Issuu on Google+

Attività 2012

Attività 2012

Via Sandro Botticelli 9R, 50132 Firenze - Italy

www.artex.firenze.it - artex@artex.firenze.it

Premiazioni

Beni culturali Itinerari del restauro

Tel. +39 055 570627 - Fax +39 055 572093

DESIGN

Seminari Programma di scambi monitoraggio fiere

CONVEGNI Rapporti Internazionali

Mostre

Fiere

Artigianato Sbocchi commerciali Tradizione

Soluzioni per il Contract

Percorso espositivo

Eccellenze

INNOVAZIONE

Itinerari dell’artigianato toscano produzioni artistiche e tradizionali

Realizzazione

Artigianato e Turismo in Toscana

Ricerca

Progettazione Azione promozionale Comunicazione

Scambio didattico e culturale Eventi

www.artex.firenze.it


Attività 2012

Artex Via

Sandro B

otticelli 9

R, 50132

Firenze -

Italy - Tel.

+ 39 055

570627 -

L’attività del Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana è sostenuta da

Assessorato alle Attività produttive, lavoro e formazione

Fax + 39

055 5720

93 - www

.artex.fire

nze.it - ar

tex@arte

x.firenze.i

t


SOMMARIO

2

introduzione Artex - Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana

7 7

1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI

9

COMUNICAZIONE E DOCUMENTAZIONE - Comunicazione - Attività 2012 - I siti web - Collezioni Toscane - Catalogo delle produzioni artistiche e tradizionali - Attività di documentazione e monitoraggio fiere

10 10 12 14 16

RAPPORTI INTERNAZIONALI - Rete Internazionale dell’Artigianato Artistico • Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico - Rapporti Internazionali ° Cerimonia di sottoscrizione della Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico ◊ Norwegian Association for Arts & Crafts. Maison & Objet - Parigi, 20 Gennaio 2012 ◊ Région Franche-Comté con l’Associazione «Métiers d’Art en Franche-Comté» e Région Provence-Alpes-Côte d’Azur con la «Chambre de Métiers et de l’Artisanat des Bouches du Rhône». Maison & Objet - Parigi, 23 Gennaio 2012 ◊ Provincia Autonoma di Trento, Regione Calabria, Regione Emilia-Romagna, Regione Puglia, Regione Sardegna, Regione Sicilia. Macef, Rho - Milano. 26 Gennaio 2012 ◊ Regione Veneto. Viart - Vicenza, 18 Giugno 2012 ◊ Korea Craft and Design Foundation. Salon International du Patrimoine Culturel - Parigi, 8 Novembre 2012 Mostra Galleria dell’Artigianato. Viaggio in Italia. Sala del Capitolo - ViArt, Vicenza. 18 Giugno - 2 Settembre 2012 ° ° Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Presentazione della Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico in occasione di In Essenza - Rassegna di arte orafa e artigianato artistico. Udine, 8 Settembre 2012 • Azione promozionale e di comunicazione “A Regola d’Arte - I negozi dell’Artigianato Artistico in Italia”. ViArt allo Store Collezioni Toscane di Colle Val d’Elsa • Les Journées Européennes des Métiers d’Art. Firenze, 30 Marzo - 1 Aprile 2012 • WCC World Crafts Council Europe - General Assembly. Londra, 20 - 22 Giugno 2012 - Programma di scambi tra la Regione Toscana e la Prefettura di Kyoto • Scambio didattico-culturale rivolto ai designer • Spazio della Prefettura di Kyoto e Spazio Kouryu ad ART - Mostra Internazionale dell’Artigianato, Fortezza da Basso - Firenze, 21 - 29 Aprile 2012 • L'artigianato giapponese in vendita allo Store Collezioni Toscane di Colle Val d’Elsa. Luglio - Dicembre 2012

18 18 19 19 19

2. SEMINARI - Presentazione alle aziende del Bando della Regione Toscana per il sostegno dei processi di internazionalizzazione delle PMI. Artex - Firenze, 6 Febbraio 2012 - Presentazione della Ricerca Accademia dei Mestieri - Mappatura delle produzioni e fabbisogni strategici delle imprese artistiche della provincia di Siena - Presentazione alla Communautè de Communes Luberon - Durance - Verdon. Provincia di Siena - Siena, 28 Giugno 2012 - Conversazione intorno al volume di Stefano Micelli Futuro Artigiano - Dialogo sul futuro dell’artigianato artistico. Artex - Firenze, 6 Luglio 2012 - Presentazione dei Progetti Museo Museo ed Artour ad Agorà di Polis. Parco Tecnologico delle Murate - Firenze, 17 - 18 Luglio 2012 - L’artigiano del XXI secolo: tra cultura, tecnologia, new media e manualità - garagErasmus. Toscana Promozione - Firenze, 14 Novembre 2012

23

19 19 19 19 19 19 20 20 20 21 21 21 22

24 24 24 25 26


- Tavola rotonda L'Artigianato Artistico in Toscana: l'esperienza dei Comuni - Dallo scambio delle buone pratiche nell'Artigianato in Europa, alle esperienze di Artigianato Artistico dei Comuni toscani: il Progetto Innocrafts. Dire & Fare, Fortezza da Basso - Firenze, 14 Novembre 2012

26

3. ARTIGIANATO, TURISMO E TERRITORIO - Artour - Artigianato e Turismo in Toscana • Artour - Gli itinerari dell’artigianato - Gli itinerari dell’artigianato toscano. Presentazione alla BIT - Borsa Internazionale del Turismo. Milano, 16 - 19 Febbraio 2012 - Gli itinerari del restauro. Presentazione al Salone dell'Arte e del Restauro di Firenze. Fortezza da Basso - Firenze, 8 - 10 Novembre 2012 • Artour - Il bello in piazza - San Gimignano. Piazza delle Erbe // 26 - 27 Maggio, 1 - 2 Settembre, 6 - 7 Ottobre - Cortona. Piazza Signorelli // 17 Giugno, 8 Luglio - Firenze. Piazza Santa Maria Novella // 22 - 24 Giugno, 7 - 9 e 21 - 23 Dicembre - Vetrina Toscana • I ristoratori di Vetrina Toscana ed il progetto di "rottamazione dei calici" Taste the Quality • Ristorante Vetrina Toscana - Expo Rurale. Parco delle Cascine - Firenze, 20 - 23 Settembre 2012

27 28 29 29

4. GALLERIA DELL’ARTIGIANATO - Galleria dell’Artigianato La Tradizione dell’Artigianato ed Esperienze di Ricerca • Mostra Internazionale dell’Artigianato - 76a edizione. Fortezza da Basso - Firenze, 21 - 29 Aprile 2012 • ICE - ECE 2012 - 15th International Congress of Endocrinology and 14th European Congress of Endocrinology. Fortezza da Basso Firenze, 5 - 9 Maggio 2012 • L’Artigiano in Fiera. Rho - Milano, 1 - 9 Dicembre 2012 Edizioni speciali • Viaggio in Italia. ViArt - Vicenza, 18 Giugno - 2 Settembre 2012 • Galleria Blanchaert. Milano, 1 Dicembre 2012 - 31 Gennaio 2013

31 32 36 36

5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI - Maison & Objet. Parigi, 20 - 24 Gennaio 2012 - Creazioni. Macef, Rho-Milano. 26 - 29 Gennaio 2012 • 6 - 9 Settembre 2012 - Fatto ad Arte. Macef, Rho-Pero. 26 - 29 Gennaio 2012 • 6 - 9 Settembre 2012 - Artisanat d’Art Italien. Maison & Objet - Parigi, 7 - 11 Settembre 2012 - MidEast Watch & Jewellery Show. ExpoCentre - Sharjah. 32a edizione, 27 - 31 Marzo 2012 • 33a edizione, 2 - 6 Ottobre 2012 - I Mestieri dell’Arte fra Tevere ed Arno - L’Artigianato Artistico di Arezzo in mostra al Castello di Poppi. Castello dei Conti Guidi - Poppi, 19 Luglio - 19 Agosto 2012 - Le mani: eccellenze in Versilia. Cappella della Villa Medicea di Seravezza, 31 Luglio - 9 Settembre 2012 - Progettazione della grafica dello Spazio Toscana. L’Artigiano in Fiera. Rho - Milano, 1 - 9 Dicembre 2012

37 38 39 44 46 49

6. INTERNAZIONALIZZAZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE

53

- Progetto Tuscan Home - Azioni di apertura e consolidamento sbocchi commerciali negli USA per l’artigianato di qualità toscano - Progetto India - Apertura sbocchi commerciali in India - Store Collezioni Toscane • Colle Val d’Elsa

29 29 29 29 29 30 30 30

36 36 36 36 36

50 51 52

54 57 59 59

3


• Anghiari - Studio di fattibilità - www.artigianatoartisticonline.it. Artshop - Il negozio online dell’Artigianato Artistico 7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE

4

59 61 63

RICERCHE - Ricerca sulla percezione dell’Artigianato Artistico e Tradizionale nelle famiglie italiane - MA BS - Maestro Artigiano Bottega Scuola

64 66

PROGETTI - Scenari di Innovazione. VIII edizione - Natura domestica e IX edizione - Ingredienti - Scenari di Innovazione. Mobile, nautica, pelle e cuoio, tecnologie consolidate. III edizione - Design and Craft - Corso di aggiornamento sul design dell’artigianato

68 73 80

SEMINARI - Indagine strutturale sulle produzioni artistiche e tradizionali in Toscana - Seminario di presentazione. Artex - Firenze, 14 Maggio 2012

82

8. PROGETTI SPECIALI - Toscana Interiors - Soluzioni per il Contract. Attività del gruppo nel settore commesse chiavi-in-mano e arredi contract • SBID International Design Award - Albergo Cadelach, Revine Lago - Treviso - Progetto Polo Cento - Polo di Competenza per il Sistema Interni - Progetto R.E.ART. - Rete Europea per l’Artigianato Artistico • I mobilità in Francia - Parigi, 20 - 24 Gennaio 2012 • Mobilità in Spagna - Santiago de Compostela e La Corũna, 25 - 29 luglio 2012 • II mobilità in Francia - Parigi, 8 - 12 Settembre 2012 - Progetto Innocrafts • Seminario a Reims, 26 - 28 Settembre 2012 • Seminario a Barcellona, 1 - 2 Novembre 2012

83 84 84 86 88 88 89 89 90 90 90

9. ARTIGIANATO E BENI CULTURALI - www.toscanarestauro.it - Salone dell'Arte e del Restauro di Firenze. Fortezza da Basso - Firenze, 8-10 Novembre 2012 - Arte come mestiere - Artigianato artistico e Beni culturali. Salone dell'Arte e del Restauro di Firenze. Fortezza da Basso Firenze, 8 - 10 Novembre 2012 - Museo Museo • Agorà di Polis. Parco Tecnologico delle Murate - Firenze, 17 - 18 Luglio 2012 • Macef, Rho - Milano, 6 - 9 Settembre 2012 - Progettazione e realizzazione dell’ingresso, del bookshop e della libreria-caffè del Museo della Ceramica di Montelupo Fiorentino

91 92 93 95 95 95 97


10. ART 76a EDIZIONE - MOSTRA INTERNAZIONALE DELL’ARTIGIANATO. FORTEZZA DA BASSO FIRENZE, 21 - 29 APRILE 2012 - Art 76a edizione - Mostra Internazionale dell’Artigianato. Fortezza da Basso - Firenze, 21 - 29 Aprile 2012 - Territori - Visioni • Spazio della Prefettura di Kyoto • Spazio Kouryu • Scenari di Innovazione • Visioni Design Lab - Galleria dell’Artigianato - Convegni e incontri • Premiazione del Concorso Scenari di Innovazione VIII edizione - Natura Domestica, percorsi per la progettazione innovativa di prodotti e collezioni per il mondo dell’artigianato e l’industria artistica toscana 11. Expo Rurale - Alle radici del futuro. Parco delle Cascine - Firenze, 20 - 23 Settembre 2012 - Introduzione - Le tematiche - Il percorso espositivo • Piazzale delle Cascine ° Spazio istituzionale della Regione Toscana ° Spazio istituzionale del Comune di Firenze ° Il Mercato della Filiera Corta • Prato della Tinaia e Prato del Quercione ° Le Filiere ◊ Zootecnia ◊ Caccia ◊ Florovivaismo ◊ Multifunzionalità ◊ Foresta - Legno e Sistema Montagna ◊ Pesca - Acquacoltura ◊ Volti, Racconti, Esperienze ◊ Cerealicoltura e Colture Erbacee ◊ Olivicoltura ◊ Viticoltura Ristorante Vetrina Toscana ° ° Cooking Show ° Area Picnic e Merende Contadine ° Vinopoli - Comunicazione

99 100 101 103 103 103 103 103 106 109 109 111 112 112 113 113 113 116 116 120 120 120 124 125 126 128 130 133 134 136 136 139 139 139 140 140


TeleadArte e Erica Lecci Galleria dell'Artigianato - Esperienze di Ricerca


Artex - Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana 33.000 imprese in Toscana - 9.000 nel tradizionale e 24.000 nell'artistico con 177.000 addetti - 61.000 nel tradizionale e 116.000 nell'artistico. Questo il settore artistico e tradizionale; un patrimonio unico e irripetibile di culture, conoscenze, abilità progettuali e produttive, coniugato in molteplici settori: ceramica e porcellana, vetro e cristallo, oreficeria e bigiotteria, tessile, metalli, legno, marmi e pietre, restauro, prodotti della tradizione alimentare. Da sempre fiore all’occhiello del Made in Italy, è un universo ricchissimo e variegato, in cui convivono imprese tra loro molto diverse per dimensione, capacità produttiva, sensibilità stilistica, orientamento al mercato; una straordinaria risorsa economica, che necessita però di interventi mirati e differenziati. Dal 1987, anno in cui è stato creato per volontà delle Associazioni Artigiane C.N.A. e Confartigianato, Artex opera per la tutela, l’innovazione e lo sviluppo delle produzioni artistiche e tradizionali. Nel corso degli anni Artex ha acquisito una capacità progettuale unica nel suo genere: attraverso la realizzazione di iniziative ad alto valore innovativo, assistite e validate dal punto di vista tecnico, professionale e culturale da Comitati Scientifici composti da specialisti di settore, elabora e gestisce progetti rivolti a differenti gruppi e tipologie di imprese, con l’obiettivo di valorizzarne i punti di forza ed attenuarne i punti di debolezza. Fondamentale, per l’attività di Artex, l’analisi costante degli scenari economici e di mercato, che ha permesso tra l’altro di consolidare una rete di collaborazioni e rapporti con prestigiosi soggetti nazionali ed internazionali. Interlocutori privilegiati dell’attività di Artex sono la Regione Toscana, gli Enti Locali, le Camere di Commercio, l’Istituto nazionale per il Commercio Estero e, naturalmente, le Associazioni di Categoria. Dal 1999, come previsto dalla Legge Regionale 58, sostituita dalla Legge Regionale 53 del 2008, Norme in materia di Artigianato, Artex opera in qualità di Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana e come strumento per la realizzazione delle azioni volte a: - valorizzare le componenti territoriali e settoriali, favorendo lo sviluppo dell’innovazione e il coordinamento nelle politiche fattoriali per il comparto; - favorire l’introduzione di elementi di innovazione nel mondo dell’Artigianato Artistico e Tradizionale; - favorire il raccordo fra le politiche regionali e le iniziative locali; - assicurare un ampio coinvolgimento delle imprese, singole o aggregate; - valorizzare la Toscana come luogo dell’Artigianato Artistico e Tradizionale e come polo di aggregazione degli attori più qualificati del settore. La Legge Regionale 53 prevede, conseguentemente, che Artex possa realizzare iniziative, inserite nel programma di promozione economica della Regione, atte a promuovere l’Artigianato Artistico. LA NOSTRA ATTIVITÀ L’attività di Artex si sviluppa su quattro livelli territoriali: il livello locale, il livello regionale, il livello nazionale, il livello internazionale. - a livello LOCALE, Artex sostiene le politiche territoriali dell’Artigianato Artistico, i progetti specifici di promozione territoriale e la valorizzazione delle sinergie tra artigianato, beni culturali e turismo, in stretta sintonia con gli Enti Locali, le Camere di Commercio, il sistema territoriale delle Associazioni Artigiane. - a livello REGIONALE, oltre a svolgere una funzione istituzionale di supporto alle politiche della Regione Toscana volte alla tutela, allo sviluppo ed alla promozione dell’Artigianato Artistico, Artex si configura, in rapporto costante con Toscana Promozione, come un vero e proprio laboratorio per interventi innovativi e sperimentali. introduzione

7


- a livello NAZIONALE, ormai da tempo Artex è il soggetto unico di riferimento, per il settore artistico e tradizionale, di CNA e Confartigianato; è, inoltre, un consulente di primo piano dell’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, insieme al quale realizza importanti progetti di promozione del settore sui principali mercati esteri di riferimento. - a livello INTERNAZIONALE, a partire dalla profonda conoscenza del settore, costantemente indagato nelle sue differenziazioni quantitative e qualitative, Artex sviluppa innumerevoli azioni promozionali, anche in forma autonoma, destinate a sostenere ed a valorizzare la presenza delle imprese dell’artigianato artistico sui mercati esteri. Artex, ormai da diversi anni, svolge a livello europeo, in collaborazione con le strutture associative di rappresentanza dell'Artigianato Artistico, un ruolo di catalizzatore di tutte quelle istanze che portano capacità di mobilità e visibilità del settore, creando relazioni proficue e capacità di lobby. LE AREE DI INTERVENTO Ai quattro livelli territoriali, corrispondono poi le seguenti specifiche aree di intervento. Comunicazione, documentazione e rapporti internazionali Informare bene, spesso e in modo mirato: è questo, per Artex, un impegno importante, cui rispondono alcuni specifici strumenti: - il sito internet, www.artex.firenze.it, che, per la ricchezza delle rubriche e delle notizie presenti, per il numero delle imprese e dei prodotti contenuti nel suo data base, si colloca ai primi posti in Italia tra i portali dedicati all’Artigianato Artistico e Tradizionale. In italiano e in inglese, è stato progettato per rispondere a due finalità: soddisfare le esigenze delle imprese, offrire uno strumento di conoscenza agli operatori, ai consumatori finali e agli appassionati. - l’informazione attraverso social media: con l’inaugurazione della sua nuova pagina facebook ed un aggiornamento giornaliero e costante attraverso post mirati su iniziative tematiche proprie e di altri soggetti dedicate al mondo dell’artigianato. - la newsletter elettronica, pensata per comunicare in modo rapido e selettivo con gruppi di imprese, le Istituzioni, gli addetti ai lavori di volta in volta interessati. Artex, in qualità di Centro per l'Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana, è anche centro di documentazione e luogo dove si svolgono seminari, convegni, conferenze stampa e corsi di formazione inerenti il settore. La rete di rapporti internazionali, che Artex ha saputo tessere in collaborazione con le principali strutture associative che rappresentano l'Artigianato Artistico a livello europeo, rappresenta un'indispensabile strumento di diffusione e conoscenza delle principali istanze del settore, creando una capacità di lobby che sensibilizza i soggetti interessati alle tematiche del settore. Artigianato, design e innovazione Nel lavoro quotidiano di Artex l’area della ricerca e dell’innovazione assume, da sempre, un ruolo strategico fondamentale, propedeutico alla realizzazione di tutti i suoi progetti. Un’attività intensa, forte del contributo dell’intera struttura ed il supporto di un prestigioso Comitato Tecnico Scientifico e di una rete di esperti in Italia e all’estero altrettanto prestigiosa, che abbraccia e approfondisce importanti tematiche: l’analisi delle tendenze di prodotto, l’innovazione formale, il legame tra artigianato e patrimonio artistico e culturale, la ricerca di nuovi canali distributivi. L'attività e la progettualità di Artex nel campo del design e dell'innovazione sostiene una sempre maggiore integrazione tra impresa e mondo della progettualità, in costante confronto con il sistema dell'istruzione, secondaria e terziaria, e con quello della formazione professionale. Internazionalizzazione e commercializzazione Attenzione ai mutamenti dei mercati e costante innovazione sono gli elementi che caratterizzano l’attività di Artex nel campo della promozione e del marketing internazionale. In questa area Artex ha sviluppato competenze e metodologie specifiche, calibrate sulla grande varietà, in termini di tipologia produttiva e consistenza quantitativa, del settore artistico e tradizionale, specializzandosi nei settori dell’articolo da regalo, dell’arredamento e complemento d’arredo, dell’oreficeria e gioielleria, del restauro, dell’agro-alimentare. Una ricca attività progettuale che si sostanzia in una molteplicità di eventi, dalla partecipazione a fiere alla realizzazione di importanti mostre di immagine, dai workshop ai seminari, dalle missioni di operatori alle specifiche ricerche di mercato. Da sottolineare, nell’attività promozionale di Artex, il ruolo di co-organizzatore di importanti eventi fieristici, in Italia ed all’estero. Rapporti con il territorio, il turismo e il sistema museale e culturale Rientrano in questa area i progetti dedicati alla valorizzazione dell’Artigianato Artistico e Tradizionale, inteso nel suo profondo legame con il territorio; mettendo in sinergia i vari soggetti istituzionali che operano sul territorio, Artex realizza progetti integrati, capaci di adattarsi, valorizzandole, alle diverse caratteristiche territoriali ed alle esigenze delle imprese che operano a livello locale. È un percorso innovativo, che non si limita a promuovere la semplice conoscenza del tessuto produttivo locale tra i turisti italiani e stranieri, ma che si prefigge un importante obiettivo finale: concorrere alla creazione di una rete distributiva locale specializzata nei prodotti dell’artigianato artistico, andando così a colmare una grave lacuna nell’offerta di prodotti di qualità. Il rapporto tra l'Artigianato Artistico e musei e/o circuiti museali rappresenta un'altra faccia di quello strettissimo legame che sussiste tra Artigianato Artistico e cultura del territorio di produzione e di appartenenza. 8

introduzione


1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI • Comunicazione e documentazione • Rapporti Internazionali

Home page del sito di Artex

1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI - Comunicazione e documentazione

9


Comunicazione - Attività 2012 PROMOTORI: Regione Toscana, C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana Artex, in qualità di Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana, ha studiato una strategia di comunicazione, che rappresenta uno strumento informativo essenziale per le imprese verso cui svolge un’azione di sensibilizzazione e fidelizzazione rispetto alle proprie attività ed alle politiche regionali a sostegno del settore. Si tratta, inoltre, di un importante mezzo promozionale nei confronti degli operatori e delle istituzioni, oltre che a rappresentare un valido supporto per azioni di più ampio respiro. La costante attività di ricerca di informazioni e la conseguente attività redazionale è indirizzata a più target di utenti: non solo aziende ed addetti ai lavori direttamente legati ad Artex, ma anche l’importante categoria degli opinion leader con la quale è attivo un continuo rapporto di pubbliche relazioni anche in contesti non propriamente legati al settore dell’Artigianato Artistico. La strategia di comunicazione si avvale dei seguenti strumenti: - Attività di ufficio stampa e pubbliche relazioni; - Organizzazione eventi; - Comunicazione tramite social network; - Newsletter elettroniche. Attività di ufficio stampa e pubbliche relazioni L’attività di ufficio stampa, legata alla comunicazione di eventi, fiere, manifestazioni, etc., ha permesso di creare e mantenere rapporti costanti e proficui con la stampa generalista e di settore, sia a livello locale, regionale che nazionale. In particolare, sono stati organizzati incontri con la stampa ed una specifica azione di informazione attraverso invio di comunicati stampa tematici alle redazioni a livello locale e nazionale in occasione dei seguenti eventi: Macef, Milano. Gennaio Settembre 2012; Creazioni Designer - Macef, Milano. Gennaio - Settembre 2012; Creazioni Giovani - Macef, Milano. GennaioSettembre 2012; Maison & Objet, Parigi. Gennaio - Settembre 2012; Mostra Internazionale dell’Artigianato 2012 - Firenze; Artour - Il bello in piazza; Artour, Collezioni Toscane - Gli itinerari dell’Artigianato; Galleria dell’Artigianato Viaggio in Italia, - Vicenza. Giugno - Settembre 2012; Le Mani: eccellenze in Versilia, Seravezza. Luglio - Agosto 2012; Scenari di Innovazione Mobile e Nautica - Mostra Permanente del Mobilio, Cascina (PI). Ottobre 2012; Scenari di Innovazione Mobile e Nautica CREA©TIVITY 2012 + I.D.E.A, Museo Piaggio - Pontedera (PI). Novembre 2012; Galleria dell’Artigianato - Galleria Blanchaert, Milano. Dicembre 2012; Galleria dell’Artigianato - Artigiano in Fiera, Milano. Dicembre 2012; Scenari di Innovazione IX edizione, Firenze. Dicembre 2012. L’attività di ufficio stampa si è esplicata, inoltre, nel coordinamento di azioni di comunicazione in accordo con l’ufficio stampa della Regione Toscana in occasione di conferenze stampa dedicate a progetti e iniziative specifiche quali l’Indagine strutturale sulle produzioni artistiche e tradizionali in Toscana, Firenze - Aprile 2012; ARTSHOP, Firenze - Aprile 2012; EXPO Rurale 2012, Firenze - Settembre 2012; Bottega Scuola, Firenze - Novembre 2012. 10

1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI - Comunicazione e documentazione


Organizzazione eventi L’organizzazione di eventi collaterali risponde al duplice scopo di comunicare la mostra o la fiera stessa agli addetti ai lavori e alla stampa e di creare attrazione per il pubblico finale. Le relazioni che si instaurano con singoli soggetti, come personaggi, giornalisti e opinion leader, ma anche con istituzioni ed associazioni, sono di estrema importanza per la promozione del settore in generale. Le iniziative di tipo seminariale, programmate ad hoc per presentare i risultati di ricerche e studi, arricchiscono i mezzi di diffusione e divulgazione dell’attività svolta. L’organizzazione di convegni e tavole rotonde danno visibilità, grazie anche al coinvolgimento di prestigiosi esperti del settore, ad attività che, altrimenti, resterebbero in ombra. Comunicazione tramite social network Nel 2012 Artex ha inaugurato su facebook la sua pagina fan. Un mezzo di comunicazione particolarmente importante e strategico per un’informazione puntuale e l’affiliazione di un numero sempre più ampio di interessati e appassionati ai valori che il mondo dell’artigianato esprime. Aggiornata costantemente, più volte al giorno, la pagina cresce in modo progressivo e si sta affermando come punto di riferimento per la visibilità delle iniziative dell’artigianato artistico anche a livello nazionale. Anche Scenari di Innovazione ha una pagina facebook. Newsletter elettroniche Durante il 2012, a seguito di una studiata programmazione redazionale, è proseguito l’invio periodico di newsletter elettroniche. L’immagine grafica della newsletter, studiata sulla base dell’impostazione grafica del sito di Artex, ha subito, nel corso dell’anno, un restyling stilistico completo che ha permesso di valorizzare al meglio le notizie in essa contenute, migliorando la leggibilità del testo e ottimizzandone la fruibilità. Questo strumento, ormai fondamentale per una comunicazione costante delle attività di Artex, si rivolge essenzialmente a diverse tipologie di destinatari: alle imprese toscane delle produzioni artistiche e tradizionali; ai soggetti istituzionali e associativi, operanti nel settore ed, infine, alla stampa sia regionale che nazionale. Gli obiettivi posti cambiano in relazione al destinatario della comunicazione e sono così sintetizzabili: - rispetto alle imprese toscane delle produzioni artistiche e tradizionali, da un lato ci si propone di stabilire un filo diretto, un sistema costante di comunicazione, che permetta di creare in tali imprese un senso di appartenenza ad un gruppo, ad una rete di soggetti e di iniziative, al fine di valorizzare, promuovere e tutelare le lavorazioni artistiche e tradizionali toscane. Dall’altro, l’obiettivo è creare uno strumento informativo che permetta di segnalare progetti, iniziative, facilitazioni e opportunità per il settore delle produzioni artistiche e tradizionali, fungendo anche da cassa di risonanza per azioni svolte da soggetti diversi da Artex; - rispetto ai soggetti istituzionali e associativi, a livello regionale e nazionale, lo scopo è essenzialmente svolgere un’azione informativa e di coinvolgimento rispetto alle azioni legate ad Artex; oltre a ciò, si mira a creare un network di soggetti operanti nel settore, così da originare un proficuo scambio di informazioni, volto ad ottimizzare le iniziative realizzate a sostegno delle produzioni artistiche e tradizionali. Inoltre, un ulteriore obiettivo è quello di instaurare rapporti sempre più intersettoriali, per mettere a fuoco nuove opportunità di sviluppo per il settore stesso; - rispetto alla stampa regionale e nazionale, per informare sulle attività del Centro e mantenere un rapporto costante con le imprese. Le iniziative di tipo seminariale, programmate ad hoc per presentare i risultati di ricerche e studi, arricchiscono i mezzi di diffusione e divulgazione dell’attività svolta. L’organizzazione di convegni e tavole rotonde danno visibilità, grazie anche al coinvolgimento di prestigiosi esperti del settore, ad attività che, altrimenti, resterebbero in ombra. AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Collaboratori - Maria Elena Angeli, Letizia Silvestri Ufficio Stampa - Chiara Bartolini con Cecilia Tosques Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Dino Baroni, Sabrina Sguanci, Francesca Del Sala

1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI - Comunicazione e documentazione

11


I siti web PROMOTORI: Regione Toscana, C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana Artex - Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana, al fine di sensibilizzare e fidelizzare sia le aziende che il pubblico finale, ha studiato, a sostegno del settore, una strategia di comunicazione che si avvale dei siti web come strumenti di divulgazione delle proprie attività programmate e realizzate, oltre che come mezzi di pura informazione inerente l’Artigianato Artistico. I siti sono costantemente aggiornati ed in continua evoluzione sia dal punto di vista dell’impostazione concettuale che grafica, nell’ottica di dar vita a mezzi informativi sempre più agili ed interessanti per le imprese, per gli operatori del settore ed, in generale, per tutte quelle persone appassionate di Artigianato Artistico che desiderano un’informazione puntuale e particolareggiata. 12

1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI - Comunicazione e documentazione


www.artex.firenze.it presenta in modo completo a approfondito tutte le notizie relative alle sezioni di attività di Artex insieme ad informazioni specifiche dedicate ad iniziative di particolare interesse e risonanza legate al settore dell’Artigianato Artistico e Tradizionale. Nel 2012 il sito è stato completamente rinnovato sia nell’impostazione grafica che concettuale e di presentazione delle notizie. Sono costantemente aggiornate ed implementate le rubriche divulgative dedicate alla presentazione del settore in stretto rapporto con la cultura, l’arte e la tradizione dei luoghi di produzione. Organizzato con una sezione news sempre in evidenza, il sito accoglie anche un’area dedicata a notizie su soggetti terzi - partner o collaboratori - e su singoli progetti rivolti al settore. Di estrema importanza è la sezione dedicata alle gallerie fotografiche, con collezioni di immagini, che al meglio supportano il testo esplicativo dei progetti realizzati. Utile, per un excursus delle iniziative di Artex, è la consultazione della sezione Newsletter, catalogate in ordine temporale di uscita come quella delle singole rassegne stampa ordinate in base ai progetti ed alle sezioni del sito www.galleriartigianato.it vede protagonisti gli oggetti haut de gamme dell’artigianato d’arte toscano, che prendono forma grazie alle sapienti mani di artigiani che, con l’esperienza e la creatività, danno vita ad una vera e propria Galleria dell’Artigianato. Dall’argento alla ceramica, dal cristallo al cuoio, dall’alabastro al ferro, dal marmo al legno, dalle pietre dure alla scagliola, dalla carta pesta all’oro. Materiali ricchi e poveri lavorati sia con tecniche antiche e tradizionali che con linguaggi innovativi e di ricerca. Il comune denominatore è l’altissimo livello qualitativo che, unito a stile e competenza, rende un oggetto espressione di storia, cultura e bellezza. www.collezionitoscane.it presenta il patrimonio artigianale artistico e tradizionale della Toscana in tutte le sue interpretazioni e rappresentazioni: da quelle dei maestri artigiani che si ispirano a forme, oggetti e motivi propri della tradizione toscana, a quelle originali e innovative delle aziende e degli artisti animati da un desiderio di ricerca e di affermazione della propria identità. Tutto ciò con l’obiettivo di offrire una visione sempre più ampia dei mestieri e dei loro protagonisti sul territorio toscano. Grazie ad ampie possibilità di ricerca - per prodotto, per azienda, per settore e per ubicazione, per mezzo della mappa interattiva - è possibile avere informazioni dettagliate sulle aziende e sui loro prodotti, sulla storia e sul saper fare che hanno ereditato attraverso molte generazioni e di cui sono cultori e testimoni. www.artour.toscana.it è il sito appositamente dedicato alla conoscenza dell’artigianato toscano articolato in specifici percorsi dedicati all’artigianato. Uno strumento attraverso il quale è possibile scegliere tra circa 90 itinerari alla scoperta di antichi mestieri, storie e personaggi della tradizione artigianale della regione. In occasione del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze, che ha avuto luogo alla Fortezza da Basso, dall’8 al 10 Novembre, sono stati pubblicati anche gli Itinerari del Restauro: 13 itinerari per 62 aziende del settore Restauro per scoprire Firenze e i suoi dintorni. Sia gli itinerari dedicati all’artigianato che quelli del restauro sono visualizzabili attraverso le mappe di google e facilmente scaricabili nei formati più diffusi per GPS. Il sito fornisce anche informazioni puntuali su Artour il bello in piazza, il mercato itinerante dell’artigianato, ospitato in alcune delle più belle piazze della regione. Artshop - www.artigianatoartisticonline.it è il sito di e-commerce pensato per offrire alle imprese del settore dell’artigianato artistico un servizio che dia loro la possibilità di essere facilmente individuate via web dal potenziale compratore nazionale ed internazionale. Si tratta di una “bottega” virtuale dove è possibile acquistare direttamente i prodotti di artigianato di qualità, collegandosi semplicemente dal proprio pc e scegliendo tra le proposte di alta qualità selezionate dalle aziende produttrici. Il tutto supportato da uno strumento di gestione logistica e da un sistema sicuro di pagamento. Il portale, disponibile in italiano ed inglese, è suddiviso in sezioni dedicate dove vengono proposte per l’acquisto gallerie di oggetti in vari settori: accessori moda, cucina e tavola, decorazione casa, illuminazione e tessile per la casa. www.toscanarestauro.it è il risultato delle azioni dei progetti Toscana Restauro e Sistema Toscana Restauro, il cui obiettivo principale è quello di creare una rete di soggetti che concorrono alla crescita del sistema regionale del restauro. Il portale presenta il Repertorio dei Restauratori Toscani che sintetizza i dati raccolti nel corso dell’esecuzione dei vari progetti inerenti il settore del restauro e rappresenta uno strumento sistematico per conoscere ed analizzare il quadro professionale degli operatori del settore in Toscana. Le schede dei restauratori toscani presenti nel repertorio sono consultabili attraverso gli indici per materiale, per provincia ed in ordine alfabetico. www.toscanainteriors.it è il sito web costruito per promuovere il primo gruppo di imprese specializzato negli arredi contract e la realizzazione di soluzioni chiavi in mano per l’arredamento di strutture ricettive e spazi collettivi in genere - un sistema di aziende organizzato che, anticipando i tempi, risponde alle richieste del mercato per operatori di sempre maggiori dimensioni ed esperienza nella gestione di commesse chiavi in mano. AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Collaboratori - Chiara Bartolini, Maria Elena Angeli, Letizia Silvestri, Katia Pellegrini, Ilaria Serafini, Patrizia Guerrieri, Cecilia Tosques Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Dino Baroni, Sabrina Sguanci Digital lay-out - Francesca Del Sala 1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI - Comunicazione e documentazione

