Page 1

Obiettivi di Sviluppo del Millennio: Grafico dei progressi 2006 Nel 2000, la comunità internazionale ha lanciato un attacco concertato contro la povertà, i problemi dell’analfabetismo, la fame, la discriminazione nei confronti delle donne, il consumo di acqua non potabile e il degrado ambientale.

via di sviluppo per vincere il primo round nella lotta per l’eliminazione della povertà. A che punto siamo? La maggior parte degli obiettivi stabiliti all’interno della strategia di Obiettivi di Sviluppo del Millennio si riferisce al periodo 1990-2015, con la promessa di un chiaro e misurabile miglioramento degli standard entro la fine del 2015. Il grafico mostra i progressi raggiunti fino al 2006, basandosi sulle informazioni più recenti provenienti da tutti i paesi del mondo e dal complesso delle agenzie operative dell’ONU.

Incontrandosi alle Nazione Unite, all’alba del nuovo millennio, i leader mondiali si sono accordati per il raggiungimento di otto ambiziosi obiettivi. I paesi in via di sviluppo, che sono le principali vittime della povertà, sono stati alla guida di questa campagna, specialmente nell’ambito dei primi sette obiettivi che riguardano i miglioramenti della qualità della vita. L’ottavo obiettivo include le misure che i paesi sviluppati devono adottare a sostegno dei paesi in

Africa Obiettivi Settentrionale Subsahariana Obiettivo 1- Eliminare la povertà estrema e la fame Dimezzare la povertà estrema

Povertà bassa

Povertà molto elevata

Dimezzare la fame

Fame poco Fame molto elevata elevata Obiettivo 2- Assicurare l’istruzione primaria universale Scolarizzazione Numero alto di Numero basso di primaria universale iscrizioni iscrizioni

Asia Orientale

Quota elevata di persone con accesso ad acqua potabile

Quota bassa di persone con accesso ad acqua potabile

Meridionale

America Latina e Caraibi

Occidentale

Europa

Asia

Povertà bassa

Povertà bassa Fame elevata

Povertà moderata

Povertà molto elevata

Povertà bassa

Fame moderata

Fame moderata

Fame elevata

Fame moderata

Fame moderata

Fame moderata

Fame poco elevata

Numero alto di iscrizioni

Numero alto di iscrizioni

Numero alto di iscrizioni

Numero moderato di iscrizioni

Numero moderato di iscrizioni

Numero alto di iscrizioni

Numero alto di iscrizioni

Numero alto di iscrizioni

Parità

Prossima alla parità

Quasi prossima alla parità

Prossima alla parità

Parità

Parità

Parità

Media

Bassa

Bassa

Media

Alta

Alta

Alta

Bassa

Bassa

Molto bassa

Molto bassa

Moderata

Bassa

Bassa

Tasso di mortalità moderato Copertura moderata

Tasso di mortalità alto

Tasso di mortalità alto

Tasso di mortalità moderato

Copertura molto bassa

Alta copertura

Tasso di mortalità basso Alta copertura

Tasso di mortalità alto

Bassa copertura

Tasso di mortalità moderato Copertura moderata

Tasso di mortalità alto

Tasso di mortalità molto alto

Tasso di mortalità moderato

Tasso di mortalità alto

Tasso di mortalità moderato

Tasso di mortalità basso

Tasso di mortalità basso

Prevalenza moderata

Prevalenza moderata

Prevalenza moderata

Prevalenza moderata

Prevalenza alta

Prevalenza bassa

Rischio moderato

Rischio moderato

Rischio basso

Rischio basso

Rischio moderato

Rischio basso

Rischio basso

Tasso di mortalità moderato

Tasso di mortalità moderato

Tasso di mortalità basso

Tasso di mortalità moderato

Tasso di mortalità basso

Tasso di mortalità moderato

Tasso di mortalità moderato

Copertura forestale alta

Copertura forestale media Quota moderata di persone con accesso ad acqua potabile

Copertura forestale bassa Quota elevata di persone con accesso ad acqua potabile

Copertura forestale alta

Copertura forestale alta

Copertura forestale alta

Quota bassa di persone con accesso ad acqua potabile

Quota elevata di persone con accesso ad acqua potabile

Quota elevata di persone con accesso ad acqua potabile

Copertura forestale bassa Quota moderata di persone con accesso ad acqua potabile

Quota moderata di persone con accesso ad acqua potabile

Quota moderata di persone con accesso ad acqua potabile

Povertà moderata

Comunità degli Stati Indipendenti (CSI)

