Page 1

an 16 n ° o!

158

Anno XVI - N° Gennaio 2011

Luca Leonardi Editore

339.382.01.04

14.000

copie gratuite Axa • Casalpalocco • Infernetto • Madonnetta • Acilia • Malafede

zeus@mclink.it

www.zeusonline.info


ZEUS mensile di informazione del XIII Municipio Redazione Luca Leonardi Editore Via Tespi 104 • 00125 Roma Tel. 339 382.01.04 E-mail: zeus@mclink.it www.zeusonline.info Direttore Editoriale Luca Leonardi Direttore Responsabile Vittorio Romano Pubblicità Tel. 06.523.55.907 • 339.382.01.04 339 304.99.93 (Nicola Bizzarri) Hanno collaborato: • Fabio Bernardo • Anna Claudia Bianchi • Nicola Bizzarri • CdQ Amici della Madonnetta • CdQ Malafede • Circolo Palocco Scacchi • S. C. • Consorzio Casalpalocco • Consorzio AXA • Laura Cortellessa • Alessandro Di Marco • Federica Ferrarelli • Maurizio Giandinoto • Paola Lanini • Lucio Leonardi • Agnese Manni • • Chicco Meomartini • Alessia Monteverdi • Francesco Nelli • Chiara Palermi • Paola Scacciavillani • Angelica Scarpanti • Tania Servidei • Giulio Sordini • Cristiano Rasi • Davide Romano • Stefania Viglione Editing & layout: Alessia Monteverdi (Preferenze Avanzate) Stampa: Po.Li.GRAF Via Vaccareccia, 41b Pomezia (Roma) Tel. 06.91.06.822 Reg. Trib. di Roma n° 515 dell’11/10/1996 Chiuso in redazione il 16/01/2011 La collaborazione è libera e gratuita, salvo diversi accordi. La Direzione si riserva il diritto di non pubblicare il materiale pervenuto o di effettuare gli opportuni tagli redazionali. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non quelle della Direzione. Zeus è distribuito porta a porta in 14.000 copie in tutta Casalpalocco, Nuova Palocco, in tutta l’Axa, in tutta Malafede, alla Madonnetta, ai Parchi della Colombo, nei centri commerciali di Acilia e nei seguenti punti di distribuzione: Infernetto distribuito porta a porta a 1.000 famiglie nelle seguenti vie: Boezi, Castelporziano (metà), Cilea, Egna, Giordano, Marinuzzi, Predoi, Rifiano, Salorno, Stradella, Torcegno, Torchi, Wolf Ferrari. PORRINI 1945 • Via Manuel De Falla 14 Strauss Bar • Via degli Strauss Bar Gli Angoli ed Edicola • Via Wolf Ferrari Ristorante e Caffetteria Al Cinghiale • Via Nicolini PUNTOCASAimmobiliare • Via P. Castrucci 83 (CONAD) PALESTRA Fashion • Via Bedollo BAR • Via San Candido 58C ZUCCHERO E BABA’ • Via Cardano 3A

L’editoriale di Luca Leonardi zeus@mclink.it

Professione: politico Iniziano generalmente partecipando alla vita politica di sezione. L’atteggiamento può variare: dal missionario che ha nel sangue il proselitismo a quello più disincantato di chi ci entra perché spinto da un amico o per conoscere una ragazza della quale si è invaghito. C’è chi mostra precocemente la sua tendenza già sui banchi di scuola delle Superiori e chi scopre questa sua passione in età più avanzata. C’è chi tartassa gli amici cercando di portarli sulla (sua) retta via a furia di sproloqui compulsivi e chi inizia una lenta manovra di accerchiamento usando modalità più soft. Chi manifesta innate predisposizioni ad assentire a qualunque idea gli venga suggerita dall’alto e chi, viceversa, si caratterizza per ergersi a bastian contrario in ogni occasione. Per tutti, scatta però, prima o poi, il momento romantico della candidatura, quasi sempre a partire dal gradino più basso della scala, quello municipale. Ne ho conosciuti tanti in questi quindici anni di Zeus, anche perché spesso hanno pensato bene di far sapere a quanta più gente possibile che si sono candidati. Chiaramente dalle pagine della nostra rivista. Il simbolo del partito e il cognome sono ovviamente imprescindibili, di slogan ne ho letti anche di sensati, a volte originali, molto più spesso di una banalità sconcertante. Poi inizia quella che più che una campagna elettorale sembra una campagna di guerra. Facce tirate, poster, volantini, santini, cene che a volte si riducono a merende - perché con il budget a disposizione non si riescono a fare miracoli e un martellante porta a porta che coinvolge amici e familiari e che farebbe impallidire Bruno Vespa. Si fanno calcoli, si sommano promesse di voto, dimenticando di dividerle per 5 o per 10 (dipende da caso a caso) per inguaribile ottimismo o insana convinzione. Ma più che le remote ragioni che spingono un dilettante della politica a candidarsi per la

prima volta, quello che mi incuriosisce enormemente sono invece le motivazioni che inducono una persona eletta o non eletta a ripresentarsi alle elezioni successive. Dunque, che cosa spinge una persona a diventare un politico? Ossia a perseverare nelle sue convinzioni. Dopo qualche anno di vita politica si dovrebbero tracciare bilanci, rivedere certezze, ricalibrare aspettative e risultati, possibilmente con occhio autocritico. Chi aveva un lavoro remunerativo dovrebbe essersi reso conto del nocumento causato dall’averlo trascurato tra sedute, commissioni, volantinaggi e ore e ore di campagne elettorali dovute ai vertici della piramide medievale a cui i neoeletti sono legati: i riferimenti comunali, provinciali e regionali. Molti ripensano alle idee valide che avevano avuto e che sono state irrimediabilmente cassate per cause di forza maggiore. Alle compagne e ai compagni di vita che da loro fervidi sostenitori sono diventati nel frattempo la loro opposizione interna. Ai problemi con i loro compagni di partito più che con quelli dell’opposta coalizione. Alle pugnalate alle spalle, ai sussurri e alle grida, ai signorsì pronunciati a malincuore. Alle arrampicate sugli specchi per giustificare i cambi di casacca ma anche ai tradimenti che spesso proprio il partito di appartenenza riserva loro. Di politici, locali e non, ne ho conosciuti tanti, spesso per lavoro, molto più raramente per diletto o per amicizia. Tra loro ci sono anche delle brave persone. Non molte, per la verità. A destra come a sinistra. Ma sono sempre più rare. E per capire perché, provate a farvi una domanda: che cosa spinge una persona a diventare un politico di professione?

Informiamo i lettori e gli inserzionisti che il materiale per il prossimo numero dovrà pervenire in redazione ENTRO LUNEDÌ 7 FEBBRAIO 2011. Si prega di inviare gli articoli alla redazione di Zeus: redazione.zeus@gmail.com ed il materiale pubblicitario a: zeus@mclink.it

•••••••••••••••••••••••••

Il sommario è a pag. 18

Acilia Sud Ristorante Il Marchese del Grillo • V. Purificato Bar TOTAL • V. di Saponara 170 Edicola • di fronte S.Carlo da Sezze Estetica Lucia • Centro Commerciale 2000 GIEMME • Via di Macchia Saponara Acilia Nord Arte Grafica • Via F. Ingoli 14 Pizza 120 • Via di Acilia 120 Cavalieri del Buongusto • Via di Acilia 172 Caseificio Zi Teresa • Via di Acilia 104/106

Sostituzioni caldaie da euro 1.000 • Montaggio condizionatori

Ostia Antica Conauto • Via Ostiense, km 21,800

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

5


UNA CORSA PODISTICA IN MEMORIA DI ELISABETTA FELLINI

L’IDROSCALO IN MOSTRA A MILANO

di Riccardo Ragozzini

di Fabio Bernardo

“Il mare... la libertà... la serenità... la gioia di vivere... il tuo sorriso...”. Immagini schiette e sincere, descritte dai suoi più cari amici, che spiegano da sole la scelta di un evento sportivo per ricordare una ragazza solare e piena di vita.

Zeus

Sarà proprio una corsa podistica, organizzata tra l’Axa e Casalpalocco, ad accompagnare negli anni il ricordo di Elisabetta Fellini. Un evento sportivo così come sarebbe piaciuto a lei: all’aria aperta e in mezzo a tante persone pronte a condividere anche per un solo istante la stessa emozione. La prima edizione, prevista per il 19 marzo, è aperta a tutti e vedrà anche la partecipazione dell’associazione “Amatori Castelfusano”. Il tracciato si svilupperà su un percorso di sei chilometri con partenza dal Guinness pub di Piazza Eschilo. Nello stesso pomeriggio è anche previsto un moto-raduno. Informazioni più dettagliate riguardanti l’evento verranno fornite nel prossimo numero di Zeus. Intanto, il 2 febbraio, nella ricorrenza della sua scomparsa, amici e parenti danno appuntamento al Guinness pub a quanti vorranno condividere, anche con la semplice presenza, una serata in memoria di Elisabetta.

Spesso si parla degli aspetti migliori di un quartiere, di una zona, perché così ci hanno abituato a dargli valore, mettendo in luce gli eventi più patinati, quelli universalmente riconosciuti come “belli”. Ma siamo figli del ‘900 e, la bellezza, più di ogni altro canone estetico è soggetta a libera interpretazione. Stephanie Gengotti, vincitrice del concorso Attenzione Talento Fotografico Fnac 2010, ha deciso di gettar luce sull’idroscalo di Ostia, luogo sorto negli anni ‘60 come villaggio di pescatori, noto alle cronache del decennio successivo per essere il luogo del ritrovamento del corpo senza vita di Pier Paolo Pasolini e

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

9


successivamente abitato da circa 500 famiglie che, dopo aver ottenuto la concessione demaniale, hanno dato vita ad una vera e propria comunità, composta da tutti coloro che sono fuggiti dal caos e dalla vita eccessivamente cara di Roma, per andare a vivere in un luogo d’altri tempi, sul mare e dove con diecimila euro puoi permetterti una dimora con luce, gas ed acqua corrente. Ci sono due ottimi motivi per apprezzare il lavoro di questa giovane fotografa laureata in lingue: il primo sono le splendide foto che ha scattato, ritratti degli abitanti dell’idroscalo nelle loro abitazioni e nell’ambiente circostante; il secondo è aver affrontato una tematica sociale delicata e spesso trascurata. Infatti da nove anni a questa parte, ovvero da quando è stato costruito il porto di Ostia adiacente all’idroscalo, si sono fatte sempre più frequenti e pressanti le minacce di sgombero. Oggi le strade sono sempre allagate, alcune case cadono quasi a pezzi, in alcune il mare sbatte contro le pareti, in altre il fiume in piena entra dalle porte. Ma gli abitanti non vogliono saperne di abbandonare la loro terra. Il reportage fotografico di Stephanie Gengotti, premiata nell’edizione 2010 di Attenzione Talento Fotografico Fnac è in mostra a Milano (galleria di Via Torino) dal 13 gennaio al 22 febbraio.

10

Zeus

BUCHE INFERNETTO, UN PROBLEMA SEMPRE APERTO COMITATI E CITTADINI IN PROTESTA di Vincenzo Galvani tiamo abbandonati, le promesse che erano state fatte dalle istituzioni sono state disattese”. “L’Infernetto è un’area estesa per ben 1000 ha - continua Bordoni - la zona centrale quella sorta spontaneamente è stata perimetrata nel 1994 all’epoca di Marco Pannella, e proprio grazie a lui, fu inserita nel piano particolareggiato e denominata zona ‘O’, il piano prevedeva servizi e priorità per il quartiere da realizzare di lì a poco, ma non è stato mai appro“Siamo stanchi dello stato in cui versano le nostre strade. E’ ora di dire basta ad una situazione insostenibile ed inaccettabile per un paese e soprattutto per una città come la nostra”. E’ quanto afferma il presidente del comitato di zona Infernetto Centro Sociale. Affermazioni condivise dalla maggioranza dei cittadini del quartiere che proprio per mezzo dei comitati vogliono sensibilizzare le istituzioni del disagio causato dal problema buche. “Le problematiche sono molte e di non di facile soluzione. - precisa Adriana Bordoni, Presidente del comitato - Le strade in molti casi sono in condizioni pietose. La situazione è davvero grave e peggiora nei mesi invernali a causa delle continue precipitazioni. Ci sen-

vato. Tutto intorno a questa zona intanto, si è continuato a costruire selvaggiamente, le strade sono rimaste le stesse e ormai la situazione è al collasso”. “I residenti ritengono che il XIII Municipio

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


non rispetti le priorità come ad esempio la riasfaltatura di via Boezi e che, la chiusura avvenuta nei giorni scorsi di una strada secondaria come viale del Lido di Castel Porziano (causa dissesto), non faccia di certo parte delle necessità primarie del territorio”. Rassicurazioni arrivano invece dall’amministrazione municipale. L’assessore ai Lavori Pubblici, Amerigo Olive, annuncia l’imminente partenza di un piano salva strade per l’intero XIII Municpio. “Stiamo provvedendo alla riasfaltatura di diverse arterie dell’intero municipio cercando di rispettare le esigenze dei cittadini che ogni mattina si recano a lavoro. - dichiara Amerigo Olive - Proprio in questa ottica è avvenuta la chiusura di una strada percorsa principalmente l’estate come viale del Lido di Castel Porziano che così sarà assicurata ai cittadini il prima possibile”. E a chi gli chiede perché non si sia provveduto ancora alla manutenzione del manto stradale di una arteria importante lunga 3 chilometri come via di Castel Porziano l’assessore replica “Per quella strada stiamo lavorando affinché si possa portare a termine un progetto che prevede sostanziosi investimenti. Inoltre - continua Olive - la nostra azione deve riguardare tutto il territorio e non un solo quartiere”. Altro nodo da districare è quello della competenza stradale, il municipio sostiene che alcune strade siano private ed i comitati l’esatto contrario, l’auspicio è che con il nuovo anno si riesca a fare chiarezza.

SICUREZZA, MOBILITÀ E VERDE: SCATTA LA PETIZIONE Elencati i problemi del quartiere da parte del Gruppo spontaneo dei residenti di Axa-Malafede

“Un quartiere, tanti problemi: dalla sicurezza all’illuminazione, dall’area cani alla viabilità. E’ ripartita una nuova petizione popolare, dopo quella realizzata il mese di giugno, per segnalare alle istituzioni i problemi di Malafede. Da quella data in avanti, l’amministrazione ha infatti realizzato importanti interventi che a detta dei cittadini avrebbero risolto solo in parte i problemi del quartiere, posto alle spalle delle Terrazze del Presidente”. A parlare sono Roberto Trapani, Gianluca Tacconi e Alessandro Polinori, del Gruppo spontaneo di cittadini di Malafede che presto si costituirà in associazione, i quali ribadiscono la necessità di intervenire in diver-

ZEUS SELEZIONA

VENDITORE QUALIFICATO DI SPAZI PUBBLICITARI

RICHIESTA ESPERIENZA NEL SETTORE OTTIME PROVVIGIONI INVIARE C.V. A ZEUS@MCLINK.IT

si punti della zona. “In via di Acilia - spiegano - i canali di scolo dell’acqua piovana necessitano di una più costante manutenzione. Nei due canali, oltre ad immondizia varia, restano da rimuovere i tronchi di due pini abbattuti. E c’è il rischio che gli altri pini posti in questo tratto possano cedere: è pertanto necessario controllare per accertarne la stabilità. A via G. Usellini, invece, nel tratto iniziale da via di Acilia a via E. Gioja, i lampioni della principale strada di accesso al quartiere sono ormai spenti da circa 3 anni. Sullo stesso tratto di strada, poco dopo la metà della stessa, uno dei lampioni, precedentemente abbattuto a seguito di un incidente stradale 4 anni fa, e mai sostituito”. “I marciapiedi su entrambi i lati - proseguono - non sono stati ultimati e costringono i pedoni a percorrere la strada, oltretutto priva di segnaletica, esponendosi a seri pericoli. All’incrocio con via Gioja, invece, il tombino per la raccolta di acqua piovana è ostruito dalla terra facendo sì che si formi un’enorme pozzanghera che causa una profonda buca sull’asfalto. Va detto che per la buca, le riparazioni vengono effettuate in tempi rapidi ma, con regolarità, la stessa si riapre imme-

NON DISTURBATE I VOSTRI PARENTI pensionato automunito OFFRESI per accompagnare persone anziane anche per piccole consegne e passeggiate 06 56.10.176

CACIOTurismo in Toscana

Formaggio fresco e stagionato di capra e di pecora DEGUSTAZIONI guidate e abbinamenti pane, miele, olio, vino con esperti assaggiatori in fattoria

Info e appuntamenti: 339 8228741 www.cacioturismo-toscana.com Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

11


diatamente dopo la pioggia successiva”. “E’ evidente - affermano dal Gruppo spontaneo - che tutti gli sforzi fatti sono vanificati dal tombino ostruito che non permette il deflusso dell’acqua. I residenti segnalano inoltre la presenza di diversi alberi morti a via Usellini e all’incrocio con via Calderara, in corrispondenza di piazza Omiccioli. Sulla stessa via e su via G. Chessa, dopo la piantumazione degli stessi alberi avvenuta circa 3 anni fa, non si è mai provveduto a sistemare l’aiuola con una adeguata bordatura. Difficile la situazione a Oscar Ghiglia dove il tratto iniziale, inesistente su planimetrie e stradari, oltre a non essere illuminato e a non avere marciapiedi, presenta pericoli, perché lungo il tratto che porta all’incrocio con via Gioja, il traliccio presente sulla curva è praticamente sulla sede stradale e, oltre a non avere nessuna protezione, non è neanche segnalato. E poi l’incrocio con via Gioja non ha una buona visibilità sia per chi proviene da questa direzione che per chi arriva da Via di Acilia mentre il muro di cinta realizzato per il nuovo cantiere di via Mellano, con il quale la via confina, è a ridosso della sede stradale senza una adeguata protezione e segnalazione. Sotto il profilo della viabilità e sicurezza il quartiere, dove vi sono 5 arterie principali tutte parallele tra loro, due delle quali a senso unico e tre a doppio senso, dovrebbe avere limiti di velocità a 30 km orari per il verificarsi, in passato, di gravi incidenti in cui sono rimasti vittime dei bambini. Su que-

12

Zeus

ste strade ed in prossimità della scuole, sarebbe opportuno, oltre che migliorare la segnaletica, montare anche dei dissuasori di velocità e chiedere un maggiore controllo, soprattutto nelle prime ore del mattino e in quelle serali, da parte della polizia municipale”. Per quanto riguarda il verde, infine, i cittadini chiedono la sistemazione del parco di via Ghiglia, dove a seguito di raid vandalici sono stati rotti giochi e panchine, riparati da volenterosi genitori. Al momento, però, sembrano essere necessari nuovi interventi per ripristinare la funzionalità di panchine e cestini eliminando situazioni di pericolo. I cittadini chiedono anche un’area cani, di cui si parla da anni senza che finora si sia arrivati a nessuna conclusione. “L’alta densità cinofila del quartiere, in aggiunta alla maleducazione di una parte dei proprietari - conclude Polinori - crea ovvie situazioni sgradevoli con marciapiedi e prati pieni di deiezioni. Un’ultima preoccupazione viene espressa per la prossima apertura di un nuovo ipermercato tra via Usellini e via Gigi Chessa, e di due nuove scuole a via Menzio: considerato l’aumento di traffico, i residenti intendono sapere quali interventi saranno effettuati per arginare gli effetti negativi sul traffico locale, auspicando che il prolungamento di via Menzio fino a via di Acilia sia aperto prima dell’apertura dell’ipermercato”. (Fonte www.ilfaroonline.it)

LAVORO, ATTIVATO LO SPORTELLO ‘SPASSO’ Attivato “Spasso”, lo sportello che ad Ostia inaugura i servizi sul lavoro, cui presto se ne aggiungeranno di nuovi. L’iniziativa è stata promossa dai Circoli di Sinistra Ecologia e Libertà di Ostia Levante e Ostia Ponente, che vogliono realizzare un rapporto di dialogo e partecipazione costante con il territorio. Spasso, che sta per “sportello per l’ascolto sociale solidale Ostia”, ha avviato la prima fase sperimentale sul tema dell’avviamento al lavoro e la vertenzialità, scegliendo il tema della precarietà lavorativa giovanile come una delle questioni cruciali di oggi. Il servizio di consulenza sarà gratuito ed attivo due volte a settimana: il martedì dalle ore 17 alle ore 18 presso lo Studio dell’avvocato Rosario Marucci in via Paolo Orlando, 58 ad Ostia, e il mercoledì presso lo Studio Falla Trella in piazza Tarquinia, 5/d, dalle 17 alle 18, a piazza San Giovanni, Roma. Le richieste di appuntamento devono essere effettuate esclusivamente via e-mail ad entrambi gli indirizzi: selostialevante@libero.it studiomarucci@fastwebnet.it SeL Ostia Levante e SeL Ponente presenteranno prossimamente nuovi Sportelli di ascolto sociale su altre tematiche di grande interesse su iniziativa dei coordinatori Leonardo Ragozzino e Piera Camilli.

