Issuu on Google+


per piatti graditi, ricchi di gusto e di sorrisi Divertiti!

Far da mangiare può essere un’occasione di divertimento per stare insieme ai figli e agli amici, un gesto d’amore e tenerezza.

Genuità e fantasia...

Proprio come perfetti cuochi, con la farina sei tu a scegliere gli ingredienti più freschi e ad inventare le ricette più deliziose, con la nostra guida.

Prodotti sicuri

Le verifiche continue e di alto livello sulle materie prime in tutte le fasi di produzione, la rintracciabilità dei lotti, i controlli delle Asl di tutta Italia garantiscono sempre più qualità e sicurezza.

Benessere

Perché tu sai che un piatto per essere gradito non è ricco solo di gusto ma anche di sorrisi.


Ascoltiamo storie, ricette, critiche, Continua a scrivere al nostro indirizzo • IPAFOOD 83030 Palazzisi (Av) • ...E poi non dimenticare il nostro forum su internet per scambiare ricette e idee! www.loconte.org Mi raccomando, se vuoi maggiori spiegazioni o non ti è chiaro qualche passaggio delle ricette, qui c’è uno staff di amiche pronte a darti una mano!

Dedicato alle nostre amiche passionali! CUCINARE, LA PASSIONE DI CREARE!! Cucinare una di quelle cose che devi fare almeno per la sopravvivenza, se sei single o studente... che fai almeno 4 volte al giorno, se hai una famiglia a cui badare, tenendo conto del tempo a disposizione, della nostra stanchezza, della voglia di ritagliarci uno spazio per s , degli altri, dei loro gusti, della loro voglia di novit , o della voglia di qualcosa che non si cucina da tanto. Comunque sia, richiede impegno, ascolto, nel migliore dei casi amore, passione..perch quando quell insidioso pensiero ci assale: E oggi che preparo? b ... si scatena la fantasia e un certo battito d ali d emozione, la voglia di ricevere un consiglio, un idea per far qualcosa di buono, che piaccia e che ci faccia sentire brave e piene di complimenti!.. A volte dietro le cose pi scontate e insignificanti si nascondono intense emozioni... LA FARINA TI FA SENTIRE VIVA ! Se adori fare in casa, la farina l ingrediente giusto per divertirti, tornare bambina affondando le mani nella farina, o compiendo quel gesto nascosto di assaggiare il risultato con la punta del dito, l ansia della lievitazione.. e poi? Quando il risultato c , siamo i pifferai magici della casa con quel profumino ipnotico che arriva dalla cucina, allerta i sensi e richiama l attenzione di tutti ! Libera di scegliere tra dolci e salati, tradizione e innovazione, con la farina fai di tutto: torte, pasta, pane, pizze creativit e attenzione al dosaggio degli ingredienti sono le caratteristiche fondamentali per riuscire a fare cose davvero strepitose !

3


IL TRUCCO: IL TEST DELL AMICIZIA ! Fateci caso: fare in casa svela la personalit e la natura dell amicizia... Se volete capire se la tale che avete conosciuto in spiaggia o la vostra collega pu essere una buona amica, non c niente di meglio che chiederle una ricetta ...capirete subito, perch se proprio non ve la dice un egoista, un invidiosa, insomma intendiamoci, una vanitosa, una che ama fare la prima donna! Al contrario intuibile la sua generosit , la genuinit , la simpatia quando elargisce un mucchio di segreti e piccole accortezze della preparazione... proprio come abbiamo cercato di fare noi offrendovi tanti, tantissimi trucchi per condividere una passione che fa stare bene noi e chi ci circonda, fortunate cavie !

Auguri di cuore !!! Con simpatia lo Staff de Le Farine Magiche

4


Indice

Dolci Salati

con gli amici Per un ’allegra serata Ricetta base della pizza L’impasto base della pizza Pizza croccante marinara Divertiti con la pizza Il segreto dei capperi Focaccine La pizza salva linea Cenni storici sulla pizza margherita Pizza margherita Pizza alla Nutella Il lievito di birra, curiosità

Per un buongiorno super

Pag. 6 6 6 7 7 7 8 8 8 8 9

Autentiche ghiottonerie di pane

I trucchi sul pane fatto in casa I segreti della preparazione base del pane Fantasia croccante al rosmarino Invitanti panini con salmone affumicato Il lievito di birra: attenti al calore! Nodini all’aglio I trucchi per attenuare il sapore dell’aglio Al posto dell’aglio e della cipolla Come preparare il Pane Arabo Come preparare le piadine in modo facile e veloce

21 21 22 22 23 23 23 23 24 24

I trucchi per la Charlotte Raffinata charlotte al limoncello e kiwi Per non fare impazzire le creme con il liquore Se preferite il miele allo zucchero

24 24 25 25

Cenni storici e nutrizionali sul mais Per la polenta perfetta Polenta pasticciata ai funghi porcini Come pulire i funghi porcini

25 25 26 26

Savarin... il trucco Tre modi per guarnire il savarin Savarin I segreti dello zuccotto Zuccotto alla frutta Come distinguere la Bomba dal Parfait Parfait alle pesche

26 27 27 28 28 28 28 29 29 29 30 30 30 30 30 31 32 32 32 32 33 34 35 35

Ricetta base della Pasta Frolla Lo sapevi che... Crostate di albicocche Il trucco per una perfetta riuscita della crostata Vuoi stupire con una semplicissima crostata? Decora il bordo della crostata Deliziosa crostatina di crema di agrumi Cuoricini Lingue di gatto

9 9 9 10 10 10 10 11 11

Ricetta base della pasta brisè Dorate crostatine Ricetta della besciamella Il trucco della besciamella Ricetta base della pasta fillo Fagottini delicati alla menta

11 12 12 12 12 12

Ricetta base del Pan di Spagna I trucchi per una torta cotta perfettamente Torta Buon Compleanno I trucchi per realizzare una torta perfetta

13 13 14 14

I trucchi per ottenere una frittura croccante Fritto leggero Piccoli e buoni pescetti fritti Come lavare i minuscoli pescetti Frittelle di mele Fritto misto di verdure Scamorzine impanate

14 14 15 15 15 16 16

Curiosità sulla polenta di castagne Biscotti di castagne Le astuzie ammazza calorie Il castagnaccio di nonno Aiello Castagnaccio con la ricotta I trucchi per avere un dolce più leggero Vi siete dimenticate lo zucchero a velo ? Bomboloni Tocchetti di castagne

Curiosità e trucchi per un perfetto soufflè Per evitare che il soufflè si sgonfi Soufflè al liquore d’arancia Il trucco per sformare il budino Buono, bello e nutriente ... il budino al cocco I trucchi per preparare la Pasta Sfoglia Gubana Strudel agli asparagi

16 16 17 17 17 20 20 20

I trucchi per preparare le tagliatelle Raffinate tagliatelle allo zafferano I trucchi per colorare la pasta Per preparare in casa gnocchi, orecchiette e cavatelli Pasta all’uovo Il trucco sulle farfalle Il segreto della pastiera La Pastiera Napoletana

Per i tuoi inviti più speciali

Per i principianti che vogliono stupire

Tutto sulla frittura

Per i tuoi inviti più speciali

Per le tue cene raffinate

Il sapore della tradizione

re Dolci per stupi

no Sapori d’autun

A prova di suocera

5


Pizza Sfiziosa è il segreto per fare una pizza veloce quando gli amici fanno la classica improvvisata. Pronta in pochi minuti è talmente buona che puoi inventarla con quello che hai nel frigo.

gli amici Pe r u n’allegra serata con Ricetta base della pizza per 6 persone provata dai nostri cuochi con Farina Fiore Pizza. Ingredienti per l’impasto base: 500 gr. di Farina Fiore Pizza, 1/2 panetto di lievito di birra, 300 gr. di acqua, 1 cucchiaino di zucchero, 1 cucchiaio d’olio d’oliva, 250 ml. di acqua. Sciogliere in un tazzina di acqua tiepida (250 ml. di acqua ad una temperatura compresa tra 20°- 25°) 1/2 panetto di lievito di birra fresco, aggiungendo 1 cucchiaino di zucchero. Versate la farina a fontana sulla spianatoia. Incorporate il lievito disciolto nell’acqua. Impastate la farina con 300 gr. di acqua, il sale, l’olio, formando un panetto morbido che lascerete a riposo per 2 ore, coperto da un panno umido o da una pellicola per alimenti. L’impasto base della pizza: attenti alle bollicine ! Se volete preparare da soli l’impasto per la pizza, una volta incorporato il lievito alla farina, la pasta va lavorata molto energicamente sulla spianatoia infarinata, sbattendola, tendendola e formando una palla diverse volte, finchè in superficie non si formeranno delle bollicine, ad indicare che la lavorazione è terminata.

