Issuu on Google+

INDIA & BHUTAN Le Valli del Brahmaputra e le Vette del Bhutan (18 giorni / 17 notti) E’ un viaggio che in pochi propongono, per vedere un'altra India ancora, quella dei regni del nord est, porta di accesso orientale al Bhutan. Un itinerario che va a toccare le remote regioni Hymalaiane. Attraverso le sponde del Brahmaputra entreremo nel Regno del Bhutan, rimasto isolato per secoli dal resto del mondo. Un viaggio mistico tra paesaggi incontaminati, monasteri, templi e leggende. ll Buthan va gustato senza fretta, centellinandone le sensazioni: il tempo, nel Regno del Drago, non ha alcun valore.

PUNTI FORTI: • • • • •

Guwahati, la porta per l’est dell’India Templi e monasteri Majulii: la più grande isola fluviale Monasteri, templi e paesaggi incontaminati del Bhutan Le suggestive valli fluviali di Wang Chhu e Paro Chhu. 1


ITINERARIO GIORNO 1 ITALIA – VOLO Arrivo in aeroporto in tempo utile per le formalità di imbarco. Partenza dall’Italia con volo di linea. Pasti e e pernottamento a bordo.

ed é chiamata anche Pragjyotishpura (La città della luce dell'est ) e citata anche nel grande libro epico del Mahabharata. Arrivo e check-in all' hotel. Nel pomeriggio visita al Srimanta Shankerdev Kalashetra, un complesso multi-artistico che illustra tutta la cultura complessa della vita in Assam come di tutta la regione del Nord Est. Visita al famoso Kamakhya Temple. Questo tempio é antichissimo, datato ai tempi dei Veda e centro del Tantrismo. Il tempio é una grotta naturale con una sorgente. Visita ai templi di: Umananda, Nabagraha ed il tempio di Basishtha Ashram. Il principale complesso di Devi comprende in oltre altri templi importanti quali, Devi Kali, Tara, Bagala, Chinnamasta, Bhuvanesvari, Bhairavi and Dhumavati. Ci sono anche vari templi di diversi Dei che possono essere visitati nello stesso complesso. Visita dei cinque templi di Lord Shiva in forme diverse come Kamesvara (Umananda), Siddhesvara, Amratokesvara (Heruka), Aghpra, e kotilinga (Tatpurusa). Pernottamento in hotel.

GIORNO 2 CALCUTTA – VOLO – GUWAHATI Meeting, assistenza all’arrivo e trasferimento in hotel. Per il pernottamento. Dopo colazione visita alla casa e alla tomba di Madre Teresa, all’ Orfanotrofio, al ponte di Howara, al mercato dei fiori, la Piazza Dalhousie, la chiesa di St. John e il Tempio di Kali.Trasferimento in aeroporto per salire a bordo del volo che ci porterà a Guwahati. Arrivo a Guwahati, incontro con la nostra assistenza e trasferimento in hotel. Pernottamento.

GIORNO 4 GUWAHATI – TEZPUR (180 kms / 05 hrs, senza soste per le visite) Oggi dopo colazione ci dirigeremo verso Tezpur, durante il tragitto visiteremo Hajo un importante centro di pellegrinaggio Hindu, Musulmano e pure Buddista. Visiteremo inoltre il tempio di Hayagriya Madhava, successivamente visita ad Assam, villaggio della tessitura delle sete e al villaggio di Sualkuchi anche chiamato il Manchester dell' East e famoso per la sua industria tessile e la seta in particolare. Visiteremo anche le rovine del tempio di Madan Kamdev Temple e proseguiremo verso Tezpur, arrivati a Tezpur sistemazione in Hotel. Cena e pernottamento a Tezpur.

