Page 1


L’EDITORIALE

REDAZIONE ZEUS SRlS UNIPERSoNAlE Via Tespi 102 | 00125 Roma | 339 3820104 zeusroma13@gmail.com | www.zeusonline.info

Il quariere ideale

DIRETTORE EDITORIALE Stefania leonardi DIRETTORE RESPONSABILE Clotilde De Meo GRAFICA Alessia Monteverdi | www.preferenzeavanzate.net PUBBLICITÀ 06 52355907 | 339 3820104

di Clotilde De Meo

“D

escrivi la tua scuola ideale”. È questo il titolo del primo tema che è stato assegnato quest’anno alla classe di mio figlio. Nemmeno sto a dirvelo, la traccia ha dato spunto alla fantasia dei ragazzi che hanno potuto sbizzarrirsi nei sogni più improbabili dai divanetti imbottiti nelle aule all’installazione dell’aria condizionata. Tralasciando le fantasie più singolari, dal compito assegnato è emerso che la scuola ideale per i ragazzi dovrebbe rispondere a particolari caratteristiche: comoda, accogliente, pulita e funzionale. Mi domando: quanti di questi requisiti vengono rispettati realmente oggi? Pochi, ve lo dico io, sia da giornalista che da mamma. In alcuni casi basterebbe davvero poco a rendere un ambiente più accogliente, in altri servirebbero interventi strutturali importanti. Che dire poi di tutti quegli edifici abbandonati che potrebbero invece ospitare scuole di diverso ordine e grado? Nel nostro territorio ce ne sono diverse e ve lo raccontiamo in questo numero di Zeus. In un municipio densamente popolato come il X ci sono poi quartieri in cui si avverte in particolar modo la carenza di strutture scolastiche capaci di sopperire alla grande domanda. Ecco quindi collegato alla ripresa dell’anno scolastico un altro grande problema: quello del traffico. Ci sono persone che non solo devono affrontare come guerrieri in battaglia il caos delle vetture nelle ore di punta per andare a lavorare verso Roma e poi tornare a casa, devono anche sobbarcarsi di un ulteriore fardello per portare i figli a scuola in tempo, facendo i pendolari da una zona all’altra. Basta aprire i social per trovare commenti di utenti inferociti, noi di Zeus abbiamo provato a dare voce ad alcuni di loro: c’è chi addirittura ha scritto di aver perso 40 minuti della sua vita per arrivare da via Giordano all’Infernetto a via di Casalpalocco. Un viaggio che inizia all’alba, passando per strade dissestate e costellate di buche. Un calvario insomma. È questa la vita che sognavano i tanti residenti quando hanno scelto di vivere in questo territorio? Penso proprio di no. Se dovessimo scrivere noi un tema sul nostro quartiere ideale io indicherei come prioritari i seguenti punti: dovrebbe essere ben collegato, con strade integre e senza immondizia abbandonata, provvisto di tutti i servizi, con piazze e aree verdi per essere centri di aggregazione. Aggiungerei anche che vorrei sentirmi sicura sia in casa che in strada. Purtroppo per ora siamo ancora a livello di utopia, magari un giorno tutto questo sarà realtà. E voi cosa ne pensate? Come dovrebbe essere il vostro quartiere ideale? E sopratutto, cosa possiamo fare noi oggi, subito, per migliorare le cose?

REDAZIONE E CONTRIBUTI • Consorzio AXA • Fabio leonardi • lucio leonardi • Giosuè Mirizio • Cristiano Rasi • Paola Scacciavillani • Paola Gaspardis • Pamela Preschern • laura Regoli • Flavia Pozzi • Tania Servidei • Federico Trapani • Flavio De Santis • Nello Angelucci • Pietro Malara • Carlo D’Amore STAMPA Grafiche Professionali Italia srl Via Sequals, 4 | 00188 RoMA Reg. Trib. di Roma n° 515 dell’11/10/1996 10.000 copie gratuite | chiuso in redazione il 14/10/2018 la collaborazione è libera e gratuita, salvo diversi accordi. la Direzione si riserva il diritto di non pubblicare il materiale pervenuto o di effettuare gli opportuni tagli redazionali. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non quelle della Direzione. ZEUS è distribuito porta a porta in tutta l’Axa, Casalpalocco, e nei quartieri di Madonnetta, Parchi della Colombo, Acilia, Malafede e Infernetto. Troverai inoltre Zeus nei seguenti punti di distribuzione: INFERNETTO porta a porta a 1.000 famiglie nelle seguenti vie: Boezi, Castelporziano (metà), Cilea, Egna, Giordano, Marinuzzi, Predoi, Rifiano, Salorno, Stradella, Torcegno, Torchi, Wolf Ferrari. • PoRRINI 1945 - Via D. Ceccarossi • Caffè Roma - Via E. W. Ferrari • Bar Gatta - Via E. W. Ferrari • Bar Gli Angoli ed Edicola - Via Wolf Ferrari • Hotel i Triangoli - Via E. W. Ferrari • Ines nails - Via Cilea • Bar Cristal2 - Via Torcegno • Edicola - Viale di Castelporziano • Ferramenta Bonanni Viale di Castelporziano • Bar Milledolci - Centro comm. Colombia • Wash Dog - Via San Candido • Gelateria Mauro’s - Via U. Giordano • Bar Il Cigno - Via U. Giordano • Edicola - Via U. Giordano • Carrefour - Viale di Castelporziano • Carrefour - Via E. Boezi • Ristorante e Caffetteria Al Cinghiale - Via Nicolini • Puntocasa immobiliare - Via P. Castrucci 83 (CoNAD) • Bar Caffè&Cioccolato - Via A. lotti • Parafarmacia Tropea D’Alberti - Via G. Bassani DRAGONCELLO • Cartolinformatika - Via o. Fattiboni 162 ACILIA SUD • Bar Total - Via di Saponara 170 • Edicola - di fronte S. Carlo da Sezze • GIEMME - Via di Macchia Saponara • Bar Domino via di Macchia Saponara • Biblioteca “Sandro onofri” - Via U. lilloni • CAF X Municipio - Via G. Chini 28 • Pizzeria Voglia di Pizza - Via A. Bocchi 334 ACILIA NORD • Arte grafica - Via F. Ingoli 33 • Pizza 120 - Via di Acilia 120 • Caseificio Zi Teresa - Via di Acilia 104/106 MADONNETTA l’occhialeria - Via C. Maccari 306/308 • Toscano Immobiliare - Via Cesare Maccari 280 • Pink Bar - Via Padre Massaruti • Bar Dolci Peccati - Via Maccari MALAFEDE • Supermercato PAM - Via Uselini • Cartoleria “la Gattoleria - Via Usellini 341

Il materiale per il prossimo numero dovrà pervenire in redazione entro LUNEDì 5 NOVEMBRE 2018 Inviare gli articoli a: redazione.zeus@gmail.com e la pubblicità a: zeusroma13@gmail.com NUMERo 243

5

oTToBRE 2018

ZEUS


Sommario | 05 | L’EDITORIALE di Clotilde De Meo | 07 | PUNTO POLITICO di Tania Servidei | 08 | VIA AL PIANO DI MANUTENZIONE STRADE di Federico Trapani | 10 | PROBLEMA TRAFFICO SULLA COLOMBO di Flavia Pozzi

08

Via al piano di manutenzione strade

| 12 | MOVIMENTO 5 STELLE di Nello Angelucci | 14 | CENTRODESTRA di Pietro Malara | 15 | CENTROSINISTRA di Flavio De Santis | 16 | PONTE DELLA SCAFA DI NUOVO PERCORRIBILE di Flavia Pozzi | 18 | A TU PER TU CON LA DIETOLOGA di Fabio leonardi | 24 | IL CONSORZIO AXA INFORMA

16 34

Ponte della Scafa di nuovo percorribile

| 27 | CONSORZIO CASALPALOCCO | 28 | 40°ANNIVERSARIO DI S. MELANIA IN JUNIORE di Federico Trapani | 30 | COME STANNO LE SCUOLE DEL X MUNICIPIO? di Federico Trapani

Al via il restiling del lungomare

| 31 | PARTE LA DIFFERENZIATA, RESTANO GLI INCIVILI di Flavia Pozzi | 32 | DALL’ACTION PAINTING ALLA POP ART di Paola Gaspardis | 33 | UNA GITA A... di Paola Scacciavillani | 34 | AL VIA IL RESTYLING DEL LUNGOMARE di Flavia Pozzi | 36 | ASSOCIAZIONE INFERNETTO SICURO di Giosuè Mirizio | 37 | SCHEGGE DI NERA di Federico Trapani

ZEUS

NUMERo 243

6

oTToBRE 2018


PUNTO POLITICO Conclusa la stagione balneare, è tempo di progetti sul territorio, bilanci finanziari e unità politica territoriale di Tania Servidei opo la pausa estiva, il X Municipio riparte con un progetto di D riqualificazione del lungomare di ostia Ponente: il 25 settembre

chelli - giungeremo al termine del 2018 dimostrando capacità operativa di impegnare tutti i fondi messi a disposizione per portare a termine le attività programmate, senza lasciare fondi inutilizzati». Con questi obiettivi la giunta Cinquestelle intraprende il percorso di costruzione del bilancio di previsione 2019/2021

è stata illustrata in Commissione Ambiente, Territorio e Sicurezza del X Municipio la mappa degli interventi da svolgere sul lungomare Duca degli Abruzzi. Inizieranno in autunno i lavori di sistemazione delle sedute in marmo ammalorate, della pavimentazione, della pista ciclabile e della vegetazione. oltre al lungomare, però, c’è da affrontare anche la situazione complessa della viabilità del territorio, che non si risolve con la riapertura del ponte della Scafa che collega ostia e Fiumicino, avvenuta il 24 settembre. Alcuni utenti sulla pagina ufficiale Facebook della Presidente lamentano il fatto che l’amministrazione non si occupa abbastanza dell’entroterra.

la sfida da affrontare non riguarda solo il congruo dimensionamento delle richieste di fondi per soddisfare i fabbisogni e le necessità del territorio, ma anche la ventata separatista che si è risollevata con Andrea Bozzi, capogruppo delle liste civiche "ora" e "Un Sogno Comune". «Il X Municipio è Roma e resta Roma», così la presidente Giuliana Di Pillo ha dichiarato ufficialmente ad inizio ottobre, etichettando le spinte secessioniste come idee politiche vecchie che già in passato hanno portato a due referendum bocciati nel 1989 e nel 1999. Secondo Di Pillo frammentare un territorio che è attualmente omogeneo significherebbe rinunciare ad importanti risorse, ma anche isolare il litorale romano rendendolo ancora più fragile ed esposto agli interessi particolari della criminalità organizzata. A sostenere l’esigenza di dotare ostia di autonomia da Roma non sono stati comunque solo alcuni cittadini del Municipio X e l’esponente civico e autonomista Bozzi, ma anche il Ministro dell’Interno Matteo Salvini che, in occasione della Festa della Polizia tenutasi al Pontile il 30 settembre, si è rivolto al pubblico affermando che ostia ha il diritto di essere un Comune a sé stante.

oltre che di progetti di riqualificazione, è tempo anche di analisi dei fondi spesi e di quelli da impiegare per future opere. «la gestione del bilancio del X Municipio è bene in linea con gli indici di performance, in quanto superati i due terzi del periodo di bilancio, con una disponibilità complessiva di oltre 52 milioni di euro, risultano al momento impegnati circa 43 milioni di euro, con un tasso di saturazione pari all’85% del budget». Così ha dichiarato Paola Zanichelli, assessore al Bilancio e Fondi europei. Tra gli interventi compiuti ci sono la realizzazione dello Skate Park e la manutenzione straordinaria della Fontana dello Zodiaco e della Scalinata di Regina Pacis. «Con questo trend, - ha concluso Zani-

NUMERo 243

7

oTToBRE 2018

ZEUS


VIA AL PIANO DI MANUTENZIONE STRADE Bagnoletto, Dragona, Stagni di Ostia, Ostia e Acilia i quartieri interessati. Resta inspiegabilmente fuori l’Infernetto di Federico Trapani

Il X Municipio ha preso la decisione di intervenire tempestiva-

sario.

mente. Pochi giorni fa è stato votato in Giunta, senza essere sottoposto all’attenzione del Consiglio, il piano per la manutenzione straordinaria delle strade. Il progetto consiste in una serie di interventi sottoposti all’attenzione dell’amministrazione municipale da parte dell’Ufficio Tecnico, al fine di adottare tutte le misure necessarie a garantire la salvaguardia della pubblica incolumità e la conservazione del patrimonio municipale relativo alla rete stradale. Nonostante la delibera sia immediatamente esecutiva, per procedere ai lavori bisognerà attendere che siano lanciate le rispettive gare d’appalto. Per l’operazione saranno stanziati 4,2 milioni di euro, che saranno suddivisi in questa maniera nei rispettivi quartieri:

la decisione era ormai inevitabile, viste le condizioni pietose in cui versano le strade del X Municipio. Il problema delle buche è ormai diventato una vera e propria piaga per i cittadini. Innumerevoli i danni causati ad automobili e persone: il rischio di recare danni alle gomme della propria vettura è diventato sempre più concreto, soprattutto nelle giornate di pioggia, quando lo stato delle strade è ai limiti del praticabile. Non se la passano meglio i pedoni: anche i marciapiedi non si trovano certo in condizioni più favorevoli. la scorsa estate, ad ostia Antica, una donna è caduta con il piede sinistro in una buca, riscontrando una brutta frattura che ha compromesso le vacanze della malcapitata: il fatto è avvenuto in via Fabio Gori, strada caratterizzata da dissesto dei marciapiedi e scarsa illuminazione. la vittima decise di avviare una causa contro il Comune: una reazione giustificabile, visto che il problema è stato ripetutamente segnalato, senza che sia stata avviata una risoluzione definitiva fino ad allora.

