Page 1

Periodico di Informazione | Anno 4 | N.02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona la voce del territorio

Unesco Tour

Progetto organizzato da Regione Lombardia per valorizzare i luoghi del patrimonio

Carnevale Fagnanese

Costumi e mascherine colorate rallegrano il paese, con Pro Loco e Associazione Negozianti

Segnalaci curiositĂ , eventi, iniziative, problemi, disservizi e necessitĂ , compleanni, nuove idee o proposte

Tele Valle Olona è la TV del Tuo territorio

Tele Valle Olona | www.televalleolona.it | e-mail: redazione@televalleolona.it


Via Ortigara 15 - 21054 Fagnano Olona (VA) Tel e Fax. 0331 610340 - Tel. 0331 619318 Auto sostitutiva gratuita - Garanzia sul lavoro www.carrozzeriazoccarato.com

Impianti di riscaldamento, condizionamento e idraulici Preventivi Gratuiti 2 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


08

26 04

Varese, provincia da Unesco

26

La benedizione di Sant’Antonio

34

Encomio agli agenti della Polizia

36

In piazza per il Carnevale Fagnanese

38

Il nuovo progetto organizzato da Regione Lombardia

06

Costumi e mascherine colorate rallegrano il paese

12

Festeggiati i 50 anni di alpinismo

Anno 4 | N.04 | Febbraio 2016

“Lezioni aperte” al Comitato Genitori

“La mia piccola me” allo Spazio Farioli Mostra personale e Workshop con Michela Petoletti

Cairate investe e presta molta attenzione alla sicurezza

10

Tele Valle Olona Magazine

Nonni e genitori assistono all’insegnamento dei ragazzi

Rinnovata la tradizione con tanti animali e mezzi agricoli

08

Sommario

Oroscopo - Ricorrenze - Compleanni Mandaci via e-mail una foto e i tuoi auguri

Report sulla gestione dei rifiuti

Presentato a Villa Recalcati il Report di gestione rifiuti relativo all’anno 2014 per i comuni della provincia

Riconoscimento pubblico ad una grande passione

14

Cairate associa gli appalti pubblici

Taglio alla burocrazia per ottenere interventi tempestivi

16

Fagnano - Roma in bicicletta

Serata a tema per rivivere le emozioni nel 40° dell’evento

18

Associazione Amici Ferrovia Valmorea Presentato il programma delle iniziative 2016

20

La festa dei nonni compie 20 anni

Oltre 170 accolti calorosamente all’Oratorio San Stanislao

22

A due varesini il premio letterario Internazionale Alda Merini

Fabrizio Moroni e Paolo Bossi vincitori con il videoclip della poesia “Paradiso perduto”

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine www.televalleolona.it redazione@televalleolona.it

Tele Valle Olona Magazine | 3


U

Il progetto è organizzato da Regione Lombardia per valorizzare i luoghi del patrimonio riconosciuti dall’UNESCO. La Regione ha finanziato interventi di conservazione e restauro dei beni, adeguamenti strutturali per migliorarne la fruizione e accessibilità

Varese, provincia da Unesco 4 | Tele Valle Olona Magazine

nesco Tour è il nuovo progetto istituzionale organizzato da Regione Lombardia, fortemente voluto dall’Assessore alle Culture, Identità e Autonomie Cristina Cappellini e sostenuto dal Presidente Roberto Maroni, nato con l’obiettivo di valorizzare i nove siti Unesco presenti nella regione e il “saper fare liutario” di Cremona, riconosciuto patrimonio immateriale dell’umanità. Questo tour vuole essere un “nuovo viaggio” per toccare tutti e dieci i luoghi del patrimonio UNESCO lombardo, attraverso un percorso a tappe che includerà anche eventi e appuntamenti turisticoculturali per promuovere queste straordinarie realtà facendo sì che possano rientrare tra gli itinerari culturali destinati a restare tra le eredità dell’Expo. Con 9 siti sui 50 presenti complessivamente nel Paese, la Lombardia è la regione con la più alta concentrazione di patrimoni culturali riconosciuti dall’UNESCO. Questo primato è una ulteriore testimonianza della ricchezza culturale del territorio, che spazia dall’archeologia preistorica delle incisioni rupestri camune all’archeologia industriale del villaggio operaio di Crespi d’Adda, dalla raffinatezza pittorica del Cenacolo di Leonardo al vigore espressivo dei Sacri Monti di Piemonte e Lombardia, dalle bellezze naturali attraversate dalla Ferrovia retica del Bernina a quelle architettoniche di Mantova e Sabbioneta, dalla preistoria, attraverso i siti di epoca longobarda con la ricchezza del patrimonio del Monte San Giorgio e dei Siti palafitticoli dell’Arco Alpino, all’arte Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


del saper fare tradizionale del violino. Ma non si tratta dell’unico primato, infatti un’altra peculiarità è costituita dal fatto che il primo sito riconosciuto sul territorio nazionale ad essere stato inserito nella World Heritage List (WHL), la lista delle aree tutelate dalla Convenzione UNESCO, che comprende tutti i siti riconosciuti come “patrimonio culturale dell’umanità” per le loro straordinarie caratteristiche culturali e naturali, è stato proprio un sito lombardo: le incisioni rupestri della Valle Camonica. La Lombardia dunque non è solo una Regione straordinariamente operosa e industriale, ma evidenzia anche una sua fortissima vocazione culturale e turistica, testimoniata dall’impegno sempre maggiore della Regione anche nella promozione organica dei propri patrimoni Unesco. L’intervento regionale comprende diverse sfere di attività a supporto di queste preziose realtà culturali. Oltre ad aver sottoscritto intese per la predisposizione dei piani di gestione dei siti, sono stati finanziati interventi di conservazione e restauro dei beni, adeguamenti strutturali per il miglioramento della loro fruizione e accessibilità, anche con la realizzazione di percorsi ciclabili, la posa di indicatori L’Assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione stradali e l’abbattimento di barriere architettoniche; Lombardia Cristina Cappellini con il Sindaco di Cairate interventi di promozione del patrimonio; la Paolo Mazzucchelli durante il recente convegno internazionale sui Longobardi ospitato al Monastero cairatese realizzazione di materiale multimediale e il sostegno alla produzione di documentari; la promozione di studi e ricerche finalizzati alla scelta delle modalità di gestione dei siti e l’organizzazione di mostre ed eventi a tema. Agli interventi di sostegno finanziario, che hanno consentito e consentiranno l’erogazione di specifici contributi agli enti titolari dei beni, Regione Lombardia ha poi affiancato una capillare attività per incentivare la conoscenza di questo patrimonio promuovendo e supportando campagne di schedatura e catalogazione dei beni, poi inseriti nel Sistema Informativo Regionale per i Beni Culturali (SIRBeC). Sono anche stati utilizzati specifici canali di promozione di impatto più spettacolare, sostenendo la realizzazione di servizi televisivi legati ai tesori culturali della regione, cui si è affiancata la scelta dei siti Unesco come ideale location per alcune manifestazioni culturali e teatrali. Nel corso del 2015 molteplici sono state le occasioni per presentare e far conoscere ai cittadini lombardi e ai tanti turisti e stranieri giunti in Lombardia l’unicità di questo prezioso patrimonio. L’Unesco tour, attraverso un percorso a tappe, promuove le straordinarie realtà del territorio. Inoltre è stato presentato e proiettato il filmato “La memoria del domani”, realizzato in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano e con la partecipazione di testimonial d’eccezione, legati ai territori che ospitano ciascuno dei siti Unesco lombardi riconosciuti. L’impegno regionale a favore del patrimonio Unesco lombardo si è dispiegato in una logica di intervento che coniuga le esigenze di sussidiarietà e sostegno alle realtà locali con quelle di rilevanza internazionale legate al riconoscimento. Solo negli ultimi anni Regione Lombardia ha investito complessivamente oltre 5 milioni di euro, che hanno consentito la realizzazione di interventi sul territorio per almeno 11 milioni di euro. In attuazione dell’intesa tecnica per la catalogazione dei beni culturali, gli operatori incaricati effettuano la catalogazione attraverso l’uso degli applicativi software predisposti e distribuiti dalla Regione ovvero con altri applicativi e prodotti informatici che adottino gli stessi standard catalografici SIRBeC e producano i dati secondo formati compatibili. La catalogazione prodotta confluisce all’interno del sistema centrale dopo un esame di tipo tecnico-scientifico. A questo scopo è stato istituito, in collaborazione con l’Università degli Studi di Pavia e il Politecnico di Milano, un apposito nucleo di verifica che valuta i dati sotto il profilo dei contenuti, della rispondenza agli standard vigenti, oltre che della congruità rispetto a quanto previsto dai documenti di progetto. La sua azione di supporto però non si esaurisce nelle fondamentali azioni di coordinamento e finanziamento dei vari interventi e di promozione dei luoghi già inseriti nella lista del Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, ma comprende anche un importante sostegno anche alla presentazione di nuove candidature. Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 5


La benedizione di Sant’Antonio Rinnovata la tradizione con tanti animali e mezzi agricoli

F

Agnano olona – Una strepitosa giornata che ha movimentato il paese intero, quella di domenica 17 gennaio 2015 in onore di Sant’Antonio Abate, con una cerimonia e un ricco offertorio liturgico a cui è seguita la benedizione sugli animali e sui mezzi agricoli impartita dal vicario parrocchiale don Mario Magnaghi. Grazie al contributo dei fattori e dei contadini locali, la Pro Loco Fagnano Olona ha animato l’aiuola verde dinanzi la Chiesa di Santa Maria Assunta a Fornaci, e l’Offertorio durante la Messa nel quale sono stati portati all’altare i prodotti della terra. Il piazzale della Chiesa di Santa Maria è diventato una fattoria per un giorno accogliendo, oltre ad una serie di automezzi e macchine agricole, una moltitudine di animali da cortile, da fattoria e domestici. Un intero carro accoglieva lo spaccato del cortile di una volta, nel quale passeggiavano una serie di animali considerabili “domestici” in quanto erano un’importante fonte di sostentamento della famiglia e Un momento dell’offertorio con i prodotti della terra un primo aiuto nella lavorazione dei campi, ricordando la totale assenza delle più comode tecnologie moderne. Facevano bella mostra di sé, attirando in particolare l’attenzione dei bambini, tre vitelli nati una settimana prima dell’evento.

