Issuu on Google+

Programma Sociale 2012 Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

1


Club Alpino Italiano Sezione di MAROSTICA dal 1946

Editoriale Carissimi Socie e Soci, innanzitutto festeggiamo il 2012 con questo bel libretto che ci accompagnerà per tutto l’anno! Farlo non è stato facile, ha richiesto molto lavoro, collaborazione e tanta tanta pazienza. Io mi sento di ringraziare, anche da parte vostra (sono sicura che questa novità è gradita anche a voi) i “bravissimi” del Gruppo di Redazione che sono i Consiglieri Paolo Vivian, Zenia Codutti, Elena Grassi e Francesco Pivotto, insieme a Riccardo Missagia. Eccomi qui a raccontarvi tutto quello che abbiamo fatto nel 2011 e quello che faremo nel 2012. Nell’anno appena trascorso, abbiamo avuto in tutti i gruppi una buona partecipazione alle escursioni da parte dei soci, pensate che abbiamo superato abbondantemente le cento uscite, abbiamo cercato di accontentare un po’ tutti Voi con la scelta degli itinerari e del tipo di escursione. Chi è venuto in Perù in giugno ha vissuto un’esperienza indimenticabile: la gente, la cordillera blanca, le lagune, il Machu Picchu… rimarranno sempre nei nostri cuori. Il Cilento ha avuto il massimo numero di partecipanti, ben 39; ormai è gradita dai nostri soci questa formula di “viaggiare camminando”, gustando montagne, mare, tradizioni, culture, arte e sapori d’Italia. Per quanto riguarda la formazione, la scuola di Sci Alpinismo è sempre in attivo con i suoi numerosi iscritti, come pure l’Alpinismo Giovanile: pensate che le richieste sono maggiori delle iscrizioni e il neonato Gruppo Famiglie conta ben 90 partecipanti. Sono sorti anche il gruppo Montagnaterapia e il gruppo Bibliocai. Abbiamo avuto a febbraio il I Corso di Primo Soccorso per Direttori di Gita; ad aprile è iniziato il corso di Geologia, partito per la prima volta a Marostica, che ha avuto più di 40 partecipanti; e infine ad Ottobre il CAI Natura ha organizzato la prima mostra dal tema “le roccie raccontano”. Insomma, stiamo crescendo in tutti i sensi! E adesso vediamo che novità ci riserva il 2012: un ricco programma escursionistico; due trekking, uno nella misteriosa e affascinante Islanda e l’altro tra cielo e mare a Santorini; un corso sulle erbe commestibili, dove impareremo a riconoscere le erbe e poi a gustarle; un corso di topografia e orientamento base, che ci aiuterà a capire meglio dove siamo e dove andiamo nell’ambiente montano; avremo poi serate culturali con ospiti importanti e ci saranno aggiornamenti su vari temi. Vi basta? Ora fatevi avanti, vi aspetto in sede, e soprattutto mi aspetto che qualche socio volenteroso si proponga per dare una mano, ne abbiamo sempre bisogno.

Miccoli Carla

PRESIDENTE DEL CAI MAROSTICA Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

3


GLI SPECIALISTI DELLA MONTAGNA alpinismo - sci alpinismo - discesa - sci da fondo trekking - travel - fornitura per spedizioni ZERO8000 sport VICENZA | c/o ERCOLE - Via Tre Scalini, 1 - Dueville Tel. 0444/946873 - Fax 0444/298267 - info@zero8000.it TREVISO | c/o CENTO%SPORT - Via Ortigara, 84 - Signoressa di Trevignano (TV) Tel. 0423/670081 - Fax 0423/679403 - signoressa@zero8000.it

visita il nostro sito: www.zero8000.it


Indice

Impaginazione Grafica: Vivian Paolo, Missagia Riccardo

Redazione: Codutti Zenia, Pivotto Francesco, Vivian Paolo, Missagia Riccardo, Grassi Elena

Libretto N. 1 anno 2012

Programma Sociale 2012

3

EDITORIALE

6

INFORMAZIONI SULLA SEZIONE

8

REGOLAMENTO SEZIONALE

10

REGOLAMENTO BIBLIOCAI

11

CONVOCAZIONE ALL’ASSEMBLEA GENERALE

12

NOTIZIE UTILI

14

PROGRAMMA GITE 2012

17

SCUOLA DI SCI-ALPINISMO

18

CORSI DELLA SCUOLA DI SCI-ALPINISMO

20

CORSO BASE DI TOPOGRAFIA E ORIENTAMENTO

21

CORSO SULLA PIANTA COMMESTIBILI E CURATIVE

22

ISLANDA LA TRAVERSATA CENTRALE

23

TREKKING SANTORINI

24

I NOSTRI GRUPPI

25

ALPINISMO GIOVANILE

26

GRUPPO AQUILOTTI

27

GRUPPO AQUILE

28

ESCURSIONISMO

30

GRUPPO SCUOLA

31

IN MONTAGNA CON LA FAMIGLIA

32

GRUPPO CIASPE

34

GRUPPO CRISTALLI

35

GRUPPO ARRAMPICATA I LIGAORES

36

GRUPPO CAI NATURA

37

GRUPPO MANUTENZIONE SENTIERI

38

CICLOESCURSIONISMO

40

BIBLIOCAI

42

GRUPPO MONTAGNATERAPIA

45

DESCRIZIONE DELLE ESCURSIONI

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

5


FINALMENTE AL VIA... Eccoci giunti, dopo fatiche, ansie e mediazioni alla pubblicazione n. 1 del nostro Libretto. Il Libretto contiene tutte le attività e quindi mostra, speriamo, l’anima che le sostiene, il brulicare di idee… un lavoro di tante persone che hanno come passione l’andar per monti. Chiamarlo “Libretto” ci sembra riduttivo, ma “il nome” non può essere pensato solo da un gruppo ristretto di persone. L’idea è quella di promuovere un concorso: tutti voi potete inviare un nome originale e una foto. Saranno scelti per le future pubblicazioni quelli che colpiranno la nostra fantasia, dando un significato al tutto. Naturalmente il nome resterà, la foto di copertina cambierà ogni anno. A questo punto, ci pervade l’orgoglio di avere in sezione due pubblicazioni. Lo storico “NOTIZIARIO” continuerà ad essere lo strumento primario di comunicazione con i soci. Si cercherà di renderlo mezzo per quelle informazioni dell’ultima ora, che sole possono dare il senso di appartenere ad una sezione vivace, attiva e veicolo per pubblicare le vostre idee. Scriveteci all’indirizzo notiziariocaimar@tiscali.it. Il Libretto, invece, vuol dare il quadro generale, la foto d’insieme di tutta l’attività e la sua divulgazione, non solo ai soci, porterà più visibilità alla nostra sezione. L’uno e l’altro potranno essere visionati anche nel nostro sito www.caimarostica.it Le pagine iniziali sono dedicate all’editoriale della nostra Presidente Carla Miccoli, a informazioni generali, al Regolamento sezionale e a quello della biblioteca. Alle pagine 14-15 si trova, in ordine cronologico, il calendario delle escursioni; ognuna ha l’indicazione della pagina in cui si trova la sua descrizione, del tipo di difficoltà e del gruppo di riferimento. Essendo eventi importanti per la vita della sezione, sono state inserite anche, come pro-memoria, l’Assemblea Generale e la cena sociale. Nelle pagine seguenti, sono indicate attività che si comprendono in Corsi o programmi particolari, le cui escursioni non sono inserite nel calendario: la Scuola di Sci-Alpinismo, i Corsi: “Topografia e Orientamento” - “Piante Commestibili e curative”. Sono descritti poi i due trekking, inseriti anche nel calendario. A pagina 24, abbiamo voluto evidenziare i vari gruppi, ognuno con il proprio logo, per un colpo d’occhio d’insieme che giustifica l’organizzazione nel 2011 di 100 uscite e più. Le escursioni dei gruppi Alpinismo Giovanile, Scuola, Famiglie, Ligaores e Montagnaterapia non sono state inserite nel calendario essendo attività di corso a numero chiuso o attività particolari. L’ultima parte del Libretto dà un sintetico ma essenziale contenuto di informazioni sulle escursioni inserite nel calendario a parte quelle del Gruppo Cristalli. Ritornando alla pagina 24 e all’immediatezza dei loghi, un altro pensiero ci rende orgogliosi: la nostra sezione sta cercando di proporre l’ambiente montano, i suoi valori e significati interfacciando con tutto il ciclo vitale dell’individuo: - la famiglia con i bambini in tenera età (il nido) - i bambini e i giovani per le prime sperimentazioni di autonomia dalla famiglia (prove di volo dal nido) - i giovani adulti (costruzione di un nuovo nido) - l’età più matura (il nido vuoto). Questo perché crediamo nel valore dell’esperienza montana in tutte le sue forme, vissuta in gruppo, crediamo che la montagna sia strumento di crescita a tutte le età. Ringraziamo il Consiglio che ci ha incoraggiato e sostenuto, i soci che a vario titolo hanno collaborato e gli sponsor che hanno permesso la pubblicazione. La Redazione


Informazioni sulla Sezione SEDE - INDIRIZZO ED ORARIO APERTURA Sede di Marostica

Corso Mazzini, 10 36063 Marostica (VI) Tel. e Fax 0424/470952 Casella Postale 19 E-mail: caimarostica@tiscali.it Sito: www.caimarostica.it Orario di apertura della sede Martedì ore 20.30-22.00 giovedì ore 20.30-22.00

Sede di Sandrigo

Via S. Gaetano patronato Arena 36066 Sandrigo (VI) Tel. 339/8904777 Orario di apertura della sede Mercoledì ore 20.30-22.00

COMPOSIZIONE CONSIGLIO DIRETTIVO Presidente: Miccoli Carla Vicepresidente: Tasca Sergio – Torresan Michele Consiglieri: Codutti Zenia, Dal Zotto Angelo, Grassi Elena, Merlo Pietro Moresco Bortolo, Pivotto Francesco, Toniazzo Francesco, Vivian Paolo Delegati nazionali: Gusi Antonio, Michielon Carla, Miccoli Carla Revisori dei conti: Mattesco Loretta, Pizzato Fernando, Polloniato Luigi Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

7


Regolamento Sezionale Norme Generali 1) Ai fini dello Statuto Sezionale, ogni anno il Consiglio Direttivo approva un programma escursioni proposto dalla Commissione Escursionismo. 2) La Commissione Escursionismo, con compiti propositivi, è nominata dal Consiglio Direttivo e nomina al suo interno il Coordinatore. 3) La partecipazione alle escursioni sociali implica l’accettazione e l’osservanza del presente regolamento. 4) I Responsabili dell’escursione, che svolgono questa attività a puro scopo di volontariato, organizzano l’uscita prendendo ogni precauzione per tutelare la sicurezza dei partecipanti. 5) Il rispetto delle norme di comportamento da parte dei partecipanti previste sotto contribuirà al buon svolgimento dell’escursione e ad evitare i rischi insiti nell’attività in montagna. 6) Durante la partecipazione alle escursioni sociali tutti i soci CAI, in regola con il tesseramento, sono assicurati: per la Responsabilità Civile verso terzi, per il Soccorso alpino e per gli infortuni. 7) I ragazzi minorenni debbono essere accompagnati da un familiare o da persona delegata dai genitori. 8) Possono partecipare alle escursioni anche persone non iscritte al CAI., previa richiesta di copertura assicurativa per non soci

Programma 9) Il programma dell’escursione viene pubblicato nel Sito del CAI e nelle pubblicazioni sezionali. Può essere reperito in Sede. 10) Il programma descrive le caratteristiche dell’escursione, la difficoltà, l’eventuale equipaggiamento particolare richiesto, il numero dei posti disponibili e i nomi dei Responsabili di Escursione. 11) I partecipanti all’escursione devono preventivamente visionare il programma in modo da organizzarsi con l’equipaggiamento adatto e prepararsi per avere capacità fisiche e tecniche adeguate al tipo di percorso. 12) Il programma può essere modificato dal Responsabile di Escursione per sopravvenute esigenze organizzative e/o meteorologiche.

