__MAIN_TEXT__

Page 1

FEBBRAIO 2021  |   ANNO 4 NUMERO 1   MAGAZINE DIGITALE BY ALMA SPORT SERVICE 

SHINE PARKOUR

Il progetto di un nuovo playground a Ravenna


PENSIONE, PERCHE' CONVIENE PENSARCI SUBITO Con il sistema pensionistico basato sul metodo contributivo, ogni lavoratore riceverà un assegno INPS frutto dei contributi effettivamente versati nel corso della vita lavorativa. Tuttavia, nessuno può sapere in anticipo quanto tempo sarà in grado di lavorare e a quanto ammonterà, al momento del pensionamento, il totale dei contributi versati. Per evitare di essere colti impreparati è possibile aderire alla previdenza complementare, una forma di pensione integrativa e volontaria che si aggiunge a quella obbligatoria. E’ opportuno iniziare quanto prima a costruire un secondo pilastro pensionistico dal momento che anche il versamento di piccoli importi può portare a grandi rendite. Sapendo che si giova sia dei cospicui benefici fiscali che del versamento aggiuntivo del datore di lavoro.

A partire dal 1° gennaio 2012, le anzianità contributive maturate dopo il 31 dicembre 2011 vengono calcolate per tutti i lavoratori con il sistema di calcolo contributivo. Quest’ultimo basa il calcolo della pensione pubblica su tutti i contributi versati durante l’intera vita assicurativa. A differenza del sistema di calcolo retributivo, che si basa invece sulla media delle retribuzioni percepite negli ultimi anni di vita lavorativa. Il calcolo della pensione con il metodo contributivo rende più sostenibile nel medio lungo termine il sistema previdenziale. Il metodo retributivo, infatti si basa esclusivamente sui contributi versati dai lavoratori in attività, che negli ultimi decenni sono drasticamente diminuiti, e che vanno ad alimentare i flussi a favore dei pensionati, che al contrario continuano a crescere di numero anche grazie all’allungamento della vita media degli italiani. Continua a leggere l'approfondimento dal sito www.studioargelli-consulenzefin.it alla sezione 'articoli'

ALBERTO ARGELLI - CONSULENTE FINANZIARIO www.studioargelli-consulenzefin.it tel. 335 7722257 - argelli@studioargelli-consulenzefin.it


LE SOCIETA' IN RETE

ATLETICA RAVENNA ASD BIZANTINA TENNIS CIRCOLO SUBACQUEO RAVENNATE COMPAGNIA DELL'ALBERO CRAL VIGILI DEL FUOCO RAVENNA CSI - RAVENNA ENDAS - RAVENNA GIORGIO SANSAVINI APS IDENTICI DIVING SCHOOL ISTRICE ASD LIBERTAS NUOTO MAGIC BEACH TENNIS RAVENNA BOXE RAVENNA DIABLOS TEODORA PALLAVOLO EDERA RITMICA SHAMROCK DODGEBALL SHINE PARKOUR SWIMFIT TENNIS CLUB VILLANOVA UISP - RAVENNA LUGO La RETE rappresenta il lavoro che è stato portato avanti nel corso degli anni da Alma Sport Service in collaborazione con le associazioni sportive del territorio ravennate per costruire una comunità coesa e solidale in grado di rispondere sempre al meglio alle esigenze degli atleti, delle famiglie e delle società stesse. L'adesione alla RETE da parte delle associazioni è interamente gratuita. (per saperne di più visita il sito alla pagina www.almasportservice.it/progetti/lo-sport-in-rete)

Magazine digitale SportMAG Ravenna by Alma Sport Service ANNO 4 - NUMERO 1 - febbraio 2021 progetto grafico e impaginazione Alma Sport Service - Ravenna


lo sport secondo le regole del Covid NE PARLIAMO CON UMBERTO SUPRANI, PRESIDENTE DEL CONI EMILIA ROMAGNA Cosa pensa delle misure fin qui adottate: restrizioni, misure e ristori? Non c’erano alternative ai limiti e alle restrizioni perché se si fosse derogato da un verso si sarebbero aperte brecce nell’altro. Teme per la sopravvivenza delle Società Sportive? Le società sportive (dilettantistiche) stanno attraversando un momento difficilissimo e quindi cruciale, che inciderà sul loro futuro. Ovvero anche quando si tornerà alla normalità, tutto non sarà come prima. Probabilmente alcune cesseranno l’attività, altre invece muteranno canoni e indirizzi di gestione, non dando per scontato nulla. Sforzi comuni, sia per la normale attività agonistica sia per la gestione degli impianti, favoriranno il superamento della crisi dovuta alla pandemia. Come vede il futuro nel breve e medio periodo? Lo Stato nel contempo dovrà capire - e quindi intervenire - quanto valga lo sport in tanti campi della vita civile; in primis, l’entrata ufficiale nella scuola dell’infanzia e primaria. L’incertezza attuale – al di là degli attuali indennizzi agli operatori, a vario titolo – non porterà da nessuna parte; si vivacchierà. E’ questa l’occasione perché tutto il mondo sportivo rifletta e getti le basi per un futuro improntato alla socialità e alla multidisciplinarietà. in collaborazione con


