Bilancio Sociale Coop. L'Arcolaio 2022

Page 1

BilancioSociale 2022 01 Premessa Introduzioneenotametodologica 02 Chisiamo Attività,LaCooperativainnumeri 03 Impattosociale Progetti,storieetestimonianze 04 Glistakeholders Mappaturaeattività 05 Versoilfuturo Nuovovisualebrandimage,CavadonnaLab 06 Bilanciodiesercizio Contenuti

Premessa

Introduzione

Il Bilancio Sociale che vi presentiamo racconta una realtà cooperativa viva, dinamica, in movimento.

Nel 2022 abbiamo dovuto confrontarci con un contesto di riferimentomoltocomplicato,incui leragionidellaPaceeillinguaggio delladiplomaziahannocedutoil passoallearmieallaguerra.

Perunacooperativacomelanostra, che fonda la propria essenza sull’attività di impresa, ciò ha significatounulterioreaggraviodi costiedisagichehannomessoa duraprovalanostraresistenza.

Tuttociòcihaspintoainterrogarci sempredipiùsulnostroruolonella trasformazione sociale ed economica della realtà in cui operiamo, per renderla più inclusiva,accoglienteesostenibile. Nesentiamolaresponsabilitàeci sentiamo chiamati in causa a mettereincampotutteleiniziative elealleanzecheciconsentonodi adempiereaquestoimpegno.

Ilcarcereeilmondodell’esecuzione penale rimangono il nostro riferimento importante. Abbiamo concluso il percorso per dare ai prodottiDolciEvasioniun nuovo packaging e rinnovare tutto il visualdellacooperativa.

Allo stesso tempo, abbiamo moltiplicatoglisforziperrinsaldare i legamiconinostripartner commercialietrovarenuovispazi tra i consumatori attenti e consapevoli che valorizzano la componentesocialedelprocessodi produzione,lasceltadellematerie primediqualità,lefilierecortee trasparenti.

Inparticolare,abbiamoaumentato la quota di mandorla biologica siciliana proveniente da filiera controllata, un’operazione che ci metteadirettocontattoconipiccoli produttori di mandorle e ci consente di fornire ai clienti un prodottointeramentetracciato.

Abbiamo preso l’importante decisione di concentrare le lavorazioni dei prodotti Dolci Evasioni, trasferendo all’interno del carcere l’essiccazione delle erbe aromatiche che coltiviamo nel progettodiagricolturasocialeFrutti degliIblei.

Sitrattadiunpassaggiotransitorio, dettato da esigenze logistiche e organizzative,inattesadel nuovo laboratorio esternoalcarceredi cui vedrete, in fondo a questo documento,delleimmaginidicome lostiamoimmaginando,insiemeai progettisti e a tutti i partner impegnatiinquestaimpresa.

Dall’altrolato,abbiamomigliorato lanostracapacitàdi elaboraree gestire progetti sociali complessiconcuiinterpretarei bisognidellepersonepiùfragilie dare delle risposte concrete. Rispostechepossonoveniresolo costruendopartenariatisolidiche apportanoaiprogetticompetenze, esperienze e capacità di innovazione.

Perquestocisiamofattipromotori diun Accordoterritoriale –“La Vita oltre il carcere” – per promuovere una programmazione condivisadiinterventiafavoredelle personeinesecuzionepenalesul territorio di Siracusa. L’Accordo, sottoscrittodaunaventinadienti pubblici,privatiedelterzosettore, èunelementofondamentaledella nostranuovafrontiera:impegnarci, dentro e fuori dalle carceri, per costruire presidi nella comunità perlapresaincaricoeil reinserimentodipersonedetenute oinesecuzionepenaleesterna.Di questocontinueremoaparlare.

Nota

Questodocumentorappresentauna versione“rielaborata”delbilancio socialedepositatopressoilRegistro delleImprese, rispettoallaquale abbiamovolutoinseriremateriale fotograficoeiconograficoeridurre alcunidettaglinumerici.

Nella versione depositata, che è possibile consultare attraverso il nostrositowww.arcolaio.org,sono contenuteinformazionidettagliate relative alla governance, ai dipendentiealbilanciodiesercizio, secondoquantodefinitodallelinee guidaperilTerzoSettorestabilite dalDecretodel4luglio2019.

Per informazioni, chiarimenti e commenti: comunicazione@arcolaio.org

01

Generiamoimpatto

Costruiamopercorsidicambiamentoeinserimentolavorativo per detenuti, giovani migranti e altre persone fragili valorizzandoletradizionieladiversitànaturaleeculturaledella

LaCooperativainnumeri

2 unitàproduttive

TerreniC.daPianoMilo

Produzione alimentare in carcere:DolciEvasioni

All'interno della Casa Circondariale di Siracusa il nostro laboratorio di pasticceriasfornadolciealtriprodotti tipicidiSiciliabiologiciesenzaglutine.