13


Collezioni Toscane - Catalogo delle produzioni artistiche e tradizionali PROMOTORI: Regione Toscana, C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana Collezioni Toscane propone al pubblico, sia nazionale che estero, appassionato del settore dell’Artigianato Artistico, il patrimonio artigianale artistico e tradizionale della Toscana, attraverso uno strumento on line chiaro, semplice nella consultazione e completo nelle informazioni, in grado di proporre una vetrina di più di 5.000 oggetti frutto delle lavorazioni artigiane rappresentative della cultura manifatturiera toscana. Inoltre, permette alle aziende toscane del settore di disporre di uno strumento di qualità con il quale presentare se stesse e le proprie peculiarità di lavorazione, nonché una selezione significativa dei loro prodotti. Dopo la fase di studio e di realizzazione del catalogo e quella di promozione del progetto presso le aziende toscane, con la collaborazione delle Associazioni di Categoria, oltre ad un costante lavoro di aggiornamento sia tecnico-grafico che contenutistico del sito www.collezionitoscane.it, sono state programmate una serie di azioni promozionali sul territorio rivolte sia alle aziende, al fine di incrementare il numero di imprese artigiane aderenti al progetto, sia agli appassionati estimatori del settore italiani e stranieri. Per mezzo di materiale promozionale appositamente studiato e realizzato da Artex, il progetto è stato promosso in molteplici contesti ed iniziative, tra le quali la Mostra Internazionale dell’Artigianato di Firenze. All’interno del sito di Collezioni Toscane sono presenti gli Itinerari dell’Artigianato, uno speciale strumento di promozione dell’artigianato toscano presso il comparto turistico. Circa 90 percorsi, pedonali e automobilistici, dedicati alle botteghe artigiane della Toscana, visualizzabili attraverso le mappe di google, e scaricabili nei formati più diffusi per GPS. 282 il numero delle aziende aderenti nel mese di Dicembre 2012. AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE STAFF DI PROGETTO Coordinamento Tecnico - Daniele Calamandrei Collaboratori - Letizia Silvestri

14

1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI - Comunicazione e documentazione


1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI - Comunicazione e documentazione

15


Attività di documentazione e monitoraggio fiere Arredo, complemento di arredo, oggettistica, tessile, oreficeria MACEF, 26 - 29 Gennaio 2012 • 6 - 9 Settembre 2012 Milano MAISON & OBJET, 20 - 24 Gennaio 2012 7 - 11 Settembre 2012 Parigi IMMAGINE ITALIA & CO., 3 - 5 Febbraio 2012 Firenze Settori: anteprima collezioni; biancheria per la casa, nautica, SPA; tessile per l’arredamento; intimo lingerie SALONE DEL MOBILE DI FIRENZE, 10 - 18 Marzo 2012 Firenze MIDEAST WATCH & JEWELLERY SHOW, 32a edizione, 27 - 31 Marzo 2012 • 33a edizione, 2 - 6 Ottobre 2012 Sharjah - Emirati Arabi Uniti Settori: gioielleria, orologeria, pietre preziose SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 17 - 22 Aprile 2012 Milano ARGILLÀ ITALIA Ceramica Arte e Artigianato 31 Agosto - 2 Settembre 2012 Faenza ABITARE IL TEMPO, 21 - 23 Ottobre 2012 Verona Crea©tivity, 22 - 23 Novembre 2012 Pontedera - Pisa ARTIGIANO IN FIERA, 1 - 9 Dicembre 2012 Milano Settori: oggettistica e articoli da regalo, abbigliamento e accessori, mobili e complementi d’arredo, oreficeria e gioielleria, prodotti eno-gastronomici e prodotti tipici locali, ecoabitare Architettura, Design, Edilizia ed impiantistica 100% DESIGN, 19 - 22 Settembre 2012 Londra Restauro SALONE DELL’ARTE E DEL RESTAURO DI FIRENZE 8 - 10 Novembre 2012 Firenze

16

1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI - Comunicazione e documentazione


Beni Culturali SALON INTERNATIONAL DU PATRIMOINE CULTUREL 8 - 11 Novembre 2012 Parigi Turismo e Cultura ART&TOURISM. Fiera Internazionale del Turismo Culturale 11 - 12 Aprile 2012 Firenze Nautica SEATEC - Rassegna internazionale tecnologie, subfornitura e design per imbarcazioni, yacht e navi 8 - 10 Febbraio 2012 Carrara - Massa Carrara YARE Yachting After Sales & Refit Exhibition 26 - 29 Aprile 2012 Viareggio - Lucca Agroalimentare SALON INTERNATIONAL DE L’AGRICULTURE 25 Febbraio - 4 Marzo 2012 Parigi TASTE. In viaggio con le diversità del gusto 10 - 12 Marzo 2012 Firenze SALONE INTERNAZIONALE DEL GUSTO 25 - 29 Ottobre 2012 Torino

1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI - Comunicazione e documentazione

17


Rete Internazionale dell’Artigianato Artistico PROMOTORI: C.N.A. Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, Confartigianato Imprese, Ateliers d’Art de France La necessità dell’apertura di un confronto e di un dibattito sulle problematiche, sui punti di forza e di debolezza e sulle prospettive dell’Artigianato Artistico è avvertita con forza a livello europeo, soprattutto per quei paesi, come Italia e Francia, che hanno un tessuto imprenditoriale e tradizioni produttive se non simili, almeno confrontabili. A Parigi nel 2011, durante lo svolgimento della fiera Maison & Objet, sono state nuovamente sottoscritte, con una validità di ulteriori tre anni, le convenzioni siglate nel 2008, che costituiscono il primo nucleo di una rete internazionale specializzata: la Convenzione tra C.N.A. Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, Confartigianato Imprese e Ateliers d’Art de France, con l’obiettivo di realizzare azioni di carattere strategico per il settore, con particolare attenzione al livello europeo; la Convenzione tra Artex - strumento operativo delle due Associazioni di Categoria - e Ateliers d’Art de France, con l’obiettivo di realizzare azioni di promozione e valorizzazione comune dell’artigianato d’arte francese e italiano, grazie a varie attività di promozione e comunicazione. L’obiettivo del progetto è quello di creare una rete internazionale delle strutture professionali specializzate nell’Artigianato Artistico, al fine di strutturare la capacità di mobilità e di visibilità del settore. Questa rete deve permettere alle strutture associative e di rappresentanza dell’Artigianato Artistico di creare una capacità di lobby, in primis europea: in questo modo sarà loro possibile agire direttamente e fin dall’origine sui dossier che li riguardano. La rete dovrebbe, inoltre, portare alla definizione di linee politiche, strategiche e di azione a livello europeo e internazionale, studiate appositamente per sostenere, tutelare, valorizzare e promuovere il settore dell’Artigianato Artistico, che si sostanziano e trovano la loro sintesi nella Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico. Durante il 2012, importanti e significative azioni sono state realizzate per il conseguimento degli obiettivi descritti: • Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico - Rapporti Internazionali ° Cerimonia di sottoscrizione della Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico ◊ Norwegian Association for Arts & Crafts. Maison & Objet - Parigi, 20 Gennaio 2012 ◊ Région Franche-Comté con l’Associazione «Métiers d’Art en Franche-Comté» e Région Provence AlpesCôte d’Azur con la «Chambre de Métiers et de l’Artisanat des Bouches du Rhône». Maison & Objet - Parigi, 23 Gennaio 2012 ◊ Provincia Autonoma di Trento, Regione Calabria, Regione Emilia-Romagna, Regione Puglia, Regione Sardegna, Regione Sicilia. Macef, Rho - Milano. 26 Gennaio 2012 ◊ Regione Veneto. Viart - Vicenza, 18 Giugno 2012 ◊ Korea Craft and Design Foundation. Salon International du Patrimoine Culturel - Parigi, 8 Novembre 2012 Mostra Galleria dell’Artigianato. Viaggio in Italia. Sala del Capitolo - ViArt, Vicenza. 18 Giugno - 2 Settembre 2012 ° Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Presentazione della Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico ° in occasione di In Essenza - Rassegna di arte orafa e artigianato artistico. Udine, 8 Settembre 2012 • Azione promozionale e di comunicazione “A Regola d’Arte - I negozi dell’Artigianato Artistico in Italia”. ViArt allo Store Collezioni Toscane di Colle Val d’Elsa • Les Journées Européennes des Métiers d’Art. Firenze, 30 Marzo - 1 Aprile 2012 • WCC World Crafts Council Europe - General Assembly. Londra, 20 - 22 Giugno 2012 AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Collaboratori - Ilaria Serafini, Letizia Silvestri Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Dino Baroni Digital lay-out - Francesca Del Sala 18

1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI - Rapporti Internazionali


Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico Rapporti Internazionali PROMOTORI: Assemblée Permanente des Chambres de Métiers et de l’Artisanat; Ateliers d’Art de France; C.N.A. Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa; Confartigianato Imprese; Kyoto Traditional Arts and Crafts Sponsorship Foundation; Oficio y arte - Organizacion de los Artesanos de España; Office National de l’Artisanat Tunisien; Prefettura di Kyoto; Provincia Autonoma di Trento, Regione Calabria, Regione Emilia-Romagna, Regione Lazio, Regione Liguria, Regione Molise, Regione Puglia, Regione Autonoma della Sardegna, Regione Siciliana, Regione Toscana, Regione del Veneto; Région Alsace, FREMAA; Région Franche-Comté, Métiers d’Art en Franche-Comté; Région ProvenceAlpe-Côte d’Azur, Chambre de Métiers e de l’Artisanat des Bouches du Rhône; Korea Craft and Design Foundation PARTNER: AiCC - Associazione Italiana Città della Ceramica; Artex - Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana; ArtigianArte; Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte della Toscana; CEII - Centro Europeo di Impresa e di Innovazione del Trentino; Citema - Città Europea dei Mestieri d’Arte; CO.SE.R. - Calabria; Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte; Fondazione di Firenze per l’Artigianato Artistico; IVAT - Institut Valdôtain de l’Artisanat de Tradition; Liguriastyle.it; ViArt - Artigianato Artistico Vicentino Con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico - Repubblica Italiana, del Segretario di Stato Francese incaricato del Commercio, dell’Artigianato e del Consumo e della Regione Toscana In collaborazione con UEAPME Una delle azioni ricomprese nel progetto della Rete Internazionale dell’Artigianato Artistico è stata quella di mettere a punto una Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico, volta ad evidenziare i valori e le peculiarità del settore e a metterne in luce i punti di forza e debolezza. L’Artigianato Artistico è infatti l’unico settore presente in tutte le realtà europee ed internazionali e costituisce un patrimonio, unico frutto di una tradizione culturale, artistica e produttiva secolare che rappresenta le peculiarità dei territori di appartenenza. La Carta mira, inoltre, a presentare le possibili strategie di sviluppo e ad individuare future politiche europee a sostegno del settore. La Carta si articola in vari punti: definizioni di Artigianato Artistico e Tradizionale; i valori del settore; le proposte che si sviluppano in molteplici ambiti - comunicazione e promozione; internazionalizzazione e commercializzazione; ricerca e innovazione; formazione; istruzione; turismo; musei. Tale documento dovrà essere nel tempo condiviso dal maggior numero di partner a livello internazionale, affinché l’Artigianato Artistico diventi un punto focale delle politiche europee. Nel 2012 è proseguito, a livello nazionale ed internazionale, il percorso di condivisione dei valori ed obiettivi rappresentati dal progetto. Sono state organizzate cerimonie di presentazione e di sottoscrizione della Carta in Italia e in vari paesi europei e sono state studiate e realizzate azioni di comunicazione e promozione. Cerimonia di sottoscrizione della Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico. Hanno sottoscritto la Carta: • Norwegian Association for Arts & Crafts. Maison & Objet - Parigi, 20 Gennaio 2012 • Région Franche-Comté con l’Associazione «Métiers d’Art en Franche-Comté» e Région Provence-Alpes-Côte d’Azur con la «Chambre de Métiers et de l’Artisanat des Bouches du Rhône». Maison & Objet - Parigi, 23 Gennaio 2012 • Provincia Autonoma di Trento, Regione Calabria, Regione

Emilia-Romagna, Regione Puglia, Regione Autonoma della Sardegna, Regione Siciliana. Macef - Milano, 26 Gennaio 2012 • Regione Veneto. ViArt - Vicenza, 18 Giugno 2012 • Korea Craft and Design Foundation. Salon International du Patrimoine Culturel - Parigi, 8 Novembre 2012 Mostra Galleria dell’Artigianato. Viaggio in Italia. Sala del Capitolo - ViArt, Vicenza. 18 Giugno - 2 Settembre 2012 La mostra costituisce il primo nucleo di un “atlante” dell’artigianato italiano, in cui trovano posto e visibilità le eccellenze delle lavorazioni artistiche e tradizionali di cui il nostro territorio è ricchissimo. Ospitate, presso al sede di ViArt, Centro espositivo permanente dell’artigianato artistico vicentino, 51 aziende, per 140 oggetti provenienti da tutta Italia, sono state presentate all’interno di un percorso espositivo raffinato e minimale che ha valorizzato le stesse produzioni, la loro unicità, fatta di materiali, lavorazioni e creatività. La mostra, organizzata dai sostenitori italiani della Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico rientra nel progetto Galleria dell’Artigianato, parte di un percorso di sperimentazione che vuole dare maggiore visibilità alle produzioni artistiche italiane - pezzi unici e/o piccolissime serie, anche numerate - di altissimo livello qualitativo e valore. Hanno collaborato alla realizzazione della galleria: AiCC - Associazione Italiana Città della Ceramica, ArtigianArte, Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte della Toscana, Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, IVAT Institut Valdôtain de l’Artisanat de Tradition. Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Presentazione della Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico in occasione di In Essenza - Rassegna di arte orafa e artigianato artistico. Udine, 8 Settembre 2012 In occasione dell’edizione 2012 della Rassegna Friuli Doc, nello specifico nel contesto dell’inaugurazione della mostra In Essenza - Rassegna di arte orafa e artigianato artistico, Confartigianato Udine ha proposto alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e alla Provincia di Udine di aderire alla Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico.

2012 • Le tappe d el

proget to

di sottoscrizione della Carta Internazionale › Cerimonia dell’Artigianato Artistico.

› ›

• Maison & Objet - Parigi, 20 Gennaio 2012 • Maison & Objet - Parigi, 23 Gennaio 2012 • Macef - Milano, 26 Gennaio 2012 • ViArt - Vicenza, 18 Giugno 2012 • Salon International du Patrimoine Culturel - Parigi, 8 Novembre 2012 Mostra Galleria dell’Artigianato. Viaggi in Italia ViArt - Vicenza, 18 Giugno - 2 Settembre 2012 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Presentazione della Carta Udine, 8 Settembre 2012

1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI - Rapporti Internazionali

19


Les Journées Européennes des Métiers d’Art. Firenze, 30 Marzo - 1 Aprile 2012 PROMOTORI: INMA - Institut National des Métiers d'Art PARTNER: OmA - Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte In collaborazione con L’Istituto Francese di Firenze Il progetto Journées Européennes des Métiers d'Art, ideato dall’Institut National des Métiers d'Art - INMA di Parigi, mira a promuovere i mestieri dell’artigianato artistico verso il più vasto pubblico possibile. Nel 2012, oltre a Francia ed Italia, hanno aderito Spagna e Svizzera. Durante i tre giorni del fine settimana, le porte delle botteghe d’arte rimangono aperte, accogliendo gli appassionati del settore che hanno la possibilità di assistere a dimostrazioni pratiche della maestria artigiana, ad incontri e dibattiti e di acquistare le produzioni artigiane. Il mondo dell’artigianato artistico si apre al pubblico, presentando le proprie specificità in un percorso che va dalla formazione, passando attraverso l’ambito dello studio e della ricerca, per arrivare alla realtà delle botteghe artigiane dove le idee e lo studio prendono forma.

Azione promozionale e di comunicazione “A Regola d’Arte - I negozi dell’Artigianato Artistico in Italia”. ViArt allo Store Collezioni Toscane di Colle Val d’Elsa “A Regola d’Arte - I negozi dell’Artigianato Artistico in Italia” è un’operazione di comunicazione-promozione che, coinvolgendo i sostenitori della Carta, si ripropone di creare la prima rete italiana di punti vendita specializzati nell’Artigianato Artistico. Il 13 Dicembre, in occasione delle festività natalizie, presso il Temporary Store Collezioni Toscane di Colle Val d’Elsa, ha avuto luogo l’inaugurazione dello spazio dedicato all’artigianato artistico di Vicenza, realizzato in collaborazione con ViArt, Centro Espositivo dell’Artigianato Artistico Vicentino e partner della Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico.

WCC World Crafts Council Europe - General Assembly. Londra, 20 - 22 Giugno 2012 La condivisione a livello europeo, da parte delle strutture associative e di rappresentanza, delle questioni in materia di artigianato artistico, è il presupposto per la nascita di una lobby del settore a livello europeo. Una delle iniziative che Artex ha messo in atto per avviare questo percorso è la creazione di rapporti con le associazioni che a livello europeo hanno voce in capitolo. Artex dal 2008 è membro associato di WCC - World Crafts Council Europe e, durante l’Assemblea Generale di WCC Europe, che si è tenuta a Londra dal 20 al 22 Giugno, è stata designata dalla stessa Assemblea quale Antenna italiana del WCC Europe stesso. 20

1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI - Rapporti Internazionali


Programma di scambi tra la Regione Toscana e la Prefettura di Kyoto PROMOTORI: Regione Toscana La Regione Toscana e la Prefettura di Kyoto sono due realtà geograficamente lontane, eppure presentano alcune importanti similitudini: l'importanza della cultura che racchiudono, la grande tradizione dell’arte del giardino, l’altrettanto grande tradizione dell’artigianato artistico e tradizionale. È proprio su questo aspetto che si è incentrata parte dell’attività prevista dall’intesa siglata nel 2006 e rinnovata nel 2011 tra la Regione Toscana ed il Governo della Prefettura di Kyoto, con l’obiettivo di promuovere gli scambi e la collaborazione tra le piccole e medie imprese del settore artistico e tradizionale. L’intesa è stata resa operativa attraverso la stesura di un Protocollo di Scambio tra la Regione Toscana e la Prefettura di Kyoto, finalizzato alla costituzione di rapporti di scambio commerciali e culturali tra le due regioni. Artex, per volontà della Regione Toscana, ha collaborato alla definizione e alla realizzazione delle attività previste all’interno di tale Protocollo.

Scambio didattico-culturale rivolto ai designer. Artex offre un percorso strutturato e finalizzato a favorire logiche di sviluppo e scambio culturale e imprenditoriale allargato, proponendo linee guida comuni, integrate e strutturate, per quanto concerne il programma di formazione - scambio e accoglienza, sia per i designer toscani che per i designer giapponesi. Artex sta sviluppando, in questi ultimi anni approfondite ricerche basate sull’analisi sociale antropologica degli stili di vita dei consumatori, dei mercati di riferimento e delle tendenze stilistiche in atto. Dai risultati emersi da tali ricerche e da una ricognizione di quelle che sono le peculiarità delle realtà produttive che hanno ospitato i designer, sono state determinate le tematiche progettuali generali. Artex ha avuto un ruolo attivo sia nell’organizzazione dello stage e dell’ospitalità di due designer giapponesi in Toscana, che nell’organizzazione della trasferta di due designer toscani presso imprese della Regione di Kyoto.

Spazio della Prefettura di Kyoto e Spazio Kouryu ad ART - Mostra Internazionale dell’Artigianato. Il Padiglione Visioni ha accolto lo Spazio della Prefettura di Kyoto che ha ospitato alcune imprese rappresentative della realtà culturale e produttiva della Prefettura di Kyoto; sono state esposte le produzioni artistiche e i frutti della creatività giapponese, dai tessuti agli oggetti laccati, dall’abbigliamento all’arredamento. Lo Spazio Kouryu ha presentato gli oggetti progettati e realizzati durante gli stage dei designer giapponesi ed italiani rispettivamente presso le aziende italiane e quelle giapponesi. 1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI - Rapporti Internazionali

21


L'artigianato giapponese in vendita allo Store Collezioni Toscane di Colle Val d’Elsa. Luglio - Dicembre 2012 Nel mese di Luglio, Artex ha inaugurato presso lo Store Collezioni Toscane di Via Garibaldi, a Colle Val d’Elsa, uno speciale corner dedicato all’artigianato giapponese della Prefettura di Kyoto.Hanno inaugurato l’iniziativa Gianfranco Simoncini - Assessore alle Attività Produttive, Lavoro e Formazione della Regione Toscana, Simone Bezzini - Presidente della Provincia di Siena, Paolo Brogioni - Sindaco di Colle Val d’Elsa, Ikuko Sagiyama - Professore ordinario di Lingua e Letteratura giapponese presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'’Università degli Studi di Firenze. In parallelo all’inaugurazione si è tenuta una dimostrazione di calligrafia Shodo, antica tecnica di scrittura giapponese, a cura di Nicola Piccioli - Presidente dell’Associazione Culturale Feimo Contemporary Calligraphy: dopo una breve introduzione attraverso i 4 Tesori dello Studio - fude (pennello), sumi (inchiostro), suzuri (pietra per l’inchiostro), kami (carta) - considerati indispensabili per la calligrafia, è seguita da una vera e propria dimostrazione su tessuto. Aziende giapponesi e italiane che hanno partecipato al progetto di scambio didattico-culturale rivolto ai designer: Bamba Senkogyo - Kyoto, Giappone; Yokoyama Bamboo Products - Kyoto, Giappone; Ceramiche Leona - Montespertoli (FI); Foglia Argenteria - Firenze. STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Collaboratori - Ilaria Serafini, Sabrina Sguanci Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Dino Baroni, Francesca Del Sala

2012 • Le tappe d el

proget to

didattico-culturale rivolto ai designer. › Scambio Spazio della Prefettura di Kyoto e Spazio Kouryu. › ART - Mostra Internazionale dell’Artigianato. L'artigianato giapponese allo Store › Collezioni Toscane di Colle inValvendita d’Elsa. Luglio - Dicembre 2012

22

1. COMUNICAZIONE, DOCUMENTAZIONE E RAPPORTI INTERNAZIONALI - Rapporti Internazionali


2. SEMINARI

Bruno Gambone Galleria dell'Artigianato - Esperienze di Ricerca


Presentazione alle aziende del Bando della Regione Toscana per il sostegno dei processi di internazionalizzazione delle PMI. Artex - Firenze, 6 Febbraio 2012 In concomitanza con il Bando della Regione Toscana volto al sostegno dei processi di internazionalizzazione delle PMI toscane, Artex ha organizzato, presso la propria sede, un incontro con le imprese al fine di illustrare loro le caratteristiche del bando, nonché creare un dialogo con le imprese e tra le imprese stesse al fine di dar vita a possibili sinergie tra le diverse idee progettuali. Tale ultimo aspetto è molto importante alla luce del fatto che uno degli elementi premianti inseriti nel bando è la condivisione tra più imprese di un’idea progettuale. Responsabile - Sauro Servadei // Collaboratori - Maria Elena Angeli // Ufficio Stampa - Chiara Bartolini Presentazione della Ricerca Accademia dei Mestieri - Mappatura delle produzioni e fabbisogni strategici delle imprese artistiche della provincia di Siena alla Communauté de Communes Luberon - Durance - Verdon. Provincia di Siena - Siena, 28 Giugno 2012 Artex è stata invitata da C.N.A. provinciale Siena a presentare, alla Communauté de Communes Luberon - Durance Verdon dell’Alta Provenza, la Ricerca Accademia dei Mestieri - Mappatura delle produzioni e fabbisogni strategici delle imprese artistiche della provincia di Siena, elaborata su commissione della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, con la collaborazione di C.N.A. provinciale Siena e Confartigianato Imprese Siena. La presentazione si inserisce nel quadro degli accordi di cooperazione, in parte finanziati dall’Unione Europea tramite il Progetto EDDT di Eurobic Toscana Sud, che la Provincia di Siena ha sottoscritto con la Communauté de Communes Luberon - Durance - Verdon, per avviare un’azione di partenariato il cui fine è la condivisione di politiche economiche di interscambio su temi come la capacità di innovazione ed il pieno impiego delle potenzialità offerte dalla ricerca, lo sviluppo tecnologico e turistico, il settore culturale. Responsabile - Elisa Guidi // Collaboratori - Ilaria Serafini, Katia Pellegrini Conversazione intorno al volume di Stefano Micelli Futuro Artigiano - Dialogo sul futuro dell’artigianato artistico. Artex - Firenze, 6 Luglio 2012 L’incontro-dibattito, svoltosi intorno alle tematiche proposte dal volume scritto da Stefano Micelli “Futuro Artigiano”, è stato animato dalla partecipazione di Francesco Gurrieri - Università degli Studi di Firenze, da Stefano Bettega - Direttore ISIA di Firenze e dalla presenza dello stesso autore del libro. Stefano Micelli vive e lavora a Venezia, dove insegna Economia e Gestione delle Imprese presso l’Università Ca’ Foscari. Direttore della Venice International University, da oltre dieci anni 24

2. SEMINARI


si occupa di trasformazioni del sistema industriale italiano e studia il design e la creatività quali fattori su cui ripensare il vantaggio competitivo delle piccole e medie imprese italiane. Basandosi su esempi di imprese italiane "virtuose" che sono riuscite ad imporre i propri prodotti fuori dai confini nazionali, l'autore si sofferma sull'importanza del "saper fare con le mani" e sul valore della competenza artigiana, elementi di differenza nella lotta alla sopravvivenza e affermazione di vecchie e nuove attività. Questi valori costituiscono un’eredità di modelli declinabili su scala internazionale per uno sviluppo imprenditoriale innovativo e di qualità. Le tematiche proposte hanno offerto l’occasione per una riflessione sul concetto contemporaneo di creatività e sulle opportunità di crescita offerte alle nuove generazioni. Responsabile - Elisa Guidi // Collaboratori - Ilaria Serafini // Ufficio Stampa - Chiara Bartolini Presentazione dei Progetti Museo Museo ed Artour ad Agorà di Polis. Parco Tecnologico delle Murate - Firenze, 17 - 18 Luglio 2012 L’Agorà di Polis rappresenta un importante momento di riconoscimento del Polo e del Distretto Toscano per i Beni Culturali e la Città Sostenibile, attraverso la presentazione delle attività svolte per il raccordo impresa-ricerca, e dall’altro un’occasione di incontro e riflessione su potenzialità e criticità dei soggetti aggregati. Una delle aree tematiche affrontate durante i due giorni di manifestazione sono stati i Beni Culturali nel loro rapporto con le realtà produttive, turistiche, dei nuovi media e di tutti quegli interlocutori che afferiscono al settore. Artex è intervenuta presentando la propria esperienza, nello specifico due progetti Museo Museo e Artour. Nel contesto del dibattito Allungamento della filiera culturale dalla fruizione al prodotto, il 17 Luglio, è stata illustrata l’esperienza di Museo Museo, progetto che trae le sue origini dalle prospettive aperte dalla Legge Ronchey per la produzione e la commercializzazione di oggetti ispirati al patrimonio artistico, con il proposito di sviluppare un collegamento tra artigianato e arte e di concorrere a sovvertire la logica del “souvenir”, proponendo, con prodotti artigianali di qualità, un’inusuale chiave di lettura dell’opera d’arte stessa. Il 18 Luglio, all’interno del dibattitto Dalla conservazione alla valorizzazione: modelli per uno sviluppo creativo e prospettive del turismo culturale, è stato raccontato nelle sue finalità il progetto Artour che coniuga l’artigianato e il turismo al fine di far entrare nell’immaginario comune il concetto di artigianato, fattore attrattivo del territorio toscano, come espressione di storia, arte e tradizione, il cui acquisto contraddistingue culturalmente colui che ne ha compreso il valore. Responsabile - Elisa Guidi // Collaboratori - Ilaria Serafini, Katia Pellegrini // Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

2. SEMINARI

25


L’artigiano del XXI secolo: tra cultura, tecnologia, new media e manualità - garagErasmus. Toscana Promozione Firenze, 14 Novembre 2012 Artex con Toscana Promozione, insieme a garagErasmus, C.N.A. Toscana e Confartigianato Imprese Toscana ha voluto portare l’attenzione sulla condizione dell’Artigianato Artistico e sulle sfide che attendono il settore a contatto con le sollecitazioni e le opportunità offerte dai nuovi media, ma anche con le difficoltà rappresentate dalla crisi economica e d’identità del settore dovuta al passaggio generazionale. Dopo i saluti dell’Assessore alle Attività Produttive, Lavoro e Formazione della Regione Toscana, Gianfranco Simoncini, il Direttore di Artex, Alessandro Ricceri, ha commentato alcuni dati aggiornati sul settore dell’artigianato in Toscana. Un patrimonio di 33.000 imprese che impiega oltre 177.000 addetti. Il 9% delle imprese e il 12% circa di tutti gli occupati della Toscana, che diviene il 50% circa degli occupati in attività industriali. Un comparto, quindi, di grande interesse economico, oggi in difficoltà. La via per uscire dalla crisi è rappresentata dall’apertura all’innovazione e a modelli di impresa più ambiziosi, come dimostrano i dati che premiano le imprese di dimensioni maggiori rispetto alle piccole, quelle che affrontano la sfida di strutturarsi in modo più evoluto, le realtà che innovano il prodotto, mantenendo la qualità e aprendosi all’export e ad una promozione del proprio prodotto “al passo con i tempi”. A seguire, Simona Bonciani, consulente e docente esperta in comunicazione e web marketing e titolare dell’agenzia Noetica di Bologna, ha parlato delle ultime tendenze del social media marketing e degli strumenti utili per raggiungere il proprio target, con un focus specifico sul mondo dei social network in relazione al personal branding. Francesco Cappè, Presidente di garagErasmus, Giovanni de Niederhausern della Carlo Ratti e Associati, e gli esperti del settore Clelia Caldesi Valeri e Filippo Moroni hanno parlato di “Artigianato 2.0”, dell’utilità di eshop, blogging e di software di ultima generazione, ma anche delle potenzialità di vendita online legate allo sviluppo di tecnologie sempre nuove. Per un confronto diretto tra case history innovative, ha concluso il convegno la tavola rotonda “Scenari di creatività contemporanea” moderata da Stefano Micelli (docente di Economia e Gestione delle Imprese presso l’Università di Venezia e autore del libro Futuro Artigiano) . Partendo da realtà attive a livello italiano e internazionale si sono proposti spunti concreti e specifici sul rapporto tra web, tecnologia, new media e produzione artigianale. Sono intervenuti alla tavola rotonda il giornalista e blogger Simone Cosimi, Matteo Gioli del marchio Super Duper Hats, specializzato nella produzione di capelli handmade dal raffinato stile retrò, Francesca Mazzocchi, C.N.A. Toscana, con il progetto Digital Makers, Valeria Neri, Presidente Confartigianato ICT Toscana, Lucia Principe e Elisa Delogu, fondatrici dell’atelier Pesci Pneumatici, uno studio/ laboratorio bolognese dedicato al design tessile e alla creazione di prodotti eco-sostenibili, Antonio Scribano di Fattelo!, gruppo di designer che si occupa di riciclo creativo, Giulia Tognellini, portavoce del progetto Thatsarte, piattaforma web dedicata alla vendita di ceramiche artistiche tipiche umbre. L’evento è stato promosso da Regione Toscana, Toscana Promozione, garagErasmus, Artex, Confartigianato Imprese Toscana e C.N.A. Toscana. Responsabile - Elisa Guidi // Collaboratori - Ilaria Serafini // Immagine coordinata - Dino Baroni // Ufficio Stampa - Chiara Bartolini Tavola rotonda L’artigianato artistico in Toscana: l’esperienza dei Comuni - Dallo scambio delle buone pratiche nell’artigianato in Europa alle esperienze di artigianato artistico dei comuni toscani: il Progetto Innocrafts. Dire & Fare, Fortezza da Basso - Firenze. 14 Novembre 2012 Nell’ambito di Dire & Fare, rassegna delle buone pratiche nella Pubblica Amministrazione locale, è stato presentato il Progetto Innocrafts in occasione della tavola rotonda, organizzata da ANCI Toscana e Comune di Firenze, L’artigianato artistico in Toscana: l’esperienza dei Comuni - Dallo scambio delle buone pratiche nell’artigianato in Europa alle esperienze di artigianato artistico dei comuni toscani: il Progetto Innocrafts. Artex, partner tecnico del Comune di Firenze per il Progetto Innocrafts, ha presentato la propria attività, in particolare quei progetti, quelle buone pratiche e metodologie progettuali che possono contribuire all’approfondimento del tema di discussione. Responsabile - Elisa Guidi // Collaboratori - Ilaria Serafini // Ufficio Stampa - Chiara Bartolini AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE

26

2. SEMINARI


3. ARTIGIANATO, TURISMO E TERRITORIO

ARTour - Il bello in piazza. San Gimignano

3. ARTIGIANATO, TURISMO E TERRITORIO

27


ARTour - Artigianato e Turismo in Toscana PROMOTORI: Regione Toscana, C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana e loro Associazioni provinciali Regione Toscana, C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana ed Artex - Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana, ritengono che l’artigianato possa diventare uno dei fattori attrattivi e di innovazione per l’offerta turistica in Toscana. L’artigianato è una delle maggiori risorse dell’economia toscana ed una delle attività che più contribuiscono a far conoscere la nostra regione in tutto il mondo. Antichi mestieri vengono praticati ancora oggi con moderne concezioni e secolari conoscenze; in nessun altro luogo al mondo si può trovare un numero così alto di artigiani e artisti. Orafi, restauratori, ceramisti, scultori, decoratori, sono solo alcuni degli artigiani che ogni giorno contribuiscono a mantenere viva la tradizione del nobile lavoro manuale. L’obiettivo del progetto è quello di coniugare artigianato e turismo al fine di far entrare nell’immaginario comune il concetto di artigianato, fattore attrattivo del territorio toscano, come espressione di storia, arte e tradizione, il cui acquisto contraddistingue culturalmente colui che ne ha compreso il valore. La proposta è quella di diffondere e promuovere la cultura legata al mondo delle lavorazioni artigianali. Al centro delle nuove strategie di sviluppo locale, infatti, c’è il territorio con la sua identità, specificità e peculiarità. La conoscenza dei prodotti e delle lavorazioni dell’Artigianato Artistico può rappresentare quindi per il turista, ma anche per i residenti, un’esperienza culturale emozionante ed interessante oltre che di acquisto. Al fine di presentare in modo originale e inconsueto il territorio toscano sono state sviluppate una serie di azioni volte a promuovere e diffondere l’artigianato tra i numerosi e qualificati turisti presenti durante tutto l’anno in Toscana. È stato messo a punto un logo specifico che, partendo dalle due persuasive dizioni ART e Tour, focalizzano nel sottotitolo il compito che devono svolgere. Attraverso questo approccio è stato possibile ipotizzare un pay-off variabile che, a seconda della manifestazione, si ancora al significato evocato da ARTour e lo precisa ulteriormente. Nel caso di ARTour - Il bello in piazza, il logo è arricchito dall’icona di una struttura temporanea che, disponendosi intorno all’ellisse, precisa che sta parlando di una mostra itinerante. Mezzo di comunicazione di fondamentale importanza per la promozione e diffusione del progetto è il sito www.artour. toscana.it, che descrive le azioni 2012 del progetto. Il progetto ARTour - Artigianato e turismo in Toscana trova la sua attuazione nel 2012 in specifiche azioni: - ARTour - Gli Itinerari dell’Artigianato - ARTour - Il bello in piazza AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Coordinamento - Katia Pellegrini Collaboratori - Letizia Silvestri, Andrea Corsi, Katia Marzocchi Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico e Immagine Coordinata - Dino Baroni e Sabrina Sguanci Digital lay-out - Francesca Del Sala Ufficio Stampa - Chiara Bartolini 28

3. ARTIGIANATO, TURISMO E TERRITORIO


Artour - Gli Itinerari dell’Artigianato PROMOTORI: Regione Toscana, C.N.A. Toscana e Confartigianato Imprese Toscana PARTNER: Associazioni provinciali di Categoria della C.N.A. e della Confartigianato della Toscana, sedi provinciali delle Camere di Commercio della Toscana. ARTour propone numerosi ed originali itinerari alla scoperta di antichi e nuovi mestieri, di storie e di personaggi originali, che con grande maestria ed abilità danno vita ad oggetti unici. Gli Itinerari, sono visualizzabili attraverso le mappe di google e sono facilmente scaricabili nei formati più diffusi per GPS. Inoltre, “Artour Toscana. The Craft Itineraries”, è l’applicazione per iPhone, scaricabile gratuitamente da Apple Store. Gli Itinerari dell’Artigianato sono stati presentati presso lo spazio della Regione Toscana alla BIT - Borsa Internazionale del Turismo, che si è svolta a Milano dal 16 al 19 Febbraio 2012. Con le stesse finalità ed intenti promozionali, sono stati creati e pubblicati sul sito www.artour.toscana.it, in occasione del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze, che ha avuto luogo alla Fortezza da Basso, dall’8 al 10 Novembre, gli Itinerari del Restauro: 13 itinerari per 62 aziende del Settore Restauro per scoprire Firenze e i suoi dintorni. Anche questi itinerari sono visualizzabili attraverso le mappe di google e facilmente scaricabili nei formati più diffusi per GPS.

