Issuu on Google+

an 16 n ° o!

161

Anno XVI - N° Aprile 2011

Luca Leonardi Editore

339.382.01.04

14.000

copie gratuite Axa • Casalpalocco • Infernetto • Madonnetta • Acilia • Malafede

zeus@mclink.it

www.zeusonline.info


4

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


ZEUS mensile di informazione del XIII Municipio Redazione Luca Leonardi Editore Via Tespi 104 • 00125 Roma Tel. 339 382.01.04 E-mail: zeus@mclink.it www.zeusonline.info Direttore Editoriale Luca Leonardi Direttore Responsabile Vittorio Romano Pubblicità Tel. 06.523.55.907 • 339.382.01.04 339 304.99.93 (Nicola Bizzarri) Hanno collaborato: • Fabio Bernardo • Anna Claudia Bianchi • Nicola Bizzarri • CdQ Amici della Madonnetta • CdQ Malafede • Circolo Palocco Scacchi • S. C. • Consorzio Casalpalocco • Consorzio AXA • Laura Cortellessa • Alessandro Di Marco • Federica Ferrarelli • Maurizio Giandinoto • Paola Lanini • Lucio Leonardi • Agnese Manni • • Chicco Meomartini • Alessia Monteverdi • Francesco Nelli • Chiara Palermi • Paola Scacciavillani • Angelica Scarpanti • Tania Servidei • Giulio Sordini • Cristiano Rasi • Davide Romano • Stefania Viglione Editing & layout: Alessia Monteverdi (Preferenze Avanzate) Stampa: Po.Li.GRAF Via Vaccareccia, 41b Pomezia (Roma) Tel. 06.91.06.822 Reg. Trib. di Roma n° 515 dell’11/10/1996 Chiuso in redazione il 09/04/2011 La collaborazione è libera e gratuita, salvo diversi accordi. La Direzione si riserva il diritto di non pubblicare il materiale pervenuto o di effettuare gli opportuni tagli redazionali. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non quelle della Direzione. Zeus è distribuito porta a porta in 14.000 copie in tutta Casalpalocco, Nuova Palocco, in tutta l’Axa, in tutta Malafede, alla Madonnetta, ai Parchi della Colombo, nei centri commerciali di Acilia e nei seguenti punti di distribuzione: Infernetto distribuito porta a porta a 1.000 famiglie nelle seguenti vie: Boezi, Castelporziano (metà), Cilea, Egna, Giordano, Marinuzzi, Predoi, Rifiano, Salorno, Stradella, Torcegno, Torchi, Wolf Ferrari. PORRINI 1945 • Via D. Ceccarossi Strauss Bar • Via degli Strauss Bar Gli Angoli ed Edicola • Via Wolf Ferrari Ristorante e Caffetteria Al Cinghiale • Via Nicolini PUNTOCASAimmobiliare • Via P. Castrucci 83 (CONAD) PALESTRA Fashion • Via Bedollo BAR • Via San Candido 58C ZUCCHERO E BABA’ • Via Cardano 3A

L’editoriale

fui colpito dalla esclamazione furiosa di un palocchino che si lamentava perché per arrivare al suo ufficio in Centro ci metteva due ore con la sua auto, per colpa del traf-

di Luca Leonardi

fico sulla Colombo. “Perché non prova a

zeus@mclink.it

prendere il trenino ad Acilia? - gli suggerii

Traffico, che passione! Puntuale come l’influenza in inverno e le tasse tutto l’anno, è arrivata la prima domenica di caldo e di conseguenza, lo scorso 3 aprile, il primo grande esodo romano verso il Lido di Ostia. Le cronache del Messaggero parlano di addirittura 13 km di fila sulla Cristoforo Colombo. Dov’è la notizia, direte voi? Notizia sarebbe stata se tutto fosse filato liscio e l’automobilista romano che si fosse indirizzato speranzoso verso il mare, scegliendo tra le varie opzioni stradali disponibili, avesse percorso i 25-40 km in una mezz’oretta. O al limite se la fila si fosse verificata solo quel giorno e non pressocché tutti i giorni della settimana. Non è una notizia che migliaia di romani, approfittando dell’unica giornata disponibile e usando una della due strade che portano al mare (tre, considerando la Roma-Fiumicino) si siano “intoppati” in un’allegra domenica di follia, è una logica conseguenza. Alla fine si va a parlare sempre delle stesse

tra il serio e il faceto – Risparmierebbe un’ora al giorno all’andata e una al ritorno!” Mi guardò come se gli avessi proposto di farsela a piedi. Poi si sa, il trenino a volte ha dei guasti. Come se le automobili fossero indistruttibili e i meccanici tutti disoccupati... Quando sono a Roma e dall’Axapalocco desidero andare in Centro, di mattina o di pomeriggio, raramente uso l’auto. La parcheggio ad Acilia (ormai, dopo anni di esperienza, so quali sono le zone dove trovare parcheggio a ogni ora), mi compro una rivista e passo una quarantina di minuti leggendo o osservando quel variegato assortimento di persone che popolano il trenino. Incontro spesso qualche conoscente, mi diverto ad osservare le macchine incolonnate sulla via del Mare e con un euro arrivo alla Piramide, con la consapevolezza di aver risparmiato soldi e salute. Niente multe, strusciatine alla carrozzeria, euro ai parcheggiatori. Facile, no? Se è vero che le buone abitudini si acquistano col tempo, bisognerebbe proprio iniziare a provare.

cose. Il traffico a Roma è come le belle

lo i pochi sfigati che l’auto non se la posso-

Informiamo i lettori e gli inserzionisti che il materiale per il prossimo numero dovrà pervenire in redazione ENTRO LUNEDÌ 2 MAGGIO 2011. Si prega di inviare gli articoli alla redazione di Zeus: redazione.zeus@gmail.com ed il materiale pubblicitario a: zeus@mclink.it

no permettere o non ce l’hanno proprio,

•••••••••••••••••••••••••

dunque soprattutto i minorenni. Anni fa

Il sommario è a pag. 18

donne in Brasile: in abbondanza e in ogni occasione! Inevitabili dunque i 13 km di coda? Che la prima domenica di caldo fosse “a rischio” uno se lo poteva anche aspettare. D’altronde ai romani piace prendersela comoda e a usare i mezzi pubblici sono so-

Acilia Sud Ristorante Il Marchese del Grillo • V. Purificato Bar TOTAL • V. di Saponara 170 Edicola • di fronte S.Carlo da Sezze Estetica Lucia • Centro Commerciale 2000 GIEMME • Via di Macchia Saponara Acilia Nord Arte Grafica • Via F. Ingoli 14 Pizza 120 • Via di Acilia 120 Cavalieri del Buongusto • Via di Acilia 172 Caseificio Zi Teresa • Via di Acilia 104/106 Ostia Antica Conauto • Via Ostiense, km 21,800

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

5


MARCIAPIEDI, LE ASSOCIAZIONI CHIAMANO IL MUNICIPIO RISPONDE Nuovi interventi in viale di Castelporziano nel giro di trenta giorni

UN NUOVO CENTRO PER I MALATI DI ALZHEIMER

di Vincenzo Galvani

di Tania Servidei

“Il completamento dei marciapiedi ai lati di via di Castel Porziano è un’opera di primaria importanza. La sua mancanza in alcuni tratti mette in serio pericolo l’incolumità dei cittadini”. Questo il monito lanciato dal presidente dell’Associazione Infernetto Sicuro, Giosuè Mirizio che mette in evidenza le carenze strutturali del quartiere. “Innumerevoli buche - spiega - costellano il manto stradale e a questo si va ad aggiungere il problema ormai annoso della mancanza di un marciapiede su tutta la parte sinistra della strada (per chi provenisse da Ostia). Mentre non è stato ancora completato il passaggio pedonale sull’altro senso di marcia”. E’ proprio su questo punto che Mirizio pone maggiore attenzione ricordando come il tratto di marciapiede assente sia quello antistante il parcheggio della scuola Mozart dove è ancora presente il canale “vero e proprio pericolo per i bambini che frequentano l’istituto scolastico”. “Ormai - prosegue - anche la zona di via della Cacciuta, assai frequentata vista la presenza di un supermercato e di un centro commerciale, la costruzione di un marciapiede sarebbe molto gradita ai residenti”. E’ da ricordare come gran parte del marciapiede sia stato completato e che sopra di esso siano state installate pensiline all’altezza di ogni

Zeus

fermata dell’autobus. Solerte e puntuale la risposta dell’istituzioni, Amerigo Olive assessore ai Lavori Pubblici dichiara che la gara relativa alla realizzazione del marciapiede della via “è stata appaltata”. “Si procederà - spiega l’assessore - all’intubamento della cunetta esistente e alla realizzazione dell’opera del tratto compreso tra via Nicolini e canale Palocco. I lavori avranno inizio non appena saranno perfezionati i relativi atti amministrativi. Il tutto stimabile in tempi relativamente brevi: circa 30 giorni”. Quanto dichiarato da Olive costituisce un passo fondamentale verso la totale messa in sicurezza di una arteria importante come viale di Castel Porziano ed è un tassello fondamentale nella costruzione di un Infernetto più vivibile.

AFFITTASI appartamento mansardato 80 mq, 2 stanze, salone, bagno, cucina, grandi terrazzi, zona residenziale, Madonnetta di Acilia, posto auto scoperto, a coppia referenziata. € 900 (NO AGENZIA) 339 49.60.606

L’amministrazione del XIII Municipio ha intrapreso un percorso fortemente innovativo di sinergia con la ASL Rm/D annunciando che nel 2012 all’Infernetto aprirà una struttura che integra interventi socio-sanitari e soci-assistenziali con quelli terapeutici. Si tratta del centro socio-assistenziale “Casali di Salorno” in Via Salorno la cui apertura è prevista per giugno 2012. Creato dalla trasformazione di un compendio immobiliare esistente di circa 1.500 metri quadrati adibito ad uso residenziale, il centro sarà costituito da sette fabbricati, fra cui un edificio residenziale per adulti con disabilità dovuta alla malattia dell’Alzheimer con assistenza diurna per 8-12 persone, una casa famiglia per donne in difficoltà con 6 camere dimensionate per una sola persona e un asilo nido diviso in due sezioni con posto per 42 bambini. La gestione del personale del centro sarà affidata alla confraternita San Grifone. I lavori di ristrutturazione, affidati alla società Europa Edilizia, sono iniziati a marzo e costeranno all’amministrazione locale circa 1.200 euro a metro quadrato. La struttura che ne risulterà sarà estremamente gradevole e immersa nel verde, dotata anche di una parte per la pony terapia. Per quanto riguarda la disabilità legata all’Alzheimer, poi, nel territorio è nata un’associazione di volontariato apolitica e senza scopo di lucro “Amici Alzheimer”. Ispirandosi ai principi della solidarietà umana, l’associazione lavora per informare l’opinione pubblica e tutte le figure professionalmente coinvolte nella malattia dell’Alzheimer attraverso la promozione di iniziative culturali, corsi, conferenze, convegni, eventi e altre manifestazioni, oltre che per la raccolta di fondi. Info: associazioneamicialzheimer@gmail.com

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

9


PREMIO DE STEFANI: PREMIATI I TEMI DEGLI ALUNNI

Monica Picca: “Un plauso ai genitori di Enrico: mamma Grazia e papà Sandro, che con fierezza e determinazione portano avanti questa manifestazione”. Giovedì 24 marzo si è svolta nell’Aula Magna del Liceo Democrito la cerimonia di premiazione dell’annuale Concorso Letterario “Enrico De Stefani”. Il Concorso, quest’anno alla sua VI edizione, è dedicato a Enrico, un ragazzo di 20 anni, venuto a mancare il 20 gennaio 2006. Perché un Concorso Letterario? Perché Enrico, già negli anni scolastici del Liceo aveva lasciato intravedere come la sua vita si svolgesse su due binari. Uno vitale, nei canoni di una quotidianità tutta sensi e utopie tipiche della sua età vagamente ispirato al modello dannunziano di Andrea Sperelli; l’altro, tenuto segreto da Enrico finché è stato in vita, e che si è rivelato solo con l’apertura del suo cassetto: la Poesia. Pagine di scritture ‘private’. Versi precisi, essenziali, accurati, come era ‘pubblico’ il suo proporsi all’allegria e ai sorrisi degli amici. La manifestazione di quest’anno ha avuto un successo al di sopra di ogni aspettativa, vuoi per il consenso via via sempre più trainante delle precedenti edizioni, vuoi per una felice scelta del Tema: “L’Incontro”, che ha offerto ampi spazi interpretativi. Notevole la quantità di premi che - con il patrocinio del Municipio di Ostia, del Liceo Democrito, della banca di Credito Cooperativo e di soggetti privati - è stato possibile assegnare ai

10

Zeus

lavori più meritevoli inviati dagli studenti concorrenti; premi consistenti, come sempre, in buoniacquisto di libri, e abbonamenti per la prossima stagione offerti dai teatri di Ostia. E’ stata imponente la presenza dei ragazzi delle varie scuole, con i loro docenti ed assolutamente eccezionale la qualità degli elaborati, pervenuti in gran numero. Il giornalista televisivo Pino Scaccia, della redazione del TG1, presidente della Giuria, non ha esitato a riconoscere quanto ci sia da attingere dalle qualità di questi ragazzi, dalla loro fantasia e freschezza espressiva: studenti del Democrito, del Labriola, dell’Anco Marzio, del Toscanelli, del Carlo Urbani e delle altre scuole che hanno inviato i loro elaborati al concorso: prose poetiche, racconti-saggio, elaborazioni grafiche, sonorità, il tutto sempre permeato da un alone luminoso di competenza e di poesia. E non si è mancato di evidenziare, a fronte di tante qualità letterarie e di contenuti dei ragazzi, l’opera didattica dei loro insegnanti e delle Scuole del territorio, che rappresentano uno stimolo all’attenzione nei valori della Cultura. Quando si leggono sui giornali, o si ascoltano, frasi tipo “la cultura non rende” oppure “la cultura non si mangia” si rimane perplessi; poi però capita di assistere ad avvenimenti come questi e allora torna il sorriso; un sorriso di fiducia nel domani dei nostri cari, carissimi giovani studenti. “Un tema suggestivo quello scelto per quest’anno -

ha fatto sapere Monica Picca, Presidente Commissione Cultura - che ha stimolato la fantasia e la creatività dei ragazzi. Elaborati pieni di emozioni che celano quanta maturità e preparazione ci sono dietro questi giovani, che non sono tutti come le cronache ultime ci raccontano. Un plauso ai genitori di Enrico, a mamma Grazia e papà Sandro, che con fierezza e determinazione portano avanti questo premio, così importante per le scuole del territorio. Coinvolgente anche la partecipazione dei docenti che, anche il loro amore, hanno saputo motivare i ragazzi e cogliere le sfumature di un premio che continua a toccare le corde del cuore”. “Siamo da sempre vicini a questo premio - ha dichiarato Giacomo Vizzani, Presidente XIII Municipio che sosteniamo e appoggiamo. Un ringraziamento particoare anche all’istituto che continua a confermarsi tra le eccellenze scolastiche del territorio. I ragazzi anche quest’anno hanno dimostrato tutto il loro talento e la loro bravura”. A prendere parte alla cerimonia anche Cristiano Rasi, sempre vicino all’iniziativa, e gli assessori Amerigo Olive e Lodovico Pace.

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


IL PAPA CONQUISTA L’INFERNETTO Benedetto XVI ha consacrato la parrocchia di San Corbiniano

Bagno di folla all’Infernetto per papa Benedetto XVI che ha consacrato la nuova chiesa di San Corbiniano. Una data storica per il XIII Municipio perché si è trattata della prima visita del Papa sul territorio. La parrocchia è dedicata al santo bavarese che ha molto influenzato l’attuale pontefice. Joseph Ratzinger, infatti, è succeduto a Corbiniano di Baviera come arcivescovo di MonacoFrisinga, in Germania, dal 1977 al 1982. Alla cerimonia ha partecipato Giacomo Vizzani, presidente del municipio XIII, che ha poi avuto un colloquio con Sua Santità al termine della funzione religiosa. “Il Santo Padre ha chiesto del nostro territorio - ha spiegato il presidente del XIII Municipio, Giacomo Vizzani - informandosi su quanti abitanti lo abitano e, saputo della vastità e della presenza di centinaia di migliaia di persone, si è meravigliato pregandomi di salutare tutti i

Zeus

cittadini”. “Condivido quanto detto dal Pontefice - ha proseguito - parlando di una collettività che deve ritrovarsi in uno spirito di comunione soprattutto perché questo è un quartiere giovane e con i suoi residenti, giovani e meno giovani, può intraprendere questo cammino”. La struttura si trova in via Ermanno Wolf Ferrari. Il complesso architettonico, ideato dall’architetto Umberto Riva ed esteso su circa 2.200 metri quadrati, accoglierà oltre 300 fedeli e sarà dotato di un’aula liturgica, sale per l’oratorio e il catechismo e un ampio cortile interno per ospitare le attività sportive e di aggregazione come calcetto e basket, oltre a una zona destinata al parcheggio. La comunità dei fedeli di San Corbiniano, guidata dal parroco don Antonio Magnotta, assegnato nel 2009 all’Infernetto, con l’aiuto di don Samuele Depredri e del seminarista Giuseppe Tavolacci, fino ad oggi non aveva un luogo di culto e per le celebrazioni aveva dovuto avvalersi dell’ospitalità delle suore di Sant’Agata di via Lotti. I parrocchiani sono adesso contenti per il nuovo tempio che potrà favorire un percorso spirituale di autentica fratellanza e comunione che, a loro dire, fa di San Corbiniano la parrocchia più bella di Roma. Alla cerimonia di consacrazione sono intervenute le autorità civili, politiche e militari di Ostia e della città di Roma.

RINASCE LA CASA DEL PARTO ACQUALUCE DI OSTIA “Un anno fa la Casa del Parto Acqualuce di Ostia era solo un progetto sperimentale. Oggi è una realtà, una parte integrante del sistema sanitario regionale”. È quanto dichiara il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, che, in qualità di commissario ad acta per la sanità del Lazio, ha approvato il provvedimento che definisce i protocolli e i requisiti autorizzativi per il parto domiciliare o presso case di maternità. Il dispositivo non solo trasforma il progetto sperimentale Casa del Parto Acqualuce di Ostia in una struttura permanente ed integrante del punto nascita dell’ospedale Grassi, ma consente anche ad altre strutture, Asl o aziende ospedaliere del Lazio che ne vorranno seguire l’esempio, di attivare strutture come Acqualuce, ampliando la possibilità di effettuare il parto demedicalizzato. Il provvedimento inoltre prevede anche la possibilità per le future mamme con gravidanze a basso rischio di partorire, se lo vorranno, anche presso il proprio domicilio o in strutture dove sono le ostetriche ad assisterle fino alla nascita del bambino. “Per la prima volta nel Lazio - aggiunge Polverini - si interviene in modo serio sul parto de-medicalizzato che restituisce naturalezza ed umanità al momento più importante della vita di una donna. Come promesso, questa giunta promuove e sostiene concretamente il parto naturale. Con questo provvedimento si sana un vuoto normativo: prima d’ora infatti nessun governo regionale aveva mai garantito il funzionamento di strutture dove è possibile affrontare l’evento parto con un approccio psicologico meno traumatico, evitando le routine tipiche del ricovero in degenza ma senza rinunciare agli standard qualitativi e di sicurezza”.

