Page 1

UZBEKISTAN CITTA’ E NOMADI 12 giorni / 11 notti Uno splendido viaggio in Uzbekistan, lo Stato più ricco di storia fra tutte le repubbliche dell'Asia centrale, situato nell’antica culla formata dai fiumi Amu-Darya e Syr-Darya. Un Paese che annovera alcune delle città più antiche del mondo, molti dei principali centri lungo la Via della Seta e la maggior parte delle bellezze architettoniche di quest’area geografica.Antiche città come Tashkent, Samarcanda, Sakhrisabz, Bukhara, Khiva sognate come il posto di fiaba anche nella celebre 1000 notte. Durante il viaggio conoscerete l’ ospitalità degli uzbeki e loro tradizioni

PUNTI FORTI: • • • •

La storia di un paese unico e affascinante Le meravigliose madrasse Khiva, Bukhara e Samarcanda: bellissime città che evocano leggende La valle di Fergana

1


ITINERARIO Urgench. All’arrivo a Urgench, trasferimento a Khiva. Cena e pernottamento.

GIORNO 1 Italia – Istanbul - Tashkent Partenza dall’Italia con volo di linea. Scalo a Istanbul.

GIORNO 3 Khiva Colazione.Intera giornata dedicata alla visita della città di Khiva. Essa è una delle città più affascinanti della regione, con le sue strutture in stile arabo con colori che variano dal celeste al turchese. Khiva è rimasta praticamente intatta dal XVI secolo. La città, dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO, risulta a primo impatto vitale e suggestiva; conserva edifici monumentali bellissimi: moschee, minareti, madrasse, palazzi e mercati. Visitandola, verrete trasportati immediatamente in un altro mondo, come se il tempo per una volta fosse stato benevolo e avesse desiderato tramandare agli uomini tanta bellezza e armonia. Visita della cittadella di Khiva. Il compatto e affascinante centro storico, il più intatto in assoluto tra i centri della Via della Seta, enumera monumenti del XVII-XIX secolo: il complesso Ichan Kala, la Fortezza “ Kunya Ark” con l’harem e le vecchie prigioni; la Scuola Coranica di Amin Khan, la bellissima Moschea di Juma, costruita nel X secolo e restaurato nel XVIII secolo. Visita della Madrassa di Allakuli Khan, del bazar, del

GIORNO 2 Istanbul - Tashkent – Urgench - Khiva Arrivo a Tashkent. Ritiro dei bagagli, incontro con la guida. Visita della capitale dell’Uzbekistan. La città vecchia, “eski shakhar”, si presenta come un dedalo di strette viuzze polverose su cui si affacciano case basse di mattoni e fango, moschee e antiche madrasse (accademie islamiche). La Moschea di Khodja Akhrar (1404- 1490), il Mausoleo dello Sceicco Zaynutdun, con la cella sotterranea risalente al XII secolo. La madrassa di Barakkhan è una splendida

scuola coranica del XVI secolo, la cui piazza si riempie di fedeli il venerdì in occasione della preghiera settimanale; nelle vicinanze sorge la piccola moschea Jami, risalente al XV secolo e utilizzata in epoca sovietica come officina per la lavorazione di lamiere. Il bazar Chorsu è un enorme mercato all’aperto, accanto alla madrassa di Kukeldash, frequentato da una moltitudine di gente proveniente dalle campagne circostanti che in genere indossa costumi tradizionali. Di particolare interesse è la Moschea Tillya Sheykh, del XVI secolo, in cui si conserva quello che è ritenuto il più antico Corano esistente, segnato col sangue dello stesso Califfo Osman, assassinato nel 655. La mancanza di edifici antichi in questa città è compensata dalla presenza di grandi musei come il Museo di Arti Applicate inaugurato nel 1937. Trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo per

caravanserraglio e del mausoleo di Pakhlavan Makhmud. All'inizio del XVI secolo Khiva divenne la capitale dell'impero Timuride con un fiorente mercato degli schiavi e ancora nel XIX secolo, anche i più impavidi e coraggiosi temevano d'imbattersi in queste feroci popolazioni e di affrontare la loro desertica terra. La sua storia è intessuta di lotte con il vicino casato rivale

2


di Bukhara, con la Persia e nell'ultima fase con la Russia. Cena e pernottamento in hotel.