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


una FESTA per la tua TAVOLA...

...Sette giorni su sette!


Maggioranza di Cristiano Rasi cristiano.rasi@libero.it

Passione per la politica L’anno che si è appena concluso è stato sicuramente uno dei più difficili dell’ultimo decennio, caratterizzato da una profonda crisi economica e, a mio parere, soprattutto da una profonda crisi di valori. In questi pochi giorni di ferie nei quali ho apprezzato il clima di relax tipico del periodo natalizio, sono riuscito ad ascoltare la voce di quegli amici a me più cari che riferendosi alla mia attuale esperienza di politico, con profondo stupore, mi chiedono sempre più spesso: “Ma chi te lo fa fare?”. Ed in effetti questa domanda è sempre più ricorrente nei miei pensieri visto che, nel nuovo panorama politico, sia nazionale che locale, mi sento sempre più spesso un pesce fuor d’acqua. La componente ideologica e valoriale che mi aveva spinto nel lontano 1984 ad iscrivermi ad un Partito è vista dalla stragrande maggioranza dei miei colleghi come una malattia, inutile e dannosa, anche alla luce del “colpo di genio” dei nostri parlamentari che hanno approvato un sistema elettorale in cui i rappresentanti sono totalmente scollegati da

14

Zeus

coloro che dovrebbero rappresentare. I partiti (tutti) sono diventati, a mio parere, “comitati d’affari” in cui l’unico vero obiettivo è il benessere personale e scene come quelle del 14 dicembre scorso (dove la fiducia al Governo è stata ottenuta da un vero e proprio mercato della carne) passano quasi inosservate o, peggio, vengono lette come schiaccianti vittorie. Nell’ottica del sistema maggioritario nel quale ciò che conta è superare anche di poco il 50% si sta assistendo sempre di più all’annacquamento del buon vino per riempire la bottiglia ed è sempre più facile trovarsi nello stesso schieramento con coloro che pochi anni (o mesi) prima erano i più acerrimi nemici (Fini con Rutelli poco tempo fa sembrava una barzelletta). Il ribaltone è tollerato come una scelta necessaria e si assiste sempre più spesso a trasformismi che invece di creare imbarazzo vengono letti come necessità. Destra e Sinistra sono due concetti che non esistono più, truccati dai concetti del “centro-destra e centro-sinistra” in cui la convergenza al centro è letta come scelta moderata anziché tradimento. Uno schifo insomma... a cui ci stiamo lentamente abituando. Per fortuna però i cattivi esempi da cui siamo circondati non condizionano completamente il mio agire, e come Consigliere municipale ho la fortuna di rappresentare solo persone che conosco e che mi conoscono. Ogni voto che ho preso mi è stato dato da persone che sanno dove trovarmi e che ogni giorno mi se-

gnalano disservizi, esigenze e problematiche. I miei valori sono rimasti gli stessi e rappresentano ancora la stella polare che condiziona le mie scelte. Parafrasando il “Signore degli Anelli”, non sono stato ancora “corrotto” dall’anello del potere e faccio ancora tutto per passione, quella passione che mi trasmettono i miei familiari, i miei amici e i tanti cittadini che incontro, anche quelli più disincantati e disillusi. Ogni giorno scopro che ci sono anche tante energie positive, che ci sono persone nuove, in grado di far sentire la loro voce nei luoghi più idonei. Persone che come me non hanno tollerato l’errore gravissimo della lista elettorale irregolarmente presentata alle elezioni regionali (che non ha avuto né responsabili né puniti) e che avrebbero gradito un ritorno alle urne per far sì che i rappresentanti in Regione fossero persone competenti e non dilettanti allo sbaraglio. Persone che vogliono veramente la giustizia, la legalità, che lavorano sodo, che conoscono il dovere e non solo i diritti, che odiano il trasformismo e l’ipocrisia. E’ da queste persone che vorrei essere votato. Sono queste le persone che vorrei rappresentare. E’ con queste persone che vorrei trasformare (dall’interno) il sistema e smettere di votare per il male minore. Sono avvertiti i politici pressappochisti, improvvisati e amanti delle poltrone e dei privilegi... ci sono ancora politici appassionati che rappresentano persone serie... e che hanno perso la pazienza.

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


Opposizione di Francesco Nelli www.nelli.it Pochi giorni prima del Santo Natale ho letto su un quotidiano il tema di una bambina dell’Infernetto che mi ha molto colpito e lo volevo riportare qui per darle voce anche su Zeus. I genitori nel presentare la lettera di loro figlia asseriscono che l’Infernetto è il quartiere dove “Riescono ad indignarsi pure i bambini”. Il titolo del tema è “scrivi una lettera formale a chi vuoi tu” il testo è il seguente: “Gentile signor sindaco, volevo farle presente un fatto che a tutta la mia famiglia fa rabbia. Io ho nove anni e ogni mattina vado a scuola: non è giusto che debba sempre ‘ballare’ sul sedile a causa di molte buche. Vivo in una zona chiamata Infernetto, dove alcune rientranze della strada sono terribili e i miei genitori hanno già rotto una macchina così. Di certo lei dirà: ‘Ma io le riparo!’. Sì, lei le ripara, ma evidentemente non lo fa bene perché, se piove, il giorno dopo si sono già riformate. Quindi, con tutto rispetto, le suggerisco di chiudere, un giorno le strade e di fare un buon lavoro. Le porgo le mie scuse se ho disturbato, rispettosi e cortesi saluti. Una bambina cittadina di Roma”. La bambina in questione si chiama Camilla e secondo me meriterebbe un premio perché con la semplicità tipica di chi è in giovane età ha rias-

Zeus

sunto un malessere enorme... Inutile dire che nei giorni in cui scrivo l’articolo il sindaco Alemanno ha appena sciolto la giunta, inutile dire che voci si rincorrono sui motivi per i quali abbia sciolto la giunta, si parla di avvisi di garanzia, di successioni a Berlusconi e di tante altre cose. A me questi giochi di palazzo hanno sempre interessato poco, mi piace la politica del “fare”, di vedere le cose che cambiano, che i nostri quartieri vengano migliorati e, purtroppo, tutto questo non avviene. Vorrei capire quante nuove scuole sono state costruite, quanti km di strada asfaltati, quanti servizi erogati... insomma, a voi sembra che i nostri quartieri siano migliorati? A me sembra che le cose procedano lentamente e che ci sia una totale assenza di progettualità. Anche quando ci sono i soldi, come nel caso del Lotto II della manutenzione approvata a Giugno 2010, vengono poi di fatto asfaltate solo alcune delle strade programmate, le altre (tra cui Viale Gorgia di Leontini) rimangono come sono, buche comprese. Insomma anno nuovo, carenze e cialtronerie vecchie.

Ripetizioni ogni materia elementari, medie, sino 4° superiore, ogni istituto o liceo Massima serietà e lunga esperienza. Ampia disponibilità. Anche a domicilio.

PREZZI MODICI tel. 06 52.15.617 368 75.96.085

Falegname italiano, altamente rifinito, esperienza ventennale, effettua lavori artigianali su misura, riparazioni e manutenzioni accurate, arredamento interno-esterno ed infissi, restauro e lucidatura mobili antichi, trattamento antitarlo PREVENTIVI GRATUITI MASSIMA SERIETÀ

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

Cell. 347 330.30.06

15


CASA DEL PARTO “ACQUALUCE”: STRUTTURA ATTIVA FINO AL 2013 di Tania Servidei C’è un posto all’interno del giardino dell’Ospedale G.B. Grassi di Ostia dove si può partorire naturalmente, con vasche per il parto in acqua: è la “Casa del Parto Naturale Acqualuce”. Questa splendida struttura immersa nel verde della pineta, all’avanguardia, gestita dalle ostetriche, fornita di tutto quel che serve per assistere la donna dalla gravidanza al puerperio, nel 2010 a distanza di qualche mese dalla festosa inaugurazione avvenuta l’8 marzo 2009, ha rischiato di chiudere per mancanza di personale. Fino ad oggi nella Casa del Parto sono stati effettuati 36 parti naturali con un notevole risparmio per l’assistenza pubblica poiché un parto naturale costa circa 1.500 euro contro i 4 mila di un parto cesareo in ospedale. La manovra per la finanziaria e il collegato 2011 è stata illustrata nel dettaglio in una conferenza stampa lunedì 27 dicembre 2010 in Regione dal presidente della Regione Lazio Renata Polverini e dall’assessore al bilancio Stefano Cetica. Il Consiglio Regionale, nell’approvare la Legge del collegato al Bilancio 2011, ha inserito la proposta, presentata a firma del Capogruppo Angelo Bonelli, di proseguire per i prossimi 3 anni il finanziamento necessario per la continuità del servizio. Così “Acqualuce”, a partire dal 1° gennaio 2011, costituisce in maniera permanente struttura territoriale integrante del Punto

16

Zeus

Nascita-Blocco Parto dell’Ospedale G.B. Grassi. La Casa del Parto “Acqualuce” è una struttura che intende ricreare un ambiente sereno nel quale la partoriente possa vivere l’esperienza meravigliosa della gravidanza e nascita nella propria intimità così come si potrebbe fare a casa. Accompagnate da un’equipe di ostetriche esperte, le gestanti possono ricorrere all’epidurale gratuita nella sala parto tradizionale oppure seguire un percorso naturale che, nell’arco dei nove mesi, porterà la donna a scegliere il modo migliore per partorire, nel rispetto delle proprie capacità naturali di mettere al mondo dei figli. Seguendo quanto raccomandato dall’Oms nel trattamento naturale del dolore, nella stuttura “Acqualuce” vi è una vasca per il parto in acqua che, esercitando un micromassaggio sulle terminazioni nervose della pelle, porta alla riduzione della percezione di sensazioni dolorose. Con la sicurezza dell’Ospedale a un passo le donne possono vivere un’esperienza del tutto naturale, partecipando in maniera attiva alla nascita del bambino, con l’assistenza e il sostegno delle Ostetriche. Sono in contatto con il piccolo fin dall’inizio e restano con lui e con una eventuale persona di loro gradimento per vivere quel momento fondamentale che è il primo incontro, e l’inizio dell’allattamento, in un ambiente favorevole.

La struttura è l’unica nel Centro-Sud d’Italia e la quinta a livello nazionale dove il parto si realizza in questo modo. La casa maternità rappresenta il luogo ideale per l’assistenza della donna che ha una gravidanza a basso rischio, un posto in cui la donna può essere rispettata nella sua soggettività. Secondo le raccomandazioni dell’Oms, il parto deve avvenire in un luogo dove il livello di medicalizzazione sia il più basso possibile. Compatibilmente con un’adeguata assistenza, la figura professionale in grado di tutelare la salute della donna e del bambino nella gravidanza fisiologica, è l’Ostetrica. La casa maternità nel parco riunisce in sé caratteristiche che la rendono più accettabile, rispetto al parto extraospedaliero, proprio perché collegata strategicamente con la struttura ospedaliera. La casa del parto si propone come luogo in cui l’attenzione è centrata sulla donna per garantire un dolce arrivo alla vita, nel rispetto dei suoi bisogni e dei suoi tempi con una migliore qualità dell’esperienza e un migliore inizio della relazione madre-bambino.

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


“TUTTO HA UNA MEMORIA?” di Flavio Tannozzini Una scavatrice arancione divora l’erba intorno a sé, la città avanza, le forme del territorio cambiano insieme alla sua identità continuamente in costruzione, come quella delle persone che vi abitano. La fotografia è stata scattata al parco della Madonnetta da via di Acilia, due anni fa. Il quartiere in cui abitiamo influisce sulla formazione del nostro modo di essere? In che modo? E come abbiamo vissuto il nostro territorio? Ne abbiamo memoria? Sappiamo raccontarlo? Sono state alcune delle domande che hanno funzionato come spunto per aprire il percorso didattico del progetto “Tutto ha Memoria?” promosso per il terzo anno al Liceo Scientifico Democrito di Casalpalocco dall’associazione Tersilla Fenoglio e dalla biblioteca di Roma Sandro Onofri. Il progetto è stato svolto negli ultimi mesi del 2010 nelle classi IV B, III B e IV F ed ha coinvolto gli studenti in una ricerca “soggettiva” sui quartieri del XIII municipio ed in una riflessione sui temi della memoria, dell’identità e del territorio, su come questi siano relazionati tra di loro e contribuiscano alla definizione dell’individuo come persona e come cittadino. Obiettivo del progetto era infatti quello di indagare come i nostri quar-

tieri sono stati vissuti dai cittadini che li abitano e li hanno abitati, come li hanno visti nascere e crescere attraverso i propri occhi, le proprie esperienze ed il proprio punto di vista. Gli studenti hanno lavorato alla stesura di testi che raccontassero i quartieri sia attraverso le interviste che le fotografie, che sono state raccolte on-line sul blog http://tuttohamemoria.wordpress.com. Una fotografia costituisce un testo e contiene un punto di vista, più fotografie messe in sequenza formano un racconto in cui gli scorci di quartiere, le facciate dei palazzi, le piazze ed i centri commerciali, i prati di Palocco e la spiaggia di Ostia, ma anche il monumento a Pasolini ed il mural dedicato a Saviano parlano del nostro territorio attraverso il tempo senza bisogno di essere commentati da didascalie. Il territorio è lì, davanti a noi, e si esprime con le sue forme, è protagonista, ma attraverso la soggettività di chi prende l’inquadratura. Stessa cosa succede con le interviste: Gli studenti del Democrito sono stati prima intervistati direttamente sul loro vissuto nei quartieri di appartenenza, in un secondo momento, a casa, hanno a intervistato genitori, parenti ed amici sullo stesso argomen-

patio p.p. 3 camere doppi servizi vari eleganti arredi fissi 2 balconi - giardino curatissimo mq. 300 € 535.000

INFERNETTO SPECIALE CANTIERI VIA OLIVIERI E VIA BOSSI innovativa ed elegante architettura moderna risparmio energetico prenotiamo gli ultimi 2 villini in quadrifamiliari ottima posizione 3 livelli ampie metrature grandi vetrate piano seminterrato parzialmente sbancato e luminoso ottime condizioni di pagamento 2% prenotazione 5% compromesso 18% stato avanzamento lavori 75% saldo al rogito € 529.000 e € 571.000 INFERNETTO PARCHI DELLA COLOMBO VIA M. RAVEL villino a schiera delizioso perfetto stato rifinitissimo esposizione sud/est 3 livelli mq. 150 p.s. sbancato splendida hobby con camino servizio e lavanderia p.t. soggiorno cucina abitabile servizio p.p. 2 camere servizio grande ripostiglio - ampio patio e giardino posto auto scoperto nell’area condominiale € 475.000 AXA VIA STESICORO duplex inferiore completamente fuori terra bilivelli ristrutturato mq. 150 ottima posizione p.t. salone cucina abitabile servizio ripostiglio ampio

Zeus

AXA VIA ARISTOFANE (EDIFICIO STELLARE) piano terra mq. 50 termoautonomo eposizione ovest soggiorno angolo cottura camera matrimoniale servizio giardino pavimentato mq. 40 € 230.000 AXA VIA ESCHILO delizioso villino a schiera mq. 200 ristrutturato ottime rifiniture 4 livelli p.s. hobby servizio p.t. soggiorno ampia cucina/tinello p.p. 2 camere servizio balcone p.m. 2 camere servizio balcone giardino curatissimo mq. 150 box auto posto auto esterno scoperto giardino condominiale € 585.000 AXA VIA FANOCLE porzione di trifamiliare angolare 4 livelli ottime rifiniture p.s. completamente sbancato splendida sala hobby cucina a vista arredata servizio lavanderia p.r. salone doppio (possibilità ripristino cucina) veranda p.1° 2 camere doppi servizi balconi p.m. 2 camere servizio - giardino mq. 550 € 890.000 AXA VIA TESPI delizioso ristrutturato duplex angolare inferiore 2 livelli mq. 70 termoautonomo p.r. soggiorno con camino cucina servizio ripostigli balcone p.s. sbancato e luminoso 2 camere disimpegno servizio patio vivibile - giardino mq. 30 posto auto scoperto in area condominiale con piccolo parco € 315.000

to. Non si è trattato dunque di una ricostruzione oggettiva della storia dei quartieri fatta della raccolta di testimonianze informative bensì di una narrazione soggettiva che ha come punto focale i quartieri ma che prende vita dall’esperienza personale degli abitanti. In un secondo momento le interviste raccolte sono state trasformate attraverso un esercizio di scrittura creativa in testi narrativi ambientati in momenti differenti del passato, i testi sono poi stati selezionati, tagliati ed uniti per formare un’unica narrazione collettiva, un mosaico che parla, attraverso racconti vivi di narratori di diverse età, di quello che sono e sono stati Casalpalocco, Acilia, Infernetto, Ostia, e di come sono stati vissuti. Il testo è stato letto in scena dagli attori della Compagnia del Beau in occasione dell’incontro finale del progetto presso la Biblioteca Sandro Onofri, che ha concluso un percorso didattico sviluppato in tre

CASALPALOCCO IS. 33 duplex superiore in quadrifamiliare mq. 85 ottima esposizione soggiorno cucina 2 camere servizio veranda mq. 13 chiusa con vetrata giardino mq. 80 piscina condominiale e portineria € 390.000

salone ampia cucina abitabile 2 camere doppi servizi con finestra disimpegno e ripostiglio. L’appartamento no ha balconi € 430.000

MADONNETTA VIA P. PERILLI (PALAZZO BOTTICELLI) delizioso 1° piano perfetto stato ottime rifiniture mq. 60 ampio soggiorno con angolo cottura arredato camera matrimoniale disimpegno con elegante armadio a muro servizio con finestra terrazzo mq. 35 box auto € 258.000

TERRAZZE DEL PRESIDENTE VIA F. MENZIO 3° piano mq. 50 termoautonomo luminoso soggiorno cucinotto arredato camera matrimoniale servizio cieco balcone vivibile posto auto scoperto € 720 + spese condominiali referenziatissimi

