{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 1

€. 2,50 LE COPIE DISTRIBUITE PRESSO I LOCALI PUBBLICI E AGLI SPONSOR SONO OMAGGIO

SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N°46) ART. 1 COMMA 1. DCB BRESCIA

GENNAIO DUEMILATREDICI

REDAZIONALI La candidatura di Fabio Rolfi L’Istituto Marco Polo e l’inglese EVENTS G&B Negozio: Courmayeur - Italia La Polveriera Beach, Serata Vintage

IN COPERTINA Annarosa Medaglia


Più di 120 postazioni monitor per la tua pubblicità a Brescia Morpheus Group è parte integrante della tua attività

www.morpheusgroup.it

SS

LUTI NS


Quando non si può tornare indietro, bisogna soltanto preoccuparsi del modo migliore per avanzare. (Paulo Coelho)

27 2007

giugno

BRESCIA

www.bresciaup.it


CORRESPONDANCES

Manuela Prestini

La nascita di un progetto politico

il nuovo che avanza ertamente la nascita di un progetto politico può essere paragonata all’inserimento di un nuovo tassello in un puzzle, sempre più articolato e ricco. Trovare la giusta collocazione dell’incastro significa studiare il contesto in cui lo inseriamo. I progetti devono considerarsi parte di un sistema più vasto e complesso: la struttura organizzativa aziendale. L’organizzazione influenza le fasi di impostazione, di sviluppo e gestione del progetto e delle singole attività. Una conoscenza approfondita dell’organizzazione aiuta soprattutto a valutarne le risorse, umane ed economiche, ed il modo in cui queste risorse vengono gestite. Inoltre aiuta ad entrare in contatto con la “cultura”

C

aziendale, intesa come quell’insieme di prerogative che l’azienda matura nel proprio sviluppo di crescita. Lo scopo dell’organizzazione è gestire al meglio le risorse, le capacità e le competenze proprie dell’impresa. Per raggiungere questo obiettivo esistono diverse strade (sistema organizzativo gerarchico, organizzazione a matrice, organizzazione per processi, organizzazione per funzione…), nessuna delle quali può considerarsi, in assoluto, migliore dell’altra. Ogni forma organizzativa risulta più adatta di un’altra in funzione della storia e della specifica situazione storica dell’impresa. Volendo analizzare l’influenza delle strutture organizzative sui progetti possiamo iniziare ad esaminare la classica

struttura funzionale in cui l’organizzazione si basa su un sistema gerarchico verticale rigido e semplice. Ci piace sottolineare che in questo caso ogni collaboratore sa in modo chiaro ed univoco chi è il suo superiore il che permette alle informazioni di viaggiare in modo abbastanza agevole in senso verticale ma, allo stesso tempo, vincola l’interscambio di informazioni a livello trasversale. Di questo ed altra progettualità si è parlato nell’incontro con il Dott. Noci Giuliano del Politecnico di Milano, per seguire un programma corretto e reale secondo le necessità delle aziende Bresciane che in questo momento hanno bisogno di rinvigorire ed aggiustare il proprio obiettivo.


NUOVO ORARIO - 9.30-12.30 15.00-19.30 SABATO ORARIO CONTINUATO 9.30 - 20.00 dOmeNICA ApeRTO 15.00 - 19.30


EDITORIALE

ANTONIO RUSSO

Diamo il vero nome alla crisi

parliamo di cambiamento redo che oggi come oggi l’innovazione a tutti i livelli è più che mai considerata un input aziendale e deve essere perseguita con la massima attenzione alla sua progettualità. Evolvere un componente, dare maggior prestazione a un processo, fornire più funzionalità ad una macchina, ad un sistema, può divenire importante fattore discriminante in una situazione di mercato sempre più difficile e con regole sempre più complesse da interpretare. Ciò vale per tutto il settore industriale, compreso il segmento del pubblico che regolano le nostre aziende ed i loro processi di lavorazione. In questo contesto la Nuova Politica deve essere un punto di riferimento con avanzati processi per lo sviluppo

C

4

di soluzioni per l’industria piccola e media impresa che deve orientarsi a questo tipo di approccio, offrendo agli addetti ai lavori costanti miglioramenti funzionali e di processo al fine di semplificare e velocizzare il lavoro quotidiano. Il processo di crescita aziendale determina anche un cambiamento nei meccanismi di controllo e di direzione dell’azienda. Da un modello accentratore si dovrà passare ad un modello basato sulla delega mirata, incentivando modelli organizzativi flessibili e premianti. È opportuno quindi sottolineare che la crescita delle aziende è assolutamente legata agli uomini che la governano e quando viene meno in azienda uno di questi uomini-chiave non è raro assistere alla morte improvvisa

dell’azienda. Per concludere, gli uomini che fanno grandi le proprie aziende costituiscono quello che viene definito “capitale intellettuale d’impresa”, vale a dire la rappresentazione della conoscenza, delle abilità e competenze che costituiscono il vero valore dell’azienda e consentono alla stessa di generare un vantaggio competitivo nel tempo. L’inizio del nuovo anno deve essere un anno di rinascita dalle ceneri di quello trascorso, il salto di qualità innovativa deve essere sostanziale e di lunga gettata: l’importante è non farlo da soli ma in gruppo. Tenedo presente che un gruppo strutturato è un insieme di individui che hanno in comune uno scopo, principi etici e motivazioni. Buon inizio anno...


Autumn Winter 2012-2013

Atelier Orzinuovi - Via Asmondi, 14 Orzinuovi (BS) - 030 942455 - facebook: Atelier Chez Moi Atelier Roncadelle - Via Tien an Men, 27 Roncadelle (BS) - 030 2586098 - www.atelierchezmoi.com


via vittorio emanuele ii 52/d 25020 flero (bs) - tel. 030 2761055 info@igussago.it


FOCUS

MICHELE TORREGGIANI

UN DIRETTORE NUOVO per un bresciaup diverso n direttore nuovo per un giornale diverso ma fedele alla tradizione, trasformato e rafforzato nei contenuti ma che conserva l’identità che lo ha sempre caratterizzato in questi anni di vita. Moderno ma con la forza della credibilità e dell’autorevolezza. Ecco che cosa è e cosa vuole essere il nuovo Brescia Up che oggi avete tra le mani. Una piccola grande rivoluzione che crediamo sia riuscita ma che potrà veramente considerarsi compiuta solo con il vostro contributo, con la condivisione, i consigli, le proposte dei nostri tanti lettori. È per voi che - con l’editore e la redazione - abbiamo deciso di affrontare questa sfida in una stagione piena di incognite eppure ricca di opportunità. In continuità con la missione di grande organo d’informazione che difende i valori fondanti di Brescia, che reclama il rinnovamento dei partiti e delle istituzioni senza

U

8

mai scadere nell’antipolitica, che promuove l’incontro tra laici e cattolici, che sostiene la necessità di una giustizia veramente giusta e di un mercato veramente libero, dove la concorrenza non sia solo una bandiera di facciata. Mai come negli ultimi anni è mutato così radicalmente il modo di scrivere, raccontare e distribuire informazione, dall’edicola all’iPad: per questo abbiamo deciso di accompagnare le abitudini dei lettori di Brescia Up con segni grafici e immagini più attuali, abbiamo ordinato il flusso di notizie con una navigazione più semplice e pratica, dove sarà più facile orientarsi. E dove soprattutto sarà più facile formarsi un’opinione dei fatti. Un ordine e una navigazione dove il colore e l’immagine sono una bussola preziosa. Approfondiremo i temi della politica, dell’economia e della finanza, analizzeremo i grandi cambiamenti del mondo globalizzato con il necessario rigore e il consueto pluralismo, consolideremo attraverso le cronache locali il

legame con tutto il territorio nazionale, schierati sempre dalla parte del cittadino. Apriremo una finestra sulla società contemporanea: dalle tecnologie alla moda, dalle scoperte scientifiche al design, dai viaggi alla salute e al benessere, dai dibattiti agli eventi culturali, dai grandi personaggi ai protagonisti emergenti. Al centro le relazioni personali, i problemi del nostro tempo, le storie che ispirano, il loro impatto sulla vita quotidiana con le considerazioni e le risposte degli esperti alle domande che i lettori si fanno. E per soddisfare pienamente una richiesta più esigente e consapevole di informazione, troverete frequenti richiami al sito bresciaup.it, così come sul sito leggerete le anteprime degli argomenti che saranno sviluppati la mattina successiva, in un indispensabile processo di osmosi. Da oggi e mese dopo mese vogliamo costruire sulla carta e sul web - insieme con voi il Brescia Up del futuro.


Abitare nel verde a contatto con la natura esidenze del

arco

onte

etto

Ville situate nel cuore del “Parco Monte Netto” … a due passi da Brescia Luxury House Contesto ambientale unico, massima privacy e sicurezza Progetto su misura di ogni villa Finiture lussuose a scelta Classe Energetica A (di progetto)

Per info e vendite: 030 6822257 È una realizzazione:

Via Caterina dell’Olmo 49 | Bagnolo Mella (BS) 030 620857 | info@ongarinigroup.com


L’ANGOLO DEL PETTEGOLO a cura di: Alberto Bonera

tornato il timore della fine del mondo, è d’uopo riprendere il cammino con rinnovata energia. Il mondo ci concede una ulteriore proroga di soggiorno e questa volta si deve farlo fruttare con più saggezza e coraggio. Memento audere semper. La saggezza non inibisce il coraggio. Anzi, proprio perché sa guardare oltre, ci spinge ad osare di più. L’osare comporta il saper sognare ancora, l’alzare lo sguardo al cielo, come fecero i tre Re Magi, adocchiare la stella che segna il nostro destino, alzarsi e seguirla, a dispetto di chi mal ci consiglia, di chi ci in vita a rimanere nella palude del tirare avanti senza arte né parte, condividendo gli schemini dei mediocri, molti dei quali sono anche onesti e trasparenti, ma portatori sani di una noia letale. Che Dio ce ne scampi! A noi è data altra sorte: quella di emulare non tanto e solo i bravi, ma soprattutto i migliori, anche se sono già trapassati. A grandi cose accendono l’urne dei forti… Certo, se pensiamo che potremmo tra poco di nuovo finire sotto i ferri dei super-chirurghi del fisco, avidi di spremere a noi del popolo minuto quel poco che resta in saccoccia, c’è da aspettarsi attacchi di enterocolite spastica per sindrome da imu-deficienza. Del resto, lo sappiamo, la gran parte degli esperti e dei politici che li attorniano, vivono dei loro paramondi (=para-Monti) fatti di algometrie e grammatiche totalmente dissociate dal nudo fatto dell’esistere. Vita, sudore, dolore, sangue non sono contemplabili dentro un sistema di tabelle fiscali e prescrizioni terapeutiche che prevedono, in caso di febbre, l’uso del redditometro. Ci si può forse consolare pensando che, in fin dei conti, abbiamo pur sempre la più bella costituzione del mondo, come un bel vestito che ci teniamo nell’armadio e non possiamo indossare perché di taglia troppo stretta. Possibile che non la si possa ritoccare? Non sarà mica la legge eterna che move il sole e le altre stelle? Una cosa è certa: una volta scampati alla fine del mondo, si rischia ora di vivere un para- mondo senza fine. Orsù dunque… si alzi un suono intrepido di tromba!...

S

10


Via Gramsci, 23 - Tel 030 41241 BRESCIA


n° 60

REDAZIONALI 22 24 26 32 36 39 40 42

Gran Trofeo d’Oro della Ristorazione International Kart Indoor Pietro Sbaraini Fabio Rolfi Riky Yuma DJ GianPaolo Mantelli Ist. Marco Polo Paola Vilardi

INDICE

IN COPERTINA

17 Annarosa Medaglia: lo spirito d’impresa al femminile

RUBRICHE 28 30 34 82 84 88 90

84 12

È arrivato un cucciolo in casa - Dott. Bertoni Il tempo e l’attesa - Alberto Bonera I viaggi della poderosa - Simone Mor Il regime del transfer pricing internazionale - Emanuele Lumini Lo Chef consiglia Modella per un giorno Modello per un giorno

22


È TEMPO DI IMPASTARE

TUTTI I Ì GIOVED SERA

fatta al momento dai nostri “Mastri Pastai” per voi: Spaghetti alla chitarra con sugo di pesce Tagliatelle con sugo di verdure Casoncelli alla bresciana con ripieno di carne Puntarelle alla romana e salame nostrano Acqua, caffè

20€

a persona

G A R A N Z I A

D I

Q U A L I T À

La Polveriera Via Castellini 14, Brescia T 030 3752271

www.lapolverierabeach.com


n° 60 Direttore Responsabile Luca Marinoni (direttore@bresciaup.it)

EVENTS 46 50 52 54 56 58 60 62 64 66 68 70 72 74 76 78 80

Caporedattore Manuela Prestini

G&B iGussago - Ole Lynggaard Copenaghen La Polveriera Beach - Serata Vintage Lime Cafè Compleanno al Ripasso Cafè La più bella del mondo Pasticceria Dal Principe Squadra Corse Angelo Caffi ASD International Kart Indoor - New Opening A.R.T.HO.B. Il capodanno “Ripasso” al Relais Franciacorta Fashion Gallery Grey Japanese Restaurant iGussago - Gioielli ai primi nati Deejay Choice La Pastorella 2° Torneo di Burraco al Teatro Grande

(redazione@bresciaup.it)

Direttore Editoriale Michele Torreggiani (info@bresciaup.it)

Marketing

(info@bresciaup.it)

Graphic Design Susanna Guerrini

(ufficiografico@bresciaup.it)

Graphic Design Stefano Delpanno (ufficiografico@bresciaup.it)

Segreteria

(segreteria@bresciaup.it)

50

Stampa

Presservice Ottanta srl

Photographers

Selene Z. Rolando Giambelli Patrick Merighi Stefano Rossetti

Collaboratori

Emanuele Zarcone, Antonio Russo, Emanuele Lumini, Alberto Bonera, Roberto Cappiello, Edward Battisti, Giuseppe Petrocelli, Rolando Giambelli, Simone Mor, Nicola Bertoni

Redazione

T: 030 5035518 M: +39 339 68 36 770

Abbonamenti

tel. 030 5035518 e-mail info@bresciaup.it

BRESCIAUP, PERIODICO MENSILE DI INFORMAZIONE LOCALE ISCRIZIONE PRESSO IL TRIBUNALE DI BRESCIA N°37/2007 DEL 8 SETTEMBRE 2007

14

52

54

www.duesseadv.it


ABBIAMO CAMBIATO PELLE GUSTATI LE NOVITÀ 2013

1 2 3 8 9 10 marzo 2013 FIERA DI BRESCIA venerdì ore 17.00 - 22.00 sabato ore 14.00 - 20.00 domenica ore 10.00 - 20.00

Segreteria organizzativa: PRINCIPEADV - Via Volturno 31, 25126 Brescia, tel. 030 5238462 FIERA DI BRESCIA - Via Caprera 5, 25125 Brescia, tel. 030 3463484/482

info@principeadv.it info@fierabresciacasa.it


Work in Progress...

www.pasticceriapiccinelli.com info@pasticceriapiccinelli.com


A M A R E

D I S T I N G U E R S I

Lo spirito d’impresa al femminile

a cura di: Manuela Prestini

a forte spinta imprenditoriale bresciana è caratteristica tipica del nostro territorio e delle persone che in esso vivono. L’idea, o in altri termini l’intuizione vincente, è da sempre dimostrazione della vivacità mentale bresciana. Tutto questo è anche spiccatamente femminile: lo spirito d’impresa, unito al continuo impegno, e sostenuto dalla capacità di essere sempre pronti alle nuove sfide del mercato, si incarna perfettamente nella figura della donna bresciana. Oltre al fascino non indifferente, la donna bresciana è ambiziosa, determinata e vincente.

