Issuu on Google+


_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 1

01/11/2007 13.57.23


_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 2

01/11/2007 13.57.30


L’Audi A4 sulle strade della Sardegna

Sommario In questo numero: Kia cee’d wagon

Mini Clubman

Mazda2

Subaru Impreza

46

49

52

54

8

Francoforte regno dell’auto pulita

13

Tutte le novità del Salone tedesco

16

Maserati Quattroporte Sport GTS

22

Jaguar XF: la nuova era

26

SUV Tiguan Volkswagen

31

Renault: aria nuova nella Laguna

34

Daihatsu: una questione di Cuore

40

Outlander Mitsubishi: motori più potenti

42

Cresce la famiglia Kia cee’d

46

Mini Clubman, la “giardinetta” snob

49

La Mazda2 ora più leggera

52

La terza Impreza della Subaru

54

La nuova Fabia dalla “lunga vita”

57

Fiat: uno Scudo da oscar europeo

61

Longhi domina nel Rally Costasmeralda

64

Alghero-Scala Piccada: trionfa Omar Magliona

66

Iglesias-Sant’Angelo: vince Faggioli

68

Moto GP: la Ducati mondiale

72

Moto: la Griso 8V più potente

74

Motocross a Nuoro dopo 20 anni

78

Motocross a Padru: vincono Asole e Giua

80

Supercross a Siniscola

83

Supermoto a Nuoro: Dell’Orefice campione

86

Enduro a Sant’Isidoro: domina Cozzolino

90

Dell’Orefice

86

2007 novembre | dicembre FM3

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 3

01/11/2007 13.57.43


ENA presenta

Yaris Tutta la genialità di Yaris e per la prima volta di serie in una piccola auto: Navigatore integrato estraibile Tom Tom • Touch-screen • Mappe Europa precaricate e aggiornabili

Impianto audio Hi-Tech • Lettore CD compatibile con file MP3 e WMA • iPod™ controller • Porta USB

Vivavoce Bluetooth®

Consumi ciclo combinato: da 13,9 a 22,2 km/l. Emissioni di CO2: da 119 a 170 g/km.

Il Piccolo Genio colpisce ancora.

Contattateci per un preventivo dettagliato:

Ti aspettiamo dal lunedì al sabato mattina.

E.N.A. www.ena.toyota.it

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 4

Unica Concessionaria Ufficiale per Cagliari e Provincia

Fax 070.496367 E-mail: servizioclienti.toyota @euronippon.it

CAGLIARI - Viale Marconi 161 - Tel.070/401936 CARBONIA - Via Lubiana 182 - Tel. 0781/665179 CENTRO ASSISTENZA E RICAMBI

Cagliari - Via Mercalli 35/39 - Tel.070.4525845 - 454115 ASSISTENZA “NON STOP” dal lunedì al venerdì: ore 7,00-20,30 • sabato 9-13

01/11/2007 13.57.44


o

a

formulamotori

MAGAZINE Anno V - Numero 32 - Bimestrale novembre/dicembre 2007 www.formulamotori.com Direttore editoriale Direttore responsabile Gianni Piras gianni.piras@formulamotori.com Redazione Gabriele Piras Nicola Piras Raffaella Piras Collaboratori Giorgio Cerbai, Bruno Tonidandel, Emiliano Marziali, Sebastiano Pugliese, Piero Abrate, Corrado Canali Marco Cecchinelli, Annibale Falaschi Gian Luca Gafforio, Gianni Sandri, Carlo Valente, Luciano Zanda, Federico Fonnesu, Cristiano Congiu Art Director Grafica e impaginazione Alessandro Cirina a.cirina@tiscali.it Fotografie Luciano Zanda (gare di moto) Distributore per la Sardegna Servizi Stampa Sardegna (CA-Olbia) Sammarco (OR-NU) Cherchi Aldo& C (SS) Agenzia Piras (Alghero) Responsabile della distribuzione Giuseppe Zolfino Stampa Grafiche Ghiani Strada Statale 131, KM. 17.450 09023 Monastir (CA) Editore Formulamotori Soc. Coop.Va arl www.formulamotori.com Sede Legale Vico II Orazio,2 09042 Monserrato (CA) Sede amministrativa e uffici Via Santa Maria Chiara 118/a 09100 Cagliari e-mail: info@formulamotori.com Pubblicità Vico II Orazio,2 09042 Monserrato (CA) Tel. e fax: 070/5740068 Il materiale redazionale e fotografico non viene restituito se non espressamente richiesto. Vietata la riprduzione, anche parziale, priva di autorizzazione dell’Editore. Il contenuto dei testi, anche se accuratamente verificato, non comporta specifiche responsabilità nel caso di involontari errori o inesattezze. Gli articoli firmati esprimono esclusivamente il pensiero personale del redatore dell’articolo. I vari argomenti e in generale quanto espresso dai singoli autori di ogni articolo non comporta responsabilità per l’Editore. Formula Motori: registrato presso il Tribunale di Cagliari in data 09-06-2003 al n° 15/03

Editoriale

Volvo: la sicurezza prima di tutto Missione speciale nelle discoteche Vogliamo tornare su un tema di grande attualità, quello degli incidenti stradali che purtroppo coinvolgono tantissimi giovani reduci da una serata in discoteca. Strade disseminate di croci. L’alcol uccide, la droga pure, trasformando in potenziali killer (e vittime allo stesso tempo) chi guida l’auto in condizioni assolutamente impossibili per garantire la sicurezza. Ebbene, le Case automobilistiche – si sa – si stanno impegnando al massimo per arginare questo fenomeno “nero”. Nel numero precedente di FM Formula Motori abbiamo segnalato un’iniziativa della Nissan, quella dell’auto che si blocca da sola se il pilota ha bevuto troppo alcol. Stavolta citiamo – e lodiamo – quanto ha sperimentato durante l’estate la Volvo confermando la propria vocazione e la propria missione a favore della sicurezza stradale e appoggiando il progetto Playsafe, un interessante strumento di prevenzione nato nella primavera del 2004 a Riccione per iniziativa di due titolari di discoteche, col patrocinio del Comune di Riccione e della Provincia di Rimini. In sintesi la cronaca: la Volvo Auto Italia mette a disposizione delle principali discoteche della riviera romagnola sedici C30 – con tanto di autista - per riaccompagnare a casa, su richiesta, i giovani che all’uscita dei locali non si sentono nelle condizioni psicofisiche ideali per guidare la propria auto. Chi richiede il servizio viene accompagnato a casa da un autista a bordo di una delle Volvo C30 della flotta; un secondo driver segue la C30 con l’auto del proprietario. Chi abita in un raggio di 10 chilometri dalla discoteca viene accompagnato a casa gratuitamente. Chi invece abita più lontano, può essere accompagnato col suo consenso in un albergo convenzionato nelle vicinanze del locale, sempre a titolo gratuito. A chi invece non abita vicino al locale e non accetta il pernottamento in albergo, viene richiesto un rimborso spese di 1 euro a chilometro, per la sola andata, partendo dall’undicesimo chilometro di percorrenza. Per ogni discoteca due Volvo C30 (di colore nero, identificate dal logo Playsafe, equipaggiate con motori turbodiesel 1.6 e 2 litri). <Volvo non poteva restare insensibile al progetto Playsafe>, afferma Michele Crisci, amministratore delegato di Volvo Auto Italia, <Volvo è sinonimo di Sicurezza stradale e Playsafe è perfettamente in linea con i nostri obiettivi. Un sodalizio che costituisce una possibile risposta concreta a un problema sempre tragicamente alla ribalta>. Un’iniziativa lodevole che ha dato subito i suoi frutti salvando parecchi giovani durante l’estate. Un esempio che merita di essere seguito ad ampio raggio in tutta l’Italia perché la vita umana è un bene preziosissimo che non ammette ritardi. Sicurezza prima di tutto, sempre, come sostiene la Volvo nel suo sito. Non è una slogan, è una verità sacrosanta. <Ogni Volvo che costruiamo>, sostengono i big della Casa svedese, <è il frutto di oltre 70 anni di attenzione per la sicurezza. Ciò significa che non state guidando una semplice auto, state guidando una promessa. C’è un po’ di Volvo in quasi tutte le auto in circolazione oggi>. Una sola affermazione, in chiusura: dal 1944 (gabbia di sicurezza) ai giorni nostri (airbag a tendina montati all’interno dello sportello DMIC, ossia Door Mounted Inflatable Curtain, sulla nuova Volvo C70) il cammino della Volvo nel pianeta della sicurezza è stato accompagnato da una interminabile serie di gioielli tecnologici da far impallidire anche gli extraterrestri. Gianni Piras 2007 novembre | dicembre FM5

_IMPAGINATO_N32_(nov-dic)_finale.indd 5

01/11/2007 15.43.54


_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 6

01/11/2007 13.57.46


L’angolo dei lettori ...E ora puoi scrivere un articolo anche tu! Il ritorno dello “Scorpione” Ma come era bella la mia prima 600 Abarth Rinvangando nei ricordi giovanili degli Anni Sessanta, mi ritornano in mente le competizioni con alcuni miei coetanei a cui i genitori, più agiati dei miei, regalavano loro la prima automobile. La più ambita era la “sportivissima” Mini Cooper, seguita subito a ruota dalle 600 e A112 preparate in versione sportiva col marchio Abarth. I primi guadagni consentirono anche a me di possedere una 600 con quel celebre marchio, con cofano rialzato, coppa abbassata e marmitta a doppio scarico. Naturalmente la mantenevo con la massima cura, non facendomi mancare bene in evidenza lo scudetto con lo “scorpione”. Sono passati gli anni e nuove concezioni hanno oscurato per un quarto di secolo questo prestigioso marchio. Ma ora l’indomito “scorpione”, che tanta fama ha dato a Carlo Abarth, risorge riaffacciandosi nel mercato, proponendo elaborazioni sportive con la Punto, motore 1.400 da 180 cavalli, che si contrappone alle concorrenti Peugeot 207 GTI e Renault Clio RS da 200 cavalli del mercato francese. L’italiana si presenta con una linea discreta quanto brillante su strada, con cerchi più grandi, doppio scarico, freni da competizione e qualche appendice aerodinamica. Il prezzo dovrebbe aggirarsi sui 22.800 euro, alla pari delle francesi. La sfida è aperta e con Abarth ricomincia una nuova era. Guido Murranca Ha ragione: lo “scorpione”, indomito, torna - e alla grande - mettendo un punto fermo, in questo caso Grande Punto. La Fiat lancia la versione sportiva di un’auto di successo vestendola d’Abarth e creando in pratica il quinto Marchio del Gruppo torinese. Lei si riferisce chiaramente alla versione “essesse”, cioè supersport (o anche super scorpione, se vogliamo), che con il kit di potenziamento cresce a 180 cavalli di potenza e a 272 Nm di coppia: costa quasi 5.000 euro in più rispetto alla versione “normale”, quella da 155 cavalli (17.800 euro) in vendita da sabato 13 ottobre. A distanza di tanti lustri, può riprovare l’emozione di guidare un “mito”. Glielo auguro di cuore. (gia.pi.)

Un “giaguaro” con Portfolio Non mi sembra che abbia avuto il dovuto e meritato risalto attraverso la stampa specializzata l’ultima nuova perla creata dalla Jaguar. Mi riferisco al modello XKR Portfolio uscito di recente dal reparto Special Vehicles con l’ormai noto stemma del giaguaro. Prodotto in versione coupé e cabriolet (99.650 e 107.950 euro) si presenta con un motore 8 cilindri a V sovralimentato, eroga una potenza di 416 cavalli, garantendo prestazioni che migliorano e perfezionano quelle della precedente XK. Fornita nel colore Celestial Black, con freni Ascon, cerchi in lega a 5 razze Cremona e rifiniture in alluminio, il tutto frutto del design Lan Callum. Inoltre la sportiva è progettata con un sistema di altoparlanti confacente all’abitacolo, frutto della produzione in serie Con Browers&Wilkins, specialisti dell’audio. E’ un sogno……..un gran bel sogno che solo 541 fortunati (?) al mondo potranno vivere! Guido Murranca Gent.mo lettore, stiamo parlando – come lei giustamente sostiene – di un’auto esclusiva, per pochi intimi del nostro pianeta, in testa statunitensi, britannici e tedeschi: appena 5 riservate al mercato italiano (a fine ottobre ne erano state vendute 4). E un’auto più è esclusiva e più fa parlare di sé, per svariati e logici motivi: a suo tempo, infatti, quando è stata lanciata nel settembre scorso, la Jaguar XKR Portfolio (motore V8 di 4.2 litri) ha avuto il meritato risalto sulla stampa, in rapporto anche alla sua limitata diffusione. La versione Portfolio è tornata a far parlare stavolta non sulla XJR come in passato ma “incarnata” su un’auto che per Jaguar è da sempre simbolo di sportività ed esclusività. Il metro di valutazione per le novità mondiali in genere è standard, ma può essere anche soggettivo per molti punti di vista: ad esempio, in questo numero FM Formula Motori dedica 5 pagine alla straordinaria XF che apre una nuova era in Casa Jaguar. (gia.pi.) 2007 novembre | dicembre FM7

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 7

01/11/2007 13.57.49


Auto | Le novitĂ  Audi

Battesimo da VIP per la A4 sulle strade della Sardegna di Gianni Piras

8FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 8

01/11/2007 13.57.52


Audi A4 Cala di Volpe. In Sardegna, per quasi un mese, in uno splendido autunno, la “regina” è stata lei, la nuova A4, nobile di sangue blu della Casa di Ingolstadt contraddistinta dai “Quattro Anelli”. Uno scenario da VIP per il battesimo in terra sarda: a Cala di Volpe e dintorni, nei “paradisi delle vacanze” più suggestivi della Costa Smeralda, l’Audi ha acceso i riflettori mondiali per presentare a oltre mille giornalisti questo nuovo “gioiello” Premium del segmento D. E un’auto da VIP appare decisamente la nuova A4 – rivoluzionata, cresciuta nelle dimensioni (ora

è lunga 4,70 metri), telaio completamente rielaborato, portata così verso un livello superiore della classe media - che ha le sembianze quasi di una “fuori serie” per come è strutturata (sofisticati sistemi di assistenza e dispositivi multimediali innovativi, il Multi Media Interface, ricevitore TV, telecamera posteriore per la retromarcia, navigatore impeccabile, interfaccia per iPod, telefono Bluethoot), ma che strizza l’occhio a una vasta cerchia di automobilisti, magari dal palato fine, prospettando prezzi accessibili (da 30.900 a 42.100 euro).

Tre allestimenti Debutto ufficiale a novembre con tre allestimenti in Italia: A4, Ambiente e Advanced. In ogni “veste”, la nuova A4 propone un nuovo modo di guidare: sportivo, divertente ma soprattutto confortevole.

2007 novembre | dicembre FM9

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 9

01/11/2007 13.57.55


Auto | Le novità Audi

Raffinata e multimediale

L’Audi Drive Select e “Lane Assist”

Elegante, raffinata, grintosa, multimediale. Una “purosangue”, una <berlina che è arrivata al giusto momento di maturazione>, come l’ha definita Walter de’ Silva, una dei più grandi designer del mondo, che le ha cucito addosso un abito perfetto: <la Audi A5 è l’auto più bella che ho disegnato, e la nuova A4 ha beneficiato di quel lavoro>. Lusso discreto, quasi soft in un abitacolo-salotto spazioso e luminoso, e tanta – tantissima – tecnologia che ti incanta ma allo stesso tempo ti conforta (sul fronte della sicurezza) come ha dimostrato la nuova A4 divorando la strada da Olbia a Cala di Volpe, da Arzachena a Palau, e poi verso Loiri, agile come una “étoile” della danza. Piacere assoluto di guida, sia con la trazione anteriore, sia con la trazione integrale quattro, col cambio manuale a 6 rapporti o quelli automatici Tiptronic e Multitronic a variazione continua.

Una guida che può essere ancora più affascinante con le nuove soluzioni high-tech (sono optional, però, a pagamento): come l’”Audi Drive Select” che agisce sulla curva caratteristica del motore, sul funzionamento del cambio automatico, sullo sterzo e sugli ammortizzatori in base ai desideri del guidatore. E lo sterzo dinamico Audi modifica il proprio rapporto di trasmissione in base alla velocità di marcia stabilizzando la A4 con piccole e impercettibili correzioni. C’è anche tra le “meraviglie” la Lane Assist: se sentite vibrare il volante vuol dire che avete cambiato corsia senza mettere la freccia. Rispetto al modello precedente, lo sbalzo anteriore è stato ridotto, cofano motore e passo sono cresciuti nettamente. La nuova A4, imponente e vigorosa su strada, è molto più rigida e sicura rispetto alla precedente, grazie alla struttura leggera ha anche perso peso e ridotto il valore CX a 0,27. Anche in fatto di sicurezza l’Audi impone nuovi standard: l’interazione tra gli airbag e i limitatori di escursione delle cinture di sicurezza per i sedili anteriori è stata ottimizzata e la protezione offerta ai passeggeri è ora più elevata.

Turbodiesel con Common Rail Parte già con un primato, essendo la berlina più sportiva della classe media, “cattiva” persino - come un felino che però si può facilmente domare – con i suoi motori di punta, il 3.2 a benzina con tecnologia FSI che sfodera una potenza da pista (265 cavalli) e il turbodiesel 3 litri a trazione integrale quattro da 240 cv. Cinque propulsori, tutti a iniezione diretta, tutti che conciliano potenza ed efficienza: a benzina anche il TFSI 1.8 da 160 cavalli, diesel (novità: sui TDI debutta la tecnologia Common Rail) anche 2 litri (143 cv) e 2.7 Multitronic.

10FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 10

01/11/2007 13.58.03


Audi A4

L’identikit della Audi A4

Tanto spazio e lusso da ammiraglia Spaziosità, luminosità e abitabilità della nuova A4 ricordano l’atmosfera di un’auto di classe superiore. Con un passo di ben 2.808 millimetri di lunghezza questa berlina supera se stessa: rispetto al modello precedente l’abitacolo è più lungo di 20 millimetri, lo spazio per le ginocchia dei passeggeri posteriori (908 millimetri) è aumentato addirittura di 36 mm. Aumentato anche lo spazio per testa e spalle. Chi sale a bordo si trova a proprio agio sin dal primo istante, come è successo ai redattori di FM Formula Motori : un tipico “effetto Audi”. Le superfici slanciate e le linee dinamiche trasmettono l’agilità atletica che contraddistingue l’intera essenza della nuova A4. L’ampia scelta di materiali e la loro particolare gradevolezza al tatto trasformano l’abitacolo in un autentico salotto tutto da vivere. I due sedili anteriori integrano perfettamente guidatore e passeggero nell’atmosfera sportiva: sono regolabili in al-

tezza e sostengono il corpo in modo ideale. La mano destra del guidatore raggiunge la leva del cambio in modo naturale; la distanza e l’angolo rispetto a volante e pedali sembrano quasi definite su misura. Il piantone dello sterzo è regolabile di 60 mm in profondità e 50 mm in altezza. Oltre alla regolazione manuale dei sedili l’Audi offre una variante elettrica, a richiesta anche con funzione “Memory”. Come optional è disponibile anche il riscaldamento di sedili e schienali. I sedili sportivi prevedono la possibilità di regolare l’inclinazione dei cuscini, che possono essere anche estraibili, mentre è di serie un supporto lombare con quattro posizioni a regolazione elettrica. I nuovi sedili comfort climatizzati portano all’interno della Audi A4 il lusso di una berlina di classe superiore. Hanno rivestimenti in pelle traforata e piccoli ventilatori arieggiano le imbottiture e gli schienali a sei livelli.

Un look sportivo e moderno: le linee accattivanti e dinamiche sono espressione di perfezione tecnica. Con 4,70 metri di lunghezza, 1.826 millimetri di larghezza e 1.427 mm di altezza, e un passo di 2.808 mm la nuova A4 è massiccia e possente. L’abitacolo è spazioso e luminoso. Alta la qualità delle finiture nel solco della tradizione Audi. Rispetto al modello precedente, le nuove proporzioni della A4 sono molto sportive. Lo sbalzo anteriore è stato notevolmente ridotto, cofano motore e passo sono stati invece allungati. Nella catena di trasmissione è stata invertita la posizione del differenziale e della frizione (o del convertitore di coppia), rendendo così possibile spostare in avanti di 154 millimetri l’asse anteriore: così si è raggiunto un equilibrio ideale dei pesi sugli assi. Il telaio dinamico (componenti prevalentemente in alluminio leggero) è stato completamente rielaborato. Il risultato è un’auto accattivante con un dinamismo di marcia superiore e un handling preciso e agile. Il tetto, dal disegno allungato e in stile coupé, sottolinea le linee fluide delle fiancate. La nuova A4 ha una spiccata personalità: basta guardare la griglia single-frame, larga e bassa, che accentua la sportività del frontale. I fari allo xeno (optional) sono un’opera d’arte: conferiscono una particolare nota di stile gli elementi a forma di ali (“wings”) a effetto cromato e le luci diurne di serie. Il loro design cambia a seconda delle diverse versioni tecniche: nei fari “xeno plus” le luci diurne sono composte da 14 diodi luminosi bianchi ciascuna. La coda molto accorciata fornisce un’interpretazione particolarmente incisiva del concetto di sportività. Le luci affusolate e slanciate sembrano voler andare incontro alla strada. Anche nelle versioni con motore Diesel l’impianto di scarico termina con scarichi diritti, una chiara citazione del carattere possente dei turbodiesel TDI firmati Audi.

2007 novembre | dicembre FM11

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 11

01/11/2007 13.58.18


Auto | Le novità Audi

La nuova A4 si schiera sul mercato con cinque motori potenti e raffinati, tutti a iniezione diretta: i due propulsori 4 cilindri e i V6 TDI sono dotati di sovralimentazione turbo. Trasmettono vero e proprio divertimento, ma allo stesso tempo consumano meno carburante rispetto ai loro predecessori. Cambi manuali e automatici scaricano la coppia motrice sulle ruote anteriori oppure la inviano al sistema della trazione <integrale quattro> di taratura particolarmente dinamica. I due motori benzina - il 3.2 FSI e il 1.8 TFSI - sfruttano come i motori TDI il principio dell’iniezione diretta, con cui il carburante viene iniettato direttamente nelle camere di combustione. La vaporizzazione del carburante sottrae calore alle camere di scoppio, consentendo quindi di ottenere rapporti di compressione elevati e miglior rendimento. Il nuovo 3.2 FSI, che fa parte della moderna famiglia di propulsori a V, è il più potente della nuova A4: con una cilindrata di 3.197 cc eroga una potenza massima di 265 CV (195 kW) e sviluppa una coppia di 330 Nm tra 3.000 e 5.000 giri. La A4 3.2 FSI quattro con cambio manuale accelera così da 0 a 100 orari in soli 6”2 secondi e raggiunge la velocità massima (autolimitata) di 250 chilometri orari. La Audi A4 3.2 FSI con cambio meccanico consuma 9,2 litri di carburante in100 chilometri (1,2 litri in meno del modello

Audi A4

per accelerare da 0 a 100 km/h; la velocità massima è di 250 km/h e i consumi medi si attestano a 6,9 litri per 100 chilometri. Il 3.0 TDI è sempre abbinato alla trazione quattro. Dal 3 litri TDI è stato derivato il 2.7 TDI di 2.698 cc, già in linea con i valori della futura norma Euro 5. Eroga una potenza di 190 CV (140 kW) e tra 1.400 e 3.250 giri sviluppa una coppia fino a 400 Nm. La A4 2.7 TDI scatta in 7”7 secondi da 0 a 100 km/h e raggiunge la velocità massima di 226 km/h mantenendo i consumi a soli 6”6 litri per 100 chilometri. Normalmente è disponibile in combinazione con il cambio Multitronic a variazione continua e trazione anteriore: una combinazione particolarmente orientata al comfort. Il 2 litri TDI sfodera 143 CV (105 kW) di potenza e scarica sull’albero motore 320 Nm di coppia tra 1.750 e 2.500 giri, quanto basta per far scattare la nuova Audi A4 da 0 a 100 chilometri orari in 9“4 secondi e raggiungere la velocità massima di 215 km/h. In combinazione con il cambio meccanico a sei marce bastano in media 5,5 litri di carburante per 100 chilometri. La capienza del serbatoio di 65 litri permette un’autonomia superiore a 1.100 chilometri. Il quattro cilindri TDI è disponibile anche con cambio automatico Multitronic a variazione continua ed è sempre abbinato alla trazione anteriore.

Cinque potenti propulsori a iniezione diretta precedente da 255 CV). Circa la metà di questo risparmio è dovuto al nuovo sistema di azionamento delle valvole; l’altra metà risulta dalla riduzione dell’attrito interno. Sono stati ridotti il volume e la potenza dissipata della pompa dell’olio che, come la pompa dell’acqua, funziona ora in base al fabbisogno effettivo; anche questo fa risparmiare carburante. Il più piccolo dei due motori benzina, il 1.8 TFSI è un motore ad alta efficienza. Il quattro cilindri compatto di 1.798 cc eroga una potenza massima di 160 CV (118 kW) e sviluppa 250 Nm di coppia tra 1.500 e 4.500 giri. Accelera con cambio meccanico da 0 a 100 km/h in 8”6 secondi e raggiunge la velocità massima di 225 km/h. Nel ciclo di guida combinato consuma 7,1 litri di carburante ogni 100 chilometri, con un risparmio di 1,1 litri rispetto al predecessore. In alternativa al cambio manuale è disponibile il cambio automatico Multitronic a variazione continua; entrambi i cambi sono abbinati alla trazione anteriore. Una novità nella gamma motori è il Diesel 3 litri, anch’esso della famiglia di propulsori a V. Eroga 240 CV (176 kW) di potenza e sviluppa la coppia massima di ben 500 Nm tra 1.500 e 3.000 giri. Il grande TDI di 2.967 cc trasforma la nuova A4 in una berlina sportiva: le bastano 6”1 secondi

Listino prezzi Nuova A4 Audi modelli

kW

CV

Euro

1.8 TFSI

118

160

30.900,00

V6 3.2 quattro

195

265

42.300,00

2.0 TDI *

105

143

32.800,00

V6 2.7 TDI multitronic *

140

190

39.000,00

V6 3.0 TDI quattro *

176

240

42.100,00

Versione Advanced ** WNI

2.100,00

Versione Ambiente * * * (per motori 4 cilindri) WK1

2.100,00

Versione Ambiente * * * (per motori V6) WK1

1.920,00

* con filtro antiparticolato **equipaggiamento “WNI”: Cerchi in lega di alluminio 7 1/23 x 17 a 6 razze con pneumatici 225/50 R17, inserti in alluminio ologramma, pacchetto look alluminio interno, pacchetto luci, proiettori a scarica di gas Xenon Plus con regolazione automatica profondità dei fan e lavafari, radio Symphony, sistema di informazioni con display a colon. ***equipaggiamento “WK1”: Antifurto volumetrico ad ultrasuoni e protezione antitraino, Audi parking system, cerchi in lega d’alluminio 7 1/23 x 17 a 7 razze strutturate con pneumatici 225/50 R17, climatizzatore automatico comfort a 3 zone, pacchetto esterno lucido, sedili rivestiti in tessuto Arkana, sensore pioggia/luci.

12FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 12

01/11/2007 13.58.27


Auto | I grandi Saloni

Salone di Francoforte

di Gianni Piras

Francoforte regno dell’auto pulita Dominano i motori superecologici Francoforte. Nel grande romanzo popolare delle auto entrano protagoniste dai nomi fantasiosi, quantomeno singolari, che presto – però – diventeranno familiari: C-Cactus (la Citroen prospetta una nuova visione ecologica dell’auto), Ceo-Ufo-Noble (un tris cinese che ricorda vagamente Bmw X5, Rav4 e Smart ForTwo), Verve (prototipo Ford che dovrebbe sostituire la Fiesta), Kuga (altra proposta Ford, è un crossover 4x4), Tiguan (Suv della Volkswagen), i-Blue (auto ecologica della Hyundai), Mixim (mini-car compatta elettrica della Nissan, guida centrale, due motori con batterie

a ioni di litio) e così via. Rimbalzano, questi nomi, direttamente da Francoforte dove per undici giorni (13-23 settembre) si sono concentrati tutti i riflettori mondiali in un Salone definito “mostruoso”: in campo tutti i colossi del Pianeta Terra con i loro assi più prestigiosi nella manica, un’infinità (oltre 70 le novità annunciate) da togliere il fiato come sono in grado di fare - ad esempio - la Ferrari F430 Scuderia (presentata da “sua maestà” in persona Michael Schumacher), Maserati Quattroporte Sport GT S (massima espressione della sportività del Tridente), Jaguar XF.

Angela Merkel, Cancelliere della Repubblica Federale Tedesca, a bordo della Opel ecologica

2007 novembre | dicembre FM13

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 13

01/11/2007 13.58.33


Auto | I grandi Saloni

Aria, una Panda showcar Grand’Italia anche quest’anno a Francoforte. La Fiat, in uno stand ampio e di grande impatto visivo, ha proposto tre aree tematiche, ciascuna contraddistinta da uno dei colori della bandiera italiana: quella verde, simbolo dell’impegno della Fiat nel campo dell’ecologia (in primo piano “Aria”, una Panda showcar superecologica); quella bianca per affascinare il pubblico con lo spirito della “nuova Fiat” rappresentata dalla Fiat 500; quella rossa, espressione della passione per la sportività sotto il segno dello scorpione Abarth (fiore all’occhiello la Grande Punto Abarth con motore 1.4 da 155 cavalli in vendita dal 13 ottobre scorso). E il tricolore italiano ha dato lustro anche all’“Alfa Unica” nata dall’esperienza di Alfa 8C Competizione e sviluppata attraverso tre aree tematiche: Vintage, Collezione e “TI”.

Bluetec, Bluemotion e Iblue

La concept F700 della Mercedes

Un grande festival, una sfida appassionante in tutti i segmenti, dalle city-car alle auto da sogno. Ma a Francoforte quest’anno la grande sfida si è giocata soprattutto sul fronte ambientale, con rivoluzionarie trazioni alternative, con motori superecologici: ecoFLEX (Opel), Bluetec (Mercedes), BlueMotion (Vokswagen), iBlue (Hyundai), propulsori speciali studiati per ridurre le emissioni nocive, alcuni anche dotati di fuel cell a idrogeno, oppure alimentati con il bioetanolo. Al Salone di Francoforte, il più importante d’Europa, mai si erano viste tante proposte mirate alla riduzione delle emissioni di Co2. Molto incisivi soprattutto i padroni di casa tedeschi. Su questo fronte la Opel (braccio europeo della General Motors) ha già programmato per i prossimi 5 anni sedici nuove motorizzazioni che equipaggeranno 48 diversi modelli. La iBlue della Hyundai.

Domina la scena l’ibrido Parola d’ordine: trazione pulita. Domina la scena l’ibrido, riappare l’elettrico, si punta su metano e bio-carburanti. Una delle novità più interessanti l’abbiamo in casa nostra, la Panda Aria, prototipo a doppia alimentazione (benzina e miscela di metano-idrogeno) con la quale debutta la straordinaria formula “Multiair”: <la sua importanza per i motori a benzina>, sostengono i big della Fiat, <è paragonabile a quella del common rail per i motori diesel>. Dunque: il commando elettroidraulico delle valvole di aspirazione sul motore bicilindrico di 900 cc turbo elimina la farfalla ottimizzando la combustione, riducendo i consumi e le emissioni di Co2; si riducono della metà quelle di monossido di carbonio e ossido di azoto nel primo chilometro a freddo. Nonostante ciò prestazioni e coppia crescono.

14FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 14

01/11/2007 13.58.42


Salone di Francoforte

Opel: HydroGen4 e la Corsa Hybrid

Il SUV cinese UFO.

A Francoforte la Opel ha proposto, oltre al prototipo HydroGen4 (versione europea della Chevrolet Equinox Fuel Cell), un’auto emblematica sulla strada ecologica: la Corsa Hybrid, auto sperimentale con soluzioni tecnologicamente innovative come il motorino d’avviamento generatore e la trasmissione automatica con funzione stop/start che contribuiscono a contenerne il consumo medio di gasolio in 3,6 litri ogni 100 chilometri e le emissioni di Co2 (soltanto 95 grammi a chilometro). La Corsa Hybrid sfoggia come base il turbodiesel 1.3 Cdti da 75 cavalli. In anteprima mondiale anche la nuova Opel Vectra Flexpower con motore 2 litri turbo che marcia con una miscela di bioetanolo e benzina. La Opel proporrà presto sul mercato versioni ecoFLEX con emissioni molto contenute di Co2: la prima (debutterà nel 2008) è la Corsa 1.3 CDTI ecoFLEX con motore da 75 CV e filtro anti-particolato proposta nella versione a 5 porte, che emette solo 119 g/km di C02, valore che corrisponde ad un consumo medio di 4,5 litri di gasolio ogni 100 chilometri (ciclo misto). Entro la fine dell’anno saranno disponibili versioni ecoFLEX di Meriva ed Astra (1.3 CDTI).

La Skoda ecologica GreenLine.

La Toyota Prius.

Bmw X6 Active Hybrid La Volvo Recharge con ricarica elettrica.

La Mercedes replica col nuovo motore “Diesotto”, la Bmw con la X6 Active Hybrid Efficient Dynamics (primo modello di Suv-coupé che debutterà nel 2009). A Francoforte in primo piano anche la C-Cactus, berlina “verde” di 4,2 metri (stile ludico, catena di trazione ibrida Hdi) con la quale la Citroen propone una nuova visione ecologica dell’auto: consuma meno di 3 litri di gasolio in 100 chilometri ed emette soltanto 78 grammi di Co2 a chilometro. Auto ecologica, con una forte prevalenza di materiali riciclati o riciclabili: consuma poco, come la specie vegetale da cui tra il nome. 2007 novembre | dicembre FM15

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 15

01/11/2007 13.59.00


Auto | I grandi Saloni

di Giorgio Cerbai

Viaggio tra le “stelle” di Francoforte Se siete ancora indecisi sulla vostra prossima auto e volete toccar con mano tutto quello che proporrà il mercato nei prossimi mesi, la risposta potrete trovarla in un virtuale “flash-back” (come in un film da rivedere più volte, magari al rallenty) del Salone di Francoforte dove sono stati esposti circa 70 nuovi modelli adatti a tutti i gusti e a tutte le tasche. Se vi perdete nella vastità dell’impero dell’auto, abbiate fede e continuate nel vostro cammino, dopo tanta fatica sarete ripagati con il meglio della produzione automobilistica mondiale. Ecco alcuni esempi.

La Ferrari F430

16FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 16

01/11/2007 13.59.06


Salone di Francoforte

Abarth In attesa della 500 è pronta la Grande Punto, con il kit SuperSport da 180 cv. Farà impazzire tutti gli amanti del genere tuning, ad un prezzo che si aggira sui 23.000 euro.

Alfa Romeo Si chiama Alfa 147 C’N’C COSTUME NATIONAL, la versione speciale esposta al Salone di Francoforte, insieme al nuovo progetto di personalizzazione dei modelli chiamato Alfa Unica.

Aston Martin La regina indiscussa è una DBS da 517 cv e le damigelle le nuove serie speciali DB9 Le Mans e V8 Vantage N400 (N come Nurburgring, per i successi ottenuti da questo modello sul famoso circuito tedesco).

Audi

La concept car Cactus della Citroen.

Cresce nelle dimensioni e nello stile la A4, il tocco è sempre quello di Walter de’ Silva e si vede. La somiglianza con la A5 coupé è evidente, nuovo pianale, interni più spaziosi e bagagliaio più capiente rispetto a prima, ha il nuovo motore 2 litri diesel common rail da 143 cv. La berlina è disponibile da novembre mentre per la Avant bisognerà aspettare il prossimo anno. A contorno, le nuove motorizzazioni della A5 (V6 2.7 TDI e 3.2 FSI), la super sportiva RS6 e la A8 che ha subìto leggere modifiche nel design e propone un inedito motore 2.8 da 210 cv.

Bentley Per chi ama sognare, ecco la nuova Continental GT Speed, una “belva” in abiti eleganti, con un “cuore” a 12 cilindri a V di 6.0 litri con 610 cv, velocità massima di 326 chilometri orari.

Bmw Semplicemente bella, la X6 concept ActiveHybrid è un SUV coupé che apre un nuovo segmento e promette un consumo di carburante ed emissioni ridotte fino al 20% rispetto a un SUV tradizionale, grazie all’adozione della tecnologia ibrida. Si allarga la famiglia della Serie 1 con la Coupé. Il motore di punta è il 3 litri a benzina biturbo da 306 cv ma ci sono anche due turbodiesel da 177 e 204 cv (123d, un 2.0 litri biturbo). Prezzi intorno ai 30.000 euro. Infine, la X5 ha in dote un’iniezione di cavalli, con l’adozione del motore diesel biturbo da 286 cv.

Cadillac La famiglia BLS cresce e diventa sempre più europea con la nuova arrivata Wagon, che va ad affiancare la BLS berlina. Tra i motori previsti c’è il turbodiesel di 1.9 litri da 180 cavalli sviluppato in collaborazione con Fiat e utilizzato anche sulla nuova Saab 9-3.

La Honda Accord Tourer.

Chevrolet Da Kalos ad Aveo, ma non cambia solo il nome, il design è inedito e le motorizzazioni d’attacco sono due benzina da 1.2 litri da 84 cv e 1.4 da 98 cv, disponibile anche con cambio automatico. Interessanti anche i concept Beat, Groove e Trax, nonché la compatta ed originale HHR, una sorta di PT Cruiser.

2007 novembre | dicembre FM17

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 17

01/11/2007 13.59.24


Auto | I grandi Saloni

Chrysler In primo piano il nuovo Grand Voyager, caratterizzato da esterni e abitacolo completamente nuovi. Più di trenta i nuovi equipaggiamenti disponibili per rendere sempre più confortevole la vita a bordo.

Citroen Proiettata al futuro la proposta di Citroen, con due concept-cars molto originali come C-Cactus e C-Airscape. La prima è una berlina ecologica, elegante, dotata di trazione ibrida HDi, la seconda è una interessante coupé-cabriolet su base C5.

Daihatsu Oltre al restyling della Sirion e alla nuova Cuore, spiccano due originali prototipi, OFC-1 e HSC, rispettivamente una piccola spider erede della Copen e una compatta monovolume.

Dodge La Journey è un crossover, molto funzionale nella dislocazione degli spazi interni. Basata sul pianale della Avenger, è disponibile in versione 5+2 posti e prevede numerosi vani portaoggetti. Viene proposta con due motorizzazioni benzina e un diesel 2.0 litri da 140 cv di derivazione Volkswagen, disponibile anche con cambio automatico.

Ferrari Si chiama Scuderia ed è la versione “leggera” ed estrema della F430. Il peso, calato di ben 100 chili per un totale di 1.250, rapportato alla potenza sprigionata dal V8 di 4.3 litri potenziato a 510 cavalli (rapporto peso potenza di soli 2,45 kg/cv) e abbinato ad un cambio robotizzato che garantisce cambiate in 60 millisecondi, la posizionano al vertice della categoria, parola di Michael Schumacher, semmai ce n’era bisogno…

Angela Merkel, Cancelliere della Repubblica Federale Tedesca, a bordo della Smart Micro Hybrid Drive al Salone di Francoforte.

Fiat Oltre alla 500 in formato gigante, allo stand Fiat ha incuriosito anche la concept Panda Aria, equipaggiata con un nuovo motore bicilindrico 900 cc Turbo da 80 cv, dotato di sistema Multiair® a doppia alimentazione benzina/ miscela metano idrogeno, cambio MTA e dispositivo Stop&Start, con l’impiego di materiali eco-compatibili (riciclati, riciclabili o di origine naturale) sia per esterni sia per interni.

Ford Debutto mondiale per la Kuga, il concetto di crossover compatto secondo Ford: lo vedremo per le strade già dal 2008. A colpire non è solo la linea, ma anche le raffinatezze meccaniche, rappresentate da un sistema di trazione integrale intelligente e da un motore 2.000 TDCi turbodiesel da 136 cv, accoppiato a un cambio manuale a 6 marce. Intrigante anche la Verve Concept, un prototipo che anticipa il design della prossima Ford Fiesta, attesa per il 2008 insieme alla nuova Ka.

Honda La Accord Tourer Concept anticipa di qualche mese la versione definitiva che vedremo a metà del prossimo anno. Molto rinnovata nel design, con una linea più moderna, quasi sportiva, si avvarrà di due motori a benzina i-VTEC da 2.0 e 2.4 litri e del diesel i-DTEC da 2.2 litri.

18FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 18

01/11/2007 13.59.31


Salone di Francoforte

Hyundai Due concept, la i-Blue, una crossover di segmento D e la Veloster, una roadster molto sportiva, sono le novità in Casa Hyundai, ed un modello già provato e presentato in anteprima, la i30 SportyWagon.

Jaguar La Jaguar mette da parte una fetta di tradizione e classicità, presentando una berlina audace e sportiva, la XF. Tutti i motori utilizzano la tecnologia “shift-by-wire” e sono equipaggiati con il cambio sequenziale Jaguar, utilizzato per la prima volta su una berlina. Prezzi da 50.000 euro in su.

Jeep Debutta il nuovo Cherokee, che riprende le linee decise e squadrate della tradizione Jeep ed è equipaggiato di serie con il nuovo sistema di trazione integrale permanente Selec-Trac II. Sarà disponibile nel prossimo anno.

Kia Sulla scia del successo della Cee’d berlina, ecco la versione wagon, di 23 centimetri più lunga del modello base e quella tre porte, la pro_cee’d, più lunga di 15 millimetri rispetto alla berlina e tre centimetri più bassa. Cinque le motorizzazioni: benzina e turbodiesel. Prezzi a partire da 15.500 euro.

Lamborghini 20 esemplari disponibili ed ovviamene già venduti per la nuova versione speciale Reventòn (costa 1 milione di euro), derivata dalla base Murciélago. Una manciata di cavalli in più sotto il cofano ed una linea attivissima come da tradizione Lamborghini.

La concept car Seat Tribu. La Volvo ReCharge prototipo realizzato sulla base della C30

Lexus Un’iniezione di cavalli e grinta per la entry level di Casa Lexus. La IS F è la versione “cattiva” della IS. Il motore è un V8 5 litri, con specifica taratura sportiva, abbinato al DSS (Direct Sport Shift), unico cambio 8 marce al mondo. Oltre 400 cv ed oltre 500 Nm di coppia. L’accelerazione da 0-100 orari in 4”9 secondi, la velocità massima di 270 all’ora, limitata elettronicamente.

