Page 1

Poste Italiane spa - Sped. Abb. Post. - D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n. 46), art. 1, comma 1 - LO/MI/ - euro 10,00 - In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CMP Roserio (Mi) per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa - Editrice webandmagazine s.r.l. - Via Valla, 16 - I-20141 Milano - www.webandmagazine.com

ISSN 0024-0532

licensed by editrice IDM s.r.l.

326 giugno 2014 anno 93

iL

www.bpht.it


HOLZMATIC, UN MARCHIO DI QUALITÀ.

TRENT’ANNI DI ESPERIENZA NEL SETTORE DELLA COSTRUZIONE DI MACCHINARI PER LA LAVORAZIONE DEL LEGNO.

Impianti di evacuazione scarti chiavi in mano, con macinatore a tamburo ad alto rendimento

Impianto di cippatura mobile per alte prestazoni

H O L Z M AT I C E N G I N E E R I N G

39090 Rasun (BZ) – T 0474 496 552 – F 0474 498 358 holzmatic@rolmail.net – www.holzmatic.com

ENGINEERING


iL

326 giugno 2014 anno 93 326 june 2014 year 93

licensed by editrice IDM s.r.l.

002 APRILE 2014

8

gestione EDITORIALE backUP editorial management gestioni editoriali Stampa CPZ s.p.a. Via Landri, 37/39 I-24060 Costa di Mezzate (Bergamo)

editrice webandmagazine s.r.l.

Sede legale: Via Giacomo Leopardi, 14 20123 Milano Italia Sede operativa: Via Valla, 16 - 20141 Milano Italia telefono 39/02 84173130 telefono 39/02 84173121 (marketing) fax 39/02 42101945 info@webandmagazine.com www.webandmagazine.com Mensile: Poste Italiane s.p.a. Sped.Abb.Post. D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n.46), art.1, comma 1 • LO/MI/

I nomi , le ditte e i prodotti citati redazionalmente sono pubblicati senza responsabilità dell’editore; testi e fotografie, anche se non pubblicati, non vengono restituiti. names, firms and products wich are quoted editorially are published without publisher’s responsability; text and photos, although unpublished, are not returned. Informativa Ex D. Lgs: 196/03 • WEBANDMAGAZINE s.r.l., titolare del trattamento tratta i dati personali liberamente conferiti per fornire i servizi indicati. Per i diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. n. 196/03 e per l’elenco di tutti i responsabili del trattamento rivolgersi al Responsabile del trattamento. I dati potranno essere trattati da incaricati preposti agli abbonamenti, al marketing, all’amministrazione e potranno essere comunicati a società esterne per la spedizione del periodico e per l’invio di materiale promozionale. Il responsabile del trattamento dei dati raccolti in banche dati a uso redazionale è il direttore responsabile a cui ci si può rivolgere, per i diritti previsti dal D. Lgs. 196/03, presso: editrice WEBANDMAGAZINE s.r.l. Via Valla, 16, I-20141 Milano

Registrazione presso il tribunale di Milano al numero 638 del 22 novembre 1986 (nuova serie) (pubblicazione 1° fascicolo 15 marzo 1922)

Rivista mensile una copia monthly magazine one copy euro 10,00

Registro degli operatori di comunicazione roc 23567

year’s subscription Italy

Registro mondiale delle pubblicazioni ISSN 0024 - 0532 International standard serial number ISSN 0024-0532

licensed by editrice IDM s.r.l.

Poste Italiane spa - Sped. Abb. Post. - D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n. 46), art. 1, comma 1 - LO/MI/ - euro 10,00 - In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CMP Roserio (Mi) per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa - Editrice webandmagazine s.r.l. - Via Valla, 16 - I-20141 Milano - www.webandmagazine.com

direttore responsabile editor in chief pietro giovanni ferrari redazione@webandmagazine.com coordinamento generale general coordination franco riccardi logistica@webandmagazine.com consulenti editoriali editorial advisor architetto sonia maritan redazione@webandmagazine.com marco basileo redazione@webandmagazine.com redazione editorial staff paolo ferrari redazione@webandmagazine.com ufficio grafico graphic layout ufficiografico@webandmagazine.com amministrazione administration amministrazione@webandmagazine.com gestione archivio dati database management daniela faraoni info@webandmagazine.com web and media advertising web and media advertising silvia maestri direzione marketing advertising@webandmagazine.com beatrice guidi advertising@webandmagazine.com estero abroad helga almes cardi (helga.cardi@libero.it) (mobile: 39/342 3642126)

iL

326 giugno 2014 anno 93

www.bpht.it

BP s.r.l. Handling Technologies

Via Nazionale 68 - Località Croce 43058 Sorbolo (Parma) - Italia telefono +39/0521 6956235 fax +39/0521 604359 info@bpht.it www.bpbattionipagani.com

Abbonamento annuo Italia Abbonamento annuo estero year’s subscription abroad

euro 50,00 euro 100,00

Modalità di pagamento abbonamento tramite bonifico bancario con tutti i vostri dati e causale utilizzando i seguenti IBAN: Banco Posta IT 49 O 0760101600001016593780 Cariparma IT 14 C 0623009503000063492147 oppure con versamento sul c.c.p. numero 1016593780 intestato a Web and Magazine s.r.l.

www.facebook.com/pages/Web-and-Magazine-srl/112897805431558


01037 RONCIGLIONE (Viterbo) Italia - Via Cassia Cimina km. 29 - Loc. XXX Miglia telefono/fax +39/0761 659120/659015 - +39/0761 659139 - info@chinuccilegnami.com - www.chinuccilegnami.com


004 GIUGNO 2014

iL 06

326 giugno 2014 anno 93 326 june 2014 year 93

EDITORIALE

LA QUALITÀ DEL SETTORE

28

FOCUS GRUPPO FLORIAN QUARANT ANNI DI PASSIONE PER IL LEGNO

32

Florian Group, una realtà moderna dalle profonde radici.

12

PROGETTI

IL BIANCO E IL NOCE AMERICANO

PROGETTI

LOUIS VUITTON SCEGLIE ACCOYA®

36

38

Lampade accattivanti di impiallacciatura di alta qualità prodotti da Schorn & Groh.

22

40 42

Il composto a base legno WPC utilizzato da Harobau affronta le situazioni critiche con soluzioni estetiche positive.

26

PROGETTI

IL LEGNO PROTAGONISTA Fantasiosa e affascinante la proposta Riva1920 al Salone del Mobile.

SULLA VIA JULIA AUGUSTA INGAUNA

di Paolo Ferrari

62

SCHEDE

MASSIMA PRECISIONE, FUNZIONALITÀ ED ERGONOMIA A PORTATA DI MANO

ITINERARI

Da Albenga verso Capo Mele, un percorso tra echi di storia antica, macchia mediterranea e vasti orizzonti marini.

SCHEDE

ARIA COMPRESSA EFFICIENTE PER L INDUSTRIA DEL LEGNO

ABITARE LA NATURA

EVENTI

SUCCESSO SENZA PRECEDENTI PER HOLZ-HANDWERK E FENSTERBAU/FRONTALE 2014

Holz-Handwerk e fensterbau/frontale: quantità e qualità al doppio appuntamento di Norimberga.

66

TECNOLOGIE

EVENTI

MADE EXPO 2015, BUSINESS E SVILUPPO A MILANO

Anticamera dell'appuntamento mondiale dell'Expo di MIlano, MADEexpo 2015 si presenta con grandi opportunità.

RISPOSTE A TUTTE LE ESIGENZE In mostra a Xylexpo la profondità di gamma Wintersteiger.

PROGETTI

UNA SOLUZIONE VINCENTE PER APPLICAZIONI DIFFICILI

UNA PROPOSTA AMPIA E ARTICOLATA

Due nuovi misuratori laser DEWALT® dedicati a chi non vuole sbagliare!

PROGETTI E LUCE SIA!

58

Soluzioni potenti e convenienti da Kaeser.

Il legno Accoya® utilizzato per ricreare il classico stile Louis Vuitton.

20

MATERIALI

RIFLESSIONI Un Convegno di esperti a Pordenone dedicato al legno e al suo impiego sicuro nell’interior design.

Tradizione e modernità da Basso Legnami.

Un'accostamento di prestigio nell’Education Centre dell’Università Erasmus MC a Rotterdam.

16

ZOOM NUOVE PROPOSTE 2014

56

La collezione di successo Zoom di Egger si arricchisce di venti nuove versioni di materiali e di finiture d'arredo che possone essere sperimentate.

di Pietro Giovanni Ferrari

08

MATERIALI

TECNOLOGIE

VENT ANNI DI RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO

Termolegno taglia un traguardo decisivo e riafferma la sua leadership.

44

NOTIZIE

54

QUOTAZIONI

70

INDIRIZZI UTILI


EDITORIALE

iL

006 GIUGNO 2014

• di Pietro Ferrari

LA QUALITÀ DEL SETTORE l'attività manifatturiera, deve essere valutato come un cru pregiato di vini. Poi bisogna avere una ragionevole certezza di poter disporre di una continuità di approvvigionamento. Questo è solo il primo step, completato da tutte le dinamiche legate ala logistica. Pensiamo poi che, raramente, un operatore commerciale del settore legno oggi non è anche un trasformatore che aggiunge valore aggiunto al prodotto attraverso attività industriali e, qui, entriamo in un contesto in cui entrano in gioco fattori molteplici di natura produttiva, linee di lavorazione, dalla segheria alle macchine per la produzione di perline e battiscopa, per la produzione di tavolame o di pavimenti in legno e, ancora di pellet per combustione. Qui entra in gioco l'anima industriale, un'anima di conoscitore, però, che deve confrontarsi con le bizzarrie e le aleatorietà di una materia prima viva e naturale. Infine, le dinamiche di un mercato estremamente variabile e capriccioso mettono a dura prova le capacità previsionali dell'imprenditore del settore che non manca mai di essere informato delle ultime soluzioni tecniche e assieme delle dinamiche del gusto nelle costruzioni, nel serramento, nel mobile. Una figura, quella dell'imprenditore del trade del legno, molto lontana da quella del burbero titolare di un deposito di legname vecchio stile e molto più vicina a quella dei moderni executive internazionali, in grado di essere a loro agio nel mondo.

Si parla spesso delle grandi capacità imprenditoriali che si esprimono nel mondo dell'industria in quei processi produttivi che rispondono alle esigenze di un mercato saturo e particolarmente attento ai prezzi. Qui si deve confrontarsi con l'approvvigionamento di materie prime, con i cicli produttivi, con le reazioni di un mercato sempre più difficile. Senza nulla voler togliere ai meriti dell'imprenditore industriale o del settore dei servizi, vogliamo qui parlare delle qualità necessarie all'imprenditore del settore del trade del legno, ieri ma ancora di più oggi.

Se in molti settori industriali l'approvvigionamento delle materie prime è solo questione di prezzo, per l'imprenditore del settore legno quelle dinamiche aleatorie che nel mondo industriale sono rare e straordinarie (anche se sempre più spesso) sono la regola. Il legno richiede prima di tutto di essere acquistato a prezzo vantaggioso, di qualità sufficiente, senza rischiare di restare invenduto ma senza che il cliente si trovi a doversi rivolgere alla concorrenza.E che materiale! deve essere verificato sul campo, non è mai simile a un altro, perché nasce nella natura e non dal-


FOCUS GRUPPO FLORIAN

iL

008 GIUGNO 2014

• Florian Group, una realtà moderna dalle profonde radici.

QUARANT'ANNI DI PASSIONE PER IL LEGNO A Castelfranco Veneto, nell'elegante location di Villa Fior, il leader internazionale del trade e dell'industria del legno Florian Group ha organizzato lo scorso mese di marzo un incontro di grande interesse su due temi strettamente connessi: realtà attuale del Gruppo Florian e prospettive future e investimenti in corso. L'incontro è stato anche un momento significativo di festeggiamento del quarantesimo anniversario di costituzione del Gruppo.

La ditta Florian Federico e c. nasce nel 1974 da radici profonde, infatti alla sua base sta l'esperienza acquisita dal fondatore Federico e la passione e lo spirito imprenditoriale dei figli che hanno saputo trasformarla nel corso dei decenni nella solida e brillante realtà attuale. Già poco più di dieci anni dopo, nel 1989, la società, per acquisire una ragione sociale più consona alle dimensioni che aveva assunto, viene trasformata da snc in spa e denominata Florian Legno spa. Dal 1974 a oggi, nella sede di Riese Pio X, in provincia di Treviso, l'attività si è sviluppata e ampliata sia in termini di giro d'affari sia di dimensioni, occupando oggi un'area di 130mila metri quadrati di cui 55mila coperti. UN PERCORSO DI COSTANTE INTERNAZIONALIZZAZIONE Partendo dalla constatazione che il 95 per cento del legname di latifoglia proviene dall'estero, l'esigenza di internazionalizzare la propria struttura inizia per Florian Legno fin dal 1994 quando viene costituita Elda Drvo Doo (in Croazia) con il compito di coordinare l'approvvigionamento di materiale, gestire le fasi produttive presso le segherie croate e garantire in loco la presenza del gruppo. Nel 1998 viene costituita Magyarplan Kfr (in Ungheria) in un sito di proprietà aziendale di 31mila metri quadrati con l'obiettivo di produrre segati, pannelli e semilavorati a supporto dell'attività in Italia. Il nuovo millennio vede( nel 2000) la costituzione della Iskralegno srl a Trieste, trasferitasi, poi, nel 2010, a Monfalco-

Nella foto in alto: un momento dell'incontro di Florian Group con gli operatori del settore e la stampa.


ne (Gorizia) in un sito di proprietà aziendale inizialmente di 26mila metri quadrati e attualmente di 40mila metri quadrati, qui viene effettuata la lavorazione e la commercializzazione del legno di faggio che necessità di un trattamento e di una cura particolari. La crescita delle complessità della gestione del gruppo viene affrontata con la costituzione della F2Attiva spa in grado di effettuare i servizi di commercializzazione e gestione logistica per l'intero gruppo nonché di coordinamento e gestione generale. Il tema delle energie alternative sta alla base della creazione nel 2005 della Florian Power srl con il compito di studiare le possibilità di produrre energia elettrica da fonti rinnovabili utilizzando le notevoli quantità di biomasse legnose disponibili nelle società del Gruppo. Nel 2008 viene costituita la Florian Trading Sro (in Repubblica Ceca) con lo scopo di sviluppare la penetrazione commerciale nel Nord Europa. Nello stesso anno viene costituita in Francia la Albo sarl, con lo scopo di sviluppare la penetrazione commerciale nel Nord Europa. L'anno dopo, nel 2009, è la volta della Flo.It srl , una società studiata per commercializzare i pavimenti in legno per interni ed esterni. Sempre nel 2009 viene acquisita una partecipazione nelle Gulf

Nelle foto dall’alto in basso: Elvio Florian. Marino Zorzato, vicepresidente della Regione Veneto. Claudia Florian.

Nelle foto dall’alto in basso: Stefano Florian, Antonio Battaglia, Enrico Florian.


FOCUS GRUPPO FLORIAN

iL

010 GIUGNO 2014

• Florian Group, una realtà moderna dalle profonde radici. Timber Co.FZE di Dubai (UAE) per realizzare una rete commerciale nei Paesi Arabi. Il 2011 vede l'acquisizione e la capitalizzazione della Lipovliani Lignum,in Croazia, in un sito di proprietà che raggiunge i 75mila metri quadrati per potenziare l'attività di produzione di semilavorati di latifoglia temperata. Nello stesso anno nasce Flogistika (in Ungheria) con lo scopo di ottimizzare la gestione del trasporto merci, svolgendo l'attività per ditte del gruppo e per conto terzi. Nel 2012 è stata capitalizzata la Elda Drvo (in Croazia), convertendone l'attività commerciale in attività produttiva. Dello scorso anno è l'acquisizione della OTK Doo (in Croazia) con lo scopo di potenziare la produzione di legno di faggio. In sintesi, dopo quarant'anni di incessante impegno e passione per il legno,Florian è oggi un grande Gruppo composto da dodici società, con 2.500 clienti in trenta Paesi del mondo, raggiunti con 7mila camion movimentati ogni anno per trasportare 210mila metri cubi di materiale raccolto e lavorato su 350mila metri quadrati di area di proprietà e di deposito legname. I fratelli Elvio e Stefano Florian possono guardare indietro con legittima soddisfazione ma preferiscono guardare avanti, alle sfide del futuro, forti anche del fatto che le nuove generazioni sono già entrate in azienda e condividono gli stessi valori di serietà, impegno, passione e lavoro che stavano alla base dell'opera di Federico Florian. UNA VISION E UN IDEALE La vision di Florian Group parte dalla considerazione che oggi l'ambiente e l'emergenza ecologica rappresentano sfide prioritarie per garantire un mondo vivibile alle future generazioni. A questo proposito il rispetto ambientale fa parte del DNA del Gruppo e il suo impegno in questa direzione è tangibile da decenni. L'approccio allo sviluppo sostenibile permea ogni fase del ciclo di produzione del legno, dall'approvvigionamento da aree controllate all'utilizzo di energia derivata da fonti rinnovabili in tutti i processi produttivi. In questo senso il legno viene visto anche come fonte di energia, partendo dal presupposto che l'utilizzo di questo materiale come combustibile è "carbon neutral", il saldo delle emissioni di anidride carbonica rilasciato nell'atmosfera, quando il legno viene bruciato, si compensa con il carbonio e l'ossigeno prodotti durante la crescità dell'albero.

L'impegno per l'ambiente di Florian Group si evolve in diverse direzioni. In primo luogo dal 2009 il Gruppo ha avviato un importante investimento nella produzione di energia da fonti rinnovabili. L'impianto fotovoltaico di circa 10mila metri quadrati installato sul tetto dell'azienda, costantemente monitorato da un contatore che aggiorna i dati in tempo reale visibile sul sito, ha una capacità di un megawatt di potenza ed è in grado di produrre circa 950mila kW all'anno con un risparmio di immissioni di CO2 in atmosfera di 540 tonnellate l'anno. Il 95 per cento dell'energia prodotta è utilizzato a scopo di autoconsumo. L'Impianto di generazione termica, in secondo luogo, permette di produrre il calore necessario ad alimentare i cicli di essiccazione bruciando gli scarti di lavorazione.Attualmente Florian è in fase di iscrizione al registro delle fonti elettriche rinnovabili per la formazione della graduatoria di un impianto di cogenerazione che permetterà anche la produzione di energia elettrica. In terzo luogo, Florian dispone di 78 essiccatoi per una capacità totale di 8.630 metri cubi di materiale, l'essiccazione in celle consente di garantire un contenuto finale di umidità specifico nel prodotto finito, grazie all'osservazione delle caratteristiche del legno durante il processo in considerazione del risultato desiderato. Una moderna interfaccia di controllo dell'umidità e l'uso del vapore nelle fasi iniziali dell'essiccazione speciale garantiscono una resa elevata nella produzione di materiale idoneo agli scopi, con spaccature e fessurazioni minime. In sostanza un percorso virtuoso profondamente intrinseco alla filosofia aziendale. Ma l'attenzione alle tematiche dell'ecosostenibilità non si ferma al fattore energetico, ma anche l'attenzione al prelievo forestale è garantita per Florian Group dalla doppia certoificazione FSC e PEFC, entrambe garantisco che una foresta o una piantagione forestale siano gestite nel rispetto di rigorosi standard ambientali e che la materia prima egnosa per carta e prodotti di legno provenga da foreste gestite in materia sostenibile. VERSO IL FUTURO Nel corso della mattinata di incontro sono intervenuti i titolari e i collaboratori più stretti di Florian Group. Prima di tutto Elvio e Stefano Florian hanno ricordato come il Gruppo controlli la filiera completa dal tronco alla distribuzione e possa fre-


giarsi del claim "legno just in time" con consegne in tutta Europa nell'arco di quattro giorni. Nel suo saluto, il vicepresidente della Regione Veneto Marino Zorzato non ha però mancato di sottolineare come un'azienda ormai completamente internazionalizzata abbia profonde radici nella terra veneta. Antonio Battaglia e Claudia Florian hanno sottolineato come l'accurata e oculata gestione del credito abbia permesso al Gruppo di passare indenne attraverso la crisi creditizia tuttora in corso e di affrontare un ambizioso programma di espansione senza scosse e rallentamenti. Questa brillante gestione è stata confermata con oggettiva precisione da Leonardo Piva di Cerved/Lince che ha messo in evidenza l'eccezionale rating del Gruppo e le notevoli performance. Odino Liviero direttore amministrativo del Gruppo e il consulente Andrea Lavorenti hanno esaminato in dettaglio altri aspetti amministrativi, ma la conclusione dei lavoro è stata dei Fratelli Elvio e Stefano Florian che hanno sottolineato la forte valenza dei due poli dell'attività del Gruppo, un controllo diretto delle fonti di approvvigionamento e delle fasi produttive e un forte brand garantito dalle grandi capacità di servizio e dall'alto grado di customer satisfaction raggiunto.

Nelle foto da sinistra a destra: Odino Liviero, responsabile amministrativo di Florian Group. Andrea Lavorenti, consulente esterno di Florian Group. Leonardo Piva di Cerved/Lince.

Un gruppo di famiglia compatto e proiettato al futuro.


PROGETTI AHEC

iL

012 GIUGNO 2014

• Un accostamento di prestigio nell’Education Centre dell’Università Erasmus MC a Rotterdam.

* L’autrice, Hilde de Haan, è un critico di architettura che ha scritto questo articolo per la rivista olandese Het Houtblad. Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta nel marzo del 2013. Fotografie: Bart Gosselin.

IL BIANCO E IL NOCE AMERICANO Le pareti, i pavimenti e i mobili in noce americano certificato FSC conferiscono un tocco di grande eleganza al nuovissimo Education Centre nel cuore della Facoltà di Medicina presso l’Erasmus University Medical Training Centre di Rotterdam.