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

11


ROMA-LIDO: RIPRENDE IL SERVIZIO SULL’INTERA LINEA Nelle ore notturne sarà attivo il bus numero 3 che collega piazza Venezia alla stazione Colombo E’ ripreso dal mese di aprile sull’intera linea, il servizio della ferrovia Roma-Lido. Da sabato è stata riaperta la tratta Lido CentroColombo della linea, chiusa nei mesi scorsi per consentire la ricostruzione del ponte sul canale dei pescatori. Con la riapertura del tratto più esterno della linea, entra in vigore anche il nuovo orario della Roma-Lido che prevede un leggero incremento del servizio con l’aggiunta di una corsa. Viene, confermato l’anticipo delle prime corse da entrambi i capolinea e il posticipo delle ultime corse serali da Ostia. Complessivamente, quindi, saranno 172 le corse effettuate dal lunedì al venerdì; 163 al sabato e 106 la domenica e nei giorni festivi. La prima corsa da Colombo - continua la nota - sarà alle 5.15 mentre il primo treno partirà da Porta San Paolo alle 5.08. Confermato anche il leggero posticipo serale: dal lunedì al venerdì, l’ultima corsa dai capolinea sarà alle 23.30 mentre al sabato, la Roma-Lido sarà in servizio mezz’ora in più e le ultime partenze dai capolinea di Piramide e Colombo saranno alla mezzanotte in punto. Le sere dei giorni festivi, l’ultima corsa da Piramide sarà alle 23.30 mentre da Colombo sarà alle 23.23. Nel corso della giornata, gli orari del

12

Zeus

treno saranno cadenzati. Nei giorni feriali, nelle ore di punta in cui viaggiano i pendolari, le corse saranno ogni dieci minuti mentre, nel resto della giornata le partenze si susseguiranno ogni 15 minuti. Nei giorni festivi, le ore di punta saranno dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 12.30 alle 15.30; fasce orarie nelle quali è prevista una corsa ogni 15 minuti. Nel resto della giornata i treni partiranno ogni mezz’ora. Con la riattivazione della tratta Colombo-Lido Centro sarà sospeso il servizio sostitutivo dei bus. Nelle ore notturne la Roma-Lido viene sostituita dalla linea di bus numero 3 che collega piazza Venezia, nel centro della città alla stazione Colombo. I lavori che hanno richiesto la chiusura di parte della linea - la ricostruzione del ponte sul canale dei pescatori e, prima, a Ostia Antica, il consolidamento del viadotto sul canale del collettore primario - si sono resi necessari per la sostituzione di manufatti che risalivano all’epoca della costruzione della linea e che comportavano il rallentamento dei convogli. La riapertura del tratto terminale, il conseguente recupero della velocità di linea e gli interventi di parziale ripristino sulle tre stazioni interessate evidenziano gli sforzi di Atac per

garantire lo standard di servizio atteso dai nostri clienti. Particolare attenzione nell’erogazione del servizio verrà posta anche per quanto riguarda la gestione del parco treni attualmente disponibile che, come noto, presenta alcune criticità. Il monitoraggio continuo delle corse e un programma di interventi specifici consentirà di ridurre gli eventuali disagi in attesa della reintroduzione in servizio di due Frecce del mare, prevista rispettivamente il 10 maggio e alla fine di maggio.

Ripetizioni ogni materia elementari, medie, sino 4° superiore, ogni istituto o liceo Massima serietà e lunga esperienza. Ampia disponibilità. Anche a domicilio.

PREZZI MODICI tel. 06 52.15.617 368 75.96.085

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


una FESTA per la tua TAVOLA...

...Sette giorni su sette!


Maggioranza di Cristiano Rasi cristiano.rasi@libero.it

Tredicesimo Municipio: Progetti di Primavera Dopo aver concluso l’iter per la realizzazione dei punti verdi ristoro, per i quali a giorni uscirà il bando, la Commissione Ambiente si è concentrata su una serie di punti che vanno dal Piano per l’Estate sicura, a tutela delle nostre pinete e parchi pubblici, alla questione della chiusura al traffico veicolare domenicale di via Villa di Plinio. Quest’ultimo argomento in particolare sta diventando l’argomento centrale del mio impegno politico, volto ad ottenere il ripristino dell’isola protetta di Castelfusano da utilizzare per incentivare le attività ginniche amatoriali e per consentire alle famiglie con bambini di poter fare amabili passeggiate all’aria aperta in tutta sicurezza. Molti di Voi ricorderanno che in passato il tratto di tale via che va dalla via dei Pescatori a via Cristoforo Colombo era chiuso al sabato e alla domenica, creando la più grande isola pedonale naturale della Regione, mentre da tre anni a questa parte tale arteria rimane costantemente aperta. Va sottolineato che per

14

Zeus

evitare di chiudere una strada che consente di ottenere un parziale sollievo al traffico da e per il mare, nel periodo estivo tale progetto sarebbe sospeso, consentendo agli automobilisti residenti nell’entroterra di avere una scorciatoia per raggiungere Ostia. La prossima settimana invece inizierà l’iter per la realizzazione di una spiaggia dove poter entrare con i cani, sul modello della Bau Beach di Focene. Non sarà un percorso semplice ma vista la grande richiesta fatta da numerosi cittadini proprietari di cani e da diverse associazioni animaliste sono convinto che si riuscirà ad ottenere un risultato concreto. Il progetto è stato interamente scritto e si lavorerà per ottenere da Roma Capitale un finanziamento per la realizzazione di reti divisorie, tettoie per garantire riparo dal sole e punti di rifornimento dell’acqua, garantendo una netta separazione tra bagnanti ed amici a quattro zampe. Naturalmente abbiamo continuato il nostro impegno contro la vivisezione, partecipando ad una manifestazione dinnanzi al Campidoglio e facendo approvare un documento di condanna di tale pratica (sul modello di quello da me fatto approvare in Consiglio) da altri otto Municipi. Un altro grande successo che, sono convinto, porterà ad un documento forte da votare in Assemblea Capitolina (il vecchio Consiglio Comunale). Ultimo punto, ma non meno importante, il recupero dei parchi di via Molajoli alla Madonnetta e di via di Prato Cornelio ad Acilia

che sono sempre più vicini. Per il primo, costantemente nel mirino di vandali ed incivili, siamo in attesa di un piccolo contributo da parte del X Dipartimento volto alla messa in sicurezza dell’impianto di illuminazione e per il ripristino della staccionata perimetrale, per il secondo invece si è finalmente conclusa la fase di collaudo e tra pochi giorni si procederà alla presa in carico da parte del Municipio. Un altro importante passo per riconsegnare alla cittadinanza luoghi destinati a migliorare la qualità della vita dei residenti e per i quali in passato erano stati spesi diversi soldini. La politica purtroppo impone ritmi lenti ma l’importante è trovare politici che non si scoraggiano... mai.

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


Opposizione di Francesco Nelli www.nelli.it Ne avremmo fatto volentieri a meno del Circo. E ne avremmo fatto volentieri a meno del Circo all’Infernetto in quella posizione. Non sono un amante degli spettacoli circensi, non mi piacciono, non mi mettono allegria, non mi danno nessuna emozione positiva e soprattutto non li trovo corretti nei confronti degli animali. Nonostante ciò rispetto le persone alle quali il circo piace e rispetto le persone che lo fanno come mestiere. Però, in questa occasione, chi ha concesso l’autorizzazione all’installazione del circo su via Wolf Ferrari non ha tenuto in considerazione dei gravissimi problemi di circolazione che sussistono su quell’incrocio. In alcune montagne ci sono le nevi perenni, al semaforo che tutti chiamiamo del “Drive-In”, lato Infernetto, ci sono le code perenni! E non se ne può davvero più. Ora ci si mette pure il circo ad aumentare la confusione di un incrocio davvero problematico e per il quale dopo tanti anni ancora non viene messa in cantiere nessuna iniziativa. “Vabbè” speriamo che sia l’ultima volta e che magari il prossimo circo, se ce ne dovrà esse-

Casal Palocco - Isola 33 in comprensorio con piscina duplex inferiore mq 115 ristrutturato. Salone doppio con ampia vetrata, cucina abitabile, 3 camere,doppi servizi,sala hobby esterna grezza pavimentata e con infissi, patio, giardino, posto auto € 520.000

Axa centro bilocale finemente ristrutturato in palazzina in cortina piano rialzato mq 55. Soggiorno, ampia cucina a vista, camera, servizio, giardino angolare, ampia soffitta € 260.000

Madonnetta Villino 190 mq su 3 livelli.Salone triplo cucina abitabile 3 camere fuori terra con terrazzo, 4 servizi ampia sala hobby con camino,patio giardino. Ottimo stato € 455.000

Axa Eschilo villa su 3 livelli Salone doppio, cucina abitabile, 4 camere fuori terra,tripli servizi,ampio giardino posto auto € 670.000

Zeus

re un altro, venga posizionato in un posto meno dannoso per il quartiere nel quale magari le persone non verranno costrette a file interminabili. E’ cominciata nel frattempo la bella stagione, che poi perché si chiama bella me lo dovranno pur spiegare prima o poi, come se l’inverno fosse brutto. A me piace anche l’inverno. La primavera è cominciata e anche il mare richiama i turisti da Roma e la nostra povera Cristoforo Colombo è sempre più inadeguata al suo ruolo. Domenica 4 aprile era una bellissima giornata e per tornare dal raccordo alle nostre zone ho impiegato 40 minuti, andavano tutti al mare, tutti al mare... io no. Avevo semplicemente voglia di tornare a casa, nella mia abitazione, per godermi un pò di relax domenicale, nulla di più. Erano le ore 14.00 nemmeno a dire che fosse l’ora di punta. Niente da fare, la Colombo era pienissima e nemmeno a dire che ai semafori i vigili urbani facessero scorrere il traffico. Niente da fare! Ma a cosa serve il Municipio? Se non riesce nemmeno a risolvere un problema immediato come questo? Si trovano risorse per far costruire nuove cubature, si trovano spazi per il circo, si trovano soluzioni a problemi inesistenti ed un problema come quello della viabilità non viene affrontato come si deve, forse perché dietro la Colombo non si celano gli interessi particolari di nessuno, se non quelli dei residenti? Concludo ringraziando il Santo Padre della visita nel nostro quartiere nella parrocchia di San Corbiniano.

Falegname italiano, altamente rifinito, esperienza ventennale, effettua lavori artigianali su misura, riparazioni e manutenzioni accurate, arredamento interno-esterno ed infissi, restauro e lucidatura mobili antichi, trattamento antitarlo PREVENTIVI GRATUITI MASSIMA SERIETÀ Cell. 347 330.30.06

Madonnetta - Purificato trilocale recente costruzione in comprensorio residenziale: salone, cucina, 2 camere, doppi servizi, patio, giardino mq 80, esposto a sud, posto auto scoperto € 315.000 Madonnetta nuova costruzione ad. V. Perilli villino in trifamiliare su 3 livelli ampiamente sbancato, luminosissimo. Salone con ampia vetrata, cucina, 3 camere,grande mansarda con terrazzo, tripli servizi, posto auto. Pronta consegna € 460.000 Infernetto ad. Boezi villino 3 livelli luminoso e sbancato. Salone cucina abitabile 4 camere (3 fuori terra) tripli servizi ampia Sala hobby patio giardino posto auto. Divisibile in 2 unità immobiliari. OTTIME CONDIZIONI € 510.000

Infernetto ad. Via Boezi villino sbancato su 3 livelli.Salone doppio,cucina abitabile, 3 camere, tripli servizi, ampio patio, giardino angolare di 160 mq, posto auto. Ottimo stato € 400.000

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

15


TUTTI AL MARE... SENZA GLUTINE di Greta D’Angiolella La celiachia, l’intolleranza al glutine, interessa attualmente 100mila persone in Italia, 10mila sono nel Lazio. L’incessante impegno di Angelo Mocci, vicepresidente dell’Aic (Associazione Italiana Celiaci) e referente di Ostia, ha dato vita ad un progetto pilota in cui il XIII Municipio è protagonista. Sul territorio esistono già diversi esercizi (bar, gelaterie, ristoranti, pizzerie) con prodotti e menù appositi ai quali, grazie a questo progetto, si aggiungono dieci stabilimenti balneari. La proposta dell’Aic è stata immediatamente sposata dal Sib (Sindacato Balneari), rappresentato da Rossella Pizzuti, che ha coinvolto gli associati. Così, presso lo stabilimento “Peppino a Mare”, è iniziato il corso di formazione per insegnare a cucinare cibi senza glutine ai cuochi e la presentazione dei piatti al personale delle strutture de “Il Corsaro”, “L’Oasi”, “La Bussola”, “Il Giglio Viola”, “La Terrazza”, “La Bicocca”, “Belsito”, “La Caletta”. Una novità che finalmente adegua il litorale alla ricettività estiva per le persone celiache. “Si tratta del primo progetto strutturato, che ci permette di formare e diffondere la cultura

16

Zeus

culinaria gluten-free a più realtà contemporaneamente. – ha sottolineato Angelo Mocci In questo modo si può operare in maniera più capillare sul territorio e monitorare con maggiore cura le varie situazioni per garantire il rispetto degli standard”. Con l’aumento esponenziale dei casi di celiachia, come evidenziato di recente anche dal luminare Prof. Carlo Catassi all’ultimo convegno regionale dell’Aic, sono fiorite le attività dedicate a questa clientela speciale che oramai è una fetta di mercato consistente. La vivacità imprenditoriale, però, deve necessariamente accompagnarsi all’osservazione delle regole culinarie a tutela della salute dei celiaci, per l’inosservanza delle quali è prevista una sanzione amministrativa. L’Aic adotta un sistema di monitoraggio periodico delle cucine e degli ambienti, anche grazie al feedback dagli stessi clienti che sul sito internet commentano la qualità degli esercizi certificati ed elencati per categoria ed indirizzi. Tutte le informazioni sul sito www.aiclazio.it

Don Pepe - Lungomare Paolo Toscanelli 145, tel. 06.56.72.408 Pinzirò - via Mar dei Sargassi 68, tel. 06.56.36.22.03 Zenzero – via della Pineta di Ostia 30, tel. 06.56.21.293 GELATERIE Gelosia – Piazza Tor San Michele, tel. 06.56.34.79.73 Punto di informazione e di ascolto presso la farmacia di Via delle Azzorre, ricevimento su appuntamento, chiamare il numero 328.87.11.298

Esercizi sul XIII Municipio: PANIFICI Il Mulino Celiaco - via Umberto Lilloni 64, tel. 06.60.66.16.86 RISTORANTI/PIZZERIE

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


MOVIDA, IL MUNICIPIO È PRONTO PER L’ESTATE DOMENICA SCORSA OLTRE 600MILA PRESENZE AL LIDO Plauso alle Forze dell’ordine, intenzione di ripetere l’esperienza dello scorso anno con un vertice settimanale istituzionale in municipio tra le stesse Forze dell’ordine e gli operatori del settore movida. Possibilità di miglioramento a tutti i livelli. Sono i punti cardine della seduta dell’Osservatorio municipale sulla sicurezza che si è tenuto questa mattina nell’Aula consiliare. Un incontro messo a punto dal presidente della Commissione sicurezza, Zaccaria, per fare il punto sulla situazione, alla vigilia dell’avvio della stagione estiva ma soprattutto per mettere nero su bianco quanto si è verificato domenica scorsa ad Ostia, con la massiccia prima presenza dei vacanzieri della domenica che hanno letteralmente invaso il Lido di Roma, causando un tutto esaurito anche nei parcheggi. Nell’introdurre i lavori, l’assessore Amerigo Olive, ha ringraziato le Forze dell’ordine, nell’occasione rappresentate dal Colonnello Alessandro Barbera Comandante del II Gruppo Guardia di Finanza, da Angelo Moretti, comandante del XIII Gruppo Polizia municipale e dal comandante della Forestale, Alfonsi, per il lavoro svolto la scorsa estate “un impegno - ha detto Olive - che ci ha portato ad essere tra le località turistiche più sicure in Italia. Questo, grazie alla presenza capillare delle Forze dell’ordine presenti non soltanto nel centro di Ostia ma anche nell’entroterra”. “Lo scorso anno - ha affermato il presidente della commissione sicurezza, Luigi Zaccaria - è stato effettua-

to un ulteriore passo in avanti anche contro il fenomeno del bullismo, ma soprattutto ed in simbiosi con l’amministrazione centrale, con la lotta all’abusivismo commerciale con le delibere antibivacco e antiborsoni. I dati in nostro possesso parlano di una percezione di crisi nel settore turistico-commerciale, inferiori ad altri luoghi. E questo sintomo che si sta lavorando bene”. Il comandante del XIII Gruppo di Polizia municipale, Angelo Moretti in riferimento a domenica scorsa ha rilevato che “le presenze ad Ostia sono state stimate in 600/700mila e che in strada i suoi uomini erano 61 con una proporzione che la dice lunga sulla situazione che si è venuta a creare: un vigile per 10mila persone. E poi - ha detto ancora Moretti - ci sono gli interventi legati all’abusivismo sulle spiagge, agli sgomberi. Non facciamo certo miracoli e sarei felice se quest’anno si potesse eguagliare il risultato del 2010”. All’incontro erano presenti anche rappresentanti dei sindacati balneari, di comitati di quartiere, di Confcommercio, Confesercenti e della neo nata Associazione piazzale Cristoforo Colombo (discoteche). Giuseppe Di Lorenzo del cdq Stella Polare, ha in sostanza auspicato che i vertici settimanali allestiti dall’amministrazione municipale, possano di nuovo avere luogo così da avere attorno al tavolo tecnico, gli attori principali del tema in questione. “Un report costante per lavorare sugli orari delle discoteche e su tutti gli altri argomenti legati alla movida. Di Lorenzo ha anche auspicato la

