Page 1


Antologia di poesia contemporanea

©“Alda

nel cuore 2017”

è tutelato da diritti di autore a norma di legge ogni Autore si riserva i diritti delle proprie opere presenti registrazione: 058CEB11.0022A7E7.003C6872.F1AF7C1F.postacertificata@postecert.it

l’opera in copertina è una rielaborazione grafica su foto tratta dal web ne è vietata la vendita realizzato nel marzo 2017 da Matteo Cotugno aldanelcuore@libero.it http://vocidipoesia.blogspot.it/ http://poesiedimatteocotugno.blogspot.it/ Alda nel cuore 2017 2


Antologia di poesia contemporanea

Prefazione La quinta edizione di Alda nel cuore presenta una novità che sarebbe stata indubbiamente molto cara ad Alda Merini, quella di poter raccogliere poesie a tema libero, infatti “la casa della poesia non avrà mai porte” è uno dei suoi più famosi aforismi che faccio mio e aggiungo… non avrà mai cancelli, barriere, muri… la casa della poesia è aperta a tutti semplicemente perché è una casa che coincide con la nostra vita, non ha una dimensione che possa delimitarla… è senza dimensioni, ed essendo tale accoglie tutti e ogni poesia, ogni tematica, ogni argomento. In virtù di questa scelta abbiamo quindi un’antologia di poesie a tema libero per accogliere ogni tematica e tanti Autori. Anche questa antologia nasce come libro elettronico, ovvero ebook, visibile liberamente e gratuitamente su vari portali internazionali come ISSUU, Calameno, Scribd. Inoltre gli Autori riceveranno in dono una copia in formato digitale per poterla leggere anche off-line. Alda nel cuore è un modo per dire ad Alda che la sua poesia ci è rimasta dentro come grande tesoro e la sua stessa vita è un insegnamento profondo che ci spinge a scrivere poesia, ad amare la poesia. Ringrazio tutti gli Autori che hanno aderito a questa iniziativa totalmente gratuita alla quale lavoro solo per passione e amore della poesia. Ringrazio anche tutti gli appassionati di poesia che ci seguono nei vari portali internazionali e nei social media dall’Italia e da tutto il mondo. Grazie ad Alda Merini per quello che riesce a farci amare. Matteo Cotugno

Alda nel cuore 2017 3


Antologia di poesia contemporanea

tributo per Alda Merini nel giorno del suo compleanno 21 marzo Giornata Mondiale della Poesia

“C’è un posto nel mondo dove il cuore batte forte, e rimani senza fiato per quanta emozione provi; dove il tempo si ferma e non hai più l’età; quel posto è tra le tue braccia in cui non invecchia il cuore, mentre la mente non smette mai di sognare.”

Alda Merini

Alda nel cuore 2017 4


Antologia di poesia contemporanea

Sara Acireale Al confine dell’eternità Una realtà deformata come specchio troppo nudo deflora la tua anima. Nella tua essenza una lenta agonia... Brucia la tua vita in questo posto di neve e gelo. Se la tua mente vacilla al suono di vane parole cerchi il silenzio complice per dare riposo all’anima. Il cuore oltrepassa la linea dell’orizzonte, la tua anima emana una luce che ti guiderà fino al confine dell’eternità.

Alda nel cuore 2017 5


Antologia di poesia contemporanea

Marinella Albora Senza scampo “Ragnatele sul cuore sangue avvelenato occhi asciutti porte che sbattono. Muri freddi a nascondere il mondo. Letti disfatti per corpi malati. Frastuono fuori solitudine dentro. Fuochi spenti gocce che cadono. Ruote che cigolano bocche che gridano. Niente rimpianti niente passioni. Solo l'odore di vite al limite.�

Alda nel cuore 2017 6


Antologia di poesia contemporanea

Fabio Avena Perfidia Ignobili sanguisughe, come parassiti nelle trame tortuose del tempo, si nutrono ingorde di tessuti umani risvegliando da coma e torpore l’uomo esausto. Laconiche e incisive, come rime fugaci succhiano il nettare del cosmo. Avide di morte. Portatrici di lutto, come spugne imbevute assorbono l’essenza della vita. Astute opportuniste. Esse si insinuano quasi a perfezione con la loro presunzione. Ma, l’uomo intelligente scorge con sagacia queste malefatte, atti infami di perfide creature.

Alda nel cuore 2017 7


Antologia di poesia contemporanea

Natalia Bakhshieva

Invidiosi, astiosi crocefissero il tuo amore, lanciarono sassi e parole battezzandoti una peccatrice. Per terra il corpo e l'animo feriti e dolenti. Ma tu... Tu accovacciata con pugni pieni di speranza nascondesti nel grembo il tuo sogno piĂš bello.

Alda nel cuore 2017 8


Antologia di poesia contemporanea

Luciano Baldini Momenti In lidi stranieri e lontani mi ritrovo a pensarti dove la pace e i silenzi da tutti ambiti sono ora quasi a pesar su di me che privo della presenza tua a gorgogliar malessere ogni mia parte inquieta quasi con rabbia il tuo nome a gridar in quel silenzio dove non v’è risposta alcuna.

Alda nel cuore 2017 9


Antologia di poesia contemporanea

Stefania Balsamo Senza speranza Certi... già vittime quando siamo in fasce tutt’altro che attori della nostra esistenza siam lasciati in ambasce. Soli... senza la forza di poterci autogestire dal baratro... la china non potremo mai risalire. C'illudiamo talvolta che al di là del mare si trovi una svolta e dopo perigliose traversate d'egoismo, d'indifferenza alti muri ci riservate. Senza avere nessuna speranza... non possiamo di certo nemmeno Dio ringraziare... ché nessun miracolo è per noi la vita ma solo incubo di tristezza infinita.

Alda nel cuore 2017 10


Antologia di poesia contemporanea

Michele Barile Venite nella mia casa Da quanto tempo sono qui? Ho visto quest’albero fiorire e spogliarsi nella nebbia infinite volte, le mura da bianche divenire grigie, scrostate da dita in cerca di fuga. Attendo, verrete di bianco vestiti verrete a confortare l'attesa d’amore vivo fra uguali che non capisco in loro mi specchio e non comprendo. Sono uomo non il trentatré della sesta stanza per nome vi chiamo, esauste le mute grida non vi giungono al cuore implorazioni? Cala la sera, il corpo ha sete e fame. Che importa se è pane da mosche divorato, se è fredda la minestra, bacata la mela. Cieco ogni cosa divora, appagato dorme. Ma io insaziabile bramo stringere mani, guardare rosee gote, carezzare ricci capelli, specchiarmi in chiari occhi, sentire calde voci, toccare curioso il sodo seno spostandomi dal letto ad altro atroce vincolo. Che importa se venite di fulmini muniti, se le mani colpiscono al mio sbavare cibo, se emettete fiamme dalle pupille al mio tossire, dalle labbra osceni verbi se spargo urina. Se dormirò privo di sonno punto da infide vipere. Felicità scuote il cuore ogni volta a rincontrarvi, gioia donarvi lacrime non di dolore. Venite, il vostro esserci tramuta la prigione. Azzurre ora le mura, sole nel giardino, nidi tra i rami sbocciano candidi fiori, frutti sull’albero del bene. Alda nel cuore 2017 11


Antologia di poesia contemporanea

Antonino Barrasso Cancelli Corro, felice nella luce piena e calda, quando la felicitĂ non era una menzogna. Ăˆ un sogno colorato che pian piano sbiadisce e diventa nero. Un desiderio impellente che ti annulla. Tra un tremore e le parole sconce di questa vita tremenda, cerco senza regole il rimedio, un acquisto da fare ad ogni costo, dando se occorre tutta me stessa. Per un quarto di 'roba' esco dal mondo, il tempo giusto per sognare una corsa felice nella luce piena del sole, nel fior fiore della vita, persa in qualcosa di non chiaro. Per un’ora ancora sembro normale prima di chiudermi dietro cancelli dipinti di scuro, sdraiata sui pavimenti luridi di qualche stazione con lividi esposti sulle braccia e le cosce. Io vorrei essere una persona qualunque fuori da questa prigione mentale...

Alda nel cuore 2017 12


Antologia di poesia contemporanea

Gesi Belardi L’oblio Niente nutre l'anima quanto remoti brividi d'amore che lambiscono intensamente e... amorevolmente il cuore. Ricordo e osservo il senso antico della mia vita mentre ritorna incessante... l'oblio.

Alda nel cuore 2017 13


Antologia di poesia contemporanea

Diego Bello Giorni di prosa spenti nel cratere Giorni di prosa spenti nel cratere di cartilagini viscide e grume cocci di stasi cilindriche sere inciampi dondoli al suo fiacco lume. Zoccoli in fronte nel buio di gelo sangue gridato soltanto nel cuore voglia di esplodere secco l’odore polvere marcia lo squarcio sul velo. Caduco un melo piÚ senza una foglia appeso in terra per una radice dispera in cielo i suoi rami di paglia: lo brucia il sole di un’orgia felice. Cenere il vento la nebbia il ricordo tutto si sperde silente nel cielo.

Alda nel cuore 2017 14


Antologia di poesia contemporanea

Lucia Beltrame Menini Lettera ai figli Vi condurrò per mano a ritroso nel tempo per questi mari assorti, nel solco dell’acqua mandata a memoria insieme a vostro padre, acqua disfatta, ora, spazio errante. Quando parrà già spento il fuoco che dà fiato e vorrà tregua il cuore, quando più cocente sarà la brace del dolore, per voi sarò l’approdo, l’aurora che non muore, riva per altre terre e passi altrove. Vi condurrò per mano, figli miei…

Alda nel cuore 2017 15


Antologia di poesia contemporanea

Tonino Bergera Sgoccioli Preda di fame, sete, invecchiamento, disagi vari e sonno di ragione, perennemente a mollo in qualche agone, sembriamo espirazione di lamento. Emesso da un Dio che, ansimando a stento, forse giacente a letto col febbrone, dai pulpiti ripete: “Sto benone!”, pur fra disastri e guerre controvento. Caldeggia pentimento a noi, suo fiato che non può trattenere più di tanto, tossendo eterno spasmo illuminato. Precipitiamo a terra lungo il manto celeste, rantolando fra peccato che gocciola rossastro, senza incanto.

Alda nel cuore 2017 16


Antologia di poesia contemporanea

Antonella Berti Noi, donne tutte in rosa E fu cosÏ che mi ritrovai senza un nome chiamata con un numero o il nome di un fiore mi guardavo intorno ero tanto spaventata a mia figlia dicevo presto ogni cosa sarebbe passata. La notte piangevo zitta zitta dentro al letto con i miei cani, veri angeli pieni d’affetto la mattina ero pronta di nuovo per ripartire mentre la vita era diventata vita, per modo di dire. La musica mi ha tenuto compagnia mentre la penna scorreva sul foglio bianco dell’ironia. Una nuova canzone l’avevo scritta quasi di getto, la storia di donne violentate sotto il loro stesso tetto. Noi, donne tutte in rosa dal foulard colorato, un sorriso e in posa ci teniamo per mano come sorelle e urliamo fanculo cancro, guardando le stelle. Noi, donne tutte in rosa ancora con mille sogni da realizzare e anche se non siamo guerriere a voi ve lo lasciamo immaginare. E quando una cade, diventa il nostro angelo da pregare.

Alda nel cuore 2017 17


Antologia di poesia contemporanea

Maria Luisa Biamino

Mi pento, tante volte, per il bene che ho profuso, senza mai chiedere nulla in cambio... l'ho dato solo per amore e, qualcuno, mi ha preso a pesci in faccia: ormai sono abituata ma fa sempre soffrire, specie da chi non l'avresti mai aspettato: i parenti non si scelgono gli amici e amiche vere sì e da loro traggo la forza di andare avanti nonostante tutto... ma questo non è vivere, è vegetare, mi invento qualcosa da fare in casa e fuori, per non impazzire... Grazie amiche e amici me ne ricorderò per sempre.