Sul pavimento in noce americano, accanto alla parete in vetro e vicino a un bar dalla forma ovale parimenti rivestito di pannelli in noce, alcune poltrone Chesterfield in pelle invitano ad accomodarsi e a godere della vista sul Museum Park. Esattamente alle spalle dell’elegante ritrovo si apre una magnifica, luminosissima hall, anch’essa arredata con mobili in noce. Sembra quasi di stare nel salone di un hotel cinque stelle lusso, e invece no: siamo nel nuovissimo Education Centre presso il Medical Centre dell’Erasmus University di Rotterdam. Inondando questo edificio di luce naturale e conferendogli una spettacolare bellezza lo studio di

architetti Claus en Kaan di Rotterdam ha voluto incoraggiare gli studenti a trattare la loro università con attenzione e ad esserne orgogliosi. IL MASTER PLAN L’Erasmus MC è un grande complesso così denominato nel 2002. Esso è caratterizzato da molti elementi diversi ma è la Torre Bianca della Facoltà di Medicina, progettata tra il 1965 e il 1968 dallo studio Delft di OD 205 proprio accanto al Dijkzigt Hospital (costruito tra il 1952 e il 1961), a costituirne il segno distintivo. Quando fu costruito l’ospedale pediatrico Sophia Children’s Hospital il vecchio Dijkzigt Hospital fu ristrutturato, ma fu solo nel 2002 che il Comitato Esecutivo decise di intraprendere una serie di lavori per rinnovare completamente la struttura con particolare attenzione alle aree didattiche. Lo studio Claus en Kaan Architecten vinse il bando nel 2003

per la compilazione del master plan, ottenne anche il contratto per la parte architettonica dei lavori e fu incaricato della gestione del progetto e dell’arredamento degli interni. ARCHITETTURA ORIGINALE Dikkie Scipio dello studio Claus en Kaan spiega come si è avvicinata al progetto insieme ai colleghi Kees Kaan e Vincent Panhuysen.“Come la maggior parte degli architetti, oggi noi lavoriamo spesso su edifici preesistenti e abbiamo di conseguenza dovuto adeguare i nostri metodi di lavoro. Non si può agire troppo in fretta perché è importante comprendere, anzitutto, l’essenza del vecchio edificio. Ciò ci permette di seguire delle linee guida in merito a come procedere.” Quando gli architetti di Claus en Kaan hanno iniziato a pianificare il progetto nel 2003 l’area dove oggi sorge l’Education Centre era una grande piazza triangolare, il cuore


White & Walnut Beauty at the Education Centre Erasmus University MC Rotterdam

della Facoltà di Medicina dell’epoca: uno spazio all’aperto ubicato sopra un parcheggio, con uno stagno, delle panchine e aiuole floreali. Dalla piazza si accedeva a diverse facoltà di specializzazione, ciascuna delle quali creava un proprio piccolo bastione,con le sue aule, le sue sale studenti e la sua biblioteca. Scipio continua, “In termini organizzativi, la vecchia struttura non era per niente pratica; gli architetti di Claus en Kaan hanno vinto il bando proponendo l’eliminazione di tutta questa frammentazione. La nostra idea era che uno studente è uno studente, indipendentemente dalla sua specializzazione. Di conseguenza abbiamo proposto la realizzazione di sale per i seminari, aree di studio e biblioteche che fossero totalmente comuni. Non era tuttavia un lavoro facile in quanto noi volevamo rispettare la vecchia architettura che aveva caratterizzato l’OD 205. Ecco perché abbiamo conservato la piazza, che è rimasta un enorme spazio, ma ora to-

An array of FSC-certified American walnut walls, floors and furniture adds a chic quality to the bright new Education Centre at the heart of Rotterdam’s Erasmus University Medical Training Centre. On the American walnut floor, alongside the glass wall, leather Chesterfield armchairs invite you to sit and enjoy the view of the Museum Park. An oval espresso bar, also walnut-panelled, is close by. Right behind this luxurious hangout, a magnificent hall drenched in daylight with even more walnut furniture, opens out in front of you.You feel as if you are in the lobby of an upmarket five star hotel. But no, it’s the brand-new Education Centre of the Erasmus University Medical Centre. By bathing this building in daylight and giving it a magnificent aesthetic appeal, the Rotterdam office of architects practice Claus en Kaan are encouraging students to treat the building with care and take pride in their university. Master plan - The Erasmus MC is a large complex which first bore its name in 2002. It contains many different elements. Its most eyecatching feature is the white tower of the Medical Faculty, which was designed in 1965-68 by the Delft office of OD 205, right next to the Dijkzigt Hospital (built between 1952-61). Subsequently the Sophia Children’s Hospital was built and the old Dijkzigt Hospital was renovated. In 2002, the Executive Board decided to undertake a complete refurbishment with particular focus on the educational facilities. Claus en Kaan Architecten won the architectural competition which was held in 2003 to prepare a master plan.They were also awarded the architectural contract and put in charge of the interior design and project management. Original architecture - Dikkie Scipio from Claus en Kaan explained how she and her colleagues Kees Kaan and Vincent Panhuysen approached this project. “Like most architects nowadays, we do a lot of work on existing buildings. We have now adjusted our working methods accordingly. You shouldn’t act too quickly as it’s important to understand the essence of the old building first. This gives you guidelines on how to proceed.” When Claus en Kaan Architecten started planning the project in 2003, the area where the Education Centre now stands was a large, triangular square. This was the heart of the Medical Faculty at the time: an outdoor space on top of a car park, with a pond, benches and flower arrangements. The square was the access point to the different medical specialities, each of which formed its own little bastion, with its own classrooms, student rooms and library.


PROGETTI AHEC

iL

014 GIUGNO 2014

• Un accostamento di prestigio nell’Education Centre dell’Università Erasmus MC a Rotterdam.

talmente raccolto sotto un tetto di vetro. In questo modo si configura ancora come un luogo aperto d’incontro che avvicina tutti gli studenti.” Il risultato dell’intelligente soluzione proposta dallo studio Claus en Kaan è che la hall centrale (dimensioni massime 100m x 40m) è ancora circondata dall’edificio originale, con tre livelli di aule, aree di studio e sale ad anfiteatro. Questi edifici sono stati smembrati fino a portarne alla luce lo scheletro di cemento, dopo di che sono partiti i lavori di riorganizzazione e ricostruzione.Al secondo livello si trova una galleria aperta sopraelevata che corre intorno all’intera hall:una splendida passeggiata lungo cui si aprono molte aule dotate di grandi pareti di separazione in vetro che permettono alla luce di arrivare fino al pian terreno. Alcuni elementi del vecchio edificio sono tuttora chiaramente riconoscibili. Per esempio, due massicce scalinate a spirale bianche che una volta si innalzavano dalla piazza, rivestite in vetro smerigliato, e che oggi si trovano ai lati della hall, esposte piuttosto che avvolte. “IL NOCE AMERICANO HA UNA QUALITÀ SENZA TEMPO…” Il noce americano trasmette grande calore rispetto al cemento bianco e al vetro.“Il noce ha una qualità senza tempo che riteniamo essere in linea con il mondo della medicina”, spiega Dikkie Scipio.“Lo consideriamo la terza sfumatura di una palette tricromatica, oltre al bianco e al vetro.” Wim van der Plas, direttore della ditta Van der Plas Meubel en Project di Hertogenbosch che produce mobili in legno, era il responsabile del legname utilizzato. La sua società ha installato tutte le pareti in legno, la maggior parte delle quali intorno alla hall centrale e all’esterno di tutte le sale di studio e seminariali nei due piani inferiori, in un’alternanza di legno e vetro.E’stato un lavoro estremamente complicato implementarne la struttura perché tutti i pannelli delle pareti dovevano essere perfettamente in linea con i pannelli del pavimento. Spiega Van der Plas “C’era solo un modo per farlo: collaborare con il fornitore delle pavimentazioni,Finesse Parket, e acquistare un unico lotto di legname, perché il legno è come il buon vino: ogni raccolto è sempre leggermente diverso dall’altro.Dal momento che tutti gli elementi sono realizzati in legno appartenente a un unico lotto, il pavimento e le pareti sono perfettamente uguali.” UN PROCESSO DI INSTALLAZIONE IMPEGNATIVO Sia le pareti sia i pavimenti sono stati rivestiti con pannelli lunghi 1200 mm, larghi 100 mm e spessi 12 mm, la cui superficie è stata rivestita con un’impiallacciatura di 5 mm in noce americano (finito a olio) e lo strato inferiore realizzato in triplex. E’ stato deciso di usare incastri maschio-femmina con i pannelli del pavimento inchiodati a scomparsa (sul maschio) all’asse di fissaggio sottostante. Una cosa stupefacente della fase di installazione del progetto è che gli architetti volevano pannelli in noce sulle pareti che si allineassero con

i pannelli sul pavimento.Van der Plas commenta con orgoglio, “Siamo riusciti, asse dopo asse, a creare un unicum tra pareti e pavimento, così che il pavimento sembri quasi slanciarsi in verticale sulla parete.”Tuttavia è stato necessario superare molte complicazioni per poter ottenere questo risultato, in particolare per quanto riguarda i parapetti in legno intorno ai pozzi di luce creati nella galleria al primo piano per far penetrare la luce fino a terra.Questi parapetti sono spessi 15 cm e abbiamo dovuto fissarli alla perfezione sui pannelli verticali: questo ha richiesto una gran quantità di calcoli. Sfide simili si sono presentate con le unità in legno a parete aperte per l’accesso a cavi, condotti e pozzi nascosti. Ciascuna unità è stata dotata di cardini interni e strutture molto strette per causare solo il minimo fastidio al ritmo dei pannelli del pavimento in legno. Inoltre, gli architetti hanno insistito per lasciare stretti spazi divisori (5mm) per dividere le pareti in pannelli: questo piccolo dettaglio crea un forte senso di scala. “Abbiamo studiato attentamente ognuna delle pareti in legno (1.500m2) fino all’ultimo millimetro”, commenta Van der Plas,“Ma quando si vede il grandioso risultato che abbiamo ottenuto, penso proprio che ne sia valsa decisamente la pena”. PEZZI UNICI I mobili su misura sono stati progettati da Claus en Kaan e prodotti da 13 Speciaal usando legno massiccio di noce americano per realizzare i grandi tavoli rettangolari da lettura che si uniscono in maniera perfettamente lineare e si possono disporre in diversi modi.Anche il fantastico tavolo apribile su cui i laureati firmano il certificato di laurea è realizzato in legno massello, e ha addirittura un porta-penne nascosto e un robusto sgabello abbinato. Per tutti gli altri mobili è stata usata l’impiallacciatura in legno di noce americano. I pezzi principali sono tre leggii dal design particolare nelle nuove aule ad anfiteatro e un paio di tavoli snelli con top aerodinamico. LE ISOLE STUDIO Le isole studio sono installate su tre file nella hall centrale; ciascuna è delle dimensioni di una piccola stanza e ha un layout unico. Il livello del pavimento e l’altezza delle pareti variano per creare vari gradi di riservatezza. L’isola con il pavimento più basso e le pareti più alte costituisce il luogo più tranquillo dove studiare, mentre un pavimento sollevato e pareti basse permettono il contatto con le persone intorno. Due isole senza pareti assolvono, invece, a una funzione particolare: una è semplicemente un podio, mentre l’altra è il bancone della biblioteca. Le pareti di separazione di tutte le isole studio sono impiallacciate in noce americano. UNA STRUTTURA STUDENTESCA DI PRIMA CLASSE Una delle caratteristiche principali dell’Education Centre è la monumentale scaffalatura bianca per i libri nella Biblioteca della Facoltà di Medicina che si trova all’estremità della hall


affiancata dalle due preesistenti scalinate bianche a spirale. Lunga 35 metri e alta 11, può accogliere 2 chilometri di libri! Si estende lungo la parete dove la hall è più larga e include aperture a intervalli regolari per lasciar entrare la luce. Questa libreria, le isole studio, i mobili e le pareti in legno si coordinano per rendere la hall un ambiente piacevole per gli studenti,perché possano studiare da soli o stare con gli amici.Il risultato ottenuto da Claus en Kaan Architecten sia con il master plan che con i dettagli degli interni riflette la grande comprensione dell’interazione umana con lo spazio.

Specifiche di progetto Location: Dr. Molewaterplein 50, Rotterdam Cliente: Erasmus University Medical Centre Rotterdam (erasmusmc.nl erasmusmc. nl) Design: Claus en Kaan Architecten Rotterdam (clausenkaan.nl clausenkaan.nl); Kees Kaan,Vincent Panhuysen, Dikkie Scipio Consulente per il design: Aronsohn Raadgevende Ingenieurs Rotterdam (aronsohn.nl aronsohn.nl) Principale appaltatore: J.P. van Eesteren Barendrecht (jpvaneesteren.nl jpvaneesteren.nl) Pareti e porte di falegnameria su misura:Van der Plas Meubel en Project’s-Hertogenbosch (www.vanderplas.biz); Mobili in legno massello: 13Speciaal, Rotterdam, Parquet: Finesse Parket Rosmalen (finesseparketvloeren.nl) Falegnameria su misura (isole studio): Retera Veldhoven (retera.nl retera.nl) Coffee bar: Roverdi, Berkel en Rodenrijs (roverdi.nl) Superficie complessiva lorda: 34.000 m2 Durata dei lavori: da novembre 2010 ad agosto 2012 Costo dei lavori: euro 52 milioni, esclusa IVA

Scipio went on to explain,“In organisational terms, the former layout was not at all practical; Claus en Kaan Architecten won the competition by removing this fragmentation. Our view was that a student is a student, irrespective of his or her medical speciality. We therefore proposed making seminar rooms, study areas and libraries completely communal. But the crux of the design was that we wanted to respect OD 205’s original architecture. That was why we retained the square. It remained one large space, but now under a glass roof. In this way, it’s still an open meeting place that brings all the students together.” As a result of Claus en Kaan’s clever solution, the central hall (maximum dimensions 100 x 40 m) is still surrounded by the original building: three levels of classrooms, study areas and lecture theatres. These buildings were stripped down to their concrete skeleton, after which they were re-organised and re-built. On the second level is an elevated open gallery which runs round the entire hall: a magnificent walkway past many classrooms with large glass partitions that bring daylight through to the ground floor. Certain elements of the old building are clearly recognisable. For instance two sturdy white spiral staircases that once stood on the square, covered in a frosted glass jacket are now at the edge of the hall, exposed rather than enveloped. “Walnut has a timeless quality…” - American walnut provides great warmth in contrast to the white concrete and glass. “Walnut has the timeless quality which we believe is in keeping with the medical world”, explains Dikkie Scipio.“We regard it as the third hue of a three-colour pallet, in addition to white and glass.” Wim van der Plas, Director of the bespoke joinery firm Van der Plas Meubel en Project in Hertogenbosch, was responsible for the wood used. His company installed all the wooden walls, most of which are located around the central hall and form the outer walls of all the study and seminar rooms on the bottom two floors, alternating with glass partitions. This was an extremely fiddly job to implement because all the boards had to be exactly in line with the floorboards. Van der Plas explains “There was only one way to do it: by joining forces with flooring supplier Finesse Parket to buy a single batch of wood. Wood is like good wine: each harvest is slightly different. Because everything now comes from a single batch, the floor and walls are of exactly the same timber.” A challenging installation process - Both the walls and the floors were clad in strips 1200mm long, 100mm wide and 12 mm thick with a top ply (5 mm thick) of American walnut (oil finished) and a bottom layer made up of triplex. The decision was made to use tongue-and-groove joints in which the flooring strips are nailed blind (on the tongue) to the fixing battens beneath it. One amazing thing about the project's installation is that the architects wanted the walnut strips on the walls to line up with the strips on the flooring.Van der Plas commented proudly, “We managed to join the walls to the floor board by board so the floor looks as if it is curling up into the wall.” However, many complications had to be overcome to achieve this. This was particularly true for the wooden parapets around the light wells that were created in the gallery on the first floor to bring daylight into the ground floor. These parapets are 15 cm thick and had to fit exactly on to the wall boards involving a great deal of calculation work. Similar challenges arose with the units that were fitted into the wooden walls to access the hidden cables, ducts and shafts. Each unit was fitted with internal hinges and very narrow frames to cause only minimal disruption to the rhythm of the wooden floor strips. Furthermore the architects insisted on having 5mm narrow gaps to divide the wall into panels. This fine detail creates a stronger sense of scale. “We detailed each of the wooden walls (1,500 m2) down to the last millimetre”, comments Van der Plas,“But when you see the great result, it was definitely worth the trouble”. Unique pieces - Bespoke furniture was designed by Claus en Kaan and manufactured by 13 Speciaal. Solid American walnut was used to make large rectangular reading tables which fit together seamlessly and can be set out in different patterns. Also made of solid wood is a fantastic fold-out table on which graduates sign their graduation certificate, it even has a recessed pen tray and a matching stout stool. American walnut veneer was used in all the other furniture. The showpieces are three specially designed lecterns in the refurbished lecture theatres and a pair of slender tables with aerodynamic tops. Study islands - Study islands are installed in three rows in the central hall; each is the size of a small room and has a unique layout. The floor level and wall height vary, to create various degrees of privacy. The island with the lowest floor and highest wall provides the most peaceful workplace.A raised floor and low walls allow contact with the people around.Two islands without walls were given a unique function: one is purely a podium, while the other is the counter of the library. The partition walls of all the study islands are clad in walnut veneer. A first-class student facility - One of the main features of the Education Centre is the monumental bookcase in the Medical Library which stands at the far end of the hall flanked by two pristine white spiral staircases. Spanning 35 m long by 11 m high: it can store 2 km of books! It stands along the wall where the hall is at its widest and includes openings at regular intervals to let the daylight through. This bookcase, the study islands, wooden furniture and wooden walls work together to make the hall a pleasant environment for students to study privately or linger with friends. The result achieved by Claus en Kaan Architecten in both the master plan and the finer interior details reflects their great understanding of the human interaction with the space.


PROGETTI ACCOYA®

iL

016 GIUGNO 2014

• Il legno Accoya® utilizzato per ricreare il classico stile Louis Vuitton.

LOUIS VUITTON SCEGLIE ACCOYA

®

I designer di Louis Vuitton hanno selezionato Accoya ®, il legno modificato leader a livello mondiale, prodotto da Accsys Technologies, per il secondo negozio del marchio in America Latina. Il prestigioso store di abbigliamento e accessori, che si trova a

Santiago del Cile, è stato progettato dall'architetto di Luis Vuitton, Jose- Carlos Valdivia de Los Ríos e Gustavo Carmona, un architetto messicano che dirigono lo studio Materia - Arquitectonica. Accoya è stato selezionato per la facciata del palazzo ed è stato

progettato per ricreare il famoso marchio quadrifoglio di Louis Vuitton, che testura molti dei prodotti di lusso della società.

Ricreare questo motivo in legno sarebbe una sfida insormontabile per la maggior parte dei materiali.Tuttavia il processo di modificazione struttura-


Louis Vuitton Selects Accoya®

le unico di Accoya ha reso realizzabile questo compito impegnativo. La facciata ha avuto anche per obiettivo di soddisfare l'elevato standard di qualità associato al marchio e collegato ai più alti livelli di finitura estetica. La posizione geografica del negozio ha creato ulteriori ostacoli per il team, poiché Santiago è soggetta a condizioni di fortissima umidità nei mesi estivi. Il processo di modifica strutturale di Accoya permette al prodotto di offrire livelli eccezionali di prestazioni, tra cui la stabilità, la sostenibilità e la durabilità. Le sue qualità superiori permettono ad Accoya di surclassare le altre specie di legno e lo rendono ideale per uso esterno. Il processo di modificazione prevede inoltre la protezione di Accoya con una barriera di protezione contro gli attacchi da termiti e lo lascia resistente agli UV dannosi per il legno. Bryan Crennell, direttore vendite e marketing presso Accsys Technologies ha dichiarato: "In Accsys siamo orgogliosi di fornire ai nostri clienti un prodotto di legno superiore che risponde a una varietà di esigenze. Siamo lieti che la qualità, la finitura e le caratteristiche di Accoya sono considerati come un partner ideale per un brand di lusso prestigioso come Louis Vuitton. "L'edificio finito è impressionante e la facciata Accoya è coperta da garanzia contro la marcescenza e il decadimento per cinquant'anni per uso esterno fuori terra, rendendolo perfetto per un'applicazione difficile all'aperto e in un luogo come questo."

Louis Vuitton designers have selected Accoya®, the world-leading modified wood, manufactured by Accsys Technologies, for the brand’s second store in Latin America. The prestigious clothing and accessories store, located in Santiago, Chile, was designed by Louis Vuitton architect, Jose-Carlos Valdivia de Los Ríos and Gustavo Carmona, a Mexican architect who lead the Materia-Arquitectónica study. Accoya has been selected for the façade of the building and has been designed to recreate Louis Vuitton’s famous quatrefoil branding which adorns many of the company’s luxury products. Recreating this design in wood would be a challenge for most products. However Accoya’s unique modification process made this challenging remit achievable. The façade also had to meet the high standard of quality associated with the brand and be delivered to the highest levels of aesthetic finish. The geographical location of the store also posed further obstacles for the team, with Santiago prone to humid conditions within the summer months. Accoya’s modification process allows the product to deliver outstanding levels of performance including stability, sustainability and durability. Its superior qualities allow Accoya to outperform other wood species, making it ideal for external use. The modification process also provides Accoya with an insect barrier protecting against attack from termites and leaves the wood UV resistant. Bryan Crennell, director of sales and marketing at Accsys Technologies said,“At Accsys we pride ourselves on providing our customers with a superior wood product which will meet a variety of needs. We are delighted that the quality, finish and attributes of Accoya are regarded as an ideal match for such a well-respected luxury brand like Louis Vuitton. “The finished building is impressive and the Accoya façade is covered with our guarantee against rot and decay for 50 years for exterior use above ground, making it perfect for a demanding outdoor application and location such as this.”


PROGETTI ACCOYA®

iL

018 GIUGNO 2014

• Il legno Accoya® utilizzato per ricreare il classico stile Louis Vuitton.

A proposito di Accoya Accsys Technologies PLC (www.accsysplc.com ) è un'azienda specializzata in scienze e tecnologie ambientali, il cui obiettivo principale è la produzione del legno Accoya® e la concessione di licenze tecnologiche attraverso la sua consociata interamente controllata, Titan Wood Limited (che opera come Accsys Technologies). Accsys Technologies svolge attività di produzione ad Arnhem, Paesi Bassi, ha un ufficio europeo a Windsor e uno americano a Dallas, Texas. Accsys Technologies PLC è quotata alla Borsa Valori di Londra sul mercato degli investimenti alternativi e alla borsa di Amsterdam (Euronext Amsterdam) tramite NYSE Euronext, sotto i simboli "AXS". Le operazioni di Accsys comprendono tre principali unità aziendali: (i) l'unità che si occupa della produzione del legno Accoya®, (ii) l'unità che si occupa dello sviluppo tecnologico, concentrata su un programma di costante sviluppo e miglioramento dell'ingegneria di processo e dei protocolli operativi per l'acetilazione del legno e della tecnologia per l'acetilazione degli elementi in legno e (iii) l'unità che si occupa della concessione delle licenze tecnologiche per la produzione del legno Accoya® e degli elementi in legno Tricoya® in tutto il mondo.


dal 1957 il Vostro partner ideale nell'approvvigionamento di tutti i migliori legni africani, nord americani ed europei.

La nostra consolidata esperienza è al Vostro servizio. Ricerchiamo con Voi le soluzioni adatte per ogni esigenza e i migliori materiali per dare vita ai Vostri progetti. Nel nostro deposito di legname, troverete materiale grezzo e semilavorati di oltre 40 specie provenienti da tutto il mondo. Importiamo legname in tavole e tronchi che selezioniamo, essicchiamo ed evaporiamo nei nostri impianti all’avanguardia con la massima flessibilità per soddisfare le Vostre richieste. NELLA NOSTRA SEGHERIA TRASFORMIAMO TRONCHI DI SAPELLI, SIPO, WALNUT, IROKO, TEAK, TOULIPIER, ROVERE. Arduini Legnami s.p.a. Via Emilia Est, 238 29010 Roveleto di Cadeo (Piacenza) Italy Telephone: +39/0523 509029 +39/0523 509020 Fax: +39/0523 509423 info@arduinilegnami.com www.arduinilegnami.com


PROGETTI SCHORN & GROH

iL

020 GIUGNO 2014

• Lampade accattivanti di impiallacciatura di alta qualità prodotti da Schorn & Groh.

E LUCE SIA! Il nome "raum12" sta per lampade affascinanti create da Tobias Hoffmann e Christian Leitschuh di Augsburg. Le loro creazioni sono vere e proprie opere d'arte che ben coniugano luce e legno. Richiamano l'attenzione, esercitando un effetto quasi ammaliante in chi guarda. Le lampade sono fatte a mano con impiallacciature fini di Schorn & Groh.

