Issuu on Google+

Periodico di Informazione | N.05 | Maggio 2014

Tele Valle Olona la voce del territorio

7 milioni al territorio Fondazione Cariplo ha stanziato 7 milioni di euro per cinque progetti in provincia

Fiction

Visita ai luoghi della Valle Olona in cui saranno girate le 14 puntate del programma

Segnalaci curiositĂ , eventi, iniziative, problemi, disservizi e necessitĂ , compleanni, nuove idee o proposte

Tele Valle Olona è la TV del Tuo territorio

Tele Valle Olona | www.televalleolona.it | e-mail: redazione@televalleolona.it


Rinaldo Pescasport di Menin Ivana

Via Cadorna, 26 21054 Fagnano Olona - VA-

La qualitĂ  per la tua Pesca

2 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


4

24 04

Cinque progetti per il territorio

36

Soffi di novità dalla Valle Olona

38

Caduti e dispersi indimenticabili

39

Fondazione Cariplo ha stanziato 7 milioni di Euro

08

ANFCDG, appuntamento tra ricordo e spiritualità

14

Varese conferma la vocazione turistica

Tele Valle Olona Magazine N.05 | Maggio 2014

In cucina con una Food Blogger Insalata primaverile di orzo e grano

Oroscopo - Ricorrenze - Compleanni Mandaci via e-mail una foto e i tuoi auguri

Eventi, curiosità e manifestazioni del territorio

12

Sommario

Varese Land of Tourism

Valorizzare le acque del varesotto per “fare rotta” su Expo Milano 2015

Presentato l’annuario della ricettività provinciale

16

AVID Varese Onlus

Progetto auto adattata per la patente dei disabili

18

Sapori antichi con la Marmotta

Il Teatro Nuovo esaurito per “L’Aria del continente”

22

Fiction: la giovane aspirante Star Conosciamo Chiara Fantetti

24

Volandia: nuovo padiglione Alenia Alenia Aermacchi, il passato e il futuro

26

A Suon di Musica

L’uragano Pelù scuote Milano

28

“Torsioni” in mostra, di Jano Sicura Riscontro positivo allo “Spazio Arte Carlo Farioli”

32

Cercafamiglia

Adotta un amico a 4 zampe

N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine www.televalleolona.it redazione@televalleolona.it

Tele Valle Olona Magazine | 3


Ne beneficeranno i comuni di Cairate, Luino, Gerenzano, Venegono Inferiore e Varese.

CINQUE progetti emblematici per il territorio

7

i milioni di Euro stanziati complessivamente dalla Fondazione Cariplo per la realizzazione dei

progetti ad alto valore storico-culturale e di tutela della persona e del territorio 4 | Tele Valle Olona Magazine

S

ono cinque i progetti emblematici selezionati, dopo un lungo e articolato iter di valutazione, dal Consiglio di Amministrazione di Fondazione Cariplo. Cinque progetti dal valore complessivo di 7 milioni di euro. Si tratta di progetti emblematici ovvero iniziative capaci di rappresentare interventi di alto valore non solo economico, ma anche simbolico per il territorio di Varese.

Progetti che beneficeranno: “Palazzo Verbania, gli archivi di Piero Chiara e Vittorio Sereni” a Luino. Contributo da 1 milione di euro. “Polo museale del Medioevo nel Seprio” nell’ex Monastero di S. Maria Assunta a Cairate. Finanziamento da 2,5 milioni di euro. “Centro Multiservizi per le Disabilità e la Famiglia” di Varese. Contributo da 1,2 milioni di euro. “New Pilot - Nuovo impianto pilota per la produzione di sostanze naturali da microorganismi”, a Gerenzano. Finanziamento da 1,3 milioni di euro. “Ala ex Liceo del Seminario Arcivescovile” della sede di Venegono Inferiore. Contributo da 1 milione di euro. N. 04 | Aprile 2014


Il C.d.A. Della Fondazione Cariplo ha decretato lo stanziamento di 7 milioni di euro a finanziamento di cinque progetti selezionati, dopo un lungo e articolato iter di valutazione, tra i tanti presentati all’Ente. Analizziamo nel dettaglio i progetti selezionati, individuando l’ente beneficiario del contributo e le finalità: Progetto

“Palazzo Verbania, gli archivi di Piero Chiara e Vittorio Sereni”

Ente promotore

Comune di Luino

Importo del contributo

1 milione di euro

Descrizione

Il Palazzo Verbania, all’origine Kursaal di Luino, è un edificio in stile liberty costruito nel 1904 destinato ad ospitare concerti, feste da ballo, riunioni, conferenze, caffè, ristorante. Il progetto si propone di valorizzare l’edificio storico, quale riferimento culturale cittadino, legandolo agli archivi – acquistati dall’ente nel 1998 – di Piero Chiara e Vittorio Sereni (che hanno fatto di Luino e del suo lago il luogo privilegiato della loro poetica). Nella sede saranno allestiti laboratori culturali in collaborazione con fondazioni, scuole e organizzazioni che operano in quest’ambito.

Progetto

“Polo museale del Medioevo nel Seprio” nell’ex Monastero di S. Maria Assunta a Cairate

Ente promotore

Provincia di Varese

Importo del contributo

2,5 milioni di euro

Descrizione

L’ex Monastero è un complesso architettonico diviso nel grande chiostro quadrilatero, il cortile di San Pancrazio e la corte rustica. Il progetto prevede di sviluppare un Polo museale con l’allestimento di un percorso integrato all’interno del Chiostro rinascimentale, il restauro architettonico e recupero funzionale dei rustici abbaziali per l’inserimento di servizi per il pubblico e il restauro architettonico e recupero funzionale della chiesa dei SS Ambrogio e Martino per la realizzazione di un auditorium a servizio delle attività museale ed espositive presenti nell’ex monastero.

Monastero di Santa Maria Assunta a Cairate N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 5


Progetto

“Centro Multiservizi per le Disabilità e la Famiglia”

Ente promotore

Fondazione per disabili intellettivi e relazionali Renato Piatti di Varese

Importo del contributo

1,2 milioni di euro

Descrizione

Il progetto prevede la riqualificazione per scopi sociali dell’immobile ex seminario Frati Francescani, a Varese, al fine di adibirlo a Centro Multiservizi per le Disabilità e la Famiglia. Il Centro sarà in grado di dare alla persona con disabilità e alla sua famiglia interventi di cura, sostegno e assistenza.

Progetto

“New Pilot - Nuovo impianto pilota per la produzione di sostanze naturali da microorganismi”

Ente promotore

Fondazione Istituto Insubrico di Ricerca per la vita di Gerenzano

Importo del contributo

1,3 milioni di euro

Descrizione

Il progetto concerne la riqualificazione dell’impianto pilota di fermentazione e la conseguente sperimentazione finalizzata a testarne la validità. In particolar modo la Fondazione si doterà di una facility di ricerca & sviluppo determinante nel settore biotecnologico e in linea con le proprie attività di ricerca focalizzate sulle potenzialità di alcuni enzimi come agenti terapeutici.