Alda nel cuore 2017 18


Antologia di poesia contemporanea

Grazia Bianco Disagio infernale Nella mia stanza resto... sola nella mente il peso di un inutile essere sento l'aria rarefatta togliermi il respiro mi sdraio e scelgo ciò che potrà prostituirmi sì per non pensare all'angoscia che serpeggia come un boa pronta a risucchiarmi nelle profondità! Di fronte al mio sguardo uno specchio freddo e consapevole mi guarda mi divido e spezzo la volontà presto le sanguisughe arriveranno ho la fronte madida stanca delle torture ho la febbre ma sono ghiacciata rabbrividisco...due mani mi afferrano mi legano e mi offendano il cuore galoppa tremo un pugno mi stordisce, parole offensive il carnefice ha occhi malefici in un angolo aspetto quelle maledette carezze violenza senza fine un cencio nelle mani di una mente malata il disagio dilania la mia anima chiudo gli occhi e aspetto... Quando finirà?

Alda nel cuore 2017 19


Antologia di poesia contemporanea

Anna Laura Bobbi C’è nebbia e nebbia Tolta di sé come un fantasma si aggira agguanta ragni spilucca sassi respinge occhiate che minacciano di scompaginare i fondali del suo cielo. Lascia al suo demone condurre la danza fugge tra rami confusi per luoghi deserti e inabitati dove la nebbia dell’aria sia coltre alla sua smania di dimenticanza. Ti sia ombra la quercia nelle mattine assolate e infiammi nella bufera un focolare la grande Porta dove passi e ripassi a sgominare gli assalti di presagi e tormenti che vuoi lasciare alle spalle.

Alda nel cuore 2017 20


Antologia di poesia contemporanea

Graziano Boccardi Silvia innamorata e il cancro Silvia innamorata pensava alle sue stelle ai mantelli alle spine sulla spalle sentiva il sole sulle pelle e luna sulle ciglia a renderla folle. Silvia innamorata di occhi color miele d'un sorriso d'un giovane narciso che per lei rubava sere sfiorandole il viso. Alle ore annose tristi troppo dure non pensava ma Silvia ce la deve fare è innamorata, la migliore delle cure lui non sa non sa del dolore conosce le paure… ma le sua mano porta lontano dov'è il suo cuore dove batte, batte di tenerezza per quell'amore … e quello Silvia sa che non può morire.

Alda nel cuore 2017 21


Antologia di poesia contemporanea

Elena Bonadies Mia sorella Ti guardavo, mentre scalavi quella montagna gigantesca, privarti della tua vanitĂ . Su di te, il male del mondo si appoggiava, il mio grido di dolore, di disperazione, <<Dio, dove sei?>> E mentre ti guardavo fra le lacrime, un filo di erba fresca vidi spuntare, il tuo fragile guscio ti cadeva, una corazza di pazienza e amore ti cingeva <<ecco lui dove era!>> era dentro di te, ti aiutava ad impugnare la spada, la salvezza e mentre tutto il male del mondo si scioglieva, si squarciava in due, quella montagna gigantesca.

Alda nel cuore 2017 22


Antologia di poesia contemporanea

Stefania Bonera Pura Lei. Indomita, selvaggia. Atterra e sorvola, blu universo dentro gli occhi, dolce e fresca di radura. È sorella, madre e amica, la mia casa, il mio rifugio, dove batte un solo cuore e rintocca solo amore. Sa che vuol dire soffrire, tanto e ancora, il dolore, quello vero, che sconvolge la tua vita e fa buio ogni pensiero. Ma ha coraggio, forte e chiaro, trasparenza e umanità. Si nasconde dalla folla che sa di vacua falsità. Non sorprende che sia pura, come un giglio quando sboccia ma l'ho vista con i petali schiacciati contro la roccia. Si rialza, si rinnova, ad ogni respiro si emoziona, si solleva oltre la nebbia e in una nuvola si incastona. È una perla, anima mia. Una rara perché ama. Lei. Indomita e selvaggia, rintocca in questo mondo, che non ci riconosce ma ci chiama. Alda nel cuore 2017 23


Antologia di poesia contemporanea

Lucia Borrello Sono in attesa Sono qua ad aspettare cosa la vita ancora mi può regalare. Sono in attesa del vento di primavera che mi possa accarezzare, ed un fiore sbocciato in mezzo al prato venga raccolto e a me regalato. Sono in attesa che questo mondo mi capisca, che mi accolga con le braccia aperte come un padre quando aspetta un figlio. Voglio anch'io ricevere un abbraccio e che mi si dica, stai tranquillo figlio mio, da questo mondo ti proteggo io. Sono in attesa su questo letto di ospedale, dove nessuno piÚ mi viene a trovare. Dove i miei giorni son passati ed il tempo me li ha cancellati. Sono in attesa, ma sono solo davanti a questo mondo che non mi vuole.

Alda nel cuore 2017 24


Antologia di poesia contemporanea

Angela Bosco "Sera D'Aprile" E' sera! Una calda calma sera d'Aprile…. Il mio pensiero vola a te padre mio! Ti incontro in un cielo di nostalgia, ti abbraccio nell'immenso di tanti ricordi ed ogni cosa è un susseguirsi di dolci tristi rimpianti. Scorre un'immagine di luci ed ombre in lontananza, di contorni non definiti, il tuo paese è là, non ci sono le stelle! La luna si nasconde dietro un tempo remoto ed io sono sempre la tua bimba! Ho baciato la tua morte, l'ho bagnata con dure lacrime, l'ho scalfita nella mia mente ed intatta è rimasta la tua effigie. Sono volata a te in questa sera d'Aprile e sono ritornata sola e malinconica. Aiutami, padre, a superare questa profonda tristezza, perchè per noi non esiste più il tempo, viviamo in luoghi diversi, tu spirito, io… materia. Aiutami a debellare questo desiderio che ho di vederti e la consapevolezza di non poterlo fare più. Fa che la mia anima si acquieti, che trovi pace nel suo dolore e che possa dare un senso alla tua inaspettata scomparsa. Ti voglio bene!

Alda nel cuore 2017 25


Antologia di poesia contemporanea

Don Aldo Callegari Il casermone Quante ombre nella mia vita squallida in quel casermone senza vita! Anche il pensiero non navigava più tra le immense galassie e rimaneva prigioniero in me! E l’amore? Non volava più! Anche il ricordo si era spezzato e aveva perso il profumo di fiori di campo quando allor giovinetta danzavo tra loro sfiorandoli appena. Oh! Dolce adolescenza! Così si è prosciugato il gorgoglìo che c’era in me. Mi guardo allo specchio, ti saluto e ti chiedo: “Chi sei”? Mi rispondi: Malinconica e Assente, dal momento che in me non c’è più l’essenza di donna.

Alda nel cuore 2017 26


Antologia di poesia contemporanea

Luciano Capaldo Alda Merini Manicomiale... pietà, vergogna rifiuto insieme uniti, stigma, una parola sola! Malati di mente... lui, lei vengon agevolmente definiti, ma, forse lo è ancor più chi non abbraccia volontà di conoscenza capace di ogni handicap superare per dignità restituire al prossimo spesso speciale come d’altronde... Lei.

Alda nel cuore 2017 27


Antologia di poesia contemporanea

Arianna Capirossi Letteratura Letteratura: ferita aperta, umano grido, lacrima sacra dâ&#x20AC;&#x2122;inchiostro antico. Parole cercano vita per raccontare storie lontane; le leggi su un libro, le scopri nel cuore. Oggi leggo un amore, domani una guerra; interiore o reale, sempre sarĂ una vibrazione di me scaturita da secoli di sofferta poesia.

Alda nel cuore 2017 28


Antologia di poesia contemporanea

Antonietta Caputo E Fuori Nevica… E tocco la disperazione tra guanti, scarpe bucate e brandelli di vesti lise. Ma i miei occhi vedono solo dignità in quel timido sorriso dentro un “buongiorno” che mi regalate. Vi accolgo senza distinzione di razza né Credo ricambiando il vostro dolce sorriso… - L’uomo a volte ha più bisogno d’amore che di un tozzo di pane Ognuno sceglie il suo posto. I tavoli sono già apparecchiati, le vivande sono calde e fumanti, tutto pronto per donare un pasto caldo… - L’unico di questo giorno freddissimo -. Nel mio frenetico andirivieni nel servirvi osservo i vostri occhi inseguono forse, un lontano ricordo di un tempo passato. Senza voce urlate, in quel restare chini e silenti fino alla fine del pasto. Oggi siete in pochi e molto cibo nei contenitori è ancora fumante, tutto era buono, compreso il dolce. Vi invito a portarlo a casa, per una cena sicura ma non c’è gioia oggi… ora capisco il vostro strano silenzio. ...Rifiutate ringraziandomi e dicendomi… - Oggi è venerdì, domani non ci vedremo, resteremo nel nostro tugurio che noi chiamiamo casa, non ci si può scaldare non avendo né luce ne gas e il cibo freddo non è buono -… Una morsa al cuore, queste parole hanno forma di una ginocchiata in bocca implodo un urlo… Quanta ingiustizia ripete la mia mente, il mio cuore, mentre lasciate la sala con un grazie ed un saluto. Ora fa ancora più freddo e fuori nevica...

Alda nel cuore 2017 29


Antologia di poesia contemporanea

Emanuela Carniti

Ad ogni gradino impervio eri tu col sorriso di chi non c'è e la freschezza della gioia. Peccato fosse un film di cui io ero regista e tu incosciente attore. E adesso perdona se puoi. ed io come posso trovare sorrisi altrove a dissipare ombre??? A te angelo dono il cuore che senza te era carne e si è fatto tralcio per uve dolcissime alla tua presenza carnalmente confusa.

Alda nel cuore 2017 30


Antologia di poesia contemporanea

Anna Maria Cartisano A volte dimentico A volte dimentico il tuo volto e fa male... toglie l'aria, perdo il tempo e lo spazio.. Trapassa l'anima il buio della mente peggio di una lama che sfugge alla mano e con forza, trafigge fino al cuore.. E' dura la resa a volte, nell'assenza di te, in questo mio "vuoto a perdere" in balia del buio, in attesa di arenare su una luce nata dall'oscuritĂ , che estendo su un foglio di luna oltre i confini dell'immaginario, dove i colori del buio e dell'attesa sono resi uguali.. dove a tratti, il sorriso di una nuova alba prende spazio nel buio delle tenebre.

Alda nel cuore 2017 31


Antologia di poesia contemporanea

Adriana Caviglia Respirami la vita Respirami la vita, respirami la gioia in questa giungla di cemento, in questo labirinto di egoismo, in questo carcere di cuori legati e sanguinanti: fantasmi diafani che corrono con me. Respirami profondamente, fammi entrare in te, fammi diventare leggera, aleggiare al ritmo di un dolcissimo suono che mi fa ballare. Respirami la vita.

Alda nel cuore 2017 32


Antologia di poesia contemporanea

Silvana Cenciarelli Ripartirò da qui Lasciatemi qui ai bordi di questo precipizio. Lasciatemi qui dove sembra finire il buonsenso e iniziare l’oblio, dove sembra finire la logica ed iniziare il caos. Lasciatemi qui. Da qui ripartirò quando sarò abbastanza Infangata da realtà nascoste e sarò pronta per un’altra bugiarda commedia.

Alda nel cuore 2017 33


Antologia di poesia contemporanea

Lorena Centofanti Posati Posati come luce che sfiorisce oltre quella finestra nella penombra di albe tra intarsi e vocaboli in bocca a silenzi siderali. Precipita sui lidi immacolati del mio ventre furioso a dargli ristoro quel tanto che basta per mescolarsi ai miei analgesici respiri. Fammi uscire o resta tra le sillabe senza pronuncia del mio inchiostro avvelenato in quell'ultima stazione in fondo all'anima. Fermati sull'argine insicuro di quei vuoti a rendere a fiato sospeso tra l'abisso e il precipizio. Strappa i miei celi incerti e quei domani ciechi afoni distorti dove non v'è guarigione per questo mal d'esistere. Alda nel cuore 2017 34


Antologia di poesia contemporanea

Pietro Ciampa Follia quante volte hai sospirato alla luna silente i versi del dolore dell'amore di madre dell'amore di donna; eri un bruco chiuso nel bozzolo del tempo e divenisti farfalla posandoti sui versi amari e folli della tua poesia.

