IMMOBILI&Co N°4 luglio 2020

Page 1

_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.38 Pagina 1

I&Co Immobili&Co. p e r l’ i m p r e s a

A settembre il primo Evento del Tour Nazionale AlleaRE 2020 di Bruno Vettore in Partnership con ImmobiliOvunque

Immobili & Co. per l’Impresa - Anno XXV N. 4 - Luglio 2020

Il programma a pag. 39


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.30 Pagina 2


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.30 Pagina 3

colophon

I&Co N.4 Immobili & Co. per l’Impresa Anno XXV N.4 - Luglio 2020 Autorizzazione del Tribunale di Milano N. 576 del 21.09.1996 Direzione e Redazione: AG&P s.n.c. Immagine e Comunicazione Via Monte Rosa, 18 - Senago (Mi) Tel. 02 99055532 - agepmail@tin.it Contatti: immobili.co@tin.it Segreteria, Pubblicità e Diffusione: BV invest S.r.l. Via Dario Papa, 24 - 20125 Milano Tel. 02.36566067 - www.bvinvest.it Direttore Responsabile: Antonio Sposari Direttore Editoriale: Bruno Vettore Progetto Grafico: Cirella Chiariello Copertina: AdobeStock

La Direzione non si assume alcuna responsabilità per i testi degli articoli redazionali dei relativi autori e delle pagine pubblicitarie pubblicate. A garanzia di riservatezza, il lettore potrà esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D. Lgs. 196/2003 e capo III del Regolamento UE 2016/679, scrivendo alla società BV invest S.r.l., Foro Buonaparte 70, Milano o tramite e-mail a info@bvinvest.it, che garantisce comunque la massima cura dei dati forniti o in suo possesso, i quali non verranno comunicati a terzi. Il trattamento avviene presso la predetta sede a cura del personale incaricato. Una non azione sarà interpretata come volontà di restare nel database.

3 I&Co n.4 Luglio 2020

Diffusione: Digitale gratuita


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.30 Pagina 4

Agevola le Acquisizioni Promuove la Formazione Accelera le Vendite

Dedicato ai professionisti dell’immobiliare. Scopri il nostro piano di abbonamento www.immobiliovunque.it/formule-abbonamento

immobiliovunque.it


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.30 Pagina 5

editoriale

Immobiliare e credito: segnali positivi Interessanti segnali di ripresa per il settore immobiliare e creditizio, dopo la brusca frenata dovuta al Covid-19

P

Successivamente, nel mese di aprile, le attività sono risultate stazionarie, ma in questo periodo si nota un graduale riavvicinamento alla normalità. Ovviamente anche il mese di maggio non riporta gli stessi valori del maggio 2019 (- 25% delle visure immobiliari), ma gli indicatori sembrano volgere al meglio. Il sentiment degli operatori è tendenzialmente positivo. Nelle agenzie le telefonate sono in forte aumento ed il numero di clienti è superiore alle aspettative. Dopo il lockdown si sono già perfezionate diverse transazioni, anche con l’aiuto derivante dall’erogazione di mutui. Infatti le banche stanno sostenendo il mercato con politiche creditizie piuttosto favorevoli e la permanenza di tassi di interesse molto bassi ed attrattivi. Naturalmente è troppo presto per ritenere che il mercato abbia un trend crescente e duraturo. Sono ancora troppe le incertezze economiche e la battaglia contro la pandemia non è ancora definitivamente vinta. Ma possiamo affermare che i settori immobiliare e creditizio stanno soffrendo meno di altri, più colpiti ed in maggiore difficoltà. Attendiamo quindi la seconda parte dell’anno per avere un’idea più chiara circa il sostanziale consolidamento della ripresa del mercato. Ciò che emerge comunque in maniera estremamente rilevante è che per cogliere la ripresa del mercato sarà fondamentale le revisione e la messa in pratica di adeguati Protocolli Operativi per ogni fase dell’attività. Nel cliente le aspettative aumentano e per superare l’atavica diffidenza nei confronti degli operatori del real estate serviranno programmi di comunicazione e marketing d’avanguardia, formazione ed aggiornamento ai massimi livelli oltre a cultura e strumenti digitali.

5 I&Co n.4 Luglio 2020

editoriale di Bruno Vettore Direttore editoriale

er il settore immobiliare e per quello dei mutui, dopo la brusca frenata conseguente all’emergenza epidemiologica, si notano interessanti segnali di ripresa. È quello che si evince dai “Dati Statistici Notarili”, recentemente pubblicati a cura del Consiglio Nazionale del Notariato. Nelle dieci grandi città prese a campione si è rilevato un crollo degli atti nel mese di marzo, in concomitanza dell’avvio del lockdown, soprattutto nelle città dove il virus ha avuto il maggior impatto.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.54 Pagina 6

I&Co in questo numero

5

8

editoriale Immobiliare e credito: segnali positivi di Bruno Vettore

8 fisco Finanziamenti agevolati per l’emergenza COVID-19 di Maurizio Metto

6 I&Co n.4 Luglio 2020

12 portali ImmobiliOvunque: “Valorizzare l’Agente Immobiliare è la nostra Mission” di Ilaria Costantino

12

16 tuttoconnesso Futuro prossimo immobiliare #5g #tuttoconnesso di Andrea Ricciardi


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.30 Pagina 7

sommario

18 30 18

28

Planimetrie.net Emozionare, per vendere di Gianmarco Toscano

intervista a Rodolfo Lombardi, Ceo Lombardi Real Estate a cura della Redazione

scenari il mercato dei mutui: i tre scenari elaborati da We-Unit Group S.p.A. di Angelo Spiezia

32 recruiting SimplyBiz, un servizio di recruiting che unisce componenti “umana” e digitale di Mariangela Galante

22

34

intervista a Sergio Vigorito, CEO Servigo Real Estate a cura della Redazione

social ASK: Agency Social Kit di Samuele Speri

24

36

intervista Il ruolo di Franchising Manager in FondoCasa a cura della Redazione

home staging Home Staging per un abitato? Si può! a cura di Barbara Medici

34

7 I&Co n.4 Luglio 2020

20

servizi Meleam, MEdicina Lavoro e AMbiente a cura della Redazione


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.30 Pagina 8

Finanziamenti agevolati per l’emergenza

COVID-19

8 I&Co n.4 Luglio 2020

a cura di Maurizio Metto Dottore Commercialista info@studiometto.it

Modifiche nella legge di conversione Nel numero precedente abbiamo visto le caratteristiche dei finanziamenti garantiti dallo Stato, con particolare attenzione a quelli che godono della garanzia al 100% dello stato, previsti dall’art. 13 del Decreto Liquidità (D.L. 23/2020). Ad oggi risultano presentate al Fondo di Garanzia oltre 650.000 domande per le operazioni fino a 30.000 euro (il limite originario era fino a 25.000, poi accresciuto in sede di conversione in legge), per un erogato che supera i 13 miliardi. Questa quindi la formula di gran lunga più gettonata tra quelle messe in campo dal Decreto Liquidità: vale la pena di dire che chi ha ottenuto questo finanziamento quando il limite era quello originario del decreto (25.000 euro, durata 6 anni max, di cui almeno 2 di preammortamento), oggi può tornare in Banca e chiedere di portare il finanziamento da 25 a 30 mila euro, cosa che non comporta la rinegoziazione del mutuo, e di allungare il periodo di rimborso fino a 10 anni complessivi.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.30 Pagina 9

fisco

Il fondo Statale di Garanzia opera anche per le imprese che hanno necessità di finanziamenti di maggiore importo

Altri finanziamenti garantiti Il fondo Statale di Garanzia (Fondidigaranzia.it) opera anche per le imprese che hanno necessità di finanziamenti di maggiore importo, fino al tetto massimo di 5 milioni: la garanzia statale arriva in questo caso fino al 90%, e la durata fino a 10 anni, di cui comunque almeno 2 di preammortamento. In questo modo si possono finanziare anche le ristrutturazione di debiti pregressi, a condizione che venga erogato almeno il 25% in più di nuova finanza addizionale. Il limite è sempre dato dal 25% dei ricavi o in alternativa al doppio del costo del lavoro dipendente: possono essere oggetto di finanziamento anche progetti di investimento da realizzare nei successivi 18 mesi: il tasso applicato però in questi casi sarà sensibilmente più alto, e lasciato alla discrezionalità dei singoli Istituti. La finestra resterà aperta fino a fine anno, ma occorre valutare il rischio che i fondi a disposizione possano esaurirsi.