ACILIA VIA DI MACCHIA SAPONARA ultimo piano luminosissimo doppia esposizione mq. 90 soggiorno cucinotto 3 camere doppi servizi 2 balconi vivibili posto auto coperto € 275.000 ACILIA CENTRO piano terra mq. 95 esposizione sud/ovest termoautonomo ampio ingresso soggiorno cucina abitabile 2 camere servizio giardino pavimentato mq. 55 € 290.000 CALTAGIRONE VIA N. TARANTO delizioso 3° piano mq. 40 ingresso cucina/pranzo arredata camera servizio terrazzo mq. 15 ampio posto auto coperto € 195.000 MOSTACCIANO VIAJACHINO in condominio signorile 1° piano mq. 95 completamente ristrutturato ottime rifiniture ingresso

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

AFFITTI

DRAGONA locale commerciale c1 mq. 210 livello seminterrato con ampia rampa di accesso finestratissimo altezza mq. 4,15 soppalco mq. 23 ed ufficio mq. 22 con servizio € 1.600

• si effettuano le pratiche per il rilascio della certificazione energetica del vostro immobile (d.l. 19/08/2005 n. 192 direttiva 2002/91/ce) con professionista qualificato ed accreditato sacert • si rilasciano planimetrie - visure catastali - riaccatastamenti • le foto dei nostri immobili sono visibili su www.casa.it dove potrete trovare anche altre disponibilità in vendita ed in locazione

17


A. Manni

D. Chessa

L. Cortellessa F. Nelli

T. Servidei S. Viglione

C. Palermi

22

16

25

C. Rasi

A. Scarpanti

09

15

14

G. Sordini

F. Bernardo

05

46

5 L’EDITORIALE di Luca LEONARDI 9 UNA CORSA PODISTICA in memoria di Elisabetta Fellini di Riccardo RAGOZZINI 9 L’IDROSCALO in mostra a Milano di Fabio BERNARDO 10 BUCHE INFERNETTO: comitati e cittadini in protesta di Vincenzo GALVANI 11 SICUREZZA, MOBILITÀ E VERDE: scatta la petizione 12 LAVORO: attivato lo sportello ‘Spasso’ 14 MAGGIORANZA di Cristiano RASI 15 OPPOSIZIONE di Francesco NELLI 16 CASO DEL parto “Acqualuce”, attivo fino al 2013 di Tania SERVIDEI 17 “TUTTO HA una memoria?” di Flavio TANNOZZINI 19 EMERGENZA INFLUENZA: attivo un servizio al Grassi 20 SCUOLA COMUNALE DELL’INFANZIA: iscrizioni aperte di Tania SERVIDEI 22 SCHEGGE DI NERA di Angelica SCARPANTI 24 SCUOLE ALL’INFERNETTO: a che punto siamo? di Vincenzo GALVANI 25 RICICLARE: dove, come e quando di Stefania VIGLIONE 26 LA PROTESTA degli agenti di Ostia di Maria Grazia STELLA 28 MARATONA Roma-Ostia 2011 di Stefania VIGLIONE 29 MOBILITÀ SOSTENIBILE: biciclette sulla Roma-Lido 30 “CIAO FEST 2011”: una festa per l’integrazione di Flavio TANNOZZINI 31 IL CONSORZIO AXA informa 36 LIBRI PER IL BIBLIOBUS de L’Aquila di Maria Grazia STELLA 36 RIQUALIFICHIAMO la struttura di Via Gasbarra 38 ELSA MORANTE per l’anniversario dell’Unità d’Italia di Tania SERVIDEI 39 CRIMINE MINORILE e bullismo nel XIII 39 CONVEGNO dei LIONS Roma Mare di Paola SCACCIAVILLANI 41 INIZIATIVE al centro giovanile “Madonna di Loreto” 44 STORIE MIGRANTI: alla Madonnetta corre “il resto del mondo” 46 TEATRANDO in XIII di Laura CORTELLESSA 48 FILMFESTIVAL 2011 di Tania SERVIDEI 49 REGINA di Francesco NELLI 50 IL KARATEKA gentiluomo di Paolo GABBARINI 53 UNA GITA A... Montefiascone, Tuscania e... di Paola SCACCIAVILLANI 57 CRONACHE dal Paradiso di Luca LEONARDI 59 LA PAGINA comica 60 PAROLE crociate 61 ROMAXA Mia di Giulio SORDINI

P. Scacciavillani

V. Galvani L. Leonardi

24

SOMMARIO

®

06.5091.5757 335-630.89.89 349-630.89.89

della TERSIGNI. s.r.l.

SERVIZIO 24 ORE SU 24 FORNITORE ESCLUSIVO

Casalpalocco - Centro Comm. Le Terrazze (piano rialzato - int.40)

18

Zeus

53

ONORANZE FUNEROMA

“Il Decoro, l’Assistenza e il Rispetto sono Vostri diritti. Offrirveli è nostro dovere” 337-78.35.35

61

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


incontri per ogni classe. La lettura teatrale, oltre a sorprendere gli studenti per il modo in cui ha dato dignità narrativa all’elaborato, ha dato spunto agli interventi dei partecipanti e dell’ospite dell’evento, il professor Sandro Portelli, docente di Letteratura angloamericana presso l’università La Sapienza di Roma e presidente del Circolo Gianni Bosio. Portelli attraverso i suoi racconti ha fatto appassionare di storia orale tutti i presenti spiegando che l’intervista è come un ballo con l’altra persona, un momento di incontro in cui l’intervistatore segue i passi dell’intervistato: tutto ha memoria, tutti ne hanno, avere memoria è come respirare, ma il prezioso lavoro di “ricordare” non è soltanto una ricostruzione del passato, bensì il saper mettere in relazione il passato con il presente. “Se dovessi cominciare oggi questo progetto con voi - ha concluso il professor Portelli rivolgendosi agli studenti - farei venire degli anziani a intervistarvi: loro imparerebbero molto della vostra generazione, di cui non sappiamo quasi nulla. Voi sicuramente da loro imparereste a raccontarvi”. Le interviste raccolte durante tre anni di progetto, tutte consultabili sul blog menzionato, costituiscono oramai un corpus prezioso sulla memoria del vissuto dei nostri quartieri, soprattutto quelli dell’interno del XIII municipio. Per questo motivo le Biblioteche di Roma hanno deciso di farne una pubblicazione che, curata dall’Associazione Tersilla Fenoglio, vedrà vita nei prossimi mesi.

EMERGENZA INFLUENZA, ATTIVO UN SERVIZIO AL GRASSI All’ambulatorio i pazienti in codice bianco e verde Pe r a f f ro nt a re a l me g l io l ’ e me rge n z a influenza è stato attivato presso l’ospedale Grassi di Ostia un ambulatorio per i pazienti in codice bianco e verde. Il servizio, che ha diminuito le attese dei pazienti non gravi, permette ai medici ed al personale di lavorare più tranquillamente su quelli più gravi. Il servizio è stato reso possibile grazie al rinnovo della convenzione già stipulata con i medici di medicina gene ra l e de l F i m mg de l L a z io : è s t a t o q u i nd i a l l e s t i t o ne l p ro nt o s o c c o r s o dell’ospedale un ambulatorio di cure primarie gestito dai medici con persona l e e s t e r no o p e ra nt e p e r l e s t e s s e, che garantisce l’intervento dei codici bianchi e verdi, senza alcun onere accessorio per l’utenza. La convenzione è la prosecuzione del progetto Estate sicura, che ha ottenuto un eccellente risultato. Le prestazioni sverranno fornite dalle 8 alle 20 di tutti i giorni feriali, compresi il sabato, la domenica e nei festivi, come l’Epifania. Uno studio sempre aperto nel corso della giornata,

per rispondere ai disagi di chi ha l’influenza, è aperto anche a piazza Istria 2, nel quartiere Trieste. A rotazione, vi lavorano 60 medici di base, in grado di rispondere alle domande sull’influenza, prescrivere le cure più indicate, ma anche di provvedere ad altre esigenze, come eseguire un’ecografia o mettere punti di sutura. L’obiettivo della Fimmg, una volta ottenuto il via libera dalla Regione, è quello di attivare un servizio analogo in altri municipi della città, “per ridurre l’impatto sui pronto soccorsi spesso congestionati degli ospedali della Capitale”.

339 388.23.78 Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

19


Scuola comunale dell’infanzia: iscrizioni aperte fino all’11 febbraio di Tania Servidei Il Municipio XIII è un municipio pieno di bambini. L’amministrazione si impegna ad offrire alla cittadinanza, scuole per l’infanzia capaci di rendere sereni coloro che ne usufruiscono. Questo senza dimenticare che un giusto approccio con la scuola dei piccoli renderà più facile l’inserimento dei ragazzi negli altri gradi di istruzione e renderà loro più aperti al mondo, meno aggressivi e più capaci di relazionarsi con gli altri. La scuola per l’infanzia deve proporre esperienze pensate per stimolare le possibilità di sviluppo del bambino in ordine alla sfera socio affettiva e psicomotoria. L’esperienza relativa all’ambito socio affettivo è finalizzata alla conquista dell’autonomia intesa come capacità del bambino di fare da solo tutto ciò che è nella possibilità di fare. L’obiettivo dell’autonomia viene coniugato con il principio del rispetto dell’altro. Le esperienze relative alla sfera psicomotoria sono indirizzate alla costruzione dei primi quadri mentali utili ad inserire in modo chiaro e ordinato “gli oggetti del mondo”. Le attività utili alla costituzione delle categorie

SM

oltre a facilitare la collocazione e la memoria della conoscenza futura faciliteranno lo sviluppo del linguaggio, fondamentale per la conoscenza di sé, del mondo e della comprensione fra gli uomini. Fino all’11 febbraio 2011 sono aperte le iscrizioni alla scuola comunale dell’infanzia. Possono essere iscritti i bambini che alla data del 31 dicembre 2011 abbiano compiuto il terzo anno di età o che non superino, alla stessa data, il sesto anno di età. E’ prevista anche l’iscrizione dei bambini che compiranno tre anni entro il 30 aprile 2012. La loro ammissione, però, è subordinata all’esaurimento della lista d’attesa di tutti i bambini che abbiano compiuto 3 anni entro il 31 dicembre 2011. Possono presentare domanda d’iscrizione i bambini il cui nucleo familiare risieda nel Comune di Roma con almeno un genitore, tutore o affidatario residente nel Municipio in cui si trova la scuola prescelta. Sono accettate con riserva le domande d’iscrizione dei bambini i cui nuclei familiari sono in attesa di residenza (cioè che sono provenienti da altri Comuni); dei bambini i cui nuclei familiari sono in attesa di trasferimento di residenza da un altro Municipio. Possono essere iscritti tutti i bambini presenti temporaneamente nel Comune di Roma, anche se privi di residenza, in relazione alle vigenti norme internazionali, nazionali e regolamentari.

- visure catastali / ipotecarie / camerali - volture - accatastamenti (DOCFA) - richiesta agibilità

I requisiti e i criteri per l’accesso al servizio e l’elenco delle scuole che accolgono le iscrizioni sono contenuti nel materiale informativo del Municipio XIII e nell’apposito opuscolo “Comunicazione alle famiglie”, nel quale è inclusa la domanda di iscrizione, alla quale le famiglie possono allegare ogni documentazione utile a comprovare situazioni particolari. L’opuscolo, il modello della domanda di iscrizione e tutto il materiale informativo possono essere ritirati nelle scuole dell’infanzia che sono sedi di iscrizione o si possono scaricare sul sito Web www.comune.roma.it. La domanda d’iscrizione può essere presentata anche on-line attraverso il portale Roma Capitale (www.comune.roma.it) seguendo il percorso: Elenco Servizi Online- Servizi Scolastici - Graduatorie scuole comunali dell’infanzia - Domanda Online.

- registrazione contratti - recupero planimetrie atti notarili concessioni in sanatoria

I m m o b i l i a r e di Stefania Molinari

AXA - ROMA - Via Euripide, 12 - Tel. e Fax 06 523.64.779 VENDITE

AXA centrale trifamiliare di testa 330 mq divisibile ottima esposizione hobby indipendente salone 2 cucine 4 camere 4 bagni ampia mansarda arredi fissi balconi patio box doppio giardino 280mq € 790.000

AXA Teognide trifamiliare ottima esposizione da ristrutturare P.S. soggiorno con camino cucinotto camera bagno ripostiglio P.T. salone cucina abitabile bagno P.1° 3 camere matrimoniali 2 bagni 2 balconi P.2° 2 camere bagno terrazzo- box auto giardino mq 200 € 735.000 AXA Senofane schiera si testa ampia hobby indipendente e luminosa soggiorno cucina 3 camere matrimoniali ampia mansarda tripli servizi terrazzo balcone garage triplo posti auto scoperti ampio giardino con piscina € 680.000 AXA P.zza Eschilo locale sottostrada C2 mq253 con servizio € 265.000

20

CASALPALOCCO A. Magno quadrifamiliare ottima esposizione ristrutturata salone doppio con camino cucina arredata con dispensa tinello 3 camere 4 bagni mansarda ampia hobby sbancata con camino giardino mq. 350 con ripostiglio in muratura € 850.000 CASALPALOCCO centrale bifamiliare ampia metratura buona esposizione P.S. hobby box doppio P.T salone doppio con camino studio cucina abitabile bagno P.1° 3 camere doppi servizi balconi P.2° ampia mansarda - giardino mq. 300 € 900.000

MADONNETTA Bini villa bif. 2 livelli fuori terra ottima esposizione P.T. salone con camino cucina camera cameretta bagno veranda P.1° 3 camere cameretta bagno balcone - ampia soffitta box mq. 60 giardino mq. 600 € 595.000 MADONNETTA Bini appartamento bilivelli mq 100 da rifinire 1°P. salone angolo cottura bagno balcone 2°P. 2 camere matrimoniali bagno € 270.000

NUOVA PALOCCO villino a schiera rifinito ottima esposizione hobby con servizio PT salone cucina a vista 2 camere bagno 2 terrazzi - ampia cantina box auto giardino mq 600 € 595.000

ACILIA Casal Bernocchi appartamento adiacente metro 2° piano buona esposizione ingresso salone cucina abitabile dispensa 3 camere bagno balcone cantina € 285.000

MALAFEDE MENZIO appartamento 1° piano ottima esposizione rifinito salone cucina abitabile a vista 2 camere matrimoniali doppi servizi due balconi posto auto coperto cantina mq. 35 € 345.000

OSTIA ANTICA appartamento 1° piano ingresso soggiorno cucina abitabile 2 camere bagno balcone cantina poss.tà p. auto € 268.000

Zeus

- perizie giurate - certificato prevenzione incendi - in sede tecnico abilitato per attestato certificazione energetica

www.sm-immobiliare.it smimmobiliare.sm@libero.it AFFITTI CASALPALOCCO Le Terrazze appartamento ottima esposizione 2° piano ampio salone cucina 2 camere matrimoniali doppi servizi ampio terrazzo box doppio € 1.600

CASALPALOCCO Le Terrazze appartamento 1° piano ristrutturato salone doppio cucina abitabile 3 camere doppi servizi 2 ampi balconi € 1.700

INFERNETTO W. Ferrari villino divisibile- hobby indipendente con salone a.c. bagno- soggiorno cucina 3 camere cabina armadio 2 bagni ripostiglio patio box cantina giardino mq 150. € 1.800 compreso condominio AXA Tespi app.ti bilivelli arredati soggiorno angolo cottura camera bagno 2 posti auto. € 700

ACILIA Le Colonne negozio 50 mq livello strada 2 vetrine. € 600

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


SCHEGGE DI NERA di Angelica Scarpanti scarpanti86@gmail.com

La rubrica “Schegge di nera” torna con le notizie di cronaca nera che hanno interessato il nostro territorio nel periodo delle festività natalizie. “L’Epifania ogni festa si porta via”, così recita il detto, si portasse via anche i criminali che non lasciano dormire sogni tranquilli ai nostri concittadini. È noto come i malviventi mirino alla pausa invernale per mettere a segno furti nelle abitazioni disabitate, coperti dai rumori dei festeggiamenti. Ma in questo mese, molti sono stati gli arresti per traffico illegale di stupefacenti. Ecco le principali notizie dell’ultimo periodo: 22 dicembre 2010 - Fallita rapina ai danni di un supermercato di Acilia Bloccati da due agenti fuori servizio della Polizia i due rapinatori che a volto coperto hanno tentato il furto nel supermercato di via Alberto Salietti ad Acilia. Si tratta di un 27enne italiano e di un 23enne brasiliano entrambi pregiudicati che, impugnando una pistola, hanno intimato ai cassieri di consegnare il denaro contante. Non appena fuori dal locale, i poliziotti sono entrati in azione bloccando i malviventi e consegnandoli poi ai Carabinieri pervenuti prontamente sul posto. La refurtiva è stata completamente recuperata e riconsegnata al direttore del supermercato.

22

Zeus

22 dicembre 2010 - Pusher di 32 anni arrestato ad Ostia Gli appostamenti dei Carabinieri in via Mario Ruta ad Ostia hanno portato all’arresto di un 32ene romano per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Il sospetto dei militari è nato dall’assidua frequentazione di tossicodipendenti nell’appartamento del pusher. Rinvenuti 40 grammi di hashish e tutto l’occorrente per il confezionamento delle dosi. 28 dicembre 2010 - “Centrale di spaccio” allestita in un appartamento di Ostia 19 e 21 gli anni dei due spacciatori arrestati dai Carabinieri di Ostia in seguito alla perquisizione della “Centrale di droga” allestita in un appartamento del litorale dai due incensurati. Nella casa sono stati rinvenuti 100 grammi di cocaina, sostanze da taglio, bilancini di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e alcune migliaia di euro in banconote da piccolo taglio. Infine, nel cassetto di un comodino in camera da letto è stato trovato il caricatore di una pistola con dentro 4 proiettili calibro 9. 28 dicembre 2010 - Atti violenti nel pronto soccorso G.B. Grassi di Ostia Un serbo di 47 anni ha dato in escandescenza dopo essere stato visitato al pronto soccorso del nosocomio di Ostia. L’uomo, in evidente stato di ebbrezza alcolica, è stato bloccato da due guardie giurate ma nonostante ciò ha continuato ad inveire contro i pazienti ed il personale ospedaliero colpendo ripetute volte gli uomini della sicurezza. La chiamata al 112 ha portato i Carabinieri sul posto. Lo straniero è stato arrestato con l’accusa di violenza e minacce a Pubblico Ufficiale e interruzione di servizio pubblico.