L

Un esempio di queste qualità è Annarosa Medaglia, 47 anni, amministratore della “NuMani Italia”. La sua azienda si occupa di applicazione e decorazione unghie ed estetica di alta qualità, riservata a clienti e professionisti medio alti. Per l’importante obiettivo dell’azienda, “NuMani Italia” ha al suo interno un’equipe di persone esperte nel settore estetico. Tutto questo al fine di realizzare il desiderio di compiere un salto di qualità. Estetica certificata, osmosi, radiofrequenza, ossigeno terapia, prodotti botanici: queste le offerte di “NuMani Italia”, caratterizzate dalla qualità, unica nel mondo, del “Made in Italy”.

17


TQM, abbreviazione di “Total Quality Management”, da sempre rappresenta il non plus ultra della cosmesi del trattamento “Made in Italy” ed è sinonimo e garanzia di altissima qualità e professionalità; così, agli occhi dei clienti e del mercato, si presentano i prodotti di “NuMani Italia”, un brand ormai universalmente riconosciuto come sintesi di successo e avanguardia. “NuMani” è un universo in cui l’innovazione e le nuove tendenze sono volte ad offrire trattamenti estetici specifici per Lui e Lei. Uno stile inconfondibile e unico che offre un servizio di qualità, efficace e appropriato per ogni esigenza, grazie all’utilizzo di attrezzature all’avanguardia ed un personale altamente

18

qualificato. Non solo: la notevole attenzione per il cliente, che si traduce nella presa in carico del cliente, crea un forte rapporto di fiducia e di soddisfacimento tra il cliente e “NuMani”. Annarosa, risulta evidente, è una donna imprenditrice di grande carisma e di notevoli competenze. La sola scelta dello slogan dell’impresa, ovvero “Amare distinguersi”, è esempio lampante: Annarosa ha dato vita ad un’impresa che si pone sul mercato con energia e sicurezza, avendo alla base quella qualità e quell’eccellenza che sono il risultato di un lavoro di continuo impegno. Grazie a tutto questo, “NuMani Italia” si distingue positivamente sul mercato, con tutte le caratteristiche di un’impresa

vincente. Con l’idea di potersi continuamente migliorare, Annarosa è costantemente aggiornata nel suo campo, sempre pronta ad accogliere il cambiamento che il mercato ogni giorno presenta. Annarosa, con grande vigore, ha dato alla sua impresa un’impronta particolarmente aperta al mercato, in grado di coglierne tutte le opportunità, soprattutto all’estero. “NuMani Italia”, infatti, rappresenta un successo del “Made in Italy” nel mondo: un esempio per tante imprese, non solo nel settore cosmetico e dell’estetica.

A M A R E

D I S T I N G U E R S I

Piazza Mons. Almici, 18 - Brescia tel. 030 224207 cell. 340 8016385 www.numani.it


asilo nido e atelier dei bambini

crescere ad arte In un luogo incantevole, immerso nel verde, c’è Artinido, il nuovo asilo nido e atelier dei bambini. Un nido bello, tutto nuovo, accogliente e sicuro! L’asilo nido (0-3 anni ) propone progetti didattici speciali per la prima infanzia, dedicati alla scoperta dei linguaggi espressivi e creativi dei bambini. L’atelier dei bambini è uno spazio dedicato ai laboratori pomeridiani di arte e creatività per tutti i bambini, mamme, papà e famiglie. scopri il programma di tutte le attività sul nostro sito! feste di compleanno su richiesta iscrizioni aperte tutto l’anno

artinido è in via Achille Papa n.12, Brescia per info, programmi e prenotazioni : tel. 3483150653 - www.artinido.it info@artinido.it

*Ritaglia il coupon, è valido per un ingresso con prenotazione, per i nuovi clienti di Artinido.

Br

i id

r pe

r to

et

il

un

Up

cia es

t ra bo

la

in

i or

om

o o

a

i gg

*


Tradizione e innovazione

in dal 1960, anno di fondazione, Doratex è sempre stata fedele alla qualità e si è evoluta specializzandosi nella lussuosa maglieria ANDREA FENZI. Il prodotto è al centro della continua ricerca e creatività, considerando l’indole innovativa dei fondatori. La selezione delle pregiate materie prime avviene direttamente presso i paesi d’origine, quali: cashmere dalla Mongolia, merino dalla Nuova Zelanda, seta, vigogna (vicuña) dal Perù . Attraverso le più attente ed esperte lavorazioni prendono forma meravigliose maglie, in molteplici modelli, pesi e nouances di colore, per la vera maglia della tradizione italiana rivisitata. Manualità e artigianalità qualificatissime ed in via di estinzione, si prendono cura, dopo l’utilizzo di tecnologie di tessitura di ultima generazione, realizzando la bella maglieria della tradizione italiana.Filati nobili e preziosi quali cashmere lungo e sottile, lane dal micronaggio ultrasottile , mutuate dalle finezze della calzetteria, si trasformano in capi morbidi e piacevoli al tatto per un lusso accessibile, dall’ottimo rapporto qualita’ prezzo. L’armonia delle

S

forme, la cura dei dettagli e dei trattamenti, trovano equilibrio nell’alchimia perfetta tra estetica e funzionalità. Accanto alle preziose maglie, in tutte le finezze e pesi, nonché grande sviluppo di punti completano le collezioni uomo e donna: giacche e cardigan con bottoni, blazer sportivi chic. L’alcantara, attraverso finiture, toppe e inserimenti ,arricchisce capi in cashmere e lane supergeelong. Nella collezione trovano inserimento grafismi di fantasie maxi e macro. Caldi e soffici cardigan con bottoni o alamari e doppi colli sul capo, rappresentano nuove proposte. Possono essere anche sovrapposti a girocolli e serafino, nonché colli sciallati di tutte le proporzioni. Sono molto innovativi capi dal taglio sartoriale a confine tra la maglieria e la giacca sfoderata dall’impronta sportivo chic, I colori dei prossimi inverni sono naturali e soft, nelle nouances del tortora, grigio medio, grigi melanges, fino ai mastice, beige, accesi da colpi di colore quali arancio corallo e melograno, giallo caldo senapato, verde nei toni tra l’acido e il caldo. Importanti esponenti del panorama internazionale apprezzano e

indossano capi preziosi ANDREA FENZI. Solo per citarne alcuni: il Papa(indossa solo cashmere bianco puro), Tom Cruise, George Clooney etc. Protagonista del cambiamento del costume sociale ANDREA FENZI è espressione dell’eccellenza e dell’italianità nel mondo. Dalla Cina e Giappone sino agli Usa e Russia, nonché Germania, Austria e Svizzera, ANDREA FENZI è riconosciuto per l’esclusività e unicità dell’eleganza senza tempo.

ANDREA FENZI DORATEX GROUP SINCE 1960 www.andreafenzi.com

21


Inizia con l’Educational nel Territorio Bresciano

enti scuole alberghiere, selezionate in tutta Italia ma anche all’estero si stanno già allenando per partecipare alla prossima edizione del Gran Trofeo d’Oro della Ristorazione in prog ramma dal 24 al 26 febbraio 2013 presso il Centro Fiera del Garda di Montichiari (Bs). Lunedì 21 gennaio nel Palazzo Municipale di Salò avrà luog o il workshop dal titolo “Prodotti tipici, gastronomia e ospitalità sinonimo di marketing del ter ritorio” realizzato dal Comitato Organizzativo per il Gran Trofeo d’Oro della ristorazione italiana in collaborazione con Green Line, secondo il progetto di promozione dei prodotti dei laghi e delle montagne della provincia di Brescia. A partire dalle ore 16,00  la Sala dei Provveditori sarà teatro del corso di ag giornamento per docenti dal titolo “Prodotti tipici e gastronomia, sinonimo di marketing del ter ritorio con la par tecipazione di Andrea Sinigaglia, direttore di ALMA- Scuola Iinternazionale di Cucina Italiana, e del giornalista Paolo Massobrio, esperto di enogastronomia e presidente del Club di Papillon.  Il corso di for mazione che avrà un prog ramma itinerante fra le principali realtà ag ricole e ag roalimentari del Bresciano si protrar rà fino a sabato 26 gennaio. Il progetto intende promuovere le produzioni locali, la gastronomia dei laghi e delle montagne del Bresciano in un contesto di marketing ter ritoriale, per mezzo di due

V

22


percorsi integ rati attraverso visite ad aziende ag ricole che propor ranno degustazioni tematiche, e incontri con nutrizionisti, esperti di enogastronomia, professionisti del marketing. L’obiettivo è quello di fornire una preziosa risorsa ed oppor tunità for mativa in vista del  campionato internazionale per gli istituti di for mazione professionale alberghiera ed enogastronomica d’Europa, che accenderà i fuochi tra un mese nel Centro fiera del Garda a Montichiari (Bs).  

23


Inaugurazione ed apertura da Pole Position

a cura di: GO-KARTv Photo by Selene Z.

i è svolta nella serata di Venerdì 14 Dicembre l’inaugurazione del nuovissimo e tecnologico kartodromo al coperto, l’International Kart indoor. L’avveneristica pista che si trova a Moniga del Garda (BS) è stata ideata dal noto pilota di GT Luciano Linossi. Il pilota Bresciano ha così creato una struttura davvero esclusiva, sorta a pochi passi dalla bellissima cornice del Lago di Garda dove un mix tra racing e sicurezza permette a chiunque abbia in serbo la passione per i motori di divertirsi all’interno di un ambiente molto bello e coinvolgente. La presentazione al pubblico del circuito ha sin da subito riscosso un grande successo. Centinaia di visitatori hanno voluto indossare tuta e casco per provare a sfidarsi sui 500 mt della pista, numerose sono state anche le presenze dei bambini che in totale sicurezza hanno provato le sensazioni di guida di un vero kart! Il progetto si avvale della collaborazione sportiva di Paolo Gagliardini, pilota da sempre impegnato a livello agonistico nel mondo del Karting, ideatore e realizzatore di numerosi kartodromi indoor in Italia ed in Europa. Il team formato dai predetti personaggi (Linossi e Gagliardini) è garanzia di professionalità e qualità con un solo obiettivo: far rivivere a tutti gli utenti del kartodromo la sensazione che ogni pilota prova nel momento in cui si spengono le luci del semaforo ed inizia la gara. Il circuito si sviluppa su una superficie coperta di oltre 4000 mq con curve adrenaliniche per una lunghezza di circa 500 m ed una larghezza che varia da 6 ad 8 m. L’innovativo sistema di assorbimento d’urti, un grip che solo le piste professionali offrono ed un sistema di cronometraggio agonistico creano le condizioni per divertirsi e competere in kart in totale sicurezza. La flotta di 15 kart per adulti di ultima generazione, 10 kart per bambini dotati di roll-bar e cinture di sicurezza assicurano a tutti di potersi

S

24


INTERNATIONAL KART INDOOR Via Provinciale - Loc. Levada, 25080 Moniga del Garda www.internationalkartindoormoniga.it

sentire un pilota professionista dell’ International kart Indoor. I kart utilizzati sono quelli prodotti dall’Azienda Francese SODI KART, leader nella produzione di go-kart per il rent. Presente alla serata Cloude Iaquinta, responsabile commerciale in Italia del marchio SODI KART. All’inaugurazione erano presenti diversi piloti di GT del panorama Italiano quali Francesca Linossi, Giacomo Barri, Christian Pescatori, Andrea Dalla Villa, Alberto Cerqui, Alex De Giacomi, e tanti altri… Le prove in pista sono proseguite fino a tarda serata, le persone presenti hanno potuto sfidarsi a bordo dei go-kart della pista in maniera esaltante. La struttura International Kart Indoor è stata inoltre creata per soddisfare le richieste di Aziende e come punto di ritrovo per giovani e per le famiglie, attraverso la realizzazione di una zona ricettiva con bar e pizzeria, sala meeting per eventi aziendali. All’interno dell’impianto si possono organizzare: Gare ed endurance Corsi di pilotaggio Corsi per adulti e bambini Corsi di guida sicura Eventi culturali, artistici e di spettacolo Convention e tornei aziendali Tornei a tema La serata si è conclusa con il collegamento in diretta Nazionale su Radio Studio Più della trasmissione “On The Road”. La redazione di GO-KARTv, ringrazia Luciano Linossi e tutto lo staff dell’International Kart Indoor per la grande disponibilità e professionalità dimostrata. Le puntate sono visibili su internet all’indirizzo: www.go-kartv.com

25


Capolista del Movimento Lombardia Civica

a cura di: Antonio Russo

Sospinta dai venti del clima politico elettorale alle porte, la Redazione di BresciaUp ha voluto condurre un’intervista a Pietro Sbaraini, Capolista del Movimento Lombardia Civica di Gabriele Albertini.