L’accesso alla vasta gamma di finanziamenti garantiti dalla SACE in teoria è rivolto anche alle piccole e medie imprese.

Finanziamenti con garanzia SACE Le piccole e medie imprese in teoria possono anche accedere alla vasta gamma di finanziamenti garantiti dalla SACE (www.sacesimest.it), società controllata dalla Banca Depositi e Prestiti, che normalmente opera a favore delle grandi imprese: l’accesso per le PMI alle linee di credito garantite dalla SACE è però condizionato al preventivo utilizzo di tutto il plafond messo a disposizione dal Mediocredito Centrale: in pratica, potranno accedervi soggetti con oltre 20 milioni di fatturato o con costo del lavoro di enorme peso in bilancio. È un peccato, perché le forme previste dalla SACE coprono una serie di casistiche di grande interesse, dal factoring ai prestiti obbligazionari e titoli di debito, al rifinanziamento delle moratorie.

Su sollecito di Bankitalia alle banche sono sospese le segnalazioni in Centrale Rischi delle sofferenze bancarie a fino al 30 settembre.

Altre agevolazioni Bankitalia ha ripetutamente in questi mesi sollecitato le banche a rispettare la moratoria sulle segnalazioni di sofferenze: in effetti, fino al 30 settembre sono sospese le segnalazioni in Centrale Rischi delle sofferenze bancarie, ma spesso succede invece che tali situazioni vengano comunque inviate dagli Istituti. Per le società di capitali, il decreto liquidità all’art. 6 ha poi sospeso l’applicazione tra il 9 aprile e il 31 dicembre 2020 degli articoli 2.446 e 2.447 del Codice Civile.

9 I&Co n.4 Luglio 2020

La cifra richiesta non può comunque essere superiore al 25% dei ricavi 2019 o, alternativamente, al doppio dei costi per lavoro dipendente. La conversione in legge ha portato anche alla riscrittura del meccanismo di calcolo del tasso di interesse, che era assolutamente bizantino e consentiva quindi alla Banche di fare speculazioni (che in molti casi sono state fatte): oggi il tasso massimo non deve superare l’1,8% e chi ha avuto condizioni peggiori può chiedere la revisione.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.30 Pagina 10

Si tratta degli adempimenti che gli amministratori devono mettere in atto in caso di riduzione del capitale sociale di oltre un terzo, e della riduzione al di sotto del limite legale: non opera neppure la causa di scioglimento per riduzione o perdita del capitale sociale ex art. 2.484 primo comma, n°4. Nei fatti, è una moratoria delle cause di ricapitalizzazione e/o scioglimento delle società di capitali in presenza di perdite, che dovrà rendere meno traumatica la chiusura dei bilanci 2020, dove la perdita sarà probabilmente la regola.

10 I&Co n.4 Luglio 2020

L’art. 6 bis, consente alle imprese del comparto alberghiero e termale di rivalutare gratis i beni strumentali materiali.

Rivalutazioni dei beni d’impresa Una valenza positiva invece viene dall’art.6 bis, che consente alle imprese del comparto alberghiero e termale di rivalutare GRATIS i beni strumentali materiali (principalmente gli immobili, ma anche impianti e macchinari, autoveicoli, attrezzature, ecc.) immateriali (marchi, licenze, brevetti, ecc.), immobilizzazioni finanziarie, che siano iscritti in bilancio al 31/12/2019, riconoscendo il nuovo valore ai fini fiscali già dall’esercizio in cui la rivalutazione viene eseguita: per le imprese con esercizio coincidente con l’anno solare, la rivalutazione andrà eseguita nel 2020 o nel 2021. Si tratta di una straordinaria agevolazione, poiché non si pagherà nessuna imposta sostitutiva, fatta eccezione solo per la sostitutiva del 10% in caso di affrancamento della riserva di rivalutazione, che come sempre è in sospensione d’imposta.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.30 Pagina 11

Aziende e Covid-19 Cosa Fare

Sulla base delle normative nazionali e regionali le aziende devono: • aggiornare la Valutazione dei Rischi (D.lgs 81/08); • redigere il PROTOCOLLO ANTI COVID-19 che tra gli altri aspetti disciplina: ȏ SLDQR GL 6DQLȴFD]LRQH $]LHQGDOH • organizzazione lavorativa; • adozione DPI; • formazione dei lavoratori.

Per Informazioni e/o preventivi scrivere a preventivi@meleam.com www.meleamspa.com

800 621 247

info@meleam.com


12 I&Co n.4 Luglio 2020

_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.30 Pagina 12

ImmobiliOvunque: “Valorizzare l’Agente Immobiliare è la nostra Mission”


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.30 Pagina 13

portali

Nell’epoca in cui oggi viviamo i possibili acquirenti sono sempre più esigenti, proprio perché l’offerta si è ampliata e sfrutta diversi canali di comunicazione. Ecco allora che l’Agente Immobiliare, una figura spesso sottovalutata, rappresenta invece ancora il cuore pulsante per ogni trattativa di compravendita o di locazione. ImmobiliOvunque questo lo sa perfettamente e dedica ai professionisti del settore tutte le attenzioni che meritano.

di Ilaria Costantino Executive Manager e Responsabile Servizio Clienti Immobili Ovunque www.immobiliovunque.it

L’importanza dell’Agente Immobiliare: i corsi di formazione e aggiornamento ImmobiliOvunque è un portale di Annunci Immobiliari selezionati che nasce con l’intento di accompagnare gli addetti ai lavori nel lungo percorso che va dall’acquisizione alla vendita dell’Immobile. La figura dell’Agente è così al centro dell’universo del portale che cerca di valorizzare a 360° tutte le qualità di questa professione.

