Page 1

Report AttivitĂ 2012


“…è assolutamente necessario avere piena consapevolezza per ripartire e per ricostruire, per rinnovare e rafforzare la credibilità della nostra missione di rappresentanza, per accrescere la fiducia stessa delle imprese”. Carlo Sangalli


INDICE AZIONI DEL SISTEMA UNIONE CONFCOMMERCIO

7

ATTIVITA’ ORGANIZZATIVE EVENTI E FESTE DI VIA DISTRETTI URBANI DEL COMMERCIO DI MILANO (DUC) SVILUPPO TERRITORIALE SVILUPPO ASSOCIATIVO ATTIVITÀ FORMATIVE ATTIVITÀ LEGALI E LEGISLATIVE ATTIVITÀ TRIBUTARIE ATTIVITÀ SINDACALI E WELFARE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA ASSOCIAZIONI TERRITORIALI

8 11 17 21 26 30 33 38 39 46 78

ATTIVITÀ COLLEGATE

101

SCENARIO COMUNALE

111

SCENARIO REGIONALE

123

SCENARIO NAZIONALE

143

SISTEMA CAMERALE

163

EXPO 2015

173


AZIONI DEL SISTEMA UNIONE CONFCOMMERCIO MILANO LODI MONZA E BRIANZA


AZIONI DEL SISTEMA UNIONE CONFCOMMERCIO MILANO LODI MONZA E BRIANZA


ATTIVITA’ ORGANIZZATIVE Ad oggi Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza si compone di 145 Associazioni di categoria e territoriali così ripartite:  46 del commercio al dettaglio,  35 del commercio all'ingrosso e con l'estero,  31 del settore servizi ,  9 che operano nel turismo,  5 del settore professioni,  19 territoriali. Nel corso del 2012 sono entrate a far parte nella nostra Organizzazione due nuove Associazioni:  A.I.G.C.C. - l’Associazione imprese gallerie centri commerciali, che ha aderito in veste di associazione costituente amministrata;  AVVCASSA - l’Associazione Avvocati per l'assistenza e la previdenza forense, che ha invece aderito quale associazione costituente autonoma. MAPPATURA È proseguita nel 2012 l’attività di rilevazione degli esercizi commerciali presenti nella città di Milano, concentratasi negli ultimi mesi specialmente nelle aree comprese all’interno dei confini dei Distretti Urbani del Commercio. Due i principali obiettivi: rilevare statisticamente il numero di attività commerciali presenti in città, il loro settore merceologico, eventuali problematiche legate alla via o al quartiere e l’individuazione di una serie di dati utili come per esempio il numero di vetrine, l’insegna, la ragione sociale, l’indirizzo mail, ecc.; l’implementazione e l’integrazione del database con nuovi dati e informazioni utili per azioni di marketing associativo. L’attività di mappatura ha consentito di rilevare fino ad oggi più di 12.000 nominativi (tra soci e non soci) all’interno di 32 zone della città (tra distretti e aree di particolare vivacità commerciale).


Oltre all’attività di mappatura, nell’ambito della campagna promozionale rivolta alle neo imprese, si è proceduto ad acquisire i dati delle nuove attività iscritte nel 2012 alle Camere di Commercio di Milano, Monza e Brianza e Lodi. Serviranno alle Associazioni per promuovere azioni di sviluppo associativo. “CRESCENDO A… MILANO” A ottobre la nostra Organizzazione ha supportato l’Ascom di Vicenza e i suoi imprenditori in visita a Milano in un centinaio di negozi associati per osservare le dinamiche relative alla vendita, al marketing e all’accoglienza al cliente. Confcommercio Milano ha coinvolto in questo programma di scambio alcune Associazioni di Categoria (Epam, Assofood, Federmoda Milano, A.D.A.S.Articoli Sportivi, Associazione Casalinghi, Ascofoto , Associazione Arredamento, Dettaglianti fiori e piante, Cartolibrai e Giocattoli e Profumieri). È seguito anche un incontro tra gli imprenditori di Vicenza e i rappresentanti delle Associazioni milanesi per approfondire alcuni temi legati a viabilità, sicurezza, arredo. INCONTRO DIRETTORI ASL Lo scorso mese di maggio la Direzione Rete Organizzativa ha organizzato un incontro tra i Segretari delle Associazioni Territoriali di Milano, Lodi, Monza e Brianza, i Segretari di alcune Associazioni di Categoria, e i Direttori ASL dei Dipartimenti Prevenzione e Veterinario, i responsabili dei NAS Carabinieri e la Polizia Annonaria del Comune di Milano, che hanno illustrato i loro programmi 2012 di controllo e verifica nel settore alimentare. L’incontro è stata un’occasione per rafforzare la collaborazione tra le Associazioni e gli Enti sulle tematiche inerenti al rispetto delle norme igienico-sanitarie. Un analogo incontro sarà ripetuto per approfondire il programma di lavoro 2013. MI FACCIO IMPRESA Anche nel 2012 Confcommercio Milano ha preso parte alla manifestazione “MifaccioImpresa – il Salone dei Nuovi Imprenditori” tenutasi quest’anno presso Palazzo Isimbardi, sede della Provincia di Milano.


La nostra Organizzazione, con incontri one to one presso lo stand “Qui Unione, ti aiutiamo a fare impresa dalla A alla Z”, ha fornito servizi di consulenza a coloro che, neo imprenditori o aspiranti tali, avevano un’idea imprenditoriale, volevano verificarne la fattibilità, erano alla ricerca di informazioni su possibili sostegni economici (bandi e/o agevolazioni pubbliche) o chiedevano un confronto con imprenditori. Tra le nostre Associazioni di Categoria che hanno partecipato ai workshop, si segnalano: Aice, che ha presentato gli aspiranti imprenditori il seminario “Crescere all'estero: come sfruttare le opportunità offerte dai mercati internazionali”; Apam Artigiani, che ha affrontato il tema dell’”Impresa artigiana oggi”; Asseprim, che ha trattato il tema del personal branding ovvero come valorizzare il proprio profilo professionale; Assintel, che ha tenuto un incontro sugli “Strumenti di leadership per l’Imprenditore Innovativo”; Epam- Fipe, che ha illustrato come fare impresa nel settore della ristorazione. La partecipazione di Confcommercio Milano a “Mi faccio Impresa” si è qualificato anche quest’anno come un importante strumento di marketing associativo. VISITA DELEGAZIONE TURCA La Direzione Rete Organizzativa ha collaborato con Formaper nell’organizzazione di un incontro presso la nostra sede con una delegazione turca composta da dirigenti e responsabili del Ministero della Scienza, Industria e Tecnologia, dell’Unione delle Camere di Commercio e delle Borse Merci di Turchia e dei Direttori e Manager dei nuovi Business Center, con lo scopo di illustrare il ruolo istituzionale di Confcommercio nel tessuto economico e imprenditoriale di riferimento e i principali servizi erogati alle aziende associate.


EVENTI E FESTE DI VIA INCONTRO MONDIALE DELLE FAMIGLIE Dopo 28 anni un Pontefice è tornato a Milano. Papa Benedetto XVI ha partecipato, dall’1 al 3 giugno, al “VII Incontro Mondiale delle Famiglie”, tre giorni di confronto e dialogo sui temi della Famiglia, Lavoro e Festa. Tante le iniziative promosse da Confcommercio Milano per accogliere il Santo Padre. Epam ha invitato le imprese associate a vendere ai pellegrini le bottiglia d'acqua da mezzo litro a un prezzo calmierato di 1 euro. Le Ascom territoriali di Sesto San Giovanni e Desio (limitrofi a Bresso, Comune in cui si è svolto l’Incontro con le Famiglie) hanno sensibilizzato il territorio mettendo a disposizione degli operatori locandine di benvenuto, cartoline e bandierine; hanno inoltre predisposto menu speciali per i pellegrini a prezzi calmierati e messo in vendita prodotti a prezzi speciali. L’Associazione Panificatori ha regalato a Papa Benedetto XVI un cesto con settanta rose di pane di pasta dura. Corso Buenos Aires ha festeggiato l’arrivo del Papa con due striscioni di benvenuto realizzati da Ascobaires. VOGUE FASHION'S NIGHT OUT 2012 Numerose le adesioni dei commercianti che il 6 settembre hanno prolungato l’orario di apertura fino alle ore 24 per la terza edizione della “Vogue Fashion's Night Out”. Molti Associati di Federmodaitaliamilano e di Assomoda hanno aderito all'ormai celebre notte dedicata allo shopping e alla moda, lanciata dalla rivista Vogue, che ha animato le vie del centro cittadino con un grande successo di pubblico. Il ricavato della vendita dei prodotti griffati Vogue Fashion's Night Out è stato devoluto in beneficenza alle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia. Per l’occasione i designer di Assomoda hanno esposto i loro vestiti, scarpe e accessori nello spazio temporary “Spigatree” in via della Spiga inserito nel circuito milanese di Assotemporary.


CONSULTA DELLA CULTURA Nel 2012 è proseguito con successo l’impegno della Consulta per la Cultura. Particolarmente seguita l’iniziativa del 21 maggio dove é stato rappresentato il melologo di Richard Strauss “Enoch Arden”, con il patrocinio di Camera di Commercio di Milano, del Consolato Generale della Repubblica Federale di Germania, Villa Vigoni, Orta Festival e Harbour Club. NUOVE ASSOCIAZIONI DI VIA Dalla volontà dei commercianti di vedere realizzato un concreto miglioramento della qualità della vita e dei servizi del territorio sono nate nel 2012 due nuove Associazioni di Via. Confcommercio Milano ha fornito loro assistenza e collaborazione per la realizzazione di iniziative promozionali e di sviluppo utili alla qualificazione delle aree interessate. Le Associazioni costituitesi quest’anno sono:  l’Associazione della Via Pisacane (Il Pentagono dell’Arte), che ha l’ambizione di creare un polo dell’arte e dell’antiquariato, vista la presenza importante di gallerie e di showroom in zona;  Ascobovisa, che si è caratterizzata fin da subito per l’altissimo numero di operatori aderenti. Altre due Associazioni sono in fase di costituzione. Confcommercio Milano sta infatti fornendo assistenza ai commercianti di Via G.G. Mora e a quelli di Via Tortona Savona, che hanno deciso di organizzarsi per rafforzare l’immagine e la competitività della loro via, migliorare i servizi nonché organizzare l’attività in maniera più organica e coordinata. A tal fine sono stati organizzati incontri con i commercianti con il duplice fine di far capire che le Associazioni di Via che si affidano a Confcommercio trovano un interlocutore competente, in grado di gestire l'attività istituzionale di rappresentanza, ma anche un’organizzazione più ampia, in grado di mettere a disposizione dei propri Associati una vasta gamma di servizi utili per lo svolgimento e la promozione della loro attività imprenditoriale. In questa ottica si segnala la stretta collaborazione che si è creata quest’anno con l’Associazione di Via Montenapoleone, sancita dalla firma del documento di adesione all’Unione. Mai nella storia dell’Associazione di Via Montenapoleone si era creato un sodalizio tanto stretto.


JAZZ IN PAOLO SARPI L’8 e il 9 giugno si è svolta in Via Paolo Sarpi la manifestazione “Jazz in Sarpi”, promossa dall’Associazione SarpiDoc Confcommercio Milano, con il supporto di Promo.Ter e l'adesione di Ales e ViviSarpi. Dalle ore 12 alle ore 22, su quattro palchi posizionati lungo la via, si sono alternati musicisti e gruppi jazz, emergenti e non, che hanno offerto un grande spettacolo di musica dal vivo. La manifestazione ha ospitato anche una sessione dedicata ai vinili, la" Vinyl Time", con la selezione di 44 album in vinile originale di classici della storia del jazz selezionati. L’evento ha fatto registrare un ottimo riscontro in termini di affluenza di pubblico mentre gli esercizi commerciali della zona sono rimasti aperti per l’intera giornata e fino a tarda sera. LA FESTA DEL RICICLO E DELLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE NEL QUARTIERE SAN SIRO Un nuovo format di festa di quartiere, coerente con l'evoluzione delle esigenze e delle sensibilità che si vanno affermando tra i cittadini, è stato proposto domenica 10 giugno nel quartiere San Siro con la “Festa del Riciclo e della Sostenibilità Ambientale”, realizzata dall’associazione Asco San Siro e Viattiva, con il supporto di Confcommercio Milano, Amsa e il patrocinio del Comune di Milano (Assessorato Mobilità, Ambiente, Arredo Urbano e Verde). La Festa del Riciclo e della Sostenibilità Ambientale ha proposto un percorso sul tema del “vivere ecosostenibile” suddiviso in quattro tappe: "Riciclopoli!" con i laboratori dedicati ai bambini; "Non chiamarla spazzatura!" per imparare a raccogliere correttamente i materiali di rifiuto; "Scarti Party!", mostra di prodotti realizzati con i materiali di seconda vita; "Vivi e muoviti eco!" con produzioni e servizi per la riduzione delle emissioni nocive e la mobilità sostenibile. Hanno partecipato, in qualità di partner istituzionali: Amsa, Comieco, ATM, Coreplan, Cial, CoReVe, Ecolamp.


