__MAIN_TEXT__

Page 1

19A GIORNATA LBA Enerxenia Arena Domenica 7 febbraio Ore 16:00

vs

Match Match Program Program Ufficiale Ufficiale -- Edito Edito da da Sunrise Sunrise Media Media -- numero numero 931 921 del del 44 febbraio febbraio 2021 2021 Aut. Aut. del del trib. trib. di di Varese Varese n. n. 345 345 del del 09-02-1979 09-02-1979 -- Direttore Direttore Responsabile: Responsabile: Michele Michele Marocco Marocco


RINFRANCATI DALLA VITTORIA CONTRO BRINDISI VARESE È PRONTA AD AFFRONTARE CREMONA

Una gara che non è come tutte le altre di Matteo Gallo

La Pallacanestro Varese è riuscita nell’impresa di tornare alla vittoria, dopo sei sconfitte consecutive, contro Brindisi e ora è pronta per affrontare Cremona che non è una gara come le altre. Non lo è perchè quando si affrontano due squadre lombarde non è mai una sfida banale. Vuoi per i mille campanilismi, vuoi perchè, non ce ne voglia l'Emilia Romagna, è una regione in cui il basket è molto diffuso con cinque province in serie A e altre cinque squadre in A2, e vuoi perchè trovare gli intrecci è un attimo. Da quel Meo Sacchetti che tanto ha fatto bene in quel di Cremona fino al secondo posto nel campionato 2018/19 con la squadra

SEGUE >

2


3


Concessionaria Ufficiale VARESE

Viale Valganna, 35 Tel. 0332 286550

NIPPO MOTORS

GRANDATE (CO)

Via IV Novembre, 4 Tel. 031 564442

OLGIATE OLONA

Corso Sempione, 84 Tel. 0331 1260172


< SEGUE

di Crawford e Sanders che vinse la Coppa Italia e che a Varese ha lasciato tanti ricordi. Quel Meo sacchetti che ciclicamente viene chiamato in causa come possibile possessore della panchina biancorossa dai supporters bosini. O Attilio Caja, da cui Varese si è burrascosamente se-

La Pallacanestro Varese è riuscita nell’impresa di tornare alla vittoria, dopo sei sconfitte consecutive, contro Brindisi e ora è pronta per affrontare Cremona che non è una gara come le altre

SEGUE >

Gli Arbitri Alessandro Vicino, Guido Giovannetti (nella foto) e Sergio Noce sono gli arbitri che dirigeranno il match tra la Pallacanestro Openjobmetis Varese e la Vanoli Basket Cremona, valida per la diciannovesima giornata del campionato di LBA. Il primo, quest’anno, ha già incrociato i biancorossi in tre occasioni: le sfide casalinghe in Supercoppa Italiana contro Milano e Brescia (la prima persa per 110 a 77, la seconda vinta per 102 a 100) e quella in campionato contro Roma vinta con il risultato di 98 a 88 (match poi annullato a causa del fallimento della formazione capitolina). Il secondo ha “fischiato” Ferrero e compagni nel corso dei ko a Cantù di Supercoppa (81-72) e a Sassari in campionato (104-82). Per Noce, infine, si tratta del primo match stagionale al cospetto della formazione varesina; lo scorso anno, invece, era presente nel largo successo della Openjobmetis sul campo di Trieste (92-62). 5


6


In questa partita ci si gioca una bella fetta di domani: per Varese per rientrare in gioco nella battaglia salvezza, per Cremona per dire addio alla suddetta battaglia

< SEGUE

parata in settembre che sulla panchina cremonese si è seduto a più riprese. La prima volta nel 2009/10 per salvare la Vanoli dopo l'esonero di Cioppi, la seconda sempre di rincorsa nel 2011/12 al posto di Tomo Mahoric dopo 6 giornate con l'avventura che si concluse alla decima giornata del campionato seguente con l'esonero. Strade che si incrociano non solo per gli allenatori, ma anche per i giocatori. Un figlio di Varese ha disputato grandi stagione in quel di Soresina – che poi divenne Cremona – ovvero Marco Passera. Guardiamo, però, al presente dove Fabio Mian è un ex che ha lasciato Varese per divenire grande. Dopo il quinquennale firmato nell'estate 2009, Mian non ebbe mai veramente spazio in casa biancorossa. La discesa prima a Bari, poi in A2 con Agrigento per tornare in A con ruoli, responsabilità e presenze totalmente diverse indovinate un po' con chi? Sì, con Cremona. Tre anni prima dal 2014 al 2017, poi il ritorno in questa stagione con le migliori