Che cosa ne pensa della diffidenza sempre piu evidente dei cittadini nei confronti della politica? Il sistema politico ha perso credibilità e consensi. Questa spiacevole verità è la diretta conseguenza di una logica partitica basata quasi esclusivamente sulla conservazione impropria di privilegi interni alla casta e su una governance pressoché autoreferenziale. I cittadini sono delusi e stanchi di questa classe dirigente poco autorevole e troppo autoritaria, manca poco che giustizia personale venga fatta a fronte dei bocconi amari a lungo ingoiati ma mai digeriti. Visione legittima e comprensibile dato il torto subito, personificato nella mancanza di professionalità e di integrità morale che caratterizza la maggior parte dei governanti eletti in nostra rappresentanza.

26

È però necessario capire che i cittadini non chiedono uno scontro a fuoco in cui i cattivi abbiano la possibilità di mimetizzarsi e scamparla, ma un armistizio nel quale, alla luce dei fatti, vengano formulate sentenze o dispensati onori e meriti. Solo in questo modo si possono porre le basi per la costruzione di un apparato politico che sia testimone di onestà e impegno incondizionato.

In questo scenario quale deve essere l’atteggiamento del nuovo politico? Considerato quanto precedentemente detto, il nuovo politico deve saper incarnare saggezza ed equilibrio. Deve essere una persona motivata in grado di mettere a disposizione l’esperienza acquisita nell’ambiente che ora si propone di rappresentare, persona dotata di competenze specifiche e raziocinio proverbiale, capace di districarsi nei confini imposti dall’utopia e dal crudo realismo. Il nuovo politico deve avere la volontà di proporsi non solo come testimone ma soprattutto come responsabile del cambiamento imposto dalla


situazione di emergenza, economica ed etica, nella quale ci troviamo, sicuramente il Movimento Lombardia Civica di Gabriele Albertini risponde a questo. È inoltre necessario che la nuova figura di rappresentanza concepisca il potere affidatogli come un mezzo con il quale attuare manovre per una soddisfazione condivisa e non come il fine del suo individuale percorso. In questa ottica s’inserisce la proposta del programma di Albertini e di quelli che, come lui, hanno scelto di giocare fino in fondo la propria responsabilità.

Ci chiarisca quindi perche ha deciso di sostenere il programma di Albertini

ma dalla capacità di affrontare ogni situazione con occhio critico e disinteressato. Esperienza che i cittadini milanesi apprezzarono al di là degli schieramenti di appartenenza. Si può quindi parlare di un consenso trasversale per un uomo mai esuberante o sfacciato, rispettoso di tutti senza che questo comporti perdita di autorevolezza o di credibilità. Modus operandi, quello di Albertini, che lui stesso ama riassumere nell’aforisma: “rigido nei principi ma duttile nei comportamenti” . Atteggiamento che approvo e condivido senza esitazione! Questo è il precorso del Movimento Lombardia Civica di Gabriele Albertini.

Albertini, come me, è un politico rubato all’imprenditoria, un politico che ha fatto dell’imprenditoria il suo modo di governare. Un uomo che alla demagogia di certi suoi colleghi preferisce la concretezza di un progetto meno ambizioso ma più efficace, un uomo che fa del consenso acquisito uno strumento per dare impulso e valorizzare il lavoro di qualità che sta svolgendo. Questo è dimostrato dagli anni in cui fu sindaco di Milano, 1997-2006. Periodo nel quale la grande impresa di servizi, che è appunto il comune, funzionava a pieno regime. Questo non fu determinato dalla mancanza di intoppi

27


Dr. Nicola Bertoni Medico Veterinario Studio Veterinario Dr. Bertoni, Bagnolo Mella (BS) www.veterinariobertoni.it

Cosa fare?

a cura di: Dr. Nicola Bertoni

arrivo di un nuovo cucciolo porta sempre felicità in famiglia, ma questa scelta comporta anche responsabilità e doveri quindi bisogna pensare a lungo termine: il cucciolo diventerà un cane grande che richiederà anni di affetto, nutrimento, cure ed educazione.

L’

Che cane, a quale etA? Sia che ci si rivolga ad un canile (PRIMA SCELTA!), che ad un allevatore per un razza in particolare, bisogna considerare alcuni fattori fondamentali quali lo stile di vita, la casa (con giardino o senza), orari di lavoro, i componenti del nucleo familiare, la presenza di altri animali, il budget, ecc. Si può consultare un veterinario, internet o i libri delle razze per informarsi sulle caratteristiche e le esigenze. Il canile li cede già con microchip e vaccinati, invece se si sceglie una particolare razza, bisogna selezionare l’allevamento e porre all’allevatore alcune domande mirate. Sarebbe opportuno vedere i genitori dei cuccioli, chiedere del loro temperamento e sulla loro salute (malattie ereditarie). In merito alla cucciolata invece si può chiedere quale tipo di alimentazione seguono i cuccioli e quali piani sanitari sono stati effettuati. Per legge i cuccioli devono essere affidati a 2 mesi di età e già “microchippati”. Sarà cura del proprietario

28

effettuare il passaggio di proprietà del cucciolo presso i veterinari abilitati o alle ASL.

Preparare la casa In previsione dell’arrivo del cucciolo è opportuno preparare in casa una zona per lui. L’ideale sarebbe una stanza tranquilla e silenziosa, dove sistemare cuccia e ciotole (non ribaltabili) separate, ma raggiungibili facilmente. Nella cuccia andrebbe posizionato qualcosa che abbia l’odore del posto da cui proviene per farlo sentire a casa; inoltre è possibile acquistare diffusori ambientali di Feromone Appagante Canino, privo di odore, ma che comunicano al cucciolo un messaggio tranquillizzante. Il cucciolo è curioso di natura, quindi l’ambiente deve essere sicuro: riporre le sostanze tossiche/ pericolose lontano dalla sua portata, allontanare le piante tossiche (stelle di Natale, azalee, oleandri, ecc) e gli oggetti fragili, nascondere i cavi elettrici e togliere dal pavimento i giochi dei bambini o con parti piccole.

Scelta del nome Il nome giusto deve essere breve, conciso, con due sillabe in modo che riesca a memorizzarlo facilmente. Tutta la famiglia deve essere coerente: tutti i componenti devono usare lo stesso nome, evitando nomignoli che possono confonderlo.


bisogna pensare a lungo termine: il cucciolo diventerà un cane grande che richiederà anni di affetto, nutrimento, cure ed educazione.

La prima notte Il nuovo cucciolo deve abituarsi a dormire da solo, possibilmente in una stanza a lui dedicata, tranquillizzandolo con le carezze quando entra nella sua cuccia appena prima di uscire dalla stanza. Quando comincerà a lamentarsi (cosa quasi certa!) non bisogna accorrere subito dal lui perché penserebbe che piangere è il modo giusto per attirare attenzione; aspettare quindi che si tranquillizzi e poi entrare, così capirà che il modo giusto di attirare attenzione è rimanere tranquillo.

Abituarlo a fare i suoi bisogni fuori casa In natura i cuccioli fanno i bisogni nella tana, quindi per il cucciolo è normale farli in casa; portarlo fuori casa dopo ogni pasto, dopo ogni pisolino e dopo aver giocato aiuta ad abituarlo a questa consuetudine. Bisogna premiarlo quando fa i suoi bisogni fuori, non va invece sgridato se colto in flagrante mentre li fa nel posto sbagliato: il cucciolo crederebbe che sia sbagliato farli in presenza del proprietario, quindi durante le passeggiate si tratterrebbe per non essere punito, per poi fare tutto a casa appena non lo si guarda. Se ci si accorge che sta facendo qualcosa (o si aggira per casa in modo “compromettente”), va distratto con un giochino e portato subito fuori per poi premiarlo quando ha finito. Tutto ciò va fatto fino al quarto/quinto mese perché

il cucciolo non è in grado di trattenere perfettamente i suoi bisogni. Se capita che sporca in casa, non pulire con ammoniaca perché ricorda l’odore della pipì, candeggina o alcool perché fissano gli odori, altrimenti il cane continua a sporcare sempre in quel posto. Bisogna inoltre raccogliere i bisogni del cane sia in casa che all’esterno, cosa che fa di un proprietario una persona educata e civile (ricordando che la mancata raccolta delle deiezioni è punibile a norma di legge).

Il bagnetto Il primo bagnetto andrebbe fatto non prima dei 4 mesi per evitare che si ammali, vanno spazzolati con frequenza e i bagni fatti ogni 40-50 giorni. Bisogna utilizzare prodotti specifici per cani, facendo attenzione a non far andare lo shampoo negli occhi e nelle orecchie; porre particolare attenzione quando lo si asciuga, soprattutto in inverno, prima con una salvietta, poi con il phon, per evitare sbalzi termici.

In conclusione, per qualsiasi dubbio o necessità, contattate il vostro veterinario di fiducia, solo lui saprà darvi i giusti consigli per la salute del vostro cucciolo!

29


Il cortometraggio girato sul Lago di Garda

a cura di: Alberto Bonera

a produzione cinematografica F L A S H F O R WA R D COMPANY ha finito di girare un cortometraggio sul lago di Garda, iniziato a Luglio per le riprese estive e ultimato a novembre per quelle invernali. Il titolo del cortometraggio (della durata di 23 minuti) è L’ATTESA. La storia parla del tempo che passa, metaforicamente rappresentato con il passaggio delle stagioni, ognuna con un proprio significato: la primavera è la speranza, l’estate la felicità, l’autunno la solitudine ed infine l’inverno è la tristezza. Il trascorrere del tempo farà capire che, a volte, dobbiamo soffermarci un istante in più per riuscire a vedere quali sono i valori importanti che possono fare di noi grandi persone, e che spesso la felicità nell’amore non sono le farfalle nello stomaco, ma la volontà di condividere con una persona il proprio percorso di vita.

L

30

Purtroppo non sempre si riesce ad afferrare quell’istante e ci si può ritrovare soli, facendo anche soffrire gli altri. Il regista CarloAlberto Biazzi, già autore di due lungometraggi (il viaggio di Simone e Al di là del mondo) girati sempre nelle zone Bresciane e vincitore, in quest’ultimo periodo, di un premio come miglior regista esordiente in un festival romano di successo, ha deciso di ambientare questo lavoro sulle splendide e suggestive spiagge del lago di Garda, più esattamente a San Felice del Benaco, ridente e favolistica località bresciana. Nel cast artistico, oltre a porre se stesso come protagonista, il regista ha scelto personalità di spicco, come l’attore e scrittore Enrico Rubetti, formatosi alla Columbia University di New York ha alle spalle un vissuto artistico non da poco: dopo diversi spettacoli al teatro Parenti di Milano, Bompiani e IlPrato gli hanno pubblicato alcuni saggi


e parecchie produzioni hanno chiesto la sua presenza in fiction di successo come Un medico in famiglia. Katiuscia Armanni, vincitrice di numerosi festival come migliore attrice e presenza fissa in parecchi spettacoli teatrali nazionali. Serena Uberti, invece, dopo la sua formazione avvenuta al Lee Strasberg Theatre institute, ha potuto conoscere gli studios americani comparendo nel film Godzilla e in alcune produzioni indipendenti oltre oceano. Non da meno è il cast tecnico, dove compare Marco Caglioni come direttore della fotografia, già inserito in alcune produzioni nazionali, tra cui un documentario girato in Burkina. Ciliegina sulla torta è la presenza di Francesco Freda, maestro del trucco cinematografico. Nei suoi 65 anni di carriera ha potuto vantare collaborazioni con Ettore Scola, Francesco Rosi, Michelangelo Antonioni, Billy Wilder e molti altri. Sotto le sue mani sono passati attori di spicco come: Sophia Loren, Marcello Mastroianni, Ava Gardner, Jack Nicholson e altri ancora. La presenza indispensabile del maestro è stata dettata dal fatto che gli attori all’interno del film,

e con il passare delle stagioni, invecchieranno, facendo scorrere il loro tempo proprio come capita ad ognuno di noi. La colonna sonora è stata curata da Marco Arrighi, pianista di successo a livello nazionale e con cui il regista ha creato ed

inciso una canzone che farà da sfondo alle immagini del film, una canzone orchestrale che vede l’intervento del violinista Daniele Richiedei di Brescia. A breve il cortometraggio avrà una prima a Roma, alla libreria del cinema a Trastevere.

Nelle foto, alcuni momenti di ripresa del cortometraggio. Sotto: il maestro Francesco Freda all’opera ed un’immagine del giovane regista CarloAlberto Biazzi.