I rappresentanti della Pro Loco Fagnano Olona con i fattori e gli oltre 30 trattori che hanno sfilato in corteo per il paese

Tacchini e galline, un coloratissimo galletto, vitelli e pony, ma anche delle oche, quaglie, galline di razze particolari con piumaggi non consueti, conigli, pesciolini, criceti, una serie di cani e gatti, arnie con le api e il loro miele delizioso, prodotti della terra come tradizione della storia millenaria contadina e grazie ai tanti fattori che hanno partecipato alla bella giornata. Un agnellino è stato anche consegnato all’altare con i prodotti tipici, tramandando la qualità, la dedizione al lavoro e il massimo impegno che ancora oggi, nonostante nel lavoro dei campi macchine e trattori hanno sostituito gli animali, persiste e che feste come quella di Sant’Antonio Abate rafforzano sia come professione, 6 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


sia verso la campagna e sia verso gli amici animali. La presidente della Pro Loco Fagnano Olona, Armida Macchi Porta, ha rivolto un caloroso ringraziamento agli allevatori e ai fattori che hanno contribuito al successo della giornata, alla Comunità pastorale “Madonna della Selva” e ai volontari della Pro Loco stessa, perché per mettere in campo così tanti mezzi ed animali l’impegno organizzativo è stato notevole. Tutto Fagnano ha fatto festa, grazie al percorso eseguito dai trattori per le vie del paese. Tutti i trattori in corteo erano “targati Pro Loco” perché esponevano in bella mostra il cartello preparato dalla nostra associazione per festa di Sant’Antonio. Un serpentone simpatico e colorato, che ha risvegliato l’orgoglio contadino e condiviso con il paese il profumo dei prodotti genuini di casa nostra.

Alcuni momenti della festa dedicata a Sant’Antonio, organizzata dalla Pro Loco e dalla Comunità Pastorale Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 7


Encomio agli agenti della Polizia Cairate investe e presta molta attenzione alla sicurezza

C

Airate – Il lavoro del Comando locale dei vigili di Cairate si è chiuso con un encomio ai propri agenti. Tanto, infatti, è il riconoscimento attribuito dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Paolo Mazzucchelli nel conferire il prestigioso premio ai componenti dell’ufficio guidato dal Comandante Giuseppe Molinaro nella seduta del Consiglio Comunale del mese di ottobre. Alla base della scelta della giunta padana vi è l’evidenza del fatto che nonostante il periodo critico e l’impennata di furti che si è abbattuta in Valle Olona, e non solo, il comune di Cairate è tra quelli con un dato più basso, segno di una buona campagna di attenzione, sorveglianza e deterrenza svolta sul territorio comunale stesso. Proprio nella drammaticità del problema, evidenziato anche dalla convocazione dei Sindaci della zona in prefettura a Varese, questo diventa a maggior ra- Il Sindaco di Cairate Paolo Mazzuchelli e l’Assessore alla Sicurezza Luigi Innocenti con il Comandante Giuseppe Molinaro e gli agenti della Polizia Locale gione un risultato lusinghiero. “C’è un grande lavoro, spesso oscuro e che apparentemente non sembra esistere, ed è giusto che così debba restare, ma c’è e viene svolto con continuità, professionalità e dedizione anche in collaborazione con i Carabinieri”, spiega il Comandante Molinaro. Inoltre, proprio in quei giorni gli agenti della Polizia Locale sono riusciti a tempo di record a individuare, braccare ed arrestare i due responsabili di un furto con strappo ai danni di un’anziana, mettendo in evidenza il gesto e la capacità di intervento degli agenti. Il Sindaco Paolo Mazzucchelli e l’Assessore cittadino alla Sicurezza Luigi Innocenti nel contempo si sono congratulati con le numerose attività di vigilanza, assistenza e reprensione che vengono messe in campo ogni giorno sulle strade cairatesi. L’encomio è stato conferito a Gisella Cuppari, Luca Chianese, Andrea Trentin e Daniele Tosi, esaltando l’attaccamento alla divisa e il grande sforzo quotidiano profuso da tutto il gruppo per dare un servizio sempre migliore alla cittadinanza cairatese. Orgoglioso ed emozionate anche il Comandante Giuseppe Molinaro che ha ricordato come “l’attività dell’ufficio è multi variegata al suo interno, suddividendosi in sotto categorie di aspetti ma tutti portati avanti nonostante il taglio delle risorse e del personale pertanto abbiamo dovuto sopperire riorganizzandoci con il personale rimasto che ringrazio per la motivazione e forte spirito di iniziativa e autonomia, ognuno con il proprio compito in un perfetto lavoro di squadra, Senza questo lavoro di equipe non riusciremmo ad essere qui oggi e a poter esibire i risultati raggiunti, utilizzandoli al tempo stesso per fare ancora meglio se possibile nel fuuro”, conclude il Comandante Molinaro. Dello stesso avviso anche il Sindaco Mazzucchelli, che allarga la partecipazione attiva anche alla popolazione, aiutando e coinvolgendo sempre più con segnalazioni tempestive l’attività delle forze dell’ordine, svolgendo in maniera più capillare il controllo del territorio. 8 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


Produzione di pallets e casse in legno Via Fabio Filzi, 8 21012 Cassano Magnago (VA) Tel. 0331.610048 Fax. 0331.618480 e-mail: info@imballaggivalleolona.it

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 9


In piazza per il Carnevale Fagnanese Costumi e mascherine colorate rallegrano il paese

F

agnano olona – Il Carnevale Fagnanese, organizzato dall’ANF Associazione Negozianti Fagnanesi unitamente alla Pro Loco Fagnano Olona e con il patrocinio non oneroso del Comune, ha animato le vie del paese con centinaia di persone radunatesi in Piazza Repubblica, da dove è iniziata la sfilata allegorica per le vie del paese sino a giungere in Piazza Alfredo di Dio per un momento di festa comunitario e dove si è svolta la premiazione dei gruppi più numerosi e delle maschere più creative che hanno sfilato e reso colorato il corteo. Tanti i riconoscimenti consegnati alle mascherine divertenti e colorate di grandi e bambini, che insieme hanno riso con coriandoli a suon di musica. Nonostante l’incertezza del tempo, che ha fatto condizionare la festa della scelta solo all’ultimo momento, la giornata è stata divertente. La Pro Loco Fagnano Olona ha offerto la merenda a tutti i partecipanti, con cioccolata calda, vin brulé e fragranti chiacchiere.

10 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 11


Festeggiati i 50 anni di alpinismo Riconoscimento pubblico ad una grande passione

F

Agnano Olona - L’aula magna delle scuole medie “Enrico Fermi” ha ospitato la serata “Una storia da raccontare: 50 anni di alpinismo”, organizzata dalla Pro Loco Fagnano Olona con l’Associazione S.E.C.T. 2000, nella quale sono stati proiettati splendidi filmati per ripercorrere le gesta e le scalate affrontate con successo da alcuni infaticabili “uomini di montagna”, tra i quali il fagnanese Angelo Macchi, che ha commentato le immagini raccontando le spedizioni affrontate in cordata con gli amici del CAI di Gallarate e di altri appassionati della montagna. Oltre a splendidi paesaggi, la serata ha offerto l’occasione per analizzare e riflettere su quanto sia cambiato il modo di scalare una montagna negli ultimi decenni, sia a livello In foto, da sinistra, il Presidente dell’associazione S.E.C.T. 2000 di attrezzature utilizzate sia per l’abbigliaGaudenzio Salmoiraghi, lo scalatore fagnanese Angelo Macchi, mento indossato dagli scalatori. il coordinatore della serata Fausto Bossi e la Presidente della Pro Loco I materiali, i moschettoni e il modo di affronFagnano Olona Armida Macchi Porta tare le scalate sono radicalmente cambiati negli ultimi lustri grazie all’apporto della tecnologia, ai nuovi materiali per l’abbigliamento ed ai tanti miglioramenti tecnico-informativi. La Pro Loco Fagnano Olona e l’Associazione S.E.C.T. 2000 - per mano dei due Presidenti, Armida Macchi Porta e Gaudenzio Salmoiraghi - hanno omaggiato Angelo Macchi con una targa, a ricordo della bella serata vissuta insieme ringraziandolo per le intense emozioni regalate a tutti i presenti in sala con le tante scalate portate a termine in cordata con i propri amici e amanti della montagna. Una serata amarcord, che ha coniugato l’amicizia degli scalatori con l’amore nutrito per la montagna. Tra le tante attività promosse della Pro Loco fagnanese rientra anche la valorizzazione, non solo delle bellezze locali intese come monumenti, ma anche delle preziose particolarità suggestive degli abitanti del paese. Personalità, passione e coraggio sono state coniugate e raccontate al meglio in questa serata tra sport e sociale.