Iscrizioni 13) Le iscrizioni all’escursione si ricevono in Sede. 14)Le iscrizioni sono valide solo se accompagnate dal versamento della quota di partecipazione prevista. 15) Le iscrizioni sono a numero chiuso se è previsto l’utilizzo del pullman o se si pernotta in rifugio o in riferimento alle particolari caratteristiche dell’escursione. 16) Si darà precedenza ai soci nella prima serata d’iscrizione. 17) La soppressione anticipata dell’escursione dà diritto al rimborso della quota versata. 18) In caso di rinuncia o di mancata presentazione alla partenza, la quota potrà essere restituita solo in caso di gravi motivi personali, ritenuti tali ad insindacabile giudizio dei Responsabili di Escursione. 19) I Responsabili di Escursione, se l’uscita prevista con mezzi di terzi non avesse un numero di iscritti sufficiente a coprire i costi, possono decidere di sospenderla o di realizzarla con auto proprie. 8

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


Comportamento durante l’escursione 20) Alla partenza, è richiesta al partecipante la massima puntualità. 21) Il ritrovo alla partenza avverrà con qualsiasi tempo. I Responsabili di Escursione potranno decidere di sospenderla o altro diverso itinerario. 22) Al momento della partenza, i partecipanti devono avere un abbigliamento adeguato e l’attrezzatura richiesta nel programma dell’escursione. 23) Le escursioni prevedono un Responsabile di Escursione che guida il gruppo e un Responsabile di Escursione che chiude la comitiva. I partecipanti dovranno mantenere un contatto visivo con chi precede. 24) I Responsabili di Escursione hanno la facoltà di escludere il partecipante la cui preparazione fisica e/o tecnica, l’attrezzatura individuale di sicurezza e/o il comportamento vengano riscontrati non adeguati o non conformi alle indicazioni del programma specifico dell’uscita e del presente regolamento. 25) I partecipanti devono rimanere in gruppo, evitando di sopravanzare il Responsabile di Escursione: si evita così lo sfaldamento del gruppo, i possibili errori di direzione, l’isolamento di uno o di parte della comitiva. 26) I partecipanti debbono osservare scrupolosamente le disposizioni impartire dai Responsabili di Escursione e collaborare con loro per la sua buona riuscita. A nessuno è consentito una scelta di percorso diversa dal programma. 27) Ogni attività individuale non concordata con i Responsabili di Escursione avverrà sotto l’esclusiva responsabilità di chi la mette in atto. 28) Il rapporto tra i partecipanti deve essere improntato a cordialità, correttezza, solidarietà e rispetto della civile convivenza. 29) Si auspica che, per le escursioni organizzate con auto private, gli occupanti contribuiscano alla spesa del carburante sostenuta dal conducente. 30) Eventuali dissensi o reclami dovranno essere rivolti successivamente in forma scritta solo al Consiglio Direttivo.

Accettazione del presente regolamento 3l) Il presente regolamento è disponibile presso la Sede della Sezione di Marostica e della Sottosezione di Sandrigo ed è pubblicato sul sito internet sezionale. 32) Esso si intende conosciuto ed accettato all’atto dell’iscrizione all’escursione. Approvato dal Consiglio Direttivo della Sezione nella seduta del 12.05.2011

Quote tesseramento anno 2012

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Socio ORDINARIO: euro 41,00 Socio FAMILIARE: euro 22,00 Socio Giovane: euro 16,00 Abbonamento Alpi Venete: euro 5,50 Tessera: euro 5,00 Programma Sociale 2012

9


Regolamento BiblioCAI • La Biblioteca è aperta per la lettura e la consultazione ai soci del CAI nei giorni di apertura della sede (martedì e giovedì dalle 20:30 alle 22:00). La Biblioteca potrà rimanere chiusa in occasione delle revisioni periodiche del materiale. • Potranno usufruire del servizio di consultazione anche non soci che ne facciano richiesta. • Tutte le opere (libri, carte topografiche, periodici, ecc.) possono essere gratuitamente consultate in sede. • È istituito presso la Biblioteca Sezionale il servizio di prestito dei libri. • Il prestito è consentito a tutte le categorie dei soci della Sezione. • È ammesso il prestito del materiale librario anche a soci di altre sezioni o a non soci che forniscano copia di un documento di identità in corso. • È escluso dal prestito il materiale di seguito riportato: materiale raro e/o di particolare pregio; materiale del quale sia stato vietato il prestito dal donatore; enciclopedie, dizionari e tutte le opere di frequente consultazione; fascicoli di pubblicazioni periodiche; carte topografiche; guide sprovviste della doppia copia; tutti i materiali che per particolari ragioni devono restare in Biblioteca per insindacabile decisione del Consiglio. La durata del prestito è di giorni quindici, termine entro il quale i testi devono essere restituiti nelle condizioni in cui sono stati consegnati dai bibliotecari; per particolari esigenze di studio e/o ricerca il prestito dei volumi può essere prorogato per ulteriori quindici giorni se nel frattempo non sono state inoltrate richieste per i medesimi. I ritardi nella restituzione di ciascuna opera sono soggetti al pagamento di una penale periodicamente stabilita dal Consiglio (per una settimana € 5,00 – per ogni mese successivo al primo € 20,00). • Non può essere dato in prestito più di un libro per volta alla stessa persona, salvo casi eccezionali. • I bibliotecari hanno sempre la facoltà di chiedere l’immediata restituzione delle opere prestate, quando il servizio della biblioteca lo richieda. • Il libro non restituito o deteriorato è addebitato al socio che lo ha ricevuto in prestito che pertanto è tenuto a provvedere al suo nuovo acquisto o, nel caso in cui non fosse più reperibile sul mercato, a versare alla Sezione il corrispettivo del valore del testo rivalutato nel tempo. In tal caso il socio stesso potrà inoltre essere temporaneamente o permanentemente escluso dai prestiti. • I dati personali in possesso della Biblioteca saranno utilizzati ai soli fini di rintracciare il detentore del libro e per inviare comunicazioni inerenti le attività della Biblioteca. Qualora l’utente non desideri ricevere comunicazioni può richiederlo al bibliotecario di turno al momento della restituzione del prestito. Il responsabile del trattamento dei dati è il Presidente della Sezione. • Il prestito è effettuato nei giorni di apertura della Biblioteca, mediante registrazione della data di consegna e di tutti gli elementi necessari all’identificazione del testo, ivi compresa la firma del richiedente. A cura dei bibliotecari della sezione sarà tenuto il registro i cui sono elencati i volumi ceduti in prestito, la data di consegna e di restituzione. • Il presente regolamento approvato dal Consiglio in data 12.05.2011, entra in vigore il giorno 01.06.2011. La sua validità è di mesi sei a partire da tale data. Durante questo periodo tutti gli utenti della Biblioteca potranno presentare agli addetti proposte scritte di modifica. In assenza di ulteriori delibere in merito entro lo stesso periodo, il presente regolamento entrerà in vigore in via definitiva • La firma di chi ha ricevuto il prestito attesta la conoscenza e l’accettazione senza riserva del presente regolamento.


Convocazione Assemblea Generale I Soci della Sezione CAI di Marostica sono convocati all’Assemblea Generale

MERCOLEDÌ 28 MARZO 2012 in prima convocazione alle ore 20,00 in seconda convocazione alle ore 21.00 presso l’ex Chiesetta San Marco – Marostica

Per il seguente ORDINE DEL GIORNO: 1) nomina del Presidente dell’assemblea; 2) relazione morale del Presidente della Sezione; 3) bilancio consuntivo 2011 e relazione dei Revisori dei conti; 4) varie ed eventuali.

Il Presidente Miccoli Carla

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

11


Notizie Utili SCALA DELLE DIFFICOLTA’ PER LE ESCURSIONI T = TURISTICO - Itinerario su stradine, mulattiere o larghi sentieri. I percorsi generalmente non sono lunghi, non presentano alcun problema di orientamento e non richiedono un allenamento specifico se non quello tipico della passeggiata. E = ESCURSIONISTICO - Itinerari su sentieri od evidenti tracce in terreno di vario genere (pascoli, detriti, pietraie...). Sono generalmente segnalati con vernice od ometti (pietre impilate a forma piramidale che permettono di individuare il percorso anche da lontano). Possono svolgersi anche in ambienti innevati ma solo lievemente inclinati. Richiedono una sufficiente capacità di orientamento, allenamento alla camminata. EE= ESCURSIONISTI ESPERTI - Sono itinerari generalmente segnalati ma con qualche difficoltà: il terreno può essere costituito da pendii scivolosi di erba, pietraie, lievi pendii innevati o anche singoli passaggi rocciosi di facile arrampicata (uso delle mani in alcuni punti). Pur essendo percorsi che non necessitano di particolare attrezzatura, si possono presentare tratti attrezzati se pur poco impegnativi. Richiedono una discreta conoscenza dall’ambiente alpino, passo sicuro ed assenza di vertigini. EEA = ESCURSIONISTI ESPERTI CON ATTREZZATURA - Vengono indicati i percorsi attrezzati (o vie ferrate), richiedono l’uso dei dispositivi di autoassicurazione. AD = ABBASTANZA DIFFICILE - questa valutazione riguarda i percorsi alpinistici su neve e ghiaccio.

ASSICURAZIONI PER I SOCI: L’iscrizione al CAI attiva automaticamente le coperture assicurative relative a: - Infortuni Soci: assicura i Soci nell’attività sociale per infortuni (morte, invalidità permanente e rimborso spese di cura). E’ valida ESCLUSIVAMENTE in attività organizzata. - Viene attivata direttamente con l’iscrizione al CAI. - Soccorso Alpino: prevede per i Soci il rimborso di tutte le spese sostenute nell’opera di ricerca, salvataggio e/o recupero, sia tentata che compiuta. E’ valida sia in attività organizzata che personale. - Viene attivata direttamente dalla Sede Centrale. - Responsabilità civile: assicura il Club Alpino Italiano, le Sezioni e i partecipanti ad attività sezionali. E’ valida ESCLUSIVAMENTE in attività organizzata. - Viene attivata direttamente dalla Sede Centrale. - Tutela legale: assicura le Sezioni e i loro Presidenti, i componenti dei Consigli Direttivi ed i Soci iscritti. - Difende gli interessi degli assicurati in sede giudiziale per atti compiuti involontariamente PER I NON SOCI: E’ possibile attivare, a richiesta presso le sezioni ed ESCLUSIVAMENTE per attività organizzata, le seguenti coperture assicurative, tramite il modulo 5. - Infortuni: assicura i non Soci nell’attività sociale per infortuni (morte, invalidità permanente e rimborso spese di cura). - Soccorso alpino: prevede il rimborso di tutte le spese sostenute nell’opera di ricerca, salvataggio e/o recupero, sia tentata che compiuta.