Ogni lampada raum12 offre una tonalità diversa di impiallacciatura illuminata dall'interno da una sorgente luminosa a LED a risparmio energetico. Nessuna lampada è uguale a quella successiva perché ogni foglio di impiallacciatura è unico. I segni di crescita naturale mostrano onde,vortici,linee e cerchi,piccoli nodi e inclusioni naturali. Alcune tessiture portano alla mente i paesaggi o l'oceano, mentre altri lasciano solo indovinare i modelli o le forme. La luce all'interno della lampada esalta la bellezza del rivestimento e lo trasforma in un lavoro naturale di arte che catturi l'attenzione e dona un effetto molto particolare che unisce luminosità e calore, allettante, incantevole, emozionante e rilassante allo stesso tempo. Prima di iniziare la produzione di una lampada raum 12, i due artigiani scelgono con cura i loro materiali. Nel magazzino Schorn & Groh cercano soprattutto interessanti, vivaci , esempi di vera impiallacciatura di legno . I creatori della lampada possono scegliere tra otto milioni di metri quadrati di impiallacciatura e circa 130 specie di legno provenienti da tutto il mondo , tra cui una vasta selezione di impiallacciature figurate e rarità eccezionali. In questo momento le seguenti essenze vengono utilizzate nella produzione delle lampade raum12: radica di betul-

la, radica di pioppo, acero, frassino e olmo radica. I criteri per la selezione impiallacciatura - oltre alla bellezza del grano - sono la traslucenza del legno e la dimensione delle foglie di impiallacciatura. Ogni foglia impiallacciatura Schorn & Groh ha uno spessore di 0,4 mm e si applica a un supporto. L'impiallacciatura conosciuta come "fleece'n'flex" è particolarmente facile da lavorare, perché è estremamente flessibile. La carteggiatura finale con carta a grana fine e il trattamento con olio di lino naturale completano il prezioso lavoro sull'impiallacciatura. Il corpo illuminante a LED, appositamente studiato per il prodotto, fornisce un'illuminazione uniforme che con l'aiuto di un dimmer può creare un'atmosfera eccitante o rilassante. Le lampade in tranciato raum12 sono disponibili in modelli a stelo o sospensione.


GIUGNO 2014 021

Le espressioni molteplici di raum 12 in suggestive ambientazioni.


PROGETTI HAROBAU

iL

022 GIUGNO 2014

• Il composto a base legno WPC utilizzato da Harobau affronta le situazioni critiche con soluzioni estetiche positive.

UNA SOLUZIONE VINCENTE PER APPLICAZIONI DIFFICILI Un’abitazione privata di recente costruzione, situata sul Lago di Garda, gode ora di una piscina panoramica rimessa a nuovo grazie al rivestimento del bordo con doghe Naturinform Kernige. Una soluzione “green” funzionale ed estetica, capace di avviare un suggestivo dialogo con la natura circostante. Immersa in un lussureggiante e incantevole contesto naturale, la piscina di un’abitazione privata situata su una collina affaciata sulle sponde bresciane del Lago di Garda, è stata oggetto di un intervento di rinnovo della pavimentazione esterna ammalorata. Il rivestimento a bordo della piscina versava in uno stato di degrado dovuto al danneggiamento delle doghe in legno di larice che presentavano visibili segni di marcitura, dissestamento e sollevamento. Per risolvere le problematiche della copertura esistente, una semplice manutenzione correttiva avrebbe potuto garantire risultati a breve, ma non a lungo termine, risultando un intervento non definitivo. L’esigenza di individuare una risposta

efficace e durevole nel tempo ha portato alla scelta di Harobau, un’azienda all’avanguardia in grado di proporre soluzioni innovative ad alta resistenza all’usura, per il rivestimento e la pavimentazione di aree esterne: le doghe Naturinform. Il materiale innovativo di cui sono costituite,il WPC,un composto a base di legno che associa alla naturalezza del legno i vantaggi delle nuove soluzioni polimeriche, rende queste doghe particolarmente resistenti nel tempo e dotate di una notevole stabilità dimensionale, senza ricorrere a manutenzioni successive la posa in opera.

UNA DOGA PERFORMANTE Il prodotto specifico scelto è Naturinform Kernige,una doga che si presta ottimamente ad applicazioni in ambienti in cui vi sia presenza di acqua e cloro in quanto estremamente resistente alla corrosione di queste sostanze; grazie alla superficie antiscivolo,la doga è inoltre particolarmente indicata per l’impiego a bordo piscina perché, anche se bagnata, assicura massima aderenza, e la superficie anti-scheggia consente di camminare a piedi nudi in sicurezza; un piacere completo favorito anche dalla texture della superficie, ruvida al tatto.


Ma Naturinform Kernige non soddisfa solo esigenze funzionali: la doga coniuga al meglio prestazioni eccellenti ed un’estetica naturale e di pregio, in grado di integrarsi nel contesto circostante con ineguagliabile armonia. Naturinform Kernige è infatti modello in gamma che più di tutti si contraddistingue per ‘’l’effetto legno naturale’’ , caratterizzandosi per venature molto visibili e definite, per un aspetto solido e pieno e per volumi robusti. Il colore scelto per il rivestimento del bordo piscina è il marrone proprio per ottenere un risultato a ridotto impatto visivo, in equilibrio con il paesaggio, anche ecologico. Eco-compatibili e riciclabili al 100% anche nelle colorazioni,le doghe Naturinform sono infatti prodotte e smaltite nel rispetto dell’ambiente, in linea con i criteri dell’edilizia sostenibile.

Nella sequenza di foto in alto: le doghe in legno preesistenti danneggiate, marcitura e dissestamento. Nella foto sopra: gli svariati colori. Nella sequenza di foto a sinistra: le fasi di messa in opera.


PROGETTI HAROBAU

iL

024 GIUGNO 2014

• Il composto a base legno WPC utilizzato da Harobau affronta le situazioni critiche con soluzioni estetiche positive.

UN PROGETTO DI RAPIDA ESECUZIONE Realizzato in sette giorni lavorativi, l’intervento è stato condotto in più fasi e personalizzato sulle esigenze specifiche del progetto. La piscina infatti non è nella consueta forma rettangolare, bensì ovale, necessitando di un rivestimento capace di seguirne le linee. Dapprima è stata realizzata una struttura per far respirare il cemento sottostante ed al contempo la pavimentazione sovrastante; in seguito, le doghe sono state tagliate in loco per seguire la particolare forma circolare. Le doghe sono state posate da due applicatori qualificati, che, dopo la messa in opera, si sono occupati della rifinitura e chiusura dei bordi con i listelli in wpc Naturinform. Il servizio di progettazione ad hoc completa un’offerta di prodotti che già si prestano ad essere facilmente lavorati con strumenti di base ed una buona manualità artigianale. L’esclusivo siste-

ma di posa garantisce infatti la massima semplicità di montaggio e un’adeguata stabilità della struttura. Non solo: tale sistema prevede la possibilità di sostituire le singole doghe in qualunque momento anche a lavoro concluso. Grazie all’intervento effettuato, l’abitazione gode oggi di una piscina rinnovata che, nella particolare posizione panoramica in cui si trova, rappresenta una vera e propria finestra sul paesaggio circostante.

In queste foto: il risultato finale dell'applicazione di WPC.


PRODUZIONE INDUSTRIALE DI LAMELLARI CERTIFICATI PER SERRAMENTI IN ABETE, PINO, LARICE, OKOUME’, ROVERE, FRASSINO, CASTAGNO

ROMA - Viale della Bella Villa, 231 tel. 06 2678641 ra - fax 06 263016 PERUGIA - Ponte S.Giovanni, Strada dei Loggi, 11/H tel. 075 394346-7 - fax 075 394347 ROMAGNANO SESIA (NO) - Via Novara, 403 tel. 0163 834534 ra - fax 0163 835221 www.alfanolegnami.com

alfano@alfanolegnami.com

perugia@alfanolegnami.com


PROGETTI RIVA1920

iL

026 GIUGNO 2014

• Fantasiosa e affascinante la proposta Riva1920 al Salone del Mobile.

IL LEGNO PROTAGONISTA Come sempre creativa e assieme leggibile la proposta di Riva1920 al recente Salone del Mobile di Milano ha incluso, oltre alla grande testa disegnata da Karim Rashid e realizzata dalla tecnologia Routech di Scm Group supportata dal software Licom Systems, una piacevole e divertente pleiade di piccoli e grandi oggetti destinati a dimostrare in quanti modi il legno può essere vissuto, indossato, fumato e, perchè no? bevuto. Protagonista non un legno qualsiasi ma il legno millenario della Nuova Zelanda assieme a più giovani ma sempre pregiate varietà legnose.

Disegnata da Mauro Bergamaschi e Matteo Briccola, Bone è una chitarra elettrica, realizzata in acero di riforestazione e kauri millenario. Il corpo della chitarra è stato lavorato interamente a mano, ed è progettato in modo da essere composto da più parti: in questo modo si minimizza lo spreco di legno garantendo un assoluto rispetto verso i materiali naturali. La forma, sinuosa ed essenziale, è studiata in modo da esaltare leggerezza e comodità. Con questo progetto Riva 1920 ha voluto offrire la possibilità a due giovani designer di realizzare la chitarra più “antica” al mondo, grazie all’utilizzo del legno Kauri. Riva 1920 e MGM/La Marmoteca si sono incontrati per dar vita a Curl, un progetto di Stefano Gritti e Sofia Rollo,unico nel suo genere:una poltroncina realizzata con materiali naturali marmo di Carrara per la seduta e legno di noce per la struttura. Le forme curvilinee sono un richiamo alla sinuosità della storica poltroncina Paimio. Resa estremamente leggera grazie al profilo assottigliato risulta avvolgente e confortevole. Riva 1920, Courtley & Sons, marchio storico della calzatura italiana e l’estro dello stilista giapponese Yuji Miura si sono dati appuntamento per dar vita alla prima scarpa Fashion artigianale con suola in legno millenario di Kauri.


GIUGNO 2014 027

La scarpa è unica nel suo genere, con una suola scavata dal massello naturale, tomaia rigorosamente realizzata con pellami a concia vegetale che esaltano le lavorazioni manuali di coloratura ed anticatura della stessa, fodera in vitello naturale, sottopiede in cuoio per una corretta traspirazione del piede; il risultato è quello di avere un prodotto innovativo e tradizionale a cura dello studio di design nespoli e novara Tradizione e materia, sono il filo conduttore della collezione Kauri Shoes 48.000 che unisce legno e pellame per una scarpa davvero unica nel suo genere. L’incontro tra Riva 1920 e Davide Van de Sfroos, famoso cantautore folk italiano, è avvenuto attraverso il Progetto Simpatia, importante centro di riabilitazione di Como.Riva dona 50 sedie rosse,che vengono reinterpretate da altrettanti designers ed artisti per dar vita ad un’asta benefica a sostegno del centro. Questa sedia è opera di Davide Van de Sfroos e viene acquistata da Davide Riva, grande estimatore del cantautore comasco. In occasione del Salone del Mobile la sedia è stata firmata da Van de Sfroos. La prima birra al legno di “Kauri”, nasce dall’incontro con lo studio Nespoli e Novara e il birrificio artigianale brianzolo Yourbeer con la speciale partecipazione della storica azienda brianzola la Riva 1920 e l’estrosità di Maurizio Riva attento nello sperimentare nuove tendenze e dalla sua volontà di coniugare un elemento vivo come il legno, con una bevanda altrettanto viva come la birra. Come il legno denota il suo aspetto migliore nelle mani di un artigiano che ne sa esaltare le venature e le forme, allo stesso modo la birra viene esaltata dalla produzione artigianale, che ne mantiene inalterati gli aromi e le sensazioni che la rendono unica ed inimitabile. “Kauri beer 48.000 years” è la prima birra della “Collezione design Beer” una birra che prende spunto da una ricetta solida,aromatica e profumata delle migliori IPA. Il colore è chiaro, la schiuma bilanciata, il corpo marcato, il profumo intenso. La ricetta prevede l’utilizzo di ben cinque malti differenti, in modo da equilibrare perfettamente l’aroma con il giusto punto di amaro; in fase di bollitura viene aggiunto il luppolo unito al legno di Kauri. Il primo dona alla birra i propri aromi intensi, mentre il legno di Kauri lo arricchisce con le sue essenze resinose.

In queste immagini: La chitarra Bone. La poltrona Curl. Le scarpe Kauri Shoes. La sedia firmata da Davide Van de Sfroos. La birra Youbeer all'aroma di Kauri.


MATERIALI EGGER

iL

028 GIUGNO 2014

• La collezione di successo Zoom di Egger si arricchisce di venti nuove versioni di materiali e di finiture d'arredo che possono essere sperimentate.

ZOOM NUOVE PROPOSTE 2014 "Provate la differenza": con questa sfida, Egger ha presentato le novità 2014 Zoom. La collezione è stata ampliata con una ventina di decori in sette trame sorprendenti, mentre sei delle strutture di superficie sono state recentemente sviluppate. Basate su tecnologie estremamente moderne, le innovazioni con texture di superficie che possono essere sentite, viste e vissute rappresentano una nuova generazione di prodotti e promettono la massima espressività per l'utente. Le novità 2014 di Zoom sono molto più di un semplice complemento alla collezione esistente con 270 decori ad oggi. In realtà esse sono veramente conformi a un concetto evolutivo, come spiega Hubert Höglauer,: "Le innovazioni Zoom sono accompagnate da una nuova generazione di superfici che combinano il meglio dei due mondi. La particolare profondità delle superfici risultanti si traduce in un'esperienza

completamente nuova sia visiva che tattile. Questa è la nuova generazione che si traduce in una precisa apparenza". Design e prestazioni - I nuovi sviluppi seguono l'ulteriore evoluzione delle tecnologie - ad esempio la capacità di ottenere superfici dei pori sincronizzate su entrambi i lati - e le tendenze attuali del design. Verena Michels, responsabile Design e Decor di Egger Group spiega: "Le innovazioni completano la collezione Zoom con materiali e soluzioni caratteristiche che possono essere sperimentate. Ad esempio, stiamo raccogliendo la tendenza generale a favore di tipi autentici e suggestivi di legno con la nuova serie di decori Gladstone Rovere o con Jackson Pine. Incontriamo il trend di colore uni per mobili:grigio rossastro e intenso con un look opaco e una sensazione calda. Con la serie di decorazioni Tortona e la superficie poro sincronizzato Feelwood Eleganza, con la texture le-

gno dipinto a tinte unite, così come la riproduzione in legno di quercia Orléans, stiamo rispondendo alla tendenza accentuata di elegante naturalezza." Con le innovazioni 2014 di Zoom falegnami e arredatori di negozi sono dotati di una fonte di ispirazione e di grande flessibilità di progettazione. Le esigenze del cliente possono essere soddisfatte con i singoli disegni. Con le caratteristiche dei prodotti di melammina (come la resistenza ai graffi, la fedeltà dei colori per tutta la vita dei mobili e facilità di pulizia ) si offre la massima qualità con un look naturale perfetto. Poro sincronizzato con il carattere Le nuove superfici dei pori sincronizzati su entrambi i lati con il nome di "Feelwood " rappresentano una perfezione mai vista prima nel gioco del decoro e della superficie. Ognuno dei tre pori sincronizzati tra le innovazioni Zoom dispiega il suo carattere unico .


GIUGNO 2014 029


MATERIALI EGGER

iL

030 GIUGNO 2014

• La collezione di successo Zoom di Egger si arricchisce di venti nuove versioni di materiali e di finiture d'arredo che possono essere sperimentate.

Feelwood Elegance ST27 rappresenta un feeling senza tempo, moderno e riempie la stanza con una naturalezza leggera ed elegante. L'eleganza e la sincronia della trama sottolineano l'effetto della decorazione Tortona. In mobili a linee chiare finemente strutturate, l'autenticità perfetta del materiale dispiega il suo pieno effetto. Feelwood Natura ST28 invece ci fa sentire sorprendentemente vicini alla natura.Nodi,tavole e l'impressione di legno massello danno a una stanza un tocco autentico e originale.La trama del suo legno opaco da poro sincronizzato caratterizza l'immagine di stampa di Gladstone Quercia e sottolinea il carattere sabbiato della decorazione. Infine, Feelwood Ambiance ST29 combina un'aria di prestigio con la naturalezza. Con i suoi effetti opacolucido, il poro sincronizzato sottolinea il corso dei grandi ornamenti dell'immagine d'arredamento creando anche un effetto tattile. Le quattro superfici supplementari del 2014 proposte da Zoom trasformano il legno e le riproduzioni di materiali in un'esperienza tattile, dando all'arredamento un carattere individuale . Legno verniciato ST26 mette una mano di vernice fresca sulla naturalezza del legno, portando in luce la natura e il design insieme. Questa superficie è basata su legno di pino con un rivestimento opaco come modello. Svolge perfettamente il suo effetto sui colori tinta unita, come Pietra Grey e Premium White. L'interazione delle sezioni lineari conferisce alla superficie un aspetto naturale. Con il soggetto Spazzolato ST36 il legno invece segue la tendenza a favore di superfici fortemente spazzolate come fossero massiccio. Qui la superficie combina il grezzo che ha un'eleganza senza tempo e un tocco esclusivo. La texture irregolare e molto profonda, combinata con un aspetto opaco, crea una finitura

estremamente naturale, autentica e di alta qualità. ST87 Ceramica a sua volta sta per la nuova materialità di metallo arrugginito o della ceramica. Nell'arredamento con lo stesso nome, la struttura crea una nuova impronta. Gli effetti opaco-lucido pronunciati simulano la superficie e la sensazione di un piatto di ceramica che dispone anche di una profondità visiva e tattile . Il soggetto Perfetto Matt ST9 stabilisce una piacevole atmosfera che invita a momenti accoglienti. La superficie opaca con un livello di lucentezza molto basso arriva a sopportare molto bene il caldo, le tinte unite alla moda come il cashmere, vino e tartufo, sono ben rappresentate. Grazie alla bassa riflessione, i colori appaiono particolarmente naturali. La campagna di lancio - La campagna di lancio per le innovazioni 2014 Zoom conta sulle emozioni. A tal fine, la video-clip (visibile su www.egger.com/zoom-video), la brochure con le novità, così come pure lo stand alla fiera EuroShop con un paesaggio di cubi bianchi, rivela Heike Kiesling, Responsabile Marketing Mobili e Interior Design , il Gruppo Egger . "In un primo momento, questi cubi creano una superficie neutra. Le altezze e le profondità degli oggetti cubi rispecchiano le altezze e profondità delle strutture. Inoltre, grandi cubi incarnano i decori dei rispettivi universi di significato. Queste spazi volutamente sobri hanno lo scopo di lasciare molto spazio per l'ispirazione e permettono ai progettisti di immergersi completamente nei mondi dei personaggi delle novità Zoom". Il messaggio per architetti , progettisti, designer e gestori è : " Provate la differenza. " E questa differenza può essere vissuta sia otticamente sia tattilmente nelle novità di decoro, così come attraverso i servizi Zoom. Offerta di servizio completo - Per i progettisti, la collezione Zoom significa non solo la qualità del prodotto e la competenza nei decori: significa

che un pacchetto di servizi completo sta alla base della proposta. Tutte le innovazioni sono incorporate nel sistema di arredamento e combinazione di materiali della Collezione Zoom. I decori sono coordinati dai pannelli di supporto per la bordatura e disponibili a livello mondiale nel lungo termine in quanto la collezione Zoom mantiene la sua attualità fino al 2016. Fedele al motto Zoom "The Everyday resource", Egger è a disposizione dei suoi clienti tutti i giorni tutto il giorno con i suoi referenti nel servizio quotidiano, la Hotline Zoom, il campionario Egger e l'offerta completa di informazioni online. Con il Virtual Design Studio ( VDS Profi ) i pianificatori possono facilmente visualizzare le loro idee con maggior successo nelle loro trattative di vendita con i clienti. Con la nuova app VDS per iOS e Android , il catalogo arredamento e biblioteca camera sono disponibili sempre e ovunque, supportando il servizio clienti in una classe a se stante. Informazioni complete sui prodotti e servizi è disponibile online sotto www.egger.com/zoom. Compatto e leggero - Egger presenta una vasta gamma di soluzioni per il negozio di montaggio e stand espositivi: un laminato altamente resistente compatto con anima bianca designoriented, elementi acusticamente efficaci con perforazioni personalizzate,pannelli da costruzione leggeri Eurolight che supportano l'integrazione di elettronica e di illuminazione grazie alla loro struttura a sandwich - la gamma di prodotti di Egger è l'ideale per equipaggiare negozi al dettaglio premium e la costruzione di stand espositivi di alta qualità . Qui il focus è sul design e la funzionalità in egual misura.Tutti i pannelli di supporto sono disponibili nel sistema partita arredamento della collezione Zoom. E' design-oriented, versatile nelle applicazioni e anche molto resistente. È adatto per applicazioni soggette a


GIUGNO 2014 031

elevate esigenze e anche per l'impiego in ambienti umidi:stiamo parlando di laminato compatto, un materiale ideale fornito da Egger ad architetti e progettisti di mobili di fascia alta. Il soggetto è composto da carte decorative rivestite con melamina e diversi strati di base impregnati con resina fenolica. Oltre al nero e al bianco è ora disponibile anche come colore di base. Sul lato arredamento, tutti i decori della collezione Zoom possono essere offerti. L'offerta è completata da una gamma di spessore da 3 a 13 millimetri ( 0,12 " a 0,51 " ) e una grande varietà di opzioni di texture. Questo nuovo prodotto è quindi anche parte della decorazione e consistenza delle combinazioni Egger, consentendo al progettista di offrire un modello uniforme e il concetto di superficie con l'uso di molti pannelli di supporto diversi . Un laminato compatto versatile Nonostante il suo basso spessore, il laminato compatto è robusto e autoportante. Grazie alla propria longevità e durata, le tavole sono adatte per applicazioni interne con carichi elevati. Con la loro robustezza supportano negozio e showroom di design, così come il design degli interni di uffici e cucine. Qui l'elevata resistenza del materiale permette di realizzare eleganti superfici di lavoro o tabelle con dimensioni sottili. Il laminato compatto è utilizzato anche in ambienti umidi. Con convincente resistenza all'urto e la resistenza alla flessione combinata con un'eccellente resistenza all'umidità, laminato compatto è utilizzato anche per pareti e per pareti divisorie in aree pubbliche. Egger offre anche laminato compatto in una bassa qualità, infiammabilità su richiesta. Soluzioni leggere - Un pannello da costruzione leggero e rappresenta una varietà di possibilità individuali di progettazione, in particolare per il montaggio negozi e stand espositivi. La sua composizione di sottili strati superficiali truciolari e un nucleo a ni-

do d'ape di carta kraft nel centro non solo rende fino al 60 per cento più leggero, ma supporta anche l'integrazione nascosta di componenti elettronici . Grazie alla struttura a sandwich delle schede, i cavi esposti sono numerati. Con l'installazione di tutti i cavi nel nucleo a nido d'ape, l'integrazione di componenti elettronici in mobili è realizzata in modo invisibile. I pannelli Eurolight offrono quindi una soluzione semplice e attraente per sistemi di illuminazione, outlet, stazioni di ricarica, altoparlanti e anche docking station per iPod. Soprattutto per l'allestimento negozi la maggiore velocità di posa e il grado di prefabbricazione sono cruciali in termini di impegno per la costruzione leggera . L'acustica incontra illuminazione e design - Le soluzioni acusticamente efficaci presentate da Egger a Düsseldorf, utilizzando le immagini con perforazioni personalizzate, i pannelli del soffitto illuminati e la cassa acustica sono destinate all'ottimizzazione del suono e contemporaneamente come elementi di design. In collaborazione con il partner Akustik + , Eger è l'unico produttore ad offrire schede acusticamente efficaci con una griglia di perforazione di 4/4/1.5 mm (0.16 " / 0.16 " / 0.06 "). I clienti possono effettuare ordini con qualsiasi motivi della loro scelta , che viene poi trasferito agli elementi acusticamente efficaci con fori posizionati con precisione e mutevoli diametri. Questi prodotti acusticamente efficaci da parte Egger vengono utilizzati in rivestimenti murali o pareti divisorie con motivi grafici e nelle applicazioni a soffitto e sistemi di controsoffittatura , che possono anche essere equipaggiate con il sistema di illuminazione a LED auriLUX .Grazie ai LED ad alta potenza per interni, questi elementi forniscono la luce brillante e priva di abbagliamento, con la capacità di regolare la temperatura del colore. Componenti riciclabili, la tecnologia di illuminazione a risparmio

energetico ,materie prime rinnovabili e illuminanti privi di Quicksilver rendono il sistema particolarmente sostenibile e rispettoso dell'ambiente. Silenzioso, caldo, ecologico - Egger arrotonda la sua vasta gamma di prodotti con i suoi pavimenti in sughero piacevolmente silenzioso e caldo +. Egger Cork rivisto + collezione di pavimenti combina i vantaggi del sughero come prodotto naturale con la funzionalità di pavimenti in laminato. Con sughero tecnologia, l'arredamento e la superficie vengono applicati al materiale speciale sughero, utilizzando un processo di stampa diretta. Ciò si traduce in tavole del pavimento con decori di venatura del legno alla moda e ha una superficie di design perfettamente calzante, che appare visivamente come pavimento in laminato. La differenza si rivela nella sensazione e in acustica: impatto e suono d'ambiente sono ottimizzati,la pavimentazione si sente calda e morbida. Egger ha grande fiducia nella pavimentazione sostenibile e funzionale in sughero. Questo perché il prodotto è stato continuamente rinnovato, nuovi decori sono stati sviluppati e le caratteristiche del prodotto migliorato. La pavimentazione della nuova collezione è stata certificata secondo la norma prEN 16511 nell'uso classe 31, in modo che possa essere utilizzato anche per applicazioni commerciali come camere d'albergo .


