Issuu on Google+

Anno 5 - N. 10 - Ottobre 2010

Periodicità Mensile Registrazione del Tribunale di Pordenone - N° 546 del 9/10/2006 - Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in A.P. - 70% - C.N.S. - PN - n.5AP/07

Mensile di informazioni multimediali € 1,30

I film di

E OTnToOleBggRio

a igliori nelle m che te o e id v

SOLOMON KANE

Il male si aggira su questa terra…

A-TEAM

Tutti per uno … 4 per tutti

MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA C’era una volta il Festival?

FANTASYLAND

Disney’s Hollywood Studios time

time

1


sommario

14

50

40

38

6 26

60

33

31

20

10

4 Venezia 2010 6 Solomon Kane 10 The Hole 12 Moviegame 14 La Papessa 16 E tu di che movie genere sei? Storico 20 Poliziotti fuori 22 Fantasyland: Disney’s Hollywood Studios 26 A-Team 28 A spasso tra le stelle 31 Final Destination 3D 32 Agorà 33 Toy Story 3 34 Il funerale è servito 36 Movie cartoon: I Puffi 38 Predators 40 Un microfono per due 42 Il primo dei bugiardi 44 Lei è troppo per me 46 I filmissimi: Scoprendo Forrester 50 5 appuntamenti per farla innamorare 52 The Collector 54 Sei un vero cinefilo? 56 Anticipazioni Novembre 60 Iron Man 2

Direttore Responsabile: Daniele Ghiringhelli - Caporedattore: Stefania Baccalini Redazione: Luciano Coiroli, Fabrizio Beltramin, Sebastiano Talarico, Marco Menni, Francesca Ravara, Alicia Strohofer, Andrea Sarani Realizzazione grafica: page@rt - Coordinamento Editoriale: Mirella Cilluffo Editore e Gestione Pubblicità: Excalibur Communications - Via Venezia, 8 - 33080 ROVEREDO IN PIANO (PN) Cod. Fisc. e P. Iva 02507990121 - Tel. 0434 946743 - Fax 0434 946750 - E-mail info@movietimemagazine.it Stampa: Areagrafica srl - Meduno (PN) Pubblicazione mensile - Registrazione del Tribunale di Pordenone - N° 546 del 9/10/2006 - Costo copia: 1,30 euro Direzione e Redazione: Via Venezia, 8 - 33080 Roveredo in Piano (PN) - Anno 5 - N. 10 - Ottobre 2010

Ricordati che solo il dvd ti permette di avere tra le mani tutta la magia del cinema e che solo in videoteca si vendono sogni a basso costo...

C

ari lettori questo mese, contrariamente alle nostre abitudini, apriamo il redazionale parlandovi del nuovo Movie Time Magazine. Sono diventati seri! (Direte). Neppure per sogno e lo capirete solo leggendo. In ogni caso dicevamo della nuova rivista che state sfogliando. Avrete constatato che è stata leggermente ridimensionata nel formato e nel numero delle pagine, tutto ciò per affrontare quella crisi ormai consolidata che sta colpendo ogni tipo di attività produttiva senza, però, rinunciare ai contenuti su cui da sempre la nostra redazione lavora con il massimo entusiasmo. Nell’augurio che continuerete sempre a seguirci, anche perché di novità all’orizzonte ne abbiamo veramente tante, ci permettiamo di rammentarvi che solo la nostra rivista vi mette sempre a conoscenza di tutti i film che trovate nella vostra videoteca di fiducia ed ovviamente vi aiuta nella scelta dei titoli che visionerete durante il mese. In questo numero due rubriche in particolare sono state veramente vissute dai nostri baldi collaboratori: Fantasyland dedicata ad un parco divertimenti che Andrea, tutti i giorni (non se ne può più), continua a descriverci in tutti suoi particolari (sappiamo anche quanti cestini ci sono) e Venezia con la sua 67a Mostra del Cinema che Marco, sempre più ‘gasato’, ha visitato in compagnia di Fabrizio e del nostro Director. E qui viene il bello: hanno lasciato a casa Priscilla che è su tutte le furie. Sono giorni che non ci rivolge la parola non

solo per non essere stata presente ma perché la sua bellissima camera è stata ‘rubata’ da Marco che (non ne capiamo il motivo) si è rifiutato di condividere quella di Fabrizio. Siamo certi che prima o poi il nostro inviato speciale ne farà le spese ed, ad essere sinceri, non vediamo l’ora per farci quattro risate alle sue spalle. Nel mentre loro se ne andavano a zonzo quelli rimasti a casa si buttavano a capofitto sulla rivista selezionando titoli che siamo sicuri saranno di vostro gradimento. Ed è così che Stefania vi consiglia Agorà, La papessa, Il funerale è servito, 5 appuntamenti per farla innamorare (e qui c’è lo zampino di Nuvoletta Rosa), mentre le altre ragazze di redazione (Alicia, Francesca e Mirella) vi suggeriscono Toy Story 3, Lei è troppo per me, Il primo dei bugiardi ed Un microfono per due. Ma non spaventatevi non ci siamo limitati a film teneri o family, ci hanno pensato Luciano e Sebastiano e le loro scelte sono veramente toste: Predators, Solomon Kane, The Collector, A-team, The Hole, Iron Man 2, Poliziotti fuori. L’adrenalina non ha ancora raggiunto il giusto limite? Allora non perdetevi Final Destination 3D … ovviamente consigliato da Tomas, e da chi se no? …. sono notizie di prima mano … resti fra noi … e quindi … zitti zitti La redazione

Questo periodico è associato all'Unione Stampa Periodica Italiana

2

time

time

time

time

3


Speciale

C’era una volta il Festival … I PREMI: Leone d’Oro per il miglior film a: Somewhere di Sofia Coppola (Usa) Leone d’Argento per la migliore regia a: Álex de la Iglesia per il film Balada triste de trompeta (Spagna, Francia) Premio Speciale della Giuria a: Essential Killing di Jerzy Skolimowski (Polonia, Norvegia, Ungheria, Irlanda) Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile a: Vincent Gallo nel film Essential Killing

a cura di Marco Menni

Vincitori & Vinti … La kermesse, con i suoi 86 film in prima internazionale (di cui 24 in concorso e gli altri distribuiti tra le sezioni Fuori Concorso, Orizzonti, Controcampo italiano), anche quest’anno non manca di generare polemiche e controversie … Sarà per la crisi, che già negli ultimi anni aveva cominciato a farsi sentire, sarà che il Lido è tutto un cantiere (in attesa di vedere completato il nuovo Palazzo del cinema) sta di fatto che si respira un’aria “decadente” che di certo non fa bene alla Mostra, ma, come si dice, Venezia è sempre Venezia, ed il fascino indiscutibile della città lagunare si unisce indissolubilmente alla Mostra del Cinema, con il glamour del red carpet, l’andirivieni delle star ed i grandi protagonisti, i film appunto! Sofia Coppola si è aggiudicata il Leone d’Oro per il miglior film con il suo personalissimo Somewhere, che analizza con sguardo sobriamente ironico il mondo dello showbiz attraverso una famiglia disfunzionale alla ricerca (chissà dove per l’appunto!) del senso perduto dell’esistenza. Peccato che nessuno dei quattro film italiani in concorso (La passione di Carlo Mazzacurati, La solitudine dei numeri primi di Saverio Costanzo, Noi credevamo di Mario Mantone, La pecora nera di Ascanio Celestini) si sia aggiudicato un premio. Ci aspettavamo un po’ più di considerazione per la pellicola di Costanzo, soprattutto per la storia toccante di Alice (Alba Rohrwacher) e Mattia (Luca Marinelli), protagonisti imperfetti usciti dalla penna di Paolo Giordano che con il suo libro (La solitudine dei numeri primi) oltre ad essere diventato il più giovane scrittore a vincere il Premio Strega, ha venduto almeno un milione di copie.

4

Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile a: Ariane Labed nel film Attenberg di Athina Rachel Tsangari (Grecia) Premio Marcello Mastroianni ad un giovane attore o attrice emergente a: Mila Kunis nel film Black Swan di Darren Aronofsky (Usa) Osella per la miglior fotografia a: Mikhail Krichman per il film Ovsyanki (Silent Souls) di Aleksei Fedorchenko (Russia) Osella per la migliore sceneggiatura a: Álex de la Iglesia per il film Balada triste de trompeta Leone Speciale a: Monte Hellman

Quest’anno al Lido siamo giunti in tre: chi scrive, Fabrizio ed il nostro beneamato director. E Priscilla, direte voi? Con una scusa l’abbiamo lasciata a casa (temiamo la vendetta però!), ma tornerà con i suoi gossip al vetriolo dal prossimo numero. Anche noi, come dei reporter consumati, abbiamo cercato di ‘rubare’ qualche scatto ai divi presenti alla Mostra… Per questo ci siamo aggirati attorno al fantomatico Hotel Excelsior. Ecco arrivare John Turturro, al Lido per presentare il suo film: una stretta di mano, un saluto e via di corsa … che ci sia una gara? Non vedo corridori! ‘Volano’ anche verso la reception Luigi Lo Cascio1 e Luca Zingaretti. Come sempre c’è un gran fermento. Tra volti noti e meno noti (per esempio quello della ‘meteora’ Miki Manojlovic, il Macellaio della Parietti, ricordate?), ci ha sorpreso la simpatia di Kim Rossi Stewart che ha incrociato il mio sguardo posato sul passaggio ancheggiante di una hostess (no, no, guardavo quanto era alta!): scambio di battuta da bar dello sport, e via… Ma le attrici dove sono? Arriva una stupenda Shannyn Sossamon2, dal nome impronunciabile che però ha recitato in film di tutto rispetto (Il destino di un cavaliere, 40 giorni & 40 notti, Le regole dell’attrazione, tanto per citarne qualcuno), per presentare Road to Nowhere. Cordialissima (e bellissima!) anche Carolina Crescentini3, con la quale mi sono fatto immortalare. Insomma… divi e ben poco glamour, tutto si è svolto come da ‘manuale-mostra’:

anche se Priscilla sicuramente avrebbe trovato qualche scoop! Insomma c’era una volta (e ormai non c’è più’!) il Festival del cinema di Venezia che sulla vittoria di Sofia Coppola (con lo zampino di Tarantino), meritata o meno (a voi l’ardua sentenza!) , ha spento i riflettori. E vissero tutti infelici e scontenti …

1

La 67a edizione dà i numeri 86 i nuovi lungometraggi nelle quattro sezioni ufficiali 82 in prima mondiale 4 in prima internazionale 24 lungometraggi in concorso tutti in prima mondiale E per arrivare a ciò: 102 i paesi visionati per un totale di 4251 pellicole di cui: 2395 lungometraggi 416 mediometraggi 1440 cortometraggi

L’occhio fotografico di Kubrick in ‘Mostra’…

2

3 Approda a Venezia, organizzata all’Istituto Veneto di Scienze Lettere e arti (Palazzo Cavalli Franchetti dal 28 agosto al 14 novembre), in collaborazione con la Library of Congress di Washington ed il Museum of the City of New York, “Stanley Kubrick fotografo 1945-1950”, la cui inaugurazione è avvenuta in contemporanea alla 67a edizione della Mostra Internazionale del Cinema. 200 fotografie realizzate tra il 1945 ed il 1950 (prevalentemente con una Rolleiflex) che testimoniano la capacità dello sguardo ‘fotografico’ del grande maestro, per documentare la vita quotidiana dell’America dell’immediato dopoguerra, attraverso le storie di celebri personaggi come Rocky Graziano o Montgomery Clift e le inquadrature fulminanti ed ironiche di quella New York che si apprestava a diventare la nuova capitale mondiale …

time

time

time

time

5


a noleggio dal

27 ottobre e

e

e

Solomon Kane e

di Sebastiano Talarico

e

Trama • Secolo XVI. Solomon Kane è un’efficiente macchina di morte: assetato di sangue e potere con i suoi uomini combatte per l’Inghilterra una guerra dopo l’altra in ogni angolo del pianeta. Fino al giorno in cui il diavolo in persona si presenta per riscuotere la sua anima corrotta e senza speranza. Sfuggito a stento, Kane è costretto a redimersi rinunciando alla violenza e dedicando la propria esistenza alla purezza ed alla pace. Questa nuova spiritualità viene subito messa alla prova nel suo peregrinare e ben presto vedrà con chiarezza la linea del proprio destino: combattere con forza e determinazione Il Mietitore del diavolo, anche a costo di perdere la vita e l’anima immortale …

6

Commento • Il personaggio creato da Robert E. Howard,

Patrick Tatopoulos:

protagonista di diversi romanzi e racconti, prende vita sul grande schermo grazie ad una pellicola old style incentrata più sulle performance artistiche e fisiche degli attori che su strabilianti effetti digitali (peraltro presenti!). Michael J. Bassett, grande ammiratore delle opere di Howard, infonde nel film le stesse sensazioni della collezione di racconti degli anni Venti e Trenta, scrivendo una sceneggiatura che narra del viaggio avventuroso di Solomon, della sua redenzione e della trasformazione da pirata-assassino a vendicatore puritano che combatte il male nel nome di Dio. Un epic fantasy dominato da streghe, demoni alati e saprofagi, incentrato sull’eterno conflitto tra bene e male... Consigliato!

il signore delle creature!

Durante le fasi iniziali del progetto, per sviluppare i disegni delle stravaganti creature del film, il produttore Hadida si è rivolto al disegnatore di personaggi fantastici Patrick Tatopoulos, che aveva già lavorato con lui in Silent Hill, ed al bravissimo artista di fumetti Craig Staples. Non tutti sanno che Tatopoulos è uno dei migliori designer di creature e di effetti speciali dell’industria cinematografica attuale. Designer e supervisore di Resident Evil: Extinction, Outlander, The Ruins, 10,000 BC, I Am Legend, Robot, Godzilla, Independence Day, Stargate, Pitch Black, They, Saint Sinner, Cursed, Supernova, Super Mario Bros, Underworld e Underworld Evolution. Ha anche creato il topolino animatronic usato in Stuart Little. Inoltre ha lavorato come artista creativo per Van Helsing, The Chronicles Of Riddick ed Eragon ed è stato consigliere artistico per Alien vs. Predator, Dracula, The Doors, Seven e The Librarian: Quest for the Spear. Tatapoulos ha mostrato un talento impressionante nel creare nuovi mondi in Underworld Evolution, Robot, Independence Day, Dark City, e nella serie televisiva Special Unit 2.

sCheda

Esistono molte vie per la redenzione… non tutte sono pacifiche!