CHIAMATA DI SOCCORSO: SCHEDA SINTETICA

Telefono: 118 (ITALIA) Annunciare l’incidente in modo conciso e rispondere alle domande Chi? -nome di chi chiama e dell’organizzazione -numero di telefono o nome in codice (radio) di chi chiama -luogo dove ci si trova e quota Cosa è successo? Dove è avvenuto l’incidente? Quando è avvenuto l’incidente? Numero, gravità e tipo di ferite? Quanti soccorritori sono già sul posto? Condizioni meteo nella zona dell’incidente? Visibilità: meno di 200 m, fino a 1 Km, più di 1 Km Elicottero: per l’atterraggio sul luogo dell’incidente: - terreno aperto? - c’è bosco? OSSERVAZIONI - c’è vento forte? Numeri telefonici dei Paesi Alpini: - cavi sospesi (linee elettriche, ITALIA: 118 SVIZZERA: 144 tefoniche, funivie)

AUSTRIA: 144 FRANCIA: 15 GERMANIA: 110

SLOVENIA: 112

SEGNALAZIONE VISIVA CONVENZIONALE ADATTA PER INTERVENTI CON L’ELICOTTERO Posizione: in piedi con le braccia alzate, con spalle al vento. • Risposta affermativa ad eventuali domande poste dai soccorritori. • Atterrare qui, il vento è alle mie spalle. Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Posizione: in piedi con un braccio alzato e uno abbassato, con spalle al vento. • Non serve soccorso. • Risposta negativa ad eventuali domande poste dai soccorritori. Programma Sociale 2012

13


2012

Vedi pagina Diff. comitiva A Diff. comitiva B Escursionismo Cicloescursionis. CAI Natura Manut. Sentieri Gruppo Ciaspe Cristalli Sci-Alpinismo

Escursioni 08 Gennaio

Forte Interrotto

08 Gennaio

Da definire in base all’innevamento 34

22 Gennaio

Forte Lisser

22 Gennaio

Da definire in base all’innevamento 34

05 Febbraio

Passo Broccon

05 Febbraio

Da definire in base all’innevamento 34

19 Febbraio

Località Serot

19 Febbraio

Da definire in base all’innevamento 34

04 Marzo

Cima Campo

04 Marzo

Da definire in base all’innevamento 34

18 Marzo

Sent. 784 Val Gadena

18 Marzo

Da definire in base all’innevamento 34

28 Marzo

Assemblea Generale dei soci

11

01 Aprile

Laverda-M. Xausa

48 E

01 Aprile

Da definire in base all’innevamento 34

12 Aprile

Sent. del Sette

14-21 Aprile

Trekking Isola Santorini (Grecia)

23 E

15 Aprile

Caltrano-Malga Sunio

49 E

15 Aprile

Da definire in base all’innevamento 34

26 Aprile

Sent. 769 Tovi-Valranetta

29 Aprile

Cogollo-M. Cengio

29 Aprile

Da definire in base all’innevamento 34

01 Maggio

Ville Palladiane Alto Vicentino

10 Maggio

Sent. 786 Godeluna-Valgoda

45 E

♦ ♦

45 E

♦ ♦

46 E

♦ ♦

46 E

♦ ♦

47 E

48

♦ ♦

♦ ♦

-

49 E

51 E -

♦ ♦ ♦ ♦ ♦


2012

Vedi pagina Diff. comitiva A Diff. comitiva B Escursionismo Cicloescursionis. CAI Natura Manut. Sentieri Gruppo Ciaspe Cristalli Sci-Alpinismo

Escursioni 13 Maggio

Lamon - grotte dell’ Orso

24 Maggio

Sent. 800 Ori Chiomenti-val Capra

26-27 Maggio

Croazia S. Canziano-Abbazia

52 E

03 Giugno

Valbella

52 E

10 Giugno

Omini di Pietra

53

17 Giugno

Colli Alti

53 E

24 Giugno

Panarotta-Fierozzo

54 E

30Giugno-01Luglio

Ciclabile della Val Isarco

54 E

2-16 Luglio

Trekking Islanda

22 E

08 Luglio

Roda di Vael per Passo del Vajolon 55 EEA EE ♦

15 Luglio

“Trodo dei Fiori”

55 E

21-22 Luglio

Wildspitze via normale

56 AD

26 Agosto

Cengello e i suoi laghi

56 E

02 Settembre

Anello Val Pradidali - Val Canali

57 EEA

06 Settembre

Sent. 800 Buso-Foza

15-16 Settembre Innsbruk-Karwendel

51 E

-

♦ ♦ ♦ ♦ ♦ ♦ ♦ ♦

♦ ♦

-

57 EEA E ♦

20 Settembre

Sent. 783 Sasso Stefani-C.Carpenedi

-

30 Settembre

Creste Palalada

58 E

14 Ottobre

M. Gramolon Ferrata “Viali”

58 EEA E ♦

21 Ottobre

Sent. 771 Oliero di sotto-le Pozzette - E

28 Ottobre

Troi de Sant’Antoni

04 Novembre

Sent. 785 Pian Valente-Loke

09 Novembre

Cena Sociale

02 Dicembre

Sent. 765 Campolongo-M.Campolongo

59 -

♦ ♦

♦ ♦ ♦

59

-


0424.219185 GraficaADVision

0424.219185 grafica&stampa ADVision

noleggio OFFERTE

Noleggio sci

@>I69JAID @>I76B7>CD

`&&.!%% `+.!%%

Noleggio snowboard

@>I69JAID @>I76B7>CD

`&&.!%% `+.!%%

HI6<>DC6A: HI6<>DC6A:


Scuola di Sci-Alpinismo Raccontare la SCUOLA DI SCI-ALPINISMO DI MAROSTICA E THIENE, nelle pagine di una pubblicazione che andrà in mano, principalmente, ad appassionati di montagna, può sembrare superfluo o puro esercizio di stile. Invece, capita spesso di trovare persone che, pur frequentando la montagna e il CAI, sgranano tanto d’occhi quando sentono parlare di montagna invernale, di neve, di sci alpinismo... Quindi, la spiegazione per i neofiti ed una rinfrescatina alla memoria per i più “anziani” pare siano opportune, auspicando una sempre maggiore partecipazione alle proposte della Scuola da parte di Soci e Amici del CAI di Marostica. Anche perché, anni di impegno, di entusiasmo, di innovazione e ricerca, hanno fatto di Marostica e della Scuola di Sci Alpinismo del CAI la capitale morale di questa disciplina, del suo insegnamento e della sua diffusione. Era il 1971 quando tre soci della sezione CAI di Marostica, amanti dello sci alpinismo, decisero di frequentare i corsi di questa specialità presso la scuola di Bolzano. Entusiasti dell’esperienza fatta, pensarono di creare una scuola a Marostica con l’aiuto di alcuni istruttori di Bolzano. Nel 1975 nasce la Scuola di Sci Alpinismo di Marostica che ben presto raggiunge alti livelli di qualità sia sotto il profilo di contenuti tecnici, innovazioni, buona riuscita dei corsi, elevato numero di partecipanti provenienti, oltre che dai comuni limitrofi, anche dalle province di Trento, Padova, Venezia e Treviso. La Scuola di Marostica, negli anni, è stata, ed è tuttora, vivaio di un grande numero di istruttori e specializzazioni operanti, oltre che a livello locale, anche a livello regionale e nazionale, sia in ambito didattico che politico e di ricerca, con istruttori all’interno delle varie istanze del CAI (Scuola Centrale, Scuola Regionale, Servizio Valanghe, Commissioni ecc.). La Scuola è così composta da Istruttori sezionali, regionali e nazionali di Sci Alpinismo, Istruttori di Alpinismo, Istruttori neve e valanghe ed esperti in topografia e orientamento, materiali e tecniche, meteorologia, ecc. Nel corso degli anni si è sviluppato sempre più l’ambito di intervento della Scuola: dagli iniziali Corsi Base ed Avanzato, ai Corsi di Perfezionamento, ai più recenti ed innovativi corsi di Introduzione ed Avanzato di Snow Board Alpinismo, fino a completare il quadro con il Corso Base di Alpinismo e l’Invito alla Sicurezza (lezioni aperte agli appassionati di montagna invernale). Per non parlare poi delle innumerevoli conferenze, stage e uscite in ambiente con sezioni e sottosezioni CAI, con scuole ed appassionati di montagna, per diffondere i temi della sicurezza, della prevenzione di incidenti e dell’amore per la montagna e la natura. Dal 1981 inizia la collaborazione tra le sezioni di Marostica e Thiene, che successivamente porta a una nuova denominazione della scuola: SCUOLA DI SCI-ALPINISMO DI MAROSTICA E THIENE. Negli anni si sono avvicendati vari Direttori ed istruttori, ma la Scuola ha mantenuto sempre quelle caratteristiche che la contraddistinguono. Un buon organico di istruttori uniti tra loro da amicizia, impegno e serietà costanti, hanno fatto sì che in tutti questi anni Marostica sia diventata, appunto, la Capitale Morale dello Sci Alpinismo. Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

17


Corsi della Scuola di Sci-Alpinismo Per informazioni generali:

• Presso la sede del CAI di Marostica il Martedì e il Giovedì dalle ore 20:30 alle 22:00. • Presso la sede del CAI di Thiene il Martedì e il Venerdì dalle ore 21:00 alle 22:00. • Il 13 Gennaio 2012 in occasione della presentazione dei corsi. • Dal sito Web: www.scuola-scialpcai.it • Scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: info@scuola-scialpcai.it

Per le iscrizioni:

• Le iscrizioni saranno possibili presso le Sedi CAI nei giorni e orari di apertura e si chiuderanno il 13 Gennaio, in occasione della presentazione dei corsi. • Le iscrizioni verranno accolte fino al raggiungimento del numero di 30 partecipanti per i corsi SA1, SA2 e 10 partecipanti per il corso SA3. Le lezioni teoriche saranno comuni a tutti i corsi e si terranno presso il Centro parrocchiale di S. Maria Assunta in via Campo Marzio a Marostica, con inizio alle ore 20:45.

2° corso Avanzato di Snowboard-Alpinismo SBA2

9 lezioni teoriche: 13,20 Gennaio; 03,10,17 Febbraio; 2,16,29 Marzo; 19 Aprile. 7 lezioni in ambiente:05,11,19 Febbraio; 04,18 Marzo; 31 Marzo-01 Aprile; 21-22 Aprile.

3° corso di Introduzione Snowboard-Alpinismo SBA1

9 lezioni teoriche:13,20 Gennaio; 03,10,17 Febbraio; 2,16,29 Marzo; 19 Aprile. 7 lezioni in ambiente:5,11,19 Febbraio, 04,18 Marzo;31 Marzo-01 Aprile;

35° corso di Avviamento allo Sci-Alpinismo SA1

9 lezioni teoriche:13,20 Gennaio; 03,10,17 Febbraio; 2,16,29 Marzo; 19 Aprile. 7 lezioni in ambiente:22 Gennaio; 5,11,19 Febbraio 04,18 Marzo; 31 Marzo-01 Aprile.

Obiettivi Generali del Corso Fornire all’allievo gli insegnamenti per muoversi su terreno facile con sicurezza, in ogni condizione e in autonomia all’interno di un gruppo organizzato.

Fornire all’allievo gli insegnamenti per saper organizzare e condurre autonomamente una gita di media difficoltà. Acquisire le capacità per partecipare a gite su ghiaccio organizzate da sci-alpinisti più esperti.

Fornire all’allievo gli insegnamenti per muoversi su terreno facile con sicurezza, in ogni condizione e in autonomia all’interno di un gruppo organizzato.


37° corso Avanzato di Sci-Alpinismo SA2 9 lezioni teoriche:13,20 Gennaio; 03,10,17 Febbraio;2,16,29 Marzo; 19 Aprile 7 lezioni in ambiente:5,11,19 febbraio; 04,18 Marzo; 31 Marzo-01 Aprile; 21-22 Aprile.

Fornire all’allievo gli insegnamenti per saper organizzare e condurre autonomamente una gita di media difficoltà. Acquisire le capacità per partecipare a gite su ghiaccio organizzate da sci-alpinisti più esperti.