Progetto

“Ala ex Liceo della sede di Venegono Inferiore”

Ente promotore

Seminario Arcivescovile di Milano di Venegono

Importo del contributo

1 milione di euro

Descrizione

Riqualificazione dell’ala Ex Liceo del seminario di Venegono Inferiore

Anche in questa occasione – ha commentato il Presidente di Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti - il territorio di Varese ha dimostrato grande vivacità, nel mobilitarsi, proponendo idee e progetti in linea con l’obiettivo del bando, legato alle cosiddette Erogazioni emblematiche. La scelta, come sempre accade in queste situazioni, non è stata facile; ci siamo attenuti a criteri rigorosi. Rincresce davvero sempre, quando si arriva in questa fase, dover prendere delle decisioni che possono creare rammarico in chi rimane escluso. Allo stesso tempo, siamo fortemente convinti che i progetti scelti rappresentano iniziative di valore, ben costruite, coerenti con la mission della nostra Fondazione e condivise dalle comunità locali che le hanno proposte. E’ stato premiato e valorizzato l’intero territorio della provincia – ha proseguito il Presidente Guzzetti - con progetti caratterizSeminario Arcivescovile di Venegono Inferiore zati da vocazioni diverse, gli enti non profit della provincia di Varese hanno saputo ben interpretare lo spirito delle Erogazioni Emblematiche. Selezionare non significa chiudere la porta alle buone idee: Fondazione Cariplo è disponibile a tornare sui progetti e valutare altre strade, se possibile, per realizzarli insieme. 6 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


Tommaso Canale

OPERA NEL SETTORE POMPE FUNEBRI ADDOBBI DA OLTRE 40 ANNI SUL TERRITORIO DI FAGNANO OLONA. ADDOBBATORE DELLE PARROCCHIE E DELLE ASSOCIAZIONI DI FAGNANO OLONA. SI TROVA NELLA SEDE VIA ROMA, 13 - FAGNANO OLONA TEL. 0331.619146 - CELL. 347.5427511 N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 7


Soffi di novità dalla Valle Olona Fagnano Olona: La Pro Loco aiuta i ragazzi a scoprire le proprie radici. I bambini della scuola materna in visita alla Cappella di San Martino, primo nucleo abitato del paese.

C

ontinua il viaggio alla scoperta del territorio in cui abitano i bambini della scuola materna di Piazza Alfredo di Dio, facendo tappa stavolta nel primo nucleo abitato di Fagnano Olona. La scorsa volta, come prima tappa, erano stati accolti tra le antiche mura dell’affascinante Castello Visconteo, oggi sede degli uffici comunali, e a distanza di un mese il luogo storico scelto dalla direttrice e dalle insegnanti è stata la Cappella di San Martino, ultimo gioiello di storia locale restaurato dalla Pro Loco Fagnano Olona grazie ai finanziamenti ottenuti dalla Provincia, da vari Enti e Fondazioni e perfino da uno stanziamento nella Legge Finanziaria nazionale. I bambini sono rimasti incuriositi dal racconto storico - ascoltato dalla voce della Presidente Pro Loco, Armida Macchi Porta, e dal volontario Fausto Bossi - sui cambiamenti susseguitisi nel tempo nell’area circostante la Cappella, dedicata come ben si evince sulla volta interna, magnificamente affrescata, alla “Gloria di San Martino”. Stupefatta anche la direttrice Roberta Fusé - che ha partecipato alla prima delle tre uscite - della bellezza e della profondità

intensa che trasmette anche grazie alle frasi decorate “Quel che siete voi noi siamo adesso” e “perciò chi scorda noi scorda sé stesso”, riassunto sincero ed essenziale del ciclo della vita e delle millenarie radici del paese. Legata proprio ai bambini, la leggenda secondo la quale le nonne coi nipotini compivano tre giri intorno alla Cappella, pregando la Madonna della Cintura (dipinta sulla facciata esterna) per aiutarli a muovere i primi passi correttamente. 8 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


Cairate: “La Memoria Ineguale”, ultima opera poetica di Alfredo Maestroni Al rinato Monastero è stata presentata la raccolta di poesie, ispirate ai luoghi in cui il poeta è vissuto.

L

a sala consiliare del Comune Di Cairate ha ospitato la presentazione della raccolta poetica “La Memoria Ineguale” di Alfredo Maestroni, edita da LietoColle, alla presenza del critico Manrico Zoli e del numeroso pubblico che ha apprezzato con numerosi applausi la lettura di alcuni componimenti, egregiamente interpretati dai membri della famiglia Canavesi, a ricordo dell’amico Adelio, recentemente scomparso. Con la presente raccolta, divisa in tre parti con simbolico richiamo alle terre vissute – commenta Alfredo Maestroni – ho cercato di soddisfare un’esigenza: dare corpo a memorie spesso sofferte e ricordi affollati, raccontando – sul filo degli anni a partire dalla nascita – luoghi e personaggi familiari e non, di cui da sempre si è popolata e nutrita la mia fantasia. Alfredo Maestroni è nato a Bonate Sopra, nella Bergamasca, che ha lasciato per approdare a Bergoro di Fagnano Olona in provincia di Varese, sino a trasferirsi da ultimo a Malnate. Membro di diverse associazioni, è Vice presidente del Circolo Culturale l’Alba, nato per Il critico Manrico Zoli, il poeta Alfredo Maestroni e Serena Gatti, promuovere la letteratura in Valle Olona. Presidente della Pro Loco di Cairate I componimenti raccolti in “La memoria ineguale” soddisfano l’esigenza di dare corpo alla memoria, di afferrare l’impalpabilità del tempo, di cui sempre la fantasia poetica si nutre e di mostrare la profondità sociale, culturale ed espressiva della lirica di Alfredo. Maestroni ha pubblicato nel 2006 “Percorsi” e “Gli specchi dell’anima”. Nel 2007 “Retrospettive”, mentre è del 2009 “Le strade della poesia”, antologia di poeti contemporanei per le scuole. Nel 2010 è inserito nell’antologia “Poeti Italiani nel mondo”, tradotta anche in inglese. Nel 2012 figura nei quaderni di poesia “Il Calamaio”. Queste opere hanno ricevuto premi nazionali e internazionali: per due volte, nel 2007 e nel 2008, speciale Premio letterario internazionale San Fermo della Battaglia (Co). Nel 2009 Secondo classificato al premio internazionale di poesia “Sacra famiglia” a Cesano Boscone (Mi). Nel 2012 Secondo classificato al concorso letterario “Il bosco degli gnomi” a Pavia, mentre a La Spezia riceve la Menzione di merito al premio “Il golfo”. Sempre nel 2012 Maestroni riceve la Menzione speciale al premio letterario internazionale a Quartu Sant’Elena (Ca) ed è vincitore, per la sezione ermetica, del premio nazionale “Leandro Polverini”. La poesia di Alfredo Maestroni nasce da una sensibilità diretta con radici profonde nella terra d’origine, poichè egli non ha mai reciso il cordone ombelicale con i luoghi natii. Le sue descrizioni si susseguono nel ricordo di ambienti naturalistici e con felice ritmo di produzione ermetica in un itinerario di sentimenti e inquietudini, come il pellegrinare in una terra da lui prediletta, ad esempio: Cabanetti, Carvisi, Prada (...). Alfredo esprime una creatività che da slancio - afferma il critico Zoli - ad una sonorità di campo che va oltre la voce interiore della poesia. I suoi versi diventano spiragli, porte semiaperte che lasciano intravedere territori emotivi, intimi, pulsanti come il mutare delle stagioni, il contrasto dei colori, lo squarcio di un grido nel silenzio. Un applauso alla Pro Loco di Cairate, promotrice dell’incontro, sempre prodiga e impegnata a risvegliare nei concittadini l’anima culturale.

N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 9


Soffi di novità dalla Valle Olona Fagnano Olona: un gallaratese alla conquista del Salone del Libro di Torino Presentato il libro di Giorgio Anelli “Parole che si infiammano tra le inquietudini della vita”.