GIORNO 3 GUWAHATI Colazione in hotel. Guwahati, la porta per entrare nel Nord Est dell'india é un centro commerciale importante

2


GIORNO 5 TEZPUR – JORHAT (160 kms/04hrs, senza soste per le visite) Oggi visiteremo i templi di Mahabhairava, Bhairabi Rudrapada e poi proseguiamo per Jorhat, arrivati a Jorhat sistemazione all’hotel. Cena e pernottamento.

installato, qualche barca si fa trascinare dalla corrente e poco altro sembra succedere. Il sole cala sul fiume cambiando colore e colorando il paesaggio che i campi di riso compongono. A Majuli non si parla inglese o hindi. La lingua più diffusa è l’assamese, ma quella originale è quella della tribù dei Mising, che si è spostata qui prima dell’arrivo degli inglesi. A Majuli visiteremo Kamalabari Satra, Garmur Satra e Auni Ati Satra. Nel pomeriggio vi potrete divertire con la danza tradizionale Satriya (Gayan Bayan). Dopo torneremo a Jorhat per la cena ed il pernottamento.

GIORNO 6 JORHAT – MAJULI ISLAND – JORHAT Dopo colazione guideremo fino a Nimatighat (Jorhat) (24 kms / 30 MIN) e con un traghetto raggiungeremo Majuli. GIORNO 7 JORHAT – GUWAHATI (305 kms / 07 hr) Dopo colazione ci trasferiremo a Guwahati. Sistemata lungo le rive del Brahmaputra, questa città calda e polverosa è la principale via di accesso del Nord-Est. sistemazione in hotel e tempo libero a disposizione. Cena e pernottamento a Guwahati. GIORNO 8 GUWAHATI – SAMDRUP JONKHAR (185 kms / 06 hr) (Frontiera INDIA-BHUTAN) Dopo colazione proseguiremo per Samdrup Jondhar (Bhutan). Qui cambieremo veicolo. Passaggio della frontiera. All’arrivo sistemazione in hotel. Pernottamento.

MAJULI – E’ la più grande isola di fiume al mondo. E’ un tesoro del patrimonio della cultura della regione. Il fondatore di ‘Eka Naam Dharma’ Srimanta Shankardeva si rifugiò in Majuli nel Quattrocento e da qui Majuli è emerso come il coronamento della cultura Vaishnavaite in Assam. Majuli ha un tesoro unico di attrazioni naturali e culturali. Majuli è un letto d’erba verde che vive principalmente d’agricoltura. Un strada asfaltata collega i due principali villaggi, ma il resto è campagna, una campagna libera da rifiuti, da plastica, da motori, che è una rarità per l’India. Lungo il fiume si vedono riflesse nell’acqua grandi reti che i pescatori hanno

GIORNO 9 SAMDRUP JONKHAR - TRASHIGANG (180 km/ 6 hours) Dopo colazione proseguiamo il nostro viaggio attraverso una fitta foresta tropicale ricca di alberi, bambù e felci. Dopo la sistemazione in Hotel, visiteremo Trashigang Dzong: costruito 1659, il Dzong è utilizzato come sede

3


amministrativa del distretto, nonché come casa del corpo dei monaci. Dzong domina con un bellissimo panorama sulla compagna circostante.

bianca e abbagliante stupa di Chorten Kora sulla riva del fiume sotto la città. In serata, rientro a Trashigang. Pernottamento in hotel a Trashigang. GIORNO 11 TRASHIGANG – MONGAR (96 km/ 4 hrs) Dopo colazione, proseguiamo lungo la strada panoramica di montagna, verso l’altopiano orientale del Paese. Questo viaggio di 96 km, percorribile in circa 3 ore passa attraverso il valico di Kori (2,450m). La strada sale velocemente attraverso campi di grano e piantagioni di banane. Arrivo a Mongar e sistemazione in hotel. Proseguiamo con la visita di Mongar Dzong, sede di uno dei più recenti Dzongs del Bhutan, costruito nel 1930. Anche questo Dzong è costruito con lo stesso metodo tradizionale cui sono stati costruiti gli altri Dzongs. La visita offre ai visitatori l’impressione di come l’architettura tradizionale Bhutanese continua la sua florida crescita nei secoli. Pernottamento in hotel in Mongar.

