Issuu on Google+

Il Navicello Maggio 2012

PERIODICO DI INFORMAZIONE E DI CULTURA DEI CITTADINI DI CALCINAIA - Aut. Trib. Pisa N. 9 / 84

Direttore responsabile: Massimo Frosini - Collaboratori: Laura Martini, Jacopo Paganelli, Davide Perillo, Silvia Bosco, Sarah Esposito, Stefania D’Agostino, Lorenzo Giusti Redazione: c/o Ufficio Stampa Comune di Calcinaia - Piazza Indipendenza, 7 - 56030 Calcinaia (Pi) - Tel. 0587.265442 - Fax: 0587.265450 - On line: www.comune.calcinaia.pi.it/navicello.php Impaginazione grafica: EMME&EMME · Buti - Stampa: BANDECCHI & VIVALDI · Pontedera - Tiratura 4.800 copie

Con il cuore a Brindisi Una risposta univoca, forte, decisa, intensa quella che l’Amministrazione, i cittadini, le istituzioni hanno dato al vile attentato alla Scuola “Morvillo Falcone” che ha colpito e ferito la Città di Brindisi.

L’Europa negata e la forza dei gemellaggi

Segue a pag. 2

A pag. 5

Gran Finale

La Festa “Con i Rioni rivivi il Passato” e la 177ª Regata Storica chiudono un’altra edizione del Maggio Calcinaiolo Siamo un paese, magari piccolo, ogni tanto un po’ polemico, ma con una forte identità e un tenace ed orgoglioso attaccamento alle nostre tradizioni. Calcinaia è la Nozza, Calcinaia è S. Ubaldesca, Calcinaia sono i Rioni e la Regata Storica in Arno. Le nostre tradizioni sono la nostra identità e preservarle è un po’ come preservare noi stessi. Maggio è quindi il nostro mese, il mese di Calcinaia. E se le “forme” della Deputazione hanno già cominciato a surriscaldarsi e a sfornare nozze a partire da febbraio, quelle della maggior parte delle famiglie di Calcinaia cominciano a ravvivarsi sui fornelli con l’inizio di Maggio. E’ tradizione e non può essere altrimenti. Il sacro e il profano, le cerimonie religiose in onore della Santa e i balli più o meno sfrenati in Piazza Indipendenza (e da poco anche in Piazza Villanova del Camì), la profonda devozione dei calcinaioli per Ubaldesca Taccini e le riconcilianti cene sotto il tendone gastronomico. Questo è il nostro patrimonio, un patrimonio prezioso che va salvaguardato, un tesoro fatto di fede e relazioni umane che non può essere dissipato, anzi va gelosamente custodito. L’infaticabile Deputazione di Santa Ubaldesca con tutti i

suoi volontari (vera anima dei festeggiamenti), l’Amministrazione Comunale, la Parrocchia, i Rioni e l’intera cittadinanza (i calcinaioli D.O.C., gli abitanti di Fornacette che non mancano mai all’appello, i nuovi residenti che si avvicinano curiosi alla Festa) sono gli attori imprescindibili di questo piccolo, grande, insostituibile evento che richiama centinaia e centinaia di persone in Piazza, lungo le vie del paese, sotto l’immenso cartellone della Tombola, lungo le bancarelle del corso, nei vicoli “infestati” da armigeri e loschi figuri medievali, in processione “armati” della sola luce della fede, sotto il palco dove si esibiscono orchestre di ogni foggia e natura, nella Chiesa S. Giovanni Battista, lungo gli argini dell’Arno a sostenere e tifare per un agguerrito equipaggio colorato. Non si può prescindere da nessuno. Senza l’impegno e l’aiuto di tutti Calcinaia non potrebbe proseguire le sue tradizioni. E tanto maggiore è la crisi economica e sociale che stiamo vivendo a livello nazionale, tanto più grande deve essere la forza di coesione e la ferrea volontà di tutti i soggetti in causa. Quest’anno un inclemente maltempo ha in parte rovinato la 37ª Sagra della Nozza, mentre Processione e Tombola hanno avuto il loro solito formidabile seguito.

Un ritaglio di giornale che parla della 2ª Sagra della Nozza

Adesso però c’è il Gran Finale alle porte con la serata “Con i rioni rivivi il Passato” pronta a rituffare il paese indietro nel tempo. Le lancette cominceranno a correre rapidamente a ritroso Sabato 2 Giugno. A partire dalle 19.00 e fino alle ore 24.00 il normale corso della storia collasserà e a Calcinaia si potranno ammirare carrettini medievali, balestrieri, ma anche poveri contadini del ‘900 a braccetto con distinti aristocratici del 1800. Scodelle di cibo, pasta fritta, bevande di ogni tipo, mentine, liquirizie ed altre gustose prelibatezze allieteranno la serata. Domenica 3 Giugno dopo la Solenne benedizione dei Gonfaloni Rionali, sarà uno spettacolo di Falconeria alle ore 17.00 in Piazza Indipendenza ad introdurre l’attesa 177ª Regata Storica. Il remo passerà poi in mano ai vogatori di Oltrarno, La Nave e Montecchio che si daranno battaglia sul tappeto d’acqua dell’Arno che si stende ai piedi di Calcinaia quasi ad invitare tutti ad essere presenti al Gran Finale del Maggio Calcinaiolo. Massimo Frosini


Il Navicello Maggio 2012

2

LA FESTA E IL CONSIGLIO

Avvenimenti

Operazione festa

PROGRAMMA FOLKLORISTICO

Intervista a Damiano Carpita, Presidente della Deputazione di S. Ubladesca

Anche quest’anno maggio è il mese delle feste, il mese delle celebrazioni folkloristiche e religiose più attese da tutto il paese. La Sagra della Nozza ha inaugurato un calendario fitto di cene, giochi, spettacoli, cerimonie religiose e rievocazioni storiche che culmineranno Domenica 3 giugno con la 177ª regata storica, che vedrà le barche dei tre rioni agguerrite sulle acque dell’Arno. La Deputazione di Santa Ubaldesca, come ogni anno, ha preparato con

cura e impegno ogni evento, a partire dalla confezione delle gustose nozze, iniziata qualche mese fa. “Ogni anno cerchiamo di fare qualcosa di nuovo per animare la festa - racconta Damiano Carpita, presidente della Deputazione di Santa Ubaldesca - quest’anno si è svolta la prima Festa dei Giovani, il 25 maggio, dedicata espressamente ai ragazzi, che comprenderà anche una caccia al tesoro per il paese. Per il 31 invece abbiamo organiz-

zato una cena di beneficenza a favore dell’AIL di Pisa, l’associazione leucemia-linfomi e Mieloma, e il sabato seguente, il 2, concluderemo la festa “con i Rioni rivivi il Passato” con uno spettacolo pirotecnico in piazza. Il giorno delle regate sarà arricchito da uno spettacolo di falconeria”. Sarà veramente un mese intenso e ricco di eventi e spettacoli a cui sarà difficile resistere. “Purtroppo

- conclude Carpita - ogni anno diventa sempre più impegnativo e difficile organizzare un programma così ricco di eventi, alcuni dei quali, come la confezione delle nozze, richiedono una lunga preparazione. Ci vuole sacrificio e tanta passione, ed è difficile trovare dei giovani che portino avanti tutte le attività. Siamo rimasti in pochi e l’età avanza”. Laura Martini

SABATO 2 GIUGNO Dalle ore 19.00 alle ore 24.00 CON I RIONI RIVIVI IL PASSATO Rievocazioni storiche dal ’400 al ’900. Punti di ristoro, spettacoli e danze. DOMENICA 3 GIUGNO Ore 17.00 Spettacolo di Falconeria con dimostrazioni di volo Ore 19.00 177ª REGATA STORICA dei tre equipaggi Barca celeste - Rione Montecchio Barca verde - Rione La Nave Barca rossa - Rione Oltrarno Ore 20.00 Aperitivo e musica fino a tarda notte in Piazza Indipendenza