ATLETICA RAVENNA CAMPI ONATI I TALI ANI E CROSS REGI ONALI PER ATLETI CA RAVENNA Per Atletica Ravenna i primi mesi del 2021 hanno regalato il ritorno alle competizioni di interesse nazionale; certo non un ritorno alla “normalità”, ma una sferzata di ottimismo e speranza. Le gare sono tutte svolte a parte chiuse e con accesso contingentato agli impianti; non vediamo l'ora, però, di poter tornare a bordo pista per poter incitare ed applaudire i nostri atleti! I ragazzi hanno, come sempre, risposto magnificamente, dimostrando di aver lavorato in modo proficuo durante gli allenamenti, anche durante questi mesi così particolari per tutti. Nei primi Meeting Nazionali Indoor molti portacolori dell’Atletica Ravenna hanno migliorato i propri record personali od hanno debuttato al meglio in nuove distanze, soprattutto in corrispondenza del salto di categoria. Da segnalare con orgoglio la qualificazione ai Campionati Italiani indoor di categoria da parte di uno dei più promettenti atleti ravennati, Mouhamed Pouye nei 60 ostacoli Juniores. Al suo primo anno da Juniores si è aggiudicato due meeting nazionali indoor ed ha avvicinato i migliori interpreti nazionali della specialità, sfiorando la qualificazione alla finale dei Campionati Nazionali. A Parma al meeting indoor, valevole per la qualificazione ai Campionati Italiani, Giulia Guberti è salita sul podio, terza, sfiorando il record personale nel salto triplo. Anche nel primo Cross Regionale, a Reggio Emilia, da registrare un ottimo risultato con Filippo Fantini 5° nei 4 Km Allievi. Nel frattempo Atletica Ravenna, storica società nel panorama sportivo ravennate, sta continuando la sua attività di allenamenti al campo scuola comunale di Ravenna. Come da tradizione sta promuovendo lo sport “inclusivo”, sport per tutti: l'opportunità di poter praticare sport per Atletica Ravenna è un diritto per chiunque, qualsiasi siano le capacità e le ambizioni dello sportivo. Ogni sessione di allenamento è stata adattata per rispettare il distanziamento e le misure di sicurezza dettate dai protocolli vigenti, naturalmente senza dimenticare l’aspetto ludico soprattutto per i più giovani. Anche in questo periodo invernale quindi... abbigliamento adeguato alle temperature... e godiamoci un momento di svago e di “ricarica” all'aria aperta! Ancora un saluto al movimento sportivo ravennate da Atletica Ravenna. Foto di Marche/Stefano Carloni

|via Falconieri, 25 - Ra - tel. 340 3737818 - atleticaravenna@gmail.com - www.atlelticaravenna.it

Atletica Ravenna atleticaravenna


ANNO SCOLASTICO 2020/21

JOB AROUND THE SPORT Liceo Scientifico Oriani - ITC Ginanni

borse di studio I.T.C. GINANNI

Job Around The Sport è sostenuto da:

Giovedì 11 febbraio sono state assegnate le borse di studio relative all’anno scolastico 2019/20 a due studenti dell’Istituto Tecnico Commerciale Ginanni – indirizzo Sport Manager. Sono stati premiati gli alunni Alice Ballardini (classe 4B SM) e Filippo Massa (classe 3D SM) per essersi distinti per meriti scolastici e risultati sportivi. Sono stati ricompensati per l’impegno costante negli studi, per le loro capacità e la loro volontà. L’evento rientra nel progetto “Job Around the Sport” che coinvolge l’ITC Ginanni (indirizzo Sport Manager) ed il Liceo Scientifico Oriani (indirizzo Sportivo) e che focalizza gli interventi e l’attenzione ai giovani ed alla loro formazione. Alla premiazione, svolta in videoconferenza, il Dirigente Scolastico Domenico Guarracino si è complimentato con i ragazzi premiati e con i rispettivi familiari. Congratulazioni anche dai docenti Proietti, Cammisa, Lodico, Feletti e Morigi presenti alla ‘cerimonia virtuale’. Ad Alice e Filippo le lodi e l’augurio che continuino sempre su questa strada da parte del gruppo di lavoro del progetto “Job Around the Sport”: Alma Sport Service, le Associazioni Sportive che vi aderiscono e le aziende private che lo sostengono: Ferrari, Vittoria Assicurazioni di Claudio Baldini, ReTra, Consar e Lidi Group. Le borse di studio - buono dal valore di 100€ per l’acquisto di libri - sono state offerte dall’azienda Ottima Soluzioni.