625.198 euro per la zona di Bagnoletto (via Domenico Serradifalco, via Calvatone, via Barzanò); 534.781 euro per la zona di Dragona (via Francesco Donati); 689.327 euro per la zona Stagni di ostia (via Agostino Chigi); 1.321.979 euro per via Paolo orlando; 1.219.470 euro per via Cardinal Ginnasi e via Capitan Casella (ostia); 1.046.960 euro complessivi per alcuni tratti di via Mar dei Caraibi (ostia) e per via di Acilia e via di Prato Cornelio (Acilia).

Si tratta di un’ottima iniziativa per risolvere in maniera definitiva il problema delle strade del X Municipio, anche se a questo punto la domanda sorge spontanea: quando sarà possibile stanziare ulteriori fondi per effettuare i lavori nelle aree non comprese nel piano delle pubbliche amministrazioni?

Il progetto presenta però una pecca: non è presente il quartiere dell’Infernetto, dove un intervento sarebbe però più che neces-

ZEUS

NUMERo 243

8

oTToBRE 2018


PROBLEMA TRAFFICO SULLA COLOMBO Esplode la rabbia sui social: più di mezz’ora per andare da via Giordano a via di Casalpalocco di Flavia Pozzi ppaiono sempre più critiche le condizioni di viabilità di via CristoA foro Colombo, già difficili a causa della riduzione del limite di velocità a 50 km/h entrato in vigore a partire da febbraio 2017 per il dissesto del manto stradale. Questa volta la polemica riguarda il quasi impossibile attraversamento della Colombo nel tratto che va dall’Infernetto a Casalpalocco, un problema che ha generato un notevole disagio tra i residenti che hanno riversato la propria rabbia e indignazione sui social esponendo il problema, fornendo testimonianze e proponendo soluzioni. A lanciare il suo appello disperato su un gruppo di Facebook un genitore che, dovendo accompagnare il proprio figlio alle scuole di Palocco 84, ogni mattina si trova a dover affrontare il difficile attraversamento della Colombo tra via Giordano e via di Casalpalocco, che egli ha definito un vero e proprio delirio. Nella fattispecie egli ha spiegato che, se alla fine di via Giordano ci si ferma per mettersi in fila sulla sinistra, azione resa alquanto difficile per l’intasamento che si viene a creare, gli altri veicoli rimangono bloccati e a quel punto si scatena il putiferio, con insulti che volano e ripetuti colpi di clacson che generano un caos infernale. Inoltre se si gira a destra per evitare il tutto si compie un’infrazione e poi si è costretti a girare a sinistra al semaforo. A quel punto non tutti si dimostrano così clementi e tolleranti nei confronti di chi si ritrova costretto a percorrere la “via alternativa”, e si scatena il delirio. Il genitore in questione ha proposto di allungare la tempistica del semaforo verde di 10/15 secondi poiché il traffico sulla corsia centrale della Colombo s’interrompe quasi sempre prima del rosso e ha chiesto l’attivazione di una

ZEUS

NUMERo 243

petizione tra i residenti. Immediate le risposte e le adesioni degli utenti, che hanno confermato il problema esposto dal genitore, hanno aderito alla raccolta firme e hanno fornito testimonianze e soluzioni. C’è chi racconta di aver impiegato quaranta minuti ad attraversare il semaforo, il cui verde dura solo trenta secondi, e chi addirittura è rimasto imbottigliato un’ora nel traffico per andare da Acilia all’Infernetto. la soluzione secondo alcuni sarebbe quella di allungare il verde o addirittura preferire strade alternative come via del Canale della lingua o via Davico.

10

oTToBRE 2018


MOVIMENTO 5 STELLE L’emergenza Casa nella Capitale di Nello Angelucci

oltre 100 immobili privati occupati abusivamente e circa

11.000 nuclei familiari in lista di attesa per una casa popolare, nel gergo amministrativo immobili ERP ovvero edilizia residenziale pubblica. Sono impressionanti i numeri dell’emergenza abitativa a Roma, un’emergenza che viene da lontano e che nessuno prima d’ora ha mai pensato di affrontare in modo strutturale. le oltre 70.000 case popolari, immobili di proprietà di Roma Capitale o della Regione lazio (attraverso l’Ater), rappresentano senz’altro una risorsa preziosa dato che il loro scopo è quello di dare un tetto alle famiglie in difficoltà e che ne hanno diritto. Tuttavia, decenni di mala gestione e incuria hanno contribuito a creare all’interno di questo importante patrimonio immobiliare un habitat fertile per il proliferare di sistemi criminali, violenze, soprusi e ingiustizie. Ad oggi sarebbero circa 9.000 le famiglie che occupano un immobile ERP in maniera abusiva o comunque senza averne più i requisiti. Ed è per questo che sin dall’insediamento abbiamo lavorato con gli uffici preposti allo scopo di ottimizzare le procedure di recupero e assegnazione fino a raddoppiare il numero di assegnazioni degli alloggi popolari rispetto a chi ci ha preceduto, oltre 1000 unità abitative liberate ed assegnate sino ad oggi.

ZEUS

NUMERo 243

Il segnale che stiamo dando è chiaro e inequivocabile. Un esempio su tutti: la casa popolare a ostia liberata dopo circa dieci anni di occupazione abusiva da Vincenzo Spada, uno dei nipoti del boss Carmine. Grazie agli uomini del Corpo di Polizia locale di Roma Capitale, con il supporto dei poliziotti del reparto mobile e del commissariato di ostia, a fine settembre abbiamo ripristinato la legalità restituendo un bene pubblico alla città. Quest’ultima operazione è un piccolo passo rispetto alle numerosissime famiglie che hanno bisogno di un casa ma rappresenta un’inversione di tendenza. la nostra amministrazione continuerà sul percorso serio e coraggioso per rimettere in moto un sistema pulito, giusto e vicino a chi per decenni ha visto e provato anche sulla propria pelle intollerabili prevaricazioni. Ma è chiaro che per dare risposta alle famiglie in condizioni di fragilità è necessaria un’azione sinergica col governo regionale e nazionale. E questo non significa dare il via a un’ulteriore cementificazione ma significa partire da quanto già disponibile sul territorio della capitale, magari disincentivando il fenomeno degli immobili sfitti o invenduti, 200.000 secondo alcuni, 40.000 secondo altri. In ogni caso un immenso patrimonio appartenente a soggetti privati che se immesso sul mercato avrebbe un effetto positivo immediato.

12

oTToBRE 2018


CENTRODESTRA L’ostruzionismo politico non fa bene ai cittadini di Pietro Malara

Non abbiamo ancora ammortizzato i disagi per la chiusura del

Ponte della Scafa, che arriva la chiusura del viadotto dell’Aeroporto: si inizia con la riduzione della carreggiata, per poi arrivare alla chiusura e all’abbattimento di alcune tratte. Tempo stimato almeno 18 mesi. Disagi che già da adesso rendono difficoltoso arrivare da ostia e Fiumicino e viceversa anche con i motocicli. Ennesima dimostrazione, se mai ce ne fosse ancora bisogno, che è vitale avere un percorso alternativo per raggiungere le due località. Abbiamo chiesto un Consiglio Straordinario del X Municipio, invitando anche l’ASTRAl (Azienda Strade lazio, società della Regione che gestisce le infrastrutture) e sollecitato dal sottoscritto, tramite i nostri Consiglieri, un Consiglio Regionale per definire con chiarezza la situazione ed essere in grado di fornire ai cittadini risposte e prospettive. la sensazione del Municipio è che la maggioranza a Cinque Stelle non voglia affrontare alcuni argomenti, che diventerebbero scomodi per il Sindaco, mentre si cavalcano quelli di competenza Regionale. Addirittura la maggioranza ripropone in Consiglio un documento sulla Roma lido che è la copia di quello che è stato bocciato quando proposto dall’opposizione e poi votato in aula quando proposto anche dalla maggioranza: unico neo è che il vecchio documento è stato approvato da 9 mesi e nulla è stato fatto... se non proporne una copia con la bandierina dei Cinque Stelle... una modalità di lavoro tristemente nota. E’ stato inoltre presentato in Consiglio un documento dell’opposi-

ZEUS

NUMERo 243

zione in cui si chiedeva il presidio di un Vigile urbano all’orario di ingresso delle scuole di via capo Sperone; personalmente avevo anche emendato il documento, chiedendo di avviare l’iter per la realizzazione di un marciapiede sulla stessa via, per evitare che i numerosi ragazzi che frequentano i vari plessi scolastici possano arrivare a scuola in sicurezza. Risultato? Bocciato dalla maggioranza che non lo ritiene, evidentemente, una priorità. la stessa maggioranza che sempre evidentemente, nonostante continui con il mantra “ci stiamo lavorando”, non ritiene prioritaria la manutenzione e la pulizia dei tombini e delle caditoie: sta per iniziare la stagione delle piogge e nel nostro Municipio nulla è stato fatto per prevenire o limitare gli allagamenti cui purtroppo e nostro malgrado siamo abituati. Emblema di questa Amministrazione è anche la situazione del Centro commerciale Colombo, all’Axa. Mi ero già occupato della cosa nella vecchia consiliatura con la Commissione Controllo e Garanzia; a distanza di 5 anni lo riaffronto in Commissione e ancora non si riesce a definire la situazione, con una serie di rimpalli di competenze tra uffici, nonostante, ma ormai sono passati quasi due anni, il Municipio abbia confermato che la chiusura dell’accesso da Via Cristoforo Colombo sia stato un abuso e che occorra annullare la SCIA ed abbattere le barriere; all’ultima Commissione un delegato del Dipartimento di Roma Capitale ha confermato che sia stato emesso un provvedimento per l’abbattimento ma, ad oggi, non si riesce ad ottenere il documento: ma noi non ci fermiamo!