12 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 13


Cairate associa gli appalti pubblici Un taglio alla burocrazia per ottenere interventi tempestivi

C

Airate - Dopo l’introduzione della nuova norma secondo la quale i bandi pubblici devono essere assegnati dai paesi con almeno trentamila abitanti, la Provincia ha creato un nuovo ufficio, una stazione unica appaltante, a disposizione di tutti i comuni che - costretti dalla nuova legislazione - si devono appoggiare per forza. Il problema - vedendo convergere le esigenze dei 141 comuni del territorio in un unico ufficio - si manifesta sia attraverso un allungamento dei tempi degli appalti sia come un vuoto di gestione delle numerose pratiche che giungono in contemporanea all’ente Provincia. Per aggirare questo ennesimo ostacolo burocratico, il sindaco leghista cairatese Paolo Mazzucchelli ha pensato di stilare una convenzione con il comune limitrofo di Cassano Magnago, proprio per evitare i rischi e le tante perplessità in merito a questa novità normativa, mantenendo l’attuale grado di libertà e di decisione che ha contraddistinto la sua amministrazione, dimostratasi sempre molto attiva, sempre aggiornata e al passo con i tempi. Cassano Magnago seguirà quindi anche le pratiche degli appalti di Cairate e questa collaborazione tra i comuni, già sperimentata in passato, permette di ottenere una maggiore autonomia. Una autonomia che si rivela sempre più fondamentale quando si parla Paolo Mazzucchelli di lavori pubbliSindaco di Cairate ci e nel momento in cui occorre attivare una gestione associata degli appalti, ottenendo un risparmio di tempo e di burocrazia da un lato, e garantendo una maggior tempestività nell’intervento dall’altro, favorendo di conseguenza la popolazione locale, rimasta sempre al centro dell’attenzione dell’Amministrazione cairatese guidata da Mazzucchelli.

14 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


VIAGGIO IN LOMBARDIA Gesti di operosità che portano in sé la positività del futuro

Mostra fotografica 2-28 febbraio 2016 Grattacielo Pirelli - Spazio Eventi Via Fabio Filzi 22 - Milano Orari Lunedì-venerdì: ore 10-17 Domenica 28 febbraio: apertura straordinaria con visita al Belvedere ore 10-17 Ingresso libero

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 15


Fagnano - Roma in bicicletta Serata a tema per rivivere le emozioni nel 40° dell’evento

F

Agnano Olona - Un appuntamento nel ricordo e nel solco della tradizione sportiva che da sempre attecchisce e ben figura nel nostro paese. È la volta del raid ciclistico svoltosi ormai 40 anni fa, in occasione dell’Anno Santo 1975. Un pellegrinaggio svoltosi dal 6 al 17 agosto 1975, con il gruppo partito da Fagnano Olona verso Roma in bicicletta, e ritorno a Fagnano con un percorso differente. In sella alla loro palmerina, conclusero il raid ciclistico FagnanoRoma-Fagnano gli appassionati Barone Luigi, Barutta Ottavio, Beltemacchi Ezio, Bianchi Giovanni, Bossi Angelo, Bossi Enrico, Bossi Eraldo, Carozza Francesco, Favaro Claudio, Favaro Giovanni, Favero Isidoro, Gabbia Gilberto, Gadda Rosangelo, Giani Giulio, Giani Santino, Guzzetti Donato, Guzzetti Maurizio, Guzzetti Partecipanti al raid Fagnano-Roma-Fagnano svoltosi nell’Anno Santo 1975 Paolo, Macchi Giuseppe, Macchi Romano, Macchion Giuseppe, Monti Adelidio, Mascheroni Agostino, Panseri Vittorio, Pigni Giovanni, Pavan Antonio, Rubin Walter, Saibene Plino, Taglioretti Angelo, Vignati Osvaldo, Selmo Carlo, Favaro Gerardo. Al servizio del gruppo vi erano Veronelli Enrica, Macchion Innocente, Rubin Rino, Rossi Giuseppe, Rossi Paolo, Pistolesi Raimondo, Cavinato Giuseppe, Riganti Luigi e Riganti Pierina. Gli amici venuti a mancare nel frattempo sono stati ricordati in una Santa Messa, fatta celebrare in loro memoria, ed in una serata a tema dove, tra abbracci ed aneddoti, si è rinfrescata la memoria di quelle eroiche gesta che hanno reso quell’avventura a tutt’oggi un ricordo indelebile. Un’evento ricco di passione, fede e amicizia reciproca. I ciclisti in posa dinanzi alla Basilica di San Pietro a Roma

16 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


Il Lions Club Gorla Valle Olona in collaborazione con la PRO LOCO di Cairate

invita alla presentazione della raccolta fotografica:

Cent’anni dopo

Volti e luoghi del Medio Olona di inizio Novecento Riproduzioni Marino Bianchi - Testi Matteo Garoni

Sabato 27 Febbraio 2016 - Ore 16:30 Monastero Longobardo di Santa Maria Assunta - Cairate - Varese

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 17


PROGRAMMA 2016  

Mercoledì 27 GENNAIO

“Giornata della Memoria” Speciale in carrozza

in collaborazione con l'amm.ne Comunale di Castiglione Olona, ANPI e Gruppo Alpini di Castiglione O.    

Sabato 30 GENNAIO

“Pranzo Sociale” Domenica 21 FEBBRAIO

“Assemblea Soci”

Castelseprio (casello 5) ore 15,00    

Seconda domenica di MARZO

“ValmoreaBikeExpress”

Itinerario in bicicletta, immersi nella storia della Valmorea in concomitanza con la "Giornata delle Ferrovie Dimenticate" e "La Rinascita della Ferrovia Valmorea" 

Castiglione Olona ­ Castelseprio (casello 5) Fagnano Olona ­ Cairate ­ Castelseprio (casello 5)    

Terza domenica di MAGGIO

Località Crotto Valle Olona ­ Casello ferroviario n° 5

"Giornata dell'Ecomuseo"    

22 MAGGIO E 23 OTTOBRE Castiglione Olona

"Modellismo in carrozza, borsa scambio, oggettistica a tema"  

Terza domenica di SETTEMBRE Castiglione Olona

"Festa della Bascula"

Modellismo ferroviario e borsa scambi. Oggettistica a tema, esposizione plastici    

Seconda domenica di OTTOBRE Gorla Minore

"Fischiava il treno" Ul trenen daa Vall d'Uona

18 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


 '$//$)(5529,$9$/025($«««« 

 /D )HUURYLD GHOOD 9DOPRUHD LQDXJXUDWD LO  OXJOLR  ILQR D &DLUDWH/RQDWH &HSSLQR JLXQJH LQ 9DO 0RUHD QHO  H SURVHJXH VLQR D 0HQGULVLR LO  JLXJQR  'RSR DSSHQD GXH DQQL LO WUDQVLWR LQWHUQD]LRQDOH YLHQH FKLXVR HG LO FDSROLQHD DUUHWUDWR SULPD DOOD VWD]LRQH 9DOPRUHD SRL D &DVWLJOLRQH 2ORQD HG LQILQH D &DLUDWH 1HO OXJOLR  O HVHUFL]LR q FRPSOHWDPHQWH VRVSHVR PD QRQ VRSSUHVVR H OD )HUURYLD GHOOD 9DOPRUHD FRPH WXWWD OD 9DOOH 2ORQD LQL]LDXQOHQWRPDLQHVRUDELOHGHFOLQR  1HO VHWWHPEUH GHO  FRQ OD PDQLIHVWD]LRQH ,/ 75(12 6(1=$ )5217,(5( VL SUHGLVSRQJRQR OH EDVL SHU XQ UHFXSHUR GHOOD )HUURYLD9DOPRUHDHGDOLQL]LDODULQDVFLWDJUD]LHDOO LPSHJQR GL GLYHUVH $VVRFLD]LRQL H DPPLQLVWUD]LRQL FRPXQDOL LWDOLDQH H ROWUH FRQILQHFKHVLPRELOLWDQRSHUULSULVWLQDUHHUHFXSHUDUHO LQWHUDWUDWWD IHUURYLDULD SHU VFRSL SUHYDOHQWHPHQWH WXULVWLFL 'DO FDQFHOOR GL 6WDWR YHUVRVXGVLDYYLDODJUDGXDOHRSHUDGLULFRVWUX]LRQHSHUDUULYDUHQHO  LQ 9DOPRUHD H QHO  D 0DOQDWH 2ORQD 2UD LO QRVWUR RELHWWLYR q JLXQJHUH D &DVWLJOLRQH 2ORQD QHO &RQWDGR GHO 6HSULR SHU SURVHJXLUHYHUVR&DVWHOODQ]D

    



«««««$//¶$5&+(2/2*,$)(5529,$5,$ 

/XQJR OD OLQHD IHUURYLDULD GHOOD 9DOPRUHD SUHVVR O¶H[ VWD]LRQH GL &DVWLJOLRQH 2ORQDDONPVLSRVVRQRDPPLUDUH XQRGHLSRFKLLPSLDQWLGLSHVDWXUD VRSUDYLVVXWLDOODGLVWUX]LRQHHGDOO¶LQFXULDGHOO¶XRPRHUHFXSHUDWDGDOO¶$VV$PLFL GHOOD )HUURYLD 9DOPRUHD 67$'(5$ 3217( %,/,&2 $ 527$,( &217,18( /D SHVD FRVWUXLWD QHO  GDOOD GLWWD %XURQL 2SHVVL 6SD GL 3LQHUROR 7R  HUDVWDWDUHDOL]]DWDVHFRQGROHWHFQLFKHPHFFDQLFKHG¶DOORUDSHUODSHVDWXUDGHOOH PDWHULHSULPHSULPDGHOO¶LQJUHVVRDOORVWDELOLPHQWRLQGXVWULDOHGHOOD0D]]XFFKHOOL 1HOO¶DULD DGLDFHQWH VRQR SUHVHQWL GLYHUVH FDUUR]]H IHUURYLDULH GL FXL XQD VWRULFD GHOODVHULH%,FRQSDUWHGHOO¶DUUHGDPHQWRRULJLQDOHGHO    