NOTTE BIANCA DEI SALDI La notte bianca dei saldi, promossa da Confcommercio Milano e PromoTer Unione in collaborazione con l’Associazione di Via Asco De Angeli e Ascobaires, si è svolta mercoledì 11 luglio. I negozi di Corso Buenos Aires e di via Marghera sono rimasti aperti tutta la sera, e le vie hanno ospitato momenti di intrattenimento quali: esibizioni di danze latino/americane, tango, concerti musicali. I pubblici esercizi hanno posizionato lungo la strada sedie e tavolini per accogliere i clienti, mentre i negozi hanno esposto i loro articoli nei gazebo posti davanti alle proprie vetrine. L’evento si è contraddistinto per la forte affluenza di pubblico che ha animato le vie fino a notte tarda. ASCO DE ANGELI IN FESTA Domenica 16 settembre si è svolta la settima edizione di “Asco De Angeli in Festa”, la manifestazione promossa da Asco De Angeli con il supporto organizzativo di Confcommercio Milano con Promo.Ter e il patrocinio di Comune e Consiglio di Zona 7. Ricco il programma e numerosi gli appuntamenti previsti per tutta la giornata: da “La Scherma in piazza” con le dimostrazioni del Circolo della Spada Mangiarotti asd di Milano, agli stand con prodotti per il benessere del corpo e della mente, alle perfomance organizzate dalle palestre della zona, fino alla “Notte sotto le stelle” con tango e altri balli. Gli artigiani e i produttori agricoli hanno dato vita, lungo via Sanzio, alla “Via del gusto”, mentre artisti e pittori hanno esposto le loro opere. In questa cornice è stata organizzata anche una sfilata di Jaguar d’epoca. Presso la Casa di Riposo Giuseppe Verdi, aperta al pubblico per l’occasione, sono state programmate visite guidate, mentre nel Salone d’Onore si è tenuto un concerto di musica classica gratuito. La festa è stata inoltre l’occasione per inaugurare Piazza De Angeli, restituita a commercianti e cittadini al termine dei lavori di riqualificazione. Nella lunga fase di cantiere Confcommercio Milano ha assicurato la propria assistenza agli operatori dell’area, specialmente nella interlocuzione con gli uffici comunali per il posizionamento delle piazzole di carico e scarico. All’inaugurazione della Piazza hanno partecipato gli Assessori Franco D’Alfonso, Pierfrancesco Maran, Lucia Castellano.


FESTA DI PADRE PIO Il 22 settembre si è svolta la “Festa di Padre Pio” organizzata da Confcommercio Milano e Promo.Ter Unione in collaborazione con l’Associazione di Via Rembrandt e patrocinata dal Consiglio di Zona 7. La ventiseiesima edizione della manifestazione ha visto l’esibizione di gruppi musicali, la partecipazione di artigiani e produttori agricoli e la sfilata del Gruppo del Vespa Club di Cornaredo. A intrattenere i più piccoli le attrazioni dello spettacolo viaggiante. I negozi della zona sono rimasti aperti per l’intera giornata. PERCORSO DEI MACELLAI TRA TRADIZIONE ARTIGIANATO ED INNOVAZIONE – BUTCHERS FOR CHILDREN Si è svolta il 23 settembre in Via Spallanzani la presentazione della VII edizione di “Butchers for Children” organizzata da Ascospallanzani con l'Associazione macellai milanesi, il supporto di Confcommercio Milano (con Promo.Ter) e la partecipazione del Sindacato dettaglianti Ortofrutta e dell'Associazione Panificatori. Per l’edizione di quest’anno 150 macellai, provenienti da molte Regioni italiane e da Gran Bretagna e Irlanda, si sono alleati per il successo della manifestazione. La formula dell'evento è la stessa di sempre; il visitatore acquista un braccialetto a fronte di una offerta minima di dieci euro e accede liberamente agli stand per degustare carne, vino, pane e frutta. Il ricavato, 15.000 euro, è stato devoluto alla Fondazione De Marchi per la lotta contro le malattie dell'infanzia e, quest'anno, in parte anche al Reparto pediatria dell'Ospedale Ramazzini di Carpi (colpito dal terremoto). Grazie alla collaborazione con gli “Amici della carne”, che da sempre sostengono la manifestazione, quest’anno è stato battuto un altro record: la preparazione di 1.000 spiedini, cucinati in meno di tre ore.


VENDEMMIA 2012 DI VIA MONTENAPOLEONE Dall’11 al 13 ottobre le vie del Quadrilatero si sono trasformate in una vigna a cielo aperto con la terza edizione de “La Vendemmia di via Montenapoleone 2012”, organizzata dall’omonima Associazione di Via. I negozi di Via MonteNapoleone, Via Sant’Andrea e Via Verri aderenti, hanno ospitato prestigiose aziende vinicole e hanno invitato i loro clienti a degustare vini rinomati, guidati da sommelier e enologi di fama internazionale. In un periodo difficile come quello che stiamo vivendo - ha affermato Carlo Sangalli - riteniamo sia importante l'iniziativa dell'Associazione di Via Montenapoleone che contribuisce a rafforzare l'attrattività di Milano. Non è un caso che la “Vendemmia” sia nel calendario degli appuntamenti dei delegati dei Paesi partecipanti a Expo, riuniti negli stessi giorni a Milano. Per avere successo, la manifestazione del 2015 dovrà infatti essere capace di costruire una serie di eventi diffusi sul territorio. BRUZZANO IN CASSINA ANNA - SAGRA DELLA ZUCCA Il 21 ottobre si è svolta una Sagra interamente dedicata alla zucca organizzata, presso la “Cassina Anna”, dal Centro Storico Bruzzano, in collaborazione con il Consiglio di Zona 9 e con l’Associazione socio ricreativa culturale anziani. Tante le iniziative programmate per la giornata: dai laboratori didattici, agli intagliatori di zucche, alla musica dal vivo. Confcommercio Milano, oltre a garantire il consueto supporto organizzativo, ha allestito uno stand informativo. ANDY WARHOL TRA DI NOI A dicembre nelle vie Pisacane e Nino Bixio si è tenuta la manifestazione “Andy Warhol Tra di Noi”, con l’esposizione, presso gli showroom degli antiquari associati, di alcune opere dell’artista. L’intento è stato quello di far conoscere e avvicinare all’arte una fetta di pubblico più ampia degli intenditori o degli appassionati. Negli showroom sono stati inoltre organizzati dai proprietari delle gallerie alcuni incontri di approfondimento per spiegare le opere. Con questa iniziativa Via Pisacane e Via Nino Bixio con l’Associazione “Il Pentagono dell’Arte” hanno voluto avviare un programma di eventi culturali rivolto anche ai giovani attraverso un sistema di valorizzazione del territorio.


DISTRETTI URBANI DEL COMMERCIO di MILANO (DUC) Importanti novità hanno contraddistinto l’anno 2012 in tema di Distretti Urbani del Commercio. Grazie alla stretta collaborazione e al lavoro congiunto di Confcommercio Milano e Comune di Milano, a marzo2012 sono state costituite quattro nuove Polarità Distrettuali: Piazza XXV Aprile, Buenos Aires, Galleria Vittorio Emanuele II, Pratocentenaro. Le nuove polarità distrettuali sono andate ad aggiungersi alle prime cinque costituite nel 2008: Brera, Giambellino, Isola, Navigli e Sarpi, per le quali sono stati rivisitati i perimetri. Questa modifica ha risposto all’esigenza di rendere più coerenti gli ambiti commerciali in conseguenza dei mutati contesti urbani e delle variazioni intervenute sull’assetto commerciale delle zone. Di concerto col Comune è stato realizzato l’attento e meticoloso lavoro di perimetrazione delle zone prescelte, nel rispetto delle caratteristiche e delle esigenze del contesto urbano e territoriale di riferimento, senza perdere di vista l’obiettivo primario che risiede nella valorizzazione del territorio e nel sostegno al commercio di vicinato quale fattore di aggregazione sociale e di attrazione ricreativa e turistica. Sostenitrice e promotrice di questo utile strumento di governance del territorio e marketing territoriale fin dalla loro nascita nel 2008, su proposta di Regione Lombardia, Confcommercio Milano guarda con grande attenzione all'attività dei Distretti, considerandoli un ottimo strumento per il rilancio della città, anche in prospettiva Expo 2015. Quest’anno è stato anche attivato un bando regionale destinato alle imprese del commercio, del turismo e dei servizi operanti all’interno dei nuovi perimetri delle cinque polarità distrettuali già riconosciute. Le risorse stanziate ammontano a 250.000 euro (50.000 euro per ciascun distretto) da utilizzare per favorire la riqualificazione estetica coordinata di facciate, vetrine, insegne e lo sviluppo di servizi in comune volti a soddisfare le esigenze degli acquirenti, dei turisti e dei residenti. Infine, negli ultimi mesi si sono aggiunti altri quattro DUC nel Comune di Milano: De Angeli/Vercelli, Ticinese, Porta Romana, Napo Torriani, portando attualmente il numero dei distretti milanesi a 13.


Per ognuno di questi, il Comune di Milano è il soggetto capofila di un partenariato locale comprendente la Camera di Commercio, Confcommercio Milano ed altri soggetti. La Governance dei DUC prevede una cabina di regia e un esecutivo per ciascun distretto. La cabina di regia dei DUC è composta da: 2 componenti Confcommercio, 2 componenti Comune di Milano, 2 componenti CCIAA Milano. La Cabina di Regia è l’organo di governo decisionale del distretto urbano del commercio. Gli Esecutivi di Distretto sono l’organo operativo che attua le politiche dettate dalla Cabina di Regia e sono così composti: 2 rappresentanti designati da Confcommercio, 2 rappresentanti del Consiglio di Zona, 2 rappresentanti – partner privati – , 4 rappresentanti del Comune (Assessorato Commercio). L’Esecutivo di Distretto, con la presenza degli assessori ai tavoli di lavoro, è diventata così sede di comunicazione privilegiata con l’Amministrazione comunale e con tutti gli altri soggetti coinvolti, oltre che momento di condivisione delle decisioni sui temi di trasformazione urbanistica, costruzione e manutenzione di opere pubbliche, viabilità, pedonalizzazione, verde pubblico, illuminazione, iniziative di marketing e di promozione territoriale. Confcommercio Milano ha inoltre partecipato ai Tavoli di lavoro organizzati per:  definire l’attività di animazione e prolungamento dell’orario di chiusura dei negozi presenti nel DUC Galleria Vittorio Emanuele II  ultimare la riqualificazione della nuova Piazza XXV Aprile e la progettazione del nuovo assetto che il Distretto subirà a fronte delle nuove importanti costruzioni di Porta Nuova (ex Varesine) e dei nuovi insediamenti previsti per l’anno 2013 (Feltrinelli, Eataly, Esselunga)  gestire la delicata questione della movida milanese nei Distretti Navigli, Ticinese, Sarpi-Arco della Pace, XXV Aprile. In questo ambito Confcommercio Milano si è fatta da tramite con le Associazioni di Categoria per segnalare potenziali criticità, ha svolto un’azione di presidio e coordinamento degli interventi e delle iniziative di volta in volta decise. Infine, in un preciso contesto di sensibilizzazione degli operatori presenti sul territorio delle nuove singole polarità distrettuali interessate, la Direzione Organizzativa di Confcommercio Milano sta predisponendo un manuale, che avrà lo scopo di definire in modo chiaro cosa sia un DUC e quali siano le molteplici potenzialità di sviluppo territoriale che ne derivano.


