Dicembre 2017 da parte dalle società del gruppo Ichnusa Gas S.p.A. a seguito delle operazioni di cessioni avvenute nei primi mesi dell'esercizio 2018 non ha subito variazioni, non sono quindi pervenuti incassi da parte dell'AgenziadelleEntrate.

Il "Credito vs/Erario per gasolio autotrazione" si riferisce ad un credito d'imposta normato ai sensi dell'Art.1, d.l.265/2000 e seguenti, relativo al riconoscimento di uno sgravio fiscale sui consumi di gasolio per autotrazione, previa presentazione di una dichiarazione alla competente Agenzie delle Dogane. Il credito è stato azzerato nel corso dell'esercizio a seguito integrale compensazionemediatemodelloF24.

Per quanto riguarda il "Credito vs/Erario Sisma 12 D.L.Art.67 22/06/12 Ist.14"per Euro 3.594 la società ha presentato in data 22 Dicembre 2014 richiesta di attribuzione delcredito d'imposta peri soggetti danneggiati dal sisma del 20 e 29 maggio 2012 (articolo 67 - octies D.L. 83/2012 convertito con modificazioni dalle Legge nr. 134/2012 e dal Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 23 Dicembre 2013). Il credito d'imposta richiesto per l'anno 2012 è pari ad Euro 40.359 mentre per l'anno 2013 pari ad Euro 227.339. L'Agenzia delle Entrate con il comunicato stampa del 20 Marzo 2015 ha riconosciuto, per i costi sostenuti nel 2012, il 100% del credito richiesto, mentre per l'anno 2013 il credito richiesto spetta nella misura del 65,0934%. Il credito è stato già utilizzato in compensazione, mediante modello F24, nelle annualità precedenti,rimaneunresiduocorrispondenteadEuro3.594cheverràcompensatomediantemodelloF24.

Per quanto riguarda il "Credito Imposta per Teleriscaldamento alimentate a biomasse" per Euro 112.792 si riferisce alla somministrazione di energia prodottadalla centrale termica a biomasse realizzata come da contratto stipulato tra il Comune di Terranova Bracciolini (AR) e la società in data 18 marzo 2010. L'agevolazione consiste in uno sconto sulla fornitura di energia termica fatta all'utente finale; tale credito è normato dall'Art.8, comma 10, lettera F della legge 23 dicembre 1998 nr. 448esuccessivemodifiche.IlcreditomaturatoverràutilizzatoincompensazioneconaltritributiutilizzandoilmodelloF24. I crediti vs erario Grecia e Romania, si riferiscono a crediti per IVA locale o acconti di imposte richieste a rimborso o che verrannoutilizzatinell'ambitodellagestionecorrentedellefilialiestere.

Il credito IVA da liquidazione per la società Nuoro Servizi S.r.l. in liquidazione al 31 Dicembre 2021 è pari per Euro 20.677; il credito al 31 Dicembre 2019 ammontava ad Euro 60.808 come si evinceva dal Piano di Riparto presentato dal Liquidatore in data 08 Settembre 2014 ed approvato dall'Assemblea dei Soci in data 15 Settembre 2014. Nel corso del 2020 il credito si è ridottoafrontediunparzialerimborsodapartedell'AgenziadelleEntratepariadEuro40.131.

Perquanta riguarda i Creditivs/Erario perEcobonus 65%è pariad Euro 20.572 ed è spettante perinterventi di sostituzione di caldaie a condensazione effettuati nell'esercizio 2021. La spesa sostenuta ammonta ad Euro 39.652 mentre la detrazione spettante ammonta ad Euro 25.715 da ripartire in 10 quote annuali di pari importo. La quota annuale, pari ad Euro 2.572 si configuracomeunadetrazionedall'impostadovuta.

Per quanta riguarda i Crediti vs/Erario per Super-Iper Credito pari ad Euro 55.295 si precisa che l'agevolazione è riservata alle imprese che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi, destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato, nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020 ovvero fino al 30 giugno 2021 a condizione che, entro il

31 dicembre 2020, il relativo ordine risulti accettato dal venditore e siano stati pagati acconti per almeno il 20% del costo di acquisizione. Il credito è utilizzabile esclusivamente in compensazione mediante il modello F24 in tre quote annuali di pari importo.

Per quanta riguarda i Crediti vs/Erario per Imposta Innovazione 4.0, pari ad Euro 278.884, è spettante per investimenti in ricerca e sviluppo, in transizione ecologica, in innovazione tecnologica 4.0 ed in altre attività innovative (Art. 1 commi da 198a206,L160/2019;art.1,commi185,186e1064,lett.a)L.178/2020).

Ilcreditod'impostaèutilizzabileesclusivamenteincompensazioneintrequoteannualidipariimporto.

Per quanto riguarda i Crediti vs/Erario per Bonus Investimenti Pubblicitari pari ad Euro 3.421 si tratta del credito d'imposta per la pubblicità, relativamente all'esercizio 2021; la Cooperativa aveva richiesto il credito d'imposta per un' ammontare pari ad Euro 37.001 (corrispondente al 50% della spesa consuntivata). Il credito è stato ripartito in funzione del plafond di spesa messo a disposizione dal MISE corrispondente ad Euro 25.000.000 per l'anno 2021 per emittenze radiofoniche e televisive. AllasocietàspettaafrontediEuro37.001richiestiEuro3.421,compensabileinF24.

Per quanto riguarda i Crediti vs/Erario per SuperBonus 110% Ex.Art.121 34/20 pari ad Euro 1.789.201 è spettante nella misura di un contributo del 110% a seguito dello sconto sul corrispettivo dovuto (c.d. sconto in fattura) anticipato dalla Cooperativa ai clienti: UNICAPI e Condominio San Martino. Il credito è stato iscritto in quanto il regolarmente ceduto, tramite comunicazione telematica, dai clienti ((UNICAPI e Condominio San Martino) ed accettato a cassetto fiscale dalla società.

Per quanto riguarda i Crediti vs/Erario per Credito d'Imposta GAS ed EE pari ad Euro 6.404.583,si riferiscono all'ammontare dei crediti d'imposta maturati in relazione alle spese sostenute per l'acquisto di prodotti energetici e non utilizzati in compensazionealladatadichiusuradell'esercizio.Nellospecifico,lavocesicomponedeiseguentiimporti:

-credito d'imposta imprese non energivore per l'acquisto energia elettrica relativa al terzo trimestre 2022 (art. 6, comma3,D.L.n.115/2022),perEuro910.284;

-credito d'imposta impresenonenergivore per l'acquisto energia elettricarelativa aimesidiottobre e novembre2022 (art.1,comma3,D.L.n.144/2022),perEuro657.692;

-credito d'imposta imprese non energivore per l'acquistoenergia elettrica relativa almese di dicembre 2022(art.1 D. L.n.176/2022),perEuro516.820;

-credito d'imposta imprese non gasivore per l'acquisto gas naturale relativo al terzo trimestre 2022 (art. 6, comma 4, dln.115/2022),perEuro345.850;

-credito d'imposta imprese non gasivore per l'acquisto gas naturale relativo ai mesi di ottobre e novembre 2022 (art. 1,comma4,dln.144/2022),perEuro1.372.062;

-credito d'impostaimprese non gasivoreperl'acquistogasnaturale relativo almesedidicembre 2022 (art.1dln.176 /2022),perEuro2.589.097;

-creditod'impostaacquistatodaVignolaEnergiaS.r.l. perEuro12.778.

Per quanto riguarda i Crediti vs/Erario per Beni Interconnessi 4.0, pari ad Euro 222.100, il credito d'imposta è riconosciuto alle imprese che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi a decorrere dal 16 novembre 2020 e fino al 31 dicembre 2022. La Legge n. 178 del 30 Dicembre 2020 (Legge di Bilancio 2021) ha prorogato il credito d'imposta per gli investimenti in beni nuovi strumentali all'esercizio dell'impresa e destinati a strutture produttive ubicate in Italia, che sono effettuati dal 16 Novembre 2020 al 31 dicembre 2022 ovvero entro il 30 giugno 2023 a condizione che entro la data del 31 dicembre 2022 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di un acconto pari almeno al 20% del costo del bene. La Legge n.178 ha aumentato le aliquote agevolative, l'ammontare delle spese ammissibili ed ha anche esteso l'ambitodiapplicazionedelcreditoancheagliinvestimentiinbeniimmateriali"generici".

La Cooperativa ha effettuato investimenti in beni strumentali nuovi (Allegato A Legge 232/2016) per l'acquisto di automezzi strumentaliinterconnessibeneficiandodelcreditod'impostaspettante.

La Legge n. 178/2020, inoltre, prevede che il credito d'imposta sia utilizzabile esclusivamente in compensazione in tre quote annualidipariimporto.

I Crediti vs/Erario per cessione IVA Biogengas S.r.l. in liquidazione si riferiscono alla cessione dei crediti Iva della controllata Biogengas S.r.l. in liquidazione, avvenuti con atto notarile in data 18 Dicembre 2020; tale credito è stato incassato nelmesedimarzo2023.

Imposteanticipate

Il credito per imposte anticipate ammonta ad Euro 5.746.846 ed è aumentato rispetto al precedente esercizio di Euro 280.935; quanto concerne questo paragrafo sarà oggetto di trattazione, in dettaglio, nella parte finale della presente, nella specifica sezione.

Creditidiversi

Il saldo della voce risulta diminuito rispetto al precedente esercizio per complessivi Euro 139.118, decremento dovuto principalmentealcreditoversolaRegioneEmiliaRomagnaperilcontributoaseguitodelSisma 2012.

Nei "Crediti Diversi" si evidenziano, tra gli altri, il credito Vs. ITALCOGIM per la cessione di Conca Casale pari ad Euro 143.887 e il credito per Euro 208.310 per i contributi concessi dalla Regione Emilia Romagna per i costi sostenuti per la delocalizzazione del personale (decreto nr. 502 del 31 marzo 2014) e per i danni agli immobili di proprietà della Cooperativa denominate "Palazzina G" e "Palazzina H" (decreto nr. 184 del 14 febbraio 2014) conseguenti al sisma del maggio 2012, creditosvalutatoinpartenelcorsodell'esercizio.

IlCrediti vs/Gruppo Italgas percessioni partecipazioni paria Euro 161.364, è relativo a due crediti ancora aperti verso due ex societàdelgruppoCPLCONCORDIA,FontenergiaS.p.A.eIschiaGasS.r.l.,orafusenelgruppoItalgas.

Il"Credito Vs. Gse per c/energia per gli impianti fotovoltaici", diminuito per Euro 4.289 nell'esercizio in corso, fa riferimento al Conto Energia di vari impianti fotovoltaici della Cooperativa, ossia agli incentivi riconosciuti dal GSE (Gestore Servizi Energetici) in funzione della quantità di energia elettrica prodotta dagli impianti stessi. Le somme stanziate sono state estrapolate dal portale del Gestore Servizi Energetici: si tratta pertanto di crediti certi e riconosciuti ma ad oggi non ancora incassati. Fra i crediti relativi ad anticipi cassa a dipendenti e società diverse per Euro 121.203, si evidenziano le somme anticipate per conto dell'ATER di Roma per Euro 17.536 e per conto del Comune di Roma Capitale per Euro 103.152 mentre fra gli "Altri Crediti" per Euro 167.251 si evidenziano principalmente i crediti derivanti dalle stabili organizzazioni, dai creditidiversi,daicreditiversoicondominiperleritenuteal4%edacreditiderivantidafallimenti.

Variazioniescadenzadeicreditiiscrittinell'attivocircolante

Nella seguente tabella vengono esposte le informazioni relative alle variazioni dei crediti iscritti nell'attivo circolante nonché, sesignificative,leinformazionirelativeallascadenzadeglistessi.

Suddivisionedeicreditiiscrittinell'attivocircolanteperareageografica

Nellaseguentetabellavieneespostalaripartizioneperareageograficadeicreditiiscrittinell'attivocircolante.

Indettaglio: 2022 2021 Creditov/INAIL 62.334 0 Creditiv/ITALCOGIMConcaCasale 143.887 143.887 CreditiC.I.G. 148.377 151.918 FinanziamentoGlobalRimini 49.600 49.600 AnticipiCassaaDipendentieSocietàdiverse 121.203 77.332 ContributiRegioneEmiliaRomagnaSisma2012 208.310 499.021 CreditoVs.Gseperc/energiaimpiantifotovoltaici 0 4.289 Creditivs/GruppoItalgaspercessionipartecipazioni 161.363 161.363 Altri 167.251 114.033 TOTALE 1.062.325 1.201.443
Valore di inizio esercizio Variazione nell'esercizio Valore di fine esercizio Quota scadente entro l'esercizio Quota scadente oltre l'esercizio Crediti verso clienti iscritti nell'attivo circolante 144.893.61014.379.799159.273.409 155.770.067 3.503.342 Crediti verso imprese controllate iscritti nell'attivo circolante 3.164.081979.7054.143.786 4.143.786Crediti verso imprese collegate iscritti nell'attivo circolante 4.538.789495.7425.034.531 5.010.086 24.445 Crediti tributari iscritti nell'attivo circolante 3.192.7249.185.50912.378.233 12.378.233Attività per imposte anticipate iscritte nell'attivo circolante 5.465.912280.9345.746.846 Crediti verso altri iscritti nell'attivo circolante 1.201.443(139.118)1.062.325 1.062.325Totale creditiiscritti nell'attivo circolante 162.456.55925.182.571187.639.130 178.364.497 3.527.787

Attivitàfinanziariechenoncostituisconoimmobilizzazioni

Variazionidelleattivitàfinanziariechenoncostituisconoimmobilizzazioni

La voce, invariata rispetto al precedente esercizio, è pari ad Euro 3.412.866. Il saldo della voce "partecipazioni in imprese collegate" ammonta ad Euro 3.410.921 ed è costituito dal valore della partecipazione nella società Interenergia S.p.A.. La partecipazione non è strategica e si conferma l'intenzione degli Amministratori di cederla. A conferma di ciò, come descritto successivamente nel paragrafo relativo ai "Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell'esercizio", in data 12 Gennaio 2023 la società Interenergia S.p.A. ha ceduto la totalità del capitale sociale della partecipata Interenergia Tre S.r.l. alla società OrtigiaPower5SocietàaresponsabilitàlimitatadiMilano.

Lealtrepartecipazioni,pariadEuro1.945,siriferisconoallasocietàFontenergia28S.r.l..

Nella seguente tabella vengono esposte le informazioni relative alle variazioni delle attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni.

Disponibilitàliquide

Ledisponibilitàliquidesonovalutatealvalorenominale.

Si segnala la presenza di fondi liquidi presso conto correnti impropri, sui quali sono riconosciuti interessi attivi. Nello specificolasocietà possiedetalifondipressoiseguenticonsorzi/istitutifinanziari:

C.C.F.S.diReggioEmilaperEuro10.094.733;

CNSdiBolognaperEuro1.211.374;

FINPROdiModenaperEuro25.064.490;

ConsorzioCooperativediCostruzionidiBolognaperEuro808.386;

ConscoopForlìperEuro1.292.169;

ConsorzioIntegradiBolognaperEuro1.640.646.

Nellaseguentetabellavengonoesposteleinformazionirelativeallevariazionidelledisponibilitàliquide.

Area geografica AlgerieBangladesh C. del Vaticano GhanaGreciaITALIARomania San Marino Crediti verso clienti iscritti nell'attivo circolante 1.629.36265.9691.38120.237344.450156.861.799-15.967 Crediti verso controllate iscritti nell'attivo circolante - - --99.9623.699.102344.722Crediti verso collegate iscritti nell'attivo circolante - - ---5.034.531-Crediti tributari iscritti nell'attivo circolante - - ---12.378.233-Attività per imposte anticipate iscritte nell'attivo circolante - - ---5.746.846-Crediti verso altri iscritti nell'attivo circolante - - ---1.062.325-Totale creditiiscritti nell'attivo circolante 1.629.36265.9691.38120.237444.412184.782.836344.72215.967 Area geografica SloveniaSvizzeraTunisiaTurchia Totale Crediti verso clienti iscritti nell'attivo circolante 29.24023.256122.748159.000159.273.409 Crediti verso controllate iscritti nell'attivo circolante ----4.143.786 Crediti verso collegate iscritti nell'attivo circolante ----5.034.531 Crediti tributari iscritti nell'attivo circolante ----12.378.233 Attività per imposte anticipate iscritte nell'attivo circolante ----5.746.846 Crediti verso altri iscritti nell'attivo circolante ----1.062.325 Totale creditiiscritti nell'attivo circolante 29.24023.256122.748159.000187.639.130

La voce, cheammontaad Euro 73.341.047,si èridotta rispetto alprecedente esercizio diEuro 12.596.030 in parte, per effetto di un importante assorbimento di cassa per i flussi della gestione caratteristica (in particolare per l'aumento dei prezzi dei vettori energetici e della maggiore inflazione); assorbimento parzialmente compensato dall'incasso di somme depositate su Escrow Account riferiti ad operazioni di dimissione già effettuate nel corso dei precedenti esercizi e flussi in entrata da operazionidifactoringpercessionidicreditopro-solutoperfezionatenelcorsodell'esercizio. PerladinamicacompletadellavariazionedeiflussifinanziarisirimandaalloschemadiRendicontoFinanziario.

Rateieriscontiattivi

I ratei e risconti sono stati calcolati sulla base del principio della competenza, mediante la ripartizione dei ricavi e/o costi comuniadueesercizi.

Nellaseguentetabellavengonoesposteleinformazionirelativeallevariazionideirateierisconti attivi.

Ildettaglioèilseguente:

Il saldo dei Ratei e dei risconti attivi per l'esercizio 2022 risulta aumentato di Euro 42.023 rispetto al precedente esercizio, in gran parte per effetto dell'incremento dei Risconti su commissioni Fidejussorie, dei Risconti Attivi su Assicurazioni e dei RiscontiAttividiversi.

La voce "Risconti su commissioni sui Finanziamenti" risulta diminuita rispetto al precedente esercizio per Euro 77.371 a seguito della riduzione dell'erogazione di nuovi prestiti da parte degli Istituti di Credito avvenute nel corso dell'esercizio, mentre la voce "Risconti su commissioni Fidejussorie" è aumentata per Euro 40.321 in seguito alla stipula di maggiori contratti fidejussori nell'esercizio. La voce "Risconti Attivi su Assicurazioni" risulta pari ad Euro 308.141 ed è relativa a polizze stipulate con compagnie assicurative nel corso dell'esercizio e rispetto al precedente esercizio è aumentata a seguito dellamaggiorestipuladinuovepolizzeassicurative.

La voce "Risconti attivi su Affitti anticipati Immobili Sede" si riferisce al pagamento anticipato relativo a 20 mensilità per la parte storica e a 48 mensilità delle rate di affitto del complesso immobiliare della sede (degli immobili denominati "Corpo G", "Corpo H", "Corpo L" di Concordia s/S e S.Possidonio) versato a Coimmgest S.p.A., per Euro 4.550.625; i canoni anticipati saranno da computare rispettivamente alle ultime 48 mensilità per la sede storica e le altre tre palazzine citate poco sopra. La voce "Risconti attivi su Affitti anticipati Immobili Sedi distaccate" si riferisce al pagamento anticipato relativo a 20 mensilità delle rate di affitto delle sedi distaccate di Melegnano e Bologna, 18 mensilità per l'immobile di Bologna ex sede

Valore di inizio esercizioVariazione nell'esercizioValore di fine esercizio Depositi bancari e postali 85.921.844 (12.594.097) 73.327.747 Denaro e altri valori in cassa 15.233 (1.933) 13.300 Totale disponibilità liquide 85.937.077 (12.596.030) 73.341.047
Valore di inizio esercizioVariazione nell'esercizioValore di fine esercizio Risconti attivi 7.628.580 42.023 7.670.603 Totale ratei e risconti attivi 7.628.580 42.023 7.670.603
2022 2021 RiscontiAttiviCanoniLeasing 23.203 35.844 RiscontisucommissionisuiFinanziamenti 164.285 241.656 RiscontisucommissioniFidejussorie 561.900 521.579 Riscontiattivisuassicurazioni 308.141 276.449 RateieRiscontiattividiversi 177.828 113.561 RiscontiattivisuBolliauto 4.871 9.116 RiscontiattivisuAffittianticipatiImmobiliSede 4.550.625 4.550.625 RiscontiattivisuAffittianticipatiImmobiliSedidistaccate 1.879.750 1.879.750 TOTALE 7.670.603 7.628.580

del Consorzio Cooperative Costruzioni e per l'immobile di Fano, oltre a 7 trimestri anticipati relativi all'immobile di Padova, oltre alla rivalsa dell'imposta di registro e del deposito cauzionale, somme versate sempre a Coimmgest S.p.A. per Euro 1.879.750; anche in questi casi le mensilità anticipate sono da allocare alle ultime previste dal contratto. La quota scadente oltrei5esercizipertaliriscontiammontaadEuro3.550.375.

Onerifinanziaricapitalizzati

Tutti gli interessi e gli altri oneri finanziari sono stati interamente spesati nell'esercizio. Ai fini dell'art. 2427, comma 1, n. 8 delcodicecivilesiattestaquindichenonsussistonocapitalizzazionidionerifinanziari.

Notaintegrativa,passivoepatrimonionetto

Le poste del patrimonio netto e del passivo dello stato patrimoniale sono state iscritte in conformità ai principi contabili nazionali;nellesezionirelativeallesingolepostesonoindicatiicriteriapplicatinellospecifico.

Diseguitosianalizzanoneldettaglioimovimentidellesingolevocidibilancio,secondoildettatodellanormativavigente.

Patrimonionetto

Variazioninellevocidipatrimonionetto

LevocisonoesposteinbilancioallorovalorecontabilesecondoleindicazionicontenutenelprincipiocontabileOIC28. Con riferimento all'esercizio in chiusura nelle tabelle seguenti vengono esposte le variazioni delle singole voci del patrimonio netto,nonchéildettagliodellealtreriserve,sepresentiinbilancio.

Per quanto riguarda la voce "Destinazione del risultato dell'es. prec. - Attribuzione di dividendi" di Euro 651.653, questi si riferiscono, per Euro 36.029 ai versamenti ai fondi mutualistici e per Euro 615.625 a dividendi distribuiti ai possessori di APC.

Disponibilitàeutilizzodelpatrimonionetto

Nei seguenti prospetti sono analiticamente indicate le voci di patrimonio netto, con specificazione della loro origine, possibilitàdiutilizzazioneedistribuibilità,nonchédellaloroavvenutautilizzazioneneiprecedentitreesercizi. ImportoOrigine / natura Possibilità di utilizzazione

Legenda:A:peraumentodicapitaleB:percoperturaperditeC:perdistribuzioneaisociD:peraltri vincolistatutariE:altro Al

2022ilcapitalesocialeammontaad erisultacosìcomposto:

Valore di inizio esercizio Destinazione del risultato dell'esercizio precedente Altre variazioni Risultato d'esercizio Valore di fine esercizio Attribuzione di dividendi Altre destinazioni IncrementiDecrementi Capitale 24.096.658 - -547.400738.188 23.905.870 Riserva legale 106.421.798 -549.301 - - 106.971.099 Altre riserve Riserva straordinaria 531.892 - - - - 531.892 Totale altre riserve 531.892 - - - - 531.892 Riserva per operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi (56.980) - -1.235.843 - 1.178.863 Utile (perdita) dell'esercizio 1.200.954 (651.653)(549.301) - -6.274.9796.274.979 Riserva negativa per azioni proprie in portafoglio (182.813) - - - - (182.813) Totale patrimonio netto 132.011.509 (651.653) -1.783.243738.1886.274.979138.679.890
Capitale 23.905.870Capitale Riserva legale 106.971.099Utili B Altre riserve Riserva straordinaria 531.892Utili B Totale altre riserve 531.892Utili B Riserva per operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi 1.178.863CapitaleE Riserva negativa per azioni proprie in portafoglio (182.813)CapitaleE Totale 132.404.911
Euro23.905.870
31dicembre

per Euro 8.402.376 dalla sottoscrizione di n. 564 soci cooperatori per una quota minima di valore non inferiore adEuro8.500;

per Euro 30.600 dalla sottoscrizione di n. 36 soci speciali per una quota minima di valore non inferiore ad Euro 850;

per Euro 1.957.466 residui dalla sottoscrizione relativa all'originaria emissione di azioni legata al Piano Quinquennale 1998-2003 di n. 200.000 Azioni di Partecipazione Cooperativa del valore nominale di Euro 51,64 cadauna, sottoscritte originariamente da 49 soci cooperatori per 8.360 titoli che hanno esercitato il diritto di opzione spettante per legge, da 286 soggetti tra il pubblico indistinto per 186.440 titoli e da 31 dipendenti per 5.200 titoli. Alla data del 30 settembre 2022 sono state presentate domande di recesso per Euro 69.611, recepite come riduzione del CapitaleSocialecondecorrenza2023;

per Euro 107.928 importo residuo dall'emissione di azioni di partecipazione Cooperativa rilasciate quali Stock Optioninsededidestinazionedell'utileperl'esercizio1999;

per Euro 750.000 dalla sottoscrizione e relativo versamento delle Azioni di Partecipazione Cooperativa emesse a fronte del piano quinquennale deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 26/11/2004 ed approvatodall'Assembleadeisocidel04dicembre2004perunimportocomplessivodiEuro10.000.000;

per Euro 149.500 residui dalla sottoscrizione e relativo versamento delle Azioni di Partecipazione Cooperativa emesse a fronte del piano quinquennale 01/01/2009-31/12/2013 deliberato dall'Assemblea dei soci del 10 ottobre 2008. L'emissione, che ammontava ad Euro 10 milioni, ha riguardato n.20.000 azioni di partecipazione cooperativa al prezzodiEuro500cadauna;

per Euro 115.000 dalla sottoscrizione e relativo versamento delle Azioni di Partecipazione Cooperativa emesse a fronte del piano quinquennale 01/01/2014-31/12/2018 deliberato dall'Assemblea dei soci del 23 dicembre 2013 poi concluso anticipatamente al 31/12/2015 come deliberato dall'Assemblea dei soci del 19 dicembre 2015. L'emissione, che ammontava adEuro 10milioni, ha riguardato n.20.000 azionidi partecipazionecooperativa alprezzo di Euro500 cadauna alla data del 30 settembre 2022 sono state presentate domande di recesso per Euro 1.500 recepite come ; riduzionedelCapitaleSocialecondecorrenza2023;

per Euro 12.393.000 dalla sottoscrizione e relativo versamento delle Azioni di Partecipazione Cooperativa di nuova emissione a fronte del nuovo piano pluriennale 01/01/2016-31/12/2023 deliberato dall'Assemblea dei soci del 25 giugno 2016. L'emissione, che ammontava ad Euro 25 milioni, ha riguardato n. 50.000 azioni di partecipazione cooperativaalprezzodiEuro500cadauna.

Riservalegale

Si tratta della riserva ordinaria indivisibile di cui all'art. 12 della legge 904/77, il cui saldo ammonta al 31 dicembre 2022 ad Euro 106.971.099. Per la somma di Euro 450.000, la suddetta riserva è stata destinata quale copertura finanziaria del progetto 20133/13,cosìcomeprevistodallaLegge488/92.

Altreriservedistintamenteindicate-RiservaStraordinaria-

Si tratta della riserva costituita sulla base della delibera Assembleare del 20 giugno 2009 attraverso la quale la Cooperativa ha destinato parte dell'utile per il riacquisto di n. 10.300 azioni di partecipazione Cooperativa al prezzo di Euro 51,64 cadauna. La destinazione dell'utile a tale riserva è stata eseguita a fronte del regolamento approvato dall'Assemblea dei Soci del 27 novembre 1998 che norma gli aspetti civilistici dei titoli oggetto di emissione, regola l'istituto del recesso all'articolo 3, peraltro esercitato nella fattispecie a norma di legge e di regolamento, mentre all'articolo 5 concede la facoltà agli amministratori della Cooperativa di acquisire azioni proprie emesse a favore di soci sovventori e/o azionisti di partecipazione Cooperativa, previsione contenuta nell'art. 57 dello statuto sociale. Sotto il profilo fiscale l'articolo 2 comma 36bis-36 quater d.l. 138/2011, chiarisce che la quota di utili tassata (43% per le Cooperative di Produzione Lavoro) può essere liberamente utilizzatanelrispettodelledestinazioniprevistedalcodicecivile.

A tal fine si precisa che nella proposta di destinazione dell'utile dell'esercizio 2008 le somme destinate a dividendi el'importo destinato alla costituzione del Fondo acquisto azioni proprie non eccedono complessivamente il limite del 43% dell'utile di eserciziocorrispondenteallaquotatassata.LaquotaaccantonataariservaammontaadEuro531.892.

La movimentazione del patrimonio degli ultimi esercizi e la composizione del patrimonio netto con riferimento alla disponibilità ed alla "distribuibilità", come previsto dall'articolo 2427 n. 7bis del codice civile sono dettagliati nelle tabelle pocosopraesposteallapresenteNotaIntegrativa.

La riconciliazione tra il patrimonio netto e l'utile netto risultanti dal bilancio civilistico con quelli risultanti dal bilancio consolidatosonoevidenziatinellanotaintegrativadelbilancioconsolidato.

Variazionidellariservaperoperazionidicoperturadeiflussifinanziariattesi

Si tratta della riserva di patrimonio netto per operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi, derivante dal Fair Value positivo, alla data del 31 dicembre 2022, dei contratti IRS di copertura del finanziamento con garanzia SACE sottoscritto nel corso del mese di febbraio 2021, il cui saldo ammonta ad Euro 1.178.863. Il valore di tale riserva è riportata al netto dell'effettofiscaledelleimposteanticipatesutaleFairValuepositivopariadEuro390.266.

Ai sensi dell'art. 2427-bis, comma 1b-quater del codice civile, nel seguente prospetto sono illustrati i movimenti delle riserve difairvalueavvenutinell'esercizio.

Riserva per operazioni di copertura di flussi finanziari attesi

Riservanegativaperazioniproprieinportafoglio

Si tratta della riserva negativa costituita per l'acquisto di azioni proprio in portafoglio (Azioni di Partecipazione Cooperativa) per Euro (224.312,80) avvenute in data 16 Maggio 2017 per Euro 50.000, 21 Giugno 2017 per Euro 104.312,80 e 31 Luglio 2017 per Euro 70.000, come deliberato dalle Assemblee dei Soci del 25 Giugno 2016 e del 10 Giugno 2017. Nel mese di luglio 2018 detta riserva viene ridotta di Euro 25.500 per Azioni di Partecipazione Cooperativa attribuite a Quadri e Dirigenti per programmi di incentivazione aziendale. Per effetto di tali incentivi non sono state emesse nuove APC ma sono state "trasferite" azioni, già in circolazione e detenute dalla Cooperativa, per un controvalore pari al premio riconosciuto (per chi ha optato per tale forma di incentivo) pari appunto ad Euro 25.500. Il saldo di detta riserva risultava quindi a fine esercizio 2018 pari ad Euro (198.813). In data 13 Settembre 2019, per il motivo sopra esposto (per Azioni di Partecipazione Cooperativa attribuite a Quadri e Dirigenti per programmi di incentivazione aziendale) la riserva viene ridotta di Euro 8.000, sempre per effetto di tali incentivi non sono state emesse nuove APC ma sono state "trasferite" azioni, già in circolazione e detenute dalla Cooperativa). In data 7 Agosto 2020, sempre per il motivo sopra esposto (per Azioni di Partecipazione Cooperativa attribuite a Quadri e Dirigenti per programmi di incentivazione aziendale) la riserva viene ridotta di altri Euro 8.000, sempre per effetto di tali incentivi non sono state emesse nuove APC ma sono state "trasferite" azioni, già in circolazioneedetenutedallaCooperativa.

Al31Dicembre2022dettariservarisultaesserepariadEuro(182.813).

Fondiperrischieoneri

I fondi per rischi eoneri sono statistanziati a copertura delle passività la cui esistenza èritenuta certao probabile, per lequali allachiusuradell'eserciziononsonodeterminabilil'ammontareoladatadisopravvenienza.

La costituzione dei fondi è stata effettuata in base ai principi di prudenza e di competenza, osservando le prescrizioni del principio contabile OIC 31. Gli accantonamenti correlati sono rilevati nel conto economico dell'esercizio di competenza, in basealcriteriodiclassificazione"pernatura"deicosti.

Nellaseguentetabellavengonoesposteleinformazionirelativeallevariazionideifondiperrischieoneri.

Fondo per imposte anche differite Strumenti finanziari derivati passivi Altri fondi Totale fondi per rischi e oneri

Altrifondi

Lavoceammontaad edècostituitada: Euro15.663.337

Valore di inizio esercizio (56.980) Variazioni nell'esercizio Incremento per variazione di fair value 1.626.109 Effetto fiscale differito (390.266) Valore di fine esercizio 1.178.863
Valore di inizio esercizio 4.881 74.97417.570.579 17.650.434 Variazioni nell'esercizio Accantonamento nell'esercizio 385.391 -7.623.539 8.008.930 Utilizzo nell'esercizio - 74.9749.530.781 9.605.755 Totale variazioni 385.391 (74.974)(1.907.242) (1.596.825) Valore di fine esercizio 390.272 -15.663.337 16.053.609

il "Fondo Studi e Propaganda ed attività sociali" per Euro 35.375 accantonato in precedenti esercizi, dal "Fondo attività sociali"perEuro3.869,dal"FondoRischi"perEuro10.818.343edal"FondoRischiperPartecipazioni"perEuro4.805.749.

LacomposizionedelFondoRischi,pariacomplessivi èlaseguente: Euro10.818.343, per Euro 3.606.217 a fronte delle probabili perdite sulle commesse non valutate con la percentuale di completamento;

per Euro 781.347 a fronte dei rischi connessi alla chiusura delle vertenze con i clienti ed i fornitori in essere in Grecia relativamente alla metanizzazione delle città di Salonicco ed Alexandroupolis e ad eventuali rischi di caratterefiscale/tributario;

per Euro 3.067.325 a titolo di accantonamenti diretti prudenziali su commesse a fronte di interventi in garanzia negliannisuccessivi,costichesarannosostenutinelcorsodelprossimoesercizio;

per Euro 53.907 a titolo di accantonamento per il fondo garanzia di intervento dei correttori gas metano installatinelcorsodell'eserciziolacuiprestazioneingaranziaavverrànelcorsodell'esercizio2023;

per Euro 490.000 a titolo di accantonamento per costi relativi al personale per cause di lavoro e relativi costi legalilegatialletransazioniinattoperlestesse;

perEuro108.500atitolodiaccantonamentoperrischipercauseincorsoconalcunifornitori;

per Euro 114.268 a titolo di accantonamento per rischi legati alla cessazione del personale somministrato occupatoinalcunibacini;

per Euro 150.000 a fronte dei rischi legati alla sentenza del Tribunale di Modena di cui si è accennato nella parteintroduttivadellapresente;

per Euro 1.891.780 a fronte dei probabili oneri connessi a rischi attuali e futuri relativi a contenziosi con fornitori, clienti ed altri. L'esito di tali controversie non è definibile con certezza e, in ogni caso, gli Amministratori, supportati anche dal pareredeipropri legali, ritengono che l'ammontare iscritto in bilancio al 31 dicembre2022rappresentiunastimaragionevoledell'onereprobabileincapoallasocietà; per Euro 400.000 quale valutazione del rischio di recuperabilità parziale del saldo del contocorrente improprio, in essere al 31 Dicembre 2022, nei confronti di un consorzio, a fronte delle crescenti difficoltà di liquidità incontratenegliultimiannichepotrebberoportareadunasituazionediinsolvenza;

per Euro 155.000 a fronte di rischi legati al rimborso di crediti tributari (Iva) iscritti a bilancio al 31 dicembre 2022.

LacomposizionedelFondoRischiperPartecipazioneper èlaseguente: Euro4.805.749

perEuro996.058afrontedeglioneriincorsodidefinizioneconlaexcontrollataalgerinaAipowerS.p.A.;

perEuro962.031afrontedelrischiolegatoallacessione delle societàrelativealfotovoltaico:MarcheSolarS.r. l.eTrinovoltS.r.l.,cedutenelcorsodell'esercizio2019;

per Euro 215.242 a fronte delle perdite stimate per gli esercizi futuri della controllata Immobiliare della ConcordiaS.r.l.;

per Euro 2.105.280a fronte delle perdite stimate dalla cessione della collegata CristoforettiServizi Energia S.p. A.;

per Euro 29.000 a fronte delle perdite stimate per gli esercizi futuri della partecipata Isi Service Emilia RomagnaSoc.Cons.inliquidazione;

perEuro95.872afrontedelleperditestimatepergliesercizifuturidellapartecipataIMBAffinityS.r.l.;

perEuro61.908afrontedelleperditestimatepergliesercizifuturidellapartecipataCplHellasA.B.&T.E.in liquidazione;

perEuro340.357afrontedelleperditestimatepergliesercizifuturidellapartecipataSerioEnergiaS.r.l..