Titolo originale: Solomon Kane • Produzione: Francia, Repubblica Ceca, Gran Bretagna 2010 • Genere: azione, fantasy • Durata: 104’ Regia e sceneggiatura: Michael J.Basset • Musiche: Klaus Badelt Soggetto: basato sul personaggio creato da Robert E. Howard Cast: James Purefoy, Max von Sydow, Rachel Hurd-Wood, Patrick H urd-Wood, Pete Postlethwaite, Alice Krige, Jason Flemyng, Mackenzie Crook • Al cinema: dal 14 Luglio 2010 Distribuzione: Eagle Pictures Sito Ufficiale: www.solomonkanethemovie.com/ Sito italiano: www.solomonkane.it/

La frase: ta terra: gira su ques ag si e al m l , ‘I la caccia io gli darò nferno!’ l’i a bruciare al e lo manderò

time

time time

time

time time

7


Curiosità • Questo è il primo episodio di una trilogia annunciata • Tutti i set di Solomon Kane sono stati costruiti da artigiani locali • Uno degli interni più impegnativi tra quelli realizzati, è stata la grande hall del Castello Axmouth, la casa d’infanzia di Kane, che misura addirittura settanta metri da un lato all’altro: sono occorse infatti ben dieci settimane al Gatteo Studios di Praga per costruirlo! Finite le riprese, il set è stato trasformato in soli 5 giorni nella temuta dimora del cattivo Malachi

Noleggi all’insegna dell’avventura: Scontro tra Titani, la trilogia de Il Signore degli Anelli, Pathfinder - la leggenda del guerriero vichingo, Outlander – l’ultimo vichingo, La leggenda di Beowulf. ...Se amate dei veri e propri ‘classici’, sono disponibili in vendita: Conan il barbaro (1981) Conan il distruttore (1984) The Barbarians & Co. (1987)

• James Purefoy è stato il primo candidato indicato dalla produzione per il ruolo di protagonista; l’attore per tutto il periodo delle riprese si è mantenuto costantemente in ottima forma fisica, dimostrando una determinazione degna del suo personaggio ed una grande abilità come schermitore; durante le riprese ha incassato un colpo diretto al volto che gli ha provocato un taglio e consequenziali cinque punti di sutura, l’attore dopo la medicazione si è ripresentato sul set e con una scrollata di spalle ha ripreso a girare. Decisamente è entrato nel ruolo! • La maggior parte delle sequenze sono state girate in condizioni estreme: una pioggia

8

implacabile e temperature rigide hanno messo a dura prova tutto il cast

• Nel cast è presente anche l’inossidabile Max von Sydow, che dimostra sempre una grande capacità artistica oltre che una grinta invidiabile. Il caro Max (passatemi l’abbreviazione!) era comparso anche nel primo film di Conan, nel ruolo di un Re … • La pellicola è stata girata nell’arco di 12 settimane nella Repubblica Ceca, oltre a qualche giorno di riprese nel Regno Unito. Fra le varie location sono stati utilizzati i castelli medievali di Tocnik e Zvikov, l’ultimo del quale funge anche da monastero di Kane, le cave di Puste Kostely e le foreste antiche di Jevany • Molti modellini basici – utilizzati dalla produzione per creare i personaggi sono stati prodotti dallo scultore ceco Jan Cilecek ˇ • Con Solomon Kane, Conan il Barbaro e gli altri suoi eroi, lo scrittore americano Robert E. Howard ha creato il genere conosciuto, alla fine degli anni Venti inizio anni Trenta, come “SWORD & SORCERY”. Il suo lavoro ha ispirato innumerevoli imitatori ed ha generato grande interesse nel genere fantasy, uguagliato solo da J.R.R. Tolkien (Il signore degli anelli)

time

time

time

time

9


Quanto è profonda l’oscurità?

Gli altri ‘buchi’ del cinema … THE HOLE (2001) – Quattro studenti di un esclusivo college inglese, evitano la gita di fine trimestre e si ritrovano in un rifugio sotterraneo segreto: inizialmente tutto è divertente ed eccitante, fino al momento in cui comprendono di essere rimasti intrappolati. Si tratta di un incidente o qualcuno sta giocando loro un macabro scherzo? In vendita in DVD (Mondo Home Entertainment)

e

THE BLACK HOLE (1979) – Una stazione spaziale del XXI secolo è sospesa sull’orlo di un immenso buco nero al cui interno finiscono tempo e spazio: attraversarlo significa varcare le soglie di un mondo sconosciuto … In vendita in DVD (Walt Disney H.E.)

a noleggio dal

6 ottobre e

La frase: ma nello profondissi Una botola stra… di casa no scantinato to?’ Che senso ha ques

di Ma

sCheda

e

rco M

enni

e

e

Trama • Dopo essersi trasferiti in una nuova città, i fratelli Dane e Lucas, insieme alla vicina Julie, scoprono nel seminterrato della loro casa una botola, sigillata con dei lucchetti, che nasconde una voragine apparentemente senza fondo. Non sanno però che aprendola, liberano inquietanti forze del male: da quel momento infatti, misteriose ombre cominciano a nascondersi negli angoli della casa, trasformando la loro vita un terribile incubo …

Commento • Una pellicola – l’ultima fatica di Joe Dante, quello dei Gremlins tanto per intenderci che sembra uscita grazie ad uno spazio temporale, direttamente dagli anni ’80 - basata sulle più elementari regole che delineano la paura (dagli oggetti inanimati che prendono vita, ai traumi trascinati dall’infanzia fino ad arrivare agli spettri del passato) ed, insieme all’inquietante atmosfera generale che si basa sull’invisibilità della minaccia e l’eterno potere del buio avvolgente, assicurano momenti di vera suspense e di non pochi brividi freddi lungo la schiena …

BLACK HOLE (2006) – Una misteriosa forza sta distruggendo la città di St. Louis, vaporizzando tutto ciò che trova sul proprio cammino: lo scienziato Eric Bryce, la sua assistente Shannon ed il generale Ryker cercano di contrastare questo oscuro nemico … In vendita in DVD (Mondo Home Entertainment)

Titolo originale: The Hole • Produzione: U.S.A. 2010 Genere: Horror • Durata: 90’ • Regia: Joe Dante Sceneggiatura: Joe Dante • Musiche: Javier Navarrete Cast: Teri Polo, Haley Bennett, Bruce Dern, Chris Massoglia, Nathan Gamble, Quinn Lord, John DeSantis, Merritt Patterson, Peter Shinkoda, Chelsea Ricketts Al cinema: 11 giugno 2010 • Distribuzione: Medusa Home Video Sito ufficiale: www.theholein3d.com Sito italiano: http://multiplayer.it/thehole3d/

Da non perdere … scoprite il regista Joe Dante attraverso i suoi film più celebri: Explorers, Piranha, Looney Tunes-Back in action, Gremlins, Small Soldiers (disponibili in vendita-noleggio) ma anche Salto nel buio, Matineè, La seconda guerra civile americana. Piccoli brividi in DVD: Riflessi di paura, Boogeyman-l’uomo nero, 1408, Fragile, I tredici spettri, The messengers, The orphanage.

time

10

time

time

time

11


MOVIE

a cura di Andrea Sarani

C’era una volta:

la storia dei videogiochi Eccoci giunti alla terza ed ultima parte di questo viaggio nella storia dei videogiochi. Dov’eravamo rimasti? Agli inizi del 2000, quando Sony regnava incontrastata con Playstation 2 e la sua moltitudine di titoli, mentre faceva capolino l’innovativa Xbox Microsoft e il Game Cube non riusciva a decollare; la Nintendo ormai da anni deteneva il dominio solo nelle console portatili (grazie alla pietra miliare che fu ed è il Game Boy) e si reggeva in piedi grazie alle orde di fan acquisiti con i passati successi… Proprio dalla casa di Iwata inizia però l’era moderna del videogame, partendo dal punto forte della grande N, un successore del Game Boy Advance SP: evitando l’emulazione di Playstation o Xbox ma, al contrario, cercando di rivoluzionare il modo di giocare, nacque quella che tutt’oggi è la console più venduta di questa generazione videoludica, il Nintendo DS. Stupì sin dalla presentazione, l’implementazione di uno schermo touch screen per giocare fu sensazionale ed allo stesso tempo trampolino di lancio per nuovi brands e ‘rispolvero’ degli storici come Mario, Zelda e Pokémon; nacquero così i vari Brain Training1, Nintendogs2, Cooking Mama3, titoli in grado di allargare la clientela alla quale la console si rivolgeva e coinvolgere nel videogioco non solo bambini e ragazzi. La grafica completamente 3D è stata una rivoluzione in campo portatile, più o meno ai livelli della vecchia Playstation 1. Sono gli anni della “rivoluzione portatile”, sì perché mentre Nintendo naviga sull’onda del successo ed il DS spopola, Microsoft la-

12

1

2

3

4

5

parte terza

vora ad un’evoluzione dell’Xbox, mentre Sony decide di aspettare a dare un successore alla sua Playstation 2 mettendo anima e corpo per creare la console portatile più potente mai vista: la Playstation Portable (o PSP); malgrado il suo successo sia, ad oggi, nettamente inferiore a quello del Nintendo DS e gli stessi giochi 1/3 di quelli sfornati da Nintendo per la sua handled, la PSP è il più grande concentrato di potenza hardware nelle più piccole misure che si sia mai visto. Ad oggi il mercato portatile si trasforma quindi, non più una piazza dove relegare gli spin-off delle maggiori saghe, ma un vero e proprio settore ricco di particolarità e caratteristiche che vanno oltre i videogame; basti pensare che la PSP può leggere film, musica, foto e gli stessi giochi, tutto caricato tramite una semplice memory card. Con le rivali impegnate a contendersi il trono delle portable, Microsoft lancia nel 2005 la prima Xbox 3604, una delle 3 console “regine” della generazione. Grande novità di questa home console rispetto alla precedente – oltre ad un netto upgrade grafico ed hardware più potenti e capienti - il servizio Xbox Live Online che permette, previo pagamento di un canone mensile, di accedere ad un vero e proprio network in cui giocare online, scaricare materiale aggiuntivo (espansioni, dlc, mappe, oggetti, ecc.) per i propri giochi, visionare materiale multimediale quali trailers e provare demo . Con questi presupposti Microsoft definisce i suoi obiettivi per il futuro: il gioco online, e ci azzecca maledettamente, considerando che ad oggi il multiplayer online è una

delle modalità alla base del successo dei giochi! Ovviamente non ritardano le risposte della concorrenza, prima Nintendo mette sul mercato Wii5: un modo completamente diverso di giocare, senza joystick ma con un motion controller (sensore di movimento) che capta i movimenti del giocatore e li riproduce; se a questo aggiungete la stessa e solita politica di produzione di videogame Nintendo, già stra-collaudata per il DS, non è difficile comprendere come la casa produttrice sia stata in grado di risollevarsi ed offrire esperienze di gioco del tutto indipendenti e non comparabili con quelle della concorrenza: grandissimo ritorno della grande N! Sony è l’ultima ad arrivare, presentando la sua rivoluzionaria Playstation 36 che basa le proprie fondamenta su “chicche” tipo il lettore blu-ray (alta definizione), l’hard disc di dimensioni maggiori rispetto alla concorrente, controller wireless e modalità online gratuita. Ecco la panoramica ad oggi, Microsoft e Sony si fanno la guerra per raggiungere i limiti della grafica dei videogame ed avere le esclusive migliori, mentre Nintendo guarda in disparte mantenendo incontrastata il dominio per l’originalità. Tutte però utilizzano servizi online, Xbox Live, Playstation Network e Wiiware, dando la possibilità di giocare, appunto, online e scaricare materiale; l’unico a pagamento è quello di Xbox ma, come in tutte le cose, sicuramente offre il servizio migliore in quanto i contenuti scaricabili non sono da pagare in contanti, bensì tramite i Microsoft Points (in ogni ca-

so acquistabili se il cliente vuole) guadagnabili completando svariati obiettivi durante i giochi. Oggi, nel 2010, siamo al tramonto di questa lunga generazione ed all’alba delle nuove periferiche d’intratteni6 mento: stiamo parlando dei già annunciati Playstation Move, Kinect7 e Nintendo 3DS8. La più rivoluzionaria Nintendo, è già proiettata allo sviluppo del gaming in 3D, ha già presen7 tato la sua console portatile al limite tecnologico: dovrebbe infatti offrire intrattenimento 3D senza l’utilizzo degli scomodissimi occhialini, staremo a vedere; Move e Kinect sono invece due periferiche di movimento, la prima spudoratamente ispirata al WiiMote e la seconda invece promette di essere una simpatica novità mettendo da par8 te il controller: Microsoft l’ha voluta fare grossa questa volta, a quanto pare la sua nuova periferica è in grado di captare i movimenti che il giocatore fa di fronte ad essa ed emularli nel videogioco, senza l’ausilio di alcun joystick. Ne hanno fatta di strada i videogame dagli anni ‘70 ad oggi, in tanti ci sono cresciuti e sono tutt’oggi appassionati di questo fantastico mondo ed ora si chiederanno … “come andrà a finire questo mondo all’ultima tecnologia?” La risposta è semplice, finché un videogioco sarà in grado di appassionare e divertire, indipendentemente dal titolo in sé o dall’età di chi lo gioca, rimarrà come lo abbiamo sempre amato!

Ad ottobre non fatevi sfuggire … Pro Evolution Soccer 2011

Playstation 3, Xbox 360, Nintendo Wii, PSP, Playstation 2

FIFA 11 Playstation 3, Playstation 2, PSP, Xbox 360, Nintendo Wii, Nintendo DS

The Sims 3 Playstation 3, Xbox 360, Nintendo Wii, Nintendo DS

Medal of Honor

Saw 2

Playstation 3, Xbox 360, Pc Game

Playstation 3, Xbox 360

Fallout: New Vegas

Fable 3

Playstation 3, Xbox 360, Pc Game

Star Wars: Il Potere della Forza 2 Playstation 3, Xbox 360, Nintendo Wii, Pc Game

Xbox 360, Pc Game

Final Fantasy: The 4 Heroes of Light Nintendo DS

time

time

time

time

13


Commento — Il romanzo ‘Pope Joan’, scritto da Donna Woolfolk Cross e pubblicato nel 1996, è diventato immediatamente un bestseller: infatti solo in Germania ha venduto più di cinque milioni di copie. E proprio facendo leva sul mistero che avvolge i meandri di un’epoca lontana, Wortmann racconta la storia di Johanna, colei che guidò (presumibilmente) la Chiesa Cattolica nel nono secolo, con il nome di Papa Johannes Anglicus, e lo fa affidandosi al talento di una protagonista che per anni ha stregato il pubblico teatrale, Johanna Wokalek e riportando il genere storico alla dimensione di un kolossal …

In un’epoca lontana, una donna lotta con coraggio contro i pregiudizi e il patriarcato religioso, guidata dalla fede e tentata dall’amore … di Stefania Baccalini

a noleggio dal

20 ottobre

Papa Joan

e

LA PAPESSA

Leggenda o verità?