GIORNO 10 TRASHIGANG (escursione a Trashiyangtse) Dopo colazione, visiteremo il tempio di Gom Kora, situato in una piccola pianura alluvionale, con vista sul fiume, a 24 km da Trashigang. Lungo la strada incontriamo il villaggio di Doksum dove si potranno vedere le donne affaccendate nella tessitura del tipico Tessuto bhutanese. Proseguiamo per Trashiyangtse che

GIORNO 12 MONGAR – BUMTHANG (Jakar) (198 km/ 7 hrs) Colazione in hotel. Il viaggio continua snodandosi tra terreni accidentati con paesaggi spettacolari tutto intorno alla strada, andiamo in direzione di Bumthang. Il viaggio di 7 ore passa attraverso il villaggio di Ura in Bumthang ed il passo di Thrumshingla il più alto del Regno— 4000m. Visita a Kurje Lhakhang, dove il santo Padmasambhava sottomise un demone locale e lasciò l’impronta del suo corpo in una roccia, il Jambey Lhakhang (tempio del 7°secolo), Tamshing Lhakhang (che custodisce uno dei dipinti murali più antichi del Bhutan) and Jakar Dzong (centro amministrativo della regione).

nel passato fu un importante centro perchè si trovava sulla rotta principale che conduce al Bhutan centrale e occidentale. Oggi Trasiyangtse è in rapida crescita ed è il centro amministrativo del distretto. La zona è famosa per i suoi utensili in legne gli utili souvernirs prodotti in questa remota regione. Proseguiamo per la visita di Trashiyangtse Dzong, il quale domina la città. Fù costruito nel 1990 quando venne creato il quartiere. Se il tempo a disposizione lo permette, visiteremo la

4


Proseguiremo per ulteriori 68 km attraversando il passo di Yutong-la (3.400 m) una distesa intensa di foresta di conifere. Arriviamo finalmente alla grande valle coltivata di Bumthang. Pernottamento a Punakha. GIORNO 14 PUNAKHA – PARO (125 kms, 4h), trekking a UYGENTSEMO Dopo colazione ci dirigiamo verso Paro discendendo da Dochu-La, seguendo le valli fluviali di Wang Chhu e Paro Chhu, prima di attraversare Paro Town che si trova verso l’estremità nord della valle dove sorgono i più grandi, antichi e spettacolari dzongs del Paese, in quanto patria della popolazione drupa. Durante l’itinerario visiteremo Simtokha Dzong, il nome Simtokha significa letteralmente "In cima a una Demone" e la leggenda associata alla costruzione del dzong ci dice che è stato costruito al fine di sottomettere uno spirito maligno che molestava i viaggiatori della regione. Luogo di profonda dottrina tantrica, questo dzong ospita oggi una scuola per lo studio della lingua Dzongkha.

Passeggiata nella città, visita del piccolo negozio di artigianato alle porte del paese e inoltre sarà possibile godere del cibo locale nei piccoli ristorantini tipici. Pernottamento in hotel a Bumthang.

GIORNO 13 BUMTHANG – PUNAKHA (200 km/6 hrs) Dopo colazione guideremo verso Pele-la passando (3300m/10830 ft) da Bumthang via Trongsa. The Pela-La è caratterizzata da un grande chorten con bandiere di preghiera. C’è un brusco cambio di vegetazione a questo punto, dove la foresta di montagna viene sostituita ad alta quota dal bambù nano. Sosta a Chendbji Chorten, modellata su Kathmandu’s Swayambhunath Stupa, con gli occhi puntati verso i quattro punti cardinali. E’stata costruita nel 18°secolo dal Lama Shida del Tibet, per coprire i resti di uno spirito maligno. Durante il percorso visitiamo Trongsa Dzong, costruito nel 1648, sede del potere del Bhutan Orientale e Centrale. Sia il primo che il secondo re del Bhutan governarono da questa antica sede il Paese. Il Dzong è una struttura enorme, con diversi livelli e con contorni spioventi sulla dorsale sul quale è costruito.

Arrivo a Paro e dopo pranzo, l’avventura inizia con un breve tragitto in auto fino alla Sang Choekor per incontrare i nostri pony. Salita di circa 2 ore sulla dorsale boschiva, ci porterà ad una radura con le bandiere di preghiera e guardando verso il basso potremo vedere sia Paro che la valle di Do Chhu. Più avanti troviamo (un ulteriore 1-2 ore di cammino), un sentiero che ondeggia prima dell’ultima ripida sezione fino al bellissimo tempio che offre vedute mozzafiato. A sud ammiriamo Paro e a nord le cime innevate dell’Himalaya. Dopo una salita finale di circa 20 minuti attraverso rovine e bandiere di preghiera sventolanti, ci immergiamo di nuovo in un’antica foresta e, dopo

5


averla attraversata per circa 40 minuti, arriviamo in un ampio prato punteggiato di chorten sacri e bandiere di preghiera. La nostra sistemazione per la notte è nascosta poco sotto il Monastero di Bumndra (Grotta delle Mille Preghiere) e offre una vista unica sulla catena Himalayana. (4-5 ore di cammino + 4 ore di guida da Punakha a Paro). Pernottamento in campeggio.