29° corso Perfezionamento di Sci-Alpinismo SA3

12 lezioni teoriche: 13,20 Gennaio; 03,10,17 Febbraio; 2,16,29 Marzo; 19,26 Aprile; 31 Maggio; 28 Giugno. 12 lezioni in ambiente: 11,19 Febbraio;4,18,31 Marzo-01 Aprile 21-22, 28-29-30 Aprile-01 Maggio; 02-03 Giugno; 30 Giugno-01 Luglio.

corso Invito alla Sicurezza Lezioni teoriche: possibilità di partecipare alle lezioni teoriche del corso SA1. Esercitazione pratica: 11 Febbraio uso dell’ A.R.T.V.A.

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Fornire all’allievo gli insegnamenti per saper organizzare e condurre in autonomia una gita di media difficoltà anche su ghiacciaio.

Conoscere i pericoli connessi alla frequentazione invernale dalla montagna (fuori dalle piste, snowboard, escursionismo con racchette) e i metodi per affrontarli in sicurezza.

Programma Sociale 2012

19


Corso base di Topografia e Orientamento Sapersi orientare è fondamentale per poter frequentare la montagna in sicurezza; significa saper “leggere” l’ambiente che ci circonda e le carte topografiche che lo rappresentano per saperci muovere su di esso. Il corso si rivolge a tutti i frequentatori della montagna nelle diverse attività (escursionismo, alpinismo, scialpinismo, ciclo escursionismo) che desiderano acquisire le conoscenze che stanno alla base della “navigazione terrestre”. Il corso si articola in due lezioni teoriche serali (presso la nostra sede) e due uscite in ambiente, con prove pratiche per applicare e consolidare sul campo le tecniche apprese durante le lezioni. Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di rispondere con sicurezza ai tre quesiti base dell’orientamento: • Dove sono? • In che direzione devo andare per raggiungere la mia meta? • Come si chiama quello che sto guardando? Informazioni più dettagliate saranno disponibili consultando il sito della sezione o rivolgendosi in sede.

20

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


Corso sulle Piante Commestibili e Curative Si tratta di un corso organizzato dall’Associazione delle Sezioni Vicentine del CAI, proposto a soci CAI e simpatizzanti, e giunto ormai (dopo Valdagno 2009, Montecchio Maggiore 2010 e Thiene 2011) alla sua quarta edizione. L’obiettivo del corso è far conoscere le piante alpine utilizzate a scopo commestibile e curativo. Tutte le specie trattate sono comuni nei nostri monti, sono presenti dal piano basale fino a 2.000 metri di quota e si possono facilmente identificare durante le nostre escursioni in montagna. Durante gli incontri le varie specie verranno illustrate con fotografie e descritte: • dal punto di vista botanico (prof. Mario Busana) • per il loro utilizzo a scopo medicinale (dott. Antonio Rossetto) • per il loro utilizzo in cucina (sig. Mariano Braggion) Il corso si articola in tre lezioni teoriche, che si terranno a Marostica presso la ex-chiesetta di San Marco, e un’uscita finale sull’Altopiano dei Sette Comuni per osservare le piante nel loro ambiente naturale; l’uscita si concluderà con un pranzo che ci permetterà di degustare piatti preparati con tutte le erbe illustrate durante i precedenti incontri. Il calendario degli incontri è il seguente: Lezioni teoriche: • Mercoledì 2/5/12 • Lunedì 7/5/12 • Lunedì 14/5/12 Uscita in ambiente e pranzo: • Domenica 20/5/12 Prima dell’inizio del corso la Fattoria Sociale Conca d’Oro (Bassano del Grappa) proporrà una cena a tema con piatti realizzati totalmente a base di erbe commestibili; questa cena, aperta alla partecipazione di chiunque desideri degustare queste specialità, si svolgerà presso il ristorante della Fattoria venerdì 27/4/12 e verrà preparata dai cuochi della Fattoria coordinati da uno dei docenti del corso, il sig. Mariano Braggion. Le iscrizioni al corso si riceveranno a partire dal 2/2/12; ulteriori informazioni saranno reperibili sul sito sezionale o rivolgendosi in sede.

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

21


Islanda la Traversata Centrale Il corso di geologia, realizzato dalla nostra sezione nel mese di maggio 2011, si è concluso in modo molto positivo; con le loro valutazioni i partecipanti ci hanno fatto capire quanto sia importante affiancare alla teoria alcune escursioni in ambiente guidate dai docenti del corso. Tutto questo ci ha suggerito un nuovo passo, che ora vi proponiamo:

DAL 2 AL 16 luglio 2012 15 giorni di viaggio tra vulcani, deserti e ghiacciai L’Islanda è una terra di grandi contrasti, un territorio unico che ci riporta alle origini del nostro pianeta: imponenti ghiacciai e aree vulcaniche; una costa ricca di vegetazione e vita, un territorio interno dominato dal deserto. È un ambiente impossibile da osservare e comprendere senza l’aiuto di persone competenti: per questo abbiamo scelto una soluzione che prevede l’accompagnamento da parte di un geologo italiano, che sarà costantemente con noi per aiutarci a passare dal semplice vedere, all’osservare, al capire! Saranno quindici giorni all’insegna dell’avventura in un territorio unico, dove con semplici escursioni visiteremo luoghi incantati e affascinanti. • Viaggeremo in jeep e, accompagnati dal nostro geologo, effettueremo frequenti escursioni a piedi; • attraverseremo aree vulcaniche, sfioreremo immensi ghiacciai, ci sentiremo piccoli nelle vaste lande desertiche; • dormiremo in guesthouse, tende e rifugi; • mangeremo cibi islandesi, alternandoli a serate con pietanze “italiane”. Tutte le informazioni sono reperibili sul sito della sezione o rivolgendosi in sede all’organizzatrice Carla Miccoli.


Trekking Santorini DAL 14 AL 21 APRILE 2012 Dopo quattro viaggi trekking in Italia, forti delle nostre esperienze, nel 2012 ci spingeremo in Grecia, a Santorini. Santorini senza dubbio è l’isola più misteriosa e più strana delle Cicladi, il suo rilievo scabro, così spettacolare, deriva dalla sua nascita violenta: l’isola è in effetti il risultato di quella che fu probabilmente la più grande eruzione vulcanica della storia dell’umanità. Verso il 1450 a.C. il cratere dell’immenso vulcano, che si ergeva fino a 1800 m al centro dell’isola, esplose e sprofondò nel mare con buona parte delle aree circostanti. Il vulcano non si è mai spento completamente, per cui l’isola è scossa spesso da terremoti. Pernotteremo nella città di Fira e ogni giorno con semplici camminate visiteremo centri storici caratteristici come Oia, qui le case sono state costruite all’interno delle grotte naturali nella parete del cratere ; Thira, affascinante per la sua posizione a strapiombo sul mare; Imerovigli, villaggio posto sul bordo del cratere; vedremo chiese incastonate nella roccia, monasteri e scogliere mozzafiato, visiteremo l’isola di Thirassia, gli scavi archeologici di Akrotiìri, testimonianza di una civiltà scomparsa, sempre affascinante da ricordare, infine l’unico Museo del vino sotterraneo della Grecia. Le iscrizioni sono già aperte, il programma dettagliato è disponibile in sezione rivolgendosi all’organizzatrice Carla Miccoli.

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

23


I Nostri Gruppi Alpinismo Giovanile Escursionismo Gruppo Scuola In montagna con la FAmiglia Gruppo Ciaspe Gruppo Cristalli Gruppo Arrampicata i Ligaores Gruppo cai Natura Manutenzione Sentieri Cicloescursionismo BiblioCai Gruppo Montagnaterapia


Alpinismo Giovanile Il gruppo di Alpinismo Giovanile è nato nel 1992 con lo scopo di proporre ai giovani la frequentazione dell’ambiente montano come esperienza significativa per la loro crescita. Il salire i monti in gruppo offre occasioni stimolanti allo sviluppo della creatività, della socialità, verso orientamenti di vita positivi; è l’ideale per svolgere attività motoria nello spirito dell’avventura. Il GIOVANE è il protagonista, per cui il programma delle attività si sviluppa sulla base di quello che a lui interessa, è accompagnato da persone preparate perché non si può prescindere da una dimensione educativa, vive in GRUPPO e sperimenta rapporti di amicizia e di collaborazione sociale. Le esperienze sono finalizzate al recupero della dimensione del camminare nel rispetto dell’ambiente, attività divertenti che usano le strategie dell’imparare facendo. Sono organizzati ogni anno due corsi di alpinismo giovanile, uno rivolto ai ragazzi dai 10 ai 14 anni chiamati “aquilotti”e l’altro ai ragazzi dai 14 ai 17 anni chiamati “aquile”. Sono corsi a numero chiuso e serve un’ iscrizione. Ogni corso presenta le seguenti caratteristiche: a) è rivolto a un tema particolare; b) oltre al tema specifico, prevede una lettura culturale del luogo visitato; c) prevede esperienze sportive diversificate: il camminare su terreni diversi, l’arrampicare, la biciclettata, qualche volta il rafting, con l’uso di strumenti quali le ciaspe, l’imbrago, corde e moschettoni; d) cerca di trovare percorsi di particolare interesse; e) le uscite sono di domenica, a volte si prevedono due o tre giorni con l’uso della tenda o con pernottamento in rifugio; f) a volte si prevede un trekking; g) le uscite sono circa a cadenza mensile; h) cerca di trovare sempre nuove idee per stimolare la curiosità, la fantasia e la creatività del ragazzo; i) dà particolare importanza alle dinamiche di gruppo.

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

25


Gruppo Aquilotti DI TUTTO E DI PIU’ DELL’ANDAR PER MONTI 19 FEBBRAIO – MALGA SORGAZZA - LAGORAI Ramponi ai piedi, arrampicheremo su cascate di ghiaccio e impareremo la progressione in ghiacciaio. 11 MARZO – PASSO BROCCON – LAGORAI In pullman Su distese bianche, scintillanti di neve, ciaspe ai piedi, impareremo la faticosa salita alla vetta innevata. Guida alpina Mario Martinelli. 25 MARZO – BUSO DEA RANA Infilato l’imbrago, caschetto e pila, andremo alla scoperta del terreno della grotta: la montagna può anche essere osservata dentro il suo cuore buio. GEO CAI Bassano. 22 APRILE – VAL DELL’ORCO – PICCOLE DOLOMITI Andremo a giocare: come non perdersi in montagna. Cartina e bussola ci orienteranno. Con i genitori. 06 MAGGIO – VALLE SANTA FELICITA – MONTE GRAPPA Scaleremo la roccia, sperimentando la montagna con le sue pareti verticali. 27 MAGGIO – VAL SCURA –ALTOPIANO SETTE COMUNI

Indossato l’imbrago, imparato i nodi, sperimenteremo un sentiero attrezzato. 17 GIUGNO - DA CIMA BANCHE A CALALZO IN BICI - In pullman E ci sembrerà di volare. 46 km. tutti in discesa lungo la ciclabile delle Dolomiti. Un solo aggettivo: fantastica.

06-07-08 LUGLIO –TREKKING sulle DOLOMITI Tre giorni per valli e valli da rifugio a rifugio…… zaino in spalla. 08 SETTEMBRE 2012 – Incontro conclusivo per ripercorrere, tramite le immagini, le esperienze vissute. .