MATERIALI BASSO LEGNAMI

iL

032 GIUGNO 2014

• Tradizione e modernità da Basso Legnami.

UNA PROPOSTA AMPIA E ARTICOLATA


GIUGNO 2014 033

Nella foto di apertura: Boules di abete. Nella foto centrale: Boules di castagno. Nella foto sotto: Rovere di Slavonia. Il lungo cammino della Basso Legnami è caratterizzato da una forte competenza nelle specie legnose e nella capacità di servire il mercato in maniera efficace e puntuale, garantendo costanza e qualità degli approvvigionamenti.

IL LEGNO DI CASTAGNO Basso Legnami ha cominciato a lavorare con il legno di castagno nel 1935 (attualmente è la terza generazione che lo lavora). Il castagno è un legno che “fa innamorare”: è semplice e non ha pretese, ma col castagno si ottengono i migliori manufatti, travature, rivestimenti, serramenti, mobili, pavimenti, palizzate e costruzioni esposte a tutti gli agenti atmosferici. Il castagno resiste e più diventa vecchio più diventa bello e resistente. Basso Legnami Srl con l’esperienza reperisce le migliori qualità in Francia, dove vi sono ancora belle foreste di castagno. La Basso Legnami lavora questo legno “con amore”. Produce delle belle tavole e le essicca alla perfezione grazie a grandi scorte di segati, che per conservare il bel colore naturale, devono restare in cataste esposte all’aria e all’acqua per un tempo assai lungo. Basso Legnami Srl produce elementi lamellari per serramenti e mobili, pavimenti di grandi dimensioni (plance), in tre strati, prefiniti (flottanti). Basso Legnami Srl dà la garanzia di tutti i suoi prodotti.

I LEGNI DI CROAZIA, BOSNIA, SERBIA Basso Legnami ha cominciato a importare i legnami di Croazia, Serbia, Bosnia, Montenegro nel 1955 (allora era Jugoslavia). Ha sempre continuato a importare da questi Paesi pur nella loro evoluzione politica. La natura ha regalato a questi Paesi i più bei legni di rovere, frassino, faggio, ciliegio, tiglio. La Basso Legnami da oltre cinquant'anni lavora con questi legni. Da oltre 25 anni essicca i segati, li trasforma in parte in splendidi parquet, in stupendi elementi per finestre e porte. Nel 2006 oltre alle undici celle di essiccazione tradizionali, che essicano 1500 metri cubi di segati e elementi, si è dotata di essiccatoi sottovuoto Hildebrand, costruito con la tecnologia più appropriata, dove si possono essiccare alla perfezione segati ed elementi di dimensioni fino a ieri impensabili (rovere in spessore fino a 100 millimetri.). Basso Legnami ha scorte imponenti di questi legni difficili da essiccare, che richiedono lunghi periodi di asciugamento naturale, permettono di ottenere materiali di qualità insuperabile, per i quali la Basso Legnami Srl dà garanzia di stabilità, di colori naturali conservati alla perfezione. In conclusione gli utilizzatori di rovere di Slavonia, frassino di Slavonia, faggio di Bosnia e di Serbia, ciliegio di Slavonia, tiglio di Slavonja possono rivolgersi con tranquillità alla Basso Legnami.


MATERIALI BASSO LEGNAMI

iL

034 GIUGNO 2014

• Tradizione e modernità da Basso Legnami. LAMELLARE OKOUMÉ PER INFISSI Ormai da dieci anni Basso Legnami ha investito molto per arrivare a produrre i lamellari per infissi in okoume. Constatato con l’esperienza pluriennale che il legno okoume è il legno più idrorepellente in assoluto,che è un legno molto abbondante in natura, quindi senza rischi per l’approvvigionamento, che ha una buona uniformità di colore, un peso specifico di circa 480500 kg/mc al 10-12%, quindi un peso specifico ottimale per gli infissi, che ha un prezzo relativamente basso in rapporto alle ottime caratteristiche, Basso Legnami ha stimato che il legno okoume fosse un legno ideale per la costruzione di infissi esterni. La sua durabilità è ottima, la stabilità diventa ottima nei lamellari a più strati. L’interesse per questo lamellare, sempre di più manifestato dalle aziende produttrici di infissi, conferma la validità della scelta. BASSO LEGNAMI PRODUCE DI SERIE LE DIMENSIONI SEGUENTI: mm 48x85-95 mm 63x76-86-96-120 mm.72x76-86-96-120 e altre sezioni a richiesta. La colla utilizzata è poliuretanica P1 che conferisce al prodotto massima tenuta anche in situazioni ambientali estreme. Le lunghezze standard sono: m 2.00 a 4.50 Pronti in stock vi sono sempre circa 500 metri cubi nelle varie dimensioni.

Lamellare di okoumé.

GAMMA COMPLETA CON LE SPECIE RESINOSE La Basso Legnami si è fortemente impegnata negli ultimi anni a strutturare la più completa gamma possibile di specie legnose per far fronte a richieste diverse e specifiche da parte dei clienti, soprattutto di artigiani e falegnami preparati ed esperti. Attualmente l’azienda è in grado di offrire fino a cinquanta tipologie di essenza, tutte pronte a magazzino. Servizio sicuramente all’avanguardia e che integra la già riconosciuta qualità tecnica dei legnami dell’azienda piemontese. Ecco che Basso Legnami è in grado di offrire tavole, listoni e boules di abete rosso e bianco, larice austriaco e siberiano, pino scandinavo, cirrmolo e pino strobus delle Alpi, oltre a essenze del Nord America come douglas, red cedar, hemlock e yellow pine. L’azienda propone anche le soluzioni lamellari a lista intera, prodotte all’interno della sua struttura con tecnologie all’avanguardia e attraverso un processo di incollaggio poliuretanico. Le essenze pino e abete sono disponibili anche in lamellare finger jointed prodotto dalle migliori aziende europee con cui Basso Legnami appunto collabora. Dal deposito di Rovasenda sede dell’azienda in provincia di Vercelli, l’azienda è inoltre in grado di raggiungere velocemente tutti i clienti della penisola.


SCHEDE KAESER

iL

036 GIUGNO 2014

• Soluzioni potenti e convenienti da Kaeser.

ARIA COMPRESSA EFFICIENTE PER L'INDUSTRIA DEL LEGNO


GIUGNO 2014 037

Premiere alla fiera Holz- Handwerk per il settore della lavorazione del legno: allo Stand 9-423 nel padiglione 9 , Kaeser ha presentato la terza generazione della sua linea ad alta efficienza,ASK e l'asciugatrice TAH della nuova serie Kryosec . Questi prodotti potenti ed efficienti sono ideali per fornire aria compressa di qualità per la più ampia gamma di applicazioni di lavorazione del legno. Naturalmente, Kaeser ha anche la soluzione perfetta per soddisfare tutte le esigenze di cantiere in termini di aria compressa. Il compressore rotativo a vite ASK è il vero leader della sua classe quando si tratta di applicazioni di aria compressa.Grazie al suo gruppo vite Sigma Profilo, sistema innovativo di raffreddamento e di alta efficienza del motore IE3,questo compressore d'aria all'avanguardia migliora fino al 20 per cento le prestazioni rispetto a prodotti analoghi presenti sul mercato.ASK è disponibile con potenze di 0,84-4,65 m3 / min. e dispone di controllo della frequenza opzionale e / o di un essiccatore integrato. Per l'aria compressa di alta qualità , il nuovo, compatto Kryosec essiccatore offre prestazioni di asciugatura affidabili a temperature ambiente fino a +50 ° C - ma richiede uno spazio minimo ed è eccezionalmente efficiente. La serie Kryosec attualmente copre versioni a 0,35-2,2 m3 / min.,e una versione in grado di fornire 4,5 m3 da maggio. Progettata per applicazioni mobili , la serie " Premium" " Classic" di compressori alternativi dispone di cilindrate 130-660 l / minuto. Queste unità versatili sono una scelta eccellente per i commerci e le applicazioni di cantiere: per esempio , dispongono di un dispositivo resistente alla corrosione, a doppia

parete, scocca di isolamento sonoro modellata in polietilene (serie Compact) che è anche resistente ai graffi e alle ammaccature.Inoltre,il loro design leggero li rende facili da trasportare esattamente dove sono necessari. Ultimo, ma non meno importante, l'involucro speciale assicura che queste macchine sono significativamente più silenziose rispetto ai modelli convenzionali.

Nella foto sopra: l'aria compressa corrente "per i cantieri, la facile gestione, la durevolezza e la silenziosità del compressore "Premium Compact" sono caratteristiche vincenti. Nelle foto da sinistra a destra: l'innovativo modello ASK definisce il nuovo standard per i compressori rotativi a vite entry-level. Fornisce una fornitura affidabile ed efficiente di aria compressa. Il nuovo modello ad alte prestazioni Kryosec da Kaeser fornisce aria secca compressa di alta qualità.


SCHEDE DEWALT®

iL

038 GIUGNO 2014

• Due nuovi misuratori laser DEWALT® dedicati a chi non vuole sbagliare!

MASSIMA PRECISIONE, FUNZIONALITÀ ED ERGONOMIA A PORTATA DI MANO DEWALT® lancia sul mercato due nuovi misuratori laser (DW03050-XJ e DW03101-XJ 100M) che permettono ai professionisti di effettuare il loro lavoro in maniera più rapida e precisa con conseguente risparmio di tempo. Si tratta di due strumenti estremamente sofisticati e precisi. Particolarmente interessanti per la loro praticità e per la grande affidabilità nei risultati di misurazione: è possibile eseguire con estrema esattezza e rapidità, rilevamenti, altezze di pareti non misurabili in modo diretto, somme e sottrazioni di misure, distanza minima e massima,memorizzare le distanze e calcolare superfici, volumi, aree. I nuovi modelli sono caratterizzati da elementi vincenti: precisione ed affidabilità nelle misure ai massimi livelli di mercato;funzionalità ottimizzata grazie ai tasti monofunzione che permettono una maggiore facilità d’uso e alla presenza di tasti multifunzione attivabili solo se necessario; design più ergonomico grazie alla gomma di protezione che li rendono strumenti ancora più compatti, robusti e maneggevoli.

Dalle prestazioni uniche, DW03050XJ e DW03101-XJ, sono inoltre caratterizzati da portata elevata, rispettivamente 50m e 100m, dalla possibilità di effettuare la misurazione a due punti sfruttando la regola del teorema di Pitagora, testati per 2mt di caduta grazie alle protezioni in gomma e contraddistinti da IP 54. Il massimo delle applicazioni, della precisione con i misuratori laser di DEWALT®!

scheda tecnica DW03050-XJ • Portata: 50m • Precisione: +/- 1,5mm • Pitagora: misura le altezze, quando non è possibile “andare a battuta” con il punto laser • Memorie: 5 misure • Rivestimento in gomma (2mt test di caduta) e IP 54 • Prezzo consigliato: 110,00 euro + IVA Per le specifiche tecniche: www.dewalt.it/


GIUGNO 2014 039

A proposito di DEWALT DEWALT è una multinazionale USA leader nella produzione e commercializzazione di utensili elettrici ed accessori professionali dalle alte prestazioni, destinati agli artigiani professionisti di tutto il mondo.In oltre 80 anni di storia il marchio DEWALT si è guadagnato un’ottima reputazione nella progettazione, sviluppo e produzione di macchine industriali.Tutto ebbe inizio nel 1922, quando Raymond DEWALT inventò la prima sega radiale. I punti di forza del marchio DEWALT rispondono perfettamente alle esigenze di coloro che operano in tutti i settori,dalla falegnameria,all’edilizia,dalle lavorazioni metalliche alla installazione. In particolare, DEWALT dispone di una gamma ampia e profonda di elettroutensili dall’altissimo contenuto tecnologico ed estremamente innovativi.

DW03101-XJ • Portata: 100m • Precisione: +/- 1mm • Inclinometro • Pitagora: misura le altezze, quando non è possibile “andare a battuta” con il punto laser • Calcola area triangolo • Schermo con display a 3 linee • Memorie: 20 misure • Squadretta ripiegabile multifunzione • Rivestimento in gomma (2mt test di caduta) e IP 54 • Prezzo consigliato: 199,00 euro + IVA


TECNOLOGIE WINTERSTEIGER

iL

040 GIUGNO 2014

• In mostra a Xylexpo la profondità di gamma Wintersteiger.

RISPOSTE A TUTTE LE ESIGENZE


GIUGNO 2014 041

Il produttore di macchine speciali Wintersteiger presenta alla Xylexpo di Milano – la fiera internazionale del settore della lavorazione del legno che avrà luogo dal 13 al 17 maggio – una profondità di prodotto unica, spaziando dalla riparazione delle superfici legnose alla collaudata tecnologia per il taglio sottile fino alle lame d'alta qualità di propria concezione e produzione. Dal 2012, i sistemi "Timber Repair & Cosmetics" per la riparazione semiautomatica e completamente automatizzata delle superfici legnose rappresentano, grazie alla loro capacità di soddisfare la forte domanda di doghe in legno rustico, una componente di successo della gamma di prodotti Wintersteiger. In occasione della Xylexpo Wintersteiger presenta il modello TRC-M Easy, un sistema semiautomatico "entry-level" per la riparazione di superfici legnose,utilizzabile anche parallelamente al modello completamente automatizzato TRC 3000+ per la stuccatura di prodotti speciali e di misura non standard o eccezionale.

SEGA ALTERNATIVA A TAGLIO SOTTILE DSG NOTUM: AFFIDABILE E RAZIONALE La sega alternativa a taglio sottile DSG Notum raccoglie oltre 40 anni di esperienza Wintersteiger. Con la DSG Notum – di cui vengono utilizzati a livello mondiale più di 2.000 esemplari – Wintersteiger presenta alla Xylexpo una potente sega con un sottilissimo spessore tagliente da 0,7 mm. Altri punti di forza della macchina includono l'accesso ottimale a tut-

ti i componenti grazie alla struttura divisibile, la facilità di utilizzo tramite display touchscreen e una vasta gamma di servizi. SEGA A NASTRO A TAGLIO SOTTILE DSB SINGLEHEAD 310: PRECISA E FLESSIBILE Un altro prodotto di punta della fiera è rappresentato dalla sega a nastro a taglio sottile monomodulo DSB Singlehead 310 con larghezza di taglio da 310 mm.In rappresentanza dell'intera gamma di seghe a nastro a taglio sottile Wintersteiger, con larghezze di taglio fino a 660 mm e sistemi produttivi a più moduli in versione Twinhead, la DSB Singlehead 310 mostrerà dal vivo la propria redditività nonché l'elevata precisione e la flessibilità che la caratterizzano. E tutto ciò con qualsiasi materiale in ingresso. Sia i blocchi di legno piallati che quelli con taglio grezzo vengono ridotti con precisione in modalità di taglio a secco e umido, senza riattrezzaggio della macchina e con uno spessore tagliente a partire da 1,1 mm. LAME DI CONCEZIONE E PRODUZIONE PROPRIA Alla fiera non mancheranno le lame a nastro a taglio sottile e le lame a taglio sottile da noi sviluppate e prodotte; perfettamente adattate alle macchine e alle esigenze dei clienti, rendono l'offerta di prodotti Wintersteiger assolutamente completa. LA GAMMA DI PRODOTTI COMPRENDE: Lame in metallo duro – Sviluppate appositamente per i legni duri e i legni contenenti silicati e sostanze abra-

sive. Lame in Stellite® – Per un ampio campo di applicazioni nell'industria. Disponibili inoltre in versione sega a nastro: X-Clean con dentatura inversa brevettata per una riduzione della segatura fino al 92% e X-Well per pavimenti unici.

TRC-M Easy, un sistema semiautomatico "entry-level" per la riparazione di superfici legnose.


TECNOLOGIE TERMOLEGNO

iL

042 GIUGNO 2014

• Termolegno taglia un traguardo decisivo e riafferma la sua leadership.

Nella foto sotto: Essiccatoi trattamento termico tunnel con caldaia. Nella foto a destra: essiccatoio trattamento termico con recuperatori di calore. Nella foto in alto a destra: una realizzazione in Scozia.

VENT'ANNI DI RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO La Termolegno srl (www.termolegno.com) nasce nel 1994 e in vent’anni, grazie all’affidabilità e all’efficienza degli impianti, l’azienda si è ritagliata un posto importante a livello mondiale tra i produttori leader di essiccatoi per il legno nell'industria della prima lavorazione del legno.

Presente in oltre 52 paesi offre progettazione, produzione e installazione di macchine per l'essiccazione, la vaporizzazione ed il trattamento termico HT (ISPM-15) del legno, che si adattano alle specifiche esigenze del cliente nei più diversi scenari ambientali, garantendo un prodotto che mantiene degli elevati standard di efficienza e una lunga vita dell’impianto.Termolegno punta a garantire la migliore realizzazione possibile, per rispondere ad ogni esigenza del cliente. Grazie ai costanti investimenti in tecnologie di ultima generazione Termolegno riesce a proporre essiccatoi sempre più funzionali che permettono di ottenere considerevoli risparmi energetici, cicli di essiccazione ottimizzati e prodotti finiti di alta qualità. I recuperatori di calore, i bruciatori a gas diretto come anche il nuovo software di gestione dei cicli di essiccazione sono alcuni tra i componenti studiati da Ter-

molegno che garantiscono una riduzione considerevole dei consumi di energia tipici delle macchine più tradizionali. Alta qualità, professionalità, ricerca e servizio sono gli assi portanti sui quali si basa la filosofia Termolegno. La Termolegno offre i seguenti servizi: consulenza tecnica e commerciale personalizzata, studio di fattibilità progettazione della soluzione più adeguata ed elaborazione dei disegni esecutivi, produzione italiana ad hoc, assemblaggio ed installazione in loco da parte di tecnici specializzati, test e verifica della buona funzionalità di tutte le componenti dell’impianto installato,training all’operatore di essiccazione, tele-assistenza/assistenza/follow up/fornitura di ricambi e consulenza dedicata alla tecnologia di essiccazione. Il sistema di essiccazione Struttura, rivestimento e sistema d’isolamento La lega d’alluminio, usata per i travi portanti, le colonne ed i montanti Termolegno è una lega alluminio-magnesio, caratterizzata da eccellenti caratteristiche di resistenza all’ossidazione e alla corrosione da tannino. Pannelli in lamiera di alluminio con l’inserimento di lana minerale di vetro ad alta densità per le pareti e il tetto.All’esterno, rivestiti da una la-


Quest’anno Termolegno celebra i suoi primi vent'anni nel mondo, il suo staff accoglierà i visitatori alla fiera

XYLEXPO 2014 di Milano (padiglione 2 / stand M12-N13) per festeggiare questo traguardo assieme.

GIUGNO 2014 043

miera di alluminio grecata e goffrata. Sistema di circolazione dell’aria. Termolegno utilizza dei ventilatori speciali reversibili con ventole di tipo assiale in alluminio pressofuso, motori elettrici IP55 classe H resistenti alle temperature e umidità elevate. Sistema per il ricambio dell’aria satura. Le aperture per il ricambio dell’aria costruite in acciaio inox e alluminio, sono complete di motorizzazione a 24V per l’apertura e chiusura contemporanea, vengono installate sulla copertura della cella e mantengono un giusto igroscopico perfetto durante le fasi di essiccazione. Tecnologie di controllo.Termolegno fornisce un nuovo software di controllo per gli essiccatoi che permette un controllo e un monitoraggio completi fino a 32 celle di essiccazione. Le caratteristiche peculiari sono: layout semplice e intuitivo, rappresentazione grafica animata dell’interno della cella visibile in tempo reale, istrumenti integrati di livello professionale per l’analisi grafica degli storici e la generazione di report dettagliati, biblioteca dedicata a programmi di essiccazione già presenti a sistema e con la possibilità di svilupparne di nuovi.


notizie 044 045 GIUGNO 2014

iL

foto del mese


È aperta fino alla fine di maggio la mostra del XXIII Premio Compasso d'Oro ADI Si è aperta il 2 aprile, alla vigilia del Salone Internazionale del Mobile di Milano 2014, la mostra del XXIII Compasso d’Oro, il prestigioso premio che dal 1954 viene assegnato ai migliori prodotti del design italiano. Oltre 270 prodotti – cui si aggiungono i migliori progetti usciti dalle scuole di design italiane, per un totale di 322 pezzi – sono esposti al pubblico e a disposizione della giuria internazionale del XXIII Compasso d'Oro. La premiazione è annunciata alla fine di maggio. La mostra è aperta alle ex Officine Ansaldo, in una delle tradizionali zone del design milanese, messa a disposizione per l’occasione dal Comune di Milano. Nel corso di due mesi nella stessa sede saranno organizzati incontri sui temi del design, presentazioni di volumi, dibattiti per i professionisti e per il pubblico. “La collaborazione con le istituzioni e gli enti locali che si occupano di design", spiega la Presidente di ADI, Luisa Bocchietto, "è il risultato di un lavoro di connessione trasversale che fa parte del nostro impegno a favore del settore. Il design ha questa capacità, che si affianca all’elaborazione di prodotti e servizi: quella di essere strategico e inclusivo per la collettività.” Milano, da sempre laboratorio di creatività e innovazione, è la città in cui il Compasso d’Oro è nato e in cui quest’anno torna, celebrando il suo 60° anniversario (1954/2014). “La Collezione del Compasso d’Oro", aggiunge la Presidente Bocchietto, "che si arricchisce ogni tre anni, è un patrimonio di creatività e produzioni eccellenti che il mondo ci invidia, simbolo della nostra cultura e del nostro saper fare, una preziosa realtà di stimolo per le giovani generazioni.”