cifre della carriera: 9,5 punti in 26' e il 36% da 3. Siamo certi che vorrà fare uno scherzetto alla sua ex squadra. Al di qua del guado Michele Ruzzier e Niccolò De Vico. Mulo triestino, il play varesino ha disputato tre stagioni a Cremona acquisendo sempre maggiori responsabilità e la stima e la fiducia di coach Meo Sacchetti – nome già citato che torna nella nostra storia – che lo ha inserito nella lista allargata per le prossime partite della Nazionale italiana. Per l'ala monzese una sola annata sotto il Torrazzo: quella dello scorso campionato chiuso dopo 20 giornate a 5,1 punti e solo il 25% da 3 punti. Anche loro avranno una gran voglia di fare bene davanti alla loro ex squadra. Perchè come la si veda, in questa partita ci si gioca una bella fetta di domani: per Varese per rientrare in gioco nella battaglia salvezza, per Cremona per dire addio alla suddetta battaglia. Le sfide tra lombarde non sono mai banali. Ve l'avevamo detto? 7


A TU PER TU CON IL PREPARATORE ATLETICO SILVIO BARNABÀ

Una squadra con la soglia di attenzione sempre al massimo di Alessandro Burin Arriva una gara fondamentale in casa Openjobmetis per mantenere vivo l’entusiasmo e dare seguito alla grande vittoria di pochi giorni fa contro Brindisi, ovvero quella contro la Vanoli Cremona, in programma domenica all’Ener9 SEGUE >


Quella con Cremona è una sfida che deve dare risposte sulla tenuta mentale, ma soprattutto fisica, di un gruppo che arriva da un lungo periodo di inattività, reso ancora più complicato dalle conseguenze che il covid-19 < SEGUE

xenia Arena con palla a due alle 16:00. Una sfida che deve dare risposte sulla tenuta mentale, ma soprattutto fisica, di un gruppo che arriva da un lungo periodo di inattività, reso ancora più complicato dalle conseguenze che il covid-19 porta sul fisico degli atleti. Ma per capire approfonditamente quali sono le conseguenze che si verificano sul corpo dei giocatori e soprattutto quali modalità e tempi di recupero vengono messe in campo dallo staff varesino per riportare in forma la squadra, il

preparatore atletico biancorosso Silvio Barnabà fa un quadro dettagliato e completo della situazione, che chiarisce in quali difficoltà la Opejobmetis stia affrontando questo momento cruciale della stagione. Che squadra ha ritrovato al rientro dopo più di un mese di stop forzato? “Per rispondere a questa domanda ci sono due aspetti fondamentali da tenere in considerazione: uno è quello psicologico e l’altro fisico. Per quanto riguarda il primo SEGUE >


< SEGUE

aspetto, io, come il resto dello staff, siamo rimasti molto sorpresi dal livello di concentrazione, voglia e carica che ogni giocatore colpito dal Covid, chi prima chi dopo, ha dimostrato e sta dimostrando in questi giorni. Ci tengo a dire come i ragazzi diano sempre il 100% in settimana e questa è una particolarità che non capita spesso perché durante l’anno si rischia che la fame venga meno. Io, invece, vedo la soglia di attenzione sempre al massimo. Dal punto di vista fisico, come il Covid ci ha insegnato con le esperienze delle altre squadre, abbiamo trovato dei ragazzi

colpiti da un’inattiva sportiva prolungata che porta ad una perdita di massa magra, un’incapacità di forza e una perdita della resistenza specifica”. Nella conferenza stampa seguita alla sconfitta contro Cantù, coach Bulleri ha parlato di allenamenti che durano 25-30 minuti. A fronte di questo come sta avvenendo la ripresa e come il lavoro settimanale viene impostato in questa situazione? “La problematica principale al rientro, in particolare dopo questa SEGUE >

11


< SEGUE

malattia che ha portato deficit in ogni parte del sistema muscolare dei ragazzi, è un sovraccarico a livello tendineo perché la muscolatura non riesce a sopportare quella che è la fatica e questo va ad incidere sulle performance in termini di esplosività e reattività. Per tale motivo, adesso ogni giorno siamo in sala pesi cercando di far salire i livelli di forza, per far sì che alla richiesta di cambi di direzione, accelerazione, decelerazione, i giocatori abbiano una struttura miotendinea sufficiente a non subire infortuni. Da qui deriva la frase del coach, che si riferiva alla parte agonistica”.