26

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


Gruppo Aquile SUI SENTIERI DELLA GRANDE GUERRA 19 FEBBRAIO – CRESTA DEGLI ASOLONI – CIMA GRAPPA Iniziamo il nostro percorso “alpinistico” con la collaudata ed apprezzata gita con le ciaspe, per andare ad immergerci nell’incanto dell’ambiente innevato. 11 MARZO – ALTOPIANO DI CAVALLARA – VAL POSINA Ripasso di Orientamento: con cartina e bussola alla mano andiamo alla scoperta delle vecchie contrade abbandonate. 01 APRILE – SENTIERO DEL VU-VALSTAGNA-COL D’ASTIAGO Le tracce della Grande Guerra lungo la “ Linea delle Stelle” e Albino Celi detto il “Vu”: un recuperante tra storia e leggenda. 22 APRILE – VALLE S. FELICITA – MONTE GRAPPA Tappa obbligata per ripasso nodi, uso dell’imbrago, corda, cordini, moschettoni e prove tecniche di arrampicata. 13 MAGGIO – BURRONE GIOVANELLI-MEZZOCORONA-VALLE DELL’ADIGE Agevole sentiero attrezzato che dalla piana Rotaliana conduce al panoramico balcone del Monte di Mezzocorona, lungo un orrido veramente suggestivo. 27 MAGGIO - MONTE NOVEGNO : TRA IL PRIAFORA’ E IL GIOVE Percorso molto panoramico su strada di arroccamento militare, per ricordare i decisivi eventi bellici qui avvenuti e per osservare la bellezza e la curiosa natura del monte. 10 GIUGNO - STRADA DELLE 52 GALLERIE - MASSICCIO DEL PASUBIO Lungo e interessante percorso alla scoperta dell’imponente opera di ingegneria bellica del 1° Conflitto Mondiale. 23-24 GIUGNO – RIFUGIO 3 FONTANE – ALTOPIANO 7 COMUNI Due giorni in compagnia degli alpini, che ci accompagneranno lungo itinerari, racconti e aneddoti sui luoghi della Grande Guerra. 07-08 LUGLIO – RIFUGIO ANTERMOIA – GRUPPO DEL CATINACCIO Ancora due giorni per terminare il nostro viaggio ed eccoci entrare, pronti ed emozionati, nel fantastico regno di re Laurino, tra cime, torri e pinnacoli che attorniano il Rosengarten. 08 SETTEMBRE 2012 – Incontro conclusivo per ripercorrere, tramite le immagini, le esperienze vissute. Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

27


Escursionismo Il settore escursionistico, pietra miliare di ogni buona Sezione C.A.I. che si rispetti, risale alla nascita della stessa, proprio per i principi su cui si basa il sodalizio, ovvero l’accompagnamento dei soci e non per la conoscenza dell’ambiente naturale, soprattutto quello montano ( vedi art. 1 dello Statuto ). Nello specifico la nostra sezione svolge attività escursionistica sia estiva che invernale, avvalendosi di vari soci esperti che, volontariamente, si prodigano nell’accompagnare i gruppi nelle varie uscite programmate. Tutto l’arco Alpino, Dolomiti in primis, ma non mancano le Alpi Occidentali e centrali, con qualche puntata in Appennino o sui gruppi montuosi d’oltralpe e d’oltre oceano, fa da base alle varie attività, a volte anche di carettere alpinistico, sempre con ottima partecipazione.

28

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


www.bassoviaggi.it

tel. 0424 471040

MARSA MATROUH - EGITTO 12-19 Giugno 2012 Trattamento ALL INCLUSIVE Quota individuale di partecipazione: euro 850,00 COSTA FASCINOSA - ISOLE GRECHE 20-27 Agosto 2012 Ragazzi gratis Quota individuale di partecipazione: da euro 1200,00


Gruppo Scuola Finalità del gruppo scuola Aiutare il ragazzo nella propria crescita umana, proponendogli l’ambiente per vivere con gioia esperienze di formazione. Proporre l’ambiente come laboratorio per un rapporto consapevole, armonioso e costruttivo. Recuperare la dimensione del camminare.

Obiettivi: Conoscere la natura per apprezzarla e goderla pienamente. Imparare a frequentare l’ambiente con rispetto e in modo intelligente. Coniugare lo studio scientifico all’esperienza pratica e quello storico ai luoghi reali dove i fatti sono accaduti. Riscoprire suoni, colori, e silenzi ormai dimenticati dalla civiltà moderna. Sentirsi parte della natura e non elemento padrone di essa. Capire che il rispetto dell’ambiente è l’unico modo possibile per non autodistruggersi.

Destinatari: Ragazzi delle classi quarte e quinte elementari e delle medie.

Metodi: Coinvolgimento del gruppo classe in attività ed escursioni divertenti ed interessanti, cercando di stabilire un rapporto costruttivo con il ragazzo, secondo le regole dell’imparare sperimentando. Le attività proposte stimolano il recupero della dimensione umana nei suoi bisogni e valori essenziali.

Strumenti: Proiezione di diapositive sugli aspetti naturali ed antropici della montagna, sulle norme di comportamento per il rispetto della natura e per imparare a camminare in sicurezza. Escursioni sulle colline. Accompagnatori: i ragazzi saranno accompagnati dai loro insegnanti e da operatori sezionali di alpinismo giovanile del C.A.I. di Marostica.

30

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


In Montagna con la Famiglia Il programma di escursioni per la famiglia ha il senso di far vivere esperienze di socializzazione agli adulti e ai piccini riscoprendo il mondo naturale, i suoi colori intensi, i suoi suoni, le sue vibrazioni e la sensazione di libertà del camminare. In un mondo sempre più sofisticato, complesso e artificiale, dove prevale l’ansia e l’edonismo, risulta ormai essenziale far apprezzare al bambino e alla sua famiglia i valori più profondi e le emozioni più intime, per riprenderci la nostra umanità. Le esperienze mirano al recupero della dimensione del camminare nel rispetto dell’ambiente, ad attività divertenti che usano le strategie dell’imparare facendo. Il gruppo Famiglie è attivo dal 2010. Il programma di escursioni tiene presente, vista l’età dei bambini (1- 8 anni), le cose che li interessano, il gioco e la scelta di percorsi semplici, alla loro misura. Nell’anno appena trascorso il tema è stato: “l’avventuroso percorso dell’acqua” che ci ha visto indaffarati a costruire dighe, zattere, barchette, ponti……. ai Gorghi Scuri, in barca verso le isole veneziane, in Brenta, al lago del Corlo, alla grotta delle Anguane, in Val Canzoi e infine in vista del ghiacciaio della Marmolada.

PROGRAMMA 2012 Fantasia e realtà. Fate, gnomi e folletti…. forse streghe e altre creature magiche: come far sognare i bambini e chi non ha mai smesso di credere nelle favole ( ….se sono favole….) 04.03.2012 PARCO DEL SOJO E VALLE DEI MULINI racconti dal Bosco Antico e caccia al tesoro dei gnomi 25.03.2012 IN BICI al PARCO DEL BRENTA alla ricerca degli amuleti dei folletti 15.04.2012 MONTE CORGNON – VIAGGIO NELLA PREISTORIA esperimenti, pozioni e intrugli rubati alle streghe 29.04.2012 COL CAMPEGGIA – MONTE GRAPPA come provare a volare tra corde, nodi e moschettoni proprio come le fate 20.05.2012 MOLINA – PARCO DEI LESSINI (in pullman) come e dove si nascondono gli abitanti del bosco 10.06.2012 GALLERIE MONTE CENGIO giochi di luce/ombra, il buio……. spaventarsi o no? 15.07.2012 PASSEGGIATA nel BOSCO e PRUNNO ascoltiamo i messaggi del bosco e prove di volo con corde e carrucole Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

31


Gruppo Ciaspe Nel 2000 nasce il gruppo “ciaspe” della nostra sezione

Da alcuni anni nel mondo della montagna si sta diffondendo una forma di escursionismo invernale con l’uso delle “ciaspe”. Le “ciaspe” non sono un’invenzione dei nostri giorni comunque: avete presente l’uomo preistorico del Similaun? Lui le conosceva già. Quelle che si usano oggi sono il risultato di un lungo incessante aggiornamento compiuto dall’uomo nel corso dei secoli, per trarre il massimo vantaggio da questo attrezzo da mettere sotto i piedi e camminare sulla neve senza sprofondarvi. Ed ecco che anche nella nostra Sezione si fa sentire un certo interesse per questa novità, tanto che nella riunione del Consiglio direttivo di Settembre del 2000, dopo un’ampia discussione, si decide di invitare questi appassionati, soci e non, ad un primo incontro. Detto e fatto: il giorno 21 NOVEMBRE 2000 ore 21,00 in sede CAI Marostica si creano le basi del “Gruppo ciaspe”.

La nevicata ha trasformato il bosco in un labirinto di ghirlande, arazzi e trine, un intrico di effimere sculture destinate a crollare sotto il loro stesso peso. Un candido manto ricopre la radura,i segni del passaggio di mammiferi ed uccelli ci permettono di leggere nel grande libro aperto della natura. Calziamo le “ciaspe” e con circospezione entriamo in questo mondo incantato.

32

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


in collaborazione con:

C.O.N.I. F.I.S.I.

corsodisci esnowboard PASSO

BROCON

Lo Sci Club Marostica organizza il corso di sci e snowboard al Passo Brocon per 4 domeniche, il 15, 22, 29 gennaio e 5 febbraio. Le lezioni saranno di 3 ore con Maestri della scuola Sci san martino e dello sci club marostica. Partenza da Viale della Stazione a Marostica, alle ore 7.00 precise. Per informazioni rivolgersi alla Trade Off Ski Service, tel. 0424.780894.

0424.219185 GraficaADVision

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

grafica&stampa ADVision

0424.219185

ende: 130,00 e compr ` o rs co l de zione Costo _12 ore di le ll pu man _trasporto in ProgrammaCl Sociale ub Marostica 33 _tessera Sci2012 di fine corso _festa e gara


Gruppo Cristalli Già da qualche anno, era il 1997, il gruppo di sci-alpinismo denominato “ Cristalli “, prepara un programma di uscite invernali-primaverili rivolto a tutti i soci in possesso delle tecniche sci-alpinistiche ricevute dalla nostra Scuola di Sci-Alpinismo o da altre di sezioni consorelle ed aventi tutti i materiali richiesti per un’uscita in sicurezza. ( A.R.T.V.A – pala – sonda ). Come ormai di consuetudine, noi non colleghiamo date con località, vista la notevole difficoltà oggettiva di poter effettuare le uscite previste, nei momenti previsti; a tal proposito elenchiamo le date e in successione le potenziali località di svolgimento del percorso. • 08 gennaio • 22 gennaio • 05 febbraio

• 19 febbraio • 04 marzo • 18 marzo

• 01 aprile • 15 aprile • 29 aprile

Tra Val Casies ed Anterselva abbiamo Hellboden ed il col Million con la Croda Rossa, nel sappadino il Palombino ed il Coglians, la traversata delle Cirelle come Cima Bocche dal S.Pellegrino, la Val Gelada od il Croz dell’Altissimo in Brenta, la cima S.Giacomo in Sarentino come il Redival al Tonale o il Capro in Passiria e senza dimenticare il Lagorai con cima Setole od il Cola come lo Slimberg od il Pizzo Alto. E perché non la traversata del Mulaz o qualcosa sulle Vedrette di Ries? Come potete vedere le opportunità sono varie ed abbondanti, qualcuna eseguibile in più giorni, altre in giornata, il tutto sarà valutato a tempo debito conoscendo la situazione meteorologica. Al martedì precedente l’uscita, presso la sede, la definizione del programma dettagliato.

34

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


Gruppo Arrampicata I Ligaores Il gruppo nasce nel 1996 per merito di 4 amici dediti ad una comune passione: l’arrampicata. Soci fondatori e gruppo dirigente si sono dati come scopo sociale il promuovere la cultura e la pratica alpinistica in tutti i suoi aspetti, migliorando la conoscenza delle tecniche di arrampicata su roccia e su ghiaccio, diffondendo le proprie acquisizioni a tutti gli appassionati d’alpinismo e collaborando con la sede del Cai Marostica per la gestione di uscite alpinistiche di interesse generale riguardanti sia gli adulti, sia i giovani. La disciplina praticata, non certo delle più leggere, comporta spesso notevole sacrificio: lunghi avvicinamenti, freddo, vento, pioggia, neve ed altro ancora, che senza dubbio logora il fisico ma stimola il coraggio. Non sono molte quindi le persone che si avvicinano a tale sport. Il gruppo comunque è riuscito in questi anni ad aumentare di numero con l’inserimento anche di qualche figura femminile (non certo trascurabile !!!). Numerose sono state le vie di roccia, ghiaccio e misto visitate dal gruppo o da singoli componenti, in cordata tra di loro o con altri alpinisti, sia in Italia che all’estero. Varie anche le collaborazioni con la locale sezione del Cai, che ci vede soci attivi, con uscite alle Tre cime, al Falzarego, al Civetta, all’Ortles.