Samuele Broglio rappresenterà le piccole e medie imprese Samuele Broglio, Presidente Nazionale Gruppo Legno di Confartigianato e già membro del Gruppo Lavoro UNI U870101 (Finestre, porte,chiusure oscuranti e relativi accessori) è divenuto membro del CEN TC33 WG1(Windows and doors), ossia il gruppo di lavoro che redige le norme relative ai serramenti esterni ed interni. All’interno di tale WG Samuele Broglio rappresenterà SBS (Small Business Standard), ossia l’associazione internazionale istituita con il supporto della Commissione Europea al fine di rappresentare gli interessi delle piccole e medie imprese europee nel processo di standardizzazione sia a livello comunitario che a livello internazionale.


notizie 046 GIUGNO 2014

iL Cresce in Italia il numero di stanze in affitto per brevi periodi Secondo i dati di Easystanza.it la ricerca di stanze in affitto per brevi periodi conferma la modalità piuttosto diffusa tra coloro che avendo disponibilità di una o più camere intendono incrementare le entrate grazie alla condivisone del proprio appartamento senza il vincolo di un contratto a lungo termine. Negli ultimi anni la tipologia dell’affitto breve – che va in genere da poche settimane a sei mesi - è in ascesa nel mercato immobiliare italiano e non solo nelle località turistiche e di villeggiatura. A registrare il maggiore aumento di affitti brevi sono soprattutto le città sedi universitarie e quelle che accolgono professionisti in cerca di una sistemazione per motivi di lavoro. La recente analisi di Easystanza.it riporta il più alto incremento di affitti brevi con 225 stanze a Roma, seguita da Milano con 135, Firenze, Bologna e Perugia con una domanda per un alloggio che resta, nel complesso, alta.

Nel mese di marzo la ricerca di una camera in affitto disponibile vede al primo posto Milano con il 12.7% delle richieste, segue Bologna con il 9.1%, Roma con l’8.9% e Firenze con il 7.2%. Gli effetti della crisi economica - commenta Jonathan Moore, manager di EasyStanza.it si fanno sentire ancora in questi primi mesi del 2014. Sebbene il primo trimestre registri una flessione generale del numero delle persone in cerca di un affitto breve rispetto allo stesso periodo dell’anno passato, il crescente numero di affitti a breve termine, in particolare nelle grandi città come Roma e Milano, dimostra che sempre più persone hanno la necessità di trovare una sistemazione a breve termine, soprattutto per motivi di trasferimento legati al lavoro».

DM Infrastrutture 24 Aprile 2014: OS32 Pubblicato il Decreto Ministeriale Infrastrutture del 24 aprile 2014, che definisce il nuovo quadro normativo dedicato agli appalti pubblici. Grazie al prezioso lavoro di affiancamento della Federazione verso le istituzioni di riferimento, l’OS32 è riconosciuta quale categoria superspecialistica. Si ricorda che attraverso tale modifica, l’affidatario dei lavori in possesso della qualificazione nella categoria di opere generali non potrà più eseguire direttamente le opere in legno, ma dovrà avvalersi di imprese aventi

la qualificazione OS32 richiesta in base all’importo della gara. Inoltre se l’importo delle opere in legno supera il 15% dell’appalto, la compagine appaltatrice è vincolata ad organizzarsi secondo specifica Associazione Temporanea di Imprese (ATI), considerando così in modo paritetico Imprese Generali e Imprese del Settore “Legno Strutturale”.


Automation / special machines for the wood industry. Our company operates in the industry since 1991 and is specialized in construction, operation and specialized assistance.

WE

HELP YOU TO WORK BETTER!

C.L. Leg no Au to m az io ni S.a .s s ed e l eg ale : Zo na Arti g ia na le 1/B ,3 80 8 9 D arz o d i S to ro (T N) E- MAIL i nfo @ c ll eg no .i t ww w.c ll eg n o.i t te l: 0 0 3 9 0 3 6 5-3 8 8 01 3 /2 3


notizie 048 GIUGNO 2014

iL Fiskars al Fuorisalone In occasione del Fuorisalone l’installazione Orto Mobile, progettata per Fiskars da esterni, è stata presente in Piazza XXV Aprile e ha ospitato laboratori di giardinaggio creativo per i più piccoli. Dall’8 al 13 aprile Fiskars ha partecipato alla sesta edizione del Public Design Festival, l’evento internazionale ideato e organizzato da Esterni per promuovere la valorizzazione e la riqualificazione degli spazi pubblici. In occasione del Fuorisalone, P.zza XXV Aprile, adiacente al Brera Design District, è stata trasformata in un luogo dove creatività, progetti di design, cibo e convivialità hanno vissuto in perfetta armonia. Fiskars, azienda finlandese leader a livello mondiale nella produzione di oggetti per la casa, il giardino e la vita all’aria aperta, ha partecipato attraverso il Progetto Orto Mobile, un’installazione progettata da esterni design nell’ambito del Public Design Festival: in Piazza XXV Aprile è stato presente un orto urbano fornito di attrezzi Fiskars, che ha permesso ai bambini di avvicinarsi alla conoscenza della cura della terra e della sua coltivazione. Durante il weekend, l’Orto Mobile è stato animato da laboratori di giardinaggio creativo dedicati ai bambini di tutte le età: i piccoli pollici verdi hanno avuto l’occasione di sperimentare diverse attività sul campo. Un primo laboratorio è stato dedicato alla creazione di bombe di semi, piccole sfere eco-friendly realizzate con semi, terra e argilla che una volta “lanciate” consentono a un terreno incolto di fiorire nel giro di poco tempo. Il secondo laboratorio “Piantiamola!” è stato dedicato alla coltivazione di piccole piante da fiore e mirava a stimolare l’interesse e la comprensione dei bambini per la vita e per la natura che cresce e si riproduce, aiutandoli a sviluppare capacità manuali e di osservazione. Il progetto educativo intendeva trasmettere ai bambini il rispetto per la natura, avvicinandoli ai temi dell’agricoltura e del mangiar sano, affinché diventino adulti più consapevoli. La partecipazione alla manifestazione rientrava nelle azioni di responsabilità sociale di Fiskars, la cui fonte di ispirazione è da sempre la natura e il rapporto che l’uomo ha con la stessa; la natura è, infatti, tra i valori al centro dell’attività Fiskars, che da 365 anni realizza prodotti innovativi, funzionali e di qualità, che hanno reinventato il modo di vivere il giardinaggio e le attività all’aria aperta.

Fondata nel 1649 nell’omonimo villaggio finlandese, Fiskars é diventato un fornitore leader mondiale di prodotti di consumo per la casa, il giardino e la vita all’aria aperta e presente in oltre 60 Paesi. I prodotti Fiskars rispondono alle nostre esigenze: dalla casa al giardino, rendendo i lavori più facili e piacevoli grazie alle ottime prestazioni e al design innovativo. www.fiskarsgroup.com/365 Fiskars è un’azienda leader nella fornitura di prodotti di consumo a livello mondiale per la casa, il giardino e la vita all’aria aperta. Il gruppo finlandese ha un portfolio di marchi internazionali quali Fiskars®, Iittala®, Gerber® e Buster®. Fondata nel 1649 e quotata alla Borsa di Helsinki, Fiskars con 360 anni di attività alle spalle, è la più antica azienda finlandese e una delle più antiche in tutto l’Occidente. Nel 2013 Fiskars ha registrato vendite nette pari a 799 milioni di euro, assicurando lavoro a 4.100 dipendenti in tutto il mondo. E’ inoltre presente con propri uffici commerciali in oltre 40 Paesi. In Italia Fiskars è presente con Fiskars Italy srl, con impianti produttivi e uffici a Premana e Civate (Lecco). Leader di mercato da diversi anni, Fiskars Italy è il maggior produttore italiano di coltelleria di alta qualità, sia per uso casalingo che professionale. Marchi: Fiskars, Montana, Kaimano.


Un successo superiore alle aspettative per il Salone del Mobile di Milano “Abbiamo lavorato per preparare il Salone del Mobile più bello del mondo e il risultato supera le nostre aspettative - dichiara Claudio Luti, presidente del Salone del Mobile. Buyers, giornalisti, designers hanno toccato con mano l’eccellenza creativa e produttiva della nostra filiera, riconoscendo il valore della produzione made-in-Italy e l’importanza del Salone a livello internazionale”. Un successo che trova riscontro nella qualità dell’offerta fieristica e nei numeri della manifestazione. La 53° edizione del Salone del Mobile chiude registrando un totale di 357.212 visitatori, di cui 311.781 operatori del settore con un incremento del 13% rispetto all’edizione 2013. Significativo riconoscimento all’importanza del settore è arrivato dal presidente del Consiglio Matteo Renzi, che ha visitato la manifestazione lo scorso venerdì ricordando come il settore del mobile sia un tassello strategico dell’economia reale del nostro paese, il segno di un’Italia viva, che sta superando una congiuntura difficile, grazie alla straordinaria cultura di impresa e alla filiera di eccellenza che sta dietro ai prodotti e alla ricerca di design. Un segno di attenzione e gratitudine non solo personale ma di tutto il Governo: presenti in fiera anche il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio e i Ministri Maurizio Lupi e Maurizio Martina. “Con questa edizione del Salone del Mobile abbiamo confermato l’importanza dell’export come elemento determinante per il settore – afferma Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoArredo. Nell’ultimo anno abbiamo venduto all’estero quasi la metà della nostra produzione e la forte presenza di visitatori stranieri lo ha pienamente dimostrato”. Un Salone sempre più internazionale, con presenze qualificate da oltre 160 paesi. Un’edizione quella 2014 che ha segnato una profonda sinergia con la città di Milano, capitale della creatività capace di attirare con la design week migliaia di visitatori con il Progetto Accoglienza, inaugurato quest’anno in collaborazione con il Comune di Milano e l’Assessorato alla Moda e Design. Oltre 100 i ragazzi delle scuole di design di Milano che hanno accolto i visitatori della manifestazione nella postazioni dislocate nei punti nevralgici della città. Non solo business: protagonista del Salone del Mobile anche la mostra “Dove vivono gli architetti”. Uno spazio di confronto e una riflessione sulle modalità, le esperienze e la cultura dell’abitare con otto testimonial d’eccezione: Shigeru Ban, Mario Bellini, David Chipperfield, Massimiliano e Doriana Fuksas, Zaha Hadid, Marcio Kogan, Daniel Libeskind e Studio Mumbai/Bijoy Jain. “Questa edizione ha rappresentato una prova generale in vista di Expo 2015 - conclude il presidente Luti. Ci sono le migliori premesse perché sia un grande evento che mostrerà al mondo quello che Milano e l’Italia sono in grado di fare. Una sfida che non ci spaventa e che ci vede già impegnati a preparare un grande Salone che aprirà le danze dell’esposizione universale” .


“La conoscenza delle problematiche dell’utilizzatore finale mi consente di parlare la sua stessa lingua... di capire le sue esigenze e di consigliarlo per il meglio.”

PROFILI LAMELLARI PER INFISSI TRAVI LAMELLARI PANNELLI IGNIFUGHI

GUASTELLA LEGNAMI guastella@guastella.it www.guastella.it

97100 RAGUSA - Via 166 (C. da Cisternazzi) - Tel. +39/0932 251702 - 642200 - Fax +39/0932 253561


Ripresa immobiliare negli Stati Uniti Nel mese di Marzo le vendite di case sono aumentate in media del 24,6% rispetto alle vendite nel mese di febbraio. Mentre insolitamente il meteo sfavorevole di gennaio e febbraio ha impattato sulle vendite, l'aumento di marzo segna l' inizio della stagione di vendita casa 2014. Il mercato deve ancora recuperare dalla partenza lenta e rimane 10,1% al di sotto di marzo 2013 nelle vendite. Tuttavia, per la prima volta nella storia del rapporto (da agosto 2008), tutte le 52 aree metropolitane intervistate ha visto un aumento delle vendite mensili. Per la prima volta nel 2014, marzo ha visto l’incremento delle vendite di case rispetto al mese precedente. Mentre le vendite sono state del 10,1% al di sotto dei livelli di un anno fa, sono aumentati di un significativo 24,6% in più rispetto alle vendite di febbraio. Ognuna delle 52 aree metropolitane intervistate per il National Housing Report marzo RE/MAX ha visto un aumento delle vendite rispetto a febbraio. Il prezzo mediano delle case vendute in marzo è stata del 8,8% superiore al prezzo mediano marzo 2013. Un costante basso inventario di case in vendita è sotto pressione e i prezzi a salire, soprattutto nei mercati che hanno sperimentato una ripresa accelerata. Su una base di anno in anno, marzo è diventato il 12° mese consecutivo con minori perdite di inventario rispetto al mese precedente. Al ritmo delle vendite di marzo, i mesi di fornitura di inventario sono scesi a 4,1, una fornitura di 6,0 indica un mercato equilibrato equamente tra acquirenti e venditori. (fonte Re/MAX)

Rubner all'Expo E’ stato firmato venerdì 28 marzo il contratto tra Expo 2015 S.p.A. e il Gruppo Rubner, leader europeo nel settore dell’edilizia pubblica e residenziale in legno, per l’assegnazione di uno degli appalti più rilevanti che riguardano la progettazione e costruzione di alcuni Padiglioni Cluster dell’Esposizione Universale 2015. Responsabile del progetto Rubner Objektbau, Azienda del Gruppo Rubner e primo General Contractor tra i costruttori europei in legno, che vanta un know-how unico nella progettazione e realizzazione di commesse importanti “chiavi in mano” in tutti i settori dell’edilizia in legno: da quella residenziale a quella pubblica, da quella scolastica a quella alberghiera e commerciale. I padiglioni Cluster dedicati a Bio-Mediterraneo, Isole, Zone Aride e a Cereali e Tuberi, sono tra gli elementi più caratteristici di Expo Milano 2015. Si tratta di spazi espositivi che raggruppano numerosi Paesi che non hanno la possibilità di allestire un proprio padiglione “Self Built” all’interno di un unico e innovativo progetto architettonico. Pur nel rispetto di questa impostazione comune, ogni Cluster sarà personalizzato da un suo carattere distintivo e da un’area comune multifunzionale che saprà integrare, in modo originale, una molteplicità di funzioni: offerta espositiva e ristorativa, attività commerciali ed eventi. Nell’ambito del progetto, il legno, materia prima al centro dell’attività produttiva di Rubner, ricopre un ruolo di primo piano. Gli edifici, 43 in totale suddivisi in 4 distinte aree, saranno infatti realizzati con strutture modulari in legno lamellare. Materia prima dalle proprietà davvero straordinarie, il legno è un materiale ecologico e naturale, oltre che flessibile e innovativo, in grado di interpretare al meglio la filosofia e i temi trattati dall’Esposizione Universale. Il Cluster del Bio-Mediterraneo, area in cui si mescoleranno profumi e colori del Mar Mediterraneo, raggrupperà i Paesi che si affacciano sul mare Nostrum – Albania, Algeria, Croazia, Egitto, Grecia, Libano, Libia, Serbia, Malta, Montenegro, Tunisia e San Marino - e che condividono la comune dieta mediterranea. L’area si compone di 12 edifici espositivi, 3 edifici tecnici e 4 chioschi affacciati su una piazza coperta da un pergolato. Il Cluster dell’Alimentazione e Nutrizione nelle Zone Aride metterà il visitatore al centro di un paesaggio desertico e ospiterà quei Paesi che affrontano i problemi della desertificazione e del clima arido. L’area si compone di 8 edifici espositivi modulari e di uno tecnico, posti attorno a una piazza coperta caratterizzata da cilindri e cavi in policarbonato appesi a una struttura in acciaio. Tra i Paesi che rientrano in quest’area, l’Eritrea, i territori Palestinesi, la Mauritania e il Senegal. Il Cluster dedicato a “Isole, Mare e Cibo” si contraddistinguerà, invece, per il suo carattere esotico e raggrupperà tutti i piccoli Paesi che occupano isole o arcipelaghi accomunati da ecosistemi legati all’Oceano e da una dieta basata sullo sfruttamento sostenibile delle risorse marine come Capo Verde, Maldive, Seychelles, i Paesi caraibici e gli Stati insulari del Pacifico. È composto da due edifici espositivi, un edificio tecnico, una zona degustazione, più una piazza coperta caratterizzata da frangisole di canne di bambù. Infine, il Cluster dei “Cereali e Tuberi” sarà la rappresentazione di una valle dedicata a un itinerario tra i cereali e i tuberi del mondo. Tra i Paesi che racconteranno la propria economia agricola Bolivia, Haiti, Mozambico, Togo, Congo e Zimbabwe. Questo Cluster è composto da 7 edifici modulari rivestiti di juta; il corridoio centrale è ricoperto da frangisole che accompagna verso una piazza coperta, caratterizzata da un grande camino, sulla quale si affaccia un edificio destinato a cucina.


QualitĂ delle materie prime Collanti ecologici Lavorazione accurata Consegna rapida

Il nostro obiettivo da sempre: SODDISFARE IL CLIENTE

Pannelli lamellari monostrato in abete, pino, pioppo, tulipier, larice 3 strati in abete e larice

Industria Pannelli Lamellari

Legnolinea Benetazzo S.r.l. Via L. da Vinci, n. 11 - Z.I. 35020 LEGNARO (PD) - Italy Tel. +39 049 641695 Fax +39 049 790233 e-mail: info@legnolineabenetazzo.it internet: www.legnolineabenetazzo.it


QUOTAZIONI

iL

>

IL PREZZO MEDIO DEL LEGNAME SULLA PIAZZA DI MILANO

Rilevazione della Camera di Commercio, Industria,Artigianato e Agricoltura di Milano dei prezzi minimi e massimi dall’importatore o dal grossista all’utilizzatore finale, Iva esclusa. Rilevazioni di APRILE 2014

054 GIUGNO 2014

SEGATI E SQUADRATI DI CONIFERE

ABETE TAVOLAME - SPESSORI DA MM 20 A 60, LARGHEZZE CM 16 IN AVANTI, LUNGHEZZA M 4

assortimento primo/secondo assortimento secondo assortimento terzo falegnameria assortimento terzo assortimento quarto assortimento fianchi

m3 m3 m3 m3 m3 m3

635,00 545,00 395,00 300,00 250,00 230,00

705,00 605,00 415,00 315,00 270,00 250,00

sottomisure, spess. da mm 20 a mm 30, lungh. m 4: assortimento terzo assortimento quarto

m3 m3

220,00 205,00

240,00 215,00

sovrapprezzi: per lo spessore di mm 20: q 20,00 al m3; per merce prismata: q 25,00 al m3; per piallati su una faccia e due fili: q 40,00 (+) al m3; per sezionatura a misura (per taglio): q 5,00 al m3; per merce essiccata: + 15% (+) al m3; per trattamento HT ISPM 15 FAO per merce fresca da euro 20,00 a euro 30,00 secondo spessore al m3

morali e travetti sez. comm. lungh. m 4 per imballo e armatura morali e travetti sez. comm. lungh. m 4 scelti per tetti listelli da m 4 in avanti, sezioni e lunghezze commerciali smezzole mercantili, sez. comm. fino a m 4,50 smezzole mercantili, sez. comm. da m 5 in avanti travi squadrate uso Trieste, lung. comm. sezioni: fino a cm 13/16 da cm 16/19 in avanti travi in abete lamellare sezioni e lunghezze commerciali (qualità a vista)

m3 m3 m3 m3 m3

235,00 375,00 260,00 355,00 375,00

255,00 390,00 295,00 375,00 415,00

m3 m3 m3

190,00 240,00 665,00

200,00 250,00 705,00

assortimento primo/secondo assortimento secondo assortimento terzo falegnameria assortimento quarto/quinto

m3 m3 m3 m3

640,00 560,00 350,00 n.q.

700,00 600,00 365,00 n.q.

assortimento U/S assortimento quinto

m3 m3

360,00 315,00

390,00 355,00

assortimento U/S assortimento quinto

m3 m3

320,00 300,00

360,00 330,00

base spess. mm 52 in tavole refilate - KD in tavole non refilate (prima qualità) - KD

m3 m3

500,00 430,00

530,00 460,00

assortimento primo (n. 2 clear - con max 15% n. 3 clear), base spessore mm 78 - KD assortimento secondo (n. 4 clear), base spessore mm 78 - KD componenti per serramenti in douglas KD (essiccato) - VG

m3 1.080,00 1.170,00 m3 900,00 940,00 m3 1.150,00 1.200,00

assortimento primo (n. 2 clear con max 15% n. 3 clear), base spessore mm 78 - KD assortimento secondo (n. 4 clear), base spessore mm 78 - KD componenti per serramenti in hemlock KD (essiccato) - VG

m3 m3 m3

meranti rovere pino del nord

m3 820,00 900,00 m3 1.500,00 1.800,00 m3 820,00 900,00

LARICE TAVOLAME - SPESSORI DA MM 20 A 80, LARGHEZZE CM 16 IN AVANTI, LUNGHEZZA M 5

PINO DEL NORD TAVOLAME - SPESSORI, LARGHEZZE E LUNGHEZZE COMMERCIALI ABETE DEL NORD TAVOLAME - SPESSORI, LARGHEZZE E LUNGHEZZE COMMERCIALI PITCH-PINE, YELLOW-PINE

DOUGLAS FIR IN TAVOLE - SPESSORI LARGHEZZE E LUNGHEZZE COMMERCIALI

HEMLOCK IN TAVOLE - SPESSORI LARGHEZZE E LUNGHEZZE COMMERCIALI

COMPONENTI LAMELLARI A TRE STRATI PER SERRAMENTI, SEZIONE STANDARD

690,00 590,00 730,00

730,00 630,00 760,00


• EUROPEE IN TAVOLE DI BUON ASSORTIMENTO, CON STAGIONATURA COMMERCIALE

faggio naturale (fino a mm 60 di spessore) faggio evaporato (fino a mm 60 di spessore) rovere frassino

• EXTRAEUROPEE IN TAVOLE REFILATE ALL’ORIGINE ED ESSICCATE AL FORNO, ASSORTIMENTO F.A.S.

• TROPICALI IN TAVOLE REFILATE DI BUON ASSORTIMENTO ED ESSICCATE AL FORNO abura/bahia akatio - aniegré samba - wawa ayous iroko mogano sipo-utile ramin, base spess. mm 27

• NAZIONALI CON STAGIONATURA COMMERCIALE noce scelto pioppo non refilato per falegnameria pioppo refilato rovere scelto

• COMPENSATI DI BUONA QUALITÀ, DIMENSIONI NORMALI

pioppo, spessore mm 4 multistrati pioppo, spessore mm 10 multistrati pioppo, spessore mm 20 multistrati betulla Russia, spessore mm 12 multistrati betulla fenolico con film antiscivolo, spessore mm 30 fenolici resinosi CDX, base spessore mm 10 compensato okumé, base spessore mm 15

• ESOTICI MULTISTRATI E PANIFORTI LISTELLARI CON PIOPPO ALL’INTERNO

spessore mm 10 meranti spessore mm 20 paniforti listellari con pioppo all’esterno, spessore mm 18 controplaccati mogano, spessore mm 4 - 5 strati controplaccati akatio, spessore mm 4 - 5 strati

• PANNELLI TRUCIOLARI E AGGLOMERATI DI BUONA QUALITÀ, DIMENSIONI NORMALI

truciolari standard, calandrati, spessore mm 4 truciolari standard, spessore mm 18 truciolari tutto pioppo, spessore mm 20 truciolari ignifughi classe 1, spessore mm 18 truciolari idrofughi, V100, base mm 18 truciolari nobilitati legni vari e colori spessore mm 20 truciolari nobilitati, bianco, 120 gr, spessore mm 20 truciolari controplaccati akatio, spessore mm 19 medium density fiberboard (MDF), base spessore mm 4 medium density fiberboard (MDF), base spessore mm 19 medium density fiberboard (MDF), ultralight spessore mm 19 truciolari oriented strand board (OSB), base spessore mm 9 pannelli di fibra di legno, tipo normale, base spessore mm 3,2 lamellare finger-joint in massello (faggio), spessore mm 32

• PANNELLI PER L’EDILIZIA

abete, per casseforme mm 27 trave doppia T (h. 20)

• PERLINE GREZZE DA RIVESTIMENTO

abete, spessore mm 10 assito abete maschiato (per sottotetto) mm 21 pino, spessore mm 10

465,00 620,00 695,00 825,00 825,00 1.060,00 695,00 775,00 GIUGNO 2014 055

m 850,00 m3 1.380,00 m3 630,00 m3 830,00 m3 1.050,00 m3 1.370,00 m3 490,00 m3 570,00

930,00 1.520,00 730,00 970,00 2.000,00 1.440,00 530,00 620,00

m3 m3 m3 m3 m3 m3 m3

650,00 900,00 420,00 440,00 980,00 900,00 n.q.