ProspettodimovimentazionedelFondorischi Euro Saldo01/01/2022 13.677.357 UtilizzoFondosuCommesse (2.013.852) UtilizzoAcc.tidirettisucommessainterventiingaranziaannisuccessivi (1.204.177) UtilizzoFondoRischiBranchGrecia (1.355.924) UtilizzoFondoRischicontenziosiGSE -ImpiantidiRieseeIstriana- (310.000) UtilizzoFondoRischirelativialpersonale(causedilavoroespeselegali) (275.864) UtilizzoFondoRischiperrischilegati aidipendentisomministratidiItalgas (225.160)

Trattamentodifinerapportodilavorosubordinato

Il TFR è stato calcolato conformemente a quanto previsto dall'art. 2120 del codice civile, tenuto conto delle disposizioni legislative e delle specificità dei contratti e delle categorie professionali, e comprende le quote annue maturate e le rivalutazioni effettuatesullabasedeicoefficientiISTAT.

L'ammontare del fondo è rilevato al netto degli acconti erogati e delle quote utilizzate per le cessazioni del rapporto di lavoro intervenutenelcorso dell'esercizio e rappresenta il debito certo nei confrontideilavoratoridipendenti alla data dichiusuradel bilancio.

Nella seguente tabella vengono esposte le informazioni relative alle variazioni del trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato.

Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato

L'importo accantonato per l'esercizio in corso è al netto degli importi maturati e liquidati nell'esercizio nei confronti dei dipendenti il cui rapporto è cessato nell'anno. Si informa che l'ammontare del Fondo di trattamento di Fine rapporto attribuibileaisociammontaperl'esercizio2022adEuro1.902.720,mentrenell'esercizio2021ammontavaadEuro1.908.173.

Debiti

Siriportadiseguitolacomposizioneelamovimentazionedeidebitidellasocietà.

Variazioniescadenzadeidebiti

Nella seguente tabella vengono esposte le informazioni relative alle variazioni dei debiti e le eventuali informazioni relative allascadenzadeglistessi.

UtilizzoFondoRischiperrischilegati alleretidelleconcessionibaciniEGN (400.000) UtilizzoFondoRischiperrischicontestazionivarivsItalgas+LicwbsItalgasA6 (3.238.030) AccantonamentoperRischi sucostilegalialpersonalepercausedilavoro+leg. 215.864 Accantonamentorischisucommesseproduttive 2.359.799 Accantonamentidiretticommessaperinterventiingaranziaannisuccessivi 1.458.090 Accantonamentorischipercontoimproprio 400.000 Accantonamentorischipercredititributari(Iva) 155.000 Accantonamentorischicontestazionivarivsclientiefornitoriealtri 1.575.240 Saldo31/12/2022 10.818.343 ProspettodimovimentazionedelFondorischiperPartecipazioni Euro Saldo01/01/2022 3.853.978 UtilizzoFondoRischiperditefutureImmobiliaredellaConcordiaS.r.l. (348.693) UtilizzoFondoRischiperditefutureBiogengasS.r.l.inliquidazione (159.081) AccantonamentoFondoRischiperditefutureImmobiliaredellaConcordiaS.r.l. 100.000 AccantonamentoFondoRischicessionecollegataCristoforettiServiziEnergia 957.280 AccantonamentoFondoRischiperditefutureSerioEnergiaS.r.l. 340.357 AccantonamentoFondoRischiperditefutureCplHellasA.B.&T.E.inliquid. 61.908 Saldo31/12/2022 4.805.749
Valore di inizio esercizio 2.018.187 Variazioni nell'esercizio Accantonamento nell'esercizio 3.411.234 Utilizzo nell'esercizio 3.414.077 Totale variazioni (2.843) Valore di fine esercizio 2.015.344

Debitiversosociperfinanziamenti

Il saldo al 31 dicembre 2022 dei prestiti da soci finanziatori è costituito dai versamenti di 255 soci per un importo massimo pro capite di Euro 72.187 per un importo complessivo pari ad Euro 41.263. Tali prestiti sono remunerati sulla base dei normali tassi di mercato ma mai superiori a quanto predisposto dal Ministero delle Finanze maggiorati del 2,5%; per il 2022 sono statiremuneratial tasso dello 0,25% annuo lordo (ritenuta 26% e tassonetto 0,185%) ed hanno registrato un decremento pariadEuro7.248.

Lamovimentazionedell'eserciziopuòessereanalizzatacomesegue:

L'ammontaredelprestitosocialenell'ultimoquinquennioèstatoilseguente:

Debiti verso banche

Nellaseguentetabellavienepresentatalasuddivisionedellavoce"Debitiversobanche".

L'esposizioneversogli istitutibancarial31dicembre2022sipresentacome segue:

Valore di inizio esercizio Variazione nell'esercizio Valore di fine esercizio Quota scadente entro l'esercizio Quota scadente oltre l'esercizio Debiti verso soci per finanziamenti 48.511 (7.248) 41.263 41.263Debiti verso banche 99.252.507(4.310.039)94.942.468 62.201.840 32.740.628 Acconti 20.804.14120.378.29241.182.433 41.182.433Debiti verso fornitori 86.609.76912.235.29098.845.059 94.586.377 4.258.682 Debiti verso imprese controllate 846.521(184.075)662.446 662.446Debiti verso imprese collegate 1.355.836 951.3402.307.176 2.307.176Debiti tributari 21.249.055(7.775.008)13.474.047 10.169.382 3.304.665 Debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale 3.949.115 264.5484.213.663 4.213.663Altri debiti 9.820.358 814.78010.635.138 10.635.138Totale debiti 243.935.81322.367.880266.303.693 225.999.718 40.303.975
Euro Saldo01/01/2022 48.511 Movimentazioneprestitidasoci (7.248) Saldo31/12/2022 41.263
Anno2022 Euro 41.263 Anno2021 Euro 48.511 Anno2020 Euro 52.284 Anno2019 Euro 54.779 Anno2018 Euro 58.442
Voce Debiti per contocorrente Debiti per finanziamenti a breve termine Debiti per finanziamenti a lungo termine Totale 4) 356.692 61.845.148 32.740.628 94.942.468
2022 2021 Conticorrentibancari(compresicontianticipo) 356.692 264.838 Mutui/FinanziamenticonIstitutibancari 33.954.75834.740.591 OperazioneinPool 60.631.01864.247.078 TOTALE 94.942.46899.252.507

Rispetto all'esercizio precedente i debiti vs banche sono diminuiti di circa 4,7 milioni di Euro per effetto dei rimborsi ordinari della rate trimestrali del piano di rientro previsto dall'A.d.R. con anche una variazione positiva sulla movimentazione dei conti bancari (+0,36 milioni di Euro). Nessun nuovo finanziamento bancario è stato erogato nel corso del 2022. Per un maggior dettaglio sul debito bancario si rimanda ai paragrafi successivi: "INFORMATIVA SULLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO VERSO BANCHE COME DA ACCORDO DI RISANAMENTO SOTTOSCRITTO A MARZO 2017"; "INFORMATIVA SULL'OPERAZIONE DI FINANZIAMENTO AI SENSI DEL D.Lg. 23/2020 ASSISTITA DA GARANZIASACESOTTOSCRITTAAGENNAIO2021"

Ildettagliodellamovimentazioneèilseguente:

La situazione dei mutui bancari e delle operazioni in Pool in essere al 31 dicembre 2022, con l'indicazione delle caratteristichepiùrilevantideglistessi,èriassuntanelprospettoseguenteenellesuccessivepartidescrittive:

Euro Saldo01/01/2022
Pagamentoratemutui (4.671.300) AccensionenuoviMutuie/oFinanziamentiinpool/Riaccreditorate 0 Movimentazioneinc/c 361.262 Saldo31/12/2022 94.942.468
99.252.507
ELENCOFINANZIAMENTIBANCARIINESSEREAL31/12/2022 (ValoriespressiinEuro) Ente Importo SALDOAL31.12.2022 finanziatore AnteA.d.r.CorrenteNoncorrenteTotalescad.>5anni rimodulato inmigliaia UNICREDIT 10.000.0004.045.038 04.045.038 0 UNICREDIT 4.000.0001.655.928 01.655.928 0 BNL 7.000.0002.831.964 02.831.964 0 BNL 5.000.0002.022.871 02.022.871 0 BNL 2.000.000809.113 0809.113 0 CASSADEPOSITIEPRESTITI 13.500.0005.461.652 05.461.652 0 UBI 6.300.0002.570.380 02.570.380 0 UBI 5.175.8852.093.990 02.093.990 0 UBI 999.005404.134 0404.134 0 BPERBANCA 5.000.0002.022.848 02.022.848 0 BPERBANCA 340.000137.547 0137.547 0 BANCOBPM 1.526.085617.420 0617.420 0 BANCOBPM 500.000202.254 0202.254 0 DEUTSCHEBANK 1.312.500530.999 0530.999 0 DEUTSCHEBANK 1.125.000455.151 0455.151 0 DEUTSCHEBANK 833.333337.144 0337.144 0 DEUTSCHEBANK 500.000268.247 0268.247 0 MEDIOCREDITOITALIANO 1.200.000485.484 0485.484 0 MEDIOCREDITOITALIANO 1.200.000485.484 0485.484 0 MEDIOCREDITOITALIANO 1.011.905 0 0 0 0 UNIPOL 1.559.257640.052 0640.052 0 UNIPOL 525.102203.219 0203.219 0

Con riferimento all'ammontare del debito bancario, rilevato a fine 2022, è da includere nel totale dell'esposizione anche la quota di interessi PIK (payment in kind), pari ad Euro 490 migliaia, incrementata rispetto al 2021 per effetto della quota maturata nel corso dell'esercizio 2022. Trattandosi di una quota di interesse posticipata, con possibile termine ultimo di pagamento al 31 Dicembre 2023, viene inclusa nell'indebitamento complessivo per la parte maturata e ancora da rimborsare al31Dicembre2022.

Per maggiore dettaglio in merito all'Accordo di Risanamento si veda quanto riportato nello successivo paragrafo "Informativa sullaristrutturazionedeldebitoversobanchecomedaaccordodirisanamentosottoscritto".

Acconti

Il saldo, che ammonta ad Euro 41.182.433, interamente esigibile entro l'esercizio successivo, è composto da somme ricevute da Clienti a titolo di acconto per l'esecuzione di lavori o per forniture di servizi. Il significativo incremento rispetto al precedente esercizio per Euro 20.378.293 è da attribuirsi, principalmente, all' incremento degli acconti dai clienti "pubblici", daiclienti"imprese",daiclienti"privati",daiclienti"cooperativeeconsorzi"einfine"daimpreseacontrollopubblico".

Debitiversofornitori

Lavoce"Debitiversofornitori"sicomponecome segue:

Il saldo è aumentato rispetto al precedente esercizio di Euro 12.235.290 a seguito dell'incremento del valore della produzione che si ripercuote inevitabilmente sul costo delle forniture con particolare riferimento ai costi per le utenze del gas e dell'energia elettrica. La voce "Fornitori conto ritenute a garanzia", diminuita rispetto al precedente esercizio per Euro 364.041,rappresentalequotedasvincolareaisubappaltatoriafinecontratto.

Debititributari

Ildettaglioèilseguente:

UNIPOL 494.510200.028 0200.028 0 BANCACARIGE 2.074.821839.405 0839.405 0 SANFELICE1893BANCAPOPOLARE2.445.282989.267 0989.267 0 INTESA 3.000.0001.213.697 01.213.697 0 CASSADIRISPARMIODICENTO 176.23871.304 071.304 0 MPS 2.075.716839.759 0839.759 0 VENETOBANCA 1.084.581438.790 0438.790 0 CREDEM 668.765270.564 0270.564 0 NUOVA CASSA DI RISPARMIO DI FERRARA 363.525147.071 0147.071 0 NUOVA CASSA DI RISPARMIO DI FERRARA 211.18285.442 085.442 0 MPSCAPITALSERVICES(MPSCS) 217.24987.884 087.884 0 POOLBANCOBPM 10.300.0004.145.499 04.145.499 0 POOLICCREA 33.333.33413.485.520 013.485.520 0 POOLBPER-GARANZIASACE 43.000.00010.750.00032.250.00043.000.000 0 61.845.14832.250.00094.095.1480
2022 2021 Fornitori 68.900.781 55.479.033 Fornitoriperfatturedaricevere 25.685.596 26.508.013 Fornitoricontoritenuteagaranzia 4.258.682 4.622.723 TOTALE 98.845.059 86.609.769

La voce che ammonta ad Euro 13.474.047, registra un sostanziale decremento rispetto al precedente esercizio per Euro 7.775.008. Tale decremento è dovuto per Euro 6.110.090 al pagamento delle rate del mutuo stipulato per il sisma del Maggio 2012, pari a complessivi Euro 9.695.448 dei quali Euro 3.304.661 pagabili oltre l'esercizio successivo, di cui si è già accennato nella sezione dei "Debiti vs/Banche" e per Euro 1.119.355 al pagamento delle rate per l'adesione al P.v.c. (Processo Verbale di Constatazione),interamente pagabili entro l'esercizio successivo, derivanti dall'adesione alla pacefiscale indata22Ottobre2018aseguitodelProcessoVerbalediConstatazionenotificatoallasocietànell'esercizio2017.

Si segnala che è stato definito con l'Agenzia delle Entrate il piano di rimborso, in forma rateale, del "debito linea Sisma" relativo alla linea di finanziamento concessa ai sensi del D.L. 174/2012, garantito dallo Stato Italiano, per effettuare il pagamento dei tributi e dei contributi delle aziende dell'Emilia colpite dagli eventi Sismici del maggio 2012 pari ad Euro 35.280 migliaia originariamente previsto in rimborso in otto rate di cui la prima da corrispondersi al 31 ottobre 2016 e le successive dal 30 giugno 2017 al 30 giugno 2020. A seguito del periodo di moratoria prima e della sottoscrizione dell'AdR poi tali scadenze non sono state rispettate e nel mese di aprile 2017, Banca MPS ha inviato la richiesta di escussione della garanzia dello Stato al Ministero dell'Economia e delle Finanze ("MEF") per il rimborso dell'intero importo. Il Piano 20162023 prevedeva il rimborso di tale debito tramite l'emissione di un Ruolo da parte dell'Agente per la Riscossione e, conseguentemente, la concessione di una rateizzazione del pagamento del debito in almeno 72 rate con decorrenza a partire dal mese di settembre 2017. Stante il mancato avvio di detta prevista rateizzazione, gli amministratori avevano significato al MEF la propria precipua determinazione di procedere al tempestivo pagamento del debito ed il proprio rilevante interesse a vedersi notificata l'iscrizione a ruolo di riscossione da parte dell'Agenzia delle Entrate, previa idonea rateizzazione dell'importo secondo i termini di Legge, precisando altresì che detta mancata rateizzazione rientrava tra le cause di recesso dell'Accordo di Risanamento ex art 67 L.F.. Dopo conferma da parte del MEF che la valutazione dei presupposti, termini e condizioni della rateizzazione rientrava nella competenza dell'Agenzia delle Entrate si è instaurato con la stessa Agenzia un contradditorio che ha portato alla definizione di un accordo di rateizzazione del debito in 72 rate mensili con decorrenza dal mese di luglio 2018. Conseguentemente, il relativo debito, esposto in bilancio 2017 tra i debiti verso banche a breve termine (entro 12 mesi), a decorrere dal bilancio 2018 (e quindi anche nel presente bilancio) è stato rappresentato come debito tributario con esposizionedella quota a breve(rate scadenti entro 12 mesi) equota amedio-lungo termine (rate ascadereoltre i12mesi).

Da rilevare il Debito vs/Erario per IRES che, nel presente esercizio,essendo a credito, è stato correttamente riclassificato tra i "CreditiTributari"nell'attivodelloStatoPatrimoniale.

DebitiversoIstitutiPrevidenziali

Indettaglio:

2022 2021 DebitiperIVAinsospensioneedadesigibilitàdifferita 89.529398.431 Debitovs/ErarioperIRES 0281.869 RitenuteIRPEFdaversareealtridebitivs/Erario 2.570.4652.152.170 ImposteBranchEstero (840) (840) Debitovs/Erarioperrateizzazionemutuopersismamaggio2012 9.695.44815.805.538 Debitovs/ErarioperadesioneP.v.c.(ProcessoVerbalediConstatazione) 1.119.3552.611.826 RitenutesuprestitidaSoci 90 61 TOTALE 13.474.04721.249.055
2022 2021 I.N.P.S.(IstitutoNazionalePrevidenzaSociale)+I.N.P.S.Collaboratori 2.627.3582.547.172 I.N.A.I.L.+I.N.A.I.L.ContributiCompensiCollaboratori 0 43.736 StanziamentoContributiFerie,14°,IntegrativoAz,Ret.Var.,contributimobilità 937.137806.074 CassaEdile 156.896 88.299 DIRCOOP 18.772 19.026 PrevidenzaComplementare 533.035486.176 AnticipoInfortunieMalattia (59.535)(41.368)

L'incremento complessivo dei debiti verso Istituti di natura previdenziale al debito vs I.n.a.i.l. , di Euro 264.548, riconducibile riclassificato nell'Attivo dello Stato Patrimoniale in quanto a credito nel presente esercizio, è aumentato rispetto all'esercizio precedente soprattutto per effetto del debito verso l'istituto Nazionale della Previdenza Sociale, dal debito verso la Previdenza Complementare, degli stanziamenti relativi ai contributi di ferie e permessi del personale dipendente, di 14esima relativa debito verso la Cassa Edile. Si è invece decrementato sempre al costo del personale stesso e degli integrativi aziendali e del perquantoriguardaiDebitiversoDIRCOOPegliAnticipiInfortunieMalattia.

Idebitivs.altrisonoaumentatirispettoalprecedenteesercizio. IldifferenzialeammontaadEuro814.780.Taleammontareèdeterminatodaiseguentifattori: incrementodeidebitiv/sociperl'erogazionedelristornopariadEuro800.000; incremento dei debiti legati a stanziamenti 14°, ferie e permessi ed integrazioni aziendali/retribuzione variabile /welfareaziendali/MBO;

incrementodegliincassieffettuatipercontocomeMandatariaRTI;

decrementodeidebitiv/sociperinteressisufinanziamentierimborsoquotesociali;

decrementodeidebitiversoilpersonaledipendente,chesonostatiliquidatiadiniziodell'anno2023; ad un incremento degli altri debiti in generale, all'interno dei quali sono compresi i debiti verso le altre partecipazioniperlacessionedeicreditid'impostaperilgasel'energiaelettrica,pariadEuro166.505.

Suddivisionedeidebitiperareageografica

Nellaseguentetabellavieneespostalaripartizioneperareageograficadeidebiti.

TOTALE 4.213.6633.949.115
Altridebiti Indettaglio: 2022 2021 Debitiv/dipendenti 3.053.2513.093.057 Socic/Ristorno 800.000600.000 Stanziamento14°Ferieepermessi/IntegrazioneAziend./Retribuz.Variabile 3.972.7493.344.019 Debitiv/sociperinteressisufinanziamentierimborsoquotesociali 515.848708.486 Debitiv/condominioLungofogliaperspeselegali 28.819 28.819 IncassieffettuatipercontocomeMandatariaRTI 173.300169.516 Debitivs/CNSperdelegazionedipagamentovsFornitoreBLUEPOWER 1.438.2331.438.233 Altri 652.938438.228 TOTALE 10.635.1389.820.358
Area geografica AlgerieAustriaBelgioDanimarcaGermaniaGreciaIrlandaITALIA Debiti verso soci per finanziamenti - - ---41.263 Debiti verso banche - - ---94.942.468 Acconti - - ---41.182.433 Debiti verso fornitori 83.970360.0311.249.069(21.150)215.5626.6841.59496.764.746 Debiti verso imprese controllate - - -44.850-617.596 Debiti verso imprese collegate - - ---2.307.176 Debiti tributari - - ---13.474.047 Debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale - - ---4.213.663 Altri debiti - - ---10.635.138 Debiti 83.970360.0311.249.069(21.150)215.56251.5341.594264.178.530

Debitiassistitidagaranzierealisubenisociali

Ai sensi e per gli effetti dell'art. 2427, comma 1 n. 6 del codice civile, si attesta che non esistono debiti sociali assistiti da garanziereali.

INFORMATIVA SULLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO VERSO BANCHE COME DA ACCORDO DI RISANAMENTOSOTTOSCRITTOAMARZO2017

In data 16 marzo 2017 è stato stipulato un accordo di risanamento ex art. 67 della L.F. comma 3 lettera d) per la ristrutturazione del debito bancario in essere al 31 dicembre 2016. Tale accordo alla data del 31 dicembre 2022 era ancora in vigore.

Le principiali caratteristiche dell'A.d.R. riguardano la riduzione del tasso d'interesse applicato e la rimodulazione del piano di ammortamento.

Siriportanoitassid'interesseprevistinell'A.d.R.:

Area geografica Lussemburgo Paesi Bassi PoloniaPortogalloSlovenia San Marino USA Totale Debiti verso soci per finanziamenti - --41.263 Debiti verso banche - --94.942.468 Acconti - --41.182.433 Debiti verso fornitori 9442.1317.5001.2872.250147.48722.95498.845.059 Debiti verso imprese controllate - --662.446 Debiti verso imprese collegate - --2.307.176 Debiti tributari - --13.474.047 Debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale - --4.213.663 Altri debiti - --10.635.138 Debiti 9442.1317.5001.2872.250147.48722.954266.303.693
Debiti verso soci per finanziamenti 41.26341.263 Debiti verso banche 94.942.46894.942.468 Acconti 41.182.43341.182.433 Debiti verso fornitori 98.845.05998.845.059 Debiti verso imprese controllate 662.446662.446 Debiti verso imprese collegate 2.307.1762.307.176 Debiti tributari 13.474.04713.474.047 Debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza
4.213.6634.213.663 Altri debiti 10.635.13810.635.138 Totale debiti 266.303.693266.303.693
Debiti non assistiti da garanzie realiTotale
sociale
Tasso Interesse Tasso PIK Rimborsi
0,50%0,50% Rimborsi
0,75%0,50% Rimborsi
1,00%0,50% Rimborsi
1,25%0,50%
PeriododirimborsoquotacapitaledeifinanziamentiTassoInteresse+ TassoPIK
quotedal1.1.2017al31.12.2018
quotedal1.1.2019al31.12.2020
quotedal1.1.2021al31.12.2022
quotedal1.1.2023al31.12.2023

Aseguirel'originariopianodirientrodeltotaledebitobancariooggettodell'AccordodiRisanamento:

L' A.d.R. prevedeva in origine come piano di rientro ordinario del debito: (i) un periodo di preammortamento (fino al 30 giugno 2018) con rate di interesse trimestrali; (ii) il pagamento dal 30 settembre 2018 al 31 Dicembre 2023 di rate trimestrali non comprensive di interessi per complessivi Euro 37.162 migliaia; (iii) la maturazione degli interessi relativi calcolati al nuovo tasso da corrispondersi trimestralmente e (iv) il pagamento al 31 Dicembre 2023 di una maxi-rata finale (baloon) pari al debito residuo finale di euro 89.890 migliaia; questa modifica dei piani di rimborso originari, per le sole quote capitali, ha comportatoilposticipodibuonapartedelleusciteinizialmenteprevistenell'esercizio2017.

Oltre ai rimborsi ordinari e obbligatori effettuati dopo la sottoscrizione dell'A.d.R., con riferimento al bilancio 2019 si era verificata una particolare riduzione del debito bancario per il completo rimborso anticipato di un singolo finanziamento, in capo ad una partecipata"Agrienergia S.p.A." ma garantito per il 50% da una fidejussionediCPL; talefinanziamento era stato inserito, per la quota garantita da CPL, come debito bancario in essere sulla Cooperativa con relativo rimborso pro quota. A seguito della cessione della partecipazione in Agrienergia S.p.A. il nuovo socio aveva quindi provveduto ad estinguere il debito bancario in essere sulla società, liberando interamente CPL Concordia dal proprio impegno. Per effetto di tale operazione il debito bancario era stato ridotto di ulteriori Euro 724 migliaia, senza esborsi da parte dalla società ma con contestuale rimodulazione di tutte le successive quote capitali del piano di rientro originario passate da Euro 1.177 migliaia adEuro1.168migliaia,adoggilequotecapitaliordinarietrimestrali sonoancoraditaleimporto.

N.AnnoScadenza pagamento Q.ta Capitale Deb.Residuo Bullet 1201731/03/2017 - 127.053.2732201724/04/201711.263.999 115.789.2743201730/06/2017 - 115.789.2744201730/09/2017 - 115.789.2745201731/12/2017 - 115.789.2746201831/03/2018 - 115.789.2747201830/06/2018 - 115.789.2748201830/09/20181.177.194 114.612.0809201831/12/20181.177.194 113.434.88610201931/03/20191.177.194 112.257.69211201930/06/20191.177.194 111.080.49812201930/09/20191.177.194 109.903.30413201931/12/20191.177.194 108.726.11014202031/03/20201.177.194 107.548.91615202030/06/20201.177.194 106.371.72216202030/09/20201.177.194 105.194.52817202031/12/20201.177.194 104.017.33418202131/03/20211.177.194 102.840.14019202130/06/20211.177.194 101.662.94620202130/09/20211.177.194 100.485.75221202131/12/20211.177.194 99.308.55822202231/03/20221.177.194 98.131.36423202230/06/20221.177.194 96.954.17024202230/09/20221.177.194 95.776.97625202231/12/20221.177.194 94.599.78226202331/03/20231.177.194 93.422.58827202330/06/20231.177.194 92.245.39428202330/09/20231.177.194 91.068.20029202331/12/20231.177.194 89.891.006 89.891.006 TOTALE37.162.267 89.891.006

Nel corso del 2022 sono state rimborsate quote capitali, per le rate trimestrali ordinarie pari a complessivi Euro 4.671 migliaia. Come per l'esercizio 2021 nessuna richiesta di moratoria, a valere sul rimborso del debito bancario oggetto dell'A.d. R., è stata presentata dalla società pertanto i pagamenti sono stati effettuati regolarmente secondo quanto previsto dall'Accordo.

Oltre al piano di rientro ordinario l'A.d.R. regola anche possibili rimborsi anticipati obbligatori da effettuarsi in caso di Proventi Netti in Eccesso per Dismissioni e/o Eccesso di cassa, con riduzione a valere sulla maxi rata finale; nel corso del 2022nonsonostatieffettuatirimborsianticipati.

A seguire la simulazione del piano di rientro dell'Accordo di Risanamento aggiornato con i dati consuntivi alla data del 31 Dicembre2022(debitoalnettodellerateordinarieedegliulterioririmborsiulteriorigiàeffettuatifinoataledata):

(*)AggiornatoaseguitodismissioneAgrienergiadelsettembre2019. (**) Non comprende quota PIK maturata. Comprende addebiti rata comp. 31/12 completati a gennaio 2023.

Cosìcomerilevatoneiprecedentiesercizi,aisensidall'OIC19,cherecepiscequantogiàprevistodalloIAS39,si confermachelecondizioniprevistesulsuddettodebitobancariononhannocomportato,ancheperil2022,modifiche sostanzialisottoilprofilooggettivo/qualitativo.Atalpropositosirammentacheancheilfinanziamentoinpool, assistitodaGaranziaSACEexD.lg.23/2020,concessonel2021(vederepermaggioridettagliilparagrafosuccessivo) nonhacomportatonessunariduzionee/orifinanziamentodeldebitooggettodell'AccordodiRisanamento.

L'art.12dell'A.d.R.prevedeilrispettodideterminatiparametrifinanziariadognidatadiValutazione("Covenant"). Con riferimento al 31 dicembre 2022 si riportano di seguito gli indicatori riportati nel Piano Industriale al fine del calcolo dei suddettiCovenant.

N.Anno Scadenza pagamento Q.taCapitale (*) Deb.Residuo(**)Bullet 25202231/12/2022 50.974.75426202331/03/20231.167.825 49.806.92927202330/06/20231.167.825 48.639.10428202330/09/20231.167.825 47.471.27929202331/12/20231.167.82546.303.454 46.303.454 TOTALE4.671.300 46.303.454
DATICONSUNTIVI 2022 Ebitda 24.789.957 PFN 31.320.256 Equity(comprendeprestitosocipostergato) 139.207.798 PFN/EBITDA 1,26 PFN/PN 0,22 DATIPIANOINDUSTRIALE 2022 Ebitda 23.984.827 PFN 105.178.027 Equity(comprendeprestitosocipostergato) 145.093.716 PFN/EBITDA (conheadroom15%) 5,04 PFN/PN (conheadroom15%) 0,83

PeressererispettatiiParametriFinanziaridevonoessereinferioriaquelliprevistidalPiano2016-2023. Dalle verifiche effettuate con riferimento all'esercizio 2022 si evidenzia che con riferimento agli impegni della Cooperativa, sialecondizionisiaiCovenantrisultanorispettati.

Sievidenziache:

1. l'EBITDA,calcolatosecondoleregoleprevistedall'A.d.R.èstatocosìdeterminato: Differenzatravaloreecostidellaproduzione(A-B)

+Ammortamentiesvalutazioni

+AccantonamentiperrischialnettodiutilizzidifondirischiiscrittinelValoredellaProduzione

+altriaccantonamenti

+Oneridinaturastraordinaria

'-Proventidinaturastraordinaria

2. IlPatrimonioNettocalcolatosecondoleregoleprevistedall'A.d.R.èstatocosìdeterminato:

Patrimonionettocomedabilancio

+FinanziamentiSocipostergatiesubordinati

+Debitiversosocidaliquidare

3. LaPosizioneFinanziariaNetta,calcolatasecondoleregoleprevistedall'A.d.R.èstatacosìdeterminata:

D1-Obbligazioni

+D2-ObbligazioniConvertibili

+D4-DebitiversoBanche

+D5-Debitiversoaltrifinanziatori

+Debitiversoterziscadutidapiùdi60(sessanta)giorni

+operazioniinderivati

-Liquidità

Per quanto attiene il debito derivante dalla linea di finanziamento originariamente concessa ai sensi del D.L. 174/2012 da banca MPS e garantito dallo Stato Italiano, tramite provvista della Cassa Depositi e Prestiti, per effettuare il pagamento dei tributi contributi delle aziende dell'Emilia colpite dagli eventi Sismici del maggio 2012 (linea Tributi Sisma) già a partire da luglio 2018, per effetto dell'emissione di un Ruolo da parte dell'Agente per la Riscossione, è stata perfezionata la rateizzazione del pagamento del suddetto debito in 72 rate mensili. Per tale motivo, da tale esercizio, la posizione debitoria è stata contabilizzata negli "altri debiti" e non più come esposizione bancaria; il piano di rimborso è regolarmente rispettato ed al 31 dicembre 2022 il debito residuo di tale esposizione è pari ad Euro 9,7 milioni. Per mantenere coerente il calcolo dei Covenants, secondo le condizioni previste nel Piano Industriale asseverato, tale esposizione debitoria viene comunque inseritanellaPFN.

Secondo quanto regolato dall'A.d.R. ex. art. 67 L.F. comma 3 lettera d) sottoscritto nel 2017 in merito ai Covenant, oltre al rispetto degli stessi da parte di CPL Concordia Soc. Coop., sussiste analogo obbligo anche per le altre Società firmatarie dell'A.d.R.. Il mancato rispetto dei Covenant ivi definiti, anche da parte di una sola delle Società obbligate, può comportare l'esercizio della facoltà, da parte dei Creditori Finanziari, di dichiarare risolto l'Accordo. Al 31 dicembre 2022 i Covenants previsti dall'AdR risultano rispettati anche dalla controllata Vignola Energia S.r.l. unica altra società del Gruppo, oltre a CPL, ancora soggetta agli impegni dell'A.d.R.. La società Vignola Energia S.r.l. al 31 dicembre 2021 ha volontariamente rimborsato,perinteroedinanticipo,ilpropriodebitobancariooggettodell'A.d.R.

Per un'analisi completa della situazione finanziaria della Cooperativa e del Gruppo e l'andamento del Piano 2016-2023 si rimandaallaletturadellaRelazioneUnicasullaGestioneaiBilanciCivilisticieConsolidatodelGruppo.

INFORMATIVA SULL' OPERAZIONE DI FINANZIAMENTO AI SENSI DEL D.Lg. 23/2020 ASSISTITA DA GARANZIASACESOTTOSCRITTAAGENNAIO2021

Nel 2020 la pandemia aveva generato, come diretta conseguenza dello stato di emergenza/crisi, effetti negativi sull'attività operativadella Cooperativa e dei risultati economici inizialmente previsti in tale esercizio (così come per molte altre società e /o gruppi societari). In tale contesto di emergenza il Governo Italiano, unitamente ad altri Stati, aveva emanato provvedimenti volti a sostenere e favorire la ripresa economica sociale ed industriale del Paese, tra questi in particolare il DECRETO-LEGGE 8 aprile 2020, n. 23 relativo a "Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali

per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali" (D.lgs. 23/2020), entrato in vigore 9 aprile 2020 e successivamente convertito con modificazioni dalla L. 5 giugno 2020, n. 40 (in G.U. 06/06/2020, n. 143); in base a tale decreto era concessa, tra le altre forme di sostegno, la possibilità di richiedere finanziamenti bancari a condizioni di mercato ed assistiti dalla garanzia SACE (Garanzia SACE o Garanzia Italia). In tale contesto CPL avvia da giugno 2020 un dialogo con i principali istituti bancari di riferimento al fine di poter valutare, in primo luogo, la sussistenza delle condizioni minime previste per poter presentare una richiesta per tale una nuova linea di finanziamento assistita dalla garanzia pubblica e, successivamente predisporre una formale richiesta di waiver, come regolato dall'Accordo di Risanamento ex art. 67 L.F. comma 3 lettera d) per la rimodulazione del credito bancario (AdR). Le banche chiamate a partecipare all'operazione erano: BPER Banca (in qualità di Capofila e Banca Agente), Unicredit, Intesa SanPaolo, UBI Banca (ora Intesa SanPaolo), Banco BPM. BNL e San Felice BancaPopolare1893(tuttebanchefirmatarieanchedell'AdR).

Valutato il rispetto delle condizioni di legge e successivamente ottenuta, a valere sul Piano Industriale collegato all'AdR, il rilascio di una comfort letter da parte dll'Asseveratore , in data 15 dicembre 2020, la Cooperativa presenta, ai Creditori Finanziari dell'AdR , formale richiesta di waiver per poter ottenere una nuova line di finanziamento in pool di Euro 43,00 milioni, durata 6 anni di cui 2 di preammortamento a condizioni in linea con quelle di mercato più la commissione SACE (secondo le disposizioni previste dal relativo regolamento); successivamente in data 23 dicembre 2020 CPL presenta la richiesta di finanziamento alla Banca Agente (BPER) al fine di ottenere la propedeutica delibera del garante SACE (garanzia pari al 90% della somma finanziata), delibera pervenuta in data 28 dicembre 2020 unitamente alla conferma dell'accettazione del waiver da parte dei Creditori Finanziari. Dalla data di concessione dalla garanzia SACE i tempi di stipula ed erogazione della nuova linea di finanziamento prevedevano un termine di 30 giorni, termine rispettato con il perfezionamento/firma del contrattodifinanziamentoecontestualeerogazioneavvenutaindata27gennaio2021.

Il finanziamento è stato contabilizzato, nel bilancio 2021, al valore nominale non applicando quindi il costo ammortizzato ai sensi dell'OIC 19 dato che: le commissioni/spese collegate al finanziamento erano di importo contenuto rispetto all'ammontare complessivo della linea concessa; il finanziamento utilizzava le stesse definizioni e covenants previsti dall'originale Piano Industriale Asseverato e dell'AdR. I valori soglia di tali covenants, calcolati secondo il Piano Industriale Asseverato, non prevedevano l'applicazione del costo ammortizzato sul debito bancario, questo per tutta la durata del Piano Industriale con scadenza al 31 dicembre 2023. Infine, a conferma del mantenimento dell'originaria struttura del debito della Cooperativa, nonostante la concessione di questo importante finanziamento, sia nel 2021 che nell'esercizio 2022, non è stato modificato il piano di rientro del debito oggetto dell'A.d.R. (nessun rifinanziamento del debito esistente e/o ulteriore rimodulazione/ristrutturazione).

Secondo quanto previsto dalle disposizioni di legge il costo del finanziamento composto da (i) remunerazione della Garanzia SACE, (ii) commissioni (comunque limitate al recupero dei costi) e (iii) tasso di interesse, deve essere inferiore al costo, composto da commissioni e tasso di interesse, che sarebbe stato richiesto dal soggetto finanziatore per operazioni con le medesime caratteristiche, ma prive della Garanzia SACE. Ciò detto la remunerazione della garanzia SACE è regolata come segue:

a)0,50%annuoperilprimoanno,

b)1,00% annuoperilsecondoeilterzoanno,

c)2,00%annuoperilquarto,ilquintoeilsestoanno

Per quanto attiene le commissioni ed il tasso di interesse applicato dagli istituti finanziatori, tali condizioni sono comunque, nelrispettodelledisposizionidilegge,entroilimitidimercato.