PROGRAMMA RELIGIOSO DOMENICA 3 GIUGNO Ore 11.30 S. MESSA e Benedizione dei Gonfaloni Rionali

Un altro articolo sull’edizione della Sagra della Nozza del 1977

Con il cuore a Brindisi

Un consiglio comunale aperto per condannare l’attentato alla Scuola “Morvillo Falcone” Una risposta univoca, forte, decisa, intensa quella che l’Amministrazione, i cittadini, le istituzioni hanno dato al vile attentato alla Scuola “Morvillo Falcone” che ha colpito e ferito la Città di Brindisi. Nella mattinata di Sabato 19 Maggio il Sindaco, Lucia Ciampi, ha inviato un telegramma di cordoglio e condoglianze a Cosimo Consales, primo cittadino della città pugliese e nella mattinata di Domenica 20 Maggio, precisamente alle ore 11.00, si è riunito in un consesso aperto ai cittadini e a tutte le associazioni del territorio, Il Consiglio Comunale di Calcinaia. Straordinaria la presenza di istituzioni e gente comune che, al pari degli amministratori, è intervenuta per esprimere tutto lo sdegno e il cordoglio per lo spregevole gesto che ha portato alla morte della giovanissima Melissa. Presenti insegnanti, associazioni cattoliche, laiche e civili. Tutti hanno voluto portare il proprio contributo, tutti hanno voluto unirsi in un’unica voce per condannare l’attentato e, al contempo, chiamare ad una reazione l’intero paese. Il Sindaco, Lucia

GIOVEDI’ 31 MAGGIO Ore 20.00 Cena di Solidarietà in favore dell’AIL PISA (Associazione Leucemia-Linfomi e Mieloma) tutto l’incasso sarà devoluto all’AIL Pisa presso il reparto Ematologia dell’Ospedale Santa Chiara

LUNEDI’ 4 GIUGNO Ore 21.30 S. MESSA SOLENNE con bacio della reliquia

Vuoi ricevere tutte le notizie del Comune di Calcinaia direttamente sul tuo computer? Entra nel nuovo sito: www.comune.calcinaia.pi.it ed iscriviti alla Newsletter del Comune.

Il Navicello premia la tua fedeltà Ciampi, ha chiuso con una nota di speranza: “La speranza la vedo nei giovani, nei miei allievi, la vedo nella voglia di affrontare i problemi, la vedo nella volontà di non restare indifferenti a tutto questo. Oggi Calcinaia ha dato la sua risposta”.

Sono 3 i vincitori del concorso “Il Navicello premia la tua fedeltà”. Le premiazioni avverranno nel mese di Settembre in una serata dedicata all’approfondimento giornalistico. I vincitori saranno avvertiti telefonicamente e nel prossimo numero de “Il Navicello” sarà data comunicazione del giorno preciso della premiazione. Intanto per tutti i curiosi e per coloro che hanno partecipato ma non hanno fornito la risposta giusta sveliamo la soluzione: l’elemento ricorrente in tutti i numeri de “Il Navicello” del 2011 era un bassotto di colore scuro. Un sentito grazie ai lettori che hanno partecipato al concorso. Visto l’interesse suscitato stiamo già pensando ad una nuova edizione del premio, per cui custodite e leggete attentamente tutti i numeri de “Il Navicello”. La Redazione


Il Navicello Maggio 2012

3

IL COMUNE Libertà e partecipazione Finanziato dalla Regione Toscana il nuovo processo partecipativo del Comune di Calcinaia che si svolgerà nella seconda metà del 2012 Si parla molto in questo periodo di coinvolgimento dei cittadini nelle scelte amministrative che riguardano direttamente la popolazione. Un argomento che sta letteralmente monopolizzando l’opinione pubblica e che è stato indicato come punto di partenza di un nuovo rapporto tra istituzione e cittadini. Anche in questo caso l’Amministrazione Comunale di Calcinaia è stata precursore dei tempi, visto che nel programma di governo era stato dato ampio risalto al processo partecipativo cominciato nel 2011 con il progetto “Il Mio Oltrarno”. La novità è che con il decreto n. 161 del 03/05/2012 la Regione Toscana ha riconosciuto al Comune di Calcinaia un finanziamento di 40.000 € per il processo partecipativo che si terrà tra giugno e dicembre 2012 e che porterà a partecipare 300.000 € di opere pubbliche nel bilancio

preventivo 2013. Grande soddisfazione è stata espressa da tutta l’Amministrazione Comunale che ha lungamente lavorato per questo obiettivo, rincuorata anche dai buoni risultati del processo partecipativo “Il Mio Oltrarno” svoltosi l’autunno scorso. “La partecipazione rappresenta un modo innovativo di intendere la democrazia, che porta i cittadini ad essere responsabilizzati per le scelte che prendono - spiega l’assessore al Bilancio, Sara Valtriani - cittadini ai quali vengono ovviamente offerte tutte le conoscenze necessarie affinché le scelte assunte siano consapevoli e ponderate. Uno strumento volto a contrastare la disaffezione alla politica e in generale alla cosa pubblica, sempre più diffuso nei nostri territori e sul quale la Regione Toscana con la Legge 69/2007 ha puntato molto, in modo lungimirante”.

La salute che sta a cuore

Tra virtù ed iniziative

Dove la virtù è di casa Il Comune di Calcinaia risulta tra i 10 enti virtuosi della Regione Toscana Solo 10 in tutta la Toscana. Questo è il risicato elenco di comuni virtuosi della nostra Regione, stando alle comunicazioni finora pervenute, e il Comune di Calcinaia, unico nella provincia di Pisa, è tra questi. A far compagnia al nostro comune sono quelli di Greve in Chianti, Subbiano, Serravalle Pistoiese, Buggiano, Castagneto Carducci, Rosignano, San Gimignano, Abbadia San Salvatore, Monteriggioni. Il Comune di Calcinaia ha già intessuto dei rapporti istituzionali con i fratelli-virtuosi e, a breve, saranno svolte iniziative congiunte per dare risalto a questo lodevole risultato.

Il primo incontro tra i Sindaci “virtuosi”

La strada giusta per imparare

Il Comune di Calcinaia si dota di due defibrillatori

La Festa dell’Educazione Stradale e altre iniziative di prevenzione

La tragica morte del calciatore del Livorno, Piermario Morosini, ha decisamente colpito l’opinione pubblica. In quei giorni si è arrivati spesso a parlare di prevenzione e di dotazioni tecnologiche adeguate per far fronte a questi imponderabili eventi. Il defibrillatore è da subito apparso uno strumento indispensabile per fronteggiare queste emergenze e per cercare di scongiurare la terribile disgrazia occorsa al giovane calciatore. Nel bailamme di “mea culpa” e promesse tardive, c’è stato anche chi, in tempi assolutamente non sospetti, aveva già compreso l’importanza di equipaggiarsi a dovere per riuscire a salvare, in momenti di estrema necessità, una vita umana. Il Comune di Calcinaia alla fine del 2011, grazie all’iniziativa del consigliere area Pd, Luigi De Luca, cardiologo dell’Ospedale Lotti di Pontedera, aveva infatti approvato un progetto che prevedeva l’acquisto di due defibrillatori, uno ad uso della Polizia Municipale ed uno da installare proprio davanti al Comune.