750,00 1.050,00 440,00 470,00 1.020,00 1.000,00 n.q.

m3 2.500,00 m3 240,00 m3 170,00 m3 850,00

3.700,00 260,00 185,00 950,00

3

m2 m2 m2 m2 m2 m2 m2

3,55 6,00 10,30 9,00 33,00 5,00 14,50

4,05 6,50 10,80 10,50 40,00 5,50 16,50

m2 m2 m2 m2 m2

7,80 10,50 13,00 7,00 7,00

8,80 11,50 13,50 7,50 7,50

m2 m2 m2 m2 m2 m2 m2 m2 m2 m2 m2 m2 m2 m2

1,90 4,20 4,90 8,00 7,40 10,50 8,00 14,65 1,70 6,00 6,00 2,60 1,40 45,00

2,20 4,80 5,60 8,80 8,00 11,50 9,00 17,15 1,90 7,00 7,00 3,10 1,70 70,00

m2 m

12,50 7,30

13,50 7,80

m2 m2 m2

6,80 8,50 7,80

7,50 9,00 8,6S0

SEGATI DI LATIFOGLIE SEMILAVORATI

rovere americano rosso/bianco, base mm 27 rovere americano rosso/bianco , base mm 52 frassino, base mm 27 frassino, base mm 52 ciliegio americano, base mm 27 ciliegio americano, base mm 52 noce satiné, base mm 52 yellow poplar (tulipier), base mm 52

m3 m3 m3 m3


RIFLESSIONI ABITARE LA NATURA

iL

056 GIUGNO 2014

• Un Convegno di esperti a Pordenone dedicato al legno e al suo impiego sicuro nell’interior design.

ABITARE LA NATURA

Si sono svolti venerdì 21 marzo, primo giorno di primavera, i lavori del convegno “Abitare la Natura. Il legno e l’ecologia nella progettazione architettonica e nell’interior design”presso l'Auditorium Lino Zanussi, Centro Culturale Casa A. Zanussi di Pordenone. Il convegno, che ha visto la massiccia partecipazione di più di 100 Architetti dell’area veneta, rientra nei progetti formativi dell’Ordine degli Architetti e PPC di Pordenone ed è stato realizzato in collaborazione con Lignum Venetia, un’Azienda familiare impegnata nell’offrire soluzioni in legno per gli ambienti, certificate e

altamente personalizzabili.

Punto di partenza degli interventi, il sistema di certificazione e la necessità di prodotti testati e sicuri per garantire la salute all’interno degli ambienti in cui si vive. L’importanza della massima limitazione all’emissione di formaldeide è stata al centro della relazione di Franco Bulian, Vice Direttore di Catas, Istituto Italiano di Ricerca per il settore legno-arredo che ha sottolineato la crescente attenzione da parte dei legislatori italiani e europei al tema della pericolosità delle sostanze volatili presenti nell’aria che respiriamo: “é evidente la necessità di disporre di regole e di limiti di riferimento al fine di consentire al mercato di effettuare delle scelte corrette e consa-

pevoli in tema di sicurezza” ha concluso. L’Arch. Daniela Rosa Gobbo è poi intervenuta come testimone dell’impegno dell’Azienda Lignum Venetia nel realizzare pavimenti in legno di alta qualità, frutto di una costante ricerca su materiali e i loro possibili utilizzi e soprattutto per proporre il proprio caso studio in quanto unica Azienda in Europa ad aver ottenuto sui propri pavimenti tavole a tre strati incrociati in rovere la piena conformità ai criteri previsti dal marchio Ecolabel UE, un segno distintivo per chi fa dell’ecologia e della sostenibilità la propria filosofia produttiva. L’Arch. Daniele Menichini ha presentato il progetto Green_Zero


GIUGNO 2014 057

+ Green_Room, un’iniziativa di ampio successo che valorizza l’attitudine eco-responsabile nell’architettura e negli interni, dedicata nel caso specifico ad una ristrutturazione alberghiera:“ho sempre sostenuto che il ruolo dell’architetto racchiuda necessariamente tutti gli aspetti della progettazione, quella sostenibile inclusa. Non si tratta di tuttologia ma di visione globale e integrata del progetto” asserisce Menichini. Il Professor Franco Laner (nelle foto), docente ordinario di Tecnologia dell’Architettura presso l’Università IUAV di Venezia, ha invitato ad una riflessione circa la necessaria conoscenza del legno, delle tipologie presenti in natura e della sua filiera prima di essere impiegato in un progetto architettonico. Madrina del convegno, moderato sapientemente dal giornalista Almerico Ribera, è stata la campionessa olimpica Manuela Di Centa che, in qualità di testimonial, condivide con Lignum Venetia i valori della passione e determinazione per il conseguimento dei risultati, sempre all’insegna del valore “guida” della libertà, che trova realizzazione nella sua massima “liberi di creare, liberi di credere”. L’incontro di venerdì rappresenta dunque un momento di aggiornamento ma ha anche fornito importanti chiavi di lettura e spunti di riflessione per i professionisti che vogliono avvicinarsi all’impiego del legno nonché riscoprire con esso l’artigianalità e il saper fare, per riavvicinare l’uomo alla natura. Per informazioni: Lignum Venetia srl, Pordenone - www.lignumvenetia.com


ITINERARI

iL

058 GIUGNO 2014

• Da Albenga verso Capo Mele, un percorso tra echi di storia antica, macchia mediterranea e vasti orizzonti marini.

SULLA VIA JULIA AUGUSTA INGAUNA di Paolo Ferrari

Albenga, la si osservi dalle colline dell’immediato retroterra, difende l’antico suo assetto medioevale chiudendosi entro l’antica cinta muraria. D’intorno l’incoerente consueto proliferare di edilizia postbellica a saturare spazi che furono di natura e ordine armonico di paesaggi agresti. Album Ingaunum o Albingaunum, cioè capoluogo degli Ingauni, la popolazione ligure del territorio che ancora oggi da quelli deriva il suo nome, anche se ormai relegato ad un utilizzo letterario o turisticocolto, si sviluppò in simbiosi e contrasto con il divagante fiume Centa che nei millenni plasmò il territorio e suscitò le risposte adattative dei suoi abitanti: ponti, argini e canali, un paesaggio culturale e naturale di cui oggi poco rimane, ma questa è storia nostra e nota. Invece ci soccorrono, all’interno del perimetro urbanistico del centro storico, numerose le testimonianze di quel medioevo famigliare e di lunga durata, con la sua cattedrale, il battistero paleocristiano e le rovine romane, con la loro presenza invece sempre un po’ straniante che trova eco nei resti delle terme pubbliche romane nell’alveo del Centa e

nell’immediato entroterra, dove si diparte il tratto ingauno della Julia Augusta, dai consistenti resti (necropoli) quasi più vividi degli sbiaditi pannelli turistici, testimoni consueti di nazionale incuria.

La costruzione della Via Julia Augusta iniziò nel 13 a.C. per volere dell'imperatore Augusto. Lo scopo era realizzare un collegamento stradale tra la capitale dell’Impero e la Gallia meridionale, giungendo fino ad Arles, già emporio commerciale greco-massaliota,divenuta in età romana una delle città più importanti delle Gallie. La Via Julia Augusta iniziava a Placentia (Piacenza) e, passando per Dertona (Tortona) e Aquae Statiellae (Acqui Terme), si concludeva, in un primo momento,fra Mentone e Nizza presso il Trofeo di Augusto (detto anche Trofeo delle Alpi) della Turbie, eretto dall'imperatore nel 7-6 a. C. in onore d'Augusto, pacificatore (e conquistatore) delle Alpi Marittime, potente segno imperialistico che marca ancora oggi la frontiera tra Italia e Gallia; raggiungeva successivamente Arelate (Arles) e si collegava alla via Domitia (via Domizia). Lungo il suo tragitto,la Julia Augusta attraversava i centri romani di Vada Sabatia (Vado Ligure), Albingaunum (Albenga), e Albintimilium (Ventimiglia).

LA NECROPOLI DI ALBINGAUNUM In Liguria la Julia Augusta è individuabile solo in pochi casi, come nel tratto tra Albenga ed Alassio, uno dei più suggestivi e meglio conservati, dove sono visibili tracce del selciato antico. Da latinitas/altervista.org ricaviamo le seguenti note: “Lasciata la piana dove sorgeva la città di Albingaunum, la strada romana raggiungeva la collina del “Monte” nei pressi del complesso paleocristiano e medievale di san Calocero e proseguiva poi verso l’abbazia medievale di San Martino. Qui, a breve distanza dall’anfiteatro e dal monumento funerario denominato “il Pilone”, risalenti entrambi al II secolo d.C., ha inizio il percorso archeologico intorno al quale si sviluppa una vasta area. Lungo la strada antica, si affacciano i ruderi di almeno sette edifici d’età imperiale, databili tra il I e il II secolo d.C. Se non è possibile precisare la natura di due di essi, i rimanenti cinque sono certamente interpretabili come sepolcri. Di questi, uno è un colombario, mentre i restanti quattro sono recinti funerari, vere e proprie tombe di famiglia, contraddistinte appunto da un recinto in muratura all’esterno del quale erano effettuate più deposizioni. Intorno agli edifici funerari sono pure


GIUGNO 2014 059

In queste foto: Albenga, il centro storico.

venuti in luce i resti di singole tombe, ad incinerazione e ad inumazione, databili entro un arco cronologico che va dall’età imperiale romana fino al medioevo. L’itinerario archeologico è intitolato a Nino Lamboglia (1912-1977), insigne archeologo ligure, il cui nome è indissolubilmente legato allo sviluppo della metodologia scientifica della ricerca archeologica. A lui si devono anche le prime fondamentali ricerche sul sito di Albigaunum e sui monumenti funerari romani visibili lungo il percorso della via Iulia Augusta. Come di consueto nelle città romane, le necropoli di Albingaunum si estendevano intorno alla città ai lati delle vie extraurbane. Le necropoli più importanti dovevano essere quelle poste lungo la via Iulia Augusta che attraversava Albenga da nord a sud. Nella pianta circostante alla città la conoscenza della necropoli è oggi ostacolata dal forte interno alluvionale causato dal Centa, che rende assai difficoltosa ogni ricerca.Ritrovamenti sporadici di sepolture antiche sono segnalati a nord della città,non lontano dal ponte lungo e dai ruderi del complesso paleocristiano di San Vittore. Ma è essenzialmente lungo il percorso collinare della via Iulia Augusta, tra Albenga e Alassio, che si conservano gli avanzi più cospicui della necropoli di Albingaunum. È evidente come nel corso dell’età imperiale la necropoli meridionale di Albin-


ITINERARI

iL

060 GIUGNO 2014

• Da Albenga verso Capo Mele, un percorso tra echi di storia antica, macchia mediterranea e vasti orizzonti marini.

La Gallinara.

Fioritura di cisto.

gaunum,lungo la via Iulia Augusta,raggiunse una notevole estensione in direzione della moderna città di Alassio; infatti il recinto funerario più lontano da Albenga si trova ad una distanza di oltre 2 km dal centro urbano antico.” La dettagliata nota prosegue identificando i tre differenti modelli riconoscibili nei resti della necropoli albenganese: recinto a pianta rettangolare, colombario, mausoleo a torre. In particolare la tomba a recinto presente nel complesso funerario ingauno sembra essere rappresentativa di una tipologia peculiare al territorio ligure di età romana. Dall’osservazione delle caratteristiche delle tombe scavate nell’area circostante sembra prevalere, nel corso del I e II sec., il rito incineratorio con cremazioni dirette e indirette, mentre solo dopo quel periodo sembra diffondersi l’uso dell’ inumazione con deposizioni in anfora e in fossa. DA ALBENGA AD ALASSIO PER MONTES Certo il transito tra le antiche pietre e la vertigine di memorie storiche immerse nella macchia mediterranea qua e là offesa dalle solite porcheriole edilizie che hanno funestato e stravolto la “Liguria bella” tanto da renderla quasi irriconoscibili anche a chi l’abbia conosciuta solo decenni or sono, è un valore in più

In queste immagini: la necropoli lungo la via Julia Augusta.


GIUGNO 2014 061

da portarsi dietro nel cammino verso Alassio e Capo Mele, uno degli itinerari classici dell’escursionismo rivierasco. Molto efficace, e mi piace citarla, la nota di Matteo Paoletti su mentelocale.it:“Molto più di una semplice occasione per impegnare qualche ora nel verde, la strada romana la si può vivere come lo specchio di tanti conflitti: cinque chilometri scarsi di percorso dove la natura cozza con le esigenze del portafoglio, in un angolo di Ponente dove da mezzo secolo collina fa troppo spesso rima con mattone. Condomini cresciuti a un passo dalle tombe si mescolano alle cascate di ginestre, affreschi medievali crivellati da generazioni di vandali sono salvati dai rovi grazie all'impegno dei volontari, famiglie in mountain bike sfilano per sentieri ridotti a corridoi da reti metalliche venute su per proteggere le proprietà private. Una cartolina logora eppure bellissima, con il verde della collina stretto tra il blu del mare e l'azzurro del cielo. Per chi, come me, questi ciottoli li ha calpestati fin da piccolo, il rischio del sentimentalismo è sempre dietro l'angolo.” La traversata da Albenga a Capo Mele è una lunga escursione di grande interesse paesaggistico, storico e naturalistico, che percorre la via Julia Augusta da Albenga fino a Santa Croce, sale al Monte Bignone, e dopo aver seguito tutta la dorsale dei monti sopra Alassio e Laigueglia scende al borgo di Colla Micheri e infine sul promontorio di Capo Mele, con lo sguardo che vaga sugli orizzonti marini, tra la piana di Albenga, l’isola Gallinara (vi soggiornò San Martino di Tours nel IV secolo e i monaci di San Colombano di Bobbio vi fondarono un monastero in età longobarda), la baia di Alassio, e la piana di Andora. E se sono le vastità degli orizzonti ad attrarre l’occhio, per istinto antico di evasione dai limiti delle vicinanze, può essere che si sia sorpresi da incontri invece ravvicinati di natura, ed allora sarà bene essere preparati: al frusciare della lucertola ocellata (Timon lepidus) che dalla Penisola Iberica e la Francia meridionale si spinge con rare presenze nel ponente ligure, o del più evidente e meno raro colubro lacertino che qui esso pure raggiunge il limite orientale della sua distribuzione. Il Malponon monspessolanus raggiunge anche i 200 centimetri di lunghezza e lo si può vedere, piaccia o no, con la parte anteriore del corpo minacciosamente sollevata dal suolo quando è in caccia o avvista qualche intruso; ha un veleno simile a quello del cobra, ma una collocazione delle zanne velenifere che lo rende pressoché inoffensivo per l’uomo; e nel regno vegetale, tra le presenze consuete della macchia mediterranea, chi scrive ha scorto la non comunissima orchidea ofride gialla (Ophrys lutea) occhieggiare le sue grazie in un raro diradare di vegetazione.

Ophrys Lutea.


EVENTI HOLZ-HANDWERK E FENSTERBAU FRONTALE 2014

iL

062 GIUGNO 2014

• Holz-Handwerk e fensterbau/frontale: quantità e qualità al doppio appuntamento di Norimberga.

La prossima edizione programmata delle due mostra si svolgerà nel Centro Esposizioni di Norimberga dal 16 al 19 marzo 2016.

SUCCESSO SENZA PRECEDENTI PER HOLZ-HANDWERK E FENSTERBAU/FRONTALELE Il doppio appuntamento Holz Handwerk e fensterbau/frontale si è concluso sabato 29 Marzo 2014, con un nuovo risultato record. Più di 108.000 visitatori professionali, il dieci per cento in più rispetto alla precedente edizione del 2012, hanno trovato interessante l'appuntamento a Norimberga durante i quattro giorni di fiere.

Imperterriti nonostante gli scioperi nel settore del traffico aereo tedesco, più di 37.000 visitatori provenienti da tutto il mondo si sono riversati nelle sale il secondo giorno della manifestazione, una cifra che non è mai stata realizzata in un solo giorno da qualsiasi altro evento nella storia del Centro Fieristico di Norimberga. Assieme,1.320 espositori provenienti da 39 paesi hanno presentato il loro know-how e molte innovazioni nei settori interessati. Sale piene, visitatori entusiasti ed espositori altamente soddisfatti, questa la descrizione appropirata di quest'edizionedi Holz- Handwerk e fensterbau/frontale. Entrambi gli eventi, che si svolgono in parallelo a Norimberga ogni due anni, sono stati straordinari a tutti gli effetti con una combinazione eccezionale di quantità e qualità da parte di espositori e visitatori. MACCHINE E AFFARI Non solo le macchine funzionavano a pieno ritmo nelle sale della Holz Handwerk, ma gli affari erano ferventi nella lavorazione del legno.Con 524 aziende espositrici provenienti da 18 paesi , la diciassettesima edi-

zione della Holz-Handwerk, il Salone Europeo delle Tecnologie, Macchine, Attrezzature e Accessori per l'Artigianato del Legno ha presentato i migliori giocatori in tutti i segmenti. Carpentieri e falegnami provenienti da tutta Europa hanno potuto ancora una volta vedere di persona le varie possibilità di lavorare il legno e la forza innovativa dei loro scambi . La mostra speciale organizzata dalla Fachverband Schreinerhandwerk Bayern, che ha presentato il design attuale e le tendenze tecnologiche nel settore del commercio del legno in modo vivace e stimolante, è stata particolarmente frequentata. FENSTERBAU/FRONTALE: FARO INTERNAZIONALE DEL SETTORE Prodotti di alta qualità e presentazioni impressionanti: i 795 espositori della fensterbau/frontale 2014 hanno brillato con uno spettacolo senza precedenti nei quattro giorni di manifestazione. Le aziende hanno raggiunto Norimberga da 37 paesi da tutto il mondo per presentare l'intera gamma di possibilità per i temi chiave di efficienza energetica, la sostenibilità, l'automazione e il design. Questi temi sono stati trovati non solo negli stand delle aziende espositrici, ma nel programma di sostegno. Le grandi attrazioni per i visitatori sono stati la mostra speciale "ricerca Vibrant - per la vita vibrante",che è stato organizzato congiuntamente da IFT Rosenheim, il Fachverband Glas, Fenster, Fassade (Associazione specializzata vetro, finestre e facciate )

del Baden-Württemberg, NürnbergMesse e il Ministero federale per l'Ambiente, la Conservazione della Natura , di un edificio e la sicurezza nucleare, l' Architecture Forum sotto il titolo di "ARTE IN ARCHITETTURA", e la presentazione del Premio Innovazione il secondo giorno della mostra. PARTNER POTENTE PER IL SUCCESSO Holz-Handwerk è organizzata dal Fachverband Holzbearbeitungsmaschinen im VDMA ( Tedesco Woodworking Machinery Association) e la NürnbergMesse GmbH . I co-sponsor della Holz-Handwerk sono le due associazioni , il Fachverband falegnami bavaresi ( FSH Bayern) e il Fachverband des Maschinen - und Werkzeug - Großhandels eV ( FDM - Associazione di macchine e macchine utensili grossisti ) . L'organizzatore della fensterbau/frontale è la NürnbergMesse GmbH. Gli sponsor onorari sono il Fachverband Glas Fenster Fassade Baden - Württemberg, il Landesinnungsverband des Glaserhandwerks Rheinland - Pfalz (Renania-Palatinato Corporazione dei Vetrai) e il Landesinnungsverband des Bayerischen Glaserhandwerks (bavarese Corporazione dei Vetrai). fensterbau / frontale è anche uno dei membri fondatori del Global Fair Alliance di mostre finestra leader a livello mondiale ed è coinvolto con ift Rosenheim in International Strategic Partnership Fenestration .


GIUGNO 2014 063

The winning duo The exhibition duo Holz-Handwerk and fensterbau/frontale ended on Saturday, 29 March 2014, with a new record result. Over 108,000 trade visitors, some ten per cent more than at the previous event in 2012, found their way to Nürnberg during the four days of the exhibitions. Completely undaunted by token strikes in the German air traffic sector, more than 37,000 visitors from all over the world poured into the halls on the second day of the event alone – a top figure that has never been achieved on a single day by any other event in the history of the Exhibition Centre Nuremberg.Altogether 1,320 exhibitors from 39 countries presented current know-how and lots of innovations from the sectors concerned. Full halls, enthusiastic visitors and highly satisfied exhibitors – an apt description of this year’s HOLZHANDWERK and fensterbau/frontale. Both events, which take place in parallel in Nürnberg every two years, were impressive in every respect with an outstanding combination of quantity and quality on the part of both exhibitors and visitors. Machines and business - Not only the machines were humming in the halls of Holz-Handwerk, but business too at this year’s gathering of the woodworking industry. With 524 exhibiting companies from 18 countries, the 17th edition of Holz-Handwerk, the European Trade Fair for Machine Technology, Equipment and Supplies for the Wood Crafts, presented the top players in all segments. Carpenters and joiners from all over Europe could once again see for themselves the varied possibilities for working the material wood and the power of innovation of their trade. The special show organized by the Fachverband Schreinerhandwerk Bayern (Bavarian Carpentry Association), which presented current design and technology trends in the woodworking trade in a vivid and inspiring way, was particularly well attended. fensterbau/frontale: the sector’s international beacon - Top-quality products and presentation – the 795 exhibitors at fensterbau/frontale 2014 sparkled with an unparalleled spectacle on the four days of the exhibition. The companies came to Nürnberg from 37 countries all over the world to present the whole spectrum of possibilities for the key themes of energy efficiency, sustainability, automation and design. These themes were not only found on the stands of the exhibiting companies, but in the supporting programme too. The big attractions for visitors were the special show “Vibrant research – for vibrant lives”, which was


EVENTI HOLZ-HANDWERK E FENSTERBAU FRONTALE 2014

iL

064 GIUGNO 2014

• Holz-Handwerk e fensterbau/frontale: quantità e qualità al doppio appuntamento di Norimberga.

organized jointly by ift Rosenheim, the Fachverband Glas, Fenster, Fassade (Glass, Window and Facade Association) Baden-Württemberg, NürnbergMesse and the Federal Ministry for the Environment, Nature Conservation, Building and Nuclear Safety, the Forum Architecture under the title of “ART IN ARCHITECTURE”, and the presentation of the Innovation Award on the second day of the exhibition. Powerful partners for success - HolzHandwerk is organized by the Fachverband Holzbearbeitungsmaschinen im VDMA (German Woodworking Machinery Association) and NürnbergMesse GmbH. The co-sponsors of Holz-Handwerk are the two associations, the Fachverband Schreinerhandwerk Bayern (FSH Bayern) and the Fachverband des Maschinen- und Werkzeug-Großhandels e.V. (FDM –Association of Machine and Machine Tool Wholesalers). The organizer of fensterbau/frontale is NürnbergMesse GmbH. The honorary sponsors are the Fachverband Glas Fenster Fassade Baden-Württemberg, the Landesinnungsverband des Glaserhandwerks Rheinland-Pfalz (Rhineland Palatinate Guild of Glaziers) and the Landesinnungsverband des Bayerischen Glaserhandwerks (Bavarian Guild of Glaziers). fensterbau/frontale is also a founding member of the Global Fair Alliance of world-leading window exhibitions and is involved with ift Rosenheim in the International Strategic Partnership Fenestration. The next scheduled edition of the exhibition duo takes place in the Exhibition Centre Nuremberg from 16–19 March 2016.