31


La candidatura del vicesindaco

a cura di: David Vacchelli

Biografia Fabio Rolfi è nato a Brescia il 3 novembre del 1977. Ha iniziato l’attività politica all’età di 17 anni, iscrivendosi alla Lega Nord di Gussago. Successivamente ha ricoperto il ruolo di responsabile provinciale del Movimento Universitario Padano ed è stato eletto rappresentante degli studenti nel consiglio di amministrazione dell’Università di Brescia. Dopo un’esperienza in Consiglio comunale a Gussago, si candida nel 2003 alle elezioni amministrative di Brescia dove viene eletto consigliere della Sesta circoscrizione e quindi Presidente di Circoscrizione fino al 2008. Alle amministrative del capoluogo, nel 2008, risulta essere in assoluto il candidato consigliere con il maggior numero di preferenze e viene nominato vicesindaco e assessore alla Sicurezza, alla Mobilità e traffico e al Decentramento. Nel movimento della Lega Nord ha ricoperto il ruolo di segretario cittadino e consigliere nazionale. Il 2 ottobre 2011 Fabio Rolfi è stato eletto segretario provinciale della Lega Nord di Brescia. Il suo sito è: www.fabiorolfi.net, ha anche un account Facebook www.facebook.com/fabio.rolfi.7 e un canale youtube ufficiale www.youtube.com/RolfiFabio

32


n Regione vorrei con me i migliori esponenti della Lega e a Brescia Rolfi è il migliore sulla piazza. Deciderà lui, ma visto che il nostro slogan è prima il Nord, lo aspetto al Nord. A Milano...”: con queste parole il segretario federale della Lega Nord Roberto Maroni, candidato alla presidenza di Regione Lombardia, ha di fatto lanciato la candidatura del vicesindaco di Brescia Fabio Rolfi come prossimo consigliere regionale. Un endorsement di prestigio che proietta sul panorama nazionale uno dei personaggi più seguiti della politica bresciana (Fabio Rolfi alle elezioni amministrative del 2008 è stato infatti il candidato che in assoluto ha ricevuto il maggior numero di preferenze personali, precisamente 1.084). In questi cinque anni, anche a causa di una pesante crisi economica, sono cambiati scenari politici e strategie amministrative, che hanno consentito a Fabio Rolfi di farsi largo sia all’interno del proprio partito che come amministratore. Nella veste di politico, è stato uno degli esponenti leghisti più critici nei confronti della vecchia gestione del movimento durante gli scandali del 2011, rendendo pubblico fin dall’inizio il proprio sostegno alla posizione dell’on. Roberto Maroni il quale palesava la necessità di una stagione congressuale e di un forte rinnovamento all’interno del partito. Una strategia molto apprezzata dalla base bresciana che ha eletto Fabio Rolfi nell’ottobre 2011 segretario provinciale della Lega Nord, spianando la strada anche alle successive elezioni di Matteo Salvini

“I

come segretario nazionale della Lega Lombarda e di Roberto Maroni come segretario federale della Lega Nord. Sotto il profilo amministrativo, Rolfi si è molto battuto in questi anni per lo sviluppo della mobilità sostenibile a Brescia, tema più che mai attuale a pochi giorni dall’inaugurazione della metropolitana, per un più alto livello di sicurezza in centro storico e nei quartieri periferici, grazie a maggiori poteri alle polizie locali, e per un più capillare decentramento amministrativo e di servizi al cittadino. Tra le scelte più discusse e che hanno colpito l’opinione pubblica, ricordiamo la pedonalizzazione delle vie e delle piazze principali del centro storico di Brescia (piazza Loggia, piazza Paolo VI, corso Zanardelli e corso Mameli), realizzata in maniera graduale e concordata con residenti e commercianti nell’ottica di un rilancio sia turistico che commerciale della città. Ha puntato molto sulla chiusura dei campi nomadi e sul contrasto al fenomeno di tags e graffiti illegali, battendosi in maniera decisa contro l’apertura di nuove moschee. Una serie di interventi e di scelte amministrative forti e decise che gli sono valse l’appellativo di “vicesindaco sceriffo” e che lo hanno messo al centro del dibattito politico bresciano. Ora la candidatura in Regione Lombardia, sulla quale non ha ancora sciolto ufficialmente le riserve, ma che sembra scontata dopo le dichiarazioni del segretario Maroni, può essere l’occasione giusta per salire alla ribalta delle cronache nazionali. I lombardi gli daranno questa opportunità?

33


Pont du Gard e Saint Remy de Provence

a cura di: Simone Mor

ieccoci

R

“on the road again”.

Oggi sembra proprio che i nostri piloti non riescano a mettersi d’accordo sulla meta. Le opzioni proposte vanno da una visita al Famoso Pont Du Gard, vicino ad Avignone, e Aigues Mortes, maestosa città fortificata della Camarque. Decisione presa: andremo a visitare entrambe le località. La strada per Pont Du Gard passa proprio per Nimes, un’importante cittadina della zona e così i nostri piloti hanno la brillantissima idea di fare un giro in centro. Mai proposta fu più sbagliata. Il centro città è caotico e molto trafficato. Per giunta le vie principali da attraversare sono spesso a senso unico e quindi per uscire dal caos bisogna spesso percorrere alcuni chilometri in coda. Ma stiamo impazzando! Con il caldo che fa i nostri motori si surriscaldano velocemente consigliando una veloce fuga dalla città. Riprendiamo la strada per Pont du Gard e passando per alcuni paesi notiamo ancora una volta il genio francese. I dossi artificiali installati in alcuni centri cittadini sono costruiti con due sole

34

grosse piastre in metallo ( una per ogni corsia ) distanziate tra loro sulla carreggiata, e lo spazio tra i due dissuasori permette ai cicli e motocicli di passare in mezzo senza dover continuamente fare delle gincane. Inoltre ogni singola lastra ha una larghezza che obbliga le autovetture a passarci sopra con almeno una fila di ruote, ma permette agli autocarri, con assale più largo, di superare il dosso senza ribaltare il carico a bordo. Arrivati a destinazione abbiamo l’imbarazzo di scelta tra “rive gauche” oppure “rive droite” Scopriamo presto che non vi è molta differenza, anche perchè in entrambi i casi esistono solo parcheggi a pagamento (€ 12,00). I nostri piloti trovano assurdo dover pagare per visitare un ponte anche se è uno dei monumenti più famosi della Francia. L’alternativa è presto trovata. Ci parcheggiano alla fine di una strada sterrata e poi percorrono l’ultimo tratto di strada a piedi. Al ritorno sembra che il sito sia piaciuto. Oltre al ponte, che è un maestoso acquedotto Romano con più di 2000 anni, alto 50 metri perfettamente conservato, adiacente al manufatto è stato

creato un parco “acquatico” con tanto di spiaggette attrezzate dove chi vuole può passare una giornata di sole e bagni nelle chiare acque del fiume Gard. Ecco giustificati i 12,00 euro. Nel ritorno passiamo da Saint Remy de Provence dove si possono notare dei singolari cartelli stradali che avvisano gli automobilisti di possibili tori liberi per le strade in occasione di particolari sagre paesane le cosiddette “Course camarguaise”. Questa splendida cittadina, ha tutti i sapori della Provenza. Famosa anche perché ha dato i natali a Nostradamus ha un bellissimo centro da gustare passeggiando fra le botteghe artigiane, i viali ombrosi dei platani e le piazzette animate dalle fontane gorgoglianti. La giornata sta per terminare, l’intenzione di visitare in un giorno anche Aigues Mortes è ormai sfumata. Il sud della Francia è così, ogni villaggio, ogni itinerario, ogni paesaggio è un capolavoro che merita di essere gustato con i tempi necessari, insoliti e lontani dai ritmi frenetici della vita quotidiana. ...continua...


36

CARTA D’IDENTITA

ESPERIENZE PROFESSIONALI

Riki Yuma nasce a Varallo (VC) il 24/11/1969. Da sempre impegnato nel mondo dell’intrattenimento svolge le sue mansioni occupandosi di Radiofonia e DJ SET. Oltre alla mansione di tecnico e DJ per l’emittente Radiofonica Radio Studio + è attualmente punto di riferimento musicale nell’esclusivissimo party itinerante “SERATA CHIC”. Recentemente nella mansione di deejay si è anche contraddistinto per aver caratterizzato il sound del venerdì sera firmato “MARIUCCIA club”. In queste situazioni Riki Yuma ha catturato l’interesse e l’attenzione di un pubblico adulto. I suoi 30 anni di esperienza artistica/Radiofonica hanno consolidato un Background Musicale che qualifica le peculiarità di un DJ SET moderno dove molteplici contaminazioni musicali si devono fondere in un’unica decisa proposta.

Nella sua carriera Riki Yuma ha dominato la consolle del Genux, La Vecchia Lugana, Luxury Restaurant, Number One, Hotel Villa Maria, Sayonara, Villa Fenaroli, El Kubra, Florida, QI Clubbing, Museo Int. dell’Alta Moda Femminile, Mariuccia Club, Serata Chic, Villa Tassinara, Spiaggia Olivi, Desigual, Plaza, Palladium, Anima e Corpo, Palafitte, Chica Boom, Caffé del Parco, Bee Club, Tour Grana Padano, Party Match Music 716 SKY, Party Redazion, Brescia UP. Non disdegnando i party selezionati, ha proposto il suo sound per l’after show del concerto di Zucchero, Bialetti convention, LG convention, Official Dj presentazione Lucky Strike Roma. Riki Yuma è consapevole che ogni suo disco proposto può diventare una sorta di colonna sonora per i momenti speciali vissuti dagli utenti all’interno del locale.

SEGNI PARTICOLARI

Referenze

Riki Yuma si definisce un DJ molto interattivo con il pubblico, il suo mood è unicamente proiettato a far ballare gli utenti del locale. Riki sostiene che il nuovo panorama dei locali fatto di culture multietniche deve essere affrontato con molta attenzione e che un DJ SET non deve essere unilaterale, ma di filosofia cosmopolita. L’emotività e la reattività della pista sono l’unico giudizio attendibile per dare un valore alla musica proposta, conseguentemente Riki Yuma si definisce giudicabile solo ed esclusivamente dal pubblico.

William Braga (già direttore artistico di Mazoom, Le Plasir e Coco Beach Club e attualmente ideatore dell’esclusivo party Serata Chic) Geppo Geloso (per vent’anni punto di riferimento della discoteca Sesto Senso club di Desenzano) Daniele Zobetti [DZ Management] (già direttore artistico del QI Clubbing di Rovato e del Mariuccia club)

CONTATTI www.facebook.com/riki.yuma mail: rikiyuma@email.it tel.: 335 1662570


Obiettivo: posti di lavoro

a cura di: Michele Torreggiani

isolvere il problema lavoro per risollevare l’economia bresciana, parola di GianPaolo Mantelli, candidato alla Regione Lombardia nella lista Pdl. L’obiettivo principale da perseguire oggi è la creazione di posti di lavoro, puntando sulla valorizzazione delle produzioni bresciane di eccellenza, vini, ma anche prodotti alimentari ed artigianali. È necessario far ripartire l’economia, quindi permettere alle nostre imprese di vendere di più anche nei paesi esteri. Solo così si possono creare quelle condizioni che sono la base per nuove assunzioni e dare alla gente quella tranquillità economica che porta ad una nuova propensione alla spesa. Bisogna guardare al futuro, con un’attenzione particolare alle nostre specializzazioni, che a Brescia vuol dire edilizia. La nostra provincia da capitale lombarda delle piccole e medie imprese di costruzione, si trova ora nella triste situazione di fare la conta, come se si fosse su un campo di battaglia, di quante sono scomparse o sono in via di chiusura, facendo registrare il deprimente primato di -70% dall’inizio della crisi. Per fare crescere l’edilizia è necessario abbattere la burocrazia. Fino a quando un imprenditore che vuole

R

investire 100 milioni di euro deve aspettare anni, prima di sapere se un progetto di recupero edilizio possa essere realizzato o meno (come nel caso dell’ex Stabilimento Marzotto di Manerbio) è facile intuire che questa economia non ripartirà. Che dire poi di coloro che vogliono investire, hanno i soldi per farlo, ma dopo aver presentato un progetto da 60 milioni di euro, con 1000 posti di lavoro, come la costruzione di un macello a Manerbio, a distanza di 2 anni dalla presentazione della domanda, ancora non si sa nulla. Casi del genere in tutta la provincia sono almeno 70. Occasioni sprecate per far ripartire un motore, che oggi sembra destinato ad una lenta agonia.


Istituto Marco Polo ha introdotto a partire da questo anno scolastico un progetto di potenziamento della lingua inglese, grazie ad una serie di iniziative che si stanno rivelando particolarmente efficaci ed apprezzate dagli studenti. Il primo elemento caratterizzante, supportato dalla presenza di un insegnante madrelingua, è lo svolgimento delle attività motorie in lingua inglese per tutte le classi del Marco Polo. A completamento di questo potenziamento sono stati introdotti ulteriori servizi offerti all’utenza:

L’

introduzione di un’ora settimanale di conversazione in lingua inglese, obbligatoria e gestita da insegnante madrelingua per i ragazzi del primo biennio;

i nserimento in terza liceo di uno studente straniero anglofono, con l’opportunità offerta alle famiglie dei compagni di classe di ospitarlo temporaneamente;

possibilità per gli studenti del quarto anno di aderire ad uno stage di due settimane in Inghilterra pianificato in giugno, con l’obiettivo di conseguire la certificazione linguistica.

Abbiamo incontrato uno dei protagonisti di questo progetto di potenziamento, il prof. Nicol Stephen, docente di scienze motorie, madrelingua inglese e figura di riferimento di questo progetto, per conoscerlo e rivolgergli alcune domande al riguardo.

40


Prof. Nicol, il suo cognome ha chiaramente delle origini esterE... Si, sono nato ad Irvine, in Scozia, il 2 giugno del 1983. In età scolare mi sono trasferito in Italia con tutta la mia famiglia per seguire mio padre che lavora per la Commissione Europea. Ci siamo stabiliti a Varese, dove ho frequentato la Scuola Europea. Dopo il Diploma mi sono iscritto a Scienze Motorie presso la Facoltà di Pavia, dalla quale ho ricevuto una borsa di studio per meriti sportivi. La laurea l’ho però conseguita a Brescia, dove mi ero trasferito per giocare a rugby.

Veniamo al suo lavoro da insegnante, come vive questa esperienza? Con grande entusiasmo. Ho sempre nutrito il desiderio di diventare insegnante e l’opportunità che ho avuto al Marco Polo è straordinaria, poiché mi permette di insegnare in un ambiente dove riesco, attraverso il gioco e l’allenamento, a coltivare anche la mia grande passione per il rugby. Per questo devo ringraziare il Prof. Gianfranco Ermolli e il prof. Nicola Guardo per la fiducia che mi hanno dimostrato.