$OO LQWHUQR GHO 3DUFR 572 5LOH7HQRUH2ORQD  LPPHUVR QHO YHUGH GHOOD 9DOOH 2ORQD D SRFKL FKLORPHWUL WUD &DLUDWH H /RQDWH &HSSLQR LQ ORFDOLWj &URWWR 9DOOH 2ORQD GL &DVWHOVHSULR HVLVWH XQR GHJOL XOWLPL HGLILFL IHUURYLDUL DQFRUD SUHVHQWL OXQJR OD )HUURYLD GHOOD 9DOPRUHD LO &DVHOOR IHUURYLDULRQ/ LPPRELOHOXRJRGLULWURYRGHLVRFLHLQSDUWHDGLELWRDOOD UDFFROWDHPRVWUDGLPDWHULDOHVWRULFRIHUURYLDULR qYLVLWDELOHWXWWHOH SULPH GRPHQLFKH GHO PHVH GD DSULOH D RWWREUH 2IIUH OD SRVVLELOLWj SHU XQ SLDFHYROHULQIUHVFR 7HVWRHIRWR0%DURQL

Associazione Amici della Ferrovia Valmorea Sede: Via Diaz n° 2 - 21043 - Castiglione Olona (VA) Sede operativa: Stazione di Valmorea - Distaccamento presso il casello 5 località “Crotto Valle Olona” recapiti e contatti Tel. 347 11 53 089 dalle ore 14.00 alle 17.30 E-mail: amicidellavalmorea@hotmail.it www.amicidellaferroviavalmorea.it Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 19


La festa dei nonni compie 20 anni Oltre 170 accolti calorosamente all’Oratorio San Stanislao

F

agnano olona - Super festa dei nonni, che compie 20 anni, e che non perde mai la sua efficacia di appuntamento sociale e comunitario sempre molto seguito. Erano oltre 170 i presenti nel salone dell’oratorio vicino al Santuario della Madonna della Selva a portare il caloroso e affettuoso abbraccio alla Pro Loco fagnanese che anche stavolta ha fatto centro, non solo con il tutto esaurito, ma perché ha regalato una giornata davvero bellissima e in allegria a tutti, nonni e non, presenti in sala. A chi vive solo e ha beneficiato di una giornata di svago in buona compagnia, alle autorità civili e religiose, a chi ha una serie di nipotini e a chi è voluto scappare dai pensieri di famiglia per un giorno. Un lungo applauso tributato nel finale ai volontari della Pro loco allo staff che ha deliziato tutti con la più prelibata delle gustosità gastronomica tipica locale ovvero polenta e bruscitt e per il clima familiare della giornata. Inoltre, si è ricordata una giovane 95enne, Jolanda Battilana che festeggiava il compleanno, dimostrando l’importanza dell’età che avanza, impreziosendo sempre più i nonni come baluardo, rifugio e sostegno fondamentale per la Famiglia.

20 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 21


A due varesini il premio letterario Internazionale Alda Merini

Moroni e Bossi vincitori con il videoclip “Paradiso perduto”

V

alle Olona - Erano oltre trecento le persone intervenute alla cerimonia di premiazione della quarta edizione del Premio Internazionale di letteratura intitolato ad Alda Merini svoltosi a Brunate, vicino Como, che ha visto nella sezione dedicata alla “Poesia al tempo dei social network” la vittoria del videoclip “Paradiso perduto” realizzato da Paolo Bossi (di Fagnano Olona, Vice Presidente della Pro Loco locale) per la poesia dell’amico Fabrizio Moroni (natio di Gorla Maggiore e residente oggi a Tradate). Entrambi sono soci del Circolo Culturale l’Alba, un’associazione attiva in Valle Olona nella promozione della poesie e della letteratura in generale. Con un caloroso applauso, l’Auditorium della Biblioteca Comunale di Brunate ha suggellato la vittoria della poesia “Paradiso perduto”, risultata la più votata nella speciale sezione che richiedeva l’invio di un filmato che interpretasse quello che il poeta racconta nel suo componimento. Un modo nuovo per tracciare l’evoluzione del mondo poetico ai nostri giorni. Sono davvero molto contento - commenta Fabrizio Moroni - di questo riconoscimento, perché premia il tanto lavoro svolto con l’amico fagnanese Paolo Bossi nella realizzazione di questo filmato. Visto l’alto numero di partecipanti al concorso (oltre 700) non credevo proprio di riuscire a cogliere un successo per me molto importante. Amo la poetessa Alda Merini e questo è un momento molto significativo per me. Ricevere così tanti complimenti al termine della cerimonia ha dato maggiore risalto a quanto fatto. Tanti si sono voluti soffermare con noi per congratularsi per la recitazione e la regia del videoclip. Senza dubbio per me, e credo anche per Paolo Bossi - conclude Moroni questo premio e la tanta considerazione sono un risultato estremamente positivo, perché oltre al voto on-line il video ha ricevuto molto apprezzamento anche dalla Giuria Tecnica. La Giuria Tecnica del concorso era composta da Pietro Berra (Presidente), Lucia Bellaspiga, Michelangelo Camelliti, Chiara Milani e Luisella Veroli. Riceve un riconoscimento di questa importanza fa senz’altro molto piacere - sottolinea Paolo Bossi, regista del videoclip vincitore - sia per la serietà del concorso sia per la qualità dei filmati in gara. Partito dall’idea di Fabrizio, è stato stimoltante realizzare il videoclip. Unire la musica con il testo e dare un significato preciso alle immagini è stato un lavoro ricercato perchè la poesia ha un significato molto intenso, e la recitazione di Fabrizio rende il filmato un piccolo capolavoro, del quale vado fiero.

22 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


Tornano i laboratori creativi per i piÚ piccoli (dai 4 ai 10 anni)! Vi aspettiamo il sabato mattina, dalle 10.00 alle 12.00, per realizzare insieme tanti fantasiosi manufatti, sempre all’insegna del RICICLO CREATIVO!

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 23


oltà rali mo, ente ere con in emi per ad

alicoono i di pro-

inicui oè ura

FinAlitÀ

Master “Azioni e Interazioni Pedagogiche attraverso la Narrazione e l’Educazione alla Teatralità” Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

conveGno

ARTISTICA - mente

Azioni e Interazioni Pedagogiche attraverso la Narrazione e L'Educazione alla Teatralità sabato 13 febbraio 2016

Piccolo Teatro Cinema Nuovo P.zza Unità d’Italia, 1 Abbiate Guazzone – Tradate (VA) Con il patrocinio di:

Evento promosso da:

enti promotori Master “Azioni e Interazioni Pedagogiche attraverso la Narrazione e l’Educazione alla Teatralità” Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. CRT “Teatro-Educazione” EdArtEs Percorsi d’Arte Comune di Fagnano Olona (VA). Piccolo Teatro Cinema Nuovo di Abbiate Guazzone - Tradate (VA). comitato scientifico Prof. Alessandro Antonietti Prof. Gaetano Oliva Prof. Ermanno Paccagnini 24 | Tele Valle Olona Magazine

coordinamento scientifico workshop

Nelle definizioni di “arte” e di “educazione” si parla di facoltà intellettuali (intelletto), fisiche (pratiche manuali) e morali (spirito). Il campo di azione di questi due mondi è l'uomo, accolto in tutta la sua complessità. L’arte è profondamente educativa in quanto rappresenta la possibilità di esprimere concretamente ciò che difficilmente si riesce ad esprimere con le sole parole. L’educazione è profondamente artistica in quanto chi educa è invitato a liberarsi dagli schemi precostituiti per cercare sempre piste da percorrere, per adattarsi all’unicità di ogni soggetto che è chiamato ad educare. Nell’Educazione alla Teatralità – la quale si pone come finalità e scopi primari quelli di contribuire al benessere psicofisico e sociale della persona - i linguaggi espressivi vengono concepiti come veicolo per la conoscenza di sé, strumenti di indagine del proprio vivere e modalità per dare senso al proprio agire nel mondo. Le moderne ricerche psico-pedagogiche hanno, inoltre, definito la narrazione come une delle vie privilegiate attraverso cui la persona dà forma alla propria identità. In questo quadro è interessante soffermarsi sul rapporto tra narrazione, letteratura e formazione e riflettere sul valore della “parola” nella relazione e nell’interazione, in particolare nei rapporti educativi. Il valore formativo di questo orientamento pedagogico si può attribuire in gran parte al fatto che non ci si vuole limitare al dominio delle forme di uno stile o di un linguaggio comunicativo particolare, ma si vuole lavorare sull’apertura e sulla contaminazione tra le forme universali della creatività dell'uomo. Una contaminazione che è continua comunicazione e interrelazione tra il Sé, l’Altro e il Mondo. All’interno di questo quadro teorico di ricerca, di studio e di sperimentazione, si pone il convegno, la cui finalità è quella di offrire spunti di riflessione e proposte operative sulla tematica dell'educazione e della formazione attraverso l'Educazione alla Teatralità e la Narrazione in una prospettiva teoricopratica, con particolare attenzione allo sviluppo dell’apprendimento e della creatività attraverso il linguaggio del corpo e quello della parola. Master

“Azioni e Interazioni PedagogidestinAtAri

che attraverso la Narrazione e Insegnanti delleallascuole di ogni ordine e grado, insegnanti di l’Educazione Teatralità” Facoltà di Scienze Forma- insegnanti di danza e di arte, sostegno, docentidella di musica, zione dell’Università Cattolica operatori educatori professionali, animatori del Sacro scolastici, Cuore di Milano socio-culturali e operatori socio-sanitari, media educator, studenti universitariconveGno e laureati in particolare nelle discipline umanistiche, artistiche e pedagogiche, genitori. ARTISTICA - mente

Azioni e Interazioni Pedagogiche attraverso la Narrazione e Annoalla 4 | N.Teatralità 02 | Febbraio 2016 L'Educazione


PROGRAMMA

enti promotori Master “Azioni e Interazioni Pedagogiche Sabato 13 febbraio 2016attraverso la NarrazioneMATTINA e l’Educazione alla Teatralità” Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica Dalle ore 8.15 del Sacro Cuore di Milano. Registrazione dei partecipanti CRT “Teatro-Educazione” EdArtEs OrePercorsi 8.45 d’Arte Comune di Fagnano Olona (VA). Saluti istituzionali. Piccolo Teatro Cinema Nuovo Apertura dei lavori di Abbiate Guazzone - Tradate (VA).

