Page 1

NUOVA EDIZIONE

Guida al Progetto Busatta Piscine Il gusto di scegliere

www.busatta.it www.retepiscine.it info@busatta.com


Sede

Logistica

Produzione

Progettazione

Assistenza Tecnica


Indice 2-3

La tecnologia

4

Le fasi costruttive

5

La scelta del fondo

6-7

Il sistema di ricircolo dell’acqua

8-9

Il sistema di filtrazione

10

Il trattamento dell’acqua

11

I bordi e le pavimentazioni

12 - 13

Il rivestimento interno in PVC

14 - 15

Scalinate ed entrate a spiaggia

16

L’illuminazione

17

Riscaldare la piscina

18

Piscine indoor

19

Domotica

20 - 21

Le coperture

22 - 23

Manutenzione e cura della piscina

24 - 25

Accessori

26 - 32

Linee Esclusive. Il gusto di scegliere

33

Servizi


La tecnologia La Struttura Busatta Piscine si basa su un sistema modulare di pannelli N125 di acciaio strutturale FE280 spessore 150/100, nervato orizzontalmente, totalmente autoportante e flessibile alle sollecitazioni esterne. Il pannello è disponibile in diverse altezze, secondo la linea prescelta: h120, h144, h150.

L’acciaio strutturale FE280 è un materiale utilizzato in edilizia e nell’impiantistica per quelle opere strutturali dove sono necessari materiali che garantiscano portate elevate. Alcuni esempi di applicazione: • Guard-rail di sicurezza sulle autostrade. • Copertura dei tetti di edifici. • Tralicci e pali per linee elettriche. • Piattaforme petrolifere. • Sbarramenti marini. • Silos per immagazzinamento di cereali. • Tunnel e gallerie. • Costruzioni piattaforme di trivellazione off-shore. • Ponti per ferrovie, autostrade e per il passaggio di tubature. • Torri per ski-lift.

Le Diverse altezze del pannello Parliamo di altezza della parete, da non confondere con la profondità della vasca. Diverse altezze permettono la realizzazione di qualsiasi forma, anche libera, e dimensione, rispondendo alle differenti esigenze di relax famigliare come di nuoto. Va ricordato che una piscina privata, normalmente utilizzata per il relax, non dovrà essere molto profonda; una profondità media dai 120 ai 150 centimetri è ampiamente sufficiente al nuoto e a qualsiasi altra attività si desideri, per consentire a chiunque di godere appieno la piscina e garantendo la necessaria sicurezza a tutti gli utilizzatori, senza obbligare nessuno a diventare un esperto nuotatore. È possibile realizzare mini-fosse o fosse tuffi, normalmente al centro delle zone più ampie, con variazioni di livello graduali che consentono una buona sicurezza, soprattutto per i bambini.

La nervatura orizzontale È il processo di nervatura che rinforza il pannello conferendogli una resistenza meccanica fino a 10 volte la spinta del terreno, pari a 20.000 kg/mq. Il pannello così configurato è paragonabile a una parete in cemento armato di 45 centimetri ma con dimensioni e pesi ridotti, oltre a flessibilità unica. Il vantaggio di un pannello nervato rispetto al pannello liscio L’alternativa offerta dal mercato è il pannello liscio, apparentemente funzionalmente simile, oltre ad essere allettante per le tasche dell’acquirente meno attento ai particolari tecnici. Ma il vantaggio di un pannello nervato rispetto ad un pannello liscio è evidente. La nervatura conferisce al pannello resistenza meccanica eccezionale permettendogli di sopportare costrizioni fisiche e pressioni; al contrario un pannello liscio di spessore 150 /100 si piega sotto l’azione del suo stesso peso. Un esempio? Prendete 2 fogli di carta di uguale spessore, lasciandone uno liscio e l’altro piegato a ventaglio. Il foglio liscio si affloscia; il foglio piegato è incredibilmente più resistente.

2


La Protezione del Pannello con rivestimento protettivo Magnelis® Il pannello Busatta Piscine in acciaio FE 280 Spessore 150/100 è sottoposto ad un processo di rivestimento in zinco-alluminio-magnesio, ovvero in Magnelis®. Tecnicamente, potremmo dire che si tratta di una lega che consiste in 93.5% di zinco, 3.5% di alluminio e 3% di magnesio, applicata senza soluzioni di continuità con un processo di zincatura a caldo, capace di garantire resistenza alla corrosione fino a 10 volte superiore all’acciaio zincato. Perché rivestitamo il pannello con protezione Magnelis®? Perché questo nuovo acciaio rivestito in zinco-alluminio-magnesio garantisce una protezione a lungo termine anche negli ambienti più aggressivi come quelli ricchi di cloruro o altamente alcalini; esso infatti è utilizzato nel settore delle costruzioni e dell’ingegneria civile, nelle cui applicazioni si richiede una buona resistenza alla corrosione. Perché è così importante l’uso del Magnesio? Il Magnesio è la chiave! Proprio questo 3% di magnesio è cruciale perché determina uno strato stabile e resistente lungo l’intera superficie metallica, contribuendo a rendere più efficace la difesa alla corrosione rispetto a un rivestimento privo o con un contenuto inferiore di magnesio. La protezione dei punti di taglio e delle saldature aumenta grazie alla caratteristica auto-cicatrizzante del magnesio. In quali applicazioni industriali il Magnelis® può essere utilizzato? Magnelis® può essere utilizzato in numerose applicazioni industriali, quali: • Costruzione: profili, materiale strutturale, rivestimenti, passerelle, lamiera stirata, puntellatura. • Lavori pubblici e di ingegneria civile: ponti per parcheggi, pannelli murali isolanti per il rumore, pareti di protezione contro la grandine, guard-rails. • Agricoltura e allevamento: stalle, fienili, serre. • Applicazioni stradali e nella ferrovia: per realizzare dispositivi di sicurezza e protezione. Senza dimenticare il vantaggio ambientale! • In generale l’acciaio è il materiale più riciclato al mondo. • Magnelis® è un prodotto considerato sostenibile in quanto la sua applicazione è in grado, indirettamente, di preservare le risorse naturali, dal momento che utilizza meno zinco rispetto a rivestimenti in puro zinco. • Grazie alla minore quantità di zinco, nella sua produzione industriale, genera un minore sprigionamento di fumi. • Riduce considerevolmente l’estrazione di zinco dal suolo. sfioratore ABS sfioratore INOX

Faro subacqueo

Skimmer

standard

Scalinate in opera da rivestire o scalinate prefabbricate in acrilico

Scaletta in acciaio inox e gradini antisdrucciolo

Bordo perimetrale

simil legno

bianco giallo sabbia beige rosè

Pannello in acciaio nervato orizzontalmente e contrafforte

Presa di fondo

Rivestimento in PVC armato anche 3D

3


Le fasi costruttive Scelte la posizione, la forma e la dimensione che rispecchiano maggiormente le tue esigenze, sarà sufficiente tracciare sul terreno il perimetro della piscina scelta. Quindi eseguire lo scavo secondo il tipo di fondo preferito. Su un basamento in calcestruzzo, o su una serie di blocchetti di calcestruzzo definiti lungo il perimetro, sono quindi posizionati ed assemblati i pannelli della struttura Busatta, creando il perimetro della piscina. Ogni pannello si maneggia senza difficoltà, adattandosi alla forma scelta. La pannellatura è dunque fissata ed imbullonata; come nell’industria aeronautica, infatti, non si ricorre a punti di saldatura, per evitare potenziali zone di corrosione o debolezza. Si aggiungono robusti montanti chiamati “contrafforti” anch’essi in acciaio, conferendo ulteriore resistenza alla struttura. L’intera struttura è quindi rivestita sul lato interno da una seconda parete in vetroresina che la renderà liscia ed uniforme: resistente ed elastica allo stesso tempo, ideale per realizzazioni anche su terreni difficili.