Alda nel cuore 2017 35


Antologia di poesia contemporanea

Annarosa Colasanto Sguardo nell' anima Un minuetto di onde silenziose scivola sull' asfalto argenteo del mare… … ripetuto gesto che il tempo conserva! Profondi pensieri attraversano latitanti la mente, ingenui osservano il paesaggio incantandosi. Cadono sguardi nell' abisso dell' anima nell' inconscio di un momento incontaminato. Scavando respiri di libertà che inseguono sogni, magica sensazione d'un cuore imprigionato nell' infinito amore oltre l'oceano scruta un’oasi all’orizzonte contemplando un germoglio di speranza!

Alda nel cuore 2017 36


Antologia di poesia contemporanea

Carla Composto Disagio Prende il sopravvento a distrazioni, ed ecco che riemerge con tutte le attenzioni. Si finge amico penetra nei pertugi più nascosti, s'insinua in passi lenti e felpati in vecchie cicatrici d'anima, mai rimarginate. A nulla vale urlare dar voce a chi non lo può fare, ad un mondo menomato e sordo. Da parte orgoglio e vanità solo aiuto e solidarietà, mentre tutto rimane nella quotidianità. Quotidianità, dietro ad un vetro appannato di una finestra chiusa, osservando la pioggia che, come i nostri pensieri, cade sempre più copiosa!

Alda nel cuore 2017 37


Antologia di poesia contemporanea

Marika Consoli

Forse se ci scambiassimo gli occhi sapremmo in un momento che nĂŠ la tua nĂŠ la mia poteva definirsi altro che vita, folle ugualmente e al limite al pari di un gioco delle parti incompiuto anonimo senza voce. Forse i miei silenzi saranno i tuoi, in un valzer che in disparte ricomincia. Nella tua finzione sarai libero ma non io nelle veritĂ che sperimento. Lento si muove a un passo dalle vostre veritĂ  innumerevoli. Scarpe e poi scarpe corrono nella metro che urla di metallo e soffoca. Beve il silenzio vostro, ingoia la vostra voce, ghermisce la finzione di cui vestite credendovi liberi, lanciandola su rotaie incendiate. In disparte un valzer si interrompe in un giro di armonica.

Alda nel cuore 2017 38


Antologia di poesia contemporanea

Silvana Costa

Silente il cielo stanotte... Assente quel tetto brillante... Tace ogni angolo del firmamento e tu sola col tuo tormento... Brilla candida stella! Illumina oh dolce luna il volto ed il cuore di chi si arrende al dolore!

Alda nel cuore 2017 39


Antologia di poesia contemporanea

Matteo Cotugno Scrivo per amarmi Scrivo per amarmi pagine piene di rancore - non ho fatto molto di buono e la vita è un passo svelto senza voltarsi indietro mai -. Odio il mio stesso dolore quando mi sospendo e vivo di sogni - c’era da immaginarselo un futuro così? -. Non è presto per dirlo le somme sono al banco il saldo è certo e non c’è resto che conti. Scrivo allora scrivo per amarmi allenato al passo svelto del tempo rincorrendo me stesso fino a te… poesia che amo da sempre e che vorrei scrivere.

Alda nel cuore 2017 40


Antologia di poesia contemporanea

Gabriella Cozzani Solo un'illusione di vita La vita procede incerta con luce insicura Aria fredda intorno e ghiaccio nel cuore Odore di pianto lontano nel cielo scuro Lacrime aride di solitudine vera Terra grigia calpestata nella fitta nebbia Stanza trascurata Vestiti stracciati Capelli spettinati Finestre chiuse Porte sprangate Incubi reali non si placano Solo silenzio lacerante di una vita che procede senza umanitĂ .

Alda nel cuore 2017 41


Antologia di poesia contemporanea

Paola Cravario Vita Ho cercato la voce e l'incanto del mare in una conchiglia. Ho scrutato il limpido e chiaro azzurro del cielo in fondo ai tuoi occhi. Ho voluto la verità onesta, sincera, leale. Ho bramato l'amore puro, assoluto, totale. Ho trovato soltanto inganno, falsità e ipocrisia, egoismo, paura e viltà. Ho cercato bellezza pace, incanto e armonia. Ho donato il mio tempo, gentilezza, dolcezza, empatia. Ho trovato invidia e indifferenza, odio, bassezza e avidità, ingratitudine e inimicizia. Ora brancolo piangendo nel buio, ora penso sia stato tutto un errore. In questo mondo malvagio e crudele io non ci volevo venire e ormai non ci vorrei più restare. Forse dopo anche per me da qualche altra parte - chissà ci sarà un tempo migliore.

Alda nel cuore 2017 42


Antologia di poesia contemporanea

Carla Vittoria Croce Poesia Se tu non fossi, non volerebbero versi, non brillerebbero le stelle, la notte non sorride senza un tuo sguardo e quante volte ho guardato il cielo, ho aspettato l'alito. Se tu non fossi, fuggirei ancora davanti allo specchio e quante volte ho voltato lo sguardo. Fammi essere il tuo fango, la tua alba, dammi ancora un verso, un alito tuo sul cuore e non avrò piÚ paura e saprò dove andare. Se tu non fossi, sarei ancora in bilico, tra essere e andare.

Alda nel cuore 2017 43


Antologia di poesia contemporanea

Maria Clotilde Cundari Io non so Io non so a che ora comincia la notte quando la notte l’ho dentro. Non so se comincia al mattino quando al mattino mi sveglio insieme all’angoscia di vivere o se comincia alla sera quando mi addormento con l’angoscia di morire. Non so se la notte c’è quando penso quando mi muovo nel buio quando respiro nel silenzio quando alla luce scopro di vivere o quando guardando nell’acqua di mare non vedo coralli ma solo sentimenti che affondano e non tornano a galla. Io non so a che ora comincia la notte.

Alda nel cuore 2017 44


Antologia di poesia contemporanea

Stello Cutroneo Questuanti Visione che trafigge il cuore, sempre più numerosa la schiera di chi cerca offerte, agli angoli di strade, oltre la dignità e la miseria. Uomini, donne , bambini e giovani, tutti ad implorare un soldo ed un sorriso, tutti a raccattare attenzione e calore, in questa arida umanità che corre, distratta e persa, quasi più non vede. Ci disturba la vista e l’insistenza della richiesta, urliamo loro in faccia la nostra insofferenza, senza soffermarci a pensare che i questuanti non sono più solo elemosinanti di mestiere. Passare oltre nell’indifferenza e rabbia diventa colpa grave, nostra condanna; se non abbiamo da donare denaro, diamo, almeno, loro calore umano, diamo loro il nostro conforto di uomo.

Alda nel cuore 2017 45


Antologia di poesia contemporanea

Francesca D’Andrea Poesia Non serve ... tace la silente e scorre ancor più. Mi chiedo come. Ti chiedo come. Eppure da grande assente piego e spezzo le mie mani .. affondo a caso quel briciolo di cuore, nel tenero volto dei tuoi bimbi … che mi hai affidato ... che ti ho affidato. Di tenerezza Senza sapere come.

Alda nel cuore 2017 46


Antologia di poesia contemporanea

Samantha D'Annunzio Non mi ascolti Urlo ma non mi senti. Urlo, ma non ascolti la mia voce. La voce della disperazione, la voce della sopraffazione. Non mi ascolti, allora resta in silenzio e ascolta la voce del mio cuore. Non mi ascolti, una melodia di versi che urlano il mio disagio, in questo mondo senza voce.

Alda nel cuore 2017 47


Antologia di poesia contemporanea

Sandra De Felice Le ombre della sera Tra i capelli sciolti le ombre della sera come onde sinuose catturano il mio volto pallido e le mie mani, ferme lĂŹ.... aggrappate ai miei capelli sciolti... Catturano la nostalgia del sogno perduto e del tuo corpo assaporato... Sulle mie ciglia le ombre della sera come lance arroventate di passione trafiggono solitarie lacrime e immobile nei miei pensieri d'amore mi lascio morire...

Alda nel cuore 2017 48


Antologia di poesia contemporanea

Assunta De Maglie Cicala Come cicala che emerge dall’aride crepe della terra libero parole rauche nelle ore infiammate dal sole dell’estate. Ammutolisco quando le nubi offuscano l’azzurro: le ombre mi tolgono il respiro. Forse ché il silenzio rende invisibili agli occhi della notte?

Alda nel cuore 2017 49


Antologia di poesia contemporanea

Anna De Santis Sola Un foglio bianco sulla scrivania ricordi che non fanno dormire la luce fioca di una candela basta una penna, magari ad inchiostro... lasciar scorrere la mano senza seguirne il tratto sa dove andare, cosa pensare ogni tanto una macchia presto asciugata con un cancellino ma rimane l'alone. Il contorno di un sogno immagine sbiadita di teâ&#x20AC;Ś mi ritorni in mente ti sento nelle mani vorrei dirti che mi manchi ci vediamo domani... Impossibileâ&#x20AC;Ś e cosĂŹ rimani impresso in questo foglio davanti al quale, tutta, mi spoglio.

Alda nel cuore 2017 50


Antologia di poesia contemporanea

Valentina Di Caro Se poi Se poi ti penso ancora non è una colpa Non è più rabbia né dolore né umanità Resto sommersa il tempo che basta a scoprire che non ho più le parole per dire cos'è Semplicemente ti trovo in un tempo che dire passato sarebbe ormai riduttivo sarebbe un reato così come lo è dopotutto cercarti Non hai più quel viso non sei quell'odore non sai più niente di me né come ho fatto a fare un patto con l'altra quella che dentro lottava per non cedere il passo alla fine Ma è fine, lo è stata Se poi ancora ti penso spesso non vuol dire che tornerei né tornerai ad amarmi Tu non sei una rondine ed io non sono più casa

Alda nel cuore 2017 51


Antologia di poesia contemporanea

Barbara Di Francia A un passo dal cielo Un’altra vita ci sarà, oltre l’infinito per poi chiedersi se resterà anche solo una nota di questo spartito… Oltre noi, risiede un mondo, immagino sia sostanza, che prima o poi ci chieda il conto alla fine di questa romanza. Dove il tempo non ha importanza; senza ieri, né domani, giorno o notte… dove si va avanti a oltranza, senza bisogno di parole per la buonanotte. Un’altra vita… dove sarà? Stanno cambiando tante cose, distanze che solo il tempo colmerà, mi dividono in due, anima e cuore… è un’overdose. La sento… a volte, è lì un’altra vita, a un passo dal cielo… mi aspetta mentre io sono qui smarrita, dentro un’emozione mi parla di te che ora sei… angelo.

Alda nel cuore 2017 52


Antologia di poesia contemporanea

Antonella Di Paoli Lascia che sia Lascia che sia sempre notte, che io possa confondermi con le ombre acquattate nel buio, vagare invisibile lungo i muri delle case e ascoltare di nascosto i sussurri dolci degli amanti. La notte mi placa, quieta la mia anima dalle voci insistenti e moleste del giorno. Nel silenzio ascolto solo i battiti del mio cuore, ritmo di una musica siderale che mi travolge in una danza celeste. Lascia che sia sempre notte, assenza di voci e parole urlate, che io possa godere la sua quiete e sentirmi leggera, io che di giorno non riesco a trovar pace.

Alda nel cuore 2017 53


Antologia di poesia contemporanea

Salvina Distefano Casa Esiste un luogo chiamato casa una dimora in cui sostare, un limbo d'attesa per guarire le ferite e poi ricominciare... dove, sconfitta dalla vita depongo le armi... e lascio che la mia anima riposi.

Alda nel cuore 2017 54


Antologia di poesia contemporanea

Franca Donà Fiori d’inchiostro Forse c’è troppo silenzio e il canto tenue dei fiori è solo un sussurro nel vento, un lamento di neve tra gli alberi che accompagna il sole a morire. Dove i monti non hanno confini erbe macchiate d’inchiostro stanno tra i rovi d’inverno a lenire ferite e silenzi a scrivere urla che toccano il cielo e solo le nuvole sapranno ascoltare.