PIZZA CROCCANTE MARINARA Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Fiore Pizza Per 6 persone Difficoltà: facile Tempo di cottura: 20 minuti Ingredienti per l’impasto: 500 gr. di Farina Fiore Pizza, 1/2 panetto di lievito di birra, 300 gr. di acqua, 1 cucchiaino di zucchero, 1 cucchiaio d’olio d’oliva, 250 ml. di acqua. Ingredienti per il condimento: 500 gr. di polpa di pomodoro, 5 cucchiai d’olio d’oliva, origano, sale, pepe, per una variante diversa potete aggiungere i capperi. Sciogliere in un tazzina di acqua tiepida (50 ml. di acqua), 1/2 panetto di lievito di birra fresco, aggiungendo 1 cucchiaino di zucchero. Impastate la farina con 250 gr. di acqua, il sale, l’olio, formando un panetto morbido che lascerete a riposo per 2 ore, coperto da un panno umido o da una pellicola per alimenti. Stendete l’impasto in un disco sottile spesso 1/2 centimetro per ottenere una pizza sottile e croccante, fate riposare al caldo per mezz’ora. In una ciotola mescolate la polpa di pomodoro, l’olio, l’origano, il sale e il pepe. Condite la pizza e infornate sul ripiano medio del forno preriscaldato alla massima temperatura per 20 minuti. 6


“Complimenti a Voi, perché l’utilizzo di queste farine rende veramente tutto così facile!” Maria da Rovellasca (Como)

Divertiti con la pizza! Aromatizza la farina con spezie e aromi Stempera le spezie o gli aromi in pochissima acqua tiepida, poi incorporala poco per volta all’impasto già lavorato, aggiungi all’occorrenza altra farina per rassodare l’impasto. Gusto pomodoro, con un cucchiaio di pomodoro concentrato sciolto nell’acqua tiepida Gusto rosmarino, trita fini, fini, gli aghi di un rametto di rosmarino. Gusto salvia, tritando pochissime foglie ben pulite. Gusto aromatico, trito di prezzemolo,timo, basilico, salvia, erba cipollina. Il segreto dei capperi Puoi sceglierli in salamoia, sott’aceto o sotto sale. Ma occhio che non siano stati raccolti da troppo poco tempo! Infatti più lungo è il tempo di conservazione, maggiore sarà il sapore e il profumo emanato, perché il caprio, la sostanza organica che lo sprigiona, non si libera se i boccioli sono appena colti, ma solo se vengono conservati. Tipo sottaceto: va bene solo per i piatti freddi, perché il gusto un po’ acidulo non si sposa con pizze e salse. Tipo sotto sale: lavali accuratamente per togliere il sale, sono l’ideale per piatti cotti o crudi.

FOCACCINE Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Favola Per 6 persone Difficoltà: facile Tempo di cottura: 40 minuti Ingredienti per l’impasto: 500 gr. di Farina Favola, 20 gr. di lievito di birra, 250 gr. di acqua, 1 cucchiaino di zucchero, 10 gr. di sale, 40 gr. di olio di oliva, rametti di rosmarino. Disponete la farina a fontana sulla spianatoia, sbriciolate il lievito al centro, unite lo zucchero, l’olio e poco per volta l’acqua, infine aggiungete il sale. Impastate bene e fate riposare per 20 minuti, dividete la pasta in tanti panetti, grandi quanto un albicocca, stendeteli in dischi di 10 cm di diametro e 3 mm di spessore. Fate sciogliere in 30 gr. d’acqua, 10 gr. di sale ed unite 30 gr. di olio d’oliva. Spennellate la superficie delle focaccine e fate lievitare per 40 minuti, distribuite qualche aghetto di rosmarino e cuocete in forno caldo a 220° per 10-15 minuti. 7


La pizza salvalinea: Per non rinunciare alla pizza se sei a dieta - Cuoci la pizza con pochissimo olio - Evita di mangiare il bordo della pizza, perché è la parte più spessa - Attenta agli ingredienti, preferisci le verdure grigliate a quelle sott’olio - Pomodoro solo se fresco - Niente olive Cenni storici sulla Pizza Margherita Questa pizza venne inventata da Don Raffele Esposito nel 1889, il pizzaiolo più famoso dell’epoca a Napoli come simbolo tricolore in onore della Regina Margherita, che per ragioni di rango non poteva recarsi in pizzeria. Così chiese che venissero a preparargliela nella Reggia di Capodimonte, con gli ingredienti di cui era ghiotta, pomodoro, mozzarella e basilico. La pizza più diffusa a quell’epoca era solo con aglio e olio, solo più tardi venne arricchita di pomodoro, mozzarella e origano.

PIZZA MARGHERITA Ricetta provata dai nostri cuochi con Pizza Sfiziosa Per 6 persone Difficoltà: facile

“Ho preso la farina Tutto Pane, quando sono tornata a casa l’ho provata subito ed è venuta una pagnotta di pane alto, la crosta friabile, soffice, buonissimo!” Marilena (Avellino)

Tempo di cottura: 20 minuti Ingredienti per l’impasto: 500 gr. di Farina Pizza e Torte Salate, 300 gr. di acqua, 2 cucchiai d’olio d’oliva. Ingredienti per il condimento: 500 gr. di polpa di pomodoro, 5 cucchiai d’olio d’oliva, origano, sale, pepe, per una variante diversa potete aggiungere i capperi. Unite alla farina l’acqua e l’olio, lavoratela energicamente fino ad ottenere un’impasto liscio e omogeneo, fate riposare per soli 60 minuti. Spolverizzate bene l’impasto con un poco di farina affinché non si appiccichi alle mani, sistemate su una teglia antiaderente unta, schiacciate e allargate fino a coprire interamente la teglia. In una ciotola mescolate la polpa di pomodoro, l’olio, l’origano, il sale e il pepe. Condite la pizza e infornate sul ripiano medio nel forno preriscaldato, alla massima temperatura, per 20 minuti.

PIZZA ALLA NUTELLA

Abbandonati al più irresistibile dei vizi! pizza, disponi la pasta su una teglia rotonda, imburrata, in modo abbastanza sottile, cuocila senza nessun condimento e solo quando l’avrai sfornata, spalma 4 cucchiai di nutella su tutta la superficie, la pizza sarà pronta da gustare .

8


“Sarei ben felice di conoscere nuovi modi di utilizzare le vostre fantastiche farine... per fare bella figura nelle cene tra amici” Simona da Foggia

Il lievito di birra, curiosità veniva ricavato dai residui della birra lavorata. Realizza la pasta frolla con la Farina Magia: il lievito contenuto in essa, che normalmente non rientra tra gli ingredienti di questa ricetta, in realtà è un buon trucco per dare leggerezza e friabilità a tutti i tuoi dolci. P e giorno super

r un buon

RICETTA BASE PER LA PASTA FROLLA Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Magia Ingredienti per l’impasto base: 150 gr. di farina Magia, 70 gr. di burro, 70 gr. di zucchero, 1 tuorlo d’ uovo, la buccia di un limone non trattato e il succo di metà limone. Infarinate la spianatoia, e disponete a fontana la farina, al centro mettete il burro ammorbidito e il resto degli ingredienti, impastate rapidamente con la punta delle dita, senza lavorarla troppo, avvolgete in un telo inumidito e fate riposare l’impasto in frigo per 30 minuti. Ideale per crostate, crostatine e biscottini. Lo sapevi che . . .

La pasta frolla non deve essere elastica altrimenti durante la cottura si ritira e perde la forma, la temperatura fresca del frigo serve per far perdere l’eccesso di elasticità all’impasto.

CROSTATA DI ALBICOCCHE Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Magia Per 6 persone Difficoltà: facile Tempo : 30 minuti + riposo Ingredienti: pasta frolla (vedi sopra la ricetta base). Per il ripieno: 1 kg. di albicocche, 2 cucchiai di granella di zucchero Decorì. Preparate la pasta frolla seguendo la ricetta base, snocciolate le albicocche e tagliatele a spicchi, stendete la pasta frolla e foderate una teglia di 22 cm. Punzecchiate il fondo con una forchetta e distribuitevi sopra le albicocche, spolverizzate con la granella di zucchero e mettetele nel forno preriscaldato a 180° per 25 minuti.

9


Il trucco per una perfetta riuscita della crostata Punzecchia sempre il fondo della crostata con i rebbi di una forchetta, oppure poggia sulla sfoglia dei fagioli secchi premendo un pò in questo modo otterrai il fondo della crostata uniforme. Vuoi stupire con una semplicissima crostata? Puoi variare una ricetta semplice come la crostata curando dei dettagli originali che siglano la tua raffinatezza. Mescola diversi gusti di confetture e la tua crostata avrà un gusto unico: le confetture di prugne, ad esempio, si sposano bene con le confetture di fichi, oppure ciliegie e amarene, o ancora per gli amanti dei tris, pesche, albicocche e arance. Decora il bordo della crostata 1. Pizzica il bordo, prima verso destra poi verso sinistra (foto 1) 2. Forma un cordoncino e poi incidilo, con la parte liscia del coltello, opposta alla lama, tenuta di piatto (in orizzontale al piano di lavoro) (foto 2) 3. Forma un cordoncino e intaglia con le forbici tenute leggermente aperte e perpendicolari al piano (foto 3).

1

2

DELIZIOSA CROSTATINA CREMA AGLI AGRUMI

3

DI

Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Magia Per 6 persone Difficoltà: facile Tempo: 1 ora Ingredienti: pasta frolla (vedi ricetta base a pag. 9); per il ripieno: 2 tuorli, 50 gr. di zucchero, 200 ml. di latte, il succo di un’arancia e la sua scorza grattugiata, 50 gr. di fecola di patate. Stendete la pasta sfoglia in uno strato sottilissimo dello spessore di 5 mm circa, con essa foderate 4 teglie da porzione di 12-14 cm. di diametro, non buttate i ritagli di pasta ma teneteli da parte. Preparate la crema: in una casseruola portate a ebollizione il latte con la scorza d’arancia, fate bollire per qualche secondo, poi fate intiepidire. In una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero, incorporate la fecola e il latte, poi aggiungete “…Vi scrivo spinta dalla voglia di il succo d’arancia. Cuocete la crema finché non risulterà conoscere più cose e più ricette di queste farine, per me, speciali…” densa, sempre a fuoco basso, versatela nei fondi di frolla, Francesca da Corigliano Calabro decorate ora la superficie con striscioline di pasta frolla ottenuta dai ritagli messi da parte. Cuocete le crostatine in forno o o preriscaldato a 180° per 25 minuti. 10


CUORICINI Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Magia Per 6 persone (18 cuoricini) Tempo: 1 ora Ingredienti: pasta frolla (vedi ricetta base a pag 9); per il ripieno: 100 gr. gherigli di noce, 50 gr. amaretti, 50 gr. di gocce di cioccolato Decorì, un cucchiaino di caffé solubile in polvere, marmellata di castagne, 4 cucchiai liquore di amaretto, zucchero a velo Decorì per lo spolvero e un albume d’uovo per pennelarli. Preparate la pasta frolla seguendo la ricetta base. Tritate in modo sottile i gherigli e metteteli in una terrina insieme agli amaretti sbriciolati e al resto degli ingredienti, impastate bene il tutto. Tirate la pasta frolla ad uno spessore di 5 mm. e con lo stampo a cuore ricavate 36 cuori, su metà distribuite il ripieno, giusto al centro, lasciando liberi i bordi, sovrapponete con il resto dei cuori, praticando una leggera pressione sui bordi, spennellate la superficie con l’albume sbattuto e cuoceteli in forno già caldo a 180° per 15 minuti. Prima di servire spolverizzate con lo zucchero a velo.

