Il Mondo dei Trasporti - Luglio/Agosto 2022

Page 1

FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, ItalyItaly - Anno XXXII - N. 311303 - Luglio-Agosto Euro 5,00 Vega Editrice - Monza, - Anno XXXI - N. - Ottobre 2021 - 2022 Euro -5,00

Mensile di di Politica, Politica, Economia, - Fondato da Paolo Altieri Mensile Economia, Cultura Cultura eeTecnica Tecnicadel delTrasporto Trasporto - FONDATOe Ediretto DIRETTO DA PAOLO ALTIERI

Intervista al manager che sta trasformando l’immagine di Rossi Veicoli

LORENZO CARLINI IL MARKETING Giuseppe Barelli, Toscandia AL SERVIZIO esempio di dealer vincente DEI TRASPORTI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS ClasseB1975, e cresciuto Terni, nel 2014INSIEME approda in Rossi Veicoli E E LIDO BINDI, LUCIANO ARELLInato , DAVID PICCINI), GaIUSEPPE BARELLI A ROBERTO BENEDETTI con un preciso obiettivo: riorganizzare il marketing di un’azienda PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZUche si proietta nel futuro con un approccio sempre più nazionale. Oggi alla guida E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA di un team strutturato, costituito da due squadre di tre (pianificazione) PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE e sei risorse (gestione del cliente), Lorenzo Carlini è protagonista AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. dell’immagine del dealer che, grazie anche a nuovi brand, è presente dalla Massimiliano Campanella da pagina 4 Romagna all’Abruzzo passando per l’Umbria. Di primaria importanza la collaborazione con le officine autorizzate: Centrauto Ricambi di Rimini, O.c.r.as. di San Benedetto del Tronto, Novamec di Chieti, Omar di Orvieto.

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif IVECO Nel lembo estremo della Puglia

Massimiliano Campanella da pagina 12 ▶

MAN BUS Puntare alle vette più elevate: l’ambizione del numero uno David Siviero

il dealer Saicar è il cuore del trasporto

Basilico a pagina 26

TOSCANDIA

La svolta di Frigoservis Altieri a pag. 18

INTERVISTA A KUCHTA

BRIXIA AUTOMOTIVE Consegnata a DLM Coop la prima di otto unità dell’ammiraglia Ford

L’ITALIA CHE VERRÀ “Man e Neoplan, Il nodo infrastrutture F-Max si fa strada nell’azienda di Don Luigi quote da record” di Fabio Basilico

Massimiliano Campanella da pag. 16

prete in prima linea nella protezione dei giovani napoletani Don Luigi Merola, oggi punto infrastrutture messo a a storica figura del compiandi riferimento nell’intermodale RENAULT TRUCKS punto dal Mims (Ministero delle to Paolo Zani, “mentore” coAUTOVEICOLI ERZELLI su tank, e BTrucks, ConcessioCEM la posto frontiera infrastrutture e della mobilità OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15mune di Corrado Sensi e Alice ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenzavarca al primo unità all’azienda veronese Pulici, è alla base della stretta Servizio a pag. 14 sostenibili) con un respiro naria dei pesanti stradali Ford, vicinanza tra due aziende in forparte di Brixia Automotive. temporale fissato da qui al 2036. Quella consegnata è la prima Tra gli obiettivi che affiancano te sviluppo: DLM Coop, azienda di otto unità dell’ammiraglia che, nella sua denominazione, la tanto celebrata transizione issoli Autotrasporti, affermata souando il punto di forza di un afferal marchio Iveco. Alla alla consegna eradel tutta la sua expertise al servizio del F-Max. fa riferimento figura ecologica e digitale rientra la Altieri a pagina 24 mato dealer è l’ampia e articolata cietà veronese specializzata nel presente, tra gli altri, Alberto Aiello, l’offensiva di Ford Trucks, marchio ulticompetitività delle imprese, gamma di servizi post-vendita, il raffortrasporto nazionale e internazionale di Amministratore delegato di Officine mo arrivato nel gruppo delle grandi del chiamate a misurarsi con un zamento del network di centri assistenmerce pericolosa, in particolare gas Brennero. La fornitura prevede 8 veisettore trasporti e già in progressiva LIFT Stretta conmotore lo storico vicentino MERCEDES-BENZ mercato in continuo e veloce tecnici,ALTIMANI ziali è una priorità assoluta.Zonta È quanto sta rinnova la sua fiducia, mai partnership coli a LNG e 7 con Cursor 11allestitore ascesa sul mercato italiano. Offensiva cambiamento e per queasto che pone il servizio post-vendita al cenfacendo il management della concessiocrollata, in Iveco e in Officine Brenda 460 cv, nell’ambito di una stretta tro di una strategia che, accanto alle nornaria umbra Rossi Veicoli per il brand collaborazione con il marchio Iveco meritevoli di adeguate attenzioni.nero. Sono 15 i nuovissimi S-Way mali attività di vendita, intende soddiFord Trucks. Dealer da anni ampiamente che, presso la sede di Verona della che passa anche dall’aftermarket: per SOCOM NUOVA Sono ambiziosi anche gli strumenti riconosciuto per la rappresentanza Mermeglio le richieste della clientela concessionaria Iveco per le province l’assistenza il team Bissoli ha come riun’azienda che corre veloce e sfare al Dieci S-Way per Sepe indicati per ottemperare agli Fabio Basilico da pag. 46 cedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture con un’assistenza premium puntuale ed di Trento, Verona e Mantova, sono ferimento l’officina SG di Affi, alle di anno in anno sua efficiente. Campanella da pag. 24 obiettivi: nell’elenco figurano le stati consegnati a Roberto e Paolo porte di Verona. Mercedes-Benz, AMGaumenta e Smart ailavan facendosi nuove infrastrutture interconnesse odalizio nel nome della Basilico a pagina 27 appassionati e dellapresenza Stella finosul ai mercato, truck, compresi UniBissoli, imprenditori per Veicoli l’elevata quellositra Altimani e resilienti e le riforme per lo competentiqualità Servizio a pagina 16 Servizio a pagina 8 che da sempre affidano mogapprezzare e Fuso), Rossi ha qualità; messo Zonta ha saputo costruire dagli Lift, produttore mantovano di sviluppo della logistica. Il totale Anni Sessanta a oggi una solida sponde caricatrici, e l’allestitodelle risorse attivate è pari a KÖGEL SPACE LOGISTIC REALTRAILER-KRONE TMT INTERNATIONAL reputazione, mettendo a dispore ESPOSITO veneto Zonta. La partnership 61,5 miliardi di euro, di cui 60,5 iniziata a cavallo tra il 2021 e sizione allestimenti per veicoli miliardi di diretta competenza il 2022 è di quelle destinate a industriali studiati e progettati del Mims. Per tipologia di lasciare il segno. Altimani è nei minimi particolari. investimento, 53 miliardi di euro sono riservati alle opere MAN PER F.LLI SERRA pubbliche (tra cui le infrastrutture Mercedes-Benz Carraro Assistenza Knorr-Bremse TN Service Human Engine Dolci viaggi con TGL ferroviarie), 6,9 miliardi ad Servizio a pag. 10 acquisti di beni e servizi (per esempio, autobus green, rinnovo Basilico a pag. 44 Campanella da pag. 20 Sinari a pag. 26 treni, digitalizzazione TPL) e 1,6 nterventi sicuri e veloci quelli miliardi a contributi alle imprese a filiale di Pordenone del arte la campagna “Human garantiti dal servizio Alltrucks Gruppo Carraro, Concessionaria Engine” di TN Service, azienda (rinnovo navi, supporto filiera Altieri a digitalizzazione pagina 44 Servizio da pagina 6 con lo Basilico a paginasul 18cliente per i Servizio a pagina 28 nel noleggio diAltieri incentrato Mercedes-Benz, coincide operativa truck,da pagina 46 autobus elettrici, componenti Knorr-Bremse, leader sbarco nel Friuli. Una sede realizzata semirimorchi, furgoni e autovetture servizi aeroportuali). nel settore dei sistemi frenanti. con un progetto di rigenerazione. con un trend in costante crescita.

È

Campanella pagina 62 ambizioso il apiano sulle

L

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania

B

La transizione energetica è qui

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

Q

Sponde premium per ogni esigenza operativa

S

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Assistenza al top

Undicesimo avamposto

Alltrucks corre veloce

Il rent ha un cuore umano

L

I

P

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali

ALLEGATO INSERTO SUL MONDO DEI VEICOLI COMMERCIALI


SOSTENIBILITÀ CONQUISTA UN NUOVO

DA DI 0A 100 LIVELLO EFFICIENZA

PER VEICOLI A GAS NATURALE IN PRONTA CONSEGNA

0

RIDUCI I CONSUMI, RISPARMI TEMPO E MIGLIORI IL TUO BUSINESS RATA AL BENVENUTO NEL TUO NUOVO STILE DI VITA

50% 100%

ANTICIPO Grazie alla Connectivity Box, sempre a tua disposizione lo Smart Pack PER 6 MESI

*

SOSTENIBILITÀ

Incluso per un anno puoi avere il PROFESSIONAL FUEL ADVISING : il servizio creato per migliorare il risparmio carburante e aumentare il tuo successo. Inoltre aggiungi IVECO Top Care e viaggi senza pensieri. **

Scegli un veicolo a gas naturale in pronta consegna e inizia subito a viaggiare in modo più sostenibile, grazie al finanziamento flessibile con le prime 6 rate dimezzate, anticipo zero e zero costi aggiuntivi.* Approfitta degli incentivi statali fino a 25.000€ per l’acquisto di veicoli a gas naturale e del credito d’imposta sull’acquisto e consumo di carburante. Prendi la strada della decarbonizzazione con le emissioni di CO2 più basse della categoria e fino a 1.600 km di autonomia con LNG.

DRIVE THE NEW WAY.

DRIVE THE NEW WAY.

IVECO. L’ ITALIA CHE VINCE.

A LWAY S CONNECTED TO YO U

*Offerta valida fino al xx/xx/xxxx su tutti i veicoli IVECO S-WAY a gas naturale in pronta consegna, fino ad esaurimento scorte e soggetta a condizioni. *Lo Smart Pack comprende: SMART report, portale IVECO ON, Easy Way APP, monitoraggio costante dei veicoli da parte della Control Room, Servizio di assistenza a distanza per una diagnosi del veicolo da remoto e Esempio di fornitura 135.000€, leasing a 60 mesi: anticipo zero, valore finale di riscatto 1%, primi sei canoni mensili da 1.356€ e successivi 54 canoni da 2.746€ comprensivi di Polizza Furto e Incendio, TAN 4,15%. Spese pratica, funzionalità Over the Air update. **Offerta valida fino al 31 marzo 2022 su IVECO S-WAY. Per attivare la promo relativa al Professional Fuel Advising e per usufruire dei servizi, è necessario sottoscrivere un IVA, trasporto e messa su strada escluse. Salvo sul approvazione IVECO CAPITAL (CNH Capital Prima DSE, di aderire finanziamento necessario prendereèvisione delle e dei Fogli contratto di connettività e avere installato proprio veicolo IVECO S-WAY una Industrial Connectivity BoxEurope IVECOS.A.S.). e l’opzionale per laaltrasmissione deièdati. La promozione attivabile su Condizioni massimo 5 Contrattuali veicoli per cliente. informativi presso le concessionarie aderenti. Possibilità di personalizzare l’offerta direttamente in concessionaria. Immagine a puro scopo illustrativo. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Offertadisponibili disponibile solo presso le concessionarie aderenti, limitata e soggetta a restrizioni. Immagine a puro scopo illustrativo. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

NOME CONCESSIONARIO XXXXXXXXX XXXXXXXXX XXXXXXXXX XXXXXXXXX XXXXXXXXX XXXXXXXXX XXXXXXXXX XXXXXXXXX XX Via Argine, 504 -80147- Napoli Email comunicazioni@socom-nuova.com www.socomnuova.com Sede Tel.0812588111 di Volla: Via Palazziello Centro CAV - 80040 - Volla (NA)

Tel. 0812588111

Sede di Napoli: Via Argine, 504 - 80147 - (NA) Assistenza e Ricambi: Via Argine, 504 - Napoli Email: comunicazioni@socom-nuova.com www.socomnuova.com


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

FATTI & OPINIONI

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

3

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

GRUPPO TORELLO Giuseppe Barelli, Toscandia PER IL TERZO ANNO ALTA ONORIFICENZA DI BILANCIO esempio di dealer vincente ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

A ritirare il prestigioso award la CFO Concetta Torello, esponente della seconda generazione al timone dell’azienda insieme ai fratelli NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY B Q Umberto e Antonio, affiancata dalla nipote Annachiara: “Un filo Allegato Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra! Assistenza al top che rappresenta la suldeiinserto mondo veicoli commerciali continuità”. E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Gruppo Spinelli, svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

Trainato, le novità

Altieri a pagina 44

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

ESPOSITO

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

REALTRAILER-KRONE

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Premio Industria Felix, un orgoglio che unisce

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Servizio a pagina 28

l’ambiente è voce fissa nei nostri progetti di Ricerca&Sviluppo, tanto da aver ottenuto anche un brevetto di procedimento con il GLAP (Green Logistic Automation Platform), ma non esiste sostenibilità che sia intesa solo a livello ambientale. I tre aspetti sono tra loro complementari”.

Altieri da pagina 46

di Lino Sinari Napoli

A

pprodata a Napoli, esattamente all’Auditorium di Città della Scienza, la quinta edizione de “L’Italia che compete”, evento italiano di economia e finanza tra i più stimati dalle imprese, ha conferito nuovamente l’Alta Onorificenza di Bilancio del Premio Industria Felix al Gruppo Torello con la seguente motivazione: “Miglior impresa dei settori logistica e trasporti e tra le migliori imprese a vocazione internazionale per performance gestionale e affidabilità finanziaria con sede legale nella regione Campania”. “Un premio - il commento di Concetta Torello, Chief Financial Of-

Annachiara e Concetta Torello, rispettivamente terza e seconda generazione, al ritiro dell’alta onorificenza di bilancio “Premio Industria Felix”.

ficer - che inorgoglisce, poiché il ruolo della logistica, intesa come strumento per la crescita delle aziende, è anche quello di creare le condizioni affinché le imprese

possano essere più competitive, efficienti, nonché economicamente, socialmente e ambientalmente sostenibili nel territorio di appartenenza. L’impegno per

IDEE IN MOVIMENTO

COSTRUIAMO IL FUTURO SENZA PERDERE IL PASSATO

D

modo assolutamente pionieristico odici mesi dopo l’approvazione e trovando nell’intermodalità una definitiva del PNRR, si impone risposta efficace alle esigenze certamente una riflessione sui di mobilità sostenibile e proprio tempi necessari per gli investimenti a quel processo di transizione e, più in generale, sulle opportunità energetica, la cui agenda oggi che ancora ci offre una capacità di segue purtroppo più il concetto spesa che non ha certo dimensioni di ideologia piuttosto che quello salvifiche: parliamo infatti di poco di evoluzione. In questo scenario più di 200 miliardi di euro, a fronte l’abolizione degli incentivi di una contingenza internazionale Domenico De Rosa, Ceo Gruppo SMET Marebonus e Ferrobonus molto diversa da quella che rappresenterebbe un drammatico vivevamo nel luglio 2021, che ritorno al passato. richiede di affrontare nel migliore dei modi lo La scelta di tanti imprenditori in termini di shock energetico e il processo inflattivo. intermodalità - scelta che ha contribuito Come abbiamo avuto modo di ricordare in maniera decisiva a togliere dalla strada recentemente al Ministro delle Infrastrutture milioni di camion all’anno, ad abbattere le e dei Trasporti Enrico Giovannini e a una emissioni inquinanti e a sgravare le già fragili folta platea di imprenditori del settore, in infrastrutture italiane - è stata fatta grazie occasione della tappa napoletana di ALIS On all’esistenza di questi incentivi, con l’aiuto e Tour, la preoccupazione non riguarda però il sostegno del Governo e del Ministero dei solo il tempo che il Paese impiegherà per fare Trasporti e delle Infrastrutture. L’abolizione gli investimenti previsti dal PNNR: dobbiamo di Marebonus e Ferrobonus darebbe dunque scongiurare il pericolo di danneggiare luogo a un vero e proprio processo di o perdere definitivamente quanto di decostruzione, proprio quando la priorità che costruttivo abbiamo fatto fino ad oggi nel abbiamo è quella di investire e costruire. Per nostro settore. costruire il futuro non possiamo permetterci In Italia il trasporto si è affacciato alle di perdere il passato. Autostrade delal timone Mare piùLuigidiBeccalli trent’anni fa, in FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, del team VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Direzione, redazione e amministrazione Via Ramazzotti 20 - 20900 Monza Tel. +39 039 493101 - info@vegaeditrice.it www.ilmondodeitrasporti.com

Mensile di Politica, Economia, Sede Legale LA CONCESSIONARIA TOSCANA del ENTRA IN UNA NUOVA ERA Cultura e Tecnica Trasporto Via Stresa 15 - 20125 Milano Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

Editore Vega Editrice Giuseppe Barelli, Toscandia Luisella Crobu esempio di dealer vincentePresidente Vice Presidente Michele Stefano Altieri Comitato di Redazione Direttore responsabile Paolo Altieri paolo.altieri@vegaeditrice.it

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS IDO INDI UCIANO ARELLI AVID ICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E AOLO ICCINI DAL GUIDA LA ONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU IOTTI ICTORIA NATA NEL RESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L INFORMATICA È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

L B ,L B ,D P Fabio Basilico P P 2011 C G V 1976. C f.basilico@vegaeditrice.it ’ ,

Massimiliano Campanella m.campanella@vegaeditrice.it

Pubblicità Vega Editrice srl: Via Ramazzotti 20 20900 Monza Tel. +39 039 493101

Cristina Altieri cristina.altieri@vegaeditrice.it

Grafica e Impaginazione Alessandro Villa

E

E

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 vei-

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assisten-

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva

Stampa Reggiani Print srl, Brezzo di Bedero (VA) Il Mondo dei Trasporti è registrato presso il Tribunale di Milano numero 327 del 4/5/1991 - Iscrizione al ROC: N. 35164. Abbonamento annuo: Italia Euro 50,00, estero: Euro 150,00. Banca d’appoggio: UniCredit Banca - Agenzia Muggiò; Codice IBAN: IT 21 V 02008 33430 000041141143 - Monte dei Paschi di Siena - Agenzia 5 Milano; Codice IBAN: IT 51 K 01030 01605 000000212676. Poste Italiane Spa - Sped. in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano - Distribuzione NUOVA EFFEA SRL: Brugherio (MB).

AMBIENTE E SOCIALE A ritirare il Premio insieme alla CFO anche Annachiara Torello, esponente della terza generazione, figlia di Umberto, oggi al timone dell’azienda con la sorella Concetta e il fratello Antonio, i tre figli del fondatore Nicola. “Un gesto simbolico, pieno di significato, per infondere consapevolezza alla nuova generazione Torello. La presenza di Annachiara - prosegue Concetta - è un filo che rappresenta la continuità, segno di fiducia e responsabilità. La sostenibilità è spesso più associata all’ambiente, ma quella economica? Quella sociale? Sono

nell’ordine del possibile quando i conti tornano. Il mio compito è preoccuparmi di crescere un’azienda sana dal punto di vista finanziario e apprezzata dalle nostre risorse umane. Ci inorgoglisce sapere che negli Istituti superiori e nelle Università ci indicano spesso come l’azienda presso la quale vorrebbero formarsi come professionisti: si tratta di creare le condizioni per la crescita”. La CFO sente in prima persona la responsabilità di un approccio sostenibile e insiste sulla necessità che diventino fatti “poiché - conclude - solo considerando la sostenibilità nel suo triplice aspetto un’azienda diventa capace di generare valore nel tempo, per sé e per i partner”. “Industria Felix-L’Italia che compete” si basa su una dettagliata inchiesta realizzata da Industria Felix Magazine, trimestrale di economia e finanza supplemento de Il Sole 24 Ore, in collaborazione con Cerved.

MAN Truck & Bus Italia Marco Lazzoni

“DALL’EUROPA SCELTA PER NULLA SOSTENIBILE”

C

ome tutti gli anni MAN Truck & Bus Italia ha dato il suo sostegno al Forum italo-tedesco che cementa la consolidata collaborazione tra i due Paesi, cardini dell’Unione Europea. Come ormai consuetudine, il palco del Forum Economico Italo-Tedesco torna ad offrire un’occasione di confronto di primo livello con speaker italiani ed esteri su tematiche di forte attualità per le relazioni economiche europee e in particolare per quelle fra Italia e Germania. Al centro dell’edizione 2022, anche alla luce dei recenti avvenimenti negli scenari internazionali, c’è stato il tema dell’autonomia strategica europea, tra nuovi equilibri geopolitici e cambiamenti alle catene di fornitura. La tavola rotonda ha visto confrontarsi sui temi toccati dalle precedenti relazioni Marco Lazzoni, Direttore generale di MAN Truck & Bus Italia, Lorenzo Bottinelli, Amministratore delegato e Vicepresidente di BASF Italia, Nazzarena Franco, CEO di DHL Express Italy, Alessandro Matera, Managing Director & Chief Financial Officer Infineon Technologies Italia e Peter Schardig, President Automotive Technologies Europe e Amministratore Delegato Schaeffler Italia. “Siamo troppo drastici nelle scelte - ha affermato Marco Lazzoni in riferimento alle scelte europee in tema di transizione energetica -. Stiamo facendo una scelta non sostenibile perché non sappiamo di quali tecnologie potremo disporre nel 2035. Certamente la globalizzazione va ripensata, dovremo riportare in Europa una serie di lavorazioni che sono state delocalizzate, ma da qui a buttare la più importante industria europea, quella automotive, rischiando di mettere a repentaglio circa un milione di posti di lavoro puntando su qualcosa che è tutto da definire è un grave rischio. È una questione di metodo per affrontare una complessità che al momento è difficile quantificare”.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

4

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

FATTI & OPINIONI

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

INTERVISTA ESCLUSIVA CLAUDIO SENSI, VICE PRESIDENTE FAI LIGURIA

Incertezza nei pagamenti, mancato riconoscimento dei ristori autostradali, carenza di conducenti, concorrenza sleale dall’Est Europa: è un’epoca di sfide per il trasporto marittimo, anello finale o iniziale della supply chain, che consente alla merce di partire o arrivare all’utente finale. di Massimiliano Campanella Vado Ligure

“N

on ero alto nemmeno un metro che aspettavo la domenica mattina per saltare sul camion con mio padre”. Da maggio 2021 Vice Presidente FAI (Federazione Autotrasportatori Italiani) Liguria, Claudio Sensi muove molto presto i primi passi nel settore dell’autotrasporto. Figlio d’arte di Corrado, conducente della

BIO

Claudio Sensi Madre napoletana insegnante di storia e filosofia e parte di una famiglia con estrazione contadina, Claudio Sensi eredita da lei il lato “conservatore” del suo carattere. Padre genovese, uomo pragmatico, con una famiglia d’origine operaia alle spalle: i nonni paterni hanno attraversato le strade d’Italia, da Genova a Ravenna per poi giungere a Napoli negli Anni Settanta. A Napoli il padre Corrado negli Anni Ottanta scende dal camion e intraprende la strada di manager d’azienda. Claudio frequenta il Liceo Classico nella storica Vittorio Emanuele II. Consegue la laurea in Economia Marittima e dei Trasporti nel 2004 all’Università di Napoli Parthenope (ex istituto Navale), intervallando negli anni a seguire master di formazione in discipline economiche con la Business School del Sole 24Ore e in discipline tecniche (Adr, Imdg, Accesso All’autotrasporto) presso Scuole di formazione e Consorzi specializzati come il Consorzio Global di Genova (cui aderisce DLM). Lavora nei primi anni della carriera in ambito tecnico-amministrativo per poi avvicinarsi al mondo delle relazioni umane e sindacali e, più di recente, riscroprirsi attratto dal mondo dell’Informatica e della Finanza. Nel 2012, con un ristretto gruppo di soci, tra cui il padre e la sorella Silvia, e con la benedizione di don Luigi Merola, amico di famiglia, investe tutte le sue energie nella fondazione di DLM Coop, di cui è Ceo dal 2019.

ditta Marcevaggi, che ogni settimana trasportava, in Italia e in Europa, prodotti di derivazione petrolchimica altamente pericolosi (soprattutto gas), Sensi volentieri lo seguiva in giro con la motrice nonché nei lavoretti nella piccola officina nel garage di casa. “Ho sempre pensato che quello di mio padre e di mio nonno, che pure ha trascorso la sua vita su un camion, fosse il lavoro più importante del mondo: se non c’erano loro con il camion, le persone non avrebbero potuto riscaldarsi o cucinare”. Dopo la laurea in Economia marittima e dei trasporti, muove i passi successivi in ambito tecnico; esercita la professione di consulente per la sicurezza dei trasporti di merci pericolose sin dal 2002. Nel 2012 dà vita a DLM, cooperativa dalla mission innovativa: fornire servizi terminalistici e di alto valore aggiunto agli operatori della supply chain di prodotti chimici in tank-container; l’autotrasporto è dunque uno spin-off necessario per uno sviluppo sostenibile delle attività. “I terminal senza i camion - afferma Sensi - sono oasi nel deserto: chiunque oggi proponga a un investitore un business plan che contempli lo sviluppo di magazzini e depositi, dovrebbe spiegare come le merci arrivino e partano secondo determinati criteri di efficienza”. Qual è, oggi, il suo giudizio sull’autotrasporto italiano? Il mondo dell’autotrasporto sta affrontando un periodo complesso. Nel 2020 la pandemia ha bloccato i porti asiatici per mesi, le aziende, quelle non legate alla produzione alimentare o di prima necessità, hanno chiuso per mesi. La ripresa economica, dapprima timida poi sempre più

incalzante, ha fatto ripartire tutte le aziende manifatturiere che, per rimettersi in marcia, hanno utilizzato le scorte di magazzino. All’inizio del 2022 registriamo ancora ritardi di mesi nei trasporti marittimi, scarsità di container, noli marittimi alle stelle, una congestione totale nei porti e un aumento costante di merci che non riescono a essere consegnate per assenza di conducenti qualificati. Il trasporto su gomma sta attraversando uno dei periodi più complicati degli ultimi decenni. Si aggiungono incertezza nei pagamenti, mancato riconoscimento dei ristori autostradali, carenza di conducenti, concorrenza sleale dall’Est Europa. Ma non dimentichiamo che il trasporto su gomma è l’anello finale o iniziale della supply chain, che consente alla merce di partire o arrivare all’utente finale. Tocca all’autotrasporto su gomma correre e tappare le falle di un sistema in tilt? Tocca all’autotrasporto subire le pressioni della committenza ogni volta che si arriva in ritardo, o il giorno dopo. Tocca all’autotrasporto contenere tariffe mentre i costi della materia prima e del lavoro salgono. Il colpo di grazia? L’aumento vertiginoso dei costi del gasolio da inizio anno. Problemi che non possono essere affrontati da un singolo operatore, quand’anche fosse di grandi dimensioni. Ecco perché ho accolto con entusiasmo l’ingresso nella FAI: con il nuovo coordinamento ligure, FAI fa un passo fondamentale del suo percorso di crescita, sia per la posizione strategica in cui opererà (la Liguria ospita uno tra i principali scali portuali d’Italia), sia per il peso che le imprese del settore ricoprono in questo territorio. Come sta affrontando l’autotrasporto il caro carburanti? Arriva un po’ di ossigeno dal Decreto Legge 50. Il Governo ha varato questa misura, richiesta dalle associazioni di categoria tra cui FAI, al fine di mitigare gli effetti economici derivanti dall’aumento eccezionale del prezzo del gasolio utilizzato come carburante, alle imprese con veicoli di categoria Euro V o superiore. È in sostanza riconosciuto un contributo straordinario, sotto forma di credito di imposta, del 28 per cento della spesa sostenuta nel primo trimestre 2022 per l’acquisto del gasolio impiegato, in un periodo in cui né il mercato né alcun’altra misura ha potuto controbilanciarne l’impatto. Sulla spinta propulsiva degli aumenti del prezzo dei carburanti,

l’autorità ministeriale aveva già varato una misura di proroga dell’abbattimento di 25 centesimi dell’accisa. Tale provvedimento non supportava in alcun modo il settore, visto che nel contempo veniva azzerato, per le imprese che avevano investito in veicoli ecologici, il credito d’imposta recuperato sulle accise ogni trimestre. FAI ha dato come indicazione agli associati di applicare, a partire da fine marzo, il fuel surcharge (supplemento carburante), in pratica un supplemento addizionale rispetto alla tariffa in vigore. Ogni mese il supplemento viene calcolato sulla base della quotazione mensile del prezzo medio al distributore, rapportato con il prezzo medio del carburante del mese precedente al fine di rilevare la percentuale di variazione. Al cliente viene applicata una riduzione o un incremento di questa addizionale solo nel caso in cui si registri una variazione significativa tra un mese e l’altro. Questa addizionale per i mesi di aprile e maggio è stata del 12 per cento; attendiamo i nuovi valori per comunicare una riduzione o maggiorazione. Laddove si tornasse ai valori di riferimento del primo mese, l’eventuale addebito verrà azzerato. Una delle problematiche sui cui lei è intervenuto, anche personalmente, riguarda la cantierizzazione di tratti autostradali. La Liguria è rallentata, sovente paralizzata dai cantieri da oltre tre anni. Il motivo? Tutto parte dal crollo del ponte Morandi. Sull’onda emozionale del crollo erano partite ispezioni a raffica e prescrizioni che lasciavano presagire situazioni devastanti: cantieri su cantieri che progressivamente hanno messo in ginocchio la Liguria e i suoi traffici commerciali. Paralizzare le vie di comunicazione, determinare improvvise chiusure di tratte, costringere le persone a ore di “prigionia” sull’asfalto, spesso anche in galleria, non significa fare sicurezza, anzi. Le tratte “incriminate” da questa situazione incresciosa sono A10, A7, A12 e A26, dove di giorno in giorno da tre anni a questa parte centinaia di camion sono incolonnati per i cantieri. Se è vero che il disagio è lo stesso per tutti, c’è una differenza di natura economica: i camion se viaggiano fatturano, se non viaggiano perdono centinaia di euro ogni giorno, e non fatturano. Riparte l’Italia e si ferma la Liguria: questo fu il titolo provocatorio di un mio articolo qualche mese fa. E premisi che questa affermazione che non doveva far sorridere. Quanto pesano i cantieri sui bilanci delle società di autotrasporto? Il disagio è all’ordine del giorno: per

PAOLO ALTIERI

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

fare 60 km di autostrada occorrono spesso quasi quattro ore. Il danno economico e d’immagine che le soVeicoli di Riolo nellacietà Rete Dif di trasporto impegnate su queste tratte subiscono è elevatissimo “Man e Neoplan, edaarecord” oggi il governo non ha ancora quote sbloccato i fondi già stanziati per il Gruppo Spinelli, NOVAMECINELLA RETE FORD TRUCKS BISSOLI NEL SEGNO DI IVECOcantieri. S-WAY danno causato dai cansvolta con Scania B Q tieri che bloccano in una morsa di La transizione cinismo la Liguria da oltre tre anni, energetica è qui senza che nessuno abbia il coraggio Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra! Assistenza al top di protestare, probabilmente sono Allegato inserto necessari: ma allora è necessario suldeimondo veicoli che la categoria raccolga disagi, commerciali proposte e faccia accordi al più presto con tutti gli altri soggetti in campo (Ministero, Confindustria, Autorità Portuali, Spedizionieri e compagnie marittime). Accordi che prevedano anche lo sblocco dei ristori proposti per il triennio trascorso. Un tavolo tecnico è sempre più urgente anche per queste tematiche, a sostegno della categoria degli autotrasportatori. Soprattutto perché l’estate è “rovente” a causa del binomio cantieri in autostrade di raccordo con il porto di Genova e lockdown a Shangai”. ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

NETWORK

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

Ritardi e pressioni. Il periodo più buio per l’intermodale

E DIRETTO DA

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

Basilico a pagina 27

KÖGEL

Altieri a pagina 44

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

ESPOSITO

Servizio da pagina 6

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Basilico a pagina 18

REALTRAILER-KRONE

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

TMT INTERNATIONAL

Altieri da pagina 46

Cosa succede a Shangai e come questo impatta sugli operatori della logistica? Un allarme è stato lanciato su un’attesa “inondazione” di container in arrivo dall’Estremo Oriente entro agosto. Si stimano in questi giorni oltre 500 navi in attesa di caricare a Shanghai, porto container più trafficato al mondo. I motivi del rallentamento sono legati al lockdown prolungato cui è stata sottoposta la città nei mesi scorsi. Le operazioni dei porti cinesi stanno riprendendo e presto torneranno a regime; con la partenza in massa delle navi, in poco più di due mesi, una valanga di container riempirà le banchine dei porti di tutta Europa, tra cui i porti di Genova. Al numero di container in arrivo dovranno corrispondere altrettanti container in partenza (centinaia di migliaia se non milioni): facile immaginare lo stato caotico che vivremo nei nostri porti sino al prossimo inverno. La situazione nei porti di Genova sarà da incubo: il principale porto italiano non ha ancora una valvola di sfogo ferroviaria verso i retroporti del basso Piemonte. Ci sono tanti progetti ma ancora solo sulla carta. Di conseguenza l’operatività delle banchine sarà fortemente condizionata dall’efficienza del trasporto su gomma che, ancora oggi, resta la Via Maestra per l’ingresso e l’uscita delle merci dal porto. Cosa propone la FAI? Convocare immediatamente tutte le parti coinvolte nella filiera della logistica: compagnie di navigazione, autorità portuali, terminal portuali, caricatori, spedizionieri, operatori ferroviari, associazioni degli autotrasportatori, sindacati. Lo scopo? Individuare soluzioni operative che consentano l’ingresso e l’uscita dal porto negli orari notturni e riposizionare i container nei numerosi terminal interni non collegati alle linee ferroviarie (inland terminal), così da dare respiro alle banchine e organizzare la consegna delle merci in partenza dal Basso Piemonte. Solo una forte cooperazione tra autorità portuale, terminalisti, spedizionieri, imprese di autotrasporto, associazioni di categoria e sindacati dei lavoratori potrà gestire l’emergenza, contenendo danni e speculazioni.

Servizio a pagina 8


H24

Non c'è imprevisto che ci impedisca di darti soccorso nel momento del bisogno. Il primo credo di Truck Italia è la puntuale presenza e il più efficace supporto tecnico di fronte a qualsiasi necessità. Giuliano Taverni

Concessionaria di Vendita e Assistenza Mercedes-Benz Veicoli Industriali Bologna - Via Emilia, loc. Chiesaccia 10 - 40056, Crespellano (BO) Tel. 051 0316780 La Spezia - Via Provinciale Fornola 69 - 19020, Vezzano Ligure (SP) Tel. 0187 997593 Firenze - Via Viaccia 212 - 50056, Montelupo F.NO (FI) Tel. 0571 581912 Livorno - Via Aurelia 134 - 57017, Collesalvetti, Loc. Stagno (LI) Tel. 0586 1864850 Sinalunga - Via N. Sauro (Casello Valdichiana A1) - 53048, Sinalunga (SI) Tel. 0577 1515110 Firenze - Via Castronella 164 - 50013, Campi Bisenzio (FI) Tel. 055 888161 www.truckitalia.com Grosseto - Via Ambra 1 - 58100, Grosseto (FI) Tel. 0564 1722110

Truckitalia_255x390_h24.indd 1

5/23/22 11:20 AM


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

6

FATTI & OPINIONI

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia GIUSEPPE LA CORTE Titolare Speedline e ideatore Ethical Transport Approach esempio di dealer vincente

“Ho un sogno: camionisti rispettati come piloti d’aereo”

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Un vero e proprio movimento per un approccio etico al trasporto, è quanto sta portando avanti il numero uno dell’azienda bresciana insieme alla collega Emanuela Carpella. Perché è arrivato il momento di dire basta a condizioni di lavoro stressanti, in nome di un benessere condiviso che si rifletta anche sulla sicurezza delle strade.

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

di Cristina Altieri Brescia

“S

iamo caduti troppo in basso, dobbiamo a tutti i costi migliorare la nostra condizione: il sistema funziona se funziona per tutti. È assurdo, al giorno d’oggi, pensare di lucrare sfruttando le persone”. Ha le idee chiare Giuseppe La Corte, titolare della Speedline, azienda di trasporto di Castel Mella, nella provincia di Brescia, quando parla di quali dovrebbero essere le iniziative da mettere in campo per dare valo-

Nella foto gli imprenditori bresciani Emanuela Carpella della Autotrasporti Carpella Battista e Giuseppe La Corte, titolare della Speedline.

re al lavoro degli autisti. Insieme alla collega Emanuela Carpella, titolare a sua volta della Autotrasporti Carpella Battista, ha stilato un decalogo che oggi si fa in quattro per raccontare e spiegare ad ogni occasione. “La prima uscita pubblica è stata in occasione del Fusa Expo dello scorso ottobre

MANIFESTO A DIFESA DI UNA PROFESSIONALITÀ DA NON METTERE MAI IN DUBBIO Ma qual è la road map immaginata da Giuseppe ed Emanuela? Diffondere la loro idea, attraverso convegni e una presenza sempre più importanINCLUSIONE E ACCOGLIENZA te sul web, al fine di Approach fanno della Tutti i partner di Ethical Transport costituire un network anche nota si no L’impeg forza. diversità un punto di ili, essenziali per nell’assunzione di presenze femmin di aziende che aderial ruolo one reputazi nuova una creare a contribuire dell’autista. scano sempre più numerose al manifesto dell’Ethical Transport Approach. “I dipenATTENZIONE PER IL DIPENDENTE, PER LA SALUTE E denti delle aziende di IL BENESSERE MENTALE trasporto e logistica dei propri Le aziende partner si prendono cura costanti, garantendo svolgono un lavoro dipendenti svolgendo call check ntando corsi per la sorveglianza sanitaria e impleme ne alimentare, di importante, spesso in gestione dello stress, di educazio meditazione e di relazione umana. condizioni pericolose e stressanti. La prioriFORMAZIONE E TRAINING tà è quella di mettere SPECIFICO al centro del sistema a verificare che Ethical Transport Approach si impegna dipendenti tutti i membri forniscono ai propri sia gli autisti che chi siva onale compren un’appropriata formazione professi e di sicurezza per di corsi specifici di aggiornamento dirige l’organizzazioessere preparati al meglio. ne giornaliera, facendoli sentire parte inTI MEN tegrante dell’azienda STRU DI FORNITURA ADEGUATI e investendo in forato e gestito Il lavoro di tutti i dipendenti è organizz mazione professioi, grazie efficient ed efficaci sistemi e attraverso modelli adeguati anche alla fornitura di strumenti nale e immagine. Il ne. quotidia attività delle e izzazion all’ottim nostro sogno è che gli autisti abbiano la medesima rispetRETRIBUZIONE ADEGUATA tabilità dei piloti di GARANTITA aereo, che vengano a pagare I partner del progetto si impegna loro una regolarmente i loro dipendenti dando no percepiti nello che lavoro ante retribuzione adeguata per l’import svolgono. stesso modo, quali professionisti impegnati su un lavo-

Il decalogo Ethical Transport Approach

01

LE PERSONE AL CENTRO

02

03

COINVOLGIMENTO DEI DIPENDENTI

04

e trasporti I dipendenti delle aziende di logistica in condizioni svolgono un lavoro importante, spesso to di mettere momen il È ti. stressan molto pericolose e o, l'autista trasport nel al centro le persone che operano ra, facendole e chi dirige l’organizzazione giornalie do in investen e nda dell’azie sentire parte integrante e. formazione professionale e immagin

05 07 09

nei processi I partner includono autisti e corrieri i loro bisogni e decisionali così da mettere al centro lavoro. Proprio loro il e piacevol e rendere più semplice partner dev’essere per questo nella sede di ciascun tecnico operativo. briefing al dedicata un’area presente

AREA RELAX

Ethical Transport Le aziende che aderiscono al progetto nelle loro sedi aree Approach mettono a disposizione tipo di ristoro, ogni con lienza all’accog dedicate potersi riposare creando un ambiente rilassante dove dopo lunghe ore al volante.

RISORSA CONTROLLO E MANUTENZIONE MEZZI

in completa sicurezza, Per garantire di lavorare sempre si impegnano a le aziende che aderiscono al progetto te tutti i mezzi frequen e costante modo in re controlla figura di una della loro flotta, inserendo nel team riferimento per il controllo.

BASTA CON IL CLICHÉ NEGATIVO DEL CAMIONISTA

portatori delle Tutti gli autisti, corrieri e autotras aziendale con il logo aziende partner operano in divisa un vero pilota. come h, Approac rt Transpo Ethical anza del loro l’import L’uniforme vuole rappresentare hanno sulla strada lavoro e della responsabilità che

06 08

– riprende La Corte – e siamo poi tornati alla carica con una conferenza stampa organizzata nella cornice del Transpotec. Parlare di etica nel mondo del trasporto è da pazzi, ma noi vogliamo provarci”.

10

ro essenziale. Per questo stiamo studiando anche una divisa: devono essere riconoscibili a distanza, pensiamo sia importante che non vengano confusi con persone impiegate in altre mansioni. Anche chi organizza gli autisti e le rotte dovrà essere formato per mettere al centro delle sue priorità chi sta al volante e non solo il cliente”. La Speedline e la Carpella hanno già organizzato per i loro fleet manager un corso per acquisire skill di mindfullness e comunicazione. “Chi dirige il traffico della flotta aziendale deve saper parlare agli autisti in modo assertivo evitando ogni forma di aggressività, deve saper spacchettare una situazione senza scaricarla sull’autista, che è a sua volta impegnato nel traffico. Chi è sul camion deve sapere che a monte c’è qualcuno che lavora per aiutarlo”. Tra gli altri punti del decalogo la retribuzione adeguata garantita, la fornitura di strumenti adeguati, la predisposizione di aree relax, la guerra al cliché negativo del camionista. Giuseppe La Corte è consapevole che il suo è un primo passo e che probabilmente, se riuscirà ad innescare un movimento, i risultati avranno una loro apprezzabilità solo tra molti anni. “Ho iniziato nel 1995, avevo 21 anni. Sono partito con un furgoncino, qualche cliente è cresciuto e io con lui, oggi abbiamo 10 furgoni, 12 motrici e un bilico. Ci occupiamo di trasporti urgenti, cantieristica, merce delicata, automotive. Sono molto interessato all’elettrico, e sto aspettando che migliorino le autonomie dei van a batteria, per ora metto su strada ogni giorno una Renault Zoe van”. È proprio Renault a detenere una parte importante della flotta van della Speedline, il cui valore, e

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

soprattutto l’energia del suo titolare, ci viene confermata da chi gli ha venduto i mezzi. “Conosco Giuseppe La Corte da dieci anni – ci racconta Massimo Patti, Responsabile Veicoli Commerciali Business Aziende del Gruppo Carmeli – ed è subito emerso in modo importante il suo approccio innovativo, la sua voglia di spingersi oltre e fare sempre meglio. Basti pensare alla sua visione nei confronti dell’elettrico: è stato uno dei primi clienti ad acquistare un Kangoo a batteria nel lontano 2013, e ha conservato lo stesso entusiasmo in tutti questi anni. Anche oggi mi chiama ogni 6 mesi per capire quali siano le novità in campo di trazioni alternative. Non mi stupisce che sia partito proprio da lui un progetto così ambizioso che farà del bene a tutto il settore”. UN MESSAGGIO TANTO CENTRALE QUANTO DIFFICILE DA SPIEGARE E PROMUOVERE “Il fatto più strano – riprende La Corte - è che proprio agli autisti è difficile far capire la nostra iniziativa. Ma continueremo ad insistere per il loro bene, vogliamo che siano tutelati sia nei confronti del cliente che del datore di lavoro. Non vogliamo più vedere un autista costretto a pagare l’alloggio nella sua cuccetta, piuttosto che persone costrette a scaricare la merce senza che gli venga riconosciuto un extra. Sono tutte situazioni di stress che vanno a riflettersi sulla sicurezza del traffico. Se l’autista è sereno, riposato e soddisfatto lavorerà meglio, e questo andrà a vantaggio di tutti, del titolare e del committente. Tutti devono vincere e quando lo capiranno, vinceranno davvero”.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


NUOVO IVECO S-WAY TURBOSTAR SPECIAL EDITION

LA LEGGENDA È TORNATA

Con il nuovo IVECO S-WAY TurboStar Special Edition, IVECO rende omaggio a uno dei veicoli più iconici, leggendari e innovativi mai prodotti. Un’esperienza di guida esaltante e completamente nuova, fatta di massimo confort e connettività totale grazie al nuovo compagno di viaggio digitale IVECO DRIVER PAL*, con una scelta illimitata di accessori unici e su misura.

DRIVE THE NEW WAY.

*Il nuovo compagno di viaggio digitale. Amazon, Alexa e tutti i relativi marchi sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue società affiliate.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

8

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

DEALER & AZIENDE

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia MERCEDES-BENZ TRUCKS Il dealer Truck Italia promuove la formazione di Crovara esempio di dealer vincente

Più esperti al volante

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

L

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

NETWORK

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

La storica azienda di trasporti capitanata da Umberto Crovara ha organizzato presso la propria sede di La Spezia un corso gratuito Eco Training tenuto da Roberto Spelta, formatore tecnico di MercedesBenz Trucks Italia. Il corso è collegato all’acquisizione di nuovi Mercedes-Benz Actros presso Truck Italia, concessionaria Mercedes-Benz Trucks e Vans con quartier generale a Montelupo Fiorentino (FI). di Fabio Basilico La Spezia

a formazione è sempre un punto cardine della professione di autista, anche e soprattutto in questa particolare fase in cui la carenza di driver è un problema che affligge le aziende del settore. Investire sulla guida sicura ed economica vuol dire ottimizzare il business aziendale ed è fattore di motivazione per il conducente che è coinvolto in prima persona nella gestione del mezzo di cui è responsabile su strada. Alla formazione dedica tempo ed energia la Crovara Srl di La Spezia, storica azienda di trasporti ubicata nel cuore della zona portuale. Di recente, la società capitanata da Umberto Crovara, affiancato da figli e nipoti, ha organizzato presso la sede dell’azienda di trasporti un corso gratuito Eco Training tenuto da Roberto Spelta, formatore tecnico di Mercedes-Benz Trucks Italia. Il corso è collegato all’acquisizione di nuovi Mercedes-Benz Actros presso Truck Italia, concessionaria Mercedes-Benz Trucks e Vans con quartier generale a Montelupo Fiorentino (FI) che si è interfacciata con la ditta Crovara attraverso la

La famiglia Crovara con il fondatore dell’azienda Umberto (seduto). L’azienda di La Spezia è cresciuta con continuità fino a diventare un punto di riferimento a livello nazionale. Particolarmente importante la collaborazione con Truck Italia.

filiale di Livorno. La giornata di corso ha coinvolto gli autisti in forza a Crovara, che hanno avuto la possibilità di essere aggiornati sui segreti della guida economica al volante della nuova generazione Actros, presente nella flotta dell’azienda spezzina in ben 11 esemplari su un totale flotta di 30 unità, in gran parte auto-articolati. VIAGGIARE PREVIDENTI L’Eco Training di Mercedes-Benz Trucks punta a far viaggiare in modo previdente e attento ai consumi. Attraverso lezioni pratiche e un’attenta analisi dello stile di guida, ciascun autista è messo nelle condizioni di ridurre concretamente i consumi in modo sostenibile e con una prospettiva a lungo termine. I contenuti del corso, con relativa registrazione dati di guida, analisi e valutazione, riguardano la guida previdente e il contributo del Fleetboard EcoSupport in termini di aerodinamica, pneumatici, stile di guida e altri fattori influenti sul

consumo di carburante. Umberto Crovara ha scelto come simbolo dell’azienda di trasporto che porta il suo nome quello di tre barche le cui vele svettano verso il cielo. E’ a La Spezia, città di mare, che il vulcanico imprenditore, classe 1941, dà origine nel 1968 a quella che negli anni è diventata un riferimento in Liguria. Nel 1988 entra in azienda il primo figlio Davide, responsabile amministrativo, presto affiancato dal secondogenito Stefano, responsabile operativo. Oggi che anche la terza generazione, rappresentata dai figli di Davide e Stefano, partecipano attivamente nella gestione dell’azienda, Crovara può con soddisfazione guardare al lungo cammino effettuato con successo e puntare con fiducia su un futuro di ulteriori affermazioni sul mercato. La società è specializzata nella movimentazione intermodale di container a livello nazionale. L’attuale sede nell’area portuale di La Spezia è operativa da maggio 2018, anno

in cui i Crovara hanno celebrato il cinquantesimo anniversario. L’area occupata si estende su una superficie di 8mila metri quadrati comprendente anche una moderna e super-attrezzata officina. A inizio 2019 risale l’avvio della fruttuosa collaborazione con Truck Italia e Mercedes-Benz. I primi tre nuovi Mercedes-Benz Actros da 12.8 litri, sei cilindri e 450 cavalli arrivano a La Spezia, presto seguiti dagli altri esemplari dell’ammiraglia tedesca. “La formazione è da sempre al centro del nostro modus operandi – ci dice Davide Crovara – Oltre a supportare l’autista nello svolgere al meglio il suo lavoro, consente una migliore gestione aziendale complessiva, anche in virtù delle opportunità offerte della raccolta dati operativi in tempo reale. In relazione a un veicolo tecnologicamente avanzato come il Mercedes-Benz Actros la formazione acquista un ulteriore valore aggiunto. Quando ci siamo approcciati alla Stella sapevamo di avere a che fare con veicoli di livello

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

premium che necessitano di essere NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS guidati come si deve per poter spriB Q gionare tutte le loro qualità in termiLa transizione ni diè quiefficienza e performance a vanenergetica taggio dell’azienda. I nostri Actros Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra! Assistenza al top hanno iniziato a viaggiare due anni Allegato inserto e mezzo fa e al momento non abbia- suldeimondo veicoli mo mai avuto problemi, registrando commerciali al contrario dati interessanti su affidabilità e consumi. Siamo contenti e credo proprio che andremo avanti su questa strada in compagnia di Mercedes-Benz e Truck Italia anche per quanto riguarda la possibilità di realizzare altri corsi di guida alla luce della continua e inarrestabile evoluzione tecnologica”. Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

Basilico a pagina 27

KÖGEL

Altieri a pagina 44

ESPOSITO

Servizio da pagina 6

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Basilico a pagina 18

REALTRAILER-KRONE

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

TMT INTERNATIONAL

Altieri da pagina 46

TECNOLOGIA DI SERVIZIO Durante l’Eco Training di La Spezia è stata data particolare importanza alla piattaforma digitale Fleetboard, le cui preziose competenze consentono di ottimizzare i consumi, contenere i costi di manutenzione, ridurre il rischio di incidenti e annullare quello di incappare in qualche multa. I dati trasmessi in tempo reale permettono al fleet manager di tenere sempre d’occhio i veicoli, mentre l’intelligente collegamento in rete di autista, parco veicoli e ordine di trasporto rende la flotta ancora più efficiente. “Conosciamo Truck Italia da circa tre anni e ci siamo subito trovati molto bene – continua Davide Crovara – Quando siamo partiti con i primi esemplari dell’Actros, eravamo incuriositi dalle innovazioni dell’ammiraglia di Stoccarda e abbiamo deciso di metterlo alla prova. I risultati positivi non si sono fatti attendere. Ci hanno dato l’opportunità di provarlo su strada e il feedback degli autisti è stato molto positivo: eravamo tutti contenti dell’acquisto e abbiamo continuato sulla stessa strada fino a raggiungere l’attuale quota Mercedes-Benz all’interno della flotta. Abbiamo altre acquisizioni in programma che verranno scaglionate tra il 2022 e il 2023 a causa dei tempi di consegna allungati che in questo momento penalizza l’intero settore”.

Servizio a pagina 8


LA LUNGHEZZA È LA NUOVA EFFICIENZA. BECAUSE WE CARE!