Alda nel cuore 2017 55


Antologia di poesia contemporanea

Barbara Eramo Poetessa folle Le gole riarse schiantano i cieli galleggianti della poesia. Io non odo la diaspora della creazione, s'insinua il fruscio dei sogni sboccati. Non sono persa nel dissolvere della lingua senza voce nel freddo e nel nulla del non canto. Io verso nudo lacero l'essere e l'oltre della pazzia. Incedo scalza tra i sentieri rosso sangue dell'ispirazione. Cerco l'ultimo germoglio nato dal rigurgito della non follia.

Alda nel cuore 2017 56


Antologia di poesia contemporanea

Pasquale Esposito Nessuno dei due vuol guarire Voglio che tu mi ami, non ignorarmi, se lo fai il mio petto sanguina. Tu non sei dottoressa, ma ho un male che solo tu puoi guarire, essendo l’artefice di questo male. Guariscimi da questa pazzia, se non lo fai sarò anormale. So che anche tu ne sei affetta da questa pazzia, non lo dici, ti vergogni, perchè di questi tempi è una pazzia rara, chi ne è colpito ridendo la chiama amore. Se è così nessuno dei due vuole GUARIRE. Vogliamo rimanere anormali.

Alda nel cuore 2017 57


Antologia di poesia contemporanea

Teresa Esposito Camilla attende Camilla rincara lâ&#x20AC;&#x2122;attesa Attendendo la vita Dal profumo ammaliante Il frusto cuore Negletto all'amore Come vuoto a perdere Si lascia cadere. Camilla attende Acquattata nel tempo Che spunti la quiete Dalle crepe degli anni Meditabonda va Per i mari della vita Cerca una darsena Nell'anima in tempesta. Camilla attende La luna nel mare Beccheggia tra l'onda Il disperso tramonto La donzella spera Scemare le menzogne di quest'artefatta era.

Alda nel cuore 2017 58


Antologia di poesia contemporanea

Maristella Fasanaro Una vita Guardo la mia vita tra amori e follie, tra morte e rinascita. E quel luogo, triste e desolato, chiuso nelle tenebre, negato al sole, mi ha insegnato l'ascolto dell'anima; mi ha consegnato la mia poesia, nata dal dolore, dall'identitĂ rapita, fonte di miracolo, di liberazione, di vita.

Alda nel cuore 2017 59


Antologia di poesia contemporanea

Manrico Fiorini Rassegnazione Breve il cammino, per un piccolo intenso saluto. Ti parlavo, ti sentivo, con tua voce silenziosa. Vedo fra mille nuvole unâ&#x20AC;&#x2122;immagine; forse la tua? Il giorno, la notte, rinchiuso, fra le mura della vita. Quante volte ho contato le ore, con la speranza di poter essere una persona. Cerco: fra angoli di questa stanza; senza porte nĂŠ finestre una voce di vita. Quale vita sarĂ , se non esiste speranza.

Alda nel cuore 2017 60


Antologia di poesia contemporanea

Ivan Gaćina Nad plodovima muka

Sui frutti di tormento

Vještinom, znanjem obitelj prehranjujem, savijam se pod teretom teškog života, preplavljen gorčinom gradim budućnost, ljudske vrline pod trnjem rastu. Kapitalizam izjeda pore trulog društva, propadaju vlade, laktaši se množe, prkosim sustavu nad plodovima muka. Krvavo iskustvo nesebično dijelim, više nisam jeftin, dišem punim plućima, što prstima taknem na suncu zablista. Novac nije objekt, ne raste na stablu, ne daje ga vlada, ne nude tuđinci, stečeno imanje nestaje na vjetru suludog života.

Con la competenza, conoscenza do da mangiare alla mia famiglia, mi inchino sotto il peso della vita pesante, sopraffatto dall'amarezza costruisco il futuro, virtù umane sotto le spine crescono. Il capitalismo sta mangiando i pori della società marcia, i governi si decompongono approfittatori si moltiplicano. Sfido il sistema sui frutti di tormento. L'esperienza sanguinosa la condivido non egoisticamente, non sono più a buon mercato, respiro con i polmoni pieni, cosa tocco con le dita al sole splende. Il denaro non è oggetto, non cresce sugli alberi, non lo da il governo, non lo offrono gli estranei, beni acquisiti scompaiono nel vento di una vita folle.

Zadar, Hrvatska

Zara, Croazia

Alda nel cuore 2017 61


Antologia di poesia contemporanea

Giulia Galli Occhi azzurri Il cigolar tuo riconosco, piccola ruota che reggi quel poco peso carico però di solitudine e fame... Due mani rugose spingono stanche il carretto di una vita colma di silenzi e lontananze... Occhi azzurri che, al di sotto di un lacero cappello, guardano a sÊ intorno alla ricerca di un piccolo gesto, di una moneta che aiutar può a sfamar quel giorno... Non ti curar di chi ti canzona ma accetta il calor che, in una mano tesa, trovi... Alda nel cuore 2017 62


Antologia di poesia contemporanea

Giovanna Gentilini

No - tu non puoi sapere che cosa mi hai donato questa notte ma io te lo dirò te lo dirò col fiato che fresco sale accarezzandomi la gola ed esce risplendendo mille soli l’aria intorno coi baci hai bevuto le mie labbra dissetato le mie mani caldo era il tuo fiato sui miei seni caldo e vorace tra le cosce arpeggi titillavano le dita ecco – che cosa mi dai donato questa notte: un’alba inattesa in un tramonto che pareva ormai placato - e non lo era.

Alda nel cuore 2017 63


Antologia di poesia contemporanea

Francesca Ghiribelli Contro il tempo Contro il tempo ucciderò l'ignoto mistero, con cui la pioggia si trasforma in grandine. Contro il tempo giacerò immortale sospiro nell'acqua gelata di un inverno, che scalza di canto un passero solitario. Contro il tempo vagherò su cristalli di nebbia in castelli di promesse dimenticate dal sonno degli angeli. Contro il tempo sussurrerò alle mura di averti amato senza avertelo mai svelato nell'agitarsi di canne al vento. Alda nel cuore 2017 64


Antologia di poesia contemporanea

Renzo Guerci Città Strade segnate da infiniti cammini, angoli e viali di monotona attesa. Un torrente di volti sciama tra queste vie di affollata solitudine, dentro a contorte sponde di palazzi stanchi colossi addormentati tra vetuste fondamenta. Sembra un'ape cocciuta questa città di nettari sepolti anche se ancor mi paga tributi di ricordi nelle strade fumose. Ogni mattina si consuma un rito e il cantastorie che lascio alla porta ogni sera è più stanco, ma l'antico strumento è prodigo di accordi sempre nuovi.

Alda nel cuore 2017 65


Antologia di poesia contemporanea

Maria Imbrogno

Me ne sto qui con la mia ira spossata. Incredula di queste catene che non sanno sciogliersi per la tua pace. E in questa vita da poco ricca di promesse spezzate e di dolore annunciato mi smarrisco anch'io ...ogni giorno un po' di piĂš.

Alda nel cuore 2017 66


Antologia di poesia contemporanea

Valentina Imperiu Dentro agli occhi d'un folle La primavera giunge lo stesso. Si posa sulla schiena dei gatti che dormono all'ombra dei salici. Accarezza gli steli d'erba sgualciti dai nostri corpi saturi d'assenza. Nessun volto familiare sul cadavere dei nostri passi. Nessun abbraccio in agguato dietro usci di malinconie e solitudini. Nessuna carezza tra le mani vuote del vento. Dita sporche di poesia e preghiere occupano stanze sbarrate d'urla. Si può annegare d'amarezza dentro agli occhi d'un folle.

Alda nel cuore 2017 67


Antologia di poesia contemporanea

Caterina Izzo Incompiuti Uomini incompiuti... di amore: anche tu... capitati male con me, decapitata di un padre, orfana di cento carezze fiera e mai doma. Uomini senza il sesto senso, uomini a metĂ , scrigni di gonadi perfette, maschi strani, meravigliati e soli... uomini senza occhi, dalle mani insaziabili, rancidi di sperma e di orgasmi... uomini incompiuti.

Alda nel cuore 2017 68


Antologia di poesia contemporanea

Michele Izzo Nodi Rido al mondo. Trentadue denti stretti come un muro a celare la lingua cocciuta ma scalpita il leone in gabbia e mima un ruggito. Resta in gola come un nodo lâ&#x20AC;&#x2122;urlo.

Alda nel cuore 2017 69


Antologia di poesia contemporanea

Antonella Jacoli Inestricabile I miei mulini a vento sono imperi di parole avvolte in mantiglie nerofumo avanza lenta la cavalleria perduta nella nebbia stagliata contro i morti liquefatti negli addii sale il calco dei volti agli occhi la crescita dei riconoscimenti stridono i madrigali elettrici tuono e frastuono il clangore dei sordi accalda il dubbio a morsi rode la bocca trova sbarre alle porte dellâ&#x20AC;&#x2122;eterno.

Alda nel cuore 2017 70


Antologia di poesia contemporanea

Antonella La Frazia Alba (la depressione) Liquida pare l’anima, si scioglie scivolosa sul tuo petto, riempie il tuo respiro e lascia senza fiato. Riflessa in quello specchio non ti vedi ma senti solo i tagli delle lame. Rinchiusa nel tuo guscio vivi all’ombra di giorni senza ore né minuti. Sempre ti crocifigge l’esistenza, ch’è come un treno su binari morti. Si perde piano nei tuoi occhi l’ieri. Si affacciano pensieri prepotenti, come funesti rintocchi di campane, scandiscono le tue paure laceranti, orride bestie che scavano fra queste quattro mura la fossa alle tue pesanti membra. Quel tuo strisciate male non ti lascia, ti prende come bambola di pezza e blasfemo possiede la tua mente.

Alda nel cuore 2017 71


Antologia di poesia contemporanea

Grazia La Gatta Anima mia Ho spogliato il corpo e, nuda, sono entrata nella mia anima; a piedi scalzi con lei ho percorso i sentieri d’una vita alla ricerca di me stessa. Riflettendomi in essa, come se fossi davanti a uno specchio, ho ritrovato il mio io, perso tra le intemperie del cammino terrestre; con le mani l’ho raccolto portandolo al cuore e… iniziai un dialogo. Gli occhi si riaprirono e il cielo cessò d’esser buio; i raggi del sole tornarono a illuminare e a riscaldare il cuore. Anima mia, persa e ritrovata, com’è bello, con te, nuovamente viaggiare per le strade del mondo.

Alda nel cuore 2017 72


Antologia di poesia contemporanea

Michelangelo La Rocca Se la notte fosse infinita E' dolce la notte con tutte le stelle che giocano in cielo come tante sorelle. La luna che splende il tutto che tace, anche le ombre parlano di pace. Ascolto i sogni, i sospiri, gli amori, come è buia la notte e senza i colori Il sole che nasce al primo albore, il gallo che canta, la notte che muore. Chiaro è il giorno, caldo il suo sole, tutto intorno s'odono parole. Suoni di morte, sospiri, dolori, s'aprono porte: che tristi rumori! Risse, contrasti, odi, rancori, aspro è il giorno, dai mille colori! Poi il tramonto, il buio, la sera, di nuovo la pace: almeno si spera! E' soave la notte, è aspra la vita: ah se la notte fosse infinita! Alda nel cuore 2017 73


Antologia di poesia contemporanea

Rocco Giuseppe Leonetti

Ti ha ferita il mondo Si, ancor ti ferirà; Tu chiara luce Tu lume solo Oh! Faro perso In mezzo alla bufera Qui, Provvidenza t’inviò. Tu affiori spettro, poi Carne nei pensieri E lì cammini nuda Per salmastre calle E sangue ai piedi, immacolata. Mi scavi e taci, Scavi e taci Nelle vuote cave Tra gli squarci vuoti Nei primevi fuochi Tu qui pel mondo; Al mondo sola.