Maserati Debutto anche per la Maserati Quattroporte Sport GT. Tra le novità, interni rivisti nelle finiture, nuovi ammortizzatori ribassati e assetto racing.

Mazda Occhio alla nuovissima Mazda6. Un’evoluzione, completamente ridisegnata rispetto al modello precedente, ma che ne eredita le inclinazioni dinamiche e sportive, proprie del DNA Mazda. Più lunga di 65 mm, più larga di 15 mm, più alta di 5 mm, con un passo più lungo di 50 mm, disponibile sia berlina sia station wagon.

Mercedes Riflettori sulla nuova Classe C Station wagon: la meccanica è quella della berlina, lo spazio è da record, con una capacità di carico che varia da 485 a 1500 litri. Al suo fianco una concept davvero straordinaria, la F700 una berlina di gran lusso e fascino, un salotto su quattro ruote. La citycar iQ della Toyota lunga 2,98 metri

2007 novembre | dicembre FM19

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 19

01/11/2007 13.59.42


Auto | I grandi Saloni

MINI Il pezzo forte è sempre la Clubman, proposta in tre motorizzazioni, che corrispondono alle tre versioni Cooper S, Cooper e Cooper D. Prezzi compresi tra i 21.000 e i 26.000 euro.

Nissan Disegnata per riaccendere la passione dei giovani nei confronti delle auto, Mixim è una futuristica coupé-concept molto leggera dotata di propulsione ibrida, ad alimentazione elettrica (supermotore elettrico Nissan con batterie agli ioni di litio. Sedile del conducente al centro e due posti comodi dietro. La Micra Color + Concept ha una particolare verniciatura bianca e oro ad effetto liquido. Infine, piccolo restyling per la Micra 2008.

Opel Completamente rinnovata la Agila, addio forme spigolose, ora in soli 3,74 metri di lunghezza si avverte una spiccata personalità. E’ in grado di accogliere 5 persone ed offrire un ambiente interno molto versatile. Si può scegliere tra due motori benzina e due diesel, con potenze fino a 86 cv. Tra le novità a basso impatto ambientale, ecco la Corsa Hybrid, la Vectra Flexpower e le versioni ecoFLEX.

Peugeot Addio 307, benvenuta 308. Ha dimensioni più comode, 7 cm più lunga e 8 cm più larga, sei motori, benzina da 95 a 150 cv e turbodiesel common rail 90, 110 136 cv. A fine anno, dovrebbe essere commmercializzata la versione tre porte, poi la station wagon e la coupé-cabrio. Prezzi da 16.000 euro.

Porsche

Lo stand della Mercedes a Francoforte.

530 cavalli, tanti ne custodisce il chilometrico cofano della GT2, la sportiva per uso stradale più potente che sia mai uscita dalla Casa di Stoccarda. Cambio manuale a sei rapporti e trazione posteriore, accelera da 0 a 100 orari in appena 3”7 secondi ed è in grado di raggiungere una velocità massima di 329 orari, consumando 12,5 litri ogni cento chilometri, non male davvero. La Cayenne GTS, invece, è una versione sportiva del famoso SUV tedesco, posizionata un gradino appena più in basso della ammiraglia Cayenne Turbo. La Cayman S Porsche Design Edition 1, infine, è una limited edition prodotta in 777 esemplari numerati.

Renault Mai si era vista una Renault tanto attiva nel presentare nuovi modelli, innanzi tutto con l’anteprima della Laguna, berlina e station wagon. Motori benzina due litri e turbodiesel 1.5 e 2.0 litri. Ma non basta, perché la regina è senz’altro la concept Laguna coupé, splendida sportiva che verrà lanciata ad ottobre 2008. A spingerla è un potente e raffinato V6 dCi da 230cv. Ci sono, poi, la nuova Kangoo, con le ampie porte scorrevoli, dotate di vetri socchiudibili o abbassabili, secondo le versioni; la Clio Sport Tour, una station wagon compatta su base berlina, con un design molto attuale ed accattivante; la berlina low cost Sandero, prodotta in Brasile che verrà commercializzata in Europa nel 2008. Infine, la Logan Pick-up, vero veicolo da lavoro a basso costo ed il SUV compatto Koleos, che ha diversi componenti in comune con il Nissan Qashqai.

La Mixim, futuristica coupé della Nissan.

Saab Il Turbo Saab compie trent’anni e la Casa svedese festeggia presentando la 9-3 Turbo X, la versione più potente mai costruita di questo modello, con motore sovralimentato V6 di 2.8 litri da 280 cv e sistema di trazione integrale.

20FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 20

01/11/2007 13.59.50


Salone di Francoforte

SEAT Tribù, una concept-car che anticipa le linee dei prossimi modelli Seat. Tre modalità di guida: Urban, Sport e Free-run (4x4). Un design solido e compatto che spicca per la marcata sportività. Tribù rappresenta un punto di svolta nello sviluppo della Casa spagnola: non a caso, infatti, è il primo modello completamente disegnato dal responsabile del Design della Casa spagnola, Luc Donckerwolke ( aveva rivestito in precedenza lo stesso ruolo presso la Lamborghini) e dal suo team. Forme più squadrate e tratti incisivi, linee spigolose: tutto questo segna l’evoluzione del design attuale, caratteristico dei modelli SEAT. La Tribù ha quindi un aspetto solido, sportivo e decisamente versatile. Interni accoglienti, ricchi di comfort e tecnologia. E come presupposto un propulsore Diesel ad alte prestazioni, rispettoso dell’ambiente. Così saranno le SEAT del futuro, che hanno in questa concept-car il loro biglietto da visita.

Skoda

La fantastica Lamborghini Reventòn.

Alla ribalta la Fabia Wagon: rispetto al precedente modello, è più lunga di 7 mm (4.239 mm), più alta di 46 mm (1.498 mm) ed è larga 1.642 mm. Il bagagliaio è più capiente di 54 litri, per un totale di 480 litri (1.460 abbattendo i sedili posteriori).

Smart Micro hybrid drive, ovvero come ridurre i consumi e le emissioni di Co2 secondo Smart. Tre gli allestimenti disponibili (pure, pulse e passion) e unico motore a benzina, il 999 cc da 71 cavalli, con sistema start&stop.

Subaru La Impreza cambia volto e volumi, passando alle 5 porte e due volumi senza tanti rimpianti. Il risultato è un’auto senz’altro meno estrema nella linea rispetto a prima, più compatta ed elegante.

La Suzuki Kizashi, grintosa sportiva.

Suzuki Grande debutto per la Splash, realizzata sul pianale dell’Agila: si può scegliere fra due motori benzina (1.0 da 65 cv e 1.2 da 86 cv) e un turbodiesel 1.3 16 valvole da 75 cv. Prezzo della versione base intorno agli 11.000 euro. Bella la concept Kizashi, una piccola sportiva di razza.

Toyota Per ora è solo un prototipo, però è nata l’anti-Smart. Si chiama IQ concept, è una citycar lunga appena 2,98 metri (20 cm in più di una Smart), che riesce a ospitare quattro passeggeri o in alternativa tre adulti e un bagaglio. Per Yaris, invece, una nuova versione con navigatore asportabile.

Volkswagen

La citycar Up della Volkswagen

La novità principale è senza dubbio la Tiguan, modello di nuova generazione ideato e sviluppato per completare la gamma SUV. Sulla Tiguan debuttano i nuovi motori 2.0 litri turbodiesel Common Rail da 140 e 170 cavalli, già Euro 5. Ci sono anche 6 nuovi modelli della gamma BlueMotion a basso consumo ed emissioni. Ma spicca soprattutto la futura citycar Up che misura 3,45 metri di lunghezza, è larga 1,63 ed alta 1,42. Il motore è posteriore, con un cambio molto compatto.

Volvo La concept ReCharge è un prototipo realizzato su base C30 e sviluppato dalla Volvo Concept and Monitoring in California. E’ spinta da quattro motori elettrici (uno per ruota) e può essere ricaricata da una comune presa di corrente elettrica.

2007 novembre | dicembre FM21

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 21

01/11/2007 14.00.04


Auto | I grandi Saloni

Francoforte: show del Tridente con la Quattroporte Sport GTS

Un’altra auto da sogno, massima espressione della sportività dell’ammiraglia della Maserati. Riservata a chi ricerca speciali sensazioni della pista anche in una berlina di lusso Maserati show: dopo la GranTurismo, ecco entrare nell’olimpo delle “auto da sogno” anche la nuova Quattroporte Sport GT S, massima espressione della sportività dell’ammiraglia del Tridente. Ammirata tra le ”regine” del Salone di Francoforte, riservata a chi ricerca le sensazioni della pista anche in una berlina di lusso: costa 127.500 euro. La Quattroporte Sport GT S (motore V8 di 4.244 cc, potenza di 400 cavalli, più trasmissione automatica a 6 rapporti, 270

chilometri all’ora) si distingue per l’eccezionale comportamento dinamico e per un handling senza compromessi, grazie a sospensioni monotaratura e a un nuovo assetto “racing” irrigidito attraverso l’impiego di nuove molle e ammortizzatori (ribassato di 10 millimetri all’anteriore e 25 al posteriore). Risultato: una notevole riduzione dell’angolo di rollio e dei trasferimenti di carico, un sensibile incremento dell’accelerazione laterale.

22FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 22

01/11/2007 14.00.05


Quattroporte Sport GTS I tecnici della Maserati – in pratica – sono riusciti migliorare sensibilmente stabilità, trazione in uscita di curva e di precisione e reattività dello sterzo, sviluppando così un’auto super capace di offrire emozioni di guida vicine a quelle di un coupé. L’impianto frenante della Quattroporte Sport GT S si avvale dell’innovativa tecnologia del disco co-fuso, sviluppata in collaborazione con Brembo e applicata per la prima volta in campo automotive. Diversamente dai tradizionali dischi in ghisa, il disco co-fuso è realizzato in due materiali, la ghisa e l’alluminio, e consente di ottimizzare le performances dell’impianto frenante, migliorando la sensazione in frenata negli utilizzi più estremi e aumentando la resistenza all’affaticamento in temperatura. Il nuovo impianto frenante della Quattroporte Sport GT S utilizza nuove pinze freno anteriori monoblocco a 6 pistoncini e pneumatici

sviluppati appositamente (anteriori 245/35-R20 e posteriori 295/30R20). Le dimensioni maggiorate delle coperture posteriori permettono di meglio scaricare a terra i 400 CV del potente V8 Maserati, mentre la nuova mescola asseconda freni e assetto garantendo un livello superiore handling ed emozioni di guida. Particolarmente significativo anche il risparmio di carburante. Rispetto alla Quattroporte DuoSelect, la riduzione dei consumi è del 9% (modalità di guida extra-urbana). Per quanto riguarda gli esterni, la Quattroporte Sport GT S si differenzia per un look più aggressivo. Alla calandra con rete incrociata nera, elemento caratterizzante delle versioni sportive del Tridente, si accompagnano le finiture delle cornici dei vetri laterali e i doppi terminali di scarico di colore nero; cerchi da 20” a sette razze che si distinguono per il nuovo trattamento Dark-Chrome.

Roberto Ronchi amministratore delegato e direttore generale della Maserati

Abitacolo di lusso: la tradizionale pelle Poltrona Frau è abbinata all’Alcantara, che ricopre le zone centrali dei sedili, dei pannelli-porta e la corona del volante. Disponibile in 5 colori (Beige, Pearl Beige, Grigio, Nero e Blu Trofeo), l’Alcantara, oltre ad ampliare le possibilità di scelta del cliente, garantisce agli occupanti un maggiore aderenza ai sedili. Finiture in carbonio, con un nuovo disegno a trama d’alluminio; sedili anteriori dalla nuova forma più avvolgente. I sedili anteriori, ad alto contenimento laterale, sono caratterizzati dal nuovo disegno della seduta e dello schienale; grazie a una forma più avvolgente garanti-

scono non solo un eccellente livello di comfort, ma anche un maggiore sostegno per busto e gambe nella guida sportiva. Oltre alla nuova Quattroporte Sport GT S, a Francoforte hanno fatto il pieno di consensi anche la GranTurismo, la Quattroporte Automatica e la Quattroporte DuoSelect che ha dato vita al segmento di mercato delle “luxury sport sedan”. Dal 2003 a settembre 2007 sono state consegnate oltre dodicimila Quattroporte: un traguardo importante, che testimonia la crescita nel corso degli anni da parte della Casa del Tridente.

2007 novembre | dicembre FM23

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 23

01/11/2007 14.00.12


ghiani

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 24

01/11/2007 14.00.17


_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 25

01/11/2007 14.00.19


Auto | Le sportive inglesi

La Jaguar apre una nuova era Il Giaguaro non finisce di stupire. Ha lanciato anche recentemente alla ribalta mondiale auto supersportive, affascinanti, ma non si accontenta, vuole stupire sempre di piĂš. Ora apre una nuova era con la XF, altra auto da sogno: stile e prestazioni da auto sportiva; raffinatezza, spazio ed eleganza sofisticata da berlina di lusso. Eâ&#x20AC;&#x2122;, in pratica, lo straordinario risultato del nuovo e audace orientamento

stilistico Jaguar, grazie al quale il piacere di guida supera persino le attese create dalla sua bellissima linea, combinando guida rilassata e senso di sicurezza con caratteristiche tecniche e controllo straordinari. Fermamente fedele alla filosofia Jaguar di costruire auto belle e veloci, la XF si spinge oltre, proiettando il marchio inglese (ora nellâ&#x20AC;&#x2122;orbita della Ford) in una nuova dimensione.

26FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 26

01/11/2007 14.00.26

c


Jaguar XF

con la XF dallo stile esclusivo Quattro motori con cambio automatico La XF sarà disponibile con una gamma di quattro motori, tutti abbinati al collaudato cambio automatico Jaguar a 6 rapporti con comandi al volante per la selezione manuale delle marce (Jaguar Sequential Shift TM). V6 Diesel da 2.7 litri: 207 cv, da 0-100 orari in 8”2, velocità massima di 229 km/h. V6 a benzina da 3.0 litri: 238 cavalli, 0-100 km/h in 8”3, velocità massima di 237 km/h. V8 a benzina da 4.2 litri aspirato: 298 cv, 0-100 km/h in 6”5, velocità massima limitata elettronicamente a 250 km/h. V8 a benzina da 4.2 litri sovralimentato: 416 cv, 0-100 km/h in 5”4, velocità massima limitata elettronicamente a 250 km/h. In Italia a marzo, prezzi a partire da 50.000 euro circa (XF 2.7 diesel).

2007 novembre | dicembre FM27

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 27

01/11/2007 14.00.31


Auto | Le sportive inglesi

Entusiasma come un coupé Esteticamente, la XF a quattro porte entusiasma come un coupé, ma sfoggia un abitacolo spazioso nel quale cinque persone possono usufruire di interni modernissimi, sempre con l’esclusivo stile Jaguar. Oltre all’abitacolo spazioso, gli interni della nuova XF sono impreziositi da materiali di lusso lavorati a mano, da strumentazioni sofisticate e da luci d’ambiente rilassanti. Per l’alta qualità e per la cura per i particolari gli interni della XF sono alla pari dei migliori della categoria. Ma sono poi l’uso intelligente della tecnologia Jaguar e i semplici comandi del pannello a sfioramento a definire nuovi riferimenti di comfort e facilità d’uso.

Jaguar Drive Control Tm Lo JaguarDrive Control TM (21 modalità, comprese la Dynamic e la Winter) combina la progressiva apertura del corpo farfallato, le soglie del controllo della stabilità dinamica (DSC) e la strategia di utilizzo del cambio in base allo stile di guida e alle condizioni della strada. Tuttavia, la funzione più entusiasmante di comando del cambio della XF è il nuovissimo JaguarDrive SelectorTM, il selettore rotativo delle modalità automatiche, utilizzato per la prima volta nell’industria automobilistica, che combina un controllo preciso e intuitivo con un risparmio dello spazio interno.

Tecnologia Shift-by-Wire Tutti i modelli XF utilizzano la tecnologia “shift-by-wire” e sono equipaggiati con il cambio sequenziale Jaguar, al vertice della categoria, utilizzato per la prima volta in una berlina e apprezzatissimo dai fans della sportiva XK. La tecnologia “shift-by-wire” sostituisce i collegamenti meccanici del cambio manuale con comandi elettronici e assicura alle XF innesti molto rapidi e morbidi, con tempi di passaggio fra le marce persino minori di quelli del favoloso cambio dell’XK. Grazie al Sequential Shift TM, il cambio sequenziale Jaguar, il pilota può usufruire del controllo manuale one-touch azionando i comandi al volante.

28FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 28

01/11/2007 14.00.46


Jaguar XF

Jaguar Sense Tm Altre funzioni pratiche regalano un livello maggiore di “sorpresa e piacere”. Le bocchette dell’aria condizionata, a filo con il cruscotto a quadro spento, si aprono ruotando con un movimento morbido, al momento dell’accensione. Un’altra nuova tecnologia, lo JaguarSense TM, consente di accendere le luci interne del padiglione e l’apertura del cassettino portaoggetti grazie a sensori che rilevano il tocco o la vicinanza dell’operatore. Ogni versione dell’impianto audio è provvista di almeno otto diffusori e sui modelli di punta della XF è previsto un sistema di altissima qualità studiato in collaborazione con Bowers & Wilkins, specialisti di fama mondiale nel campo dell’alta fedeltà.

Bluetooh, iPod e Mp3 La XF, inoltre, può contare sul sistema di comunicazione Bluetooth, la possibilità di collegare lettori iPod e Mp3 con il controllo di tutte le loro funzioni attraverso lo schermo a sfioramento, nonché una porta ausiliaria su ogni modello XF per il collegamento di altri dispositivi audio portatili.

2007 novembre | dicembre FM29

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 29

01/11/2007 14.01.11


Auto | Le sportive inglesi

Jaguar XF

Sistemi di sicurezza al top

Fra gli ausili alla guida della XF figurano il servofreno elettronico (EBA), il ripartitore elettronico di frenata (EBD), il sistema antibloccaggio delle ruote (ABS), il controllo della stabilità dinamica (DSC), il controllo elettronico della frenata in curva e la regolazione della coppia motore frenante (EDR). Inoltre, per la prima volta una Jaguar è provvista del Controllo logico del sottosterzo (UCL), che comanda la decelerazione dell’auto contribuendo a ripristinare l’aderenza delle ruote anteriori secondo necessità. L’eccellenza tecnica e la massima rigidità strutturale della categoria sono le peculiarità costruttive della nuova XF. L’ avanzata struttura della scocca, comprendente materiali altamente tecnologici e tecniche progettuali di nuo-

va generazione, consente di aumentare quanto possibile la resistenza e di ridurre al minimo il peso, assicurando alla XF livelli superlativi di prestazioni, raffinatezza ed efficienza nell’intera gamma di motori V6 e V8. La nuova XF vanta la migliore rigidità torsionale della sua classe e presenta una carreggiata larga, peculiarità che ne esaltano la maneggevolezza. Tali elementi sono alla base di un carattere dinamico studiato per il guidatore, pur senza compromettere minimamente il comfort e la raffinatezza. Come le sue linee preannunciano, la nuova XF eccelle sotto ogni punto di vista, come auto sportiva o per percorrere lunghe distanze in un ambiente lussuoso.

I prezzi della Jaguar Xf Le XF 2.7 V6 Diesel e 3.0 V6 benzina partono da 51.000 euro, mentre quelle equipaggiate con il motore 4.2 V8, aspirato e sovralimentato, sono disponibili da 67.600 euro. Tutte le XF montano il sofisticato cambio automatico a 6 marce con l’esclusivo selettore JaguarDrive, la prima interfaccia rotativa per il cambio marcia nella produzione di serie, e la trasmissione sequenziale Jaguar Sequential ShiftTM con i comandi al volante per la selezione manuale delle marce. I prezzi della gamma XF sono “chiavi in mano”, includono la messa su strada (1.150 euro), esclusa la IPT: modello

Prezzo (euro)

2.7 V6 diesel Luxury

51.000,00

3.0 V6 Luxury

51.000,00

2.7 V6 diesel Premium Luxury

57.850,00

3.0 V6 Premium Luxury

57.850,00

4.2 V8 Premium Luxury

67.600,00

SV8 4.2 V8 Sovralimentata

84.800,00

CAP ed EurotaxGlass, le due principali società che si occupano della rilevazione dei valori residui, hanno analizzato molto attentamente la XF e hanno fissato il valore residuo della 2.7 V6 Diesel Luxury, dopo 36 mesi/58.000 km, al 50% del suo valore originale.

30FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 30

01/11/2007 14.01.20


Auto | Le grandi novitĂ 

Volkswagen Tiguan

Tiguan, un Suv dai due volti Originale, e non solo nel nome di Giorgio Cerbai

2007 novembre | dicembre FM31

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 31

01/11/2007 14.01.24


Auto | Le grandi novità

Budapest. Dopo aver anticipato i tempi con Touareg, la Volkswagen torna nel mondo dei SUV con un modello senza dubbio meno estremo ma di grande personalità e sostanza tecnica. Originale non solo nel nome, Tiguan, ma anche nella linea, a metà strada tra un Suv e una monovolume di classe media, quindi molto adatto per esser sfruttato in tutte le occasioni e con famiglia a pieno carico. Le vendite inizieranno da dicembre 2007, con prezzi da 27.000 a 33.000 euro. Tre allestimenti previsti: Trend&Fun (già molto completa) e Sport&Style adatte più all’uso stradale, mentre la Track&Field (con angolo di attacco del frontale di 28°, anziché 18°) è studiata per un utilizzo più fuoristradistico, può superare rampe maggiori senza toccare con l’anteriore a terra e dispone di tutta una serie di sistemi di assistenza attivabili tramite il pulsante offroad. Tiguan è uno dei pochi Suv di taglia media che offre uno spazio interno di livello superiore e una versatilità unica nel suo segmento. E’ un po’ un’auto a due volti, capace di destreggiarsi al meglio su asfalto o su sterrato, senza mai rinunciare al comfort e alla massima sicurezza attiva. Tra i pregi di Tiguan, molta attenzione è stata rivolta al fattore sicurezza: dispone infatti, dei sistemi ESP con ABS, ASR, EDS e assistenza alla frenata. A bordo abbiamo cinque posti comodi a disposizione e una capacità di carico globale superiore alla media del segmento (da 505 a 1.510 litri, con sedile posteriore ribaltato). 32FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 32

Così la Tiguan in Italia debutto weekend porte aperte 1/2 dicembre 2007 motorizzazioni al lancio: 1.4 TSi 150 cV

introduzioni successive: 2.0 TSi 200 cV Tiptronic (febbraio 2008) 2.0 TSi 200 cV (marzo 2008) mix motorizzazioni: BeNZiNA 6% 1.4 TSi 150 cV 2,5% 2.0 TSi 200 cV dieSeL 70,5% 2.0 Tdi 140 cV 21% 2.0 Tdi 170 cV Concorrenti dirette: Toyota rav 4, citroën c-crosser, Honda cr-V, opel Antara, Land rover Freelander, Ford Kuga, Suzuki Grand Vitara Prezzi indicativi: da 27.000 a 33.000 euro circa

2007 novembre | dicembre FM32

01/11/2007 14.01.34


Volkswagen Tiguan

Due le motorizzazioni previste per il mercato italiano al lancio, entrambe sovralimentate: il nuovo diesel commonrail di 2.0 litri da 140 cavalli che la spinge fino a 186 chilometri orari (più avanti arriverà anche una versione da 170 cv) e il benzina 1.4 litri da 150 cv (che è la versione di accesso alla gamma e verrà affiancato a breve anche dal 2.0 litri da 200 cv). Tutte le versioni montano di serie un cambio manuale a sei rapporti. Per chi ama il cambio automatico, c’è in optional un cambio a 6 marce disponibile per le versioni 2.0 litri TDI 140 cv e per il benzina da 200 cv. Una volta dentro, ci accorgiamo che la Tiguan offre un’abitabilità fuori dal comune, un

abitacolo ampio, accogliente e comodo anche per cinque adulti. La dotazione di base è molto ricca e il bagagliaio sufficientemente capiente e regolare negli spazi interni. Il motore diesel di nuova generazione, assicura la giusta grinta ad un’auto di tale massa, con una spinta vigorosa fin dai regimi più bassi e un buon allungo, coadiuvato al meglio dal cambio a sei rapporti dagli innesti precisi e sufficientemente rapidi. Non si sente più del dovuto la necessità di scalare frequentemente marcia nei sorpassi o in salita, con chiari benefici nei consumi (per il diesel da 140 cv sono dichiarati 7,2 litri per 100 km). Ottimo anche il lavoro svol-

to dalla trazione integrale 4MOTION che in condizioni normali opera con il 90 per cento della trazione sulle ruote anteriori e quando occorre, se c’è poca aderenza, viene automaticamente distribuita alle quattro ruote. L’assetto della vettura è piuttosto rigido, la stabilità resta sempre ottima malgrado la massa notevole e l’altezza da terra. Le reazioni, anche esagerando nella guida, sono più che controllabili e gestibili da chiunque: anche nelle frenate più brusche l’auto non si scompone più del dovuto e nei tratti in fuoristrada appare ben bilanciata. Tra gli accessori utili, ricordiamo il Park Assist, il sistema che aiuta nelle manovre di parcheggio.

Così i tre allestimenti del Suv Volkswagen Tiguan Trend&Fun

23°;servosterzo elettromeccanico; specchietti retrovisori esterni regolabili elettricamente; volante regolabile in altezza e profondità.

lombare; vetri posteriori oscurati; volante e pomello cambio rivestiti in pelle.

Airbag anteriori (lato passeggero disattivabile), airbag per la testa e airbag laterali integrati nei sedili anteriori;alzacristalli elettrici anteriori e posteriori; appoggiatesta anteriori ottimizzati per limitare i danni in caso di colpo di frusta; cerchi in lega “San Francisco” 215/55 R 16; chiusura centralizzata con telecomando;Climatizzatore semiautomatico Climatic; computer di bordo MFA Plus; ESP con ABS, ASR, EDS e assistente di frenata; freno a mano elettrico con funzione Auto Hold; attacchi Isofix sui sedili laterali posteriori; radio RCD 300 con funzione Mp3, presa multimediale e 8 altoparlanti; sedili posteriori regolabili longitudinalmente, con schienali reclinabili fino a

Sport&Style

(frontale con angolo di attacco di 28°)

(frontale con angolo di attacco di 18°)

(frontale con angolo di attacco di 18°) Stesse caratteristiche della Trend&Fun più: bracciolo anteriore regolabile; cerchi in lega “Los Angeles” 235/55 R 17; climatizzatore automatico Climatronic; cornici dei finestrini cromate; dispositivo controllo pressione pneumatici; fari fendinebbia; mancorrenti cromati sul tetto; rivestimenti dei sedili in tessuto “Visibile” con inserti in Alcantara; sedile passeggero anteriore con schienale completamente abbattibile; sedili sportivi anteriori regolabili in altezza e con supporto

Track&Field

Stesse caratteristiche della Trend&Fun più: bussola; cerchi in lega “San Diego” 215/55 R 16; dispositivo controllo pressione pneumatici; mancorrenti neri sul tetto; protezione supplementare per motore e trasmissione; pulsante Offroad (attiva una serie di tarature specifiche dei sistemi elettronici per agevolare la guida in fuoristrada); sedili comfort anteriori regolabili in altezza e con supporto lombare; sedile passeggero anteriore con schienale completamente abbattibile.

2007 novembre | dicembre FM33

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 33

01/11/2007 14.02.01


Auto | Le grandi novità

Soffia un’aria nuova nella Laguna: Renault rilancia nell’alto di gamma di Raffaella Piras

34FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 34

01/11/2007 14.02.04


Renault Laguna

Salisburgo. Salisburgo, splendida città dell’Austria centro-settentrionale (a circa 300 chilometri da Vienna) conosciuta in tutto il mondo per la sua architettura barocca ma soprattutto perché ha dato i natali al grande Wolfang Amadeus Mozart. Ed è proprio nella città del geniale musicista e compositore, soprannominata la “Firenze del Nord”, che la Renault ha alzato il sipario per mettere in scena il terzo atto della Laguna, auto dall’aria nuova che è stata progettata per rilanciare la Casa francese nell’alto di gamma. Ancora più bella dentro e fuori, linea filante quasi da ammiraglia, impeccabile su

strada (sia con i due motori a benzina, sia con i diesel) come ha dimostrato nel test nei dintorni di Salisburgo. Due versioni di carrozzeria: berlina e SporTour (ovvero Station Wagon) in attesa del coupé che arriverà l’anno prossimo; tre livelli di allestimento (Laguna, Dynamique e Initiale). Cinque diverse motorizzazioni vivaci e rigorosamente rispettose dell’ambiente. Due a benzina: 1.6 16v da 110 cv e 2.0 16v da 140 cv di potenza massima. Tre diesel: 1.5 dCi da 110 cv e 2.0 dCi 16v da 150 cv (anche con il filtro antiparticolato FAP e anche con FAP più cambio automatico Proactive) e 175 cv con

FAP. Prezzi da 21.200 euro (Laguna 1.6 benzina) a 34.200 (Initiale 2.0 dCi FAP da 175 cv). Più lunga di 9 centimetri (misura 4,69 metri), ma più leggera (15 chili in meno) rispetto al modello che l’ha preceduta, la nuova Laguna si trasforma completamente e lancia la sfida alle sempre più agguerrite concorrenti del segmento D (l’offerta sul mercato in questo segmento oggi è ancora più ricca), con un obiettivo ben chiaro: <imporsi nella Top 3 del segmento per la qualità del prodotto e del servizio>. Nasce, dunque, una Laguna tutta nuova, che gioca le carte della seduzione e della rassicurazione.

2007 novembre | dicembre FM35

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 35

01/11/2007 14.02.06


Auto | Le grandi novità

Obiettivo: sedurre i clienti <Vogliamo sedurre i clienti>, afferma Andrea Baracco direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia, <con il design che è molto fluido e dinamico, ma anche con le prestazioni. Abbiamo motori a gasolio e a benzina in grado assolutamente di dare un grande piacere di guida, uniti chiaramente a una telaistica di alto livello. E vogliamo anche rassicurare perché questa nuova Laguna offre 3 anni di garanzia o 150mila chilometri>

Laguna, Dynamique e iniziale Il quadro è chiaro. L’offerta-base (Laguna) chiama a raccolta gli automobilisti più razionali alla ricerca del miglior rapporto prezzo/equipaggiamento. La versione Dynamique sfoggia eleganza e sportività e si fa in due: Tecno Plus (rivolta a un pubblico giovane e dinamico) ed Elite Plus (più raffinata). La versione Initiale, stando alla tradizione Renault, rappresenta il massimo dell’eleganza e della tecnologia: è equipaggiata con le motorizzazioni più performanti. PRezzi di New laGUNa BeRliNa BeNZiNA

LAGUNA

1.6 16v 110cv (1)

21.200

2.0 16v 140cv

23.200

dYNAmiQUe

iNiTiALe

25.200

30.200

---------------------------------------------------------------------------------------------------dieSeL

1.5 dci 110cv

23.700

2.0 dci 16v 150cv

25.200

27.200

32.200

2.0 dci 16v 150cv FAP

25.800

27.800

32.800

2.0 dci 16v 150cv FAP Proactive

27.200

2.0 dci 16v 175cv FAP (1)

29.200

34.200

29.200

34.200

(1) di prossima commercializzazione

36FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 36

01/11/2007 14.02.16


Renault Laguna

Un passo da ammiraglia New Laguna ha un design esterno robusto e affidabile, all’altezza di un’auto “regale” che sa regalare grande piacere di guida nella più totale serenità e tranquillità (merito dei sistemi di sicurezza attiva e passiva) e tanto comfort a bordo, sia termico che acustico. L’abitacolo è elegante e curato con dovizia di particolari. <Quest’auto farà parlare molto di sé per la qualità>, sostengono in Casa Renault. E per capire e approvare pienamente il senso di questa affermazione è sufficiente aprire lo sportello della Nuova Laguna e sbirciare al suo interno. Un vero salotto a 4 ruote che offre di serie già dall’allestimento base (Laguna) un ricco equipaggiamento. A bordo si sta comodi. La nuova Laguna è piacevole da guidare. Tutti i comandi sono semplici e facilmente accessibili. Il sistema di navigazione Carminat DVD Bluetooth (è un optional) consente di viaggiare sicuri e tranquilli sino alla meta prescelta: ci è stato molto utile nel nostro test-drive a Salisburgo. Lo schermo a colori è un 7 pollici, 16/9, di facile lettura. New Laguna è dotata dell’ingegnoso sistema Easy-Break. I sedili posteriori si possono ribaltare molto facilmente, basta un gesto semplicissimo per ottenere un pianale piatto. Il volume del bagagliaio arriva così a 1.600 litri.

2007 novembre | dicembre FM37

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 37

01/11/2007 14.02.30


Auto | Le grandi novità Andrea Baracco direttore Comunicazione e Immagine di Renault Italia.

Renault Laguna

Baracco: puntiamo sulla Sardegna <New Laguna va benissimo per le strade della Sardegna>, sostiene ancora Baracco, <perché è un’auto con un telaio molto agile e dinamico, nonostante le dimensioni importanti: per quanto io conosco la Sardegna come luogo di turismo, quindi con delle strade molto emozionanti da un punto di vista del panorama e impegnative dal punto di vista della guida, credo che sia un binomio perfetto. Il mercato sardo per noi è un mercato sicuramente importante. Abbiamo alcuni tra i nostri migliori dealers (distributori, concessionari) proprio sul territorio della Sardegna. Sicuramente è un mercato su cui vogliamo ulteriormente ampliarci. I nuovi modelli, Twingo e Laguna, e quelli in arrivo ci aiuteranno a rafforzare la nostra presenza nell’Isola>. Debutto il 27-28 ottobre per New Laguna berlina; per la SporTour, ovvero la Station Wagon, bisognerà attendere la fine di gennaio 2008.

Test-drive a Salisburgo Il nostro test-drive è partito dall’hangar n° 7, a pochi passi dall’aeroporto di Salisburgo, di proprietà del “sig. Red Bull” che custodisce gelosamente la sua ricca collezione di elicotteri, aereoplani, auto da F1, moto, tutte rigorosamente contrassegnata col marchio del “Toro Rosso”. Da lì sino a Saint Wolfgang, dove si trova lo splendido Hotel Scalaria che ci ha ospitati, il primo giorno abbiamo testato una New Laguna berlina Dynamique con cambio meccanico a 6 rapporti, equipaggiata con il brillante e silenziosissimo propulsore 2 litri dCi da 150 cavalli. Questo motore, già conforme alla normativa Euro 5, si distingue per elasticità, economicità (6 litri ogni 100 chilometri) e basse emissioni di Co2 (158 g/km nel ciclo misto). Il secondo giorno, invece, abbiamo messo alla prova il superecologico ed economico propulsore 1.5 litri dci da 110 cavalli che ha superato a pieni voti il test brillando nelle accelerazioni e nelle riprese. New Laguna è, tra l’altro, <il primo veicolo con la firma “Renault Eco2” nel segmento D>. Questo significa che durante tutto il suo ciclo di vita rispetta tre fondamentali criteri ambientali: emissioni di Co2 inferiori a 140 g/Km (o funziona con bioetanolo o con biodiesel), presenza di almeno il 5% di materie plastiche riciclabili e, infine, è prodotta in uno stabilimento certificato ISO 14001. Aspettiamo la nuova Laguna per metterla alla prova sulle strade della Sardegna.

Cosi la nuova laguna

LAGUNA

dYNAmiQUe Techno Plus

BeNZiNA

16v 110cv

2.0 16v 140cv

iNiTiALe

elite Plus

--------------------------------------------------------------------------------------------------------dieSeL

1.5 dci 110cv

2.0 dci 16v 110cv

2.0 dci 16v 150cv FAP

2.0 dci 16v 150cv FAP Proactive

2.0 dci 16v 175cv FAP

• •

38FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 38

01/11/2007 14.02.47


_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 39

01/11/2007 14.02.50


Auto | Le novità

di Nicola Piras

Daihatsu, una questione di Cuore Le 7 vite della “baby” giapponese Simpatia a prima vista e dinamismo, un tocco di modernità e un pizzico di originalità: così si presenta l’intramontabile city-car Cuore lanciata nel 1980 e giunta ormai alla settima generazione, a dimostrazione di una grande vitalità. Rivoluzionata completamente nei contenuti e sul fronte della sicurezza, totalmente riprogettata dallo chassis al motore: in pratica conserva solo il nome della precedente versione. La Daihatsu ne ha fatto una questione di “Cuore”: specializzata nella creazione di auto piccole (nelle dimensioni) ma con una evidente personali-

tà, la Casa giapponese lancia alla ribalta la nuova city-car proprio mentre festeggia il suo primo secolo di vita con un record invadibile (oltre 25 milioni di auto vendute). E un primato lo incornicia anche la filiale italiana (sede a Treviglio) che quest’anno ha incrementato le vendite del 118 per cento rispetto al 2006 grazie anche al Suv Terios. Quattro comodi posti, tutti praticamente indipendenti e regolabili, su misura per ogni passeggero (posteriori scorrevoli longitudinalmente e abbattibili separatamente): la Daihatsu ha davvero buttato il cuore oltre la siepe con passione.

40FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 40

01/11/2007 14.02.56


Daihatsu Cuore Una nuova city-car che sprizza simpatia e che si fa apprezzare sempre più con il passare dei chilometri come ha dimostrato nell’impegnativo test su strada superato alla fine con voti alti. Lunga 347 centimetri, alta 153 e larga 147, agile, dinamica, con una fiancata corposa, con una coda caratterizzata da un portellone funzionale (incernierato nella parte superiore) e lunotto panoramico, abitabilità versatile in dimensioni compatte, spazio-bagagli ai vertici della sua categoria (da 156 a 466 litri): così la nuova Cuore ripropone i punti di forza di tutte le piccole Daihatsu che nel corso degli anni si sono distinte per la disinvoltura nel traffico urbano ma anche per l’agilità fuori città. Basata su un pianale inedito, sostenuto da sospensioni anteriori McPherson e posteriori a ruote interconnesse, la nuova Cuore ha un passo

più lungo rispetto alla serie precedente. Più spazio e più comfort, dunque: questa la sensazione quando si “vive” (anche per qualche minuto) nell’abitacolo che è davvero sorprendente per una piccola “utilitaria”. Plancia dalle linee essenziali, ma decisamente funzionale: il quadro-strumenti si presenta con due elementi circolari sotto una “palpebra” antiriflesso: al centro il tachimetro con una serie di “spie” di servizio, a destra il contagiri. La consolle centrale ha una forma quasi triangolare (la punta in basso) e sfoggia i comandi del climatizzatore, radio con lettore CD. Spazio a volontà: ripostigli, cassetti, tasche, gancio per appendere la borsetta (lato passeggero), aletta parasole con specchietto, porta-ticket, tre portabicchieri sul tunnel in un “salottino” dove spiccano i sedili rivestiti in tessu-

Masahiro Eda, presidente di Daihatsu Italia

Enrico Bertolini, direttore generale di Daihatsu Italia

to liscio con accostamenti “tono su tono” in sintonia con lo stile dell’auto. Il suo “cuore” è un moderno “mille” tuttofare, tre cilindri in linea, 12 valvole di aspirazione a fasatura variabile (DVVT): 998 cc, un propulsore elastico, a corsa lunga, che rende disponibile una potenza di 70 cv a seimila giri, coppia di 94 Nm a 3.600 giri, cambio manuale a 5 marce (4,4 litri di benzina per 100 chilometri) 0 automatico a 4 rapporti a gestione elettronica (5,5 litri per 100 km). Velocità: 160 all’ora; da 0 a 100 orari in 11”1 (14”1 con l’automatico). Spiccano i catalizzatori intelligenti che riducono sensibilmente le emissioni nocive (104 g/km col cambio manuale). Prezzi: da 8.350 euro (Cuore SHO). Fino al 31 dicembre 800 euro di ecoincentivi se si rottama un’auto Euro 0 o Euro 1, 3 anni di bollo gratis, climatizzatore in omaggio sulle versioni Hiro e Taka. Microrate da 50 euro al mese con finanziamento DaihatsuFin. 2007 novembre | dicembre FM41

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 41

01/11/2007 14.03.12


Auto | Le grandi novità

La Mitsubishi rilancia con Outlander: un diesel più potente “firmato” PSA di Gianni piras

Inverness. Da Inverness, nella profonda Scozia, sino a Lochness alla scoperta di un “mostro”: non quello fantomatico che vivrebbe da secoli nel celebre lago, ma quello a motori della Mitsubishi. Sì, perché è un “mostro”, nel senso buono della parola (dal francese “mostre”, ossia fenomeno), il SUV compatto Outlander dalle cui costole (o pianale) sono nati in pratica i due“gemelli” francesi Citroen C-Crosser e Peugeot 4007. Un Outlander che sembra avvolto dalla magia del numero (perfetto) 3: terzo modello della Mitsubishi (Casa dei Tre Diamanti,

guarda caso) più gettonato in Europa, si è spinto sino alle strade più impegnative della Scozia per completare la sua “personalissima” trilogia. Nel senso che si concede in dote altri due motori: accanto al diesel 2 litri Di-D da 140 cavalli (di origine Volkswagen) lanciato all’inizio di quest’anno, schiera ora anche il turbodiesel 2.2 Di-D del Gruppo PSA (Citroen-Peugeot) da 156 cv e il propulsore fatto in Casa propria, ossia il Mivec 2.4 a benzina da 170 cavalli con trasmissione meccanica a 5 rapporti o con un cambio automatico CVT a 6 marce modalità Sport.

42FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 42

01/11/2007 14.03.15


Mitsubishi Outlander

Un SUV con doti da equilibrista I nuovi motori, in un caso o nell’altro, regalano più potenza e più sprint all’Outlander che così ha dimostrato doti da equilibrista nelle stradine strette (e a tratti impervie) in terra scozzese e da scattista lungo i rettilinei. E oltre all’agilità, il Suv della Mitsubishi ha palesato le ormai consacrate virtù attraverso prestazioni, comfort e sicurezza d’alto livello. Bene il diesel 2.2 litri Hdi PSA, con filtro antiparticolato e cambio manuale a 6 rapporti (montato, chiaramente, anche sui due Suv francesi): può spingere l’Outlander a 200 chilometri orari, con un consumo medio di 7,3 litri di gasolio per 100 chilometri. Bene anche il motore a benzina 2.4 Mivec: 190 all’ora e meno – in media – di 10 litri di carburante per 100 chilometri.