Il rivestimento interno della struttura con vetroresina ha diversi obiettivi, garantendo: • Finitura estetica perfetta. • Protezione da eventuali infiltrazioni esterne. • Previenzione sulla formazione di macchie. • Oltre a servire come supporto per il rivestimento in Liner o PVC armato.

La struttura modulare e dinamica dei nostri pannelli garantisce notevoli vantaggi: • Una notevole riduzione delle opere edili rispetto alle tradizionali tecniche costruttive con abbattimento dei tempi di montaggio. • Brevi tempi di installazione, consentendo di ridurre l’incidenza della manodopera sui costi complessivi di costruzione. • Ottimizzazione dei costi anche nel medio e lungo termine, eliminando la necessità di ulteriori interventi di finitura, richiesti invece dalle realizzazioni in cemento armato.

1. Il tracciato della piscina sul terreno

2. Lo scavo

5. La posa del rivestimento in PVC

6. Il riempimento con l’acqua

4


La scelta del fondo Una delle scelte essenziali per personalizzare la tua piscina è quella del profilo di fondo. è possibile realizzare mini-fosse o fosse tuffi, al centro delle zone più ampie, con variazioni di livello graduali, in base agli utilizzi, sportivo o di relax, e alla composizione del nucleo familiare. Si può scegliere tra quattro diversi tipi di “profili di fondo”. Profilo piatto Profondità costante in tutta la piscina. • Garantisce la sicurezza dei più piccoli, permettendo anche ai più grandi di utilizzare la vasca per diverse attività. • Consente di praticare il nuoto. • Facilita il riscaldamento della piscina e consente un minor consumo di prodotti per il trattamento e la manutenzione. Profilo relax Digrada uniformemente dal perimetro della piscina verso la parte centrale (zona più profonda). • Consente il tuffo da tutto il perimetro. Profilo familiare Una prima zona piatta digrada in modo costante verso una zona più profonda. • È ideale per un utilizzo familiare. • Consente il tuffo dal bordo, ma non dal trampolino. Profilo sportivo Presenta una parte piatta che digrada verso la parte più profonda in modo costante e con una pendenza notevole. • Viene richiesto per poter utilizzare il trampolino. • Lungo il perimetro della fossa viene ricavato un gradino di sicurezza.

3. Il montaggio della struttura

4. La realizzazione del fondo in calcestruzzo, montaggio degli accessori e dell’impianto di filtrazione

7. è il momento di tuffarsi 5


Il sistema di ricircolo dell’acqua Skimmer o Sfioro?

Realizzare una piscina a sfioro o tradizionale a skimmer, spesso crediamo che sia esclusivamente una scelta di tipo estetico; in realtà si tratta di sistemi diversi di ricircolo dell’acqua la cui funzione fondamentalmente è quella di recuperare l’acqua dalla vasca, inviarla alla filtrazione, rigenerarla e quindi immetterla nuovamente in piscina. Piscina a skimmer: s’intende la piscina in cui l’acqua non arriva all’orlo della vasca ma si ferma a 10 - 15 cm rispetto al bordo. Essa prende il nome dalle bocche di aspirazione (skimmer) posizionate sulla parte superiore delle pareti della piscina. Gli skimmer operano una prima pulizia dell’acqua essendo dotati di apposito cestello che trattiene le impurità più grossolane, poi l’acqua raggiunge l’impianto di filtrazione; l’acqua purificata dall’impianto di filtrazione è dunque reintrodotta in vasca attraverso bocchette di mandata. Diversamente dal sistema a sfioro, le piscine a skimmer non prevedono la vasca di compenso, in quanto si tratta di un circuito idraulico chiuso. Piscina a skimmer con effetto sfioratore: s’intende la piscina con un sistema a skimmer che rispetto allo skimmer tradizionale si presenta come una sorta di imbuto posizionato immediatamente sotto il bordo. Questo sistema è capace di creare l’accattivante effetto estetico a specchio del tutto simile a una piscina a bordo sfioro, portando il livello dell’acqua molto prossimo rispetto al bordo superiore della vasca (a soli 5/6 cm). Da non sottovalutare inoltre la capacità di creare un “vortice” sulla superficie dell’acqua grazie al quale le impurità sono trascinate verso lo skimmer in modo del tutto naturale, migliorando la capacità di disinfezione dell’acqua. Piscina a sfioro: si caratterizza per l’acqua che arriva fino a filo pavimento, fuoriesce e passa attraverso griglie disponibili in materiali diversi che circondano il perimetro della piscina. In questo caso il bordo sfioratore può essere inserito su tutto il perimetro della vasca oppure su una porzione dello stesso. • Quando inserito su tutto il perimetro della vasca, è detto Sfioro Totale offrendo l’effetto a specchio. • Quando invece si delinea su una porzione dello stesso è detto Sfioro Parziale, dove l’acqua può rimanere a livello o tuffarsi scenograficamente su un’altra vasca o in un canale, magari arricchito da ciottoli e pietre.

Sistema Sfioro 6


Tra le ultime novità della tecnologia lo Sfioro Nascosto. • Lo Sfioro Nascosto è una nuova soluzione studiata in alternativa alla classica griglia; in questo caso lo sfioro dell’acqua scompare al di sotto del bordo vasca circostante fornendo una finitura estremamente elegante alla piscina. La vasca di compenso nella piscina a sfioro L’acqua è indirizzata ad una vasca detta “di compenso” posizionata tra la piscina e l’impianto di filtrazione. Lo scopo della vasca di compenso è quello - appunto - di “compensare” le perdite d’acqua dovute all’immersione delle persone in piscina. Il processo è semplice: Immergendosi in piscina, il volume del corpo alza il livello dell’acqua che defluisce dal bordo sfioratore; nel momento in cui si esce, il livello dell’acqua non arriverà più al bordo; la necessità è quella di ripristinare il livello dell’acqua. Ecco la ragione della vasca di compenso: un serbatoio per integrare il volume dell’acqua. L’acqua, dalla vasca di compenso verrà poi recuperata, filtrata, e rimessa in piscina tramite le apposite bocchette d’immissione. La vasca di compenso ha misure variabili in base alla superficie della vasca natatoria.

E dunque: Skimmer o Sfioro? Alla fine dei conti il problema principale è sempre lo stesso: conciliare l’aspetto estetico dell’opera con il budget a disposizione per realizzarla e poi per gestirla. • Il 90% delle piscine residenziali viene realizzato con il sistema a skimmer offrendo un ottimo rapporto qualità/ prezzo sia per la costruzione che per la manutenzione. • Il bordo a sfioro è una scelta raffinata per quanto più costosa: è necessario realizzare la vasca di compenso; la realizzazione della vasca principale è più laboriosa; ci sono meccanismi idraulici più complessi. Allo stesso tempo, tra gli aspetti positivi da evidenziare: il sistema a sfioro consente, attraverso la tracimazione dell’acqua, l’immediata fuoriuscita delle impurità che si depositano a pelo d’acqua, mantenendo la vasca sempre molto pulita. Oltre alla componente estetica di grande effetto: tutti abbiamo in mente la bellezza oggettiva di uno specchio d’acqua senza confini. Ricorda Il sistema di ricircolo dell’acqua, qualsiasi esso sia, combinato al sistema di filtrazione rappresentano il cuore tecnologico della piscina, dunque devono essere ben dimensionati e scelti con cura secondo esigenza d’uso e naturalmente budget disponibile. Affidarsi a professionisti del settore con esperienza sulle diverse tecniche costruttive è fondamentale.