Genuine,artigianali,coningredientidi qualitàlocaliesostenibili,lenostredelizie sonodolcievasioniperchileproducee chileassaggia.

Agricoltura sociale e Oasi didattica:Fruttidegliiblei

Nel cuore dei Monti Iblei coltiviamo, raccogliamo e trasformiamo erbe aromatiche mediterranee e ortaggi di Siciliacoinvolgendogiovanimigranti,ex detenutiealtrepersoneconfragilità.Ci prendiamo cura dei terreni e ne valorizziamolastraordinariabiodiversità, accogliendoabracciaapertetutticoloro che desiderano ascoltare storie di inclusioneesostenibilità.

23 dipendenti

compresi 9 personeinesecuzione penale, 1 ex-detenutoe 1 giovane migrante

709.300€ fatturato

registratonel2022

oltre 400 persone

accompagnate in percorsi di inserimento lavorativo dal 2003

02
ChiSiamo
CasaCircondarialediSiracusa

Impattosociale

Perchèformazioneelavoroincarcere

La finalità della pena è quella della rieducazione del condannato,invistadelsuorientronellasocietà.Ipercorsidi formazione e lavoro sono uno strumento fondamentale in questo senso: attraverso l'attività lavorativa retribuita la persona detenuta può acquisire competenze spendibili nel mondodellavoro,aumentarelafiducianellepropriecapacitàe neglialtri,iniziareacostruireunnuovoprogettodivita,far partedellacomunitàpartecipandoancheallespesecollettive,e provvedereinmanieralegalealsostentamentoproprioedella famiglia.

Chi lavora in carcere non tornaadelinquere

Avere un'occupazione consente alle persone recluse di intraprendere un percorso di riflessione orientato al cambiamento.

La possibilità di professionalizzarsi, imparare un mestiere, avere un lavoro retribuito è fondamentale per chi sta scontandounapenadetentiva. Illavoroe laprospettivadiunlavorofuoridal carcere offre loro una reale possibilitàdiriscatto

Illavororestituiscedignitàallapersona privatadellalibertà.Lasuaquotidianità nonèuntempoinfinitamentelungoe improduttivo, ma arricchita di senso, utilità, relazioni sociali, autostima e proiezioneversounfuturodilegalità.

I dati sulla recidiva dimostrano l’importanzadellavoroincarcere: Il 70%dichinonhasvoltonessuna attivitàtornaadelinquere,iltasso siriduceal2%perchièstato inseritoinuncircuitoproduttivo

Lepersonedetenutecheafinepena hanno gli strumenti per potersi reinserireesuperarelostigmadiventano risorsaericchezzaperlasocietà.

Illavoroincarcereriducei costidellostato

Nonsolochiritornainlibertàconun lavororegolarecontribuisceapagarele tasse,ma"sconta"allostatoilcostodiun suo ritorno in carcere, caso molto probabilesenonhapercorsounastradadi riabilitazione.

Nelle190carceriitalianecisono oltre54 miladetenuti checostano,inclusele speseperlasicurezza,4.000euroalmese a testa. Complessivamente il sistema penitenziariopesasulbilanciodelloStato per2,9miliardil’anno.

Èstatocalcolatocheognipuntodirecidiva guadagnatocorrispondea40milionidi euro.

Inoltre,percependounostipendiodurante ladetenzione,icondannatiinviadefinitiva sonoingradodicontribuireallespeseper illoromantenimentoincarcere,conuna quotachel'amministrazionepenitenziaria detraedirettamentedallabustapaga.

Unasocietàpiùsicura

Non c'è miglior investimento sulla sicurezza sociale che il contrasto alla recidiva.

Unsistemacarcerariorealmenteorientato al reinserimento socio-lavorativo costruiscecittadinichenellamaggiorparte deicasistarannolontanodallacriminalità.

Il (poco) lavoro nelle carceriitaliane

In Italia sono circa 19.000 i detenuti coinvoltiinun’attivitàlavorativa,paria circa il 35% del totale delle persone recluse.Nellamaggiorpartedeicasisi tratta di lavori effettuati alle dirette dipendenze dell’amministrazione penitenziaria (pulizie, cucina, manutenzione, lavanderia, ecc…), effettuati a rotazione per poche ore al giorno,difficilmentespendibiliunavolta scontatalapena.Pochidetenuti,parial 4,2%,svolgonoun’attivitàregolaree professionalizzante,alledipendenzedi societàocooperative,dentroofuorile muradelcarcere.

