Page 1

Poste Italiane spa - Sped. Abb. Post. - D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n. 46), art. 1, comma 1 - LO/MI/ - euro 10,00 - In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CMP Roserio (Mi) per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa - Editrice webandmagazine s.r.l. - Via Valla, 16 - I-20141 Milano - www.webandmagazine.com

divisione contract

focusEUROSHOP focusLIGHT+BUILDING one

2014


CO N SON NI

L’ECCELLENZA E’ UNA QUESTIONE DI DETTAGLI

EXCELLENCE IS SOMETHING YOU CAN SEE, FEEL, TOUCH… IT IS HIGH QUALITY IN PROJECT, ORGANIZATION, MATERIAL AND HIGH CARE IN DETAILS. CONSONNI, EXCELLENCE DELIVERED ALWAYS.

www.consonni.it

hospitality

private villas

yachting

Consonni International Contract via Rienti, 27 22063 Cantù Asnago (Como) Italy ph. +39 031 706393 fax +39 031 705665 www.consonni.it info@consonni.it Branch offices in: Consonni Company W.L.L. (UAE) Consonni Contract CH SA (Switzerland) Consonni Contract India PVT LTD (India)

INTERNATIONAL CONTRACT Milano from 8th to 13th april 2014 Salone Internazionale del Mobile Hall 8 Stand E47


direttore responsabile editor in chief pietro giovanni ferrari redazione@webandmagazine.com

trimestrale: Poste Italiane spa Sped. Abb. Post.D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n.46), art. 1, comma 1 - LO/MI/

direttore editoriale editorial director marco basileo redazione@webandmagazine.com

registro degli operatori di comunicazione - roc 23567

consulente editoriale editorial advisor architetto Sonia Maritan redazione@webandmagazine.com coordinamento generale general coordination franco riccardi logistica@webandmagazine.com redazione editorial staff paolo ferrari redazione@webandmagazine.com collaboratori collaborators graziano caimmi ufficio grafico graphic layout ufficiografico@webandmagazine.com amministrazione administration amministrazione@webandmagazine.com gestione archivio dati database management daniela faraoni info@webandmagazine.com web and media advertising web and media advertising silvia maestri direzione marketing advertising@webandmagazine.com beatrice guidi advertising@webandmagazine.com estero abroad helga almes cardi (helga.cardi@libero.it) (mobile: +39/342 3642126) gestione editoriale editorial management

rivista trimestrale quarterly magazine una copia one copy euro 10,00 abbonamento annuo italia euro 40,00 a year’s subscription abroad euro 80,00 I nomi, le ditte e i prodotti citati redazionalmente sono pubblicati senza responsabilità dell’editore; testi e fotografie, anche se non pubblicati, non vengono restituiti Names, firms and products wich are quoted editorially are published without publisher’s responsability; texts and photos, altough unpublished, are not returned Informativa Ex D. Lgs.196/03 – webandmagazine s.r.l., titolare del trattamento tratta i dati personali liberamente conferiti per fornire i servizi indicati. Per i diritti di cui all'art. 7 del D. Lgs n. 196/03 e per l'elenco di tutti i Responsabili del trattamento rivolgersi al Responsabile del trattamento, info@webandmagazine.com. I dati potranno essere trattati da incaricati preposti agli abbonamenti, al marketing, all'amministrazione e potranno essere comunicati a società esterne per la spedizione del periodico e per l'invio di materiale promozionale. Il Responsabile del trattamento dei dati raccolti in banche dati a uso redazionale è il direttore responsabile a cui ci si può rivolgere, per i diritti previsti dal D. Lgs. 196/03, presso: editrice webandmagazine s.r.l., Via Valla, 16 - Milano.

Poste Italiane spa - Sped. Abb. Post. - D.L. 353/2003 (Convertito in legge 27/02/2004 n. 46), art. 1, comma 1 - LO/MI/ - euro 10,00 - In caso di mancato recapito rinviare all’ufficio CMP Roserio (Mi) per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa - Editrice webandmagazine s.r.l. - Via Valla, 16 - I-20141 Milano - www.webandmagazine.com

d i v i s i o n ec divisione contract

2014

focusEUROSHOP focusLIGHT+BUILDING

editrice

webandmagazine s.r.l.

Sede legale: Via Giacomo Leopardi, 14 20123 Milano Italia Sede operativa: Via Valla, 16 20141 Milano Italia telefono +39/02 84173130 telefono +39/02 84173121 fax +39/02 42101945 info@webandmagazine.com www.webandmagazine.com

8

backUP gestioni editoriali

stampa Eurgraf s.a.s. Via Magellano, 4/6 int. 3/C 20090 Cesano Boscone (Milano)

divisionecontract 02 03

one

www.facebook.com/pages/Web-and-Magazine-srl/112897805431558


summary

contract 004

EDITORIAL

050

NEWS

006

Focus EUROSHOP illuminates the world of retail.

056

FRAMES Barausse “open” the Moresco hotel in Venice.

012

Focus EUROSHOP Ceramiche Refin exhibits at Euroshop: design for shop fittings.

058

FRAMES Dialock - Electronic identification and access control system by Häfele.

016

Focus EUROSHOP Dga, dressing the art with light.

060

FRAMES Listone GIordano at Relais Orso.

062

FRAMES Wooden solutions for construction indusrry.

066

FRAMES Well-contact Plus.

070

FRAMES Brunner catches the eye.

072

FRAMES High-strength floors for contrac.

074

FRAMES Wood Look, the new face of the wood.

076

FRAMES FIMA Carlo Frattini protagonist in Sochi.

078

FRAMES Bisazza introduces two new ceramic collections and spectacular mosaic patterns.

080

FRAMES The woody jewels of Santo Passaia conquer the world.

082

FRAMES Bulthaup Bolzano furnishes Tour Odéon of Monaco.

084

FRAMES Beyond the outsides with Roda.

018

020

Focus EUROSHOP Chameleon prospect: Linealight and Woodn together for an outdoor project. Focus EUROSHOP Metal Lux has proudly reached its 40-year business milestone.

022

Focus EUROSHOP Fabbian Illuminazione, tradition and quality.

024

Focus EUROSHOP Laminam at Euroshop.

026

Focus LIGHT+BUILDING, technology for Life.

032

Focus LIGHT+BUILDING Nonconformists of light 25 years of Nimbus Group.

034

Focus LIGHT+BUILDING Artemide: LED technology and sustainable design to brighten the future of young.

038

INTERVIEW Stone Italiana: originality to grow.

088

FRAMES Resstende in an innovative space.

044

SCENARIOS World hospitality business still to expand.

090

EXHIBITIONS IMM Cologne, a business-oriented lounge.

092

CERTIFICATIONS All-round certifications with LAPI.

094

CONTACTS FOR CONTRACTS

by Mauro Spinelli, CSIL International Market Research


editoriale MARCO BASILEO

AN INTERNATIONAL VISION

UNA VISIONE INTERNAZIONALE

Global vision, business integration, cultural change: in one word, Contract. This is the recipe to be really competitive and up to the demand of foreign countries. According to latest surveys, the contract business amounted to 7.7 billion Euro in 2011 and seems to be growing constantly (source: CSIL). Offer and demand are calibrated on a global scale, and there seems to be no alternative way to approach a market characterized by constant shrinkage and low investment. Unlike the retail channel, contract is a steady source of income. The “home solutions” conceived and designed by architect studios and interior designers must pursue a vision of long-term maintenance, and therefore they generate constant value for the contractor. To meet this challenge, a big cultural and organization change is required, which Italian companies (traditionally focused on retail) still struggle to deploy. However, something is changing, and quickly, The requests of international contractors, after all, are the main indicator of this revolution. Contract must stand out with “tailor-made” research at all levels, no approximation is allowed. The spirit of “Made in Italy” perfectly matches this vision. The companies of our country, even the smallest, can emerge as brands that export the charm, the inimitable style and the quality of Italian products. Most business opportunities will be created around the emerging markets, that introduce project models we

are not accustomed to (such as megalopolis). So, the urgency to look beyond national borders, to aggregate to create added value, and to change attitude, is stronger than ever, if we want to revert the economic paralysis Italy has been suffering for too long. This is already happening, and that’s why DIVISIONE CONTRACT has been born. With great pride, under the expert supervision of Pietro Ferrari, I am launching the first issue of a magazine that will be a compass for an industry with huge potential. A meeting place for professionals, companies, creatives. A technical magazine, reporting about manufacturing processes, laws, business opportunities. But also a sophisticated publication, in line with the operating scenario and the attitude of companies that deliver “turnkey” project all over the world, from hotels to ships. To be successful in the contract business and to find the key to restore production levels, we need to start thinking differently. When it comes to charm, tradition and expertise, Italian companies can play a leading role worldwide. We will try to provide the tools to face this cultural, not only structural, change. We are looking forward to your remarks and suggestions, so that Divisione Contract can be more and more a source of in-depth and comprehensive information. Enjoy your reading.

Visione internazionale, aggregazione d’imprese, cambiamento culturale: in una parola, Contract. Ecco la ricetta per diventare realmente competitivi e allinearsi alle richieste dei Paesi stranieri. Secondo l’ultima rilevazione disponibile, il mercato del Contract ha fruttato circa 7,7 miliardi di euro nel 2011 e appare in crescita costante (fonte: CSIL). L’offerta e la richiesta vengono calibrate su scala mondiale, e non sembra esserci altra strada per affrontare un mercato governato da continue contrazioni e scarsi investimenti. A differenza del canale retail, infatti, il Contract è una fonte di reddito continuo. Le “soluzioni abitative” pensate e progettate da studi d'architettura e interior design devono perseguire una visione di manutenzione a lungo termine e quindi generano valore costante per il committente. Per rispondere a questa sfida è necessario un grande adattamento strutturale e organizzativo, che le aziende italiane – storicamente concentrate sul commercio al dettaglio - faticano ancora ad assorbire. Ma qualcosa sta cambiando, e lo sta facendo in fretta. Le richieste dei committenti internazionali, dopotutto, sono l’indicatore principale di questa rivoluzione: il Contract deve distinguersi per una ricerca “sartoriale” a tutti i livelli, e non sono ammesse approssimazioni. Lo spirito del “Made in Italy” rientra perfettamente in quest’ottica. Le aziende del nostro Paese, anche le più piccole, possono proporsi come brand che esportano il fascino, lo stile inimitabile e la qualità dei prodotti nazionali. Le maggiori possibilità di business saranno create attorno ai mercati emergenti che propongono modelli di progetto a cui non siamo abituati (come, per esempio, le megalopoli). Pertanto, l’urgenza di guardare oltre i confini nazionali, aggregarsi per creare valore aggiunto e cambiare mentalità appare più che mai pressante per sovvertire lo stallo economico a cui l'Italia sembra costretta da troppo tempo. Tutto questo sta già avvenendo, ed è il motivo per cui è nato DIVISIONE CONTRACT. Con grande orgoglio, sotto l’occhio esperto di Pietro Ferrari, mi appresto a varare il primo numero di una rivista che cercherà di proporsi come bussola di un settore dalle potenzialità eccezionali. Un luogo di incontro per professionisti, aziende, creativi. Un magazine tecnico, informato sui processi di produzione, la legislazione, le opportunità di business. Ma anche una rivista raffinata, adeguata all’ambito operativo e all’atteggiamento delle aziende che realizzano progetti “chiavi in mano” in tutto il mondo, dall’hotellerie alla nautica. Per imporsi nel settore del Contract, e forgiare una chiave per tornare a produrre, sarà necessario cominciare a pensare diversamente. Per fascino, storia e competenza, le aziende italiane possono giocare un ruolo di primo piano a livello globale. Noi tenteremo di fornirvi gli strumenti per affrontare questo cambiamento culturale, prima ancora che strutturale. Attendiamo le vostre osservazioni e le vostre critiche, affinché Divisione Contract possa informarvi in maniera sempre più completa e approfondita. Buona lettura.

divisionecontract 04


New Collection 2014 F25 Oru design Vim&Vigor


EUROSHOP ILLUMINATES THEWORLD

OF RETAIL

divisionecontract FOCUS

06 07 EUROSHOP

The edition EUROSHOP 2014 “The World's Leading Retail Trade Fair” (Dusseldorf, 16 TO 20 FEBRUARY 2014), will be the largest of all time: for the first time it will cover an area of over 110thousand square meters occupying 16 exhibition halls. The fastest growing sector is the lighting. It is no coincidence, since investment in the lighting of stores still continue to enjoy a high priority among traders (Source: EHI - Monitor Laden in 2014). The interest in the world's most important specialized fair for the retail is going through all the most optimistic forecasts. Already 11 months before the start, the inscriptions were running at great speed. "The reservations made so far are higher than those achieved in the same period of the previous year's event ," says Hans Werner Reinhard , Deputy Director General of Messe Düsseldorf. "Our discussions with exhibitors and trade experts show that EuroShop is indisputably the world's leading trade fair for the sector. Businesses prepare specially innovations of their products and the range of their bid for the appointment of EuroShop ". With its 2,036 exhibitors from 53 countries over 107 thousand visitors from all five continents, the latest edition had already broken its previous records. This year's event is even bigger, offers more services and activities. Among the novelties of 2014, a pavilion dedicated to the retail lighting industry, "Lighting Designer's Zone". The light, actually, will be the main theme of the event. In Hall 11 will be presented the full range of modern lighting technology for shops, lights to promote sales, such as emotional element in the design of the store, corporate Light Concepts, energy efficiency and architectural lighting sustainable. One thing is for sure: the lighting is an important tool for business. There are more and more designers who are specialized in lighting concepts for the retail industry. And to them EuroShop wants to turn attention to the "Lighting Designer 's Zone". There is great expectations for "Italian Lighting lounge" too, an event dedicated to the excellence of Italian factories in the field of inside and outside lighting, but also to industrial design. At Euroshop 2014 will be presented the new trends and the most innovative systems for the international market. The lighting brands made in Italy will be valued in an exhibition space of 300 square meters with a path for the presentation of new products every single participating companies, as well


EUROSHOP ILLUMINA IL MONDO DEL RETAIL L’edizione 2014 di EUROSHOP, THE WORLD´S LEADING RETAIL TRADE FAIR (DÜSSELDORF, DAL 16 AL 20 FEBBRAIO 2014), sarà la più grande di tutti i tempi: per la prima volta si estenderà su una superficie di oltre 110mila metri quadrati occupando 16 padiglioni fieristici. Il settore in maggiore espansione è quello dell’illuminazione. Non è un caso, dal momento che gli investimenti nell’illuminazione di negozi continuano ancora a godere di un’alta priorità tra i commercianti (fonte: EHI LadenMonitor 2014). L‘interesse per la Fiera specializzata più importante al mondo per la vendita al dettaglio sta superando tutte le più rosee previsioni. Già 11 mesi prima dell’inizio, le iscrizioni correvano a grande velocità. “Le prenotazioni finora effettuate sono superiori a quelle raggiunte nello stesso periodo della manifestazione precedente“, spiega Hans Werner Reinhard, Vice direttore generale della Messe Düsseldorf. “ I nostri colloqui con espositori e esperti del commercio mostrano che EuroShop è indiscutibilmente la fiera leader del mondo per il suo settore. Le imprese preparano appositamente le innovazioni dei loro prodotti e la gamma della loro offerta per l’appuntamento di EuroShop“. Con i suoi 2.036 espositori provenienti da 53 Paesi e oltre 107mila visitatori da tutti i cinque continenti, l’ultima edizione aveva già battuto i suoi record precedenti. Quest’anno la kermesse è ancora più ampia, offre più servizi e attività. Tra le novità dell’edizione 2014, un padiglione dedicato al settore illuminazione al dettaglio, ”Lighting Designer´s Zone”. Ma è proprio la luce a rappresentare il tema dominante della kermesse. Nel padiglione 11 verrà presentata l’intera gamma della moderna tecnologia d’illuminazione e l’allestimento per l’illuminazione dei negozi, luci per promuovere le vendite, come elemento emozionale nel design del negozio, Corporate Light-Concepts, efficienza energetica e illuminazione architettonica sostenibile. Una cosa è certa: l’illuminazione è un’importante strumento per il commercio, per fare si che lo shopping diventi un’esperienza sensuale. Ci sono sempre più disegnatori che si sono specializzati in concetti d’illuminazione per il settore vendita al dettaglio. Ed è proprio a questi progettisti e disegnatori autonomi che la EuroShop vuole rivolge-

re la propria attenzione con la “Lighting Designer´s Zone“. Il pubblico internazionale specializzato proveniente dal commercio può qui farsi consigliare su progetti attuali, possibilità grafiche d’illuminazione e su soluzioni individuali di design d’illuminazione. La “Lighting Zone“ si affianca al concetto del “Designer Village”, che nel 2005 era stato creato appositamente per architetti e Designer e da allora costituisce elemento portante di EuroShop. In particolare, va segnalata la presenza della “Italian Lighting lounge” : un evento dedicato alle eccellenze delle aziende italiane nel campo dell'illuminazione interna ed esterna, ma anche al design industriale. Qui verranno presentate le nuove tendenze e i sistemi più innovativi per il mercato internazionale. I marchi di illuminazione realizzati in Italia saranno valorizzati in uno spazio espositivo da 300 metri quadrati con un percorso per la presentazione di nuovi prodotti di ogni singola società partecipante, nonché un salone per le riunioni, un press corner e uno spazio di esposizione per i progetti più innovativi. Nella prima edizione dell’ Italian lounge saranno presentate le nuove collezioni di alcuni dei brand di illuminazione più prestigiosi, come Altis by Status, Arditi, Atiled, C Luce, Design Luce, DGA, Elet Plast Connectors, Forma Lighting, Gi Plast, Ilmas, Nobile Illuminazione, Novalux, Piciesse Elettronica, QLT e Qualiko, Quattrobi, Soled Lighting System, Sololuce, TCI Led. Il desiderio di mettere in scena suggestioni cromatiche nei diversi punti vendita suscitando emozioni grazie all’illuminazione, costituisce per il commercio un importante propulsore, così come la necessità di progettare l'illuminazione del negozio in modo più efficiente ed economico, in vista del crescente aumento dei costi d’energia. A Euroshop 2014 avrà grande spazio la tecnologia LED, che sembra essere la soluzione perfetta per portare sotto lo stesso denominatore emozione ed efficienza; e non deve stupire che, secondo le ricerche dell’EHI circa il 60% dell’illuminazione complessiva di questa tecnologia riguardi il commercio alimentare. “I vantaggi per quanto concerne l’efficienza, la qualità della luce e la controllabilità rispetto alle tradizionali soluzioni d’illuminazione finora dominanti, sono semplicemente imbattibili”, si legge in un comunicato di Philips Lighting. In altri settori il passaggio


as a lounge for meetings, a press corner and an exhibition space for projects more innovative. In the first edition of the Italian lounge will be presented the new collections of some of the most prestigious lighting brands, such as Altis by Status, Arditi, Atiled, C Light, Light Design, DGA, Elec Plast Connectors, Lighting Form, Gi Plast, Ilmas, Noble lighting, Novalux , Piciesse Electronic, QLT and Qualiko, Quattrobi, Soled lighting System, Sololuce, TCI LEDs. As we said, LED technology will be the dominant theme of the fair. LED seems to be the perfect solution to bring motion and efficiency and will play great importance during the fair. According to a research of EHI, about 60% of total lighting technology concerns the food trade. "The advantages with regard to the efficiency, quality of light, and controllability compared to traditional lighting solutions are simply unbeatable ", it said in a press release from Philips Lighting. In other industries the transition to LED lighting is slower: in the field of nonfood this technology occupies only 30% of the overall lighting. Especially in the textile trade and retail of fashion items, LED lighting is just at the beginning. In recent years, manufacturers have worked to further increase the performance of digital lighting technology, but also to get more power than conventional lighting technology. Above all, the European market is very demanding and show a lot of interest to the efficiency and quality of lighting, as well as technical innovations. Just one example: currently in Britain Philips RetailProjekte are made exclusively with LED lighting solutions. Intensive research and development over the last 18 months have made LED lighting not only more efficient but also more economical. With a value of 120 Lumen/Watt, LED lighting has passed for light output and even completed so far halogen metal vapor. With the technical level now achieved, the benefits of the expected costs of the new LED technology become the main point of discussion. Longer life and low power consumption attenuate the higher costs for the purchase of LED lighting. According to Osram, the trend towards miniaturization of lights and more flexibility will continue. "Will also increase the importance of the optical prism and the microstructure for directional control of the light in linear systems. Contrary to the classical technology from the optical prism reflectors allow different distributions of light, without enlarging the lamps". According to the motto "More light, less bulbs”, the exhibitors are expected - especially in the fashion industry - an increase in the purchase. In the field of Visual Merchandising, on the other hand, the idea of Mannequin - City has been further developed: the area will be even bigger and more comfortable. WHY BUSINESS AGGREGATION WORKS A conversation with John Ryan, editor of Retail Week Since the latest EuroShop, many things have happened. The economic situation is still tense in most industrialized countries, while emerging markets also have suffe-

divisionecontract FOCUS

08 09 EUROSHOP

red from slower growth compared to the fast rates we had got used to. However, hard times are also a driver for change, and creativity is normally more brilliant when resources are scarce and the chief financial officer is confronted with more serious issues than usual. New trends have emerged that, at the end of EuroShop in February 2011, were not predictable. What's the most important development? The search for new spurs. Retailers are now looking beyond the “horizon” of closer competitors. For each retailer it should be natural to know what his direct competitors are going to do. The real challenge, that encompasses all industries like a trend, seems to be the capacity to look beyond the retail sectors that are usually not considered as competitors, and in those areas, find ideas that might work in a seemingly different scenario. This is already visible for some retailers, such as the supermarket chain Tesco in the United Kingdom. They have opened apparel-only departments, which can be exchanged for totally independent fashion boutiques, or coffee-shops that you would normally expect to find in London's Soho district or maybe in Brooklyn, New York. Tesco has gone beyond the “supermarket horizon”, identifying sectors that work out well in their stores. Business aggregation seems to bring benefits. In the contract sector, for instance, it is essential to offer complete service with a number of excellent elements. That’s true. The same trend can be seen in the popup store business that keeps growing. Here, you can notice two new trends: one is cooperation where one brand merges its offer with other brands in the market, creating a store where “the whole is even larger than the sum of parts”. This year in Londo, Vitsoe, whose core business is the creation of installations by designer Dieter Rams, associated with Coleman Coffee Roasters and Four Corners Books. The result is a Temporary Shop, delivered “turnkey”, where you can relax in a sitting room with books, coffee and modern furniture. This is a typical example of the current trend and how brands mutually highlight their brand equity, to create customer attraction points. You are talking about a global trend. Along Champs Elysees in Paris, a leading perfume company has installed a temporary store, so beautiful that it deserved to remain forever. In Regent Street in London, Jeans Diesel opened a place for three months. It was a set of colored glass and wood greenhouses distributed all over the store, as moving shop windows. This was not just an interesting store, it was a guide for many fashion retailers. It showed how you can achieve a valuable and semi-permanent effect with a limited budget. Will future stores change skin every three months, like website restyling? Not necessarily. The concept is that you need brilliant ideas to draw the attention of consumers. Permanence is a secondary factor: it's the idea that you remember. EuroShop 2014 is right on time: there, you can discuss innovative concept with direct interaction and find international solutions for retail. For many companies, EuroShop will be a valuable source of inspiration to achieve future success.


all‘illuminazione LED rimane più lento: nel settore del nonfood questa tecnologia occupa solamente il 30% dell’illuminazione complessiva. Soprattutto nel commercio tessile e di articoli di moda al dettaglio, l’illuminazione LED è proprio all’inizio. Negli ultimi anni, i produttori hanno lavorato per incrementare ulteriormente le prestazioni della tecnologia d’illuminazione digitale, ma anche per ottenere più potenza rispetto alla tecnologia d’illuminazione convenzionale. Soprattutto il mercato europeo è molto esigente e mostra molto interesse all’efficienza e alla qualità dell’illuminazione, così come alle innovazioni tecniche, osservano gli esperti. Solo un esempio: attualmente in Gran Bretagna i Philips Retail-Projekte vengono realizzati esclusivamente con soluzioni d’illuminazione LED. Ricerche e sviluppi intensivi degli ultimi 18 mesi hanno reso l’illuminazione LED non solamente più efficiente, ma anche più economica. Con un valore di 120 Lumen/Watt l’illuminazione LED ha superato di fatto per emissione luminosa persino la così tanto sviluppata lampada alogena a vapore metallico. Con il livello tecnico ora raggiunto, anche i vantaggi di costi attesi dalla nuova tecnologia LED diventano il punto principale di discussione. Durata più lunga e basso consumo energetico attenuano i costi più alti per l’acquisto dell’illuminazione LED; in ultima analisi, i costi di ammortamento secondo dichiarazioni di installatori indipendenti , vanno dai tre ai cinque anni, nell’arco di tempo richiesto dal commercio. La nuova generazione di prodotti di alta qualità dovrebbe quindi offrire a EuroShop ulteriori impulsi per passare a questa tecnologia del futuro. Il settore si aspetta ancora ulteriori determinanti progressi di qualità in fatto di luminosità e di riproduzione del colore. Quali ripercussioni avrà la tecnologia LED sul design futuro dell’illuminazione? “La tendenza alla miniaturizzazione delle luci e a più flessibilità continuerà”, si legge in un comunicato Osram. “Crescerà anche l’importanza delle ottiche prismatiche e della microstruttura per il controllo direzionale della luce nei sistemi lineari. Contrariamente alla classica tecnologia da riflettori le ottiche prismatiche permettono differenti distribuzioni della luce, senza ingrandire le lampade”. Secondo il motto “Più luce meno lampade“, gli espositori si attendono -specialmente dal settore della moda – un incremento all’acquisto. Nel settore Visual Merchandising, invece, l’idea di Mannequin-City è stata sviluppata ulteriormente: l’area sarà ancora più grande e confortevole. Un’altra novità sarà la modifica dell’orario di apertura: si comincia domenica e si prosegue fino a giovedì, per andare incontro ai desideri di espositori e visitatori. Ampliati anche i forum di discussione: sono in programma EuroShop Forum Architecture & Design, ECO-Forum, EuroCIS Forum, Multi Channel Forum e POPAI Forum (tutti con traduzione simultanea tedesco/inglese), oppure eventi speciali come l’EuroShop Designer Villageed il POPAI Village. Parallelamente a EuroShop, anche per questa edizione è stata allestita la rinomata Retail Design Conference, che assegnerà l’EuroShop Retail Design Awards e il Retail Technology Awards Europe (reta). Appaiono in crescita di interesse ed espositori anche il segmento EuroConcept della Euroshop, il settore di costruzione negozi e quello dei mobili-frigorifero, così come il segmento EuroExpo. Questi segmenti non occuperanno solo i padiglioni 9 e 10 (EuroExpo) e 10 – 15 (EuroConcept), ma esporranno insieme anche nel padiglione 5. Il settore EuroSales coprirà nel 2014 come di consueto i padiglioni 3 e 4, ma invece del padiglione 5 riceverà in aggiunta il padiglione 1, che verrà riservato per la prima volta all’ EuroShop. Come al solito il segmento EuroCIS si troverà nei padiglioni 6 e 7a, la cui superficie risulta essere quasi completa, cosicché in caso di necessità verrà aggiunto anche il padiglione 7.0. Ed è in particolare il ramo E-Commerce quello che occuperà molto spazio sia con stand così come nel corrispondente Multi-Channel-Forum. EuroShop 2014 aprirà giornalmente le sue porte ai visitatori specializzati, da Domenica 16 Febbraio 2014 a Giovedì 20 Febbraio 2014, dalle ore 10 alle ore 18. Il costo del biglietto d’ingresso giornaliero è di 60 Euro (42 euro con l’acquisto online di un e-ticket), per due giorni 80 euro (60


euro online). Il prezzo del tagliando per tutta la manifestazione è di 135 euro (115 euro online). Studenti ed apprendisti pagano 20 euro. I biglietti d’ingresso includono il viaggio gratuito da e verso la Fiera EuroShop con i mezzi di trasporto del VRR (Verkehrsverbund-Rhein-Ruhr).