TH E

KÖGEL EURO TRAILER

XT G NE

ENERATI

ON

M U V O N

 più 1,38 metri di lunghezza di carico  fino a 111 metri cubi di volume di carico  10% in meno di emissioni di CO2*

OF TRAILERS

t i / m

o

c . l ge

Per maggiori informazioni consultare il sito: www.koegel.com/CO2

*

e o .k w w

22_06_07_Green_Euro_Trailer_255x390mm_5mm_Beschnitt_IT.indd 1

w

07.06.2022 10:12:22


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

10

STORIE DI SUCCESSO

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

MAN Flotta tutta del costruttore di Monaco per Fratelli Serra

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Quei “dolci” veicoli del Leone

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

Concessionaria Lekkerland per Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, l’azienda cuneese affida le consegne di prodotti alimentari, dai dolciumi alle bevande, a nove TGL, tre TGE e due TGM. “In otto anni di servizio mai un problema”, afferma Franco Serra. Gruppo Spinelli, “Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

B

ESPOSITO

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Q

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

Franco Serra, Responsabile amministrativo e della logistica che, con il fratello Alessandro, Responsabile commerciale, gestisce l’azienda di famiglia.

T

di Lino Sinari Peveragno

utte le mattine, dalle 3 alle 5 a seconda della località da raggiungere, la flotta di 14 MAN rossi con il grande logo Lekkerland sul box coibentato lasciano la sede di Peveragno, a pochi chilometri dal capoluogo Cuneo, della Fratelli Serra per consegnare gli ordini della giornata. Il territorio è vasto, comprendendo la totalità delle regioni piemontese e ligure, fino alla Valle d’Aosta. “I veicoli spiega Franco Serra, Responsabile amministrativo e della logistica che, con il fratello Alessandro, Responsabile commerciale, gestisce l’azienda di famiglia - partono con gli ordini raccolti dai nostri agenti di vendita e già organizzati nel corso della giornata precedente qui in magazzino. Trasportiamo

principalmente dolciumi, generi alimentari vari e bevande, cui recentemente abbiamo aggiunto altre forniture ‘no food’, principalmente prodotti per toeletta e detergenza. In pratica serviamo tutto quello che non è GDO, quindi principalmente negozi, bar, ristoranti e ambulanti. Non abbiamo merce deperibile, ma è indubbio che un contrattempo ci creerebbe notevoli problemi; da quando abbiamo scelto i MAN TGL, ben otto anni fa, non abbiamo mai avuto alcun contrattempo meccanico. È importante avere la certezza di affidare il proprio business a un partner affidabile”. TRANQUILLI CON TGL La flotta della Fratelli Serra è composta da sette TGL 7.190, due TGL 12.250, due TGM 15.250 e 18.290 e tre TGE 5.180. In particolare, nel corso dello scorso anno sono stati

Fratelli Serra Sede operativa: Peveragno (CN) Fondazione: Anni Quaranta

Amministratori: Franco e Alessandro Serra Merce trasportata: Dolciumi e alimentari Flotta: 11 pesanti e 3 leggeri Risorse umane: 60 persone tra dipendenti e collaboratori Sito internet: fratelliserrasrl.it

acquistati, in sostituzione di modelli simili della vecchia gamma, i sette TGL 7.190 ed è entrato a far parte della flotta un altro medio del Leone TGL 12.250. “Gli autisti - prosegue Franco Serra - hanno particolarmente apprezzato le nuove cabine e il generale miglioramento del comfort a bordo. Io, dal mio punto di vista, ho invece apprezzato le conferme sul fronte dei consumi, già ottimi prima, quanto poi all’affidabilità l’ho già detto: sono tranquillo!” I TGL 7.190 sono motorizzati con il turbodiesel D0834 Euro 6d, quattro cilindri in linea di 4,6 litri nella potenza di 190 cv, con

cambio manuale e box coibentato. Il TGL 12.250 è invece dotato del sei cilindri D0836 di 6,9 litri e 250 cv con cambio automatizzato MAN TipMatic, l’allestimento prevede sempre il box coibentato del classico colore rosso con la grande scritta Lekkerland. “La percorrenza media di ogni veicolo - illustra Franco Serra - non è pesante in termini chilometrici, ma è stressante per la meccanica per i frequenti stop&go cui sono sottoposti. A maggior ragione l’affidabilità è un plus per noi irrinunciabile, unita al comfort di guida che vogliamo assicurare ai nostri autisti, che devono affron-

“A MAGGIOR RAGIONE L’AFFIDABILITÀ È UN PLUS PER NOI IRRINUNCIABILE, UNITA AL COMFORT DI GUIDA CHE VOGLIAMO ASSICURARE AI NOSTRI AUTISTI, CHE DEVONO AFFRONTARE CONDIZIONI DI TRAFFICO NON SEMPRE AGEVOLI”.

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

tare condizioni di traffico non sempre agevoli ed è giusto che a bordo abbiamo il massimo che si possa garantire: con le nuove cabine MAN questo risultato è stato raggiunto per la loro piena soddisfazione. Considerando la difficoltà di reperire autisti in questo periodo è importante che siano sempre soddisfatti”. L’ASSE PORTANTE Tutti i veicoli sono coperti da contratti di manutenzione programmata e, alla scadenza dei cinque anni, vengono sostituiti. “Come si può ben immaginare - aggiunge Franco Serra - ridurre al minimo i fermo macchina è per noi di grande importanza e la vicinanza e stretta collaborazione con la concessionaria MAN Alpiservice è fondamentale. Coordinandoci e prenotando i tagliandi riusciamo a ottimizzare le nostre manutenzioni senza compromettere l’organizzazione logistica, asse portante di tutta la nostra attività”. La storia della Fratelli Serra inizia negli Anni Quaranta con il nonno Cesare che, in un garage di Cuneo, avviò l’attività di grossista di prodotti dolciari e spezie: in ufficio troneggia la sua foto con una delle prime Fiat 600 Multipla, suo strumento di lavoro. Negli Anni Sessanta il figlio Luigi, padre dei fratelli Franco e Alessandro, proseguì ed espanse l’attività che, nel 1971, si trasferì in un magazzino di 500 mq alla periferia del capoluogo. È con l’ingresso del fratello Mario che l’azienda ha un’ulteriore espansione che la porta, a metà degli Ottanta, a trasferirsi in un nuovo magazzino di tremila mq. Il passo successivo, a metà degli Anni Novanta, è il trasloco nell’attuale sede di Peveragno, in un insediamento di 40mila mq, dove il magazzino, con successivi ampliamenti, misura oggi 17mila mq. Di quel periodo l’ingresso in azienda della terza generazione, i fratelli Franco e Alessandro Serra, mentre il rapporto con Lekkerland, della quale la Fratelli Serra è socio in una società consortile, ha festeggiato nel 2020 i quarant’anni di sodalizio.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

ATTUALITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

11

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia IVECO T-Way si è aggiudicato lo storico premio tedesco iF Design Award esempio di dealer vincente ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

La giuria internazionale ha conferito il prestigioso riconoscimento al veicolo più tenace nella gamma pesante, NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY B Q sviluppato per le missioni estreme, premiando suo Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi,il c’è squadra! Assistenza al top Allegato inserto sul mondo design al tempo stesso dei veicoli commerciali elegante, robusto e funzionale. E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Gruppo Spinelli, svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

ESPOSITO

Trainato, le novità

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

I

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Basilico a pagina 18

REALTRAILER-KRONE

Servizio a pagina 28

Off road da primato

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Altieri da pagina 46

di Lino Sinari Bologna

veco T-Way si è aggiudicato l’ambito iF Design Award nella categoria “Heavy Truck: Industrial Design”. Nato in Germania nel 1953, il marchio iF è diventato un simbolo d’innovazione sia per i consumatori sia per l’intera comunità del design. Una giuria internazionale indipendente, composta da 120 esperti di design, ha scelto T-Way per il suo straordinario e innovativo design, emblema di stile e tecnologia in un segmento tradizionalmente conservatore. T-Way è un mezzo robusto, tenace e versatile, progettato per portare a termine il lavoro in qualsiasi condizione, capace di adattare alle missioni off road i principali elementi che caratterizzano la

Robusto, tenace e versatile, Iveco T-Way è progettato per portare a termine il lavoro in qualsiasi condizione.

gamma pesante Way, integrando i dettagli stilistici che richiamano il dna di Iveco, come il logo che, con fierezza, domina la distintiva e dettagliata griglia anteriore e la caratteristica forma dei fanali anteriori. Ciascun dettaglio è stato studiato per garantire la massima funzionalità nelle missioni off road: stile e funzionalità s’incontrano in caratteristiche come l’angolo metallico del paraurti, che protegge i fanali e può facilmente essere sostituito in caso di danneggiamento.

La robustezza esterna del T-Way, che sin dal primo sguardo intende dimostrarsi capace di portare a termine qualsiasi missione, è associata a interni studiati intorno al comfort e alla sicurezza degli autisti, dotati di un’eccellente ergonomia, tecnologie integrate e funzioni di connettività avanzate. La dashboard è progettata per adattarsi alle esigenze degli autisti professionisti, con comandi facilmente raggiungibili e raggruppati in aree funzionali

e finiture in materiali ispirati ai più elevati standard automotive e adattati alle missioni off road. Dettagli come le cornici metalliche sul volante e l’area infotainment rispecchiano lo stile del design esterno, creando un’esperienza estrema a 360 gradi. T-Way non perde mai di vista la missione, con il cambio automatizzato Hi-Tronix, dotato di funzioni appositamente sviluppate per la mobilità off road. I nuovi freni a disco posteriori, le sospensioni po-

steriori heavy-duty, la ridotta tara del veicolo, la connettività, i servizi digitali e la cabina estremamente confortevole si uniscono per offrire agli operatori tecnologie funzionali che favoriscono la gestione di un business moderno e improntato sulla redditività. “Il fatto che Iveco T-Way abbia ricevuto il prestigioso iF Design Award - afferma Marco Armigliato, Head of Industrial Design di Iveco Group - è un grande onore per noi. Il suo design unisce robustezza, affidabilità, efficienza e centralità dell’autista, coniugando con maestria stile e funzionalità”. Il riconoscimento arriva a seguito di una serie di altri premi vinti dal T-Way negli ultimi sei mesi, tra cui il German Design Award for Excellent Product Design, conferito dal German Design Council, e il prestigioso Red Dot Award for Product Design 2022. La celebrazione dei vincitori degli iF Award è avvenuta durante una cerimonia che si è svolta nel famoso Friedrichstadt-Palast di Berlino, dove Armigliato ha ricevuto il premio per conto di Iveco Group. T-Way è il veicolo super pesante del brand, un vero campione di prestazioni, robustezza e lunga durata su terreni difficili, con capacità di carico superiori alla norma. È strettamente legato all’X-Way, il mezzo crossover di Iveco utilizzato per il trasporto on-road, progettato per affrontare il cosiddetto “ultimo miglio” off-road nelle applicazioni che prevedono l’arrivo in cantiere.

KRONE DRY LINER

SCANSIONA

A D ES S O r il codice QR pipeù! saperne di

Importatore per l’ Italia: REALTRAILER SRL, Via Marocchi 2/a, 46029 SUZZARA MN, Tel. 0376/536809, info@realtrailer.it, www.realtrailer.it

Krone_Italien_IlMondodeiTrasporti_255x194_5plus5_DU220105_DryLiner.indd 1

05.01.2022 10:49:42


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

12

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

PROTAGONISTI

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

INTERVISTA ESCLUSIVA Lorenzo Carlini, Direttore Marketing Rossi Veicoli

PAOLO ALTIERI

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

“VICINANZA AL CLIENTE AL CENTRO DELLA STRATEGIA”

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

NETWORK

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

Insieme alla Rete di officine la Concessionaria umbra sta evolvendo in un moderno e capillare sistema al servizio dei trasportatori in un territorio frizzante qual è quello che va dalla Romagna all’Abruzzo. Una presenza che passa dagli eventi, di settore e non solo.

E DIRETTO DA

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

Massima attenzione per il prodotto e servizio legato ai veicoli industriali negli eventi ai quali la Concessionaria Rossi Veicoli assicura la sua presenza.

BIO

Lorenzo Carlini

Classe 1975, nato e cresciuto a Terni, dopo le superiori segue un percorso di studi tutto centrato sul mondo delle aziende e coronato dalla laurea all’Università degli Studi di Perugia in Economia e Commercio, indirizzo economico-aziendale. Da sempre appassionato di pianificazione strategica e gestione del business, incredibile a dirsi, la passione iniziale era (e in un certo senso lo è anche oggi) per le risorse umane. Dopo un Master in Amministrazione e Gestione Risorse Umane, entra nel mondo automotive in Renault Italia S.p.A. in organizzazione aziendale. Grazie al meccanismo della job rotation, nella Casa francese matura un’esperienza trasversale, anche in Direzione Cliente e Direzione Vendite, al Marketing Flotte. Poi varie esperienze di rete fino al 2014, anno in cui entra in Rossi con un interessante progetto di tournaround e un obiettivo preciso: ricostruire il marketing aziendale. Grande amante dei viaggi e dello sport, pratica in particolare corsa e nuoto.

di Massimiliano Campanella Corciano

R

iferimento dei trasportatori e professionisti umbri con il marchio Mercedes-Benz e del Centro Italia con Ford Trucks, da sempre caratterizzata da una forte offensiva nel post vendita, che

supporta il lavoro di un team di venditori (giovani e d’esperienza) preparati, la Concessionaria Rossi Veicoli continua a distinguersi come player che investe sulla propria immagine e sul servizio al cliente finale. In questa strategia si colloca la presenza a eventi ritenuti strategici, di settore (come il Weekend del Camionista) ma anche fiere dedicate alla committenza (vedi la Fiera dell’Agricoltura di Lanciano) e manifestazioni promosse dalla Rete, come l’evento del mezzo secolo di Centrauto Ricambi, officina che ha fatto coincidere l’anniversario con il suo ingresso nel network Ford Trucks. A coordinare la strategia di marketing, con cui la Concessionaria umbra sta evolvendo in un’azienda di rilievo sul panorama nazionale, è Lorenzo Carlini, giovane manager che ha maturato sul campo la passione per l’automotive.

Com’è costituito il suo team e quali sono le linee guida della strategia di marketing di Rossi Veicoli? Abbiamo un team molto strutturato, composto da processi di pianificazione e di presidio della customer Journey, dove lavorano tre risorse, e processi di gestione del cliente composti da sei risorse. La mission dei processi di marketing è una sola e molto chiara: presidiare con efficacia e efficienza l’intera customer journey. Una vera sfida al giorno d’oggi! In parallelo all’autentica rivoluzione in corso nel mondo del trasporto, le Concessionarie stanno evolvendo nell’organizzazione e nell’approccio al mercato: quali sono le linee guida dell’evoluzione di Rossi Veicoli? Competitor, cliente, modello distributivo, macroeconomia oggi

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

vedono cambiamenti repentini. In pratica per ogni mese del contesto attuale, in termini di velocità del cambiamento di scenario, è come se fosse trascorso un anno degli Anni Ottanta. Per cui l’evoluzione della Rossi è anzitutto organizzativa: un approccio per processi, in grado di rendere estremamente flessibile e dinamica l’organizzazione e soprattutto orientata solo e esclusivamente alla soddisfazione del cliente. Qual è la “chiave di differenza” con cui Rossi Veicoli si propone, oggi, sul mercato e con cui si distingue dai competitor? Sarebbe presuntuoso e autoreferenziale dire che Rossi Veicoli si distingue rispetto ai competitor per una maggiore qualità del servizio. Possiamo però dire che la nostra volontà e tutto quello che progettiamo e realizziamo sono orientati a un servizio unico per il cliente. Per tale motivo il suo fe-

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PROTAGONISTI

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

13

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Toscandia Andrea Barelli, Reali Responsabile Vendite Trucks & Vans esempio di dealer vincente

“PARTECIPIAMO PER AUMENTARE LA VISIBILITÀ E FARE RETE” ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

A

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO.

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Gruppo Spinelli, svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

Trainato, le novità

Altieri a pagina 44

Massimiliano Campanella da pagina 4

lla guida della squadra di venditori di Rossi Veicoli c’è un dinamico (a dir poco) Andrea Reali, manager che alle parole preferisce l’azione. Fermarlo per un’intervista è un’impresa più che difficile. Chiedergli di parlare di NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS BISSOLI NELImpossibile: SEGNO DI IVECO S-WAY “È sé? Rossi Veicoli - afferma - la B Q nostra casa, la nostra squadra e la casa dei clienti, che da noi trovano sempre un ascolto e la massima attenzione possibile, anche Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra! Assistenza al top Allegato nei momenti tutt’altro che facili insertocome quelli sul mondo che stiamo vivendo”. Aumentare dei veicolila visibilità commerciali di Rossi Veicoli, che oggi copre un territorio molto ampio, è l’obiettivo con cui Reali, Responsabile Vendite Trucks & Vans della Concessionaria, punta a rafforzare la presenza dell’azienda agli eventi ritenuti strategici. Tra questi il “Weekend del camionista” tenutosi a fine maggio scorso a Misano Adriatico. OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

ESPOSITO

Servizio da pagina 6

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Basilico a pagina 18

REALTRAILER-KRONE

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Altieri da pagina 46

Qual è stato il bilancio dell’evento romagnolo? Per Rossi Veicoli è stata una partecipazione speciale al Weekend del camionista che, ol-

edback è per noi “oro”, perché ci aiuta a migliorare e ci avvicina a quest’ambizione. Quali sono i trend del mercato e quali le attese per il 2023 nel territorio di competenza di Rossi Veicoli? Non possiamo certo parlare di anni semplici e di grande sviluppo, ma è proprio in un contesto che ti pone dei “problemi” che devi essere bravo a trasformare questi ultimi in opportunità. Per tale motivo, anche grazie a un programma di prossimità al cliente, nel 2023 confidiamo in un risultato ancora in aumento rispetto al 2022. Quanto alle previsioni

comprendere le esigenze del cliente e consigliare la configurazione più adeguata alle sue esigenze. Inoltre, la nostra Concessionaria ha messo in campo ben tre veicoli demo test drive, tutti equipaggiati con impianto idraulico per ribaltabili.

tre ad essere coinciso esattamente con i cinquant’anni di attività dell’officina Centrauto Ricambi, ci ha dato la possibilità di aumentare la visibilità presso le aziende di trasporto del territorio. Oggi siamo presenti praticamente su cinque regioni: Romagna, Marche, Abruzzo, Umbria e parte della regione Lazio. È stata inoltre un’occasione per tutta la squadra di condividere un evento importante. Abbiamo esposto quattro Ford F-Max 500 con vari livelli di allestimenti e avevamo in esposizione uno dei due veicoli adibiti al trasporto dei camion tecnici del Team Superbike Gytr CRT, del quale Ford Trucks è sponsor grazie alla relazione di Rossi Veicoli con il team stesso. Qual è la strategia commerciale con cui Rossi Veicoli intende essere sempre più vicina alla clientela nel territorio di competenza? Per la vicinanza al cliente è di primaria importanza la collaborazione con le officine autorizzate presenti sul territorio: Centrauto

economiche 2023, si alternano quotidianamente notizie da trend negativi con notizie di leve di sviluppo: speriamo che le seconde prevalgano sulle prime! Quali sono i trend dell’evoluzione delle aziende di trasporto nel territorio di competenza di Rossi Veicoli? Ormai, anche grazie ai nuovi brand (vedi Ford Trucks), serviamo un territorio molto ampio, dalla Romagna all’Abruzzo passando per l’Umbria. Per cui è difficile immaginare un trend simile in tutte le zone. Diciamo che, sperando anche nel PNRR e nella fine dello stato di emergenza sanitario, il settore

Ricambi di Rimini, O.c.r.as. di San Benedetto del Tronto, Novamec in località Paglieta a Chieti, Omar di Orvieto. Insieme ai Service Point di Rossi Veicoli esse assicurano mobilità e vicinanza agli autotrasportatori: le officine collaborano strettamente con i venditori nel

trasporti torni almeno nella “normalità” e a parlare di sviluppo, più che di difesa. La pandemia non solo non ha rallentato gli investimenti di Rossi Veicoli nei veicoli industriali: è stata rafforzata la presenza a fiere di settore ed extrasettore. Qual è la strategia di base e come si muoverà in quest’ambito Rossi Veicoli nel 2022-2023? Quando c’è un problema, o ti piangi addosso e giochi in difesa, o provi a trovare una soluzione, una via diversa. Nel 2020 e nel 2021 abbiamo fortemente lavorato a nuove soluzioni organizzative e di servizio al cliente. Non abbiamo, inoltre, mai abbandonato la presenza capillare, anche agli eventi (ove è stato possibile) di contatto con i clienti. Ora torniamo ancora di più in presenza. In un mondo “phygital”, la parte di contatto e di relazione è ancora determinante. La presenza alla Fiera dell’Agricoltura di Lanciano è stato un esordio per Rossi Veicoli: qual è stato il feedback? Quale tipologia di clientela si è avvicinata? L’Abruzzo è un territorio molto importante lato clientela Trucks: in questi eventi c’è sempre la massima attenzione per il prodotto e servizio legato ai veicoli industria-

Quanto è importante la personalizzazione dei veicoli e come si muove Rossi Veicoli per soddisfare la clientela che sceglie di customizzare il suo camion? La customizzazione dei veicoli è cruciale: il trasportatore ha la necessità, letteralmente, di cucirsi addosso il veicolo, come un abito sartoriale. Per fare in modo che ciò avvenga, ci avvaliamo delle risorse del nostro territorio: carrozzerie specializzate e fornitori diretti delle materie necessarie. Anche nel corso della manifestazione abbiamo avuto l’opportunità di approcciare un operatore del settore custom, al fine di arricchire l’offerta al cliente finale.

li. Lanciano non ha tradito questa aspettativa: la clientela con la quale abbiamo avuto il piacere di parlare è composta sia da piccole aziende, spesso ditte individuali, che da aziende più grandi e con flotte importanti. Entrambe, inutile dirlo, sono centrali nel nostro business. In parallelo Rossi Veicoli è stata presente al 50esimo dell’officina autorizzata Centrauto Ricambi: com’è costituita, oggi, la Rete di vendita e assistenza Ford Trucks nel territorio di competenza Rossi Veicoli? Se è per questo e a dimostrazione che vogliamo continuare a investire in presenza, quello stesso weekend abbiamo partecipato a tre eventi concomitanti. Uno di questi era appunto il 50esimo dalla Centrauto Ricambi. I complimenti vanno fatti a questa realtà, dimostrazione di come professionalità e passione pagano sempre. Tornando alla domanda, la Rete di vendita nell’ampio territorio Rossi Ford Trucks è costituita da consulenti della nostra azienda presenti in tutto il territorio: andiamo noi dal cliente! Di contro siamo abbastanza capillari anche nell’assistenza con tre officine Ford Trucks: Centrauto Ricambi a Rimini, Ocras a San Benedetto del Tronto e Novamec in Val di Sangro.

Al Salone Transpotec Rossi Veicoli ha promosso un’iniziativa per favorire il reclutamento di giovani autisti. Quali ulteriori iniziative saranno organizzate e quali decisioni andrebbero assunte dalle autorità di governo per consentire il ricambio generazionale dei conducenti? È un tema molto problematico non per la Rossi e basta, ma per l’intero settore. Manca un vero ricambio generazionale e questo è un problema dell’intera filiera. Per tale motivo è stato un dovere partecipare a un’iniziativa di incentivazione all’ingresso di nuove professionalità nel mondo dei trasporti. L’autista è un mestiere decisamente complesso e sacrificante, bisogna capirlo. Per cui occorre incentivare, anche da parte del Governo, l’ingresso e il ricambio generazionale attraverso interventi economici sul costo delle patenti, magari anche per le aziende che investono in quest’ultime. Ma questo non funziona se non è accompagnato da nuove norme e tutele per l’autista, anche qui con incentivi economici per abbassare il costo azienda di una risorsa che guida un mezzo. Poi bisogna ascoltare gli autisti e comprendere a fondo quali sono oggi i disincentivi a proseguire questo lavoro. Solo così si potranno trovare le giuste contromisure.

Centrauto Ricambi L’azienda guidata da Vito Bezzecchi ha varcato il mezzo secolo di storia

LE PIETRE MILIARI DI CINQUANT’ANNI CON “I RAGAZZI DELL’OFFICINA”

C

entrauto Ricambi nasce nel 1972 per volontà di Sergio Bezzecchi che, affiancato dalla moglie Ester, inizia la sua attività di officina di riparazione specializzandosi nel settore veicoli industriali, prima come Honomag-Henschel e poi Mercedes-Benz Autocarri. Nel 1991 Ruggero Vito Bezzecchi, attuale titolare dell’officina, rileva l’azienda del padre, proseguendo così la tradizione familiare che giunge ininterrotta fino ai giorni nostri. Sicuramente Vito è il punto di riferimento più importante dell’azienda. “L’alta specializzazione degli operatori, nonché la grande esperienza maturata nel settore della riparazione veicoli industriali - afferma Vito Bezzecchi permettono all’officina di trovare le soluzioni migliori per ogni tipo di problema. La continua ricerca a migliorarsi, attraverso numerosi corsi di aggiornamento, ha come principale obiettivo offrire ai trasportatori un servizio

completo e di qualità, mirando così alla più totale soddisfazione”. L’officina di Centrauto Ricambi è dotata di tutte le attrezzature per le lavorazioni meccaniche, di apparecchiature elettroniche e computer dotati di programmi di diagnostica, per l’interrogazione delle centraline di bordo e diagnosi delle anomalie. “Fin da piccolo - ricorda Vito Bezzecchi - ho trascorso il mio tempo in mezzo ai motori insieme ai miei genitori: avevo nove anni quando accompagnavo mio padre in officina, non ho mai abbandonato questa passione da lui trasmessa, diventata poi il mio lavoro. Un lavoro duro ma che ha portato grandi soddisfazioni. Ringrazio tutti i clienti, le tante persone incontrate negli anni, che ci hanno permesso di arrivare fin qui, che ancora ripongono in noi fiducia e stima, che ci gratificano e ci motivano per continuare a fare sempre del nostro meglio”.

Da 26 anni officina autorizzata MAN, quest’anno Centrauto Ricambi ha iniziato un rapporto di collaborazione con Ford Trucks. “Con entrambi - aggiunge Bezzecchi - ci auguriamo di proseguire ancora per molto tempo: insieme a tutti i nostri fornitori, consulenti e collaboratori ci auguriamo di poter festeggiare altri importanti traguardi”. Ruggero Vito Bezzecchi, titolare e responsabile Service, guida la società con la moglie Daniela Fattori, Legale rappresentante e responsabile Amministrativo. Il team è costituito da: Mauro Morolli, Capo officina e tecnico meccatronico; Francesco Borghesi, Vice capo officina e tecnico meccatronico; Gianluca Barberini, Tecnico Meccatronico, Elettrauto e Addetto Service h 24; Cristian Bianchi, Tecnico Meccatronico; Maurizio Succi, elettrauto; Adriano Procucci, meccanico-elettrauto; Pietro Morolli, apprendista meccanico e mecca-

tronico; Niccolò Brighi, Accettatore-addetto garanzie; Davide Baldini, Responsabile Magazzino; Romina Semprini, impiegata amministrativa. “Il traguardo del mezzo secolo di storia - conclude Bezzecchi - non sarebbe stato possibile senza mia moglie Daniela, al mio fianco in questo lavoro dal 1985, e ai nostri figli, ai quali abbiamo sottratto tanto tempo ma mai il nostro immenso amore. Fondamentali sono anche “i ragazzi dell’officina”, che in tutti questi anni ci hanno accompagnato in un lungo cammino: sono persone con cui condividiamo gran parte del nostro tempo, tanto da formare una grande famiglia, persone che ci supportano con impegno e passione, e che insieme a noi sono diventati grandi. Alla nostra famiglia e ai nostri cari dipendenti esprimo i nostri più sentiti ringraziamenti, per esserci sempre stati anche nei momenti più difficili. E per esserci ancora oggi”.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

14

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

ZERO EMISSION

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

RENAULT TRUCKS Consegnato in Lombardia un D-Wide Z.E. con compattatoreGiuseppe Mazzocchia Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

CEM varca la frontiera della trazione elettrica

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

NETWORK

di Massimiliano Campanella Cavenago Brianza

C

onsegnato direttamente dai massimi vertici di Renault Trucks Italia a CEM Ambiente, il D-Wide Z.E., cento per cento elettrico, allestito con compattatore dell’italiana Mazzocchia, è la prima esperienza di un’azienda totalmente pubblica che porta su strada un veicolo per la raccolta rifiuti di questa tipologia totalmente a trazione elettrica. Coronamento di un percorso avviato da Renault Trucks, che ne ha consentito la sperimentazione su strada, e da CEM, che colloca la fornitura nel suo “cantiere aperto” costituito da impianti fotovoltaici e aree tematiche di lavoro su altri tavoli, è operativo sulle strade di Cologno Monzese, al confine tra le province di Milano e Monza Brianza, per la raccolta del Multipak (barattoli di metallo, in plastica, per alimenti in polvere, bicchieri di plastica, imballaggi di plastica, alluminio, acciaio, Tetra Pak, buste e sacchetti

Pierre Sirolli (a sinistra), Amministratore Delegato Renault Trucks Italia, e Giovanni Mele, Presidente CEM Ambiente.

per alimenti, surgelati, abiti, tovaglie, lenzuola ecc.), ma CEM Ambiente è pronta a affidargli un maggior “carico di lavoro” considerando le prime esperienze in termini di percorrenza, abbattimento di rumori e emissioni e comfort di chi guida. Pioniera nell’Ecuo Sacco (il contenitore che con QR Code ne monitora l’utilizzo da parte di ciascun residente), con il quale ha raggiunto una percentuale di raccolta differenziata pari all’83 per cento (rispetto a una media della regione Lombardia di circa il 73), CEM Ambiente inizia a testare l’elettrico nel 2006, già con la Losanga: primo mezzo a entrare in flotta una Twingo, presentata al Salone Ecomondo con una trasformazione ad hoc per la raccolta. “Da allora - afferma Giovanni Mele, Presidente CEM Ambiente - sono 40 i veicoli elettrici acquistati e noleggiati ai Comuni da noi serviti. Dal 2012 abbiamo avviato investimenti sugli impianti fotovoltaici, che consentono la “chiusura del cerchio”, ovvero l’approvvigionamento di energia elettrica senza impatto ambientale: in dieci anni sono nati un impianto a Liscate di 140 Kw, a Bellusco di 55, a Cavenago di 40 e di prossima realizzazione sono gli impianti di Cologno Monzese e Melegnano”. L’obiettivo è ridurre emissioni inquinanti

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

Prima azienda pubblica a portare su strada un veicolo per la raccolta rifiuti di questa tipologia totalmente a trazione elettrica, CEM Ambiente colloca la scelta della Losanga in un percorso di sostenibilità work in progress, dal parco agli impianti fotovoltaici.

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

Altieri da pagina 46

PRODOTTO DISPONIBILE A metterci del suo nell’obiettivo di CEM di velocizzare la transizione elettrica è stata Renault Trucks, presente alla cerimonia ufficiale di consegna nella persona di Pierre Sirolli, timoniere della filiale italiana. “Le indicazioni dell’Unione Europea in termini di riduzione di CO2 rispetto al 2019 - dichiara l’Amministratore Delegato di Renault Trucks Italia - sono chiare. Per sostenere le aziende di trasporto nella transizione energetica Renault Trucks si è fissata un obiettivo: entro il 2030 il 50 per cento dei camion Renault saranno elettrici. La consegna a CEM Ambiente è l’ennesima dimostrazione che il prodotto c’è ed è subito disponibile: non siamo davanti a un prototipo, bensì a un camion prodotto in serie come quello alimentato a gasolio; la trazione elettrica non rappresenta il futuro ma il presente”. Prodotto disponibile e non

Accelerare la transizione Appello alle autorità di governo

“SERVONO INCENTIVI PER CHI INTENDE INVESTIRE IN QUESTA DIREZIONE”

R

icarica in due ore, velocità massima 90 km/h, autonomia di 200 km. Sono i dettagli tecnici del Renault D-Wide Z.E. consegnato a CEM Ambiente, su strada dopo essere stato testato con carichi di 1.770 kg di Multipak per ogni viaggio, nei quali ha consumato in media 105 kw/h, percorrendo 40 km. “Dati - precisa l’ingegner Paolo Grassi, Direttore Tecnico CEM Ambiente - in base ai quali siamo pronti ad assegnargli maggior carico di lavoro, anche a fronte dell’apprezzamento dell’autista, che ha lavorato in un ambiente meno rumoroso. L’obiettivo è potenziare la flotta con veicoli cento per cento elettrici e, nel contempo, continuare a investire su nuovi impianti fotovoltaici. Il D-Wide Z.E. è stato acquistato da Renault Trucks con sei anni di garanzia service per batteria e componente elettrica”. Il veicolo della Losanga è parte di un progetto di sostenibilità “work in progress”, inserito da CEM Ambiente nel suo Piano industriale 2022-2026. “Il Politecnico di Milano - prosegue l’ingegner Grassi - si occuperà di analizzare e

calcolare la nostra impronta di carbonio, ovvero la CO2 immessa in atmosfera”. Per ora in servizio a Cologno Monzese (48mila abitanti circa), il Renault D-Wide Z.E. sarà oggetto di una sperimentazione estesa, che comprenderà Melegnano e la cintura di comuni a nord di Lodi. “È un mezzo ideale - continua il manager CEM - anche per le spazzatrici: in base all’esito delle sperimentazioni, all’analisi dei costi di mercato e alle disponibilità d’incentivi statali, non escludiamo affatto ulteriori investimenti di questa tipologia sulla flotta. Restiamo in fiduciosa attesa di finanziamenti regionali, che potrebbero consentire la presenza di veicoli come questo in gran parte dell’area di Monza e Brianza”. Un appello indirizzato al Sindaco di Pessano con Bornago, Alberto Villa, che lo stesso Sirolli ha accompagnato alla scoperta del nuovo D-Wide elettrico. “Pannelli fotovoltaici e biomassa andrebbero incentivati, se si vuole accelerare la transizione”, gli ha suggerito il numero uno di Renault Trucks Italia.

solo. “La consegna CEM - prosegue Sirolli - dimostra che prodotti e servizi di qualità viaggiano di pari passo con persone che fanno la differenza: sin dall’inizio i team di Renault Trucks e CEM hanno operato in sintonia. In CEM Ambiente abbiamo trovato persone dall’approccio pragmatico, che non parlano ma sperimentano, fanno parte di un’azienda che rischia,

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top e acustiche, introducendo in parallelo la trazione elettrica anche nei veicoli di maggiore portata. “L’arrivo del primo compattatore elettrico - aggiunge Mele - rende ancor più significativo l’impegno a disporre di un parco di veicoli elettrici ampio, alimentati da impianti fotovoltaici”.

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

investe e agisce. Da parte sua Renault Trucks mette a disposizione di aziende che operano nell’ecologia urbana una gamma completa di veicoli elettrici, che copre l’80 per cento delle necessità nell’ecologia, nell’edilizia e nella logistica last mile, dagli scarrabili con gancio per i rifiuti al Master con allestimenti in alluminio per la raccolta porta-a-porta”.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali



FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

16

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

DEALER & AZIENDE

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

BRIXIA AUTOMOTIVE Primi Ford F-Max nella flotta di DLM Coop

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Partnership radicata nei valori

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

La storica figura del compianto Paolo Zani, “mentore” comune di Corrado Sensi e Alice Pulici, alla base dellaGruppostretta vicinanza tra Spinelli, NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY con Scania due aziende in forte sviluppo: DLM, punto di riferimento nell’intermodale su tank, e BTrucks, Concessionaria svolta dei pesanti stradali B Q Ford. di Massimiliano Campanella Calcinato

“N

ella storia di ogni azienda ci sono uomini che hanno sublimato gli insegnamenti ricevuti nella loro vita, al punto da trasformarli nell’energia essenziale per fare impresa”. Sono parole di Claudio Sensi, 40 anni, CEO di DLM Coop, azienda di trasporto con sedi a Napoli, Solero (Alessandria) e Vado Ligure, nonché esponente di una famiglia icona del settore. Il padre Corrado, manager di grande esperienza (cresciuto sul camion accanto a suo padre Giuseppe) e con doti riconosciute di brillante intuizione, ha guidato la terza generazione - Claudio e la determinata sorella minore Silvia - prima nella costituzione di DLM, poi nella sua evoluzione, fino al suo consolidamento come azienda di riferimento nel trasporto intermodale di liquidi industriali. Il primo Ford F-Max che entra nel parco fa parte di una flotta di otto trattori forniti da BTrucks, Concessionaria che, parte di Brixia Automotive, distribuisce i pesanti stradali Ford con il brand ForTruckers. Tra le due aziende un filo conduttore di spessore: Brixia Finanziaria, holding del gruppo cui appartiene il dealer Ford Trucks, è stata fondata dal compianto imprenditore Paolo Zani. Ed è stato proprio quest’ultimo a volere al suo fianco Corrado Sensi all’inizio dell’incredibile sviluppo di Liquigas. “Mi chiese di fare il dirigente: lo guardai con sorpresa e un pizzico di timore. Ma il suo spirito imprenditoriale era a dir poco contagioso”, ricorda Sensi. Quel “trade union” radicato nel valore di Paolo Zani è stato cuore della partnership DLM-BTrucks, che sta portando l’ammiraglia dei pesanti con l’Ovale Blu ad assumere il ruolo da protagonista nell’azienda guidata dai Sensi. DAL GAS AI TRUCK DLM nasce nel 2012 in quel di Genova, dove Giuseppe Sensi possiede una piccola azienda di autotrasporto con cisterne alimentari: sei autotreni effettuano la tratta Genova-Lecce-Genova trasportando soprattutto olio d’oliva. Il trend del settore, non proprio entusiasmante, nel lontano 1959 convince l’autotrasportatore genovese a entrare con una piccola partecipazione in un camion nel Gruppo Marcevaggi, dove effettua trasporto di gpl. Dopo alcuni anni il trasferimento a Napoli, quando Corrado ha 21 anni e inizia il suo percorso nella stessa azienda, conseguendo tutte le patenti e specializzandosi nel trasporto di sostanze infiammabili, tossiche, esplosive, dall’acido fluoridrico anidro all’ammoniaca all’ossido di etilene. Ancora non lo sa, ma quel giovane sta iniziando una carriera professionale che sarà brillante e che lo porterà, conseguita la laurea in Economia, a soli 33 anni alla direzione di uno stabilimento di gas liquido per Novogas

Da sinistra: Corrado e Claudio Sensi di DLM; Massimo Portalupi, Direttore Commerciale BTrucks; Silvia Sensi, Responsabile Ufficio Trasporti DLM, e Alice Pulici, CEO di Brixia Automotive.

(oggi Liquigas), accanto a Paolo Zani, e poi per Q8. Dopo una parentesi di tre anni con un tentativo di ritorno nel trasporto alimentare (quando la passione è passione!) è direttore commerciale a Brindisi per l’operatore francese Rubis. Incarico che Corrado Sensi lascia quando torna quell’innata passione e punta a trasformare in realtà il sogno, da tempo coltivato, di un modello aziendale cooperativistico, che cresce e si sviluppa sulla base della partecipazione di chi voglia aderire al progetto. Al suo fianco ci sono i due figli, otto soci lavoratori, tra i quali il socio storico Antonio Liccione, e don Luigi Merola, 50 anni, consigliere e Padre Spirituale: nel 2012 nasce DLM (dalle iniziali del sacerdote napoletano), dal 2019 presieduta da Claudio Sensi, mentre Silvia è

responsabile dell’ufficio trasporti. Clienti di DLM sono generalmente i proprietari dei tank cisterna (al 99 per cento aziende straniere), compagnie di navigazione e trader che commercializzano liquidi industriali in import e export: un fatturato iniziale di poche centinaia di migliaia di euro che quest’anno supererà gli otto milioni. La flotta è costituita da 50 trattori che trainano 70 semirimorchi tra porta tank container e classici centinati. Per il suo sviluppo DLM si è affidata al noleggio - in particolare a Fraikin e TIP - come soluzione che oggi affianca però gli investimenti diretti con l’acquisto di veicoli. “Una scelta - spiega Claudio - che si colloca nella strategia di crescita di DLM, che rispetto ai trend va in controtendenza: anziché esternalizzare i servizi, preferiamo cen-

tralizzare, per garantire alla committenza il nostro controllo diretto sull’intera filiera. Ad esempio, delle trazioni si occupano esclusivamente autisti dipendenti, oltre a un unico partner fidelizzato, in Campania, per il trasporto cisterne”. RICERCA DEL PARTNER Per rinnovare la flotta dei trattori DLM ha trovato un riferimento in BTrucks, Concessionaria Ford Trucks con sedi a Assago e a Calcinato (quest’ultima headquarter di Brixia Automotive, sede condivisa con la storica Cavi Diesel), in provincia di Brescia. Un incontro che trova le sue radici in Paolo Zani e che nasce veramente per caso: quando il “destino” ci mette del suo. “Nell’autunno 2021 - racconta Claudio Sensi - abbiamo iniziato la ricerca di un partner che ci accom-

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

SONO BASTATI POCHI MINUTI PERCHÉ I DUE SCOPRISSERO DI AVER CONDIVISO LO STESSO “MENTORE”, CONSERVANDO ANCORA OGGI, NELLA LORO QUOTIDIANITÀ, I VALORI MORALI E IMPRENDITORIALI CHE ZANI HA INFUSO LORO.

KÖGEL

ESPOSITO

SPACE LOGISTIC

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Altieri da pagina 46

pagnasse nei prossimi inserimenti di trattori stradali. A seguito di un’email a Massimo Portalupi (Direttore Commerciale BTrucks, ndr) prontamente siamo stati contattati per un appuntamento in azienda”. A raggiungere l’hub di Solero - sede legale di DLM - insieme a Portalupi è stata Alice Pulici in persona, dinamica e carismatica CEO di Brixia Automotive, accolta da Claudio e Corrado Sensi. Sono bastati pochi minuti perché i due scoprissero di aver condiviso lo stesso “mentore”, conservando ancora oggi, nella loro quotidianità, i valori morali e imprenditoriali che Zani ha infuso loro. “Foss’anche per il tributo che egli merita, il Gruppo Brixia non può che rappresentare il più degno interlocutore per DLM”, afferma Corrado Sensi. Un comune denominatore, un imprenditore bresciano che, ancora oggi a distanza di anni dalla sua scomparsa, continua a caratterizzare la vita di tante per-

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

DEALER & AZIENDE

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

17

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Toscandia Tre sediBarelli, Da Napoli a Vado Ligure passando per l’hub alessandrino di Solero esempio di dealer vincente

Ford Trucks-FCA Bank

DEDICATI ALL’INTERA FILIERA DEI LIQUIDI INDUSTRIALI ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

M

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO.

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Gruppo Spinelli, svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

Trainato, le novità

Altieri a pagina 44

Massimiliano Campanella da pagina 4

entre il quartier generale della DLM Coop è a Pollena Trocchia, nell’immediato hinterland napoletano, nei pressi della sede della fondazione “A’ voce de’ creature” di Don Luigi Merola, le sedi operative sono a Vado Ligure e a Solero, in provinNOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS BISSOLI SEGNO DI IVECO S-WAY ciaNELdi Alessandria, che è anche sede legale. Ed è B Q proprio nell’hub piemontese che DLM si posiziona come player a 360 gradi nella logistica di prodotti liquidi, chimici e industriali. Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra! Assistenza al top Allegato A Solero il deposito occupa una inserto superficie di sul mondo 15mila mq esterni e 4mila coperti; dei veicoli ad esso si afcommerciali fiancano quattro depositi satellite (due al nord e altrettanti al sud), ma è alle porte di Alessandria che avvengono tutte le operazioni richieste dai cisternisti: scarico, lavaggio, ripristino OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

ESPOSITO

Servizio da pagina 6

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Basilico a pagina 18

REALTRAILER-KRONE

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Altieri da pagina 46

e collaudo. “A Solero - spiega il CEO Claudio Sensi - curiamo la logistica di terra per conto dei principali player operativi nell’import e export di prodotti chimici e liquidi industriali: DLM si posiziona come anello nella filiera intermodale dei trasporti in cisterna”. Sul piazzale è tutto un andirivieni di bilici: trattori che trainano portacontainer (OMT-Gruppo Gavio ma anche Broshuis e D-Tec) carichi di enormi cisterne; le lasciano dove indicato dagli operatori, su apposite strutture, e tornano per la loro strada. Le cisterne seguono un itinerario preciso e studiato nei dettagli:, il contenuto - spesso riscaldato con tubazioni a serpentina per passare da stato solido (ad esempio cera, acidi grassi,

oli) a liquido - vengono svuotate presso i clienti finali poi pulite, ispezionate, sistemate e collaudate prima della loro ripartenza. I prodotti solidi o liquidi in IBC che arrivano su container box vengono depositati su bancali (su uno spazio ad hoc di 2.800 mq); Intanto il contenuto parte per il suo viaggio. “I liquidi industriali - prosegue Claudio Sensi - raggiungono il cliente finale, solitamente un’industria che li utilizza come materiale base per la sua lavorazione, caricati su normali centinati. DLM effettua anche il servizio di trasporto finale, ma il cliente può scegliere se affidarsi a noi, ad altri operatori o, in qualche caso, se utilizzare una sua flotta in conto proprio”.

DLM Coop

Il quartier generale della DLM Coop è a Pollena Trocchia, nell’immediato hinterland napoletano, nei pressi della sede della fondazione “A’ voce de’ creature” di Don Luigi Merola; le sedi operative sono a Vado Ligure e a Solero, in provincia di Alessandria, che è anche sede legale.

Sedi operative: Napoli, Solero (AL), Vado Ligure (SV) Fondazione: 2012 Amministratore Delegato: Claudio Sensi Merce trasportata: Liquidi chimici e industriali Flotta: 50 trattori, 70 semirimorchi Dipendenti: 90 Fatturato 2021: 6,6 milioni di euro Totale ricavi 2021: 7,7 milioni di euro Sito internet: dlmcoop.com

sone. “Queste persone - dichiara il figlio Claudio - non s’incontrano per caso, non s’incontrano per limitarsi a un piccolo business, ma per assicurare alle loro imprese e ai loro collaboratori ogni benessere e lo sviluppo che meritano”. CONTATTI DIRETTI “L’incontro - il commento di Alice Pulici - è stato un momento veramente emozionante: Corrado Sensi e Paolo Zani sono stati protagonisti di un fiore all’occhiello del mondo imprenditoriale qual è Liquigas. È l’ennesima dimostrazione di quanto

contino, oggi e sempre più nel futuro, i contatti diretti con le aziende di trasporto: DLM è una bellissima realtà, in cui la qualità delle persone viene prima delle “hard skill”. In questo caso l’amarcord della reciproca conoscenza del dottor Zani ha fatto la differenza iniziale, dopodiché ci siamo trovati di fronte a un’azienda che opera in un settore molto particolare, con una gestione accurata e mai semplificata della filiera: ogni operazione sulle cisterne, lavaggio compreso, avviene nella massima sicurezza. Inoltre - conclude il CEO di Brixia

Automotive - mi ha positivamente colpito la crescita di DLM che, in controtendenza, avviene riappropriandosi a 360 gradi della filiera, facendo propria l’intera attività per dare un servizio completo al cliente: è quanto stiamo realizzando anche noi in Brixia Automotive”. Da quel momento il confronto avviene sulla base della serietà e solidità delle due aziende, che chiudono la trattativa con l’inserimento di otto unità di F-Max, che entreranno nel parco di DLM da qui al 2023. “Un piccolo passo per Brixia, un grande passo per noi - commenta

Claudio Sensi - Un piccolo passo perché Brixia è una grande azienda che non ha bisogno di presentazioni, un grande passo per DLM perché, nel decidere di investire sul proprio principale patrimonio, ha ritrovato la fiducia di Brixia e di BTrucks”. Gli otto F-Max sono destinati a rafforzare le rotte di trasporto tank container. “Continueremo a crescere - aggiunge Claudio Sensi - puntando a bilanciare la quota di veicoli noleggiati e di proprietà, per garantire alla clientela un servizio all’insegna della massima accuratezza”.

SERVIZI FINANZIARI PER CLIENTI ITALIANI

F

CA Bank aggiunge un ulteriore tassello alla propria strategia di diversificazione ed espansione e Ford Trucks aumenta la sua capacità di intercettare gli sviluppi del mercato e le esigenze della clientela. Le due società hanno siglato una partnership strategica - la prima per FCA Bank nel mondo degli autocarri pesanti – grazie alla quale la banca offrirà i propri servizi finanziari, innovativi e su misura, ai dealer e ai clienti finali di Ford Trucks. L’accordo, avviato sul mercato Italia, comprende i trattori stradali dell’Ovale Blu, dalla punta di diamante F-MAX, vincitore del premio “International Truck of the Year 2019”, al 1848T. La partnership combina le idee di futuro di FCA Bank e Ford Trucks, basate su innovazione e attenzione per l’ambiente: l’Ovale Blu è sempre più impegnato nello sviluppo di nuovi modelli a zero emissioni, presto disponibili, facendo leva su mobilità elettrica e a idrogeno. La banca supporterà il brand nella futura fase di lancio di veicoli di ultima generazione, in risposta alla richiesta di una mobilità sempre più sostenibile. FCA Bank punta così ad ampliare il proprio ruolo di leader della mobilità del futuro, estendendo i propri servizi a un settore, quello dei mezzi pesanti, in forte crescita. “Siamo fieri dell’accordo con Ford Trucks: un marchio storico, con una grande capacità di sviluppo dinamico del prodotto, ma anche aperto all’innovazione e proiettato al futuro – dichiara Giacomo Carelli, CEO e General Manager di FCA Bank - Un partner di rilievo, in grado di valorizzare ulteriormente la nostra esperienza quasi centenaria e l’attenzione che da sempre nutriamo per l’ambiente. Questo accordo sancisce il nostro ingresso nel mondo degli autocarri pesanti, un mercato in forte sviluppo in Italia e non solo. Ford Trucks si rivela così un partner strategico per l’innovazione progettuale nell’ambito della sostenibilità, driver di riferimento per FCA Bank”.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

18

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

DEALER & AZIENDE

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

TOSCANDIA Sei veicoli (più tre in arrivo a fine anno) consegnati alla Frigoservis di Cagliari Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Il coraggio di cambiare

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

NETWORK

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

Nuovo cliente per il dealer toscano che, grazie all’intraprendenza e alla storia professionale del suo venditore Alessandro Curreli, porta a casa un cliente che è un punto di riferimento in Sardegna per il trasporto a temperatura controllata.

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

di Cristina Altieri Macchiareddu

C

he la signora dagli occhi bendati sia solita dare una mano a chi ha il coraggio di lasciare la strada vecchia per una nuova avventura è fatto noto che getta una luce benevola sulla recente svolta della Frigoservis, azienda fondata nel 1996 da Massimo Pinna insieme al fratello Gianluca e al trasportatore Sergio Spiga per gestire un business, quello di Massimo, che cresceva ogni giorno grazie ad un servizio di alta qualità. Oggi la società ha deciso di dare fiducia a Toscandia e di rinnovare il parco mezzi nel segno del marchio Scania; artefice di questo importante cambio di fronte da parte di una flotta che fin qui aveva operato scelte differenti, il lavoro di Alessandro Curreli, già collega dei suoi clienti, e forse proprio per questo capace di interpretare in modo più flessibile e adeguato le loro esigenze. UN INCONTRO FORTUNATO “Ho iniziato nel 1986 – inizia a raccontare Massimo Pinna - con una ditta individuale. Come tutte le piccole realtà sono cresciuto nel tempo al prezzo di una grande tenacia e tanti sacrifici. Ho incrementato il lavoro pian piano, per scelta, arrivando ad impiegare dieci dipendenti. A quel punto ho proposto a mio fratello Gianluca e a Sergio, che già lavoravano con me, di aiutarmi a gestire l’attività e così abbiamo fondato la Frigoservis. Io mi occupo di amministrazione e degli acquisti, i miei soci seguono la logistica e i rapporti con i clienti, e se lo staff è sotto stress danno una mano anche al volante”. L’azienda si occupa di trasporto a temperatura controllata per conto della GDO e ha sede legale nel polo industriale di Macchiareddu, nella città metropolitana di Cagliari, dove gestisce il parco automezzi e le celle frigo ed effettua anche attività di stoccaggio delle merci per conto di clienti tra i quali si riconoscono nomi importanti della grande distribuzione come

I protagonisti dell’accordo: da sinistra i tre soci Gianluca Pinna, Massimo Pinna e Sergio Spiga, insieme ad Alessandro Curreli di Toscandia.