Sulversantedellaformazione,idetenuti chefrequentanouncorso,portandoloa termine,nonsuperail3%. ***

Permaggioriinformazioni,silegganoad esempioiseguentiarticolipubblicatinel 2022:

RapportoAntigoneLuglio2022

Larecidivascendeal2%traidetenutiche lavorano, di Luca Cereda, VITA, 07 febbraio2023

Lavoroincarcereancorapocoqualificante, in calo la formazione, di Bianca Lucia Mazzei,IlSole24Ore,11ottobre2022

03

IlcontributodeL’Arcolaio

all’evoluzionedelsistema penitenziario

L’Arcolaio offre formazione qualificata, lavoro professionalizzanteerealiopportunitàdiriscatto,cambiamento einserimentosocio-lavorativoattraverso:

CasaCircondarialediSiracusa

LaboratorioDolciEvasioni

L’attivitàprincipaledellaCooperativaèla conduzionedellaboratorioDolciEvasioni all’interno della Casa Circondariale di Siracusa,attraversolaqualecostruiamo percorsidiinserimentolavorativoperle personeristretteall’internodell’istituto.

illaboratorio DolciEvasioni all’internodellaCasa

CircondarialediSiracusa

ilprogettodi agricoltura socialeFruttidegliIblei

(exdetenuti,detenutiin semi-libertàechepossonousufruire dimisurealternativealcarcere)

inumerosi progettiavviati nelcorsodeglianniconaltri partner

Nell'ultimobiennioL’Arcolaiosièdistintaperavermantenuto,nonostantele difficoltàlegateallapandemiaeallacongiunturaeconomica,ipostidilavoronel laboratorioDolciEvasioni.

Inoltre,lacooperativahaportatoatermineconsuccessodiversipercorsiformativi teoriciepraticipressogliIstitutididetenzionediSiracusaeAugusta.Leggidipiù>>

LeDolciEvasionisonoprodottibiologicie senza glutine realizzati valorizzando le eccellenze del territorio, impiegando ingredienti locali e del commercio equo-solidale. Nel2022

Nel corso del 2022 con il nostro laboratorioincarcereabbiamocoinvolto

12 persone in esecuzione

penale (oltreallepersonebeneficiarie deiprogettiPrisonFoodeFuori).

Inparticolare:

4 personehannoavviatountirocinio formativo

8 personereclusehannolavoratocome dipendentidellaCooperativa.Traqueste:

2 personesonostateassuntenel corsodell’anno

2 persone sono passate ad un contrattoatempoindeterminato

Florin: Questo lavoro ha cambiato lamiavita”

Florinhascopertolapassioneperla pasticceria siciliana con il suo ingresso nel laboratorio Dolci Evasioni “Mi piacerebbe fare lo stessolavoroanchefuori”.

“Durante questi 5 anni di esperienza ho incontrato tante personechevengonoquipervedere cosafacciamo,chisiamo,adarciil sostegno. Se queste persone credonoinnoiedannounvalorea quello che facciamo…allora ho deciso di diventare socio della cooperativaancheio”.

Fiducia, auto-stima, prospettiva, futuro…. Ascolta l’esperienzaeleemozionidiFlorin

➡ Link su Youtube https://youtu.be/LdQP5p-CSC8

Agricolturasociale FruttidegliIblei

L’attivitàdiagricolturasocialeFruttidegli Iblei è finalizzata all’inserimento di personeinesecuzionepenale,exdetenuti, giovani migranti e altre persone con fragilitàsociali.

Sui13ettariditerrenoincontradaPiano Milo(comunediNoto),cidedichiamoalla coltivazione e raccolta di erbe mediterranee, insieme ad attività di accoglienzaedidattica.

Le erbe raccolte e altri prodotti ortofrutticoli provenienti dalla filiera etica de L’Arcolaio sono essiccati, trasformati e inseriti stabilmente nel catalogoDolciEvasioni.

FruttidegliIbleièstatoavviatonel2014 con il sostegno della Fondazione di Comunità Val di Noto e grazie alla concessione dei terreni da parte dell'ArcidiocesidiSiracusa.

“Questononèunsemplicelavorodi industria, qui bisogna instaurare anchedeirapporticoiragazzi.Ioci provo. Provo spesso a risolvere ancheiloropiccoliproblemi,che ovviamente in un ambiente carcerario si ingrandiscono a dismisura. Spesso hanno bisogno anche solo di confrontarsi, di parlare….”CosìSalvoparladelsuo lavoro di Responsabile del laboratorio Dolci Evasioni. Un’attivitàdicoordinamentodiun team multiculturale centrata su ascolto,accoglienza,relazione emediazione.