Piccoli piloti in erba? Sì, ma solo per imparare tutto quel che c’è da sapere sul codice della strada. L’Amministrazione Comunale ed in particolar modo la Polizia Municipale di Calcinaia in collaborazione con l’Unione Valdera, ha organizzato per Sabato 19 Maggio la Festa dell’Educazione Stradale con “due sessioni di prova”, riservate alle classi terze della scuola primaria di Fornacette. 80 giovanissimi alunni hanno così inforcato le minimoto e le miniauto che il parco giochi del Green Park ha messo gentilmente a disposizione per la giornata e hanno provato il brivido della guida coscienziosa, prudente e ligia al codice della strada sul mini circuito di Piazza Noves a Calcinaia (dietro la Scuola Media Inferiore). L’iniziativa che si è articolata in una sessione mattutina e in una sessione pomeridiana è volta a formare in maniera pratica e divertente i futuri motociclisti e automobilisti di domani ed è il coronamento di una serie di lezioni teoriche che il Vice Comandante, Andrea Trovarelli ed altri

Il progetto racchiude anche una seconda fase che partirà nei prossimi mesi e si articola in un corso gratuito aperto a 30 persone delle associazioni di assistenza e delle associazioni sportive del territorio comunale sull’utilizzo di questo strumento. Il corso si svolgerà a Calcinaia e sarà tenuto dal Dott. Cecchini. A conclusione di questo percorso, come previsto dal progetto approvato in Consiglio Comunale, sempre il Dott. Cecchini terrà una conferenza, aperta a tutti, che avrà appunto come tema la prevenzione delle malattie cardiache.

agenti della Polizia Municipale del Comune di Calcinaia hanno tenuto nelle classi primarie di Fornacette “Nel corso dell’anno abbiamo cercato di illustrare ai ragazzi l’importanza del rispetto del Codice della Strada - spiega l’Agente Trovarelli con 3 lezioni teoriche ed una pratica che consisteva nell’attraversamento pedonale della strada Toscoromagnola. I ragazzi si sono mostrati attenti e molto partecipi come del resto dimostra questa giornata”. Ai giovani partecipanti, visibilmente contenti dell’iniziativa e completamente immedesimati nel ruolo del vigile e dell’automobilista di turno, è stata consegnata anche una simpatica patente con tanto di foto e timbro che attesta la loro assoluta idoneità come pedoni e come cicli-

sti, oltre che uno spillo della Polizia Municipale. Inoltre il Green Park ha regalato ad ogni ragazzo tre biglietti omaggio per entrare nel parco giochi di via del Marrucco a Calcinaia. La Festa dell’Educazione Stradale è però solo una delle iniziative intraprese dall’Amministrazione e dalla volenterosa Polizia Municipale che nelle scuole medie della frazione ha cominciato anche un importante percorso di “Legalità e prevenzione” che pone al centro fenomeni come il bullismo ed il consumo di alcool tra i giovani. “L’ampliamento di questo progetto nella scuola media - spiega l’Assessore Maria Ceccarelli - vuole essere un modo per prevenire il disagio dei ragazzi e far sì che il Vigilie possa essere una figura di riferimento a cui rivolgersi in caso di necessità se si è oggetto di fenomeni di bullismo. Il progetto inoltre ha anche lo scopo di controllare e venire a conoscenza delle problematiche giovanili in modo da predisporre eventuali azioni volte a contrastarle”.


Il Navicello Maggio 2012

4

LA SCUOLA

Viaggi ed eventi

The D-Day after

Dopo il grande successo del D-Day prosegue l’impegno di scuola, associazioni e Amministrazione nel campo dei disturbi specifici di apprendimento

Tutto è successo ma può accadere di nuovo

L’assessorato alle Politiche Scolastiche di Calcinaia promuove i “Percorsi della Memoria” finanziando la visita delle classi delle scuole secondarie a Sant’Anna di Stazzema

Nel mese di aprile l’Istituto Comprensivo M.L.King ha organizzato, in collaborazione con il Comune di Calcinaia e l’Associazione Agisco, una serie di incontri aventi come tema i Disturbi Specifici di Apprendimento. Il 1° incontro D-Day, coordinato dalla Docente Vicaria P. Corci e preceduto dal saluto dell’assessore M. Ceccarelli e del Dirigente Scolastico L. Stano, si è tenuto in occasione della settimana della cultura presso la sala J. Andreotti a Fornacette; hanno relazionato esperti del settore quali la psicologa E. Pardocchi, la psicologa M. Sousa, la logopedista I. Di Sacco, l’ins. C.Turini, il presidente AID G. Soldi. L’evento si è sviluppato in due momenti distinti: una prima parte teorica è stata seguita infatti da un’apprezzatissima Apericena offerta dall’Associazione Agisco e dalla proiezione del film “Stelle sulla Terra” che tanto ha emozionato il numeroso pubblico composto

da genitori e insegnanti. L’iniziativa ha avuto l’obiettivo di diffondere una maggior consapevolezza sui DSA (dislessia, discalculia, disortografia, disgrafia) aiutando così genitori ed insegnanti ad attivare delle buone pratiche che permettano ai ragazzi di svolgere un percorso scolastico più sereno e raggiungere il maggiore grado di realizzazione possibile. A questa prima giornata sono seguiti due incontri tenuti dalle logopediste dell’Asl A. Mazzetti e I. Di Sacco, riservati ai docenti dell’Istituto aventi come argomento le strategie didattiche da utilizzare con gli studenti DSA: “Strumenti compensativi e misure dispensative”. Il ciclo di incontri si è concluso nella Biblioteca Comunale P. P. Pasolini di Calcinaia con la presentazione, da parte della dott.ssa Daniela Pampaloni, del libro “Bambini per aria” di S. Nencioni. Dalla lettura di alcuni brani e

dalla discussione di questi è scaturito un momento di confronto, condivisione, riflessione che ha permesso a persone che operano in modo diverso e con compiti diversi di trovare strade condivise e percorsi di lavoro che vadano a dare le risposte più adeguate con alunni/figli con DSA. Si ringraziano l’Amministrazione Comunale e l’Associazione Agisco per aver accolto fin dall’inizio con entusiasmo l’iniziativa e aver contribuito materialmente alla realizzazione di questo percorso. Ci auguriamo di proseguirlo anche in futuro perché crediamo che una maggiore informazione sui temi trattati e un efficace lavoro di rete tra soggetti che si occupano della crescita culturale ed emotiva dei nostri bambini/ragazzi possa contribuire ad un pieno ed armonioso sviluppo delle future generazioni. C. Terreni e M. Tognarelli

Regali istruttivi L’Associazione Agisco dona un notebook e una lavagna multimediale all’Istituto Comprensivo M.L. King Sabato 12 Maggio presso la Scuola Secondaria di primo grado di Fornacette, alcuni rappresentanti dell’Associazione Agisco hanno provveduto a firmare insieme al Preside Dott. Leonardo Stano un atto con cui AGiSCO ha donato alla scuola del materiale multimediale richiesto dalla scuola stessa. L’acquisto del materiale è stato reso possibile dagli introiti che AGiSCO ha ricavato in parte dalla fiera di beneficenza svoltasi a settembre durante la Festa dei Commercianti di Fornacette, ed in parte dalla vendita dei calendari 2012 realizzati dai bambini dell’istituto stesso. Alla presenza anche dell’Assessore all’Istruzione Maria Ceccarelli e di tutti i docenti ed i ragazzi della scuola media, i membri del direttivo di AGiSCO hanno consegnato nelle mani del Preside una Lavagna Multimediale Mobile ed un Notebook necessario per utilizzare la lavagna stessa. L’Assessore Ceccarelli ha approfittato dell’occasione per ringraziare di nuovo AGiSCO del grande impegno profuso a favore della scuola e noi membri del Direttivo estendiamo il suo ringraziamento, quello del Preside e dei ragazzi ed insegnanti tutti ai nostri SOCI, senza la cui collaborazione ed attenzione non potremmo raggiungere questi piccoli ma importanti risultati! Il Direttivo dell’Associazione Agisco