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

35


Gruppo Cai Natura Il gruppo si è dato una veste ufficiale giovedì 30 novembre 2006 in biblioteca civica. Lo scopo del gruppo è di aggiungere al piacere del camminare anche il gusto di ammirare e conoscere quel ricco patrimonio che la natura ci offre. La natura “è un libro aperto, dove ognuno può leggere il capitolo che più gli aggrada….. Non importa se non si impara il nome scientifico di un fiore o non si ricorda a quale era geologica appartiene una roccia o un fossile, importante è scoprire la ricchezza della natura che ci circonda e l’importanza della sua tutela….. C’è chi ama fotografare, chi cerca sassi, chi si interessa ai fiori, chi coglie erbe con proprietà culinarie, chi ammira uno splendido panorama…..” Il paesaggio cambia al variare delle stagioni, della quota, dell’esposizione, del tipo di suolo e così cambiano i suoni, i colori, ma emozionando sempre.

36

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


Gruppo Manutenzione Sentieri Nel giugno del 1977 veniva pubblicato dal CAI un pieghevole con i dati essenziali (n.segnavia, località, dislivello e tempo di percorrenza) di 18 sentieri assegnati alla sezione di Marostica per la loro manutenzione. Era allegata anche la cartina topografica della zona. I punti di partenza dei sentieri sono tutti sulla riva destra orografica del fiume Brenta e sono facilmente raggiungibili dalla strada provinciale Campesana. La bassa quota degli itinerari ne fa dei percorsi piacevoli, soprattutto in Primavera e in Autunno, grazie anche agli aspetti del paesaggio particolarmente suggestivi in questi periodi dell’anno. Sono tutti agevolmente percorribili indipendentemente dall’esperienza escursionistica di ognuno. Questi itinerari non sono consigliabili a coloro che pensano che la “montagna” cominci al di sopra dei 2000 metri, ma sono altamente remunerativi per tutti quelli che intendono accostarsi ai nostri monti in modo semplice e immediato. Da alcuni anni la montagna è stata abbandonata, ma questi sentieri e queste malghe sono testimonianza di un mondo di lavoro, di guerra e di fatica che è stato ingiustamente dimenticato. Questo vuol essere il nostro invito a riscoprirlo.

Percorrendo i sentieri delle nostre montagne li troverete sempre in ordine, sicuri e ben segnati, questo grazie alla continua opera dei volontari della nostra sezione. Accettiamo ben volentieri la disponibilità di chiunque voglia partecipare.

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

37


Cicloescursionismo Il gruppo “CAI Bike Marostica”, nato un po’ per caso, anche se di fatto è attivo da più di cinque anni. Si prefigge di far conoscere la montagna, e non solo, in modo diverso, cioè sui pedali. Una curiosità, se si pensa che la bicicletta non è considerata un tipico strumento alpinistico, ma anche un segno di apertura verso tutti coloro che, con qualsiasi mezzo, frequentano la natura e la montagna. L’attività degli scorsi anni ci ha già portati in lungo e in largo in Alto Adige, Austria, nelle Prealpi Vicentine e in Pianura Veneta. Sempre alla ricerca di nuovi itinerari su piste ciclabili e strade poco trafficate, il gruppo si pone l’obiettivo di riscoprire in modo più lento e profondo la natura e le bellezze artistiche dei borghi e delle città attraversate. Un mix di cultura, natura ed enogastronomia, per un’esperienza davvero indimenticabile!

DECALOGO DEI BIKERS: 1 2 3 4 5 6 7 8

Controllare l’efficienza della bicicletta: i freni, la pressione delle gomme e l’usura. Portare il necessario per una riparazione d’emergenza. Usare il casco e soprattutto farlo indossare ai ragazzi. Usare un abbigliamento adeguato e un capo impermeabile. Rispettare i segnali stradali e le indicazioni presenti sul percorso. Usare il campanello per avvertire il sorpasso. Segnalare la svolta con il braccio. Mantenere un’ andatura tranquilla nel rispetto degli altri utenti (ciclisti e pedoni) tenendo la destra sulla propria corsia di marcia, evitando cambi improvvisi di direzione. 9 Non attraversare campagne, prati o boschi ma rimanere nella sede segnalata. 10 Non lasciare rifiuti; portare con voi i vostri e se possibile raccogliere quelli abbandonati da altri.

38

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


BiblioCai La biblioteca sezionale del CAI di Marostica, nata e cresciuta assieme alla sezione stessa, finalmente si è data un ordine con la dotazione di un catalogo, disponibile anche in rete, e con una classificazione che consente ai fruitori del servizio la facile rintracciabilità del testo. La linea è tracciata, il lavoro però non è ancora del tutto concluso. Il patrimonio consiste in circa 900 monografie, quattro titoli di periodici, fondi archivistici e manoscritti, carte topografiche, fotografie storiche, diapositive, nastri VHS, CD e DVD. E’ prevista a breve anche l’implementazione del catalogo con la dotazione della sottosezione di Sandrigo. I testi monografici sono suddivisi per argomentazione: circa 300 le guide alpinistiche o escursionistiche, circa 160 quelli con caratteristiche ambientali, circa 140 quelli di storia, biografie e etnografie, circa 80 i manuali, circa 40 la narrativa e letteratura. Tutte le monografie sono state classificate seguendo un metodo di collocazione “aperto” per la razionalizzazione dello spazio in funzione dell’altezza del dorso, dell’argomento trattato e di una numerazione progressiva. Questa metodologia ci permette, in caso di cambio dei palchetti di archiviazione, di non dover sostituire tutta l’etichettatura già applicata. “Cercare un libro ora è più facile”, questo è il titolo di un articolo apparso nella rivista “Lo Scarpone” del gennaio 2011. L’articolo annuncia che finalmente è stato istituito un catalogo unico per le biblioteche di montagna. E’ un nuovo servizio che il CAI mette a disposizione di tutti per la ricerca bibliografica e consente di individuare la biblioteca più vicina dove sia disponibile il libro che si vuole consultare. Dal 15 luglio di quest’anno anche la nostra biblioteca è collegata a questo motore di ricerca. Non è stato facile ma, con il contributo e la determinazione di alcuni volontari, il progetto si è realizzato. Ricordiamo che essere in rete significa essere dovunque nel mondo, visibili a tutti ed è per questo che abbiamo nuove responsabilità. E’ uno strumento per porci nuovi obiettivi. La biblioteca da sempre, e ancor più oggi, offre occasioni di approfondimento culturale e potrà essere un punto di riferimento rivolto a tutti gli appassionati e amanti della montagna.

40

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


• 10 febbraio 2012 serata culturale sulle attività della sezione CAI Marostica • 14 febbraio PERÙ L’indimenticabile Perù • 24 febbraio Ecuador 2010 Latitudine 00° 00’ 00’’.... con Evita Menapace


Gruppo

Montagnaterapia E’ ancora materia di ampie riflessioni e di interessanti approfondimenti critici il dibattito filosofico e scientifico sul problema della relazione mente-corpo. Le attività connesse alla frequentazione della montagna rispondono infatti a bisogni fondamentali legati al contatto con la natura ma anche alla ricerca di relazioni sociali capaci di conferire senso. Nell’iniziativa “Montagnaterapia” si incontrano e si amalgamano, in un comune progetto terapeutico-riabilitativo, esperienze maturate nell’ambito della sanità, dell’ambiente alpinistico e del volontariato. Il gruppo, stimolato da una esigenza espressa dal nostro territorio, nasce alla fine del 2010 e porta l’esperienza montagna al variegato mondo del disagio psichico. A poco a poco, lo stare insieme nell’avventura delle escursioni in montagna, sulla neve con le racchette ai piedi e nei rifugi davanti ad un piatto di polenta ha consolidato il gruppo. Noi, accompagnatori Cai, ci occupiamo dell’aspetto tecnico delle uscite e i nostri compiti non interferiscono con l’attività riabilitativa degli educatori professionali. In poco tempo, il gruppo si è allargato a nuovi amici, uniti da una cultura, da un linguaggio, dall’esperienza del movimento in ambiente che si trasmette da soggetto a soggetto, al di là delle effettive presenze del momento. E’ un’esperienza che ci arricchisce: riceviamo molto di più di quello che riusciamo a dare.

PROGRAMMA ESCURSIONI 20.01.2012 24.02.2012 23.03.2012 20.04.2012 25.05.2012 22.06.2012 19/20.07.2012 21.09.2012 19.10.2012 16.11.2012 14.12.2012

Altopiano dei Sette Comuni con le ciaspole Altopiano dei Sette Comuni con le ciaspole Valle del Silan – chiesetta S. Bovo Ciclabile Val Brenta – Tezze Valsugana Colli Berici – Brendola – Castello del Vescovo Monte Zebio – Altopiano dei Sette Comuni Lagorai – Rif. Setteselle con pernottamento in rifugio Longhella - Brenta, picnic laghetto loc. Crosara di Nove e visita all’osservatorio astronomico Laghi – Posina Sinistra Brenta dal ponte Vecchio Bassano (Pranzo Agrit. Conca ) Colline Marosticensi con prova di orientamento

. Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

43


Chiamale se vuoi emozioni....

Immergersi nella natura lungo percorsi freschi ed ombrosi del bosco tra abeti e faggi, lungo corsi dâ&#x20AC;&#x2122;acqua chiara e trasparente, oppure salire su cenge pervase dalla luce e dal calore del sole.

Club Alpino Italiano Sezione di

MAROSTICA


Descrizione Escursioni Forte Interrotto

Altopiano dei Sette Comuni

08 Gennaio 2012

- Gruppo: Ciaspe - Dislivello totale: m 300 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: invernale a strati - Tempo di percorrenza: --- Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 7.30 - Arrivo: ore 16.00 - Capogita: Tasca Sergio

Percorso facile e di poco dislivello. Da Camporovere si prende la strada che ci porterà nei dintorni del Forte di Monte Interrotto, da cui si domina tutta la conca di Asiago. Costruito dagli italiani nel 1885 e occupato dagli austriaci durante il primo conflitto mondiale, il forte è stato recentemente restaurato.

Forte Lisser

Altopiano dei Sette Comuni

22 Gennaio 2012

- Gruppo: Ciaspe - Dislivello totale: m 350 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: invernale a strati - Tempo di percorrenza: --- Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 7.30 - Arrivo: ore 16.00 - Capogita: Tasca Sergio Contro Piero Altro baluardo difensivo della Grande Guerra, costruito tra il 1911 e il 1912, che entrò nel vivo dei combattimenti solo verso la fase conclusiva della Strafexpedition. Partendo da Casara Tombal, raggiungeremo la cima del Monte Lisser e i resti del forte omonimo, seguendo la strada militare servita per la sua costruzione

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

45


Monte Coppolo

Passo Brocon - Lagorai

05 Febbraio 2012

- Gruppo: Ciaspe - Dislivello totale: m 400 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: invernale a strati - Tempo di percorrenza: --- Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 7.30 - Arrivo: ore 16.30 - Capogita: Tasca Sergio

Partiremo da Passo Brocon e, seguendo il sentiero CAI n° 393, risaliremo il costone per arrivare nei pressi della cima del Monte Coppolo, un massiccio calcareo isolato, geologicamente diverso dalla conformazione del Lagorai. Da qui si aprono ampie vedute sui Lagorai, Primiero e parte delle Vette Feltrine.