13 I&Co n.4 Luglio 2020

Quando si inizia il lungo percorso di ricerca di una casa, navigando nel web si incontrano moltissimi portali che permettono ai privati di pubblicare annunci immobiliari liberamente e senza una revisione. Chiunque può caricare qualche foto, scrivere una piccola descrizione e il gioco è fatto. Purtroppo però, per vendere casa o per affittare un appartamento, questo non basta.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.30 Pagina 14

Grazie a dei corsi di formazione e di aggiornamento realizzati dai suoi partner, Alleare e Accademia, ImmobiliOvunque è accanto alle Agenzie e ai lavoratori, spronandoli a non fermarsi mai e a rimanere sempre al passo coi tempi. Conoscere i possibili clienti, capire le esigenze delle persone e contestualizzare ogni trattativa nel periodo storico che si attraversa, è molto importante. Anzi. È ciò che fa la differenza. La Scheda Qualità e le Referenze: gli strumenti per i professionisti del settore immobiliare Ma ImmobiliOvunque non fa solo questo. La formazione dell’Agente Immobiliare è importante, ma se non è accompagnata da degli annunci prestigiosi, pubblicati su un portale altrettanto di qualità, non basta. Per emergere e per acquisire sempre nuovi clienti il portale ha pensato ad altri elementi per aiutare le Agenzie, come la Scheda Qualità e le Referenze. Cos’è la Scheda Qualità? Con la Scheda Qualità le Agenzie possono raccontare ai futuri clienti la loro storia, i loro traguardi e certificare le proprie competenze. Non si tratta di una mera vetrina, ma di un luogo di scambio tra l’Agente e il proprietario di un immobile che, grazie a queste informazioni, riesce ad instaurare un rapporto di fiducia con l’intermediario. Spesso, la scelta di appoggiarsi ad una realtà piuttosto che ad un’altra, nasce proprio da un feeling che si crea tra le due parti. Se il cliente si sente al sicuro e capisce di avere davanti a sé dei professionisti del settore, sarà più facile che decida di affidare il proprio immobile all’Agente Immobiliare piuttosto che tuffarsi nel mondo delle vendite “fai da te”.

14 I&Co n.4 Luglio 2020

Il sistema delle referenze La centralità degli Agenti per ImmobiliOvunque si esplica poi anche nella particolare metodologia anglosassone adottata per le recensioni. Per dare il giusto rilievo alla qualità e alle competenze dei professionisti del mercato immobiliare arrivano infatti le Referenze. Dimenticate le classiche recensioni, spesso non veritiere e sminuenti redatte da chi, invece di

giudicare l’operato dell’Agenzia, si basa su valori soggettivi e non inerenti con l’operato dell’Agente Immobiliare. Grazie alle referenze l’utente privato che ha avuto modo di relazionarsi con l’Agenzia potrà rilasciare una recensione solo positiva, semplice o certificata. ImmobiliOvunque infatti non permette che vengano scritte recensioni negative: è una scelta ben precisa del portale che si schiera così accanto alle Agenzie, dando voce solo a clienti realmente interessati a valutare l’operato dei professionisti del settore. Ecco perché questo portale è diverso da tutti gli altri. Non è un mero insieme di annunci, foto e planimetrie. È un luogo di incontro virtuale tra gli Agenti Immobiliari e i futuri acquirenti o clienti. Un porto sicuro dove crescere e raggiungere traguardi per valorizzare una professione che regala alle persone un sogno: una casa speciale, ovunque la si cerchi.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 15

Prodotto Cap

CAP

Difendi il tuo mutuo dalle oscillazioni dei tassi


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 16

Futuro prossimo immobiliare #5g #tuttoconnesso Il 5G è qui e non potrebbe essere arrivato in un momento migliore, con il lavoro da casa esploso a causa del COVID-19 essere connessi a questa tecnologia per molte aziende sarà strategico e vitale. Il 5G è la prossima generazione di tecnologia wireless ormai a “pochi centimetri” da noi nel territorio italiano è già in fase di sperimentazione e prossima al lancio sul mercato. Non andrà a sostituire il 4G ma ad aprire una enorme gamma di possibilità del tutto nuove. Andy Brady di Verizon uno dei più grandi fornitori di banda larga, ha stimato una crescita del traffico dati mobile globale di otto volte entro la fine del 2023. Sarà possibile gestire tutto ciò soltanto con una tecnologia più efficiente con la velocità e le prestazioni che oggi soltanto il 5G può restituire. Il l 5G è stato progettato con la premessa di offrire una trasformazione senza precedenti, un evoluzione che va oltre la nostra immaginazione.

Il traffico dati mobile globale crescerà di otto volte entro il 2023

16 I&Co n.4 Luglio 2020

di Andrea Ricciardi Managing Partner homechain.it

Riguardo al settore immobiliare, sappiamo che cambierà la natura stessa degli edifici e dei servizi ad essi connessi. Sensori e dispositivi IoT saranno installati con lo scopo di ottimizzare risorse e servizi. Le semplici pulizie, lo smaltimento dei rifiuti, l’utilizzo di acqua, luce, gas, e per qualunque altro servizio, il 5G consente di acquisire in tempo reale tutti i dati che emergeranno dalle singole e specifiche attività costruendo un analisi intelligente e una immediata strategia gestionale da applicare. Un edificio non sarà più un oggetto statico, venduto una volta terminata la fase progettuale e di costruzione, ma sarà uno spazio attivo con continue mutazioni e miglioramenti. In questo scenario quale sarà il ruolo dell’agente immobiliare? Quali


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 17

tuttoconnesso Andrea Ricciardi Imprenditore e Blockchain Manager. Consulente Impatto Tecnologia Blockchain nei processi di impresa. Specializzato in sviluppo di start up e progetti di innovazione. Ceo e Co-Founder di Homechain. Real Estate Analyst. Public Speaker. Content Writer. Sempre alla ricerca di talenti e idee innovative da condividere.

competenze saranno necessarie ai professionisti per rendersi ancora necessari e avere successo sul mercato? Emergeranno nuovi modelli di business che influenzeranno la redditività degli immobili, probabilmente spazi che fino ad oggi abbiamo considerato poco rilevanti, potranno invece aumentare la redditività dell‘immobile. Il concetto di Commute, la distanza casa-lavoro grazie al lavoro da remoto cambierà significativamente e questo avrà un impatto sulla rivalutazione o meno di determinate aree, probabilmente con molte sorprese.

il mondo 5G è iperconnesso a una velocità che ancora non ci immaginiamo Per i proprietari degli immobili, una connettività 5G aumenterà il valore dei loro beni e questo non deve essere sottovalutato, perchè sarà possibile avere un 5G davvero performante, non semplicemente piazzando un nuovo Modem in un angolo della casa, ma è necessario un progetto ben congegnato e su misura in base alle specifiche caratteristiche della struttura pre-esistente. Saremo in grado di elaborare i nuovi parametri anche per fare quella che fino ad oggi è una semplice stima di un immobile? Le possibilità di un successo personale e professionale si stanno davvero moltiplicando esponenzialmente, ma come sappiamo bene vinceranno quei professionisti che con entusiasmo saranno in grado di adattarsi meglio al cambiamento. Voi siete pronti?