SVILUPPO TERRITORIALE NUOVE AREE PEDONALI E ZONE A TRAFFICO LIMITATO IN CITTÀ Sul tema dell’estensione delle zone pedonali in città, Confcommercio Milano, con il supporto delle Associazioni di Categoria, si è attivata creando tavoli di concertazione con il Comune al fine di contribuire all’individuazione delle aree, alla definizione della loro estensione, alla scelta del tipo di pedonalizzazione e quindi alla definizione delle norme di regolamentazione del traffico. Particolare attenzione è stata dedicata alla movimentazione delle merci e alla consegna e trasporto a domicilio, con la richiesta da parte di Confcommercio Milano delle fasce orarie più utili allo svolgimento delle attività su ogni singola area. Ad oggi, le aree già operative sono prevalentemente localizzate nel centro città e sono:  Piazza Beccaria  Piazza Liberty  Piazza Pio XI  Aree limitrofe alla Galleria Vittorio Emanuele lato Est. Altre sono ancora in fase di studio e di definizione, e sono:  Isola pedonale permanente nel Distretto Navigli  Via Orefici  Via Paolo da Cannobio (tratto compreso tra via Baracchini e via Rastrelli)


ASSISTENZA AL TERRITORIO PER I CANTIERI STRADALI L’assistenza sindacale e tecnica agli operatori economici e alle Associazioni di via continua ad essere una delle attività che maggiormente impegnano l’Unità Territoriale della Direzione Organizzativa. In questi mesi sono proseguiti i lavori delle due linee Metropolitane MM4 e MM5. In particolare, nel caso della fermata di Piazza Gerusalemme (MM5) si è affrontato il delicato problema dell’invasività del cantiere nei confronti delle attività economiche circostanti. Il tratto di Viale Zara ha visto un particolare impegno da parte della nostra Organizzazione: con l’Associazione di Via AscoPratocentenaro si è attivata una fitta serie di incontri con i tecnici del Comune e di incontri pubblici in zona per gestire il nuovo assetto delle aree di sosta dell’area che propone una notevole riduzione dei posti auto (eliminazione della sosta lungo Viale Fulvio Testi). Ne è scaturita una proposta ufficiale di Confcommercio Milano che attende di essere discussa. La linea MM4, diversamente dalla MM5, è in fase di partenza. Il lavoro che si sta svolgendo riguarda l’acquisizione delle informazioni del progetto da fornire agli operatori e quindi la gestione di eventuali richieste e puntualizzazioni in materia di viabilità provvisoria di cantiere. L’attivazione da parte della Direzione Organizzativa ha anche riguardato l’assistenza alle attività che gravitano in due storici cantieri, finalizzati alla realizzazione di parcheggi interrati in P.zza Novelli e P.zza Sant’Ambrogio. Numerosi infine gli interventi su cantieri stradali di breve e media durata. Tra questi i cantieri che hanno riguardato lavori sulla rete del gas in Via Solferino, sulla rete elettrica in Via Belfiore, sulle pavimentazioni dei marciapiedi di Via Ravizza, sui guasti dell’illuminazione pubblica in Via Raffaello Sanzio. PIANI D’AREA E PIANI DEGLI ARREDI La volontà di rendere gli spazi urbani sempre più ordinati e sicuri ha determinato l’intervento mirato su singole aree per predisporre arredi coordinati e definire regole specifiche nella gestione degli spazi pubblici della città. Questo percorso, già iniziato in occasione della nascita dei primi cinque Distretti Urbani del Commercio, è continuato nel 2012, estendendosi ad altre aree di particolare pregio.


Hanno riguardato infatti la realizzazione di dehor coordinati in Galleria Vittorio Emanuele II, le zone cittadine in cui sono concentrati i Pubblici Esercizi, l’isola pedonale di Via Dante (rispetto alla quale la Direzione Organizzativa sta definendo con Comune e Sovraintendenza un abaco degli arredi). RINASCITA DEGLI ASSI IN DECLINO IN CITTÀ In un periodo di forte crisi economica, la riapertura del dibattito sul Piano di Governo del Territorio e i nuovi provvedimenti viabilistici attivati dall’Amministrazione Comunale nella zona centrale della città costituiscono l’occasione per riflettere sugli usi della città e sui fenomeni che talvolta ne modificano la vivibilità. Ci si riferisce alla situazione di declino di alcuni assi commerciali centrali di Milano che, per motivi tutti da scoprire, sicuramente influenzati dalle politiche immobiliari, stanno progressivamente perdendo la loro storica capacità attrattiva e la loro vivibilità, determinando vuoti urbani poco o per nulla frequentati e problematici dal punto di vista della sicurezza. Confcommercio Milano, anche attraverso l’apporto delle Direzione Rete Organizzativa, si è fortemente impegnata in un’azione di sensibilizzazione nei confronti dell’Amministrazione Pubblica ed in particolare con gli Assessorati all’Urbanistica, alla Viabilità oltre che al Commercio con l’obiettivo di definire strategie e puntualizzare interventi che possono contribuire a rafforzare il ruolo di servizio alla città che commercio e artigianato rivestono. Confcommercio Milano ha inoltre chiesto e realizzato una serie di incontri con i Presidenti dei 9 Consigli di Zona. ILLUMINAZIONE PUBBLICA Le Associazioni di Via Pier della Francesca e di via Belfiore hanno segnalato alla nostra Organizzazione la necessità di potenziare l’illuminazione pubblica per motivi legati alla promozione delle attività economiche nelle ore serali, attraverso l’organizzazione di eventi e ad una migliore gestione del tema della sicurezza. L’Unità Territoriale ha posto la problematica al Comune, col quale si è costituito un percorso privilegiato per gestire le richieste di volta in volta segnalate in materia di illuminazione pubblica.


ARREDI In seguito della volontà degli operatori commerciali di Via Pier della Francesca (Ascopier) di posizionare delle fioriere all’esterno dei negozi, Confcommercio Milano si è fatta carico di relazionarsi con il Comune per verificarne la fattibilità, preparare le pratiche amministrative e assistere l’Associazione nell’intero iter concessorio. L’evento ha avuto il suo culmine con l’inaugurazione effettuata il 6 novembre, alla presenza dell’Assessore Pierfrancesco Maran. INTERVENTI SULLA VIABILITÀ DI ALCUNI QUARTIERI Siamo intervenuti sulle problematiche viabilistiche della zona Casoretto, denunciate dall’Associazione di Via. La Direzione ha contattato il Comune segnalando la necessità di intervenire con la sostituzione delle segnaletiche verticali danneggiate. E’stato altresì richiesta ed ottenuta l’individuazione di nuove aree di carico-scarico. Su segnalazione dell'Associazione AscoSanSiro, Confcommercio Milano è intervenuta presso il Comune per valutare ipotesi alternative a quella esistente in grado di migliorare la viabilità, congestionata anche a causa del posizionamento del parcheggio dei taxi. Si è inoltre chiesto e ottenuto un intervento di manutenzione straordinaria sugli autobloccanti posizionati sul marciapiede di Via Morgantini, a garanzia della sicurezza dei pedoni. UNITÀ FINANZIAMENTI Anche nel 2012 l’Unità Finanziamenti ha svolto una forte e intensa attività di supporto in termini di comunicazione, consulenza e assistenza sui bandi e sulle agevolazioni pubbliche, nei confronti delle Associazioni aderenti alla nostra organizzazione. Nell’arco dell’anno sono state divulgate più di 25 opportunità di finanziamento pubblico di forte interesse per i settori rappresentati, tramite periodica e tempestiva azione di mailing alle Associazioni e il continuo aggiornamento dell’applicativo dedicato ai Bandi e Finanziamenti: un sistema informatico presente nel sito Unione che fornisce un quadro completo e semplificato di tutti i bandi in corso, grazie ad apposite schede tecniche riassuntive che vengono predisposte e pubblicate una volta emesso il nuovo bando.


Per ogni bando e/o agevolazione l’Unità Finanziamenti ha provveduto ad effettuare un’attenta analisi del testo anche allo scopo di ravvisare eventuali elementi di dubbia interpretazione. Il supporto alle Associazioni si è manifestato anche attraverso continui contatti telefonici o di persona che hanno permesso alle Associazioni di seguire le imprese associate nella predisposizione delle domande di agevolazione. In alcuni casi l’Unità Finanziamenti ha anche interagito direttamente con le imprese come per esempio per il bando Frim Start up, particolarmente complesso, che richiedeva la stesura di un business plan. In questo caso specifico l’assistenza è stata erogata direttamente agli interessati (più di 120 tra aspiranti imprenditori e nuove imprese) ai quali sono stati garantiti supporto e consigli anche rispetto alla validità dell’idea imprenditoriale proposta.


SVILUPPO ASSOCIATIVO INIZIATIVA PROMOZIONALE - CARNET “SPEZIE” Per il terzo anno consecutivo Confcommercio Milano ha predisposto uno strumento utile ed efficace per l’acquisizione di nuovi Associati: un pacchetto promozionale composto da un carnet di voucher. La Direzione Rete Organizzativa ne ha curato gli aspetti organizzativi e strategici. Il carnet prevede uno sconto sulla quota di adesione (2012 e 2013) e alcuni servizi offerti in prova (o con sconti) anche attraverso gli Enti collegati (Centrimpresa, Promo.Ter, Club della Sicurezza, Ente Mutuo, Direzione Formazione, Enasco). Anche quest’anno alla campagna rivolta ai “non soci” è stata abbinata una versione ad hoc riservata alle attività iscritte in Camera di Commercio nel corso del 2012. Per la campagna 2012 è stata utilizzata l’immagine coloratissima delle spezie (al posto dell’immagine delle ciliegie, utilizzata per le Campagne 2010 e 2011), con il concetto di “nuovo sapore” da dare alla propria attività grazie ai servizi e alle opportunità di Unione Confcommercio. L’immagine della nuova campagna è stata veicolata anche su “Il Giorno-Quotidiano Nazionale”. Alle singole Associazioni è stata data la possibilità di personalizzare un “voucher in bianco” da offrire ai neo-associati, prevedendo, a seconda delle caratteristiche specifiche di ogni singola categoria o del territorio di riferimento, servizi e vantaggi differenziati. Al 12 novembre 2012 sono stati acquisiti attraverso la promozione 1.119 nuovi Associati di cui:  413 appartenenti ad associazioni di categoria (149 nuove attività),  706 appartenenti ad associazioni territoriali (356 nuove attività). Per quanto attiene l’utilizzo dei voucher da parte delle imprese, riscontriamo dagli enti con cui stiamo collaborando che:  145 imprese hanno usufruito dello sconto per la contabilità (20%)  35 imprese hanno richiesto il servizio libri paga con lo sconto del 20%  3 imprese hanno richiesto il check up gratuito dei servizi del Club della Sicurezza


CAMPER “QUI UNIONE” Nel 2012 lo strumento del camper messo a disposizione delle Associazioni è stato utilizzato con l’obiettivo principale di generare nuovi contatti con potenziali Associati, consolidare rapporti con nuovi iscritti, e anche per recuperare morosità. Grazie ad APECA il camper ha circolato quasi ogni giorno tra i mercati rionali di Milano. Il Camper ha viaggiato sia nel Comune di Milano che in Provincia, utilizzato, ad esempio, dall’Associazione territoriale di Desio, dalle Associazioni territoriali di Sesto San Giovanni, Seveso, Gorgonzola, Seregno e Adda Milanese (nell’ambito di eventi e feste organizzate nei Comuni di competenza), dal Sindacato provinciale dettaglianti Ortofrutta e Apeca per la presentazione delle due nuove aree di sosta riservate ai soci presso l’Ortomercato Sogemi, dall’Associazione Fioristi, Marmisti e Giardinieri Cimiteriali, fuori dal Cimitero Monumentale. Tra le Associazioni di Via Milano - Associazioni di via: presenza del camper alla festa di via Rembrandt. L’Associazione territoriale di Melzo ha programmato nei mesi di maggio e settembre una serie di visite nei principali Comuni di riferimento; oltre al personale dell’associazione, erano presenti anche collaboratori di Fidicomet, Enasco e Promo.Ter Unione Club della Sicurezza per offrire assistenza a quanti chiedevano informazioni. In seguito al terremoto che ha colpito l’Emilia e il mantovano, il Camper è stato messo a disposizione di Confcommercio Mantova (nel mese di giugno e fino all’inizio di luglio) per raggiungere i commercianti delle zone colpite dal sisma e portare sostegno e assistenza. NUOVO PORTALE UNIONE CONFCOMMERCIO MILANO Alla fine del 2011, per mezzo di una gara, è stata selezionata un’agenzia cui affidare la realizzazione del nuovo sito web. Il progetto, che prevede la creazione di un sito di servizio, concretamente utilizzabile dagli associati, è entrato quest’anno nella fase di sviluppo e di riorganizzazione di tutti i contenuti, con il coinvolgimento di tutte le direzioni di Confcommercio. Tra le principali novità del nuovo portale: percorsi di navigazione facilitata, potenziamento delle funzioni di ricerca, iscrizione on line, integrazione con i social network, sondaggi e altre forme di interattività. Inoltre dal sito “centrale” verranno creati i siti collegati di tutte le Associazioni territoriali. Questo


consentirà di dare una immagine coordinata nella parte grafica, nei contenuti e nel linguaggio. Per quanto riguarda le Associazioni di categoria si farà in modo che i rispettivi siti siano conformi al format scelto per il sito Confcommercio Milano, pur rispettando le caratteristiche e peculiarità di ciascuna Associazione. Nel 2012 Confcommercio Milano ha anche intensificato la sua presenza su Internet e sui social media: su Facebook e Twitter è possibile trovare tutte le notizie su Confcommercio Milano in tempo reale, sul canale Youtube vengono caricati tutti i video e le interviste realizzati dall’Ufficio Stampa in occasione di incontri, eventi, convegni. SVILUPPO NUOVE CONVENZIONI La possibilità di offrire convenzioni agli Associati si rivela sempre più spesso una delle motivazioni di nuove iscrizioni. Tra le nuove convenzioni inserite dall’inizio dell’anno, 13 sono di nuovi soci. L’edizione 2012/13 della Guida è stata realizzata in formato digitale e resa disponibile sul sito Confcommercio Milano nella sezione Convenzioni, consentendo così l’invio ai soci tramite e-mail; la Guida resta disponibile anche in forma cartacea presso le Associazioni e per l’utilizzo delle segreterie per azioni di sviluppo associativo. Con l’aumento dei ricavi pubblicitari e l’abbattimento dei costi di spedizione nel 2012 questo strumento di sviluppo associativo è stato realizzato praticamente a costo zero. Nell’ambito delle convenzioni bancarie, da qualche anno è attiva l’iniziativa “Unione Confcommercio premia la tua fedeltà”, riservata ai soci iscritti alla nostra Organizzazione da più di 3 anni. Per mezzo degli attestati di fedeltà che certificano il diritto ad accedere ai benefici, Confcommercio Milano riserva ulteriori condizioni esclusive sottoscritte con: Banca Sella, Credito Artigiano, Cariparma, Deutsche Bank, Intesa Sanpaolo e Veneto Banca. Nel 2012 i soci che hanno richiesto l’attestato di fedeltà hanno registrato un incremento di oltre il 50%. Tra gli altri valori aggiunti offerti dalla nostra Organizzazione ai propri associati, vi è la “Confcommercio Card”, la carta di credito a condizioni esclusive per i soci Confcommercio che ha registrato diverse centinaia di richieste, sia nella versione personale che in quella aziendale.