Sistema Skimmer 7


Il sistema di filtrazione L’acqua, dopo essere stata recuperata dal sistema di ricircolo (skimmer o sfioro) è inviata al sistema di filtrazione, che ha il compito di depurarla, per ritornare dunque in vasca. Il ciclo è continuo e rappresenta il cuore tecnologico della piscina. Da ciò si evince che la definizione del sistema di filtrazione è una tra le fasi più delicate di tutta la progettazione della piscina essendo l’operazione principale per la rigenerazione dell’acqua. Per valutare un buon sistema di filtrazione bisogna tenere conto di alcuni elementi fondamentali come il tipo d’acqua, utilizzo della piscina, il numero ipotetico dei bagnanti abituali. Non per ultimo: che il sistema sia dimensionato proporzionalmente alla grandezza della vasca e al volume della massa d’acqua, essendo i due dati strettamente correlati. Tra i diversi impianti di filtrazione per piscina, quelli maggiormente utilizzati sono: • filtri a sabbia • filtri a diatomee • filtri a cartuccia Il concessionario Busatta Piscine sulla base delle esigenze e le caratteristiche della piscina configurerà l’impianto più adatto.

Alloggiamento del sistema di filtrazione Tutto il gruppo di filtrazione dovrà essere inserito in un locale tecnico posizionato nelle vicinanze della piscina. Può essere previsto un locale prefabbricato, di solito in vetroresina e da interrare, oppure si può costruire un locale apposito in muratura. La cosa più importante è prevedere dimensioni adeguate per consentire un facile accesso, oltre a rendere semplici le operazioni di manutenzione.

A sabbia, a diatomee o a cartuccia? In tutti i tipi di filtro elencati il concetto che sta alla base del funzionamento è sempre lo stesso: i filtri sono costituiti da contenitori o in vetroresina o in acciaio o in plastica contenenti degli inerti; l’acqua viene fatta passare attraverso tale inerte (sabbia, polvere di diatomea o tessuto della cartuccia) in modo che l’inerte stesso riesca a trattenere i solidi sospesi. Il filtro, dotato di un manometro adeguatamente tarato, permette di comprendere quando sia necessario lavare o sostituire il filtro stesso. Il tempo necessario per far passare tutte le molecole d’acqua della piscina dipende tanto della circolazione dell’acqua quanto dalla portata della pompa aspirante. In genere il ricircolo per il filtraggio completo dell’acqua della vasca dovrebbe avvenire nel giro di alcune ore. L’operazione è facilmente automatizzabile, tramite dispositivi a timer che permettono di programmare l’inizio e la durata del lavaggio del filtro. Una volta filtrata, l’acqua fa il suo ritorno in vasca tramite le bocchette di immissione posizionate sulle pareti e/o sul fondo, orientabili o fisse.

Manutenzione dell’impianto di filtrazione I filtri vanno tenuti in efficienza svolgendo le regolari procedure di manutenzione. • Per i filtri a sabbia va effettuato il contro-lavaggio, che consiste nel fare scorrere l’acqua nella direzione contraria in modo di asportare lo sporco depositatosi sopra il letto filtrante, scaricando l’acqua con impurità. • I filtri a diatomea invece vanno svuotati sostituendo il materiale filtrante all’interno. • I filtri a cartuccia vanno periodicamente smontati per pulire le cartucce filtranti posizionate all’interno.

8


L’impianto di filtrazione è strettamente legato al sistema di ricircolo dell’acqua • Se la piscina è a skimmer è essenziale che gli skimmer siano correttamente dimensionati e posizionati (dato che il processo di filtrazione inizia da essi). Ricorda: il numero di skimmer dipende dalla grandezza della piscina. • Se la piscina è a sfioro, è essenziale che la vasca di compenso sia correttamente dimensionata, relazionata alle dimensioni della piscina e alla portata degli impianti per il trattamento dell’acqua. Il corretto dimensionamento dell’impianto di filtrazione è alla base per un buon funzionamento della piscina • Da questo s’intuisce l’enorme importanza di una buona progettazione tecnica del gruppo di filtrazione. • Un sistema di filtrazione sottodimensionato aumenterà il consumo dei prodotti utilizzati per la pulizia dell’acqua, con aggravio dei costi; costringere a sovra dosare il prodotto chimico per ottenere una piscina pulita non è sempre una soluzione efficace! Disinfezione: è importante che l’acqua, oltre ad essere filtrata, sia disinfettata, quindi deve essere regolarmente “trattata” con adeguate procedure.

9


Il trattamento dell’acqua L’acqua, oltre ad essere filtrata, per essere disinfettata deve essere regolarmente trattata. Diverse sono le modalità e diversi i prodotti sul mercato. La scelta più adatta è legata a svariate ragioni come l’uso che si fa della piscina, la tipologia dell’acqua e dalle esigenze personali.

Apertura della piscina Primavera Svernamento metà ottobre CICLO DEL TRATTAMENTO

Pulizia metà ottobre

Manutenzione regolare una volta alla settimana

Trattamento Shock acqua sporca, forte frequentazione, temporali, temperature elevate o assenza prolungata

Perché trattare l’acqua della piscina? Perché se torbidità, sporcizia e tutte le parti solide sospese nell’acqua sono eliminate da un buon impianto di filtrazione, per distruggere i batteri, i prodotti organici ed i residui di creme utilizzate dai bagnanti è invece necessario un suo corretto trattamento (chimico, elettrolisi a sale, a raggi UV). Ricorda Filtrazione e trattamento dell’acqua assicurano un ambiente igienicamente idoneo alla balneazione.

Sistema di disinfezione tramite Cloro Il disinfettante comunemente usato è il cloro che può essere liquido (ipoclorito di sodio), in polvere (dicloro) o in pastiglioni a lenta dissoluzione (tricloro). Al fine di garantire le giuste quantità di cloro in piscina oltre al controllo manuale, sono disponibili apposite apparecchiature automatiche di controllo, analisi e dosaggio che consentono di ottenere valori costanti in vasca senza inutili sovradosaggi o dannose mancanze. Si tratta di apparecchiature automatiche resistenti agli attacchi chimici e salini e si adattano a tutte le piscine. Sistema di disinfezione tramite Elettrolisi: Sterilizzatore a Sale Il Sistema di sterilizzazione a sale utilizza un processo conosciuto come “elettrolisi” per produrre ipoclorito di sodio partendo da una bassa concentrazione di sale aggiunto all’acqua della piscina. L’ipoclorito di sodio, eliminati i batteri e le alghe, ritorna nuovamente sale da utilizzare, ed il processo ricomincia. La trasformazione del sale tramite il processo elettrolitico, avviene attraverso apparecchiature sofisticate denominate “sterilizzatori a sale”.