EUROSHOP BASICS

Nel 1966 è stata organizzata per la prima volta dalla Messe Düsseldorf la EuroShop, che ha luogo con scadenza triennale. La manifestazione si terrà sotto il patronato ideale dell’EHI Retail Institute. La EuroShop è suddivisa in 4 distinti segmenti: nel settore EuroConcept si concentrano i temi costruzione negozi, allestimenti negozi, tecnica di illuminazione, rivestimenti per pavimenti, architettura & store design così pure mobili frigorifero ed impianti di refrigerazione. EuroSales si chiama il settore che presenta tutti gli aspetti del visual merchandising e del marketing, mentre il settore EuroCIS è dedicato completamente alla tecnologia in rete. EuroExpo riunisce ancora i temi costruzione stand, disegno ed eventi.

APPROFONDIMENTO PERCHÉ L’AGGREGAZIONE D’IMPRESA FUNZIONA

Una conversazione con John Ryan, giornalista di Retail Week Dall'ultima edizione di EuroShop sono successe molte cose. La situazione economica è rimasta tesa nella maggior parte dei paesi industrializzati e anche i mercati emergenti hanno registrato un calo della loro rapida crescita, alla quale molti di noi si erano già abituati. Tuttavia, i tempi duri servono anche da catalizzatore per il cambiamento e la creatività è quasi sempre più brillante quando le risorse sono scarse e il responsabile delle finanze deve affrontare problemi più seri del solito. Sono emerse nuove tendenze, che alla fine dell’ultima EuroShop, a febbraio 2011, non erano prevedibili. Qual è lo sviluppo più importante? La ricerca di nuovi stimoli. Il commerciante al dettaglio guarda ora oltre “l’orizzonte” della concorrenza più vicina. Conoscere che cosa la sua più diretta concorrenza stia per fare, dovrebbe essere naturale per ogni commerciante. La vera sfida che, come quasi una tendenza, attraversa tutti i settori, sembra essere la capacità, di guardare nei settori del commercio al dettaglio che normalmente non vengono considerati come concorrenza e lì scoprire delle idee che potrebbero funzionare anche in un altro contesto apparentemente completamente diverso. Ciò si può già osservare per esempio presso alcuni commercianti al dettaglio come la catena di supermercato Tesco nel Regno Unito.

divisionecontract FOCUS

10 EUROSHOP

Lì sono stati aperti dei reparti solo per abbigliamento, che possono passare per boutique di moda completamente indipendenti, oppure Coffee-Shops, che normalmente ci si aspetterebbe di trovare nel quartiere Soho di Londra o forse anche a Brooklyn in New York. Tesco è riuscito a guardare oltre “l’orizzonte del supermercato” scoprendo dei settori che nei suoi magazzini funzionano. L’aggregazione di impresa sembra portare vantaggi. Nel settore del Contract, per esempio, è diventata imprescindibile per offrire un servizio completo caratterizzato da una somma di elementi eccellenti. Che ne pensa? È vero. lo stesso fenomeno si può osservare anche nel settore negozi Pop-Up, che continua a crescere. Qui si notano due nuove tendenze: l’una, verso una cooperazione in cui una marca fonde la sua offerta con quelle di altri marche offerenti sul mercato creando così un punto vendita in cui “Il tutto risulta essere ancora più grande della somma delle sue parti”. Quest’anno a Londra si sono messi insieme Vitsoe, la cui attività principale consiste nella creazione di allestimenti del Designer Dieter Rams, con Coleman Coffee Roasters e Four Corners Books. Il risultato è un Temporary Shop che è stato consegnato “chiavi in mano”, in cui ci si può rilassare in un salotto, dove libri, caffè e mobili moderni sono in primo piano. Questo è un esempio tipico dello sviluppo attuale e di come le marche valorizzano reciprocamente la loro brand equity, per creare Point che attirano i clienti. Lei parla di una tendenza globale: sugli Champs Elysees di Parigi, una delle principali case di profumi ha allestito un temporary store così bello che meritava di restarci per sempre. Su Regent Street a Londra, Jeans Diesel, ha aperto un locale per tre mesi. Si trattava di una serie di serre di vetro colorato e legno distribuite su tutta l’area del negozio e che servivano come vetrine mobili. Questo negozio non era solo interessante, bensì una guida per molti commercianti di moda. Mostrava come anche un budget limitato possa avere un effetto costoso e semi-permanente. I negozi del futuro cambieranno pelle ogni tre mesi, come il restyling di un sito web? Non necessariamente. Il punto è avere idee geniali che colpiscono ciò che sta a cuore al consumatore. La permanenza è un fattore secondario: ciò che resta nei ricordi è l’idea. Per questo, EuroShop 2014 arriva nel momento giusto: qui si possono discutere in un dialogo diretto concetti innovativi e trovare a portata di mano soluzioni internazionali per il commercio al dettaglio. Per molte aziende EuroShop sarà una preziosa fonte di ispirazione nel cammino verso un futuro di successo.


CERAMICHE exhibits at EUROSHOP: DESIGN FOR SHOP FITTINGS SET-IN: THE INDOOR DRY SELF-SUPPORTING SYSTEM BY CERAMICHE REFIN AT EUROSHOP 2014 SET-IN is the ideal solution for renewing floors without removing or damaging existing surfaces; this method is widely used in contract settings for stores and restaurants. SET-IN comprises a porcelain stoneware slab with a cork underlay and a knock-proof ABS edging profile. The bottom layer is non-slip and provides noise insulation; the ABS edging offers high protection, reducing perimeter friction with adjacent slabs, and also making it easier to lift the slabs after laying, so that they can be removed and reused. SET-IN is laid directly on existing floors and does not require the use of any glues or grouts, making it quick and easy to lay, it can be walked on immediately and can be lifted and reused elsewhere at any time. These features make SET-IN the ideal flooring system for any commercial setting, and generally to renew the floors in rented properties, historical buildings or temporary set-ups such as temporary stores and trade fairs. SET-IN is fireproof, resistant to detergents and chemicals and is available with all Refin collections and for all sizes.

divisionecontract

FRAMES EUROSHOP

12 13 REFIN

CERAMICHE REFIN, the porcelain stoneware tile manufacturer founded in Italy in 1962, promotes innovative technologies and ambitious projects, gaining a strong reputation as a trend-setter in the international ceramic tile market. The company develops many products specifically for public settings, including store fittings, with a winning formula based on its many designs and the high functional quality of its products in terms of care and load resistance. Ceramiche Refin will be presenting a selection of its collections from 16 to 20 February 2014 at the Euroshop trade fair in D端sseldorf. The focal point of the stand, located in Hall 10 (Stand H55), will be the Set-in self-laying system. It represents the ideal solution for renewing and revamping floors without damaging the underlying surface. It is also perfect for rented properties, temporary exhibitions and most of all store and shop fittings. The trade fair stand will be created using the Design Industry and Larix collections. At Euroshop Ceramiche Refin will also be exhibiting the Frame Collection, the result of the works done in its own creative laboratory, DesignTaleStudio in partnership with Studio FM Milano. The success of the collection is also underlined by the Silver Prize received at the European Design Award 2013. In its decorations and surface, Frame is inspired by the historical floors of bygone eras, while it is produced using the most cutting edge ceramics technologies. Of the four product families, Carpet, Geometric, Weave and Majolica, attention will be focused on the latter. At Cersaie in September 2013, the Frame collection was expanded to include the Frameup version, including four new decorations: the two geometric circular patterns Vanguard Circle and Square, inspired by the avant-garde artistic movements of the 1920s and 30s and the early 1960s; as well as two nostalgic decorations with the bright designs of Emilia majolica ceramics from the late 18th century: Emilia Flower and Tradition.


REFIN SET-IN IL SISTEMA AUTO-POSANTE A SECCO PER INTERNI DI CERAMICHE REFIN A EUROSHOP 2014 SET-IN è la soluzione ideale per rinnovare le pavimentazioni degli ambienti senza dover smantellare e senza intaccare le superfici pre-esistenti; questa metodologia trova ampie applicazioni nell’ambito del contract per la realizzazione di negozi e locali. SET-IN è composto da una lastra in grès porcellanato, a cui viene applicato un rivestimento inferiore in sughero ed una finitura perimetrale antiurto in ABS. Il rivestimento inferiore garantisce un’importante funzione antipattinamento e favorisce l’isolamento acustico; la finitura perimetrale in ABS svolge un’importante funzione antiurto, abbassando la frizione perimetrale tra le lastre adiacenti, favorendo il sollevamento delle lastre dopo la posa, rendendole quindi facilmente removibili e riutilizzabili. SET-IN si posa direttamente su superfici pre-esistenti e non richiede l’utilizzo di collanti e stucchi, rendendo la posa facile e veloce, la pavimentazione è immediatamente calpestabile e può essere rimossa e riutilizzata in qualsiasi momento. Queste proprietà fanno di SET-IN il sistema per pavimentazioni perfetto per ogni tipologia di spazio commerciale o più in generale per realizzare pavimentazioni in locali in affitto, in edifici storici o in allestimenti temporanei quali temporary shop o eventi fieristici. SET-IN è ignifugo, resiste ai detergenti e agli agenti chimici, ed è disponibile su tutte le collezioni Refin e su tutti i formati.

CERAMICHE REFIN A EUROSHOP: IL DESIGN PER L’ARREDO DI NEGOZI


CERAMICHE RE A EUROSHOP: IL DESIGN PER L’ARREDO DI NEGOZI CERAMICHE REFIN, azienda produttrice di piastrelle in gres porcellanato fondata in Italia nel 1962, promuove tecnologie innovative e progetti ambiziosi, guadagnandosi una solida reputazione come trend-setter nel mercato internazionale delle piastrelle di ceramica. L'azienda sviluppa molti prodotti specifici per ambienti pubblici, comprese realizzazioni di negozi, con una formula vincente basata sui suoi molteplici progetti e l'elevata qualità funzionale dei propri prodotti in termini di cura e di resistenza di carico. Ceramiche Refin ha presentato una selezione delle sue collezioni alla fiera Euroshop di Düsseldorf. Il punto centrale dello stand era rappresentato dal sistema autoposante Setin; una soluzione eccellente per rinnovare e migliorare i pavimenti senza danneggiare le superfici sottostanti. Set-in comprende una lastra in gres porcellanato, che ha uno strato di sughero applicato per garantire proprietà antiscivolo e insonorizzazione, con una finitura perimetrale in ABS anti-urto. Il prodotto è ignifugo e resistente ai detergenti e ai prodotti chimici. Lo stand della fiera è stato creato utilizzando la collezione Design Industry. Refin ha esposto anche l’intera collezione Frame, il risultato dei lavori realizzati nel proprio laboratorio creativo, DesignTaleStudio in collaborazione con lo Studio FM Milano. Il successo della collezione è sottolineato anche dal SILVER PRICE RICEVUTO AL EUROPEAN DESIGN AWARD 2013.

divisionecontract

FRAMES EUROSHOP

14 15 REFIN


EFIN


DGA, DRESSING

THE ART WITH LIGHT

Light that draws the forms, which enhances the material, which colors the story, which customizes, which draws attention to arouse emotions, which makes dynamic and moving the monument. The Lions Club of Florence, on the occasion of the sixtieth year of foundation, has funded a project that aimed at the enhancement and innovation of one of the most famous works of art in their city: the “"FONTANA DEL NETTUNO"� OF PIAZZA DELLA SIGNORIA IN FLORENCE. Among the most visited by thousands of tourists from all over the world, the project is the most effective way to give visibility to the sensitivity towards the Italian artistic heritage. In agreement with the council, it was decided to give a touch of innovation and creative thinking in a new "outfit" for the "Fontana del Nettuno" which would highlight the artistic qualities of the sculptor and would enhance

divisionecontract

FRAMES EUROSHOP

16 17 DGA

the shapes and the materials chosen care by the artist for this work so unique and representative . To achieve this, the architect Vallario involved a contract project with DGA, tuscan company among the most innovative in terms of research and production of LED luminaires, the only ones able to get the performance required by the project . The intervention of DGA has become the most visible element of such a bold and spectacular idea. Designing and manufacturing the best LED lighting fixtures requires a genetic aptitude: the DNA of a company is the result of its experience, its know-how, and its way of doing things. Having been a good manufacturer of lamps is not enough to become an excellent manufacturer of LED lighting fixtures. The LED is a new way to con-


ceive the light. It requires carefulness and creative talent, like the precision engineering. Like the most advanced hi-tech sectors, the LED forces to the research and to the continuous updating of the know-how. Besides all this, DGA adds two decisive features: the flexibility, to care about all customers’ requirements, and a maniac accuracy for every single detail. This is what creates the unique quality and the great reliability of a DGA product. DGA evolves, renews and improves every day. Just like its products. Each production cycle is like a part of its own organism. The external manufacturings are few and the control on each single cycle is rigorous and unceasing. Inside the same plant operate and communicate the operators of the different departments. DGA will be present at Euroshop, the fair in Dusseldorf scheduled in february from 16 to 20.

DGA, vestire l’arte di luce Luce che disegna le forme, che valorizza il materiale, che colora la storia, che personalizza, che attira l’attenzione per suscitare emozioni, che rende dinamico e in movimento il monumento. Il Lions Club di Firenze, in occasione del sessantesimo anno di fondazione, ha finanziato un progetto che puntava alla valorizzazione e innovazione di una delle opere artistiche più famose della propria città: la FONTANA DEL NETTUNO DI PIAZZA DELLA SIGNORIA A FIRENZE. Tra le opere più visitate da migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo, il progetto rappresenta il modo più concreto di dare visibilità alla sensibilità verso il patrimonio artistico italiano. In accordo con l’amministrazione comunale è stato deciso di dare un tocco creativo all’innovazione e di pensare a un nuovo “vestito” per la “Fontana del Nettuno” che mettesse in risalto le qualità artistiche dello scultore e valorizzasse le forme e il materiale scelto con cura dall’artista per quest’opera così rappresentativa e unica. Per ottenere questo risultato, l’architetto Vallario, ha coinvolto per un progetto con-

tract DGA, azienda toscana fra le più innovative in termini di ricerca e produzione di apparecchi LED, gli unici in grado di ottenere le performance richieste dal progetto. L’intervento di Dga è diventato così l’elemento più visibile di un’idea coraggiosa e spettacolare. Progettare e produrre le migliori luci a led, dopotutto, richiede predisposizione genetica: il dna di un’azienda è la sua esperienza, il suo know-how, il suo modo di fare le cose. Non basta essere stati buoni produttori di lampade per essere anche ottimi produttori di luci a led. Il led è un modo nuovo di concepire la luce. Richiede meticolosità e talento inventivo, come la meccanica di precisione. Come l’hi-tech più avanzato, impone ricerca e continuo aggiornamento del know-how. Oltre a tutto questo, Dga aggiunge due fattori determinanti: la flessibilità di chi è attento alle esigenze di ogni suo cliente e la cura maniacale per il dettaglio. È così che si crea la qualità unica e l’assoluta affidabilità di un prodotto Dga. Come i suoi prodotti, l’azienda evolve, si rinnova e migliora ogni giorno. Ogni fase del lavoro è come una parte del suo stesso organismo. Le attività esterne sono ridotte al minimo ed il controllo su ogni singolo processo è meticoloso ed instancabile. Nello stesso stabilimento operano, dialogano e si stimolano a vicenda gli operatori dei vari settori. Anche Dga sarà presente a Euroshop, la fiera di Dusseldorf in programma dal 16 al 20 febbraio.


LINEA LIGHT GROUP, in collaboration with Woodn Industries, presents a project dedicated to outdoor light. It’s a collaboration between two companies whose values are crossed with respect to a common environment and people. "Perspectives chameleon" it’s a project that is constantly changing , which gives the different photographs of the landscape according to different time zones . "Perspectives" is environmentally friendly thanks to the meeting of the two materials . The use of the material Woodn, fully recyclable , making each project on a human scale, warm and natural. The use of light Dropper led to low voltage I-Led Linea Light guarantees the smoothness of the wall even at night. The project aims to stimulate the use of different materials, but it’s perfectly eco-compatible and protect the environment. For this project, presented at the last edition of Euroluce , there have been many trials and lighting installation. At Euroluce, the Dropper Hi-Flux in light warm white 3,000 K are inserted into the slats and the light is inserted into the shape of the slats. In "Perspectives chameleon" was chosen a warm and discreet light: an effect created with 34 items of 50 centimeters and 18 items of one meter in length (a total of 64 meters of strip) creating light segments. In this way there is a breath of the material, an exchange, a visual growth between the observer and the observed. Linealight is the brand new Linea Light Group that represents more than 40 years of excellence in the design

and manufacture of light furniture. The international dimension and the daily confrontation with the needs of consumers all over the world Linealight blend with the design creativity of Made in Italy than in the marriage of craftsmanship and constant innovation, give rise to an extraordinarily wide range of products, with high standards of quality and able to satisfy the different orientations of taste, or the many ways to experience and interpret the light in environments all over the world. In the new catalog Linealight 80 % of products is about LED.

Prospettive Camaleontiche: Linealight e Woodn Industries per un progetto outdoor LINEA LIGHT GROUP, in collaborazione con Woodn Industries, presenta un progetto di luce dedicato all’outdoor con particolare attenzione all’architettura di facciate ventilate illuminate. La volontà di valorizzare le varie prospettive dei paesaggi che ci circondano, ha fatto nascere questa collaborazione tra due aziende i cui valori si incrociano per un rispetto comune dell’ambiente e delle persone. Ecco quindi “Prospettive Camaleontiche” - Luce nella Forma. Un progetto che cambia in continuazione, che regala delle fotografie diverse del paesaggio in base alle diverse fasce d’orario. “Prospettive” è ecologico grazie all’incontro dei due materiali. L’utilizzo del materiale Woodn, totalmente riciclabile, rende ogni progetto a misura d’uomo, un ambiente caldo e naturale, creato dal legno tecnico dove la venatura in pasta grazie ad un processo produttivo esclusivo, gli restituisce al tatto e alla vista la naturalità del legno e che consente di effettuare lavorazioni superficiali senza modificare vene e colorazioni. L’utilizzo della luce Dropper a led a basso voltaggio della I-Lèd di Linea Light, garantisce la morbidezza della parete anche di sera a basso costo. Il progetto ha come scopo quello di stimolare l’utilizzo di materiali diversi, ma perfettamente eco –compatibili tra loro e l’ambiente. Per questo progetto, presentato all’ultima edizione di Euroluce, molte sono state le prove di illuminazione e di installazione. Avendo una situazione di esposizione non permanente, ma per ambiente fieristico, si è pensato anche ad una soluzione originale di installazione tramite delle fresate longitudinali alle doghe. Le Dropper Hi-Flux in luce bianco caldo 3milaK sono inserite all’interno delle doghe e la luce risulta inserita nella forma delle doghe. In “Prospettive Camaleontiche” è stata scelta una luce calda e discreta, un effetto creato con 34 elementi da 50 centimetri e 18 elementi da un metro di lunghezza (in totale 64 metri di strip) creando dei segmenti luminosi. In questo modo c’è un respiro del materiale, uno scambio, una crescita visiva tra l’osservatore e l’osservato. Linealight è il nuovo marchio di Linea Light Group che ben rappresenta gli oltre 40 anni di eccellenza nella progettazione e produzione di luce d’arredo. La dimensione internazionale ed il quotidiano confronto con le esigenze dei consumatori di ogni parte del mondo in linealight si fondono con la creatività progettuale del Made in Italy che nel connubio tra manualità artigianale e continua innovazione, danno vita ad un gamma di prodotti straordinariamente ampia, con standard qualitativi elevati ed in grado di soddisfare i diversi orientamenti di gusto, ovvero i molteplici modi di vivere ed interpretare la luce negli ambienti di ogni parte del mondo. Nel nuovo catalogo linealight l’80% dei prodotti è a LED; inoltre in molti prodotti è evidenziata la particolarità Eco+, che indica quelle lampade che pur avendo un attacco tradizionale possono adottare una lampadina LED.

divisionecontract

FRAMES EUROSHOP

18 19 LINEA LIGHT GROUP


CHAMELEON PROSPECT:

LINEALIGHT AND WOODN TOGETHER

FOR AN OUTDOOR PROJECT


METAL LUX is located in the heart of the Veneto lighting industry district and the company has proudly reached its 40-year business milestone. Metal Lux has always been present in major international markets thanks to its strong sales network and started exhibiting in the most prestigious trade fairs in the 1970s. The company has successfully innovated and renewed, creating top-quality design products with the help of a large group of co-workers who are highly specialized in different artisanal skills. Shifting market conditions persuaded Metal Lux to create a new production line of bespoke items for the hospitality and high-end residential sectors. Customers request new items, which are designed and manufactured using state-of-the-art design systems and cutting-edge metalworking equipment. The vast experience acquired over the its years in business and its market presence mean that Metal Lux can offer lighting solutions characterized by a high technological content at competitive prices and with a fast turnaround time. The headquarters are set in a lovely natural environment with important waterways, and PDO fruit and vegetable plantations. In 2012 Metal Lux installed a 366 kW photovoltaic system that covers almost all energy requirements. The system is fitted to the production plant roof and comprises 1,600 solar panels that ensures non-emission of 220 tons of CO2.

METAL LUX HAS PROUDLY REACHED ITS 40-YEAR BUSINESS MILESTONE divisionecontract

FRAMES EUROSHOP

20 21 METAL LUX


Metal Lux e 40 anni di storia METAL LUX è un'azienda situata nel cuore del Distretto veneto dell'illuminazione che con orgoglio è giunta al traguardo dei 40 anni di storia.Da sempre presente nei maggiori mercati internazionali grazie ad una forte rete commerciale ed espositore fin dagli anni '70 nelle più qualificate fiere del settore, ha saputo innovare e rinnovarsi dando vita a prodotti di alta qualità e design con l'apporto di una nutrita schiera di maestranze altamente specializzate nelle diverse operazioni di artigianato. Le modificate condizioni di mercato hanno spinto Metal Lux a dar vita ad un nuovo indirizzo produttivo orientato alla realizzazione di articoli su misura destinati al settore dell'ospitalità e all'abitativo di alto livello. Nuovi articoli su richiesta del committente vengono progettati e realizzati impiegando i più avanzati sistemi di progettazione e attrezzature per la lavorazione del metallo di ultima generazione. La grande esperienza maturata in questi anni di operatività e presenza nei mercati consente a Metal Lux di proporre soluzioni illuminotecniche caratterizzate da un forte contenuto tecnologico a prezzi competitivi e in tempi estremamente ridotti. Situata in un ambiente naturale di alto pregio caratterizzato dalla presenza di importanti corsi d'acqua e da colture ortofrutticole DOP, Metal Lux nel 2012 si è dotata di un impianto fotovoltaico di 366 KW che garantisce la quasi totale autonomia del fabbisogno energetico. L'impianto fotovoltaico posizionato sul tetto della propria struttura produttiva è composto da 1600 pannelli fotovoltaici e garantisce la mancata emissione di 220 tonnellate annue di CO2.


FABBIAN ILLUMINAZIONE

TRADITION AND QUALITY

divisionecontract

FRAMES EUROSHOP

22 23 FABBIAN ILLUMINAZIONE

FABBIAN ILLUMINAZIONE was established in 1961 as a company manufacturing lighting appliances for homes and for contract work. This aspect together with tradition and quality has always been evident in the product, with the result that the company has gradually acquired international dimensions and recognition. Results have been achieved through continual research aimed at interpreting market demands, while setting up precise marketing policies and strategies. Fabbian, North East Italy based, manufactures all the components inside its own business units, gives her distinctive touch to new modern design trends through a wealth of styles, using advanced production technologies, interpreting the new concept ideas from a pool of international architects and designers. Research and Design is carried out by a team of qualified experts using computerised processes and control systems. Experience, over a professional and qualified worldwide dealer net, always leads to the consolidation of specific technologies, forming a production philosophy that cannot be separated from new research and constructional methods. Commercially Fabbian is present on the Italian, European and Asian markets through a net of agents and retail shops and sister companies in USA and Brasil. Top quality, reliable components are an essential part of the product. The construction, assembly and wiring are carried carefully out, checked at each stage of the production cycle in order to obtain a product that complies with envisaged safety regulations. Fabbian lighting fixtures, in fact, meet the strictly requirements prescribed from the major and qualified certification organization. Further, the company is UNI EN ISO 9001 certified. The company provides an after-sales service, giving a prompt, suitable response to customers in terms of information and solutions on best use of its products, through an efficient spare parts service and detailed documentation.