SONDAGGI E SUPPORTO ALLE ASSOCIAZIONI Nel 2012 il contact center attivo presso l’Area Sviluppo Associativo ha svolto sondaggi su campioni di imprese riguardanti gli effetti della crisi economica e dell’Area C sulle attività commerciali, la ZTL e l’area pedonale sui Navigli e la riorganizzazione delle Province; inoltre sono state svolte attività di supporto, concordate con singole associazioni, per il recupero di soci morosi, un monitoraggio sui nuovi soci aderenti alla campagna 2012, ed è stata avviata una nuova edizione (tre anni dopo la precedente) dell’indagine sui soci che hanno dato disdetta.


ATTIVITÀ FORMATIVE FORMAZIONE INTERNA Dalla fine del 2011 Confcommercio Milano ha avviato la realizzazione di un corposo piano pluriennale di interventi formativi per i dipendenti del sistema. Nel 2012 sono stati erogati 89 corsi per 1.400 partecipanti, e 1.300 ore di attività formativa, così ripartiti:  45 corsi di formazione di consolidamento e aggiornamento delle competenze (informatica, comunicazione, gestione etc), con 514 partecipanti per un totale di 864 ore;  24 corsi per l’apprendimento dell’uso della nuova anagrafe, con 178 partecipanti per un totale 272 ore;  la formazione sulla sicurezza per tutti i dipendenti, come previsto dall’Accordo Stato Regioni, che ha coinvolto circa 700 partecipanti. Gli interventi sono stati interamente finanziati con fondi strutturali. FORMAZIONE PER LE IMPRESE ADERENTI Anche il 2012 ha visto la sostanziale assenza di finanziamenti regionali per la formazione continua. I principali canali di finanziamento sono stati quelli offerti dai Fondi Interprofessionali For.Te e Fondir e dagli Enti Bilaterali. Nel 2012 il Fondo For.Te ha modificato radicalmente la propria offerta, diversificando le modalità di accesso ai finanziamenti, sia in termini di dimensioni aziendali, che di tempistiche di partecipazione agli avvisi, ora posizionate su più finestre. Questo ha comportato per la Direzione Formazione il rinnovo dell’impegno nell’assistenza alle imprese, impegno che per la prima finestra possibile si è concretizzato nella presentazione a For.Te, in collaborazione con la Scuola Superiore e con il Capac, di sei piani settoriali e territoriali, per circa 9.000 ore di formazione. Sempre in collaborazione con i nostri Enti formativi, è proseguito l’impegno per soddisfare le esigenze formative delle imprese associate tramite i fondi messi a disposizione dagli Enti Bilaterali. E’ stato possibile programmare ed erogare attività per oltre 7.600 ore di formazione.


AREA STUDI Nel corso del 2012 l’Unità Servizi Economici ha supportato attraverso informazioni e analisi tecniche l’attività di rappresentanza sindacale e di relazione istituzionale di Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza. Nella prospettiva di migliorare l’efficacia del servizio e di assicurare coerenza nelle comunicazioni con i media è stato rafforzato il legame con l’Ufficio Studi della Confederazione Nazionale. In particolare l’Unità Servizi Economici ha partecipato al seminario sull’informazione statistica territoriale e ha collaborando nella stima delle vendite del periodo natalizio. Il contributo tecnico alla Segreteria Generale e alla Direzione Relazioni Istituzionali ha riguardato:  la partecipazione all’audizione OCSE dei rappresentati dell’economia milanese presso la Camera di Commercio di Milano;  le proposte Confcommercio per il sostegno alle attività del terziario di mercato nell’area metropolitana milanese;  il monitoraggio degli effetti di Area C sulle vendite degli esercizi localizzati nel centro storico;  l’equità e la sostenibilità delle tariffe dei servizi per la gestione dei rifiuti e della risorsa idrica per le imprese del terziario. E’ proseguita l’assistenza alla Direzione dei Servizi Legali, con la partecipazione alle Conferenze Servizi per l’autorizzazione delle grandi strutture di vendita, elaborando gli studi di impatto economico e occupazionale per i casi di Locate Triulzi, Paullo, Lissone, Arese/Lainate, San Giuliano Milanese e presentandone i risultati in occasione delle sedute dedicate alla valutazione della compatibilità commerciale e della sostenibilità. L’attività di ricerca (progettazione, rilevazione sul campo, elaborazione e analisi dei dati, presentazioni dei risultati) si è concentrata sul tema dei Distretti Urbani del Commercio in stretta collaborazione con Scuola Superiore CTSP, portando a compimento i progetti per i Distretti Urbani del Commercio di Corsico, Legnano, Magenta e Sesto San Giovanni relativi al terzo bando regionale e avviando il progetto per il DUC Parabiago relativo al quarto bando regionale in pieno svolgimento.


La rubrica Formazione Studi del periodico mensile “L’Informatore” è stata dedicata, soprattutto, ai temi dello sviluppo del terziario, approfondendo l’analisi dei fattori che ostacolano la crescita e degli strumenti per promuoverla. L’Unità Servizi Economici ha, inoltre, fornito il suo contributo progettuale e tecnico alla realizzazione di “Bacheca Job”, la sezione del sito web della Scuola Superiore CTSP, creata per favorire l’incontro tra domanda e offerta di diplomati del corso di Laurea in Economia e Gestione Aziendale curriculum Service Management.


ATTIVITÀ LEGALI E LEGISLATIVE LIBERALIZZAZIONE DEGLI ORARI La Direzione ha seguito, sin dal suo primo evolversi, la normativa sulla liberalizzazione degli orari degli esercizi commerciali introdotta dal Governo Monti. Gli approfondimenti condotti in materia, la ricerca e lo studio comparato della normativa comunitaria, nazionale e regionale, combinata con l’analisi di sentenze italiane ed europee, hanno permesso di individuare e definire un quadro normativo a sostegno dell’eccezione di incostituzionalità poi sollevata nei procedimenti giudiziali di impugnazione di alcuni provvedimenti comunali afferenti la liberalizzazione degli orari. PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI PER L’APERTURA DI GRANDI STRUTTURE DI VENDITA La Direzione, nella sua consueta attività di presidio tecnico-giuridico dei procedimenti amministrativi autorizzatori relativi alle aperture delle grandi strutture di vendita, ha trattato anche la domanda avente ad oggetto l’insediamento di un Factory Outlet Center particolarmente impattante per il settore della moda di Milano e Provincia. L’approfondimento istruttorio ha permesso di evidenziare alcune criticità che hanno contribuito in maniera rilevante ad indurre l’operatore a rinunciare alla domanda in attesa della definizione della Valutazione di Impatto Ambientale. In altri procedimenti amministrativi (es. riqualificazione area ex Falck) la Direzione, dopo aver svolto l’approfondimento istruttorio di rito, i cui esiti hanno evidenziato una sostanziale regolarità procedurale e, quindi, l’impossibilità di eccepire criticità giuridiche particolarmente rilevanti, ha individuato azioni di tutela per le imprese associate al fine di permettere, anche alle Associazioni Territoriali, di interagire nell’ambito locale di riferimento attraverso la declinazione delle più opportune misure agevolative e di garanzia per gli operatori commerciali aderenti ad Unione.


RECEPIMENTO A LIVELLO REGIONALE DEI PRINCIPI GENERALI PREVISTI DALL’ORDINAMENTO STATALE IN MATERIA DI LIBERALIZZAZIONI DEL COMMERCIO In stretta sinergia con Confcommercio Lombardia, ha contribuito ad elaborare le più opportune soluzioni normative per il recepimento, a livello regionale, dei principi generali previsti dall’ordinamento statale in materia di liberalizzazioni del commercio garantendo, comunque, il mantenimento della programmazione socio-economica. CESSIONI DI PRODOTTI AGRICOLI E AGROALIMENTARI (ART. 62 DL 1/2012) La Direzione Legale, tra le abituali attività di supporto al Sistema, ha fornito particolare ausilio in ordine ad una normativa di grande impatto per la categoria degli agro-alimentaristi, l’art. 62 DL 1/2012, disposizione entrata in vigore il 24 ottobre 2012. Al fine di sostenere i soggetti coinvolti da detta disposizione, oltre a svolgere la consueta consulenza, al fine di orientare al meglio le scelte e i comportamenti dei soci, ha operato, anche tramite la diretta partecipazione ad incontri organizzati dalle categorie interessate, riscontrando, in tali sedi, gli specifici quesiti formulati dagli operatori economici. Ha, inoltre, realizzato, a maggior supporto operativo, una Guida contemplante gli aspetti più salienti e di utilità pratica, compreso lo schema, di carattere generale, di un contratto di cessione ex art. 62 DL 1/2012, contenente i requisiti obbligatori minimi essenziali normativamente richiesti a pena di nullità del contratto. NUOVA RESPONSABILITÀ SOLIDALE NEGLI APPALTI PUBBLICI E PRIVATI Il panorama legislativo attinente alla responsabilità solidale negli appalti si presenta alquanto variegato e di non facile applicazione per gli operatori e ciò anche in considerazione delle modifiche che, di recente, hanno ripetutamente variato le previsioni originariamente contenute nell’art. 35 del DL 223/06, in vigore dal 4 luglio 2006. In relazione a detta complessa problematica, la Direzione ha fornito un contributo anche di carattere operativo, partecipando ad incontri con gli operatori particolarmente coinvolti dalla novella, al fine di chiarire l’ambito di applicazione della normativa e individuare le possibili soluzioni agevolative di carattere pratico-operativo.


POLITICHE EUROPEE In considerazione del sempre maggior peso che le politiche e normative comunitarie rivestono per l’ordinamento interno, la Direzione ha attivato importanti sinergie che hanno consentito l’inserimento della nostra Organizzazione nella rete nazionale del progetto Europa-Toolbox della Presidenza del Consiglio sui programmi a gestione diretta della commissione UE; ciò comporta l’accesso privilegiato a strumenti, conoscenze e scambi di informazioni tutti finalizzati al successo di idee progettuali imprenditoriali. La Direzione, attraverso propria qualificata risorsa, parteciperà al gruppo di lavoro Confcommercio sulla programmazione comunitaria 2014-2020. La partecipazione alla “Settimana Europea del Mercato Unico Europeo e delle PMI” ha permesso l’allestimento, presso la sede di Unione, di due punti espositivi e, quindi, la distribuzione del rilevante materiale divulgativo sul tema. CONVENZIONI CON LA P.A. E’ stata stipulata con Regione Lombardia un’intesa in base alla quale - previa nostra disponibilità all’attivazione di percorsi di stage formativi da svolgersi presso la sede dell’Organizzazione- si è prevista la realizzazione di una nuova sperimentazione di stage formativo destinata, al momento, ad un funzionario regionale. L’iniziativa si profila di particolare rilievo in quanto essa è finalizzata: alla ricerca e all’acquisizione di elementi utili alla semplificazione delle procedure amministrative e burocratiche - a carico delle Imprese, operative sul territorio di Milano e provincia (e lombardo), che rappresentiamo nei confronti degli Enti preposti (Decreto e Deliberazione della Giunta regionale per l’attuazione dell’art. 50 L.R. 7/2012 “Stage formativi del personale regionale presso imprese private”); alla raccolta di elementi significativi su metodologie e contenuti, da trasferire internamente a Regione Lombardia per ampliare e consolidare l’approccio trasversale al tema della semplificazione. L’azione, in virtù della gestione telematica, consiste nel creare idonea interfaccia tra il personale regionale e le Segreterie associative e Uffici centralizzati di Unione.