LINGUE DI GATTO Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Fiore Dolci - Zucchero a Velo e Vanillina Decorì Per 6 persone Difficoltà: facile Tempo: 30 minuti Ingredienti: 100 gr. di Farina Fiore Dolci, 100 gr. di burro, 100 gr. di Zucchero a Velo Decorì, una bustina Vanillina Decorì, 4 albumi. Lavorate il burro con lo zucchero a velo, fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso, unite poco per volta la farina e la vanillina, uno alla volta gli albumi. Trasferite l’impasto ottenuto nella tasca da pasticceria a bocchetta liscia e formate sulla placca da forno foderata di carta per cottura, tanti bastoncini sottili della lunghezza di circa 6 cm. Cuocete in forno già caldo a 200° per 7-8 minuti, fino a quando il bordo inizia a colorire.

RICETTA BASE PER LA PASTA BRISÉ

Per i tuoi inviti più speciali

Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Fiore Pizza Ingredienti per l’impasto base: 500 gr di farina Fiore Pizza, 250 gr di burro, 75 gr di acqua, un tuorlo d’uovo, sale. Su di una spianatoia, sistemate a fontana la farina, unite il resto degli ingredienti (foto 1), escludendo l’acqua, lavorate rapidamente con la punta delle dita, ottenendo un composto simile a tante briciole (foto 2), adesso unite l’acqua e impastate rapidamente senza lavorare troppo l’impasto. Avvolgetelo con una pellicola (foto 3) e fatelo riposare nel frigo per almeno un’ora. Utilizzatela per preparare torte salate o dolci.

1

2

3 11


DORATE CROSTATINE Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Fiore Pizza Per 6 persone Difficoltà: facile

“Sono un Vostro affezionato cliente che dopo aver iniziato ad usare la Vostra farina Fiore Pizza, non riesce più a fare una pizza buona se non usa la Vostra farina: sono diventato così Fiore Pizza dipendente” Alfredo da Porto Potenza Picena (Mc)

Tempo: 30 minuti Ingredienti: una fetta di prosciutto cotto affumicato alta mezzo centimetro, 200 gr. di scamorza affumicata, 150 ml. di besciamella (vedi ricetta sotto riportata), 400 gr. di pasta brisé. Passate alla griglia la fetta di prosciutto cotto affumicato alta circa mezzo centimetro e tagliatela a listarelle. Tritate la scamorza affumicata, unite la besciamella e il prosciutto. Mescolate fino ad ottenere un composto uniforme, salate e pepate. Formate 6 sfoglie di pasta brisé, forate il fondo con una forchetta e distribuitevi la farcia. Cospargete di senape e cuocete in forno già caldo a 180° per 15- 20 minuti. Ricetta della besciamella. Preparate la besciamella facendo sciogliere a fuoco basso 50 gr di burro tagliato a pezzetti, unitevi 50 gr di farina poco per volta e amalgamate bene in modo che non si formino grumi, portate a ebollizione 500 ml. di latte in un tegame a parte, unitelo alla farina poco per volta fino a stemperare il composto, girate frequentemente con un cucchiaio di legno ed in ultimo aggiungete sale, pepe e noce moscata a vostro piacimento. Lo sapevi che la besciamella può sostituire la mozzarella? ...nelle preparazioni delle crocchette, frittelle. Per legare gli impasti dei ripieni, basta prepararla più soda. Il trucco è semplice, aumenta la farina e diminuisci il latte, rispetto alla ricetta base.

RICETTA BASE DELLA PASTA FILLO Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Manitoba Ingredienti per l’impasto base: 500 gr di Farina Manitoba, una presa di sale, 3 cucchiai d’olio d’oliva, acqua tiepida quanto basta. Disponete la farina a fontana, mettete al centro il sale, l’olio e l’acqua tiepida, lavorate fino ad ottenere un impasto omogeneo, soffice ed elastico. Dividete l’impasto in 8 parti, copriteli con un tovagliolo umido e lasciateli riposare per 30 minuti. Stendete le sfoglie con il matterello il più sottile possibile, spennellatele con l’olio d’oliva e sovrapponete a strati. Utilizzateli per preparazioni rustiche con cottura “..I risultati ottenuti con la farina Manitoba Favola ci hanno resi “celebri” in forno.

FAGOTTINI DELICATI ALLA MENTA

tra gli amici” Da Renzo e sua moglie di Firenze

Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Manitoba Per 6 persone Difficoltà: facile Tempo: 30 minuti Ingredienti per la pasta fillo: (vedi ricetta base); per il ripieno: 100 gr. di ricotta, 100 gr. di mozzarella, 100 gr. di formaggio da spalmare, 2 uova, un mazzetto di menta, burro fuso per spennellare, sale e pepe q.b. mazz 12

continua


“Avendo bambini piccoli preferisco fare dolci in casa, evitando di comprare così, quelli già confezionati... Con la vostra farina mi trovo benissimo perché trovo che biscotti e torte sono più soffici” Teresa da Ronchi (Cuneo)

Preparate la pasta fillo, seguendo la ricetta base, mentre per il ripieno, passate nel mixer tutti gli ingredienti. Amalgamate bene, salate e pepate a vostro piacere. Preparate 6 rettangoli con la pasta fillo 6 x 25 cm., ungeteli con l’olio, con un cucchiaio disponete il ripieno sul lembo esterno e avvolgetelo su se stesso in modo da ottenere dei fagottini triangolari, spennellate la superficie e fate cuocere in forno a 200° per 15 minuti.

Per i principianti che vogliono stupire

RICETTA BASE PER IL PAN DI SPAGNA Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Magia Ideale per torte di compleanno, torte di frutta fresca o semplicemente per la prima colazione. Ingredienti per l’impasto base: 10 uova, 300 gr. di zucchero, 300 gr. di farina Magia. Montate a neve gli albumi mentre in un’altra ciotola lavorate i tuorli con lo zucchero con l’aiuto di uno sbattitore elettrico, per almeno 5 minuti, aggiungete poco per volta la farina Magia ed infine incorporate gli albumi delicatamente, cuocere in forno caldo a 170°/190° per 20 minuti.

I trucchi per una torta cotta perfettamente! * Per avere una torta che non sia cotta solo a metà, mettila sulla griglia che è sistemata a metà forno. Un trucco per avere il forno preriscaldato alla temperatura giusta è quello di accenderlo quando si inizia a preparare la torta. * Se il vostro forno brucia la parte superiore delle torte probabilmente è perché il calore emanato dalla parte superiore del forno è troppo forte. Rimedia ungendo leggermente un foglio d’alluminio e coprendo con questo la teglia a metà cottura. * Durante i primi quindici minuti non aprire mai il forno, perché altrimenti la torta si sgonfia irrimediabilmente.. e non cresce più! * Quando la torta è cotta: infila uno stecchino al centro della torta, se resta asciutto vuol dire che la cottura è ultimata. 13


TORTA BUON COMPLEANNO Ricetta realizzata dai nostri cuochi con i prodotti della linea Decorì e Farina Magia

“Perché usare Magia? Ma così non si sbaglia! Semplice no?” Micaela da Imperia

Per 10-12 persone - Difficoltà: facile Tempo: 30 minuti + cottura Ingredienti: un Pan di Spagna (vedi ricetta base a pag. 13), una confezione di Crema Pasticciera, Zucchero a Velo, Colore liquido, Targa Buon Compleanno e Decorazioni Animaletti della linea Decorì, Bagna Torte Decorì e panna da montare. Preparate il Pan di Spagna seguendo la ricetta base; ottenete la Crema Pasticciera seguendo le istruzioni della confezione. Quando la torta si sarà raffreddata, dividetela in due parti, bagnate le due superfici con il Bagna Torte del gusto che più preferite, spalmate uno strato di crema e ricomponete la torta. Montate la panna e con l’aiuto di una spatola, ricoprite tutta la superficie in modo liscio. Colorate la panna con qualche goccia di colorante liquido, con una tasca da pasticcere a punta a stella decorate il bordo torta. Con uno spargi zucchero spolverizzate sulla superficie lo zucchero a velo, in modo da ottenere l’effetto neve, in ultimo disponi seguendo la tua fantasia le decorazioni e la targa Buon Compleanno. Il trucco per realizzare una torta perfetta Usa i prodotti che abbiamo segnalato in questa ricetta, la realizzerai in poco tempo anche se non sei bravissima!