Fabbian illuminazione

FABBIAN ILLUMINAZIONE si costituisce nel 1961 quale azienda produttrice di lampade per l’habitat e il contract. Questa cultura unitamente alla tradizione e alla qualità si è sempre espressa nella valenza del prodotto, consentendo all’azienda di acquisire progressivamente riconoscimento e dimensione internazionali. I risultati scaturiscono dalle esperienze di continue ricerche, tese sempre ad interpretare al meglio le esigenze dei mercati, elaborando precise politiche e strategie di marketing. Fabbian che ha sede in Italia e qui produce tutte le sue collezioni, interpreta con personalità le nuove tendenze del moderno design attraverso una molteplicità di stili, utilizzando tecnologie produttive all’avanguardia ed avvalendosi di un folto gruppo di designers internazionali. Il settore ricerca e sviluppo è costituito da un team di tecnici qualificati ed

esperti, dotati dei più avanzati sistemi computerizzati di elaborazione e controllo. L’esperienza maturata presso centinaia di punti vendita qualificati in tutto il mondo, si è tradotta in una cultura produttiva che non prescinde da nuove ricerche e metodologie costruttive. Commercialmente l’azienda ha sviluppato un’articolata rete di vendita, capillarmente diffusa in Italia, in Europa ed in Asia e con sedi di rappresentanza negli U.S.A. e in Brasile. La componentistica, parte essenziale del prodotto, è sempre di alta qualità ed affidabilità. La costruzione, il montaggio e l’assemblaggio elettrico sono effettuati con gran cura con sistemi e gestioni flessibili, controllate in ogni fase del ciclo produttivo, per ottenere un prodotto che corrisponda alle norme di sicurezza previste. Non a caso i prodotti Fabbian rispondono ai requisiti richiesti dagli istituti di certificazione più qualificati. L’azienda stessa è certificata UNI EN ISO 9001. L’azienda conta su un servizio di assistenza tecnica in grado di fornire informazioni e soluzioni per il migliore utilizzo dei prodotti, attraverso un efficiente servizio ricambi e fornendo documentazioni particolareggiate, che permettono una risposta immediata ed adeguata al cliente.


LAMINAM

AT EUROSHOP

LAMINAM will be taking part in the 2014 edition of Euroshop, the international retail trade fair held in D端sseldorf from 16 to 20 February. The starring role at the Laminam stand will be paid by the revolutionary ceramic slab able to provide an endless range of continuity solutions. This Laminam surface has proven suitable for all sorts of uses and settings, creating a linear effect and creating modular spaces that are simple to reproduce. The full-height screens offer a perfect picture of how display or partition walls can be created in perfect harmony with the floor, blending smoothly into it without the need for joints or additional structures, thus contributing to a flawlessly fluid effect. In addition, elements such as shelves, wardrobes and horizontal work surfaces, provide further evidence of the endless ways in which the Laminam slabs can be used. The complete absence of warpage, coupled with the impressive technical performance and surprisingly attractive experience, make Laminam exceptionally versatile and easy to use, a material that presents no limits in terms of form or size, able to shape a wide range of ideas for architects, designers and interior furnishing professionals.

divisionecontract

FRAMES EUROSHOP

24 25 LAMINAM


Laminam protagonista in Euroshop LAMINAM partecipa all’edizione 2014 di Euroshop, la fiera mondiale del commercio al dettaglio che si svolge a Düsseldorf dal 16 al 20 Febbraio. Nello stand Laminam la protagonista assoluta è la rivoluzionaria lastra ceramica generatrice di infinite soluzioni di continuità. La superficie Laminam dimostra la sua estrema trasversalità donando all’ambiente linearità e creando spazi modulari facilmente riproducibili. Le quinte a tutta altezza interpretano a pieno la possibilità di creare pareti espositive o divisorie in perfetta armonia con il pavimento con il quale si fondono senza l’utilizzo di fughe o strutture aggiuntive esaltando il valore di continuità dell’ambiente. Inoltre, elementi come mensole, armadi e piani di lavoro orizzontali traducono le inesauribili possibilità di utilizzo delle lastre Laminam. La perfetta planarità, le prestazioni tecniche ed estetiche sorprendenti unite all’estrema facilità di lavorazione fanno di Laminam un materiale svincolato da forme e limiti, che da corpo alle idee sia in ambito architettonico sia in settori come l’arredamento di interni e il design.


“Explore Technology for Life – the best energy is energy that isn’t consumed” – is the motto of LIGHT + BUILDING 2014, the world’s biggest trade fair for lighting and building-services technology. “Energy consumption can be reduced dramatically through the use of innovative, market-ready technologies. In combination with intelligently networked building management, these technologies are the key to a sustainable electricity supply. And all of this can be seen at Light + Building in Frankfurt”, says Wolfgang Marzin, President and Chief Executive Officer (CEO) of Messe Frankfurt. In line with the highly dynamic nature of the sector, the response to Light + Building 2014 could hardly be better. To cope with the great increase in demand for LED solutions on both the exhibitor and visitor sides, the LED product segment and luminaires and lamps will occupy Hall 6.2 for the first time. 95 percent of exhibition space has already been booked and all market leaders have registered to take part.

LIGHT+BUIL TECHNOL

FOR L divisionecontract FOCUS

26 27 LIGHT+BUILDING


LDING, LOGY

LIFE

At the world’s leading trade fair for the sector in Frankfurt am Main from 30 MARCH TO 4 APRIL 2014, around 2,300 companies will present their latest products and innovations for the fields of lighting, electrical engineering, house and building automation and software for the building industry. In keeping with demand and developments in the market, MESSE FRANKFURT continues to optimise Light+Building and expand the range of products and services in the field of energy generation with regenerative energies in and on buildings, as well as energy storage. An important aspect of Light + Building 2014 is its focus on the highly underutilised range of opportunities for saving energy. In the discussion about the new energy paradigm, insufficient attention is often paid to the use of energy-efficient technologies despite the fact that the industry offers innovations and solutions that can cut the energy consumption of a building and simultaneously increase the level of comfort through intelligent building-services technology. Thus, these innovative solutions are not only ecologically worthwhile but are also attractive in economic terms. Light + Building focuses on the vital subject of futureoriented building and energy management – an elementary aspect of energy-management reorientation – within the framework of intelligent sustainability management. A special show entitled ‘Smart Powered Building – Your Building in the Smart Grid’ presents technologies for intelligent energy management in buildings. Real installations in live operation show how networked buildings generate, store, distribute and utilize decentralised energy. Market-ready solutions from the fields of house and building automation vividly demonstrate the potential for introducing decentralised energy generation on the basis of comprehensive building and energy management. The special show is organised by Messe Frankfurt in cooperation with the German Association of the Electrical and Electronics Industry (Zentralverband Elektrotechnik- und Elektronikindustrie e.V. – ZVEI). ‘Smart Powered Building – Your Building in the Smart Grid’ concentrates on the importance of intelligently linked buildings and, therefore, on the interaction of individual components in the smart grid – with the emphasis on commercial buildings.


The E-House of the Central Association of the German Electrical and Information Technology Trades (Zentralverband der Deutschen Elektro- und Informationstechnischen Handwerke – ZVEH) takes up this train of thought and shows what form intelligent energy management can take in private dwellings. The ‘Energy-saving power station’ shows extremely realistically how the new energy paradigm works in practice and how energy efficiency can nowadays go hand-inhand with increased comfort and safety. Moreover, thanks to their own energy generation, it is possible to reduce consumer dependence on power-supply companies. Resource conservation and energy efficiency are also driving forces in the lighting market whereby the focus is on the conversion of traditional lighting sources to energy-efficient solutions. Due to the rapid process of technical change in the lighting-source sector and the dynamic nature of the market, the number of suppliers with LED products has risen significantly. The comprehensive spectrum of lighting products to be seen at Light+Building is dominated by new sources of light based on LED and OLED technologies. At the world’s biggest platform for the lighting market, manufacturers present their innovations in the fields of technical luminaires and lamps, as well as outdoor lighting for public areas, whereby these products are distinguished by a broad area of applications and take advantage of the opportunities offered by the intelligent digitalisation of light. Besides technical, design-oriented luminaires, Light+Building also presents decorative lighting in all styles and price segments for the home and commercial buildings. The product spectrum to be seen in the lighting section is rounded off by components. Another important subject in the lighting section of Light + Building 2014 is ‘people and light’, e.g., the effect of light on people and the impact of light on their health, performance and well-being. Thus, over the course of the day, it is possible to adapt the luminous colour of artificial light to that of natural light and, therefore, the body’s biorhythm. A key role in the installation and operation of intelligent and networked buildings is played by the fields of electrical engineering, house and building automation and software for the building industry. At Light+Building 2014, manufacturers will present new energy-efficient building-system solutions and electrical installations, as well as software for the entire life-cycle of a building. Other product segments include electrical installation and network technology, design-oriented electrical installations and building-system technology, photovoltaic, facility management and contracting. With its emphasis on cross-sectional technologies oriented towards holistic solutions, electrical engineering plays a key role in the field of building-services technology.

divisionecontract FOCUS

28 29 LIGHT+BUILDING

In line with this, Light+Building is the only fair to present electrical-engineering solutions in the context of other disciplines, such as lighting and house and building automation. Thanks to this unique combination, the industry can make an integrated presentation that makes a decisive contribution to exploiting the energysaving potential of buildings to the full. A cultural highlight during Light + Building is the concurrent Luminale. The lighting biennale in Frankfurt forms the evening programme for Light+Building visitors. The combination of trade fair and urban illuminations transforms Frankfurt and the Rhine-Main region into a unique and spectacular lighting event. Light + Building 2012 closed its doors after setting a sensational new record: over 195,000 visitors came to see the products and services presented by around 2,300 exhibitors on 240,000 square metres of exhibition space. Trade visitors to Light+Building include architects, engineers, planners, interior architects, designers, artisans, the retail trade and industry.


L’EVENTO PRINCIPE DELLA FIERA DI FRANCOFORTE PORTA IN SCENA L’INTELLIGENZA A LIGHT + BUILDING 2014 LE SOLUZIONI LUCE PER GLI EDIFICI DEL FUTURO LIGHT + BUILDING, la più grande fiera mondiale dell’illuminazione e dell’edilizia intelligente, si svolgerà a FRANCOFORTE SUL MENO dal 30 MARZO AL 4 APRILE. A un mese dall’apertura, la kermesse, conferma ottimi risultati: oltre il 90%% dello spazio espositivo è già stato prenotato con registrazioni ricevute da tutti i leader di mercato .Circa 2.300 aziende, delle quali 211 provenienti dall’Italia, presenteranno le loro novità mondiali dei settori illuminazione, elettrotecnica, domotica e automazione degli edifici, così come software per l’edilizia. All’insegna del motto “La migliore energia è quella che non viene consumata”, l’industria del settore presenterà soluzioni e tecnologie in grado di ridurre il consumo energetico di un edificio, incrementando contemporaneamente l’efficienza e il comfort abitativo. Conseguentemente ai rapidissimi sviluppi nel settore delle energie rinnovabili e dell’utilizzo efficiente delle risorse, l’edificio è più di un semplice consumatore di energia: esso produce, accumula, distribuisce e utilizza l’energia e rappresenta dunque una componente importante della rete elettrica intelligente. Le risposte e le soluzioni a queste nuove sfide saranno presentate dai produttori internazionali a Light + Building 2014. Riflettori puntati sull’illuminazione: la gamma di prodotti presentati a Light + Building nei padiglioni dall’1 al 6 e nel padiglione 10 spazia dall’illuminazione tecnica design-oriented all’illuminazione decorativa per interni, così come all’illuminazione per esterni e all’illuminazione stradale, fino alle lampade. La fiera leader internazionale presenterà un’offerta ampia e completa e si focalizzerà sui sistemi d’illuminazione ad alta efficienza energetica, che anche in termini di design non pongono alcun limite alla creatività. Le lampade a LED rappresenteranno uno dei temi chiave: i produttori presenteranno le loro ultime innovazioni altamente convin-

centi in termini di sostenibilità, durata, efficacia luminosa e colore della luce. Inoltre i visitatori potranno informarsi sui più recenti sviluppi della tecnologia OLED, la cui estetica unica consente applicazioni completamente nuove su pareti, carte da parati oppure mobili e tessuti. Questa tecnologia consente dunque soprattutto ai lighting designer una libertà creativa e progettuale finora impensabile. Il Trendforum presenterà le ultime tendenze dell’interior design, rappresentando un vero e proprio polo d’attrazione soprattutto per architetti, arredatori e rivenditori d’illuminazione. Un altro tema chiave di Light + Building verterà sugli effetti che la luce produce sulle persone: nella progettazione dei loro prodotti le aziende produttrici prestano sempre più attenzione a come il colore e l’intensità della luce influiscano sulle capacità e il benessere delle persone. Installazioni luminose di grandi dimensioni progettate da artisti, lighting designer e progettisti d’illuminazione e realizzate con le più avanzate tecnologie saranno presentate a Luminale, la biennale della cultura della luce di Francoforte. Con le sue molteplici presentazioni Luminale trasporta “Light + Building“ nel cuore della città di Francoforte. In particolare, la mostra “Smart Powered Building“ illustra la gestione intelligente dell’edificio e dell’energia, presentando tecnologie e sistemi di controllo intelligenti nel settore energetico. L’idea di allestire una kermesse satellite è nata in seguito alla forte crescita delle energie rinnovabili in Germania,. Al fine di garantire un approvvigionamento energetico affidabile a fronte di un maggior impiego di energia da fonti rinnovabili, le soluzioni smart grid e gli accumulatori con capacità potenziata vanno attualmente per la maggiore. Un elemento chiave in questo sistema è l’edificio – e non solo come utilizzatore ma anche come produttore e accumulatore di energia. La mostra speciale “Smart powered building


L’EVENTO PRINCIPE DELLA FIERA DI FRANCOFORTE PORTA IN SCENA L’INTELLIGENZA A LIGHT + BUILDING 2014 LE SOLUZIONI LUCE PER GLI EDIFICI DEL FUTURO IL NETWORKING INTELLIGENTE

– il vostro edificio nella smart grid“ mostrerà quali tecnologie avveniristiche siano adatte a questo scopo e con l’aiuto di quali sistemi di gestione intelligente dell’energia il controllo diventi più efficiente nella smart grid. Maria Hasselman, direttrice brand-management di Light + Building, spiega: “Nella mostra intendiamo mostrare dal vivo il funzionamento di sistemi e tecnologie disponibili sul mercato per una riuscita integrazione di sistemi energetici decentralizzati. Particolare attenzione sarà rivolta a soluzioni interessanti sia dal punto di vista ecologico che economico. Dato il grande successo riscosso dalla mostra alla sua prima edizione nel 2012, quest’anno è stata ampliata e integrata con elementi interattivi supplementari”. Nel 2014 la mostra si concentrerà sugli immobili commerciali e metterà a fuoco soprattutto le varie possibilità di accumulo dell’energia così come la loro capacità di comunicare in modo efficiente con le interfacce per la smart grid. La mostra si rivolge a costruttori edili, sviluppatori, architetti, progettisti, professionisti del comparto artigiano così come a tutte le categorie professionali coinvolte nella costruzione e nell’utilizzo degli edifici”.

divisionecontract FOCUS

Fulcro della mostra sarà un prefabbricato mobile dove per mezzo di esempi concreti sarà illustrato come la combinazine di vari impianti per la produzione di energia elettrica come il fotovoltaico e l’eolico con accumulatori di energia come batterie, accumulatori di calore/freddo contribuisca a un approvvigionamento energetico più indipendente dell’edificio. La connessione alla rete elettrica dimostra come la corrente eccedente venga immagazzinata, i sistemi di gestione dell’energia controllano in maniera ottimale i flussi energetici. In una sorta di sala di controllo verranno simulate per il pubblico le potenzialità del networking intelligente in cinque tipici immobili commerciali – centro sportivo, stabilimento di produzione, supermercato, edificio per uffici e hotel – sulla base dei dati metereolgici di Francoforte. Il visitatore potrà scegliere fra le tre varianti: produttore, accumulatore e utilizzatore di energia e riceverà per il parametro prescelto i relativi dati di consumo e produzione energetica nel corso di un mese oppure un anno. Ricerca e sviluppo: accumulatori di energia Attualmente la ricerca sta lavorando molto intensamente per cercare di ottimizzare i sistemi di accumulo dell’energia. Quale sia l’attuale stato dell’arte e quali nuove tecnologie siano al momento in fase di sperimentazione i visitatori lo potranno scoprire presso l’area informazioni dedicata ai sistemi di accumulo dell’energia. Anche alla comunicazione fra edificio e smart grid la mostra dedica una specifica sezione informativa, dove le aziende partecipanti mostrano, fra l’altro, esempi dai loro reparti di ricerca e sviluppo. Saranno presentati strumenti hardware e software con focus particolare sui sistemi di gestione intelligente dell’energia e sulla comunicazione fra sistemi di controllo dell’edificio e smart grid. Informazioni sulle norme e leggi vigenti completeranno l’offerta informativa della mostra, che è stata progettata e realizzata dallo studio Canzler Ingenieure di Francoforte sul Meno/Mülheim an der Ruhr su inacarico di Messe Frankfurt. Lo studio Canzler offre consulenza e sviluppa concept per immobili del futuro trasparenti ed economici

30 31 LIGHT+BUILDING


IL RAPPORTO TRA L’UOMO E LA LUCE

Un altro tema chiave che sarà trattato a Light+Building 2014 riguarderà il rapporto tra l’uomo e la luce. Tra i vari aspetti presi in esame vi saranno gli effetti che la luce produce sulle persone, ovvero sulla loro salute, sulle loro capacità e sul loro benessere. Nello specifico è possibile, ad esempio, adeguare il colore della luce artificiale a quello della luce naturale nel corso della giornata, assecondando così anche il bioritmo dell’organismo. I settori elettrotecnica, domotica e automazione degli edifici, così come software per l’edilizia, svolgono un ruolo chiave nella configurazione e nel funzionamento di edifici intelligenti e connessi in rete. Saranno quindi presentate interessanti novità concernenti i sistemi integrati a risparmio energetico per edifici, le installazioni elettriche e i software per l’intero ciclo di vita di un edificio. Altri settori rappresentati in fiera saranno le tecnologie di installazione elettrica e di rete, le installazioni elettriche di design e le tecnologie sistemiche per edifici, gli impianti fotovoltaici, il facility management e il contracting. Con le sue tecnologie trasversali, orientate a soluzioni globali, l’elettrotecnica svolge una funzione centrale all’interno dell’edilizia intelligente. Di conseguenza solo a Light+Building si trovano soluzioni elettrotecniche nel contesto di altre discipline, come l’illuminazione ed anche la domotica/automazione degli edifici. Attraverso questo eccezionale connubio, l’industria propone un’offerta integrata che contribuisce in modo decisivo a sfruttare il potenziale di risparmio energetico insito negli edifici. In parallelo a Light+Building si svolgerà “Luminale”, biennale della cultura della luce, combinando così fiera specializzata e kermesse cittadina. Con oltre 140.000 visitatori affluiti all’ultima edizione (2012), Luminale ha potuto consolidare il suo ruolo di biennale della cultura della luce a livello internazionale.

LA MOSTRA “E-CASA” DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE TEDESCA DEI PERITI ELETTROTECNICI E DEI TECNICI INFORMATICI (ZVEH)

La mostra “E-Casa“, organizzata dall’Associazione Nazionale Tedesca dei Periti Elettrotecnici e dei Tecnici Informatici (Zentralverband der Deutschen Elektro- und Informationstechnischen Handwerke / ZVEH), riprende il filo del discorso illustrando come si possa realizzare la gestione intelligente dell’energia presso l’utente finale. La “centrale di risparmio energetico“ realizzata nella mostra dimostrerà in modo realistico come funziona in concreto la trasformazione del sistema energetico e come già oggi l’efficienza energetica possa andare di pari passo con un incremento del comfort e della sicurezza. Grazie alla produzione autonoma di energia è inoltre possibile ridurre la dipendenza dalle aziende di fornitura energetica.


NONCONFORMISTS OF LIGHT

25 YEARS OF NIMBUS GROUP "I do not seek, I find". This quote focuses the philosophy of Nimbus. Originally founded as NIMBUS DESIGN GmbH in Stuttgart in 1988, the group - manufacturer of LED lamps (Nimbus label) systems and room dividers with acoustic absorption technologically driven (brand Rossoacoustic) - continues to explore new avenues. The maverick leader of Nimbus Group is the founder, owner and director F. Dietrich Brennenstuhl. Architect-oriented design, he embodies the aspirations of the company in terms of technology and vision. F. Dietrich Brennenstuhl describes the so special corporate culture: "Basically, we are a cheerful group. We're a little wild and rough around the edges, but we love our job". The company was the first to put confidence in LED technology for innovative lighting solutions. Since 2006 Nimbus has achieved about 8,000 LED projects and can now count on a wealth of unique experience : homes, doctors' offices, galleries, schools, city halls foyer, lounge, meeting rooms office buildings and headquarters of major companies such as Unilever, the Chamber of Commerce of Hamburg, ADAC headquarters in Monaco and the direction of the recently completed world Trade Organisation. As the main leader in the field , Nimbus is currently the only manufacturer to offer LED luminaires for virtually all spaces : home, workplace, general lighting of large areas and for outdoor use, such as gardens , parks and terraces. From the first moment , Nimbus has used a minimalist design as a clear formal language In 2000 the company began to focus his attention on LED technology and after five years of intensive research and development with suppliers, the performance and the reliability were such that made it ready for the market. Today 98% of the revenue is given by Nimbus LED division.

divisionecontract FRAMES

LIGHT+BUILDING

32 33 NIMBUS GROUP


WHISKEY OUTDOOR LUMINAIRES Lamps for gardens, terraces and parks: the new range of lighting products Nimbus Group - Soda Whiskey , Whiskey Hotel Aqua Pur LED and LED testifies that LED technology is the ideal solution for any type of lighting. The new outdoor lamps are both functional and attractive, have 100% of a LED technology and are able to ensure high quality of lighting. The Stuttgart-based company has established standards that will bring a revolution that began already in the field of lighting. The company founder, Dietrich F. Brennenstuhl, says: "In just a few years, sustainable LED lamps will replace in our homes, in buildings and outdoor environments , the traditional halogen lamps and fluorescent lamps. LED lamps will change the future". In Whisky Soda LED, for example, the lights are positioned in the inner part of the lamp so that the light beams is directed downwards, with an angle of 120°, thus allowing not to point the light in the eyes of passersby. The possibilities offered by LED lighting technology are far to be exhausted. A further advantage is envisioned maintenance, unlike the public sector that requires more costs. Finally, the Nimbus lamps do not emit toxic substances and pollutants, are 100% recyclable. And keep away the bugs…

GLI ANTICONFORMISTI DELLA LUCE 25 ANNI DI NIMBUS GROUP “Non cerco, trovo”. In questa frase si concentra la filosofia di Nimbus. Originalmente fondato come NIMBUS DESIGN GmbH a Stoccarda nel 1988, il gruppo – produttore di lampade LED (marchio Nimbus) e di sistemi divisori di stanze con assorbimento acustico tecnologicamente guidati (marchio Rossoacoustic) – continua a esplorare nuove strade. Il leader anticonformista di Nimbus Group è il fondatore, proprietario e amministratore Dietrich F. Brennenstuhl. Architetto orientato al design, incarna le aspirazioni dell'impresa in termini di tecnologia e visione. Dietrich F. Brennenstuhl descrive la speciale cultura aziendale così: "Fondamentalmente, noi siamo un gruppo allegro. Siamo un po' selvaggi e un po' ruvidi intorno ai bordi ma ci piace il nostro lavoro. "Nel corso degli anni, la società si è sviluppata sotto la sua guida che combina operosità sveva e alti standard di qualità non negoziabili. Il Gruppo Nimbus ha inoltre sostenuto diversi progetti a sostegno di bambini e adolescenti, è un membro fondatore della Deutsche Gesellschaft fır Nachhaltiges Bauen (Società tedesca per l'Edilizia Sostenibile) e membro della rinomata fondazione "German Design Council". L’impresa fu la prima a riporre fiducia nella tecnologia LED per soluzioni d’illuminazione innovative, dandosi un vantaggio mondiale persino in anticipo rispetto a grandi aziende; dal 2006 Nimbus ha realizzato circa 8mila progetti LED e ora può contare su un patrimonio di esperienza unica: la gamma varia dall’allestimento di case, studi medici, gallerie, scuole, foyer di municipi, sale riunioni e lounge fino a interi edifici per uffici e sedi centrali di grandi aziende come la direzione di Unilever e la Camera di Commercio di Amburgo, la sede centrale di ADAC a Monaco e la direzione recentemente completata dell’Organizzazione mondiale del Commercio. Oggi il 98% del fatturato Nimbus è dato dalla divisione LED.

CORPI ILLUMINANTI PER AMBIENTI ESTERNI

Riduzione dei costi, assenza di manutenzione e azzeramento dell'impatto ambientale Lampade a LED per giardini, terrazze e parchi: la nuova gamma di prodotti per l’illuminazione di Nimbus Group – Whisky Soda, Whisky Pur LED e Hotel Aqua LED – testimonia che la tecnologia LED è la soluzione ideale per qualsiasi tipo di illuminazione. Le nuove lampade per esterni sono al contempo funzionali e attraenti, sono dotate al 100% di una tecnologia LED e sono in grado di garantire un’alta qualità di illuminazione. L'azienda di Stoccarda pioniera nell’illuminazione a LED, ha stabilito degli standard che porteranno una rivoluzione già avviatasi nel campo dell’illuminazione. Il fondatore dell’azienda nonché ad Dietrich F. Brennenstuhl ne è convinto: “In soli pochi anni, le lampade sostenibili a LED sostituiranno nelle nostre case, negli edifici e negli ambienti esterni, le lampade tradizionali alogene e fluorescenti.” I vantaggi rivoluzionari dell’illuminazione “La tecnologia LED delle lampade cambierà il futuro” – questa è la massima che Dieter Uxa porta avanti nel suo ruolo di designer dell’illuminazione presso Nimbus. “È possibile scegliere insieme al cliente il colore di illuminazione delle lampade, la luce LED può essere adattata a tutti i tipi di illuminazione – dalla luce bianca e fredda a 4mila kelvin che ci permette di rimanere svegli in autostrada fino all’illuminazione calda per l’interno a 2.700 kelvin”, afferma il produttore di apparecchi per l’illuminazione. “Al contempo applicando delle lenti ottiche, è possibile concentrare, diffondere o direzionare la fonte di luce LED in qualsiasi parte si desidera proiettarla”. L’illuminazione può essere puntata verso determinati oggetti senza abbagliare. Nel modello a parete Whisky Soda LED da esterni, per esempio, le luci sono posizionate nella parte interna della lampada in modo tale che il fascio di luce sia diretto verso il basso, con una angolazione di 120°, permettendo così di non puntare la luce negli occhi dei passanti. Le possibilità offerte dalla tecnologia di illuminazione LED sono lontane dall’essere esaurite. Le lampade Nimbus non emettono sostanze tossiche e inquinanti e sono riciclabili al 100 %, oltre a diffondere una luce caratterizzata dall’assenza di raggi UV e infrarossi, dalla quale gli insetti restano lontani.