Prosegue la convenzione con il Comune di Milano - settore Pubblicità per la procedura di installazione di mezzi pubblicitari nella sede dell’esercizio dell’impresa associata così come la convenzione con il Comune di Milano - settore Occupazione Suolo/Spazio pubblico per l’ottenimento della concessione di occupazioni di suolo e spazio pubblico - a lunga durata o temporanea - per elementi di arredo quali tavoli e sedie, tende, fioriere, dehors ecc.. DIGITALIZZAZIONE PRATICHE AMMINISTRATIVE DI COMPETENZA SUAP In collaborazione con Confcommercio Lombardia, è stata definita con Regione Lombardia la programmazione di una serie di moduli formativi per l’avvio di un confronto sugli aspetti operativi e di processo collegati alla digitalizzazione delle pratiche amministrative di competenza SUAP. L’intento è di: consentire uno scambio tra gli attori del processo favorendo la comprensione dei passaggi necessari per la buona riuscita delle pratiche SCIA; individuare, nei processi telematici delle pratiche SCIA, sia attraverso il sistema operativo MUTA sia attraverso il sistema camerale StarWeb (da Com.Unica ovvero da MUTA), i passaggi critici relativi alla presentazione/ricezione della pratica (front office) e di gestione del procedimento (back office ) per condividerne le possibili modalità di gestione. Per Milano l’incontro si è svolto il 26 novembre, con mezza giornata d’aula in cui si sono alternati momenti di presentazione a cura dei docenti a momenti di dibattito e confronto con i partecipanti. RILASCIO DISPOSITIVI DI FIRMA DIGITALE E’ pronto per la sottoscrizione da parte della nostra Organizzazione il mandato della Camera di Commercio di Milano redatto quale proposta di incarico di I.R. (Incaricati della Registrazione) per il rilascio di dispositivi di firma digitale - Carta Nazionale dei Servizi o Smart Card e/o Token USB nei confronti dei titolari, degli Amministratori e Soci delle Società. La sottoscrizione di tale incarico tra Unione e la CCIAA di Milano consentirebbe - nello specifico al Servizio Autorizzazioni commerciali della Direzione - di essere accreditati quali soggetti incaricati alla registrazione per la richiesta dei suddetti dispositivi per conto delle Aziende associate


interessate e/o obbligate a disporne. Accentrando le richieste e i rilasci presso il ridetto Servizio abilitato a tale operazione - si potrebbe creare “valore aggiunto” per il potenziamento dei servizi Unione, quale vantaggio per le Imprese già associate e una nuova opportunità per gli imprenditori che si affacciano al nostro mondo per la prima volta. SISTRI E AZIONE RISARCITORIA – PROGETTO “ONE TO ONE” RAEE La Direzione ha garantito assistenza alle Associazioni e ai soci sulla evoluzione della normativa SISTRI, anche con riguardo all’azione risarcitoria (SISTRI) promossa da Confcommercio . Importante contributo è stato fornito per la definizione di un progetto, in favore del settore della Distribuzione, sulla gestione “one to one” RAEE.


ATTIVITÀ TRIBUTARIE Nel corso del 2012 accanto all’attività di consulenza (con la formulazione di pareri in materia fiscale, consulenze telefoniche, via mail o su appuntamento) rivolta alla Segreteria Generale, alle Direzioni e alle Associazioni aderenti nonché alle imprese associate, la Direzione Servizi Tributari ha svolto attività di informazione, con circolari (interpretative ed esplicative) e note fiscali per l’aggiornamento sulle principali novità in materia tributaria. La Direzione ha partecipato all’organismo fiscale istituito dalla CCIIAA di Monza e Brianza e all’Osservatorio regionale degli Studi di settore presso la Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate, esperienze queste che, nell’ambito di organismi ad alta valenza professionale, hanno consentito di apportare contenuti anche sindacali conformi alle linee di politica fiscale della nostra Organizzazione; ha partecipato inoltre stabilmente ai comitati istituiti da alcune associazioni aderenti comitati di Associazione (ad es. AssICC.). Con propri relatori la Direzione ha partecipato a convegni e workshop organizzati dalle associazioni aderenti (Associazione Territoriale di Melegnano, Associazione Territoriale di Bollate, Associazione Albergatori, AssICC, ecc.). Il 2012 è stato l’anno in cui il Comune di Milano ha completato una complessa manovra di controllo del sistema fiscale comunale che da un lato ha comportato il controllo di tutti i meccanismi di funzionamento e delle tariffe di tributi esistenti nel 2011 (COSAP, TARSU, addizionale IRPEF) e dall’altro ha previsto l’introduzione di due nuovi tributi: l’imposta municipale IMU e l’imposta di soggiorno. L’attività complessa svolta da Confcommercio Milano si è avvalsa anche dell’apporto della Direzione che ha partecipato a numerosi incontri e lavori istituzionali e proposto la presentazione di alcuni importanti emendamenti ai testi al fine di ottenere quelle importanti modifiche ai regolamenti/tariffe che hanno consentito un contenimento del carico fiscale in capo alle categorie rappresentate. Rispetto alla manovra originariamente prevista, l’intervento ai fini IMU a sostegno dei negozi di vicinato e delle attività artigiane ha comportato una riduzione del carico fiscale stimato nell’ordine di 15 milioni di euro. Analoga attività è stata svolta con alcune Associazioni territoriali presso altre Amministrazioni Comunali delle Provincia di Milano.


ATTIVITÀ SINDACALI E WELFARE A LIVELLO NAZIONALE ACCORDO DI RIORDINO SULL’APPRENDISTATO Il 24 marzo 2012, in occasione del Forum di Cernobbio, è stato sottoscritto tra ConfcommercioImprese per l'Italia e le organizzazioni sindacali Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil, l'Accordo complessivo di riordino sulla disciplina dell'apprendistato, in attuazione del nuovo Testo Unico (Decreto Legislativo 14 settembre 2011, n. 167) le cui disposizioni sono diventate operative il 26 aprile 2012. L'accordo, il primo in Italia, conferma l’impegno e l’attenzione di Confcommercio per il tema dell’apprendistato, anche in coerenza con le linee della riforma del mercato del lavoro (Legge 92/2012), a dimostrazione ancora una volta della dinamicità del Terziario e dei Servizi nel rispondere puntualmente all'evoluzione degli strumenti legislativi, nonché nel fornire risposte semplici ed agevoli alle imprese favorendo conseguentemente la crescita dell'occupazione giovanile. RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Il 18 luglio 2012 è entrata in vigore la Legge 28 giugno 2012, n.92, (c.d. Riforma Fornero) in materia di mercato del lavoro. La riforma, frutto di un lavoro bipartisan a cui ha fortemente partecipato Confcommercio, ha avuto importanti ricadute sui settori che rappresenta, affrontando molteplici aspetti relativi alla regolamentazione dei rapporti di lavoro subordinato e parasubordinato, ridisegnando il sistema di protezione sociale dei lavoratori sia in costanza di rapporto di lavoro che al termine del rapporto e intervenendo anche sul tema dei licenziamenti individuali. In particolare per quanto riguarda:  Flessibilità in entrata Viene fortemente ridimensionato il valore positivo della flessibilità che ha permesso a molti giovani e donne di entrare nel mercato del lavoro.


Si irrigidisce il part time, modalità di svolgimento del rapporto di lavoro molto diffusa tra le nostre aziende, soprattutto per agevolare le lavoratrici madri; il lavoro intermittente viene appesantito da nuovi adempimenti a carico dei datori di lavoro; i contratti di inserimento vengono abrogati e vengono compressi tutti gli strumenti di lavoro parasubordinato ed autonomo, come le collaborazioni a progetto e le Partite IVA.  Flessibilità in uscita Per quanto concerne l’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori, le nuove norme in materia di licenziamenti, se da un lato si propongono di snellire i tempi dei processi e di valorizzare le procedure di conciliazione individuale, dall’altro lasciano ampi margini di valutazione da parte degli organi giudicanti. In tema risoluzioni consensuali e di dimissioni dei lavoratori viene subordinata l’efficacia delle stesse alla sottoscrizione di apposita dichiarazione in calce alla ricevuta di trasmissione della comunicazione di cessazione del rapporto di lavoro ovvero alla convalida effettuata presso le DTL, i Centri per l’impiego o le sedi individuate dai CCNL. A tal fine, il 21 settembre 2012 è stato sottoscritto tra Confcommercio-Imprese per l’Italia e Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil, l’Accordo per la convalida delle dimissioni e della risoluzioni consensuali del rapporto di lavoro. A seguito della sottoscrizione dell’accordo, risulta pertanto possibile effettuare la convalida in sede sindacale, nell’ambito della definizione delle vertenze promosse innanzi alla Commissione di Conciliazione.  Ammortizzatori sociali La Riforma prevede un sistema più organico per quanto riguarda la disoccupazione ed il sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro, eliminando lo schema precedente che si basava sulle diverse tipologie di imprese arrivando così ad estendere gli ammortizzatori sociali anche a categorie di lavoratori in passato non coperti. L’attività della Direzione Sindacale – Welfare – Sicurezza sul lavoro nel corso del 2012 è stata dunque fortemente caratterizzata dagli effetti derivanti dalla legge 92/2012 di riforma del mercato del lavoro, c.d. “Riforma Fornero”.


La riforma è infatti intervenuta ridisegnando:  le tipologie contrattuali relative alla flessibilità in entrata (contratto a termine, contratto di inserimento, apprendistato, lavoro a tempo parziale, lavoro intermittente, tirocini formativi);  le tipologie di lavoro atipico (contratto a progetto, partite IVA, associazione in partecipazione, lavoro occasionale/accessorio);  le flessibilità in uscita (il licenziamento individuale, la convalida delle dimissioni, i licenziamenti collettivi);  gli ammortizzatori sociali e le tutele in costanza di rapporto di lavoro (ASPI e mini ASPI, fondi di solidarietà bilaterale);  le politiche attive del lavoro;  gli incentivi alle assunzioni (lavoratori anziani e donne). Conseguentemente la tradizionale attività di assistenza e consulenza ha avuto un forte incremento dovuto alla necessità delle imprese di comprendere dal punto di vista giuridico le novità della riforma e di adottare i conseguenti adattamenti all’organizzazione del lavoro. A supporto delle direzioni del personale si è potenziata l’attività di formazione attraverso la realizzazione di convegni e seminari sui diversi temi della riforma e di informazione attraverso il canale delle newsletter e la realizzazione di apposite Guide operative. SCENARIO REGIONALE ACCORDO QUADRO PER GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA 2012 Il 6 dicembre 2011 è stato sottoscritto tra Regione Lombardia e le Associazioni Imprenditoriali e Sindacali dei lavoratori l’Accordo Quadro sugli ammortizzatori sociali in deroga per l’anno 2012. L’Accordo Quadro conferma nelle linee essenziali quanto realizzato negli anni precedenti attraverso interventi connotati dai seguenti orientamenti:  rinnovato e crescente impegno, condiviso anche a livello aziendale e territoriale/ settoriale, per la ricollocazione dei lavoratori espulsi attraverso un utilizzo finalizzato delle politiche attive del lavoro connesse con la corresponsione delle indennità;


concorso delle risorse pubbliche (Stato, Regione, Province), private (imprese) e paritetiche sociali (Enti bilaterali, Fondi interprofessionali) per rendere effettiva la contestualità tra gli interventi di sostegno al reddito e le politiche attive del lavoro; centralità degli accordi sindacali aziendali come espressione della responsabilizzazione di tutte le parti coinvolte: datori di lavoro e loro associazioni, lavoratori e loro organizzazioni sindacali.

MISURE PER LA CRESCITA E LO SVILUPPO E L’OCCUPAZIONE - LEGGE REGIONALE 18 APRILE 2012 N.7 La Legge Regionale 18 aprile 2012, n.7 "Misure per la crescita, lo sviluppo e l'occupazione", contiene una serie di azioni per sostenere la crescita economica e lo sviluppo in Lombardia, in cui contenuti sono stati la conclusione di un lavoro congiunto con le Parti Sociali. In particolare viene agevolata la contrattazione collettiva di secondo livello, promuovendo accordi a livello regionale tra sindacati e imprese per introdurre, su base volontaria, strumenti innovativi per l'accesso al mondo del lavoro, per il welfare aziendale, per l'organizzazione del lavoro e le politiche di ricollocazione. Sono inoltre promossi i tirocini presso i datori di lavoro e viene valorizzato il contratto di apprendistato. La persistente situazione economica ed occupazionale ha determinato anche un forte impegno nella gestione delle crisi aziendali e dei conseguenti esuberi. La Direzione ha incrementato l’attività di assistenza nelle procedure di mobilità (licenziamenti collettivi - outplacement), di cassa integrazione (straordinaria, ordinaria ed in deroga), nei contratti di solidarietà, nei trasferimenti, cessioni, fusione, usufrutto e affitto di aziende o di rami di aziende, di cambio di appalto. Anche l’attività relativa alla gestione dei conflitti aziendali ha avuto un incremento per quanto riguarda le vertenze e le conciliazioni individuali per dipendenti, dirigenti e agenti e rappresentanti di commercio.


Nel dettaglio, le singole attività della Direzione Sindacale – Welfare si sono tradotte in: Consulenza  consulenza telefonica: oltre 130 richieste di assistenza telefonica al giorno;  richieste di colloquio diretto con i funzionari: 750;  richieste di parere scritto: sono stati evase 57 richieste di parere/interpretazioni;  numerose e in costante aumento le richieste di consulenza via mail. Assistenza  vertenze e conciliazioni individuali per dipendenti, dirigenti e agenti e rappresentanti di commercio: 1986;  vertenze collettive: 519;  sanzioni disciplinari: 8;  accordi aziendali relativi a piani formativi Fondir - Fondo Paritetico Interprofessionale per la formazione continua dei Dirigenti del Terziario: 20. Newsletter:  Lavoronews: 73 numeri inviati a 2.382 utenti (aziende e Associazioni);  Welfarenews: 9 numeri inviati alle Associazioni di categoria e mandamentali. Guide operative per le aziende associate:  Incentivi ed agevolazioni a sostegno dell’occupazione;  Gli ammortizzatori sociali in deroga in Lombardia;  Rapporto periodico sulla situazione del personale maschile e femminile biennio 2010 – 2011;  Il nuovo apprendistato professionalizzante nel Terziario in Lombardia;  La detassazione del salario di produttività;  Le principali novità della riforma del mercato del lavoro;  La regolarizzazione dei rapporti di lavoro con lavoratori extracomunitari.