S

erata promossa ed applaudita quella del Circolo Culturale l’Alba che ha sfoggiato un altro dei suoi poeti, presentandone l’ultima pubblicazione. Il volume “Parole che si infiammano tra le inquietudini della vita” del gallaratese Giorgio Anelli è giunto alla seconda ristampa e sarà presentato prossimamente anche al Salone del Libro di Torino. Motivo di orgoglio per tutto il Circolo Alba, come ha raccontato Fausto Bossi durante la serata, che è stato chiamato a presentare nella sala multiuso della biblioteca civica fagnanese. Dopo un sunto introduttivo di Antonio Vaccaro, presidente del Circolo Alba, è stata la volta di comprendere lettere e stesure di riflessioni dell’autore che intende instaurare un vero e proprio dialogo con il lettore, grazie anche ad un’intensa interpretazione vocale di Fabrizio Moroni, anch’egli socio del Circolo Alba. Il libro di Giorgio Anelli si sottrae ai consueti generi letterari e non per eccentrico desiderio di novità, ma perché affonda le radici nella vita, che è multiforme, varia e sempre diversa. E proprio questa fame di realtà lo spinge non solo a concepire l’arte come intensamente agganciata all’esistente, ma anche a mescolare riflessioni, racconti, poesie proprie con versi altrui, presente e passato, passione e speranza. Il lettore non può rimanere indifferente, viene “provocato” (etimologicamente chiamato “davanti”) a confrontare le proprie convinzioni, a stringere un rapporto con l’autore, a dialogare, perché il significato fondamentale di questo lavoro è la vita. È un testo che va centellinato, che va lasciato fermentare, germogliare, che deve passare dal bianco e nero alla dimensione cromatica per divenire “cibo di umanità”. Una volta assecondati da Bossi alternati al tavolo dei relatori i vari presenti, via al momento conviviale conclusivo grazie alle sapienti mani delle mamme del Circolo che sanno come ingelosire i presenti ad ogni appuntamento. Prossima tappa, la presentazione del quinto volume de “I Quaderni dell’Alba���, antologia comprenente le liriche di tutti i poeti del Circolo Culturale l’Alba, prevista per il prossimo sabato 17 maggio alle ore 21, sempre a Fagnano Olona. Circolo Culturale l’Alba

Titolo: “Parole che si infiammano tra le inquietudini della vita” Autore: Giorgio Anelli Editore: Giuliano Ladolfi Editore Anno: Novembre 2013 10 | Tele Valle Olona Magazine

Nato nel 2008 per promuovere la letteratura in Valle Olona, organizza eventi e partecipa a manifestazioni con tale scopo. L’antologia “I Quaderni dell’Alba” riassume alcuni componimenti di tutti i soci scrittori dell’associazione. I soci si ritrovano ogni primo sabato del mese (luglio e agosto esclusi) presso la Biblioteca civica di Fagnano Olona, dalle ore 15.30. Per altre info: www.circoloalba.altervista.org N. 04 | Aprile 2014


N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 11


Caduti e dispersi indimenticabili ANFCDG, appuntamento tra ricordo e spiritualità

F

agnano Olona – Grande giornata tra ricordo e prospettive, partendo da diversi spunti riflessivi che hanno portato all’attenzione dei numerosi presenti sia il parroco Don Reginaldo Morlacchi, durante la Santa Messa da lui celebrata in Chiesa San Gaudenzio, sia da Antonio Cattaneo, Presidente della sezione di Fagnano e Cairate dell’Associazione nazionale famiglie caduti e dispersi in guerra (in acronimo ANFCDG). Successivamente, al Castello Visconteo si è svolta la parentesi civica alla presenza anche del consigliere nazionale dell’associazione ANFCDG e del Sindaco di Cairate Paolo Mazzucchelli che ha ricordato - riprendendo il discorso dell’On. Paolo Caccia - la discontinuità tra giovani e anziani e il ricambio generazionale. Solo lavorando uniti infatti, giovani e anziani, nonni e nipoti potranno camminare e guardare avanti verso un futuro che non sia solo di crisi come oggi – ha dichiarato il Sindaco di Cairate, Mazzucchelli – e ringrazio l’On. Caccia perchè sul discorso comunale ha ragione quando definisce i Sindaci di oggi degli “eroi”, che amministrano senza soldi ma mettendoci la faccia sulle tante mancanze per colpa dello stato. Altra riflessione attualissima la pone il Parroco fagnanese Don Reginaldo pensando ai tanti padri che oggi si sentono dispersi all’interno della loro famiglia, vittima di tanti attacchi esterni che non giovano all’unità del nucleo familiare ma anzi spingono verso gli eccessi, mandando in frantumi l’unione a discapito di tutti e non solo dei bambini. Tutto bellissimo e organizzato: dalla cerimonia religiosa, con il Coro Monterosa a solennizzarla, agli interventi delle autorità e al sontuoso rinfresco a ringraziamento di tutti i membri delle varie sezioni della provincia di Varese che sono intervenuti, ormai affezionati ospiti del gran cerimoniere Cattaneo che da anni coordina la tradizionale ricorrenza in maniera esemplare con semplicità ma valorizzando il profondo significato della giornata. La Pro Loco Fagnano Olona ha presenziato alla funzione religiosa affiancando il proprio gonfalone istituzionale ai rappresentanti delle sezioni provinciali di Varese e Milano, ed alle tante sezioni locali dell’ANFCDG.

12 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 13


Varese conferma la vocazione turistica Presentato l’annuario della ricettività provinciale

P

rovincia di Varese - In occasione della redazione dell’annuario 2014 relativo all’ospitalità della provincia di Varese sono emersi una serie di dati di particolare interesse. Sono 443 le strutture ricettive presenti in provincia di Varese e nell’ultimo triennio il settore ha sempre registrato una crescita in termine di nuove aperture. Dalla mappatura delle strutture ricettive della Provincia di Varese si evince che l’offerta del territorio per chi sceglie di soggiornare risponde a tutte le esigenze: dall’albergo a 4 stelle (46 strutture) a tipologie più “green” quali agriturismo con alloggio (19) e campeggi (14). Nel panorama dei posti letto emergono in maniera evidente due novità: gli ostelli della gioventù, con le 4 nuove aperture dedicate per lo più a un pubblico giovane avvenute negli ultimi 12 mesi, ed il sostanziale incremento dei Bed & Breakfast, che solo nel 2013 sono passati da 155 strutture a 172. Proprio i B&B hanno segnato sul triennio 2010 – 2013 una crescita complessiva pari al 22%. Numeri che rivelano da un lato come si è modificata la domanda turistica, anche sulla base dei grandi eventi sportivi e culturali che il territorio ha ospitato e organizzato nell’arco triennale, che va dal 2010 sino ad oggi, dall’altro segnano la vitalità imprenditoriale del settore ricettivo, che ha così dimostrato la capacità di cogliere le opportunità attrattive e sfruttare al meglio le potenzialità turistiche del Varesotto. Altro segno “più” che si coglie dai numeri elaborati è che, in un momento non certo favorevole sotto il profilo economico, il settore registra un trend al rialzo che sfiora il 10%: elemento positivo anche in prospettiva dei grandi appuntamenti che caratterizzeranno il prossimo biennio, tra i quali rientrano i Campionati Mondiali Under 23 di canottaggio alla Schiranna (2014); la Finale mondiale Grand Prix di Volo a Vela a Calcinate (2015); la Coppa del Mondo di Canottaggio alla Schiranna (2015) senza dimenticare l’Expo Milano 2015.

PRESENZE STRANIERI 2013: VARESE MEGLIO DI FIRENZE. «I TURISTI HANNO PREFERITO SANTA CATERINA AL DAVID» I numeri della Camera di commercio relativi alle presenze di viaggiatori stranieri nell’anno 2013, che vedono Varese al secondo posto regionale e al quinto posto in Italia, dietro a località blasonate come Roma, Milano, Venezia, Imperia, mi sorprendono solo in parte. Da sempre sostengo che la nostra è una provincia straordinaria, magari ancor poco conosciuta anche dagli stessi suoi abitanti, ma capace di entusiasmare e restare nel cuore dei visitatori. E non a caso le tante iniziative internazionali di carattere sportivo, culturale, impreziosite da un ambiente paesaggistico di altissimo livello e rafforzate da una significativa presenza di beni architettonici stanno dando al nostro territorio un importante riscontro turistico sottolineando il fatto che la provincia di Varese è davanti a quella di Firenze, dove i turisti stranieri hanno preferito Santa Caterina del Sasso al David di Michelangelo. strutture riCettiVe nella proVinCia di Varese (2010-2013)