Artour - Il bello in piazza PROMOTORI: Regione Toscana, C.N.A. Toscana e Confartigianato Imprese Toscana PARTNER: Camera di Commercio di Arezzo, C.N.A. Provinciale Arezzo, Confartigianato Imprese Arezzo, Comune di Cortona; C.N.A. Provinciale Siena, Confartigianato Imprese Siena, Comune di San Gimignano, Associazione Artigiani Artisti di San Gimignano; C.N.A. Provinciale Firenze, Confartigianato Imprese Firenze, Comune di Firenze. ARTour vi dà appuntamento anche nelle piazze più belle della Toscana. ARTour il bello in piazza propone uno shopping alternativo, da praticare nelle varie tappe delle mostre mercato itineranti dell'artigianato artistico: un modo originale per visitare alcuni tra i luoghi più belli del territorio toscano ed incontrare le produzioni di grandi artigiani e designer italiani: un connubio perfetto tra artigianato e turismo. Nel 2012 i mercatini itineranti hanno avuto luogo nelle seguenti città: San Gimignano. Piazza delle Erbe. 26 - 27 Maggio, 1 - 2 Settembre, 6 - 7 Ottobre Cortona. Piazza Signorelli. 17 Giugno, 8 Luglio Firenze. Piazza Santa Maria Novella. 22 - 24 Giugno, 7 - 9 e 21 - 23 Dicembre

› › ›

2012 • Le tappe d el

proget to

Gimignano. Piazza delle Erbe. › San 26 - 27 Maggio, 1 - 2 Settembre, 6 - 7 Ottobre Piazza Signorelli. 17 Giugno, 8 Luglio › Cortona. Firenze. Piazza Maria Novella. › 22 - 24 Giugno, 7Santa - 9 e 21 - 23 Dicembre

3. ARTIGIANATO, TURISMO E TERRITORIO

29


Vetrina Toscana PROMOTORI: Regione Toscana, Unioncamere Toscana Artex è tra i soggetti che partecipano al progetto regionale Vetrina Toscana: un programma intersettoriale per lo sviluppo innovativo di collaborazioni di filiera tra la rete regionale dei pubblici esercizi e le produzioni agroalimentari ed artigianali tipiche toscane. Il programma nasce con l’intento di valorizzare e qualificare l’attività dei ristoranti e dei piccoli centri commerciali, di promuovere l'educazione alimentare e di valorizzare territori e tradizioni toscane. Una rete in cui micro e piccole imprese legate alla ristorazione, alla produzione agroalimentare e all’artigianato interagiscono per produrre nuove opportunità di sviluppo territoriale e turistico e uno strumento importante di accoglienza rivolto a turisti, residenti e consumatori locali. Le azioni previste dal programma sono: la costituzione di reti di esercizi commerciali di piccole e medie dimensioni in grado di commercializzare al dettaglio le produzioni di imprese agricole, artigianali, di trasformazione e di piccole e medie imprese industriali toscane; il coordinamento e creazione di marchi e di linee di comunicazione riferiti alle reti di distribuzione, di produzione e di servizi; la definizione di specifici protocolli di qualità ai quali aderiscono gli operatori interessati; la promozione di produzioni tipiche locali di buona qualità; l’offerta di servizi di informazione e diffusione dell'immagine relative alle produzioni tipiche locali, alla rete di distribuzione ed ai contesti territoriali interessati; la creazione di eventi promozionali su tutto il territorio toscano. I ristoranti della rete di Vetrina Toscana hanno aderito al progetto Taste the Quality. Il Comune di Colle Val d'Elsa, il Consorzio del Cristallo, RCR Cristalleria Italiana, Colgirandola e Associazione Fabbrica Colle, hanno sottoscritto un Protocollo di Intesa che prevede una vera e propria "rottamazione" dei vecchi bicchieri dei bar e ristoranti del territorio, in cambio di nuove forniture di bicchieri RCR. In occasione di Expo Rurale, che si è tenuto al Parco delle Cascine, dal 20 al 23 Settembre, è stato proposto il Ristorante di Vetrina Toscana che ha presentato 7 menù toscani contemporanei nati dalla fantasia di 7 ristoratori della rete e realizzati con i prodotti degli espositori di Expo Rurale 2012. AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE STAFF DI PROGETTO Coordinamento - Katia Pellegrini

30

3. ARTIGIANATO, TURISMO E TERRITORIO


4. GALLERIA DELL’ARTIGIANATO

Galleria dell'Artigianato - Esperienze di Ricerca. Quartieri Monumentali, Sala della Grotta - Fortezza da Basso. Vista di insieme


Galleria dell’Artigianato PROMOTORI: Unioncamere Toscana, Regione Toscana PARTNER: in collaborazione con C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana, Associazioni provinciali di Categoria della C.N.A. e della Confartigianato Imprese della Toscana, Camere di Commercio della Toscana Nel complesso universo dell’Artigianato Artistico e Tradizionale toscano, un posto di rilievo è occupato dagli artigiani che producono pezzi unici e/o piccolissime serie, spesso numerate, sempre di altissimo livello qualitativo e di grande valore, che vanno a costituire un mercato haut de gamme, un mercato di nicchia, destinato a collezionisti, dettaglianti specializzati, gallerie d’arte, musei. Questi artigiani esprimono le loro capacità attraverso produzioni estremamente differenziate sia per quanto concerne i materiali - si va dall’argento alla ceramica, dal cristallo all’alabastro, dal legno al cuoio - sia per quanto concerne gli stili. È quindi possibile incontrare produzioni di tipo tradizionale, con riproposizione di stilemi classici e produzioni artistiche, che sono espressione, partendo da una tradizione culturale e produttiva consolidata, di elaborati e personali linguaggi, espressivi ed artistici, che, facendosi materia, costituiscono pezzi unici e vere e proprie opere d’arte. A queste ultime produzioni è possibile avvicinare anche le produzioni in serie limitata o numerata, di ispirazione storico - artistica o progettate da artisti e designer di fama internazionale, che costituiscono filiere alternative per molte imprese strutturate del settore. Questo segmento dell’artigianato artistico toscano ha un fortissimo valore culturale e contribuisce a diffondere una nuova immagine dell’artigianato, che identifica queste produzioni con le moderne arti decorative. Contemporaneamente, questo è un settore che ha bisogno di un sostegno per individuare nuovi mercati, nuovi soggetti di riferimento. Il progetto Galleria dell’Artigianato vuole studiare le potenzialità delle gallerie d’arte e dell’artigianato quali nuovi circuiti distributivi dell’artigianato d’arte toscano ed anche vuole dare maggiore visibilità alle produzioni artistiche toscane di altissimo livello qualitativo, rispetto al consumatore finale ma, soprattutto, rispetto ad operatori quali negozianti specializzati ed interior decorator. In questo momento di forte mutamento strutturale del mercato nazionale ed internazionale delle produzioni artistiche, diviene infatti fondamentale l’individuazione di nuovi potenziali mercati di sbocco per le produzioni toscane, con la logica dell’individuazione di nicchie altamente specializzate, in grado di assorbire le produzioni di imprese il cui comune denominatore è l’altissimo livello qualitativo. La Galleria dell’Artigianato, si articola in due sezioni, una dedicata all’artigianato di tradizione - La Tradizione dell’Artigianato - e una dedicata a percorsi innovativi e di ricerca - Esperienze di Ricerca. Entrambe le sezioni sono frutto di una selezione curata da un Comitato Scientifico composto da Cristina Acidini - Soprintendente del Polo Museale Fiorentino, Giuseppe Furlanis - Presidente CNAM Consiglio Nazionale per l’Alta Formazione Artistica e Musicale - Ministero dell’Università e della Ricerca, Francesco Gurrieri Università degli Studi di Firenze, Alessandro Ricceri - Direttore di Artex, Giuseppe Salvini - Rappresentante Unioncamere Toscana, Laura Simoncini - Rappresentante Confartigianato Imprese Toscana, Franco Vichi - Rappresentante C.N.A. Toscana. È stato stampato materiale promozionale per tutte le iniziative nelle quali la Galleria dell’Artigianato si è declinata. Il sito www.galleriartigianato.it è costantemente aggiornato e contiene, oltre alle informazioni relative agli appuntamenti di cui è protagonista la Galleria dell’Artigianato, anche notizie sul mondo dell’Artigianato, sulle fiere e gli eventi in calendario. Le pregresse mostre allestite con le produzioni artistiche della Galleria dell’Artigianato hanno dato origine ad un vero e proprio format espositivo che ha raccolto unanimi consensi ed ha permesso di mostrare, in varie iniziative a livello nazionale e, soprattutto, internazionale, il meglio delle produzioni toscane, siano esse ad alto contenuto innovativo e di design o di tipo tradizionale, ponendo particolare attenzione alle produzioni artigianali, al fatto a mano e al su misura, particolarità che permettono di coniugare gli aspetti qualitativi, già citati, con l’esclusività degli oggetti presentati. La Tradizione dell’Artigianato Gli artigiani protagonisti della sezione La Tradizione dell’Artigianato, attraverso la loro esperienza e la loro produzione, esprimono il valore culturale, e non solo, della realtà artigianale artistica toscana, che contribuisce a diffondere una nuova 32

4. GALLERIA DELL’ARTIGIANATO


immagine dell’artigianato nel suo insieme, identificandolo con le attuali arti decorative. In mostra le eccellenze artigianali che traggono forza e ispirazione dalla storia e dalla tradizione, riproponendo stilemi classici. Di seguito riportiamo le imprese artigiane, ordinate per materiale o tipo di lavorazione, che nel 2012 hanno fatto parte della sezione La Tradizione dell’Artigianato. Argento: Argenteria Osvaldo Benvenuti - Scandicci (FI), Argentiere Pagliai - Firenze, Foglia Argenteria - Firenze, Fratelli Lisi e Figli - Firenze; Ceramica: Ceramiche d’Arte Dolfi - Montelupo Fiorentino (FI), Ceramiche Giotto - Monte San Savino (AR), Romano Innocenti Ceramiche - Pontassieve (FI), Sbigoli Terrecotte - Firenze; Commesso in pietre dure e mosaici artistici: Fratelli Traversari Mosaici Artistici - Firenze, Le Pietre nell’Arte - Firenze, Mauro Tacconi - Grassina (FI); Legno: Bottega d’Arte Maselli - Firenze, Stefano Gerini - Firenze, Mastro Santi Del Sere - Anghiari (AR), Laboratorio Artistico Luca - Siena, Robarara - Montemurlo (PO), Omero Soffici - San Casciano Val di Pesa (FI); Metalli: Caporali Il Ferro Soffiato - Subbiano (AR), TN di Nello Trinciarelli - Volterra (PI); Pelle e cuoio: Atelier Giannini & Kuwata - Firenze, Florentia - Campi Bisenzio (FI), Peroni Firenze- Firenze; Pietre ornamentali e semi-preziose: Tommaso Pestelli - Firenze; Scagliola: Bianco Bianchi - Pontassieve (FI); Tessuti: Tessuti Busatti - Anghiari (AR). Esperienze di ricerca La sezione Esperienze di Ricerca presenta le opere di produttori toscani che - partendo da una tradizione culturale e produttiva consolidata - elaborano personali linguaggi espressivi ed artistici, realizzando pezzi unici e vere e proprie opere d’arte, oppure produzioni limitate caratterizzate da una forte contemporaneità e da una spiccata attenzione al mondo della ricerca, della sperimentazione e del progetto. Il percorso espositivo presenta artigiani che operano seguendo l’iter di una sperimentazione inesauribile: espressioni diverse di arti applicate che devono essere lette come continuazione di 4. GALLERIA DELL’ARTIGIANATO

33


Erica Lecci Galleria dell'Artigianato - Esperienze di Ricerca


una fase evolutiva di quell’Artigianato Artistico di altissima qualità che costituisce una parte significativa della storia dell’arte della Toscana. Le opere scelte definiscono, in modo puntuale, paradigmi di tendenze espressive e differenti modi di concepire e usare le materie prime: in questa prospettiva generale si possono, quindi, individuare le firme di qualificati e assai noti maestri di grandissima tradizione ed anche esponenti di una nuova generazione che mostra straordinarie qualità tecniche e una raffinata sensibilità. Di seguito riportiamo le imprese artigiane, ordinate per materiale trattato o tipo di lavorazione, che nel 2012 hanno fatto parte della sezione Esperienze di Ricerca. Cartapesta: Enrico Paolucci - Pienza (SI), Carlotta Parisi - Montalcino (SI); Ceramica: Bambole della Bottega Scura - Porto Azzurro (LI), Franco Cicerchia - Cetona (SI), Bruno Gambone - Firenze, Erica Lecci - Avane (PI), Edi Magi - Castiglion Fiorentino (AR), Studio Ceramico Giusti - Pelago (FI); Cristallo e vetro: ColleVilca Cristalleria - Colle Val d’Elsa, Laura Pesce - Populonia Alta (LI); Legno: Andrea Fedeli - Firenze, Silvia Logi - Firenze, Giovanni Mannocci - Firenze; Marmo e Pietre: Studio Form Art - Carrara (MS); Metalli: Kiklops - Piombino (LI), V.M. Preziosi Firenze - Firenze; Tessuti: Laura De Cesare - Pisa, Lucia Boni - San Gimignano (SI), TeleadArte - Prato. Nel 2012 la Galleria dell’Artigianato è stata proposta in contesti ed iniziative di particolare interesse, differenti le une dalle altre per caratteristiche culturali-economiche del luogo dove sono state organizzate, per tipologia di turista e consumatore ai quali si è rivolta ed, in generale, per target di pubblico appassionato alla materia. Elenchiamo brevemente le iniziative dell’anno 2012:

4. GALLERIA DELL’ARTIGIANATO

35


dell’Artigianato - La Tradizione dell’Artigianato ed Esperienze di Ricerca › Galleria - Mostra Internazionale dell’Artigianato - 76 edizione. Fortezza da Basso - Firenze, 21 - 29 Aprile 2012 a

- ICE - ECE 2012 - 15 International Congress of Endocrinology and 14th European Congress of Endocrinology. Fortezza da Basso - Firenze, 5 - 9 Maggio 2012 - L’Artigiano in Fiera. Rho - Milano, 1 - 9 Dicembre 2012 Galleria dell’Artigianato - Edizioni speciali - Viaggio in Italia. ViArt - Vicenza, 18 Giugno - 2 Settembre 2012 - Galleria Blanchaert. Milano, 1 Dicembre 2012 - 31 Gennaio 2013 th

Vogliamo soffermare l’attenzione su alcune delle iniziative sopra menzionate per una descrizione più particolareggiata delle stesse. Una selezione di oggetti della Galleria dell’Artigianato è stata presentata nel contesto di ICE-ECE 2012 (International European Congress of Endocrinology - 14th European Congress of Endocrinology), con l’obiettivo di avvicinare l’artigianato di alta gamma a nuovi contesti, sperimentando nuovi target e nicchie di interesse, nel caso specifico il mondo congressuale. Nel periodo natalizio è stata proposta a target di pubblico diversi, nel variegato contesto di Artigiano in Fiera e presso la Galleria Blanchaert di Milano dove è stata apprezzata da un pubblico attento e che frequenta le gallerie d’arte. La mostra Galleria dell’Artigianato - Viaggio in Italia, organizzata a Vicenza, presso ViArt, ha rappresentato l’occasione di testare il format Galleria dell’Artigianato su scala nazionale: la selezione degli oggetti in mostra è stata realizzata coinvolgendo i sostenitori della Carta Internazionale dell’Artigianato. STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Coordinamento - Tiziana Burrini e Attilio Lapietra con Katia Pellegrini Collaboratori - Andrea Corsi, Letizia Silvestri Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri 2012 • Le tappe d Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Dino Baroni el proget to Digital lay-out - Francesca Del Sala Ufficio Stampa - Chiara Bartolini La Tradizione dell’Artigianato ed Esperienze di Ricerca • Mostra Internazionale dell’Artigianato - 76a edizione. Fortezza da Basso - Firenze, 21 - 29 Aprile 2012 • ICE - ECE 2012 - 15th International Congress of Endocrinology and 14th European Congress of Endocrinology. Fortezza da Basso - Firenze, 5 - 9 Maggio 2012 • L’Artigiano in Fiera - Rho - Milano, 1 - 9 Dicembre 2012 Edizioni speciali • Viaggio in Italia. ViArt - Vicenza, 18 Giugno - 2 Settembre 2012 • Galleria Blanchaert - Milano, 1 Dicembre 2012 - 31 Gennaio 2013

› ›

36

4. GALLERIA DELL’ARTIGIANATO


5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI

Creazioni. Macef - Milano


Maison & Objet. Parigi, 20 - 24 Gennaio 2012 Artex ha progettato e realizzato la collettiva italiana dell’edizione di Gennaio 2012, utilizzando proprie risorse e senza il contributo di ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, non potendo mancare ad uno degli appuntamenti fieristici più importanti a livello internazionale. La fiera si contraddistingue, inoltre, per l’attenzione prestata alla qualità e all’alto valore sia delle produzioni esposte, sia degli allestimenti degli spazi: il pubblico dei visitatori professionali si attende, infatti, da questa manifestazione nuovi input e suggestioni sia sul prodotto, sia sulla visualizzazione dello stesso. Imprese italiane del settore casa e complemento di arredo hanno occupato i tre spazi allestiti da Artex: - ITALIE Linge de Maison nella Hall 2, dedicata ai manufatti tessili; - L'ITALIE à Table nella Hall 3, dedicata agli articoli per la tavola; - Vetro Artistico Murano nella Hall 4, incentrata sulla decorazione d’interni. Sono stati progettati e costruiti spazi ed allestimenti di forte impatto visivo, reso ancora più particolare da una mirata selezione di imprese e delle loro collezioni. Hanno partecipato le seguenti imprese: ITALIE Linge de Maison, Hall 2 - Textile Cottimaryanne - Grassina (FI); F.lli Graziano - Mongrando (BI); Formitalia con Aston Martin - Quarrata (PT); Jesurum - Venezia; La Fabbrica del Lino - Carpi (MO); Salitex - Quarrata - (PT); Salpi - Borgo a Buggiano (PT); Simand - Quarrata (PT); Stamperia Bertozzi - Gambettola (FC); Tessilarte - Firenze; Tessitura Pardi - Montefalco (PG) L'ITALIE à Table, Hall 3 - La Table Ceramica Artistica Solimene - Vietri sul Mare (SA); Conaz Coltellerie - Scarperia (FI); Zafferano - Quinto di Treviso (TV) Vetro Artistico Murano, Hall 4 - Côté Déco Gambaro & Poggi - Murano (VE); Seguso Gianni - Murano (VE); Tiozzo Sergio - Murano (VE); Zanetti Murano - Murano (VE) STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Coordinamento - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra Collaboratori - Ilaria Serafini Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico e Immagine Coordinata - Dino Baroni, Francesca Del Sala Ufficio Stampa - Giulia Marcucci

38

5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI


Creazioni. Macef, Rho - Milano, 26 - 29 Gennaio 2012 • 6 - 9 Settembre 2012 PARTNER: Fiera Milano Per Creazioni Designer con il PATROCINIO di ADI Associazione per il Disegno Industriale, delegazione Lombardia e Toscana Per Creazioni Giovani con il PATROCINIO di CNA Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa e Confartigianato Imprese Il progetto Creazioni è nato e si è sviluppato, definendosi nel tempo, per valorizzare il patrimonio di innovazione e di ricerca che esiste nel settore dell’Artigianato Artistico italiano ed internazionale. La presentazione di produzioni altamente innovative ed originali ha reso possibile la creazione, all’interno di Macef, di nuove aree di interesse rivolte agli operatori di settore. L’ideazione del progetto Creazioni apre, inoltre, la possibilità di scambi a livello internazionale con analoghe manifestazioni e/o sezioni espositive (quali, ad esempio, L’Espace, a cura di Ateliers d’Art de France nel quadro di Maison & Objet). Tale momento espositivo ha assunto, nell’ambito del quadro generale di Macef, una sua connotazione riconoscibile che si è ben armonizzata ed integrata all’immagine globale della manifestazione. La fase di ricerca è stata preliminare alle fasi attuative seguenti. Sono state infatti individuate, a livello nazionale ed internazionale, imprese del settore Artigianato Artistico, che svolgessero attività di ricerca, che inserissero elementi di innovazione nella loro produzione e che fossero appartenenti a due distinte categorie: imprese consolidate del settore e giovani imprese, costituite essenzialmente da giovani designer e/o artisti che si auto producono. L’alto livello qualitativo delle imprese e con caratteristiche tali da poter andare a tracciare un quadro completo delle innovazioni e delle tendenze dell’Artigianato Artistico sono stati i criteri di selezione delle imprese. La progettazione ha seguito la linea del concetto organico di allestimento che ha portato sia alla progettazione di moduli preallestiti sia ad una disposizione ragionata delle imprese, studiando le possibili sinergie visive tra le varie produzioni ed in modo da creare una sensazione di equilibrio. In contemporanea, è stata realizzata l’immagine coordinata: è stato definito un logo e l’immagine coordinata per la comunicazione generale del progetto e per la segnaletica interna al padiglione. Infine, è stato organizzato un ufficio stampa mirato: l’iniziativa è stata comunicata attraverso gli strumenti di Artex, ossia il sito web e la newsletter elettronica ed è stata inserita in tutta la comunicazione ufficiale di Macef. Il concept si concretizza in più declinazioni dell’idea progettuale. Queste si sono definite nel tempo ed hanno preso corpo seguendo le tendenze del panorama artistico degli ultimi anni. Dalla sezione di Creazioni hanno preso vita nuove aree espositive quali Creazioni Designer, Creazioni Giovani, Creazioni Lab. Artex per Macef ha progettato altre due sezioni espositive, che si discostano da Creazioni per idea progettuale e tipologie di imprese alle quali si rivolgono: Fatto ad Arte ed Opera Italiana. Artex per conto di Macef ha curato la progettazione dello spazio espositivo Bijoux Design. CREAZIONI - presenta le produzioni italiane e internazionali in cui emerge il valore del progetto, in cui il concept si concretizza - grazie a capacità tecniche e manuali elevatissime - in pezzi unici e di spiccata personalità. In esposizione pezzi “dinamici”, scelti per l’energia che comunicano e per il loro significato che, talvolta, va al di là del mero utilizzo. Per un 5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI

39


quotidiano all’insegna del design e della riscoperta di materiali antichi, lavorati in modo innovativo. CREAZIONI è la vetrina creativa delle produzioni d’autore di tutto il mondo. CREAZIONI DESIGNER - offre visibilità a designer italiani e stranieri che, attraverso la loro partecipazione al Macef, hanno la possibilità di creare nuovi contatti, principalmente, con aziende interessate all’attività di progettazione e design e, contemporaneamente, con aziende interessate alla realizzazione di progetti e/o prototipi già esistenti. La presentazione di queste idee innovative ha permesso la creazione di una nuova area di interesse fortemente orientata al design. CREAZIONI GIOVANI Macef Design Award - è il concorso internazionale che nasce con l’obiettivo di promuovere le produzioni di ricerca e di innovazione di giovani designer e creativi under 35 che si distinguono per una particolare espressione artistica. I giovani vincitori hanno la possibilità di esporre gratuitamente i propri manufatti. CREAZIONI LAB - vetrina di produzioni artigianali innovative e di design con una speciale sezione dedicata ai bijoux che declinano materiali più o meno comuni in artifici preziosi. Denominatore comune: la bellezza. Oggetti in cui la componente creativa gioca con accostamenti di materiali nobili e poveri, dal pizzo alle camere d’aria, dalle spugne per i piatti fino alle cartoline illustrate. 40

5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI


5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI

41


Hanno partecipato all’edizione invernale della fiera le seguenti imprese: Crazioni: Angelo Borgese - Catania; Arch. Carlo Guazzo Tuttoattaccato - Bassano del Grappa (VI); Arredi Marziani - Magnago (MI); Arredo Vasi - Riccione (RN); Artefice Atelier - Modica (RG); Artijanas - Musei (CI); Bhanù - Torino; Ceramica ND Dolfi Montelupo Fiorentino (FI); Ceramiche Artistiche Vignoli - Faenza (RA); Ceramiche Futuro d’Arte - Sigillo (PG); Ceramiche Maroso - Nove (VI); Ecotoys - Fenegrò (CO); Envirosax/Australian Icons - Berlin (Germania); Essent’ial - Carpi (MO); Fiabe & Cioccolata - Prato; Fulful Design - Torino; GI.GO - Casapinta (BI); Giulia Materia - Firenze; Harold’s Lederwaren - Obertshausen, Germania; Il Tempo è Arte - Gubbio (PG); Inge Bouwmeester - Milano; L’Opificio - Torino; La Bottega del Legatore - Reggio Emilia; Lanificio Leo - Soveria Mannelli (CZ); Lene Lundberg - Randers C, Danimarca; Licia Martelli per Ceramiche Fabbro - Rivignano (UD); Maria Gio - Arzignano (VI); Martino Vertova - Annico (CR); Matite Colorate - Savona; Mela - Mestre (VE); Moodi - Controguerra (TE); NGB - Reggio Emilia; Novotono - Garlasco (PV); Opella - Milano; Painting Velvet - Arenzano (GE); Ricrea - Serralunga di Crea (AL); So Art for Design - Firenze; Spazioif - Roma; TABLECLOTHS.IT - Prato; Terre di Scirocco - San Giorgio a Cremano (NA); Vuedù - Palermo; X-COLLECTION - Parigi Creazioni Designer: 4P1B Design Studio - Milano; 959 - Monguzzo (CO); Alice Visin - Milano; Andrea Bella Concept Moncalieri (TO); Andrea Scarpellini Design - Cuneo; Atelier Designtrasparente - Roma; Betdivirgilio Designstudio - Milano; Dorolifestyle - Torino; Filippo Ghezzani - Livorno; Flexfurniture - Dueaunoi Project Consultant - Alessandria; Frags by pastorino&suarez - Milano; IVDESIGN.IT - Vicenza; Liberostile - Varallo (VC); Luca Pegolo Architetto - Orbassano (TO); Luciana Lavelli - Milano; Marta Frasi - Milano; Montanaro Design - Milano; Officina Luce Design Italia - Cento (FE); Pglassfactory Napoli; Scenari di Innovazione - Milano; Studio DSGN - Milano; Usedesign - Sesto San Giovanni (MI) Creazioni Giovani: Antonella Di Luca - Bologna; Chiara Martina Jarno Trentin - Santo Stino di Livenza (VE); Christina Biliouri - Londra, Gran Bretagna; Francesco Ardini - Padova Hanno partecipato all’edizione estiva della fiera le seguenti imprese: Creazioni: Ad Maiora Milano - Milano; Anna Lodi - Milano; Arch. Carlo Guazzo Tuttoattaccato - Bassano del Grappa (VI); L’altro Cinquantapercento - Pesaro; Arte Contemporanea nella Ceramica - Solfagnano Parlesca (PG); Artijanas - Musei (CI); Bambole Della Bottegascura - Porto Azzurro (LI); Cecilia Ceramiche & Pierlidia Design - Messina; Ceramiche Futuro d’Arte - Sigillo (PG); Ceramiche Rometti - Umbertide (PG); Chimajarno & Marianna Vigneri - Santo Stino di Livenza (VE); Essent’ial - Carpi (MO); Garbagelab - Milano; GI.GO - Casapinta (BI); Giulia Materia - Firenze; Harold’s Lederwaren - Obertshausen, Germania; La Bottega del Legatore - - Reggio Emilia; Lene Lundberg - Randers C, Danimarca; L’oca Bianca ed Altre Storie San Daniele del Friuli (UD); L’Officina - Spello (PG); L’Opificio - Torino; Loqi Store - Berlino, Germania; Lou Oten - Caserta (CE); Matite Colorate - Savona; Milly Callegari - Godiasco (PV); Mylab - Cremona; N.O.W. - Milano; NGB - Reggio Emilia; Nicitta - Legnano (MI); Novotono - Garlasco (PV); Opella - Milano; Pico - Forlì (FC); Ricrea - Serralunga di Crea (AL); Rosso Cuore Fano (PU); Rossociliegia - Monza (MB); Studiozero Vetro - Livorno; TABLECLOTHS.IT - Prato; Tahuma - Introbio (LC); Terre di Scirocco - San Giorgio a Cremano (NA); Vuedù & Spazio if - Palermo Creazioni Designer: 959 - - Monguzzo (CO); Alessandra Scarfò Design - Givoletto (TO); Andrea Bella Concept - - Moncalieri (TO); Andrea Scarpellini-Vibel Design - Cuneo; Atelier Designtrasparente - - Roma; Cristian Visentin Studio - Pavia; Dorolifestyle - Torino; Fumne - Santo Stefano Belbo (CN); Ilaria.I - Milano; IVDESIGN.IT - Vicenza; Maginidesignstudio - Milano; Marco Valente - Milano; Qlab Design - Ravenna; Quarchatelier - Milano; Ricicli - Forlì (FC); Sergio Catalano/Join-lamp.com Scafati (Sa); Studio Patrizia Bertolini - Bolzano; Studiodsgn - Milano; Studiòvo - Lucca; Usedesign - Sesto San Giovanni (MI) Creazioni Giovani: Emilia Siano - Sarno (SA); Nicole Muller - Berlino, Germania; Peng Wang - Zhujiang New Town, Tianhe Dist - Cina; Visibilio - Genova Creazioni Lab: Anda 2OO4 - Roma; Bibi Gramaglia - Torino; Cami Gualta camera creativa - Bologna; Chiara Scarpitti Studio - Napoli; Davide Penso - Murano (VE); È Ornamenti - Milano; Eandare - Milano; Falabrac - Valenza (AL); Frags - Milano; Ghilardi Eleonora - Lodi; Laura Contri - Art Jewels - Fermo; Laura Volpi Gioielli - Milano; Magmajewels - Cutrofiano (LE); VicoloPagliaCorta - Bologna STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Coordinamento - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra Collaboratori - Maria Elena Angeli Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico e Immagine Coordinata - Dino Baroni, Francesca Del Sala Ufficio Stampa - Giulia Marcucci e Chiara Bartolini

42

5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI


Fatto ad Arte. Macef, Rho - Milano, 26 - 29 Gennaio 2012 • 6 - 9 Settembre 2012 PROMOTORI: Fiera Milano PATROCINIO: di C.N.A. Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, Confartigianato Imprese Organizzata da Macef in collaborazione con Artex e con il patrocinio di C.N.A. Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa e Confartigianato Imprese, Fatto ad Arte è un’area espositiva studiata per dare visibilità alle imprese e ai territori dell’artigianato artistico e tradizionale italiano. Fatto ad Arte ha mostrato, in un contesto espositivo raffinato ed elegante, l’originalità e la ricchezza delle produzioni artistiche italiane. È stato esposto il meglio dell’alta decorazione per la casa, espressione della cultura dei territori rappresentati, con produzioni che traggono forza e ispirazione dal passato, realizzate utilizzando preziose tecniche tradizionali tramandate nei secoli. La Commissione Tecnica ha operato una selezione molto attenta alla qualità dei prodotti tra aziende rappresentative di diverse tipologie merceologiche: accessori decorativi per la casa e complementi di arredo in ceramica, vetro, porcellana, argento, metallo, legno, cuoio, pietre; tessuti per l’arredamento e complementi di arredo tessili per la casa; biancheria per la casa. Fatto ad Arte, nel contesto di Macef, ha assunto il ruolo di vetrina privilegiata del Made in Italy, sostenendo le micro e piccole imprese delle produzioni artistiche, che costituiscono il fulcro del tessuto produttivo italiano. Hanno partecipato all’edizione invernale della fiera le seguenti imprese: Bettina Design - Empoli (FI); Biagiotti Mario e Figli - Pienza (SI); Ceramicanovità - Fontaniva (PD); Ceramiche d’Arte Dolfi Montelupo Fiorentino (FI); Duccio di Segna Cristallerie - Colle Val d’Elsa (SI); Fratelli Peroni - Firenze; Graziani - Lorenzana (PI); Maioliche Originali Deruta - Deruta (PG); Mantelli & Co. - Vinci (FI); Marilena Bianchi - Rosignano Marittimo (LI); Romano Bianchi - Volterra (PI) Consorzio Artigianato Artistico e di Qualità Trentino: Artigianato Trentino - Coredo Valle di Non (TN); Ceramica Cicuttin - Trento (TN); Mastro 7 - Mattarello (TN); Navarini - Ravina di Trento (TN) 44

5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI


Hanno partecipato all’edizione estiva della fiera le seguenti imprese: Art Fusion - Macerata Campania (CE)Artenda - Vibo Valentia; Artinfiore - Faenza (RA); Bettina Design - Empoli (FI); Ceramicanovità - Fontaniva (PD); Ferro Battuto Di Prinzio - Fara Filiorum Petri (CH); Linea Tagliapietra Vetreria Artistica Murano (VE); Ser Maestro d’Arte - Giugliano in Campania (NA) Camera di Commercio di Varese Il Corniciaio - Gallarate (VA); La Mattonella - Gallarate (VA); Valigeria Emi - Varese; Vetromania - Gallarate (VA) STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Coordinamento - Stella Betto Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico e Immagine Coordinata - Dino Baroni Ufficio Stampa - Giulia Marcucci e Chiara Bartolini

5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI

45


Artisanat d’Art Italien. Maison & Objet - Parigi, 7 - 11 Settembre 2012 PROMOTORI: ICE - ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, C.N.A. Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, Confartigianato Imprese Nell’ambito dell’attività promozionale dell’ICE, riveste da anni un ruolo significativo l’organizzazione della collettiva italiana Artisanat d’Art Italien presso Maison & Objet a Parigi. Si tratta, infatti, di uno dei principali appuntamenti fieristici a livello internazionale per il sistema casa, arredo, complemento di arredo e accessori per la decorazione. La fiera si contraddistingue, inoltre, per l’attenzione prestata alla qualità e all’alto valore sia delle produzioni esposte, sia degli allestimenti degli spazi: il pubblico dei visitatori professionali si attende, infatti, da questa manifestazione nuovi input e suggestioni sia sul prodotto, sia sulla sua visualizzazione. Per questo motivo lo spazio della collettiva italiana è stato orientato verso la presentazione di oggetti nati nell’ambito della tradizione dell’alta decorazione italiana e, contemporaneamente, verso nuove filosofie di allestimento e di presentazione. Si è, inoltre, scelto un percorso di più stretta collaborazione tra ICE e le Associazioni di Categoria dell’Artigianato, proprio per valorizzare le componenti artistiche della produzione italiana. L’edizione autunnale ha accolto tre spazi progettati e coordinati da Artex: - Objets pour la Table nella Hall 3, dedicata agli articoli per la tavola; - Objet d’Art nella Hall 4, incentrata sulla decorazione d’interni; - NOW design à vivre Hall 8, dedicata al design italiano di alto livello. Per la Hall 4 sono stati concepiti anche spazi che hanno previsto ambientazioni multiprodotto dei settori del mobile, del complemento d’arredo, del tessile per arredamento, degli oggetti decorativi, selezionati anche in funzione di una loro complementarietà tipologica e stilistica. Per quanto concerne le aziende - come esplicitamente richiesto da SAFI Salon Francais et Internationaux - sono state selezionate imprese in grado sia di presentare il prodotto finito, sia di rispondere alle richieste poste dai progettisti, ossia in grado di lavorare sulla personalizzazione del prodotto e sul su "misura". Si tratta di un aspetto molto interessante per le imprese italiane di alto livello, che sono spesso in grado di applicare tecniche e tecnologie tradizionali a progetti anche innovativi. 46