Figlio del Pajero Evo Una delizia viaggiare in lungo e in largo attraverso la Scozia (percorsi quasi 500 chilometri nel test su strada) con questo Outlander, figlio del Pajero Evo, dalle linee eleganti e pulite che lasciano intuire subito le sue capacità dinamiche: non una station wagon “camuffata”, non fuoristrada a tutti i costi, ma uno Sport Utility Vehicle che ha tratto ispirazione dalle competizioni off-road nelle quali la Mitsubishi eccelle da alcuni decenni. <Stiamo cavalcando l’onda del successo che i Suv stanno riscotendo nel mondo>, dicono i big della Casa giapponese, <con l’Outlander siamo entrati nel cuore del segmento>. 2007 novembre | dicembre FM43

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 43

01/11/2007 14.03.26


Auto | Le grandi novità

Grande appeal ed eleganza Grande appeal, un’auto bella da vedere (i progettisti hanno evitato i tratti superflui), con un’ottima presenza su strada. Il frontale si raccorda con eleganza agli imponenti parafanghi dotati di codolini a sbalzo; passaruota a sbalzo arrotondati; forma a V dei fari; mascherina tipo “Monte Fuji”; spoiler integrato; vetri privacy; linea del tetto ad arco; in coda il lunotto si estende sino ad “abbracciare” le fiancate addolcendo le linee del portellone verticale e accentuando il movimento in avanti della silhouette. Portellone (praticissimo) sdoppiato: la sezione inferiore integrata nel paraurti dà un tocco di sportività e leggerezza alla “coda”; uniti al lunotto posteriore i gruppi ottici a LED danno un tocco futuristico e hi-tech al retro del Suv. Robusto, solido, resistente: un design, in sintesi, che racchiude l’immagine tipicamente giapponese di una “lama ben temprata ed affilata”.

Sistema Mac/Mact antisbandate Un corpo da atleta, supportato da una tecnologia senza pari, maturata ed affinata con le Lancer Evolution, arricchita (è di serie) col sistema MAC/MACT di nuova generazione che regola il comportamento dell’Outlander in modo da prevenire sbandamenti dovuti a bruschi interventi sul volante o a perdita di trazione sui fondi sdrucciolevoli. Sistema ora dotato del sistema (di serie) di controllo della trazione che agisce in modo simile a un differenziale a slittamento di tipo meccanico per controllare lo slittamento delle ruote in partenza e in accelerazione: insomma, sicurezza massima assicurata in tutte le modalità di trasmissione. Ma questo è solo un esempio dei tanti “gioielli” che l’Outlander protegge nella sua “cassaforte”.

Diesel alta potenza: 2.2 DI-D Common Rail

Grazie alla collaborazione con PSA Peugeot Citroën – una delle industrie leaders mondiali nella tecnologia Diesel – la Mitsubishi ha potuto assicurarsi il tanto acclamato motore diesel 4 cilindri HDi da 2.179 cc a iniezione diretta. Spedito in Giappone per essere montato sull’Outlander, questo motore è dotato di serie della più recente generazione PSA di filtro antiparticolato DPFS (Diesel Particulate Filter System) per essere assolutamente rispettoso dell’ambiente: spinto da un unico Turbo Honeywell a geometria variabile sviluppa una potenza di 156 CV (115 kW) a 4.000 giri e una coppia massima di 380 Nm a 2.000 giri. Un motore dotato di una nuova camera di combustione ECCS che contribuisce a ridurre la quantità di idrocarburi incombusti a contatto con le pareti del cilindro. Effetto dovuto alla concezione e alla geometria dello speciale pistone (prodotto in alluminio con robustezza meccanica e resistenza termica molto elevate); geometria che consente anche di ridurre significativamente la

turbolenza (movimento dell’aria nella camera di combustione) limitando le perdite termiche attraverso le pareti cilindro. Ha anche un collettore d’aspirazione a turbolenza variabile per migliorare le prestazioni. Quindi, maggiore omogeneità della miscela aria-carburante, con un significativo miglioramento dell’efficienza complessiva del motore, oltre ad una combustione più silenziosa. Il sistema di combustione ECCS è unito ad un sistema d’iniezione common rail Bosch di terza generazione con una pressione d’iniezione che arriva a 1600 bar. Questa iniezione ad alta pressione, insieme all’uso di iniettori piezoelettrici ciascuno con sette fori, permette di aumentare il numero delle singole iniezioni (sino a 6 per ciclo) garantendo una maggiore precisione nella mandata del gasolio. Di conseguenza la combustione è migliore e più omogenea con una miscela aria/carburante ottimizzata, e perciò con una riduzione

delle emissioni all’origine. Per sfruttare al meglio la coppia massima di 380 Nm disponibile a soli 2000 g/min l’Outlander sfoggia un cambio manuale a 6 marce Aisin AW, analogo a quello impiegato sulla versione 2.0 DI-D, tarato dagli ingegneri MMC per questa nuova applicazione. A soli 1250 g/min è già disponibile una coppia di 250 Nm, valore che sale a 300 Nm a 1500 g/min: l’80% della coppia massima. La fascia di utilizzo del motore è considerevole e sino a 3000 g/min il conducente dispone ancora di circa il 90% della coppia massima. Coerente con il concetto Mitsubishi di “prestazioni dinamiche”, uno dei quattro valori del marchio, questo motore rafforza il ruolo di Outlander sia come alternativa alle station wagon del segmento D che come proposta più sportiva rispetto agli altri SUV di taglia media. Le caratteristiche. Accelerazione 0-100 km/h: 9”9. Da 80-120 km/h (in 5a): 9”3. Velocità massima: 200 km/h. Consumi: 7,2 l/100 km (ciclo combinato). Emissioni:191 g/km (ciclo combinato).

44FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 44

01/11/2007 14.03.34


Mitsubishi Outlander

Alternativa a benzina: 2.4 MIVEC

In Europa viene lanciato il nuovo motore a benzina Mitsubishi 4 cilindri in linea da 2.4 litri con livelli di prestazioni di marcia adeguate alle credenziali sportive di Outlander. Destinato a diventare un motore fondamentale per la Mitsubishi, questa unità rientra nella famiglia “World Engine”, sviluppata da Mitsubishi Motors Corporation, DaimlerChrysler e Hyundai Motor Company. Fra le altre peculiarità, questa nuova unità impiega un monoblocco in fusione d’alluminio, distribuzione variabile MIVEC (Mitsubishi Innovative Valve-timing Electronic Control) e collettore di scarico sistemato verso il posteriore per avere contestualmente dimensioni compatte, grande potenza, bassi consumi e pulizia nelle emissioni. Motore tipo 4B12 più piccolo e più leggero: un blocco cilindri in fusione d’alluminio, resina di nylon al posto dell’alluminio per il coperchio della testata e il collettore d’aspirazione (30% di risparmio nel peso di questi componenti).

Peso a secco di 16 chili inferiore rispetto al precedente motore 2.4 litri tipo 4G69 e ciò contribuisce non solo a una migliore accelerazione ed economicità nei consumi, ma anche a una brillante maneggevolezza. Il nuovo motore impiega la tecnologia MIVEC Mitsubishi sia sulle valvole d’aspirazione che su quelle di scarico, per offrire elevati livelli di potenza e bassi consumi: modifica la fasatura delle valvole d’aspirazione e di scarico rispettivamente su un arco di 40° e di 35°, permettendo maggiore precisione nel controllo di fasatura e alzata valvole. Per estrarre tutto il potenziale di eccitanti prestazioni, il nuovo motore tipo 4B12 è abbinato con un cambio totalmente riprogettato Mitsubishi CVT INVECS-III con modalità di comando sportivo manuale a 6 marce tramite levette al volante (funzionamento fluente e

sicuro). Questo sistema è dotato di un controllo ottimale delle cambiate (selezionare automaticamente il rapporto ottimale per la strada e le condizioni di carico) e di un controllo di cambiata adattativo (ASC) che personalizza i regimi di passaggio rapporto in base a preferenze ed abitudini di guida. Dopo essere stata interamente riprogettata, questa nuova unità CVT risulta 35 mm più corta del precedente cambio CVT ed ora è dotata di raffreddamento ad acqua integrale. Come sulla Lancer Sports berlina, il nuovo gruppo impiega un convertitore di coppia per partenze più dolci ed accelerazione più pronta. Inoltre, per una guida ancor più sportiva, sono state realizzate delle levette di comando del cambio in magnesio. Montate sul piantone dello sterzo, le levette in magnesio sono ben sfruttabili e trasformano anche in realtà la possibilità di cambiare mentre si gira il volante.

2007 novembre | dicembre FM45

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 45

01/11/2007 14.03.44


Auto | Le coreane

di Nicola Piras

Cresce bene la famiglia “cee’d”: c’è anche la Sporty Wagon Kia Varese. Il segmento C in Europa vanta una ricca fetta di mercato (più del 14% in Italia) in campo automobilistico. Così la Casa coreana Kia ha scommesso tanto sul progetto “cee’d” ideato appositamente per soddisfare i gusti degli europei: dopo la elegante berlina 5 porte (lanciata a gennaio 2007) e dopo la sportiva 3 porte “pro-cee’d” (19 allestimenti, sarà in vendita nel 2008), ecco salire alla ribalta anche la versione familiare Sporty Wagon, compatta del segmento C. E’ la prima station wagon in Europa con 7 anni di garanzia: tre livelli di allestimento (LX, EX e TX), motore a benzina 1.6 da 122 cv disponibile con cambio automatico, diesel 1.6 (da 90 e 115 cv: quasi 21 chilometri con un litro di gasolio nel ciclo combinato) e 2 litri

(140 cv), prezzi che vanno da 16.250 euro (1.6 LX benzina) a 22.950 euro (turbodiesel 2 litri CRDi VGT TX). Look estremamente personale e moderno, abitacolo funzionale e spazioso. La Sporty Wagon è più lunga di 23,5 centimetri (4,47 metri) rispetto alla “cee’d” 5 porte, tutti concentrati sullo sbalzo posteriore per creare un bagagliaio più capiente (da 534 litri a 1.664 contro i 340/1.300 della berlina). Le dimensioni maggiorate esaltano soprattutto la “coda” dove stilisticamente primeggiano il montante con una particolare forma a “Z” e i nuovi gruppi ottici a forma di “L”. Più grande e più capiente, ma dinamica, agile e maneggevole quanto la berlina come ha dimostrato nel test su strada nei dintorni di Varese.

28FM 46FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 46

01/11/2007 14.03.51


Kia Sport Wagon cee’d La Sporty Wagon è una familiare di rango con soluzioni inedite: l’esclusivo portellone posteriore (consente una migliore accessibilità al bagagliaio), una “bocca” d’accesso al bagagliaio più grande e più agevole, l’adozione del turbodiesel 2 litri common rail in grado di erogare 140 cavalli e una coppia di 350 Nm ad appena duemila giri. Turbodiesel abbinato al cambio manuale a 6 rapporti, dotato di filtro antiparticolato (di serie), con emissioni e consumi estremamente contenuti (17,2 chilometri con un litro di gasolio nel ciclo combinato): brillante decisamente (da 0 a 100 orari in 10”5), sino a sfiorare i 205 all’ora. Gli interni sono rivestiti con materiali di qualità, come il morbido pannello Soft Touch della plancia e i sedili (in tessuto) semi-avvolgenti. Il quadro-strumenti con il contachilometri e il contagiri e il volante a tre razze regalano un tocco di sportività.

Nell’abitacolo abbondano i pratici vani porta-ogggetti; i sedili posteriori sdoppiabili indipendentemente (60/40) assicurano la massima flessibilità per quanto riguarda la gestione dello spazio interno. E sotto il piano di carico si possono scoprire vani e contenitori modulabili messi lì per “custodire” come in cassaforte oggetti personali particolari. Sicurezza ai massimi livelli anche nella Sporty Wagon. Già la versione base eredita la stessa struttura e le stesse dotazioni della cee’d 5 porte che ha ottenuto – va ricordato – le “5 stelle” (voto più alto) nei severissimi crash-test EuroNCAP: di serie 6 airbag, ABS, ESP (anti-ribaltamento), BAS (assistenza alla frenata d’emergenza), TCS (regolazione elettronica della trazione), EBD (distribuzione ottimizzata della forza frenante sui due assi), pneumatici Michelin. Sul fronte del comfort spiccano climatizzatore a controllo manuale, chiusura centralizzata con telecomando, alzacristalli anteriori elettrici con dispositivo “anti-ghigliottina”. 2007 novembre | dicembre FM47

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 47

01/11/2007 14.04.11


Auto | Le coreane

Kia Sport Wagon cee’d Anche volante regolabile in altezza e in profondità, sedile-guida regolabile in altezza (con supporto lombare), autoradio RDS con CD-Mp3 e comandi al volante. Nei livelli superiori anche alzacristalli elettrici nelle porte posteriori, chiave d’avviamento ripiegabile, retrovisori esterni (in tinta con la carrozzeria) regolabili elettricamente ed autosbrinanti, autoradio con caricatore per 6 CD e presa “aux” con connettori Usb ed iPod, vetri posteriori oscurati, cruise control (solo sulle motorizzazioni CRDi), climatizzatore a controllo automatico, volante e pomello-cambio rivestiti in pelle. Nell’allestimento TX anche sensori posteriori e retrovisori ripiegabili elettricamente per facilitare le manovre durante il parcheggio. Basta e avanza, non solo per gli europei ma anche per il Paese di Bengodi.

modeLLo

PreZZo LiSTiNo chiavi in mano

Altezza (mm)

Larghezza (mm(

Lunghezza (mm)

Velocità max (Km/h)

Potenza (Kw / cV)

cilindrata (cc)

<La Sporty Wagon>, sostiene Giuseppe Mazzara responsabile marketing di Kia Motors Italia, <è una variante di carrozzeria molto importante per noi, perché nel segmento C va ad aggiungersi alla cee’d 5 porte. Una Station Wagon, però, che va incontro a un’esigenza di maggior spazio, maggiore funzionalità: e lo fa garantendo tutti i “bonus” già offerti dalla berlina, ossia 7 anni di garanzia, l’elevato controvalore in termini di prezzo e anche il design. La Sardegna rappresenta sicuramente un mercato di primaria rilevanza, grazie soprattutto ai concessionari già presenti a Cagliari e nelle altre città isolane. Entro l’anno potenzieremo ulteriormente la rete>.

cArATTeriSTicHe TecNicHee

(in euro esclusa imposta i.P.T.)

Mazzara: il ruolo della Sardegna

1501

89.7 / 122

192

4470

1790

1525

1.6 LX

16.260,00

1591

89.7 / 122

192

4470

1790

1525

1.6 eX

13.260,00

1582

66 / 90

172

4470

1790

1525

1.6 crdi VGT cX (90cv)

17.350,00

1582

84.6 / 115

188

4470

1790

1525

1.6 crdi VGT eX ( 115cv)

19.650,00

1582

84.6 / 115

188

4470

1790

1525

1.6 crdi VGT TX (115cv)

20.850,00

1991

103 / 140

205

4470

1790

1525

2.0 crdi VGT TX (140ev)

22.950,00

30FM 48FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 48

01/11/2007 14.04.20


Auto | Le grandi novità

Mini Clubman

di Giorgio Cerbai

Clubman, la “giardinetta” snob con un look tipicamente Mini Finalmente è tornata la giardinetta più snob del mondo: la Clubman rinasce in una veste moderna ma con abiti tipicamente Mini. Invocata a gran voce dal popolo dei “Mini-malisti” cultori dello scomodo chic, ricordo indelebile delle signore alla moda e dei figli di quei quartieri “bene”, che all’epoca delle prime versioni fine Anni Sessanta, scippavano le chiavi della mitica Clubman alle mamme. Originale, stravagante, quasi sfacciata e nel contempo elitaria e costosa: insomma non per tutti come da tradizione del marchio. Non è la tipica auto per l’uomo “qualunque”, chi la compra non vuol certo passare inosservato. Dentro si respira aria di classe, morbida pelle e legni pregiati, qui pagando si può avere proprio di tutto e di solito: chi la compra la rende unica, insomma più che un’auto è un concetto molto personale di vettura.

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 49

Bagagliaio spazioso: arriva a 930 litri Nel nostro caso, poi, abbiamo anche un bagagliaio degno per adagiarvi la sacca da golf e due posti “umani” per i passeggeri che ringraziano sentitamente: 24 centimetri di piacere, tanti sono quelli acquistati in lunghezza dalla Clubman, 8 centimetri per le gambe dei passeggeri, gli altri ad arricchire il volume del bagagliaio, variabile da 260 a 930 litri con i sedili posteriori ribaltati. Pochi per una famiglia numerosa ma sufficienti ad una coppia per avere una vita a bordo più comoda della sorellina in abiti tradizionali.

01/11/2007 14.04.24


Auto | Le grandi novità

Go-kart feeling e sei airbag Autentico ed inconfondibile è il go-kart feeling, quella sensazione tipica delle Mini di guida fulminea e gratificante. Il tutto accompagnato da moderni sistemi elettronici, quali impianto frenante con sistema antibloccaggio (ABS), ripartizione elettronica della forza frenante (EBD), assistente di frenata in curva (CBC), controllo dinamico di stabilità (DSC) con assistente di partenza in salita e differenziale autobloccante disponibile in optional per la Mini Cooper S Clubman. Non mancano inoltre 6 airbag di serie, cinture automatiche a 3 punti in tutti i posti, davanti pretensionatori e limitatori di ritenzione, avviso allacciamento cintura e sistema di fissaggio dei seggiolini per bambini Isofix di serie nel divanetto posteriore.

Agilissima su strada Su strada rimane sempre la solita Mini, quella che danza rapida da una curva all’altra, agilissima ed aggressiva, con inserimenti in curva immediati e precisi. Anzi, il passo più lungo sembra averle giovato sul piano della stabilità. Anche la versione più potente si dimostra pienamente gestibile e molto divertente, con il nuovo motore, abbinato ad un cambio a sei rapporti, che risponde alla grande, fluido e regolare nella spinta a tutti i regimi (e incredibilmente parco nei consumi rispetto al precedente). Ottima la frenata, potente e mai in affanno.

I prezzi della Clubman Lancio ufficiale sabato 10 novembre con tre versioni disponibili: Cooper Clubman, Cooper S Clubman e Cooper D Clubman. Prezzi da 21.400 a 25.800.

50FM novembre novembre || dicembre dicembre 2007 2007 14FM

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 50

01/11/2007 14.04.26


Mini Clubman Le portiere a battente sulla destra E sì perché se la simpatica berlinetta appare adatta come il cacio sui maccheroni ad un “single” impenitente, questa Clubman sembra fatta apposta per le donne e per una clientela un po’ più matura. L’allungamento del pianale ha creato lo spazio per realizzare un intelligente sistema di apertura delle portiere a battente sulla fiancata di destra, che permette un accesso senz’altro più comodo ai sedili posteriori (eventuali seggiolini per bambini inclusi). Dietro ricompare lo storico doppio portellone con apertura a battente, sempre molto attuale e funzionale.

Tre propulsori da 1.6 litri Se gli esterni sono un’audace riproposizione in chiave moderna delle passate edizioni, all’interno trovano posto le attuali motorizzazioni utilizzate sulla berlina ad eccezione della One (due a benzina e una diesel, tutti 1.6 litri di cilindrata, con potenze da 110 a 175 cv), compresi tutti i sistemi Efficient Dynamics per rendere le BMW, e quindi le Mini, sempre più parche nei consumi e vicine ai fattori ambientali. Sono quindi presenti la funzione Auto Start/Stop, il recupero dell’energia frenante e l’indicatore del punto ottimale di cambiata.

2007 novembre | dicembre FM51

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 51

01/11/2007 14.04.28


Auto | Le novità

di Giorgio Cerbai

Mazda2 più compatta e più leggera E’ “dimagrita” di quasi cento chili Siena. Sembra in movimento anche quando è ferma, la nuova Mazda 2 è la perfetta sintesi dello spirito zoom zoom, che non è solo il noto jingle della Casa ma un vero e proprio stile che seguono tutti i modelli. Presentata in anteprima al Salone di Ginevra, ora si confronta nel variegato segmento B. Lo fa a modo suo, però, per una volta controcorrente, andando nella direzione opposta alla maggior parte delle concorrenti che sono aumentate nelle dimensioni e nei pesi. La nuova Mazda2 è compatta nelle dimensioni, più leggera del precedente modello, ma con un’abitabilità fuori dal comune e parca nei consumi. Il design è dinamico e deciso, quasi sportivo, con linee cuneiformi molto accattivanti. Insomma, un gran bel salto in avanti rispetto a prima, non solo a livello puramente stilistico, ma anche tecnico, visto che l’evoluzio-

ne strutturale della carrozzeria e un maggiore utilizzo di acciaio ad alta resistenza l’hanno resa più sicura, più silenziosa e più leggera di 100 chili, con relativi benefici nei consumi di carburante. Bella fuori ed originale dentro, con un abitacolo unico nel suo genere, fatto di forme ben definite che abbinano robustezza a un forte movimento visivo. A ciò va ad aggiungersi la praticità del posizionamento elevato della leva del cambio (più alta di 38 millimetri rispetto alla precedente Mazda2), per un cambio marce facile e veloce, e un nuovo cassettino portaoggetti dotato di portariviste. La consolle è dotata di un ampio vassoio posteriore, per potervi riporre borsette e altri oggetti personali. Ottima la capacità di carico del bagagliaio che in conformazione standard è di 250 litri ma che può arrivare a 800 litri ripiegando i sedili.

52FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 52

01/11/2007 14.04.39


Mazda2 Tre motori previsti, due benzina e un diesel che arriverà il prossimo anno (si tratta del propulsore 1.4 litri common rail da 68 cavalli di derivazione PSA). Per il debutto (13/14 ottobre) la Mazda2 è partita con due motori a benzina, entrambi prodotti in Giappone dalla stessa Mazda, un motore MZR da 1.3 litri (in due versioni da 75 CV e 86 CV, a seconda dei mercati) e un MZR da 1.5 litri con una potenza di 103 CV. Dispongono entrambi di sistema di fasatura sequenziale delle valvole di scarico, per avere un’eccellente efficienza di carica del cilindro a qualunque velocità del motore. Il consumo medio del motore 1.3 litri è di 5,4 litri per 100 km. Per tutte le versioni è disponibile il cambio manuale a 5 marce (l’automatico è disponibile solo

per il mercato giapponese). Si può scegliere negli allestimenti Easy, Play e Fun, con prezzi che vanno da 11.200 euro a 15.100 euro. Il dinamismo che evidenzia da ferma, si manifesta all’atto pratico su strada, con una facilità di guida e una manovrabilità unica. Leggera, fulminea nei cambi di direzione e scattante quanto basta, Mazda2 appare a suo agio sia nel traffico urbano sia nei percorsi extraurbani. E’ un’auto da vivere curva dopo curva, molto divertente da guidare, precisa negli inserimenti, si corica poco e si dimostra molto maneggevole con una tenuta di strada ottima. Il cambio è sufficientemente rapido e preciso negli innesti. Ottima la frenata sempre molto potente e ben dosabile.

La scheda Mazda2 Lunghezza: 3,885 metri (-4 cm) Larghezza: 1,69 metri Altezza: 1,475 metri Passo: 2,49 metri Peso: 955 chili (960 col motore 1.5) Bagagliaio: 250/800 litri

MOTORE 1.3 litri Cilindrata: 1.349 cc. Cilindri: 4 in linea. Valvole: 16. Potenza 75 e 86 cv a 6.000 giri. Coppia massima: 121 Nm a 3.500 giri. Velocità: 168 chilometri all’ora (172 con 86 cv) Accelerazione: da 0 a 100 in 14”2 (12”9 con 86 cv). Consumi: 6,9 litri di benzina in città; 4,6 nell’extraurbano; 5,4 nel misto. Co2: 129 g/km.

MOTORE 1.5 litri Cilindrata1.498 cc. Cilindrri: 4 in linea. Valvole: 16. Potenza: 103 cavalli a 6.000 giri. Coppia massima: 137 Nm a 4.000 giri. Velocità: 188 chilometri all’ora. Accelerazione: da 0 a 100 orari in 10”4. Consumi: 7,6 litri di benzina in città; 4,9 nell’extraurbano; 5,9 nel misto. Co2: 140 g/km.

2007 novembre | dicembre FM53

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 53

01/11/2007 14.04.55


Auto | Le novità

La terza Impreza della Subaru segna l’inizio di una nuova era di Gianni Piras

Verona. E’ l’icona della Subaru, da 15 anni per molti – anzi tantissimi – è l’emblema dello sport automobilistico, per gli appassionati è la <vettura da rally> per eccellenza. Presentata nel 1992 come “copia stradale” dell’auto impegnata nel campionato mondiale Rally, la Impreza scrive ora il terzo capitolo della sua esaltante storia e apre una nuova era nella Casa delle Pleiadi. Una <chiave di svolta> - così l’ha definita Mario Sacchiero leader del-

la Subaru Italia - per la Subaru in Europa nel segmento C (il secondo per volumi in Italia con il 25,2 per cento del mercato). Una Impreza totalmente nuova, rivoluzionata da cima a fondo, completamente diversa soprattutto sul fronte estetico rispetto alle due precedenti versioni: ma con lo stesso DNA in fatto di sportività, di tecnologia e di raffinatezza costruttiva, di meccanica praticamente indistruttibile, di una trazione integrale sofisticatissima.

54FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 54

01/11/2007 14.04.57


Subaru Impreza

Un’auto meno corsaiola Una Impreza meno corsaiola, che non guarda soltanto in alto (appassionati e sportivi), ma anche un po’ più in basso (automobilisti meno esperti e più sensibili alle mode): il design è meno tecnico, meno vistoso, meno da intenditori, ma in linea con i gusti europei, non c’è la “spigolosità” del passato. Insomma, con questa terza Impreza che si schiera in pole position nel sottosegmento delle berline compatte a 2 volumi, la Subaru vuole allargare la “nicchia”, vuole conquistare più clienti, specie quelli che oltre all’apparenza cercano la sostanza, il piacere puro di guida. Ecco, dunque, un’auto per tutti, anche per le donne che amano stare al volante per gustare un piacere di guida unico nel suo genere come quello che sa regalare la Subaru.

Nuova Impreza

motore 2.0 litri CAMBIO MANUALE

MOTORE

Tipo

ciclo otto, 4 Tempi, anteriore longitudinale, Boxer, 16v, eL15 doHc a fasatura variabile

Quattro contrapposti

Quattro contrapposti

Cilindrata cm’ Alesaggio x corsa mm

1994

1498

92,0 x 75,0

77,7 x 79,0

Potenza max kW (CV) a giri/min

110 (150)/6400

79 (107) / 6000

Coppia max Nm (kgm) a giri/min

196 (20) / 3200

142 (14,5) / 3200

Controllo emissioni

Doppio catalizzatore con doppia sonda Lambda

Iniezione

Multipoint 193

182

Acceleraz. 0 - 100 km/hsec

9,6

11,6 Integrale permanente

Cambio

CONSUMI

multipoint

Velocità max km/h Trazione

DIMENSIONI

cAmBio mANUALe

Ciclo Otto, 4 Tempi, anteriore longitudinale, Boxer, 16v, EJ20 DOHC a fasatura variabile

Nr. cilindri

PRESTAZIONI

motore 1.5 litri

CAMBIO AUT OMATICO

Mec. 5 marce sincr. + riduttore

175 14 integrale permanente

Autom. 4 rapp. gets. elettronica

mec. 5 marce sincr. + riduttore

Lunghezza mm

4415

4415

Larghezza mm

1740

1740

Altezza

1475

mm

misto I/100 km

8,4

1475 8,2

7,5

2007 novembre | dicembre FM55

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 55

01/11/2007 14.05.02


Auto | Le novità

Subaru Impreza

Spaziosa berlina due volumi Una berlina 2 volumi con un abitacolo e un bagagliaio da far invidia a una station wagon, cresciuta nelle dimensioni interne, con un passo allungato di 95 millimetri: 12 millimetri in più per la testa e 65 millimetri in più a disposizione dei passeggeri posteriori. Ma nonostante ciò la nuova Impreza è più compatta (-50 mm), con sbalzi decisamente più corti (-25 mm davanti e –120 dietro). Bella da vedere, con un look ora molto vicino a modelli già noti nel nostro Belpaese: frontale filante, calandra scura con le Pleiadi al centro, gruppo ottico ad “occhio di falco” piuttosto che il cofano basso e spiovente; linee armoniche, sinuose, da auto compatta e ben piantata a terra. La curiosità di dare uno sguardo all’interno è forte: basta aprire appena le portiere e colpiscono lo sguardo le cornici ai finestrini (novità per Subaru); la sorpresa arriva anche dalla plancia dall’andamento ad onda; cruscotto, plancia e consolle centrale ricordano l’interno della Tribeca (giudicato e premiato negli Usa come il miglior interno di categoria). Abitacolo curato nei dettagli, con una grande attenzione al comfort e alla qualità delle finiture. Il modello di punta, di estrema sportività, è la STI (sarà presentata al Motor Show di Bologna a dicembre). Ma l’Impreza va forte anche con la doppia alimentazione bi-fuel benzinaGPL come ha dimostrato nel test nei dintorni di Verona.

SUBARU NEW IMPREZA

prezzo

IMPREZA 1.5R MT

1.5 SW MT PW

17.990,00

IMPREZA 1.5R MT

1.5 SW MT SK

19.990,00

IMPREZA 2.0R MT

2.0 SW MT RK

21.990,00

IMPREZA 2.0R MT

2.0 SW MT 4Q

23.990,00

IMPREZA 2.0R AT

2.0 SW AT 4Q

25.990,00

ViTToRie SPoRTiVe di imPRez a 1995 campionato del mondo rally costruttori e Piloti 1996 campionato del mondo rally : costruttori 1996 Trofeo rally Terra: Piloti 1997 campionato del mondo rally : costruttori 1997 campionato d’italia Assoluto rally: costruttori e Piloti 1997 campionato italiano Assoluto rally: Piloti Gr.N 1998 campionato europeo rally: Piloti 1998 campionato d’italia Assoluto rally: costruttori 1998 Trofeo rally Terra: Piloti 1999 campionato d’italia Assoluto rally: costruttori 1999 Trofeo rally Te rra: Piloti 2000 campionato d’italia rally Terra: costruttori e Piloti 2001 campionato del mondo rally : Piloti 2001 campionato d’italia rally erra Tcostruttori : e Piloti 2002 Trofeo rally Terra: costruttori e Piloti

Due motori Boxer gemelli Al via (nelle concessionarie) schiera due motori simili, gemelli anzi: due Boxer da 1.5 (potenza di 107 cavalli e coppia di 142 Nm) e 2 litri (potenza di 150 cavalli e coppia di 196 Nm molto ben distribuita sin dai bassi regimi) entrambi votati al rispetto dell’ambiente. E’ un bagaglio tecnico notevole quello che la nuova Impreza si porta dietro, secondo la migliore tradizione della Subaru. La trazione, anzitutto, è da antologia, degna di essere inserita in testi universitari: spicca il collaudatissimo sistema Symmetrical AWD (uno dei pilastri fondamentali della sicurezza attiva) che si avvale di un differenziale centrale con bloccaggio attraverso un giunto viscoso (nel caso di cambio manuale a 5 rapporti più Dual Range) e ripartizione della coppia motrice al 50% in ogni asse.

Con il cambio automatico, invece, la trazione è affidata a un sistema di frizioni idrauliche manovrato dalla stessa elettronica del cambio che distribuisce la coppia motrice e la ripartisce adeguatamente se un asse ha difficoltà di aderenza. Anche per quanto riguarda la sicurezza passiva, la Subaru è da record per la struttura globale impeccabile: struttura rinforzata ad anelli (lega i montanti al tetto ai longheroni) che negli anni ha dimostrato di essere protettiva ed efficace al massimo. Infatti, in Australia, la nuova Impreza ha ottenuto il voto massimo (5 stelle: 34,66 punti su 37) nella protezione dei passeggeri e il voto più alto (4 stelle) nella protezione dei pedoni. Anche questa è un’altra impresa (pardon, Impreza) della Subaru.

2002 Trofeo rally Terra: Piloti Gr.N 4x4 2003 campionato del mondo rally : Piloti 2003 campionato del mondo rally : Piloti Gr.N 2003 Trofeo rally Terra: costruttori e Piloti 2003 Trofeo rally Terra: Piloti Gr.N 4x4 2003 Trofeo rally Nazionale: costruttori 2004 campionato d’italia Assoluto rally: costruttori e Piloti 2004 campionato italiano Assoluto rally: Piloti Gr.N 2004 Trofeo rally Terra: costruttori e Piloti 2004 Trofeo rally Terra: Piloti Gr.N 4x4 2005 coppa europa FiA Girone Sud ovest: Piloti 2005 campionato italiano Assoluto rally: Piloti Gr.N 2005 campionato italiano Assoluto rally: Piloti Under 25 2005 campionato italiano Assoluto rally: Piloti Femminile 2005 campionato d’italia Assoluto rally: Piloti 2006 coppa europa FiA Girone Sud ovest: Piloti 2006 campionato italiano Assoluto rally: Piloti Gr.N 2006 campionato italiano Assoluto rally: Piloti Under 25 2006 campionato italiano Assoluto rally: Piloti Femminile 2006 campionato italiano Assoluto costruttori

56FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 56

01/11/2007 14.05.14


Auto | Le grandi novità

Skoda Fabia

di Raffaella Piras

La nuova Fabia dalla “lunga vita”: Skoda gioca un altro asso in Italia Verona. E’ davvero amore a prima vista, o meglio “amore a prima guida”, come recita lo spot, per la nuova Fabia. A Verona, nella sede Skoda di Volkswagen Group Italia, abbiamo ritrovato, dopo alcuni anni, una Skoda Fabia completamente nuova, più giovane, più fresca, rivoluzionata e non solo nel design esterno. <La prima cosa visibile>, dice Axel Mohr, Direttore della Divisione Skoda, <è sicuramente il nuovo design della vettura, più moderno, ringiovanito. E’ una linea che riprende l’innovativo carattere stilistico della marca Skoda, svelato con la Roomster, che abbiamo lanciato lo scorso anno. La nuova Fabia, inoltre, è cresciuta di

dimensioni non solo esternamente ma anche internamente. Questo vuol dire più spazio, più abitacolo anche più bagagliaio per gli utenti della vettura>. Più lunga di 22 mm e più alta di 47 rispetto al modello precedente, forte di oltre 40.000 unità vendute in Italia dal lancio (anno 2000) ad oggi, la seconda generazione di Fabia sfodera il suo poker d’assi vincente: spazio, comfort, sicurezza, ottimo rapporto qualità/ prezzo. La Fabia, dunque, si ripresenta al grande pubblico con una verve rinnovata. Un’operazione di lifting ha arricchito l’aspetto sportivo della berlina ceca che propone così un prodotto più

rivolto ai giovani e gioca la carta del prezzo competitivo. <Il nostro obiettivo>, spiega ancora Axel Mohr, <è mantenere i clienti che abbiamo precedentemente acquisito ma vorremmo anche conquistare nuovi clienti, magari un po’ più giovani, quindi famiglie di media età> La nuova Fabia è l’auto più spaziosa del suo segmento. Il volume del bagagliaio è di 300 litri ma con i sedili posteriori abbassati arriva a 1.163 litri. Gli interni, realizzati con materiali di alta qualità, sono eleganti, spaziosi e accoglienti. E’ possibile scegliere tra una ampia gamma di rivestimenti. 2007 novembre | dicembre FM57

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 57

01/11/2007 14.05.16


Auto | Le grandi novità La nuova compatta della Skoda (segmento B) dietro quell’aria da sbarazzina nasconde dotazioni di sicurezza da big: di serie, come tutte le auto della nuova gamma Skoda, il pacchetto “sistema di controllo elettronico della stabilizzazione” che comprende ESP+ABS, MSR, ASR e Dual Rate. Sei airbag: due frontali e 4 laterali (optional quelli per la testa). Il blocco elettronico del differenziale (EDL) viene abbinato all’ESP automaticamente; è disponibile, inoltre, il sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici (TPM). La Fabia ha debuttato in Italia con 4 livelli di allestimento (Fabia, Style, Sport e Comfort). Sette le motorizzazioni: quattro a benzina e tre turbodiesel. A benzina: i tre cilindri 1.2 litri da 60 (155 chilometri all’ora) e da

70 cavalli (163 all’ora); 1.4 da 86 cv (coppia di 132 Nm a soli 3.800 giri) e 1.6 da 105 cv in alluminio (coppia di 153 Nm). Turbodiesel: il 3 cilindri 1.5 TDI da 70 cv (coppia di 155 Nm) e da 80 cv (195 Nm) e il 4 cilindri1.9 TDI da 105 cv (coppia di 240 Nm a 1.800 giri) con il filtro antiparticolato. Il 1.6 da 105 cv, top di gamma a benzina, può essere abbinato (a richiesta) al cambio automatico Tiptronic a 6 rapporti. Tutti i propulsori vantano il programma “long life” (lunga vita) che prolunga l’intervallo di manutenzione: possono essere percorsi anche 300.000 chilometri prima che il relativo indicatore della plancia richieda al conducente l’intervento di assistenza tecnica. La nuova Fabia Skoda è già nelle concessionarie con prezzi che partono da 9.980 euro.

Prezzi nuova Fabia SKODA ModeIli kW

CV

EURO

1.2 Fabia

44

60

9.980,00

1.2 Style

51

70

12.010,00

1.4 Style

63

86

12.910,00

1.4 Sport

63

86

13.910,00

1.4 Comfort

63

86

14.510,00

1.6 Style

77

105

13.510,00

1.6 Sport

77

105

14.510,00

1.6 Comfort

77

105

15.110,00

1.6 Comfort Automatic

77

105

16.110,00

1.2 Fabia GPLine

44

60

11.630,00

1.2 Style GPLine

51

70

13.660,00

1.4 Style GPLine

63

86

14.560,00

1.4 Sport GPLine

63

86

15.560,00

1.4 Comfort GPLine

63

86

16.160,00

1.4 TDI Fabia

51

70

12.580,00

1.4 TDI Style

51

70

14.110,00

1.4 TDI Style

59

80

14.810,00

1.4 T DI Style FAP

59

80

15.390,00

1.4 TDI Sport

59

80

15.810,00

1.4 TDI Sport FAP

59

80

16.390,00

1.4 TDI Comfort

59

80

16.410,00

1.4 TDI Comfort FAP

59

80

16.990,00

1.9 TDI Style

77

105

15.710,00

1.9 TDI Style FAP

77

105

16.290,00

1.9 TDI Sport

77

105

16.710,00

1.9 TDI Sport FAP

77

105

17.290,00

1.9 TDI Comfort

77

105

17.310 00

1.9 MI Comfort FAP

77

105

17.890,00

58FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 58

01/11/2007 14.05.25


Skoda Fabia

Ed ecco la Fabia Wagon

Il test sulle strade di Verona con la Fabia Sport La nuova Fabia non ha deluso chi, come noi di FM Formula Motori, l’ha provata sulle strade di Verona e dintorni: ha brillato per il suo temperamento grintoso e dinamico, in barba alle piccole dimensioni. In particolare abbiamo avuto l’occasione di testare una Fabia Skoda nell’allestimento Sport (costa 15.810 euro) con cambio manuale a 5 marce, dotata di FAP ed equipaggiata con il turbodiesel 1.4 litri da 80 cv che può spingersi sino ai 172 Km/h e passare da 0 a 100 all’ora in 13”2 secondi. Il consumo nel ciclo urbano è in media di 5,l/6 litri per 100 km. Una nuova Fabia molto maneggevole, ideale per la guida in città (merito soprattutto delle ridotte dimensioni: 3.992 mm di lunghezza, 1.498 mm di altezza, 1.642 mm di larghezza). Piacerà al pubblico sardo? <Io spero di sì>, sostiene Axel Mohr, <in Sardegna abbiamo un margine da recuperare. Possiamo fare meglio, possiamo vendere di più, avere nuovi clienti. E credo che questa auto sia un’ottima premessa per raggiungere questo obiettivo>.

Arriva anche lla nuova Škoda Fabia Wagon, presentata al Salone di Francoforte: debutto ufficiale in Italia a dicembre, al motor Show di Bologna. Il suo design emozionale e le sue enormi capacità di carico sono un altro esempio della tradizionale competenza della Skoda nel segmento delle station wagon. Sulla base della Fabia, la nuova Wagon propone un’offerta di comfort unica in termini di spazio e di soluzioni ambiziose e allo stesso tempo concrete. Anche se la lunghezza (4.239 millimetri) è maggiore di soli 7 mm rispetto alla versione precedente, tutti gli occupanti hanno ora più spazio grazie all’altezza della Fabia Wagon che è aumentata di 46 mm (totale 1.498 mm). E anche il bagagliaio ha guadagnato in dimensioni: il volume è cresciuto di ben 235 litri fino alla capacità massima di 1.460 litri, mentre con i sedili posteriori in posizione verticale il volume è di 480 litri, con un incremento di 54 litri. Con questi valori la nuova Fabia Wagon è di riferimento per i suoi concorrenti, superando persino auto posizionate in segmenti superiori. Offre la maggiore lunghezza di bagagliaio di tutto il segmento: ben 959 mm separano il portellone dai sedili posteriori.

2007 novembre | dicembre FM59

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 59

01/11/2007 14.05.34


Consumo combinato (l/100 km): min. 6,0, max. 10,06 - Emissioni CO2 (g/km): 202

Perché aspettare così tanto? Nuova Classe E EVO. Con Light-Lease da � 289 al mese*. Fino al 31 dicembre. � Oltre 2.000 innovazioni in una sola auto. Perché farle aspettare? Nuova Classe E EVO. Con PRE-SAFE, Adaptive Brake, Speedtronic/Tempomat, assetto Direct Control, poggiatesta

attivi Neck-Pro, luci freno adattive, sidebag anteriori e posteriori, ABS, E S P e BAS. Tutto di serie. Con le straordinarie condizioni del nuovo Light-Lease. Entrate in un nuovo EVO.

*Light-Lease su tutta la gamma. Esempio: Classe E 220 CDI Classic. Prezzo chiavi in mano � 43.030 I.V.A. compresa (esclusa I.P.T.): 47 canoni mensili di � 289, anticipo � 17.373 o eventuale permuta e possibilità di riscatto di � 14.202. Spese d’istruttoria � 242 (T.A.N. 2,66% - T.A.E.G. 3,31%). Iniziativa valida fino al 31 dicembre 2007. Salvo approvazione della Mercedes-Benz Financial Service Italia S.p.A.

s.r.l.

Reimer s.r.l.