"Sonotutt'oraincontattoconmolti dei ragazzi che sono usciti da quandolavoroqui.Lamaggior

partedilorohaunlavoro,sono tornatiinfamiglia,c’èchihaavuto figli…sonoriuscitiarifarsiuna nuovavitafuoridalcarcere.

Chi passa di qui si rende conto dell’errorefatto,esperoveramente di non rivederlo più fra queste mura".

AscoltalatestimonianzadiSalvo ➡

Link su Youtube

https://youtu.be/YM4oM56NGnk

Nel2022

Nelcorsodel2022conlanostraattivitàdi

agricolturasocialeabbiamocoinvolto 4

Inparticolare:

2 giovani migranti hanno portato a termineuntirocinioformativoall’interno dellaboratorioditrasformazione

persone sono regolarmente assunte pressolacooperativa.Traqueste:

giovanemigrante

exdetenuto

Salvo: “Chi è passato da qui è riuscitoarifarsiunanuovavita”

“Nonsapevofareniente.Dopoaver scontatolamiapenasonorimasto nellacooperativaesonodiventatoil responsabile del laboratorio di essiccazione”

Maksim (Max per tutti noi) ha iniziatoalavorareperL’Arcolaio dal2009.Lasuavitadaalloraha seguitounanuovastrada.

“Inserirsi dopo la detenzione è moltodifficileperchèspessononti sentiaccoltodallasocietà”

AscoltalastoriadiMaxeilsuo percorso oltrelostigmaeil pregiudizio ➡ LinksuYoutube https://youtu.be/cbOSuWuGCXw

Wally:“Agricolturaètutti”

Con questo involontario gioco di paroleWallyesprimeilsensodel nostro lavoro con "Frutti degli Iblei".Includeretuttinelmondodel lavoro, mettere in campo un modelloeconomicochenonescluda ipiùfragili.

PerigiovanimigranticomeWally, questo ha significato potersi inserire nella società, acquisireunaprofessione, e poterla mettere a frutto per conquistarsiunfuturoindipendente efelice.

"Il lavoro è tutto" per chi deve ricostruirsiunanuovavita.

AscoltailraccontodiWally ➡ Link su Youtube https://youtu.be/s3gvm4f_N3c

Giorgiocoordinaleattivitàagricole della Cooperativa L'Arcolaio. "Custodisce"esiprendecuradei terreniedellepersonecoinvoltenel progettodiagricolturasocialeFrutti degli Iblei. Accompagna giovani migranti, ex detenuti e altri "ragazzi" in difficoltà nel loro percorso verso l'apprendimento e l'inserimento. Come un "alchimista", trasforma le inconfondibili rocce dei paesaggi ibleiinsimboliestrumentidella loro crescita, versounnuovo sistemaeconomicoesociale, fattodirelazione,inclusionee solidarietà.

AscoltailraccontodiGiorgioeil contributodellacooperativaverso unatransizionesocialecherispetta evalorizzalepersoneel'ambiente ➡ Link su Youtube https://youtu.be/BkIuItGEIp0

Max:“Provoare-inserirmicomeun uomonormale”
Giorgio: “L’Agricoltura sociale si prendecuradellepersone”

PrisonFood Ilcibodellecarceri

Il 2022 ha visto concludere il coinvolgimentodeL’Arcolaionelprogetto Prison Food, con cui la cooperativa, insiemeaCNAePasswork,hacoinvolto 120 detenuti degli istituti penitenziaridiSiracusaedAugusta in attività di orientamento, formazioneeavvioallavoronel settoreagro-alimentare

Nel2022

Aseguitodell’attivitàformativa,nelcorso dell’anno 16persone hannoportatoa terminei tirociniformativi cheli havistiimpegnati,dentroefuorilemura, per9mesi.Inparticolare:

4persone sono state impegnate presso i laboratori siracusani dell’azienda di trasformazione Trimarchi di Villamarchese, beneficiando dell’Art. 21 (lavoro in esterno), dove hanno potuto confrontarsi con le dinamiche produttivelegateancheall’areadella ristorazione.

4persone hannoseguitountirocinio nell’areadellamanutenzionedelverde edellacoltivazioneneiterrenidentroe fuorilemuradellaCasadiReclusione di Augusta, dedicandosi alla produzione di orticole secondo i principidell’agricolturabiologica.

Ungiardinoterapeuticoperireclusi elelorofamiglie

L'Agronomo Antonio Amore ha guidatoungruppodidetenutidella CasaCircondarialediSiracusanella riqualificazione delle aree verdi dell'istituto di detenzione, trasformandoliin ortiegiardini didatticieterapeutici.Ilcarcere disporrà ora di un'ampia zona all'aria aperta dove, tra essenze mediterranee e arbusti fioriti, i reclusi potranno incontrare i familiariecontinuareadedicarsi, con altri progetti dedicati, ad attività di cura del verde e agricoltura.

