Page 1

CH CT 10,00 Chf

Mensile n°51 del 28/02/2017 MARZO 2017 E 4,50

Alta Pusteria (BZ) Gemona del Friuli (UD) Germania Sud Occidentale Jesi (AN) Marocco Marostica (VI) Pasqua in Sud Italia Toscana (borghi medievali e Valle del Diavolo)

MARZO 2017 - n. 51/anno V

51

l

TURISMO

l l l

Marocco Gemona del Friuli (UD) Marostica (VI) Alta Pusteria (BZ) Pasqua in Sud Italia Jesi (AN) Toscana Germania Sud Occidentale l

l

l

l

CI Mizar 65

TECNICA

CI Mizar 65 l Hymer ML-T 580 4x4 l Rimor Super Brig 689 TC l Caravelair Allegra 475 l Elnagh Baron 26 G l Knaus Sky I 700 LEG l

RUBRICHE

Inchiesta: Camper mio, quanto mi costi! l Fai da te: Tracker GPS, antifurto ma non solo l Testato per voi: Efoy 140 Comfort tra le fredde temperature invernali l


Sommario l Marzo

Turismo

COPERTINA DEL MESE Scatti dal Marocco, diario di viaggio di Amedeo Zullo (pag. 144 )

106

Attualità Editoriale Lettere L’arte di viaggiare L’avvocato risponde L’assicuratore risponde News Attualità - Tour.it, buona la prima Attualità - CMT: visto a Stoccarda Inchiesta - Camper mio, quanto mi costi!

3 6 14 16 18 20 30 32 38

Test Test - CI Mizar 65 Test - Hymer ML-T 580 4x4 Test- Rimor Super Brig 689 TC Colpo d’occhio - Caravelair Allegra 475 Colpo d’occhio - Elnagh Baron 26 G Colpo d’occhio - Knaus Sky I 700 LEG

118

138

128

144

Speciale - Pasqua nel Baden Württemberg

106

Viaggio - Germania Sud Occidentale

118

Viaggio - Friuli, farfalle tra i monti

128

Viaggio - Sud Italia, passione senza tempo

138

Lettori - Destinazione... Marocco

144

IDEE PER UN WEEKEND

44 50 56 62 66 70

Jesi (AN), la regina del fioretto

160

Toscana, il buon vivere è qui

164

Gli sbuffi della Valle del Diavolo

170

NEWS TURISMO

182

Rubriche Accessori 74 NonSoloCamper 80 Secondamano 82 Fai da te - Tracker GPS, antifurto ma non solo 84 Testato per voi - Efoy 140 Comfort 88 Fotografia in viaggio - Maestri del paesaggio 92 Outdoor 96 Intervista del mese 100 In camper con fido 104 Zero barriere - Alta Pusteria 152 Baby camperisti - Veneto 156 Vita di club 184 Club CLife 188 Mercatino 192

160

164 Gli eventi del mese 4

170 174


Attualità l Visto a Stoccarda di Alessandro Cortellessa e Bruno Andrea Ciattini

Il salone apripista Avvolto come di consueto dalla neve, il CMT di Stoccarda si conferma anche per il 2017 imbattibile per la vitalità e l’interesse dei visitatori. All’insegna della completezza, la rassegna affianca alle molteplici proposte turistiche, le ultime novità del caravanning. Ecco una carrellata dei modelli che hanno debuttato

A

ncora una volta, tanto di cappello ai tedeschi: imbattibili per il Caravan Salon di Düsseldorf che a fine agosto dà il via ai saloni europei della stagione commerciale in corso, come pure per il CMT di Stoccarda, la rassegna del turismo d’inizio anno che vede la partecipazione anche del settore camper e caravan. Un abbinamento particolarmente azzeccato che ancora non ha trovato la giusta formula in Italia. La fiera di Stoccarda, oltre ad avere una posizione privilegiata grazie alla vicinanza

con l’autostrada A8, l’aeroporto e i rapidi collegamenti ferroviari, assicura adiacenti e comode soste anche a chi arriva col camper o con la caravan. In totale, dal 14 al 22 gennaio 2017 sono stati 235.000 i visitatori, ottimamente accolti dai 2.052 espositori presenti a questa esposizione che è la più grande del mondo per il turismo e il tempo libero, con offerte di viaggi a piedi e in bicicletta, Golf & Wellness, vacanze e crociere, fino a dedicarsi in cinque padiglioni a camper, caravan e ai loro componenti e accessori. Il