Via dell’Artigianato, 6 - 09122 CAGLIARI - Tel. 070/2116100 - Fax 070/2116930 www.reimer.it Unico concessionario Mercedes-Benz per Cagliari, Oristano e provincia.

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 60

01/11/2007 14.05.38


Auto | Veicoli Fiat Scudo è stato nominato “International Van of the Year 2008” - con 108 punti su 140 disponibili da una giuria composta da giornalisti di 20 Paesi europei specializzati nel settore dei veicoli commerciali. Il prestigioso trofeo è stato consegnato dal presidente della giuria Pieter Wieman a Franco Miniero, amministratore delegato di Fiat Professional, durante l’inaugurazione del “The European Road Transport Show 2007” di Amsterdam.

Fiat Scudo

Premio europeo Nato nell’ambito della cooperazione industriale tra FIAT e PSA e prodotto nello stabilimento francese di SEVEL Nord (Valenciennes), Scudo è stato progettato per rispondere alle più moderne esigenze europee del trasporto merci urbano e intercity. In sintesi, il nuovo veicolo concilia

prestazioni, maneggevolezza e comfort di tipo automobilistico con capacità e facilità di carico, oltre che affidabilità e redditività, tipici di un veicolo commerciale. Scudo è davvero “l’auto che lavora”, come recita l’originale pubblicità che in questi mesi ha messo alla prova i grandi campioni dello sport con i mestieri di tutti i giorni: dai calciatori della Nazionale Italiana al pilota di Formula Uno Michael Schumacher.

Un Panorama speciale a bordo del nuovo Scudo

La Fiat propone una versione particolare del veicolo da trasporto premiato dai giornalisti come “International Van dell’anno 2008” PORTOFINO. Portofino regala un panorama unico al mondo: forse è per questo che la Fiat ha presentato in questo posto suggestivo il nuovo Scudo in versione Panorama. Prodotto in collaborazione con PSA Peugeot-Citroen, Scudo presenta un’ampia gamma dedicata al trasporto delle persone, da 5 a 9 posti, a passo corto o lungo, capace di soddisfare una vasta clientela, compresi liberi professionisti e privati che desiderano vivere al meglio il loro tempo libero con un veicolo compatto negli ingombri esterni, agile nel traffico, maneggevole nelle manovre di parcheggio, confortevole come una utilitaria ma al tempo stesso robusto, economico e affidabile come un veicolo da lavoro. Nuovo Scudo Panorama compie un vero e proprio salto in termini di guidabilità e comfort, raggiungendo standard al top della categoria e allineati a quelli delle berline multispazio di alta gamma. In sintesi, sfoggia tre valori (spazio, persone e stile) che rispecchiano l’evoluzione della domanda e dei criteri di scelta

in questo segmento. Spazio: può ospitare comodamente da 5 a 9 passeggeri con una capacità del bagagliaio che, a seconda delle versioni, arriva fino a 770 litri (nella configurazione 8/9 posti), valore superiore di circa 200 litri rispetto ai bagagliai delle grandi monovolume; si possono ripiegare, impacchettare e rimuovere i sedili della seconda e terza fila, per le più diverse esigenze dei clienti. Persone: è molto facile da guidare, anche nel traffico del centro città, è comodo come un monovolume alto di gamma. 2007 novembre | dicembre FM61

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 61

01/11/2007 14.05.43


Auto | Veicoli Fiat

Un ufficio mobile accogliente L’abitacolo di Scudo Panorama, infatti, è stato concepito come un ufficio mobile accogliente, luminoso, confortevole, silenzioso, con un assetto di guida di tipo automobilistico. C’è un ottimo impianto climatico; c’è un nuovo gruppo climatizzatore posteriore in grado di riscaldare e raffreddare; ci sono sistemi audio e telematici sviluppati in linea con lo stile della consolle centrale (interagiscono con i comandi al volante e lo schermo multi-funzione); ci sono due livelli di autoradio (la prima con lettore CD e compatibile con le finzioni del Vivavoce Bluetooth; la seconda integra le funzioni audio col navigatore satellitare, il telefono vivavoce GSM dual-band e i comandi vocali); c’è un CD Changer da 5 CD installato sotto l’autoradio; ci sono a richiesta Cruise Control e limitatore di velocità, sensore di pioggia e crepuscolare, sensori di parcheggio.

Nuovo Logo “Fiat Professional” In occasione del lancio del Nuovo Scudo, a Portofino è stato presentato alla stampa anche il nuovo logo dell’area Veicoli Commerciali Fiat: “Fiat Professional”. Il vecchio marchio “Fiat Veicoli commerciali”, dunque, cede il passo al nuovo “sigillo” che unisce saldamente il logo del Brand Fiat, per sottolineare sempre e comunque l’appartenenza al Gruppo, alla dicitura “Professional” che mette in risalto invece la sua vocazione internazionale. Il nuovo marchio nasce dall’esigenza di dare valore autonomo all’immagine del settore mantenendo comunque una forte integrazione con il brand Fiat.

62FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 62

01/11/2007 14.05.58


Fiat Scudo

Il test da Genova a Portofino

Robustezza e affidabilità

A dispetto delle dimensioni (4,80 metri di lunghezza esterna per la versione a passo corto e 5,14 per quella a passo lungo), il nuovo Scudo Panorama nel test-drive che ci ha portato da Genova a Portofino si è rivelato piuttosto maneggevole, agile nel traffico, facile da guidare come una berlina e molto confortevole proprio come una monovolume alto di gamma, complice anche la comodità del posto di guida: la seduta del pilota è alta e avvolgente, tutti i comandi e le informazioni necessarie per la guida sono integrati in un’unica consolle al centro della plancia (il guidatore ha così tutti i comandi “a portata di mano”). Il nuovo quadro strumenti, in particolare, assicura una lettura facile e immediata in ogni condizione di luce.

Ma il nuovo Panorama Fiat non scende a compromessi in fatto di robustezza ed affidabilità, come ben si addice ad un veicolo da lavoro. Il ventaglio delle offerte del nuovo Fiat Scudo Panorama comprende ben 12 varianti che nascono combinando a piacere due passi (corto da 3 metri e lungo da 3,12 metri), tre motorizzazioni (Multijet 1.6 da 90cv e 2 litri da 120 e 140 cv Power, quest’ultimo con Filtro antiparticolato di serie) e due livelli di allestimento: Panorama Family (adatto alle famiglie numerose che ricercano il comfort e lo stile dei monovolume) e Panorama Executive (più indicato per i trasferimenti di clientela business, per esempio come shuttle hotel-aeroporto). Entrambi gli allestimenti si contraddistinguono per l’eleganza dei rivestimenti interni, per la ricchezza delle dotazioni e per la particolare cura in termini di comfort acustico e climatico. Nuovo Scudo Panorama è ai vertici della sua categoria anche per tutto ciò che riguarda la sicurezza attiva e passiva: in dettaglio, sistema antibloccaggio ABS completo di EBD e HBA, ESP completo di ASR (antislittamento), numerosi airbags.

Dodici varianti Scudo Panorama è un veicolo distintivo in tutte le versioni. In dettaglio, 12 varianti che nascono incrociando due passi (corto e lungo), tre motorizzazioni Multijet.Due i livelli di allestimento: Panorama Family (famiglie numerose, sportivi con attrezzature voluminose) e Panorama Executive (clientela Business). Prezzi da 24.200 a 31.500 euro.

2007 novembre | dicembre FM63

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 63

01/11/2007 14.06.11


Auto | Le grandi gare in Sardegna La subaru di piero LONGHi e Maurizio imerito (foto di Roberto Bardi)

di Federico Fonnesu

Nel Rally della Costa Smeralda exploit di Longhi-Imerito con l’Impreza Subaru

I vincitori sul podio

Piero Longhi in mezzo alle emozioni. Dopo due tappe piene zeppe di sorprese, il Rally della Costa Smeralda è stato vinto da Piero Longhi e Maurizio Imerito. Prima tappa in Gallura, poi le speciali del Nuorese hanno sancito la vittoria dell’equipaggio ufficiale della Impreza Subaru, che al termine di una giornata molto dura ha conquistato la 26esima edizione della corsa organizzata da Carmelo Mereu. Tempo ideale, pubblico lungo le speciali, colpi di scena a ripetizione: la corsa più amata ha portato ancora una volta lo spettacolo sugli sterrati della Gallura e del Nuorese. Costanza e affidabilità hanno

premiato Piero Longhi, dopo una prima giornata dominata da Andreucci e Basso. Grazie all’affidabilità della sua Subaru Impreza, Piero Longhi è riuscito a portare a casa una corsa molto impegnativa, dominata nella prima giornata da Paolo Andreucci (con Anna Andreussi navigatrice) e Giandomenico Basso (navigatore Dotta), poi traditi dal differenziale il primo, e da un errore all’assistenza, successivamente punito con una penalità, il secondo. Meccanica e errore di valutazione che hanno rilanciato Piero Longhi, molto preciso e concreto, soprattutto ai fini della vittoria finale.

64FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 64

01/11/2007 14.06.13


Rally Costa Smeralda La classifica finale 1) Longhi-Imerito

(Subaru Impreza Sti)

in 2h17’22”3;

2) Rossetti-Chiarcossi

(Peugeot 207 S2000)

a 26”3,

3) Basso-Dotta

(Abarth Grande Punto S2000)

a 55”3,

4) Andreucci-Andreussi

(Mitsubishi Lancer Evo IX)

a 58”6;

5) Campedelli-Fappani

(Mitsubishi Lancer Evo IX)

a 2’02”6;

6) Grossi-Girelli

(Mitsubishi Lancer Evo IX)

a 3’49”3;

7) Ricci-Pfister

(Subaru Impreza)

a 4’02”1;

8) Cantamessa-Capolongo

(Mitsubishi Lancer Evo IX)

a 4’05”9;

9) Perego-De Luis

(Mitsubishi Lancer Evo IX)

a 4’11”0;

10) Bizzarri-Inglesi

(Mitsubishi Lancer Evo IX)

a 5’58,

16) Dettori-Corda

(Mitsubishi Lancer Evo IX)

a 10’23”7,

17) Tali-Tali

(Subaru Impreza)

a 13’55”4,

18) Pisciottu-Silecchia

(Renault Clio S1600)

a 14’38”8.

Longhi nella seconda giornata ha conservato la testa della gara senza cercare eccessi in una tappa particolarmente temibile, in quanto i concorrenti hanno dovuto pensare a conservare la meccanica delle vetture ed evitare il minimo errore perché non era prevista assistenza se non a fine gara prima dell’arrivo in Piazzetta a Porto Cervo. La seconda posizione assoluta è andata al pilota ufficiale della Peugeot Luca Rossetti (con Marco Chiarcossi), con la nuova 207 S2000. Il friulano, debilitato dall’influenza, ha badato soprattutto a conservare la posizione. Ottima comunque la sua prova. Nonostante le sensazioni negative, la seconda posizione ha premiato la capacità di resistenza del driver della Casa francese. Sul podio anche il neocampione italiano Giandomenico Basso, che nella

Da sinistra Mauro Zambelli, l’organizzatore Carmelo Mereu e Mauro Sias.

prima tappa ha sofferto problemi al cambio e una foratura (ripetuta poi ad inizio della seconda tappa). L’ufficiale Abarth è riuscito comunque ad assicurare al Marchio torinese il titolo costruttori. Quarto posto per Paolo Andreucci che anche nella seconda giornata, al volante della Mitsubishi Lancer Evo IX ha vinto tutte le speciali (Siniscola e Sos Alinos, ripetute due volte) ma non è riuscito a scalzare dal terzo gradino Basso, perdendo così anche la possibilità di regalare il titolo costruttori alla Casa giapponese. In quinta posizione ha concluso il giovane romagnolo Simone Campedelli (Mitsubishi Lancer Evo IX). Sul finale di gara ha avuto ragione di Luca Cantamessa (rallentato dalla rottura di un semiasse e da una foratura), vincendo così il Trofeo Rally Terra, conquistato ad una gara dal termine, viste le difficoltà

incontrate dai suoi diretti avversari per il titolo, Bizzarri e Dati. Appassionante la lotta tra i piloti sardi, che non hanno sfigurato davanti ai big del tricolore rally: il migliore è risultato Giuseppe Dettori (Mitsubishi Lancer Evo IX), sedicesimo assoluto insieme al sassarese Marco Corda. Dopo la vittoria nel Mondiale (primo tra i sardi) il pilota di Arzachena si è ripetuto al Costa Smeralda, davanti ai fratelli Giovanni e Gianfranco Tali (Subaru Impreza), diciassettesimi. Ivan Pisciottu e Alessandro Silecchia, diciottesimi, si sono aggiudicati la speciale classifica riservata alle due ruote motrici. Il migliore navigatore locale è stato il sassarese Carlo Pisano, che leggeva le note a Federico Martelli (Subaru Impreza Sti), alla fine undicesimo assoluto.

Carmelo Mereu: <Il fascino del passato> E Dettori tiene alta la bandiera sarda

L’equipaggio Dettori-Corda primo tra i sardi

Facce felici, grande entusiasmo: piloti e organizzatori hanno ritrovato l’entusiasmo dei giorni migliori e una volta di più il Rally della Costa Smeralda ha trovato consensi unanimi. Prima tappa bella e classica, seconda impegnativa, per Carmelo Mereu e soci un Campionato Italiano val bene uno sforzo del genere. Ma la grande novità, per gli organizzatori e per tutti gli altri appassionati di rally, è stata sicuramente la seconda tappa della corsa più amata. Durissima, particolare e dalle grandi possibilità. <Con questa seconda tappa in Baronia il Costa Smeralda ha recuperato il sapore del passato quando il rombo dei motori si sentiva anche in provincia di Nuoro>, ha detto a fine corsa Carmelo Mereu, organizzatore del Rally Costa Smeralda Sardegna, <il territorio ha molto da dare a questa manifestazione>. Era la grande novità della corsa, e la seconda giornata ha evidenziato una volta di più la voglia di grande automobilismo degli appassionati nuoresi. A Porto Cervo, insieme a un Mereu stanchissimo ma soddisfatto, il primo a sollevare la coppa è stato proprio Piero Longhi baciato dalla fortuna per le disavventure di Basso e Andreucci, ma bravo a reggere il confronto sino alla fine. <Gara durissima, soprattutto nella seconda tappa>, ha detto il vincitore, <speciali molto spettacolari. Abbiamo avuto qualche difficoltà ma nel finale abbiamo badato soprattutto a controllare per non rovinare tutto>. Soddisfatti anche i piloti sardi: <Abbiamo incontrato parecchie difficoltà, soprattutto nella seconda tappa>, ha detto il tempiese Ivan Pisciottu, terzo tra gli isolani, <e il fondo era molto impegnativo, ma il fascino di questa gara resta tale nonostante mancasse l’assistenza nella seconda giornata>. Soddisfatto anche Giuseppe Dettori, primo dei sardi. Dopo il Mundialeddu, ecco anche il successo nel rally isolano più amato. <Tappe e speciali durissime, ma siamo riusciti a chiudere bene senza forzare nel finale>.

2007 novembre | dicembre FM65

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 65

01/11/2007 14.06.14


Auto | Le grandi gare in Sardegna Omar Magliona in una suggestiva immagine di repertorio

di Federico Fonnesu

Omar Magliona fantastico in salita firma anche l’Alghero-Scala Piccada Fantastico Magliona. Un’altra vittoria, stavolta nella corsa più amata. Grande impresa del pilota sassarese che dopo un’estate unica ha conquistato l’ennesimo successo della stagione domando i tornanti della Scala Piccada. Bel successo del figlio di Uccio nella gara disputata sulla strada panoramica che da Alghero conduce a Villanova Monteleone. Più di cento partenti, splendida giornata di sole e migliaia di persone assiepate davanti ai passaggi della corsa più amata dai sassaresi: Omar Magliona, su Osella Pa 21 Honda, ha battuto il driver di Ardara Franco Lasia che l’anno scorso, nell’edizione del cinquantenario, si era messo tutti alle spalle. Dopo le celebrazioni per il mezzo secolo, ecco l’edizione del vero rilancio, con la speranza che 66FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 66

l’anno prossimo la corsa allestita dall’Aci Sassari sia valida per il campionato Italiano. Più di cento iscritti, insieme alle auto moderne anche le vetture storiche, per una manifestazione allestita e seguita dai fratelli Pes che ogni anno organizzano ad Alghero il Rally del Corallo. La corsa in salita scavata con il piccone ha regalato l’ennesima soddisfazione al più forte specialista sardo della velocità in montagna, abile e velocissima al volante della sua Osella. La corsa, valida per la Coppa Italia della Montagna, ha portato i concorrenti sino alla Siesta, lungo i 5 chilometri (dal 3,800 sino all’8,800) di percorso, attraverso passaggi ormai mitici per gli appassionati, quali La Madonnina, Il Fico e il Ferro di Cavallo. Omar Magliona sul podio ( foto di repertorio)

01/11/2007 14.06.17


Alghero-Scala Piccada Tutti punti chiave della corsa che negli anni ha fatto conoscere le gare isolane nella penisola. Cinque chilometri con 30 postazioni sul tracciato e ben 120 commissari impegnati lungo il percorso. Terza piazza per il pilota sulcitano Marco Satta, che ha preceduto il selargino Auro Siddi e Ignazio Camarlinghi. La corsa, organizzata dall’Aci Sassari, era valida per la Coppa Italia di specialità. Omar Magliona, con una condotta di gara regolarissima (tempi praticamente identici nelle due manches disputate) ha rifilato più di cinque secondi a Lasia e oltre sette a Satta. Il primo dei piloti con vetture coperte è stato Mario Murgia, nono assoluto, su Mitsubishi Evo VIII. Tra le auto storiche la vittoria è andata al nuorese Ignazio Sechi, su Osella Pa 5, che ha battuto sul filo dei secondi Franco Cremonesi, al volante di una vettura identica. Grande successo ha riscosso anche la corsa delle auto storiche, vecchie ma performanti e sempre molto amate, soprattutto dai veri appassionati.

Classifica assoluta 1) Omar Magliona

Omar Magliona di scena nella cronoscalata Marone-Zone (tre foto di repertorio).

5’08”39

2) Franco Lasia

(Osella Pa 20 Bmw)

a 5”34

3) Marco Satta

(Osella Pa 20 S )

a 7”62

4) Auro Siddi

(Lucchini Alfa Romeo)

a 22”95

5) Ignazio Camarlinghi

(Osella Pa 20)

a 32”16

6) Salvatore Asta

(Osella Pa 20 S)

a 32”37

7) Gianclaudio Dessì

(Osella Pa 20 S)

a 39”70

8) Paolo Antonazzo

(Osella Pa 20 S)

a 41”19

9) Mario Murgia

(Mitsubishi Evo VIII)

a 59”56

10) Antonio Lombardo

(Lancia Delta)

a 1’03”42.

Nella cronoscalata Marone-Zone Magliona secondo Marone-Zone: un’altra cronoscalata da incorniciare per Omar Magliona. Sul tracciato bresciano, il pilota sassarese conquista il secondo posto assoluto, preceduto di appena 89/100 di secondo dal campione europeo in carica, il bresciano Giulio Regosa anche egli alla guida dell’Osella Pa21/S, nella gara valida per la Coppa Italia Nord della montagna. Un week-end alquanto travagliato ha costretto il forte driver sardo ad accontentarsi della piazza d’onore, anche a causa di un problema all’impianto durante la seconda manche di prova (ha dovuto dare forfait), dopo che nella prima aveva ottenuto il miglior tempo assoluto. Omar Magliona ha espresso grande disappunto e senza trovare scusanti ha detto: <la gara si poteva tranquillamente vincere e ci tenevo parecchio soprattutto per l’accoglienza mostratami da parte degli organizzatori, che mi hanno perfino dedicato il manifesto della gara con la fotografia della mia auto. Ma una notevole sfortuna si è abbattuta contro di me fin dalle prove>.

2007 novembre | dicembre FM67

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 67

01/11/2007 14.06.19


Auto | Le grandi gare in Sardegna faggioli

di Federico Fonnesu

Iglesias-S.Angelo: domina Faggioli Piazza d’onore per Omar Magliona Simone Faggioli trionfa, la Iglesias-Sant’Angelo impone ancora una volta la legge del più forte. Secondo successo consecutivo per il campione italiano, la gara di velocità in salita organizzata dalla Ichnusa Promotor’s e giunta alla 24ma edizione. Troppo più forte il pilota toscano, Omar Magliona e gli altri specialisti sardi si sono accontentati delle posizioni di rincalzo. Cinque secondi al piazzato, 13 al terzo: alle spalle di Faggioli, nella corsa valida per il trofeo Italia Velocità Montagna e il monomarca Osella, ma anche per la Coppa Tore Carboni, premio per il primo

classificato dei piloti iglesienti, Memorial Gianfranco Lai, si è piazzato il primo dei piloti sardi, il sassarese Omar Magliona, reduce dal successo conquistato qualche giorno prima nella Alghero-Scala Piccada. Con loro sul podio, a sorpresa, il giovane siciliano Giovanni Chinnici che ha preceduto il sulcitano Marco Satta e Salvatore Anelli. Due manches, somma dei tempi e grande conferma per il toscano Simone Faggioli, reduce dal successo nel campionato Italiano velocità in salita, con tanta gente sul percorso in una splendida giornata di sole.

Melis Patrizia

Classifica femminile Melis Patrizia

(ford sierra cw )

9'32.09

Fadda Valentina

(sport peugeot 205 rally)

12’14.60

68FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 68

01/11/2007 14.06.23


Cronoscalata Iglesias-S.Angelo La Iglesias-Sant’Angelo organizzata dagli uomini di Kiko Tornatore ha risposto nel modo migliore alle attese degli appassionati. Prima manche pulita e tiratissima, seconda prova con più difficoltà per le gomme (il percorso era molto sporco): alla fine sono stati il piede pesante e l’esperienza a fare la differenza in una gara sempre molto tecnica su un percorso dove piloti del calibro di Uccio Magliona, Fabio Danti e Ezio Baribbi hanno scritto pagine significative per la velocità in salita. Settanta partenti, dalla periferia di Iglesias al borgo di Sant’Angelo, lungo 7 chilometri, tra curve e brevi rettilinei, in mezzo alla macchia mediterranea, emozioni continue e adrenalina pura dal chilometro 42,890 al 49,700. Le auto sport prototipo, nonostante la salita, hanno viaggiato a una media superiore ai 100 chilometri all’ora. Prima manche regolare, seconda interrotta per qualche minuto a causa degli incidenti (senza conseguenze) di Mamprin e Perasso.

satta

OMAR magliona

Classifica assoluta 1) Simone Faggioli

(Osella Pa 21 Honda)

7’09”970

2) Omar Magliona

(Osella Pa 21 Honda)

a 5”600

3) Alberto Chinnici

(Osella Pa 21 Honda)

a 13”230

4) Marco Satta

(Osella Pa 20 Bmw)

a 15”890

5) Salvatore Anelli

(Osella Pa 21 Honda)

a 45”500

6) Auro Siddi

(Lucchini Alfa Romeo)

a 46”330

7) Gian Claudio Dessì

(Osella Pa 21 Honda)

a 59”620

8) Ignazio Sechi

(osella Pa 9 Bmw)

a 59”940

9) Salvatore Asta

(Osella Pa 20 Bmw)

a 1’12”950

10) Antonino Lombardo

(Lancia Delta Integrale Evo)

a 1’34”540

11) Silvano Brandi

(Chevrolet Corvette C5 R)

a 1’36”500

12) Mario Murgia

(Mitsubishi Lancer Evo VIII)

a 1’37”630 (1° gruppo N)

13) Giovanni Mulas

(Renault 5 Gtt)

a 1’43”380

14) Fabrizio Anecronti

(Mitsubishi Lancer Evo VI)

a 1’47”010

15) Tonino Cossu

(Renault Clio)

a 1’47”850.

La festa spontanea al bar di Sant’Angelo, tra sole, vino e chiacchiere tra piloti ancora una volta non è mancata. Fuori dal podio il pilota di Nuxis Marco Satta, prima delle auto coperte la Lancia Delta Integrale di Antonino Lombardo, decimo assoluto. Soddisfatto Simone Faggioli. Il pilota toscano però avrebbe preferito un asfalto più pulito: <Le gomme nella seconda manche non avevano aderenza. Ho avuto qualche problema, mentre nella prima amnche mi

sono trovato a mio agio. La differenza di tempi lo dimostra. Un assoluto qui, in ogni caso, è sempre un piacere>. Ennesimo piazzamento di prestigio per il sassarese Omar Magliona, reduce da cinque vittorie e da alcuni risultati di prestigio: <La mia auto non era al meglio e la pioggia della notte non mi ha certo aiutato>, spiega il figlio di Uccio, <il secondo posto è un ottimo risultato ma sento che avrei potuto fare di più>.

2007 novembre | dicembre FM69

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 69

01/11/2007 14.06.25


Auto | Gare in Sardegna

di Luciano Zanda

La Nissan pilotata da Luca Puliga in un impegnativo passaggio a Quartucciu.

Grande spettacolo con i fuoristrada nel “Motor Show” a Quartucciu Spettacolo con i fuoristrada a Quartucciu. Due giorni di gare (15/16 settembre) delineano un bilancio più che positivo sotto le insegne del Motor Show organizzato dall’Associazione Sardegna Fuoristrada in collaborazione con il Comune di Quartucciu e dell’Esercito Italiano. Un autentico show che ha avuto un grosso ritorno di immagine considerando la grande affluenza di pubblico nelle capienti tribune sistematte attorno al tracciato dietro le recinzioni. Alcuni concessionari prestigiosi (ad esempio Il Centauro, Mitsubishi Motors, C.I.A Ford e Opel S.A.E.). hanno esposto negli stand le ultime novità del mercato motoristico. Il sindaco, l’ingegner Fois, ha richiesto ufficialmente alla fine della manifestazione il “bis” per il prossimo anno: e il presidente dell’Associazione Sardegna Fuoristrada, Giangi Contini, ha colto l’entusiasmo del primo cittadino di Quartucciu per gettare le basi dell’edizione numero 5. 70FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 70

01/11/2007 14.06.32


Fuoristrada a Quartucciu Una trentina di equipaggi provenienti da tutta la Sardegna ha dato lustro alle gare che hanno avuto anche una rilevanza nazionale. Infatti, alla ribalta sono saliti anche sei equipaggi arrivati dalla Penisola con 4x4 dalle potenze superiori: hanno gareggiato solo la prima giornata (sabato) e poi sono dovuti rientrare per problemi di trasporto. Nelle cinque piste a disposizione oltre ai 4x4 si sono cimentati anche i quad, mini quad, i boogy. Una pista in particolare è stata riservata alla prova dei fuoristrada con l’aiuto del team Equipe 4x4, Guida Sicura e Associazione Sarda Paraplegici: così anche i diversamente abili hanno avuto l’occasione di vivere un’emozione unica con un’auto speciale.

LUCA MULAS

SIMONE COSSU

DAVIDE LOI

RAIMONDO CARDIA E BARBARA BALDUSSI

Nella pista numero 1 i fuoristradisti hanno affrontato difficoltà indoor di ogni genere con gli speakers che spiegavano ogni passaggio nei minimi particolari: guasti tecnici hanno costretto numerosi piloti a ritirarsi anzitempo, ma sotto lo scrosciare degli applausi. Il passaggio più impegnativo è stato il superamento di grossi massi: infatti, un trattore ha lavorato parecchio per disincagliare i fuoristrada rimasti bloccati. Altro passaggio impossibile quello con grossi tubi da scalare: solo i piloti della penisola sono riusciti a superarli. Un particolare ringraziamento all’Esercito Italiano che ha messo a disposizione nella prima serata un impianto-luci veramente strepitoso illuminando a giorno il campo gara. Anche i Vigili del Fuoco hanno dato spettacolo irrigando in pochissimo tempo con migliaia di litri d’acqua il terreno fortemente polveroso. 2007 novembre | dicembre FM71

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 71

01/11/2007 14.06.54


Moto | Le grandi gare

Il team Ducati esulta dopo il trionfo di Casey Stoner (al centro nella foto) nel GP del Giappone.

Moto GP: dopo 34 anni la Ducati riporta il titolo mondiale in Italia Sopra il cielo del Sol Levante ha brillato forte il “sole” della Ducati con i riflessi dell’iride: 34 anni dopo la MV Agusta una Casa italiana – la Ducati appunto - ha riconquistato il titolo mondiale costruttori nel regno incantato delle GP firmando così un’impresa storica. E’ avvenuto tutto nel GP del Giappone in una domenica di settembre con i contorni della favola: Loris Capirossi ha vinto la gara sul circuito di Motegi, ma il giovanissimo (21 anni) australiano Casey Stoner (sesto) si è laureato campione del mondo con tre gare di anticipo regalando uno straordinario trionfo alla Ducati. Un traguardo iridato più che meritato per la Ducati, approdata al Motomondiale nel 2003: un successo che corona una stagione condotta tutta all’attacco

con Casey Stoner e l’irriducibile e sempre più sorprendente Loris Capirossi. Era da 34 anni che una Casa italiana non saliva più sul tetto del mondo: l’ultima,in ordine di tempo, è stata la MV Agusta nel lontano 1973. Così, con queste poche righe, FM Formula Motori vuole rendere omaggio all’impresa della Ducati. <Ducati è un’azienda relativamente piccola, se rapportata ai colossi internazionali del motociclismo>, si legge nel sito della celebre Casa italiana, <ma grazie a una combinazione di ingegno, tecnologia e passione tutta italiana, assieme a un investimento rilevante ma completamente sopportabile dai bilanci aziendali, è stato possibile per il Team mantenersi agli alti livelli tecnici e strutturali della stagione precedente>.

72FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 72

01/11/2007 14.06.56


Ducati mondiale <La maggior parte dell’investimento dedicato alle corse>, continua la nota, <è coperto dai ricavi provenienti da sponsor, dai diritti televisivi e dai prodotti in licenza. Inoltre, l’Azienda è orgogliosa di sottolineare come lo straordinario successo di vendite della nuova Superbike 1098 permetta l’impegno appropriato per sostenere al meglio l’attività agonistica>. Impresa storica realizzata grazie a Casey Stoner, un autentico fenomeno in tutti i sensi. Due righe per capire: a 4 anni ha corso la sua prima gara di Dirt Track, nella categoria minori di 9 anni, ad Hatchers nella Gold Coast. A 6 anni ha vinto il suo primo titolo australiano della categoria. Dai 6 ai 14 anni, accompagnato dal padre Colin che gli faceva da meccanico, dalla madre Bronwyn, nella veste di insegnante scolastica e dalla sorella, ha gareggiato in tutti gli

Stati australiani conquistando 41 titoli australiani di Dirt e Long Track e 70 titoli statali, cimentandosi in cinque categorie diverse, in competizioni di sette round ciascuna. Significa che, ogni fine settimana di gara, Casey guidava cinque moto di cilindrate diverse per un totale di 35 gare a week end. In un’occasione ne ha vinte 32 su 35. Appena sedicenne, Casey ha corso la sua stagione d’esordio nel mondiale nella classe 250cc dando prova di talento e velocità. Ha debuttato nella classe regina nel 2006 ad appena vent’anni. Nella stagione 2007 è entrato nel Team Ducati MotoGP Team, a fianco di Loris Capirossi. Nei test invernali è stato spesso tra i più veloci dimostrando di essersi adattato rapidamente alla Desmosedici GP7 e alle gomme Bridgestone. In campionato, poi, ha stravinto.

Il pilota australiano Casey Stoner campione del mondo GP.

Casey Stoner in una delle numerose sfide con Valentino Rossi

Motore Ducati - La scheda tecnica Motore

4 tempi, V4 a 90°, raffreddato a liquido

Distribuzione

Desmodromica con doppio albero a camme in testa

Valvole

4 per cilindro

Cilindrata

799 cc

Potenza massima

oltre 200 CV

Velocità massima

Oltre 310 km/h

Trasmissione

Cambio estraibile a 6 marce, con rapporti alternativi disponibili.

Trasmissione finale

Catena

Frizione

Frizione multidisco a secco con dispositivo meccanico antisaltellamento

Alimentazione

Iniezione elettronica indiretta Magneti Marelli, 4 corpi farfallati con iniettori sopra farfalla

Accensione

Magneti Marelli

Carburante

Shell Racing V-Power

Lubrificante

Shell Advance Ultra 4

2007 novembre | dicembre FM73

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 73

01/11/2007 14.06.58


Moto | Le grandi italiane

di Giorgio Cerbai

Guzzi: rivoluzionata la Griso 8V E l’Aquila sprigiona più potenza Con un nome da brigante, la nuova Moto Guzzi Griso 8V non poteva che essere una “simpatica” canaglia anche su strada. Infatti è proprio lì che le tante modifiche apportate - si parla di oltre 80% di componenti nuovi - hanno dato giovamento e grinta alla pur valida precedente versione. Ora, incastonato in un telaio a vista, batte un “cuore” tra i più potenti della categoria, oltre 110 cavalli di puro divertimento. Stile unico e motore finalmente all’altezza della moto, bicilindrico a V di 1.200 cc con 4 valvole per cilindro e raffreddamento misto aria più olio.

Viene introdotta la distribuzione monoalbero a camme in testa che comanda, per mezzo di silenziose catene morse, 4 valvole per cilindro. E’ questa una “rivoluzione” decisiva nello sviluppo del già evoluto motore da 1200 cc per raggiungere una tale potenza e doti di coppia non indifferenti. Su strada emerge chiaramente la sportività della Griso 8V, non estrema ma sposata con l’indole turistica e da potente GT. Tra le caratteristiche che la rendono unica ed inimitabile, fa bella mostra di sé, e non ammette di passare inosservato, il poderoso impianto di scarico con

un terminale dal design molto originale con doppia uscita elicoidale. Rispetto alla precedente versione la moto è stata sottoposta a una sobria personalizzazione che integra particolari stilistici, come la nuova sella e i fianchetti rastremati, con una dotazione tecnica di assoluto pregio. E’ il caso del nuovo sistema frenante Brembo, formato da preziose pinze radiali P4/34 che agiscono su dischi flottanti wave da Ø 320mm. In sella è immediata la percezione di una posizione di guida sportiva, ottenuta attraverso un nuovo rapporto manubrio, sella e pedane.

74FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 74

01/11/2007 14.07.13


Guzzi Griso 8V Tutte parti inedite e progettate per restituire al pilota la massima sensibilità di guida. Comoda anche la porzione dedicata al passeggero. All’atto pratico, averla è un gran piacere e non solo per gli occhi. Stringere tra le gambe un serbatoio di così tanta sostanza ci fa sentire i re della strada. La posizione di guida è ottima, grazie ad un manubrio largo e ad una distribuzione dei pesi perfetta, tanto da renderla quasi uno scooter per maneggevolezza e bilanciamento. Grazie alle modifiche meccaniche il motore risulta ben più brillante e pronto di quanto ci potessimo aspettare, con una spinta che già ai 3.000 giri si fa sentire molto corposa e progressiva. In più Griso 8V ha una frizione che non affatica mai la mano anche se utilizzata più volte (come nel traffico) e che aiuta molto a mitigare la rudezza

di innesto del cambio e del cardano. Ovviamente non vi aspettate molto in fatto di protezione, perché oltrepassata la soglia dei 130/140 chilometri orari l’effetto dell’aria si fa sentire e per i trasferimenti autostradali l’adozione del cupolino alto è quasi necessaria. Il suo naturale territorio di caccia, però, è il misto di montagna dove si riesce a sfruttare in pieno tutte le sue doti e diventa una cliente scomoda per tutti. Ottimo è il lavoro svolto dalle sospensioni, soprattutto l’anteriore, che trasmette sempre un gran senso di sicurezza filtrando alla grande anche le irregolarità più pronunciate. L’avantreno risulta sempre molto sincero e stabile non solo a velocità sostenuta ma anche con la moto molto inclinata. Il lancio a ottobre: per averla occorrono 12.950 euro. 2007 novembre | dicembre FM75

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 75

01/11/2007 14.07.47


_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 76

01/11/2007 14.07.52


GHIANI

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 77

01/11/2007 14.07.52


Moto | Gare in Sardegna 1°START 125

di Luciano Zanda

Motocross a Nuoro dopo 20 anni: vincono Gianni Asole e Fabio Giua Nuoro vent’anni dopo: tanto tempo è passato dall’ultima gara di motocross disputata nella città del Redentore, ma finalmente l’incantesimo è stato rotto da un idea di Stefano Soddu (titolare della Freebike proprio a Nuoro) che ha deciso di costruire un nuovo impianto valido per gare regionali e forse di più: con l’aiuto di validi collaboratori ha tracciato 1.000 metri di percorso con un cancello partenza da 20 posti che in futuro diventeranno 30. La pista sorge sulla vecchia provinciale per Oliena, su un territorio in pendenza attorniato da grossi alberi che il numeroso pubblico ha gradito per l’ombra visto il caldo eccessivo della giornata (2 settembre). Un grande lavoro anche per Tonino Pira che ha messo a disposizione i suoi mezzi meccanici per “modellare” tutta la terra riversata sul nuovo crossodromo.

Quasi un gala per l’inaugurazione: sono stati invitati tutti i più forti piloti regionali per la “rentrée” del Moto Club Nuoro in questa specialità. Quasi quaranta i partenti suddivisi nelle due classi 125 e 250 open. Nella 125 c’è lo scontro al vertice tra Fabio Giua (Mc Padru) e Gian Mario Asole (Mc Pausania) che si aggiudicano una manche a testa. Nella prima manche Gian Mario scivola e perde terreno dal gruppo di testa per finire poi all’ottavo posto. Fabio Giua in sella alla KTM passa per primo sul traguardo in 17’31”08 precedendo di 26” Andrea Collu (Mc Gonnesa) su Honda. Seguono nell’ordine Michele Putzu (Mc Sardegna), l’alfiere di casa Paolo Soddu (Mc Nuoro), Tore Cambule (Mc Gonnesa: 19’1196). A un giro Pierluigi Simoni (Xtreme), Giacomo Melis, Gian Mario Asole.

Podio 250 open da sinistra: Silverio Fresi, Gianni Asole e Matteo Piras con i piccoli fans

78FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 78

01/11/2007 14.07.58


Motocross a Nuoro A un giro anche Stefano Soddu (Mc Nuoro), Matteo Pulvirenti (Mc Terralba). Nella seconda manche Giua “stecca” la partenza e Gian Mario Asole vola verso la vittoria prendendosi una bella rivincita: Collu è ancora secondo, Giua terzo, Tore Cambule quarto, Melis quinto e Putzu sesto. Segiono a un giro Stefano Soddu, Federico Corda (Mc San Teodoro), Daniele Mundula (Mc Tempio), Pierluigi Simoni, Gregorio Mascia (Xtreme), Luca Boesca (Mc Villacidro), Gianpaolo Cabras (Porto Cervo), Giovanni Steri (Villacidro). Nella classe 250 open a Silverio Fresi (Mc Terranova) non bastano due partenze-lampo per battere il veterano Gianni Asole (Mc Tempio) che si impone nella prima (18’44”87 contro 19’19”45 di Fresi) e nella seconda manche.

GIACOMO MELIS

FABIO GIUA

2°START 125

GIOVANNI CADINU

MICHELE LAI

Al terzo posto Matteo Piras (Mc Armidda): chiude in 19’35”83 nella prima manche davanto a Michel Miscali (AGN Ghilarza), finisce a un giro nella seconda precedendo Paolo Fancello autore di una prova d’orgoglio (il pilota del Dorgali milita nel regionale Enduro e nel cross a Nuoro si è difeso bene). Buona anche la prestazione di Alessandro Romano (AGN Ghilarza con un sesto e quinto posto). A fine serata i piloti elogiano l’organizzazione e la logistica del nuovo crossdromo, nonostante una “notra stonata” da debellare: la polvere, che era tanta considerando il fondo non ancora compatto e l’abbondante “pioggia artificiale”. Le premiazioni sono state effettuate dai fratelli Di Cesare ex campioni nuoresi di motocross degli Anni Ottanta. 2007 novembre | dicembre FM79

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 79

01/11/2007 14.08.17


Moto | Le gare in Sardegna La partenza della prima manche 250 OPEN

di Luciano Zanda

Il motocross sardo riparte da Padru: vincono Gian Mario Asole e Fabio Giua Torna il motocross in Sardegna, riparte cosĂŹ il campionato regionale con la Classe 250 Open arrivata al suo quinto capitolo in una data (14 ottobre) da ricordare. Pari e patta, con una manche a testa, tra i grandi protagonisti di sempre: Gian Mario Asole e Fabio Giua.

Nel ricordo di Federico Pinna

IL MINUTO DI RACCOGLIMENTO

In una splendida giornata di sole a Padru, con la regia del MC San Teodoro, momenti davvero toccanti ed emozionanti nel ricordo del pilota Federico Pinna scomparso a Tempio qualche mese fa: un minuto di raccoglimento, poi il presidente Alberto Grandi ha consegnato una targa ricordo ai familiari delo sfortunato motociclista.

80FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 80

01/11/2007 14.08.24


Motocross a Padru

Prima manche 250 Open Nel crossdromo “Sas Taras” di Padru pista in perfette condizioni con il fondo completamente livellato prima della gara. Trenta i piloti iscritti nella Classe Open (forse al di sotto delle aspettative, vista la lunga pausa) e già dal mattino si capisce che la lotta al vertice è riservata ai due leaders della classe 250 Open. Nella prima manche, al via Gian Mario Asole (Mc Pausania) inscena una fuga sulla sua Suzuki che sembra portarlo lontano. Fabio Giua perde terreno per un contatto con Andrea Collu (Mc Gonnesa): ma non si scoraggia e inizia una rimonta spettacolare con la KTM che lo porta a raggiungere e superare Andrea Collu conquistando la seconda piazza; a quel punto l’obbiettivo è il fuggitivo Gian Mario Asole rimasto in testa quasi indisturbato. Col fiato sospeso assistiamo a una lotta a due che infiamma il numeroso pubblico. Al traguardo Asole precede di soli 2” Giua; un po’ attardato arriva Collu in sella alla Honda, al quarto posto si piazza Gianni Asole (Mc Tempio), al quinto Gianni Piredda (Mc Terranova), al sesto Michele Putzu (Mc Sardegna).