BIZANTINA TENNIS SCHOOL ARI A DI PRI MAVERA L'arrivo della primavera climatica, con il suo fascino ed energia di nuova vita e rinascita, dopo il lungo inverno, segna anche per il mondo del tennis una rinnovata vitalità e voglia di riprendere quel cammino interrotto nell'autunno scorso.... Siamo pronti a ripartire.... ed iniziare un percorso sportivo con sempre più entusiasmo..... Se sei interessato a far parte anche tu di questo sport contattaci ai nostri indirizzi..... stiamo partendo a brevissimo....

|tel. 335 434910 -

Bizantina Tennis & Beachtennis School Ravenna ASD


IDENTICI DIVING SCHOOL COSA SIGNIFICA LA SUBACQUEA PER UN RAGAZZO In questo periodo spesso capita di pensare a quello che ci manca della vita “normale”, a quello che non possiamo più fare o a dove vorremmo essere. Io mi ritengo un ragazzo molto fortunato perché posso dire che quello che mi manca della vita “normale” è viaggiare e immergermi. Per varie scelte della mia famiglia io ho sempre viaggiato sin da quando ero bambino e, durante questi viaggi, sono sempre stato a contatto con il mondo della subacquea. Potete immaginare la mia emozione nel frequentare il mio primo corso e ottenere il mio primo brevetto a 13 anni, dopo aver passato tutta la mia infanzia a sognare quel momento, a sognare di immergermi con i miei genitori e i loro amici. Oggi ho 15 anni (quasi 16) e ho da poco conseguito il brevetto advanced e 6 specialità, e il mio dive log conta la bellezza di 34 ore in 40 immersioni. Per questo mi ritengo fortunato, per aver avuto la possibilità di “immergermi” nel magnifico mondo della subacquea. Oggi la mia curiosità è alle stelle perché, nonostante i vari viaggi mi mancano ancora molti posti da visitare, molte immersioni da provare e molte specie da scoprire. Spesso mi sono chiesto quanti ragazzi della mia età si siano immersi e abbiano visitato e visto coi loro occhi il mondo magnifico che si trova sott’acqua. Tutt’ora ovviamente non so la risposta e, all’inizio, ero un po’ geloso del mio “status” di subacqueo, mentre ora spero di essere uno di tanti, tantissimi, perchè vi assicuro che vedere cosa c’è là sotto è un’esperienza magnifica e indimenticabile. Proprio per questo spero che la subacquea diventi uno sport sempre più popolare e praticato. Ci si appassiona facilmente alla subacquea per la naturale curiosità dell’uomo, di scoprire qualcosa di mai visto e di continuare a esplorare. E oggi questo appassionarsi è reso ancora più facile dai mezzi sempre più moderni e sicuri che rendono la subacquea uno sport adatto a tutti. (Giorgio Ferruzzi)

|tel. 338 6222030 - 335 5912330 - www.identici.org

identici diving school


con SportCARD sconto del 30%

OTTICA D i

C e s a r e

via Alcide De Gasperi 1/3 Tel. e Whatsapp 340 6979431

www.otticadicesare.it


EDERA RITMICA L' ASPETTO EMOTI VO DURANTE I L LOCKDOWN

Febbraio 2021 … e ci ritroviamo ancora una volta a parlare delle attività fisiche pratiche e sportive a distanza … cosa che solo un anno fa era inimmaginabile poterlo solo pensare! Questo momento storico ha posto l'accento sul distanziamento sociale oltre a quello fisico e ha messo in gioco la relazione tra ognuno di noi, che mai come in questo momento, sta cambiando. Durante il primo lockdown nessuno sapeva come coinvolgere le proprie atlete/i ma non ci siamo scoraggiati, abbiamo inventato strategie per riuscire a mantenere un contatto senza abbandonare i nostri allievi, si sono usati strumenti che nessuno di noi aveva mai usato e che non sono certo nati per questo ma che ci hanno aiutato a raggiungere l'obiettivo. Ad oggi il nuovo traguardo che ci poniamo non è solo quello di “far muovere” le nostre ginnaste ma è, soprattutto, quello di farle socializzare andando oltre all’insegnamento del gesto tecnico corretto. Questo nuovo lockdown ci ha fatto vedere una faccia diversa di questo rapporto: l’aspetto emotivo. Ci siamo messe in gioco su un nuovo tipo di relazione dove è importante ciò che gli sguardi ci raccontano, dare voce alla voglia di condividere esperienze, al fare attenzione alla postura del corpo come canale comunicativo e non solo come prestazione fisica. Abbiamo pensato che l'attività sportiva in questo momento possa diventare il canale fondamentale per instaurare delle relazioni, anche se online e in maniera completamente diversa. “Domani”, quando riusciremo a rientrare in palestra, ci auguriamo che le nostre giovani ginnaste se lo ricordino che siamo state una squadra, che abbiamo fatto gruppo e che ci siamo state come sostegno. Arrivati alla fine del 1^ Quadrimestre abbiamo chiesto direttamente alle famiglie se tutto questo fosse arrivato a loro. Il dubbio era grande ma con nostro piacere le famiglie che ci avevano accordato la loro fiducia l'anno scorso hanno confermato anche per quest'anno il grande valore educativo dell’esperienza vissuta dalle loro figlie. Siamo motivate e stimolate dal loro sostegno nel continuare in questo percorso

EDERA RITMICA | tel. 338 4052325 info@ginnasticaritmicaravenna.it - www. ginnasticaritmicaravenna.it

ginnastica ritmica edera ravenna edera ravenna ritmica


CRAL VIGILI DEL FUOCO RAVENNA E' ora di pensare al futuro!