5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI


Hanno partecipato le seguenti imprese: L’Artisanat d’Art Italien - L’Italie a Maison & Objet, Objets pour la Table, Hall 3 - La Table Ceramica Artistica Solimene - Vietri sul Mare (SA); Conaz Coltellerie - Scarperia (FI); Zafferano - Quinto di Treviso (TV); Le Briciole Collection - Lecco (LC). L’Artisanat d’Art Italien - L’Italie a Maison & Objet, Côté Déco, Hall 4 - Objet d’Art A.F. Mosaici - Terni (TR); Casini & Fantechi - Scandicci (FI); Ceramica ND Dolfi - Montelupo Fiorentino (FI); Italfama - Campi Bisenzio (FI); M.Giorgio Homecollection - Recanati (MC); Petri Firenze - Mercatale (FI); Provincia di Pesaro e Urbino; Romano Bianchi - Volterra (PI); Sebino Arte - Villongo (BG); Toscot - Sesto FIorentino (FI); Zanetti Murano - Murano (VE). L’Artisanat d’Art Italien - L’Italie a Maison & Objet, NOW design à vivre, Hall 8 BAU Design - Busto Arsizio (MI); Lanificio Leo - Soveria Mannelli (CZ); Made a Mano - Caltagirone (CT); Niccolò Poggi Firenze; Segis - Poggibonsi (SI); Stylenove Ceramiche - Nove (VI). STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Coordinamento - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra Collaboratori - Ilaria Serafini Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico e Immagine Coordinata - Dino Baroni, Francesca Del Sala Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI

47


48

5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI


MidEast Watch & Jewellery Show. Expocentre - Sharjah. 32a edizione, 27 - 30 Marzo 2012 • 33a edizione, 2 - 6 Ottobre 2012 PARTNER: ExpoCentre Sharjah Nato nel 1993, il MidEast Watch and Jewellery Show è stato il primo evento fieristico degli Emirati Arabi dedicato al settore della gioielleria e dell’orologeria. La fiera, aperta sia agli operatori di settore che ai consumatori finali, è considerata la più conosciuta e frequentata della regione: ciò spiega l’alta percentuale di ritorni degli espositori, edizione dopo edizione, superiore al 90%. Evento di riferimento per il settore della gioielleria e dell’orologeria in Medio Oriente, il MidEast Watch and Jewellery Show rappresenta una piattaforma ideale per l’incontro con compratori dell’Area del Golfo, del Nord Africa, dell’India e dei Paesi confinanti. Artex ha realizzato una collettiva italiana di imprese del settore gioielleria ed oreficeria all’interno della MidEast Watch & Jewellery Show, la più importante e consolidata fiera internazionale del settore gioielleria degli Emirati Arabi Uniti. La partecipazione delle imprese italiane alle due edizioni 2012 della MidEast Watch & Jewellery Show, ha confermato sia la vitalità del mercato degli Emirati Arabi Uniti, per quanto riguarda il settore della gioielleria, che l’importanza della manifestazione all’interno del panorama fieristico dell’area. Questa partecipazione ha, inoltre, posto basi concrete per il radicamento di alcune imprese italiane all’interno di un mercato estremamente dinamico e sicuramente sensibile al Made in Italy ed ai prodotti della gioielleria ed oreficeria italiana, in special modo quella con un alto contenuto di design ed innovazione. Hanno partecipato alla 32a edizione della MidEast Watch & Jewellery Show le seguenti imprese: All Gold - Fossombrone (AN); Arte Idea di Loredana Corbo - Fermo (AP); Atelier Gioielli di Sergio Nicolini - Senigallia (AN); Blue White Group - Milano; Bruno Aristi - Novi Ligure (AL); Capriotti Mario Eredi - San Benedetto del Tronto (AP); Consorzio Piceni Art for Job - San Benedetto del Tronto (AP); Fanfani Fabio - Firenze; Fratelli Chilleri - Firenze; Generoso de Sieno & Figli - Marcianese (CE); Gold Trend - Firenze; Il Sigillo Gioielli d'arte - Reggio Emilia; Lenti & Villasco - Valenza (AL); Luca Carati - Valenza (AL); Maggio Teresa & Damianacos Damiano - Valenza (AL); Mattia Mazza - Torre del Greco (NA); Monology - Catania (CT); Oro & - Vicenza; Ponticello Antonio - Valenza (AL). Hanno partecipato alla 33a edizione della MidEast Watch & Jewellery Show le seguenti imprese: All Gold - Fossombrone (AN); Arte Gioiello Zanchi - Fermo (FM); Arte Idea - Fermo (FM); Atelier Gioielli - Senigallia (AN); Belle Arti - Vicenza; Blu - Valenza (AL); Bruno Aristi - Novi Ligure (AL); David J - Milano; Fanfani Fabio - Firenze; Ferrarifirenze - Firenze (FI); Fratelli Chilleri - Firenze; Gatti Gioielli - San Benedetto del Tronto (AP); Generoso de Sieno & Figli - Marcianese (CE); Gold Trend - Firenze; Just A Gem - San Benedetto del Tronto (AP); Lenti & Villasco - Valenza (AL); Luca Carati - Valenza (AL); Maggio Teresa & Damianacos Damiano - Valenza (AL); Oro & - Vicenza; Pierduca - Valenza (AL); Staccioli Gioielli Senigallia (AN); Yumè-Ya - Monte San Savino (AR). STAFF DI PROGETTO Responsabile - Sauro Servadei Collaboratori - Patrizia Guerrieri, Segreteria del Progetto Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Ufficio Stampa - Chiara Bartolini 5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI

49


I Mestieri dell’Arte fra Tevere ed Arno - L’Artigianato Artistico di Arezzo in mostra al Castello di Poppi. Castello dei Conti Guidi - Poppi, 19 Luglio - 19 Agosto 2012 PROMOTORI: Federazioni Artistico di Confartigianato Imprese Arezzo e C.N.A. Provinciale Arezzo Con il contributo della Camera di Commercio di Arezzo Con il patrocinio della Provincia di Arezzo L’organizzazione della Mostra ha offerto un’importante occasione di visibilità e di promozione dell’Artigianato Artistico aretino sia nei confronti della popolazione residente locale, sia nei confronti dei turisti italiani e stranieri che durante il periodo estivo frequentano questo territorio ricco di storia, cultura ed arte. L’Artigianato Artistico è espressione del territorio da cui origina e la creazione dei manufatti deriva dall’impiego di tecniche e competenze che si tramandano attraverso i secoli in terra toscana. L’artigianato artistico in provincia di Arezzo rappresenta una realtà viva e preziosa, articolata in molteplici ambiti produttivi che vanno dalla ceramica al ferro battuto, dall’oreficeria all’intaglio del legno, dalla lavorazione del cuoio a quella del vetro, dalle arti figurative al restauro. La valorizzazione dell’artigianato artistico rappresenta quindi un’azione indispensabile nell’attuale momento storico, non solo per la tutela delle tradizioni artigiane, ma anche e soprattutto per la conservazione dell’identità culturale del nostro territorio. La Mostra ha avuto luogo nella prestigiosa cornice del Castello di Poppi, importante monumento storico che ha saputo veicolare il messaggio del profondo legame esistente tra l’artigianato artistico ed il patrimonio storico e artistico del nostro territorio. Hanno preso parte alla Mostra le seguenti imprese: Andrea Roggi Scultore - Castiglion Fiorentino (AR); Aule di Alano e Massimo Maffucci - Arezzo; Ceramiche Andrea Roggi Arezzo; Ceramiche d'Arte Patassini Stefania - Cortona (AR); Ceramiche Giotto - Monte San Savino (AR); Ceramiche Lapucci Orietta - Monte San Savino (AR); Ceramiche Tapinassi - Castel S. Niccolò (AR); Colozzi Umberto - Colozzi Marcello - Castel San Niccolò (AR); Consul di Consoli Corrado - Arezzo; Cotto Pregiato Toscano di Vadi Robi - Cortona (AR); Edi Magi Castiglion Fiorentino (AR); Fantasie in Vetro di Donatella Neri - Castiglion Fiorentino (AR); Ferr Art di Fabbianelli Duilio Arezzo; Galaurchi Carlo - Foiano della Chiana (AR); Longo Giuseppe e Gabriele di Longo Gabriele - Cortona (AR); Luka's di Innocenti Giuseppe - Castel Focognano (AR); Luzzi Alessandro - Bibbiena (AR); Marco Conti - Arezzo; Marrone Alessandro Arezzo; Matteo Capitini Ceramiche - Castiglion Fiorentino (AR); Merendelli Elena - Anghiari (AR); Oriano Mearini Laboratorio Orafo - Sansepolcro (AR); Premiata Tessitura Tacs - Stia (AR); Romy Pelletterie di Aldo Cappetti - Piandiscò (AR); Simonella Mario di Simonella Nicoletta - Marciano della Chiana (AR); Sinopia di Bracci Stefania - Montevarchi (AR); Tornani Marcello Foiano della Chiana (AR); Vignali Roberto - Castel San Niccolò (AR). STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Collaboratori - Katia Pellegrini, Katia Marzocchi, Andrea Corsi Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

50

5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI


Le Mani: eccellenza in Versilia. Cappella della Villa Medicea di Seravezza, 31 Luglio - 9 Settembre 2012 PROMOTORI: C.N.A. Provinciale Lucca In collaborazione con Fondazione Terre Medicee, Aperitivo Mediceo Con il sostegno del Comune di Seravezza, Unione di Comuni della Versilia, Provincia di Lucca, Camera di Commercio di Lucca, Banca del Credito Cooperativo della Versilia, Lunigiana e Garfagnana L’esigenza di valorizzare e promuovere il comparto del marmo, in particolare le lavorazioni artistiche e di design fino all’intera filiera, ha determinato la realizzazione di questa mostra in una cornice tra le più suggestive del territorio versiliese, la Villa Medicea di Seravezza. L’esposizione ha presentato una preziosa vetrina di manufatti in marmo provenienti dalle realtà imprenditoriali d’eccellenza del territorio, che hanno mostrato l’utilizzo dal marmo nei settori più diversi, dall’uso civile alla nautica, dai grattaceli agli yacht. Sono stati esposti manufatti, progetti e soluzioni che le imprese hanno realizzato a livello internazionale in collaborazione con architetti e designer di fama mondiale, quali Paolo Ulian, Marco Piva e Tiziano Lera. La mostra ha evidenziato quanto i marmi locali siano materia duttile ed atta ad essere impiegata anche in progetti di difficile esecuzione e quanto quello del marmo sia un comparto che, innovandosi tecnologicamente e stilisticamente, possa avanzare positivamente sullo scenario economico. Hanno preso parte alla Mostra le seguenti imprese: A.M.G. di L. Da Prato, Apuamarg, Artmarmo, Barsi Marmi, Bertozzi Felice di Rovai G., Cardini Josaphat, Henraux, Menchini Guido & F., MT&S, Ronchieri Marmi STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Collaboratori - Katia Pellegrini, Andrea Corsi Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico e Immagine Coordinata - Dino Baroni Digital lay-out - Francesca Del Sala Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI

51


Progettazione della grafica dello Spazio Toscana. L’Artigiano in Fiera. Rho - Milano, 1 - 9 Dicembre 2012 PROMOTORI: Unioncamere Toscana AF - L’Artigiano in Fiera, raccogliendo l’eredità della fiera Campionaria, propone al pubblico dei visitatori italiani e stranieri l’artigianato di qualità a livello mondiale. La progettazione dei padiglioni del quartiere fieristico di Rho-Pero ha previsto una suddivisione in tre aree geografiche - Italia, Europa e Paesi del Mondo - ed in aree tematiche - Abitare la Casa, Moda, Giovani e Design, Passione Creativa, Festival del Cake Design. L’area espositiva della Toscana ha rappresentato le 10 province della regione proponendo le eccellenze delle produzioni tipiche, sia dell’artigianato artistico e tradizionale che agroalimentari. Artex ha curato la progettazione della grafica dello spazio che, con immagini evocative del territorio toscano, ha messo in luce l’immenso patrimonio di saperi che il territorio racchiude. STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico e Immagine Coordinata - Dino Baroni Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

52

5. FIERE, MOSTRE ED EVENTI


6. INTERNAZIONALIZZAZIONE e COMMERCIALIZZAZIONE

Progetto Tuscan Home. Philadelphia, Pennsylvania - Stati Uniti


Progetto Tuscan Home - Azioni di apertura e consolidamento sbocchi commerciali negli USA per l’artigianato di qualità toscano Promotori: Toscana Promozione Partner: ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane Il progetto è rivolto alle imprese artigiane e PMI toscane dei settori tavola, cucina, decorazione domestica e regalo, con tipologie produttive sia di tipo classico che contemporaneo, contraddistinte da un livello di qualità medio/alta-alta. Il progetto è stato finalizzato alla creazione nel mercato statunitense di un network di imprese ed operatori per il perseguimento dei seguenti obiettivi: - attivare best practice e strategie organizzative/commerciali/marketing che mirino a rendere più competitivo il prodotto sul mercato; - realizzare economie di scala che, in una situazione in cui il comparto opera in maniera disaggregata, sarebbero assenti; - promuovere l’artigianato toscano di eccellenza all’interno di uno dei principali mercati esteri di riferimento per il Settore dell’Artigianato Artistico e Tradizionale, operando su aree geografiche periferiche ma emergenti dal punto di vista economico; - contribuire alla nascita ed al consolidamento di rapporti commerciali stabili tra imprese toscane ed operatori statunitensi; - concorrere, attraverso un maggiore radicamento all’interno del mercato estero di riferimento, ad accrescere il livello di internazionalizzazione delle imprese artigiane e PMI toscane impegnate nel settore del complemento di arredo; - accrescere la competitività del prodotto toscano grazie alla creazione di rapporti commerciali diretti tra imprese e negozi specializzati statunitensi ed il conseguente accorciamento del canale distributivo, a vantaggio di un miglior prezzo al consumatore finale. Il progetto si è sviluppato con le seguenti fasi: 1a Pubblicizzazione del progetto e pre-selezione delle imprese partecipanti; 2a Realizzazione del catalogo elettronico: durante il mese di Maggio si è provveduto a realizzare un catalogo elettronico in lingua inglese, denominato “Tuscan Home”, con una propria veste grafica e marchio opportunamente studiati, contenente informazioni sulle aziende e sui loro prodotti; 3a Somministrazione del catalogo elettronico ai negozi USA selezionati e selezione finale delle imprese toscane partecipanti al progetto. Contestualmente, l’Ufficio ICE di Atlanta, dietro indicazione di Toscana Promozione e di Artex, ha provveduto a selezionare 15 negozi statunitensi, specializzati nei settori del piccolo complemento di arredo, dei prodotti per la tavola e la cucina, dell’articolo da regalo. 4a Organizzazione di un incoming di operatori americani che hanno visitato le imprese e realizzato ordini; 5a Coordinamento per l’organizzazione di un container dall’Italia per il trasporto negli Stati Uniti della merce ordinata durante le visite in azienda; 6a Organizzazione di eventi promozionali all’interno dei negozi statunitensi, al fine di promuovere la vendita dei prodotti artigianali toscani. 54

6. INTERNAZIONALIZZAZIONE e commercializzazione


Hanno partecipato al progetto le seguenti aziende toscane: Alice Le Maschere, Al.Mi snc, Antichi Mestieri, Arte del Cuoio, Artesia di Lazzerini e Orsi snc, Biagiotti Mario e Figli snc, Bottega d'Arte Maselli, Ceramica d'Arte Ammannati A&G snc, Ceramiche d'Arte Dolfi, Ceramiche F.lli Bartoloni snc, Ceramiche Giotto, Ceramiche Leona, Ceramiche Mori, Ceramiche Toscane, Collevilca, Coltellerie Saladini, DEA srl, EGIZIA srl, F.lli Peroni, Filos srl - La Gabbianella, Florentia Libris di Testi Giancarlo, Gracci Laura, Il Tamarino stampe d'Arte, IVV Industria vetraria valdarnese coop, L'argento di Firenze snc, La Fenice Ceramiche d'Arte, Laura De Cesare, Maioliche Jessica, Nuove Forme srl, Paola Staccioli, Quadrifoglio snc, Today Tende srl, Vannini di Ferrari Rosanna. Hanno partecipato al progetto i seguenti negozi statunitensi: Bella Italia LLC - Washington DC; Beipiatti - Fort Washington PA; Biordi - San Francisco CA; Caterina LTD - Columbus OH; Girasole Fine Gifts and Imports - Saint Louis MO; Intrada - Los Angeles CA; Poggi Bonsi - Seattle WA; Primi Piatti Birmingham MI; Salt of the Earth - Saint Louis MO; Simpatico Italy's Finest - St. Michaels MD; Solari - Rocky River OH; The Italian Dish Birmingham MI; The Italian Pottery Outlet - Santa Barbara CA; Tuscan Hills - Kingston NJ; Via Bellissima - Bryn Mawr PA. STAFF DI PROGETTO Responsabile - Sauro Servadei Collaboratori - Maria Elena Angeli e Patrizia Guerrieri Progetto Grafico ed Immagine Coordinata del catalogo elettronico - Dino Baroni Digital lay-out - Francesca Del Sala Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

6. INTERNAZIONALIZZAZIONE e commercializzazione

55


Progetto Tuscan Home. San Francisco, California - Stati Uniti


Progetto India - Apertura sbocchi commerciali in India PROMOTORI: Toscana Promozione Con la collaborazione di C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana, CSM - Centro Sperimentale del Mobile, Camera di Commercio Italo Indiana Il progetto si è sviluppato nel 2011 con i seguenti obiettivi: analisi della supply chain indiana del prodotto artigianale di alta qualità Made in Italy ed individuazione di operatori commerciali che potessero dare opportunità di sbocco commerciale alle imprese toscane. Il progetto si è delineato attraverso le seguenti fasi: - realizzazione di un catalogo elettronico per la presentazione agli operatori indiani delle imprese toscane; tale catalogo elettronico è stato realizzato da Artex ed è stato somministrato agli operatori durante gli incontri in India su supporto I pad. Il catalogo elettronico ha presentato, per ciascuna delle 81 aziende, i dati dell’azienda, le immagini e le caratteristiche dei prodotti da essa realizzati. Il catalogo elettronico è stato progettato in maniera tale da consentire un feedback sulle scelte fatte dall’operatore indiano; - missione esplorativa in India al fine di conoscere e aprire relazioni con alcuni operatori commerciali che si trovano sulla catena distributiva indiana del prodotto italiano di alta qualità artigianale (costruttori edili, architetti, interior designer, proprietari di showroom, distributori). A tale missione, organizzata da Toscana Promozione, ha partecipato, tra gli altri soggetti, anche Artex; - svolgimento di una ricerca di mercato a cura della Camera di Commercio Italo Indiana e presentazione alle aziende toscane; - individuazione degli operatori commerciali più interessanti tra quelli incontrati durante la missione esplorativa e conseguente organizzazione di un incoming in Toscana con la finalità di facilitare relazioni commerciali dirette tra impresa toscana e operatore indiano. Aziende toscane coinvolte nelle fasi del progetto: Signorini & Coco - Lari (PI); Arri Mobili snc - Radda In Chianti (SI); Q'In srl - Figline Valdarno (FI); Alabastri Ducceschi export srl - Volterra (PI); M.V. di Guido Polloni - Firenze; Garganti Patrizia - Sesto Fiorentino (FI); Nello Gigli & Figlio - Sesto Fiorentino (FI); MLE srl - Campi Bisenzio (FI); Masca srl - Firenze; Ceramiche Mori Montelupo - Montelupo Fiorentino (FI); Marioni srl Calenzano (FI); Antonio Lupi Design spa - Cerreto Guidi (FI); Lineatre srl - Poggibonsi (SI); Egizia srl - Poggibonsi (FI); Lapis srl - Pisa; Vaselli Marmi snc - Rapolano Terme (SI); Tosconova - Unique Classic trend - Quarrata (PT); Tosco Ticciati e C. Snc - Montaione (FI); Tessilarte di Paola Martinetti - Firenze; Teleadarte srl - Prato; Tekno srl - Barberino Val d'Elsa (FI); Selezioni 6. INTERNAZIONALIZZAZIONE e commercializzazione

57


Domus srl - Scandicci (FI); Salvadori Arte srl - Pistoia; RT Mobili srl - Ponsacco (PI); Romano Pucci srl - Ponsacco (PI); Restart srl - Bagno a Ripoli (FI); Officinanove - Calcinaia (FI); Novo Design made in Toscana by Bini Srl - Quarrata (PT); New design porte - Monteriggioni (FI); Must Italia - Gambassi Terme (FI); Matrix International srl - Poggibonsi (SI); Martinelli Luce spa - Lucca; Mario Cioni & C. snc - Capraia e Limite (PT); Manara Design - Firenze; Maggi Massimo - Poppi (AR); Lumis srl - Pistoia; Lanpas di Pasqualetti Lando & C. snc - Lari (PI); I Biagi by Metalby - Pescia (PT); Grilli srl - Lari (PI); Gold Confort srl - Quarrata (PT); Giovannetti Collezioni d'Arredamento srl - Serravalle Pistoiese (PT); Giemmegi Cucine srl - Gambassi Terme (FI); Formitalia Group spa - Quarrata (PT); Fontanelli produzione cornici srl - Certaldo (FI); Florence Collections srl - Quarrata (PT); Alice le Maschere - Borgo San Lorenzo (FI); Ferretti & Ferretti srl - Ponsacco (PI); Euro Lamp Art srl - Scandicci (FI); Bottega d'Arte Maselli - Firenze; Conaz Coltellerie snc dei F.lli Consigli - Scarperia (FI); Casprini Gruppo Industriale spa - Cavriglia (AR); Caporali Il Ferro Soffiato - Subbiano (AR); Cafissi snc - Firenze; B.R.F. srl - Colle di Val d'Elsa (SI); Box & Co. Srl - Chiusi (AR); BM Style srl - Lari (PI); Benedetti Mobili snc - Reggello (FI); Bastex spa - Quarrata (FI); Banci Firenze srl - Scandicci (FI); Baldi srl - Firenze; Aurora Luce srl - Larciano (PT); Architettura Sonora a division of B&C speakers - Bagno A Ripoli (FI); Fanfani Andrea srl - Lastra A Signa (FI); 2 Elle snc di Lenzi P.e P. - Poggibonsi (FI); Heron Parigi snc - Borgo San Lorenzo (FI); Francesco Del Re - Tavarnelle Val di Pesa (FI); Florence Art - Tavarnelle Val di Pesa (FI); Graziani candele - Lorenzana (PI); Effeti Industrie spa - Tavarnelle Val di Pesa (FI); Edra spa - Lari (PI); Edi Magi Ceramica - Castiglion Fiorentino (AR); Cristalleria Europa 1966 srl - Bucine (AR); Antonio Ciulli e Figlio Snc - Firenze; Chelini spa - Scandicci (AR); Caroti srl - Pontedera (PI); B.R.G. Illuminazione - Pratovecchio (AR); Atelier Lapo Giannini & Kuwata - Firenze; Spirito Artistico - Pietrasanta (PT); Artevera by Colorgis di Francini Gino - Sinalunga (AR); Alivar srl - Tavarnelle Val di Pesa (FI); House Design by Metalbagno srl - Monteriggioni (FI). Soggetti indiani coinvolti nelle fasi del progetto: Style - Chennai; Arum Excello - Chennai; Pithavadian and partners - Chennai; Anameka - Chennai; Decor Architects - Chennai; Shilpa Architects - Hyderabat; Metzli Design - Hyderabat; Lusso Italia - Hyderabat; Luxosphere - Hyderabat; Posture - Kolkota; Times Forniture - Kolkota; Giani’s en Vogue - Kolkota; Decofur - Kolkota; Urbano - Kolkota; Fibretec - Kolkota; Anjan Gupta Architects - Kolkota; Onset - Kolkota; Brinda Group Constructions - Mumbai; Amir Smart Architect - Mumbai; Grandeurs Interiors - Mumbai; Akruti Living - Mumbai; Architect Hafeez Contractor - Mumbai; Pallate - Mumbai; The Great Eastern Mumbai; Kumar Builders - Pune; Indiamo Design - Pune; Kipa - Pune; Alex Behanan Alex Design - Pune; Venire Limited - Delhi; Strika - Delhi; The Guilt of Architects - Delhi; Rosette - Delhi. STAFF DI PROGETTO Responsabile - Sauro Servadei Collaboratori - Maria Elena Angeli e Patrizia Guerrieri Progetto Grafico ed Immagine Coordinata del catalogo elettronico - Dino Baroni Digital lay-out - Francesca Del Sala Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

58

6. INTERNAZIONALIZZAZIONE e commercializzazione


Store Collezioni Toscane In collaborazione con il Comune di Colle Val d’Elsa, la Provincia di Siena, Colgirandola, il Centro Commerciale Naturale di Colle Val d’Elsa e l’Associazione Fabbrica Colle Il Negozio Collezioni Toscane, nel centro storico di Colle Val d’Elsa, in via Garibaldi 82, si pone l’obiettivo di rendere visibile e diffondere la conoscenza delle produzioni dell’artigianato artistico toscano di qualità, cercando di intercettare sia il turista che il residente e di inserire gli oggetti dell’artigianato all’interno delle occasioni di acquisto legati ad un viaggio in Toscana e delle idee regalo dei residenti. Il negozio Collezioni Toscane si pone, infatti, all’interno di una serie di attività svolte da Artex - il sito di commercio elettronico ed ARTour il bello in piazza, mostra mercato itinerante dell’artigianato - volte a creare nuove ed alternative occasioni di vendita per le piccole aziende artigiane e a ricollocare gli oggetti dell’artigianato nelle abitudini di acquisto. Artex ha curato la selezione. il coordinamento delle aziende espositrici e l'allestimento dello spazio. Ad oggi sono state coinvolte più di 30 aziende artigiane toscane. È, inoltre, prevista l’apertura di un nuovo punto vendita di Collezioni Toscane all’interno dello splendido borgo di Anghiari in provincia di Arezzo. Il negozio Collezioni Toscane, vuole diventare anche un punto di riferimento per la diffusione e la valorizzazione dell’artigianato nazionale ed internazionale, un’area del negozio è infatti dedicata all’esposizione e alla vendita di prodotti di “Ospiti Illustri”, attraverso la definizione di una serie di eventi proposti ai partner che hanno sottoscritto la Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico. Numerosi eventi sono stati organizzati: - 3 Luglio. Inaugurazione dell’esposizione speciale dedicata all’artigianato giapponese della Prefettura di Kyoto, partner della Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico; - Novembre-Dicembre. Campagna 2012 di A Natale Compra Artigiano; - 8 Dicembre. Inaugurazione delle mostre fotografiche di Stefano Moschini, Alessandro Padovani e Nadia Ravaglia, a cura di Colgirandola. Durante l’evento “vini e stuzzichini” degustazione a cura di Effettovino in collaborazione con FISAR Siena Val d’Elsa. 6. INTERNAZIONALIZZAZIONE e commercializzazione

59


- 13 Dicembre. In occasione delle festività natalizie, inaugurazione dello spazio dedicato all’artigianato artistico di Vicenza in collaborazione con ViArt, Centro Espositivo dell’Artigianato Artistico Vicentino e partner della Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico; - 15 e 16 Dicembre. Partecipazione al Mercato del Campo a Siena. AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Collaboratori - Katia Pellegrini, Patrizia Guerrieri ed Ilaria Serafini Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Dino Baroni Digital lay-out - Francesca Del Sala Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

60

6. INTERNAZIONALIZZAZIONE e commercializzazione


www.artigianatoartisticonline.it Artshop - Il negozio online dell’Artigianato Artistico PROMOTORI: Regione Toscana PARTNER: C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana Artshop, www.artigianatoartisticonline.it, è il sito di e-commerce creato per offrire alle imprese del settore dell’artigianato artistico toscane un servizio che dia loro la possibilità di essere facilmente individuate via web dal potenziale compratore nazionale ed internazionale. Una “bottega” virtuale dove è possibile acquistare direttamente i prodotti di artigianato di qualità, collegandosi semplicemente dal proprio pc e scegliendo tra le proposte di alta qualità selezionate dalle aziende produttrici. Il tutto supportato da uno strumento di gestione logistica e da un sistema sicuro di pagamento. Il sito Artshop vuole rappresentare uno strumento operativo di valorizzazione e promozione dell’artigianato artistico toscano di qualità, aprendolo al mercato nazionale e internazionale, attraverso una piattaforma di facile accesso. Uno strumento prezioso soprattutto per l’azione di supporto in termini di potenziamento della rete commerciale e di contatti per la specifica tipologia dell’azienda artigiana, non ancora strutturata dal punto di vista dell’e-business. Il progetto è rivolto a tutte quelle aziende che intendono ampliare i propri orizzonti di vendita aprendo un negozio virtuale di alto valore aggiunto che rispetti le proprie strategie di immagine e di marketing. Il portale, disponibile in italiano e inglese, è suddiviso in sezioni dedicate dove vengono proposte per l’acquisto gallerie di oggetti nell’ambito: accessori moda, cucina e tavola, decorazione casa, illuminazione e tessile per la casa. Il 6 Aprile 2012 è stata organizzata una conferenza stampa di presentazione del progetto, in cui sono intervenuti Gianfranco Simoncini - Assessore alle Attività Produttive, Lavoro e Formazione della Regione Toscana, Fabio Banti - Presidente di Confartigianato Imprese Toscana, Aldo Piantini - Vice Presidente di C.N.A. Toscana ed Alessandro Ricceri - Direttore di Artex.