ARTEMIDE

LED TECHNOLOGY AND SUSTAINABLE DESIGN

TO BRIGHTEN THE FUTURE OF YOUNG

divisionecontract FRAMES

LIGHT+BUILDING

34 35 ARTEMIDE


ARTEMIDE is the industry-leading partners in the implementation of the Student Services Centre of the University of Trento (Italy), a new multi-purpose complex designed in environmentally sustainable perspective (oriented certification system LEED - Leadership in Energy and Environmental Design) with the aim of creating and offer students and Trento citizens place for sport, culture, leisure, socializing. The Spanish architect Juan Manuel Salazar Palerm, who collaborated on this project, at the forefront in proposing a new concept of living spaces , the choice of materials , reducing the environmental impact , has focused the lighting manufacturer Artemide . LED architectural lighting as Algorithm, Luceri Led, Tagora; outdoor equipments such as Faci, Cephisus, Magara, Nude, lighting design as Tolomeo XXL, and Nuboli and Mouette. The project of the Service Centre is part of a city in constant evolution, with a strong urban regeneration: it has been recently inaugurated MuSe, the Science Museum designed by Renzo Piano, inspired by the principles of environmental sustainability, and December hosted the Universiade, large winter sporting event of great cultural value. Eco-sustainability, conscious use of energy, commitment to careful planning to humans and the planet, are issues with which Artemide is confronted for years, voicing the needs of environmental, social and cultural rights. A vision of lighting design that fits perfectly and is developed in this context , aimed at young university and the region, through three directions: LIGHT FEEDS SPACE - light interacts with the space, and provides young people with perceptual experiences and sensory quality and an innovative vision of the different multi-purpose; LIGHT FEEDS MIND - light interacts with man becoming a reference point and collective social ; LIGHT FEEDS EARTH - the light interacts respectfully with the planet, due to a limited energy consumption through the use of LED fixtures .


ARTEMIDE: TECNOLOGIA LED E PROGETTAZIONE SOSTENIBILE PER ILLUMINARE IL FUTURO DEI GIOVANI Il leader di settore ARTEMIDE è partner nella realizzazione del Centro Servizi Studentato Universitario di Trento, un nuovo complesso polifunzionale progettato in un’ottica eco-sostenibile (orientato al sistema di certificazione LEED - Leadership in Energy and Environmental Design) con l’obiettivo di creare e offrire agli studenti e alla cittadinanza trentina un luogo di sport, cultura, tempo libero, socializzazione. L’architetto spagnolo Juan Manuel Palerm Salazar, che ha collaborato alla realizzazione di questo progetto, all’avanguardia nel proporre un nuovo concetto di vivibilità degli spazi, nella scelta dei materiali, nella riduzione dell’impatto ambientale, ha privilegiato i sistemi di illuminazione Artemide. Luci architetturali a Led come Algoritmo, Luceri Led, Tagora; apparecchi outdoor come Faci, Cefiso, Magara, Nuda; illuminazioni di design come Tolomeo XXL, Nuboli e Mouette. Il progetto del Centro Servizi Studentato Universitario di Trento si inserisce in una città in continua evoluzione, con una forte riqualificazione urbana: è stato recentemente inaugurato il MuSe, il Museo delle Scienze creato

divisionecontract FRAMES

LIGHT+BUILDING

36 ARTEMIDE

da Renzo Piano, ispirato ai principi della ecosostenibilità, ha ospitato le Universiadi, grande evento sportivo invernale di forte valenza culturale. Eco-sostenibilità, uso consapevole dell’energia, impegno verso una progettazione attenta all’uomo e al pianeta, sono temi con i quali Artemide si confronta da anni, facendosi interprete di esigenze ambientali, sociali e culturali. Una visione di progettazione della luce che si inserisce perfettamente e si sviluppa in questo contesto, rivolto ai giovani universitari e al territorio, attraverso tre direzioni: Light Feeds Space - la luce interagisce con lo spazio, e offre ai giovani esperienze percettive e sensoriali qualitative, e una visione innovativa dei diversi ambienti polifunzionali; Light Feeds Mind - la luce interagisce con l’uomo diventando elemento di riferimento sociale e collettivo; Light Feeds Earth - la luce interagisce con il pianeta, rispettandolo grazie a un limitato consumo energetico attraverso l’utilizzo di apparecchi a LED.


Fiera leader mondiale dell’Architettura e della Tecnica

Explore Technology for Life. Minore consumo di energia, maggiore comfort e sicurezza. La più grande fiera al mondo per l’illuminazione, l’elettrotecnica e l’automazione della casa e degli edifici nonché per i software nell’edilizia mostra soluzioni innovative in grado di riunire efficienza, sostenibilità e design dell’illuminazione. Frankfurt am Main, 30. 3 – 4. 4. 2014 www.light-building.com info@italy.messefrankfurt.com Tel. +39 02-880 77 81


STONE ITALIANA: ORIGINALITY TO GROW STONE ITALIANA is a brand that successfully exports the name of Italy in the world. Founded in Verona in 1979, the company is a leader in the production of engineered quartz and marble. Here, propensity to research is a mental attitude, even more than a business opportunity. The initial offer of floorings and kitchen and bathroom countertops made of engineered quartz has been expanded with new and different elements. Over the years, the company has supplied materials for projects like the Dubai underground, Fuksas’ “cloud” (the futuristic Roma Eur congress center), and stores of major brands like Nike and Swatch. Now, the new challenge is contract: according to many experts, this sector is an opportunity to get out of this period of widespread uncertainty. SILVIA DALLA VALLE, architect and marketing manager of the Zimella-based company (www.stoneitaliana.com), is sure about that, and she summarizes her strategy in one slogan: it takes originality to grow. The last edition of Batimat has just closed in Paris. It's the most important construction industry exhibition worldwide: what are your impressions after attending the event?

We have been exhibiting at Batimat since the very first editions, and for us, it is a reference date for trade fair planning. I participated in first person and my impression was positive. To begin with, I saw many visitors, unlike other shows. And they were also qualified visitors, profes-

divisionecontract INTERVIEW

38 39 STONE ITALIANA


Stone Italiana: originalità per crescere Stone Italiana è uno dei marchi che esporta, con successo, il nome del nostro Paese nel mondo. Fondata a Verona nel 1979, è un’azienda all’avanguardia nella produzione di quarzo e marmo ricomposto. Qui l’attitudine alla ricerca è un atteggiamento mentale, prima ancora che una possibilità di business. Dalle iniziali superfici per pavimenti e piani da cucina e da bagno in quarzo ricomposto, si sono aggiunti elementi sempre nuovi e diversi: negli anni l’azienda ha fornito materiali per progetti come la metropolitana di Dubai, la “nuvola” di Fuksas (ovvero l’avveniristico centro congressi di Roma Eur), e per i punti vendita di marchi come Nike e Swatch. Ora la nuova sfida si chiama contract: secondo molti osservatori, il settore rappresenta un’opportunità per uscire da questo momento di incertezza generale. Silvia Dalla Valle, architetto e direttore marketing dell’azienda di Zimella (www.stoneitaliana.com), ne è convinta, al punto da rendere possibile una sintesi della sua strategia in uno slogan: per crescere serve originalità. Si è appena conclusa a Parigi l’ultima edizione di Batimat, la principale esposizione sul mondo della costruzione: che impressioni ricava dalla vostra partecipazione all’evento? Partecipiamo al Batimat praticamente dalle primissime edizioni e rimane per noi un punto di riferimento nelle pianificazioni fieristiche. Ho partecipato personalmente a questa edizione e la prima impressione è stata positiva: per cominciare ho rilevato molta affluenza, contrariamente a quello che ho notato in altre manifestazioni. Peraltro, si trattava di visitatori qualificati: professionisti e costruttori con i quali entrare subito in argomento. Infine, ho apprezzato il respiro internazionale della manifestazione: la maggioranza proveniva dei Paesi cosiddetti emergenti del nord Africa.


sionals and manufacturers that go straight to the point. Finally, I appreciated the international atmosphere of the exhibition. Most operators came from emerging countries in Northern Africa. In recent years, companies have seen big exploits and big dropdowns on the global markets: in your opinion, does contract represent an opportunity to get out of this period of widespread uncertainty?

Contract is definitely the train to catch to get out of the current crisis. Only those who work on a global scale and diversify their business have good prospects. It is not just a way to be competitive on the international markets: it’s a cultural change. Based on your experience, which are the most interesting scenarios and potential segments for Italian contract companies right now?

It's obvious to say that some countries in the world are more focused on contract than others. Emerging economies, namely Brazil, Russia, India and China, have strong purchasing capacity and, most of all, the will to invest in new technology and culture. The latter is an attitude that can be favorable for Italy and must be analyzed accurately.

divisionecontract INTERVIEW

40 41 STONE ITALIANA

These are the countries where Italian contract suppliers have to concentrate efforts and promotion investments. Because they are willing to renovate, they are not just looking for conventional solutions like established markets. What are the key interest areas for Stone Italiana? Which stone materials are most demanded?

Stone Italiana has always has a wide customer portfolio, in terms of geographical distribution and customer type. Today, contract is essential for us. Our focus in this business is inevitably in the Middle East:


Negli ultimi anni le aziende hanno assistito a grandi exploit e grandi blocchi del mercato mondiale: secondo lei il settore contract rappresenta un’opportunità per uscire da questo momento di incertezza generale?

Stone Italiana: originalità per crescere

Il settore contract è assolutamente il traghettatore per uscire dal momento critico attuale. Solo chi opera internazionalmente e in maniera diversificata potrà avere nuove prospettive. Perché non si tratta solo di un modo per competere sui mercati internazionali: è un cambiamento culturale. Quali sono, secondo la sua esperienza, gli scenari più interessanti e i segmenti di maggiore potenzialità in questo momento per le aziende italiane di contract?

Gulf region, Russia, Mediterranean... without forgetting the big Western countries, like the United States, Canada and “old” Europe, where we are working very well. Don't forget that a significant portion of global design is still created here. The demand for our product extends across the entire range. We don't have a best seller. They all are. It’s an industrial and customizable product. This is a strategic point for our promotion. We are an interesting manufacturer because we support designers for all their needs, also providing “tailor-made” materials. Talking about “tailor-made”, you are famous all over the world for your inventiveness and capacity to develop measure-made solutions. What will be the aesthetic trends in 2014 in the contract business?

The trends are many and diversified. According to the geography, traditions and peculiarities of a country, “fashion”

changes a lot. Generally speaking, there is accurate research on surface finishing. Stone Italiana can offer several finishing options within the same color range. What does it take to emerge in this industry at global level?

I will answer with three points. First, always deliver flawless service, whereby “service” basically means support to design. In other words, you have to be proactive to identify and present suitable solutions. Professionals expect companies, with their know-how, to support design and solve problems within their scope of expertise. But service also includes support during onsite installation, providing all detailed technical information. And finally, post-sales support is crucial. Another critical element is research, that must be continuous. There are many different contractors, with cultures far from ours. Offering new solutions is the only way to draw their attention to our production.

Credo sia una risposta ovvia dire che ci sono Paesi nel mondo che, più di altri, in questo momento sono votati al contract. Gli emergenti , ovvero Brasile, Russia, India e Cina hanno un forte potere di acquisto e soprattutto la volontà di investire nelle nuove tecnologie e sulla cultura. Quest’ultima, in particolare, è un’attitudine che favorisce l’Italia e va studiata con attenzione. Sono questi, pertanto, i Paesi su cui concentrare le energie e gli investimenti di promozione da parte delle aziende italiane di contract. Perché hanno voglia di rinnovamento e non di soluzioni convenzionali, come invece accade in mercati più stabili. Per quando riguarda Stone Italiana, invece, quali sono le aree di maggior interesse? E quali materiali lapidei vengono maggiormente richiesti? Stone Italiana fortunatamente da sempre ha avuto un bacino di clientela molto vasto, sia dal punto di vista di distribuzione geografica sia di tipologia di interlocutore. A oggi, il settore contract è per noi fondamentale. Fisiologicamente, il nostro interesse legato a questo canale si concentra sui Paesi del Medio Oriente: area del Golfo, Russia, area del mediterraneo... senza dimenticare in ogni caso le grandi realtà occidentali: Stati Uniti, Canada e la "vecchia" Europa, in cui stiamo lavorando molto bene. Non dimentichiamo che una buona parte della progettazione di tutto il mondo parte ancora da qui.


Third, diversify your offer: Stone Italiana has widened its scope investing in different sectors, from photovoltaic to prefab. But we still have a shared value: innovative products, whatever they are, and using our core business product, namely quartz slabs. How is the DNA Urbano project proceeding? Recycling and grinding industrial and construction wastes, you have made products for Armani stores, Dubai underground, Fuksas' cloud and Louis Vuitton’s shop interiors on the Champs Elysées...

We are proud of the DNA project, that is still arousing curiosity and enthusiasm. That’s why we are considering to expand it, involving other famous Italian companies and using their production waste.

Il nostro prodotto, comunque, viene richiesto nell'intera gamma. Non abbiamo un “best seller”. Lo sono tutti. E' un prodotto industriale e customizzabile. Questo è un punto strategico per la nostra promozione. Risultiamo interessanti come realtà produttiva perché seguiamo il progettista nelle sue esigenze, fornendo un materiale anche "sartoriale". A proposito di “sartoria”, è un fatto che la vostra inventiva e la capacità di realizzare soluzioni su misura vi abbiano reso celebri nel mondo: come per una sfilata di moda, quali saranno le tendenze estetiche nel 2014, riferite al mondo del contract? Le tendenze sono molte e diversificate. Notiamo da sempre che a seconda dell'area geografica, delle tradizioni o predisposizioni del Paese, la "moda" cambia molto. Se vogliamo generalizzare c'è una ricerca molto accurata e preparata sulle finiture di superficie. Stone Italiana sa dare su una stessa gamma colori più opzioni di scelta di finitura. Che cosa bisogna fare per emergere nel settore a livello internazionale? Divido la risposta in tre punti: Per cominciare, fornire sempre un servizio impeccabile. Dove “servizio” significa principalmente affiancamento nella progettazione. In altre parole, bisogna essere propositivi nel trovare le soluzioni adeguate. Il professionista si aspetta che l'azienda, con il proprio know-how, contribuisca alla progettazione risolvendone spesso i problemi per

divisionecontract INTERVIEW

42 STONE ITALIANA

quello che le compete. Ma il asergvizio comprende anche serve l’affiancamento nelle fasi di cantiere, fornendo tutte le informazioni tecniche dettagliate e Infine, il supporto nel post vendita è cruciale. Un secondo elemento imprescindibile è la ricerca, che deve essere continua. I committenti sono molti e diversi, figli di culture lontane dalla nostra. Proporre nuove soluzioni è l’unico modo per mantenere alto il livello di interesse nei confronti della produzione. Il terzo punto riguarda la diversificazione della propria offerta: Stone Italiana da qualche anno ha aperto i propri orizzonti investendo su settori diversi, dal fotovoltaico alla prefabbricazione. Ma con un comune denominatore: prodotto innovativo, qualunque esso sia, e utilizzo della produzione del core business, cioè le lastre di quarzo. Come procede il progetto DNA Urbano? Riciclando e triturando scarti di lavorazione industriale ed edilizia avete realizzato rivestimenti per gli store Armani, per la metropolitana di Dubai, la Nuvola Fuksas o per gli interni di Louis Vuitton sugli Champs Elysées… Il progetto DNA ci rende orgogliosi e riscuote ancora grande curiosità e altrettanto entusiasmo. Per questo motivo stiamo pensando di allargarlo, coinvolgendo altre aziende illustri italiane e utilizzando i loro scarti di lavorazione.


SALONE INTERNAZIONALE COMPONENTI, SEMILAVORATI E ACCESSORI PER L’INDUSTRIA DEL MOBILE a

F I E R A 1 4 - 1 7

D I P O R D E N O N E O T T O B R E 2 0 1 4

la strada giusta Exposicam srl Via G. Carducci, 12 20123 Milano Tel: +39 0286995712 Fax: +39 0272095158 info@exposicam.it

per il tuo business www.exposicam.it


by Mauro Spinelli CSIL International Market Research

The global market.

WORLD HOSPITALITY BUSINESS

STILL TO EXPAND Worldwide hospitality market is estimated by CSIL at over USD 27.1 billion at end-user prices for the year 2012. The North American market is the biggest accounting for around 40% of the total, followed by Europe with 26% and Asia/Oceania accounting for 24%. In MENA countries the hospitality market is estimated to be worth approximately USD 2 billion, whereas the market in Central/South America, mainly driven by Brazil, accounts for around 3% of the world hospitality market. In 2012 roughly 353,000 new rooms have been built and 573,000 rooms have been renovated, for a total of about 926,000 rooms. Asian countries have currently the largest pipeline in the world, with 380,902 new rooms in construction. According to interviewed experts around 39% of this market involves 4 and 5 stars hotels. In particular, in Europe the upscale segment represent 40%, while in the Middle East and Africa it covers 43% of the market values. Asia-Pacific is below the average (35%). There are different leading chains of hotels that have decided to cooperate

divisionecontract SCENARIOS

44 45 CSIL

with the fashion world (e.g. Armani, Versace, Missoni, Moschino, Ferragamo‌). This is an innovative approach of the last decade that is rapidly spreading throughout the world. ASIA IS GOING FASTER The hospitality market showed growth over the last two years. Tourist arrivals increased by 4% and the number of new rooms (including both newly opened and refurbished) increased as well by 5%. This growth has been driven by China and Asia pacific which witnessed 10.2% increase in the number of rooms available in average. Europe and North America increased by 1.5% each. Central-South America and Africa-Middle East showed approximately 5% growth in number of rooms available. Just looking at the largest hotel chains in the world totalling 4.4 million hotel rooms (approximately 33% of world stock) they increased by a moderate 1.7% in the number of rooms. Some smaller operators especially from Asia are increasing faster and climbing in top positions. This is the case of the Chinese Home


Inns (Motel 168) ranked from 13th to 9th position in just two years (from 93 thousands to 176 thousands rooms in the period). In value terms, the overall contract furniture consumption increased by 3.9% in two years. Hospitality market is estimated to account 23% of the global contract market.

COMPETITION AND RELEVANT PLAYERS Market share for major players do not excess 2% when considering the worldwide market. However, there are huge differences among regions. We can consider Europe as an example of fragmentation with several small players, while Middle East as an example of concentration, where less than 5 players control the largest portion of the hospitality business. A trend towards concentration is expected in the coming years. This can be due to the increasing organization in the hospitality business (large players and chains are gaining market share) and a progressive increase of “turn-key� service demand. Companies, with turnkey ability should probably perform better than other operators. It is worth to be noticed the huge progression of Chinese companies, which in less than five years climbed among the largest players in the world, in line with the booming dome-

MULTICLIENT REPORT: WORLD HOSPITALITY MARKET

LEADING HOTEL CHAINS Looking at top 300 hotel chains (ranked by number of rooms), 137 hotel headquarters (or 46% of total) are located on North America (mainly in the United States), while Europe ranks second with 88 headquarters locations (mainly Spain and the United Kingdom). China and Hong Kong give home to an increasing number of fast growing groups. IHG, Hilton Worldwide, Marriott International and Wyndham Hotel Group are the largest hotel chains, managing over 600,000 hotel rooms each.

Publisher: CSIL Publication date: July 2013, II Edition. Language: English Available for online purchase and immediate download at www.worldfurnitureonline.com. The Report provides an overview of the world hospitality furniture market, namely the world contract furniture market for hotels and resorts with a focus on the four and five star segments. Demand Drivers: Analysis of World Tourism Flows; Demand Analysis: Investigation of the number of new opened rooms in hotels and similar establishments and their renovation activities and identification of the top hotel chains in the world; Distribution system: Description of the purchasing process and of the main players involved; Supply Analysis: An overview of the Competitive System; Profile of the leading contractors; Profile of the top architects and interior design studios. The Report is divided into four main geographical areas: Europe, Middle East, Asia and the Americas, with focus on some of the main countries for each Region. Attention is given in highlighting the specific features of hundreds of key players of the hospitality sector, such as major architects and interior design studios, the major hotel chains and some of the major contractors.


by Mauro Spinelli CSIL International Market Research

stic demand. Dubai based Depa International is among the leading companies in the interior contracting segment. It has branches in Milan, Cairo and Abu Dhabi. In 2012 revenues increased by 12% if compared to the previous year. In the United Kingdom a leading interior refurbishment company Ibex Interior entered in administration in June 2012 and closed activities in the following months. On the other hand Havelock Contract registered +20% increase in turnover in 2012. The

divisionecontract SCENARIOS

46 47 CSIL

Austrian Voeglauer is a successful company in the contract sector (specialist manufacturer of hotel furniture): registering yearly double-digit growth the company doubled its revenues in a five-year span. In 2012 the contract segment of Poltona Frau Group increased by +6.6%.


IL SETTORE DELL'OSPITALITÀ CONTINUA A CRESCERE Il mercato mondiale dell’ospitalità è stimato da Csil in circa 27,1 miliardi di dollari americani (prezzo al pubblico) per il 2012. Il mercato nordamericano è il maggiore e conta per circa il 40 per cento del totale, seguito dall’Europa per il 26 per cento e dall’Asia/Oceania per il 24 per cento. Nei Paesi del MENA (Medio OrienteNordafrica) il mercato dell’ospitalità è valutato approssimativamente in due miliardi di dollari americani. Mentre il mercato in CentroSudamerica, guidato principalmente dal Brasile, conta per il tre per cento del totale. Nel 2012 circa 353mila nuove stanze sono state costruite e circa 573mila stanze sono state rinnovate per un totale di circa 926mila stanze. I Paesi asiatici hanno attualmente i più grandi piani di sviluppo del mondo con circa 390mila nuove stanze in costruzione. Secondo gli esperti intervistati circa il 39 per cento di questo mercato riguarda alberghi a quattro e a cinque stelle. In particolare in Europa il segmento alto rappresenta il 40 per cento, mentre nel Medio Oriente e in Africa copre il 43 per cento del mercato. L’area Asia-Pacifico è sotto la media con il 35 per cento. Ci sono diverse catene leader di alberghi che hanno deciso di collaborare con il mondo della moda (per esempio, Armani, Versace, Missoni, Moschino, Ferragamo…). Questo costituisce un approccio innovativo dell’ultimo decennio che sta rapidamente diffondendosi in tutto il mondo. L’ASIA È LA PIÙ VELOCE Il mercato dell’ospitalità ha mostrato una crescita nel corso degli ultimi due anni. Gli arrivi di turisti sono cresciuti del quattro per cento e il numero di nuove stanze (comprensivo di

quelle costruite e di quelle ristrutturate) è cresciuto del cinque per cento. Questa crescita è stata guidata dalla Cina e dall’area Asia-Pacifico che hanno assistito a un incremento del 10,2 per cento nel numero di camere disponibili in media. Europa e Nordamerica sono cresciute di un 1,5 per cento ciascuna. L’America Centro-Meridionale e l’Africa-Medio Oriente hanno mostrato approssimativamente un cinque per cento di crescita nel numero di camere disponibili. Guardando solo alle più grandi catene alberghiere al mondo che assieme totalizzano 4,4 milioni di camere (circa il 33 per cento della disponibilità mondiale), esse sono cresciute di un moderato 1,7 per cento nel numero delle camere. Qualche operatore più piccolo specialmente in Asia è cresciuto più velocemente e si è piazzato nelle prime posizioni. E’ il caso del cinese Home Inns (Motel 168) che dalla tredicesima si è portato alla nona posizione in soli due anni ( da 93mila a 176mila camere). In termini di valore, il consumo totale del settore del mobile per il contract è cresciuto del 3,9 per cento in due anni. Il mercato dell’ospitalità è stimato al 23 per cento del mercato totale del contract. LE CATENE ALBERGHIERE LEADER Guardando alle 300 principali catene alberghiere (valutate in base al numero di camere), 137 di esse (46 per cento del totale) hanno sede in Nordamerica (principalmente negli Stati Uniti, mentre l’Europa arriva seconda con 88 sedi (principalmente in Spagna e nel Regno Unito). Cina e Hong Kong ospitano un numero crescente di gruppi alberghieri in rapida espansione. IHG, Hilton Worldwide, Marriott International e Wyndham Hotel Group sono le più grandi catene alberghiere e gestiscono ciascuna oltre 600mila camere. Concorrenza e principali player La quote di mercato per i principali player non superano il due per cento considerando il mercato mondiale. Naturalmente ci sono enormi differenze tra le aree geografiche. Possiamo considerare l’Europa come un esempio della frammentazione con diversi piccoli player, mentre il Medio Oriente è un esempio di concentrazione in cui meno di cinque player controllano la più grossa porzione del settore dell’ospitalità. Un trend verso la concentrazione è atteso per i prossimi anni. Questo può essere dovuto al crescente tasso di organizzazione nel settore dell’ospitalità (i grandi player e le catene stanno acquistando quote di mercato) e a un aumento della domanda di servizi “chiavi in mano”. Le società con capacità di servizi “chiavi in mano” hanno probabilmente risultati migliori di quelli di altri operatori. Va fatto notare che l’enorme crescita delle società cinesi, che in meno di cinque anno sono salite tra i principali player nel mondo, è il linea con il mercato interno in piena espansione. La società di Dubai Depa International è tra le aziende leader nel settore del contract di interni, dispone di filiali a Milano, Il Cairo, Abu Dhabi. Nel 2012 le sue entrate sono cresciute del dodici per cento in rapporto all’anno precedente. Nel Regno Unito, l’azienda di ristrutturazioni d’interni Ibex Interior è entrata in amministrazione controllata nel giugno 2012 e ha cessato l’attività nei mesi successivi. D’altro canto Havelock Contract ha registrato il venti per cento in più di giro d’affari nel 2012. L’austriaca Voeglauer è un’azienda di successo nel settore del contract (specializzata nella produzione di arredi per alberghi): registrando ogni anno una crescita a due cifre ha raddoppiato i suoi utili nell’arco di cinque anni. Nel 2012 il settore contract di Poltrona Frau Group è cresciuto del 6.6 per cento


THE CITY OF 2020 On the sidelines of the Csil 2014 report, was presented a study on the city's next future. The analysis was necessary because in a scenario increasingly complex and globalized world, cities are taking on the crucial role of engine of economic growth of the countries as well as centers of creativity and innovation. The level of urbanization is growing and metropolitan areas seems to be the engines of global growth. The big cities have lead this development and Italian companies have succeeded with mixed results. But as confirmed by several studies, will be the medium-sized cities ( with a population ranging from 150 thousand to 10 million inhabitants ) to drive the growth of global GDP in the coming years. The greatest potential for growth seems to be offered by the "Smart Cities ", that will combine innovation, environment and quality of life. In this context, CSIL has identified 100 cities with attractive opportunities for growth and success for companies in the furniture industry. These cities were selected on the basis of six "dimensions" considered essential in the strategic investment decisions of an enterprise: demographic characteristics, economic aspects, level of consumption, level of attractiveness, quality of life and governance. Specifically, for each of these dimensions have been taken into consideration thosevariables of interest for Italian companies in the furniture industry. So it’s born the "Smart & Fast City Index" which measures the potential for development and the degree of attractiveness of the selected cities. The results confirm that the protagonists of the economic growth of the countries in 2020 are not only large metropolis where families live in upper middle-income such as Tokyo and New York, but also the city of big and medium size present in emerging countries such as Santiago de Queretaro (Mexico), New Delhi, Dhaka (Bangladesh). If we shift the focus on other dimensions such as quality of life, attractiveness and governance, ranking changes and in the top positions we’ll find Melbourne, Auckland and Singapore. Cities such as Xiamen, Tianjin and Almaty (Kazakistan), while presenting high economic growth rates, lose positions if we consider these components. The businesses that want to expand the portfolio of cities served must look to all of these aspects and define their operational strategies based on the demographic, economic, consumption potential and investment opportunities that distinguish each city. This is to be ready to seize the demand for goods to furnish generated by new consumers in these emerging cities with a fast-growing spending power. Ultimately, only from 2016 is expected to resume his clear employment and

divisionecontract SCENARIOS

48 CSIL

consumption, but it is now clear that the normalization of values will be much lower than those of the early 2000s.