Di che cosa si occupa al Marco Polo? Sono insegnante di scienze motorie, ma diversamente dai miei altri colleghi insegno la materia in lingua inglese. Da quest’anno infatti l’Istituto Marco Polo ha attivato un progetto di Potenziamento linguistico che prevede l’insegnamento dell’attività motoria in Inglese e l’inserimento di un’ora di conversazione inglese a settimana per le classi del biennio.

Come hanno risposto i ragazzi a questa novitA? Molto bene, devo dire. La preoccupazione iniziale si è via via trasformata in entusiasmo. Cerco di far capire loro che quella che gli è stata offerta è una grande opportunità. Parlare correttamente una lingua straniera come l’inglese costituisce l’elemento fondamentale di un buon curriculum, ti permette di essere a tuo agio in mille occasioni: in viaggio, nel mondo accademico e lavorativo e non da ultimo, nel mondo dello sport.

Per quale motivo E stata scelta una materia come educazione fisica per sviluppare la familiaritA dei ragazzi con l’inglese parlato? L’attuale riforma dei percorsi liceali prevede per il quinto anno l’approfondimento di una materia curricolare in lingua straniera; noi abbiamo anticipato questo step, introducendolo sin dal primo anno di studio ed utilizzando una materia che risultasse empatica ed immediata, tenendo presente che la conversazione in lingua risulta più agevole utilizzando termini comuni e non tecnici, come invece accadrebbe con materie tecniche tipo matematica, fisica, ecc…

41


a cura di: Manuela Prestini Ph. Marco Lucini

QUAL E IL RESOCONTO DEL SUO LAVORO IN QUESTI cosa AVREBBE VOLUTO FARE MA NON E RIUSCITA? ANNI DI GIUNTA? Positivo, anche se sono stati anni difficili con deleghe complicate. Il risultato più corposo è stato l’approvazione del piano al progetto del territorio urbanistico che ridisegna il nuovo volto di Brescia e nel quale è stato impiegato un grandissimo sforzo di energie e tempo, non solo nei cinque anni ma immaginandoci una città anche nei 10/15 anni prossimi. Sul fronte dell’ambiente abbiamo cercato di risolvere problema per problema, coniugando ambiente-lavoro-salute, soprattutto tenendo in considerazione la criticità che ha ereditato Brescia e nella quale si trova come città postindustriale con la riqualificazione delle aree dismesse trovando soluzioni, da quelle meno difficili e a quelle più complicate, in fase di attuazione.

42

Sul fronte ambientale la questione che mi ha mag gior mente impegnata e mi lascia un po’ di amaro in bocca (ma non è detta l’ultima parola, aspetto la fine mandato) è quella del “Caffaro”, una par tita difficile, una vera sfida di non facile soluzione perchè non dipende solo dal mio assessorato ma anche da altri enti con cui bisogna interfacciarsi, ad esempio il Ministero e l a Re g i o n e. I n s e c o n d o l u o g o, m a n o n d a meno impor tante, l’inquinamento dell’aria, c h e , a n c h e i n q u e s t o c a s o, p e r v i a d e l l a Re g i o n e c h e h a c o m p e t e n z e d i r e t t e , n o n ci por ta ad avere risultati più concreti e immediati, come fossimo degli attori di riser va in attesa che veng ano dati loro dei ruoli.


SE DOVESSE OCCUPARE QUESTO RUOLO PER I PROSSIMI ANNI, QUALI SAREBBERO LE SUE PRIORITA? Formare un vero e proprio gruppo di lavoro per l’ambiente: un’altra sfida difficile. In seguito, poter potenziare dal punto di vista amministrativo il settore, coinvolgendo altri enti (Arpa, Asl, Prefettura, Provincia) per collaborare insieme nel trovare la soluzione del problema e riuscire a far capire all’ente Regione Lombardia le priorità. La nostra città non può essere sempre il “fanalino di coda” e per l’appunto, Brescia, con la sua importanza a livello anche geografico, non deve sempre essere al secondo posto dopo Milano.

SE I SOGNI SI POTESSERO REALIZZARE, QUALE SAREBBE IL SUO, POLITICAMENTE PARLANDO? Di sogni ne ho tanti, in ambito politico già i 5 anni in giunta sono la realizzazione di uno di questi. Per il futuro auspico di poter continuare con la giunta del Sindaco Paroli per poter continuare i progetti già avviati e poterli così portare a quelle soluzioni alle quali miriamo.

43


46 50 52 54 56 58 60 62 64 66 68 70 72 74 76 78 81

G&B iGussago - Ole Lynggaard Copenaghen La Polveriera Beach - Serata Vintage Lime Cafè Compleanno al Ripasso Cafè La più bella del mondo Pasticceria Dal Principe Squadra Corse Angelo Caffi ASD International Kart Indoor - New Opening Il Capodanno A.R.T.HO.B. Il capodanno “Ripasso” al Relais Franciacorta Fashion Gallery Grey Japanese Restaurant iGussago - Gioielli ai primi nati Deejay Choice La Pastorella 2° Torneo AIDDA al Teatro Grande


G&B NEGOZIO COURMAYEUR-ITALIA G&B,NEGOZIO inaugura la sua boutique nella prestigiosa stazione sciistica di lusso di Courmayeur, dedicato alle collezioni di abbigliamento, calzature, pelletteria e accessori. Lo spazio progettato dall’Architetto Baciocchi, copre un ampio spazio che si affaccia su Via Roma, uno dei luoghi più caratteristici e frequentati di Courmayeur. Il fronte del negozio, nel pieno rispetto dell’architettura locale è caratterizzato da un intonaco chiaro. Ispirato alla natura, si inseriscono delle vetrine immerse nel verde e un light box che reinterpreta il pavimento di legno dell’interno del negozio. Il tutto incorniciato da larice e profili in alluminio color oro. L’illuminazione esterna viene esaltata da corni di cervo che creano un’atmosfera invitante. Ideato come un unico ambiente, l’interno presenta un pavimento realizzato con vecchie tavole di recupero mentre le pareti sono rivestite da cortecce di pino, materiali che danno una spiccata personalità allo spazio. Bacheche espositive in alluminio oro e tessuto dalle diverse geometrie accolgono le collezioni di abbigliamento, pelletteria, scarpe e accessori. L’area calzature è impreziosita da un tappeto di cavallino arancio, unico tocco di colore. Il divano e le poltrone vintage rivestite in astrakan color testa di moro, abbinate a dei tavoli 50’ accentuano il mood in un mondo che unisce il naturistico con uno stile borghese rigoroso ma sensuale. Completano l’arredamento i banchi espositivi in alluminio oro i cui piani in legno di rovere biondo esaltano il prodotto. Altri elementi forti, gli stendini in corno di capra, testimoni di una grande ricercatezza che guarda ad un panorama di clientela più internazionale. G&B Negozio, Flero Via Giuseppe Mazzini, 18/18a - 25020 Flero (BS) T 0302761749 - web@gebnegozio.it G&B Negozio, Courmayeur Via Roma, 88b - 11013 Courmayeur (AO) T 0165841832 - courmayeur@gebnegozio.it G&B Negozio, Aosta Av. du Conseil des Commis, 14 11010 Aosta (AO) T 01655261556 - aosta@gebnegozio.it G&B Negozio, Ponte di Legno Via IV Novembre, 8 25056 Ponte di Legno (BS) T 036491413 www.gebnegozionline.com 46


47


48


49


OLE LYNGGAARD COPENHAGEN CON I GUSSAGO Sempre attenta alle nuove tendenze della gioielleria internazionale e punto di riferimento per Brescia, la gioielleria I Gussago di Flero, il 2 dicembre, ha ospitato l’evento esclusivo del marchio danese di lusso Ole Lynggaard Copenhagen, di cui è unico rivenditore per Brescia e provincia. Dal 2008 fornitore ufficiale di gioielli della corona reale Danese, Ole Lynggard Copenaghen abbina il divertimento dei gioielli componibili con l’eleganza di pietre preziose, diamanti e oro. Accolti da un calice di ottimo vino e dalla cordialità di Laura, Agnese e Paolo Gussago, i clienti hanno così potuto intraprendere il viaggio nel mondo OLC , fatto di essenzialità, minimalismo e perfezione. Gioielleria iGussago Via Vittorio Emanuele II, 52/d 25020 Flero (Brescia) www.igussago.it - info@igussago.it

50

Photo by Selene Z.


51


IL COCKTA

VINTAGE

LUNEDI 17 DICEMBRE 2012 TI ASPETTIAMO PER UNA SERATA D’ALTRI TEMPI dalle 19.00 alle 23.00 via castellini, 10 - Brescia - 030 37 52 271

SERATA VINTAGE È ormai diventato un appuntamento fisso della città la serata Vintage presso il ristorante “La Polveriera Beach“ che ha voluto festeggiare l’arrivo del Natale regalando ai propri clienti una serata unica nel suo genere; un occasione in cui potersi incontrare, bere un buon bicchiere e ammirare pezzi unici della moda e del design italiano. In collaborazione con “Il Secondamano”, “Gabriele acconciature”, “Berlucchi” e “Manoucher Rachtian Gallery” è stato allestito per l’evento un vero e proprio spazio espositivo nel quale otto appassionati collezionisti hanno mostrato i loro oggetti, abiti, gioielli e accessori vintage, tutto accompagnato da musica anni ‘70. Tutto lo staff ringrazia i patners e i partecipanti e rinnova l’invito per i prossimi eventi. La Polveriera Beach Via Nicostrato Castellini, 14 - 25123 Brescia rist.lapolverierabrescia@gmail.com www.lapolverierabeach.com

Manoucher Rachtian G A L L E R Y

52

Photo by Selene Z.


53


NEW OPENING LIME CAFÉ É stato inaugurato il 14 dicembre scorso il nuovissimo Lime Café di via Foro Boario, il locale moderno e raffinato la cui proposta comincia al mattino: dalla colazione (arricchita da muffin caldi, donuts e brioches) al pranzo sfizioso, continuando con la tradizione italiana dell’aperitivo per poi terminare con i cocktails e la buona musica dell’after dinner. Alla serata inaugurale hanno partecipato in numerosi, trovando assaggio della splendida atmosfera firmata Lime Café. Lime Café Via Foro Boario 13 - 25100 Brescia info@limecafe.it www.limecafe.it

54

Photo by Selene Z.


EvEnt

per una serata elegante e divertente, con house di qualità; ogni sabato con dj set d’eccezione per un house d’elegante tendenza. Puoi seguirci anche su www.matildabrescia.it. Di nuovo un augurio speciale a Jonni Gussoni per questi 36 anni, e per altri moltissimi di successo.

55 75


IL COMPLEANNO AL RIPASSO Al Ripasso è sempre l’ora di festeggiare! Lo sanno bene colore che, il 21 dicembre, hanno partecipato al compleanno dell’amico Stefano presso il noto locale iseano. Accompagnata dalle bollicine del Brut Gatta, la serata è trascorsa in allegria, tra i sorrisi degli amici e la disponibilità dello staff. Ripasso Piazza Statuto 5, 25049 Iseo info@ripasso-iseo.it - www. ripasso-iseo.it

56

Photo by Selene Z.


“LA PIÙ BELLA DEL MONDO” LE SELEZIONI AL BOOMERANG CLUB Serata all’insegna della bellezza quella del 15 dicembre scorso al Boomerang Club di Via Triumplina. Il concorso “La più bella del mondo” ha fatto tappa anche qui, eleggendo le tre ragazze più meritevoli della selezione. Boomerang Club Via Triumplina, 223 - 25125 Brescia

58


Centro Estetico Professionale Centro Nails Il meglio dell’estetica di Qualit

SUPER PROMOZIONE DEL 2013

Usufruisci di qualunque trattamento estetico in relazione alla card acquistata (compreso radio frequenza ed ossigeno dermo infusione)

CARD DI

100 EURO: 3 trattamenti da effettuarsi entro 30 giorni dall’acquisto della card

CARD DI

200 EURO: 7 trattamentida effettuarsi entro 30 giorni dall’ acquisto della card

CARD DI

300 EURO: trattamenti illimitati da effettuarsi entro 30 giorni dall’acquisto della card (escluso mani/piedi con gel e acrilico)

Per info e prenotazioni: Centro Numani Piazza Mons. Almici, 18 - Brescia tel. 030 224207 cell. 340 8016385 www.numani.it


LA PASTICCERIA DAL PRINCIPE E I DOLCI LIGHT Continua il tour di presentazione del libro delle sorelle Squizzato, “I nostri dolci light”, che, nella giornata del 26 dicembre, ha fatto tappa alla prestigiosa Pasticceria “Dal Principe”. Qui amici e clienti hanno avuto la possibilità di degustare alcune deliziose ricette light realizzate per l’occasione dai pasticceri. Pasticceria Dal Principe Via Per Torbole 6/c - Castel Mella (BS) Tel. 030 2610954 www.dalprincipe.it

60

Photo by Selene Z.