Primo Levi, un famoso scrittore, in una sua celebre frase affermava che: “Tutto è successo ma può accadere di nuovo”. E’ esattamente per questo motivo che il giorno 21 Marzo noi ragazzi delle scuole medie di Calcinaia e Fornacette siamo andati a Sant’Anna di Stazzema per non dimenticare ciò che è accaduto e fare in modo che questo non si ripeta di nuovo. Sant’Anna non può essere definito un vero e proprio paese, piuttosto si tratta di alcune case abbarbicate sul crinale di un monte. In questa piccola località in provincia di Lucca, il 12 agosto 1944 fu consumato un enorme eccidio operato dalle truppe tedesche coadiuvate da un drappello di fascisti versiliesi, abili conoscitori della zona. I numeri di questo eccidio sono spaventosi oltre 560 furono i morti. Appena arrivati, abbiamo avuto appena il tempo di ammirare lo splendido panorama e siamo entrati dentro il Museo della Resistenza, dove la guida ci ha accolti nell’Auditorium e ci ha spiegato la situazione generale della vita quotidiana di S. Anna nel periodo della Seconda Guerra Mondiale, in particolare nell’estate 1944. Abbiamo poi assistito alla proiezione di un documentario che ricostruiva i momenti di paura e di terrore di quel giorno fatale ai quali si alternavano testimonianze di alcuni superstiti. Tutti i superstiti intervistati, ora anziani, all’epoca avevano al massimo 10 anni; alcuni si sono salvati grazie al sacrificio dei loro genitori o alla fortuna, ma tanti bambini sono morti, come Anna Pardini, la più piccola, che aveva solo 20 giorni. Vedere questo filmato ha suscitato in noi una forte commozione e un forte avvilimento

perché non è possibile che 560 innocenti siano stati uccisi da persone senza cuore che si sono avventate su donne, anziani e bambini. Un altro episodio molto triste è testimoniato da una bambola posta in una teca che contiene alcuni oggetti ritrovati vicino alle persone morte nella strage. La bambola apparteneva ad una bambina che, dopo essere stata uccisa, fu calpestata da un soldato, come testimoniano le impronte trovate sul corpo della piccola. Vicino alla teca erano presenti documenti storici e immagini che ricostruivano la presenza tedesca in Toscana nel 1944. Usciti dal Museo abbiamo percorso una strada in salita, la cosiddetta via crucis dove ogni “stazione” è affiancata da una immagine della strage e siamo giunti ad un monumento-ossario che è formato da una torre in pietra, sorretta da quattro arcate, sotto le quali è collocato un gruppo scultoreo. Il basamento, invece, accoglie i resti delle vittime della strage. Dietro al monumento è presente una lapide sulla quale sono impressi i nomi dei caduti di cui conosciamo l’identità. Per non dimenticare l’accaduto, l’11 settembre 2000 a S. Anna di Stazzema, è stato istituito il “Parco Nazionale della Pace”. La ricostruzione dei fatti è stata resa possibile dal ritrovamento a Roma dell’ “Armadio della Vergogna”, che conteneva tutti i documenti che testimoniavano le stragi naziste in Italia. Oltre a ringraziare il nostro Comune che ha finanziato questa visita-studio, sentiamo il dovere di ringraziare anche i nostri docenti, prof. Burchi, prof. Cantini, prof. Ristori, prof. Palumbo, che si sono resi disponibili ad accompagnarci. Gli alunni delle classi 3°A di Calcinaia e 3° A di Fornacette

I LIKE IT Il Comune di Calcinaia ha una propria pagina Facebook. Visita la nostra pagina e diventa nostro amico cliccando su “Mi Piace”. Potrai così visualizzare tutte le notizie diramate dall’Ente.


Il Navicello Maggio 2012

5

GEMELLAGGIO E MUSICA L’Europa negata e la forza dei gemellaggi

I primi 20 anni di matrimonio

Calcinaia e Vilanova del Camì festeggeranno il prossimo 16 Giugno il ventennale del gemellaggio tra i due Comuni

Un’amicizia indissolubile in un’Europa (purtroppo) ancora di Stati Benvenuti amici di Vilanova del Camì. A Calcinaia siete a casa vostra, qui c’è una piazza intitolata al vostro Comune, ci sono due monumenti che ricordano il nostro gemellaggio ma, ciò che conta di più, c’è l’amicizia che ci lega da venti anni. Il nostro Comune è anche il vostro Comune perché conserva gli atti che testimoniano, con un patto istituzionale, l’impegno a camminare insieme per conoscerci, creare relazioni, apprezzare le nostre culture, diventare strumenti di pace e di sviluppo economico e sociale. Avevamo ed abbiamo un progetto tracciato dopo gli orrori della seconda guerra mondiale: contribuire a creare l’Europa dei popoli. Qualcuno ha detto che l’Europa, o meglio, il sogno europeo, nacque nei campi di sterminio del Terzo Reich. Certo furono Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi, mentre erano al “confino”, a tradurlo nel “Manifesto di Ventotene”(fra il 1941 e il 1944). Molte ed importanti sono le tappe di integrazione che hanno portato alla attuale Unione Europea ma manca ancora una Costituzione (forse non ci sarà mai) e si è interrotto il processo per costruire l’Europa federale unita politicamente. Hanno prevalso vecchi e nuovi nazionalismi, l’Europa che vogliamo ci è stata negata ed oggi ne paghiamo le conseguenze. Venti anni del nostro gemellaggio sono tanti e servirebbe un intero giornale per raccontare le eccezionali iniziative che abbiamo fatto; lo testimoniano i premi della Commissione Europea custoditi in Comune. Iniziammo il nostro percorso, con un entusiasmo incredibile che coinvolse l’insieme delle nostre comunità ma oggi mi chiedo:

quanti anni dovranno passare ancora perché si realizzi il progetto federalista dei padri fondatori e la cultura della cittadinanza europea diventi patrimonio dei cittadini? Io continuo a sperare e ad impegnarmi ma ho 72 anni ed ho paura. Oggi i giovani sono giustamente delusi e indignati, non riescono a concretizzare e a collocare la loro insofferenza in una proposta politica, molti scivolano quindi nella rassegnazione o nella ribellione, altri abbandonano questo paese. Di questo ho paura. La finanza mondiale, senza il controllo della politica, mette in ginocchio l’economia reale e lo stato sociale di interi paesi, vedo rinascere movimenti xenofobi e razzisti, la cultura dell’isolazionismo e del protezionismo territoriale. E’ un film gia visto, per questo ho paura. Uno dei padri fondatori del progetto europeo, Jean Monnet, diceva: noi non vogliamo unire gli stati, ma i popoli. Calcinaia, con i suoi gemelli, interpreta bene questa frase. Benvenuti quindi amici fraterni di Vilanova del Camì, insieme abbiamo scritto una bella pagina di storia europea e altre ne scriveremo; intanto salutiamo anche tutti i cittadini di Noves, Amilly, Hopsten, Paola e Les Useres. Un grazie di cuore, per aver acceso la fiamma e alimentato l’emozione dell’amicizia fra popoli diversi, ai sindaci Francesco Petroni, Joan Vich, Valter Picchi, Georges Jullien, Marta Perini, Winfried Polhmann, Umilde Garcia, Delia Valero Ferri, Raymond Attard, Dominic Grima, Lucia Ciampi, Ge-

La firma del gemellaggio nel 1992

La marcia della pace per il decennale

rard Dupaty, ai Consigli Comunali, alle associazioni, ai cittadini. A tutti voi un grazie sincero per quanto mi avete dato e se mi incontrerete per le strade di Vilanova del Camì, di Noves, di Amilly o in una qualunque strada di questo piccolo mondo chiamatemi perché il vostro saluto sarà insieme gioia, amicizia e speranza.