FABIO GIUA

GIAN MARIO ASOLE

MICHELE PUTZU

22 SODDU - 206 CORDA

Seconda manche 250 Open Nella seconda manche il più lesto è Collu, con una muta di inseguitori alle spalle decisi a soffiargli il comando della corsa. Giua tenta in tutti i modi di superare Gianni Asole (Mc Tempio) in seconda posizione con la sua Honda, nel frattempo Collu fora una gomma e abbandona al quarto giro: così Giua passa in testa seguito da Gianni Asole; ma alle spalle dei due battistrada ricompare Gian Mario Asole che con la sua guida irruenta dà la zampata finale superando il cugino Gianni e conquistando la seconda posizione. Terzo Gianni Asole, al quarto posto Piredda, quinto Putzu e sesto Mocci. 2007 novembre | dicembre FM81

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 81

01/11/2007 14.08.41


Moto | Le gare in Sardegna

Motocross a Padru

Minicross: Andrea Cadeddu Ritornano anche i minicross dopo sei anni di assenza nella pista di Padru. Nella sesta prova di campionato, nei cadetti/debuttanti la supremazia di Andrea Cadeddu (Mc Sinnai) è schiacciante: le due manches sono sue senza intoppi, la seconda e terza piazza se le aggiudicano alternativamente Francesco Fadda (Mc Terranova) e Claudio Massa (Xtreme).

Minicross: Damir Angius Nella categoria juniores/seniores c’è l’exploit di Paolo Azara: il pilota del Mc Terranova nella prima manche conduce con grande determinazione, poi fora la ruota anteriore ed è obbligato a cedere il passo allo scatenato Damir Angius che dopo una infelice partenza gli era ormai alle costole. Luca Meconcelli (Mc Sorso) sale sul terzo gradino del podio, quarto è Alessandro Pinna (Mc Seneghe) e quinto Andrea Casu (Mc Sorso). Angius si scatena nella seconda manche: conduce la corsa, si esibisce in salti mozzafiato nelle ripide discese del crossdromo e al traguardo precede ancora una volta nell’ordine Azara e Meconcelli. Manuel Cubeddu (Mc Seneghe) giunge quarto e Alessandro Pinna quinto.

ANDREA CADEDDU

Trofeo delle Regioni di minicross: Sardegna A 33ma La Lombardia ha conquistato il Trofeo delle Regioni a.Castiglione del Lago nella gara di minicross intitolata a Giampaolo Marinoni e disputata nel crossdromo internazionale Vinicio Rosadi. I lombardi della squadra A, composta da Emanuele Facchetti, Simone Zecchina e Giacomo Redondi, hanno preceduto Veneto A, Toscana A, Lazio A, Piemonte A. Soltanto 33esima la Sardegna A: brillante comunque la prestazione di Damyr Angius. La Sardegna B si è piazzata al 43esimo posto ma nella finale Seniores Pinna e Cubeddu hanno conquistato il secondo e terzo posto. Tra gli Juniores, Cadeddu si è classificato secondo in una manche, mentre tra i Cadetti il miglior piazzamento è stato raggiunto da Manca, 12esimo. Per la Sardegna A alla ribalta Paolo Azara (Terranova, Honda 150), Damir Angius (Gonnesa, Honda 150). Squadra B: Kevin Manca (Kawasaki, Team Xtreme), Luca Meconcelli (Sorso, Ktm 85), Alessandro Pinna (Seneghe, Ktm 85).

MATTEO PULVIRENTI

KEVIN MANCA

82FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 82

01/11/2007 14.08.52


Moto | Le gare in Sardegna

Supercross a Siniscola GIAN MARIO ASOLE

di Luciano Zanda

Nel segno di Gian Mario Asole il Supercross ACSI a Siniscola Sbarca in Sardegna il Supercross targato ACSI e Gian Mario Asole mette la sua firma su una vittoria limpida che nemmeno le “nubi” delle polemiche possono oscurare. Sì, perché il tam-tam ( grande pubblicità sulle riviste specializzate) di un ex pilota ha agitato le acque: in sintesi, un campionato nazionale supercross da disputare in vari impianti d’Italia denominato ACSI e affiliato al CONI - al quale possono partecipare tutti i piloti anche con licenza FMI o UISP (basta iscriversi poco prima della gara). La risposta del Comitato Regionale Sardegna

non si è fatta attendere con un avviso ai crossisti isolani: eventuale squalifica per i partecipanti tesserati FMI in base al regolamento (non chiaro a molti). Pronta anche la replica dei piloti, che – in sintesi – è stata questa: <partecipiamo alle gare per divertirci senza ricevere sostegni finanziari, quindi la gara la disputiamo e ci misuriamo con i concorrenti della penisola in questa nuova esperienza; e poi quando riprenderanno i campionati in Sardegna saremo ben lieti di parteciparvi>. Come andrà a finire lo sapremo presto su FM Formula Motori. 2007 novembre | dicembre FM83

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 83

01/11/2007 14.08.58


Moto | Le gare in Sardegna L’impianto scelto per promuovere la specialità è stato quello del crossodromo di “Berchida” (Siniscola) giudicato dal patron Richard di ottima qualità. Certo non c’è stata una folta partecipazione da parte dei piloti della penisola vista la dispendiosa trasferta: però tutto sommato è stato un buon spettacolo, accompagnato a suon di musica. Gian Mario Asole è stato il mattatore della prova “nazionale” xj1 con due galoppate splendide e un buon margine di vantaggio su Paolo Sossu (secondo assoluto) e Federico Argiolas (terzo). Nella classe nazionale xj2 Gianni Asole si è imposto sul rientrante Luca Ruggeri ed Efisio Serra; soltanto quarto Luca Manca che non ha conquistato punti nella prima giornata.

ANDREA CADEDDU

PAOLO SODDU

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 84

FEDERICO ARGIOLAS

DAVIDE SECCI

CLAUDIO MOCCI

La specialità dei quad master vede Gian Luca Mura in testa seguito da Fabio Ivaldi col suo mezzo artigianale e da Efisio Mameli. Per i quad big grande spettacolo del torinese Flavio Franceschi che col suo mezzo compie manovre di alta scuola; non da meno il suo compagno Daniel Dalmasso (secondo). Anche i minicross hanno preso parte alla competizione e nei promo sul gradino più alto è salito Gabriele Azara che ha preceduto Daniele Mocci e Francesco Fadda. Grande prova di esperienza da parte di Paolo Azara nella classe mini master. Nei regionali xj1 è Davide Secci a prevalere su Luigi Paolini e Federico Argiolas. Nella regionale xj2 successo di Gian Sifletto davanti a Salvatore Perrone e l’inossidabile Luca Manca.

01/11/2007 14.09.15


MAURO DORE FABIO IVALDI

PAOLO AZARA

Classifica Nazionale n째

pilota

sabato

domenica

tot

99

Asole Gian Mario

50

47

97

22

Soddu Paolo

44

45

89

51

Argiolas Federico

40

14

54

101

Soddu Stefano

32

18

50

103

Mocci Claudio

0

42

42

52

Secci Davide

18

16

34

81

Figoni Eros

32

0

32

4

Dore Mauro

0

30

30

27

Delogu Giovanni

0

26

26

206

Corda Federico

0

16

16

104

Pulvirenti Matteo

0

14

14

88

Mollo Roberto

0

0

0

n째

pilota

sabato

domenica

tot

52

Secci Davide 47

47

0

47

7

Paolini Luigi

42

0

42

51

Argiolas Federico

25

0

25

Classifica regionale

Classifica Quoad n째

pilota

sabato

domenica

tot

4

Mura Gianluca

47

50

97

7

Ivaldi Fabio

40

44

84

123

Mameli Efisio

47

0

47

2007 novembre | dicembre FM85

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 85

01/11/2007 14.09.25


Moto | Le gare in Sardegna Il campione sardo Supersport FRANCESCO DELL'OREFICE

di Luciano Zanda

Supermoto Sport: Dell’Orefice campione Quad: Pira conquista il titolo regionale Francesco Dell’Orefice campione sardo nella categoria Supersport, Tonino Pira “re” isolano nei Quad: questo il responso della sesta prova del campionato sardo di Supermoto disputata a Nuoro nella zona industriale di Prato Sardo il 7 ottobre scorso su un circuito di 1,18 chilometri. Una domenica da incorniciare, con gare combattute e piloti di talento sugli scudi: nella Classe Sport successi di Marco Pillitu (prima manche) e di Francesco Dell’Orefice (seconda manche); nella Classe Prestige vittorie di Giannetto Nioi presidente del Motoclub Nuoro e di Nicola Baccanti; nei Quad dominio di Luca Mulas (primo e secondo posto nelle due manches) e di Tonino Pira (secondo e primo). 86FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 86

01/11/2007 14.09.32


Supermoto a Nuoro La Classe Sport celebra la grande giornata di Francesco Dell’Orefice, pilota di San Teodoro da anni protagonista in Sardegna: la certezza matematica della conquista del titolo sardo arriva con la vittoria conquistata in gara 2, in 18 giri percorsi in 17’42”794 (miglior tempo nella penultima tornata: 58”186). Un successo netto che ha scacciato le ombre profilatesi all’orizzonte nella prima manche: Dell’Orefice è stato tradito da un problema tecnico ma non si è arreso (quindicesimo a tre giri dal vincitore, Marco Pillitu) sostenuto dal nutrito numero di supporter che lo ha seguito in questa prova decisiva portandolo in trionfo a fine serata. <Questo titolo è molto importante>, ha detto Francesco Dell’Orefice, <mi sono allenato abbastanza per coronare un sogno che cullavo sin da quando ho iniziato a correre. Ho creduto in me stesso dalla seconda prova di Bolotana dove ho trionfato>.

MARCO PILLITU

Nella Categoria Sport Marco Pillitu è stato il protagonista-rivelazione della giornata con un primo posto (vittoria in 17’13”032 lungo i 17 giri del percorso) e terzo posto alle spalle di Francesco Dell’Orefice e Giorgio Miscali (18 giri in 17’56”451 con un distacco di 13”657), segno che l’esperienza sta dando i suoi frutti. Altro risultato soddisfacente è quello di Andrea Sollai (terzo e quarto posto) e del non più giovanissimo Giorgio Miscali che si piazza sempre tra i primi con grande grinta (quinto e secondo posto stavolta). Dopo due turni d’assenza rientra Nanni Torchia, ma il risultato non è all’altezza delle sue prestazioni e del suo talento (sesto e quattordicesimo posto nelle due manches). Stupisce ancora Alessandro Murgia che si piazza al secondo posto e poi al quinto posto in gara 2.

ANDREA SOLLAI

GIAN LUCA MURA

NICOLA BACCANTI

ANDREA COSTA

2007 novembre | dicembre FM87

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 87

01/11/2007 14.09.49


Moto | Le gare in Sardegna Nella Prestige lotta serrata tra i leaders del campionato Nicola Baccanti e Giannetto Nioi che si scambiano a vicenda i primi due posti del podio. Michel Miscali è terzo in gara 2 rimediando al ritiro nella prima manche. Andrea Costa si piazza al terzo posto e durante la galoppata in testa in gara 2 centra in pieno una balla di paglia in una chicane andando a sbattere violentemente su un palo d’illuminazione. Dopo gli accertamenti Costa viene accompagnato in ospedale per la rottura del ginocchio e varie contusioni.

GIANNETTO NIOI davanti a NICOLA BACCANTI in una fase della gara

Classifica Supermoto Sport gara 1 Pos

piloti

Giri

Tempo

1

111 PILLITU MARCO

17

17:13.032

2

28 MURGIA ALESSANDRO

17

17:19.101

3

52 SOLLAI ANDREA

17

17:20.762

4

76 MURA GIANLUCA

17

17:22.412

5

99 MISCALI GIORGIO

17

17:46.234

6

95 TORCHIA GIOVANNI

17

17:50.447

7

98 TANCA GIANFRANCO

17

17:53.584

8

29 SAPIENZA CARLO

17

18:04.388

9

56 COGONI DANIELE

16

17:27.901

10

75 MAMELI ANTONELLO

16

17:29.189

11

55 SCHIRRA GIOVANNI ANT

15

17:17.223

12

88 PILLITU AGOSTINO

15

17:27.388

13

24 PERRA MAURO

15

17:28.139

gara 2 Pos

PILOTI

MOTO CLUB

GARA 22/04

GARA 10/06

GARA 28/07

GARA 7/10

Alghero

Bolotana

Atzara

Nuoro

totali

CAMPIONATO SARDO SUPERMOTO 2007 Classifica assoluta Classe Sport

piloti

Giri

Tempo

1

47 DELL’OREFICE FRANCESCO

18

17:42.794

2

99 MISCALI GIORGIO

18

17:50.592

3

111 PILLITU MARCO

18

17:56.451

4

52 SOLLAI ANDREA

18

17:58.825

5

28 MURGIA ALESSANDRO

18

18:09.891

6

76 MURA GIANLUCA

18

18:22.585

7

98 TANCA GIANFRANCO

18

18:46.104

8

55 SCHIRRA GIOVANNI ANT

17

18:04.362

9

56 COGONI DANIELE

17

18:17.416

47

Dell’Orefice Francesco

San Teodoro

22

25

25

15

87

10

29 SAPIENZA CARLO

17

18:22.137

99

Miscall Giorgio

AGN Ghilarza

0

22

20

18

60

11

24 PERRA MAURO

17

18:33.151

28

Murgia Alessandro

Sinnai

0

18

22

20

60

12

88 PILLITU AGOSTINO

16

18:14.950

75

Mameli Antonello

Bolotana

15

15

14

10

54

13

75 MAMELI ANTONELLO

16

18:23.616

98

Tanca Gianfranco

Oliena

13

11

15

14

53

111

Pillitu Marco

Sinnai

12

0

16

25

53

55

Schirra Giovanni Antonio

Nuoro

9

14

9

11

43

6

Tanda Salvatore

Oliena

11

16

13

0

40

52

Sollai Andrea

Hobby Moto

0

0

18

22

40

25

Giagu Claudio

Città di Sarroch

14

13

11

0

38

95

Torchia Giovanni

Sorso

25

0

0

7

32

32

Soddu Paolo

Nuoro

0

20

8

0

28

5

Loi Alessandro

Motopoint

16

0

10

0

26

11

Pompitta Gianpaolo

Oliena

0

12

12

0

24

27

Silvio Benedetto

Sinnai

20

0

0

0

20

21

Marongiu Gian Pietro

Pausania

18

0

0

0

18

88

Pillitu Agostino

Sinnai

10

0

0

8

18

Classifica Supermoto Prestige gara 1 Pos

PILOTI

Giri

Tempo

1

9 NIOI GIANNETTO

18

17:35.012

2

38 BACCANTI NICOLA SALV.

18

17:35.460

3

43 COSTA ANDREA

18

17:53.795

4

32 SODDU PAOLO

18

18:11.161

5

135 FARRIS SALVATORE

16

17:48.368

6

44 DELOGU GIOVANNI

16

17:59.849

gara 2 Pos

PILOTI

Giri

Tempo

38 BACCANTI NICOLA SALV.

13

12:39.186

76

Mura Gianluca

Carboni

0

0

0

16

16

1

29

Sapienza Carlo

Gli Incredibili

0

0

0

13

13

2

9 NIOI GIANNETTO

13

12:44.031

56

Cogoni Daniele

Hobby Moto

0

0

0

12

12

3

3 MISCALI MICHEL

13

12:55.430

85

Meloni Cristian

Dorgali

0

10

0

0

10

4

8 MONNI ANTONELLO

13

13:37.707

24

Perra Mauro

Città di Sarroch

0

0

0

9

9

5

135 FARRIS SALVATORE

12

12:42.938

198

Delogu Paolo Francesco

Nuoro

0

0

7

0

7

6

198 DELOGU PAOLO FRANCE

12

13:11.867

86

Falconi Fabio

San Teodoro

0

0

0

6

6

7

44 DELOGU GIOVANNI

12

13:13.655

88FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 88

01/11/2007 14.09.53


Supermoto a Nuoro IL CAMPIONE SARDO TONINO PIRA

Nei Quad c’è il solito duello tra Tonino Pira e Luca Mulas che si alternano nella prima e seconda piazza del podio. Al terzo posto (in entrambe le manches) Matteo Zanda autore di una grande prestazione. Raffaele Fois pensa di più a derapare che al risultato, comunque chiude al quinto e quarto posto. Soddisfatto Tonino Pira che si è aggiudicato il suo primo titolo di campione sardo Superquad: <E’ una bella cosa conquistarlo alla mia età>, ha dichiarato il pilota di Nuoro, <me lo sono sudato perché i miei avversari non regalavano niente: gara dopo gara anch’io ho creduto di farcela, ringrazio il mio meccanico che ha saputo mantenere sempre efficiente la mia moto>.

MATTEO ZANDA

Classifica Quad gara 1 Pos

PILOTI

Giri

Tempo

1

176 PIRA TONINO

17

17:56.676

2

178 MULAS LUCA

17

17:59.579

3

124 ZANDA MATTEO

17

18:41.286

4

123 MAMELI EFISIO

17

18:47.520

5

175 FOIS RAFFAELE

16

18:07.268

6

48 PIRAS GIORGIO

16

18:11.437

7

54 GHIANI GIANLUCA

16

18:48.462

8

7 IVALDI FABIO

15

18:23.493

gara 2 Pos

RAFFAELE FOIS

PILOTI

Giri

Tempo

1

178 MULAS LUCA

17

17:53.477

2

176 PIRA TONINO

17

17:53.626

3

124 ZANDA MATTEO

16

18:02.352

4

175 FOIS RAFFAELE

16

18:12.002

5

48 PIRAS GIORGIO

16

18:14.674

6

123 MAMELI EFISIO

16

18:19.146

7

54 GHIANI GIANLUCA

16

18:41.745

8

7 IVALDI FABIO

15

18:32.418

2007 novembre | dicembre FM89

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 89

01/11/2007 14.10.02


Moto | Le gare in Sardegna ARMANDO COZZOLINO

di Luciano Zanda

Enduro: nella gara di Sant’Isidoro una marcia trionfale di Cozzolino Armando Cozzolino, alfiere del Motoclub Motopoint Racing, in sella alla Beta mette il suo personalissimo sigillo nella quinta prova del campionato sardo di Enduro disputata nella zona di Sant’Isidoro a Quartucciu il 7 ottobre scorso: una autentica marcia trionfale, onorata con un secondo posto nella prima prova (in 4’43”35 alle spalle di Davide Decandia) e poi con un poker vincente (sequenza: 4’36”59; 2’55”40; 4’44”07; 2’57”32) nel tempo totale di 19’56”73, in pratica 20 minuti di pura gloria.

90FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 90

01/11/2007 14.10.07


Enduro a Sant’Isidoro C’è stata, però, un’anteprima extrasportiva con la richiesta (all’organizzazione) di versare una caparra in anticipo per compensare eventuali danni all’ambiente boschivo. La Forestale ha sollecitato una cifra ritenuta esagerata dal Motoclub Motopoint Racing, tant’è che i soci del sodalizio, per non annullare la corsa, hanno deciso all’ultimo minuto di accorciare la linea a tutto vantaggio della spettacolarità. Cinquanta piloti si presentano al via domenica 7 ottobre dopo la lunga pausa estiva. La partenza viene anticipata alle 8,30 per l’incertezza del tempo (ma sarà poi una bellissima giornata di sole) davanti al parco acquatico Diverland. A Cruxi Lillius è allestita la prova speciale da percorrere tre volte, due volte invece la linea in zona Barralis. Il fettucciato è veloce con curve a largo raggio dove i più forti esibiscono grandi derapate; impegnativo l’ultimo tratto per l’attraversamento di un letto

RICCARDO DENTIS

RAIMONDO PERRA

di fiume in secca. I grossi sassi mettono in difficoltà praticamente tutti. Il dominatore assoluto è Armando Cozzolino, come detto, con quattro centri su cinque. La piazza d’onore porta la firma di Davide Decandia (Moto Club Trecentosessanta), nell’ordine primo (4’36”65), settimo (4’56”29), secondo (2’57”92), terzo (4’46”38) e di nuovo secondo (2’58”42): tempo totale di 20’15’56 nelle cinque prove speciali, a quasi 20” secondi da Cozzolino. Andrea Pischedda (Motorbike) centra un ottimo terzo posto assoluto: quarto (4’51”67), terzo (4’47”55), poi tre volte quarto. In ritardo il campione uscente Gianni Pusceddu (Mc Carbonia) al quarto posto, Pier Luigi Carta (Mc Le Grotte) è quinto, Francesco Schievenin (Motopoint) sesto. Seguono nell’ordine Danilo Suella (Motorbike), Paolo Fancello (Mc Dorgali), Andrea Dentis (Motorbike), Gianluca Marini (Motopoint), Roberto Dentis (Motorbi-

PAOLO FANCELLO

ANDREA PISCHEDDA

GIORGIO BIONDELI

ke), Giorgio Biondelli (Mc Le Grotte), Alessandro Pusceddu (Mc Fluminimaggiore), Pino Farci (Motorbike), Filippo Lai (Le Grotte), Alessandro Congiu (Motorbike), Alberto Valtellino (Motopoint), Alessandro Fadda (Il Centauro), Fabrizio Marras (Motopoint), Pierpaolo Perseu (Motopoint). Nella classifica a squadre trionfa il Motopoint Racing team A, seguono il Motorbike, Mc Carbonia e Motopoint Racing team B. La speciale individuale Classe B 125 cc 2T ha un nome nuovo, finalmente: è figlio d’arte Roberto Dentis che milita nel Motorbike ed è alla sua prima vittoria nell’Enduro; al secondo posto Pino Farci (Motorbike) e a seguire il dominatore delle prove precedenti Alex Pusceddu (Mc Fluminimaggiore). Nella Classe C 250 cc 2T Davide De-

FRANCESCO SCHIEVENIN

ALESSANDRO SPINA

candia si lascia alle spalle Andrea Pischedda (Motorbike) e Paolo Zulli (Mc Carbonia). Ancora una vittoria per Francesco Schievenin nella Classe D 500 cc 2T; Danilo Suella (Motorbike) è secondo; finalmente sul podio anche l’ex crossista Roberto Baldussu (Motopoint). La sorpresa arriva nella classe E 250 cc 4T con il dorgalese Paolo Fancello al primo posto, vittoria ricercata dopo tante gare con piazzamenti lusinghieri. Sorpresa anche nel secondo gradino del podio dove balza Fabrizio Marras (Motopoint); terzo Andrea Dentis (Motorbike) che porta in gara l’evoluzione della possente Aprilia. Armando Cozzolino, Gianni Pusceddu e Pierluigi Carta compongono il podio della Classe F 450 cc 4T. 2007 novembre | dicembre FM91

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 91

01/11/2007 14.10.29


Moto | Le gare in Sardegna

Enduro a Sant’Isidoro

DAVIDE DECANDIA DELIA FRONTEDDU

PATRICK PORCU

GARA 4/3 IGLESIAS

GARA 1/4 DORGALI

GARA 29/4 MOTOR BIKE

GARA 27/5 FLUMINI MAGGIOR

GARA 7/10 MOTO POINT

totali

CAMPIONATO SARDO ENDURO 2007 classifica assoluta

Motopoint

25

13

20

20

25

103

Carbonia

0

20

16

25

13

74

Carta Pierluigi

Le Grotte

9

16

11

16

11

63

118

Pischedda Andrea

Motorbike

10

7

13

11

16

57

46

Decandia Davide

Trecentosessanta

0

11

25

0

20

56

5

Melis Antonio

Carbonia

20

0

9

8

0

37

9

Suella Danilo

Motorbike

11

10

0

7

9

37

57

Pusceddu Alessandro

Fluminimaggiore

8

0

7

13

3

31

148

Schievenin Francesco

Motopoint

5

8

4

4

10

31

16

Deias Danilo

Iglesias

6

0

10

10

0

26

8

Manca Luca

Iglesias

0

25

0

0

0

25

115

Binetti Matteo

Iglesias

7

5

0

5

0

17

158

Melis Lorenzo

Iglesias

16

0

0

0

0

16

19

Fadda Alessandro

II Centauro

4

1

8

1

0

14

4

Farinello Alessio

Arborea

13

0

0

0

0

13

123

Lai Filippo

Le Grotte

0

9

0

3

1

13

15

Congiu Alessandro

Motorbike

2

0

1

9

0

12

PILOTI

MOTO CLUB

2

Cozzolino Armando

1

Pusceddu Giovanni

6

7

Dentis Andrea

Motorbike

0

0

5

0

7

12

153

Ledda Stefano

Hobby Moto

0

6

3

0

0

9

134

Fancello Paolo

Dorgali

1

0

0

0

8

9

202

Farci Pino

Motorbike

0

0

6

0

2

8

18

Gianni Maurizio

Trecentosessanta

0

4

2

0

0

6

47

Perra Raimondo

Motopoint

0

0

0

6

0

6

147

Marini Gianluca

Motopoint

0

0

0

0

6

6

97

Dentis Roberto

Motorbike

0

0

0

0

5

5

152

Biondelli Giorgio

Le Grotte

0

0

0

0

4

4

56

Majorca Fulvio

Motor School Oristanc

0

3

0

0

0

3

92

De Riva Giuseppe

Iglesias

3

0

0

0

0

3

48

Varchetta Carlin()

Trecentosessanta

0

2

0

0

0

2

32

Palazzari Fabio

Carbonia

0

0

0

2

0

2

Il trofeo Minienduro E’ stata disputata anche la quarta prova del Trofeo minienduro con 24 piloti agguerriti (in gara anche sei bambine), accompagnati da un gran numero di supporters, genitori compresi. Il più regolare è stato Patrick Porcu (Il Centauro) che ha staccato di poco Alessio Perseu (Motopoint) e Riccardo Mainas (Mc Iglesias). In ritardo per una scivolata Michela Farci (Xtreme) piazzatasi al quarto posto; quinto l’esordiente Davide Palazzari (Mc Carbonia). Nella speciale classifica Classe 50 si impone Yuri Arena davanti a Claudio Bozzato e a Michele Autelitano, tutti del Mc Iglesias. Nella Open Riccardo Mainas precede Michela Farci e Davide Palazzari.

92FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 92

01/11/2007 14.10.42


Auto e Moto | Le concessionarie storiche

Nuova Special Car

di Gianni Piras

Auto e moto da sogno nel nuovo showroom della Nuova Special Car Nel grande romanzo popolare delle auto c’è anche la storia avvincente della Special Car, la concessionaria che ha lasciato il segno a Cagliari, e anche in mezza Sardegna, sotto le insegne della Bmw (auto e moto) e della Mini. Una storia (imprenditoriale e anche sportiva) lunga 33 anni, a partire dal 1974 (anno della sua fondazione), tra le più esaltanti nel panorama dei motori, resa sempre palpitante dai “gioielli” che la Casa bavarese ha proposto via via nel corso degli anni: auto stupende, moto intriganti che hanno contribuito a far crescere il volume d’affari ma soprattutto il prestigio della Special Car. Una storia che quest’anno, a fine settembre, si è arricchita con un altro capitolo, l’inaugurazione di una imponente e avveniristica

struttura, in via Sernagiotto a Elmas, a due passi dall’aeroporto, direttamente collegata alla sede storica, che proietta ancora più in alto la società capitanata da Gianni Vacca. Va vista, la nuova sede, come un autentico “salotto buono” dove storia (delle auto e delle moto Bmw) e cultura si incrociano, anche un “punto d’incontro” mondano, la possibilità per famiglie ed amici di trascorrere momenti di relax e magari sognare in grande. Una autentica serata di gala, un avvenimento per la città di Cagliari: a tagliare il nastro inaugurale ( e a benedire la nuova sede) è stato l’arcivescovo di Cagliari, Monsignor Giuseppe Mani, alla presenza del sindaco di Elmas (Walter Piscedda) e di numerose altre personalità.

Le grandi stelle della bmw Entri e il colpo d’occhio è stupendo in questa gigantesca “oasi” dei motori”: di fronte, a nobilitare la scenografia, la monoposto bianca e blu Bmw Sauber del Team F1 che suscita grande interesse; a destra la moto Bmw R 1200 GS da 100 cavalli; a sinistra la moto Bmw K 1200 R Power Cup (163 cv, oltre 200 all’ora). E poi la grandi stars a quattro ruote: la M3 otto cilindri da 420 cv, la Serie 7 Futura 730d, la 635d diesel (proposta in “prima” nazionale) e tante altre auto da sogno targate Bmw. Anche la Mini ha il suo piccolo-grande “regno”: spiccano la Cooper S blu fiammante, la Clubman Cooper S anche questa in “prima” nazionale.

2007 novembre | dicembre FM93

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 93

01/11/2007 14.10.59


Auto e Moto | Le concessionarie storiche

Sotto il segno dell’eccellenza <La Bmw punta sempre all’eccellenza>, spiega Alessandro De Angelini, direttore vendite di Bmw Italia, <e la Nuova Special Car interpreta nel migliore dei modi questa nostra filosofia collezionando tra l’altro numeri importanti. Sono rimasto meravigliato per la cura dei dettagli, la famiglia Vacca ha realizzato una struttura fantastica>

Un’impresa firmata Gianni Vacca La Special Car nel 1974 è promossa concessionaria ufficiale della BMW: parte con un salone per l’esposizione e la vendita di circa 250 metri quadrati in Via Rockefeller a Cagliari. Per l’assistenza il ruolo è affidato alla Autodiagnosi, una società esterna (i titolari sono gli stessi quattro soci fondatori della concessionaria). Passano 11 anni e, nel 1985, Gianni Vacca acquisisce tutte le quote della società. Imprenditore poliedrico, da sempre appassionato di auto (a livello sportivo è stato un eccellente pilota, protagonista nelle più belle gare regionali e nazionali degli Anni Sessanta e Settanta), Gianni Vacca conosce bene il “pianeta dei motori”. I suoi interessi spaziano poi dall’edilizia – in cui opera da generazioni l’azienda di famiglia – allo sport e alla nautica. Nello stesso anno viene aperta un’officina interna nella sede di Via Rockefeller, mentre il reparto vendite viene trasferito in viale Monastir (sede più ampia e funzionale di circa 2.000 metri quadrati coperti e 1.500 metri quadrati adibiti a piazzale). 94FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 94

01/11/2007 14.11.13


Nuova Special Car

Gianni Vacca (a sinistra) col sindaco di Elmas Walter Piscedda e l’Arcivescovo di Cagliari Monsignor Giuseppe Mani nella nuova sede.

Alessandro De Angelini, direttore vendite BMW Italia

Nicola Vacca, responsabile del Service Nuova Special Car

Graziella, Nicola e Gian Mauro Alla ribalta, accanto a Gianni, salgono la moglie Graziella (direzione), poi nel 1990 il figlio Nicola che segue all’inizio il settore vendite nuovo e usato, successivamente il magazzino ricambi e infine il Service, di cui è tuttora il responsabile. Nel 1994, per la Special Car in continua crescita gli spazi esistenti non bastano più: trasferimento, così, nei nuovi locali di Via Sernagiotto società che prende il nome di Nuova Special Car. La nuova sede viene costruita su un terreno di circa 9.000 metri quadrati: la superficie coperta è di circa 5.500 mq e si sviluppa su tre livelli. Contemporaneamente entra in scena anche il secondogenito di Gianni e Graziella Vacca, Gian Mauro (vendite del nuovo, dell’usato e marketing). <La nuova struttura>, dice Gianni Vacca, <ha quattro livelli. Al pian terreno c’è la nuova carrozzeria Body & Paint, struttura unica in Sardegna per dimensioni e innovazione tecnologica. I piani superiori sono dedicati alla vendita dei veicoli nuovi, con gli show room BMW, MINI e BMW Motorrad. Un livello rialzato in corrispondenza dello spazio BMW ospita un’area lounge, la capiente sala riunioni e gli uffici dell’amministrazione. Per finire, la terrazza, con vista panoramica sulla città di Cagliari, è sede ideale per ospitare gli eventi organizzati dalla Concessionaria. Tutti gli ambienti sono studiati per trasmettere ai massimi livelli l’esperienza di qualità che caratterizza i brand BMW e MINI, sia nelle strutture e nei relativi stili architettonici sia nell’arredamento, all’insegna dell’avanguardia tecnica e del design più ricercato>. 2007 novembre | dicembre FM95

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 95

01/11/2007 14.11.36


Auto e Moto | Le concessionarie storiche

Nuova Special Car

I progetti Bmw e Mini Oltre a rispettare gli elevati standard espositivi oggi presenti in tutte le Concessionarie del gruppo BMW, la Nuova Special Car ha sposato alcuni dei progetti più ambiziosi e sperimentali di BMW e MINI per rendere unica l’esperienza di acquisto di un’auto o di una moto bavaresi, come ad esempio il BMW Scent Experience System e le aree dedicate al lifestyle BMW Motorrad e MINI. Spicca anche un nuovo spazio coperto dedicato all’usato.

C’è anche la filiale di Oristano <Partita con 5 collaboratori nel 1974>, spiega ancora Gianni Vacca, <oggi Nuova Special Car ha in organico oltre 70 persone. Con l’apertura, nel 2009, della rinnovata filiale di Oristano, questo numero è destinato a crescere ancora, e superare, come prevediamo, la soglia degli 80 collaboratori. In parallelo è balzato in avanti anche il fatturato dell’azienda, passato dai 560 milioni di lire del 1974 ai 40 milioni di euro del 2006. I clienti che hanno acquistato beni e servizi presso di noi sono passati da 150 del primo anno di attività ai 16.200 nel 2006. Nello stesso anno i veicoli nuovi venduti sono stati 820, quelli usati oltre 400>. Quella di Oristano è una storia di successo che segue di pari passo le vicende della sede principale. Tra due anni, infatti, la filiale, già attiva in via Campania, traslocherà nella più ampia e moderna struttura ubicata lungo la statale Carlo Felice. Dal 2002, Nuova Special Car è certificata per la qualità dei processi secondo lo standard Iso 9001:2000, e dal 2001 ad oggi ha sempre rispettato gli alti standard di qualità dei servizi e di soddisfazione del cliente imposti da BMW Italia alle concessionarie, posizionandosi al vertice della rete nazionale. 96FM novembre | dicembre 2007

_iMPaginaTO_n32_(nov-dic)_finale.indd 96

01/11/2007 14.11.48


Listino del nuovo

Il listino del nuovo

FM FORMULA MOTORI MAGAZINE pubblica in ventotto pagine i prezzi ufficiali di 395 modelli e 3.960 versioni forniti dalle Case automobilistiche. Al € di listino va sommata l’IPT, ossia l’imposta provinciale di trascrizione. Bollo

ipt imposta provinciale di trascrizione

L’importo annuo del bollo si paga in base al tipo di omologazione relativa alle emissioni inquinanti e alla potenza. Per i veicoli a doppia alimentazione (benzina/GPL o benzina/metano) il valore del bollo è pari a 2,58 euro a KW anche oltre i 100 kW di potenza.

L’IPT è l’imposta provinciale di trascrizione che si applica su tutte le immatricolazioni e i passaggi di proprietà delle vetture soggette a IVA, pari a 150,81 euro che può essere maggiorata anche del 30% a seconda della provincia in cui si acquista la vettura.

Omologazione

Fino a 100 kW

Oltre 100 kW

EURO 0

€ 3,00

€ 4,50

EURO 1

€ 2,90

€ 4,33

EURO 2

€ 2,80

€ 4,20

EURO 3

€ 2,70

€ 4,05

EURO 4/5

€ 2,58

€ 3,87

Provincia

% di maggiorazione 30

€ 196,05

Cagliari, Carbonia-Iglesias, Sassari

20

€ 180,97

Veicoli elettrici, ibridi, a GPL e a metano. Per la trascrizione di atti soggetti a IVA.

20

€ 180,97

Chi entra...

...chi esce

AUDI

CORVETTE

PEUGEOT

A5 2.7 TDI 190cv multitronic

C6 6.2 437cv

308

A5 3.2 FSI 265cv multitronic

DAIHATSU

PORSCHE

A8 Restiling

Cuore (nuovo modello)

911 GT2 530cv

BMW

FIAT

SKODA

Serie 1 123d

Bravo 1.4 T-jet 120cv

Fabia GP line

Serie 3 Berlina/touring (nuove motorizzazioni)

FORD

Roomster R101 pop

Ranger 3.0 TDCI 156cv

Roomster 1.2 GPLine

HYUNDAI

TOYOTA

Tucson 2WD

Yaris Navi

JAGUAR

Rav 4 2.0 VVT-i Crossover

XJ Restiling

Rav 4 2.2 D-4D Crossover

MASERATI

VOLKSWAGEN

Quattro Porte Sport GT S

Polo 1.4 TDI Bluemotion

MAZDA

Jetta 1.4 TSI 122cv

2 (nuovo modello)

Passat Business

TOYOTA

Previa

6 SW Blue edition

Passat Variant Business

Volkswagen

Jetta 1.6 FSI

MINI

Touareg 6.0 W12 450cv

Clubman

VOLVO

NISSAN

C70 2.0 D 136cv

Serie 3 Cabrio 325d Serie 5 Berlina 520i/520d/525xd Serie 5 Touring 520i/520d/525xd Serie 6 Coupé-Cabrio X3 2.0 d 177cv X5 3.0 sd 286cv CADILLAC BLS 1.9 D 180cv BLS Wagon CITROEN Berlingo Image C1 DeeJay C2 1.6 HDi VTS

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 97

Totale IPT

Nuoro, Ogliastra, Olbia-Tempio, Oristano

BMW

Serie 3 Berlina/Touring (vecchie motorizzazioni)

CITROEN

Berlingo Séduction

CHRYSLER

Sebring Cabrio

CORVETTE

C6 6.0

DAIHATSU

Cuore (vecchio modello)

JAGUAR

XJ (vecchio modello)

KIA

Cerato

LANCIA

Musa (vecchio modello)

LEXUS

GS 430

PEUGEOT

206CC 807 2.2 16v ST

Passat Sport Line

Note Sport

01/11/2007 14.18.20


Listino del nuovo Alfa Romeo

147

1.6 TS Progression 3p my07

17790

1.6 TS Progression 5p my07

18490

1.6 TS Distinctive 3p my07

18990

1.6 TS Distinctive 5p my07

19690

1.6 TS 120Cv Progression 3p my07

18790

1.6 TS 120Cv Progression 5p my07

19490

1.6 TS 120Cv Distinctive 3p my07

19990

1.6 TS 120Cv Distinctive 5p my07

20690

1.6 TS 120Cv Exclusive 3p my07

21890

1.6 TS 120Cv Exclusive 5p my07

22590

2.0 TS Distinctive 3p my07

22190

2.0 TS Distinctive 5p my07

22890

2.0 TS Distinctive Sel.3p my07

23690

2.0 TS Distinctive Sel.5p my07

24390

1.9 JTDM Progression 3p my07

20790

1.9 JTDM Progression 5p my07

21490

1.9 JTDM Distinctive 3p my07

21990

1.9 JTDM Distinctive 5p my07

22690

1.9 JTDM Exclusive 3p my07

2.4 JTDm Progression DPF

33900

2.4 JTDM 210Cv Progression Q4 DPF

38300

3.2 V6 Q4 Excl. Q-Tronic

47800

2.4 JTDm Distinctive DPF

35900

2.4 JTDM 210Cv Distinctive DPF

37800

2.4 JTDm 200Cv

39800

1.9 JTS

25660

2.4 JTDM 210Cv Distinctive Q4 DPF

40300

2.4 JTDm 200Cv Exclusive

41800

1.9 JTDm 8V DPF

26300

2.4 JTDM 210Cv Exclusive DPF

39800

1.9 JTD 16V DPF

28300

2.4 JTDM 210Cv Exclusive Q4 DPF

42300

1.8 140Cv

23660

2.4 JTDM 210Cv TI DPF

41300

1.8 140Cv Progression

25660

2.2 JTS Exclusive

33660

3.2 V6 JTS Q4 Exclusive

41660

1.9 JTD 16V Exclusive DPF

34300

1.9 JTD 16V Progression Q-Tronic DPF

32300

1.9 JTD 16V Distinctive Q-Tronic DPF

34300

1.9 JTD 16V Exclusive Q-Tronic DPF

36300

2.4 JTDm Progression Q-Tronic DPF

36300

2.4 JTDm Distinctive Q-Tronic DPF

38300

2.4 JTDm Exclusive DPF

37900

2.4 JTDm Exclusive Q-Tronic DPF

40300

2.2 JTS Progression Selespeed

31660

2.2 JTS Distinctive Selespeed

33660

2.2 JTS Exclusive Selespeed

35660

3.2 V6 JTS Q4 Distinctive Q-tronic

41660

3.2 V6 JTS Q4 Exclusive Q-tronic

43660

2.4 JTDM 210Cv Progression DPF

34300

2.4 JTDM 210Cv Progression Q4 DPF

36800

2.4 JTDM 210Cv Distinctive DPF

36300

2.4 JTDM 210Cv Distinctive Q4 DPF

38800

2.4 JTDM 210Cv Exclusive DPF

38300

2.4 JTDM 210Cv Exclusive Q4 DPF

40800

2.4 JTDM 210Cv TI DPF

39800

2.2 JTS TI

35160

ASTON MARTIN

166 (dal 2003)