SiriportadiseguitoilpianodirientrodelfinanziamentoconGaranziaSACEconcessonel2021:

ANNODATAQ.C. DEBITO RESIDUO 202131/03/2021 43.000.000 202130/06/2021 43.000.000 202130/09/2021 43.000.000 202131/12/2021 43.000.000 202231/03/2022 43.000.000 202230/06/2022 43.000.000 202230/09/2022 43.000.000

202331/03/2023-2.687.500,0040.312.500

202330/06/2023-2.687.500,0037.625.000

202330/09/2023-2.687.500,0034.937.500

202331/12/2023-2.687.500,0032.250.000

202431/03/2024-2.687.500,0029.562.500

202430/06/2024-2.687.500,0026.875.000

202430/09/2024-2.687.500,0024.187.500

202431/12/2024-2.687.500,0021.500.000

202531/03/2025-2.687.500,0018.812.500

202530/06/2025-2.687.500,0016.125.000

202530/09/2025-2.687.500,0013.437.500

Sempre con riferimento al finanziamento in pool assistito da Garanzia SACE, in data 25 febbraio 2021, sono stati sottoscritti cinque contratti di copertura tasso (IRS), aventi nozionale calcolato pro quota su una percentuale del finanziamento e durata inferiore alla scadenza finale del contratto principale, con le seguenti banche: BPER Banca, Unicredit, Banco BPM, Intesa (anche per la posizione UBI Banca) e BNL gruppo Bnp Paribas. Tali contratti di copertura sono stati stipulati il medesimo giorno alle stesse condizioni e medesima quotazione di tasso. Al 31 dicembre 2022 il MTM dei contratti di copertura tasso (IRS)erapositivoperlasocietà,pertanto,nonèstataregistrataalcunariservanegativanelpatrimonio2022.

Rateieriscontipassivi

I ratei e risconti sono stati calcolati sulla base del principio della competenza, mediante la ripartizione dei costi e/o ricavi comuniadueesercizi.

Indettaglio:

Nellaseguentetabellavengonoesposteleinformazionirelativeallevariazionideirateierisconti passivi.

L'importo dei ratei su interessi passivi è relativo a quote di interesse relativi alla rateizzazione del debito "PVC/PACE FISCALE" e la rateizzazione della linea Sisma, in quanto le rate trimestrali sono "sfalsate" rispetto alle scadenze contabili. I

202231/12/2022 43.000.000
202531/12/2025-2.687.500,0010.750.000 202631/03/2026-2.687.500,008.062.500
202631/12/2026-2.687.500,00 0
202630/06/2026-2.687.500,005.375.000 202630/09/2026-2.687.500,002.687.500
2022 2021 RateisuinteressipassivisufinanziamentiePOOL 31.586 41.572 RiscontiPassiviCreditiR&D 231.429 67.380 RateieRiscontipassividiversi 545.391606.587 TOTALE 808.406715.539
Valore di inizio esercizioVariazione nell'esercizioValore di fine esercizio Ratei passivi 41.572 (9.986) 31.586 Risconti passivi 673.967 102.853 776.820 Totale ratei e risconti passivi 715.539 92.867 808.406

risconti passivi si riferiscono a ricavi di competenza degli anni futuri su fatture emesse negli anni passati per lavori di manutenzione svolti principalmente nelle aree di Bologna e di Concordia s/Secchia (Mo). Ammontano a complessivi Euro 545.391,tutticonduratasuperioreaicinqueanni.

Notaintegrativa,contoeconomico

Ilcontoeconomicoevidenziailrisultatoeconomicodell'esercizio.

Esso fornisce una rappresentazione delle operazioni di gestione, mediante una sintesi dei componenti positivi e negativi di reddito che hanno contribuito a determinare il risultato economico. I componenti positivi e negativi di reddito, iscritti in bilancio secondo quanto previsto dall'art. 2425-bis del codice civile, sono distinti secondo l'appartenenza alle varie gestioni: caratteristica,accessoriaefinanziaria.

L'attività caratteristica identifica i componenti di reddito generati da operazioni che si manifestano in via continuativa e nel settore rilevante per lo svolgimento della gestione, che identificano e qualificano la parte peculiare e distintiva dell'attività economicasvoltadallasocietà,perlaqualelastessaèfinalizzata.

L'attivitàfinanziariaècostituitadaoperazionichegeneranoproventieoneridinaturafinanziaria..

Valoredellaproduzione

I ricavi sono iscritti in bilancio per competenza, al netto dei resi, abbuoni, sconti e premi, nonche' delle imposte direttamente connesseaglistessi.

Gli incrementi di immobilizzazioni per lavori interni sono iscritti in base al costo di produzione che comprende i costi diretti (materiale e mano d'opera diretta, costi di progettazione, forniture esterne, ecc.) e i costi generali di produzione, per la quota ragionevolmente imputabile al cespite per il periodo della sua fabbricazione fino al momento in cui il cespite è pronto per l'uso;conglistessicriterisonoaggiuntiglieventualionerirelativialfinanziamentodellasuafabbricazione.

I contributi in conto esercizio, rilevati per competenza nell'esercizio in cui è sorto con certezza il diritto alla percezione, sono indicati nell'apposita voce A5 in quanto integrativi dei ricavi della gestione caratteristica e/o a riduzione dei costi ed oneri dellagestionecaratteristica.

Nella voce A5 sono inclusi anche i contributi in c/esercizio erogati da enti vari, quali ad esempio contributi a fondo perduto, crediti d'imposta vari, i quali hanno consentito alla società di mitigare l'impatto sulla situazione economica e finanziaria causatodallapandemiaCovid-19edanche,soprattutto,dalforteincrementodeiprezzideivettorienergetici.

Suddivisionedeiricavidellevenditeedelleprestazioniperareageografica

Nellaseguentetabellaèillustratalaripartizionedeiricavidellevenditeedelleprestazionisecondoleareegeografiche.

Ricavidellevenditeedelleprestazioni2022

Area geografica Valore esercizio corrente ROMANIA 274.680 TURCHIA 222.600 SVIZZERA 102.324 SLOVENIA 41.517 REP.S.MARINO 11.428 CITTA' DEL VATICANO 9.328 FRANCIA 8.201 BANGLADESH 790 ITALIA 301.375.849 Totale 302.046.717 A1.
Ildettaglioèilseguente: 2022 2021 Ricaviproduttivi 266.521.268257.413.785 Ricavidaconsulenzeeservizi 12.710.59811.309.683

La voce "oggetto di analisi" evidenzia un incremento di Euro 12.352.975 cheè da attribuirsiprincipalmente ad un aumento di contratti stipulati su commesse aggiudicate, per valore dei servizi e dei lavori svolti, dei ricavi produttivi, dei ricavi da consulenze eservizie da vendita di materiali; rispetto alprecedente esercizio è stato riclassificato in A5) di Conto Economico il conto "Utilizzi Fondo Rischi Generici" e per la comparazione dei bilanci anche il precedente esercizio ha recepito tale riclassifica.

A3.Variazione deilavoriincorsosuordinazione

La voce, che ammonta ad Euro 6.431.624 è aumentata in misura molto significativa rispetto al precedente esercizio, con un differenziale complessivamente pari ad Euro 20.694.825; nella specifica sezione delle Rimanenze, nello Stato Patrimoniale Attivo, precedentemente, si è dato ampio riscontro sulle motivazioni di tale aumento di questa voce di bilancio; si rimanda a quantosopraesposto.

A4.IncrementodiImmobilizzazioniperlavoriinterni

La voce ammonta ad Euro 9.860.641 ed è costituita da lavori svolti in economia destinati alla costruzione o all'ampliamento di immobilizzazioni immateriali, in prevalenzacostituite da impianti destinati alla gestione calore di proprietà di terzi elavori relativi alla pubblica illuminazione,e di immobilizzazionimateriali, in prevalenza riguardanti la costruzionein concessione di un impianto di trigenerazione ad alto rendimento in Bologna. L'importo incluso in questa vocerisulta al netto deicontributi in contocapitalericevutiatitolodefinitivo.L'importorisultadiminuitorispettoalprecedente

2.906.806.

Ildettaglioèilseguente:

La voce "Sopravvenienze Attive" accoglie, principalmente, fatture per utenze di anni precedenti i cui debiti risultano ormai prescritti. L'aumento significativo rispetto all'anno precedente è riconducibile principalmente a sopravvenienze attive per la risoluzione di una controversia con un cliente per l'addebito di penali contrattuali per un valore di circa 2 milioni di Euro e perlachiusuradifatturedariceverediimportigiàprescrittinelpresenteesercizio.

Lavoce"Proventiattividiversi"accoglieilriaddebitodicostisostenutipercontoditerzisoggetti.

La voce "Plusvalenze alienazioni cespiti" pari ad Euro 216.935, si è incrementata rispetto al precedente esercizio per Euro 66.548;talevoceaccoglieglieffettidicessionediautomezziedaltribenidimodicovalore.

La voce "Rimborsi per Sinistri", pari ad Euro 393.690, diminuita rispetto allo scorso esercizio per Euro 462.983, accoglie, i rimborsi vari per i danni causati nei vari cantieri alla Cooperativa, che nel 2022 sono risultati di minore impatto rispetto allo scorsoesercizio.

Nelbilancioal31dicembre2022nonrisultanocontributiincontocapitale.

Venditedimateriali 22.814.85120.970.274 TOTALE 302.046.717289.693.742
esercizioperEuro
A5.AltriRicavieproventi
2022 2021 Sopravvenienzeattive 3.366.2541.428.433 Proventiattividiversi 419.710687.618 Plusvalenzealienazionecespiti 216.935150.387 PremidaFornitori 0 5.715 Rimborsipersinistri 393.690856.673 Ricaviperlocazioneautovetture 227.632198.232 PenaliAttive 638.405 0 PrestazioniinC.d.A./CollegiSindacali 42.712 42.212 Altriproventi 35.861 18.935 UtilizziFondiRischiGenerici 3.408.135616.474 ContributiincontoEsercizio 7.697.272 73.264 TOTALE 16.446.6064.077.943

I contributi in conto esercizio accolgono le somme erogate dal gestore servizi elettrici (GSE) nell'ambito dell'energia prodotta da impianti fotovoltaici delle sedi della Cooperativa ubicate a: Concordia s/Secchia (Mo), Sant'Omero (Te), Fano (Pu), Padova e Melegnano (Mi) e nel Comune di Nonantola (Mo), oltre che per l'iscrizione a bilancio dei contributi in conto esercizio a fronte del credito vs l'Erario per il "Super Iper-Credito" per Euro 11.059, del credito vs l'Erario per i Beni Interconnessi 4.0 per Euro 44.420, del credito vs l'Erario per gas ed elettricità elettrica per Euro 7.558.547 del quale si è già ampiamentoaccennatonellasezionerelativaai"CreditiTributari".

Costidellaproduzione

I costi ed oneri sono imputati per competenza e secondo natura, al netto dei resi, abbuoni, sconti e premi, nel rispetto del principio di correlazione con i ricavi, ed iscritti nelle rispettive voci secondo quanto previsto dal principio contabile OIC 12. Per quanto riguarda gli acquisti di beni, i relativi costi sono iscritti quando si è verificato il passaggio sostanziale e non formale del titolo di proprietà assumendo quale parametro di riferimento, per il passaggio sostanziale, il trasferimento dei rischi ebenefici. Nelcaso di acquisto diservizi, i relativicosti sono iscritti quando il servizioè stato ricevuto, ovvero quando la prestazione si è conclusa, mentre, in presenza di prestazioni di servizi continuative, i relativi costi sono iscritti per la quota maturata

B6.Acquisti

IldettagliodellavoceB6èilseguente:

L'incremento dell'esercizio, pari ad Euro 34.199.898, è da attribuirsi principalmente all'incremento dei costi di acquisto di acqua, gas e gasolio ed energia elettrica ad uso civile ed industriale, particolarmente significativi nel presente esercizio a causa dell'incremento dei costi legati alle materie prime dovute anche al conflitto russo/ucarino, dei costi di carburanti e lubrificanti, del costi di acquisto dei certificati bianchi e dei costi per l'acquisto di altro materiale vario conseguenti all'andamento del valore della produzione; si segnala infine che i costi per l'acquisto di certificati bianchi sono aumentati rispettoalprecedenteesercizioperEuro836.450.

B7.Servizi

La voce che ammonta ad Euro 90.531.786, risulta aumentata rispetto al precedente esercizio di Euro 6.815.710, soprattutto per l'incremento delle prestazioni di terzi e dei subappalti, delle consulenze tecniche ed amministrative, dei costi di manutenzione, dei costi assicurativi, delle spese accessorie del personale (per esempio, i costi di ristoranti ed alloggi, di mensa ed in generale i costi di trasferta del personale dipendente), mentre sono diminuiti, rispetto al precedente esercizio, i costi di pubblicità, inserzioni, rappresentanza ecc., e gli altri costi in generale (per esempio i costi consortili, trasporti, pedaggi, parcheggi, lavaggi, consulenze dell'organismo di vigilanza e altri costi di varia natura riconducibili ai costi per serviziingenere).

Lavoceècosìcomposta:

2022 2021 Materieprime,sussidiarie,diconsumo 58.850.26048.102.730 Acqua,GasegasolioedenergiaadusoIndustrialeeCivile 68.362.79846.183.246 CarburantieLubrificanti 3.427.909 3.047.603 Acquistocertificatibianchi 3.105.923 2.269.473 Altromaterialevario 679.903 623.843 TOTALE 134.426.793100.226.894
2022 2021 PrestazionidiTerziesubappalti 63.983.48061.629.676 ConsulenzeTecnicheedAmministrative 11.418.5427.066.185 Manutenzioni 2.283.6111.892.374 Assicurazioni 2.730.3002.599.321 SpeseaccessoriedelPersonale 3.696.1653.401.939 Spesedirevisioneecertificazione 86.756 96.732

B8.

La voce che ammonta ad Euro 11.104.490, si è decrementata rispetto al precedente esercizio di Euro 1.612.289 per effetto soprattutto dei costi di noleggio dei mezzi e delle attrezzature legati ai contratti di costruzione delle reti gas stipulati con Italgas, dei corrispettivi concessione gas, acqua ed energia elettrica, dei costi per elaborati, grafici e disegni e degli altri costi (canoni software, canoni di locazione operativa e licenze d'uso software principalmente), mentre sono aumentati i costi di affittodegliufficidistaccatiedellesedisocialiedicostipericanonidileasing.

Lavoceècosìcomposta:

B9.Costiperilpersonale

La voce, che comprende tutti gli oneri sostenuti in via continuativa a favore del personale dipendente operaio, impiegatizio e dirigenziale, ammonta ad I costi del personale accolgono l'accantonamento a titolo di ristorno ai soci, Euro 71.852.224.

secondo quanto contemplato ai sensi della legge 59/92 ribadito ed integrato dalla legge n. 142 del 3 aprile 2001 all'articolo 3 comma 2 lettera b, la cui destinazione in capo ai soci verrà stabilita dall'Assemblea dei soci; per quanto concerne l'esercizio 2022 è stato stabilito un importo da erogare ai soci pari ad , a differenza dell'esercizio precedente che era stato Euro 800.000 erogatoperEuro600.000.

Per quanto riguarda l'andamento occupazionale medio, si è registrato nel 2022 un leggero decremento, pari a 8 unità lavorativeche,percategoria,siriepiloganelprospettochesegue:

B13.Altriaccantonamenti

Lavoce,cheammontaad ,ècosìcomposta: Euro6.163.993 per Euro 2.359.799 a fronte delle probabili perdite sulle commesse non valutate con la percentuale di completamento;

per Euro 1.458.091 a titolo di accantonamenti diretti prudenziali su commesse a fronte di interventi in garanzia negliannisuccessivi,costichesarannosostenutinelcorsodelprossimoesercizio;

per Euro 215.864 a titolo di rischi per costi legati al personale, principalmente cause di lavoro, e relativi costi legalipertransazioniinatto;

perEuro1.575.240afrontedeiprobabilionericonnessiarischiattualiefuturirelativiavarilavoriincorso;

Pubblicità,Inserzioni,Rappresentanza,ecc. 362.161 382.445 Altre 5.970.7716.647.405 TOTALE 90.531.78683.716.077
Terzi
Godimentobenidi
2022 2021 Corrispettivoconcessionegas,acquaedenergiaelettrica 3.580 10.718 Elaborati,graficiedisegni 9.834 19.033 Noleggi 5.180.7456.485.982 CanoniLeasing 385.441293.877 AffittoufficieRamid'Azienda 3.536.9823.470.190 Altri (Canoni Software - Canoni Locazione Operativa - Licenze d'uso Software) 1.987.9082.436.979 TOTALE 11.104.49012.716.779
NumeroMedio 2022 2021 Dirigenti 19 11 Quadri 51 51 Impiegati 613 596 Operai 801 834 TOTALE 1.484 1.492

per Euro 400.000 a fronte di rischi in essere nei confronti di un consorzio, per le crescenti difficoltà di liquidità incontratenegliultimiannichepotrebberoportareadunasituazionediinsolvenza; per Euro 155.000 a fronte di rischi legati al rimborso di crediti tributari (Iva) iscritti a bilancio al 31 dicembre 2022.

B14.Oneridiversidigestione

La voce che ammonta ad Euro 1.434.058 è diminuita di Euro 1.814.429 principalmente per effetto, dei danni di cantierepenali - transazioni passive, delle sopravvenienze passive, delle spese contrattuali e delle minusvalenze alienazioni cespiti e beni in leasing. Rispetto al precedente esercizio risultano invece incrementate per effetto delle tasse di circolazione automezzi, dei contributi associativi, degli oneridi utilità sociale, delle erogazioni liberali, dei tributi diversie degli altri oneri diversi di gestione (per esempio, fra i più rilevanti, le contravvenzioni, le fiere, gli abbonamenti, le spese indeducibili, le spesegeneralidicantiere,gliarrotondamentielespesevarieperuffici).Lavoceècompostacomesegue:

La voce "Danni di cantiere - Penali - Transazioni Passive", pari a Euro 236.960, include costi per penali derivanti da clienti per ritardi sui lavori eseguiti. Le transazioni passive riguardano accordi con fornitori per contenziosi di vario tipo, non particolarmentesignificativi,interminidiimporti,nell'esercizio.

Proventieonerifinanziari

Iproventieglionerifinanziarisonoiscrittipercompetenzainrelazioneallaquotamaturatanell'esercizio.

Composizionedeiproventidapartecipazione

Idividendisonorilevatinell'esercizioincuineèstatadeliberataladistribuzione. Lavoce,cheammontacomplessivamentead ,ècosìcomposta: Euro2.719.915

Controllate:

daCplConcordiaFilialaClujRomaniaS.r.l. Euro 1.500.000 DividendodaEnergiadellaConcordiaS.r.l. Euro 100.000

dasocietàControllate Euro 1.600.000

2022 2021 OneridiUtilitàSociale 196.247 83.091 Contributiassociativi 245.257244.113 SpeseContrattuali 0 11.287 Dannidicantiere-Penali-TransazioniPassive 236.9602.149.254 Tassacircolazioneautomezzi 82.639 72.608 ErogazioniLiberali 61.395 59.692 Tributidiversi 129.452110.790 Sopravvenienzepassive 153.920277.048 MinusvalenzeAlienazioneCespitieBeniinLeasing 8.358 14.909 Altri 319.830225.694 TOTALE 1.434.0583.248.486
Totale
Dividendo
Euro
Plusvalenza
Euro
Dividendo
Collegate:
daXDataNetS.r.l.
150.000
CessioneHigasS.r.l.
932.500

TotaledasocietàCollegate Euro 1.082.500

Altre:

DividendisuazioniIntesaSanPaolo Euro 44

DividendisuazioniCooperareS.p.A. Euro 513

DividendisuazioniHeraS.p.A. Euro 23.086

DividendisuazioniUbiBanca Euro 65

DividendisuazioniUNIPOL Euro 68

DividendisuazioniBANCOBPM Euro 46

DividendisuazioniB.P.E.R. Euro 219

DividendisuazioniSofinco Euro 10.971

DividendisuazioniAliante Euro 103

C16.Altriproventifinanziari

La voce ammonta ad Euro 504.396 ed è composta da interessi attivi addebitati a imprese controllate per Euro 127.313 su finanziamenti concessi a titolo oneroso, il cui dettaglio è desumibile nel prospetto dedicato ai rapporti economici con società consociate; da interessi attivi verso società collegate per Euro 20.595, il cui dettaglio è desumibile nel prospetto dedicato ai rapportieconomiciconsocietàconsociateedaaltriinteressiattiviperEuro356.488.

Nella voce "Altri" sono inclusi, principalmente, gli interessi attivi da clienti per Euro 39.774, gli interessi attivi da consorzi e cooperative per Euro 159.536, gli interessi dai conti correnti bancari e postali attivi per Euro 29.864 e gli oneri finanziari per copertura swap/esposizione finanziaria per Euro 127.314. La voce è aumentata di Euro 255.061 rispetto all'esercizio precedente principalmente per effetto dell'incremento degli interessi attivi da cooperative e consorzi, degli interessi attivi da clienti, degli interessi attivi verso le partecipate e degli interessi attivi bancari oltre che degli oneri finanziari per copertura swapdeiqualisièaccennatonellasezionededicataalfinanziamentoerogatonell'eserciziogarantitoda"SACE".

Ripartizionedegliinteressiealtrionerifinanziaripertipologiadidebiti

Nel seguente prospetto si dà evidenza degli interessi e degli altri oneri finanziari di cui all'art. 2425, n. 17 del codice civile, conspecificasuddivisionetraquellirelativiaprestitiobbligazionari,aidebitiversobancheedaaltrefattispecie.

Da imprese collegate 932.500
DividendisuazioniAtonperilProgetto Euro 2.302 TotaledasocietàAltre Euro 37.415 TOTALEPROVENTIDAPARTECIPAZIONE Euro 2.719.915 Proventi diversidai dividendi
Interessie altri oneri finanziari Debiti verso banche 3.514.481 Altri 69.281 Totale 3.583.762 C17.Interessiealtrionerifinanziari Ildettagliodellavoceèilseguente: 2022 2021 InteressisumutuieFinanziamentieMEF 2.562.7922.585.363 Interessisufinanziamentidasoci 111 126 Interessisuconticorrentebancariesumaturity 0 (6) Interessipassiviafornitori 12 268

Il carico degli oneri finanziari dell'esercizio è aumentato di Euro 428.437 principalmente per effetto, degli interessi su anticipo fatture e degli altri interessi e varie che accolgono, fra gli altri, gli oneri per la copertura SWAP e le commissioni per ilfinanziamentoSACE.

Il decremento riguarda, gli interessi su mutui e Finanziamenti e MEF, gli interessi passivi a fornitori, gli interessi su finanziamento da soci, gli interessi su conti correnti bancari e su maturity. Si evidenzia anche un effetto cambi negativo per Euro12.077dovutoall'andamentodelleoscillazionicambisfavorevoli.

Per quanto attiene all'analisi più complessiva e puntuale degli aspetti di carattere finanziario si rimanda alla Relazione Unica sullaGestioneaiBilanciCivilisticoeConsolidatodelGruppoCPLCONCORDIA.

Utili/perditesu cambi

Si riportano di seguito le informazioni relative agli utili o perdite su cambi distinguendo la parte realizzata dalla parte derivantedavalutazionidelleattivitàepassivitàinvalutaiscritteinbilancioallafinedell'esercizio.

Rettifichedivaloredi

D.

19Svalutazioni

a)Dipartecipazioni

epassivitàfinanziarie

LaVoce,cheammontaad ,risultacosìcomposta: Euro1.759.572

Maggiori informazioni in merito sono esposte nel commento delle Partecipazioni nella Relazione Unica sulla Gestione ai BilanciCivilisticoeConsolidatodelgruppoCPLCONCORDIA.

InteressisuAnticipofatture 30.073 13.778 OneriRistrutturazionedeldebitoEx.art.67l.f. 0 0 Altriinteressievarie 990.774564.662 TOTALE 3.583.7623.164.191 UtiliePerditesuCambi 12.077 3.210 TOTALEINTERESSIEALTRIONERIFINANZIARI 3.595.8393.167.402
Descrizione Importo in bilancioPartevalutativaParterealizzata Utile sucambi -Perditasucambi - 12.077Totale voce - 12.077
attivitàepassivitàfinanziarie
Rettifichedivalorediattività
CPLHellasA.B.E.&T.Einliquidazione Euro 33.838 ImmobiliaredellaConcordiaS.r.l. Euro 100.000 VegaEnergieS.r.l. Euro 256.286 CristoforettiServiziEnergiaS.p.A. Euro 957.286 SerioEnergiaS.r.l. Euro 412.168
PASS.FINANZ.
TOTALESVALUTAZIONIPARTECIPAZ. Euro (1.759.572) TOTALERETT.VAL.ATT.E
Euro (1.759.572)

Importoenaturadeisingolielementidiricavo/costodientitàoincidenza eccezionali

Nel seguente prospetto sono indicati l'importo e la natura dei singoli elementi di ricavo di entità o incidenza eccezionali; al fine di rendere omogenei i dati del Margine Operativo Lordo del Bilancio d'Esercizio Consuntivo con quelli del Piano Industriale, gli utilizzi dei fondi vengono riclassificati dal "Valore della Produzione" alla voce "Accantonamenti e Svalutazioni".

Voce di ricavo ImportoNatura

TOTALE UTILIZZO DI FONDI

7.292.989STRAORDINARIA

TOTALE RICAVI STRAORDINARI NEL VP 25.709STRAORDINARIA

Nel seguente prospetto sono indicati l'importo e la natura dei singoli elementi di costo di entità o incidenza eccezionali, riclassificati nella voce "Gestione Straordinaria" nel Conto Economico Riclassificato col Metodo del Valore Aggiunto, come daPianoIndustrialeAsseverato.

Sisegnala,chenell'eserciziochiusoal31Dicembre2022,sonostatistanziatiristorniaisociperEuro800.000.

Nelseguenteprospettosonoindicatil'importoelanaturadeisingolielementidicostodientitàoincidenzaeccezionali.

Impostesulredditod'esercizio,correnti,differiteeanticipate

La società ha provveduto allo stanziamento delle imposte dell'esercizio sulla base dell'applicazione delle norme tributarie vigenti. Le imposte correnti si riferiscono alle imposte di competenza dell'esercizio così come risultanti dalle dichiarazioni fiscali; le imposte relativead eserciziprecedenti includono le imposte dirette di eserciziprecedenti, comprensive diinteressie sanzioni e sono inoltre riferite alla differenza positiva (o negativa) tra l'ammontare dovuto a seguito della definizione di un contenzioso o di un accertamento rispetto al valore del fondo accantonato in esercizi precedenti. Le imposte differite e le imposte anticipate, infine, riguardano componenti di reddito positivi o negativi rispettivamente soggetti ad imposizione o a deduzioneinesercizidiversirispettoaquellidicontabilizzazionecivilistica.

Imposterelativeadeserciziprecedenti

Le imposte relative ad esercizi precedenti pari ad Euro (5.572) si riferiscono al differenziale attivo generato da minori imposteconsuntivateindichiarazionerispettoaquantoappostatoinbilancio.

Impostedifferiteeanticipate

La presente voce ricomprende l'impatto della fiscalità differita sul presente bilancio. La stessa è da ricondursi alle differenze temporaneetra i valori attribuiti ad un'attività o passività secondo criteri civilistici ed i corrispondenti valori riconosciuti a tali elementiaifinifiscali.

Lasocietàhadeterminatol'imposizionedifferitaconriferimentoall'IRESeall'IRAP.

Leimposteanticipateedifferitesonostatecalcolateutilizzandorispettivamenteleseguentialiquote:

Voce di costo ImportoNatura ANALISI CESSIONI VARIE 102.971STRAORDINARIA COSTIPER ADR + CERTIF.ECC.CASSA 2021 405.219STRAORDINARIA COSTIPER PROGETTI NUOVO PIANO INDUSTRIALE 132.800STRAORDINARIA COSTIPER NUOVO PIANO INDUSTRIALE 161.345STRAORDINARIA COSTIPER EMERGENZA COVID19 247.045STRAORDINARIA COSTIPER VERTENZE DEL PERSONALE A FONDO RISCHI 275.864STRAORDINARIA CORR.OPZ.CALL PARTECIPATA 67.971STRAORDINARIA
AliquoteEs. n+1Es. n+2Es. n+3Es. n+4Oltre IRES 24% 24% 24% 24% 24% IRAP 3,90% 3,90% 3,90% 3,90% 3,90%

Neiseguentiprospettisonoanaliticamenteindicate:

- la descrizione delle differenze temporanee che hanno comportato la rilevazione di imposte differite e anticipate, specificando l'aliquota applicata e le variazioni rispetto all'esercizio precedente, gli importi accreditati o addebitati a conto economicooppureapatrimonionetto;

- l'ammontare delle imposte anticipate contabilizzato in bilancio attinenti a perdite dell'esercizio o di esercizi precedenti e le motivazionidell'iscrizione,l'ammontarenonancoracontabilizzatoelemotivazionidellamancataiscrizione.

Dettagliodelledifferenzetemporaneededucibili

Dettagliodelledifferenzetemporaneeimponibili

IRESIRAP A) Differenze temporanee Totale differenze temporanee deducibili 22.151.80511.036.239 Totale differenze temporanee imponibili 1.626.134Differenze temporanee nette (20.525.671)(11.036.239) B) Effetti fiscali Fondo imposte differite (anticipate) a inizio esercizio 5.115.249350.663 Imposte differite (anticipate) dell'esercizio (189.088)79.750 Fondo imposte differite (anticipate) a fine esercizio 4.926.161430.413
Rilevazionedelleimpostedifferiteeanticipateedeffetti conseguenti
Descrizione Importo al termine dell'esercizio precedente Variazione verificatasi nell'esercizio Importo al termine dell'esercizio Aliquota IRES Effetto fiscale IRES Aliquota IRAP Effetto fiscale IRAP Avviamento - 26.643 26.64324,00%6.3943,90%1.039 Fondo svalutazione crediti 10.236.730(1.106.824)9.129.90624,00%2.191.177-Fondirischi per perdite probabili su commesse 3.260.269 345.9473.606.21624,00%865.4923,90%190.922 Fondo rischi per interventi in garanzia 2.673.844 253.9142.927.75824,00%702.6623,90%114.183 Fondo rischi personale 550.000 (60.000) 490.00024,00%117.6003,90%19.110 Fondo svalutazione rimanenze e lavori in corso su ordinazione 908.159 (37.527) 870.63224,00%208.9523,90%33.955 Fair value passivo contratti derivati di copertura 74.974 (74.974) -24,00% Debiti per ristorno da liquidare 600.000 200.000 800.00024,00%192.000-Altri accantonamenti / Costi vari 1.485.101 340.6611.825.76224,00%438.1833,90%71.205 Altri accantonamenti / Costi varinon deducibili IRAP 1.524.455 950.4332.474.88824,00%593.973-Totale 21.313.533 838.27322.151.806-5.316.433-430.413
Descrizione Importo al termine dell'esercizio precedente Variazione verificatasi nell'esercizio Importo al termine dell'esercizio Aliquota IRES Effetto fiscale IRES Dividendi contabilizzati per competenza e non ancora incassati 20.339 54.661 75.00024,00%18.000 Fair value attivo contratti derivati di copertura - 1.551.134 1.551.13424,00%372.272 Totale 20.339 1.605.796 1.626.135-390.272

20)Impostesulredditodell'esercizio,correnti,differiteedanticipate

La voce, che ammonta ad Euro 80.270, è composta dall'accantonamento dell'esercizio delle imposte correnti rettificato dall'accantonamento delle imposte anticipate e differite e dai relativi riversamenti su accantonamenti eseguiti in precedenti esercizi.

Ildettagliodellavoceèilseguente:

IREScorrente Euro 0

IRAPcorrente Euro 371.652

IRESanticipata(Reversal) Euro (79.750)

IRAPanticipata(Reversal) Euro (219.178)

IRESdifferita(Reversal) Euro 13.119

Imposteannoprecedente Euro (5.572)

Totale Euro 80.270

Va segnalato, che nel presente esercizio, a causa della perdita della mutualità prevalente per il quarto anno consecutivo, la base imponibile su cui applicare la tassazione della società passa dal 43% al 70%, come si esplicherà anche successivamente nelparagrafodedicatoalleinformazionisulleCooperative(Informazioniexart.2513delCodiceCivile).

La società haconseguito una perdita fiscale nell'esercizio 2022; tale perdita non è riportabile in quanto,come previsto dall'art. 84 del TUIR, per i soggetti che fruiscono di un regime di esenzione dell'utile la perdita è riportabile per l'ammontare che eccede l'utile che non ha concorso alla formazione del reddito negli esercizi precedenti; per tale motivo non sono state stanziaticreditiperimposteanticipate.

Notaintegrativa,rendicontofinanziario

La società ha predisposto il rendiconto finanziario che rappresenta il documento di sintesi che raccorda le variazioni intervenute nel corso dell'esercizio nel patrimonio aziendale con le variazioni nella situazione finanziaria; esso pone in evidenza i valori relativi alle risorse finanziarie di cui l'impresa ha avuto necessità nel corso dell'esercizio nonchè i relativi impieghi.

In merito al metodo utilizzato si specifica che la stessa ha adottato, secondo la previsione dell'OIC 10, il metodo indiretto in basealqualeilflussodiliquiditàèricostruitorettificandoilrisultatodieserciziodellecomponentinonmonetarie.

Notaintegrativa,altreinformazioni

Diseguitovengonoriportatelealtreinformazionirichiestedalcodicecivile.

Datisull'occupazione

Nel seguente prospetto è indicato il numero medio dei dipendenti, ripartito per categoria e calcolato considerando la media giornaliera.

Compensi,anticipazioniecrediticoncessiadamministratoriesindacie impegniassuntiperloroconto

Nelseguenteprospettosonoesposteleinformazionirichiestedall'art.2427,n.16delcodicecivile.

Icompensiaisindaciperl'esercizio2022sonostatidiEuro74.505.

Icompensierogatiagliamministratori(sociedesterni)nell'esercizioammontanoadEuro200.800.

Compensialrevisorelegaleosocietàdirevisione

Nellaseguentetabellasonoindicati,suddivisipertipologiadiserviziprestati,icompensispettantiallasocietàdirevisione.

Il compenso corrisposto alla società di revisione PriceWaterHouseCooper S.p.A. è stato di Euro 73.900 per lo svolgimento della certificazione L.59/92 del bilancio civilistico e consolidato al 31 dicembre 2022 (nella tabella sopra nella colonna "Altri servizi di verifica svolti") e di Euro 9.000 per incarico di revisione legale dei conti ai sensi dell'art. 14 D.LGS. 39/2010 (nella tabellasopranellacolonna"Revisionelegalideicontiannuali").

Gli altri servizi, diversi dalla revisione contabile, si riferiscono agli incarichi per lo svolgimento delle procedure richieste dall'AccordodiRisanamentoeall'attivitàdiattestazionedeicostidiR&Dperilriconoscimentodeirelativicreditid'imposta.

Categoriediazioniemessedallasocietà

Con riferimento all'art. 23 dello Statuto della società ed ai sensi della Lg. Nr. 59/1992 art. 5 le società cooperative, che abbiano adottato nei modi e nei termini stabiliti dallo statuto procedure di programmazione pluriennale finalizzate allo sviluppo o all'ammodernamento aziendale, possono emettere azioni di partecipazione cooperativa (APC) prive del diritto di votoeprivilegiatenellaripartizionedegliutilienelrimborsodelcapitale.

Numero medio Dirigenti 19 Quadri 51 Impiegati 613 Operai 801 Totale Dipendenti 1.484
Amministratori Sindaci
Compensi 200.80074.505
Valore Revisione legale dei conti annuali 9.000 Altri servizi di verifica svolti 73.900 Altri servizi diversi dalla revisione contabile 6.600 Totale corrispettivi spettanti al revisore legale o alla società di revisione 89.500

Ad oggi risultano in circolazione cinque emissioni di azioni di partecipazione cooperativa emesse dalla società ed identificate daiseguenticodiceISIN:

1° IT0001295960 51,64

2° IT0003794788500,00

3° IT0004431083500,00

4° IT0004986706500,00

5° IT0005209934500,00

Nelcorsodell'esercizio2022nonsonostateemessenuoveAPCdapartedellasocietà. Si informano gli Azionisti di Partecipazione Cooperativa detentori di APC identificate dal codice ISIN IT0001295960 che, in seguito ai recessi avvenuti nel corso degli esercizi 2004 e 2005, dal 01/01/2006 "CPL Concordia Soc. Coop." non risulta più nell'elencodegliemittentititolidiffusi(deliberaCONSOBn.15310del03/02/2006).