In questo momento il giocatore cala nell’ultima fase della gara perché manca una base di resistenza che possa sopperire a tutti gli input che l’attività richiede

Quali sono gli infortuni che si possono verificare più facilmente e se tutto questo lavoro di pesi può appesantire i giocatori durante la gara? “Non c’è una distinzione ampia tra gli infortuni più comuni. Può verificarsi un infortunio a causa di una poca condizione miotendinea, opSEGUE >

Askit General Contractor organizza il team di professionisti e artigiani, i contatti con la banca e le pratiche per ottenere l’Ecobonus110% su interventi caldaia, serramenti, impianto fotovoltaico, cappotto e cogenerazione

Riqualificazione con ECOBONUS110%? Con noi è semplice!

Contattaci per informazioni al 329 6894063


Chi ha fatto meno giorni di positività, come Luis Scola, ha presentato una condizione fisica migliore rispetto a chi invece ha avuto una degenza lunga

< SEGUE

pure, pur in buona condizione miotendinea, si possono avere altri fastidi come distorsioni o infortuni muscolari, legati ad una perdita di coordinazione. Entrambi i casi sono comunque legati ad un lungo periodo di inattività. Per quanto riguarda il lavoro di pesi e forza in pale-

14

stra, l'abbiamo strutturato in modo tale che ogni giorno si vada a compensare in maniera corretta il lavoro sui muscoli, lavorando su carichi pesanti, ginnastica propriocettiva, core, movimenti balistici, in un connubio che giorno per giorno è volto a dare la giusta forma fisica ai giocatori atto ad evitare il sovraccarico. In questo momento il giocatore cala nell’ultima fase della gara perché manca una base di resistenza che possa sopperire a tutti gli input che l’attività richiede. Da qui deriva la scelta di mettere sedute di pesi ogni giorno, per allenare parti diverse, cercando di recuperare il prima possibile tutta la parte di forza”.

SEGUE >


16


All’interno della squadra siamo tutti rientrati dal covid con tempi diversi quindi queste tempistiche vanno calcolate singolarmente per ogni giocatore. Purtroppo ci è capitata questa brutta situazione in un momento cruciale della stagione < SEGUE

Quali giocatori ha trovato maggiormente colpiti al rientro dal Covid? Si può quantificare un lasso di tempo utile al recupero completo della condizione fisica per la squadra? “I giocatori hanno tutti avuto rientri diversi. E’ chiaro che chi ha fatto meno giorni di positività, come Luis Scola, ha presentato una condizione fisica migliore rispetto ad esempio Anthony Morse che invece ha avuto una degenza lunga. Oppure giocatori più atletici come Strautins, Beane o De Nicolao avranno maggior velocità di recu-

pero rispetto ad un giocatore meno atletico come Ferrero. Per quanto riguarda i tempi di recupero il rapporto è sempre 1 a 1, quindi se si è stati fuori un mese ci vorrà altrettanto tempo per recuperare. Il problema è che all’interno della squadra siamo tutti rientrati con tempi diversi e quindi queste tempistiche vanno calcolate singolarmente per ogni giocatore. Purtroppo ci è capitata questa brutta situazione in un momento cruciale della stagione, ma faremo di tutto per disputare al meglio le gare che mancano”.


Roster

N° #2 #3 #4 #5 #7 #10 #12 #15 #19 #21 #23

ATLETA Anthony Beane Anthony Morse Luis Scola Giovanni De Nicolao Ingus Jakovičs Michele Ruzzier Artūrs Strautiņš John Egbunu Niccolò De Vico Giancarlo Ferrero Toney Douglas

PALLACANESTRO VARESE Ruolo Guardia Centro Centro Playmaker Play/Guardia Playmaker Ala Centro Ala Ala Guardia

Anno Nasc. 06/05/1994 13/04/1994 30/04/1980 10/06/1996 18/04/1993 09/02/1993 23/10/1998 31/10/1994 19/07/1994 29/08/1988 16/03/1986

Organigramma Presidente Vicepresidente Consigliere General Manager Direttore sportivo Resp. operativo Prima Squadra CFO Responsabile amministrazione Direttore commerciale Resp. marketing ed eventi Resp. stampa e comunicazione Resp. segreteria e relazioni esterne Resp. biglietteria e merchandising

Marco VITTORELLI Giuseppe BOGGIO Antonio BULGHERONI Andrea CONTI Mario OIOLI Massimo FERRAIUOLO Giorgio PELLEGATTA Luana LATINI Marco ZAMBERLETTI Luca PIONTINI Marco GANDINI Raffaella DEMATTÈ Luca MAFFIOLI