Convegni/seminari:  Le novità in tema di collocamento obbligatorio dei disabili;  L’ispezione ordinaria del lavoro in azienda;  Le esternalizzazioni delle attività lavorative;  Il nuovo apprendistato nel Terziario;  Le nuove pensioni dopo la riforma Monti – Fornero;  Il Libro unico del lavoro e le comunicazioni obbligatorie;  La riforma del mercato del lavoro – Le tipologie contrattuali, atipiche e la flessibilità in uscita;  La riforma del mercato del lavoro – I nuovi ammortizzatori sociali e le tutele in costanza di rapporto di lavoro;  I licenziamenti per motivi economici (licenziamenti per g.m.o. e licenziamenti collettivi);  I licenziamenti discriminatori e per motivo illecito. Formazione al sistema: Formazione Promoter:  I provvedimenti disciplinari: Le fonti normative - Fasi del potere disciplinare;  I provvedimenti disciplinari: Comunicazione del provvedimento - Applicazione Impugnazione del provvedimento;  I provvedimenti disciplinari: Modulistica standard – Simulazioni/esercitazioni;  La riforma del lavoro. Formazione Confcommercio Lombardia:  La Riforma del Mercato del Lavoro Commissioni Apprendistato:  45 riunioni di Commissione per complessive 1.181 richieste e 3.999 apprendisti da assumere;


Commissioni Conciliazione:  c/o Enti Bilaterali: 274  c/o Direzione Territoriale del Lavoro: 48 Riunioni tavoli istituzionali:  Commissione Regionale c/o Regione Lombardia: 11;  Commissione provinciale c/o Provincia di Milano: 14;  Comitato Fondo disabili c/o Regione Lombardia: 1;  Comune di Milano: 2;  Tavolo istituzionale Cernusco sul Naviglio: 5;  Consiglio territoriale per l’immigrazione c/o Prefettura: 2;  Comitato provinciale INPS: 42;  Comitato Regionale INPS: 9;  Comitato consultivo dirigenti c/o ARIFL: 6;  Cabina regionale sicurezza sul lavoro: 7.


ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA ACAD Associazione Commercianti Animali Domestici e Toelettatori ACAD ha realizzato anche nel 2012 un corso professionale di toelettatura presso il CAPAC. Quest’anno è stato predisposto un nuovo tariffario per la toelettatura, valido a livello regionale. L’Associazione ha seguito un progetto di formazione e avviamento al lavoro con il Comune di Milano, ospitando in stage presso le aziende Associate cittadini milanesi iscritti alle liste di disoccupazione e mobilità del Comune. Nel 2012 è stata creata la pagina Facebook dell’Associazione. ACI Associazione Cerai d’Italia ACI collabora attivamente con enti ed Associazioni italiane ed europee nella revisione delle normative del settore. Il 2012 ha visto ACI impegnata nel supporto ai propri associati per l’applicazione delle norme di rilevanza per il settore, in particolare riguardo l’etichettatura dei prodotti messi in commercio e l’ottemperanza al regolamento REACH. La pluriennale collaborazione con UNI si è concretizzata nell’avvio della procedura di revisione delle norme europee UNI EN: relative all’indice di fuliggine, specifiche per la sicurezza antincendio, e per le etichette di sicurezza del prodotto. ACI è inoltre parte del gruppo di lavoro CEN BT PC 421 “Emission safety of combustible air freshness and similar products” che si occuperà di redigere una nuova serie di norme europee relative al metodo di rilevazione di sostanze potenzialmente pericolose presenti nelle emissioni delle candele. Negli scorsi anni, ACI ha finanziato e partecipato a studi scientifici sulle emissioni delle candele ed altri aspetti rilevanti per il loro funzionamento, allo scopo di arrivare a definire degli standard di qualità nel settore, a tutela della salute delle persone e dell’ambiente. Ad agosto 2012, sulla rivista specializzata “Atmospheric Environment”, è stato pubblicato un articolo scientifico che riporta alcuni risultati di due ricerche fatte negli anni scorsi, una delle quali finanziata dall’Associazione stessa, riguardanti le emissioni in ambiente indoor di alcune sostanze.


Nel mese di ottobre è iniziata una nuova collaborazione con il Politecnico di Milano volta all’accertamento dei meccanismi di interazione tra fragranze e materiale combustibile nelle candele profumate. ACI è pienamente coinvolta nelle attività della corrispondente Associazione Europea AECM, con due suoi rappresentanti nel Board, nelle funzioni di Presidente e Delegato allo sviluppo della base sociale rispettivamente. ADICA Associazione Nazionale Distributori di Carta ADICA, anche per quest’anno, ha proseguito il suo impegno finalizzato al rilancio del mercato della carta fornendo il suo contributo, sia in termini economici che operativi, al progetto “Print Power/Two Sides”. Il progetto, realizzato in sinergia con tutti i principali attori coinvolti nella filiera della carta, della stampa e dell’editoria a livello europeo, prevede un campagna di comunicazione mirata ad affrontare i due elementi che maggiormente pesano sul giudizio e sulla scelta dell’utilizzatore della carta: l’efficacia comunicativa e la sostenibilità ambientale del mezzo stampa. Con la campagna “Print Power” oltre a diverse comunicazioni mirate, tese a dimostrare l’efficacia della stampa come mezzo di comunicazione indispensabile in un media mix di successo, è stata commissionata una ricerca con l’obiettivo di comprendere meglio la posizione degli investitori pubblicitari e, più in generale, di tutte le entità coinvolte nella comunicazione, nei confronti della carta stampata. I risultati dell’indagine sono stati presentati nel corso di un evento che ha riscosso grande interesse nel settore e che ha richiamato importanti esponenti del mondo della comunicazione. Mediante il progetto “Two Sides – Il lato verde della carta” è proseguita la campagna di informazione con la finalità di valorizzare la sostenibilità ed eco-compatibilità della carta come prodotto riciclabile e rinnovabile, e contestualmente a sfatare i luoghi comuni che associano l’utilizzo della carta e della sua filiera produttiva come nemica del patrimonio forestale e ambientale. Inoltre, nell’ambito di questa iniziativa, è stato realizzato e distribuito in alcune scuole primarie e secondarie il kit didattico “Vivi la Carta”, una scatola da gioco didattica per guidare insegnanti e alunni alla scoperta del mondo sostenibile della carta.


AICE Associazione Italiana Commercio Estero Aice ha presentato, in occasione dell’Assemblea Annuale Ordinaria, l’“Indicatore di Business Attractiveness”, un nuovo strumento per guidare le imprese italiane sui mercati esteri. Si tratta di un progetto che Aice ha ideato e sviluppato in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, con il sostegno ed il contributo finanziario della Camera di Commercio di Milano. L’obiettivo dell’indicatore è quello di fornire alle PMI italiane uno strumento sintetico e di facile lettura che consenta di valutare nuove opportunità d’affari sui mercati internazionali, con particolare riferimento alle opportunità di carattere commerciale (sia esportazione che importazione). Tra le partecipazione di Aice all’interno di organizzazioni internazionali, nel 2012, si segnala che il Ministero dello Sviluppo Economico ha inserito un rappresentate di Aice nella delegazione di esperti italiani presso l’UN/CEFACT (United Nation Centre for Trade Facilitation and Electronic Business). Sempre a partire dal 2012, Aice annovera un proprio rappresentante all’interno della Trade and Investment Policy Commission della Camera di Commercio Internazionale. Nel 2012 Aice, in collaborazione con la Direzione Settore Commercio Estero di Confcommercio Milano, ha organizzato 28 seminari/incontri di approfondimento sulle principali tematiche legate agli scambi internazionali, fornendo un apprezzato servizio di formazione e aggiornamento alle aziende associate. Le presenze totali in aula sono state più di 2500. Oltre agli associati Aice, hanno partecipato aziende aderenti a 35 Associazioni di Categoria e Territoriali di Unione Confcommercio Milano. La principale novità della edizione 2012/13 del Master Universitario di primo livello in Economia e Gestione dei Mercati Internazionali (MEGSI), organizzato da Aice in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore e Confcommercio Milano e con il supporto tecnico della Scuola Superiore del Commercio, riguarda l’introduzione di alcuni corsi in lingua inglese. Oltre a far parte del Comitato Scientifico del Master, che ha il compito di definire e supervisionare i programmi dei corsi, Aice svolge un ruolo primario nel coinvolgere le imprese associate interessate ad ospitare in stage gli studenti. Giunto alla terza edizione, il Master registra un costante incremento delle iscrizioni.


Grazie al Protocollo d'intesa siglato con la Camera di Milano, Aice è stata la prima Associazione imprenditoriale ad attivare (da maggio 2010) uno sportello per il rilascio dei certificati di origine con procedura di invio telematico della richiesta. Nel 2012 il servizio è stato esteso anche alle aziende con sede nella provincia di Monza e Brianza, a seguito di un accordo siglato con la Camera di Commercio Monza. Intercultural driving licence è un progetto di partenariato, approvato nell’ambito del programma europeo Leonardo da Vinci, che ha come obiettivo lo scambio di competenze e di best practice utili alla diffusione delle competenze interculturali, sempre più indispensabili per impostare correttamente le operazioni commerciali con partner provenienti da Paesi con radici culturali molto diverse. Il progetto ha durata biennale e vede Scuola Superiore del Commercio e Unione Confcommercio Milano con Aice partner per l’Italia. Aice ha sviluppato l’applicazione “Indicatore di Business Attractiveness” per smartphone e tablet con sistema operativo Android, per permettere a tutte le aziende interessate di avere uno strumento utile ed immediato per reperire informazioni in tempo reale e risolvere i principali problemi legati all’internazionalizzazione e le attività dell’associazione, in qualsiasi momento e situazione esse si trovino. AIF Associazione Italiana Foto & Digital Imaging All’interno dell’edizione 2012 di “Photoshow”, AIF (proprietaria del marchio) ha realizzato uno stand a tema, in collaborazione con alcune aziende associate, per la promozione delle new system Cameras, le macchine fotografiche di nuova generazione. E’ stata organizzata una nuova edizione di “Photofestival”, circuito di mostre che ha coinvolto, dal 3 aprile al 12 maggio, le più importanti gallerie d’arte e gli spazi espositivi di Milano. In collaborazione con IPSOS è stata realizzata un’indagine sulle tendenze Photo Imaging in Italia, per fornire agli Associati dati sempre aggiornati sulle principali tendenze di mercato. E’ stato realizzato il portale www.portale@aifoto.it, dove gli appassionati di fotografia possono trovare tutte le informazioni, anche a carattere culturale, che prima erano disponibili sul web ma solo in modo frammentario.


AIOL Associazione Imprese Ortopediche Lombarde Collaborazione con la Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia per la sperimentazione delle nuove procedure per la costituzione di un elenco regionale di fornitori di protesi, ortesi e ausili. Tale azione si inquadra in un processo di evoluzione dei requisiti professionali che la figura del tecnico ortopedico deve possedere nel percorso di riabilitazione ed autonomia delle persone con disabilità. Partecipazione al Gruppo di Lavoro istituito in sede regionale per definire una proposta organica con le varie organizzazioni coinvolte, relativa alle caratteristiche e ai requisiti per protesi di arti inferiori. Organizzazione del convegno nazionale “La postura: il moderno approccio multidisciplinare tra mente, corpo e gravità”, svoltosi a Milano Malpensa dal 4 al 6 ottobre. Il convegno ha approfondito il concetto di benessere complessivo attraverso l’apporto multidisciplinare di tutte le figure professionali in campo sanitario. L’evento ha proposto sessioni formative, workshop e momenti di riflessione su discipline, metodologie, tecniche ed esercitazioni pratiche. In sinergia con Federsan e Federsalute, AIOL si è fatta promotrice di un’ampia iniziativa atta a contrastare il fenomeno dell’abusivismo che, a causa della mancanza di controlli pianificati e di sanzioni relative, è fortemente radicata nel comparto orto-protesico. L’intento dell’Associazione è quello di regolamentare la competitività tra le imprese e contrastare l’inserimento nel mercato di operatori scarsamente qualificati. ALI Associazione Librai di Milano e Provincia E’ stato rinnovato il Protocollo di Intesa con l'Amministrazione Comunale di Milano per le cedole librarie delle scuole primarie e secondarie di primo grado. ALI ha collaborato all’organizzazione della prima edizione di “Bookcity Milano”, grande evento dedicato all’editoria, organizzato dal Comune di Milano. E’ stata realizzata la pagina Facebook dell’Associazione ed è in fase di realizzazione il sito web.