Conad e Gruppo Selex. “Abbiamo la possibilità di gestire l’intera catena del freddo, dal -20 al +4 – precisa Massimo Pinna – e anche per questo abbiamo bisogno di veicoli per il trasporto che possano garantire la massima efficienza. Abbiamo appena completato la prima fornitura di sei Scania con Toscandia, a fine anno ne arriveranno altri 3. Diciamo che siamo ancora in una fase di test: per il momento ci siamo assicurati un prodotto che sulla carta anticipa la propria affidabilità, blindata tra l’altro da contratti di manutenzione che ci faranno dormire sonni tranquilli nei prossimi mesi”. E sarebbe andato ancora oltre Massimo Pinna, aggiungendo sul piatto anche un piccolo progetto sull’LNG – caldamente raccomandato dalla committenza – se non avesse dovuto richiuderlo velocemente nel cassetto alle prime avvisaglie della recente e dolorosa impennata dei prezzi. “I veicoli acquistati – interviene Alessandro Curreli, agente Toscandia per il Sud della Sardegna - sono tutti motrici tre assi con allestimento frigo Lamberet e cabina P14: svolgeranno un lavoro al 99 per cento regionale. Abbiamo affidato alla Frigoservis questi veicoli corredandoli con il nostro nuovo prodotto CORE, lanciato a gennaio 2022, che

Frigoservis Sede operativa: Sesta Strada Ovest, Macchiareddu (CA) Fondazione: 1996 Titolari: Massimo Pinna, Gianluca Pinna, Sergio Spiga Merce trasportata: Alimentari Flotta: 34 veicoli industriali Dipendenti: 37 Sito internet: frigoservis-srl.business.site

estende la garanzia, dopo il primo anno di manutenzione ordinaria, a varie parti della catena cinematica. Abbiamo in Sardegna una rete ben organizzata di officine autorizzate che ci supportano in tutto quello che è post vendita: a Cagliari abbiamo l’officina meccanica Melis Giorgio, mentre a Oristano la PR Motori; e poi c’è l’Officina Catta Giuseppe di Buddusò che sta per aprire un punto di assistenza anche ad Olbia, proprio a fianco della nuova sede di Toscandia che verrà inaugurata nel mese di settembre. È un servizio di accoglienza perfetto per chi è impegnato soprattutto sul lavoro locale e non oltrepassa il mare”. Il rapporto tra Alessandro e il titolare della Frigoservis dura da circa 25 anni e se oggi si è arrivati alla firma sul contratto molto si deve all’esperienza professionale del venditore, come quasi sempre accade. Ma in questa vicenda esiste un elemento di originalità. “Sono un ex trasportatore – ci confida Alessandro – e un ex cliente Toscandia; nel 2015 è iniziata la collaborazione con il dealer di Calenzano per la vendita del loro prodotto e da quel momento ho iniziato a proporre i mezzi del Grifone ai miei contatti. Pinna in realtà aveva in corso impegni con altri marchi, ma quando i tempi sono stati maturi

abbiamo iniziato questo percorso insieme”. “Stiamo crescendo - riprende Massimo - negli ultimi 2 anni e mezzo siamo passati da 25 autisti e 25 mezzi a 37 impiegati, dipendenti in ufficio inclusi, e 34 mezzi. SEMPRE ALLA RICERCA DEL MEGLIO SUL MERCATO Curiamo ogni aspetto con attenzione: dal punto di vista normativo siamo certificati per quanto riguarda la qualità e la sicurezza. E in più ci stiamo affidando ad un marchio, Scania, che è una garanzia, e ad un dealer storico e dall’ottima reputazione nel post vendita: ci auguriamo di vedere nel tempo i risultati delle nostre scelte. Veniamo da un periodo non semplice e stiamo ancora cercando di cancellare dai nostri ricordi il 2020, quando abbiamo subito una perdita importante in conseguenza del calo del turismo: facile capirlo se si considera che sviluppiamo il 40 per cento del fatturato nei mesi di giugno, luglio e agosto. Nel 2021 abbiamo recuperato e confidiamo nella totale ripresa in questo 2022: siamo pronti ad accogliere i visitatori nella nostra bella Sardegna ancora più numerosi di prima”. Un imprenditore lungimirante dunque, che non tralascia nessun dettaglio

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

quando si tratta di portare a termine nel modo migliore il proprio lavoro. “Anche con gli autisti operiamo una bella selezione, è un rapporto delicato quello con la committenza, soprattutto in ambito GDO: noi stipuliamo il contratto ma la nostra interfaccia poi sono le persone che guidano. È importante che si presentino in un certo modo, con il camion in ordine e che mantengano un atteggiamento corretto: ne va della reputazione dell’azienda e su questo siamo molto fiscali”. Toscandia va dietro a Pinna anche su questo. “Oltre ai corsi di guida – conclude Curreli proposti da Italscania, svolgiamo noi stessi un ruolo di master trainer per dare assistenza all’azienda. Ogni settimana i nostri clienti ricevono un monitoraggio dello stile di guida dei loro autisti. Se qualche parametro è disallineato interveniamo noi e programmiamo una sessione con il guidatore interessato per aggiustare il tiro. Massimo è molto attento alle performance e crede nella formazione per ridurre i consumi di carburante. Con lui abbiamo anche iniziato a parlare di elettrico e digitalizzazione e sono sicuro che quando sarà il momento non si tirerà indietro neppure su questo”.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


Per l’unica Impresa che conta. La tua. Per informazioni su veicoli e servizi Scania visita la nostra concessionaria: VAROM S.R.L. Via Emilia 143/A - Frazione San Grato 29600 Lodi Telefono 0371 411227 Email: info@varomlodi.it www.varomlodi.it

VAROM S.R.L. VAROM-ilmondodeitrasporti255x390.indd 1

14/06/2022 16:31:05


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

20

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

STORIE DI SUCCESSO

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

MERCEDES-BENZ L’apertura della nuova filiale coincide con lo sbarco nel FriuliGiuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Con Pordenone Carraro schiera l’Undici vincente

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

“È bello vedere restaurati vecchi capannoni”. L’amministrazione pordenonese elogia la scelta della Concessionaria, che ha realizzato la sede con un progetto di rigenerazione urbanistica di un vecchio capannone, diventato oggi autentico gioiello della Stella. di Massimiliano Campanella Pordenone

S

i rafforza la presenza della Carraro Concessionaria in Friuli-Venezia Giulia: dopo la filiale di Pradamano, in provincia di Udine, aperta alcuni anni fa, il 2022 è la volta della sede di Pordenone, inaugurata alla presenza delle autorità nel centralissimo viale Venezia, arteria particolarmente utilizzata anche da veicoli professionali. Accolti da Ruggero e Giovanni Carraro, esponenti della seconda generazione che, con il padre Francesco, conducono l’azienda di famiglia, sono intervenuti rappresentanti di aziende di autotrasporto del territorio friulano e veneto. Tra i presenti Maurizio Calugi, Responsabile After Sales di Mercedes-Benz trucks Italia, Kunichika Koshimizu, Presidente di Subaru Italia, e Cristina Amirante, Assessore

KÖGEL

ESPOSITO

SPACE LOGISTIC

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

Altieri da pagina 46

comunale a urbanistica e viabilità; al taglio del nastro, la benedizione del parroco Don Marino Rossi. Frutto di un investimento di quattro milioni di euro, i due immobili sono destinati ad accogliere i marchi del Gruppo Carraro, ovvero Mercedes-Benz Trucks, Fuso e Subaru, oltre al nuovo marchio dell’usato, il multi-brand Carraro Cars&Trucks, con cui la Concessionaria offre un’ampia gamma di veicoli usati, pesanti e leggeri, nonché autovetture. Nell’ambito dell’intervento, i Carraro hanno inoltre realizzato una pista ciclopedonale nell’area pubblica esterna, dimostrando ancora una volta il forte radicamento nel territorio del dealer della Stella. FOCUS SUL POST Quella di Pordenone è l’undicesima filiale del Gruppo Carraro che, con oltre 320

I DUE IMMOBILI DI PORDENONE, COMPLESSIVAMENTE DI CIRCA 17MILA MQ, SONO STATI RIQUALIFICATI, OLTRE CHE ESTERIORMENTE, ANCHE CON L’INSTALLAZIONE DI PANNELLI FOTOVOLTAICI, CHE PRODURRANNO UNA POTENZA DI CIRCA 20 KILOWATT

Da sinistra Giovanni e Ruggero Carraro, seconda generazione, con il padre Francesco, fondatore di una delle Concessionarie di Veicoli industriali a maggior sviluppo, riferimento Mercedes-Benz Trucks nel Veneto e in Friuli Venezia Giulia.

dipendenti impiegati nelle sedi presenti nelle province di Belluno, Treviso, Venezia e Udine, si afferma oggi tra le più grandi realtà nel settore automotive, proponendosi con la massima attenzione ai

servizi post-vendita, scelta che ha permesso, in quasi mezzo secolo di attività, di rafforzare fortemente la partnership con la clientela. I due immobili di Pordenone, complessivamente di circa

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

17mila mq, sono stati riqualificati, oltre che esteriormente, anche con l’installazione di pannelli fotovoltaici, che produrranno una potenza di circa 20 kilowatt e, secondo la filosofia sostenibile che caratterizza

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

STORIE DI SUCCESSO

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA

DIPENDENTI E, IN PROSPETTIVA LA POSSIBILITÀ DI RADDOPPIARE LE ASSUNZIONI

PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Tra i presenti Maurizio Calugi, Responsabile After Sales di MercedesBenz Trucks Italia, Kunichika Koshimizu, Presidente di Subaru Italia, e Cristina Amirante, Assessore comunale a urbanistica e viabilità; al taglio del nastro, la benedizione del parroco Don Marino Rossi.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali

Altieri da pagina 46

LA NUOVA SEDE COMPLETA IL QUADRO STRATEGICO DEL NETWORK CARRARO CONCESSIONARIA, AVVIATO NEL LONTANO 1976 CON LA PRIMA SEDE DI SEDICO, IN PROVINCIA DI BELLUNO

gli investimenti della Carraro Concessionaria, di sei colonnine di ricarica, quattro all’interno e due all’esterno. Grazie all’intervento di riqualificazione, sono stati sistemati anche i locali interrati dell’immobile commerciale, dove sono stoccati i mezzi al riparo da grandine e intemperie. “Ringrazio la famiglia Carraro - ha sottolineato l’Assessore Amirante - per aver voluto aggiungere un ulteriore tassello nei servizi alla logistica, che rendono vivace il nostro territorio, e ancor più per aver deciso d’intervenire sul recupero di immobili esistenti, con una scelta di rigenerazione urbanistica assolutamente da elogiare: è bello vedere restaurati vecchi capannoni”. La nuova sede di Pordenone sorge dove in passato operava una storica Concessionaria Iveco. Oggi completa la fitta rete di filiali dedicate a Mercedes-Benz Trucks & Vans, all’usato e ai veicoli Subaru. Dà lavoro, da subito, a 15 dipendenti e, in prospettiva, si prevede la possibilità di raddoppiare le assunzioni. Al suo fianco, un’altra unità Carraro è dedicata alla vendita dei veicoli a marchio Subaru e di autovetture usate con il marchio di proprietà Cars & Trucks. COPERTURA COMPLETA La nuova sede completa il quadro strategico del network Carraro Concessionaria, avviato nel lontano 1976 con la prima sede di Sedico, in provincia di Belluno, e si unisce a quella di Udine, completando anche la copertura del Friuli Venezia Giulia, obiettivo

dichiarato sin dallo sbarco friulano dall’Amministratore delegato Giovanni Carraro. Quali sono le aspettative in termini di quota di mercato nel Friuli? A dicembre 2021 avevamo un market share nei pesanti stradali del 10,6 per cento. Ad aprile siamo all’11,1 per cento, pur con un mercato in contrazione del 30 per cento. L’obiettivo è raggiungere il 15 per cento, quindi sopra la media nazionale A quali tipologie di imprese si rivolge in particolare il servizio Carraro in termini di veicoli da lavoro? Copriamo tutta la gamma, dal leggero al pesante, dalla gamma di speciali Mercedes-Benz Unimog al brand Fuso. Se parliamo invece di Pordenone, c’è da dire che le aziende del territorio sono sostanzialmente municipalizzate, allestitori, industrie del mobile, cave e cantieri, trasporti di linea, cooperative. Con quale “chiave di differenza” si propone Carraro nel Friuli? Aumentando la capillarità del servizio di assistenza, diamo al cliente il punto di riferimento che egli si aspetta. Abbiamo anche il servizio Service 24H, che sicuramente riduce i tempi di fermo macchina. Lo staff è composto da un team di commerciali già di esperienza, che si rivolge alla vendita di camion nuovi e usati, oltre alla squadra in officina, che da anni opera con noi nel mondo Mercedes-Benz.

La consegna L’ammiraglia della Stella al debutto nella flotta di San Quirino

PRIMI DUE ACTROS ALL’AZIENDA FRIULANA AUTOTRASPORTI TOFFOLO

L

21

15

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

PAOLO ALTIERI

a cerimonia inaugurale della filiale di Pordenone è stata resa ancor più significativa dalla prima consegna del Gruppo Carraro di due Mercedes-Benz Actros ai rappresentanti della ditta Autotrasporti Toffolo. Impresa con sede a San Quirino, in provincia di Pordenone, attiva nel ramo del trasporto merci a livello nazionale e internazionale, Autotrasporti Toffolo è da quarant’anni nel settore: nata nel 1977 come impresa individuale, nel 1990 si evolve in flotta, pur rimanendo fedele ai valori tradizionali, partendo dalla volontà di offrire alla committenza servizi sempre in linea con le loro esigenze. “Proprio per questo - afferma Sergio Toffolo, titolare con il figlio Marco - ci siamo dotati di un parco mezzi aggiornato e di un magazzino di stoccaggio per le merci: i clienti possono sempre contare sulla nostra capacità di offrire il meglio. Ritiriamo a domicilio e proponiamo il servizio di carico-scarico, per non lasciargli alcuna preoccupazione. L’inserimento dei due Mercedes-Benz Actros si colloca nella strategia di ampliamento dei mezzi a disposizione, che consente oggi di effettuare trasporti sul territorio nazionale e internazionale, per aziende e privati. Su tutte le spedizioni proponiamo il tracciamento: in questo modo il cliente sa sempre dove si trova la tua merce”.

Qual è la “chiave di differenza” del servizio di Autotrasporti Toffolo? La grande conoscenza del settore e delle esigenze dei clienti ci ha dato l’occasione di sviluppare servizi su misura, garantendo affidabilità e velocità nelle consegne. Disponiamo, presso la nostra sede, di un magazzino di stoccaggio per trasporti di varia natura. Le spedizioni organizzate sono interamente concordabili con il nostro staff altamente qualificato. I clienti che si rivolgono a noi sanno di poter contare su un’impresa d’esperienza e all’avanguardia. Quali sono le dimensioni della flotta? Complessivamente l’azienda dispone di dieci truck e sono tutti trattori, al servizio della grande industria e delle principali fonderie del territorio, effettuando trasporti con semirimorchi centinati che viaggiano verso Nord e Centro Italia, in Austria e Germania. I veicoli percorrono mediamente centomila km l’anno: questi sono i primi due Actros che acquistiamo e sono destinati ai viaggi nel nord Italia e in Germania. Se andranno bene certamente arriveranno altri Actros, vista la posizione strategica della sede di Carraro in viale Venezia.

La prima consegna del Gruppo Carraro di due Mercedes-Benz Actros ai rappresentanti della ditta Autotrasporti Toffolo.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

22

DEALER & AZIENDE

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Toscandia LOGISTICA MEDITERRANEA Nuove competenze per il gruppo sardo grazie alla neonata TirsoBarelli, Spelta esempio di dealer vincente

Uno scambio di valore per tutti

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

La nuova società, partecipata nella misura 60-40 dalle fondatrici, si occuperà principalmente di groupage sulle rotte che collegano Lombardia e Toscana, trasporto ADR, internazionale ed espresso. Il senso dell’accordo nelle parole di Nicola Fabbri e Christian Spelta. di Cristina Altieri Assago

U

n’intesa destinata ad accrescere il valore delle parti in gioco quella tra Logistica Mediterranea e Spelta Trasporti che nelle scorse settimane hanno portato a termine la creazione di un nuovo soggetto, la Tirso Spelta, di cui il 60 per cento è stato acquisito dal gruppo sardo mentre il 40 per cento è andato all’azienda di trasporto lombarda. Con questa nuova realtà il gruppo si specializza in vari tipi di trasporto altamente customizzati quali groupage dalla Lombardia alla Toscana e viceversa, trasporto di merci in regime ADR, trasporto internazionale, principalmente dal Nord Italia verso la Svizzera, Francia, Germania, Austria e viceversa, trasporto espresso di piccole quantità di merci con furgoni dedicati, distribuzione e ritiri nella città di Milano, e infine servizi di trasporto per Fiere ed eventi dello spettacolo. “PRIMA CHI, POI CHE COSA” “Siamo sempre alla ricerca – ha commentato Nicola Fabbri, amministratore delegato di Logistica Mediterranea - di aziende da rilevare per sostenere una crescita rapida e allo stesso tempo ordinata e sostenibile. La nostra regola è “prima chi, poi che cosa” e infatti selezioniamo partner di cui condividiamo i valori, in modo da salvaguardare etica e sviluppo sostenibile: unire le persone è nella nostra vision”. Spelta viene fondata nel 1994 a Buccinasco come società in accomandita semplice da Franco Spelta e dal figlio diciannovenne Christian, ma il trasporto era dalla nascita nel dna dei due uomini, visto che già il padre del fondatore movimenta-

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

Qui sopra un veicolo della Spelta Trasporti, sotto il logo della neonata società e il render della nuova livrea dei mezzi Tirso Spelta.

“SENTO DI AVER SCELTO IL PARTNER PIU’ ADATTO PER LA SPELTA AUTOTRASPORTI: DI TIRSO MI HA COLPITO NON SOLO LA GRANDEZZA E LA FAMA DEL MARCHIO, MA SOPRATTUTTO LE PERSONE CHE CI LAVOPRANO, DISPONIBILI, COMPETENTI E ATTENTE AL DETTAGLIO” CHRISTIAN SPELTA. va carichi di trielina dall’Italia in Germania. La società si specializza in trasporti alimentari e quindi si attrezza con due furgoni da 3,5 t iniziando una nuova avventura, ed è un’intuizione felice visto che il lavoro prospera, vengono acquistati nuovi mezzi e assunti nuovi autisti. Nel 2000 i camion sono 12 e l’azienda inizia ad occuparsi anche di logistica. Quando viene a mancare Franco Spelta, nel 2007, Christian scende dal camion e inizia a dirigere l’azienda “da terra”, coadiuvato dalla moglie e dalla madre. Il settore Logistica prende sempre più campo e l’accresciuto volume d’affari implica il cambiamento della forma giuridica: l’impresa diventa una Srl “Oggi – ha commentato Christian Spelta a margine dell’accordo con Logistica Mediterranea – posso dire di essere veramente felice e stimolato da questa nuova avventura. Sono consapevole dell’impegno che dovrò profondere in questo progetto insieme al mio team, ma

tutto questo è per me soprattutto fonte di motivazione. Amo confrontarmi con una realtà più grande e strutturata: per noi significa crescere, nell’ottica di una visione più globale del sistema trasporti. Sento di aver scelto il partner più adatto per la Spelta Autotrasporti: di Tirso mi ha colpito non solo la grandezza e la fama del marchio, ma soprattutto le persone che ci lavorano, disponibili, competenti ed attente al dettaglio; persone che quando insorge un problema non ne scaricano le relative responsabilità, ma lavorano in sinergia per trovare le soluzioni migliori. Era un passo che volevo fare da tempo, aspettavo solo il partner giusto”. I clienti della nuova realtà saranno principalmente aziende di logistica internazionali che hanno bisogno di trasporti di nicchia altamente personalizzati, e piccole e medie imprese del Nord Italia che richiedono servizi su misura di alta qualità. “Abbiamo rilevato – precisa Nicola Fabbri

PELTA - l’intero parco della Spelta Autotrasporti, in particolare le motrici a 4 assi con sponda idraulica per la distribuzione tra le colline toscane, idonee anche per la distribuzione in città. I mezzi sono tutti recenti e manutenzionati con passione, e abbiamo ordinato un’ulteriore motrice a 4 assi e un trattore stradale. Il marchio principale è Iveco. Di recente abbiamo acquistato dei Renault, anche per la competitività dei prezzi. Mercedes e MAN completano le motorizzazioni della flotta. I semirimorchi sono invece Schmitz”. Le prospettive sono interessanti e date dall’ampliamento del portafoglio servizi per i clienti di entrambe le parti: quelli della Spelta potranno usufruire di un numero maggiore di mezzi per servizi più standardizzati, e in primis i carichi completi, e nel contempo la Tirso può offrire servizi maggiormente personalizzati ai suoi clienti. “Nel business plan del prossimo triennio – continua Fabbri - abbiamo previsto cospicui investimenti in mezzi nuovi e una crescita dei ricavi a doppia cifra per ogni anno. Ad un livello più generale Logistica Mediterranea proietta il

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

2022 con un fatturato di 42,7 milioni (+ 13 per cento sul 2021), ma anche i numeri di Tirso Spelta sono in crescita: da un fatturato di 2,8 milioni ha programmato di arrivare a 5,2 milioni entro il 2025”. In tutto questo Assago, sede della Tirso Spelta, sarà sempre più una piattaforma di rilancio per merci provenienti dall’estero e destinate in Sardegna, Sicilia, Toscana, in tutto il Nord Italia e viceversa. Per la gestione della divisione di logistica pura la Logistica Mediterranea ha in affitto specifici hub, a Casalgrande (RE) e Pieve Emanuele (MI). “Siamo onorati di accogliere nella nostra famiglia – ha concluso Nicola Fabbri - una persona come Christian Spelta, giovane ma con una grandissima esperienza, costruita in anni di lavoro e passione per questo meraviglioso mestiere. I suoi valori coincidono con i nostri e sono volti alla legalità e al rispetto delle persone e del lavoro. Riusciremo ad offrire servizi altamente specializzati grazie alla somma del know-how di entrambe le aziende. Il nostro marchio sarà sempre più presente nel Nord Italia”.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


mondo_trasporti_255x390_giugno_22.pdf

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

1

09/06/22

17:33


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

24

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

DEALER & AZIENDE

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

SOCOM NUOVA Dieci unità Iveco S-Way entrano nella flotta campana

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Sepe, il cuore caldo della catena del freddo

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

KÖGEL

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

Alla consegna del primo veicolo nell’headquarter di Volla la stretta di mano tra Carmine Ceglia, Sales Specialist Medium, Heavy & Key Account della Concessionaria, e Raffaele Sepe, esponente della seconda generazione con il fratello Paolo e la sorella Teresa. di Massimiliano Campanella Volla

I

n Sepe Logistica, storica azienda con headquarter a Volla, alle porte di Napoli, ci si sente come in famiglia. Lo sa bene chi vi lavora da oltre trent’anni, che ha avuto modo di operare con il fondatore Enrico, scomparso nel 2009, e oggi prosegue con la seconda generazione nelle persone dei figli Paolo, Teresa e Raffaele Sepe. Dipendenti che sono cresciuti insieme all’azienda, nata negli Anni Sessanta e oggi punto di riferimento della logistica nazionale. Il rapporto familiare caratterizza le relazioni non solo con i 120 dipendenti: pur nel massimo rispetto dei ruoli e nella rigorosa richiesta di prodotti e servizi all’altezza di servire una clientela esigente, i Sepe hanno con la Concessionaria Socom Nuova un rapporto di amicizia e stima, con l’Amministratore delegato Michele Valiante e con Carmine Ceglia, Sales Specialist Medium, Heavy & Key Account del dealer Iveco, manager

che unisce a passione e competenza quell’approccio consulenziale che la famiglia Sepe ha sempre ricercato. È sulla base di questa solida partnership che Iveco rappresenta brand primario nella flotta di Sepe Logistica, in cui arrivano quest’anno dieci nuove unità dell’ammiraglia S-Way: cinque da 490 cv, per rafforzare le rotte regionali con base a Parma, e cinque da 530 cv per il lungo raggio con base a Napoli. Il primo trattore, con agganciato un semirimorchio furgonato, è stato consegnato a Volla sotto lo sguardo attento di Ceglia e dei fratelli Sepe, pronto a viaggiare in tutto il Nord Italia e in Sicilia. DA VOLLA ALLA ROMAGNA Trasporto e logistica per il freddo è il core business di Sepe, i cui veicoli servono punti vendita e GDO in Lombardia, Campania, Sicilia (grazie a due hub a Palermo e Catania con celle refrigerate a -25°) e Emilia Romagna, dal lungo raggio al last mile. La sede di Volla occupa una superficie di 11mila mq e ospita - oltre al

piazzale - uffici operativi, commerciali e amministrativi e un’officina interna. All’interporto di Parma è operativo un transit point per scambio semirimorchi e parcheggio automezzi: sono venti le unità (motrici e veicoli commerciali leggeri) che da lì servono mercati e GDO del Nord Italia. Casorate Primo, in provincia di Pavia, è l’hub per la logistica e l’ultimo miglio di prodotti surgelati. L’altro hub pavese di Calvignano è dedicato alla gestione dei banchi frigo per committenza come Algida e Findus e Sepe si occupa dell’intera filiera: ritiro, consegna, sanificazione, riparazione e installazione. “La nostra forza - afferma Paolo Sepe - è dare un servizio a 360 gradi, rispettando i tempi con la massima sicurezza. Con la clientela abbiamo un rapporto “da padroncino”, offriamo un servizio personalizzato, accurato, con controllo minuzioso del singolo trasporto: pur essendo oggi un’azienda dimensionata, non diciamo mai di no, andando a soddisfare le richieste anche se si tratta di nicchie di

Da sinistra: Carmine Ceglia, Sales Specialist Medium, Heavy & Key Account della Concessionaria Iveco Socom Nuova; Paolo, Teresa e Raffaele Sepe, rappresentanti della seconda generazione alla guida dell’azienda di trasporto di Volla, alle porte di Napoli. Tradizione e tecnologie all’avanguardia si sposano in Sepe: ai principi e ai valori di Enrico Sepe oggi si affiancano moderni processi operativi e digitalizzazione.

Sepe Logistica Sedi operative: Napoli, Parma, Catania, Palermo, Milano Fondazione: Anni Sessanta Amministratori: Paolo, Teresa e Raffaele Sepe Merce trasportata: Temperatura controllata e distribuzione al dettaglio Flotta: 150 unità Dipendenti: 120 Fatturato 2021: 14 milioni di euro Sito internet: grupposepe.com

lavoro, di attività particolari in cui si richiede qualità e sicurezza. La committenza sa di potersi affidare a noi per la sicurezza del carico e dei loro prodotti”. Approccio “da padroncino” anche in azienda, che di fatto rappresenta la grande famiglia dei Sepe. “Chi lavora con noi - aggiunge Paolo - si trova

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

bene: i dipendenti arrivati più recentemente hanno all’attivo già cinque o sei anni di lavoro. È una caratteristica che ci distingue nel mondo del trasporto, è motivo di orgoglio e di soddisfazione e non solo, visto che garantisce la continuità lavorativa. Con ciascun autista siamo sempre in contatto, ci sentiamo più volte al

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

DEALER & AZIENDE

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

25

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente “NELL’AMBITO DELLA GESTIONE OCULATA, SEPE LOGISTICA SI RIVOLGE A SOCOM NUOVA ANCHE PER L’ASSISTENZA, AL FINE DI GARANTIRE LA MASSIMA AFFIDABILITÀ DEI MEZZI: SE UN VEICOLO SEPE ENTRA IN OFFICINA, IL TEAM SA CHE DEVE ASSEGNARGLI LA PRIORITÀ”.

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali

Altieri da pagina 46

La consegna del primo Iveco S-Way è coronata dalla stretta di mano tra Carmine Ceglia e Raffaele Sepe. Costantemente seguito e monitorato da remoto h 24, dal carico allo scarico, con controllo satellitare e delle temperature del gruppo frigorifero, il parco è costituito da 150 unità, 110 delle quali veicoli pesanti.

giorno. Del resto, come sottolineava nostro padre con le sue idee imprenditoriali già negli Anni Settanta, rapporto familiare vuol dire poter fare squadra”. Tradizione e tecnologie all’avanguardia si sposano in Sepe: ai principi e ai valori di Enrico Sepe oggi si af-

fiancano moderni processi operativi e digitalizzazione. “È quello che - precisa Paolo - ci distingue e ci assicura l’attenzione della clientela: siamo molto attenti alla sostenibilità, investiamo ogni anno sul parco e la flotta di trattori ha una media di due anni e mezzo”. Core business

è la temperatura controllata, ma i veicoli Sepe servono anche il settore Ambient (detersivi e prodotti per casa e igiene). Costantemente seguito e monitorato da remoto h 24, dal carico allo scarico, con controllo satellitare e delle temperature del gruppo frigorifero,

La storia Oggi è una realtà di riferimento nazionale nella catena del freddo

LA RAPIDA ASCESA ORGANIZZATIVA DEL “PADRONCINO” ENRICO SEPE

L’

azienda Sepe Enrico viene fondata a Napoli negli Anni Sessanta, per registrare subito una rapida ascesa. La struttura organizzativa evolve in Autotrasporti Sepe sas di Sepe Paolino quando, per soddisfare la richiesta di servizi da parte della committenza, l’azienda amplia il portafoglio di offerta, puntando su soluzioni innovative. Acquisita una rilevanza nazionale, l’azienda assume l’attuale denominazione Logistica Sepe Group, che gode delle certificazioni Haccp e dello standard internazionale Iso9001.

Fiore all’occhiello è il ventaglio di soluzioni ecocompatibili (basse emissioni e tutela ambientale), che consentono a Sepe Group di proporsi come partner ideale nella distribuzione di merci soprattutto per il largo consumo. “Assicuriamo alla committenza - afferma Raffaele Sepe - la migliore gestione della supply chain, con un sistema di logistica integrata che consente di sgravare la clientela da tutte le attività organizzative, gestionali e strategiche che servono a governare i flussi di materiali, dalle forniture fino alla consegna dei prodotti finiti”.

il parco è costituito da 150 unità, 110 delle quali veicoli pesanti, cui si unisce la forza veicolare di una decina di terzisti: dal Daily 35 q con piastre eutettiche alle motrici da 180 q per terminare con l’ammiraglia S-Way, Iveco è brand primario grazie a una storica collaborazione con la Concessionaria Socom Nuova. “Con l’arrivo di queste dieci unità - puntualizza Raffaele Sepe - il marchio Iveco oggi supera il 40 per cento della flotta. Con Socom Nuova la partnership è stata avviata trent’anni fa da nostro padre”. Quando Enrico Sepe raggiungeva la sede del dealer di via Argine, in officina incrociava Ceglia, che prima dell’attuale posizione ha maturato un’importante esperienza nel post vendita. “Con il nostro AD Valiante - precisa il manager di Socom Nuova - abbiamo veramente seguito Sepe Logistica nel suo sviluppo, nella sua rapida ascesa, prima nel trasporto poi nella logistica. Dimostrando grande lungimiranza nella gestione dei veicoli, i Sepe sono stati tra i primi ad acquistarli con contratti di riparazione e manutenzione, quando ben pochi facevano questa scelta. Del resto

fa parte del loro dna non seguire i trend, procedere lungo una propria strada, con proprie idee”. La fornitura dei dieci S-Way si colloca in un rapporto di collaborazione che si rinnova anno dopo anno, tra crescita della flotta e sostituzione dei veicoli. “Già in passato - prosegue Ceglia - si sono susseguite forniture di rilievo nella gamma Daily e nei pesanti. Nell’ambito della gestione oculata, Sepe Logistica si rivolge a Socom Nuova anche per l’assistenza, al fine di garantire la massima affidabilità dei mezzi: se un veicolo Sepe entra in officina, il team sa che deve assegnargli la priorità, per consentirne l’operatività nel più breve tempo e nel modo più efficiente possibile”. Un “filo rosso” corroborato dalle parole di Paolo Sepe. “Abbiamo scelto Iveco e Socom Nuova - conclude l’esponente della seconda generazione - perché oggi soddisfano le nostre richieste aziendali, che sono di tipo economico in termini di basso consumo, di sicurezza per la manutenzione programmata e di efficienza nel ridurre al minimo i fermi macchina dovuti a imprevisti”.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

26

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

STORIE DI SUCCESSO

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

TN SERVICE Parte la campagna di comunicazione Human Engine

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Il motore umano del noleggio

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Il noleggio di truck, semirimorchi, furgoni e vetture è ormai un trend in costante crescita per l’azienda con headquarter a Montoro, punto di riferimento nel mondo dei servizi di assistenza, manutenzione, vendita e noleggio di veicoli industriali e commerciali.

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

Antonio Montella, Responsabile Vendite e Noleggi TN Service. Punto d’incontro tra autotrasportatori, fornitori e rivenditori ufficiali, TN Service dispone di un parco mezzi che include moto, veicoli commerciali leggeri, autovetture fino a nove posti, furgoni, trattori stradali, rimorchi e semirimorchi di ogni tipologia.

sviluppo, TN Service continua la consegna di veicoli attraverso la formula TN Service Rent”.

I

di Lino Sinari Montoro

veicoli industriali e commerciali sono una risorsa fondamentale per le aziende di trasporto. Molte di esse, per arricchire la propria flotta, scelgono un’alternativa all’acquisto, apprezzando una soluzione, qual è il noleggio a lungo termine, che rappresenta tutto un mondo di servizi. TN Service, officina originaria di Montoro, al confine tra le provincie di Avellino e Salerno, in 13 anni di attività è riuscita a proporsi sul mercato come realtà consolidata nel mondo dei trasporti e, nello specifico, dei servizi di assistenza, manutenzione, vendita e noleggio di veicoli industriali e commerciali. Con quattro sedi stabili (Montoro, Piacenza, Mercato San Severino in provincia di Salerno e San Giovanni Lupatoto in provincia di Verona), otto officine mobili e un team di professionisti specializzati, TN Service è un

vero e proprio punto d’incontro tra autotrasportatori, fornitori e rivenditori ufficiali. “Nell’ultimo anno, forte dei suoi innumerevoli vantaggi, il noleggio di truck, semirimorchi, furgoni e vetture - dichiara Antonio Montella, Responsabile Vendite e Noleggi TN Service - è risultato essere un trend in forte crescita: all’interno di questo settore in deciso

MOLTEPLICI SERVIZI TN Service dispone di un parco mezzi che include moto, veicoli commerciali leggeri, autovetture fino a nove posti, furgoni, trattori stradali, rimorchi e semirimorchi di ogni tipologia. “Diamo al cliente - prosegue Montella - la soluzione giusta per qualsiasi esigenza: tanti veicoli tenuti tutti in ottime condizioni, perché costantemente sottoposti a interventi di controllo e manutenzione. Grazie a un unico canone mensile fisso, che prevede una rata stabilita al momento della stipula del contratto, e grazie ai molteplici servizi inclusi, come ad

esempio la copertura assicurativa e la limitazione di responsabilità per incendio, furto e danni ulteriori al veicolo o a terzi, la manutenzione ordinaria e straordinaria, l’assistenza stradale dedicata in tutta Italia h 24 e sette giorni su sette, con il noleggio a lungo termine è possibile pianificare le spese mensili e avere una notevole riduzione dei costi di gestione del proprio veicolo”. APPOSITO PORTALE Un’innovativa soluzione di mobilità che molti autisti e autotrasportatori stanno già adottando. “Per richiedere informazioni - precisa Montella - mettiamo a disposizione il portale online www.tnservice.rent, dov’è possibile compilare

un apposito form selezionando la tipologia di veicolo, la durata del noleggio (breve da un giorno fino a 12 mesi e lungo da 12 a 48 mesi) e la descrizione di eventuali esigenze specifiche”. TN Service mette al centro della sua attività persone e relazioni. “La professionalità di tutte le persone che lavorano in quest’azienda - conclude Antonio Montella - si sposa perfettamente con la passione per i motori e il senso di familiarità che permea tutte le relazioni aziendali. Per il 2022 TN Service ha deciso di dichiarare definitivamente l’essenza della propria marca lanciando il nuovo payoff e la nuova campagna di comunicazione Human Engine, ovvero Motore Umano”.

DKV Mobility Si espande la rete mobile payment con 480 stazioni Tamoil in Italia

I PAGAMENTI SONO SEMPRE PIÙ MOBILI

I

l fornitore europeo di servizi per la mobilità DKV Mobility sta progressivamente espandendo la sua rete di mobile payment. I clienti possono ora utilizzare anche la funzione di pagamento DKV APP&GO all’interno della DKV App per fare rifornimento e pagare digitalmente in 480 stazioni Tamoil in Italia. “Siamo molto contenti che la nostra rete mobile payment sia in costante crescita - dichiara Sven Mehringer, Managing Director Energy & Vehicle Services di DKV Mobility Grazie alla collaborazione con il nostro partner Tamoil, i nostri clienti possono

ora regolare comodamente i loro rifornimenti senza contatto e on-the-go in più di 480 stazioni di rifornimento facilmente accessibili a camion e auto in Italia”. “La partnership con DKV si inserisce perfettamente nel nostro obiettivo di offrire ai clienti il più ampio portafoglio possibile di modalità di pagamento - afferma Silvia Gadda, Sales & Marketing Director di Tamoil Italia - Per questo motivo, abbiamo scelto di dotare la nostra rete delle migliori tecnologie per garantire ai nostri clienti un servizio sicuro e veloce, insieme alla comodità dell’utilizzo

degli smartphone”. Marco Berardelli, Managing Director di DKV Italia conclude: “Da sempre l’innovazione tecnologica è al cuore dei prodotti e dei servizi DKV. Per questo siamo felici di questa nuova implementazione, che conferma la nostra attenzione verso la digitalizzazione del settore e va incontro alle nuove esigenze dei clienti e dei nostri partner storici come Tamoil, i quali sempre di più richiedono soluzioni on demand e a portata di click”. Con queste nuove

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

stazioni, l’intera rete mobile payment di DKV Mobility in Germania, Belgio, Paesi Bassi, Italia, Austria e Lussemburgo si estende su circa 2.000 stazioni complessive.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


Ci prenderemo cura del tuo Volvo La Concessionaria e Officina Cavicenter Truck ti aspetta per prendersi cura del tuo veicolo.

Siamo Concessionaria autorizzata Volvo Trucks per la Toscana nelle province di Firenze, Prato, Pistoia, Lucca, Livorno, Pisa e Grosseto. In Officina ti aspettano standard di lavoro altamente qualitativi dove la professionalità dei nostri tecnici, la loro formazione continua e la garanzia di utilizzo di ricambi originali sono i nostri elementi distintivi. Disponibilità, attenzione, professionalità, cordialità verso il cliente, rapidità nella risoluzione dei problemi e assicurazione di una qualità costante nel tempo sono i nostri impegni nei confronti dei nostri clienti.

Ti aspettiamo in Via Baldanzese 124/126-50041 Calenzano (FI)-Italy.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

28

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

PROTAGONISTI

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

IVECO Alla scoperta della Concessionaria su Lecce, Brindisi e Taranto Giulio Musca non poteva che spegnere le sue ottanta candeline insieme ai dirigenti di punta del costruttore nazionale, ai quali ha dedicato un’opera in rime per sottolineare l’impegno dei dealer Iveco. Oggi al suo fianco i tre figli Angelo, Antonio e Francesco.

NEL SALENTO È SAICAR IL CUORE DEL TRASPORTO

di Massimiliano Campanella Lecce

BIO

Francesco Musca

Terzogenito di Giulio, Francesco, 43 anni, entra in azienda nel 2006, dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza. Per un anno si occupa di controllo di gestione, maturando una visione a 360 gradi dell’azienda fondata dal padre, competenza che lo porta a occuparsi dei rapporti con la Casa Madre, dalle scontistiche alle trattative di rilievo. Oggi il più giovane dei fratelli si occupa della parte commerciale e gestionale di Saicar, interfacciandosi con Iveco e il team delle vendite. Dal 2015 è sposato con Teresa e papà di Emma e Luca, 8 e 2 anni.

H

a voluto festeggiare gli ottant’anni (anche se ne dimostra praticamente la metà) com’è nel suo stile, circondato dai figli, dai clienti e dagli alti manager Iveco, che in Giulio Musca, fondatore e timoniere della Concessionaria Saicar - vero e proprio riferimento per i trasportatori del Salento, e non solo - hanno sempre sottolineato le sue caratteristiche di pioniere, l’incredibile

Da sinistra: Antonio e Giulio Musca; Maurizio Campanella di IFAC; Angelo e Francesco Musca.

dinamismo e, non da ultimo, la capacità di saper fare business con il sorriso, con un’allegria assolutamente contagiosa. Le ottanta candeline Giulio Musca le ha spente ufficialmente il 10 maggio scorso, per poi festeggiare al Transpotec con Luca Sra, da gennaio scorso President Truck Business Unit Iveco Group, Massimiliano Perri, da dicembre 2021

Head Iveco Italy Market, e molti rappresentanti di punta del costruttore nazionale, delle Concessionarie nonché dei trasportatori clienti Saicar che non hanno voluto mancare. A tutti Giulio ha dedicato rime poetiche (altra sua grande passione) nelle quali ha ricordato i valori di passione e impegno che caratterizzano la grande famiglia Iveco, dai dealer al management.

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Autentico “campione” delle vendite, inizia la sua carriera come dipendente delle Officine Massari, sinonimo di allestimenti. Ma lui, Giulio Musca, intende soddisfare le richieste della clientela, che negli Anni Settanta voleva dire innanzitutto veicoli da lavoro. È il motivo per cui nel 1978 entra in Saicar, azienda che rileva nel 1991, puntando unicamente sulla sua forza

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PROTAGONISTI

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

29

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali

Altieri da pagina 46

Storica e solida partnership IFAC unico riferimento nell’isotermico

Sopra, a sinistra, il team dell’accettazione. Da sinistra: Michele Madaro, capo officina; Fabio Morello, accettatore; Stefania Montinaro, amministrativo officina.

GIULIO MUSCA: “ANGELO AMODIO? È UN TALENTO STRAORDINARIO”

E

ssere “pro cliente” è la caratteristica di base dell’attività di Saicar, Concessionaria Iveco per Lecce, Brindisi e Taranto. Un’attenzione alle necessità di chi trasporta che parte dal classico trattore stradale passando per gli allestimenti necessari alla sua attività. Un elemento che accomuna fortemente Saicar a un’altra realtà nata in Puglia e, oggi, con una presenza sempre più nazionale: IFAC, con headquarter e stabilimento produttivo a Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari, è praticamente l’unico riferimento del dealer Saicar in tutto quello che concerne il trasporto a temperatura controllata. È tutt’altro che un caso, dunque, che la nostra visita alla sede centrale Saicar di Lecce avviene in compagnia di Maurizio Campanella, venditore senior di IFAC e riferimento dell’azienda della famiglia Amodio per il territorio della Concessionaria. “Con Maurizio e con Vito Amodio - afferma Francesco Musca - c’è un rapporto di amicizia, una stima reciproca e un’intesa che dà al cliente la garanzia che gli viene consegnato il veicolo che serve effettivamente alle sue esigenze in termini di trasporto isotermico. Con IFAC ci confrontiamo direttamente e, se occorre, ci rechiamo insieme dal trasportatore: ci lega un’affinità di valori e la visione di un servizio al cliente basato su qualità e professionalità”. Una collaborazione solida da anni. “La collaborazione con Saicar - afferma Campanella è totalmente dedicata a soddisfare la clientela: l’amicizia è nata e si è sviluppata lavorando insieme. I Musca sanno di poter contare su di noi in ogni momento e lo stesso vale per il trasportatore e il professionista che

Angelo Amodio, fondatore di IFAC, oggi alla guida dell’azienda è affiancato dai figli Giusi e Vito.

sceglie IFAC e Saicar, che per il post vendita fa riferimento alla nostra rete di assistenza e, se necessario, può raggiungere la sede principale di Acquaviva o la sede Tecnofrigo di Modugno”. Un elogio alla partnership arriva direttamente da Giulio Musca, che con Angelo Amodio ha avviato la collaborazione Saicar-IFAC: “Angelo non è solo un imprenditore capace, è un autentico genio: in lui si uniscono lungimiranza e estro creativo. Nei miei ottant’anni ho conosciuto tante imprese e tante persone: posso affermare che Angelo Amodio è un talento naturale, che sa esprimere la tenacia e la capacità tipiche di persone che nascono una volta ogni duecento anni”.

di volontà e sui suoi figli: Angelo, oggi 55enne, aveva conseguito la laurea in Economia; Antonio, 53, rientrava dal servizio di leva nei Paracadutisti; Francesco, 43 anni, frequentava le scuole medie. A loro disposizione la vecchia sede di Lecce e la stima dei vertici Iveco del tempo: un incontro che i Musca ricordano bene. “Avevo 12 anni e - spiega Francesco - vi fu un confronto d’idee e propositi: alla fine mio padre ebbe da Iveco un

autentico incoraggiamento ad avviarsi verso il suo percorso”. Superato il (legittimo) stupore per la grande fiducia riposta in lui, Giulio non perde tempo e nel giro di due anni dà vita all’attuale sede leccese: 20mila mq di piazzale e 4mila di officina e uffici. L’entusiasmo e la passione danno i loro frutti non solo in termini di business: con grande soddisfazione l’imprenditore assiste alla naturale suddivisione dei compiti tra i tre figli, ciascuno dei

quali mette in campo i suoi talenti: Angelo sovrintende i ricambi e il Customer Service e si alterna nella sede di Taranto con Francesco; quest’ultimo dà supporto alle vendite e alla gestione amministrativa; il secondogenito è una vera sorpresa per tutta la famiglia: “Mio padre sintetizza Francesco - dice che Antonio è come Maradona: devi farlo giocare senza chiedergli nulla, lui sa bene come raggiungere il risultato nel modo migliore possibile”.

PRESENZA COSTANTE Oggi Antonio Musca è il “sales area manager senior”, con il padre e Francesco fa parte di una squadra che conta altri quattro venditori. Un team che continua a macinare numeri record, assegnando a Iveco quote di mercato in qualche caso “bulgare”: Daily nel suo segmento chiude il 2021 con un market share del 60 per cento, raggiungendo il 70 nel solo segmento patente B; Eurocargo è imbattibile con il 75 per cento di quota; la gamma pesante è leader con il 40 per cento. Nei primi quattro mesi di quest’anno il trend è in linea: cresce Daily (66 per cento), stabile Eurocargo (60 per cento), in lieve calo i pesanti (35 per cento) stante la diminuzione di prodotto disponibile. Nel 2014 ha inizio il “progetto Massafra”, quando Iveco assegna a Saicar il mandato anche su Taranto e provincia. “Sin dall’inizio - dichiara Francesco Musca - abbiamo sempre ritenuto importante essere presenti direttamente, con il nostro nome”. Nel 2016 è stata aperta la sede di Massafra, a 120 km di distanza da Lecce: un edificio di 3mila mq e 7mila di piazzale: punto di forza della sede distaccata è l’assistenza, ma ogni giorno è presente un venditore e ogni settimana uno dei fratelli Musca assicura la presenza. In totale Saicar dà lavoro a 40 persone e i clienti (in gran parte pa-

droncini e aziende di 10-50 veicoli, oltre a qualche flotta di maggiori dimensioni) hanno a disposizione nove officine autorizzate. “La clientela - prosegue Francesco - opera per i settori più diversi, dall’ecologia all’edilizia passando per il food e il trasporto alimentare”. Quest’anno, a completare la gamma dei leggeri, l’arrivo del brand Piaggio Commercial. Qual è il segreto di questo successo? Massima trasparenza e professionalità, ovvero i pilastri di quanto ci ha insegnato nostro padre, che non si è mai arreso, guardando sempre il lato positivo degli eventi anche di fronte alle difficoltà. Negli Anni Novanta ha dimostrato non comune forza di carattere nel resistere e ripartire: al suo fianco siamo cresciuti lavorando e avendo il massimo rispetto per il lavoro dei clienti, ai quali diamo il massimo servizio possibile, senza mai essere superficiali. Insomma, qual è la “chiave di differenza” che distingue Saicar nel settore? Proprio perché non siamo nati “con il sangue blu”, sappiamo accontentarci, preferendo guardare al futuro, al lungo periodo, e facendoci carico delle richieste con grande serietà: è per questo che il cliente servito da Saicar, in Saicar ci torna sempre.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

30

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

ZERO EMISSION

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

MERCEDES-BENZ TRUCKS Soluzioni di mobilità sostenibili per impieghi municipali Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Stelle speciali per ogni mission dai rifiuti all’acqua

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

eEconic completamente elettrico celebra la sua anteprima: come autocompattatore, può coprire quasi tutti i percorsi di raccolta all’interno delle aree urbane con una sola carica della batteria. Al suo fianco Unimog e eActros come cassone ribaltabile.

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

di Lino Sinari Monaco di Baviera

C

he si tratti di raccolta rifiuti, servizio invernale, pulizia delle strade, falciatura o impiego in cantiere, i campi d’applicazione per veicoli municipali sono estremamente variegati. Per quanto concerne le aziende, i criteri prioritari sono redditività, prestazioni, maneggevolezza e rispetto dell’ambiente. In tale ottica, Mercedes-Benz Trucks offre un ampio portafoglio di prodotti per il settore dell’economia dell’acqua, delle acque reflue, dei rifiuti e delle materie prime. Tra gli highlight eEconic e eActros come truck elettrici a batteria, accanto al leggendario Unimog. “La sfida che stiamo affrontando - afferma Ralf Forcher, Responsabile Mercedes-Benz Special Trucks - è conciliare mobilità affidabile, tutela dell’ambiente e qualità della vita in ambito urbano. I nostri veicoli industriali elettrici viaggiano senza causare emissioni locali di CO2, operano a bassa rumorosità ed offrono quindi la soluzione ideale soprattutto per l’impiego per i servizi municipali”. ELETTRICO PER SERVIZI MUNICIPALI La mattina presto si attraversa il traffico dell’ora di punta, si affrontano tutte le svolte per immettersi in strade residenziali strette tra vetture parcheggiate, infine si svuotano velocemente bidoni e container: lo smaltimento è una componente essenziale della moderna economia circolare. Nonché un duro lavoro, che richiede grande prudenza, attenzione e forza. Dal 1998 Mercedes-Benz Econic è il collaudato veicolo di riferimento per molte amministrazioni comunali nel campo della raccolta dei rifiuti. Con eEconic, che entrerà in produzione di serie nella seconda metà di quest’anno, la Casa di Stoccarda inaugura una nuova era per questa gamma. Nell’ambito di una sperimentazione pratica condotta con autotrasportatori, già dal mese di maggio la società di gestione dei rifiuti di Francoforte FES (Frankfurter Entsorgungs- und Service) mette alla prova nell’uso concreto il professionista della Stella nello smaltimento dei rifiuti a trazione elettrica. Truck a pianale ribassato, con peso complessivo ammesso di 27 t e asse

elettrico con unità di azionamento integrata e due motori elettrici, si basa sull’eActros per il servizio di distribuzione pesante, che ha debuttato in anteprima mondiale a fine giugno 2021 ed è all’opera nelle flotte di numerose ditte di trasporti. Le batterie dell’eEconic sono costituite da tre pacchetti batteria, ciascuno dei quali offre una capacità installata di 112 kWh e una capacità utile di circa 97 kWh. L’e-truck può coprire la stragrande maggioranza dei percorsi di raccolta dei rifiuti tipici dell’Econic, nell’impiego in un solo turno senza ricarica intermedia. Adottando uno stile di guida previdente e attento ai consumi, è anche in grado di recuperare energia elettrica. Si tratta di un grande vantaggio, specialmente nell’impiego stop&go per la raccolta rifiuti. Il Multimedia Cockpit Interactive informa costantemente sul livello di carica delle batterie, sull’autonomia residua e sul consumo di energia istantaneo e medio in kWh per 100 km. Può essere ricaricato fino a un massimo di 160 kW presso una normale stazione di ricarica rapida DC

con corrente di ricarica a 400 A: i tre pacchetti batteria impiegano poco più di un’ora per essere ricaricati dal 20 all’80 per cento. Che l’eEconic sia pronto per essere utilizzato anche in condizioni invernali severe è stato dimostrato, tra l’altro, dai test di resistenza invernale condotti da Mercedes-Benz Trucks al Circolo Polare Artico: anche a basse temperature esterne, fino a -25 gradi, il veicolo pre-serie utilizzato per la sperimentazione ha funzionato in modo affidabile. DOTAZIONI PER IL MASSIMO COMFORT Le qualità dell’Econic convenzionale contraddistinguono anche la versione elettrica. La cabina DirectVision, in combinazione con grandi e profondi cristalli panoramici e una posizione di seduta bassa, offre al conducente un contatto visivo diretto con altri utenti della strada e consente un’eccellente visione complessiva del traffico. Il parabrezza Thermocontrol, rivestito e riscaldato, evita che il cristallo si appanni a causa delle condizioni atmosferiche,

in modo che la visuale sulla circolazione stradale rimanga sempre libera e trasparente. Il parabrezza, inoltre, riduce il surriscaldamento dell’abitacolo causato dall’irraggiamento solare. Grazie all’estrema vicinanza al piano stradale, l’accesso e l’uscita dalla cabina sono vantaggiosi dal punto di vista ergonomico e tutelano la salute della schiena e delle articolazioni. La catena cinematica elettrica consente un pianale della cabina di guida piatto. Allo stesso tempo, ciò rende più agevole il passaggio da un lato all’altro della cabina, vantaggio apprezzabile quando il conducente desidera scendere dal veicolo sul lato opposto a quello della circolazione stradale, attraverso la porta a libro sul lato dell’accompagnatore. Per quanto riguarda le dotazioni di sicurezza, eEconic viene fornito di serie con sistema di assistenza alle svolte, per maggiore sicurezza durante la svolta a destra, e Active Brake Assist di quinta generazione con rilevamento pedoni. Inoltre la dotazione di serie comprende il sistema acustico esterno Acoustic Vehicle

Per quanto riguarda le dotazioni di sicurezza, eEconic viene fornito di serie con sistema di assistenza alle svolte, per maggiore sicurezza durante la svolta a destra, e Active Brake Assist di quinta generazione con rilevamento pedoni.