I Vantaggi della Sterilizzazione a Sale: • Sei assolutamente tranquillo: avviene tutto in modo automatico, senza rischiare di dimenticarsi o commettere errori nel dosaggio. • Nessuno spreco e rispetto dell’ambiente: il cloro è prodotto nelle giuste quantità; risparmierai anche sull’uso dei prodotti chimici. • Inconvenienti? Nessuno! Il sale nell’acqua è solo 4 g/l, quindi diventa impercettibile e garantisce la disinfezione dell’acqua senza gli inconvenienti di un trattamento classico al cloro: non ha odori, non irrita gli occhi e non disidrata le pelli sensibili. • Assicurata la sensazione piacevole in fase di balneazione.

10

cellula di sterilizzazione a sale agente disinfettante

acqua e sale

sole e bagnanti


I bordi e le pavimentazioni Sia per il bordo perimetrale che per la pavimentazione dedicata al solarium circostante la vasca, la scelta dei materiali è estremamente ampia. Per orientarsi correttamente è necessario rispondere a più principi: all’estetica, ovvero all’abbinamento armonico con lo stile intero della piscina e dell’abitazione, e a quello della sicurezza, quindi privilegiare materiali antisdrucciolo e preferibilmente atermici, così da non scottarsi i piedi nelle calde giornate estive.

La pietra naturale ricostruita è tra le più sicure delle soluzioni offerte dal mercato, dagli innumerevoli vantaggi sia funzionali che estetici • Antiscivolo, anti-sdrucciolo, atermico, resistente ai raggi UV e di facile pulizia, è inoltre in grado di offrire fogge e nuance diverse, adatte alle più svariate esigenze ed ai gusti più variegati. • Tra le soluzioni offerte da Busatta Piscine la pietra ricostruita che va dallo stile classico ed essenziale, a quello che ricorda la pietra usurata delle imponenti antiche ville romane, o anche la finitura grezza dell’ardesia, fino alla scelta originale del simil legno.

11


Il rivestimento interno in PVC Il rivestimento interno assicura la perfetta impermeabilità della piscina. Realizzato in PVC pre-assemblato comunemente chiamato Liner o in PVC armato da ritagliare in cantiere, il PVC è il rivestimento più utilizzato per piscine residenziali e pubbliche, per la sua resistenza e per la possibilità di personalizzazione che offre tra una vasta gamma di colori e nuance. Colori e Decori La gamma dei colori va dal classico azzurro all’intramontabile bianco o sabbia. Per i più temerari e per chi cerca effetti speciali il grigio, il nero o il rosso. Alle tinte unite si accompagnano anche nuance più originali come quella dell’effetto marmorizzato o del mosaico fine, accomunate da greche dallo stile classico o moderno e decori personalizzati, con la possibilità di ottenere composizioni cromatiche di grande effetto.

LINER Nel settore della piscina, il PVC pre-sagomato in fabbrica con saldature ad alta frequenza, è detto comunemente LINER: consegnato con la forma e dimensione della piscina prescelta, anche di forma libera. L’installazione semplice e di rapida esecuzione, senza l’uso di particolari attrezzature, garantisce notevoli risparmi di tempo e denaro.

12

PVC “Polimero del cloruro di vinile”, noto con la corrispondente sigla PVC, è una delle materie plastiche di maggior consumo al mondo. Il PVC puro è un materiale rigido; deve la sua versatilità applicativa alla possibilità di essere miscelato anche in proporzioni elevate a prodotti plastificanti, che lo rendono flessibile e modellabile. Gli utilizzi del PVC sono innumerevoli: può essere ridotto a film oppure a liquido con cui vengono spalmati tessuti o rivestite superfici, serbatoi, valvole, rubinetti, vasche e fibre tessili artificiali. In termini applicativi, il PVC è la materia plastica più versatile conosciuta.


Soluzioni 3D “Touch� La nuova generazione di PVC armato prevede soluzioni anche in 3D distinguendosi alla vista come al tatto offrendo le sensazioni uniche di una trama vellutata che va oltre i canoni dei rivestimenti tradizionali. La piscina si trasforma, secondo la tipologia, in un lago naturale di montagna, in una laguna caraibica, o in una caletta sperduta e bellissima.

Ricorda La tipologia del rivestimento interno della piscina deve essere deciso in fase di progettazione.

13


Scalinate ed Entrate a Spiaggia Per entrare in piscina comodamente, sostare seduti con gli amici nell’acqua o per prendere il sole: niente è più pratico e più elegante di un’ampia scala dal piacevole design. La scala è dunque insieme un completamento estetico e funzionale della piscina. La scala prefabbricata In vetroresina ed acrilico da assemblare alla vasca, è una soluzione che offre molteplici possibilità compositive in termini di forma e colore, integrandosi perfettamente con l’ambientazione scelta e con i rivestimenti preferiti. Essendo antisdrucciolo, permette ai bambini più piccoli di avvicinarsi gradatamente alle gioie dell’acqua e alle persone più anziane di immergersi tranquillamente. Il materiale in acrilico antigraffio, unitamente all’esclusiva tecnica di colorazione, assicura alla scala una lunga tenuta dei colori e durata del materiale.

La scala in opera Ampiamente personalizzabile nella forma e nel design è perfettamente adattabile ad ogni architettura di piscina come anche all’abitazione e ad altre opere murarie esistenti. Può essere combinata ad entrate a spiaggia, per il massimo del comfort e dell’eleganza.

Scala ed Idromassaggio È possibile prevedere sulla scala, al momento della realizzazione, postazioni idromassaggio, in grado di riprodurre sulle zone desiderate l’effetto di un piacevole massaggio manuale, diventando così vere oasi di benessere. L’impianto idromassaggio miscela aria ed acqua, con possibilità di selezionare funzionalità diverse. Secondo il modello scelto può essere costituito da più bocchette equipaggiate con ugelli orientabili per soddisfare qualsiasi esigenza di relax.

14


La scaletta in acciaio inox Per i più sportivi la scaletta, con gradini antiscivolo e corrimano ancorato all’esterno; in vasche di ampia dimensione se ne possono installare anche più di una. La sua funzione è anche di sicurezza per i bagnanti.

Ingresso a spiaggia Originale e preziosa è l’entrata a spiaggia, che funge allo stesso tempo da zona d’ingresso e zona riposo. Si tratta di una particolare soluzione che permette l’entrata in vasca graduale ed a profondità zero, che offre la piacevole sensazione della camminata sul bagnasciuga del mare. Particolarmente consigliata nelle piscine dalla forma libera e di grandi dimensioni.

Ricorda La presenza della scala deve essere pianificata in fase di progettazione quale elemento strutturale.

15


L’illuminazione Come illuminare la piscina è una scelta importante avendo funzioni estetiche e funzionali. Dal punto di vista estetico l’illuminazione crea effetti scenografici particolari che la valorizzano dando risalto alla forma; funzionalmente la luce e l’intermittenza variabile dei colori è utilizzata anche per la pratica della cromoterapia, aiutando corpo e psiche a ritrovare il loro naturale equilibrio. Sistema a Fari Il sistema d’illuminazione più tradizionale prevede fari incassati nelle pareti delle vasche, bianchi o colorati. L’intensità della luce varia in proporzione alla potenza assorbita, in base al numero e alla loro posizione. Sistema a LED Grazie alle nuove tecnologie del settore, l’illuminazione della piscina diventa più economica ed ecologica; è il caso della tecnologia a LED Energy Saving, fonte luminosa ad alta efficienza e che oggi permette il maggiore risparmio su più fronti. Nei colori bianco a luce calda o fredda, o multicolore, di basso consumo, ad alta luminosità ed alto rendimento, le lampade a LED sono adatte ad illuminazione di piscine, fontane e parchi acquatici. Tra le scelte che poco impegnano ma che danno una resa eccezionale in termini scenografici e originalità, adatte per movimentare le tue feste: • Le Lampade a LED per ambientazione a forma di sfera, galleggianti, totalmente stagne; dotate di un sistema di illuminazione a led RGB con programmi diversi, funzionanti con batterie ricaricabili della durata media di 10 ore circa e dotate di caricabatterie e telecomando per accensione/spegnimento e per il cambio dei colori. • Lo Zampillo a flusso laminare con illuminazione a led incorporata; è un getto da utilizzare sul solarium della piscina, dotato di illuminazione a led RGB che può raggiungere un’altezza di circa 2 metri. Consegnato già montato e comprensivo di 30 metri di cavo, pronto all’installazione, è sufficiente aggiungere il tubo di alimentazione dell’acqua e un trasformatore a 12 V per l’alimentazione del led.