Ascolta il resoconto e guarda il risultatodellavorosvolto: ➡ Link su Youtube https://youtu.be/tVaum-dSlHM

4 persone recluse nella Casa CircondarialediSiracusahannoportato a termine un tirocinio presso il laboratorio Dolci Evasioni, approfondendo la competenza nel settore della produzione alimentare biologicaesenzaglutine.

4persone sono state artefici della riqualificazione delle aree verdi della Casa Circondariale di Siracusa, trasformandole in orti e giardini didattici e terapeutici a disposizione dellapopolazionecarcerariaedeiloro familiariduranteicolloqui.

Infine, nel mese di novembre otto corsisti hanno sostenuto e superatol'esamefinaledeicorsidi formazione per l'ottenimento della qualificarispettivamentediconduttore di impresa agricola (3 persone) e collaboratoredicucina(5persone).

Valeria Fazio, tutor del progetto PrisonFood,raccontal'importanza dellaformazioneperlepersoneche scontanounapenaincarcere:non solo la possibilità di crescita professionale, ma anche un'opportunitàdicontattocon ilmondoesterno,diconfronto e costruzione di autostima. Fondamentaleperunpercorsodi rinascitaereinserimentosociale.

AscoltalatestimonianzadiValeria

➡ Link su Youtube

https://youtu.be/UveTS_s3rL0

.
“Grazie alla formazione i detenuti acquistanofiduciainlorostessi”

Fuori

Lavitaoltreilcarcere

Il progetto, sostenuto dalla Fondazione conilSudeavviatoconlacollaborazione dinumerosipartner(CasaCircondariale diSiracusa,ULEPE,Passwork,GalVal d’Anapo–AgenziadiSviluppodegliIblei, Consorzio Siciliano LeGallineFelici, FondazionediComunitàValdiNoto),ha avutol’obiettivodi favorirel’inclusione socio-lavorativa delle persone in esecuzionepenalenelCarceredi Siracusa attraverso diverse linee di azione: formazione professionale; potenziamentodellalineaproduttivaper incrementareipostidilavoro; community engagement.

reinserimentodellepersonein esecuzionepenale

Venerdì2dicembre,pressolaSalaConferenzedellaCasaCircondarialediSiracusa,20 soggettipubblicieprivatihannofirmatounaccordovoltoafacilitarelosviluppodiazioni integrateperl’inserimentosocialeelavorativoperlepersoneinesecuzionepenalefuoridal carcereealterminedellapena

Uno strumento per rispondere ai veri bisogni di chi esce dal carcere

Sitrattadiunostrumento innovativoe replicabile digovernance,chepuntaa mettere in sinergia pubblico, privato e terzo settore e contribuisce al rafforzamentodellasussidiarietàa beneficiodellepersonesocialmente fragili.

Nel corso dell’anno “Fuori” ha visto il raggiungimentodiimportantitraguardi.

Sulversantedellaformazione, 8persone beneficiarie del corso di Addetto Panificatore-Pasticcere(suuntotaledi12 partecipanti)hannosostenutoesuperato l’esame finale, ottenendo la qualifica professionale

Traquesti, 2 hannoportatoatermineun tirocinio di6mesipressoaziendenel settore agro-alimentare, beneficiando di misurecautelarialternativealcarcere.

Ilprogettosièinoltrerivoltoapersonein esecuzionepenaleesterna attivando una collaborazione con l’ULEPE di Siracusa. 10persone sonostatecoinvolte inattivitàdiorientamentospecialisticoal lavoro e accompagnate in percorsi finalizzatiallaricercaattivadiopportunità diimpiego.

In ambito più esteso e con ricadute successiveallaconclusionedelprogetto,i partnerhannocondottounpercorsodi dialogoeconfrontochehaportatoalla firma di un cosiddetto “accordo territoriale” per la presa in carico sistematica e organica di persone provenientidapercorsipenali(vedipag. seguente). L’accordo è stato siglato formalmenteil2dicembrepressolaCasa Circondariale di Siracusa, in occasione della presentazione dei risultati del progettoFuori.

Laregistrazione dell’eventoèdisponibile aquestolink

Cliccaquiperscaricare leslidedipresentazione deirisultati.

“Quellocheindebolisceeavoltedetermina ilfallimentodegliinterventidiinclusionea favore di detenuti ed ex detenuti è la frammentarietàconcuisolitamentequesti sono attivati” ha dichiarato Sebastiano Scaglione,PresidentediPasswork,trai soggetti promotori dell’Accordo. “Il lavoroèfondamentalemanonè l’unicofrontesucuiènecessario intervenire: salute, istruzione, casa e famigliarappresentanoistanzealtrettanto vitali per queste persone”. “Abbiamo voluto creare uno strumento che consentissealleistituzionichesioccupano diesecuzionepenaledilavorareinmodo programmatico e condiviso per dare risposteconcreteaibisogniveridichiesce dalcarcereedellelorofamiglie”.