• • • • •

1G ha portato la voce umana nel mondo attraverso i primi mobile phone 2G ha permesso la messaggistica vocale e testuale 3G ha trasformato i mobile phone in smart phone connessi al web 4G consente lo streaming video su mobile e nuovi modelli di business 5G iperconnettività in cui ogni cosa è collegata

17 I&Co n.4 Luglio 2020

la G evoluzione


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 18

Emozionare, per vendere Planimetrie.net: specialisti in planimetrie dipinte

18 I&Co n.4 Luglio 2020

di Gianmarco Toscano CEO Planimetrie.net www.planimetrie.net https://www.facebook.co m/planimetrie.net Assistenza Clienti: 3776886773

I

n un mercato immobiliare sempre più competitivo, riuscire a distinguersi dalla concorrenza e farsi notare diventa una priorità. Le agenzie immobiliari lo hanno compreso bene e sono proiettate – sempre di più – a offrire servizi di alto livello: fotografie professionali per valorizzare gli spazi interni, l’home staging come migliore strategia di marketing immobiliare, virtual tour 360 gradi, video dell’immobile e planimetrie. Queste ultime, spesso non valorizzate, diventano forse lo strumento principale ma alcune volte sottovalutato: aiutano l’utente a comprendere l’organizzazione funzionale degli spazi, come sono organizzate le camere, le dimensioni dei vani, la loro esposizione, la distinzione tra zona notte e zona giorno, la presenza di corridoi o disimpegni (che spesso non vengono fotografati) e molto, molto altro. Aiutano dunque il potenziale acquirente dell’immobile a ‘navigare’ all’interno degli spazi, prima ancora di essere fisicamente all’interno dell’immobile, e molto di più di qualunque visita virtuale perché, attraverso una sola immagine, avranno la visione completa dell’insieme. Se unito a tutti gli altri strumenti già citati, poi, l’appuntamento con il cliente, per l’agente immobiliare, non sarà una perdita di tempo.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 19

Planimetrie.net

Sia nel mondo digitale che in agenzia o ufficio, il cliente, già da un primo sguardo, deve percepire il valore della casa che ha di fronte, lasciandosi conquistare da colori, dimensioni, arredamenti e disposizione degli spazi. Noi di Planimetrie.net lo sappiamo bene: le nostre esclusive planimetrie dipinte a mano sono strumenti potentissimi da utilizzare per la vendita o la locazione di un immobile. A differenza di normali planimetrie catastali o quelle ottenute con programmi informatici, le planimetrie dipinte a mano di Planimetrie.net esaltano le caratteristiche della location – reale, in costruzione o in progetto – grazie alla resa estetica e cromatica superiore della china e dell'acquerello. Dagli appartamenti ai casolare, dai negozi ai centri sportivi, ogni soggetto assume un diverso appeal perché ritratto con un approccio intimo, "a caldo", proprio come un vero dipinto. Emozionano, come riescono a fare le opere d’arte. E attraggono il potenziale acquirente, come

una invisibile calamita, quando navigano su internet cercando la casa ideale tra centinaia di annunci. Non solo: le planimetrie realizzate da Planimetrie.net vengono dipinte a mano una a una secondo le esigenze dell’agenzia immobiliare committente. Questo significa che ogni planimetria è unica, originale, arricchita con effetti su misura, anche con inserimento di loghi, grafiche e simboli fedeli alla brand identity dell'agenzia immobiliare, dell'impresa edile, e così via. È sufficiente disporre di una qualunque piantina, disegnata o catastale: i nostri designer si occuperanno di analizzarla e produrre una planimetria dipinta con le tecniche combinate della china (per il disegno) e dell'acquerello (per il colore). Il tutto verrà poi spedito via email entro pochi giorni. In un mercato in continua evoluzione offrire servizi totalmente personalizzabili e di altissimo livello è, secondo noi di Planimetrie.net, la chiave di ogni successo.

19 I&Co n.4 Luglio 2020

Nelle mmagini alcuni particolari delle planimetrie dipinte di Planimetrie.net


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 20

La casa sarà ancora l'obiettivo delle famiglie, il mercato dei mutui potrà tenere. Ecco i tre scenari elaborati da

20 I&Co n.4 Luglio 2020

We-Unit Group S.p.A.

di Angelo Spiezia Amministratore Delegato WeUnit www.weunit.it

We-Unit Group, nota società di mediazione creditizia, ha provato a fornire previsioni sul mercato dei mutui nel prossimo triennio. Sono stati ipotizzati tre scenari: uno soft, uno medium e uno hard. I dati derivano da studi rielaborati sulla base dello storico di Banca d’Italia, sulle previsione delmercato immobiliare stilato da Nomisma, sulle stime del mercato del lavoro e sull’esperienza ultra decennale di FcGroup nel mercato immobiliare e creditizio. È importante precisare che i numeri sono frutto della somma di tutte le tipologie di mutuo, comprensivo di sostituzioni e surroghe. Lo scenario soft prevede un rallentamento già a partire dal 2020 con un erogato mutui che scende dai 49 miliardi del 2019 ai 47 del 2020, con un’ulteriore discesa nel 2021 (45 miliardi) ed una risalita a partire dal 2022 (46 miliardi), per tornare ad un livello pre coronavirus solo nel 2023. La direzione WeUnit ritiene lo scenario soft il più plausibile. Sicuramente più drastici sono lo scenario medium e quello hard.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 21

scenari

PREVISIONI MUTUI 2020/2023 2020/2023 SCENARIO SOFT SOFT

MERCATO MUTUI SCENARI FUTURI

MercoledĂŹ 29 aprile 2020

SCENARIO HARD HARD

Il primo prevede una decrescita piĂš marcata giĂ nel 2020 (42 miliardi), un cedimento consistente nel 2021 (34 miliardi), un timido segnale di crescita nel 2022 (35), per arrivare ad un 2023 a 42 miliardi di erogato. Decisamente pessimistico e al momento inverosimile, lo scenario hard che prevede giĂ nel 2020 toccare la soglia dei 40 miliardi, per arrivare addirittura a 30 miliardi nel 2021, 31 nel 2022 e 40 nel 2023. Numeri sicuramente scoraggianti, soprattutto se confrontati con il rapporto preparato sempre da We-Unit Group nel mese di Febbraio (ante Coronavirus) che prevedeva di superare la soglia dei 50 miliardi nel 2020, con una crescita costante e regolare che avrebbe portato al raggiungimento dei 56 miliardi nel 2023. La fotografia del mercato immobiliare della mediazione del credito è stata presentata a centinaia di professionisti nel corso di un webinar “ON-LINEE FORUM Mercato creditizio e immobiliare Quali Prospettive?â€? rivolto agli agenti immobiliari e mediatori del credito, ma anche referenti di istituti di credito e assicurazioni. Ne hanno discusso Bruno Vettore amministratore delegato di FC Group, Eugenio Puddu partner presso Deloitte, Federico Luchetti direttore generale OAM, Giampaolo Marcoz vice presidente del Consiglio Nazionale del notariato e Angelo Spiezia amministratore delegato di We-Unit Group Spa, "I tre scenari emersi dall'elaborazione - ha commentato Angelo Spiezia - sono un punto di riferimento, pur nella loro diversitĂ , per adeguare l'offerta all'evoluzione dei prossimi mesi e anni che potrĂ mutare con accelerazioni e rallentamenti. Offriamo queste riflessioni agli operatori e continueremo a monitarare il mercato aggiungendo ai dati disponibili il sentiment della nostra rete che lavora a stretto contatto con le famiglie"

21 I&Co n.4 Luglio 2020

PREVISIONI MUTUI 2020/2023 2020/2023

SCENARIO MEDIUM MEDIUM

PREVISIONI MUTUI 2020/2023 2020/2023


22 I&Co n.4 Luglio 2020

_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 22

Intervista a Sergio Vigorito, CEO Servigo Real Estate a cura della Redazione

20 anni di successo nell'immobiliare quale è il vostro segreto"? Vent’anni costituiscono un traguardo importante, un risultato che ci riempie di orgoglio e ci stimola a fare sempre meglio. Non esiste una ricetta specifica; gli ingredienti determinanti sono stati l’infinita passione, l’ impegno costante e la massima attenzione rivolta al cliente, sempre più attento alle innovazioni ed allo standard qualitativo dei servizi professionali offerti.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 23