6. INTERNAZIONALIZZAZIONE e commercializzazione

61


Le aziende artigiane attualmente inserite sono 25: Ammos Decor&Luce - Radicondoli (SI); Antichi Mestieri - San Quirico di Pescia (PT); Argenteria Osvaldo Benvenuti - Scandicci (FI); Bettina Design - Empoli (FI); C.S. Arte - San Casciano Val di Pesa (FI); Ceramica d’Arte Ammannati - Montespertoli (FI); Ceramica ND Dolfi - Montelupo Fiorentino (FI); Ceramiche Leona - Montespertoli (FI); Ceramiche Mori - Montelupo Fiorentino (FI); Cose Vane - Pisa; Cristina e i Suoi Colori - Firenze (FI); Filomatto di Stefano Ciappi - Certaldo (FI); Foglia Argenteria - Firenze; Fratelli Peroni - Firenze; I Preziosi - Barberino Val d’Elsa (FI); Karina Celi Design Communication - Firenze; Manifesta - Barberino di Mugello (FI); Nesi Tessile - Montespertoli (FI); Nuova Marmotecnica - Avenza (MS); Ottanelli G. E C. - Firenze; Patrizia Cerella Pittrice - Capannoli (PI); Romano Bianchi - Volterra (PI); Rossoramina - Segromigno in Piano (LU); Studio Calcografico Ippogrifo - Vicchio (FI); V. M. Preziosi Firenze - Firenze AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Coordinamento - Stella Betto Collaboratori - Letizia Silvestri Progettazione logo - Dino Baroni Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

62

6. INTERNAZIONALIZZAZIONE e commercializzazione


7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE • Ricerche • Progetti • Seminari

Scenari di Innovazione. Mobile, nautica, pelle e cuoio, tecnologie consolidate Sedia del nomade di Simone Miccichè Realizzato da Laura de Cesare e Manifatture Rossi


Ricerca sulla percezione dell’Artigianato Artistico e Tradizionale nelle famiglie italiane PROMOTORI: Regione Toscana PARTNER: C.N.A. Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, Confartigianato Imprese In collaborazione con IRES Toscana La ricerca mira a verificare il tipo di cambiamento avvenuto nell’ultimo decennio nell’opinione dei fruitori di produzioni di artigianato artistico e tradizionale italiane. Infatti la lunga e durissima fase di crisi economica non ha soltanto colpito duramente il settore di nostro interesse, ma ha avuto effetti profondi anche sui comportamenti di consumo degli utilizzatori finali, tali da rendere necessaria una rivisitazione dei valori di mercato e delle connesse strategie. L’indagine mira a comprendere: - l’immagine del prodotto di artigianato artistico e tradizionale presso i potenziali consumatori; - la funzione dell’artigianato artistico e tradizionale nella qualificazione dei luoghi d’insediamento; - la percezione dell’artigianato artistico e tradizionale come contesto di lavoro; - il profilo del consumatore del prodotto di artigianato artistico e tradizionale; - gli elementi di valore del prodotto di artigianato artistico e tradizionale alla base di una rinnovata strategia di mercato. L’indagine è stata condotta tramite interviste telefoniche su un campione di 1.000 famiglie italiane residenti in cinque regioni: Toscana, Veneto, Lombardia, Campania e Sicilia. Artex ha curato la strutturazione e la predisposizione del questionario da somministrare al campione prescelto, l’elaborazione dei dati e della grafica e la stesura della relazione finale. La ricerca si rivolge ai soggetti interessati alla comprensione di tutti quei fattori che determinano l’indice di gradimento nell’acquisto di una produzione di artigianato artistico e tradizionale: autorità regionale, enti pubblici, associazioni di categoria, cultori della materia. AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE La ricerca è stata realizzata per Artex da Daniele Calamandrei

64

7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Ricerche


Le Pietre nell'Arte Galleria dell'Artigianato - La Tradizione dell'Artigianato


MA BS - Maestro Artigiano Bottega Scuola PROMOTORI: Regione Toscana, Unioncamere Toscana, Camere di Commercio provinciali della Toscana, C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana, Associazioni provinciali di Categoria della C.N.A. e della Confartigianato della Toscana La Regione Toscana individua nella formazione professionale uno dei temi fondamentali per la valorizzazione, la tutela e lo sviluppo del Settore dell’Artigianato Artistico Tradizionale ed individua nella Bottega Scuola e nel Maestro Artigiano che la conduce uno degli strumenti di attuazione possibili. In Toscana la Bottega Scuola è disciplinata dalle norme vigenti in materia di formazione professionale, rafforzandone il ruolo e togliendola da un regime di eccezionalità che ne avrebbe sminuito il valore formativo. Si è reso necessario lo studio di un percorso attuativo complesso, che ha portato alla messa a punto di una procedura di accreditamento appositamente studiata sulla base delle caratteristiche delle imprese dell’artigianato artistico e tradizionale e che consente alla Bottega Scuola di accreditarsi come una vera e propria agenzia formativa. Questo comporta la possibilità, per il Maestro Artigiano, titolare della Bottega Scuola, di essere referente e responsabile dell’intero percorso formativo e di poter partecipare a eventuali bandi regionali sulla formazione professionale. Il percorso di accreditamento della Bottega Scuola si pone l’obiettivo di costruire un sistema formativo basato sulla figura del Maestro Artigiano che consenta di: - salvaguardare settori e tecniche produttive a rischio scomparsa; - fornire una prima risposta al problema della trasmissione di impresa e del ricambio generazionale nel settore dell’artigianato artistico; - avvicinare i giovani a mestieri che purtroppo godono di poca visibilità e immagine, nonostante siano portatori di importanti valori economici, culturali e sociali; - offrire possibilità di rientro nel mondo del lavoro a coloro che ne sono usciti per vari motivi; - ampliare le conoscenze tecniche e materiche di giovani diplomati e/o laureati in indirizzi progettuali e artistici con il fine ultimo di creare nuova imprenditorialità nel settore. www.bottegascuola.it racconta l’artigianato artistico e tradizionale toscano e le sue storie, per dare visibilità al settore e 66

7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Ricerche


mettere in contatto la domanda formativa con il mondo dei Maestri Artigiani e delle Botteghe Scuola. Il sito, totalmente responsivo e calato in una dimensione fortemente social, si fonda sulle tecniche del web content e dello storytelling, che vanno pienamente ad esprimersi nel blog contenuto all’interno. Tutto questo con lo scopo di raccontare e valorizzare la dimensione artigianale, i mestieri e la necessità di tramandare il patrimonio di saperi che costituisce il DNA dell’artigianato toscano. Accanto al blog, elemento fondamentale è la costante call to action volta a raccogliere candidature per il progetto formativo. Azione che si concretizza nei tre form, specificamente strutturati per potenziali studenti, Maestri Artigiani e future Botteghe Scuola. Le candidature saranno poi raccolte in altrettanti database dedicati, che permetteranno l’incontro tra domanda e offerta formativa. Conferenza stampa di presentazione della normativa regionale che disciplina la Bottega Scuola e del sito www.bottegascuola.it. Regione Toscana - Palazzo Strozzi Sacrati, 28 Novembre 2012. La conferenza stampa ha presentato il sistema Maestro Artigiano Bottega Scuola, in particolare la normativa che disciplina la raccolta delle candidature dei potenziali studenti, Maestri Artigiani e Botteghe Scuola, al fine di avviare i progetti formativi. www.bottegascuola.it nasce con lo scopo di raccontare l’artigianato artistico e tradizionale toscano e le sue storie, per dare visibilità al settore e mettere in contatto la domanda formativa con il mondo dei Maestri Artigiani e delle Botteghe Scuola. Hanno partecipato alla conferenza stampa Gianfranco Simoncini, Assessore alle Attività Produttive, Lavoro e Formazione della Regione Toscana; Fabio Banti, Presidente di Confartigianato Imprese Toscana; Valter Tamburini, Presidente di C.N.A. Toscana; Enrico Ciabatti, Segretario Generale di Unioncamere Toscana. AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Collaboratori - Ilaria Serafini Progetto Grafico e Immagine Coordinata - Dino Baroni Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Ricerche

67


11/13

natura domestica

12/13

ingredienti

Scenari di Innovazione. VIII edizione - Natura domestica e IX edizione Ingredienti PROMOTORI: Regione Toscana PROMOTORI: C.N.A. Toscana, C.N.A. sedi provinciali della Toscana, Confartigianato Imprese Toscana, Confartigianato sedi provinciali della Toscana. Scenari di Innovazione si pone l’obiettivo di creare un rapporto diretto tra scuole, distretti produttivi e mercati di riferimento. In questa logica il progetto si articola in due grandi tematiche: da un lato il recupero dell’antico rapporto tra sorgenti culturali territoriali - Istituti d’Arte, Licei Artistici, Università ed Accademie di Belle Arti - ed il tessuto produttivo toscano, dall’altro la necessità di stimolare le produzioni toscane per renderle competitive e congruenti con quelle che sono le richieste dei mercati di riferimento. L'impostazione dell’VIII edizione ha reso Scenari di Innovazione una piattaforma di confronto e relazione per il mondo della formazione e quello dell’impresa a livello non più solamente locale e regionale ma anche internazionale. Infatti, già nelle prime fasi, Artex ha voluto il coinvolgimento di alcune aziende del territorio toscano in modo che partecipassero attivamente nella fase di definizione dei briefing progettuali. Scenari di Innovazione ha acquisito, edizione dopo edizione, un ruolo sempre più forte di network sui temi dell'innovazione per il mondo della formazione, dell’impresa e delle istituzioni. Artex ha svolto il coordinamento generale del progetto, ponendo in essere le seguenti azioni progettuali: - Contatti con le Scuole Medie Superiori e le Università ad orientamento artistico e progettuale, anche a livello internazionale, per attivare il loro coinvolgimento nel progetto; - Coinvolgimento di 13 aziende del complemento di arredo interessate a sviluppare attivamente un percorso congiunto di progettazione con 31 istituti; - Realizzazione di una ricerca sui comportamenti ed i nuovi significati e consumi inerenti le più recenti tendenze; - Definizione delle tematiche di riferimento della VIII edizione del concorso; - Giornata di presentazione delle tematiche del concorso e dei briefing specifici di ogni azienda coinvolta a tutti i docenti coordinatori aderenti all’iniziativa e dibattito sui metodi progettuali rivolti alla didattica relativa al design; - Attività seminariale presso le Scuole ed Istituti universitari per la presentazione delle tematiche progettuali agli studenti; 68

7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Progetti


- Promozione e comunicazione del concorso in rete, sui siti dedicati al design e alla cultura del progetto; - Revisione e consulenza progettuale presso le scuole che hanno aderito al concorso prima della consegna degli elaborati progettuali; - Organizzazione delle visite propedeutiche alla progettazione presso le aziende coinvolte; - Esame e selezione degli elaborati progettuali da parte della Commissione esaminatrice; - Presentazione dei prototipi della settima edizione presso Macef; - Esposizione presso il Padiglione Visioni, durante la 76a edizione della Mostra Internazionale dell’Artigianato, degli elaborati progettuali dell’ottava edizione e dei prototipi relativi alla settima edizione, si per i progetti vincitori che selezionati; - Premiazione VIII edizione Scenari di Innovazione svolta durante la 76a edizione della Mostra Internazionale dell’Artigianato; - Aggiornamento, all’interno del sito di Artex, della sezione dedicata interamente a Scenari di Innovazione VIII edizione, in cui viene documentata l’attività del Progetto in tutte le sue fasi; - Aggiornamento della pagina fan di facebook - Presentazione delle tematiche della IX edizione - Ingredienti, che affronta la tematica della trasversalità di applicazione di materiali, tecniche e identità locali nel design. Hanno preso parte al progetto: Scuole superiori ad orientamento artistico progettuale Istituto d'Istruzione Superiore - Liceo Artistico Piero della Francesca di Arezzo; Istituto d'Istruzione Superiore "C. Livi" - Liceo Artistico di Montemurlo; Istituto d'Istruzione Superiore Statale "Lopiano" di Cetraro Marina; Istituto Istruzione Superiore "Artemisia Gentileschi" di Carrara; Istituto Istruzione Superiore “Arturo Checchi” - Settore Moda Abbigliamento di Fucecchio; Istituto Statale d'Arte - Liceo Artistico "Preziotti" di Fermo; Istituto Statale d'Arte di Forlì; Istituto Superiore Polo commerciale Artistico Grafico Musicale “L. Bianciardi” - Sezione Liceo Artistico di Grosseto; Istituto Superiore Statale "Virgilio" - Liceo Artistico di Empoli; Istituto Superiore Statale d'Arte “D. Buoninsegna” di Siena; Liceo Artistico - ISA “S. Fiume” di Comiso; Liceo Artistico "E. Luzzati" di Chiavari; Liceo Artistico "Giovagnoli" di Sansepolcro ed Anghiari; Liceo Artistico "Russoli" di Cascina; Liceo Artistico "Russoli" di Pisa; Liceo Artistico “Petrocchi” di Pistoia; Liceo Artistico di Porta Romana di Firenze; Liceo Artistico di Sesto Fiorentino; Liceo Artistico Statale "Giacomo e Pio Manzù” di Bergamo; Liceo Artistico Statale "Michelangelo Buonarroti" di Trapani. Università ad orientamento artistico progettuale Accademia di Belle Arti di Firenze; Accademia di Belle Arti di Frosinone; Accademia di Belle Arti di Macerata; ISIA Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Faenza; LABA - Libera Accademia di Belle Arti di Firenze; Universidad Politecnica, Facultad de Bellas Artes di Valencia; Università di Firenze, Facoltà di Architettura, Laurea in Disegno Industriale - Calenzano; Università di Firenze, Facoltà di Lettere e Filosofia, Laurea in Cultura e Progettazione della Moda. Imprese Comparse - Empoli (FI); Elfi - Montale (PT); Filos - La Gabbianella - Monte San Quirico (LU); Laura De Cesare - Pisa; Manifatture Rossi - Fauglia (PI); Mauro Morelli Marmi - Carrara (MS); Noi Gioielli - Firenze; Omero Soffici - San Casciano Val di Pesa (FI); Premiata Tessitura Tacs - Stia (AR); Robarara - Bagnolo di Montemurlo (PO); Rosini - Quarrata (PT); Silvia Logi - Firenze; Ticciati Tosco - Montaione (FI). STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Coordinamento, linee guida ed orientamento progettuale - Sabrina Sguanci Collaboratori - Katia Marzocchi Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Sabrina Sguanci, Dino Baroni Ufficio Stampa - Chiara Bartolini con Cecilia Tosques

7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Progetti

71


72

7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Progetti


Scenari di Innovazione. Mobile, nautica, pelle e cuoio, tecnologie consolidate. III edizione PROMOTORI: Provincia di Pisa - Assessorato allo Sviluppo Economico in accordo con il Tavolo Provinciale del Mobile PARTNER: Comune di Cascina, Comune di Ponsacco, Comune di Lari, C.N.A. provinciale di Pisa, Confartigianato Imprese Pisa, API Pisa, Unione Industriale Pisana - Associazione fra gli Industriali della Provincia di Pisa, Casartigiani, Camera di Commercio di Pisa, Ente Mostra Permanente del Mobilio di Cascina e di Ponsacco, Consorzio Gimo Export, Consorzio C.I.A.C. Export, Navicelli, Associazione Conciatori di Santa Croce, Consorzio Conciatori di Ponte a Egola, A.S.S.A. -Associazione Lavorazioni Conciarie per Conto Terzi, Po.Te.Co. Società Generale per la Gestione del Polo Tecnologico Conciario, Corso di Laurea Magistrale in Design della Facoltà di Architettura di Firenze, Corso in Disegno Industriale della Facoltà di Architettura di Firenze Percorso formativo - progettuale Refitting - Mobile e complemento, pelle e cuoio, tecnologie consolidate e applicazioni innovative per la nautica da diporto. Il percorso ha continuato e ottimizzato gli obiettivi conseguiti nelle due edizioni precedenti, in particolare sono stati approfonditi i temi del refitting attraverso la progettazione di soluzioni innovative per megayacth con forte attenzione ai temi della sostenibilità ambientale. Progettazione del ciclo di vita dei prodotti e degli allestimenti interni e sua capacità di trasformazione al cambiare della destinazione d’uso dell’imbarcazione e lo sviluppo di soluzioni innovative per prodotti nell’ambito del mobile e complemento d’arredo sono stati i temi centrali dell’attività progettuale del percorso. - In questa fase la piattaforma di progettazione ha visto la partecipazione, oltre al Settore del Mobile e Complemento di arredo e a quello della Nautica, di altri settori produttivi, importanti per l’economia del territorio della provincia di Pisa: il Settore Pelle e Cuoio e quello di tecnologie consolidate trasversali e applicabili nei tre settori di riferimento. - Il percorso, in particolare, è stato indirizzato a studenti che frequentavano corsi di specializzazione, laureandi o neolaureati, che volevano approfondire indirizzi multidisciplinari, in particolare il rapporto progettuale tra Nautica e Piccola e Media Impresa. - La progettazione ha avuto per oggetto lo scafo Alga, ex motovedetta, che è stato messo a disposizione da Navicelli Spa di Pisa. Obiettivi Consolidare una piattaforma progettuale e formativa specifica per la Nautica ed applicabile anche al Settore Mobile e Complemento di arredo e anche a quello della Pelle e Cuoio. Tale percorso, già avviato nel 2009 e 2010, durante gli workshop progettuali Sinergie fra l’industria del mobile e la nautica toscana I e II edizione, che si sono svolti presso Navicelli Spa, è stato realizzato con l’obiettivo di mettere in moto sinergie 7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Progetti

73


74

7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Progetti


positive e progettuali tra giovani creativi, cantieri navali ed aziende del Settore del Mobile e Complemento di arredo e del Settore Pelle e Cuoio. Nello specifico il tema dell’attività formativa e progettuale è stata orientata a: - Formare figure professionali che acquisissero capacità progettuali specializzate nel product design, nell’architettura d’interni e nel management design per il Settore della Nautica da diporto, del Mobile e Complemento di arredo e il Settore della Pelle e Cuoio. La sfida è stata quella di riuscire a formare figure di riferimento orientate all’interpretazione ed allo sviluppo di rapporti positivi tra i comparti, con capacità di progettazione innovativa e trasferimento tecnologico e dei know-how tra le maestranze del territorio. Dei catalizzatori progettuali, dunque, che, attraverso la conoscenza dei settori, possano essere in grado di acquisire e sviluppare capacità innovative d’integrazione, anche attraverso uno studio approfondito dei materiali, delle tecniche di lavorazione, delle tecnologie consolidate applicabili, per lo sviluppo e l’ottimizzazione dell’indotto produttivo di riferimento. - Creare innovazione e sviluppo per l’indotto produttivo della provincia di Pisa, in particolare nei tre settori coinvolti. Tappe del progetto Per dare profondità al percorso formativo, l’attività è stata suddivisa in cinque fasi distinte: Prima fase. Marzo - Maggio Inserimento del progetto all’interno del Corso di Progettazione del Corso di Laurea Magistrale in Design della Facoltà di Architettura di Firenze. Durante il corso, gli studenti hanno affrontando la progettazione dello spazio dell’imbarcazione Alga. I temi progettuali individuati per la sistemazione dell’imbarcazione, che hanno punti di contatto con il progetto Scenari di Innovazione, sono stati condivisi da tutti i soggetti coinvolti: - Design for disassembling per gli arredi; - Design for all, l’accessibilità per tutti all’imbarcazione; - Flessibilità degli spazi e multifunzionalità. Seconda fase. Aprile - Maggio Visite propedeutiche alla progettazione presso le aziende coinvolte. Terza fase. Maggio Workshop progettuale intensivo con il coinvolgimento di due docenti della Facoltà di Architettura e della Adriano Design, che hanno svolto attività di visiting professor. Durante il workshop sono stati sviluppati concept per la progettazione di 7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Progetti

75


prodotto prendendo come riferimento le maestranze coinvolte nel progetto e gli spazi dell’imbarcazione Alga rimodulati durante il corso. Nel dettaglio, superfici, oggetti di arredo interno ed esterno sono stati i temi generali affrontati durante il workshop. Quarta fase. Giugno - Luglio Progettazione di dettaglio dei concept sviluppati durante il workshop e confronto con le aziende coinvolte. Presentazione alle aziende e alle istituzioni dei progetti sviluppati. Quinta fase. Settembre - Novembre Realizzazione dei prototipi, in collaborazione con le aziende coinvolte e presentazione dei risultati. Le azioni svolte - 8 Febbraio - Seatec, Carrara. Presentazione e conferenza stampa del progetto. - 29 Marzo - Mostra del Mobilio di Cascina. Presentazione della terza edizione del progetto. - 3 Aprile - Linea Pelle, Bologna. Visita con gli studenti della fiera dedicata al Settore della Pelle e Cuoio e presa dei primi contatti con i rappresentanti delle concerie coinvolte nel percorso progettuale e con l’azienda che realizza trattamenti laser su pelle e cuoio. - 18 Aprile - Visita con gli alle aziende del Settore Pelle e Cuoio di San Miniato e Ponte a Egola. - 19 Aprile - Visita con gli studenti presso Navicelli Spa e presso le aziende del Settore del Mobile e Complemento d’arredo della provincia di Pisa. - 26/29 Aprile - YARE Yachting After Sales & Refit Exhibition, Viareggio. Presentazione del progetto. - 11 Maggio - Artex, Firenze. Incontro tra gli studenti e le aziende per le tecnologie. - 18 Maggio - Visite con gli studenti alle aziende del comparto del mobile della provincia di Pisa. - 21/25 Maggio - Navicelli Spa, Pisa. Workshop progettuale. - Giugno. Progettazione di dettaglio dell’imbarcazione e delle sue collezioni di prodotto. - 21 Giugno - Revisione intermedia. - 12 Luglio - Sala Consiliare della Provincia di Pisa. Presentazione dei risultati progettuali. - Settembre/Ottobre. Prototipazione dei prodotti. - 22 Novembre - CREA©TIVITY - Museo Piaggio, Pontedera. Presentazione dei risultati della terza edizione del progetto.

7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Progetti

77


78

7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Progetti


Soggetti coinvolti Enti Provincia di Pisa, Comune di Cascina, Comune di Lari, Comune di Ponsacco, Camera di Commercio di Pisa. Consorzi e Associazioni Associazione Conciatori di Santa Croce, Consorzio Conciatori di Ponte a Egola, A.S.S.A. -Associazione Lavorazioni Conciarie per Conto Terzi. Centri servizi e di ricerca Navicelli Spa - Pisa; Po.Te.Co. Società Generale per la Gestione del Polo Tecnologico Conciario - Castelfranco di Sotto (PI). Studenti 14 studenti del Corso di Progettazione del primo anno del Corso di Laurea Magistrale in Design della Facoltà di Architettura di Firenze. Le docenze Docenti coordinatori: Prof. Massimo Ruffilli, Presidente del Corso Magistrale in Design, Prof. Vincenzo Legnante, Presidente del Corso in Disegno Industriale. Docenti: Eleonora Trivellin, Giuseppe Lotti, Marco Paolieri, docenti del Corso Magistrale in Design della Facoltà di Architettura di Firenze. Visiting professor: Fratelli Adriano - Adriano Design. Le aziende 4 aziende del Settore Pelle e Cuoio: Conceria Lufran - Santa Croce sull’Arno (PI); Conceria La Bretagna - Ponte a Egola (PI); Volpi Concerie - Ponte a Egola (PI); Labor Melissa (trattamenti laser e prodotti finiti in pelle e cuoio) - Ponte a Egola (PI). 6 aziende del Settore Mobile e Complemento di arredo: Manifatture Rossi - Acciaiolo (PI); Laura De Cesare - Pisa; BM Style Group - Perignano (PI); Mobilificio Fratelli Puccini - Cascina (PI); Antico Borgo by C.G.M. - Perignano (PI); Gronchi Arredamenti Nautici - Cascina (PI). 2 aziende delle tecnologie: Dedalo Solutions - Peccioli (PI); Spin-Pet - Pisa. 1 Cantiere Navale: Società Navale Pisa - Pisa. AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE STAFF DI PROGETTO Responsabile - Alessandro Ricceri Coordinamento, linee guida e orientamento progettuale - Sabrina Sguanci Organizzazione - Katia Pellegrini Progetto grafico ed Immagine coordinata - Sabrina Sguanci, Francesca Del Sala Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Progetti

79


Design and Craft - Corso di aggiornamento sul design dell’artigianato PROMOTORI: Corso di Laurea in Disegno Industriale - Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze In collaborazione con C.N.A. provinciale Firenze, Confartigianato Imprese Toscana L’Area Design dell’Università degli Studi di Firenze e Artex hanno attivato il Corso di Aggiornamento Design and Craft con l’obiettivo di fare acquisire ai partecipanti competenze specifiche nella progettazione di prodotti e processi in relazione alle attività dell’artigianato artistico del territorio toscano, con particolare attenzione allo sviluppo innovativo del prodotto e all’autoimprenditorialità artigiana. La struttura formativa universitaria dell’Area Design con Artex ha voluto proporre questo nuovo percorso formativo, in grado di mettere in collegamento e trovare punti di contatto tra la trasmissione accademica del sapere e l’immenso patrimonio del saper fare artigiano. Botteghe e aziende artigiane dell’area fiorentina hanno partecipato al corso ed hanno reso disponibile la loro sede per lo svolgimento dei tirocini. Il corso si è rivolto in particolare a: - Coloro che vogliono affrontare un percorso orientato all’argomento di una durata limitata e con la possibilità di poter proseguire lo studio (ad esempio nel corso di Laurea in Disegno Industriale) avendo il riconoscimento dei crediti acquisiti nel corso di aggiornamento. • Coloro che intendono attivare un percorso di autoimprenditorialità artigiana e hanno interesse a conoscere le basi necessarie riguardanti il progetto dei processi e dei prodotti, gli aspetti amministrativi e comunicativi. - Coloro che gestiscono un’azienda artigiana e sentono la necessità di rinnovarla sia nei processi che nei prodotti, che nell’uso delle nuove tecnologie di comunicazione. - Coloro che sono interessati ad intraprendere un rapporto di lavoro con una struttura artigiana esistente e vogliono conoscere ed arrivare a gestire il potenziale innovativo ed economico. Otto allievi hanno seguito il corso, strutturato in quattro parti, per 196 ore di lezione. PARTE PRIMA A - DESIGN DEL PRODOTTO - 30 ore 1. Cultura e storia dello stile 2. Materiali e tecniche del prodotto artigianale B - INNOVAZIONE DEL PRODOTTO E DEI PROCESSI ARTIGIANALI (PARTE 1) - 18 ore 1. Scenari di mercato e marketing 2. Design di processi e prodotti artigianali PARTE SECONDA C - TIROCINIO NELLE BOTTEGHE DEI MAESTRI ARTIGIANI - 100 ore Approfondimenti empirici e comprensione delle tecniche di lavorazione praticate all’interno dei laboratori 80

7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Progetti


PARTE TERZA D - DESIGN E ORGANIZZAZIONE DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA - 18 ore 1. Fare impresa 2. Forme e metodi di istituzione e gestione dell’azienda artigiana 3. Best practice - Giovani artigiani, designer, imprenditori. Storie e testimonianze attivate 4. Progetto Giovani Sì - Approfondimenti, peculiarità, opportunità sul tema “fare artigiano” E - DESIGN DELLA COMUNICAZIONE DEL PRODOTTO - 18 ore 1. Nuovi canali promozionali 2. Web e Social network opportunità economiche e promozionali PARTE QUARTA F - INNOVAZIONE DEL PRODOTTO ARTIGIANALE (PARTE 2) - 12 ore 1. Elaborazione di un progetto innovativo riferito alle tecniche di lavorazione, materiali e alla sua comunicazione con riferimento al periodo di tirocinio 2. Presentazione alle aziende dei progetti sviluppati Hanno preso parte al progetto le seguenti imprese: Attucci Marmi di Attucci Michele & C. - Quarrata (PT); BioMérieux Italia Spa - Bagno a Ripoli (FI); Ceramica Nd-Dolfi di Dolfi Natalia e Daria - Montelupo Fiorentino (FI); Consorzio Arezzo Innovazione - Subbiano (AR); Falegnameria Artigiana di Pacini Francesco - Quarrata (PT); Ghise Artistiche Toscane - Altopascio (LU); Premiata Tessitura T.A.C.S. - Stia (AR); Terrecotte Poggi Ugo - Impruneta (FI). STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Coordinamento, linee guida ed orientamento progettuale - Sabrina Sguanci Collaboratori - Katia Marzocchi Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Sabrina Sguanci Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Progetti

81


Indagine strutturale sulle produzioni artistiche e tradizionali in Toscana Seminario di presentazione. Artex - Firenze, 14 Maggio 2012 PROMOTORI: Regione Toscana In collaborazione con C.N.A. Toscana e Confartigianato Imprese Toscana A distanza di 10 anni dall’ultima indagine, la Regione Toscana, insieme alle Associazioni di Categoria dell’Artigianato, C.N.A. Toscana e Confartigianato Imprese Toscana, presenta una nuova ricerca sullo stato di salute del settore dell’artigianato tradizionale e artistico toscano. L’indagine, realizzata da Artex, fotografa lo stato di salute del settore in un momento particolarmente significativo per l’economia globale, che vive un rovesciamento delle certezze economiche e di sviluppo. Il mondo delle produzioni artistiche e tradizionali contempla non solo le attività artigianali, ma anche realtà industriali e terziarie assimilabili al settore poiché insistono sullo stesso contesto ambientale, producono oggetti di particolare pregio estetico, applicano modalità di svolgimento delle lavorazioni affini, introducono elementi innovativi producendo cambiamento (come stabilito dalla L.R. 53/2008). Dall’analisi emerge un settore costituito da circa 33.000 imprese - 9.000 nel tradizionale e 24.000 nell’artistico - che impiega oltre 177.000 addetti - oltre 61.000 nel tradizionale e circa 116.000 nell’artistico: il 9% delle imprese e il 12% circa di tutti gli occupati della Toscana, che diviene il 50% circa degli occupati in attività industriali. Un dato, quest’ultimo, importante che rivela tra le caratteristiche del settore quella di accogliere imprese più strutturale rispetto alla media regionale. Il valore economico generato, a livello regionale, dalle esportazioni del settore è di circa 10 miliardi di euro annui (dati Censis anno 2009). La crisi che ha colpito l’economia generale in tutti i settori, non ha risparmiato l’artigianato. Nello specifico le aziende che hanno sofferto maggiormente della crisi sul piano economico sono le imprese artigiane rispetto a quelle non artigiane e le aziende più piccole rispetto a quelle di dimensioni maggiori. Sul piano economico sono state invece premiate dal mercato le imprese che, ispirandosi a modelli imprenditoriali più evoluti, hanno investito in ricerca e sviluppo; che hanno cercato di personalizzare prodotti, l’immagine e le strategie commerciali rispetto alla concorrenza; che si sono impegnate nell’allargamento geografico del mercato con proiezione sempre più internazionale e sempre più verso i mercati emergenti. Sono intervenuti al seminario di presentazione Daniele Calamandrei che ha condotto la ricerca per Artex - Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana, Gianfranco Simoncini - Assessore alle Attività Produttive, Lavoro e Formazione della Regione Toscana, Saverio Paolieri, Direttore di C.N.A. Toscana, Fabio Banti, Presidente di Confartigianato Imprese Toscana. AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE La ricerca è stata realizzata per Artex da Daniele Calamandrei Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

82

7. ARTIGIANATO, DESIGN E INNOVAZIONE - Seminari


8. PROGETTI SPECIALI

Toscana Interiors - Albergo Cadelach, Revine Lago - Treviso


Toscana Interiors - Soluzioni per il Contract. Attività del gruppo nel settore commesse chiavi-in-mano e arredi contract PROMOTORI: Regione Toscana, Toscana Promozione Il gruppo è costituito da 18 imprese suddivise tra aziende Partner (produzioni industriali) ed aziende Alleate (lavorazioni particolari / produzioni artigianali). La rete nasce con l’obiettivo di fare sistema tra le aziende toscane del settore degli arredi contract, realizzando l’integrazione tra imprese industriali ed artigiane nel mercato delle soluzioni di arredi chiaviin-mano per strutture alberghiere e spazi collettivi in genere. Tra questi rientrano centri benessere, spa, centri congressi, negozi, showroom, ristoranti, cinema, teatri. Il marchio si pone l’obiettivo di aumentare le opportunità di business per tutte le aziende che fanno parte del gruppo, attraverso l’apertura di nuovi canali commerciali ed un sistema di relazioni privilegiate con gli operatori del settore (architetti / progettisti / catene alberghiere / imprenditori alberghieri etc). Nel corso del 2012 sono state realizzate iniziative promozionali mirate e azioni di aggiornamento relative agli strumenti di comunicazione del progetto, implementando il sito web dedicato www.toscanainteriors.it. Il ruolo di Artex è quello di aggregare e catalizzare le imprese per la costituzione della rete stessa, svolgendo una funzione super partes di tutela e garanzia per tutte le imprese, e la seguente attività: coordinamento organizzativo del gruppo; interfaccia con i soggetti istituzionali per garantire ogni possibile supporto alla promozione del marchio ed allo svolgimento delle attività operative; coordinamento delle attività di promozione commerciale e progettazione eventi promozionali. Nel 2012 particolarmente significativa è stata la selezione, da parte della Society of British Interior Designer, del progetto di arredo realizzato per l’Hotel Cadelach di Revine Lago in provincia di Treviso per la partecipazione allo SBID International Design Award nella sezione contract. La realizzazione del progetto è stata pubblicata su riviste specializzate di settore, quali PlaceSweb - International Contract e D Design - Dolcevita Design. Aziende Partner: Arco Arredamenti, B.R.F. S.r.l., Banci Firenze S.r.l., Big Blu S.p.a., Box & Co. S.r.l., Casprini Gruppo Industriale S.p.a., Chelini S.p.a., Del Tongo Industrie S.p.a., Gaggiolini Contract S.r.l., Glass Design S.r.l., Magniflex S.p.a.,MLE S.r.l. Gruppo Targetti, Q’ In Vetreria Gobbini S.r.l., Restart, Samarreda S.r.l. Aziende Alleate: Caporali srl., Colorgis, Ticciati Tosco. STAFF DI PROGETTO Responsabile - Sauro Servadei Collaboratori - Patrizia Guerrieri Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Dino Baroni Digital lay-out - Francesca Del Sala Ufficio Stampa - Chiara Bartolini Consulenze al progetto - Arch. Daniele Menichini

84

8. PROGETTI SPECIALI


8. PROGETTI SPECIALI

85


Polo Cento - Polo di Competenza per il Sistema Interni Promosso da Regione Toscana nel quadro del POR FESR Toscana 2007-2013 e PAR FAS 2007-2013 Sistema Regionale del Trasferimento Tecnologico Con il Parternariato scientifico dell’Università di Firenze, dell’Università di Siena e dell’Università di Pisa. Gestito dal CSM - Centro Sperimentale del Mobile e dell’Arredamento, Navicelli, Artex, Consorzio Polo Tecnologico della Magona, PMI - Agenzia di Promozione del Mobile Imbottito, CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione dei Risultati della Ricerca (Università di Firenze) La competitività dei settori maturi è sempre più legata alla capacità che questi hanno di proporre un’innovazione complessa, non solo formale ma tecnologica, più difficilmente copiabile da realtà produttive in cui più basso è il costo del lavoro e con opportunità di condivisione tra soggetti operanti nei settori vicini. In un tale contesto, il progetto è finalizzato alla realizzazione di un Polo di Competenza per il Sistema Interni toscano nei settori del mobile, complemento d'arredo, artigianato artistico, camper e nautica, in grado di offrire alle aziende un insieme di servizi avanzati - legati all’innovazione di prodotto, processo, mercato e, più in genere, all’accrescimento delle competenze strategiche - attraverso la creazione una rete di strutture di ricerca e relativi laboratori presenti sul territorio, l’attivazione di una piattaforma tecnologica per la gestione delle informazioni, azioni di brokeraggio mirato. Il tutto con l’obiettivo di accrescere la competitività del Sistema Interni toscano, offrendo servizi avanzati e qualificati alle imprese in relazione ad aspetti strategici per la competitività delle imprese. Anche il Sistema Interni - come più in generale la produzione manifatturiera italiana - per caratteristiche proprie e di fronte alle sfide imposte dalla globalizzazione, attraversa un momento particolarmente difficile. Gli aspetti sopraesposti, collegati alla considerazione che la Regione Toscana rappresenta un unicum dal punto di vista produttivo - per la compresenza sul territorio dei comparti del mobile, complemento, artigianato artistico, camper, nautica - sono alla base del progetto CENTO, Polo di competenza nel Settore degli Interni che nasce con l’obiettivo di contribuire all’accrescimento competitivo delle aziende dei settori di riferimento. 86

8. PROGETTI SPECIALI


La partnership del progetto - centri di servizio e realtà universitarie per gli aspetti di competenza - garantiscono un livello di servizio sui fattori di natura strategica. In concreto, i centri di servizio, attraverso il Polo, svolgono la funzione di tramite tra domanda (le imprese) ed offerta (i centri di ricerca) di innovazione, “coprendo” i settori coinvolti: In dettaglio: - Centro Sperimentale del Mobile e dell’Arredamento e Agenzia di Promozione del Mobile Imbottito - mobile e camper; - Artex - complemento d'arredo ed artigianato artistico; - Navicelli e Polo Tecnologico della Magona - nautica; Le competenze in termini di ricerca di CSAVRI - Università di Firenze e dei Dipartimenti dei tre atenei toscani che aderiscono al progetto offrono servizi trasversali sulla base delle proprie specifiche competenze. I soggetti gestori, che si sono costituiti in ATS, rappresentano i centri di servizio di riferimento per i settori coinvolti e garantiscono esperienza comprovata nelle attività di sostegno all'innovazione (attraverso progetti regionali, nazionali, europei) e di mediazione per il trasferimento tecnologico. Ciascuno dei soggetti che compongono il Polo opera su due livelli per la definizione, attivazione e realizzazione di servizi qualificati e per la definizione di progetti di natura strategica finalizzati al coinvolgimento di più aziende su bandi regionali, nazionali e comunitari. L’offerta del servizio è realizzata attraverso le seguenti macroazioni: 1. Lo scouting interno finalizzato ad indagare percorsi di innovazione a livello internazionale interessanti per i settori di riferimento e ad orientare il lavoro di ricerca delle strutture universitarie verso la soluzione di problemi applicativi delle imprese. 2. Lo scouting esterno che si concretizza in: - La formazione / aggiornamento dei broker dell’innovazione individuati dalle strutture di servizio; - La realizzazione della piattaforma di condivisione della conoscenza che opererà a livello di: presentazione del polo di competenza CENTO - servizi offerti e modalità di erogazione; informazione sulle attività anche attraverso la newsletter; - L’Audit delle imprese al fine di definire la domanda di servizi (esplicita ed implicita) mediante l'attivazione di incontri collettivi di presentazione della frontiera relativa alle tecnologie di riferimento da parte delle strutture universitarie coinvolte. 3. La definizione di progetti di servizio qualificato ad opera delle strutture di servizio e dei laboratori presenti sul territorio toscano e non. 4. Un'attività di feedback finalizzata a verificare l'efficacia dei servizi offerti con conseguenti eventuali aggiustamenti. 5. Previo monitoraggio bandi, l'attivazione di progetti di natura strategica coinvolgenti più imprese (anche in ottica cross fertilization). Hanno aderito a Polo Cento - Polo di Competenza per il Sistema Interni tramite Artex le seguenti imprese: Argentiere Pagliai di Paolo Pagliai & C. - Firenze; Atelier Giannini & Kuwata - Firenze; Audiogram - Pisa; B.M. Arte di Manlio Borghini - Certaldo (FI); Banci Firenze - Scandicci (FI); Bastex - Quarrata (PT); Bianco Bianchi - Pontassieve (FI); BM Style Group - Perignano (PI); Ceramica ND Dolfi - Montelupo Fiorentino (FI); Ceramiche Giotto di Giannoni Alessio e Arianna Monte San Savino (AR); Cicli BIMM - Montemurlo (PO); ColleVilca Cristalleria - Colle Val d'Elsa (SI); Compagnia Italiana del Cristallo - Colle Val d'Elsa (SI); Consorzio Centro Vetro - Empoli (FI); Cre-Art - Montespertoli (FI); Cristal Robertline - Vinci (FI); Cristallo di Colle di Val d'Elsa - Colle Val d'Elsa (SI); Depos di Bongianni & C. - Calenzano (FI); Ditta T. Pestelli di Tommaso Pestelli - Firenze; F.I.D.A. di Innocenti Daniele - Quarrata (PT); F.lli Peroni di Peroni Piero e Maurizio - Firenze; F.lli Rossi Manifatture - Acciaiolo (PI); Fantechi - Rosano, Rignano sull'Arno (FI); Fedeli Andrea Conservazione e Restauro oggetti d'arte - Firenze; Fiamma Lingerie - Certaldo (FI); Filos - Monte S. Quirico (LU); Flecta - Siena (SI); Forte - Cecchi e Cecchi - Campi Bisenzio (FI); Franzan Arredamenti - Prato; Fratelli Lisi & Figli - Firenze; Gerini Stefano - Firenze; Graficamente Studio - Prato; Il Gatto e la Volpe - Poggio a Caiano (PO); La Effebi di Bianconcini - Calenzano (FI); Le Pietre nell'Arte di Scarpelli Renzo e C. - Firenze; L'intar di Nacci Alessandro e C. - San Gimignano (SI); M. Galgani di Lorenzo Galgani - Firenze; Maioliche Jessica di Stanila Aurel - Certaldo (FI); Metalbi di Carlo e Franco Biagi - Castellare di Pescia (PT); Omero Soffici - Casciano Val di Pesa (FI); Pelletterie Bruscoli di Paolo Bruscoli - Firenze; Riccardo Marzi di Marzi Andrea - Montespertoli (FI); Same Decorazioni Artistiche di Giovanni Costoli - Montelupo Fiorentino (FI); Sover - Calenzano (FI); Spagnesi Cristiano - Pistoia; Tablecloths.it di Parri Massimiliano & C. - Prato; Terrecotte Poggi Ugo - Impruneta (FI); Tessilarte di Paola Martinetti - Firenze; Texe - Firenze; Tosco Ticciati e C. - Montaione (FI). AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Collaboratori - Ilaria Serafini, Sabrina Sguanci

8. PROGETTI SPECIALI

87


Progetto R.E.ART. - Rete Europea per l’Artigianato Artistico PROMOTORI: Regione Toscana PARTNER ITALIANI: C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana PARTNER TRANSNAZIONALI: Ateliers d’Art de France, INMA - Istituto Nazionale dei Mestieri d’Arte, Oficio y Arte - Organizacion de los Artesanos de Espana Artex in partnership con Ateliers d’Art de France e Oficio y Arte, organismi nazionali di Francia e Spagna, partecipa, come capofila, al progetto R.E.ART. - Rete Europea per l’Artigianato Artistico, finanziato dalla Regione Toscana nel quadro del POR CRO Regione Toscana, 2007-2013 asse V "Transnazionalità e interregionalità". Il progetto ha promosso i temi della commercializzazione e dell’internazionalizzazione, del sistema della formazione e trasmissione dei saperi e della valorizzazione dell’artigianato artistico in rapporto con le altre risorse dei territori di appartenenza, come turismo e cultura. Per ciascuno dei temi, sono state previste una serie di azioni mirate a far conoscere ad artigiani e funzionari delle associazioni di categoria la realtà esistente nei paesi partner, al fine di conoscere ed approfondire best practice da riproporre sul proprio territorio. In particolare, l’aspetto relativo alla commercializzazione e internazionalizzazione ha previsto visite a fiere, gallerie, negozi specializzati ed altre tipologie di iniziative commerciali ritenute adatte alle produzioni toscane. Il sistema della formazione e trasmissione dei saperi ha preso in considerazione i sistemi formativi nel campo dei mestieri d’arte nei paesi partner, con particolare attenzione alle esperienze di bottega scuola. Nell’ambito della valorizzazione dell’artigianato artistico, nei suoi legami con la cultura e la tradizione del territorio, sono state programmate visite a realtà particolarmente interessanti, considerate best practice in questo ambito. Il progetto si è posto l’obiettivo di favorire lo scambio di conoscenze e best pratice produttive per le imprese nel settore di riferimento, permettendo ai responsabili delle strutture professionali coinvolte di conoscere le politiche e le azioni messe in atto in altri paesi, al fine di innovare le proposte alle imprese di riferimento e, in un quadro più ampio, di consolidare una rete di soggetti europei che lavorano sull’artigianato.