LE CITTÀ DEL 2020 A margine del rapporto Csil 2014, è stato presentato uno studio sulle città del futuro prossimo venturo. L’analisi si è resa necessaria perché in uno scenario sempre più complesso e globalizzato, le città stanno assumendo il ruolo cruciale di motore della crescita economica dei Paesi nonché di poli di creatività e innovazione. Il livello di urbanizzazione è in continua crescita e le aree metropolitane sono il motore delle crescita mondiale. Le grandi metropoli hanno guidato questo sviluppo e le imprese italiane sono riuscite con alterni risultati a essere presenti in molte di queste, ma come confermato da diversi studi saranno le città di media dimensione (con una popolazione che varia da 150mila abitanti a 10 milioni) a guidare la crescita del PIL globale nei prossimi anni. Ci si aspetta, infatti, che queste contribuiranno entro il 2020, al 50% del PIL globale. Il maggiore potenziale di crescita sembra essere offerto dalle "Smart Cities", ossia quelle città intelligenti capaci di coniugare innovazione, ambiente e qualità della vita. In quest'ambito, CSIL ha individuato 100 città con interessanti possibilità di crescita e di successo per le imprese del settore del mobile. Queste città sono state selezionate sulla base di sei "dimensioni" considerate fondamentali nelle scelte strategiche di investimento di un’impresa: le caratteristiche demografiche, gli aspetti economici, il livello dei consumi, il livello di attrattività, qualità della vita e governance. Nello specifico, per ciascuna di queste dimensioni sono state prese in considerazione quelle variabili d’interesse per le imprese italiane del settore del mobile. E' nato così lo "Smart&Fast City Index" che misura il potenziale di sviluppo e il grado di attrattività delle città selezionate. I risultati dell’analisi confermano che le protagoniste della crescita economica dei Paesi nel 2020 non saranno solo le grandi metropoli dove vivono le famiglie a medio-alto reddito come Tokyo e New York, ma anche le città di grande e media dimensione presenti nei paesi emergenti quali Santiago de Querétaro, Delhi, Dhaka. Se invece spostiamo l’attenzione su altre dimensioni quali qualità della vita, attrattività e governance, la classifica cambia e tra le prime posizioni troviamo Melbourne, Auckland e Singapore. Città come Xiamen, Almaty e Tianjin pur presentando tassi di crescita economici elevati, perdono posizioni se consideriamo queste componenti. Le imprese del settore che vogliono ampliare il portfolio di città servite devono guardare all’insieme di questi aspetti e calibrare le proprie strategie operative sulla base delle caratteristiche demografiche, economiche, potenzialità di consumo e opportunità di investimento che contraddistinguono ciascuna città. Questo per essere pronte a cogliere la domanda di beni per l’arredamento generata dai nuovi consumatori di queste città emergenti con un potere di spesa in rapida crescita. In definitiva, solo dal 2016 è prevedibile una ripresa chiara dell’occupazione e dei consumi, ma risulta ormai evidente che la normalizzazione avverrà su valori molto inferiori rispetto a quelli dei primi anni 2000.


CONSONNI

GIOPAGANI

MARGRAF

In Kuwait City, the style of Valentino seduces Consonni

Style and Safety

New success of Margraf in the U.S.

CONSONNI INTERNATIONAL CONTRACT coordinated the turnkey construction of the Valentino boutique, opened at the end of 2013 in the city of Kuwait City. In particular, the intervention of Consonni covered the floors, the furniture and interior finishes, playing in design, choice of materials , processing and executing the same care and quality of the prestigious brand 's Day. Born in 1898 in the Group Consonni, Consonni International Contract is a company specializing in a wide range of services, high level contract . In addition to cooperation with leading design firms abroad, the company collaborates with major international hotel chains , including Hyatt, Sheraton and NH Hotels . Surveys and study design , supply, construction of room type , check the veracity design, manufacture of furniture, preparation of environments, shipping, site installation and after-sales service are the phases of the service contract. But it is the style Consonni , ultimately, to make a difference : a sign so refined as to have seduced one of the greatest masters of elegance in the world, Valentino Garavani, who chose them for his boutique in Kuwait.

divisionecontract NEWS

50 51 NEWS

From today, the safe is no longer concealed, and is Italian: is called "Box For Toys" and is signed GIOPAGANI the first line of security containers that comes in an architectural firm. A piece of design that is proudly exhibited in the home or office, making a fine view in a boutique or, for the more eccentric, also installed on the yacht. A special container for the objects of our dreams, customizable to the last detail, designed to keep our passions, or to keep safe our transgressions. This is the philosophy that led Box For Toys , an exclusive line of security containers for watches and jewelry, 100 % made in Italy, fully customizable inside and out, designed and produced in collaboration with architect GioPagani the best reality Italian craftsmanship. The first project of the line Box For Toys is a safe stylistically designed with the look of a stylish mobile furniture, inspired by the design of the late Art Nouveau. Depending on customers' preferences and the content, they can choose between different materials, tones, steel and decorations such as polished black mother of pearl inlays , the champagne-colored metal finish, chrome or polished, the most popular marbles, until Onice Fantastic. Even the engineering of mechanical parts is developed ad hoc in Italy, on the safety requirements of Box For Toys, ensuring the most of its content. Today the collection includes ten models. The first part of a special limited edition of five pieces, is "The Black Box", which debuted last summer in Porto Cervo, one of the carefully selected designer labels in the world of luxury Prestige Village. Exceptional partner, the fashion house De Grisogono, which exhibited inside The Black Box the finest pieces of his collection of luxury watches .

The Company MARGRAF will provide 10,000 square meters of marble, cut to size and coming from the quarries of Botticino Classico and Fior di Pesco Carnico, for the restructuring of the new World Financial Center in New York. Pelli Clarke Pelli Architects - the same studio that created the original design in 1988 - was involved in the first major and comprehensive renovation of the building since the complex was built, which consists of the overall reconfiguration and redistribution of the interior spaces and entrances, with the intention of not affecting the essential parts of the existing structure. Recently it has been realized the South Tower Four Hall of Brookfield Place with a new grand lobby. Designed with a space for wider access, compared to project -80s, open and lit by natural light, has a total surface of 24 m wide, 21 m deep and nearly 6 m in height. The South Lobby opens both to the east, towards the center of Brookfield Place, in the south, with a wide view of Battery Park City North Cove Marina. Botticino Classico and Fior di Pesco Carnian by Margraf cover respectively the wall of the core, the side walls and the entire interior flooring. To highlight the natural qualities of color and veining of each material and to provide increased brightness to the whole environment, the slabs of Fior di Pesco Carnian and Botticino Classico were installed on all surfaces, following an order that wants to look random, mixing colors, without recurrent vein. The remodeling and finish of the South Lobby is realized, then, with a new broad access to the Tower, enriched with natural materials "made in Italy". To give continuity to the historical realization, the firm Pelli Clarke Pelli Architects decided to use, in particular, the Fior di Pesco Carnico, present in the first draft of the '80s. This fine marble in shades ranging from gray to pink to white, with streaks of white and ivory, is extracted from the only quarry in the world of Forni Avoltri (UD), exclusively by Margraf.


In the heart of London's Conduit Street in Mayfair, there is the famous restaurant Brasserie Chavot , opened in 2013 by well-known and appreciated international chef Eric Chavot . The interior of the room have been carefully designed by Alex Kravetz Design studio, using the staff of Ghirardi stone contractors for everything related to the natural stone coverings . One of the most special wiew for the visitor who enters for the first time is the beautiful flooring lining the halls of the restaurant: a great unique artistic mosaic marble, designed by the architect , properly sized and designed in the colors of the team Ghirardi. The lines and vibrant colors of this lovely mosaic were so appreciated by the clients to become even why the background of the website of the restaurant itself ( www.brasseriechavot.com ). Different stone materials were used, and the thickness does not exceed ten millimeters : Botticino marble, Bardiglio, Verde Alpi , Giallo Siena, Rosso Levanto and Nero Marquina, natural stones of the highest quality, carefully selected from the point of view aesthetic and technical performance to ensure excellence. Other areas of the venue were covered with stones provided by Ghirardi stone contractors: the paving of areas of settlement are in fact stone limestone, as well as the bases of the pillars on which rest the columns; jackets and tops of the rooms and bathrooms are made ??of marble White Carrara, while the Wave stone floors , door frames are also shaped stone limestone. Marmi Ghirardi S.r.l. was founded in Carpenedolo (Brescia) in 1938 by Renato Ghirardi as a craft activity at the household level in the field of marble processing . In the early 60s the company , with the arrival of the brothers Franco and Rinaldo, approached the large-scale production , expanding its production capacity thanks to the introduction of advanced technologies . The company was able to broaden its scope from the Italian market in Western Europe and Eastern Europe, the United States, the Middle and Far East. Ghirardi offers exclusive products of the highest quality and most importantly, a series of professional services with high added value in consulting and project management in all phases. The high degree of vertical integration allows the company to handle all production segments and packages offer "turnkey " projects with contract. Ghirardi is, in fact , the first Italian Stone Contractor: works from initial concept to achieve high performance solutions through advanced installation methods and technically advanced systems .

IN LONDON, THE TASTE OF GHIRARDI FOR CONTRACT


POLTRONA FRAU

Poltrona Frau at the International Convention Centre in Algiers The division Luxury Interiors by POLTRONA FRAU is working with the Italian architect and designer Fabrizio Fabris for the realization of the Centre International de Conferences des Algers. The project includes nearly 7 thousand seats. Poltrona Frau has collaborated in the design, manufacture and installation of all sessions tailored with leather and fabric, in accordance with the regulations of narrow reaction to fire of France. Only in 2013, Luxury Interiors Division has already completed "turnkey " intervention in hotel Excelsior Hotel Gallia in Milan (which involved Cassina Contract in the implementation of the 233 rooms of the hotel included); over ten showrooms for Ermenegildo Zegna and designed by Peter Marino in Doha, Hanoi, Barcelona and Singapore, as well as three showrooms in Kuala Lumpur, Beijing and Jinan, 300 seats for the auditorium Townhall within the Apple campus in Cupertino, California, and finally, the new Concert Hall of the Norwegian town of Stavanger (1,500 seats).

divisionecontract NEWS

52 NEWS

GENOA BOAT SHOW

SCHIFFINI

Genoa Boat Show 2013: the 53rd edition concludes amidst the satisfaction of its organisers

Schiffini, boating refinement

750 exhibitors, 180,000 square metre display area, 1,000 boats and 100 novelties during the five-day show, 114,870 visitors, 14 conferences, 26 events open to the public, 60 laboratories at the Sea Experience Stage, more than 550 meetings for professionals from 14 countries, more than 1,200 “test drives”. These are just some of the figures which describe what the revamped GENOA BOAT SHOW had to offer this year. 6 visits by ministers and public authorities, 3 agreement protocols signed in favour of the environment and the nautical industry, 10 press conferences in the exhibition area, 20 live tv programmes, 1,300 journalists from 26 countries. These are the principal facts and figures presented at today’s press conference at the end of the show headed by Sara Armella, the Fair’s President, Anton Francesco Albertoni, UCINA President, Marina Stella, UCINA General Director, Antonio Bruzzone, Genoa Fair CEO, Carla Sibilla, Culture and Tourism Councillor and Paolo Odone, President of the Genoa Chamber of Commerce. “These results are very satisfactory and reflect the effort made in these months to offer a new boat show in tune with the present market and close to the needs of both exhibitors and public” say the Fair’s organizers and Ucina, the nautical industry consortium. “In particular the exhibitors have noted a quiet optimism and signs of interest and vitality in a market which, we mustn’t forget, has lost 60% of its turnover in the last five years.” “The presence of the Transport minister, Maurizio Lupi, the Environment minister Andrea Orlando and the Director of Inland Revenue Attilio Befera and their declarations confirm the importance of the show as well as giving important signs of both the government’s and the institutions’ intent to provide new measures of support for the whole sector.” Apart from the many positive notes from the exhibitors there have also naturally been comments and requests for future improvement that the organizers will obviously bear in mind. Concerning visitor enjoyment and appreciation, early results of a sample taken from visitors interviewed on leaving the show reveal that the layout, the division in themes and the Red Wall “the symbol of the event” were all positively received. Moreover from a representative sample of 750 interviews, 86% of the public judged the new format as elegant, 86% considered access to the area improved, while 75% found the exhibition more enjoyable as a whole and 80% appreciated the greater presence of boats at sea.

In spite of the crisis that hit the world of sailing, one of the fast growing areas is that of refitting. Boats with a few years of life now find themselves with new splendor with restyling that can involve every area of the ship. In this case, in addition to the galley and the pantry, attention is given to the area sundeck. The evolution of materials and the consequent greater flexibility in designing solutions allow was even a few years ago impossible. SCHIFFINI, in its technical department of the MARINE DIVISION, in collaboration with Villa Meridiana Interior Design and AAA Architectes Associés SA in Lugano, has designed and developed innovative systems combining comfort to the unmistakable design and quality of its products. The structures Schiffini ALSystem, consisting completely of aluminum extrusion, coupled with proper components, totally satisfy the needs and concerns of the environment in which they are intended. Once again designed by Vico Magistretti they prove excellent in their actuality: Cinque Terre, anodized finishes in natural, black or titanium expresses all the technology of the product, while Soviore, where aluminum is combined with lacquer or wood, allows a link with the environment in which it is intended. The worktops can be made in all the materials and in this case one of the most used is the Corian. To allow a greater use of space, Schiffini Marine has developed a system of guides and flaps that go to hide in the operation of cooking and washing.


VALENCIA

Contract and technology in the Mediterranean see in February Almost 400 architects, engineers, builders, construction professionals, specialists in different aspects of restoration and property developers will be gathering in VALENCIA next February for the second Total Building Restoration Congress (RIEd). This gathering is one of the leading symposia for the construction sector in Spain and is just one element of the programme of activities scheduled to take place as part of “See you in Valencia 2014”, the event that from 11th to 14th February will see the Cevisama, Feria Hábitat Valencia and Fimma – Maderalia take place a the same time, along with a full programme of lectures, congresses, seminars, exhibitions and showrooms both at the fair venue and in the city of Valencia. The RIEd Congress is the first of the various congresses and activities that are being staged in Valencia for the first time as part of the “See you in Valencia 2014” initiative. This trade symposium centres exclusively on renovation, seeking out the keys to undertaking such projects, techniques, financing and relevant regulations. The congress organisers decided to hold their second event in Valencia because of the trade fairs being held there that are targeted at professionals from the world of architecture. The first Total Building Restoration Congress was held last April in Madrid, with 300 delegates attending. The sessions covered an array of issues relating to renovation from financial and technical considerations to infrastructure and facilities, using renewables to lighting and certification. There were also presentations of case studies of the refurbishment and renovation of public, private and residential buildings. Holding this symposium is part of the current drive to promote refurbishment and renovation as sustainable, productive alternatives in the construction industry. The present regulatory framework specifically encourages initiatives in this area following the implementation of Royal Decree 235/2013 published on 5th April, regarding the Energy Certification of Buildings and Law 8/2013 published on 26th June, regarding Urban Renovation, Regeneration and Renewal.

divisionecontract NEWS

54 55 NEWS

VIMAR

CIELO

Vimar on Royal Princess

Double signing for Cielo: Heart Club Monaco and Russia in Sochi Resort

Christened by Her Royal Highness the Duchess of Cambridge June 13, 2013, the ROYAL PRINCESS is the new flagship of Princess Cruise. Made entirely in Italy by Fincantieri, the new ship can accommodate 3,560 passengers in 1,780 cabins distributed that are characterized by exquisite furnishings and style that has made Italy famous all over the world. All outside cabins are equipped with balcony to enjoy the spectacle of sailing directly from their room. Equipped with every comfort - spa, gym , swimming pool, two restaurants, one of which is only for private dining, scenic walk to the sea, the Princess Royal was designed in all aspects to impress your guests and make them feel pampered in a luxurious atmosphere but at the same time cozy and safe. In an environment so sophisticated, it could not then miss the series Vimar Plana, singled here in the delicate ivory-colored version that fits in perfectly with the subtle colors that characterize the interior of suites and cabins.

Italians sell the control of Poltrona Frau to Hawarth Ferrari Ceo Luca Cordero di Montezemolo has decided to sell one of his luxury sidelines, POLTRONA FRAU, to HAWARTH, a privatelyheld design company based in Michigan. Hawarth has agreed to buy a 59% stake in Poltrona Frau for around euro 200 million in a joint statement with the Italian furniture maker. Hawarth will pay euro 2.96 a share, a 20% premium to Poltrona Frau's current price. It will eventually offer a tender for the remaining shares with an eye to delisting the Italian company, Poltrona Frau said. Franco Moschini, president of Poltrona Frau for the past 50 years, said the deal was “the realization of a big dream”, as his company joins a larger global enterprise. Poltrona Frau has been boosting sales--about 70% of which are in Europe--but has low profitability, a common problem for the Italian manufacturing sector.

Thanks to its unique collections and the profound ability to offer customized solutions for contract, CIELO becomes once again a spokesman of the excellence of Made in Italy in the world. The Heart Club Monaco of Bavaria, one of the most exclusive restaurants in Europe, has chosen for its fine collection of freestanding baths washbasins Shui. The provision for the Heart Club, designed specially, is characterized by a metropolitan style. Design trends for the large unisex bathrooms, all black, characterized by large mirrors and soft lighting where five spectacular freestanding washbasins Shui designed by Paolo D'Arrigo in glossy black finish are perfect placement, giving character to the whole environment. The bathrooms are also signed Cielo at Rus Resort of Sochi, the Russian city on the Black Sea coast that accommodate the XXII edition of the Winter Olympics. Landmark high-end hospitality worldwide , as well as the seat of the President of the Russian Federation, the Resort has chosen for the furnishings of its rooms bathroom collections and Easy Smile of Heaven. Surrounded by over 22 acres of subtropical gardens , which also include the exclusive tennis courts and beaches with every comfort, the Rus Resort provides exclusive rooms and apartments , a leisure center, luxury Wellness & SPA programs, rooms for business meetings and international conferences.


LAGO

KAWAHARA TAKANO

USM

Kawahara Takano, Retail Solution

Lago Open: living design in a new way An area of over 1,000 square meters where you can eat, work, rest, socialize, see a large catalog of books in paper or digital format, live directly design products of a leading company in the sector and, if desired, purchase design objects for custom design your home. All of this is LAGO OPEN, “more than design”, the project that revolutionizes the idea of a retail point of sale that combines the traditional marketing function with a social function. For Open, in Montenero street in Milan, about 100 thousand visitors are expected in the year to which the Veneto-based company will offer a new service: from consulting to 360 degrees in all products of the range Lago. In this multipurpose space , the company has delivered in a single space solutions have been successfully tested in other contexts : the long table in Wildwood, the lounge created to be lived day by day with the chairs Lastika , and stations designed for digital and new technologies . "Between Open and Lago was immediately established a tuning values that speaks of openness , sociability, and sharing that broadens the focus from the product to all that is and who lives around it - says Daniele Lago " For this reason we wanted to marry the project in its entirety, with a draft contract , becoming a partner in all respects and investendoci important economic resources , without being limited to a trivial supply of furniture “.

The company has been in the Latin American Market for over 20 years with retail projects. KT has already done more than 100 stores concepts with 954.300 m2 total. The projects are developed based on the architecture integration, visual merchandising, visual communication and equipment design. The partner/director JÚLIO TAKANO, along with his architect partner ROSELY KAWAHARA, has developed his own working method which involves strategic planning, retail’s architecture, visual merchandising, visual communication and furniture design. The work starts with a demographic planning which allows to precisely measuring the brand’s refit in the market. Our team determines what are the strategies of repositioning. “Dare is to overcome costumer’s expectations and needs providing new experiences at the sales point, creating stores which will satisfy the costumer so they may disconnect from their routines, recuperate their strength e restore their soul during shopping”. The Company has developed strategic retail projects for industries that have started acting at retail such as Tramontina, Hering Store and Artex. KT has also been responsible for the new concept store of Nativa Spa for healthcare products. The company has also developed projects for O Boticário, Riachuelo, Fastshop, Wal-Mart, Insinuante, Hering Kids, PUC, TNG, Cavalera, Le Postiche, The Jeans Boutique, World Tennis Classic e Shopping Midway Mall.

USM flying to the Diamond Tower of Milan USM is the protagonist of the contract project designed for Office Life, a contemporary interpretation of space planning Diamond Tower located in the Porta Nuova district of Milan. The choice of furnishings USM born from the intuition of Coima Imag , integrated design company in the fields of Interior Design & Space Planning and COM-VARESE , a company specializing in interior fittings located in Switzerland. Modular units in total white decorate the environment mock-up located on the 15th floor of the new skyscraper made of glass and steel, a diamond embedded in the 140-meter tall architectural landscape of the city of Milan and manufactured by the company Hines, the American company that specializes in investment and development real estate. From the open plan environments to the executive meeting rooms, all work areas are characterized by the uniformity of materials and colors, elements that ensure a light and pleasant visual effect : containers in white and laminate worktops from the gray shades Pearl signed an extremely elegant flavor pairing. The operating system USM Haller prepared upon receipt of perforated metal screens sets up the open space, characterized by two working areas predisposed for six locations each, each of which provided with accessories. Highlighted with a synthetic grass flooring in the wide area, the meeting area is furnished with a group of six tables with tops USM KITOS positioned at a height of 106 centimeters. This solution prepares internal informal meetings to be made up. Office executive dominates the workstation USM KITOS: thanks to the elevation of the electric floor free or predetermined positions, this solution allows you to work in different postures getting physical benefits. In support of the area dedicated to the management, USM Haller table complete the furnishings of a small meeting room built inside the office, a space intended for private meetings and separated from the work site.


BARAUSSE “open”

the Moresco hotel in Venice Eastern suggestions enriched by surprising contamination of styles and cultures: HOTEL MORESCO lives the Mediterranean spirit of Venice, gateway to the Levant, originally reviving in modern key. For BARAUSSE, who has studied and realized the doors, it was a real challenge. The factory of Monticello Conte Otto (Vicenza), has fully respected the quality and aesthetic standards of the customer. But it could not be otherwise: Barausse Spa operates in the residential and hotel Contract market for over 20 years. The values on which the brand has built its worldwide reputation are quality, technology and elegance. This, added to the details of construction, and the use of materials 100% Made in Italy, makes the products unique. Barausse Spa has prepared over the years a “state of the art” manufacturing facility and internally developed an organization of skills to accommodate a specific division that operates exclusively in the Contract Market (BARAUSSE FOR CONTRACT). The selection of turnkey solutions (in the world of the door), makes Barausse the “first call” for planners, designers , builders and contractors who seek personalized proposals and a methodology of "development work " consolidated. The operating mode examines the inclusion of ports in the project since its infancy. The technical staff consists of architects and engine-

divisionecontract FRAMES

56 57 BARAUSSE

ers, develop and produce any studies that port in the schedule reconciling it with the dimensional requirements , technical and aesthetic of the client. From this ideas is born the shop drawing that is the basis of any subsequent intervention. The development of the job then goes in stages that include the choice of finishes and sample to sample approved the supply enters the stage of industrial production. The experience of managing special orders in the world makes Barausse preferred partner for designers who are looking for reliability and high production standards. The offer Barausse provides certifications for fire resistance up to 60 minutes (REI 60, EI260) and phono isolation up to 40dB . Barausse has also patented the application of thermo gaskets blowing hidden beneath the veneer of frame. The seals do not require maintenance , the door appears to without imperfections . Today, the commercial organization includes, in addition to the headquarters in Vicenza (founded in 1967) a subsidiary roman (Atelier Barausse ), Moscow, Warsaw and Chennai. This allows you to talk directly with the markets to interpret the everyday demands. Barausse will be at MosBuild 2014, the Moscow exhibition on construction materials considered one of the five largest exhibitions on building the world's largest.