Il percorso si snoda attraverso la montagna prima di raggiungere I giardini di Zangto Pelri un vero e proprio paradiso terrestre. Più tardi visiteremo il Monastero Taktsang (Nido della tigre) Il monastero è uno dei luoghi di pellegrinaggio più venerati, situato sull’ Himalaya e contiene 13 luoghi sacri. Il nome di “nido della tigre” deriva dalla storia della sua costruzione: nell’ 8° secolo, Guru Rinpoche arrivò a Taktsang volando sulla schiena di una tigre da Khenpajong situato nella regione di Kurteop. Secondo la tradizione del Buthan, la tigre aveva preso le sembianze proprio per l’occasione. Tornando sui nostri passi iniziamo la discesa finale di circa 45 minuti per raggiungere la Valle di Paro per recuperare i nostri mezzi per il trasferimento in hotel. Pernottamento in Hotel a Paro. (4-5 ore di cammino). GIORNO 16 PARO – VOLO – CALCUTTA Trasferimento in aeroporto per salire a bordo del volo di rientro. Arrivo a Calcutta, trasferimento in Hotel. GIORNO 17 CALCUTTA – VOLO – ITALIA Trasferimento in tempo utile per salire a bordo del volo di linea per il rientro in Italia. Arrivo in Italia.

GIORNO 15 Rientro dall’escursione da Bumdra Monastery camp via Zangto Pelri Monastery & Taktsang Monastery. Dopo una ricca colazione, ci immergeremo di nuovo nell’ antica foresta di pini per percorrere il sentiero dei monaci. Dopo circa due ore di discesa riusciremo a vedere gli scorci dei tetti d’oro dei templi.

6


PARTENZE 2014: GARANTITE CON UN MININO DI 4 PARTECIPANTI ISCRITTI: 16 MAGGIO / 6 E 15 GIUGNO / 4, 13 E 25 LUGLIO / 1, 8, 15 E 22 AGOSTO/ 5, 12, 19 E 26 SETTEMBRE / 4 E 10 OTTOBRE PARTENZE INDIVIDUALI GIORNALIERE SU RICHIESTA

*QUOTA PER PERSONA IN DOPPIA BASE 8 PARTECIPANTI

A PARTIRE DA:

€ 3.500

BASE 6 – 7 PARTECIPANTI

A PARTIRE DA:

€ 3.600

BASE 4 – 5 PARTECIPANTI

A PARTIRE DA:

€ 3.700 € 500

SUPPLEMENTO SINGOLA

POSSIBILITA’ DI SUPPLEMENTO VOLO ALTA STAGIONE PER LE PARTENZE DI LUGLIO, AGOSTO E DURANTE I PONTI E LE FESTIVITA’

LA QUOTA COMPRENDE: • •

LA QUOTA NON COMPRENDE:

VOLI DI LINEA INTERNAZIONALI DA MILANO O ROMA CON QATAR IN CLASSE ECONOMICA (ALTRE CLASSI CON SUPPLEMENTO) PARTENZE DA ALTRI AEROPORTI E CON ALTRE COMPAGNIE SU

VISTO DI INGRESSO OTTENIBILE PRESSO I NOSTRI UFFICI (DA RICHIEDERE IL DOPPIO INGRESSO INDIA) • TASSE AEROPORTUALI • PASTI NON MENZIONATI NEL PROGRAMMA • SPESE DI CARATTERE PERSONALE • MANCE, LAVANDERIA, TELEFONO, BEVANDE • ENTRANCE FEES TO TOURISTIC SPOTS. • ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA MEDICO-BAGAGLIO + QUOTA GESTIONE PRATICA € 50 • ASSICURAZIONE FACOLTATIVA ANNULLAMENTO MEDICOBAGAGLIO PARI AL 3,5% IN PROPORZIONE ALLA SOMMA DELLE QUOTE