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Alerting System, per una migliore percezione acustica del veicolo da parte di pedoni o ciclisti. SOLUZIONE ELETTRICA PER LA PRESA DI FORZA Come Econic, anche Actros è uno dei veicoli industriali più richiesti nel settore dei servizi municipali, grazie alle possibilità di allestimento flessibili. Dall’avvio della produzione in serie dell’eActros, il truck premium della Stella circola su strada anche con trazione elettrica e, in questa veste, è stato utilizzato finora soprattutto nel servizio di distribuzione pesante. Tuttavia, eActros può far valere i suoi pregi, come la possibilità di un trasporto di merci silenzioso e neutrale dal punto di vista della CO2, anche in altri campi applicativi. A tal fine Mercedes-Benz Trucks, nell’ambito di un progetto pilota, ha integrato in un eActros la soluzione all-in-one eWorX, insieme a un allestimento ribaltabile con cassone smontabile. L’obiettivo è elettrificare in modo efficiente le prese di forza per l’azionamento di attrezzature da lavoro idrauliche, come ad esempio cassoni scarrabili o ribaltabili su rulli, gru o piattaforme elevatrici. Il vantaggio? Funzionamento totalmente privo di emissioni ed a bassissima rumorosità, per un impiego particolarmente apprezzabile soprattutto nei centri urbani e nelle aree residenziali. Un’alternativa è rappresentata dall’eActros di Meiller, con cassone scarrabile RS21.65, adatto al trasporto di container, dotato del sistema eWorX come collegamento tra veicolo e cassone. Il vantaggio del sistema consiste nell’esercizio dell’impianto idraulico variabile in funzione del fabbisogno. La pompa funziona quindi solo quando la sovrastruttura viene spostata. In questo modo è possibile evitare un inutile consumo di energia. Viene inoltre evitata la rumorosità causata dalle emissioni acustiche tipiche dei motori a combustione. Questa caratteristica risulta particolarmente apprezzabile quando il veicolo viene utilizzato in aree sensibil, come le zone residenziali.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali



FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

32

ATTUALITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

DAIMLER TRUCK Il marchio Fuso compie 90 anni

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

La punta di diamante del portafoglio asiatico

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

NETWORK

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

Introduzione del primo autobus del marchio Fuso nell’anno 1932. Nel 2021, Fuso ha contribuito in modo significativo al netto incremento del fatturato di Daimler Truck, con oltre 125.000 unità vendute - più di un quarto delle vendite globali del Gruppo di Stoccarda.

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Servizio a pagina 28

Altieri da pagina 46

di Paolo Altieri Stoccarda

L’

affiliata asiatica di Daimler Truck’s, la Mitsubishi Fuso Truck & Bus Corporation, celebra il novantesimo compleanno del marchio Fuso. L’origine di questo iconico nome risale al maggio del 1932, quando nella città giapponese di Kobe, da una linea di produzione dei cantieri navali dell’azienda, che allora si chiamava Mitsubishi Shipbuilding Company, uscì il primo autobus Mitsubishi ‘B46 type shared car’ e fu chiamato appunto ‘Fuso’. Suggerito da un ingegnere del cantiere navale, questo nome si riferiva in origine a un grande albero sacro, mentre oggi viene usato comunemente per indicare il fiore dell’ibisco. Lungo 7 metri e dotato di 38 posti a sedere, a quei tempi l’autobus disponeva di un motore benzina a 6 cilindri, 7 litri di cilindrata e 100 CV di potenza. Per celebrare la ricorrenza della prima consegna dell’autobus tipo B46 al Ministero delle Ferrovie, tra le proposte dei dipendenti dell’azienda fu scelto il soprannome Fuso. Karl Deppen, Presidente e CEO di Mitsubishi Fuso Truck & Bus Corporation e Responsabile di Daimler Trucks Asia, ha commentato: “In occasione del novantesimo compleanno di Fuso, desideriamo ringraziare i clienti, dipendenti e partner per la loro fedeltà e il loro sostegno. Questo anniversario è un segno della fiducia che da molti anni i nostri stakeholder ripongono nei nostri prodotti, nelle nostre tecnologie e nei nostri servizi. Tutto in comparto automobilistico lavora all’obiettivo della decarbonizzazione e noi di MFTBC siamo parte della soluzione. Abbiamo dato una prova concreta di questo impegno nel 2017, con il nostro primo eCanter completamente elettrico. Il nostro prossimo modello di nuova generazione offrirà soluzioni di mobilità

MFTBC, costruttore di veicoli commerciali del marchio Fuso, è stata creata nel 2003, quando Mitsubishi Motors Corporation ha separato la sua divisione veicoli commerciali.

Fuso Il pioniere del trasporto a emissioni zero

DEBUTTA A SETTEMBRE LA NUOVA GENERAZIONE ECANTER

L’

affiliata asiatica di Daimler Truck è anche considerata un’azienda pionieristica nel campo dei trasporti a emissioni zero. Nel 2017, Fuso ha introdotto la prima generazione dell’eCanter, un innovativo veicolo commerciale leggero completamente elettrico, del quale oltre 350 unità sono attualmente in uso presso clienti in Giappone, Europa e Nord America. Questi veicoli hanno già percorso più di 4,5 milioni di km nel traffico quotidiano, senza causare emissioni a livello locale. Come risultato della collaborazione con i primi clienti dell’eCanter, che si è concretizzata in un lavoro costante di ascolto e apprendimento durato cinque anni, Fuso lancerà presto la prossima generazione dell’eCan-

elettrica a una gamma ancora più ampia di clienti.” Dopo il primo veicolo, il soprannome Fuso continuò a essere utilizzato per prodotti importanti, come l’autocarro da 4 tonnellate con motore a benzina, il KT1 (1946), il primo grande autocarro giapponese con cabina, il T380, e il primo minibus giapponese, il Rosa (1960). Sull’onda della forte crescita economica che interessò il Giappone dagli anni ’50 agli anni ’70, la gamma di prodotti incluse presto un’intera serie di truck e autobus di

ter sia in Asia che in Europa. Questo modello, che verrà prodotto in grande serie, sarà caratterizzato da ulteriori miglioramenti sul fronte dell’autonomia e della sicurezza e verrà offerto in una gamma di varianti più ampia. Ulteriori dettagli sulla Next Generation eCanter saranno presentati al prossimo IAA Transportation 2022 di Hannover in settembre. Fuso svolge un ruolo importante per Daimler Truck in alcuni dei più importanti mercati di veicoli commerciali in Asia. Fuso detiene ad esempio una posizione di leadership in Indonesia da oltre cinque decenni, con una quota di mercato del 46,7 per cento (2021). A Taiwan, inoltre ha una quota di mercato del 33,6 per cento circa

piccole, medie e grandi dimensioni, che avrebbero svolto un ruolo importante nello sviluppo economico del Paese. La MFTBC, azienda costruttrice di veicoli commerciali del marchio FUSO, è stata creata nel 2003, quando Mitsubishi Motors Corporation ha separato la sua divisione veicoli commerciali dal settore autovetture, per entrare a far parte dell’allora Gruppo DaimlerChrysler. Nel 2004, la MFTBC è stata integrata nella divisione veicoli commerciali di Daimler Chrysler. Oggi Fuso produce un’ampia gamma

ed è leader sul mercato da oltre 30 anni. Fuso è anche il numero uno in Nuova Zelanda, dove la ripresa della domanda, una rete di concessionari in crescita e il lancio di nuovi modelli hanno contribuito lo scorso anno al raggiungimento di una quota di mercato del 19,7 per cento. Ma Fuso è anche una storia di successo sulle strade europee. Nell’area di mercato UE30, Fuso ha registrato il record in termini di volume di vendite degli ultimi dieci anni e, con il 37,1 per cento, ha conquistato la quota di mercato più alta nel segmento dei veicoli commerciali leggeri fino a 10 tonnellate. La produzione del Canter per l’Europa è assicurata dall’impianto di Tramagal in Portogallo.

di veicoli commerciali, tra cui autocarri leggeri, medi e pesanti e autobus, nonché motori industriali per oltre 170 mercati in tutto il mondo. Con oltre 11.000 dipendenti, Fuso è parte integrante del portafoglio globale di autocarri e autobus di Daimler Truck AG (‘Daimler Truck’) e rappresenta un importante pilastro delle attività commerciali dell’azienda nell’emisfero asiatico. Nel 2021, Fuso ha contribuito in modo significativo al netto incremento del fatturato di Daimler Truck, con oltre 125.000 unità ven-

dute - più di un quarto delle vendite globali del Gruppo. Il leggendario autocarro leggero Fuso Canter è apprezzato in tutto il mondo e detiene le quote di mercato più alte in molti mercati. Dal suo lancio sul mercato nel 1963, sono stati prodotti oltre 4,5 milioni di Fuso Canter in tutto il mondo. Nel 2021, Fuso ha introdotto sul mercato la nuova generazione di Canter con caratteristiche particolarmente evolute sul versante della sicurezza, del comfort e del design.

Volvo Trucks Introdotto il Side Collision Avoidance Support

SICUREZZA PER CICLISTI E PEDONI

V

olvo Trucks introduce un nuovo sistema di sicurezza per rilevare gli utenti della strada che entrano nell’angolo cieco su entrambi i lati del camion. Nelle situazioni di traffico intenso, anche i conducenti più esperti hanno difficoltà a percepire tutto ciò che succede intorno al truck. Per evitare inutili stress al conducente, il costruttore svedese ha sviluppato un nuovo sistema di sicurezza denominato Side Collision Avoidance Support, basato su un doppio sensore presente su entrambi i lati del veicolo che rileva quando altri utenti della strada, come ad esempio i ciclisti, entrano nell’area a rischio. “Un

incidente può accadere in una frazione di secondo – spiega Anna Wrige Berling, Traffic & Product Safety Director di Volvo Trucks - Le nostre approfondite ricerche sulla prevenzione degli incidenti si basano su decenni di studio di situazioni reali, e questo nuovo sistema di sicurezza aiuterà il conducente a evitare potenziali collisioni”. Quando qualcuno entra nell’angolo cieco, il Side Collision Avoidance Support informa il conducente attraverso una spia rossa sullo specchietto del lato interessato. Se il conducente inserisce la freccia per cambiare corsia, la spia rossa inizia a lampeggiare e viene emesso un segnale

acustico sul lato della possibile collisione. In questo modo, il conducente viene informato del pericolo e può frenare per consentire il passaggio al ciclista o al pedone. “La visione a lungo termine di Volvo Trucks è quella di assicurare zero incidenti, e la sicurezza ricopre un ruolo fondamentale in tutto ciò che facciamo – aggiunge Anna Wrige Berling - Questo nuovo sistema è un ulteriore esempio degli sforzi che compiamo per raggiungere questi obiettivi”. Il nuovo sistema sarà disponibile a livello globale

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

sui modelli FH, FM e FMX alimentati a diesel, a gas ed elettrici, a partire dal prossimo settembre. I modelli Volvo FL e FE riceveranno il nuovo sistema di sicurezza nel 2023.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

ATTUALITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

33

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

VOLVO TRUCKS Giuseppe Barelli, ToscandiaLe novità del cambio I-Shift e della soluzione I-Safe esempio di dealer vincente

Soluzioni che fanno bene alle prestazioni ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali

I-Shift è il cambio intelligente e automatizzato, I-Safe la soluzione ideale per ridurre il consumo di carburante nelle operazioni a lungo raggio. Il costruttore svedese ha introdotto ulteriori perfezionamenti all’I-Shift che è ora più veloce che mai (del 30 per cento in più); la reattività aumentata garantisce una migliore guidabilità e fluidità sia nei veicoli diesel che nei mezzi elettrici per applicazioni pesanti. Inoltre, in vari test indipendenti di comparazione, Volvo FH con I-Save ha dimostrato il maggior risparmio di carburante nell’utilizzo combinato di diesel e AdBlue. Servizio da pagina 6

I

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

Altieri da pagina 46

di Fabio Basilico Göteborg

-Shift e I-Save, due termini chiave della proposta tecnologica di Volto Trucks. Il primo è un cambio intelligente e automatizzato, il secondo la soluzione ideale per ridurre il consumo di carburante nelle operazioni a lungo raggio. Il costruttore svedese ha introdotto ulteriori perfezionamenti dell’I-Shift che è ora più veloce che mai (del 30 per cento in più); la reattività aumentata garantisce una migliore guidabilità e fluidità sia nei veicoli diesel che nei mezzi elettrici per applicazioni pesanti. L’importante miglioramento alla guidabilità, apportato sulle trasmissioni a ogni livello di emissione, è reso possibile dalla nuova modalità di interazione tra I-Shift e il motore. L’aggiornamento prevede un’attivazione più rapida della frizione che consente una ridotta interruzione della coppia. Inoltre, rende più fluido il cambio delle marce per garantire un’esperienza di guida più confortevole. Il cambio ad alta velocità è reso possibile da una serie di importanti migliorie. Innanzitutto, i sensori aggiornati trasmettono adesso dati più precisi all’unità di controllo, che può contare su un nuovo software e su un microprocessore più rapido per velocizzare notevolmente i tempi di calcolo. L’aggiunta di un disco al freno del cambio assicura inoltre una maggiore reattività, riducendo i tempi

I-Shift e I-Save sono parte integrante della strategia Volvo Trucks per fornire ai clienti trasportatori soluzioni di mobilità avanzate e ben integrate che hanno come obiettivo il miglior equilibrio possibile tra prestazioni ed efficienza.

di inserimento della marcia. Infine, il volume d’aria è stato ridotto in diversi sistemi di attuazione, ad esempio nelle forcelle, nella frizione e nel freno del cambio, per aumentare ulteriormente la velocità di cambiata. Quando fu presentata nel 2001, I-Shift era la prima trasmissione automatizzata in assoluto per veicoli pesanti. È in grado di interagire con l’intero gruppo di trazione, dal momento che il sistema di trasmissione viene adattato ai componenti del motore e del veicolo già dalla fase di sviluppo. In questo modo, contribuisce a ridurre il consumo di carburante e assicura, di conseguenza, un minore impatto ambientale. Inoltre, favorisce una maggiore sicurezza e offre altri importanti vantaggi, tra cui la riduzione del rumore, delle vibrazioni e dell’affaticamento per il conducente. Questi ultimi progressi,

che hanno portato a un cambio marcia più veloce del 30 per cento, sono un’ulteriore prova dell’impegno costante e inesauribile di Volvo mirato a offrire una guidabilità migliore sotto ogni aspetto. Attualmente, tutti i veicoli Volvo per carichi pesanti adottano I-Shift come standard. Dalla sua introduzione, in tutto il mondo sono stati venduti oltre un milione di veicoli con la tecnologia esclusiva Volvo I-Shift. E sempre a proposito di efficienza e risparmio di carburante, in vari test indipendenti di comparazione condotti da riviste tedesche per autotrasportatori, Volvo FH con I-Save ha dimostrato il maggior risparmio di carburante nell’utilizzo combinato di diesel e AdBlue, nonostante il veicolo preso in esame non disponesse delle ultime novità di Volvo in termini di efficienza dei consumi. Sappiamo che

al giorno d’oggi, per i trasportatori, il costo del carburante riveste un’importanza sempre maggiore. Non solo negli ultimi tempi il prezzo del diesel è salito alle stelle, ma molte aziende di trasporti si ritrovano anche a dover far fronte a prezzi più che raddoppiati per l’AdBlue. Il Volvo FH 500 con I-Save è stato testato insieme ad altri veicoli dei principali competitor europei. Il modello Volvo Trucks è risultato vincitore in entrambi i test sul risparmio di carburante, in cui sono stati analizzati i consumi totali di diesel e di AdBlue. Nonostante i bassi consumi, l’FH ha mantenuto una velocità media molto elevata dimostrandosi anche più veloce della concorrenza. L’anima di I-Save è il motore turbo-compound, che permette di guidare più a lungo a bassi regimi del motore e marce alte. Grazie alle recenti migliorie, I-Save è in gra-

do di offrire un risparmio complessivo del 13 per cento sui consumi di carburante rispetto ai livelli raggiungibili nel 2019, quando la funzionalità è stata immessa sul mercato. Il processo di combustione dei motori è stato migliorato ulteriormente attraverso l’adattamento degli iniettori, della compressione e dell’albero a camme ai nuovi sofisticati pistoni a profilo ondulato. Il peso complessivo e la frizione interna sono stati inoltre ridotti, il turbocompressore ad alte prestazioni e la pompa dell’olio sono stati perfezionati e i filtri dell’olio, del carburante e dell’aria erogano ora prestazioni migliori grazie a nuove modifiche brevettate. Il motore aggiornato è accompagnato da I-Shift, ancora più veloce. Si chiama I-Torque il nuovo software intelligente per la coppia del motore, in grado di aumentare l’efficienza energetica analizzando i dati topografici del tratto di strada ancora da percorrere tramite I-See e adattando la guida al percorso. I-See utilizza le informazioni sull’itinerario pianificato per sfruttare l’energia cinetica del veicolo nel miglior modo possibile in caso di dislivelli nel terreno. Inoltre, il nuovo software ottimizza sia la selezione della marcia che la coppia del motore. Questa funzione analizza la strada e valuta la topografia e il peso del veicolo per decidere esattamente quanta coppia sia necessaria al motore e in quale momento, allo scopo di garantire la miglior efficienza possibile nei consumi di carburante.

Innovazioni Acciaio senza combustibili fossili

Batterie Volvo Trucks apre la prima fabbrica in Belgio

MATERIA A PROVA DI SOSTENIBILITÀ

A GENT SI LAVORA PER GLI ELETTRICI

V

V

olvo Trucks è il primo costruttore di camion al mondo a utilizzare acciaio privo di combustibili fossili per i propri veicoli. L’acciaio è prodotto dall’azienda siderurgica svedese SSAB e i veicoli elettrici Volvo saranno i primi a utilizzarlo. L’acciaio di SSAB viene prodotto utilizzando una tecnologia completamente nuova, basata sull’idrogeno. Il risultato è un impatto climatico decisamente inferiore rispetto a quello causato dall’acciaio tradizionale. L’introduzione su piccola scala di questo acciaio nei veicoli elettrici pesanti di Volvo inizierà nel terzo trimestre del 2022. Il primo acciaio prodotto con l’idrogeno sarà utilizzato nei longheroni, ovvero l’ossatura del veicolo su cui vengono montati tutti gli altri componenti principali.

Con l’aumento della disponibilità di acciaio privo di combustibili fossili, sarà introdotto anche in altre parti del veicolo. Va anche tenuto in considerazione che, ad oggi, circa il 30 per cento dei materiali di un nuovo camion Volvo proviene da materiali riciclati e fino al 90 per cento può essere riciclato al termine del suo ciclo di vita. Il Gruppo Volvo collabora con SSAB alla produzione di un acciaio privo di combustibili fossili sin dal 2021. La prima macchina, un dumper per l’uso in miniere e cave realizzato con questo tipo di acciaio, è stato presentato nel mese di ottobre 2021. L’acciaio privo di combustibili fossili sarà un’aggiunta importante all’acciaio tradizionale e riciclato che viene utilizzato nei veicoli pesanti Volvo.

olvo Trucks ha inaugurato il suo primo impianto per l’assemblaggio delle batterie. Situato a Gent, in Belgio, lo stabilimento - alimentato al 100 per cento da energia rinnovabile - fornirà batterie pronte per l’installazione sui veicoli svedesi completamente elettrici. “Entro il 2030 raggiungeremo con l’elettrico una quota pari ad almeno il 50 per cento delle nostre vendite globali di veicoli ed entro il 2040 diventeremo un’azienda ‘carbon-neutral’”, dichiara Roger Alm, Presidente di Volvo Trucks. Nel nuovo impianto saranno installati moduli e celle Samsung SDI su pacchi batterie studiati su misura per la gamma di veicoli elettrici Volvo Trucks per applicazioni pesanti: FH, FM e FMX. La produzione in serie inizierà nel terzo trimestre di quest’anno. Ogni pacco batterie ha una capacità di 90 kWh e il cliente può scegliere di montare fino a 6 pacchi sul veicolo, per un totale di 540 kWh. Il numero di batterie dipende dalle specifiche esigenze di ciascun cliente in termini di capacità di carico. Inoltre, integrando il processo di assemblaggio

delle batterie nel flusso produttivo, Volvo è in grado di ridurre i tempi di consegna per i clienti e di assicurare batterie con prestazioni elevate, incrementando al tempo stesso la circolarità. Le batterie Volvo Trucks sono progettate per essere successivamente rigenerate, ricondizionate e riutilizzate. Con l’inizio, quest’anno, della produzione in Europa di tre veicoli completamente elettrici per impieghi pesanti, Volvo Trucks offrirà a livello globale un totale di sei diversi modelli elettrici per varie tipologie di impiego, dalla distribuzione urbana alla gestione dei rifiuti, passando per il trasporto regionale e la cantieristica.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

34

ATTUALITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

IVECO Partnership con Alpega Group per l’accesso speciale a Teleruote e Wtransnet Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

Sulle rotte della decarbonizzazione La partnership estende l’accordo di collaborazione siglato nel 2021, grazie al quale Alpega offre ai clienti di Iveco in Italia e Spagna un accesso promozionale alle sue borse carichi, Teleroute e Wtransnet. L’obiettivo è fornire alle aziende di trasporto la possibilità di gestire i propri camion in modo più efficiente per ridurre i chilometri a vuoto migliorando al tempo stesso la loro impronta di carbonio.

L

di Fabio Basilico Torino

e strade della decarbonizzazione stimolano sempre più gli operatori del trasporto merci su strada che si sta adoperando per un futuro più attento alla sostenibilità. In virtù di questo nuovo approccio, tutti gli attori del settore sono alla ricerca di soluzioni per raggiungere uno scenario a emissioni zero nel medio periodo. Perseguono questi obiettivi verso la decarbonizzazione Teleroute e Wtransnet, che sono parte di Alpega Group, la cui base clienti comprende la più grande comunità di trasporto in Europa, con oltre 85mila professionisti collegati in tempo reale per ottimizzare le rotte e migliorare i margini di business. Alpega e Iveco uniranno le forze nell’Agenda 2030, prestando maggiore attenzione alla sostenibilità e riducendo le pressioni sui costi,

Sempre operativi: il Daily e, in alto, l’ammiraglia di casa Iveco, l’S-Way.

promuovendo lo sviluppo e l’impiego di veicoli elettrici e creando un futuro più rispettoso dell’ambiente. Inoltre, la digitalizzazione e lo sviluppo di sistemi intelligenti, come quelli già erogati da Alpega, giocheranno un ruolo chiave nella partnership che estende l’accordo di collaborazione

siglato nel 2021, grazie al quale Alpega offre ai clienti di Iveco in Italia e Spagna un accesso promozionale alle sue borse carichi, Teleroute e Wtransnet. L’obiettivo è fornire alle aziende di trasporto la possibilità di gestire i propri camion in modo più efficiente per ridurre i chilometri a vuoto migliorando

al tempo stesso la loro impronta di carbonio. Fabrice Douteaud, General Manager di Freight Exchange di Alpega Group, ha commentato: “La decisione di Iveco di sceglierci come partner strategico sottolinea il nostro impegno a realizzare un sistema di trasporto merci su strada sostenibile ed efficiente. Entrambe le aziende si sono impegnate a ridurre l’impronta di carbonio dei propri clienti e grazie a questa iniziativa potranno compiere ulteriori progressi verso il raggiungimento dell’obiettivo di emissioni zero”. “La partnership con Alpega, che si inserisce all’interno della strategia ESG di Iveco Group, conferma il proposito di Iveco di fornire alle aziende di trasporto servizi digitali specificamente progettati per aumentare la produttività dei veicoli, riducendo il consumo di carburante e migliorando la sostenibilità aziendale”, ha aggiunto Fabrizio Conicella, Iveco Head of Digital and Advanced Technologies.

Iveco Group Memorandum d’intesa con Eni e CNH Industrial

INIZIATIVE SOSTENIBILI IN AGRICOLTURA E TRASPORTI

E

ni, CNH Industrial e Iveco Group hanno firmato un memorandum d’intesa per sviluppare potenziali iniziative congiunte negli ambiti dell’agricoltura, della mobilità sostenibile e dell’educazione, contribuendo, nei rispettivi settori di business, allo sviluppo sociale in Paesi di comune interesse. Nel dettaglio, le parti si concentreranno sul potenziamento della catena del valore nel settore agricolo per promuovere la sicurezza alimentare, aumentare l’efficienza delle attività agricole e facilitare l’accesso al mercato da parte degli operatori del settore, anche attraverso lo sviluppo di soluzioni sempre più innovative per una logistica e una mobilità di beni e persone più sostenibile. Un’altra importante componente della collaborazione prevede la formazione professionale rivolta a giovani, studenti e imprenditori, nonché

Da sinistra: Carlo Lambro, Brand President New Holland Agriculture; Guido Brusco, General Manager Natural Resources ENI; Michele Ziosi, Senior Vice President Institutional Relations & Sustainability Iveco Group.

l’interazione con le comunità locali, attraverso un approccio improntato all’ascolto, al dialogo e a iniziative in favore delle specificità dei territori. La partnership permetterà quindi di

fornire un supporto sociale concreto grazie a investimenti nella realizzazione di percorsi formativi di alto livello, ampliando così le opportunità di formazione per i giovani in

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Teleroute è la community europea di borse carichi per il trasporto su strada, in grado di bilanciare perfettamente la domanda e l’offerta del mercato offrendo ai professionisti un’ampia selezione di veicoli e carichi su rotte nazionali e internazionali. Teleroute, insieme a Wtransnet e 123cargo, fa parte del network di borse carichi del gruppo Alpega, una smart community di professionisti del trasporto su strada in Europa che si propone di promuovere una circolazione delle merci efficiente attraverso la collaborazione in tempo reale tra i suoi iscritti verificati, aiutando le aziende a ridurre la loro impronta di carbonio e ad aumentare la loro sostenibilità. Il Gruppo Alpega è un’azienda leader a livello mondiale nel settore dei software di logistica che offre soluzioni end-to-end in grado di soddisfare tutte le esigenze di trasporto, ad esempio tramite i sistemi di gestione del trasporto (TMS) e le borse carichi.

vista del loro inserimento nel mondo del lavoro. “Le nuove soluzioni di trasporto sostenibili devono permettere di rispondere agli obiettivi di decarbonizzazione e tutela dell’ambiente - ha commentato Michele Ziosi, Senior Vice President Institutional Relations & Sustainability di Iveco Group - È al contempo importante supportare iniziative di formazione continua che sappiano rispondere alle nuove sfide che dovrà affrontare tutta la filiera produttiva nei Paesi in cui operiamo. La sfida della transizione ecologica deve portare con sé opportunità di sviluppo economico e sociale. Con Eni e CNH Industrial uniremo le forze per far leva sulle reciproche competenze e proseguire il nostro impegno verso una mobilità sostenibile, accessibile ed inclusiva”. Il memorandum d’intesa, non esclusivo, aprirà opportunità di collaborazione innovative e concrete per contribuire al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (SDG).

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

ATTUALITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

35

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, GRUPPO FSToscandia ITALIANE Eridania investe nel trasporto su rotaia con Mercitalia Rail esempio di dealer vincente ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

Puntando sullo stabilimento di Ravenna e sul terminal dedicato, il marchio icona NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY della dolcificazione B Q nell’ultimo anno ha portato su strada 547 Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra! Assistenza al top Allegato camion in meno grazie inserto ai trasporti via treno, suldeimondo veicoli commerciali risparmiando oltre 400 tonnellate di CO2. PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Gruppo Spinelli, svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

ESPOSITO

Trainato, le novità

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

E

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Basilico a pagina 18

REALTRAILER-KRONE

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Scure sui costi, la filiera più dolce sceglie il ferro

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Altieri da pagina 46

di Lino Sinari Bologna

ridania, marchio icona della dolcificazione italiana e parte del gruppo Cristal Union, uno dei maggiori poli saccariferi europei, con Mercitalia Rail (Gruppo Fs Italiane) ha tolto dalla strada in un anno 547 camion, con conseguente “risparmio” per l’ambiente di oltre 400 tonnellate di CO2. La rilevazione - che mette a confronto l’impatto dei trasporti merci ferroviari con l’equivalente modalità stradale - riguarda il 2021 e in particolare il tragitto tra Russi, in provincia di Ravenna, sede del terminal Eridania dedicato al trasporto su rotaia, e il deposito di Maddaloni, in provincia di Caserta. Una partnership, quella con Mercitalia Rail, che fa parte di un impegno più ampio. Eridania si serve del trasporto su ferro anche per altri tragitti: nella

tratta Francia-Italia ha sostituito il trasporto su strada con un percorso diretto su rotaia che parte dai terminal intermodali di Segrate e Lugo e procede verso lo stabilimento di Russi, sfruttandone le potenzialità di stoccaggio e riducendo impatto ambientale e costi logistici. Da Russi partono poi altri collegamenti, come quello verso il deposito di Maddaloni. La sede di confezionamento di Russi è uno snodo cruciale per Eridania in Italia: si estende su 46mila mq e possiede 11 linee di confezionamento automatico; ha una capacità produttiva di 140mila t di zucchero l’anno e tre silos con una capacità di stoccaggio di 56 milioni di kg. L’impegno di Eridania per il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità aziendale è trasversale e riguarda diversi ambiti: consumi energetici e di gas, packaging e trasporti. Azienda attenta nel trovare soluzioni che vadano a ridurre gli impatti ambientali della propria struttura, Eridania coinvolge in questa ricerca i suoi partner logistici. L’esempio del terminal di Russi, che raccoglie il prodotto sfuso pronto per essere confezionato, è emblematico di un

Alessio Bruschetta, Direttore generale Eridania Italia, parte del Gruppo Cristal Union.

approccio sostenibile a 360 gradi. “Siamo orgogliosi di questi risultati. La sostenibilità ambientale - dichiara Alessio Bruschetta, Direttore Generale Eridania Italia - è uno degli obiettivi principali di Eridania già dal 2013 e i numeri di Mercitalia Rail confermano che ci stiamo muovendo nella giusta direzione. È grazie anche ad azioni come questa che siamo riusciti a ridurre del 35 per cento, negli ultimi sette anni, le emissioni di CO2, come evidenziato nella certificazione Ambientale e di Prodotto. Non vogliamo fermarci qui: guarderemo con attenzione alla sostenibilità dei nostri prodotti, avendo bene in mente i successi

raggiunti dal Gruppo Cristal Union e gli obiettivi di filiera che si è posto, come la riduzione delle emissioni di gas serra del 35 per cento entro il 2030 e il raggiungimento della carbon neutrality entro il 2050”. Per ribadire l’impegno a contribuire a un domani più “green” e sostenibile, Eridania ha lanciato la campagna “Il futuro chiede dolcezza”: tra le novità più rilevanti del corso “più verde” di Eridania - che nel settembre 2021 ha ottenuto il riconoscimento di “Marchio Storico d’interesse nazionale” - i nuovi pack “parlanti”, che illustrano i miglioramenti in termini di produzione, trasporto e risorse utilizzati, arrivati a scaffale

lo scorso aprile; e la certificazione di sostenibilità EPD (Dichiarazione Ambientale di Prodotto), documento che descrive, in maniera oggettiva e trasparente, gli impatti ambientali legati alla produzione di una determinata quantità di prodotto. Sui pack sono riportati i numeri della sostenibilità di Eridania e i risultati ottenuti: drastica riduzione delle emissioni di CO2; risparmio, ogni anno, di un’enorme quantità d’acqua, ovvero l’equivalente di 500 piscine olimpioniche; utilizzo del cento per cento di energia proveniente da fonti rinnovabili per il confezionamento dello zucchero classico presso lo stabilimento di Russi.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

36

STORIE DI SUCCESSO

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia MERCEDES-BENZ TRUCKS ITALIA La F.lli di Martino sceglie l’eActros per la consociata Niinivirta esempio di dealer vincente

La soluzione elettrica rafforza la collaborazione con la Stella

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra! Assistenza al top La storica azienda siciliana, nata sul finire degli anniTrainato, 60, titolare di una delle più grandi flotte italiane operanti nel campo dei servizi per l’autotrasporto intermodale e la logistica, già partner commerciale per i veicoli industriali Mercedes-Benz, ha scelto nuovamente il marchio di Stoccarda per l’ampliamento della propria flotta con veicoli a Zero Emissioni.

lità di trasporto più sostenibile che privilegia al tutto strada una soluzione intermodale (strada, mare, ferrovia), riducendo in tal modo l’impatto relativo alle emissioni di CO2 in atmosfera. Attorno a queste linee di collegamento, l’azienda ha sviluppato un’ampia gamma di servizi per supportare la supply chain dei propri clienti ad ogni livello ed in ogni mercato (nazionale e internazionale): logistica immobiliare, 4PL, contract logistics, distribuzione e freight forwarding. La mission principale dell’azienda è rendere la supply chain più sostenibile ottimizzandone l’efficienza e l’efficacia e focalizzando giornalmente i propri sforzi nel dare il miglior servizio al cliente.

Stretta di mano tra Mario Di Martino (a sinistra) e Maurizio Pompei.

di Paolo Altieri Catania

L’

ambiente è un tema di prioritaria importanza anche per l’azienda di Catania F.lli Di Martino che, consapevole della responsabilità sociale della propria attività, si impegna per contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2 attraverso l’adozione di soluzioni di trasporto sostenibili. Lo scorso maggio, in occasione del Transpotec a Milano, la F.lli di Martino ha deciso infatti di acquistare per il parco mezzi della consociata Niinivirta, uno tra i primi esemplari eActros Mercedes-Benz, il primo truck 100% elettrico della Casa con

la Stella per un trasporto sempre più green ed all’avanguardia della tecnologia. Già partner commerciale di Mercedes-Benz Trucks Italia, l’azienda siciliana punta sempre sui veicoli industriali della Stella per il rinnovamento della propria flotta a conferma della sua piena soddisfazione per i veicoli di Stoccarda. Il modello scelto questa volta, unico sul mercato di riferimento, adotta la configurazione atta al traino in grado di raggiungere una massa totale a terra di ben 40 tonnellate ripartite tra motrice e rimorchio. Da oltre 50 anni, la F.lli Di Martino percorre tutte le direttrici dal Nord al Sud Europa e attraverso tutto il Mediterraneo, attraverso una moda-

GREEN E AVANZATO Mario Di Martino, Presidente CDA della F.lli Di Martino, così ha commentato questo nuovo importante passo della sua azienda: “Come un sarto che tesse perfetti abiti su misura, la F.lli Di Martino è in grado di cucire la mise più consona a ogni tipo di cliente e alle sue esigenze. Offriamo soluzioni personalizzate in tutti i settori di competenza: dal fashion alla GDO, dall’automotive al beverage, grocery. In qualità di provider logistico, partner di molte realtà leader, puntiamo a migliorarci costantemente offrendo servizi che rispondano ai più alti standard di sostenibilità, riducendo giornalmente il nostro impatto ambientale. Per il raggiungimento di questi obiettivi, è fondamentale investire in un parco mezzi di ultima generazione sempre più green ed avanzato e, per questo motivo, abbiamo deciso di rinnovare la nostra flotta con l’acquisto del Nuovo Mercedes-Benz eActros,

Truck 100% elettrico, soluzione ideale per la city logistics. La F.lli Di Martino ha trovato da anni come partner ideale la Mercedes-Benz Trucks Italia i cui veicoli sono sviluppati con l’obiettivo del massimo rispetto ambientale. L’azienda ha infatti nella propria flotta per il lungo raggio già oltre 150 Mercedes-Benz Actros di ultima generazione Euro VI”. Altrettanto entusiasta Maurizio Pompei, Ceo di Mercedes-Benz Trucks Italia: “Con il Nuovo eActros, il primo truck a trazione elettrica della Stella costruito in serie, Mercedes-Benz Trucks inaugura una nuova era e sottolinea concretamente il suo impegno per un trasporto merci su strada a zero emissioni di CO2. L’eActros, non rappresenta unicamente una nuova catena cinematica ma fa parte di uno vero e proprio Ecosistema, un’offerta globale integrata, che include soluzioni complete di eConsulting e soluzioni digitali intelligenti dedicate ai nostri Clienti. Inoltre tramite la collaborazione con Siemens, partner leader nel mercato siamo in grado di offrire al cliente un’analisi della sua sede per definire l’infrastruttura di ricarica più adeguata alle sue esigenze. Siamo orgogliosi che la F.lli Di Martino S.p.A, nostro partner storico, abbia confermato la sua preferenza ancora una volta per i nostri Truck al fine di raggiungere l’obiettivo di abbassare l’impatto ambientale della sua flotta rendendola più Green”. L’eActros è dotato a seconda delle versioni di tre o quattro pacchi di batterie, ciascuno con una capacità energetica di circa 105 kWh. La combinazione con 4 pacchi batterie di 420 kWh permette di raggiungere un’autonomia fino a 400 chilometri.

KÖGEL

Altieri a pagina 44

ESPOSITO

Servizio da pagina 6

SPACE LOGISTIC

Basilico a pagina 18

REALTRAILER-KRONE

Servizio a pagina 28

Altieri da pagina 46

Il cuore tecnologico del truck elettrico è l’innovativo eAxle: un assale posteriore elettrico con due motori elettrici integrati ed un cambio a due velocità. Entrambi i motori raffreddati a liquido generano una potenza continua di 330 kW ed una potenza di picco pari a 400 kW. Inoltre, con uno stile di guida particolarmente previdente è possibile recuperare energia elettrica. L’energia ottenuta durante la frenata viene nuovamente immessa nelle batterie dell’eActros e resa disponibile per l’uso da parte del sistema di trazione. I due motori elettrici integrati assicurano un’efficienza incredibile ed un’erogazione costante di potenza con un’elevata coppia di avviamento. La coppia immediatamente erogata dai motori elettrici, in abbinamento a un cambio a due velocità, assicura un’accelerazione potente, un comfort di guida straordinario ed una dinamica di marcia che consente una guida più rilassata e senza stress rispetto ad un normale truck alimentato a gasolio. Inoltre, il baricentro ribassato risulta vantaggioso anche in curva. Nell’esercizio a pieno carico, i conducenti possono godere di una piacevole riduzione della rumorosità di 10 dB all’interno della cabina, pari all’incirca alla metà del livello di rumore percepibile. Grazie alla rumorosità contenuta, il veicolo può essere utilizzato anche per le consegne notturne. Diversamente dai truck Diesel, anche le vibrazioni risultano significativamente ridotte. L’eActros può essere caricato con una potenza fino a 160 kW: una volta collegati a una normale stazione di ricarica da 400 A CC, i tre pacchi di batterie richiedono poco più di un’ora per essere ricaricati dal 20 all’80%.

Integrazione Cambia il modo di trasportare a zero emissioni

eACTROS PARTE INTEGRANTE DI UN ECOSISTEMA AZIENDALE

L’

eActros non è solo un veicolo ma fa parte della soluzione integrata eActros, che oltre a comprendere il Truck con i tradizionali servizi offre anche il nuovo servizio eConsulting. Un’offerta che permette di compiere un ulteriore passo avanti verso l’obiettivo di un trasporto a zero emissioni. A supporto delle aziende di trasporto in ogni fase del loro percorso verso la mobilità elettrica, Mercedes-Benz Trucks ha inserito l’eActros in un ecosistema che comprende anche consulenza e servizi, nonché una gamma di soluzioni digitali volte ad incrementare lo sfruttamento delle capacità del veicolo ed a ottimizzare il costo totale di proprietà. Per esempio, utilizzando i percorsi di guida esistenti per un cliente, è possibile stabilire un profilo di utilizzo altamente realistico e significativo per i truck elettrici. Il cosiddetto eConsulting non comprende solo l’elettrificazione dell’azienda ma, se il cliente lo desidera, include anche la pianificazione, la richiesta e l’implementazione di tutto ciò che riguarda l’infrastruttura di

ricarica ed il collegamento alla rete elettrica. Ed è esattamente a tale scopo che Mercedes-Benz Trucks ha stabilito anche una partnership strategica con Siemens Smart Infrastructure. Con un portfolio integrato che comprende tutta la filiera della mobilità elettrica, dalle colonnine di ricarica alla connessione alla rete di distribuzione, Siemens metterà a disposizione dei clienti servizi di consulenza ad hoc e le soluzioni tecnologiche più innovative, fra tutte la stazione di ricarica HPC (High Power Charging) Sicharge D, flessibile e modulare, predisposta per affrontare le sfide future grazie al sistema di gestione dinamica della potenza e a soddisfare le crescenti richieste di ricarica ultra fast. Grazie all’ampio display incorporato, Sicharge D consente di gestire in modo più semplice e intuitivo le diverse fasi di ricarica e, al contempo, abilita l’inserimento di ulteriori contenuti personalizzati quali per esempio servizi e offerte commerciali; trasformando così la colonnina di ricarica in vero e proprio totem informativo.

Grazie alla plancia multimediale interattiva fornita di serie con l’eActros, il conducente rimane costantemente aggiornato sul livello di carica delle batterie e sull’autonomia residua, così come sul consumo energetico attuale e medio. Inoltre, i gestori di flotte possono utilizzare le soluzioni digitali del portale Fleetboard per controllare la loro flotta con la massima efficienza, per esem-

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

pio con il Charge Management System sviluppato individualmente per creare profili di ricarica, ed un registro contenente informazioni dettagliate su tempi di guida, periodi di fermo e pause per la ricarica. Senza dimenticare lo strumento di mappatura che mostra la posizione attuale del veicolo in tempo reale, oltre ad indicare se è in movimento, parcheggiato o in carica, e perfino il livello di carica della batteria. L’eActros è disponibile anche con Mercedes-Benz Complete, un contratto di assistenza che comprende il ‘Pacchetto Zero Problemi’. È inoltre incluso un supporto clienti di livello elevato attraverso Mercedes-Benz Uptime, che si avvale della telediagnosi completamente automatica per monitorare lo stato di diversi sistemi del veicolo in tempo reale. L’integrazione dei requisiti di riparazione e manutenzione consente di ridurre il numero di visite in officina non pianificate.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


LEADER EUROPEO nel noleggio di veicoli commerciali e industriali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

38

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

TEST DRIVE

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

SCANIA Sulle strade urbane e interurbane a bordo del P 280 Hybrid plug-in

di Fabio Basilico Milano

L’

ibrido plug-in Scania vince le sfide, in primis quella della credibilità operativa. Il test drive a bordo del P 280 tre assi conferma la bontà della soluzione del Grifone, offrendo una valida e vincente comparazione con le motorizzazioni tradizionali. Con alla guida il demo driver Anders Karlsson

Ibrido, la soluzione c’è e funziona molto bene

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

NETWORK

con cassone ribaltabile e gancio di sollevamento Joab. Il cuore del veicolo la nuovissima e-machine GE281 che accoppia tra loro due motori elettrici combinandoli con l’ultima generazione del cambio Scania Opticruise. GE281 opera in tandem con un motore Scania a combustione da 7 litri e 6 cilindri in linea da 206 kW/280 cv a 1.900 giri/min e coppia massima di 1.000 Nm a 1.050-1.600 giri/min, offrendo opportunità uniche per la creazione di soluzioni di trasporto senza combustibili fossili per veicoli industriali pesanti.

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

Con alla guida il demo driver Anders Karlsson percorriamo le strade urbane e interurbane del territorio a sud di Milano, mettendo alla prova il P 280 Hybrid che si dimostra sempre all’altezza. La motrice allestita con cassone ribaltabile e gancio di sollevamento Joab è dotata di e-machine GE281 che accoppia tra loro due motori elettrici combinandoli con l’ultima generazione del cambio Scania Opticruise. GE281 opera in tandem con un motore a combustione da 7 litri e 280 cv.

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

Altieri da pagina 46

SENZA COMPROMESSI Potenza elettrica zero emissioni e guida silenziosa (il livello di rumorosità è pari a 80 dBA): l’ibrido di Scania è una soluzione disponibile e che funziona. La nuova catena cinematica ibrida del costruttore svedese è stata sviluppata secondo la filosofia modulare dell’azienda di Södertälje. Il risultato è rappresentato dall’avanzata e-machine GE281 caratterizzata da un’erogazione di potenza perfetta e dalla possibilità di gestire fino a 36 tonnellate senza il supporto del

motore a combustione. Inoltre, poiché la e-machine è sempre attiva e sostiene sempre il motore a combustione, sia alla partenza che durante l’accelerazione, quest’ultimo può essere ridimensionato sia nella cilindrata che nella potenza. Secondo quanto riportato da Scania, la soluzione ibrida garantisce un risparmio di carburante fino al 40 per cento nelle operazioni urbane rispetto ai propulsori tradizionali. La e-machine è sempre attiva, tuttavia il suo aiuto extra è meno utile quando la velocità di crociera è particolarmente elevata. Il risparmio più sostanziale di carburante si ottiene nel traffico urbano. La GE281 di Scania è veramente innovativa per la soluzione ibrida dei mezzi pesanti. Coniugando due motori elettrici in un alloggiamento

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

La motrice P 280 è allestita con cassone ribaltabile e gancio di sollevamento Joab. Il cuore del veicolo la nuovissima e-machine GE281 che accoppia tra loro due motori elettrici combinandoli con l’ultima generazione del cambio Scania Opticruise. GE281 opera in tandem con un motore Scania a combustione da 7 litri e 6 cilindri in linea da 206 kW/280 cv a 1.900 giri/min e coppia massima di 1.000 Nm a 1.050-1.600 giri/min, offrendo opportunità uniche per la creazione di soluzioni di trasporto senza combustibili fossili per veicoli industriali pesanti.

percorriamo le strade urbane e interurbane del territorio a sud di Milano, mettendo alla prova il P 280 Hybrid plug-in che si dimostra sempre all’altezza. Scania ha già presentato a livello mondiale la quarta generazione di veicoli industriali ibridi che costituiscono, a tutti gli effetti, un vero e proprio passo in avanti verso la totale elettrificazione dei mezzi pesanti. Gli elettrici ibridi (HEV) e gli elettrici ibridi plug-in (PHEV) del Grifone possono essere dotati di diverse opzioni di propulsione tradizionale e di ricarica. In tal modo, queste soluzioni sono in grado di soddisfare specifiche esigenze per applicazioni come per esempio trasporti refrigerati, betoniere e distribuzione regionale. Nel nostro caso, la motrice P 280 è allestita

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

TEST DRIVE

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

39

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali

Altieri da pagina 46

A bordo della spaziosa e funzionale cabina del P 280 Hybrid ci rendiamo subito conto che i nuovi autocarri ibridi di Scania offrono un’ampia gamma di funzionalità. Possono operare esclusivamente in modalità elettrica (controllabile anche automaticamente da Scania Zone, il servizio di localizzazione per la regolazione automatica del veicolo) oppure il conducente può scegliere di conservare l’autonomia elettrica del veicolo per una eventuale necessità anticipata di guida silenziosa o di emissioni zero. La funzionalità start/stop elimina l’inutile consumo del motore al minimo quando il veicolo è stazionario e sono presenti diverse modalità di guida: selezionando la “Power”, si aggiungono circa 100 CV (o 74 kW) in più rispetto alle prestazioni di picco del motore a combustione.