AXA VIA ESCHILO delizioso villino a schiera mq. 200 ristrutturato ottime rifiniture 4 livelli p.s. hobby servizio p.t. soggiorno ampia cucina/tinello p.p. 2 camere servizio balcone p.m. 2 camere servizio balcone giardino curatissimo mq. 150 box auto posto auto esterno scoperto giardino condominiale €585.000 INFERNETTO SPECIALE CANTIERI VIA OLIVIERI E VIA BOSSI innovativa ed elegante architettura moderna risparmio energetico prenotiamo gli ultimi 2 villini in quadrifamiliari ottima posizione 3 livelli ampie metrature grandi vetrate piano seminterrato parzialmente sbancato e luminoso ottime condizioni di pagamento 2% prenotazione 5% compromesso 18% stato avanzamento lavori 75% saldo al rogito € 529.000 e 571.000 MADONNETTA SPECIALE CANTIERE VIA P. MASSARUTI in delizioso complesso residenziale prenotiamo appartamenti varie metrature bilocali o trilocali ottime rifiniture con balconi terrazzi o giardini posti auto possibilità box consegna fine 2012 da € 227.000 AXA VIA STESICORO duplex inferiore sbancato con ampio patio bilivelli ristrutturato mq. 150 ottima posizione p.t. salone cucina abitabile servizio ripostiglio grande patio p.p. 3 camere doppi servizi vari eleganti arredi fissi 2 balconi giardino curatissimo mq. 300 €535.000

Zeus

CASALPALOCCO IS. 33 duplex superiore in quadrifamiliare mq. 85 ottima esposizione soggiorno cucina 2 camere disimpegno servizio veranda mq. 13 chiusa con vetrata giardino mq. 80 piscina condominiale e portineria € 375.000 ACILIA CENTRO piano terra mq. 95 esposizione sud/ovest termoautonomo ampio ingresso soggiorno cucina abitabile 2 camere servizio giardino pavimentato mq. 55 €275.000 CALTAGIRONE VIA N. TARANTO delizioso 3° piano mq. 40 ingresso cucina/pranzo arredata camera servizio terrazzo mq. 15 ampio posto auto coperto € 195.000 MOSTACCIANO VIAJACHINO in condominio signorile 1° piano mq. 95 completamente ristrutturato ottime rifiniture ingresso salone ampia cucina abitabile 2 camere doppi servizi con finestra disimpegno e ripostiglio perfetto anche come studio professionale l’appartamento non ha balconi € 420.000

sottoscrizione di un protocollo d’intesa e la presenza in futuro dei rappresentanti dell’Arpa”. Il comandante Alfonsi della Forestale si è soffermato sulla costante opera di prevenzione anticendi a Castelfusano e nella pineta dell’Acqua Rossa, prevenzione che lo scorso anno ha dato i suoi positivi frutti. “Stiamo verificando gli impianti idrici e quelli elettronici di osservazione per contrastare i bivacchi”. Luca Capobianco, presidente Ascom si è dichiarato d’accordo sul vertice settimanale estivo. “Speriamo - ha detto - anche nel contrasto costante al fenomeno dei mercatini abusivi lesivi sia dal punto di vista commerciale che del degrado urbano. Chiediamo in questo senso la massima attenzione”. Per Maurizio De Lucia e Giosuè Mirizio, cdq Repubbliche Marinare e Infernetto sicuro, è importante il controllo costante davanti ai locali notturni e l’estensione degli stessi controlli anche nell’entroterra. In rappresentanza dei titolari delle discoteche è intervenuto il presidente della neo nata associazione piazza Cristoforo Colombo. Fabio Balini dice sì al vertice settimanale in municipio e chiede “uno sforzo comune per migliorare l’immagine di Ostia”. Il comandante Barbera ha sposato in pieno quanto evidenziato da Moretti e ha parlato di “energia e impegno da parte della Guardia di finanza per apportare migliorie”. A conclusione del vertice, l’assessore Olive ha annunciato che per quanto riguarda la questione dei parcheggi, anche quelli abusivi, sarà oggetto di un prossimo consiglio municipale. Ufficio Stampa Municipio XIII emanuela.sirchia@comune.it P.zza della Stazione Vecchia, 26 00122 Roma tel. 06 69613228 - fax 06 56 27 648

CASALPALOCCO VIALE PRASSILLA “SOLARIS” posto auto scoperto in area condominiale € 5.000 AXA VIA MIMNERMO ANGOLO VIA ARISTOFANE posto auto scoperto € 10.000

NEGOZIO CENTRO COMMERCIALE “LE TERRAZZE” (piano superiore) mq. 100 con servizio stigliature fisse illuminazione aria condizionata impianto d’allarme ed antitaccheggio € 2.300 + 400,00 mensili per spese condominiali e consortili referenziatissimi

TERRAZZE DEL PRESIDENTE VIA DI ACILIA, 221 box auto mq. 15 € 23.000

DRAGONA locale commerciale c1 mq. 210 livello seminterrato con ampia rampa di accesso finestratissimo altezza mq. 4,15 soppalco mq. 23 ed ufficio mq. 22 con servizio € 1.600

AFFITTI TERRAZZE DEL PRESIDENTE VIA F. MENZIO 3° piano mq. 50 termoautonomo luminoso soggiorno cucinotto arredato camera matrimoniale servizio cieco balcone vivibile posto auto scoperto € 720 + spese condominiali referenziatissimi TERRAZZE DEL PRESIDENTE VIA DI ACILIA delizioso monolocale piano terra mq. 45 completamente ben arredato termoautonomo giardino mq. 30 posto auto scoperto € 650 + spese condominiali referenziatissimi CASALPALOCCO VIA E. DI CHIO villa in trifamiliare vuota 2 livelli fuori terra perfetto stato mq. 200 ingresso salone doppio ampia cucina 3 grandi camere tripli servizi lavanderia balconi patio veranda giardino mq. 500 € 2.100 esclusivamente uso abitativo referenziatissimi

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

• si effettuano le pratiche per il rilascio della certificazione energetica del vostro immobile (d.l. 19/08/2005 n. 192 direttiva 2002/91/ce) con professionista

qualificato

ed

accreditato sacert

• si rilasciano planimetrie - visure catastali - riaccatastamenti

• le foto dei nostri immobili sono visibili su www.casa.it dove potrete trovare anche altre disponibilità in vendita ed in locazione

17


L. Cortellessa F. Nelli

15

T. Servidei

9 MARCIAPIEDI le associazioni chiamano... di Vincenzo GALVANI

61

32

S. Viglione

5 L’EDITORIALE di Luca LEONARDI

28

C. Rasi

V. Galvani

09

SOMMARIO

14

L. Leonardi

9 UN NUOVO CENTRO paer i malati di Alzheimer di Tania SERVIDEI

05

10 PREMIO DI STEFANI premiati i temi degli alunni 11 IL PAPA conquista l’Infernetto

11 RINASCE LA CASA DEL PARTO Acqualuce di Ostia 12 ROMA-LIDO riprende il servizio sull’intera linea

G. D’Angiolella

22

16

16 TUTTI AL MARE senza glutine di Greta D’ANGIOLELLA 17 MOVIDA il Municipio è pronto per l’esate

19 STUDENTI IN VISITA al palazzo del governatorato

20 POLVERINI “il CPO di Ostia avrà nuova vita” di Maria Grazia STELLA 22 SCHEGGE DI NERA di Angelica SCARPANTI

23 VILLAGGIO SAN FRANCESCO e la vendita degli immobili

25 LA FESTA DELL’ARCOBALENO e il compleanno dell’Italia

26 UNITÀ D’ITALIA: concluso nuovo progetto al Democrito di Fabio BERNARDO 28 OSTIA inebriata dal cioccolato di Stefania VIGLIONE 29 IL CONSORZIO AXA informa

30 IL CONSORZIO DI CASALPALOCCO informa 32 IL LIBRO del mese di Tania SERVIDEI

34 PARCHEGGIO in via di Dragone di Greta D’ANGIOLELLA

A. Settevendemmie D. Chessa

36 UN AMORE sbagliato di

Paola SCACCIAVILLANI

40 RACCONTI di luce di Tania SERVIDEI

42 DISABILI: 5 incontri per aiutare genitori e insegnanti

44 STORIE MIGRANTI: Lavoravo sulla nave più grande del mondo... 46 UNA CORSA in ricordo di Elisabetta 48 IL TELESCOPIO di Fabio BERNARDO

G. Sordini

A. Scarpanti

26

15 OPPOSIZIONE di Francesco NELLI

57 NON TORTE ma veri capolavori 58 ROMAXA Mia di Giulio SORDINI

di Paola SCACCIAVILLANI

60 PAROLE crociate

61 TEATRANDO in tredicesimo di Laura CORTELLESSA ®

06.5091.5757 337-78.35.35

335-630.89.89 349-630.89.89

della TERSIGNI. s.r.l.

SERVIZIO 24 ORE SU 24 FORNITORE ESCLUSIVO

Casalpalocco - Centro Comm. Le Terrazze (piano rialzato - int.40)

Zeus

50

ONORANZE FUNEROMA

“Il Decoro, l’Assistenza e il Rispetto sono Vostri diritti. Offrirveli è nostro dovere”

18

58

50 UNA GITA A... Civita di Bagnoregio, Napoli e... di Paola SCACCIAVILLANI

P. Scacciavillani

F. Bernardo

14 MAGGIORANZA di Cristiano RASI

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


GLI STUDENTI ELEMENTARI DELL’ISTITUTO SAN VINCENZO PALLOTTI IN VISITA AL PALAZZO DEL GOVERNATORATO “Presidente, ma il suo lavoro è molto faticoso?”. “Ma lei ce l’ha il tempo di andare al mare?”. “Come si fa a fare il presidente?”. Sono solo alcune delle domande rivolte al presidente del municipio XIII, Giacomo Vizzani, dai ragazzi della quarta e quinta classe elementare dell’Istituto scolastico San Vincenzo Pallotti di Ostia. Una giornata per i ragazzi che, con le insegnanti e la direttrice suor Ernesta, hanno visitato Palazzo del Governatorato, hanno passato in rassegna una mostra di pittura allestita nel chiostro per poi essere ricevuti in Aula consiliare dal presidente del Consiglio, Adriana Vartolo, dal presidente Giacomo Vizzani e da alcuni consiglieri del parlamentino lidense. Una iniziativa, questa di oggi, promossa dal delegato alla cultura Salvatore Colloca che in questo modo ha voluto avvicinare i ragazzi, i cittadini più piccoli del territorio, alle Istituzioni. I ragazzi, una cinquantina, hanno avuto modo di interessarsi alla storia del Palazzo del Governatorato che ospita, oltre che la sede politica, anche gli uffici anagrafici. Nel portare il suo personale benvenuto, il presidente Varatolo ha avuto modo di spiegare agli studenti le funzioni politico-amministrative del Municipio e i singoli ruoli all’interno del parlamentino lidense. “Con le vostre insegnanti

Zeus

avrete modo di approfondire - ha affermato la presidente Vartolo - le principali tematiche che riguardano il governo di questo territorio. Per voi ragazzi è importante conoscere cosa accade in

questa Aula e in questo palazzo perché poi sarete voi i cittadini di domani”. Al presidente Vizzani, il compito di spiegare ai ragazzi il suo ruolo e quello del Municipio che rappresenta. “Voi, come noi, risiedete in un territorio molto particolare, il più grande di tutta Roma e l’unico ad avere il mare. Proprio oggi - ha detto il presidente Vizzani - in Campidoglio, nella Sala Giulio Cesare, viene discusso un documento, la delibera con la quale viene riconosciuto a questo municipio un ruolo più importante, dovuto proprio alla sua particolarità ed esten-

sione, oltre il Raccordo anulare. Per noi sarà fondamentale per operare al meglio in futuro”. Il delegato alla cultura, Salvatore Colloca, si è soffermato sull’aspetto strettamente dinamico del Consiglio municipale descrivendo ai piccoli alunni, i ruoli dei consiglieri di opposizione e maggioranza, presentando i presenti, Riccardo Marinelli, Stefano Salvemme, Monica Picca e Antonio Caliendo e augurando loro di poter prendere parte “attivamente, in futuro, alla vita politica contribuendo a far crescere sempre di più questo territorio”.

AFFITTASI appartamento in zona residenziale tranquilla, Madonnetta di Acilia, 120 mq, 2 stanze, doppio salone, bagno, cucina, terrazzo, balconcino, posto auto scoperto, a coppia referenziata. Libero da Luglio. € 1.000 (NO AGENZIA) 339 49.60.606

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

19


Polverini: “Il Cpo di Ostia avrà nuova vita” Vizzani: “Una battaglia che ha visto il municipio sempre in prima fila” di Maria Grazia Stella “Il Cpo non chiuderà ma rinascerà a nuova vita tornando ad essere il centro di eccellenza per l’Italia centrale e meridionale nella cura delle lesioni spinali”. Renata Polverini, presidente della Regione Lazio, ha ribadito il proprio impegno per un completo rilancio del Cpo, centro paraplegici di Ostia, nel corso della sua visita presso la struttura di viale Vega. Accolta con entusiasmo dai degenti, tra cui Gennaro Di Rosa, paziente storico nonché presidente dell’Amo, associazione mielolesi di Ostia, Polverini si è intrattenuta a lungo, rassicurando i malati sui progetti di ulteriore miglioramento del centro, visitando la palestra di riabilitazione e gli altri locali, tra cui la Casa agevole, un mini appartamento dove i degenti possono riprendere “confidenza” con la nuova condizione di “carrozzati” prima di essere dimessi. Nella Casa agevole si trovano infatti una cucina con fornelli e pensili abbassati, un bagno attrezzato in modo da permettere l’autosufficienza ed una stanza da letto a misura di carrozzina. Dopo un periodo in cui sembrava avviato ad un inesorabile declino il Cpo, che offre assistenza e riabilitazione ai medullolesi del centro-sud, dal 1 gennaio di quest’anno è stato oggetto di un importante

SM

intervento di potenziamento grazie all’istituzione di 28 letti di Unità spinale, più uno in day hospital, che ha permesso l’ampliamento dell’offerta regionale di ricovero in alta specialità riabilitativa. La struttura, in effetti, si pone oggi come centro di eccellenza e punto di riferimento nella rete nazionale per il trattamento delle persone affette da patologie spinali, secondo il decreto regionale 80 che ha rimodulato l’offerta dei servizi. Il centro nacque nel 1957 come primo polo dedicato, guadagnandosi negli anni un ruolo di primo piano come struttura specialistica in cui operarono alte professionalità. “Qui c’è una qualità professionale altissima che va oltre l’impegno”, ha detto il governatore: “gli operatori e tutti i sanitari ci mettono il cuore e la testa: la nostra sanità non è solo la voragine economica ma prevede un piano di rientro che dà ruolo, vita, corpo e serietà alle eccellenze”. Secondo Polverini, “il Cpo è una realtà unica nel centro-sud, dove si respira la voglia di fare anche grazie al coinvolgimento delle famiglie perché le situazioni di disabilità interessano il contesto familiare. Questa Asl” - ha aggiunto - “in passato è stata ingiustamente penalizzata, ma noi la

- visure catastali / ipotecarie / camerali - volture - accatastamenti (DOCFA) - richiesta agibilità

valorizzeremo con tante esperienze nuove”. Polverini ha poi scherzosamente annunciato che “la prossima volta verrò con Renato Zero”, prima di cantare insieme ai degenti. All’incontro, che si è svolto in un clima di grande serenità, hanno preso parte Ferdinando Romano, direttore generale della Asl RmD, Rosalba Bottiglieri, nuovo direttore sanitario, Graziella Ansuini, direttore amministrativo, il presidente del municipio XIII, Giacomo Vizzani, l’assessore ai lavori pubblici, Amerigo Olive, e il presidente dell’Osservatorio sociosanitario, Riccardo Marinelli. “Il Cpo continua a rappresentare un punto di riferimento per la cura di patologie e terapie specifiche non solo a livello regionale, visto che molti pazienti continuano ad arrivare da tutta Italia. Le esigenze dei degenti ricoverati al Cpo di Ostia e il potenziamento di una struttura, unica per la sua specificità, sono i punti per cui l’amministrazione municipale si è sempre battuta”, ha dichiarato il presidente Vizzani.

- registrazione contratti - recupero planimetrie atti notarili concessioni in sanatoria

I m m o b i l i a r e di Stefania Molinari

AXA - ROMA - Via Euripide, 12 - Tel. e Fax 06 523.64.779 VENDITE

AXA centrale trifamiliare di testa 330 mq divisibile ottima esposizione hobby indipendente salone 2 cucine 4 camere 4 bagni ampia mansarda arredi fissi balconi patio box doppio giardino 280mq €790.000 AXA Eschilo duplex inferiore bilivelli mq 130 salone doppio cucina abitabile 3 camere 2 bagni ampio terrazzo patio giardino mq 200 box doppio. €490.000

AXA Tespiappartamento in villino unico livello mq 140 1° piano ristrutturato ottima esposizione ingresso salone doppio con camino cucina abitabile 2 ampie camere doppi servizi 3 balconi possibilità terza camera posti auto coperti parco condominiale € 585.000 AXA P.zza Eschilolocale sottostrada C2 mq 253 con servizio €265.000

MALAFEDE MENZIOappartamento 1° piano ottima esposizione rifinito salone cucina abitabile a vista 2 camere matrimoniali doppi servizi due balconi posto auto coperto cantina mq. 35 € 345.000

20

CASALPALOCCO A. Magno quadrifamiliare ottima esposizione ristrutturata salone doppio con camino cucina arredata con dispensa tinello 3 camere 4 bagni mansarda ampia hobby sbancata con camino giardino mq. 350 con ripostiglio in muratura € 850.000

CASALPALOCCO centralissimabifamiliare mq 260 buona esposizione hobby salone doppio con camino studio cucina abitabile 3 camere tripli servizi ampia mansarda balconi box doppio - giardino mq. 250 € 920.000 CASALPALOCCO Niceneto trifamiliare ristrutturata P.S Hobby indip. sbancata studio angolo cottura bagno patio P.T salone pranzo cucina lavanderia ampio patio P.1° disimpegno 2 camere matrimoniali 2 bagni balconi P2° mansarda tutta vivibile con studio camera bagno terrazzino goardino mq 800 dependance mq 25 posti auto coperti € 990.000 INFERNETTO PARCHI DELLA COLOMBO Quadrifamiliare ristrutturata in comprensorio P.S ampia hobby ang. cottura camera bagno ripostiglio P.T Salone cucina abitabile bagno P.1° due camere bagno soffitta Giardino mq 200 ampio patio con forno e barbeque posti auto scoperti.. €595.000

Zeus

OSTIA Levante 2° piano mq. 150 ottima esposizione ristrutturato salone doppio cucina abitabile 3 camere doppi servizi ripostiglio ampio balcone terrazzo €460.000

NUOVA PALOCCO villino a schiera ristrutturato ottima esposizione P.S. hobby sbancata con possibilità di ampliamento servizio ripostiglio PT salone ampia cucina a vista 2 camere bagno patio posti auto coperti box giardino mq 600 568.000

TERRAZZE DEL PRESIDENTE Appartamento VI° piano soggiorno angolo cottura camera bagno arredi fissi ampio terrazzo posto auto scoperto €235.000 MADONNETTA appartamenti nuova costruzione varie metrature consegna fine 2012 minimo acconto mutuo fino all’80% da € 207.000 ACILIA Casal Bernocchi app.to mq 50 adiacente metro piano 1° soggiorno con camino cucinotto camera bagno €189.000