Per informazioni: http://www.servigocase.com/ita/default.asp

intervista

Quali nuovi progetti residenziali sono previsti per il futuro? Per il biennio in corso abbiamo programmato la start up di diversi nuovi cantieri, per un totale di circa 120 unità abitative. A Milano città, dopo il grande successo riscontrato dai progetti Tolstoj 87 e Casa Verde Noce, in scia con il costante trend positivo per le case di nuova costruzione, è iniziata la campagna pre-vendite dei nuovi cantieri di Via delle Foppette 4 e Tolstoj 46. A breve, nella vivace Via Piero della Francesca 29, in zona Sempione, ci sarà la start up di una nuova e prestigiosa ed elegante palazzina residenziale, un project concept green con 20 moderni appartamenti, tutti con ampi terrazzi, finiture di pregio ed in massimo comfort e in classe A. A seguire nel comune di Gaggiano ( Mi ) partirà un nuovo complesso residenziale che prevede la realizzazione di 15 Ville dal design modernissimo e 30 Appartamenti, tutti con terrazzo e/o giardino privato, in classe A e a basso consumo energetico.

Si, assolutamente vero. Stiamo vivendo una nuova realtà, un cambiamento che sta generando interessanti opportunità e ha dato vivacità anche al mercato della periferia, specie per tutte le aree green. I dati emersi dai principali studi di settore, evidenziano una costante crescita di richieste per abitazioni più grandi, con terrazzi e/o giardino, con spazi accessori dedicati, e non solo : la nuova casa dovrà essere idonea ai cambiamenti delle nostre precedenti abitudini, come per il lavoro in smart working, la scuola a distanza ed il maggior tempo che potremo dedicare allo sport, alle nostre passioni e la famiglia. Questa evoluzione ha generato nuove esigenze, infatti il nuovo concept abitativo ideale, dovrà essere prevedere appositi ambienti che possano garantire massimo comfort, privacy e spazi all’aperto.

23 I&Co n.4 Luglio 2020

Il post Covid sembra aver generato ad una vera e propria rivoluzione nel settore immobiliare, quali ritiene siano tendenze principali?


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 24

Gianluca Grosso Franchising Manager Fondocasa

Il ruolo di Franchising Manager in FondoCasa Abbiamo posto alcune domande a due Franchising Manager del network FondoCasa per avere delle risposte riguardo al loro lavoro: sono emersi degli intessanti spunti di riflessione.

24 I&Co n.4 Luglio 2020

a cura della Redazione

Quali sono Grosso secondo lei le tre caratteristiche che un Franchising Manager nel settore immobiliare deve avere? Essere un buon franchising manager significa innanzitutto avere una grande attenzione per gli altri e soprattutto credere nella propria azienda. Tutto questo di traduce poi in tre semplici ma importanti qualità: - dare sempre una grande disponibilità, così da diventare un vero punto di riferimento per gli affiliati creando rapporti professionali solidi, e orientati al raggiungimento degli obiettivi; - osservare attentamente le dinamiche interne della rete, per poter essere costantemente aggiornati e

in linea con le dinamiche aziendali; - rappresentare un modello operativo, così da creare una struttura forte, di facile gestione e soprattutto orientata al successo attraverso modalità collaudate e vincenti. Quali i segreti per scegliere l'affiliato giusto? Selezionare un affiliato, che a me piace chiamare imprenditore, è cosa tutt'altro che facile. Al di là delle caratteristiche morali ed imprenditoriali che esso deve necessariamente avere, l’esperienza mi ha insegnato che nel processo di selezione la trasparenza e la semplicità nel rappresentare la mia azienda è la cosa più giusta.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 25

intervista

Proprio per questo, oltre ad invitare il possibile franchisee ad entrare nel gruppo Fondocasa, “vendo” al meglio la mia figura di manager come il “collega” che saprà assistere, consigliare ed intervenire ove necessario. Tutto ciò perché l’empatia permette di valutare le qualità dell’eventuale affiliato e capire se i suoi obiettivi futuri e le sue capacità possano essere adatte ad una azienda veramente unica nel panorama italiano per la gamma di servizi offerti e la qualità del proprio management

attività su tutto il territorio italiano con “zona di rispetto” nella quale ci impegniamo a non aprire altri uffici FondoCasa, tutto questo supportato da competitivi costi di affiliazione e un alta Immagine Coordinata del brand al top di mercato Da non dimenticare la formazione costante, attraverso la nostra scuola di formazione FC Academy, che permette a tutti gli affiliati di sviluppare competenze e conoscenze sempre aggiornate e in linea con un mercato in continua evoluzione come il nostro.

Quali i punti di forza del vostro sistema di franchising? Il nostro sistema vanta un modello di business unico in Italia basato sull’affiancamento dei nostri 4 marchi immobiliare (FondoCasa), creditizio (We-Unit), locazioni (Che Affitti) ed assicurativo (Henia) per fornire un servizio completo, innovativo e sempre all’avanguardia al nostro cliente, così da poterlo soddisfare in ogni bisogno e creare una fidelizzazione che perdura nel tempo. Inoltre, i nostri affiliati godono di Libertà Operativa basata sulla libera

Quali sono Sicilia secondo lei le tre caratteristiche che un Franchising Manager nel settore immobiliare deve avere? Per essere un buon Franchising Manager bisogna essere fondamentalmente un buon leader. Molte sono le caratteristiche richieste, ma personalmente credo che le tre fondamentali sono: La preparazione, perchè essere costantemente aggiornati ed in linea con le modalità aziendali crea un circolo virtuoso che rende la nostra

25 I&Co n.4 Luglio 2020

Andrea Sicilia Franchising Manager Fondocasa


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 26

figura fondamentale nella gestione e nella scelta dei franchisee E poi l’affidabilità e la disponibilità che nella realtà si riassumono nel valorizzare il capitale umano aziendale gestendo prontamente ogni necessità e molte volte prevenendo problemi o dubbi creando un clima aziendale sereno e proattivo utile al raggiungimento degli obiettivi comuni. Quali sono segreti per scegliere l'affiliato giusto? Non possiamo parlare di segreti, ma di essere dotati di una profonda capacità di analisi e qualche volta anche di empatia. Questo perché nella scelta di un affiliato vanno valutati la sua esperienza, le sue prospettive e la visone futura. Tutti elementi che danno una giusta prospettiva nella valutazione del candidato, creando le condizioni per decidere se il futuro franchisee possa essere allineato alle modalità aziendali, pronto a recepire nuovi protocolli operativi e soprattutto che possa essere un elemento vincente per il raggiungimento degli obiettivi di crescita aziendali.

26 I&Co n.4 Luglio 2020

Quali i punti di forza del vostro sistema di franchising? Potrei rispondere con la sola parola “innumerevoli” ma nella realtà credo che il vero punto di forza è l’avere una forte sinergia tra i vari comparti aziendali che permette uno sviluppo virtuoso e concreto della realtà FondoCasa. Oltre ad avere una libertà di azione che non tutti i sistemi permettono. Inoltre non dobbiamo dimenticare che per tutti i nostri affiliati ci sono percorsi di alta formazione e aggiornamento costanti così da poter essere professionisti competenti e competitivi in un mercato in continua trasformazione.