SQUADRA CORSE ANGELO CAFFI ASD Dalla grande passione per i motori che ha sempre avuto nostro padre, dopo la sua scomparsa lo scorso novembre, noi figli Alex, Barbara e nostra madre Silvia con l’aiuto dei nostri cugini Eugenio e Giancarlo, abbiamo deciso di fondare un’associazione a suo nome la SQUADRA CORSE ANGELO CAFFI ASD. Lo scopo di tale associazione è di aiutare a realizzare il sogno di tanti giovani bresciani... poter correre in automobile! Nostro padre ha sempre sottolineato il fatto che a Brescia (patria dei motori) non ci fosse nessuno che aiutasse le giovani promesse. Noi oggi vorremmo cercare di realizzare questo suo desiderio, sicuri che ne sarebbe felice e certi di fare egualmente felici tanti piloti e appassionati. Pensavamo che alla cena di presentazione, tenutasi il 6 dicembre presso il Relais Franciacorta, partecipassero solo poche persone invece eravamo più di 200, a dimostrazione che in molti credono nel nostro progetto. Durante la serata è stata presentata l’associazione, sono state premiate giovani promesse dell’automobilismo bresciano, è stato assegnato un premio per la stampa automobilistica bresciana, ed è stato presentato il Primo Memorial Angelo Caffi che si disputerà al Motor Circus 2013 presso Brescia Expo. Un ringraziamento a tutti quelli che ci stanno sostenendo, in modo particolare a coloro che hanno collaborato per la realizzazione di questa splendida serata: ArtEvent di Chiara Conter, iGussago, GreatWall Italia e molti altri. Per Info www.squadracorseangelocaffi.it info@squadracorseangelocaffi.it www.facebook.com/SquadraCorseAngeloCaffi

62


Via Lombroso, 40 - Brescia 25125 Tel. 030 304196 Lunedì 15.30 - 19.30 Da Martedì a Sabato 9.30 - 12.30 e 15.30 - 19.30

63


INTERNATIONAL KART INDOOR NEW OPENING Venerdì 14 Dicembre è stato finalmente inaugurato il nuovissimo e tecnologico kartodromo al coperto, l’International Kart indoor. Centinaia i visitatori accorsi che hanno voluto indossare tuta e casco e provare la pista: tra loro anche molti bambini che, in totale sicurezza, hanno provato le sensazioni di guida di un vero kart! International Kart Indoor Via Provinciale - Loc. Levada, 25080 Moniga del Garda www.internationalkartindoormoniga.it

64


65


Associazione Ristoranti Trattorie Hostarie Bresciane

CAPODANNO DEL RISTORATORE TRA TRADIZIONE ED INNOVAZIONE Desenzano del Garda ed in particolare il teatro Alberti sono stati il palcoscenico su cui è andato in scena l’evento dell’anno più atteso ed apprezzato dagli associati A.R.T.Ho.B: il “Capodanno del Ristoratore”. La scelta della ridente località gardesana ha voluto sottolineare l’importanza che questa porzione di territorio bresciano riveste per l’A.R.T.Ho.B e per la ristorazione della nostra provincia. Il teatro Alberti, poi, ha saputo rispondere appieno alle esigenze dell’evento, offrendo spazi sia per il sontuoso buffet di benvenuto, che per la cena, magistralmente presentata dal catering del Ristorante Sullivan di Ponte San Marco, che per il dopo cena, allietato dalla coinvolgente musica dell’orchestra Filadelfia, che ha supportato i volenterosi convenuti che, dopo un pranzo così “impegnativo” hanno trovato la forza di cimentarsi in balli di ogni genere. Serata molto ben riuscita, quindi, che ha dato torto a quanti non hanno voluto o potuto approfittare dell’invito del presidente Beppe Rocca a partecipare all’evento. Tanto divertimento, ma anche momenti di consuntivo e di riflessione sulle prospettive della categoria dei ristoratori che troppo spesso è penalizzata, più di ogni altra, nei momenti di crisi, vera o mediatica che sia. Espliciti in tal senso sono stati gli interventi delle figure istituzionali convenute che con la loro presenza hanno voluto testimoniare la loro vicinanza ad un settore trainante per lo sviluppo socio economico del territorio bresciano, da sempre vocato all’accoglienza turistica. Gli interventi sia dell’assessore provinciale al turismo ed alla cultura Silvia Razzi, che del primo cittadino del capoluogo Adriano Paroli, così come del vicesindaco di Brescia Fabio Rolfi e dell’assessore al marketing urbano Maurizio Margaroli hanno sottolineato l’importanza che l’Associazione riveste nel veicolare l’immagine di uno dei comparti primari dell’economia del nostro territorio fatta sempre più di accoglienza turistica e di proposte culturali di alto interesse. Dopo i saluti e gli auguri, suggellati da innumerevoli brindisi, del presidente Beppe Rocca, Leonardo Pedrazzani, vice presidente e portavoce dell’Associazione, ha descritto

66

Photo by: Rolando Giambelli


il programma per il 2013 che vede la conferma della realizzazione degli eventi conviviali quali la Festa di Primavera, in Franciacorta, la Cena d’Estate, sulle splendide colline moreniche del basso Garda, l’Ottobrata ed il Capodanno del Ristoratore appunto, al quale si aggiunge la novità di quest’anno: la prima Festa d’Inverno in Val Camonica, in quel di Ponte di Legno, fissata per il diciotto febbraio. Passando a quanto è stato messo in cantiere per favorire l’attività e la promozione delle aziende degli associaci, Pedrazzani ha descritto un’altra significativa novità che vede A.R.T.Ho.B. primeggiare a livello nazionale: la nuova applicazione A.R.T.Ho.B per smartphone e lo specifico codice Qr che renderanno un servizio innovativo ed estremamente efficace per individuare territorialmente e descrivere, attraverso esaustive schede tecniche consultabili direttamente dal telefonino, ogni locale e le proposte che questo può offrire ad una clientela non solo locale, ma anche extra provinciale ed internazionale. Il consiglio direttivo, consapevole del significativo impegno economico dell’operazione, è certo che questo strumento sostituirà egregiamente la tradizionale guida cartacea, ormai oggettivamente obsoleta e poco elastica, essendo in grado di adeguarsi tempestivamente alle possibili modifiche ed alle nuove proposte che il ristoratore saprà mettere in campo a seconda dell’occasione, per rivolgersi, in modo sempre più efficace e coinvolgente, ad un’utenza sempre più ampia, attenta ed oculata nelle scelte. Leonardo Pedrazzani A.R.T.Ho.B. Palazzo Martinengo - Via dei Musei, 30 Brescia Tel. 366 9771150 www.arthob.it info@arthob.it

ILLYTECA Via Crocifissa di Rosa 78 - 25128 Brescia www.illyteca-brescia.it

67


IL CAPODANNO DEL RIPASSO AL RELAIS FRANCIACORTA Si sono svolti al Relais Franciacorta i festeggiamenti del Capodanno firmato Ripasso, caratterizzato dell’allegria dello staff e dall’accoglienza della fascinosa location che, assieme alla musica dei dj di RTL e allo spettacolo pirotecnico finale, hanno reso la serata un successo. Ripasso Piazza Statuto 5, 25049 Iseo info@ripasso-iseo.it - www. ripasso-iseo.it Relais Franciacorta Via Manzoni, 29, 25040 Colombaro Brescia info@relaisfranciacorta.it - www.relaisfranciacorta.it

68


BENVENUTO NEL MONDO

NOME �O�NOME DATA D� NA���TA

WWW.GIOVENTUCARD.IT 69


FASHION GALLERY GLAMOUR CHRISTMAS EVENT Domenica 16 dicembre si è svolto il simpatico aperitivo Glamour Christmas Event presso “Fashion Gallery moda e design”. Per l’occasione i numerosi clienti intervenuti hanno potuto godere del 40% di sconto su tutta la collezione proposta. Il piacevole evento è stato animato dalla musica di Dj Fabry ed arricchito dal rinfresco a cura di Cantina Gatta e Pasticceria Piccinelli. Altri partner della serata: Giglio Couture, Qi Clubbing, Crabtree&Evelyn. Fashion Gallery Via Triumplina, 258 Brescia www.fashiongallerybrescia.it

70

Photo by Selene Z.


Studio Dentistico

STUDIO DENT IST ICO DR. AMEDEO ZIRILLI Via Giuseppe Garibaldi, 50 Rezzato (BS) CAP 25086 PRENOTA LA TUA VISITA 030 2792590

71


GREY JAPANESE RESTAURANT IL TAGLIO DEL NASTRO Da una chiaccherata di mezza estate, lo slancio creativo per una nuova avventura nel segno della cucina giapponese. Quella vera, autentica, ricca di storia, cultura e passione. Grey Japanese Restaurant ha tagliato il nastro lo scorso 27 dicembre, aprendo al pubblico le sue porte del gusto orientale durante una serata punteggiata di sushi, sashimi, tempure croccanti e aromi d’alga nori, immancabilmente innaffiati “all’italiana” da fiumi di bollicine. Incastonato nel cuore di Orzinuovi, in piazza Garibaldi, il locale nasce da un’intuizione notturna di Alberto Zanazza e Luca Pizzi: appassionato di lungo corso dell’arte culinaria giapponese e precedentemente già al timone del Grey lounge bar, l’uno; forte delle numerose esperienze maturate tra viaggi oltreoceanici e svariati percorsi nel mondo del business (culminati in locali tipo il Juliette 96 di Cremona, il Circus Cafè o lo Square 16 di Desenzano) l’altro, decidono insieme di sviluppare negli spazi del vecchio lounge bar – dopo un resyling integrale - l’inedito concept di un ristorante giapponese votato all’alta qualità e al gusto minimale. Con loro, a bordo del progetto da subito anche Gigi Pizzi, fratello di Luca, proprietario del Glam Hotel e del ristorantepizzeria Saragat, entrambi a Soncino. L’affiatato team lavorativo si completa poi grazie al doppio, prezioso innesto di Tami Takahashi (responsabile di sala) e dello chef Hiroaki Koga, che nel suo stile di cucina ama mischiare la sapienza delle tradizioni tipicamente japan a influenze fusion accumulate durante svariati anni di “giramondismo” professionale in Sudamerica. Il risultato è un tocco unico, perfetto ingrediente per quadrare il cerchio attorno all’obiettivo del locale: diventare un nuovo punto di riferimento della ristorazione giapponese fatta ad arte, ma proposta col cuore. Grey Japanese Restaurant vi aspetta tutti i giorni (tranne il martedì) dalle 11.30 per il “lunch time” e a seguire in veste serale dalle 18, con la possibilità di stuzzicare un aperitivo a base di sushi, in attesa della cena; mettiamo a vostra disposizione anche un comodo servizio take-away, Grey Japanese Restaurant P.zza Garibaldi, 8 - 25034 Orzinuovi Tel. 333 1067220 www.greyjapaneserestaurant.com

Photo by Selene Z.


NON SONO A DIETA, SONO IN TISANOREICA!

PRIMO NEGOZIO A BRESCIA VIA LAMARMORA 122

Via Lamarmora, 122 - BS - Cell. 392 5642973 Tel. 030 5310562 intisanoreica.brescia@virgilio.it Tisanoreica Brescia


AL PRIMO NATO E ALLA PRIMA NATA AGLI SPEDALI CIVILI UN PREZIOSO GIOIELLO DALLA GIOIELLERIA iGUSSAGO Nell’ambito della sponsorizzazione in corso tra gli Spedali Civili di Brescia e la Gioielleria iGussago di Flero mercoledì 2 gennaio alle ore 11 è stato omaggiato, da parte dei titolari della gioielleria, un grazioso pendente della linea Easy Gioielli Bimbo e Bimba al primo bimbo e alla prima bimba nata presso gli Spedali Civili di Brescia: un augurio simbolico voluto dai proprietari della Gioielleria iGussago per tutti i bambini bresciani. Simbolicamente con questo dono si è premiata anche la fiducia e l’apprezzamento che le famiglie bresciane manifestano nei confronti degli Spedali Civili di Brescia dove nel 2012 sono nati oltre 3700 bambini. Gioielleria iGussago Via Vittorio Emanuele II, 52/d 25020 Flero (Brescia) www.igussago.it - info@igussago.it

74

Photo by Selene Z.


“PERITIVO DI NATALE” CON DEEJAY CHOICE Domenica 23 dicembre si è svolto il partecipato aperitivo di Natale presso “Deejay Choice” dove, tra un bollicine e una fetta di pandoro, si è presentata la lieta occasione dello scambio di auguri tra gli amici e lo staff. Deejay Choice Via Torino, 8 - 25125 Brescia www.deejaychoice.it

76


Men Men fashion fashion Shop Shop

Corso Corso Garibaldi, Garibaldi, 20 20 Brescia Brescia

77


NEW RESTYLING PER LA PASTORELLA Lunedì 14 gennaio si è svolto l’evento di inaugurazione del nuovo Ristorante Pizzeria La Pastorella. Gli invitati, intrattenuti dai titolari Massimo e Piera, accompagnati dalle note dei ragazzi Jeans e Jin ed Acoustic Noise, hanno potuto ammirare la veste rinnovata del locale, in una serata realizzata anche grazie ad alcuni amici che hanno offerto gratuitamente il proprio contributo. I titolari ringraziano tutti coloro che si sono dati da fare per la riuscita della serata, regalando loro degli splendidi momenti: Isocar, Mineralwine, Intortami, Il Fiore di Colpani Angiolina, Foto Ottica Mazzoleni, Bar Vintage. La Pastorella Via Lunga, 24 - 25126 Brescia Tel. 030 310815

78

Photo by Selene Z.


Scegliete la luce che vi assomiglia! Zen

va i t t A

n a t s e o p i R

Dinamic a

• Ottimo caffè! • Oh Disco può prendere il colore della tua cucina o dell’ambiente in cui è collocata • Può prendere le sfumature del tuo benessere Zen • Attiva • Riposante • Dinamica

e N d ovit n a r G à!

!

Sono arrivate le nuove cialde

CaffèSnello che stimolano il metabolismo! con caffeina ed estratto naturale di Alga Marina

Graphics: Penelope srl Manerbio

• Dopo un’ora di non funzionamento si spegne, un occhio di riguardo al risparmio!

Ororo by DBM: Via Toscana n°16 25025 Manerbio (BS) Tel. +39 030 9380520 Fax. +39 030 9384175 www.dbmnextgeneration.it info@dbm2000.it 79


Le vittime della strada non hanno scelto di esserlo

850 Feriti al giorno

12 Morti

al giorno

54

Disabili al giorno


2° TORNEO AIDDA PER IL GRANDE

AIDDA Associazione Italiana Donne Dirigenti di Azienda www.aidda.org

AIDDA PER IL GRANDE

©MVA-2012

Il 28 Novembre 2012 si è svolto nel prestigioso Ridotto del Teatro Grande il 2° Torneo di Burraco promosso da AIDDA Brescia: Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda. L’Associazione è Unica nel suo genere perchè spazia in tutti i campi dell’Imprenditoria Italiana ed Internazionale in quanto affiliata al FCEM-Femmes Chefs d’Enterprises Mondiales, presente presso le Nazioni Unite e il Consiglio d’Europa: una rete Nazionale e Mondiale che fa sempre più sentire la voce delle donne imprenditrici in ogni campo. Il ricavato della serata è stato destinato al proseguimento della ristrutturazione dell’Ingresso del Ridotto del nostro Teatro. La Fondazione del Teatro ha generosamente accolto questo progetto di AIDDA. Si ringrazia per la professionalità My Burraco e la delegata AIDDA Eliana Saleri Bonandi.