MACCHIA Palocco terreno edificabile mq. 570 realizzabili mc. 231 €180.000

- perizie giurate - certificato prevenzione incendi - in sede tecnico abilitato per attestato certificazione energetica

www.sm-immobiliare.it smimmobiliare.sm@libero.it AFFITTI CASALPALOCCO Le Terrazzeappartamento ottima esposizione 2° piano ampio salone doppio cucina 2 camere matrimoniali doppi servizi ampio terrazzo box doppio € 1.600 ACILIA Mellanoappartamento 1° piano ingresso salone cucina abitabile 2 camere bagno balconi cantina posto auto coperto € 1.000 AXA appartamento bilivelli ristrutturato arredato soggiorno angolo cottura camera bagno posto auto scoperto € 750 CASALPALOCCO Isola 44appartamento 2° piano salone cucina abitabile arredata camera bagno ripostiglio balcone soffitta libero da Settembre € 900 ACILIA Le Colonne negozio mq. 45 livello strada 2 vetrine compreso condominio€ 600 AXA cessione attività cartoleria mq 55 + mq 30 sottonegozio affitto € 1.100 compreso condominio

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


SCHEGGE DI NERA di Angelica Scarpanti scarpanti86@gmail.com

Questa rubrica torna ogni mese per raccontarvi in chiave sintetica i fatti di cronaca nera che nel mese appena trascorso hanno interessato il nostro territorio. Marzo ha visto le forze dell’ordine locali mettere a punto numerosi arresti e intervenire in situazioni ostili di vario tipo. Ecco la rassegna delle principali notizie: 6 marzo - Castel Porziano: banda di romeni aggredisce e deruba un trans Durante la notte, una banda di romeni ha aggredito un trans in via di Castel Porziano ad Ostia. Gli aggressori hanno colpito la vittima al capo con una bottiglia di vetro per sottrargli il ricavato dell’attività notturna. Subito la fuga in auto. Dopo essersi ripreso, il trans ha chiamato le forze dell’ordine che subito sono accorse in suo aiuto. Dopo una breve perlustrazione di zona, la macchina segnalata è stata individuata sulla via Cristoforo Colombo. Di quattro solo uno è stato fermato e arrestato. 8 marzo - Litorale: scappa dagli arresti domiciliari per ubriacarsi e devasta un bar In via Umberto Lilloni un uomo di 33 anni agli arresti domiciliari è fuggito per darsi all’alcool. Fuori di sé si è poi scagliato contro il mobilio del bar devastando ogni cosa e terrorizzando i

22

Zeus

presenti. L’intervento dei Carabinieri di Ostia ha scatenato ancora di più l’ira dell’uomo ma il peggio è stato evitato. 11 marzo - Ostia: incendia casa e sgozza la moglie In via Mar di Bering ad Ostia un uomo ha tentato di uccidere la ex moglie tagliandole la gola e cercando di incendiarle la casa. L’aggressore aveva già dato alle fiamme la sua villetta di Torvajanica prima di recarsi dalla vittima. Grazie all’intervento dei Vigili del fuoco l’incendio è stato domato e la donna è stata trasportata al pronto soccorso GB Grassi. Lei è ora fuori pericolo. L’ex coniuge è stato arrestato per tentato omicidio e incendio doloso. 20 marzo - Acilia: tenta di strangolare la convivente In un appartamento in via Renato Massa ad Acilia, l’ennesimo caso di violenza domestica. Un uomo romeno di trent’anni ha aggredito la moglie quasi uccidendola. La tragedia è stata evitata grazie all’intervento della figlia di 11 anni che, ancora una volta testimone di percosse, non ha esitato a chiamare il 112. AL loro arrivo, i Carabinieri della stazione di Casalpalocco hanno trovato l’uomo intento a strangolare la moglie. Immediato il ricovero in ospedale per lei e il fermo per lui. 26 marzo - Ostia: senza patente alla guida di un’auto rubata Un clandestino moldavo di 53 anni è stato fermato ed è ora indagato in stato di libertà, per essere stato sorpreso in possesso di un documento falso, comprato per 200 euro da una

banda romena, per risultare cittadino romeno, quindi europeo. Fermato durante ordinari controlli della Polizia di Ostia sul lungomare Paolo Toscanelli, l’uomo è stato sorpreso anche privo di patente di guida e il mezzo su cui viaggiava è risultato rubato. 1 aprile - Ostia: Perseguita la ex, stalker nuovamente in manette Fermato per l’ennesima volta sotto casa della sua vittima, lo stalker 44enne che nel 2009 era stato processato e messo agli arresti domiciliari a San Cesario, è stato stavolta condotto in carcere senza attenuanti. All’uomo era stato proibito di recarsi ad Ostia, quartiere in cui vive la sua perseguitata ex moglie. Più volte sorpreso dalle forze dell’ordine nei pressi dell’abitazione della donna, il persecutore recidivo ora non ha più chance.

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


Villaggio San Francesco... e la vendita degli immobili “Ci auguriamo tutti che la vendita degli immobili agli inquilini vada in porto ed inoltre vorremmo veder tutelate tutte quelle persone anziane e non abbienti che non possono permettersi l’acquisizione di una casa senza dimenticare chi queste case le ha abitate per 50 anni ed oltre”. A parlare è Anna Maria Nocera presidente del Comitato di Quartiere Villaggio San Francesco che mette in evidenza come da due anni si proceda alla alienazione degli immobili del quartiere. Un quartiere nato intorno al 1949 e comprendente 52 costruzioni, costituite da 232 appartamenti prospicienti piccoli giardini. Al nucleo

Zeus

abitativo originale si aggiunse nel 1954 una Chiesa e a seguire venne creato il primo Istituto Scolastico Comunale e furono completate le abitazioni. La creazione del Villaggio avvenne sotto l’impulso fondamentale di Papa Pio XII e doveva rivelarsi come una formidabile risorsa per tutte quelle persone che dopo gli eventi bellici non disponevano più di luoghi dove abitare. Negli anni non ha mutato la sua vocazione ed è ancora popolato da anziani ed anche da persone indigenti. Già a partire dagli anni ‘80 era sorto il desiderio in alcuni residenti di acquisire le abitazioni da loro stessi abitate. Il Comitato di Quartiere in questi ultimi anni si sta battendo alacremente al fine di aiutare e tranquillizzare i cittadini in merito alla questione. E’ stata la stessa Nocera a rilasciare un comunicato stampa che ricorda ai cittadini come “Si stia procedendo alla misurazione definitiva degli apparta-

menti al fine di accatastare queste case e si sta provvedendo a sistemare le posizioni alloggiative cercando di stipulare mutui agevolati per gli anziani e tutelando chi resta in affitto”. Il Comune di Roma ha incaricato per la vendita l’Ente Risorse per Roma e tutti si augurano che una volta risolte le ultime pratiche burocratiche, come ad esempio l’accatastamento in corso, si possa procedere alla vendita o continuare ad avere in locazione le abitazioni. Rassicurazioni arrivano dalle istituzioni. Lodovico Pace assessore alle politiche sociali dichiara come il Municipio si sia sempre “reso disponibile ed aperto al dialogo partecipando attivamente e proficuamente alle riunioni con il Comune di Roma”. Quello che tutti si augurano è che la vicenda possa risolversi nel migliore dei modi garantendo che i diritti inviolabili di ognuno siano garantiti in nome degli interessi della comunità tutta.

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

23


LA FESTA DELL’ARCOBALENO E IL COMPLEANNO DELL’ITALIA Anche quest’anno torna la Festa dell’Arcobaleno ‘Io non ho paura dei colori’. Un appuntamento ormai ‘cult’ nel nostro territorio per parlare, ma ancor di più, per vivere l’intercultura, per conoscere e conoscersi. La Festa, come di consueto, sarà l’occasione per incontrare storie e persone con origini diverse ma che lavorano ogni giorno costruendo insieme una casa comune. Quest’anno lo vorremo fare con un’ottica particolare legata agli eventi del 150° dell’unità. Il miglior modo di festeggiare il compleanno dell’Italia, secondo noi, è quello di dare voce a quei ragazzi che crescono qui, condividono i percorsi, i sogni, le paure e le speranze dei loro coetanei ma ai quali una legge miope impedisce di chiamare Italia la loro casa. Sono proprio questi ragazzi che oggi possono essere i protagonisti di un’Italia nuova, aperta, accogliente e responsabile: il regalo più bello per i suoi 150 anni. In questo momento l’immigrazione dai paesi del maghreb occupa le prime pagine di tutti i giornali e i toni con cui si guarda al fenomeno sono allarmistici. In effetti, siamo di fronte ad una rivoluzione democratica che nessuno si aspettava. Ma se si può

Zeus

pensare di riuscire a respingere alle frontiere qualche disperato che bussa alle nostre porte, è illusorio e miope pretendere di svuotare il mare con un cucchiaino, fermare un processo storico. L’immigrazione, piaccia o no, è un fatto: come viverla dipende dall’impegno di tutti noi, italiani e non. Non bastano certo le belle enunciazioni di principio per affrontare sfide così grandi: contano i fatti e le esperienze quotidiane. Ed è proprio questo che La Festa dell’Arcobaleno rappresenta: una proposta e una testimonianza concreta di come sul nostro territorio culture diverse possono incontrarsi, convivere e crescere insieme, costruendo una comunità di cui tutti, a prescindere dal passaporto, sono chiamati ad essere protagonisti. Durante la Festa ascolteremo testimonianze di come questo si realizza ogni giorno. Ci si conoscerà attraverso giochi e sport. Ci sarà anche un ‘Mercatino dei colori’, esperimento per far conoscere e valorizzare un’economia diversa. Saranno poi consegnati i diplomi ai ragazzi della Scuola di Italiano insieme alla Provincia e al Municipio che presenteranno i progetti per l’integrazione finanziati sul

nostro territorio. Festeggeremo alla fine con l’ormai classica cena interetnica offerta dalle comunità straniere, per salutarci poi con un concerto in cui la musica descriverà, meglio di tante parole, l’incontro possibile fra mondi solo apparentemente lontani. Il 7 maggio al Parco della Madonetta - via Bruno Molajoli - vivremo per un pomeriggio un’Italia diversa, difficile da realizzare ma sicuramente più bella. L’evento è promosso da: C.I.A.O. onlus e Scuola di Italiano per stranieri ‘Effathà’ del Centro Giovanile Madonna di Loreto; Istituto Comprensivo Leonori, Comunità di Sant’Egidio di Ostia, Parrocchie di San Carlo da Sezze e San Leonardo da Porto Maurizio, Comitato di quartiere Amici della Madonnetta, Ass. Ai.bi. - amici dei bambini, VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo. PER INFO: Emiliano Boschetto - 339 5093134 - info@scuoladiitaliano.it

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

25


“UNITÀ D’ITALIA”: SI CONCLUDE AL LICEO DEMOCRITO IL NUOVO PROGETTO di Fabio Bernardo Nell’aula magna del Liceo Scientifico Democrito di Casalpalocco l’incontro finale del progetto “L’Unità d’Italia dal punto di vista del popolo ieri e oggi”, sviluppato dall’Associazione Tersilla Fenoglio con tre classi quinte dell’istituto. Un video-documentario illustrerà i passi del laboratorio proposto alla scuola, che è stato incentrato sul significato dell’Unità d’Italia in relazione al 150 anniversario ed ha avuto l’obiettivo di considerare il Risorgimento come un momento fondante dell’identità e della cultura nazionale che non è stato fatto solo dall’alto ma anche dalla gente comune. Agli studenti della VA, della VD e della VF sono stati proposti dei testi che con differenti linguaggi affrontano l’Unità d’Italia nella storia e nell’attualità da diverse angolature. Si è partiti dalla visione di spezzoni di film che presentano l’Unità dal punto di vista degli aristocratici veneti e siciliani che sostenevano Garibaldi per convinzione o per opportunismo, presentati da Luchino Visconti nei due capolavori “Senso” e “Il Gattopardo”. Si è passati alla cocente delusione dei contadini del sud, illusi dalla speranza di una riforma agraria mai ottenuta, base di quella vera e propria guerra civile che alcuni storici hanno definito “brigantaggio” e che è stata raccontata da film come “Bronte” di Florestano Vancini e “Li chiamarono briganti” di Pasquale Squitieri che ci mettono di fronte ai conflitti sociali esplosi anche brutalmente con gli episodi del Risorgimento. Attraverso il testo narrativo ci si è

confrontati poi con quella parte del popolo lontana dai fatti, toccata dagli eventi e dal cambiamento solo perché un figlio è morto in una guerra lontana senza che qualcuno sappia perché, come accade alla famiglia Malavoglia nel romanzo di Giovanni Verga. Il testo pittorico ha invece riportato al punto di vista del popolo che ha partecipato in maniera attiva e viva agli eventi fondamentali dell’Unità d’Italia: le opere di Induno, Fattori, Cammarano tra gli altri ci parlano senza celebrazione non solo delle battaglie dei soldati semplici ma delle loro famiglie in attesa a casa che leggono febbrilmente una lettera dal fronte, di madri che consultano il bollettino del giorno, di mogli che cuciono una bandiera tricolore, di bambini che giocano alle giubbe rosse. Ci parlano di un movimento che ha coinvolto il popolo. Posti di fronte a questi differenti modi di parlare dell’Unità d’Italia, senza celebrarla a tutti i costi, gli studenti sono stati invitati a confrontarsi sui diversi punti di vista, sugli ideali o i calcoli che hanno portato popolani, aristocratici e borghesi a combattere ed impegnarsi per un sogno o per semplice tornaconto. Dalle premesse storiche si è arrivati a parlare dell’attualità e del nostro essere italiani, delle cose che ne fanno sentire orgogliosi e di quelle che non piacciono e soprattutto, in uno sforzo di cittadinanza attiva che era poi il fine ultimo del percorso proposto, dell’importanza ad impegnarsi in prima persona nella vita civile e politica.

CACIOTurismo in Toscana

Formaggio fresco e stagionato di capra e di pecora DEGUSTAZIONI guidate e abbinamenti pane, miele, olio, vino con esperti assaggiatori in fattoria

Info e appuntamenti: 339 8228741 www.cacioturismo-toscana.com

ENGLISH LESSONS

Insegnante madrelingua inglese impartisce lezioni private/conversazione a domicilio PREPARAZIONE PER ESAMI dell’università di Cambridge K.E.T. (Key English Test), P.E.T. (Preliminary English Test) Prezzi modici Tel. 333 655.15.38

ZEUS seleziona venditore

qualificato di spazi pubblicitari richiesta esperienza nel settore ottime provvigioni inviare c.v. a zeus@mclink.it

26

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


INFERNETTO ad. Via Lotti Appartamento ultimo piano, ingresso, soggiorno, cucina a vista, ampia camera, servizio, ripostigli, arredi fissi, ampio balcone, posto auto interno, ottimo stato, climatizzato. Euro 245.000 RIF. A/106

AXA Terrazze del Presidente Delizioso secondo piano ottimamente rifinito, soggiorno, cucina a vista, camera, servizio, terrazzo tondo, posto auto, esposizione sud. Euro 270.000 RIF. A/115

AXA Terrazze del Presidente 4° piano con vista mare, soggiorno, cucina, due camere, doppi servizi, terrazzo tondo, box auto, ottima esposizione solare, libero da subito. Euro 370.000 RIF. A/112

INFERNETTO Centro delizioso appartamento di nuova costruzione, soggiorno, angolo cucina, camera, doppi servizi, balcone, terrazzo, giardino di mq. 50 con posti auto. Euro 270.000 RIF. A/113

INFERNETTO Villino bifamiliare di recente costruzione, hobby con camino, cucina abitabile, due camere e una cameretta fuori terra, tripli servizi, patio, giardino, posto auto interno Euro 420.000 RIF. B/25

MADONNETTA Via Perilli Fronte grande parco della Madonnetta, in piccole palazzine con giardino condominiale, appartamenti rifiniti con materiali di ottima qualità, disponibilità di varie tipologie, con terrazzi/giardini, possibilità di posti auto, mutui fino all'80%, ottimo investimento. da Euro 140.000 MADONNETTA Via A. Minerbi In cortina, ingresso, soggiorno, cucina a vista, camera con cabina armadio e studiolo interno, servizio, 2 balconi, giardino fronte e retro, posto auto coperto. Doppia esposizione, ottimo stato. Euro 250.000 RIF. A/109

INFERNETTO Villa quadrifamiliare trilivelli fuori terra, completamente ristrutturata, ampia metratura, giardino di mq. 350 con posti auto, facilmente divisibile in due unità, ottima esposizione solare. Euro 650.000 RIF. Q/48 INFERNETTO In comprensorio caratteristico, disponiamo di due appartamenti non ammobiliati, soggiorno, angolo cucina, ampia camera, doppi servizi, balcone. Euro 850 mensili RIF. AR/85

INFERNETTO Colombia Appartamento completamente arredato, soggiorno, angolo cucina, camera, servizio, due terrazzi per mq. 50, box doppio. Euro 900 mensili RIF. AR/86

INFERNETTO Ultime disponibilità, appartamenti e villini nuovi, vari tagli e tipologie, con balconi o giardini, posti auto, rifiniture di ottima qualità. In consegna da Euro 298.000 INFERNETTO Quadrifamiliare stile casale, soggiorno con camino, zona pranzo, cucina, tre camere, tripli servizi, ripostigli, ampio patio, giardino, posto auto. Ottimo stato, esposizione sud, libera da subito. Euro 430.000 RIF. Q/47

INFERNETTO ad. Via Boezi Villa bifamiliare stile casale ottimamente rifinita. Salone doppio con camino, cucina, tre camere, tripli servizi, grande patio, ampio giardino, posti auto interni. Molto luminosa, arredi fissi, divisibile in due unità. Euro 530.000 RIF. B/23

VITINIA In cortina, appartamento mq. 70 completamente ed ottimamente ristrutturato, ingresso, soggiorno, cucina con tinello, ampia camera matrimoniale, servizio, soppalco, balcone, tripla esposizione. Euro 270.000 RIF. A/114 CASAL PALOCCO Isola 35 Duplex inferiore, completamente ristrutturato, luminoso, soggiorno, cucina a vista, 2 camere, doppi servizi, giardino di mq. 150, posto auto interno. Euro 400.000 RIF. R/1314769 CASAL PALOCCO Isola 35 Villino angolare tipologia archetto, salone, cucina abitabile in muratura, tre camere, doppi servizi, possibilità di sala hobby, giardino, posto auto interno. Euro 560.000 RIF. R/1310762

INFERNETTO ad. Via Stradella Villa bifamiliare, salone, cucina, tre camere, tripli servizi, hobby sbancatissima, terrazzo, ampio giardino, posti auto interni. Euro 1.700 mensili RIF. AR/84

339 6091472


OSTIA INEBRIATA DAL CIOCCOLATO: CHOCOLANDO... IN TOUR di Stefania Viglione Catturati dal sole domenicale, ci si spinge sul lungomare ostiense e piacevolmente ci si imbatte in una massa di gente particolarmente allegra. Piano piano ci si avvicina nella piazzetta “chic” di Ostia (Piazza Anco Marzio) e un’ondata di profumo di cioccolato ci viene incontro. Il buon umore prende il sopravvento. Questo è quello che è accaduto nell’ultimo fine settimana del mese di marzo, nei giorni 25, 26 e 27 ad Ostia, che per l’occasione è stata presa d’assalto, per tre giorni, dalla manifestazione

“Chocolando... in tour”. Venerdì mattina è stata presentata l’iniziativa nell’Aula consiliare Massimo Di Somma, del Municipio XIII, e successivamente nel pomeriggio alle ore 18 si è dato il via all’inaugurazione dell’evento con la partecipazione degli esponenti delle istituzioni locali. L’edizione 2010-2011 fa da apri pista al primo Tour italiano di Maestri Cioccolatieri artigiani, che si sono proposti al pubblico con la loro maestria e abilità, contando al loro attivo più di venti tappe dal Nord fino al Centro Italia. La storia di questa manifestazione parte nel 2003

28

Zeus

con il nome Chocolando, partendo da Udine, poi Vicenza e Grosseto, raggiungendo i confini dell’Austria, patria del cioccolato austriaco. I protagonisti sono stati circa trenta artigiani, insigniti da premi in concorsi a livello internazionale e provenienti da tutta Italia, che hanno esposto le loro opere d’arte sotto forma di delizie golose al cioccolato. Dalla mattina alla sera si è potuto respirare un’aria marina riscaldati dal sole e stuzzicati dalle svariate meraviglie ideate dagli artisti-espositori. Cioccolato per tutti i gusti sotto forma di tavolette, croccanti, praline, lecca lecca, tartufi, piccole tortine di Sacher; per passare a utensili e accessori come il ferro da stiro, le scarpette e attrezzi come chiavi, martelli, floppy disk, chiavi inglesi, bulloni. L’immaginazione, la creatività e l’estro l’hanno fatta da padrone in questa tre giorni tutta da gustare, un grosso successo. “Una iniziativa ha detto il Presidente Giacomo Vizzani - che abbiamo subito appoggiato con grande entusiasmo, intuendo la validità del progetto che, oltretutto, vede coinvolto il territorio in un ambito nazionale. Evento importante - ha affermato il Presidente Vizzani - anche per l’indotto turistico e commerciale. Ci auguriamo che questa prima edizione di Chocolando... in tour sia l’avvio di una lunga serie e che questa manifestazione rientri nel calendario degli eventi del territorio.” L’affluenza e l’entusiasmo dei visitatori fa ben sperare che anche il prossimo anno ritroveremo questa dolce manifestazione nelle nostre Piazze.