SCANIA P 280 Hybrid plug-in Tipologia: motrice 6x2 con cassone ribaltabile e gancio di sollevamento Joab. Motore a combustione: Scania DC07, 7 litri, 6 cilindri in linea; Euro 6. Potenza max: 206 kW/280 cv a 1.900 giri/min Coppia max: 1.000 Nm a 1.050-1.600 giri/min Rumorosità: 80 dBA Potenza elettrica: 230 kW (continua), 290 kW (picco) Coppia: 2.150 Nm Cambio: Scania Opticruise Batterie: 3 da 30 kWh ciascuna (capacità installata di 90 kWh) Autonomia elettrica: 60 km Serbatoio carburante: 275 litri Serbatoio AdBlue: 47 litri Pneumatici: 385/55 R22.5 (anteriori), 315/70 R22.5 (posteriori)

comune con le parti essenziali del cambio Scania Opticruise (tramite un doppio albero di ingresso), è stata creata una soluzione unica. Ricordiamo che l’ultima generazione di veicoli ibridi Scania è disponibile come HEV e come PHEV, in combinazione con cabine delle serie P, G e L. Gli autocarri possono essere autotelai oppure trattori stradali. Il motore a combustione della piattaforma da 7 litri è disponibile in tre potenze, così come il motore da 9 litri. Tutti i motori Scania Euro 6 possono essere alimentati con olio vegetale idrotrattato (HVO) e alcuni sono compatibili anche con biodiesel. GE281 di Scania offre 230 kW di potenza in continuo e 290 kW di picco, mentre la coppia massima è di 2.150 Nm. Ha sei marce avanti e nessuna frizione tradizionale, poiché un ingranaggio planetario si occupa di tale attività, fornendo cambi marcia senza interruzione della coppia. Questa soluzione for-

nisce inoltre un’ottima guidabilità a basse velocità e la presa di forza al cambio può essere innestata con il veicolo in movimento, sia in modalità elettrica che con motore a combustione. L’esperienza di guida può essere paragonata a quella che si ottiene con un’auto dotata di sistema a doppia frizione. E con questa soluzione, Scania offre tutte le funzioni di supporto a cui i clienti sono abituati, come il cruise control adattivo con active prediction e controllo della velocità in discesa. Un altro importante miglioramento è la frenata rigenerativa, ora continua, importantissima considerando che la e-machine è la fonte frenante primaria del P 280. Scania è uno dei pochi grandi OEM che si impegna a offrire veicoli pesanti ibridi. Scania è pioniera nel segmento degli ibridi fin dal 2014, quando è stata introdotta la prima generazione con un’autonomia in modalità elettrica fino a due chilometri. Un dato che stride ovviamente con quello attuale, che identifica un’autonomia fino a 60 chilometri in modalità elettrica, ma che comunque ha rappresentato un primo passo importante per il settore dei trasporti. Con la prima generazione, Scania ha iniziato a comunicare il potenziale delle zero emissioni allo scarico, il silent mode e un sostanziale risparmio di carburante fornito dalla soluzione ibrida. Con il GE281 il Grifone raggiunge un nuovo livello. La e-machine eguaglia e spesso supera ciò che il motore a combustione può offrire, creando così l’opportunità di ridimensionare il motore a combustione interna e risparmiare carburante e peso. Il motore tradizionale è motivato solo dalla sua capacità di offrire l’autonomia necessaria per

percorrere tratte più lunghe tra diverse attività urbane e interurbane. A bordo della spaziosa e funzionale cabina del P 280 Hybrid ci rendiamo subito conto che i nuovi autocarri ibridi di Scania offrono un’ampia gamma di funzionalità. Possono operare esclusivamente in modalità elettrica (controllabile anche automaticamente da Scania Zone, il servizio di localizzazione per la regolazione automatica del veicolo) oppure il conducente può scegliere di conservare l’autonomia elettrica del veicolo per una eventuale necessità anticipata di guida silenziosa o di emissioni zero. La funzionalità start/stop elimina l’inutile consumo del motore al minimo quando il veicolo è stazionario e sono presenti diverse modalità di guida: selezionando la “Power”, si aggiungono circa 100 CV (o 74 kW) in più rispetto alle prestazioni di picco del motore a combustione. PROVATA CAPACITÀ Il veicolo PHEV dispone di batterie di propulsione con una capacità installata di 90 kWh (3 batterie da 30 kWh), mentre la versione HEV monta una batteria da 30 kWh. Il PHEV può essere caricato completamente in 35 minuti utilizzando un caricatore in corrente continua (DC) di potenza 95 kW. Ciò significa che il veicolo può essere caricato nei depositi e durante le pause o il carico/scarico delle merci (la cosiddetta ricarica di opportunità). Un ibrido con motore da 7 litri ha un carico utile superiore di 250 kg rispetto alla piattaforma 9 litri; i componenti dell’ibrido aggiungono solamente 750 kg di peso, quando nell’Unione Europea è consentita una tonnellata di abbuono per i veicoli con alimentazione elettrica.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

40

LOGISTICA

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Barelli, Toscandia AMBROGIO INTERMODAL Il terminal di Domegliara è il più grande del Gruppo Giuseppe in Europa esempio di dealer vincente

Rotte strategiche strada-rotaia

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Sono iniziati di recente i lavori per realizzare il nuovo terminal privato di Ambrogio Intermodal a Domegliara (VR), che mira Gruppo Spinelli, NELLA RETE FORD TRUCKS BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania a potenziare i collegamenti intermodali strada-rotaia sull’asse nord-sud Europa attraverso il Brennero. L’inizio dell’attivitàNOVAMEC B Q intermodale è previsto entro la fine di quest’anno. La struttura veronese è il terzo terminal Ambrogio in Italia, dopo quelli La transizione energetica è qui di Candiolo (TO) e Gallarate (VA). L’investimento complessivo supera i dodici milioni di euro. di Fabio Basilico Domegliara

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

Basilico a pagina 27

KÖGEL

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

ESPOSITO

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

U

n progetto ambizioso che definisce ulteriormente il ruolo internazionale di Ambrogio Intermodal, azienda leader nel trasporto combinato di merci in Europa. Sono iniziati di recente i lavori per realizzare il nuovo terminal privato di Domegliara (VR), che mira a potenziare i collegamenti intermodali strada-rotaia sull’asse nord-sud Europa attraverso il Brennero. Il progetto si estende su una superficie di oltre 110.000 mq e comprende 5 binari di lunghezza fino a 700 metri, un magazzino ed edifici amministrativi. L’inizio dell’attività intermodale è previsto entro la fine di quest’anno, con la conclusione dei lavori sui primi tre binari e sul piazzale. Per la movimentazione delle unità di carico sarà installata inizialmente una gru a portale, alla quale si affiancheranno un reach stacker e due trattori da piazzale. A ultimazione del progetto, il potenziale operativo del nuovo terminal sarà di oltre 3.000 coppie di treni intermodali all’anno. TRASPORTI MODERNI Ambrogio è presente a Domegliara dall’estate 2020, quando ha lanciato il collegamento intermodale con Neuss, in Germania, operando dall’adiacente Terminal Ferroviario Valpolicella. Per rispondere alla crescente domanda, questo collegamento è stato rafforzato nei mesi scorsi, aumentando la frequenza da 2 a 3 partenze settimanali per direzione. Grazie alla realizzazione del nuovo terminal, la capacità di trasporto crescerà ancora in modo significativo. Il terminal di Domegliara è il terzo terminal Ambrogio in Italia, dopo quelli di Candiolo (TO) e Gallarate (VA), e sarà il più grande del Gruppo Ambrogio in Europa in termini di superficie. L’investimento complessivo su questa nuova struttura supera i dodici milioni di euro. “Le strutture attuali – dichiara Pie-

Il progetto si estende su una superficie di oltre 110.000 mq e comprende 5 binari di lunghezza fino a 700 metri, un magazzino ed edifici amministrativi.

ralberto Vecchi, CEO di Ambrogio Intermodal – non sono sufficienti a rispondere alla crescente domanda di trasporto sostenibile in Europa. La nostra azienda ha deciso di realizzare un nuovo terminal ferroviario a Domegliara per rafforzare il proprio servizio di trasporto combinato sull’asse nord-sud europeo, portando avanti la politica di forti investimenti che l’ha caratterizzata fin dai propri inizi”. Fondata nel 1969 da Domenico

Ambrogio, Ambrogio Trasporti, con quartier generale a Vinovo (TO), è una delle realtà italiane di trasporto intermodale più affermate sul mercato nazionale e internazionale grazie a soluzioni di trasporto che coniugano tecnologie innovative e servizi efficienti e affidabili. Il Gruppo è composto da cinque società operative perfettamente integrate, tutte attive nel trasporto intermodale e dotate a loro volta di terminal privati gestiti in piena autonomia,

di una flotta di casse mobili di proprietà e di un network intermodale che offre servizi professionali di trasporto e logistica. Le cinque società del Gruppo Ambrogio sono dislocate in cinque paesi diversi: Italia, Belgio, Francia, Spagna, Germania. Ambrogio Trasporti è anche socio fondatore e azionista di BLS Cargo AG (impresa ferroviaria svizzera che gestisce il corridoio sull’asse centrale nord-sud che attraversa la Svizzera), membro di UIRR (Eu-

ropean Road-Rail Combined Transport, associazione internazionale europea fondata a Bruxelles nel 1970 che riunisce i più importanti operatori e terminal europei nella rete del trasporto combinato strada-ferrovia), socio di Trimodal GmbH (gestore del terminal ferroviario di Neuss, in Germania), socio fondatore di Ecotyre (consorzio italiano che dal 2011 rappresenta un’eccellenza nella gestione degli Pneumatici Fuori Uso).

Logistica Asset class immobiliare protagonista anche nel 2022

Domanda in continua crescita S econdo i dati raccolti nell’edizione annuale del Real Estate DATA HUB, la logistica è stata l’asset class immobiliare trainante dell’anno 2021, con un volume di investimenti pari a 2,7 miliardi di euro (+88 per cento rispetto al 2020) che rappresentano circa il 30 per cento delle transazioni totali. Alimentata dal boost delle vendite e-commerce, la domanda di spazi da parte degli occupier è cresciuta, con il take-up che è aumentato raggiungendo nel 2021 i 2,5 milioni di mq (+6 per cento rispetto al 2020). Per il 2022 ci si aspetta un ulteriore aumento della domanda, con caratteristiche in evoluzione alla luce della sempre maggiore importanza riservata alle tematiche di sostenibilità, al potenziamento dei network

distributivi e agli immobili last mile. Ulteriore crescita prevista anche in termini di transazioni e dei canoni di locazione. Maggiore interesse è previsto, inoltre, per i mercati fino a oggi considerati secondari, alimentato da una domanda in costante aumento degli operatori logistici che stanno ampliando e modificando la propria rete distributiva. Sempre secondo il report Real Estate DATA HUB, se il settore riuscirà a integrare sostenibilità e digitalizzazione, in linea con le strategie delineate nell’ambito del PNRR, assumerà un ruolo strategico per la crescita economica italiana al passo con i trend europei e asiatici. Il report è realizzato da Centro Studi RE/MAX Italia, Avalon Real Estate e Ufficio Studi 24MAX. Fondata

negli Stati Uniti nel 1973, RE/MAX approda in Italia nel 1996 grazie alla lungimirante visione di Dario Castiglia, tutt’oggi alla guida del network immobiliare. Con un esclusivo modello di business basato sullo studio associato in cui vige la formula “win-win”, in Italia RE/MAX si è distinta nel panorama dei gruppi immobiliari in franchising in termini di velocità di crescita ed espansione sul territorio nazionale. Nel 2022 RE/MAX punta a superare le 500 agenzie in Italia e a potenziare ulteriormente la rete raggiungendo quota 5.500 agenti affiliati. Avalon Real Estate nasce nel 2002 da un gruppo di professionisti provenienti da ambiti specialistici eterogenei che decidono di mettere a fattor comune il proprio

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

know-how e la propria passione e di finalizzarli al mondo del Real Estate. 24MAX Spa è la Società di Mediazione Creditizia ideata e realizzata per dare una risposta concreta all’esigenza di consulenza finanziaria della clientela che si affida a un’agenzia immobiliare RE/MAX.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

ATTUALITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

41

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia TRUCKS Pronto al debutto eActros LongHaul MERCEDES-BENZ esempio di dealer vincente

Anche il lungo raggio sedotto dalle batterie ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Dopo il lancio sul mercato nel 2021 dell’eActros per il servizio di distribuzione pesante, arriva quest’anno l’eActros LongHaul per il segmento del trasporto a lungo raggio. Il veicolo sarà pronto per la produzione di serie nel 2024 e vanterà un’autonomia di circa 500 chilometri.

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

di Fabio Basilico Stoccarda

M ESPOSITO

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Allegato inserto

sul mondo ercedes-Benz Actros è dei veicoli commerciali ormai diventato un autentico pioniere dell’elettrificazione made in Stoccarda. Dopo il lancio sul mercato nel 2021 dell’eActros per il servizio di distribuzione pesante, Mercedes-Benz Trucks percorre con coerenza la strada della mobilità elettrica e mette in conto di lanciare nel 2022, e negli anni a venire, ulteriori modelli elettrici a batteria. Quest’anno tocca all’eActros LongHaul per il segmento del trasporto a lungo raggio. Il veicolo sarà pronto per la produzione di serie nel 2024 e vanterà un’autonomia di circa 500 chilometri senza soste intermedie per la ricarica della batteria. I primi prototipi del truck da 40 tonnellate sono già in fase di sperimentazione e quest’anno gli sviluppatori di Mercedes-Benz Trucks vogliono mettere alla prova il veicolo industriale elettrico sulle strade pubbliche. L’eActros LongHaul consentirà la ricarica ad alte prestazioni – il cosiddetto “megawatt-charging”. Il costruttore tedesco sta inoltre preparando Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

ENTRO IL 2039, DAIMLER TRUCK PUNTA A OFFRIRE IN EUROPA, GIAPPONE E NORD AMERICA ESCLUSIVAMENTE VEICOLI NUOVI CON MARCIA NEUTRALE IN TERMINI DI CO2.

Servizio a pagina 8

Altieri da pagina 46

Un Mercedes-Benz eActros LongHaul fa il “pieno” di energia elettrica.

ulteriori varianti dell’eActros: l’eActros 300 e l’eActros 400. E in luglio esce dallo stabilimento di Wörth il secondo veicolo completamente elettrico costruito in serie, l’eEconic per impieghi municipali. A Wörth l’eActros è prodotto in serie dall’ottobre 2021. L’obiettivo di Mercedes-Benz Trucks è di far crescere in Europa la quota di veicoli nuovi a zero emissioni locali di CO2, fino a superare la soglia del 50 per cento entro il 2030. Per quanto concerne la ricarica in

deposito, Mercedes-Benz Trucks coopera con Siemens Smart Infrastructure, ENGIE ed EVBox Group. Sul versante della ricarica pubblica per il trasporto a lungo raggio, Daimler Truck, Traton Group e Volvo Group hanno siglato un accordo vincolante per la costituzione di una joint venture che ha l’obiettivo di sviluppare e gestire in ambito europeo una rete pubblica di ricarica ad alte prestazioni per autocarri e pullman pesanti con trazione elettrica a batteria. La rete

di ricarica realizzata dai tre soggetti dovrà essere disponibile per gli operatori di flotte in Europa indipendentemente dal marchio. L’obiettivo del progetto “Ricarica ad alte prestazioni per autocarri a lunga percorrenza” (HoLa), che vede la partecipazione di Daimler Truck e il patrocinio della VDA (l’associazione tedesca dell’industria automotive), è la pianificazione, costruzione e gestione di un’infrastruttura di ricarica ad alte prestazioni per il trasporto a lungo raggio

PALLET “INTELLIGENTI” Tutela legale del marchio e non solo

mediante truck elettrici a batteria. In quattro differenti luoghi della Germania verranno costruiti e testati in condizioni reali due punti di ricarica ad alte prestazioni dotati di Megawatt Charging System (MCS). Partecipano al progetto diversi altri partner, provenienti dai settori dell’industria e della ricerca. Entro il 2039, Daimler Truck punta a offrire in Europa, Giappone e Nord America esclusivamente veicoli nuovi in grado di assicurare un esercizio di marcia (“tank-to-wheel”) neutrale in termini di CO2. I due modelli elettrici a batteria Mercedes-Benz eCitaro (bus) ed eActros vengono prodotti in serie rispettivamente dal 2018 e dal 2021. Il Mercedes-Benz eEconic, il Fuso eCanter e il Freightliner eCascadia seguiranno nel corso del 2022, mentre ulteriori veicoli neutrali dal punto di vista delle emissioni di anidride carbonica sono attualmente in fase di sviluppo. A partire dalla seconda metà del decennio, l’azienda intende integrare la sua offerta con veicoli di serie dotati di propulsione a celle di combustibile a idrogeno. L’obiettivo finale è realizzare un trasporto su strada a zero emissioni di CO2 entro il 2050. Publiredazionale

L’impegno di CHEP per contrastare il mercato nero dei bancali Alcuni Tribunali, previo riconoscimento del titolo di proprietà di CHEP Italia, nei confronti dei legali rappresentanti di alcune società coinvolte, hanno emesso sentenze di condanna per i reati di ricettazione e contraffazione.

C

inque anni fa il rapporto Ecomafia di Legambiente attribuiva al mercato nero dei pallet la capacità di movimentare 120 milioni di unità all’anno per un volume d’affari di 720 milioni di euro. Negli anni successivi l’’attenzione delle forze dell’ordine nei confronti di questo mercato parallelo non è mai calata, con indagini sfociate in decine di operazioni per evasione fiscale, contraffazione, furti e rivendita di pallet usati. Anche CHEP Italia in più di un’occasione ha denunciato l’esistenza di un mercato parallelo che sottrae illecitamente pallet di sua proprietà dal circuito di noleggio per immettervi bancali contraffatti e/o comunque di provenienza illecita. Il sistema operativo utilizzato da CHEP Italia - denominato pooling system - prevede, infatti, che la società rimanga sempre proprietaria esclusiva dei pallet nonché dei contenitori noleggiati. Al riguardo già alcuni Tribunali, previo riconoscimento del titolo di proprietà di CHEP Italia, hanno emesso – nei confronti dei legali rappresentanti di alcune società

MIGLIAIA DI DATI ELABORATI CONFERISCONO UNA SERIE AMPIA DI INFORMAZIONI POTENZIALMENTE CONDIVISIBILI CON LE FORZE DELL’ORDINE.

coinvolte – sentenze di condanna per i reati di ricettazione e contraffazione. Oltre ad azioni volte alla tutela legale del marchio, per contra-

stare il fenomeno CHEP ha dotato di dispositivi di tracciabilità una parte dei suoi pallet e contenitori riutilizzabili allo scopo di scongiurare l’uscita dei bancali

dal sistema circolare garantendo, parallelamente, ai propri clienti maggiore controllo e sicurezza. Attraverso diversi sensori i device segnalano informazioni quali

la loro posizione o il tempo di sosta. Se un pallet staziona fuori dal circuito, il bancale manda un alert a CHEP. In questo modo l’azienda può capire se il pallet si trova all’interno di un distributore non presente nel sistema o in un’area dove non risultano retailer o punti di smistamento. Si vengono così a generare migliaia di dati elaborati che conferiscono una serie ampia di informazioni potenzialmente condivisibili con le forze dell’ordine.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

42

ATTUALITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

KÖGEL 55 nuovi semirimorchi si aggiungono ai già operativi 230 Lightplus del Gruppo bavarese Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

I

Finsterwalder non lascia nulla al caso

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

NETWORK

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

L’operatore bavarese di trasporti e logistica con sede a Türkheim ha aggiunto altri 55 semirimorchi Kögel Lightplus alla flotta di 230 veicoli ottimizzati dal punto di vista del carico utile già operativi. I semirimorchi Lightplus sono equipaggiati con il sistema Joloda per una maggiore facilità e rapidità di carico e scarico di pesanti pallet e rotoli di carta. di Fabio Basilico Burtenbach

l Gruppo Finsterwalder non si ferma e rilancia alla grande. L’operatore bavarese di trasporti e logistica con sede a Türkheim ha aggiunto altri 55 semirimorchi Kögel Lightplus alla flotta di 230 veicoli ottimizzati dal punto di vista del carico utile già operativi. Si amplia dunque la presenza del costruttore di Burtenbach all’interno del parco mezzi dell’importante realtà sveva. La fruttuosa collaborazione tra Kögel e Finsterwalder è ormai di lunga data. “L’affidabilità e l’expertise del nostro partner Kögel, insieme all’elevata qualità dei suoi semirimorchi, si uniscono alle nostre esigenze in termini di

I semirimorchi Kögel Lightplus sono equipaggiati con il sistema Joloda per una maggiore facilità e rapidità di carico e scarico.

aumento dell’efficienza e di riduzione dell’impronta ecologica per formare un pacchetto dal vantaggio competitivo decisivo - afferma Dirk Holzapfel, Amministratore della società Finsterwalder Transport GmbH - Determinanti nella scelta di Kögel sono per noi il peso ridotto dei semirimorchi, la convenienza dell’assistenza e dei pacchetti offerti, i brevi tempi di consegna e la collaborazione aperta e sincera, che tiene sempre conto delle nostre esigenze”.

I semirimorchi Kögel Lightplus sono equipaggiati con il sistema Joloda per una maggiore facilità e rapidità di carico e scarico di pesanti pallet e rotoli di carta. Finsterwalder Transport & Logistik, media impresa a gestione familiare, si concentra prevalentemente sui servizi logistici completi. Giorno dopo giorno, Finsterwalder organizza fino a 900 veicoli nel traffico commerciale europeo con prodotti dell’industria cartaria, chimica, automotive e dei beni di

consumo. “Kögel soddisfa i nostri elevati requisti in termini di qualità, affidabilità delle consegne, rispetto dell’ambiente ed efficienza dei costi - sottolinea Holzapfel - Con la sua affidabilità, la qualità dell’assistenza e il rispetto delle consegne e dei prezzi concordati, Kögel aumenta l’efficienza riducendo al tempo stesso i costi totali d’esercizio del parco veicoli”. Finsterwalder impiega soprattutto i Curtainsider e i Lightplus con sistema Joloda. Grazie all’elevato

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

VOLTA ZERO SPINGE SULLA TECNOLOGIA USER FRIENDLY

ZERO EMISSION SULLE TRATTE EUROPEE DI DEUTSCHE POST

V

olta Trucks, produttore di autocarri elettrici e società di servizi, amplia le sue potenzialità di mercato grazie a due importanti accordi siglati con due importanti realtà del settore come Carrier Transicold e Paneltex. Volta Trucks ha scelto Carrier Transicold come unico fornitore di sistemi refrigerati per il camion Zero da 16 tonnellate. L’accordo di fornitura fa seguito a un progetto di stretta collaborazione tra gli ingegneri di Carrier Transicold e il team di sviluppo di Volta Trucks per integrare nel nuovo Volta Zero i sistemi di refrigerazione completamente elettrici senza motore “Iceland” con la tecnologia PowerBox. Il sistema è stato pensato per i clienti che hanno bisogno di un veicolo per le consegne urbane sostenibile e a temperatura controllata. Iceland eCool è un sistema a elevata capacità posto sotto al pianale che funziona insieme a PowerBox, con quest’ultimo che funge da presa di potenza elettronica. PowerBox prende energia dal sistema di trasmissione di Volta Zero e la converte in

corrente alternata a 400 V e 50 Hz in modo da azionare l’unità Iceland. Dal punto di vista operativo, il sistema Carrier Transicold raggiunge oltre il 95 per cento di efficienza trasformando l’energia proveniente dalla trasmissione elettrica per alimentare il sistema di refrigerazione. Inoltre, l’unità Iceland è particolarmente silenziosa: funziona al di sotto della soglia di rumore PIEK. Nell’ambito dell’accordo, i clienti che chiedono un Volta Zero a temperatura controllata potranno accedere alla rete di assistenza paneuropea di Carrier Transicold. Un prototipo di veicolo stradale Volta Zero per la “Verifica di Progetto”, equipaggiato con il sistema Iceland, era presente al CV Show di Birmingham dello scorso maggio. E proprio a Birmingham, Volta Trucks ha confermato di aver scelto Paneltex come fornitore di box a temperatura ambiente per il Volta Zero. L’accordo riguarda le versioni da 16 e da 18 tonnellate del veicolo elettrico. L’inglese Paneltex produce ogni anno migliaia di box, kit box e celle refrigerate trasportabili.

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Servizio a pagina 28

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top peso del carico, per Finsterwalder il peso ridotto dei semirimorchi Lightplus, ottenuto con un telaio ottimizzato in questo senso e di conseguenza con un carico utile opportunamente maggiore, è particolarmente importante. “L’elevata stabilità e durevolezza dei semirimorchi contribuisce altresì alla riduzione dei costi del parco veicoli esattamente come la rete di assistenza estesa in tutta Europa di Kögel, sempre pronta a fornire ricambi in caso di manutenzione e riparazione, e che quindi riduce al minimo i tempi di fermo”, spiega Dirk Holzapfel. La novità per quanto riguarda i 55 nuovi semirimorchi è l’integrazione del sistema telematico per semirimorchi di serie Kögel Telematics nel sistema di questa azienda di spedizioni. Ciò è stato reso possibile grazie alle interfacce aperte di Kögel Telematics, che forniscono in tempo reale tutti i dati del veicolo. Kögel Telematics massimizza le prestazioni di localizzazione dei semirimorchi e di gestione del parco veicoli. Il maggiore sfruttamento dei semirimorchi consente infine di ridurre di conseguenza anche i costi. Con 250 motrici e 600 semirimorchi, Finsterwalder è uno dei principali spedizionieri della Germania meridionale.

Volvo Trucks Maxi ordine di camion elettrici a DHL

olvo Trucks e il gruppo Deutsche Post DHL hanno sottoscritto un accordo di cooperazione per accelerare il passaggio ai veicoli a zero emissioni. La multinazionale della distribuzione DHL intende intensificare la sua transizione verso i camion elettrici con l’introduzione di 44 nuovi camion elettrici Volvo per le sue tratte in Europa. L’ordine previsto include 40 camion elettrici dei modelli FE e FL, che saranno utilizzati per le consegne in ambiti urbani. La fornitura comprende anche camion elettrici per percorsi più lunghi: DHL ha infatti deciso di iniziare a utilizzare i camion Volvo per i trasporti regionali, con l’introduzione di 4 elettrici FM nel Regno Unito. I primi camion sono già stati ordinati, sei da DHL Parcel UK e due da DHL Freight. Questo consentirà un risparmio di circa 600 tonnellate di CO2 e di quasi 225mila litri di gasolio per il gruppo Deutsche Post DHL. Un fattore importante nella decisione di DHL di spingere sulla transizione verso i veicoli a emissioni zero è costituito dall’esperienza positiva maturata utilizzando un camion elettrico Volvo dal mese di novembre 2020, per le consegne dell’ultimo miglio nel quartiere dello shopping del West End, a Londra. Questo camion è stato il primo

Q

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Volta Trucks Importanti accordi con Carrier e Paneltex

V

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Altieri da pagina 46

veicolo commerciale pesante completamente elettrico utilizzato per la logistica urbana nel Regno Unito. La collaborazione include l’adozione delle nuove tecnologie Volvo e attività di sviluppo congiunte nel settore dell’elettrificazione. L’accordo prevede inoltre l’analisi da parte di Volvo Trucks delle operazioni di trasporto di DHL, con l’obiettivo di garantire un’efficace implementazione di soluzioni di trasporto elettrico su misura.Volvo Trucks è

leader nel settore dei veicoli pesanti completamente elettrici in Europa, con una quota di mercato del 42 per cento registrata nel 2021. Già nel 2019, la Casa svedese ha avviato la produzione in serie di veicoli elettrici, ed è stata uno dei primi produttori di camion al mondo a farlo. L’azienda ha consegnato camion elettrici a un’ampia gamma di clienti in Europa, America del Nord e Australia.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


un domani migliore dell’8% Il futuro è Super Anche se nessuno può dire con certezza cosa ci riserverà il domani, noi sappiamo già oggi che sarà radioso. Il nuovo Scania Super non solo offre la guida più fluida in assoluto, ma è anche il veicolo più efficiente da noi mai progettato. Ancora una volta, fissiamo un nuovo riferimento nella nostra industria per le catene cinematiche endotermiche, con un risparmio di carburante di almeno l’8%. Pronti oggi alle sfide di domani. Un domani migliore dell’8%.

La catena cinematica Scania Super, basata sul nuovo motore endotermico, permette un risparmio di carburante di almeno l’8% rispetto alla precedente gamma Scania 13 litri. Confronto effettuato per trasporti a lungo raggio.

ilmondodeitrasporti255x390.indd 1

18/11/2021 14:31:52


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

44

SERVIZI

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia ALLTRUCKS Servizio di assistenza incentrato sul cliente per tutti i componenti Knorr-Bremse esempio di dealer vincente

Interventi più sicuri e veloci

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

Knorr-Bremse, leader mondiale nel settore dei sistemi f renanti e fornitore primario di altri sistemi per veicoli ferroviari e commerciali, semplifica l’intervento su eventuali difetti identificati, istituendo un nuovo servizio diGruppo assistenza sui NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania B Q componenti montati su rimorchi e in aftermarket. In collaborazione con la rete europea di officine Alltrucks, di cui è uno La transizione dei soci fondatori, Knorr-Bremse off re ora alle flotte di veicoli commerciali una soluzione unica incentrata sul processo energetica è qui di riparazione più sicuro e sulla riduzione dei tempi di fermo dei veicoli coinvolti. “Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

Basilico a pagina 27

KÖGEL

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

ESPOSITO

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

Gli operatori di flotte e i conducenti ora possono rivolgersi alla rete paneuropea di officine partner Alltrucks e far sì che i difetti vengano risolti e corretti direttamente sulla base dei criteri di garanzia di Knorr-Bremse.

di Fabio Basilico Milano

L’

assistenza evolve in nuovi traguardi di efficienza e prontezza di risposta alle esigenze sempre più impellenti dei clienti. Knorr-Bremse, leader mondiale nel settore dei sistemi frenanti e fornitore primario di altri sistemi per veicoli ferroviari e commerciali, semplifica l’intervento su eventuali difetti identificati, istituendo un nuovo servizio di assistenza sui componenti montati su rimorchi e in aftermarket. In collaborazione con la rete europea di officine Alltrucks, di cui è uno dei soci fondatori, Knorr-Bremse offre ora alle flotte di veicoli commerciali una soluzione unica. Le officine Alltrucks partecipanti sono autorizzate a decidere direttamente se accettare o rifiutare il difetto di un componente, in base alle condizio-

ni di garanzia di Knorr-Bremse. “Il nostro nuovo servizio di assistenza ai veicoli offre vantaggi tangibili per tutti gli interessati – spiega Alexander Wagner, Vice President Aftermarket /TruckServices EMEA di Knorr-Bremse Commercial Vehicle Systems - Per effettuare riparazioni semplici sui componenti Knorr-Bremse, gli operatori di flotte e i conducenti ora possono rivolgersi alla rete paneuropea di officine partner Alltrucks e far sì che i difetti vengano risolti e corretti direttamente sulla base dei criteri di garanzia di Knorr-Bremse. Ciò significa anche che beneficiano di un processo di riparazione più sicuro, grazie ai consueti standard di qualità molto elevati, autorizzati da Knorr-Bremse e applicati alle ispezioni e alle decisioni sui guasti. Allo stesso tempo, processi decisionali rapidi e standard di riparazione basati sulle specifiche del

produttore riducono i tempi di fermo dei veicoli coinvolti. I produttori di rimorchi beneficiano quindi di una riduzione dei costi. E il nuovo processo ha anche numerosi vantaggi per le officine Alltrucks. Ad esempio, il tempo necessario per documentare i casi di garanzia della qualità può essere ottimizzato, utilizzando il nostro portale online dedicato, il che significa che le officine possono iniziare immediatamente le riparazioni ed elaborare ogni incarico senza ritardi”. RISPOSTE ESAURIENTI Homer Smyrliadis, Amministratore delegato di Alltrucks, commenta: “Siamo lieti che la rete di officine Alltrucks sia stata autorizzata a gestire i reclami in garanzia sui sistemi Knorr-Bremse. Ciò significa che i partner Alltrucks possono ora offrire a tutti i loro clienti un servizio completo per qualsiasi rimorchio

equipaggiato Knorr-Bremse e per i componenti aftermarket montati sia su camion che sul trainato. Da rapide ispezioni e diagnosi fino al processo decisionale immediato e alle riparazioni di alta qualità, il nuovo processo ridurrà il fermo macchina e garantirà così una maggiore soddisfazione ed efficienza del cliente e degli operatori di flotte “. Il nuovo servizio di riparazione dei veicoli e il processo di gestione dei sinistri coprono tutti i componenti dei rimorchi Knorr-Bremse nei veicoli nuovi, nonché i componenti aftermarket, indipendentemente dalla marca dei veicoli in cui sono installati. Le officine Alltrucks che partecipano al servizio di riparazione di veicoli Knorr-Bremse applicheranno le condizioni di garanzia di Knorr-Bremse nella valutazione di ciascun reclamo. Gli utenti possono quindi presentare reclami a un’officina Alltrucks per

componenti di veicoli commerciali acquistati entro 24 mesi dalla registrazione iniziale del veicolo commerciale o, nel caso di componenti aftermarket, entro 24 mesi dall’installazione del componente nel veicolo commerciale. L’officina ispezionerà quindi il componente per verificare la validità del reclamo e decidere se è giustificato. L’unica eccezione a quanto sopra è il periodo di garanzia per i componenti della linea di prodotti EconX, dove i reclami devono in ogni caso essere presentati entro 12 mesi dall’installazione del componente in un veicolo commerciale. Le officine partner di Alltrucks che partecipano al servizio di riparazione di veicoli con componenti Knorr-Bremse possono essere trovate effettuando una ricerca nel Contact Finder sul sito web Knorr-Bremse TruckServices e nel localizzatore officine sul sito Alltrucks.

Bosch L’industria motore di trasformazione ecologica dell’economia e della società

LA TECNOLOGIA VERDE GENERA FATTURATO

P

er contrastare il cambiamento climatico, la tecnologia svolge un ruolo fondamentale in cui Bosch si pone all’avanguardia. Nel 2020 Bosch è stata la prima azienda industriale a livello mondiale a diventare carbon-neutral e oggi sta sviluppando tecnologie verdi volte a risparmiare le risorse, ridurre i consumi energetici, proteggere l’ambiente e ridurre il riscaldamento globale. Nel 2021, la tecnologia verde per l’industria ha generato un fatturato di oltre 800 milioni di euro per la società. Corrisponde a quasi il 14 per cento del fatturato complessivo del settore di business Industrial Technology di Bosch (6,1 miliardi

di euro nel 2021). Il mercato della tecnologia verde cresce dell’8 per cento all’anno. La trasformazione ecologica conviene: secondo le stime della VDMA, l’Associazione dei costruttori tedeschi di macchine e impianti, l’utilizzo sistematico di tecnologia verde può abbattere le emissioni di gas serra di quasi il 90 per cento. Lo studio rileva inoltre che, entro il 2050, l’espansione delle tecnologie a basso impatto climatico nel settore industriale creerà un potenziale di mercato che supera i 300 miliardi di euro all’anno. Sono diverse le soluzioni di tecnologia verde di Bosch: dall’industria, per l’industria e oltre. Una di queste

riguarda le cosiddette fabbriche verdi, incentrate sull’efficienza energetica di macchinari e attrezzature. Qui entra in gioco la digitalizzazione, che permette anche di individuare con precisione in quale punto viene utilizzata l’energia. Per gestire il consumo di calore, elettricità e aria compressa, Bosch si affida alla propria Energy Platform unita al software Nexeed per l’Industry 4.0. In questo modo è più facile prevedere i consumi di energia, evitare i carichi di picco e riconoscere e correggere le deviazioni dei singoli macchinari. Al momento la piattaforma viene utilizzata in più di 120 sedi aziendali e in

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

oltre 80 progetti dei clienti. La connessione intelligente di macchinari e processi e la loro interazione con la tecnologia informatica e di comunicazione creano le basi per una produzione efficiente sotto il profilo energetico.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


ASSISTENZA SU STRADA? CI PENSA EUROMASTER!

Scegli il servizio di assistenza stradale per danneggiamento pneumatici attivo h24 e 7gg su 7, dedicato alle flotte autocarro e trasporto leggero.

RISPOSTA IMMEDIATA E SOLUZIONE IN 2 ORE + Numero unico di pronto intervento + Nessun canone di attivazione + Nessun obbligo o vincolo accessorio

IN BUONE MANI euromaster-pneumatici.it


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

46

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

ALLESTIMENTI

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Toscandia ALTIMANI LIFT Le sponde del produttore mantovano nella gamma dell’allestitore Giuseppe venetoBarelli, Zonta esempio di dealer vincente PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

NETWORK

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

Sodalizio nel nome della qualità

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

La partnership iniziata a cavallo tra il 2021 e il 2022 è di quelle destinate a lasciare il segno. Veicoli di Riolo Rete Dif Altimani Lift è un’aziendanellache corre veloce e di anno in anno aumenta considerevolmente la “Man e Neoplan, quote da record” sua presenza sul mercato, facendosi apprezzare Spinelli, NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY per l’elevata qualità delleGruppo sue svolta con Scania sponde caricatrici; B Q Zonta ha saputo costruireLa transizione dagli anni Sessanta energetica è qui a oggi una solida reputazione mettendo a Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra! Assistenza al top Allegato disposizione allestimenti per veicoli industriali inserto sul mondo studiati e progettati nei minimi particolari e dei veicoli commerciali perfettamente aderenti alle esigenze operative dei clienti trasportatori. Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

Basilico a pagina 27

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

KÖGEL

Altieri a pagina 44

ESPOSITO

Servizio da pagina 6

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Basilico a pagina 18

REALTRAILER-KRONE

Servizio a pagina 28

TMT INTERNATIONAL

Altieri da pagina 46

Nicola, Giampaolo ed Elisa Zonta posano nell’ampio cortile della sede vicentina dell’azienda di famiglia, realtà storica e punto di riferimento in Italia del settore allestimenti veicoli industriali.

Zonta Sede: Via del Lavoro, 9 - Rosà (VI) Fondazione: Anni Sessanta Fondatori: Graziano, Fernando, Leopoldo e Giampaolo Zonta - Amministratore: Giampaolo Zonta Attività: Allestimenti veicoli industriali Dipendenti: 14 Fatturato: 3-4 milioni di euro Sito internet: zontasrl.it

di Fabio Basilico Rosà

L’

incontro tra eccellenze genera partnership vincenti su un mercato sempre più competitivo e concorrenziale. E’ il caso di Altimani Lift, produttore mantovano di sponde caricatrici, e della veneta Zonta Srl, riferimento storico nel settore dell’allestimento personalizzato di veicoli industriali. La partnership iniziata a cavallo tra il 2021 e il 2022 è di quelle destinate a lasciare il segno: innanzitutto perché contrassegnata dalla serietà e dal servizio premium garantito ai clienti finali. Altimani Lift, con quartier generale a Pegognaga (MN), è un’azienda che corre veloce e di anno in anno aumenta considerevolmente la sua presenza sul mercato, facendosi apprezzare per l’elevata qualità del prodotto; lo stesso si può dire per la Zonta di Rosà (VI), che dagli anni Sessanta a oggi ha saputo costruire una solida repu-

tazione mettendo a disposizione allestimenti studiati e progettati nei minimi particolari e perfettamente aderenti alle esigenze operative dei clienti trasportatori. Il made in Italy trova ulteriore conferma nel sodalizio vincente tra l’Amministratore delegato Davide Altimani e l’Amministratore Giampaolo Zonta, che si sono conosciuti grazie alla provvidenziale competenza e alla profonda conoscenza del territorio di Luca Salin, Area Manager Triveneto, Emilia-Romagna e Marche di Altimani Lift. QUATTRO FRATELLI APPASSIONATI “La nostra storia inizia oltre cinquant’anni fa per merito di quattro fratelli, di cui io sono il più giovane – racconta Giampaolo Zonta - Graziano, Fernando e Leopoldo oggi non sono più soci dell’azienda e sono io a rappresentare la continuità di un’azienda che è nata come carrozzeria industriale negli anni Sessanta e si

specializza negli allestimenti per veicoli industriali a partire dagli anni Settanta. All’inizio la nostra sede era ubicata nel centro di Rosà, poi ci siamo spostati più in periferia dove siamo tuttora. Nel corso degli anni la sede è stata ampliata e aggiornata. Attualmente contiamo su un’area coperta di 4.300 metri quadrati cui si aggiungono le ampie aree esterne”. L’impegno costante unito al know how dell’ufficio tecnico – vero fiore all’occhiello di Zonta - e all’esperienza dello staff produttivo, ha consentito all’allestitore di Rosà di realizzare esclusivi brevetti e di apportare significative innovazioni su materiali e lavorazione che contribuiscono a offrire un’ampia gamma di prodotti di qualità con i quali vengono realizzati veicoli di ogni tipo e portata, rendendo gli allestimenti sempre più funzionali e tecnologicamente avanzati. “In pratica – continua Giampaolo Zonta - realizziamo il mezzo migliore per raggiungere gli obiettivi dei clienti. I nostri allestimenti per

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

ALLESTIMENTI

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

47

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Altieri da pagina 46

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali

“LA METODOLOGIA MOLTO AVANZATA CHE UTILIZZIAMO PER PREDISPORRE OGNI SINGOLO ALLESTIMENTO CI CONSENTE DI ESSERE MOLTO PRECISI NELLE OPERAZIONI DI MONTAGGIO”, DICE GIAMPAOLO ZONTA.

Gli ampi spazi a disposizione di Zonta consentono agli operatori di eseguire tutte le operazioni di montaggio degli allestimenti. Sotto e in basso, un veicolo allestito con sponta Altimani Lift.

veicoli industriali sono di svariati tipi e per svariate mission, a esclusione del comparto movimento terra, il trasporto a temperatura controllata e il trasporto animali. In particolare, siamo affermati negli allestimenti di cassoni, casse mobili, scarrabili, centinati e varie applicazioni tra cui le sponde montacarichi. Trattiamo motrici di tutti i brand e in quota minoritaria furgoni. Siamo anche allestitori ufficiali Scania che ci ha scelto come partner di rilievo”. IL VALORE DELLA FAMIGLIA Giampaolo Zonta è affiancato in azienda dai figli Nicola ed Elisa, il primo impegnato nella divisione tecnica e la seconda in quella acquisti. Una seconda figlia, Cristiana, si occupa della contabilità di Zonta lavorando però in una

società esterna. Ancora una volta, come da tradizione italiana, il valore costruttivo dell’imprenditoria è testimoniato dal costante e determinato impegno familiare. “Zonta è un allestitore di primo piano che fa della qualità un valore imprescindibile, proprio come avviene in Altimani Lift – spiega Davide Altimani - La partnership non nasce quindi dal caso, ma da una precisa condivisione di valori. La professionalità che ho riscontrato in questa azienda è davvero rara. Zonta è almeno cinque anni avanti sul lavoro effettuato dalla media degli allestitori italiano. Lo studio tecnico che precede l’allestimento vero e proprio caratterizza il lavoro dei tecnici Zonta qualifica l’azienda veneta nel panorama del mercato italiano”. “La mia filosofia è che è sempre meglio prevenire che curare – aggiunge Giampaolo Zonta – La metodologia molto avanzata che utilizziamo per predisporre ogni singolo allestimento ci consente di essere molto precisi nelle operazioni di montaggio e di consegnare un prodotto destinato a durare e a generare profitto per l’utilizzatore. Quando monto anche una sponda Altimani, devo sapere che sto lavorando per far sì che non ci sia alcun problema per l’utilizzatore. Predisporre sulla carta il progetto completo ci permette di garantire qualità progettuale elevata, velocità di allestimento e ottime performance operative”. Zonta si interfaccia con una clientela diversificata e opera sia a livello nazionale che internazionale, in particolare in Svizzera, Germania e Austria. “Oggi il mercato richiede soluzioni sempre più innovative che durino nel tempo e facilitino la manutenzione di un prodotto ovunque

il cliente si trovi in quel momento – continua Zonta – Noi seguiamo queste direttive. I nostri allestimenti facilitano gli interventi manutentivi e di assistenza, soprattutto su strada e in situazione di emergenza. Per garantire al cliente la massima prossimità ci avvaliamo della collaborazione di officine dislocate sul territorio. L’evoluzione del mercato punterà sempre più sul diminuire i costi e fornire un prodotto affidabile. Credere di essere arrivati è un errore, bisogna sempre pensare al prossimo prodotto, al miglioramento continuo. Bisogna sempre evolvere e tener conto delle esigenze del cliente, del progresso tecnologico e dell’aggiornamento delle normative”. COLLABORAZIONE DI FIDUCIA In poco più di sette mesi, la collaborazione con Altimani Lift è velocemente entrata nel vivo e sta continuando a crescere. Zonta è un validissimo biglietto da visita per il produttore mantovano che ha così la possibilità di aprirsi la strada per un’affermazione di successo anche nel Triveneto. “In generale, e quindi anche per noi, entrare sul mercato con un prodotto nuovo non è mai un’operazione semplice – conclude Giampaolo Zonta – Nel settore delle sponde ciò è particolarmente evidente: concorrenza e forte competitività la fanno da padroni. Al prodotto Altimani ho creduto e non appena ho avuto l’occasione di provarlo sono rimasto sbalordito. I clienti stanno dimostrando interesse e non posso che essere soddisfatto dei primi risultati che abbiamo ottenuto e che ci fanno per sperare per l’andamento dell’intero 2022 e degli anni a venire”.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

48

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

TEMPERATURA CONTROLLATA

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

THERMO KING Le unità V-1000 al servizio delle attività di distribuzione della svedese Varabud Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Refrigerazione pulita e potente

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

L’azienda di stoccaggio e distribuzione di Eskilstuna ha scelto le avanzate unità di refrigerazione alimentate dal veicolo Gruppo Spinelli, NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania V-1000 di Thermo King che si adattano alla perfezione alle esigenze operative degli autocarri di grandi dimensioni. B Q Le unità V-1000 garantiscono tutti i vantaggi della tecnologia di trasmissione avanzata: prestazioni elevate, costi operativi La transizione energetica è qui contenuti, risparmio di carburante, peso ridotto e dimensioni compatte. per noi, la nuova unità V-1000”. L’alta capacità di raffreddamento e l’elevato flusso d’aria dell’unità V-1000 proteggono il carico nelle condizioni più difficili. E ciò avviene senza alcuna emissione di CO2 dall’unità e con una minore rumorosità durante il funzionamento. “La nostra flotta comprende diverse unità V-800 di Thermo King che hanno sempre operato alla massima capacità per raffreddare i vani dei nostri autocarri di maggiori dimensioni, praticamente senza mai registrare alcun problema tecnico Daniel Johansson, titolare di Varubud Åkeri AB. L’azienda svedese si affida alle soluzioni tecnologiche di Thermo King.

di Fabio Basilico Bruxelles

G

li autocarri di grandi dimensioni della svedese Varabud Åkeri AB, azienda di stoccaggio e distribuzione di Eskilstuna, hanno trovato le unità di refrigerazione che si adattano alla perfezione alle loro esigenze operative. Si tratta delle nuove unità alimentate dal veicolo V-1000 di Thermo King che garantiscono tutti i vantaggi della tecnologia di trasmissione avanzata: prestazioni elevate, costi operativi contenuti, risparmio di carburante, peso ridotto e dimensioni

compatte. Svolgendo le consegne in stretta collaborazione con le amministrazioni locali, le scuole e le case per anziani, uno dei principali obiettivi di Varubud è rendere la propria flotta di distribuzione efficiente e a zero emissioni. Per il suo nuovo autocarro Volvo FL, l’azienda era alla ricerca di una unità a trasmissione diretta potente come alternativa sostenibile ai sistemi di refrigerazione alimentati a gasolio. Progettata per autocarri rigidi di grandi dimensioni, ovvero fino a 25 tonnellate, l’unità V-1000 di Thermo King ha dimostrato una potenza uguale o superiore a quella delle unità a gasolio equivalenti di-

rette e ha soddisfatto tutti i requisiti di Varubud. L’unità V-1000 si avvale di un compressore sviluppato esclusivamente per Thermo King che quando viene azionato dal motore di diversi autocarri, inclusi quelli a CNG, LNG o biodiesel, offre prestazioni che in passato rappresentavano un’utopia per le unità di questo genere. Ciò ha ricadute positive sul costo totale di funzionamento a livello di consumi di carburante, spese di manutenzione e produttività, e rende l’unità V-1000 un investimento competitivo rispetto alle unità ad alimentazione diesel con prestazioni equivalenti. “La sostenibilità e la responsabilità ambientale sono aspetti estremamente importanti per noi, le nostre attività e il nostro modo di operare - commenta Daniel Johansson, titolare di Varubud Åkeri AB - I nostri magazzini utilizzano energia rinnovabile, i nostri veicoli funzionano con biocarburante HVO e la nostra azienda ha una storia di successo nell’uso delle unità di refrigerazione a trasmissione diretta di Thermo King. Nella nostra ricerca di una soluzione capace di refrigerare gli autocarri di maggiori dimensioni, ci siamo imbattuti nella soluzione perfetta

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

Basilico a pagina 27

KÖGEL

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

ESPOSITO

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

- specifica Daniel Johansson - Poiché la nuova V-1000 sfrutta la stessa tecnologia delle altre unità, non avevamo dubbi che avrebbe soddisfatto le nostre aspettative. Inoltre, rispetto alle unità di refrigerazione idrauliche, abbiamo riscontrato che la tecnologia a trasmissione diretta di Thermo King ci assicura un costo totale di proprietà molto inferiore. Di fatto, essa si caratterizza per maggiore silenziosità, efficienza superiore, minore impatto sul consumo di carburante del motore e manutenzione più semplice “. Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

Altieri da pagina 46

Hapag-Lloyd Gruppi elettrogeni ad alte prestazioni

EFFICIENZA OPERATIVA E COSTI SOTTO CONTROLLO

T

hermo King ha fornito 950 unità dei gruppi elettrogeni SG-5000 a Hapag-Lloyd, uno dei leader mondiali nella movimentazione container. SG-5000 alimentare i frigoriferi e garantisce il controllo completo della temperatura e la protezione del carico refrigerato. La nuova flotta di gruppi elettrogeni SG-5000 servirà nelle operazioni intermodali di Hapag-Lloyd in tutto il Nord America. Progettato e prodotto specificamente per il mercato nordamericano, il motore dei gruppi elettrogeni SG5000 è conforme al California Air Resource Board (CARB), per tutta la durata del prodotto, a protezione dell’investimento dei clienti e con il vantaggio di eliminare la necessità di retrofit o sostituzione. SG-5000 è anche conforme a vita agli standard Tier 4 dell’Agenzia per la protezione ambientale (EPA). Le prestazioni leader di mercato e il design modulare delle unità SG-5000 consentono di alimentare qualsiasi frigorifero, massimizzando l’efficienza operativa e contribuendo a ridurre i costi operativi a vita. Inoltre, l’unità SG-5000 è dotata di un controller avanzato che combina una navigazione semplice e facile da utilizzare con una diagnostica avanzata che offre intelligenza, controllo e funzionalità telematiche tra cui: test pre-viaggio automatizzati, funzioni avanzate di autocontrollo, inclusi gli allarmi; riavvio automatico; registrazione dati di eventi, allarmi e messaggi; monitoraggio e gestione in tempo reale di posizione, carburante, ore motore e parametri di marcia su rotaia, su strada o al terminal. Gli SG-5000 sono prodotti negli Stati Uniti, in una linea di produzione all’avanguardia caratterizzata dai più recenti processi automatizzati di controllo qualità del settore.

FK25I, LA GIUSTA SOLUZIONE PER MERCEDES-BENZ EACTROS rigoblock, uno dei principali produttori di unità di refrigerazione per il trasporto in Europa e marchio di Thermo King, ha annunciato che Simon Loos, fornitore leader di servizi logistici nei Paesi Bassi, ha ampliato la propria flotta completamente elettrica con sette nuovi autocarri Mercedes-Benz eActros refrigerati con sistemi Frigoblock FK25i. Questi autocarri rigidi a batteria da 27 tonnellate saranno utilizzati per consegne urbane a emissioni zero da parte di supermercati e grandi catene di distribuzione alimentare a temperatura controllata. Il progetto segue i test condotti con successo utilizzando il prototipo di autocarro impiegato dal 2021 da Simon Loos per rifornire supermercati con prodotti secchi e alimenti freschi a temperatura controllata. Durante le prove intensive,

l’autocarro ha funzionato sette giorni su sette, dalle 7 alle 23. La refrigerazione Frigoblock ha dimostrato di operare perfettamente con l’autocarro e di mantenere efficientemente le temperature impostate. La batteria dell’autocarro permette di coprire distanze di oltre 250 chilometri

in tutte le condizioni atmosferiche, alimentando anche il sistema Frigoblock. Le unità FK25i offrono prestazioni e capacità elevate che soddisfano i complessi requisiti delle applicazioni di distribuzione alimentare a più temperature. L’autocarro eActros refrigerato da Frigoblock

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Frigoblock Refrigerazione al top sui nuovi autocarri elettrici della olandese Simon Loos

F

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

è il frutto di una stretta collaborazione tra Frigoblock e Daimler Trucks, finalizzata a offrire una tecnologia di refrigerazione sostenibile in grado di funzionare perfettamente con il nuovo autocarro elettrico Mercedes-Benz. Utilizzando la tecnologia con inverter integrato, le unità di refrigerazione elettriche FK25i sono progettate per funzionare direttamente con i veicoli alimentati a batteria, riducendo al minimo il numero di componenti che consumano energia. Ciò consente un utilizzo ottimale della capacità della batteria dei veicoli e contribuisce a massimizzare l’autonomia dell’autocarro. Il sistema di controllo intelligente gestisce in modo efficiente il fabbisogno energetico dell’unità utilizzando solo l’energia minima necessaria per mantenere la temperatura del punto di riferimento.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PNEUMATICI

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

49

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

CONTINENTAL Le soluzioni per il business portuale presentate al TOC Europe 2022 Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

I porti vivono il loro Movementum ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Continental mira a supportare efficacemente NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS Bl’espansione Qe il networking della logistica portuale a livello internazionale attraverso il suo ampio portafoglio di prodotti e servizi. Parliamo Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra! Assistenza al top Allegatotecnologie intelligenti che quindi di pneumatici e inserto sul mondo dei veicoli formano soluzioni percommerciali ogni diversa e specifica esigenza con la garanzia in termini di sicurezza, elevate prestazioni, effetti positivi sull’ambiente e un notevole potenziale di riduzione dei costi. OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

ESPOSITO

Trainato, le novità

Altieri a pagina 44

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

REALTRAILER-KRONE

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Altieri da pagina 46

di Fabio Basilico Rotterdam

E

ssere partner a 360° gradi del business portuale vuol dire innanzitutto avere la piena consapevolezza della propria forza aziendale basata su prodotti e soluzioni di assoluta avanguardia. Continental non usa mezze misure e si pone come referente affidabile per le complesse operazioni portuali fornendo una vasta gamma di servizi e attività di consulenza. Lo ha dimostrato in occasione del salone TOC Europe 2022 di Rotterdam cui il produttore tedesco ha partecipato accompagnato dal claim “Movementum”. Continental mira a supportare efficacemente l’espansione e il networking della logistica portuale a livello internazionale attraverso il suo ampio portafoglio di prodotti e servizi. Parliamo quindi di pneumatici e tecnologie intelligenti che formano soluzioni per ogni diversa e specifica esigenza con la garanzia in termini di sicurezza, elevate prestazioni, effetti positivi sull’ambiente e un notevole potenziale di riduzione dei costi. Nel 2019 Continental ha completato la sua gamma di prodotti per applicazioni portuali con il lancio della linea di pneumatici radiali progettati ad hoc per supportare operazioni di carico e scarico impegnative. Continental si qualifica come fornitore unico sul mercato in quanto offrendo pneumatici radiali, diagonali e pieni, è in grado di equipaggiare l’intera flotta portuale. Decisivo il rapporto con i fleet manager: i tecnici Continental lavorano per assicurarsi che gli

pneumatici rispondano in modo ottimale alle applicazioni di tutti i veicoli del terminal. Considerata la diversa natura del lavoro svolto dai veicoli nei porti, c’è una chiara tendenza verso la costruzione di pneumatici specifici. La stragrande maggioranza dei carrelli a cavaliere, per esempio, è dotata di pneumatici radiali mentre le gru a portale gommate utilizzano pneumatici a carcassa diagonale o V.ply. C’è poi da considerare i veicoli per uso diversificato. In sintesi, se il lavoro di carico e trasporto è preponderante, gli pneumatici radiali sono la soluzione migliore. Nelle applicazioni di prelievo e impilamento, invece, la scelta migliore è quella degli V.ply. La costruzione degli pneumatici radiali consente a fianchi e battistrada di lavorare indipendentemente e questo a sua volta permette di avere un’impronta di contatto più rigida, piatta, larga e stabile, con un minore movimento del battistrada durante la guida. Ciò si traduce in una riduzione dell’accumulo di calore e del tasso di usura, grazie a cui lo pneumatico radiale rappresenta la scelta ottimale per applicazioni su lunga distanza. Il nuovo ContainerMaster Radial è ideale per applicazioni di carico e trasporto su lunghe distanze.