Alda nel cuore 2017 74


Antologia di poesia contemporanea

Rocco Michele Lettini Il cuore è… Un ritrovo ove dimora calore. L’eterno! Un giardino ove s’accresce profumo. L’intenso. Uno scrigno ove conserva passione. L’immenso. Un nettuno ove raccoglie purezza. L’incline. Un’altura ove consacra freschezza. L’eccelso. Il tuo cuore ove s’unisce l’amore. La vita! Alda nel cuore 2017 75


Antologia di poesia contemporanea

Marisa Lissoni Annoni Sfuggire al mal di vivere! Pensieri come nuvole in questo gran silenzio. Un titillar nell'anima disvela pure sembianze. Sorrisi amati e cari si sfaldano nell'aria. Solo il pensiero ha voce e gli occhi ora si appigliano ad un fruscio di fronde. Immenso vuoto attorno! La notte ora è sovrana la sola musica è un pendolo! Ho immagini vitali che parlano al mio cuore. E pensieri come cirri che non sanno danzare! Mi avvolgo in ali stanche e attendo di volare. Il mare il cielo e un'isola tentano d'incantare! Mi avvolgerò in un sogno... Sfuggendo il mal di vivere!

Alda nel cuore 2017 76


Antologia di poesia contemporanea

Rosella Lubrano Arcani silenzi E il bosco mi accoglie in questo inverno solitario, la bruma rende incerti i miei passi e un vento ribelle mi sferza l'anima con fotogrammi sbiaditi di un vivere alla deriva. Ho messo in tasca un po' del tuo respiro e qualche bacio di riserva, l'oblio vela gli occhi, graffiando rughe di amara solitudine. Vago nella brughiera gridando il tuo nome, gocce di cielo sul mio volto tra i se e i ma del mio io sconfitto, abbraccio i miei sogni come fa la luna con le stelle, un bucaneve sospira nel nulla e sulla coltre pudica solo il becco silente di un pettirosso senza nido.

Alda nel cuore 2017 77


Antologia di poesia contemporanea

Loriana Lucciarini Sempre lì Se guardi bene la troverai. Magari ben nascosta, a far l'indifferente con aria di chi è lì per caso. La signorina infelicità è sempre presente. Pronta a rovesciare il cielo, durante i fuochi d'artificio. Disposta a incrinare la notte, nelle feste di natale. Complice di oscurar le stelle, in un tramonto di mezza estate. Lì, pronta - e tu lo sai perché ti freme il cuore a tingere di malinconia giorni e pensieri. La signorina infelicità ha i colori del buio.

Alda nel cuore 2017 78


Antologia di poesia contemporanea

Wanda Mandola Come in una foiba Che giorno è? Non importa, tanto i giorni son tutti uguali. Resto a letto, col sole, con la luna, con la pioggia, con il vento e, sempre, assieme alla mia solitudine e depressione. In fondo a una " foiba", lÏ, gettato, incatenato e mitragliato, dai colpi della malattia, ristagno senza via d'uscita! Depresso e infelice, stanco e morto dentro, vivo il nulla... che riempie... intensamente e drammaticamente le mie giornate. Giaccio e... vedo, per un istante, un grappolo di nuvole spostato dal vento e... con un guizzo di lucidità , mi ci aggrappo... devo uscire dalla buca! Puntello i piedi, mentre mani misericordiose e invisibili, mi spingono in alto. Son sveglio e ricettivo! Con un filo di speranza, dico alla mia mente: se vuoi che io viva, scaccia l'angosciante follia!

Alda nel cuore 2017 79


Antologia di poesia contemporanea

Stefano Mantovani Incontrare il tempo Incontrare il tempo e fargli comprendere chi sei, solstizio mio di inverno sinfonia mai intonata eclissi mia di luna. Incontrare il tempo spiegandogli chi sei platea teatrale entusiasmata sipario che si apre, su scene mai inventate. E incontro il tempo spiegandogli che sei, colore mai dipinto e nota mai cantata parole disarmanti nel divenire di stagioni.

Alda nel cuore 2017 80


Antologia di poesia contemporanea

Loredana Mariniello In solitudine In una chimerica etere celeste fumigano adolescenti pensieri felici, in un ignobile tribunale di sguaiate voci, l’ingiuria sadica di gente mendace pullula e nel cuore dell’incerto inerpica le sue nere radici. Fuggono via dagli occhi ormai spenti sogni colorati e vivaci, volano in cielo veloci, da furiosi venti sospinti. Respingo la parola, fende l’anima, addolora, agogno udir solo la muta pace del silenzio, apparentemente assente, osservo inerme il consapevole scempio di questa meschina devastazione, il corpo resilente a nulla serve, quando l’anima tra fosche lacrime, gradualmente muore, divorata dall’invisibile morbo della depressione. E non esiste cura alcuna, non si può guarire da un vigliacco, evanescente nemico che attacca alle spalle, ferisce senza farsi notare, nel più atroce reato che sia possibile [immaginare, abominevole omicidio che non ammette presenza d’autore e che in nessun rilevante movente trova la sua ragione. Soffoco nel mare immenso di questa mia inquietudine, ma chi ode l’urlo straziante della solitudine? Mi annuvolo abituandomi a vivere in costante malinconia, con la mente errante nei mai assopiti meandri di una fervida [fantasia, un po’per gioco, un po’per noia, un po’per desiderio di sublime [magia, da succube mi ribello alla lenta agonia, prendo carta e penna, dimentico ogni altra cosa e, finalmente, libera, compongo la mia utopistica poesia.

Alda nel cuore 2017 81


Antologia di poesia contemporanea

Roberto Marzano Fughe Dispersi nel budello impiastrellato cerchiamo tra le fughe aria pura appesi alle pupille arroventate disposti a tutto, per morderci di baci ad allungar le braccia prigioniere di maniche che stringon troppo forte sarĂ da scioglierle, presto, una mattina aprire la finestra e volar via...

Alda nel cuore 2017 82


Antologia di poesia contemporanea

Fulvia Massardo Dolente leggerezza Prigioniere del vento, libellule senza peso, con l’animo greve… Sono effimere in cerca della loro sostanza, di un peso specifico in un ben arduo mondo, legate ad un esile filo, cieche si librano, sole. Creature della luce celano sé nell’ombra di sentimenti negati e strappano il cuore che ostinato le ama, d’un amore deriso, scacciato… umiliato, ma fermo e sicuro. Anime sensibili, fuggono il lor divenire cercando l’oblio in sé e a sé… fanno male. Espiano nel dolore il tragico rimpianto per una sola colpa: l'aver deposto l’alba...

Alda nel cuore 2017 83


Antologia di poesia contemporanea

Elisabetta Mattioli Giornata Un lento sospiro si adagia nella bocca il sapore è amaro ha un insolito profumo è simile al vento sfiora la tua pelle è magia e incanto rammento la tramontana e i tuoi occhi si allontanano rapidi Ora, posso sentire i tuoi riccioli biondi sopra alla pelle (forse).

Alda nel cuore 2017 84


Antologia di poesia contemporanea

Sergio Melchiorre Piacere negato I tuoi occhi color lutto conservano ancora impressi nelle pupille i colori indelebili della sabbia del deserto. I tuoi occhi color lutto mantengono ancora inalterate le sfumature del cielo che sovrasta la capanna dove sei nata prematura. I tuoi occhi color lutto non riusciranno mai a dimenticare quella orribile pratica legata alla tradizione del tuo paese d'origine che chiamano: "infibulazione faraonica". I tuoi occhi color lutto malediranno per sempre, quella megera che, in un giorno qualunque del tempo, ha cancellato per sempre dalla tua vita il tuo diritto d'amare un uomo all'ombra di un baobab in fiore.

Alda nel cuore 2017 85


Antologia di poesia contemporanea

Annalucia Meneghini La luna Come si fa se non si tocca il cuore, riuscire ad andare avanti senza sentire nulla. Vorrei stringere la tua mano, vorrei contare tutti i sospiri gettati nel vento. Non câ&#x20AC;&#x2122;è nulla che mi riporti a te. Eppure sto andando avanti da sola, guardo la luna luminosa che mi sorride, anche lei mi ha capito, mi illumina in questa sera stellata, mi da quel filo di speranza per immaginarti.

Alda nel cuore 2017 86


Antologia di poesia contemporanea

Maria Micelli

Il volto mio rivolto ad oriente, la mente a rimestare i ricordi; oh gambe mie... voi che mi portaste in luoghi sconfinati in quelle lunghe passeggiate da giovincella, or, ora rifiutate un qualsiasi movimento... relegandomi sulla sedia a rotelle. Ma i pensieri, no, non li avrete mai, e fintanto che la mente sarĂ lucida nel ricordare essi e con essi il mio corpo potrĂ  volare e le gambe andare tra prati in fiore.

Alda nel cuore 2017 87


Antologia di poesia contemporanea

Daniele Miraflores La brezza Sentivo la brezza Adulare la materia mia Mentre l'impronta Guidare lo scritto Che dal tempo baciava Il verbo disperso Come suono Di una canzone Già ascoltata. Innanzi a te Mai vana fu La preghiera declamata Dalla tua poesia Composta dalle mille vite Che oggi è per sempre Rendono lode Con due rose dai colori miti. Come il rosso Che hai urlato per l' amore Come il bianco Essenza per andarsene Da quel mondo stolto E caldeggiare l'immenso destino.

Alda nel cuore 2017 88


Antologia di poesia contemporanea

Cesare Moceo Eppur sto male nonostante la mia pace Trovo riparo quando intorno spirano i venti delle afflizioni nello spazio del mio ascoltarmi a contemplare le turbolenze del mio Essere. Là c'è il mio mare immenso nel mio stanco andare a tessere la mia interiorità e goder delle lucenti stelle riflesse negli orgasmi rancidi delle sue onde superbe e con le creste nude a rincorrersi come falene eccitate al suono languido delle carezze alla rena aspro oblìo d'increspate paranoie negli attimi eterni che le separano dalla vita a fingere pietà per le malinconie dell'anima terrori di oscure tenebre prigioniere senza catene a ridestare la memoria e sollecitarne la fantasia. E così sto male nonostante la mia pace.

Alda nel cuore 2017 89


Antologia di poesia contemporanea

Silvana Montarello Attendono oltre... Oltre il freddo pungente di una mattina di Gennaio. Oltre la forza. Oltre gli sguardi dei passanti. Infreddoliti senza casa, nĂŠ meta. Oltre quasi la vita. Attendono in rassegnato silenzio. Ordinati in fila attendono qualche coperta sulle spalle, donata da chi ancora ha un cuore. Attendono che la porta si apra. Attendono un poâ&#x20AC;&#x2122; di caldo. Attendono un piccolo piatto caldo. Attendono... Oltre... forse anche oltre la vita.

Alda nel cuore 2017 90


Antologia di poesia contemporanea

Caterina Morabito Pazzia che odore hai Seduta su una pancaccia bassa con le mani raccolte fissi il vuoto, nessun pensiero solo quel frastuono che batte. Ansima il tuo respiro diventa soffocante l'aria è satura di urla e di lamenti altra "gente strana" imbrigliata nel cuore e nella mente. "I diversi" quelli come te... quelli beffeggiati dalla mala sorte stanno lÏ braccia conserte e muti assopiti dal niente ossuti imbrattati dai cattivi odori filtri velati dai tramonti smunti. In anni e anni di torture quanti vinti? Con una vena di speranza oggi piove! Oltre quelle mura ricominci a respirare lentamente la pioggia leviga il tuo viso il vento scarmiglia i tuoi capelli allarghi le braccia e abbracci l'infinito! Ammara ora le tue lunghe ali tra i riflessi del sole rimani sospesa tra l'osare e il non osare . Forse sei un angelo del cielo ma ora puoi scegliere di respirare l'odore vero l'odore forte della libertà .

Alda nel cuore 2017 91


Antologia di poesia contemporanea

Marco Morandi L’attesa Gancio deforme strazia budella e mente tant’è che avvolge l’esser mio in trappola mortale Non v’è ragione alcuna che possa tracciare le linee dell’attesa se non nere, profonde e purulente. Tentare di pulir sì tale peso comporta convinzion di vincere lontano. Io, uomo fiero d’esser di carne ed ossa capace si sperar in un futuro gaio, alzo la voce al cielo straziando orecchi sordi di chi di tal viltà s’è reso grande. Combatto questa forza disumana che annienta l’uomo che solo uomo è. Cammino fiero lungo le buche della vita oltrepassando baratri profondi più di me. L’anima mia si nutre di questa gran realtà e accresce quell’amore che presto sorgerà.