Percombattereilpregiudizio

“C’è l’idea che una persona, una volta ristretta,nonappartengapiùalterritorio”, ha dichiarato intervenendo all’incontro RitaGentile,assistentesocialeetrale promotrici dell’Accordo. “Al contrario, bisognalavorareproprioperfacilitareil reinserimentonellacomunitàafinepena”. “Dobbiamo cambiare la mentalità del pregiudizioedellostigma,e lavorarein sinergia è l’unica strada per generareunverocambiamento”.

Ifirmataridell’Accordo

CasaCircondarialediSiracusa,Casadi ReclusionediAugusta,ULEPEdiSiracusa, DSS D48 Siracusa, DSS D47 Augusta, Passwork Impresa Sociale, Cooperativa sociale L’Arcolaio, Caritas Diocesana Siracusa, Caritas Diocesana Noto, ConfcooperativeSiracusa,CrivopOnesimo OdV,LegacoopSudSicilia,ForumTerzo SettoreSiracusa,Garantedeidirittidei detenutidelComunediSiracusa,Agenzia diSviluppodegliIbleiGalVald’Anapo, Ufficio Diocesano di Pastorale Penitenziaria–Siracusa,Fondazionedi ComunitàValdiNoto,UnionedeiComuni ValledegliIblei,AssociazioneRifiutiZero Siracusa.

Nel2022
Accordoterritorialeperil

Monia Scala, tutor del progetto Fuoriraccontal'impattodiquesto percorso offerto alle persone in esecuzionepenale.Ilcambiamento eilreinserimentosocio-lavorativo possonoavvenirenonsoloperchéil progetto offre dei tirocini, ma perché offre la possibilità di sperimentarsinellalegalitàe nelmondolavorativo,poterdire “Sì,ancheiopossofarlo”,anziché uscire e ritornare a delinquere “perchéèl'unicastradachepossono percorrere”.

Ascolta l’intervista ➡ Link su Youtube

https://youtu.be/OXwZLjPeu_E

A.P.I.

Agricolturaperl’inclusione

Ilprogettocivedecoinvoltiinsiemead altrisoggettisicilianinellarealizzazionee condivisione di attività agricole, extra agricole,socialieculturalicon l’obiettivo comune di favorire l'inclusione sociale e promuovere la consapevolezzaambientalenell'area

Iblea.

Partner: BAB Esperienze Rurali, Terramatta Cooperativa Sociale, Radice Sicula, Associazione Laboratorio Autonomo Potenziale (LAP), Comune di Modica

Nel2022

Gli operatori de L’Arcolaio hanno organizzatoecondottodiversilaboratori:

Workshopsullacoltivazioneelavorazione del finocchietto selvatico, coinvolgendo unadecinadi giovanimigranti,inseriti in percorsi di inserimento sociale da Passwork.

Latestimonianzael’appellodiIvan durante la presentazione del progetto Fuori ci ricordano l’importanzavitaledellavoroeper chistascontandoohaterminato unapenaevuoleinserirsiinsocietà condignità.“Senoncivienedata un’opportunità è impossibile ricominciareperchi,comeme,non vuoletornareadelinquereevivere dignitosamente”.

Vediunestrattodell’interventodi Ivaninquestobrevevideo

LaboratoriopressoilVivaioComunaledi Siracusasullascopertadialcunepratiche di bioagricoltura, rivolto ad alcune persone disabili seguite dalla CooperativaSanMartinodiSiracusa.

Laboratorio di riconoscimento erbe spontaneeconi minori dellaComunità PadreLuigiMonti ele donne dellaCasa FamigliaIsolaFelice.

“Scardinare il pregiudizio che il detenutohasudisé"
“Voglio ri-diventare una persona cometutti”

AGRI.S.I.

AgricolturaSocialeIblea

Avviatonel2022,ilprogettohal’obiettivo di realizzare una “Rete di agricoltura sociale iblea” attraverso la co-sperimentazione di servizi e attivitàvoltiallosviluppodinuove opportunitàlavorativepersoggetti condifficoltà nei17comunidell'area internaibleadelleProvincediSiracusa, RagusaeCatania.

Partner: Passwork, Iblea Servizi territoriali,CooperativaBeppeMontanaLibera Terra, Aria Cooperativa Sociale, Pantalica Ranch, Agape Cooperativa Sociale, Azienda Agricola Vanadia e AgriturismoACunziria

Formazione,AutonomiaeInclusione

Sostenutoattraversol’8permilledestinato alla ChiesaValdese eavviatoafine2022,il progetto F.A.I. ha l’obiettivo di rafforzarel’inserimentolavorativo dellepersoneinesecuzionepenale, attraversoattivitàsvolteall’internodella CasaCircondarialediSiracusaeiniziative sulterritorio.