I vantaggi delle lampade a LED • Diminuiscono l’emissione di CO2 (anidride carbonica) nell’ambiente. • Assicurano un risparmio energetico anche fino a -90% rispetto ad un faro alogeno da 300W. • Lunga durata: da 50 a 100 volte più lunga di una tradizionale a incandescenza. • Accensione ottimizzata tramite interruttore o telecomando separato per la messa in funzione e/o variazione fino a ad uno svariato numero di sequenze programmate. Tra i progetti di illuminazione più sofisticati quelli con doppio sistema di distribuzione della luce Nella parte superiore permette di illuminare la piscina uniformemente, mentre nella parte inferiore un diffusore piramidale permette di ripartire il fascio luminoso su una ampia superficie. L’effetto suggestivo è assicurato.

16


Riscaldare la piscina I figli che si tuffano anche con l’acqua a 15° C e noi, invece, non ci azzardiamo ad entrare se la temperatura non raggiunge almeno i 25°? Il clima non aiuta e ci sembra di sfruttare poco l’ investimento permettendoci il bagno solo in luglio e agosto? La soluzione è riscaldarla, beneficiando dei piaceri dell’acqua anche nei periodi che precedono o seguono l’estate, prolungando la stagione di balneazione in ogni area geografica. Le soluzioni per riscaldare l’acqua della piscina sono molteplici, fra queste le pompe di calore, che offrono il vantaggio di un rendimento elevato ma con un notevole risparmio energetico. La moderna tecnologia è in grado di offrire prodotti resistenti all’esposizione prolungata agli agenti corrosivi, come l’acqua salata (elettrolisi) o il cloro concentrato; dal funzionamento silenzioso; facili da utilizzare grazie a pannelli di comando elettronici ergonomici integrati che permettono di visualizzare e di regolare in tempo reale i parametri di funzionamento della pompa di calore; non per ultimo dotati di un allarme per l’indicazione di eventuali anomalie.

Ricorda i vantaggi Una piscina esterna dotata di specifici sistemi di riscaldamento dell’acqua: • Raggiunge e mantiene durante il giorno temperature confortevoli per il nuoto, tra i 25 e i 28 °C, alla presenza o meno del sole. • È in grado di evitare che l’acqua subisca sbalzi termici dovuti a particolari fattori climatici. • Prolunga la stagione di balneazione. Consigli e suggerimenti: • Abbina al sistema di riscaldamento una copertura che limiti la dispersione energetica, specialmente se la piscina non è utilizzata tutti i giorni. • Considera che oltre il 70% delle dispersioni termiche avviene in superficie, ciò significa che una semplice copertura isotermica impiegata durante le ore notturne o nei giorni di non utilizzo può far aumentare di molto la temperatura dell’acqua. Accorgimenti: • Anche la posizione della piscina influisce sulla temperatura dell’acqua, quindi fai in modo che l’esposizione al sole sia massima durante tutta la giornata. • Elimina la vegetazione che ombreggia. • Se possibile cerca di evitare i venti freddi del nord con una barriera naturale o un muretto. • La dotazione di un sistema di riscaldamento è suggerito anche nelle piscine interne, non potendo sfruttare appieno del calore naturale del sole, oltre al fatto che riscaldandola potrà essere usata tutto l’anno.

17


Piscine Indoor Deumidificare e Riscaldare

Se lo spazio lo consente, perché non scegliere una piscina al coperto per regalarsi benessere, divertimento e relax concedendosi un bagno anche con temperature proibitive all’esterno tutto l’anno e tutti i giorni? Le possibilità d’inserimento sono molteplici: si possono sfruttare spazi seminterrati, portici o verande chiuse all’interno di vetrate; si possono adattare le linee delle piscine anche a spazi ristretti in modo che seguano le geometrie dell’abitazione, sbizzarrendosi nella scelta di forme e dimensioni. Deumidificazione La scelta esclusiva ed elegante di una piscina interna, richiede una particolare cura non solo dell’ambientazione, ma anche per la presenza di sistemi di deumidificazione compatti e silenziosi da installare nel locale piscina o, se disponibile, in un locale tecnico adiacente. Grazie al deumidificatore si eviteranno spiacevoli inconvenienti potenzialmente dannosi per la struttura e gli impianti della vasca, provocati dall’umidità causata dal fenomeno dell’evaporazione e dal numero di bagnanti presenti in vasca (condensa, vetri appannati e sgradevoli efflorescenze). La scelta dell’impianto di deumidificazione dipende da diversi fattori da valutare insieme al nostro concessionario esclusivo come ad esempio la presenza o meno di vetrate, la tipologia d’isolamento delle pareti, la frequentazione.

Riscaldamento Nelle piscine indoor è suggerita oltre che la dotazione di un sistema di deumidificazione anche quello del riscaldamento, perché la piscina interna non può sfruttare appieno il calore naturale del sole, oltre al fatto che riscaldandola può essere usata piacevolmente tutto l’anno. E come per il sistema di deumidificazione, anche per il riscaldamento è fondamentale scegliere un impianto adeguato, da progettare seguendo criteri concreti. Alcuni esempi, fra i tanti: • La necessità di utilizzo della piscina: se una vasca è utilizzata solo per brevi periodi avrà bisogno di una potenza termica maggiore, che renda disponibile acqua calda in poco tempo. • La temperatura che si desidera ottenere: non è mai consigliabile superare i 28/30 gradi; una temperatura troppo elevata può risultare sgradevole. • La posizione interna, verificando la possibilità di catturare almeno in alcune ore delle giornate i raggi del sole. • La verifica della struttura che la ospita, valutando capacità di coibentazione e mantenimento del calore. Consigli e suggerimenti Abbina al sistema deumidificazione e di riscaldamento una copertura che limiti la dispersione energetica e contenga al minimo la dispersione della condensa nell’ambiente, specialmente se la piscina non è utilizzata tutti i giorni. Considera che oltre il 70% delle dispersioni termiche avviene in superficie, ciò significa che una semplice copertura isotermica impiegata durante le ore notturne o i giorni di non utilizzo può far aumentare di molto la temperatura dell’acqua.