I Mobilità in Francia - Parigi, 20 - 24 Gennaio 2012 La prima mobilità ha approfondito la tematica “commercializzazione e internazionalizzazione”, con l’organizzazione di una serie di visite e di incontri a realtà espositive e commerciali ed altre tipologie di iniziative ritenute adatte alle produzioni toscane. - Visita guidata allo spazio commerciale di Ateliers d’Art de France “L'Atelier”, luogo di vendita e di presentazione dei mestieri d’arte con frequenti dimostrazioni dal vivo, situato all’interno del Viaduc des Arts in avenue Daumesnil. Al momento della visita si teneva l’esposizione “Dalla perla alla fiamma”, dedicata alla lavorazione delle perle di vetro. - Visita guidata alla “Galerie Collection” di Ateliers d’Art de France, una galleria dell’artigianato d’arte nel quartiere delle gallerie d’arte Marais, dedicata agli artigiani artisti le cui creazioni possono essere assimilate a vere e proprie opere d’arte contemporanea. - Visita al Concept Store “Talents Opéra” di Ateliers d’Art de France, che insieme alla Boutique Talents Etoile, costituisce un punto vendita di pezzi unici e serie limitate degli artigiani artisti francesi, aderenti ad Ateliers d’Art de France. - Visita al Musée des Arts Décoratifs in rue de Rivoli ed al relativo bookshop. - Visita ai principali show-room parigini dedicati al complemento di arredo, che presentavano un particolare allestimento in occasione del Salone Maison & Objet. - Visita guidata al Salone Internazionale Maison & Objet, con particolare attenzione agli stand di promozione delle aziende italiane e toscane, allo spazio CRAFT organizzato dai partner francesi ed ai padiglioni dedicati al design, all’innovazione ed alle tendenze. - Incontro di valutazione sulla mobilità. 88

8. PROGETTI SPECIALI


Mobilità in Spagna - Santiago de Compostela e La Corũna, 25 - 29 Luglio 2012 La mobilità in Spagna che si è svolta a Santiago de Compostela e a La Corũna, ha avuto come obiettivo quello di approfondire le tematiche “valorizzazione dell’artigianato artistico in rapporto con le altre risorse dei territori di appartenenza” e “sistema della formazione e trasmissione dei saperi”, con l’organizzazione di una serie di visite e di incontri a realtà espositive e commerciali ed altre tipologie di iniziative che fossero di interesse per la realtà produttiva toscana. Santiago de Compostela - Visita guidata da Elena Fabeiro Castro, Dirigente della Fundaciòn Centro Galego da Artesania e do Deseno a negozi, gallerie specializzate e a botteghe artigiane specializzate nella lavorazione orafa e del cuoio. - Visita al concept store “Galeria Sargadelos” dedicato all’artigianato galiziano, in particolare alla ceramica tradizionale. Al momento della nostra visita era in corso una mostra fotografica dedicata alle feste in onore del patrono della Spagna e della Galizia. - Incontro con Nava Castro Dominguez, Dirigente Generale del Commercio, presso la Giunta di Galizia - Dipartimento Economia e Industria. L’incontro ha avuto come tematica principale la condivisione delle reciproche politiche regionali in merito ad artigianato e turismo. - Presentazione dell’attività della Fundaciòn Centro Galego da Artesania e do Deseno ed in particolare del Marchio “Artesania de Galicia”. - Incontro presso la sede della Giunta di Galizia - Dipartimento Economia e Industria, nel quale è stato presentato il sistema dell’istruzione, della formazione professionale e delle qualifiche professionali in Spagna. - Visita alla Cidade da Cultura de Galicia. I suoi spazi sono progettati per ospitare servizi ed attività dedicate alla conservazione del patrimonio, allo studio, alla ricerca, alla sperimentazione, produzione e disseminazione nel campo della letteratura, della musica, del teatro, della cinematografia e delle arti visive. - Incontro di valutazione sulla mobilità. La Corũna - Incontro con Manuel Gonzalez, Presidente di Oficio y Arte. - Partecipazione alla cerimonia di inaugurazione e visita guidata alla fiera Mostrart, fiera dell’artigianato di Galizia.

II Mobilità in Francia - Parigi, 8 - 12 Settembre 2012 La seconda mobilità in Francia ha avuto come obiettivo quello di approfondire le tematiche “valorizzazione dell’artigianato artistico in rapporto con le altre risorse dei territori di appartenenza” e “il sistema di formazione nei mestieri d’arte in Francia e la formazione attraverso apprendistato, assimilabili alla bottega scuola in Italia”, con l’organizzazione di visite ad alcune realtà ed incontri con esperti sulle suddette tematiche. - Visita guidata al Salone Internazionale Maison & Objet, con particolare interesse verso le novità proposte nell’ambito del design, dell’innovazione e delle tendenze. - Visita guidata a Sèvres - Cité de la Céramique, che riunisce la Manifattura Nazionale di Sèvres e il Museo Nazionale della Ceramica ed è amministrata dal Ministero della Cultura e della Comunicazione. - Visite agli ateliers di Parigi (Serge Amoruso, produzione di piccola pelletteria e Michael Woolworth, stamperia d’arte), con particolare attenzione alle realtà legate al dispositivo francese di trasmissione dei saperi che viene chiamato “Maestro d’Arte”. - Incontro presso INMA - Institut National Métiers d’Art, creato dallo stato francese come punto di riferimento unico per le politiche relative ai Mestieri d’Arte. L’incontro ha avuto come tematica il sistema di formazione per i mestieri d’arte in Francia, con particolare attenzione per il dispositivo di trasmissione dei saperi “Maestro d’Arte”. - Incontro di valutazione sulla mobilità. Hanno preso parte alle mobilità descritte le seguenti realtà imprenditoriali: A.M.G. di L. Da Prato - Pietrasanta (LU); Fedeli Andrea Conservazione e Restauro oggetti d'arte - Firenze; Metalbi di Carlo e Franco Biagi - Castellare di Pescia (PT); Paola Martinetti - Firenze; V.M. Preziosi - Firenze AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Collaboratori - Ilaria Serafini, Letizia Silvestri

2012 • Le tappe d el

proget to

Mobilità in Francia. Parigi, 20 - 24 Gennaio 2012 › IMobilità › Luglio 2012in Spagna. Santiago de Compostela e La Corũna, 25 - 29 › II Mobilità in Francia. Parigi, 8 - 12 Settembre 2012

8. PROGETTI SPECIALI

89


INNOCRAFTS PROMOTORI: Comune di Firenze PARTNER: Aalto University School of Art and Design - Finlandia; ANCI Toscana - Italia; Bistrita Municipality - Romania; Budapest Enterprise Agency - Ungheria; Burgas Municipality - Bulgaria; Cambra de Comerç de Barcelona - Spagna; Crafts Council of Ireland - Irlanda; Foundation El Legado Andalusí - Spagna; Institute National des Métiers d’Art - Francia; Regional Association of Municipalities “Central Stara Planina” - Bulgaria; Riga City Council - Department of Education, Culture and Sports - Lettonia; Slovak Chamber of Commerce and Industry - Slovacchia; Ville de Reims - Francia; Vilnius Old Town Renewal Agency - Lituania Il progetto INNOCRAFTS è stato approvato e cofinanziato nel quadro del Programma di Cooperazione Interregionale INTERREG IVC finanziato dall’Unione Europea. Il Programma incentiva la collaborazione tra le Regioni Europee nella condivisione di esperienze e buone pratiche per il miglioramento delle politiche locali e regionali, volte a sostenere l’imprenditorialità e la creazione di PMI nel settore dell’artigianato artistico e contemporaneo. Le azioni in programma per favorire lo scambio di esperienze in materia, e, di conseguenza, una conoscenza più approfondita a livello europeo del settore, sono state individuate nell’organizzazione di conferenze e workshop, in studi di approfondimento e di statistica, che identifichino i punti di forza e di debolezza delle politiche finora messe in atto e approntino nuove azioni per la promozione e lo sviluppo delle PMI. I partner del Progetto si impegnano a condividere esperienze, conoscenze, know-how circa buone pratiche e metodiche progettuali nelle seguenti aree di azione: - Modelli di business e servizi di sostegno alle imprese; - Accesso all’innovazione e assistenza finanziaria alle PMI; - Internazionalizzazione delle PMI, networking professionale e scambio di informazioni; - Promozione dell’imprenditorialità di determinati gruppi come giovani e donne. Artex, in questo contesto, è diventata partner tecnico del Comune di Firenze, fornendo un valido supporto in qualità di Centro di Promozione per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana delle Associazioni di Categoria C.N.A. e Confartigianato, con il riconoscimento della Regione Toscana per mezzo delle Leggi Regionali 58/1999 e 53/2008. Artex ha fornito una mappatura delle politiche regionali indirizzate al raggiungimento degli obiettivi del progetto e una mappatura degli ultimi studi e pubblicazioni inerenti il settore, che sono state illustrate durante i due seminari, organizzati a Reims dal 26 al 27 Settembre 2012 e a Barcellona dal 21 al 22 Novembre 2012 e durante i quali Artex ha esposto la propria attività. Il 14 Novembre 2012, nell’ambito di Dire e Fare, rassegna delle buone pratiche nella P.A. locale, promossa da Anci Toscana e Regione Toscana, Artex è intervenuta alla tavola rotonda L’artigianato artistico in Toscana: l’esperienza dei Comuni - Dallo scambio delle buone pratiche nell’artigianato in Europa alle esperienze di artigianato artistico dei comuni toscani: il progetto Innocrafts. STAFF DI PROGETTO ARTEX Responsabile - Elisa Guidi Collaboratori - Ilaria Serafini

90

8. PROGETTI SPECIALI

2012 • Le tappe d el

proget to

a Reims, 26 - 27 Settembre 2012 › Seminario › Seminario a Barcellona, 21 - 22 Novembre 2012


9. ARTIGIANATO E BENI CULTURALI

Arte come mestiere - Artigianato artistico e Beni culturali. Salone dell'Arte e del Restauro di Firenze. Fortezza da Basso - Firenze


www.toscanarestauro.it - Salone dell'Arte e del Restauro di Firenze. Fortezza da Basso - Firenze, 8 - 10 Novembre 2012 PROMOTORI: Regione Toscana, C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana Il Repertorio dei Restauratori Toscani e nello specifico il portale www.toscanarestauro.it è stato promosso al Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze. È stato allestito uno stand estremamente curato e corredato da immagini e testi esplicativi, contiguo agli spazi delle Associazioni di Categoria, C.N.A. Toscana Settore Restauro e Confartigianato Restauro Toscana. In occasione di questa partecipazione è stato prodotto del materiale promozionale da distribuire al pubblico. In occasione dell’edizione 2012 del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze, il sito Toscana Restauro ha ospitato gli Itinerari virtuali del Restauro a Firenze. STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Collaboratori - Ilaria Serafini, Letizia Silvestri, Andrea Corsi Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Dino Baroni, Francesca Del Sala Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

92

9. ARTIGIANATO E BENI CULTURALI


Arte come mestiere - Artigianato artistico e Beni culturali. Salone dell'Arte e del Restauro di Firenze. Fortezza da Basso - Firenze, 8 - 10 Novembre 2012 PROMOTORI: Camera di Commercio di Firenze, C.N.A. provinciale Firenze, Confartigianato Imprese Firenze Un’area dedicata alla presentazione ed alla valorizzazione delle tecniche e delle produzioni dell’artigianato artistico e tradizionale che affondano le proprie radici nella storia e nella cultura della nostra Regione. Un vero e proprio palcoscenico, i cui attori principali sono stati artigiani d’arte dotati di capacità eccezionali tramandate nei secoli - pur senza negare la modernità e l’innovazione - e che possono contribuire a creare una parte significativa dei nuovi “beni culturali” e delle nuove “arti decorative”. In scena virtuosismi tecnici votati alla creazione ma che possono anche porsi al servizio di un concetto di patrimonio “quotidiano”, forse meno apprezzato ma non per questo meno significativo nel rappresentare la coscienza culturale e artistica di una società. Il pubblico ha potuto assistere a dimostrazioni di: intaglio e doratura di elementi lignei; oreficeria; lavorazione di pietre dure e semipreziose; scagliola; etc. È stato progettato e realizzato uno spazio di 100 mq, che ha ospitato al suo interno 6 postazioni in cui gli artigiani hanno fatto dimostrazioni dal vivo. Aziende partecipanti: Bianchi Dipinti - Firenze; Contafili di Clementi Catia e C. - Firenze; M.V. Polloni Guido & C. - Firenze; Olivastri Renato - Prato; Omero Soffici Intaglio e restauro del legno - San Casciano Val di Pesa (FI); Studio Calcografico Ippogrifo di Vincenzo Volpi - Vicchio (FI) STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Collaboratori - Ilaria Serafini, Letizia Silvestri, Andrea Corsi Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Dino Baroni Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

9. ARTIGIANATO E BENI CULTURALI

93


94

9. ARTIGIANATO E BENI CULTURALI


MuseoMuseo PROMOTORI: Regione Toscana, Ministero per il Commercio con l’Estero, Istituto per il Commercio Estero Partner: C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana Il Progetto MuseoMuseo nasce nel 1996 come iniziativa realizzata nell’ambito dell’accordo di programma con il Ministero per il Commercio con l’Estero, l’Istituto per il Commercio Estero e la Regione Toscana, in collaborazione con la Confartigianato Imprese Toscana e la C.N.A. Toscana, realizzato da Artex - Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana. Trae origine dalle prospettive aperte dalla Legge Ronchey per la produzione e la commercializzazione di oggetti ispirati al patrimonio artistico, con il proposito di sviluppare un collegamento tra artigianato e arte e di concorrere a sovvertire la logica del “souvenir”, proponendo, con prodotti di qualità, un’inusuale chiave di lettura dell’opera d’arte stessa. Da questi principi nasce la Collezione MuseoMuseo, 500 oggetti ispirati al patrimonio dei Musei di Firenze, realizzati da 50 artigiani toscani, nel rispetto dei comuni criteri di ideazione, realizzazione e commercializzazione, raccolti in una “Carta dei Principi” e sottoposti alla selezione di un apposito Comitato Tecnico Scientifico. La Collezione, la prima ad essere approvata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ha avuto come scenario di presentazione un luogo di eccellenza; infatti, grazie al sostegno del Professor Antonio Paolucci - Soprintendente per i Beni Artistici e Storici di Firenze, Prato e Pistoia - è stata presentata alla Sala Bianca di Palazzo Pitti, lo spazio espositivo in assoluto più prestigioso di Firenze. Nel 1998, MuseoMuseo ha preso vita propria e, da progetto di ricerca, è diventato società atta alla commercializzazione di merchandising museale; nel 2000 ha aperto il primo art store fiorentino. Attualmente la collezione originaria MuseoMuseo, costituita da oggetti che incarnano i valori che nell’immaginario collettivo vengono più facilmente attribuiti alle produzioni artigianali toscane - altissima qualità dell’esecuzione e dei materiali, rapporto con l’arte e con la storia, rapporto con il territorio - fa parte della sezione espositiva di Artex, Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana. Il progetto Museo Museo è stato presentato, infine, come modello di creazione e commercializzazione di merchandising museale, ad Agorà di Polis, all’interno del dibattito Allungamento della filiera culturale dalla fruizione al prodotto, presso il Parco Tecnologico delle Murate di Firenze, il 17 Luglio 2012. Una selezione della collezione è stata esposta alla Mostra Muse d'Italia - Benefici d’inventario del merchandising museale, organizzata presso il Macef, durante l’edizione di Settembre 2012. La mostra ha proposto oggetti esistenti e prototipi del merchandising museale ritenuti significativi modelli di espressione del patrimonio della cultura italiana, presentando competenze progettuali e produttive che si rivolgono ai beni artistici e li rielaborano ed indagando la consistenza della possibile innovazione nel campo dell’oggettistica museale. AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra

9. ARTIGIANATO E BENI CULTURALI

95


96

9. ARTIGIANATO E BENI CULTURALI


Progettazione e realizzazione dell’ingresso, del bookshop e della libreria-caffè del Museo della Ceramica di Montelupo Fiorentino PROMOTORI: La Strada della Ceramica di Montelupo Fiorentino (Legge Regionale n° 10/2008) Partner: Comune di Montelupo Fiorentino, Museo della Ceramica di Montelupo Fiorentino, Scuola di Ceramica di Montelupo Fiorentino, aziende della Strada della Ceramica di Montelupo Fiorentino Il Museo della Ceramica di Montelupo Fiorentino ha voluto rinnovare la parte di accoglienza al pubblico, ristrutturando e proponendo un’area concepita secondo i principi progettuali ed organizzativi dei musei moderni. Nella hall di ingresso sono state collocate la biglietteria e un’area espositiva dedicata all’artigianato locale per la presentazione di manufatti in ceramica, oggetti ispirati alla tradizione ceramica, ai decori, alle tecniche e alle tipologie che stanno alla base della produzione della ceramica artistica e tradizionale. La libreria-caffè è l’area dedicata al servizio del pubblico e dei fruitori degli spazi del Museo, come centro di documentazione e informazione sull’arte della ceramica italiana. Il suo intento è quello di stabilire un primo rapporto diretto tra Museo e visitatori. Gli utenti possono disporre di servizio bar e caffetteria, consultando volumi specializzati relativi alle collezioni permanenti e alle attività, alle mostre ed agli eventi. Il bookshop offre monografie, cataloghi di mostre, saggi, manuali d’arte e libri d’artista, riviste d’arte, prodotti di cartotecnica e piccoli oggetti di design, riproduzioni di manufatti in ceramica. Le mostre temporanee ospitate nel Museo rappresenteranno l’occasione per rinnovare ed incrementare il corredo editoriale e tematico, cercando di offrire quanti più titoli disponibili sul mercato. La progettazione dei nuovi spazi ha comportato anche lo studio e la realizzazione di una immagine coordinata particolarmente significativa. L’iconografia di riferimento, dalla quale è stata tratta l’immagine coordinata, sono due manufatti ceramici di tradizione montelupina a decorazione fitomorfa: una scodella datata 1420-30 ed un piatto piano risalente al 1510-20. Sabato 8 Dicembre 2012 ha avuto luogo l’inaugurazione della parte del Museo ristrutturata alla presenza del Sindaco di Montelupo Fiorentino, Rossana Mori, dell’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Montelupo Fiorentino, Marzio Cresci, del Presidente del Comitato Promotore della Strada della Ceramica, Cesare Baccetti. STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico e Immagine Coordinata - Dino Baroni

9. ARTIGIANATO E BENI CULTURALI

97


98

9. ARTIGIANATO E BENI CULTURALI


10. Art 76a edizione Mostra Internazionale dell’Artigianato

Visioni. Padiglione Cavaniglia - Fortezza da Basso Vista di insieme

10. Art 76a edizione - Mostra Internazionale dell’Artigianato

99


Art 76a edizione - Mostra Internazionale dell’Artigianato. Fortezza da Basso - Firenze, 21 - 29 Aprile 2012 PROMOTORI: Regione Toscana, C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana In collaborazione con Firenze Fiera La Mostra Internazionale dell’Artigianato nasce a Firenze nel 1931 per volontà delle corporazioni fiorentine. Fin dall’anno di costituzione la mostra segue un percorso di crescita, conquistando una notorietà, anche a livello internazionale, che è testimonianza di quanto il settore dell’Artigianato Artistico sia sempre stato d’eccellenza e motore economico trainante a Firenze. La Mostra Internazionale dell’Artigianato offre al pubblico e agli operatori del settore, attraverso i percorsi espositivi, un viaggio nelle culture e nelle tradizioni dei territori rappresentati. La Regione Toscana e le due Associazioni di Categoria - C.N.A. Toscana e Confartigianato Imprese Toscana - individuano nella Mostra Internazionale dell’Artigianato un momento di sintesi e di raccordo delle attività svolte nel settore dell’Artigianato Artistico, a livello regionale, nazionale ed internazionale. L’obiettivo primario resta il raggiungimento dell’affermazione della Mostra Internazionale dell’Artigianato di Firenze quale luogo privilegiato per la valorizzazione delle produzioni artistiche e tradizionali toscane, punte di eccellenza a livello nazionale e internazionale. La Mostra Internazionale dell’Artigianato, inoltre, ha assunto, in questi anni, un ruolo strategico di supporto logistico/operativo e di vetrina delle iniziative diplomatiche, di scambio commerciale e culturale e di cooperazione allo sviluppo del Governo della Regione Toscana, sia a livello nazionale che internazionale. L’impegno pubblico profuso da tutti gli enti - le Associazioni di Categoria, le Camere di Commercio, le Regioni, etc. - ha portato ad una sempre maggiore qualificazione degli espositori, specialmente nell’ambito delle partecipazioni collettive, collocate nella sezione Territori - una vetrina dell’Artigianato Artistico e Tradizionale italiano di alta qualità e di prodotti agroalimentari d’eccellenza. Negli ultimi anni è stato dato spazio all’Artigianato Artistico che sperimenta processi innovativi e di ricerca sia di materiali che di lavorazione degli stessi, offrendo un panorama completo del settore e diventando un punto di incontro fra produttori, mondo della formazione e della ricerca e operatori di settore. Visioni, la sezione della mostra dedicata all’artigianato di innovazione, design e ricerca, ha aperto la mostra ad un nuovo target di visitatori ed operatori, interessato alle nuove tendenze e a linguaggi espressivi che vanno oltre la tradizione ma dalla quale derivano e traggono linfa vitale per avanzare in percorsi progettuali di ricerca. L’allestimento della sezione Visioni, integrandosi all’immagine generale della Mostra, è progettato, seguendo il concetto organico di ambientazione, che coniuga il progetto di allestimento con l’assegnazione degli spazi alle imprese partecipanti, la loro disposizione e la selezione degli oggetti da esporre, i colori e la segnaletica, etc. Per ciò che concerne la comunicazione della manifestazione e degli eventi ad essa collegati, il lavoro si è svolto articolandosi su più piani, rivolgendosi agli espositori, ai visitatori e agli operatori professionali. Per ciascuno di questi target sono stati studiati e realizzati mezzi di comunicazione e strumenti promozionali mirati in formato cartaceo, su formato elettronico ed anche via web, tramite i siti www.mostraartigianato.it e www.artex.firenze.it. L’ufficio stampa approntato per le iniziative speciali ha lavorato in accordo con l’ufficio stampa generale della manifestazione. AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE 100

10. Art 76a edizione - Mostra Internazionale dell’Artigianato


Territori PROMOTORI: Regione Toscana, C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana In collaborazione con Firenze Fiera Territori, allestita al piano terra del Padiglione Spadolini, è la sezione della Mostra Internazionale dell’Artigianato che raccoglie, presentando omogeneamente al pubblico e agli operatori economici del settore, le produzioni esposte, le partecipazioni istituzionali e le collettive di Regioni, Camere di Commercio, Amministrazioni locali, Associazioni e di tutte quelle realtà che hanno collegamenti a vario titolo con le Istituzioni. Territori si pone l’obiettivo di promuovere e valorizzare le specificità produttive locali, in un’area dedicata alle imprese del settore del complemento d’arredo, degli accessori per la casa, dell’articolo da regalo e al settore delle produzioni agroalimentari d’eccellenza. È stato possibile ammirare una vasta gamma di prodotti dell’Artigianato Artistico e Tradizionale, assistendo a dimostrazioni dal vivo di particolari lavorazioni - quali quella della ceramica, della decorazione, del restauro, dell’intaglio e della cesellatura dell’argento - e degustare prodotti di eccellenza del settore Agroalimentare. Il potenziamento e la qualificazione del panorama degli espositori sono stati ottenuti attraverso la sensibilizzazione degli Enti e delle Istituzioni a procedere nella selezione di aziende, per tipologia di prodotto, altamente qualificate e tradizionalmente artigianali. Questo percorso progettuale ha portato Territori a svilupparsi e ad essere riconosciuto come unico polo di riferimento per l’Artigianato Artistico di altissima qualità a livello italiano. Le seguenti Istituzioni hanno preso parte alla sezione Territori: C.N.A. Provinciale di Sassari, C.N.A. Provinciale Firenze, C.N.A. Provinciale Prato, Camera di Commercio di Catania, Camera di Commercio di Lucca, Camera di Commercio di Sassari, Camera di Commercio di Siena, Camera di Commercio di Varese, Comune di Biancavilla, Confartigianato Imprese Firenze, Confartigianato Imprese Prato, Promovarese, Provincia di Bari, Provincia di Pesaro e Urbino, Provincia Regionale di Catania, Unioncamere Umbria STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Coordinamento Generale - Mariastella Betto Collaboratori - Andrea Corsi Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Dino Baroni Digital lay-out - Francesca Del Sala Ufficio Stampa - Chiara Bartolini 10. Art 76a edizione - Mostra Internazionale dell’Artigianato

101


Visioni. Padiglione Cavaniglia - Fortezza da Basso Vista di insieme


Visioni PROMOTORI: Regione Toscana, C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana In collaborazione con Firenze Fiera PARTNER: Prefettura di Kyoto per lo Spazio Prefettura di Kyoto e lo Spazio Kouryu; C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana, Associazioni provinciali di Categoria della C.N.A. e della Confartigianato Imprese della Toscana per lo Spazio Scenari di Innovazione; C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana per Visioni Design Lab Visioni, sezione della Mostra dell’Artigianato collocata all’interno del padiglione Cavaniglia, si è posta l’obiettivo di valorizzare il patrimonio di innovazione e di ricerca che esiste nel settore dell’Artigianato Artistico e Tradizionale toscano ed italiano ed, al contempo, di creare nuove opportunità di diffusione di processi innovativi compatibili con le richieste del mercato. Visioni è un’occasione di incontro e confronto fra le realtà produttive di alto livello qualitativo dell’Artigianato Artistico: giovani imprese del settore che svolgono ricerca e sperimentano innovazione vengono a contatto con le grandi imprese del settore casa, con operatori professionali anche internazionali e con il consumatore finale. Tale momento espositivo ha assunto, nell’ambito del quadro generale della Mostra Internazionale dell’Artigianato, una sua connotazione riconoscibile, anche se integrata all’immagine globale della Mostra, grazie al concetto organico di ambientazione, che coniuga il progetto di allestimento, la scelta di distribuire le imprese nel padiglione in modo da creare sinergie, la loro disposizione e la selezione degli oggetti da esporre, i colori e la segnaletica, etc. Visioni ha riscosso un plauso unanime, sia da parte dei visitatori, professionisti e non, che da parte degli operatori di settore, nazionali ed internazionali. Il padiglione risponde molto bene alle richieste di un pubblico attento, alla costante ricerca di prodotti artigianali che, oltre ad evidenziare la tradizione e la qualità della lavorazione, presentano un contenuto innovativo e di ricerca progettuale. Il padiglione Cavaniglia ha accolto diversi spazi espositivi che hanno proposto al pubblico della mostra diverse realtà produttive, della formazione e della ricerca sia nazionali che internazionali. Due spazi sono stati dedicati all’accordo diplomatico tra la Regione Toscana e la Prefettura di Kyoto, siglato nel 2006 e che ha dato vita a relazioni e scambi di tipo culturale incentrati sul tema dell’Artigianato Artistico e Tradizionale, che hanno riguardato le grandi tematiche dell’innovazione, soprattutto formale, e del rapporto con il mondo della formazione. Lo Spazio della Prefettura di Kyoto, per il sesto anno consecutivo, ha accolto i manufatti delle realtà produttive dell’artigianato artistico e tradizionale, espressione della cultura e della creatività del territorio della Prefettura di Kyoto. Sono stati esposti e messi in vendita tessuti e kimono, porcellane e ceramiche, manufatti lignei, lacche, carta, etc. in un contesto che ne ha valorizzato le particolarità dell’ingegno e produttive. Lo Spazio Kouryu, parola che in giapponese significa “scambio”, ha proposto i risultati della collaborazione tra aziende e designer: i progetti ed i prototipi degli oggetti progettati dai designer italiani e giapponesi e realizzati dalle aziende dei due paesi durante il 2012. Lo Spazio Scenari di Innovazione è stato dedicato alla presentazione dei risultati della 7a e della 8a edizione del Concorso di Idee del medesimo progetto, indetto con il principale obiettivo di ristabilire lo storico rapporto esistente tra sorgenti culturali e tessuto produttivo toscano. Oltre a ciò si vuole sensibilizzare il mondo della formazione progettuale e artistica nei confronti delle produzioni artistiche e tradizionali toscane. Sono stati, quindi, presentati i progetti premiati e selezionati nella 8a edizione e i prototipi realizzati nell’ambito della 7a edizione del concorso con la preziosa collaborazione di alcune significative imprese toscane delle produzioni artistiche. Lo Spazio Visioni Design Lab ha presentato le produzioni artigiane del futuro: progetto, ricerca e innovazione per oggetti realizzati da giovani creativi. 10. Art 76a edizione - Mostra Internazionale dell’Artigianato

103


Le seguenti imprese hanno parte a Visioni: Amarillide di Magnolfi S. e P. - Prato; Ammos Decor & Luce di Insacco V. - Radicondoli (Si); Anna Lodi - Milano; Art in Heart - Lerici (SP); Artigianarte di Marina Corona - L'Aquila (AQ); Aure di Lucia Liddo - Firenze; Auri - Giessen, Germania; Ayako Nakamori - Firenze; Bagaglio 3mendo - Mairano (BS); Barbato Francesco - Calderara (BO); Bhanu' - Torino; Bobeche Lights and Objects - Ancona; Chiara De Filippis - Firenze; Creazioni e Design Tiziano - Sesto Calende (VA); Dorthe Lutkemeyer Gioielli - Montespertoli (FI); Elena Di Tocco - Campiobbi (FI); Fabbro Ferraio di Quochi Filippo - Livorno; First Microfinance Foundation Egypt - Cairo, Egitto; Foglia Argenteria - Firenze; Gioie di Patty - Alpignano (TO); Girablu' Creazioni - Ardea (RM); Giulia Materia - Arezzo; Gracci Laura - San Sepolcro (AR); Hosoda Kiyoko - Firenze; Imelda Bassanello - Savona; Interpretazioni Artistiche - Prato; Kikiorsi di Cristina Orsi - Roma (RM); Lo Specchio Magico S.A.S. - San Miniato (PI); Maison 39 - Figline Valdarno (FI); Marakita & Ilaria Baccelli Design - Firenze; Martino Vertova - Annicco (CR); Miru' Design di Milena Scarcella - Monteleone Sabino (RI); Pistolesi Camilla - Firenze; Scricciolo di Marani Carlo - Verona; Silvia Logi Creazioni Artistiche - Firenze; Spazio if - Palermo (PA); Spille Matte di Castro Mariano - Loiano (BO); Tabarrificio Veneto - I Tabarri Di Sandro Zara - Mirano (VE); Takirai Design - Carmignano (PO); Taranta - Siviglia, Spagna; Torrero Design - Sarzana (SP); Veliart di Niccolai Velia - Serravalle Pistoiese (PT); Vuedu di Daniela Vinciguerra - Palermo (PA); www.oroantico.com - Napoli Spazio Artinfiera - Associazione Nazionale Artisti Artigiani: Cado’ di Dorina Camusso - Milano; èll Gioielli by Ceramiche Castellamonte - Castellamonte (TO); Gazpacho Fatto in Casa - Valencia, Spagna; Kecam Sartoria Creativa - Padova; Laboratorio Lavgon - Zinasco (PV); Lo Spassatempo - Cinzano Torinese (TO); Luca Canavicchio - Firenze; Maminou di Maria Gloria Amendolito; Mona Mohanna - Milano; Ottavio Tucci; Qèc " Qualcosa è cambiato 99% Riciclato" di Mariantonietta Davoli - Firenze Spazio Prefettura di Kyoto, Giappone: Heian Tokaen - Kyoto; Isuke Co., Ltd. - Kyoto; Kagohiro Co., Ltd. - Kyoto; Kimura Ohshido Co., Ltd. - Kyoto; Kobori Co., Ltd. - Kyoto; KYOOHOO?! - Kyoto Industrial Support Organization 21 - Kyoto; Kyoto Maimu Kyoto; Maruwa Syogyo - Kyoto; Showen Kumihimo - Kyoto; Unsodo Co., Ltd. - Kyoto Spazio Kouryu - Designer: Cristiano Coppi, Vanessa Torlai, Akemi Amano, Fumi Suito, Aziende: Foglia Argenteria, Ceraniche 104