Taranta libera tutti degli Avvelenati, il ritmo sfrenato dei tamburi dei Batubanda ed infine la grande musica popolare di Eugenio Bennato. Dopo le performance dei Modena City Ramblers, degli Africa Unite e di Bobo Rondelli negli anni passati, l’ottava edizione della festa ha avuto come protagonista un caldo vento del sud: la taranta di Eugenio Bennato. Il cantante partenopeo ha saputo far ballare l’intera piazza sulle note di canzoni che parlano della “questione meridionale” da un punto di vista inedito, a cui noi cittadini del nord non siamo abituati a pensare, quello dei vinti e dei briganti. Un vero e proprio inno a una maggiore conoscenza dei

Foto AFF

Riccardo Malacarne

Nel mese di Giugno il Comune di Calcinaia festeggerà i suoi primi venti anni di gemellaggio con il Comune di Vilanova del Camì, paese spagnolo situato a venti chilometri da Barcellona. In questi anni le due realtà hanno condiviso iniziative sportive, culturali comuni, tanto da sentirsi un’unica comunità. I rapporti sono rimasti saldi nonostante che la crisi economica abbia frenato la continuità degli scambi, senza contare che in Spagna la crisi sta mordendo molto più che da noi. Quest’anno, per celebrare degnamente i 20 anni di “matrimonio” tra i due comuni e per evitare l’accavallarsi di iniziative, è stato deciso di non fissare l’appuntamento del gemellaggio nei giorni della rievocazione e della Regata Storica di Calcinaia, spostandolo nel fine settimana del 16 e 17 giugno, giorni in cui a Calcinaia si terrà la Festa delle Famiglie. “Quale momento migliore per festeggiare la nostra grande famiglia europea?” afferma l’Assessore al Gemellaggio, Sara Valtriani, che dichiara: “L’Europa rappresenta l’unico vettore per uscire dalla crisi, economica e sociale, che stiamo vivendo e che si inasprisce di giorno in giorno. Non un’Europa calata dall’alto, ma una vera, sentita, richiesta e pretesa dai cittadini. I gemellaggi hanno dimostrato di essere un ottimo strumento di partecipazione; la condivisione di progetti culturali, sportivi e ricreativi tra le due comunità rappresentano appuntamenti importanti e stimolanti per sentirci parte di un’unica grande famiglia europea”. Lorenzo Giusti

Foto in primo piano

Piazza della Resistenza si conferma “Regina del 25 aprile” con 5000 presenze Calcinaia ancora una volta al centro della Valdera e dell’intera Regione per le celebrazioni del 25 Aprile. La giornata di festa è iniziata con gli impegni istituzionali organizzati dal Comune: dapprima il corteo e la deposizione delle corone di alloro al monumento ai caduti con l’accompagnamento musicale della banda filarmonica “Volere è Potere”; poi l’inaugurazione della meravigliosa targa, realizzata dal Maestro Paolo Grigò, alla memoria del partigiano Nevilio Casarosa deposta a casa Ferrucci in via della Badia. Con l’arrivo del tramonto si è aperto il concerto che ha visto alternarsi sul palco l’alt-pop di Giorgio Canali e Rosso Fuoco, le canzoni d’autore

Eventi

Il 23° Congresso Nazionale UIF organizzato dall’Associazione Fotografica Fornacette fa il pieno di consensi. fatti storici del nostro paese è ciò che ci comunica “la canzone maledetta che ha a che fare col veleno”. Sono proprio la conoscenza della storia e il rispetto della memoria a dare la spinta ai volontari del Comitato 25 Aprile per cercare sempre nuovi modi per ricordare a tutti ed in particolare ai ragazzi delle scuole cos’è stata la Resistenza per l’Italia. A questo scopo, è in via di realizzazione un progetto che vede la collaborazione tra la Regione Toscana e l’ARCI Valdera per la messa a punto di un cd che unisca le testimonianze dei protagonisti della Resistenza con i racconti dei giovani che ogni anno partecipano numerosi ai concerti organizzati per onorare quel ricordo. Sarah Esposito

Un successo incredibile con oltre 120 fotografi provenienti da ogni parte d’Italia per il 23° Congresso Nazionale della UIF (Unione Italiana Fotoamatori) che si è svolto a Pisa, presso l’Hotel Golden Tulip Galilei, dal 27 Aprile al 1 Maggio, ma ha avuto il suo antipasto proprio in Sala Don Angelo Orsini a Calcinaia, dove fotografi e accompagnatori si sono radunati per i saluti di rito del Sindaco del Comune di Calcinaia, Lucia Ciampi, dell’Assessore all’Ambiente della Provincia di Pisa, Valter Picchi e dell’Assessore alla Cultura del Comune di Calcinaia, Maria Ceccarelli. Un evento, questo, che per la prima volta in assoluto approda nel nostro Capoluogo dopo tre lustri di assenza dalla terra di Toscana e che si fregia, per l’occasione, degli ambiti Patrocini della Provincia di Pisa, del Comune di Calcinaia ed ovviamente della UIF. Molto nutrita la presenza di partecipanti provenienti da diverse regioni italia-

ne, da Torino a Palermo, nonché quella della stampa specializzata,”REFLEX FOTOGRAFARE”, con il suo caporedattore. La manifestazione, organizzata dall’Associazione Fotografica Fornacette, si è sviluppata in quattro giornate intense di dibattito, assemblee dei soci, ma anche di gite sociali nel territorio della nostra Provincia a toccare il Museo Piaggio di Pontedera, i siti geotermici di Larderello, la città etrusca di Volterra, la Certosa di Calci, Pisa ed il suo centro storico, fino ad “espatriare” a Livorno per visitare l’Accademia Navale ed il lungomare con la sua scenografica Terrazza Mascagni. Da sottolineare anche la visita, avvenuta proprio a seguito dell’incontro che si è tenuto in Sala Don Angelo Orsini lo scorso 27 Aprile, all’interno della Torre degli Upezzinghi di Calcinaia, dove è stata allestita la mostra fotografica itinerante del 18° Circuito Nazionale Autori UIF. Paolo Ferretti, AFF


Il Navicello Maggio 2012

6

MUSICA E SPORT

Foto Camilli

Fantastico successo di pubblico per la prima edizione dell’International Guitar Festival

Foto Camilli

“Tripudio per chitarra”, un po’ come dire “Adagio per pianoforte”, oppure “Andante per flauto”. In realtà più che descrivere un movimento per una sinfonia, il “Tripudio per chitarra” non è altro che l’appropriata definizione dell’incredibile successo di pubblico e consensi che ha riscosso il primo International Guitar Festival che si è concluso lo scorso 11 Maggio con una serata eccezionale. La Chiesa di San Michele a Villa Lawley a Montecchio non è riuscita infatti a contenere le oltre 100 persone che sono accorse per godersi la musica classica, jazz e flamenca, interpretata magistralmente da Roberto Fabbri, Juan Lorenzo e Fabio Mariani. Un tripudio di applausi ha suggellato la fine dell’esibizione di ogni artista e un’autentica ovazione ha salutato il riuscitissimo esperimento che ha portato i tre Maestri ad eseguire assieme il brano “Spain” di Chick Corea, seguito da un travolgente bis richiesto a gran voce da tutti gli spettatori. L’evento, organizzato dall’Associazione Culturale “Arte e Arte” e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Calcinaia, ha portato a Montecchio mostri sacri come Roberto Fabbri, in assoluto il più famoso chitarrista italiano al mondo, un compositore che ha venduto oltre 150.000 copie tra cd e metodi, un vero e proprio “Allevi della chitarra”. Per non parlare del Maestro Fabio Mariani, tra i primi jazzisti italiani, nonché presidente e fondatore dell’Università della Musica di Roma, un’artista che ha inciso e collaborato con i più grandi nomi dello spettacolo da Renzo Arbore a Gigi Proietti. Senza dimenticare Juan Lorenzo, unico chitarrista italiano ad aver fondato la cattedra di chitarra flamenca, un musicista che vanta più di 2000 esibizioni nei teatri di tutto il mondo e che, nel recente passato, ha reinciso e pubblicato il primo repertorio di chitarra flamenca eseguito nel 1936 da R. Montoya. Una manifestazione, quella dell’International Guitar Festival, che chiude i battenti con un bilancio davvero positivo. I vari appuntamenti previsti in cartellone e suddivisi in 4 serate (precisamente ogni venerdì) hanno suscitato unanimi consensi e portato alla Villa di Montecchio spettatori provenienti da tutta la Toscana. Un Festival di assoluto rilievo curato nei dettagli dal Direttore Artistico, Juan Lorenzo, che ha riscontrato anche l’apprezzamento degli artisti che sono venuti ad esibirsi a Calcinaia e sono stati accolti da un pubblico numeroso e molto attento. Per tutti questi motivi, con ogni probabilità, la manifestazione sarà replicata anche il prossimo anno.