14

oTToBRE 2018


CENTROSINISTRA L’acqua come risorsa di Flavio De Santis

P

untuale con le prime piogge autunnali si ripresenta nel nostro territorio il problema degli allagamenti di molte zone dell’entroterra. Questo antico problema, molto sentito dai cittadini del X Municipio, ha oramai raggiunto livelli mai visti prima, un po’ per effetto del mutamento delle condizioni climatiche (ad oggi sono molto più frequenti eventi in cui cascano in poco tempo grandi quantità di acqua), un po’ per la mancanza assoluta di manutenzione dei canali, dei tombini e delle caditoie. Inoltre la completa assenza di qualsiasi intervento di miglioramento del sistema di raccolta delle acque piovane e dei canali (fermo ancora a quello fatto per le bonifiche) fa il resto. Per questo, come Partito Democratico, quest’anno abbiamo provato a giocare d’anticipo, chiedendo già a luglio un Consiglio straordinario sul tema. Nel corso della seduta, svolta durante i primi giorni di settembre, abbiamo avuto modo di ascoltare l’intervento del professor Mancini, che ha realizzato per il Cbtar uno studio sul rischio idrogeologico nel nostro territorio, ipotizzando oltre 100 opere per la messa in sicurezza dello stesso. Abbiamo quindi ottenuto che questo studio venisse integrato e completato con le zone mancanti del nostro Municipio, con la individuazione degli interventi prioritari, senza dimenticare però di stanziare, nel

NUMERo 243

breve periodo, fondi per la manutenzione e la pulizia degli attuali impianti. Inoltre abbiamo chiesto e ottenuto che venga ascoltata in commissione ambiente l’associazione Terramare, la quale ha elaborato un bellissima proposta di progetto chiamato "Acqua come risorsa" che punta a portare l’acqua da dove ne abbiamo fin troppa (le zone urbanizzate) alle zone in cui essa manca completamente (la pineta di Castel Fusano, che oramai presenta intere zone dove l’acqua salina ha oramai raggiunto la falda, impedendo alla pineta stessa di ricrescere). Una proposta sicuramente innovativa, che permetterebbe di risolvere con un unico intervento due dei nostri grandi problemi. Tutti piccoli risultati che ci porteranno, se l’amministratore vorrà proseguire su questa strada, finalmente verso il risultati di messa in sicurezza del nostro territorio. Infine mi sia permesso un piccolo fuori tema, augurando i miei migliori auguri a Giovanni Zannola, un ragazzo nato e cresciuto a ostia, che da questo mese entra a far parte del Consiglio Comunale di Roma. Sono sicuro saprà rappresentare gli interessi di tutti i cittadini del decimo, restando sempre a disposizione degli stessi. In bocca al lupo Giovanni!

15

oTToBRE 2018

ZEUS


PONTE DELLA SCAFA DI NUOVO PERCORRIBILE Dovrà però essere demolito il viadotto all’altezza della rampa che sale da via Portuense di Flavia Pozzi

A partire dalle ore 7.00 di lu-

nedì 24 settembre il Ponte della Scafa, chiuso dal 20 agosto, è stato riaperto al traffico in entrambi i sensi di marcia per tutti i mezzi e i veicoli di massa a pieno carico inferiore a 7,5 t, consentendo, in deroga, il transito ai bus Cotral, ai mezzi dei Vigili del Fuoco e alle navette di servizio pubblico e privato. Il limite massimo di velocità consentito è di 30 km/h. Il sindaco di Fiumicino Esterino Montino ha affermato con orgoglio la riapertura del ponte in entrambi i sensi di marcia, annunciando tuttavia un restringimento del traffico locale in attesa di un ripristino definitivo. Infatti passato il ponte per Fiumicino è attualmente in vigore anche un divieto di svolta a sinistra per via della Scafa. Si può procedere, quindi, solo su via dell’Aeroporto, mentre non si può girare a via Trincea delle Frasche. le uscite consentite sono solo quelle di Fiumicino nord e seguenti. Il problema del traffico, che ha toccato picchi molto elevati

ZEUS

NUMERo 243

durante la chiusura del ponte, si è quindi risolto solo parzialmente e le code restano, anche se in via di smaltimento. Le reazioni politiche la presidente del consiglio comunale Alessandra Vona, che si è recata tempestivamente sul posto per verificare la situazione, ha dichiarato che la riapertura del ponte è stato un traguardo positivo ottenuto grazie all’azione politica e amministrativa del Comune di Fiumicino assieme alla Regione lazio, che in soli 30 giorni sono riusciti a far riaprire il ponte e a fare eseguire i lavori necessari per metterlo in sicurezza. Sul posto era presente anche la Presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo che ha ribadito l’importanza della realizzazione di un nuovo ponte dell’entroterra, poiché ha definito assurda la presenza di una sola via di collegamento tra una parte e l’altra del Tevere. l’amministratore unico di Astral Antonio Mallamo ha spiegato dettagliatamente le modalità dei lavori, aggiungendo che con

16

oTToBRE 2018


1 milione e mezzo di euro e un mese di chiusura totale programmata del Ponte sarà possibile renderlo agibile per i prossimi 30 anni. Il tutto in attesa del nuovo Ponte della Scafa che collegherà ostia a Fiumicino in entrambe le direzioni entro il 2020. Il sindaco di Fiumicino Esterino Montino ha ribadito la necessità di valutare l’opzione di un secondo ponte più interno, all’altezza di Parco leonardo, già previsto dal piano regolatore di Roma e assunto dal piano regolatore di Fiumicino. Inoltre ha aggiunto che l’attuale Ponte della Scafa non deve essere demolito ma mantenuto per ampliare la rete ciclopedonale che sta realizzando il Comune di Fiumicino, collegando le aree archeologiche strategiche di ostia antica e della Necropoli di Porto a Isola sacra. Inoltre sul vecchio ponte ci sono il collettore fognario, la condotta idrica ad alta pressione e la rete elettrica ad alta tensione, che altrimenti andrebbero rifatte. Emergenza viadotto Dopo il Ponte della Scafa, sulla strada di collegamento tra l’aeroporto, Fiumicino e ostia, si apre un altro fronte d’emergenza viaria: il viadotto Astral su via dell’Aeroporto, costruito negli anni ‘60 e lungo oltre un chilometro, presenta un “grave stato di degrado della struttura”. Un tratto di circa 400 metri, che va da una rampa di accesso allo svincolo per via Portuense, dovrà essere demolito e ricostruito completamente. Da venerdì 21 settembre il viadotto è stato ristretto da quattro a due carreggiate a seguito dell’esito di sondaggi e verifiche fatte da Astral. Fino al momento dei lavori rimarrà pertanto in vigore, con il limite di velocità a 30 km/h, il restringimento, mentre in 45 giorni verrà predisposto, con una cabina di regia unica tra Comune di Fiumicino, Regione e Astral, una viabilità alternativa. Intanto è attesa una nuova ordinanza di Astral che regolamenta il passaggio dei mezzi pesanti dalle 10 alle 16 di ogni giorno. Si prevede una nuova fase d’emergenza e di relativi disagi, considerato che il viadotto, così come il Ponte della

NUMERo 243

Scafa, è percorso ogni giorno da migliaia di pendolari. Il sindaco Montino ha commentato dicendo che mentre il tratto tra Isola Sacra e via Portuense venne rifatto negli anni ‘90 da Anas, questo viadotto non è mai stato ristrutturato da quando venne costruito negli anni ‘60. l’assessore ai lavori Pubblici della Regione lazio Mauro Alessandri, ha assicurato l’attuale percorribilità in tutta sicurezza con le restrizioni in atto. Inoltre ci ha informati che il processo di affidamento delle indagini sul viadotto, che si è concluso nei giorni scorsi era iniziato a marzo 2017. Poi ha assicurato che le opere del Comune e quelle di Astral procederanno speditamente, alla luce dell’operatività sia dell’Amministrazione sia di Astral. Secondo una stima le opere di viabilità alternativa saranno realizzate in 45 giorni, durante i quali si metteranno anche in campo le soluzioni progettuali che porteranno al superamento del tratto deteriorato. Si potrà così procedere alla demolizione e alla ricostruzione. Per una tempistica più precisa bisognerà attendere una soluzione progettuale definitiva.

17

oTToBRE 2018

ZEUS


A TU PER TU CON LA DIETOLOGA Intervista alla dott.ssa Manuela Brandimarte di Fabio Leonardi

la dottoressa Brandimarte die-

tologa, esperta in Nutraceutici per il controllo delle dislipidemie nella prevenzione secondaria del paziente a rischio cardiovascolare, si occupa di elaborazioni di piani alimentari personalizzati in base ad allergie, intolleranze, per obesità, sovrappeso, per soggetti a rischio (cardiovascolare, diabete di tipo 1 e 2, sindrome metabolica, disturbi gastrointestinali, malattie renali, disfunzioni tiroidee e sindromi da carenza vitaminica e minerale). Elabora programmi dietetico-nutrizionali personalizzati per donne in gravidanza, in allattamento e menopausa, dietoterapie per sportivi ed educazione alimentare per bambini in età pediatrica, adolescenti ed anziani che presentino carenze o eccessi nutrizionali. Il suo supporto particolare per un riequilibrio nutrizionale è dedicato nei casi di disturbi del comportamento alimentare (anoressia e bulimia).

Dottoressa Brandimarte, quanto è importante un aiuto professionale per dimagrire o per migliorare il proprio aspetto fisico? Direi che è indispensabile perché solo attraverso la valutazione dei parametri antropometrici si andranno a valutare PESo-AlTEZZA-BMI (Body Mass Index o indice di massa Corporea), circonferenza vitapolso-fianchi e braccio. Dopo la lettura delle analisi del sangue e di quelle delle urine, si può capire lo stato generale del paziente. Solo dopo una accurata visita per conoscere le abitudini alimentari e di vita (lavoro o studio e sport) si può iniziare un percorso nutrizionale personalizzato ed adeguato. Cosa prevede un programma dietetico-nutrizionale per aiutare il proprio metabolismo? Iniziamo subito a spiegare cos’è il Metabolismo Basale per capire la sua funzione. Esso si esprime come quantità di energia (o la-

SM Immobiliare

di Stefania Molinari

AXA - ROMA - Via Euripide, 12 - Tel. Fax 06 523.64.779 www.sm-immobiliare.it - smimmobiliare.sm@libero.it

I NOSTRI IMMOBILI SU WWW.SM-IMMOBILIARE.IT VALUTAZIONE IMMOBILE GRATUITA ASSISTENZA PROFESSIONALE FINO ALL’ATTO DI COMPRAVENDITA IN SEDE: Notaio Tecnico per pratiche urbanistiche e catastali APE (Attestato di Prestazione Energetica) Visure ipotecarie e catastali Recupero planimetrie

SI SVOLGONO PRATICHE PER: affrancazione dal prezzo massimo di cessione trasformazione diritto di superficie in proprietà Preventivi per ristrutturazione gratuiti

Con noi contratto di locazione protetto da

ZEUS

NUMERo 243

18

oTToBRE 2018


voro) per unità di tempo (kcal/min). Alcuni tessuti possono modificare considerevolmente il proprio metabolismo, mentre altri richiedono un apporto energetico più costante. Per esempio il fegato (tessuto adiposo) e il muscolo scheletrico durante un esercizio fisico intenso modificano maggiormente il proprio metabolismo; mentre i tessuti vitali (cuore e cervello) devono invece mantenere un’attività metabolica pressoché costante nel tempo. Quindi il fattore a rischio per il metabolismo qual è? Sicuramente l’età dai 30 anni fino ai 60 anni con il passare del tempo incide in maniera più o meno evidente su molti fattori. Il tasso metabolico basale cambia, diminuisce di circa uno o due punti percentuali per decennio, influendo sull’ingrassamento (sovrappeso o obesità), sulla pelle, assottigliandola, dando vita alle rughe, sulle ossa che si indeboliscono. Da non trascurare è il fattore famiglia, patologie e disfunzioni ormonali. Questo per rispondere a quei soggetti che a 7-20 anni presentano già evidenti disturbi comportamentali con il cibo o gravi disturbi di obesità infantile o adolescenziale, per evitare patologie gravi e di pelle

NUMERo 243

quali smagliature e tessuto adiposo che, se non preso in tempo, evolve in malattie endocrine tipo ipotiroidismo e diabete. Dottoressa cosa consiglia come programma dietetico nutrizionale per aiutare il proprio metabolismo? Il programma dietetico ha come fine non solo la perdita di peso, ma l’acquisizione di corrette abitudini alimentari che mantengano nel tempo i risultati ottenuti. Il miglioramento dello stato generale di benessere psico-fisico. Dunque dottoressa è sbagliatissima la dieta fai da te? Esattamente così! la dieta non è un gioco, la possibilità di migliorare è per tutti, bisogna solo affidarsi a persone professionalmente competenti e lasciarsi accompagnare in un percorso facile e non deludente. Gli effetti di una dieta fai da te possono essere devastanti, sia sotto l’aspetto nutrizionale che psicologico. Tutti posso migliorare e volersi bene!! I recapiti per prenotare un appuntamento con la Dott.ssa Manuela Brandimarte sono i seguenti: 338 5878895 e-mail: dottoressa.brandimarte@gmail.com