Impegni,garanzieepassivitàpotenzialinonrisultantidallostatopatrimoniale

Contid'ordine

Il dettaglio degli impegni e dei rischi in essere al 31 dicembre 2022 il cui valore complessivo figura nei conti d'ordine è il seguente:

Effetti presentati s.b.f. e non ancora scaduti al 31 Dicembre 2022: non vi sono RIBA presentate al SBF al 31 Dicembre 2022(soloposizionipresentatealDOPOINCASSO);

Cambiali presentate all'incasso e non ancora scadute al 31 Dicembre 2022: nella presente voce è riportato il valore degli effetti(cambiali)accoltiperl'incassoenonancoraaccreditatial31Dicembre2022;

Garanzie e coobbligazioni rilasciate a favore di terzi nell'interesse di Società del Gruppo CPL CONCORDIA: nella presente voce è riportato il controvalore delle garanzie al 31 Dicembre 2022 prestate dalla Cooperativa a favore di Banche /Terzinell'interessedisocietàcontrollatee/ocollegateperrilasciodiaffidamenti/finanziamentibancarieassicurativi;

Garanzie rilasciate a favore di Terzi: nella presente voce è riportato il controvalore delle garanzie al 31 Dicembre 2022 prestate da Banche a favore Terzi nell'interesse della Cooperativa a garanzia di obblighi contrattuali, partecipazioni gare, etc.. L'importorispettoal31Dicembre2021èrimastoquasiinvariato;

NR. EMISSIONE CODICE ISIN VALORE NOMINALE UNITARIO IN EURO
2022 2021 Effettipresentatialloscontos.b.f.enonscadutial31/12 0 16.566 GaranzierilasciateaSocietàdelGruppo 1.977.5953.379.038 Garanzierilasciateafavorediterzi 6.662.4556.454.248 Pegniedipoteche 32.800 9.800 CanoniLeasingCogeneratori,AutovettureedImpianti 1.028.763 374.833 Garanzierilasciatedaterzi 1.593.4042.208.804 MMTIRS-Contrattidicoperturarischiotasso 0 74.974 Fidejussioni a garanzia cauzioni
ecoobligazioniperlavori
57.839.48167.185.095 TOTALE 69.134.49879.703.357
contrattuali e svincolo decimi a garanzia lavori
consorziati

Fidejussioni a garanzia lavori, svincolo decimi, cauzioni contrattuali: nella presente voce è riportato il controvalore delle garanzie al 31 Dicembre 2022 prestate da Compagnie Assicuratrici a favore di Terzi nell'interesse della Cooperativa per partecipazioni a gare, per il rilascio di garanzia per obblighi contrattuali. L'importo rispetto al 31 Dicembre 2021 è diminuito pereffettodeglisvincoliottenuti.

Garanzie ricevute da Terzi: nella presente voce è riportato il controvalore delle garanzie al 31 Dicembre 2022 prestate da Banche/AssicurazioniafavoredellaCooperativanell'interessediTerziagaranziadiobblighicontrattuali;

Coobbligazioni per lavori Consorziati: nella presente voce è riportato il controvalore delle coobbligazioni in essere al 31 Dicembre 2022 rilasciate per l'emissione di polizze assicurative in Associazione Temporanea d'Impresa per la partecipazione a gare d'appalto o per garanzia rilasciate per obblighi contrattuali. Rispetto al 31 Dicembre 2021 l'importo è diminuito per effettodeglisvincoliottenuti;

Canoni Leasing Cogeneratori, autovetture ed impianti: nella presente voce è riportato il valore del debito residuo per canoni leasing in essere al 31 Dicembre 2022 per contratti di leasing relativi all'acquisto di automezzi e beni strumentali. L'importorispettoal31Dicembre2021èaumentatoperl'effettodellastipuladinuovileasingduranteilcorsodell'anno2022;

Pegno concesso su quote": nella presente voce è riportato il valore del pegno su quote di partecipazione concesso a garanzia deifinanziamenti: al 31Dicembre 2022 visonopegni sulle quote delle societàNOCI SOLAR 1 S.r.l. e NOCI SOLAR 2 S.r.l. perEuro4.900cadaunaesullasocietàNordOvestToscanaEnergia(NOTE)pereuro23.000.

Informazionisulleoperazioniconparticorrelate

Nel corso dell'esercizio sono state poste in essere operazioni con parti correlate; la Cooperativa nello svolgimento della propria attività ha intrattenuto i seguenti rapporti con Società ad essa collegate o da essa controllate come riportato nella RelazioneUnicasullaGestione:

RicaviCPL SOCIETA' PRESTAZIONIFORNITUREINTERESSITOTALE CPLCONCORDIAFILIALACLUJROMANIAS.R.L. 265.498 31.775 26.148 323.422 ENERGIADELLACONCORDIAS.R.L. 29.128 0 59.040 88.168 IMMOBILIAREDELLACONCORDIAS.R.L. 83.778 0 42.124 125.902 POLARGASS.R.L. 194.060 0 0 194.060 PROGETTOENERGIAAMBIENTES.R.L. 32.884 0 0 32.884 SERIOENERGIAS.R.L. 36.594 0 0 36.594 VEGAENERGIES.R.L. 24.780 0 0 24.780 VIGNOLAENERGIAS.R.L. 160.749 0 0 160.749 TotaleControllate 827.471 31.775 127.313 986.558 ACQUEDELLACONCORDIAS.R.L. 5.389.463 0 0 5.389.463 COIMMGESTS.P.A. 31.051 0 20.595 51.646 XDATANETS.R.L. 41.260 0 0 41.260 INTERENERGIAUNOS.R.L. 55.151 0 0 55.151 INTERENERGIADUES.R.L. 22.443 0 0 22.443 INTERENERGIATRES.R.L. 18.000 0 0 18.000 NOCISOLAR1S.R.L. 22.443 0 0 22.443 NOCISOLAR2S.R.L. 22.443 0 0 22.443 TECNOSERVIZIS.R.L. 12.500 0 0 12.500

Creditiedebitiintercompanycondurataresiduasuperioreacinqueanni

Il saldo dei debiti intecompany la cui durata residua è superiore a cinque anni è pari a zero nel presente esercizio, così come nelprecedenteesercizio.

Informazionisuifattidirilievoavvenutidopolachiusuradell'esercizio

Con riferimento al punto 22-quater dell'art. 2427 del codice civile, per quanto riguarda la segnalazione dei principali fatti di rilievo intervenuti successivamente alla chiusura dell'esercizio che hanno inciso in maniera rilevante sull'andamento patrimoniale,finanziarioedeconomico,sispecificache:

In data 12 Gennaio 2023 cedute le partecipazioni nel capitale sociale delle società legate al Fotovoltaico alla società Ortigia Power 5 S.r.l. con sede a Milano: Noci Solar 1 S.r.l., Noci Solar 2 S.r.l. ed Interenergia Tre S.r.l.; per quanto riguarda le prime due la Cooperativa possedeva il 49% del Capitale Sociale mentre per quanto riguarda Interenergia Tre S.r.l., collegata indirettamente tramite la Holding Interenergia S.p.A., la Cooperativa possiede il 48,9% del CapitaleSociale.DatalecessionilaCooperativaharealizzatounaplusvalenzadicirca2milionidiEuro;

In data 14 Marzo 2023 la Cooperativa ha sottoscritto un contratto di finanziamento di 43,3 milioni di Euro con garanzia SupportItalia di Sace per sostenere i propri investimenti ed il fabbisogno di circolante, erogato da un pool di istituti finanziari con capofila UniCredit, ed Intesa Sanpaolo (Divisione IMI CIB) e con partecipanti Banco BPM, BPERBanca,BNLBNPPARIBAS,CassaDepositiePrestitieSanfelice1893BancaPopolare;

In data 19 Aprile 2023 è stata ceduta la partecipazione "Centrale Sassionoro S.r.l." posseduta al 10% del Capitale SocialedallacontrollataEnergiadellaConcordiaS.r.l.,adunprezzoparialvalorediiscrizione.

Nonostante il perdurare della pandemia Covid-19, la società non ha subito impatti di natura eccezionale e prosegue l'attività nelrispettodellenormativeinvigore,attealcontenimentodelcontagioedelladiffusionedelvirus.

In relazione al conflitto tra la Russia el'Ucraina, si precisa che la società non opera né sul mercato russo né in quello ucraino, non subisce quindi conseguenze dirette dal conflitto se non, come tutti, gli effetti dell'aumento dei costi delle materie prime tracuianchel'energiaeilgas.LaSocietàsièadoperatapermitigarlinellimitedelpossibile.

Informazionirelativeaglistrumentifinanziariderivatiexart.2427-bisdel CodiceCivile

PEGOGNAGASERVIZIS.R.L. 24.180 0 0 24.180 TotaleCollegate 5.638.934 0 20.5955.659.529 TOTALI 6.466.40431.775147.9086.646.087 CostiCPL SOCIETA' PRESTAZIONIFORNITUREINTERESSITOTALE IMMOBILIAREDELLACONCORDIAS.R.L. 31.501 0 0 31.501 POLARGASS.R.L. 350 15.950 0 16.300 PROGETTOENERGIAAMBIENTES.R.L. 703.724 0 0 703.724 VIGNOLAENERGIAS.R.L. 0 140.472 0 140.472 TotaleControllate 735.574 156.421 0 891.996 ACQUEDELLACONCORDIAS.R.L. 119.245 0 0 119.245 COIMMGESTS.P.A 2.889.385 0 0 2.889.385 CRISTOFORETTISERVIZIENERGIAS.P.A. 72.273 1.440 0 73.713 XDATANETS.R.L. 2.736.572 0 0 2.736.572 TECNOSERVIZIS.R.L. 40.348 20.374 0 60.722 TotaleCollegate 5.857.822 21.814 05.879.636 TOTALI 6.593.396178.235 06.771.632

In data 25 febbraio 2021, sono stati stipulati cinque contratti di copertura tasso (IRS), aventi nozionale calcolato pro quota su una percentuale del finanziamento e durata inferiore alla scadenza finale del contratto principale, con le seguenti banche: BPER Banca, Unicredit, Banco BPM, Intesa (anche per la posizione UBI Banca) e BNL gruppo Bnp Paribas. Tali contrattidi copertura sono stati stipulati il medesimo giorno alle stesse condizioni e medesima quotazione di tasso. Il valore del MTM di tali contratti di copertura, in quanto a credito per la Cooperativa, al 31 dicembre 2022 è stato indicato nell'attivo immobilizzato, nelle immobilizzazioni finanziarie nella voce "Strumenti finanziari derivati attivi" e nella voce del Patrimonio Netto "Riserva per operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi", al netto dell'effetto fiscaleNel corso dell'esercizio . 2022nonsonostatistipulatinuovicontrattidicoperturatasso(IRS)oaltristrumentifinanziariderivati.

Prospettoriepilogativodelbilanciodellasocietàcheesercital'attivitàdi direzioneecoordinamento

Ai sensi dell'art. 2497-bis, comma 4 del codice civile, si attesta che la società non è soggetta all'altrui attività di direzione e coordinamento.

Peraltro,laCooperativaesercitaattivitàdidirezioneecoordinamentonelleseguentisocietàcontrollateal31dicembre2022:

CPLConcordiaFilialaClujRomaniaS.r.l.

CPLHellasA.B.E.&T.E.inliquidazione

EnergiadellaConcordiaS.r.l.

ImmobiliaredellaConcordiaS.r.l.

PolargasS.r.l.

P.E.A.ProgettoEnergiaAmbienteS.r.l.

SerioEnergiaS.r.l.

VegaEnergieS.r.l.

VignolaEnergiaS.r.l.

Informazionirelativeallecooperative

Informazioniexart.2513delCodiceCivile

Nella società cooperativa è venuta a mancare la condizione di mutualità prevalente, come risulta dai parametri evidenziati nell'appositatabella.

Occorre ricordare che la Cooperativa si era iscritta all'Albo Speciale delle Cooperative a Mutualità Prevalente al n. A105548 attribuito il 23/02/2005 dal Ministero delle Attività Produttive, così come stabilito dal riformato codice civile agli articoli 2512, 2513 e 2514. Da giugno 2020, in seguito al deposito di bilancio dell'esercizio 2019, la Cooperativa risulta iscritta come cooperativa diversa da quelle a mutualità prevalente con lo stesso numero (A105548); è stata anche fatta comunicazione via PECalMISEaseguitodellapresentazionedelBilancioStraordinarioanovembre2020.

Per quanto attiene alle risultanze che emergono dal bilancio 2022 in relazione alle condizioni di prevalenza si informa che in questo esercizio, il rapporto del costo del lavoro dei soci e quello dei non soci, che comprende anche il costo di lavoro autonomo e dei collaboratori, è rispettivamente pari al 46,08% e al 53,92%. Per poter considerare la Cooperativa a mutualità prevalente occorre che l'incidenza del costo del lavoro dei soci sia maggiore del costo del lavoro dei non soci. Nell'esercizio 2022, per il quinto anno consecutivo, questo rapporto si è invertito, evidenziando la prevalenza del costo dei non soci su quellodeisoci,pertantolaCooperativanonhapotutoriacquisirelacondizionedimutualitàprevalente.

Diseguito sifornisce, cosìcomestabilitodagli stessi articoli, la situazione diprevalenza conriferimentoaidati che emergono dalbilancioal31dicembre2022.

CPL CONCORDIA SOC.COOP.

CALCOLO PREVALENZA COSTO MANODOPERA SOCISU MANODOPERA NON SOCI SITUAZIONE AL 31.12.2022 VOCI IMPORTO %
OPERAI SOCI SALARIO E GRATIFICHE 7.434.901 QUOTA 13° 14° FERIE E PERMESSI -18.749 INDENNITA' MALATTIE EDINFORTUNI 41.878 INDENNITA' LICENZIAMENTO 511.504 CONTRIBUTI INPS 2.161.147 CONTRIBUTI INAIL 280.496 COOPERLAVORO E ALTRI FONDI 82.474 CONTRIBUTI CASSA EDILI 84.541 INDENNITA' MENSA E TRASPORTO 1.574 INDENNITA' DISAGIO 813.471 IMPIEGATI SOCI SALARIO E GRATIFICHE 15.634.747 QUOTA 13° 14° FERIE E PERMESSI -27.617 PREVIDENZA IMPIEGATI 212.281 INDENNITA' LICENZIAMENTO 1.148.413 INCENTIVOALL'ESODO 211.316 CONTRIBUTI INPS 3.965.314 CONTRIBUTI INAIL 88.196 INDENNITA' MENSA E TRASPORTO -1.262 INDENNITA' DISAGIO 204.318 COOPERLAVORO 223.441 DIRCCOP 187.211 TOTALE COSTO DEI SOCI 33.239.594 46,08 OPERAI NONSOCI SALARIO E GRATIFICHE 15.574.112 QUOTA 13° 14° FERIE E PERMESSI 91.248 INDENNITA' MALATTIE EDINFORTUNI 99.940 INDENNITA' LICENZIAMENTO 1.063.800 CONTRIBUTI INPS 4.700.206 CONTRIBUTI INAIL 695.403 CONTRIBUTI CASSA EDILI 268.373 COOPERLAVORO E ALTRI FONDI 114.545 INDENNITA' MENSA E TRASPORTO -14.306 INDENNITA' DISAGIO 1.625.388 PERSONALE DISTACCATO 502.722 LAVOROTEMPORANEO 493.297 IMPIEGATI NONSOCI SALARIO E GRATIFICHE 9.660.439 QUOTA 13° 14° FERIE E PERMESSI 116.128 PREVIDENZA IMPIEGATI 79.734 INDENNITA' LICENZIAMENTO 668.834

Si ricorda che, ai sensi dell'art. 2545 octies, la società, avendo perso la condizione di prevalenza ed emesso strumenti finanziari (APC), ha provveduto, sentito il parere del revisore esterno, a redigere un apposito bilancio nel corso dell'esercizio 2020, al fine di determinare il valore effettivo dell'attivo patrimoniale da imputare alle riserve indivisibili. Il bilancio straordinario è stato notificato al Ministero dello Sviluppo Economico nel corso dell'esercizio 2020 dopo essere stato approvato dall'Assemblea dei Soci. Si è provveduto altresì alla segnalazione della perdita della qualifica della mutualità prevalente, attraverso gli strumenti di comunicazione informatica ex art. 223 sexiesdecies delle disposizioni attuative del Codice Civile, al seguito delle quali è stata variata la sezione di iscrizione della Cooperativa al relativo albo a giugno 2020 in sededidepositodibilanciodell'esercizio2019.

Informazioniexart.2545-sexiesdelCodiceCivile

In forza dei requisiti richiestidall'art. 2545-sexies del codice civile in base ai qualiè possibile ripartire ristorni esclusivamente in proporzione alla quantità e qualità degli scambi mutualistici, si vanno di seguito a riportare i dati relativi all'attività svolta conisoci:

Nella voce B9 del Conto Economico, tra i costi del personale, quale integrazione delle retribuzioni corrisposte ai soci lavoratori nel corso del 2022, è incluso anche il costo che il Consiglio di Amministrazione ha stanziato per l'attribuzione ai socidelristornoperl'esercizio2022,paria . complessiviEuro800.000

La determinazione dell'importo di cui sopra è avvenuta, in aderenza alla previsione statutaria e regolamentare ed entro il limite dell'ammontare massimo dell'avanzo di gestionerisultante dall'attività svolta con i socie ad essi attribuibile ai sensi del Decreto del Ministro delle Attività Produttive del 6 Dicembre 2004 recante "Revisione alle società cooperative e loro consorzi",nelrispettodell'art.3,comma2,letterab)dellaL.142/2001.

Gli amministratori, dopo avere così quantificato la proposta di ristorno ai soci per l'esercizio 2022, propongono per l'erogazione dello stesso, quanto l'erogazione per intero a titolo di integrazione delle retribuzioni ad Euro 800.000, attraverso spettantiaisocicooperatori,modalitàprevistadall'articolo56dellostatutosociale.

CONTRIBUTI INPS 2.389.113 CONTRIBUTI INAIL 39.179 INDENNITA' MENSA E TRASPORTO -11.639 INDENNITA' DISAGIO 137.686 DIRCOOP 69.904 COOPERLAVORO 48.051 LAVOROTEMPORANEO + DISTACCATO 200.471 TOTALE COSTO NON SOCI 38.612.630 TOTALE COSTO MANODOPERA 71.852.224 COSTODEI COLLABORATORI 284.274 COSTOCOMPLESSIVO NON SOCI 38.896.905 53,92 TOTALE COSTO COMPLESSIVO MANODOPERA 72.136.498100,00
ATTIVITA'SVOLTAAVVALENDOSI DELLEPRESTAZIONILAVORATIVEDEISOCI A B B/A costo del lavoro totale costo del lavoro dei soci % costo dellavoro subordinato da voce B9 71.852.224 33.239.594 costo dellavoro autonomoda voceB7 0 0 costo dellavoro co.co.pro. davoceB7 284.274 0 totale costo del lavoro 72.136.498 33.239.594 46%

Informazioniexart.1,comma125,dellalegge4agosto2017n.124

In relazione al disposto di cui all'art. 1, comma 125-bis, della legge 124/2017, in merito all'obbligo di dare evidenza in nota integrativa delle somme di denaro eventualmente ricevute nell'esercizio a titolo di sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro o in natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria di qualunque genere, dalle pubbliche amministrazionie daisoggettidi cui al comma 125-bis del medesimo articolo, la Società attesta, nella tabellasottoriportata,quantoricevutonell'esercizio2022:

Propostadidestinazionedegliutiliodicoperturadelleperdite

Il Consiglio di Amministrazione sulla base delle risultanze conseguite, sentito anche il parere motivato dell'Assemblea speciale degli azionisti di partecipazione cooperativa, propone all'Assemblea dei Soci l'approvazione dello stato di attuazione del piano pluriennale degli investimenti relativo all'esercizio 2022 e che l'Utile Netto dell'esercizio di sia Euro 6.274.979,37 ripartitocomesegue:

n = agli Azionisti di Partecipazione Cooperativa a titolo di dividendo (periodo 01.01.2022 - 31.12.2022) per Euro 74.126,12

in misura del 4,00% lordo per azione del valore nominale di Euro 51,64 (cod. IT0001295960) al 31 Dicembre 2022, pagabile entroil04luglio2023;

nper Euro 4.317,10= agli Azionistidi Partecipazione Cooperativa (Stock Option) a titolo di dividendo (periodo 01.01.202231.12.2022) in misura del 4,00% lordo per azione del valore nominale di Euro 51,64 (cod. IT0001295960) al 31 Dicembre 2022,pagabileentroil 04luglio2023;

nper Euro 30.000,00= agli Azionisti di Partecipazione Cooperativa a titolo di dividendo (periodo 01.01.2022- 31.12.2022) in misura del 4,00% lordo per azione del valore nominale di Euro 500,00 (cod. IT0003794788) al 31 Dicembre 2022, pagabileentroil04luglio2023;

nper Euro 5.980,00= agli Azionisti di Partecipazione Cooperativa a titolo di dividendo (periodo 01.01.2022 - 31.12.2022) in misura del 4,00% lordo per azione del valore nominale di Euro 500,00 (Cod. IT0004431083) al 31 Dicembre 2022, pagabile entroil04luglio2023;

nper Euro 1.460,00= agli Azionisti di Partecipazione Cooperativa a titolo di dividendo (periodo 01.01.2022 - 31.12.2022) in misura del 4,00% lordo per azione del valore nominale di Euro 500,00 (Cod. IT0004986706) al 31 Dicembre 2022, pagabile entroil04luglio2023;

nper Euro 495.720,00= agli Azionisti di Partecipazione Cooperativa a titolo di dividendo (periodo 01.01.2022 - 31.12.2022) in misura del 4,00% lordo per azione del valore nominale di Euro 500,00 (Cod. IT0005209934) al 31 Dicembre 2022, pagabileentroil04luglio2023;

n per Euro 188.249,38= pari al 3,00% (tre percento) ai Fondi Mutualistici per la Promozione e lo sviluppo della Cooperazioneaisensidell'art.11dellaLegge59del31.01.1992;

n per Euro 1.882.493,81= pari al 30% (trenta percento) al Fondo di Riserva Legale indivisibile, così come previsto dallo Statutoeconformementealdispostodell'art.12dellaL.16/12/77N.904;

Enteerogatore Causale Importo€ GestoredeiServiziEnergetici(GSE) VenditaCertificatiBianchi 538.475 AgenziadelleDogane-StatoItaliano Rimborsoaccisesucarburante 99.858 GestoredeiServiziEnergetici(GSE) Incentiviimpiantifotovoltaici 143.093 INPS Ag.contr.art.27D.L.104/2020-Decontr.30% LavoratoriSudACAS00/D_DESU 633.238 INPS Esoneroassunzioni/trasformazioniT.indet.Art.1L. 178/2020D_GI36 118.851 INPS Sgravioart.6e7D.L.104/2020-Esoneropernuove ass.ni-trasf.t.indet.SOMMINISTRATI 20.113 INPS Rid.ediliziaD.L.244/95 56.311 Totale 1.609.940

n = al Fondo di Riserva Ordinaria indivisibiletra i soci sia durante la vita della Cooperativa che al suo per Euro 3.592.632,95 scioglimento,cosìcomeprevistodalloStatutoeconformementealdispostodell'art.12dellaL.16/12/77N.904.

Notaintegrativa,partefinale

Signori Soci, Vi confermiamo che il presente bilancio, composto da stato patrimoniale, conto economico, rendiconto finanziario e nota integrativa rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria della società, nonché il risultato economico dell'esercizio e corrisponde alle scritture contabili. Vi invitiamo pertanto ad approvare il progetto di bilancio al 31/12/2022 unitamente con la proposta di destinazione del risultato d'esercizio, così comepredisposto dall'Organo Amministrativo.

IlBilancioèvero erealeecorrispondeallescritturecontabili

Concordias/Secchia(Mo), 9/05/2023

IlPresidentedelConsigliodiAmministrazione

Dott. Paolo Barbieri

v.2.14.0 CPL CONCORDIASOC. COOP.
Bilancio di esercizio al 31-12-2022 Pag. 76 di 76 Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2018-11-04

Bilancio consolidato al 31/12/2022

NOTA INTEGRATIVA

Il bilancio consolidato al 31 Dicembre 2022, di cui la presente nota integrativa costituisce parte integrante, è stato predisposto in base alle risultanze delle scritture contabili delle società consolidate, regolarmente tenute ed in osservanza alle vigenti disposizioni civilistiche.

I valori commentati sono espressi in migliaia di Euro, se non diversamente specificato.

Recepimento Dir. 34/2013/U.E.

Con riferimento ai bilanci relativi agli esercizi aventi inizio a partire dal 01/01/2016, si evidenzia che il D.lgs. 18.08.2015 n. 139 (c.d. “decreto bilanci”), pubblicato sulla G.U. 4.9.2015 n. 205, emanato in attuazione della Direttiva UE 26.06.2013 n. 34, ha modificato il codice civile, con lo scopo di allineare le norme ivi contenute sulla disciplina del bilancio d’esercizio delle società di capitali, alle nuove disposizioni comunitarie.

La suddetta direttiva ha sostituito la normativa comunitaria vigente, con l’obiettivo di migliorare la portata informativa del documento contabile e avviare un processo di semplificazione normativa che regola la redazione e la pubblicazione del bilancio.

In questo contesto di riforma anche l’Organismo italiano di contabilità (OIC), in conformità agli scopi istituzionali stabiliti dalla legge, ha revisionato nr. 20 principi contabili, ai quali è demandata la declinazione pratica del nuovo assetto normativo.

In particolare, la modifica al bilancio delle società di capitali ha interessato:

• i documenti che compongono il bilancio;

• i principi di redazione del bilancio;

• il contenuto di Stato patrimoniale e Conto economico;

• i criteri di valutazione;

• il contenuto della Nota integrativa.

Redazione del bilancio

Oltre allo Stato Patrimoniale, al Conto Economico e al Rendiconto Finanziario, vengono presentati il prospetto di movimentazione del Patrimonio Netto consolidato ed il prospetto di raccordo tra il patrimonio netto della Capogruppo ed il patrimonio netto consolidato.

Le informazioni contenute nel presente documento sono presentate secondo l'ordine in cui le relative voci sono indicate nello Stato Patrimoniale e nel Conto Economico.

In riferimento a quanto indicato nella parte introduttiva della presente nota integrativa, si attesta che, ai sensi dell'art. 2423, 3° comma del codice civile, qualora le informazioni richieste da specifiche disposizioni di legge non siano sufficienti a dare una rappresentazione veritiera e corretta della situazione aziendale vengono fornite le informazioni complementari ritenute necessarie allo scopo.

Ai sensi dell'art. 2423, comma 4 del Codice Civile non occorre rispettare gli obblighi in tema di rilevazione, valutazione, presentazione ed informativa quando la loro osservanza abbia effetti irrilevanti al fine di dare una rappresentazione veritiera e corretta fatti salvi gli obblighi in tema di

1

regolare tenuta delle scritture contabili. A tal proposito si segnala che sono stati iscritti al valore nominale senza l'applicazione del costo ammortizzato i crediti ed i debiti a breve termine, nonché i crediti ed i debiti a medio lungo termine che maturano interessi ad un tasso che può essere considerato di mercato e per i quali le differenze tra valore iniziale e valore a scadenza (tenendo conto anche degli eventuali importi direttamente attribuibili alle transazioni che hanno generato tali crediti e debiti) non risultino essere significative rispetto al valore nominale del credito o del debito.

L’attività principale della cooperativa, i rapporti economici con le società controllate e collegate, e l’evoluzione prevedibile della gestione sono evidenziati nella Relazione sulla Gestione Unica per la Capogruppo ed il Gruppo.

Area di consolidamento

Il bilancio consolidato include il bilancio della CPL CONCORDIA Soc.Coop. (Capogruppo) e quello delle società controllate di cui la Capogruppo detiene direttamente o indirettamente oltre il 50% del capitale; si precisa, in particolare, che le società detenute al 50% o per percentuali inferiori sono state incluse nel bilancio consolidato con il metodo del consolidamento integrale qualora si verifichi il controllo reale e di fatto sulla gestione ordinaria delle stesse, come nel caso della società Serio Energia S.r.l.. Si precisa, inoltre, che per quanto attiene alle società X DATANET S.r.l., Pegognaga Servizi S.r.l. e Tecnoservizi S.r.l., le cui quote sono possedute, direttamente o indirettamente, dalla Capogruppo al 50%, non esercitando CPL CONCORDIA una influenza dominante sono state considerate società collegate. Le rimanenti società nelle quali la Capogruppo detiene una partecipazione superiore al 20% o nelle quali esercita un’influenza notevole, secondo quanto disposto dall’art. 2359 c.c., sono contabilizzate con il metodo del patrimonio netto.

Le società incluse nell’area di consolidamento al 31 Dicembre 2022, comparate con quelle incluse nell’esercizio precedente, oltre alla CPL CONCORDIA Soc.Coop. (Capogruppo) risultano essere le seguenti:

Società

2
controllate consolidate Anno 2022 % di controllo (diretta e indiretta) Anno 2021 % di controllo (diretta e indiretta) CPL Concordia Filiala Cluj Romania S.r.l. – Cluj – Romania 100 100 CPL HELLAS A.B.E. & T.E. in Liquidazione – Atene – Grecia 100 100 Energia della Concordia S.p.A. – Concordia s/S (MO) 100 100 Immobiliare della Concordia S.r.l. – Concordia s/S (MO) 100 100 P.E.A. Progetto Energia Ambiente S.r.l. – Concordia s/S (MO) 100 100 Polargas S.r.l. – Concordia s/S (MO) 100 100 Serio Energia S.r.l. – Concordia s/S (MO) 40 40 Vega Energie S.r.l. – Concordia s/S (MO) 82,5 82,5 Vignola Energia S.r.l. – Concordia s/S (MO) 99 99

Rispetto all’esercizio precedente l’area di consolidamento non ha subito variazioni.

Bilanci utilizzati per il consolidamento

Il bilancio consolidato è redatto sulla base dei bilanci approvati dalle assemblee delle singole società, opportunamente rettificati per tenere conto delle esigenze di consolidamento e rettificati per uniformarli ai principi contabili di Gruppo.

Nel caso in cui i bilanci non siano ancora stati approvati dalle rispettive assemblee al momento della redazione del bilancio consolidato, vengono consolidati i progetti di bilancio approvati dai rispettivi Consigli di Amministrazione o sulla base delle Determine dell’Amministratore Unico.

Tutte le società controllate e collegate chiudono il proprio bilancio di esercizio sociale al 31

Dicembre

Metodo e criteri di consolidamento

Le metodologie di consolidamento adottate, sono conformi alle norme di legge relative al bilancio consolidato (Decreto Legislativo n. 127 del 9 Aprile 1991); sono inoltre conformi alla prassi ed alle prevalenti norme tecniche in materia, come risultano dai principi contabili predisposti dall’O.I.C. e, ove mancanti, da quelli dell’International Accounting Standards Board (I.A.S.B.).

Dai bilanci delle società incluse nell’area di consolidamento, opportunamente rettificati e riclassificati sulla base dei principi sopra esposti, sono ripresi integralmente gli elementi dell’attivo e del passivo, nonché i costi ed i ricavi; inoltre con riferimento ai bilanci delle Società acquisite nel corso dell’esercizio sono integralmente consolidati il conto economico, per i mesi successivi all’acquisizione, il solo Stato Patrimoniale nei casi in cui il conto economico non si ritiene rappresentativo della gestione del Gruppo, ritenendo, infatti, che tale semplificazione, meglio rifletta l’effettivo contributo dato al Gruppo dalla società.

Le principali metodologie di consolidamento sono le seguenti:

I valori contabili delle partecipazioni nelle imprese controllate, detenute direttamente o indirettamente dalla Società Capogruppo, sono eliminati contro la corrispondente frazione di patrimonio netto delle partecipate e con l’assunzione delle attività e passività di dette Società a prescindere dalle percentuali di partecipazione possedute (cosiddetto metodo dell’integrazione globale). Le differenze originate da tali elisioni vengono attribuite, in sede di primo consolidamento della partecipata, se positive, alle voci dell’attivo che rappresentano i maggiori valori di carico della partecipazione nel bilancio di esercizio e per la parte residuale alla voce “Avviamento” e, se negative, alla voce “Riserva di consolidamento” o alla voce “Fondo Rischi da Consolidamento” nel caso in cui tale differenza di valore sia riferita a perdite future stimate della società consolidata. L’importo iscritto nell’attivo alla voce “Avviamento” è ammortizzato in base alla vita utile dello stesso e comunque per un periodo di tempo non superiore ai 20 anni. Le eventuali quote di patrimonio netto ed il risultato di competenza di soci terzi vengono iscritte, se significative, nelle apposite voci di stato patrimoniale e di conto economico. Tutte le operazioni di importanza significativa avvenute tra le società del Gruppo - in particolare crediti/debiti, costi/ricavi - e gli utili non realizzati vengono eliminati.

Le operazioni di consolidamento avvengono nel seguente modo:

3

• qualora le società consolidate avessero adottato principi contabili non omogenei con quelli della Capogruppo, sono state apportate le opportune rettifiche;

• eliminazione rispettivamente dallo stato patrimoniale e dal conto economico dei reciproci rapporti di debito e di credito, nonché dei costi e dei ricavi relativi ad operazioni intervenute fra società dell’area di consolidamento;

• storno, se di importo significativo, degli utili originati dai trasferimenti di materie prime e di prodotti finiti fra società del Gruppo, limitatamente alle giacenze esistenti alla fine dell’esercizio, nonché degli utili originati dalla cessione di beni e dalla prestazione di servizi relativi alla costruzione di immobilizzazioni materiali ed immateriali;

• i beni in locazione finanziaria sono iscritti nell’attivo del bilancio al loro valore normale di mercato o se inferiore, al valore attuale delle rate da pagare. Al passivo viene iscritto un corrispondente debito. Il valore iscritto nell’attivo è ammortizzato sulla base della stimata vita utile del bene. I canoni di leasing vengono ripartiti tra quota capitale, a riduzione del debito e quota interessi registrata per competenza a conto economico;

• i dividendi eventualmente distribuiti e le coperture di perdite fra società consolidate sono stati eliminati dal conto economico ed imputati a riserva;

• gli effetti fiscali relativi alle scritture di consolidamento sono riconosciuti solo quando realisticamente realizzabili in futuro, e per la Capogruppo costituita in forma di Società Cooperativa, tenendo conto del regime fiscale applicabile alla stessa;

• le società collegate vengono valutate con il metodo del patrimonio netto.

Riserva da differenza di traduzione

Il criterio prescelto per convertire le poste di bilancio delle Società estere, espresse in divise diverse dalla moneta di conto (Euro) del Gruppo è il cosiddetto “metodo del cambio di chiusura” applicato come segue:

• le attività e le passività dello Stato Patrimoniale sono convertite al cambio del 31 Dicembre 2022;

• i costi ed i ricavi del Conto Economico sono convertiti al cambio medio dell’anno 2022;

• la differenza di cambio originata dalla conversione delle voci dello Stato Patrimoniale e del Conto Economico sulla base dei cambi precedentemente descritti è imputata al Patrimonio netto (nella “Riserva da differenza di traduzione”);

• le eventuali differenze di cambio, originate dall’eliminazione delle poste di debito/credito infragruppo, sono imputate al conto economico;

• la differenza cambio originata dalla conversione del patrimonio netto iniziale ai cambi di fine anno è imputata alla voce “Riserva da differenza di traduzione”.

Criteri di valutazione e continuità aziendale

I criteri di valutazione sono stati determinati nel rispetto del principio della prudenza e nella prospettiva di continuazione dell’attività e sono conformi alle disposizioni dell’art. 2426 del c.c. ed ai principi contabili predisposti dall’Organismo Italiano di contabilità (OIC), integrati ove mancanti dagli IFRS emessi dagli I.A.S.B..

4

Continuità aziendale

Gli Amministratori della Società Capogruppo hanno valutato l’applicabilità del presupposto della continuità aziendale nella redazione del bilancio consolidato, concludendo che tale presupposto è adeguato in quanto non sussistono dubbi sulla continuità aziendale. Nel formulare tale valutazione si è altresì tenuto conto dell’attuale contesto pandemico, come diffusamente esposto nella Relazione sulla Gestione nella quale è riportata un‘ampia disamina degli impatti della pandemia, illustrando i piani posti in essere dal Gruppo per farvi fronte. L’analisi degli effetti che la stessa ha determinato nell’esercizio 2022 e che potrebbe determinare nei periodi futuri. Nel formulare tale valutazione si è altresì tenuto conto oltre del contesto pandemico, come esposto nel paragrafo della Relazione sulla Gestione sopra richiamato, anche dell’impatto dovuto all’incremento dei costi energetici e al conflitto russo-ucraino.

Procedimenti rilevanti pendenti a carico della controllante CPL

Concordia Soc.Coop.