18


Domotica

Una piscina intelligente, indipendente, green! Perché un Sistema Domotico in piscina? Perché ci aiuta a vivere meglio e sempre più serenamente la nostra casa. Si aggiunge l’impegno ormai consolidato di eco-sostenibilità che si sviluppa nel rispetto dell’ambiente e nel taglio degli sprechi. La Domotica è la risposta. Ti proponiamo un sistema di controllo e gestione della piscina a 360 gradi, ideale per ridurre i tempi dedicati alla manutenzione, tagliare definitivamente gli sprechi (dall’energia all’acqua, alla manutenzione e quelli dei prodotti chimici), oltre a tutelare l’ambiente. Non per ultimo per controllare e monitorare la piscina e ogni suo componente 24/24. Come? Il sistema proposto da Busatta Piscine è connesso online via PC, Ipad o Smart-Phones e si interfaccia attraverso una comunicazione bidirezionale in modalità remota con i dispositivi di controllo che automaticamente gestiscono e controllano le diverse funzioni della piscina regolandone i parametri e gli accessori. Solo per citare alcune delle funzionalità controllate e regolate domoticamente: • La pompa dotata di motore a velocità variabile è regolata secondo i momenti d’uso della piscina assicurando il minor consumo energetico possibile con risparmi fino al 90% e una resa eccezionale. • Il sistema ad elettrolisi del sale, impostando la velocità di filtrazione corretta per avere una produzione di cloro adeguato, prolungando inoltre la durata dello stesso cloratore salino. • Le centraline di dosaggio dei prodotti chimici complementari, per un uso ottimizzato degli stessi regolandone quantità e tempistiche. • Il controllo del sistema di riscaldamento e la regolazione della temperatura dell’acqua. • Il controllo dell’illuminazione. • L’attivazione della copertura automatica.

Tanti vantaggi per te • Perfetto equilibrio dell’acqua in ogni momento. • Massimizzazione del risparmio energetico. • Uso ridotto dei prodotti chimici. • Serenità e sicurezza grazie al costante accesso a tutte le informazioni sullo stato della piscina.

Vantaggi che si traducono anche per chi fa assistenza alla piscina Possibilità di diagnosi dell’intero sistema della vasca e dei suoi accessori in remoto ed in tempo reale con conseguente allarme automatico. Il sistema, infatti, è in grado di inviare sia al professionista che al proprietario un’e-mail o un sms di avviso ogni volta che un valore si discosta da quello ideale o anche un rapporto giornaliero contenente tutte le informazioni della vasca.

19

19


Le coperture Durante il periodo estivo come in quello invernale, è necessario proteggere la piscina con una copertura, accessorio indispensabile che ti aiuterà a ridurre notevolmente il tempo e le spese da dedicare per la sua gestione e manutenzione. L’uso della copertura nel periodo estivo riduce la dispersione termica, oltre a proteggerla dagli agenti esterni naturali; durante il periodo invernale la copertura protegge la vasca dalle intemperie e dai raggi UV, oltre a mantenere l’acqua in condizioni ottimali. Ne esistono di diverse tipologie, offrendo ognuna vasta scelta di colori, materiali e nessun limite in termini di forme e dimensioni, adattandosi a piscine geometriche ed a forma libera. Copertura a Tapparella è un sistema di protezione tecnologicamente sofisticato, quanto semplice nell’ utilizzo: un giro di chiave e la copertura è avvolta o srotolata sulla superficie dell’acqua in pochi istanti e in modo del tutto automatico. Disponibile in diversi colori, la gamma offerta prevede quattro modelli: • Tapparella con rullo fuori terra. • Tapparella con rullo fuori terra e copri-rullo. • Tapparella con motore all’interno dell’asse immerso. • Tapparella con motore all’esterno della parete piscina. La tapparella su misura per te • Possibili soluzioni per tutte le necessità, configurabile su specifiche esigenze.

Nelle piscine coperte la copertura è indispensabile • Riducendo l’evaporazione e proteggendo l’ambiente dai danni dell’umidità. • Prolungandone la vita. • Limitando la dispersione energetica, specialmente se la piscina non è utilizzata tutto l’anno. Da sapere Ottimo accessorio è la pompa sommergibile, per togliere l’acqua dalla superficie delle coperture invernali.

20


Copertura Isotermica estiva Per coprire la piscina durante la stagione di utilizzo, leggera e resistente. Grazie all’avvolgitelo telescopico manuale, la copertura è velocemente avvolta o riposizionata; protegge la vasca e mantiene il calore accumulato dall’acqua, rispondendo alla concreta necessità di riduzione dei costi permettendo un sensibile risparmio energetico se presente il sistema di riscaldamento; oltre a diminuire notevolmente l’uso dei prodotti di mantenimento.

Copertura Invernale Ultraleggera, in tessuto armato, resistente alle intemperie e ai raggi ultravioletti. Evita il formarsi di microrganismi e alghe e il depositarsi di sporco all’interno della vasca.

Ricorda i vantaggi La copertura della Vasca è un ottimo rimedio per: • Proteggere nel tempo la vasca. • Limitare notevolmente la quantità di acqua di integrazione in vasca. • Ridurre l’uso sulle sostanze chimiche con cui l’acqua è trattata. • Proteggere da sporco, insetti, detriti, riducendo dunque i costi vivi di prodotti di pulitura per la manutenzione. • Risparmiare energia sul calore da fornire per il riscaldamento dell’acqua e per la ventilazione che può così essere spenta o ridotta durante le ore di inutilizzo. • Aumentare il periodo di uso della piscina, con ulteriore ritorno economico dell’investimento.

21


Manutenzione e cura della piscina La piscina durante il periodo d’uso richiede una manutenzione ordinaria giornaliera; tutte le piscine Busatta sono dunque dotate di un Manuale di Uso e Manutenzione con evidenziate le soluzioni ai principali problemi d’utilizzo e con disegni e tabelle esplicative, che sapranno facilmente indirizzarti sulle azioni da intraprendere senza difficoltà. Si aggiunge un “KIT di servizio” composto da canna galleggiante, asta telescopica in alluminio, retino raccogli foglie, spazzola per pareti e trousse per analisi dell’acqua. Immancabile strumento per la pulizia giornaliera la scopa aspirante, accessorio da tenere a portata di mano, comodo da usare grazie al manico telescopico che raggiunge ogni angolo e profondità della piscina, per una pulizia rapida a fine giornata. Tra le alternative sempre più diffuse quella del pulitore automatico. Disponibile in diversi modelli e livelli di automatismo, da scegliere secondo la dimensione della vasca e l’uso della piscina; tra i modelli più sofisticati quelli auto programmabili con telecomando. Silenziosi e pratici da utilizzare, è sufficiente immergerli e collegarli. Tra le novità il pulitore idroelettrico, a totale risparmio energetico sfrutta il flusso dell’acqua per produrre energia.

Pulitore Automatico, come funziona? Dotati di software inteligente i pulitori automatici sono in grado di rilevare, attraverso una scansione, le dimensioni e la forma della piscina. Una volta auto-impostato il programma, il robot si attiva nella pulizia sia del fondo che delle pareti, invertendo la marcia quando necessario e soffermandosi laddove è richiesta una maggiore attenzione come il fondo. Quando il ciclo si conclude il robot si spegne automaticamente, assicurando consumi energetici limitati, riducendo l’usura del prodotto e preservandone la sua efficienza. E il Pulitore idroelettrico? L’acqua aspirata muove una turbina che converte il flusso dell’acqua in elettricità, alimentando una scheda elettronica capace di effettuare il programma di scansione della vasca. Tagliando il consumo di energia permette di abbassare i costi operativi, senza sacrificare le performance e le funzionalità.

22


Consigli e suggerimenti • Alcuni minuti con scadenza settimanale saranno sufficienti per la manutenzione e pulizia della piscina nel periodo d’utilizzo. Come per tutte le macchine, anche per la piscina vale la regola che pochi interventi semplici, regolari e costanti evitano faticosi e costosi interventi straordinari. • Anche durante la bella stagione si consiglia l’uso della copertura che protegge la piscina dalla sporcizia, oltre che dalla dispersione di calore.