ALTOGA Associazione Lombarda Torrefattori e Importatori di Caffè e Grossisti Alimentari ALTOGA, con la “Professional Coffee Academy”, prosegue con successo la formazione intrapresa sette anni fa presso il CAPAC, con corsi di caffetteria a frequenza mensile. Nel 2012 si sono tenuti corsi ALTOGA anche nelle nuove sedi presso le Associazioni Territoriali, destinazione scelta anche per acquisire nuovi soci, grazie alla scontistica speciale rivolta ai soci. I corsi si sono tenuti a Seregno e a Vaprio d’Adda. In queste sedi oltre ai corsi di caffetteria sono stati organizzati anche corsi di barman della durata di cinque giorni, per rendere la formazione rivolta ai bar e ristoranti sempre più completa. Quest’anno sono stati organizzati nuovi corsi di formazione specialistica. A novembre, a Milano, si è tenuta “Milano Espresso”, una giornata dedicata al caffè, in cui è stato organizzato il “Gran premio della caffetteria italiana - Edizione 2012”, con concorrenti selezionati tra baristi provenienti da tutta Italia. Vi sono stati dei micro eventi formativi: le nuove tendenze di consumo nel mondo della caffetteria internazionale, come viene declinato all'estero il caffè espresso italiano; fare cultura e promuovere il caffè attraverso il web, la sfida della realtà aumentata nella nuova era digitale, tra strumenti tradizionali e digital device; varietà di caffè e qualità, caffè come le mele? E’ stato realizzato un nuovo libro da utilizzare nei corsi “Professione Maestro del caffè”. ANCIC Associazione Nazionale tra le Imprese di Informazioni Commerciali e di Gestione del Credito Il 9 novembre a Roma è stato organizzato un seminario, presso Palazzo Marini - Camera dei Deputati, per discutere le problematiche connesse alla riforma del Tulps (Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza) e il tema della Privacy e di riutilizzo dei dati per le imprese di informazione commerciale. Il seminario è riconosciuto dal Ministero dell’Interno quale adempimento valido per il rinnovo triennale della licenza per lo svolgimento dell’attività di informazione commerciale, ai sensi dell’art. 134 Tulps. ANCIC ha lavorato alla stesura del “Codice Deontologico in tema di informazioni commerciali”, nell’ambito del tavolo di lavoro istituito presso l’Autorità Garante per il trattamento dei dati personali (Garante Privacy), in collaborazione con diverse strutture coinvolte.


Riproposta la pubblicazione dell’Informativa su volumi Seat e pagine web che esonera le aziende aderenti ad ANCIC dall’obbligo di fornire un’informativa in forma individualizzata agli interessati, in base ad un significativo provvedimento del Garante Privacy. ANCIC partecipa all’attività dei tavoli di lavoro istituiti con il coinvolgimento di InfoCamere ed Agenzia del Territorio per ottenere un sistema più efficace e trasparente di gestione dei dati economici, finanziari, creditizi ed ipocatastali. ANDEC Associazione Nazionale Importatori e Produttori di Elettronica Civile ANDEC ha rafforzato lo studio del proprio mercato di riferimento con l’analisi delle principali criticità e dinamiche. Questa azione si è tradotta nella elaborazione di statistiche sempre più aggiornate sul mercato italiano dell’elettronica di consumo, nella creazione di una banca dati sul mercato della climatizzazione, nell’attivazione di tavoli di lavoro in tema di garanzie al consumatore, compensi per copia privata, brevetti sui prodotti audio/video. Parallelamente, è stato organizzato un nutrito programma di seminari, workshop e convegni dedicati a tematiche di ordine normativo, economico e di marketing, ed è stato raggiunto un accordo di cooperazione con la prestigiosa testata tecnica “Market Place”, che viene adesso edita come organo ufficiale ANDEC. AOL Associazione Orafa Lombarda Il 2012 è stato un anno caratterizzato da cambiamenti radicali nell’organizzazione di AOL che ha comunque continuato la normale attività a favore delle aziende associate. Quest’anno è stata realizzata una nuova newsletter che, assieme alle circolari inviate tramite posta elettronica, fornisce una continua informazione sulle attività di AOL. Inoltre sono stati organizzati momenti informativi di diversa natura. Convegni fiscali, finalizzati a fornire una puntuale informazione su temi strettamente connessi al settore. Corsi di gemmologia, finalizzati a fornire agli imprenditori un continuo aggiornamento e approfondimento della materia per migliorare la professionalità, indispensabile per meglio affrontare la crisi. Lezioni di mentalismo, per combattere il fenomeno dei furti con destrezza è necessario conoscere le tecniche usate dai malviventi.


Sono state organizzate serate in cui i relatori erano esperti di mentalismo e di prestidigitazione. Il tema è affascinante e le lezioni hanno lasciato sbalorditi i gioiellieri che hanno potuto constatare come sia possibile con pochi semplici trucchi e tecniche ben precise convogliare l’attenzione e le azioni di una persona che, in questo modo, può cadere vittima di truffe e raggiri. L’iniziativa ha avuto un successo inaspettato e una risonanza sia sulla stampa che nei programmi televisivi. AOL collabora ad un progetto pilota per il censimento dei laboratori di orologeria presenti sul territorio, in vista della futura realizzazione di un albo degli orologiai. Questo censimento permetterà di realizzare una traccia di lavoro che poi sarà proposta a livello nazionale. AOL ha collaborato con il cardinale Tettamanzi nella realizzazione delle coperte in oro ed argento del nuovo “Evangeliario Ambrosiano” con la donazione delle 32 pietre dure che ornano tali coperte. Alla realizzazione dell’Evangeliario hanno collaborato artisti contemporanei tra cui Mimmo Paladino, Ettore Spalletti e Nicola De Maria, che ha disegnato le coperte. Vi è stata una partecipazione collettiva dei Soci alla mostra a Palazzo Reale “La Bellezza nella Parola” in una serata dedicata all’AOL con una visita guidata serale molto seguita. Come tradizione, il 25 giugno il Santo Patrono è stato ricordato con una messa presso il Tempio civico di San Sebastiano, una chiesa di Milano che custodisce un altare dedicato a sant’Eligio. L’internazionalizzazione è sempre un tema attuale e molto sentito dalle imprese Associate. Sono state organizzate partecipazioni collettive alle principali fiere estere di settore e missioni imprenditoriali nei principali mercati, rese possibili anche grazie ai contributi e finanziamenti camerali e regionali. APA Associazione Provinciale Autorimesse Per favorire le autorimesse ubicate all’interno della ZTL Cerchia dei Bastioni, che a seguito dell’entrata in vigore di Area C hanno subito una riduzione della propria clientela, APA ha firmato con il Comune di Milano un Protocollo d’Intesa contenente iniziative per promuovere l’uso dei parcheggi in struttura e ridurre a quota di autovetture in sosta su strada. L’accordo prevede che le autorimesse aderenti applichino una tariffa non superiore a 10 euro per le prime quattro ore di sosta e non superiore a 2 euro per le successive ore. Il Comune di Milano, per contro, riconosce, a favore dei veicoli che sosteranno presso tali autorimesse per un


periodo di almeno quattro ore, il pagamento di una somma agevolata d’ingresso ad Area C pari a 3 euro (anziché 5 euro). APAM Associazione Provinciale Artigiani di Milano Il 2012 ha segnato una crescente collaborazione con le sedi territoriali per quanto concerne le problematiche legate alle attività artigianali, sia per questioni operative che tecniche. APAM ha partecipato all’evento organizzato con la Provincia di Milano rivolto ai potenziali imprenditori artigiani denominato “MI Faccio Impresa”. All’interno della manifestazione è stato organizzato un seminario, dal titolo “L’impresa artigiana oggi”, nel quale sono stati approfonditi gli aspetti e i cambiamenti del mondo artigianale. Nel periodo primaverile e autunnale sono stati organizzati una serie di incontri tecnico formativi per il settore termico. Nello specifico, si è trattato di 7 incontri, due a Milano, due a Melegnano, due a Rho e uno a Gorgonzola, riconosciuti anche dalla Provincia di Milano. Sono in programma delle trasferte nella sede provinciale Confcommercio di Lodi per cominciare a percorrere un percorso di sviluppo sia di conoscenza che associativo delle imprese artigiane all’interno del sistema Unione di Lodi. APECA Associazione Provinciale Esercenti il Commercio Ambulante Nel 2012 è proseguita la collaborazione di APECA con l’Amministrazione comunale, iniziata già nel 2011, tesa alla riorganizzazione, ristrutturazione e sistemazione dei mercati. Tra i risultati più apprezzabili si segnala la conclusione dei lavori nei mercati delle Vie Fauché, Papiniano, Kramer, V° Alpini, Osoppo. Questa azione ha portato un sensibile miglioramento delle condizioni dei lavoratori e dell’impatto che i mercati hanno con il tessuto sociale; inoltre partirà a breve una sperimentazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti, che ha come obiettivo la riduzione dei costi e dei tempi di raccolta, nei mercati di via Papiniano, Fauché e Kramer con il posizionamento di appositi compattatori per il conferimento dei rifiuti. E’ stato costituito il primo Consorzio degli Operatori di un Mercato, quello di Fauché, con l’utilizzo delle colonnine a scomparsa per l’erogazione dell’energia elettrica, reso possibile grazie


agli interventi posti in essere all’interno del DUC Sarpi. Questo consentirà di realizzare anche altre iniziative volte alla valorizzazione del mercato inteso come centro commerciale naturale, con valorizzazione dell’intero tessuto economico/commerciale dell’area e del territorio. Grazie agli importanti interventi coordinati in collaborazione con la Federazione Italiana degli Ambulanti (FIVA), APECA ha chiarito le modalità con cui si applicherà la normativa Bolkestein, per quanto riguarda il rinnovo delle concessioni che, come previsto dalla recente Intesa Stato Regioni, si prevede una proroga fino al 2017 delle attuali autorizzazioni e dal 2017 si applicheranno le nuove regole che ben tutelano i diritti acquisiti ed il lavoro degli Operatori commerciali su area pubblica con un meccanismo di bando dove si valorizza, fortemente, l’anzianità di posteggio, la professionalità e la regolarità contributiva, previdenziale e fiscale. Sull’azione di promozione e di proselitismo per tutto il 2012, APECA ha visitato tutti i mercati della città con un fittissimo calendario, ponendosi sempre di più vicina agli operatori che hanno notevolmente apprezzato tale sforzo e tale iniziativa. ART Arte della Tavola e del Regalo ART ha proseguito la propria azione diretta alla formazione imprenditoriale all’interno della filiera e alla sensibilizzazione del consumatore sui valori sociali, estetici, culturali dei prodotti per la tavola, la cucina e la decorazione della casa. Sul piano operativo, ART ha organizzato la seconda annualità del percorso formativo specificamente ideato agli Agenti del settore; ha realizzato, in partnership con GfK Italia, il primo “Censimento della distribuzione italiana di articoli per la cucina, la tavola e il regalo”; ha contribuito alla realizzazione del primo Summit nazionale di settore organizzato dal Gruppo Sole 24Ore e ha promosso la realizzazione del Terzo rapporto ART sul tema della creazione di reti di impresa che sarà presentato in anteprima nel gennaio 2013 nell’ambito di MACEF. ASCOFOTO Associazione Nazionale Commercianti di Articoli Foto Digital Imaging Fotografici e Minilaboratori Ascofoto ha partecipato a “Photoshow”, appuntamento con il meglio del mondo dell’Imaging internazionale, dedicata ai professionisti e agli appassionati dell’obiettivo.


Come si è verificato nel corso delle precedenti edizioni, Ascofoto è stata presente con uno stand istituzionale Ascofoto/Confcommercio Imprese per l'Italia: punto di riferimento nel panorama fieristico della fotografia, momento di incontro e di confronto per tutta la community. Durante i giorni della manifestazione presso lo stand Ascofoto si sono tenuti dei brevi workshop, molto apprezzati vista l’affluenza di pubblico, legati alle piattaforme di elaborazione dell'immagine per la post produzione. Come ogni anno, a novembre si è svolto l’“Ascofoto Day”, evento aperto a tutti i foto negozianti e a tutti gli operatori del settore Photo Imaging, prezioso momento di aggiornamento professionale e occasione per fare il punto sull’andamento del settore e sulle tendenze emerse al Photokina di Colonia. Nel corso della giornata si è tenuta la tavola rotonda “Il mercato fotografico: trend e impressioni dalla Photokina 2012” e corsi di formazione, per fotografi professionisti, relativi alle tecniche di elaborazione digitale delle immagini. ASCOMED Associazione Commercianti Materiali da Costruzione Edili della Provincia di Milano La rete distributiva organizzata in Ascomed copre un’offerta diversificata nella gamma merceologica, che comprende sia i materiali basic (cemento, laterizi, etc.), sia i materiali di finitura (ceramiche, sanitari, porte e serramenta, etc.). Nel quadro di questa attività di rappresentanza, l’associazione ha effettuato interventi sulle possibili vie di uscita dalla crisi, esercitando ogni forma di pressione per la riconferma degli incentivi, opposizione all’aumento IVA, attività formativa sulla crisi d’impresa, accelerazione dei pagamenti della Pubblica Amministrazione, semplificazioni amministrative, misure per la riduzione del prelievo fiscale a carico delle imprese e sollecitazione al taglio delle spese improduttive e abolizione degli enti inutili, per citarne alcuni. Sono stati sviluppati gli strumenti della competizione tramite la promozione di Sercomated (ricerca, informazione e formazione nell’ambito delle relazioni di filiera, etc), il miglioramento dei costi di interfaccia e l’ affermazione del portale Storemat, strumento dell’informazione tecnica e commerciale dell’offerta mirata all’utenza Internet. Infine, sono state sviluppate le convenzioni con RCS per il recupero crediti e con Enel per la promozione della riqualificazione energetica (certificati bianchi) e è stato confermato il progetto “Amico dell’Ambiente”.