ESMERALDA BED & BREAKFAST

Ampie camere con bagno, TV, aria condizionata, vista giardino

Comfort e cortesia a prezzi eccezionali

AXA - Via Ibico 43 Tel. 06 523.63.210 cell. 349 75.69.031 www.bebesmeralda.it

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


IL CONSORZIO AXA INFORMA Via Macchia Saponara 153 - Orari di ricevimento: Martedì e Giovedì 9.00-13.30 Tel. 06 5212955 fax 06 52310906 - info@consorzioaxa.it - www.consorzioaxa.it

CARTELLE ESATTORIALI 2011 Quest’anno ancora riscossione tramite Equitalia Gerit Sono in arrivo le cartelle esattoriali dei contributi consortili del 2011. Ancora per quest’anno la riscossione avviene tramite Equitalia Gerit e non mediante Banca, come deciso dall’Assemblea del 4 dicembre 2010, poiché la disdetta del contratto a suo tempo stipulato con l’Esattoria è efficace a decorrere dal gennaio 2012. E’ il caso di ricordare che tra i motivi della opzione per la Banca, oltre alla praticità dei versamenti attraverso MAV e alla immediatezza degli accrediti sul conto corrente del Consorzio è compresa anche la rapida modalità di riscossione rispetto ai tempi delle procedure esattoriali che, com’è evidente, hanno influito anche sulla emissione delle attuali cartelle. Le stesse, infatti, malgrado il Consorzio abbia sollecitamente provveduto all’approntamento del ruolo di contribuenza e di ogni altro adempimento di propria competenza, vengono, purtroppo, recapitate quasi allo scadere del termine (30 aprile 2011) per il pagamento della prima rata. Nessun aumento rispetto al ruolo del 2010 Preme dover evidenziare, per quanto riguarda gli importi delle cartelle, che il ruolo di contribuenza del 2011, come da preventivo approvato nella menzionata Assemblea del 4 dicembre 2010, ammonta complessivamente ad euro 2.410.983 di cui euro 1.707.150,68 a carico dei consorziati

Zeus

ed euro 703.832,32 dovuti dal Comune come contributo ai sensi del Decreto n.1446 del 1918. Va ricordato, anche se è risaputo, che in passato (fino al 2007) tale contributo era pari al 50% dell’intero ammontare del ruolo, oggi invece è computato in ragione del 50% delle sole spese relative alla manutenzione delle strade, senza peraltro il riconoscimento di tutte le voci, tra cui la spazzatura delle strade e la potatura degli alberi che le fiancheggiano. Ciò evidentemente rende non comparabili gli oneri consortili attualmente a carico dei consorziati rispetto a quelli degli anni scorsi. Specificatamente per quanto riguarda il 2011, applicando i criteri di calcolo del contributo comunale adottato negli anni precedenti, i consorziati avrebbero pagato euro 501.659,18 in meno rispetto ad oggi, poiché il contributo comunale sarebbe stato di euro 1.205.491,50 e non di euro 703.832,32 corrispondente all’importo per il 2011 riconosciuto dal Comune. Ciò posto, si ritiene far presente che il bilancio del 2011 rispetto a quello del 2010 non presenta alcun aumento, bensì una modica riduzione pari ad euro 83.291,00, per cui le eventuali differenze degli importi delle attuali cartelle, rispetto allo scorso anno, dipendono dalle variazioni del piano di riparto milionesimale con conseguenti aumenti o riduzioni a seconda della reale consistenza accertata dei singoli immobili, a seguito dell’avvenuta applicazione, del nuovo criterio di ripartizione delle carature consortili,

secondo i parametri introdotti dal vigente Statuto. Il perché dei casi di variazioni in più o in meno dell’importo di singole cartelle Tali parametri, com’è noto diversamente, da quelli precedenti che si basavano sulle volumetrie virtuali previste dalla Convenzione e sul numero delle “unità abitative” dichiarate, fanno riferimento alle volumetrie realmente edificate ed alle unità immobiliari censite in catasto. Ciò ha comportato, in esito agli accertamenti eseguiti, attraverso verifiche catastali e rilevazioni effettuate (dalla Cartesia s.p.a. che cura la cartografia ufficiale del Comune di Roma), l’aumento di carature per i casi di volumetrie realizzate in più rispetto alle previsioni della Convenzione e di ulteriori frazionamenti internamente agli immobili originari e, nel contempo, conseguenti riduzioni per le situazioni rimaste immutate. Depuratore: scadenza adempimenti per scarico acque reflue non domestiche Si ricorda che permane fissato il temine di 60 giorni dalla ricezione della raccomandata inviata dal Consorzio per gli adempimenti previsti dal Regolamento per lo scarico delle acque reflue non domestiche. Trattasi della consegna del Mod. G allegato alla raccomandata per i casi assimilabili alle utenze domestiche oppure della presentazione della domanda di scarico, con avvio della prescritta procedura, in caso di acque configurabili come “industriali”.

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

29


30

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

31


IL LIBRO DEL MESE “Verso la Terza Repubblica. Diario delle riflessioni impolitiche di Tania Servidei Il libro “Verso la terza Repubblica. Diario delle riflessioni impolitiche”, Edizioni Pagine, di Gaetano Rasi, ex parlamentare, economista e docente universitario, costituisce un contributo di grande pregio per l’analisi della complessa e difficile fase che il nostro Paese sta attraversando. L’autore riunisce in questo volume le sue riflessioni su alcuni importanti avvenimenti politici accaduti nel periodo che va da marzo 2009 fino a ottobre 2010, un biennio che può essere considerato come il percorso verso la Terza Repubblica. Rasi condanna la politica italiana attuale e per questo definisce le sue riflessioni come “impolitiche”: non si tratta di una politica in senso aristotelico, ossia un’attività di servizio dei cittadini e della società, bensì di “quell’aspetto degenerativo che è la consuetudine operativa di molta parte della attuale classe dirigente italiana”. Una politica fatta di troppe parole senza idee valide e di pochissime idee ma senza parole comprensibili. Nel volume vengono analizzati, in modo anche critico, gli elementi strutturali e funzionali di determinati partiti. Vengono descritti “la pasticciata costituzione del partito Pdl” e ‘’il suicidio politico di An e l’incerta prospettiva del Pdl’’. Poi si passa a trattare il pericolo secessionisti-

32

Zeus

co della Lega Nord che è “rivolto a dividere l’Italia e quindi farla tornare ad essere una semplice espressione geografica senza alcun peso in Europa, nel bacino del Mediterraneo e nei rapporti con il resto del mondo”. Sono “ideali meschini, metodi subdoli, obiettivi distruttivi” di un partito politico che ha dimenticato che il Nord d’Italia ha preso l’iniziativa dell’unificazione del nostro Paese e che il nome di ‘Padania’ “non individua affatto una identità storica, culturale, sociale economica e territoriale”. Facendo luce sull’insufficienza dell’approccio progettuale dei nostri settori istituzionali, l’autore ritiene che ora occorre andare verso una ‘democrazia delle competenze’, perché il ciclo della Seconda Repubblica si sta chiudendo. Pur nel tentativo di instaurare un bipolarismo, la Seconda Repubblica ha solamente affrontato, senza neanche riuscirvi, il problema dell’efficienza decisionale e non quello delle effettive rappresentatività e governabilità nella gestione della società nazionale. La politica italiana deve riscoprire passione e ragione, ma soprattutto saper ascoltare il bisogno dei cittadini. Quella che si delinea è una ‘democrazia dimezzata’ dove “non ha luogo la completa espressione della volontà del popolo sovrano”. Rasi mani-

festa l’esigenza di rifare da capo la Costituzione italiana e in tal senso auspica “un forte movimento di opinione, volto alla indizione di una Assemblea Costituente, preceduta da un dibattito serrato e diffuso che affronti tutti i singoli aspetti di una nuova Carta fondamentale all’altezza delle sfide che incombono per l’Italia nel presente e nel prossimo futuro”. La nuova Costituzione dovrebbe prevedere una più completa rappresentanza dei cittadini negli organismi parlamentari, lasciandosi alle spalle il sistema di rappresentanza a carattere parziale, espressa solo attraverso i partiti. La Costituzione vigente è intangibile nella parte riservata ai ‘principi fondamentali’, mentre può essere modificata e aggiornata nelle altre parti, come quelle riguardanti i rapporti economici, i rapporti politici, l’ordinamento della Repubblica. Così la Costituzione italiana, nata cinquant’anni fa in un contesto storico e politico determinato, muterebbe aspetto per interpretare la situazione storica e politica attuale, le nuove idee, i nuovi criteri di aggregazione, i nuovi stili politici e i nuovi modi con cui si forma e si ricerca il consenso politico. Una nuova Costituzione per aprire la strada ad un movimento di progresso e di sviluppo dell’Italia. Autore: Gaetano Rasi Titolo: “Verso una Terza Repubblica. Diario delle riflessioni impolitiche” Casa editrice: Ed. Pagine, Collana “I libri del Borghese” Pagine: pp. 173 - Prezzo: euro 15,00

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


aut. n° 62409

Studio dentistico Dr. Fabrizio SALA Odontoiatra - Protesi Chirurgia - Implantologia ::We Speak English:: Via G. B. Ferrari, 39 (piano stradale) Centro Commerciale LE COLONNE - ACILIA ( 06 88.54.36.14

339 46.44.126 Si riceve per appuntamento anche il sabato mattina iscrizione all’Ordine n. 3981

STUDIO DENTISTICO

Dott. Tiziana Cavicchioni

ODONTOIATRIA Conservativa - Endodonzia Pedodonzia - Chirurgia Orale Protesi - Implantologia Ortodonzia

Si riceve per appuntamento anche il sabato ACILIA Via Eugenio Cisterna, 21a Tel. 06 52.35.49.40 347 16.55.283 Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

33


PARCHEGGIO IN VIA DI DRAGONE: C’È MA NON SI USA di Greta D’Angiolella Una vasta area di parcheggio con la segnaletica intonsa e tutti i posti liberi. Non si tratta del sogno di ogni automobilista, ma dell’area di sosta in via di Dragone, completata da quasi due anni e mai aperta ai cittadini. Il parcheggio, quarantatre posti di fronte alla scuola Marco Ulpio Traiano di Dragoncello, rappresenterebbe una valvola di sfogo per gli ingorghi e i disagi di fronte nelle ore di entrata e uscita dall’istituto. “Eppure non è stato mai reso agibile. - ha detto Alessandro Ieva presidente del Cdq Bagnoletto, promotore dell’iniziativa - Nel chiedere spiegazioni ci siamo sentiti rispondere dall’amministrazione lidense che la causa sarebbe l’irreperibilità della società che ha svolto i lavori. Senza il collaudo tecnico chissà per quanto ancora rimarrà il blocco di cemento che impedisce l’accesso all’area di sosta”. Nel tempo di attesa per la ripresa dei lavori delle

34

Zeus

commissioni al parlamentino lidense e per stabilire la competenza comunale come opera a scomputo o del XIII Municipio, i comitati di quartiere della zona, sostenuti dalle associazioni dei genitori delle scuole Marco Ulpio Traiano e Giovanni Paolo II, hanno raccolto oltre 700 firme e partecipato ad un sit-in di fronte all’area interessata per sollecitare risposte concrete da parte del XIII Municipio. “Il parcheggio c’è e vogliamo utilizzarlo”, hanno protestato cittadini e genitori presenti, ribadendo la richiesta su striscioni appesi ai cancelli della scuola. “Era diverso tempo che non si svolgeva un’azione congiunta tra i comitati e le associazioni della zona - ha commentato Emanuela Borin, presidente del CdQ Dragoncello Abbiamo partecipato alle riunioni, ci siamo incaricati delle spese per occupare il suolo pubblico, abbiamo organizzato tutto nei minimi dettagli e

dimostrato una coesione che può dar voce ai disagi del quartiere”. Si potrebbe obiettare la necessità di un cambiamento di mentalità rispetto al massiccio uso delle macchine, sostituibili con mezzi più pratici e meno inquinanti che favorirebbero la diminuzione degli ingorghi e dello smog. Rimane, però, il dovere da parte delle amministrazioni di portare a conclusione e rendere fruibili opere pubbliche, garantendo ai cittadini i servizi per cui versano le tasse.

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


“Un amore sbagliato”: un romanzo ambientato a Casalpalocco INTERVISTA ALLA GIOVANISSIMA SCRITTRICE NICOLE PASQUALE di Paola Scacciavillani Nicole Pasquale è una giovanissima scrittrice che vive all’Infernetto. E’ una ragazza molto bella e solare, intraprendente e decisa. Queste sue caratteristiche sono sicuramente collegate alla serenità che le trasmette la sua famiglia, cosa che è evidente quando si parla con tutti loro. Intervistare Nicole per Zeus è stata, oltre che una piacevolissima esperienza, soprattutto una grande sorpresa perché la nostra scrittrice ha solo 21 anni e già parla d’amore... addirittura di “Un amore sbagliato”. Confesso che la cosa mi ha incuriosito al punto da leggere il libro tutto d’un fiato, e dopo la lettura... un mare di domande hanno affollato la mia mente, eccole! Ho sempre pensato che per diventare scrittrici bisogna avere prima un altro grande amore, la lettura, è stato così anche per te? Certamente leggere aiuta. Lo dicono tutti, ma anche se detto e ridetto non è mai scontato. Leggo da quando avevo 3 anni e mezzo e non ho mai smesso di farlo. Ora posso dire la mia: leggere aiuta. A me, personalmente, ha aiutato a tirare fuori una parte di me che forse non avrei mai conosciuto: quella della scrittrice. A vent’anni sei riuscita a coronare il sogno che probabilmente molti di noi sognano e magari realizzano solo in età adulta, come ti sei scoperta nel ruolo di scrittrice di romanzo?

36

Zeus

Così, da un momento all’altro mi sono trovata davanti a un portatile, senza però solo il desiderio di connettermi a Facebook o di chattare su Messanger, ma con un intento diverso che avrebbe accompagnato le restanti sedute davanti al mio computer. Fino a che, a poco a poco, dalle mie dita prende vita una storia che mi catapulta in un mondo nuovo. Dove io ci sono, e non solo dall’esterno perché i personaggi inizio a conoscerli piano piano, li vedo delinearsi sotto i miei occhi proprio come li incontrassi davvero e li scoprissi solo vivendoli. E cosi è stato che “Un amore sbagliato” è uscito da me. Senza che l’avessi premeditato, senza che ne avessi tracciato il profilo. Si è delineato da solo, in mezzo ai miei ricordi, ai miei pensieri, alle mie paure, ai miei desideri. E io l’ho fatto: l’ho raccontato. E non da narratore onnisciente, ma quasi inconsapevole. Possibile che in “Un amore sbagliato” ci sia un po’ di te, di una giovane poco più che ventenne? Sì, ho messo un po’ di me, certamente! Tutti i personaggi hanno un po’ di me. Sono figli dei miei vent’anni. Come mai il “tuo” amore diventa sbagliato? Cosa può esserci di sbagliato in un amore? Sicuramente se si guarda all’amore di per sé, a prescindere da tutto, è senza dubbio una contraddizione in termini definirlo “sbagliato”,

forse la cosa più “sbagliata” sarebbe proprio trovare in un amore un qualcosa di sbagliato. Se invece, però, ci accingiamo a guardarlo e a pensarlo calato nella realtà, a stretto contatto con altri sentimenti, altre emozioni e anche altri valori, è lì che l’amore, appunto, per non diventare sbagliato, deve riuscire a inglobarli tutti in sé, senza distruggerne o annientarne alcuno. Di modo tale che quando tradisce tutto e tutti, quando “passa sprezzante e indifferente sul dolore di tutti”, come io stessa ne parlo nel romanzo, non può che risultare agli occhi di chi

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


Dott. Maurizio CATINARI medico chirurgico odontoiatra

Via di Saponara, 103 - ACILIA Tel. 06 523.52.782 Riceve per appuntamento

• Chirurgia orale • Implantologia • Conservativa • Endodonzia • Ortodonzia

Convenzionato con: PRONTO-CARE CASSA EDILE - NEW MED EDILCASSA - UNISALUTE ASSILT - EUROP ASSISTANCE

Studio di Chiropratica e Kinesiologia applicata

aut. n° 52640 del 23/10/2006

Orari: Lun. 8-13 Mar. 14-19 Mer. 8-13 Gio. 14-19 Ven 8-13 e 14-19

Dott.ssa

RENATA ZILLI Medico-Chirurgo

OCULISTA

Specialista in Terapia Medica e Chirurgica degli occhi Primario Ospedaliero idoneo Cell. 338 86.29.130 Via Alceo, 27 - Tel. 06 50.91.33.44 V.le Cesare Pavese 36 Tel. 06 50.00.634 Via di Macchia Saponara, 66/P int.3 Tel. 06 52.11.786 - 06 52.15.727

Zeus

ROMA - Viale Asia, 11 (int. 11/B - 5° piano) Tel. 339 337.87.18

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

37


questo amore lo subisce, semplicemente un amore sbagliato. Un modo sbagliato di amare. O, talvolta, una persona sbagliata da amare. Vuoi presentarci i personaggi principali del tuo libro: Simo e Ale, Luca e Andre, un quartetto intricato che ci ricorda le commedie francesi di Feydeau costruite sul malinteso, sulla gelosia e sul tradimento... Simo rispecchia in tutto e per tutto l’adolescente modello: la studentessa brillante, la fidanzata dei sogni, l’amica ideale. Ed è proprio quando sente tutte queste certezze essere strettamente ancorate a lei, che le perde. Perdendosi inevitabilmente anche lei. Il romanzo si incentra proprio sulla scossa elettrica che pervade la sua esistenza in un breve periodo, ma sufficiente a cambiarle la vita. Ale è la migliore amica di Simo, o meglio, l’amica del cuore. Il che è molto di più. E’ una ragazza fragile ed emotiva, continuamente alla ricerca di certezze e sicurezze più negli altri che in se stessa. E proprio per questo più portate a sbagliare nello scegliere le persone al suo fianco. Andre è il fidanzato storico di Simo: il ragazzo romantico, attento e premuroso che l’ha fatta follemente innamorare. Hanno sempre vissuto la loro storia in modo trasparente e leale, senza ombre o misteri. Fino a quando... Luca è il classico playboy bello e impossibile di cui Ale è da sempre innamorata. Nessuno però è mai riuscito a entrare nel suo cuore, niente è mai stato in grado di scalfirlo. Si dimostra quindi all’apparenza come un ragazzo privo di scrupoli e superficiale, che a sguardo più attento però può rilevare la sua folle ricerca d’amore accompagnata da una grande paura di viverlo.