Un po’ come re Artù, la storia di Papa Joan rientra negli affascinanti ‘misteri della storia’ e tutt’oggi rimane avvolta dalla nebbia dei tempi. Ma è possibile che una donna sia ascesa al soglio pontificio nel nono secolo? A più di un millennio di distanza è praticamente impossibile dimostrare o confutare la sua esistenza in quanto, sebbene siano stati esaminati alcuni avvenimenti storici che lo confermerebbero, altri elementi dimostrano l’esatto contrario …

e

e

e

time

14

time

bra avere un destino già segnato, condannata a vivere un’esistenza non sua, spinta dalla fede e dalla convinzione che Dio le stia mostrando la via da seguire, si oppone al severo padre ed alle regole della Chiesa, anche a costo di pagare un prezzo molto caro, frequentando la scuola nella cattedrale di Dorstadt. Qui conosce il Conte Gerold, nobiluomo alla corte del vescovo e fra i due nasce un profondo sentimento; ma quando l’uomo parte per la guerra, la ragazza, sempre più determinata a rincorrere un futuro di gloria, si convince che non riuscirà ad ottenerlo in quanto donna. Allora prenderà una decisione che avrà enormi conseguenze …

Curiosità

n Le gesta di Johanna sono state raccontate anche in una precedente pellicola: La papessa Giovanna (1972) di Michael Anderson, con Liv Ullmann nel ruolo di Giovanna, e con la partecipazione di Olivia de Havilland e di Trevor Howard (nel ruolo di papa Leone) n Per realizzare un film storico di tale portata è stata fondamentale Storia in dvd fra mito l’accuratezza nella creazione dei costumi e delle scenografie e leggenda: n Le riprese sono durate 60 giorni tra le location in Sassonia ed in Agorà, Le crociate, Marocco (Ouarzazate), in cui sono state girate le scene ambienta- Giovanna d’Arco, te a Roma Luther, L’altra donna del n Ad Ouarzazate sono state girate altre grandi produzioni internazionali re, Elizabeth, Elizabeth – tra cui Il gladiatore, Le crociate, Asterix: Missione Cleopatra The Golden Age. n I costumi, realizzati in Romania, sono stati invecchiati artificialmente prima di essere utilizzati: infatti nel Medio Evo la gente Titolo originale: Die Päpstin • Genere: storico / drammatico era sporca e visto che il regiProduzione: Germania, Gran Bretagna, Italia, Spagna 2009 sta ha puntato al massimo reDurata: 149’ • Regia: Sönke Wortmann Sceneggiatura: Heinrich Hadding • Soggetto: tratto dal romanzo alismo … Wortmann ha anche di Donna Woolfolk Cross • Musiche: Marcel Barsotti raccontato che a volte i costuCast: Johanna Wokalek, David Wenham, John Goodman, Iain Glen, misti ed i truccatori si sono doAnatole Taubman, Jördis Triebel, Gerald Alexander Held, Edward vuti alzare alle due del mattino Petherbridge • Al cinema: dal 28 maggio 2010 Distribuzione: Medusa Home Video per potere preparare 500 comSito ufficiale: www.die-paepstin.de/ parse prima dell’alba! sCheda

Trama – 814 d.c.: Johanna sem-

e

e: La fras ta...’ ata chiama ‘Io sono st

time

time

15


E tu di che Movie-Genere sei?

by Trinity

NEL PASSATO

Il genere storico solitamente rappresenta vicende avvenute nel passato ed ambientate in un contesto spaziotemporale bene definito, ricostruito dettagliatamente attraverso location, usi e costumi dell’epoca; spesso si tratta di avvenimenti storici realmente accaduti, ma anche di biografie, battaglie, opere militanti: il tutto opportunamente ‘romanzato’ per esigenze di copione...

time

16

time

IL TOP E’ stato l’evento straordinario del terzo millennio, un historical movie che è costato 107 milioni di dollari, IL GLADIATORE, girato nello splendore di superbe quanto suggestive location (Stati Uniti, Italia Malta, Marocco ed Inghilterra) con un cast che annovera, fra gli altri, il neozelandese Russell Crowe, nei panni di Maximus Decimus Meridus, personaggio ormai ‘consacrato’ nell’immaginario collettivo. Il generale che divenne schiavo. Lo schiavo che divenne gladiatore. Il gladiatore che sconfisse un impero- all’urlo della mitica frase: ‘Al mio segnale scatenate l’inferno!’. Spettacolare, tecnicamente ineccepibile grazie all’ausilio per gli effetti speciali della Dreamworks di Steven Spielberg, il kolossal di Ridley Scott sbanca i botteghini con i suoi 500 milioni di dollari incassati e si aggiudica ben 5 premi Oscar: miglior film, miglior attore protagonista (Russell Crowe), migliori costumi, migliori effetti speciali visivi, miglior sonoro, ritagliandosi un posto d’onore nelle collezioni degli appassionati cinefili.

Nota: non tutti sanno che Ridley Scott, per la realizzazione de Il gladiatore, si è ispirato alla pellicola del 1964 di Anthony Mann ‘La caduta dell’Impero Romano’

Il più famoso e pluripremiato La scheda film della storia del cinema: BEN Titolo originale Ben-Hur: A Tale of the Christ HUR, diretto nel 1959 da William Produzione U.S.A. 1959 Wyler ed interpretato da un cast artistico di 500 persone ed oltre Genere storico, drammatico 60.000 comparse, unisce spetDurata 212’ tacolarità a contenuti ottenendo Regia William Wyler ben 11 Premi Oscar, 2 David di Sceneggiatura Karl Tunberg Donatello, 4 Golden Globe. Come Musiche Miklós Rózsa dimenticare la famosa sequenza Cast Charlton Heston, Jack Hawkdella corse fra le bighe durata ben ins, Haya Harareet, Stephen 32 minuti senza interruzione (un Boyd, Hugh Griffith, Martha record per una scena d’azione!)? Scott, Cathy O’Donnell A dimostrazione del fatto che In vendita in DVD (Warner Bros) esistono capolavori assoluti nella storia del cinema, capaci di infrangere le barriere del tempo, e regalarci, a distanza di oltre mezzo secolo, forti emozioni ed un briciolo di nostalgia per la ‘cara, vecchia’ Hollywood … Curiosità: i quattro cavalli del carro di Ben Hur si chiamano (come le stelle): Aldair, Aldebaran, Antares e Rigel

MA ANCHE: Quo vadis? (1951) La tunica (1953) I Gladiatori (1954) I dieci comandamenti (1956) Alessandro il grande (1956) Exodus (1960) Spartacus (1960) Cleopatra (1963) La caduta dell’impero romano (1964) La Bibbia (1964) Guerra e pace (1966) Anna dei mille giorni (1969) Waterloo (1970) Barry Lyndon (1975) In nome del papa re (1977) Revolution (1985) L’ultimo imperatore (1987) In nome del popolo sovrano (1990) 1492: La conquista del Paradiso (1992)

Trama • Gerusalemme: il centurione Messala, capo di una regione romana, imprigiona e riduce in schiavitù il nobile Ben Hur che finisce ai remi a bordo di una galera romana. Durante una battaglia, Ben Hur salva la vita al console Quinto Arrio e viene per questo liberato: per lui avrà inizio un’odissea di vendetta ma anche di gloria …

Braveheart Cuore impavido (1995) Michael Collins (1996) Alexander (1997) Elizabeth (1997) Il patriota (1999) Titus (1999) Giovanna d’Arco (1999) time

time

17


NEL PRESENTE: I film del mese: AGORA’ (2009) e LA PAPESSA (2009) Barbarossa (2009) Elizabeth – The Golden age (2008) L’altra donna del re (2008) Red Cliff – La battaglia dei tre regni (2008) L’ultima legione (2007) Mongol (2007) I vicerè (2007) The Warlords – La battaglia dei tre guerrieri (2007) Marie Antoinette (2006) Apocalypto (2006) 300 (2006) N (Io e Napoleone) (2006) Le crociate (2005) La passione di Cristo (2004) Troy (2004) King Arthur (2004) Luther (2003) Amen (2002) Le quattro piume (2002) Il mestiere delle armi (2001)

NEL FUTURO:

17 DAYS OF WINTER

Eric Breving dirige la cronaca della battaglia del 1950 a Chosin Reservoir. In sala nel 2012

CLEOPATRA

time

18

time

dall’adattamento del romanzo di Stacy Schiff, Cleopatra dovrebbe ritornare sul grande schermo grazie ad Angelina Jolie (non è ancora confermato). La pellicola è in post-produzione e l’uscita è prevista per il 2013 time

time

19


C’è il modo giusto ed il modo sbagliato per fare il poliziotto. Poi c’è come lo fanno loro …!!!

Trama •

Jimmy Monroe e Paul Hodges sono due poliziotti di New York che lavorano in coppia da molti anni. A seguito dell’esonero dal servizio a causa di un’operazione non andata a buon fine, la coppia di amici, inizialmente sulle tracce di una preziosissima e rara figurina di baseball rubata, la ‘52 Pafko, si imbatte nel pericolosissimo capo di una gang del quartiere che tenta di allargare il proprio ‘giro’…

La frase: ‘Tu freghi tutte le battute pi ù stupide che senti nei film e in tv!’

a noleggio dal

6 ottobre

ga di Arma righe’ in dvd: la sa Poliziotti ‘sopra le verly Hills Be di sh Hours, la saga II, letale, la saga di Ru ys Bo d Ba , ys d Bo Cop, Miami Vice, Ba & Hutch. y sk ar St a, ag Pr collo Bad Company: Proto

e

calini

e

Commento L’ultima fatica di Kevin Smith è un buddy cop movie che unisce in perfetta armonia e comicità ed azione in un ritorno ai classici film polizieschi, uno dei generi più popolari del grande schermo. Il regista è ormai noto per la sua brillante rappresentazione dei rapporti umani, specialmente quelli maschili:

questa volta, i personaggi nei quali decide di far identificare gli spettatori, si rivelano un’accoppiata vincente composta dal burbero tutto d’un pezzo (e chi se non Bruce Willis?) e dal mattacchione per eccellenza (un’esilarante Tracy Morgan). E fra il tripudio di citazioni cinematografiche che diventano sberleffo postmoderno, situazioni al limite del paradosso, litigi fra i due ‘compari’ e momenti adrenalinici, non resta che lasciarsi trascinare in questa emozionante avventura all’insegna del divertimento.

sCheda

nia Bac

di Stefa

Titolo originale: Cop out • Produzione: U.S.A. 2010 Genere: Azione, commedia • Durata: 105’ Regia: Kevin Smith • Sceneggiatura: Robb Cullen & Mark Cullen Musiche: Harold Faltermeyer • Cast: Bruce Willis, Tracy Morgan, Adam Brody, Kevin Pollak, Ana de la Reguera, Guillermo Diaz, Michelle Trachtenberg, Seann William Scott, Jim Norton Al cinema: dal 18 giugno 2010 • Distribuzione: Warner Home Video Sito ufficiale: http://copoutmovie.warnerbros.com/ Sito italiano: www.poliziottifuori.it

Curiosità • Il regista si è ispirato ai personaggi di Abbott e Costello (per chi non ne fosse a conoscenza sono i nomi originali di Gianni & Pinotto, protagonisti delle parodie horror tra il 1940 ed il 1956), munendoli però … di pistole! • Poiché la pellicola è ambientata nelle zone del Queens e di Brooklyn a New York City, gli sceneggiatori hanno trascorso diverso tempo con alcuni esponenti del Dipartimento di Polizia di Los Angeles per riuscire a comprendere i problemi reali che agenti e detective si trovano ad affrontare quotidianamente • I produttori hanno volutamente selezionato attori abili nell’improvvisazione: infatti alcune delle scene migliori si sono proprio rivelate quelle in cui i protagonisti, pur basandosi sulla sceneggiatura, hanno messo poi ‘del loro’ • Il costume più memorabile di tutto il film è stato quello a forma di cellulare gigantesco in gommapiuma che indossa il personaggio di Tracy Morgan, durante un’operazione clandestina • Proprio perché il film è un omaggio ai polizieschicommedia degli anni ’80, Kevin Smith ha chiesto personalmente che la colonna sonora venisse affidata ad Harold Faltermeyer: il compositore, ormai in pensione, è stato ben felice di ‘ritornare’ alla ribalta!

time

20

time

e

time

time

21


HOLLYWOOD BOULEVARD

Where Action Takes Center Stage

Con l’eccezionale prospettiva dell’enorme cappello magico di Topolino incomincia subito uno spettacolo visivo travolgente! Sulle note di un concerto esclusivo nella piazza di High School Musical 3: Senior Year, accolgono i migliaia di visitatori negozi che sono la manna per ogni cinefilo: action figures, capi d’abbigliamento, libri e gadget dedicati alle più grandi opere della storia del cinema americano … In fondo ad Hollywood Boulevard si trova il Sorcerer’s Hat, l’icona del Disney’s Hollywood Studios. Dietro, una riproduzione del Grauman’s Chinese Theater e ancora The Great Movie Ride, una dark ride che rende omaggio ad alcuni classici del cinema, tra cui Casablanca, Il Mago di Oz ed I predatori dell’Arca perduta...

(Dove l’azione è in scena)

ECHO LAKE

di Andrea Sarani Quest’anno ho coronato il sogno che tantissimi appassionati di cinema custodiscono nel cassetto: visitare i Disney’s Hollywood Studios di Orlando, Florida, uno tra i parchi a tema cinematografici più famosi al mondo che offre spettacoli dal vivo, emozionanti attrazioni, backstage tour ed eventi speciali all’insegna dell’intrattenimento più puro... Giunti in prossimità dell’area parcheggi ecco che l’atmosfera si fa subito ‘disneyana’, infatti oltre una distesa

di palme s’intravede il cappello magico di Topolino, inconfondibile grazie alle grandi orecchie; ma non solo capolavori fantasy nati dal mito di Walt Disney, basta spostare lo sguardo ad ovest per ammirare la magnifica ricostruzione dell’hotel maledetto di Twilight Zone (Ai confini della realtà), oppure scorgere dietro alcuni alberi il gigantesco robot-cammello di Star Wars! Presupposti capaci di accendere immediatamente un’adrenalinica emozione che ti ‘catapulta’ letteralmente in un un’altra dimensione: ed allora, superata la schiera di negozi, ha inizio questo magico viaggio …

STREETS OF AMERICA

Una sensazionale camminata fra i paesaggi più suggestivi delle grandi città degli States come New York e San Francisco, attraverso stages e ricostruzioni realistiche all’inverosimile, ornate dal divertente show dei Muppets in 3D; ma siamo appena all’inizio: infatti mi aspetta l’interessantissimo Studio Backlot Tour, una visita di mezz’ora che illustra la creazione degli effetti speciali e l’adrenalinico Lights, Motors, Action! Extreme Stunt Show: uno stunt-show nel quale gli stuntman mostrano come vengono realizzate le sequenze d’azione con auto e moto...