La Polisportiva Casarosa parte in seconda Grande soddisfazione per le ragazze della Pallavolo Casarosa promosse in Seconda Divisione Finalmente è arrivata la vittoria finale, e la promozione nella 2° divisione per le ragazze della Polisportiva Casarosa di Fornacette, guidate da mister Fabio Bonistalli, è finalmente realtà. Hanno sudato, hanno combattuto, hanno resistito come delle vere leonesse. E alla fine la scommessa è stata vinta in pieno. “La partita contro la Turris (terza forza del campionato che andrà ai play off promozione insieme alla VBC) ha concluso degnamente un campionato condotto in testa per quasi tutta la stagione, a riprova della qualità di questo gruppo di ragazze che ha lavorato sodo in palestra e ha dimostrato in gara una grande grinta e determinazione e la capacità talvolta di soffrire e impegnarsi ancor di più per superare le difficoltà; ragazze che sono

state guidate in questo da un allenatore che ha come propria “fede” il lavoro e l’impegno costante senza demordere” dice Franco Paoli. Tornando alla partita decisiva per la promozione, svoltasi in una cornice di pubblico degna dell’importanza dell’avvenimento (la piccola palestra di via Genova faticava infatti a contenere le numerose persone presenti, fra cui anche qualche “estraneo”, molto interessato al risultato) c’è da dire che il risultato è stato in equilibrio solo nel 1° set, fino al 18 pari, poi l’allungo della Pol. Casarosa per il 25-19 finale. Portatesi in vantaggio, le fornacettesi non hanno più concesso niente alle avversarie. Sia il 2° che il 3° set sono iniziati con punteggi perentori per le ragazze di casa (8-2 il 2° e 11-2 il 3°) che

Foto AFF

Tripudio per chitarra

Eventi

hanno poi condotto a termine i 2 parziali in modo deciso, rintuzzando prontamente i tentativi di rimonta delle pisane. Accanto agli ottimi risultati di Fornacette, gioisce anche la pallavolo di Calcinaia: le ragazze della Polisportiva Gatto Verde sono state infatti promosse in Serie D. Due grandi soddisfazioni quindi per il territorio e per l’Amministrazione Comunale che da sempre si impegna nel sostenere il tessuto sportivo e agonistico del territorio e che il 17 Maggio ha voluto premiare entrambe le squadre invitandole in Consiglio Comunale. “Si tratta di risultati importanti - spiega l’assessore allo sport Francesco Sangiovanni - che confermano l’attenzione che la nostra Amministrazione ripone nei confronti degli sport minori. Anche grazie alla promozione delle discipline, come nel caso del canottaggio, all’interno delle scuole elementari”. Jacopo Paganelli

Approdo sul pianeta D La formazione femminile di pallavolo della Polispotiva Gatto Verde di Calcinaia conquista, in rimonta, il pass per la Serie D Una rincorsa senza soste, una rimonta trionfale ha permesso alla formazione di pallavolo femminile della Polisportiva Gatto Verde di Calcinaia di coronare il sogno della promozione in serie D. Molti gli ingredienti di un successo che fino a metà campionato pareva irraggiungibile, visto che le bravissime e bellissime calcinaiole avevano perso malamente i primi tre incontri della stagione e a metà campionato occupavano il settimo posto in classifica a sette lunghezze dalla capolista. Poi l’inizio di una cavalcata irrefrenabile di un gruppo che si è compattato e stretto attorno al coach Nicolò Lapira che dalla stagione 2007/2008 allena il sestetto calcinaiolo e che in 5 anni è riuscito, grazie anche alla maturazione di alcune delle atlete della squadra, a compiere il doppio salto di categoria. Del gruppo di 5 anni figurano nel roster attuale ben 6 giocatrici (Virginia Tosi, Tiziana Morelli, Ramona Morelli, Elena Fondelli, Gessica Giannetti, Laura Massei) che hanno contribuito in maniera fondamentale, assieme ai nuovi innesti (Eleonora Buti, Lisa Ricci, Antonella Trombi, Elisabetta Mariotti, Martina Caterino, Elisa Gioli), a compiere l’impresa di ottenere una lunga striscia di 12 risul-

tati utili consecutivi, rimontando così un consistente svantaggio. La svolta della stagione all’8ª giornata del torneo dopo la cocente sconfitta casalinga contro la Libertas Calci. Da quel momento le ragazze di coach Lapira hanno preso coscienza delle loro possibilità. Il gruppo già molto solido e unito, si è concentrato al massimo in allenamento ed ha letteralmente asfaltato tutte le corazzate del torneo sfruttando anche qualche loro “passo falso”. Cus Pisa, Turris Pisa e Pallavolo Volterrana si sono dovute inchinare allo strapotere della truppa rossonera piazzandosi in questo ordine alle spalle del sestetto di Calcinaia. Un’altra componente fondamentale del successo della Polispotiva Gatto Verde va poi individuata nel caloroso sostegno che la

squadra di coach Lapira e del dirigente Carlo Matti è riuscita ad intercettare con una schiera di tifosi composta anche da fidanzati, genitori e tanti amici che hanno sorretto ed incitato la squadra in maniera molto calorosa sia in casa che in trasferta, incoraggiandola anche nei momenti di grande difficoltà. Raggiunto il prestigioso traguardo della Serie D, la formazione calcinaiola si prenderà una breve settimana di riposo, prima di cominciare gli allenamenti di preparazione in vista di una stagione lunga ed impegnativa in cui la Polisportiva Gatto Verde vuole recitare nuovamente un ruolo da protagonista.