Per informazioni: Fondocasa: Agenzie immobiliari in Franchising https://www.fondocasa.it/


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 27

dedicato ai professionisti dell’immobiliare


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 28

Intervista a

Rodolfo Lombardi, Ceo Lombardi Real Estate 28 I&Co n.4 Luglio 2020

a cura della Redazione

Operate nel settore immobiliare milanese da molti anni, cosa pensate ci si debba aspettare dopo questo periodo di lockdown? Milano, rispetto ai principali capoluoghi italiani, si è sempre differenziata per essere una città metropolitana al passo con le altre capitali europee e come tale dimostrerà di essere all’altezza del problema economico che prevale sulla maggioranza del territorio nazionale ed europeo. In merito all’aspetto immobiliare ci

sono in vista cambiamenti legati ad un nuovo modo di vivere la propria abitazione. La casa, il nostro “porto sicuro” durante questi mesi di distanziamento sociale, è stata messa in discussione dalla maggior parte di noi: difatti, viverla intensamente per un lasso di tempo così lungo ha dato modo di capire quali sono le proprie esigenze in termini di spazio e confort. Un balcone o meglio un terrazzo sono elementi che oggi fanno la differenza.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 29

A Milano come cambieranno domanda e offerta di immobili? In merito a questa domanda è bene rispondere facendo distinzione tra due diverse categorie: affitto e compravendita. Per quanto riguarda l’affitto residenziale ci siamo accorti che, a distanza di due mesi dalla riapertura delle attività commerciali e dunque dalla ripresa socio-economica, viviamo un momento in cui prevale un grande offerta, risultato di alcuni settori non ancora totalmente riavviati come ad esempio quello turistico e universitario. In merito alla compravendita ci aspettiamo che il valore del mattone continui a crescere nei prossimi anni. Come è cambiato il rapporto con i clienti? Per noi è molto importante trasmettere al cliente grande professionalità e trasparenza. Negli anni siamo riusciti a consolidare rapporti creati sulla fiducia reciproca che non sono mutati durante questo periodo di lockdown, ma al contrario si sono intensificati grazie ad una costante presenza sul web e social network. Quali strumenti dovrà possedere un agente immobiliare di successo nei prossimi mesi?

intervista

Poco prima della riapertura delle nostre agenzie abbiamo riflettuto molto sullo scenario che avremmo vissuto. L’impossibilità di raggiungere Milano da chi proviene da altre regioni è stato sicuramente il motivo che ci ha portato a scegliere uno strumento professionale che ci permettesse di fare video in alta definizione con videocamera grandangolare con lo scopo di accorciare le distanze. Questa modalità ci permette tuttora di effettuare una grande scrematura dei potenziali interessanti che li rende più consapevoli al momento della visita all’immobile. Se dovesse fare una previsione, come vede il mercato immobiliare milanese dei prossimi anni? Come già anticipato vediamo un mercato in costante crescita. La qualità di vita nella città della Madonnina è ancora una volta al primo posto sul scala nazionale e Milano è una città in continua costruzione che punta moltissimo sulla riqualificazione di aree urbane trascurate e sottovalutate, le quali vedono nascere magnifici complessi dotati di ogni confort; proprio per questo si prospetta un mercato immobiliare sempre più attento, internazionale e di pregio concentrato sullo sviluppo di progetti che migliorano la vita di chi li abita.

29 I&Co n.4 Luglio 2020

Per informazioni: www.lombardire.it


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 30

meleam, a disposizione anche dei professionisti del settore immobiliare e del credito Meleam, acronimo di MEdicina Lavoro e AMbiente, è una Società per Azioni che offre dal 1998 servizi di differente tipologia ai propri clienti con l’obiettivo di offrire soluzioni che permettano loro di lavorare in modo sicuro e sereno, soddisfatti del servizio ricevuto dai professionisti dedicati. Alcuni servizi offerti dalla società sono:

30 I&Co n.4 Luglio 2020

a cura della Redazione

Protocollo Anti Covid 19 Il Protocollo di Sicurezza Anti – Covid 19 è sviluppato sulla base di quanto indicato dalle linee guida dell’OMS, del Ministero della salute e redatto in conformità a quanto imposto dal DPCM 26 Aprile 2020 e dal Nuovo Protocollo condiviso Parti Sociali/Governo per la prevenzione sui luoghi di Lavoro. Il rispetto del Protocollo è obbligatorio per le attività che sono ad oggi

operative e “La mancata attuazione dei protocolli che non assicuri adeguati livelli di protezione determina la sospensione dell’attività fino al ripristino delle condizioni di sicurezza” (art. 2, comma 8). Sicurezza Sul Lavoro D.Lgs 81 In riferimento all’adozione di misure specifiche di tutela dei lavoratori e nell’ottica del contenimento del rischio specifico di contagio da


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 31

servizi

Per maggiori informazioni: https://meleamspa.com/

Privacy – GDPR Il Regolamento Europeo 679/2016, noto anche come GDPR, entrato in vigore nel maggio del 2018 nasce dall’esigenza di protezione e tutela delle persone fisiche riguardo al trattamento dei dati personali. L’adeguamento al Regolamento è obbligatorio e occorre che le attività facciano assoluta attenzione sulla necessità, imposta dal GDPR, di adottare un vero e proprio sistema di gestione privacy attentamente calato nella realtà aziendale e aggiornato al variare delle condizioni di trattamento dei dati anche a riguardo di fornitori, clientela, dipendenti.

Il contagio da Covid-19 e il contenimento dello stesso ha posto una serie di necessità che rendono urgente l’adempimento o l’aggiornamento del Documento legato alla Privacy. Antiriciclaggio La Legge Antiriciclaggio, così come modificata dalla legge di recepimento della IV Direttiva Antiriciclaggio (D.lgs. 90-17), impone agli Agenti Immobiliari, alle Agenzie Immobiliari e alle Agenzie di Affari in Mediazione Immobiliare il rispetto degli Obblighi Antiriciclaggio. Modello 231 Il Decreto Legislativo 231/2001, nota anche come legge 231, ha introdotto nel nostro ordinamento la responsabilità in sede penale per le attività i cui membri si sono macchiati di reati a beneficio dell’organizzazione stessa. In base al principio dell’autocontrollo l’azienda ha la facoltà di adottare il Modello Organizzativo 231, al fine di diminuire il rischio di illeciti.

31 I&Co n.4 Luglio 2020

Covid-19 si rimanda a quanto indicato nella normativa specifica in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs 81/08 e s.m.i.) L’INAIL ha stabilito che contrarre il Covid19 sarà considerato “Infortunio sul Lavoro” il che comporta per le attività una Responsabilità di carattere lavoristico e Penale, e pertanto è obbligatorio avere adempiuto ed aggiornato la documentazione e formazione inerente la Sicurezza sul Lavoro.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 32

SimplyBiz, un servizio di recruiting che unisce componenti “umana” e digitale

È una delle grandi sfide che le aziende sono chiamate ad affrontare per rimanere competitive sul mercato globalizzato e nell'odierna economia digitale. Il recruiting, a parere unanime degli esperti, si connota ormai come attività con valenza strategica fondamentale, imprescindibile per attrarre talenti con competenze specifiche che possano creare continuamente quel valore aggiunto di cui ormai tutte le società hanno bisogno per rimanere competitive.