CRAL Vigili del Fuoco Ravenna - V.le Randi, 25 - tel 347 5011774 cralvfravenna@gmail.com - www.cralvigilidelfuocoravenna.it

E’ passato ormai quasi un anno dal giorno in cui sono stati scoperti i primi casi di Corona Virus in Italia. Anche se i numeri di guariti e contagiati sono un po’ altalenanti dobbiamo essere ogni giorno un po’ più ottimisti, perché qualche piccolo miglioramento lo stiamo avvertendo. La strada per ritornare alla normalità sarà ancora lunga ma non possiamo scoraggiarci, anzi aiutarci a superare quest’ultimo scoglio. Approfittiamo di questo periodo per ricaricare le pile ed elaborare nuovi progetti. Non possiamo ancora svelare niente ma ci sono nuovi progetti per i più piccoli che stanno prendendo forma. Ci mancano molto le nostre iniziative a favore della Comunità perché oltre a far comprendere i rischi quotidiani che ci circondano e come comportarsi per risolverli, proviamo a spiegare i vari scenari che il nostro lavoro ci permette di affrontare. Le diverse tipologie di interventi che giornalmente risolviamo e le attività ed esercitazioni che periodicamente svolgiamo per migliorare le nostre abilità. L’obbiettivo che ci siamo prefissati è quello di avvicinare ancora di più il rapporto tra la nostra città ed i Vigili del Fuoco. Cercando di ripristinare i legami con le varie Istituzioni presenti nel territorio per riportare nelle scuole primarie fino alle secondarie incontri didattici sulla “Educazione Civica” vista dagli occhi di un Pompiere. Il lavoro sarà lungo ma confidiamo nell’aiuto di tutti per riuscire in questa impresa. Sul nostro sito www.cralvigilidelfuocoravenna.it trovate tutti gli aggiornamenti che ci riguardano


ISTRICE ASD ARRAMPICATA SPORTIVA: INIZIO ANNO CON I PRIMI RISULTATI In crescita esponenziale il numero dei giovani atleti. Il post lockdown, sebbene possiamo dirci ancora nel pieno dell’emergenza sanitaria, ha regalato alla società giallorossa una certezza: il numero degli agonisti si è quasi raddoppiato e si è creato un contingente che, praticamente ogni fine settimana, sposta circa una quarantina di atleti ai quali si sommano accompagnatori e tecnici. Tra fine gennaio e inizio di febbraio infatti, con le più rigorose applicazioni del protocollo anti Covid, la società giallorossa ha partecipato alla prima tappa di Coppa Italia speed a Brugherio, in provincia di Monza, e alle due prime prove di qualifica per i campionati nazionali che si sono svolte a Modena e a Ferrara. A Brugherio la solita squadra dei velocisti ravennati composta da Nicola Grilli, Giulia Baldi, Anna Pugliese, Elena Marendon, Elisabetta Siboni, Giulia Asirelli, Ludovico Borghi e Filippo Maresi ha raggiunto il podio con un terzo posto nella classifica a squadre piazzando tra l’altro tre atleti, Asirelli, Maresi e Borghi, tra i finalisti. Quest’ultimo ha tra l’altro potuto festeggiare il suo nuovo record personale con un’altra convocazione per la nazionale giovanile che sta iniziando a preparare due importanti competizioni internazionali che, pandemia permettendo, dovrebbero portare gli azzurri in Russia a maggio e in agosto. A Modena invece, nella specialità boulder, di rilievo le prestazioni di Nicole Francesconi, seconda nella categoria U14F, e di Diana Migliaccio, terza nella categoria U12F. Buone le prestazioni anche per tutti gli altri piccoli atleti in gara, alcuni dei quali all’esordio in una competizione ufficiale: Adele Barbieri, Alessia Gattavecchia, Elia Copertino, Atena Casadei, Adele Spada, Benedetta Arcozzi, Emilia Pondini, Francesco Pazzaglia, Maia Stecchi e Emma Raimondi. Infine il contingente ravennate si è mosso in blocco verso la nuova palestra boulder Deva Wall di Ferrara, un altro gioiellino che impreziosisce non di poco il novero delle strutture disponibili in regione per la pratica di questa disciplina. Due medaglie d’argento sono arrivate dal nazionale Ludovico Borghi, che nella categoria U16M ha dimostrato di trovarsi a suo agio anche al di fuori della sua specialità di velocista, e da Giulia Baldi che invece, nella categoria U20F, dopo aver terminato al quarto posto la fase di qualifica, è riuscita in finale a scalare due posizioni e chiudere sulla piazza d’onore. Nella stessa categoria ha sfiorato il podio anche un’ottima Elisabetta Siboni che ha chiuso al quarto posto. Nutritissimo, come da tradizione, il contingente giallorosso nella categoria U16F nella quale una splendida Caterina Pazzaglia, seconda dopo le qualifiche, ha chiuso al quarto posto precedendo Sara Arcozzi, Ginevra Tomasin e la sorprendente Anna Pugliese rispettivamente al quinto, sesto e settimo posto. Nella stessa categoria buoni piazzamenti di Sofia Gavelli, nona, e di Sara Alsini, Michela Guerra e Elena Marendon tutte appaiate all’undicesimo posto. Per la categoria U18F buon sesto posto per Giulia Asirelli così come per Andrea Lidonnici e Nicola Grilli rispettivamente sesto e quattordicesimo nella categoria U20M. tel. 348 7335191 - www.istrice.it - segreteria@istrice.it