RICHIESTA

• • • •

• • •

SISTEMAZIONE IN HOTEL IN CAMERA DOPPIA FRANCHIGIA BAGAGLIO MAX 15 KG. TRATTAMENTO MEZZA PENSIONE CON CENA IN INDIA E PENSIONE COMPLETA IN BUTHAN. GUIDE: PARLANTE ITALIANA A CALCUTTA, DA GWAHATI A FINE VIAGGIO CON ACCOMPAGNATORE PARLANTE INGLESE. ACCOMPAGNATORE PARLANTE INGLESE IN BHUTAN. TRASPORTI: ASSISTENZA AL VOSTRO ARRIVO IN AEROPORTO. TRASFERIMENTI, TOUR, ESCURSIONI CON MEZZO PRIVATO DA 4 A 8 PAX AC INNOVA IN INDIA. IN BHUTAN FINO A 6 PAX CON TOYOTA HIACE, FINO A 8 PAX CON TOYOTA COASTER INGRESSI A MONUMENTI COME CITATI NEL PROGRANMMA TRAGHETTO PER L’ISOLA DI MAJULI VISTO BHUTAN

COMMISSIONABILI

• •

7

CEMRA FEES: MONUMENTI E LUOGHI DI INTERESSE CULTURALE TUTTO QUANTO NON CITATO IN “LA QUOTA COMPRENDE”


LE NOSTRE STRUTTURE O SIMILARI: CITTA’ KOLKATA GUWAHATI TEZPUR JORHAT GUWAHATI SAMDRUP JONGKHAR <TRASHIGANG MONGAR BHUMTHANG PUNAKHA BUMDRA MONASTERY PARO

HOTEL HYATT REGENCY HYATT HOTEL KIRANSHREE PORTICO HOTEL KRC PALACE THENGAL MANOR HOTEL KIRANSHREE PORTICO TASHI GASEL DRUK DOJUNG WANGCHUK YA-GHARLING RESORT DAMCHEN RESORT MOBILE CAMPING HOTEL OLATHANG

CAT. CAMERA KING ROOM ELEGANT CLUB SPARKLING EXECUTIVE DELUXE ELEGANT CLUB STANDARD STANDARD STANDARD STANDARD STANDARD CAMPING STANDARD

N° NOTTI 01 02 01 02 01 01 02 01 01 01 01 01

QUANDO PARTIRE INDIA: Ad eccezione delle regioni montuose, le quali sono soggette a un clima alpino a causa delle elevate vette himalayane, al nord e al centro il clima dell’ India è prevalentemente continentale - subtropicale con elevate escursioni termiche sia giornaliere che stagionali. Al sud nelle zone costiere invece il clima è decisamente di tipo marittimotropicale per l’influenza dell’oceano indiano, pertanto con escursioni termiche più limitate ma con frequenti condizioni di caldo afoso anche durante le ore notturne. Le temperature massime medie oscillano tra i 21° di dicembre al 39° di maggio, e le minime tra i 7° di gennaio e i 28° di giugno. BHUTAN: In generale il Bhutan gode di un clima mite tutto l’anno. Ci sono due stagioni principali, quella secca e quella di monsoni. La stagione secca va da ottobre fino a fine maggio, in questo periodo le piogge sono scarse e la vista sulle montagne è stupenda.

INFORMAZIONI UTILI VISTO INDIA: Per l’ingresso in India è necessario il visto per visitare il paese ed il passaporto con validità non inferiore a sei mesi dalla data della partenza (con almeno una pagina libera) corredato di una fotografia. VISTO BHUTAN: Obbligatorio. Viene rilasciato dietro autorizzazione della capitale Thimphu in circa 30 giorni lavorativi.

FUSO ORARIO: In India sono avanti di 4,30 ore rispetto all’Italia, e di 3,30 quando in Italia vige l’ora legale. In Bhutan 4 ore in più rispetto all’Italia.

VACCINAZIONI: Al momento non è richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria per i viaggiatori provenienti dall’Italia. ELETTRICITÀ: 230-240V, 50 HZ Vi consigliamo di munirvi di un adattatore per le prese.

8


It cl india e bhutan 14