32

54% dei visitatori ha dichiarato di essere andato alla 49ª edizione del CMT per i settori dedicati al camping, secondo un’indagine che non fa altro che avvalorare l’ottimo andamento del settore del caravanning e non solo in Germania, dove da tra gennaio e dicembre 2016 sono stati immatricolati un totale di 54.883 veicoli per il tempo libero con un aumento impressionante del 16,4%. E questo è il miglior risultato dal 1991. Non da meno il totale del mercato europeo camper e caravan con 170.064 imma-


Test l CI Mizar 65 di Alessandro Cortellessa

Bello e possibile Bel design e ottime rifiniture per il motorhome Mizar 65 della CI, che offre un allestimento molto completo e di alto livello. Dedicato alla coppia che cerca il veicolo definitivo ma con un budget decisamente ragionevole

L

a ricerca del good value for money, ovvero del rapporto qualità/prezzo, viene spesso sottolineata come l’obiettivo di molte case, specie negli ultimi anni dove la crisi ha reso la lotta commerciale più serrata e le offerte di migliori livelli di finitura a parità o quasi di listino sono all’ordine del giorno. CI è sicuramente uno dei marchi che meglio ha saputo interpretare questa filosofia e non sarà un caso se il suo logo viaggia sempre nelle alte posizioni della classifica delle vendite. Grazie a una precisa strategia aziendale che vede il miglioramento continuo dei prodotti

ma senza stravolgimenti, nefasti su un pubblico affezionato e solidamente concreto, la casa prevede di intervenire a rotazione su una/due linee di veicoli per stagione, provvedendo comunque al continuo upgrade tecnico e accessoristico degli altri modelli in gamma. È quello che è successo con la linea Mizar, cinque modelli in tutto: completamente rinnovata per la stagione 2016, è stata mantenuta invariata per il 2017 come impatto globale ma con una lunga serie di interventi. Alcuni comuni a tutta la produzione CI (tra essi ottimizzazione piano garage, nuova posizione e fun-

44

zionalità scarico acque grigie, maggiore ergonomia e nuove cassette Thetford C-223 nelle toilette, miglioramento del ricircolo aria nella cellula per ridurre i fenomeni di condensa) e altri specifici per la gamma Mizar (su tutti l’ampliamento della proposta commerciale del “Tutto incluso” che tanto ha premiato le vendite lo scorso anno). I Mizar 2017 godono di una invidiabile dotazione già compresa nel prezzo che va dal climatizzatore al cruise control, dai cerchi in lega (non presenti sull’esemplare qui fotografato, in preserie) agli oscuranti plissettati, dal pannello solare alla retrocamera


Fotografia in viaggio l I trucchi del mestiere

Maestri del paesaggio di Lara Colombi, con la collaborazione della fotografa Martina Santimone (www.martinasantimone.it)

Piccoli consigli tecnici e compositivi per realizzare bellissimi ritratti “rubati” alla natura, foto da poster per non dimenticare i nostri viaggi e conservare per sempre tutta l’emozione del mondo che ci circonda

V

iaggiatori, turisti, esploratori. In altre parole camperisti. Chiunque possieda un veicolo ricreazionale è sicuramente un amante del viaggio e della scoperta, una persona desiderosa di mettersi sulla strada per portare a casa esperienze, ricordi indimenticabili e magari qualche bellissima immagine del mondo che ci circonda. Nulla di meglio allora che imparare a immortalare i panorami scovati, da incorniciare e guardare ogni volta che lo si desidera.