32 I&Co n.4 Luglio 2020

P di Mariangela Galante Responsabile Marketing SimplyBiz https://www.simplybiz.eu/ 320 2514533 mariangela.galante@simplybiz.it

er far fronte alle esigenze che le aziende manifestano in questo ambito ha ormai da tempo preso piede l’attività di recruitment process outsourcing (Rpo), espressione inglese che indica il processo che porta una società a esternalizzare le attività di ricerca e selezione di collaboratori. Dal 2014 SimplyBiz affianca le aziende del settore creditizio, di quello immobiliare e di quello assicurativo offrendo servizi di Rpo. Il servizio proposto è modellato sulle specifiche esigenze dei clienti, con l’obiettivo di offrire un supporto completo per la ricerca dei collaboratori e agenti, attraverso, in prima battuta, l’ausilio della pubblicazione di annunci (Standard e Master) sul portale di SimplyBiz (https://www.simplybiz.eu/recruiting/). Le ricerche dei candidati possono essere sviluppate su tutto il territorio nazionale o personalizzate su zone specifiche. A questo servizio se ne affianca un secondo più mirato, che utilizza LinkedIn come canale core. Da tempo SimplyBiz ha scelto di perfezionarsi nell’utilizzo del social recruiting, puntando sull’interattività che soltanto un canale social, utilizzato nella maniera adeguata, può fornire.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 33

recruiting

Un concetto semplice, eppure troppo spesso sottovalutato. I protagonisti del settore del credito che hanno usufruito di questo servizio hanno sottolineato quelli che possono essere considerati i principali vantaggi: ridurre il time to hire, il tempo che si impiega nel coprire le posizioni, velocizzando tutto il processo; diminuire il costo per ogni posizione coperta (cost to hire); migliorare la qualità e l’efficienza del processo attraverso l’identificazione, in modo più chiaro e oggettivo dei Kpi misurabili (Kpi sta per key performance indicator); identificare un network più ampio di potenziali candidati, perché affidarsi a una società esterna permette di usufruire di database più ampi e molto più profilati di quelli che si potrebbero raccogliere internamente; comunicare, con mezzi decisamente più adeguati, un maggiore allineamento tra la talent strategy e la business strategy, cioè far capire al talento perché si cerca proprio lui e come si potrebbe collocare al meglio nel contesto aziendale; far crescere la branding reputation aziendale; liberare le energie e le risorse che vengono investite in attività operative, permettendo all’azienda di puntare su attività più strategiche. Senza dubbio negli ultimi anni stiamo assistendo a una rivoluzione digitale e anche la ricerca del personale qualificato può risultare più complicata. La prima cosa da tenere a mente in questo contesto è che quella di selezione resta comunque un’attività “umana”. Anche se si opera in un mercato dove il processo di selezione è nella maggior parte dei casi digitale (9 persone su 10 utilizzano internet per candidarsi), pensare di reclutare esclusivamente con metodologie digitali significherebbe perdere talenti per strada. Il dialogo resta un elemento necessario e l’interattività social può soltanto fornire un aiuto. La carta vincente è saper trovare il giusto mix tra componente “umana” e componente digitale.

33 I&Co n.4 Luglio 2020

A cosa serve, in sostanza, il social recruiting? A parlare e ascoltare.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 34

ASK: Agency Social Kit L'innovativo corso di formazione Social Media Marketing per l'agente immobiliare 2.0. 12 ore di lezioni online suddivise in 8 videolezioni da 1 h, 30 minuti e tanto altro ancora.

34 I&Co n.4 Luglio 2020

di Samuele Speri Social Media Specialist Founder & CEO Hyp

1. Introduzione, il social media marketing per l’agenzia immobiliare. Gli strumenti fondamentali nell’immobiliare: Facebook, Instagram e Linkedin. Gli elementi necessari per avere successo su FB: pubblico giusto e messaggio giusto (al momento giusto). La formula per rendere FB ADS un alleato nel business dell’immobiliare. 2. Funnel nell’immobiliare. Cos’è il funnel e a cosa serve. Analizzare il target e il suo metodo di acquisto, Intercettare il target su Facebook. Ideazione contenuti coinvolgenti per il target. Come gestire una community: gestire messaggi e come rispondere alle critiche. Come gestire i lead (contatti caldi). 3. Introduzione a Instagram. Creare un profilo aziendale su Instagram. Creare un calendario editoriale: saper scegliere foto, video e contenuti adatti. Come scrivere su Instagram: scegliere il copy efficace per valorizzare un immobile.

Post-produzione foto con app gratuite. Tono di voce adatto al settore immobiliare su Instagram, Stories: come crearne di efficaci, quante realizzarne e che tipologia di stories creare. 4. Introduzione a Linkedin. Creare un profilo aziendale su Linkedin. Come comunicare sul social network: capire quale target intercettare su Linkedin. Calendario editoriale: perchè i contenuti devono essere diversi dal canale di FB e Instagram. Come creare il calendario editoriale: cosa, quanto e quando postare, Tono di voce su Linkedin nel settore immobiliare. 5. Introduzione a Facebook. Creare ed ottimizzare la pagina della tua agenzia, Ottimizzare la tua pagina, Impostare correttamente i parametri per il settore immobiliare. Come aumentare i fan della tua pagina, Creare un piano editoriale per la tua pagina aziendale: quanti post pubblicare? Quando e che ora li pubblico?, Strumenti (anche gratuiti) per programmare i post su FB. 6. I principi Facebook Ads. (impara a vendere i tuoi immobili grazie a FB/impara a trovare nuovi immobili tramite FB).


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 35

social

Per informazioni: BV invest antonio.sposari@bvinvest.it

11. Scegliere il pubblico per la lead generation. Core Audience, Custom Audience e Lookalike: da quali pubblici iniziare?. Come creare annunci che funzionano: copy, leve e immagini da utilizzare I test da fare prima di lanciare la campagna: cosa testare, come testare, per quanto testare. 12. Ottimizzare le campagne Lead generation. Come ottimizzare le campagne per ottenere il massimo risultato. Gestire l’effetto saturazione e scalare il budget in modo efficace. Errori da evitare: come riconoscere dalle metriche cosa non va e intervenire.

CREATIVE SUITE Grafiche personalizzate • Video copertina Facebook • Icone servizi Facebook • Grafica ricerca nuovi immobili • Grafica ricerca personale • 5x Grafica Auguri Festività • Cornice per post • Cornice per foto agenti

TICKET SYSTEM consiste in una chiamata telefonica e condivisione schermo per controllare e indirizzare l’attività social marketing intrapresa dall’agenzia. La chiamata dovrà essere effettuata dall’agente immobiliare per monitorare l’andamento delle campagne pubblicitarie. La sessione formativa ha la durata massima di un ora

35 I&Co n.4 Luglio 2020

Principi di FB advertising,Sistema d’asta: in base a cosa vengono mostrate le mie inserzioni? Per cosa pago?. Aprire un account pubblicitario: impostare correttamente i parametri per il settore immobiliare, Fatturazione, Aggiungere altri utenti, Panoramica completa del pannello gestione inserzioni. 7. Impostare delle campagne su FB, Il funnel. Capire come ragiona il potenziale cliente dell’agente immobiliare in modo tale da poterlo intercettare su FB, La struttura di FB: Campagna, Gruppo Inserzioni e Inserzioni. Obiettivi e posizionamenti. La scelta del pubblico: pubblico chiave, pubblico simile e pubblico personalizzato. Quanto deve essere grande il pubblico? 8. Creatività su FB. I formati migliori per far risaltare gli immobili. Impostare la creatività di una campagna che funziona. Copywright e tono di voce del brand. Prima di lanciare la campagna: fare una fase di test. Quanto investire quotidianamente? quanto investire in test?. Creare una campagna da 0: esempi, Monitorare ed ottimizzare le Ads. Capire le metriche di FB (CPC; CMP; CPA; CPL ecc). Organizzare le campagne. Ottimizzare le campagne. 9. Agente immobiliare 2.0: L’influencer della tua agenzia immobiliare. Perché l’agente immobiliare dovrebbe diventare un micro influencer. Come creare un profilo personale per l’agente immobiliare (FB e Instagram), Il kit da avere: quali profili social sono indispensabili per l’agente immobiliare e quali app scaricare, Quali contenuti da condividere, come scattare foto che valorizzano gli appartamenti e come post-produrre le foto. L’importanza dei video e delle stories: come creare stories coinvolgenti. 10. Lead generation: le basi Quali strumenti avere per iniziare a raccogliere contatti qualificati. Creare uno (o più) magneti strategici ed efficaci nell’immobiliare, Tracciare l’acquisizione della lead: best practice ed errori da evitare. Calcolare il costo per lead e capire quanto dovrebbe costare.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 36

Home Staging per un abitato? Si può!