Alt. (cm) 188 203 206 191 186 183 198 208 200 198 188

Peso (kg) 86 103 109 79 77 80 100 111 93 97 88

Naz. Sport USA USA SPA ITA LVA ITA ITA NGA ITA ITA USA

Staff

Capo Allenatore Assistente Assistente Resp. scouting Preparatore Atletico Medico sociale Medico ortopedico Osteopata Fisioterapista Fisioterapista

Massimo BULLERI Vincenzo CAVAZZANA Alberto SERAVALLI Matteo JEMOLI Silvio BARNABÀ Michele DE GRANDI Mauro MODESTI Angelo VETRALLA Davide ZONCA Matteo BIANCHI

19


I NUMERI Punti

Luis Scola David Logan D'Angelo Harrison Daulton Hommes Miro Bilan

Rimbalzi

Tyler Cain Jarvis Williams Miro Bilan Frank Elegar Derek Willis

Assist

Milos Teodosic Marco Spissu Sergio Rodriguez Giuseppe Poeta DeWayne Russell

del campionato

VA TVU BR CRE SS

20.3 19.6 19 18.6 17.8

PS CRE SS RE BR

9.1 8.6 8.5 7.9 7.9

BOV SS MIO CRE TVU

7.5 6.6 5.9 5.9 5.7

Turno odierno

Classifica 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15

Punti 30 22 22 22 22 18 16 16 14 12 12 12 12 10 8

Milano Brindisi Sassari Virtus Bologna Venezia Trieste Pesaro Treviso Reggio Emilia Fortitudo Bologna* Brescia* Trento Cremona Cantù Varese**

* una partita da recuperare ** due partite da recuperare

Prossimo turno

6/2 - 20:00 Fortitudo Bologna – Sassari

23/1 19:00 Reggio Emilia – Trento 83 - 74

7/2, 16:00 Varese – Cremona

24/1 12:00 Treviso – Milano

77 - 82

24/1 18:30 Pesaro – Cantù

107 - 83

7/2 - 12:00 Trieste – Brescia 7/2, 17:00 Trento – Pesaro

7/2, 18:30 Venezia – Cantu

7/2, 19:00 Treviso – Brindisi

7/2, 20:45 Reggio Emilia – Virtus Bologna

23/1 20:00 Virtus Bologna – Brescia 89 - 90 24/1 17:00 Venezia – Cremona 24/1 19:00 Trieste – Sassari

88 - 84

82 - 103

14/2 16:00 Varese – Fortitudo Bo. RECUPERO

Clicca qui per le statistiche complete 21


CAMPIONATO

OPENJOBMETIS VARESE HAPPy CASA BRINDISI

VARESE Beane 6 (3/5, 0/3), Morse 6 (2/2), Scola 14 (3/9, 2/3), De Nicolao 6 (2/4, 0/1), Jakovics 7 (2/2, 1/3), Ruzzier 8 (1/2, 2/2), Strautins 7 (2/3, 1/3), De Vico 3 (1/2, 0/5), Ferrero 2 (1/1), Douglas 17 (3/4, 2/6), Van Velsen ne, Virginio ne. Allenatore: Bulleri. 22

76 74

BRINDISI Motta ne, Krubally 2 (1/3), Zanelli 14 (3/3, 2/5), Visconti 2 (1/3, 0/2), Gaspardo 4 (2/2, 0/2), Thompson 6 (3/8, 0/4), Cattapan ne, Guido ne, Udom 11 (3/6, 1/2), Bell 14 (2/4, 2/8), Perkins 21 (10/14). Allenatore: Vitucci.


Ritorna al successo la Pallacanestro Openjobmetis Varese che batte Brindisi con il risultato di 76 a 74 in occasione del recupero della quindicesima giornata del campionato di LBA. Contro una Happy Casa rimaneggiata (assenti Harrison e Willis), i biancorossi, per la prima volta al completo dopo il focolaio Covid esploso ad inizio gennaio, si sono resi protagonisti di una gara orgogliosa che alla fine li ha premiati. Mattatore del match è stato Toney Douglas che negli ultimi 10’ di partita ha preso per mano i suoi spezzando l’equilibrio tra le due squadre e vanificando il rientro degli ospiti.