GAETANO OLIVA

comitato scientifico Ore 9.00Antonietti Prof. Alessandro Saluti delProf. Direttore Gaetano del OlivaTeatro Ermanno Paccagnini DonProf. FABIO MOLTENI coordinamento Ore scientifico 9.15 workshop Dott.ssa Serena Pilotto Non solo soggetti competenti:

educare ad una "sensibilità estetica" organizzativa comesegreteria base della formazione CRT “Teatro-Educazione” Relatore: Associazione EdArtEs Percorsi d’Arte MARISA MUSAIO Ore 10.00 Letteratura è Formazione Relatore:al convegno e La partecipazione ERMANNO PACCAGNINI ai workshop è gratuita. e DANIELA TONOLINI I workshop pomeridiani si terranno presso il Teatro stesso e prevedono un massimo Ore 11.15ciascuno. di partecipanti fini organizzativi UtilisingAiTheatre to Educate è richiesta l’iscrizione: Relatore:

JULIE SAUNDERS

segreteria@crteducazione.it Ore 12.00 Discussione e domande tel. 0331-616550

Ore Fax. 13.000331-612148 — break —

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Sabato 13 febbraio 2016 POMERIGGIO Master “Azioni e Interazioni Pedagogiche attraverso la Narrazione e WORKSHOP l’Educazione alla Teatralità” - Dalle ore 14.15 alle ore Facoltà di Scienze della Formaa scelta tra: zione dell’Università uno Cattolica del Sacro Cuore di Milano

16.15

Parole, forme, azioni A cura di SERENA PILOTTO conveGno La musica della- mente mia anima ARTISTICA alla scoperta della propria identità sonora AzioniA ecura Interazioni di DARIOPedagogiche BENATTI

attraverso la Narrazione e Drammaturgia danza, L'Educazione alladella Teatralità

come legge/re un corpo A cura di WANDA MORETTI

sabato 13 febbraio 2016

to Educate PiccoloTheatre Teatro Cinema Nuovo A cura di Unità JULIE SAUNDERS P.zza d’Italia, 1 Abbiate Guazzone – Tradate (VA)

Arts de la scène. Dal testo pratica di: della scena Conalla il patrocinio A cura di ANTONIO PALERMO e ANNE FRÉDERIQUE BOURGET Ore 16.15 Tavola rotonda: riflessioni Ogni Teatro è Pedagogia Jacques Copeau

Evento promosso da:

L’Arte come veicolo Jerzy Grotowski

Tele Valle Olona Magazine | 25


“Lezioni aperte” al Comitato Genitori Nonni e genitori assistono all’insegnamento dei ragazzi

F

agnano Olona - Il Comitato Genitori ha organizzato, come da tradizione, una serie di “lezioni aperte” con la possibilità per nonni e genitori di assistere alle varie attività proposte ai ragazzi dall’associazione. Un evento che si rivela molto atteso dalle famiglie, data la grande partecipazione in questi momenti, e l’alto numero di iscritti ai vari corsi, oltre 250 per l’anno in corso, rendono entusiasti il Presidente Pietro Armato e tutto lo staff organizzativo del Comitato Genitori. Abbiamo registrato un incremento di iscritti – rileva il Presidente Pietro Armato – alle discipline coreografiche, dalla danza alla ginnastica artistica, mentre è pressoché identico il numero di ragazzi che frequentano le lezioni di musica. Unico calo, gli iscritti al corso di nuoto. Grazie alle conferme nei numeri - che regalano al Comitato Genitori un importante ruolo sociale nella formazione e sviluppo dei ragazzi delle scuole – il Comitato Genitori guarda al futuro, ovvero alla seconda parte dell’attività di apprendimento che si concluderà con una serie di saggi. Anche quest’anno – prosegue il Presidente Armato – siamo costretti a organizzare fuori paese lo spettacolo coreografico, perché le nuove norme e restrizioni d’uso non consentono di utilizzare il Palamarino. E si tratta dello spettacolo che vede sul palco la quasi totalità dei ragazzi iscritti ai nostri corsi, quindi con anche il maggior richiamo di partecipazione per quanto riguarda genitori, amici e familiari. In virtù di questa decisione, lo spettacolo coreografico si svolgerà il prossimo 28 maggio 2016 presso il Teatro Nuovo di Abbiate Guazzone. Ci auguriamo - conclude Armato - per il saggio dei corsi musicali di ottenere l’utilizzo della sala consiliare al Castello Visconteo, mentre vorremmo organizzare al Palamarino almeno il saggio finale per il minibasket ed il judo.

26 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


Sono oltre 250 i ragazzi che frequentano i corsi promossi dal comitato genitori. Momento clou della stagione sarĂ lo spettacolo coreografico del 28 maggio

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 27


I tanti ragazzi che frequentano i sei corsi di ginnastica artistica

28 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


Cinzia Lavanderia Via Dante Alighieri, 39 Fagnano Olona (VA) Tel. 0331.611654

Per informazioni:

Kokoro Dai

Via Cadorna, 1 Cairate, frazione Peveranza Tel. 348.4715697 340.9323650 info@kokorodai.it www. kokorodai.it Facebook: Kokoro Dai

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 29


30 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 31


Volandia, il Parco e Museo del Volo tra i più grandi al mondo Area ex Officine Caproni Via per Tornavento, 15 21019 Case Nuove - Somma Lombardo (VA) Come arrivare SS336 superstrada per Malpensa - uscita Somma L.Do. Ampio parcheggio gratuito. Passerella pedonale di collegamento con il Terminal 1 per chi volesse raggiungere il Parco e Museo del Volo in treno da Milano, Saronno, Busto Arsizio, Luino, Bellinzona. Orari di apertura dal martedì al venerdì (10.00 – 18.00) sabato, domenica e festivi (10.00 – 19.00). Infoline 0331.230007 www.volandia.it

32 | Tele Valle Olona Magazine

info@volandia.it

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 33


“La mia piccola me” a Spazio Farioli Mostra personale e Workshop con Michela Petoletti

B

USTO ARSIZIO – La mostra “La mia piccola me”, allestita dal 6 al 21 febbraio presso l’associazione culturale Spazio Arte Carlo Farioli, intende presentare l’arte di Michela Petoletti, illustratrice e arteterapeuta che vive tra Legnano e Verbania. L’esposizione vuol far emergere il lato più intimo e personale dell’artista e sarà la prima occasione di presentare al pubblico un ambizioso progetto autobiografico, al quale si è dedicata per un intero anno. Si tratta di una serie di sette taccuini che raccolgono 365 disegni, di piccolo e grande formato, che l’autrice ha realizzato scandendo ogni singolo giorno del 2014, con l’intento di lasciare una traccia diretta del suo vissuto quotidiano. Da questo spaccato di vita l’artista ha selezionato 12 illustrazioni che, in occasione della mostra, ha ridipinto in grande formato. La serie completa dell’opera, 365 disegni, sarà proiettata a parete, attraverso un video realizzato appositamente per questo evento. Completano l’esposizione alcuni lavori di incisione e libri d’artista. “Michela (...) offrendo all’osservatore un anno della sua vita, ci dona l’opportunità di ritrovare tra le pagine anche un pezzetto di noi e ci invita a riscoprire il valore terapeutico dell’arte, non solo come fruitori, ma anche nell’atto concreto di riportare a galla il nostro immaginario sommerso, con l’ingenuità e la felicità creativa del nostro io bambino” scrive la curatrice, Manuela Ciriacono. Ad ulteriore arricchimento della mostra, l’artista intende proporre un laboratorio rivolto agli adulti, che si terrà sabato 20 febbraio, dedicato alla realizzazione di un piccolo libro autobiografico per immagini, su esempio del lavoro da lei stessa condotto, con lo scopo di guidare i partecipanti in un viaggio stimolante, intimo e personale nel proprio immaginario attraverso il fare artistico. I partecipanti saranno condotti in un’esplorazione libera e fantasiosa che li porterà alla produzione di un manufatto o di un piccolo libro autobiografico per immagini, unico e personale, elaborato in uno spazio creativo e di benessere. In un luogo protetto e di piacevole condivisione, le mani incontreranno e potranno esplorare l’uso di pennelli, pastelli, colori, stoffe, carte e piccoli oggetti evocativi, con lo scopo di percorrere un viaggio stimolante, intimo e personale nel proprio immaginario attraverso il fare artistico. Non sono richieste competenze artistiche, solo la voglia di sperimentare.