Nel 2019 Continental ha completato la sua gamma di prodotti per applicazioni portuali con il lancio della linea di pneumatici radiali progettati ad hoc per supportare operazioni di carico e scarico impegnative.

Porti italiani Nel 2021 movimentate oltre 480 milioni di tonnellate di merci

NODO STRATEGICO DEL SISTEMA PAESE

S

econdo i dati ufficiali diffusi da Assoporti, l’associazione delle Autorità di Sistema Portuale, sulla movimentazione di merci e passeggeri nei porti italiani nel corso del 2021, le tonnellate complessivamente imbarcate e sbarcate sulle banchine italiane sono state pari a 481,5 milioni, l’8,4 per cento in più del 2020 che aveva chiuso a 444 milioni di tonnellate e un esiguo -1,8 per cento rispetto al 2019 (490,3 milioni di tonnellate). Hanno inciso sulle performance portuali i numeri dei container: 117 milioni di tonnellate contro 111,3, +5,1 per cento sul 2019) e i ro-ro a caricazione orizzontale o rotabile (123,5 contro 113,2 milioni di tonnellate, +9 per cento sul 2019). Il 2021 è stato un anno record per i

La gamma è adatta per applicazioni su carrelli elevatori a forca, carrelli elevatori per la movimentazione di container pieni e reachstacker. CraneMaster e TerminalMaster V.ply sono due validi esempi di prodotti a carcassa diagonale. I loro tasselli stretti con profili arrotondati riducono le sollecitazioni durante le manovre sul posto; ciò favorisce la manovrabilità e minimizza il rischio di crepe del battistrada. Sono due pneu-

container movimentati nei porti italiani: sono stati infatti imbarcati e sbarcati 11.296.707 Teu (circa 6 metri di misura), di cui 7.195.413 relativi a traffici di import/export (63,6 per cento) e 4.101.294 a transhipment, ovvero il trasferimento del carico merci da un mezzo a un altro. In termini di tonnellate, invece, il totale dei dodici mesi è stato di poco oltre 117 milioni, in crescita del 2,3 per cento rispetto al 2020 (oltre 114 milioni) e del 5,1 per cento sul 2019 (oltre 111 milioni). Rispetto agli oltre 4 milioni di Teu relativi al trasbordo di container, il porto di Gioia Tauro detiene ancora una volta il predominio assoluto (3.146.533 Teu), vale a dire oltre il 76 per cento dei container in trasbordo in tutti gli scali della Penisola.

matici adatti a veicoli che trasportano carichi pesanti a bassa velocità. Continental propone anche i modelli MH20 e MC20 per i rimorchi su ruote che trasportano carichi molto elevati. Grazie al loro basso diametro, questi due pneumatici sono la scelta ideale anche per rimorchi di altezza ridotta. MH20 presenta un profilo liscio che massimizza volume del battistrada e resa chilometrica, mentre il design del battistrada di MC20 assicura trazione e aderenza sulle superfici irregolari. Tutti i radiali di Continental escono dalla fabbrica dotati di un sensore compatibile con la soluzione digitale ContiConnect. Anche i pneumatici

V.ply possono essere dotati di sensore che trasmette dati in tempo reale alle soluzioni scelte di monitoraggio della flotta, rendendo superfluo il controllo manuale dei pneumatici. Oltre alle funzioni già esistenti per la gestione olistica e intelligente dei pneumatici, la nuova versione ContiConnect 2.0 offre ai clienti la possibilità di sfruttare tutti i benefici della manutenzione predittiva. Il fleet manager dispone così di una panoramica rapida ed efficace dell’intera flotta, indipendentemente dalla posizione dei singoli veicoli. L’aggiornamento della piattaforma e del sistema sarà implementato a livello globale durante la seconda metà del 2022.

Intervista Fabio Borelli, Business Unit Manager Commercial Specialty Tires di Continental Italia

“DOMANDA IN CRESCITA, CONTINENTAL PROTAGONISTA NEI TERMINAL”

L

a delegazione italiana al TOC Europe 2022 era capitanata da Fabio Borelli, Business Unit Manager Commercial Specialty Tires di Continental Italia. Lo incontriamo allo stand allestito nel padiglione del salone olandese. “La divisione Specialty Tires è strategica all’interno di Continental, anche grazie al fatto che abbiamo raggiunto altissimi livelli di specializzazione che ci permettono di rispondere a tutte le esigenze degli operatori del settore portuale – esordisce Borelli - Per quanto riguarda il mondo dei terminal portuali, la fase post-pandemica che stiamo vivendo è caratterizzata da una situazione di instabilità globale che coinvolge determinati porti e determinate aree geografiche con conseguente forte pressione sui porti mediterranei che sono interessati da

significative prospettive di crescita”. “Detto questo – aggiunge Fabio Borelli Continental si inserisce in un mercato con un buon livello di maturità. Abbiamo abbiamo fortissimi spazi di manovra in virtù dell’ampia gamma di prodotti e soluzioni che offriamo. Come Specialty Tires siamo molto attivi nel primo impianto, che si aggiunge al comparto del ricambio. Il sito produttivo per le gomme convenzionali del settore portuale è quello localizzato in Malesia mentre nello stabilimento di Lousado,

in Portogallo, vengono prodotti i radiali insieme agli pneumatici per agricoltura e movimento terra”. La domanda in crescita registrata da Continental è motivata, secondo Borelli, da un mix costituito da due fattori: “La domanda da parte del mercato è molto sensibile in questo momento e ciò è dovuto sia all’ampliamento della nostra gamma e alla spinta del prodotto Continental, che sta ottenendo ottime performance operative, sia all’esistente domanda fisiologica sostenuta dall’esplosione

del transito merci nel post-pandemia. A monte ovviamente vanno considerate le variabili stanno scuotendo il mercato e creando difficoltà nel reperimento delle materie prime e nella gestione di una supply chain congestionata. Le prospettive relative al momento in cui si ritornerà a una situazione di maggiore stabilità sono positive: l’obiettivo è andare avanti nella crescita e incrementare le quote di mercato. Continental mette anche in conto il valore strategico del primo impianto. Gli investimenti saranno a doppio binario e interesseranno lo sviluppo sia del primo impianto che del ricambio. Investimenti combinati perché come in tutti i business il buon andamento sul primo impianto traina le performance sul ricambio”.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

50

PROTAGONISTI

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

GIACOMO LOVATI Chief Beyond Insurance Officer Gruppo Unipol

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

“MUOVERSI OLTRE IL CLAIM CHE CI GUIDA UNIPOLMOVE L’ALTERNATIVA AL PEDAGGIO AUTOSTRADALE”

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Da assicurazione leader in Italia nel ramo danni Unipol si evolve in fornitore di soluzioni di mobilità a 360 gradi. Con UnipolMove, nuovo sistema di telepedaggio autostradale, l’obiettivo è “due milioni di clienti in tre anni”, afferma Giacomo Lovati.

di Paolo Altieri Milano

C

ome è nata la decisione di Unipol di creare il nuovo sistema di telepedaggio autostradale UnipolMove? Da assicurazione leader in Italia nel ramo danni siamo ora un fornitore di soluzioni di mobilità a 360 gradi. La strategia di diversificazione dell’offerta di UnipolSai

Giacomo Lovati

BIO

Nato a Monza il 14 ottobre 1968. Laureato in Ingegneria Aeronautica al Politecnico di Milano con Master in Business Administration (MBA) presso la Scuola di Direzione Aziendale L. Bocconi (SDA) di Milano. Ha iniziato la sua carriera lavorativa nel 1994 come ingegnere per poi passare, dal dicembre 1998 a marzo 2006, al settore della Consulenza strategica e successivamente al mondo assicurativo come Responsabile Sviluppo Organizzativo in AXA Assicurazioni di Milano. Nel maggio 2008 entra a far parte del Gruppo Unipol col ruolo di Responsabile organizzazione di Gruppo e nel maggio 2010 in Unipol Assicurazioni come Direttore Sinistri. Terminata l’esperienza come Direttore Sinistri, sempre in UnipolSai, ricopre il ruolo di Direttore Servizi di Business prima e successivamente di Direttore Insurance&Telematic Services, con responsabilità della struttura di sviluppo di servizi telematici (tramite l’attuale UnipolTech ex AlfaEvolution Technology) e assicurativi con presidio diretto su tutte le società del Gruppo eroganti servizi (le attuali UnipolGlass, UnipolService, UnipolAssistance). La spinta alla creazione di un ecosistema di prodotti interconnessi e servizi che rispondano alle esigenze del cliente nell’ottica di offerta integrata prosegue con l’ampliamento della struttura con l’acquisizione di Car Server, ora UnipolRental, leader nel noleggio a lungo termine, e della piattaforma di e-commerce auto da privato a privato Cambiomarcia. Dal 2014 a febbraio 2021 è stato Amministratore Delegato di Linear, compagnia Assicurativa diretta del Gruppo Unipol, e dal 2014 al 2017 di UniSalute, società del Gruppo specializzata in assicurazioni per la salute. Attualmente Giacomo Lovati è Chief Beyond Insurance Officer, responsabile di un’ampia struttura comprendente l’ecosistema Mobility, l’ecosistema Welfare (network di cliniche, Digital Health e Flexible Benefits) e l’ecosistema Property (servizi e utilities per la casa).

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

nell’automotive parte da lontano, da quando una quindicina di anni fa la Compagnia fu tra le prime al mondo a investire nella telematica assicurativa con le prime scatole nere installate sulle automobili dei clienti. Oggi ne gestiamo oltre quattro milioni, un’attività che ha permesso e di mettere a punto polizze sempre più personalizzate, anche in termini di tariffazione. In un’ottica di integrazione del nostro piano di sviluppo nella mobilità, dopo la liberalizzazione del mercato dei servizi di pagamento elettronico dei pedaggi, siamo entrati nel business del telepedaggio autostradale. Quale è stato il lavoro di preparazione per rendere possibile e subito efficiente un servizio del genere? Siamo il primo operatore ad aver ottenuto la certificazione con la nuova normativa europea Set. Così, forti dei nostri dieci milioni di clienti assicurativi auto cui poter proporre il prodotto, siamo entrati in un mercato dove fino a ieri non c’erano alternative. Prima di ottenere l’autorizzazione, abbiamo portato avanti un progetto pilota per sei mesi, come richiesto dalla normativa, che si è concluso a dicembre 2021, per far circolare mezzi sia pesanti sia leggeri e ottenere un numero sufficiente di transiti a conferma dell’adeguatezza e del funzionamento del nostro sistema. Al termine del progetto abbiamo ricevuto l’approvazione definitiva da Aiscat (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori) e dallo scorso 7 marzo abbiamo iniziato a proporre UnipolMove attraverso le nostre 2.500 agenzie, e anche sul sito UnipolMove.it e sull’App UnipolMove. Quali sono le sostanziali differenze con l’attuale Telepass? UnipolMove è un device per il telepedaggio autostradale, ma consente anche il pagamento di una serie di ulteriori servizi sempre collegati alla mobilità: multe, bollo, parcheggi, Area C a Milano, rifornimento di carburante, strisce blu, un vero e proprio partner di mobilità a 360 gradi. Strategicamente UnipolMove permette a Unipol di confermare la propria leadership nel mondo della mobilità, arricchire di nuovi servizi la propria offerta, acquisire nuovi clienti, fidelizzare gli attuali

Raggiungere due milioni di clienti in tre anni è il target che UnipolMove conta di centrare partendo dai diceci milioni di clienti attivi nell’assicurazione.

queste tratte. Per quanto riguarda l’estero è in roadmap la possibilità dell’utilizzo anche su rete autostradale europea.

e definire prodotti e servizi tailor made che possano andare incontro alle necessità di un mercato sempre più esigente. Quali sono gli obiettivi commerciali che UnipolMove si pone per il medio e lungo termine? Raggiungere con UnipolMove due milioni di clienti in tre anni. Un target che contiamo di centrare partendo dai dieci milioni di clienti attivi nell’assicurazione che portano ogni mese al contatto commerciale per il rinnovo di oltre 700mila polizze; un’occasione importante per proporre anche UnipolMove, mixando quindi il servizio del pedaggio con quello assicurativo. L’attuale costo dell’abbonamento di 1 euro al mese per quanto tempo verrà mantenuto? L’offerta di lancio sarà valida per tutto il 2022: gratis per i primi sei mesi, poi un euro al mese. È prevedibile l’estensione di UnipolMove anche sulle autostrade almeno dei Paesi confinanti con l’Italia o immediatamente vicini? Al momento UnipolMove è funzionante su tutta la rete autostradale italiana ad eccezione delle autostrade siciliane e sulla Pedemontana Veneta, stiamo lavorando per ottenere l’abilitazione anche su

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

È previsto nell’abbonamento UnipolMove anche il soccorso stradale? Oggi siamo partiti con il telepedaggio, ma l’obiettivo è far convergere altri servizi di mobilità all’interno di UnipolMove. All’interno del gruppo, Unipol Assistance offre già servizi di assistenza stradale a tantissimi automobilisti, più di 365mila nel 2021. Quali iniziative avete preso per promuovere la diffusione di UnipolMove? Il lancio di UnipolMove è stato realizzato attraverso una campagna di comunicazione in tivù e su tutti i mezzi digitali. Abbiamo lavorato molto bene insieme al nostro testimonial Gregorio Paltrinieri, campione olimpico, per annunciare questa nuova sfida. La nostra forza principale rimane la rete di agenzie UnipolSai, forte sul territorio, che si è conquistata la fiducia dei consumatori come interlocutore fondamentale per i temi legati alla mobilità. Avete studiato una forma di abbonamento conveniente e specifico per le aziende di trasporto e logistica? Ci sono tante idee e tanti progetti in corso per far evolvere la nostra offerta e offrire soluzioni personalizzate sulle esigenze dei diversi segmenti di clienti. Siamo appena partiti con un motto che è “Muoversi Oltre”, nei prossimi mesi arriveranno altre novità.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PROTAGONISTI

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

51

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

GRAZIANO DAL TIO Regional Manager Southern Europe ELGi Compressors Europe Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

NON C’È VITA SENZA ARIA (COMPRESSA) ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali

Altieri da pagina 46

Infinite le applicazioni in campo automotive dell’aria compressa: dagli stabilimenti produttivi di mezzi e componenti che la utilizzano per le operazioni più varie - dalla verniciatura allo stampaggio delle plastiche - alle officine e carrozzerie: il produttore indiano, leader globale di mercato, ha una soluzione per ogni esigenza.

BIO

Graziano Dal Tio

Torinese, classe 1960, Graziano Dal Tio ha fin qui dedicato la propria vita professionale al settore dell’aria compressa. Prima di passare in ELGi ha lavorato per due decenni presso la concorrente americana Ingersoll Rand nell’ambito della quale, dopo aver ricoperto diverse cariche, gli è stato affidato il ruolo di Country Leader Italy, Greece, Malta and Ciprus. Precedentemente è stato impiegato per 12 anni in un’azienda commerciale di rappresentanze, sempre nel settore dell’aria compressa. “Sono in ELGi dal mese di settembre del 2019 con il mio piccolo tesoro di conoscenze, formazione, comunicazione, gestione delle risorse umane”. Appassionato di trekking (“che sia montagna, laghi, vigne o costa, amo la natura e la sua scenografia”) e di bicicletta, sta per intraprendere il percorso che lo porterà a diventare Sommelier. Ma anche qui non abbandona la sua passione visto che l’enologia è solo un altro settore che vede l’impiego massiccio di gas e aria compressa.

di Cristina Altieri Torino

P

roduttore di compressori d’aria fondato in India sessant’anni fa, ELGi Compressors, oggi leader a livello mondiale, opera direttamente anche in Europa dove, in seguito all’acquisizione nel 2012 della piemontese Rotair SpA, ha iniziato a crescere e a rafforzarsi proponendo ai settori più vari il suo ampio portafoglio da più di 400 prodotti. L’organizzazione europea si articola su sette sussidiarie, denominate in base alla loro area geografica di competenza: France, Iberia, UK, Eastern Europe, Nordics, Benelux e quella che interessa il nostro Paese, la Southern Europe che, oltre ad occuparsi dell’Italia, gestisce anche Grecia, Albania e Turchia. Nel 2019 è stato aperto l’headquarter di Waterloo, in Belgio, mentre nel 2020 è stata inaugurata la sede di Torino dalla quale viene appunto amministrato tra gli

altri mercati quello italiano tramite una rete di 70 Channel Partners incaricati di distribuire il prodotto al cliente finale nei differenti settori dell’industria, non da ultimo quello automotive. Per scoprire qualcosa in più sul centrale mondo dell’aria compressa, per la produzione e l’alimentazione della quale viene speso ogni anno il 10 per cento del totale dell’energia mondiale, abbiamo rivolto alcune domande al numero uno della filiale italiana, Graziano Dal Tio. Graziano Dal Tio, qual è la vision aziendale di ELGi Compressors? Il nostro claim è Always better, e già da questo si comprende come l’azienda sia focalizzata soprattutto sulla crescita. In termini di copertura di mercato certamente, ma ancor prima in termini di qualità, affidabilità ed efficienza. I nostri stabilimenti produttivi in India

rispettano gli standard più elevati, e anche per questo abbiamo vinto nel 2019 il Deming Prize, che per un’azienda manifatturiera è il massimo riconoscimento a livello mondiale per il processo di Total Quality Management; tra l’altro siamo il primo produttore di aria compressa a conseguirlo. L’affidabilità dei nostri prodotti si rispecchia anche nella garanzia: per alcuni modelli la copertura è di cinque anni, mentre per molti si allunga a 10. D’altra parte abbiamo in-house la capacità di progettare e produrre, e questo ha un impatto decisivo su quelli che sono i nostri valori chiave. La stiamo incontrando ad Autopromotec, dove ELGi presenta una gamma completa in grado di incontrare molteplici esigenze. Il nostro portafoglio si articola su oltre 400 prodotti organizzati in diverse serie e differenziati a seconda che si tratti di compressori a vite lubrificati oppure oil free. Tra i primi la Serie EN, prodotti compatti e contenuti nella potenza, dedicati all’uso intermittente; la Serie EG invece è quella industriale per eccellenza, robusta, efficiente e silenziosa. Tra gli Oil free la Serie AB produce aria di qualità per industria automotive, pharma, food and beverage, mentre ad Autopromotec presentiamo in anteprima europea la Serie LD, un compressore a pistoni per officine di piccole e medie dimensioni. Abbiamo poi una serie di servizi accessori: la nostra idea è quella di non offrire solo prodotti ma una vera e propria soluzione personalizzata ai nostri clienti. Quali sono le applicazioni in campo automotive dell’aria compressa? Sono numerosissime e abbracciano varie tipologie di lavorazioni meccaniche: dall’asportazione del truciolo alle attività in fonderia, dalla lavorazione e stampaggio delle materie plastiche all’utilizzo in ambito pneumatici. Noi possiamo fornire aria compressa a tutti: vista l’automazione delle linee di assemblaggio e montaggio, molte operazioni vengono eseguite da attuatori e apparecchiature che funzionano ad aria compressa. Pensiamo anche solo alla verniciatura: la verniciatura è aria compressa. Passando dal complesso mondo industriale alla nostra quotidianità siamo presenti nel settore Garage con i prodotti dedicati ad officine di riparazione e carrozzerie. In questo caso

si tratta di macchine piccole dal valore economico inferiore rispetto alle grandi applicazioni industriali, ma il moltiplicatore è più alto e inoltre sono prodotti che ci aiutano a costruire la brand awarness: più ne vendiamo e più otteniamo visibilità. Come funziona la rete distributiva nel nostro Paese? In Italia abbiamo circa 70 Channel Partner distribuiti sulle varie regioni: si tratta per lo più di aziende padronali con una storia medio-lunga alle spalle, l’inizio della quale in alcuni casi risale a 80, 100 anni fa. Naturalmente sono tutte aziende che hanno una loro competenza nel campo dell’aria compressa, devono vendere e parlare la lingua dell’acquirente, e quindi proporre il prodotto con base tecnica e credibilità. Devono poi svolgere il servizio di assistenza visto che il compressore ha una vita che viene mantenuta da interventi di vario tipo: ordinari, predittivi, straordinari, dipende anche dal luogo di installazione. I partner sono selezionati per intervenire velocemente, nel giro di 2-3 ore dalla segnalazione. Il nostro ruolo è far crescere le loro competenze commerciali, relazionali e comunicative. Siamo in training costante con sessioni di formazione legate al prodotto, ma anche alle tecniche di vendita, che tra l’altro sono necessariamente diverse in base alla latitudine: la modalità che funziona a Milano non sortisce lo stesso effetto a Bari o nel Veneto. Questa è una delle chiavi del nostro successo, gli aspetti culturali e comunicativi sono fondamentali. Come sta andando ELGi sul mercato italiano? È dal 2019 che lavoro insieme alla mia squadra e anno dopo anno registriamo percentuali di crescita importanti. Nel 2021 l’ordinato è stato superiore del 45 per cento rispetto all’anno precedente che aveva riportato rispetto al 2019 un +65 per cento. Siamo partiti quasi contemporaneamente al Covid-19, ma l’abbiamo subito più a livello di pressione mediatica e disagio che nei numeri, visto che in realtà alcuni dei nostri settori di competenza, come il pharma e il food, hanno registrato crescite importanti. Abbiamo intenzione di proseguire nella nostra espansione: il prodotto non ci manca e oltre a soddisfare livelli di eccellenza in tema di qualità e affidabilità, garantisce anche un total cost of ownership che è il più basso possibile considerati gli altri due parametri. La nostra rete distributiva è solida e viene costantemente monitorata perché le aziende che ne fanno parte crescano insieme a noi: è un sistema che funziona bene e continueremo così.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

52

MOBILITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

DAVID SIVIERO Head of Sales & Product Bus MAN Truck & Bus Italia

DI QUESTA SALITA VEDIAMO GIÀ LA VETTA

In MAN lo sviluppo delle linee prodotto è incessante e mira alla massima competitività in ogni segmento.

BIO

David Siviero

Torinese, classe 1968, papà di due gemelli di 9 anni e mezzo “due maschi, due turbini”, David Siviero si occupa di autobus dal 2002, inizialmente in Evobus, e poi in Iveco. Per 10 anni lavora all’estero, in UK, Francia e Repubblica Ceca. Ha due passioni: le bici da corsa, “un virus dal quale non si può guarire”, e la storia, in particolare greca e contemporanea. “La tecnologia cambia – commenta durante l’intervista il manager - ma l’animo umano, e soprattutto gli errori, sono una costante nel tempo. sempre gli stessi”.

di Cristina Altieri Dossobuono (VR)

D

ifficile pensare ad una tempra migliore di quella di un ciclista per occuparsi in questo momento storico di un portafoglio di prodotti dedicati al trasporto pubblico e turistico. Gli ultimi due anni hanno “tirato uno schiaffo importante” ad un settore che fino al marzo del 2020 conosceva sì fluttuazioni contingenti, ma in fin dei conti era caratterizzato da trend uniformi e per questo rassicuranti. E se in un caso allenamento, gioco di squadra e il mezzo giusto possono aiutare, quando si tratta di affrontare un mercato in difficoltà un prodotto convincente, i giusti partner e una tempistica corretta fanno sicuramente la differenza. A spiegarci ciò che è accaduto negli ultimi anni e quello che presumibilmente succederà nei

prossimi ad un settore che più di altri ha subito gli effetti devastanti di pandemia e lockdown è David Siviero, capo del prodotto e delle vendite autobus MAN in Italia. Un manager, come forse si è intuito, con la passione per le due ruote.

delle flotte con autobus ecologici. Oggi stiamo vivendo una fase importante di cambiamento. È fisiologico che porti con sé anche alcune criticità da valutare e sciogliere, come quella concernente l’organizzazione delle infrastrutture di ricarica.

Siviero, una fotografia dello shock subito dal mercato autobus negli ultimi anni. Nell’epoca pre pandemica, diciamo a partire dagli Anni Duemila, il mercato era animato da fluttuazioni dovute alle più varie contingenze, come l’incidenza di investimenti da parte delle pubbliche amministrazioni, o la loro scarsità, ma il numero dei mezzi venduti è sempre rimasto stabile, aggirandosi tra le 1.800 e le 3.000 macchine. L’arrivo del Covid-19 ha tirato un potente schiaffo a questo mercato, soprattutto alle vendite dei prodotti di Classe III, che sono letteralmente collassate. Ma più in generale il mondo del trasporto pubblico non è stato più lo stesso, con i viaggiatori che hanno iniziato a disertarlo per evitare di entrare a contatto con altre persone.

Rimanendo in tema di trazioni, MAN ha operato fin qui scelte diverse a seconda della Classe dei veicoli. Stiamo puntando sull’elettrico per quanto riguarda il segmento del trasporto urbano, per il quale abbiamo messo a punto prodotti modulabili con l’obiettivo di gestire al meglio la questione dell’autonomia. Abbiamo fatto però qualche tempo fa anche una scommessa, che poi si è rivelata vincente, sul mild-hybrid: sia questa soluzione che il diesel e il metano presentano un importante risvolto economico di riduzione dei consumi e delle emissioni che vogliamo dedicare a quelle aziende che non hanno ancora la capacità finanziaria di investire sull’elettrico. Per quanto riguarda l’interurbano abbiamo appena lanciato il Lion’s Intercity LE: sul nostro low entry siamo partiti con la motorizzazione diesel ma abbiamo una visione di sviluppo ulteriore in futuro.

Non sono tardate però reazioni importanti a sbloccare la situazione. Giusto. Per quanto riguarda il settore coach si sono affacciati soggetti come Itabus, con cui tra l’altro abbiamo in corso un progetto ambizioso - che hanno scommesso sulle linee a lunga percorrenza con un approccio nuovo e orientato alla personalizzazione del viaggio su ciascun cliente. Parallelamente è stata registrata una accelerazione delle nuove tecnologie e anche noi come marchio abbiamo rivisto tutto il nostro sistema orientandolo verso le trazioni alternative. Il PNRR ha fornito un ulteriore slancio a questo trend con lo stanziamento di significativi fondi per il rinnovo

Com’è strutturata la vendita e l’assistenza di autobus MAN sul mercato italiano? Il segmento turistico è articolato su 5 aree, abbiamo poi il pubblico che viene gestito da due area manager, uno per il Nord e uno per il Centro-Sud. In questo momento nello specifico stiamo lavorando per ampliare la mission dei nostri venditori perché da una parte il nostro portafoglio prodotti è decisamente ampio, dall’altra anche i nostri clienti offrono servizi sempre più diversificati. È importante quindi avere un approccio aperto e meno focalizzato su un prodotto. Na-

PAOLO ALTIERI

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer turalmente poi abbiamo i nostri vincente due canali, i MAN Center e la rete terza. I diretti oggi sono sette e ne stiamo per aprire un ottavo nel Nord-Ovest, Veicoli di Riolo i partner ci aiutano a definellamentre Rete Dif nire meglio la copertura di tutto il “Man e Neoplan, territorio nazionale. Intendiamo far quote da record” crescere parallelamente vendita e Gruppo Spinelli, NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY manchi assistenza perché non mai svolta con Scania B Q l’officina laddove viene venduto un La transizione busè quiMAN e per contro non ci siamo energetica officine che si ritrovino senza prodotTrainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra! Assistenza al top to da assistere. Essenziale per noi è Allegato inserto anche la personalizzazione finale: al suldeimondo veicoli MAN Center di Valsamoggia apportia- commerciali mo le modifiche sulla base di quanto ci viene richiesto, anche in fase di consegna, dal cliente. Sono piccoli accorgimenti che vengono apprezzati e fidelizzano le aziende. ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

NETWORK

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

Meglio affrontare il Mortirolo o gestire il prodotto autobus e le sue vendite in questo difficile frangente di (post)pandemia? Abbiamo rivolto le nostre domande al numero uno italiano dei bus MAN, ex ciclista ad un passo dal professionismo, impegnato da quasi vent’anni a gestire coach, intercity e urbani.

E DIRETTO DA

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

Basilico a pagina 27

KÖGEL

Altieri a pagina 44

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

ESPOSITO

Servizio da pagina 6

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Basilico a pagina 18

REALTRAILER-KRONE

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

TMT INTERNATIONAL

Altieri da pagina 46

Carenza di componenti e di personale: quanto ne risente il settore autobus? Tutto ciò che è successo a livello globale negli ultimi mesi, dalla guerra al blocco del porto container più trafficato del mondo, quello di Shangai, sta impattando ancora in modo importante sull’arrivo della componentistica. La produzione dei veicoli, che avviene nei nostri stabilimenti, non ha mai subito rallentamenti, ma sono i ritardi nell’arrivo di ciò che ci serve per ultimarli a riflettersi sulle consegne. Per quanto riguarda gli autisti il problema sussiste anche nel settore autobus. Molti di loro durante la pandemia hanno preferito cambiare lavoro, altri sono passati al volante di un camion. Quella dell’autotrasportatore è fuori di dubbio una vita diversa, se si considera che il conducente dell’autobus ha la responsabilità delle persone che trasporta e mediamente percepisce un compenso inferiore. Per ripopolare i posti guida dei nostri coach non si può improvvisare, serve formazione, ma non solo rispetto alla guida del mezzo, ma anche per imparare a trattare con i passeggeri. Non sono competenze facili da mettere a punto, il percorso è lungo. Ritornando all’accordo con Itabus, possiamo fare un bilancio ad oggi della vostra reciproca soddisfazione, se esiste? Per rimanere in ambito sportivo, quando una squadra passa dal Campionato alla Coppa deve giocare in modo diverso. E loro per noi e noi per loro, sono e siamo la ‘Champions’. Itabus era una start-up nella quale MAN ha creduto fin dall’inizio con coraggio, anche rispondendo a richieste inconsuete per i nostri standard. Vero è che per scrivere una storia di successo bisogna essere disposti ad imparare e ad illuminare la strada quando è buia. Oggi il rapporto con Itabus è una partnership di valore, ci sosteniamo a vicenda ed è in fase di consegna il 100imo veicolo, un Neoplan Skyliner. Siamo convinti che la loro visione sia di successo e che altri operatori del settore, per il futuro, potranno intraprendere una strada simile. Il turistico è definitivamente in ripresa? I segnali di ripresa esistono, bisogna verificare però se si stabilizzeranno nel tempo o se riguardano una reazione momentanea alle chiusure forzate degli ultimi mesi. Quello che è certo è che MAN ha programmato i propri investimenti per tempo, lo sviluppo delle linee prodotto è incessante e mira alla massima competitività in ogni segmento. Abbiamo il prodotto giusto al momento giusto: la salita è ancora lunga ma scorgiamo già la vetta.

Servizio a pagina 8


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

MOBILITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

53

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

MAN TRUCK & BUS Una partnership sempre più esclusiva con l’azienda di trasporti Itabus Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Siviero: “Lion’s Coach e Neoplan più che consegna uno spettacolo” ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

Il nuovo SkylinerAssistenza è al top Allegato inserto sul mondo dei veicoli l’ultimo di una fornitura commerciali di 30 nuovi autobus che hanno permesso a Itabus, società privata di trasporto su gomma a lunga percorrenza, di ampliare la propria offerta, portandola a 110 servizi giornalieri con più di 140 località collegate per un totale di oltre 800 tratte al giorno. Il bus numero 100 ha una livrea speciale. ESPOSITO

SPACE LOGISTIC

REALTRAILER-KRONE

TMT INTERNATIONAL

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

Altieri da pagina 46

Il nuovo Neoplan Skyliner è l’ultimo di una fornitura di 30 nuovi autobus che hanno permesso a Itabus, società privata di trasporto su gomma a lunga percorrenza, di ampliare la propria offerta, portandola a 110 servizi giornalieri con più di 140 località collegate per un totale di oltre 800 tratte al giorno.

di Paolo Altieri Verona

C

ostituita nell’aprile dello scorso anno per iniziativa degli imprenditori Flavio Cattaneo, Luca Cordero di Montezemolo, Angelo Donati, la famiglia Seragnoli e Gianni Punzo, Itabus è già oggi protagonista assoluta per il trasporto passeggeri. E il tutto è avvenuto in collaborazione con Man Truck & Bus che fin dall’inizio ha messo a disposizione una considerevole flotta di autobus. La recente consegna del 100° autobus a Itabus celebra il successo di questa partnership vincente sotto ogni punto di vista. Un traguardo che diventa subito la base di partenza per completare il progetto che ha come obiettivo 300 veicoli. Itabus ha celebrato l’entrata in servizio del suo 100° autobus, un fiammante NEOPLAN Skyliner, rilanciando prontamente con nuovi progetti e nuove linee per connettere sempre di più tutto il territorio italiano. Il nuovo Neoplan Skyliner è l’ultimo di una fornitura di 30 nuovi autobus che hanno permesso a Itabus, società privata di trasporto su gomma a lunga percorrenza, di ampliare la propria offerta, portandola a 110 servizi giornalieri con più di 140 località collegate per un totale di oltre 800 tratte al giorno. Il bus numero 100 ha una livrea speciale per celebrare il traguardo raggiunto: oltre all’inconfondibile rosso, il logo e il naming della società sono dorati. “In queste occasioni di solito si parla di grande orgoglio per aver raggiunto un traguardo importante - ha dichiarato David Siviero, Head of Sales & Product Bus di Man Truck & Bus Italia -. Ma in questo caso è stato fatto molto di più ed è giusto sottolinearlo. Il 100° Neoplan Skyli-

ner rappresenta il primo step di un contratto quadro di 300 autobus che MAN Italia ha sottoscritto con Itabus, quindi un primo passaggio dietro al quale ci sono però tutte una serie di sfide vinte e non era così scontato che questo succedesse. Voglio solo ricordare che quando abbiamo deciso di scommettere su quella che allora era una startup si era in piena pandemia, con tutti i problemi che questa ha creato al trasporto persone. Inoltre, le richieste di Itabus sul fronte del servizio erano superiori a quello che il settore era solito richiedere e questo ha imposto un ulteriore salto qualitativo alla nostra rete assistenziale, tutte sfide vinte con pieno merito e che oggi mi permettono di affermare che non ci sono altri operatori

in grado di assicurare quello che noi abbiamo costruito e stiamo garantendo a Itabus. Il successo dell’offerta di Itabus, che questo 100° veicolo conferma, è quindi un successo di partnership loro e nostra. Non solo come costruttore di autobus, ma anche come fornitore di servizi assistenziali e manutenzione abbiamo vinto la sfida. Da un lato l’affidabilità sia dei MAN Lion’s Coach di 13 m sia dei NEOPLAN Skyliner di 14 m è stata pienamente confermata, così come l’apprezzamento del loro comfort da parte di migliaia di passeggeri. Dall’altro basti ricordare che la manutenzione ordinaria è organizzata in modo oltremodo dettagliato, con appuntamenti nei quali è definita sia l’ora di arrivo che quella di uscita dall’of-

ficina del bus, pianificati con settimane di anticipo. Così come sono gestiti ‘al minuto’ anche i tempi di fornitura ricambi e tanti altri aspetti che hanno portato a elevare ulteriormente gli standard dei nostri servizi. Una parte del merito va condiviso che la rete assistenziale MAN, i nostri MAN Center ma anche le officine autorizzate che si sono rese disponibili per creare un network efficiente che ha garantito un salto qualitativo all’intera struttura. Quindi questo 100° NEOPLAN Skyliner sancisce molto di più di un semplice traguardo numerico, e il nostro orgoglio, come del resto quello del management di Itabus, è più che motivato”. Grazie ai nuovi bus, Itabus potenzia i servizi sulle direttrici princi-

pali collegando tre nuove regioni: Sicilia, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia. Nello specifico, la Sicilia sarà collegata a Bari, Napoli e Roma con 10 servizi quotidiani distribuiti su quattro differenti linee con fermate a Palermo, Termini Imerese, Cefalù, Milazzo, Messina, Agrigento, Caltanissetta, Enna, Catania, Taormina-Giardini Naxos, Siracusa e Augusta. In Trentino saranno invece servite Bolzano, Trento e Rovereto con quattro viaggi al giorno verso Roma e Napoli. Infine in Friuli le città di Trieste, Udine e Gorizia saranno connesse a diverse località, fra cui Venezia, Milano, Roma e Napoli. Novità anche per la Calabria, regione già servita dalla rete Itabus, con due collegamenti quotidiani Roma-Catanzaro e alcuni servizi su Crotone saranno prolungati fino a Milano. Crescono anche i servizi con gli aeroporti: dopo Roma Ciampino e Orio al Serio, sono state introdotte anche le fermate presso gli aeroporti di Napoli e Venezia. Lo scalo campano sarà servito da quattro viaggi al giorno che lo collegheranno a diverse città fra cui Foggia, Avellino e Pescara. L’aeroporto veneto, invece, avrà sei servizi quotidiani con Padova, Verona, Trieste, Brescia, Milano e Orio al Serio. Per l’estate, Itabus ha predisposto nuovi servizi anche per località a forte vocazione turistica: saranno collegate alle principali città italiane come Milano, Roma e Napoli, mete quali Otranto, Gallipoli, Ostuni, Rimini, Riccione, Cattolica, Senigallia, San Benedetto del Tronto e molte altre. Ma non sono dimenticati neppure i pendolari: infatti, Itabus lancia nuovi servizi lungo tratte quali la Napoli-Salerno o la Parma-Bologna. Collegamenti al servizio dei cittadini che potranno usufruire di mezzi all’avanguardia, dotati dei più elevati standard di sicurezza, spaziosi, ricchi di comfort (come il WiFi 4-5G in partnership con Tim) e sostenibili (tutti i mezzi Itabus sono infatti Pagina 3/3 alimentati con il carburante Eni diesel+, gasolio premium che riduce le emissioni di CO2 rispetto ai carburanti tradizionali). PIACEVOLE PERMANENZA La flotta dei 100 veicoli Itabus è composta sia dai MAN Lion’s Coach da 13 m, sia da NEOPLAN Skyliner 14 m a due piani. Una scelta dettata dalla volontà di Itabus di assicurare i massimi standard di sicurezza e comfort ai propri passeggeri e offrire un’esperienza di viaggio unica anche su lunghe distanze. In quest’ottica la scelta del MAN Lion’s Coach si orienta verso una maggiore flessibilità e agilità senza trascurare la qualità della vita a bordo, mentre il NEOPLAN Skyliner, a due piani per 73 posti, è la soluzione ottimale per il trasporto di un numero maggiore di passeggeri, offrendo una piacevole permanenza a bordo, servizi di qualità e un pregevole comfort sia per riposare sia per impiegare il tempo lavorando.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

54

MOBILITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

DAIMLER BUSES Flotta di Mercedes-Benz Citaro Hybrid per Autoguidovie

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Da Monza a Milano si viaggia green e con la Stella

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Sono 23 i nuovi autobus ibridi a basso impatto ambientale entrati in servizio nell’area tra MonzaBrianza e Milano Sud Est. L’azienda di TPL stima un risparmio totale di CO2 pari a 50 tonnellate l’anno.

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Servizio a pagina 28

Altieri da pagina 46

di Lino Sinari Monza

C

aratterizzati da tecnologia ibrida e basso impatto ambientale, sono 23 i nuovi Mercedes-Benz Citaro C2 CHY, a pianale ribassato, con motorizzazione Euro VI di ultima generazione, entrati nella flotta di Autoguidovie, parte di un piano di rinnovo del parco, del gestore del TPL lombardo, all’insegna di nuove soluzioni di mobilità sostenibile, che permettano di ottenere importanti risparmi di carburante e riduzioni di emissioni in atmosfera. I nuovi autobus forniti da Daimler Buses sono entrati in servizio per i passeggeri dell’area Monza-Brianza e Milano Sud-Est, andando a potenziare il trasporto pubblico e a sostituire mezzi più impattanti. RISPARMI DI CO2 La messa in servizio di questi nuovi 23 bus avrà un impatto positivo sull’ambiente, grazie alla riduzione dei consumi di carburante rispetto ai veicoli di vecchia generazione; si registrerà, nell’arco temporale di un anno, un risparmio totale di CO2 che Autoguidovie stima in 50 t, che equi-

A presentare i nuovi autobus, in occasione della cerimonia ufficiale di consegna, erano presenti Luca Santambrogio, Presidente della Provincia di Monza e Brianza, Dario Allevi, Sindaco di Monza, e Gabriele Mariani, Direttore Operations Autoguidovie.

valgono alla capacità di assorbimento di 12mila alberi in ambito urbano. A presentare i nuovi autobus, in occasione della cerimonia ufficiale di consegna, erano presenti Luca Santambrogio, Presidente della Provincia di Monza e Brian-

za, Dario Allevi, Sindaco di Monza, e Gabriele Mariani, Direttore Operations Autoguidovie. “Grazie ad Autoguidovie - ha commentato Santambrogio - si potenzia il servizio di mobilità locale della Brianza nel segno della sostenibilità. Incen-

tivare il trasporto pubblico ecosostenibile è uno dei punti chiave contenuti negli strumenti di pianificazione della Provincia. In particolare, nella variante al PTCP abbiamo inserito elementi premianti per i Comuni che promuovono azioni a tutela della qualità dell’aria”. SPINTA A ELETTRIFICARE “I nuovi bus ibridi - ha dichiarato Mariani - rappresentano un passo significativo verso una mobilità sempre più sostenibile. Questi autobus sono in grado di generare risparmi sia in termini di emissioni sia di consumi. La scelta di un sistema di mobilità a basso impatto ambientale è per Autoguidovie una priorità per migliorare la qualità della vita dei cittadini. L’acquisto di questi bus, inoltre, è una scelta strategica che troverà la sua evoluzione naturale nella spinta per l’elettrificazione della flotta, come abbiamo già annunciato, con la pubblicazione di una gara di acquisto per un totale di

120 autobus totalmente elettrici”. “Il TPL per noi - ha spiegato il Sindaco Allevi - è sempre stata una priorità. Quest’anno abbiamo presentato il PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, ndr), documento strategico per il futuro della città, che, tra le altre cose, prevede il potenziamento del servizio del TPL e della sua accessibilità, per una ormai non più rinviabile riduzione del traffico. Le aziende di trasporto, a causa della pandemia, hanno dovuto affrontare sfide molto complesse per garantire la continuità del servizio e la sicurezza degli utenti, nonché l’equilibrio economico e gestionale. Questo investimento denota un importante salto qualitativo, che permetterà, oltre a un efficientamento del servizio di trasporto rivolto agli utenti, un minor impatto sull’ambiente in cui viviamo e un ulteriore sviluppo della mobilità sostenibile, in linea con gli obiettivi che abbiamo intrapreso e che stiamo continuando a sviluppare”.

Le caratteristiche Alla scoperta dei nuovi autobus Citaro di Autoguidovie, dall’anticollisione all’assistenza alla svolta

PRIORITÀ A SICUREZZA A BORDO PER CONDUCENTI E PASSEGGERI

P

rodotti da Daimler Buses con il marchio Mercedes Benz, i nuovi bus sono dei Citaro C2 CHY a pianale ribassato con motorizzazione Euro VI. Si tratta di veicoli Mild Hybrid, ovvero in cui, in combinato al termico, è accoppiato un motore elettrico in grado di “integrare” le performance del diesel. Il motore elettrico è alimentato da energia totalmente green che, generata durante la fase di decelerazione, viene accumulata in speciali gruppi di accumulo, definiti “supercapacitori”. Questo sistema è in

grado di garantire una riduzione di consumi di carburante fino al 10 per cento rispetto a un diesel tradizionale, abbattendo sensibilmente le emissioni in atmosfera. Tutti i nuovi autobus di Autoguidovie sono dotati di tecnologie innovative per garantire sicurezza e comfort nel viaggio. I nuovi sistemi di anticollisione frontale, di assistenza alla svolta e di mantenimento del veicolo in carreggiata assistono il conducente durante la guida, garantendo così ai passeggeri un viaggio più sicuro e confor-

tevole. Il sistema di videosorveglianza sui veicoli è in grado di riprendere le immagini in tempo reale ed è in funzione per contribuire alla sicurezza a bordo di conducenti e passeggeri. Gli autobus sono, inoltre, geolocalizzati, consentendo così un monitoraggio continuo da parte della centrale operativa per fornire informazioni sempre aggiornate sia su APP Autoguidovie sia alle paline digitali. I nuovi mezzi sono dotati di filtri antivirali nell’intero abitacolo e l’impianto di climatizzazio-

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

ne è in grado di rinnovare completamente il volume d’aria a bordo ogni tre minuti. I primi sette veicoli da 12 metri circolano già da oltre un mese nell’area di Monza-Brianza, più di recente sono entrati in servizio altri tre esemplari autosnodati da 18 metri. Per l’area Milano Sud Est sono stati messi in servizio nove autobus da 12 metri nella configurazione suburbana, altri quattro ibridi stanno gradualmente entrando in servizio in altri lotti per raggiungere il numero complessivo di 23 unità.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

MOBILITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

55

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, IVECO BUSToscandia In programma investimenti manifatturieri e attività di Ricerca & Sviluppo esempio di dealer vincente

Italia è terra di produttori ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Iveco Bus vuole tornare a produrre autobus in Italia. Iveco Group ha presentato una richiesta di accesso ai Contratti di Sviluppo del Ministero dello Sviluppo Economico con l’obiettivo di avviare investimenti manifatturieri e attività di Ricerca e Sviluppo che si avvarranno NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS B Q delle competenze e dei prodotti della filiera automotive nazionale, con particolare attenzione al settore della componentistica dedicata. OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

ESPOSITO

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

di Fabio Basilico Torino Assistenza al top Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

REALTRAILER-KRONE

L’

Altieri a pagina 44

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali

intenzione di tornare a produrre autobus in Italia è una priorità di Iveco Group. E’ in corso di presentazione a favore del brand Iveco Bus, produttore di primo piano nel settore degli autobus urbani, interurbani e turistici, una richiesta di accesso ai Contratti di Sviluppo del Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito delle opportunità fornite dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). L’obiettivo è avviare investimenti manifatturieri e attività di Ricerca e Sviluppo che si avvarranno delle competenze e dei prodotti della filiera automotive nazionale, con particolare attenzione al settore della componentistica dedicata. L’investimento si propone di sosteServizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

Altieri da pagina 46

nere la transizione energetica nel segmento del trasporto collettivo di persone in Italia, di sviluppare e introdurre tecnologie avanzate di propulsione sul territorio nazionale e di rilanciare l’alleanza tra le diverse aree del Paese, dal momento che i siti del Gruppo interessati dal progetto sono quelli di Torino e Foggia, oggi specializzati nella produzione di motori industriali a combustione interna. In particolare, presso gli impianti piemontesi si valuta il potenziamento delle attività di ingegnerizzazione e fabbricazione di batterie elettriche, mentre a Foggia l’azienda prefigura la possibilità di installare nuove linee per il montaggio finale di autobus ad alto contenuto tecnologico, a zero emissioni (BEV - Battery Electric Vehicles e FCEV Fuel Cell Electric Vehicles) e a basse emissioni (metano/biometano e

Domenico Nucera, President Bus Business Unit di Iveco Group.

diesel/biodiesel di ultima generazione). La lavorazione iniziale di questi nuovi autobus sarà avviata negli altri impianti del Gruppo già oggi dedicati alla produzione

Iveco Bus. Verrà quindi proseguita e arricchita di valore aggiunto tecnologico a Foggia, grazie alle propulsioni alternative prodotte a Torino e alle celle a combustibile a idrogeno. Sempre a Foggia sarà completata con l’aggiunta della componentistica fornita in larga misura dalla filiera nazionale dell’automotive. La fabbricazione e le relative attività di Ricerca e Sviluppo sulle batterie, così come le forniture motoristiche dei veicoli a basse emissioni, saranno affidate a FPT Industrial, il brand del Gruppo dedicato alle tecnologie powertrain. In base all’accettazione della richiesta di accesso al Contratto di Sviluppo, il passaggio a una fase progettuale avanzata e quindi operativa avverrebbe già nel corso del 2022, con l’ambizione di produrre i primi autobus nella primavera del 2023. L’investimento di Iveco

Group prevede anche l’impiego di nuove competenze, alle quali si farà fronte sia formando dipendenti già in organico sia con nuove assunzioni. Il piano aggiungerebbe capacità produttive e tecnologiche a Iveco Bus in Europa, senza influire sui piani di sviluppo già in essere e sui livelli di produzione degli altri stabilimenti europei. Domenico Nucera, President Bus Business Unit di Iveco Group, ha dichiarato: “Siamo convinti della bontà della nostra proposta e felici di annunciarla oggi perché, confidando nella sua accettazione, ci permetterà di sviluppare nuove competenze, di contribuire allo sviluppo economico del Paese e di giocare un ruolo daprotagonisti nel necessario e urgente processo di rinnovamento del parco circolante italiano per il trasporto pubblico locale”.

TURISMO IN RIPRESA Atcm Servizi con gli AerBus torna ai livelli pre-pandemia

Finalmente il sorriso nel trasporto persone Sugli AerBus per l’aeroporto “Guglielmo Marconi” arriva il Pos. Claudio Tonti, Vicepresidente della società che gestisce il servizio da Modena a Bologna: “Grandi aspettative, continuiamo a investire con la digitalizzazione dei pagamenti a bordo”. di Massimiliano Campanella Modena

di recente è stato acquisito un magazzino al servizio degli operatori che devono effettuare consegne in centro città.