Inumeridell’impattosociale

Nelcorsodel2022illavorodellaCooperativaabeneficiodell’inserimentosocio-lavorativodi detenutiealtrepersonefragilihaportatoalconseguimentodeiseguentirisultatimisurabili:

17

persone svantaggiate

hannolavoratopressolacooperativanel corsodell’anno,dicui 11dipendenti e 6 tirocinanti.Traqueste:

● 12personeinesecuzionepenale

● 1exdetenuto

● 3giovanimigranti

22

personein esecuzionepenale

Inparticolare, 5personeseguiranno corsidiformazione perapprofondirele competenzeprofessionalisullapasticceria elafilieradilavorazionedellamandorla biologica.

llprogettoprevedeanchelosviluppodella reteterritorialeperfavorirel’inclusione lavorativa di detenuti ed ex detenuti coinvolgendo soggetti pubblici, imprese privateelacomunità,attivando,tral’altro, 2tirocini di 6 mesi presso aziende esternealcarcere.

16 detenuti

hanno portato a termine / avviato tirocini formativi interni ed esterniallemuracarcerarienelsettore agro-alimentare hanno sostenuto e superato l'esame finale dei corsi di formazione per l'ottenimento della qualifica professionale rispettivamentedi Conduttore di impresa agricola, Collaboratore di cucina, Addetto Panificatore-Pasticcere

2

persone

socialmentefragili

lavorano stabilmente pressoinostriterrenidiAgricoltura Socialeeannessolaboratorio"Frutti degliIblei"

FAI

Glistakeholder

Beneficiari

ClientiDolciEvasioni

Collaboratori

Collettività

Comunitàlocale

Finanziatori

Fornitori

Partneragro-industria

Partnercommerciali

Partnerdiprogetto

PubblicaAmministrazione

Soci

agricolturasociale ambiente

carcerare eticaegiustizia inclusione

territorio

LaretedeL’Arcolaio

Categorie dei portatoridi interesse

AddioPizzo

Afadipsi

AgenziaSviluppoIblei

Altromercato

Angsasiracusa

ARCI

ArcidiocesidiSiracusa

Ass.P.MassimilianoKolbeOnlus

AssociazioneSipuòFare

AssociazioneRifiutiZero

BancaPopolareEtica

BuzziUnicem

CaritasDiocesanaNoto

CaritasDiocesanaSiracusa

CasaCircondarialediSiracusa

CasadiReclusionediAugusta

CasaFamigliaIsolaFelice

CasaDonPuglisi

ChiesaEvangelicaValdese

ComunitàPadreLuigiMonti

Confcooperative

ConsorziodelLimonediSiracusa

ConsorzioSicilianoLeGallineFelici

Coop.B.Montana-LiberaTerra

CooperativaSanMartino

Cooperfidi

CooperativaTerramatta

Crowdcontainer

EconomiaCarceraria

Evvivo

FI.CO.S

FiliereequeIblee

FondazioneConilSud

FondazionePeppinoVismara

FondazioneSanZeno

FondazioneValdiNoto

FondazioneZancan

GALNatiblei

GarantedeidetenutiSiracusa GianlucaPannocchiettiVivai

Gioosto

GITBancaEtica

ICE-ItalianTradeAgency

Ipsodea

IISPalazzoloAcreide

L'isolachec'è LAPLab.AutonomoPotenziale Lapis

Libera

LushUK

Next-NuovaEconomiaperTutti

Passwork

Temidi aggregazionedegli stakeholder

CooperativaIlGabbiano

Coop.IlSogno(BandaBiscotti)

CooperativaNeapolide(Lazzarelle)

Coop.OfficinaCreativa(Madein Carcere)

CooperativaProspettivaFuturo

Coop.Rigenerazioni(Cottiin Fragranza)

Premix

ReteFattorieSociali

ReteinCampagna

Scialari

ScuolaAlberghieraPalazzolo

ULEPESiracusa

Univ.diCatania,Struttura

DidatticaSpecialedi Architettura

04

Attività

gennaio-luglio

Attività

settembre-dicembre

Versounaccordoterritoriale

Webinareconfrontoconlepartisulla fattibilitàdellacostituzionediunarete territoriale mirata alla presa in carico integrata del detenuto o ex detenuto (Prog.Fuori)

L'impatto sociale del lavoro in carcere

Presentazione dei risultati della ricerca dellaFondazioneEmanuelaZancan

Lecampagnecoltivanovalori

Incontro pubblico online con attori e operatori locali e nazionali nel mondo dell’agricolturasociale(Prog.A.P.I.)