19

oTToBRE 2018

ZEUS


IL CONSORZIO AXA INFORMA www.consorzioaxa.it | info@consorzioaxa.it Via Macchia Saponara 153 | TEL. 06 5212955 - FAX 06 52310906 Orari: Martedì 9.00 - 13.30 / 15.30 - 17.30 | Giovedì 9.00 - 13.30

Via EuripiDE orE 8.30 - LEzionE Di CiViLtà

on l’inizio dell’anno scolastico è iniziato presso il complesso di via Euripide il controllo della viabilità da parte della ANC (Associazione Nazionale Carabinieri) con l’obiettivo di evitare il caos che si verificava all’ingresso degli alunni a causa delle auto parcheggiate, o meglio lasciate, nella maniera più incivile bloccando completamente il traffico. Dopo i primi due o tre giorni in cui si sono sentite le proteste più immotivate e spesso poco urbane, nei genitori si è fatta strada l’idea che le regole, anche quelle del codice stradale, devono essere rispettate e non assoggettate alla convenienza del singolo. Comunque adesso il tutto funziona nella maniera più regolare a giovamento di tutti sia per quanto riguarda il traffico automobilistico che quello pedonale a dimostrazione che l’illegalità è spesso frutto della prevaricazione di pochi e del lassismo di molti e che a volte bastano poche ma decise azioni per ripristinare le regole di vivere civile con notevoli benefici per il nostro fegato.

ContEnimEnto DELLa morosità

Con riferimento al problema morosità il C.d.A., nella riunione del 20 settembre u.s., ha ribadito la necessità di persistere nelle azioni legali e ha stabilito il seguente calendario di perseguimento da rispettare dal 2019: a) febbraio - I rata ruolo; b) aprile - II rata ruolo; c) entro il 30 giugno - sollecito da parte della banca; d) entro la prima metà di settembre lettera di sollecito da parte del legale; e) entro la prima metà di ottobre avvio dell’azione legale. Entro il 31 dicembre p.v. si procederà ad attivare, previo sollecito legale, le azioni legali nei confronti delle morosità a tutto il 2018 ancora non perseguite. Per quanto riguarda le spese dei solleciti/messe in mora inviate dal legale, pari ad € 40 più spese postali, verranno addebitate ai singoli consorziati interessati con voce specifica (spese personali) nel MAV 2019. Nella stessa riunione si è deliberato di applicare l’interesse del 1,5% annuo sulle morosità dei ruoli. il consigliere Maurizio Palchetti

AXA VIA TESPI LUMINOSISSIMO DUPLEX INFERIORE CAPOSCHIERA DI MQ. 70 BILIVELLI (RESIDENZIALI) PERFETTO STATO ESP. OVEST P.R. SOGGIORNO CON CAMINO CUCINOTTO SERVIZIO BALCONE E GIARDINETTO PAVIMENTATO P.S. (SBANCATO CON PATIO VIVIBILE) MATRIMONIALE CAMERETTA DISIMPEGNO E SERVIZIO - P. AUTO SCOPERTO DI PROPRIETÀ NELL’AREA CONDOMINIALE - GIARDINO CON€ 229.000 APE RICHIESTA DOMINIALE

AXA VIA TESPI RISTRUTTURATISSIMO (NEL 2013) DUPLEX INFERIORE BILIVELLI DI MQ. 70 ESPOSIZIONE EST P.R. SOGGIORNO CUCINOTTO SERVIZIO BALCONE E GIARDINETTO PAVIMENTATO P.S. SBANCATO CON PATIO VIVIBILE MATRIMONIALE CAMERETTA DISIMPEGNO E SERVIZIO - P. AUTO SCOPERTO DI PROPRIETÀ NELL’AREA CONDOMINIALE - GIARDINO CONDOMINIALE € 212.000 CLASSE G IPE 198

AXA VIA FOCILIDE DELIZIOSA VILLA IN QUADRIF. MQ. 260 OTTIMO STATO 4 LIVELLI (RESIDENZIALI) P.S. HOBBY CON CAMINO CUCINA ABIT. RIPOSTIGLIO LAVANDERIA AMPIA CANTINA E BOX AUTO P.R. AMPIO SOGGIORNO CON CAMINO CUCINA (ORA STUDIO) SERVIZIO VERANDA E CHIOSTRINA P.P. 2 MATRIMONIALI CON ARMADI A MURO DOPPI SERVIZI GRANDE DISIMPEGNO E 2 BALCONI P.M. AMPIA CAMERA E SERVIZIO - GIARDINO MQ. 100 € 390.000 CLASSE G IPE 96,85

ZEUS

AXA VIA TEOGNIDE IN COMPLESSO RESIDENZIALE RISERVATO E TRANQUILLO DELIZIOSO LUMINOSO DUPLEX INFERIORE DI MQ. 110 IN OTTIMO STATO P.R. GRANDE MATRIMONIALE SINGOLA SERVIZIO E BALCONE CON ACCESSO AL GIARDINO DI MQ. 80 P.S. COMPLETAMENTE SBANCATO SOGGIORNO CUCINA ABIT. SERVIZIO RIPOSTIGLIO E PATIO CON ACCESSO AL GIARDINO - P. AUTO SCOPERTO NELL’AREA CONDOMINIALE € 280.000 APE RICHIESTA

AXA VIA EURIPIDE IN DELIZIOSO E RECENTISSIMO (2014) COMPLESSO RESIDENZIALE DI SOLI 8 APP.TI E CON PISCINA LUMINOSO E RIFINITISSIMO PIANO RIALZATO DI MQ. 75 SOGGIORNO CON CUCINA A VISTA MATRIMONIALE CAMERETTA SERVIZIO DISIMPEGNO VERANDA GIARDINO MQ. 50 E P. AUTO SCOPERTO DI PROPRIETÀ NELL’AREA CONDOMINIALE € 245.000 CLASSE G IPE 102,3

INFERNETTO VIA STRIGNO IN COMPLESSO RESIDENZIALE DEL 2006 CON EDIFICI DI SOLI 2 PIANI DELIZIOSO 1° PIANO DI MQ. 50 CON DOPPIA ESP. EST E OVEST SOGGIORNO CON CUCINA A VISTA ARREDATA CAMERA SERVIZIO CON FINESTRA TERRAZZO E BALCONE VIVIBILE - P. AUTO SCOPERTO DI PROPRIETÀ NELL’AREA CONDOMINIALE € 155.000 CLASSE E IPE 60,4

INFERNETTO VIA STRIGNO IN COMPLESSO RESIDENZIALE DEL 2006 CON EDIFICI DI SOLI 2 PIANI APP.TO BILIVELLI DI MQ. 105 P.R. SOGGIORNO CON CUCINA A VISTA CAMERA SERVIZIO CON FINESTRA E 2 BALCONI P.S. SOGGIORNO A VISTA 2 MATRIMONIALI E SERVIZIO - PICCOLO GIARDINO E P. AUTO SCOPERTO DI PROPRIETÀ NELL’AREA CONDOMINIALE € 195.000 CLASSE E IPE 80 INFERNETTO COLOMBIA VIA P. ANFOSSI (AD. VIA C. COLOMBO) IN POSIZIONE TRANQUILLA E RISERVATA IN EDIFICIO IN

NUMERo 243

CORTINA DI SOLI 4 APPARTAMENTI LUMINOSISSIMO PIANO TERRA DI MQ. 135 CON TRIPLA ESPOSIZIONE COMPLETAMENTE ED ELEGANTEMENTE RISTRUTTURATO NEL 2013 CON OTTIME RIFINITURE SALONE CON AMPIA CUCINA A VISTA ARREDATA 3 GRANDI MATRIMONIALI SERVIZIO E GIARDINO DI PROPRIETÀ DI MQ. 150 € 255.000 APE RICHIESTA

ACILIA CENTRO VIA G.M. ZAMPI IN PICCOLO E GRAZIOSO EDIFICIO IN CORTINA DI SOLI 2 PIANI SENZA ASCENSORE LUMINOSISSIMO ATTICO DI MQ. 90 CON OTTIMA TRIPLA ESPOSIZIONE AMPIO SOGGIORNO CON CAMINO CUCINA 2 CAMERE GRANDE SERVIZIO E TERRAZZO PANORAMICO DI MQ. 50 € 169.000 APE RICHIESTA

OSTIA LEVANTE CENTRO STORICO (AD. ISOLA PEDONALE E MARE) IN EDIFICIO D’EPOCA DEL 1928 APP.TO DI MQ. 120 SU 2 LIVELLI DA RISTRUTTURARE P. RIALZATO SOGGIORNO 2 CAMERE SERVIZIO BALCONE CON ACCESSO AL GIARDINETTO P. SEMINTERRATO PARZIALMENTE SBANCATO 2 CAMERE (1 CON PREDISPOSIZIONE PER CUCINA) E SERVIZIO € 279.000 APE RICHIESTA

AFFITTI

AXA VIA A. DI SAMOTRACIA DELIZIOSO LUMINOSISSIMO 3° PIANO (ULTIMO) DI MQ. 40 CON DOPPIA ESP. ANGOLARE E COMPLETAMENTE BEN ARREDATO SOGGIORNO CON ANG. COTTURA CAMERA SERVIZIO BALCONE VIVIBILE SOFFITTA (USO CANTINA) ED AMPIO P. AUTO COPERTO NEL GARAGE CONDOMINIALE. CONTRATTO 3+2 ANNI CON CEDOLARE SECCA € 570 CLASSE G IPE 111

AXA VIA ARISTOFANE IN EDIFICIO SENZA BARRIERE ARCHITETTONICHE CON DOPPIO ASCENSORE LUMINOSISSIMO 4°

24

oTToBRE 2018

PIANO DI MQ. 120 TERMO AUTONOMO NON ARREDATO INGRESSO SALONE CUCINA 3 CAMERE DOPPI SERVIZI TERRAZZO MQ. 20 E BOX AUTO MQ. 15. CONTRATTO 3+2 ANNI CON CEDOLARE SECCA. LIBERO DA DICEMBRE 2018 € 850 CLASSE E IPE 63,12

INFERNETTO RISERVA VERDE VIA ZAMBANA VILLA PARZIALMENTE ARREDATA DI MQ. 200 3 LIVELLI FUORI TERRA P.T. INGRESSO SALONE DOPPIO SALA PRANZO CUCINA ABIT. CAMERA E SERVIZIO DI CORTESIA P.P. 2 MATRIMONIALI 2 COMODE SINGOLE DOPPI SERVIZI E BALCONI P. MANSARDA GRANDE CAMERA E TERRAZZO - GIARDINO DI MQ. 500 CON PATIO E 2 P. AUTO COPERTI. CONTRATTO 3+2 ANNI CON CEDOLARE SECCA € 1.450 APE IN FASE DI RICHIESTA

DRAGONA VIA G. MACHETTI DELIZIOSO RIFINITISSIMO VILLINO 3 LIVELLI DI MQ. 150 COMPLETAMENTE BEN ARREDATO P.S. SOGGIORNO CON CAMINO CUCINA A VISTA CAMERETTA E SERVIZIO P.R. SALONE SERVIZIO E VERANDA P.M. MATRIMONIALE E SERVIZIO - GIARDINO MQ. 50 CON P. AUTO COPERTO. CONTRATTO 3+2 ANNI CON CEDOLARE SECCA € 900 APE IN FASE DI RICHIESTA VARIE ED INTERESSANTI PROPOSTE DI VENDITA E LOCAZIONE ANCHE IN ALTRE ZONE DI ROMA