3.2 V6 Black Line

47511

V8 Vantage

2.4 JTD 20V 185Cv Classic

39711

4.3 32V

2.4 JTD 20V 185Cv Ti

41011

2.4 JTD 20V 185Cv Exclusive

41911

V8 Vantage Roadster GT

€ 112900

4.3_

124400

4.3 SportShift

128900

1.8 TS Progression

25950

23890

1.8 TS Distinctive

27950

1.9 JTDM Exclusive 5p my07

24590

2.0 JTS Progression

27950

1.9 JTDM 150Cv Progression 3p my07

22190

2.0 JTS Distinctive

29950

1.9 JTDM 150Cv Progression 5p my07

22890

2.0 JTS Selespeed Distinctive

31450

1.9 JTDM 150Cv Distinctive 3p my07

23390

3.2 V6 24V

35950

1.9 JTDM 150Cv Distinctive 5p my07

24090

1.9 JTDm Progression Eu4

28500

1.9 JTDM 150Cv Exclusive 3p my07

25290

1.9 JTDm Distinctive Eu4

30500

1.9 JTDM 150Cv Exclusive 5p my07

25990

1.9 JTDm Progression Black Line Eu4

29700

DB9

1.6 TS Black Line 3p my07

18990

1.9 JTDm Progression Collezione Eu4

29700

Coupè

165950

1.6 TS Black Line 5p my07

19690

1.9 JTDm Distinctive Collezione Eu4

31700

Volante

179450

1.6 TS 120Cv Black Line 3p my07

19990

1.9 JTDm Distinctive Collezione Blu Eu4

31700

1.6 TS 120Cv Black Line 5p my07

20690

1.9 JTDm Distinctive Black Line Eu4

31700

1.6 TS 120Cv Collezione 3p my07

21190

1.9 JTDm Distinctive Q2 Eu4

32500

1.6 TS 120Cv Collezione 5p my07

21890

1.9 JTDM Black Line 3p my07

21990

1.9 JTDM Black Line 5p my07

22690

1.9 JTDM Collezione 3p my07

23190

1.9 JTDM Collezione 5p my07

23890

1.9 JTDM 150Cv Black Line 3p my07

23390

1.9 JTDM 150Cv Black Line 5p my07

24090

1.9 JTDM 150Cv Collezione 3p my07

24590

1.9 JTDM 150Cv Collezione 5p my07

25290

1.9 JTDM 150Cv Q2 3p my07

24590

1.9 JTDM 150Cv Q2 5p my07

25290

159

159 Sportwagon

1.8 140Cv

25160

1.8 140Cv Progression

27160

1.9 JTS

27160

1.9 JTS Progression

29160

1.9 JTS Distinctive

31160

2.2 JTS Progression

31160

2.2 JTS Distinctive

33160

1.9 JTDm 8V DPF

27800

1.9 JTDm 8V Progression DPF

29800

1.9 JTDm 8V Distinctive DPF

31800

Vanquish

1.9 JTDm 16V DPF

29800

S V12 5.9

1.9 JTDm 16V Progression DPF

31800

1.9 JTDm 16V Distinctive DPF

33800

Brera

2.4 JTDm Progression DPF

35400

2.2 JTS 185Cv

33800

2.4 JTDm Distinctive DPF

37400

2.2 JTS 185Cv Sky Window

35800

3.2 V6 Q4 Distinctive

41160

3.2 JTS Q4 260Cv Sky Window

43800

2.2 JTS Exclusive

35160

2.4 20V JTDm

37800

3.2 V6 Q4 Exclusive

43160

2.4 20V JTDm Sky Window

39800

1.9 JTDm 16V Exclusive DPF

35800

3.2 JTS Q4 260Cv Sky Window Q-Tronic

45800

1.9 JTDm 16V Progr.Q-Tronic DPF

33800

2.2 JTS 185Cv Sky Window Selespeed

37800

1.9 JTDm 16V Dist.Q-Tronic DPF

35800

1.9 JTDm 16V Excl.Q-Tronic DPF

37800

2.4 JTDm Exclusive DPF

39400

2.4 JTDm Progr.Q-Tronic DPF

€ 268900

AUDI

37800

A3 (dal 2003)

1.9 JTS Progression

27660

2.4 JTDm Dist.Q-Tronic DPF

39800

1.6 Attraction 3p

23150

1.9 JTS Distinctive

29660

152.4 JTDm Excl.Q-Tronic DPF

41800

1.6 Ambiente 3p

24650

2.2 JTS Progression

29660

2.2 JTS Progression Selespeed

33160

1.6 Ambition 3p

24750

2.2 JTS Distinctive

31660

2.2 JTS Distinctive Selespeed

35160

1.6 FSI Attraction 3p

24150

3.2 V6 JTS Q4 Distinctive

39660

2.2 JTS Exclusive Selespeed

37160

1.6 FSI Ambiente 3p

25650

1.9 JTDm 8V Progression DPF

28300

3.2 V6 Q4 Distinctive Q-Tronic

43160

2.2 JTS 185Cv

35800

1.6 FSI Ambition 3p

25750

1.9 JTDm 8V Distinctive DPF

30300

3.2 V6 Q4 Exclusive Q-Tronic

45160

2.2 JTS 185Cv Exclusive

37800

2.0 TFSI Ambition S tronic 3p

32500

1.9 JTD 16V Progression DPF

30300

2.2 JTS TI

36660

2.2 JTS Excl. Selespeed

39800

2.0 TFSI Ambition quattro 3p

32550

1.9 JTD 16V Distinctive DPF

32300

2.4 JTDM 210Cv Progression DPF

35800

3.2 V6 Q4 Exclusive

45800

3.2 V6 Ambition quattro 3p

38350

Spider (dal 2006)

98FM settembre | ottobre 2007

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 98

01/11/2007 14.18.28


Listino del nuovo 2.0 TDI Attraction 3p

26750

1.8T Multitronic

40350

2.8 V6 FSI

43450

2.0 TDI Ambiente 3p

28250

2.0 TFSI

42550

S6 5.2 V10 quattro Tiptronic

87650

2.0 TDI Ambition 3p

28350

3.2 FSI Quattro Tiptronic

50550

2.0 TDI Attraction quattro 3p

28800

2.7 V6TDI Multitronic DPF

45150

2.0 TDI Ambition quattro 3p

30350

2.0TDI Multitronic DPF

41300

2.0 TDI Ambiente quattro 3p

30300

S4 4.2

66700

2.0 TDI Attraction DPF 3p

27350

S4 4.2 Tiptronic

69150

2.0 TDI Ambiente DPF 3p

28850

RS4 4.2 V8

87000

2.0 TDI Ambition DPF 3p

28950

1.9 TDI Attraction DPF 3p

26050

1.9 TDI Ambiente DPF 3p

27550

1.9 TDI Ambition DPF 3p

27650

2.0 TDI Attraction quattro DPF 3p

29400

2.0 TDI Ambiente quattro DPF 3p

30900

2.0 TDI Ambition quattro DPF 3p

30950

2.0 TDI 170Cv Attraction DPF

28150

2.0 TDI 170Cv Ambiente DPF

29650

2.0 TDI 170Cv Ambition DPF

29750

2.0 TDI 170Cv Attraction quattro DPF

30200

2.0 TDI 170Cv Ambiente quattro DPF

31700

2.0 TDI 170Cv Ambition quattro DPF

31750

1.8 TFSI Attraction 3p

26800

1.8 TFSI Ambiente 3p

28200

1.8 TFSI Ambition 3p

28250

2.0 TFSI Quattro

38900

A4 (dal 2004)

1,6 102cv

27800

2.0 131cv

29900

A8 (dal 2002)

2.0 TFSI

34950

6.0 W12 quattro Tiptronic L

127300

2.0 TFSI quattro

37550

6.0 W12 quattro Tiptronic

114800

1.8 T

32200

3.0 V6 TDI quattro Tiptronic DPF

70400

1.8 T quattro

34800

3.2 V6 Multitronic

69600

3.2 V6 Multitronic

41600

3.2 V6 quattro Tiptronic

73100

3.2 V6 quattro

42000

A5 Coupè (2007)

4.2 V8 TDI quattro Tiptronic DPF

89900

2.0 TDI DPF

32700

3.0 V6 TDI Quattro

45700

4.2 V8 TDI quattro Tiptronic DPF L

96900

1.9 TDI my04

29800

3.0 V6 TDI Quattro Ambition

48100

4.2 V8 FSI Quattro Tiptronic

85000

2.0 TDI my04

32100

3.0 V6 TDI Quattro Ambiente

48100

4.2 V8 FSI Quattro Tiptronic L

92000

1.9 TDI DPF

30400

3.2 FSI V6 Multitronic

45600

S8 V10 5.2 Tiptronic quattro

100700

2.0 TDI quattro DPF

35300

3.2 FSI V6 Ambition Multitronic

48000

2.7 V6 TDI DPF

36700

3.2 FSI V6 Ambiente Multitronic

48000

3.0 TDI Quattro DPF my04

41700

S5

59400

2.0 TDI 170Cv DPF

33750

2.7 TDI V6 Multitronic

42650

2.0 TDI 170Cv quattro DPF

36350

2.7 TDI V6 Ambition Multitronic

45050

RS4 4.2 V8 quattro

74700

2.7 TDI V6 Ambiente Multitronic

45050

S4 4.2 V8 quattro

59000

Allroad (dal 2006)

A3 Sportback

1.6 FSI Attraction

25000

1.6 FSI Ambition

26600

1.6 FSI Ambiente

26500

2.0 TDI Attraction

27600

2.0 TDI Ambition

29200

2.0 TDI Ambiente

29100

2.0 TFSI Ambition quattro

33400

3.2 V6 Ambition quattro

39200

1.6 Attraction

24000

1.6 Ambition

25600

1.6 Ambiente

25500

2.0 TFSI Ambition S tronic

33350

2.0 TDI Attraction quattro

29650

2.0 TDI Ambiente quattro

31150

2.0 TDI Ambition quattro

31200

2.0 TDI Attraction DPF

28200

2.0 TDI Ambiente DPF

29700

2.0 TDI Ambition DPF

29800

1.9 TDI Attraction DPF

26900

1.9 TDI Ambiente DPF

28400

1.9 TDI Ambition DPF

28500

2.0 TDI Attraction quattro DPF

30250

2.0 TDI Ambiente quattro DPF

31750

2.0 TDI Ambition quattro DPF

31800

2.0 TDI 170Cv Attraction DPF

29000

2.0 TDI 170Cv Ambiente DPF

30500

2.0 TDI 170Cv Ambition DPF

30600

2.0 TDI 170Cv Attraction quattro DPF

31050

2.0 TDI 170Cv Ambiente quattro DPF

32550

2.0 TDI 170Cv Ambition quattro DPF

32600

A4 Cabrio (dal 2006)

1.8 TFSI Attraction

27650

1.8T

38150

1.8 TFSI Ambiente

29050

2.0 TFSI Multitronic

44200

1.8 TFSI Ambition

29100

3.2 FSI Quattro

48400

2.0TDI DPF

39100

3.0TDI Quattro Tiptronic DPF

49250

3.0TDI Quattro DPF

47100

3.2 FSI Multitronic

48000

A6 (dal 2004) A4 Avant (dal 2004)

3.2 FSI

45100

1.6 102cv

29350

2.4 V6

38100

2.0 131cv

31450

3.2 FSI quattro

48250

2.0 TFSI

36500

2.4 V6 quattro

41250

2.0 quattro

39100

2.0 TFSI

37200

1.8 T

33750

2.7 TDI FAP

41850

1.8 T quattro

36350

2.7 TDI quattro Tiptronic FAP

47200

3.2 V6 Multitronic

43150

2.0 TDI

37350

3.2 V6 quattro

43550

2.0 TDI FAP

37950

2.0 TDI DPF

34250

4.2 FSI quattro Tiptronic

67850

1.9 TDI

31350

3.0 V6 TDI quattro FAP

46450

2.0 TDI

33650

3.0 V6 TDI quattro Tiptronic FAP

48650

1.9 TDI DPF

31950

2.8 V6 FSI

41150

2.0 TDI DPF quattro

36850

S6 5.2 V10 FSI Quattro Tiptronic

85350

2.7 V6 TDI DPF

38250

3.0 V6 TDI quattro DPF

43250

2.0 TDI 170Cv DPF

35300

2.0 TDI 170Cv quattro DPF

37900

RS4 4.2 V8 Quattro

75950

A6 Avant (dal 2005)

2.4 V6

40400

3.2 FSI

47700

3.2 FSI quattro

50550

2.4 quattro

43550

2.0 TFSI

39500

2.7 TDI FAP

44150

2.7 TDI quattro Tiptronic FAP

49500

2.0 TDI

39650

2.0 TDI FAP

40250

4.2 FSI quattro Tiptronic

70150

3.0 V6 TDI quattro FAP

48750

3.0 V6 TDI quattro Tip FAP

50950

3.2 V6 FSI Tiptronic

56250

2.7 V6 TDI Tiptronic DPF

52350

3.0 V6 TDI Tiptronic DPF

54400

4.2 V8 FSI quattro Tiptronic

73650

3.2 V6 FSI

54050

3.0 V6 TDI DPF

52200

Q7 (2007)

4.2 FSI V8 Quattro Tiptronic

70600

3.0 V6 Quattro Tiptronic DPF

53900

3.6 FSI quattro Tip

53950

4.2 V8 TDI quattro Tiptronic

73900

3.6 FSI Quattro

51750

R8

4.2 V8 Quattro FSI

106300

4.2 V8 Quattro FSI R tronic

113750

TT (dal 2006) 2.0 TFSI

€ 34700

2007 settemre | ottobre FM99

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 99

01/11/2007 14.18.36


Listino del nuovo 3.2 V6 quattro

43550

116i Attiva 5p

26650

320i MSport

36500

330i Futura

45850

Roadster 2.0 TFSI

38200

116i Futura 5p

26800

325i MSport

41200

330xi Eletta

45950

Roadster 3.2 V6 Quattro

46700

118i Attiva 5p

29050

325Xi MSport

44350

330xi Attiva

48250

118i Futura 5p

29200

330i MSport

45300

330xi Futura

48450

120i Eletta 5p

28200

330Xi MSport

47900

335i Eletta

46500

120i Attiva 5p

30350

318d MSport

37150

335i Attiva

49000

120i Futura 5p

30400

330d MSport

46000

335i Futura

49000

130i Eletta 5p

35200

330Xd MSport

48600

330d Eletta

44350

130i M Sport 5p

38100

320d MSport

39600

330d Attiva

46850

130i Futura 5p

37200

335i Eletta

43100

330d Futura

46850

118d Eletta DPF 5p

27350

335i Attiva

45600

330xd Eletta

46950

118d Attiva DPF 5p

29900

335i Futura

45600

330xd Attiva

49250

118d Futura DPF 5p

30050

335i Msport

47600

330xd Futura

49450

120d Eletta DPF 5p

29600

325d Eletta

37800

335d Eletta

49600

120d Attiva DPF 5p

31750

325d Attiva

40100

335d Attiva

52100

120d Futura DPF 5p

31800

325d Futura

40300

335d Futura

52100

Bentley

Continental

Continental Flying Spur 6.0 W12

185000

325d Msport

42300

320i Eletta E92

34400

Continental GT 6.0 W12

185000

335d Eletta

46250

320i Attiva E92

36900

Continental GTC 6.0 W12

206000

335d Attiva

48750

320i Futura E92

36900

335d Futura

48750

320i Msport E92

38900

335d Msport

50750

325i Msport E92

43650

335Xi Eletta

45700

325xi Msport E92

46250

335Xi Attiva

48000

330i Msport E92

47850

335Xi Futura

48200

330xi Msport E92

50450

335Xi MSport

50200

335i Msport E92

51000

320d Eletta E92

37650

320d Attiva E92

40150

320d Futura E92

40150

320d Msport E92

42150

325d Eletta E92

40200

325d Attiva E92

42700

325d Futura E92

42700

325d Msport E92

44700

330xd Msport E92

51450

330d Msport E92

48850

320i Cabrio Eletta

42250

335d Msport E92

54100

320i Cabrio Attiva

44750

M3

67900

320i Cabrio Futura

44250

320i Cabrio Msport

46750

325i Cabrio Eletta

46900

325i Cabrio Attiva

49400

325i Cabrio Futura

49400

325i Cabrio Msport

51400

330i Cabrio Eletta

50550

330i Cabrio Attiva

53050

330i Cabrio Futura

53050

330i Cabrio Msport

55050

335i Cabrio Eletta

53000

335i Cabrio Attiva

55500

335i Cabrio Futura

55500

335i Cabrio Msport

57500

330d Cabrio Eletta

51350

330d Cabrio Attiva

53850

330d Cabrio Futura

53850

330d Cabrio Msport

55850

Serie 1 Coupè (dal 2007) 120d Eletta DPF

€ 30900

120d Futura DPF

33150

120d Msport DPF

34600

261539

123d Eletta DPF

33900

6.7 V8 RL

293987

123d Futura DPF

35800

6.7 V8 T

277763

123d Msport DPF

36850

Arnage

6.7 V8 R

135i Msport

41500

Serie 3 Cabrio (dal 2007)

Azure

Azure

328725

Serie 3 Berlina (dal 2005)

Azure Mulliner

352911

320i Eletta

32000

320i Attiva

34500

320i Futura

34500

325i Eletta

36700

325i Attiva

39200

325i Futura

39200

330i Eletta

40800

330i Attiva

43300

330i Futura

43300

320d Eletta

35100

320d Attiva

37600

320d Futura

37600

318i Eletta

30000

318i Attiva

32500

BMW

Serie 1 (dal 2004)

118i Eletta 3p

25700

118i Attiva 3p

28250

118i Futura 3p

28400

120i Eletta 3p

27400

120i Attiva 3p

29550

120i Futura 3p

29600

130i Eletta 3p

34400

130i M Sport 3p

37300

130i Futura 3p

36400

118d Eletta DPF 3p

26550

118d Attiva DPF 3p

29100

118d Futura DPF 3p

29250

120d Eletta DPF 3p

28800

120d Attiva DPF 3p

30950

120d Futura DPF 3p

31000

118i Eletta 5p

26500

116i Eletta 5p

24100

Serie 3 Touring (dal 2005)

330d Eletta

43000

330d Attiva

45500

330d Futura

45500

330xd Eletta

45600

330xd Attiva

47900

330xd Futura

48100

330d Msport

47500

330xd Msport

50100

335i Eletta

44600

335i Attiva

47100

335i Futura

47100

335i MSport

49100

325d Eletta

39300

325d Attiva

41600

325d Futura

41800

325d Msport

43800

335d Eletta

47750

335d Attiva

50250

318i Futura

32500

325Xi Eletta

39850

325Xi Attiva

41550

325Xi Futura

42350

330Xi Eletta

43400

330Xi Attiva

45700

330Xi Futura

45900

318d Eletta

32650

318d Attiva

35150

Serie 3 Coupè (dal 2006)

318d Futura

35150

325i Eletta

39150

335d Futura

50250

330d Eletta

41500

325i Attiva

41650

335d MSport

52250

330d Attiva

44000

325i Futura

41650

335xi Eletta

47200

330d Futura

44000

325xi Eletta

41750

335xi Attiva

49500

330Xd Eletta

44100

325xi Attiva

44050

335xi Futura

49700

330Xd Attiva

46400

325xi Futura

44250

335xi MSport

51700

330Xd Futura

46600

330i Eletta

43350

318i Eletta

31500

318i MSport

34500

330i Attiva

45850

318i Attiva

34000

100FM settembre | ottobre 2007

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 100

01/11/2007 14.18.39


Listino del nuovo 318i Futura

34000

530d Msport

56150

520i Touring Eletta

42000

730Ld Futura

87800

318i Msport

36000

530xd Eletta

50750

520i Touring Attiva

47000

730i Eccelsa

93000

320i Eletta

33500

530xd Attiva

55750

520i Touring Futura

48000

730Li Eccelsa

99200

320i Attiva

36000

530xd Futura

56750

520i Touring Msport

50000

740i Eccelsa

98500

320i Futura

36000

530xd Msport

58750

525xd Eletta

49700

740Li Eccelsa

104700

320i MSport

38000

535d Eletta

55000

525xd Attiva

54700

750i Eccelsa

105500

325i Eletta

38200

535d Attiva

60000

525xd Futura

55700

750Li Eccelsa

111700

325i Attiva

40700

535d Msport

63000

525xd Msport

57700

730d Eccelsa

88400

325i Futura

40700

535d Eccelsa

65400

730Ld Eccelsa

94600

325i MSport

42700

520i Eletta

39500

745d Eccelsa

109200

325xi Eletta

41350

520i Attiva

44500

325xi Attiva

43050

520i Futura

45500

325xi Futura

43850

520i MSport

47500

325xi MSport

45850

520d Eletta

41100

330i Eletta

42300

520d Attiva

46100

330i Attiva

44800

520d Futura

47100

330i Futura

44800

520d Msport

49100

330i MSport

46800

525xd Eletta

47200

330xi Eletta

44900

525xd Attiva

52200

330xi Attiva

47200

525xd Futura

53200

330xi Futura

47400

525xd Msport

55200

330xi MSport

49400

318d Eletta

34150

318d Attiva

36650

318d Futura

36650

318d MSport

38650

320d Eletta

36600

320d Attiva

39100

320d Futura

39100

320d MSport

41100

Serie 5 Touring (dal 2004)

523i Eletta

44000

523i Attiva

49000

523i Futura

50000

523i Msport

52000

525i Eletta

M6

118700

630Ci

70500

650Ci

88900

635d

77000

Serie 6 Cabrio (dal 2004)

M6

125900

630i

79000

650i

97400

635d

85500

Z4 Coupè (dal 2006)

3.0si

42150

M

60300

Z4 Roadster (dal 2003)

2.0i

32550

2.5i

35200

2.5si

38700

46600

3.0si

43650

525i Attiva

51600

M

61800

525i Futura

52600

525i Msport

54600

���

525xi Eletta

49200

523i Eletta

41500

525xi Attiva

54200

523i Attiva

46500

525xi Futura

55200

523i Futura

47500

525xi Msport

57200

523i Msport

49500

530i Eletta

50150

525i Eletta

44100

530i Attiva

55150

Serie 5 (dal 2003)

Serie 6 Coupé (dal 2003)

525i Attiva

49100

530i Futura

56150

525i Futura

50100

530i Msport

58150

525i Msport

52100

530xi Eletta

52750

525xi Eletta

46700

530xi Attiva

57750

525xi Attiva

51700

530xi Futura

58750

525xi Futura

52700

530xi Msport

60750

525xi Msport

54700

550i Eccelsa

74850

530i Eletta

47650

M5

99650

530i Attiva

52650

525d Eletta

47100

530i Futura

53650

525d Attiva

52100

530i Msport

55650

525d Futura

53100

530xi Eletta

50250

525d Msport

55100

530xi Attiva

55250

530d Eletta

50650

530xi Futura

56250

530d Attiva

55650

530xi Msport

58250

530d Futura

56650

540i Eletta

55050

530d Msport

58650

540i Attiva

60050

530xd Eletta

53250

540i Msport

63050

530xd Attiva

58250

540i Eccelsa

65450

530xd Futura

59250

550i Eccelsa

72350

530xd Msport

61250

M5

97150

535d Eletta

57500

525d Eletta

44600

535d Attiva

62500

525d Attiva

49600

535d Msport

65500

525d Futura

50600

535d Eccelsa

67900

525d Msport

52600

520d Touring Eletta

43600

530d Eletta

48150

520d Touring Attiva

48600

530d Attiva

53150

520d Touring Futura

49600

530d Futura

54150

520d Touring Msport

51600

Serie 7 (dal 2003)

730i Eletta

74000

730i Attiva

80000

730i Futura

86200

760i Eccelsa

123500

730d Eletta

69400

730d Attiva

75400

730d Futura

81600

730Li Eletta

80200

730Li Attiva

86200

730Li Futura

92400

760Li Eccelsa

131500

740i Eletta

79500

740i Attiva

85500

740i Futura

91700

740Li Eletta

85700

740Li Attiva

91700

740Li Futura

97900

750i Eletta

86500

750i Attiva

92500

750i Futura

98700

745d Eletta

90200

745d Attiva

96200

745d Futura

102400

750Li Eletta

92700

750Li Attiva

98700

750Li Futura

104900

730Ld Eletta

75600

730Ld Attiva

81600

X3 (dal 2003)

2.0i

36700

2.0i Eletta

37700

2.0i Attiva

42200

2.0i Futura

45400

2.5si

43450

2.5si Eletta

44450

2.5si Attiva

48950

2.5si Futura

52150

3.0si

45900

3.0si Eletta

46600

3.0si Attiva

50700

3.0si Futura

54400

3.0d DPF Eu4

46300

3.0d Eletta DPF Eu4

47000

3.0d Attiva DPF Eu4

51100

3.0d Futura DPF Eu4

54800

3.0sd DPF Eu4

52100

3.0sd Eletta DPF Eu4

52700

3.0sd Attiva DPF Eu4

56300

3.0sd Futura DPF Eu4

60000

2.0d Eu4

39800

2.0d Eletta DPF Eu4

40800

2.0d Attiva DPF Eu4

45300

2.0d Futura DPF Eu4

48500

2007 settemre | ottobre FM101

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 101

01/11/2007 14.18.42


Listino del nuovo 2.0 16V CDX

22350

CHRYSLER

X5 (dal 2006)

Escalade

Lacetti

4.8i Steptronic

76800

6.2 V8 Elegance Aut.

70990

1.4 16V SX

13720

3.0d Steptronic

54600

6.2 V8 Sport Luxury Aut.

75390

2.0 TCDi SX

16820

3.0d Eletta Steptronic

56500

3.0d Attiva Steptronic

64200

3.0d Futura Steptronic

64200

3.0si

54200

3.0si Eletta

56100

3.0si Attiva

63800

3.0si Futura

63800

3.0sd Steptronic

57800

3.0sd Eletta Steptronic

59700

XLR

3.0sd Attiva Steptronic

67400

4.6 V8 Eu4

88950

1.6 16V SE

14800

3.0sd Futura Steptronic

67400

XLR-V 4.4 V8 Supercharged

93150

1.6 16V SX

16150

2.0 TDCi SX

18550

2.0 TDCi CDX Leather

20200

PT Cruiser

CADILLAC

Nubira SW

18470

1.6 Touring

19240

2.4 Touring

21610

2.4 Limited

23210

2.2 CRD Touring

22190

2.2 CRD Limited

23790

2.2 CRD Pacific Coast my06

23570

PT Cruiser Cabrio STS

BLS

2.0T Business

29250

2.0T Elegance

32290

2.0T 210Cv Elegance

34290

2.8 V6 Turbo Elegance

37490

2.8 V6 Turbo Sport Luxury

41890

1.9d 150Cv Business

29550

1.9d 150Cv Elegance 2.0T Sport 2.0T 21Cv Sport

36190

1.9d 150Cv Sport

34490

1.9d 150Cv Sport Luxury

36990

€ 47950

3.6 V6 Sport Luxury Eu4

51950

Epica

4.6 V8 Elegance Eu4

59950

2.0 24V LT

23200

4.6 V8 Sport Luxury Eu4

63950

2.0 VCDi LT

25500

AWD 4.6 V8 Sport Luxury Eu4

66450

2.0 VCDi LT Automatica

27000

4.4 V8 Supercherged Aut.

75450

€ 27220

Sebring Sedan (dal 2007)

CHEVROLET

2.0 16V Touring

25520

32590

2.0 TD Touring DPF

26250

34190

2.0 TD Limited DPF

28890

Tacuma

Matiz (dal 2005)

CTS

2.4 Turbo GT Eu4

3.6 V6 Elegance Eu4

1.6 Classic

1.6 16V SE my06

15050

1.6 16V SX my06

17550

S Smile

8000

S Planet

8720

S Chic

9920

SE Energy

10320

S Automatiz

10720

S Planet Gpl

10670

Sebring Cabrio (dal 2001)

2.8 Comfort Eu4

34750

2.8 Comfort Aut. Eu4

36500

2.8 Elegance Eu4

37250

2.4 16V LS AWD

25950

2.8 Elegance Aut. Eu4

39000

2.0 16V VCDI LS AWD

29090

2.8 Sport Luxury Eu4

38550

2.0 16V VCDI LT AWD

30690

2.8 Sport Luxury Aut. Eu4

40300

2.0 16V VCDI LTX AWD

34150

3.6 Elegance Eu4

38450

2.0 16V VCDI LTX AWD Beige Pack

34150

3.6 Elegance Aut. Eu4

40200

3.6 Sport Luxury Eu4

39750

3.6 Sport Luxury Aut. Eu4

41500

Captiva

31150

2.7 V6 24V Touring

36390

300 C Sedan (dal 2005) Kalos

1.2 SE

10850

1.2 SX 5p

11600

1.2 SE 3p

10200

1.2 SE Sport 3p

11200

1.4 SE Sport 3p

11800

Evanda

2.0 Touring

3.5 V6 24V

42470

5.7 V8 Hemi

50150

3.0V6 CRD

38280

102FM settembre | ottobre 2007

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 102

01/11/2007 14.18.51


Listino del nuovo

300 C Touring (dal 2005)

3.5 V6 24V AWD

47030

5.7 V8 AWD

55040

3.0V6 CRD

40220

6.1V8 Hemi SRT-8

61700

Crossfire Coupè (dal 2003)

38450

3.2_

34850

3.2 SRT-6 Automatica

51450

Limited 3.2 18V

39650

3.2_

36050

SRT-6 Automatica

52650

Voyager/G.Voyager (dal 2001)

1.4 16V Exclusive Sensodrive EU4

15650

1.6 16V HDi 109Cv VTS FAP Eu4

23465

1.6 16V Exclusive Aut.EU4

17000

1.6 16V HDi 109Cv VTR FAP CMP-6 Eu4

22415

1.4 Hdi Amic1 3p

11250

1.4 HDI Seduction EU4

14550

1.6 16V HDi 109Cv VTS FAP Eu4 CMP-6

24315

1.4 Hdi Amic1 5p

11550

1.4 16V Exclusive EU4

15250

1.6 16V HDi 110Cv Loeb FAP Eu4

21965

1.0 Amic1 CMP-5 3p

10400

1.4 16V Elegance

14500

1.6 16V HDi Classique FAP

19365

1.0 Amic1 CMP-5 5p

10700

1.1 Exclusive EU4

13500

1.4 16V IMAGE

17075

1.0 Pinko 5p

12100

1.6 16V IMAGE

18075

1.0 Pinko CMP-5 5p

12700

1.6 16V HDi IMAGE

19475

1.4 Hdi Pinko 5p

13550

1.6 16V HDi 110Cv IMAGE FAP Eu4

20775

1.0 Audace CMP-5 5p

12600

1.6 16V HDi IMAGE FAP

19975

1.0 Sport 3p

11800

1.4 Hdi Sport 3p

13250

1.0 Bac1 5p

12250

1.0 Bac1 CMP-5 5p

12850

1.0 DeeJay 5p

11800

1.4 Hdi Bac1 5p

13700

C2

30130

Voyager 2.8 CRD SE Aut. Eu4

30680

Voyager 2.8 CRD LX Aut. Eu4

33810

G.Voyager 2.8 CRD LX Aut. Eu4

37650

G.Voyager 2.8 CRD Limited Aut. Eu4 my07

42250

Voyager 2.4 LX

32460

Voyager 3.3 LX Aut.

40365

G.Voyager 3.3 AWD Limited

43990

Voyager 2.5 CRD LX Eu4

33260

Grand 2.8 CRD WP S.Series Aut. Eu4

41700

CITROEN

1.0 C1TY 3p

8800

1.0 C1TY 5p

9100

C3 Pluriel

1.4 Classique EU4

15350

1.4 Hdi Classique EU4

16750

1.4 Elegance EU4

16350

1.4 Exclusive EU4

17850

C4 Gran Picasso (dal 2006)

1.6 16v CMP-5 Sensodrive Elegance

18350

C4 G.Picasso 1.8 16V Entry

21050

1.6 16v CMP-5 Sensodrive Exclusive

19550

C4 G.Picasso 1.8 16V Classique

22350

1.4 Hdi Elegance EU4

17750

C4 G.Picasso 1.8 16V Elegance

24050

1.4 Hdi Exclusive EU4

19250

C4 G.Picasso 2.0 16V Elegance CMP-6

25450

1.4 SUNDEK EU4

16500

C4 G.Picasso 2.0 16V Exclusive Aut.

27850

1.6 16v CMP-5 Sensodrive SUNDEK

18500

C4 G.Picasso 1.6 Hdi 16V Entry FAP

22600

1.4 Hdi SUNDEK EU4

17900

C4 G.Picasso 1.6 Hdi 16V Classique FAP

23700

1.1 Classique EU4

10450

1.1 Elegance EU4

12450

C4 G.Picasso 1.6 Hdi 16V Elegance FAP

25400

1.1 Exclusive EU4

13550

24550

1.4 Elegance EU4

12900

C4 G.Picasso 1.6 Hdi 16V Classique CMP-6 FAP

1.4 VTR EU4

12300

C4 G.Picasso 1.6 Hdi 16V Elegance CMP-6 FAP

26250

1.4 Exclusive EU4

14000 14850

C4 G.Picasso 2.0 Hdi 16V Elegance CMP-6 FAP

27300

1.6 16V VTS EU4 1.4 HDI Classique EU4

12350 14350

C4 G.Picasso 2.0 Hdi 16V Exclusive CMP-6 FAP

29100

1.4 HDI Elegance EU4 1.4 HDI Exclusive EU4

15450

C4 G.Picasso 2.0 Hdi 16V Exclusive Aut.FAP

30000

1.4 HDI VTR EU4

13750

1.4 HDI Excite VTR EU4

15700

1.1 Seduction EU4

12125

1.4 HDI Seduction EU4

14025

1.4 VTR Excite EU4

14250

1.6 16V VTR Excite Sensodrive

15800

1.4 Sensodrive Stop&Start

14350

1.6 16V VTS EU4 Supersprint

15700

1.6 HDi VTS FAP

16550

Voyager 2.5 CRD SE Eu4

C1

9800 10100

Limited 3.2

Crossfire Roadster (dal 2004)

1.0 Amic1 3p 1.0 Amic1 5p

C3

C4 Berlina

1.4 16V Classique

16465

2.0 16V Exclusive Aut.

23015

1.6 16V HDi Classique

18865

1.6 16V HDi Elegance

20315

2.0 16V HDi FAP Exclusive

24115

1.6 16V Elegance Eu4

18915

1.6 16V Elegance Aut. Eu4

19805

1.6 16V HDi 110Cv Elegance FAP Eu4

21615

1.6 16V HDi 110Cv Exclusive FAP Eu4

23215

1.4 16V Elegance

17915

2.0 16V HDi FAP Exclusive Aut.

25315

1.6 16V HDi Eleg.FAP CMP-6 Eu4

22765

1.6 16V HDi Exclusive FAP CMP-6 Eu4

24065

1.6 16V HDi Classique FAP

19365

1.4 16V IMAGE

17175

1.6 16V IMAGE Eu4

18175

1.6 16V HDi IMAGE

19575

1.6 16V HDi IMAGE FAP

20075

1.4 16V Stop & Start Sensodrive EU4

14950

1.6 16V HDi 110Cv IMAGE FAP Eu4

20875

X-TR 1.6 16V Hdi

16400

1.6 16V HDi 110Cv IMAGE FAP CMP-6 Eu4

22025

X-TR 1.6 16V Hdi City SUV

17300

1.1 Classique EU4

10950

1.1 Elegance EU4

12750

1.4 Elegance EU4

14050

1.4 Exclusive EU4

14800

1.6 16V VTR EU4

15050

1.4 HDI Classique EU4

14050

1.4 HDI Elegance EU4

15400

1.4 HDI Exclusive EU4

16150

1.6 HDI 16V Elegance EU4

16050

1.6 HDI 16V Exclusive EU4

16800

1.6 HDI 16V Exclusive FAP EU4

18100

1.6 HDI 16V VTR FAP EU4

17850

1.4 Elegance Bi energy M EU4

16650

1.4 Seduction EU4

12750

1.4 Elegance Bi energy G EU4

15750

1.4 Exclusive Bi energy G EU4

16500

C4 Coupè

C4 Picasso (dal 2007)

1.8 16V Entry

20250

1.8 16V Classique

21550

1.8 16V Elegance

23550

2.0 16V Elegance CMP-6

24650

2.0 16V Exclusive Aut.

27050

1.6 Hdi 16V Entry FAP

21800

1.6 Hdi 16V Classique FAP

22900

1.6 Hdi 16V Elegance FAP

24600

1.6 Hdi 16V Classique CMP-6 FAP

23750

1.6 Hdi 16V Elegance CMP-6 FAP

25450

1.6 Hdi 16V Exclusive CMP-6 FAP

27250

2.0 Hdi 16V Elegance CMP-6 FAP

26500

2.0 Hdi 16V Exclusive CMP-6 FAP

28300

2.0 Hdi 16V Exclusive Aut.FAP

29200

1.4 16V Classique

16465

1.6 16V HDi Classique

18865

2.0 16V Hdi FAP VTR

22465

2.0 16V Hdi FAP VTS

24115

1.6 16V VTR

18565

2.0 16V 180Cv VTS Eu4

23415

1.6 16V HDi 109Cv VTR FAP Eu4

21265

C5 Berlina (dal 2004)

2.0 16V Exclusive Eu4

25700

2.0 16V Executive

28550

3.0 V6 Exclusive

31150

3.0 V6 Executive

34000

1.6 HDI Elegance FAP

23900

2007 settemre | ottobre FM103

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 103

01/11/2007 14.18.56


Listino del nuovo 2.0 16V Exclusive Aut.

27050

2.0 Hdi 136Cv 16V Elegance FAP

32270

2.0 16V Executive Aut.

29900

2.0 Hdi 136Cv 16V Exclusive FAP 7 posti

37360

1.8 16V Elegance Eu4

22150

2.0 Hdi 136Cv 16V Executive FAP 6 posti

38770

2.0 HDI Elegance FAP Eu4

25950

2.0 Hdi 136Cv 16V Seduction FAP

31660

2.0 HDI Exclusive FAP Eu4

28500

2.0 HDI Executive FAP Eu4

31350

2.0 HDI Elegance FAP Aut.Eu4

27150

2.0 HDI Exclusive FAP Aut.Eu4

29700

2.0 HDI Executive FAP Aut.Eu4

32550

2.2 Bi-Turbo 16V HDI 173Cv Exclusive

30750

2.2 Bi-Turbo 16V HDI 173Cv Executive

33600

2.2 Bi-Turbo 16V HDI 173Cv Exclusive Aut.

31950

2.2 Bi-Turbo 16V HDI 173Cv Executive Aut.

34800

C5 Station Wagon (dal 2004)

DACIA

Trevis (dal 2006)

Xsara Picasso

1.6 Hdi Classique FAP Eu4

21540

1.6 Hdi Elegance FAP Eu4

23400

1.6 Classique Eu4

18040

1.6 Elegance Eu4

19900

1.6 Hdi 90Cv Classique Eu4

20040

1.6 Hdi 90Cv Elegance Eu4

21900

1.6 Seduction Eu4

18700

1.6 Hdi 90Cv Seduction Eu4

20700

1.6 Hdi Seduction FAP Eu4

22200

2.0 16V Exclusive

26700

1.6 Classique E.A.GPL

19740

2.0 16V Executive

29550

1.6 Elegance E.A.GPL

21600

3.0 V6 Exclusive Aut.

32150

1.6 Seduction E.A.GPL

20400

3.0 V6 Executive Aut.

35000

1.6 HDI 16V Elegance FAP

24900

Logan

1.0_

11300

1.0 automatica

11300

1.4 8V 75Cv

7990

1.4 8V 75Cv Ambiance

8580

1.4 8V 75Cv Laureate

9330

1.6 8V 90Cv Laureate

9830

1.5dCi 70Cv Ambiance

10530

1.5dCi 70Cv Laureate

10930

Sirion (dal 2005)

10400

1.0 MIO 5p

11885

1.3 MIO 5p

12685

1.3 KAORI Aut.5p

13155

1.3 MIO 4WD 5p

13685

1.3 KAORI 4WD Aut.5p

14155

1.3 MIO Sport 5p

13880

1.3 MIO Sport Aut.5p

14350

2.0 16V Exclusive Aut.

28050

Logan MCV

2.0 16V Executive Aut.