Alda nel cuore 2017 92


Antologia di poesia contemporanea

Mariella Mulas Travagli di vita Cos'è malinconia... un alter ego dell'anima che va e viene con sussurri e cipigli... Come si vive con quei sospiri lacrimevoli che inumidiscono il restante tempo tremante. E arrabatti cosĂŹ parole per pensieri mesti. ma pure Incoraggi cuore, a volte... E ridi delle paure, giochi con le illusioni, dormi l'ora esausta, quasi vittoria su estremi di disagio... Cos'è malinconia... compagna amante che insegue amore e dolore, e che pure spalanca occhi per sconfessare sconfitte, e che, infine, ironizza al buio, su lâ&#x20AC;&#x2122;umore frastagliato da ansie, lungo giorni affamati di sorrisi.

Alda nel cuore 2017 93


Antologia di poesia contemporanea

Graziella Mussino Vite Vite invisibili alla vita melanconici occhi velati da ombre oscure misere vite segregate chiuse in un mutismo ostinato silenzio nelle parole grida nel silenzio angoscia per un domani. Inconsapevole sofferenza. Sofferenza in una gioia solo apparente vite invisibili.

Alda nel cuore 2017 94


Antologia di poesia contemporanea

Suzana Mustra La nostra esistenza Sto spremendo l'anima su questa carta bianca. Metto in fila le lettere rosse luminose mentre scrivo con l'inchiostro di sangue. Il mio cuore soffoca e non mi fa respirare. Esplode nel corpo come bomba atomica e rompe tutto in me. Riduco la mia esistenza nei frammenti di memorie pallide che arrivano senza alcun senso e ordine. Deformo le parole nella speranza che mi ricordino il sole e la luna, il cielo e le stelle. La luce della vita. Mentre ombre danzano sul muro mi riportano quei pensieri oscuri e momenti di vita vissuta. Ma chi vorrebbe leggere la realtà e momenti difficili? Nessuno si preoccupa del mio dolore e l'anima che singhiozza. Io canterò di una vita felice, del vino rosso e di oppio di un amore. Del suono della chitarra al tramonto. Canterò dei piedi nudi che toccano la sabbia calda e il mare che ama la costa, mentre voi vivete nella divinità della vostra esistenza.

Alda nel cuore 2017 95


Antologia di poesia contemporanea

Daniele Neri Pensieri in un giorno di pioggia Davanti ai vetri umidi della finestra della tua stanza pensi a ieri, ad oggi e forse, a domani. I ricordi urlano e vibrano, portandoti visioni offuscate da un passato lontano e lasciano immagini di un futuro incerto ancora da disegnare. Quali pensieri albergano in una mente un tempo viva e desiderosa di nuove sensazioni, voci, suoni e intenzioni? Come hai speso la tua vita? Forse cacciando dalla tua casa tempo e voglie, sostituendole con strana pigrizia? Dietro ai vetri umidi, la tua indole stanca esercita con gli anni il tuo lento declino. La vita oggi ti appare nitida in un goccia d'acqua, o ricade forse in un sorso di vino, dal sapore intenso, ma con tenui richiami, ombre d'aceto e velata malinconia.

Alda nel cuore 2017 96


Antologia di poesia contemporanea

Marilena Nicodemo Pensieri di scorta Un abbraccio improvviso. Un colpo al viso. Il tedio svanisce nell’ampio sorriso. Ferita di lama allarga il dolore e lacrime solide scendono dal cuore. Cuore di marmo duro e codardo. Voli di uccelli e mostri vaganti. Paura, morte e fango aleggiano intorno al rumore del giorno. Giorno bastardo e giorno innocente che si perde nel ricordo di un demente. Svanisce la mente! Ma il battito è forte e chiede clemenza al capo che avanza. Il popolo è ignaro e senza speranza prega in silenzio. Il dio minore ascolta la nenia e promette misteri di guerra. Guerra di fuoco e lame affilate Battaglia spavalda e arrogante oscura la mente. Perle di sangue scivolano nel fiume poco distante E il silenzio del buoi non disturba più niente.

Alda nel cuore 2017 97


Antologia di poesia contemporanea

Giorgio Ombrini Un’ex insegnante severa, ora sofferente Se avverti che il tuo vigor sia ormai passato, non lacrimar, il tuo umor può esser allietato! Di recente hai attuato operati poco razionali, da tanti, i tuoi modi sono stati definiti esiziali. A scuola stupivi tutti, potevi brillar pur in tivù, gli uomini che ammaliavi, ora non ci son più. Eri brava, loquace e acuta, per me eri unica, non eri falsa, però impavida e machiavellica. Il tuo rifiuto nervoso di giustificar l'ignoranza, ha spinto tanti a contestarti con intolleranza! La tua protervia ha originato un'aura di odio. Uno studente ti sputò, soffristi per l'episodio, con l'anima in subbuglio, percepisti l'inferno; anche adesso senti un vuoto al tuo “interno” Non crearti ombre, posson logorar in eterno; forse ti è mancato un tuo percorso materno! Il brio dei nipoti delizian la casa deprimente; li vedi poco, ma possono aprir la tua mente! Dicon che sei agitata, ormai divenuta pazza, hai strane visioni, senti pianti acuti in piazza. Molti confondon la pazzia con la sofferenza, Pensi che isolarti sia la tua intima esigenza! Apriti, sii elegante; non sei relegata in serra, isola il tuo male oscuro in una teca, in terra! Ci son ancora luoghi ricchi di pace e radiosi, ora navighi con la mente in mari tempestosi. Se ti crei un substrato fertile nasceran i fiori, i tormenti e i tanti rimpianti diverran indolori! Alda nel cuore 2017 98


Antologia di poesia contemporanea

Stefania Onidi

Stringerti la mano non basta. Distanza è il tuo nome, i tuoi occhi un cielo sporco di dolcezza. Vorresti chiedere aiuto, lavare la memoria balbuziente e andare. E tu vai, ti prepari. Il passaggio è stretto. Il cuore è buio fitto. La nebbia di marzo inghiotte la pianura e i pensieri timidi delle viole.

Alda nel cuore 2017 99


Antologia di poesia contemporanea

Emilia Pacelli Solo tu (a mia madre) Inno di ringraziamento di una figlia alla mamma bipolare.

Solo tu hai raccolto le mie ansie e i miei pensieri rendendoli virtuosi e fecondi. Solo tu sembravi donna adulta, a me, sempre, bambina nell'aspetto, e costretta, dentro, ad invecchiare prima. Solo tu solare e virtuosa, taumaturga dall'abbraccio avvolgente, eri pur sempre lì vicino, rassicurante e il tuo odore mi cantava la ninna nanna. Quando eri assente, durante i tuoi lungi soggiorni misteriosi, ho imparato a gestire il mio pianto, trasformandolo in coriandoli poetici e sopra i tuoi lunghi silenzi, ho costruito castelli di sogni e fantasie di parole. Mi dicevano che eri tanto malata, ma il mio cuore non voleva sentirlo ed è per questo che qualche volta mi comportavo da bambina capricciosa, esattamente come tutti gli altri. Tu sola mi hai dato una lente speciale con cui guardare il mondo. Il tuo vuoto ha allenato la mia vita come in una palestra di vite possibili. Solo tu per me, sempre la mia Mamma, mi hai insegnato a venire e ad esserci al mondo, ad avere il coraggio di esistere. Solo tu mi hai detto di pregare quando ero triste e preoccupata. Ora che anch'io sono mamma, ti rivedo e ti porto con me. Grazie di esserci stata mamma, esattamente così come lo hai fatto, con tutta la tua umanità sofferente e la tua varietà altalenante, ma eternamente presente.

Alda nel cuore 2017 100


Antologia di poesia contemporanea

Laura Paita Oltre i confini Il pensiero vola oltre queste mura, il cuore tocca l’infinito, sogno ad occhi aperti spazi senza limiti e confini, li percorro volando, leggera come una farfalla… un unico battito d’ali può creare un uragano in qualche parte dell’universo, lo so con tutta la mia vita Sono già oltre …sono già …sono e guardo quelle mura con tenerezza.

Alda nel cuore 2017 101


Antologia di poesia contemporanea

Antonio Palladino Lemme lemme Come bombe intorno a me improvvise, inaspettate, elusive le persone care cadono. Come schegge i ricordi lacerano, penetrano deflagrano. Lâ&#x20AC;&#x2122;onda dâ&#x20AC;&#x2122;urto mi fa vacillare quasi spegne la fiammella quella della voglia di vivere, poi lentamente lemme lemme cala il silenzio e per un fugace ma intenso momento riprovo a esser felice.

Alda nel cuore 2017 102


Antologia di poesia contemporanea

Simonetta Pancotti Realtà psicobiologica Non avvicinarti Ho terrore di te. Come sarebbe facile Affondare gli artigli In questa carne molle Indifesa Senza nessun testimone. Ti detesto Sono senza pena per te È questo che mi rende Vile Ignobile Senza alcuna giustificazione. Il diverso Ciò che non capisco Che non accetto È per me veleno.

Alda nel cuore 2017 103


Antologia di poesia contemporanea

Lorena Paris

Non amo la gente che prende nÊ quella che ignora una mano che è vuota di scambio e vestita di niente. Incontri diversi rammendano la relazione mai uguale accolgono il tempo di chi sa ancora aspettare e si fessura la trasparenza nello specchio del vuoto io ritorno nel guscio accogliente di un gesto remoto.

Alda nel cuore 2017 104


Antologia di poesia contemporanea

Nadia Pascucci Non sei diverso Controvento navigavi l'impetuoso mare della vita prigioniero in un corpo non tuo. Lacrime sempre piĂš salate rigavano il tuo volto con l'emozione della vergogna per i tuoi stessi sentimenti. Umiliato e deriso, hai difeso il tuo angolo di cielo. Non hai ripudiato la tua natura hai dipinto sogni seguito gli istinti del tuo cuore ma attanagliato da abissi di incomprensione da serrate finestre hai visto negli occhi spegnersi la luce della speranza e hai soffocato l' ultimo respiro sotto un treno in corsa. Morte innocente che ha lasciato immenso sgomento, nodo in gola tra rintocchi di campane. Estremo gesto indelebile nelle braccia della nostra coscienza dove messaggi significativi di rimpianto non servono piĂš...

Alda nel cuore 2017 105


Antologia di poesia contemporanea

Carla Maria Pellegrini Mi pento Come una rosa costretta tra le pagine ingiallite di un libro non canto, non vivo, non vibro, mi liberasse il pianto da questa noia mortale e dallâ&#x20AC;&#x2122;inutile speranza. Palpeggio i muri di unâ&#x20AC;&#x2122;oscura stanza senza riuscire a trovare la porta. Oggi non amo, e tutto il resto non importa e mentre assisto al girovagare dellâ&#x20AC;&#x2122;anima mia che, triste, cerca un sentimento, di continuare a respirare io mi pento.

Alda nel cuore 2017 106


Antologia di poesia contemporanea

Miriam Piga Solitaria nota Sono istanti che vacillano ove il tremore si fissa sui muri. No, non dimentico, ora che la lama affila la punta. No, io non dimentico. Dilapido ogni suono, inverto i tasti di un piano e marcia altrove, la solitaria nota. Spoglia da ogni risonanza non cerca riparo, su se stessa. Tracima, la voragine si fa rattoppo. Ingoia pensieri e penetra le ombre. Catasto di confuse memorie, ostracismo di un dĂŹ che non vuol morire.

Alda nel cuore 2017 107


Antologia di poesia contemporanea

Francesca Pillitu Rinascita Oggi sono nata sì, sono nata. Ancora una volta. Non ho vagìto, ma ho pianto quand'ho visto la luce e mi sono lasciata baciare, il viso ancora sporco di mascara colato, seccato e le mani graffiate su bui appigli, poi ceduti. Ho immerso le mie fragilità in acque stagne di solitudine, ho lavato sofferenze gridate a silenzi senz'eco e in un urlo di salvezza ho partorito me stessa. A occhi nudi. Oggi sono nata sì, sono nata, e ho indossato la mia veste migliore.