L’HOTEL MORESCO DI VENEZIA APRE A BARAUSSE Suggestioni Orientali arricchite da sorprendenti contaminazioni di stili e culture: l’HOTEL MORESCO vive lo spirito mediterraneo di Venezia, porta del Levante, rivisitandolo in chiave originalmente moderna. Per BARAUSSE, che ha studiato e realizzato le porte per tutto l’edificio, si è trattato di una sfida impegnativa. Al Moresco,l'architettura l’arredamento, i decori sono pensati per offrire un’esperienza tenacemente fuori dall’ovvio fin nei minimi dettagli. L’intervento contract dell’azienda di Monticello Conte Otto (Vicenza), ha rispettato appieno gli standard qualitativi ed estetici del committente. Non poteva essere altrimenti: Barausse è una società per azioni che opera nel mercato del contract alberghiero e residenziale da oltre 20 anni. I valori sui quali l’azienda ha costruito la propria reputazione nel mondo sono qualità, tecnologia, eleganza. Questo, aggiunto ai dettagli costruttivi, ai materiali e al 100% Made in Italy, rende i prodotti Barausse unici. Il brand vicentino ha approntato negli anni una struttura produttiva all’avanguardia e sviluppato al suo interno una organizzazione di competenze tali da ospitare una specifica divisione operante esclusivamente nel mercato contract (BARAUSSE FOR CONTRACT). L’offerta di soluzioni chiavi in mano (nel mondo della porta), rende Barausse un eccellente e qualificato interlocutore di progettisti, designers, costruttori, contractors che ricerchino proposte personalizzate e una metodologia di “sviluppo lavori” consolidata . La modalità operativa esamina l’inserimento delle porte nel progetto dalla fase embrionale. Lo staff tecnico, composto da architetti e ingegneri, studia elabora e sviluppa ogni porta presente nell’abaco conciliandola con le esigenze dimensionali, tecniche ed estetiche della committenza. Da questo lavoro nasce lo shop drawing, che è alla base di ogni intervento successivo. Lo sviluppo della commessa passa poi in fasi successive che comprendono la scelta delle

finiture ed il campione; a campione approvato la fornitura entra nella fase di produzione industriale. L’esperienza di gestire commesse speciali nel mondo rende Barausse partner preferito da progettisti che siano alla ricerca di affidabilità e di alti standard produttivi. L’offerta Barausse prevede certificazioni per la resistenza al fuoco fino a 60 minuti (REI 60, EI260) e di fono isolamento fino a 40dB. Barausse ha inoltre brevettato l’applicazione di guarnizioni termo espandenti nascoste sotto il piallaccio del telaio. Le guarnizioni non richiedono manutenzione; l’anta risulta essere senza imperfezioni estetiche. Oggi l’organizzazione commerciale Barausse include, oltre alla sede vicentina (fondata nel 1967) una filiale romana (Atelier Barausse), Mosca, Varsavia e Chennai. Questo consente di dialogare direttamente con i mercati per interpretarne al meglio ogni esigenza. A conferma della sua vocazione internazionale, Barausse sarà presente con uno stand a MosBuild 2014, la fiera moscovita sui materiali da costruzione considerata fra le maggiori cinque fiere sull’edilizia più importanti al mondo.


Optimum security withDIALOCK AN INTELLIGENT RFID IDENTIFICATION AND LOCKING SYSTEM FROM HÄFELE.

divisionecontract FRAMES

58 59 HÄFELE


Dialock is the intelligent RFID identification and locking system from Häfele. The transponder technology makes touchless opening and closing possible and provides optimum security, even if keys are lost. Dialock è il sistema di identificazione e chiusura intelligente prodotto da Häfele. La tecnologia a transponder per l'apertura e la chiusura "touchless" garantisce la massima sicurezza, anche in caso di smarrimento delle chiavi.

ELECTRONIC IDENTIFICATION AND ACCESS CONTROL SYSTEM BY HÄFELE SISTEMA ELETTRONICO DI CHIUSURA E IDENTIFICAZIONE DEGLI ACCESSI BY HÄFELE


LISTONE GIORDANO Relais Orso

AT

A project of great value and a challenge in terms of choice of materials and contemporary solutions for a restructuring of merit in the heart of the capital. A true urban resort just a few steps from Piazza Navona, the Pantheon and Castel Sant'Angelo. Designed and built by architect Danilo Maglio, Relais Orso combines harmony with the ancient lines of the Renaissance and the modern flavor elements that characterize the Italian interior design. In this case the collection of wooden floors characterized by Listone Giordano Contract fulfills these requirements, giving the rooms a warm embrace and material. The base of oak has been treated with natural substances to reach the warm and intense colors required by the design studio and emphasize the nice size of the planks and tactile surfaces. An ancient doorway in the splendid marble floor marks the perimeter of a residence of great charm dedicated to relaxation, luxury and a privileged space to immerse oneself in the magical atmosphere of the center of Rome. The fifteen rooms, with great care in detail, offeri great comfort and the possibility of a unique and special living in Rome. It is also given a thematic area dedicated to the food and wine tasting, as well as a magnificent roof garden to enjoy the view from the top. A fully integrated and well-structured project that makes Relais Orso a unique place of its kind, that Listone Giordano was able to dress of the pure beauty of wood. Ideas, features and solutions - The approach to this historic was that of a structural consolidation with inclusion of a lift to break down barriers, without imposing too many changes to the original distribution of environments of the property, in accordance with the nature and importance of the historical building. Regarding the facade we proceeded to a conservative restoration, with the recovery of the old colors, and carried out a study of the lighting for the exterior.

divisionecontract FRAMES

60 61 LISTONE GIORDANO

They have been replaced all the old windows with thermal break windows, was made from scratch the insulation of opaque vertical and horizontal closures and were renewed facilities (primarily to heat) all aimed at achieving substantial energy savings and the improvement of environmental comfort. The furnishings are handmade custom made with the use of iron, glass and wood. Even the showers are handmade custom made with glass and iron.


LISTONE GIORDANO VESTE DI NATURA RELAIS ORSO

Un progetto di grande valore e una sfida a livello di scelta di materiali e soluzioni contemporanee per una ristrutturazione di pregio nel cuore della capitale. Un vero e proprio resort urbano a due passi da Piazza Navona, il Pantheon e Castel Sant’Angelo. Progettato e realizzato dall’architetto Danilo Maglio, il Relais Orso coniuga con armonia le linee antiche del Rinascimento e gli elementi dal sapore moderno che caratterizzano l’interior design Italiano. In questo contenitore la collezione di pavimenti lignea connotata dal marchio Listone Giordano Contract soddisfa pienamente queste esigenze, conferendo agli ambienti un abbraccio caldo e materico. La base di rovere è stata trattata ad arte con sostanze naturali per raggiungere i colori caldi e intensi richiesti dallo studio di progettazione, esaltando nel contempo la bella dimensione delle plance e gli effetti tattili delle superfici. Un antico portale in marmo e lo splendido pavimento segnano il perimetro di un soggiorno di grande fascino dedicato al relax, al lusso e uno spazio privilegiato per immergersi nella magica atmosfera del centro di Roma. Le quindici camere, curatissime nel dettaglio, offrono grande confort e la possibilità di un soggiorno unico e speciale. E’ stata riservata anche un’area tematica dedicata al “palato” e alla degustazione di vini, oltre a un magnifico roof garden per godere del panorama dall’alto. Un progetto perfettamente integrato e ben strutturato che fa di Relais Orso un luogo unico nel suo genere, che Listone Giordano ha potuto vestire di “naturalezza” e pura bellezza lignea. Idee, caratteristiche e soluzioni - Trattandosi di edificio storico l' approccio è stato quello di un consolidamento strutturale con inserimento di un ascensore (paravia), per abbattere le barriere architettoniche, senza imporre troppe modifiche alla distribuzione originale degli ambienti dell'immobile, nel rispetto della natura e dell'importanza storica del palazzo. Per quanto riguarda la facciata abbiamo provveduto a un restauro conservativo, con il recupero delle vecchie colorazioni, ed effettuato uno studio illuminotecnico per l'esterno. Sono stati sostituiti tutti i vecchi infissi con serramenti a taglio termico, è stata effettuata exnovo la coibentazione delle chiusure opache verticali e orizzontali e sono stati rinnovati gli impianti (in primis quello termico) il tutto finalizzato al raggiungimento di un sostanziale risparmio energetico e il miglioramento del comfort ambientale. Gli arredi sono artigianali su misura, realizzati con l'utilizzo di ferro,vetro e legno. Anche le docce sono artigianali su misura realizzate con vetro e ferro.


WOODEN SOLUTIONS for construction INDUSTRY

divisionecontract FRAMES

62 63 RAVAIOLI LEGNAMI


® RAVAIOLI DECKING BUILDING creates innovative building opportunities

for a “better living” architecture! Relying on its 30-years-experience in the wooden frames market, Ravaioli Legnami offers and provides wooden solution for construction industry, thanks to its 10.000 square meters of facilities, composed by more than 50 collaborators distributed in 3 branches. Thanks to its sales network in the last few years it has reached a deeper widespread coverage of Italy and other UE and Mediterranean countries. RAVAIOLI LEGNAMI acts as a leader in two different worlds: the one of wooden profiles for doors and windows frames, and the one concerning outdoor wood, called decking, for which Ravaioli deals with the definition of projects, manufacturing, selling, installation and assistance in the building site. Ravaioli Decking Building® concept has been growing from this kind of company culture and it represent a new way of conceiving decking that overcomes the classical design rules from the horizontal to the vertical dimension, from the outdoor to the indoor use, from the interior design to the big landscape design projects. The Ravaioli Decking Building® formula reflects the company’s vocation for wooden exteriors, based on a constant selection and search for the finest materials, on high quality standards, products and services, on qualified staff and manufacturing facilities at the service of superior architectural and functional creativity complying with sustainability standards. Ravaioli Decking Building® system is a registered and protected mark in Europe, as a result of the recognition of the resources used in research and development for its delineation and in coherence with its technological originality.

THERE ARE THREE CRITERIA THAT CHARACTERIZE THE RAVAIOLI DECKING BUILDING® CONCEPT: • Class 1 durability of essences: the best class related to the resistance to insects, fungi and mould, ideal for any type of outdoor use and also for indoor environments with high levels of humidity; • Design: based on the use of natural woods, that are not resinous, with no knots, imperfections or possible presence of resin, with no aptitude in cracking, splitting or peeling. In this way the wood’s aspect maintains integrally its feature, which is critical in order to obtain success in every ambitious architectonic or indoor project. • The selection of oily woods: more stable and with pre-fixed features of hardness, shrinkage coefficient and saturation point of the fibres, and also with precise performance of resistance to torsion, bending and elasticity. The only exceptions concern products that are varnished and/or thermo-treated, procedures that are made to keep the wood looking natural or more beautiful, with the advantage of erasing imperfections that are due to the nature of some kind of essence or to the passing of time, and improving at the same time their physical properties, making them more stable and attractive for a long time. Ravaioli Decking Building means: selected planks, deck tiles and preassembled tiles in exotic wood, heat-treated Ash Wood, Kebony, Bamboo XTremeTM and deck tiles; Woodwrap, ventilated or insulating façades and claddings; Perlage, colored according to customer’s likes; sunscreens, overshadows and brise-soleil; outdoor furniture; Wood Engineering, urban design and environment requalification solutions. The Company operates according to eco sensitive criteria supplying sustainable products and woods coming from FSC certified and controlled forests.


Con più di 30 anni di esperienza, RAVAIOLI LEGNAMI offre soluzioni in legno per l'edilizia realizzate in 10.000 mq di stabilimenti, con oltre 50 collaboratori in 3 sedi. Ha una rete vendita a copertura nazionale ed è presente nel Nord ed Est Europa e in tutto il Mediterraneo. Ravaioli Legnami si muove da leader in due mondi: quello dei profili per serramenti, e quello del legno per esterni, detto decking, di cui tratta in modo organico e ingegnerizzato la progettazione, la produzione, la vendita, la posa e l’assistenza in cantiere. Da questa cultura aziendale nasce Ravaioli Decking Building®, nuovo sistema progettuale e costruttivo che proietta il legno per esterni dall’orizzontale al verticale, dall’outdoor all’indoor, dal design domestico alle grandi opere di progettazione del paesaggio. Ravaioli Decking Building® è la sintesi della vocazione per gli esterni in legno, fondata sulla selezione e ricerca continua delle migliori materie prime, sugli standard elevati di qualità, di prodotto e di servizio, sul personale qualificato e sulle strutture produttive al servizio della più alta creatività architettonica e funzionale nel vincolo della sostenibilità. Il sistema Ravaioli Decking Building® è un marchio registrato e protetto in Europa, come riconoscimento delle risorse in ricerca e sviluppo che esso ha comportato e in coerenza con la sua originalità tecnologica. I criteri base che caratterizzano Ravaioli Decking Building® sono tre: • la durabilità delle essenze in Classe 1, la migliore per resistenza all’attacco di insetti, funghi e muffe, ideale per qualsiasi utilizzo esterno o in ambienti interni ad elevata umidità; • l'estetica, che prescrive l’adozione al naturale esclusivamente di legni non resinosi, senza nodi, imperfezioni o possibili sacche di resina, privi di propensione alla fessurazione, spaccatura e sfogliamento, così il legno mantiene integralmente il suo aspetto, determinante alla completa riuscita del progetto architettonico o d’arredo più ambizioso. • la scelta di legni oleosi, quindi più stabili, e con valori prefissati di durezza, coefficiente di ritiro e punto di saturazione delle fibre e con precise prestazioni di resistenza alla torsione, alla flessione ed elasticità. Uniche eccezioni ammesse i prodotti verniciati e/o termotrattati, procedimenti che mantengono naturale o colorano a piacere la bellezza del legno cancellando gli inestetismi propri di certe essenze o dovuti al trascorrere del tempo, mentre ne potenziano le proprietà fisiche, rendendole più stabili ed esteticamente perfette a lungo. Ravaioli Decking Building® significa: listoni selezionati e plotte preassemblate in Teak Asia e Bourma, Ipè, Garapa, Massaranduba, Iroko Africa, Angelim Amargoso, Frassino Termotrattato FSC, Kebony FSC, Bamboo X-Treme™ FSC e quadrotte; Woodwrap, il sistema unico e brevettato di pareti ventilate, anche isolate o rivestimenti; Perlage, perlina da esterni in legno massello, trattato con

divisionecontract FRAMES

vernici acriliche garantite 10 anni con una vasta gamma di tinte, standard e particolari, compatibile con ogni esigenza architettonica. Frangisole, frangivista, ombreggianti, brisesoleil; e wood engineering, soluzioni per la progettazione del paesaggio, il recupero e la riqualificazione territoriale.

IL LEGNO PER L'EDILIZIA

64 RAVAIOLI LEGNAMI


WELL-CONTACT

divisionecontract 66 67 FRAMES

VIMAR


PLUS A solution for every building from Vimar. The building sector is particularly vast and complex: every building has its own special needs, right from the very first design phases. This is why Vimar has created Well-contact Plus. Designed to increase performance, comfort and energy savings, making buildings more intelligent and increasing their value, this automation system is compatible, centralized and developed on the KNX standard, thus being easy to implement. A flexible and open system developed on one of the most widespread communication protocols in the world - thus guaranteeing interoperability with the thousands of automation products manufactured by KNX member companies. With Well-contact Plus control is complete: automation, entry, HVAC and energy saving are managed by a single system. Whether in small or large hotels, offices, multipurpose centres or even gyms, Well-contact Plus is the solution that provides constant control over comfort and safety in every single room. Lights, temperature, inputs, outputs, everything is programmed via computer, which can be managed and monitored usng the Well-contact Suite software. Hotels. Comprehensive, effective and optimized management that ensures impeccable service. With Well-contact Plus all the services in the rooms are under control: when the customer enters, the lights are already on and the temperature is ideal. The system governs all the variables in a room: in this way the customer enters using the key card, which simultaneously activates the lights and services. The temperature that welcomes

the guest will be ideal, because from the reception it is possible to control the climate by setting one of three levels (economy, stand-by or comfort) based on the occupancy status of the rooms. This assures energy savings. Offices. Well-contact Plus is a safe, intelligent system which assures constant communication between all devices, guaranteeing maximum reliability in terms of transit management: thanks to transponder card readers, all entrances and exits are monitored, making supervision simple and immediate. In buildings such as offices, for example, the system controls temperature and lighting in all rooms from a single point: both can be modified and varied according to the room's usage and natural lighting. For increased energy savings.

WELL-CONTACT PLUS, soluzioni al vertice della versatilità da VIMAR Il building è un settore complesso e molto vasto: ogni edificio ha esigenze precise e peculiari fin dalla primissima fase di progettazione. Per questo Vimar ha creato Well-contact Plus, un sistema pensato per aumentare le performance, il comfort e il risparmio energetico degli edifici, rendendoli più intelligenti e aumentandone il valore. Il sistema è sviluppato sullo standard internazionale KNX che lo rende facile da implementare, potendo aggiungere in qualsiasi momento nuovi dispositivi di aziende aderenti. Il linguaggio KNX, inoltre, permette ad ogni singolo dispositivo che possiede una propria “intelligenza” residente - come quelli Vimar - di svolgere direttamente le funzioni richieste, pur preservando il dialogo con tutti gli altri elementi presenti in rete. Grazie a Well-contact Plus il controllo è completo: automazione, accessi, clima e risparmio energetico vengono gestiti da un unico sistema.


Che si tratti di una struttura alberghiera di piccole o grandi dimensioni, di un ufficio, di un centro polivalente o di una semplice palestra, Well-contact Plus è la soluzione che permette un controllo costante del comfort e della sicurezza di ogni singolo ambiente. Luci, temperatura, ingressi, uscite, tutto è programmabile da computer, gestibile e supervisionabile attraverso il software Wellcontact Suite. Alberghi. Una gestione completa, efficace e ottimizzata che garantisce un servizio impeccabile. Con Well-contact Plus tutte le utenze presenti nelle camere sono sotto controllo: il cliente al suo ingresso trova già le luci accese e una temperatura ideale. Il sistema governa tutte le variabili presenti nella camera: in questo modo il cliente entra utilizzando la sua card e attiva in contemporanea le luci e le utenze. La temperatura che lo accoglie sarà quella ideale, questo perché dalla reception è possibile gestire il clima impostando uno dei tre livelli (economy, stand-by, comfort) in base allo stato di utilizzo delle camere. Il risparmio energetico viene così garantito. Uffici. Well-contact Plus è un sistema sicuro e intelligente che permette la comunicazione costante tra tutti i dispositivi garantendo la massima affidabilità in fatto di gestione dei transiti: grazie ai lettori di card a transponder tutte le entrate e le uscite sono monitorate e la supervisione degli ambienti è semplice e immediata. In strutture come gli uffici, ad esempio, il sistema permette il controllo da un unico punto delle temperature e delle luci di tutti gli ambienti: entrambe possono essere modificate e dosate a seconda dell’utilizzo della stanza e della sua illuminazione naturale. Per un maggiore risparmio energetico.

WELL-CONTACT PLUS, soluzioni al vertice dellaversatilità da VIMAR

divisionecontract 68 FRAMES

VIMAR


BRUNNER CATCHES THE EYE

divisionecontract FRAMES

70 71 BRUNNER GROUP


SEDORAMA AG, the Swiss subsidiary of the famous German brand of furniture BRUNNER GROUP, has moved to new premises, an important and impressive building designed by award-winning architectural firm EM2N. With EM2N, Brunner has selected an architectural firm that approaches each new project in an impartial attitude that characterizes the thinking and philosophy of Mathias Müller and Daniel Niggli, founders of the study. For these two important architects of Zurich, Sedorama was a real challenge. For the study, Brunner is the first customer in the furniture industry, here is his first building constructed entirely of steel. The building is spread directly on the junction of the A1 Ring Road S of Zurich, and the choice of venue was just wanted to make the building visible to the widest number of people. Huge windows, in fact, become real windows to the outside world. The architecture of EM2N incorporates the values of Sedorama: customer orientation and absolute perfection; rare example of a hybrid building, the building is a warehouse that is a logistics hub, a creative laboratory, but above all a showroom " eye-catcher ". The result obtained is that of a building spectacularly simple and efficient but at the same time poetic and opulent, the son of a functional architecture and utilitaristica. Il new building shows quite openly its industrial roots, from sophisticated form , the new building is stretched, classical characteristic of facilities for sports. The black comes to life in two layers of perforated metal facade, which give the perception, the exterior look of a delicate profile and transparent. Inside, visitors are greeted by a cascade of steps that lasts for the entire height of the structure, a sort of path that takes guests to a series of interior terraces connected to the impressive exhibition rooms, divided into four areas and fully glazed visible from outside.

SEDORAMA AG, filiale svizzera del celebre marchio tedesco di arredo BRUNNER GROUP, si è spostata nella nuova sede; un importante ed imponente edificio progettato dal pluri-premiato studio di architettura EM2N. Con EM2N, Brunner ha selezionato uno studio di architettura che approccia ogni nuovo progetto in modo imparziale, atteggiamento che caratterizza il pensiero e la filosofia di Mathias Muller e Daniel Niggli, soci fondatori dello studio. Per questi due importanti architetti di Zurigo, Sedorama è stata una vera e propria sfida. Per lo studio, Brunner è il primo committente nel settore dell’arredo; questa sede è il suo primo edificio costruito completamente in acciaio. La costruzione si sviluppa direttamente sullo snodo della Tangenziale S A1 di Zurigo; la scelta del luogo è stata voluta proprio per rendere visibile l’edificio al più ampio numero di persone. Le enormi finestre, infatti, diventano delle vere e proprie vetrine sul mondo esterno. L'architettura di EM2N incorpora i valori di Sedorama: orientamento al cliente e perfezione assoluta; raro esempio di building ibrido, l’edificio è sia un magazzino che un polo logistico, un laboratorio creativo ma soprattutto uno showroom “eye-catcher”. Il risultato raggiunto è quello di un edificio spettacolarmente sobrio ed efficiente ma nello stesso tempo poetico e opulento; figlio di un’architettura funzionale e utilitaristica. Il nuovo edificio mostra abbastanza apertamente le sue radici industriali; dalla forma sofisticata, la nuova costruzione appare allungata, classica caratteristica degli edifici sportivi. Il nero prende vita nei due strati della facciata in lamiera forata, che danno la percezione, allo sguardo esterno, di un profilo delicato e trasparente. All’interno i visitatori sono accolti da una cascata di gradini che si protrae per l’intera altezza della struttura, una sorta di percorso che accompagna gli ospiti ad una serie di terrazze interne collegate alle imponenti sale espositive, divise in quattro aree completamente vetrate e visibili dall’esterno.

BRUNNER CATTURA L'OCCHIO


HIGH-STRENGTH floors for contract Born in Trento in 1983 from the intuition of a trend that began to change the interiors of the homes of the Italians, WOODCO has captured the attention of the market today , becoming a leading player in the field of wood floors. Thanks to the constant commitment to research and development of cutting-edge solutions, the company offers a wide range of prefinished parquet that meet the most varied stylistic needs, ensuring a high quality, durable and reliable. MONOLITH, DESIGN AND RESISTANCE TO THE WORLD OF CONTRACT Perfect for floors subject to heavy traffic, such as shops, hotels, gyms, restaurants and museums, Monolith Woodco is industrial parquet prefinished that combines exceptional resistance to a great visual appeal. His remarkable ability of furniture, due to the characteristic pose of the head of the slats and the peculiar effect of fragmentation of color, it is particularly prized by designers not only in the commercial space, but also in the more contemporary residential settings, such as loft and large modern environments. Consisting of small slats in the visible part, but with a thickness higher than traditional planks, parquet Monolith is sturdy and durable. The thickness of the elements in fact contribute to ensuring a high resistance to shock and pedestrian traffic, especially for critical component spaces which are subject to heavy traffic. The two different types of wood (oak - even in the smoked variant - and walnut ), the two finishes and five different colors available, for a total of 9 items, allow Monolith enhance the style of different environments and to furnish any environment with personality and character, providing maximum durability in commercial environments. Available in two different lengths (1000 and 1200 mm) and in a width of 230 mm, Monolith is composed of a layer of noble wood and 5 mm and a core on birch multilayer of 10 mm. This pre-finished version created by Woodco is new on the market as it overcomes the difficulty of laying of traditional industrial floorings. The slats of Monolith can be pasted on surfaces with suitable two-component adhesives. AN EXCLUSIVE OF WOODCO The BerryAlloc brand is exclusively distributed in Italy by Woodco, one of the leading players in the field of Italian wood flooring. Begun in 2000, the partnership between the two companies is based on a passion for excellence, which results in the creation of cflooring that can give character and personality to any living environment.

divisionecontract FRAMES

72 73 WOODCO


MONOLITH, DESIGN E RESISTENZA PER IL MONDO DEL CONTRACT Perfetto per pavimentazioni soggette a grande traffico, come quelle di negozi, hotel, palestre, ristoranti e musei, Monolith di Woodco è il parquet industriale prefinito che unisce un’eccezionale resistenza ad un’estetica di grande appeal. La sua notevole capacità di arredo, dovuta alla caratteristica posa di testa delle lamelle e al peculiare effetto di frammentazione del colore, lo rende particolarmente apprezzato dai progettisti non solo negli spazi commerciali, ma anche nei contesti residenziali più contemporanei, quali loft e grandi ambienti moderni. UN’ESCLUSIVA WOODCO In Italia il prestigioso marchio BerryAlloc è distribuito in esclusiva da Woodco, uno dei principali player italiani nel settore delle pavimentazioni in legno. Iniziata nel 2000, la partnership tra le due aziende si fonda sulla passione per l’eccellenza, che si traduce nella creazione di pavimenti all’avanguardia in grado di donare carattere e personalità a qualsiasi contesto abitativo. Lo spirito green e l’innovazione tecnologica sono i principali fattori che hanno spinto Woodco ad ampliare la propria offerta di parquet prefiniti includendo i pavimenti in laminato HPL e DPL e i pavimenti vinilici di BerryAlloc. Completano le collezioni in laminato BerryAlloc i pavimenti vinilici PureLoc, che grazie alle sensazioni di calore e accoglienza costituiscono la risposta più esclusiva alla richiesta di pavimenti confortevoli e raffinati. Facili da posare grazie al sistema di incastro a click, sono estremamente resistenti e sono l’ideale in caso di ristrutturazioni o di posa su pavimento preesistente. L’elevata resistenza e l’estetica impeccabile rendono i laminati BerryAlloc perfetti nelle situazioni di traffico intenso. Proprio per le loro performance d’eccezione, sono stati scelti sia per l’aeroporto Heathrow di Londra che per gli showroom Volkswagen di tutta Europa.