Procedimenti rilevanti pendenti

Con Sentenza della Corte di Appello di Bologna del 24/9/2021 nell’ambito del Proc. Pen. n. 7534/2019

R.G.N.R. Reg. Gen. App., è stata confermata la pronuncia di primo grado che ha dichiarato Cpl Concordia responsabile dell’illecito amministrativo di cui all’art. 25, c. I, d.lgs. 231/01 condannandola al pagamento di una sanzione pecuniaria pari a n. 150 quote per complessivi € 150.000,00. Alla Società sono state concesse le attenuanti di cui all’art. 12, comma 2 lett. b), d.lgs. 231/01, così riconoscendo che a seguito dei fatti oggetto di contestazione, CPL ha “adottato e reso operativo un modello organizzativo idoneo a prevenire reati nella specie di quello verificatosi”.

La sentenza della Corte di Appello ha peraltro parzialmente riformato la sentenza di primo grado, riqualificando i fatti-reato contestati agli allora dirigenti apicali della Società dall’originario reato di corruzione per l’esercizio della funzione (art. 318 c.p.) alla diversa e meno grave ipotesi di istigazione alla corruzione (art. 322 c.p.).

Nel giudizio di Cassazione promosso dalla società, la Suprema Corte con la sentenza 27449, del 27 aprile 2022 ha annullato la sentenza di secondo grado pronunciata nei confronti di Cpl Concordia, con rinvio ad altra sezione della Corte di Appello di Bologna che ha fissato, per discutere nuovamente e nel merito i fatti oggetto di contestazione, l’udienza dibattimentale dell’11 maggio 2023 (N.R.G. App. – 2022/003951).

A tale udienza la Suprema Corte, con sentenza non ancora passata in giudicato, ha dichiarato l’insussistenza dell’illecito amministrativo contestato a Cpl Concordia perchè il fatto non sussiste, annullando la sanzione pecuniaria.

Ai sensi dell'art. 2423-bis c.1 punto 1-bis c.c., la rilevazione e la presentazione delle voci è effettuata tenendo conto della sostanza dell'operazione.

5

La valutazione delle voci di oneri e proventi è stata effettuata in base al principio della prudenza e della competenza tenendo altresì conto della sostanza dell’operazione o del contratto e nella prospettiva della continuazione dell’attività aziendale. Si precisa inoltre che:

• non si sono verificati casi eccezionali che abbiano reso necessario il ricorso a deroghe di cui all'art. 2423 c.c., comma 4;

• non esistono elementi dell'attivo e del passivo che ricadano sotto più voci dello schema di bilancio;

• si è tenuto conto dei rischi e delle perdite di competenza dell'esercizio anche se conosciute dopo la chiusura dello stesso.

Come ampiamente descritto nella Nota Integrativa al Bilancio Consolidato 2017, in data 7 Aprile 2017 è stato sottoscritto con i Creditori Finanziari l’Accordo di risanamento del debito ex art. 67 L.F. comma 3 lettera d), divenuto efficace in data 14 Aprile 2017, con decorrenza/effetto retroattivo al 1° Gennaio 2017 (l”AdR”).

Nel corso dell’esercizio 2022 la Cooperativa capogruppo ha continuato nella realizzazione delle attività previste dal Piano 2016 – 2023, alla base dell’AdR, definendo alcune situazioni rimaste aperte nel corso degli esercizi precedenti e realizzando risultati dal punto di vista economico, patrimoniale e finanziario sostanzialmente in linea con quanto previsto dal Piano 2016 – 2023.

Si evidenzia che i risultati del Gruppo consuntivati nell’anno 2022 sono stati sostanzialmente positivi in termini sia di marginalità sia di flussi di cassa a servizio del debito. Il Valore della Produzione 2022 è risultato in aumento rispetto all’anno precedente: 54,2 milioni di Euro, per un Valore della Produzione consolidato pari a 372,8 milioni di Euro.

L’aumento del valore della produzione nell’esercizio 2022 è sia dovuto al maggior valore dei ricavi consuntivati nell’esercizio di riferimento che sono risultati superiori a quelli dell’esercizio 2021 sia a maggiori variazioni di rimanenze per lavori in corso, a maggiori valori di altri proventi e contributi in conto esercizio ricevuti mentre si riducono i lavori in economia rispetto all’esercizio 2021.

L’esercizio 2022 si è chiuso con un EBITDA pari a Euro 29,2 milioni, superiore rispetto all’anno precedente di Euro 3,9 milioni, con un risultato ante imposte di Euro 7,4 milioni, in aumento rispetto l’esercizio precedente (Euro 2,3 milioni).

Nonostante le difficoltà intervenute per effetto della pandemia e dei riflessi economici negativi dovuti al conflitto russo-ucraino, il risultato è ancora positivo in termini sia di marginalità che di flussi di cassa a servizio del debito.

Nel corso del 2022 i flussi di cassa che erano previsti lungo la durata del Piano hanno consentito il rimborso delle quote capitale previste dall’Accordo di Risanamento del debito bancario.

Nei primi mesi dell’esercizio 2023, si sono concluse con successo le trattative volte alla cessione di parte delle quote detenute in alcune partecipate del settore fotovoltaico.

6

Si segnala inoltre che nel 2021 la società controllata Vignola Energia S.r.l. ha rimborsato integralmente i finanziamenti bancari, oggetto dell’A.D.R., ed ha rispettato entrambi i parametri finanziari previsti dall’AdR, la cui inosservanza rientra tra le possibili cause di recesso dell’Accordo di Risanamento ex art 67 L.F..

Nonostante l’emergenza sanitaria occorsa nel 2020, che si è prolungata per il 2021 e per alcuni mesi dell’esercizio 2022, per il COVID-19 le società del gruppo CPL, ad eccezione della società che gestisce l’albergo/ristorante che aveva sospeso la sua attività riprendendola nel mese di novembre 2022, hanno continuato le proprie attività garantendo i presidi operativi, soprattutto per i servizi resi alle strutture pubbliche (anche ospedali)

Per quanto riguarda i valori target dell’indebitamento bancario previsti dal Piano per l’esercizio 2022, questi sono stati entrambi ampiamente rispettati sia per la Cooperativa Capogruppo che per la società controllata Vignola Energia S.r.l. Si ricorda che l’inosservanza di talli parametri rientra tra le possibili cause di recesso dell’Accordo di Risanamento ex art 67 L.F..

L’accordo di risanamento scadrà al 31 dicembre 2023 e prevede il rimborso di un bullet, a scadenza, del debito residuo; per effetto di tale circostanza e per il rimborso delle quote capitale previste dai piani di ammortamento degli altri finanziamenti bancari in essere, la società capogruppo presenta al 31 dicembre 2022 debiti verso banche, in scadenza entro il prossimo esercizio, per complessivi 62 milioni di Euro. Al fine di garantire una corretta e ordinata gestione dei flussi, anche in ragione di questa importante uscita, la Società capogruppo ha avviato già da tempo un monitoraggio costante delle proprie risorse finanziarie, partendo in primo luogo dalla giacenza di cassa a fine 2022, di oltre 85 milioni di Euro, e implementando una gestione/analisi dei flussi di cassa previsionali (Cash Flow) oggetto di periodici aggiornamenti presentati nel suo CdA.

Il CdA della capogruppo, nelle sue sedute, ha fornito un aggiornamento del Cash Flow 2023 che riportava, oltre i dati consuntivi del primo trimestre 2023, una previsione mensile delle principali voci di entrate ed uscite (per le uscite è presente anche una stima dei flussi collegati ai contratti di fornitura GAS/EE, uscite valorizzate con ipotesi di prezzo superiori a quelle attualmente riscontrabili dai prezzi forward e quindi di fatto prudenziali).

Per effetto della crisi derivante dal conflitto Russo-Ucraino, secondo quanto previsto dal D.lg. nr. 50 del 2022 (Decreto Aiuti), nel corso del 2023 la società ha stipulato un nuovo contratto di finanziamento in pool di 43,3 milioni di Euro assistito da garanzia Sace “SupportItalia” (linea a scadenza, durata 8 anni di cui due di preammortamento); tale finanziamento è destinato a sostenere gli investimenti, il capitale circolante ed i costi del personale, rafforzando di fatto la stabilità finanziaria della società anche in caso di nuovi repentini incrementi dei costi dei vettori energetici.

Struttura e contenuto del Prospetto di Bilancio

Lo stato patrimoniale, il conto economico, il rendiconto finanziario e le informazioni di natura contabile contenute nella presente nota integrativa sono conformi alle scritture contabili, da cui sono stati direttamente desunti.

7

Nell'esposizione dello stato patrimoniale e del conto economico non sono stati effettuati raggruppamenti delle voci precedute da numeri arabi, come invece facoltativamente previsto dall'art. 2423 ter del c.c.

Ai sensi dell'art. 2423 ter del codice civile, si precisa che tutte le voci di bilancio sono risultate comparabili con l'esercizio precedente ad eccezione della riclassifica che la Società Capogruppo ha effettuato, a livello di schema di Conto Economico, della voce relativa all’Utilizzo Fondo Rischi riclassificata in A5) di Conto Economico (nel precedente esercizio era riclassificata nella voce A1) di Conto Economico per Euro 3.408.135; nel presente bilancio è stato “riclassificato” anche l’esercizio 2021 per l’opportuna comparabilità dei dati indicati.

Per maggiori dettagli sui debiti oggetto di Accordo di Ristrutturazione si rimanda al paragrafo “Debiti verso banche” della presente Nota Integrativa.

Principi contabili applicati

I più significativi criteri di valutazione adottati per la redazione del Bilancio al 31 Dicembre 2022 in osservanza dell'art.2426 C.C. così come modificato dal D.lgs. n.139/15, applicati coerentemente con l’esercizio precedente salvo ove espressamente indicato, sono i seguenti:

A Immobilizzazioni immateriali

Le immobilizzazioni immateriali sono iscritte in bilancio al costo d’acquisto o di realizzazione, maggiorato degli oneri accessori di diretta imputazione, o di costruzione ed ammortizzate sistematicamente per il periodo della loro prevista utilità futura nelle seguenti misure: Oneri pluriennali

5 anni –in base alla durata del contrattoIn base alla loro utilità futura –oneri per l’acquisizione dei finanziamenti ammortamento pari alla durata dei mutui

8
Spese di costituzione e ampliamento 5 anni Diritti di brevetto industriale 5 anni Programmi applicativi 20%
33% Avviamento 5
5
-
- 10 anni Investimenti su beni di terzi in base alla durata del contratto –in base alla vita utile delle opere effettuate -
anni Concessioni, licenze, marchi in base alla durata del contratto –3 - 5 anni

Costi di sviluppo In base alla loro utilità futura

Secondo quanto previsto dall’articolo 2426 del codice civile, così come modificato dal Dlgs 139/2015, l’ammortamento dell’avviamento è effettuato sulla base della vita utile dello stesso ed in ogni caso per un periodo non superiore ai 20 anni. Nei casi eccezionali in cui non sia possibile stimarne attendibilmente la vita utile, lo stesso viene ammortizzato in un periodo massimo di 10 anni. Per quanto riguarda gli avviamenti sorti precedentemente al 1° Gennaio 2016 si è utilizzata la facoltà di continuare con il precedente piano di ammortamento ai sensi di quanto previsto dall’art.12, comma 2 del D.Lgs 139/2015.

I costi di pubblicità sono interamente imputati al Conto Economico nell'esercizio di sostenimento. I costi di impianto e di ampliamento e i costi di sviluppo sono iscritti nell’attivo immobilizzato con il consenso del collegio sindacale.

Qualora alla data di bilancio il valore di recupero delle immobilizzazioni risulti durevolmente inferiore al costo, queste vengono svalutate. Ove negli esercizi successivi venissero meno i motivi di tale svalutazione viene ripristinato il valore originario.

B Immobilizzazioni materiali

Le immobilizzazioni materiali sono iscritte in bilancio al costo di acquisto o di costruzione maggiorato degli oneri accessori di diretta imputazione ed esposte al netto dei relativi fondi di ammortamento e dei contributi in conto capitale ricevuti a titolo definitivo.

Qualora alla data di bilancio il valore di recupero delle immobilizzazioni risulti durevolmente inferiore al costo, queste vengono svalutate.

Ove negli esercizi successivi venissero meno i motivi di tale svalutazione viene ripristinato il valore originario.

Le dismissioni di cespiti (cessioni, rottamazioni, ecc.) avvenute nel corso dell’esercizio hanno comportato l’eliminazione del loro valore residuo. L'eventuale differenza tra valore contabile e valore di dismissione è stata rilevata a conto economico.

I costi di manutenzione e riparazione ordinari sono imputati a conto economico nel periodo in cui sono sostenuti. Le spese di manutenzione e riparazione aventi carattere straordinario vengono capitalizzate ed ammortizzate secondo l’aliquota di ammortamento del bene a cui si riferiscono. Gli ammortamenti sono calcolati a quote costanti sulla base di aliquote da considerarsi rappresentative della vita utile dei cespiti.

9
% utilizzate Fabbricati 2 – 3 –12,5 Impianti e macchinario 4 – 5 – 6,67 – 8 – 9 – 10 – 12 – 12,5 – 15 – 30 –In base alla durata del contratto di gestione In base alla loro utilità futura Concessioni Gas ed Acqua Sulla base della Vita Economica Residua Sulla base della durata della Concessione

Attrezzature industriali e commerciali

Altri beni

8 – 10 – 11 – 12,5 – 14 – 15 – 16,7 – 25 – 40

– Sulla base della Vita Economica Residua

9,1 – 12 – 20 – 25 – 40

Sulla base della Vita Economica Residua

I beni sono stati ammortizzati secondo le aliquote civilistico - fiscali, qualora queste ultime siano da considerarsi rappresentative della vita utile dei beni a cui si riferiscono.

Con particolare riferimento agli immobili costituiti da terreni, si precisa che gli stessi non sono stati assoggettati ad ammortamento, dal momento che tali cespiti non subiscono significative riduzioni di valore per effetto dell’uso.

Le immobilizzazioni materiali in corso di costruzione, iscritte nella voce B.II.5, sono rilevate inizialmente alla data in cui sono sostenuti i primi costi per la costruzione del bene e comprendono i costi interni ed esterni sostenuti per la realizzazione del bene. Tali costi rimangono iscritti tra le immobilizzazioni in corso fino a quando non sia stato completato il progetto e non sono oggetto di ammortamento fino a tale momento ovvero fino a quando inizia la relativa remunerazione.

C Locazione finanziaria

I beni in locazione finanziaria sono iscritti nell’attivo del bilancio al loro valore storico di acquisizione così come risultante dal contratto o, se inferiore, al valore attuale delle rate da pagare. Al passivo viene iscritto un corrispondente debito. Il valore iscritto all’attivo è ammortizzato sulla base della stimata vita utile del bene. I canoni di leasing vengono ripartiti fra quota capitale a riduzione del debito e quote interessi registrata per competenza a conto economico.

D Immobilizzazioni finanziarie

Le partecipazioni in società collegate sono valutate col metodo del patrimonio netto. Le partecipazioni in altre imprese sono iscritte al costo di acquisto o di sottoscrizione, maggiorato degli oneri accessori di diretta imputazione.

Il valore di carico viene ridotto, in sede di bilancio, per riflettere perdite permanenti di valore della partecipata. Per la determinazione di queste ultime si tiene conto delle variazioni negative del patrimonio netto delle singole partecipate quando le stesse hanno carattere permanente.

I titoli sono iscritti al costo di acquisto. Qualora il valore desumibile dall’andamento del mercato risulti durevolmente inferiore al valore di iscrizione, questo viene allineato al primo mediante svalutazione. Gli interessi maturati sono rilevati per competenza.

Eventuali rettifiche di valore effettuate sulle immobilizzazioni non vengono mantenute nei successivi bilanci se sono venuti meno i motivi della rettifica effettuata.

In caso di cessione delle Partecipazioni, ai fini della determinazione della plus/minusvalenza, si considerano cedute per prime quelle acquisite in epoca più recente, utilizzando il criterio del LIFO continuo.

Nel presente esercizio sono indicate nelle Immobilizzazioni Finanziarie, fra gli “Strumenti Finanziari Derivati Attivi”, le operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi, avendo Fair Value positivo, dei contratti IRS di copertura del finanziamento con garanzia SACE di cui si accennerà

10

successivamente in dettaglio.

E Rimanenze

I materiali e le merci in giacenza a fine esercizio sono valutati al minore tra il costo d’acquisto ed il presumibile valore di realizzo desunto dall’andamento del mercato. Il costo di acquisto, comprensivo delle spese accessorie di diretta imputazione, è determinato col metodo del costo medio ponderato. Per le rimanenze con limitata possibilità di utilizzo e tempo di magazzinaggio più lungo vengono effettuate adeguate svalutazioni. I lavori in corso su ordinazione sono valutati applicando il criterio della percentuale di completamento tramite la valutazione delle opere eseguite in base ai corrispettivi del contratto. In apposito fondo vengono accolti gli effetti legati alla previsione di eventuali perdite future per il completamento delle opere.

F Crediti

I crediti sono esposti in bilancio secondo il criterio del costo ammortizzato tenendo in considerazione il fattore temporale ed il valore di presumibile realizzo. In particolare, il valore di iscrizione iniziale è rappresentato dal valore nominale del credito, al netto di tutti i premi, sconti ed abbuoni, ed inclusivo degli eventuali costi direttamente attribuibili alla transazione che ha generato il credito. I costi di transazione, le eventuali commissioni attive e passive, ed ogni differenza tra valore inziale e valore nominale a scadenza sono inclusi nel calcolo del costo ammortizzato utilizzando il criterio dell’interesse effettivo. Il costo ammortizzato non viene applicato a quei crediti per i quali la sua applicazione porterebbe a degli effetti irrilevanti rispetto alla contabilizzazione sulla base del valore nominale. Si presume che gli effetti siano irrilevanti per quanto riguarda tutti i crediti a breve termine nonché per tutti i crediti a medio-lungo termine, che maturano interessi ad un tasso assimilabile a quello di mercato e per i quali le differenze tra valore iniziale e valore a scadenza (tenendo conto anche degli eventuali importi direttamente attribuibili alla transazione che ha generato il credito) non risulti essere significativa rispetto al valore nominale del credito.

La classificazione dei crediti tra l’attivo circolante e le immobilizzazioni finanziarie prescinde dal principio dell’esigibilità (cioè sulla base del periodo di tempo entro il quale le attività si trasformeranno in liquidità, convenzionalmente rappresentato dall’anno), bensì è effettuata sulla base del ruolo svolto dalle diverse attività nell’ambito dell’ordinaria gestione aziendale. I crediti afferenti alla gestione finanziaria sono iscritti all’interno delle immobilizzazioni finanziarie, mentre i crediti afferenti alla gestione operativa e gli altri crediti sono iscritti all’interno dell’attivo circolante. Ai fini dell’indicazione degli importi esigibili entro ed oltre l’esercizio, la classificazione è effettuata con riferimento alla loro scadenza contrattuale o legale tenendo altresì conto:

• di fatti ed eventi previsti nel contratto che possano determinare una modifica della scadenza originaria, avvenuti entro la data di riferimento del bilancio;

• della realistica capacità del debitore di adempiere all’obbligazione nei termini previsti dal contratto;

• dell’orizzonte temporale in cui il creditore ritiene ragionevolmente di poter esigere il credito vantato.

11

È costituito un apposito fondo svalutazione a fronte di possibili rischi di insolvenza, la cui congruità rispetto alle posizioni di dubbia esigibilità è verificata periodicamente ed, in ogni caso, al termine di ogni esercizio, tenendo in considerazione anche le situazioni di inesigibilità già manifestatesi o ritenute probabili.

G Crediti e debiti in valuta estera

I crediti e debiti originati da operazioni in valuta estera sono registrati al cambio della data in cui avviene la transazione.

Alla data di chiusura del bilancio i crediti e debiti in divise estere, diverse dall’Euro e non assistiti da clausole di salvaguardia del rischio di cambi vengono convertiti ai cambi in vigore a tale data; la differenza emergente dalla valutazione dei crediti e debiti in valuta al cambio di fine esercizio è iscritta a diretta rettifica della posta a cui si riferisce e con contropartita il conto economico. Per i crediti e debiti a medio e lungo termine in divise estere, gli eventuali utili risultanti dalla conversione vengono accantonati in una riserva indisponibile fino al realizzo.

Per i debiti in valuta assistiti da clausola di salvaguardia del rischio di oscillazione dei cambi oltre prefissate fasce di variazioni viene calcolata la differenza rispetto al cambio alla data di bilancio, se compreso nella fascia non oggetto di copertura, l’eventuale differenza viene imputata a conto economico nell’esercizio.

H Attività finanziarie non immobilizzate

Le attività finanziarie non immobilizzate, rappresentate da partecipazioni in imprese controllate e collegate sono iscritte al valore ritenuto rappresentativo del loro valore di realizzo.

In caso di cessione delle Partecipazioni, ai fini della determinazione della plus/minusvalenza, si considerano cedute per prime quelle acquisite in epoca più recente, utilizzando il criterio del LIFO continuo.

I Contributi in Conto Capitale e Contributi in Conto Esercizio

I contributi in conto capitale sono iscritti per competenza sulla base della delibera di concessione da parte dell’ente competente in quanto si ritiene sia venuto meno ogni eventuale vincolo al loro definitivo riconoscimento. La contabilizzazione avviene mediante l’imputazione dell’intero contributo a diretta diminuzione del cespite a cui il contributo stesso si riferisce, così come previsto dall’art. 55 comma 3 del T.U.I.R. modificato dall’art. 21 comma 4 lettera b, legge 27 Dicembre n. 449 accolta poi nel principio contabile n. 12 emanato dall’O.I.C.. Eventuali contributi erogati in conto esercizio vengono contabilizzati fra le componenti reddituali.

L Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato

Il debito copre la passività esistente nei confronti del personale alla data di bilancio per tutte le società consolidate italiane. L’indennità è calcolata in conformità alle norme di legge e del C.C.N.L., sulla base delle retribuzioni effettivamente percepite e dell’anzianità maturata alla data di chiusura dell’esercizio. Per le società estere, viene accantonato un fondo di quiescenza in raccordo con le

12

normative locali.

M Debiti

I debiti sono rilevati in bilancio secondo il criterio del costo ammortizzato, tenendo conto del fattore temporale. In particolare, il valore di iscrizione iniziale è rappresentato dal valore nominale del debito, al netto dei costi di transazione e di tutti i premi, sconti e abbuoni direttamente derivanti dalla transazione che ha generato il debito. I costi di transazione, le eventuali commissioni attive e passive e ogni differenza tra valore iniziale e valore nominale a scadenza sono inclusi nel calcolo del costo ammortizzato utilizzando il criterio del tasso di interesse effettivo. Il costo ammortizzato non viene applicato a quei debiti per i quali la sua applicazione porterebbe a degli effetti irrilevanti rispetto alla contabilizzazione sulla base del valore nominale. Si presume che gli effetti siano irrilevanti per quanto riguarda tutti i debiti a breve termine nonché per tutti i debiti a medio-lungo termine che maturano interessi ad un tasso assimilabile a quello di mercato e per i quali le differenze tra valore iniziale e valore a scadenza (tenendo conto anche degli eventuali importi direttamente attribuibili alla transazione che ha generato il debito) non risulti essere significativa rispetto al valore nominale del debito.

N Debiti tributari ed imposte correnti, differite ed anticipate

I debiti tributari tengono conto delle imposte sul reddito calcolate sulla base del reddito imponibile di competenza da parte di ciascuna società del Gruppo al netto degli acconti versati e delle ritenute d’acconto subite, delle imposte da versare all’Erario in qualità di sostituti d’imposta, dell’imposta sul consumo del gas metano.

Relativamente alle imposte differite ed anticipate, queste sono calcolate sull’ammontare cumulativo di tutte le differenze temporanee tra il valore di una attività o di una passività, incluse le voci del patrimonio netto, secondo criteri civilistici ed il valore attribuito a quella attività o a quella passività ai fini fiscali, applicando l’aliquota stimata in vigore al momento in cui le differenze temporanee si riverseranno. Le imposte anticipate sono contabilizzate solo se esiste la ragionevole certezza del loro futuro recupero, così come richiesto dal Principio Contabile n. 25 emanato dall’O.I.C..

O Fondi per rischi ed oneri

Accolgono gli oneri stanziati a fronte di rischi destinati a coprire perdite o debiti di natura determinata, di esistenza certa o probabile, dei quali tuttavia alla chiusura dell’esercizio sono indeterminati o l’ammontare o la data della sopravvenienza. Gli stanziamenti riflettono la migliore stima delle passività sulla base degli elementi a disposizione. Eventuali rischi per i quali il manifestarsi di una passività è solo possibile vengono indicati nella Nota Integrativa. Per quanto riguarda il “Fondo Rischi da Consolidamento” viene iscritto in sede di primo consolidamento delle società per le società per le quali il differenziale negativo fra valore di iscrizione della Partecipazione e valore del Patrimonio Netto pro quota della società partecipata è da attribuirsi alla previsione di risultati economici sfavorevoli in sede di acquisizione. L’utilizzo del Fondo negli esercizi successivi è rilevato all’interno degli Altri Ricavi e Proventi in base alle originarie previsioni di perdita, come previsto dai

13

principi contabili.

P Ratei e risconti

Sono iscritti secondo il criterio di competenza economico temporale ed accolgono proventi di competenza dell’esercizio ed esigibili in esercizi successivi e costi sostenuti entro la chiusura dell’esercizio, ma di competenza di esercizi successivi.

Sono iscritte in tali voci soltanto quote di costi e di proventi, comuni a due o più esercizi.

Q Costi e ricavi

I ricavi per la vendita di beni sono iscritti al momento di trasferimento della proprietà che normalmente si identifica con la spedizione dei beni, considerate le clausole contrattuali di fornitura. I proventi per le prestazioni di servizi sono iscritti nel momento in cui la prestazione è resa.

I ricavi delle vendite sono esposti al netto di resi sconti ed abbuoni.

I costi per acquisto di beni sono iscritti nel momento in cui avviene il trasferimento della proprietà che generalmente si identifica con la data di consegna o di spedizione dei beni da parte del fornitore (a seconda dei termini di contratto).

I costi per acquisto di servizi sono iscritti nel momento in cui il servizio è ricevuto

I costi ed i ricavi sono esposti in bilancio secondo il principio della prudenza e della competenza economico temporale.

Le transazioni con le società controllate e non consolidate, con società collegate e con controparti correlate sono effettuate a normali condizioni di mercato.

14

Informazioni sui contenuti, la classificazione e le variazioni delle voci di bilancio

Attivo

Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti

Il saldo al 31/12/2022, riferito interamente alla società capogruppo, è di Euro/000 925 e si riferisce al valore nominale delle quote non ancora versate da parte di 167 soci cooperatori e 17 soci speciali, su un totale di 600 soci lavoratori (dei quali 564 cooperatori e 36 speciali) al 31 dicembre 2022, quote integralmente già richiamate. Non si ritiene esistere alcun rischio di insolvenza per tali importi.

Immobilizzazioni immateriali

I movimenti delle immobilizzazioni immateriali vengono riportati nel seguente prospetto:

Le Immobilizzazioni Immateriali sono diminuite rispetto al precedente esercizio di Euro/000 1.185, secondo la dinamica esposta nel prospetto predisposto allo scopo, che vede incrementi per nuovi

15
Esercizio 2022 PROSPETTO DI MOVIMENTAZIONE DELLE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI (valori in Euro/000) Costi di impianto e di ampliamento Costi di sviluppo Diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere dell'ingegno Concessioni, licenze, marchi e diritti simili Avviamento Immobilizzazioni immateriali in corso e acconti Altre immobilizzazioni immateriali Totale immobilizzazioni immateriali Valore di inizio esercizio Costo 81 862 - 2.409 395 1.571 159.053 164.371 Rivalutazioni - - - - - -Ammortamenti (Fondo ammortame 79 698 - 2.370 217 - 111.203 114.567 Svalutazioni - - - - - -Valore di bilancio 2 164 - 39 178 1.571 47.850 49.804 Variazioni nell'esercizio Incrementi per acquisizioni - 93 - 18 137 1.711 7.705 9.664 Riclassifiche (del valore di bilancio) - 91 - - - (1.251) 1.159 (1) Decrementi per alienazioni e dismissioni (del valore di bilancio) - - - - - 5 267 272 Rivalutazioni effettuate nell'esercizio - - - - - - -Ammortamento dell'esercizio 1 109 - 42 74 - 10.353 10.579 Svalutazioni effettuate nell'esercizio - - - - - - -Altre variazioni 1 1 - - - - 1 3 Totale variazioni - 76 - (24) 63 455 (1.755) (1.185) Valore di fine esercizio Costo 81 1.047 - 2.428 532 2.026 166.564 172.678 Rivalutazioni - - - - - -Ammortamenti (Fondo ammortame 80 807 - 2.412 291 - 120.469 124.059 Svalutazioni - - - - - - -Valore di bilancio 1 240 - 16 241 2.026 46.095 48.619

investimenti pari ad Euro/000 9.664, ammortamenti pari ad Euro/000 10.579 e decrementi, svalutazioni e altre variazioni in diminuzione pari ad Euro/000 274.

La voce B I 1 “Costi di impianto e di ampliamento”, iscritti in bilancio con il consenso del Collegio Sindacale, sono costituiti da spese di trasformazione di società controllate. Tali costi la cui utilità è giudicata pluriennale vengono ammortizzati in un massimo di 5 anni.

La voce B I 2 “Costi di sviluppo”, iscritta con il consenso del Collegio Sindacale, che ammonta a Euro/000 240, è relativa a:

- sistema di monitoraggio protezione catodica: trattasi di un dispositivo di misura per la telesorveglianza dei parametri e dell’efficacia di protezione delle strutture in acciaio interrate in grado di effettuare misurazioni di tensioni/correnti, di elaborare e memorizzare i dati con compito di telesorveglianza. E’ entrato in esercizio nel 2020 e terminerà nel 2025; il valore al 31 dicembre è pari ad Euro/000 146;

- sistema di odorizzazione denominato EASYDOR 2 (L+E): trattasi di una versione più performante di sistema di odorizzazione ad iniezione automatico che garantisce una più facile e sicura odorizzazione del gas che risponde all’esigenza dei clienti di diminuire sia la frequenza delle manutenzioni sia i consumi elettrici. E’ entrato in esercizio nel 2020 e terminerà nel 2023;

- apparato elettronico per il telecontrollo, denominato RTU230v3: trattasi di una versione aggiornata e più performante per il telecontrollo delle cabine gas rispondente alle caratteristiche tecniche richieste dai più importanti clienti. E’ entrato in esercizio nel 2022 e terminerà nel 2025; il valore al 31 dicembre è pari ad Euro/000 72;

- sistema di videosorveglianza con drone: trattasi di un sistema di videosorveglianza attraverso l’utilizzo di drone, dotato di telecamera, per il monitoraggio automatico della sede aziendale. E’ entrato in esercizio nel 2022 e terminerà nel 2027; il valore al 31 dicembre è pari ad Euro/000 21.

La voce “Concessioni, licenze, marchi e simili”, che ammonta complessivamente ad Euro/000 16, comprende i costi sostenuti per l’ottenimento di licenze d’uso del sistema operativo NAVISION

DYNAMICS e delle licenze software, acquistate per poter gestire il servizio in outsourcing a Public Utilities

La voce B I 5 “Avviamento”, che ammonta ad Euro/000 241, si riferisce a operazioni di acquisizione di Rami d’Azienda, ricorrendo i presupposti indicati dai principi contabili, sono stati iscritti nell'attivo patrimoniale in quanto acquisiti a titolo oneroso, e vengono ammortizzati, entro il limite di 10 anni previsto dall'OIC 24, secondo la loro vita utile conformemente a quanto previsto dall'art. 2426, comma 1, n. 6 del codice civile

Nell’esercizio 2022 la capogruppo ha acquisito il ramo d’azienda della società Info Systems S.r.l. di Civitanova Marche (MC), società avente ad oggetto l’attività di produzione e commercio di software e servizi connessi in favore dei clienti del settore delle Utilities attive nei mercati della distribuzione e vendita di gas metano, acqua ed energia elettrica, il valore di acquisizione è pari ad Euro/000 137.

La voce B I 6 “Immobilizzazioni in corso”, che ammonta ad Euro/000 2.026, è composta per Euro/000 72 da costi sostenuti per sviluppo di apparati e di un impianto biometano; per Euro/000 1.509 da costi sostenuti per lo sviluppo di diversi nuovi software e licenze d’uso; per Euro/000 21 da costi sostenuti per ottenimento certificazione ISO 27001 e per Euro/000 425 per investimenti su beni di terzi.

La voce B I 7 “Altre Immobilizzazioni”, che ammonta ad Euro/000 46 095, è composta prevalentemente dagli investimenti su impianti di gestione calore e pubblica illuminazione che al

16

termine dei contratti rimarranno di proprietà dei committenti, investimenti in software, manutenzioni straordinarie su immobili sociali in affitto oneri pluriennali per omologazione odorizzatori e serbatoi e oneri pluriennali per impianti gestione calore e pubblica illuminazione.

Immobilizzazioni materiali

I movimenti delle immobilizzazioni materiali vengono riportati nel seguente prospetto:

Esercizio 2022

La voce B.II 1 “Terreni e Fabbricati” che ammonta ad Euro/000 7.082 è aumentata rispetto al precedente esercizio per Euro/000 30, per effetto dell’acquisto di fabbricati e degli ammortamenti effettuati nel corso dell’esercizio sugli immobili di proprietà del Gruppo.

La voce B II 2 “Impianti e macchinario” che include prevalentemente il valore residuo delle reti di distribuzione gas del Gruppo, impianti fotovoltaici, impianti di trigenerazione e teleriscaldamento in concessione, ammonta ad Euro/000 22.142 con un incremento rispetto al precedente esercizio pari ad Euro/000 1.108.

La voce B II 3 “Attrezzature industriali e commerciali” ammonta ad Euro/000 794 ed ha avuto un incremento nell’esercizio pari a Euro/000 123.

Nella voce B II 4 “Altri beni” che ammonta ad Euro/000 4.495 sono compresi principalmente i valori

17
PROSPETTO DI MOVIMENTAZIONE DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI (valori in Euro/000) Terreni e fabbricati Impianti e macchinario Attrezzature industriali e commerciali Altre immobilizzazioni materiali Immobilizzazioni materiali in corso e acconti Totale immobilizzazioni materiali Valore di inizio esercizio Costo 9.612 38.486 9.258 18.365 1.694 77.415 Rivalutazioni - - - - -Ammortamenti (Fondo ammortamen 2.560 17.452 8.586 13.727 - 42.325 Svalutazioni - - - - -Valore di bilancio 7.052 21.034 672 4.638 1.694 35.090 Variazioni nell'esercizio Incrementi per acquisizioni 211 2.190 699 2.127 372 5.599 Riclassifiche (del valore di bilancio) - 399 4 - (403)Decrementi per alienazioni e dismissioni (del valore di bilancio) - 1 - 77 26 104 Rivalutazioni effettuate nell'esercizio - - - - -Ammortamento dell'esercizio 180 1.476 580 2.193 - 4.429 Svalutazioni effettuate nell'esercizio - - - - -Altre variazioni - (4) - - - (4) Totale variazioni 31 1.108 123 (143) (57) 1.062 Valore di fine esercizio Costo 9.822 40.862 9.807 19.684 1.638 81.813 Rivalutazioni - - - - -Ammortamenti (Fondo ammortamen 2.740 18.720 9.013 15.189 - 45.662 Svalutazioni - - - - -Valore di bilancio 7.082 22.142 794 4.495 1.638 36.151

residui da ammortizzare delle autovetture, degli automezzi, dei mezzi d’opera e dei mobili e macchine d’ufficio.