10. Art 76a edizione - Mostra Internazionale dell’Artigianato


Leona, Bamba Senkogyo Co. Ltd, Yokoyama Bamboo Products & Co. Spazio Scenari di Innovazione: Claudio Maccari - Siena; Karina Celi - Firenze; Poggi Ugo Terrecotte - Impruneta (FI); Tessilarte - Firenze Spazio Visioni Design Lab: Associazione Multi Culti - Firenze; Chimajarno - Santo Stinto di Livenza (VE); Concepcion - San Miniato (PI); Officina Art and Craft - Porto San Giorgio (FM); Olga Uboldi - Cologno al Serio (BG); Rovida Handwoven Design - Manciano (GR); Sicuramente Tardi - Rimini; Vaiolet interventi d’arte variabile - Fano (PU) STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Coordinamento Generale - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra Collaboratori - Ilaria Serafini, Sabrina Sguanci, Andrea Corsi Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Dino Baroni Digital lay-out - Francesca Del Sala 2012 • Le tappe d el proget to Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

della Prefettura di Kyoto. › Spazio Spazio Kouryu. › Spazio Scenari di Innovazione. › Spazio Visioni Design Lab. ›

10. Art 76a edizione - Mostra Internazionale dell’Artigianato

105


Galleria dell’Artigianato PROMOTORI: Unioncamere Toscana, Regione Toscana, Toscana Promozione PARTNER: in collaborazione con C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana, Associazioni provinciali di Categoria della C.N.A. e della Confartigianato Imprese della Toscana, Camere di Commercio della Toscana Durante la 76a edizione della Mostra Internazionale dell’Artigianato è stata presentata la 8a edizione della Galleria dell’Artigianato, articolata nelle due sezioni espositive La Tradizione dell’Artigianato ed Esperienze di Ricerca. Dal 2005 il Comitato Scientifico - composto da rappresentanti delle Associazioni di Categoria e da esperti di settore quali designer, storici dell’arte, giornalisti - si riunisce per la selezione annuale delle imprese e delle loro produzioni artigianali, in occasione dell’esposizione della Galleria dell’Artigianato ad Art. La Galleria dell’Artigianato, nel contesto della Mostra Internazionale dell’Artigianato, ha un ruolo rappresentativo dell’eccellenza dei manufatti e delle lavorazioni tipiche che l’Artigianato Artistico toscano propone. Le produzioni artigianali di 44 aziende toscane sono state esposte e messe in vendita in una location - i Quartieri Monumentali della Fortezza da Basso, nella Sala delle Grotte - di alto valore estetico, con un progetto di allestimento e di illuminazione, che ha valorizzato le caratteristiche legate alla materia di composizione degli oggetti e alla lavorazione di questi. Il pubblico che ha visitato la mostra ha avuto la possibilità di essere edotto circa le produzioni artigianali esposte, dotate di didascalie specifiche che ne indicavano le caratteristiche. Sono state, inoltre, realizzate le brochure per ciascuna sezione della mostra. La segnaletica interna informativa ed esterna, appositamente studiata e realizzata, ha facilitato il pubblico nella visita dell’esposizione. La comunicazione è stata una fase fondamentale per la realizzazione dell’iniziativa stessa. Sono state messe in atto varie azioni di promozione e comunicazione: comunicazione a riviste di settore, a riviste per il grande pubblico, attraverso i canali istituzionali dei soggetti coinvolti ed internet. L’iniziativa è stata, inoltre, ampiamente citata nel materiale promozionale della Mostra Internazionale dell’Artigianato, sia nel catalogo della manifestazione che nella piantina-guida. Per quanto concerne l’aspetto commerciale della Galleria dell’Artigianato, sono stati invitati operatori professionali sulla base delle caratteristiche delle imprese presenti - negozi specializzati, architetti e decoratori d’interni, gallerie d’arte, giornalisti di settore. Gli operatori sono stati essenzialmente di provenienza regionale e nazionale. Per la sezione La Tradizione dell’Artigianato hanno preso parte all’iniziativa le seguenti imprese: Argento: Argenteria Osvaldo Benvenuti - Scandicci (FI), Argentiere Pagliai - Firenze, Foglia Argenteria - Firenze, Fratelli Lisi e Figli - Firenze; Ceramica: Ceramiche d’Arte Dolfi - Montelupo Fiorentino (FI), Ceramiche Giotto - Monte San Savino (AR), Romano Innocenti Ceramiche - Pontassieve (FI), Sbigoli Terrecotte - Firenze; Commesso in pietre dure e mosaici artistici: Fratelli Traversari Mosaici Artistici - Firenze, Le Pietre nell’Arte - Firenze, Mauro Tacconi - Grassina (FI); Legno: Bottega d’Arte Maselli - Firenze, Stefano Gerini - Firenze, Mastro Santi Del Sere - Anghiari (AR), Laboratorio Artistico Luca - Siena, Robarara - Montemurlo (PO), Omero Soffici - San Casciano Val di Pesa (FI); Metalli: Caporali Il Ferro Soffiato - Subbiano (AR), TN di Nello Trinciarelli - Volterra (PI); 106

10. Art 76a edizione - Mostra Internazionale dell’Artigianato


Pelle e cuoio: Atelier Giannini & Kuwata - Firenze, Florentia - Campi Bisenzio (FI), Peroni Firenze- Firenze; Pietre ornamentali e semi-preziose: Tommaso Pestelli - Firenze; Scagliola: Bianco Bianchi - Pontassieve (FI); Tessuti: Tessuti Busatti - Anghiari (AR). Per la sezione Esperienze di Ricerca hanno preso parte all’iniziativa le seguenti imprese: Cartapesta: Enrico Paolucci - Pienza (SI), Carlotta Parisi - Montalcino (SI); Ceramica: Bambole della Bottega Scura - Porto Azzurro (LI), Franco Cicerchia - Cetona (SI), Bruno Gambone - Firenze, Erica Lecci - Avane (PI), Edi Magi - Castiglion Fiorentino (AR), Studio Ceramico Giusti - Pelago (FI); Cristallo e vetro: ColleVilca Cristalleria - Colle Val d’Elsa, Laura Pesce - Populonia Alta (LI); Legno: Andrea Fedeli - Firenze, Silvia Logi - Firenze, Giovanni Mannocci - Firenze; Marmo e Pietre: Studio Form Art - Carrara (MS); Metalli: Kiklops - Piombino (LI), V.M. Preziosi Firenze - Firenze; Tessuti: Laura De Cesare - Pisa, Lucia Boni - San Gimignano (SI), TeleadArte - Prato. STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Collaboratori - Katia Pellegrini, Letizia Silvestri, Andrea Corsi Progetto di Allestimento e Direzione Artistica - Tiziana Burrini, Attilio Lapietra con Matteo Ficozzi Cad design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Dino Baroni, Sabrina Sguanci Digital lay-out - Francesca Del Sala Ufficio Stampa - Chiara Bartolini Reportage fotografico - Francesca Del Sala

10. Art 76a edizione - Mostra Internazionale dell’Artigianato

107


Erica Lecci Galleria dell'Artigianato - Esperienze di Ricerca


Convegni e incontri Premiazione del Concorso Scenari di Innovazione VIII edizione - Natura Domestica, percorsi per la progettazione innovativa di prodotti e collezioni per il mondo dell’artigianato e l’industria artistica toscana PROMOTORI: Regione Toscana PARTNER: C.N.A. Toscana, Confartigianato Imprese Toscana, Associazioni provinciali di Categoria della C.N.A. e della Confartigianato Imprese della Toscana Il 27 Aprile 2012, alle ore 12.00, si è svolta, presso la Sala della Scherma, la premiazione dei progetti selezionati della VIII edizione del concorso Scenari di Innovazione - Natura Domestica, percorsi per la progettazione innovativa di prodotti e collezioni per il mondo dell’artigianato e l’industria artistica toscana. Il progetto, che ha visto il coinvolgimento di oltre quattordici istituti a livello regionale, affronta l’importante tema del recupero di quel rapporto storicamente molto forte con le sorgenti culturali - istituti d’arte, licei artistici, università, accademie e scuole di progettazione - del territorio di appartenenza, rapporto che nel corso del tempo ha reso possibile la costruzione del tessuto produttivo toscano quale attualmente si presenta. Hanno partecipato alla premiazione: Gianfranco Simoncini, Assessore alle Attività Produttive, Lavoro e Formazione della Regione Toscana; Alessandro Ricceri, Direttore di Artex; Laura Simoncini, in rappresentanza di Confartigianato Imprese Toscana; Franco Vichi, in rappresentanza di C.N.A. Toscana; Giuseppe Furlanis, Presidente CNAM - Consiglio Nazionale per l’Alta Formazione Artistica e Musicale; Marco Migliari - Politecnico di Milano. STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Coordinatore - Sabrina Sguanci Collaboratori - Katia Marzocchi, Dino Baroni Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Sabrina Sguanci Ufficio Stampa - Chiara Bartolini

10. Art 76a edizione - Mostra Internazionale dell’Artigianato

109


20/23 Settembre • Parco delle Cascine • Firenze

Expo Rurale. Parco delle Cascine - Firenze Identità visiva


11. Expo Rurale - alle radici del futuro

Expo Rurale. Parco delle Cascine - Firenze Vista di insieme

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

111


Expo Rurale - Alle radici del futuro. Parco delle Cascine - Firenze, 20 - 23 Settembre 2012 PROMOTORI: Regione Toscana In collaborazione con Toscana Promozione, il Comune di Firenze, UPI Toscana, Anci Toscana, UNCEM Toscana, Unioncamere Toscana ed il coinvolgimento delle Organizzazioni Professionali Agricole. INTRODUZIONE La ruralità in Toscana - come espressione della cultura e delle tradizioni del territorio della nostra regione ed elemento di propulsione economica - è stata al centro di Expo Rurale. In previsione dell’Expo 2015 che si svolgerà a Milano, Expo Rurale ha voluto scandagliare il settore agricolo e tutte quelle attività connesse che delineano, in termini economici e culturali, un sistema prettamente legato alla Toscana e che di essa ne sono espressione. L’identità della Toscana si esprime anche attraverso il suo territorio, rappresentato non solamente dalle specificità del settore agricolo, ma anche dall’enogastronomia, dal paesaggio, dall’ambiente e da tutti quegli aspetti che contribuiscono a rendere unica la Toscana. Le specificità del territorio toscano, apprezzate su scala internazionale, possono essere promosse e valorizzate economicamente, nel rispetto della sostenibilità ambientale e socio economica, costituendo le risorse del futuro, per le quali la Regione Toscana ha da tempo impostato le proprie politiche e strategie di sviluppo. La location ideale per la rappresentazione del territorio rurale toscano è stata individuata nel Parco delle Cascine, polmone verde di Firenze, sul quale affaccia la Facoltà di Agraria e l’Istituto Tecnico Agrario. Il Parco fu progettato e realizzato da Alessandro e Cosimo I de' Medici come tenuta agricola destinata a riserva di caccia e all’allevamento dei bovini, arricchita da particolari tipologie di colture e piantagioni. LE TEMATICHE I giovani ed il loro mondo sono stati al centro di Expo Rurale, infatti molte delle tematiche affrontate sono state lette e proposte in modo che potessero catturare l’interesse del pubblico giovanile; la presentazione delle opportunità professionali che offre il mondo rurale, l’educazione ad un’alimentazione sana e di qualità, la diffusione di uno stile di vita salubre, la promozione della tutela del paesaggio, il rispetto per l’ambiente sono state solo alcune delle chiavi di lettura delle tematiche affrontate. Protagoniste dell’Expo sono state le filiere della ruralità in Toscana. Ciascuna delle 10 Province toscane ha rappresentato la filiera più caratteristica e che meglio incarna l’identità culturale del territorio di cui è espressione. La rappresentazione delle filiere ha reso possibile la divulgazione, in modo originale ed approfondito, dei mestieri, dei prodotti, del paesaggio, della ricerca che caratterizza le diverse attività legate al mondo rurale di ogni territorio e delineano lo stile di vita rurale toscano 112

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro


nella sua complessità. Gli Enti e le Istituzioni si sono impegnati nella presentazione delle loro attività nel campo rurale e le organizzazioni agricole sono state presenti con i loro produttori, attori principali della ruralità in Toscana. Contemporaneamente, sono stati studiati e progettati spazi istituzionali, come quello della Regione Toscana e del Comune di Firenze, e commerciali, come il Ristorante di Vetrina Toscana ed il Mercato della Filiera Corta. L’Expo Rurale trattando molteplici tematiche in chiavi di lettura diversificate ha suscitato l’interesse di un target di pubblico eterogeneo, dagli adulti ai piccoli, dagli appassionati ai tecnici e ricercatori e operatori. IL PERCORSO ESPOSITIVO Il percorso espositivo si è sviluppato lungo il Piazzale delle Cascine, il Prato della Tinaia e parte del Prato del Quercione. PIAZZALE DELLE CASCINE

Foto: Andrea Fanelli

Il Piazzale delle Cascine ha accolto lo spazio della Regione Toscana, del Comune di Firenze ed il Mercato della Filiera Corta. Lo Spazio Istituzionale della Regione Toscana ha assolto principalmente la funzione di presentazione delle attività in programma volte alla promozione ed allo sviluppo di questo comparto. Lo spazio ha presentato le seguenti iniziative. - Presentazione del PSR - Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013; - Mostra di presentazione dei prodotti a marchio DOP e IGP della Toscana “I Tesori della Toscana”; - Spazio Agriqualità; - Spazi UPI Toscana, ANCI Toscana, UNCEM Toscana ed URBAT Toscana; - Spazio dedicato alla presentazione delle fotografie e dei video partecipanti al Concorso Foto e Video “I mestieri della Ruralità”. - Spazio “Lavoro e Formazione in Agricoltura”, nel quale sono state messe in evidenza le politiche che la Regione Toscana ha messo in atto a favore dell’occupazione giovanile nel settore, in particolar modo il Progetto Giovani Sì; - Sportello informativo Giovani Sì; - Spazio Federazione Regionale Toscana degli Ordini dei Dottori Agronomi e Forestali; - Spazio di presentazione degli Istituti Agrari della Toscana. La Regione Toscana ha allestito, all’interno del proprio spazio, anche una Sala Auditorium che ha accolto, durante i quattro giorni della manifestazione, il fitto programma di congressi ed incontri in programma organizzati dalla stessa Regione Toscana e dagli altri Enti e Associazioni che hanno partecipato alla manifestazione. Alcuni incontri si sono svolti anche nella vicina Facoltà di Agraria. Sala Auditorium - Spazio Regione Toscana - Vetrina Toscana per una ristorazione fondata sulla qualità dei prodotti. A cura della Regione Toscana; - Pranzo sano fuori casa: la qualità nutrizionale come elemento di salute per i cittadini e fattore di competitività per le imprese di ristorazione. A cura della Regione Toscana; - Presentazione e firma di un protocollo d’intesa URBAT - O.P.A.. A cura di URBAT; - Sicurezza in agricoltura: un valore da coltivare. A cura di INAIL Toscana; - L’impegno di Mukki per una filiera del latte toscano sempre più ecosostenibile. A cura di Mukki Latte Firenze; - Firma del Protocollo d’Intesa per la definizione delle caratteristiche merceologiche della biomassa agroforestale, da utilizzare negli impianti di teleriscaldamento e/o cogenerazione. CIA, Confafagircoltura, Coldiretti, Lega Cooperazione, Confcooperative, UNCEM, UPI, ANCI. È seguita la Conferenza Stampa con la presenza dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Toscana, Gianni Salvadori. A cura della Regione Toscana e UNCEM. - Filiera corta legno-energia: la Green Economy della Toscana. A cura di UNCEM; - Il germoplasma viticolo della Provincia di Massa Carrara. A cura della Provincia di Massa Carrara ed Università di Pisa. 11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

113


- Come riconoscere la qualità dalle origini. A cura della Regione Toscana; - Presentazione della selezione degli oli extravergini DOP e IGP della Toscana. A cura della Regione Toscana; - Progetto Ligustica: tutela e salvaguardia dell’Apis Mellifera Ligustica ecotipo toscano. Progetto APENET: monitoraggio sullo stato di salute delle api in Toscana biennio 2009 - 2011, risultati. A cura della Regione Toscana; - Lo sviluppo della mobilità elettrica nelle città italiane e masterplan elettrico di Firenze. A cura del Comune di Firenze; - La mobilità elettrica per le merci e la logistica urbana a Firenze. A cura del Comune di Firenze; - Alla scoperta del Prosciutto Toscano DOP: presentazione e degustazione guidata. A cura della Regione Toscana; - La mobilità elettrica per cittadini, pendolari e turisti a Firenze. A cura del Comune di Firenze; - Filiera del legno da lavoro. A cura di UNCEM; - GAL - Il ruolo dei Gal nello sviluppo dell’agricoltura toscana. A cura di UNCEM; - La PAC ti riguarda: quale futuro per il biologico toscano. A cura di AIAB Toscana; - Il Pane Toscano DOP incontra i panificatori. A cura del Consorzio Pane Toscano; - “Il valore aggiunto del GENIUS LOCI, tra storia e produzioni tipiche”. A cura della Provincia di Massa Carrara; - Vetrina Toscana si presenta ai produttori. A cura della Regione Toscana. Aula Magna della Facoltà di Agraria - Stili di vita e consumi alimentari - 1° e 2° sessione. A cura della Regione Toscana e Toscana Promozione; - Cambiamenti climatici e gestione forestale per prevenire il rischio idrogeologico, gli incendi e promuovere la valorizzazione economica del bosco. A cura di Alleanza delle Cooperative Italiane (AGCI AGRITAL - Fedagri Confcooperative - Legacoop Agroalimentare). Lo spazio della Regione Toscana è stato animato anche da degustazioni guidate di prosciutto e pecorino toscano DOP, olio extravergine di oliva DOP e IGP toscano, di vino toscano DOC e IGT e di pane toscano candidato alla DOP. 114

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro


11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

115


A coronamento di tutte le attività in programma all’Expo Rurale, la Regione Toscana ha voluto offrire, anche ai più piccoli, la possibilità di partecipare al CONCORSO FOTO E VIDEO - I MESTIERI DELLA RURALITÀ. La tematica de’ I MESTIERI DELLA RURALITÀ è stata composta partendo dalla definizione che dà della ruralità l’OCSE. Secondo l’OCSE la ruralità di un territorio è espressa dalla quota di residenti in comuni con bassa densità di popolazione (Oecd, 1994). In base a questa accezione, “rurale” si differenzia da “urbano” in quanto termine qualificante centri piccoli e poco abitati. Il concorso ha voluto approfondire la dimensione dell’economia rurale attraverso contributi (video e immagini) che hanno raccontato le attività del territorio toscano: le abilità e i mestieri - vecchi e nuovi - che ne tramandano e ne reinterpretano oggi l’anima rurale. I vincitori del concorso hanno ricevuto in premio un soggiorno in agriturismo, una bicicletta ed un cesto di specialità alimentari a “filiera corta”. Il Comune di Firenze ha partecipato con uno stand istituzionale nel quale ha presentato alcuni progetti legati alle tematiche del “verde” cittadino e con uno spazio dedicato interamente alla mobilità sostenibile. Expo Rurale è stata l’occasione per fare il punto sulle prospettive della mobilità sostenibile a livello urbano, organizzando seminari e test drive di mezzi elettrici e soluzioni alternative. Il Mercato della Filiera Corta ha mostrato e proposto al pubblico lo straordinario patrimonio agricolo e rurale della Toscana. Uno spazio in cui i produttori agricoli della Regione hanno presentano il loro lavoro: la varietà, le peculiarità, la genuinità e la bontà dei prodotti, frutto dell’impegno e della passione per la loro terra. Hanno partecipato all’iniziativa produttori aderenti a CIA Toscana, Coldiretti Toscana, Confagricoltura Toscana, Fedagri Confcooperative Toscana, Legacoop Agroalimentare Toscana.

116

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro


11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

117


Come arrivare...

118

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

• Partenza: Stazione SMN - alamanni Linea T1 direzione villa costanza fermata: Cascine tempo di percorrenza: 4 minuti • Partenza: Scandicci - Resistenza Linea T1 direzione Alamanni - Stazione fermata: Cascine tempo di percorrenza: 14 minuti


• Partenza: STAZIONE SMN - VIA ALAMANNI Linea 29 direzione DEPOSITO Linea 30b direzione P.ZZA TOGLIATTI Linea 30A direzione CAMPI BISENZIO Linea 35 direzione INDICATORE fermata: P.ZZA PUCCINI tempo di percorrenza: 10 minuti ca

• Partenza: STAZIONE SMN - PENSILINA Linea 17C direzione KENNEDY tempo di percorrenza: 10 minuti ca • Partenza: CAREGGI Linea 60 direzione Parco delle CASCINE fermata: CASCINE tempo di percorrenza: 40 minuti ca

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

119


PRATO DELLA TINAIA E PRATO DEL QUERCIONE

Foto: Andrea Fanelli

Queste due vaste aree del Parco delle Cascine hanno dato ospitalità alle Filiere, al Ristorante Vetrina Toscana, allo spazio Cooking Show, all'Area Picnic e Merende Contadine e a Vinopoli e a tutte quelle attività che hanno animato ed arricchito di contenuti gli spazi espositivi. Le Filiere Le Filiere della ruralità in Toscana hanno svolto un ruolo centrale nel contesto dell’Expo, offrendo al visitatore la possibilità di scoprire, in modo originale e approfondito, i mestieri, la ricerca scientifica e tecnologica, i prodotti, il paesaggio e tutti quegli aspetti ed ambiti specifici che caratterizzano e definiscono le diverse attività legate al mondo rurale. La divulgazione si è rivolta in particolar modo ai giovani allievi delle scuole toscane che hanno preso parte a laboratori didattici tematici proposti da ciascuna filiera, secondo appuntamenti programmati che si sono svolti durante le giornate di Venerdì e Sabato. Ogni filiera, giornalmente, ha proposto iniziative che si sono rivolte a target di pubblico differenziato. Zootecnia coordinata dalla Provincia di Firenze in collaborazione con la Provincia di Prato Prato della Tinaia La filiera dell’allevamento in Toscana è rappresentata da razze ovine, bovine, equine e suine di grande pregio. Una varietà di specie, dai semplici animali da cortile agli esemplari più rari, che rappresenta una parte integrante della ricchezza del territorio regionale; un universo da custodire con cura, per il mantenimento della biodiversità, per la qualità della carne che diventa protagonista sulle tavole toscane, per l’importanza economica e commerciale del settore. La filiera della Zootecnia e tutte le sottofiliere ad essa collegate hanno occupato l’intero Prato della Tinaia. Sono state progettate strutture coperte - per la presentazione delle attività di filiera e delle sottofiliere ed in particolar modo delle principali razze autoctone toscane - ed aree all’aperto, ad esempio recinzioni per cavalli e per tutte le dimostrazioni che si sono susseguite durante l’Expo. Anche la progettazione della partecipazione della Zootecnia ha previsto spazi dedicati alle degustazioni ed aree destinate alla realizzazione dei laboratori e delle numerose animazioni che si sono svolte. Contenuti - Presentazione delle razze • Bovini e Cavalli- Bovino di razza chianina, bovino di razza limousine, bovini e puledri di razza maremmana, bovino di razza bruna, bovino di razza frisona, razze minori di bovini, quali la calvana, la garfagnina, il mucco pisano, la pontremolese e la romagnola, cavallino di Monterufoli, cavallo agricolo italiano, cavallo bardigiano, asino dell’Amiata, asino dell’Appennino. • Ovini - Pecora di razza bergamasca, pecora di razza suffolk, pecora di razza massese, pecora di razza pomarancina, pecora di razza sarda, pecora di razza appenninica, agnello di Zeri. • Suini - Maiale di cinta senese, suino rosa • Animali da cortile - Conigli, galli e galline, colombi. - Presentazione della Filiera Apicoltura Toscana; - La via del latte. Un percorso completo dedicato all’alimento più importante: dall’animale, alla mungitura, al latte e ai suoi derivati. La Filiera ha messo in calendario una fitta serie di animazioni e laboratori che hanno raccontato al pubblico l’immenso patrimonio di sapere e ricerca scientifica che racchiudono le principali attività, le tecnologie e le risorse ad essa correlate. 120

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro


Animazioni - Cavalli • Presentazione delle razze equine - Stalloni da incremento ippico; • "Quando il lavoro diventa spettacolo"; • "Antichi Mestieri" con i cavallini di Monterufoli; • Forgiatura dei ferri. Lezioni e dimostrazioni di mascalcia. - Bovini • Sfilata della razza limousine e presentazione delle caratteristiche; • Sfilata della razza chianina e presentazione delle caratteristiche; • Sfilata della razza dell’Appennino Centrale e presentazione delle caratteristiche; • Sfilata di altre razze bovine e presentazione delle caratteristiche di razza; • Presentazione delle razze bovine da carne e da latte; • Il salotto dell'allevatore: curiosità e realtà delle razze; • Degustazione di salsiccia di bovino limousine; • Degustazione guidata di salame e carne salada di Chianina IGP “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale”; • Degustazione guidata di hamburger di Chianina IGP “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale”; • Degustazione guidata “Chianina e birra: incontro di piacere”. L’utilizzo della birra in cucina insieme alla carne Chianina IGP “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale”; • Degustazione guidata dei prodotti caseari con latte bovino; • “La chianina non è solo bistecca” - Il macellaio hanno illustrato i principali tagli della carne bovina ed il loro migliore utilizzo in cucina; • Cooking show della chianina: io taglio/tu cuoci. Nuovi e facili piatti da realizzare con i secondi tagli della carne IGP “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale”, con degustazione guidata; 11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

121


• Dimostrazione di mungitura dei bovini; • Palloncini e pensierini: spazio dedicato ai bambini; • CHIANIN-ART dei Piccoli: attività di pittura e decorazione delle sagome di toro chianino; • La cavalcata della vacca Margot. - Ovini • Sfilata e presentazione delle razze ovine da carne e da latte; • Le eccellenze zootecniche toscane: il pecorino a latte crudo della montagna pistoiese. Presentazione e degustazione; • Dimostrazione di mungitura a mano della pecora di razza sarda; • Dimostrazione di caseificazione di “latte crudo ovino”; • Dimostrazione di tosatura. - Suini • Il salotto dell’allevatore: curiosità e realtà del suino di razza di cinta senese e del suino tradizionale pesante; • Veterinari e Consorzio del Prosciutto Toscano DOP incontrano il pubblico; • Alla scoperta del Prosciutto Toscano DOP: presentazione e degustazione; • Le eccellenze zootecniche toscane: degustazione guidata dei salumi di cinta senese; • Le eccellenze zootecniche toscane: la mortadella di Prato. Presentazione e degustazione. - Apicoltura • Presentazione dell’attività svolta da Arpat - Associazione Regionale Produttori Apistici Toscani; • Smielatura e degustazione del miele in favo; • Degustazione guidata di mieli e formaggi; • Esposizione dei prodotti dell’alveare; • Esposizione di api attraverso l’arnia didattica; • Esposizione delle attrezzature d’apicoltura; • La salute delle api. - Medici e veterinari del Servizio Sanitario Regionale rispondono alle domande del pubblico; - Presentazione dei risultati del progetto: ”Azioni di mitigazione per prevenire i danni da predatori”; - Meeting regionale Allevatori Bovini da latte: “Il miglioramento genetico e la genomica - Valutazioni morfologiche a confronto”; - Il salotto delle eccellenze zootecniche toscane: realtà e curiosità; - Le eccellenze zootecniche toscane: la Tarese del Valdarno. Presentazione e degustazione; - Le eccellenze zootecniche toscane: Il pollo del Valdarno: presentazione e degustazione. Laboratori - Approccio alla cura del cavallo, dall’insellaggio e alla movimentazione - Presentazione sport ippici. Primi passi in sella; - Lavorazione dei formaggi - Descrizione della lavorazione del latte per ottenere pecorino a latte crudo con foto, schede e qualche accessorio; - Viaggio nel mondo delle api, dall’alveare, all’arnia, fino al miele. I Laboratori sul latte - Produzione del Burro - Partecipazione attiva alla lavorazione del burro; - Riconoscimento delle proteine - Attività necessarie al riconoscimento delle proteine all’interno del latte; - Dentro una goccia di latte! - Un attore, racconterà, tramite una serie di semplici ma affascinanti esperimenti, tutte le caratteristiche e le proprietà nutrizionali del latte dando particolare rilievo a cosa accade al latte se non correttamente conservato; - Mukk’Oca - Un divertente gioco dell’oca a squadre per affrontare, in maniera ludica e coinvolgente, i temi legati alla corretta alimentazione e alla sicurezza alimentare dei cibi.

122

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro


11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

123


Caccia coordinata dalla Provincia di Firenze in collaborazione con la Provincia di Prato Prato del Quercione In Toscana la gestione della fauna selvatica e l’attività venatoria sono fondamentali per il governo del territorio. Gestire e conservare la fauna significa, in relazione con l’agricoltura, controllare le popolazioni in esubero, tutelare la biodiversità, mitigare gli impatti sul territorio antropizzato. La programmazione faunistica coinvolge il territorio agricolo forestale con la presenza di aree protette e zone destinate alla caccia programmata, affidate agli Ambiti Territoriali di Caccia. La Filiera della Caccia si è articolata in diversi spazi istituzionali di presentazione delle attività e in spazi di dimostrazione. Contenuti - Caccia di selezione. Esposizione poster dimostrativi sull’utilità della caccia di selezione; - Museo della Caccia. Esposizione di attrezzi e pubblicazioni storiche; - Falchi e falconeria: esposizione in pubblico di esemplari rapaci, falchi, poiane, aquile e gufi; Animazioni - Colombi: dimostrazione del volo dei piccioni volantini per il richiamo dei colombi; - Fiera degli uccelli: manifestazione canora di uccelli da richiamo; - Fischiatori: esibizione dei campioni mondiali del fischio degli uccelli; - Educatori cinofili e addestratori a disposizione del pubblico; - Esposizione canina valevole per il titolo di Campione Italiano in prova unica per tutte le classi. Esibizione di agility. 124

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro


Florovivaismo coordinata dalla Provincia di Pistoia Prato del Quercione Fare impresa e fare paesaggio. L’uso di piante ornamentali contribuisce a rendere sostenibili i nuovi insediamenti, sia urbani che produttivi, migliorando la qualità del paesaggio; il vivaismo contribuisce a mitigare gli effetti negativi del cambiamento climatico sul territorio ed aiuta a contrastare gli effetti stessi del cambiamento. Il florovivaismo toscano soddisfa una domanda diversificata di essenze, valorizzando al massimo la biodiversità. Lo spazio ha presentato gli ambiti di maggiore interesse della filiera del florovivaismo del nostro territorio. Contenuti - Area dedicata ai fiori recisi e piante in fiore; - Area verde, dedicata alle essenze e alle piante in verde; - Area dedicata al Giardino dell’Orticoltura con la presenza della Società Toscana di Orticoltura; - Presentazione della guida “Parchi d’Arte Contemporanea in Toscana”, viaggio attraverso l’arte ambientale nel ricco patrimonio della Regione; - Presentazione del progetto del giardino multisensoriale. L’area della filiera del florovivaismo è stata arricchita all’esterno dall’esposizione di alcune sculture monumentali di arte topiaria e dall’allestimento di un tipico giardino toscano.