L

asciarsi alle spalle la pandemia tornando finalmente ai risultati economici del 2019, quando si è chiuso il bilancio migliore di sempre, prima che il Covid limitasse fortemente i flussi turistici penalizzando il trasporto persone. È una possibilità più che concreta per ATCM Servizi, società del Gruppo SACA, che dal 2011 gestisce AerBus Modena, navetta che tutti i giorni effettua 18 corse (nove di andata e altrettante di ritorno) in partenza da Modena e dirette all’aeroporto “Guglielmo Marconi” di Bologna. A commentare il trend positivo è Claudio Tonti, bolognese, dal 2015 vicepresidente di ATCM Servizi, dopo aver ricoperto la carica vice presidente SACA, gruppo che quest’anno festeggia i cinquant’anni di attività. Qual è l’andamento di quest’anno per il servizio AerBus e per ATCM Servizi? Dopo due anni di pandemia che hanno paralizzato il servizio dei trasporti aeroportuali, AerBus ha chiuso il mese di aprile 2022 con l’88 per cento del fatturato dello stesso mese del 2019; maggio è andato ancora meglio con il 94 per cento, avvicinandoci maggiormente ai dati economici del 2019. Un dato estremamente positivo se si considera che nel 2019 la società aveva registrato la miglior performance della propria storia. Qual è il trend che registra il settore del trasporto turistico in questo 2022

Claudio Tonti, dal 2015 Vicepresidente di ATCM Servizi, e a destra un autobus dedicato al navettaggio AerBus Modena-Bologna.

così particolare? Rispetto all’anno scorso andiamo decisamente meglio, per quanto le aziende di trasporto passeggeri continuino a dover fronteggiare costi sempre più elevati: prima la pandemia, poi gli eventi bellici e il conseguente aumento dei prezzi dei carburanti hanno rallentato il rinnovo dei parchi. Ma come risultato ci ritroviamo con mezzi dai costi chilometrici sempre più alti. Se continua così è verosimile “battere” i numeri del 2019? Per noi il 2019 è stato un anno record. Certamente i numeri di giugno si attestano sul trend di maggio e questo ci conforta nella certezza che siamo tornati ai valori del 2019, quindi riprendendo da quella crescita interessante che, dal 2015 in poi, è stata praticamente costante anno dopo anno, almeno fino all’arrivo della pandemia. Abbiamo portato il servizio di Modena a numeri di grande soddisfazione, di assoluto interesse per SACA.

Raggiungere le cifre del 2019 è già un risultato, che diventerebbe ottimo qualora le superassimo: se il trend d’incremento dei passeggeri continuerà con questi tassi di crescita anche nei prossimi mesi, potremo sicuramente superare i numeri record registrati nel 2019. Un traguardo innanzitutto per i dipendenti, che hanno sempre dimostrato massima disponibilità, affrontando sacrifici quando, nel giugno 2021, abbiamo ripreso l’attività tra mille difficoltà. Quanti veicoli sono oggi assegnati all’AerBus di Modena? Due prestigiosi bus Gran Turismo con wi-fi gratuito a bordo, telecamera di sicurezza, due schermi TV, rifiniture di pregio, confortevoli sedili e un bagagliaio ampio e spazioso; uno grigio chiaro l’altro grigio scuro, entrambi sono equipaggiati per il pagamento Pos. Al momento uno dei due mezzi è assegnato ad altre rotte, in attesa che

i viaggi aeroportuali continuino a raggiungere nuovamente i volumi precedenti. Le prospettive positive, nonostante la pandemia ancora in corso e le conseguenze della guerra che ridimensionano fortemente i flussi verso Russia e Ucraina, dimostrano il ripristino di un andamento dell’aeroporto di Bologna sempre più vicino ai livelli pre pandemia. Il servizio AerBus può rappresentare un’expertise da trasferire in altri territori? Nel 2015, quando SACA ha acquisito la totalità delle quote di ATCM Servizi, l’obiettivo era svilupparlo anche in altri aeroporti, ad esempio Verona e Milano, progetti che potevano avere uno sviluppo interessante. Oggi SACA è una realtà che ha valicato i confini delle origini, territoriali e non solo: effettua servizi NCC con auto blu, linee TPL su Bologna, Modena, Reggio Emilia e Liguria, trasporto merci, bus turistici e, per chiudere il cerchio,

Qual è il segreto del successo di AerBus? Aver scelto di proseguire il servizio, sulla base delle nostre conoscenze, in un’ottica più vicina al cliente: negli anni questo sforzo ci è stato riconosciuto. E abbiamo avuto dalla nostra la bravura dei dipendenti, che sono stati sempre vicini all’azienda e all’utente finale: a volte basta un sorriso e un po’ di umanità per dare un aiuto valido. I risultati ottenuti sono sicuramente dovuti al grande lavoro svolto durante i mesi più difficili della pandemia per mantenere un servizio efficiente e di qualità. Nel frattempo ATCM Servizi è al lavoro per migliorare il servizio di AerBus Modena: quali sono le ultime novità? È stata avviata un’attività di investimenti finalizzata alla digitalizzazione dei servizi, nell’ambito della quale sono stati aggiunti i Pos per consentire ai passeggeri di acquistare i biglietti direttamente a bordo con bancomat e carta di credito. Un upgrade tecnologico che, semplificando le procedure di pagamento, evidenzia la volontà e la capacità dell’azienda di ottimizzare il proprio operato rendendo il servizio sempre più fruibile, accessibile e semplice per i passeggeri. L’obiettivo è favorire la mobilità e il trasporto di persone in un momento cruciale e che ripone legittime aspettative di crescita e di sviluppo.



VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega EditriceItaly - Monza, ItalyXXXII - Anno XXXI - N. allegato 303 - Ottobre 5,00 Vega Editrice - Monza, - Anno - Inserto al N.2021 311 -- Euro Luglio-Agosto 2022

VEICOLI COMMERCIALI

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - Fondato e diretto da Paolo Altieri

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA UNA Sabino NUOVA ERA NOLEGGIO A un lustro dal suo arrivo intervista al Sales IN Manager Fort

I cinque anni Barelli, Toscandia Giuseppe vincenti di SIFÀ esempio di dealer vincente

Classe 1970, cinque anni fa il manager milanese affiancava l’AD Paolo Ghinolfi accompagnando la crescita di SIFÀ sia in termini di quote di mercato, in aumento anno dopo anno, sia in termini di ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS organizzazione, E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTOassegnando BENEDETTI E PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSANalla , ISUZU direzione E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA Sales struttura e capillarità PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE sul territorio. AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO.

di Massimiliano Campanella Reggio Emilia

S

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

ono passati solo cinque anni, ma di “acqua sotto i ponti” ne è passata da quel 2015 che vedeva Paolo Ghinolfi avviare un player nel Noleggio a Lungo Termine completamente nuovo. SIFÀ (Società Italiana Flotte Aziendali) nasceva su basi decisamente solide, con l’ingresso di BPER Banca – che oggi è azionista unico – nella compagine societaria. Al suo fianco, dal 2017 NETWORK c’è Sabino Fort, che con il ruolo di Direttore Commerciale ha accompagnato la crescita di SIFÀ.

Massimiliano Campanella da pagina 4

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Servizio da pagina VI ▶

MARE GIOIOSO In Puglia partnership tra due eccellenze del territorio

Basilico a -pagina 26 BIG GROUP LA NOVITÀ

Ecosistema: van o truck purché siano mezzi green

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella da pag. IV

A tavola pesce fresco e sicuro con i veicoli isotermici IFAC

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas MERCEDES-BENZ tecnici,novità, rinnova i chiama Ecosistema ed è l’ultima in la sua fiducia, mai crollata, in Iveco ordine di tempo, annunciata da Marco Cicini,e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way dinamico Amministratore Delegato e fondatore di di Verona della che, presso la sede Big Group. “È la nuova forza green nei van e truck, concessionaria Iveco per le province nuovi e usati”, spiega Cicini. Ecosistema collocae Mantova, sono di Trento,siVerona stati consegnati nella galassia BIG (Business Innovation Group) a Roberto e Paolo Basilico a pagina 27 Bissoli,agli imprenditori come nuovo brand che, affiancandosi altri rami appassionati e competenti che da sempre si affidano societari, punta a rappresentare un riferimento nella compravendita di veicoli da lavoro, con un marcato focus sugli allestimenti, isotermici e nonESPOSITO solo. KÖGEL

LaStransizione energetica è qui

Stile e funzionalità Basilico da pag. XII ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

Q

uando il punto di forza di un afferal marchio Iveco. Alla consegna era tutta la sua expertise al servizio del mato dealer è l’ampia e articolata presente, tra gli altri, Alberto Aiello, l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultigamma di servizi post-vendita, il rafforAmministratore delegato di Officine mo arrivato nel gruppo delle grandi del zamento del network di centri assistenBrennero. La fornitura prevede 8 veisettore trasporti e già in progressiva ziali è una priorità nel assoluta. È quanto coli a LNG e 7 con motore Cursor 11 ccellenza pugliese settore itticosta per ascesa sul mercato italiano. Offensiva il servizioRAPTOR post-vendita al cenfacendo il management della concessioda 460 cv, nell’ambito di una stretta l’alta ristorazione, Mare Gioioso, azienda che poneFORD tro di strategia che, alle nornaria umbra Rossi Veicoli per il brand collaborazione con il marchio Iveco Aluna volante delaccanto “mostro” fondata e guidata da Sebastiano Gioioso, ha mali attività di vendita, intende Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente che passa anche dall’aftermarket: per Massa da pag. VIII soddil’allestimento dei sfare al meglio le richieste della clientela riconosciuto IFAC per la per rappresentanza Merl’assistenza il team Bissoli ha come come ri- riferimento propri cedes-Benz veicoli. Delloa scorso maggio la consegna 360 gradi (dalle vetture con un’assistenza premium puntuale ed ferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. AMG ai van di dueMercedes-Benz, furgoni isotermici pere ilSmart trasporto del efficiente. Stellaimportante fino ai truck, compresi Unipesce.della Una fetta dell’attività azienServizio a pagina dale 16 è mog Servizio a pagina 8 e Fuso), Rossi Veicoli ha messo e rappresentata dal prodotto lavorato decongelato, grazie alla materia prima congelata, importata anch’essa da ogni del globo SPACE LOGISTIC REALTRAILER-KRONE TMTparte INTERNATIONAL

E

Massimiliano Campanella da pag. X ▶

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Altieri da pag. II

VW ID. BUZZ

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

STELLANTIS

I quattro moschettieri

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

Assistenza al top

Altieri da pagina 46

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

II

ATTUALITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

STELLANTIS Una gamma completa al servizio dei professionisti al volante

STELLANTIS Una vasta famiglia in risposta a ogni esigenza professionale

Quattro marchi per un successo globale Fiat Professional, Peugeot, Citroën e Opel coprono tutti e tre i segmenti nei quali tradizionalmente vengono divisi i commerciali: small size, medium e large. E in ogni segmento non manca per ciascuno dei marchi un modello elettrico, con Fiat Professional che ha appena completato la sua line up con i nuovi Scudo e Doblò.

di Cristina Altieri Balocco

U

na storia ultracentenaria alle spalle e un futuro che continua a parlare la lingua dei propri clienti con prodotti all’avanguardia e un’offerta diversificata e completa in ogni segmento: così Stellantis si presenta ad un anno e mezzo dalla sua fondazione ai professionisti che lavorano al volante di un van. Con quattro marchi, ognuno con la propria identità, al passo con i tempi e massimamente attenti al rapporto con l’utilizzatore finale. Dal 1850, anno di nascita del brand Peugeot, al 2007, quando i van Fiat vengono marchiati per la prima volta con il logo Fiat Professional, ad arrivare alla costituzione dell’universo Stellantis, oggi il Gruppo è una potenza

mondiale con oltre 300mila dipendenti, fabbriche in 30 paesi, 6 milioni e mezzo di veicoli venduti nel 2021 di cui 1,8 milioni di commerciali. È il primo produttore di van in Europa e Sud America, e secondo nell’area MEA (Middle East and Africa): numeri importanti per gestire i quali è stata decisa - a livello globale così come nei vari ambiti nazionali - una divisione crossbrand che organizzi i van dei quattro marchi (Fiat Professional, Peugeot, Citroën e Opel), nel perseguimento di una strategia condivisa e efficace che eviti qualunque tipo di dispersione di energie. Proprio come le piattaforme efficientano le fasi di progettazione e produzione attraverso linee comuni. Un approccio che, stando ai conti, sta riuscendo benissimo. “Se in Italia – commenta Gianluca Zampese, Responsabile degli LCV in Stellantis

Italy – la quota di mercato lo scorso anno è stata del 50,1 per cento, abbiamo chiuso il primo quarter del 2022 in crescita portando a casa una fetta del 50,4. Certamente stiamo subendo anche noi le montagne russe delle consegne, ma andiamo avanti senza mai far sentire soli i nostri clienti: questa è la nostra priorità e la nostra forza”. Un presente complicato, per i noti effetti di pandemia e guerre, ai quali Stellantis risponde con una strategia di elettrificazione aggressiva. VANTAGGI PER TUTTI “Tutti i giorni – prosegue Zampese - sono numerosi i nostri clienti entrano nei centri cittadini per le motivazioni più varie, a partire dalle consegne dell’ultimo miglio. È il momento di credere in questa tipologia di trazione, visti anche i

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

“ABBIAMO UN COMPITO, CONSIDERATO IL NOSTRO RUOLO E LA RESPONSABILITÀ CHE NE CONSEGUE: QUELLO DI GUIDARE IL MERCATO EMERGENTE DEI VEICOLI ELETTRICI. MA LE SOLUZIONI TECNICHE, PUR CENTRALISSIME, NON BASTANO: IL NOSTRO APPROCCIO È A 360°” GIANLUCA ZAMPESE. recenti fondi stanziati dal Governo per l’acquisto di van elettrici. Certamente i numeri sono ancora bassi, parliamo del 2 per cento del mercato, ma questa è una nicchia nella quale intendiamo eccellere. Stiamo investendo e le aziende rispondono, perché capiscono che se ci seguono avranno un vantaggio

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

ATTUALITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

III

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Una famiglia numerosa, pronta ad incontrare le esigenze dei professionisti al lavoro quella del Gruppo Stellantis, articolata sui quattro marchi: Fiat Professional, Peugeot, Citroën e Opel. E per ogni segmento, small, medium e large van, a disposizione c’è anche una versione elettrica, in attesa dell’arrivo dell’ultima frontiera, quella della trazione ad idrogeno.

Giuseppe Barelli, Toscandia Fiat Professional Arriva sul mercato anche il maxi van che tutti aspettavano esempio di dealer vincente

CON IL NUOVO DOBLÒ ORA LA GAMMA FIAT PROFESSIONAL È DAVVERO COMPLETA ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Q

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali

Altieri da pagina 46

uinta generazione per Doblò, che torna ad offrire a tutti i clienti rimasti a secco durante i mesi di vacanza del modello, tutte le caratteristiche che ne hanno decretato in passato il grande successo, e anche qualcosa in più, ovverosia la trazione elettrica sulla versione E-Doblò. La gamma si conferma ampiamente variegata: il nuovo Doblò è disponibile in due lunghezze e tre diverse configurazioni (Van, Furgone Crew Cab, Combi) e offre un ampio ventaglio di motorizzazioni. Insieme alla versione elettrica, sono disponibili anche due diesel: 1.5 litri in versione da 100 CV con cambio manuale; 1.5 litri da 130 CV, disponibile sia con trasmissione automatica a 8 marce, sia manuale. Completa l’offerta il benzina 1.2 litri da 110 CV. Il nuovo E-Doblò è invece dotato di motore elettrico con potenza di 100 kW, pacco batterie da 50 kWh, e oltre 280 km di autonomia nel ciclo WLTP. Raggiunge la velocità massima di 130 km/h. Grazie alla modalità “Quick Charge” è possibile ricaricare in corrente continua fino a 100 kW l’80 per cento della batteria in soli 30 minuti. Il conducente può scegliere tra diverse modalità di guida, ognuna delle quali modifica la risposta del veicolo. “Normal” è consigliata per la guida nel traffico di tutti i giorni; “Eco” migliora il risparmio di energia e “Power” migliora la potenza di picco del veicolo. Da sottolineare che l’introduzione del pacco batteria non ha portato a modifiche strutturali: E-Doblò è disponibile nelle stesse dimensioni, caratteristiche e configurazioni dei VAN con motorizzazioni a combustione termica. All’interno dell’abitacolo la parola d’ordine di Doblò è comfort; l’obiettivo è offrire un’esperienza di lavoro senza stress, grazie a soluzioni come un’insonorizzazione di alto livello e sospensioni progettate per ridurre al minimo gli sbalzi e le vibrazioni. L’opzione “Magic Cargo” consente un aumento della capacità di carico di 0,5 mc e la possibilità di caricare oggetti lunghi come tubi o scale, grazie ad una capacità di carico in lunghezza di 3,4 m. Lato passeggero, inoltre, è possibile sollevare il sedile e utilizzare il vano sottostante per inserirvi scatole

o oggetti fragili, rendendo la cabina ancora più spaziosa. Disponibile anche un tavolino girevole centrale, per trasformare il Doblò in un ufficio mobile a seconda delle esigenze. Magic Mirror è invece uno specchio retrovisore digitale da 5” che permette tre differenti visualizzazioni: specchio retrovisore, una visione completa della blind spot area e telecamera posteriore, assicurando una maggiore visibilità e sicurezza. Infine, grazie alla tecnologia Magic Plug, disponibile solo sull’E-Doblò, è possibile utilizzare l’energia elettrica prodotta dalla batteria per esigenze specifiche come il cargo frigo o il banco di lavoro per elettroutensili. E-Doblò offre, anche nella versione full electric, un carico utile fino a 800 kg su entrambi i passi, consentendo di caricare fino a 2 euro-pallet; mentre nella versione a motore termico raggiunge fino a una tonnellata di portata. Il veicolo è disponibile sia nella versione a passo corto, che a passo lungo con la quale raggiunge la volumetria massima di 4.4 mc. La versione Furgone Crew Cab su passo lungo offre diverse configurazioni tra lo spazio di seduta e quello di carico, grazie ad una paratia scorrevole che permette di modulare lo spazio di carico o le sedute passeggeri in base alle necessità. Il Nuovo Doblò offre un pacchetto completo di funzioni di sicurezza, 17 in totale, e ADAS, che ne assicura il posizionamento al vertice del segmento. Per offrire prestazioni ottimali e una migliore trazione in ogni condizione, come neve, fango o sabbia, su Doblò Van è disponibile a richiesta il sistema Grip Control, mentre l’Hill Descent Control permette un controllo perfetto del veicolo in caso di pendenze maggiori del 3 per cento. Infine, l’head-up display fornisce al conducente tutte le informazioni più importanti senza distrarlo dalla strada, mentre i sensori di parcheggio anteriori e posteriori e la telecamera posteriore consentono di eseguire manovre di parcheggio con la massima semplicità e sicurezza. I nuovi Doblò e E-Doblò vengono prodotti nello stabilimento di Stellantis in Spagna (Vigo), beneficiando della piattaforma comunque a tutti gli altri C-Van del Gruppo.

importante: se nel 2021 la quota di Stellantis era del 27,3 per cento, già nel primo quarter del 2022 abbiamo raggiunto una percentuale ben più considerevole, il 43 per cento. Pensiamo nell’elettrico di traguardare a breve la stessa quota del termico. Abbiamo un compito, considerato il nostro ruolo e la responsabilità che ne consegue: quello di guidare questo mercato emergente. Ma le soluzioni tecniche, pur centralissime, non bastano: il nostro approccio è a 360°”. BUSINESS UNIT TRASVERSALE Stellantis ha infatti creato, come raccontavamo in anteprima nello scorso numero de Il Mondo dei Trasporti, una Business Unit trasversale dedicata ai van di tutti i marchi del Gruppo. “All’interno di questo mondo non esistono figli e figliastri, la nostra missione è quella di valorizzare tutti i brand mediante un’attività di coordinamento su vendite, marketing e comunicazione e mondo flotte”. Il dipartimento fleet specialist in particolare è quello incaricato di tenere i delicati rapporti commerciali e tecnici con clienti, venditori e allestitori perché tutto il processo si svolga nel modo più efficiente possibile. “Lavoriamo in tre direzioni – precisa Gianluca Zampese - mettiamo il cliente al centro innanzitutto: l’imperativo è quello di fornirgli qualità, venditori dedicati al mondo professionale, e soprattutto un’ampia gamma. Secondo: abbiamo l’idea di voler vincere insieme, noi e i clienti,

servendoci di una rete professionale, partner e servizi di mobilità. Terzo: vogliamo essere un gruppo agile e innovativo che guarda sempre oltre nell’interesse del cliente per immaginarsi le migliori soluzioni da offrirgli per aumentarne la redditività: oggi siamo qui a commentare l’offerta elettrica ma Stellantis da tempo lavora con l’idrogeno e i nostri primi veicoli sono già su strada. Per ora questa soluzione è implementata sulla gamma media dei nostri van, ma entro il 2024 l’avremo anche sui large”. Una famiglia dunque in crescita, alla quale da poco si sono aggiunti due modelli che rivestono un’importanza centrale nelle strategie del Gruppo, e non solo sul mercato italiano. “Abbiamo avuto – continua il manager – una grossa spinta su Fiat Professional negli ultimi mesi con i nuovi Scudo e Doblò, e oggi offriamo la doppia alimentazione termica e elettrica su tutti i segmenti. Grande la nostra soddisfazione nell’utilizzare ancora questi nomi, che rappresentano la storia e la tradizione di Fiat Professional nell’ambito van”. E se la commercializzazione di Doblò sta partendo in queste settimane, sullo Scudo si parla già di successo inaspettato e travolgente. “Parliamo di numeri piccoli – dice con orgoglio Zampese – ma solo perché il segmento è di limitate dimensioni, per ora. In termini relativi questi sono numeroni: vendiamo più di 50 Scudo elettrico al mese. Sono consolidati anche gli altri brand, ma il cliente Fiat Professional attendeva proprio questo modello, il marchio e soprattutto l’assistenza. L’unico tema sul quale non vogliamo e non dobbiamo mai abbassare la guardia è essere sempre presenti per il cliente. Anche se interviene qualche problematica il contatto continuo e costante fa la differenza. Per questo misuriamo la soddisfazione dei nostri interlocutori sotto tutti gli aspetti: appena qualche parametro risulta disallineato, interveniamo con attività di coaching per riassorbire la difficoltà. Abbiamo il prodotto, abbiamo venditori preparati, e anche l’assistenza vanta un livello qualitativo eccezionale: lavoreremo al meglio per soddisfare le esigenze di tutti”.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

IV

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

PRIMO PIANO

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

MARCO CICINI Amministratore Delegato Big Group

ECOSISTEMA, LA FORZA GREEN NEI VAN E TRUCK NUOVI E USATI Nella galassia BIG (Business Innovation Group) arriva un nuovo brand che, affiancandosi agli altri rami societari, punta a rappresentare un riferimento nella compravendita di veicoli da lavoro, con un marcato focus sugli allestimenti, isotermici e non solo.

A destra Marco Cicini, fondatore e Amministratore delegato di Big Group. Big ha lanciato corsi accademici per formare figure manageriali esperte nella logistica, con l’acquisizione di competenze specifiche (tecniche, gestionali, amministrative e operative).

di Massimiliano Campanella Roma

L’

obiettivo è completare l’intera filiera dei veicoli professionali, leggeri e pesanti, partendo dai principi base con i quali, nel 2020, nasceva BIG (Business Innovation Group): aggregazione, diversificazione e spirito di squadra con altri player. Avendo come linee guida dell’attività la sostenibilità, in termini di rispetto ambientale e non solo. Per Marco Cicini, fondatore e Amministratore delegato di Big Group, le aziende della “galassia” Big devono consentire la crescita professionale di chi entra a far parte della squadra, con un’attenzione dedicata alle nuove generazioni. Non a caso Big ha lanciato corsi accademici per formare figure manageriali esperte nella logistica, con l’acquisizione di competenze specifiche (tecniche, gestionali, amministrative e operative). Novità di quest’anno il lancio di Ecosistema, brand (caratterizzato nel logo dalla S di Superman) operativo nella compravendita di veicoli professionali: per Big Group, che finora ha limitato la

“ECOSISTEMA NASCE DALL’ESIGENZA, CHE CI VIENE RICHIESTA DAL MERCATO, DI AVERE UN RIFERIMENTO UNICO, UN PLAYER MULTIBRAND E MULTISERVIZI ALL’INTERNO DEL COMPARTO AUTOMOTIVE”. sua operatività ai veicoli commerciali leggeri, Ecosistema è un vero e proprio ponte verso i veicoli industriali, puntando alla commercializzazione di pesanti stradali, compresi semirimorchi e motrici a temperatura controllata. E non solo. Parliamo di Ecosistema:

che cosa indica il brand e come si colloca nella “galassia” BIG Group? Ecosistema è un progetto triennale che, come tutti i brand di BIG, rappresenta un insieme di divisioni di business, tutte basate su innovazione, green e relazioni. Ecosistema nasce dall’esigenza, che ci viene richiesta dal mercato, di avere un

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

riferimento unico, un player multibrand e multiservizi all’interno del comparto automotive. Qual è l’obiettivo di Ecosistema? In un momento in cui tutte le Case costruttrici si orientano verso contratti di agenzia, in cui il noleggio continua a crescere di mese in

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PRIMO PIANO

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

manutenzione dei veicoli. Ecosistema avrà una Divisione dedicata all’assistenza on site, negli orari più comodi per il cliente, ovvero quando i veicoli sono fermi: una squadra di risorse e veicoli officina mobile pronti a soddisfare le esigenze dell’intero settore, di flotte di ogni dimensione e tipologia.

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

V

PAOLO ALTIERI

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali

Altieri da pagina 46

Obiettivo del Ceo Marco Cicini e del suo team è replicare in Ecosistema il modello BIG sugli allestimenti tecnologici: diversificazione e ottimizzazione.

mese, in cui si assiste inevitabilmente al passaggio da motore endotermico alla trazione elettrica, Ecosistema intende svolgere un ruolo da protagonista nella compravendita dei veicoli professionali, dai leggeri ai pesanti. Attività che faremo in controtendenza: Ecosistema si occuperà di veicoli nuovi van e truck, di veicoli usati van e truck, e consente a Big Group di iniziare ad accreditarsi nel mondo dell’isotermico e dei gruppi frigoriferi, intercettandone picchi di crescita che, nei prossimi anni, saranno più che importanti. L’e-commerce convergerà nel food e nel pharma, apportando cambiamenti basati su green, ambiente e quality life. In un contesto nel quale la vita di ciascuna persona andrà inserita in un concetto di comunità, alcuni segmenti vivranno momenti di esplosione, quali isotermia, assistenza e ricambi. Un trend influenzato dalle recenti disposizioni europee sulla transizione elettrica? Certamente, ma calando le normative sulla realtà italiana molto differenziata: passaggio da motore endotermico a motore elettrico

entro il 2035 vuol dire che vivremo 13 anni di rotazione e, a seguire, almeno altri 10 anni di smaltimento e rotazione del prodotto diesel e benzina, visto che oggi viaggiano sulle strade veicoli del 2008. Ecosistema è chiamata a svolgere un ruolo d’indispensabile supporto, un’attività in chiave consulenziale, per consentire un passaggio più armonico possibile. Come si organizzerà Ecosistema sul territorio? Sede centrale a Anagni e forza vendita, preparata, competente e appassionata, sul territorio: stiamo facendo recruiting per figure dedicate alla vendita di veicoli, allestimenti e ricambi. Ambito importante in cui Ecosistema opererà è la mobilità nell’after sales, ovvero proponendosi come partner per aziende che necessitano di assistenza on site. In questa fase storica caratterizzata da carenza di prodotto e aumento delle transazioni di veicoli usati, è naturale registrare un’impennata di domanda di riparazione su piazzale: non sempre le aziende di trasporto, le flotte e i professionisti sono in grado di gestire in autonomia la

Chi sono i partner per la costituzione di un’offerta di veicoli, pesanti, leggeri e allestiti? La chiave di volta è la stessa che caratterizza la nostra attività dal 2020: aggregazione, relazioni e partnership. L’unione fa la forza per noi non è uno slogan: l’ingresso sul mercato di Ecosistema non si pone in concorrenza con gli allestitori, ma piuttosto come facilitazione nel business. Abbiamo già chiuso delle partnership, altre saranno formalizzate nel corso dell’anno in tutti i segmenti, dalle casse isotermiche alla coibentazione, dai gruppi frigoriferi ai ricambi a ogni tipo di allestimento richiesto dal mercato. Il cliente avrà a disposizione una proposta top e presidi territoriali importanti: siamo aperti alle collaborazioni, purché vi siano i requisiti che richiediamo da sempre, ovvero green, qualità e orientamento al cliente. Vogliamo replicare in Ecosistema il modello Big sugli allestimenti tecnologici: diversificazione e ottimizzazione. Quali saranno i territori che rappresenteranno il focus di Ecosistema? L’headquarter ad Anagni sarà il cuore di un’attività che si espanderà presto a livello nazionale: la S di Superman nel logo sta per aggregazione, voglia di mettersi in gioco, di valorizzare la nostra community, con l’obiettivo di aumentare i volumi rispettando i valori di rispetto, lealtà e crescita. Ci confronteremo con tutte le realtà, proponendo un’offerta veramente a valore aggiunto per le flotte.

IVECO La genovese Media Rent sceglie Daily a metano

Trasporto green per i pasti a RSA, cliniche e ospedali Consociata Mediacenter, società consortile di Genova che opera nel settore dei servizi dal 1999, anno della fondazione tra Cooperative dislocate sul territorio nazionale, Media Rent effettua una scelta sostenibile per l’ambiente ed efficiente per la mission.

I

di Lino Sinari Genova

veco ha consegnato 14 Daily furgone a metano a Media Rent, azienda di Genova che si occupa di noleggio senza conducente, per il trasporto pasti a cliniche e ospedali sul territorio nazionale. La consegna dei veicoli si è tenuta presso la sede di Mediacenter, cooperativa consortile di Genova consociata Media Rent, alla presenza di Luca Galasso, Presidente Media Rent, Carmelo De Maio, Responsabile Flotta Media Rent, e Renato Tarquini, Venditore Liguria Diesel. I 14 Daily furgone ruota singola, tutti di colore bianco polare, modello 35S14N V, sono caratterizzati da motore F1C da 136 cv, calandra con inserti cromati, maniglie di salita in cabina, sensori di parcheggio posteriori, altezza vano carico da 1.900 mm, cambio meccanico a sei marce e garantiscono una MTT da 3,5 t. Dal punto

di consegna della prima tranche di veicoli - è dettata dalla qualità dei veicoli e della rete assistenziale Iveco, senza tralasciare il legame consolidato con la Concessionaria Liguria Diesel, che ci ha supportato nell’acquisto di questi nuovi e performanti mezzi”. “Con i nostri Daily a metano - ha aggiunto Massimo Revetria, Iveco Italy Market Light Business Line Manager - Media Rent ha effettuato una scelta sostenibile per l’ambiente ed efficiente per la mission. Grazie alle tradizionali caratteristiche di robustezza e versatilità, Daily furgone rappresenta il mezzo ideale per un’attività poliedrica come il noleggio. Inoltre, l’architettura con passi allungati e sbalzo posteriore ridotto esalta l’equilibrio e la guidabilità senza compromettere la sua straordinaria agilità negli spazi stretti, che caratterizzano gran parte dei centri urbani e suburbani del nostro Paese”. Media Rent, che copre le attività

Tra i punti di forza di Ecosistema il servizio di assistenza: come si organizzerà per i ricambi e le officine? Avremo qualche sede a gestione diretta e il resto saranno terziarizzate, aggregando punti di assistenza sul territorio con il modello del franchisee, puntando su officine che possano soddisfare le esigenze del cliente rispettandone tempi e modi, con officine mobili che consentano di ottimizzare i suoi orari di lavoro. La consegna degli Iveco Daily furgone a metano a Media Rent, azienda genovese.

di vista della connettività, i mezzi sono dotati di Connectivity Box, che rende il Daily cento per cento connesso, grazie al contatto diretto con un team di esperti Iveco, che ricevono i dati in tempo reale: uno strumento che garantisce comfort, assistenza e massima sicurezza. Grazie alla sua natura green e all’affidabilità, Daily CNG in versione furgone può accedere a qualunque centro cittadino, liberando gli operatori dei trasporti dalle restrizioni imposte dalle normative ambientali, grazie alla combinazione vincente di tecnologia, emissioni ridotte a basso impatto ambientale, elevate prestazioni ed efficienza. “La scelta dei 14 Daily che si sono aggiunti alla nostra flotta - ha dichiarato Galasso nel corso della cerimonia

di noleggio e veicolazione pasti, è consociata Mediacenter, società cooperativa consortile che opera nel settore dei servizi dal 1999, anno della fondazione tra Cooperative dislocate sul territorio nazionale. La fornitura è stata curata da Liguria Diesel, Concessionaria Iveco articolata in quattro Centri vendita siti a Genova, Savona, Villanova d’Albenga e Imperia, su un’area complessiva di 10mila mq. L’azienda dispone inoltre di un capillare servizio assistenziale costituito da un’officina e tre magazzini ricambi di proprietà, oltre alla collaborazione di dieci officine autorizzate in grado di garantire la migliore copertura territoriale, sia alla clientela locale sia a quella in transito, 24 ore su 24, 365 giorni l’anno.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

VI

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

PROTAGONISTI

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

INTERVISTA ESCLUSIVA Sabino Fort, Direttore Commerciale SIFÀ

Nel 2015 Paolo Ghinolfi, intrepido manager con un’esperienza maturata nel settore e riconosciute doti di leadership, costituiva una squadra ai tempi snella, “smart” come si direbbe oggi. Al suo fianco, dal 2017 c’è Sabino Fort, che con il ruolo di Direttore Commerciale ha accompagnato la crescita di SIFÀ sia in termini di quote di mercato, sia in termini di organizzazione, assegnando alla Direzione Sales struttura e capillarità sul territorio.

BIO

Sabino Fort

Sabino Fort nasce a Milano nel 1970. Consegue la laurea in Economia e, dopo le prime esperienze professionali nella consulenza nel mondo automotive, entra subito nel settore del Noleggio a Lungo Termine. Dopo un’esperienza all’interno del mondo bancario e poi in quello alberghiero, nel 2017 entra in SIFÀ con il ruolo di Direttore Commerciale al fianco di Paolo Ghinolfi, fondatore e Amministratore delegato. Manager che affronta sfide e difficoltà sempre con il sorriso sulle labbra, è papà di Jacopo e Niccolò, 13 e 8 anni; nel tempo libero ama i viaggi e la lettura e ascolta musica.

PAOLO ALTIERI

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

“UN LUSTRO DI SUCCESSI E CRESCITA”

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

NETWORK

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

Classe 1970, cinque anni fa il manager milanese affiancava l’AD Paolo Ghinolfi nel costruire un nuovo player nel Noleggio a Lungo Termine. Ai tempi era una sfida, oggi raccoglie con soddisfazione i frutti della passione e dell’impegno spesi insieme alla sua squadra e a tutta l’Azienda.

E DIRETTO DA

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

di Massimiliano Campanella Reggio Emilia

S

ono passati solo cinque anni, ma di “acqua sotto i ponti” ne è passata da quel 2015 che vedeva Paolo Ghinolfi avviare un player nel Noleggio a Lungo Termine completamente nuovo. SIFÀ (Società Italiana Flotte Aziendali) nasceva su basi decisamente solide, con l’ingresso di BPER Banca – che oggi è azionista unico – nella compagine societaria. Ma con ambizioni, prospettive e approccio al mercato decisamente distintivi. Ghinolfi, intrepido manager con un’esperienza maturata nel settore e riconosciute doti di leadership, costituiva una squadra ai tempi snella, “smart” come si direbbe oggi. Al suo fianco, dal 2017 c’è Sa-

bino Fort, che con il ruolo di Direttore Commerciale, ha accompagnato la crescita di SIFÀ sia in termini di quote di mercato, in aumento anno dopo anno, sia in termini di organizzazione, assegnando alla Direzione Sales struttura e capillarità sul territorio. Un bilancio di questi anni alla guida del team Sales in SIFÀ: come sta evolvendo l’azienda e quali i risultati professionali raggiunti? Nel 2017 SIFÀ gestiva una flotta di 4mila veicoli con un fatturato di circa 30 milioni di euro; quest’anno chiuderemo con 35mila unità di flotta gestita, naturalmente confidando che vengano superate le note problematiche di approvvigionamento. In termini di fatturato, raggiungeremo quest’anno i 250 milioni, un traguardo di grande

soddisfazione. Un quarto di miliardo, in un mercato che era già molto competitivo (per non dire saturo) quando nasceva SIFÀ, è un risultato che ci rende orgogliosi. Altro numero di assoluto riguardo è il portafoglio clienti, che oggi conta quasi 10mila aziende. In termini di organizzazione? Oggi SIFÀ è una realtà da più di 150 professionisti non contando i collaboratori esterni: Nel 2017 il team vendite era composto da 10 persone, oggi siamo più di 70 e copriamo tutti i mercati con un approccio omnichannel. Presidiamo il large corporate e le piccole e medie imprese, abbiamo una divisione dedicata alla Pubblica Amministrazione e un’altra dedicata al canale indiretto e ai privati, con prodotti sviluppati ad hoc. Abbiamo fatto passi da gigante anche nel mercato dei veicoli commerciali, segmento presidiato con figure specializzate. Quest’anno è nata la Business Unit Truck&Go, che ha come mission il presidio del mercato entro e oltre i 60 quintali. Sin dall’inizio SIFÀ ha inteso proporsi con un’offerta peculiare: qual è stata l’evoluzione in termini di prodotto? Abbiamo continuato ad ampliare la nostra offerta – oltre al “tra-

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Altieri da pagina 46

dizionale” servizio del Noleggio a Lungo Termine – con tutta una serie di nuovi servizi come il rinoleggio dell’usato, che in questo periodo di carenza di prodotto nuovo sta registrando risultati eccezionali, il noleggio a medio termine, per rispondere alle esigenze di chi utilizza il mezzo per una durata inferiore ai 12 mesi, il company car sharing per la gestione delle auto di servizio ed altri ancora. Negli ultimi tre anni abbiamo fortemente investito sulla transizione elettrica, con un approccio dedicato ad aziende che vogliono valutare il passaggio all’elettrico e sono sensibili alle norme ESG, stringendo accordi anche con primari operatori che realizzano infrastrutture elettriche (wall box e colonnine) per aiutarci nell’attività di consulenza ed elettrificazione delle flotte dei clienti. SIFÀ è ormai stabilmente nella top ten degli operatori del settore e continua a crescere in maniera importante. Sul piano personale quali competenze ritiene di aver acquisito in questi anni? SIFÀ dà la possibilità a ciascun componente della squadra di essere un fattore determinante per il cambiamento. Non è un’azienda “burocratica”, in cui ogni figura ha un ruolo rigido e non può uscire dai suoi confini. In SIFÀ si ha un approccio olistico, in cui ciascuno

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PROTAGONISTI

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

VII

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Amministratore Delegato e fondatore di SIFÀ nel 2015, Paolo Ghinolfi ha creato l’azienda partendo da zero. Oggi SIFÀ è proiettata a raggiungere dimensioni importanti.

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali

Altieri da pagina 46

“AVER COSTITUITO UNA BUSINESS UNIT DEDICATA AI VEICOLI COMMERCIALI CONSENTE DI DISPORRE DI DATI, DAI QUALI SI EVINCE CHE ALCUNI SETTORI SONO IN FORTE CRESCITA, NON SOLO LA GDO”. può andare oltre e dare un contributo anche in altri ambiti. Viene apprezzato e premiato chi ha un approccio imprenditoriale. Uno spirito che permea ogni ambito, che del resto proviene dal nostro AD, che ha creato l’azienda partendo da zero. Siamo proiettati a raggiungere dimensioni importanti ma ciò che tuttora conta è il saper fare e questo ci permette di avere un approccio peculiare al mercato. Siamo flessibili, rapidi, responsabili di ogni attività. Personalmente porto dentro di me quest’approccio, fa parte del mio bagaglio di esperienza aver appreso un modo di fare azienda a 360 gradi. Com’è cambiata la sua squadra e com’è destinata a cambiare? La Direzione Sales è un’entità duttile, in grado di modificarsi in funzione della domanda del mercato. È una caratteristica di SIFÀ: reagire in tempo reale per andare in una determinata direzione, su certi tipi di prodotti e soluzioni o di territori. Ad esempio, aumenta in modo esponenziale la domanda di noleggio da parte delle piccole e medie imprese? SIFÀ focalizza i suoi sforzi su quel segmento rispetto da altri meno dinamici. E ancora, il noleggio dei veicoli professionali sta crescendo fortemente, del resto è l’unico segmento con numeri positivi

quest’anno, si valuta e si decide di creare una divisione commerciale dedicata con persone specializzate che si occupano esclusivamente di quel mercato. In SIFÀ ci informiamo e ci formiamo in tempo reale, assumendo decisioni strategiche, che vengono modificate “live”. Si tratta di una specializzazione unica sul mercato, che ci consente di essere sempre altamente professionali: le aziende si aspettano flessibilità e competenze trasversali, anche su temi quali sostenibilità e ESG, che esigono un approccio specializzato. Quali sono gli obiettivi che si pone per il 2022 e a medio termine? Il focus di SIFÀ nel breve e medio termine è gestire questo periodo di transizione economica ed energetica nel modo più efficiente possibile. L’automotive e il noleggio a lungo termine sono mercati completamente cambiati rispetto agli anni passati. L’immatricolato in calo è conseguenza di quanto stiamo vivendo a livello internazionale, di una serie di fenomeni che impattano sul mercato. In questo contesto i clienti sono preoccupati, a volte impreparati ad affrontare l’incertezza. La mission di SIFÀ è da sempre essere vicina ai propri clienti, un impegno se possibile ancora più forte nel contesto attuale, supportandoli nel gestire il

cambiamento nel modo più indolore possibile. Quale impatto ha avuto la conferma che entro il 2035 ci saranno in Europa solo veicoli non termici? Si tratta di un cambio culturale epocale e la spinta è importante ma nessuno è realmente pronto: i costruttori modificano continuamente scontistiche e listini, impattando sui costi di gestione della flotta; i clienti non sanno che prodotto scegliere ed i loro orientamenti cambiano frequentemente; il nostro Governo vara iniziative di sostegno economico che non vanno nelle direzioni auspicate dagli esperti del mercato. In tutto questo caos, la nostra mission è fare da consulenti ai nostri clienti per interpretare strategicamente i segnali del cambiamento: quando ordinare e quale tipo di prodotto in base alle esigenze del cliente ed alle reali disponibilità. Veicoli elettrici? Oggi i clienti conoscono ancora poco le caratteristiche ed i reali costi del prodotto elettrico. Per tale ragione, constatiamo più una sana curiosità che una reale domanda, se non per usi specifici (es. car sharing). SIFÀ, a causa della situazione di shortage che viviamo da mesi, ha iniziato ad acquistare migliaia di veicoli (tra i quali anche elettrici e plug-in), per metterli a disposizione dei propri clienti. Molti sono veicoli ancora in ordine per i quali riusciamo comunque a garantire ai nostri clienti tempi di consegna inferiori rispetto a quelli standard. Quindi occorre pianificare oggi gli acquisti dei mezzi, consapevoli del tempo che deve trascorrere perché i veicoli arrivino e veicolando le richieste più urgenti dei clienti su veicoli usati in rinoleggio. Viviamo un momento rivoluzionario, può rappresentare un’opportunità ma è da gestire con grande attenzione. Qual è l’evoluzione registrata dal segmento dei veicoli commerciali e com’è destinata a cambiare a breve e medio termine?

Il trend continuerà a essere positivo, anche se si scontra con il problema della mancanza di prodotto. Un veicolo commerciale oggi potrebbe impiegare un anno per arrivare ma le esigenze di chi lo ordina sono spesso immediate. In questi casi, il rinoleggio dell’usato è la soluzione migliore da proporre. Aver costituito una Business Unit dedicata ai veicoli commerciali consente di disporre di competenze e dati, dai quali si evince che alcuni settori merceologici sono in forte crescita: non solo la GDO che con le consegne dell’ultimo miglio ha incrementi a doppia cifra da anni, ma anche tutto il settore del food (con allestimenti frigo) il facility management, la security, le officine mobili, il farmaceutico, il settore delle pulizie e della sanificazione, l’edilizia e infrastrutture. Sono mercati in crescita che richiedono esperienza: qual è l’approccio di SIFÀ? Quello del veicolo professionale è un mercato selettivo in quanto sono indispensabili competenze specifiche. Da sempre SIFÀ ha investito molto nel settore dei veicoli commerciali, arrivando a gestire una quota di quasi il 40 per cento di LCV sul totale del proprio parco circolante, rispetto al 20 per cento medio degli altri operatori di mercato. La divisione Truck&Go ottimizzerà ulteriormente la nostra presenza nei mercati tradizionali entrando nel contempo in segmenti nuovi come la logistica pesante e la movimentazione merci intermodale, con investimenti ed acquisti di prodotto ad hoc. In queste aree siamo oggi protagonisti con figure dedicate, che stanno stringendo accordi con i principali costruttori e network di riparazione. Tracciamo un’analisi dell’offensiva Sales: quali sono le aree (territoriali e professionali) in cui SIFÀ ha ottenuto il miglior risultato e quali quelle da rafforzare? Abbiamo un’ottima copertura commerciale grazie al personale

presente in 17 presidi commerciali su tutto il territorio nazionale. La presenza al Sud (Matera, Catania, Napoli, Crotone, Bari) è un nostro fiore all’occhiello; andremo a rafforzare il presidio su Roma e continueremo a investire nel Nord e nelle aree caratterizzate da un tessuto imprenditoriale più forte. In termini di canali, investiremo sulla Pubblica Amministrazione: abbiamo già figure dedicate, avendo iniziato a metà 2020 il progetto di una nuova divisione, ma la squadra è destinata ad aumentare. Sulla base della sua esperienza qual è il trend che registra il noleggio come alternativa all’acquisto e quale sarà nel breve e medio termine? Oltre alle aziende che hanno già ampiamente adottato il noleggio a lungo termine, i privati si rivolgeranno sempre di più a soluzioni di mobilità che includono il noleggio, e sempre meno all’acquisto. SIFÀ mette a disposizione del privato prodotti specifici e un servizio di Telesales dedicato, con un’analisi automatizzata del credito, per velocizzare le pratiche di fido. E’ un segmento di mercato che crescerà molto e siamo chiamati a fare le giuste valutazioni per supportare questa tipologia di clienti in ogni fase. Sulla base dell’esperienza finora maturata, quali sono le caratteristiche che distinguono SIFÀ dai competitor? SIFÀ è sinonimo di capacità di fare. L’assenza di burocrazia, la vicinanza e la capacità di ascolto sono le caratteristiche che ci consentono di “parlare la stessa lingua” del cliente. Il nostro AD ci dice sempre che non basta ascoltare ma occorre anche sentire e capire. Ebbene in SIFÀ siamo bravi a farlo e a trovare soluzioni grazie a una struttura agile e veloce, È questo l’approccio che ci ha consentito, in pochi anni, di raggiungere numeri e risultati considerevoli.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

VIII

TEST DRIVE

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia FORD In attesa del nuovo modello, al volante della versione che ne ha scritto fin qui la fortuna esempio di dealer vincente

di Valentina Massa Milano

U

na vocazione al lavoro duro quella del Ford Ranger Raptor, che rispetto alla versione base del pick-up americano mette a terra dimensioni da maggiorato aumentando di 15 cm la larghezza, di 5,8 cm l’altezza da terra e ingombrando l’asfalto con una lunghezza extra di 5,40 m. Non è solo una questione di centimetri ma anche di appeal visto che rispetto al modello dal quale deriva il Raptor inserisce cerchi in lega da 17’’, cambia la griglia frontale che qui ospita la scritta Ford a caratteri cubitali, i paraurti, le luci e i fendinebbia, i parafanghi allargati, gli archi passaruota ampliati per non intralciare l’escursione delle sospensioni cresciuta di oltre il 30 per cento, le pedane laterali in lega, il gradino integrato, i ganci anteriori e posteriori per il traino e i pneumatici offroad. Funzionale e semplice anche per un uso lavorativo, l’abitacolo conferma la solidità del Ranger tradizionale, ma il professionista al lavoro può impugnare un volante dedicato in pelle con tacca di centratura rossa e logo Raptor, verticale e non regolabile in profondità, ma dalla facile impugnatura, e accomodarsi su sedili sporti-

Raptor: inarrestabile e anche di più, molto di più

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

NETWORK

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

Un innesto importante di centimetri e di appeal per il re dei pick-up. L’abbiamo testato in attesa della versione rinnovata in uscita nei prossimi mesi.

vi e contenitivi pensati per l’off-road spinto. A livello tecnologico a gestire tutto ci pensa il Sync3 con schermo touch da 8”, la MyKey e il Ford Pass Connect, che mette in rete fino a 10 dispositivi, controllabili attraverso un’app. Il sistema, compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, consente di controllare vocalmente le funzioni audio, la navigazione e la climatizzazione. UN BI-TURBO DIESEL E DIECI RAPPORTI PER IL CAMBIO AUTOMATICO Per quanto riguarda lo spazio, se per i passeggeri anteriori sul Raptor la parola d’ordine è comfort, anche quelli posteriori godono di uno spazio più che sufficiente, mentre il cassone, con la sua copertura a saracinesca, è largo 1,56 m e lungo 1,58 m. La capacità di traino arriva invece a 2.500 kg. Il Ranger Raptor europeo è equipaggiato con il 2.0 Ecoblue da 213 cv, un propulsore adatto ad essere utilizzato tutti i giorni. Il bi-turbo diesel eroga 500 Nm di coppia a 1.750 giri ed è abbinato ad un cambio automatico - lo stesso della Ford Mustang - a 10 rapporti con paddle al volante: ruotano insieme ad esso, ma sono grandi e ben raggiungibili. La velocità massima è di 170 km/h mentre nello 0-100 il pick-up impiega

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

Altieri da pagina 46

Impossibile non notare il Ford Ranger Raptor, con le sue grafiche dedicate, le pedane laterali, il logo del marchio a caratteri cubitali, i parafanghi e gli archi passaruota allargati, i cerchi da 17’’ e i pneumatici studiati per l’offroad. Anche le dimensioni sono maggiorate rispetto al modello base.