Con il Patrocinio

Comune di Brescia

2°Torneo di Burraco in Teatro

mercoledì 28 novembre 2012 - ore 20,15 Ridotto del Teatro Grande - Brescia con Buffet mignon e bollicine

Invito Il ricavato verrà destinato per proseguire il restauro dell'ingresso del Ridotto Per i partecipanti, parcheggio gratuito in Piazza Vittoria Per informazioni tel. Maira 338 3915712 - Marilena 333 6000628

81


di Emanuele Lumini Consulenza Societaria, Tributaria ed Aziendale www.studiolumini.it

IL REGIME DEL TRANSFER PRICING NAZIONALE Le imprese devono valutare con attenzione i prezzi applicati nella transazioni tra società del gruppo

Con il termine Transfer Pricing (o prezzi di riferimento) viene indicato il complesso di tecniche e procedimenti adottati dalle imprese multinazionali nella formazione dei prezzi relativi alle cessione di beni ed alle prestazioni di servizi che intervengono tra le diverse entità del gruppo operanti in stati diversi. Il fine principale che le disposizioni sul Transfer pricing emanate dagli ordinamenti interni e dagli organismi sopranazionali (tra i quali OCSE) si pongono è, pertanto, quello di evitare che le multinazionali pervengano, attraverso una sovrastima o una sottostima dei prezzi, al trasferimento di porzioni di reddito imponibile in Stati a fiscalità ridotta.

La tematica del Transfer Pricing assume nell’attuale contesto economico e legislativo un’importanza sempre maggiore anche a livello nazionale. 82

È importante quindi che gli operatori economici , anche nelle transazioni nazionali, applicata a società appartenenti al medesimo gruppo esaminino la sostenibilità fiscale dei prezzi applicati alle transazioni infragruppo. Il rischio è infatti quello che le transazioni infragruppo siano mirate a ridurre l’imposizione fiscale complessiva del gruppo societario attraverso il trasferimento di componenti di reddito da società in utile a società con perdite pregresse, ovvero ad “allocare” materia imponibile verso quelle imprese del gruppo che godono di una tassazione minore. È bene sottolineare come il legislatore nazionale sia intervenuto per disciplinare aspetti riconducibili alla fattispecie del Transfer Pricing internazionale [art. 110, comma 7, TUIR] mentre non ha legiferato in materia di prezzi di trasferimento tra imprese entrambe residenti nel territorio nazionale. La mancanza di una normativa ha comportato che si è prospettata l’ipotesi di estendere anche ai casi di Transfer pricing interno la disciplina di cui all’Art. 110, comma 7, TUIR e quindi dare valore di presunzione in tutte le transazione al “valore normale” (ovvero al valore mercato) , ma tale ipotesi non si è concretizzata. Lo strumento più efficace utilizzabile

dall’Amministrazione finanziaria, avallato anche oramai da un consolidamento della Suprema Corte, è rappresentato invece, dalla possibilità di contestare le scelte gestionali dell’imprenditore, quando queste sono manifestatamene antieconomiche e sono poste in essere con il solo fine di realizzare un illegittimo risparmio d’imposta. Si segnala infine che anche al fine di limitare ed al contempo, anche se informalmente, regolamentare la disciplina dei prezzi di trasferimento in ambito domestico è stato introdotto l’istituto del consolidato nazionale, offrendo alle società che vi hanno optato, un’interessante opportunità che consiste nella possibilità di trasferire, all’interno del gruppo, beni diversi da quelli che originano ricavi, in regime di continuità dei valori fiscali riconosciuti, ossia senza emersione di plusvalenze o minusvalenze fiscalmente rilevanti. Il meccanismo di funzionamento del consolidato fiscale nazionale è quello di regolamentare la tassazione del gruppo consentendo di determinare un’unica base imponibile in capo alla controllante costituita dalla somma algebrica degli imponibili della partecipanti (compensando quindi i risultati positivi con quelli negativi delle società partecipate).


a cura di: Chef Antimo Morlando

Crespelle ai Carciofi INGREDIENTI per 4 persone 2 uova intere 120g di farina tipo “00” 250 g di latte Un pizzico di sale 10 g di burro 4 carciofi 20 g di pinoli 100 g di fontina 50 g di formaggio grattugiato 125 di besciamella 2 spicchi di aglio vestito Sale, pepe, olio di oliva extravergine

PREPARAZIONE Le crespelle si ottengono lavorando tutti gli ingredienti raggiungendo una densità cremosa ed utilizzando una padella con fondo antiaderente abbastanza caldo. Prendere i carciofi e pulirli dalle foglie e dal manico, tagliarli a julienne e metterli in acqua e limone per 5 minuti. Dopodichè asciugarli bene con un canovaccio e rosolarli in padella con un filo di olio, aglio sale e pepe. A parte sciogliere la fontina con la besciamella, unire i carciofi e riempire le crespelle. Conservare un po’ di fontina con besciamella per ricoprire le crespelle. Per finire cospargere con una manciata di pinoli e formaggio grattugiato. Gratinare al forno a 190° per 5 minuti.

84


Tagliata di Calamari con Vodka, Marroni e Grana INGREDIENTI 4/5 calamari 50 g di Grana grattugiato 80 g di marroni secchi 1 tazza di VODKA secca 150 g di pomodorini di collina 20 g di rucola

PREPARAZIONE Riscaldare una padella con olio extravergine di oliva, aggiungere i calamari precedentemente tagliati a rondelle e cuocerli a fiamma media. A cottura quasi ultimata flambare con un una tazzina di VODKA secca, saltare con i marroni e il formaggio Grana. Impiattare su un letto di rucola e decorare con i pomodorini.

Via Nicostrato Castellini, 14 - 25123 Brescia rist.lapolverierabrescia@gmail.com www.lapolverierabeach.com 85


Autodromo di Monza

a cura di: Motorsport News

utodromo di Monza. Dicembre 2012. Serata di grande successo ed emozione in una cornice tale, ove nell’aria si percepiva l’afrore dell’automobilismo sportivo, la parte romantica di un recente passato e quella di oggi con le giovani speranze, al domani. Organizzata dall’ACI–CSAI, nella persona del delegato Lombardia e vice presidente della CSAI, Bruno Longoni, l’evento, di alta qualità e livello, vedeva nel programma la consegna di premi ai piloti della Lombardia che nel 2011 e nel 2012 si resero protagonisti nelle gare in varie specialità, nonchè riconoscimenti a piloti che, in attività o meno, diedero significativo contributo all’automobilismo da corsa. Gli onori di casa, dell’autodromo, li hanno porti, agli oltre 250 invitati, il Direttore dell’autodromo, Enrico Ferrari, il presidente dell’AC Milano e presidente di SIAS, Fabrizio Turci, i quali hanno poi, introdotto ad un importante intervento il presidente dell’AC Italia e vice presidente, di recente nomina, della FIA, Angelo Sticchi Damiani, che, ha desiderato precisare, fugando incertezze e dubbi, che la CSAI non scomparirà, ma che assumerà una configurazione simile alla FIA. Sticchi Damiani ha inoltre dichiarato che nel 2013 non verrà organizzato il Campionato Italiano F3, ma verrà maggiormente supportata la Formula istituita da ACI CSAI. Esauriti gli interventi di rito, ed i saluti agli ospiti e dirigenti ACI, graditissima la presenza della direttrice dell’ACI Brescia Eleonora Vairano, hanno avuto inizio le premiazioni condotte con sportiva simpatia da Simonetta Fossati e Daniele Galbiati, che hanno reso l’atmosfera gaia e frizzante. Applausi a non finire per Davide Valsecchi, vincitore del campionato GP2 ed in attesa… di una chiamata in F1. Riconoscimenti ad Arturo Merzario, Tino Brambilla, Gimax ed Ernesto Saccomanno.

A

86

Premi a piloti che hanno vinto campionati e trofei: Fabio Onidi, Fabio Francia, Stefano Gai, Marco Bonanomi, Stefano D’Aste, Lorenzo Bontempelli, Felice Re. Significativa ed importante la presenza dei piloti bresciani premiati, che , da sempre, ottengono risultati di alto livello, nelle varie specialità: Albero Cerqui (Velocità), Eic Scalvini (Velocità) Luca Pedersoli, Matteo Romano (Rally), Nicolas Montini, Michele Ognibene (Rally), Paolo Alleghi, Luca Parodi (Rally), Stefano Alberini (Rally). Per le storiche riconoscimenti a Bruno Ferrari, Andrea Vesco, Andrea Guerini e Giorgio Taglietti. Per i kart, Mirko Colombo e per F. Challenge, Francesco Baresi. A Luciano Dal Ben è stato consegnato un riconoscimento omnicomprensivo, che ha voluto rappresentare, come detto da Galbiati, il ricordo delle prime gare in autodromo all’inizio degli anni ’60 con le Turismo e Formula fino alle più importanti corse di durata “4 ore,1000 km”, ecc. con vetture molto importanti ed impegnative, i quattro titoli di velocità conquistati, tre dei quali al volante di Ferrari e l’attuale attività in gare di velocità con la Ferrari 458 Italia, nonché il suo impegno, significativo e determinante, che, a suo tempo, con la creazione, da una idea personale, nel 2002, del “Comitato per la conservazione e valorizzazione delle curve sopraelevate di Monza” ne rese una presa di coscienza, da parte delle Istituzioni ed organismi di tutela del patrimonio, che portarono, con grande soddisfazione e compiacimento per la proprietà dell’Autodromo, piloti, ed appassionati, a vedere inserite le “Sopraelevate” nel patrimonio sotto tutela di interesse storico. Con un arrivederci alla prossima premiazione, gli ospiti lasciavano l’autodromo, a notte inoltrata, attraverso i viali del parco in quell’atmosfera magica che solo Monza sa offrire.


per un giorno

Venturini Irene, 20 anni. Inizia a soli 15 anni il suo lavoro di modella fotomodella e a 17 quello di ragazza immagine nei locali più belli d’Italia. A 18 anni si trasferisce a Milano dove vive da circa 2 anni. Tra i suoi lavori più importanti si ricordano quelli da fotomodella ma soprattutto quelli di ombrellina per il MOTOMONDIALE DI SUPERBIKE. Diplomata presso un’Istitito Tecnico per il Turismo, Irene ora si trasferisce a Londra per motivi di lavoro e si è iscritta alla facoltà di Scienze della Comunicazione per intraprendere il suo sogno di diventare giornalista.

Ph. Francesco Elias


per un giorno

Matteo Inverardi 24 anni, impiegato commerciale. Ha partecipato a vari concorsi locali e nell’estate 2012 ed è stato selezionato nei 30 finalisti di Mister Italia. Adora il fitness e la moda e, proprio per questo, si auspica di avere sempre piÚ occasioni di lavorare come modello.

90


www.duesseadv.it - info@duesseadv.it

realizziamo e promuoviamo i tuoi eventi


Da Brescia a Piacenza in pullman per il concerto

L’associazione festeggia il suo primo anno di vita

“BEATLES VS ROLLING STONES”

FranciacortaAppassionati

Incredibile!!! La musica dei Beatles e dei Rolling Stones, gli storici pilastri del rock, da sempre in competizione tra loro, viene proposta finalmente insieme, in un memorabile concerto “live” il 26 gennaio prossimo sullo stesso palco dello storico e suggestivo Teatro G. Verdi a Fiorenzuola d’Arda in provincia di Piacenza, per la Stagione Teatrale 2012/2013, con la collaborazione dei Beatlesiani d’Italia Associati ed all’impegno personale di uno di loro, Rosario “Rox” Bersanelli che (per fortunata coincidenza) è cittadino fiorenzuolano. L’evento gode quindi del Patrocinio del Comune di Fiorenzuola d’Arda, della Provincia di Piacenza, oltre che dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Brescia e del Beatles Museum. Lo spettacolo di grande impatto emotivo per il coinvolgimento di tanti appassionati della musica dei due massimi pilastri del Pop/Rock mondiale prevede, inoltre, l’allestimento nel foyer del Teatro G. Verdi di una mostra iconografica e di memorabilia dei Beatles e dei Rolling Stones, provenienti dal Beatles Museum di Brescia. A proporre i migliori brani dei Beatles e dei Rolling Stones saranno due gruppi che da diversi anni propongono con successo lo spettacolo (Scheda a parte). Essi sono tra i più quotati in Italia nell’eseguire insieme i mitici repertori e si sono confrontati sullo stesso palco, in tempo reale, senza pause, alternando i brani dei Beatles con quelli degli Stones. È una vera e propria fusione musicale di due diversi sound originali che, in un crescendo irresistibile, farà impazzire il pubblico. INFO E VENDITA BIGLIETTI Ufficio Teatro Verdi – “Inform’Arti”- tel. 0523.985253 mail teatroverdi@comune.fiorenzuola.pc.it INFO Beatlesiani d’Italia Associati – www.beatlesiani.com Tel. 030 303092 mail beatlesiani@beatlesiani.com