The green spirit and technological innovation are the main factors that led Woodco to expand its range of pre-finished parquet flooring including laminate and vinyl floors HPL and DPL of BerryAlloc. The laminates BerryAlloc, in particular HPL, represent tough laminate flooring and very durable. Thanks to a combination of excellent technical performance and aesthetic virtues, they are suitable to be used not only in homes, but also in high traffic public areas such as hotels, restaurants, shops, offices and airport terminals. What sets them apart are the details of coupling systems in aluminum, which allow an easy and ultra-fast installation while ensuring maximum strength. The complete collections of BerryAlloc laminate vinyl floors PureLoc, thanks to the feeling of warmth and welcome, are the answer to the request for more exclusive floors comfortable and refined. Easy to install thanks to the locking system to click, they are extremely durable and are ideal for renovations or laid over existing flooring.

The high strength and impeccable style make it the perfect BerryAlloc suitable in heavy traffic. Due to their exceptional performance, they were selected for both London Heathrow Airport and for Volkswagen showrooms across Europe.

PAVIMENTI AD ALTA RESISTENZ

Nata a Trento nel 1983 dall’intuizione di un trend che iniziava a modificare gli interni delle case degli italiani, WOODCO si è imposta all’attenzione del mercato divenendo oggi un player di riferimento nel settore delle pavimentazioni in legno. Grazie al costante impegno nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni all’avanguardia, l’azienda offre una ricca gamma di parquet prefiniti che incontrano le più svariate esigenze stilistiche, garantendo un prodotto di alta qualità, durevole e affidabile.


WOOD LOOK, THE NEW FACE OF THE WOOD divisionecontract FRAMES

74 75 ICA GROUP


Now you can choose the color of your wood furniture, Wood Look through innovative technology and the recent results achieved by constant research carried out in laboratories of ICA GROUP of Civitanova Marche (Macerata), among the first in Europe in the production and marketing of special paints for wood, has developed a virtual software for the treatment of wood with colors and effects in high definition. Wood Look is a real-time configurator studied by the Group to present innovative colors and effects directly on 3D created and used by furniture manufacturers. In a nutshell, the client can see the color of their artifacts in a realistic way like never before. The advantages are manifold: it allows the customer to see the final result of the application of a paint without resorting to prototypes provide architects and interior design professionals the ability to see colors, realistic effects and combinations. In this first phase, the new software will be distributed to the sales force Ica, before being supplied to distributors.

Da oggi è possibile scegliere il colore dei propri mobili in legno attraverso l’innovativa tecnologia Wood Look. È l’ultimo risultato raggiunto dalla costante ricerca effettuata nei laboratori del GRUPPO ICA di Civitanova Marche (Macerata) tra i primi in Europa nella produzione e nella commercializzazione di vernici speciali per legno, che ha messo a punto un software per il trattamento virtuale del legno con colori ed effetti in alta definizione. Wood Look è un configuratore in tempo reale studiato dal gruppo civitanovese per presentare colori ed effetti innovativi direttamente sull’immagine 3D creata e utilizzata dai produttori di mobili. In poche parole, il cliente può visualizzare il colore dei propri manufatti in maniera realistica come mai prima. I vantaggi sono molteplici: permettere al cliente di vedere il risultato finale dell’applicazione di una vernice senza ricorrere alla realizzazione di prototipi offrire ad architetti e professionisti dell’interior design la possibilità di vedere colori, effetti ed abbinamenti realistici. In questa prima fase il nuovo software verrà distribuito alla forza commerciale Ica, per poi essere fornito ai distributori.

THE SYSTEM WOOD LOOK The system Wood allows the virtual application of the new Natural Matter, dyes, water Ica designed to enhance the naturalness of the wood grain. It is fifteen new shades that fit perfectly within the general trend is increasingly oriented to enhance the beauty and naturalness of wood finishes.The colors are inspired by Natural Matter fact, the tones of cereals and spices, barley spelled, from the cinnamon and ginger were investigated for application on wood selections , such as the Oak Knotted, in order to enhance the wood grain. Furthermore, by applying the new line of dyes, finishing water Naturwood , you can protect the treated surfaces guaranteeing them a natural look. The nuances of the series Natural Matter enhance the established My Lab system that lets operators create unique combinations with seventy Metallic Series Liquid Metals.

IL SISTEMA WOOD LOOK Il sistema Wood Look consente l’applicazione virtuale della nuova linea Natural Matter, coloranti ad acqua Ica studiati per esaltare la naturalezza della venatura del legno. Si tratta di quindici nuove tonalità che si integrano perfettamente nell’attuale tendenza sempre più orientata ad esaltare la bellezza e la naturalità delle finiture in legno. Le colorazioni Natural Matter si ispirano, infatti, alle tonalità dei cereali e delle spezie, dall’orzo al farro, dalla cannella allo zenzero e sono state studiate per applicazioni su selezioni di essenze, quali ad esempio il Rovere nodato, al fine di esaltare la venatura del legno. Inoltre, applicando alla nuova linea di coloranti la finitura ad acqua Naturwood, è possibile proteggere le superfici trattate garantendo loro un aspetto del tutto naturale. Le nuance della serie Natural Matter vanno ad arricchire l’affermato sistema My Lab che permette di creare abbinamenti unici con i settanta metallizzati della serie Liquid Metals.

WOOD LOOK, IL NUOVO VOLTO DEL LEGNO


FIMA

CARLO FRATTINI PROTAGONISTI

A SOCHI FIMA CARLO FRATTINI, a leading company in the production of high-quality faucets, was chosen for bathrooms of exclusive Radisson Lazurnaya Hotel Sochi. The Russian city located on the coast of the Black Sea in recent years is seeing major renovation and construction of public facilities and hotels, to accommodate the many visitors from all over the world in February on the occasion of the XXII edition of Winter Olympics. The collections QUAD, BRICK, ELIZABETH CHIC, EPOQUE and signed FIMA Carlo Frattini, were thus selected for this luxury complex, confirming again the company which actually productive of excellence able to offer exclusive collec-

divisionecontract FRAMES

76 77 FIMA CARLO FRATTINI

tions articulated and refined design, ideal also for the contract sector . With its majestic and in the same time cozy volumes, it counts suites, villas, restaurants , swimming pools, a fitness center and a private beach, this hotel emphasizes the concept of hospitality , becoming an exceptional location and a landmark in the hotel sector worldwide. This new delivery confirms capacity of FIMA Carlo Frattini to field the know-how and expertise that set it apart, providing customized solutions for unique projects around the world , thanks to a cutting-edge production technology and quality.


FIMA CARLO FRATTINI PROTAGONISTA A SOCHI

FIMA CARLO FRATTINI, azienda di riferimento nel settore della produzione di rubinetteria di alta qualità, è stata scelta per gli ambienti bagno dell’esclusivo Radisson Lazurnaya Hotel Sochi. La città russa situata sulla costa del Mar Nero in questi ultimi anni sta vedendo importanti lavori di ristrutturazione e costruzione di infrastrutture pubbliche ed alberghi, per accogliere i numerosi visitatori che interverranno da tutto il mondo dal 7 al 23 febbraio 2014 in occasione della XXII edizione delle Olimpiadi Invernali. Le collezioni QUAD, BRICK, ELIZABETH CHIC, EPOQUE ed Herend firmate FIMA Carlo Frattini, sono state così selezionate per questo lussuoso complesso, confermando nuovamente l’Azienda quale realtà produttiva d’eccellenza in grado di offrire esclusive ed articolate collezioni dal design ricercato, ideali anche per il settore contract. Con i suoi volumi maestosi e accoglienti, che contano suite, ville, ristoranti, piscine, un centro fitness e una spiaggia privata, l’Hotel enfatizza il concetto di ospitalità, divenendo una location d’eccezione e un punto di riferimento nell’hotellerie a livello mondiale. Questa nuova fornitura conferma la capacità di FIMA Carlo Frattini di mettere in campo il know how e l’expertise che la contraddistinguono, fornendo soluzioni personalizzate per esclusivi progetti in tutto il mondo, grazie a una produzione all’avanguardia per tecnologia e qualità.


BISAZZA BISAZZA presents a selection of new products for 2014. Brand new collections of ceramics will be introduced to the range together with new mosaic decorations to express the company’s innovative spirit. Designers duo Antonio Citterio and Patricia Viel has designed for Bisazza a line of ceramics meant for flooring covering while Marcel Wanders has realized a ceramic collection for wall covering. Paola Navone joins Bisazza’s group of designers by creating two mosaic patterns, called Affresco and Halo Halo. Antonio Citterio and Patricia Viel design their first collection of fine porcelain ceramic for Bisazza.

The elegant Acromi line draws inspiration from the most graceful colors of nature and comes in eight nuances: from silicon white to sand, dust grays to anthracite, and earthy browns to ultramarine blue. The Origini line is inspired by volcanic materials and is available in black (Lava) and white (Cenere) with the fine touch of glass flakes that make the surface luminescent. Marcel Wanders designs Bisazza’s ceramic collection Frozen Garden. Frozen Crystal and Frozen Flower are hexagonal tiles that come in two colors, black and white, and in two shapes, diamond and flower-like.These tiles can be freely timed to transform walls into a tactile and uneven fabric.

INTRODUCES TWO NEW CERAMIC COLLECTIONS AND SPECTACULAR MOSAIC PATTERNS The Frozen Garden collection is extremely decorative and elegant, ideal for trendy design interiors. Paola Navone has designed two eye-catching mosaic patterns for Bisazza called Affresco and Halo Halo. Affresco is a modern interpretation of a traditional floral décor, featuring geometric and floral motifs, in bright, grainy, surrealistic colors. Using computerized technique, the surprising combination of traditional and modern design come together beautifully in this pattern. Affresco Brightly colored flowers emerge from a grated wall so large that they almost seem to fade away. They magically resurface as if they

divisionecontract FRAMES

78 79 BISAZZA

had been cleaned from the dust of time. Like an ironic collage. The second mosaic pattern by Paola Navone, Halo Halo in shades of black and white is a modern style inspired by pop and graffiti art. The nine unique graphic motifs of Halo Halo can be customised to your liking to create your very own “work of art.” The new patterns by Bisazza Design Studio for 2014 are developed by using both computerized and handcrafted techniques. As Bisazza continues to diversify its offer, the company will also be presenting two additionalcollections with innovative textures: Flow and Canvas.


A

NUOVE COLLEZIONI E SUGGESTIONI DA BISAZZA BISAZZA presenta le prime collezioni in ceramica firmate dal duo Antonio Citterio e Patricia Viel e da Marcel Wanders, oltre a innovativi decori in mosaico disegnati da Paola Navone. Il duo Antonio Citterio e Patricia Viel firma per la prima volta per Bisazza una collezione in gres fine porcellanato. Di sobria eleganza e armonia cromatica, la linea Acromi si ispira ai colori della natura ed è declinata in otto nuances: dal bianco del silicio al sabbia, ai grigi polvere e antracite, ai marroni della terra fino al blu oltremare. La linea Origini, nelle sue due varianti colore, nero (Lava) e bianco (Cenere), trae ispirazione da una materia primordiale, impreziosita da scaglie di vetro, che gli conferiscono una texture particolare. Queste linee indicate per i pavimenti, dallo stile essenziale e rigoroso, si rivelano essere delle proposte raffinate per uno spazio contemporaneo. Marcel Wanders, con la sua cifra personale originalissima, firma per Bisazza la prima collezione in ceramica smaltata bianca e smaltata nera, dal nome Frozen Garden. Le piastrelle dalla forma esagonale, disponibili in due versioni liberamente accostabili, diamante e fiore Frozen Crystal e Frozen Flower - trasformano le pareti in un tessuto tattile e irregolare, una sorta di sofisticato basso rilievo. Una proposta decorativa dallo stile vagamente retrò, indicata per disegnare interni di tendenza. Per la prima volta Paola Navone disegna due pattern in mosaico Bisazza dal forte impatto scenografico, Affresco e Halo Halo. Motivi geometrici e floreali dai

colori accesi, sgranati e surreali, caratterizzano il decoro Affresco, rievocazione di un dipinto del passato, i cui strati, riaffiorando, riportano magicamente alla luce due pattern dallo stile contemporaneo, sovrapposti in maniera sorprendente. Un concept originale che dà forma a questa nuova proposta decorativa, interpretazione moderna del tradizionale decoro floreale, in questo caso elaborata tramite l’uso della tecnica computerizzata. Diversi segni grafici, nelle tonalità del bianco e nero, conferiscono al secondo pattern in mosaico firmato da Paola Navone, Halo Halo, uno stile moderno, che si diversifica dagli altri decori, per il forte richiamo alle espressioni artistiche della pop art e del graffitismo. Gli innumerevoli motivi grafici, liberamente associabili tra loro come un patchwork, permettono di personalizzare il proprio spazio, attraverso la realizzazione di una vera “opera”, esclusiva nel suo genere, prodotta con la tradizionale tecnica artistica di posa.

Nella prima foto di apertura: affresco di Paola Navone in una splendida realizzazione. Nella seconda foto: Halo Halo di Paola Navone. Nella foto in alto a destra: un'ambientazione di Acromi di Citterio e Viel. Nella foto in alto a sinistra: ambientazioni di Frozen Garden di Marcel Wanders.


For SANTO PASSAIA, the world is a single market. Suffice it to say that exports its products in Slovakia Republic, Arab countries, the Russian Federation, Ukraine, Kazakhstan, Azerbaijan, Libya, Nigeria. The Company, from Verona, Italy, was founded by Santo Passaia in 1953 and now it’s run by his two sons, Giovanni and Pier Angelo Passaia. The company designs and produces from beginning-to-end exclusive interior decorations and high-end design solutions for selected customers around the world. Santo Passaia is often first considered as “furniture producers” and this is understandable. “However”, says the Ceo, “we rather consider ourselves as interior project producers”, because of the nature and complexity of our work produced in the past, and because of the customized one-off solutions, we are simply more. Our clients are individuals with discrete tastes for classic and exclusive interior designs - without standard pieces or stocked products. Our clients ask us to fulfill a project with Boiserie that is either designed by their Architect, or as often happens, the client asks us to design and realize a project, exclusively for them”. Santo Passaia is

therefore able to offer a Project/Design service, highest quality production capabilities, and to complete even the installation service. We are able to help with each and every step during your project. The company is well organised in different divisions: Passaia Project for technical design, with the aid of CAD technology, or for hand-made projects or Renders for the final Customer; Santo Passaia refers, instead, to the production, finishing and packing, installation, administration/financial departments: they are closely interconnected in order to offer to the Customer a complete and appropriate service. “We produce all our furniture in our own laboratory, and the finishing and packing processes are carried out in our premises as well. Our headquarters in Italy consist of our Show Room, the Sales’office and the Bid Department. Our delegates, which are very often on the way everywhere in the world, can help the Customer with consultancy and technical support on projects, surveys at the Construction Sites and assistance during the installations”.

E WOODY OF SANTO CONQUER divisionecontract FRAMES

80 81 SANTO PASSAIA


I GIOIELLI EBANISTICI DI SANTO PASSAIA CONQUISTANO IL MONDO SANTO PASSAIA fa del respiro internazionale la sua caratteristica. Basti pensare che esporta i suoi prodotti in Repubblica Slovacchia, Paesi arabi, federazione Russa, Ucraina, Kazakhstan, Azerbaijan, Libia, Nigeria. L’Azienda è nata nel 1953 da un’intuizione del fondatore Santo Passaia, che dopo aver fatto esperienza prima come operaio in una delle prime aziende del mobile della “Bassa Veronese” e poi in Germania presso una grande azienda di arredamento, decide di mettersi in proprio e produrre dei mobili in Noce Nazionale di “Alto Artigianato”. L’azienda Santo Passaia Srl realizza un programma di arredamenti Classici e di Prestigio a misura in legno denominato progetto Canova e, con il marchio Granguardia, realizza mobili e complementi d’epoca d’alta qualità e di alto artigianato. Oggi l’azienda offre un servizio completo che va dalla progettazione al montaggio di mobili e boiserie, per case private, uffici di rappresentanza, alberghi, yachts. Vanta un’organizzazione che permette la consegna di prodotti completamente “chiavi in mano” partendo da una situazione di cantiere per arrivare alla cura del più piccolo particolare. La Santo Passaia da sempre ha cercato di creare con il suo prodotto una filosofia dell’abitare, riassumibile nel motto “Exclusive living concept”. Per questo motivo, anziché rincorrere la grande produzione di serie, si è specializzata nella creazione di “gioielli ebanistici unici” a misura di chi li vive, collaborando allo scopo con molti designers. Sicuramente esiste uno stile Passaia che rende inconfondibile il prodotto, ma l’azienda produce anche arredi nei più disparati stili, spesso modernissimi, in quanto dotata di tecnologie allo stato dell’arte, ma soprattutto di una forma mentis specialistica nella costruzione “su misura”. Progetto Canova è oramai un Must nell’artigianato italiano per la sua versatilità e per il suo contenuto stilistico, che si dipana in una miriade di raffinati colori e eleganti finiture. La Santo Passaia ha realizzato in più di 50 anni arredi di tutti i generi tutti però accomunati da una sola idea di esclusività ed originalità. Ogni mobile o arredo è una realizzazione unica. Rimane veramente impensabile realizzare un'opera che raccolga il lavoro di tante persone in tanti anni di vita, ma abbiamo voluto presentare una serie di realizzazioni che l’azienda ha effettuato recentemente. Le opere che costituiscono il biglietto da visita più eclatante e rassicurante sono Hotel, sedi di aziende importanti, banche e ville private i cui proprietari, per ovvi motivi di privacy, non possiamo citare. “Crediamo sia essenziale che chi si rivolge a noi abbia la dimensione di ciò che abbiamo realizzato per capire ciò che possiamo realizzare. Anche se ad una prima visione lo stile classico può sembrare materia consolidata e legata a canoni rigidi la nostra azienda è in continuo fermento ed alla ricerca di novità”, si legge in un comunicato dell’azienda. Oltre al recupero di lavorazioni o disegni originali, Santo Passaia si dedica anche all’arredo di siti inconsueti come gli Yacht realizzati per alcuni cantieri in Genova. Una serie di “navette” dal sapore retrò che hanno riscosso notevole successo proprio per la loro originalità. Per realizzazioni di Suite o camere d'albergo, negozi, uffici di rappresentanza ecc., Pier Angelo Passaia e i suoi collaboratori possono garantire assistenza e consulenza con l'ausilio di studi esterni di architettura o con architetti incaricati dal committente, oltre che la produzione negli stabilimenti. L’azienda prenderà parte al Salone internazionale del mobile di Milano, in scena dall’8 al 13 aprile.

JEWELS PASSAIA THE WORLD


BULTHAUP

Bolzano furnishes Tour OdĂŠon of Monaco

divisionecontract FRAMES

82 83 BULTHAUP


Rising majestically above the azure waters of the Mediterranean and the captivating Principality of Monaco, TOUR ODÉON takes luxurious living to dazzling new heights. The collective vision of developer GROUPE MARZOCCO, architect ALEXANDRE GIRALDI and interior designer ALBERTO PINTO, the double tower of 70 exceptional serviced apartaments, duplexes and penthouse is due for completion in 2014 and will set a new gold standard in residential lifestyle – not just for Monaco but for the world. A magnet for the world’s most discerning buyers, its renowned casino, yacht-filled marinas and host of annual events, from the Formula One Grand Prix to the Monte-Carlo Arts festival, The Rolex Tennis Masters to the Monte-Carlo Jazz Festival, make Monaco one of the world’s most compelling and glamorous locations. At 170 meters in height, Tour Odéon is the Principality’s tallest building. The imperious, double tower contains 259 residences, including 70 one to five bedroom luxury apartments, two 1,200 square metre sky duplexes and a spectacular 5 story, 3,300 square metre sky penthouse. All located between the 20th and the 49th floors. Each apartment is dedicated to luxury, with only the finest quality materials used for floors, walls, ceilings and fittings. Made to-measure bulthaup b3 kitchens with tailored layouts to each floor plan are a natural addition to the exclusive design.

BULTHAUP BOLZANO ARREDA IL TOUR ODEON DI MONTECARLO BULTHAUP è entrata da protagonista in quello che è al momento il cantiere più grande d’Europa: si tratta di TOUR ODEON, prestigioso complesso monegasco che verrà ultimato per la primavera del 2014. Una maestosa torre, alta 170metri, nata dalla visione degli imprenditori edili MARZOCCO, con l’architetto ALEXANDRE GIRLADI e l’architetto d’interni ALBERTO PINTO. I 76 appartamenti di lusso, che occuperanno i piani più alti della realizzazione saranno consegnati completamente arredati. La commessa è frutto della sinergia fra due showroom bulthaup “market-küchen architettura” e “market – international” con sede a Bolzano. La titolare, Nora Market, è infatti riuscita a stringere l’accordo con il gruppo Marzocco (finanziatore del progetto), per la fornitura delle 76 cucine, sbaragliando la concorrenza e riuscendo a chiudere un contratto “contract” che solitamente sono le case madri a chiudere e seguire. Per Nora Market e il figlio Marc, lavorare con il Gruppo Marzocco ha voluto dire formare nuovo personale in grado di progettare ogni ambiente cucina con la cura e la precisione per i dettagli. “Per noi questo progetto è la conferma della nostra compe-

tenza e dell’affidabilità del nostro lavoro”, spiega Nora Market. “Rappresenta una grossa sfida, poiché abbiamo a che fare con aspettative diversissime di clienti molto esigenti, che non scendono a compromessi né sulle loro richieste né sulla qualità. Il nostro compito è di realizzare i loro desideri fin nei minimi dettagli”. E Marc aggiunge: “Lavorando con la linea ‘b3’ di bulthaup, siamo in grado di soddisfare pressoché qualsiasi richiesta dei futuri proprietari degli appartamenti della Tour Odeon. Questo progetto è una sfida del tutto nuova”. Basti pensare che gli ultimi cinque piani della Tour Odeon sono destinati a un appartamento del valore di oltre 300 milioni di euro: il più costoso del mondo. Con una superficie di 3.330 metri quadrati distribuiti su cinque piani, ha attualmente un costo di 91mila euro al metro quadrato. Uno standard abituale per l’azienda, fondata nel 1949, leader del mercato mondiale nel segmento cucina di fascia alta. L’azienda familiare indipendente è oggi alla sua terza generazione di imprenditori ed è guidata dal CEO MARC O. ECKERT, nipote del fondatore MARTIN BULTHAUP e nipote di GERD BULTHAUP.


BEYOND THE with

Roda

Innovation, design research, technology: RODA, Italian spearhead in the production of high quality outdoor furniture, proposes its own vision of the Italian design in the world, dictating with its collections the lines of a sophisticated and cosmopolitan style. Over twenty years of experience and successes, outcome of the acute intuition of the founder, Roberto Pompa, the first to introduce the concept of "In&Out". The philosophy of RODA is based on the belief that it is possible to enjoy the outsides like a true interior design project, in which colors, materials and shapes remain faithful to the value of the spontaneity of living en plein air. Clean, rigorous and balanced lines give rise to materic and seductive collections, with a perfect geometry. A universal project, articulate, complex and complete, led by the timely coordination efforts of Rodolfo Dordoni and developed over the years around precise

divisionecontract FRAMES

84 85 RODA

values: the taste, sensitive and sophisticated, is the fil rouge of every project that crosses the boundary between indoors and outdoors. The outdoors are furnished with the same care of the interiors; standing in the garden, on the terrace, undera porch, is not only appropriating of an exterior room, but it becomes another expression of living. A luxury of our days: the well-being due to the time we devote to ourselves; the mimetic design: Roda furniture is not simply positioned outside, but it is intimately linked to the external environment too, where the colors of the materials can change and shift, almost looking for a unique and unrepeatable symbiosis with nature; the identity of unique pieces, extremely recognizable, characterized by a strong personality that makes each item different from the others, but all sons of the same design thinking at the same time; the versatility, the ability of RODA to


OUTSIDES move with elegance between inside and outside. Roda was founded in Gavirate (Varese) in 1990. From 1990 to 2000, the company develops increasingly in Italy first and then in the world with the production of outdoor furniture in teak, characterized by quality and design. In 2004, Roda is the first manufacturer of outdoor furniture that turns its thoughts to collections that have the same cultural matrix of the interior, so contiguous to the outdoors to be able to interface harmoniously with them. This is the major turning point which led to the identification of Rodolfo Dordoni as the proper interpreter or Roda projects. In addition to many important private realizations, Roda features collaborations with shipyards and contract supplies, both in Italy and abroad, including: Relais SanMaurizio, San Stefano Belbo (Italy); Open Colonna, Rome (Italy); Le Fay Resorts, Garda Lake

(Italy); Hotel Villa Honegg, Ennetb端rgen (Switzerland); Alma Sevilla, Sevilla (Spain); Alma Barcelona, Barcelona (Spain); Restaurant Pez Vela, Barcelona (Spain); Costa Navarino, Messinia (Greece); Amstel Hotel, Amsterdam (Holland).