Le immobilizzazioni in corso, che ammontano ad Euro/000 1.638, vedono incrementi per Euro/000 372, riclassifiche per Euro/000 403 alla voce “Altre immobilizzazioni materiali” e altre variazioni negative per Euro/000 26

Immobilizzazioni finanziarie

La consistenza e la movimentazione delle partecipazioni sono riportate nel seguente prospetto:

18

Crediti Finanziari

I crediti iscritti tra le immobilizzazioni finanziarie non sono stati rilevati in bilancio secondo il criterio del

19
PROSPETTO DI MOVIMENTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI (valori espressi in Euro/000) Valore al Valore al 2021202231/12/2021 31/12/2022 PEGOGNAGA SERVIZI S.r.l. - Concordia s/S (MO) 50,0%50,0% 186 0 0 30 0 0 216 COIMMGEST S.p.A. - Modena 45,0%45,0% 3.804 0 0 408 0 0 4.212 X DATANET S.r.l. - Mirandola (MO) 50,0%50,0% 1.134 0 (151) 205 0 0 1.188 NOCI SOLAR 1 S.r.l. - Concordia s/S (MO) 49,0%49,0% 109 0 0 169 0 0 278 NOCI SOLAR 2 S.r.l. - Concordia s/S (MO) 49,0%49,0% 0 0 (44) 176 0 0 132 TECNOSERVIZI S.r.l. - Novi di Modena (MO) 50,0%50,0% 111 0 0 55 0 0 166 HI.GAS S.r.l. - Livorno 10,0%0,0% 679 0 (679) 0 0 0 0 ACQUE DELLA CONCORDIA S.r.l. - Concordia s/S (MO) 49,0%49,0% 1.096 0 0 74 0 0 1.170 AQA S.r.l. - Mantova 6,9%6,9% 0 0 0 0 0 0 0 DEPURA S.r.l. - Mantova 19,6%19,6% 0 0 0 0 0 0 0 CRISTOFORETTI SERVIZI ENERGIA S.p.A. - Lavis (TN) 21,57%21,57% 2.930 0 0 475 0 0 3.405 TOTALE SOCIETA' COLLEGATE 10.049 0 (874)1.592 0 0 10.767 AZIONI SOC. GOLF CLUB MODENA 27 0 0 0 0 0 27 AZIONI AZIENDA LIBICO ITALIANA 0 0 0 0 0 0 0 AZIONI GESTURIST 6 0 0 0 0 0 6 INTSEC S.p.A. - Siena 1 0 0 0 0 0 1 ICIE - Istituto Cooperativo per l'innovazione 21 0 0 0 0 0 21 ALIANTE - Modena 5 0 0 0 0 0 5 F I N P R O - Modena 39 0 0 0 0 0 39 C.C.C. - CONSORZIO COOP.VE COSTRUZIONI - Bologna 100 0 0 0 0 0 100 CCFS - Cons. Coop.vo Finanz.per lo Sviluppo (ex CCFR) - Reggio E. 32 0 0 0 0 0 32 C.N.A. - Modena 0 0 0 0 0 0 0 COVECO - Consorzio Veneto Cooperativo - Venezia 0 0 0 0 0 0 0 CONS.NAZ.COOP. CIRO MENOTTI - Bologna 61 7 0 0 0 0 68 CONSCOOP - Cons. Coop. Prod. e Lav. - Forli 40 0 0 0 0 0 40 CONSORZIO ALBERGHI E RISTORANTI 0 0 0 0 0 0 0 CONSORZIO COOPERATIVE "VIRGILIO" - Mantova 0 0 0 0 0 0 0 C.N.S. - Consorzio Nazionale Servizi - Bologna 11 0 0 0 0 1 12 ISI SERVICE EMILIA ROMAGNA - Bologna 54 0 0 0 0 0 54 COOP.VA LIBERA STAMPA L'UNITA' - Milano 0 0 0 0 0 0 0 EDITRICE COOPERATIVA - Roma 0 0 0 0 0 0 0 SOCIETA' CONSORTILE IDROENNA 8 0 0 0 0 0 8 IMMOBILIARE LA MARCHESA - Mirandola (MO) 8 0 0 0 0 0 8 SOFINCO S.p.A. - Modena 1.13011 0 0 0 0 1.141 INTERMEDIA HOLDING S.p.A. 352 0 (87) 0 0 0 265 SOCIETA CONSORTILE ALPI GAS 0 0 0 0 0 0 0 CONSORZIO CIPEA 0 0 0 0 0 0 0 CONSORZIO GLOBAL RIMINI 6 0 0 0 0 0 6 ACQUADUEO S.r.l. 3 0 0 0 0 0 3 CONSORZIO M.O.L.E. 1 0 0 0 0 0 1 CONSORZIO MICENES 2 0 0 0 0 0 2 MANUTENCOOP FACILITY MANAGEMENT S.p.A. 6 0 0 0 0 0 6 COARCO 0 0 0 0 0 0 0 CONSORZIO IN.DA.CO 13 0 0 0 0 0 13 ATON PER IL PROGETTO 1 0 0 0 0 0 1 CONSORZIO ABN - A&B NETWORK SOCIALE Soc. Coop a r.l. 5 0 0 0 0 0 5 SOC. CONSORTILE CAP 3-18 4 0 0 0 0 0 4 NOCSERVICE SOC. CONSORTILE 3 0 0 0 0 0 3 COOPERARE S.p.A. 25 0 0 0 0 0 25 IMB AFFINITY S.r.l. 12 0 0 0 0 0 12 VILLANOVA ENERGIA S.r.l. - Fossalta di Portogruaro (VE) 0 0 0 0 0 0 0 IDROTEL IMPIANTI Soc.Coop. - Monfalcone (GO) 10 0 0 0 0 0 10 CONSORZIO INTEGRA SOC.COOP. - Bologna 925 0 0 0 0 0 925 PTV ENERGIA Soc.Consortile - Roma 8 0 0 0 0 0 8 MOGAS Soc.Consortile a r.l. - Modena 8 0 0 0 0 0 8 CONSORZIO INNOVA SOC.COOP. - Bologna 5 0 0 0 0 0 5 REGENERA Soc.Consortile a r.l. - Carpi 20 0 0 0 0 0 20 GR.A.AL. Soc.Consortile a r.l. - Modena 1 0 0 0 0 0 1 ARPAGEST Soc.Consortile a r.l. - Modena 10 0 0 0 0 0 10 CONSORZIO CME - Consorzio Imprenditori Edili - Modena 2 0 0 0 0 0 2 SOCIETA' E.ON - CAPNET S.R.L. - Milano 9 0 (9) 0 0 0 0 NORD OVEST TOSCANA ENERGIA S.R.L. - Pisa 23 0 0 0 0 0 23 SOC. CONSORTILE NOTE GESTIONE SCARL - Pisa 1 0 0 0 0 0 1 AM SOCIETA' CONSORTILE A RESPONSAB. LIMITATA - Modena 1 0 0 0 0 0 1 AR.CO. LAVORI SCC SOCIETA' CONSORTILE - Ravenna 25 0 0 0 0 0 25 BANCA POPOLARE DI VERONA 3 0 0 0 0 0 3 BANCA POPOLARE DELL'EMILIA ROMAGNA - Modena 27 0 0 0 0 0 27 ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO S.p.A. - Torino 1 0 0 0 0 0 1 UNIPOL ASSICURAZIONI S.p.A. - Bologna 1 0 0 0 0 0 1 AZIONI BANCA POPOLARE DI S.FELICE - Modena 16 0 0 0 0 0 16 AZIONI BANCA MPS 0 0 0 0 0 0 0 AZIONI UBI BANCA 2 0 0 0 0 0 2 AZIONI VENETO BANCA 0 0 0 0 0 0 0 OBBLIGAZIONI UNIPOL BANCA 2,50% 09/09/13-09/12/15 0 0 0 0 0 0 0 HERA S.p.A. - Bologna 453 0 0 0 0 0 453 ALTRE PARTECIPAZIONI 3.52718(96) 0 0 1 3.450 PARTECIPAZIONI 13.57618(970)1.592 0 1 14.217 Svalutazioni Altri Movimenti RAGIONE SOCIALE % Incrementi Decrementi Rivalutazioni

costo ammortizzato, come definito dall'art.2426 c.2 c.c., tenendo conto del fattore temporale e del valore di presumibile di realizzo, conformemente a quanto previsto dall'art. 2426, comma 1, n. 8 del codice civile.

Per i crediti per i quali sia stata verificata l'irrilevanza dell'applicazione del metodo del costo ammortizzato e/o dell'attualizzazione, ai fini dell'esigenza di dare una rappresentazione veritiera e corretta della situazione patrimoniale ed economica, è stata mantenuta l'iscrizione secondo il presumibile valore di realizzo. Tale evenienza si è verificata ad esempio in presenza di crediti con scadenza inferiore ai dodici mesi o, in riferimento al criterio del costo ammortizzato, nel caso in cui i costi di transazione, le commissioni e ogni altra differenza tra valore iniziale e valore a scadenza sono di scarso rilievo o, ancora, nel caso di attualizzazione, in presenza di un tasso di interesse desumibile dalle condizioni contrattuali non significativamente diverso dal tasso di interesse di mercato.

La voce Crediti Finanziari verso società collegate risulta così composta:

verso altri è composta da:

• La quota a lungo termine (come desumibile dal bilancio) pari ad Euro/000 1.429 è composta per Euro/000 185 da cauzioni a garanzia, per Euro/000 771 dai depositi cauzionali sugli affitti inerenti agli immobili della sede sociale, agli immobili relativi alle sedi distaccate di Melegnano, Bologna, Fano; per Euro/000 179 da depositi cauzionali su appartamenti vari e terreni oltre a depositi cauzionali riferiti alle società del gruppo per complessivi Euro/000 26, per la parte rimanente sono contabilizzati i crediti riferiti a Escrow Account con scadenza oltre l’esercizio successivo.

Per quanto riguarda gli Escrow Account essi ammontano complessivamente ad Euro/000 2.726 e si riferiscono alle dismissioni perfezionate dal 2017 al 2019 a garanzia di quanto previsto dai diversi atti di cessione, aperti e gestiti dalla società fiduciaria “Servizio Italia Gruppo

20
Collegate: Euro/000 Acque Della Concordia S.r.l. 97 Coimmgest S.p.A. 816 Interenergia S.p.A. 269 Noci Solar 1 S.r.l. 373 Noci Solar 2 S.r.l. 414 Tecnoservizi S.r.l. 25 Pegognaga Servizi S.r.l. 29 Totale Collegate 2.023 La
immobilizzati
Euro/000 2022 2021 CAUZIONI A GARANZIA 10.737 1.534 IMB AFFINITY S.R.L.- FINANZ.FRUTTIFERO ATTIVO 80 80 NOTE S.R.L. – FINANZIAMENTO FRUTTIFERO ATTIVO CONSORZIO INTEGRA – FINANZIAMENTO INFRUTTIFERO DEPOSITI CAUZIONALI SU AFFITTI A LUNGO TERMINE 345 30 956 345 117 956 ESCROW ACCOUNT PER CESSIONI VARIE 2.726 8.626 Totale 14.874 11.658
voce crediti

BNP PARIBAS” (in qualità di Escrow Agent) per conto della Capogruppo (in qualità di soggetto venditore delle partecipazioni): per Euro/000 873 relativi alla cessione della partecipata Trinovolt S.r.l. e per Euro/000 203 della partecipata Marche Solar S.r.l., avvenute nell’esercizio 2019 al “Gruppo ACEA”; per Euro/000 400 relativi alla cessione della partecipata Ichnusa Gas S.p.A., avvenuta in data 28 Febbraio 2018 al “Gruppo Italgas”; per Euro/000 1.001 relativi alla cessione della partecipata European Gas Network al “Gruppo Italgas”, operazione sottoscritta il 30 novembre 2018 e completata il 17 aprile 2019 e per Euro/000 249 relativi alla cessione delle partecipate Grecanica Gas S.r.l., Progas Metano S.r.l. e 4 SPV, avvenute in data 31 maggio 2018 al “Gruppo Italgas”

La voce “Cauzioni a Garanzia” si riferisce ai depositi cauzionali versati su utenze gas, energia elettrica, telefono ed acqua e per accise L’importo dei “Depositi cauzionali gas” risulta incrementato rispetto all’esercizio precedente, per complessivi Euro/000 8.901, in quanto i fornitori di gas hanno richiesto il versamento di consistenti depositi cauzionali a garanzia delle loro fornitore.

Questi depositi cauzionali saranno restituiti per la maggior parte nel corso dell’esercizio successivo.

Altri Titoli

Gli Altri Titoli, che ammontano ad Euro/000 1, sono costituiti da azioni detenute dal Gruppo.

Strumenti finanziari derivati attivi

La voce “Strumenti Finanziari Derivati Attivi” pari ad Euro/000 1.551, non presente nel precedente esercizio, si riferisce alle operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi, derivante dal Fair Value positivo, alla data del 31 dicembre 2022, dei contratti IRS di copertura del finanziamento con garanzia SACE sottoscritto nel corso del mese di febbraio 2021.

Si ricorda che al 31.12.2021 tali contratti IRS presentavano un Fair Value negativo.

Rimanenze

Le rimanenze finali di materie prime, sussidiarie e di consumo, che ammontano ad Euro/000 10.350, sono costituite da materiali destinati alla costruzione degli impianti di distribuzione del gas, acqua ed impianti calore e da materiali giacenti presso cantieri al 31 Dicembre 2022 oltre che al gas metano in rimanenza presso depositi delle società del gruppo che lo commercializzano

La voce “Prodotti in corso di lavorazione e semilavorati” pari a Euro/000 3.247 include le valutazioni delle commesse del Settore “Gas Naturale” di fornitura ed appalto della Capogruppo. Lo stimato valore di realizzo di tali beni risulta non inferiore al valore di iscrizione alla data del bilancio.

La voce “Lavori in corso su ordinazione” accoglie la valutazione delle commesse pluriennali secondo il principio della percentuale di completamento.

Il dettaglio dei lavori in corso su ordinazione è il seguente:

21
Euro/000 2022 2021 Area Emilia 5.387 3.174 Area Tirrenica 2 0 Area Nord 5.141 1,756 Area Adriatica 2.518 1.788 Area Sud 9.386 13.907

La movimentazione del Fondo svalutazione Lavori in corso è la seguente:

La voce "Prodotti finiti e merci", è costituita da rimanenze di odorizzante, dalle rimanenze di prodotti nell’ambito dell’attività di vendita e da immobili merce, detenuti dalla società immobiliare del Gruppo

La voce, che ammonta ad Euro/000 2.984, è aumentata rispetto al precedente esercizio di Euro/000 596

Nella voce “Acconti”, che ammonta ad Euro/000 5.662, sono compresi gli anticipi su lavorazioni in corso di esecuzione e forniture da parte di subappaltatori e fornitori della capogruppo per Euro/000

3.818. Sono inoltre compresi gli acconti nei confronti di fornitori della Stabile Organizzazione Grecia per Euro/000 101. Rispetto al precedente esercizio si segnala complessivamente un incremento pari ad Euro/000 1.694.

Immobilizzazioni materiali destinate alla vendita

La voce si riferisce a n. 2 serbatoi criogenici, della capienza rispettivamente di Lt 300.000 e Lt. 100.000, per lo stoccaggio di GNL (Gas Naturale Liquefatto) iscritti nel bilancio della controllata

Polargas S.r.l..

Non essendo funzionali all’attività sociale della società che li ha in carico, sono in trattativa per la loro vendita e sono qui riclassificati come indicato dall’OIC 16.

Il valore delle suddette immobilizzazioni destinate alla vendita, iscritto in bilancio, è stato svalutato per Euro/000 260.

Tale valore è stato opportunamente confrontato, come esplicitamente richiesto dall'art. 2426 n. 9 del codice civile, con il valore presumibile di realizzo desumibile dall'andamento del mercato.

Crediti verso clienti

I “Crediti verso clienti” sono conseguenti a normali operazioni di vendita e sono esposti al netto delle note di credito emesse o da emettere e del fondo svalutazione crediti, stanziato per adeguare il valore nominale dei crediti al valore presunto di realizzo.

22 Cogenerazione 120 130 Gas Naturale Liquido 2.709 971 Fondo svalutazione lavori in corso (380) (794) Totale 24.883 20.932
Euro/000 2022 2021 Fondo di inizio esercizio 794 1.053 Utilizzi (553) (1.035) Accantonamenti 139 776 Fondo di fine esercizio 380 794
si compone come segue: Euro/000 2022 2021 Clienti terzi 42.370 46.442 Utenze per vendita gas 0 150
La voce

Il valore dei crediti verso clienti è aumentato rispetto al precedente esercizio di Euro/000 11.922

I crediti vs. clienti esigibili oltre l’esercizio successivo sono pari ad Euro/000 4.853.

Il fondo svalutazione crediti è da ritenersi congruo in riferimento all’esigibilità dei crediti iscritti in bilancio Consolidato.

La movimentazione del Fondo Svalutazione Crediti intervenuta nel corso dell’esercizio è stata la seguente:

Crediti verso imprese collegate

Il

I crediti commerciali nei confronti delle società collegate riguardano prevalentemente Coimmgest S.p.A. e Acque della Concordia S.r.l. per la gestione caratteristica delle relative società.

Crediti Tributari

Il dettaglio della voce Crediti Tributari è riportato nello schema che segue:

23 Enti pubblici 27.029 23.415 Clienti Imprese a controllo pubblico 18.218 24.517 Cooperative e Consorzi 35.857 26.069 Clienti per Fatture da emettere 50.414 42.323 Trattenute garanzie lavori ed infortuni 3.503 3.560 Fondo svalutazione crediti (10.602) (11.610) Totale 166.789 154.866
Euro/000 2022 2021 Saldo iniziale 11.610 11.731 Utilizzi dell’esercizio (3.045) (721) Accantonamento dell’esercizio 2.037 600 Saldo finale 10.602 11.610
seguente: Euro/000 Collegate: 2022 2021 Acque Della Concordia S.r.l. 2.394 1.507 Coimmgest S.p.A. 1,513 1.496 Interenergia S.p.A. 92 92 Interenergia Uno S.r.l. 82 14 Interenergia Due S.r.l. 320 293 Interenergia Tre S.r.l. 307 285 Noci Solar 1 S.r.l. 22 8 Noci Solar 2 S.r.l. 22 8 Pegognaga Servizi S.r.l. 303 243 Tecnoservizi S.r.l. 6 9 X Datanet S.r.l. 5 27 Totale Collegate 5.065 4.539
dettaglio risulta il

La voce è aumentata di Euro/000 10.481 rispetto l’esercizio precedente.

L’incremento dell’esercizio 2022 si riferisce in prevalenza a crediti d’imposta riconosciuti da vari decreti promulgati dal Governo

In particolare la capogruppo e alcune società hanno beneficiato di crediti d’imposta per Ecobonus 65%, Super-Iper Credito, Crediti Innovazione 4.0, Bonus investimenti pubblicitari, Superbonus 110% e per l’importo più rilevante riferito a crediti d’imposta su acquisti di gas ed energia riconosciuti a imprese non energivore e non gasivore.

I suddetti crediti d’imposta non sono ancora stati compensati con debiti tributari al termine dell’esercizio 2022.

Crediti per Imposte Anticipate

I crediti per imposte anticipate, che ammontano ad Euro/000 6.812, sono ritenute ragionevolmente recuperabili in considerazione del relativo prospettato riversamento nei prossimi esercizi, in presenza di imponibili fiscali stimati in misura almeno pari al valore delle stesse.

I crediti vantati verso l’erario per imposte anticipate si riferiscono oltre ai valori contabilizzati nel bilancio delle singole società, all’effetto fiscale generato dalla contabilizzazione dei contratti di leasing secondo il metodo finanziario La movimentazione delle Imposte anticipate è la seguente:

Crediti diversi

Il dettaglio della voce Crediti diversi è riportato nello schema che segue:

24 Euro/000 2022 2021 Crediti v/Erario per ritenute alla fonte 25 35 Credito v/Erario per IRES – IRAP 1.063 183 Erario c/IVA 3.069 2798 Erario c/Vat e Tva estere 478 514 Erario Conto imposta di Consumo 150 114 Rit.acconto su tariffe dlgs 387/2003 0 3 Erario Sisma 2012 D.L. 83/12 Art.67 Ist.14 Erario D.L. Rilancio, ecobonus e altri 4 2.376 4 212 Erario c/credito imposta acquisti gas ed energia elettrica 7.179 0 Totale 14.344 3.863
Euro/000 2022 2021 Valore di inizio esercizio 6.563 6.318 Decrementi (297) (1.177) Incrementi 564 1.422 Valore Finale 6.812 6.563
Euro/000 2021 20201 Crediti Vs. INPS – INAIL – CIG 274 284 Crediti v/ITALCOGIM Conca Casale 144 144 Finanziamento Global Rimini 50 50

Il saldo che ammonta ad Euro/000 2.105 è aumentato rispetto al precedente esercizio di Euro/000 637.

In merito alla composizione geografica dei crediti, si precisa che vista la natura delle attività del Gruppo, sono principalmente verso pubbliche amministrazioni e clienti italiani in genere, salvo le posizioni creditorie presenti nelle Stabili Organizzazioni e nelle società estere. Il prospetto riepilogativo è il seguente:

Attività Finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni

La voce Partecipazioni in imprese collegate ammonta ad Euro/000 1.833 e comprende le società INTERENERGIA S.p.A. per Euro/000 1.549 e CENTRALE SASSINORO S.r.l. per Euro/000 280.

Gli Amministratori ritengono tali partecipazioni come non strategiche, pertanto sono state qui classificate a conferma dell’intenzione di cederle.

Si ricorda che nel mese di aprile 2023 è stata ceduta la partecipazione nella società CENTRALE SASSINORO S.r.l. a valori prossimi al valore contabile.

La voce Altre Partecipazioni si riferisce alla società FONTENERGIA 28 S.r.l. per Euro/000 4.

Disponibilità liquide

Le disponibilità liquide ammontano ad Euro/000 78.220 con un decremento rispetto al precedente

25 Credito Vs. Gse per c/energia impianti fotovoltaici 185 90 Anticipi Cassa a Dipendenti e Soc. Diverse 121 77 Contributi Regione Emilia Romagna – Sisma 2012 208 499 Credito vs acquirenti di quote società partecipate 161 161 Altri 962 163 Totale 2.105 1.468
Euro/000 CREDITI Italia 191.081 Algeria 1.629 Bangladesh Città Vaticano 66 1 Ghana 20 Grecia 389 Romania 1.579 San Marino 16 Slovenia 29 Svizzera 23 Tunisia 123 Turchia 159 TOTALI 195.115

esercizio pari a Euro/000 12.058.

Il decremento ha interessato principalmente la capogruppo che ha registrato un importante assorbimento di cassa per i flussi della gestione caratteristica (in particolare per l’aumento dei prezzi dei vettori energetici e della maggiore inflazione); assorbimento parzialmente compensato dall’incasso di somme depositate su Escrow Account riferiti ad operazioni di dimissione già effettuate nel corso dei precedenti esercizi e flussi in entrata da operazioni di factoring per cessioni di credito pro-soluto perfezionate nel corso dell’esercizio.

Per la dinamica completa della variazione dei flussi finanziari si rimanda allo schema di Rendiconto Finanziario Consolidato

Ratei e risconti attivi

Il

Il saldo dei Ratei e dei risconti attivi per l’esercizio 2022 risulta aumentato rispetto al precedente esercizio per Euro/000 35.

La voce “Risconti attivi su Affitti anticipati Immobili Sede” si riferisce al pagamento anticipato relativo a 48 mensilità delle rate di affitto del complesso immobiliare della sede versato a Coimmgest S.p.A. per Euro/000 4.551. I canoni anticipati saranno da computare alle ultime 48 mensilità.

La voce “Risconti attivi su Affitti anticipati Immobili Sedi distaccate” si riferisce al pagamento anticipato relativo a 20 mensilità delle rate di affitto delle sedi distaccate di Melegnano e Bologna, 18 mensilità per l’immobile di Bologna ex sede del Consorzio Cooperative Costruzioni e per l’immobile di Fano, oltre a 7 trimestri anticipati relativi all’immobile di Padova, oltre alla rivalsa dell’imposta di registro e del deposito cauzionale, somme versate sempre a Coimmgest S.p.A. per Euro/000 1.880; anche in questi casi le mensilità anticipate sono da allocare alle ultime previste dal contratto.

La voce “Altri” accoglie risconti attivi su interessi passivi, canoni su affitti, ed altri minori la cui manifestazione economica è di competenza futura

Passivo

Capitale Sociale

Al 31 Dicembre 2022 il capitale sociale ammonta ad Euro/000 23.906 e risulta così composto: 1. per Euro/000 8.402 dalla sottoscrizione di n. 564 soci cooperatori per una quota minima di

26
dettaglio
il seguente: Euro/000 2022 2021 Risconti su Istruttoria Mutui e Finanziamenti 168 246 Risconti su commissioni fideiussione 563 523 Risconti su assicurazioni 317 284 Risconti attivi su Affitti anticipati Immobili Sede 4.551 4.551 Risconti attivi su Affitti anticipati Immobili Sedi distaccate 1.880 1.880 Altri 219 179 Totale 7.698 7.663
è

valore non inferiore ad Euro/000 8,5;

2. per Euro/000 31 dalla sottoscrizione di n. 36 soci speciali per una quota minima di valore non inferiore ad Euro/000 0,85;

3. per Euro/000 1.957 residui dalla sottoscrizione relativa all’originaria emissione di azioni legata al Piano Quinquennale 1998–2003 di n. 200.000 Azioni di Partecipazione Cooperativa del valore nominale di Euro/000 0,005164 cadauna, sottoscritte originariamente da 49 soci cooperatori per 8.360 titoli che hanno esercitato il diritto di opzione spettante per legge, da 286 soggetti tra il pubblico indistinto per 186.440 titoli e da 31 dipendenti per 5.200 titoli. Alla data del 30 settembre 2022 sono state presentate domande di recesso per Euro 69.611, recepite come riduzione del Capitale Sociale con decorrenza 2023;

4. per Euro/000 108 residuo dall’emissione di azioni di partecipazione Cooperativa rilasciate quali Stock Option in sede di destinazione dell’utile per l’esercizio 1999;

5. per Euro/000 750 dalla sottoscrizione e relativo versamento delle Azioni di Partecipazione

Cooperativa emesse a fronte del piano quinquennale deliberato dal Consiglio di Amministrazione del 26/11/2004 ed approvato dall’Assemblea dei soci del 04 Dicembre 2004 per un importo complessivo di Euro/000 10.000;

6. per Euro/000 149,5 residui dalla sottoscrizione e relativo versamento delle Azioni di Partecipazione

Cooperativa emesse a fronte del piano quinquennale 01/01/2009-31/12/2013 deliberato dall’Assemblea dei soci del 10 ottobre 2008. L’emissione, che ammontava ad Euro 10 milioni, ha riguardato n. 20.000 azioni di partecipazione cooperativa al prezzo di Euro/000 0,5 cadauna;

7. per Euro/000 115 dalla sottoscrizione e relativo versamento delle Azioni di Partecipazione

Cooperativa emesse a fronte del piano quinquennale 01/01/2014-31/12/2018 deliberato dall’Assemblea dei soci del 23 dicembre 2013 poi concluso anticipatamente al 31/12/2015 come deliberato dall’Assemblea dei soci del 19 dicembre 2015. L’emissione, che ammontava ad Euro 10 milioni, ha riguardato n. 20.000 azioni di partecipazione cooperativa al prezzo di Euro/000 0,5 cadauna; alla data del 30 settembre 2022 sono state presentate domande di recesso per Euro/000 1.5 recepite come riduzione del Capitale Sociale con decorrenza 2023;

8. per Euro/000 12.393 dalla sottoscrizione e relativo versamento delle Azioni di Partecipazione

Cooperativa di nuova emissione a fronte del nuovo piano pluriennale 01/01/2016-31/12/2023 deliberato dall’Assemblea dei soci del 25 Giugno 2016. L’emissione, che ammontava ad Euro 25 milioni, ha riguardato n. 50.000 azioni di partecipazione cooperativa al prezzo di Euro/000 0,5 cadauna.

Riserva legale

Si tratta della riserva ordinaria indivisibile di cui all'art. 12 della legge 904/77, il cui saldo ammonta al 31 dicembre 2022 ad Euro/000 106.971. Per la somma di Euro/000 450, la suddetta riserva è stata destinata quale copertura finanziaria del progetto 20133/13, così come previsto dalla Legge 488/92.

Altre Riserve – Riserva Straordinaria

La quota accantonata a riserva ammonta ad Euro/000 532.

Si tratta della riserva costituita sulla base della delibera Assembleare del 20 Giugno 2009 attraverso

27

la quale la Cooperativa ha destinato parte dell’utile per il riacquisto di n. 10.300 azioni di partecipazione Cooperativa al prezzo di Euro/000 0,005164 cadauna. La destinazione dell’utile a tale riserva è stata eseguita a fronte del regolamento approvato dall’Assemblea dei Soci del 27 Novembre 1998 che norma gli aspetti civilistici dei titoli oggetto di emissione, regola l’istituto del recesso all’articolo 3, peraltro esercitato nella fattispecie a norma di legge e di regolamento, mentre all’articolo 5 concede la facoltà agli amministratori della Cooperativa di acquisire azioni proprie emesse a favore di soci sovventori e/o azionisti di partecipazione Cooperativa, previsione contenuta nell’art. 57 dello statuto sociale. Sotto il profilo fiscale l’articolo 2 comma 36bis-36 quater d.l. 138/2011, chiarisce che la quota di utili tassata (43% per le Cooperative di Produzione Lavoro) può essere liberamente utilizzata nel rispetto delle destinazioni previste dal codice civile.

A tal fine si precisa che nella proposta di destinazione dell’utile dell’esercizio 2008 le somme destinate a dividendi e l’importo destinato alla costituzione del Fondo acquisto azioni proprie non eccedono complessivamente il suddetto limite del 43% dell’utile di esercizio corrispondente alla quota tassata.

Variazioni della riserva per operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi

Si tratta della riserva di patrimonio netto per operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi, derivante dal Fair Value positivo, alla data del 31 dicembre 2022, dei contratti IRS di copertura del finanziamento con garanzia SACE sottoscritto nel corso del mese di febbraio 2021, il cui saldo ammonta ad Euro/000

1.179. Il valore di tale riserva è riportata al netto dell’effetto fiscale delle imposte anticipate su tale Fair Value positivo pari ad Euro/000 390

Riserva di traduzione

La voce indicata in bilancio si riferisce alla rilevazione delle differenze di traduzione operate nel bilancio della società controllata di diritto Romeno. L’importo indicato nella voce per il 2022 è pari ad Euro/000 2.762.

Utili / (Perdite) portati a nuovo

La voce si alimenta per effetto della differenza tra il risultato degli esercizi precedenti della capogruppo e del consolidato. Al 31 dicembre 2022 ammonta ad Euro/000 10.020 e l’importo corrispondente dell’esercizio 2021 è pari ad Euro/000 7.559.

Riserva negativa per azioni proprie in portafoglio

Si tratta della riserva negativa costituita per l’acquisto di azioni proprie in portafoglio (Azioni di Partecipazione Cooperativa) per Euro/000 (224) avvenute in data 16 Maggio 2017 per Euro/000 50 Giugno 2017 per Euro/000 104 e 31 Luglio 2017 per Euro/000 70, come deliberato dalle Assemblee dei Soci del 25 Giugno 2016 e del 10 Giugno 2017. Nel mese di luglio 2018 detta riserva viene ridotta di Euro/000 26 per Azioni di Partecipazione Cooperativa attribuite a Quadri e Dirigenti per programmi di incentivazione aziendale. Per effetto di tali incentivi non sono state emesse nuove APC ma sono state “trasferite” azioni, già in circolazione e detenute dalla Cooperativa, per un controvalore pari al premio riconosciuto (per chi ha optato per tale forma di incentivo) pari appunto ad Euro/000 26. Il saldo di detta

28

riserva risultava quindi a fine esercizio 2018 pari ad Euro/000 (199). In data 13 Settembre 2019, per il motivo sopra esposto (per Azioni di Partecipazione Cooperativa attribuite a Quadri e Dirigenti per programmi di incentivazione aziendale) la riserva viene ridotta di Euro/000 8, sempre per effetto di tali incentivi non sono state emesse nuove APC ma sono state “trasferite” azioni, già in circolazione e detenute dalla Cooperativa). In data 7 Agosto 2020, sempre per il motivo sopra esposto (per Azioni di Partecipazione Cooperativa attribuite a Quadri e Dirigenti per programmi di incentivazione aziendale) la riserva viene ridotta di altri Euro/000 8, sempre per effetto di tali incentivi non sono state emesse nuove APC ma sono state “trasferite” azioni, già in circolazione e detenute dalla Cooperativa. Al 31 Dicembre 2022 detta riserva risulta essere pari ad Euro/000 (183).

Patrimonio netto di terzi

Si tratta della quota di patrimonio netto consolidato di competenza degli azionisti terzi delle società controllate consolidate. La movimentazione è stata la seguente:

Prospetto

La voce ha subito le variazioni a seguito dei risultati di bilancio delle società partecipate incluse nell’area di consolidamento

Fondi per Rischi ed Oneri

La voce “Fondo imposte, anche differite” che ammonta ad Euro/000 421 accoglie per Euro/000 390 l’accantonamento di imposte differite passive eseguito da CPL Concordia, Euro/000 27 l’accantonamento di imposte differite passive eseguito da Energia della Concordia, per Euro/000 3 l’accantonamento delle imposte differite accantonate da Immobiliare della Concordia S.r.l

La voce B4 “Altri”, che ammonta ad Euro/000 17.823 è composta come segue:

• Euro/000 39 - comprende Fondo studi, propaganda e attività sociali accantonati nei precedenti esercizi;

• Euro/000 6.674 - “Fondo rischi futuri su commesse e interventi in garanzia” è relativa all’accantonamento delle perdite stimate dei prossimi esercizi sulle commesse produttive e a fronte di interventi in garanzia;

• Euro/000 781 – “Fondo rischi “Branch Grecia” si riferisce ai rischi connessi alla chiusura delle vertenze con i clienti ed i fornitori in essere in Grecia relativamente alla

29
delle
metanizzazione
Euro/000 SOCIETA' Saldo al 31/12/2021 Dividendi distribuiti a terzi Variazione Area di Consolidam Utile dell'esercizio di pertinenza di terzi Saldo al 31/12/2022 Serio Energia S.r.l. 1.193 00 (701) 492 Vignola Energia S.r.l. 12 001 13 Vega Energie S.r.l. 92 00 (54) 38 1.297 00 (754)543
di movimentazione dei terzi

città di Salonicco ed Alexandroupolis e ad eventuali rischi di carattere fiscale/tributario;

• Euro/000 54 - a fronte di interventi in garanzia su correttori gas metano installati nell’esercizio la cui prestazione avverrà nel corso dei prossimi esercizi;

• Euro/000 490 – fondo riferito a costi inerenti al personale per cause di lavoro e relativi costi legali legati alle transazioni in atto per le stesse;

• Euro/000 109 - a titolo di accantonamento per rischi per cause in corso con alcuni fornitori.

• Euro/000 1.892 - a fronte dei probabili oneri connessi a rischi attuali e futuri relativi a contenziosi con fornitori, clienti ed altri. L'esito di tali controversie non è definibile con certezza e gli Amministratori, supportati anche dal parere dei propri legali, ritengono che l'ammontare iscritto rappresenta una stima ragionevole dell'onere probabile;

• Euro/000 114 - rischi legati alla cessazione del personale somministrato occupato in alcuni bacini;

• Euro/000 150 - Il “Fondo Rischi ed oneri sentenza Tribunale Modena” è relativo a rischi legati alla sentenza del Tribunale di Modena di cui si è accennato nella parte introduttiva della presente;

• Euro/000 1.829 - fondo “Rischi vertenze Romania” riguarda principalmente vertenze di carattere legale pendenti sulla società del Gruppo di diritto rumeno;

• Euro/000 18 - fondo relativo a quote di proprietà e titoli in capo al Gruppo;

• Euro/000 4 - fondo legato ad alcune pendenze con l’Agenzia delle Entrate da parte di società del gruppo;

• Euro/000 102 - fondo relativo ad altri rischi;

• Euro/000 996 - a fronte degli oneri in corso di definizione con la ex controllata algerina Aipower S.p.A.;

• Euro/000 1.631 - fondo riferito a futuri oneri legati alla cessione di società e impianti operanti nell’ambito del fotovoltaico;

• Euro/000 29 - fondo rischi ed oneri ISI Service;

• Euro/000 96 – a fronte delle perdite stimate per gli esercizi futuri della società partecipata “IMB Affinity S.r.l.”;

• Euro/000 1.693 – fondo rischi e oneri derivanti dagli accordi con un socio della società Cristoforetti SER;

• Euro/000 400 - quale valutazione del rischio di recuperabilità parziale del saldo del conto corrente improprio, in essere al 31 Dicembre 2022, nei confronti di un consorzio, a fronte delle crescenti difficoltà di liquidità incontrate negli ultimi anni che potrebbero portare ad una situazione di insolvenza;

• Euro/000 150 - a fronte di rischi legati al rimborso di crediti tributari (Iva) iscritti a bilancio al 31 dicembre 2022.