Tutto sulla frittura

I trucchi per una frittura croccante, leggera e povera di grassi. delle Farine Magiche Lo Conte ha un ruolo fondamentale nelle buone fritture: ricopre il cibo creando uno strato compatto e omogeneo che blocca l’umidità all’interno dell’alimento e lo mantiene ben asciutto esternamente. La miscela di farina per fritture Lo Conte, grazie alla sua composizione, che comprende anche farina di riso e lievito, aderisce al cibo senza creare una patina troppo consistente, lasciando così la frittura leggera e povera di grassi. Il sale non si aggiunge all’impasto perché assorbe acqua e rischia di rendere il fritto meno croccante, va messo sul fritto già pronto. Fritto leggero e cotto perfettamente? Non risparmiare sulla quantità dell’olio! Vinci l’avarizia e abbonda con l’olio se vuoi ottenere una frittura leggera, devi sapere che quando l’olio è scarso, il cibo brucia esternamente per la temperatura elevata, ma resta crudo 14

continua


“La vigilia di Natale ho provato a fare delle frittelle con la vostra Farina per fritture, con grande soddisfazione mia e dei miei ospiti a cui ho dato la ricetta.. il risultato: un piattone enorme di frittelle gonfie e croccanti..grazie alle Farine Magiche Lo Conte.. (A 74 ANNI SI PUO’ ANCORA IMPARARE A SPERIMENTARE !!!” Ersilia da Benevento

all’interno, al contrario quando l’olio è abbondante avvolge il cibo con un calore uniforme, lasciando il cibo fritto cotto dentro, e croccante e asciutto fuori. Per una frittura croccantissima: poni dei cubetti di ghiaccio nella pastella, fatti con acqua ghiacciata. Immergere i pezzi e friggere subito.

PICCOLI E BUONI:

PESCETTI FRITTI IN PASTELLA Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina per Fritture Per 4 persone Difficoltà: facile Tempo: 25 minuti Ingredienti: 400 gr. di pesci piccolissimi per frittura, 100 gr. di Farina per Fritture, 2 cucchiai d’olio d’arachidi, 2 albumi, paprica, olio, sale. Lavate e asciugate bene i pesci, preparate la pastella incorporando alla farina l’olio d’arachidi e 120 ml. di acqua, mescolando la pastella con una frusta fino ad ottenere una consistenza omogenea, lasciate riposare il composto per un’ora in un recipiente con una pellicola trasparente, dopodiché unite alla pastella gli albumi montati a neve, immergetevi i pesciolini, scolateli e friggeteli in abbondante olio bollente: scolateli su carta assorbente da cucina, salateli, a piacere cospargeteli di paprika e serviteli immediatamente. Un trucco per mantenere croccante la frittura, è tenerla nel forno caldo fino al momento dell’uso.

Come lavare i minuscoli pescetti da frittura Minuscoli e delicati, i pescetti vanno lavati in un largo recipiente pieno d’acqua e presi con una schiumarola, vanno poi adagiati su carta assorbente e tamponati delicatamente per togliere l’acqua in eccesso. Attenzione a non togliere testa, coda e lisca centrale: una vera prelibatezza !

FRITTELLE DI MELE Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina per Fritture Per 6 persone Difficoltà: facile Tempo: 30 minuti Ingredienti per la pastella: 200 gr di Farina per Fritture, 100 gr. d’acqua, 100 gr di succo di mela senza zucchero, 1/2 cucchiaino di sale, 1 kg di mele, il succo di un limone, olio di semi di girasole (per friggere). Preparate la pastella in una terrina, unite tutti gli ingredienti e mescolate fino a formare una crema densa, ponetela in frigo per 15 minuti. Tagliate le mele a rondelle, un poco spesse, passatele nel

15


succo di limone per non farle annerire, immergetele nella pastella e ponetele nell’olio di semi bollente, fatele cuocere per qualche minuto e scolatele su carta assorbente. Servitele calde.

FRITTO MISTO DI VERDURE Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina per Fritture Per 4 persone Difficoltà: media Tempo: 30 minuti Ingredienti: 3 uova, 90 gr. di Farina per Fritture, 150 gr. di ricotta, 3 cucchiai di pecorino grattugiato, 2 carciofi, 8 zucchine mignon col fiore, una melanzana lunga, 2 piccole carote, 2 piccoli funghi porcini, un mazzetto di basilico, uno spicchio d’aglio, noce moscata, sale, pepe e olio per friggere. Dividete la melanzana a fette dello spessore di 1/2 cm; cospargete di sale grosso, poggiatele in uno scolapasta per far perdere l’ acqua di vegetazione. Sbattete leggermente le uova con il sale e il pepe, unite la farina, 3 cucchiai d’olio d’oliva, il basilico e l’aglio tritato. In una terrina schiacciate la ricotta, unitevi la noce moscata, il sale e il pepe. Private dei pistilli i fiori delle zucchine, facendo attenzione a non staccarli, riempiteli con la farcia di ricotta e chiudeteli arrotolando le punte. Tagliate a spicchietti i carciofi utilizzando un pela verdure, riducete a fette sottili le carote, immergete le verdure nella pastella, e friggete in abbondante olio, infarinate i funghi e friggeteli, scolate il fritto su carta assorbente e servite subito.

SCAMORZINE IMPANATE Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina per Fritture Per 4 persone Difficoltà: facile Tempo: 20 minuti Ingredienti: 12 scamorze piccole, 150 gr. di Farina per Fritture, 2 uova, 30 gr. di capperi sottaceto, 3 acciughe sott’olio, 4 grosse foglie di basilico, olio e pepe bianco. Tritate finemente i capperi le acciughe e il basilico, con un coltello praticate una fenditura longitudinale nello spessore delle scamorze, ottenendo una tasca, che riempirete con il composto ottenuto, immergete le scamorze nelle uova sbattute e poi nella farina. Friggetele in abbondante olio e servite caldissime. Curiosità e trucchi per un perfetto soufflé

Per i tuoi inviti più speciali

Il soufflé che in italiano vuol dire “soffiato” è una delicata e leggera preparazione di albumi montati a neve, mescolata a una base dolce o salata. Ricorda di imburrare gli stampi del soufflé in modo omogeneo, soprattutto intorno al bordo, riempi per 2/3 della capacità dello stampo. Per una perfetta riuscita del soufflé, ti serve uno stampo a forma cilindrica, con le pareti alte e perpendicolari alla base. Se dai una festa ti consigliamo uno stampo in vetro o in porcellana resistente alle alte temperature, più indicati da portare su una tavola elegante! Per evitare che il soufflé si sgonfi servilo caldissimo. 16


“...Ho scoperto da diverso tempo i vostri prodotti sia per preparazioni dolci che salate e, con essi, la differenza” Giuseppina da Rotello (Campobasso)

SOUFFLÉ AL LIQUORE D’ARANCIA Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Fiore Dolci Per 6 persone Difficoltà: facile Tempo: 45 minuti Ingredienti: 450 ml di latte, 50 gr. di farina Fiore Dolci, 4 uova, 5 cucchiai di latte, 5 cucchiai di liquore all’arancia, burro. Fate bollire 250 ml. di latte, con 35 gr. di zucchero. Diluite 50 gr. di farina aggiungete 250 ml. di latte e unitevi a filo il restante latte caldo, cuocete a fuoco basso fino ad ottenere una crema densa come besciamella. Unitevi uno alla volta 4 tuorli, 5 cucchiai di liquore all’arancia, poi incorporate 4 albumi montati a neve. Rovesciate il composto in uno stampo da soufflé imburrato e cuocetelo in forno caldo a 200° per 35 minuti. Servite subito. Il trucco per sformare il budino, mantenendo la forma! Il trucco per un risultato garantito è nell’immergere per qualche secondo nell’acqua bollente lo stampo appena tolto dal frigo, logicamente senza che questa penetri nello stampo.

BUONO, BELLO E NUTRIENTE... IL BUDINO AL COCCO Ricetta provata dai nostri cuochi con Semola e Farina di Cocco Per 6 persone Difficoltà: elaborata Tempo: 40 minuti Ingredienti: 50 gr. di latte, 50 gr. di semola, 50 gr. di Farina di Cocco Lo Conte, 2 cucchiaiate di miele, 50 gr. di burro, 50 gr. di cedro candito a dadini, 50 gr. di uvetta, una bustina di vaniglia, cannella in polvere, noce moscata, chiodi di garofano, rhum. Portare a ebollizione il latte con la vaniglia, il miele e un pizzico di sale, poi spegnete il fuoco, coprite e lasciate riposare per mezz’ora. Riportare a ebollizione il latte, incorporate la semola poco alla volta, mescolando continuamente per 10 minuti, aggiungete la farina di cocco, la cannella, un poco di noce moscata e i chiodi di garofano. Mescolate ancora per qualche istante, poi togliete dal fuoco e aggiungete il cedro candito e l’uvetta ammorbidita nel rhum. Versate il composto in uno stampo di budino imburrato, fatelo intiepidire e lasciatelo nel frigo per 4 ore. 17


trucchi per preparare in casa la Pasta Sfoglia 1) Impasta 500 gr. di Farina Manitoba Favola, 10 gr. di sale, 400 gr. di acqua fredda, stendi con il matterello, forma un rettangolo di pasta dello spessore di 1 cm. 2) Schiaccia 500 gr. di burro, battendoci sopra con il matterello. 3) Ripiega e copri con la pasta come un fazzoletto e sigilla premendo con le dita. Con il matterello tira e allunga la pasta il più possibile senza far uscire il burro. Piega in tre la striscia e tirala controverso con il matterello, rifacendo una lunga striscia. 4) Ripiegala in 4 e falla riposare. Ripeti l’operazione di tirare e piegare per altre 2 volte. Fai riposare per trenta minuti. La pasta è pronta.