istrice arrampicata sportiva istrice arrampicata sportiva


SHINE PARKOUR INNOVATIVO PROGETTO PRESENTATO AL COMUNE DI RAVENNA DA SHINE A.S.D.: IL PARKOUR PLAYGROUND [PRIMA PARTE] Ecco nell'articolo di questo numero un pò di rinfrescanti novità riguardanti la riqualificazione di spazi urbani a Ravenna e Forlì. Verrà infatti presto presentato un progetto per la realizzazione di uno spazio polifunzionale a Forlì, una delle città sede delle nostre attività. Ancora più importante è invece riportare l'incontro tenutosi in data 12 Gennaio fra il presidente dell'associazione Shine a.s.d. Mohanu Alexandru Toma e gli assessori Fagnani, Morigi e Baroncini della giunta di Ravenna per la presentazione del progetto per la realizzazzione di un playground (parco giochi) polifunzionale, un parkour playground. Il progetto dell'area è stato realizzato in collaborazione con Landformstudio, uno studio di progettazione creato da ParkourWave la cui mission è quella "di caratterizzare, plasmare e riqualificare spazi, paesaggi e oggetti dell’ambiente in cui viviamo, in modo tale che possano divenire luoghi adatti a tutta la comunità, senza intaccarne il valore estetico e la visione artistica". La proposta sembra essere stata accolta con soddisfazione ed interesse dagli assessori presenti all'incontro. Si è fatto notare come i benefici della creazione di questi spazi polifunzionali siano molteplici e duraturi. Come affermato da Landformstudio stesso infatti questi spazi rafforzano il tessuto sociale, "promuovuono integrazione e aggregazione, coniugano usi diversi degli spazi (anche nel tempo), promuovono l’identità del luogo e incentivano l’attività fisica e il movimento.", ma in modo creativo e libero e non prestabilito o limitato da usi specifici di strutture monofunzionali. Il progetto presentato al Comune di Ravenna è pensato per essere, una volta realizzato, "un'area polifunzionale in grado di catturare l'attenzione dei più piccoli nello stimolo di una completa motricità e il soddisfacimento della necessità di spazi per l'allenamento a corpo libero dei più grandi. In un'area che da punto inutilizzato possa diventare centro attivo di vita e sport, al riparo dal cocente sole estivo e dalla pioggia invernale." per usare le parole del nostro presidente Alexandru Toma.

|via B. Alighieri, 40 - tel. 393 0603295 - shineparkour@yahoo.it - www.shineparkour.com

SHINE - School of Movement SHINE - School of Movement shine_school_of_movement


INDENNITA' GIORNALIERA PER RICOVERI E' la polizza pensata appositamente per fornire un riparo dai disagi economici legati ad un eventuale ricovero. Questa soluzione ti consente infatti di affrontare serenamente qualsiasi ricovero a seguito d'infortunio o malattia, assicurandoti un importo da te prestabilito per garantirti un'entrata durante il periodo di inattività. Il tutto a partire dal giorno del ricovero fino a quello di dimissione dall'istituto! In caso poi di ingessatura,ti verrà corrisposto un indennizzzo per il periodo di immobilità previsto. E' molto più che un'assicurazione, quindi: una vera e propria soluzione pensata per chi intende sopperire, in caso di ricovero per malattia o infortunio, ad una eventuale mancato guadagno e di ammortizzare i costi relativi alle cure

Parliamo della tua salute, del tuo futuro!