38

Zeus

Quale dei due sentimenti è più forte, secondo te, l’amicizia o l’amore? E come si sentono i tuoi personaggi quando sono costretti a privilegiare l’uno al posto dell’altro? L’amore e l’amicizia sono le due colonne portanti del mio romanzo. Entrambi visti a tutto tondo, in tutte le loro sfaccettature e in relazione tra loro. E d’altro canto sono i pilastri fondamentali dell’esistenza di ognuno, quei due sentimenti forti e imponenti che nella maggior parte dei casi sono gli artefici delle nostre scelte, del nostro modo di vivere la vita. L’amore, in particolare, è la più alta espressione di noi stessi, il motore della nostra vita, il fine ultimo della nostra esistenza. Talmente grande da inglobare anche l’amicizia, che non è che un ramo dell’amore e può essere in esso inglobato. Proprio per questo nessuno di noi vorrebbe mai trovarsi nella situazione di scegliere tra essi, perché vorrebbe dire rinunciare comunque a una parte di se stessi. Inutile negare però che l’amore è espressione della nostra continua ricerca verso la felicità, talvolta anche egoisticamente, finendo sempre col prevalere sull’amicizia. François de La Rochefoucauld nelle sue Massime scrive: La gelosia si nutre di sospetti e si trasforma in furia o muore nel momento in cui il sospetto si tramuta in certezza. Quanto ci si ritrova di questa frase nel tuo libro? Un altro tema fondamentale affrontato nel mio libro è proprio quello della gelosia, quel sentimento forte e struggente che molto spesso accompagna l’amore. Si è gelosi quando si ama talmente tanto da vivere nella costante paura

di perdere la ragione della propria felicità. Ma talvolta, se non tenuta a freno, si rischia che la stessa possa sopraffare tutto il resto, diventando padrona della stessa persona che la nutre, accecandola per poi trascinarla irrimediabilmente verso il fondo. Un aspetto molto evocativo del tuo libro è quello delle atmosfere scolastiche: le interrogazioni, gli esami... Come vivono questi momenti i personaggi del libro? Nel mio romanzo si respira fortemente l’aria di scuola: i personaggi vivono le loro vite calati nella quotidianità di un qualunque liceale alle prese con i più frequenti dilemmi: dall’amore, all’amicizia, alla scuola. Dopotutto nel periodo del liceo un ragazzo passa a scuola la maggior parte del suo tempo e il pensiero delle interrogazioni, verifiche, compiti in classe diventa ancora più pregnante l’ultimo anno quando incombe la tanto temuta maturità. Le due protagoniste femminili sono molto coinvolte da tutto questo, in particolar modo Simo, alla quale ho trasmesso la stessa passione per lo studio e la voglia di essere sempre preparata e all’altezza di ogni situazione che io possiedo. Federico Moccia, autore di grande successo tra i giovani, ambienta i suoi romanzi nella zona del Villaggio Olimpico, il tuo libro, invece è ambientato a Casalpalocco, a ridosso del mare. Ci sono anche lì dei punti di ritrovo come il famoso ponte dei lucchetti? Sì, il mio libro è ambientato laddove anch’io ho trascorso e continuo a trascorrere la mia adolescenza: a Casalpalocco. E’ una bellissima località immersa nel verde, tra la città e il mare, di cui mi sono innamorata già dall’età di 9 anni

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


18

PODOLOGO Dott. J.C. Zorzenon

Calli - Unghie incarnite Casi difficoltosi Trattamento indolore del piede Prestazioni a domicilio

( 06 56.10.176 - 320 05.71.235 DOTT.SSA JESSICA MELLUSO Medico-Chirurgo

Specialista in Ginecologia ed Ostetricia

Fisiopatologia della Riproduzione e Terapia della Sterilità di Coppia

Riceve per appuntamento: Cell. 347 6246802 English Spoken Via Francesco Menzio, 30 - Ed. S3 - Pal. B - Int. 2, Terrazze del Presidente Tel. 06 52350386 - LUNEDÌ POMERIGGIO Via A. Leonori, 29 (Eur/Montagnola) Tel. 06 5410518 – 06 5401709 GIOVEDÌ POMERIGGIO (SETTIMANE ALTERNE) Viale O. Oppio, 17 (Tuscolana/Porta Furba) Tel. 06 7140623 GIOVEDÌ POMERIGGIO (SETTIMANE ALTERNE) Autorizzazione pubblicitaria n° 11977 del 7 marzo 2006

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

39


quando insieme alla mia famiglia mi ci sono trasferita. Ed è proprio dove io stessa ho vissuto le emozioni di cui parlo, dove sono cresciuta e dove sto ancora crescendo che ho immaginato e raccontato l’intricata storia dei miei protagonisti. Sicuramente un luogo celebre di questa zona sono Le Terrazze, come anche l’isola 46, il liceo Democrito, fino al mare di Ostia al quale spesso faccio riferimento. Tutti luoghi che fanno parte di me e che considero la mia casa. Per concludere, dal tuo libro si evince un idea dell’amore molto particolare: “L’amore è un fuoco nascosto, una piaga gradevole, un veleno saporito, una amarezza dolce, un dolore dilettevole, un tormento allegro, una ferita dolce e fiera, una morte blanda…” questa è una nota frase di Fernando de Rojas che tu inserisci nel bel mezzo del tuo racconto. In che modo si concilia con l’amore sbagliato di cui parli, e in rapporto all’idea dell’amore del comune sentire? L’aforisma di Fernando de Rojas è una descrizione dell’amore fatta di ossimori. E l’amore è tutto questo, talvolta è il bene e il male insieme, il dolore e la felicità, la gioia e il rammarico. Ma è comunque amore e, come dico nel romanzo, è sempre un fiore da cogliere, non da calpestare. E se si sbaglia in qualche modo, amando la persona sbagliata o nel modo sbagliato o nel momento sbagliato, purtroppo c’è poco da fare, se non rassegnarsi all’idea che è l’amore a prevalere su tutto Perché, in fondo, è l’amore che ti sceglie. Carissima Nicole, così giovane e già con le idee molto chiare... non ci rimane che leggere il tuo libro in attesa del prossimo!

“Racconti di Luce”: mostra fotografica all’Elsa Morante di Tania Servidei L’Associazione culturale “L’Altro Scatto” organizza presso i locali espositivi della Biblioteca comunale “Elsa Morante” in Via Adolfo Cozza 7, una mostra fotografica collettiva di propri soci dal titolo “Racconti di Luce”. Patrocinata dal Comune di Roma e dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, la manifestazione si inserisce nel progetto mensile della biblioteca di Ostia Lido dedicato alla promozione alla lettura. Scrivere e fotografare sono entrambi dei mezzi espressivi che offrono una diversa lettura della vita, del pensiero e della realtà: i libri si servono delle parole, mentre la fotografia utilizza la luce parole per descrive fatti, eventi, luoghi e concetti. Gli scatti fotografici, in mostra fino a sabato 30 aprile, descrivono luoghi, eventi concetti e visioni utilizzando la vivace realtà dei colori o la vibrante poesia del bianco e nero. Gli artisti, che espongono un portfolio di loro opere, sono Pantaleo Rizzo, Maria Rocchetta, Paolo Schifano, Fulvio Galeota, Paolo Loli, Alessandro Sabatini, Gabriele Ferramola, Maurizio Trombi, Ferdinando Marzano,Valter Agabiti, Alessandro Andolfi e Fulvio

Antonucci. Con numerose iniziative a Roma e in particolare nel XIII Municipio, l’Associazione “L’Altro Scatto” intende incrementare e diffondere la cultura fotografica e le arti visive in tutte le loro forme. I soci si riuniscono ogni martedì presso i locali del Centro Sociale Polivalente (CSP) di Casal Palocco, sito in Viale Gorgia dei Leontini, 71, dando vita ad un vero e proprio salotto fotografico dove le esperienze, l’entusiasmo e le professionalità di tutti si incontrano per vivere piacevoli serate di cultura fotografica. Aderendo al progetto nazionale “Passione Italia” proposto dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche per i 150 anni dell’Unità d’Italia, “L’Altro Scatto” a settembre 2011 allestirà a Roma varie mostre che faranno parte del circuito dei trecento eventi espositivi che verranno realizzati in contemporanea su tutto il territorio nazionale. Biblioteca Comunale Elsa Morante di Ostia Via Adolfo Cozza, 7 Ostia - Roma 06 45460481 elsamorante@bibliotechediroma.it

2011

Trattamento contro il Punteruolo Rosso delle Palme

40

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


DISABILI: CINQUE INCONTRI PER AIUTARE GENITORI E INSEGNANTI Cinque appuntamenti, cinque incontri. Uno spazio di riflessione su alcuni degli argomenti legati alle difficoltà che incontrano i genitori di bambini disabili. È il senso dell’iniziativa patrocinata dal Municipio XIII approntata dal Cocid (Coordinamento cittadino per l’integrazione del disabile). Tutti gli incontri si terranno nella sede del Centro di formazione professionale Pier Paolo Pasolini, in via Domenico Baffigo. Con gli argomenti sviluppati nel corso dei singoli appuntamenti, i genitori potranno

avvalersi del consiglio e della guida di esperti e arricchire la propria esperienza attraverso l’interazione con gli altri genitori. Il primo degli appuntamenti, il 9 aprile, ha per tema la socializzazione, l’integrazione a scuola e nelle attività extrascolastiche; le resistenze e i timori della società, del bambino, dei genitori. Il bisogno di appartenenza e la costruzione dell’dientità. Il secondo appuntamento, previsto per il 7 maggio, avrà per tema “la stanchezza dei genitori”, la gestione del

La tintoria

quotidiano, la diversità delle lotte istituzionali. Rabbia, ansia, rifiuto, iperinvestimento. Tecniche e strategie per evitare il burn-out. L’11 giugno sarà affrontata “la relazione tra fratelli” per meglio comprendere le emozioni di ciascuno. Come comportarsi davanti alle difficoltà, gelosia e aggressività, vissuti di abbandono, sensi di colpa, iperprotezione e competizione. Il 1 ottobre si parlerà di sessualità. Perché, quando, come parlarne? Cosa evitare e cosa no. L’autoerotismo. La prevenzione. I sentimenti, l’amore. L’ultimo degli appuntamenti di questo lungo percorso sarà incentrato su due argomenti proposti dai genitori. Info: 06/56 83 667

Pulitura a secco, consegna in giornata rinomata per la puntualità e la qualità

Pulizia - Igiene - Freschezza Orario apertura: dal Lunedì al Venerdi 8.00-13.00/15.30-19.30 Sabato 8.00-13.00

Via Eschilo, 80a-AXA Tel 06/52361304

42

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


Studio Dentistico

Dott. Pierpaolo Alonzo e Dott.ssa Elisabetta Sorci Si riceve per appuntamento il martedì, giovedì e sabato Via Posidippo, 9 - AXA 06 523.60.856 per emergenze 349 8.68.41.74

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

43


STORIE MIGRANTI: Alla “RestodelMondo” il II posto del torneo per l’Intercultura “O. Romero”. Rubrica sull’Integrazione a cura della Scuola di Italiano per stranieri “Effathà” del Centro di Formazione Giovanile Madonna di Loreto Alcuni mesi fa abbiamo parlato su questa rubrica di come era nata l’idea di alcuni ragazzi e ragazze provenienti da vari paesi e frequentanti la scuola di italiano di giocare a pallone al parco della Madonnetta, di dare un nome alla squadra e chiamarla “RestodelMondo”. Poi è arrivata la divisa bianco-oro-nero e si è cominciato giocare anche a calcetto contro altre squadre… Un vero disastro all’inizio, con i giocatori abituati alle distanze della prateria del parco. Però la voglia di giocare a pallone c’era: una voglia che accomuna chi ama lo sport, chi si spacca la schiena al cantiere per tutta la settimana e non vede l’ora che arrivi la partita, chi si trova da poco in Italia e non ha ancora un gruppo di amici, chi corre dietro al pallone per non pensare a quanto è lontana casa, chi perché ha una rabbia in corpo che non sa come sfogare e chi nel proprio paese non poteva giocare perché il gioco, nei sobborghi di una metropoli latinoamericana, spesso è molto duro... Poi l’idea di iscriversi al torneo “Intercultura in gioco” dedicato alla memoria di Oscar Romero, arcivescovo salvadoregno ucciso dagli squadroni della morte durante la guerra civile de El Salvador nel 1980. Il torneo organizzato ogni anno da diverse associazioni che fanno dello sport e della solidarietà un momento di incontro a tutti i livelli (doveroso ricordare la UISP - Unione Italiana Sport per Tutti, ed il SAL - Solidarietà con l’America Latina) mette insieme le diverse squadre delle comunità Latinoamericane di Roma e non solo… Quest’anno c’è stata una sorpresa. “Conoscendo il calibro dei nostri avversari siamo arrivati al torneo pensando semplicemente a divertirci tra di noi” dichiara Emiliano, unico italiano della squadra. “Ma io in fondo lo sapevo che eravamo forti e che potevamo fare bene” rivela Cagdas, il capitano, nazionalità Turca. Durante la prima partita l’Ecuador ci ha schiacciato inizialmente nella nostra metà campo ma abbiamo resistito, la porta di Julian, Romania, è rimasta inviolata nono-

stante una raffica di tiri, poi proprio mentre quelli stavano tutti in avanti ecco il contropiede che non ti aspetti, una ripartenza bruciante, tutti dietro al pallone come un sol uomo. Alex Tudor, romeno anche lui, scarica una bordata in porta accompagnata da un urlo di gioia che sembra rabbia e forse lo è. Gol. Il tappo è schizzato via, dal vaso ne usciranno solo mostri per i nostri avversari, la “RestodelMondo” è improvvisamente diventata una squadra. Una squadra tosta. 4-0 è il finale della prima partita, secondi nel girone sconfitti di misura solo dai “Siempre Amigos”,

meglio conosciuti nell’ambiente come la squadra del Colle Oppio. In semifinale la “RestodelMondo” incontra la forte squadra del “Santa Lucia”, la parrocchia di piazzale Clodio che conta una delle comunità latinoamericane più grandi di Roma, un accanito pubblico di sostegno ed un fenomeno brasiliano che quando prende il pallone non si ferma più. Ma la “RestodelMondo” adotta la tattica “a vortice” e gli avversari che pensavano ad una passeggiata sono spaesati e innervositi. Sul 3-2 per la squadra della scuola di italiano, a partita praticamente finita l’arbitro fischia quattro tiri liberi contro consecutivi. Ma il secondo portiere della “Resto” di nome fa Jesùs e viene da Lima. Due miracoli di seguito: parata, parata. Poi i nervi degli avversari saltano e gli altri due tiri sono fuori. A ballare la samba in mezzo al campo alla fine è Cagdas, autore di una bella doppietta. La finale purtroppo si gioca subito dopo e mentre la “RestodelMondo” ha già dato tutto, gli avversari, di nuovo quelli del Colle Oppio, sono più freschi, perché sono come il Barcellona, fanno correre il pallone, mica i giocatori. A noi invece piace correre finché abbiamo fiato, finché non ci scoppiano i polmoni, perché quando corri dietro al pallone ti bolle il sangue in corpo e ti senti vivo. 3-0 per la Resto del Mondo nei primi dieci minuti: Viorel su calcio d’angolo e Dima dopo una sgroppata sulla fascia ci mettono la firma moldava, poi Julio parte in serpentina, mette a sedere due giocatori ed il portiere avversario e gli fa passare sopra un bel “sombrero” (pallonetto ndr) di marca peruviana. Poi arriva la stanchezza che coglie solo chi corre per davvero. Il resto è storia, ma a noi piace ricordarla solo fin qui. “E comunque - ci tiene a precisare Julian - noi siamo i più simpatici, perché siamo di tutti i paesi”. SE VUOI GIOCARE CON LA

“RESTODELMONDO” SABATO ORE 15.30 PARCO DELLA MADONNETTA

INGEGNERE PREPARA CON CURA STUDENTI DI UNIVERSITA’ E LICEO

CENTRO STUDI

IE

R MATEMATICA I SE ANTITI ION LEZ TI GAR FISICA - STATICA LTA RISU ANALISI I e II SCIENZA DELLE COSTRUZIONI

Tel. 06.50.91.13.09 329 - 41.86.347

44

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


UNA CORSA IN RICORDO DI ELISABETTA Il 17 marzo le strade dell’Axa sono state teatro della prima edizione del Memorial Elisabetta Fellini. L’evento ha visto la partecipazione di oltre duecento persone tra atleti e appassionati che si sono cimentati in una corsa podistica di 4,7 chilometri. La manifestazione si è rivelata fin da subito un formidabile momento di aggregazione per famiglie e bambini vista la connotazione non competitiva della gara. La corsa ha visto come protagoniste due fra le migliori squadre del nostro territorio l’Amatori Castel Fusano (Organizzatrice della competizione) e la Fartlek Ostia e, proprio in occasione dell’evento, la squadra di Castel Fusano ha distribuito T-Shirt ricordo di colore verde. Un colore che ha animato la gara fina dalle prime battute. La partenza è stata scandita dall’inno di Mameli vista la coincidenza con il 150esimo anniversario dell’Unità di Italia... poi, tutti di corsa lungo il tracciato. Il primo chilometro ha visto gli atleti più veloci prendere subito un notevole vantaggio sugli altri dividendo di fatto il gruppo dei partecipanti in due tronconi. La seconda parte della gara, quella comprendente il terzo ed il quarto chilometro e gli ultimi settecento metri, è

46

Zeus

stata quella forse più impegnativa vista la presenza di una lunga salita che faceva ricongiungere i podisti a Piazza Eschilo sulla dirittura d’arrivo. La salita si è rivelata fin da subito l’elemento caratterizzante dell’intera competizione, infatti molti corridori, soprattutto i meno esperti, hanno rallentato decisamente il passo lasciando trasparire sui loro volti marcati segni di sofferenza. Superato questo ostacolo, i volenterosi si ritrovavano in piazza e lì l’arrivo era veramente vicino. La gara è stata vinta da Tassarotti Luca con il tempo di 00:15:24. Ampio è stato il divario tra il primo e l’ultimo arrivato a testimoniare lo spirito sereno e spensierato con cui è stata pensata la manifestazione. All’arrivo, il Guiness Pub, altro promotore dell’evento, ha offerto un ricco buffet e una straordinaria accoglienza. Visibile sui volti degli organizzatori la soddisfazione per la riuscita dell’evento che aveva come obiettivo primario quello di ricordare Elisabetta Fellini. Nel pomeriggio, a completare un evento che ci auguriamo possa ripetersi negli anni, si è tenuto un moto raduno.