30900

1.4 75Cv

8950

1.8 16V Elegance SW Eu4

23150

1.4 75Cv Ambiance

9950

2.0 HDI 16V Elegance FAP Eu4

26950

1.4 75Cv Laureate

10650

2.0 HDI 16V Exclusive FAP Eu4

29500

1.6 90Cv Ambiance

10450

2.0 HDI 16V Executive FAP Eu4

32350

1.6 90Cv Laureate

11550

2.0 HDI 16V Elegance FAP Aut.Eu4

28150

1.6 105Cv Laureate

11650

2.0 HDI 16V Exclusive FAP Aut.Eu4

30700

1.5 dCi 70Cv Ambiance

11650

2.0 HDI 16V Executive FAP Aut.Eu4

33550

1.5 dCi 70Cv Laureate

12350

2.2 Bi-Turbo 16V HDI 173Cv Exclusive

31750

1.5 dCi 70Cv Ambiance 7 posti

12350

2.2 Bi-Turbo 16V HDI 173Cv Executive

34600

1.5 dCi 70Cv Laureate 7 posti

13050

Materia (dal 2007)

2.2 Bi-Turbo 16V HDI 173Cv Executive Aut.

35800

1.5 dCi 86Cv Ambiance

12450

1.3 Sho

13770

2.2 Bi-Turbo 16V HDI 173Cv Exclusive Aut.

32950

1.5 dCi 86Cv Ambiance 7 posti

12950

1.3 Hiro

14690

1.5 dCi 86Cv Laureate

13150

1.5 Hiro

15200

1.5 dCi 86Cv Laureate 7 posti

13650

1.5 Hiro Automatica

15670

1.5 Taka

16700

1.5 Taka Automatica

17170

1.5 4WD

16800

C-Crosser (dal 2007)

2.2 Hdi Crociera Gialla FAP

33500

2.2 Hdi Crociera Nera FAP

37100

Berlingo (dal 2002)

C6

3.0 V6 24v

43800

3.0 V6 24v Pallas

46800

3.0 V6 24v Exclusive

53610

2.7 V6 Bi-Turbo HDI FAP Aut.

46600

2.7 V6 Bi-Turbo HDI FAP Pallas Aut.

49600

2.7 V6 Bi-Turbo HDI FAP Exclusive Aut.

56410

2.2 Bi-Turbo 16V HDI FAP

41350

2.2 Bi-Turbo 16V HDI FAP Pallas

44350

2.2 Bi-Turbo 16V HDI FAP Exclusive

51160

1.4 X Eu4 my02

14060

1.4 Multispace Metano Eu4 my02

18560

1.6 HDI 75Cv X Eu4

15350

1.6 HDI XTR

18110

1.4 Seduction Eu4 my02

17010

1.6 16V Seduction my02

17810

1.6 HDI 75Cv Seduction Eu4

18310

1.6 HDI 90Cv Seduction Eu4

18810

CORVETTE 

1.0 AKI 5p

DAIHATSU

Cuore

1.0 Sho

8530

1.0 Hiro

8890

1.0 Hiro Aut

10290

1.0 Taka

11590

1.0 Taka Aut

12040

Terios (dal 2006)

1.3 CX

18480

1.3 SX

20500

1.5 CX

19500

1.5 SX

21300

1.5 SX O/F

21900

1.5 SXA

21900

DODGE

C6 C8

6.2 V8

66341

2.0 16V Elegance

28500

6.2 V8 Aut

69750

Copen (dal 2004)

2.0 Hdi 120Cv 16V Classique

29610

Convertible 6.2 V8

77041

1.2 High Grade

18460

2.0 Hdi 120Cv 16V Elegance

31020

Convertible 6.2 V8 Aut

80450

1.2 High Grade F.

19590

2.0 Hdi 120Cv 16V Seduction

30400

7.0 V8 Z06

89190

104FM settembre | ottobre 2007

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 104

01/11/2007 14.19.01


Listino del nuovo Caliber

1.9 D Free 4x2

20400

1.4 Active 5p

13350

1.8VVT S

15900

1.9 D Live 4x2

21400

1.4 Dynamic 3p

13600

1.8VVT SE

17180

1.9 D Absolute 4x2

27400

1.4 Dynamic 5p

14300

1.8VVT SXT

18970

14400

19670

22800

1.4 16V 95Cv Dynamic 3p

1.8VVT SXT Sport

1.9 D Free 4x4

1.4 16V 95Cv Dynamic 5p

15100

1.8VVT SXT Leather

20270

1.9 D Live 4x4

23800

1.4 16V 95Cv Emotion 3p

15600

2.0VVT SE CVT2

19180

1.9 D Absolute 4x4

29800

1.4 16V 95Cv Emotion 5p

16300

2.0VVT SXT CVT2

20970

1.4 16V 95Cv Sport 3p

15000

2.0VVT SXT Sport CVT2

21670

1.2 3p

11450

2.0VVT SXT Leather CVT2

22270

1.2 5p

12150

2.0 TD S

18580

1.3 Mjet 16V 75Cv 3p

13300

2.0 TD SE

19620

1.3 Mjet 16V 75Cv 5p

14000

2.0 TD SXT

21400

1.3 Mjet 16V 75Cv Active 3p

14150

2.0 TD SXT Sport

22100

1.3 Mjet 16V 75Cv Active 5p

14850

2.0 TD SXT Leather

22700

1.3 Mjet 16V 75Cv Dynamic 3p

15100

1.3 Mjet 16V 75Cv Dynamic 5p

15800

1.3 Mjet 16V 90Cv Dynamic 6M 3p

16200

1.3 Mjet 16V 90Cv Dynamic 6M 5p

16900

1.3 Mjet 16V 90Cv Emotion 6M 3p

17400

1.3 Mjet 16V 90Cv Emotion 6M 5p

18100

1.3 Mjet 16V 90Cv Sport 6M 3p

16800

1.9 Mjet 120Cv Emotion 3p

18500

1.9 Mjet 120Cv Emotion 5p

19200

1.9 Mjet 130Cv Sport 3p

18050

1.4 16V 95Cv Sport 5p

15700

1.2 GP 3p

13000

1.2 GP 5p

13700

1.4 GP 3p

13350

1.4 GP 5p

14050

1.3 Mjet 16V 75Cv GP 3p

14850

1.3 Mjet 16V 75Cv GP 5p

15550

1.3 Mjet 16V 90Cv Sport 6M 5p

17500

1.9 Mjet 130Cv Sport 5p

18750

1.4 T-Jet Dynamic 3p

15200

1.4 T-Jet Dynamic 5p

15900

1.4 T-Jet Emotion 3p

16400

1.4 T-Jet Emotion 5p

17100

1.4 T-Jet Sport 3p

15800

1.4 T-Jet Sport 5p

16500

Nitro

4.0 V6 R/T 4WD

38060

2.8 CRD SE 2WD

26770

2.8 CRD SE 4WD

28270

2.8 CRD SE Aut.4WD

29470

Seicento

FERRARI

F430

F430

159900

F430 F1

166900

Spider

176400

F1 Spider

183400

1.1 my06

7450

1.1 50th Anniversary my06

9500

1.1 Active my06

8400

Panda (dal 2003)

1.1 Actual

8770

1.1 Active

9780

1.2 Dynamic

10150

1.2 Emotion

11770

1.3 Multijet Dynamic

12075

1.3 Multijet Emotion

13710

1.2 4x4

12950

2.8 CRD SXT 4WD

31820

1.2 4x4 Climbing

13690

2.8 CRD SXT Aut.4WD

33020

1.3 Multijet 4x4

14820

2.8 CRD R/T 4WD

35540

1.3 Multijet 4x4 Climbing

15800

1.3 Multijet 4x4 Cross

18270

1.2 Dualogic

12100

1.2 Alessi

12800

1.3 Multijet Emotion DPF

14380

1.3 Multijet Dynamic DPF

12750

1.4 16V 100Hp

13500

1.2 Natural Power Dynamic

13700

599 GTB

Viper (dal 2006) 8.3 SRT10

Fiorano

222000

Fiorano F1

229000

€ 113500

DR

612 Scaglietti

612 Scaglietti

224000

612 Scaglietti F1

231000

Punto (dal 2003)

FIAT

DR3

1.2 Classic 3p

10900

1.2 Classic 5p

11600

1.2 Classic Dynamic 3p

12300

1.2 Classic Dynamic 5p

13000

1.2 Classic Natural Power 5p

15000

1.3 Multijet 16V Classic 3p

12300

1.3 Multijet 16V Classic 5p

13000

Bravo (dal 2007)

1.4 16V 90Cv

14930

1.4 16V Active 90Cv

16180

1.4 16V Dynamic 90Cv

17680

1.9 Mjet Active

19280

1.9 Mjet Dynamic

20780

1.9 Mjet Emotion

21780

1.9 Mjet 16V Dynamic

22180

1.9 Mjet 16V Emotion

23180

1.9 Mjet 16V Sport

23180

1.4 Tjet 150Cv Dynamic

20280

1.4 Tjet 150Cv Emotion

21280

1.9 D Free 4x2

18950

1.3 Multijet 16V Classic Dynamic 3p

13700

1.9 D Live 4x2

19950

1.3 Multijet 16V Classic Dynamic 5p

14400

1.9 D Absolute 4x2

25950

1.9 D Free 4x4

21300

Nuova 500

1.9 D Live 4x4

22300

1.2 Pop

10500

1.4 Tjet 150Cv Sport

21280

1.2 Sport

12500

1.4 Tjet 120Cv Active

17780

1.2 Lounge

12500

1.4 Tjet 120Cv Dynamic

19280

1.4 16V Pop

12500

1.4 Tjet 120Cv Emotion

20280

1.4 16V Sport

14500

1.4 16V Lounge

14500

1.3 mjet 16V Pop

12500

1.3 mjet 16V Sport

14500

Grande Punto

1.3 mjet 16V Lounge

14500

1.2 Active 3p

12300

1.2 Active 5p

13000

1.2 Dynamic 3p

13250

1.2 Dynamic 5p

13950

1.4 Active 3p

12650

1.9 D Absolute 4x4

DR5

28300

2007 settemre | ottobre FM105

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 105

01/11/2007 15.55.20


Listino del nuovo Croma (dal 2005)

1.4 Dynamic

15950

1.8 Mpi 16v Active

22700

1.6 16V Natural Power Active

17610

1.8 Mpi 16v Dynamic

24150

1.3 MJT 16V Actual DPF

16410

1.8 Mpi 16v Classic

21550

1.3 MJT 16V Active DPF

17060

2.2 Mpi 16v Active

23700

1.3 MJT 16V Family DPF

17970

2.2 Mpi 16v Dynamic

25150

1.3 MJT 16V Dynamic DPF

18270

2.2 Mpi 16v Emotion

26600

1.9 MJT 105Cv Active

17700

1.9 Multijet 8v Active DPF

24200

1.9 MJT 105Cv Dynamic

18910

1.9 Multijet 8v Dynamic DPF

25650

1.9 MJT 120Cv Active DPF

18570

1.9 Multijet 8v Emotion DPF

27100

1.9 MJT 120Cv Family DPF

19480

1.9 Multijet 16v Active DPF

25800

1.9 MJT 120Cv Dynamic DPF

19780

1.9 Multijet 16v Dynamic DPF

27250

1.4 Malibù

17550

1.9 Multijet 16v Emotion DPF

28700

1.3 MJT 16V Malibù DPF

19870

1.9 Multijet 16v Must DPF

30500

1.9 MJT 105Cv Malibù

20510

2.4 Multijet 20v Emotion Aut.DPF

31500

1.9 MJT 120Cv Malibù DPF

21380

2.4 Multijet 20v Must Aut.DPF

Fiesta (dal 2002)

Focus Berlina (dal 2004)

1.2 16V 3p my06

10800

1.6 Ti VCT 3p

16750

1.2 16V 5p my06

11400

1.6 Ti VCT 5p

17450

1.2 16V Titanium 3p my06

11150

2.0 3p

17500

1.2 16V Titanium 5p my06

11750

2.0 5p

18200

1.2 16V Ghia 3p my06

13000

2.0 TDCi 3p

19250

1.2 16V Ghia 5p my06

13600

2.0 TDCi 5p

19950

33300

1.4 16V Titanium 3p my06

11450

2.0 TDCi FAP 3p

19250

2.2 Mpi 16v Dynamic Aut.

26550

1.4 16V Titanium 3p EST my06

12450

2.0 TDCi FAP 5p

19950

2.2 Mpi 16v Emotion Aut.

28000

1.4 16V Titanium 5p my06

12050

1.8 TDCi 3p

18000

1.9 Multijet 16v Dynamic Aut.DPF

28650

1.4 16V Titanium EST 5p my06

13050

1.8 TDCi 5p

18700

1.9 Multijet 16v Emotion Aut.DPF

30100

1.4 16V Ghia 3p my06

13300

1.6 TDCi 90Cv 5p

17450

1.9 Multijet 16v Must Aut.DPF

31900

1.4 16V Ghia EST 3p my06

14300

1.6 TDCi 90Cv 3p

16750

1.9 Multijet 8v Classic DPF

22850

1.4 16V Ghia 5p my06

13900

1.6 TDCi 110Cv FAP 3p

18000

1.4 16V Ghia EST 5p my06

14900

1.6 TDCi 110Cv FAP 5p

18700

1.6 16V 100Cv S 3p my06

14250

2.5T 20V ST 3p

26550

1.6 16V Active Eu4

19000

2.0 16V 150Cv ST 3p my06

16550

2.5T 20V ST 5p

27250

1.6 16V Dynamic Eu4

21150

1.4 TDCi Eu4 3p my06

12000

1.8 125Cv FlexyFuel (FFV) 5p

17950

1.6 16V Natural Power Active Eu4

22000

1.4 TDCi Eu4 5p my06

12600

1.6 16V Natural Power Dynamic Eu4

24150

1.4 TDCi Titanium 3p Eu4 my06

12350

1.6 16V Natural Power Emotion Eu4

25460

1.4 TDCi Titanium 5p Eu4 my06

12950

1.9 MJT 120Cv Active Eu4

21720

1.4 TDCi Ghia 3p Eu4 my06

14200

1.9 MJT 120Cv Dynamic Eu4

23870

1.4 TDCi Ghia 5p Eu4 my06

14800

1.2 16V BlackLabel

14600

1.9 MJT 120Cv Emotion Eu4

25180

1.6 TDCi 3p Eu4 my06

13000

1.4 Black Label

14500

1.6 16V Emotion Eu4

22460

1.6 TDCi 5p Eu4 my06

13600

1.4 Black Energy

15800

1.6 TDCi Titanium 3p Eu4 my06

13350

1.4 16V Black Energy

16500

1.6 TDCi Titanium 5p Eu4 my06

13950

1.4 16V Black Motion

17500

1.6 TDCi Ghia 3p Eu4 my06

15200

1.3 Multijet 16V Black Label

16400

1.6 TDCi Ghia 5p Eu4 my06

15800

1.3 Multijet 16V Black Energy

17700

1.6 TDCi S 3p Eu4 my06

15700

1.3 Multijet 16V 90Cv BlackLabel

17250

1.4 TDCi Titanium 3p EST Eu4

13350

1.3 Multijet 16V 90Cv Black Energy

18550

1.4 TDCi Titanium 5p EST Eu4 my06

13950

1.3 Multijet 16V 90Cv Black Motion

19550

1.4 TDCi Ghia 3p EST Eu4 my06

15200

1.4 TDCi Ghia 5p EST Eu4 my06

15800

1.6 TDCi S 5p Eu4 my06

16300

1.6 16V 100Cv S 5p my06

14850

Multipla (dal 2004)

Idea

Sedici

Stilo Multi Wagon

1.6 16V Dynamic 4x4

19350

1.6 16V Emotion 4x4

20850

1.9 Mjet 8V Dynamic 4x4 DPF

22350

1.9 Mjet 8V Emotion 4x4 DPF

23850

1.6 16V Experience 4x4

22350

1.9 Mjet 8V Experience 4x4 DPF

25350

Focus Wagon (dal 2004)

1.6 Ti-VCT

18150

2:00

18900

1.6 TDCi DPF 110Cv

19400

2.0 TDCi

20650

2.0 TDCi DPF

20650

1.8 TDCi Wagon

19400

1.6 TDCi 90Cv

18150

1.8 125Cv FlexyFuel Style Wagon

18650

FORD

1.6 16V Active

19470

1.6 16V Dynamic

20850

1.9 Multijet 120Cv Feel

17050

Fusion

1.9 Multijet 120Cv Active

21800

1.4 16V my06

13050

1.9 Multijet 120Cv Dynamic

23180

1.4 16V Collection my06

14500

1.9 Multijet 16v Dynamic

24410

1.6 16V my06

13300

1.9 Multijet 120Cv Giardinetta

22600

1.6 16V Collection my06

14750

1.9 Multijet 16v Giardinetta

23850

1.4 TDCi my06

14300

1.4 16V Feel

17050

1.4 TDCi Collection my06

15750

1.6 TDCi my06

15050

1.6 TDCi Collection my06

16500

Ka

1.3 Collection

9550

1.4 16V Durashift EST

14050

1.3 Leather Collection

11900

1.4 16V Collection Duras.EST

15500

1.3_

9000

1.4 TDCi EST

15300

1.3 Two Tone Clima

10650

1.4 TDCi Collection EST

16750

1.6 16V 95Cv Eu4

13150

Focus Coupè Cabriolet

2.0 145Cv Sport

24850

2.0 145Cv Titanium

26550

2.0 TDCI Sport DPF

27250

2.0 TDCI Titanium DPF

28950

Nuova Mondeo Berlina

2.0 145Cv 4p

22950

2.0 145Cv 5p

22950

2.0 145Cv Ghia 4p

23950

1.4 Actual

14090

2.0 145Cv Ghia 5p

23950

1.4 Active

14740

2.0 145Cv Titanium 4p

23950

1.4 Family

15650

2.0 145Cv Titanium 5p

23950

Doblò (dal 2005)

106FM settembre | ottobre 2007

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 106

01/11/2007 14.19.10


Listino del nuovo 1.8 TDCi 125Cv 4p

24450

1.8 TDCi 125Cv Ghia 4p

25450

1.8 TDCi 125Cv Titanium 4p

25450

1.8 TDCi 125Cv 5p

24450

1.8 TDCi 125Cv Ghia 5p

25450

1.8 TDCi 125Cv Titanium 5p

25450

2.0 TDCi 140Cv DPF 4p

25700

2.0 TDCi 140Cv DPF Ghia 4p

26700

2.0 TDCi 140Cv DPF Titanium 4p

26700

2.0 TDCi 140Cv DPF 5p

25700

2.0 TDCi 140Cv Ghia DPF 5p

26700

2.0 TDCi 140Cv Titanium DPF 5p

26700

2.0 TDCi 130Cv DPF Aut.4p

26450

2.0 TDCi 130Cv DPF Ghia Aut.4p

27450

2.0 TDCi 130Cv DPF Aut.5p

26450

2.0 TDCi 130Cv Ghia DPF Aut.5p

27450

2.0 TDCi 130Cv Titanium DPF Aut.5p

27450

2.0 TDCi 130Cv DPF Titanium Aut.4p

27450

1.4 16V i-DSI Comfort

S-Max

Hoven Cuv

2.0 145Cv Eu4

24800

2.4 Luxury 4x2

19600

Civic Hybrid (dal 2007)

2.0 145Cv Titanium Eu4

26050

2.4 Luxury 4x4

21950

1.3 4p

2.5 220Cv Titanium Eu4

29550

2.4 Super Luxury 4x4

23600

1.8 TDCI 125Cv Eu4

26800

1.8 TDCI 125Cv Titanium Eu4

28050

2.0 TDCI 140Cv Eu4

27800

2.0 TDCI 140Cv Titanium Eu4

29050

2.0 TDCI 140Cv Titanium Eu4 DPF

29700

2.0 TDCI 140Cv Eu4 DPF

28450

2.3 160Cv Plus Automatica

27050

2.3 160Cv Titanium Automatica

28300

2.0 TDCI 131Cv Plus DPF Automatica

29300

2.0 TDCI 131Cv Titanium DPF Automatica

30550

Accord (dal 2003)

1.2 i-DSi my07

10980

1.2 i-DSi Live plus my07

13680

2.0 145Cv

23700

1.4 i-DSi Cool my07

14480

2.0 145Cv Ghia

24700

1.2 i-DSi Drive my07

12980

2.0 145Cv Titanium

24700

1.4 i-DSi Cool 7Speed CVT my07

15680

1.8 TDCi

25200

1.4 i-DSi Glam my07

15580

1.8 TDCi Ghia

26200

1.4 i-DSi Glam VSA Leather my07

16630

1.8 TDCi Titanium

26200

1.4 i-DSi Glam VSA Leather CVT 7S my07

17180

2.0 TDCi 140Cv DPF

26450

1.4 i-DSi Graphite VSA my07

16480

2.0 TDCi 140Cv Ghia DPF

27450

2.0 TDCi 140Cv Titanium DPF

27450

2.0 TDCi 130Cv Aut.DPF

27200

2.0 TDCi 130Cv Ghia Aut.DPF

28200

2.0 TDCi 130Cv Titanium Aut.DPF

28200

C-Max (dal 2007)

Galaxy (dal 2006)

2.0 145Cv Eu4

26700

2.0 145Cv Ghia Eu4

28200

1.8TDCI 100Cv Eu4

27700

1.8TDCI 125Cv Eu4

28700

1.8TDCI 125Cv Ghia Eu4

30200

2.0TDCI 140Cv Eu4

29700

2.0TDCI 140Cv DPF Eu4

30350

2.0TDCI 140Cv Ghia Eu4

31200

2.0TDCI 140Cv Ghia DPF Eu4

31850

2.3 160Cv Plus Automatica

28950

2.3 160Cv Titanium Automatica

30450

2.0 TDCI 131Cv Plus DPF Automatica

31200

Civic 3p (dal 2007)

2.0 TDCI 131Cv Titanium DPF Automatica

32700

1.8 TypeS 3p

20750

2.2 i-CDTi TypeS 3p

22750

1.8 TypeS Absolute

23050

1.8 TypeS Absolute iP

25450

1.8 TypeS Absolute iPiS

26450

€ 20700

2.0 TypeR Race 3p

25250

2.0 Titanium my07

21950

2.0 TypeR 3p

28250

1.6 TDCi 90Cv my07

19950

2.2 i-CDTi TypeS DPF

23500

1.6 TDCi 90Cv Titanium my07

21200

2.2 i-CDTi TypeS Absolute DPF

25800

1.6 TDCi 110Cv DPF my07

21200

2.2 i-CDTi TypeS Absolute iPDPF

28200

1.6 TDCi 110Cv Titanium DPF

22450

1.8 TDCi my07

21200

1.8 TDCi Titanium my07

22450

2.0 TDCi EU4 my07

22450

2.0 TDCi Titanium EU4 my07

23700

2.0 TDCi EU4 DPF my07

22450

2.0 TDCi Titanium EU4 FAP my07

23700

1.8 125Cv my07

19950

1.8 125Cv Titanium my07

21200

1.8 125Cv FlexyFuel my07

20450

1.8 125Cv FlexyFuel Titanium my07

21700

Supercab 2.5 TDCI XL Chassis

23199

Supercab 2.5 TDCI XL 4 posti

24600

Doublecab 2.5 TDCI XL

25800

Doublecab 2.5 TDCI XLT

31149

Doublecab 2.5 TDCI XLT Limited

32750

Doublecab 3.0 TDCI XLT Limited

36170

Doublecab 3.0 TDCI Wildtrack

38054

GREAT WALL MOTOR

23300

Nuova 2.4 i-VTEC Type-S i-Pilot

30700

Nuova 2.4 i-VTEC Exec. i-Pilot Pelle Aut

35450

Nuova 2.2 i-CDTi Sport

27100

Nuova 2.2 i-CDTi Executive

28850

Accord Tourer Wagon (dal 2003)

Nuova 2.0 Comfort

24950

Nuova 2.4 Type-S i-Pilot Aut.

32350

Nuova 2.4 Exec. i-Pilot Pelle Aut.

37100

Nuova 2.2 i-CDTi Sport

28750

Nuova 2.2 i-CDTi Executive

30500

Legend (dal 2007) 3.5 V6 VTec 24V AWD

S2000 (dal 2000)

Civic 5p (dal 2006)

Nuova 2.0 Comfort

2.0 my07

Ranger (dal 2007)

€ 24150

HONDA

Jazz (dal 2002) Nuova Mondeo Wagon

17950

€ 57700

S2000

42000

Premium

42000

1.8 Comfort 5p

19750

1.8 Sport 5p

21150

1.8 Executive i-Pilot 5p

25050

2.2 i-CDTi Comfort 5p

21750

2.2 i-CDTi Sport 5p

23150

1.4 16V i-DSI Sport

19350

2.2 i-CDTi Comfort 5p DPF

22500

2.2 i-CDTi Sport 5p DPF

23900

FR-V (dal 2005)

2.2 i-CDTi Executive DPF 5p

25400

2.0 Executive

€ 26400

2007 settemre | ottobre FM107

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 107

01/11/2007 14.19.18


Listino del nuovo 2.2 i-CDTi Comfort

24400

2.2 i-CDTi Executive

27900

1.7 Comfort Plus

21950

2.2 i-CDTi Comfort Plus

25200

1.8i-Vtec my07

21450

1.8i-Vtec Comfort Plus my07

22900

1.8i-Vtec Comfort Plus Aut.my07

23900

1.8i-Vtec Executive my07

25850

1.8i-Vtec Executive Navy Leath.Aut.my07

30550

2.2 i-CDTi Comfort my07

24500

2.2 i-CDTi Comfort DPF my07

25250

2.2 i-CDTi Comfort Plus my07

25200

2.2 i-CDTi Comfort Plus DPF my07

25950

2.2 i-CDTi Executive DPF my07

28900

Nuovo CR-V (dal 2007)

H2 SUT

Sut 6.0 V8 Luxury

74750

HYUNDAI

Atos Prime (dal 2003)

26900

1.1 12V Active

9940

2.0 4WD Elegance

28100

1.1 12V Like

8740

2.0 4WD Executive

29700

1.1 12V Style

9340

2.0 4WD Exclusive

31950

2.0 4WD Advance

37150

2.2 4WD i-CDTi Comfort

28700

2.2 4WD i-CDTi Elegance

29900

2.2 4WD i-CDTi Executive

31500

2.2 4WD i-CDTi Exclusive DPF

34500

2.2 4WD i-CDTi Advance DPF

39700

4WD 2.2 i-CDTi Comfort DPF

29450

4WD 2.2 i-CDTi Elegance DPF

30650

Getz (dal 2002)

4WD 2.2 i-CDTi Executive DPF

32250

1.1 12V Like 3p Eu4

9870

1.1 12V Like 5p Eu4

10320

1.1 12V Style 3p Eu4

10620

1.1 12V Style 5p Eu4

11070

1.4 16V Active 3p Eu4

12120

1.5 CRDi VGT Style Red/Blue 3p

13170

1.5 CRDi VGT Active Red/Blue 3p 1.5 CRDi VGT Style Red/Blue 5p

H3

2.7 V6 Active

29400

1.4 Active 4p

13200

2.7 V6 Dynamic Aut.

33400

1.5 CRDi VGT Style 4p

13800

2.2 CRDi VGT 155Cv Active

31800

1.5 CRDi VGT Active 4p

14600

2.2 CRDi VGT 155Cv Dynamic

34400

1.4 Dynamic 3p

14500

2.2 CRDi VGT 155Cv Dynamic 7 posti

35250

1.5 CRDi VGT Dynamic 3p

15900

2.2 CRDi VGT 155Cv Sun

35900

Sonica (dal 2006)

2.0CRDi VGT Dynamic

27500

2.9 CRDi Active

27590

2.4 CVVT Dynamic

26500

2.9 CRDi Dynamic

30220

3.3V6 Active Aut.

27900

2.9 CRDi Sun

30900

3.3V6 Dynamic Aut.

29900

Coupè (dal 2002)

1.6 16V Active Eu4

19570

2.0 16V Dynamic Eu4

22120

2.7 24V Dynamic Eu4

24720

D-Max

2.5TD L Single 4x2 Eu4

17636

13970

2.5TD L Crew 4x4 Eu4

24944

13620

2.5TD L Space Cab 4x4 Eu4

23432

1.5 CRDi VGT Active Red/Blue 5p

14420

2.5TD LS Space Cab 4x4 Eu4

27860

1.1 12V Like Red/Blue 3p

10270

2.5TD LS Crew 4x4 Eu4

28472

1.1 12V Like Red/Blue 5p

10720

3.0TD L Single 4x4 Eu4

24044

1.1 12V Style Red/Blue 3p

11020

3.0TD L Space Cab 4x4 Eu4

25844

1.1 12V Style Red/Blue 5p

11470

3.0TD LS Space Cab 4x4 Eu4

30164

1.4 16V Active Red/Blue 3p

12520

3.0TD L Crew Cab 4x4 Eu4

25412

1.4 16V Active Red/Blue 5p

12970

3.0TD LS Crew Cab 4x4 Eu4

29732

3.0TD LS Crew Cab 4x4 Aut.Eu4

30704

40090

1.5 CRDi VGT Style Eu4

15890

SUV 3.7 Adventure

44250

1.5 CRDi VGT Active Eu4

16890

SUV 3.7 Adventure Aut.

46350

1.6 16V Style Eu4

14320

SUV 3.7 Luxury

45790

1.6 16V Active Eu4

15420

SUV 3.7 Luxury Aut.

47890

1.8 16V Dynamic Eu4

17370

SUV 3.7 Aut.

Terracan

ISUZU

37990

12400

Matrix (dal 2001)

SUV 3.7

Santa Fe (dal 2006)

1.4 Style 4p

2.0 4WD Comfort

HUMMER

Accent (dal 2006)

3.0TD LS Crew Cab 4x4 Road map Eu4

29732

3.0TD LS Crew Cab 4x4 Aut.Road map Eu4

30704

JAGUAR i30

H2

SUV 6.0 V8 Adventure

70650

SUV 6.0 V8 Luxury

74750

1.4_

14690

1.4 Active

15990

1.6 Dynamic

18290

1.6 CRDi VGT

16290

1.6 CRDi VGT Active

17590

1.6 CRDi VGT Dynamic

20690

Tucson (dal 2004)

2.0 CVVT Active

23690

2.7 V6 Dynamic

28490

X-Type

2.0 CVVT Dynamic

25490

2.5 V6 Classic my06

34350

2.0 CRDi VGT 140Cv Active DPF Eu4

27490

2.5 V6 Executive my06

39050

2.0 CRDi VGT 140Cv Dynamic DPF Eu4

29290

3.0 V6 Executive my06

42150

3.0 V6 Sport my06

42150

2.0 D Classic my06

30750

2.2 D Classic my06

32250

108FM settembre | ottobre 2007

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 108

01/11/2007 14.19.32


Listino del nuovo 2.2 D Executive my06

36950

Commander

2.2 D Sport my06

36950

4.7 V8 Limited

52700

5.7 V8 Hemi Limited

60990

3.0 V6 CRD Sport FAP

43270

3.0 V6 CRD Limited FAP

49550

5.7 V8 Hemi Limited Overland

66360

3.0 V6 CRD Limited Overland FAP

54920

Wrangler (dal 2007) X-Type Wagon

3.8L Sahara Aut.

32430

Unlimited 3.8L Sahara Aut.

36780

2.5 V6 Classic my06

36800

2.8 CRD Sport

26630

2.5 V6 Executive my06

40900

2.8 CRD Sport Plus

29600

3.0 V6 Executive my06

44000

2.8 CRD Sahara

31790

3.0 V6 Sport my06

44000

2.8 CRD Rubicon

32030

2.0 D Classic my06

32600

Unlimited 2.8 CRD Sport

31160

2.2 D Classic my06

34100

Unlimited 2.8 CRD Sport Plus

32930

2.2 D Executive my06

38800

Unlimited 2.8 CRD Sahara

35630

2.2 D Sport my06

38800

Unlimited 2.8 CRD Rubicon

37400

S-Type (dal 2002)

Compass

52350

2.4L Sport

24840

2.7D V6 Classic Eu4

44150

2.4L Limited

27750

4.2 V8 Executive

61750

2.4L Limited CVT

29190

4.2 R V8 S/C

76400

2.0 TD Sport

26380

2.7D V6 Executive Eu4

52350

2.0 TD Limited

28270

2.0 TD Rallye

29710

3.0 V6 Executive

71300

Cherokee (dal 2002)

3.5 V8 Executive

78050

3.7 V6 Limited

33500

4.2 V8 Executive

82350

2.8 CRD Sport Eu4 my06

30260

4.2 V8 Sovereign

85950

2.8 CRD Limited Eu4 my06

33860

4.2 V8 Sovereign LWB

88350

2.8 CRD Sport Eu4 my06 Autom.

32140

XJR 4.2 V8 S/C

98500

2.8 CRD Limited Eu4 my06 Autom.

35740

2.7D V6 Executive

71300

2.7D V6 Sovereign

74900

4.2 Super S/C LWB

115500

Daimler Super Eight

XK (dal 2006)

4.7 V8 Limited

53220

5.7 V8 HEMI Limited

61510

3.0 CRD Laredo

43020

3.0 CRD Limited

50070

Coupè 4.2 V8

84500

3.0 CRD Overland

52050

Convertibile 4.2 V8

92800

6.1 V8 HEMI SRT8

68800

XKR Coupè 4.2 V8 S/C

99850

XKR Convertibile 4.2 V8 S/C

108150

1.0 LX Urban Eu4

9150

1.0 LX Spirit Eu4

10050

1.1 Fresh Eu4

10550

1.1 Spicy Eu4

11800

1.1 CRDI VGT Fresh

12100

1.1 CRDI VGT Spicy

13350

Rio (dal 2006)

1.4 16V LX Easy

11350

1.4 16V EX Life

12800

1.4 16V EX Challenge

13500

1.6 16V CVVT EX Sport

15350

1.5 CRDI VGT LX Easy

12850

1.5 CRDI VGT EX Life

14300

1.5 CRDI VGT Challenge

15000

Carens (dal 2007)

€ 37500

2.0 CVVT LX Family

18900

2.0 CVVT EX Harmony

20400

2.0 CVVT EX Class

22100

2.0 CRDI VGT LX Family DPF

20900

2.0 CRDI VGT EX Harmony DPF

22400

2.0 CRDI VGT EX Class DPF

24300

Carnival (dal 2007)

2.7 V6 Automatica

35400

2.9 CRDI VGT 16V Family

27400

2.9 CRDI VGT 16V Harmony

29900

2.9 CRDI VGT 16V Class

33500

Sportage (dal 2004)

1.4 CVVT LX

14800

1.4 CVVT EX

16400

1.6 CVVT EX

17100

1.6 CVVT TX

18300

1.6 CRDI VGT LX

16300

1.6 CRDI VGT EX 115Cv

18300

1.6 CRDI VGT TX 115Cv

19500

Magentis (dal 2006)

JEEP

3.5 V6 24V Class Aut.

126650

Picanto

Cee’d

Grand Cherokee (dal 2005)

Opirus

KIA

3.0 V6 Executive

XJ

2.0 16V EX Class

24900

2.0 CRDI VGT EX

24900

2.0 CRDI VGT EX Class

26900

2.0 16V EX

22900

2.0 16V Active

23550

2.0 16V Active Class

25550

2.7 V6 Active Class Aut.

28750

2.0 CRDi VGT Active DPF

27500

2.0 CRDi VGT Active Class DPF

29500

2.0 16V Active 2WD

21550

2.0 CRDi VGT Active 2WD DPF

25500

LADA

Niva 4 1.7i MPI Eu4

€ 11400

2007 settemre | ottobre FM109

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 109

01/11/2007 14.19.53


Listino del nuovo LAMBORGHINI

Gallardo

2.0 Turbo 20V Executive

42870

2.0 Turbo 20V Emblema

47780

2.4 20V Executive

41790

2.4 20V Emblema

46750

2.4 20V c.a. Executive

43860

2.4 20V c.a. Emblema

48820

2.4 JTD 20v Executive c.a.DPF

45840

2.4 JTD 20v Emblema c.a.DPF

50800

2.4 JTD 20V 100 c.a.DPF

53700

Defender (dal 2003)

2.4 JTD 20V Limited Edition c.a.DPF

53700

90 2.4 TD4 Pick Up E my07 2p

24498

90 2.4 TD4 Soft Top E my07 2p

24498

SW 90 2.4 TD4 E 3p my07

25618

SW 90 2.4 TD4 S 3p my07

26595

90 2.4 TD4 Pick Up S my07 2p

25264

SW 90 2.4 TD4 SE 3p my07

28434

110 2.4 TD4 Hard Top E my07

28468

110 2.4 TD4 Hard Top SE my07

30204

110 2.4 TD4 Crew Cab E my07

32805

5.0 V10

159000

Spider 5.0 V10

178800

Superleggera

189180

Musa

Murcièlago

Coupè LP640 my06

260400

Roadster LP640 my06

284400

LANCIA

3.6V8 TD Vogue

LEXUS

110 2.4 TD4 Crew Cab S my07

31005

110 2.4 TD4 High Capacity Pick Up S my07

28305

IS200 (dal 2005)

41500

Lexus IS 220d

32500

14950

1.4 16V Oro

17000

110 2.4 TD4 High Capacity Pick Up E my07

27568

1.4 16V Platino

20050

110 2.4 TD4 Hard Top S my07

29404

1.4 16V Oro Plus

18250

SW 110 2.4 TD4 E my07

30018

1.3 Multijet Argento

17350

SW 110 2.4 TD4 S my07

30654

1.3 Multijet Oro

18600

SW 110 2.4 TD4 SE my07

33054

LS 460 (dal 2007)

1.3 Multijet Oro Plus

19850

110 2.4 TD4 Crew Cab E my07

30268

LS 460

1.3 Multijet 90Cv Oro

19350

130 2.4 TD4 Crew Cab E my07

32668

1.3 Multijet 90Cv Oro Plus

20600

130 2.4 TD4 Crew Cab S my07

33405

1.3 Multijet 90Cv Platino

22400

1.9 Multijet Oro

19800

1.9 Multijet Oro Plus

21050

1.9 Multijet Platino

22850

4.4 V8 SE Aut.

55500

Lexus IS 250

1.4 Argento

Discovery 3 (dal 2004) Ypsilon

89900

€ 97800

LS600

LS 600H

122000

LS 600H L

132000

Nuova 1.2 8V Argento

10900

4.4 V8 HSE Aut.

60700

Nuova 1.2 8V Oro Giallo

12900

2.7 TD V6 S Eu4

40900

Nuova 1.2 8V Oro Bianco

12900

Phedra

2.7 TD V6 SE Eu4

45500

Nuova 1.4 8V Argento

11650

2.0 Mjet 120Cv 6M Eu4

31150

2.7 TD V6 HSE Eu4

50700

Nuova 1.4 8V Oro Giallo

13650

2.0 Mjet 120Cv 6M Eu4 Executive

34950

2.7 TD V6 XS Eu4

47600

Nuova 1.4 8V Oro Bianco

13650

2.0 Mjet 120Cv 6M Eu4 Emblema

36550

Nuova 1.4 8V Platino

14850

2.0 Mjet 136Cv 6M Eu4 DPF

32360

Nuova 1.4 16V Oro Giallo 6M

14450

2.0 Mjet 136Cv 6M Eu4 Executive DPF

36160

GS (dal 2005)

Nuova 1.4 16V Oro Bianco 6M

14450

2.0 Mjet 136Cv 6M Eu4 Emblema DPF

37760

GS 300 my05

48000

Nuova 1.4 16V Platino 6M

15650

2.0 Mjet 136Cv 6M Eu4 DVD DPF

37760

GS 300 Plus my05

53500

Nuova 1.3 Mjet 16V Argento

12900

GS 300 Ambassador my05

59500

Nuova 1.3 Mjet 16V Oro Giallo

14900

GS 450 h

71000

Nuova 1.3 Mjet 16V Oro Bianco

14900

Nuova 1.3 Mjet 16V Platino

16100

Range Rover Sport

Nuova 1.3 Mjet 16V Oro Giallo 90Cv

15700

4.2 V8 Supercharged

81100

Nuova 1.3 Mjet 16V Oro Bianco 90Cv

15700

2.7 TDV6 S Eu4

53100

Nuova 1.3 Mjet 16V Platino 90Cv

16900

2.7 TDV6 SE Eu4

57900

Nuova 1.3 Mjet 16V Blue&Me 90Cv

15600

2.7 TDV6 HSE Eu4

64900

Nuova 1.2 8V Passion

11900

3.6 TDV8 SE

66700

Nuova 1.4 8V Passion

12650

3.6 TDV8 HSE

73700

Nuova 1.3 Mjet 16V Passion

13900

Nuova 1.4 16V Sport Momo Design 6M

15100

Nuova 1.3 Mjet 16V Sport Momo Design 90Cv

16600

Nuova 1.3 Mjet 16V Sport Momo Design 105Cv

16600

Thesis

LAND ROVER €

SC 430 (dal 2001) Freelander 2

39500

3.2 i6 SE Aut.

42700

3.2 i6 HSE Aut.

45800

2.2 TD4 E

30800

2.2 TD4 S

34300

2.2 TD4 SE

37500

2.2 TD4 HSE

40600

SC 430

3.2 i6 S Aut.