Visita vittoriaassicurazioniravenna.myadj.it per l'elenco completo dei servizi. Puoi anche chiamarci al n. 0544 219930 o scriverci a ravennacentro@agentivittoria.it


LIBERTAS NUOTO S I A M O

N U O T A T O R I ,

V I V I A M O

D I

E M O Z I O N I

I nuotatori non nuotano perché è divertente. Chiedi pure a chiunque fra di noi, molti ti risponderanno che lo detestano, in realtà. Ma non possiamo immaginare le nostre vite senza. È parte di noi, è ciò per cui viviamo. Viviamo per le due ore di allenamento ogni giorno, le docce dopo allenamento, le feste con la squadra, il tifo quando in acqua ci sono i propri compagni, le trasferte in pullman, le qualificazioni, le cuffie perdute, il cloro, gli scherzi, le amicizie che nascono in corsia, le risate, i rimproveri dell'allenatore... Viviamo per l'esultanza che si prova quando riesci a vincere una gara, viviamo per la gioia incontenibile che si prova quando finalmente riesci a migliorare di un decimo di secondo, perché solo noi sappiamo quanto è importante ogni singola frazione di secondo. Viviamo per il tuffo subito dopo lo start, e per quella sensazione allo stomaco qualche minuto prima della gara a cui non ci si abitua mai. Mai, nemmeno dopo anni di agonismo. Viviamo per gli allenamenti in palestra e per gli obiettivi che ci prefissiamo a inizio stagione. Viviamo per la squadra che diventa la nostra famiglia. Viviamo per le playlist che canticchiamo nella mente durante le serie più lunghe. Viviamo per le gare, per gli amici, per la squadra e per la fatica. Siamo nuotatori, viviamo di emozioni. E non vediamo l'ora di poter ricominciare a provare tutte queste emozioni... per poter ricominciare a vivere.

|tel. 0544 402882 - libertasravenna@yahoo.it - www.libertasravenna.it

libertas nuoto ravenna


Giorgio Sansavini APS C H I

H A

M E T T A ,

C H I

N O N

H A

P R E N D A

L'emergenza Coronavirus ha colpito le famiglie più vulnerabili e rafforzato le diseguaglianze sociali. Oggi più che mai siamo vicini ai bambini in difficoltà, sostenere Giorgio Sansavini APS significa dare la possibilità ai bambini provenienti da famiglie disagiate di praticare uno sport. Va ricordato che l'Associazione vive grazie alla generosità dei propri sostenitori! Tutti possono contribuire scegliendo una delle seguenti modalità: bonifico bancario - iban IT83Z0854213107041000312306 (Credito Cooperativo Ravennate Forlivese e Imolese Soc. Coop.) - intestato a Giorgio Sansavini APS. Il contributo è deducibile! 5x1000 - Dona il tuo 5x1000 a Giorgio Sansavini APS basta la tua firma e indicare il Codice Fiscale 92091370392

GRAZIE A TE LO SPORT SARA' VERAMENTE PER TUTTI, NESSUNO ESCLUSO!!

|tel. 391 1062796 - info@giorgiosansaviniaps.it - www.giorgiosansaviniaps.it


UISP G A B R I E L E D E L

T A G L I A T I C O M I T A T O

C O N F E R M A T O U I S P

A L L A

G U I D A

R A V E N N A - L U G O

Gabriele Tagliati guiderà ancora per i prossimi quattro anni il Comitato Territoriale Uisp Ravenna-Lugo Aps. A sancire la conferma alla presidenza è stata l’assemblea congressuale riunitasi nella serata di Venerdì 15 Gennaio per assolvere al tradizionale appuntamento quadriennale. Un Congresso che, per forza maggiore, ha dovuto sottostare alle attuali disposizioni di emergenza sanitaria e si è dunque svolto attraverso una piattaforma online, limitando quindi i contatti personali, ma lasciando intatte le occasioni di approfondimento sulle diverse tematiche del terzo Settore, in particolar modo in una fase così delicata per tutto lo sport e l’associazionismo in genere. Alla presenza dei delegati delle società affiliate e dei rappresentanti dei soci individuali, sono state definite le cariche dirigenziali della struttura che si occuperà dell’attività Uisp in dodici comuni della provincia di Ravenna: da Alfonsine a Bagnacavallo, da Bagnara di Romagna a Cervia, fino a Conselice, Cotignola, Fusignano, Massa Lombarda, Russi, S. Agata sul Santerno, oltre, naturalmente, a Lugo e Ravenna. Un totale di oltre 300mila residenti e circa 20mila soci Uisp. Ad aprire il Congresso è stata la relazione di Gabriele Tagliati che ha sottolineato come: “Il 2020 ci lascia un anno in cui il Comitato Territoriale si è speso al meglio portando avanti il più importante dei lavori che siamo stati chiamati a fare: essere a disposizione degli associati. Proprio in momenti in cui lo smarrimento è diventato all’ordine del giorno, specialmente nella prima ondata, ringrazio per essere riusciti a mantenere sempre, anche a livello personale, il collegamento con la base sociale, operatori sportivi, Asd, famiglie. La cosa peggiore di questo virus e di questa pandemia è che non ha solamente stravolto le nostre abitudini, ma si è infilata nelle nostre case, nella vita di famiglie e associazioni che hanno dovuto fare i conti con la rabbia, la paura, il dolore”. Tagliati lancia poi uno sguardo al futuro: “Credo che le risposte siano dentro la nostra associazione, ma che siano ricoperte da altro. Serve un po’ di lavoro e volontà per tirarle fuori. Ricoperte dalla fisiologica polvere del tempo, che si crea specialmente in una situazione di calma apparente, ma ancor peggio dalla lastra di marmo di attività che sempre più fanno riferimento al mondo sportivo tradizionale, rappresentato dal CONI”. Il nuovo Consiglio territoriale della Uisp Ravenna-Lugo, già in carica a partire dalla giornata del 16 Gennaio 2021 e per i prossimi quattro anni, è composto dal presidente rieletto e da altri 14 componenti con numerose conferme rispetto al recente passato e altrettante novità: Raffaele Alberoni, Gianluca Baroni, Rinaldo Carnevali, Pietro Ferraro, Monia Mazzanti, Daniela Melandri, Antonio Mellini, Luigi Menegatti, Alessandra Morici, Daniele Mutti, Elisa Perazzini, Marco Pirazzini, Diego Visani, Eva Zambelli. La carica di vice-presidente sarà ricoperta da Rinaldo Carnevali. L’incarico di Presidente del Consiglio toccherà a Marco Pirazzini, infine Antonio Mellini sarà l’Amministratore del Comitato.