Alda nel cuore 2017 108


Antologia di poesia contemporanea

Antonia Anna Pinna Rifugio Triste il mio rifugio… Non una stella per ancorare i miei battiti. Non un refolo di brezza a darmi un respiro d’amore. Tu mi saluti e non m’inviti a seguirti e io, resto a bocca asciutta come il passero rimasto solo nel nido che attende il predatore che verrà a cancellare la sua pena.

Alda nel cuore 2017 109


Antologia di poesia contemporanea

Daniela Pireddu Diadema Aspetterò che cadano le stelle per raccoglierle una ad una. Le riconoscerò chiamandole perché ad ognuna ho dato il nome del mio dolore, quando volgevo gli occhi al cielo nelle mie notti insonni. Ritroverò le lacrime che ho pianto, e le spine che mi hanno punto per raccogliere il profumo di una rosa. Le annoderò una ad una e saranno il mio diadema da indossare il giorno in cui la felicità verrà a cercarmi.

Alda nel cuore 2017 110


Antologia di poesia contemporanea

Monica Poletti Il mio mondo di blu pitturato Un’altra onda arriva. E quel profumo salmastro che giunge ad inebriare la mente mia, i pensieri volano via in questo mondo da poco apparso. Odo una voce! Chissà chi sarà qui con me a piedi scalzi sulla spiaggia bagnata… Ad occhi aperti scorgo la realtà oramai cambiata, e una lacrima scende. La tristezza mi sorprende, proprio ora che iniziavo a passeggiare ed i timori a rifugiare in questo mare, così da voi chiamato il mio mondo di blu pitturato.

Alda nel cuore 2017 111


Antologia di poesia contemporanea

Rosy Pozzi "AZIONI" Forse già SAI cos'è l'AMICIZIA Forse già SAI cos'è l'AMORE Forse già SAI cos'è il RISPETTO Forse già SAI cos'è la VICINANZA Forse già SAI cos'è l'UMANITA' Forse già SAI cos'è la SOLIDARIETA' Forse già SAI cos'è l'UGUAGLIANZA ma... che NON siano solo PAROLE ma SENTIMENTI PROFONDI. Affetti e gesti spontanei verso TUTTI gli uomini azioni che dal nostro cuore giungano dritte all'altro senza pretese, senza vincoli, senza nulla aspettarsi in riscontro. LINFA per vite allo stremo per chi fra gli ultimi potrà un po' rinascere, per chi riesce a toccare con mano sofferenze e necessità, per chi si ferma un momento a pensare ed ha occhi per vedere 'le solitudini del vivere' Ma FORSE già sai cos'è TUTTO questo, già ... già ... forse già LO SAI!

Alda nel cuore 2017 112


Antologia di poesia contemporanea

Michele Prenna R.S.A. Residenza sanitaria per anziani Casa del temporaneo riposo prima del definito eterno finale è dimora dei vecchi non bastando badanti. Con la mente sono altrove in stagioni sorridenti dâ&#x20AC;&#x2122;amore che illudono giovane il cuore. Uguale il tempo vi trascorre legati alle sedie a rotelle costretti nei letti con le sbarre. Insistenti vi si trovano voci e mani che implorano che ti tengono stretto mentre piangi dentro.

Alda nel cuore 2017 113


Antologia di poesia contemporanea

Giovanna Rispoli Guarda Guarda gli occhi grandi schiacciati, feriti. Angeli di fuoco unghie insanguinate del tuo sangue, del mio sangue. Guarda una piuma, la libertà… Passati andati, giocati niente più urla né lacrime né dolore tutto soffocato! Grandi grandi gli occhi, gli occhi del mio cuore chiusi da porte arrugginite mai più aperte, bramanti, sognanti! Guarda le mie ali intorpidite, bagnate, pesanti! Guarda le mie mani povere del tuo amore guarda ascolta il mio silenzio lo senti grida una piuma, la libertà… libera quelle porte! Alda nel cuore 2017 114


Antologia di poesia contemporanea

Valentina Rizzo Specchi scuciti (omaggio ad Alda Merini)

Specchi scuciti, rottami d’anima sul ciglio degli abissi, girasole piegato dal vento tu sei e fragile t’inurbi fra scorze di cuore malconce ed il pensier s’arroca d’eclissi in queste solitudini d’aurore. Bocca d’interminabile tempesta, come malinconia d’autunno dipingesti crepe e cicatrici e straziasti gli afoni acquerelli dei giorni graffiando fumo d’immaginazioni. Farfalla incarcerata tu sei ma voli nell’azzurro della sera in questo avvelenato firmamento alluvionato da polvere di stella.

Alda nel cuore 2017 115


Antologia di poesia contemporanea

Teresa Carmine Romeo Il Dio dei folli Sta lâ&#x20AC;&#x2122;uomo raggomitolato negli estremi angoli del labirinto. Solo! Sulla pelle odore di un arcano destino. Nella volta celeste incise preghiere. Portami via da questo male conservami, Tu che sei il Dio. Eterno Padre della mia follia. Col sole in faccia, piedi nudi, zefiro alita chiome argentate dal tempo. Dal tempo della mia malinconia. Questa piaga dentro al cuore emblema di pazzia. â&#x20AC;&#x153; Et semper amen, Deusâ&#x20AC;?.

Alda nel cuore 2017 116


Antologia di poesia contemporanea

Silvana Rossellini Danzo Danzo su uno specchio d'acqua Sul filo di una lama Nello spiazzo di un istante Tra le profonditĂ di un nido Volteggio come luce riflessa sul Muro Su due dita di vento Come nebbia e fumo Ballo sull'impronta di un sussurro Mentre oscillo nel vuoto Come carta su fiamma.

Alda nel cuore 2017 117


Antologia di poesia contemporanea

Maria Rotolo Ai margini Vivo da sempre in un mondo dai colori dissonanti dove voci molteplici si rincorrono. L'architettura dei miei pensieri sfugge persino a me. Vago nell'indecisione conoscendo la fatalità del mio essere, rigettandolo un attimo dopo. Lei è qui con me e io sono altrove. Nulla so di certo se non che folle tra i folli io sono.

Alda nel cuore 2017 118


Antologia di poesia contemporanea

Michela Ruggiero Mantra Apriti cuore sanguina amore pioggia di sale lava il dolore vento di mare asciuga l'amaro in un sospiro soffia il perdono.

Alda nel cuore 2017 119


Antologia di poesia contemporanea

Rosetta Sacchi Nella magia del tuo regno Erano segni scritture dell'anima a filtrare le tue ansie e le paure. Erano lampi di luce scolpiti sul viso svelti a sparire se altrui labbra pronunciavano sillabe inadeguate. E dialoghi di scarabocchi pensieri mutilati parole taciute dentro ostinati silenzi opposti alla curiosa ignoranza di chi si domandava se tu ... avessi una lingua. Dentro di te brillava un firmamento al buio. Erano giochi tra noi e danze e sorrisi scene inventate all'istante come avessimo avuto entrambe sei anni. Fui un'eletta, regina, nella magia del tuo regno oltre quel magro orizzonte dove si arginava il tuo pianto.

Alda nel cuore 2017 120


Antologia di poesia contemporanea

Carmelo Sanfilippo (Rasimaco) - Mille e mille modi ancora per non vedere Occhi che sanno di lacrime... io non so se sono o dove sono - è indicibile la malinconia Sguardo fisso a quella montagnola è tutto un insuccesso - delirio o tristezza? Scendo a sondare abissi ogni passo è stanco ed i grumi non si sciolgono - restano tutti... intatti Insicurezza? Disperazione? Vacilla il passo e la luce resta nel silenzio. - Mille e mille modi ancora per non vedere -

Alda nel cuore 2017 121


Antologia di poesia contemporanea

Paola Sansica Disagi Il muro nero nutrito dalle urla e dagli incubi soffoca e allontana il mio riflesso.

Alda nel cuore 2017 122


Antologia di poesia contemporanea

Maria Santoro Vite spezzate Un velo di morte copre i corpi inermi. Avvolti da un’aria gelida di dolore soffocante. Vite spezzate sospese tra cielo e terra. Dolente risveglio per il corpo svigorito. Aggrappati alla vita che fende la gioia dell’ essere. Anni che scorrono inesorabilmente su due ruote, mosse da frenetiche mani per riportarsi sul cammino della vita, ormai soffocata dalle ombre del triste destino. Per non restare indietro ad attendere l’infausto fato. Spaziano tra nuvole soffocanti di tristezza vagando come figure evanescenti nel vuoto della loro esistenza ormai priva di sogni. Sperano di cogliere ancora raggi di sole che non irradiano più il corpo e l’anima anche il cuore è oppresso dal cupo dolore. Come un tornado devastante si è abbattuto su di essi. Glaciale è la loro anima non più briosa dove per sempre anche il respiro è rigido e non ha più calore umano. Essi non hanno più la scioltezza per correre verso il vento. Non possono più rincorrere l’aquilone, né calciare la palla sui verdi prati, né correre incontro all’altro per un abbraccio. Anche gli occhi non guardano più azzurri orizzonti solo sguardi persi nel vuoto di un futuro incerto. Tutto è immobile, tutto è immoto. Solo ricordi lontani frammenti di vita spensierata che col passare del tempo, si dileguano e sfociano negli anfratti e nei meandri del cervello perché coperti dal velo della solitudine.

Alda nel cuore 2017 123


Antologia di poesia contemporanea

Armando Schiavone Che crollino pure Che crollino pure i santuari d'odio reciproco. Essi venerano un Dio infertile che ha soggiogato e sventrato i visceri del senso. Essi... sono dimora di un Dio infertile, marcio, corrotto; da cui nascono rose prive di rose e steli saturi di spine.

Alda nel cuore 2017 124


Antologia di poesia contemporanea

Maria Scivoletto La mia condizione di ammalata

Il pudore accantonato quando sei ammalato chi ti guarda indifferente vede solo un paziente numerato… denudato. Qualcuno si scusa ...dottori…infermieri lavorano senza sosta nel curare gli ammalati contro il tempo …ingaggiano una lotta il paziente… paziente nel dolore si affida per guarire la vita. La mia condizione di ammalata anch’io l’ho provata un momento buio nella vita… l’importante è la via …d’uscita. Ho avuto con me un grande Amico Dio mi ha tenuta stretta. Ecco… ve lo dico!

Alda nel cuore 2017 125


Antologia di poesia contemporanea

Valentina Selene Medici Lungo cammino Volti le spalle alla finestra aperta nella notte chiara e silenziosa. Le mani distese lungo i fianchi non salgono a fermare il sale che cade. Guardi la luna, riflessa nello specchio. Facile confronto con la tua vita da sempre riflessa, nelle vite altrui. Plachi sete con racconti uditi percorrendo parole anche sconosciute. Ne carpisci suoni e colori per vedere oltre muri costrittivi. Poggi il capo contro lo specchio freddo chine le spalle sotto peso greve. La luna è ancora lì. Ti volti e ti tuffi in lei. Tacito accordo, in silenzio stringi. Stenderai al sole, ricordi bagnati che asciughino, prima di riporli. S’intrufola nella stanza un alito lieve. Smuove tende, di trine leggere. Ti sfiora il viso, dolce carezza sarà un lungo cammino e forse il domani, non avrà muri...

Alda nel cuore 2017 126


Antologia di poesia contemporanea

Raffaele Sellitto Corsica (a mio figlio) Giorni uguali si annodano. Luce e buio si rincorrono, linee senza fine disegnano figure rosse e nere che danzano intrecciate sulla grande tela dell’esistenza. E lì la mia anima si arrotola e si abbandona cullandosi nella tua chitarra dolorosa, si assopisce sull’armonia della tua musica lieve: ritorna il profumo antico del pane di tortuose verdi contrade sorrentine, la fragranza degli agrumeti in fiore, e poi su, lontani, i colori delle Riviere, scoperti nel complice peregrinare, e poi ancora, per caso, per un magico gioco, ragazzi, felici, in quel mare, quel giorno, intrisi di vento, di sole, insaporiti dal mirto aspro, e da un dolce muscat. L’Improvviso risveglio. Le ombre della tua assenza e della tua voce muta ricacciano il mio sogno nel vuoto di quella danza malinconica che procede lenta e incessante, senza fine né inizio, e rivendica un epilogo eroico da assegnare a questa stanca epopea.