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


29 dicembre 2010 - Osti Antica: voleva uccidere l’ex compagna ma è stato arrestato I Carabinieri della stazione di Ostia Antica hanno raggiunto l’abitazione di una donna impaurita dalle minacce di morte avanzatele dal suo ex convivente a causa della fine del loro rapporto. L’uomo, un cubano di 49 anni, non si è fermato alla vista dei militari, anzi, ha scagliato pietre e vasi contro di loro. I Carabinieri sono riusciti a fermarlo e ad arrestarlo. L’accusa è di minacce, lesioni e resistenza al Pubblico Ufficiale. 30 dicembre 2010 - Sequestro di “botti di capodanno” illegali e artigianali Tre denuncie per vendita illegale di materiale esplodente. I Carabinieri di Ostia hanno sequestrato 50 Kg di fuochi d’artificio sprovvisti di marchio CEE ad una

donna di 66 anni e 17 Kg di “botti di capodanno” di illecita provenienza ad un uomo di 67 anni. Infine, ad un marocchino di 30 anni sono stati confiscati numerosi artifizi pirotecnici artigianali molto pericolosi. 6 gennaio 2011 - Decine di bombe carta in un sacco nero. Paura a Bagnoletto Nel quartiere Bagnoletto a Dragona è stato trovato un sacco nero con all’interno numerose bombe carta da esplodere. L’esplosivo era stato appoggiato sul muro di cinta di una villetta in via Carlo Albizzati. La polizia è subito intervenuta sequestrando il materiale pericoloso e riportando tranquillità nel quartiere. 7 gennaio 2011 - Giovane spacciatore arrestato per la seconda volta ad Acilia Recidivo un giovane di Acilia che poco più di un an-

no fa era stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso di una perquisizione dell’appartamento del ragazzo ubicato in via Domenico Morelli, i Carabinieri di Ostia hanno rinvenuto oltre 40 grammi di hashish, circa 5 grammi di cocaina, pochi grammi di marijuana e il kit completo per il confezionamento delle dosi. Per il giovane si sono riaperte le porte del carcere. 10 gennaio 2011 - Incidente sulla via del Mare: muore 48enne Ore 16.00, incidente mortale sulla via del Mare all’altezza della stazione ferroviaria “Lido Nord” tra un’automobile e un autobus. A perdere la vita all’ospedale G.B. Grassi di Ostia, un uomo di 48 anni. Feriti lievemente tre passeggeri del mezzo pubblico, trasportati in ospedale con codice verde.

PODOLOGO J.C. Zorzenon

Calli - Unghie incarnite Casi difficoltosi Trattamento indolore del piede Prestazioni a domicilio

( 06 56.10.176 - 320 05.71.235

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

23


SCUOLE ALL’INFERNETTO, A CHE PUNTO SIAMO? di Vincenzo Galvani “Siamo stanchi delle false promesse. Il 17 aprile 2010 l’assessore alla scuola del XIII municipio Lodovico Pace aveva pubblicamente dichiarato che si sarebbe aperta, a breve, una nuova scuola all’Infernetto, ma, a tutt’oggi , nessun nuovo plesso scolastico è in funzione.” Questo è solo uno stralcio del comunicato di protesta che in questi giorni il comitato di quartiere “Infernetto Il Centro Sociale” sta diffondendo per le strade della zona. A scrivere è il presidente Adriana Bordoni la quale esprimere tutta la sua disapprovazione “per i ritardi che impediscono a 80 bambini e al loro corpo docente di avere un istituto scolastico ancora oggi, nove mesi dopo l’altisonante annuncio”. La costruzione e il mantenimento degli edifici scolastici all’Infernetto è questione di fondamentale importanza. Il quartiere conta oramai 40.000 abitanti le esigenze da soddisfare sono sempre maggiori ed inoltre la zona è in continua espansione urbanistica. E’ proprio questo aumento demografico a tenere in ansia i residenti. Il comunicato tende inoltre a sottolineare come le tre aule della nuova scuola materna non siano ad opera del Comune ma “bensì frutto della convenzione Villa di Plinio (160 appartamenti in costruzio-

24

Zeus

ne) e quindi realizzate a scomputo”. “E’ preoccupante - si legge ancora nel comunicato - anche la situazione delle 15 aule della nuova scuola elementare in costruzione in via Bedollo. I finanziamenti di oltre sei milioni di euro messi in Bilancio comunale nel 2003 hanno consentito la realizzazione della struttura ma non bastano per completarla totalmente e la Giunta dovrà reperirli se vorrà consegnarla per il nuovo anno scolastico. Dunque: dove verranno ospitati i bambini che non troveranno spazio nelle aule disponibili?”. La replica da parte delle istituzioni non si è fatta attendere e la risposta la fornisce l’assessore alla Scuola Lodovico Pace che dichiara: “Quando l’anno passato venne in visita il sindaco Alemanno, evitai di rilasciare dichiarazioni tese ad alimentare false aspettative. Dissi solo che avremmo finalmente dotato il territorio di due scuole (una elementare ed una materna) in tempi certamente non lunghissimi. Ebbene, una di queste scuole è sita in via Bedollo e verrà consegnata per l’anno scolastico 2011/2012 quindi per settembre, mentre, quella all’interno del Parco di Plinio verrà messa in funzione al più presto”. L’assessore ha inoltre ricordato che quest’ultima “potrà essere utilizzata non appena ultimati i lavori da parte del costruttore e quando il dipartimento preposto del Comune di Roma darà il via libera. Posso assicurare che non saranno tempi lunghi“. L’assenza di scuole all’Infernetto è un problema serio in un quartiere già carente strutturalmente, i residenti ed i comitati auspicano una pronta risoluzione della questione almeno per l’inizio del nuovo anno scolastico.

AUTISMO, LA REGIONE FINANZIA IL PROGETTO ALLA ASL Via libera dalla Regione Lazio al progetto di assistenza sull’autismo presentato dalla Asl Rm D. Con la delibera di giunta regionale 634/2010 e la successiva determinazione n. 6742/2010 sul fondo per l’integrazione socio-sanitaria, i 30 bambini autistici di Ostia già inseriti nel percorso di assistenza avranno continuità di cura e saranno seguiti direttamente dall’azienda sanitaria grazie al finanziamento regionale di 360 mila euro per l’anno 2011. “Questo risultato è la risposta più concreta che l’amministrazione regionale potesse dare - ha detto Maurizio Perazzolo, presidente della commissione Politiche sociali della Regione Lazio - per continuare a garantire assistenza ai ragazzi e alle loro famiglie e che permetterà alla Asl Rm D di prendere in carico, in maniera diretta, la gestione delle cure e dei percorsi di sostegno”. È stato il consigliere regionale Maurizio Perazzolo a seguire personalmente l’iter amministrativo che ha portato all’approvazione di questo progetto: “Questa soluzione - ha spiegato lo stesso Perazzolo - offre maggiori garanzie agli utenti sulla qualità e sull’efficacia dei servizi erogati. Dispiace invece che sui malati sia stata alimentata nelle settimane scorse una polemica sterile e strumentale, finalizzata probabilmente a difendere posizioni che poco o nulla hanno a che fare con la salute e con l’assistenza. Grazie alla grande disponibilità e alla sensibilità dimostrata dalla presidente della Regione Lazio, Renata Polverini ha concluso il consigliere Perazzolo - abbiamo dimostrato una volta di più che noi siamo abituati a parlare con i fatti”.

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


Riciclare: come, dove e quando di Stefania Viglione stefania.viglione@yahoo.it Sarebbe bello poter iniziare il nuovo anno con dei buoni propositi, a maggior ragione se favoriscono il bene di tutti noi. Nel 2011 la parola d’ordine sarà “riciclare”. Non si parla di un intento utopico ma di un gesto fattibile, basta solo non cedere alla pigrizia. Prima di tutto bisogna individuare quali sono i materiali da riciclo e non sempre è cosa semplice da riconoscere. La maggior parte dei rifiuti che depositiamo nei cassonetti sono composti da materie che potrebbero essere destinate al riutilizzo. La raccolta si suddivide così: nei cassonetti bianchi va gettata la carta, il cartone e il cartoncino, nello specifico giornali, periodici, quaderni usati, scatole da imballo e cartoni piegati; nei cassonetti blu i contenitori di vetro, plastica, metallo ed alluminio da sciacquare prima di smaltirli, tra cui bottiglie per bevande e flaconi di plastica, vasi, barattoli di vetro, lattine in alluminio; infine nei cassonetti verdi vanno tutti quei materiali non riciclabili, come gli avanzi di cibo, di frutta e verdura, foglie e fiori, carta oleata. I rifiuti che non si possono gettare nei contenitori sono: sostanze tossiche, oggetti di cristallo e ceramica. Per quanto riguarda le bottiglie, bisogna svuotarle e sciacquarle con accuratezza, far fuoriuscire l’aria, schiacciarle e mettere il tappo, in questo modo occuperanno meno spazio.

Zeus

Soggetti al riciclo sono anche i rifiuti ingombranti: elettrodomestici, computer, stereo, reti, materassi, mobili, specchi, lampadari che possono essere consegnati gratuitamente nei centri di raccolta di ogni quartiere, nel XIII Municipio ci si può recare in Via Domenico Morelli ad Acilia. Per quanto riguarda giocattoli e vestiti è possibile consegnarli nei centri di raccolta di beneficenza presenti in ogni Chiesa, mentre per i libri in buono stato possiamo farne donazione presso qualsiasi Biblioteca Comunale. Il riciclaggio consente di recuperare materie prime senza ricorrere alla loro estrazione o produzione. I rifiuti da riciclare prima di essere lavorati per costituire dei prodotti finiti, devono subire specifici trattamenti che li rendono nuovamente idonei ad essere trasformati. Un gesto di civiltà per noi e per gli altri, ma anche da monito ed insegnamento per le nuove generazioni. Un

segnale per rimarcare il senso civico che è presente in tutti noi, affinché non si debba più vedere nessun sacchetto lanciato dall’automobile verso il cassonetto, neanche fosse un cesto per il gioco del basket, tanto non si segnano punti di vittoria anzi il degrado accresce e si aumenta la sporcizia lasciata ai bordi delle piazzole. E se il cassonetto è pieno, ben venga, facciamo due passi più in là e lo gettiamo in quello più vuoto. Tra le novità del nuovo anno, parte dal primo gennaio in tutta Italia il divieto di commercializzare i sacchetti di plastica non biodegradabili per trasportare le merci. Gli esercizi commerciali potranno disfarsi delle scorte di buste in giacenza al 31 dicembre 2010, consegnando ai clienti i sacchetti esclusivamente a titolo gratuito. “Il tema del riciclo è di grande attualità - dichiara Cristiano Rasi, Presidente della Commissione Ambiente nella giunta municipale - in un periodo come quello attuale di profonda crisi economica, nel quale alla tematica strettamente ecologica si aggiunge quella, appunto, di carattere economico. Considerare materiali destinati alla spazzatura, come veri e propri giacimenti di materie prime da utilizzare per creare nuovi oggetti o adattare a nuovi usi beni che hanno perso la propria funzione, sta diventando sempre più una buona abitudine. L’iniziativa realizzata lo scorso anno dal Comune di Roma - continua Rasi - denominata ‘Uso, riciclo, riuso’ che ha coinvolto oltre 4600 giovani studenti delle scuole elementari del Comune, sarà riproposta anche nel nostro Municipio in collaborazione con l’AMA entro la Primavera”. Sarebbe davvero un’abitudine sana se spendessimo noi tutti qualche minuto del nostro tempo per dividere con coscienza la nostra spazzatura, senza dubbio ne gioverebbe il nostro ecosistema.

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

25


NESSUN NUOVO VIGILE: I COMITATI SOSTENGONO LA PROTESTA DEGLI AGENTI DI OSTIA di Maria Grazia Stella Il Faro on line - I comitati e le associazioni di Ostia, rappresentati dal Coordinamento dei comitati dell’hinterland del municipio XIII e da Infernetto sicuro, si schierano con i vigili “disubbidienti” che nei giorni scorsi hanno manifestato contro la mancata assegnazione di personale al Gruppo XIII della polizia municipale. “Meno vigili urbani più buche: la somma non cambia” era stato lo slogan degli agenti che avevano così espresso malumore e preoccupazione all’indomani della decisione di non attribuire alcuna nuova unità “all’esiguo” organico in forza alla caserma Calcioli di via Capo delle Armi. Qui sono operativi 262 agenti per una popolazione che supera abbondantemente i 300 mila abitanti. C’era dunque molta attesa per l’assegnazione nei diversi gruppi dei 350 nuovi vigili lo scorso 24 dicembre, anche se nessuno di loro però prenderà servizio ad Ostia. Così, l’assemblea e le rappresentanze sindacali hanno protestato contro il comandante generale e l’amministrazione capitolina. Ad Ostia, località balneare e porto di Roma, sono in servizio solo 262 vigili: pochissimi a pensare poi all’assalto che si registra in esta-

26

Zeus

te e nei fine settimana con la movida notturna. “Inoltre”, fa presente Giosuè Mirizio, presidente di Infernetto sicuro e delegato alla sicurezza del Coordinamento, “il territorio del XIII ha una superficie di 150 kmq, pari alla superficie della città di Milano dove però ci sono migliaia di vigili. E’ vero - prosegue - che la popolazione meneghina è di circa 1 milione 500mila abitanti rispetto ai 300mila di Ostia ma la stessa, tra estate e festività, arriva tranquillamente ad 1 milione: come effettuare un adeguato controllo con 260 vigili? Sempre nel capoluogo lombardo il numero dei vigili è quasi il doppio di quelli di Roma, pur con una popolazione che è quasi la metà della nostra”. Nel 2003 il Gruppo XIII contava 300 unità: ora sono già ridotti ed in più 113 sono over 50, mentre gli over 60 sono 30. Poi ci sono agenti con patologie, o in maternità o, ancora, distaccati. Una situazione che preoccupa i vigili ed i cittadini, che li sostengono nella consapevolezza del prezioso lavoro da loro svolto. “I nuovi assunti sono stati soprattutto dirottati al gruppo intervento traffico Git e al gruppo sicurezza urbana Gssu, dimenticando il

cosiddetto ‘mare di Roma’”, aggiunge Mirizio critico. I compiti svolti dalla municipale sono diversi ed impegnativi, con numeri impressionanti. Dagli incidenti stradali alle verifiche commerciali, al traffico, all’abusivismo edilizio, alla giudiziaria, ai servizi antiprostituzione, alla prevenzione incendi o alla repressione del fenomeno lavavetri, passando per l’applicazione dell’ordinanza antiborsoni e alla vigilanza sulle spiagge, gli uomini e le donne di via Capo delle Armi lavorano tantissimo. Il Coordinamento invita pertanto il comandante Angelo Giuliani, che non avrebbe preso bene la protesta degli agenti del litorale, a considerare i fatti, analizzando numeri, territorio, popolazione e impegni, “concedendo” nuove unità. Analoga segnalazione è stata inviata al presidente del municipio XIII, Giacomo Vizzani, ed all’assessore municipale Amerigo Olive.

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


MADONNETTA Via A. Minerbi In cortina, delizioso piano terra. Ingresso, soggiorno, cucina a vista, camera con cabina armadio e studiolo, servizio,due balconi, giardino di mq. 90, posto auto coperto. Doppia esposizione, ottimo stato. Euro 250.000 RIF. A/109

MADONNETTA Via Perilli Prossima realizzazione di appartamenti ottimamente rifiniti, immersi nel verde, varie tipologie, con terrazzi e giardini, possibilità di posti auto scoperti e coperti, possibilità di accollo mutuo. ad uso ufficio da Euro 140.000 ad uso residenziale da Euro 185.000

AXA Terrazze del Presidente Appartamento delizioso composto da soggiorno, angolo cottura, zona pranzo, camera, servizio, terrazzo, posto auto. Euro 245.000 RIF. R/1248986

LIDO DI OSTIA In comprensorio privato, delizioso appartamento in cortina. Soggiorno, cucinotto, camera, servizio, balcone abitabile, cantina, posto auto interno. Ottima esposizione solare. Euro 230.000 RIF. A/108

INFERNETTO In piccolo comprensorio, deliziosa quadrifamiliare stile casale. Soggiorno con camino, zona pranzo, cucina, tre camere, servizi in muratura, cabine armadio, ripostiglio-lavanderia, balcone, ampio patio, giardino, posto auto. Esposizione sud. Euro 430.000 RIF. Q/47

INFERNETTO ad. Via U. Giordano In piccolo comprensorio, villino trifamiliare angolare. Salone, cucina abitabile, due camere con possibilità di terza, tripli servizi, sala hobby con camino, giardino, posto auto coperto in garage. Euro 390.000 RIF. R/1296824 INFERNETTO Parchi della Colombo Delizioso villino bilivelli fuori terra. Soggiorno, cucina abitabile, due camere, doppi servizi con finestra, ampio soppalco, patio attrezzato, giardino con posto auto interno Euro 425.000 RIF. R/1271151

INFERNETTO Via Mezzolombardo Villa quadrifamiliare trilivelli fuori terra. Salone con camino, cucina abitabile, cinque camere, tripli servizi, balcone, terrazzo, giardino di mq. 350, posto auto coperto. Divisibile, da ristrutturare solo internamente. Euro 570.000 RIF. Q/49 AXA Terrazze del Presidente Secondo piano, soggiorno, angolo cottura arredato, camera matrimoniale, servizio, balcone, posto auto. Euro 800 mensili RIF. R/1292888

INFERNETTO Centro Villino trilivelli nuovo mai abitato. Soggiorno, angolo cottura, tre camere, tripli servizi, giardino, posto auto. Non ammobiliato, libero da subito. Euro 1.500 mensili RIF. R/1303676

INFERNETTO ad. Via Lotti Secondo ed ultimo piano. Ingresso, soggiorno, cucina a vista, camera, servizio, ripostigli, arredi fissi, terrazzo, posto auto interno. Climatizzato, buono stato. Euro 250.000 RIF. A/106 INFERNETTO ad. Via U. Giordano Recente costruzione, bilivelli fuori terra con entrata indipendente. Soggiorno, cucina a vista, 2 camere, doppi servizi, terrazzo, cantina. Libero da subito. Euro 249.000 RIF. MI/7099

CASALPALOCCO Isola 46 Immerso nel verde, secondo piano ristrutturato. Salone, zona pranzo, cucina abitabile, due camere, studiolo, doppi servizi, due balconi abitabili, cantina, posto auto coperto. Affaccio libero, piscina condominiale Euro 430.000 RIF. A/110

INFERNETTO Centro Villa bifamiliare trilivelli stile casale ottimamente rifinita. Salone doppio con camino, cucina, tre camere, tripli servizi, ampio patio, grande giardino con posti auto. Tripla esposizione, luminosissima, arredi fissi. Euro 550.000 RIF. B/23 CASALPALOCCO Via Democrito In comprensorio privato immerso nel verde, delizioso appartamento angolare. Soggiorno, cucina a vista, camera, servizio, ripostiglio, posto auto interno, possibilità di ampio box. Ottima esposizione solare. Euro 275.000 RIF. A/100 AXA Via Euripide Villa trilivelli fuori terra completamente e finemente ristrutturata. Salone doppio con camino, cucina abitabile, pluricamere, quadrupli servizi, giardino, posto auto coperto. Euro 675.000 RIF. R/1275802

INFERNETTO Via Mezzolombardo Villa quadrifamiliare trilivelli fuori terra, completamente ristrutturata, ampia metratura, attualmente divisa in due unità ma facilmente ripristinabile in unica porzione, giardino di mq. 350 con posti auto. Esposizione sud. Euro 670.000 RIF. Q/48


MARATONA ROMA-OSTIA 2011 AI BLOCCHI DI PARTENZA RECORD DI ISCRITTI PER QUESTA EDIZIONE di Stefania Viglione Il motto del 27 Febbraio sarà: “Correre, correre, correre!”. Ogni anno, come di consueto, partiranno ai nastri di partenza i corridori della Mezza Maratona “Roma Ostia 2011”. Oramai giunta alla 37esima edizione, questa manifestazione pone le sue radici sin dagli anni ‘70, epoca in cui imperversava l’austerity, periodo in cui il governo italiano impose forti restrizioni per risparmiare in energia e tra le conseguenze vi fu anche il divieto di circolazione degli automezzi la domenica, da qui la crescente voglia di trascorrere domeniche ecologiche, spinse un gruppo di bancari a organizzare una gara che unisse il centro di Roma con il mare. Nelle prime edizioni si partiva da Piazza Venezia e solo nel ‘81 fu istituita la mezza maratona, con una distanza di Km 21,097, mentre in origine era di Km 28. In questa edizione è stato battuto il record per il numero degli iscritti, verranno superati addirittura gli 11.500 partecipanti. La particolarità, quest’anno, sarà data dalla variazione del percorso, come sempre si parte dal

28

Zeus

Palalottomatica dell’Eur per poi giungere fino alla fine della Rotonda di Via Cristoforo Colombo ad Ostia. Ci sarà solo una leggera modifica, gli atleti effettueranno solo 300 metri di corsa sul lungomare a differenza degli scorsi anni in cui si attraversava tutto il tracciato; questa scelta è stata decisa a causa delle richieste di molti sportivi che lamentavano disagi per il forte vento e per le condizioni atmosferiche lungo il percorso del lungomare, durante la performance, rallentando di conseguenza il loro tempo di gara. Durante la stessa giornata, verrà effettuata “La Stracittadina”, prova non competitiva che prevede un percorso di Km 4,5 e sarà aperta a tutti, per iscriversi basterà recarsi al mattino all’Exposport, che verrà allestito presso il Salone delle Fontane di Via Ciro il Grande all’Eur. La procedura per iscriversi alla Mezza Maratona, invece, è on line, entro il 31 gennaio, attraverso il modulo da compilare sul sito www.romaostia.it, per partecipare alla gara bisogna possedere la certificazione medica agonisti-

ca per essere tesserati Fidal o a qualsiasi altra associazione sportiva. Al podio verranno premiati i primi 10 uomini e le prime 5 donne che varcheranno il finish. Per non gravare disagi ai cittadini, la giunta municipale, in collaborazione con gli organizzatori della Roma Ostia, hanno delineato un percorso non invasivo per la mobilità, visto anche il grande afflusso di pubblico incuriosito che si sposterà per l’evento e che poco alla volta si sta avvicinando sempre più alla visione della gara. Da annoverare fra gli atleti che hanno partecipato alle precedenti edizioni, alcuni di spicco, tra cui: Gianni Morandi, Stefano Battistelli, Roberto Pruzzo, Gianni Chedda, tra i parlamentari Marco Marsilio.