EconomiaCivile

Incontro con la professoressa Beatrice CerrinodellaScuoladiEconomiaCivile organizzato a Modica (RG) dalla FondazioneValdiNoto

FieraSirah,Budapest

FieraTisana,Lugano

PartecipazioneconilConsorzioSiciliano Legallinefelici(Prog.Fuori)

AGRI.S.I.

Lanciodelprogetto,presentatoinsieme aglialtri7partneraCanicattiniBagni(SR)

AssembleaRegionale

Confcooperative,Catania

Festa della Repubblica a PalazzoloAcreide

Partecipazione ai festeggiamenti organizzati dalla prefettura di Siracusa, realizzazionedidolcetti"tricolore"

L'economiadiGiustizia

Partecipazione online all'Incontro organizzato dalla Biottega Benefit di Putignano(BA),insiemeallaCSPietradi Scarto

BasilicoLiberaTerra

IlbasilicocoltivatodallaCoop.Beppe Montana Libera Terra su terreni confiscatiallamafiaarricchisceilpesto allemandorleDolciEvasioni

FieraBiofach,Norimberga

ItaliaCheCambia

IncontroorganizzatoaCataniainoccasione del10anniversariodiItaliaCheCambia,il progetto che racconta e mette in rete le esperienzevirtuosesulterritorioItaliano

I grassi alimentari nella Dieta mediterranea

Partecipazione all'incontro organizzato dal negozio"Scialari"diCatania

AssembleanazionaleAssifero VisitaallaboratorioDolciEvasionidaparte dialcunipartecipantiall’incontronazionale Assifero, l’associazione che riunisce fondazioniedentifilantropici(traquesti,la Fondazione di Comunità Val di Noto), organizzatoaSiracusa.

Mercatino'AFeraBio,Catania

Insieme ad altri produttori della rete FI.CO.S.

Impattosociale

Partecipazione alla giornata di lavoro organizzataaPalermodaRigenerazioniin occasionedellapresentazionedelBilanciodi Impattosocialedellacooperativa

FieraSIAL,Parigi

Ufficio Diocesano di Pastorale

Penitenziaria

Partecipazione al primo incontro del neo-costituitoUfficioDiocesanodiPastorale Penitenziaria

Versounaccordoterritoriale

Presentazionedeirisultatidel Prog. Fuori e firmadell'AccordoTerritorialepressolaCasa CircondarialediSiracusa

MercatinodiNataleGasarci, Siracusa

BiscottiEmozionaliArgital

Lancio dei biscotti realizzati nel nostro laboratorio con gli olii essenziali della prestigiosaaziendadicosmeticanaturale

BorsediNataleMadeinCarcere

Promozione delle borse Natalizie con i porta-panettonidellasartoriasocialeMade in Carcere, realizzate nella Casa di ReclusionefemminilediTrani

Versoilfuturo

CavadonnaLab

Nel corso dell’anno la Cooperativa ha continuatoalavorarealprogettorelativo alla costruzione di un Polo agroalimentaregenerativo localizzato di fronte alla Casa CircondarialediSiracusa.

Alla progettazione della costruzione, caratterizzata da elementi di bio sostenibilità,stacollaborandoungruppo di docenti della StrutturaDidattica Speciale di Architettura dell’Università degli Studi di Catania.

In particolare, il team di tecnici sta lavorando al progetto esecutivo di un edificioadenergiaquasizero (NZEB, Nearly Zero Energy Building), con comfortinternobioclimaticoeunminimo impattoambientaleepaesaggistico.

Qui sotto un paio di render della struttura.

Dopounimpegnativopercorsodi restyling,L’ArcolaioeleDolciEvasioni sipropongonoalpubblicoconununnuovo visualeunpackaging rinnovato,briosoecoinvolgente,specchiodell’operatodellaCooperativa epromotorediunanuovaeconomia,solidale,partecipataegiusta.

05
06
Valoredella produzione Costieoneri Risultatodi gestione Altro(contributi,progettiedonazioni) Costidiproduzione Onerifinanziari 22,5% €968.149 2,4% 97,6% €970
L’ArcolaioSocietàCooperativaSociale Sedelegaleedamministrativa V.leTeracati51/D-96100-Siracusa Sedioperative CasaCircondarialediSiracusa,ViaMonasteri20 C.daPianoMilos.n.–Noto(SR) T.+390931413040WA.+393463150467E.
Bilanciodiesercizio
BilancioEconomico2022
Issuu converts static files into: digital portfolios, online yearbooks, online catalogs, digital photo albums and more. Sign up and create your flipbook.