Località Serot Lagorai

19 Febbraio 2012

- Gruppo: Ciaspe - Dislivello totale: m 400 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: invernale a strati - Tempo di percorrenza: --- Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 7.30 - Arrivo: ore 16.30 - Capogita: Contro Piero

Serot è una località che si trova in Valsugana, nei pressi di Roncegno, sui primi contrafforti del Lagorai. Per noi del gruppo ciaspe è una zona nuova tutta da scoprire.

46

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


Cima Campo Celado - Arsie

04 Marzo 2012

- Gruppo: Ciaspe - Dislivello totale: m 350 - DifficoltĂ  percorso: E - Abbigliamento: invernale a strati - Tempo di percorrenza: --- Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 7.30 - Arrivo: ore 16.30 - Capogita: Consiglio Direttivo

Risaliremo la dorsale che porta al Forte Leone di Cima Campo, imponente apparato fortificato italiano risalente alla Prima Guerra Mondiale e abbastanza ben conservato. Il forte domina un lungo tratto della parte mediana della Valsugana ed offre ampie visioni verso il Monte Grappa, le Pale di San Martino e lâ&#x20AC;&#x2122;Altopiano di Asiago

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

47


Sentiero 784 Val Gadena

18 Marzo 2012

- Gruppo: Manutenzione Sentieri - Dislivello totale: m 350 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: forbice da potatura e guanti “grossi” da lavoro - Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 7.30 - Arrivo: ore 16.00 - Capogita: Tasca Sergio Toniolo A. Uscita di apertura della stagione escursionistica con la consueta pulizia e manutenzione di un sentiero in carico alla Sezione: il selvaggio e affascinante itinerario della Val Gadena, che proprio per questo è frequentato anche da soci di varie sezioni non solo venete. E’ quindi doveroso da parte nostra renderlo il più accessibile possibile. Auspichiamo una buona partecipazione di nuovi amici in aiuto agli ormai veterani del gruppo “Sentieri”.

Laverda-M. Xausa

Altopiano dei Sette Comuni

01 Aprile 2012

- Gruppo: Escursionismo - Dislivello totale: m 510 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: invernale a strati - Tempo di percorrenza: 5.30 ore - Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 7.30 - Arrivo: ore 16.30 - Capogita: Tasca Sergio Moresco Bortolo L’escursione ripercorre i collegamenti tra le contrade di Laverda , Lusiana e S. Caterina. Sentieri, mulattiere ed ora anche strade asfaltate che gli abitanti del luogo usavano per scendere in pianura o per lo sfalcio dei prati o per il taglio del legname o per altri lavori agricoli. Nella stagione primaverile la morfologia del terreno è ideale per lo sviluppo di numerosi tipi di fioriture spontanee.

48

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


Caltrano-Malga Sunio

Altopiano dei Sette Comuni

15 Aprile 2012

- Gruppo: Escursionismo - Dislivello totale: m 1050 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: media montagna - Tempo di percorrenza: 6 ore - Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 7.30 - Arrivo: ore 17.00 - Capogita: Torresan Michele Zanuso M. Assunta Dall’abitato di Caltrano, si segue la destra orografica della Val Grande fino ad incontrare il Costo Grumo che si supera con svelte serpentine fino ai prati di m.ga Sunio. Con un sentiero di raccordo per Bocchetta Paù, ci portiamo sotto il Sojo Vasaro. Qui abbandoniamo il tracciato originale e per buone tracce rientriamo verso Caltrano avvicinando un invaso per l’acquedotto e bei terrazzamenti e coltivi con abitazioni da poco ristrutturate o a livello di rudere. Si giunge a Caltrano attraverso un “Percorso Natura”.

Monte Cengio

Altopiano dei Sette Comuni

29 Aprile 2012

- Gruppo: Escursionismo - Dislivello totale: m 1000 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: media montagna - Tempo di percorrenza: 5.30 ore - Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 7.30 - Arrivo: ore 16.30 - Capogita: Contro Piero Unite le comitive a Breganze, raggiungiamo Cogollo del Cengio, punto di partenza per la nostra meta. Saliamo con facile sentiero a tornantini e poi per crinale verso il Piazzale Principe di Piemonte del M. Cengio. Si recupera una carrareccia militare che attraverso un percorso in cresta o nelle strette vicinanze, ci deposita nei pressi del rifugio “ al Granatiere “. Si prende un ulteriore itinerario militare che ci porta a visitare anche delle gallerie della Grande Guerra, passando nei pressi del famoso “ salto del Granatiere “, fino a raggiungere la Cima del Cengio. Ridiscesi per sterrata al piazzale con annesso rifugio, imbocchiamo il sentiero per la val Cengiotta che, un po’ ripidamente, ma sempre su buon terreno, ci conduce a Cogollo. Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

49


Ville Palladiane Alto Vicentino

01 Maggio 2012

- Gruppo: Cicloescursionismo - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: idoneo per la bici - Tempo di percorrenza: 4 ore 65 Km - Mezzo di trasporto: bicicletta - Partenza: ore 9.00 - Arrivo: ore 16.00 - Capogita: Barazzoni Annalisa Polita M. Assunta

Escursione primaverile, in bici alla scoperta delle bellezze architettoniche del ‘500 italiano, ad opera del maestro Andrea Palladio e suoi collaboratori nella nostra bellissima terra veneta e precisamente nell’Alto Vicentino. Dopo l’incontro con gli amici di Sandrigo a Maragnole, si prosegue per Breganze, Preara, Villaverla, Caldogno, Povolaro e Sandrigo. Un piacevole rinfresco e poi il rientro.

Lamon-Grotte dell’Orso Alpi Feltrine

13 Maggio 2012

- Gruppo: Escursionismo - Dislivello totale: m 600 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: media montagna - Tempo di percorrenza: 6 ore - Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 7.30 - Arrivo: ore 18.00 - Capogita: Polita M. Assunta Polita G. Antonio Il percorso prende avvio dalla località Ponte Aron a m 506 per risalire il torrente Senaiga fin sotto le rocce della Val Cengia. Qui visiteremo la Grotta di S.Donato o Bus de la Bela con pannelli descrittivi sull’evoluzione dell’orso preistorico. Saliremo alle case “del Pian“ per poi scendere il Boal Santo che ci porta ad attraversare su ponti di corde il sottostante rivo, con belle vedute su cascate e grotte. Risalendo passiamo per l’abitato di Crosere ed attraverso la romana “ Claudia Augusta “ ci ritroviamo a Val e quindi ai mezzi. Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

51


S. Canziano-Abbazia Istria

26-27 Maggio 2012

- Gruppo: Escursionismo - Dislivello totale: m 350 - Difficoltà percorso: E / T - Abbigliamento: media montagna - Tempo di percorrenza: 4 ore totali - Mezzo di trasporto: pullman - Partenza: ore 6.00 del 26 Maggio - Arrivo: ore 24.00 del 27 Maggio - Capogita: Pivotto Francesco Gita sicuramente insolita per un gruppo CAI, ma sicuramente d’effetto. Andremo a visitare uno dei complessi ipogei più importanti e interessanti del mondo, tanto da meritarsi l’inserimento nei beni naturali protetti dall’UNESCO: le Grotte di S. Canziano in Slovenia. Ci porteremo poi in Croazia ad Abbazia ( Opatija ) per visitare la città, cenare presso un tipico locale e pernottare. Il giorno seguente sarà imperniato nella salita al monte Maggiore ( Ucka m 1400 ) considerato uno dei punti più panoramici dell’intera Istria. Per chi volesse qualcosa di più tranquillo, c’è la suggestiva passeggiata lungomare “dell’Imperatore” che collega Opatija a Lovran su un percorso di circa 7 Km e che compie quest’anno ben 100 anni dalla sua costruzione.

Valbella

Altopiano dei Sette Comuni

03 Giugno 2012

- Gruppo: CAI Natura - Dislivello totale: m 250 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: media montagna - Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 8.00 - Arrivo: ore 18.30 - Capogita: CAI Natura

Un’ escursione nei colli a sud-est di Asiago e Gallio, nella valle di Melago e a Cima Echar dove si trova il cupolone dell’Osservatorio Astronomico. Un itinerario relativamente facile, studiato per raccogliere erbe selvatiche, culinarie, aromatiche o officinali. Bertigo, la pianeggiante Valbella, il panoramico colle di casera Stenfle, le malghe Melaghetto, Melago e Melagon, la casera Campo di Costalunga sono i punti significativi del nostro itinerario.

52

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


Omini di Pietra Val Sarentino

10 Giugno 2012

- Gruppo: Escursionismo - Dislivello totale: m 1000 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: media montagna - Tempo di percorrenza: ore 6 - Mezzo di trasporto: pullman - Partenza: da definire - Arrivo: da definire - Capogita: Nove Campobase Sulla sommità dell’altopiano del Monte Schoneck ( m. 2003 ) in Val Sarentino, si trovano questi famosi “Omini di Pietra “; solitamente posti per segnalare sentieri, qui assumono dei connotati quasi esoterici, da riti magici, come ritroviamo in antiche testimonianze scritte locali. Noi raggiungeremo il sito dal paese di Sarentino ( m. 975 ) attraverso il sentiero n. 5 fino al posto di ristoro Putzenkreuz a m 1630. Da qui con il tracciato “ P “ saliremo ai Kaserboden e quindi allo Stoanerne Mandin presso la cima dello Schoneck. Omini e panorama assicurati.

Colli Alti

Massiccio del Grappa

17 Giugno 2012

- Gruppo: CAI Natura - Dislivello totale: m 300 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: media montagna - Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 8.00 - Arrivo: ore 18.30 - Capogita: CAI Natura

Il percorso si snoda nel caratteristico paesaggio alpestre dei Colli Alti, un gruppo di rilievi tondeggianti con i versanti occidentali che precipitano verso la Valbrenta. Qui si osservano edifici per gli alpeggi (siti adibiti a prati e a pascoli con siepi di confine), boschetti a ceduo, pozze per l’abbeverata, ghiacciaie ed altri annessi rustici. E’ un vero paesaggio di montagna che ci racconta lo stretto rapporto tra le risorse offerte dalla natura e gli interventi dell’uomo per utilizzarle.

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

53


Panarotta-Fierozzo Lagorai

24 Giugno 2012

- Gruppo: Escursionismo - Dislivello totale: m 500 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: media montagna - Tempo di percorrenza: 5.30 ore - Mezzo di trasporto: pullman - Partenza: ore 7.15 - Arrivo: ore 17.00 - Capogita: Busatta Gemma Dalla località di Vetriolo Terme, nei pressi dello Stabilimento Termale, prendiamo il sentiero n.308 per Cima Storta e poi per crinale raggiungiamo la piatta piramide del m. Panarotta, servito dagli impianti di risalita sciistici. Scendendo per l’opposto crinale cogliamo una forestale che ci conduce a La Bassa, dove attraverso ex strade militari affronteremo i fianchi nord-ovest del Fravort e del Gronlait, incontrando resti del 1° conflitto mondiale, fino a raggiungere un rifugio per il ristoro presso i Prati Imperiali. Da qui, con facile discesa, quasi pianeggiante, raggiungiamo Fierozzo.