PIXAR PLACE

La sezione più recente include molti dei teatri originali utilizzati quando il parco ospitava gli impianti di produzione effettiva. La sua attrazione principale è Toy Story Midway Mania!, un’attrazione interattiva 3D che ospita i personaggi della serie cinematografica di Toy Story...

22

Zona che prende il nome da un lago vero situato al suo centro, appunto Echo Lake, una piccola laguna di forma ovale, progettata per formare una delle orecchie dell’enorme Hidden Mickey dal layout originale del parco; qui è ancorato il battello di Mickey Mouse, al cui interno è stato realizzato uno dei tanti fast food a tema. E’ il luogo dove ho deciso di iniziare la mia avventura nel parco: da appassionato della saga non potevo mancare all’appuntamento con Star Tour, volo simulato che riproduce l’assalto alla Morte Nera compiuto da Luke in “Una Nuova Speranza”, preceduto da uno spettacolo teatrale all’esterno e da una visita ai gates di partenza per le navicelle spaziali. Curiosa l’esperienza di American Idol (versione “originale” del nostro Italia’s Got Talent), differente in base alla scelta di ruolo: interpretare il pubblico, applaudendo e votando, oppure lanciarsi e mostrare il proprio talento sul palco!

time

time

time

time

23


MICKEY AVE. & ANIMAT ION COURTYARD Osservare i disegnatori Disney all’opera: dalla realizzazione dei modellini per gli scenari alla creazione degli storyboard, oltre ad una gallery con gli storici artworks (capolavori di un passato dove la computer-grafica non esisteva) non ha prezzo! Walt Disney: One Man’s Dream esplora la vita e l’eredità di Walt Disney attraverso fotografie, modelli, oggetti rari ed un breve filmato biografico raccontato da Julie Andrews . Nel “Journey into Narnia,” i visitatori possono ammirare oggetti di scena tratti dai set de Le cronache di Narnia- Il Principe Caspian. Non poteva mancare nel bel mezzo di tanta nostalgica atmosfera, un’attrazione dedicata a tutti coloro che apprezzano la magia dei cartoon: il Voyage of The Little Mermaid è un musical di tutto rispetto con tanto di effetti speciali e cutscenes tratte da numerose pellicole...

ATTRAZIONI: Honey, I Shrunk the Kids” Movie Set Adventure Academy of Television Arts & Sciences Hall of Fame Plaza Indiana Jones™ Epic Stunt Spectacular! Journey Into Narnia: Prince Caspian Lights, Motors, Action!™ Extreme Stunt Show Muppet*Vision 3-D Playhouse Disney—Live on Stage! Rock ‘n’ Roller Coaster® Starring Aerosmith Sounds Dangerous with Drew Carey

SUNSET

BOULEVARD Come non citare, infine, la parte del parco che maggiormente mi ha impressionato: fra negozi e fast food si erge in lontananza il gigantesco hotel “The Twilight Zone Tower of Terror”, ricostruito negli interni in modo tanto maestoso quanto spettrale: attrazione di tutto rispetto grazie al suo elevatore che vi farà tastare in prima persona la sensazione che si prova precipitando con un ascensore … Ma non solo! In questa parte del parco vi è anche un magistrale anfiteatro il cui palco è situato nel bel mezzo di un lago, dove si può ammirare Fantasmic! un incantevole spettacolo notturno interpretato da tutti i più celebri personaggi Disney e coreografato da strabilianti effetti speciali, fra fuochi d’artificio, effetti laser ed acquatici …

Star Tours Star Wars: Jedi Training Academy Studio Backlot Tour The American Film Institute Showcase The American Idol Experience The Great Movie Ride The Magic of Disney Animation The Twilight Zone Tower of Terror™ Toy Story Mania! Voyage of The Little Mermaid Walt Disney: One Man’s Dream

TOURS & EXPERIENCES: VIP Tour Guide Services Quinceañera Celebration Inspiration: Through Walt’s Eyes Backstage Magic Holiday D-Lights Yuletide Fantasy

time

24

time

time

time

25


Tutti per uno … 4 per tutti!

a noleggio dal

27 ottobre

Commento • Era il lontano 1983 quando Frank Lupo e Stephen J. Cannell trasformarono la loro genialità in una delle serie televisive più popolari e fortunate dell’epoca: per molti di noi “ragazzi”A-team è una vera icona generazionale, caratterizzata dall’inconfondibile tema musicale e dall’indimenticabile furgone di P.E Baracus! Solitamente dal piccolo al grande schermo il passo è breve, ma non in questo caso: sono trascorsi infatti 27 anni e solo ora, ad illuminare di nuova luce la squadra degli ex soldati delle Forze Speciali, ci ha pensato Joe Carnahan, utilizzando, ovviamente, un cast tutto nuovo ma mantenendo vivo il vecchio spirito della serie …

e

A-TEAM e

La frase: iti!” ni ben riusc “Adoro i pia

di Sebastiano Talarico

e

26

Interpreti & personaggi principali … e

A.A.A.: azione, adrenalina, avventura in DVD! Poliziotti fuori, Bastardi senza gloria, From Paris with love, Fast & Furious: solo parti originali, e Sherlock Holmes, G.I. Joe – la nascita dei Cobra, Wanted-scegli il tuo destino. sCheda

Trama • Un anno fa un gruppo di ex soldati delle Forze Speciali sono stati condannati ingiustamente per un crimine mai commesso… Oggi, evasi da un carcere di massima sicurezza, sono ricercati e sopravvivono come mercenari. Insieme formano l’A-Team, una squadra di specialisti in missioni impossibili. I metodi del colonnello John “Hannibal” Smith, il Tenente Templeton “Sberla” Peck Bradley, il Capitano H.M. Murdock ed il Sergente P.E. Baracus sono molto ‘sopra’ le righe ed alquanto discutibili … ma dove tutti falliscono, loro hanno successo!

Titolo originale: The A-Team • Produzione: USA 2010 Genere: Azione • Durata: 121’ • Regia: Joe Carnahan Sceneggiatura: Joe Carnahan, Brian Bloom, Skip Woods Soggetto: tratto dalla serie televisiva creata da Stephen J. Cannell e Frank Lupo • Musiche: Alan Silvestri • Cast: Gerald McRaney, Henry Czerny, Yul Vazquez, Brian Bloom e vedi box interpreti & personaggi principali • Al cinema: dal 18 giugno 2010 Distribuzione: 20th Century Fox • Sito Italiano: www.ateam-film.it Sito ufficiale: www.ateam-movie.com

Liam Neeson: Colonnello John “Hannibal” Smith - È il leader del gruppo, ma non si limita a guidare i suoi uomini in missione, è anche il loro punto di riferimento, stratega e guida morale… Bradley Cooper: Tenente Templeton “Sberla” Peck - affascinate, bugiardo ed opportunista nella vita privata, è indiscutibilmente leale verso la squadra; è in grado di procurare qualsiasi cosa: dai favori ad un carro armato… Sharlto Copley: Capitano H.M. Murdock – è il migliore pilota del mondo, in grado di far

volare qualsiasi oggetto munito di ali o di elica: se tale capacità sia dovuta alle sue abilità o alla sua pazzia è argomento di continue discussioni con P.E. … Quinton “Rampage” Jackson: Serg. P.E. Baracus - pilota e meccanico esperto, prima di conoscere Murdock faceva parte degli aviotrasportati ma ora è terrorizzato dal solo pensiero di volare; cresciuto in un quartiere difficile, ha imparato ad utilizzare la forza fisica per difendersi, mentre l’esercito gli ha insegnato come convogliarla nella difesa degli altri…

Jessica Biel: Tenente Carissa Sosa – bella, intelligente e determinata, viene degradata a seguito dell’incriminazione del Team e si mette sulle loro tracce quando evadono; ciò nonostante non crede completamente alla loro colpevolezza … Patrick Wilson: Lynch agente Cia che assegna all’A-Team l’incarico che li mette nei guai; in apparenza sembra stia dalla parte dei ‘buoni’, ma spesso mostra un atteggiamento ambiguo e non sempre i suoi obbiettivi sono chiari …

time

time

time

time

27


by Trilly

Ariete

21 marzo – 20 aprile Ottobre è un mese transitorio. All’insicurezza nei rapporti di coppia si contrappone una grande energia ed un vero successo in campo lavorativo. Cercate di mantenere i nervi saldi e placare l’orgoglio, accettando consigli e suggerimenti di qualche persona cara. Sarete un po’ ansiosi e tenderete ad incupirvi e rattristarvi spesso. Uscire all’aria aperta può essere un modo per allontanare i cattivi pensieri e ritrovare fiducia ed ottimismo. SEAN FARIS fotomodello ed attore dal fisico mozzafiato. PEARL HARBOR, NEVER BACK DOWN, FOREVER STRONG.

Toro

21 aprile – 20 MAGGIO L’impulsività e l’intuito potrebbero guidarvi in scelte affrettate di cui poi vi potreste pentire. Nei rapporti di coppia mancherà un po’ di relax e tranquillità. In campo professionale ottimi auspici: sarete brillanti e dimostrerete sicurezza ed intraprendenza. Verranno riconosciuti risultati importanti che vi sproneranno ancora di più. Le stelle suggeriscono di rilassarsi e non essere troppo severi con sé stessi…un bel sorriso e torna l’ottimismo! JOHN CORBETT il rozzo, ma romanticissimo compagno della scrittrice nevrotica di New York nella Serie TV SEX AND THE CITY. IL MIO GROSSO GRASSO MATRIMONIO GRECO, QUANDO MENO TE LO ASPETTI, SEX AND THE CITY 2, 5 APPUNTAMENTI PER FARLA INNAMORARE.

Gemelli

21 MAGGIO – 20 giugno Il periodo è un po’ altalenante. Dovrete superare un’incomprensione in famiglia. Forse è arrivato il momento di prendere un po’ di tempo per se stessi, di dedicarsi alla propria persona ed al proprio spirito cercando di recuperare le energie, la voglia di fare e di divertirsi. E’ il momento ideale per apportare un cambiamento, soprattutto in ambito lavorativo e di relazione con gli altri. Forza e coraggio. TERI POLO la mogliettina di Ben Stiller in TI PRESENTO I MIEI. MI PRESENTI I TUOI?, AMORE SENZA CONFINI, THE HOLE in 3D.

28

Cancro

21 giugno – 22 luglio Un po’ di stanchezza accumulata negli ultimi tempi. Sarete irascibili e nervosi, rischiando di chiudervi in voi stessi. Meno male che almeno il partner saprà sostenervi e capirvi. Anche in ambito lavorativo, l’agitazione sarà manifesta e potrà cozzare con il temperamento egocentrico di qualche collega che tenterà di mettervi il bastone tra le ruote. Occhi aperti, dunque. Gli astri suggeriscono di dedicarsi ad un hobby o di trovare il tempo per rilassarsi ed alleviare la stanchezza. KRISTEN BELL la sfrontata VERONICA MARS. PULSE, SPARTAN, NON MI SCARICARE, L’ISOLA DELLE COPPIE, LA FONTANA DELL’AMORE.

Leone

23 Luglio – 22 AGOSTO Non siate egoisti, anzi cercate di mettere in primo piano il partner e le persone care…ogni tanto meritano la vostra attenzione! Anche in campo lavorativo siate meno superficiali e cercate di affrontare con particolare scrupolosità un problema, valutando tutte le implicazioni. Ne va della vostra professionalità e credibilità. Le stelle suggeriscono di fare attenzione a cosa si mangia…una buona regola alimentare vi farà sentire meglio! RACHEL HURD-WOOD l’incantevole Wendy di PETER PAN. PROFUMO-STORIA DI UN ASSASSINO, DORIAN GREY, SOLOMON KANE.

Vergine

23 AGOSTO – 22 SETTEMBRE

Basta dedicarvi agli altri. Siate più attenti a ritrovare la gioia di vivere che vi caratterizza ma che si è ultimamente offuscata. La persona amata e gli amici saranno sempre lì e apprezzeranno positivamente questo cambiamento. Sul lavoro saprete dare grande prova di voi stessi, portando a termine un progetto importante e complicato che evidenzierà ancora di più la vostra competenza professionale. Meglio non sprecare neanche un’opportunità. DAVID WENHAM australiano doc. VAN HELSING, IL SIGNORE DEGLI ANELLI LE DUE TORRI, 300, AUSTRALIA, LA PAPESSA.

Bilancia

23 SETTEMBRE – 22 ottobre Non abbiate paura, ogni tanto lasciarsi andare è positivo e rigenerante. Farà bene al rapporto di coppia e con le altre persone in generale. La serietà non mancherà nell’ambito lavorativo: la proverbiale professionalità e compostezza vi permetterà di portare a casa un ottimo risultato apprezzato dai superiori. Unico aspetto da controllare in questo momento è la forma fisica e l’alimentazione: evitate i grassi e non mangiate in modo sregolato. NIA VARDALOS la “grossa grassa” attrice greca. IL MIO GROSSO GRASSO MATRIMONIO GRECO, LE MIE GROSSE GRASSE VACANZE GRECHE, 5 APPUNTAMENTI PER FARLA INNAMORARE.

Scorpione

23 ottobre – 21 Novembre Il rapporto con il partner migliora sensibilmente e per questo siete particolarmente felici e soddisfatti. Momento di stabilità che state cercando da un po’ di tempo. In ambito lavorativo le stelle suggeriscono di ascoltare un collega più esperto che potrà dare ottimi consigli su come procedere nella risoluzione di un problema. Attenzione a non affaticarvi molto: concedersi una pausa e una piccola vacanza può fare solo bene. JOSH DUHAMEL bello, anzi bellissimo! APPUNTAMENTO DA SOGNO, TURISTAS, TRANSFORMERS 1 e 2, LA FONTANA DELL’AMORE.