Povertà moderata

Obiettivo 3- Promuovere l’uguaglianza di genere e l’autonomia delle donne Proporzione di bambine iscritte alla Prossima alla Quasi prossima Parità scuola primaria parità alla parità rispetto ai bambini Proporzione di donne nell’ambito del Bassa Media Alta lavoro retribuito Presenza femminile nei Parlamenti Molto bassa Bassa Moderata nazionali Obiettivo 4- Ridurre la mortalità infantile Ridurre di due terzi il Tasso di Tasso di Tasso di tasso di mortalità mortalità mortalità molto mortalità sotto i 5 anni moderato alto moderato Vaccinazione contro Alto grado di Bassa copertura Copertura il morbillo copertura moderata Obiettivo 5- Migliorare la salute materna Ridurre di tre quarti Tasso di Tasso di Tasso di la mortalità materna* mortalità mortalità molto mortalità basso moderato alto Obiettivo 6- Combattere l’HIV/AIDS, la malaria e altre malattie Arresto e inversione Prevalenza Prevalenza di tendenza della … molto alta bassa diffusione dell’HIV/AIDS Arresto e inversione di tendenza del Rischio basso Rischio alto Rischio rischio di contrarre la moderato malaria* Arresto e inversione di tendenza della Tasso di Tasso di Tasso di diffusione della mortalità basso mortalità alto mortalità tubercolosi moderato Obiettivo 7- Garantire la sostenibilità ambientale Combattere la Copertura Copertura Copertura deforestazione forestale bassa forestale media forestale media Dimezzare il numero di persone senza acqua potabile

Sud Orientale

Oceania

Alta copertura


Dimezzare il numero di persone senza servizi igienicosanitari

Migliorare la vita di coloro che abitano in baraccopoli

Quota moderata di persone con accesso a servizi igienico-sanitari

Quota molto bassa di persone con accesso a servizi igienicosanitari

Quota molto bassa di persone con accesso a servizi igienicosanitari

Numero Numero molto Numero elevato moderato di elevato di di persone che persone che persone che vivono in vivono in vivono in baraccopoli baraccopoli baraccopoli Obiettivo 8- Sviluppare un partenariato globale per lo sviluppo Disoccupazione Disoccupazione Disoccupazione Disoccupazione giovanile molto alta moderata bassa Accesso a internet Accesso Accesso scarso Accesso moderatamente moderatamente diffuso diffuso

Quota bassa di persone con accesso a servizi igienicosanitari

Quota molto bassa di persone con accesso a servizi igienicosanitari

Quota moderata di persone con accesso a servizi igienicosanitari

Numero moderato di persone che vivono in baraccopoli

Numero molto elevato di persone che vivono in baraccopoli

Numero elevato di persone che vivono in baraccopoli

Disoccupazio ne moderata Accesso moderatament e diffuso

Disocuupazio ne bassa Accesso scarso

Disoccupaz ione alta Accesso moderatam ente diffuso

Quota bassa di persone con accesso a servizi igienicosanitari

Disoccupazio ne bassa Accesso moderatament e diffuso

Quota moderata di persone con accesso a servizi igienico-sanitari

Quota moderata di persone con accesso a servizi igienicosanitari

Quota moderata di persone con accesso a servizi igienicosanitari

Numero elevato di persone che vivono in baraccopoli

Numero basso di persone che vivono in baraccopoli

Numero moderato di persone che vivono in baraccopoli

Disoccupazione moderata Accesso diffuso

Disoccupazio ne moderata Accesso moderatament e diffuso

Disoccupazio ne moderata Accesso moderatament e diffuso

Le esperienze dei paesi in ogni regione del mondo possono variare dalla media regionale. Per i raggruppamenti regionale e le informazioni sui paesi, vedi mdgs.un.org Fonti : Nazioni Unite, informazioni basate su dati forniti da : Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura ; Unione Interparlamentare ; Organizzazione Internazionale del Lavoro ; Unione Internazionale delle Teleconunicazioni ; UNESCO ; UNICEF ; Organizzazione Mondiale della Sanità ; UNAIDS ; UN-habitat ; Banca Mondiale. Basato su statistiche disponibili giugno 2006. Redatto dalla Divisione Statistica, UN DESA. Crediti fotografici : Adam Rogers/UNCDF – Tradotto a cura dell’Ufficio italiano di UNRIC Bruxelles

*I dati disponibili per la mortalità materna e la malaria non permettono un’analisi delle tendenze. I progressi nel grafico sono stati stimati dalle agenzie responsabili sulla base di indicatori approssimativi.

Il grafico dei progressi presenta due livelli. Le parole nelle singole caselle informano sull’attuale tasso di adempimento di ogni meta. I colori mostrano la tendenza al raggiungimento o meno degli obiettivi entro il 2015.

**L’attuale stima per le foreste è basata su una nuova metodologia e quindi non comparabile con stime precedenti.

 Meta già raggiunta o molto vicina al raggiungimento  Meta presumibilmente raggiunta entro il 2015, se persistono le tendenze prevalenti, o il problema al quale la meta è rivolta non è fonte di seria preoccupazione per la regione 

Meta presumibilmente non raggiunta entro il 2015, se persistono le tendenze prevalenti.

 Nessun progresso, oppure peggioramento o inversione.  Dati insufficienti.

/mdg_2006_ita  

http://www.unric.org/html/italian/pdf/mdg_2006_ita.pdf

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you