Spazio Arte Carlo Farioli Via Silvio Pellico 15 Busto Arsizio (VA) www.farioliarte.it e-mail: info@farioliarte.it Facebook: Spazio Arte Carlo Farioli 34 | Tele Valle Olona Magazine

“La mia piccola me” - mostra personale di Michela Petoletti a cura di

Manuela Ciriacono

Dal 6 al 21 febbraio 2016 Orari: dal giovedì al sabato 16.30-19.00 domenica 10.30-12.00/16.30-19.00 Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


Teatro della Corte via Ticino 10, Castellanza (Va) info.teatrodellacorte@gmail.com 342.9887660

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 35


San Gaudenzio di Novara Gaudenzio di Novara (Ivrea, 327 – Novara, 22 gennaio 418) è stato il primo vescovo di Novara. Venerato come santo dalla Chiesa cattolica, è considerato protettore della città e della diocesi di Novara. San Gaudenzio lascia la città natale di Ivrea, navigando sulla Dora, affresco di Luca Rossetti della Chiesa di San Gaudenzio a Ivrea. Gaudenzio fu convertito al cristianesimo da Eusebio, vescovo di Vercelli. Divenuto amico di Sant’Ambrogio, iniziò a diffondere la dottrina cristiana nel basso Novarese. Il successore di Ambrogio, Simpliciano, lo consacrò vescovo di Novara nel 398 dando così vita alla diocesi gaudenziana, staccandola dalla sede metropolitana di Milano. Culto: la sua festa liturgica è il 22 gennaio. A lui è stata dedicata dai cittadini l’omonima Basilica di San Gaudenzio, sormontata dall’altissima cupola di Alessandro Antonelli. San Gaudenzio è inoltre il patrono di alcune località italiane, tra le quali: Baceno (VB), Boca (NO), Cavallirio (NO), Crusinallo frazione di Omegna (VB), Erbareti frazione di Sabbia (VC), Secugnago (LO), Varallo Sesia (VC), Rovegro frazione di San Bernardino Verbano (VB) e Fagnano Olona (VA).

Compleanni Vip 1/02 - Giorgio Tirabassi 2/02 - Carlo Delle Piane 3/02 - Blythe Danner 4/02 - Gabrielle Anwar 5/02 - Charlotte Rampling, Jennifer Jason Leigh, Laura Linney 6/02 - Alice Eve 8/02 - Nick Nolte 9/02 - Joe Pesci 10/02 - Francesca Neri

17/02 - Paris Hilton, Leonardo Pieraccioni 18/02 - Greta Scacchi, John Travolta, Matt Dillon 19/02 - Jeff Daniels 20/02 - Giulio Scarpati, Johnny Dorelli 21/02 - Alan Rickman, Roberto Faenza

11/02 - Jennifer Aniston, Burt Reynolds, Leslie Nielsen

23/02 - Emily Blunt

12/02 - Franco Zeffirelli, Claudia Mori, Claudio Amendola, Christina Ricci

25/02 - Teo Teocoli

24/02 - Alessandro D’Alatri, Alessandro Gassman 26/02 - Daniele Vicari

13/02 - Kim Novak

27/02 - Filippo Timi

14/02 - Alan Parker, Valerio Mastandrea

29/02 - Michèle Morgan

36 | Tele Valle Olona Magazine

Zodiaco

acquario 21/01 - 19/02 Segno di aria

È il segno degli ideali umanitari e della fratellanza. Gli Acquari cercano di migliorare la vita dei colleghi e il loro potere proviene dall’intelletto. Sono distaccati, impersonali e credono nella giustizia sociale. Sono generalmente stabili, ma sono inclini ad improvvisare cambiamenti di opinioni, idee, pensieri e piani. Hanno un grande bisogno di libertà e di conseguenza possono assolvere meglio al loro destino nei rapporti basati sull’amicizia. Nella loro personalità è presente una qualità ingannevole e sognatrice e mostrano inoltre un senso di rispetto e di logica. L’Acquario è anche il segno della solitudine e di conseguenza i nativi si ritrovano sempre un po’ isolati. Gli Acquario sono onesti e fedeli e in genere godono di buona salute. Chi appartiene a questo segno accomuna all’originalità ed all’indipendenza, anche un’anormalità spinta all’eccesso, che può causare violente oscillazioni d’umore e rendere possibile l’assurdo, l’imprevisto e l’imprevedibile. La permalosità è peculiare del segno; l’individuo cerca sempre di affermare la sua libertà d’essere e d’agire. Quando non si sente amato e compreso soffre e può cadere in uno stato di prostrazione, anche perché il suo equilibrio non è dei più stabili. Tende sempre ad andare avanti, a cercare novità, ad evitare le convenzioni. L’Acquario ha bisogno di contatti umani anche se poi è abbastanza incapace di legarsi, è poco loquace e non è assolutamente duttile. In certi casi dimostra un distacco che sembra anche disprezzo assoluto per le opinioni degli altri, un’indifferenza che a volte può essere una sorta di cattiveria nei confronti altrui. La donna dell’Acquario è un’ottima educatrice di figli con i quali instaura rapporti di amicizia. E’ piena di interessi che allarga con numerose letture e adora i viaggi. Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


Rinaldo Pescasport di Menin Ivana

Via Cadorna, 26 21054 Fagnano Olona - VA-

La qualitĂ per la tua Pesca

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 37


REPORT CON I DATI 2014 DI GESTIONE RIFIUTI    E’  stato  presentato  questa  mattina  a  Villa  Recalcati  il  Report  di  gestione  rifiuti  relativo  all’anno  2014.  «Abbiamo  registrato  risultati  eccellenti  –  ha  dichiarato  il  Presidente  della  Provincia  di  Varese  Gunnar  Vincenzi in apertura di conferenza stampa – L’anno scorso, infatti, a fronte di un incremento della raccolta  differenziata  ha  corrisposto  una  diminuzione  dei  rifiuti  indifferenziati.  Altro  dati  significativo  da  sottolineare è quello relativo ai nostri comuni, ben 84 hanno superato il 65% di differenziata». 

Raccolta differenziata in crescita: raggiunto il 64,5% 

Uno sguardo di sintesi indica che dopo 5 anni di rilevante decrescita e la stabilizzazione della produzione  rifiuti  registrata  lo  scorso  anno,  nel  2014  la  produzione  totale  provinciale  dei  rifiuti  si  caratterizza  per  l’aumento  del  rifiuto  totale  e  di  quello  differenziato  rispetto  all’anno  precedente,  ma  non  di  quello  indifferenziato, e presenta performance sempre migliori della media regionale e nazionale, sia per %RD  che per produzione totale di rifiuti.   La  produzione  rifiuti  totale  2014  supera di poco le 400.000 tonnellate  (405.376  ton),  con  un  incremento  del  2,9%  nella  produzione  totale,  ovvero  del  5,3%  dei  rifiuti  differenziati,  ma  un  ulteriore  decremento  dello  0,4%  del  rifiuto  indifferenziato (sacco viola).   Il  dato  annuale  di  produzione  per  abitante  si  attesta  a  455,3  kg,  rispetto  ai  443,8  kg  dell’anno  precedente, di cui 161,6 kg/ab*anno  di indifferenziati e 293,7 kg/ab*anno  di  differenziati,  pari  al  64,5%  del  totale.   Dopo  2  anni  in  cui  il  trend  della  raccolta  differenziata  non  è  stato  determinato  dall’incremento  dell’intercettazione  dei  rifiuti  recuperabili  ma  dal  decremento  dei  rifiuti indifferenziati, nel 2014 le raccolte differenziate tornano a crescere del 5,3%, grazie al + 5,5% fatto  registrare  dalla  carta,  al  +  4,2%  dalla  frazione  organica e all’11% dal legno.   Tutto  questo  grazie  al  rinnovamento  del  sistema  di  gestione  dei  rifiuti  nei  comuni  della  Comunità  Montana  Valli  del  Verbano,  di  Malnate, giunto a regime nel passaggio a Tariffa  Puntuale  (TARIP),  di  Castellanza  e  Caronno  Pertusella,  che  hanno  avviato  il  passaggio  a  TARIP,  e  al  mantenimento  dei  controlli  sul  sacco viola nei Comuni COINGER.   Per  quanto  riguarda  il  destino  finale  dei  rifiuti  indifferenziati  (rifiuti  destinati  a  smaltimento),  pari a 143.924 tonnellate, il ricorso agli impianti  di  incenerimento  e  selezione  supera  ormai  la  collocazione in discarica.  

38 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


 Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 39


 40 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


Produzione Rifiuti  Il GIS di sinistra mostra in verde scuro  le  aree  di  eccellenza,  ovvero  i  Comuni che producono meno di 1,10  kg/ab  al  giorno  di  rifiuto  totale,  pari  ad  un  massimo  di  401,5  kg/ab*anno  nel  2014.  Le  restanti  aree  verde  chiaro  arrivano  a  produrre  massimo  474,5  kg/ab*anno,  mentre  in  giallo  sono  i  Comuni  turistici  o  caratterizzati  dalla  presenza  di  un  rilevante tessuto produttivo. 

I Comuni che nel 2014 producono  meno di 1 kg di rifiuto totale ad  abitante al giorno sono 9, tra cui Cassano Magnago, 4 quelli che producono meno di 100 kg di rifiuto  indifferenziato (Rifiuto Urbano Residuo + ingombranti a smaltimento + spazzamento) ad abitante all’anno,  26 quelli che complessivamente ne producono – 110 kg/ab anno (94.000 abitanti).     Raccolta Differenziata  Dopo  le  molteplici  iniziative  messe  in  atto  nel  corso  del  2011  e  2012  da  parte  di  una  realtà  già  matura,  come la nostra, per conseguire il livello di eccellenza del 65% di raccolta differenziata e la stabilizzazione  dei risultati conseguiti nel 2013, il 2014 è stato l’anno della ripresa del cammino.  Le Linee Guida approntate dall’Ente provinciale sono state metabolizzate e vengono ormai applicate ad  ogni rinnovo di appalto di gestione rifiuti e col 2014 la tariffa puntuale (TARIP) comincia a diffondersi sul  territorio provinciale, col Comune di Malnate giunto a regime ed i Comuni di Castellanza, Caronno  Pertusella e la Comunità Montana Valli del Verbano che hanno attivato il passaggio a TARIP, nell’anno  appena trascorso, dotando le proprie utenze di sacchi o bidoncini con RFID, funzionali al calcolo della parte  variabile in relazione al numero di svuotamenti effettuati.  Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 41