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


MOBILITÀ SOSTENIBILE: BICICLETTE SULLA ROMA-LIDO Grazie a due emendamenti dei Verdi introdotte importanti novità per gli amanti delle due ruote Parcheggi e carrozze sulla Roma-Lido attrezzati per le biciclette. Si comincerà con un adeguamento del 10 per cento dei vagoni del trenino. Importanti soluzioni per la mobilità sostenibile grazie a due emendamenti dei Verdi inseriti nella manovra regionale del bilancio. Per dare impulso alla mobilità cosiddetta sostenibile Angelo Bonelli, presidente nazionale e capogruppo in Regione dei Verdi, ha inteso dare “un significativo segnale che indirizzi Roma verso un miglioramento della mobilità individuale”. Fino ad ora, infatti, come più volte lamentato dalle diverse associazioni che riuniscono gli amanti delle “due ruote” di Ostia, trovare parcheggi attrezzati o carrozze del trenino che collega il Lido con Roma dedicati alle bici non era propriamente facile. Per utilizzare quest’ultimo occorreva infatti rispettare i giorni preposti, generalmente la domenica. E’ invece un obiettivo della politica dei Verdi favorire in ogni modo la mobilità ciclistica, già ampiamente utilizzata in tutta Europa per diminuire la congestione e l’inquinamento. “Più difficile”, spiega Bonelli, “realizzarlo a Roma in assenza di politiche strutturali e integrate che facilitino l’uso delle biciclette: per questo motivo sono stati presentati due emendamenti che vanno in questa direzione”.

Il primo consentirà di realizzare dei parcheggi per biciclette sulla linea Roma-Ostia, cosa che garantirà la sicurezza dei mezzi ai cittadini che utilizzano il treno per raggiungere il centro, mentre il secondo prevede l’adeguamento del 10% delle carrozze della metropolitana per il trasporto delle biciclette. Si tratta dei due primi provvedimenti strutturali che, anche se non risolvono assolutamente il taglio drastico al trasporto pubblico locale per 200 milioni di euro voluto da Tremonti e avallato da Polverini, possono rappresentare un piccolo segnale verso una maggiore sostenibilità dei trasporti. Soddisfatte le associazioni di Ostia che premono per queste soluzioni dopo l’introduzione del bike-sharing anche nel municipio XIII.

2011

Trattamento contro il Punteruolo Rosso delle Palme

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

29


“CIAO FEST 2011”: UNA FESTA PER L’INTEGRAZIONE di Flavio Tannozzini Si svolgerà giovedì 27 gennaio a partire dalle 18.00 presso il teatro Madonna di Loreto dell’omonimo Centro di Formazione Giovanile in via di Macchia Saponara 106 la festa del “Ciao”, associazione senza scopo di lucro che da due anni è attiva sul territorio del XIII municipio. “Abbiamo scelto di sottotitolare la festa Parole e Musica per l’Integrazione. - dichiara Emiliano Boschetto, presidente del Centro per l’Integrazione, l’Accoglienza e l’Orientamento Onlus - Presenteremo le attività in cui siamo impegnati, convinti che l’integrazione riguarda tutti; è un processo reciproco, lungo, impegnativo e appassionante, di conoscenza e di crescita che riguarda tutta la comunità, a prescindere dal luogo di nascita o dal suono più o meno esotico del cognome, cui siamo chiamati a contribuire e ad essere partecipi. Ma è soprattutto un’esperienza. Per questo cercheremo di parlare il meno possibile per lasciare spazio alla festa, all’incontro appunto, che la musica sa creare perfettamente”. “Il ‘Ciao’ - continua Boschetto - è un’associazione relativamente giovane, ma le persone che la conformano lavorano per l’integrazione da molti anni e sono tutte insegnanti della

30

Zeus

scuola di italiano Effathà del Centro di Formazione Giovanile Madonna di Loreto Casa della Pace”. “Da dodici anni ormai - prosegue Boschetto portiamo avanti la scuola di italiano, un impegno costante di volontariato che ci ha permesso di entrare sempre più addentro alle problematiche legate all’immigrazione e di conoscerle in maniera approfondita, un’esperienza che ha segnato le nostre strade tanto da voler dedicare anche le nostre professionalità alla causa. Così sono nate le idee di organizzare altre attività come eventi, corsi nelle scuole, laboratori informatici, è per questo abbiamo deciso di formare il Ciao”. La Onlus si occupa di percorsi di formazione alla mondialità e all’intercultura nelle scuole con particolare attenzione alla tematica dell’immigrazione. Organizza eventi di animazione territoriale e sensibilizzazione civica come la Festa dell’Arcobaleno, che a maggio vedrà la sua terza edizione e che è diventato un appuntamento fisso per parlare di integrazione e di cittadinanza. Da quest’anno, grazie ad alcuni finanziamenti istituzionali, inizieremo anche l’attività di orientamento al lavoro, un laboratorio multimediale di educazione civica ed un laboratorio di autoapprendi-

mento della lingua attraverso gli strumenti informatici rivolti ai migranti. Le attività andranno a integrare la realtà già consolidata della Scuola di Italiano per Stranieri Effathà offrendo ulteriori servizi di orientamento e formazione agli studenti e saranno chiaramente aperte a tutti i migranti che vorranno accedervi. Aprirà la festa la proiezione del breve videodocumentario “Io sono, Tu sei, Lei è, Noi Siamo...” in cui alcuni studenti e studentesse della scuola di italiano Effathà raccontano e si raccontano. Dopo le presentazioni delle attività della scuola e del “Ciao” onlus inizierà il concerto di musica afro-reggae con la partecipazione di gruppi affermati a livello nazionale.

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

31


32

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

33


34

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


LIBRI PER IL BIBLIOBUS DE L’AQUILA di Maria Grazia Stella

Ostia - Al via una raccolta di libri da destinare al bibliobus de L’Aquila. La singolare iniziativa, promossa da Sinistra ecologia e libertà del municipio XIII, si svolgerà a partire da venerdì 14 gennaio per rinnovare l’attenzione sul territorio aquilano dove, a seguito del devastante terremoto del 6 aprile 2009, insieme alle vite, alle case, al patrimonio artistico della città, anche i volumi conservati nelle biblioteche, nelle librerie e nelle abitazioni furono risucchiati in un buco nero fuori dallo spazio e dal tempo. Nonostante la lettura non sia stata la prima delle preoccupazioni delle popolazioni che subirono quel disastro collettivo, la perdita della possibilità di leggere ha segnato un’ulteriore anomalia in esistenze ormai collocate fuori dalla normalità. Il Progetto bibliobus è nato allo scopo di riempire

36

Zeus

quel vuoto portando già nelle tendopoli, con i bus dell’Azienda della mobilità aquilana, 30 mila libri. Adesso è nata anche la Bibliocasa che, insieme al bibliobus, sta offrendo alla cittadinanza un’importante occasione di socializzazione e di crescita collettiva. Anche Sel di Ostia ha deciso di dare il proprio contributo al progetto raccogliendo i libri tra i cittadini del territorio. Obiettivo? Mille libri. Nei giorni successivi al sisma Sel ha raccolto alimenti e abiti, consegnati al campo di Coppito, mentre durante la Festa di Sel, ad Ostia Antica, il partito ha ospitato stand di prodotti abruzzesi in segno di solidarietà verso le popolazioni terremotate. “Lo facciamo anche per mantenere alta l’attenzione verso una terra che sembra dimenticata, spente le luci del palcoscenico: L’Aquila sui nostri telegiornali non esiste più”, spiega Maurizio Carrozzi, coordinatore Sel di Ostia. “Non crediamo ai miracoli ma agli uomini di buona volontà: lavoriamo per la rinascita dell’Aquila, per dare al nostro paese una possibilità fuori dal berlusconismo ormai al tramonto”, conclude Carrozzi. I libri potranno essere consegnati a cominciare da venerdì 14 gennaio presso la sede Sel di via delle Saline, 55, Ostia Antica, aperta ogni lunedì e venerdì pomeriggio. Info su altri punti di raccolta telefonando a Silvia al 347.8638871.

“RIQUALIFICHIAMO LA STRUTTURA DI VIA GASBARRA” “Basta degrado: occorre riqualificare gli spazi”. Chiesta l’assegnazione alle associazioni “per scopo sociale” dello stabile fatiscente che ospita le pompe di sollevamento a via Gasbarra, tra Bagnoletto e Dragona. Sabato 8 gennaio i cittadini si sono ritrovati davanti alla struttura devastata per chiederne la trasformazione in un asilo oppure in una sede per le attività del locale comitato di quartiere. Certo è che il CdQ non si è perso d’animo ed ha illustrato le potenzialità della struttura, che potrebbe essere riqualificata ed utilizzata. A loro si è unita CasaPound di Ostia, che ha dato pieno appoggio alla protesta dei residenti per lo stato di degrado in cui verso lo stabile. Circa un mese fa, armati di sacchi per l’immondizia e guanti da lavoro, gli esponenti di CasaPound avevano ripulito la struttura, gestita dall’Acea, rilevando uno stato di decadenza e degrado impressionanti. Erano state raccolte centinaia di bottiglie di vetro, siringhe e coperte ammassate, a testimonianza che il luogo è frequentato da sbandati e tossicodipenti. ”L’intervento di riqualificazione - spiegano i volontari - fu però interrotto dalle forze dell’ordine perché l’area è considerata privata e funzionante, nonostante siano evidenti le pessime ed anche pericolose condizioni in cui versa”. Il CdQ e CasaPound chiedono pertanto alle istituzioni di risolvere il problema, assegnando lo spazio ad associazioni e comitati che possano restituirlo ai cittadini, soprattutto in un quartiere dove mancano totalmente gli spazi sociali.

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

37


ELSA MORANTE: LE ATTIVITÀ CULTURALI PER L’ANNIVERSARIO DELL’UNITÀ D’ITALIA di Tania Servidei La biblioteca Elsa Morante, che da anni opera nel territorio non solo come spazio di promozione alla lettura ma anche con l’intento di diffondere la cultura nei suoi molteplici aspetti, apre il 2011 con eventi artistici e culturali volti a celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Il 13 gennaio si è tenuta la presentazione del libro del giornalista Mimmo Liguoro “Dove sta Zazà”, Tullio Pironti Editore, introdotta dal giornalista di RaiUno Gianni Maritati. Prendendo spunto da una celebre canzone napoletana, il libro intende raccontare due epoche e due facce di Napoli durante il dopoguerra con contrabbando, prostituzione e sciuscià, radici della nuova camorra, e con la presenza nei quartieri popolari dei soldati americani alleati. Una città in macerazione, descritta da scrittori e giornalisti, mentre nel Paese si consumano gli ultimi lampi del conflitto mondiale. Eppure Zazà, prima marcetta non bellicosa dopo anni di squilli guerreschi, riporta un filo di speranza, con l’intonazione lucidamente ironica di Nino Taranto. Gli anni che seguono, tra ricostruzione e malaffare, laurismo e post-laurismo, sfociano a Napoli come altrove nella delusione di un mancato rinnovamento. E Zazà torna negli anni ‘70 con la voce dolente e surreale di Gabriella Ferri, un singhiozzo amaro che chiude un’altra epoca cruciale. “2011: tradizione e nuovi linguaggi nell’arte italia-

38

Zeus

na” è il titolo della collettiva di pittura in mostra dal 17 al 29 gennaio nella sala espositiva della biblioteca Morante. Curata dalla dott.ssa critica d’arte Giulia Fontani, la mostra è un’occasione per conoscere cinque artisti, Kristina Milakovic, Micaela Barbarossa, Alessandro Ingafù, Roberta Recanatesi e Mirko Lucchini. Sono opere pittoriche che offrono una panoramica che va dal Surrealismo astratto alla Action painting, dall’astrazione figurativa fino alla ricerca introspettiva di matrice Steineriana. Percorsi eterogenei del variegato mondo della pittura contemporanea in Italia. “Inevitabile è il legame con il passato - spiega l’artista Alessandro Ingafù - che però deve essere superato e ridisegnato attraverso nuovi linguaggi che decretino la contemporaneità di tale arte”. La dialettica tra passato, presente e futuro sfocia nell’affermazione di un nuovo linguaggio artistico che ha in sé i tre elementi di questa dialettica, tutti al contempo individuabili. “La ricerca dell’attuale e del contemporaneo per un artista italiano o che fa dell’Italia il luogo del suo operare - continua Ingafù - passa attraverso l’accettazione e il superamento della monumentale tradizione che si porta dietro e dalla quale non deve essere “ideologicamente schiacciato. Solo attraverso questo superamento, che non è mai rifiuto, si disvela il contemporaneo e il futuro dell’arte italiana”. Così nascono le narra-

zioni pittoriche di Ingafù, sempre in bilico tra mitografia e ritualità, tra l’ignoto e il conosciuto, popolate da simboli enigmatici e ombre angoscianti, da figure che sembrano quasi imprigionate e bloccate da una luce impenetrabile e da uno spazio infinito. Biblioteca Elsa Morante Roma Via Adolfo Cozza 7, Roma (Lido di Ostia) Orario apertura: lunedì, martedì e mercoledì 9.00-13.00/15.00-19.00; giovedì 9.00-19.00; venerdì 9.00-22.00; sabato 9.00-13.00. Per informazioni: tel. 06 45.46.04.81

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


CRIMINE MINORILE E BULLISMO: MAGGIORI CRITICITÀ NEL XIII “La maggiore criticità del territorio riguarda la microcriminalità minorile. Il bullismo è un fenomeno che secondo la mia esperienza investe il Municipio XIII come nessun altra zona di Roma”. A dichiararlo è Antonio Franco, dirigente del Commissariato Lido di Roma, a margine della presentazione alla stampa del bilancio 2010 delle attività di Polizia. “Il fenomeno, riguarda giovani dai dieci ai diciotto anni che soprattutto durante l’inverno non sanno cosa fare e si inventano giochi pericolosi. Per evitare che questi bambocci annoiati diventino il futuro della microcriminalità di Roma e di Ostia occorre porre estrema attenzione al fenomeno, lavorare sul disagio minorile coinvolgendo sempre di più tutti i soggetti sociali ed economici del territorio attraverso forme di raccordo con quelli istituzionali come avviene per il progetto Sicurezza partecipata e diffondendo particolare sensibilità sui temi della legalità e della sicurezza, il Progetto Communis è a tal proposito un valido esempio”. (Fonte Omniroma)

Zeus

CONVEGNO DEI LIONS ROMA MARE “Il diabete mellito e l’ipovisione” Sabato 12 Febbraio 2011 di Paola Scacciavillani L’importanza della malattia diabetica nell’ipovisione e le nuove prospettive nel campo dell’oculistica saranno gli argomenti di grande interesse che verranno trattati nel Convegno “Diabete mellito e ipovisione: nuove acquisizioni e prospettive terapeutiche”. Il Convegno, organizzato a cura dell’Associazione Lions Roma Mare, si svolgerà Sabato 12 febbraio a Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma in via IV Novembre 119 - Sala della Pace. A fare gli onori di casa, in rappresentanza del Presidente Zingaretti, sarà l’On.le Piero Cucunato. Interverranno alla manifestazione illustri clinici nel campo oculistico. Nell’ambito dell’attività che i Lions espletano, è stato costituito un Comitato denominato “Consapevolezza e azione contro il diabete” e a questo proposito abbiamo chiesto alla Dott.ssa Patrizia Romano della Segreteria Organizzativa dei Lions Roma Mare di illustrarci le finalità di questo Comitato. “I Lions Roma Mare hanno costituito questoComitato con lo scopo di far

conoscere i danni provocati dal diabete e dall’obesità, nell’ambito delle attività che i Lions espletano per il miglioramento delle condizioni materiali e culturali della società”. Quali sono state le iniziative già intraprese a questo scopo? “I Lions hanno intrapreso da tempo azioni mirate, promuovendo convegni ed anche azioni dimostrative nelle scuole del Municipio XIII di Roma attraverso lezioni pratiche sulle diete e sulla loro preparazione”. Questo Convegno sarà interessante e comprensibile anche per chi come molti di noi non ha competenze scientifiche specifiche? Certamente. Il Convegno in questione, sarà presieduto dal Prof. Marco Songini, primario di diabetologia s.c. ospedale Brotzu di Cagliari e coordinatore del Comitato distrettuale “Consapevolezza e azione per il diabete”, dal Prof. Francesco Focosi, Dirigente Medico responsabile di Struttura Complessa, Chirurgia, Vitreo-retinica (UOC) al Policlinico Gemelli e dalla Dott.ssa Romina Fasciani, illustre medico del

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

39


Policlinico Gemelli, vedrà come moderatore il Prof. emerito in Endocrinologia Domenico Andreani e sarà di sicuro interesse anche per i non addetti ai lavori presenti che con l’occasione potranno acquisire informazioni importanti inerenti queste patologie sempre più diffuse anche a causa delle cattive abitudini alimentari e dello stile di vita. Pubblichiamo di seguito la locandina del Programma ed invitiamo quindi i lettori di Zeus, ad evidenziate sul calendario la data del 12 febbraio 2011, esortandoli a partecipare a questo importante evento.