Sagittario

21 Novembre – 21 DIcembre Sarete particolarmente positivi ed ottimisti e riuscirete a trasmettere questa energia anche alle persone che vi circondano. Una serenità ben accetta dal partner che però richiederà più attenzioni e coccole…perché non accontentarlo? Sul lavoro abbiate pazienza e mantenete la calma anche davanti ad improvvise difficoltà. Attenzione però e non farvi mettere i piedi in testa da qualche collega invidioso. Gli astri consigliano di fare della ginnastica, soprattutto al mattino. ADAM BRODY il nuovo Tom Hanks.THE RING, Serie TV THE O.C., IL BACIO CHE ASPETTAVO, Mr e Mrs SMITH, POLIZIOTTI FUORI.

Capricorno

22 DIcembre – 20 Gennaio Ottobre è un bel mese per il vostro segno. Troverete grande serenità e comprensione da parte del partner con cui vivrete momenti magici, romantici ed indimenticabili come avete sempre desiderato. Il tempo passerà velocissimo….carpe diem, quindi! In ambito lavorativo farete valere le qualità organizzative e le competenze che saranno notate dai superiori. Ottime possibilità per consolidare la posizione. Unico neo di questo periodo è la forma fisica: le stelle suggeriscono di fare più attività all’aria aperta per rigenerare il corpo e lo spirito. BRADLEY COOPER basta un suo strip ad alzare lo share. LA VERITA’ E’ CHE NON GLI PIACI ABBASTANZA, UNA NOTTE DA LEONI, APPUNTAMENTO CON L’AMORE, A-TEAM

Acquario

21 Gennaio – 19 Febbraio Sarete più giocherelloni ed energici che mai. Non vi lascerete sopraffare dagli altri in nessuna decisione e farete prevalere le vostre posizioni, anche con il partner che non gradirà molto questo atteggiamento. Sul lavoro si presenterà l’occasione che aspettavate da tempo: attenzione a non farvi scappare un’opportunità di carriera e di guadagno. Relax e tranquillità sembrano i must di questo periodo. ARIELLE KEBBEL la sirenetta di ACQUAMARINE. THE GRUDGE 2 , IL MIO RAGAZZO E’ UN BASTARDO, FOREVER STRONG.

Pesci

20 Febbraio – 20 marzo Il partner richiede attenzioni e romanticismo, risentendo un po’ della freddezza e del distacco che in questi mesi avete dimostrato. Per recuperare un rapporto occorre concedersi un po’ di tempo. Sul lavoro sarete testardi e perseguirete la realizzazione di un progetto nonostante le critiche degli altri: alla fine dimostrerete di avere ragione e le critiche diventeranno elogi, soprattutto da parte dei superiori. Le stelle consigliano di fare attenzione all’alimentazione. Non andate a letto subito dopo i pasti. JESSICA BIEL solare e bellissima la ragazza della porta accanto. STEALTH-ARMA SUPREMA, THE ILLUSIONIST, NEXT, APPUNTAMENTO CON L’AMORE, A-TEAM.

time

time

time

time

29


La morte non ama cambi di programma... a noleggio dal

6 ottobre e

the

final destination di Marco Menni e

S

sCheda

e i predecessori della celeberrima franchise News - Final Destination 5 è già si aprivano con un disastro aereo, un in lavorazione (sempre in 3D): la autocarro rovesciato sulla superstrada ed pellicola, diretta da Steven Quale, il crollo di un roller coaster, in The Final uscirà nelle sale cinematografiche Destination 3D la morte corre all’interno di un americane il 26 agosto 2011. autodromo; mentre le macchine sfrecciano sul circuito ad altissima velocità, Nick ha una e premonizione: un cacciavite rotola dai box in pista creando un effetto domino tale da causare un terrificante incidente che coinvolge gli spettatori. Per fortuna non è ancora successo ed il ragazzo, scioccato, incita gli amici ad andarsene di corsa, prima che ciò accada veramente. Come succede. Ancora una volta le morti sono davvero e originali, rese ancora più spettacolari La frase: dall’uso del 3D. La formula, ormai E se non dovevamo collaudata, è sempre la stessa: sopravvivere … insomma se tocca a te, che cosa ci succ ederà???’ devi morire… tutto qui! Titolo originale: The Final Destination • Produzione: U.S.A.2009 Genere: Horror, Azione • Durata: 82’ • Regia: David R. Ellis Sceneggiatura: Eric Bress • Musiche: Brian Tyler Cast: Bobby Campo, Shantel VanSanten, Nick Zano, Haley Webb, Mykelti Williamson, Krista Allen, Andrew Fiscella, Justin Welborn Al cinema: dal 21 maggio 2010 Distribuzione: Warner Home Video Sito ufficiale: www.thefinaldestinationmovie.com Sito italiano: www.thefinaldestination3d.it

e

time

30

time

time

time

31


AGORÁ

Disney-Pixar riapre ‘la scatola dei giocattoli’ per realizzare l’ennesima, entusiasmante avventura di Woody & Co…

a noleggio dal

6 ottobre e

di Alicia Strohofer

Alessandria d’Egitto, 391 d.C.: il mondo cambiò per sempre…

a noleggio dal

di Luciano Coiroli

20 ottobre e

D

opo Il mare dentro, Alejandro Amenábar ritorna sul grande schermo per raccontare la storia - romanzata per esigenze di copione di Ipazia (Rachel Weisz), vissuta nel quarto secolo d.C. ad Alessandria d’Egitto ed assassinata per mano di un gruppo di fanatici cristiani parabolani: una donna che, attraverso la sua filosofia, rappresentò la massima espressione di una lunga evoluzione civile e di quella libertà di pensiero che non ritornò se non ad un’epoca più moderna. Infatti, per molti il periodo in cui visse Ipazia, rappresentò la fine del Mondo Antico e l’inizio del Medioevo...

e

UGA LA GRANDE F

: La frase hiarato he ha dic c a n n o d tra ‘Una lla nos dere ne e r c n o a!’ di n una streg Chiesa …

sCheda

e

Titolo originale: Ágora • Produzione: Spagna 2009 Genere: drammatico, storico • Durata: 126’ Regia e sceneggiatura: Alejandro Amenábar Musiche: Dario Marianelli • Cast: Rachel Weisz, Max Minghella, Oscar Isaac, Ashraf Barhom, Michael Lonsdale, Rupert Evans, Richard Durden, Sami Samir Al cinema: dal 23 aprile 2010 Distribuzione: Cecchi Gori Home Video Sito ufficiale: www.agorathemovie.com/ Sito italiano: http://agora.mikado.it/

L

ee Unkrich continua la tradizione Pixar e riapre nuovamente ‘la scatola dei giocattoli’ da cui fuoriescono Woody, Buzz e la banda al completo dell’amatissima serie ‘Toy Story’, questa volta alle prese con uno scatenato gruppo di indomabili bambini dell’asilo. All’avventura si uniscono nuovi personaggi tra cui Ken, lo scapolo amico di Barbie, l’istrice Princkes e Lotso Grandi Abbracci, l’orsacchiotto rosa che profuma di fragola: uniti e spinti dal motto tutti per uno-uno per tutti, sono pronti a pianificare la grande fuga … sCheda

e

: La frase nte l’importa ‘Adesso ’ e m re insie è resta

Titolo originale: Toy Story 3 • Produzione: USA 2010 Genere: Animazione • Durata: 103’ • Regia: Lee Unkrich Sceneggiatura: Michael Arndt • Musiche: Randy Newman Soggetto: John Lasseter, Andrew Stanton Cast (voci originali): Tom Hanks, Whoopi Goldberg, Joan Cusack, Michael Keaton, John Ratzenberger, Bonnie Hunt, Tim Allen, Timothy Dalton, R. Lee Ermey, Wallace Shawn • Al cinema: dal 7 luglio 2010 Distribuzione: Walt Disney Home Entertainment Sito ufficiale: www.disney.go.com/toystory Sito italiano: www.disney.it/Film/toystory3

time

32

time

time

time

33


IL FUNERALE è servito di Luciano Coiroli

R

emake di Funeral Party, film britannico del 2007, Il funerale è servito è una black comedy diretta da Neil LaBute (Nella società degli uomini, Amici & vicini, Possession, Il prescelto, La terrazza sul lago) in cui la cerimonia funebre del patriarca di una famiglia, si trasforma in una esilarante catena di improbabili quanto surreali situation, in cui drammi, verità rivelate con conseguenti ricatti, minacce e scambi di cadaveri, imperversano : La frase fino all’ultimo … a... st si fotogramma! ‘La bara do!’ muoven

Festa con il… morto!

Eventi Ottobre 2010 DISPONIBILI IN VENDITA

a noleggio dal

20 ottobre e

e

e

e

sCheda

Titolo originale: Death at a Funeral • Durata: 90’ Produzione: U.S.A. 2010 • Genere: Commedia Regia: Neil LaBute • Soggetto e sceneggiatura: Dean Craig Musiche: Christophe Beck • Cast: Chris Rock, Martin Lawrence, Luke Wilson, Danny Glover, Regina Hall, James Marsden, Peter Dinklage, Tracy Morgan Al cinema: dal 14 luglio 2010 Distribuzione: Sony Pictures Sito ufficiale: www.sonypictures.com/movies/deathatafuneral/site/ time

34

time

chiedili nei negozi e

Saranno tuoi per sempre! time

time

35


Il nome originale “Schtroumpfs” nasce nel 1958, quando Peyo, durante una vacanza al mare, chiese ad un amico di passargli la saliera e siccome al momento gli sfuggiva il nome dell’oggetto, disse: “Passe moi le... schtroumpf” (Passami il... Puffo), scoppiando a ridere. L’amico, divertito rispose: “Ecco il tuo puffo. Quando avrai finito di puffare, ripuffalo al suo posto!” E così a Peyo venne l’idea di ‘sfruttare’ questo gioco di parole...

Nota:

I Puffi Principali.... di Stefania Baccalini

Il grande Puffo, Puffetta (l’unico Puffo femmina), il Puffo golosone, il Puffo burlone, il Puffo inventore, il Puffo forzuto, il Puffo vanitoso, il Puffo brontolone, il Puffo curiosone, il Puffo quattrocchi, il Puffo sognatore, il Puffo stonato (musicista)

News:

E’ prevista per settembre 2011 nelle sale italiane, l’uscita de I Puffi (The Smurfs): la pellicola, diretta da Raja Gosnell, prodotta in U.S.A. e Belgio, sarà interpretata da Neil Patrick Harris, Jayma Mays, Jonathan Winters, Alan Cumming, George Lopez, Katy Perry, Hank Azaria, Sofía Vergara, Kevin James ed Anton Yelchin

Gli amici...

John & Solfami, Re Gerardo, Homnibus, Cucciolo, Bianca, Madre Natura, Padre Tempo, Laconia, Morena la sirena

....& i nemici!

Ai Ai margini margini della della foresta, foresta, in in un un villaggio villaggio dove dove le le casette casette sono sono tanti tanti funghi funghi colorati, colorati, vivono vivono delle delle piccole piccole creature creature blu, blu, simili simili aa folletti: folletti: ii Puffi! Puffi! Sono Sono circa circa un un centinaio centinaio ee si si distinguono distinguono per per carattere carattere ee qualità: qualità: legati legati dal dal senso senso dell’amicizia dell’amicizia ee del del dovere, dovere, mettono mettono in in comune comune proprio proprio tutto, tutto, dal lavoro alle puffbacche che dal lavoro alle puffbacche che raccolgono raccolgono nel nel bosco bosco per per nutrirsi. nutrirsi. Questo Questo simpatico simpatico popolo popolo èè illuminato illuminato ee guidato guidato dal dal Grande Grande Puffo Puffo (che (che si si distingue distingue dagli dagli altri altri in in quanto quanto indossa indossa il il cappello cappello ed ed ii pantaloni pantaloni rossi rossi anziché anziché bianchi), bianchi), sempre sempre attento attento a a proteggerli proteggerli dal dal malvagio malvagio Gargamella Gargamella ee dal dal suo suo gatto gatto Birba... Birba...

36

Gargamella, Birba, Lenticchia, Agata, Baldassarre, Cloridride, Mostri Rospi, Re Paludone, Nemesis, Luc e Witlor, Manolesta

Le origini La prima apparizione dei Puffi risale al 23 ottobre 1958 quando Pierre Culliford detto Peyo, li inserisce nella striscia a fumetti su Le Journal de Spirou, ‘Johan & Pirlouit’ ambientata nell’Europa del Medioevo, in cui i due protagonisti – Johan, coraggioso scudiero al servizio del re e Pirlouit, il buffone di corte – evocano gli Schtroumpfs (I Puffi in lingua originale) mentre sono alla ricerca del flauto magico a sei fori … Presto si guadagnano una pubblicazione autonoma ad opera sempre di Peyo, ma in collaborazione con il giornalista belga Yvan Delporte. La notorietà di questi piccoli gnomi blu aumenterà poi grazie alla realizzazione del lungometraggio Il flauto a sei Puffi (1976) ed alle diverse serie di cartoni animati prodotti da Hanna & Barbera, che colonizzeranno le televisioni dell’intero pianeta con le divertenti avventure in ‘puffese’: la serie televisiva infatti, andata in onda per la prima volta negli States nel settembre 1981 fino al dicembre 1990, conta ben 256 episodi divisi in 9 stagioni! Quando si dice … Domani è un altro … Puffo!!!

I PUFFI DA... GUARDARE! DVD distribuiti da Medusa Home Video:

Il principe Puffo e altre grandi avventure, Il Puffo ribelle e altre grandi avventure, Puffolini al lavoro e altre grandi avventure, Il flauto a sei Puffi (il primo film dei Puffi), Io Puffetta, Io Puffo, I 3 Puffettieri, Il Puffo che divenne re, Tutti per uno, Io Baby Puffo, Io Gargamella, Io Grande Puffo, Natale con i Puffi (box 3 dischi), 50 anni con i Puffi (box 3 dischi), Bianco Natale con i Puffi, Facciamo festa con i Puffi, Le Olimpiadi dei Puffi, Il Puffo freddoloso, Il Puffo golosone e altre grandi avventure, La scatola magica, Buon Natale Puffi!,

I Puffi e l’albero dei soldi, Il Puffo guasta tempo, Il Puffo bambino e altre grandi avventure, Puffi color viola e altre grandi avventure, Romeo e Puffetta e altre grandi avventure, Il magico mondo, Il mondo blu, Le grandi avventure dei Puffi.