“ANCORA OPERATIVO GRAZIE AL MIO NUOVO BRACCIO MECCANICO” ietmar Brauner, dipendente della linea produttiva Ford, pensava che la sua carriera trentennale fosse finita dopo che alcuni problemi di salute gli avevano provocato la riduzione della mobilità della spalla e del polso. Oggi invece Dietmar è in grado di mettere tutta la sua esperienza al servizio di un più ampio ventaglio di mansioni all’interno della fabbrica, grazie all’arrivo di un nuovo collega: un robot collaborativo che ha soprannominato Robbie. Il cobot (co-robot) Robbie è stato progettato per aiutare le persone con mobilità ridotta e i disabili, svolgendo mansioni che per questi dipendenti sarebbero difficili o impossibili. “Nel corso degli anni - ha commentato Dietmar - è diventato sempre più difficile svolgere il mio lavoro, poi è arrivato questo piccolo robot e adesso è come se avessi un braccio in più, un braccio molto forte. Ha cambiato la mia vita. E spero che possa dare anche ad altri la possi-

bilità di continuare a fare il lavoro che amano, come è accaduto a me”. Dietmar e Robbie lavorano insieme nell’impianto Ford di Colonia, in Germania, al fissaggio delle coperture ai motori. Dietmar inserisce due coperchi nei supporti e chiede a Robbie di prenderli e di premerli saldamente in posizione. Questo compito di precisione richiede di allineare perfettamente i fori in modo che Dietmar possa usare un cacciavite elettrico per fissare i coperchi, permettendo al motore di proseguire il suo corso lungo la linea produttiva. L’iniziativa di Ford dimostra che i disabili e le persone con mobilità ridotta possono svolgere lavori nel settore manifatturiero senza bisogno di dispositivi di protezione o barriere di sicurezza. Robbie si muove solo quando viene attivato da Dietmar ed è dotato di sensori che rilevano la presenza di mani o dita nel suo raggio d’azione. “Il cobot Rob-

bie – ha commentato Oliver Färber, Plant Manager Powertrain Operations, Ford Europe - ha contribuito a dimostrare l’ampia varietà di compiti che i disabili e le persone con mobilità ridotta possono svolgere se si progettano posti di lavoro adatti alle singole esigenze. I robot collaborativi potrebbero, inoltre, incentivare l’occupazione e migliorare la professionalità dei nostri dipendenti”. Il progetto di ricerca è sostenuto dall’Università RWTH di Aachen e dal Landschaftsverband Rheinland, il maggior fornitore di servizi per disabili in

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

FORD Un cobot per non fermare le persone con mobilità ridotta al lavoro, come Dietmar Brauner

D

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Germania, con un investimento di 372.000 euro. In passato, Ford ha introdotto altri cobot che sono stati programmati per assistere gli addetti alle linee di produzione in procedure complesse, come la lucidatura dei veicoli, e ha utilizzato anche un robot a guida autonoma.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

TEST DRIVE

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

IX

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia Ford Martin Sander nuovo General Manager di Ford Model esempio di dealer vincente

NUOVO IMPUSO AL PROCESSO DI ELETTRIFICAZIONE

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

F

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Gruppo Spinelli, svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

Trainato, le novità

Altieri a pagina 44

ord sta compiendo un altro, importante passo nella trasformazione del suo buNOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY siness in Europa. B Q Martin Sander assume il ruolo di General Manager Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra! Assistenza al top Allegato della inserto divisione sul mondo Ford dei veicoliModel e per F commerciali ord Europa. OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

ESPOSITO

Servizio da pagina 6

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Basilico a pagina 18

REALTRAILER-KRONE

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

TMT INTERNATIONAL

Altieri da pagina 46

Servizio a pagina 8

Ford Model e, la nuova business unit globale di Ford, è stata introdotta all’inizio di quest’anno, con l’obiettivo di dare una spinta alla trasformazione dell’Ovale Blu a livello globale. In qualità di General Manager, Martin Sander guiderà la realizzazione di veicoli elettrici all’avanguardia, nonché lo sviluppo di software e di servizi e tecnologie per i veicoli connessi. “Svilupperemo veicoli iconici – ha commentato Stuart Rowley, Chair di Ford Europa e Chief Transformation & Quality Officer di Ford Motor Company - completamente elettrificati e connessi per i nostri

clienti e creeremo un’esperienza di vendita digitale. Martin Sander è un leader di grande esperienza. Insieme al suo team, porterà avanti i piani aziendali, riuscendo ad imprimere una forte accelerazione all’attuazione della strategia di Ford in Europa”. Tutto ciò sottolinea l’impegno dell’Ovale Blu di voler imprimere un’accelerazione al processo di elettrificazione della gamma di prodotti, con l’obiettivo di vendere, entro il 2035 in Europa, solo veicoli a zero emissioni e di raggiungere, per la stessa data, la carbon neutrality negli im-

Geofencing Velocità sotto controllo e strade più ordinate

SICUREZZA, ULTIMA FRONTIERA

M

olte città limitano la velocità dei veicoli in transito in prossimità di scuole, ospedali e aree commerciali. Individuare i segnali stradali, tuttavia, non è sempre semplice: spesso dipende da quanto essi siano visibili, soprattutto quando sono coperti dai rami degli alberi o si confondono tra altri segnali. Ford sta sperimentando il Geofencing, una tecnologia che sfrutta la connettività creando un “confine” geografico virtuale, che potrebbe eliminare completamente la presenza dei cartelli dei limiti di velocità sulle strade. Oltre ad aumentare la sicurezza per tutti gli utenti della strada il sistema potrebbe evitare ai conducenti di incorrere in multe per eccesso di velocità migliorando, allo stesso tempo, l’estetica delle città. Si pensi che il Codice della Strada tedesco prevede oltre 1.000 tipi di segnali stradali, mentre nel Regno Unito si stima che il numero di cartelli stradali sia raddoppiato negli ultimi vent’anni, per un totale di circa 4,6 milioni, al punto che il Dipartimento dei Trasporti ha richiesto ai consigli comunali di rimuovere i cartelli inutili e antiestetici. “La tecnologia connessa per i veicoli - ha dichiarato Michael Huynh, Manager City Engagement Germany, Ford Europa contribuisce fortemente a rendere la guida di tutti i giorni più facile e sicura, a beneficio non solo di chi è al volante ma di tutti. Il Geofencing può garantire la riduzione della velocità dove e quando necessario, per migliorare la sicurezza e creare un ambiente circostante più gradevole”. In Europa oltre il 29 per cento delle vittime della strada è costituito da pedoni e ciclisti. Le zone con limite di velocità a 30 km/h rappresentano una misura fondamentale per diminuire notevolmente

i rischi per i pedoni nelle aree urbane, garantendo i giusti tempi di reazione per ridurre la velocità in caso d’impatto. I ricercatori stanno utilizzando due veicoli Ford Pro per analizzare come la limitazione della velocità possa migliorare il traffico urbano e ridurre il rischio di incidenti. I test con gli E-Transit All Electric sono condotti nelle zone del centro di Colonia dove vige il limite di velocità a 30 km/h e in alcune aree urbane dove i limiti sono rispettivamente fissati a 50 km/h e 30 km/h. Il conducente riceve le informazioni attraverso il display del cruscotto, con il limite di velocità della strada che lampeggia sotto la velocità corrente. In base alla zona georeferenziata il sistema, che può essere disattivato in qualsiasi momento, agisce sulla velocità del veicolo riducendola automaticamente. In futuro, il sistema sperimentato da Ford potrebbe consentire ai conducenti di impostare le proprie zone Geofencing, anche presso depositi e strutture private, a velocità fino a 20 km/h. Questa tecnologia è, inoltre, in grado di selezionare i limiti di velocità dinamicamente, a seconda delle necessità, in caso di imprevisti, lavori stradali temporanei e in base all’orario. Il programma di prove, che durerà fino a marzo 2023, fa parte delle attività di sperimentazione avviate in Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Norvegia e Regno Unito, per testare i prototipi e gli esemplari di pre-produzione di E-Transit in diversi scenari operativi del mondo reale, come ad esempio i servizi postali, municipali e di pubblica utilità, il settore dell’ultimo miglio e quello della consegna di generi alimentari.

pianti produttivi, nella logistica e nella rete di fornitori a livello europeo. Sander avrà sede a Colonia, quartier generale della business unit Ford Model e in Europa e di Ford Germania. Ford ha recentemente annunciato l’intenzione di vendere nove veicoli completamente elettrici entro il 2024 e di aumentare gli investimenti nel centro di elettrificazione di Colonia a quota 2 miliardi di dollari. A partire dal prossimo anno, l’Ovale Blu produrrà a Colonia la sua prima vettura All-Electric di volume, destinata al mercato europeo.

10,5 secondi. Lo spunto è brillante, mentre l’allungo è piuttosto contenuto, nessuna sorpresa, considerato il peso di oltre 2.500. I consumi invece, considerata la mole, sono contenuti, anche se naturalmente il valore è direttamente correlato all’uso che si fa della vettura. Il contatto con il terreno è stabilito da gomme tassellate che sono senza dubbio l’ideale su sabbia e rocce, ma sull’asfalto richiedono qualche correzione dello sterzo, tra l’altro piuttosto demoltiplicato. SICUREZZA A TUTTO VOLUME CON UN CORREDO DI ADAS CHE PIÙ COMPLETO NON SI PUÒ I controlli elettronici sono solerti nell’intervenire nel quadro di un corredo di sicurezza che include, tra le altre, una versione potenziata del Ford Stability Control che incorpora il Roll Mitigation Function, l’Electronic Stability Control disinseribile, il Trailer Sway Control, l’Hill Start Assist e il Load Adaptive Control. Un ulteriore punto di forza del nuovo pick-up è l’aggiornamento di una serie di dispositivi di assistenza alla guida, come ad esempio il mantenimento della corsia di marcia (Lane Keeping Aid), il controllo adattivo della velocità di crociera (Adaptive Cruise Control), il riconoscimento dei segnali stradali (Traffic Sign Recognition) e i fari attivi a led e

abbaglianti alogeni. Sul fronte trazione esiste naturalmente la possibilità di selezionarla: si va dalla posteriore alla integrale permanente, con la possibilità di arrivare alle ridotte e al blocco del differenziale posteriore a controllo elettronico, oltre all’Hill Descent Control. Mediante il dispositivo elettronico ESOF è inoltre possibile passare durante la marcia dalla modalità 4×2 a quella 4×4, fino a 120 km/h. Ha una capacità di guado che arriva fino a 85 cm, grazie a un’altezza da terra di 283 mm, un angolo di attacco di 32,5° grazie al paraurti ridisegnato e alla piastra protettiva frontale da 2.3 mm, un angolo di dosso di 24° e di uscita di 24°. Il Terrain Management, la selezione delle modalità di guida, offre la possibilità di scegliere tra Normale, Sport, Erba-Ghiaia-Neve, Fango-Sabbia, Roccia e la speciale Baja, una sorta di Sport con configurazione dedicata all’off-road e a fondi sabbiosi. Il telaio rinforzato è invece composto da acciai ad alta resistenza e acciai basso-legati, sviluppati per sopportare le sollecitazioni tipiche del fuoristrada. Quanto alla meccanica, niente assale e balestre al posteriore dove arrivano le sospensioni multilink, mentre all’avantreno campeggiano sospensioni indipendenti. Gli ammortizzatori Fox con Position Sensitive Damping completano il quadro, essendo in grado di gestire al meglio tutte le condizioni del manto stradale.

SCHEDA TECNICA Ford Ranger Raptor Carburante: Gasolio Cilindrata cm3: 1997 Potenza massima: 213 cv Coppia max: 500 Nm Emissione di CO2 g/km: 233 Trasmissione: Automatico a 10 rapporti + ridotte Trazione: Posteriore, integrale inseribile Velocità massima: 170 km/h 0-100 km/h: 10,5 secondi Consumo medio (km/l): 11,2 Lunghezza/larghezza/altezza: 540/203/187 cm Passo: 322 cm Peso: 2435 kg


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

X

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

STORIE DI SUCCESSO

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

INTERVISTA Sebastiano Gioioso, fondatore e timoniere di Mare Gioioso Eccellenza pugliese nel settore ittico per l’alta ristorazione, l’azienda fondata e guidata da Sebastiano Gioioso ha come riferimento IFAC per l’allestimento dei propri veicoli. Dello scorso maggio la consegna di due furgoni isotermici per il trasporto del pesce.

La gioia del mare in tavola è garantita da IFAC di Massimiliano Campanella Monopoli

V

elocità, efficacia e affidabilità dei veicoli sono caratteristiche vitali per un’azienda come Mare Gioioso, player pugliese divenuto, nell’arco di poco più di un lustro di vita, autentico riferimento per l’alta ristorazione, alla quale consegna tutti i giorni una vasta gamma di pesce fresco, prodotti ittici decongelati e lavorati e pesce di qualità. Per garantire che i prodotti mantengano inalterata la loro eccellenza, nella filiera del freddo il trasporto rappresenta una componente fondamentale. In quest’ambito, Mare Gioioso ha stretto una part-

nership con IFAC, altra eccellenza pugliese, oggi consolidata realtà nazionale, fondata e guidata dalla famiglia Amodio. L’azienda “Mare Gioioso di Sebastiano” nasce nell’estate del 2016 dalla ferma volontà e dalla lungimiranza del suo fondatore e amministratore Sebastiano Gioioso. Forte della sua quarantennale esperienza, Sebastiano crea, nel cuore della Puglia, un’azienda innovativa, perseguendo l’obiettivo di migliorarsi ogni giorno, con particolare attenzione al sociale e alla salvaguardia dell’ambiente attraverso l’implementazione di sistemi a ridotto impianto ambientale. L’azienda prevede, oltre alla figura dell’amministratore unico Seba-

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

stiano Gioioso, una serie di figure responsabili per i vari settori: amministrativo, finanziario, logistico, commerciale e di controllo qualità. Quali sono i vari rami di business? Mare Gioioso acquista in maniera esclusiva il pescato locale da oltre 70 pescherecci. Giungono inoltre quotidianamente, presso il nostro stabilimento, ogni tipo di prodotto ittico proveniente da tutte le parti del mondo. Inoltre, una fetta importante dell’attività aziendale è rappresentata dal prodotto lavorato e decongelato, grazie alla materia prima congelata, importata anch’essa da ogni parte del globo. Negli ultimi mesi è stato rinnova-

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

STORIE DI SUCCESSO

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

In campo con una missione importante

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

Il costruttore nazionale ha appena consegnato una flotta di veicoli a doppia cabina all’azienda del Gruppo ferrovie dello Stato Italiane. L’allestimento prevede, oltre alla caratteristica livrea gialla, cassone fisso, motore da 140 cv e cambio automatico Hi-Matic, oltre al pannello luminoso posteriore e a sistema di lampeggianti.

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

XI

IVECO Cento Daily ad ANAS per la manutenzione

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

PAOLO ALTIERI

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali

Altieri da pagina 46

A Monopoli la sede di Mare Gioioso è composta due strutture, di cui una dedicata allo stoccaggio del prodotto ittico congelato per un totale di oltre 7mila mq.

Quali sono le attuali dimensioni? Mare Gioioso ha sede a Monopoli ed è composta due strutture, di cui una dedicata allo stoccaggio del prodotto ittico congelato per un totale di oltre 7mila mq. Nel 2020 abbiamo acquisito un altro stabilimento a Torre Canne di Fasano, dedicato al mantenimento, alla rifinitura e al confezionamento dei frutti di mare. Stiamo continuando a crescere grazie sicuramente all’ampia gamma di prodotto disponibile per i canali del commercio all’ingrosso, dettaglio e ristorazione. Un altro fiore all’occhiello, che decreta il successo di Mare Gioioso, è rappresentato dalla possibilità di una consegna puntuale e precisa e dalla reperibilità h 24.

Mare Gioioso di Sebastiano Sede operativa: Monopoli (BA) Fondazione: 2016 Amministratore: Sebastiano Gioioso Merce trasportata: Pescato Flotta: 30 veicoli Dipendenti: 240 Fatturato 2021: 56,5 milioni di Euro Sito internet: maregioioso.it

to il settore della trasformazione, che permette di offrire oggi diverse gamme di prodotti come carpacci, tartare, insalate in salamoia, sushi e poke che si rivolgono per lo più al mercato della GDO. Quali le scelte indirizzate al consumatore finale? L’anno scorso l’azienda ha pensato anche di offrire direttamente i suoi prodotti: sono nati i ristoranti

Gaudium, a Torre Canne di Fasano, e Yorokobi a Fasano. Gaudium è un ristorante a pochi passi dal mare molto raffinato, che coniuga la passione per il mare della mia famiglia all’amore per la nostra terra e alla tradizione della buona cucina. Yorokobi invece nasce dall’esperienza nel settore ittico e porta all’innovazione in cucina: l’alta qualità delle materie prime incontra l’arte fusion.

Come è organizzata Mare Gioioso per la distribuzione dei prodotti? La distribuzione avviene quasi in maniera autonoma, grazie a un parco mezzi composto da 30 unità. Sin dalla sua nascita, Mare Gioioso ha sempre ritenuto IFAC come unico e assoluto partner per l’allestimento dei propri mezzi. L’ultima fornitura IFAC è avvenuta lo scorso maggio ed è stata costituita dall’allestimento di due mezzi. Nello specifico IFAC ha provveduto alla costruzione di due allestimenti isotermici per il trasporto del prodotto ittico a temperatura controllata. Quanto è importante la temperatura controllata nel lavoro dei veicoli al servizio di Mare Gioioso e come risponde a quest’istanza l’azienda IFAC? La temperatura controllata è alla base del servizio di logistica offerto da Mare Gioioso e grazie a IFAC tale servizio non è mai messo in discussione. Oltre alla trentennale amicizia che mi lega personalmente alla famiglia Amodio, IFAC rappresenta una certezza per Mare Gioioso in termini di velocità, efficacia e affidabilità del servizio offerto.

La consegna degli Iveco Daily ad Anas, società del gruppo FS Italiane.

I

di Valentina Massa Atessa

veco ha consegnato 100 Daily ad ANAS, la società del Gruppo FS Italiane che si occupa di infrastrutture stradali. Alla consegna, svoltasi presso la sede dell’allestitore San Marco di Atessa (CH), hanno partecipato Roberto Mastrangelo, Responsabile Gestione Rete e Coordinamento Territoriale ANAS Italia, Domenico Romano, AD San Marco, Stefano Gaido, AD CSM, e Davide Testa, IVECO Italy Market Key Account Direct Sales. I 100 Daily, modello 35C14HA8 D, dotati di doppia cabina (6+1) in colorazione giallo ANAS con allestimento cassone fisso, sono equipaggiati con motore da 140 cv e cambio automatico Hi-Matic, passo 3450 mm, accessori sul pannello luminoso posteriore, sistema di lampeggianti e segnalazioni sul tetto cabina. I 100 veicoli, che verranno consegnati in due tranche, sono stati dati in dotazione ai reparti operativi di ANAS diffusi sul territorio addetti alla manutenzione delle strade nazionali. I 100 Daily che entrano a far parte della flotta aziendale si aggiungono alla fornitura del 2020 di 50 mezzi pesanti allestiti con sistema sgombero neve. MASSIMA ACCESSIBILITÀ Il Daily doppia cabina rappresenta la soluzione ideale per ospitare un maggior numero di persone a bordo, in maniera confortevole, funzionale e sicura; la doppia cabina offre anche diversi vani

portaoggetti facilmente accessibili sia nei sedili sia nelle pareti laterali, garantendo così il massimo comfort a bordo. Il veicolo è costruito per trasportare i carichi utili più elevati con estrema facilità, grazie, ad esempio, all’esclusivo telaio a longheroni in acciaio alto resistenziale con profilo a C e alla trazione posteriore. “Siamo onorati – ha commentato Massimo Revetria, Iveco Italy Market Light Business Line Manager - di consegnare 100 dei nostri Daily ad ANAS Italia, una realtà nazionale importante per la sicurezza del territorio e degli abitanti, con la quale negli anni abbiamo instaurato un rapporto di proficua collaborazione. ANAS e Iveco rappresentano infatti due eccellenze italiane accomunate dalla rispettiva ricerca della qualità di prodotti e servizi offerti al cliente finale. Inoltre, grazie alla sua versatilità di allestimento, il Daily è un veicolo capace di adattarsi alla mission, all’autista e ai passeggeri, garantendo sicurezza e comfort al massimo livello”. ANAS è un’azienda del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane che si occupa della progettazione, costruzione e gestione della rete stradale e autostradale di interesse nazionale di circa 32.000 km. “Con la fornitura attuale si aggiungono un maggior comfort e una maggiore sicurezza per il nostro personale - ha affermato Roberto Mastrangelo, Responsabile Gestione Rete e Coordinamento Territoriale ANAS Italia - grazie alle dotazioni di bordo e al nuovo cambio automatico”.


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

XII

ATTUALITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

VOLKSWAGEN Eredi del mitico Bulli, ID. Buzz e ID. Buzz Cargo sono nate per stupire Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Lo stile ispirato delle nuove icone green

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

Altieri da pagina 46

Come il primo Bulli del 1950, i nuovi modelli suoi eredi hanno un design pulito e funzionale, ma allo stesso tempo evocano grandi emozioni. “Il T1 è stato un’icona degli anni ’50 - dice Jozef Kabaň, Responsabile del Design Volkswagen - Con l’ID. Buzz, stiamo trasferendo il suo DNA nell’era della mobilità elettrica, portando i geni e gli elementi di design dell’icona nell’era digitale. L’ID. Buzz è senza tempo, sostenibile ed estremamente funzionale allo stesso tempo. Queste qualità lo rendono unico. di Fabio Basilico Verona

D

i icona in icona, di mito in mito, il design segue il corso dell’ispirazione e l’evoluzione della bellezza. Con ID. Buzz e ID. Buzz Cargo, Volkswagen porta il DNA del T1 nel presente e lo proietta nel futuro. Come il primo Bulli del 1950, i nuovi modelli suoi eredi hanno un design pulito e funzionale, ma allo stesso tempo evocano grandi emozioni. “Il T1 è stato un’icona degli anni ’50 - afferma Jozef Kabaň, Re-

sponsabile del Design Volkswagen - Con l’ID. Buzz, stiamo trasferendo il suo DNA nell’era della mobilità elettrica, portando i geni e gli elementi di design dell’icona nell’era digitale. L’ID. Buzz è senza tempo, sostenibile ed estremamente funzionale allo stesso tempo. Queste qualità lo rendono unico. Attira molta simpatia e senso di appartenenza sulla strada”. NUOVO SEGMENTO Con ID. Buzz, il costruttore tedesco entra in un nuovo segmento di mercato e, in questo modo, accelera il

ritmo della sua iniziativa elettrica in tutti i segmenti di veicoli nell’ambito della sua strategia denominata Accelerate. Entro il 2030, si prevede che almeno il 70 per cento delle vendite Volkswagen in Europa sarà costituito da auto puramente elettriche. Si tratta di oltre un milione di veicoli. In Nord America e in Cina, la quota di auto elettriche dovrebbe essere almeno del 50 per cento. La sezione frontale mostra quanto entrambi i nuovi modelli riprendano il DNA del design del vecchio modello. Il cofano a forma di V e il grande logo VW in evidenza confe-

riscono un aspetto carismatico al frontale, mentre una striscia luminosa collega i fari. La fiancata e il posteriore continuano a separare il design in una zona superiore e una inferiore. Questo aspetto diventa particolarmente evidente con la verniciatura bicolore, che ricorda ancora una volta lo storico T1. Le proporzioni pragmatiche della carrozzeria del Bulli a emissioni zero sono accattivanti. Le grandi ruote sono posizionate agli angoli estremi, in modo da poter sfruttare al meglio lo spazio dell’ingombro ridotto. Il valore del coefficiente

di resistenza aerodinamica CX, particolarmente importante per l’efficienza di un’auto elettrica, è di soli 0,285 per ID. Buzz. Era 0,44 per il T1 classico. Particolarmente significativi sono anche i cerchi. Hanno un proprio linguaggio di design e sono allo stesso tempo importanti per l’efficienza e l’autonomia del veicolo. Per ID. Buzz sono stati realizzati dei cerchi specifici che sembrano monopezzo ma in realtà sono ibridi. Sono composti da due parti e di conseguenza sono molto leggeri. Questo tipo di ruota viene utilizza-

Volkswagen Alla Star Wars Celebration due ID. Buzz ispirati a Obi-Wan Kenobi

ELETTRICI E ULTRA SPETTACOLARI

D

ue Volkswagen ID. Buzz molto speciali ispirati a Obi-Wan Kenobi hanno partecipato alla Star Wars Celebration di quest’anno ad Anaheim, in California. Parte della continua collaborazione del marchio di Hannover con la nuova serie in onda su Disney+, le versioni Light Side Edition e Dark Side Edition del multifunzione elettrico Volkswagen incarnano il lato chiaro e quello oscuro con look accattivanti, pensati per deliziare e entusiasmare i fan di Star Wars. Entrambi i leggendari van erano sul tappeto della Prima di Obi-Wan Kenobi, una sorpresa all’evento per tutti i fan, dov’era presente anche l’ambasciatore del marchio Volkswagen nonché star della serie Ewan McGregor. Utilizzando speciali pellicole adesive sulla carrozzeria degli ID. Buzz, i designer hanno realizzato grafiche che trasmettono le due facce, ispirandosi in particolare a Obi-Wan Kenobi e Darth Vader, personaggi iconici della serie. I designer di Lucasfilm e Volkswagen hanno

lavorato in stretta collaborazione per questo progetto speciale. La stessa filosofia ha ispirato anche la scritta ID. Buzz sul retro dei veicoli, disegnata con il classico carattere Aurebesh di Star Wars, invece che con il carattere dei modelli Volkswagen standard. Altre scritte ispirate alla serie si trovano sui parafanghi. Basata sulla versione passeggeri del van elettrico, il colore della sezione inferiore della Light Side Edition è beige, ispirato alla tonalità della tunica di Obi-Wan Kenobi. La cromatura lucida della parte superiore fa riferimento al design delle astronavi e dei droidi dell’universo di Star Wars. Una linea blu sul lato, che continua fino alla parte anteriore dell’ID. Buzz nei fari e nella striscia luminosa, simboleggia la spada laser blu di Obi-Wan. Le superfici in vetro dell’ID. Buzz sono di colore blu trasparente, in perfetta corrispondenza con l’illuminazione del sottoscocca. I loghi dell’Alleanza Ribelle si trovano sui finestrini laterali e al centro delle ruote. I cerchi personalizzati da

21 pollici richiamano il design unico dell’intero veicolo. ID. Buzz Cargo fa da piattaforma per la versione Dark Side Edition: attraverso le inquietanti tonalità del nero e del rosso, incarna il lato oscuro. La pellicola è nera lucida nella parte inferiore della carrozzeria, mentre la parte superiore è rivestita di nero

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

opaco. Linee laterali, fari, strisce luminose e superfici dei finestrini sono in una tonalità rossa, ispirata alla spada laser di Darth Vader. Il contrasto tra rosso e nero prosegue nelle luci rosse del sottoscocca. Il centro dei cerchi da 21 pollici dal design unico e la carrozzeria dell’ID. Buzz portano il logo dell’Impero.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

ATTUALITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

XIII

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

to per la prima volta nell’ID. Buzz. Il Bulli del 1950 (denominazione esatta: Typ 2 T1) aveva una carrozzeria autoportante appositamente sviluppata, con una lunghezza di 4,28 metri e un passo di 2,40 metri. ID. Buzz e ID. Buzz Cargo sono più lunghi di ben 40 centimetri. Sono basati sulla versatile piattaforma modulare a trazione elettrica MEB NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY di Volkswagen. Il passo di 2,99 metri B Q è il più lungo tra i modelli basati sulla MEB. La piattaforma, con i suoi componenti di trasmissione comIveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra! Assistenza al top Allegato patti, ha consentito di posizionare inserto sul mondo le ruote anteriori molto in avanti e dei veicoli commerciali di collocare il conducente in avanti e relativamente in alto nell’auto.

ALL’INTERNO, IL DESIGN DELL’ID. BUZZ E DELL’ID. BUZZ CARGO SEGUE LA GENETICA DEL CLASSICO T1, MA IN MODO DEL TUTTO MODERNO. QUESTA FILOSOFIA È EVIDENTE NELL’ABITACOLO, RICCO DI ELEMENTI FUNZIONALI E DI COMFORT.

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Gruppo Spinelli, svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

ESPOSITO

Trainato, le novità

Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Basilico a pagina 18

REALTRAILER-KRONE

Servizio a pagina 28

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Altieri da pagina 46

TI DA IL BENVENUTO Come tutti i modelli ID., ID. Buzz si affida completamente ai Led, con la tecnologia IQ.LIGHT disponibile. I suoi fari a matrice di Led modellano in modo decisivo l’identità del veicolo. ID. Buzz avvia uno scenario di benvenuto quando il conducente si avvicina. Sembra che l’auto stia aprendo gli occhi, come se cercasse un contatto visivo. Un’interazione che crea una connessione emotiva. All’interno, il design dell’ID. Buzz e dell’ID. Buzz Cargo segue la genetica del classico T1, ma in modo del tutto moderno. Questa filosofia è evidente nell’abitacolo, per esempio nella plancia lineare, come nel T1, con i suoi elementi disposti in

Il conducente e i passeggeri hanno a disposizione molto spazio e numerosi vani portaoggetti e interfaccie che supportano la guida.

modo chiaro, tra cui il concetto di controllo intelligente costituito dal volante multifunzione e dai due display digitali. La trazione elettrica compatta e la batteria integrata nel pianale del veicolo si traducono in un open space e in un concetto di volumi che mette ancora di più al centro le persone e le loro esigenze. Il conducente e i passeggeri hanno a

disposizione molto spazio e numerosi vani portaoggetti e interfacce. I sedili anteriori dell’ID. Buzz sono situati in una posizione relativamente alta, tipica dei furgoni, e sono dotati di braccioli. L’interno trasmette un’impressione di alta qualità, ricercata e accogliente allo stesso tempo, come un moderno salotto. È stata prestata molta attenzione all’intera-

zione tra funzione, colore e materiali. Nei pacchetti interni Style, i colori corrispondono alla verniciatura esterna, e la tonalità Electric White aggiunge un tocco di classe. Un dettaglio particolarmente accattivante si trova nei rivestimenti laterali e dei sedili della versione a cinque posti, dove sono impresse le sagome stilizzate dell’ID. Buzz in rilievo. L’illumi-

nazione ambientale a dieci colori è di serie; una variante con 30 colori è disponibile. La sostenibilità ha avuto un ruolo fondamentale nella scelta dei materiali dell’ID.Buzz. Gli interni sono completamente privi di pelle animale e alcuni rivestimenti hanno un tessuto il cui filato è composto da bottiglie in PET riciclate e plastica recuperata dal mare.

VOLKSWAGEN VEICOLI INDUSTRIALI Innovazioni sull’Amarok in arrivo

Il design diventa molto più dinamico Il pick-up premium della Volkswagen Veicoli Commerciali festeggerà a fine anno la sua nuova generazione. Gli interni presentano un ulteriore punto di forza. Il display diventa verticale offrendo una migliore visione d’insieme e ampie possibilità di controllo.

I

di Lino Sinari Verona

mportanti novità si accompagna la nuova generazione dell’Amarok, veicolo di grande successo fin dal debutto della sua prima apparizione avvenuto nel dicembre del 2019. Il nuovo pick-up premium della Volkswagen Veicoli Commerciali con il nuovo cockpit digitale e un display (con schermo da 10 a 12 pollici) che si allunga verticalmente sopra la console centrale, offre una migliore visione d’insieme e un più facile accesso ai comandi. Volkswagen Veicoli Commerciali utilizza nell’Amarok un mix di funzioni digitali, pulsanti e/o interruttori rotanti configurati in modo ergonomico e intuitivi da usare. Nel mondo del nuovo Amarok entrano anche oltre 30 sistemi di assistenza alla guida, che possono essere configurati tramite il display. Più di

20 si trovano per la prima volta nella gamma Amarok. Tra questi, il “Lane Assist & Lane Change System” (assistenti al mantenimento e al cambio di corsia), “Light Assist” (Dispositivo assistenza abbaglianti), “Predictive Adaptive Cruise Control” (Cruise Control adattivo con lettura dei segnali stradali) e il sistema “Area View” (monitoraggio dell’area circostante durante le operazioni di parcheggio). Le possibilità di interazione tra gli utenti del veicolo e il pick-up, come ad esempio l’utilizzo dei servizi digitali online “We Connect Navigation”, il funzionamento del Climatronic, l’infotainment, il sistema di navigazione, l’assistenza al parcheggio e l’esclusivo sistema audio premium (a seconda della configurazione), possono essere facilmente gestiti tramite il pannello di controllo centrale. Sotto il display sono presenti ulteriori comandi che permettono di

Volkswagen VC utilizza nell’Amarok un mix di funzioni digitali, pulsanti e/o interruttori rotanti configurati in modo ergonomico.

accedere in modo rapido e diretto ad alcune delle numerose funzioni. Oltre al già presentato “IQ. Light” e alla vistosa scritta “Amarok” sul portellone posteriore,

anche il nuovo display verticale al centro della console è un’altra tra le numerose caratteristiche di design e di ingegneria del nuovo pick-up della Volkswagen Veicoli

Commerciali messo in risalto in un vero e proprio stile cinematografico. Finora sono state vendute oltre 830.000 unità dell’Amarok in Europa, Sud America, Sudafrica e Oceania. I punti di forza del pick-up premium di successo della Volkswagen Veicoli Commerciali sono: i sistemi di trazione eccellenti, elevate capacità di carico, funzionalità e un design che fa la sua bella figura sia su strada che off-road. Il marchio di Hannover sta sviluppando ulteriormente questi punti di forza con la nuova generazione. Il nuovo Amarok sarà lanciato a partire dalla fine del 2022 nei primi Paesi con cabina doppia e quattro porte (DoubleCab), e in altri mercati con cabina singola a due porte (SingleCab).


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

XIV

ZERO EMISSION

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

GRUPPO KOELLIKER Occhi puntati sul pick-up Maxus T90 e il van a 3 ruote Wuzheng 3MX Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

La sostenibile consapevolezza di essere elettrico

ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Marco Saltalamacchia, Presidente del Gruppo Koelliker, dichiara: “Abbiamo scelto il palcoscenico del Transpotec Logitec per presentare per la prima volta ufficialmente la nostra gamma Professional, tra cui spiccano le première di due nuovi veicoli 100 per cento elettrici tecnologicamente all’avanguardia: T90 e 3MX. Un’offerta diversificata di mezzi grazie ai quali puntiamo a diventare un partner di valore per le aziende e gli enti che desiderano fare scelte di mobilità più consapevoli e sostenibili, contribuendo ad accelerare la transizione verso una mobilità più ecologica”. di Fabio Basilico Verona

A

l Transpotec Logitec 2022 non sono mancati i veicoli commerciali. Il Salone dei Trasporti e della Logistica di Milano è stata la vetrina internazionale scelta dal Gruppo Koelliker per

Il pick-up Maxus T90 e, in basso, il compatto tre ruote Wuzheng 3MX: sono le ultime proposte green di Koelliker.

l’anteprima nazionale di due nuovi veicoli 100 per cento elettrici che vanno ad arricchire la gamma distribuita dallo storico importatore italiano: T90 è il pick-up di Maxus, l’innovativo brand di veicoli commerciali leggeri a motore elettrico noto

a livello mondiale, appartenente alla cinese Saic Motor, e 3MX, il veicolo elettrico a tre ruote di Wuzheng, costruttore cinese che vanta oltre 50 anni di esperienza nel settore. Maxus T90 è un unicum nel panorama nazionale, oltre a essere il primo pick-up elettrico importato dal Gruppo Koelliker. Lungo 5.365 mm, largo 1.900 mm e alto 1.809 mm, con un passo di 3.155 mm, T90 dispone di una batteria da 88,55 kWh, che può essere caricata rapidamente dal 20 all’80 per cento in soli 45 minuti, utilizzando un sistema di ricarica a corrente continua (DC). L’autonomia è di ben 535 km. 3MX, il veicolo commerciale elettrico a tre ruote di Wuzheng, caratterizzato da una portata utile massima di 1.000 kg e un’autonomia di 174 km, è proposto in tre versioni: Chassis, Box e Pick-up. Ideale per numerosi impieghi, 3MX offre un’operatività silenziosa e pulita alle aziende che operano nell’ambito della logistica e dei servizi urbani, in

agricoltura e nello street food. I due nuovi modelli fanno parte dell’offerta Professional del Gruppo Koelliker, che può contare anche su eDeliver 3 ed eDeliver 9, i furgoni a zero emissioni di Maxus. Mezzi commerciali agili, pratici e spaziosi, ideali per le consegne ultimo miglio in città, che stanno riscuotendo un enorme successo nel panorama italiano perché consentono di muoversi con serenità e senza limitazioni. DNA D’AVANGUARDIA Marco Saltalamacchia, Presidente del Gruppo Koelliker, dichiara: “Abbiamo scelto il palcoscenico del Transpotec Logitec per presentare per la prima volta ufficialmente la nostra gamma Professional, tra cui spiccano le première di due nuovi veicoli 100 per cento elettrici tecnologicamente all’avanguardia: T90, il pick-up elettrico di Maxus, prima vettura di questo genere a emissioni zero a sbarcare nel nostro Paese, e 3MX,

Veicoli di Riolo nella Rete Dif

Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record”

Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

Gruppo Spinelli, BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui

Basilico a pagina 27

KÖGEL

B

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

ESPOSITO

Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

NOVAMEC NELLA RETE FORD TRUCKS

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona.

Q

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

REALTRAILER-KRONE

Trainato, le novità Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra!

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente.

veicolo commerciale a tre ruote agile, versatile e silenzioso. Un’offerta diversificata di mezzi grazie ai quali puntiamo a diventare un partner di valore per le aziende e gli enti che desiderano fare scelte di mobilità più consapevoli e sostenibili, contribuendo ad accelerare la transizione verso una mobilità più ecologica”. La lunga esperienza di Koelliker si unisce oggi alla capacità di portare una nuova mobilità attraverso la selezione di marchi full-electric tra cui Aiways, Karma, Maxus, Seres, Weltmeister e Wuzheng, di cui supporta lo sviluppo commerciale e con cui desidera accompagnare gli automobilisti nella transizione elettrica, facendo leva sulle competenze di oltre 300 professionisti e di una rete di dealer che operano a livello locale, oltre che di una divisione Fleet & Business che si occupa della vendita e della creazione di allestimenti specifici per Ministeri, enti pubblici, aziende e grandi gruppi industriali. All’interno del Gruppo è presente, infine, Autotrade & Logistics, società con sede a Livorno, operante da oltre 15 anni nel settore della Logistica Automotive, provvista di oltre 700mila mq di siti specializzati per la gestione delle vetture. Maxus è il marchio di veicoli commerciali leggeri parte di SAIC Motors, terzo tra i cinque grandi costruttori automotive cinesi. Basata a Shanghai, SAIC Maxus Automotive Co. è nata dall’acquisto, nel 2010, della società inglese Leyland DAF Vans. La gamma include anche MPV, SUV e pick-up elettrici. Wuzheng Europe è una filiale di Wuzheng Group, marchio globale leader nel settore dei veicoli commerciali e agricoli con milioni di utenti finali, tra cui le principali società di logistica cinesi. Fondata nel 2020 e con sede ad Atene, in Grecia, Wuzheng Europe supporta la transizione regionale verso i veicoli elettrici grazie a una presenza sul campo che offre un’esperienza di vendita e post-vendita di alto livello a clienti, concessionari e aziende. Altieri a pagina 44

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

Servizio a pagina 28

Altieri da pagina 46

SIFÀ Maxi fornitura di cento nuove XEV YOYO a Enjoy di Eni

Torino avamposto del car sharing elettrico I

nizia da Torino una nuova fase della mobilità condivisa di Enjoy, il car sharing di Eni, la cui flotta diventa anche elettrica grazie all’introduzione delle nuovissime XEV YOYO, le city car full electric fornite da SIFÀ, Società Italiana Flotte Aziendali. Un’iniziativa che avvalora ulteriormente l’impegno dell’azienda di Noleggio a Lungo Termine del Gruppo BPER Banca per lo sviluppo di una mobilità più green, responsabile ed “etica”. A fine maggio, infatti, il servizio di car sharing elettrico è stato presentato nella sede del Comune in Piazza Palazzo a Torino, città in cui sarà possibile noleggiare – tramite l’App Enjoy – una delle 100 nuovissime XEV YOYO verde

lime che andranno a implementare la flotta Enjoy composta già da 300 veicoli tra auto e cargo. Questa importante iniziativa ha preso vita grazie alla collaborazione tra Eni e XEV – Casa automobilistica fondata a Torino nel 2018 – che associa i vantaggi della mobilità elettrica in città alla comodità del car sharing free floating, che consente di avviare e terminare i noleggi in qualsiasi luogo all’interno dell’area di copertura Enjoy, senza punti predefiniti di prelievo o riconsegna. Inoltre, Enjoy assicura ai suoi clienti la possibilità di spostarsi liberamente in città senza timore di rimanere con poca autonomia in quanto le city car YOYO saranno sempre disponibili

con una ricarica della batteria superiore al 30 per cento. Un’offerta che si avvale inoltre della rete delle stazioni di servizio Eni, presso le quali si potrà effettuare il cambio delle batterie delle nuove XEV YOYO Enjoy, che sono predisposte per il “battery swapping”, ovvero la sostituzione di batterie scariche con batterie cariche che è possibile realizzare in pochi minuti. L’arrivo delle city car XEV YOYO rappresenta un ulteriore passo in avanti verso una mobilità più sostenibile e pulita, che coinvolgerà non

Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Assistenza al top

solo la città di Torino ma anche gli altri centri urbani in cui Enjoy conta oltre un milione di clienti, come Milano, Bologna, Firenze e Roma dove il car sharing elettrico verrà introdotto nei prossimi mesi.

Allegato inserto sul mondo dei veicoli commerciali


FRAIKIN / Riorganizzazione nelle vendite, al timone del team Luigi Beccalli VEGA DAY / Fiat Ducato “Ralla d’Oro”, De Rosa “Personaggio dell’Anno”

IDLE I M ONDO T R A S P O RT I Vega Editrice - Monza, Italy - Anno XXXI - N. 303 - Ottobre 2021 - Euro 5,00

Mensile di Politica, Economia, Cultura e Tecnica del Trasporto - FONDATO

E DIRETTO DA

ATTUALITÀ

N° 311 / Luglio-Agosto 2022

XV

PAOLO ALTIERI

LA CONCESSIONARIA TOSCANA ENTRA IN UNA NUOVA ERA

TOYOTA PROFESSIONAL Gamma green più ampia con Proace City Electric e Verso Electric Giuseppe Barelli, Toscandia esempio di dealer vincente

Dopo il recente lancio dei furgoni di medie dimensioni Proace Electric, l’arrivo dei furgoni compatti City Electric rafforza NOVAMECla NELLA RETE FORD TRUCKS BISSOLI NEL SEGNO DI IVECO S-WAY B posizione delQbrand Toyota Professional nel mercato italiano degliAllegato Iveco con Spinosa Combinati con Tip Fonzi, c’è squadra! Assistenza al top inserto LCV. La nuova gamma sul mondo dei veicoli commerciali offre ai clienti una scelta di modelli che si adatta a ogni tipo di esigenza: due varianti, Van e Verso, da cinque a sette posti, proposte nelle versioni Medium (4,4 m) e Long (4,75 m). La versione Van, rinnovata per il Model Year ’23, si articola su due allestimenti: Active e Comfort. La versione Verso, anch’essa rinnovata per il Model Year ’23, è invece composta da tre allestimenti: Lounge, Executive e Luxury. ESPONENTE DELLA SECONDA GENERAZIONE DELLE FAMIGLIE DEI SOCI FONDATORI (I FRATELLI LORIS

E LIDO BINDI, LUCIANO BARELLI, DAVID PICCINI), GIUSEPPE BARELLI INSIEME A ROBERTO BENEDETTI E

PAOLO PICCINI DAL 2011 GUIDA LA CONCESSIONARIA SCANIA, VOLKSWAGEN, NISSAN, ISUZU

E GIOTTI VICTORIA NATA NEL 1976. CRESCIUTO TRA MAGAZZINO E CONTABILITÀ, CON UNA STRAORDINARIA PASSIONE PER L’INFORMATICA, È OGGI PROTAGONISTA DI UNA SCELTA DECISIVA: LA RIORGANIZZAZIONE

AZIENDALE IN LINEE DI BUSINESS E MIDDLE MANAGEMENT RICOPRENDO IL RUOLO DI AMMINISTRATORE DELEGATO. Massimiliano Campanella da pagina 4

Poste Italiane Spa -Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art.1, comma 1, DCB Milano

NETWORK

Veicoli di Riolo nella Rete Dif Basilico a pagina 26

INTERVISTA A KUCHTA

“Man e Neoplan, quote da record” Campanella a pagina 62

AUTOVEICOLI ERZELLI

Gruppo Spinelli, svolta con Scania Altieri a pagina 24

MERCEDES-BENZ

La transizione energetica è qui Basilico a pagina 27

KÖGEL

Trainato, le novità

Altieri a pagina 44

OFFICINE BRENNERO / Consegnate 15 unità all’azienda veronese

ROSSI VEICOLI / Anche in Abruzzo assistenza al primo posto

issoli Autotrasporti, affermata società veronese specializzata nel trasporto nazionale e internazionale di merce pericolosa, in particolare gas tecnici, rinnova la sua fiducia, mai crollata, in Iveco e in Officine Brennero. Sono 15 i nuovissimi S-Way che, presso la sede di Verona della concessionaria Iveco per le province di Trento, Verona e Mantova, sono stati consegnati a Roberto e Paolo Bissoli, imprenditori appassionati e competenti che da sempre si affidano

uando il punto di forza di un affermato dealer è l’ampia e articolata gamma di servizi post-vendita, il rafforzamento del network di centri assistenziali è una priorità assoluta. È quanto sta facendo il management della concessionaria umbra Rossi Veicoli per il brand Ford Trucks. Dealer da anni ampiamente riconosciuto per la rappresentanza Mercedes-Benz a 360 gradi (dalle vetture Mercedes-Benz, AMG e Smart ai van della Stella fino ai truck, compresi Unimog e Fuso), Rossi Veicoli ha messo

ESPOSITO

al marchio Iveco. Alla consegna era presente, tra gli altri, Alberto Aiello, Amministratore delegato di Officine Brennero. La fornitura prevede 8 veicoli a LNG e 7 con motore Cursor 11 da 460 cv, nell’ambito di una stretta collaborazione con il marchio Iveco che passa anche dall’aftermarket: per l’assistenza il team Bissoli ha come riferimento l’officina SG di Affi, alle porte di Verona. Servizio a pagina 16

SPACE LOGISTIC

Servizio da pagina 6

Basilico a pagina 18

REALTRAILER-KRONE

Servizio a pagina 28

Quando l’anima è cittadina

tutta la sua expertise al servizio del l’offensiva di Ford Trucks, marchio ultimo arrivato nel gruppo delle grandi del settore trasporti e già in progressiva ascesa sul mercato italiano. Offensiva che pone il servizio post-vendita al centro di una strategia che, accanto alle normali attività di vendita, intende soddisfare al meglio le richieste della clientela con un’assistenza premium puntuale ed efficiente. Servizio a pagina 8

TMT INTERNATIONAL

Altieri da pagina 46

Totyota rilancia sul green e presenta due modelli al cento per cento elettrici sotto le insegne dell’iconico furgone Proace: City Electric e City Verso Electric.

di Fabio Basilico Roma

T

oyota Professional rilancia sul green e presenta due nuovi modelli 100 per cento elettrici sotto le insegne Proace: si tratta di Proace City Electric e di Proace City Verso Electric. Il lancio segna un significativo passo in avanti per Toyota Professional, dopo il recente lancio dei furgoni di medie dimensioni Proace Electric; in definitiva, l’arrivo dei furgoni compatti City Electric rafforza la posizione del brand Toyota Professional nel mercato italiano degli LCV. Insieme al pick-up Hilux e al van medio Proace, la rinnovata gamma di veicoli commerciali leggeri Toyota vanta una presenza su circa il 60 per cento del mercato LCV. La nuova gamma, sviluppata in collaborazione con Stellantis, offre ai

clienti una scelta di modelli che si adatta a ogni tipo di esigenza grazie alla presenza di due varianti, Van e Verso. Proace City Electric è disponibile in versione Short (4.403 mm) e Long (4.753 mm), quest’ultima con passo aumentato a 2.975 mm rispetto ai 2.785 mm di base. Per quanto riguarda la tipologia di carrozzeria, Proace City Electric è disponibile in configurazione van con superfici pannellate o trasporto passeggeri Verso. Sia la versione corta che quella lunga hanno un’area di carico abbastanza grande da ospitare due Europallet. I rispettivi volumi di carico sono 3,3 e 3,9 mc, mentre il carico utile di 700 kg è ai

vertici della categoria. Arriva fino a 750 kg la capacità di traino con rimorchio frenato. PER FLOTTE E PMI Alimentato da un motore da 100 kW (coppia di 260 Nm) e da una batteria da 50 kWh, Proace City Electric garantisce un’autonomia compresa tra 260 e 280 chilometri. Compatibile con colonnine fino a 100 kW, il veicolo può ottenere l’80 per cento della carica in 45 minuti. La nuova gamma si adatta perfettamente alle flotte e alle piccole imprese che necessitano di veicoli pratici e affidabili che consentano loro di accedere alle zone a traffico

limitato e di fare significativi passi in avanti verso la carbon neutrality delle loro attività commerciali. Il nuovo E-toggle, che troviamo al posto della tradizionale leva del cambio, permette dunque di selezionare la marcia (Park, Reverse, Neutral, Drive e Regenative Braking per il recupero dell’energia) e una delle tre modalità di guida: Power (massima potenza), Normal (comfort e potenza all’80 per cento), Eco (massima efficienza e autonomia). La versione Van, rinnovata per il Model Year ’23, si articola su due allestimenti: l’entry level Active, che offre già equipaggiamenti di livello superiore, tra cui il pacchetto di sistemi di sicurezza attiva Toyota Safety Sense, radio con bluetooth, climatizzatore, sensori di parcheggio posteriori e On Board Charger da 11 kW. Al vertice della gamma troviamo l’allestimento Comfort, che aggiunge sistema multimediale con schermo da 8” e smartphone integration, sensori di parcheggio anteriori, sensore pioggia, fari fendinebbia e il pratico Smart Cargo che aggiunge ulteriore volume di carico. La versione Verso, anch’essa rinnovata per il Model Year ’23, è invece composta da tre allestimenti: la versione d’ingresso Lounge, equipaggiata con Toyota Safety Sense, sistema multimediale con schermo

da 8” e smartphone integration, climatizzatore, sensori di parcheggio posteriori e On Board Charger da 11 kW; la versione Executive, nel cuore della gamma, con sensori di parcheggio anteriori, digital cockpit da 10”, navigatore satellitare, specchietti elettrici con Blind Spot Monitor e sensore pioggia; al vertice c’è l’allestimento Luxury, disponibile solo in configurazione Short L1, che aggiunge alla già completa Executive il tetto panoramico, il wireless charger, i cerchi in lega da 17”, lo Smart Entry & Start e il Toyota Traction Select. La gamma Proace City Electric beneficia inoltre del programma Toyota Relax, che garantisce la vettura per 10 anni o 250mila km a fronte della regolare manutenzione presso la rete Toyota. La batteria viene invece garantita per 8 anni o 160mila km al 70 per cento della capacità. Proace City Electric è ordinabile presso i concessionari Toyota con prezzi chiavi in mano a partire da 37.097 euro per la variante Van a porta singola in configurazione Short e da 39.850 euro per la variante Verso in configurazione Short. La promo di lancio prevede uno sconto che va da 5.900 euro a 6.400 euro per la configurazione Van e da 5.150 euro a 6.450 euro per la versione Verso.

Premiere italiana Il nuovo pick-up Hilux AT33 Arctic Trucks

TOYOTA PUNTA SULL’OFF-ROAD ESTREMO

T

oyota Professional introduce per la prima volta in Italia il pick-up Hilux AT33, allestimento speciale in serie limitata rivolto all’off-road estremo sviluppato in collaborazione con l’azienda islandese Arctic Trucks, specializzata nella preparazione di veicoli in grado di esplorare le zone più inospitali del Pianeta. Legata a doppio filo con Toyota sin dagli anni’90, Arctic Trucks ha preparato Hilux che hanno conquistato diversi primati nell’arco di numerose spedizioni. Nel 2007, infatti, Hilux Arctic Trucks è stato il primo veicolo a raggiungere il Polo Nord Magnetico, mentre nel 2010 ha conquistato il record per aver raggiunto il Polo Sud nel più breve tempo possibile. Hilux AT33 nasce sulla base del rinomato Hilux Invincible Double Cab in motorizzazione 2.8D con trasmissione automatica. Ne eredita gli equipaggiamenti tipici di vettura premium, quali il sistema multimediale con

navigatore satellitare, Smartphone Integration e impianto audio JBL a 9 altoparlanti, climatizzatore automatico bi-zona, Toyota Safety Sense, Panoramic View Monitor con visuale a 360°, sensori di parcheggio anteriori e posteriori e interni in pelle traforata. Gli interventi di Arctic Trucks hanno riguardato principalmente la parte meccanica della vettura, per esaltarne le già elevate capacità fuoristradistiche. Nello specifico troviamo un assetto dedicato sviluppato in collaborazione con Bilstein, pneumatici All-Terrain BF Goodrich da 33” con doppia valvola, piastra paramotore in alluminio e parafanghi anteriori e posteriori maggiorati. Il nuovo assetto in particolare ha migliorato ulteriormente le caratteristiche da fuoristrada di Hilux, incrementandone gli angoli di attacco (+4°) di uscita (+2°) e la profondità di guado (+45 mm), senza comprometterne tuttavia la stabilità e il confort di guida

su strada. All’esterno spicca la forte personalizzazione estetica, con cerchi in lega da 17” neri e design specifico, badge Arctic Trucks su portiere e portellone, grafiche laterali con logo AT stilizzato sulle fiancate e infine paraspruzzi e pedane laterali specifiche AT. Disponibile esclusivamente in verniciatura “Oxide Bronze”, Hilux AT33 è già acquistabile presso la rete di concessionari Toyota Professional in soli 80 esemplari numerati al prezzo di 56.350 euro, IVA e messa su strada eslcuse.

Ogni Hilux AT33 è identificato da una targhetta personalizzata all’interno dell’abitacolo con il numero progressivo dell’esemplare ed è accompagnato da un certificato di autenticità di Arctic Trucks.


02398-20_SIFA_ADV_MONDO_TRASPORTI_255x390_EXE.indd 1

16/07/20 10:24