Ciclabile della Valle Isarco Brennero-Bolzano

30 Giugno 01 Luglio 2012

- Gruppo: Cicloescursionismo - Percorso:1°giorno 57Km-2°giorno 61Km - Difficoltà percorso: - Abbigliamento: idoneo per la bici - Attrezzatura: mountain-bike o city-bike - Mezzo di trasporto: pullman - Partenza: ore 5.30 del 30 Giugno - Arrivo: ore 20.30 del 01 Luglio - Capogita: Nicolli Eugenio Barazzoni Sergio Con questa suggestiva escursione in bicicletta si va ad effettuare un itinerario per noi inesplorato e divenuto ormai una classica cicloturistica della Val d’Isarco, ben frequentata dai mesi primaverili fino all’autunno inoltrato, complice anche il buon microclima della valle. Dal Passo del Brennero scendiamo verso Vipiteno con il suo caratteristico Centro Storico per proseguire poi fino a Fortezza, l’Abbazia di Novacella e giungere a Bressanone dove pernotteremo. Il giorno seguente ci vedrà pedalare lungo le rive dell’Isarco verso l’affascinante cittadina di Chiusa e poi giù ancora a cogliere il capoluogo Altoatesino. Dopo una meritata sosta proseguiremo la discesa dell’Isarco fino ad Ora, dove terminerà il nostro percorso

54

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


Roda di Vael-Passo vajolon Gruppo del Catinaccio

08 Luglio 2012

- Gruppo: Escursionismo - Dislivello totale: m 700 - Difficoltà percorso: EE / EEA - Abbigliamento: Media montagna - Tempo di percorrenza: 6 ore - Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 6.00 - Arrivo: ore 19.30 - Capogita: Minuzzi Rino Evita Menapace L’itinerario si propone di seguire il “ Sentiero del Masarè “, un bellissimo percorso che collega i rifugi Roda di Vael con il Fronza alle Coronelle. Dopo la salita al rifugio Paolina, attraverso il nuovo impianto della Conca di Carezza, si raggiunge il Roda di Vael per proseguire sotto le pareti orientali della cima stessa, per portarsi al passo del Vajolon. Qui, volendo, si può raggiungere la cima della Roda attraverso un percorso attrezzato, da percorrere con attrezzatura da Ferrata. Successivamente si scende verso il rifugio Fronza, attraverso un ampio canalone. Attraversando praticamente in piano, sotto la parete occidentale della solita Roda, ritorniamo al Paolina e quindi ai mezzi.

Trodo dei Fiori Passo Brocon

15 Luglio 2012

- Gruppo: CAI Natura - Dislivello totale: m 500 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: media montagna - Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 8.00 - Arrivo: ore 19.00 - Capogita: CAI Natura Si tratta di una facile camminata, adatta a tutti, che risale la dorsale del Col del Boia sfruttando vecchie mulattiere della prima guerra mondiale che congiungono alcune trincee. Il dislivello è di quasi 500 metri e molto spettacolare è la rocciosa ed affilata cresta che raggiunge la quota di m 2.070 e dalla quale si gode un impareggiabile panorama. Tutt’attorno appare infatti l’incomparabile scenografia del Lagorai, delle Pale di San Martino, delle Dolomiti e delle Vette Feltrine con l’inconfondibile piramide del monte Pavione, il Coppolo e, sullo sfondo, l’inestricabile teoria delle prealpi venete. Sotto i piedi la profonda valle del Vanoi, con i paesi di Canal San Bovo e Caoria. Dal Col del Boia, proseguiremo un pò e ci addentreremo negli austeri ambienti del Lagorai. Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

55


Wild Spitze via normale Otzaler Alpen - Austria

21-22 Luglio 2012

- Gruppo: Scuola Sci-Alpinismo - Dislivello: m 950 1°giorno m 1000 2° giorno - Difficoltà percorso: AD - Abbigliamento: alta montagna - Tempo di percorrenza: ore 3.30 1°giorno ore 9. 2° giorno - Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 8.15 del 21 Luglio - Arrivo: ore 20.45 del 22 Luglio - Capogita: istruttori scuola sci-alpinismo Il primo giorno è dedicato al raggiungimento del Rifugio Breslauer dalla cittadina di Vent in circa 3 ore, avvicinando vari alpeggi in ambiente ricco di suggestioni. Il secondo giorno, raggiungiamo il ghiacciaio di Mitterkar, per poi cogliere, attraverso un ripido canale, il Passo omonimo. Da qui, scesi leggermente, si recupera la cresta sud che, sempre in continua salita, ci deposita in vetta alla cima sud della Wild Spitze. Attrezzatura personale: piccozza, ramponi, casco, imbrago, 2 cordini, 2 moschettoni normali più 1 a ghiera.

Cengello e i suoi Laghi Sottogruppo di Rava

26 Agosto 2012

- Gruppo: Escursionismo - Dislivello totale: m 950 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: media montagna - Tempo di percorrenza: 7 ore - Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 6.15 - Arrivo: ore 18.00 - Capogita: Peron Domenico Pozzato Antonio Il sottogruppo di Rava, di cui la nostra meta fa parte, è un’isola granitica nel mare di porfidi che la circondano e che formano la catena del Lagorai. Noi andremo ad insinuarci dalla serena Val Campelle, prendendo avvio dal Ponte Conseria a cogliere la forcella Buse Todesche, nei pressi del Tombola Nera, continui sono i ritrovamenti di residuati bellici del primo conflitto mondiale. Continuando, troviamo il Monte Fumo e la Forcella del Cengello, possibilità di salire in vetta. Si continua per i laghetti Lasteati, poi il Passo 5 Croci, il sentiero delle Aie, Aia del Buso e rientro al Ponte Conseria.

56

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


Val Pradidali-Val Canali Pale di San Martino

02 Settembre 2012

- Gruppo: Escursionismo - Dislivello totale: m 1200 - Difficoltà percorso: EEA - Abbigliamento: media montagna - Tempo di percorrenza: 6 ore - Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 6.30 - Arrivo: ore 18.00 - Capogita: Torresan Michele Zanuso M. Assunta Dalla località Cant del Gal al bivio tra la Val Canali e la Val Pradidali, si prende il sentiero che sale quest’ultima fino a superare le balze rocciose dello zoccolo della Pala Canali. Si svolta decisamente a destra a rimontare dei canalini terrosi, di recente sistemati con cavi e pioli in acciaio, fino al bel sito di Forcella Sedole. Il panorama è, a dir poco, stupefacente. La discesa si effettua verso il Vallon delle Lede, che accoglie nascosto il Bivacco Minanzio, fino all’alta Val Canali e quindi al punto di partenza. Attrezzatura personale: kit da ferrata, casco e imbrago omologati.

Patscherkofel e Nordkette Innsbruk-Karwendelgebirge

15-16 Settembre 2012

- Gruppo: Escursionismo Difficoltà, dislivelli, tempi di percorrenza, equipaggiamento: vedere il programma dettagliato, già disponibile sia in sede sia sul sito sezionale. - Capogita: Berlato G.P.-Miccoli C. Toniazzo F.-Chemello M. Vi proponiamo un’uscita nell’antica capitale del Tirolo, sede per molti anni della residenza degli imperatori del Sacro Romano Impero. Oltre agli escursionisti, per i quali sono previsti due itinerari alternativi, la partecipazione è aperta anche a coloro che desiderano dedicarsi interamente alla visita delle molte attrattive turistiche della città. Nel primo giorno gli escursionisti percorreranno lo Zinderweg, una comoda e panoramica traversata in quota sul monte Patscherkofel; rientrati a Innsbruck dedicheranno il resto della giornata alla visita del suo centro storico; chi volesse rinunciare all’escursione avrà invece molto più tempo per farsi sedurre dall’atmosfera romantica di questa vecchia città asburgica. Nel secondo giorno i “turisti” potranno completare la visita di Innsbruck e dei suoi dintorni; gli amanti delle vie ferrate potranno percorrere la Innsbrucker Klettersteig, uno splendido itinerario di cresta di media difficoltà; chi preferisce itinerari meno tecnici percorrerà l’Hermann-Buhl Weg e il Goetheweg, due comodi e panoramici sentieri in quota che raggiungono il rifugio Pfeishütte. I partecipanti alle due escursioni potranno ammirare un panorama sensazionale: verso Nord le principali cime del Karwendelgebirge; a Sud le Alpi della Ötztal, della Stubaital e della Zillertal; e infine, duemila metri sotto i loro piedi, i tetti di Innsbruck e la verdissima valle dell’Inn. Per le iscrizioni rivolgersi in sede a partire dal 1/2/12.


Creste di Palalada Pale di San Martino

30 Settembre 2012

- Gruppo: Escursionismo - Dislivello totale: m 1100 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: media montagna - Tempo di percorrenza: 7 ore - Mezzo di trasporto: pullman - Partenza: ore 6.00 - Arrivo: ore 20.00 - Capogita: Berlato Gian Pietro Miccoli Carla Dal piccolo borgo di Col di Prà, alla testata della valle di S.Lucano, risaliamo la forra del torrente Bordina ad avvicinare il Pisandol del’Infern, sequenza di più cascate intervallate da marmitte di acqua chiarissima. Accompagnati dal fragore delle acque spumeggianti, raggiungiamo il poggio prativo della Malgonera. Si continua verso l’insellatura di forcella di Caoz, posta sul crestone che scende da cima Pape; il sentiero prosegue lungo il crinale della Palalada per la Forcella Cesurette, che scavalcata, ci ribalta a nord verso la valle e l’abitato di Gares, il più addentro alle Pale di S.Martino.

M. Gramolon Ferrata “Viali” Catena delle Tre Croci

14 Ottobre 2012

- Gruppo: Escursionismo - Dislivello: m570 com.(A) 450 com.(B) - Difficoltà: EEA com. (A) / E com. (B) - Abbigliamento: media montagna - Tempo di percorrenza: - Mezzo di trasporto: mezzi propri - Partenza: ore 7.00 - Arrivo: ore 17.30 - Capogita: (A) Toniazzo F.-Chemello M. (B) Miccoli C.-Dal Monte C. Giunti al Rifugio Bertagnoli alla Piatta m 1245, le comitive subito si dividono. La A si rivolge alla Ferrata “Angelo Viali” al Gramolon, e ne supera il primo tronco, poi segue il Sentiero “Milani” per affrontare la seconda parte che coglie la cima a m 1814. In discesa verso il Passo Ristele m 1641 per riprendere il Sentiero “Milani” fino alla Bocchetta Gabellele m 1552 e da qui al Rifugio. La B si dirige verso M.ga Laghetto di sotto per approdare al Passo omonimo a m 1528. Quindi si avvicina a M.ga Frasselle di sotto m 1475, M.ga Frasselle di sopra, il Passo Ristele e per il Sentiero “Milani” alla Bocchetta Gabellele da cui al Rifugio. Attrezzatura personale: per comitiva (A) kit da ferrata, casco e imbrago omologati

58

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


Troi de Sant’Antoni Casso

28 ottobre 2012

- Gruppo: Escursionismo - Dislivello totale: m 450 - Difficoltà percorso: E - Abbigliamento: media montagna - Tempo di percorrenza: ore 5.30 - Mezzo di trasporto: pullman - Partenza: ore 6.45 - Arrivo: ore 19 - Capogita: Torresan Michele Zanuso M. Assunta

09 Novembre 2012

Attraverso le strettissime stradine di Casso, fiancheggiate dalle tipiche case di sassi, saliamo a prendere l’antica stradina chiamata “ Troi de Sant’Antoni “ che ci condurrà, tramite un itinerario molto suggestivo, ad incontrare vecchi alpeggi, casere e ripari su cenge ardite sotto incombenti pareti, sempre su terreno facile al cammino e molto panoramico. Siamo ai piedi del monte Borgà e dirimpetto alle cime di Bosconero e la valle del Piave sottostante; termineremo l’anello nuovamente in Val Vajont e al paese di Casso.

CENA SOCIALE Orario e luogo sono da definire, verranno inseriti sul Notiziario sezionale.

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

59


Note e osservazioni ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... 60

Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012


Note e osservazioni ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... ................................................................................................................................................... Club Alpino Italiano Sez. Marostica e Sandrigo

Programma Sociale 2012

61



Cai Marostica 2012