40

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


TANTE INIZIATIVE AL CENTRO DI FORMAZIONE GIOVANILE “MADONNA DI LORETO” Dopo la presentazione del libro in memoria di don Mario continuano le iniziative del centro di formazione giovanile “Madonna di Loreto - Casa della Pace”. Il 20 febbraio alle ore 17.00 si terrà il recital “Gabriele D’Annunzio, l’ombra del poeta guerriero” con la partecipazione straordinaria della danzatrice Zaira Giannotti. Scritto e diretto dal regista Augusto Benemeglio, lo spettacolo si avvale della partecipazione dei bibliotecari volontari e di persone del nostro territorio: dieci tra lettori e narratori (Valeria Vezzil, Piero Girardi, Liliana De Franceschi, Giuseppe Rasi, Margherita De Donato, Marco Sicurezza, Carlo Ninni, Antonella Napolitano, Fabio Pizzardi e lo stesso Benemeglio) e alcune giovani ragazze del Centro giovanile, che danzeranno su alcune brevi coreografie curate da Daniela Pauselli. Tecnici luci e suoni: Lino Totino, Marco Crimolini e Marco Arrivas. Introdurranno la serata la responsabile della biblioteca Maria Moretti e don Fabrizio Centofanti, direttore del Centro giovanile. L’evento ha il patrocinio gratuito del XIII Municipio. Per maggiori informazioni è possibile visionare il sito www.centromadonnadiloreto.it

Zeus

Il 30 dicembre per commemorare il secondo anniversario della scomparsa del suo fondatore don Mario Torregrossa, il Centro di formazione giovanile tenuto una celebrazione presieduta dal successore don Fabrizio Centofanti e, a seguire, ha ospitato il coro di Mons. Frisina, diretto dalla sostituta Mariangela Topa, che ha eseguito canti sacri e natalizi. Presenti alla cerimonia il Presidente del XIII Municipio Giacomo Vizzani ed il consigliere Cristiano Rasi. Invitato, ma impossibilitato ad intervenire, il Sindaco Gianni Alemanno che già in altre circostanze si è espresso favorevolmente al ritorno della salma di don Mario nella parrocchia di San Carlo da Sezze in cui è stato parroco fino al 2005, per poi dedicarsi unicamente al Centro giovanile da lui stesso fondato circa trent’anni fa. Don Mario è stato molto importante per i giovani e continua ad esserlo nell’esempio che ha lasciato radicato nei ragazzi, nelle giovani famiglie del territorio, ma anche in tanti bisognosi. Anche questo Natale, 150 amici meno fortunati hanno avuto in dono il tradizionale pacco di viveri istituito per loro da don Mario affinché, come tutti, potessero festeggiare la ricorrenza religiosa

insieme ai familiari con un bel pranzo natalizio. Presente alla cerimonia anche Mara Macrì, autrice del libro “Lo spirito e il fuoco” dedicato a Don Mario, di recente pubblicazione, edito da Effata’ con prefazione di Mons. Camillo Ruini. I proventi sono tutti a favore del Centro giovanile fortemente voluto da don Mario. Collana “Le bussole” 29 o formato 14 x 20,5 o brossura 80 pagg. 2010 Euro 8,50.

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

41


Canoa Quebrada

Il Brasile a 20 euro al giorno

0055 85 96.33.21.44


STORIE MIGRANTI: Permesso di soggiorno a punti? Noi proponiamo un percorso di integrazione... Rubrica sull’Integrazione a cura della Scuola di Italiano per stranieri “Effathà” del Centro di Formazione Giovanile Madonna di Loreto A partire dall’11 gennaio 2011 sono di nuovo attivi, dopo la pausa natalizia, i corsi di italiano per stranieri della scuola di italiano Effathà che prontamente si è adattata alla nuova normativa prevista dalla legge in materia di permesso di soggiorno di lungo periodo, conosciuto anche come carta di soggiorno. Per l’ottenimento della stessa infatti è in vigore dal 9 dicembre scorso il decreto 4 giugno 2010 del Ministero dell’Interno che rende obbligatorio sostenere e superare un esame di lingua italiana di livello A2 del Quadro comune di riferimento europeo per le lingue. E’ il “pacchetto sicurezza” presentato dal governo che introduce un nuovo articolo (4 bis) nel “Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e le norme sulla condizione dello straniero” (Dl. 25/7/98 n. 286) che disciplina il cosiddetto “Accordo di integrazione”, articolato per crediti, secondo il quale l’immigrato tra i 16 ed i 65 anni si impegna ad acquisire “requisiti di integrazione”: tra i più importanti la conoscenza della lingua italiana e dell’educazione civica, il conseguimento di un titolo di studio riconosciuto, la frequenza ad un corso di formazione, l’iscrizione dei figli alle scuole dell’obbligo; in misura minore influiscono l’adesione al servizio socio sanitario, la partecipazione alla vita sociale, la registrazione dell’atto d’acquisto di un immobile ed altri indici. Ogni requisito soddisfatto attribuisce punti al permesso di soggiorno, i crediti sono assegnati sulla base della documentazione presentata dall’immigrato e attraverso un apposito test di lingua e conoscenza dell’educazione civica italiana da svolgersi presso il Centro Territoriale Permanente (CTP) di riferimento. In due anni l’immigrato che richiede la carta di soggiorno deve soddisfare tutti i Se vuoi giocare con la “Resto del Mondo” Sabato ore 15.30 Parco della Madonnetta Tel. 327 99.31.602

requisiti richiesti dall’accordo stando attento a non incorrere nella decurtazione dei crediti data da provvedimenti giudiziari e sanzioni pecuniarie amministrative e tributarie. Alla fine dei due anni chi ha ottenuto 30 o più punti riceve la carta di soggiorno, chi ha ottenuto meno di 30 punti ha un altro anno per ritentare, chi ha 0 punti è automaticamente espulso dal paese. Da notare che di 30 punti ben 20 sono assegnati dalla conoscenza della lingua e dell’educazione civica. Questo ha determinato una grande affluenza ai corsi di italiano: la nostra scuola ha registrato 200 iscrizioni nei primi tre mesi di lezione e si è organizzata per venire incontro alle necessità degli studenti. La legge dice che non deve sottoporsi al test l’immigrato che sia in possesso di attestati o titoli che certifichino la conoscenza della lingua italiana ad un livello non inferiore all’A2 rilasciati da enti certificatori riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione e da quello degli Affari Esteri. Tali enti certificatori sono: Università per Stranieri di Perugia, Università Roma Tre, Università per Stranieri di Siena e Società Dante Alighieri. Per questo motivo la scuola di italiano Effathà, dallo scorso anno, ha sottoscritto una convenzione con l’Università per Stranieri di Perugia e formato due insegnanti come esaminatrici CELI (certificati di conoscenza della lingua italiana) per cui è possibile svolgere i suddetti esami presso la sede della scuola di ita-

liano ed evitare di dover fare il test presso il CTP. La prossima sessione di esami CELI sarà a maggio. Anche frequentare il corso presso un CTP permette di non dover fare il test, che peraltro è gratuito e può essere tentato più volte. Gli esami degli enti certificatori sono invece a pagamento (lo scorso anno si pagavano 70 euro, quest’anno costeranno di meno per agevolare gli immigrati). La scuola Effathà si rende disponibile per guidare gli studenti all’iscrizione, esclusivamente on-line, ai test ed a fornire tutte le indicazioni necessarie ad affrontare il procedimento informatico. Quella di seguire i corsi presso la nostra scuola e poi svolgere l’esame CELI è tuttavia la strada verso cui orientiamo i nostri studenti, perché l’esame diventa la degna conclusione di un percorso di formazione e integrazione costruito insieme non solo sui libri e sui test ma sulle relazioni, le feste, l’accoglienza, la cucina, il rapporto umano, ossia gli aspetti secondo noi fondamentali per un processo d’integrazione che invece la legge non promuove. L’attuale normativa predispone un sistema di punteggio ed un apparato di somministrazione e valutazione di test in cui lo Stato italiano non ricopre ancora la funzione di agente di integrazione, ma quella di controllare i quiz e contare i punti. Basti pensare al fatto che i CTP solo momentaneamente sostituiscono i Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti, che dovrebbero essere le sedi d’esame predisposte dalla legge, ma che ancora non sono stati organizzati, altro segnale preoccupante del fatto che prima esce una legge e poi si pensa a come gestirla... L’Italia purtroppo non investe in processi di integrazione come invece fanno, ottenendo ottimi risultati, altri paesi europei. Così è ancora una volta il volontariato a doversi fare carico della massa di lavoro più cospicua: le statistiche confermano che la maggior parte degli immigrati di Roma si rivolge alle scuole del volontariato invece che a quelle dei CTP.

chiuso per maternità gennaio-febbraio 2011

aut. n° 62409

44

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


TEATRANDO INTREDICESIMO di Laura Cortellessa cortellessa84@hotmail.com Finite le feste ognuno ritorna ad occuparsi dei propri impegni quotidiani. Fortunatamente però, nei freddi weekend invernali c’è ancora tempo per rilassarsi e divertirsi assistendo ad uno spettacolo teatrale. I teatri del nostro municipio che ci hanno tenuto compagnia fino all’inizio delle vacanze n a t a l i z i e, o r a r i p r e n d o n o l e l o r o attività, portando in scena nuove proposte. Dal 14 Gennaio al 6 Febbraio il Teatro Pegaso presenta “Rumors” un classico della commedia inglese firmato Neil Simon. Tutto gira attorno ai “rumors” per l’appunto, i pettegolezzi, che permeano la vita di alcune coppie della borghesia britannica che si riuniscono a casa dei coniugi Brock per festeggiare l’anniversario del loro matrimonio: al loro arrivo, i primi due ospiti trovano Charley Brock disteso nella sua camera in un lago di sangue, e nessuna traccia della moglie Myra, sarà dura per loro c e rc a re d i no n d i f fo nde re l a no t i z ia

46

Zeus

prima di aver risolto l’intera faccenda e evitare di dare adito ai pettegolezzi. Dal 20 al 30 Gennaio il teatro Dafne propone lo spettacolo “Un tipo incontentabile” per la regia di P. F. Galeri: Benito e Graziano, due fratelli molto diversi fra di loro, si ritrovano a convivere perchè Graziano si è appena separato. Decidono di invitare alcuni amici per vedere il derby e si ritrovano impelagati in drammi d’amore con nuove e vecchie fiamme. Segue, dal 3 febbraio, “Oggettivamente soggettivo”, una commedia dai risvolti romantici interpretata dalla compagnia Mercanti d i s t e l l e. D a m e n z i o n a r e a n c h e l’iniziativa “Nonni, posso portarvi a t e a t ro ? ” , i l X I I I Mu n ic i p io of f re 2 0 biglietti omaggio ogni domenica a nonni e genitori per le repliche degli spettacoli dei bambini, è consigliata la prenotazione. Il Teatro Fara Nume porta in scena per due weekend (28-30 Gennaio e 4-6 Febbraio) la piece “Desdemona”, scritta e diretta da Ciro Melillo e liberamente ispirata dall’ “Otello” di Shakesperare. Pe r o g n i u l t e r i o r e i n f o r m a z i o n e è possibile consultare il sito internet dei teatri: www.teatropegaso.net www.teatrodafne1.com www.teatrofaranume.it

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


FILMAREFESTIVAL 2011: DECIMA EDIZIONE DEL CONCORSO DI CORTOMETRAGGIO di Tania Servidei Giunta alla decima edizione, Filmare Festival, la rassegna promossa dall’associazione “Isabella Ossicini” tutta dedicata al cortometraggio, è un evento che nel corso degli anni ha saputo acquistare prestigio sia per quanto riguarda lo spessore delle opere presentate che per quanto attiene la presenza di giudici particolarmente qualificati. Il successo avuto con le precedenti edizioni (ricordiamo i grandi protagonisti che hanno presieduto le giurie: Pupi Avati, Mario Monicelli, Ettore Scola, Ricky Tognazzi, Cristina Comencini, Carlo Verdone, Fausto Brizzi, Giovanni Veronesi) ha portato i promotori a inserire nella giuria un altro illustre nome del panorama cinematografico italiano, Alessandro D’Alatri, regista di film quali “Americano Rosso”, “Senza Pelle”, “Casomai”, “La febbre”, “Commediasexi” e “Sul mare”. Gli altri membri della giuria sono Marco Lombardi, Flavio Barbaro, Paola Pau, Gianni Maritati e Paolo Capelloni. L’edizione 2011 si avvale anche di una preziosa collaborazione, quella di Teresa D’Antoni che ha il compito di tenere i contatti con i prestigiosi ospiti del cinema. Come ogni anno l’evento intende offrire una vetrina per i nuovi talenti e allo stesso tempo avere un quadro il più esaustivo possibile, del linguaggio emergente tra i nuovi cineasti. Come ha avuto modo di affermare Donatella Zapelloni, direttore artistico del Festival e presidente dell’Associazione “Isabella Ossicini”, nel corso dell’incontro con la stampa che si è tenuto il 4 dicembre nella sala consiliare del municipio XIII, “La nostra aspirazione è quella di avvicinare soprattutto i giovani a questo settore del cinema che ha dato e darà ancora nuovi talenti. In questa occasione - ha proseguito il direttore artistico di Filmare Festival - abbiamo avuto l’onore di avere grandi ospiti tra i giurati, da Carlo

48

Zeus

Verdone a Pupi Avati, in questa occasione mi piace ricordare Mario Monicelli e annunciare che questa decima edizione ha in programma un omaggio al grande regista scomparso del quale ho un personale ricordo. Voglio ancora ricordare che dal cortometraggio sono partiti i più grandi registi, un nome su tutti, Vittorio De Sica”. Il delegato alla cultura del municipio XIII, Salvatore Colloca, nel corso del suo intervento ha sottolineato “lo sforzo di tutte le associazioni che come la “Isabella Ossicini” fanno fronte personalmente alla parte economica delle loro iniziative. L’Amministrazione locale purtroppo deve fare i conti con i pochi finanziamenti a disposizione ed inoltre c’è da sottolineare che i finanziamenti che giungono nel municipio sono già emendati e quindi già assegnati. L’auspicio è

che con il decentramento l’amministrazione possa poter gestire in maniera decentrata anche le spese per la cultura, volano per l’intera società”. Filmare Festival negli anni s’è fatto conoscere su tutto il territorio nazionale ma anche al livello internazionale grazie al gemellaggio con altri festival internazionali come è avvenuto nella VI edizione con il festival internazionale per cortometraggi di San Paolo in Brasile, dove otto dei finalisti sono rientrati di diritto nella selezioni finali. Quest’anno il festival si avvale del sostegno di Roma Capitale - Assessorato alle politiche culturali del Comune di Roma e del

Patrocinio delle Biblioteche di Roma e del Municipio Roma XIII. Da segnalare anche la collaborazione di Canale 10 Album e Ostia tv channel, oltre al gemellaggio, giunto ormai al terzo anno consecutivo, con il Kerry Film Festival d’Irlanda. Alcune informazioni sul concorso. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti, senza limiti di età o provenienza. Le opere in video o in pellicola dovranno avere una durata massima di 20 minuti (titoli di testa esclusi) e il tema del concorso è libero. Le categorie sono sei: miglior corto a livello internazionale, miglior corto su scala nazionale, miglior corto giuria popolare (il più votato, tra tutti i corti finalisti nelle varie sezioni, dal pubblico presente in sala), miglior corto sezione scuole e miglior corto amatoriale. Il termine fissato per la presentazione dei cortometraggi è il 31 gennaio 2011. Per maggiori informazioni: www.filmarefestival.it +39 338 10.91.411 info@filmarefestival.it

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


REGINA di Francesco Nelli Una conoscenza di vecchia data la nostra cara amica Barbara Sarri che sta riscuotendo successo con il suo nuovo romanzo “Regina”, edito dalla casa editrice Robin. Barbara, pisana di nascita, Donna dell’anno ad Ostia nel 2007, ha vissuto nel nostro municipio per ben 10 anni. Ora è tornata nella sua Toscana per seguire l’amore, ha una bella bimba di 8 mesi e il romanzo Regina che le dona grandi soddisfazioni, infatti oltre ad essere in II edizione ad appena due mesi dalla sua uscita, ha avuto una Conferenza Stampa di presentazione Venerdì 3 Dicembre alla Sala Stampa della Camera dei Deputati con Beatrice Lorenzin e Marco Marsili. Inoltre, l’11 Dicembre Barbara è stata premiata dal Comune di Casciana Terme come “Donna è cultura” 2010, “Per la grinta e la tenacia con la quale affronta nei suoi romanzi le tematiche femminili unitamente alla delicatezza con la quale si avvicina al mondo dell’infanzia, degli animali, della natura nella rivista da lei edita “Bambino” sarai tu!”. Barbara allora svelaci quanto c’è di te in Regina, la protagonista. Quando scriviamo un libro c’è sempre qualcosa di noi. In Regina ci sono senza dub-

bio due situazioni che mi sono appartenute, è una donna che vive lontana da casa come ci ho vissuto io, innamorata del mare, Regina ama Ostia, come me. Allo stesso tempo ci sono cose che non mi appartengono ma che mi hanno sempre affascinata, cose che ho conosciuto di altre donne e che hanno arricchito il personaggio di Regina. Regina è una segretaria ma è appassionata di legge, è timida. Vive mandando avanti la baracca con la fatica di tutte le donne single sopra i 30, anzi 35. E’ più facile per un uomo o per una donna sopra i 35 la vita? Che dire, così a bruciapelo mi viene spontaneo dire per un uomo! Una volta mi ricordo persino che qualcuno mi ha detto che una donna sopra i 35 perde la garanzia. Ma non è così, già dopo i 30 anni (a volte anche prima) si deve essere capaci di mantenere una famiglia, figli e tutto il resto. Spesso la donna che diventa mamma ha la vita più difficile perché deve crescere il figlio e lavorare allo stesso tempo. Credo che le casalinghe nel mondo di oggi siano sempre meno, “tutto è lavoro” per dirla con Regina.