GUBANA Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Manitoba Per 6 persone Difficoltà: elaborata Tempo: 1 ora + cottura Ingredienti: pasta sfoglia (vedi ricetta sopra), per il ripieno: 100 gr. uva sultanina, gr. 50 pinoli, gr. 150 gherigli di noce, 60 gr. di burro, un uovo, 50 gr. di gocce di cioccolato, 4 fichi secchi, 4 prugne secche, due fette di ananas sciroppate tagliate a dadini, 40 gr di cedro candito Decorì e 40 gr. di Arancia candita Decorì, un bicchiere di marsala dolce, 50 gr. di pan grattato, per spennellare un tuorlo. Preparate la pasta sfoglia seguendo i trucchi della ricetta base. Fate macerare l’ uva sultanina con il marsala, tritate le noci, i fichi e le prugne, montate l’albume a neve, fate rosolare il pan grattato con il burro e mescolate amalgamando bene tutti gli ingredienti in una ciotola. Formate con la pasta una sfoglia sottile, disponete il ripieno al centro, e avvolgetela su se stessa fino ad ottenere un lungo rotolo. Ponetela sulla placca del forno arrotolandola a spirale, spennellate con il tuorlo sbattuto, cuocete a 180° per 45 minuti, spolverizzate con lo zucchero vanigliato e servite tiepido.

STRUDEL AGLI ASPARAGI Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Manitoba e Zafferano Per 4 persone Difficoltà: elaborata Tempo: 1 ora e 30 minuti 150 gr. di asparagi, 300 gr. di ricotta, un uovo, 50 gr. di parmigiano, un bustina di zafferano Decorì, una noce moscata grattata. Preparate la pasta sfoglia seguendo le istruzioni della ricetta base, lessate gli asparagi e riduceteli a puré, uniteli alla ricotta e al resto degli ingredienti, amalgamate bene. Stendete la pasta sfoglia in modo rettangolare, sistemate al centro il ripieno e richiudete come uno strudel premendo bene i bordi. Spennellate con un tuorlo d’uovo e cuocete in forno a 220° per 20-25 minuti. 20


Autentiche ghiottonerie di pane

I TRUCCHI SUL PANE FATTO IN CASA CON “TUTTO PANE” Farina, lievito, acqua, sale e poi... fare il pane in casa non è un impresa ardua, anzi una volta imparati i trucchi essenziali che trovi anche sulla confezione di Tutto Pane, miscela di farina per pane, ci si può anche divertire: crei con ingredienti in più e puoi inventare forme stravaganti, gustando vere prelibatezze! I trucchi della preparazione base dell’impasto 1) Mescola il sale alla farina, prima di aggiungere il lievito, altrimenti si rallenta il processo di lievitazione. 2) Lievito: meglio quello fresco, se ne può usare pochissimo, basta aumentare il tempo di lievitazione indicato nelle ricette. Scioglilo in poca acqua tiepida, con un cucchiaino di zucchero ad una temperatura compresa tra i 20° e 25°. 3) Usa acqua tiepida e mai calda, perché l’eccesso di calore uccide il lievito. 4) Se ti sembra troppo lungo il tempo che serve per fare il pane ti consigliamo di preparare l’impasto la sera e di infornarlo la mattina seguente. Lavorare l’impasto Lavorare l’impasto con un robot da cucina, oppure con un cucchiaio o con le mani, per almeno 10 minuti fino a quando non diventa elastico e non si appiccica alla ciotola. Più l’impasto è lavorato, più la mollica del pane risulterà soffice e compatta. Lievitazione Lascia lievitare per circa due ore in uno stampo, sigillato da una pellicola trasparente e coperto da un panno di lana. L’ambiente ideale per favorire la lievitazione dovrà avere una temperatura compresa tra i 25° e i 30°, senza correnti d’aria. Si consiglia nel periodo invernale, di porre l’impasto vicino ad un termosifone acceso. La prova dell’impronta: quando noti che l’impasto ha raddoppiato il suo volume, pigialo leggermente con un dito. Se il dito lascia l’impronta, allora significa che l’impasto è ben lievitato. Se la prova dell’impronta è ok, l’impasto è pronto per essere infornato! Cosa fare se l’impasto non è ben lievitato: può essere dovuto al lievito non troppo fresco o all’ambiente non abbastanza caldo, in questo caso mettilo in un ambiente ancora più caldo per un’altra ora. Cottura: non dimenticare di accendere il forno a 220°, 10 minuti prima di usarlo. Inserire nel forno una ciotola di metallo piena d’acqua, servirà a creare umidità e a migliorare la lievitazione e la cottura. Inforna sul ripiano più basso del forno a 220°, per 15 minuti e poi altri 15 minuti a 180°, la cottura è ultimata quando la crosta è dorata, non molla e chiara. Sfornare e far raffreddare su una griglia del forno spento. Nel caso in cui non sia ben cotto all’interno, la temperatura del forno è bassa e occorre lasciarlo asciugare in forno per altri 10 minuti! 21


Se il sapore del pane ricorda molto il lievito, basterà ridurne la quantità al prossimo impasto, oppure acquistare il lievito di birra fresco direttamente dal fornaio, e conservarlo in un barattolo di vetro al fresco.

FANTASIA CROCCANTE AL ROSMARINO Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Tutto Pane Per 8-10 persone Difficoltà: elaborata Tempo: 1 ora e 30 minuti. Ingredienti per 2 filoni di pane: 1 kg. di Farina Tutto Pane, 40 gr. di lievito di birra, 10 gr. di zucchero, un rametto di rosmarino, olio, sale e foglie di alloro per decorare. Tritate gli aghi del rosmarino e lasciate macerare un poco d’olio per qualche ora, sciogliete il lievito in un poco d’acqua tiepida, versate la farina a fontana, al centro mettete il resto degli ingredienti e unite altra acqua tiepida (circa 500 gr.), impastate fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo, ungetelo con un poco d’olio e ponetelo in una ciotola, coprite con pellicola e lasciate lievitare per 30 minuti. Riprendete la pasta e formate un filone, posatevi sopra in diagonale le foglie di alloro e arrotolate le estremità verso l’interno, ponete il pane sulla placca del forno foderata di carta oleata, coprite con un telo inumidito e lasciatelo lievitare per altri 45 minuti, cuocete in forno preriscaldato a 200° per 40 minuti.

INVITANTI PANINI CON SALMONE AFFUMICATO Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Tutto Pane Per 6 persone Difficoltà: media Tempo: 60 minuti. Ingredienti: 1 kg. di farina Tutto Pane, 10 gr. di zucchero, 2 cubetti di lievito di birra, 300 gr. di salmone affumicato, 50 gr. di burro, 500 gr. di latte, un ciuffetto di aneto, olio e sale. Sciogliete il lievito nel latte, sistemate la farina a fontana, unite il burro ammorbidito, il sale, lavorate bene l’impasto, appiattitelo e sistemate sopra pezzettini di salmone, tocchetti di aneto, lavorate ancora, formate una palla, ungetela con un pò d’olio e ponetela in una ciotola coperta da pellicola, lasciatela lievitare per 30 minuti. Con i due terzi della pasta, formate 10 panini, mentre con la restante pasta 22


“Non vi nascondo che le roselline Decorì hanno resa splendida la mia torta, quasi che fosse stata preparata dalle abili mani di un rinomato pasticcere” Massimo di Jesi (Ancona)

formate dei bastoncini che int reccerete e sistemerete sopra ogni panino in diagonale, disponete i panini sulla placca da forno ricoperta di carta da forno e lasciateli lievitare per 40 minuti. Cuocete in forno preriscaldato a 200° per 25 minuti. Il lievito di birra, attenti al colore! Quando il suo aspetto cambia ed è diventato di colore bruno, significa che è diventato inattivo, ed è quindi da buttare. L’acqua in cui va disciolto deve oscillare tra i 20° e i 25°; se la temperatura è inferiore, esso non avrà la forza di gonfiare la pasta, se è superiore i fermenti vivi che contiene, verranno uccisi.

NODINI ALL’AGLIO Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Tutto Pane Per 6 persone Difficoltà: media Tempo: 1 ora Ingredienti: 1 kg. Farina Tutto Pane, 10 gr. di zucchero, 30 gr. di lievito di birra, 2 spicchi d’aglio, un mazzetto di prezzemolo, 50 gr. di olio, 20 gr. di sale e 500 ml. di acqua tiepida. Sciogliete il lievito in poca acqua tiepida, tritate l’aglio e il prezzemolo, versate la farina a fontana sul piano di lavoro, unite tutti gli ingredienti e lavorateli fino ad ottenere un’impasto liscio e omogeneo. Formate un panetto, ungetelo con un goccio d’olio e ponetelo in una ciotola ricoperta da pellicola, lasciatelo lievitare per 30 minuti, formate 18 bastoncini, dello spessore di un dito, lunghi 25 cm annodateli e disponeteli sulla placca da forno rivestita di carta oleata, lasciateli lievitare per altri 40 minuti e cuocete in forno caldo a 200° per 25 minuti. I trucchi per attenuare il sapore dell’aglio Scottalo in acqua bollente qualche istante e poi tienilo immerso nel latte per mezz’ora. Al posto dell’aglio e della cipolla Lo scalogno ricorda vagamente la cipolla, mentre il sapore ricorda l’aglio ma molto più delicato. Lo si può usare ogni qualvolta una ricetta preveda l’uso di uno dei due bulbi. Ma soprattutto nella preparazione di salse. 23


COME PREPARARE IL PANE ARABO Ricetta per 15 panini arabi Ingredienti: 1 kg. di Farina Tutto Pane, 20 gr. di sale fino, 20 gr. di malto (che può essere sostituito con la stessa quantità dallo zucchero), 30 gr. di lievito di birra, 500 ml. di acqua tiepida. Lavorate tutti gli ingredienti tra loro, otterrete così un panetto liscio, formate una palla, ungetela con un filo d’olio, sistematela in una ciotola e coprite con pellicola, lasciatela riposare per 20 minuti. Dividete l’impasto in 15 palline, schiacciatele con un matterello, e date una forma ovale, alta 1 cm, disponeteli sulla teglia e coprite con un telo umido, fate lievitare per un’ora e cuocete in forno a 200° per 25 minuti.