Il Navicello Maggio 2012

7

POLITICA

Gruppi Consiliari

Lista Civica “Con i cittadini, per i cittadini”

Cittadini Attenzione! Cari cittadini ancora una volta siamo costretti a parlare di politica ce ne dispiace, ma purtroppo la situazione politica economica del nostro paese è in un momento di enorme difficoltà. I parlamentari e deputati dei partiti politici che appoggiano il governo tecnico, come avete visto sono stati tutti d’accordo nel votare in parlamento le leggi che andavano a colpire le tasche dei pensionati, impiegati, operai e mediopiccole imprese, ma quando si doveva andare a toccare i grandi patrimoni, Banche ecc., tutti non hanno avuto il coraggio di agire, per non parlare dei propri stipendi e privilegi, guai solo a parlarne. La cosa più vergognosa, come avrete appreso da giornali e televisioni è la fine che hanno fatto i soldi che alcuni partiti hanno percepito come finanziamento pubblico, ma purtroppo per la legge italiana sono stati percepiti da un’impresa privata (sì, cari cittadini, per la legge italiana i partiti politici sono un impresa

privata) e come tale autorizzati a spendere tali denari come credono e nel modo che lo ritengono più conveniente ai loro interessi, avete capito “ai loro interessi anche personali o di loro familiari”: “Ma quei denari, cari cittadini, erano e sono sudore del nostro lavoro”. Crediamo e speriamo che questi politici non abbiamo la spregiudicatezza di ripresentarsi alle prossime elezioni, noi non vogliamo come dice Renzi “rottamare”, ma chiediamo che abbiano almeno la dignità di rinunciare espressamente di candidarsi alle prossime elezioni. In questo momento difficile dobbiamo avere nervi saldi e tanta forza di volontà perché da quello che abbiamo letto e che ci hanno raccontato i nostri padri, ci sembra che il periodo che stiamo passando assomigli molto a quello prima del... non lo vogliamo scrivere per il terrore che sentiamo solo a pensarlo. Massimo Salutini - Lista Civica Salutini “Con i cittadini per i cittadini”

Lista PD per Calcinaia Migliorare i servizi e costruire nuove scuole. Si festeggia il 25 aprile e la destra è assente. Il momento storico che stiamo attraversando, si contraddistingue per la difficoltà economica che grava sulle famiglie del nostro Paese. Ogni riflessione sulle conseguenze di questo fenomeno è importante e tirarsi indietro da ogni sorta di confronto non sarebbe coraggioso. Al contrario, è necessario che qualcuno faccia una riflessione sul perché l’Italia, oggi, si trova in questa situazione. La politica, non deve temere i populismi e non deve tantomeno demonizzare i movimenti così etichettati. Al contrario, dovrebbe studiarne la nascita, capire su chi, e perché fanno presa. I partiti in questo senso giocano un ruolo fondamentale. Essi non possono sottrarsi dal confronto. Il concetto dei “corpi intermedi” in questo senso, calza a pennello. Se non si fa corpo intermedio con la società, con gli iscritti, con i più giovani, un partito è condannato ad essere di pochi e “le oligarchie”, citando R. Saviano, “nella storia hanno sempre fatto una fine indegna”. La sinistra, non può vivere senza una dimensione solidaristica. Se la sinistra è stato sociale, è partecipazione, è istruzione, è lavoro, è uguaglianza, oggi più che mai è indispensabile tornare a scrivere le regole economiche e istituzionali. Il nostro modello di stato sociale non può venir meno. E’ un bene conquistato a fatica e un valore che non possiamo mettere in discussione. Occorre garantire i livelli minimi di assi-

stenza e consentire a tutti di poter cambiare il proprio status sociale, e per fare questo occorre che chi ha di più paghi di più. Se il pubblico è di tutti, tutti dobbiamo conservarlo e migliorarlo. A Calcinaia la direzione che ha scelto di percorrere il PD, è stata tracciata con l’approvazione dell’ultimo bilancio preventivo, grazie al quale sono state create le condizioni per riuscire a realizzare la scuola primaria a Fornacette. Non è vero quello che scrive Calcinaia delle Libertà facendo riferimento all’aumento delle tasse. Le tasse, riferite ai servizi comunali non sono aumentate. L’adeguamento ISTAT non è l’aumento delle tasse. In un quadro così critico a livello nazionale l’Amministrazione non aumenterà tasse ma sarà chiamata a ragionare su che tipo di servizi offrire alla cittadinanza, e in tal senso, qualora nel corso dell’anno si liberassero delle risorse aggiuntive rispetto alle attuali, sarà percorsa la strada del miglioramento dei servizi esistenti. Infine due parole sul trascorso 25 Aprile. Come tutti gli anni ci siamo incontrati per Ricordare e fare Memoria di quella che è stata la Storia del nostro recente passato. Ricordare per Conoscere e non per Odiare. Ricordare per Crescere e non per Dividere. Peccato che a questo confronto, anche quest’anno, la Destra non c’era. Simone Gemmi, Partito Democratico

Lista Calcinaia delle Libertà

Più tasse per tutti Vi ricordate i bei tempi, quando i nostri amministratori ci dicevano “se le cose continuano cosi, l’anno prossimo saremo costretti a tagliare i servizi o aumentare le tariffe” Ricordate? Sono andati avanti con queste parole per anni, e sempre ed esclusivamente quando al Governo c’era l’odiato Berlusconi. Forse un caso? E quante lacrime hanno versato sull’abolizione dell’I.C.I. per la prima casa? E che dire dei teatrini di protesta contro il governo Berlusconi dei Sindaci di Sinistra? L’Amministrazione Ciampi con il nuovo bilancio, fatto esclusivamente di nuove tasse e aumenti delle tariffe dei servizi, ha riservato molte sorprese per i nostri cittadini, complimenti, come se non bastasse il governo Monti! Ecco alcune delle sorprese: aumento dell’IRPEF che passa dallo 0,4% allo 0,6% con l’esenzione dei redditi inferiori a € 12.000 lordi. Aumento del 3% delle tariffe per il servizio scolastico (trasporto,mensa). Aumento del 3% dei campi solari e dei servizi cimiteriali. Aumento di € 2,50 ad abitante per la Società della Salute. Aumento del costo dell’acqua del fontanello di Cal-

cinaia. E se questo non bastasse abbiamo l’introduzione dell’IMP (Imposta Municipale Propria) per capirsi l’ex ICI. Sicuramente, per la prima casa pagheremo di più rispetto alla vecchia ICI, che è bene ricordare era stata abolita, per i negozi e gli uffici sarà raddoppiata e per i fondi artigianali e industriali ci sarà un aumento del 60%. E’ con queste tassa che vogliono far ripartire l’economia. Perchè invece di mettere nuove tasse l’amministrazione Ciampi non dismette tutte le quote possedute nelle municipalizzate (Geofor, Acque ecc..)? In consiglio Comunale nella discussione del bilancio, Sinistra Alternativa si è limitata, come al solito, a proporre di togliere i finanziamenti alla Chiesa e alle scuole private, dimostrando ancora una volta un opposizione puramente ideologica di stampo Marxista. La maggioranza l’ha definito un bilancio pieno di colore, noi pensiamo che di colore non ci sia traccia ma solamente un segno, il segno +, si più tasse per tutti. Valter Dal Monte, Renato Benevelli, Calcinaia delle Libertà

Lista Sinistra Alternativa per Calcinaia

Tra aumenti e “scioglimenti”

E’ stato approvato con il nostro voto contrario il Bilancio comunale 2012. Vi sarà un aumento dell’addizionale Irpef (cioè la parte di stipendio trattenuta dai comuni), che sale dallo 0,4% del 2011 allo 0,6% del 2012. E’ un aumento indiscriminato per tutti e come sempre saranno i meno abbienti a subire le conseguenze. Se è giusto inserire un’esenzione per i redditi inferiori a 12.000 euro lordi annui (650 euro nette mensili), è però ingiusto che l’aliquota sia identica per chi guadagna 12.500 euro come per chi ne guadagna 100.000. Secondo noi occorreva tenere ferma l’aliquota per gli stipendi sotto i 28.000 euro annui e serviva un’aliquota completamente progressiva per colpire di più chi guadagna di più, lasciando immutata l’imposta dei redditi più bassi: è una proposta fattibile (che ad esempio a Lari è stata attuata) ma che il PD di Calcinaia non ha voluto applicare. Le risorse si potevano trovare tagliando parte dei 140.000 euro per Enti religiosi e centri sociali (a proposito di chi non ha mai pagato l’ICI) e i fondi pubblici stanziati per le scuole private. Vogliamo ora dire la nostra sulla proposta di un consigliere regionale del PD di “sciogliere” il Comune di Calcinaia dentro