PRATICA PER IL RILASCIO DELL’ A.P.E. (ATTESTATO PRESTAZIONE ENERGETICA) OBBLIGATORIO IN OGNI FORMA PUBBLICITARIA PER LA VENDITA O LA LOCAZIONE DI UN IMMOBILE PLANIMETRIE E VISURE CATASTALI REGISTRAZIONE TELEMATICA CONTRATTI DI LOCAZIONE PRATICHE CATASTALI

LE FOTO DEI NOSTRI IMMOBILI SONO VISIBILI SUI MAGGIORI SITI INTERNET


informazione mensile sull’avanzamento dei lavori

Finalmente sono iniziati i lavori di manutenzione stradale e di adeguamento della rete elettrica di illuminazione pubblica che da tempo ci hanno impegnato sia per la progettazione che per assolvere alle numerose pratiche burocratiche prescritte; e puntualmente sono cominciate a pervenire lamentele, a volte garbate e a volte poco civili, a causa dei disagi che tali lavori necessariamente arrecano alla normale viabilità. Possiamo assicurare che da parte del Consorzio si cerca in tutti i modi di limitare al massimo questi disagi e richiediamo ai consorziati di attingere alle loro doti di pazienza confidando che alla fine dei lavori programmati il nostro quartiere sarà ancora più gradevole e moderno e quindi più vivibile.

straDE lotto A - Questi lavori, relativi al rifacimento della pavimentazione, dei cigli e delle cunette delle vie Euripide e Teognide nel tratto Zenone di Cizio - Bacchilide, sono stati completati con la realizzazione di aiuole che, oltre a permettere la salvaguardia dei numerosi pini esistenti, hanno conseguito un buon risultato estetico. I lavori si sono attualmente trasferiti all’altro marciapiede di via Teognide che necessita di un importante intervento manutentivo. Per chi si domandasse il motivo perché i lavori non sono stati effettuati all’angolo dell’incrocio Euripide Bacchilide si ricorda che su tale incrocio sono programmati prossimamente lavori per la realizzazione di una rotonda con l’eliminazione dell’attuale semaforo. lotto B - Sono in via di completamento i lavori in oggetto (realizzazione di camminamenti pedonali nelle vie Senocrate, Senofane, Eschilo bassa, Pratina e Chionide) anche se in corso d’opera si è palesata la necessità di eseguire opere aggiuntive non previste in progetto; in particolare è emerso che si è dovuto intervenire anche sullo strato di sottofondo, costituito da una massicciata in pietrisco posto a secco (macadam), per l’adeguamento delle quote e per consentire i giusti raccordi tra il piano dei parcheggi , realizzati con pavimentazione drenante (erborella), e quello della viabilità; ciò comporterà un maggior drenaggio delle acque meteoriche e quindi un minor deflusso verso le caditoie stradali contribuendo alla risoluzione delle problematiche di quella particolare zona del comprensorio. Nel tratto di via Senofane la realizzazione del camminamento pedonale in cemento drenante ha comportato l’eliminazione degli alberetti che interferivano con il camminamento e la loro sostituzione con un filare di “prunus pissardi” opportunamente collocato. lotto C - Con il completamento della parte più impegnativa dei lavori relativi ai lotti A e B si è potuto dar inizio ai lavori del lotto C che prevedono interventi sulle cigliature, sulle cunette e sulla pavimentazione dell’intera via Tespi; in particolare sullo spartitraffico del tratto a doppio senso (biscotto) verrà realizzata una siepe di “evonimo variegato” corredata dal relativo impianto di irrigazione.

NUMERo 243

25

oTToBRE 2018

ZEUS


intErVEnti a FaVorE DELL’amBiEntE Il Consorzio AXA ha sempre avuto come obiettivo prioritario quello di promuovere la propria residenzialità e per tale motivo la salvaguardia dell’ambiente è al primo posto nelle sue azioni. la creazione del parco, la cura del verde, l’incremento del patrimonio arboreo ne sono validi esempi. In quest’ottica sono in corso contatti con l’ENEl per il posizionamento nel nostro comprensorio di almeno due punti di ricarica per auto elettriche. Con questa realizzazione il Consorzio AXA si pone ancor più a modello dei quartieri romani agevolando il passaggio a sistemi di mobilità sempre meno inquinanti.

DisErBo la Regione lazio ha messo al bando l’utilizzo del Glifosate quale agente diserbante nelle zone urbane in ottemperanza ad una direttiva della Comunità europea che, dal canto suo, ne ha prorogato l’uso; chi è abituato a pensar male trova una motivazione in questa deroga nel fatto che questo agente viene prodotto da aziende tedesche. A fronte di questo divieto della Regione il Consorzio ha svolto un’indagine conoscitiva sui sistemi diserbanti alternativi compatibili con l’ambiente. Una prima soluzione analizzata è stata il “pirodiserbo” consistente nel bruciare la vegetazione infestante mediante fiamma. È evidente che non è questa la soluzione per il diserbo delle cunette stradali normalmente occupate da auto in sosta. Un’altra soluzione prevede l’uso di acqua ad alta temperatura con aggiunte di scarti vegetali derivanti dalle filiere di produzione di zuccheri e olio d’oliva che, formando una schiuma persistente intorno alla pianta, prolungano il tempo di azione della temperatura favorendone l’essiccamento. Questa soluzione comporta notevoli costi per i maggiori tempi di lavorazione, in quanto il liquido non viene spinto ma erogato a caduta, e per l’additivo, brevettato e fornito da una ditta inglese. la soluzione scelta, per la quale è stata già effettuata una prova di funzionalità in campo, è quella di una ditta sarda (la regione Sardegna è leader nel campo delle tecniche a basso impatto ambientale) che utilizza vapor acqueo ad alta temperatura (140 °C) con un additivo, derivante dalla produzione di zucchero e da scarti di agrumi, che crea un’azione filmante che soffoca la pianta. l’impianto di erogazione consiste in due serbatoi (acqua e additivo), in un dosatore, un gruppo elettrogeno per il riscaldo della miscela e una lancia tipo “idroget”. I tempi di lavorazione sono superiori al diserbo con Glifosate, e quindi comportano un maggior costo, ma in misura ragionevole. la ditta Samedar, che ha in appalto la gestione del verde consortile, si sta approvvigionando della macchina e dell’additivo. Il nuovo sistema di diserbo partirà dal nuovo anno.

iLLuminazionE Come da programma a fine settembre è stata completata la fornitura delle armature a lED. I lavori procedono regolarmente, sono stati completati gli interventi sulla rete elettrica per il suo adeguamento, ed è iniziata la installazione del nuovo sistema di illuminazione a sostituzione di quello a SAP anche sui tratti precedentemente alimentati a media tensione. Si prevede di completare i lavori entro il prossimo mese.

ZEUS

il consigliere Maurizio Palchetti NUMERo 243

26

oTToBRE 2018


CONSORZIO CASALPALOCCO info@consorziocasalpalocco.it | consorziocasalpalocco@pec.it Via di Casalpalocco, 87/89 | Tel. 06 50912000 - Fax 06 86983186 Orari: LUN-MER-VEN 9.00 - 12.30 e 15.00 - 17.00 MAR-GIO 9.00 - 12.30 | SAB 9.00 - 12.00

aGGiornamEnti suLLE attiVita’ DEL Consorzio

E

ffettuati i rilievi al terreno in Via ierocle e rimessi i sigilli del sequestro giudiziario Il dissequestro temporaneo del terreno di Via Ierocle rilasciatoci dal Tribunale di Appello di Roma, ha reso possibile l’effettuazione dei rilievi necessari per rispondere ai quesiti posti al Consorzio dal Comune e dalla Regione. Questi quesiti ci erano stati rivolti in risposta alle nostre richieste di approvare le modalità proposte per l’esecuzione dei lavori di rimozione dei rifiuti ancora presenti nel sito. Terminate queste operazioni e fornite le risposte citate, la Polizia Municipale incaricata, ha provveduto a rimettere i sigilli ai cancelli di accesso al sito. Restiamo ora in attesa delle autorizzazioni richieste per procedere con la produzione di un capitolato e la richiesta di più preventivi per l’esecuzione dei lavori. Vi aggiorneremo non appena le riceveremo. nuova normativa per la protezione della “privacy” ovvero dei dati personali lo scorso 25 maggio 2018 è entrato in vigore all’interno della Comunità Europea il nuovo Regolamento sulla Privacy (GDPR) per la raccolta, trattamento e protezione dei dati personali. Il nuovo regolamento introduce una serie di innovazioni non solo per il singolo cittadino ma anche per le aziende, gli enti pubblici, i liberi professioni e le associazioni inclusi i Condomini e i Consorzi. Queste innovazioni richiedono un adeguamento delle procedure utilizzate e il loro scopo è garantire le protezioni previste dalla nuova legge che prevede ingenti sanzioni economiche per chi non si adegua. Da qui la necessità di verificare la conformità alle nuove norme delle procedure attualmente utilizzate dal Consorzio per la gestione dei dati personali. Abbiamo quindi selezionato un’azienda specializzata in questo settore che nei prossimi giorni inizierà l’analisi e le valutazioni necessarie a produrre un insieme di azioni aggiuntive o di modifiche alle procedure interne. Una volta avuta conferma della raggiunta conformità a quanto previsto delle nuove norme, verrà programmato, per la sicurezza di tutti, una verifica annuale di tale condizione. Per dare un’idea del dettaglio in cui scendono queste norme per la protezione dei dati vi indichiamo che una delle verifiche che verranno effettuate è relativa alla presenza ed efficacia delle azioni di protezione degli stessi dal rischio di furto, distruzione o manipolazione. Altra esigenza è inviare a tutti i Consorziati una comunicazione di attestazione del possesso e utilizzo dei dati da parte del Consorzio. Tale comunicazione verrà inviata per raccomandata insieme alla proposta di ricevere tutte le comunicazioni del Consorzio tramite un Servizio Elettronico di Recapito Certificato. nuovo servizio Elettronico di recapito Certificato per i Consorziati Di questa innovazione vi abbiamo informato nello scorso numero anticipando l’invio di una specifica comunicazione in setNUMERo 243

tembre. Allo scopo tuttavia di non sostenere il costo di due raccomandate, una per la comunicazione iniziale sulla protezione sui dati personali di cui abbiamo appena riferito e l’altra su questo nuovo servizio Elettronico di Recapito certificato, abbiamo deciso raggruppare le due comunicazioni in un’unica raccomandata che verrà inviata ad ottobre. Cogliamo quindi l’occasione di ricordare che vi verrà richiesto di aderire al nuovo servizio di recapito elettronico certificato (via mail) gratuito per i Consorziati, che consente una grande efficienza ed immediatezza nelle comunicazioni e un sensibile risparmio sulle spese per le oltre 10.000 raccomandate che il Consorzio deve inviare ogni anno per la convocazione dell’Assemblea e per la successiva distribuzione del suo verbale. Fino ad oggi, difatti, nonostante la grandissima diffusione di internet, non è stato possibile - nel rispetto della legge - sostituire le raccomandata con l’alternativa della posta elettronica certificata (le mail pec) a causa della loro scarsissima diffusione e di alcuni limiti. I lavori previsti per il mese di ottobre l’elenco dei numerosi lavori di manutenzione eseguiti in agosto e settembre rappresentano una buona sintesi delle aree di intervento e delle lavorazioni mensilmente effettuate dal personale operaio del Consorzio. Vale dunque la pena di elencarli per una volta per ricordare le aree di intervento: nuovo impianto di irrigazione in Via A. Magno sull’aiuola confinante con l’isola 26 nord; sistemazione di tutti i vialetti in lastre di cemento del pratone confinante con l’isola 29; eliminate le radici di pino su Via Paneno angolo Via Prassilla; sostituzione di un grosso chiusino in acciaio al sollevamento 3-4 della fognatura sull’argine del canale in prossimità della clinica cardiologica; pulizia di un tratto di fognatura al centro vecchio con pulizia di alcune caditoie; eliminate tre perdite di acqua irrigua, una su Via Talete , una in Via Timocle e una su Via A Magno; sostituiti alcuni chiusini sulle aiuole di Via G. Di leontini e Via A. Magno; per motivi di sicurezza idraulica, è stata effettuata una pulizia straordinaria per tutta la settimana centrale di agosto per eliminare tutti gli aghi di pino non rimossi dallo spazzamento dell’AMA; eseguito vari interventi di pulizia sui contatori dell’acqua irrigua per eliminare piccole perdite. A metà settembre, come programmato, sono inoltre iniziati i lavori di manutenzione in Via Chilone. Ricordiamo che con il nuovo approccio alla manutenzione stradale interveniamo, strada dopo strada, su tutto ciò che necessita di ripristino: manto stradale, manto e soglie del marciapiede e ripristino delle parti mancanti delle siepi. Incluso, infine, l’eliminazione delle i riseghe utilizzate fino a due anni fa per i cassonetti resi inutili dal nuovo metodo di raccolta dei rifiuti. Non appena saranno terminati i lavori in Via Chilone, questo tipo di manutenzione continuerà con le vie Talete, Senofane e le altre strade.