Come preparare le piadine in modo facile e veloce

Ideale per una serata tra amici, puoi farcirle con fettine di strutto, prosciutto o altro. Ingredienti per preparare le piadine per 4 persone: 400 gr. di farina Farina per Piadina “La Romagnola”, 40 gr. di strutto, un pizzico di sale e acqua tiepida. Formare un panetto morbido ed elastico, coprilo con un telo e lascialo riposare per 30 minuti. Riprendi il panetto e rilavoralo, dividi la pasta in tante palline e con l’aiuto del matterello stendili allo spessore di 3 mm., con diametro 15 cm., fai riscaldare bene una padella antiaderente o una piastra di ghisa, e cuoci le piadine una per volta, 3 minuti per ogni lato. Piega giusto a metà e continua la cottura delle altre piadine. I trucchi per la Charlotte

Per le tue cene raffinate

La Charlotte puoi prepararla sia dolce che salata, la più tradizionale è con il pane raffermo, tagliato a fette e con le mele. Se vuoi una versione più raffinata, sostituisci alle mele il formaggio e le verdure. Il pandolce è una deliziosa alternativa al pane. Per sformare la charlotte più facilmente, l’ideale è uno stampo antiaderente.

RAFFINATA CHARLOTTE AL LIMONCELLO E KIWI Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Fiore Dolci Per 6 persone Difficoltà: elaborata Tempo: 1 ora e 20 minuti. Ingredienti: 3 kiwi, 100 gr. di zucchero a velo, 140 gr. di zucchero, 80 gr. di farina Fiore Dolci, 3 uova intere e 4 tuorli, 250 ml. di latte, 300 ml. di panna, 2 limoni, 10 gr. di gelatina in fogli, un bicchierino di limoncello. Fate ammorbidire la gelatina in acqua, montate gli albumi a neve neve, con 80 gr. di zucchero a velo, poi unitevi tre 24


Grazie a Decorì la torta del sessantesimo compleanno del mio babbo è stata un successo. Portata a tavola, mio cugino ha esclamato:” La torta è uno spettacolo!” Un’Amica

tuorli e la farina. Trasferite il composto in una sacca da pasticcere con bocchetta larga e liscia, e formate direttamente sulla placca da forno opportunamente foderata di carta oleata, un disco di 20 cm. di diametro e dei bastoncini di 6 cm. di altezza. Cuocete a 200° per 15 minuti dopo averli spolverizzati di zucchero a velo. Ora portate a ebollizione il latte con la scorza di un limone e 70 gr. di zucchero, spegnete il fuoco, filtrate il latte e versatelo sui tuorli montati con 60 gr. di zucchero. Cuocete a fiamma bassa finché la crema non si addensi. A questo punto, unitevi la gelatina strizzata e fatela sciogliere; una volta raffreddata incorporate 200 ml. di panna montata e il succo di un limone. Sciogliete a fiamma media lo zucchero rimasto con 100 ml. di acqua, fate raffreddare. Sistemate una fascia di cartone del diametro di 20 cm, con cui avrete formato un anello, al centro di un piatto da dessert, ponete sul fondo il disco di pasta, foderate le pareti internamente con i biscotti, spennellateli con lo sciropppo di acqua e zucchero cui avrete aggiunto il limoncello, riempite con il composto al limone, coprite con pellicola da cucina, e mettetelo nel frigo per tre ore. Prima di servire, togliete la fascia di cartone e decorate con la panna rimasta e i Kiwi tagliati a bastoncini. Per non far impazzire l’impasto di creme dolci con liquore. Il liquore và aggiunto al burro poco per volta, man mano che si amalgama, altrimenti il burro si raggruma separandosi dal liquido. Se preferisci il miele allo zucchero Dosa 80 gr. di miele ogni 100 gr. di farina Per amalgamare il miele all’impasto scegliete innanzitutto un miele fluido, stemperalo in un po’ di latte, poi aggiungilo all’impasto

CENNI STORICI E NUTRIZIONALI SUL MAIS Il

sapore della tradizione

Il mais arrivò in Italia nel 1493 con Cristoforo Colombo, i suoi semi vennero usati per la polenta che diventò ben presto il piatto unico più usato dalle fasce più povere della popolazione. Il mais ha meno proteine del frumento, per questo è consigliabile accostarlo al formaggio o alla carne, permettendo un piatto unico nutrizionalmente valido, senza essere iperproteico. Per la polenta perfetta Sei tradizionale? Allora per cuocerla usa un paiolo di rame non stagnato con fondo concavo. L’acqua non deve superare la metà dell’altezza del recipiente e deve essere salata in modo giusto: ogni 350 gr. di farina occorrono 7-8 gr. di sale. Ricorda che la farina di mais a grana grossa richiede più acqua di quella fine. Non versare nell’acqua la farina dal sacchetto, ma lasciala cadere a manciate, incorporandola con la frusta.

25


POLENTA PASTICCIATA AI FUNGHI PORCINI Ricetta provata dai nostri cuochi con Polenta Bramata Per 6 persone Difficoltà: facile Tempo 40 minuti Ingredienti: 350 gr. di Polenta Bramata, burro, formaggio parmigiano, 1,5 litri di acqua, 1/2 dado, pepe q.b.; 400 gr. di taleggio, 600 gr. di funghi porcini, 3 cucchiai d’olio, 1 spicchio d’aglio, prezzemolo tritato, 200 gr. di prosciutto cotto a fette, burro. Preparare la polenta seguendo la ricetta base indicata sulla confezione, una volta cotta, lasciatela intiepidire su un tagliere. Pulite i funghi, tagliateli a fettine e fateli saltare in una padella con olio e aglio. Aggiungete un pizzico di sale e 1 pizzico di pepe, fate stufare per 10 minuti, aggiungendo un po’ d’acqua se necessario e prezzemolo fresco tagliuzzato. Affettate il taleggio, tagliate a fette la polenta, disponendola su una teglia imburrata, intervallandole una alla volta con le fette di prosciutto, i funghi trifolati e le fettine di formaggio. Passate nel forno preriscaldato a 180°, per 20-30 minuti. Servite caldo. Come pulire i funghi porcini Vanno puliti dalla terra con un panno umido, strofinati delicatamente, senza ricorrere all’acqua.

re Dolci per stupi

Savarin... il trucco è il calore uniforme Un piatto sicuramente d’effetto, il savarin! Il trucco per la cottura del savarin è il calore uniforme, cuocilo in uno stampo ad anello con il fondo arrotondato, preferisci l’alluminio al vetro, perché è un ottimo conduttore di calore. La Lievitazione. L’impasto del savarin. Ci sono due modi per ottenere il savarin: 1) Se hai fretta, mescola tutti gli ingredienti di base e lascia lievitare. È normale che la pasta lievitata diventi molle e appiccicosa, quindi non aggiungere farina ma aiutati con un raschietto. Per ottenere una pasta soffice ma compatta, con pori piccoli, lascia lievitare l’impasto anche per tutta la notte ad una temperatura di 25°. Se invece preferisci una pasta con pori più larghi lascia lievitare per un tempo più breve, tre ore circa ad una temperatura di 27°. 2) Per una lievitazione eccezionale e una pasta più fine, prepara prima un piccolo panetto con il lievito, al quale unirai poi gli altri ingredienti. In questo modo la capacità del lievito viene aumentata al massimo, dato che ha già iniziato ad agire quando si aggiunge il resto della farina. Lo zucchero poi migliora ulteriormente la lievitazione. 3) Lavora molto a lungo se vuoi ottenere un dolce particolarmente morbido, fino a quando l’impasto non si stacca facilmente dalla spianatoia. A questo punto lasciala lievitare coperta da un panno, fino ad ottenere il doppio del volume iniziale, quando l’impronta del dito rimane per un po’ di tempo, allora la lievitazione è completa. Lavora ancora la pasta, per togliere l’eccesso di elasticità e dare la forma per met metterla nello stampo e infornarla. 26


“I miei dolci preparati con Le Farine Magiche sono molto più buoni di quelli comprati in pasticceria, testimoni tutti i miei amici che li assaggiano sempre!” Anna di Castrano ( Lecce)

Tre modi per guarnire il savarin. Una volta sfornato e lasciato raffreddare 1. guarnisci la parte superiore alternando a ciuffetti di panna, fettine di fragola, fettine di kiwi o uva. 2. decora la parte superiore con roselline in ostia Decorì e ciuffettini di crema 3. poni al centro del savarin tanti piccoli babà che avrai precedentemente preparato, guarnisci la base con un decoro di panna e margherite in ostia Decorì.