23


da 8. 990 H


Gli Avversari

IN ESTATE LA PAURA DI SPARIRE, ORA UNA SALVEZZA DA CONQUISTARE

Cremona, più viva che mai

di Matteo Gallo Cremona ha rischiato seriamente di non esserci al via di questa stagione. Invece, la Vanoli ha saputo ripartire, ha trovato in coach Galbiati un punto di partenza solido tanto che è di questi giorni la notizia del rinnovo fino

al 2023 sulla panchina cremonese e ha trovato in Flavio Portaluppi un saggio costruttore tanto che anche lui è stato recentemente rinnovato fino al 2023. Rotazioni a 8 per la Vanoli che ha in Daulton Hommes la stelSEGUE >

25


La Vanoli ha trovato in coach Galbiati un punto di partenza solido tanto che è di questi giorni la notizia del rinnovo fino al 2023 sulla panchina cremonese < SEGUE

la cometa. Giocatore anche lui con una storia molto particolare e, come tanti americani, giocava anche a football. Al terzo anno delle superiori parte il legamento crociato del ginocchio sinistro. Come se non bastasse, l'intervento va rifatto. Due stagioni perse. Chiunque avrebbe mollato la presa. Non Hommes che arriva al college da walk on, ovvero volontario ammesso, e finisce in Division II. Tanta voglia, tanti canestri e dopo la G League l'anno scorso l'arrivo a Cremona. Dicono abbia una grande capacità di apprendimento, guarda l'Eurolega e si confronta con coach Galbiati sulle partite viste. Di strada ne farà parecchio questo tiratore che viaggia a 18,6 punti a gara. Insieme a lui nel quintetto cremonese ci sono i due Williams, Jarvis e TJ. Quest'ultimo è un play guardia con tiro da fuori discontinuo che ha già incrociato Varese nei quarti di finale della Fiba Europe Cup con la maglia di SEGUE >

27


< SEGUE

La cabina di regia vede Poeta e Cournooh dividersi equamente le responsabilità con il primo che però è spesso ago della bilancia delle buone prove cremonesi con lo strepitoso acuto contro la sua ex squadra ovvero la Virtus Bologna

Ostenda due ani fa prima di andare in Israele l'anno scorso all'Hapoel Beer Sheva. Jarvis Williams è un'ala forte dal buon contributo: 12,8 punti e 8,6 rimbalzi per l'ex giocatore di Leiden in Olanda. L'ex biancorosso Fabio Mian è un altro giocatore importante nelle rotazioni di Galbiati: 9,5 punti col 36,7% da 3 per la guardia friulana che ha sempre fatto male recentemente a Varese. Infine, la cabina di regia vede Poeta e Cournooh dividersi equamente le responsabilità con il primo che però è spesso ago della bilancia delle buone prove cremonesi con lo strepitoso acuto contro la sua ex squadra ovvero SEGUE >


L'ex biancorosso Fabio Mian è un altro giocatore importante nelle rotazioni di Galbiati: 9,5 punti col 36,7% da 3

Roster

CREMONA

3 TJ Williams 4 Alessandro Ariazzi 4 Lazar Trunic 6 Jarvis Williams 8 Giuseppe Poeta 9 Fabio Mian 24 Marcus Lee 25 David Reginald Cournooh 31 Topias Palmi 34 Daulton Hommes 73 Andrea Donda Alessandro Feraboli Federico Maria Ferrari Filippo Gallo Filippo Marchetti

Play/Guardia Guardia Ala Playmaker Guardia/Ala Centro Guardia Guardia Ala Centro

26/10/1994 13/08/2001 04/10/2000 21/01/1993 12/09/1985 07/02/1992 14/09/1994 28/07/1990 26/08/1994 04/07/1996 11/08/1999 17/09/2001 10/04/2003 03/05/2004 14/03/2003

190 185

93 75

203 190 196 208 187 194 203 210

96 82 88 102 83 91 98 90

USA ITA ITA USA ITA ITA USA ITA FIN USA ITA ITA ITA ITA ITA


< SEGUE

la Virtus Bologna: 28 punti con 7/8 da 3 per l'immarcescibile Peppe. A completare le rotazioni c'è Marcus Lee, centro proveniente da due stagioni in G League, che fornisce impatto e atleti-

smo: 8 punti e 7,8 rimbalzi sono un discreto biglietto di visita. Ultimo nelle rotazioni per minutaggio Topias Palmi: il nativo di Tampere produce 6,4 punti con un sensibile 44% da 3 in netto miglioramento rispetto alla precedente stagione. 31


Profile for Varese Sport

Varese vs Cremona 07_02_2121  

Varese vs Cremona 07_02_2121  

Advertisement