27

oTToBRE 2018

ZEUS


40°ANNIVERSARIO DI S. MELANIA IN JUNIORE In programma le celebrazioni per i 40 anni della chiesa dell’Axa. Parla don Gianfranco: “È bello che una parrocchia faccia memoria del passato”. di Federico Trapani

Mancano ormai poche settimane all’inizio delle celebrazioni per il 40° anniversario della chiesa di S. Melania in Juniore, situata in via Eschilo 100, zona Axa. C’è grande fermento all’interno della parrocchia per quello che si presenta come un evento eccezionale. I festeggiamenti avranno luogo nel periodo compreso tra la fine del mese di ottobre e l’inizio di Novembre. Don Gianfranco Corbino, parroco della chiesa, presenta il programma dettagliato dell’evento e invita i fedeli ad un’ampia partecipazione. Venerdì 26 ottobre ore 19 Celebrazione della santa messa da parte di don Andrea lonardo (parroco dal 1996 al 2006). È previsto inoltre un incontro incentrato sulla figura di S. Melania, dal titolo “l’amore verso Dio e l’amore verso i fratelli”. Domenica 28 ottobre ore 15 Pellegrinaggio presso l’ospedale di S. Giovanni Addolorata, situato in via Santo Stefano Rotondo, a Roma. Nei pressi della struttura si trovano gli scavi di villa Valeri (una delle più note famiglie dell’antica Roma), luogo natale di S. Melania. l’accesso agli scavi non è consentito.

ZEUS

NUMERo 243

ore 15,30 Presso la cappella dell’ospedale S. Giovanni Addolorata: 2°incontro sulla vita di S. Melania (a cura di don Andrea lonardo) e celebrazione della santa messa presieduta da don Gianfranco Corbino (parroco dal 2010). ore 20,30 Concerto lost on Friday. Lunedì 29 ottobre Giornata di preghiera e adorazione. ore 19 Celebrazione della santa messa da parte di padre Bruno Moras (canossiano, parroco dal 1985 al 1992). martedì 30 ottobre ore 19 Celebrazione della santa messa da parte di don Francesco Pesce (parroco dal 2006 al 2010). mercoledì 31 ottobre Partecipazione della parrocchia all’udienza con papa Francesco, in piazza San Pietro. Per prendere parte all’evento occorre effettuare la prenotazione presso la chiesa di S. Melania. Giovedì 1 novembre ore 8,45-10 / 12-19 Celebrazione delle sante messe (alle ore

28

oTToBRE 2018


10,30 la messa sarà celebrata nel locale di via Usellini). ore 12 Celebrazione della santa messa solenne da parte del vescovo del settore sud, mons.Paolo lojudice. Nel corso della serata avrà luogo un momento musicale dedicato ai ragazzi, comprendente uno spettacolo pirotecnico. sabato 3 novembre ore 19 Celebrazione della santa messa da parte di mons. Marco Frisina (direttore del coro della diocesi di Roma). ore 20,30 Concerto del coro diocesano della diocesi di Roma. Domenica 4 novembre ore 12 Celebrazione della santa messa da parte del card. Angelo De Donatis (vicario generale del Papa per la diocesi di Roma). Pranzo comunitario ore 17 Spettacolo teatrale presso il teatro. Sono previsti inoltre tornei pomeridiani per i ragazzi, oltre ad incontri tematici con gli ex parroci della chiesa. “È un momento di

NUMERo 243

celebrazione eucaristica - dichiara don Gianfranco Corbino - per riepilogare i 40 anni di storia della chiesa. Nell’arco di questo tempo si sono succeduti 6 parroci all’interno di S. Melania, di cui 2 purtroppo sono venuti a mancare. Questo evento è stato pensato per ricordare gli anni in cui gli ex parroci hanno lavorato per la nostra chiesa, per valorizzare i loro sacrifici. È bello che una parrocchia faccia memoria del passato: bisogna pensare di non essere quelli che hanno fatto tutto per la chiesa. È un messaggio di trasmissione spirituale per i giovani”. l’esposizione di foto vecchie nel corridoio della chiesa è significativa a tale scopo. la partecipazione agli eventi è assolutamente libera (solo per l’udienza con papa Francesco è necessaria la prenotazione, come ricordato nel programma) e aperta anche ai residenti in altre zone. “Tra noi e le altre parrocchie di Acilia, Casal Palocco, Casal Bernocchi e zone adiacenti c’è un rapporto di grande solidarietà -aggiunge don Gianfranco- una vera e propria osmosi. I 40 anni rappresentano il primo passaggio della vita, si dice. È un evento di grande valore simbolico: sarebbe fantastico se ne prendessero parte in molti”.

29

oTToBRE 2018

ZEUS


COME STANNO LE SCUOLE DEL X MUNICIPIO? Viaggio tra edifici chiusi che potrebbe essere riaperti e strutture che invece necessitano di interventi di Federico Trapani

Da quasi un mese, ormai, la campanella che sancisce l’inizio e la fine

delle lezioni è tornata a suonare. Settembre segna infatti per molti alunni la conclusione delle vacanze estive e il ritorno alla routine della vita scolastica. Un evento che potremmo definire “traumatico” per bambini e ragazzi. E forse quest’anno tale aggettivo risulta particolarmente appropriato. Già perché le famiglie si sono trovate a dover fronteggiare un problema non indifferente: molte scuole collocate nelle loro zone di residenza sono rimaste chiuse e versano in stato di totale abbandono. Quelle che invece sono state regolarmente riaperte necessitano di lavori di ristrutturazione, anche se non sempre i fondi sono sufficienti. Analizziamo la situazione di alcuni istituti scolastici del X Municipio. Emblematico il caso della “scuola fantasma” di via Cesare Maccari, in zona Acilia. l’edificio è situato a pochi passi dal parco della Madonnetta, è molto attrezzato e potrebbe rispondere a molte richieste di iscrizione. Già, “potrebbe”. Perché la realtà è ben diversa: l’istituto versa in stato di completo abbandono, con erba incolta e degrado. I locali della scuola dovrebbero essere destinati ad una scuola per l’infanzia, ma la situazione resta sempre la stessa. A scapito delle famiglie, costrette ad iscrivere i propri figli a scuole private: spesa che non tutti possono permettersi, visto il costo elevato presentato da queste. E a giovarne sono le scuole materne private adiacenti al plesso scolastico abbandonato. Un ennesimo caso di spreco verificatosi nel nostro territorio. Una vicenda analoga, ora fortunatamente avviata verso una risoluzione, è quella riguardante la scuola Pegaso, situata in via Euripide, zona Axa. Il plesso era stato chiuso nel 2012, per mancanza di servizi igienici e struttu-

rali, con il risultato di essere lasciato in condizioni di totale abbandono: l’istituto si è trasformato in una sorta di rifugio per senzatetto. Nel 2014, su richiesta dei residenti, fu redatta una delibera comunale per la demolizione e conseguente ristrutturazione dell’edificio. oggi, grazie ai fondi stanziati, è stata approvato un documento per la ricostruzione della scuola di infanzia. Inutile dire che, anche in questo caso, a rimetterci sono state le famiglie, costrette ad iscrivere i figli in scuole situate in zone distanti dal loro luogo di residenza oppure in istituti privati. Un terzo caso riguarda la scuola Carotenuto, situata in zona Casal Bernocchi. Qui il problema non riguarda l’apertura o meno della struttura, quanto la necessità di effettuare lavori di ristrutturazione nel plesso. Recentemente si è tenuta una Commissione lavori Pubblici, sollecitata da Mariacristina Masi, Capogruppo di Forza Italia nel X Municipio, in relazione ai problemi della scuola: è stato deliberato l’avvio dei lavori per quanto riguarda gli infissi e la scala antincendio dell’edificio. Non sarà invece possibile per il momento provvedere ai lavori del tetto, a causa della mancanza di risorse. A tale proposito, la Masi ha espresso la necessità di organizzare a breve un sopralluogo sul posto da parte degli uffici preposti, per accertare che i lavori del tetto possano attendere e non richiedano invece una immediata ed urgente risoluzione. Problema questo da non sottovalutare affatto, essendo in gioco la sicurezza degli alunni. Un quadro poco incoraggiante quello che caratterizza alcune strutture scolastiche del nostro Municipio. Non resta che augurarsi che il problema abbia una rapida ed efficiente risoluzione per sopperire alle esigenze delle famiglie e dei bambini in età scolare: questa è da considerarsi una priorità assoluta per le pubbliche amministrazioni.

NOVITà

ZEUS

NUMERo 243

30

oTToBRE 2018


PARTE LA DIFFERENZIATA, RESTANO GLI INCIVILI Stipulato un accordo tra Ama e Carabinieri in pensione per contrastare l’abbandono di rifiuti sulle strade di Flavia Pozzi

A

pochi mesi dall’istituzione del nuovo modello di raccolta differenziata nel X Municipio assistiamo all’insorgere delle prime polemiche e lamentele. A lanciare un appello sui social l’Assessore all’Ambiente, Territorio e Sicurezza del X Municipio Alessandro Ieva, il quale nella giornata del 25 settembre ha dichiarato che l’estensione del nuovo modello di raccolta differenziata sta facendo emergere quella fetta di popolazione composta da incivili che, non pagando la Ta.Ri., si permettono di sporcare la città a danno della collettività abbandonando i rifiuti per le strade. l’Assessore ha promesso che tali atti vandalici non resteranno impuniti, informandoci che Ama ha stipulato una convenzione con i Carabinieri in pensione che presto saranno attivi sul territorio come agenti accertatori addetti alla sorveglianza. Infine Alessandro Ieva ha lanciato un appello a chiunque si trovi ad assistere all’abbandono dei rifiuti per le strade chiedendo di immortalare l’atto vandalico con un filmato nel quale sia visibile la targa del veicolo ed indicando data, ora e via. l’Assessore ha poi invitato i cittadini ad inviare il materiale o all’Amministrazione del X Mu-

NUMERo 243

nicipio, che si farà carico di denunciare il reato alla Polizia locale, oppure direttamente a lui stesso attraverso un messaggio privato su Facebook. Numerose le risposte degli utenti di Facebook, aventi come denominatore comune l’indignazione. la maggior parte di loro infatti ha trovato ingiusto parlare di punizione dei trasgressori alla luce dell’inefficienza del servizio di raccolta porta a porta effettuato da Ama nel X Municipio. Molti hanno lamentato una mancata rimozione dei sacchetti e c’è addirittura chi ha raccontato di aver esposto i rifiuti fuori casa prima di partire per le vacanze per poi ritrovarli al ritorno senza che si sia provveduto a una loro rimozione. In risposta Alessandro Ieva ha consigliato a chi parte ed ha molti rifiuti di portarli in una sede Ama di zona dove gli operatori gestiranno le diverse frazioni. oltre alle lamentele si sono avuti anche numerosi consigli e proposte da parte degli utenti. C’è chi ha consigliato di rimuovere le campane per il vetro, diventate in alcune frazioni una discarica a cielo aperto, e chi invece ha chiesto di rimettere i cassonetti.