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


IL TELESCOPIO, FINO AL 20 APRILE PER PARTECIPARE di Fabio Bernardo Ancora pochi giorni e scadono i termini per partecipare al concorso letterario Il Te l e s c o p io , q u e s t ’ a n no g i u nt o a l l a edizione numero 11. Superato il giro di boa della decima edizione, il concorso si conferma come uno dei più noti e radicati de l t e r r i t o r io de l mu n ic i p io X I I I . L’iniziativa, patrocinata dal Municipio XIII e dal Consorzio Casalpalocco, è destinata a quanti, sia ragazzi delle scuole del territorio, sia adulti, hanno chiuso in un cassetto, un componimento, vuoi una poesia, un racconto o un libro. Tra gli scopi del concorso proprio quello di dar modo a giovani e meno giovani, di farsi conoscere, di iniziare un cammino che magari, un giorno può diventare e perché no, una professione, oltre l’hobby e la passione fine a se stessa. Un modo per coltivare e promuovere la cultura e la letteratura in particolare. Per prendere parte al concorso ogni concorrente, sia del territorio che dell’intera città di Roma (gli studenti dovranno anche specificare quale istituto scolastico frequentano) do v ra n no p re s e nt a re da u no a t re elaborati (poesia o narrativa) e allegare un breve curriculum personale. Tutti i lavori dovranno pervenire, digitati e in duplice copia, firmati e corredati da telefono e indirizzo del concorrente, entro il 20 aprile 2011, al seguente indirizzo: prof.ssa Sara Morina via Micone di Atene, 26 00124 ROMA - Casalpalocco tel. 06- 50 91 50 73 Venerdì 6 maggio alle 16.30, la cerimonia di premiazione che quest’anno si terrà al teatro San Timoteo, in via Apelle, 1 a Casalpalocco.

48

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


CASALPALOCCO VIA A. DI ALESSANDRIA villa trifamiliare composta da ampio salone cucina abitabile 4 camere da letto pluriservizi servizi sala hobby con cucina a vista box giardino bifrontale ottime esposizioni € 699.000

CASALPALOCCO VIA EVEMERO appartamento soggiorno cucina abitabile 1 camera, bagno terrazzo e soffitta. € 299.000

CASALPALOCCO VIA DEMOCRITO delizioso appartamento completamente ristrutturato soggiorno cucinotto camera cameretta bagno piccolo spazio esterno con gazebo parco condominiale € 219.000

AXA VIA TESPI duplex superiore ottima esposizione soggiorno cucina servizio terrazzo chiuso a veranda al piano superiore 1 camera servizio e soppalco letto terrazzino posto auto scoperto e tennis condominiali € 299.000

MADONNETTA VIA M. PINI villino nuova costruzione in bifamiliare ottime rifiniture trilivelli fuori terra soggiorno cucina 3 camere cabina armadi doppi servizi mansarda giardino e posto auto € 429.000

ACILIA VIA MELLANO appartamento A 10 nuova costruzione 1° piano soggiorno con angolo cottura 1 camera ampio disimpegno servizio 2 terrazzi box per 1 auto € 199.000

INFERNETTO VIA BOEZI villino duplex inferiore di recente costruzione bilivelli 2 camere 1 cameretta cucinotto doppi servizi balconato giardino di 160 mq su 3 lati posti auto scoperti € 319.000

INFERNETTO VIA DI CASTEL PORZIANO villino trifamiliare di testata su 3 livelli al p.r. cucina salone 1 bagno al 1°p. 3 camere da letto e bagno nel semint. sala hobby con lavanderia poss. cucina giardino su 2 fronti patio coperto terrazzo e posto auto €359.000

INFERNETTO VIA A. ROLLA villa bif. trilivelli luminosa hobby indip. con salone camino cucina camera servizio e box doppio p.t. soggiorno cucina a vista 2 camere servizio ampia mansarda servizio patio coperto giardino 500mq migliori esposizioni € 559.000

INFERNETTO VIA LIVIABELLA villa bifamiliare in complesso residenziale trilivelli rifinitissima soggiorno cucina abit. sala da pranzo 2 ampie camere doppi servizi + mansarda esternamente 2 patii coperti giardino e p. auto pannelli solari in dotazione € 399.000

INFERNETTO VIA CIVEZZANO villino a schiera recente costruzione soggiorno cucina 3 camere da letto mansarda tripli servizi piccola hobby con camino box x 1 auto est. 2 patii coperti 2 porz. di giardino aria condizionata ottime cond. interne 2 piscine condominiali €429.000

INFERNETTO VIA BEDOLLO villa quadrifamiliare trilivelli fuori terra composta da salone triplo con camino grande cucina 4 camere tripli servizi mansarda e terrazzino esternamente 500 mq di giardino e posto auto € 599.000

EUR TINTORETTO appartamento delizioso al settimo di 8 piani composto da ingresso soggiorno 1 camera e 1 bagno balcone abitabile e cantina e posto auto in garage condominiale € 350.000

EUR TORRINO SUDapp.to 8°ed ultimo piano in complesso residenz. complet. ristrutt. luminosissimo panoramicissimo ingresso salone cucina abit. 3 camere doppi servizi balcone abit. box di 16 mq p. auto interno scoperto e parchetto condom. €659.000

VIALE MARCONI VIA CARDANO appartamento al 1° piano composto da, ingresso, salone, 2 camere da letto, cameretta, doppi servizi, balcone e balconcino lato cucina € 359.000

OSTIA LIDO P.ZZA A. MARZIO appartamento signorile al 3° di 4 piani composto da ingresso salone doppio cucina abitabile 3 camere da letto doppi servizi ripostiglio balconato con vista mare e cantina € 849.000

OSTIA LIDO V. CARLO DEL GRECO appartamento al secondo di 5 piani ingresso ampio salone cucina abitabile 2 grandi camere da letto bagno 2 balconi. € 329.000

OSTIA LIDO P.ZZA VEGA appartamento al primo di quattro piani doppia composto da soggiorno tre camere da letto cucina abitabile bagno e balcone € 359.000

CESSIONE AZIENDE OSTIA LIDO VIA DELLE BALENIERE cessione prestigioso negozio vendita oggetti preziosi Swarovski, con stigliature perfette, altissima visibilità € 400.000, mensilità affitto€ 5.000

AXA CENTRO ESCHILO cessione negozio abbigliamento per bambini al 1° piano del centro commerciale Eschilo in perfette condizioni € 59.000, affitto mensile € 1.400 Altra cessione vendita articoli da regalo € 59.000, affitto mensile € 1.400

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

49


rientro alle ore 17. Il costo di 50 euro comprende: pullman andata e ritorno, vista guidata alla città di Civita di Bagnoregio e pranzo al Ristorante sul lago di Bolsena. E’ escluso dal costo tutto ciò che non è espressamente citato. Per prenotare vedere i riferimenti in fondo alla pagina delle gite comunicando al momento della prenotazione i propri numeri di telefono fisso e cellulare.

Una gita a... di Paola Scacciavillani infoacanto@gmail.com

In gita a Civita di Bagnoregio e pranzo sul Lago di Bolsena Sabato 30 aprile Civita di Bagnoregio, la città definita da uno dei suoi figli più affezionati, Bonaventura Tecchi: “La città che muore” è un luogo pieno di vita, di colore, di fiori, in una dimensione assolutamente unica, lontano dai rumori della città e dai ritmi frenetici della vita moderna. Civita di Bagnoregio è situata su un colle tufaceo, la sua stabilità, oltre che dai terremoti avuti nel passato, è minata alla base dalla continua erosione di due torrenti che scorrono nelle valli sottostanti e dall’azione delle piogge e del vento che agiscono sulle sabbie pleistoceniche che formano la base su cui sorgeva la città. Questo sostegno si sta dunque sgretolando, lentamente ma inesorabilmente. Visiteremo quindi un borgo dove resistono a vivere poche famiglie e dove fino ad oggi sono stati tentati molti esperimenti scientifici. Ma, quando l’uomo cerca di combattere contro la natura, inesorabilmente finisce perdente! Il nome Balneum regis, letteralmente

50

Zeus

“Bagno del re”, è un toponimo di origine goto-longobarda che definisce una proprietà regia e compare per la prima volta nel 599 in una lettera di Papa Gregorio Magno indirizzata al Vescovo di Chiusi Ecclesio. Non è improbabile una connessione con un complesso termale di cui esistono rare testimonianze. Secondo la leggenda, le acque salubri del bagno avrebbero guarito le ferite del re longobardo Desiderio. PROGRAMMA Ore 8 partenza con pullman dal Metro Drive In (Piazzale Fonte degli Acili - Axa Casalpalocco). Ore 8.15 dalla fermata della Metropolitana Eur Fermi (appuntamento all’angolo con la via Cristoforo Colombo), il rientro è previsto nel tardo pomeriggio. Trascorreremo la mattina in visita a Civita di Bagnoregio. Alle ore 14 circa pranzo al Ristorante sul lago di Bolsena. Pomeriggio passeggiata lungo il lago e partenza per il

Napoli da cima a fondo La Certosa di San Martino, il Cristo velato e la suggestiva Chiesa delle Anime del Purgatorio Venerdì 29 aprile Andremo di venerdì, proprio per goderci a fondo, come dei veri napoletani, il suggestivo percorso che vi proponiamo in questa gita. Proponiamo solo una parte del programma di visite alla città di Napoli e dintorni che che saranno attuate nei prossimi mesi… mesi? sì! Perché Napoli va gustata con calma, un poco per volta, come quando si mangia un babà o una sfogliatella, a piccoli morsi godendo di ogni briciola. Chi mi conosce ed ha già partecipato alle mie gite sa bene che sono innamorata di Napoli, città magnifica e misteriosa. Un mondo a parte in questa meravigliosa Italia. Nessuna città al mondo possiede una tale varietà di aspetti e una tale ricchezza di storia e arte concentrate in un luogo relativa-

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


anche comitive

AUTOMUNITO

Offresi per accompagno

in zona - Roma - ovunque - anche invalidi o persone anziane in case di cura. Piccole consegne.

Prezzi modici

339 4620817 - 06 523.55.467

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

51


mente piccolo e limitato. Questo percorso che vi proponiamo ve lo dimostrerà! Il punto di partenza di questo itinerario è la Certosa di San Martino. Splendidamente adagiata sulla collina del Vomero, oltre che splendida e preziosa realtà museale, costituisce uno dei punti di vista più belli sulla città e il suo golfo. La Certosa di San Martino, fondata dagli angioini, possiede una collezione unica di presepi napoletani e la sua chiesa è un mirabile esempio di barocco napoletano. Dalla sommità della collina percorreremo una scalinata, quasi scolpita sul fianco della collina del Vomero che ci permetterà, passando da un panorama all’altro, di raggiungere la città bassa ed esattamente il popolare quartiere di Montesanto. Attraversando il coloratissimo mercatino della “Pignasecca” tra bancarelle di pesce e colori mediterranei si raggiungerà il centro storico, il cuore antico della città, proprio là dove fu fondata dai Greci. Il più esteso centro storico d’Europa,

52

Zeus

patrimonio dell’Umanità, è un quartiere dai mille volti, dove ancora è leggibile nel reticolo regolare delle stradine l’urbanistica greco- romana. Si proseguirà a piedi lungo la celebre “Spaccanapoli”, antico decumano inferiore della città greco-romana che sembra dividere, “spaccare”, la città in due parti. E qui visiteremo la misteriosa e incantevole Cappella dei Principi di Sangro di Sansevero, tempio della Massoneria e dell’esoterismo, qui ammireremo il Cristo velato... La nostra visita nel centro storico di Napoli proseguirà con un luogo molto, molto particolare, scenderemo nella una zona cimiteriale, sotto la chiesa delle anime del Purgatorio, chiesa seicentesca dove visibile e molto forte è il culto dei morti anche nell’intento iconografico. La confraternita nasce in un momento e in una zona in cui il senso della morte è costantemente presente, molto forte e molto sentito soprattutto per le condizioni di povertà e degrado in cui versa la popolazione a quel tempo. Lì ci sarà Lucia, la sposa, alla quale potremo lasciare scritti in un biglietto le nostre richieste d’amore... e chissà!!! Nella Chiesa delle Anime del Purgatorio faremo un vero e proprio viaggio tra la vita e la morte, le luci e le ombre della città. PROGRAMMA Alle ore 6.45 partenza dal Metro Drive In (Casalpalocco). Alle ore 7.00 partenza da Eur Fermi (appuntamento all’angolo con la via

Cristoforo Colombo). Il costo della gita comprende pullman a/r , parcheggi, servizi guida tutto il giorno è di euro 40. Sono esclusi dalla quota gli ingressi ai siti museali e non, e quanto non espressamente citato ne: il costo comprende. Per il pranzo, a Napoli c’è solo l’imbarazzo della scelta... verso le 12 scendendo con la funicolare dalla Certosa di S. Martino attraverseremo il suggestivo mercato della Pignasecca dove potremo dare sfogo a tutti i nostri acquisti mangerecci e non... il nostro pranzo potrebbe anche venire consumato tra i banchi del mercato! Per prenotare vedere i riferimenti in fondo alla pagina delle gite e al momento della prenotazione ricordare di scrivere sempre i propri recapiti telefonici.

Gita alla magnifica Basilica benedettina di S. Angelo in Formis ed ai resti di “Capua la vecchia” Domenica 15 maggio “Salirai al cielo se avrai conosciuto te stesso, come Desiderio che, ripieno di santo Spirito e osservando la legge, edificò un tempio a Dio per ottenere una ricompensa eterna”. Con questa iscrizione riportata in latino sull’architrave, la Basilica di Sant’Angelo in Formis accoglie da secoli i suoi visitatori. E’ tra i monumenti più significativi del Meridione per lo stile romanico e per il ciclo

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


di affreschi di scuola bizantino campana raffiguranti scene tratte dall’Antico e Nuovo Testamento. La Basilica di Sant’Angelo in Formis è un vero capolavoro, un unicum in tutta Italia, sconosciuto ai più! Un esemplare di monumento d’arte religiosa unico, nel suo genere, e rappresenta ancora oggi un’importantissima testimonianza delle Chiese del medioevo campano. La basilica affonda le radici nel tempio pagano di Diana Tifatina, chiamata così perché si trovava sul Monte Tifata), un santuario federale dei popoli campani, detto “in o ad formas” per la presenza degli acquedotti che portavano l’acqua a Capua. Del tempio pagano sono stati riutilizzati, nella ricostruzione della Basilica del 1072 voluta dall’abate Desiderio di Montecassino, capitelli corinzi, colonne e pavimento. La facciata è preceduta da un ampio porticato a 5 arcate, quelle laterali sono ogivali e la centrale, più alta, presenta un arco a tutto sesto. Tutte le arcate sono state realizzate con elementi marmorei di reimpiego. Il campanile ha un basamento in blocchi di pietra, fregio con decorazioni e bifore al secondo livello. La chiesa è a pianta basilicale divisa in tre navate, ciascuna delle quali culminante in un abside semicircolare. Le colonne che dividono le navate hanno capitelli corinzi provenienti dal preesistente tempio di Diana e fusti di colonne dalle molteplici varietà di marmi. La Basilica gode di una speciale posizione dalla quale è possibile ammirare un vasto panorama della pianura intorno a Capua, città che visiteremo al termine della vista alla Basilica. CAPUA la vecchia, era la città più ricca dell’Italia antica, alleata dei romani che però la distrussero completamente colpevole di aver dato aiuto ai Cartaginesi di Annibale. Ricostruita da Adriano Capua conserva ancora oggi opere importanti come il Mitreo, importanti reperti custoditi nel Museo archeologico ed i resti dell’arco dell’impera-

54

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


tore, ma soprattutto il magnifico anfiteatro che è secondo, per ampiezza e misure, solo al Colosseo. PROGRAMMA: Partenza alle ore 7 dal Metro Drive In di Casalpalocco ed alle ore 7.15 dalla fermata della metropolitana Eur Fermi (appuntamento all’angolo con la via Cristoforo Colombo) Rientro a Roma in serata. Costo della gita comprensivo del viaggio in pullman andata e ritorno, guida che ci accompagnerà durante tutto il viaggio da Roma = Euro 40. Poiché la visita ai luoghi e alle magnificenze da ammirare assorbiranno gran parte del nostro tempo abbiamo previsto di pranzare al sacco (a cura di ogni singolo partecipante) e nel caso in cui ci fosse la possibilità di consumare un veloce pranzo dai monaci ne verrà data comunicazione al momento della prenotazione. Sono esclusi dalla quota gli eventuali ingressi ai siti dove è previsto il pagamento e quanto non espressamente indicato. Per prenotare vedere i riferimenti in fondo alla pagina delle gite e prenotando ricordare di comunicare i propri recapiti telefonici.