Presso la Tenuta Villa Crespia (Adro, BS) il prossimo 24 Gennaio 2013 alle ore 20, l’associazione FAN FranciacortaAppassioNati festeggerà il suo primo anno di vita. Sarà l’occasione per mostrare quanto svolto nel 2012 e presentare le linee guida per il 2013. Alla festa di compleanno sono state invitate tutte le cantine di Franciacorta (associate ai FAN e non), i sostenitori, i rappresentanti del Consorzio per la Tutela del Franciacorta e la stampa. Era il 24 gennaio del 2012 quando nasceva l’idea di fondare un’associazione che riunisse i giovani del territorio franciacortino. Davanti ad un calice di Franciacorta un gruppo di giovani: due ragazze Jessica Vezzoli (Cantina Vezzoli ad Erbusco), Michela Muratori (Cantina Villa Crespia, Muratori ad Adro) e cinque ragazzi Gigi Nembrini e Daniele Gentile (Cantina Corte Fusia a Coccaglio), Dario Vezzoli e Raffaello Vezzoli (Derbusco Cives ad Erbusco) insieme a Carmelo Raco decidono di fondare FAN FranciacortaAppassioNati. È passato un anno da allora e i FAN di cose ne hanno combinate. Ai sette fondatori si sono uniti altri 59 ragazzi, giovani proprietari (o i figli) di cantine della Franciacorta, i tecnici o i commerciali che lavorano all’interno con età compresa tra i 18 e i 40 anni. Seppur FAN nasce come “associazione di persone”, le cantine rappresentate nei FAN sono ad oggi 41 insieme a 8 aziende sostenitrici che non hanno ragazzi che lavorano in azienda ma hanno dato il contributo associativo. Durante il suo primo anno di vita, l’associazione si è impegnata a raggiungere le giovani generazioni del territorio franciacortino che di Franciacorta nulla (o quasi) sanno. L’attività del gruppo si sta sviluppano in primis lì dove i giovani passano gran parte del loro tempo e cioè sul web, con una pagina ed un gruppo Facebook. Ad oggi il Gruppo Facebook conta 1560 iscritti e 650 Mi piace sulla Pagina ufficiale. Parallelamente, l’associazione è riuscita ad organizzare 11 eventi sul territorio nel 2012, appuntamenti dedicati al Franciacorta proprio nei locali più frequentati dai giovani. In quest’anno l’associazione è riuscita a riunire gran parte dei giovani che lavorano nelle aziende della Franciacorta. I ragazzi che fanno parte di questa associazione rappresentano in effetti il primo vero cambio generazionale di un territorio così giovane ma ricco di potenzialità ed opportunità future. Quando il Franciacorta inizierà ad essere riconosciuto e bevuto sul nostro territorio, quando i ragazzi che escono la sera per l’aperitivo chiederanno un Franciacorta con la chiara consapevolezza di cosa stanno bevendo, solo allora si avrà la certezza del successo di un vino e del suo territorio. FAN è un’idea con un sogno, un sogno che un gruppo di giovani si impegnerà tenacemente per rendere realtà! FranciacortaAppassionati e-mail: fan.franciacorta@gmail.com

92


a cura di: Emanuele Dall’Asta

omino della felicità del pittore Dall’Asta Oliviero, si prepara, tra quadri e materiali, ore e ore di lavoro, di passione, di poesia e di magia, per una nuova mostra. È in pieno fermento di colori caldi, colori forti, inebrianti, studio continuo di ricerca e innovazione. Dopo mesi, la chiamata, Venezia chiama. L’omino della felicità, quindi si troverà a Venezia. Porterà una quindicina di quadri, Venezia come sfondo tra colori caldi e forti, uomini, strade che si intrecciano, ponti e ambienti veneziani, gondole, canali tra puntilismo e nevicate. Quando gli spettatori si troveranno davanti ai quadri di Oliviero Dall’Asta, ritroveranno la tecnica caleidoscopica immersa in un puntilismo leggero che dona magia. Ogni opera racconta e descrive vari luoghi di Venezia, fra i più significativi,

L’

94

il movimento della gente e l’intreccio delle vie simile alla chiave musicale. L’immagine che più di tutte esprime il suo stile caleidoscopico, sognante, magico è l’aereoplanino, simbolo di libertà, presente in molte sue opere, mentre sorvola ed osserva la città dall’alto, immersa tra canali e ponti, arrivando al cospetto del Canal Grande. Improvvisamente inizia a nevicare, e tutto diviene speciale, la città sembra incantata, mentre la neve copre le case, i palazzi, i musei, le gallerie, le chiese e la gente corre festosa, si diffonde una allegria contagiosa. Camminando si gusta la città e si giunge così davanti ad un grande orologio, l’orologio della magia e della fantasia che segna ogni ora di poesia. L’omino della felicità è arrivato con le sue opere a Venezia, l’artista Oliviero Dall’Asta, esporrà le sue opere dal 25 Gennaio presso l’Hotel Hilton alla Giudecca di Venezia.

Nelle foto della pagina, alcuni lavori di Oliviero Dall’Asta. Sopra, l’artista all’opera.


Vivi tutti i colori di Brescia, ABBONATI A

MODULO PER ABBONAMENTO Si, desidero abbonarmi a BresciaUp per un anno e ricevere: 11 numeri della rivista per un totale di euro ...................................................... € 25,00 Bonifico bancario intestato a Duesse Adv, via Corfù, 54, Brescia: Codice IBAN: IT 02Z0324411201000000002525

DATI PERSONALI Data: ............................. Cognome........................................... Nome ...................................... Via, n° civico........................................................... CAP..................... Città............................ Prov........... Tel................................ E-mail............................................................ Firma........................................................

PRIVACY Il trattamento dei dati personali che la riguardano viene svolto dell’ambito della banca dati elettronica Duesse Adv e nel rispetto di quanto stabilito dalla legge 675/96 sulla tutela dei dati, di cui le le garantiamo la massima riservatezza, è effettuato alla fine di aggiornarla su iniziative e offerte di Duesse Adv. I suoi dati non verranno comunicati o diffusi a terzi e per essi lei potrà richiedere in qualsiasi momento la modifica o la cancellazione. Solo se lei non desidera ricevere comunicazioni da Duesse Adv lo segni barrando l’apposita casella a lato.


gennaio 2013

Astrologo, specializzato nella by lettura dei transiti (tecnica per la di avvenimenti futuri JOSEPH previsione attraverso il moto dei pianeti). JOSSE Per info ed eventi: jossep.84@gmail.Com

ARIETE Amore: Il mese si apre con uno splendido Marte dal segno dell’acquario che regala una perfetta intesa sessuale nella coppia e per i giovani single, tante possibilità d’incontri piccanti. Attenzione alle scaramucce tra innamorati: Mercurio non perdona e nelle settimane centrali inasprisce gli animi e accende la polemica sterile. Siate più riflessivi! Lavoro: Ottimo mese per iniziare imprese fortunate e ottenere avanzamenti di carriera con facilità; un progetto porterà riconoscimenti.

TORO Amore: Ottima l’intesa nelle coppie consolidate, meno bene per i partner più infedeli: state in guardia dalle malelingue e siate riservati con amici e conoscenti. I single, attendano il mese venturo! Lavoro: Un chiarimento è nell’aria. Un progetto, un contratto non andrà come speravate. Gennaio vi porterà il denaro atteso.

GEMELLI

Amore: Un mese meraviglioso. Ottima l’intesa nella coppia; buono anche per i single che potranno vivere incontri passionali dal 15 in poi. Tanti momenti di armonia in famiglia. Se desiderate viaggiare o fare piccole gite fuori porta, questo è il mese giusto per voi! Lavoro: Tante le situazioni che si appianeranno e troveranno, dalla metà del mese, il giusto equilibrio. Espanderete il giro d’affari con nuovi clienti e fornitori. Ottima intesa con colleghi.

CANCRO Amore: Un mese di facili nervosismi. Malumori, incomprensioni e difficoltà nell’accettare le idee altrui. Difficile la comunicazione nella coppia; I single, avvertiranno stanchezza verso alcune forme di routine, ma beneficeranno di Mercurio, foriero d’incontri inaspettati. Lavoro: È il momento giusto per realizzare alcuni dei vostri più desiderati acquisti. Otterrete quel denaro atteso.

LEONE Amore: Piccole tensioni e disarmonie nella famiglia. Attendente la seconda parte del mese, garanzia di coccole, amore e sorprese! I Single potranno beneficiare del transito di Venere in Sagittario dal 19: passione e flirt all’orizzonte. Lavoro: Quanti guai e bocconi amari da mandar giù! Dicembre non promette bene, almeno in fatto di relazione con colleghi e superiori. Di certo, la mole di lavoro ci sarà. Siate più riflessivi.

VERGINE

Amore: Siete carichi ed energici! Il Sole è in perfetta armonia col vostro segno e garantisce un ottimo rapporto di coppia e quell’intesa necessaria a vivere momenti passionali ed erotici con un pizzico di trasgressione. Lavoro: Ottima intesa in ufficio. Un progetto potrà fruttarvi molto denaro. Ponderate già da ora gli investimenti che siete intenzionati a fare nel corso dell’anno.

BILANCIA

Amore: Marte vi rende esplosivi. Cercherete confronti nella coppia e con amici. Da metà mese, cercate di non perdere la pazienza: Mercurio stuzzicherà la vostra arguta mente rendendovi meno diplomatici del solito. Lavoro: Solamente dal 15 in poi, attendetevi quell’importante contratto, telefonata, comunicazione che potrebbe essere la reale chiave di svolta in faccende ritenute sino ad ora complicate.

SCORPIONE

Amore: Rimane latente Giove dai Gemelli che non favorisce di certo il rapporto a due. Marte crea quel necessario e sentito distacco in coppie traballanti. Tanti, troppi addii nell’aria. Le poche coppie che rimarranno unite, saranno obbligate a riassettare gli equilibri fragili e sbiechi di una comunicazione silenziosa e di un umore talvolta troppo noir. Lavoro: Venere non tocca il vostro savoir-faire, ma vi ricorda di essere più flessibili e tolleranti con colleghi non stimati e datori di lavoro inutilmente troppo esigenti.

SAGITTARIO Amore: Giove retrogrado vi controlla e vi giudica. State facendo davvero tutto il possibile per sistemare la vostra vita? State cercando dei nuovi metodi per ritrovare quell’equilibrio perso? Marte in acquario regala incontri mozzafiato. Le coppie, saranno concentrata a risolvere una faccenda economica che richiede forzate uscite di denaro. Lavoro: Si aprono nuove strade di sicuro successo. Dalla fine del mese, tante novità e nell’ultima settimana attendetevi una notizia ben gradita.

CAPRICORNO Amore: Ottima l’intesa nella coppia; Buone nuove per i single che beneficeranno della romantica energia di Venere per vivere un incontro fugace al “chiar di luna”. L’energia planetaria di fine mese v’invita a viaggiare: forse in compagnia di un amico speciale? Lavoro: Un mese ricco d’impegni e responsabilità. Il Sole brilla sul vostro segno garantendo riuscita in tutte le vostre imprese professionali. Mercurio vi regala un incontro, una comunicazione di successo; Venere vi aiuta a sciogliere le matasse professionali.

ACQUARIO Amore: Giovani single! È giunto il momento di darsi da fare e vivere i molti incontri passionali che il mese ha in servo per voi. Le coppie solide riassetteranno gli equilibri; le altre attendano allontanamenti e finali già previsti. Lavoro: Qualcosa sta cambiando. L’energia decisa di Marte vi aiuterà a farvi forza in momenti in cui tutto sembra andar per il verso sbagliato. Dalla fine del mese, Venere e Mercurio chiuderanno rapporti professionali non soddisfacenti.

PESCI Amore: Un gennaio sereno. Buona l’intesa nella coppia; ottimo periodo per single che vivranno incontri clandestini. Un mese con lo spirito giusto per l’avventura: se avete in programma un viaggio, non esitate! Ritagliatevi del tempo all’insegna dell’imprevisto! Lavoro: Periodo che favorisce imprenditori e creativi. Venere regala momenti di serenità e armonia con colleghi e amici e garantisce quella positività necessaria per gestire con nonchalant impicci professionali previsti dal 21 in poi.

96


NUOVA RENAULT CLIO.

DA SEMPRE, LA PASSIONE HA UN COLORE. DA OGGI, HA ANCHE UNA FORMA.

DA 199 � AL MESE* www.renault.it

NUOVA RENAULT CLIO.

LA PRIMA VOLTA CHE LA VEDI NON LA SCORDI PIÙ.

TAN 6,99% TAEG 9,24%

s.UOVIMOTORI%NERGY4#E#6E%NERGYD#I#6 sPERSONALIZZABILE s4OUCHSCREENMULTIMEDIACONNAVIGATORE * Esempio di finanziamento Renault su Nuova Clio Wave 1.2 75CV 5p: anticipo € 1.150, importo totale del credito € 9.800; 36 rate da € 199,11 comprensive, in caso di adesione, di Finanziamento Protetto e Pack Service a € 349 che comprende 2 anni di Assicurazione Furto & Incendio. Importo totale dovuto dal consumatore € 12.298; TAN 6,99% (tasso fisso); TAEG 9,24%; Valore Futuro Garantito € 5.130 (rata finale); spese istruttoria pratica € 300 + imposta di bollo a misura di legge; spese di gestione pratica e incasso mensili € 3. Salvo approvazione FINRENAULT. Informazioni europee di base sul credito ai consumatori disponibili presso i punti vendita della Rete Renault convenzionati FINRENAULT e sul sito www.finren.it; messaggio pubblicitario con finalità promozionale. È una nostra offerta valida fino al 30/11/2012. L’offerta è valida in caso di ritiro di un usato con immatricolazione antecedente al 31/12/2002 o di rottamazione e di proprietà del cliente da almeno 6 mesi. Foto non rappresentativa del prodotto.

Emissioni CO2 : 127 g/km. Consumi ciclo misto: 5,5 l/100 km. Emissioni e consumi omologati.

TI ASPETTIAMO SABATO 10 E DOMENICA 11.

Renault sceglie

CONCESSIONARIA RENAULT AUTOSPAZIO

VIA ARMANDO DIAZ, 12 - S. ZENO N. (BS) - TEL. 030 3539320 WWW.AUTOSPAZIO.IT


www.ideagency.it

Profile for BresciaUp Magazine

BresciaUp Gennaio 2013  

Il primo numero del 2013 del mensile dedicato a chi vive Brescia

BresciaUp Gennaio 2013  

Il primo numero del 2013 del mensile dedicato a chi vive Brescia

Advertisement