31

oTToBRE 2018

ZEUS


DALL’ACTION PAINTING ALLA POP ART Arte contemporanea di Paola Gaspardis

D

a ottobre a febbraio, due grandi mostre sono pronte a sorprendere lo spettatore presso il complesso del Vittoriano, ala Brasini: dalla Pop Art di Andy Wharol all’Action painting di Pollock, i due più grandi rivoluzionari dell’arte del Novecento. la Pop Art conquista la Capitale con le grandi opere di anDY WHaroL che verranno esposte dal 3 ottobre, in occasione del novantesimo anniversario della sua nascita, presso il complesso del Vittoriano. la Pop Art, è un movimento nato tra l’Europa e l’America durante gli anni Cinquanta e Sessanta del XX secolo, in cui gli artisti vogliono parlare un linguaggio che tutti conoscono, quello dei mass media, della pubblicità, della televisione e del cinema, quel linguaggio per immagini caratteristico della società dei consumi; servendosi di fotografie ritoccate, di collage, di gesti teatrali, per denunciare lo smarrimento dell’uomo di fronte a una civiltà che impone desideri sempre nuovi e sogni sempre più amplificati. Warhol ha voluto consegnare al mondo dell’arte proprio quegli oggetti del consumo quotidiano, nella convinzione che essi potessero rappresentare l’essenza della democrazia: anche il più povero può consumare gli stessi prodotti delle star, i prodotti di massa rappresentano così la democrazia sociale. la sua arte ha portato oggetti di comune consumo, come il più famoso barattolo della zuppa Campbell, dagli scaffali di un supermercato all’interno di un museo o di una mostra, in modo che anche l’arte possa essere "consumata" come un qualsiasi altro prodotto commerciale. Altre serie sono diventate un’icona della pop art: Elvis, Marilyn, Coca Cola.Un artista che ha stravolto i dettami del mondo dell’arte e dell’estetica, della musica, del cinema e della moda, rappresentato in 170 opere esposte.

ENGLISH LESSONS

Insegnante madrelingua inglese impartisce lezioni private/conversazione a domicilio PREPARAZIONE PER ESAMI dell’universitàdi Cambridge K.E.T. (Key English Test), P.E.T. (Preliminary English Test) TRADUZIONI ACCURATE Prezzi modici Tel. 333

ZEUS

655.15.38

Sempre presso le sale del Vittoriano, dal 10 ottobre, l’Action Painting di JaCKson poLLoCK… e non solo. Action Painting, letteralmente "pittura d’azione", è uno stile di pittura nella quale il colore viene fatto gocciolare spontaneamente, lanciato o macchiato sulle tele. In mostra anche Mark Rothko, Willem de Kooning, Franz Kline. Cinquanta capolavori in mostra che raccontano anticonformismo, introspezione psicologica e sperimentazione di quello che fu definito l’espressionismo astratto, una corrente cheha dimostrato la vitalità e la creatività negli stati Uniti d’America negli anni del dopoguerra, in un senso estetico che voleva distinguersi dai canoni di bellezza squisitamente europei, di molti artisti in fuga proprio da quell’Europa in pieno fascismo, nazismo e franchismo.Tra questi capolavori è presente il celebre Number 27, la grande tela di Pollock lunga oltre 3metri,resa famosa dal magistrale equilibrio fra le pennellate di nero e la fusione dei colori più chiari,colori vi-

vidi, armonia delle forme, soggetti e rappresentazioni astratte. orari: lunedì-giovedì dalle 9.30 alle 19.30, venerdì e sabato apertura fino alle 22.00, la domenica finoalle 20.30.le mostre saranno apertanche nei giorni festivi del 1° novembre, 8, 24 e 25 dicembre, 1° e 6 gennaio, con orari ridotti. Biglietti: acquistabili on line con diritto di prevendita (1,50) intero 15€ € ridotto generico 13€, o in cassa. tutte le info sul sito: www.ilvittoriano.com, tel 0039 06 87 15 111 - Via di San Pietro in Carcere, 0039 06 678 0664.

ripEtizioni oGni matEria aiuto Compiti, prEparazionE Compiti in CLassE VEriFiCHE E intErroGazioni a FrEQuEntanti ELEmEntari, MEDIE, sino aL 5° supEriorE, oGni istituto o LiCEo, massima sEriEtà E LunGa EspEriEnza, anCHE a DomiCiLio, PREZZI MoDICI

siLVia

tEL. 06 52.15.617 - 368 75.96.085

Collezionista compra foto, cartoline e libri antichi. 328.59.21.944 NUMERo 243

32

oTToBRE 2018

Falegname italiano, altamente rifinito, esperienza ventennale, effettua lavori artigianali su misura, riparazioni e manutenzioni accurate, arredamento interno-esterno ed infissi, restauro e lucidatura mobili antichi, trattamento antitarlo PREVENTIVI GRATUITI MASSIMA SERIETA Cell. 347 330.30.06


UNA GITA A... Pompei, Chiusi, Ninfa, Napoli e Teatro Quirino di Paola Scacciavillani

intera giornata agli scavi di pompei: le Domus e i loro bellissimi affreschi

Domenica 28 ottobre Il nostro percorso si svilupperà all’interno degli Scavi di Pompei tra antichi e nuovi itinerari, restauri splendidamente eseguiti e recentemente aperti al pubblico. Per chi lo vorrà, prima di ripartire per Roma, sarà possibile effettuare una sosta di devozione al Santuario della Madonna di Pompei. Partenza alle ore 7.00 dal Metro Drive In e alle ore 7.15 dall’Eur obelisco Marconi (lato Museo Pigorini) e rientro in serata. Visita guidata agli scavi di Pompei per tutto il giorno, pranzo libero. Costo comprensivo di pullman, parcheggio e servizio guida per tutto il giorno: euro 40. Sono esclusi da questa quota gli ingressi agli scavi e quanto non espressamente qui indicato. la prenotazione dovrà essere convalidata con il pagamento della quota di partecipazione nei giorni che precedono la gita.Per prenotazioni i riferimenti sono in fondo alla pagina delle gite.

museo e necropoli a Chiusi: fascino etrusco e… gastronomico!

1 novembre Doverosa e quasi religiosa visita a Chiusi, al suo museo, alle sue necropoli, ai suoi dintorni e infine un facoltativo pranzo da Zaira (super consigliato) Partenza con pullman alle 8.30 dal Metro Drive In e alle ore 8.45 dall’Eur obelisco Marconi (lato Museo Pigorini) rientro in serata. Costo 40 Euro e comprende: il viaggio di a/r con pullman, park pullman, e guida tutto il giorno. Il pranzo da Zaira sarà facoltativo e conteggiato a parte, ma caldamente consigliato! Escluso dalla quotaquanto non espressamente qui indicato. Per prenotare vedi riferimenti a fondo pagina. la prenotazione dovrà essere convalidata con il pagamento della quota di partecipazione nei giorni che precedono la gita.

Fotografare ninfa nella sua veste autunnale. abbazia di Valvisciolo e Castello di sermoneta

la visita al Castello di Sermoneta sono liberi. Escluso dalla quota quanto non espressamente indicato. Per prenotare vedi riferimenti a fondo pagina. la prenotazione dovrà essere convalidata con il pagamento della quota di partecipazione nei giorni che precedono la gita.

napoli sotterranea, i presepi, mercato della pignasecca e le “anime pezzentelle” protettrici degli innamorati

Venerdì 23 novembre Un tuffo nella Napoli dove a novembre si respira già l’aria del Natale… Una gita e visite guidate imperdibili ore 7.30 partenza dal Metro Drive In e alle ore 7.45 partenza dall’Eur obelisco Marconi (lato Museo Pigorini). Costo della gita comprensivo di viaggio in pullman a/r, parcheggi, guida che ci accompagnerà per l’intera giornata € 45. la quota non comprende quanto non espressamente qui indicato. Prenotare ai riferimenti a fondo pagina la prenotazione dovrà essere convalidata con il pagamento della quota nei giorni precedenti la gita.

al teatro Quirino con zeus

6 Dicembre alle ore 17.00 Vedremo una deliziosa commedia dal titolo “Sorelle Materassi” che vedrà in scena un magnifico cast di attrici e attori tra cui lucia Poli, Milena Vukotic, Marilù Prati… Qui di seguito troverete i prezzi speciali in convenzione per Zeus e per chi non ha voglia di guidare avremo a disposizione il servizio bus/taxi che ci porterà dal Metro Drive In fino nei pressi del teatro e ci riporterà al Metro Drive In a fine spettacolo al costo di euro 20 a/r. Prenotate i posti preferiti e comunicate al più presto: platea € 24 anziché € 30; I balconata € 19 anziché € 24; II balconata € 15 anziché € 19; galleria € 10 anziché € 13.

sabato 10 novembre

Partenza con pullman alle 8.30 dal Metro Drive In e alle ore 8.45 dall’Eur obelisco Marconi (lato Museo Pigorini) il rientro è previsto in serata.Il costo della gita è 38 Euro e comprende: il viaggio di a/r con pullman, park, ingresso e guida a Ninfa, il pranzo e

NUMERo 243

33

per tuttE le gite proposte in questa pagina infoline: 06 891.70.716 - 339 54.67.212 o infoacanto@gmail.com SI RICoRDA CHE lA PARTECIPAZIoNE AllE GITE PRoPoSTE IN QUESTE PAGINE E’ APERTA A TUTTI SENZA lA NECESSITà DI ESSERE ISCRITTI AD ASSoCIAZIoNE AlCUNA

oTToBRE 2018

ZEUS


AL VIA IL RESTYLING DEL LUNGOMARE Gli interventi di riqualificazione interesseranno il tratto di Ostia Ponente di Flavia Pozzi

Il lungomare di ostia Ponente cambierà volto. Amministrazione locale

e capitolina sono nuovamente al lavoro per riqualificare il lungomare di ostia Nuova. Ad annunciarlo l'Assessore all'Ambiente, Territorio e Sicurezza del X Municipio Alessandro Ieva, che sulla sua pagina Facebook ne ha fornito i dettagli. Un progetto iniziato da tempo, esattamente l'11 gennaio 2013 con una delibera della Giunta Capitolina. l'obiettivo era quello di rivalutare il centro sportivo Rodolfo Morandi, ora in stato d'abbandono assieme allo skate-park “The spot”, attualmente sotto sequestro in attesa di essere consegnato al Vicariato di Roma. Al posto del centro sportivo e dello skate-park sorgerà la chiesa di San Vincenzo De Paoli. l’opera, per la cui realizzazione furono stanziati 6 milioni di euro e che prevedeva la messa in sicurezza dell’argine del Tevere per prevenire il rischio-esondazione, portò alla realizzazione del campo di calcio (omologato Coni per la serie D da undici) e relativi spogliatoi, campi di calcetto, campi polivalenti, lo skate-park “The spot”, residenza del custode, percorsi pavimentati e parcheggi. Era prevista inoltre l'installazione di un impianto solare per la produzione dell’energia elettrica e la realizzazione di un punto ristoro, dello spogliatoio centrale e di un sistema di percorsi naturali. Il 25 settembre l'Assessore Ieva, in occasione della Commissione Ambiente, Territorio e Sicurezza del X Municipio, ha illustrato il progetto di riqualificazione del lungomare di ostia Ponente. Nell'ottica di collaborazione tra il X Municipio e i Carabinierii Forestali sono state individuate le essenze idonee, che oltre a far parte dell'allegato tecnico del Regola-

mento sul verde municipale per le adozioni e sponsorizzazioni, di prossima attuazione, sono state fornite all'Assessorato all'Ambiente di Roma Capitale e al Dipartimento Tutela Ambientale. I lavori riguarderanno gli interventi di sistemazione delle sedute in marmo, della pavimentazione, della pista ciclabile con nuova segnaletica, della vegetazione, di nuove essenze, e l'installazione vele. Sui social sono emerse subito lamentele e polemiche degli abitanti di ostia, che, lamentando un diffuso degrado, hanno chiesto a gran voce un intervento di riqualificazione dell'intero territorio, non solo quello di ostia Ponente.