SAVARIN Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Favola Manitoba Americana Per 6 - 8 persone Difficoltà: facile Tempo: 20 minuti + la lievitazione Ingredienti: 200 gr. di farina Favola Manitoba Americana, 4 uova intere, 100 gr. di margarina, 1 cubetto di lievito di birra, 1 cucchiaio di zucchero e 1 pizzico di sale, 1 stampo da forno a corona. Ingredienti per la bagna: 700 ml. di acqua, 300 di zucchero, 200 ml. di rhum. Amalgamate le uova con lo zucchero e la margarina, unite il lievito, la farina ed in ultimo il sale. Lavorateli fino ad ottenere un impasto liscio e colloso, imburrate lo stampo da forno e versatevi l’impasto. Lasciatelo lievitare per 2 ore circa in un ambiente caldo. Accendete il forno a 180° e cuocete per 25 minuti. Preparate adesso la bagna, portando ad ebollizione l’acqua con lo zucchero, fino a scioglimento. Fate raffreddare e unite il liquore. Versate la bagna direttamente sul savarin, ancora nello stampo, lasciando che si impregni bene per 10 minuti. Sformate su un piatto da portata e decoratelo a piacere. 27


I segreti dello Zuccotto L’ideale per quelle di noi che tirano un sospiro di sollievo quando trovano la ricetta di un dolce che non richiede cottura, ma uno stampo a cupola, di vetro o di alluminio, dove il pan di Spagna o i savoiardi, ben pressati e al fresco prendono la caratteristica forma, attenta però: una ciotola di vetro non dà lo stesso risultato.

ZUCCOTTO ALLA FRUTTA Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Favola Manitoba Americana 6 persone Difficoltà: facile Tempo: 20 minuti + la lievitazione Ingredienti: una confezione di savoiardi, 400 gr. di panna da montare, 100 gr. di fragole, 100 gr. di lamponi, una banana, Gocce di cioccolato Decorì, rhum, maraschino circa 50 gr. per tipo. Spennellate 24 savoiardi con un miscuglio di rhum, maraschino e acqua, foderate con questi uno stampo da zuccotto. Montate 200 gr. di panna, e unitevi la frutta tagliata e 20 gr. di Gocce di cioccolato fondente Decorì. Riempite con il composto lo stampo, copritelo con altri savoiardi e mettetelo in frigo per 24 ore. Al momento di servire sformate lo zuccotto, spalmate sulla superficie 200 gr. di panna e decorate con altra frutta a piacere. Come distinguere la Bomba dal Parfait Hanno entrambe la stessa forma tonda, la bomba viene preparata da più strati di gelato di sapore diverso, mentre il parfait è realizzato con un solo gusto.

PARFAIT ALLE PESCA Ricetta provata dai nostri cuochi con Mix Kremì Lo Conte Preparate il gelato seguendo le istruzioni della confezione di Mix Kremì Lo Conte. Vi occorre solo usare piccoli trucchi per una perfetta riuscita, ad esempio, prima di preparare il gelato ricordate di porre nel freezer il latte necessario, almeno per mezz’ora, in modo che sia freddissimo. Una volta ottenuta la crema neutra, frullate le pesche, ricordate che potete usare quelle fresche o altrimenti anche quelle sciroppate, unitele alla crema e versate il tutto in uno stampo di forma tonda, rivestito con foglio di pellicola per alimenti, ponetelo in freezer per 2-3 ore. Prima di servire, decorate con fettine di frutta fresca. 28


“Uso le farine per dolci, i fantastici Decorì e la crema pasticciera istantanea Decorì, che è molto pratica e veloce, tutti prodotti che rendono belli e gustosi i miei dolci” Cristina di Ariano Irpino (Avellino)

no Sapori d’autun

Curiosità sulla polenta di castagne Questa polenta, un tempo costituiva l’alimento principale dei montanari toscani e sostituiva il pane in alcune preparazioni, oggi viene gustata, cosparsa da pecorino grattugiato, o accompagnata da carne di maiale o baccalà in umido.

BISCOTTI DI CASTAGNE Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina di castagne Chateigné Per 8 persone Difficoltà: facile Tempo: 20 minuti Farina Magia 200 gr, zucchero a velo 200 gr, mandorle macinate 150 gr. Montare leggermente e aggiungere: uova intere 100 gr, muster flower 140 gr, farina di castagne 140 gr, vanillina 1 gr. Dressare su carta nella forma desiderata con beccuccio rigato. Cottura 200 °C per circa 10 minuti. Le astuzie ammazza calorie Il castagnaccio non ingrassa! La ricetta classica ligure non prevede lo zucchero, in questo modo una porzione non raggiunge 130 calorie.

Quando cucinare fa rima con ricordare

“Le farine della Vs. gamma che maggiormente utilizzo sono la “farina 0 fiore” (per la pizza) e la farina di castagne. Di seguito riporto una ricetta, realizzata appunto con la Vs. farina di castagne, di cui è ghiotto mio padre. Lui, che ha quasi 80 anni, mi chiede spesso di preparargliela perché quel sapore gli riporta alla memoria la sua adolescenza, durante la guerra, quando si mangiavano le cose semplici, perché allora i soldi proprio non c’erano.” Ringraziomo Anna di Solofra ed il carissimo nonno, così attaccato ai sapori della sua adolescenza e ai ricordi belli della vita, per averci commosso con il loro racconto e arricchito con questa ricetta che Vi consigliamo di sperimentare! 29


Il castagnaccio di nonno Aniello Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina di Castagne Chateigné

Ingredienti: 400 gr. di farina di castagne Chateigné, 50 gr. di zucchero, zucchero a velo per decorare, acqua tiepida quanto basta per ottenere un’impasto fluido, un pizzico di sale, una manciata di noci, una manciata di pinoli, un filo d’olio, miele (facoltativo). Attrezzi: 1 frusta, 1 recipiente, 1 teglia larga e bassa unta (quelle da crostata sono l’ideale) Procedimento: impastare in un recipiente la Farina di Castagne, con acqua tiepida, quanto basta ad ottenere un impasto fluido. Aggiungere un pizzico di sale e lo zucchero. Qualora l’impasto risultasse amarognolo, aggiungere a piacere del miele, che ne ristabilisce la naturale dolcezza. Trasferire l’impasto di una teglia e infornare a 200° per 15 minuti. Cospargere il castagnaccio con i pinoli, le noci e un filo d’olio e proseguire la cottura per altri 15 minuti. A questo punto il castagnaccio avrà assunto il suo colorito scuro e la superficie si sarà screpolata (è normale). Cospargere di zucchero a velo. È ottimo sia caldo che freddo. Si conserva a temperatura ambiente per 3-4 giorni.

CASTAGNACCIO CON LA RICOTTA Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina di castagne Chateigné Per 6 persone Difficoltà: facile Tempo: 50 minuti Ingredienti: 200 gr. di farina Chateigné, 300 ml. di latte, 100 gr. di zucchero, 50 gr. di uvetta Decorì, 50 gr. di pinoli Decorì, 250 gr. di ricotta, un bicchierino di vin santo e qualche rametto di rosmarino. Ammorbidite l’uvetta in poca acqua tiepida, strizzatela e unitela al Chateigné, aggiungete il latte e amalgamate bene il tutto, imburrate ed infarinate una teglia del diametro di 24 cm., versate in essa il composto ottenuto. Lavorate la ricotta con il vin santo, stendetela sul castagnaccio e cospargete la superficie con i pinoli e qualche aghetto di rosmarino. Per un dolce più leggero sostituisci l’olio al burro nell’impasto, nella proporzione: 5 cucchiai di olio per 250 gr. di farina. Ti sei dimenticata di comprare lo zucchero a velo? Ecco il rimedio: tranquilla! Basta versare nel frullatore del comunissimo zucchero semolato e azionare il mixer fino a quando non otterrai il leggerissimo zucchero a velo.

BOMBOLONI

Ingredienti: 550 gr. di Farina Manitoba Favola Americana, un cubetto di lievito di birra, 50 gr. di zucchero, 50 gr. di burro, 2 uova, 300 ml. di latte, olio di semi per friggere, 100 gr. di zucchero.

30

“Aimè... la mitica ricetta dei bomboloni per me era sempre stata un fallimento, li ho rifatti con la farina “magica”, sì, io così la chiamo, (riferito a Farina Manitoba Favola), e …Cosa da non credere! Ragazzi un successone!! Veramente fantastica questa farina!” Annalisa da San Giov. Valdarno (Arezzo)


“Utilizzo la Farina Manitoba Favola per fare la pizza, la Farina di grano duro per fare la pasta e uso Lo Conte perché mi fido” Cinzia da Roma

Scaldate il latte e unite il lievito e il burro, miscelate finchè il lievito non si sarà completamente sciolto, coprite e lasciate riposare per 10 minuti, ammorbidite il burro mentre da parte, sbattete con un frullatore le uova, unite il burro, aggiungete il lievito sciolto nel latte e mescolate in modo che gli ingredienti si uniscano bene tra loro. In una ciotola capiente setacciate la Farina Manitoba, versate il composto ottenuto con il lievito, amalgamate bene il tutto, coprite e lasciate lievitare per 45 minuti. Trasferite l’impasto sulla spianatoia infarinata, lavoratelo con le mani fino a renderlo compatto, tirate una sfoglia con il matterello alta 1 cm. Con il tagliapasta ricavate dei dischi di 5 cm di diametro, in numero pari, su metà di questi versate un cucchiaio di marmellata e richiudete con gli altri, schiacciando i bordi con la pressione delle dita. Sistemate i bomboloni su un vassoio imburrato e copriteli con un canovaccio; lasciar lievitare per mezz’ora, scaldate in una padella alta abbondante olio di semi e cuocete i bomboloni pochi per volta da ambo i lati fino a doratura, scolateli su carta e spolverizzate con zucchero a velo.