RODA,

OLTRE I CONFINI DELL’OUTDOOR Innovazione, ricerca stilistica, tecnologia: RODA, punta di diamante italiana nella produzione di arredi per esterni di altissima qualità, propone la propria visione dell’italian design nel mondo, dettando, con le sue collezioni, le linee di uno stile sofisticato e cosmopolita. Oltre vent’anni di esperienza e di successi, frutto della passione e dell’acuta intuizione del fondatore, Roberto Pompa, il primo a introdurre il concetto di “In&Out”. La filosofia di Roda si fonda sulla convinzione che anche all’esterno sia possibile godere appieno del significato di un vero progetto di interni, in cui colori, materiali e forme di design mantengono inalterato il valore della spontaneità del vivere all’aperto. Linee pulite, rigorose, equilibrate, danno vita a collezioni materiche e seducenti, dalle geometrie perfette. Un progetto universale, articolato, complesso e completo, guidato dal puntuale lavoro di coordinamento di Rodolfo Dordoni, che si è sviluppato negli anni e che ruota intorno a principi ben definiti: il gusto sensibile e sofisticato, fil rouge di ogni progetto che travalica il confine

divisionecontract FRAMES

86 87 RODA


tra indoor e outdoor. Gli esterni sono arredati con la stessa importanza e la stessa cura degli interni; il design mimetico, ovvero arredi che non sono semplicemente posizionati ma che sono legati all’ambiente esterno, dove il colore dei materiali può cambiare e modificarsi, quasi alla ricerca di una simbiosi unica ed irripetibile con la natura; l’identità di pezzi unici, caratterizzati da una personalità forte che li differenzia gli uni dagli altri, ma figli di uno stesso pensiero che li lega e che rende ogni prodotto estremamente riconoscibile; la versatilità, la capacità di Roda di muoversi con eleganza tra interno ed esterno, di adattarsi a tutti gli ambienti. Il progetto tessile Roda asseconda questo principio anticipando i trend, con richiami alla tradizione filtrati dalla sensibilità moderna; la qualità e la durabilità, ossia una ricerca dei dettagli e delle finiture per offrire grande resistenza e massimo comfort; la scelta dei materiali, selezionati con cura, come il massello di teak, le pietre naturali, l’acciaio inox, le cinghie intrecciate che, esasperati dalla sopravvivenza all’esterno, acquisiscono un gusto autenticamente vissuto; l’esperienza, tradotta in tradizione, innovazione e competenza, sono le parole chiave che segnano tutta la produzione di mobili per esterno di Roda, frutto di anni

di lavoro e di ricerca. L’azienda è infatti stata fondata a Gavirate (Varese) nel 1990. Dal 1990 al 2000 si è affermate sempre più in Italia e nel mondo con una produzione di arredi per esterno in teak, contraddistinta dai concetti di qualità e design. Nel 2004, Roda è la prima delle aziende produttrici di arredo per l’outdoor che volge il proprio pensiero progettuale a collezioni che abbiano la stessa matrice culturale degli interni, così contigui all’arredo esterno, da potersi interfacciare armonicamente con essi. Una svolta fondamentale, questa, che ha portato ad individuare nella figura di Rodolfo Dordoni la mano a cui affidare i progetti RODA. Nasce così l’articolata collezione Network, che esprime tale pensiero e questo nuovo modo di abitare. Oltre ad importanti e numerose realizzazioni habitat, Roda annovera prestigiose collaborazioni con cantieri navali e realizzazioni nel settore contract, in Italia e all’estero, tra queste: Relais SanMaurizio, San Stefano Belbo (Italia); Open Colonna, Roma (Italia); Le Fay Resorts, Lago di Garda (Italia) Hotel Villa Honegg Ennetbürgen (Svizzera); Alma Sevilla, Siviglia (Spagna); Alma Barcelona, Barcellona (Spagna); Restaurant Pez Vela, Barcellona (Spagna); Costa Navarino, Messinia (Grecia); Amstel Hotel, Amsterdam (Paesi Bassi).


RESSTENDE ININNOVATIVE SPA

AN

divisionecontract FRAMES

88 89 RESSTENDE

RESSTENDE, the famous producer of solar shading Agrate, participates in a futuristic project, decorating in downtown Milan PRESSO, the first venue in the world designed and furnished as the home of dreams, rented just for one evening for friendly gatherings or parties. Refined environments, characterized by exclusive and unique materials and artistic works for a design experiment and venture that involves the products of big brands madein Italy to offer an original, unique and always different, since PRESSO is a space constant change, where businesses expose decorators, continually updating them, their latest creations and innovative. Resstende, which manufactures products that combine design, technology, safety and originality, has been identified by the project as the sole partner for curtains inside, apparently a complement of furniture not so important, but actually essential for any environment: a correct modulation of light, in fact, is everywhere indispensable, and it is important that this takes place by means of products which can combine effectiveness with the aesthetic beauty. In particular were chosen Laylight range of innovative products, resulting from


ACE

RESSTENDE IN UNO SPAZIO INNOVATIVO RESSTENDE, la nota azienda di schermature solari di Agrate Brianza, partecipa ad un progetto avveniristico, arredando in centro a Milano PRESSO, il primo locale al mondo progettato e ammobiliato come la casa dei sogni, affittabile anche solo per una serata, per momenti conviviali o feste. Ambienti raffinati, esclusivi e caratterizzati da materiali unici e lavorazioni artistiche per un esperimento di design e condivisione che vede coinvolti i prodotti di grandi marchi del made in Italy per offrire un'esperienza originale, irripetibile e sempre diversa, dal momento che PRESSO è uno spazio in continuo cambiamento, in cui le aziende arredatrici espongono, aggiornandoli continuamente, le loro creazioni più recenti ed innovative. Resstende, che da anni realizza prodotti che sanno coniugare design, tecnologia, sicurezza e originalità, è stata individuata dai responsabili del progetto come unico partner per le tende da interno, un complemento di arredo apparentemente di sfondo, ma in realtà fon-

damentale per qualsiasi ambiente: una corretta modulazione della luce, infatti, è ovunque indispensabile, ed è importante che questo avvenga per mezzo di prodotti che sappiano combinare l'efficacia con la bellezza estetica. In modo particolare sono stati scelti i prodotti dell'innovativa gamma Laylight, che nasce dalla fusione del concetto di tessuto, inteso come elemento d'arredo e schermatura tecnica. I tessuti scelti, modello "Natura" di color marrone scuro per l'area della cucina, e "Miraggio" color crema per la zona soggiorno, sono un'esclusiva Resstende e sono disegnati e realizzati avvalendosi dell'esperienza dei migliori tessitori italiani, in una perfetta sintesi di creatività e soluzioni funzionali. In particolare poi, il tessuto "Natura" contiene una percentuale di PVC, ed è dunque l'ideale per l'ambiente della cucina, in quanto garantisce una facile pulizia.

the merger of the concept of fabric, intended as a piece of furniture and shielding technique. The fabrics chosen, model "Nature" dark brown for the kitchen area, and "Miragem" cream for the living area, are unique and are designed and crafted drawing on the experience of the best Italian wea-

vers in a perfect blend of creative and functional solutions. In particular then, the fabric "Nature" contains a percentage of PVC, and is therefore ideal for the kitchen environment, as it ensures easy cleaning.


IMM COLOGNE, A BUSINESS-ORIENTED LOUNGE To confirm the growing interest of the operators, even IMM COLOGNE, which was held last January 13 to 19, has presented a wide selection of bids for the contract sector, particularly in the satellite fair Living Interiors. Many exhibitors have exhibited new products for the construction of hotels, restaurants, shops and other properties. Imm it’s a great showcase for the German market, which proves the most interested in the latest trends in furniture made in Italy. Many national production companies, such as POLIFORM, LEMA, BAXTER, ARPER, just to name a few, have chosen to reintroduce the collections launched at the Milan Salone del mobile Show, improved and developed. The company Treviso Capo d' Opera won the Interior Innovation Award 2014 (award from the trade fair and the German Design Council), previewing the table Tron, designed by designer Marc Sadler and characterized by a basic network of steel double cone, composed of modules asymmetric welded. The glass highlights the interplay of shapes inspired by mathematical algorithms. Also honored with the Award for the system library Minimum 3.0 Mdf Italy, signed by Fattorini Rizzini + Partners. Minimum 3.0, evolution of the library Minimum in 1997, has three main elements: the uprights , shelves (both aluminum), and containers, wood fiber, into five different types to be placed freely in the spaces delineated by the two structural elements. Cassina has also presented a novelty, or a

divisionecontract EXHIBITIONS

90 91 IMM COLOGNE

table with 1 = 2 , which was acquired by the brand Zeritalia and designed by Jean Nouvel. "The table 1 = 2 comes from a simple idea: two small nesting tables, if you change the height of the legs, when you pick up one of two tables to join him next, you get a great table. This is the basic idea: make more things from one, to design different sizes and offer different uses", explained the designer. With the slogan "Doing business in Cologne", Imm Cologne/LivingInteriors 2014 attracted about 120 thousand visitors from 129 countries around the world. visitors from abroad accounted for 42.5% of the total. specifically, there has been an increase in visitors from Asia, North America and Europe in particular. "Growth of exhibitors and visitors shows that Imm cologne/LivingInteriors is mobilizing the international market and , consequently, all the associated industries", says Gerald BĂśse, President and CEO of Koelnmesse. " The exhibition went brilliantly this year. We are confident when we say that 2014 will be a good year for the furniture ", said Dirk -Uwe Klaas, chief executive of the Federal Association of the German Furniture ( VDM). The fair also saw significant figures for the Open Days, and LivingInteriors (which takes place every two years and showcases lifestyle products ), this year largely devoted to the contract, with about 40 thousand consumers in search of inspiration in interior design and projects "turnkey ".


IMM COLOGNE, UN SALONE ORIENTATO AL BUSINESS A conferma delle potenzialità del settore e dell’interesse crescente da parte degli operatori, anche IMM COLOGNE, che si è svolta dal 13 al 19 gennaio scorsi, ha presentato una vasta selezione di offerte per il settore contract, in particolare nel salone satellite Living Interiors. Numerosi gli espositori che hanno esposto nuovi prodotti per l'allestimento di alberghi, ristoranti, negozi e altre proprietà. Imm è stata una grande vetrina per il mercato tedesco, che si dimostra tra i più interessati alle ultime tendenze dell'arredo made in Italy. Molte realtà produttive nazionali, come POLIFORM, LEMA, BAXTER, ARPER, solo per citarne alcune, hanno scelto di ripresentare le collezioni lanciate al Salone di Milano, perfezionate e sviluppate. L'azienda trevigiana Capo d'Opera, invece, ha vinto l'Interior Innovation Award 2014 (premio assegnato dalla fiera e dal German Design Council) presentando in anteprima il tavolo Tron, progettato dal designer Marc Sadler e caratterizzato da una base in rete d'acciaio a doppio cono, composta di moduli asimmetrici saldati. Il piano in cristallo evidenzia il gioco di forme ispirate da algoritmi matematici. Premiato con l’Award anche il sistema libreria Minima 3.0 di Mdf Italia, firmato da Fattorini+Rizzini+Partners. Minima 3.0, evoluzione della libreria Minima del 1997, presenta tre elementi cardine: i montanti, le mensole (entrambi in alluminio) e i contenitori, in fibra di legno, in cinque diverse tipologie, da posizionare liberamente nei vani delineati dai due elementi strutturali. Anche Cassina ha presentato un novità assoluta, ovvero con il tavolo 1=2, acquisito dal marchio Zeritalia e disegnato da Jean Nouvel. “Il tavolo 1=2 nasce da un'idea semplice: due piccoli tavoli sovrapponibili; se si cambia l'altezza delle gambe, quando si solleva uno dei due tavoli per affiancarlo all'altro, si ottiene un grande tavolo. È questa l'idea fondamentale: fare più cose partendo da una sola; concepire differenti dimensioni ed offrire differenti utilizzi", ha spiegato il designer. Con lo slogan “Doing business in Colonia”, Imm Cologne/LivingInteriors 2014 ha attirato circa 120mila visitatori provenienti da 129 paesi in tutto il mondo. I visitatori provenienti dall'estero hanno rappresentato il 42,5% del totale. In particolare, si è registrato un aumento di visitatori provenienti da Asia, Nord America ed Europa in particolare. "La crescita degli espositori e dei visitatori dimostra che Imm cologne/LivingInteriors sta mobilitando il mercato internazionale e, di conseguenza , tutte le industrie associate" afferma Gerald Böse, Presidente e CEO di Koelnmesse. " La fiera è andata brillantemente quest'anno. Siamo fiduciosi quando diciamo che il 2014 sarà un buon anno per i mobili", ha dichiarato Dirk-Uwe Klaas, direttore generale dell'Associazione federale dell'industria tedesca del Mobile (VDM ). La fiera ha visto anche cifre notevoli per gli Open Days, e Livinginteriors (che si svolge ogni due anni e mette in mostra soluzioni lifestyle), quest’anno largamente dedicato al contract, con circa 40mila consumatori in cerca di ispirazione nel design d'interni e progetti “chiavi in mano”.


ALL-ROUND C

with LAPI LAPI is a private laboratory and certification body that operates since 1983 in the field of industrial analysis and testing. Specialised in testing fire behavior (where it occupies a leading position in Europe) LAPI has long undertaken the task of analysis in other areas, while maintaining its identity as a laboratory for fire tests. This has allowed the Firm to expand the number of services offered to customers and at the same time maintain a leadership won over twenty years of dedicated work. The departments in which the laboratory is structured so is able to offer services at 360 degrees for testing activities related to the security sector and characterization of materials, including certificates for type approval of the Interior Ministry, test reports, research and testing guidance, evidence to the European standards, compliance with specifications and technical specifications of institutions and ministries, certification and CE Marking of product. LAPI performs the following types of tests: reaction and fire resistance, chemical tests (gases and fumes), physical and mechanical properties, thermal and acoustic insulation, emissions of volatile substances, testing of photovoltaic panels and roofs, electrical wiring testing, testing on construction products and furniture in general. In reference to testing, LAPI since 1994, has achieved accreditation by Sinal (now ACCREDIA), with the number 0086. This means that the Quality Management System and the technical and organizational aspects related to the activity of test have been carefully evaluated against the requirements of the harmonized European standard UNI CEI EN ISO/IEC 17025 and the applicable criteria of ISO 9001 . Accreditation according to UNI CEI EN ISO/

divisionecontract CERTIFICATIONS

92 93 LAPI

IEC 17025 provides, in addition to the guarantee of the Laboratory Quality System, ensuring technical competence in relation to accredited tests. The Test Reports relating to accredited tests have the brand ACCREDIA - ILAC and are certainly acknowledged in all countries whose accreditation bodies have signed a Mutual Recognition Agreement. In addition LAPI operates as a Certification Body and Inspection authorization of the Ministries and subject to notification to the Building Products Regulations and the Directive 305/2011/EU naval MED 96/98 EC and as required by ISO 17065. From July 1, 2013 the world of construction products has been revolutionized. And This is in fact the date of entry into force of the CPR 305/2011, that the new legislation concerning construction products, which has taken the place of the European Directive 89/106/EEC. The Regulations CPR 's main objective is to solve the problems posed by the application of the CPD in order to remove the legal obstacles to the free movement of construction products within European Union countries. In this context, the aspects related to the issues of energy conservation, the environment, sustainability in general have become central to the design of buildings and the market of construction products. Among them, special attention is paid in respect of specific areas, such as: • protection against noise; • the energy efficiency of buildings; • The use of materials that reduce the emission of volatile substances with characteristics of indoor and environmental sustainability.


CERTIFICATIONS

PROVE A TUTTO CAMPO CON LAPI LAPI è un Laboratorio privato e Organismo di Certificazione che opera dal 1983 nel settore di analisi e prove industriali. Specializzato nelle prove di comportamento al fuoco (dove occupa una posizione di assoluto rilievo a livello europeo) LAPI ha da tempo intrapreso l'attività di analisi in altri settori, pur mantenendo la propria identità di Laboratorio di prove al fuoco. Questo ha consentito di ampliare il numero di servizi da offrire alla clientela e contemporaneamente mantenere una leadership conquistata con oltre vent’anni di attività specifica. I dipartimenti nei quali è strutturato il Laboratorio offrono quindi servizi a 360° per le attività di testing inerenti il settore sicurezza e caratterizzazione dei materiali, fra cui Certificati ai fini dell'omologazione Ministero dell'Interno, rapporti di prova, ricerche e prove orientative, prove per normative Europee, conformità a capitolati e specifiche tecniche di enti e ministeri, certificazioni e Marcature CE di Prodotto. LAPI esegue le seguenti tipologie di prove: reazione e resistenza al fuoco, prove chimiche (fumi e gas), fisiche e meccaniche, isolamento acustico e termico, emissioni di sostanze volatili, prove su pannelli fotovoltaici e tetti, prove su cavi elettrici, prove su prodotti da costruzione ed arredamento in generale. In riferimento all’attività di testing, LAPI a partire dal 1994, ha ottenuto l’accreditamento da parte di SINAL (ora ACCREDIA), con il numero 0086. Ciò significa che il Sistema di Qualità e gli aspetti tecnici e organizzativi connessi all'attività di prova sono stati accuratamente valutati a fronte dei requisiti fissati dalla norma armonizzata europea UNI CEI EN ISO/IEC 17025 e ai criteri applicabili della norma ISO 9001. L'accreditamento a norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025 fornisce, oltre alla garanzia sul Sistema di Qualità del Laboratorio, la garanzia di competenza tecnica rela-

tivamente alle prove accreditate. I Rapporti di Prova relativi a prove accreditate hanno il marchio ACCREDIA - ILAC e sono sicuramente riconosciuti in tutti i paesi i cui organismi di Accreditamento hanno stipulato un Accordo di Mutuo Riconoscimento. Inoltre LAPI opera come Organismo di Certificazione ed ispezione su autorizzazione dei Ministeri ed in base alla notifica per il Regolamento Prodotti Da Costruzione 305/2011/EU e la Direttiva navale MED 96/98 EC e secondo quanto previsto dalla ISO 17065. Dal primo luglio 2013 il mondo dei prodotti da costruzioni è stato rivoluzionato. E’ questa infatti la data di entrata in vigore del CPR 305/2011, ovvero della nuova normativa riguardante i prodotti da costruzione, che ha preso il posto della direttiva europea 89/106/CEE Il Regolamento CPR ha come obiettivo principale di risolvere i problemi riscontrati dall’applicazione della Direttiva CPD al fine di eliminare gli ostacoli legislativi e tecnici alla libera circolazione dei prodotti da costruzione all’interno di Paesi Comunitari. In questo quadro, gli aspetti legati alle problematiche del risparmio energetico, dell’ambiente, della sostenibilità in genere sono diventati centrali per il progetto degli edifici e per il mercato dei prodotti da costruzione. Tra questi, particolare attenzione viene posta nei confronti di ambiti specifici, quali: • la protezione contro il rumore; • l’efficienza energetica degli edifici; • l’uso di materiali tali da diminuire l’emissione di sostanze volatili indoor e aventi caratteristiche di sostenibilità ambientale.


furniture BULTHAUP ITALIA s.r.l. Via Senato, 6 20121 Milano - Italia project.division@bulthaup.com www.bulthaup.it

CONSONNI INTERNATIONAL CONTRACT s.r.l. Via F. Rienti, 27 22063 Cant첫 Como - Italia phone +39 031 706393 fax +39 031 705665 info@consonni.it

MAZZOLI s.r.l. Contract Furniture Via Enrico Mattei, 6 25030 Torbole Casaglia Brescia - Italia phone +39 030 2150032 fax +39 030 2150548 contract@mazzoli.it www.mazzoli.it

furnishing components CAMAR s.r.l. Via Leopardi, 8 22060 Figino Serenza Como - Italia tel +39 031 72811 fax +39 031 72812 info@camar.it www.camar.it

LAMINAM s.p.a. Via Ghiarola Nuova, 258 41042 Fiorano Modenese Modena - Italia phone +39 0536 1844200 info@laminam.it LAMINAM EXPO Via Ghiarola Nuova, 258 41042 Fiorano Modenese Modena - Italia LAMINAM MILANO Showroom Via Mercato, 3 20121 Milano - Italia phone +39 02 89092496

boat and caravaning

components

POLIFORM s.p.a. Via Montesanto, 28 22044 Inverigo Como - Italia info.poliform@poliform.it www.poliform.it

SANTO PASSAIA s.r.l. Via Villafontana 21 37051 Villafontana Verona - Italia phone +39 045 6989004 fax +39 045 7146057 Skype: santopassaia info@passaia.it www.passaia.it facebook: Santo Passaia

household appliances

heating

NARDI ELETTRODOMESTICI s.p.a. Sede legale Via Vittor Pisani, 14 20124 Milano Direzione Via Como, 76 20030 Paderno Dugnano Milano - Italia Produzione Via Guglielmo Marconi, 40 31020 Sernaglia della Battaglia Treviso - Italia phone 199155166 nardi@nardi.info www.nardi.info

surfaces DECOLAN LLC Corso San Gottardo, 32 6830 Chiasso - Svizzera phone +041 916821862 fax +041 916825610 info@decolan.ch www.decolan.ch

SANTO PASSAIA s.r.l. Via Villafontana, 21 37051 Villafontana Verona - Italia phone +39 045 6989004 fax +39 045 7146057 Skype: santopassaia info@passaia.it www.passaia.it facebook: Santo Passaia

divisionecontract CONTACTS

bathrooms, wellness

94 95 FOR CONTRACT

FIMA Carlo Frattini s.p.a. Via Borgomanero, 105 28010 Briga Novarese Novara - Italia phone +39 0322 9549 fax +39 0322 956149 info@fimacf.com www.fimacf.com

GLASS IDROMASSAGGIO s.r.l. Via Baite, 12/E Zona Ind. 31046 Oderzo Treviso - Italia phone +39 0422 7146 info@glassidromassaggio.it www.glassidromassaggio.it


buildngs GHIRARDI s.r.l. Via S. Croce, 49 25013 Carpenedolo Brescia - Italia tel +39 030 9966011 fax + 39 030 9965428 info@ghirardi.it www.ghirardi.it

safety FABBIAN ILLUMINAZIONE s.p.a. Via S. Brigida, 50 31020 Castelminio di Resana Treviso - Italia phone +39 0423 4848 comunicazione@fabbian.com www.fabbian.com

flooring ZINTEK s.r.l. Via delle Industrie, 22 30175 Porto Marghera Venezia - Italia phone +39 041 2901866 fax + 39 041 2901834 zintek@zintek.it www.zintek.it

light design ARTEMIDE s.p.a. Via Bergamo, 18 20010 Pregnana Milanese Milano - Italia phone +39 02 93518.1 - 93526.1 Numero verde 800 834 093 info@artemide.com www.artemide.com

METAL LUX s.r.l. Via Piave, 35 35017 Piombino Dese Padova - Italia phone +39 049 5746067 fax +39 049 5746206 info@metalluxlight.com www.metalluxlight.com

LAPI s.p.a. Laboratorio Prevenzioni Incendi Via Della Quercia, 11 59100 Prato - Italia phone +39 0574 575320 fax + 39 0574 575323 lapi@laboratoriolapi.it www.laboratoriolapi.it

GHIRARDI s.r.l. Via S. Croce, 49 25013 Carpenedolo Brescia - Italia phone +39 030 9966011 fax + 39 030 9965428 info@ghirardi.it www.ghirardi.it

RAVAIOLI LEGNAMI s.r.l. Via Bandoli, 24 48012 Villanova di Bagnacavallo Ravenna – Italia phone +39 0545 927309 fax + 39 0545 927310 ravaiolilegnami@ravaiolilegnami.it www.ravaiolilegnami.com

WOODCO Soc. Coop. Via Antonio Detassis, 17 38121 Trento - Italia phone +39 0461 822744 fax + 39 0461 825370 info@woodco.it www.woodco.it

S T C A T T C N A O R C T N O C R O F


doors BARAUSSE s.p.a. Via Parmesana, 27 36010 Monticello Conte Otto Vicenza - Italia phone + 39 0444 900000 fax + 39 0444 900019 Skype: baraussegroup1 info@barausse.com www.barausse.com

metal fittings HĂ„FELE ITALIA s.r.l. Via G.Natta, 6 20823 Lentate sul Seveso Monza Brianza - Italia phone +39 0362 57741 fax + 39 0362 5774477 info@hafele.it www.hafele.it

lighting and domotics SCHULZ ITALIA s.r.l. Via Casilina Km.55,5 03018 Paliano Frosinone - Italia phone +39 0775 538932 fax +39 0775 538933 ufficiovendite@schulzitalia.com www.schulzitalia.com

textiles curtains

RESSTENDE s.r.l. Via Ghiringhella, 74 20864 Agrate Brianza Monza Brianza - Italia tel +39 039 684611 fax +39 039 6846140 www.resstende.com

VIMAR s.p.a. Viale Vicenza, 14 36063 Marostica Vicenza - Italia phone +39 0424 488600 fax +39 0424 488188 www.vimar.com

S T C A T CON CONTRACT FOR

divisionecontract CONTACTS

96 FOR CONTRACT


Ostermann Lo specialista dei bordi. La scelta giusta. Per ogni ordine online ricevete lo sconto del 2 % (Shop e App)

2% Su richiesta i bordi possono essere precollati

Bordi in ogni lunghezza a partire da 1 metro

1m

La lista di abbinamenti più grande d‘Europa, 3"'&4%5&$%&/607000&*#8%3")%&%'&*99%'*2,'8"&*%&:*#%&4*'',))%

!"#$%&%'&"('%&)*#(+,--*&.&'"&*&/01&22 Il più grande assortimento di bordi in Europa Bordi in ABS, melamina, acrilico, alluminio e vero legno

Bordi in diversi spessori

Su richiesta bordi prepariti anche per precollatura Airtec, pronti in 5 giorni lavorativi

61&h

;<88%&()%&*#8%3")%&*&2*(*--%'"&"#$%'*8%&,'8#"&),&"#,&/=>00& :,'("'"&3"'?,('*8%&',)&(%#"&$%&61&"#,

Bordi preparati anche per applicazione al laser, pronti in 5 giorni

su ogni lato del mobile

;,)7>&01@7=66A1/0&&B&&C*D>&01@7=66A1@0&&B&&:,'$%8,7%8E"?8,#2*''7,<&&B&&FFF7"?8,#2*''7,< G?8,#2*''&H8*)%*&I7#7)7&&B&&J%*&K,#2*'%*L&MN&&B&&MA0/0&O,#*(*&$%&J%("'-*&POQR

001 DivisioneContract  

Divisione Contract è una rivista tecnica per il settore del contract, si occupa dei materiali e dei componenti per l'arredamento del contrac...