Rispetto alla media provinciale di raccolta differenziata, occorre inoltre considerare le punte di eccellenza,  rappresentate da 84 Comuni (64 nel 2013) che hanno superato nel 2014 il livello di RD del 65% (obiettivo  di riferimento del Piano Regionale Rifiuti al 2020).   Di questi, per la prima volta un nostro Comune supera l’80% di raccolta differenziata e 41 comuni hanno  superato il 70% e presentano un pro capite di Rifiuto Indifferenziato Residuo prossimo o inferiore ai 100  kg/ab*anno (230.000 abitanti complessivi).  Al primo posto della classifica annuale si  trova Cassano Magnago, comune a tariffa  puntuale a sacchi che ha raggiunto una  produzione di rifiuto indifferenziato  inferiore a 75 kg/ab*anno.   Cassano Magnago è seguito da 2 Comuni  della Comunità Montana Valli del Verbano,  realtà che a fine 2013 ha rinnovato il  servizio di gestione rifiuti e nel 2014 ha  iniziato a passare a tariffa puntuale a  svuotamenti in alcuni Comuni, quelli che  occupano i primi posti della classifica.   Seguono Arsago Seprio e Malnate,  quest’ultimo giunto a regime nel passaggio  a tariffa puntuale a sacchi con RFID, quindi il  Consorzio COINGER, che grazie a rigorose  campagne di controllo sui conferimenti  degli utenti è passato dal 67% al 73% di  raccolta differenziata, fin dal 2012, pur non  essendo ancora a TARIP (Tariffa Puntuale).  Tra gli 84 comuni che hanno superato il 65%  di RD, in cui vive una popolazione  complessiva di 459.000 abitanti, pari al 51%  della popolazione provinciale, vediamo  anche le città di Saronno (39.438 abitanti, al  70,7%), Gallarate (52.850 abitanti, al 65%),  per citare le realtà maggiori.  34 Comuni si trovano tra il 65% ed il 60% di  raccolta differenziata; tra essi Somma  Lombardo, Castellanza e Busto Arsizio, per citare i più popolosi.   Varese, coi suoi 80.857 abitanti, nel 2014 ha raggiunto il 60% di RD.  I restanti 20 Comuni si collocano tra il 59% e il 42% di raccolta differenziata; in totale 62.565 abitanti,  essenzialmente le realtà comunali medio piccole e non consorziate della provincia di Varese.    Il  quadro  della  produzione  dei  rifiuti  delineato  in  provincia  di  Varese  fotografa  una  situazione  giunta  a  maturità di sistema, in cui tutti i 139 Comuni hanno attiva la raccolta differenziata integrata secco‐umido,  oltre  alle  altre  raccolte  domiciliari  di  carta,  vetro  e  metalli  (o  vetro)  ed  imballaggi  in  plastica  (o  multimateriale leggero).I centri comunali di conferimento sono pressochè uniformemente diffusi a livello  provinciale, garantendo elevate rese di raccolta differenziata.   Questi dati permettono alla Provincia di Varese di collocarsi al 2° posto della classifica regionale e di essere  una eccellenza a livello nazionale.    Il nuovo Piano Regionale di Gestione Rifiuti, approvato nell’estate 2014, fa proprio il Modello Omogeneo  delineato dall’Osservatorio Provinciale Rifiuti di Varese nel 2012 e gli obiettivi regionali (65% di Raccolta  42 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


differenziata ed una produzione di rifiuto totale di 455 kg/abitante, da conseguire entro il 2020), sono  praticamente raggiunti, anche a livello di media provinciale.    Indicatori  Le tabelle ed i grafici seguenti dettagliano i principali indicatori di performance ambientali per il 2014.   

   

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 43


44 | Tele Valle Olona Magazine

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


PRODUZIONE DI RIFIUTI URBANI E RACCOLTA DIFFERENZIATA 2014 RACCOLTA DIFFERENZIATA (compreso recupero da ingombranti)

COMUNE 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67

ABITANTI

Agra Albizzate Angera Arcisate Arsago Seprio Azzate Azzio Barasso Bardello Bedero Valcuvia Besano Besnate Besozzo Biandronno Bisuschio Bodio Lomnago Brebbia Bregano Brenta Brezzo di Bedero Brinzio Brissago-Valtravaglia Brunello Brusimpiano Buguggiate Busto Arsizio Cadegliano-Viconago Cadrezzate Cairate Cantello Caravate Cardano al Campo Carnago Caronno Pertusella Caronno Varesino Casale Litta Casalzuigno Casciago Casorate Sempione Cassano Magnago Cassano Valcuvia Castellanza Castello Cabiaglio Castelseprio Castelveccana Castiglione Olona Castronno Cavaria con Premezzo Cazzago Brabbia Cislago Cittiglio Clivio Cocquio-Trevisago Comabbio Comerio Cremenaga Crosio della Valle Cuasso al Monte Cugliate-Fabiasco Cunardo Curiglia con Monteviasco Cuveglio Cuvio Daverio Dumenza Duno Fagnano Olona

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

384 5.349 5.653 9.984 4.953 4.655 795 1.660 1.578 669 2.583 5.559 9.149 3.399 4.340 2.167 3.291 857 1.793 1.198 846 1.281 988 1.224 3.099 82.518 2.103 1.844 7.877 4.684 2.582 14.957 6.662 17.385 4.951 2.675 1.333 3.841 5.756 21.667 666 14.338 582 1.302 1.971 7.754 5.310 5.823 815 10.296 4.007 1.967 4.744 1.130 2.784 809 614 3.644 3.163 2.957 177 3.428 1.674 3.115 1.487 141 12.399

TOTALE kg 162.779 1.526.662 1.637.555 3.116.717 1.771.270 1.344.484 231.227 606.925 476.544 139.445 661.460 1.587.007 2.498.331 1.063.951 1.106.353 623.460 970.876 176.817 508.905 324.229 230.696 373.768 285.689 309.096 892.936 22.299.211 365.172 508.129 2.026.458 1.735.681 720.070 4.040.071 1.898.100 4.805.626 1.504.504 773.041 366.533 1.251.854 1.629.927 6.235.185 193.428 4.759.313 158.409 359.670 561.353 2.224.520 1.512.897 1.659.182 234.764 2.591.981 1.124.005 480.125 1.269.600 229.802 795.002 180.143 174.936 872.726 990.208 990.419 46.779 912.785 487.226 892.948 396.565 37.768 3.395.918

PROCAPITE kg/ab*gg 1,16 0,78 0,79 0,86 0,98 0,79 0,80 1,00 0,83 0,57 0,70 0,78 0,75 0,86 0,70 0,79 0,81 0,57 0,78 0,74 0,75 0,80 0,79 0,69 0,79 0,74 0,48 0,75 0,70 1,02 0,76 0,74 0,78 0,76 0,83 0,79 0,75 0,89 0,78 0,79 0,80 0,91 0,75 0,76 0,78 0,79 0,78 0,78 0,79 0,69 0,77 0,67 0,73 0,56 0,78 0,61 0,78 0,66 0,86 0,92 0,72 0,73 0,80 0,79 0,73 0,73 0,75

% RD 73,5% 72,4% 61,7% 67,3% 74,7% 72,2% 69,0% 68,2% 67,3% 46,4% 56,4% 72,5% 66,1% 72,1% 66,3% 72,6% 66,3% 62,9% 77,4% 62,1% 66,9% 68,3% 73,3% 49,2% 72,5% 60,4% 50,4% 69,9% 66,3% 66,3% 67,5% 64,6% 72,7% 65,2% 65,5% 73,3% 63,7% 68,5% 66,1% 80,1% 73,9% 63,2% 66,9% 68,8% 63,0% 72,5% 73,1% 72,1% 73,3% 63,1% 64,1% 59,9% 63,1% 59,2% 65,7% 61,6% 73,1% 52,3% 66,5% 66,5% 51,0% 58,8% 61,6% 72,3% 66,4% 53,6% 65,1%

TOTALE RIFIUTI URBANI

INDIFFERENZIATI PROCAPITE kg/ab*gg

TOTALE kg 58.606 580.562 1.018.393 1.515.930 599.364 517.078 103.893 283.214 231.268 161.356 511.923 600.799 1.279.568 411.249 561.262 234.940 493.316 104.290 148.352 197.805 114.105 173.195 104.284 318.708 338.333 14.608.557 359.192 219.062 1.030.585 880.786 345.933 2.218.696 713.964 2.567.803 792.207 280.969 208.979 574.740 836.095 1.546.375 68.247 2.768.156 78.286 163.179 329.870 842.881 557.735 643.599 85.604 1.513.990 630.173 321.940 743.102 158.568 415.769 112.217 64.491 797.025 499.501 499.738 44.986 638.258 303.668 342.604 200.853 32.638 1.821.361

0,42 0,30 0,49 0,42 0,33 0,30 0,36 0,47 0,40 0,66 0,54 0,30 0,38 0,33 0,35 0,30 0,41 0,33 0,23 0,45 0,37 0,37 0,29 0,71 0,30 0,49 0,47 0,33 0,36 0,52 0,37 0,41 0,29 0,40 0,44 0,29 0,43 0,41 0,40 0,20 0,28 0,53 0,37 0,34 0,46 0,30 0,29 0,30 0,29 0,40 0,43 0,45 0,43 0,38 0,41 0,38 0,29 0,60 0,43 0,46 0,70 0,51 0,50 0,30 0,37 0,63 0,40

TOTALE kg

PROCAPITE kg/ab*gg

221.385 2.107.224 2.655.948 4.632.647 2.370.634 1.861.562 335.120 890.139 707.812 300.801 1.173.383 2.187.806 3.777.899 1.475.200 1.667.615 858.400 1.464.192 281.107 657.257 522.034 344.801 546.963 389.973 627.804 1.231.269 36.907.768 724.364 727.191 3.057.043 2.616.467 1.066.003 6.258.767 2.612.064 7.373.429 2.296.711 1.054.010 575.512 1.826.594 2.466.022 7.781.560 261.675 7.527.469 236.695 522.849 891.223 3.067.401 2.070.632 2.302.781 320.368 4.105.971 1.754.178 802.065 2.012.702 388.370 1.210.771 292.360 239.427 1.669.751 1.489.709 1.490.157 91.765 1.551.043 790.894 1.235.552 597.418 70.406 5.217.279