mentre timpani dell’arco sul portale sono decorati con raffigurazioni di daini e uccelli fantastici che volano verso il sole. Il tour prosegue con la Madrassa Kukeldash (1568-1569) monumentale e molto ricca di decorazioni, come l’edificio del periodo di Abdulla Khan e come la Madrassa di Ulugbek. Seguendo le tradizioni del nonno Tamerlano, Ulugbek patrocinava le scienze e l’istruzioni. Per ordine di Ulugbek, fù apposta la scritta sopra la porta d’entrata della madrassa che dice: “L’aspirazione verso il sapere è dovere di ogni musulmano”. Vista della più vecchia moschea nell’Asia Centrale – La moschea MagokiAttari costruita sopra un tempio dello zoroastrismo. Arriviamo dunque al simbolo principale della città cioè Il Minareto Kalyan, con la sua altezza di 47 m. Da quasi mille anni questa torre sacra domina Bukhara. Il minareto dispone di un altro nome “Torre della morte” legato al fatto che questo il luogo delle esecuzioni dal suo piazzale superiore buttavano giù i condannati a morte. Vicino al Minareto Kalyan si trova la moschea Kalyan, la quale è collegata al minareto con piccolo ponte. La cittadella dell’Arc (XVIII-XIX secolo) che fù il centro dell’organizzazione statale di Bukhara. Qui si trovano il palazzo dei khan, le moschee, la tesoreria, la segretaria governativa e la prigione. Le costruzioni dell’Arc rimasero molto danneggiate durante l’assalto della cittadella da parte delle unità dell’Armata Rossa nel 1920, quando Bukhara fu sottoposta al bombardamento dell’artiglieria e dell’aviazione. Cena nel cortile della madrassa di Nodir Divan Beghi e concerto con la musica e folclore.

GIORNO 4 Khiva - Bukhara Colazione in hotel e partenza per Bukhara, l'itinerario porta ad attraversare il fiume Amu-Darya e il deserto Rosso (Kyzilkum). In Uzbekistan ci sono due grandi fiumi: L’ Amu-Darya e il Syr-Darya. L’ Amu-Darya nasce dalla confluenza dei Kara Darya e Naryn nelle montagne del Tien Shan, il fiume attraversa tutto il Kirghizistan, la parte orientale dell'Uzbekistan e quella meridionale del Kazakistan fino al Lago d’Aral per un totale di circa 2.200 km. La strada attraversa il Kizilkum, uno dei grandi deserti nell’Asia Centrale. Il suo nome significa "le sabbie rosse". Il territorio è costituito per la maggior parte da una piana coperta di dune sabbiose. Importanti per l'economia sono i giacimenti minerari, in particolare oro, uranio, alluminio, rame, argento, petrolio e gas naturale. Arrivo a Bukhara, sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

GIORNO 6 Bukhara Colazione in hotel. Escursione per la periferia della città. Iniziamo con Il nuovo complesso Sitorai-MokhiKhosa costruito durante il regno di Alim Khan. Situato a 6 km, a nord della città, in un luogo prosciugato dalle paludi, fu sede della residenza di campagna degli emiri di Bukhara. Proseguiamo con il complesso commemorativo del protettore di Bukhara, lo sheikh Bakha ad-Din Nakshband. (XVI sec.) – Nakshbnad (1318-1389), fondatore del tarikat “nakshbandiya”. Il complesso religioso, è sacro per i musulmani. Ogni giorno la sua tomba è visitata da pellegrini, i quali

GIORNO 5 Bukhara Colazione in hotel. Escursione per la città. Bukhara è la città della poesia e della fiaba. Essa è situata in un'oasi del deserto Kizil-Kum a est dell’Amu Darya . Centro antichissimo, deriva la sua importanza dalla posizione geografica, punto d'incrocio delle vie carovaniere che collegavano l'Arabia all'India e all'antico Catai ( L’attuale Cina ) Oggi Bukhara è uno dei maggiori centri dell’industria e dell’economia. Visita della Madrassa di Nodir Devan Beghi, costruita originariamente come caravanserraglio e poi divenuta madrassa. La facciata è ornata con un mosaico di mattonelle smaltate,

3


possono pernottare nel complesso. Rientro in Hotel, tempo libero, cena e pernottamento. GIORNO 7 Bukhara – Shakhrisabz - Samarcanda Colazione e partenza per Shakhrisabz – “la città verde”. Visita alle splendide rovine, con oltre duemila anni di storia, venne costruita secondo un modello tipico dell'Alto Medio Evo con una struttura centrale simile a quella di Samarcanda e Bukhara. Visita della città natale del Tamerlano e una volta, probabilmente, la sua fama oscurava addirittura quella di Samarcanda. Ritorno a Samarcanda. Sistemazione, cena e pernottamento in hotel.

GIORNO 9 Samarcanda - Tashkent Colazione. Visita del Mausoleo Daniar e del museo Afrosiab. Ultima giro al mercato Siyob e ritorno a Tashkent in treno. Ultima visita di Tashkent nel caso che non fosse stato possibile visitare l’intera città durante il primo giorno, altrimenti tempo libero. Cena e pernottamento in hotel. GIORNO 10 Tashkent – Kokand - Fergana Colazione in hotel e partenza per il passo Kamchik, che raggiunge un altezza di 2.450m, pranzo a Kokand escursione per la citta di Kokand. Visita di Khudoyar Khan 18°-19° secolo, la Moschea del Venerdi, la Madrassa Nurbutaboy e il mausoleo di Modarikhan, l’itinerario attraversa la cittadina di Rishtan. Visita di un maestro di ceramica, continuazione per Fergana. Arrivo a Fergana, sistemazione in hotel, cena, pernottamento in hotel.