Il legno è ilWood nostro mondo is our world AGELEGNO è l’associazione italiana degli agenti specializzati, che operano nel settore dei tronchi, dei segati e dei derivati del legno.

ASSOCIAZIONE ITALIANA AGENTI DEL LEGNO E DERIVATI

AGELEGNO - c/o FEDERLEGNOARREDO Foro Buonaparte, 65 - 20121 Milano (Italy) - tel. +39/02 806041 - fax +39/02 80604392 - www.agelegno.it - agelegno@federlegnoarredo.it

LE BOIS EST NOTRE MONDE HOLZ IST UNSERE WELT IL LEGNO È IL NOSTRO MONDO WOOD IS OUR WORLD LE BOIS EST NOTRE MONDE HOLZ IST UNSERE WELT IL LEGNO È IL NOSTRO MONDO

HOLZ IST UNSERE WELT IL LEGNO È IL NOSTRO MONDO WOOD IS OUR WORLD LE BOIS EST NOTRE MONDE HOLZ IST UNSERE WELT IL LEGNO È IL NOSTRO MONDO WOOD IS OUR WORLD

IL LEGNO È IL NOSTRO MONDO WOOD IS OUR WORLD LE BOIS EST NOTRE MONDE HOLZ IST UNSERE WELT IL LEGNO È IL NOSTRO MONDO WOOD IS OUR WORLD

WOOD IS OUR WORLD LE BOIS EST NOTRE MONDE HOLZ IST UNSERE WELT IL LEGNO È IL NOSTRO MONDO WOOD IS OUR WORLD LE BOIS EST NOTRE MONDE


EVENTI MADEEXPO 2015

iL

066 GIUGNO 2014

• Anticamera dell'appuntamento mondiale dell'Expo di Milano, MADEexpo 2015 si presenta con grandi opportunità.

MADEEXPO 2015, BUSINESS E SVILUPPO A MILANO MADEexpo è la piattaforma di incontro privilegiata tra aziende, progettisti, imprese di costruzione, installatori e operatori del settore. Dopo il successo dell’edizione 2013 (oltre 211mila visitatori di cui 36mila stranieri, il 14% in più rispetto all’edizione 2012), MADE expo persegue con coerenza il percorso di innovazione che ha nella biennalità, nella specializzazione e nell’internazionalità le principali linee di sviluppo. MADEexpo ha scelto di riposizionarsi stabilmente negli anni dispari e durante il mese di marzo per collocarsi in maniera ottimale nel calendario delle grandi fiere europee del settore architettura e costruzioni. «La scelta – spiega Giovanni De Ponti, amministratore delegato MADE eventi – è stata dettata dall’esigenza di razionalizzare l’offerta fieristica italiana, consentendo alle aziende di concentrare in un unico evento fieristico la presentazione delle novità al mercato nel primo trimestre e di pianificare le successive campagne di promozione e vendita». In piena attività, quindi, il cantiere per la prossima edizione di MADE expo, in programma a Fiera Milano

Rho dal 18 al 21 marzo 2015. Un grande progetto biennale che risponde alle esigenze delle aziende con quattro saloni specializzati, in grado di garantire l’incontro diretto tra domanda e offerta in un contesto di forte integrazione orizzontale dei sistemi, con una prospettiva sempre più internazionale. Specializzazione in quattro saloni verticali e interconnessi. La specializzazione di MADEexpo si rafforza ulteriormente grazie all’articolazione in quattro saloni tematici - MADE Costruzioni e Materiali, MADE Involucro e Serramenti, MADE Interni e Finiture, MADE Software, Tecnologie e Servizi - scelta che consente la migliore sinergia tra prodotti e servizi utilizzati in edilizia per anticipare le dinamiche di un mercato sempre più integrato. Per sottolineare la vocazione a dialogare tanto con il mondo del progetto quanto con il mondo delle imprese, della distribuzione e degli installatori, nei Saloni di MADE expo 2015 saranno ospitati i Demo Labs e gli Archi Labs.Veri e propri “incubatori di innovazione”,garantiranno un dialogo intenso e proficuo tra aziende espositrici e progettisti, installatori, serramentisti e imprese che avranno la possibilità di cono-

scere e sperimentare in anteprima importanti innovazioni tecnologiche e di prodotto. INTERNAZIONALITÀ Ancora più forte l’impegno di MADE expo nella realizzazione di un grande progetto di relazione e di incontri internazionali per favorire l’export e la penetrazione sui nuovi mercati. Importanti iniziative favoriscono i contatti con clienti stranieri sia nei mesi che precedono la manifestazione sia nei giorni di svolgimento: - Si rinnova l’International Business Lounge, lo spazio di incontri B2B tra aziende espositrici e delegazioni di progettisti, developer e contractor da tutto il mondo che MADE expo mette a totale disposizione degli espositori. Nell’ultima edizione la IBL ha ospitato più di 1.000 incontri B2B con 253 delegati provenienti da 27 Paesi. - MADE expo “on the road”. Un intenso programma di missioni e Road Show nel 2014 e 2015 toccherà i più importanti mercati mondiali: Paesi del Mediterraneo, Africa, Medio Oriente, Estremo Oriente, India, Cina, Russia, Nord America, Europa. - Grande interesse per la missione


GIUGNO 2014 067

della Portaerei Cavour, che ha fatto conoscere MADE expo agli operatori del Medio Oriente, dei Paesi del Golfo e dell’Africa, grazie anche all’organizzazione di missioni B2B, incoming e iniziative di larga portata in mercati dalle enormi potenzialità. - MADE expo alla conquista del mercato russo - Grande attesa per la prima edizione di MADE expo WorldWide, in programma a Mosca dal 15 al 18 ottobre 2014, che garantirà alle aziende partecipanti una presenza di primo piano in uno dei mercati più promettenti per le finiture made in Italy. La rassegna si svolgerà in contemporanea con i Saloni WorldWide, uno degli appuntamenti più attesi dagli operatori russi. ANTICIPANDO L’EXPO 2015 MADE expo avrà luogo due mesi prima di Expo 2015 e anticiperà i contenuti, le tecnologie e i materiali utilizzati per la realizzazione dell’Esposizione Universale. Con “Building the Expo” il visitatore della fiera avrà la possibilità di conoscere in anteprima il know-how di un evento che porterà a Milano oltre 30 milioni di visitatori. Il legame con Expo è anche rafforzato dalla nuova immagine di MADE expo, che utilizzerà il layout di Palazzo Italia in tutte le comunicazioni promozionali. Due gli elementi che mirano a valorizzare al massimo il progetto Expo 2015 e i suoi protagonisti nel mondo architettonico e delle costruzioni: - Una mostra con progetti degli studi di architettura che hanno firmato i padiglioni nazionali. - Un percorso all’interno di MADE expo che evidenzia le aziende i cui prodotti sono stati utilizzati nella realizzazione di Expo 2015. MADE_SPACES DI SCENA AI SALONI All’interno del Salone del Mobile di Milano (8-13 aprile 2014) è stata allestita allestita la mostra MADE_spaces, un format espositivo e interattivo con il quale MADE expo trasmetterà ai visitatori suggestioni e trend dal mondo delle finiture (superfici, pavimenti, porte, partizioni, serramenti, domotica, decor e colore) quale scenario in cui si colloca


EVENTI MADEEXPO 2015

iL

068 GIUGNO 2014

• Anticamera dell'appuntamento mondiale dell'Expo di Milano, MADEexpo 2015 si presenta con grandi opportunità.

l’arredo. Lo spazio, a cura dell’architetto Marina Carrara, si presenterà come un appartamento contemporaneo, in cui materiali e soluzioni suggeriranno nuovi stili abitativi. MADE expo 2015 rappresenta un contesto altamente qualificato che garantisce alle aziende partecipanti un forte ritorno sull’investimento. Questo grazie a un format che consentirà: •L’accrescimento della visibilità delle aziende espositrici all’interno della fiera dell’edilizia più visitata in Italia. • Nuove occasioni di business in Italia e all’estero. • Il posizionamento a Milano, sede dell’Expo 2015, facilmente raggiungibile da qualsiasi destinazione in aereo, treni ad alta velocità, auto. •Un intenso dialogo con le istituzioni, i protagonisti del mercato e le principali realtà del settore. MADEEXPO PER IL RILANCIO DELL’EDILIZIA


GIUGNO 2014 069

Confermata la crescita del mercato italiano delle ristrutturazioni e il recupero delle esportazioni che nel 2014 dovrebbero raggiungere i livelli pre-crisi. Grandi aspettative per la prima edizione a Mosca di MADE expo WorldWide. MADE expo volàno per la ripresa dell’edilizia. A suggerire questa nota lieta sono i dati previsionali 2014 che sottolineano un andamento orientato all’ottimismo grazie alle ristrutturazioni edili sul mercato interno e alla decisa ripresa delle vendite all’estero del settore EdiliziaArredo. La contrazione dell’edilizia interna sembra aver finalmente rallentato il ritmo che l’ha contraddistinta negli ultimi sei anni, e ciò grazie al buon andamento della manutenzione straordinaria e della riqualificazione energetica (+3% previsioni ANCE per il 2014) che continuano a godere delle agevolazioni fiscali del 65% (risparmio energetico) e del 50% (ristrutturazioni), strumenti che, in sinergia, hanno consentito al settore nel suo insieme di mantenere alcune posizioni nonostante una crisi che non ha risparmiato colpi. La forte spinta all’internazionalizzazione di MADE expo (che si conferma la manifestazione di riferimento per allacciare e concludere rapporti proficui con investitori stranieri) ha invece sostenuto la decisa ripresa delle esportazioni di prodotti per l’edilizia. Da un’analisi dei primi dati del Rapporto EdiliziaArredo del Centro Studi FederlegnoArredo, le vendite all’estero stanno tornando ai livelli pre-crisi con 633 milioni di euro di esportazioni previste per la fine del 2014 (606 milioni nel 2012). Analizzando i principali mercati del sistema EdiliziaArredo nel periodo gennaio-settembre 2013, Francia (52 milioni di euro), Svizzera (49 milioni) e Russia (44 milioni) si confermano ai primi posti per importazioni di prodotti italiani. Da registrare la forte crescita della Turchia, passata da 11,2 milioni di euro di acquisti nel 2012 agli oltre 48 milioni nei primi nove mesi dell’anno passato. Interessanti i dati della Russia, anche in vista della prima edizione di MADE expo WorldWide (in programma a Mosca dal 15 al 18 ottobre 2014): 43,9 milioni di euro nel periodo gennaiosettembre 2013 (pari a un incremento del 3,7%) di cui oltre 23 milioni rappresentati dalle porte di legno. La rassegna si terrà in contemporanea con iSaloni WorldWide Moscow, manifestazione dedicata all’arredo giunta alla sua decima edizione.


indirizzi utili

le categorie...

agenti

I agenti

agenti

pagina

I

agenti

III

arredi esterni

III

caldaie

III

carrelli elevatori

III

colle e adesivi

III

commercianti

VI

edilizia

VII

filiali di ditte estere

VII

impianti di aspirazione essiccazione

COMPAGNIA DEL LEGNO spa 31029 VITTORIO VENETO (TV) V.le della Vittoria 245 tel +39/0438 940433 - fax +39/0438 940736 cdl.info@cdlegno.com - www.cdlegno.com Segati e semilavorati di pino e abete scandinavi, larice russo, frise e quadrotti da West Africa, parquet prefinito Asia, decking Sud America e Asia, lamellari di pino, abete, larice e meranti, latifoglie nord americane. Agenti esclusivi per l’Italia: Metsä Group (Solid Wood and Plywood Divisions) Versowood segati (Finlandia) - Setra Group (Svezia).

JOHANNES (Giovanni) ROTTENHOFER Legno & Energie Rinnovabili Intermediazione & Consulenza Sostenibile A-9813 MÖLLBRÜCKE - Austria Auenweg 26 tel +43/4769 36102 - mob. +43/664 3804412 fax +43/463 2655265848 office@timbergy.at - www.timbergy.at Segati, piallati, perline, travi lamellari, bilama, giuntati, pannelli fibra di legno, X-LAM e XLAM curvo, KIT per case (edifici) clima d’oro plus energia, prodotti di energia rinnovabili come pellets, energia solare, consulenza aziendale.

e verniciatura VII

lamellari per serramenti

VII

legnami

VIII

macchine per la lavorazione del legno

VIII

perlinati

IX

scaffalature metalliche

IX

segherie

IX

software

X

strumenti di regolazione e misurazione

X

travi lamellari

X

vernici per legno

XI

... l’elenco alfabetico

GTB

Edoardo Givone

TIMBER BROKER 10128 TORINO - Corso Turati 11/C tel. +39/011 2273057 - fax +39/011 2273058 edoardogivone@gmail.com Agente in legname esotico africano origine Costa d’Avorio, Cameroun, Congo, Rdc. Tronchi, boules, tavolami refilati freschi ed essiccati, piallati essiccati, pavimentazione da esterno.

80014 LICOLA GIUGLIANO (NA) Via Vicinale Paglietta 14/9 tel +39/081 8048093 - fax +39/081 8049549 cldavide@tin.it - www.cditat.it Brokeraggio e rappresentanza legnami, tronchi, tranciati nazionali ed esteri.

TIMTRADE srl 36060 ROMANO D’EZZELINO (VI) Via Spin 89/E tel +39/0424 513815 - fax +39/0424 383878 info@timtrade.it - www.timtrade.it Agenzia operante in Italia, Europa, Nordafrica, Nord/Sud America e Asia. Segati resinosi, latifoglia, massiccio, lamellare, pannelli e compensati per i settori dell’edilizia, falegnameria e imballaggio.


indirizzi utili

II agenti

agenti

agenti

AGELEGNO

Associazione italiana agenti del legno e derivati

NAVA

snc di Paolo e Giovanni Nava

BROKER LEGNO di Stefano Mazza 40050 MONTE SAN PIETRO (BO) tel +39/051 0547071 - fax +39/051 0544353 mobile +39/340 5127366 broker.legno@gmail.com skype StefanoMazza255 - Tronchi e Tavolame: Latifoglie Nord America. - Yellow Pine e Conifere: Nord America. - Pino e Abete Svezia/Finlandia. - Listoni Massicci “Ansgarius Svensson AB” Svezia. - Cina:Tavolame, Lamellari, Semilavorati, Pannelli.

10149 TORINO - C.so Svizzera 185 Int. 003 - P. 2 - Sc. D tel +39/011 7509020 r.a. - fax +39/011 7509005 info@dinunziolegno.it - www.dinunziolegno.it Rappresentanze: segati resinosi e di latifoglie travi lamellari - KVH - BILAMA - pannelli per casseforme - perline - tronchi - Travi U.T compensati.

snc di G. Boller e C. 38040 VATTARO (TN) - Via Pozza 12 tel +39/0461 848542 r.a. - fax +39/0461 847498 info@medialegno.it Travi lamellari - Bilam e KVH - Spigolati massicci - Segati in abete: per l’edilizia, lamellari, piallati - Materiale per imballo.

srl 37053 CEREA (VR) - Via S.Vito 74 tel +39/0442 320210 - fax +39/0442 320190 merlin@merlinlegno.it - www.merlinlegno.it

Commercio e Rappresentanze Legnami 21040 ORIGGIO (VA) - Via Repubblica 24 tel +39/02 36726866 fax +39/02 36726867 navainfo@vodafone.it Latifoglie USA - AFRICA - ASIA. Lamellari per serramenti. Austria: segati e travi lamellari abete - Francia: tronchi e segati Douglasia - Germania: tronchi resinosi, travi UT, morali - Svezia: segati resinosi - Svizzera: tronchi e segati resinosi.

40126 BOLOGNA - Via Oberdan 10 tel +39/051 227105 - fax +39/051 225165 apwood@aparlato.com - www.aparlato.com Agenti generali per l’Italia di: tronchi - tavolame - elementi - pannelli - tranciati - pavimenti - lamellari - travi lamellari - compensati. SVEZIA: Sca Timber - Moelven - Holmen Nordana - Norra Skogsagarna - Metsantuottajat - (IISveden/Kuhmo/Hasa). USA: Ashton Lewis - Bch - Bingaman Brenneman - Camelia - Horizon - Masonite AHC. RUSSIA: Lesobalt. AFRICA: tronchi - segati - frise - lamellari. EUROPA: Hecht Kloth - Ante Holz - (rovere faggio - tiglio - ecc.) SUD AMERICA: lenga - marupa - cambarà ipe - yesquero - cumaru - garapa. INDONESIA: meranti - bangkirai ecc. BIRMANIA: teak. CINA: pavimenti - compensati - ecc.

50127 FIRENZE - Via L. Gordigiani 48 tel +39/055 332309 - fax +39/055 368533 info@pieraccini.it - www.pieraccini.it Rappresentanze di legname, segati e semilavorati resinosi, pannelli OSB e compensati.

Sede legale: Corso Re Umberto 8 10121 Torino Amministrazione Strada Santa Margherita 159 10131 Torino tel +39/011 8194519 Customer Care tel +39/039 6180091- fax +39/039 6882686 info@trawood.it - www.trawood.it NORD AMERICA: Conifere - Latifoglie Pavimenti - Lamellari Hemlock, Douglas Fir, Rovere Bianco, Frassino. SUD AMERICA: Decking. EUROPA: Lamellari per finestre in Pino, Abete, Larice Europeo e Siberiano. Certificati ambientali disponibili a richiesta cliente.


indirizzi utili arredi

arredi esterni

BRAUN&WUERFELE ITALIA Geom. Luigi Di Biase 39011 LANA (BZ) - Via Dogana 12 Tel. +39/0473 564863 - cell. +39/338 6021971 l.dibiase@braun-wuerfele.de D-72270 BAIERSBRONN - Mähderstr. 29-32 tel +49 (7442) 8438 0 - fax +49 (7442) 8438 88 info@legno-bw.com - www.legno-bw.com Legno e prodotti per esterno: pino impregnato (certificato RAL), legno da costruzione, pavimentazione, sistemi di fissaggio per terrazze, lamellare in pino nordico, carports, barriere antirumore, recinzioni, fendivista, fendivento, profili in WPC.

caldaie

carrelli eleva

carrelli elevatori

BAUMANN srl 37010 CAVAION VERONESE (VR) Via Palesega 1 tel +39/045 6205367 - fax +39/045 6205355 info@baumann-online.it www.baumann-online.it Vendite Italia: sig. Andrea Zuliani cell +39/340 9691340 Carrelli elevatori laterali, carrelli elevatori multidirezionali, macchine di grandi dimensioni.

colle e adesi

colle e adesivi

caldaie

OFFICINE DEL SAVIO AHENA BOILERS srl 47020 GUALDO DI RONCOFREDDO (FC) Via Nazionale 560 tel +39/0547 315338 - fax +39/0547 315339 offsavio@tiscalinet.it - www.officinedelsavio.it Caldaie a biomassa a tubi di fumo per acqua calda, surriscaldata e vapore - Caldaie a griglia mobile Recuperatori di calore - Caldaie a combustibili tradizionali.

D’ALESSANDRO TERMOMECCANICA srl 66010 MIGLIANICO (CH) Contrada Cerreto 55 tel +39/0871 950329 - fax +39/0871 950687 info@caldaiedalessandro.it www.caldaiedalessandro.it

COLLANTI CONCORDE srl ADESIVI SPECIALI PER L’INDUSTRIA 31029 VITTORIO VENETO (TV) Via Schiaparelli 12 - Zona Industriale tel +39/0438 912121 - fax +39/0438 501822 info@collanticoncorde.it www.collanticoncorde.it Produzione adesivo poliuretanico XILOBOND T certificato secondo la norma EN 15425. Idoneo per produzione di legno lamellare per prodotti quali KVH, bilama, trilama e per pannellature portanti strutturali tipo XLAM. Per strutture lignee in bioedilizia e costruzione edifici prefabbricati. Per l’incollaggio di specie legnose termotrattate (tipo THERMOWOOD). Produzione colle viniliche, ureiche, termofondenti, poliuretaniche, polimeri innovativi. Colle certificate.

III comme AZIENDA

LEGNAMI

commercianti

AFFINI

SPA

Sede e Deposito: 52100 AREZZO Via G.Vico 7 tel +39/0575 984148 - fax +39/0575 984222 alalegnami@alalegnami.com www.alalegnami.com Deposito: 00155 ROMA Via Tor Sapienza 197 tel +39/06 2284741 - fax +39/06 2284552

MICHELE ALFANO LEGNAMERIA ITALIANA SPA 00172 ROMA - Viale Bella Villa 231 tel +39/06 2678641 r.a. - fax +39/06 263016 alfano@alfanolegnami.com www.alfanolegnami.com 28078 ROMAGNANO Sesia (NO) Via Novara 403 tel +39/0163 834534 - fax +39/0163 835221 06154 PONTE S. GIOVANNI (PG) Strada dei Loggi 11/H tel +39/075 394346-47 perugia@alfanolegnami.com

ANDRIGHETTI LEGNAMI spa 35020 S. ANGELO DI PIOVE (PD) tel +39/049 5843611 - fax +39/049 5843647 commerciale@andrighettilegnami.it www.andrighettilegnami.it


IV commercianti

ARDUINI LEGNAMI spa 29010 ROVELETO DI CADEO (PC) Via Emilia Est 238 tel +39/0523 509029 - 509020 fax +39/0523 509423 info@arduinilegnami.com www.arduinilegnami.com Dal 1957 il vostro partner ideale nell’approvigionamento di tutti i migliori legni africani, nord americani ed europei.

indirizzi utili commercianti

36016 THIENE (VI) - Via Cà Orecchiona 33 tel +39/0445 365577-361292 - fax +39/0445 380005 info@dallagolegnami.com - www.dallagolegnami.com Specializzato in LARICE SIBERIANO e AUSTRIACO - ROVERE EUROPEO - ABETE.

Bianchi Dott. Francesco snc 22063 CANTÙ’ (CO) - Via Como 26 tel +39/031 716156 - fax +39/031 7090618 bianchilegnamicantu@virgilio.it www.drbianchilegnami.com LEGNAMI IMP. - EXP. - Commercio legnami di qualità per falegnameria con centro di essiccazione “sottovuoto”.

CASTELLANA LEGNAMI sas 31037 CASTIONE DI LORIA (TV) Viale Marco Biagi 24 tel +39/0423 401814 - +39/0423 709886 info@castellanalegnami.it www.castellanalegnami.it Importazioni e commercio Latifoglie Americane ed Europee, Conifere, Resinosi e Lamellari per serramenti.

BASSO LEGNAMI srl 13040 ROVASENDA (VC) - Via dell’Artigianato 6 tel +39/0161 879797 - fax +39/0161 879798 basso@bassolegnami.com www.bassolegnami.com Commercio legnami

commercianti

FLORIAN LEGNO spa 31039 RIESE PIO X (TV) - Via Castellana 48/A tel +39/0423 4532 - fax +39/0423 746588 info@florianinc.com - www.florianinc.com

13894 GAGLIANICO (BI) Via Cavour 63/65 tel +39/015 5543145 - fax +39/015 542176 foscale@tin.it www.eugeniofoscalelegnami.com Vasto assortimento legnami per falegnameria, perline - specializzato in Larice. 30030 MARTELLAGO (VE) - Via Fornace 2 tel +39/041 5400521 - +39/041 5401942 info@derwood.it - www.derwood.it Siamo specializzati in tavolame di latifoglie e lamellari per serramenti.