55

19

0

2

5

0

141

0

405

-

0

61

19

0

2

4

0

146

0

417

3,0%

2012

0

47

73

20

18

10

14

0

0

61

19

0

2

4

0

155

0

423

1,4%

2013

0

46

72

20

16

10

14

0

0

62

19

4

2

6

0

172

0

443

4,7%

* incremento totale degli anni in oggetto: 9,4 %

*Variazione in %

0

0

Totale generale

0

13

Altri alloggi privati

13

9

Bed & Breakfast

10

21

Altri esercizi

21

21

Rifugi alpini

23

75

Case per ferie

Residenze turistico alberghiere

Ostelli della gioventù

Alberghi 1 stella

70

46

Agriturismi

Alberghi 2 stelle

46

0

Affittacamere

Alberghi 3 stelle

0

2011

Villaggi turistici

Alberghi 4 stelle

2010

Campeggi

anno

Albergo 5 stelle e 5 stelle lusso

Campeggi e villaggi gestiti in forma mista

tipologia struttura


Totale Strutture Ricettive 450 440 430 420

Totale Strutture Ricettive 410 400 390 380 2010

2011

2012

2013

strutture ricettive per tipologia

200 180 160

2010 2011 2012 2013

140 120 100 80 60 40 20

N. 04 | Aprile 2014

Bed & Breakfast

Rifugi alpini

Case per ferie

Ostelli della giovent첫

Agriturismi

Affittacamere

Campeggi

Residenze turistico alberghiere

Alberghi 1 stella

Alberghi 2 stelle

Alberghi 3 stelle

Alberghi 4 stelle

0

Tele Valle Olona Magazine | 15


AVID Varese Onlus a fianco di invalidi e disabili PROGETTO AUTO ADATTATA PER PATENTE DISABILI

P

resentato a Villa Recalcati di Varese il raddoppio dell’impegno che la Provincia di Varese mette in campo a favore dei disabili. Consegnata e parcheggiata tra gli applausi anche la seconda auto multi-adattata, dotata di ogni confort, per facilitare l’acquisiBattista Venturini zione della patente da parte delle Presidente AVID Varese persone con i più svariati problemi motori. Sono passati quattro anni dall’inizio di questo progetto - ha affermato Dario Galli, Commissario straordinario della Provincia di Varese - e ricordo che la collaborazione con Avid e Asl è iniziata da tempo su questa tema, e a suo tempo aveva permesso di acquistare una prima auto adattata da mettere a disposizione per il rinnovo patente dei soggetti disabili. Oggi consolidiamo quel percorso e mettiamo a disposizione di Avid e della scuola guida coinvolte una seconda vettura. Questo - prosegue Galli - per facilitare da un lato la possibilità di fare o rinnovare il documento di guida, ma anche di semplificare le procedure e i passaggi

burocratici a volte troppo lunghi, oltre che sostenere economicamente i soggetti in difficoltà. Un’iniziativa che va a rispondere a molteplici esigenze, ma soprattutto contribuisce ad incrementare l’autonomia di chi ha difficoltà motorie. Gli fa eco Piergiorgio Berni, Commissario dell’Asl Varese affermando che questa una bella occasione per presentare un progetto utile e dimostrare gli esiti concreti dell’azione portata avanti con Provincia di Varese, Avid e le scuola guida. Esprimo tutta la mia soddisfazione per aver contribuito a concretizzare questo progetto, che interessa un numero importante di utenti. Numerosa la partecipazione alla cerimonia di presentazione del nuovo autoveicolo e di tute le attività promosse da Avid. E’ questo un bell’esempio di collaborazione tra pubblico e privato - ha sintetizzato Battista Venturini, Presidente Avid Varese - e l’esempio di Varese sta diventando un modello per realtà di altre province e regioni. Sono in molti, infatti, che chiamano per avere informazioni su come attuare questa iniziativa. Vorrei infatti ricordare che Avid mette a disposizione in comodato gratuito le auto adattate e, grazie al sostegno di Provincia di Varese, riusciamo a contribuire all’abbattimento dei costi dell’esame di guida. Per sostenere economicamente questo ottimo servizio a favore di disabili e invalidi è possibile effettuare delle libere offerte oppure sottoscrivere il 5x1000 a favore dell’ente. Contatti AVID Varese Onlus Viale Milano 16, scala D, 21100 Varese Tel. 0332-1692543 e-mail: info@associazione-avid.it Web: www. associazione-avid.it

16 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 17


Sapori antichi con la Marmotta Il Teatro Nuovo esaurito per “L’Aria del continente”

G

allarate – La Compagnia Teatrale “La Marmotta” ha portato in scena “L’Aria del continente”, primo testo scenico di Nino Martoglio, ispirato da Pirandello, del 1915, a carattere sociale invece che rusticano. Il Teatro Nuovo di Gallarate ha accolto la compagnia amatoriale fagnanese con tanto entusiasmo, degnamente ripagato da una perfomance impeccabile, ricca e densa di emozioni reciproche scambiate tra gli attori e il numeroso pubblico che ha letteralmente riempito la sala, in un sold out a riprova del fatto che quando il teatro è portato in scena col cuore, si resta incantati dalla passione che portano sul palco i personaggi/attori proponendo la commedia, vivendola sino in fondo. La passione trapelata ha subito convinto i responsabili del Teatro Nuovo ad inserire “La Marmotta” nel calendario della stagione teatrale 2014/2015. La Compagnia Teatrale “La Marmotta”, ancora una volta, ha regalato un sorriso...perché sorridere rende più leggera la vita di tutti i giorni, come hanno ricordato a fine spettacolo gli interpreti della commedia ed il numeroso staff attivo a supporto degli attori. Breve Trama de l’Aria del Continente Lo scapolo e benestante Don Cola Duscio, che era andato a Roma per farsi operare di appendicite, durante la convalescenza si dà alla pazza gioia e si imbatte in una ballerina di tabarin, Milla Milord, che porta con sé in Sicilia. Tornato dalla capitale “continentalizzato”, ostenta con snobismo la sua nuova cultura assieme al disprezzo per i modi di fare e di pensare (la gelosia soprattutto) arretrati dei compaesani. Ulteriore scalpore generale si verifica quando la porta persino al circolo di ritrovo locale ostentando un’aria di modernità, assolutamente non condivisa dalle persone del paese; d’altronde, le evoluzioni sensuali della ballerina, criticatissime dalle signore e dalle signorine locali, sono invece apprezzatissime dagli uomini che, quasi in fila, assediano la casa del agricoltore per corteggiare la sua amica. Dopo molte peripezie tragicomiche interviene il commissario di polizia, informando il dongiovanni che la “signorina” ha un passato alquanto burrascoso e che mira solamente ai suoi soldi. L’agricoltore, senza nemmeno chiedersi se i sentimenti della giovane sono autentici, va su tutte le furie e caccia la ragazza dalla sua vita, reimmergendosi nella “sana” vita dei campi. Compagnia “La Marmotta” Compagnia teatrale di Fagnano Olona (Varese) Presidente: Carlo Coppola Direttore Artistico: Francesco Giuffrida www.compagnialamarmotta.it e-mail: info@compagnialamarmotta.it 18 | Tele Valle Olona Magazine

La “marmotta” in gergo ferroviario è un segnale basso di manovra ma anche il nome di un gruppo di ferrovieri che nel 1986 iniziò a parlare di Teatro, condividendo la passione per la prosa. Per scommessa e un po’ per scherzo ha continuato quest’avventura con una sempre crescente e contagiosa passione. La compagnia è composta da studenti, impiegati, insegnanti, liberi professionisti, casalinghe e pensionati, tutti uniti dalla passione per il teatro e dalla voglia di stare insieme in allegria. N. 04 | Aprile 2014


N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 19


20 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


Impianti di riscaldamento, condizionamento e idraulici Preventivi Gratuiti

Produzione di pallets e casse in legno Via Fabio Filzi, 8 21012 Cassano Magnago (VA) Tel. 0331.610048 Fax. 0331.618480 e-mail: info@imballaggivalleolona.it

N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 21


Appassionati e grandi Star

La giovane aspirante Star

Attrice in film, pubblicità e concorsi internazionali

V

Alle Olona - La piccola Chiara Fantetti frequenta con successo l’Accademia delle Danze - danza classica e moderna - e ha maturato una ricca esperienza come testimonial di campagne pubblicitarie di abbigliamento e sfilate, oltre ad essere stata selezionata per la copertina dei libri “Siamo bimbi alla moda?” e “I miei folli passi”. Chiara ha esordito nel mondo dello spettacolo vincendo il concorso Top Star Baby Festival nel 2011, al quale sono seguiti il terzo posto alla 43° Mascherina d’argento e la finale internazionale di Miss Baby Model nel 2012. Da lì ha intrapreso la carriera di attrice, in veste di protagonista, nei contometraggi “La stanza” e “La trottola”. Recentemente ha preso parte al film “Oltre la vita”, al lungometraggio “Tutti pazzi per Lucy” ed alla fiction “L’amaro della vendetta”. Sono tanti i volti nuovi scelti fino ad oggi per il progetto Fiction. Ricordiamo ai lettori che sono le ultime settimane in cui è possibile votare i personaggi preferiti candidati per uno o più ruoli e inseriti in una o più delle 14 storie che vedranno protagonisti, come palcoscenico reale, i comuni della Valle Olona valorizzandone bellezze e peculiarità locali.