La movimentazione del Fondo è stata la seguente:

30
Euro/000 Fondo iniziale Incr. Decr. Fondo Finale Fondo studio e propaganda cooperativa 39 0 0 39

Trattamento di fine rapporto

La voce, che rispetto al precedente esercizio è diminuita di Euro/000 71, si è movimentata come riportato nella seguente tabella:

L’importo accantonato per l’esercizio in corso è al netto degli importi maturati e liquidati nell’esercizio nei confronti dei dipendenti il cui rapporto è cessato nell’anno

Debiti verso soci per finanziamenti

La voce si compone come segue:

31 Fondo Rischi per oneri futuri su commesse e interventi in garanzia 6.074 3.818 (3.218) 6.674 Fondo Rischi Branch Grecia 2.137 0 (1.356) 781 Fondo Rischi garanzia intervento correttori gas 54 0 0 54 Fondo rischi per conto improprio 0 400 0 400 Fondo rischi per crediti tributari (Iva) 0 155 0 155 Fondo Rischi ed oneri per personale per vertenze 550 216 (276) 490 Fondo Rischi vertenze con Fornitori 109 0 0 109 Fondo Rischi vertenza GSE per impianti Riese e Istrana 310 0 (310) 0 Fondo Rischi ed oneri reti concessioni bacini vari 400 0 (400) 0 Fondo Rischi per contenziosi vari in essere 3.555 1.575 (3.238) 1.892 Fondo Rischi Personale somministrato occupato in bacini 339 0 (225) 114 Fondo Rischi ed oneri sentenza Tribunale Modena 150 0 0 150 Fondo Rischi vertenze Romania 1.829 228 0 2.056 Fondo Rischi quote proprietà e titoli 18 0 0 18 Fondo Rischi pendenza Ag.Entrate 4 0 0 4 Fondo Altri Rischi e Oneri futuri 110 0 (9) 102 Fondo rischi ed oneri Biogengas 159 0 (159) 0 Fondo Rischi ed oneri AIPOWER 996 0 0 996 Fondo Rischi ed oneri cessioni società e impianti FTV 1.631 0 0 1.631 Fondo rischi ed oneri ISI Service 29 0 0 29 Fondo Rischi ed oneri IMB Affinity 96 0 0 96 Fondo Rischi ed oneri Cristoforetti SER 951 741 0 1.693 Fondo Rischi da valutazione società metodo P.N. 45 0 (45) 0 TOTALE 19.586 8.172 (9.935) 17.823
Euro/000 Saldo Iniziale 2.299 Accantonamento 3.448 Liquidazioni e trasferimento a fondi di previdenza complementare (3.517) Altre variazioni 0 Saldo Finale 2.230
Euro/000 2022 2021 Prestiti da soci finanziatori 41 49

Il saldo al 31 dicembre 2022 dei prestiti da soci finanziatori è costituito dai versamenti di 255 soci per un importo massimo pro capite di Euro 72.187 per un importo complessivo pari ad Euro 41.263. Tali prestiti sono remunerati sulla base dei normali tassi di mercato ma mai superiori a quanto predisposto dal Ministero delle Finanze maggiorati del 2,5%annuo lordo (ritenuta 26% e tasso netto 0,185%) ed hanno registrato un decremento pari ad Euro/000 8

Debiti verso banche

L’esposizione verso gli istituti bancari al 31 Dicembre 2022 si presenta come segue:

Confrontando i due esercizi i debiti verso banche complessivamente, sono diminuiti di Euro/000 2.485

Per quanto riguarda i debiti per Operazioni in Pool/Finanziamenti speciali, PIK maturati e Mutui Bancari sono diminuiti per complessivi Euro/000 2.541, per effetto dei rimborsi ordinari della rate trimestrali del piano di rientro previsto dall’A.d.R

Al 31 Dicembre 2022 la situazione dei mutui e dei finanziamenti speciali del Gruppo in essere è quella esposta nel prospetto che segue:

32 Totale 41 49
Euro/000 2022 2021 Conti correnti bancari 357 265 Mutui/Finanziamenti con istituti bancari 38.967 39.928 Operazioni in Pool e Finanziamenti speciali 60.631 62.247 Totale 99.955 102.440

ELENCO DEI MUTUI BANCARI/FINANZIAMENTI IN ESSERE AL 31 DICEMBRE 2022

(Valori espressi in Euro/000)

In ottemperanza a quanto stabilito dai principi contabili, in particolare dall'OIC 19, come già dall’esercizio 2017, i debiti bancari sono stati esposti in bilancio al loro valore nominale, eventualmente rettificato in occasione di successive variazioni. A tal proposito si rammenta che in ragione dell'Accordo di Risanamento ex art. 67 L.F. comma 3 lettera d) divenuto efficace nel 2017 ed avente ad oggetto l'operazione di ristrutturazione del debito bancario che ha interessato le società facenti parte del Gruppo CPL Concordia (al 31/12/2017) firmatarie dell’accordo (CPL Concordia Soc.Coop., CPL Distribuzione

S.r.l., Ischia Gas S.r.l., Marigliano Gas S.r.l., Fontenergia S.r.l., Progas Metano S.r.l., Grecanica Gas S.r.l., Vignola Energia S.r.l. ed Ichnusa Gas S.p.A.) gli organi amministrativi delle singole società si erano avvalsi della facoltà, dove era esercitabile tale opzione di scelta, di non applicare il costo ammortizzato

33
SALDO AL 31/12/2022 Corrente Non corrente Totale UNICREDIT 10.00014/04/2017 4.045 0 4.045 31/12/2023 0 UNICREDIT 4.00014/04/2017 1.656 0 1.656 31/12/2023 0 BNL 7.00014/04/2017 2.832 0 2.832 31/12/2023 0 BNL 5.00014/04/2017 2.023 0 2.023 31/12/2023 0 BNL 2.00014/04/2017 809 0 809 31/12/2023 0 CASSA DEPOSITI E PRESTITI 13.50014/04/2017 5.462 0 5.462 31/12/2023 0 UBI 6.30014/04/2017 2.570 0 2.570 31/12/2023 0 UBI 5.17614/04/2017 2.094 0 2.094 31/12/2023 0 UBI 99914/04/2017 404 0 404 31/12/2023 0 BPER BANCA 5.00014/04/2017 2.023 0 2.023 31/12/2023 0 BPER BANCA 34014/04/2017 138 0 138 31/12/2023 0 BANCO BPM 1.52614/04/2017 617 0 617 31/12/2023 0 BANCO BPM 50014/04/2017 202 0 202 31/12/2023 0 DEUTSCHE BANK 1.31314/04/2017 531 0 531 31/12/2023 0 DEUTSCHE BANK 1.12514/04/2017 455 0 455 31/12/2023 0 DEUTSCHE BANK 83314/04/2017 337 0 337 31/12/2023 0 DEUTSCHE BANK 50014/04/2017 268 0 268 31/12/2023 0 MEDIOCREDITO ITALIANO (ORA INTESA) 1.20014/04/2017 485 0 485 31/12/2023 0 MEDIOCREDITO ITALIANO (ORA INTESA) 1.20014/04/2017 485 0 485 31/12/2023 0 UNIPOL (ORA BPER BANCA) 1.55914/04/2017 640 0 640 31/12/2023 0 UNIPOL (ORA BPER BANCA) 52514/04/2017 203 0 203 31/12/2023 0 UNIPOL (ORA BPER BANCA) 49514/04/2017 200 0 200 31/12/2023 0 BANCA CARIGE (ORA AMCO) 2.07514/04/2017 839 0 839 31/12/2023 0 SAN FELICE 1893 BANCA POPOLARE 2.44514/04/2017 989 0 989 31/12/2023 0 INTESA 3.00014/04/2017 1.214 0 1.214 31/12/2023 0 CASSA DI RISPARMIO DI CENTO 17614/04/2017 71 0 71 31/12/2023 0 MPS 2.07614/04/2017 840 0 840 31/12/2023 0 VENETO BANCA (ORA AMCO) 1.08514/04/2017 439 0 439 31/12/2023 0 CREDEM 66914/04/2017 271 0 271 31/12/2023 0 NUOVA CASSA DI RISPARMIO DI FERRARA (ORA ICR) 36414/04/2017 147 0 147 31/12/2023 0 NUOVA CASSA DI RISPARMIO DI FERRARA (ORA ICR) 21114/04/2017 85 0 85 31/12/2023 0 MPS CAPITAL SERVICES (MPSCS) 21714/04/2017 88 0 88 31/12/2023 0 POOL BANCO BPM 10.30014/04/2017 4.145 0 4.145 31/12/2023 0 POOL ICCREA 33.33314/04/2017 13.486 0 13.486 31/12/2023 0 POOL BPER - GARANZIA SACE 43.00027/01/2021 10.750 32.250 43.000 31/12/2026 0 Quota PIK (Banche Diverse) 14/04/2017491 0 491 31/12/2023 0 BPV - ACCOLLO 57 11/02/2014 5 20 24 31/03/2028 0 INTESA ROMANIA 455 04/2019432 0 432 12/2023 0 UNICREDIT ROMANIA 1.718 11/20173.024 0 3.024 03/2024 0 UNICREDIT ROMANIA 1.011 148 782 929 05/2027 0 66.584 33.051 99.635 0 Ente finanziatore Importo iniziale/ rimodulato Data di erogazioneData efficacia AdR Data di estinzione Quota con scad.>5 anni

ma di valorizzare il debito bancario al valore nominale; tale valutazione era stata fatta in considerazione del fatto che l’Accordo di Risanamento non modificava l’importo del debito (nessuno stralcio), manteneva in essere gli impegni dei contratti originari (fatto salvo quanto regolato dall’AdR) e l’attualizzazione con il nuovo tasso dell’Accordo degli oneri previsti dalle condizioni originarie dei contratti di finanziamento, unitamente agli effetti derivanti dai costi di ristrutturazione, non generava dei vantaggi tali da giustificare l’applicazione del costo ammortizzato.

Già dall’esercizio 2018, per effetto del perfezionamento di diverse dismissioni relative a partecipazioni detenute dalla Capogruppo, non erano più soggette agli impegni derivanti all’Accordo di Risanamento ex art. 67 L.F. le seguenti società: Ichnusa Gas S.p.A., Progas Metano S.r.l., Grecanica Gas S.r.l., CPL Distribuzione S.r.l. (poi divenuta EGN Distribuzione S.r.l.), Ischia Gas S.r.l., Marigliano Gas S.r.l. e Fontenergia S.r.l.; i debiti bancari diretti, in capo a queste singole società cedute, sono stati tutti interamente rimborsati sempre nel corso del 2018.

In data 29 ottobre 2021 la società Vignola Energia, in ragione delle risorse bancarie disponibili e dei flussi di cassa previsti, ha inviato al proprio creditore finanziario (Unicredit Spa) la richiesta per esercitare l’estinzione anticipata dei suoi finanziamenti alla data del 31 dicembre 2021. Tale operazione ha ulteriormente ridotto l’esposizione di cassa regolata dall’AdR, tuttavia affinché l’Accordo si concluda è necessario attendere la scadenza finale del 31 dicembre 2023 oppure rimborsare anticipatamente l’esposizione complessiva residua, ad oggi in capo alla sola capogruppo CPL Concordia.; pertanto le società ancora soggette all’AdR, al 31 Dicembre 2022, rimangono: CPL Concordia Soc.Coop. (Capogruppo) e Vignola Energia S.r.l. (Controllata).

Le principali caratteristiche dell’AdR riguardano: la riduzione del tasso d'interesse applicato, la rimodulazione del piano di ammortamento con le relative modalità di rimborso anticipato e, tra i restanti impegni, il rispetto dei Parametri Finanziari annuali previsti. In dettaglio:

PER IL TASSO:

I tassi di interesse applicati al debito bancario della società controllata Vignola Energia S.r.l. sono i seguenti :

di rimborso quota capitale dei finanziamenti Tasso interesse

Per quanto riguarda la Cooperativa capogruppo i tassi applicati sono:

Tasso interesse

In aggiunta a questi viene corrisposto un tasso fisso (PIK) pari allo 0,50% annuo il cui ammontare verrà

34
Rimborsi quote dal 1.1.2017 al 31.12.2018 1,00% Rimborsi quote dal 1.1.2019 al 31.12.2020 1,25% Rimborsi quote dal 1.1.2021 al 31.12.2022 1,50% Rimborsi quote dal 1.1.2023 al 31.12.2023 1,75%
Periodo
Periodo
Rimborsi quote dal 1.1.2017 al 31.12.2018 0,50% Rimborsi quote dal 1.1.2019 al 31.12.2020 0,75% Rimborsi quote dal 1.1.2021 al 31.12.2022 1,00% Rimborsi quote dal 1.1.2023 al 31.12.2023 1,25%
di rimborso quota capitale dei finanziamenti

corrisposto alla scadenza finale dell’accordo di risanamento al 31/12/2023 oppure anticipatamente in presenza di eccessi di cassa derivante da dismissioni o dall’attività caratteristica.

PER LA RIMODULAZIONE DEL RIMBORSO DEL DEBITO:

Per le sole quote capitali suddivise per anno, secondo quanto previsto dall’Accordo di Risanamento, il piano di rimborso originario è il seguente:

Nel corso dell’esercizio 2022 il debito residuo bancario consolidato, oggetto dell’AdR, ha subito riduzioni per i rimborsi ordinari delle rate trimestrali addebitate contabilmente nel 2022 (pari a complessivi Euro/000 4.671, i pagamenti sono stati regolari secondo quanto previsto dai piani di ammortamento in essere.

Non avendo effettuato alcun rimborso anticipato nel corso del 2022 il debito PIK al 31 dicembre era pari ad Euro/000 491.

A seguire la simulazione dell’originario piano di rientro dell’Accordo di Risanamento aggiornato con i dati consuntivi alla data del 31 Dicembre 2022:

(*)Non comprende quota PIK maturata. Comprende addebiti rata competenza 2022 ma completati a gennaio

2023 e tutti i rimborsi anticipati obbligatori eseguiti dal 2017 al 31 dicembre 2022

35
ANNO CPL CONCORDIA SOC. COOP VIGNOLA ENERGIA SRL 2017 11.264 185 2018 2.354 371 2019 4.709 371 2020 4.709 371 2021 4.709 371 2022 4.709 371 2023 94.600 926 127.053 2.965
ANNO CPL CONCORDIA SOC. COOP. (*) VIGNOLA ENERGIA SRL (**) 2023 50 974 754 0 50.974.754 0

(**) In data 31 dicembre 2021 Vignola Energia Srl ha esercitato il diritto all’estinzione anticipata della totalità del proprio debito bancario pertanto al 31 dicembre 2022 è pari a zero.

PER I PARAMETRI FINANZIARI (COVENANT):

L’AdR prevede, tra i vari impegni, il rispetto di Parametri Finanziari per tutta la sua durata. Con riferimento all’esercizio 2022, per le società interessate i risultati sono di seguito sintetizzati:

Il mancato rispetto dei Covenant ivi definiti, anche da parte di una sola delle Società obbligate, può comportare l’esercizio della facoltà, da parte dei Creditori Finanziari, di dichiarare risolto l’Accordo.

Al 31 Dicembre 2022 sia la Società Capogruppo sia la società controllata VIGNOLA ENERGIA S.r.l hanno rispettato i Covenant previsti dall’AdR.

Secondo quanto previsto dall’Accordo nel corso dell’esercizio 2022 Vignola Energia srl non ha richiesto né ottenuto nuove linee di finanziamento

In ragione della crisi generata nel 2022 dal conflitto Russo-Ucraino a novembre 2022 CPL Concordia ha inviato due richieste di waiver ai propri creditori finanziari (una per i partecipanti dell’AdR e una per le banche del finanziamento in pool sottoscritto nel 2021 di cui si rimanda alla nota integrativa del bilancio della Capogruppo per maggiori dettagli) per l’autorizzazione a richiedere un nuovo finanziamento a scadenza assistito da garanzia statale (ai sensi dell’articolo 15 del D.L. n. 50/2022). Successivamente a dicembre 2022 è stata presentata, per tramite della banca agente Unicredit, la richiesta di emissione della garanzia SACE (Garanzia SupportItalia) a valere sul nuovo finanziamento. La sottoscrizione del nuovo contratto di finanziamento è avvenuta a marzo 2023 con un pool di istituti finanziari composto da UniCredit, Intesa Sanpaolo, Banco BPM, BPER Banca, BNL BNP PARIBAS, Cassa Depositi e Prestiti e Sanfelice 1893 Banca Popolare. L’importo del finanziamento è di complessivi Euro/000 43.300 assistito, per il 90%, dalla garanzia di SACE S.p.A. La finalità di tale linea è quella di sostenere gli investimenti industriali, il capitale circolante, il costo del personale e il costo dei vettori energetici di CPL Concordia, anch’essa colpita dagli effetti economici derivanti dal conflitto Russo-Ucraino, ed accelerarne la ripresa.

La società, CPL CONCORDIA FILIALA CLUJ ROMANIA S.r.l. nel corso del 2022 ha utilizzato le proprie linee bancarie registrando un impiego, a fine anno, pari ad Euro/000 4.385. Nel corso del 2022 la linea a breve termine concessa da Unicredit Romania è stata incrementata da circa Euro/000 1.700 a circa Euro/000 3.000 (linea con scadenza 12 mesi e ad oggi già rinnovata fino a marzo 2024) mantenendo al contempo lo stesso livello di garanzie già esistenti e riconosciute in

36
SOCIETA’ PFN/EBITDA consuntivo PFN/PN consuntivo PFN/EBITDA piano PFN/PN piano CPLCONCORDIASOC. COOP. 1,260,225,040,83 VIGNOLA ENERGIA SRL -1,191,07-0,150,15

favore dell’istituto bancario (crediti dei clienti in garanzia, impegni della Capogruppo in qualità di socio). Dal 2023 la linea finanziaria a medio termine per investimenti, concessa sempre da Unicredit Romania, entrerà in ammortamento. Mantenuto per il 2022 l’impiego della linea a breve termine concessa da Intesa SanPaolo Romania (linea assistita da garanzia della Capogruppo).

La società IMMOBILIARE DELLA CONCORDIA S.r.l. nel corso del 2022 non ha presentato richieste di moratorie sul debito esistente nè richieste per nuove linee finanziarie, pertanto i pagamenti delle rate di rimborso dell’unico mutuo in essere sono stati regolari.

Ogni altra informazione circa la situazione finanziaria del Gruppo viene fornita nella Relazione sulla Gestione Unica ai Bilanci di Esercizio e Consolidato.

OPERAZIONE DI FINANZIAMENTO AI SENSI DEL D.Lg. 23/2020 ASSISTITA DA GARANZIA

SACE STIPULATA A GENNAIO 2021

Già dal passato esercizio 2020 la pandemia ha generato, come diretta conseguenza dello stato di emergenza/crisi, effetti negativi sull’attività operativa della Cooperativa Capogruppo e dei risultati economici inizialmente previsti per l’esercizio (così come per molte altre società e/o gruppi societari).

Il Governo Italiano, unitamente ad altri Stati, all’epoca aveva emanato provvedimenti volti a sostenere e favorire la ripresa economica sociale ed industriale del Paese, tra questi in particolare il DECRETO-LEGGE 8 aprile 2020, n. 23 relativo a “Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali” (D.lg. 23/2020), entrato in vigore 9 aprile 2020 e successivamente convertito con modificazioni dalla L. 5 giugno 2020, n. 40 (in G.U. 06/06/2020, n. 143); in base a tale decreto è stata concessa, tra le altre forme di sostegno, la possibilità di richiedere finanziamenti bancari, a condizioni di mercato, assistiti dalla garanzia SACE. Ciò premesso la Capogruppo , nel giugno 2020, avviò un dialogo con i principali istituti bancari di riferimento al fine di poter valutare, in primo luogo, la sussistenza delle condizioni minime previste per poter presentare una richiesta per tale una nuova linea di finanziamento assistita dalla garanzia pubblica e, successivamente predisporre una formale richiesta di waiver, con riferimento all’Accordo di Risanamento ex art. 67 L.F. comma 3 lettera d) per la rimodulazione del credito bancario (AdR), al fine di ottenere l’autorizzazione finale per richiedere e perfezionare questa forma di “nuova finanza”. Le banche chiamate a partecipare all’operazione erano la BPER Banca (in qualità di Capofila e Banca Agente), Unicredit, Intesa SanPaolo, UBI Banca, Banco BPM, BNL e San Felice Banca Popolare 1893 (tutte banche firmatarie anche dell’AdR).

Valutato il rispetto delle condizioni di legge e successivamente ottenuta, a valere sul Piano Industriale collegato all’AdR, il rilascio di una comfort letter da parte dll’Asseveratore , in data 15 dicembre 2020, la Cooperativa presenta, ai Creditori Finanziari dell’AdR , formale richiesta di waiver per poter ottenere una nuova line di finanziamento in pool di Euro 43,00 milioni, durata 6 anni di cui 2 di preammortamento a condizioni in linea con quelle di mercato più la commissione SACE (secondo le disposizioni previste dal relativo regolamento); successivamente in data 23 dicembre 2020 CPL presenta la richiesta di finanziamento alla Banca Agente (BPER) al fine di ottenere la propedeutica delibera del garante SACE (garanzia pari al 90% della somma finanziata), delibera

37

pervenuta in data 28 dicembre 2020 unitamente alla conferma dell’accettazione del waiver da parte dei Creditori Finanziari. Dalla data di concessione dalla garanzia SACE i tempi di stipula ed erogazione della nuova linea di finanziamento prevedevano un termine di 30 giorni, termine rispettato con il perfezionamento/firma del contratto di finanziamento e contestuale erogazione avvenuta in data 27 gennaio 2021.

Il finanziamento è stato contabilizzato, nel bilancio 2021, al valore nominale non applicando quindi il costo ammortizzato ai sensi dell’OIC 19 dato che: le commissioni/spese collegate al finanziamento erano di importo contenuto rispetto all’ammontare complessivo della linea concessa; il finanziamento utilizzava le stesse definizioni e covenants previsti dall’originale Piano Industriale Asseverato e dell’AdR. I valori soglia di tali covenants, calcolati secondo il Piano Industriale Asseverato, non prevedevano l’applicazione del costo ammortizzato sul debito bancario, questo per tutta la durata del Piano Industriale con scadenza al 31 dicembre 2023. Infine, a conferma del mantenimento dell’originaria struttura del debito della Cooperativa, nonostante la concessione di questo importante finanziamento, sia nel 2021 che nell’esercizio 2022, non è stato modificato il piano di rientro del debito oggetto dell’A.d.R. (nessun rifinanziamento del debito esistente e/o ulteriore rimodulazione/ristrutturazione).

In base ai dati di bilancio di CPL Concordia Soc. Coop. utilizzati per la valutazione delle caratteristiche dimensionali, la società riveste la qualifica di Grande Impresa e, pertanto, l’importo della garanzia concessa da SACE è pari al 90% della somma finanziata.

Secondo quanto previsto dalle disposizioni di legge il costo del finanziamento composto da (i) remunerazione della Garanzia SACE, (ii) commissioni (comunque limitate al recupero dei costi) e

(iii) tasso di interesse, deve essere inferiore al costo, composto da commissioni e tasso di interesse, che sarebbe stato richiesto dal soggetto finanziatore per operazioni con le medesime caratteristiche, ma prive della Garanzia SACE. Ciò detto la remunerazione della garanzia SACE è pari a:

a) 0,50% annuo per il primo anno,

b) 1,00% annuo per il secondo e il terzo anno,

c) 2,00% annuo per il quarto, il quinto e il sesto anno

Per quanto attiene le commissioni ed il tasso di interesse applicato dagli istituti finanziatori, tali condizioni sono comunque, nel rispetto delle disposizioni di legge, entro i limiti di mercato.

Si riporta di seguito il piano di rientro del finanziamento concesso alla Capogruppo nel 2021 con Garanzia SACE:

38
ANNO DATA Q.C. DEBITO RESIDUO 2021 31/03/2021 43.000.000 2021 30/06/2021 43.000.000 2021 30/09/2021 43.000.000 2021 31/12/2021 43.000.000

Sempre con riferimento al finanziamento in pool assistito da garanzia SACE, in data 25 febbraio 2021, sono stati stipulati cinque contratti di copertura tasso (IRS), aventi nozionale calcolato pro quota su una percentuale del finanziamento e durata inferiore alla scadenza finale del contratto principale, con le seguenti banche: BPER Banca, Unicredit, Banco BPM, Intesa (anche per la posizione UBI Banca) e BNL gruppo Bnp Paribas. Tali contratti di copertura sono stati stipulati il medesimo giorno alle stesse condizioni e medesima quotazione di tasso.

Debiti verso altri finanziatori

Il valore è aumentato rispetto al precedente esercizio di Euro/000 432

Acconti

Il saldo della voce, che ammonta ad Euro/000 41.182, è aumentata rispetto al precedente esercizio di Euro/000 20.378 per effetto di maggiori acconti ricevuti da clienti

Debiti verso fornitori

39 2022 31/03/2022 43.000.000 2022 30/06/2022 43.000.000 2022 30/09/2022 43.000.000 2022 31/12/2022 43.000.000 2023 31/03/2023 -2.687.500,00 40.312.500 2023 30/06/2023 -2.687.500,00 37.625.000 2023 30/09/2023 -2.687.500,00 34.937.500 2023 31/12/2023 -2.687.500,00 32.250.000 2024 31/03/2024 -2.687.500,00 29.562.500 2024 30/06/2024 -2.687.500,00 26.875.000 2024 30/09/2024 -2.687.500,00 24.187.500 2024 31/12/2024 -2.687.500,00 21.500.000 2025 31/03/2025 -2.687.500,00 18.812.500 2025 30/06/2025 -2.687.500,00 16.125.000 2025 30/09/2025 -2.687.500,00 13.437.500 2025 31/12/2025 -2.687.500,00 10.750.000 2026 31/03/2026 -2.687.500,00 8.062.500 2026 30/06/2026 -2.687.500,00 5.375.000 2026 30/09/2026 -2.687.500,00 2.687.500 2026 31/12/2026 -2.687.500,00 0
La voce si compone come segue: Euro/000 2022 2021 Finanziamento di Società di Leasing 754 325 Altri Finanziamenti 21 18 Totale 775 343

La voce Debiti verso fornitori si compone come segue:

Il saldo è aumentato rispetto al precedente esercizio di Euro/000 13.221, a seguito dell’incremento del valore della produzione che determina maggiori costi per servizi e per le utenze del gas e dell’energia elettrica.

La voce “Fornitori conto ritenute a garanzia” rappresenta le quote da svincolare dei subappaltatori a fine contratto.

Debiti verso imprese collegate

Tale voce che ammonta ad Euro/000 2.308 risulta così composta:

La voce, che ammonta ad Euro/000 13.682, è diminuita rispetto al precedente esercizio di Euro/000

8.427 La variazione è dovuta principalmente al pagamento delle rate del mutuo stipulato per il sisma del Maggio 2012 e al pagamento delle rate del debito vs/Erario derivanti dall’adesione alla pace fiscale in data 22 Ottobre 2018 a seguito del Processo Verbale di Constatazione notificato alla società capogruppo.

40
Euro/000 2022 2021 Fornitori 99.538 85.953 Fornitori c.to Garanzie 4.259 4.623 Totale 103.797 90.576
Euro/000 2022 2021 Acque Della Concordia S.r.l. 240 271 Coimmgest S.p.a. 194 5 Cristoforetti Servizi Energia S.p.a. 77 49 Tecnoservizi S.r.l. 124 52 X Datanet S.r.l. 1.418 980 Totale Debiti verso Imprese Collegate 2.308 1.357
dettaglio è il seguente: Euro/000 2022 2021 Debiti per imposte di consumo 15 14 Debiti per IVA ad esigibilità differita 89 398 Ritenute IRPEF da versare 2.600 2.178 IRES ed IRAP 66 331 Imposte Dirette e Indirette Estere 96 589 Debiti per IVA 2 181 Debito per rateizzazione mutuo per sisma MAG 2012 9.695 15.806 Debito per adesione a PVC 1.119 2.612 Totale 13.682 22.109
Debiti tributari Il

Debiti verso istituti previdenziali

In

L’aumento della voce, pari a Euro/000 211, è riconducibile all’incremento generalizzato di tutte le somme dovute a enti previdenziali e assistenziali rispetto all’esercizio precedente.

Altri debiti

In

Il debito verso i dipendenti è costituito dagli stipendi e salari di Dicembre, dalle ferie maturate e non godute e dalle mensilità aggiuntive maturate, oltre alle integrazioni salariali individuali e/o sindacalmente previste.

La voce “Debiti verso soci”, si riferisce principalmente alle quote sociali da rimborsare per Euro/000 516 e alla distribuzione ai soci del ristorno sui risultati del presente esercizio per complessivi Euro/000 800.

In merito alla composizione geografica dei debiti, si precisa che vista la natura delle attività del Gruppo, sono principalmente verso fornitori di materie prime o di consumo e subappaltatori italiani, salvo le posizioni debitorie presenti nelle Stabili Organizzazioni e nelle società estere. Il prospetto riepilogativo è il seguente:

41
dettaglio: Euro/000 2022 2021 I.N.P.S. 2.655 2.586 I.N.A.I.L. 0 44 Contributi su 14ª e Integrazione Salariale ai soci 937 806 Casse Edili e Altri Fondi di categoria 176 107 Previdenza Complementare 551 510 Istituti Previdenziali Esteri 50 86 Altri (compreso anticipi infortuni e malattia) (60) (41) Totale 4.309 4.098
dettaglio: Euro/000 2022 2021 Debiti vs. dipendenti 7.180 6.610 Cauzioni e caparre 194 186 Debiti vs. soci per int.su finanz., rimb.quote e ristorno 1.316 1.308 Incassi effettuati per conto come Mandataria RTI 173 170 Debiti vs Consorzio per delegazione di pagamento vs Fornitore 1.438 1.438 Altri 1.027 665 Totale 11.328 10.377
Euro/000 DEBITI Italia 267.957 Algeria 84 Austria 360 Belgio 1.249 Danimarca -21

L’importo dei ratei e risconti passivi è relativo a ricavi già rilevati la cui competenza è futura e riguardano principalmente lavori di manutenzione e corrispettivi contrattuali per riequilibrio piano finanziario di un’opera

42 Germania 216 Grecia 61 Irlanda 2 Lussemburgo 1 Paesi Bassi 2 Polonia 8 Portogallo 1 Romania 7.284 San Marino 147 Slovenia 2 Svizzera 1 USA 23 PAESI CEE 9.165 PAESI EXTRACEE 255 TOTALI 277.377 Ratei e risconti In dettaglio: Euro/000 2022 2021 Ratei su interessi passivi 32 42 Altri 2.722 2.748 Totale 2.754 2.790

Conto economico

Il valore della produzione del Gruppo nell’esercizio 2022 ha avuto un incremento pari a Euro/000 54.284 rispetto al precedente esercizio, imputabile principalmente all’aumento sia del volume d’affari della Capogruppo sia delle società del gruppo stesso.

Nell’esercizio di riferimento la capogruppo, unitamente ad alcune società facenti parte del gruppo stesso, ha potuto contabilizzare contributi in conto esercizio riferiti principalmente ai crediti d’imposta su acquisti di vettori energetici per i quali il Governo ha emesso provvedimenti al fine di calmierarne i costi che nel corso dell’anno 2022 hanno subito un incremento molto rilevante.

Ciò ha permesso al gruppo di ritrovare, in parte, equilibrio nella gestione economica delle sue attività produttive.

Per quanto attiene alla determinazione per area geografica dei ricavi delle vendite e delle prestazioni, si fornisce il seguente dettaglio:

Importi in Euro/000

43
A Valore della produzione Il dettaglio è il seguente: Euro/000 2022 2021 Ricavi delle vendite e delle prestazioni Ricavi su Commesse di produzione 266.241 254.752 Vendite Gas e vettoriamento 26.258 18.812 Vendite Energia Termica 3.756 2.268 Vendite Energia Elettrica 1.093 722 Vendita Certificati Bianchi/Verdi 3.525 2.980 Vendite di materiali 19.993 21.485 Ricavi da Consulenze e servizi 12.711 11.067 Vendita Immobili 263 1.470 Ricavi Servizi Albergo e Ristorante 0 0 Noleggi e Affitti 110 158 Ricavi diversi 792 626 Totale 334.742 314.340 Variazione dei lavori in corso su ordinazione 6.432 -14.263 Incremento di immobilizzazioni per lavori interni 11.937 14.230 Altri ricavi Sopravvenienze attive 3.395 1.458 Proventi attivi diversi 2.912 664 Plusvalenze alienazione cespiti 261 151 Rimborsi per sinistri 443 877 Affitti e noleggi 229 200 Altri proventi diversi 4.332 318 Contributi in C.to Esercizio 8.174 598 Totale 19.746 4.266 T O T A L E 372.857 318.573

La voce, “Lavori in corso su ordinazione”, che ammonta ad Euro/000 6.432 è aumentata in misura molto significativa rispetto al precedente esercizio, con un differenziale complessivamente pari ad Euro/000 20.695.

L’aumento è imputabile alla valutazione delle commesse di costruzione con il metodo della percentuale di completamento. Il dettaglio di tali rimanenze è stato fornito nel paragrafo che tratta delle Rimanenze Finali di questa Nota Integrativa.

La voce “Incremento di Immobilizzazioni per lavori interni” ammonta ad Euro/000 11.937 ed è costituita da lavori svolti in economia destinati alla costruzione o all’ampliamento di immobilizzazioni immateriali, in prevalenza costituite da impianti destinati alla gestione calore e illuminazione pubblica di proprietà di terzi, e di immobilizzazioni materiali, costituite dalla costruzione di impianti per la distribuzione del gas e impianti di trigenerazione ad alto rendimento.

I contributi in conto esercizio accolgono le somme erogate dal gestore servizi elettrici (GSE) nell’ambito dell’energia prodotta da impianti fotovoltaici e di cogenerazione ceduta al gestore stesso. Nell’esercizio di riferimento sono stati iscritti nel bilancio delle società del gruppo dei contributi in conto esercizio a fronte del credito vs l’Erario per il “Super Iper-Credito”, del credito vs l’Erario per i Beni Interconnessi 4.0, del credito vs l’Erario per gas ed elettricità elettrica per Euro/000 7.626 del quale si è già accennato nella sezione relativa ai “Crediti Tributari”.

La voce “Sopravvenienze attive” si riferisce, principalmente per quanto attiene alla Capogruppo, alla risoluzione di una controversia con un cliente per l’addebito di penali contrattuali per un valore di circa 2 milioni di Euro e per la chiusura di fatture da ricevere di importi già prescritti nel presente esercizio.

La voce “Proventi attivi diversi” accoglie il riaddebito di costi sostenuti per conto di terzi soggetti. La voce "Plusvalenze alienazioni cespiti", accoglie gli effetti di cessione di attrezzature ed altri beni di modico valore.

B6. Acquisti

La voce, che ammonta ad Euro/000 162.395 registra un incremento rispetto al precedente esercizio pari ad Euro/000 48.045.

L’incremento dell’esercizio, è da attribuirsi principalmente all’incremento dei costi di acquisto dei vettori energetici ad uso civile ed industriale, particolarmente significativi nel presente esercizio a causa dell’incremento dei costi legati alle materie prime dovute anche al conflitto russo/ucraino.

Come ben noto, nell’esercizio di riferimento, i costi del gas hanno subito dei forti incrementi in quanto legati alla quotazione del TTF di Amsterdam. L’aumento dei vettori energetici, conseguentemente, hanno determinato aumenti generalizzati per le materie prime.

44 Italia 320.594 Paesi CEE 13.802 Paesi Extra-CEE 346 Totale 334.742

B7. Servizi

La voce, che ammonta ad Euro/000 95.253, ha avuto un aumento rispetto al precedente esercizio di Euro/000 7.569, soprattutto per quanto riguarda l’incremento delle prestazioni di terzi e dei subappalti, delle consulenze tecniche ed amministrative, dei costi di manutenzione, dei costi assicurativi, delle spese accessorie del personale (per esempio, i costi di ristoranti ed alloggi, di mensa ed in generale i costi di trasferta del personale dipendente).

Risultano diminuiti, rispetto al precedente esercizio, le spese di revisione e certificazione, i costi di pubblicità, inserzioni, rappresentanza ecc., e gli altri costi in generale (per esempio i costi consortili, trasporti, pedaggi, parcheggi, lavaggi, consulenze dell’organismo di vigilanza e altri costi di varia natura riconducibili ai costi per servizi in genere).

B8. Per godimento di beni di terzi

La voce, che ammonta ad Euro/000 10.977, è diminuita rispetto al precedente esercizio di Euro/000 1.623 principalmente a causa di minori costi di noleggio di mezzi e attrezzature, soprattutto legati a contratti di costruzione di reti gas mentre sono aumentati i costi per affitti uffici distaccati e delle sedi della società capogruppo.

B9. Costi per il personale

Tale voce comprende tutti gli oneri sostenuti in via continuativa per il personale dipendente. L’importo transitato a conto economico per l’esercizio 2022 ammonta ad Euro/000 74.022 facendo registrare un incremento pari ad Euro/000 2.364 rispetto all’esercizio precedente. La variazione sostanzialmente è imputabile ad adeguamenti contrattuali e riconoscimento di ulteriori somme al personale dipendente in forza.