Il Nostro Valore Aggiunto L’azienda affianca i clienti nella gestione della piscina con oltre 50 punti vendita e di assistenza distribuiti capillarmente sull’intero territorio. Il concessionario di zona Busatta Piscine offrirà la possibilità di un servizio di assistenza programmata con la soluzione migliore per la manutenzione ordinaria nel corso della stagione, quella straordinaria, come anche la sua chiusura e riapertura con la messa in funzione dopo la stagione invernale. Tra i servizi disponibili: • Riavvio e messa in funzione della piscina per l’inizio della stagione estiva, con rimozione della copertura invernale (nel caso esista). • Chiusura a fine stagione. • Controllo dell’impianto filtrante (che dovrà essere perfettamente funzionante visto la sua importanza). • Pulizia della vasca e del prefiltro. • Fornitura e dosaggio di prodotti chimici e verifica dei parametri dell’acqua (l’operazione è normalmente eseguita ogni 15 giorni). • Verifica funzionamento pulitori automatici e centraline. • Fornitura di ricambi, accessori, prodotti specifici e soluzioni per il trattamento dell’acqua della piscina.

Non lasciarti ingannare Ti potrà capitare di trovare prodotti per la manutenzione e gestione della piscina a prezzi molto diversi benché apparentemente simili e società che offrono servizio d’assistenza a prezzi apparentemente competitivi. Non lasciarti ingannare ed affidati alla professionalità di Busatta Piscine: • Il nostro concessionario di zona partecipa regolarmente ai corsi di formazione ed aggiornamenti aziendali. • Utilizza solo prodotti di qualità e strumenti all’avanguardia. • Grazie al fornito magazzino e al puntuale servizio commerciale e logistico della casa madre ogni prodotto richiesto è disponibile in pronta consegna. Nessuna attesa estenuante, neanche durante l’alta stagione. • Ti sarà utile per decidere, scegliere le soluzioni migliori, consigliandoti e seguendoti nel tempo. • Soprattutto sarà disponibile ogni qualvolta ne avrai bisogno. Non sarai mai solo.

23


Accessori Sono i dettagli che fanno lo stile unico. Ecco perché tutte le nostre piscine possono essere personalizzate con una vasta gamma di accessori di contorno come docce, scivoli, trampolini, giochi d’acqua e molto altro. A te la scelta.

Doccia, immancabile nel solarium Forme e design diversi. Tra le possibili scelte la doccia solare che permette di ottenere acqua calda senza ulteriori costi, in quanto l’acqua contenuta nel corpo della doccia viene scaldata dal sole mantenendo la temperatura ideale. Ricorda La doccia è sicuramente un accessorio importante: • Se usata prima del bagno contribuisce a mantenere l’acqua igenicamente pulita. • Se usata dopo il bagno aiuta a mantenere la pelle dei bagnanti fresca e priva di cloro.

Trampolini, un tuffo nello sport e nel divertimento Nelle piscine di maggiore profondità si può inserire il trampolino; di varie misure e forme (a plancia piatta, curva o ad “s”) è l’accessorio che soddisfa le esigenze dei più sportivi, come anche la voglia di divertimento. Indipendentemente dall’uso i nostri trampolini non sottovalutano il design: tutti gradevolmente progettati sposano perfettamente lo stile della piscina e dell’ambiente circostante.

24


Giochi d’acqua. Per il relax dei più grandi. Per il divertimento dei più piccoli Un accessorio di stile a bordo piscina è la lama d’acqua che si riversa in vasca, oltre a conferire uno stile raffinato, è sfruttabile per massaggiare il collo e le spalle; il Jet Cannone, che produce un getto d’acqua preciso e potente ed è in grado di offrire svariate funzioni: animazione e gioco o in alternativa può essere utilizzato in vasche con funzionalità idroterapiche. Quindi fontane e cascate che arricchite da luci cangianti garantiscono fantastici effetti di forte impatto visivo, oltre a permettere la rilassante pratica della cromoterapia. Non per ultimo soluzioni anche per il solarium come lo Zampillo, da montare sul pavimento attorno alla piscina; tra i più raffinati quello a getto laminare con illuminazione a led incorporata. Immancabili per assicurare relax e divertimento, innumerevoli tipologie di giochi, poltrone, lettini galleggianti.

Nuoto controcorrente. Per nuotare ovunque e comunque Se la piscina è piccola può diventare monotono andare avanti e indietro per qualche bracciata in più. La soluzione ideale per i più sportivi ma anche per chi desidera semplicemente rinfrancarsi con una nuotata rigenerante è quella di installare un gruppo per il nuoto controcorrente, generando un flusso d’acqua d’intensità variabile, permettendo salutari bracciate senza invertire la direzione nell’acqua. Dotato di un getto di mandata orientabile, è attivabile in qualsiasi momento dall’interno della piscina tramite un pulsante pneumatico o in alternativa tramite telecomando.

Non sottovalutare la scelta degli accessori di contorno è necessario, infatti, che le finiture siano parte dell’intero progetto, affinché la vasca si completi funzionalmente e possa inserirsi perfettamente con l’abitazione e nella vegetazione circostante. Tutte le alternative possibili dovranno essere valutate in armonia.

25


Linee Esclusive. Il gusto di scegliere. Busatta Piscine vanta una vasta gamma di piscine residenziali. Si Tratta di “famiglie” ognuna composta da più modelli, in una grande varietà di forme, dimensioni ed altezze; tale versatilità è dovuta alla tecnologia costruttiva Busatta Piscina basata sull’impiego di struttura autoportante in pannelli di acciaio nervato, alla vasta gamma di accessori e grazie al nostro staff che esaudirà le tue aspettative. Linea Contemporanea: 15 linee – Tipologia a “skimmer”. Coniuga funzionalità ed estetica vantando forme e dimensioni senza limiti all’immaginazione: geometriche o a forma libera, di dimensioni standard o personalizzate, impreziosite da accessori di pregio e dal tocco personale.

CARAIBI Sinuosità raffinata. Soluzione ideale per spazi ad ampio respiro. Si presta a personalizzazioni ed accessori di pregio come un sistema d’illuminazione particolarmente scenografico.

Caraibi CLASSIC Dalla classica forma rettangolare, s’inserisce perfettamente in ogni spazio. Nelle dimensioni più grandi è la tipica forma per installazioni natatorie pubbliche o per nuoto agonistico. Adatte a chi ama il design minimale, con geometrie semplici, da impreziosire con accessori di stile.

Classic

CORALLO Linea imponente per spazi ampi, si colloca perfettamente in strutture turistiche, alberghi e villaggi. Grazie alle due zone nettamente divise, è in grado di soddisfare esigenze di relax e di nuoto.

Corallo ELEGANT Raffinata e di classe, perfetta sia per il nuoto che per il relax a bordo piscina. S’inserisce in ogni ambiente, anche quello più lineare. Si presta all’installazione di una scalinata che ne aumenta il comfort, soprattutto se dotata di bocchette idromassaggio.

26

Elegant


FAMILY Linee morbide ideali per il relax familiare, e per le lunghe nuotate. Se posizionata vicino all’abitazione, può divenire una sorta di estensione del patio. Sfruttandone la lunghezza, soddisfa i più sportivi permettendo nuotate rigeneranti.

Family FANTASY Disegno curvilineo ideale per tutti i tipi di ambientazione privata e pubblica. La sua forma invita alla massima personalizzazione in termini di rivestimenti ed accessori.