GIORNO 8 Samarcanda Colazione. Giornata dedicata alla escursione per la città. Visita del mausoleo Gur-Emir ossia “la tomba del emiro” posta dove sono sepolti il Tamerlano e i suoi seguaci. La moschea di Bibi-Khanim dall’architettura gigantesca fu costruita anch’essa ordine di quest’ultimo dopo la suo campagna in India, per mostrare il suo potere. Arriviamo in Piazza Registan , simbolo di Samarcanda. Visita dell’Osservatorio di Ulugbek (1428-1429) fu costruito dal governatore e scienziato Ulugbek e del complesso Shakhi-Zinda. Cena e pernottamento in hotel.

GIORNO 11 Fergana – Margilon – Rishton - Tashkent Colazione. Trasferimento a Margilan. Qui si può vedere la fabbrica di seta “Yodgorlik” e il bazar, famoso per i suoi prodotti ortofrutticoli (come i dolcissimi melograni e le albicocche). Sull’’itinerario di

4


ritorno sosta alla cittadina di Rishtan e Visita della bottega di un maestro di ceramista. Rientro a Tashkent, cena e pernottamento.

GIORNO 12 Tashkent – Istanbul - Italia Trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo di ritorno. Scalo e cambio aeromobile a Istanbul.

5


PARTENZE DI GRUPPO E INDIVIDUALI OGNI LUNEDÌ – MARTEDÌ - GIOVEDÌ E VENERDÌ ALTRI GIORNI DELLA SETTIMANA SU RICHIESTA

*QUOTA COMMISSIONABILE PER PERSONA IN CAMERA DOPPIA BASE 2 PARTECIPANTI A PARTIRE DA € 1980 BASE 3 PARTECIPANTI A PARTIRE DA € 1950 BASE 4 PARTECIPANTI A PARTIRE DA € 1900 BASE 5 PARTECIPANTI A PARTIRE DA € 1870 BASE 6 PARTECIPANTI A PARTIRE DA € 1800 BASE 7 PARTECIPANTI A PARTIRE DA € 1770 BASE 8 PARTECIPANTI A PARTIRE DA € 1750 BASE 9 PARTECIPANTI A PARTIRE DA € 1700 BASE 9 -10 PARTECIPANTI A PARTIRE DA € 1630 SUPPLEMENTO SINGOLA: € 160 PER PERSONA TASSE AEROPORTUALI PER PERSONA: € 280 DA RICONFERMARE

*LA QUOTA NON COMPRENDE -TASSE AEROPORTUALI -BEVANDE EXTRA - EVENTUALI TASSE LOCALI NON QUANTIFICABILI - VISTO € 110 -QUOTA GEST. PRATICA + ASS.NE MEDICO BAGAGLIO € 50 PP - ASSICURAZIONE FACOLTATIVA ANNULLAMENTO - MEDICO – BAGAGLIO PARI AL 3,5% DEL CAPITALE ASSICURATO. -MANCE -QUANT’ALTRO NON ESPRESSAMENTE MENZIONATO NE “LA QUOTA COMPRENDE”

*LA QUOTA COMPRENDE -PASSAGGI AEREI CON VOLI DI LINEA TURKISH AIRLINES IN CLASSE ECONOMICA 20 KG DI FRANCHIGIA BAGAGLIO (POSSIBILITÀ DI QUOTAZIONI CON ALTRE COMPAGNIE AEREE) -SISTEMAZIONE IN CAMERA DOPPIA - TRASPORTO IN MEZZO ADEGUATO AL NUMERO DI PERSONE - BIGLIETTO DI PRIMA CLASSE SUL TRENO DA SAMARCANDA A TASHKENT -PENSIONE COMPLETA DALLA COLAZIONE DEL SECONDO GIORNO ALLA CENA DEL PENULTIMO GIORNO A TASHKENT -VISITE ED ESCURSIONI COME DA PROGRAMMA - SPETTACOLO FOLCLORISTICO A BUKHARA - GUIDA PARLANTE ITALIANO - TASSE GOVERNATIVE - ACQUA MINERALE IN BOTTIGLIA (1/2 LITRO AL GIORNO PER PERSONA)

6


Documenti necessari per il viaggio: Passaporto in corso di validità minimo 6 mesi di validità residua con almeno 2 pagine libere, visto. Elenco sistemazioni previste o similari TASHKENT: KHIVA: BUKHARA: SAMARCANDA FERGANA:

GOLDEN VALLEY HOTEL HOTEL ASIA KHIVA HOTEL AMELIA BOUTIQUE HOTEL ASIA SAMARCANDA CLUB 777

3 NOTTI 2 NOTTI 3 NOTTI 2 NOTTI 1 NOTTE

Clima Uzbekistan L'Uzbekistan ha un clima essenzialmente continentale, freddo in inverno (nel mese di gennaio la temperatura scende spesso sotto zero), e molto caldo in estate (a luglio può raggiungere anche i 46 gradi centrigradi).

Aspetti Pratici Spostamenti in auto / minibus /bus

7

It cl uzbekistan cittanomadi 14  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you