ESPOLEGNO srl LEGNAMI - NAPOLI 80146 NAPOLI - Via Ferrante Imparato 245 tel +39/081 7524733 - fax +39/081 7520032 info@espolegno.it - www.espolegno.it Tra i maggiori importatori di pino e larice siberiano. Produzione di perline e lamellari per infissi in pino e larice.

di BRUGNARA & CHISTÈ srl Commercio e lavorazione legname per l’edilizia. 38015 LAVIS (TN) - Via Stazione F.S. 4 tel +39/0461 246408 - fax +39/0461 246408 falinfo@fal.tn.it - www.fal.tn.it Commercio e lavorazione legname per l’edilizia con taglio su misura di tetti e case in legno.

spa 35127 PADOVA Via S. Salvatore 2 (Camin - Z.I.) tel. +39/049 7622511 - fax +39/049 7622534 info@gallolegnami.it - www.gallolegnami.com Importazione e commercio legnami dal 1968.

97100 RAGUSA - 166 Contrada Cisternazzi tel +39/0932 251702 - fax +39/0932 253561 guastella@guastella.it - www.guastella.it


indirizzi utili commercianti

V

commercianti

commercianti

VINCENZO MILORO EREDI srl IMOLA LEGNO spa Sede legale e stabilimento: 40026 IMOLA (BO) Via Don Luigi Sturzo 10 tel +39/0542 630411 - fax +39/0542 640418 Deposito di Molfetta: 70056 MOLFETTA (BA) Via dell’Arte Bianca 4 tel +39/080 3385825 - fax +39/080 3385826 info@imolalegno.com - www.imolalegno.com

LEGNAMI Paganoni Legno s.r.l. di Imola Legno s.p.a. Sede legale:Via Don Luigi Sturzo, 10 40026 Imola (Bologna) tel +39/0542 630411 (15 linee) fax +39/0542 640418 Deposito: Via Orobie, 8 24030 Medolago (Bergamo) tel +39/035 493601 - fax +39/035 4936040 paganoni@paganonilegno.it www.paganonilegno.it

VINCENZO MILORO EREDI srl 98124 MESSINA - Via La Farina 209/215 tel. +39/090 2935225 - fax +39/090 2925209 info@vmiloro.com - www.vmiloro.com

1359-CPD-0111

Patti

snc

srl

INDUSTRIA E COMMERCIO LEGNAMI

GIORGIO MARIN SPA INDUSTRIA E COMMERCIO LEGNAMI 31050 FANZOLO DI VEDELAGO (TV) Via Spada 15 tel +39/0423 487044 - fax +39/0423 476011 wood@maringiorgio.it - www.maringiorgio.it Latifoglie europee ed americane - Esotici Legni pregiati - Tronchi - Tavolame refilato Boules - Pavimenti in legno - Decking. European and international hardwoods - Tropical and precious species - Logs - Lumber - Wood flooring - Decking. Azienda certificata FSC® dal 2003 e PEFC dal 2005. Azienda con sistema di gestione per la qualità certficato da ICILA UNI EN ISO 9001:2008

31010 MASER (TV) - Via G. Marconi 30 tel +39/0423 923170 - fax +39/0423 546170 mart.legno@libero.it - www.martignagolegno.it Latifoglie europee ed americane, Legnami Esotici.

1359-CPD-0423

26847 MALEO (LO) - Via Ospedale 12 tel +39/0377 58533 - fax +39/0377 558684 info@pattilegnami.com www.pattilegnami.com Lavorazione e commercio di legnami nazionali ed esteri. Specializzati nella produzione di tavolame di pioppo.

38030 ROVERE’ DELLA LUNA (TN) Via 4 Novembre 71 tel +39/0461 658553 - fax +39/0461 658548 info@segnalegnami.it - segna@pec.segnalegnami.it www.segnalegnami.it Segheria, travi Uso Trieste, travi Uso Fiume, travi Spigolati e Torniti in Abete, Larice e Rovere, Lamellari - Piallatura e spazzolatura travi e tavolato - Progettazione e taglio strutture in legno - ESSICAZIONE TECNICA DELLE TRAVI.

spa 83022 BAIANO (AV) - Via Malta 76 tel +39/081 8243027 - +39/081 8243227 picciocchi@libero.it 80 anni di esperienza per offrire le migliori selezioni di latifoglie europee e tropicali e di segati, semilavorati, lamellari e f.g. di conifere.

35010 TREBASELEGHE (PD) Via Crosariole 6 tel +39/049 9385570-049 9388490 fax +39/049 9387282 fpignaf@tin.it Specializzati in latifoglie americane (Cherry e Black Walnut), rovere, ciliegio e noce europei.

Sede Legale e Stabilimento: 24126 BERGAMO - Via Canovine 29 tel +39/035 325611 - fax +39/035 325699 info@legnamipaganoni.it www.legnamipaganoni.it Importazione e commercio legnami. Materiale per l’edilizia, tetti e strutture in legno.


indirizzi utili

VI

edilizia

commercianti

edilizia

edilizia

Gruppo Marino

TECLEGNO srl 96100 SIRACUSA - Via Brenta 45 tel +39/0931 1812156 - fax +39/0931 60072 info@teclegno.com Deposito: 96100 SIRACUSA - Contrada Pantanelli tel/fax +39/0931 22099 deposito@teclegno.com Importazione - Ingrosso - Conifere europee Conifere americane - Latifoglie tropicali - Latifoglie temperate - Parquet - Perline e pavimenti in legno Rivestimenti in legno - Pannelli - Strutture in legno.

LEGNI e TRANCIATI PREGIATI 36073 CORNEDO VICENTINO (VI) Via Luzzatti 1 tel +39/0445 951088 r.a. - fax +39/0445 951462 legno@zamperetti.it - www.zamperetti.com Specializzati in ROVERE di SLAVONIA e faggio Bosnia. Inoltre frassino, acero, abete e larice.

D-83026 ROSENHEIM Aeussere Muenchener Strasse 20 tel +49/8031 440151 - fax +49/8031 440193 holzeimbau@grossmann-bau.de - www.grossmann-bau.de Travi curve e boomerang in LL, abete o larice, per coperture, ponti e strutture.

HASSLACHER NORICA TIMBER 9751 SACHSENBURG - AUSTRIA - Feistritz 1 tel +43/4769 2249-0 - fax +43/4769 2249-129 info@hasslacher.at - www.hasslacher.at Pannelli X-Lam, travi lamellari diritte e curve, Duo/Trio, legno massiccio da costruzione GLT, perline & piallati, pannelli gialli, segati, pellet, sistemi completi per la costruzione.

srl 39030 RASUN-ANTERSELVA (BZ) Rasun di Sotto 153 tel +39/0474 496128 r.a. - fax +39/0474 496192 info@holzhof-prugger.com - www.holzhof-prugger.com Legname per edilizia e imballaggio.Travi lamellari. Produzione listelli e morali abete.

srl Sede e smistamento 39030 VALDAORA (BZ) - Z.I. 16 tel +39/0474 495000 - fax +39/0474 495050 info@panalex.it - www.panalex.it Centro di smistamento 37010 ALBARĂˆ DI COSTERMANO (VR) Z.I. - Via Varesche 13 tel +39/045 6201088 - fax +39/045 6201087 Esclusivisti MM-KAUFMANN GMBH per il settore casseforme (pannelli a 3 Strati e travi HT 20). Altri accessori PANALEX per casseforme.

STRATEX spa Strutture in legno lamellare 33020 SUTRIO (UD) - Via Peschiera 3/5 STRATEX LIVING Architettura ecosostenibile 33056 PALAZZOLO DELLO STELLA (UD) Via Pustot - Loc. Modeano tel +39/0433 778762 - fax +39/0433 778418 info@stratex.it - www.stratex.it Uffici di Bari: 70121 BARI - C.so Cavour 156 tel +39/080 9905803 - fax +39/080 9905804 info@stratexbari.it Uffici di Ascoli Piceno: 63100 ASCOLI PICENO - Via Erasmo Mari 32 tel +39/0736 43797 - fax +39/0736 43797


indirizzi utili filiali d

filiali di ditte estere

CH-1951 SION (SVIZZERA) Av. de la Gare 5 - Casella Postale 1135 tel +41/27 3222866 - fax +41/27 3222864 info.rigawood@netplus.ch - www.finieris.com Compensati di betulla (certificato FSC o PEFC su richiesta) con incollaggio fenolico, grezzi, filmati, sezionati, semilavorati.

UPM-Kymmene srl Timber: 20149 MILANO - Via Giovanni da Procida 24 tel +39/02 34617282 - mobile +39/338 2955656 fax +39/02 3494084 cristina.lori@upm.com www.upmtimber.com www.upm.com

impianti di

impianti di aspirazione, essiccazione e verniciatura

srl 36050 CARTIGLIANO (VI) - Via delle Industrie 61 tel +39/0424 219594 - fax +39/0424 592367 info@bigondry.com - www.bigondry.com Tecnologie per l’essiccazione e la vaporizzazione del legno, macchine speciali ed impianti su misura “chiavi in mano”. BiGonDRY progetta e realizza: Essiccatoi per legno, in alluminio e/o in muratura, ad acqua calda 90°C, acqua surriscaldata, vapore, olio diatermico - Impianti di vaporizzazione per il legno - Automatismi di controllo - Essiccatoi tipo “tunnel” - Pre-essiccatoi - Tettoie e capannoni Impianti “chiavi in mano” per la produzione del calore utilizzando scarti di lavorazione del legno.

srl 33095 SAN GIORGIO DELLA RICHINVELDA (PN) Via del Sile 4 - Località Rauscedo tel +39/0427 94190/9802 fax +39/0427 949900 info@termolegno.com - www.termolegno.com Impianti di essiccazione; impianti di vaporizzazione per il legno; pre-essiccatoi; impianti per il trattamento termico e fito-sanitario degli imballaggi in legno; impianti di essiccazione e per il trattamento termico con bruciatori a gas o gasolio diretto; impianti di essiccazione tipo “tunnel”; essiccatoi in muratura; impianti su misura “chiavi in mano” completi di impianto termico; sistemi di controllo e strumenti di misura.

VII lamellari per

lamellari per serramenti

MOROSINI Lamellari srl 24057 MARTINENGO (BG) - Via Trieste 72 tel +39/0363 987044 r.a. - fax +39/0363 987010 info@morosinilamellari.com www.morosinilamellari.com Pannelli a lista intera e finger-joint, lamellari per infissi.

XILA HOLZWERK srl 33025 OVARO (UD) -Via Patuscera di Entrampo 64 tel +39/0433 619031 - fax +39/0433 619614 info@xilaholz.com - www.xilaholz.com Profili lamellari per porte e finestre. Lavorazioni conto terzi.

legnami

legnami

GARBELLOTTO G. & P. spa 31015 Conegliano Veneto (TV) - Viale Italia 200 tel +39/0438 366411 - fax +39/0438 366422 legnami@garbellotto.it www.garbellotto.it


indirizzi utili

VIII macchin

macchine per la lavorazione del legno

macchine per la lavorazione del legno

srl

BONGIOANNI srl 12030 ENVIE (CN) - Via Provinciale Revello 89 tel +39/0175 277261 - fax +39/0175 277265 info@bongioanni.com - www.bongioanni.com Segatronchi verticali e orizzontali con lame a nastro, Carri portatronchi ad asse variabile, Canter, Centri di lavoro a lame circolari, Refendini verticali e orizzontali, Multilame e refilatrici, Impianti per profilatura tronchi, Impianti completi per segherie per alta produzione.

C.L. LEGNO AUTOMAZIONI sas Sede Amministrativa: 38080 Darzo (TN) - Zona Artigianale, 1/B Sede Operativa: 25070 Ponte Caffaro (BS) - Via San Valentino, 59 tel. centralino +39/0365 1986503 tel. +39/0365 388023 fax +39/0365 388013 - 0465 299193 mailfax +39 1782728259 info@cllegno.it - www.cllegno.it

srl

MACCHINE PER SEGHERIE 33030 MAIANO (UD) - Via Ciro di Pers 68 tel +39/0432 959036 - fax +39/0432 959036 info@modesto.it Refilatrici, troncatrici.

38087 LARDARO (TN) Via Nazionale 12 - Zona Ind. tel +39/0465 901945 - fax +39/0465 901959 info@pribo.it - www.pribo.it Progettazione e forniture macchine ed impianti per la lavorazione del legno. Tecnologie per la segheria - Piallatrici per legno rotondo. Macchine per impregnare e antichizzare. Macchine per la produzione di truciolo per lettiere di animali. Trituratori per pallets e casse in legno. Tavoli di montaggio per pareti in legno.

STORTI spa 26045 MOTTA BALUFFI (CR) - Via F. Dioli 11 tel +39/0375 968311 - fax +39/0375 968310 sales@storti.it - www.storti.it Macchine ed impianti per segherie: canter, prismatrici, rifilatrici, troncatrici, multilame, meccanizzazioni, linee recupero sciaveri e parchi tronchi. Macchine ed impianti per la produzione di pallet: chiodatrici e macchine ausiliarie (fresatrici, timbratori, ecc.) Macchine ed impianti per il trattamento pacchi: accatastatori e tagliapacchi.

perlinati

perlinati

10030 RONDISSONE (TO)- Via G. Marconi 30 tel +39/011 9183625 - fax +39/011 9183382 info@gribaudolegnami.it - www.gribaudolegnami.it Produzione perline e trafilati - Legname per edilizia - Travi lamellari

di Giovanni & Felice snc 42045 LUZZARA (RE) - Via F. Petrarca 30 tel +39/0522 977400 - 0522 977500 fax +39/0522 976910 soliani@tsnet.it - www.perlinatisoliani.it Perline - Cornici - Arredo giardino.

Gruppo Marino

TECLEGNO srl 96100 SIRACUSA - Via Brenta 45 tel +39/0931 1812156 - fax +39/0931 60072 info@teclegno.com Deposito: 96100 SIRACUSA - Contrada Pantanelli tel/fax +39/0931 22099 deposito@teclegno.com Importazione - Ingrosso - Conifere europee - Conifere americane - Latifoglie tropicali Latifoglie temperate - Parquet - Perline e pavimenti in legno - Rivestimenti in legno Pannelli - Strutture in legno.


indirizzi utili scaffalatu

scaffalature metalliche

segherie

segherie

IX software

software

SISTEMI E INGEGNERIA DI STOCCAGGIO

OHRA ITALIA 40123 BOLOGNA - Via C. Battisti 23 tel +39/051 6561157 - fax +39/051 273471 info@ohra.it - www.ohra.it Ufficio di Pavia tel +39/038 2947855 - fax +39/038 2947440 Scaffali Cantilever robusti per il commercio di legname! - Colonne e mensole in profilati d’acciaio IPE - Sistema di stoccaggio sicuro per carichi pesanti - Mensole agganciabili, regolabili in altezza - Modello zincato a caldo per lo stoccaggio all’aperto - La soluzione di stoccaggio economica per la tua scorta di legname

ARDUINI LEGNAMI spa 29010 ROVELETO DI CADEO (PC) Via Emilia Est 238 tel +39/0523 509029 - 509020 fax +39/0523 509423 info@arduinilegnami.com www.arduinilegnami.com Dal 1957 il vostro partner ideale nell’approvigionamento di tutti i migliori legni africani, nord americani ed europei.

SEGHERIA CODARRI

snc

21042 CARONNO PERTUSELLA (VA) Via Monte Cervino 101 tel +39/02 9650415 - 02 9650750 fax +39/02 9655541 legnami@segheriacodarri.it Segagione ed essiccazione conto terzi.

Patti

srl

INDUSTRIA E COMMERCIO LEGNAMI

26847 MALEO (LO) - Via Ospedale 12 tel +39/0377 58533 - fax +39/0377 558684 info@pattilegnami.com www.pattilegnami.com Lavorazione e commercio di legnami nazionali ed esteri. Specializzati nella produzione di tavolame di pioppo.

CONCRETE s.r.l. 35121 PADOVA - Via della Pieve, 19 tel +39/049 8754720 - fax +39/049 8755234 info@concrete.it - www.concrete.it

Sismicad Legno Calcolo sismico strutturale di edifici e coperture in legno. Sono previste verifiche con NTC 2008 ed Eurocodice 5 per aste e pareti in legno sia con tecnologia X-LAM che platform-frame. Sono previsti collegamenti tipo hold-down e particolari condizioni di vincolo non-lineari per la gestione delle pareti. E’ compresa la verifica e produzione dei disegni esecutivi di giunzioni tra aste in legno con piastre in acciaio interne od esterne ai profili.


indirizzi utili

X strumenti

strumenti di regolazione e misurazione

20137 MILANO - Via Ennio 25 tel +39/02 54100818 r.a. fax +39/02 54100764 controllogic@controllogic.it www.controllogic.it Sistemi di rivelazione e spegnimento automatico delle scintille nelle condotte di aspirazione a protezione antincendio del silo.

37056 SALIZZOLE (VR) Via dell’Artigianato 29 tel +39/045 6900919 - fax +39/045 6900919 info@gmelectronics.it www.gmelectronics.it - www.gmsistemi.it Produzione apparecchiature elettroniche antincendio - rivelatori di scintille, rivelatori di fiamma - sonde termovelocimetriche: controllo calore - sonde triboelettriche: controllo emissioni polveri - rilevatori lineari di fumo, centrali di controllo - flussostati portata aria con soglie programmabili.

travi lame

travi lamellari

MOSSER LEIMHOLZ GMBH A-3263 RANDEGG tel +43/7487 62710 - fax +43/7487 6271450 office@mosser.at - www.mosser.at Travi lamellari, elementi in legno lamellare per solaio, listelli giuntati, segati, bricchetti di legno.

vernici

vernici per legno

VERNICI PER LEGNO INDUSTRIA CHIMICA ADRIATICA spa 62012 CIVITANOVA MARCHE (MC) Via Sandro Pertini 52 tel +39/0733 8080 - fax +39/0733 808140 info@icaspa.com - www.icaspa.com


elenco alfabetico azienda

categoria

A

A.L.A. LEGNAMI spa ALFANO MICHELE spa ANDRIGHETTI LEGNAMI spa ARDUINI LEGNAMI spa

B

BASSO LEGNAMI srl BAUMANN srl BIANCHI DOTT. FRANCESCO snc BIGONDRY srl BONGIOANNI srl

BRAUN & WÜRFELE BROKER LEGNO

C

CASTELLANA LEGNAMI sas CODARRI SEGHERIA snc C.L. LEGNO AUTOMAZIONI sas COLLANTI CONCORDE srl COMPAGNIA DEL LEGNO spa CONCRETE srl CONTROL LOGIC srl

D

commercianti commercianti commercianti commercianti segherie

azienda

p. III III III IV IX

commercianti III carrelli elevatori III commercianti IV impianti di aspirazione essiccazione e verniciatura VII macchine per la lavorazione del legno VIII arredi esterni III agenti/Agelegno II

commercianti IV segherie IX macchine per la lavorazione del legno VIII colle e adesivi III agenti I software IX strumenti di regolazione e misurazione X

caldaie commercianti commercianti agenti/Agelegno

III IV IV II

ESPOLEGNO srl

commercianti

IV

commercianti commercianti commercianti

GALLO LEGNAMI F.LLI spa GARBELLOTTO G. & P. spa GIVONE EDOARDO GM SISTEMI GRIBAUDO LEGNAMI srl GROSSMANN GUASTELLA LEGNAMI

commercianti IV legnami VII agenti I strumenti di regolazione e misurazione X perlinati VIII edilizia VI commercianti IV

HASSLACHER NORICA TIMBER HOLZHOF srl

edilizia edilizia

H I

MOROSINI LAMELLARI srl MOSSER LEIMHOLZ gmbh

N O

NAVA snc

IV IV IV

P

PAGANONI srl PANALEX srl PARLATO A. srl PATTI LEGNAMI srl PICCIOCCHI MARIO spa PIERACCINI sas PIGNAFFO LEGNAMI sas PRIBO srl

R S

SEGNA LEGNAMI snc SOCIETÀ LEGNAMI PAGANONI SOLIANI F.lli STORTI spa

T

TECLEGNO srl TERMOLEGNO srl

INDUSTRIA CHIMICA ADRIATICA spavernici per legno IMOLA LEGNO spa commercianti ITAT agenti

VI VI

X V I

commercianti commercianti agenti/Agelegno agenti/Agelegno commercianti macchine per la lavorazione del legno lamellari per serramenti travi lamellari

agenti/Agelegno

OFFICINE DEL SAVIO AHENA BOILERS srl caldaie OHRA ITALIA scaffalature metalliche

STRATEX spa

F.A.L. srl FLORIAN LEGNO spa FOSCALE EUGENO LEGNAMI

G

MARIN GIORGIO spa MARTIGNAGO LEGNO snc MEDIALEGNO snc MERLINLEGNO srl MILORO Vincenzo EREDI srl MODESTO NINO srl

RIGA WOOD sarl

D’ALESSANDRO TERMOMECCANICA srl DAL LAGO spa DERWOOD srl DI NUNZIO ENNIO

E F

M

categoria

TIMBERGY TIMTRADE srl TRA.WOOD srl

U

UPM-KYMMENE srl

commercianti edilizia agenti/Agelegno segherie commercianti commercianti agenti/Agelegno commercianti macchine per la lavorazione del legno filiali di ditte estere

commercianti commercianti perlinati macchine per la lavorazione del legno edilizia

p.

azienda V V II II V

VIII VII X

II

III IX

V VI II IX V V II V VIII VII

V V VIII VIII VI

commercianti VI perlinati VIII impianti di aspirazione essiccazione e verniciatura VII agenti I agenti I agenti/Agelegno II

filiali di ditte estere

VII

X Z

categoria

p.

XILA HOLZWERK srl

lamellari per serramenti

VII

ZAMPERETTI LEGNAMI spa

commercianti

VI


Macchina per la produzione di trucioli per lettiere di animali

Tavoli di montaggio per pareti di case in legno, a telaio e X-LAM

Accatastatatore automatico per travi, morali e tavole

Macchine e impianti per cilindrare pali, tronchi di vari diametri e travi squadrati

Scortecciatrici a fresa per tronchi

sent

o pre Siam

ia

2-S one digli

Pa

Impianti di macinatura e impianti per pellets

tand

E 11


dal 1934

Legnami, segati KD ed elementi per serramenti Legnami trattati: Okoumè in: lamellari per serramenti, segati FAS KD, in pannelli multistrati. Rovere Slavonja in: lamellari per serramenti, segati KD di qualità da A Extra Trancia a Rustico. Abete in: lamellari per serramenti, segati di tutte le qualità KD. Larice in: lamellari per serramenti, segati in tutte le qualità KD. Pino in: lamellari per serramenti, elementi, segati di tutte le qualità KD.

www.dd-design.it

Vasta gamma in segati KD ed elementi per serramenti: Acero, Ako, Ayous, Badi, Castagno, Ciliegio, Cirmolo, Cottonwood, Dibetou, Douglas, Doussié, Faggio crudo Bosnia, Faggio evaporato Bosnia, Fraké, Framiré, Frassino Americano (Ash), Frassino Slavonja, Hemlock, Iroko, Kevazingo, Kotibé, Movingui, Niangon, Noce Canaletto, Noce Europeo evaporato, Yellow Pine, Red Cedar, Red Oak, White Oak, Sassofrasso, Sipo, Teak Burma, Tiama, Tiglio, Tulipier, Wengé.

Basso Legnami srl - Via dell’Artigianato, 6 - 13040 Rovasenda (VC) - tel. 0161 87 97 97 - fax 0161 87 97 98 - e-mail: basso@bassolegnami.com - www.bassolegnami.com

ILLEGNO giugno  

IL LEGNO, al suo 93° anno, è uno dei mensili storici della stampa specializzata italiana costituisce un sicuro riferimento per tutti i setto...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you