Chiara FAntetti Oltre 3 milioni di accessi per il rivoluzionario progetto televisivo che valorizza il territorio. www.veratelevision.it http://fiction.veratelevision.it e-mail: fiction@veratelevision.it 22 | Tele Valle Olona Magazine

350.5209727

N. 04 | Aprile 2014


N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 23


ALENIA AERMACCHI, IL PASSATO E IL FUTURO Il governatore Maroni: “A Volandia c’è la storia delle eccellenze della nostra Provincia” “Qui c’è la storia delle eccellenze della nostra provincia. C’è un passato glorioso, ma da qui passa anche il futuro del nostro territorio”. Lo ha detto il Presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni inaugurando il nuovo padiglione Alenia Aermacchi di Volandia, il Parco e Museo del Volo a un passo dall’aeroporto della Malpensa. Il Varesotto, ha ricordato il governatore lombardo, soprannominato la “Provincia con le ali” è una terra di eccellenze, dove si sono sviluppate tecnologie ed esperienze che hanno reso possibile creare tanti “gioielli” dell’aria. A fare gli onori di casa, il Presidente della Fondazione Museo dell’Aeronautica, Marco Reguzzoni al quale il governatore lombardo ha rivolto il suo rin-

graziamento per il gradito invito. Insieme a loro l’amministratore delegato di Agusta Westland Daniele Romiti, il Generale di Brigata Antonio Pennino – comandante militare Esercito Lombardia - e il presidente della Camera di Commercio di Varese, Renato Scapolan. Alenia Aermacchi – ha ricordato il presidente Reguzzoni - è un po’ il simbolo del nostro museo, un’azienda partita costruendo carrozze è arrivata a produrre e vendere una delle macchine più complesse che si possa creare, l’aeroplano. E noi siamo orgogliosi di avere qui a Volandia un immenso patrimonio come quello racchiuso nel padiglione appena inaugurato. Un altro successo per Volandia, dopo l’inaugurazione

Il Sindaco di Somma Lombardo, Guido Colombo; il Presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni; l’Europarlamentare Francesco Speroni ed il Presidente della Fondazione Museo dell’Aeronautica, Marco Reguzzoni al taglio del nastro del nuovo padiglione 24 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


nel marzo scorso della sezione dedicata a D’Annunzio e la più recente del nuovo padiglione Spazio. La visita ha preso il via iniziando dalla zona dedicata ai velivoli Caproni, per proseguire in quella dedicata al Dakota Dc-3, al CH- 47 alle mongolfiere e allo Spazio, dove Maroni si è divertito anche a salire a bordo del modulo lunare Casper, utilizzato durante la missione Apollo 16. A seguire il taglio del nastro del nuovo padiglione dedicato ad Alenia Aermacchi, in cui sono racchiusi cento anni di storia di una delle più importanti aziende aeronautiche del nostro Paese, unica società aeronautica al mondo che può vantare un secolo di vita sotto un marchio comune. E per chiudere, Maroni si è concesso un giro sul simulatore professionale di Air Vergiate dove si è cimentato in decolli e atterraggi come un vero pilota. Volandia espone la più ampia collezione di velivoli della Alenia Aermacchi al mondo: 12 pezzi che ripercorrono i successi di un’azienda protagonista nel panorama internazionale da oltre cent’anni. L’esposizione dei velivoli si estende su oltre 2.000 mq ed è accompagnata da una dettagliata ricostruzione storico-documentale dei cento anni trascorsi da quel lontano 1913, quando Giulio Macchi diede vita alla Società Anonima Nieuport-Macchi. Per arrivare al gennaio 2012, quando dalla fusione di Alenia Aeronautica, Alenia Aermacchi e Alenia SIA, nacque l’attuale Alenia Aermacchi che oggi conta 12mila addetti contro i 10 operai che, nel 1913, costruirono il primo monoplano Nieuport-Macchi.

Volandia, il Parco e Museo del Volo tra i più grandi al mondo

Il percorso del nuovo allestimento all’interno del Padiglione Ala Fissa di Volandia si apre con l’inconfondibile linea del caccia a reazione DH. 100 Vampire, passando per l’MB 326, l’MB 308, l’MB 339 e l’M 346. Dagli anni Quaranta al moderno 346, tutti riuniti sotto i padiglioni di Vizzola Ticino. È un doveroso tributo alla memoria della storica azienda presente – spiega Claudio Tovaglieri, Presidente del Comitato scientifico della Fondazione - e ancora oggi protagonista nel panorama internazionale da oltre cent’anni. Gli aeromobili sono esposti in maniera assolutamente attraente e originale in un percorso storico che testimonia l’evoluzione tecnologica industriale: dall’elica al jet, dalla tela al titanio. La passione aeronautica delle persone che sono nate e vivono nella brughiera Varesina e quindi pressoché la quasi totalità degli iscritti all’associazione “Amici di Volandia” ha una sola origine: gli aerei nati sul tecnigrafo dell’ingegner Mario Castoldi. Tutti si sono appassionati - racconta Luciano Azzimonti, presidente dell’Associazione “Amici di Volandia” - al record di velocità, ancor’oggi imbattuto del suo Macchi Castoldi MC 72 che stabilì nell’ottobre del 1934. La Aermacchi è nata con i caccia Nieuport costruiti su licenza a partire dal 1913, per poi riprendersi, nel dopoguerra, con i successi di un altro grande progettista, l’ingegner Ermanno Bazzocchi, che nel 1957 fece volare l’MB 326 che equipaggerà, oltre all’Aeronautica Militare Italiana, anche le Aeronautiche di Brasile, Sud Africa e Australia. Successo ripetuto con l’MB 339 - ha consluso Azzimonti - per arrivare agli ultimi due prodotti, l‘M 346 e l’M 345 che è designato a divenire il nuovo velivolo della PAN in sostituzione della star MB 339, esposta a Volandia, a partire dal 2017.

Area ex Officine Caproni Via per Tornavento, 15 21019 Case Nuove - Somma Lombardo (VA) Come arrivare SS336 superstrada per Malpensa - uscita Somma L.Do. Ampio parcheggio gratuito. Passerella pedonale di collegamento con il Terminal 1 per chi volesse raggiungere il Parco e Museo del Volo in treno da Milano, Saronno, Busto Arsizio, Luino, Bellinzona. Orari di apertura dal martedì al venerdì (10.00 – 18.00) sabato, domenica e festivi (10.00 – 19.00). Infoline 0331.230007

www.volandia.it

N. 04 | Aprile 2014

info@volandia.it

Il Douglas DC-3 Dakota esposto nei padiglioni di Volandia, unico esemplare funzionante esposto nel nostro paese Tele Valle Olona Magazine | 25


A SUON DI M | a cura di Paolo Bossi |

L’uragano Pelù scuote Milano Alcatraz sold out per il rocker fiorentino tra successi da solista e capolavori dei Litfiba. Ospiti Ringo, Guasti e Agnelli degli Afterhours.