Tele Valle Olona Magazine | 45

1,58 1,08 1,29 1,27 1,31 1,10 1,15 1,47 1,23 1,23 1,24 1,08 1,13 1,19 1,05 1,09 1,22 0,90 1,00 1,19 1,12 1,17 1,08 1,41 1,09 1,23 0,94 1,08 1,06 1,53 1,13 1,15 1,07 1,16 1,27 1,08 1,18 1,30 1,17 0,98 1,08 1,44 1,11 1,10 1,24 1,08 1,07 1,08 1,08 1,09 1,20 1,12 1,16 0,94 1,19 0,99 1,07 1,26 1,29 1,38 1,42 1,24 1,29 1,09 1,10 1,37 1,15


68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139

Ferno Ferrera di Varese Gallarate Galliate Lombardo Gavirate Gazzada Schianno Gemonio Gerenzano Germignaga Golasecca Gorla Maggiore Gorla Minore Gornate-Olona Grantola Inarzo Induno Olona Ispra Jerago con Orago Lavena Ponte Tresa Laveno-Mombello Leggiuno Lonate Ceppino Lonate Pozzolo Lozza Luino Luvinate Maccagno con Pino e Veddasca

Malgesso Malnate Marchirolo Marnate Marzio Masciago Primo Mercallo Mesenzana Montegrino Valtravaglia Monvalle Morazzone Mornago Oggiona con Santo Stefano Olgiate Olona Origgio Orino Osmate Porto Ceresio Porto Valtravaglia Rancio Valcuvia Ranco Saltrio Samarate Sangiano Saronno Sesto Calende Solbiate Arno Solbiate Olona Somma Lombardo Sumirago Taino Ternate Tradate Travedona-Monate Tronzano Lago Maggiore Uboldo Valganna Varano Borghi Varese Vedano Olona Venegono Inferiore Venegono Superiore Vergiate Viggiù Vizzola Ticino Malpensa 2000

PROVINCIA DI VARESE (Com preso

aeroporto di Malpensa 2000)

1.795.423 201.270 17.351.079 283.835 3.153.758 1.332.561 778.805 2.931.416 1.170.621 756.868 1.341.409 2.201.350 554.437 368.266 313.053 3.462.136 2.034.287 1.496.554 2.097.458 2.651.144 1.020.552 1.323.131 3.288.017 363.399 4.491.998 354.944 938.976 343.627 5.540.995 697.405 1.799.011 59.861 84.259 508.081 477.936 400.082 594.961 1.226.872 1.439.496 1.227.588 4.025.077 2.064.257 233.886 174.208 899.380 676.055 253.150 587.914 712.674 4.500.035 330.866 11.367.481 3.636.797 1.202.060 1.459.303 5.171.959 1.785.912 1.020.897 860.978 5.501.518 1.377.280 74.754 2.905.363 272.276 888.630 23.907.138 2.104.840 2.098.611 2.150.596 3.301.950 1.403.389 110.274 1.616.800

0,71 0,78 0,90 0,79 0,93 0,78 0,74 0,74 0,83 0,77 0,73 0,70 0,68 0,79 0,79 0,92 1,04 0,78 1,02 0,82 0,73 0,73 0,75 0,79 0,83 0,74 1,01 0,72 0,90 0,55 0,64 0,50 0,78 0,75 0,88 0,73 0,81 0,79 0,78 0,79 0,89 0,74 0,74 0,59 0,82 0,77 0,76 1,23 0,64 0,77 0,60 0,79 0,90 0,78 0,72 0,80 0,79 0,75 0,93 0,81 0,93 0,85 0,75 0,46 0,99 0,81 0,78 0,94 0,81 1,02 0,72 0,53

890.349 261.452.438

0,80

6.936 710 52.850 987 9.267 4.651 2.878 10.789 3.857 2.689 5.008 8.555 2.245 1.276 1.091 10.354 5.349 5.238 5.629 8.906 3.826 4.941 11.950 1.265 14.862 1.310 2.551 1.315 16.876 3.495 7.686 328 297 1.853 1.496 1.493 2.009 4.267 5.048 4.275 12.410 7.693 863 805 3.004 2.391 914 1.305 3.040 16.079 1.520 39.438 11.120 4.219 5.564 17.745 6.200 3.737 2.540 18.622 4.067 241 10.561 1.612 2.464 80.857 7.372 6.142 7.238 8.910 5.308 574

46 | Tele Valle Olona Magazine

60,8% 74,1% 65,0% 73,2% 68,5% 71,7% 64,6% 60,9% 73,8% 66,6% 57,1% 56,4% 60,4% 77,0% 73,2% 65,8% 70,5% 72,1% 57,9% 64,5% 68,3% 66,0% 57,4% 73,2% 61,9% 69,2% 64,6% 66,4% 74,5% 46,4% 63,7% 41,9% 73,3% 67,2% 68,3% 68,7% 69,0% 71,8% 73,0% 72,7% 62,2% 60,1% 64,9% 66,8% 60,3% 60,1% 60,6% 71,8% 49,7% 68,0% 64,6% 70,7% 63,7% 71,7% 61,4% 63,3% 73,3% 66,1% 65,2% 71,3% 69,9% 65,1% 64,2% 43,5% 68,2% 60,0% 70,7% 61,1% 63,6% 70,7% 52,4% 54,5% 29,3%

64,5%

1.158.568 70.503 9.340.718 103.669 1.453.450 525.808 427.475 1.884.840 414.677 379.687 1.007.880 1.699.680 364.160 110.024 114.593 1.798.658 852.108 580.003 1.527.215 1.461.130 473.924 680.931 2.442.336 132.869 2.769.474 157.804 513.456 173.634 1.896.262 806.667 1.026.274 82.891 30.619 248.117 221.345 182.615 266.929 482.694 532.820 461.185 2.442.375 1.372.878 126.738 86.508 592.645 449.181 164.401 230.488 721.913 2.117.205 181.177 4.700.726 2.076.412 473.632 919.324 2.995.115 651.217 524.313 460.448 2.215.940 592.186 40.129 1.619.214 353.603 413.687 15.950.043 872.968 1.335.693 1.232.488 1.367.770 1.273.625 91.980 3.896.150

143.924.045

2.953.991 271.773 26.691.797 387.504 4.607.208 1.858.369 1.206.280 4.816.256 1.585.298 1.136.555 2.349.289 3.901.030 918.597 478.290 427.646 5.260.794 2.886.395 2.076.557 3.624.673 4.112.274 1.494.476 2.004.062 5.730.353 496.268 7.261.472 512.748 1.452.432 517.261 7.437.257 1.504.072 2.825.285 142.752 114.878 756.198 699.281 582.697 861.890 1.709.566 1.972.316 1.688.773 6.467.452 3.437.135 360.624 260.716 1.492.025 1.125.236 417.551 818.402 1.434.587 6.617.240 512.043 16.068.207 5.713.209 1.675.692 2.378.627 8.167.074 2.437.129 1.545.210 1.321.426 7.717.458 1.969.466 114.883 4.524.577 625.879 1.302.317 39.857.181 2.977.808 3.434.304 3.383.084 4.669.720 2.677.014 202.254 5.512.950

1,17 1,05 1,38 1,08 1,36 1,09 1,15 1,22 1,13 1,16 1,29 1,25 1,12 1,03 1,07 1,39 1,48 1,09 1,76 1,27 1,07 1,11 1,31 1,07 1,34 1,07 1,56 1,08 1,21 1,18 1,01 1,19 1,06 1,12 1,28 1,07 1,18 1,10 1,07 1,08 1,43 1,22 1,14 0,89 1,36 1,29 1,25 1,72 1,29 1,13 0,92 1,12 1,41 1,09 1,17 1,26 1,08 1,13 1,43 1,14 1,33 1,31 1,17 1,06 1,45 1,35 1,11 1,53 1,28 1,44 1,38 0,97

0,44 405.376.483

1,25

0,46 0,27 0,48 0,29 0,43 0,31 0,41 0,48 0,29 0,39 0,55 0,54 0,44 0,24 0,29 0,48 0,44 0,30 0,74 0,45 0,34 0,38 0,56 0,29 0,51 0,33 0,55 0,36 0,31 0,63 0,37 0,69 0,28 0,37 0,41 0,34 0,36 0,31 0,29 0,30 0,54 0,49 0,40 0,29 0,54 0,51 0,49 0,48 0,65 0,36 0,33 0,33 0,51 0,31 0,45 0,46 0,29 0,38 0,50 0,33 0,40 0,46 0,42 0,60 0,46 0,54 0,32 0,60 0,47 0,42 0,66 0,44

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016


Impiantistica Per  quanto  riguarda  l’impiantistica  per  lo  smaltimento,  con  il  calo  del  rifiuto  indifferenziato  totale da qualche anno la  provincia  risulta  autosufficiente. Il destino  ad  impianti  fuori  Provincia  è  legato  a  scelte  di  mercato  dei  singoli  operatori  di  gestione  dei  rifiuti,  ed  è  anche  ammesso  dal  nuovo Piano Regionale di  Gestione  Rifiuti,  che  configura  una  rete  regionale di impianti di Piano con orizzonte temporale al 2020. Nel grafico seguente il dettaglio dei destini.

Anno 4 | N. 02 | Febbraio 2016

Tele Valle Olona Magazine | 47


a n o l O e l l a V e Tel o i r o t i r r e t o la TV del tu

Tele Valle Olona website: www.televalleolona.it e-mail: redazione@televalleolona.it

Profile for claudio bocchi

Tvo magazine 02 2016  

Tvo magazine 02 2016  

Advertisement