Gita all’Oasi di Ninfa e alla città di Sermoneta Sabato 28 maggio L’Oasi di Ninfa aprirà per noi i suoi magnifici giardini, sarà possibile così ammirare questo splendido ambiente nel pieno della fioritura primaverile. La grande varietà di fiori, i colori innumerevoli, i percorsi ben curati, le siepi, i canali di acqua limpida riempiranno

Zeus

la giornata dei partecipanti alla gita. La Fondazione Caetani, che gestisce l’Oasi, ha acconsentito a questa gita particolare nei giardini estremamente curati che potrà immergere i partecipanti in un ambiente davvero esclusivo ed irripetibile. Torri diroccate, Chiese sconsacrate, ponticelli romantici e laghetti limpidissimi saranno la scenografia suggestiva di questa gita. Dopo il pranzo visiteremo la città di Sermoneta e chi lo vorrà potrà effettuare la visita guidata al Castello. PROGRAMMA Partenza con pullman dal Metro Drive In alle ore 8 e alle ore 8.15 dalla fermata della Metropolitana Eur Fermi (appuntamento all’angolo con la via Cristoforo Colombo), il rientro è previsto nel tardo pomeriggio. Ore 10 circa arrivo e giro dell’Oasi di Ninfa; ore 13.00 pausa pranzo (libero); ore 15.30 circa visita al Castello di Sermoneta e giro turistico del paese; ore 17.30 partenza per il rientro. Costo 30 euro comprensivo di pullman andata e ritorno, ingressi e visita guidata all’ Oasi di Ninfa (visita facoltativa al Castello con pagamento a parte). Per chi fosse interessato stiamo concordando un pranzo con una ristorante di Sermoneta. Per prenotare vedere i riferimenti in fondo alla pagina delle gite comunicando al momento della prenotazione i propri numeri di telefono fisso e cellulare.

In gita nei Campi Flegrei: la terra del Mito Sabato 21 maggio Sarà un itinerario dedicato alla visita della zona a nord di Napoli, separata dalla città dalla collina di Posillipo: il golfo di Pozzuoli, denominato fin dall’antichità Campi

“Flegrei”, dal Greco “phlaegreios” ardente, per la vivace attività vulcanica. La nostra sarà una sorprendente visita ad una terra affascinante per la varietà del suo paesaggio. I Greci, per primi, vi approdarono per fondarvi la prima colonia greca d’occidente: Cuma e i Romani, in seguito, ne fecero una delle province più ricche del loro Impero con il ricco porto commerciale di Pozzuoli e Baia, elegante luogo di villeggiatura degli Imperatori. Visiteremo l’antro della Sibilla a Cuma, sede di culti misterici; Il castello aragonese di Baia, magico contenitore dei reperti ritrovati nella zona negli ultimi anni ed esposti al pubblico con criteri moderni e di grande suggestione. Si visiterà la piscina Mirabilis, cisterna d’acqua dell’antico acquedotto di epoca augustea e vero e proprio capolavoro di ingegneria romana, interamente scavate nella roccia; volendo anche l’anfiteatro Flavio di Pozzuoli, tra i più antichi del mondo romano e l’unico in cui perfettamente conservati sono i sotterranei. E per finire l’impressionante vulcano Solfatara, un cratere dal paesaggio lunare nella fase di quiescenza, con fumarole e fango che ribolle. PROGRAMMA alle ore 7.00 partenza dal Metro Drive In (Piazzale Fonte degli Acili - Axa Casalpalocco); alle ore 7.15 partenza da Eur Fermi (appuntamento all’angolo con la via Cristoforo Colombo). Costo della gita comprensivo di pullman a/r, parcheggi, servizi guida, pranzo e mance = euro 55. Sono esclusi dalla quota gli ingressi nei vari siti e quanto non espressamente sopra indicato. Per prenotare vedere i riferimenti in fondo alla pagina delle gite comunicando al momento della prenotazione i propri numeri di telefono fisso e cellulare.

Per TUTTE le gite proposte in questa pagina Infoline: 339 54.67.212 o messaggio allo 06 50.91.38.05 infoacanto@gmail.com SI RICORDA CHE LA PARTECIPAZIONE ALLE GITE PROPOSTE IN QUESTE PAGINE E’ APERTA A TUTTI SENZA LA NECESSITA’ DI ESSERE ISCRITTI AD ASSOCIAZIONE ALCUNA

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

55


NON TORTE… MA VERI CAPOLAVORI INTERVISTA A GIORGIA CONTI di Paola Scacciavillani Ricordate lo stand delle “torte di nonna Papera” lo scorso ottobre, durante la riuscitissima manifestazione Paloccottobre? E’ stato lì che ho avuto il piacere di conoscere Giorgia Conti e i suoi dolci capolavoro! Si è presentata allo stand con una borsa stile anni ‘50, rosa, manico piccolo, ornata di piccole rose e con mio grande stupore ha candidamente dichiarato che quella era la torta che offriva per la raccolta di beneficenza di Nonna Papera... poi, non contenta, ha scartato un vassoio pieno di piccoli vasi con fiori multicolori e infine una torta con una Nonna Papera in marzapane. Tutto bellissimo e soprattutto commestibile. Ho scoperto così che esiste l’arte di preparare dolci a forma di capolavoro! Giorgia in quel periodo era in dolcissima attesa ed ora che ha partorito il capolavoro dei capolavori… ha mantenuto la promessa facendosi intervistare per il nostro Zeus. Come è nata in te questa passione? Se non fossi diventata mamma forse non

Zeus

avrei mai scoperto la mia passione per la decorazione dei dolci. Tutto nasce con mio figlio e con il desiderio di scorgere nei suoi occhi di bambino la meraviglia vera, quella che a noi adulti è ormai quasi sempre preclusa. E’ in questo modo che una mamma "normale" decide di imparare a fare qualcosa di speciale, perché ha voglia di rivedere quella luce ancora e ancora. Nella vita di ogni donna, per giorno del matrimonio, si sogna l’abito più bello del mondo e per torta, una di quelle altissime. E’ stato così anche per te? Una torta come quelle che faccio io l’avrei voluta anche al mio matrimonio ma all’epoca, e non sto parlando delle guerre puniche, ti guardavano come un’eccentrica e ti spiegavano che le torte a piani ci sono solo nei film americani. Hai quindi deciso di realizzare torte grandiose con le tue mani? Mi è sempre piaciuto lavorare con le paste modellabili, l’idea di prendere una massa informe e darle vita mi affascina. Così un bel giorno, quando ho scoperto il segreto

per fare quelle torte che tanto sognavo, mi sono messa sotto, carpendo quante più informazioni potevo da Internet e ho buttato le mani "in pasta". Ne ho fatte tante e la sorpresa che coglievo negli occhi di chi le guardava mi stimolava a fare la successiva. Nel contempo avvertivo che dare sfogo all’immaginazione e vederla prendere forma mi aiutava a gestire lo stress e mi rilassava. Così ho deciso di seguire due corsi a Londra, la patria del "cake decorating" ed ho perfezionato alcuni aspetti tecnici. Da allora nessuno mi ferma più! Ricevere una tua opera è veramente una graditissima sorpresa... penso lo sia anche per chi ti frequenta giornalmente... Il mio “problema”, se così lo possiamo definire, è che, tramite il passaparola di parenti ed amici, sono iniziate a fioccare le richieste per avere una torta speciale ini-

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

57


zialmente per i propri bimbi e poi per mariti, mogli, nonne. Ed io, da sola, non ero più in grado di accontentare tutti. Aspetta, lasciami indovinare... è così che ti è venuta l’idea di organizzare dei corsi? Sì, è così che nasce l’idea dei corsi attraverso i quali altre persone appassionate come me possono imparare le tecniche per mettere le ali alla propria fantasia. E mentre iniziavo ad insegnare, mi accorgevo che vedere un’opera di una mia allieva mi riempiva di orgoglio forse di più che se l’avessi realizzata io, prendere coscienza di essere riuscita a trasmettere la mia esperienza ad altri è veramente gratificante. E’ diventata la tua attività principale? Infatti! ora la mia attività principale è proprio l’insegnamento, anche se creo ancora molto cercando di accontentare tutte le richieste. Come si articolano i tuoi corsi? Si parte dal corso di 1° livello... Praticamente dedicato a quelli che non hanno mai preso un frullatore in mano? Anche a coloro che non hanno mai preso un frullatore in mano e che alla fine vanno via con una torta infornata, farcita e decorata con le loro mani. Si prosegue, poi, con il corso avanzato dove persone che già lavorano con la sugarpaste imparano l’arte

della decorazione “estrema”, quella dove le rose sembrano vere e le borsette di pan di spagna fanno venir voglia di metterci dentro il cellulare ed uscire! Poi ci sono i corsi “stagionali” aperti a tutti come quello per decorare le uova di Pasqua, i dolcetti “spaventosi” di Halloween, i biscotti natalizi, il panettone decorato e chi più ne ha più ne metta. Il mio sogno... Che presto realizzerai, ne sono certa! ...è quello di organizzare un breve corso dove mamme e bambini “pasticciano” insieme per creare qualcosa di bello e condividere insieme una mattinata in allegria. E quali saranno i prossimi corsi? 12 e 21 aprile - Corso di decorazione - 1° livello (in tre lezioni) 17 aprile - Mini corso di decorazione uova di Pasqua 15 maggio - Corso di decorazione - 1° livello - Full Immersion Sono sicura che con la vita frenetica che tutti svolgiamo, in special modo le mamme, sia un bel modo di comunicare, una sorta di “Cake Therapy” e per questa particolare terapia la redazione di Zeus di invita a consultare il sito di Giorgia Conti e tutti gli aggiornamenti su come imparare a fare capolavori! www.larosadeldessert.it

RomAxa mia! “Nun semo Belli, ...ma manco brutti!” di Giulio Sordini iuliussor@libero.it

LI TENNISTI “Che me vieni a dì brutto boiaccia che puro ‘sta palla qui era fora? E me lo vieni a di’ co’ quella faccia! A te la voja de vince te divora. Vergognete de giocà a ‘sta maniera freganno li punti a tutto spiano, nun stamo mica qui pe’ fa’ cariera ma pe’ fa’ ‘no sporte bello e sano.” Quell’antro rispose “Si tu se’ cecato vatte a fa’ curà dall’oculista, der fer plei nun sai er significato, mejo che te metti a fa’ er ciclista !”. Er mecce se concruse sur pareggio ch’era scaduta l’ora, pe’ fortuna, litiganno, si se pò’, puro più peggio, che quà sera ciaveveno la luna. Ma l’amicizzia loro era quella che nun se rompe pe’ fatti banali. Se rincontrorno sur campo pe’ la bella, portanno, però, tutt’ e dua l’occhiali!

• Compravendite • Locazioni • Consulenza Mutui • Visure ipotecarie-catastali • Valutazioni gratuite AXA MALAFEDE 3° ED ULTIMO PIANO SOGGIORNO CUCINA ABITABILE 2 CAMERE 2 BAGNI AMPIA SOFFITTA 2 GRANDI TERRAZZI POSTO AUTO COPERTO CANTINA PANORAMICO E LUMINOSISSIMO € 335.000 TRATT.

AXA MALAFEDE PIANO TERRA 70MQ SOGGIORNO CUCINOTTO CAMERA CAMERETTA DOPPI SERVIZI VERANDA GIARDINO F/R 100MQ+40MQ BOX E CANTINADOPPIAESPOSIZIONE GIARDINO CONDOMINIALE € 295.000

AXA MADONNETTA PRESSI PARCO APPARTAMENTO PIANO RIALZATO 40MQ INGRESSO INDIPENDENTE SOGGIORNO ANGOLO COTTURA CAMERA BAGNO GIARDINO POSTO AUTO SCOPERTO INFERRIATE LIBERO DA SUBITO OTTIMO USO INVESTIMENTO € 210.000

MADONNETTA PARCO DELIZIOSO PIANO TERRA SOGGIORNO ANGOLO COTTURA CAMERA CAMERETTA DOPPI SERVIZI PATIO GIARDINO POSTO AUTO SCOPERTO. ESPOSIZIONE SUD LIBERO DA SUBITO € 310.000

INFERNETTO COLUMBIA DISPONIAMO DI 2 APPARTAMENTI PIANO TERRA COSTRUZIONE 2008 SOGGIORNO CUCINOTTO CAMERA BAGNO PATIO GIARDINO BOX RIFINITI € 280.000

MADONNETTA PERILLI APPARTAMENTO 4 P ANGOLARE SOGGIORNO CUCINA 2 CAMERE BAGNO AMPIO TERRAZZO BALCONE OTTIMA ESPOSIZIONE POSS. DI ACQUISTARE BOX AUTO 17 MQ € 285.000 CASALPALOCCO ISOLA 35 VILLINO ANGOLARE TIPOLOGIA ARCHETTO 140MQ AMPIO SALONE CUCINA A VISTA 3 CAMERE 2 BAGNI GIARDINO ANGOLARE € 530.000

AXA MACCHIA SAPONARA DUPLEX SUPERIORE UNICO LIVELLO SALONE CUICNA ABITABILE A VISTA 2 CAMERE 2 BAGNI CON FINESTRA 2 AMPI TERRAZZI TOTALMENTE RISTRUTTURATO MOLTO LUMINOSO € 320.000

CASALPALOCCO ISOLA 29 VILLINO SCHIERA 3 LIVELLI FUORI TERRA TOTALMENTE RISTRUTTURATO SALONE DOPPIO CUCINA ARREDATA 4 CAMERE STUDIOLO 3 BAGNI PATIO CON CAMINO GIARDINO CANTINA POSTO AUTO COPERTO OTTIMA ESPOSIZIONE

CASALPALOCCO VIA EUPOLI AFFITTASI DUPLEX SUPERIORE BILIVELLO ARREDATO 1° PIANO SALONE CUCINA ABITABILE 2 CAMERE BAGNO TERRAZZO 2° PIANO CAMERA BAGNO GRANDE TERRAZZO LUMINOSISSIMO SOLO REFERENZIATI

Biro Immobiliare 06.52440051 - 338.2046976 - 348.9175507

58

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


60

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161


TEATRANDO INTREDICESIMO di Laura Cortellessa cortellessa84@hotmail.com “Ci stiamo avviando verso la fine della stagione teatrale e devo ammettere che quest’anno sta andando benissimo, sono particolarmente contento!”. Così ha esordito Gianni Pontillo, direttore artistico del teatro Dafne di Ostia, nonchè attore e regista, nell’intervista che ha concesso a Zeus. “Il pubblico ci apprezza e in molti frequentano assiduamente il teatro. Quest’anno abbiamo fatto delle scelte insolite, abbiamo inserito in cartellone degli spettacoli un po’ particolari, non solo sceneggiature divertenti ma anche rappresentazioni più impegnative, ma a quanto pare la nostra decisione è stata premiata: nell’ultimo mese abbiamo registrato il tutto esaurito praticamente tutti i giorni. Ho anche deciso di lasciare spazio sulle scene ad altre compagnie o ai ragazzi della scuola di recitazione, spesso dirigendo o facendo solo da supervisore”. Tra i progetti più recenti del Teatro Dafne ci sono stati gli spettacoli dedicati agli anziani offerti dall’Assessorato: “Abbiamo appena terminato il progetto

che permetteva agli anziani di recarsi a teatro gratis, l’iniziativa è stata così apprezzata che ci sarà un ultimo spettacolo, acquistato a parte, che gli anziani avranno la possibilità di vedere in una serata a loro dedicata in esclusiva. Si tratta di “Melodicamente”, piece inserita anche in cartellone che debutterà il 24 aprile per soli quattro giorni: varietà stile anni ‘70 in cui sono rappresentate scene dai repertori di Lando Buzzanca e Delia Scala, ispirato a Canzonissima e inframmezzato da canzoni dell’epoca. In scena Franco Nove e Emanuela di Martino... sono vari anni che al Teatro Dafne lavoriamo con il repertorio musicale degli anni ‘60-’70 e sappiamo che il periodo è molto apprezzato dal pubblico, ci auguriamo che anche questo spettacolo lo sarà”. La stagione del teatro non è ancora arrivata alle battute finale, molti sono ancora gli spettacoli che il Dafne ospiterà nelle prossime settimane “nei prossimi giorni avremo in scena “Provaci ancora Sam” - ha continuato Gianni Pontillo - tratto dalla sceneggiatura di Woody Allen. E’ il Woody Allen più conosciuto e divertente, quello più clownesco e più scansonato, forse è proprio da questo testo che il pubblico ha cominciato a separarsi, è emersa la sua vera comicità e chi lo amava ha continuato a seguirlo. Io mi sono occupato unicamente della

regia, in scena ci saranno tutti ragazzi giovani, molti stanno frequentando la mia scuola e si sono rivelati forti talenti, professionisti di alto livello; sono molto soddisfatto di loro e di avergli offerto questa possibilità. Il cartellone prosegue con uno spettacolo di Giorgio Solieri ed infine “L’opera da tre soldi”, messo in scena dai ragazzi del master di recitazione”. E’ stato infine chiesto all’artista di tirare le somme della stagione teatrale: “Sono molti gli spettacoli che hanno ottenuto un discreto successo, fra tutti posso annoverare “Crepi l’avarizia”, “Taxi a due piazze” con cui abbiamo aperto il cartellone 2010-2011, e anche Luca Franco ha portato in scena pezzi molto moderni e dinamici che hanno attirato i suoi fan”.

Medicina e chirurgia dei piccoli animali ed esotici (roditori, rettili, uccelli)

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • aprile 2011 • numero 161

61


In zona siamo i primi ... affidatevi all’esperienza !

LE VILLE DI ROMA E... DINTORNI

In zona siamo i primi ... affidatevi all’esperienza !

VIA PINDARO, 36 - ROMA Tel. 06.5091.52.66 www.casalieville.com

COMUNE DI ROMA (vic. Maccarese) villa monofamiliare su 2 livelli composta da: salone triplo, 9 camere, 7 bagni, 2 cucine, cantina di 80 mq. Giardino di mq 10.000 con piscina. Divisibile per 3 famiglie. Ideale anche per catering o per casa di riposo R/226

AXA MALAFEDE villino in quadrifamiliare 4 livelli composto da: salone con camino, cucina abitabile, 4 camere furori terra, studio, 4 bagni, veranda, giardino. R/01

AXA villa in trifamiliare 3 livelli fuori terra, divisa in 2 unità abitative, composta da: salone, cucina, 3 camere, 2 bagni + appartamento composto da: salone, cucina, 2 camere, bagno. Giardino mq 700 ca, garage x 4 auto, cantina. R/87

PALOCCO 84 villa a schiera angolare 2 livelli composta da: 2 salone, cucina, 4 camere, stanza guardaroba, 2 bagni, cantina. Giardino mq 2.400, piscina, garage + car point per 2 auto. R/24

AXA villa in trifamiliare: p.t. salone doppio, cucina, grande veranda, bagno; p.1° 3 camere, 2 bagni; mansarda: 2 camere, bagno; sala hobby con cucina, bagno, lavanderia. Giardino, garage. R/55

INFERNETTO villa monofamiliare stile casale su 2 livelli composta da: salone, cucina tinello, 3 camere, studio, 3 bagni. Giardino di mq 2.000 ca con dependance. R/52


161 ZEUS