|via G. Rasponi, 5 - Ra - tel. 0544 219724 - www.uisp.it/ravennalugo

uispravennalugo


175

ANNI DI ATTIVITA' FLANGE E ARIA COMPRESSA

www.ferrari-ra.it


TEODORA PALLAVOLO - VOLLEY ROMAGNA Dai primi anni 90 fino ad oggi

TEODORA Pallavolo Ravenna - tel 0544 590477 - info@teodoraravenna.it teodora mini-volley www.teodora-minivolley.it -

Il Volley Romagna nasce nel 1994. E, se nei primissimi anni, l'agonismo era l'obiettivo principale, la società ha sempre creduto ed investito nei più piccoli. Gli anni trascorsi all'interno del Consorzio Teodora ne sono la testimonianza: Volley Romagna si occupava dei CAS di Ravenna e Provincia con un numero complessivo di 150 iscritti. ogni anno Oggi come ieri l'avviamento dei principianti fino al minivolley sono le basi dell'attività della società. I centri di avviamento allo sport a S. Alberto, a Mezzano e a Villanova di Bagnacavallo sono dei punti fermi per la comunità, in particolare per i suoi giovani. Certo in tempo di Covid tra sospensioni e riprese l'attività si è fermata (con eccezione di Mezzano dove si allena un numero sparuto di atlete), ma il Volley Romagna guarda avanti, alla primavera e all'estate sperando di recuperare il tempo perduto, attendendo fiduciosi il divertimento dei Giocaland e la realizzazione di collaborazioni positive con le altre società del territorio. Insomma un ritorno alla normalità, come ai vecchi tempi!


ENDAS E N T E P R O M O Z I O N E

D I

S P O R T I V A ,

C U L T U R A L E ,

S O C I A L E

L’ENDAS, Ente di Promozione Sportiva, Culturale, Sociale, è tra i più attivi protagonisti di quel fenomeno moderno che è l’autoorganizzazione dei cittadini, i quali si sentono chiamati a rispondere ad un sempre più urgente bisogno di attività culturali, turistiche, sociali, ambientali, sportive ed artistiche. L’ENDAS (Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale) è diventato da anni un punto di riferimento stabile nel panorama dell’associazionismo italiano. Si afferma e continua a svolgere la propria funzione allo scopo di sviluppare e consolidare una cosciente partecipazione del cittadino alla vita della Repubblica, favorendo in ognuno quel processo democratico e civile che fa di ogni nazione un baluardo della sovranità popolare. Tale scopo impegna l’Ente a prendere iniziative che favoriscano la socialità nel pieno rispetto della persona umana e che siano ispirate a quei valori della cultura laica e libertaria cui l’Associazione storicamente si richiama. Perseguendo con tenacia questo ideale l’ ENDAS svolge, senza alcuno scopo di lucro, attività culturali, sociali, educative, assistenziali, sportive, turistiche, ricreative, attività per la tutela dell’ambiente e di protezione civile, curando in particolar modo la promozione della formazione professionale dei giovani e dei lavoratori all’interno dei settori del turismo sociale e della pratica sportiva, partendo dall’inoppugnabile presupposto che il tempo libero debba essere impiegato in funzione dello sviluppo democratico e culturale dei cittadini. Nel quadro delle diverse attività, coerentemente con lo spirito e con la prassi del libero associazionismo, l’Associazione garantisce a tutti i soci aderenti, la possibilità di realizzare le proprie aspirazioni e di contribuire con attiva partecipazione alla vita ed allo sviluppo delle strutture organizzative a tutti i livelli. Poiché l’Ente si propone di instaurare rapporti di reciproca collaborazione e sviluppo con tutti, senza alcuna discriminazione né di origini, né di fede religiosa né di credo politico, ENDAS respinge con forza l’uso della violenza, sotto qualsiasi forma questo si manifesti. Formare, istruire, promuovere l’elevazione morale e materiale dei cittadini attraverso attività di carattere sociale, culturale, educativo, assistenziale, sportivo e ricreativo è lo spirito guida del movimento. A più di settant’anni dalla sua fondazione, l’ENDAS continua a dialogare e ad interagire con le istituzioni, percorrendo la strada dell’azione sociale come motore di sviluppo e progresso del paese. Affiliarsi ad una Associazione significa compiere una libera scelta, presa dopo aver valutato le proprie preferenze in ordine alle attitudini ed ai convincimenti che ritiene di soddisfare. È quindi un atto che, di per se stesso, ha come fine l’arricchimento della personalità, anche indipendentemente dalle specifiche inclinazioni, siano esse di impegno sociale o di solidarietà ed ancora culturali, sportive, artistiche, turistiche, ambientali. È un impegno ad entrare nella società civile e trovare assieme ad altri uno scopo che esula dall’individualismo egoista per partecipare al conseguimento di un fine comune. Il simbolo di tutto ciò è rappresentato dalla tessera, il documento dell’affiliazione, che comporta al possessore il godimento dei diritti e l’osservanza dei doveri derivanti dall’appartenenza alla Associazione prescelta ed alla osservanza delle norme contenute nello Statuto