Range Rover (dal 2002)

€ 80000

4.4 V8 Vogue

96000

4.2 V8 Supercharged

105000

RX (dal 2006)

3.6V8 TD SE

76900

RX 400h Executive

56000

3.6V8 TD HSE

82100

RX 400h Plus

60000

110FM settembre | ottobre 2007

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 110

01/11/2007 14.20.05


Listino del nuovo 6 Wagon

1.8 16V MZR

20850

48500

2.0 16V CD DPF

23350

52500

2.0 16V MZR Executive

23850

55000

2.0 CD Blue Edition

26450

2.3 16V Excellence

26850

MZR 2.0 16V CD Executive DPF

23350

2.0 16V CD Executive 143Cv DPF

25850

2.0 16V CD Excellence 143Cv DPF

27950

RX 400h Ambassador

61500

4.2 Automatica Sport GT S

127500

RX 350

44500

4.2 Automatica Executive GT

126900

RX 350 Executive RX 350 Plus RX 350 Ambassador

1.5L Fun

15100

LOTUS 3 GT

Elise

111 S

37936

111 R

47109

111 Sport Racer

52052

1.6 Active my06

16620

4.2 GT my05

89900

2.0 Energy my06

19805

4.2 Cambiocorsa my05

95600

1.4 Hot my06

15070

1.4 Active my06

15920

1.6 TD 110Cv Hot DPF my06

17970

1.6 TD 110Cv Active DPF my06

18820

1.6 TD 90Cv Hot my06

17520

1.6 TD 90Cv Active my06

18470

RX-8

1.6 TD 110Cv Energy DPF my06

21005

Limited

1.6 Automatica my06

18875

2.0 MZ-CD 143Cv Energy

22505

2.3 MZR MPS

27500

2.0 MZ-CD 143Cv Extra

21465

1.6 extra

17635

1.6 CD extra

19835

Gransport

Coupè

107750

Coupè Contemporary Classic

113050

Coupè Spider

113000

Coupè Limited Edition

112550

MX-5 (dal 2006) Exige

MK2

48700

S

55228

S British GT

56989

5

Europa S 2.0 Turbo

Spider

GT my05

96100

Cambiocorsa my05

102800

90 Anniversary

117500

MAYBACH

€ 52052

21400

1.8L Mid Wind

23660

1.8L High Fire

25260

2.0L Mid Wind

26040

2.0L High Fire

27640

2.0L III Generation Lim.Edition

28770

1.8 MZR Hot

20800

1.8L Essence

24600

1.8 MZR Active

22800

Coupè Roadster Wind 1.8 16V

25610

2.0 MZR Active

23800

Coupè Roadster Fire 1.8 16V

27210

2.0 CD Hot DPF

22800

Coupè Roadster Wind 2.0 16V

27990

2.0 CD Active DPF

24800

Coupè Roadster Fire 2.0 16V

29590

2.0 CD 143Cv Active DPF

25800

1.8 MZR Extra

23400

2.0 MZR Extra

24400

2.0 CD Extra DPF

25400

2.0 CD 143Cv Extra DPF

26400

2.3L MZR Turbo DISI

V8 GT

€ 68594

57-62

Quattroporte (dal 2004)

384000

62 550 cv

446400

6

62 Guard 550 cv

626400

1.8 16v MZR

19650

2.0 16V CD MZR

22150

2.0 16V CD MZR Sport Tourer 143Cv DPF

25250

2.3T MZR MPS 260Cv

35650

2.0 16V MZR Executive

22650

2.3 16V Excellence

25750

2.0 16V CD MZR Executive DPF

24150

2.0 16V CD MZR Executive 143Cv DPF

24650

2.0 16V CD MZR Excellence 143Cv DPF

26750

2.0 16V CD MZR S.Tourer Excellence 143Cv

27350

MAZDA

4.2 Duo Select

114100

4.2 Duo Select GT Sport

123000

4.2 Duo Select GT Executive

126900

4.2 Automatica

114100

4.2 Automatica Sport GT

123000

2

€ 36450

57 550 cv

MASERATI

1.8L Earth

CX-7

Esprit

€ 35400

BT50

2.5TD Single Cab 4x2 Hot

17450

2.5TD Single Cab 4x4 Hot

19850

2.5TD Freestyle Cab Hot 4x4

22100

2.5TD Freestyle Cab Active 4x4

23300

2.5TD Double Cab 4x4 Hot

23400

2.5TD Double Cab 4x4 Active

24600

2.5TD Double Cab 4x4 Energy

27500

1.3L Easy

11200

1.3L Play

12950

1.3L 86Cv Play

13350

1.3L 86Cv Fun

14050

MERCEDES

2007 settemre | ottobre FM111

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 111

01/11/2007 14.20.18


Listino del nuovo

Classe A (dal 2004)

180 CDI Sport

28590

220 CDI Elegance Sport 06

39740

220 CDI Avantgarde

46810

200 CDI Chrome

28480

220 CDI Avantgarde Sport 06

40990

280 CDI Classic

45310

200 CDI Sport

29810

220 CDI Sport AMG 06

38120

280 CDI Elegance

47290

320 CDI Elegance Sport 06

43530

280 CDI Avantgarde

49570

320 CDI Avantgarde AMG 06

46700

280 CDI Avantgarde Sport

51370

280 CDI Classic 4-Matic DPF

50340

280 CDI Elegance 4-Matic DPF

52320

280 CDI Avantgarde 4-Matic DPF

54600

280 CDI Avantgarde Sport 4-Matic DPF

56400

320 V6 CDI Elegance

54120

320 V6 CDI Avantgarde

56400

320 V6 CDI Avantgarde Sport

58200

320 V6 CDI Elegance 4-Matic DPF

56880

320 V6 CDI Avantgarde 4-Matic DPF

59160

320 V6 CDI Avantgarde Sport 4-Matic DPF

60960

200 Kompressor TPS Classic

41670

200 Kompressor TPS Elegance

43650

200 Kompressor TPS Avantgarde

45930

200 Kompressor TPS Avantgarde Sport

47730

420 CDI V8 Elegance DPF

69170

420 CDI V8 Avantgarde PDF

70130

150 Classic Basic 5p

18950

150 Classic 5p

19910

150 Elegance 5p

21590

Classe C (dal 2007)

150 Avantgarde 5p

21660

Nuova 180Kompressor Classic

€ 31610

170 Classic 5p

21230

Nuova 180Kompressor Elegance

35640

C Sportcoupè (dal 2000)

170 Elegance 5p

22910

Nuova 180Kompressor Avantgarde

35930

180 K TPS Classic 06

27780

170 Avantgarde 5p

22980

Nuova 200Kompressor Classic

33590

180 K Elegance Sport 06

30270

200 Classic 5p

23150

Nuova 200Kompressor Elegance

37620

180 K Avantgarde Sport 06

32140

200 Elegance 5p

24830

Nuova 200Kompressor Avantgarde

37910

180 K Sport AMG 06

30270

200 Avantgarde 5p

24900

Nuova 230 Classic

36030

200 K Classic 06

29520

160 CDI Classic Basic 5p

20630

Nuova 230 Elegance

40070

200 K Elegance Sport 06

31680

160 CDI Classic 5p

21590

Nuova 230 Avantgarde

40350

200 K Avantgarde Sport 06

33560

160 CDI Elegance 5p

23270

Nuova 280 Classic

37370

200 K Sport AMG 06

31680

160 CDI Avantgarde 5p

23340

Nuova 280 Elegance

42400

230 V6 Elegance Sport 06

35670

180 CDI Classic 5p

22670

Nuova 280 Avantgarde

42690

230 V6 Avantgarde Sport 06

37540

180 CDI Elegance 5p

24350

Nuova 350 Elegance

47490

350 V6 Elegance Sport 06

38400

180 CDI Avantgarde 5p

24420

Nuova 350 Avantgarde

48450

350 V6 Avantgarde Sport 06

40270

200 CDI Elegance 5p

26150

Nuova 200 CDI Classic

33060

200 CDI Classic 06

28920

200 CDI Avantgarde 5p

26220

Nuova 200 CDI Elegance

37100

200 CDI Avantgarde Sport 06

33110

150 Classic Basic 3p

17990

Nuova 200 CDI Avantgarde

37380

200 CDI Elegance Sport 06

31230

150 Classic 3p

19450

Nuova 220 CDI Classic

35040

200 CDI Sport AMG 06

31230

150 Elegance 3p

21130

Nuova 220 CDI Elegance

39080

220 CDI Classic 06

30840

150 Avantgarde 3p

21260

Nuova 220 CDI Avantgarde

39360

220 CDI Elegance Sport 06

33150

Classe E SW (dal 2003)

170 Classic 3p

20770

Nuova 320 CDI Elegance

43260

220 CDI Avantgarde Sport 06

35030

200 Kompressor TPS Classic

44580

170 Elegance 3p

22450

Nuova 320 CDI Avantgarde

44220

220 CDI Sport AMG 06

33150

200 Kompressor TPS Elegance

46560

170 Avantgarde 3p

22580

200 Kompressor TPS Avantgarde

48840

200 Classic 3p

22690

200 Kompressor TPS Avantgarde Sport

50640

200 Elegance 3p

24370

280 V6 Classic

47300

200 Avantgarde 3p

24500

280 V6 Elegance

49280

160 CDI Classic Basic 3p

19670

280 V6 Avantgarde

51560

160 CDI Classic 3p

21130

280 V6 Avantgarde Sport

53360

160 CDI Elegance 3p

22810

280 V6 Classic 4-Matic

51900

160 CDI Avantgarde 3p

22940

280 V6 Elegance 4-Matic

53880

180 CDI Classic 3p

22210

350 V6 Elegance

60840

180 CDI Elegance 3p

23890

350 V6 Avantgarde

63120

180 CDI Avantgarde 3p

24020

350 V6 Avantgarde Sport

64920

200 CDI Elegance 3p

25680

350 V6 4-Matic Elegance

62880

200 CDI Avantgarde 3p

25810

350 V6 4-Matic Avantgarde

65160

200 Turbo Avantgarde 3p

27460

350 V6 4-Matic Avantgarde Sport

66960

200 Turbo Elegance 5p

26170

500 V8 Elegance

79260

200 Turbo Avantgarde 5p

28540

500 V8 Avantgarde

80220

500 V8 Avantgarde Sport

80220

500 V8 Elegance 4-Matic

81660

500 V8 Avantgarde 4-Matic

82620

Classe B (dal 2005)

Classe C SW (dal 2001)

Classe E (dal 2002)

180 K TPS Classic 06

33120

200 NGT Bi-power Classic

47150

180 K TPS Elegance Sport 06

36610

200 NGT Bi-power Elegance

49130

180 K TPS Avantgarde Sport 06

37860

200 NGT Bi-power Avantgarde

51410

180 K TPS Sport AMG 06

34990

280 V6 Classic

44390

200 K TPS Classic 06

34860

280 V6 Elegance

46370

200 K TPS Elegance Sport 06

38530

280 V6 Avantgarde

48650

200 K TPS Avantgarde Sport 06

39600

280 V6 Avantgarde Sport

50450

200 K TPS Sport AMG 06

36730

280 V6 4-Matic Classic

48990

230 V6 Classic 06

37040

280 V6 4-Matic Elegance

50970

230 V6 Elegance Sport 06

40530

280 V6 4-Matic Avantgarde

53250

230 V6 Avantgarde Sport 06

41780

280 V6 4-Matic Avantgarde Sport

55050

230 V6 Sport AMG 06

38920

350 V6 Elegance

57930

280 V6 Classic 06

38200

350 V6 Avantgarde

60210

280 V6 Elegance Sport 06

41690

350 V6 Avantgarde Sport

62010

280 V6 Avantgarde Sport 06

42940

350 V6 Elegance 4-Matic

59970

280 V6 Sport AMG 06

40070

350 V6 Avantgarde 4-Matic

62250

150

23440

280 V6 4-Matic Classic 06

42200

350 V6 Avantgarde Sport 4-Matic

64050

150 Chrome

24930

280 V6 4-Matic Elegance Sport 06

45690

500 V8 Elegance

76350

150 Sport

25760

280 V6 4-Matic Avantgarde Sport 06

46940

500 V8 Avantgarde

77310

170

25000

350 V6 Elegance Sport 06

46230

500 V8 Avantgarde Sport

77310

170 Chrome

26490

350 V6 Avantgarde AMG 06

49400

500 V8 Elegance 4-Matic

78750

170 Sport

27320

350 V6 4-Matic Elegance Sport 06

50230

500 V8 Avantgarde 4-Matic

79710

200

26950

350 V6 4-Matic Avantgarde Sport 06

51480

500 V8 Avantgarde Sport 4-Matic

79710

200 Chrome

28170

55 AMG 06

73570

63 AMG

102910

200 Sport

29100

200 CDI Classic 06

33830

200 CDI Classic

39970

200 Turbo Chrome

28860

200 CDI Elegance Sport 06

37320

200 CDI Elegance

41950

200 Turbo Sport

30190

200 CDI Avantgarde Sport 06

38570

200 CDI Avantgarde

44230

180 CDI

26440

200 CDI Sport AMG 06

35700

220 CDI Classic

42550

180 CDI Chrome

27660

220 CDI Classic 06

36250

220 CDI Elegance

44530

420 CDI V8 Avantgarde Sport PDF

70130

63 AMG V-Max my06

106150

500 V8 Avantgarde Sport 4-Matic

82620

63 AMG

105820

220 CDI Classic

45460

220 CDI Elegance

47440

220 CDI Avantgarde

49720

280 V6 CDI Classic

48220

280 V6 CDI Elegance

50200

280 V6 CDI Avantgarde

52480

280 V6 CDI Avantgarde Sport

54280

280 V6 CDI Classic 4-Matic

53250

280 V6 CDI Elegance 4-Matic

55230

280 V6 CDI Avantgarde 4-Matic

57510

280 V6 CDI Avantgarde Sport 4-Matic

59310

320 V6 CDI Elegance

57030

320 V6 CDI Avantgarde

59310

320 V6 CDI Avantgarde Sport

61110

320 V6 CDI Elegance 4-Matic

59790

320 V6 CDI Avantgarde 4-Matic

62070

320 V6 CDI Avantgarde Sport 4-Matic

63870

112FM settembre | ottobre 2007

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 112

01/11/2007 14.20.21


Listino del nuovo 280 V6 Avantgarde 4-Matic

56160

200 Kompressor

39570

ML 280 CDI Chrome

55220

280 V6 Avantgarde Sport 4-Matic

57960

280 V6

43050

ML 280 CDI Sport

58590

63 AMG V-Max

109060

280 V6 Chrome

44970

ML 280 CDI Offroad Pro

59870

280 V6 Sport

46890

ML 320 CDI

54300

350 V6 Sport

51270

ML 320 CDI Chrome

57620

55 AMG Sport

73830

ML 320 CDI Sport

60990

55 AMG Performance

81750

ML 320 CDI Offroad Pro

62270

ML 63 AMG

108050

ML 420 CDI Chrome

73591

ML 420 CDI Sport

76188

CLK Coupè (dal 2002)

CLS (dal 2004)

350 V6 CGI Chrome

65034

280 V6 Elegance

45670

280 V6 Avantgarde

46470

350 V6 Elegance

51740

350 V6 Avantgarde

53300

ML 420 CDI Offroad Pro

76650

ML 63 AMG V-Max

111290

ML 500 Chrome

73824

ML 500 Sport

76421

ML 500 Offroad Pro

76883

350 V6 CGI Sport

72234

220 CDI Elegance

42860

500 V8 Chrome

77466

220 CDI Avantgarde

43650

500 V8 Sport

82247

320 CDI Elegance

45760

SL (dal 2001)

63 AMG

112770

320 CDI Avantgarde

47330

350 V6 Evo Chrome

63 AMG Performance

124884

500 Elegance

69600

350 V6 Evo Sport

94500

320 CDI V6 Chrome

63276

500 Avantgarde

69600

500 Evo Chrome

108820

320 CDI V6 Sport

70476

63 AMG

93710

500 Evo Sport

111220

200 Kompressor Elegance

42190

55 Kompressor Evo AMG

143140

200 Kompressor Avantgarde TPS

42990

55 Kompressor Evo AMG Performance

159090

63 AMG V-Max

96950

600 Biturbo Evo Chrome

141460

600 Biturbo Evo Sport

143260

Classe G SW (dal 1994)

65 Biturbo AMG Evo Performance

220460

500 V8 Corto

Classe S (dal 2005)

€ 86620

€ 83950

500 V8

88800

55 AMG Kompressor

119670

320 CDI Corto

67620

320 CDI Lungo

72660

65 L AMG V-Max

216350

350 Elegance 07

82340

350 Avantgarde 07

90200

CLK Cabrio (dal 2003)

350 L Elegance 07

89800

280 Elegance

51610

350 L Avantgarde 07

96420

280 Avantgarde

52400

Classe R (dal 2005)

450 Elegance 07

89810

350 Elegance

57680

R 350 V6 Lunga

58120

450 Avantgarde 07

97010

350 Avantgarde

59240

R 350 V6 Lunga Chrome

62560

450 4Matic Elegance 07

93710

320 CDI Elegance

52180

R 350 V6 Lunga Sport

64240

450 4Matic Avantgarde 07

100910

320 CDI Avantgarde

53750

R 500 V8 Lunga Chrome

73960

Classe GL (dal 2006)

450 L Elegance 07

97280

500 Elegance

75540

R 500 V8 Lunga Sport

76730

450 Chrome V8

89320

450 L Avantgarde 07

103280

500 Avantgarde

75540

R 320 CDI V6 Lunga

58120

450 Sport V8

93130

450 L 4Matic Elegance 07

101180

63 AMG

99650

R 320 CDI V6 Lunga Chrome

62560

500 V8 Chrome

95840

450 L 4Matic Avantgarde 07

105660

200 Kompressor Elegance

48130

R 320 CDI V6 Lunga Sport

64240

500 V8 Sport

98510

500 Elegance 07

101430

200 Kompressor Avantgarde

48910

R 350 V6

56320

320 V6 CDI Chrome

75030

500 Avantgarde 07

106680

63 AMG V-Max

102890

R 350 V6 Chrome

60760

320 V6 CDI Sport

78620

500 4Matic Elegance 07

105390

R 350 V6 Sport

62440

320 V6 CDI 5 posti

68664

500 4Matic Avantgarde 07

110190

R 500 V8 Chrome

72160

420 CDI V8 Chrome DPF

91240

500 L Elegance 07

107080

R 500 V8 Sport

74930

420 CDI V8 Sport DPF

95050

500 L Avantgarde 07

113080

R 320 CDI V6

56320

500 L 4Matic Elegance 07

110980

R 320 CDI V6 Chrome

60760

500 L 4Matic Avantgarde 07

115620

R 320 CDI V6 Sport

62440

600 V12 L Avantgarde 07

154410

R 63 AMG

109060

63 AMG 07

142890

R 63 AMG V-Max

112300

63 L AMG 07

147690

R 63 AMG Lunga

110860

320 V6 CDI Elegance 07

79220

R 63 AMG V-Max Lunga

114100

320 V6 CDI Avantgarde 07

87080

R 280 CDI V6

51940

320 V6 CDI 4Matic Elegance 07

83060

R 280 CDI V6 Chrome

56380

320 V6 CDI 4Matic Avantgarde 07

91020

R 280 CDI V6 Sport

58060

320 CDI V6 L Elegance 07

86740

320 CDI V6 L Avantgarde 07

93300

320 CDI V6 L 4Matic Elegance 07

90580

320 CDI V6 L 4Matic Avantgarde 07

96060

420 V8 CDI Elegance 07

97290

420 V8 CDI Avantgarde 07

105150

420 V8 CDI L Elegance 07

104730

420 V8 CDI L Avantgarde 07

109260

350 Elegance 4Matic

85812

350 Avantgarde 4Matic

91680

63 AMG V-Max 07

146130

350 L Elegance 4Matic

93276

350 L Avantgarde 4Matic

97140

63 L AMG V-Max

150930

CL (dal 2006)

500 Chrome

118230

500 Sport

125070

600 Chrome

159240

600 Sport

162430

63 AMG

160170

63 V-Max

163410

65 V-Max

230964

200 Kompressor Chrome

41490

200 Kompressor Sport

43410

G Cabrio (dal 1994)

G500 V8 Cabrio

90330

G320 CDI Cabrio

73620

MINI

Classe M (dal 2005)

SLK (dal 2004)

ML 350

54300

ML 350 Chrome

57620

ML 350 Sport

60990

ML 350 Offroad Pro

62270

ML 280 CDI

51900

Mini (dal 2007)

2007 settemre | ottobre FM113

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 113

01/11/2007 14.20.27


Listino del nuovo Nuova Cooper

19450

Nuova Cooper S

23800

One 1.4

17550

One 1.4 Salt

18900

One 1.4 Pepper

19750

One 1.4 Chili

20700

Cooper Salt

20200

Cooper Pepper

21050

Cooper Chili

22050

Cooper S Salt

24550

Cooper S Pepper

25700

Cooper S Chili

26400

Cooper D

20950

Cooper D Salt

21700

Cooper D Pepper

22550

Cooper D Chili

23550

21190 28290

2.5 DI-D Double Cab Invite

25690

2.5 DI-D Double Cab Intense

29990

2.5 DI-D Club Cab Invite

23990

NISSAN

Grandis (dal 2004)

Colt (dal 2005)

2.5 DI-D Single Cab Inform 2.5 DI-D Club Cab Intense

DI-D Inform Eu4

25450

DI-D Invite 7 posti Eu4

26950

DI-D Intense 7 posti Eu4

27950

1.1 12V Invite

13540

1.3 16V Invite

14040

1.3 16V Instyle

15540

1.5 DI-D HP Instyle

17540

1.5 DI-D HP Invite

16040

1.1 12V

10920

Micra (dal 2003)

1.1 12V Climachrome

12510

1.2 16V Jive 3p my05

12300

1.1 12V Sportychrome

14180

1.3 16V Sportychrome

14680

1.5 DI-D HP Climachrome

15010

1.5 DI-D HP Sportychrome

16680

1.2 16V Jive 5p my05

12900

1.2 16V Sport 3p my05

12800

2.0 DI-D Invite DPF

28650

1.2 16V Sport 5p my05

13400

2.0 DI-D Intense DPF

29950

1.2 16V Acenta 3p my05

13300

2.0 DI-D Instyle DPF 7 posti

31950

1.2 16V Acenta 5p my05

13900

1.4 16V Acenta 3p my05

13600

1.4 16V Acenta 5p my05

14200

1.6 16V 160 SR

14950

1.5d 86Cv Jive 3p my05

14300

1.6 One

20500

1.5d 86Cv Jive 5p my05

14900

1.6 Cooper

22500

1.5d 86Cv Sport 3p my05

14800

1.6 Cooper S

27150

1.5d 86Cv Sport 5p my05

15400

1.6 De luxe

21600

1.5d 86Cv Acenta 3p my05

15300

1.6 Cooper S JCW

32550

1.5d 86Cv Acenta 5p my05

15900

1.6 Sidewalk

24650

1.5d 86Cv Tekna 3p my05

15500

1.6 Cooper Pepper

23200

1.5d 86Cv Tekna 5p my05

16100

1.6 Cooper Chili

24700

1.4 16V Tekna 3p my05

14300

1.6 Cooper Sidewalk

26150

1.6 Cooper S Chili

28930

1.6 Cooper S Sidewalk

29600

1.6 Cooper S JCW Sidewalk

35000

Mini Cabrio (dal 2004)

Mini Clubman

Colt CZ (dal 2005)

CZ3 1.1 12V

9990

CZ3 1.1 12V Invite

12610

CZ3 1.5 DI-D Invite

15110

CZ3 1.5 DI-D Instyle

16610

CZ3 1.3 16V Invite

13110

1.4 16V Tekna 5p

14900

CZ3 1.3 16V Instyle

14610

1.2 16V Junior 3p my05

10500

CZT 1.5 16V Turbo

18110

1.2 16V Junior 5p my05

11100

CZ3 1.1 12V Climachrome

11580

1.2 16V Spring 3p

11700

CZ3 1.1 12V Sportychrome

13250

1.2 16V Spring 5p

12200

CZ3 1.3 16V Sportychrome

13750

1.5d 86Cv Spring 3p my05

13700

CZ3 1.5 DI-D Climachrome

14080

1.5d 86Cv Spring 5p

14400

CZ3 1.5 DI-D Sportychrome

15750

1.4 16V Active Luxury Aut.5p my05

17150

1.5d 86Cv Active Luxury 5p my05

17400

Cooper

21400

Cooper Salt

22300

Cooper Pepper

23300

Cooper Chili

24250

Cooper S

25800

Cooper S Salt Cooper S Pepper

Outlander (dal 2007)

Colt CZC (dal 2005)

Outlander (2003->2006)

Sport 2.0 16V 4WD Navigator

25950

Sport 2.0 16V 4WD Bi-fuel

27940

Sport 2.0 16V 4WD Turbo

29940

Pajero (dal 2007)

Metal Top 3.2D Invite

33750

Metal Top 3.2D Intense

36240

Wagon 3.2D Invite

36250

Wagon 3.2D Intense

39240

Metal Top 3.2D Instyle Aut.DPF

43790

Metal Top 3.8V6 Instyle Aut.

43790

Wagon 3.8V6 Instyle Aut.

46790

Wagon 3.2D Instyle Aut.DPF

46790

1.5 16V

17550

Micra C+C

1.5 16V Turbo

22550

C+C 1.4 16V Sport

16700

26700

C+C 1.6 16V Tekna

19150

27600

C+C 1.6 16V Sport

17800

Cooper S Chili

28600

C+C 1.6 16V Matic

18500

Cooper D

22900

C+C 1.4 16V Active Luxury

18750

Cooper D Salt

23800

C+C 1.6 16V Active Luxury

19350

Cooper D Pepper

24800

Cooper D Chili

25750

Pajero Sport (dal 1999) Lancer Ber/Wagon (dal 2003)

MITSUBISHI

2.5 TDI Invite

30070

2.5 TDI Instyle

32270

1.6 16V Comfort Wagon

16040

2.0 16V Sport Wagon

18640

1.3 16V Comfort Saloon 4p

15040

1.6 16V Comfort Saloon 4p

16040

1.6 16V Bifuel Comfort Saloon 4p

18030

Note

1.6 16V Bifuel Comfort Wagon

18030

1.4 16V Visia

13200

2.0 4WD Evolution IX 4p

42980

1.4 16V Jive

14950

1.4 16V Acenta

15950

1.4 16V Sport

15600

1.6 16V Jive

15550

L200 (dal 2006)

114FM settembre | ottobre 2007

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 114

01/11/2007 14.20.41


3.5 V6 GranTurismo

Listino del nuovo

1.6 16V Acenta

16550

1.6 16V Tekna

17550

1.5 dCi Visia

14600

1.5 dCi Jive

16350

1.2 Club 5p

12900

1.5 dCi Acenta

17350

1.2 Enjoy 3p

13400

1.5 dCi Sport

17500

1.2 Enjoy 5p

14050

1.5 dCi 86Cv Jive

16850

1.2 Sport 3p

15000

1.5 dCi 86Cv Acenta

17850

1.2 Cosmo 5p

15650

1.5 dCi 86Cv Tekna

18850

1.4 Enjoy 3p

14000

1.6 16V Matic

17950

1.4 Enjoy 5p

14650

1.4 Sport 3p

15600

1.4 Cosmo 5p

16250

1.3 CDTI Club 3p

13550

1.3 CDTI Club 5p

14200

1.3 CDTI Enjoy 3p

14700

1.3 CDTI Enjoy 5p

15350

1.3 CDTI 90Cv 6m Enjoy 3p

15400

1.3 CDTI 90Cv 6m Enjoy 5p

16050

1.3 CDTI 90Cv 6m Sport 3p

17000

1.3 CDTI 90Cv 6m Cosmo 5p

17650

1.3 CDTI Sport 3p

16300

1.3 CDTI Cosmo 5p

16950

1.7 CDTI 125Cv Sport FAP 3p

18500

1.7 CDTI 125Cv Cosmo FAP 5p

19150

1.6 Turbo OPC

22800

Pathfinder (dal 2005) 2.5 dCi XE Plus Eu4

350 Z (dal 2003)

€ 37350

2.5 dCi SE Eu4

40450

2.5 dCi LE Eu4

44950

Lev 1 Eu4

39350

Lev 2 Eu4

41850

Lev 1 Roadster Eu4

42150

Lev 2 Roadster Eu4

44650

Qashqai (dal 2007)

57000

Patrol GR (dal 1998)

3.0 TD Di Luxury Hard Top

36100

3.0 TD Di Elegance Hard Top

39700

3.0 TD Di Luxury Wagon

39050

3.0 TD Di Elegance Wagon

43300

1.7 CDTi 125Cv N’Joy ESP FAP

Astra SW (dal 2007)

20900

1.4 16V Club ESP

16850

1.4 16V N’Joy ESP

18350

1.6 16V Club ESP

17900

1.6 16V N’Joy ESP

19400

1.6 16V Cosmo D.Drive

20900

1.8 16V N’Joy ESP

20450

1.8 16V Cosmo D.Drive

21950

1.6 Turbo 180Cv Cosmo IDS Plus

24150

1.3 CDTi 90Cv Club 6M ESP

18400

1.3 CDTi 90Cv Enjoy 6M ESP

19900

1.7 CDTi 101Cv N’Joy ESP

20600

1.7 CDTi 101Cv Club ESP

19100

1.7 CDTi 101Cv Cosmo D.Drive

22100

1.9 CDTi 150Cv Cosmo IDS Plus FAP

24800

1.9 CDTi 120Cv N’Joy Aut.FAP ESP

23400

1.9 CDTi 120Cv Cosmo DD FAP Aut.ESP

24900

1.7 CDTi 125Cv N’Joy FAP ESP

21600

1.7 CDTi 125Cv Cosmo DD FAP ESP

23100

1.6 16V Visia

18400

1.6 16V Acenta

21000

1.6 16V Tekna

24550

2.0 16V Acenta

23200

2.0 16V Tekna

26350

1.5 dCi Visia

19900

1.5 dCi Acenta

22500

1.5 dCi Tekna

26050

2.0 16V All Mode 4x4 Acenta

25200

2.0 16V All Mode 4x4 Tekna

28350

2.0 dCi Visia

22500

2.0 dCi Acenta

24500

2.0 dCi Tekna

28650

2.0 dCi All Mode 4x4 Acenta

26500

2.0 dCi All Mode 4x4 Tekna

30650

Astra GTC (dal 2007) Navara (dal 2005)

2.5 dCi KingCab XE Eu4

26950

2.5 dCi KingCab SE Eu4

30550

2.5 dCi KingCab LE Eu4

32900

2.5 dCi Double Cab XE Eu4

28550

2.5 dCi Double Cab SE Eu4

32150

2.5 dCi Double Cab LE Eu4

34500

OPEL

Agila (dal 2004)

1.4 Enjoy ESP

17650

1.6 Enjoy ESP

18700

1.6 Cosmo ESP D.Drive

20200

1.8 Enjoy ESP

19750

1.8 Cosmo ESP D.Drive

21250

OPC IDS Plus ESP

31750

1.3 CDTI Enjoy ESP

19200

1.7 CDTI Enjoy ESP

19900

1.7 CDTI Cosmo ESP D.Drive

21400

1.9 CDTI 150Cv Cosmo Ids Plus ESP

24100

1.6 Turbo 180Cv Cosmo ESP Ids

23450

1.9 CDTI 120Cv Enjoy DD Aut.ESP

22700

1.9 CDTI 120Cv Cosmo DD Aut.ESP

24200

1.7 CDTI 125Cv Enjoy FAP ESP

20900

1.7 CDTI 125Cv Cosmo DD FAP ESP

22400

Astra Twin Top

1.6 Enjoy ESP

23250

1.6 Cosmo ESP

24650

1.8 Enjoy ESP

24300

1.8 Cosmo ESP

25700

1.9 CDTI Enjoy ESP DPF

27000

1.9 CDTI Cosmo ESP DPF

28400

1.6 Turbo 180Cv IDS Plus

27900

1.0 12V Twinport Enjoy

11730

1.2 16V Enjoy

12380

Vectra (dal 2005)

2.2dCi Wild Eu4

26650

1.3 CDTi Enjoy

13830

25450

2.2dCi Sport Eu4

29800

1.0 12V Twinport Club

10200

Astra Berlina (dal 2007)

1.9 CDTI Elegance EU4 4p 1.9 CDTI Cosmo EU4 4p

27100

2.2dCi Elegance Eu4 FAP

33950

1.2 16V Club

10850

1.4 16V Club ESP

16150

1.9 CDTI 150Cv Elegance EU4 4p

26950

2.0 Wild 5p Eu4

25200

1.3 CDTi Club

12300

1.4 16V N’Joy ESP

17650

1.9 CDTI 150Cv Cosmo EU4 4p

28600

2.2dCi Wild 4x2 Eu4

23700

1.6 16V Club ESP

17200

28450

2.2dCi Sport Columbia Eu4

30650

1.6 16V N’Joy ESP

18700

1.9 CDTI 150Cv Elegance Act.Sel.FAP EU4 4p

2.2dCi Elegance Columbia Eu4 FAP

34800

1.6 16V Cosmo D.Drive ESP

20200

30100

37970

1.8 16V N’Joy ESP

19750

1.9 CDTI 150Cv Cosmo Act.Select FAP EU4 4p

2.5 Elegance 5p Eu4

1.8 16V Cosmo D.Drive ESP

21250

1.8 16V Elegance 4p

23000

1.6 Turbo Cosmo Ids Plus ESP

23450

1.8 16V Cosmo 4p

24650

1.3 CDTi 90Cv Club 6M ESP

17700

1.3 CDTi 90Cv Enjoy 6M ESP

19200

1.7 CDTi 101Cv Club ESP

18400

1.7 CDTi 101Cv N’Joy ESP

19900

1.7 CDTi 101Cv Cosmo D.Drive ESP

21400

1.9 CDTi 150Cv Cosmo Ids Plus ESP

24100

1.9 CDTi 120Cv N’Joy FAP Aut.ESP

22700

1.9 CDTi 120Cv Cosmo D.D.FAP Aut.ESP

24200

1.7 CDTi 125Cv Cosmo D.D.FAP ESP

22400

X-Trail

Corsa (dal 2007)

Murano (dal 2005) 3.5 V6

1.0 Club 3p

11400

1.0 Club 5p

12200

1.0 Enjoy 3p

12700

1.0 Enjoy 5p

13350

48000

1.2 Club 3p

12250

Vectra SW (dal 2005)

2007 settemre | ottobre FM115

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 115

01/11/2007 14.20.53


Listino del nuovo 1.9 CDTI Elegance FAP EU4

26450

1.6 16V Cosmo

18450

7.3 602cv

755160

1.9 CDTI Cosmo FAP EU4

28600

1.8 16V Enjoy

18150

7.3 Club Sport

782400

1.9 CDTI 150Cv Elegance FAP EU4

27950

1.8 16V Cosmo

19450

1.9 CDTI 150Cv Cosmo FAP EU4

30100

1.3 CDTI 16V 75Cv Club DPF

16850

1.9 CDTI 150Cv Elegance FAP EU4 Act.Sel.

29450

1.3 CDTI 16V 75Cv Enjoy DPF

18200

1.3 CDTI 16V 75Cv Cosmo DPF

19500

1.9 CDTI 150Cv Cosmo FAP EU4 Act.Sel.

31600

1.7 CDTI 16V Enjoy 6M

19400

3.0 V6CDTI Elegance FAP EU4

30850

1.7 CDTI 16V Cosmo 6M

20700

3.0 V6CDTI Cosmo FAP EU4

33000

1.6 16V Turbo 180Cv OPC

23720

3.0 V6CDTI Elegance FAP EU4 Act.Sel.

32350

206 Station Wagon

1.7 CDTI 16V 125Cv Enjoy

20200

3.0 V6CDTI Cosmo FAP EU4 Act.Sel.

34500

1.4 Enfant terrible EU4

13200

1.7 CDTI 16V 125Cv Cosmo

21500

1.8 16V Elegance

24000

ZONDA F C12 S ROADSTER

1.6 16V Enfant terrible Aut. EU4

15200

1.7 CDTI 16V Enjoy 5M

19300

7.3 602cv

829200

1.4 HDI Enfant terrible EU4

14500

1.7 CDTI 16V Cosmo 5M

20600

7.3 Club Sport

856560

1.6 16V Hdi Enfant terrible EU4 FAP

16300

1.8 16V Cosmo

26150

PEUGEOT

Signum (dal 2005)

2.0 Turbo 16V Elegance

28400

2.0 Turbo 16V Cosmo

30350

1.9 CDTI Elegance Dpf EU4

27000

1.9 CDTI Cosmo Dpf EU4

28950

1.9 CDTI Elegance 150Cv Dpf EU4

28500

1.9 CDTI Cosmo 150Cv Dpf EU4

30450

1.9 CDTI Elegance Dpf EU4 Active Select

30000

1.9 CDTI Cosmo Dpf EU4 Active Select

31950

3.0 V6CDTI Elegance Dpf EU4

31400

Zafira (dal 2005)

207

1.6 Twinport Club

20200

1.4 16V One Line 3p

12150

1.6 Twinport N’Joy

22100

1.4 16V X-Line 3p

13300

1.6 Twinport Cosmo

23800

14400

1.8 140Cv Club

21400

107

1.4 16V XS 3p

23300

9100

12750

1.8 140Cv N’Joy

1.0 12V Desir 3p

1.4 16V One Line 5p

25000

9400

13900

1.8 140Cv Cosmo

1.0 12V Desir 5p

1.4 16V X-Line 5p

29150

9850

15000

2.0 Turbo 200Cv Cosmo

1.0 12V Plasir 3p

1.4 16V XS 5p

13150

22200

10150

1.4 Hdi One Line 3p

1.9 CDTI 101Cv Club FAP

1.0 12V Plasir 5p

24100

11200

14300

1.9 CDTI 101Cv N’Joy FAP

1.0 12V Sweet Years 3p

1.4 Hdi X Line 3p

25800

11500

13750

1.9 CDTI 101Cv Cosmo FAP

1.0 12V Sweet Years 5p

1.4 Hdi One Line 5p

24800

11300

14900

1.9 CDTI 120Cv N’Joy FAP

1.4 Hdi Plaisir 3p

1.4 Hdi X Line 5p

11600

16300

26500

1.4 Hdi Plaisir 5p

1.6 16V Hdi XS 3p

12650

1.6 16V Hdi XS 5p

16900

1.6 16V HDI 110Cv FAP XS 3p

17500

1.6 16V HDI 110Cv FAP Fèline 3p

20200

1.6 16V HDI 110Cv FAP XS 5p

18100

1.6 16V HDI 110Cv FAP Fèline 5p

20800

1.4 8V One Line 3p

11650

1.4 8V One Line 5p

12250

3.0 V6CDTI Cosmo Dpf EU4

33350

3.0 V6CDTI Elegance Dpf EU4 Active Select

32900

3.0 V6CDTI Cosmo Dpf EU4 Active Select

34850

1.9 CDTI 120Cv Cosmo FAP

1.8 16V Elegance

24550

1.9 CDTI 150Cv Cosmo FAP

27600

1.4 Hdi Sweet Years 3p

1.8 16V Cosmo

26500

1.9 CDTI 120Cv Cosmo Aut.FAP

28000

1.4 Hdi Sweet Years 5p

12950

1.9 CDTI 120Cv N’Joy Aut.FAP

26300

1.0 12V Sweet Years 2Tronic 3p

11800

2.0 Turbo 240Cv OPC IDS Plus

33800

1.0 12V Sweet Years 2Tronic 5p

12100

1.8 140Cv N’Joy Easytronic

23800

1.0 12V Plaisir 2Tronic 3p

10450

1.8 140Cv Cosmo Easytronic

25500

1.0 12V Plaisir 2Tronic 5p

10750

1.9 CDTI 150Cv Cosmo Aut.FAP

29100

1.4 8V X Line 3p

12800

1.6 ecoM Club

22850

1.4 8V X Line 5p

13400

1.6 ecoM N’Joy

24750

1.6 16V THP Féline 3p

18950

1.6 ecoM Cosmo

26450

1.6 16V 120Cv XS Vti 3p

15250

1.6 16V 120Cv XS Vti 5p

15850

1.6 16V THP Féline 5p

19550

1.6 16V GTI

22800

Tigra Twintop

1.4 Sport

18250

1.8 Sport

19450

1.3 CDTI Sport

19650

1007

Antara

GT

2.0 16V Turbo 260Cv

31400

1.6 16V Sporty 2Tronic EU4

17900

1.4 Happy EU4

15000

1.4 HDI Happy EU4

16400

1.4 HDI Sporty EU4

18100

1.6 HDI Sporty FAP EU4

20200

2.4 16V Edition

27400

3.2 V6 Cosmo Automatica

36300

2.0 CDTI Edition FAP

31650

207 SW

2.0 CDTI Cosmo FAP

33600

1.4 8V One Line

12900

2.0 CDTI Cosmo Automatica FAP

35000

1.4 8V X Line

14100

1.4 VTi One Line

13500

1.4 VTi X Line

14700

1.4 VTi XS Ciel

16400

1.6 VTi XS Ciel

17150

1.6 VTi XS Ciel Aut.

18250

PAGANI 206

Meriva (dal 2006)

1.4 16V Club

15350

1.4 16V Enjoy

16700

1.4 16V Cosmo

18000

1.6 16V Enjoy

17150

ZONDA F C12 S

1.4 Enfant terrible 3p EU4

11800

1.6 Hdi One Line

15300

1.4 Enfant terrible 5p EU4

12350

1.6 Hdi X Line

16500

1.4 Hdi Enfant terrible 3p EU4

13100

1.6 Hdi X Line FAP

17100

1.4 Hdi Enfant terrible 5p EU4

13650

1.6 Hdi XS Ciel

18200

1.6 Hdi XS Ciel FAP

18800

1.6 Hdi 110Cv XS Ciel FAP

19400

116FM settembre | ottobre 2007

_LISTINOPREZZI_N32(v3)_finale.indd 116

01/11/2007 14.21.05


Listino del nuovo 2.2 16V Feline Ciel Eu4

28800

1.4 Totem my03

15770

2.2 16V Feline Ciel Aut.Seq.Eu4

30000

1.6 16V Hdi Totem

17620

1.6 HDi Premium

25300

1.6 16V Hdi Lee

18470

1.6 HDi Tecno Ciel FAP

26300

2.0 HDi Premium FAP

26800

2.0 HDi Tecno Ciel FAP

27800

2.0 HDi Tecno Aut.Seq.Ciel FAP

29000

2.0 HDi Feline Ciel FAP

29300

PORSCHE

2.0 HDi Feline Aut.Seq.Ciel FAP

30500

1.6 16V Australian 5p

18150

1.4 16V VTI Comfort 3p

14650

2.2 HDi Tecno Ciel FAP

29500

1.6 16V Hdi 90Cv Australian FAP 5p

19550

1.4 16V VTI Comfort 5p

15250

2.2 HDi Feline Ciel FAP

31000

1.4 16V D-Sign 3p

15550

1.4 16V VTI Tecno 3p

17250

2.7 V6 24V HDi Feline Aut.Seq.Ciel FAP

35500

1.4 16V D-Sign 5p

16050

1.4 16V VTI Tecno 5p

18850

1.6 16V Australian 3p

17650

1.6 16V VTI 120Cv Tecno 3p

18250

1.6 16V Hdi 90Cv D-Sign 3p

17550

1.6 16V VTI 120Cv Tecno 5p

18850

1.6 16V Hdi 90Cv D-Sign 5p

18050

1.6 16V VTI 120Cv Tecno Aut.3p

19350

Boxster

1.6 16V Hdi 90Cv Australian 3p

18550

1.6 16V VTI 120Cv Tecno Aut.5p

19950

2.7_

46179

1.6 16V Hdi 90Cv Australian 5p

19050

1.6 16V VTI 120Cv Premium 5p

17650

3.2 S

55659

1.6 16V Hdi 90Cv D-Sign FAP 5p

18550

1.6 16V VTI 150Cv THP Tecno 3p

19500

1.6 HDi 110CV D-Sign FAP 3p

18850

1.6 16V VTI 150Cv THP Tecno 5p

20100

1.6 HDi 110CV D-Sign FAP 5p

19350

1.6 16V VTI 150Cv THP Feline 5p

21300

407 Coupè

1.6 HDi 110CV Australian FAP 3p

19850

1.6 16V HDI Comfort FAP 3p

16650

2.2 16V Tecno

30600

1.6 HDi 110CV Australian FAP 5p

20350

1.6 16V HDI Comfort FAP 5p

17250

2.2 16V Feline

35340

2.0 HDi Australian FAP 3p

21650

1.6 16V HDI Tecno FAP 3p

19250

3.0V6 24V Feline

41340

2.0 HDi Australian FAP 5p

22150

1.6 16V HDI Tecno FAP 5p

19850

2.7V6 HDI Tecno FAP Aut.Seq.

38100

1.6 16V HDI Premium FAP 5p

18650

2.7V6 HDI Feline FAP Aut.Seq.

42840

1.6 16V HDI 110Cv Tecno FAP 3p

20050

Cayman

1.6 16V HDI 110Cv Tecno FAP 5p

20650

Cayman S

61299

1.6 16V HDI 110Cv Premium FAP 5p

19450

Cayman

50019

1.6 16V HDI 110Cv Feline FAP 5p

21850

1.6 16V HDI 110Cv Tecno 2Tronic FAP 3p

20650

307 Berlina (dal 2006)

307 Station Wagon (dal 2006)

Station 1.6 16V Australian

18800

Station 1.6 HDi 16V 110Cv Australian FAP

21000

SW 1.6 16V Australian

19300

SW 1.6 HDi 16V 110Cv Australian FAP

21500

Station 1.4 16V D-Sign

308 (dal 2007)

1.6 16V HDI 110Cv Tecno 2Tronic FAP 5p

21250

1.6 16V HDI 110Cv Premium 2Tronic FAP 5p

20050

2.0 16V HDI Tecno FAP 3p

21750

2.0 16V HDI Tecno FAP 5p

22350

2.0 16V HDI Feline FAP 5p

23550

2.0 16V HDI Feline FAP Aut.5p

24650

607 (dal 2005)

3.0 Avorio Aut. Seq.

47050

3.0 Titanio Aut. Seq.

47050

2.0 HDi Avorio FAP

41550

911 (dal 2004)

16700

2.0 HDi Titanio FAP

41550

Carrera Coupè (997)

81339

SW 1.6 16V D-Sign

18300

2.2 Avorio

39850

Carrera Coupè S (997)

93019

Station 1.6 HDi 16V 90Cv D-Sign

18700

2.2 Titanio

39850

Carrera Cabrio (997)

92019

Station 1.6 HDi 16V 90Cv D-Sign FAP

19200

2.7 HDi Aut. Seq. Avorio FAP

48150

Carrera S Cabrio (997)

102699

Station 1.6 HDi 16V 90Cv Australian

19700

2.7 HDi Aut. Seq. Titanio FAP

48150

Carrera 4 Coupè

87579

Station 1.6 HDi 16V 90Cv Australian FAP

20200

2.2 HDi 16V Avorio FAP

43250

Carrera 4 S Coupè

98259

Station 2.0 HDi 16V Australian FAP

22800

2.2 HDi 16V Titanio FAP

43250

Carrera 4 Cabrio

98259

SW 1.6 HDi 16V 90Cv D-Sign

19200

407 Berlina

Carrera 4 Cabrio S

108939

SW 1.6 HDi 16V 90Cv D-Sign FAP

19700

1.8 16V Premium

22300

Carrera Turbo

138939

SW 1.6 HDi 16V 90Cv Australian

20200

2.2 16V Tecno Eu4

26100

Turbo Tiptronic S