CENTRARE L’OBIETTIVO

Per fortuna, non serve essere fotografi

professionisti per cimentarsi nella fotografia paesaggistica e per realizzare degli scatti spettacolari. Certo aiuta, come sempre, possedere la giusta attrezzatura. Si può ottenere un ottimo scatto con qualsiasi obiettivo ma i grandangolari sono certamente una delle opzioni più adatte. Queste ottiche permettono di catturare la vastità del paesaggio ed esaltano la prospettiva, dando un senso di profondità alle foto. Se utilizzate una reflex con sensore APS-C, potete acquistare un grandangolare dedicato come il Sigma 8-16 mm, realizzato con attacco Canon e Nikon; per le reflex fullframe, invece,

Lo "specchio" creato dall’acqua della risaia è il punto di forza dell’immagine. Uno scatto molto semplice ma allo stesso tempo esplicativo di come sfruttare la simmetria dei riflessi

92

le opzioni vanno dal Sigma 12-24 mm ai vari Canon, Nikon, Sony 16-35 mm, 14-24 mm, 17-40 mm. Anche il cellulare dispone di una lunghezza focale corta, tendente al grandangolare, che ben si presta alle fotografie di paesaggio, come anche ai reportage e alle foto di gruppo o di architetture.

PROFONDITÀ E ISO

Dopo aver scelto lo strumento più adatto, passiamo alle prime regole base per ottenere un buon risultato. Per prima cosa è bene lavorare con la giusta profondità di campo, ovvero l'area all'interno della quale tutto è a


Turismo l Germania Sud Occidentale di Francesca Masotti

Dove la magia è di casa A corollario dell'articolo precedente, proponiamo un approfondimento dei luoghi chiave dello Schwarzwald tra natura, storia e antiche città . Ecco a voi una delle mete tedesche piÚ interessanti per i suoi visitatori 118


Idee per un weekend l Toscana

Il buon vivere è qui Siena, San Gimignano, Monteriggioni e Volterra sono borghi che conservano tutto il loro splendore all’interno di antiche mura, distanti fra loro solo pochi chilometri. Un pezzo di Toscana da non perdere, meta ideale per un’esperienza di viaggio irripetibile on the road

Veduta dalla torre di Siena

L

a Toscana e i suoi piccoli borghi, incastonati fra verdi colline, è una meraviglia che tutto il mondo ci invidia. È un insieme d’icone incastonate una nell’altra in un puzzle di storia e rara bellezza che rende questo territorio (quasi) mitico. La sua arma in più, oltre al bello, è il modo di vivere tranquillo e in compagnia, che ben si sposa con la filosofia del turismo in libertà. Infatti lungo le sue belle strade spesso si viaggia in camper alla ricerca di borghi inesplorati, natura incontaminata, paesaggi e panorami da cartolina, oltre a percorsi artistico-culturali unici e ad assaggi di prelibatezze ti-

piche. Dunque mettiamoci in marcia per raggiungere questa splendida terra e visitare in un weekend alcune delle sue perle più preziose.

UN ASSAGGIO DI SIENA

Questo itinerario parte da Siena che, insieme alla rivale Firenze, si contende lo scettro di meta più ambita della regione. Oltre a essere la città del famoso Palio, racchiude nel suo centro storico tante cose da vedere. Un giorno non è certo sufficiente per vivere la città in tutte le sue sfumature, tantomeno per visitarne tutti i tesori. In una giornata tuttavia, con

164

un po’ di organizzazione, è possibile senz’altro vedere le attrazioni principali e apprezzarne il fascino e l’atmosfera, ripartendo con la voglia di tornarci il prima possibile. La passeggiata può cominciare andando dritti al cuore della città, nella Piazza del Campo dove si affacciano il Palazzo Pubblico e la Torre del Mangia. Un luogo davvero unico e inconfondibile grazie alla particolare forma a conchiglia e al color mattone dato dalla pavimentazione in cotto e dal rivestimento dei palazzi che la circondano. Qui è possibile ammirare la Fonte Gaia, la più grande fontana cittadina, una copia della versione

CamperLife marzo 2017_Il risveglio dei sensi  

Il numero di marzo ci accompagna nella stagione primaverile, proponendo itinerari verso mete “da gustare” con tutti i nostri sensi ma anche...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you