|via F. Nicolodi, 17 - tel. 0544 590928 - ravenna@endas.it

endasravenna


CSI L ' A T T I V I T A '

F O R M A T I V A

È ormai un anno che l'arrivo della pandemia ha cambiato il modo di vivere di tutti noi. Le attività sportive dilettantistiche sono state costrette a fermarsi con pesanti ripercussioni sociali, psicologiche ed economiche. Non si è però fermata l'attività del Comitato Csi di Ravenna-Lugo che in questi mesi, adeguandosi a tutte le normative ha messo in stand by le attività agonistiche, ma ha puntato ancora più forte sull’attività formativa, organizzando corsi online che hanno riscosso grande successo. Tra questi, il corso per operatore sportivo per la disabilità e quello per operatore ludico. “Il primo, partito a gennaio e tuttora in corso, è rivolto a educatori professionali, allenatori e istruttori sportivi con l'obiettivo di formare personale che acquisisca competenze specifiche – spiega il presidente del Csi Ravenna Alessandro Bondi - e strategiche per lavorare insieme a persone con disabilità nel settore sportivo. Il secondo, invece, che lunedì 15 febbraio riproporremo dopo il successo del corso precedente, è rivolto a tutte quelle figure, anche professionali, che utilizzano un approccio ludico all'interno dei propri contesti formativi e educativi. Mi riferisco a insegnanti, educatori, psicologi, pedagogisti, bibliotecari, animatori, operatori sportivi e operatori dei centri estivi. I due corsi sono andati molto bene in termine di partecipazione e adesione e questo ci dà la spinta per continuare a lavorare su settori particolari della formazione, riadattando l’offerta e l’utenza”. A determinare il successo dei due corsi anche l’importante rete di collaborazioni creatasi tra il Csi e le realtà del volontariato cittadino, alcune cooperative sociali, come La Pieve e Progetto Crescita, consorzi come il SolCo e, come nel caso del corso per operatori ludici, anche l’associazione Cacciatori di idee odv e una nota azienda che produce giochi da tavolo, quale Sir Chester Cobblepot. Una rete che ha permesso di dare ampio respiro e potenzialità ai due corsi. “Il percorso formativo dell’operatore per disabilità – precisa Christian Rivalta vicepresidente della cooperativa La Pieve e responsabile del progetto Sport, Salute e Socialità, all’interno del quale rientra il corso per osd - è finalizzato a garantire l'acquisizione delle competenze di tipo cognitivo-comportamentale, in modo da proporre con efficacia la pratica motoria e sportiva a giovani e adulti con disabilità, anche grave, supervisionando i Centri educativi della rete territoriale, conducendo attività sportiva in palestra e sostenendo con conoscenze adeguate l'integrazione degli atleti disabili nei naturali contesti sportivi. Il percorso formativo dell’operatore ludico, invece, prende la direzione della programmazione di interventi educativi legati al gioco strutturato che siano coerenti con gli obiettivi richiesti dal contesto in cui si opera”.

|via G. Guidarelli, 7 - tel. 0544 31371 - info@csiravenna.it

csiravenna


Servizi alle Società Sportive

ALMA SPORT SERVICE

Tutti in un'unica squadra!

www.almasportservice.it

Profile for almasportservice

SportMAG Ravenna - febbraio 2021  

il magazine digitale: pagine curate dalle Associazioni Sportive di Ravenna

SportMAG Ravenna - febbraio 2021  

il magazine digitale: pagine curate dalle Associazioni Sportive di Ravenna

Advertisement