Fantasy GOCCIA Design rotondo adatto ad ogni esigenza. Negli spazi più piccoli ed intimi arricchisce il contesto. Adatta anche ai più piccoli come oasi di gioco, affiancando la piscina principale. Perfetta come area relax.

Goccia LAGUNA Adatta a chi ama la più completa libertà del design. Uno spazio da vivere non solo nell’intimità domestica, ma da esibire e sfruttare come scenografica cornice di feste e cene a bordo vasca.

Laguna

LIBERA Dalle forme armoniose, il gioco delle curve la rende particolarmente adatta anche agli spazi più ridotti. Impreziosita da accessori, come piccole lame d’acqua che scendono a cascata massaggiando il corpo, è capace di regalare puri momenti di benessere e allo stesso tempo offrire sorprendenti risultati scenografici.

Libera 27


OASI Uno spazio circolare esclusivamente rivolto all’idroterapia ed al benessere lungo tutto il perimetro. Una zona dove farsi coccolare dall’acqua. Si presta ad ambientazioni in cui giochi d’acqua a cascata si riversano nella piscina sottostante.

Oasi PERLA Forma delicata e design leggero, le permettono di essere inserita con armonia in ogni ambiente. Particolarmente apprezzata perché sa fondersi in sintonia con ogni paesaggio, oltre a valorizzarne l’ambiente.

Perla RELAX Arrotondata e senza spigoli, si addice a famiglie con bambini e a tutte le esigenze di tranquillità, gioco e divertimento. Si presta bene all’installazione di una scalinata, comodo passaggio e salotto per riposarsi e chiacchierare.

Relax SIRENA Si adatta a qualsiasi ambiente, anche particolarmente ridotto. Con due lati arrotondati ma di ampiezza diversa; nel suo lato più stretto accoglie perfettamente una comoda scalinata.

Sirena SUPREMA Forma classica, design intramontabile: una piscina adatta a qualsiasi ambiente, sia ridotto che imponente. Con una testata curva ed una diritta, quest’ultima ideale per una scalinata che assume un ruolo polifunzionale.

Suprema TROPICI Forma briosa, adatta a qualsiasi spazio anche non particolarmente ampio. Soluzioni come il nuoto controcorrente - bocchette integrabili nel bordo vasca che generano flussi di corrente contrario al nuotatorepermettono nuotate rigeneranti anche in vasche “mini”.

28

Tropici

Scegliere la piscina è una questione di gusto e di budget. Confrontarsi con un professionista è fondamentale.


Linea Elite. Tre collezioni: Infinity, Liberty, le Naturali La linea Elite si riconosce per lo sfioro che la caratterizza e ne esalta l’estetica permettendo effetti a specchio, a spiaggia e a cascata totale o parziale. Massima flessibilità in termini di design, dimensioni, forme, colori e localizzazione in relazione al proprio spazio. Assolutamente impeccabile in tutti i suoi particolari, con una pulizia dell’acqua senza uguali.

Infinity

Liberty

Le 29Naturali

29


Linea Green. La prima famiglia di piscine ecosostenibili nei modelli Classic e Fantasy a Skimmer e a Sfioro La Linea Green risponde al sempre più crescente interesse alle tematiche ambientali, alla sempre maggiore attenzione nell’acquisto, alla necessità inevitabile di ridurre i consumi energetici e a quello di utilizzare materiali ecocompatibili capaci di produrre evidenti vantaggi per la famiglia come per la collettività a livello ambientale ed economico. Il vantaggio è rappresentato dall’ abbinamento tra struttura a pannelli in acciaio FE280 con il trattamento protettivo Magnelis®: un sistema di protezione a ridotto impatto ambientale, in grado di limitare l’estrazione di zinco dal suolo e la migrazione di zinco verso il terreno; a cui si aggiunge l’uso di componenti ecosostenibili a marchio Eco Select, un marchio che identifica i prodotti più ecologici, e quelli rientranti nelle categorie Energy Saving, consentendo di risparmiare energia.

Preservare l’acqua, ridurre il rumore, limitare l’uso dei prodotti chimici, rispettare l’ambiente riducendo le emissioni di CO2 e risparmiare: questo è l’obbiettivo della Linea Green.

Green Classic Skimmer

Green Classic Elite Liberty Sfioro 30


Green Fantasy Elite Liberty Sfioro

Green Fantasy Skimmer 31


Le Personalizzate, progetti “custom” La parola chiave e è ascoltare i tuoi desideri, qualunque essi siano, ad esempio: realizzare una piscina intesa come luogo di confort e relax, o piuttosto un luogo dove accogliere amici e persone care; o sposare entrambe le esigenze. Tutto cio’ è possibile grazie alla combinazione di una struttura personalizzabile nella forma, come nella dimensione e nelle altezze, con accessori e soluzioni in grado di trasformare ”la vasca” in una piscina del tutto unica ed inequivocabilmente personale. La tua!

32


Servizi Rete di Vendita I concessionari esclusivi Busatta Piscine rappresentano una squadra al servizio del cliente. Presenti sull’intero territorio nazionale sono in grado di fornire prodotti, accessori e un servizio completo: dalle visite preliminari e consulenziali, all’installazione, fino all’assistenza post vendita, assicurando un servizio efficiente, immediato e continuativo.

Divisione Engeneering La divisione engineering tecnico progettuale di Busatta Piscine risponde alla massima possibilità di personalizzazione: nel design,nella forma, nella dimensione. Professionisti competenti ricettivi alle esigenze del cliente.

Ristrutturazione Busatta Piscine, per la sua consolidata esperienza ti offre soluzioni diverse per la ristrutturazione della tua vecchia vasca: dal rinnovo del rivestimento in PVC a quello più strutturale, come impianti di sterilizzazione, sistemi di riscaldamento a basso consumo e non per ultimo l’impianto di automazione domotica.

Assistenza pre e post vendita L’assistenza del concessionario Busatta Piscine è completa: segue un percorso consolidato fatto di momenti precisi e al contempo flessibili e personalizzati sulle tue esigenze. Mettendosi a tua disposizione, accogliendoti nel punto vendita-show room e visitandoti nella tua casa. La risposta è immediata. I servizi offerti vanno dalla più semplice manutenzione ordinaria a quella completa legata alla stagione e quindi all’assistenza straordinaria: trattamento dell’acqua, apertura estiva e chiusura invernale con la verifica del funzionamento di tutte le parti della vasca e dei suoi accessori, vendita di prodotti e ricambi in pronta consegna. Questi sono solo alcuni degli innumerevoli servizi di assistenza offerti.

Garanzia scritta La piscina è fornita con garanzia scritta sulla struttura; garanzie scritte anche per tutti i prodotti accessori che la compongono secondo disposizioni delle case fornitrici. La prova della nostra serietà: una garanzia per la tua sicurezza.


www.agmartinetto.com

Busatta Piscine è un marchio

Il tuo rivenditore di fiducia

BUSATTA PISCINE, SCP Italy Via Novara, 9 - 10015 San Bernardo d’Ivrea (TO) - Telefono +39 0125 -2361 - Fax +39 0125 236250 www.busatta.com - info@busatta.com - www.retepiscine.it

L’azienda si riserva di modificare in qualsiasi momento senza previa notifica i contenuti della guida. Le foto si intendono puralmente indicative.

a t i v r e s è a n i c s La pi

Guida al progetto Busatta Piscine  

Catalogo sfogliabile delle piscine Busatta

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you