Perché proprio una segretaria come protagonista? Perché la figura della segretaria da sempre mi ha incuriosito. La segretaria rappresenta al 100% la persona per cui lavora e fa le sue veci in modo impeccabile, è una figura di grande forza che secondo me non bisogna dimenticare, non a caso nel libro

CASALPALOCCO VIA A. DI ALESSANDRIA villa trifamiliare composta da ampio salone cucina abitabile 4 camere da letto pluriservizi servizi sala hobby con cucina a vista box giardino bifrontale ottime esposizioni € 699.000

CASALPALOCCO VIA EVEMERO appartamento soggiorno cucina abitabile 1 camera, bagno terrazzo e soffitta. € 325.000

CASALPALOCCO VIA DEMOCRITO delizioso appartamento completamente ristrutturato soggiorno cucinotto camera cameretta bagno piccolo spazio esterno con gazebo parco condominiale € 229.000

AXA VIA TESPI duplex superiore ottima esposizione soggiorno cucina servizio terrazzo chiuso a veranda al piano superiore 1 camera servizio e soppalco letto terrazzino posto auto scoperto e tennis condominiali € 299.000

MADONNETTA VIA M. PINI villino nuova costruzione in bifamiliare ottime rifiniture trilivelli fuori terra soggiorno cucina 3 camere cabina armadi doppi servizi mansarda giardino e posto auto € 429.000

ACILIA VIA MELLANO appartamento A 10 nuova costruzione 1° piano soggiorno con angolo cottura 1 camera ampio disimpegno servizio 2 terrazzi box per 1 auto € 219.000

INFERNETTO VIA BOEZI villino duplex inferiore di recente costruzione bilivelli 2 camere 1 cameretta cucinotto doppi servizi balconato giardino di 160 mq su 3 lati posti auto scoperti € 319.000

INFERNETTO VIA A. ROLLA villa bif. trilivelli luminosa hobby indip. con salone camino cucina camera servizio e box doppio p.t. soggiorno cucina a vista 2 camere servizio ampia mansarda servizio patio coperto giardino 500mq migliori esposizioni € 559.000

INFERNETTO VIA LIVIABELLA villa bifamiliare in complesso residenziale trilivelli rifinitissima soggiorno cucina abit. sala da pranzo 2 ampie camere doppi servizi + mansarda esternamente 2 patii coperti giardino e p. auto pannelli solari in dotazione € 399.000

INFERNETTO VIA CIVEZZANO villino a schiera recente costruzione: soggiorno cucina 3 camere da letto mansarda tripli servizi piccola hobby con camino box x 1 auto est. 2 patii coperti 2 porz. di giardino aria condizionata ottime cond. interne 2 piscine condominiali €459.000

INFERNETTO VIA BEDOLLO villa quadrifamiliare trilivelli fuori terra composta da salone triplo con camino grande cucina 4 camere tripli servizi mansarda e terrazzino esternamente 500 mq di giardino e posto auto € 639.000

EUR V.LE BEETHOVEN appartamento ampia metratura 1° piano ingresso salone cucina abitabile 2 ampie camere cameretta doppi servizi terrazzino cantina buone le condizioni interne ottime esposizioni € 599.000

EUR TINTORETTO appartamento delizioso al settimo di 8 piani composto da ingresso soggiorno 1 camera e 1 bagno balcone abitabile e cantina. € 329.000

VIALE MARCONI VIA CARDANO appartamento al 1° piano composto da, ingresso, salone, 2 camere da letto, cameretta, doppi servizi, balcone e balconcino lato cucina € 359.000

OSTIA LIDO P.ZZA A. MARZIO appartamento signorile al 3° di 4 piani composto da ingresso salone doppio cucina abitabile 3 camere da letto doppi servizi ripostiglio balconato con vista mare e cantina € 849.000

OSTIA MARE V. CARLO DEL GRECO appartamento al secondo di 5 piani ingresso ampio salone cucina abitabile 2 grandi camere da letto bagno 2 balconi. € 329.000

CAMPO ASCOLANO villa bifamiliare ampia metratura trilivelli fuori terra già divisa in 2 unità abitative 2 saloni 2 cucine 5 camere da letto 4 servizi taverna con camino 4 posti auto coperti giardino di 500 mq ottime le esposizioni buone le condizioni interne € 449.000

AFFITTI CENTRO STORICO VIA DEL CORSO appartamento delizioso piano terra con cortile, composto da, soggiorno con angolo cottura, 1 camera, bagno, completamente arredato € 1.500

CESSIONE AZIENDE OSTIA LIDO VIA DELLE BALENIERE cessione prestigioso negozio vendita oggetti preziosi Swarovski, con stigliature perfette, altissima visibilità € 400.000, mensilità affitto€ 5.000

AXA CENTRO ESCHILO cessione negozio abbigliamento per bambini al 1° piano del centro commerciale Eschilo in perfette condizioni € 59.000, affitto mensile € 1.400

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

49


c’è proprio l’elogio delle segretarie! E il mare di Ostia... Come potevo non mettere il mare, Regina ha il mare di Ostia come migliore amico, a lui confida tutto forse più che alla sua amichetta russa Naty. La sabbia scura le conchiglie, la passeggiata sulla battigia d’inverno, già questo semplice elenco secondo me è una poesia. Insomma vi abbiamo raccontato un po’ di Regina, recensito da “Eva 3000”, “Di tutto”, “Donna Più” e altri magazine nazionali, in quarta di copertina del romanzo troviamo addirittura Franco di Mare e Patrizia Carrano, un bel regalo per chi ama leggere che ne dite?

ESMERALDA BED & BREAKFAST

Ampie camere con bagno, TV, aria condizionata, vista giardino

Comfort e cortesia a prezzi eccezionali

AXA - Via Ibico 43 Tel. 06 523.63.210 cell. 349 75.69.031

www.casaesmeralda.it

IL BUON KARATEKA È ANZITUTTO UN GENTILUOMO... CON CUORE PURO (MU SHIN) di Paolo Gabbarini - DT Mu Shin Karate Ci sono diversi modi per definire il karate-do (letteralmente via della mano vuota): Un arte marziale orientale, un ottimo metodo di difesa personale, un antico metodo di combattimento proveniente dall’isola di Okinawa (Giappone), ma un solo modo di praticarlo: bene! Nel corpo e nella mente. Molti vedono nell’arte marziale un sistema di lotta, volto al combattimento ed alla sconfitta di un avversario. Questo è vero... ma solo in parte: il karate offre sì al praticante i mezzi per affrontare aggressioni ma, ancor più importante, da a tutti coloro che hanno desiderio di accostarsi a questa disciplina, maggiori strumenti per riuscire a superare le difficoltà che ci si presentano nella vita di tutti i giorni e ad apprezzare e sostenere i valori che solo la famiglia sa trasmettere. Quest’arte serve ad accendere e mantenere viva la fiamma che è in noi, attraverso dedizione e controllo. Il karate offre la possibilità di apprendere un’arte da praticare lungo un’intera vita perché volta al perfezionamento ed alla crescita della nostra persona... che potrà di certo avvenire anche grazie all’espe-

rienze che si condivideranno con i compagni di corso. Valori come amicizia, rispetto e fiducia sono necessari ed indispensabili nella pratica del Karate e sono quindi, fin dalla giovane età, un requisito insito nell’insegnamento di quest’arte. I più piccoli avranno modo di comprendere tutto questo tramite attività ludiche, volte naturalmente ad istruire il corpo alle tecniche di base indispensabili alla formazione del Karateka (praticante di karate) ma che miglioreranno anche le capacità coordinative e contribuiranno allo sviluppo della propria personalità nel rispetto dei compagni e delle regole del dojo (luogo dove si studia il

18 50

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


karate), fornendo maggior sicurezza in se stessi e portando il praticante a relazionarsi maggiormente con i compagni. Per questo il buon karateka è anzitutto un gentiluomo. Il Mu Shin (letterelmante cuore puro) è una scuola di karate che opera nella zona di Acilia-Madonnetta dal 1995 e che si ispira proprio a valori quali quali l’impegno, il rispetto, il controllo e l’altruismo e che cerca di stimolare i ragazzi non solo verso l’agonismo ma anche ad una pratica a tutto tondo. Proprio a tale scopo il classico incontro di Natale del Mu Shin con le famiglie quest’anno è stato in Sound Karate. I ragazzi si sono esibiti nel kata (forme) nel Kumite (combattimento) e nella difesa personale al ritmo degli O-Daiko (dei grandi tamburi della tradizione giapponese). Un grande successo per il pubblico presente che ha potuto ammirare l’ottima preparazione dei giovani karateka attraverso un’appassionante dimostrazione. Il Sound Karate è una metodologia di allenamento piuttosto recente che ha lo scopo di divertire, stimolare e migliorare il senso del ritmo dei ragazzi. Ma il Mu Shin Karate è da anni anche ai vertici delle competizioni, diversi sono i titoli conquistati dagli atleti della XIII circoscrizione sia in campo Nazionale che Internazionale. Nel 2010 la scuola Mu Shin, che è società vice-campione

Zeus

italiana nella Coppa Italia, ha coronato il sogno azzurro di Diego, Lorenzo e Valentina, ottenendo prestigiosi successi con i propri alfieri azzurri. Diego Del Proposto è Campione, Lorenzo Del Proposto è Capitano della squadra azzurra Juniores Europeo nel Kata a Squadre e di Kata ed è Campione del Mondo individuale e a squadre, ViceCampione Europeo nel Kata individuale. Valentina Colacchi è medaglia di bronzo nel Kata e nel Kumite Juniores ed è alla sua seconda partecipazione al mondiale. Il 2010 si è concluso con altri prestigiosi titoli conquistati al Campionato Italiano bambini-ragazzi che si è svolto a Viadana (Mantova) il 4-5 dicembre. Riccardo Falanesca ed Alma Flora Giannotta hanno conquistato il titolo di Campione Italiano nella specialità del Kata mentre Andrea Golabek è campione italiano di kumite (combattimento). Nel Kata a squadre ancora un successo per la categoria femminile. Le atlete Giulia Cortesi, Giulia Marziliano ed Eleonora Zanzarri hanno conquistato la medaglia d’oro con una prova di valore assoluto. Sono sicuro che in un futuro molto prossimo sentiremo ancora parlare di questi giovani campioni. Ma le soddisfazioni più grandi della nostra scuola, anche nel 2010 sono state quelle di veder crescere e diventare adul-

ti i bimbi del Mu Shin che, grazie alla collaborazione con le famiglie, hanno spesso rappresentato sul territorio i valori del “karateka gentiluomo” e rappresentano tutt’oggi un riferimento positivo per i loro coetanei. Il Karate… è un’esperienza da cogliere per un’intera vita o solo per un giorno, come in tutte le cose l’importante è aver provato.

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

51


Dott. Maurizio CATINARI medico chirurgico odontoiatra

• Compravendite • Locazioni • Consulenza Mutui • Visure ipotecarie-catastali • Valutazioni gratuite MADONNETTA PARCO APPARTAMENTO 2° PIANO IN OTTIMO STATO 50 MQ SOGGIORNO CUCINA ABIT. ARREDATA CAMERA BAGNO FINESTRATO TERRAZZO BALCONE POSTI AUTO € 229.000 + ALTRO AL 1° PIANO € 245.000 + ALTRO PIANO TERRA CON GIARDINO OTTIMO ESPOSIZIONE € 235.000

MADONNETTA MACCARI APPARTAMENTO 3° E ULTIMO PIANO COMPOSTO DASOGGIORNO CUCINOTTO 2 CAMERE DOPPI SERVIZI TERRAZZINO CANTINA BOX AUTO ESPOSIZIONE SUD OVEST LIBERO DA SUBITO OTTIMO PER USO INVESTIMENTO € 247.000 TRATT.

INFERNETTO COLUMBIA DISPONIAMO DI 2 APPARTAMENTI PIANO TERRA COSTRUZIONE 2008 SOGGIORNO CUCINOTTO CAMERA BAGNO PATIO GIARDINO BOX RIFINITI € 280.000

INFERNETTO RECENTE COSTRUZIONE TRIFAMILIARE ANGOLARE 160 MQ + GIARDINO 100 MQ 3 LIVELLI SOGGIORNO CUCINA 4 CAMERE (3 FUORI TERRA) HOBBY OTTIMO STATO € 520.000

CASALPALOCCO VIA EUPOLI AFFITTASI DUPLEX SUPERIORE BILIVELLO ARREDATO 1° PIANO SALONE CUCINA ABITABILE 2 CAMERE BAGNO TERRAZZO 2° PIANO CAMERA BAGNO GRANDE TERRAZZO OTTIMA ESPOSIZIONE SOLO REFERENZIATI € 1.400

MALAFEDE CALTAGIRONE VIA LULLO AFFITTASI APPARTAMENTO ARREDATO 3° PIANO 60 MQ + 40 MQ TERRAZZO INGRESSO SOGGIORNO CUCINA CAMERA BAGNO CONTRATTO 4+4 O TRANSITORIO € 900 + POSSIBILITA’ BOX

INFERNETTO VIA BOCENAGO PORZ. QUADRIFAMILIARE STILE CASALE DIVISIBILE PRONTA CONSEGNA 3 LIVELLI SBANCATISSIMAE MOLTO LUMINOSA(ESP. SUD OVEST) SALONE CUCINA 5 CAMERE FUORI TERRA TRIPLI SERVIZI CABINAARMADIO € 530.000

PORZIONE BIFAMILIARE ADIACENTE BOEZI TRILIVELLI 140MQ SOGGIORNO 4 CAMERE (DI CUI 2 FUORI TERRA) CUCINA ABITABILE 3 BAGNI PATIO E GIARDINO 350MQ. OTTIMA ESPOSIZIONE RIFINITA € 470.000

INFERNETTO VIA BRONZOLO TRIFAMILIARE 190 MQ + 200 MQ GIARDINO 3 LIVELLI SBANCATA E DIVISIBILE COMPOSTA DA SALONE CUCINAA VISTA 4 CAMERE 3 BAGNI TAVERNA DEPANDANCE TERRAZZO OTTIMO STATO. € 530.000

CASALBERNOCCHI VIA BARBI VENDESI VILLINO TRILIVELLI DI 130MQ PT SALONE CUCINA ABITABILE ARREDATA 3 CAMERE FUORI TERRA DOPPI SERVIZI GIARDINO 100MQ CON COVER CAR SALA HOBBY CON CAMINO ANGOLO COTTURA IN MURATURA RIPOSTIGLIO

Biro Immobiliare 06.52440051 - 338.2046976 - 348.9175507

52

Zeus

Via di Saponara, 103 - ACILIA Tel. 06 523.52.782 Riceve per appuntamento

• Chirurgia orale • Implantologia • Conservativa • Endodonzia • Ortodonzia

Convenzionato con: PRONTO-CARE CASSA EDILE - NEW MED EDILCASSA - UNISALUTE ASSILT - EUROP ASSISTANCE aut. n° 52640 del 23/10/2006

Orari: Lun. 8-13 Mar. 14-19 Mer. 8-13 Gio. 14-19 Ven 8-13 e 14-19

Dott.ssa

RENATA ZILLI Medico-Chirurgo

OCULISTA

Specialista in Terapia Medica e Chirurgica degli occhi Primario Ospedaliero idoneo Cell. 338 86.29.130 Via Alceo, 27 - Tel. 06 50.91.33.44 V.le Cesare Pavese 36 Tel. 06 50.00.634 Via di Macchia Saponara, 66/P int.3 Tel. 06 52.11.786 - 06 52.15.727

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


Una gita a... di Paola Scacciavillani infoacanto@gmail.com

Gita a Montefiascone: un paesaggio ineguagliabile sul fianco del Lago di Bolsena Appuntamento per sabato 5 febbraio A 640 metri sul livello del mare, la città domina un territorio che va dal Mar Tirreno alla Maremma, dai Monti dell’Umbria ai Cimini, dai Monti della Tolfa alla conca del Lago di Bolsena, con le sue bellissime isole Martana e Bisentina. Una fertile vallata che la contorna racchiudendo orti, uliveti e vigneti, grazie ai quali da tempo immemorabile gustiamo la produzione vinicola dell’ottimo Moscatello famoso come: "Est!Est!!Est!!!" Gli Etruschi la consideravano area sacra, forse sede del leggendario Fanum Voltumnae, centro politico e religioso, nel quale si riunivano i lucumoni etruschi. Tante e in buone condizioni le testimonianze romane, legate fortemente alla via consolare Cassia che collegava Roma, il centro d’Italia, il nord della Pianura Padana fino alla Francia, la via ancora oggi nota come la “Via Francigena”. Proprio grazie alla posizione strategica della zona i Papi ed i Vescovi di Roma fecero fortificare il centro abitato dove trovarono sicuro rifugio molte persone, in fuga dalle campagne, per difendersi dalle frequenti incursioni barbariche. Nella seconda metà del 1200 le mura furono dotate di un’imponente Rocca che nel Rinascimento, per esigenze militari, furono modificate nella sua struttura originaria. I lavori per la fortificazione della città proseguirono nei secoli e ad essi si interessarono molti pontefici; oggi la Rocca dei Papi, restaurata ed abbellita, è spesso utilizzata per manifestazioni culturali. Dal 1058 fin quasi alla fine del 1500 a Montefiascone si

susseguirono più di trenta papi, diversi, imperatori e personaggi illustri. Questi vi soggiornarono per periodi più o meno lunghi, vi convocarono parlamenti o vi si recarono per i soggiorni estivi. Domina la città, con la sua grandezza e grazie alla maestosità della cupo la Cattedrale di S. Margherita, facilmente individuabile da ogni parte della città, dopo S. Pietro a Roma e S. Maria del Fiore a Firenze, è la terza Cattedrale in Italia per il diametro interno. Alla fine del XV secolo iniziarono i lavori alle fondamenta, con una base a forma ottagonale, per un lungo periodo la messa fu celebrata a “cielo aperto” perché mancava il soffitto e solo nel 1602 si avviarono lavori più consistenti che terminarono tre anni più tardi. Nel 1670 un violento incendio distrusse il tetto e l’interno ma nel giro di alcuni anni la struttura venne recuperata e restaurata. L’interno è riccamente decorato da pitture del 1800, potremo ammirare anche un busto in marmo, raffigurante S. Margherita, attribuito ad Arnolfo di Cambio. La grande cupola è opera di Carlo Fontana mentre le torri campanarie vennero aggiunte nel 1840 dall’architetto piacentino Paolo Gazola. Dalla Cattedrale raggiungeremo la Basilica romanico-gotica di S. Flaviano. Eretta nell’XI secolo sui pressi dell’antica chiesa di S. Maria, questa costruzione presenta delle soluzioni architettoniche particolari, riuscendo a riunire, con risultato di raro equilibrio, le due diverse tendenze stilistiche. La struttura è composta da due chiese sovrapposte ed orientate inversamente; la parte sottostante del 1032 è a tre navate decorate con affreschi che vanno dal XIV al XVI secolo. La facciata, rivolta in direzione dell’antico percorso della Via Francigena, è arricchita da una loggia rinascimentale, dalla quale i papi apparivano per benedire la folla. Nella terza cappella della navata sinistra della chiesa di S. Flaviano è visibile una lapide in onore di Giovanni Defuk, nome legato alla storia del vino di Montefiascone.

E dopo aver tanto parlato di questo territorio, verso le ore 13, non ci rimarrà altro da fare che riprendere il pullman per scendere sulla riva del Lago di Bolsena per un pranzo caratteristico innaffiato dall’ottimo vino locale. Programma: alle ore 7.30 partenza dal Metro Drive In (Casalpalocco); alle ore 7.45 partenza da Eur Fermi (appuntamento all’angolo con la via Cristoforo Colombo). Costo della gita, comprensivo di pullman a/r, parcheggio, servizio guida, pranzo al ristorante sul lago di Bolsena, biglietti di ingresso e donazioni per le chiese = euro 48. Per prenotare vedere i riferimenti in fondo alla pagina delle gite.