I costi del personale della Capogruppo accolgono l’accantonamento a titolo di ristorno ai soci, secondo quanto contemplato ai sensi della legge 59/92 ribadito ed integrato dalla legge n. 142 del 3 aprile 2001 all’articolo 3 comma 2 lettera b, la cui destinazione in capo ai soci verrà stabilita dall’Assemblea dei soci; per quanto concerne l’esercizio 2022 è stato stabilito un importo da erogare ai soci pari ad Euro 800.000, a differenza dell’esercizio precedente che era stato erogato per Euro 600.000. Per quanto attiene all’andamento occupazionale medio del Gruppo, si è registrato nell'esercizio un decremento, pari a 27 unità lavorative, così riepilogato per categorie:

B13. Altri Accantonamenti

La voce, che ammonta ad Euro/000 7.511 risulta così composta:

45
Numero 2022 2021 Dirigenti 23 15 Quadri 52 53 Impiegati 649 626 Operai 830 887 Totale 1.554 1.581
Acc.to per oneri futuri su commesse Euro/000 3.935

Acc.to per oneri futuri per interventi in garanzia Euro/000 1.458

Acc.to Rischi insolvenza Consorzio Euro/000 400

Acc.to Rischi rimborso crediti IVA Euro/000 155

Acc.to Rischi ed oneri per personale per vertenze Euro/000 216

Acc.to Rischi remunerazione soci Cristoforetti SER Euro/000 742

Acc.to Svalutazione serbatoi Polargas Euro/000 260

Acc.to Svalutazione immobili Immobiliare della Concordia Euro/000 5

Acc.to Rischi contratto oneroso Serio Energia Euro/000 340

TOTALE Euro/000 7.511

B14. Oneri diversi di gestione

La voce, che ammonta ad Euro/000 1.930, è diminuita di Euro/000 1.518. Risultano diminuiti i costi per danni di cantiere – penali – transazioni passive, delle sopravvenienze passive, delle spese contrattuali e delle minusvalenze alienazioni cespiti e beni in leasing. Rispetto al precedente esercizio risultano invece incrementati per effetto delle tasse di circolazione automezzi, dei contributi associativi, degli oneri di utilità sociale, delle erogazioni liberali, dei tributi diversi e degli altri oneri diversi di gestione (per esempio, fra i più rilevanti, le contravvenzioni, le fiere, gli abbonamenti, le spese indeducibili, le spese generali di cantiere, gli arrotondamenti e le spese varie per uffici).

C15. Proventi da partecipazioni

La voce, che complessivamente ammonta ad Euro/000 358, nell’esercizio precedente era pari a Euro/000 23

Tali proventi, che ammontano ad Euro/000 358, si riferiscono a plusvalenze per cessione partecipazioni e a dividendi percepiti su azioni possedute dalla Società Capogruppo.

Di seguito il dettaglio:

Il

I proventi finanziari da altre imprese sono aumentati rispetto l’esercizio precedente e sono composti

46
Plusvalenza cessione partecipazione Higas Srl Euro/000 321 Dividendo su azioni HERA Euro/000 23 Dividendo su azioni SOFINCO Euro/000 11 Altri dividendi Euro/000 3 Totale proventi di partecipazioni Euro/000 358
C16. Altri proventi finanziari
Euro/000 2022 2021 Da Società Collegate 20 18 Da altre imprese 360 129 Totale 380 147
dettaglio è il seguente:

principalmente da interessi attivi verso clienti per ritardati pagamenti, interessi attivi percepiti da Consorzi e da interessi attivi maturati sui conti correnti.

C17. Interessi e altri oneri finanziari

La voce che ammonta ad Euro/000 3.884 è aumentata rispetto al precedente esercizio di Euro/000 587, principalmente per l’incremento degli interessi su mutui e finanziamenti e per oneri finanziari diversi.

La gestione Finanziaria del Gruppo viene puntualmente e complessivamente analizzata nella Relazione sulla Gestione Unica a corredo del Bilancio di esercizio e Consolidato.

C17.bis. Utili e perdite su cambi

La voce che ammonta ad Euro/000 12 è composta dagli utili su cambi che si sono generati attraverso la valutazione delle poste in valuta diverse da Euro al cambio del 31 Dicembre 2022 rispetto al cambio in cui è sorto il credito od il debito oggetto di valutazione. Le poste considerate si riferiscono a crediti e debiti in valuta estera contabilizzati dalla società del Gruppo rumena, alle medesime poste emerse nelle Stabili Organizzazioni della Cooperativa in Romania e Algeria, oltre a rapporti di credito e debito in essere al 31 Dicembre con clienti e fornitori esteri

D18. Rivalutazioni

a) Di partecipazioni

La voce, che ammonta ad Euro/000 1.595, nell’esercizio precedente era pari ad Euro/000 870, ed è composta dai valori che sono emersi dalla valutazione delle società collegate effettuata con il metodo del patrimonio netto, il cui dettaglio è il seguente:

47
dettaglio della voce è il seguente: Euro/000 2022 2021 Interessi su mutui, Finanziamenti e MEF 2.836 2.685 Interessi su conti correnti bancari 0 13 Interessi su anticipo fatture 30 14 Interessi su contratti di Leasing 14 11 Oneri Ristrutturazione del debito Ex.art.67 l.f. 0 0 Utili/perdite su cambi 12 8 Altri interessi 992 566 Totale 3.884 3.297
Il
Coimmgest S.p.A. Euro/000 408 X Datanet S.r.l. Euro/000 205 Noci Solar 1 S.r.l. Euro/000 169 Noci Solar 2 S.r.l. Euro/000 176 Acque della Concordia S.r.l. Euro/000 71 Centrale Sassinoro S.r.l. Euro/000 5 Pegognaga Servizi S.r.l. Euro/000 30 Cristoforetti SER Euro/000 475

D19. Svalutazioni a) Di partecipazioni

La voce, che ammonta complessivamente ad Euro/000 0, lo scorso esercizio era pari ad Euro/000 244.

Imposte sul reddito d'esercizio, correnti, differite ed anticipate

La

Le imposte relative ad esercizi precedenti pari ad Euro/000 (23) si riferiscono principalmente al differenziale attivo generato da minori imposte consuntivate nei dichiarativi fiscali rispetto a quanto appostato in bilancio

Crediti e debiti con durata residua superiore a 5 anni

Nell’Attivo Patrimoniale si evidenziano risconti attivi con una durata superiore ai cinque anni, la cui relativa quota è pari a Euro/000 3.550.

Fra i debiti, risulta con scadenza superiore ai 5 anni, il debito residuo legato a diritti di superficie, compresi fra gli “Altri debiti”, ammonta a Euro/000 52.

Nel Passivo Patrimoniale si evidenziano risconti passivi con una durata superiore ai cinque anni, la cui relativa quota è pari a Euro/000 1.495

Compensi amministratori, sindaci e società di revisione

I compensi ai sindaci ed agli amministratori per lo svolgimento della funzione anche nelle altre imprese incluse nel consolidamento ammontano per l'esercizio 2022 ad Euro/000 441 di cui

Euro/000 117 relativi al collegio sindacale e Euro/000 324 relativi agli amministratori.

Il compenso corrisposto alle varie società di revisione nell’esercizio è stato di Euro/000 110, di cui Euro/000 14 per incarico di revisione legale dei conti ai sensi dell’art. 14 D.lgs. 39/2010, Euro/000 74 per lo svolgimento della certificazione L.59/92 dei Bilanci Civilistico e Consolidato al 31/12/2022, Euro/000 15 per revisione società estere, Euro/000 6 il compenso corrisposto alla società di revisione per l’incarico dello svolgimento delle procedure richieste dall’Accordo di Risanamento sulle tabelle dei proventi netti della società da incassi escrow account (2021), per la verifica dei parametri

48 Tecnoservizi S.r.l. Euro/000 55 Totale Rivalutazioni di partecipazioni Euro/000 1.595
voce è così composta: IRES CORRENTE Euro/000 77 IRAP CORRENTE Euro/000 429 IMPOSTE ESERCIZI PRECEDENTI Euro/000 1 IMPOSTE ANTICIPATE/DIFFERITE Euro/000 (270) IMPOSTE DIRETTE ESTERE Euro/000 451 PROVENTI (ONERI) CONSOL FISCALE Euro/000 (23) Totale Imposte Euro/000 665

finanziari (2021) e per la revisione dei crediti d’imposta per la R&S relativo al bilancio 2021.

Impegni, garanzie e passività potenziali non risultanti dallo stato patrimoniale

Il dettaglio degli impegni e garanzie in essere al 31 Dicembre è il seguente:

La voce “Garanzie rilasciate a favore di terzi e società del gruppo” comprende il valore delle garanzie al 31/12/2022 prestate dal Gruppo a favore di Banche/Terzi per rilascio di affidamenti/finanziamenti bancari e assicurativi e a garanzia di obblighi contrattuali e lavori eseguiti

La voce “Garanzie rilasciate da terzi” include il controvalore delle garanzie prestate da Banche/Assicurazioni a favore della Capogruppo nell’interesse di Terzi a garanzia di obblighi contrattuali.

La voce “Fidejussioni a garanzia cauzioni contrattuali e lavori” include il controvalore delle garanzie prestate da Assicurazioni a favore di Terzi nell’interesse del Gruppo per partecipazioni a gare, per il rilascio di garanzie per obblighi contrattuali, il controvalore delle garanzie prestate da Banche estere a favore di terzi nell’interesse delle società del gruppo, il controvalore delle coobbligazioni in essere al 31/12/2022 rilasciate per l’emissione di polizze assicurative in Associazione Temporanea d’Impresa per la partecipazione a gare d’appalto o a garanzia di obblighi contrattuali.

Informazioni relative agli strumenti finanziari derivati ex art. 2427-bis del Codice Civile

Si comunica che la Società Capogruppo, in data 25 febbraio 2021, ha stipulato cinque contratti di copertura tasso (IRS), aventi nozionale calcolato pro quota su una percentuale del finanziamento e durata inferiore alla scadenza finale del contratto principale, con le seguenti banche: BPER Banca, Unicredit, Banco BPM, Intesa (anche per la posizione UBI Banca) e BNL gruppo Bnp Paribas. Tali contratti di copertura sono stati stipulati il medesimo giorno alle stesse condizioni e medesima quotazione di tasso. Il valore del MTM di tali contratti di copertura, in quanto a credito per la Cooperativa, al 31 dicembre 2022 è stato indicato nell’attivo immobilizzato, nelle immobilizzazioni finanziarie nella voce “Strumenti finanziari derivati attivi” e nella voce del Patrimonio Netto “Riserva per operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi”, al netto dell’effetto fiscale. Nel corso dell’esercizio 2022 non sono stati stipulati nuovi contratti di copertura tasso (IRS) o altri strumenti finanziari derivati.

Informazioni sugli accordi non risultanti dallo stato patrimoniale

Nel corso dell'esercizio non è stato posto in essere alcun accordo non risultante dallo stato patrimoniale.

49
Garanzie rilasciate a favore di terzi e soc. del gruppo Euro/000 9.509 Garanzie rilasciate da terzi Euro/000 2.703 Fidejussioni a garanzia cauzioni contrattuali e lavori Euro/000 57.839 TOTALE Euro/000 70.051

Informazioni sui fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell'esercizio

Con riferimento al punto 22-quater dell'art. 2427 del codice civile, per quanto riguarda la segnalazione dei principali fatti di rilievo intervenuti successivamente alla chiusura dell'esercizio che hanno inciso in maniera rilevante sull'andamento patrimoniale, finanziario ed economico, si specifica che:

• In data 12 Gennaio 2023 la Capogruppo ha ceduto le quote nel capitale sociale delle società che gestiscono campi fotovoltaici: Noci Solar 1 S.r.l., Noci Solar 2 S.r.l. ed Interenergia Tre S.r.l.. Per quanto riguarda le prime due la Capogruppo possedeva il 49% del Capitale Sociale mentre per quanto riguarda Interenergia Tre S.r.l. è partecipata dalla società Holding Interenergia S.p.A., della quale la Capogruppo possiede il 48,9% del Capitale Sociale. Da tale cessioni la Capogruppo ha realizzato una plusvalenza di circa 2 milioni di Euro;

• In data 14 Marzo 2023 la Capogruppo ha sottoscritto un contratto di finanziamento di 43,3 milioni di Euro con garanzia SupportItalia di Sace per sostenere i propri investimenti ed il fabbisogno di circolante, erogato da un pool di istituti finanziari con capofila UniCredit, ed Intesa Sanpaolo (Divisione IMI CIB) e con partecipanti Banco BPM, BPER Banca, BNL BNPPARIBAS, Cassa Depositi e Prestiti e Sanfelice 1893 Banca Popolare; tale finanziamento è stato erogato per l’intero importo in data 27 Marzo 2023;

• In data 19 Aprile 2023 è stata ceduta la partecipazione “Centrale Sassionoro S.r.l.” posseduta al 10% del Capitale Sociale dalla controllata Energia della Concordia S.r.l., al valore di iscrizione.

In relazione al conflitto tra la Russia e l'Ucraina, si precisa che le società del gruppo non operano né sul mercato russo né in quello ucraino pertanto il Gruppo non subisce quindi conseguenze dirette dal conflitto se non, come tutti, gli effetti dell'aumento dei costi delle materie prime tra cui anche l'energia e il gas. Le Società facenti parte del gruppo si sono adoperate per mitigarli nel limite del possibile

Importo e natura dei singoli elementi di ricavo/costo di entità o incidenza eccezionali

Nel seguente prospetto sono indicati l'importo e la natura dei singoli elementi di ricavo di entità o incidenza eccezionali, che hanno interessato in prevalenza la Cooperativa capogruppo.

Importo e natura dei singoli elementi di ricavo di entità o incidenza eccezionali

Euro/1000

Importo e natura dei singoli elementi di costo di entità o incidenza eccezionali

Nel seguente prospetto sono indicati l'importo e la natura dei singoli elementi di costo di entità o incidenza eccezionali, riferiti per la parte maggiore alla Cooperativa capogruppo.

50
Voce di ricavo Importo TOTALE UTILIZZO DI FONDI 7.293 TOTALE RICAVI STRAORDINARI NEL VP 26

Si segnala, che nell’esercizio chiuso al 31 Dicembre 2022, sono stati stanziati ristorni ai soci della Cooperativa capogruppo per Euro/000 800

Euro/000

Informazioni ex art. 1, comma 125, della legge 4 Agosto 2017 n. 124

In relazione al disposto di cui all'art. 1, comma 125-bis, della legge 124/2017, in merito all'obbligo di dare evidenza in nota integrativa delle somme di denaro eventualmente ricevute nell'esercizio a titolo di sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque vantaggi economici di qualunque genere dalle pubbliche amministrazioni e dai soggetti di cui al comma 125-bis del medesimo articolo, il Gruppo CPL Concordia attesta di aver ricevuto nell’anno 2022 le somme evidenziate nella tabella sottostante:

Prospetti supplementari

Allo scopo di una migliore informativa riguardo alla situazione patrimoniale e finanziaria consolidata del Gruppo si presentano i seguenti prospetti supplementari:

• prospetto di movimentazione del patrimonio netto Consolidato;

• prospetto di riconciliazione del patrimonio netto civilistico della Capogruppo al patrimonio netto consolidato.

L’Assemblea dei Soci della CPL Concordia, Società Capogruppo, che ha approvato il bilancio di esercizio chiuso al 31.12.2021 ha deliberato la seguente destinazione dell’utile dell’esercizio:

- A dividendi per Euro/000 615;

51
ENTE EROGATORE CAUSALE IMPORTO EURO/1000 Gestore dei Servizi Energetici (GSE) Vendita Certificati bianchi 538 Agenzia delle Dogane - Stato Italiano Rimborso accise su carburante 100 Gestore dei Servizi Energetici (GSE) Incentivi impianti fotovoltaici 401 INPS Sgravio art.27 D.L. 104/2020 633 INPS Esonero assunzioni/trasformazioni T.indet. Art.1 L.178/2020 D_GI36 119 INPS INPS Sgravio art.6 e 7 D.L. 144/2020 Esonero nuove assunz.ni somministrati Rid.edilizia D.L.244/95 20 56 Totale 1.867
Voce di costo ANALISI CESSIONI VARIE 103 COSTI PER ADR + CERTIF.ECC.CASSA 2021 405 COSTI PER PROGETTI NUOVO PIANO INDUSTRIALE 133 COSTI PER NUOVO PIANO INDUSTRIALE 161 COSTI PER EMERGENZA COVID19 247 COSTI PER VERTENZE DEL PERSONALE A FONDO RISCHI 276 CORR.OPZ.CALL PARTECIPATA 68

- Da versare a fondi mutualistici per Euro/000 36;

- Al fondo riserva legale indivisibile per Euro/000 360;

- Al fondo riserva ordinaria indivisibile per Euro/000 189.

Prospetto di movimentazione del Patrimonio Netto di spettanza del gruppo

Prospetto di riconciliazione del Patrimonio Netto Civilistico della Capogruppo al Patrimonio Netto consolidato

Euro/000

52
Patrimonio Netto Risultato di Esercizio 31.12.2022 31.12.2022 Patrimonio Netto e risultato della Capogruppo 138.680 6.275 Patrimonio Netto e risultato delle società controllate consolidate 20.903 606 Effetto operazioni in leasing finanziario (34) (21) Euro/000 Capitale Sociale Riserva Legale Riserva Straordinaria Riserva di Conversione Riserva copertura flussi f in anziari Utili/perdite a nuovo Utili/perdite d'esercizio Riserva negativa per Azioni proprie in portafoglio TOTALE Saldo al 01/01/2022 24.097106.422532(2.767)(57)7.5593.674(183)139.277 Destinazione Utile 2021 0 549 0000 (549) 00 Destinazione dividendi della Capogrup 000000000 Destinazione al Fondo Mutualistico 000000 (36) 0 (36) Versamento quota Capitale Sociale 547 0000000 547 Rimborsi quota Capitale Sociale (738) 0000000 (738) Variazione della riserva di conversione 000500005 Variazione della Riserva di Consolidamento per acquisizione Partecipazioni e altre variazioni di consolidamento 000000000 Variazione riserva oper.copertura flussi finanziari 000000000 Variazione della Riserva negativa per Azioni proprie in portafoglio 0000 1.236 0 00 1.236 Variazione del Risultato a Nuovo 00000 2.461(3.089) 0 (628) Utile (Perdita) di competenza del grupp 000000 7.572 0 7.572 Saldo al 31/12/2022 23.906106.971532(2.762)1.17910.0207.572(183)147.235

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO AL 31/12/2022

All'assemblea dei soci di CPL Concordia Soc. Coop. Via Achille Grandi, 39

41033 Concordia sulla Secchia (MO)

Gentili Soci, il Collegio Sindacale redige la presente relazione ai sensi del secondo comma dell'art. 2429 del C.C., avendo la società conferito l'incarico del controllo legale alla Società di Revisione PriceWaterhouseCoopers SpA, iscritta nel Registro istituito presso il Ministero ai sensi dell'articolo 2409-bis e seguenti del Codice Civile.

Premessa generale

La presente relazione è stata approvata collegialmente e, nel rispetto dei termini di consegna della bozza di bilancio da parte della Cooperativa, in tempo utile per il suo deposito presso la relativa sede, nei 15 giorni precedenti la data della prima convocazione dell’assemblea di approvazione del bilancio oggetto di commento, fissata per il giorno 8/06/2023, e per il successivo 9/06/2023 in seconda convocazione, nel rispetto del maggior termine di cui al secondo comma dell’art. 2364 del Codice Civile e del secondo comma dell’art. 33 dello Statuto sociale.

Il ricorso al maggior termine risulta giustificato dalla necessità di predisporre il bilancio consolidato.

L’organo di amministrazione ha così reso disponibili i seguenti documenti, approvati in data 9/05/2023, relativi all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2022:

 Bilancio, completo di nota integrativa e rendiconto finanziario;

 Relazione sulla gestione.

Si precisa inoltre che, dai contatti avuti con la Società di Revisione e dalla relativa Relazione di revisione, emessa senza eccezioni o riserve, non sono emersi fatti significativi che necessitino di ulteriori approfondimenti, né sono state ricevute segnalazioni di fatti suscettibili di censura.

Conoscenza della Cooperativa, valutazione dei rischi e rapporto sugli incarichi affidati

In considerazione della consolidata conoscenza della Cooperativa da parte del Collegio, tenuto conto delle dimensioni e delle problematiche dell’azienda per quanto concerne:

a) la tipologia dell’attività svolta

b) la sua struttura organizzativa e contabile confermiamo che la fase di pianificazione dell’attività di vigilanza - nella quale vengono valutati i rischi intrinseci e le criticità rispetto ai due parametri sopra citati - è stata attuata con riscontro positivo, in base alle informazioni acquisite nel tempo, così come tramite le ulteriori informazioni assunte durante l’esercizio.

Nel corso del 2022 la Cooperativa, pur nelle complesse condizioni di mercato, generali e settoriali, in cui si è trovata ad operare, ha consolidato la propria posizione, nella prospettiva di confermare le condizioni patrimoniali e finanziarie necessarie all’esecuzione del Piano di risanamento a suo tempo concluso ai sensi dell’art.

67, terzo comma, lett. d) l.f., e dei relativi vincoli.

Possiamo in ogni caso confermare che:

 l’attività tipica svolta dalla società non è mutata nel corso dell’esercizio in esame ed è coerente con quanto previsto dall’oggetto sociale;

 l’assetto organizzativo, nella struttura di vertice, risulta adeguato alle dimensioni ed all’attività della Cooperativa;

 le strutture informatiche, anche funzionali al proseguimento, su base volontaria e nei limiti fissati, della possibilità di proseguire l’attività di lavoro da remoto (smart working), introdotta nel periodo di emergenza pandemica, al rafforzamento dei presidi funzionali alla sicurezza informatica, si sono mostrate adeguate rispetto alle esigenze correnti;

 la struttura della “forza lavoro” si è confermata adeguata, nel corso dell’esercizio, rispetto alle necessità operative;

 quanto sopra constatato risulta indirettamente confermato dal confronto delle risultanze dei valori espressi nel conto economico per gli ultimi due esercizi, ovvero quello in esame (2022) e quello precedente (2021).

È inoltre possibile rilevare che la Cooperativa ha operato nel corso dell’esercizio in commento in termini sostanzialmente paragonabili con quello precedente e, di conseguenza, i nostri controlli si sono svolti su tali presupposti avendo verificato la sostanziale confrontabilità dei valori e dei risultati con quelli dell'esercizio precedente.

La presente Relazione riassume quindi l’attività concernente l’informativa prevista dall’art. 2429, co. 2, c.c. analizzando:

 i risultati dell’esercizio sociale;

 l’attività svolta nell’adempimento dei doveri previsti dalla norma;

 le osservazioni e le proposte in ordine al bilancio (con particolare riferimento all’eventuale utilizzo da parte dell’organo di amministrazione della deroga di cui all’art. 2423, co. 5, c.c.);

 l’eventuale ricevimento di denunce da parte dei soci di cui all’art. 2408 c.c.

 l’eventuale presentazione di denunce al Tribunale ex art. 2409 c.c.

Le attività da noi svolte hanno riguardato, sotto l’aspetto temporale, l’intero esercizio, nel corso del quale sono state regolarmente svolte le riunioni di cui all’art. 2404 c.c.; di tali riunioni sono stati redatti appositi verbali debitamente sottoscritti per approvazione unanime.

Attività svolta

Durante le verifiche periodiche e con la partecipazione alle sedute del CdA, nonché con periodici incontri con i soggetti apicali della Società, abbiamo preso conoscenza dell’evoluzione dell’attività svolta dalla Cooperativa, ponendo particolare attenzione alle problematiche di natura contingente e/o straordinaria al fine di individuarne l’impatto economico e finanziario sul risultato di esercizio e sulla struttura patrimoniale, nonché gli eventuali rischi collegati alla situazione finanziaria, monitorata con periodicità costante.

Tale conoscenza e conseguente valutazione dei rischi hanno riguardato altresì le partecipazioni in società controllate o collegate, in particolare per quanto riguarda i relativi rapporti, di natura creditoria, commerciali e/o finanziari.

Abbiamo poi periodicamente analizzato e valutato l’adeguatezza della struttura organizzativa e funzionale dell’impresa e delle sue eventuali mutazioni rispetto alle esigenze minime postulate dall’andamento della gestione.

I rapporti con le persone operanti nella citata struttura – amministratori, dipendenti e consulenti esterni – si sono ispirati alla reciproca collaborazione nel rispetto dei ruoli a ciascuno affidati, avendo chiarito quelli del Collegio Sindacale.

In considerazione del contesto creatosi a causa dell’emergenza da Covid-19 e dei connessi provvedimenti, le nostre verifiche sono state eseguite anche mediante (i) una rimodulata organizzazione improntata ad un uso di smart working; (ii) una diversa modalità di esecuzione delle attività, anche con riferimento alla raccolta delle evidenze probative, utilizzando documentazione in formato elettronico trasmessaci da remoto; (iii) l’utilizzo di strumenti tecnologici per le interlocuzioni, a distanza, con i referenti aziendali e con gli organi di governance.

Nell’ambito delle verifiche effettuate abbiamo potuto riscontrare che:

 il personale amministrativo interno incaricato dei rapporti con il Collegio circa la rilevazione dei fatti aziendali non è sostanzialmente mutato, nel suo complesso, rispetto all’esercizio precedente;

 il livello della relativa preparazione tecnica si è confermato complessivamente adeguato rispetto alla tipologia dei fatti aziendali ordinari da rilevare e può vantare una piena conoscenza delle problematiche aziendali;

 la Cooperativa, anche in conseguenza della situazione straordinaria in cui, nel tempo, la stessa si è venuta a trovare, sia per fattori endogeni che esogeni, si è avvalsa di numerosi consulenti esterni, adeguati rispetto alle problematiche di volta in volta trattate.

In conclusione, per quanto è stato possibile riscontrare durante l’attività svolta nell’esercizio, possiamo dunque affermare che:

 le decisioni assunte dai soci e dall’organo di amministrazione sono state conformi alla legge ed allo statuto sociale e non sono state palesemente imprudenti o tali da compromettere definitivamente l’integrità del patrimonio sociale;

 sono state acquisite le informazioni sufficienti relative al generale andamento della gestione e sulla sua prevedibile evoluzione, nonché sulle operazioni di maggior rilievo, per dimensioni o caratteristiche, effettuate dalla Cooperativa;

 le operazioni poste in essere sono state anch’esse conformi alla legge ed allo statuto sociale e non in potenziale contrasto con le delibere assunte dall’assemblea dei soci o tali da recare pregiudizio all’integrità del patrimonio sociale;

 non si sono rese necessarie specifiche osservazioni in merito all’adeguatezza dell’assetto organizzativo della società, né in merito all’adeguatezza del sistema amministrativo e contabile, nonché sull’affidabilità di quest’ultimo nel rappresentare correttamente i fatti di gestione;

 con riferimento all’attività di vigilanza, come sopra descritta, non sono emersi ulteriori fatti significativi tali da richiederne la segnalazione nella presente relazione, ad eccezione:

 della prosecuzione del Piano ex art. 67, terzo comma, lett.

d) l.f., sottoscritto nel corso dell’esercizio 2017, in relazione al quale la Cooperativa ha rispettato le condizioni e le tempistiche ivi previste. E’ opportuno precisare che, in vista del termine per l’esecuzione del Piano stesso, fissata alla fine del corrente anno, non si ravvisano particolari criticità a riguardo degli impegni finanziari previsti;

 del proseguimento, anche in esecuzione del Piano stesso, dell’attività di dismissione di società partecipate non strategiche;

 non si è dovuto intervenire per omissioni dell’organo di amministrazione ai sensi dell’art. 2406 c.c.;

 non sono state ricevute denunce ai sensi dell’art. 2408 c.c.;

 non sono state fatte denunce ai sensi dell’art. 2409, co. 7, c.c.;

 nel corso dell’esercizio non sono state effettuate segnalazioni all’organo di amministrazione ai sensi e per gli effetti di cui

all’art. 15 D.L. n. 118/2021 o ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 25-octies D.Lgs. 12/01/2019 n. 14, o ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 30-sexies D.L. 6/11/2021 n. 152, convertito dalla L. 29/12/2021 n. 233, e successive modificazioni;

 nel corso dell’esercizio non siamo stati chiamati a rilasciare pareri previsti dalla legge, oltre a quelli specificamente indicati nella Nota integrativa.

Nel corso dell’attività di vigilanza, come sopra descritta, non sono emersi altri fatti significativi tali da richiederne la menzione nella presente Relazione.

La natura cooperativa di CPL Concordia

Informativa ai sensi dell’art. 2545 del Codice Civile Vi riportiamo i criteri e le modalità operative seguite nella gestione sociale per il conseguimento dello scopo mutualistico, assoggettati ai nostri controlli ed a verifiche di conformità.

Possiamo attestare che, nell’esercizio 2022, gli amministratori hanno continuato a svolgere l’attività in ottemperanza allo scopo sociale al fine di perseguire lo scambio mutualistico con i soci della Cooperativa, attraverso la realizzazione delle attività di cui all’oggetto sociale.

Nella Nota integrativa e nella Relazione sulla gestione gli amministratori hanno analiticamente dato evidenza delle attività svolte per la gestione sociale al fine di conseguire lo scopo mutualistico, fornendo le informazioni richieste dall’art. 2545 c.c.

Per quanto riguarda la mutualità esterna, è stato eseguito il prescritto versamento annuale di cui al secondo comma dell’art.

2545-quater c.c., ai Fondi mutualistici per la promozione e lo sviluppo della cooperazione.

Sono state inoltre realizzate iniziative a carattere sociale, coerenti con la natura cooperativa della Società.

Informativa ai sensi degli artt. 2512 e seguenti del Codice Civile

A norma degli artt. 2512 e 2513 c.c., abbiamo verificato l’informativa fornita in Nota integrativa, ove si dà atto che la Cooperativa è iscritta nell’apposito Albo Nazionale delle società cooperative al n. A105548 Sezione “Cooperative diverse da quelle a mutualità prevalente”, categoria “Cooperative di Produzione e Lavoro”. In relazione ai criteri con i quali viene verificata lo scambio mutualistico tra la Società ed i soci, evidenziamo che l’attività della Cooperativa si esplica con il ricorso all’utilizzo delle prestazioni lavorative dei soci; a tal fine, per il calcolo del rapporto tra l’attività prestata dai soci e quella dei non soci, sono stati presi in considerazione i seguenti parametri:

 costo del lavoro soci: € 33.239.594

 costo del lavoro totale: € 72.136.498.

Poiché il rapporto tra le due grandezze risulta pari al 46,08%, ne consegue che la Cooperativa non ha rispettato la condizione oggettiva di prevalenza di cui all’art. 2513 c.c., ma ha mantenuto nel proprio statuto le condizioni soggettive (cosiddette “clausole Basevi” – art. 2514 c.c.); a tale riguardo Vi diamo atto che, nel corso dell’esercizio, sono stati posti in essere gli adempimenti previsti dall’art. 2545-octies.

Informativa sul Prestito sociale

Il prestito sociale fruttifero di interesse al tasso del 0,25 lordo per tutto il 2022, è disciplinato dal Nuovo Regolamento del Prestito sociale a suo tempo approvato dall’assemblea dei soci conformemente a quanto previsto dal Regolamento quadro Legacoop del 20 marzo 2019, e alle norme vigenti in materia di Prestito Sociale.

In ordine all’attività di vigilanza svolta, Vi diamo atto che:

 l’attività di prestito sociale è svolta nel rispetto delle Leggi, delle deliberazioni del CICR, delle Istruzioni di Banca d’Italia, del Regolamento quadro Legacoop del 20/3/2019;

 la raccolta del prestito sociale è limitata ai soli soci, per l’importo massimo fissato per Legge, ed è finalizzata al conseguimento dell’oggetto sociale e al raggiungimento degli scopi mutualistici della cooperativa;

 l’ammontare di raccolta al 31/12/2022 non eccede il limite del triplo del patrimonio netto alla stessa data;

 il monitoraggio previsto dall’art. 4 del Regolamento quadro Legacoop del 20 marzo 2019, degli indici di attenzione, non presenta criticità, sia in relazione al vincolo di liquidità dei fondi derivanti dalla raccolta del prestito sociale (non inferiore al 30%), sia in merito alla riduzione del Patrimonio netto.

Osservazioni in ordine al bilancio di esercizio

Abbiamo verificato l'osservanza delle norme di legge inerenti la formazione, l'impostazione del bilancio e della Relazione sulla gestione anche tramite verifiche dirette ed informazioni assunte dalla PriceWaterhouseCoopers SpA, incaricata delle revisione legale Abbiamo preso atto che quest’ultima ha rilasciato la Relazione di Revisione ai sensi dell'art. 14 D.Lgs. 39/2010, in cui attesta che il progetto di bilancio d'esercizio al 31/12/2022 è conforme alle norme che ne disciplinano i criteri di redazione e rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria ed il risultato economico della Cooperativa.

Il suddetto bilancio evidenzia un utile dell'esercizio € 6.274.979

e si riassume nei seguenti valori:

Stato Patrimoniale

Attivo € 423.860.942

Patrimonio Netto

€ 138.679.890

Passività € 285.181.052

Totale Passivo e Patrimonio € 423.860.942

Conto economico

Valore della produzione € 334.785.588

Costi della produzione (€ 326.299.238)

Differenza tra valori e costi della prod. € 8.486.350

Proventi e oneri finanziari (€ 371.528)

Rettifiche di valore (€ 1.759.572)

Imposte dell’esercizio (€ 80.271)

Utile dell’esercizio € 6.274.979

A seguito dell’analisi del progetto di bilancio Vi forniamo ancora le seguenti ulteriori informazioni:

 i criteri di valutazione delle poste dell’attivo e del passivo soggette a tale necessità inderogabile sono stati controllati e non sono risultati sostanzialmente diversi da quelli adottati nel precedente esercizio, e sono conformi al disposto dell’art. 2426

c.c.;

 non abbiamo osservazioni che debbano qui essere evidenziate circa l’impostazione data al progetto di bilancio, in particolare con riferimento alla relativa generale conformità alla legge per quello che riguarda la sua formazione e struttura;

 non abbiamo osservazioni che debbano essere qui evidenziate circa l’osservanza delle norme di legge inerenti la predisposizione della relazione sulla gestione;

 l’organo di amministrazione, nella redazione del bilancio, non ha derogato alle norme di legge ai sensi dell’art. 2423, co. 4, c.c.;

 abbiamo verificato la rispondenza del bilancio ai fatti ed alle informazioni di cui abbiamo avuto conoscenza a seguito dell’assolvimento dei doveri tipici del Collegio Sindacale ed a tale riguardo non dobbiamo formulare ulteriori osservazioni;

 ai sensi dell’art. 2426, c. 5, c.c. segnaliamo che i valori di cui ai punti B-I-2 e B-I-5 dell’attivo risultano iscritti con il nostro consenso;

 sono state fornite in Nota integrativa le informazioni richieste dall’art. 2427-bis relative agli strumenti finanziari derivati e per le immobilizzazioni finanziarie iscritte ad un valore superiore al loro fair value;

 sono state fornite in Nota integrativa le informazioni richieste dall’art. 1, c. 125, L. 4/08/2017 n. 124;

 gli impegni, le garanzie e le passività potenziali risultano esaurientemente illustrate;

 sono state periodicamente acquisite informazioni dall’Organismo di Vigilanza e non sono emerse criticità rispetto al Modello Organizzativo Gestionale adottato che debbano essere evidenziate nella presente relazione.

Abbiamo scambiato tempestivamente dati ed informazioni con il soggetto incaricato della revisione legale, rilevanti per lo svolgimento della nostra attività di vigilanza.

Abbiamo acquisito periodicamente informazioni anche dall’Organismo di Vigilanza della Cooperativa, dalle quali non sono emerse criticità rispetto alla corretta attuazione del Modello Organizzativo

Gestionale adottato che debbano essere evidenziate nella presente relazione.

Evidenziamo inoltre che, oltre alle conseguenze della perdurante pandemia da COVID-19 e della situazione politica internazionale, trattati in Nota integrativa, nella Relazione sulla gestione al paragrafo “Fatti di rilievo successivi alla chiusura dell’esercizio” viene dato atto, fra l’altro, dell’ottenimento del finanziamento di € 43,3 mln nel marzo del corrente anno, nonché dell’aggiudicazione, in ATI con il Consorzio Integra, di un rilevante appalto, ottenuto nell’ambito delle risorse derivanti dal PNRR.

In ogni caso gli Amministratori, valutate le prospettive economiche e gestionali, gli obblighi contrattuali nei confronti di parti terze nonché l’adeguatezza delle risorse finanziarie esistenti e prospettiche, con riferimento temporale all’esercizio in corso, ritengono che non sussistano elementi pregiudizievoli per la continuità aziendale; ciò risulta confermato anche dallo specifico giudizio contenuto nella Relazione del soggetto incaricato della revisione legale.

Osservazioni e proposte in ordine all’approvazione del bilancio

Per tutto quanto precede, non rileviamo motivi ostativi all'approvazione del bilancio di esercizio al 31/12/2022, né formuliamo obiezioni in merito alla proposta di deliberazione indicata dagli Amministratori in Nota integrativa per la destinazione del risultato dell'esercizio.

Modena / Mirandola / Guastalla, 24 maggio 2023

Il Collegio Sindacale

Dott. Alessandro Clò (Presidente)

Dott. Stefano Polacchini Dott. Alessandro Verona
CPL CONCORDIA Soc. Coop. Via Achille Grandi, 39 - 41033 Concordia s/S (MO) Tel: +39 0535 616111 - Fax:+39 0535 616300 info@cpl.it - www.cpl.it BILANCIO CONSUNTIVO E CONSOLIDATO ESERCIZIO 2022 BILANCIO CONSUNTIVO E CONSOLIDATO ESERCIZIO 2022
Issuu converts static files into: digital portfolios, online yearbooks, online catalogs, digital photo albums and more. Sign up and create your flipbook.