M

ilano sta rock è il saluto con il quale Piero Pelù si è congedato dai duemila fans accorsi all’Alcatraz sin dal mattino per ripercorrere i 10 anni da solista del rocker. Nell’Identikit Tour, però, trovano spazio in scaletta alcuni celebri brani dei Litfiba - come Fata Morgana, Dimmi il nome e Lo spettacolo (scritta in memoria di Kurt Cobain, come ha ricordato emozionato lo stesso Piero dal palco) - e delle sorprese. La prima sorpresa è stata la presenza sul palco del leader degli Afterhours Manuel Agnelli e dell’ex concorrente di The Voice Francesco Guasti; la seconda rappresentata dall’esecuzione di alcune cover, come Il pescatore di Fabrizio De André in versione rock-punk e Pugni Chiusi dei Ribelli. Particolarmente apprezzata l’infiammata versione di Paranoid, dei Black Sabbath, tenuta in serbo per il finale dello show.

26 | Tele Valle Olona Magazine

Tornando un passo indietro, la serata è partita con il primo singolo da solista di Pelù, ovvero Io ci sarò, seguito dal più recente Mille uragani contenuto nel greatest hits Identikit pubblicato lo scorso mese di novembre. Via via la maratona rock di Pelù ha miscelato nuove sonorità, spesso più “incisive e graffianti” rispetto gli arrangiamenti dei brani originali. Una virata intensa, premiata da una straordinaria partecipazione fisica ed emotiva del pubblico, rimasto “caldo” dalla prima all’ultima canzone, per cogliere in pieno tutto l’entusiasmo che questo progetto ha portato con sé. N. 04 | Aprile 2014


USICA La band che ha accompagnato Piero nell’Identikit Tour sono i Bandidos, composta da Giacomo Castellano alla chitarra; Ciccio Licausi al basso; Luca Martelli alla batteria e cori; Federico Sagona alle tastiere e cori. In contemporanea con la data meneghina, è stata pubblicata l’autobiografia “Identikit di un Ribelle”, scritta da Piero Pelù con Massimo Cotto. Il volume raccoglie la storia di un’evoluzione, la confessione di un ragazzo di strada divenuto uomo in rivolta, di un musicista che scava nella sua anima per ricordarci che la disobbedienza non è un gioco da ragazzi né l’ultima spiaggia di chi non ha nulla da perdere. Opporsi alle ingiustizie è un dovere morale, perché come ricorda Piero “Ribellarsi non è eroico. È vitale”.

Due ore di pura energia per ripercorrere la carriera solista, con uno sguardo ai Litfiba, al grido “Sto Rock!” PIERO PELÙ Rock.Identikit

Alcatraz, Milano, 16/04/2014 IO CI SARÒ MILLE URAGANI TRIBÙ BOMBA BOOMERANG DEA MUSICA FATA MORGANA VIAGGIO PRENDIMI COSÌ IL MIO NOME È MAI PIÙ STO ROCK IL PESCATORE DIMMI IL NOME LO SPETTACOLO SORELLA NOTTE BENE BENE MALE MALE MALE DI MIELE + Agnelli PUGNI CHIUSI + Agnelli TUTTI FENOMENI + Guasti PARANOID TORO LOCO N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 27


“Torsioni” in mostra, di Jano Sicura Riscontro positivo allo “Spazio Arte Carlo Farioli”

B

usto Arsizio - L’associazione culturale “Spazio Arte Carlo Farioli” ha debuttato ufficialmente nel panorama associativo-culturale di Busto con la mostra dell’artista siciliano Jano Sicura, inaugurata lo scorso 4 aprile ed aperta sino al 3 maggio, presso la rinnovata sede di via Silvio Pellico 15 a Busto Arsizio. L’associazione culturale, costituita a un anno dalla scomparsa dell’artista bustocco, intende promuovere l’arte in ogni sua forma, all’interno di quel che fu lo studio del pittore. A tal proposito, questa mostra è stata occasione per mostrare al pubblico bustese e della Valle Olona gli spazi rinnovati della sede associativa, proprio in funzione dell’attività espositiva. L’esposizione, intitolata “Torsioni”, presenta oltre 30 opere tra disegni e sculture. Jano Sicura, nato in Sicilia nel 1950, si trasferisce a 20 anni in Germania dove frequenta la “Scuola Libera d’Arte” di Stoccarda e l’Accademia di Belli Arti di Karlsruhe con il prof. Max Kaminski. Oltre alla pittura negli anni ’90 realizza le sue prime sculture e installazioni.

“Torsioni”. Mostra personale di Jano Sicura 4 aprile – 3 maggio 2014 Spazio Arte Carlo Farioli Via Silvio Pellico 15, Busto Arsizio (VA) Vernissage: venerdì 4 aprile, ore 18.00. Presente l’artista. Orari di apertura: giovedì-sabato 16.00/19.00; domenica 10.00/12.00 – 16.00/19.00 Ingresso libero. Catalogo in mostra. Per info: 348.7224557 www.farioliarte.it e-mail:info@farioliarte.it Facebook: Spazio Arte Carlo Farioli

28 | Tele Valle Olona Magazine

Carlo Farioli

Dopo essersi dedicato alla lavorazione di diversi materiali organici, il suo linguaggio plastico ora si esprime attraverso la forgiatura del ferro. Costruzione di forme geometriche irregolari ottenute con innesti e grovigli oscillanti tra natura e artificio. Il ferro viene piegato e deformato attraverso una concezione dell’opera che vivifica i singoli elementi scultorei con immissioni e legature. Nelle sue recenti installazioni si mostra sempre più forte il legame dell’opera scultorea con la sua sorgente originaria, il segno grafico-pittorico che la superficie bidimensionale sembra non riuscire più a contenere. Per gli interessati, è inoltre possibile sottoscrivere la tessera associativa per sostenere le attività dello Spazio Arte Carlo Farioli. N. 04 | Aprile 2014


N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 29


Cinzia Lavanderia Via Dante Alighieri, 39 Fagnano Olona (VA) Tel. 0331.611654

Per informazioni:

Kokoro Dai

Via Cadorna, 1 Cairate, frazione Peveranza Tel. 348.4715697 340.9323650 info@kokorodai.it www. kokorodai.it Facebook: Kokoro Dai

30 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


Via Ortigara 15 - 21054 Fagnano Olona (VA) Tel e Fax. 0331 610340 - Tel. 0331 619318 Auto sostitutiva gratuita - Garanzia sul lavoro www.carrozzeriazoccarato.com

N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 31


CERCAFAMIGLIA

Adotta un amico a 4 zampe

Per ogni ulteriore richiesta di informazioni contattare Viviana al numero 340.3512539

CARLOTTA

Zampe d’Oro Onlus

Vi presentiamo questa meravigliosa cagnolina, abbandonata da un cacciatore perchè aveva paura degli spari. Carlotta ha circa 7 anni, di taglia media, è dolcissima e molto tranquilla. Scodinzola felice a chiunque le faccia una carezza.

L’associazione ZAMPE D’ORO ONLUS nasce dall’amore e dal rispetto di un gruppo di persone verso gli animali in difficoltà.

Shanty Nella sua vita non è stata molto fortunata, infatti ha conosciuto l’abbandono per ben due volte. L’ultima famiglia si è trasferita per motivi di lavoro, così all’improvviso si è trovata nuovamente da sola senza capirne il motivo. Per lei cerchiamo un’adozione speciale...perché possa finalmente dimenticare il suo passato.

SID Sid ha poco più di un anno ma per gravi motivi la sua famiglia non può più tenerlo. Non è la solita scusa, di questo vi assicuriamo. Ci hanno chiesto aiuto per trovargli una casa, una famiglia... Sid è veramente un bel cagnolino, molto dolce. Pesa circa 10 kg, di taglia medio - piccola.