I PUFFI DA... LEGGERE! Il libro magnetico dei Puffi Edizioni Liscianogiochi (2010) I Puffi. Con gadget Edizioni Liscianogiochi (2010) Il mio primo libro Edizioni Liscianogiochi (2010) Il librotto dei Puffi Edizioni Liscianogiochi (2010) Scuola di disegno con i Puffi Edizioni Liscianogiochi (2010)

Il cracucass Edizioni Nord-Sud ( 2010) Il canto dei Puffi Edizioni Nord-Sud (2010) Un Puffo diverso dagli altri Edizioni Nord-Sud (2010) Le sfere di cristallo Edizioni Nord-Sud ( 2009) Il Puffatore di pioggia Edizioni Nord-Sud (2009) Le quattro stagioni Edizioni Nord-Sud (2009) Il Puffissimo Edizioni Nord-Sud (2009) La corsa delle Puffomobili Edizioni Nord-Sud (2009) La Puffetta Edizioni Nord-Sud (2009) L’inedito dei Puffi. Quattro racconti Edizioni Mimesis (2009)

time

time

time

time

37


I predatori umani:

La caccia è aperta…

RYCE (Adrien Brody) ex militare e leader del gruppo… NOLAND (Lawrence Fishburne) un essere umano da tempo abitante sul pianeta di caccia dei Predator, che è riuscito a sopravvivere nascondendosi … EDWIN (Topher Grace) un medico dal passato misterioso … ISABELLE (Alice Braga) unico elemento femminile del gruppo, è una “cecchina” della Forze militari israeliane …

Prossimamen te in e

Trama • Ricordano solo una luce abbagliante… nient’altro. Con l’eccezione significativa di un medico, sono tutti spietati assassini - mercenari, yakuza, condannati, membri di squadroni della morte -: ben presto scopriranno di essere stati condotti su un pianeta alieno per divenire le prede di una nuova stirpe di Predatori. La caccia è aperta… e loro non hanno nessuna intenzione di essere la selvaggina … Commento • Era il lontano 1987 quando la pellicola Predator, diretta da John McTiernan ed interpretata da uno Schwarzenegger al suo massimo splendore, mieteva un successo planetario, trasformando il guerriero extraterrestre, in grado di rendersi invisibile e provocare il panico nella giungla, uno dei personaggi più popolari della storia del cinema di fantascienza… Con Predators (plurale... a indicare la moltiplicazione dell’elemento alieno), Robert Rodriguez, mente e cuore di tutto il progetto (qui in veste di produttore-sceneggiatore), affida la regia a Nimròd Antal con l’idea non di realizzare un sequel, né tantomeno un reebot, bensì una storia decisamente lineare incentrata sul personaggio-icona, che ne diventa l’indiscusso protagonista in un universo morale cupissino, dominato da cinismo e violenza …

38

WALTER STANS (Walton Goggins) - un celebre assassino di massa che stava per essere giustiziato a San Quentin …

by S.B.

La frase: e neta è com ‘Questo pia cia c a c i d a v una riser ’ o le prede … m a si i o n e e

‘Predatori’… per tutti gli appassionati ! PREDATOR (1987) – in Dvd e Blu-Ray disc PREDATOR 2 – in Dvd e Blu-Ray disc PREDATOR – Le origini (Duo Pack) il cofanetto contiene ‘Predator’ e ‘Predator 2’ ineBlu-Ray Disc ALIEN VS PREDATOR (2004) in Dvd e Blu-Ray disc ALIEN VS PREDATOR 2 (2007) in Dvd e Blu-Ray disc ALIEN VS PREDATOR+ALIEN VS PREDATOR 2 – in Dvd e Blu-Ray disc (tutti editati da 20th Century Fox) e

• Nell’universo di Predator, il tempo è tutto: infatti nella pellicola originale l’apparizione della creatura avviene dopo mezz’ora dall’inizio (… si sono presi il loro tempo per apparecchiare bene la tavola! Commenta il regista …). In Predators si è replicata questa rivelazione lenta!

CUCHILLO (Danny Trejo) trafficante di droga di Los Zeta impegnato in guerre tra bande a Baja, in Messico … NIKOLAI (Oleg Taktarov) un soldato delle Forze speciali russe che ha con sé un’arma da quasi cinquanta chili … MOMBASA (Mahershalalhashbaz Ali) un membro delle squadre della morte della RUF in Sierra Leone …

HANZO (Louis Ozawa Changchien) un killer della Yakuza …

sCheda

e

Curiosità

• Dopo aver iniziato la produzione il 12 ottobre 2009 nelle giungle delle Hawaii, il cast e la troupe hanno terminato le riprese di PREDATORS nel Texas centrale, precisamente negli Austin Studios e nei teatri di posa degli Troublemaker Studios Antal è un grande fan dell’originale Predator: racconta di aver visto l’anteprima all’Avco Theatre di Westwood, in California, con un gruppo di compagni di classe …, un’esperienza indimenticabile! E proprio con qualcuno di quegli amici, in occasione di una cena, ha scoperto che avrebbe diretto Predators!

Titolo originale: Predators • Produzione: U.S.A. 2010 Genere: Azione, Fantascienza • Durata: 106’ Regia: Nimròd Antal • Musiche: John Debney Sceneggiatura: Robert Rodriguez, Michael Finch, Alex Litvak Cast: vedi box • Al cinema: dal 14 luglio Distribuzione: 20th Century Fox Sito ufficiale: http://www.predators-movie.com/ Sito italiano: http://microsites2.foxinternational.com/it/predators/

I nuovi Predators …

Oltre a riportare in scena, quello che viene affettuosamente definito il Predator ‘classico’, la KNB ha creato tre nuovi Berserker Predators: Dog Handler, Falconer e Mr. Black. Questi rappresentano delle versioni più grandi, lunghe, snelle e mortali della specie che il pubblico si ricorda nei film precedenti. Inoltre, sono state ideate delle nuove creature che allargano la mitologia, tra cui l’alieno Ram Runner ed i Cani da caccia dei Predators. Derek Mears, alto un metro e novanta, che interpretava il leggendario mostro dello schermo Jason Voorhees nel rifacimento di successo di Venerdì 13, incarna il Predator classico, mentre Brian Steele e Carey Jones sono i tre nuovi Predators…

time

time

time

time

39


Commento • Discostandosi nettamente tanto dai

La strada del successo è lunga… se sei rimasto a piedi! e

di Alicia Strohofer a noleggio da

13 ottobrel e

family-movie quanto dalla commedia demenziale, Ben Stiller ‘esordisce’ in una sorta di musical a sfondo scolastico in cui, per la prima volta nella sua carriera, canta e suona il pianoforte. Un confronto questa volta non generazionale, bensì tra due adulti con una spiccata sindrome di Peter Pan che, ritrovatisi sul viale del tramonto (o meglio del fallimento!), non mancheranno di intenerire in un contesto che diventa amaro man mano che i sogni di gioventù vengono accantonati per affrontare la dura realtà quotidiana … sCheda

e

Titolo originale: The Marc Pease Experience Produzione: USA 2009 • Durata: ‘84 Genere: Commedia • Regia: Todd Louiso Sceneggiatura: Todd Louiso, Jacob Koskoff Musiche: Christophe Beck Cast: vedi box Interpreti/Personaggi principali Al cinema: dal 16 luglio 2010 Distribuzione: Mondo Home Entertainment

La frase: “Nella vita esiste un certo momento... devi solo essere pronto quando arriva”

Curiosità • Ben Stiller ha girato tutte le sequenze che gli competevano in due settimane, in quanto impegnato in altri progetti cinematografici e

e

Trama • Il professor Gribble è un egocentrico insegnante di canto di un liceo americano che, con i suoi modi sfrontati, si atteggia a talent scout, pur non avendo mai bazzicato il modo dello spettacolo. Un caso (mica tanto fortuito!) del destino gli fa rincontrare Marc Pease, suo ex studente petulante e sognatore, nonché aspirante musicista al quale dieci anni prima aveva promesso di produrre il disco d’esordio. E poiché ogni ‘promessa è debito’ Marc darà inizio ad una serrata caccia all’uomo, con tanto di grotteschi ed esilaranti inseguimenti …

40

Interpreti/Personaggi principali: Jason Schwartzman: Marc Pease Ben Stiller: Jon Gribble Anna Kendrick: Meg Brickman Ebon Moss-Bachrach: Gavin Gabrielle Dennis: Tracey Jay Paulson: Gerry Kelen Coleman: Stephanie Amber Wallace: Ilona

• La pellicola è stata realizzata principalmente nella città di Wilmington e New Hanover County nello stato del North Carolina

Fratelli (quasi gemelli) in dvd: Lo spaccacuori, Mamma mia!, Scrivimi una canzone, Cado dalle nubi, Funny People, Daddy sitter.

• Il giovane attore Jason Schwartzman, classe 1980, è noto per le sue interpretazioni in: Rushmore (1998), Spun (2002), I Heart Huckabees – le strane coincidenze della vita (2004), Shopgirl (2005), Marie Antoinette (2006), Il treno per Darjeeling (2007) e Funny People (2009). Inoltre, ha dato la sua voce al piccolo Ash Fox, figlio del protagonista dell’omonimo film d’animazione digitale • Una piccola anticipazione: nelle sale cinematografiche americane uscirà a dicembre (a gennaio 2011 in quelle italiane) il terzo capitolo della saga della famiglia Fotter: dopo Ti presento i miei (2000) e Mi presenti i tuoi? (2004), arriva Vi presento i nostri

time

time

time

time

41


a noleggio dal

27 ottobre e

DEI

PRIMO BUGIARDI

IL

e

In un mondo dove tutti dicono la verità, solo la verità… lui inventò la menzogna!

S

di Luciano Coiroli

sCheda

La frase: a ‘Ho fatto un ’ .! .. tta !! cosa bru

42

critta, diretta ed interpretata da Ricky Gervais (Ghost Town – Notte al Museo 1 e 2), Ile primo dei bugiardi (The invention of Lying - L’invenzione della bugia) è una commedia surreale ambientata in un mondo alternativo in cui tutti dicono la verità: se non che, uno scrittore scopre di poter mentire e decide di sfruttare questa nuova opportunità a proprioe vantaggio, per migliorare la propria condizione sociale ed economica. Ma le bugie ‘hanno le gambe corte’ e la situazione inizia a sfuggirgli di mano... Un cast che annovera star di prima grandezza come Jennifer Garner, Rob Lowe, Jason Bateman e e Patrick Stewart!

Titolo originale: The invention of Lying Produzione: A. 2009 • Genere: commedia Durata: 100’ • Sceneggiatura: Ricky Gervais, Matthew Robinson • Regia: Ricky Gervais Musiche: Tim Atack • Cast: Jennifer Garner, Jason Bateman, Jonah Hill, Jeffrey Tambor, Ricky Gervais, Rob Lowe, Patrick Stewart, Christopher Guest, Tina Fey, Martin Starr Distribuzione: Universal Pictures

time

time

time

time

43


Set & location

a noleggio dal

6 ottobre

Quando lei è così sexy, hai una sola possibilità... e

e

: La frase blema Kirk? ro p tuo cciolo. ‘Sai qual è il n uomo cu u ’: lo io c c mu ti a spasso, Sei un ‘uo gliono portar Le ragazze vo giare ma… rti da man a d i, rt la o cocc ciolo!’ a si fa l’uomuc nessuna ragazz

by Trinity

Trama • Lui: Kirk Kettner, 20 anni, conduce una vita nella più totale normalità lavorando come agente per la e sicurezza dei trasporti presso l’aeroporto di Pittsburgh. Lei: Molly, raffinata, intelligente ed incredibilmente bella. I due si incontrano al checkpoint, dove la ragazza distrattamente e dimentica il suo cellulare, così per dimostrargli simpatia e riconoscenza, lo invita ad una partita di hockey. Kirk incredulo accetta: ma è possibile che un ‘sogno’ si e trasformi in realtà?

alcune caratteristiche specifiche rispetto alla città che avrebbe ospitato la storia di LEI E’ TROPPO PER ME: doveva possedere scorci romantici, una squadra nazionale di hockey e, cosa forse più importante, un aeroporto in cui potessero girare senza troppe limitazioni. Per fortuna l’aeroporto Internazionale di Pittsburgh possiede una grande area in disuso con tutti i cartelloni ed il tapis roulant ancora funzionanti: il che ha reso possibile le riprese senza eccessivi intoppi …

• Il produttore Jimmy Miller, originario di Pittsburgh, aveva lavorato nella Mellon Arena come maschera, quando era adolescente: grazie ai suoi ‘agganci’, è stato possibile girare le immagini di un’importante partita dei PENGUINS!

• Pittsburgh, la cosiddetta ‘Città d’Acciaio’, situata nel punto di confluenza dei fiumi Monongahela e Alleghany, luogo dove si forma l’Ohio river, con i suoi ponti ed un magnifico skyline, ha costituito il perfetto sfondo drammatico alla storia.

sCheda

’ E I E L O P P O TR ME PE R

• I filmmakers cercavano

Titolo originale: She’s Out of My League • Produzione: U.S.A. 2010 Genere: commedia • Durata: 104’ • Regia: Jim Field Smith Sceneggiatura: Sean Anders, John Morris • Musiche: Michael Andrews Cast: Jay Baruchel, Alice Eve, T.J. Miller, Mike Vogel, Nate Torrence, Krysten Ritter, Geoff Stults, Lindsay Sloane, Debra Jo Rupp, Hayes MacArthur, Jasika Nicole, Kim Shaw, Adam LeFevre, Andrew Daly, Trevor Eve, Jessica St. Clair • Al cinema: 18 giugno 2010 Distribuzione: Paramount Home Entertainment Sito ufficiale: www.getyourrating.com/ Sito italiano: www.leietroppoperme.it/

Commento • C’è chi afferma che l’amore è cieco, ma è altamente improbabile che un ragazzo qualsiasi (ed anche un po’ scialbotto!) ed una bomba sexy trovino la felicità insieme. Oppure no? Su questo presupposto si basa Lei è troppo per me, dell’esordiente regista Jim Field Smith, in cui Kirk, un tranquillo e normale ventenne che lavora come agente della sicurezza aeroportuale, incontra al checkpoint la bellissima Molly e riesce a conquistarla. La cosa non può che stupire tutti quanti: nessuno riesce a crederci, nemmeno Kirk stesso. Comicità sfrenata e momenti di struggente romanticismo in una fresca e vivace commedia che non mancherà di intrattenervi all’insegna della ‘risata’!