36 I&Co n.4 Luglio 2020

Ma l’home staging si può fare anche sulle case abitate? E funziona? Due domande molto frequenti alle quali l’Associazione Home Staging Lovers, Associazione di categoria che raccoglie il maggior numero di home stager professionalmente attivi in Italia, risponde proponendo un caso studio fra i tanti risultati vincenti ed efficaci! a cura di Barbara Medici Ufficio Stampa HSL Facebook: Associazione Nazionale Home Staging Lovers homestaginglovers.it

S

iamo in Liguria, a ridosso del centro storico di Sarzana, cittadina in provincia di La Spezia a pochi chilometri dal mare e dalle Cinque Terre, meta turistica d’eccellenza conosciuta in tutto il mondo. Qui, in una palazzina di recente ristrutturata, si trovano due appartamenti che sono stati oggetto di intervento per l’home stager professionista Marianna Arfanotti, associata Home staging lovers e Coordinatrice Regionale per Liguria e Piemonte. È Marianna a raccontare questa interessante e significativa case history in cui l’home staging si è dimostrato la vera leva di mercato. Marianna, puoi raccontarci quali erano le necessità del cliente venditore che si è affidato a te per la valorizzazione immobiliare del suo immobile? Il cliente si è trovato ad acquistare una casa già da me allestita in collaborazione con l’Immobiliare Massari. Durante le trattative siamo stati informati che da oltre due anni il cliente aveva sul mercato due immobili di cui non aveva avuto nessun riscontro positivo per la vendita e che gli sarebbe stato


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 37

home staging

Home Staging e Foto: Marianna Arfanotti Le Case di Mà-Sarzana (SP)

di grande aiuto per il nuovo investimento poterli vendere nel più breve tempo possibile. Affascinato dall’allestimento e dai risultati ottenuti con l’Home Staging sull’appartamento che sarebbe andato ad acquistare, ci ha chiaramente espresso la volontà di voler opportunamente allestire i suoi due appartamenti e affidarli in esclusiva per la vendita all’agenzia. Entrambe le case erano abitate: una da lui e l’altra dalla madre, per cui la collaborazione con loro sarebbe stata fondamentale per la buona riuscita dell’intervento. A questo punto come sei intervenuta? Illustraci il progetto di home staging da te attuato. La case history di riferimento, ben diversa in stile dall’altro appartamento, mostra le linee pulite e minimal molto amate dal proprietario, il quale aveva arredato gli spazi optando per il total white, asettico e freddo, con mobilio laccato lucido bianco in contrasto con la camera da letto più romantica ed elegante. Dopo aver studiato i margini di miglioramento della proprietà sono passata ad analizzare il target di riferimento, individuato in una giovane coppia al primo investimento o un investitore per l’affitto, e così è stato: l’acquisto è stato effettuato da una giovane coppia proprio come investimento. Ho ritenuto essenziale riscaldare gli ambienti ed uniformarne gli stili, per poi inserire tessili e piccoli accessori con colori caldi. Ai fini di un allestimento in linea con il target d’acquisto individuato, ho ritenuto necessario sostituire il comò della camera da letto perché fuori misura e datato in quanto a stile,

37 I&Co n.4 Luglio 2020

Associazione Nazionale Home Staging Lovers È l’associazione di categoria degli home stager italiani, i professionisti della valorizzazione immobiliare che preparano gli immobili per una loro collocazione sul mercato veloce e redditizia. L’Associazione garantisce ai propri partners la collaborazione con Home Stager Professionisti, rilasciando a chi ne ha i requisiti, l’Attestato di Qualità e Qualificazione Professionale dei Servizi prestati ai sensi della Legge 4/2013.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 38

home staging

sostituendolo con uno in cartone dal design moderno, con grande collaborazione da parte della mamma del proprietario che ha provveduto alla ricollocazione dei sui effetti personali in altro luogo.

38 I&Co n.4 Luglio 2020

Come ha risposto il venditore alle tue richieste post allestimento? La collaborazione del venditore è stata eccellente. Gli avevo spiegato l’importanza di mantenere tutto in ordine durante le visite e suggerito alcune attenzioni da adottare per massimizzare il lavoro svolto, un esempio su tutti, il letto veniva risistemato come da allestimento e da foto ed il gatto con le varie ciotole “trasferite” dai vicini. E il risultato? Il 7 dicembre dello scorso anno è stato organizzato un doppio open house per i due appartamenti. Il proprietario ha voluto mantenere, per la case history, un prezzo di vendita superiore al mercato locale, ovvero € 129.000 su un valore di mercato pari a € 110.000 max, trascorse le festività natalizie il 19 gennaio, durante la prima visita dell’acquirente, è stata formulata ed accettata la proposta di acquisto:

il venditore, in accordo con l’agenzia Immobiliare Massari, ha aggiunto una piccola cantina ed accettato l’offerta di € 132.000, notevolmente superiore al valore di mercato.

Gli associati HSL sono partner ideali per i professionisti del settore immobiliare con cui collaborano: hanno tutti conseguito una formazione di alto livello ed ogni anno hanno accesso alla Formazione Permanente Obbligatoria e gratuita con la quale hanno opportunità di aggiornamento continuo, garantendo così alti standard qualitativi. I professionisti dell’Associazione Home Staging Lovers supportano gli operatori con un servizio differenziante, di elevata qualità e performante, che inizia con un sopralluogo valutativo, prosegue con l’allestimento dell’immobile e include il servizio fotografico emozionale.


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 39


_Immobili&Co 4-2020_Layout 1 04/07/20 10.31 Pagina 40

DAI VOCE AL TUO BRAND Per la tua Pubblicità scegli il periodico digitale

Immobili&Co.

IMMOBILI&Co. attraverso il contributo di professionisti e tecnici, sotto la Direzione Editoriale di Bruno Vettore, con cadenza bimestrale, tratta i temi più attuali, le tendenze del mondo del Real Estate, dell’Economia, dell’Alta E’ un’iniziativa: Formazione, del Franchising e molto altro ancora. Il vasto sucesso di pubblico, la diffusione gratuita a professionisti, manager e aziende del mondo del Reale Estate e del Franchising, e delle imprese in genere, ne fanno un utile strumento di promozione per i Brand affermati e le Start up che intendono farsi conoscere da una platea altamente profilata. Per maggiori informazioni: antonio.sposari@bvinvest.it