TOCCHETTI DI CASTAGNE Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina di castagne Chateigné e Fiore Dolci Per 8 persone Difficoltà: elaborata Tempo: 60 minuti Ingredienti: 50 gr. di Farina Fiore Dolci, 80 gr. di Chateigné, un uovo, 200 ml. di latte, 150 gr. di carote, 500 gr. di ricotta, 4 cucchiai di panna montata, 200 gr. di asparagi, un porro, due foglie di sedano, burro, 20 gr. di mandorle, mezza arancia, sale e pepe. Preparate la pastella per le crepes, unendo alle due farine l’uovo sbattuto, il latte e 10 gr. di burro fuso, mescolate bene e fate riposare in frigo per 30 minuti. Cuocete a vapore le carote, il porro e gli asparagi. Frullate il porro con qualche carota, unite il succo dell’arancia, un cucchiaio di ricotta, due di panna montata, sale e pepe. Frullate il resto delle carote in modo da ottenere una mousse che userete per decorare. Unite al resto della ricotta, gli asparagi, la scorza grattugiata dell’arancia, e la panna montata rimasta, salate e pepate a vostro piacere. Fate riscaldare bene una padella antiaderente, unta con pochissimo burro, cuocete 4 grandi crepes. Sistemate il primo ripieno sulla prima crepes, sminuzzate qualche fogliolina di sedano e arrotolate su se stessa, spalmate sulla seconda crepes l’altro ripieno e sistemate sopra il rotolo che avete appena fatto e richiudetelo con questa seconda crepes. Formate allo stesso modo un altro rotolino, avvolgete i due rotolini e fateli riposare in frigo. Sistemate sul piatto di portata i due rotolini, tagliandoli da una estremità in modo diagonale, poi uniteli in modo da far combaciare perfettamente i bordi. Decorate la superficie come una corteccia, con la mousse di carote, spolverizzate con mandorle tritate e qualche fogliolina di sedano. 31


A prova di suocera

I trucchi per preparare le tagliatelle Su un piano di lavoro disporre a fontana 300 gr. di Pasta Facile, al centro rompere 3 uova, aggiungi un cucchiaino di sale e un cucchiaio d’olio di oliva. Con una forchetta sbatti le uova e mescola alla farina. Aiutandoti con le mani forma un panetto, lascialo riposare 1/2 ora, stendi aiutandoti con un po’ di farina, fino ad ottenere una sfoglia sottile, ripiegala su se stessa senza pressarla, spolverizzando con un po’ di farina, taglia a strisce per ottenere le tagliatelle e disponile su un canovaccio dividendole con un po’ di farina per farle seccare un poco.

RAFFINATE TAGLIATELLE ALLO ZAFFERANO Ricetta provata dai nostri cuochi con Pasta Facile Per 6 persone Difficoltà: media Tempo: 1 ora e 45 minuti Ingredienti: 250 gr. di Pasta Facile, 3 uova - per la salsa: 100 gr. di prosciutto cotto tagliato a dadini, 150 gr. di panna da cucina, 1/2 bustina di zafferano, formaggio grattugiato, 50 gr. di burro, sale, pepe e prezzemolo. Unite a 250 gr. di Pasta Facile, 3 uova intere e una presa di sale. Impastate bene e tirate una sfoglia aiutandovi con la macchina per la pasta, o se siete brave con il matterello, ottenete così una sfoglia sottile. Tagliate con un taglia pasta le tagliatelle, larghe mezzo cm. In un tegame fate rosolare con un poco di burro il prosciutto tagliato a dadini, salate e pepate a vostro piacere, versate 150 gr. di panna da cucina e cuocete a fuoco basso per 5 minuti. Portate a ebollizione l’acqua, unite 1/2 bustina di zafferano e cuocete le tagliatelle, scolatele. Ora a fuoco vivo, amalgamatele alla salsa, unite il formaggio grattugiato e il prezzemolo tritato, servite subito.

I trucchi per colorare la pasta fatta in casa Per colorare la pasta in modo semplice e naturale, basta semplicemente seguire il nostro suggerimento. Per ottenere la pasta di colore rosso basta aggiungere ogni 200 gr. di farina, 170 gr. di passato di pomodoro, mentre per fare quella di colore verde, sempre per 200 gr. di farina aggiungi 200 gr. di spinaci lessati, strizzati e poi passati al setaccio. Per fare la pasta gialla, aggiungi a 200 gr. di farina una bustina di zafferano; per ottenere la pasta di colore arancione, unisci a 200 gr. di farina 150 gr. di carote lesse e passate al setaccio o 50 gr. di farina di carote.

Divertiti a preparare in casa gnocchi sardi, orecchiette e cavatelli... Ecco come! L’importante è ottenere un impasto molto elastico, basta lavorarlo bene e a lungo, segui g la nostra ricetta. Gli ingredienti sono: 500 gr. di semola di Grano Duro, 10 32


“Ho 30 anni.. sono un ragazzo che ama la vita, Dio, il sole, il cibo e l’amore… e con le Vostre ricette, forse sarà la volta buona che rimorchio una ragazza!” Roberto da Roma

gr. di sale, 15 gr. di olio d’oliva, 250 gr. d’acqua tiepida. Disponi la farina a cratere sul piano di lavoro, metti al centro gli ingredienti e lavora energicamente impastando fino ad ottenere una panetto liscio e omogeneo, copri con un foglio di pellicola per alimenti e fai riposare per 15 minuti. Per ottenere gli gnocchetti sardi: preleva piccole quantità dal panetto e stendi con il palmo delle mani per ottenere dei salamini di mezzo cm. di diametro. Taglia a tocchetti e passali sull’apposita tavola rigata, strisciandoli con la

forza del pollice in modo da incavare leggermente il lato opposto a quello rigato.

Per ottenere le orecchiette: forma sempre i salamini e tagliali a tocchetti. Su di un tavolo di legno, schiacciali al centro con il pollice, e rivoltalo sul dito indice, modellandoli leggermente. Per ottenere i cavatelli: dopo aver formato dei salamini, tagliali a tocchetti lunghi almeno 3 cm. Incavali con tre dita, facendo una leggera pressione.

LA PASTA ALL’UOVO

per fare spaghetti alla chitarra, farfalline e garganelli. Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Pasta Facile Ingredienti: 200 gr. di farina Pasta Facile, 300 gr. di farina di Semola di grano duro, 15 gr. d’olio d’oliva, 6 uova e 15 gr. di sale. Disponete la farina a cratere sul piano di lavoro, mettete al centro gli ingredienti e lavorate energicamente impastando fino ad ottenere un

33


“In verità, all’inizio, ero un po’ scettica sulla riuscita delle mie preparazioni culinarie, ma poi sono rimasta soddisfatta e sbalordita dai Vostri prodotti...” Rosa da Firenze

panetto liscio e omogeneo, copri con un foglio di pellicola per alimenti e fai riposare per 15 minuti. Per fare gli spaghetti alla chitarra, con l’aiuto della macchina per la pasta, tira delle sfoglie da 2 mm, poggiale sopra la “chitarra” passa sopra il matterello e, facendo pressione, taglia gli spaghetti. Il trucco sulle farfalle Finalmente puoi cuocere le farfalle in poco tempo. La pasta fresca cuoce in molto meno tempo rispetto alla pasta secca: per questo formato solitamente ci vogliono 9-12 minuti di cottura, invece fatto con le tue mani, cuoce in una manciata di minuti. Con lo stesso impasto puoi ottenere anche le farfalline: fai delle sfoglie sottili almeno 1 mm. e con un taglia pasta rotondo di cm. 4 di diametro, taglia tanti cerchi, prendi in mano un dischetto e pizzicalo al centro con due dita, in modo da fare attaccare la parte centrale, abbassa le due alette e ottieni una farfallina. Per fare i Garganelli, dopo aver tirato delle sfoglie sottili con il tagliapasta, taglia delle strisce larghe 3 cm. e da queste, ricava dei quadratini lunghi 3 cm. Poggia un lembo del quadratino sul manico di un cucchiaio di legno e facendolo rotolare sulla tavoletta rigata (quella che si usa per gli gnocchetti) unisci il lembo opposto, così da formare un garganello. Fai asciugare la pasta almeno per un’ora prima di cuocerla, altrimenti potrebbe perdere la forma.

34


Il segreto della Pastiera Il segreto della preparazione di uno dei più nobili dolci della tradizione napoletana, diventato un culto per tutti i buongustai: la pastiera è realizzata con Grany , chicchi di grano selezionato, cotti a vapore.

PASTIERA NAPOLETANA Ricetta provata dai nostri cuochi con Farina Desirée e Grany Per 8 persone Difficoltà: media Tempo: 60 minuti Ingredienti per la pasta frolla: 500 gr. di farina Desirée, 200 gr. di zucchero, 3 uova, 150 gr. di burro, buccia d’arancia grattugiata. Per il ripieno: 700 gr. di ricotta, 350 gr. di zucchero, 8 uova, una bustina di vanillina, una fiala di fiori d’arancio Decorì, la buccia grattugiata di un limone, un bicchierino di liquore Strega, canditi e gocce di cioccolato a piacere, un barattolo di grano cotto Grany Lo Conte, un cucchiaio di burro, 300 ml di latte. Preparate la pasta frolla, impastando tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo, coprite la pasta con una pellicola e fate riposare un poco al fresco. In una pentola unite il grano cotto con il latte e il cucchiaio di burro, fatelo cuocere per 1520 minuti, una volta raffreddato, frullate il tutto. In una ciotola unite alla ricotta, il resto degli ingredienti, infine aggiungete il grano e amalgamate bene. Stendete la pasta e rivestite il fondo della teglia, riservatene un poco per fare le striscioline, che sistemerete sopra il ripieno. Fate cuocere in forno preriscaldato a 200° per 45 minuti. Lasciate il dolce nel forno spento per almeno un’ora.

Torta di Compleanno ?

erve s a s Co

a • la tu ntasia... fa



Ricettario Le Farine Magiche