Fratelli (quasi gemelli) in dvd: Just Friends – solo amici, Mai stata baciata, Mean Girl, 100 ragazze, Come tu mi vuoi, Questa notte è ancora nostra, Parlami d’amore, Scrivimi una canzone, Notting Hill, Due settimane per innamorarsi.

time

44

time

time

time

45


OSCAR MOVIE TIME A “SCOPRENDO FORRESTER” Non necessariamente debbono avere vinto un Oscar, un Leone o una Palma d’oro. Sono quelle pellicole che, vuoi per la storia raccontata, per i personaggi delineati con vivacità o nostalgia, o anche per la particolarità delle ambientazioni, si sono ritagliate un posto ‘d’onore’ nella storia della cinematografia mondiale. Non si può fare a meno di vederli e magari anche acquistarne la versione in dvd per averli a portata di mano nella propria personale videoteca. Sono I Filmissimi: con questa nuova rubrica intendiamo ricordarli, per regalar vi ogni mese una nuova emozione …

Trama • Proprio affacciato su un campo da basket si erge un palazzo antico ed all’ultimo piano ogni tanto si scorge qualcuno che, furtivamente, osserva i ragazzi di colore che ogni giorno giocano rumorosamente: ma chi abita in

46

time

time

a cura di Fabrizio Beltramin

Scoprendo Forrester Titolo originale: Finding Forrester Produzione: USA 2000 Durata: 136’ Genere: drammatico Regia: Gus Van Sant Soggetto e sceneggiatura: Mike Rich Cast: Rob Brown, Sean Connery, F. Murray Abraham, Anna Paquin, Busta Rhymes, April Grace, Michael Pitt, Michael Nouri In vendita: in DVD (Sony Pictures)

quell’appartamento e non ne esce mai? Jamal Wallace, un ragazzo di colore con una grande passione per lo sport e la letteratura che vive in quel quartiere malfamato del Bronx con la madre ed il fratello maggiore, accetta per scommessa di introdursi nell’abitazione di quello ‘strano’ inquilino: scoperto, se la da a gambe levate e nella fretta abbandona il suo zainetto con libri e quaderni. Ma quando gli vengono resi, Jamal si accorge che i suoi scritti sono stati ‘corretti’ con note e giudizi … Grazie a questo episodio il ragazzo irrompe nella vita di quello strano individuo e fra i due nasce una forte amicizia. Intanto, un esclusivo liceo di New York gli propone una borsa di studio, in virtù delle sue doti nella pallacanestro. Inizia così a frequentare la nuova scuola dove scopre

la vera identità del suo amico che altri non è se non il celeberrimo William Forrester, scrittore del romanzo “Avalon Landing”, vincitore del premio Pulitzer . Dopo quell’incredibile libro Forrester si è ritirato non pubblicando altro e conducendo una vita riservata . Lo scrittore ha chiuso il mondo fuori ma per Jamal apre una piccola porta e da buon maestro lo aiuta ad esprimere e racchiudere, nella scrittura, tutto un universo colmo di poesia. “Prima scrivi col cuore e poi con la testa. Il primo concetto è scrivere, non pensare.” Il ragazzo capisce l’importanza di quell’amicizia e manterrà il patto di non svelare l’identità dell’anziano. Jamal si trova davanti ad un bivio: capire quale strada percorrere – il basket o la scrittura – non è facile.

E se si aggiungono gli ostacoli creati dai compagni snob ed il conflitto con il professor Crowford che lo giudica un ragazzo di strada riuscito con qualche inganno ad entrare in quella scuola, tutto si complica maggiormente. L’austero insegnante – le cui vedute sono molto limitate - trova il modo di smascherare il nuovo alunno in una prova di scrittura e lo accusa davanti al consiglio scolastico di plagio poiché ha utilizzato il titolo “Una stagione di fede assoluta” nonché il primo paragrafo di uno degli scritti del famoso William Forrester. Al povero Jamal, ignaro che quegli scritti fossero stati pubblicati, viene comunque offerta una seconda possibilità, in caso riuscisse a vincere la finale del torneo di pallacanestro. Nella partita il ragazzo sbaglia di proposito i due tiri liberi decisivi: questo gesto determina il suo futuro, ovvero l’espulsione. Forrester venuto a conoscenza dell’accaduto decide di aiutare il ragazzo; recatosi a scuola, legge di fronte a tutti le parole scritte da Jamal, consegnategli segretamente dal fratello del ragazzo. Il Consiglio sbalordito riammette Jamal. Il vecchio scrittore è così riuscito ad uscire ‘allo scoperto’, rientrando nel mondo per prestare aiuto al suo amico Jamal. Con spirito rinnovato riscopre la gioia della vita e parte

per la sua amata Scozia, il paese da cui proviene. Tempo dopo, Jamal viene informato della morte dello scrittore dall’avvocato di Forrester, giunto in città appositamente per consegnargli le chiavi dell’appartamento di William, insieme all’ultimo romanzo (“Tramonto”) ancora non pubblicato ed una lettera in cui chiede a Jamal di scrivere la prefazione del libro, in segno di stima e di amicizia reciproca. Inoltre lo ringrazia per averlo aiutato ad affrontare nuovamente la vita, con la consapevolezza che non è mai troppo tardi per rinunciare ai propri sogni …

La frase: ‘La maggior parte di voi è troppo giovane per sapere quale siano le proprie aspettative ma, quando io ho letto queste parole, parole di speranza, di sogni mi sono reso conto che l’unica aspettativa che ho potuto realizzare così avanti nella vita, è stata quella ...dell’amicizia!’

Osservando i giovani che incuriositi si aggirano fra gli scaffali delle videoteche alla riscoperta di pellicole non commerciali o dozzinali, mi rendo conto con soddisfazione, che stanno cominciando ad apprezzare un certo tipo di cinema. Tra le tante richieste ce n’è stata una che mi ha colpito: “vorrei un dvd che mostri i ragazzi come noi”. Film ‘giovanili’ che affrontano le problematiche dell’età, dei contesti familiari e sociali, ce ne sono davvero tanti, taluni degni assolutamente di nota ma, tra i registi che affrontano questi argomenti, uno su tutti, è Gus Vant Sant che in più occasioni li ha rappresentati al meglio: basti pensare a Belli e Dannati, Paranoid Park, Will Hunting-genio ribelle. Talvolta tale rappresentazione è estrema, altre volte conduce al lieto fine. È il caso di Scoprendo Forrester, film di cui è facile innamorarsi: due ore struggenti, in cui la poesia ti avvolge impalpabile, regalandoti momenti dolcissimi, nella riscoperta di sentimenti quali l’amicizia e la lealtà tra un giovane che si sta affacciando alla vita ed un anziano che ha scelto di attendere il tramonto della propria esistenza in solitudine. Un legame che porterà il ragazzo ad accrescere il proprio talento, mentre l’altro ritornerà a ‘vivere’ nel mondo esterno dal quale si era allontanato …

ALLA FONTE • Forrester è ispirato a J. D. Salinger e John Kennedy Toole. Entrambi, questi due giganti della letteratura, hanno condotto vite riservate e sono famosi per un solo romanzo (Il giovane Holden, Salinger e Una banda di idioti, Toole). time

time

47


48

time

time

time

time

49


5

Appuntamenti

Commento • Per Nia Vardalos (qui in veste di attrice, regista, sceneggiatrice nonché autrice del soggetto), avvenente fioraia single newyorkese, l’amore non è bello se non è … breve! E’ questo il motivo che la spinge a frequentare un uomo per la durata massima di cinque appuntamenti, tempo utile per non far cessare la ‘magia’ dell’incontro. A farla capitolare ci pensa però l’affascinante (e sempre rassicurante) John Corbett: d’altronde si sa, e in amore non esistono regole e la razionalità viene quasi sempre soppiantata dal sentimento … 5 appuntamenti per farla innamorare si inserisce quindi nel contesto delle commedie romantiche (seppur un tantino più ‘scoppiettante’) e conferma l’alchimia cinematografica della coppia già protagonista de ‘Il mio grosso grasso matrimonio greco’. Da enon perdere!

per farla innamorare

In amore non esistono regole...

by Nuvoletta Rosa

a noleggio dal

13 ottobre

Curiosità

La pellicola è stata interamente girata a Brooklyn, Manhattan (N.Y.)

Non tutti sanno che Nia Vardalos è stata scoperta da Rita Wilson e Tom Hanks che hanno prodotto il film ‘Il mio grosso, grasso matrimonio greco’, con il quale l’attrice (che ha scritto peraltro anche la sceneggiatura) ha vinto l’Indipendent Spirit Award come Miglior Debutto; Nia ha successivamente scritto, interpretato e prodotto il suo successivo film ‘Connie and Carla’ con Toni Collette

e

e

e

A proposito di… John Corbett: in televisione è noto per il suo ruolo di Aidan Shaw nella serie HBO ‘Sex and the City’, personaggio che è stato ripreso poi nel secondo film ispirato al serial, ‘Sex and the city 2’

sCheda

La frase: re, la: fallo ride ‘Prima rego xy, se i it sa solo ab seconda: u ssata, re te ati sempre in terza: mostr nte, e m te n ilo costa d n re rp o s sione. quarta: ialo con pas quinta: bac ra o è e c is n amore fi l’ o d n a !!!’ Qu si intorno … di guardar

Trama • Genevieve, proprietaria del delizioso negozio di fiori ‘Roses for Romance’, nel cuore di Brooklyn, rifugge dalle relazioni stabili: ferita più volte in passato, frequenta gli uomini quasi per gioco, seguendo ferree regole che non danno il tempo alla relazione di intensificarsi. Ma quando incontra Greg, attraente, divertente ed umile scapolo ideale, allo scoccare del quinto incontro, ogni suo ‘programmato intento’ andrà in frantumi …

Noleggi all’insegna del romanticismo: E’ complicato, Partner perfetto.com, La verità è che non gli piaci abbastanza, La dura verità, In amore niente regole, Le mie grosse grasse vacanze greche, Il mio grosso grasso matrimonio greco. Titolo originale: I Hate Valentine’s Day • Durata: 98’ Produzione: U.S.A. 2009 • Genere: Commedia Regia e sceneggiatura: Nia Vardalos Musiche: Keith Power • Cast: Nia Vardalos, John Corbett, Stephen Guarino, Amir Arison, Zoe Kazan, Gary Wilmes, Mike Starr, Judah Friedlander, Rachel Dratch, Jay O. Sanders, Lynda Gravatt, Suzanne Shepherd Al cinema: 18 giugno 2010 • Distribuzione: Eagle Pictures Sito italiano: www.5appuntamentiilfilm.it/ Sito ufficiale: www.ifcfilms.com/films/i-hate-valentines-day

time

50

time

time

time

51


a noleggio dal

20 ottobre

e

La paura ha un nuovo ‘collezionista’...

e

THE COLLECTOR

e

di Luciano Coiroli

sCheda

D

time

52

time

ebutto alla regia per Marcus Dunstan, sceneggiatore di Saw IV, V, VI, VII che non si risparmia in fatto di trappole, trabocchetti e marchingegni di tortura e realizza una pellicola capace di terrorizzare l’intera America. Un intreccio tesissimo, rappresentato con una psichedelica fotografia e con l’efferatezza degli omicidi commessi all’interno di una casa, in cui un sadico Titolo originale: The Collector Produzione: U.S.A. 2009 tiene in ostaggio un’inGenere: horror, thriller • Durata: 90’ • Regia: Marcus Dunstan tera famiglia… E per Sceneggiatura: Patrick Melton, Marcus Dunstan Arkin, quello che era Musiche: Jerome Dillon • Cast: Josh Stewart, Michael iniziato come un furto Reilly Burke, Andrea Roth, Juan Fernández, La frase: qualsiasi, si trasforma Karley Scott Collins, Daniella Alonso, Haley Pullos è qui lia Distribuzione: Excalibur Home Entertainment ig m velocemente, in un fa ia m La Sito ufficiale: www.thecollector-movie.com/ alvare! s gioco al massacro! i uo p li dentro: tu

e

e

time

time

53


Sei un vero cinefilo ? D

imenticate le ferie, anche per gli ultimi ritardatari che si sono goduti qualche giornata di sole a settembre, non resta che pensare al prossimo momento di svago e la prima cosa che ci è venuta in mente è stata: Halloween. I mostri più famosi del cinema, i serial killer, le loro armi preferite … o qualcosa che li ha resi inconfondibili. Eccovi quindi dodici angoscianti personaggi ed altrettante immagini. Abbinate i personaggi agli oggetti ricordandovi che vogliamo sapere il loro nome scenico non quello dell’attore che li ha interpretati. Indovinate i dodici titoli, siate veloci e riceverete uno dei tre fantastici dvd che abbiamo a vostra disposizione. Inviate le risposte via mail utilizzando il nostro indirizzo (info@movietimemagazine.it) oppure via fax allo 0434 946750 senza dimenticarvi di indicare il vostro nome, cognome ed indirizzo… entro il 31 ottobre 2010.

12 10

> Sotto le risposte relative ai fotogrammi pubblicati sul numero di Settembre. Controlla i risultati ed assegna un punto per ogni risposta esatta. Se hai totalizzato 10 punti sei un vero cinefilo. Da 6 a 9 punti sei sulla strada buona ma devi impegnarti di più. Meno di 6 punti: corri subito in videoteca… ti sei perso un sacco di film.

11

1) Anna Magnani + Roma = ROMA CITTA’ APERTA 2) Daniel Day Lewis + New York = GANGS OF NEW YORK 3) Gene Kelly + Parigi = UN AMERICANO A PARIGI 4) Cameron Diaz + Las Vegas = NOTTE BRAVA A LAS VEGAS 5) Monica Bellucci + Milano = I MITICI COLPO GROSSO A MILANO 6) William Petersen + Los Angeles = VIVERE E MORIRE A LOS ANGELES 7) Silvana Mangano + Venezia = MORTE A VENEZIA 8) Renèe Zellweger + Chicago = CHICAGO 9) Cate Blanchett + Berlino = INTRIGO A BERLINO 10) David Naughton + Londra = UN LUPO MANNARO AMERICANO A LONDRA

15

14 13 16

9

Buon divertimento!!!

17

18

I vincitori di SETTEMBRE sono: Filippo Trolese di Dolo (VE) Roberta Cavallieri di Faenza (RA) Gianluigi Urbani di Vicenza

20 19 8

1

7

21

6

23

2

54

time

time

3

4

5

24

22 time

time

55


Prossimamente in DVD

NOVEMBRE 2010 di Luciano Coiroli

Pandorum

Giustizia privata

Il solista

Sex and the City 2

Titolo originale: Pandorum Genere: Azione, Thriller Durata:108’ Regia: Christian Alvart Cast: Dennis Quaid, Ben Foster, Cam Gigandet, Antje Traue, Cung Le, Eddie Rouse,

Titolo originale: Law Abiding Citizen Genere: Thriller Durata: 110’ Regia: F. Gary Gray Cast: Gerard Butler, Jamie Foxx, Colm Meaney, Viola Davis, Bruce McGill,

Titolo originale: The Soloist Genere: Drammatico Durata: 109’ Regia: Joe Wright Cast: Robert Downey Jr., Jamie Foxx, Catherine Keener, Tom Hollander, Stephen Root,

Titolo originale: Sex and the City 2 Genere: Commedia Durata: 144’ Regia: Michael Patrick King Cast: Sarah Jessica Parker, Kim Cattrall, Kristin Davis, Cynthia Nixon, Chris Noth,

L’universo parallelo

La filmografia fantascientifica degli ultimi anni ci descrive la nostra Terra come tristemente sovrappopolata e con le risorse ridotte al lumicino. Nel contesto di queste nere previsioni si inserisce questo film che vede un’enorme astronave viaggiare per anni luce alla ricerca del pianeta Tanis, dove sembrerebbe possibile dare vita ad una colonia umana. Due astronauti si risvegliano. Sono soli e non ricordano assolutamente nulla. L’esplorazione dell’astronave li metterà a contatto con terribili esseri assetati di sangue… sopravvivere non sarà cosa facile.