a quello di Pontedera. Per razionalizzare gli enti locali si dovrebbero unire fra loro i comuni più piccoli della Valdera (Chianni, Lajatico, Palaia…) che con poche migliaia di abitanti hanno difficoltà a garantire i servizi. Ma se come sembra nel resto della Valdera tutto resterà com’è, avrebbe poco senso uno scioglimento del nostro Comune che con 12.000 abitanti è il terzo più abitato della zona. Sarebbe poi una beffa per i cittadini: infatti le passate Amministrazioni PD hanno attuato politiche volte all’aumento della popolazione (+3000 residenti in soli 10 anni) a discapito della vivibilità sostenibile del territorio con la “motivazione” che con oltre 10.000 abitanti avremmo avuto più autonomia e possibilità di accedere a finanziamenti. Ora che l’obiettivo è raggiunto ha senso unirsi con Pontedera? Infine ricordiamo che è ancora possibile aderire alla Campagna di Obbedienza Civile per chiedere il rispetto del referendum sull’acqua facendo un reclamo contro Acque SpA, decine di cittadini lo hanno già fatto presentandosi ogni lunedì dalle ore 21 alle 23 in Via Tosco-Romagnola 203 a Fornacette. Maurizio Ribechini, Sinistra Alternativa

Vuoi proporre un articolo a Il Navicello o entrare a far parte della redazione del giornale? Chiamaci allo 0587 265442.


Il Navicello Maggio 2012

8

ASSOCIAZIONISMO

Le Feste

Calcinaia si colora a Festa: giochi Una nuova ondata e sfide con gli amici Spagnoli di schiuma

ce un’assoluta novità la presenza del “Toro Meccanico”, apprezzato senz’altro dai più impavidi. Non potevano certo mancare le attrattive per i più piccoli, coloro che sicuramente renderanno il pomeriggio calcinaiolo più colorato del solito: verranno organizzati infatti degli appositi spazi in cui i giovani artisti potranno dar sfogo a tutto il loro talento e alla loro fantasia con colori, pennelli e molto altro; oltre a questo molti altri sa-

Foto Camilli

Si rinnova l’appuntamento con la Festa dell’Oratorio che si terrà nel Pomeriggio di Domenica 17 Giugno in Piazza Indipendenza a Calcinaia. Anche quest’anno, un intraprendente gruppo di genitori e ragazzi dell’oratorio parrocchiale si è messo all’opera per far si che questo appuntamento potesse ripetersi e senza ombra di dubbio stanno riuscendo nel loro intento. Quello del 17 Giugno sarà sicuramente il coronamento delle varie feste organizzate durante l’anno dal gruppo dell’oratorio: visto il successo dello scorso anno, verrà riproposto il “Biliardino umano” dove ciascun partecipante dovrà sostituirsi ai vecchi “ometti” blu e rossi tanto cari alle vecchie generazioni come alle nuove; sarà inve-

Foto Camilli

Pomeriggio in Piazza Indipendenza con la Festa delle Famiglie

ranno i giochi e le attività appositamente pensati per i più piccoli, ma non si può certo anticipare tutto! Vista la presenza dei nostri “fratelli” spagnoli, che ci raggiungeranno per l’annuale gemellaggio, la sera, in perfetto clima da Campionati Europei, si terrà un incredibile match tra Italia e Spagna sempre col “Biliardino Umano”. Per una migliore organizzazione e per garantire il massimo del divertimento a quanti vorranno partecipare, è prevista un’iscrizione: all’uscita dalla S. Messa domenicale saranno presenti alcuni degli organizzatori per provvedere alla raccolta dei nomi di quanti interessati. Sarà senza ombra di dubbio un pomeriggio fantastico di giochi e divertimento, il modo migliore per accogliere l’Estate. Davide Perillo

Chi li ha visti? L’Associazione Fotografica Fornacette sta cercando di recuperare la memoria fotografica del nostro territorio. Un lavoro lungo e minuzioso, fatto di contatti con la gente per far saltare fuori dai cassetti vecchie fotografie dei nostri luoghi e delle persone d’altri tempi. Alcune delle foto che si trovano mancano di informazioni, spesso non si riconoscono le persone. Per questo abbiamo chiesto la collaborazione del Navicello, con la rubrica “Chi li ha visti?”, così le nostre foto anonime, arrivando in tutte le case, possono trovare un nome.

Questa volta siamo in una classe, o meglio una Pluriclasse 1ª e 2ª Elementare in Piazza della Repubblica a Fornacette negli anni 1947 - 48. Per noi stesso obbiettivo, quello di cercare nomi di persone e di luoghi, per completare i dati del nostro archivio storico fotografico, perché anche le immagini fanno la storia. Quindi ancora un invito ai lettori del Navicello a segnalare all’Associazione Fotografica Fornacette (affornacette@gmail.it o al 333 4822677), il nome di chi si riconosce o viene riconosciuto nella foto, il luogo e la data di quando è stata scattata.

Torna la Festa dei Commercianti di Calcinaia con “Schiuma Party e... Sangria” Un’altra folle, intensa giornata in compagnia dei Commercianti di Calcinaia con una nuova frizzante festa per dare il Benvenuto all’Estate. Sabato 30 Giugno quindi ancora “Schiuma Party e...Sangria” per tutti. Il centro del paese sarà chiuso al traffico fin dal primo pomeriggio per dare modo ai bambini di radunarsi in Piazza Indipendenza alle 16.30 per poi correre a colorare il Corso del Paese. Maglia della festa e gessetto alla mano, tutti i bambini avranno infatti a disposizione il proprio “quadro di cemento” per dare libero sfogo alla loro fantasia. Dalle ore 17.00 un’autentica truppa di baby-artisti sarà così intenta a dare un nuovo variopinto volto alla strada principale di Calcinaia. Intorno alle 19.00 ancora in Via Vittorio Emanuele si assisterà ad una vera e propria sfilata di banchetti e punti di ristoro dove si potrà assaporare una sana e gustosa zuppa, l’immancabile e richiestissima pasta fritta, generosi panini con porchetta o salumi, un delizioso contorno di patatine fritte, un bel gelato e perfino della rinfrescante granita. Il tutto ovviamente bagnato da dell’ottimo vino. Poi si procederà alla premiazione dei “Piccoli artisti di strada”, prima del gran finale. A partire dalle 21.30 infatti Piazza Indipendenza sarà stravolta dalla super energia di DJ Megawatt che nell’edizione 2011 con la sua verve e la sua simpatia ha fatto impazzire la marea di giovani che si sono radunati nel pieno centro di Calcinaia e sono stati letteralmente ricoperti da una soffice schiuma, mentre danzavano su qualsiasi tipo di sonorità. A rendere il tutto ancor più coinvolgente e stupefacente ritorneranno anche i mega palloni in lattice, i generatori di fuoco (vero), cannoni di gas (effetto geyger) a 200 atmosfere di pressione, starlight per tutti, stelle filanti sparate a 15 m. di altezza. A condire questa stravagante situazione niente di meglio che tanta, tanta, tanta sangria. Per informazioni e prenotazioni (con 4 € i bambini e i ragazzi potranno avere sia una bella maglietta della giornata che i gessetti per esprimere la loro fantasia direttamente sulla strada) ecco i numeri da contattare: Tel. 0587 489295 - 0587 489702.

La schiuma del giorno I Commercianti di Calcinaia stanno ricercando fotografie dell’edizione dello Schiuma Party 2011. Tutti coloro che hanno preso parte all’evento che si è svolto lo scorso anno possono pubblicare le loro foto più belle sulla bacheca Facebook del “Centro Commerciale Naturale di Calcinaia”. Le immagini pervenute saranno proiettate durante il prossimo Schiuma Party che si terrà il 30 Giugno 2012 sempre all’insegna dell’allegria e del divertimento.


Il Navicello - Maggio 2012