Gita a Tuscania, gioiello romanico nel cuore della civiltà etrusca Sabato 12 febbraio Con i tesori dell’antichità ben custoditi nelle viscere della terra e i magnifici gioielli medievali alla luce del sole,Tuscania ci stupirà con i suoi colori: il giallo ocra del tufo, il verde dei campi, il blu del mare. Inizieremo la nostra escursione con la visita della Basilica romanica di San Pietro, costruita sul suggestivo colle della Civita verso la fine dell’XI secolo. Opera di assoluto valore, con le sue due torri, costituisce un esempio tra i più suggestivi, del primo stile romanico. E’ la sovrapposizione di influenze toscane, umbre e abruzzesi a renderla unica; ammire-

Studio dentistico Dr. Fabrizio SALA Odontoiatra - Protesi Chirurgia - Implantologia ::We Speak English:: Via G. B. Ferrari, 39 (piano stradale) Centro Commerciale LE COLONNE - ACILIA ( 06 88.54.36.14

339 46.44.126 Si riceve per appuntamento anche il sabato mattina iscrizione all’Ordine n. 3981

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

53


remo l’elegante facciata con le sue bianche decorazioni marmoree ben evidenziate sul tufo dei possenti muri perimetrali, il suo meraviglioso rosone contornato da un complesso apparato iconografico, riflesso della mentalità medievale che trovava nelle immagini la forma di comunicazione privilegiata. L’interno, sobrio e solenne, ha una pianta a tre navate suddivise da originali arcate a ghiera dentata, con colonne abbellite da preziosi capitelli. Particolarmente suggestiva la cripta, sotto il presbiterio, con 28 colonnine a sorreggerne la volta. Ai piedi del colle sorge l’altro gioiello romanico di Tuscania: la basilica di Santa Maria Maggiore, particolarmente ricca negli arredi e con splendidi dipinti all’interno. Era questa la chiesa più importante prima di cedere il titolo di cattedrale alla Basilica di S. Pietro a seguito della Bolla di Papa Leone IV nell’anno 852. Ricca di notevoli affreschi di varie epoche tra i quali il magnifico “Giudizio universale”che all’origine faceva parte di un ciclo ben più ampio attribuito ai pittori toscani Gregorio e Donato di Arezzo. La chiesa vanta l’esclusivo diritto chiamato Ius Fontis che le concedeva il diritto di celebrare il sacramento nel fonte battesimale per immersione; diritto che manterrà anche quando non avrà più il titolo di cattedrale. Proseguiremo la nostra visita percorrendo il centro storico tra fontane barocche, dal parco Tor di Lavello ci emozioneremo ammirando il superbo spettacolo dei ruderi delle antiche

54

Zeus

STUDIO DENTISTICO

Dott. Tiziana Cavicchioni

ODONTOIATRIA

mura cittadine, del Rivellino e di S. Pietro cui fa da quinta la vallata verdeggiante del Marta. Passeggeremo nel centro storico di Tuscanica ammirando antichi palazzi di notevole pregio storico ed architettonico e vivendo l’atmosfera degli antichi borghi della Tuscia, dove i colori caldi di palazzi e torri medievali, di chiese e fontane barocche, si fondono armoniosamente con il paesaggio circostante. Luoghi in cui ci si può imbattere in scorci incantevoli, come la piazza del Comune, eccezionalmente circondata da coperchi di sarcofaghi etruschi, da cui si domina l’antichissima fonte delle Sette Cannelle, il palazzo Baronale e un tratto della cinta muraria. In via dei Priori ammireremo all’opera gli artigiani che lavorano secondo le tecniche tradizionali fino ad arrivare in via degli Archi che culmina con un belvedere che domina i tetti color ocra delle antiche tegole. Torneremo quindi al parcheggio del pullman dove saliremo per andare a visitare la Necropoli della Madonna

Conservativa - Endodonzia Pedodonzia - Chirurgia Orale Protesi - Implantologia Ortodonzia

Si riceve per appuntamento anche il sabato ACILIA Via Eugenio Cisterna, 21a Tel. 06 52.35.49.40 347 16.55.283

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


dell’Orto e la sua Grotta della Regina. Verso le ore 14 andremo a pranzo in un caratteristico ristorante del posto. Nel pomeriggio, dopo il pranzo, torneremo al pullman pronti per il viaggio di ritorno a Roma. Programma: alle ore 7.30 partenza dal Metro Drive In (Casalpalocco); alle ore 7.45 partenza da Eur Fermi (appuntamento all’angolo con la via Cristoforo Colombo). Costo della gita comprensivo di pullman a/r, parcheggio, servizio guida, pranzo al ristorante, biglietti di ingresso e donazioni per le chiese = euro 48. Per prenotare vedere i riferimenti in fondo alla pagina delle gite.

Visita al Museo Archeologico ed alla Zona Archeologica all’interno della Tenuta Presidenziale di Castelporziano Anche chi ha già partecipato a tutte le nostre

Zeus

passeggiate nella Tenuta Presidenziale di Castelporziano troverà un grande interesse a tornare perché la nostra visita ci consentirà di entrare nel preziosissimo Museo Archeologico allestito all’interno del Castello. E’ un vero gioiello che nasconde preziosissimi reperti archeologici rinvenuti nell’area circostante. Per visualizzare meglio la zona di provenienza dei reperti visiteremo: la “Villa del Discobolo” dove venne ritrovata una copia del famoso Discobolo di Mirone ma anche questa antichissima copia attualmente conservata nei Musei Capitolini conserva intatto il suo fascino secolare. Al Museo è presente anche una terza copia del Discobolo e vi garantisco che l’emozione che si prova nell’ammirarlo è veramente intensa. Visiteremo poi, la Villa dell’Imperatore Commodo e l’impianto termale, l’Acquedotto Romano, ammireremo i resti dell’antica Via Severiana. Saremo guidati in questa nostra passeggiata nei secoli dall’espertissima archeologa che è anche la realizzatrice di questo splendido museo. Come consentito dal regolamento delle visite nella Tenuta Presidenziale di Castelporziano la visita verrà effettuata con il pullman, che utilizzeremo anche per spostarci durante la nostra visita ai siti archeologici presenti nei seimila

ettari: attraverseremo il bosco di querce e la macchia mediterranea sempre verde e avvisteremo gli animali selvatici... Una visita completamente diversa da quelle effettuate in precedenza... tornate con noi a vivere questa affascinante avventura nei secoli. Al momento di andare in stampa non abbiamo ancora notizie circa le date autorizzate... contattateci e lo saprete! E’ consigliabile abbigliamento da campagna e scarpe comode. La partenza avverrà, in pullman, alle ore 9, dal Metro Drive In, in Piazzale degli Acilii a Casalpalocco e terminerà alle ore 13 circa. E’ prevista una quota di partecipazione per rimborso spese pullman di Euro 10. IMPORTANTE: Per consentire all’organizzazione di ottenere l’indispensabile autorizzazione per ogni singolo partecipante, è assolutamente necessario comunicare, al più presto: nome, cognome, luogo e data di nascita, residenza e recapito telefonico. Per informazioni e prenotazioni si consiglia di inviare i dati richiesti via e.mail oppure via sms. In quella occasione vi sarà comunicata anche la data autorizzata. I riferimenti sono scritti in fondo alla pagina delle gite.

Per TUTTE le gite proposte in questa pagina Infoline: 339 54.67.212 o messaggio allo 06 50.91.38.05 infoacanto@gmail.com SI RICORDA CHE LA PARTECIPAZIONE ALLE GITE PROPOSTE IN QUESTE PAGINE E’ APERTA A TUTTI SENZA LA NECESSITA’ DI ESSERE ISCRITTI AD ASSOCIAZIONE ALCUNA

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

55


no mai così piovoso, ma qui nel Cearà, quando le precipitazioni non raggiungono i livelli catastrofici dell’entroterra di Rio de Janeiro (dove hanno causato oltre 500 morti), la pioggia è vista come una benedizione. Soprattutto se dopo un paio di giorni non si vede una nuvola!

Cronache dal paradiso di Luca Leonardi www.lagoduria.com info@lagoduria.com skype: lagoduria1

Campioni del mondo! Ma chi l’ha detto che in Italia va tutto a rotoli e che il nostro è un Paese senza futuro? Qui, nel paradiso di Canoa Quebrada, è giunta pronta la smentita al comune sentire nazionale. Anzi, di più, dopo la vergogna di Sudafrica 2010, l’Italia si è addirittura laureata campione del mondo grazie alla palla rotonda! D’accordo, non è calcio, ma calcio a 5, e non stiamo parlando dei prossimi Mondiali del 2014 ma del Mundialito di Canoa Quebrada, ma di questi tempi bisogna sapersi accontentare. Dovete sapere che, per tradizione, dal 1996 ogni gennaio si svolge il consueto torneo di calcetto tra le varie comunità residenti - Svizzeri, danesi, italiani, argentini, francesi, tedeschi, scandinavi (oltre ovviamente ai brasiliani, che giocano in casa!) si danno da fare per mettere su una valida squadra che possa conquistare l’ambita Copa Todo Mundo, che prende il nome dal discopub sulla Broadway (quello accanto al Pizza Nostra) che sponsorizza la manifestazione. E’ vero che quest’anno, invece delle classiche 8, erano solo 4 le squadre partecipanti, ma nella partita decisiva, dopo aver rifilato 11 goal alla Danimarca e 7 alla Svezia, l’Italia ha avuto la soddisfazione di batter 8-3 i

Zeus

Un mito di nome Nicola padroni di casa del Brasile, che si sono aggiudicati 10 delle 16 edizioni disputate. Per l’Italia si è invece trattata della seconda vittoria, festeggiata fino a notte inoltrata nel discopub Todo Mundo di Frankie Eridlev insieme ai tifosi di tutte le squadre e alle tifose che hanno assistito alle combattute partite dalle tribune della Quadra, il campo polivalente di Canoa Quebrada. La comunità italiana di Canoa Quebrada, che conta circa 200 residenti tra cui il vostro editore preferito, ne va giustamente fiera. Anche perché non è che le cronache italiane offrano molti altri motivi di orgoglio.

Finalmente la pioggia! La popolazione di Canoa Quebrada ha anche altri motivi per festeggiare: dopo oltre sette mesi, finalmente si è rivista... la pioggia! Era infatti da aprile che più di qualche sporadica goccetta non faceva, per la gioia dei turisti di tutto il mondo e la disperazione degli agricoltori e dei pastori che vedevano i propri terreni sempre più riarsi dal sole. Lo so che può sembrare una presa in giro per chi in Italia sta leggendo queste righe, magari al freddo e dopo un inver-

Non sto parlando del nostro procacciatore di pubblicità, sempre più latitante, ma di un ospite della pousada La Goduria, che dopo 70 giorni di permanenza, oltre a entrare nella storia della Goduria è diventato un amico. Non pago dei suoi 57 giorni di soggiorno, lo scorso 27 dicembre, colto da un improvviso attacco di saudade, dopo aver fatto armi e bagagli, giunto all’aeroporto di Fortaleza il nostro Nicola ha deciso che non poteva passare il Capodanno sotto la neve di Parma e ha pensato bene di prolungare il suo soggiorno a La Goduria fino al 10 gennaio. Per la gioia del vostro editore preferito e dei numerosi ospiti della pousada, tutti con l’acquolina in bocca! Eh sì, perché Nicola è un prestigioso cuoco parmense che, anche in vacanza, non disdegna di deliziare i suoi amici. Tra paelle, gnocco fritto, melanzane alla parmigiana, spaghetti alle vongole, pesce arrosto e chi più ne ha più ne metta, le uniche a non rimanere entusiaste di fronte a tanto bendiddìo sono state la sora Annarita e la sora Adriana, rispettivamente mamma e moglie del vostro inviato dal paradiso, che hanno visto la sua pur capiente “panza” lievitare ulteriormente...

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

57


58

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


Ridi che ti passa!

L’OROSCOPO COMICO a cura di Kronos

a cura di Kronos Ariete

In ascensore...

21/3 • 20/4

In un ascensore del Grand Hotel di Roma entra una bella bionda vestita molto elegantemente. Insieme a lei entra una cameriera. La cameriera sente un profumo intenso nell’ascensore, e comincia ad annusare. Al che la bella bionda dice con voce calda e sensuale: - Acqua di vose del maestvo Chapel. Compvato a Pavigi a Natale. 50 euvo al millilitvo... L’ascensore intanto sale. Si ferma al decimo piano ed entra una bellissima bruna anche lei tutta elegante e stratirata. Un altro intenso odore si diffonde nell’ascensore. La biondona e la cameriera annusano. La bruna scostandosi la lunga chioma: - Fiovi di Chantel Lugavz, compvato a New Yovk. 51 dollavi al millilitvo... L’ascensore sale. Arrivati al 15° piano si sente un enorme boato... BROOOOOOOOMMMMM!!! La cameriera con aria di rivincita: - Broccoli, 50 centesimi ar ciuffo!

Toro

21/4 • 21/5

Gemelli

22/5 • 21/6

Cancro

22/6 • 22/7

Leone

23/7 • 22/8

Vergine

23/8 • 22/9

Dopo una vita passata a fare diete, vi sposerete. Nel giro di qualche anno passerete dalle diete… agli alimenti! Il letto di vostra moglie è come l’accordo Fiat: il 95% degli aventi diritto si è espresso e oltre il 50% ha votato per il Sì.

Diventerete inutili e snervanti come un militare in tempo di pace.

Vostro marito porterà in casa una giovanissima baby sitter marocchina di nome Ruby. La Luna consiglia: diffidate! Il vostro vicino tiene lo stereo acceso fino alle 3 d notte? Chiamatelo alle 7 di mattina per dirgli quanto vi è piaciuta la sua musica! Siete uno dei segni zodiacali meno considerati nel mondo dello spettacolo, delle TV e della politica. Comuniste!!!

La rapina!

23/9 • 22/10

Il risultato del vostro concorso all’AMA? Purtroppo siete figlio unico e lo sono anche i vostri genitori…

Scorpione

Il lavoro vi snerva? Buttatevi in politica! 23/10 • 20/11

Sagittario

22/11 • 21/12

Capricorno

22/12 • 21/1

Acquario

22/1 • 19/2

Pesci

20/2 • 20/3

La confusione nella vostra testa raggiungerà la dimensione di quella nelle strade di Tunisi. La vita vi riserverà un’infinità di sorprese. Iniziando dall’armadio della vostra camera da letto… In quanto a voglia di lavorare, la pensate come Berlusconi: siete per il legittimo impedimento! La ricchezza non è tutto, è vero. Sarebbe però il caso di cominciare almeno dalla salute.

ve premo il grilletto!”

Due amici... I bagagli

Un tizio si presenta allo sportello di una banca e, mettendo sotto gli occhi del cassiere una piccola rapa che tiene nella mano dice: “Questa è una rapina!” Poi apre l´altra mano e, mostrando un piccolo grillo esclama: “E se qualcuno si muo-

Bilancia

Un padre, tornando a casa, vede la figlia imbronciata. Chiede allora spiegazioni alla moglie, che risponde: - Mi tiene il broncio perché, quando mi ha detto che sarebbe scappata di casa, le ho chiesto se volesse una mano a fare i bagagli!

Due amici facoltosi sono in vena di confidenze. Il primo dice: - Sai, all’età mia ho deciso di pensare a divertirmi e basta. Pensa che ora mantengo due belle ragazze rumene ed una brasiliana eccezionale! - E tua moglie? - No... lei si mantiene da sola...

Studio Dentistico

Dott. Pierpaolo Alonzo e Dott.ssa Elisabetta Sorci Si riceve per appuntamento il martedì, giovedì e sabato Via Posidippo, 9 - AXA 06 523.60.856 per emergenze 349 8.68.41.74 Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

59


DOTT.SSA JESSICA MELLUSO Medico-Chirurgo

Specialista in Ginecologia ed Ostetricia

Fisiopatologia della Riproduzione e Terapia della Sterilità di Coppia

Riceve per appuntamento: Cell. 347 6246802 English Spoken Via Francesco Menzio, 30 - Ed. S3 - Pal. B - Int. 2, Terrazze del Presidente Tel. 06 52350386 - LUNEDÌ POMERIGGIO Via A. Leonori, 29 (Eur/Montagnola) Tel. 06 5410518 – 06 5401709 GIOVEDÌ POMERIGGIO (SETTIMANE ALTERNE) Viale O. Oppio, 17 (Tuscolana/Porta Furba) Tel. 06 7140623 GIOVEDÌ POMERIGGIO (SETTIMANE ALTERNE) Autorizzazione pubblicitaria n° 11977 del 7 marzo 2006

60

Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158


LI CONCERTI DE CANTURI

e no foderati come le scarpe.

quanno vai a li concerti de canturi mica t’aspetterai musica rocche? de senti’ urli, chitare e tamburi e te a zompetta’ e batte le nocche?

a la mozzarte o ar centro sociale(*) la gente se gode ‘sta gran cuccagna vivenno cosi’ un momento speciale.

RomAxa mia! “Nun semo Belli, ...ma manco brutti!” di Giulio Sordini iuliussor@libero.it

Questa poesia è stata scritta pochi mesi prima che un tragico incidente, accaduto in piazza Eschilo, all’AXA, il 29 ottobre 2010 sottraesse all’effetto della moglie Dorina, dei figli, dei parenti e degli innumerevoli amici ed estimatori, l’amatissimo TONI CANTURI, fondatore dell’Associazione musicale Alessandro Longo. Aveva realizzato da poco il suo trecentesimo concerto. (*) I concerti hanno luogo, alternativamente, presso la Scuola media Mozart all’Infernetto e presso il Centro Sociale Polivalente di Casalpalocco. E’ consuetudine, in quest’ultima sede, far seguire al concerto un piacevole simposio.

da toni ce trovi flauti e violini, pianoforti, contrabbassi e arpe a fa’ musica pe’ l’orecchi fini

m’ha detto ‘n amico de piazza de spagna durante un concerto de carnevale “e’ un sacco bello, ma quanno se magna!?”

INFERNETTO app.to di ca 60 mq: salone con cucina a vista e camera arredati, bagno ed entrata con poss. di parcheggio interno. € 800 mensili. Solo referenziati.

AFFITTASI appartamenti 50 mq ca, nuovi e completamente arredati. zona Madonnetta.

INGEGNERE PREPARA CON CURA STUDENTI DI UNIVERSITA’ E LICEO

Insegnante madrelingua inglese impartisce lezioni private/conversazione a domicilio PREPARAZIONE PER ESAMI dell’università di Cambridge K.E.T. (Key English Test), P.E.T. (Preliminary English Test) Prezzi modici Tel. 333 655.15.38

€ 700 spese escluse.

Per informazioni 331 78.89.447

347 23.96.979

anche comitive

CENTRO STUDI

MATEMATICA FISICA - STATICA ANALISI I e II

RIE I SE ANTITI ION LEZ TI GAR LTA RISU

Tel. 06.50.91.13.09 329 - 41.86.347

La tintoria

Pulitura a secco, consegna in giornata rinomata per la puntualità e la qualità

Pulizia - Igiene - Freschezza Orario apertura: dal Lunedì al Venerdi 8.00-13.00/15.30-19.30 Sabato 8.00-13.00

Via Eschilo, 80a-AXA Tel 06/52361304 Zeus

mensile di informazione del XIII Municipio • gennaio 2011 • numero 158

ENGLISH LESSONS

Trasformo i vostri filmati VHS, in DVD e CD a prezzo conveniente.

Tel. 06.52355907 61


In zona siamo i primi ... affidatevi all’esperienza !

LE VILLE DI ROMA E... DINTORNI

In zona siamo i primi ... affidatevi all’esperienza !

VIA PINDARO, 36 - ROMA Tel. 06.5091.52.66 www.casalieville.com

AXA villa in trifamiliare 3 livelli fuori terra divisa in 2 unità abitative: salone, cucina, 3 camere, 3 bagni + appartamento composto da: salone, cucina, 2 camere, bagno. Giardino di mq 700 ca, garage quadruplo. R/87

CASAL PALOCCO villa a schiera su 3 livelli. P.T. salone, sala pranzo, cucina, bagno, patio interno. P. 1° 4 camere, 3 bagni; sala hobby con zona lavanderia, garage, giardino, parco condominiale, volendo divisibile. R/14

MADONNETTA villa monofamiliare unico livello divisa in 2 unità abitative, composta da: 2 cucine, 5 camere, 3 bagni, zona lavanderia. Giardino di mq 3000 ca, di cui 1000 edificabili. R/65

CASAL PALOCCO villa in bifamiliare (gemini) elegantemente ristrutturata: salone doppio con cucina all’americana, 3 camere di cui 1 doppia, 3 bagni, mansarda con bagno. Solarium. Giardino di mq 400 ca, 3 posti auto. Parco, tennis , piscinacondominiali. R/21

AXA villa in trifamiliare 4 livelli fuori terra: 2 saloni, 2 cucine, 5 camere, studio, 6 bagni. Giardino mq 200 ca, 3 posti auto coperti. Divisibile in 2 unità abitative. R/73

ROMA (AXA) villa in quadrifamiliare su 4 livelli composta da: salone triplo, 2 cucine, 4 camere, 5 bagni, masarda, sala hobby. Giardino di 1000 mq ca, garage per 2 auto. R/127


158 ZEUS  

Zeus n. 158, gennaio 2011

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you