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

125


Animazioni - Processo della CO2 nelle piante; - Il Germoplasma dell’olivo, le differenze negli ulivi toscani; - Dimostrazioni di Arte topiaria; - Tecniche di allestimento del manto erboso dei campi sportivi; - Uso dei tappeti erbosi per il paesaggio. Allestimento prato erboso; - Dimostrazioni inerenti la realizzazione di piccoli orti domestici; - Cura e presentazione delle varietà floreali.- Presentazione del progetto del giardino multisensoriale. Laboratori - L’Arte topiaria - Come si costruisce una forma di arte topiaria a partire dalla struttura artigianale in metallo alla pianta che cresce; - D.N.A. il libro nascosto della vita - Estrazione del filamento del D.N.A. da frutta e verdura; - Gli innesti - Come si moltiplicano le piante tramite l’arte dell’innesto; - La riproduzione delle piante - I diversi modi di riprodurre le piante e il ruolo che questi giocano nella conservazione delle specie e della biodiversità; - Lezione di composizione di fiori recisi.- Cura e presentazione delle varietà floreali.- Presentazione del progetto del giardino multisensoriale. Multifunzionalità coordinata dalla Provincia di Lucca Prato del Quercione La Multifunzionalità si sostanzia nell’insieme di contributi che l'agricoltura può apportare al benessere sociale ed economico della collettività. L’azienda agricola produttrice di beni agricoli e alimentari si è trasformata, attraverso percorsi di sviluppo di eccellenza, in “multifunzionale”. Collega agricoltura e sostenibilità, grazie a pratiche come il biologico e il biodinamico per la produzione, o la filiera corta e i gruppi di equo solidale per le vendite. Contribuisce alla tutela del territorio con l’introduzione di pratiche di salvaguardia e conservazione degli ecosistemi, o l’uso di energie rinnovabili; offre servizi alla collettività con l’agriturismo e l’accoglienza, le fattorie didattiche, l’agricoltura sociale. Il padiglione dedicato alla multifunzionalità è stato progettato e realizzato “a misura di bambino” poiché la maggior parte delle tematiche affrontate e delle attività proposte si rivolgevano a un pubblico di piccoli alunni. L’area del laboratorio si è estesa fino all’esterno dello spazio dove i bambini hanno potuto imparare i rudimenti sulla semina e sulla coltivazione dell’orto. Contenuti Presentazione delle attività dell’agricoltura: - Sostegno al disagio; - Agrinido; - Inclusione sociale; - Innovazione; - Recupero antichi mestieri; - Valorizzazione e tutela dei prodotti tipici e antiche tradizioni; - Accoglienza; - Laboratori didattici; - Tutela del germoplasma; - Spaccio di filiera per la commercializzazione di miele, prodotti a base di castagne, lana, seta, prodotti da forno, vino, olio, fiori, piante. Animazioni - Laboratori su: acqua, miele, seta, sapori, odori, orto, semi, riciclaggio, orto; - Aperitivo dedicato ai bambini; - Agriasilo; - Fattorie didattiche; - Orti didattici. Laboratori - La natura attraverso i sensi - Preparazione del sale aromatico con le erbe aromatiche. - Educazione ambientale - Costruzione degli scacciapensieri con materiale di riciclo. - La Terra e gli Orti - Le caratteristiche dei semi e prova pratica di semina, lavorazioni per l’orto; - L’Agricoltura biologica - Capirne le caratteristiche e giocarci su; - L’Acqua - Conoscerla come alimento liquido, sperimentare i cambiamenti di forma che assume nel contenitore che la racchiude, capire sperimentando le funzioni che ha. 126

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro


11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

127


Foresta - Legno e Sistema Montagna coordinata dalla Provincia di Pisa e da UNCEM Prato del Quercione La montagna, un laboratorio d'Innovazione. Le foreste a sostegno del modello di sviluppo sostenibile toscano. Con 1.150.000 ettari di foreste e boschi, pari al 50% della sua superficie, la Toscana è il “polmone verde” d’Italia. I boschi toscani, primo “magazzino” di stoccaggio italiano della CO2, sono un patrimonio in termini di tutela del paesaggio, di biodiversità e di risorsa economica ed ambientale, ma anche fonte di occupazione in aree marginali e difficili per altre attività. Programmazione ed ecocompatibilità degli interventi, certificazione di processo e di prodotto, tutela dalle avversità naturali e antropiche, sono alcuni elementi del modello toscano di gestione sostenibile delle foreste, unanimemente condiviso e applicato. Il padiglione dedicato al sistema delle foreste e del legno si è configurato come un vero e proprio spazio di sistema, con larghe aperture sull’esterno e con aree espositive open air per la presentazione di attività e prodotti speciali. Contenuti area interna - Presentazione delle specificità e delle problematiche riferite al lavoro agricolo svolto in ambienti montani e approfondimento delle peculiarità, criticità e necessità del sistema montagna; - La bioarchitettura attraverso la costruzione di abitazioni realizzate in materiali naturali e progettate antisismiche, a risparmio energetico e nel rispetto ambientale; - Valorizzazione dei prodotti della montagna e dei boschi, in modo particolare del legno utilizzato nell’edilizia, nel bioriscaldamento e nella costruzione di ricoveri per animali; - Valorizzazione dei prodotti della montagna e dei boschi, in particolare funghi e tartufi; - Ricostruzione dell'ambiente micologico e presentazione delle diverse specie in Toscana; - Spaccio di filiera per la commercializzazione dei prodotti del bosco e dei loro derivati (tartufi, funghi, prodotti della montagna e del bosco, in particolare farina di castagna dop, castagne, formaggi, farro). Contenuti area esterna - Presentazione delle attività del Corpo Forestale dello Stato. Attività di educazione e attività di divulgazione ambientale, attività di sorveglianza; - Improvvisazioni teatrali sui temi della ruralità montana; - Esposizione di macchine della filiera legno-energia; - Camper informativo “Coltiva la Sicurezza” della Regione Toscana, D. G. Diritti di cittadinanza e coesione sociale, Settore Prevenzione, Igiene e Sicurezza sui luoghi di lavoro. Animazioni - Le case in legno e il loro ruolo nelle costruzioni antisismiche. Conoscere le costruzioni, capirne le differenze e l’importanza di adottare metodi di costruzione antisismici; - Comportamento da tenere in caso di terremoti; esercitazione pratica di come comportarsi in caso di terremoto; - Presentazione dell’asino dell’Amiata (nello Spazio Zootecnia, Prato della Tinaia); - Presentazione di alcune specie ovine tipiche dei luoghi montani (nello Spazio Zootecnia, Prato della Tinaia); - Incontro sull’informazione per la prevenzione nel settore agroalimentare e forestale: presentazione di materiale informativo (videoclip) realizzato nell’ambito dei progetti regionali sulla sicurezza in agricoltura e selvicoltura; - Gli alberi spiegati ai bambini "Immagini, parole e giochi che hanno avvicinato i bambini alla conoscenza e al rispetto degli alberi”; - Presentazione della filiera della farina di neccio DOP della Garfagnana; - Presentazione delle zone di ricerca del tartufo bianco in Toscana con degustazione guidata; - Lezioni sulle principali problematiche legate agli alberi in città. Indicazioni e suggerimenti sul loro allevamento, cura e gestione; - Castanicoltura italiana; produzione e cinipide del castagno; - Dimostrazione di ricerca dei tartufi. Laboratori - L’Orienteering - Impariamo a orientarci in campagna; - Tracce dal mondo delle piante - Piccolo laboratorio per prendere le impronte digitali ad alberi ed arbusti; - Difendiamo i boschi dagli incendi - Conoscenza teorica e pratica del sistema regionale degli incendi boschivi attraverso una esercitazione con uomini e mezzi del servizio AIB; - La Filiera del Bosco, Legno, Energia - Conoscenza teorica e pratica della filiera con dimostrazione del legname, trasporto e produzione di energia da biomasse forestali mediante l’utilizzo, da parte di personale specializzato, di macchinari e attrezzature della cooperazione forestale toscana; - Le case in legno e il loro ruolo nelle costruzioni antisismiche - Conoscere le costruzioni, capirne le differenze e l’importanza di adottare metodi di costruzione antisismici; - Esercitazione pratica sul comportamento da tenersi in caso di terremoti. 128

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro


11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

129


Pesca - Acquacoltura coordinata dalla Provincia di Livorno Prato del Quercione Un fiume di novità in un mare di tradizioni. La pesca e l’acquacoltura sono attività consolidate in Toscana, che rappresentano un settore da preservare, non solo per la rilevanza economica, ma anche ai fini della conservazione del patrimonio culturale. È in questo particolare contesto che occorre incentivare le pratiche di pesca ed acquacoltura sostenibili dal punto di vista economico, sociale ed ambientale. Anche quest’area è stata caratterizzata da un intenso e variegato programma di animazioni e laboratori sia all’interno del padiglione che nell’area antistante allo stesso. Contenuti area interna - Punto informativo sull’acquacoltura, gli approdi di pesca in Toscana, il pescaturismo e l’ittiturismo, sulla storia e le statistiche della pesca in Toscana; - Esposizione attrezzature storiche e moderne di pesca; - Punto informativo sull’educazione alimentare legata al pesce; - Mostra fotografica sulla filiera; - Mostra fotografica, di documenti e attrezzi del maestro d’ascia; - Mostra di modellini degli abitanti del mare; - Esposizione di vasche e acquari con pesci d’acqua dolce; - Esposizione di modellini plastici di pesci; - Spaccio di Filiera: vendita di prodotti della filiera ittica.

130

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro


Animazioni - Guida alla scelta dei prodotti della filiera ittica. Descrizione e commento di poster dedicati alla scelta consapevole dei prodotti della filiera della pesca, per fornire utili informazioni all’acquisto; - Dimostrazione di lavoro del maestro d’ascia. Costruzione di parti di imbarcazioni in legno con i tipici attrezzi; - Gioco dei pesci magnetici “Picra”; - Costruzione di acquari di carta. Allestimento di piccoli acquari mediante la predisposizione dei “pesci origami”, realizzati ad arte in carta; - Dimostrazione di lancio tecnico. Laboratori - Abitanti del Mediterraneo - I bambini si sono cimentati nella pesca di sagome di plastica, sotto le quali si celava un organismo, per ognuno dei quali sono state descritte le caratteristiche principali, il ruolo biologico, l’importanza all’interno dell’ecosistema e altri particolari curiosi; - La pesca in mare - Laboratorio nel quale i ragazzi si sono cimentati nella raccolta, separazione e riconoscimento di organismi animali facenti parte dello scarto della pesca a strascico.

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

131


132

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro


Volti, Racconti, Esperienze coordinata dalla Provincia di Massa Carrara Prato del Quercione La secolare opera dell’uomo e della natura, identità da tutelare. L’identità della nostra cultura, frutto di selezioni che hanno fatto sopravvivere l’uomo nei diversi tempi e contesti, è la base sulla quale si è costruito il presente e sulla quale continua la costruzione del futuro. La rete delle relazioni e dei luoghi si è fatta sempre più complessa, per questo diventa importante la sua narrazione. La filiera rappresentata ha reso partecipe il pubblico di quanto le Istituzioni si adoperino per adottare politiche integrate che governino il territorio in tal senso. Contenuti - Coltivatori Custodi e Banca del Germoplasma. La tutela della biodiversità in agricoltura (o biodiversità agraria) è stata al centro dei contenuti esposti, attraverso la presentazione dei Repertori Regionali, dei Coltivatori Custodi, delle Sezioni della Banca Regionale del Germoplasma, dei soggetti aderenti alla Rete di conservazione e sicurezza delle razze e varietà locali, e dell’uso del Contrassegno per la loro valorizzazione. In numeri: 116 coltivatori custodi, 754 varietà, 11 banche; - Esposizione delle erbe spontanee. Presentazione delle erbe spontanee, descrizione delle loro proprietà e dell’utilizzo in cucina; - Spaccio di Filiera per la commercializzazione dei prodotti dei Coltivatori Custodi. Animazioni - Lezioni di fotografia paesaggistica e naturalistica; - Lavorazione della pietra; - Lavorazione dell’intreccio delle erbe; - Degustazioni multisensoriali. Suoni e voci hanno accompagnato la degustazione di alcuni prodotti dei coltivatori custodi (miele, olio, fagioli, ceci), per scoprire in modo originale le peculiarità di questi prodotti. Laboratori - Riconosciamo le erbe spontanee e i funghi - Educazione al riconoscimento delle specie erbacee spontanee per l’uso alimentare. 11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

133


Cerealicoltura e Colture Erbacee coordinata dalla Provincia di Grosseto Prato del Quercione In Toscana la coltivazione dei cereali occupa una superficie di 200.000 ettari. Il frumento duro è la coltivazione più diffusa, seguita da mais, frumento tenero, orzo, avena ed altri cereali, tra cui segale e riso. In Toscana sono presenti tre mulini a frumento duro e dieci pastifici industriali di piccola-media dimensione; gli impianti di prima e seconda trasformazione del frumento tenero sono numerosi e di dimensione variabile e rappresentano la base per una grande tradizione di prodotti toscani, come il pane e i dolci. Tra le colture erbacee vanno ricordate le foraggere e quelle a destinazione industriale, come il colza e il girasole. Lo spazio ha presentato le caratteristiche e le peculiarità del settore della cerealicoltura in Toscana, trattando le seguenti tematiche. Contenuti - Esposizione e presentazione delle cultivar autoctone, in particolar modo di vecchie specie o varietà di frumento (Verna, Frassineto, Gentil Rosso, Bianco nostrale, Frumento duro Senatore Cappelli). - Esposizione dei prodotti ottenuti dalle lavorazioni legate alla filiera: pasta, pane, farine, riso, farro, prodotti da forno e molto altro; - Presentazione del Pane Toscano candidato al riconoscimento della DOP con degustazione di prodotti DOP e IGP toscani. - A corredo degli spazi divulgativi, sono state allestite due aree tematiche particolarmente apprezzate dai visitatori: • lo spaccio di filiera per la commercializzazione di prodotti da forno e della panificazione; • lo spazio laboratorio, dedicato alla manipolazione della farina e di altri componenti Animazioni - Laboratorio dedicato alle diverse fasi di lavorazione del pane toscano in cui è stato possibile scoprire tutti i segreti e le caratteristiche del lievito madre e degustare il pane; - A tutta schiacciata. Forno con preparazione e degustazione della schiacciata toscana, in collaborazione con la Filiera dell'Olio; - Preparazione del pane toscano a lievitazione naturale candidato alla DOP con degustazione del pane appena sfornato. Laboratori - Pane e Olio. Gioco di conoscenza dell’olio e del pane e relativa gara tra due classi con merenda o colazione finale; - Dal Campo alla Tavola - Laboratorio interattivo sulla preparazione del pane e lievito madre, dal chicco al prodotto finale.

134

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro


11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

135


Olivicoltura coordinata dalla Provincia di Arezzo Prato del Quercione L'olio in Toscana: quando la qualità nasce dal paesaggio. Gli olivi delle colline toscane sono i protagonisti di un paesaggio unico conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo e ci offrono un prodotto di grande valenza storica, culturale ed economica: l’olio extravergine di oliva. Ogni anno i frantoi toscani producono circa 180.000 quintali d’olio, frutto di oliveti diversi tra loro per piante, ambiente e tecniche di coltivazione. Un prodotto di alta qualità, in buona parte certificato con i marchi DOP e IGP. Lo spazio ha proposto un percorso completo, volto alla conoscenza e alla scoperta delle varietà dell’olivo in Toscana e dell’olio extra vergine di oliva toscano. Contenuti - Degustazione e presentazione degli oli della prima Selezione Regionale degli Oli Extravergini di oliva DOP e IGP toscani; - Degustazioni della Selezione Regionale degli oli (56 Aziende). La selezione è composta da oli certificati delle 4 DOP toscane (Olio DOP Chianti Classico, DOP Lucca, DOP Seggiano e DOP Terre di Siena) e IGP Toscano; - Spaccio di filiera: vendita del kit per far crescere un ulivo. Animazioni area interna - Degustazioni della Selezione Regionale (55 oli): l'olio certificato delle 4 DOP (Olio DOP Chianti Classico, DOP Lucca, DOP Seggiano e DOP Terre di Siena) e IGP Toscano. - Le degustazioni libere e guidate sono state realizzate da personale specializzato per conoscere le produzioni di eccellenza della Toscana. - Conoscere l'olio extravergine di oliva, laboratori dedicati ai consumatori per conoscere cos'è l'olio extravergine di oliva, come si utilizza, come si conserva, pregi e difetti, come si assaggia l'olio e saper leggere l'etichetta. L’area antistante al padiglione dell’Olivicoltura è stata dedicata all’esposizione di numerosi alberi di olivo di diversa grandezza, rappresentanti le diverse varietà toscane, destinati alla presentazione di queste e alle lezioni di potatura e di innesto, e di nuovi macchinari per raccolta delle olive. Animazioni area esterna - L'olivo una storia dorata. Un percorso completo per illustrare agli addetti e ai non addetti la storia ed il valore di questa pianta meravigliosa. Dal piccolo seme al prezioso olio dai riflessi dorati. Lezione rivolta a grandi e piccoli per apprendere che cos'è l'olio extravergine di oliva, le caratteristiche, come si utilizza e conserva, i pregi e i difetti, come si assaggia; - Esposizione di diverse varietà di olivo con lezioni di innesto e potatura della pianta. Laboratori - Laboratori sull’olio - Degustazioni guidate e minicorsi; - Pane e Olio - Gioco di conoscenza dell’olio e del pane e relativa gara tra due classi con merenda o colazione finale; - Giocolivo: conosciamo l'olivo. Invasamento delle talee di olivo in piccoli vasi in materiale naturale e biodegradabile; Viticoltura coordinata dalla Provincia di Siena e dalla Federazione delle Strade del Vino, dell’olio e dei Sapori della Toscana Prato del Quercione Vino. Passione toscana fino all'ultimo bicchiere. Il prestigio della viticoltura toscana nel mondo nasce dalla capacità di coniugare innovazione e tradizione, creando valore sociale, culturale ed ambientale. L’abilità di imprenditori e tecnici di individuare vitigni, cloni, interventi colturali e di cantina per il conseguimento di produzioni di qualità riconosciute dal mercato, è una delle caratteristiche vincenti della viticoltura regionale. Non solo qualità, ma anche attenzione all’ambiente, al paesaggio, alla biodiversità, come valori fondanti della viticoltura sostenibile. Vino non solo come qualità, ma come testimonianza “preziosa” del territorio. Il padiglione della Viticoltura è stato arricchito dalla realizzazione di un wine bar e di una sala degustazione gestiti dall’Enoteca Italiana di Siena e dalla Federazione Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori di Toscana. Contenuti - Grapes Baby - Il Gioco dell’uva. Spazio didattico per bambini che ha dato loro la possibilità di giocare, seguiti da animatori professionisti, apprendendo l’arte e la natura che circonda il vino. I piccoli hanno potuto infine assaggiare del vero succo d’uva di vitigni toscani; - Parladivino Tuscany Edition: bottiglie parlanti. Ogni vino è stato collegato ad una scheda online di presentazione, visualizzabile tramite speciali scanner per barcode. I visitatori hanno ricevuto informazioni sulle denominazioni dei vini della Toscana; 136

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro


11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

137


138

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro


- Progetto Vino&Giovani - Art de Vivre. Il corner didattico è stato dedicato alla promozione della ruralità tra i giovani ed ha visto la realizzazione di aperitivi gratuiti allo scopo di diffondere la campagna del bere consapevole; - Federazione Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori di Toscana. Presentazione delle strade dei vini dell’olio e dei sapori della Toscana della Federazione; - Mostra e punto informativo sui vini ed i vitigni toscani di Enoteca Italiana; - Wine bar. Spazio di presentazione e commerciale dei vini della Toscana; - Sala degustazioni; - Spaccio di Filiera: vini della Toscana e prodotti in cristallo dedicati alla degustazione del vino. Animazioni - Wine bar - punto commerciale e di degustazione dei migliori vini della Toscana; - Happy Wine - Spazio Vino&Giovani. Aperitivi rivolti ai giovani per un bere consapevole; - Toscana da scoprire. Degustazioni tematiche della Strada del Vino e dei Sapori di Toscana; - Grapes Baby - Il Gioco dell’uva - Spazio didattico per bambini; - Vinopoli - Il vino spiegato ai bambini. Percorso ludico-didattico fatto di giochi di abilità, di intuizione, prove creative… e tante sorprese! Laboratori - Un Gioco divino - Rivisitazione del classico Gioco dell’Oca che ha riassunto, attraverso immagini, le tappe produttive dall’uva al vino. È stata prevista la partecipazione attiva dei bambini che, lungo il percorso del gioco, sono stati coinvolti in esperienze tattili e sensoriali ma anche verbali e di racconto. Ristorante Vetrina Toscana Prato del Quercione La Rete Vetrina Toscana promuove ristoranti e negozi alimentari che valorizzano le produzioni agroalimentari locali di qualità e la tradizione gastronomica regionale. I Ristoranti di Vetrina Toscana valorizzano valorizzano i piatti della tradizione locale, riscoprendone i legami con il territorio e con la stagionalità delle colture. Una varietà che è la prima ragione della straordinaria ricchezza della cucina toscana, apprezzata in tutto il mondo. Ad Expo Rurale il Ristorante Vetrina Toscana ha trovato la sua naturale collocazione. Sette cuochi di Vetrina Toscana hanno preparato specialità del nostro territorio realizzate con prodotti scelti direttamente dal mercatale dell’Expo. I Ghibellini - Firenze//Risotto al cavolo nero con pecorino tartufato Il Palazzolo - Prato//Filetto di sgombro in carpione con tortino di patate Da Lino - Firenze//Grifi all’aretina con purè di ceci rosa La Bussola - Quarrata//Farinata di granoturco agli ortaggi e zucca gialla con fonduta di pecorino Giannino in San Lorenzo - Firenze//Zuppa inglese Il Paiolo - Firenze//Farrotto ubriaco con cicoria, menta e soprassata Trattoria Stefani - Lucca//Anatra in salsa marinata Cooking Show Prato del Quercione Giovani chef della Toscana, Lazio, Abruzzo, Umbria, Marche, si sono sfidati cucinando di fronte al pubblico. Serietà, divertimento, passione e una sana competitività hanno reso unico questo evento, presentato dal gastronomo Luigi Cremona. E poi ancora chef famosi toscani si sono messi ironicamente in gioco in una divertente gara “all’ultima polpetta”! PICNIC Prato del Quercione A chi non ha voluto consumare il pasto seduto, Expo ha offerto l’alternativa di gustare, nell’Area Picnic, un cestino da picnic tutto toscano con prodotti biologici di qualità. Merende Contadine Prato del Quercione I più piccoli hanno assaporato le sane merende di una volta a base di pane e olio, pane e miele e pane e marmellata, delle genuine Merende Contadine.

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

139


Vinopoli Prato del Quercione La spazio Vinopoli ha accolto i bambini che si sono accostati, divertendosi, alla viticoltura, frequentando particolari laboratori: - Il vino spiegato ai bambini. Percorso ludico-didattico fatto di giochi di abilità, di intuizione, prove creative… e tante sorprese!; - Laboratorio Semina: “Memory degli odori”; - Laboratorio Crescita: “MANIpolando l’uva”; - Laboratorio Lavorazione: “Stappa la fantasia”; - Laboratorio Produzione: “Chi cerca trova”. Comunicazione L’ufficio stampa di Artex, in collaborazione con quello della Regione Toscana, sono stati una potente cassa di risonanza che ha saputo promuovere l’evento in maniera appropriata, divulgando le tematiche affrontate da Expo Rurale sia a livello regionale che nazionale, rivolgendosi a target di pubblico estremamente eterogenei. Il piano di comunicazione ha previsto un intervento articolato su più piani, rivolgendosi agli espositori, ai visitatori e alla stessa stampa sia generalista che di settore. Sono stati studiati e realizzati mezzi di comunicazione e strumenti promozionali mirati per ogni tappa dell’evento fino al feedback conclusivo: - www.exporurale.it, www.facebook.com/ExpoRuraleToscana, www.youtube.com/user/ExpoRuraleToscana; - newsletter; - pubblicità radio e televisioni; - cartellonistica a Firenze e nei capoluoghi di provincia della Toscana. Artex ha messo a punto l’intera immagine coordinata della manifestazione, partendo dall’impostazione grafica del materiale promozionale, arrivando fino alla progettazione esecutiva di tutta la cartellonistica cittadina ed occupandosi anche della campagna pubblicitaria. www.exporurale.it presenta tutti i contenuti relativi alla seconda edizione della manifestazione dedicata al mondo rurale. Il sito racconta nel dettaglio storia e attività di tutte le filiere della ruralità toscana e, attraverso una serie di news in evidenza in home page ed un calendario aggiornato sui mercati e le fiere in Toscana, risponde alla necessità di comunicare tutti gli eventi relativi al settore. Una ricca sezione dedicata alle immagini ed ai video testimonia la ricchezza dei contributi raccolti e il successo della manifestazione. Una speciale area è stata dedicata a “I Mestieri della Ruralità” il concorso di video e immagini 2012. Le occasioni di comunicazione e diffusione dell’evento non si sono circoscritte ai tradizionali mezzi di comunicazione ma ne sono stati studiati di appositi, mirati a target di pubblico differenziato. Citiamo il Concorso foto e video I Mestieri della Ruralità. La tematica de’ I Mestieri della Ruralità è stata composta partendo dalla definizione che dà della ruralità l’OCSE. Secondo l’OCSE la ruralità di un territorio è espressa dalla quota di residenti in comuni con bassa densità di popolazione (Oecd, 1994). In base a questa accezione, “rurale” si differenzia da “urbano” in quanto termine qualificante centri piccoli e poco abitati. Il concorso ha voluto approfondire la dimensione dell’economia rurale attraverso contributi (video e immagini) che hanno raccontato le attività del territorio toscano: le abilità e i mestieri - vecchi e nuovi - che ne tramandano e ne reinterpretano oggi l’anima rurale. I vincitori del concorso hanno ricevuto in premio un soggiorno in agriturismo, una bicicletta ed un cesto di specialità alimentari a “filiera corta”. Il piano di comunicazione ha incluso la visita ad Expo Rurale di troupe televisive e testate giornalistiche, che sono state accompagnate lungo il percorso della “ruralità in Toscana” ed ai quali è stato fornito materiale esplicativo e divulgativo. AREA DI COMPETENZA DELLA DIREZIONE STAFF DI PROGETTO Responsabile - Elisa Guidi Coordinamento Generale - Katia Pellegrini, Andrea Corsi Collaboratori - Katia Marzocchi, Chiara Bartolini, Cecilia Tosques, Letizia Silvestri, Ilaria Serafini, Maria Elena Angeli Progetto di Allestimento, Direzione Artistica, Coordinamento Tecnico - Attilio Lapietra, Tiziana Burrini con Matteo Ficozzi Cad Design e rendering - Lorenzo Zanieri Progetto Grafico ed Immagine Coordinata - Dino Baroni, Francesca Del Sala Reportage fotografico - Francesca Del Sala Ufficio Stampa - LR Comunicazione Laura Ruggieri Social Communication - Napier

140

11. Expo Rurale – Alle radici del futuro


11. Expo Rurale – Alle radici del futuro

141


consiglio di amministrazione Franco Biagi - Presidente Caterina Canetti - Vice Presidente Luciano Checcucci - Consigliere Lorenzo Foglia - Consigliere Laura Simoncini - Consigliere Franco Vichi - Consigliere

collegio sindacale Carlo Bossi - Presidente Renzo Alessandri - Sindaco Revisore Massimo Armellini - Sindaco Revisore

direttore Alessandro Ricceri

comitato scientifico Cristina Acidini - Soprintendente Polo Museale Fiorentino Storica dell’Arte

Giuseppe Furlanis - Presidente CNAM, Consiglio Nazionale per l’Alta Formazione Artistica e Museale - Storico e critico del design

Francesco Gurrieri - Professore Ordinario di Restauro Architettonico presso la Facoltà di Architettura di Firenze

Laura Simoncini - Rappresentante Confartigianato Imprese Toscana Franco Vichi - Rappresentante C.N.A. Toscana

nel 2012 artex ha collaborato con

A.S.S.A. - Associazione Lavorazioni Conciarie per Conto Terzi Accademia di Belle Arti di Firenze Accademia di Belle Arti di Frosinone Accademia di Belle Arti di Macerata ADI Associazione per il Disegno Industriale, delegazione Lombardia ADI Associazione per il Disegno Industriale, delegazione Toscana Agorà di Polis AiCC - Associazione Italiana Città della Ceramica ANCI Toscana API Pisa ArtigianArte Assemblée Permanente des Chambres de Métiers et de l’Artisanat Associazione Artigiani Artisti di San Gimignano Associazione Conciatori di Santa Croce Associazione Fabbrica Colle Associazione Métiers d’Art en Franche-Comté - Région Franche-Comté Associazioni provinciali di Categoria della C.N.A. della Toscana Associazioni provinciali di Categoria della Confartigianato della Toscana Ateliers d’Art de France Banca del Credito Cooperativo della Versilia, Lunigiana e Garfagnana C.N.A. Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa C.N.A. Provinciale di Sassari C.N.A. Toscana Camera di Commercio di Catania Camera di Commercio di Sassari Camera di Commercio di Varese Camera di Commercio Italo Indiana Camere di Commercio della Toscana Casartigiani 142

CEII - Centro Europeo di Impresa e di Innovazione del Trentino Centro Commerciale Naturale di Colle Val d’Elsa Chambre de Métiers et de l’Artisanat des Bouches du Rhône - Région Provence-Alpes-Côte d’Azur Citema - Città Europea dei Mestieri d’Arte CO.SE.R. - Calabria Colgirandola Comune di Biancavilla Comune di Cascina Comune di Colle Val d’Elsa Comune di Cortona Comune di Firenze Comune di Lari Comune di Montelupo Fiorentino Comune di Ponsacco Comune di San Gimignano Comune di Seravezza Confartigianato Imprese Confartigianato Imprese Toscana Confartigianato Udine Consorzio C.I.A.C. Export Consorzio Conciatori di Ponte a Egola Consorzio Gimo Export Consorzio Polo Tecnologico della Magona Corso di Laurea in Disegno Industriale - Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze Corso di Laurea Magistrale in Design della Facoltà di Architettura di Firenze, Corso in Disegno Industriale della Facoltà di Architettura di Firenze CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione dei Risultati della Ricerca (Università di Firenze) CSM - Centro Sperimentale del Mobile e dell’Arredamento Ente Mostra Permanente del Mobilio di Cascina e di Ponsacco ExpoCentre Sharjah Fiera Milano Firenze Fiera Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte Fondazione di Firenze per l’Artigianato Artistico Fondazione Monte dei Paschi di Siena Fondazione Terre Medicee FREMAA Galleria Blanchaert garagErasmus ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane ICE Atlanta INMA - Institut National des Métiers d'Art IRES Toscana ISIA Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Faenza Istituto d'Istruzione Superiore - Liceo Artistico Piero della Francesca di Arezzo Istituto d'Istruzione Superiore "C. Livi" - Liceo Artistico di Montemurlo Istituto d'Istruzione Superiore Statale "Lopiano" di Cetraro Marina Istituto Francese di Firenze Istituto Istruzione Superiore "Artemisia Gentileschi" di Carrara Istituto Istruzione Superiore “Arturo Checchi” - Settore Moda Abbigliamento di Fucecchio Istituto Statale d'Arte - Liceo Artistico "Preziotti" di Fermo Istituto Statale d'Arte di Forlì Istituto Superiore Polo commerciale Artistico Grafico Musicale “L. Bianciardi” Sezione Liceo Artistico di Grosseto Istituto Superiore Statale "Virgilio" - Liceo Artistico di Empoli Istituto Superiore Statale d'Arte “D. Buoninsegna” di Siena IVAT - Institut Valdôtain de l’Artisanat de Tradition Korea Craft and Design Foundation


Kyoto Traditional Arts and Crafts Sponsorship Foundation La Strada della Ceramica di Montelupo Fiorentino LABA - Libera Accademia di Belle Arti di Firenze Liceo Artistico - ISA “S. Fiume” di Comiso Liceo Artistico "E. Luzzati" di Chiavari Liceo Artistico "Giovagnoli" di Sansepolcro ed Anghiari Liceo Artistico "Russoli" di Pisa Liceo Artistico “Petrocchi” di Pistoia Liceo Artistico di Porta Romana di Firenze Liceo Artistico di Sesto Fiorentino Liceo Artistico Statale "Giacomo e Pio Manzù” di Bergamo Liceo Artistico Statale "Michelangelo Buonarroti" di Trapani Liguriastyle.it Ministero dello Sviluppo Economico - Repubblica Italiana Museo della Ceramica di Montelupo Fiorentino Navicelli Spa Norwegian Association for Arts & Crafts Office National de l’Artisanat Tunisien Oficio y arte - Organizacion de los Artesanos de España OmA - Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte PMI - Agenzia di Promozione del Mobile Imbottito Po.Te.Co. Società Generale per la Gestione del Polo Tecnologico Conciario Castelfranco di Sotto Prefettura di Kyoto Promovarese Provincia Autonoma di Trento Provincia di Arezzo Provincia di Bari Provincia di Lucca Provincia di Pesaro e Urbino Provincia di Pisa - Assessorato allo Sviluppo Economico Provincia di Siena Provincia Regionale di Catania Région Alsace Région Franche-Comté, Métiers d’Art en Franche-Comté Région Provence-Alpe-Côte d’Azur, Chambre de Métiers e de l’Artisanat des Bouches du Rhône Regione Autonoma della Sardegna Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Regione Calabria Regione del Veneto Regione Emilia-Romagna Regione Lazio Regione Liguria Regione Molise Regione Puglia Regione Sardegna Regione Sicilia Regione Toscana Regione Veneto SAFI Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze Scuola di Ceramica di Montelupo Fiorentino Segretario di Stato Francese incaricato del Commercio, dell’Artigianato e del Consumo Stefano Micelli - docente di Economia e Gestione delle Imprese presso l’Università di Venezia Tavolo Provinciale del Mobile Toscana Promozione UEAPME Unioncamere Toscana Unioncamere Umbria Unione di Comuni della Versilia

Unione Industriale Pisana - Associazione fra gli Industriali della Provincia di Pisa Universidad Politecnica, Facultad de Bellas Artes di Valencia Università di Firenze, Facoltà di Architettura, Laurea in Disegno Industriale Università di Firenze, Facoltà di Lettere e Filosofia, Laurea in Cultura e Progettazione della Moda Università di Pisa Università di Siena ViArt - Artigianato Artistico Vicentino WCC - World Crafts Council Europe

NEL 2012 PER EXPO RURALE ARTEX HA COLLABORATO CON

Agricoltori Custodi AIAB Toscana AIRPA Alleanza delle Cooperative Italiane (AGCI AGRITAL - Fedagri Confcooperative - Legacoop Agroalimentare) ANABIC ANACLI ANAFI ANARB ANCI ANCI Toscana ANFAS ARAT Arci Pesca Toscana Arpat - Associazione Regionale Produttori Apistici Toscani Associazione Allevatori Associazione Colombofila Toscana Associazione Dimensione Maremma Associazione Gruppi Micologici Toscani Associazione Micologica e Naturalistica delle Apuane Associazione Vivaisti Pistoiesi Associazioni Castanicoltori della Garfagnana e Bontà della Garfagnana Associazioni dei Cacciatori Toscani - Anuu - Arcicaccia - Enalcaccia - Eps Federcaccia - Italcaccia - Liberacaccia Azienda Agricola Calafata Azienda Agricola Carmazzi Azienda Agricola di Alberese Azienda Agricola e Agriturismo La Ninfea Azienda Agricola Il Forteto Azienda Romiti&Giusti Banca del Germoplasma CAF Centro Regionale di Coordinamento per la Micologia - Asl 10 Firenze Struttura Organizzativa Funzionale Sovrazonale - Ispettorato Micologico Centro Sviluppo Ittico Toscano Cerealia CIA CIA Toscana Club Fotografico Apuano Co.Ri.Pro. Consorzio per la selezione ed il controllo del materiale vivaistico dell’Olivo Coldiretti Coldiretti Toscana Coltivatori Custodi Compagnia del Verde Comune di Firenze Confafagircoltura Confagricoltura Toscana Confcooperative 143


Consorzi dell’IGP Toscano e delle DOP Chianti Classico, Terre di Siena, Lucca e Seggiano Consorzio Cinta Senese Consorzio del Cristallo di Colle di Val d’Elsa Consorzio del Pane Toscano a Lievitazione Naturale Consorzio del Prosciutto Toscano DOP Consorzio di Tutela Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale Consorzio Montagne e Valli di Pistoia Consorzio Pane Toscano Consorzio Produttori Miele DOP della Lunigiana Cooperativa Aplysia Cooperazione Forestale dello Stato Distretto floricolo Pistoia-Lucca Distretto Vivaistico di Pistoia Enoteca Italiana Fattoria Didattica Frantoio Neri Fattoria Didattica Il Faggeto Fattoria Didattica Margherita Fattoria e Agrinido Spaventapasseri Fattoria Majnoni Guicciardini Fedagri Confcooperative Toscana Federazione Regionale Toscana degli Ordini dei Dottori Agronomi e Forestali Federazione Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori della Toscana FIPSAS FIPSAS Toscana FIT Filiera Ippica Toscana Fulvio Pacitto - Fotografo Galardini Sport Giancarlo Romiti Vivai Gianni Buonanni Macelleria Giardino dell’Orticoltura Giusti Irene - Produttrice di farina di castagne Gruppo Fotografico Il Marzocco Gruppo Micologico Fiorentino P.A. Micheli Gruppo Micologico Toscano INAIL Toscana Istituto Alberghiero Enriques Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana La Misericordia di Corsagna Latte Maremma Latte Mukki Lega Cooperazione Legacoop Agroalimentare Toscana Luciana Adami - Produttrice di lana garfagnina Luigi Cremona - Gastronomo Maffei Stefania - Allevamento bachi da seta Massimo Infarinati - Chef Metropoli - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Firenze Museo dell’Arte dei Bambini di Santa Maria della Scala di Siena Museo della Caccia Museo di Storia Naturale del Mediterraneo Polizia Municipale di Firenze Provincia di Arezzo Provincia di Firenze Provincia di Grosseto Provincia di Livorno Provincia di Lucca Provincia di Massa Carrara Provincia di Pisa Provincia di Pistoia Provincia di Prato Provincia di Siena Regione Toscana 144

Regione Toscana - Settore Prevenzione, Igiene e Sicurezza sui luoghi di lavoro Regione Toscana, D. G. Diritti di cittadinanza e coesione sociale, Settore Prevenzione, Igiene e Sicurezza sui luoghi di lavoro Ristorante Da Lino - Firenze Ristorante Giannino in San Lorenzo - Firenze Ristorante I Ghibellini - Firenze Ristorante Il Paiolo - Firenze Ristorante Il Palazzolo - Prato Ristorante La Bussola - Quarrata Ristorante Trattoria Stefani - Lucca S.P.O, Società Pesciatina di Orticoltura Selezione degli oli extra vergini di oliva DOP e IGP della Toscana 2011/2012 SIA Società Italiana Arboricoltura, delegazione Toscana Società Toscana di Orticultura Toscana Promozione UNCEM UNCEM Toscana Unioncamere Toscana Unione dei Comuni della Garfagnana Università di Pisa UPI UPI Toscana URATT Unione Regionale Associazioni Tartufai Toscane URBAT URBAT Toscana Vivai Stanghini Vivai Vignoli Wine Town Witaly


Attività 2012

Attività 2012

Via Sandro Botticelli 9R, 50132 Firenze - Italy

www.artex.firenze.it - artex@artex.firenze.it

Premiazioni

Beni culturali Itinerari del restauro

Tel. +39 055 570627 - Fax +39 055 572093

DESIGN

Seminari Programma di scambi monitoraggio fiere

CONVEGNI Rapporti Internazionali

Mostre

Fiere

Artigianato Sbocchi commerciali Tradizione

Soluzioni per il Contract

Percorso espositivo

Eccellenze

INNOVAZIONE

Itinerari dell’artigianato toscano produzioni artistiche e tradizionali

Realizzazione

Artigianato e Turismo in Toscana

Ricerca

Progettazione Azione promozionale Comunicazione

Scambio didattico e culturale Eventi

www.artex.firenze.it


ARTEX Attività 2012