Dott.ssa

RENATA ZILLI

OCULISTA Medico-Chirurgo

Specialista in Terapia e Chirurgia degli Occhi Primario Ospedaliero Idoneo Cell. 338/8629130

Via Alceo 27 • Tel. 06/50913344 • 06/5211786 V.le Cesare Pavese 36 • Tel. 06/5000634

ZEUS

NUMERo 243

34

oTToBRE 2018


ASSOCIAZIONE INFERNETTO SICURO di Giosuè Mirizio giosuemirizio@alice.it

COMUNE AUTONOMO, OSTIA CI RIPROVA

N

e avevamo parlato diffusamente nell’articolo di Zeus pubblicato nel Settembre 2017. Ritorniamo nuovamente sull’argomento in quanto lunedì 17 settembre 2018 il Comitato promotore per il Comune di ostia ha presentato ufficialmente la proposta per la nascita di questa nuova realtà, sarebbe il terzo referendum in ordine di tempo. Il primo nell’anno 1989 fallito in quanto la maggioranza ha prevalso per il no, il secondo non ha raggiunto il quorum. I confini previsti dal comitato stavolta non comprendono tutto il territorio del X Municipio bensì solo ostia e ostia Antica e vanno; da un lato il mare, dall’altra il Tevere, terzo lato il limite della riserva di Castel Porziano, il quarto via della Macchiarella, via di Dragoncello e via Canale della lingua. Il resto viene escluso, come afferma il comitato, perché questi sarebbero i confini naturali ma a parer nostro si configura come un atto discriminatorio e la ragione si potrebbe trovare nel primo referendum del 1989 dove l’entroterra è stato determinante per il “No”. In linea di principio saremmo favorevoli all’autonomia in quanto le risorse economiche resterebbero a disposizione del territorio, esempio classico, il quartiere Infernetto che nel giro di una decina d’anni ha versato nelle casse comunali centinaia di milioni di euro di oneri concessori che dovevano servire per i servizi e che mai sono stati impiegati per questo scopo, lasciando il quartiere nel più completo degrado. l’Infernetto oltretutto con i confini prescelti dal comitato si troverebbe in una situazione singolare, vale a dire, via del Canale della lingua taglierebbe il quartiere a metà; il lato verso il mare diventerebbe Comune di ostia e l’altra metà sotto la giurisdizione di Roma. la domanda che ci poniamo è; conviene diventare Comune di ostia? Facciamo alcune considerazioni; come Comune avrebbe delle prerogative che non si fermerebbero alle sole risorse finanziarie come già detto ma anche del patrimonio pubblico, bilancio gestito direttamente e cosa molto importante si avrebbe la pos-

ZEUS

NUMERo 243

sibilità di accedere ai finanziamenti Europei, possibilità di gestire direttamente la sicurezza con l’immissione sul territorio di più Forze dell’ordine, l’Infernetto dal 2004 chiede un presidio delle Forze dell’ordine, suffragato da ben 12.800 firme, gestire in prima persona i servizi quali nuove scuole, strade, marciapiedi, cura del verde, destinare risorse consistenti per scongiurare gli allagamenti, dotando il territorio di canalette, ora mancanti, per la raccolte delle acque piovane che andrebbero a confluire poi nei canali principali. Gli introiti della gestione degli scavi di ostia Antica permetterebbero ulteriori entrate finanziarie come anche la gestione del litorale con i suoi stabilimenti e l’indotto che produce. Tutte questo al momento entra nelle casse del Comune di Roma e come ritorno riceviamo solo le briciole. Fatta questa disamina non ci resta che attendere gli eventi futuri del referendum. Se la proposta andrà a buon fine l’entroterra rimarrà comunque sempre periferia in parte di Roma e in parte di ostia e come sappiamo le periferie nonostante il gran parlare che si fa per la loro riqualificazione resteranno tali perché nessuno se ne vuole fare carico. Concludendo l’autonomia così come è congegnata non incontrerebbe il favore di tutta la popolazione, di contro invece, proponendo l’attuazione della città metropolitana ovvero il decentramento si salverebbe l’appartenenza a Roma e nel contempo avremmo la possibilità di gestire autonomamente tutto il X Municipio. Ci sembra una strada percorribile senza scontentare nessuno. Prendiamo invece ad esempio Fiumicino che con il referendum del 1992 da quartiere abbandonato dalle Istituzioni di Roma è diventata città a se stante con i suoi 70.000 abitanti e una immensa periferia comprendente sei zone dell’Agro Romano pari a una superficie di 220 kmq. (il X Municipio è di 150kmq), Nonostante il vastissimo comprensorio si è fatto carico di tutti gli abitanti senza tralasciare nessuno e il risultato è sotto gli occhi di tutti. ViaBiLità la Giunta Municipale di ostia approva lo stanziamento di 4mln di euro per la manutenzione straordinaria delle strade, parte li spenderà per i quartieri di ostia e parte per l’Entroterra ma non tutto. l’Infernetto viene escluso in toto, nonostante la drammatica situazione viaria, ad esempio viale di Castel Porziano. Chi ha fatto queste scelte ha seguito criteri di priorità che non ci è dato conoscere… I commenti li lasciamo ai lettori.

36

oTToBRE 2018


SCHEGGE DI NERA La rubrica di Zeus che propone in rassegna i fatti principali di cronaca nera del X Municipio di Federico Trapani

o

stia - 8 settembre rapina e aggredisce una donna anziana: arrestato È accaduto presso la stazione metro di Stella Polare, in zona ostia. Un ragazzo di 18 anni, a bordo di una bicicletta, ha tentato di rubare la borsa ad un’anziana di 70 anni, minacciandola con una chiave inglese. la donna ha tentato di opporre resistenza, ma il giovane l’ha colpita con una testata e si è dato alla fuga. Fortunatamente i Carabinieri sono riusciti ad intercettare il ladro, il quale è stato trovato in possesso anche di una dose di hashish e di un coltello. Il ragazzo è stato condotto in arresto con l’accusa di rapina e detenzione ai fini di spaccio di sostante stupefacenti. la donna è stata medicata presso l’ospedale Grassi di ostia. infernetto - 10 settembre incidente tra auto e moto: un ferito grave Un’auto e una moto Bmw sono rimaste coinvolte in un grave incidente in via Vincenzo Errante, all’altezza dell’incrocio con viale di Castel Porziano. Sul posto sono giunti la Polizia locale e i sanitari del 118. Il conducente della moto, in gravi condizioni, è stato trasportato in elicottero presso l’ospedale San Camillo di Roma in codice rosso. ostia - 14 settembre non si ferma all’alt della polizia e causa un incidente: in manette Un uomo di 48 anni non si è fermato all’alt intimatogli dalla polizia ed è fuggito: è accaduto nei pressi di via Cristoforo Colombo, altezza di viale della villa di Plinio. Inseguito dai poliziotti, il conducente è stato costretto ad arrestare la sua corsa dopo aver causato un incidente sul lungomare Duilio, altezza piazzale Mediterraneo. Due persone, rimaste ferite, sono state trasportate presso l’ospedale Grassi di ostia. Il pirata della strada è stato condotto in arresto. ostia - 22 settembre Fugge dal compagno che la minaccia con una pistola: in manette l’uomo Un 41enne romano ha minacciato la compagna con una pistola, intimandole di ritirare la denunce da lei presentate nei suoi confronti per maltrattamenti ricevuti in passato. la donna è riuscita a fuggire e ad allertare immediatamente la Polizia del commissariato di ostia. le forze dell’ordine sono giunte sul posto e hanno perquisito l’appartamento dell’uomo, dove hanno rinvenuto la pistola. Il malvivente è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia, minacce aggravate e detenzione impropria di arma. ostia - 22 settembre trovato in possesso di un coltello sull’autobus: denunciato dai Carabinieri Un cittadino indiano di 42 anni è stato sorpreso mentre era intento ad affilare un coltello da cucina all’interno di un autobus in transito in zona ostia. Allertati da una segnalazione, i Carabinieri in servizio presso la stazione di lido Centro sono giunti immediatamente sul posto, dove hanno bloccato e perquisito l’uomo. l’arma è stata sequestrata, mentre il possessore è stato denunciato per porto abusivo di arma da taglio. acilia - 23 settembre tenta di rubare in un negozio e picchia un agente: uomo finisce in manette È accaduto in via di Acilia. Un uomo di 44 anni si è introdotto in un negozio di abbigliamento, dove ha tentato di rubare alcuni capi. Un vigilante, notando il movimento sospetto, ha cercato di bloccare il ladro, ma quest’ultimo ha colpito l’agente con calci e pugni e si è dato alla fuga. l’uomo è stato fortunatamente bloccato dai Carabinieri in una zona limitrofa e condotto in arresto: dovrà rispondere del reato di rapina e lesioni personali. infernetto - 24 settembre nascondeva in casa armi cariche e non registrate: in manette NUMERo 243

I Carabinieri hanno arrestato un 53enne romano, disoccupato e incensurato: l’uomo deteneva all’interno della propria abitazione una pistola e un revolver non registrati nella banca dati delle forze di polizia. le armi erano entrambi cariche e pronte a sparare. l’uomo dovrà rispondere del reato di ricettazione. ostia - 26 settembre anziana investita da un’auto davanti all’ospedale Grassi: sul posto la polizia locale Un’anziana di 80 anni è stata investita da una Audi A4 in via Gian Carlo Passeroni, davanti l’ospedale Grassi di ostia. Soccorsa dal conducente, la donna è stata trasportata in codice giallo all’interno della struttura. Sul posto sono giunti gli agenti della Polizia locale di Roma Capitale per ricostruire la vicenda. ostia - 26 settembre prendeva soldi e gioielli sequestrati per poi rivenderli: poliziotta nel mirino È finita nei guai una poliziotta di ostia, accusata di appropriarsi di beni oggetto di sequestro per poi rivenderli a dei “Compro oro”, con la complicità del compagno. la donna, responsabile dell’ufficio reperti del commissariato lido, avrebbe sottratto denaro e preziosi per un valore complessivo di circa 30mila euro. Per lei è stato disposto il divieto di dimora nel X Municipio. acilia - 1 ottobre tenta il suicidio lanciandosi dal cornicione di un palazzo: salvato dai poliziotti È accaduto in via di Saponara, in zona Acilia. Un uomo di 32 anni ha tentato il suicidio, dopo aver allertato il padre circa le sue intenzioni. Quest’ultimo ha avvisato immediatamente le forze dell’ordine, le quali si sono recate sul posto, dove hanno trovato l’uomo sul cornicione della terrazza del palazzo in cui viveva. Fortunatamente un agente, salito sul tetto, è riuscito ad afferrare in tempo l’uomo mentre si lasciava cadere nel vuoto, afferrandolo per il tronco ed un braccio. Il 32enne è stato condotto presso l’ospedale Grassi di ostia. Per il poliziotto, lievemente ferito, sono previsti 5 giorni di prognosi. Restano da chiarire le ragioni dell’insano gesto. ostia - 1 ottobre aggredisce carabinieri al mercato: uomo finisce in manette È accaduto presso il mercato di via dell’Appagliatore, in zona ostia. Un cittadino extracomunitario, con precedenti penali, ha dato in escandescenza, importunando i clienti. In seguito all’intervento dei Carabinieri, l’uomo ha inoltre aggredito questi ultimi con calci, pugni e lanci di cassette di frutta. Dopo una breve colluttazione le forze dell’ordine sono riuscite a bloccare il malvivente, il quale è stato condotto in arresto. axa - 1 ottobre Ladri distruggono la vetrata di una banca e fuggono con la cassaforte Quattro uomini, utilizzando un furgone come ariete, hanno sfondato la vetrata della Banca Intesa San Paolo di via Eschilo, dopo di che hanno prelevato il bancomat che si trovava all’interno e sono fuggiti. Scattato l’allarme della banca, sul posto sono giunti i Carabinieri di ostia, i quali hanno analizzato le immagini delle telecamere di videosorveglianza: è caccia ai rapinatori. ostia - 5 ottobre spacciava droga nel cortile dell’ex colonia, in manette Un uomo di 29 anni è stato sorpreso dai Carabinieri a spacciare dosi di hashish nel cortile dell’ex colonia Vittorio Emanuele III di ostia. le forze dell’ordine hanno rinvenuto inoltre altre dosi nascoste all’interno di una vicina siepe. la droga è stata sequestrata, mentre il malvivente è stato condotto in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

37

oTToBRE 2018

ZEUS


Zeus 243  

mensile di informazione gratuita del X Municipio di Roma

Zeus 243  

mensile di informazione gratuita del X Municipio di Roma

Advertisement