Accantonati i panni di “Iron Man” e di “Sherlock Holmes”, Robert Downey Jr. indossa quelli decisamente meno comodi di un giornalista disincantato che, nella Città degli Angeli, vaga per quartieri poveri e malfamati alla ricerca di una storia da raccontare o forse di una nuova vita da intraprendere. Per caso incontra un uomo misterioso, all’apparenza un vagabondo che però suona in modo incredibile un violino, con sole due corde. Quella che sembrava solo una storia si trasforma per il giornalista in un percorso tanto intenso da cambiargli la vita …

Le “ragazze” di Sex and the city sembrano non invecchiare mai. Sembrano! Ma anche per loro il presunto patto con il diavolo non esiste. Arrivano i problemi dell’età matura, quei problemi mai esistiti nel serial tv ed appena tratteggiati nel primo film. I desideri di una vita (matrimonio, figli, carriera) si scontrano con la realtà delle comuni mortali (meno pausa compresa) ed allora non resta che una fuga dalla quotidianità verso luoghi festaioli contornati da intriganti misteri. E se non con le amiche di sempre con chi fuggire ?

Splice

Dragon Trainer

The Box

Saw VI

Titolo originale: How to Train Your Dragon Genere: Animazione Durata: 98’ Regia:  Dean DeBlois, Chris Sanders Cast (voci): Jay Baruchel, Gerard Butler, America Ferrera, Craig Ferguson

Titolo originale: The Box Genere: Thriller, Drammatico Durata: 115’ Regia: Richard Kelly Cast: Cameron Diaz, James Marsden, Frank Langella, James Rebhorn, Holmes Osborne,

Titolo originale: Saw VI Genere:  Horror, Thriller Durata:  90’ Regia: Kevin Greutert Cast: Tobin Bell, Costas Mandylor, Mark Rolston, Betsy Russell, Shawnee Smith,

La Dreamworks dopo capolavori come “Shrek” e “Kung Fu Panda”, ci trascina letteralmente in un mondo mitico ed avventuroso dove possenti vichinghi sfidano quotidianamente draghi che minacciano le loro terre. Tra loro Hiccup, giovane figlio del capo villaggio dalla corporatura tutt’altro che idonea al combattimento. Ma il ragazzo è testardo e fa di tutto per uccidere i draghi, fino al giorno in cui riesce a catturare il più temuto tra queste creature, scoprendo che in fondo il diavolo non è poi così cattivo come vogliono farci credere …

56

Un terribile crimine priva Clyde dei suoi affetti più cari: due sadici maniaci infatti uccidono la moglie e la figlia dell’uomo. Le poche prove non permettono alla “giustizia” di fare il suo corso. Dieci anni dopo sarà Clyde a dare il via alla sua terribile vendetta che non colpirà solo gli assassini ma anche tutti coloro che, secondo lui, non hanno saputo applicare la legge. Arrestato e rinchiuso in un carcere di massima sicurezza Clyde continua la sua opera distruttiva in un crescendo di morte … ma come può riuscire a commettere tali azioni ?

C’è un regalo per te...

Le trasposizioni delle opere letterarie di Richard Matheson, da “Io sono leggenda” a “Duel” passando per lo stupendo “Nient’altro che guai” (se non l’avete visto cercatelo!), hanno senza dubbio lasciato il segno nel panorama filmico. La storia di “The Box” ci immerge in un mondo dove amore per il prossimo, cinismo ed interessi personali si scontrano drammaticamente. E voi cosa fareste se per avere un milioni di dollari dovreste solo spingere un pulsante, sapendo che quel semplice gesto causerà la morte di uno sconosciuto?

Girato in soli 18 giorni nel gennaio del 2004 , Saw ha dato il via ad un serial che gli stessi creatori, ne siamo certi, non credevano possibile. E dopo trappole infernali e morti sempre più cruente siamo giunti al sesto (e non ultimo) capitolo che, ben legato al precedente, ci mostra il Detective Hoffman mentre prosegue l’opera di Jigsaw. Quando le ricerche si fanno sempre più vicine al Detective, a lui non resta che mettere in pista un nuovo terribile gioco mortale che possa coprire le sue tracce … ma qual è il Grande Piano Finale dell’Enigmista ?

Titolo originale: Splice Genere:  Thriller Durata:  104’ Regia:  Vincenzo Natali Cast:  Adrien Brody, Sarah Polley, Delphine Chanéac, Brandon McGibbon

I mutamenti genetici sono alla base di questo thriller che vede Clive ed Elsa, due scienziati legati sentimentalmente, che lavorano in un esperimento sul gene animale. I due vorrebbero sempre spingersi oltre ed Elsa, novella Eva uscita dal libro della Genesi, tenta l’innesto di DNA umano. Il risultato è Dren, essere in parte umano ed in parte volatile. I due nell’evolversi della creatura assumono l’atteggiamento genitoriale con sentimenti naturali, fino a quando la sensualità di Dren non sconvolgerà le loro vite …

time

time

time

time

57


58

time

time

time

time

59


Personaggi/interpreti principali: TONY STARK (Robert Downey Jr) miliardario ed inventore, ha costruito la prima armatura per fuggire da un gruppo di terroristi che lo avevano fatto prigioniero … in seguito l’ha migliorata utilizzandola per difendere gli innocenti e combattere per la pace mondiale.

a noleggio dal

6 ottobre e

TENENTE COLONNELLO JAMES ‘RHODLEY’ RHODES (Don Cheadle) - uno dei pochi uomini che Tony considera un amico leale e fidato; è perfettamente in grado di assecondare le follie dell’uomo e mitigarne gli eccessi…

e

... L’uomo di ferro è tornato! e

e

La frase: “Io ho pri vatizzato la pace con successo!”

di Sebastiano Talarico

Trama • Dopo aver annunciato al mondo di essere Iron e

Man, Tony Stark sta vivendo un periodo estremamente intenso tra uomo e supereroe. Questo ‘sdoppiamento’ però, comincia a causare effetti devastanti per il suo organismo. Inoltre, a peggiorare la situazione, contribuiscono i continui attacchi da parte dei membri del congresso e dei militari, che pretendono la condivisione della sua tecnologia. Non riuscendo a trovare una soluzione ai suoi problemi di salute, decide di lasciare la guida dell’azienda alla fedele Pepper Potts, per potersi concentrare su necessità più imminenti, ma quando viene attaccato da Ivan Vanko, che utilizza una tecnologia simile alla sua, le cose precipitano rapidamente…

VIRGINIA ‘PEPPER’ POTTS (Gwyneth Paltrow ) - assistente personale di Tony riesce a organizzare la vita dell’uomo e del supereroe con la massima efficienza; sebbene tra i due ci sia una reciproca attrazione, Pepper non lascia che il romanticismo abbia il sopravvento sugli affari… IVAN VANKO/WHILASH (Mickey Rourke) - figlio dell’ingegnere che ha aiutato il padre di Tony a creare il generatore Ark, è deciso a vendicarsi e distruggere il retaggio degli Stark… NATALIE RUSHMAN/NATASHA ROMANOFF (Scarlett Johansson) agente in incognito della S.H.I.E.L.D. (Divisione Interventi Nazionali Strategici, Forze dell’Ordine e Logistica) ha il compito di ‘sorvegliare’ e proteggere Tony, cercando di tenerlo fuori dai guai… NICK FURY (Samuel L.Jackson) – direttore del misterioso S.H.I.E.L.D. , mantiene lo status quo tenendo a bada le varie minaccie alla Terra… JUSTIN HAMMER (Sam Rockwell) capo dell’industria Hammer, è un uomo pericolosamente privo di scrupoli, disposto a vendersi al ‘miglior offerente’… ‘HAPPY’ HOGAN (Jon Favreau) - Autista, amico, guardia del corpo, allenatore e confidente di Tony. E più simile ad un parente pittosto che ad un impiegato…

time

60

time

time

time

61


Commento• Constatato il successo del primo Iron Man, Marvel tenta di bissare con questa nuova produzione e riassegna il timone (cavallo vincente non si cambia!) a Jon Favreau che, dopo aver brillantemente presentato l’origine di Iron Man nel primo capitolo, si ‘sbizzarrisce’ nell’approfondimento di più personaggi, ma al tempo stesso consolida la mitologia del fumetto sul grande schermo. Ritroviamo tutti i protagonisti principali nei rispettivi ruoli ad eccezione di Terence Howard che impossibilitato a prendere parte alla pellicola, viene sostituito da Don Cheadle. Il film garantisce tutti gli elementi (qui elevati!) che hanno portato al successo il primo episodio: preparatevi quindi ad assistere al sequel più atteso dell’anno!

Curiosità n Per scrivere la sceneggiatura di “Iron Man 2” i filmmakers hanno scelto Justin Theroux, che oltre ad essere uno scrittore di talento è anche un accanito fan del fumetto – il che non guasta! n Le riprese della pellicola hanno avuto inizio a Pasadena, California, con la scena in cui Tony Stark testimonia all’udienza del Senato n Dice il regista: “La difficoltà di ‘Iron Man 2’ era legata anche al fatto di conservare gli elementi che avevano entusiasmato il pubblico nel primo film e allo stesso tempo di alzare il livello, in ogni aspetto del film. Un intento, interessante ma piuttosto difficile da attuare nel giusto modo. Da un lato bisogna stare attenti a non rendere la trama troppo complicata, altrimenti perderebbe il suo

62

time

time

tocco leggero; dall’altro bisogna apportare delle novità, altrimenti sarebbe troppo simile al primo film. Ecco, queste sono le difficoltà di un sequel”. n Per Robert Downey Jr. reduce da Sherlock Holmes, riprendere il ruolo di Tony Stark ha richiesto un impegno fisico minore rispetto alla prima volta: infatti le sue condizioni fisiche erano già ottimali; l’attore ha inoltre contribuito alla pellicola scrivendo insieme a Favreau la storia che Justin Theroux ha utilizzato come traccia per la sceneggiatura n Questa è la seconda incursione di Scarlett Johansson nel mondo dei fumetti: come dimenicarla al fianco di Samuel L. Jackson (che ritrova anche in questa produzione!) nel film The Spirit? n Sam Rockwell è stato talmente entusiasta di entrare

nel cast, che ha accettato il ruolo di Hammer, senza avere letto la sceneggiatura! n Come di consuetudine Stan Lee si è ritagliato un piccolo cameo: viene scambiato da Tony per Larry King! Tra le varie comparse del film troviamo 2 giornalisti molto famosi negli USA: Christiane Amanpour e Bill O’Reilly che impersonano loro stessi n Anche in questa pellicola è stato inserito un accenno a Capitan America: questa volta non si intravede lo scudo, ma qualcosa che lo ricorda molto… n Nella battaglia finale Tony indossa l’armatura modello Mark quattro, evoluzione del modello precedente n Tra i set utilizzati: la base dell’Air Force di Edwards ed il circuito cittadino del gran Premio di Montecarlo

Eroi per caso in DVD: Iron man, Daredevil, i due capitoli dei Fantastici Quattro, i tre capitoli di Spiderman, Ghost rider, i due capitoli di Hulk, Il cavaliere oscuro, The Spirit.

Titolo originale: Iron man 2 • Produzione: U.S.A. 2010 Genere: Azione, fantasy • Durata: 125’ • Regia: Jon Favreau Soggetto: tratto dal fumetto di Stan Lee, LarryLieber, Don Helk, Jack Kirby • Sceneggiatura: Justin Theroux Cast: Kate Mara, Clark Gregg, Mathew Lorenceau e vedi box personaggi/interpreti principali. Distribuzione: Paramount Home Entertainment Al cinema: dal 30 aprile 2010 Sito Italiano: http://ironmanmovie.marvel.com/intl/it/mainsite/ Sito Ufficiale: http://ironmanmovie.marvel.com/

sCheda

WARNING!!! Nell’ormai consolidata tradizione Marvel, alla fine dei titoli di coda compare un’altra sequenza che introduce il prossimo film: nel mezzo del deserto, un gruppo di agenti S.H.I.E.L.D esplora un cratere, al centro del quale…

soddisfa la tua sete di cinema abbonati subito a Compila e taglia il coupon (o fotocopialo) spedendolo in busta chiusa a Excalibur Communications - Via Venezia, 8 - 33080 Roveredo in Piano (PN) oppure faxalo al numero 0434 946750 o invia una e-mail ad: info@movietimemagazine.it Io sottoscritto (nome) .................................................................................................................................................. (cognome) ...................................................................................................................... Residente in CAP .............................

..................................................................................

( ...............)

Via.

....................................................................................................................

n ........................

Tel........................................................................................................................................................................ E- mail..................................................................................................................................................... Mi abbono alla rivista Movie Time Magazine alle seguenti condizioni:

q

ABBONAMENTO ANNUALE a decorrere dal........................................al prezzo complessivo di lancio di euro 15,00. (con spedizione a mezzo abbonamento postale, solo per l’Italia)

q

ABBONAMENTO ANNUALE a decorrere dal........................................al prezzo complessivo di lancio di euro 35,00. (con spedizione a mezzo posta prioritaria, sia in Italia che all’estero)

Pagherò l’importo dell’abbonamento con bollettino postale che mi invierete. Garanzia di riservatezza: Acconsento a che i dati conferiti siano trattati dalla Società Excalibur Communications anche per effettuare procedure statistiche di analisi, per l'invio di altre offerte e proposte commerciali e indagini di mercato. q SI q NO Acconsento a che i dati conferiti siano comunicati ad altre aziende operanti nei settori editoriale, largo consumo e distribuzione, finanziario, assicurativo, automobilistico, dei servizi e ad organizzazioni umanitarie e benefiche le quali potranno adoperarli per effettuare procedure statistiche di analisi, per l'invio di altre offerte e proposte commerciali e indagini di mercato. q SI q NO

63 Firma.......................................................................................................................... time

time


64

time

time


Movie Time Magazine Ottobre 2010