Alda nel cuore 2017 127


Antologia di poesia contemporanea

Nadja-Florence Siene Insulaire J'aime jouer avec le feu ... des mots ... Je me suis brûlée une plume ou deux mais pas les ailes ! Plus question d'être aux dépens de revêtir mon arsenal de protections de conjuguer la peur à tous les temps ! Mes géniteurs m'ont prise pour un miroir aux alouettes ne me léguant même pas les miettes, et le pauvre Cupidon en a voulu faire autant ! Je ne suis pas une cible comestible, je suis insulaire solaire, une fleur téméraire printanière, qui n'attend pas d'être validée. Cela dérange? Alors je range et la souffrance n'a plus de place et tu ne verras plus que de face ! Ne sois pas sourd à mon silence qui brûle de dire les mots. Je le parle couramment. Amo giocare col fuoco.../delle parole ... /Mi ci sono bruciata una piuma o due/ma non le ali!/Mai più essere a spese di nessun altro,/di rivestire il mio arsenale di protezioni/di coniugare la paura a tutti i tempi!/I miei genitori mi hanno confusa/con uno specchio per allodole/tramandandomi neanche le briciole,/e il povero Cupido/ha voluto fare lo stesso!/Non sono un bersaglio/commestibile, /sono insulare,/solare,/un fiore temerario,/primaverile,/che non aspetta di essere convalidata. Ciò disturba ?/Allora metto ordine/e la sofferenza non avrà mai più posto e mi vedrai ormai solo di faccia./Non essere sordo al mio silenzio/ che brucia di dire parole./ Lo so parlare bene.

Alda nel cuore 2017 128


Antologia di poesia contemporanea

Marina Sirolla Il destino segnato Talvolta il dolore che investe le membra è parzialmente visibile. Talvolta il dolore dell’anima è talmente lacerante e non lo si avverte nemmeno, scivola giù come una cascata senza fermarsi. Amore in ogni dove unguento lenitivo per tutti i dolori e per tutti gli affanni. Spettatori dell’altrui vita chiudono il cuore al mondo ed alla vita, tristemente assenti nessuno tocca l’argomento. E’ un tema che scotta tanto si parla, tanto si scrive non sei fatto per essere qualcuno, ma prova ad essere altro. Il tempo aiuta cambia le cose, nulla cambia se da sempre il destino è segnato. Voglia di riscatto dai tanti luoghi comuni e dai giudizi sterili, fini a se stessi dicono, io cosa dico?... Alda nel cuore 2017 129


Antologia di poesia contemporanea

Savina Speranza Pennellate d'oblio Cicatrici profonde sotto i piedi scalzi affondano nella memoria melmosa dell'esistenza. Fantasmi impolverati da detriti sparsi qua e là sul marciapiede del tempo vissuto vagando tra il senso e il non senso. Precipita la storia della vita ma la scatola nera si è frantumata nessuno potrà decifrarla.

Alda nel cuore 2017 130


Antologia di poesia contemporanea

Rita Stanzione Piegò le ciglia e pianse E poi piegò le ciglia e pianse per i visi amati divenuti labili sinestesie. C’è quasi sempre, disse, un tunnel dall’altro lato dei bagliori un mancamento d’occaso dove la vita vira nel dolore - densa, vira, dopo carezze graffiando in ombra. Piegò i fogli dei diari la posta non evasa, attesa, accorta. Le mani ebbero sussulti d’assoluzione, fu chiaro il solco divisorio tra sé e la norma poi che il pensiero non bastava più a richiamar la cura delle assenze. - Sono nelle parole raggrumite si dileguò nel vuoto di nerezze a morire un po’, ancora e ancora.

Alda nel cuore 2017 131


Antologia di poesia contemporanea

Viola Tatham Briciole d'anima La cupola delle certezze sorretta da colonne di cartone come palpebre nel pianto, trema. Il liso tappeto volante galleggia su venti in penombra traspira l'assenza di te. E' anelito d'acqua stagnante il primo e l'ultimo sguardo che cerco e rifuggo nel buio. E mordono odiosi fantasmi frammenti strinati di sogni raschiati dall'anima mia.

Alda nel cuore 2017 132


Antologia di poesia contemporanea

Francesca Tavani Ti volevo dire… Ti ho intravisto mentre rovistavi tra i rifiuti in cerca di qualcosa d'importante. Ti nascondevi tra il canneti ed il ciglio della strada. Furtivo hai preso qualche straccio e qualcosa da mangiare... forse un pezzo di pane e qualche foglia di verdura buttata con incuria. Sei uscito furtivo ma il mio sguardo s'è appannato quando t'ho visto tra le mani un mazzetto di fiori di carta colorata. Avrei voluto gridarti che tu hai più dignità di chi ti addita che vali tanto per il tuo grande cuore. La dignità si perde solo quando s'infanga il prossimo si dicono menzogne e si tenta di denigrare chi è pulito.... Piango ancora al pensiero del tuo sguardo amico sconosciuto col grande cappello... e gli occhi dolci persi dietro un mazzolino di fiori di plastica a colori...

Alda nel cuore 2017 133


Antologia di poesia contemporanea

Cosetta Taverniti Per essere donna Per essere buona non lasciati sfilacciare i ricami del cuore, non celare il livore di un “pugno d’amore” sul mento tatuato. Per essere generosa non accettar le false carezze non procurar goduria all’assetato brutale uomo. Per essere fedele non negar a te stessa il bello e l’essenziale, lo spazio al diritto d’esser libera. Per essere presente sempre e ovunque non ridurti schiava del tuo destino. Sii protagonista della tua vita grida il tuo “NO” all’amor malato, al profumo di follia. Quante come te sono state buone, generose e fedeli, prima d’esser donne, ad ognuna di esse fu levato il sorriso e la gioia, ebbe pugnalato il cuore e spento il desiderio e i sogno di essere donna. Alda nel cuore 2017 134


Antologia di poesia contemporanea

Maria Teresa Tedde Col cuore caldo Ma quanti giorni della memoria verseranno gocce di demonio? AuschwitzArmeniaSiriaPakistanIndiaAfrica… E l’immigrato di scarna età col ventre gonfio del Canal Grande filmato senza un atto di pietà? Perpetueremo la nostra cecità? Avremo ancora brividi di orrore e non più il pudore di dire di marciare di urlare Basta Basta Basta

Scendo dalla tragica farsa Storie a scomparsa di amore. Lo so, lo so, non salvo vite con le parole ma se ti abbraccio vedendoti soffrire andremo in paradiso col cuore caldo sotto la canna del fucile.

Alda nel cuore 2017 135


Antologia di poesia contemporanea

Leonardo Tricarico E ancor Non ho ancora compreso, quando, il mondo ho offeso, e parola dopo parola, incontro dopo incontro, nulla è più dello scontro, quasi dissolvesi di nuvola. Io, le pietre ho contate, i miei anni divorati. E’ tutto un soffio ormai, e dalle lacrime che versai, non emerge alcun fiore. Anche ciò che pensavo amore, è del tempo un momento. E ancor, non si è posato il vento.

Alda nel cuore 2017 136


Antologia di poesia contemporanea

Marisa Tumicelli Quotidiana inquietudine a N.

Giorno di suoni lievi esultanza di foglie in volo e tu ospite silenzioso solitario involucro d’ansie e timori con enigma di pensiero tu ombra di parola a donarmi lo sguardo in distanza d’amore presenza che prende una pace di respiri solitudine che straripa con intimo clamore volteggia nel vuoto il tuo nome sbiadito la tua incerta quiete ha seme di memoria ti guardo in un lembo di grazia sulla soglia di un’attesa attimi istanti a darti fiato e voce ti ascolto in un tempo di cuore s’alza l’azzurro lettura di cielo.

Alda nel cuore 2017 137


Antologia di poesia contemporanea

Nives Verzeroli Ti ho vista piangere per lui Ti ho vista piangere per lui ti sentivo sussurrare “ti amo amore mio” adesso ho capito i tuoi occhi di allora non è facile dimenticare ho sperato fino in fondo passerà tutto ciò racchiuso nel cuore per sempre ti ho vista piangere per lui non sarà facile dimenticarti.

Alda nel cuore 2017 138


Antologia di poesia contemporanea

Roberta Viotti (Eowyn) I paradisi Câ&#x20AC;&#x2122;è un momento gravido nemmeno virginale - come un manicomio di colpo muta ad ogni stagione e ascolta regni infiniti intricato di un rosso che ha un presagio Non sa che guardare i paradisi non ha bordi ma certe strade turbate di angeli.

Alda nel cuore 2017 139


Antologia di poesia contemporanea

Elisabetta Zampini

Due voci ha il mondo una s’affatica e l’altra si eleva. La nube si accampa la nube s’invola. E nel movimento meraviglioso che muta le cose la piccola luce si offre nel ramo ad ogni foglia nuova. Ed è la tua primavera la tua rinnovata partenza. Il fiore di tua vita.

Alda nel cuore 2017 140


Antologia di poesia contemporanea

Michela Zanarella Mente mia (ad Alda Merini)

Ti ho stretta con le dita tra la polvere mente mia scrivendo addosso al vento tutto il colore della malinconia. Seduta in una panchina ti ho sentita dirmi silenzi veloci piĂš del tempo e lo so che tu non ti sei persa per strada o intorno a una bugia. Ho conosciuto il buio delle cose le croci che ci portiamo dentro ma lasciandoti libera per un attimo ho capito che dove sconfina la ragione escono veritĂ senza paragone stagioni senza direzione istinti puri come angeli in rivoluzione. CosĂŹ ti sento terra bianca dove camminare nuda ad occhi chiusi forse troppo viziata da una solitudine che non aspetta altro che qualche rima per spettinare ancora il cielo dei Navigli addormentato da una pallida luna dimenticata anche dalle stelle.

Alda nel cuore 2017 141


Antologia di poesia contemporanea

Monica Zanon (Moka) Lâ&#x20AC;&#x2122;anima ostinata Ho tanto tempo accumulato dentro di me e poco fuori per il mio corpo estremo gettato. Le scarpe sono consumate, i piedi freddi e raggrinziti, la corda dalla mia fiera è stata tagliata, sono rimasto penzolante per quanto tempo? Troppo; senza sapere dove andare, senza essere nessuno, senza il senso del mio essere acrobata.

Alda nel cuore 2017 142


Antologia di poesia contemporanea

Italo Zingoni Ci sarà pure una via… “Ci sarà pure una via di mezzo tra due passi in centro e la luna…” I paesi sono sempre più vuoti e quella sfera solca altri spazi forse troppo lontani per noi che -mai sazi- qui restiamo in attesa di un poi che invece mai arriva e spesso i sogni stanno chiusi in una stiva che mai si colma o volano come nubi nel vento senza un lamento che ne curi le ferite -siamo anche noi così e poi che fare ? Forse pre-tendere alla bellezza dell’assoluta imperfezione essere vivi appena il tempo per morire e trascorrere di noi solo l’incertezza dei versi appesi alle pareti nude agli incroci non segnalati e ai muri corrosi delle periferie abbandonate ci resta davvero il tormento di un solo desiderio, il lamento di storie inascoltate e un grido per scuotere le inerzie di chi, vicino a noi, invece ci è distante. Ma dove ci porta poi la strada dell’errante nostra mente ormai reclusa, se non in una dimensione da raggiungere nel cuore dove restano ancora gli spazi liberi che osserviamo dai balconi delle nostre in-appaganti e immense solitudini ? tratto da – L’ ANNO CHE VERRA’ –12.06.2014 – Inedito- © t.d.r.

Alda nel cuore 2017 143


Antologia di poesia contemporanea

Alda nel cuore 2017 144


Antologia di poesia contemporanea

realizzato nel marzo 2017 da Matteo Cotugno aldanelcuore@libero.it http://vocidipoesia.blogspot.it/ http://poesiedimatteocotugno.blogspot.it/

Alda nel cuore 2017 145


Antologia di poesia contemporanea

Alda nel cuore 2017 146

Alda nel cuore 2017 - poesia  

Antologia di poesia a tema libero dedicata a Alda Merini in collaborazione con 139 Autori, curatore Matteo Cotugno.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you