32 | Tele Valle Olona Magazine

Inizialmente partiti come gruppo di condivisione aiuti su Facebook, abbiamo deciso di costituirci ufficialmente associazione per cercare di aiutare nel massimo rispetto delle regole e della trasparenza, volontari, rifugi e altre associazioni, supportandole nelle situazioni di emergenza, sia con aiuti materiali che di divulgazione/educazione su varie problematiche, come il randagismo e la sterilizzazione. Non abbiamo un rifugio, ma ci appoggiamo ad una pensione per ospitare cani tolti da situazioni precarie e di degrado. Operiamo autonomamente, autofinanziandoci, con una quota mensile associativa. ZAMPE D’ORO ONLUS è un anello, una mano che cerca altre mani per portare aiuti. Una piccola ma laboriosa associazione che con impegno e dedizione aiuta volontari e altre associazioni che ogni giorno lottano per ridare vita e dignità al miglior amico dell’uomo. Zampe d’Oro conta sull’aiuto dei soci per continuare in quella che considera una vera missione. SE AMI GLI ANIMALI E DESIDERI AIUTARCI AD AIUTARLI, COLLABORA CON NOI:

Sito: www.associazionezampedoro.org associazionezampedoro@gmail.com Facebook: www.facebook.com/zampe. doro.7?ref=ts&fref=ts Twitter: @zampedoro N. 04 | Aprile 2014


BELLA

ADE Ade è un cagnolone taglia grande, sui 30kg già castrato, di circa due anni. Ha una mascellona forte tipica dei molossoidi ma sempre sorridente, pelo idrorepellente e corporatura snella ma forte: doni regalati dai lontani parenti terranova e pastore tedesco da cui ha ereditato anche un ottimo ed equilibrato istinto a “fare la guardia”. Si cerca per lui una casa con giardino, dove possa sfogare la sua esuberanza, ma anche di una famiglia che possa avere tempo di stare con lui perché ha bisogno della sicurezza di non venir mai abbandonato.

MAMY Simil labrador di circa due anni. Abbandonata con 6 cuccioli nel gennaio 2013. Mamy ha tanta energia ed un incredibile bisogno di correre. E’ molto dolce e coccolona con le persone, dominante coi suoi simili. Taglia media. Sterilizzata e microchippata.

Bella...ha circa due anni, taglia medio grande, ex randagina, raccolta dalla strada incinta... Dopo aver partorito è stata sterilizzata ma purtroppo nessuno la voleva... L’aspettava la strada o in canile. Noi l’abbiamo salvata e ora è in cerca di una famiglia.

WOLF Abbandonato a se stesso e trovato in pessime condizioni. Ora grazie al nostro amore, buon cibo e medicine adeguate sta rifiorendo. Non sarà mai un cane “perfetto”; la sua andatura non gli permetterà di partecipare a mostre...ma è un cane con tanto amore da dare se si sentirà veramente amato... Wolf è un pastore tedesco puro, di circa 6 anni. ama andare in macchina, appena vede una portiera aperta lui sale e si mette comodo sul sedile. Quando lo portiamo ai controlli dorme tranquillo tutto il tempo della strada.


34 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 35


In cucina con una Food Blogger

Insalata primaverile di orzo e grano La bella stagione è finalmente arrivata e maggio è il mese in cui inizia a nascere in tutti noi il desiderio di passare le domeniche all’aria aperta, fare delle belle scampagnate in bicicletta, fermarsi all’ombra di un grande albero, stendere una coperta e godersi un piacevole pic nic! Ecco allora la mia proposta del mese, ideale per un pasto leggero, ma gustoso. Da mangiare seduti sull’erba insieme a qualche verdurina di stagione cruda e, perché no, anche ad un pezzetto di focaccia!

Ingredienti per 2 Persone: 120 gr. tra orzo e grano, 70 gr. di pisellini freschi, 70 gr. di scamorza affumicata, 5 ovette di quaglia, sale, pepe nero, olio extra vergine d’oliva, prezzemolo, fiori di rosmarino.

Preparazione: Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua, salate al bollore e fatevi lessare il grano, l’orzo e i pisellini per 7-8 minuti. Scolateli e fateli raffreddare. Mettete le ovette di quaglia in un pentolino, copritele di acqua fredda e portate sul fuoco. Fate cuocere per 4 minuti dal bollore poi raffreddatele sotto acqua corrente, sgusciatele e tagliatele in 4 spicchi. Tagliate la scamorza affumicata a cubetti, tritate un bel mazzolino di prezzemolo e lavate delicatamente e tamponate una manciata di fiori di rosmarino. Riunite

in

una

ciotola

i cereali, i pisellini, la scamorza e le ovette. Salate, pepate, condite con un po’ d’olio e completate con il prezzemolo e i fiori di

Dietro i fornelli Elena è una food blogger, autrice del blog ConUnPocoDiZucchero.it delle ricette e delle fotografie che le accompagnano. Abita a Legnano, in provincia di Milano, tiene corsi di cucina per grandi e piccini. e-mail: elena@conunpocodizucchero.it

rosmarino. 36 | Tele Valle Olona Magazine

N. 04 | Aprile 2014


I L T RENO DEI S APORI PROPONE ITINERARI ALLA SCOPERTA DELLA F RANCIACORTA , LAGO D ’I SEO E V ALCAMONICA : CULTURA , NATURA , ARTE ED ENOGASTRONOMIA

TRENO DEI SAPORI

Lungo&il&tragitto,&il&Treno&dei&Sapori&effettua&soste&per&permettere&ai&viaggiatori,&accompagnati&da&una& guida&compresa&nel&biglietto,&passeggiate&ed&escursioni&a&siti&di&cultura,&cantine&e&produttori&locali.& domenica domenica 16 domenica 23 domenica 30

MARZO

9 SAPORI MEDIOEVALI TRENO DEI SAPORI CLASSIC TRENO DEI SAPORI CLASSIC TRENO DEI SAPORI CLASSIC

giovedì 1 domenica 4 domenica 11 domenica 18 domenica 25

MAGGIO

TRENO DEI SAPORI CLASSIC TRENO DEI SAPORI CLASSIC TRENO DEI SAPORI CLASSIC FRANCIACORTA IN FIORE TRENO DEI SAPORI CLASSIC

LUGLIO

domenica 6 SAPORI MEDIOEVALI domenica 13 LAGO CON GUSTO domenica 20 TRENO DEI SAPORI CLASSIC

SETTEMBRE

domenica 7 LAGO CON GUSTO domenica 14 SAPORI MEDIOEVALI domenica 21 LAGO CON GUSTO domenica 28 TRENO DEI SAPORI CLASSIC

NOVEMBRE

APRILE

domenica 6 TRENO DEI SAPORI CLASSIC domenica 13 TRENO DEI SAPORI CLASSIC domenica 20 SAPORI MEDIOEVALI lunedì 21 SAPORI MEDIOEVALI domenica 27 LAGO CON GUSTO

GIUGNO

domenica 1 SAPORI MEDIOEVALI lunedì 2 LAGO CON GUSTO domenica 8 TRENO DEI SAPORI CLASSIC domenica 15 SAPORI MEDIOEVALI domenica 29 LAGO CON GUSTO

AGOSTO

domenica 3 LAGO CON GUSTO domenica 10 SAPORI MEDIOEVALI venerdì 15 LAGO CON GUSTO domenica 17 TRENO DEI SAPORI CLASSIC

OTTOBRE

domenica 5 SAPORI MEDIOEVALI domenica 12 LAGO CON GUSTO domenica 19 TRENO DEI SAPORI CLASSIC domenica 26 SAPORI MEDIOEVALI

sabato 1 TRENO DEI SAPORI CLASSIC domenica 2 SAPORI MEDIOEVALI domenica 9 TRENO DEI SAPORI CLASSIC domenica 16 SAPORI MEDIOEVALI domenica 23 TRENO DEI SAPORI CLASSIC domenica 30 SAPORI MEDIOEVALI

Per informazioni e prenotazioni: www.trenodeisapori.it E-mail: info@trenodeisapori.it Tel: 030-6854301 / 331-7714469 N. 04 | Aprile 2014

Tele Valle Olona Magazine | 37


Mese dedicato a Maria Maggio, il mese delle rose, è tradizionalmente dedicato alla Madonna, per questo viene anche definito “Mese Mariano”, molto caro al popolo. La devozione a Maria è stato uno dei fili conduttori e caratteristici del pontificato di Giovanni Paolo II, che ha scelto come “motto” del suo ministero l’espressione Totus tuus. Il Papa ha desiderato profondamente che ogni credente possa servirsi di Maria per arrivare più speditamente a Cristo. Maria è la stella del mare, colei che nella navigazione della fede ci aiuta a non perdere mai la bussola, e a virare sempre verso Cristo. Nel mese mariano è vivamente consigliata la quotidiana recita del Santo Rosario. Si tratta di una preghiera semplice, apparentemente ripetitiva, ma quanto mai utile per penetrare nei misteri di Cristo e della comune Madre. I nostri avi, dopo una giornata d’intenso lavoro, raccolti nella quiete serena delle pareti domestiche, genitori e figli si riunivano intorno a un’immagine della Vergine Santa per pregare. Il Rosario era il mezzo per elevare la mente, rasserenare i cuori, trovare conforto nelle sofferenze, educare i fanciulli e, soprattutto, unire i cuori dei familiari e volgerli tutti a Dio. Il Rosario era davvero la preghiera familiare per eccellenza. Papa Giovanni Paolo II, che molte foto ritraggono con la corona del Rosario in mano, ricordava che “il Rosario è anche, da sempre, preghiera della famiglia….La famiglia che prega unita, resta unita”.

Compleanni Vip 6/5 – George Clooney 7/5 – Raimondo Vianello 10/5 – Ettore Scola 11/5 – Laetitia Casta 14/5 – Cate Blanchett 14/5 – Sofia Coppola 15/5 – Mario Monicelli 19/5 – Laura Freddi 20/5 – Cher 20/5 – Diego Abatantuono 20/5 – Gabriele Muccino 27/5 – Giuseppe Tornatore 29/5 – Rupert Everett 30/5 – Enrico Silvestrin 31/5 – Clint Eastwood

38 | Tele Valle Olona Magazine

PROVERBI Acqua di maggio è come la parola di un saggio. Se piove i primi di maggio, noci e fichi faranno buon viaggio. Se piove per l’Ascensione, ogni cosa va in perdizione. Fango di maggio, spighe d’agosto. Maggio fresco e bagnato giova alla vigna e al prato. Maggio asciutto e soleggiato, molto grano a buon mercato. Nel mese di maggio compra legna e formaggio. Per l’Ascensione una spiga per cantone. Se piove nel periodo di S. Bernardino (20 maggio) la pioggia rovinerà il raccolto del grano, delle olive e dell’uva. A san Bernardino (20 maggio) la fioritura del lino. Per Santa Rita (22 maggio) ogni rosa è fiorita.

Zodiaco

TORO

21/04 - 21/05

Segno di Terra

Il Toro è un è un segno zodiacale fisso e di terra, che rappresenta le risorse materiali e i possedimenti dell’individuo. Governato da Venere, in questo segno la Luna si trova in esaltazione e Saturno in esilio. È opposto al segno dello Scorpione. L’astrologia occidentale ritrae le persone con dominanti in questo segno zodiacale come molto testarde e determinate a raggiungere i propri obiettivi. Ci tengono ad avere una famiglia serena e solida; pronti a tutto per difendere i loro sogni e sono disposti anche a qualsiasi sacrificio pur di realizzare le loro ambizioni. Sono così e chi li ama deve accettare questa condizione, se desiderano averlo nella loro vita. E proprio perché sono così sono tante le stelle che brillano nel firmamento di Hollywood.

Portafortuna del mese

Diamante. Il nome della pietra deriva dal Greco adamas che significa invincibile. I Diamanti sono tradizionalmente legati all’amore ed entrambi durano nel tempo grazie all’eterna forza ben riconosciuta al diamante.

Pietra zodiacale

Zaffiro. Il nome zaffiro deriva probabilmente dal termine greco σάπφειρος (sappheiros), ossia “azzurro”, oppure dall’ebraico ‫( ריפס‬sappir), “la cosa più bella”. Curiosità: In passato si pensava che possedere degli zaffiri fosse segno di bontà, magnanimità, fedeltà e comando.

N. 04 | Aprile 2014


Varese Land of Tourism

Valorizzare le acque del varesotto expo per “fare rotta” su enuto l’assegnazione del bando La “Provincia dei Laghi” ha ott vede ue di Lombardia”, che pre cq “A to get pro il per ale ion reg Regione Lombardia. un finanziamento erogato da Regioottenuto vincendo un bando di Il finanziamento che abbiamo della il Commissario straordinario ne Lombardia – ha dichiarato amm lli - arriva dopo anni di progra Provincia di Varese Dario Ga iare izzato per consolidare e potenz zione e progettazione e verrà util tre zazione e all’utilizzo delle nos tutte le iniziative utili alla valoriz i. acque, dei nostri laghi e dei fium adono mai per caso – ha contiCome spesso dico le cose non acc un del bando sono la conclusione di nuato Galli – l’arrivo dei fondi del tro cen al Le acque non sono solo lavoro par tito qualche anno fa. ndo al rità della nostra terra e, guarda ulia pec una he anc o son do, ban e di Expo. 2015, uno degli argomenti cardin amiato la coerenza a livello str La Regione ha sicuramente pre ese quanto fatto da Provincia di Var tegico e programmatico per di ne sul lago di Varese dopo più negli ultimi anni. La navigazio ta straordinario tra Laveno e San cento anni ed il collegamento la dal to importanti di quanto fat Caterina sono i due esempi più i in ziare e ampliare i servizi offert Provincia, che ora potrà poten ati dalla Regione. questi ambiti con i soldi destin ha concluso Galli - arriva a un L’assegnazione di questi fondi antirà di avere un’offerta attrattiva anno esatto da Expo e ci consen la del a sintonia con tutto il semestre cor più accattivante e in perfett grande manifestazione milanese. gettazione, citare una serie di A descrivere l’origine della pro il futuro è stato il Direttore dati e tracciare alcune linee per Della Chiesa che ha rivolto dell’Agenzia del Turismo Paola i ore provinciale al Turismo, ogg un ringraziamento all’ex assess iun e sor sca Brianza, e al profes consigliere regionale France diviso rati, con i quali l’Ente ha con versitario Massimiliano Se tazioget pro iato con una serie di l’incipit di questo percorso iniz i. tizzate negli ultimi cinque ann ni elaborate nel 2010 e concre iniesa - che hanno dato risultati Iniziative - ha spiegato Della Ch , ina ter amento tra Laveno e Santa Ca teressanti e mi riferisco al colleg alle servito 4.500 visitatori, oppure che in quattro stagioni estive ha o le ran sfio i passeggeri in due stagioni crociere sul lago di Varese, dove ibile e tte”, mezzo di trasporto sosten 2.500 unità. E ancora le “ricicle lare tico par scoper ta del territorio e in veicolo per la promozione e la la Provincia. di tutta la rete ciclopedonale del di a - stiamo lavorando su azioni Ora - ha concluso Della Chies e te e da attivare e che hanno com sviluppo delle progettualità attiva tre acque, inserite in una “rete” finalità la valorizzazione delle nos panorama regionale. ancor più importante, ovvero il N. 04 | Aprile 2014

Paola Della Chiesa Direttore Varese Land of Tourism

“la tua Provincia a portata di mano” Varese Land of Tourism Agenzia del Turismo della provincia di Varese Viale Ippodromo, 21100 Varese tel. +39.0332.252.071 e-mail: agenziaturismova@gmail.com www.vareselandoftourism.it

Tele Valle Olona Magazine | 39


a n o l O e l l a V e Tel o i r o t i r r e t o la TV del tu

Tele Valle Olona website: www.televalleolona.it e-mail: redazione@televalleolona.it


Tvo magazine 05 2014