Tra le iniziative tendenti a favorire lo sviluppo associativo si segnalano la promozione dell’associazionismo economico tramite il Cerai (Consulta degli Enti Rappresentativi delle Aggregazioni di Impresa), iniziative e promozione della Giornata del Rivenditore Edile, convegno alla manifestazione fieristica MADE Expo sull’economia di filiera e sull’impatto della crisi finanziaria sulla gestione delle imprese della distribuzione edile. ASCOMUT Associazione Italiana Macchine Tecnologie e Utensili L’Associazione ha realizzato uno studio sul parco macchine installato in Italia presso le industrie ed officine meccaniche e sulle prospettive di sviluppo del settore dal punto di vista degli utilizzatori professionali. ASCOMUT ha poi ospitato a Milano il meeting internazionale del “Tooling Group” della Federazione europea di settore (CELIMO) e ha realizzato la settima edizione del “Villaggio ASCOMUT”, una prestigiosa area espositiva animata da aziende associate e realizzata nell’ambito della manifestazione fieristica MEC.SPE di Parma. ASFO LOMBARDIA Associazione Fornitori Ospedalieri ALSA Associazione Lombarda Commercianti in Articoli Sanitari ed Affini E’ stata presentata una proposta all’Assessorato Regionale Sanità per la definizione di una modalità di governance della spesa per dispositivi medici che valorizzi al massimo le competenze e i ruoli della Consip, delle centrali di committenza regionali e dei consorzi e/o aggregazioni territoriali ampiamente diffusi nella sanità, che hanno dimostrato in questi anni di saper raggiungere rilevanti risultati nel rispetto delle esigenze del mercato della fornitura. Attraverso tale approccio viene garantita l’unitarietà e la coerenza di approvvigionamento nel settore dei dispositivi medici valorizzando il sistema a rete delle centrali di acquisto. In questo modo potrebbero essere garantiti in tempi molto rapidi gli obiettivi di efficienza ed efficacia che il Governo sta perseguendo con determinazione. Sono state fornite nel corso dell’anno le linee guida alle aziende del settore per contrastare l’interpretazione dell’art. 15 comma 13 lett. a) del D.L. 95/2012 “Spending Review” da parte di numerose aziende ospedaliere in tema di fornitura di beni e servizi.


Vi sono stati contatti con l’Assessorato Regionale e il Ministero della Salute per ottenere una corretta interpretazione della riduzione del 5% degli importi dei contratti in essere per la fornitura di beni e servizi a favore degli enti e delle aziende del S.S.N. ASSEPRIM Associazione Italiana Servizi Professionali per le Imprese E’ stata realizzata la settima edizione dell’iniziativa “In Company Training Graduate” dedicata al settore delle ricerche di mercato, in collaborazione con l’Università Bocconi. Replicata con successo anche la quinta edizione di “Virtual Talent”, il business game che mette alla prova i laureandi in discipline economiche di sei Università lombarde, facendo emergere le loro capacità manageriali. All’evento di premiazione, realizzato in collaborazione con CUS Milano e l’azienda associata PricewaterhouseCoopers, hanno partecipato anche gli atleti dei Campionati Nazionali Universitari 2012. Nel corso del 2012 sono stati organizzati numerosi incontri di networking intersettoriali, che hanno offerto alle aziende associate un’occasione per fare rete e per approfondire alcuni temi specifici, come le opportunità legate al Bando Comunicazione Digitale per il Business e a Expo Milano 2015, la cultura digitale, le reti d’impresa. Nel corso dell’anno è stata pubblicata la “Guida al diritto della crisi d'impresa: il nuovo concordato preventivo”, uno strumento dal taglio pratico per informare gli imprenditori sulle opportunità legislative utili ad affrontare e risolvere la crisi. Realizzata anche la guida pratica “Generazione 2.0 Made in Italy”, che offre una fotografia sugli italiani cresciuti nell’era 2.0, definendo le caratteristiche e i valori di questa generazione. Nel 2012 sono stati organizzati corsi pluriaziendali rivolti agli Associati che hanno coinvolto oltre 180 imprese e 390 partecipanti, per un totale di 600 ore di formazione. Sono stati organizzati il “Primo Osservatorio sul Marketing Relazionale”, i cui risultati sono stati presentati in un evento che ha illustrato gli strumenti di marketing più utili e diffusi per la gestione della relazione con i clienti; il seminario “Il passaggio generazionale in azienda”, che si è focalizzato sui fattori cruciali del trasferimento d’impresa; l’evento “Il nuovo diritto della crisi d'impresa: strumenti concreti di risanamento e di rilancio per l'Impresa”, organizzato in occasione della presentazione della guida pratica Asseprim dedicata a questo tema; il workshop


“Rilanciare se stessi e il proprio business”, con il trainer ed esperto di sviluppo delle risorse umane Roberto Re; il seminario “Social Media Marketing a supporto dell'internazionalizzazione delle PMI”, sulle strategie di comunicazione aziendale; la nuova edizione degli eventi “Payment 2.0 – Come cambiano i sistemi di pagamento digitali” e “Email Power 2012”. Oltre all’attività costante e proficua dei gruppi di lavoro, realizzati per ogni settore rappresentato da Asseprim, sono stati costituiti altri tavoli per ascoltare e dare voce alle esigenze degli Associati riguardo tematiche trasversali, come l’Economia digitale, i Giovani e le Start-up, le Reti d’impresa. ASSICC Associazione Italiana Commercio Chimico Da alcuni anni AssICC dedica molto spazio alle iniziative collegate ai Regolamenti europei REACH e CLP (“Classification Labelling and Packaging”) per cui sono stati organizzati vari momenti di approfondimento nei confronti della base associativa, tra cui un workshop dedicato al complesso tema degli scenari di esposizione. I funzionari AssICC hanno anche partecipato come relatori in convegni organizzati sia da Ministeri nazionali che da organizzazioni private e pubbliche. Grazie al contributo della Camera di Milano, AssICC ha realizzato il “Codice Etico” dell’Associazione. Un risultato importante ottenuto è stata la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto, promosso all’interno del Settore Galvanotecnico di AssICC, di modifica della vecchia disciplina sui gas tossici. In ambito “Responsible Care”, AssICC ha promosso la “Verifica di Parte Terza”, un metodo di autovalutazione volontario che, tramite un QAV (Questionario di Autovalutazione), permette alle aziende associate di ottenere da parte di un ente certificatore terzo una dichiarazione di conformità ai principi guida di “Responsible Care”. Nell’ambito del settore chimico farmaceutico si segnala un’iniziativa collegata al decreto di recepimento nazionale della direttiva europea sui farmaci: decreto particolarmente restrittivo che impone agli importatori di principi attivi farmaceutici gli stessi obblighi stabiliti per i fabbricanti di medicinali.


Altra iniziativa promossa nei confronti del Ministero della Salute è quella finalizzata al riconoscimento di una deroga per l’utilizzo del diclorometano negli svernicianti destinati ad operatori professionali. Sono attesi, nei prossimi mesi, sviluppi positivi con la pubblicazione di un apposito decreto. AssICC è, inoltre, l’unica associazione chimica in Europa ad essere certificata qualità, ISO 9001. Per l’anno in corso ha ottenuto esito positivo dalla visita di controllo di Certiquality. Per le aziende appartenenti al settore alimentare, AssICC sta procedendo alla ridefinizione dei contenuti del Manuale HACCP, che sarà sottoposto alla validazione al Ministero della Salute entro la fine dell’anno. In materia dei trasporti è stata realizzata una “Linea guida per l’applicazione dei costi minimi per il trasporto” che è stata illustrata in un convegno a fine novembre. Proseguono le indagini trimestrali sull’andamento di mercato del settore commercio e distribuzione prodotti chimici, oggetto di studio e approfondimento del comitato studi economici e commercio estero. AssICC anche quest’anno ha assegnato il “Premio Augusta Baggi” agli alunni meritevoli di alcuni istituti tecnici a indirizzo chimico. Nel 2012 sono state coinvolte le città di Milano, Torino, Cuneo, Brescia e Brindisi. La Segreteria AssICC è coinvolta in numerosi Tavoli/Comitati di consultazione presso i Ministeri e Regione. ASSINTEL Associazione Nazionale delle Imprese ICT Anche quest’anno l’evento di punta di Assintel, che ha coinvolto 500 Operatori e professionisti dell’ICT , è stato la presentazione dell’“Assintel Report”, la ricerca sul mercato IT nazionale. ne è emerso come la situazione di mercato segua il solco della crisi (-3,2%), tuttavia con fenomeni positivi e in controtendenza e legati all’economia del digitale (web, social, mobile, cloud). L’altra colonna portante dell’associazione è l’annuale “Osservatorio sulle Competenze nell’ICT”, presentato a inizio dicembre: occasione per riflettere sul mercato del lavoro ICT, sulle politiche retributive, sulla valorizzazione dei talenti. A latere di questo incontro c’è stata anche la partecipazione agli eventi “Job Matching” di Milano e Torino con workshop di approfondimento.


In un periodo di forte crisi economica, il networking è infatti fondamentale per gli associati del settore, a cui Assintel ha dato risposta fin dal 2010 con i business meeting “Presenta la tua azienda”: ambienti di incontro strutturato fra soci, in cui presentare il proprio business agli altri soci e favorire la nascita di sinergie. Partiti da Milano, si sono diffusi prima a Roma e poi in altre Regioni. Nel secondo semestre dell’anno si è raggiunto il traguardo dei 60 incontri realizzati, che hanno coinvolto oltre 300 aziende. Il sostegno all’innovazione è stato confermato anche attraverso il lavoro fatto in sinergia con la Camera di Commercio di Milano, finalizzato a una nuova edizione del “bando ICT per le PMI”. Il nuovo “bando Impresa Digitale” è stato presentato in anteprima il 14 settembre in Confcommercio Milano, con il coinvolgimento di tutta la struttura Unione per una diffusione capillare fra gli associati tanto della Domanda quanto dell’Offerta di Tecnologia. Il tema della Responsabilità Sociale d’Impresa fa parte del dna di Assintel, grazie alla forte attivazione di un gruppo di aziende socie che, insieme ad AVIS Milano, hanno dato vita al progetto “B2blood”, ideato per riuscire a creare iniziative di donazione di sangue all’interno delle imprese informatiche. Per lanciare a livello mediatico il progetto è stata organizzata il 23 settembre l’“Innovation Running”, con il patrocinio di Comune, Provincia e Regione: oltre 2.500 runners, professionisti e non, hanno animato l’Arena di Milano e le vie della città con una corsa benefica in favore di AVIS. Il divario di genere e il lavoro femminile sono da anni protagonisti nell’attivissimo “Gruppo di Lavoro Imprenditrici ICT di Assintel”, che già aveva realizzato il portale “Donne@work”, per favorire un matching fra professionalità femminili e aziende. Nel 2012 si è realizzata “Donne e Lavoro: la realtà europea vista dal web”, la prima ricerca di Social intelligence che ha analizzato con un innovativo software di crawling cosa si pensa e come si parla di questo argomento sul web. La ricerca è stata presentata il 25 settembre in un convegno che ha stimolato un dibattito fecondo fra imprenditrici, giornalisti e rappresentanti del mondo economico e associativo. Infine, molti sono stati i convegni e i seminari svolti durante tutto l’anno sulle varie tematiche di interesse per le aziende: l’archiviazione documentale, il tema delle recensioni online nel settore dell'ospitalità, la sicurezza informatica, il cloud computing, l’internazionalizzazione.


ASSOCIAZIONE ALBERGATORI MILANO Con l’innalzamento delle tasse da parte del Governo il settore turistico-ricettivo è risultato particolarmente penalizzato. Gli effetti negativi della crisi generalizzata hanno indotto l’Associazione Albergatori ad una forte attività di concertazione su più fronti. Ad aggravare tale situazione generale, la revisione e l’acutizzarsi di diverse imposte comunali, tra cui l’Imu e soprattutto la reintroduzione di una vecchia tassa, l’imposta di soggiorno, che è stata oggetto di accese discussioni in seno all’Associazione e di molteplici riunioni, tuttora in corso, con l’Assessorato competente del Comune di Milano. A livello comunale, se da una parte non si può non riscontrare un atteggiamento di rigidità assoluta in merito alla ferrea volontà di introdurre questo ennesimo balzello, d’altro canto, grazie all’incessante attività di mediazione, l’Associazione è riuscita a limitare i danni, instaurando un rapporto di collaborazione responsabile e dialogo con il Comune, soprattutto in merito alle modalità pratiche di applicazione della stessa. L’aspetto cruciale della questione riguarda la modalità di riscossione e la modulistica con cui gli albergatori avranno a che fare ogni giorno, che non risulta essere di immediato utilizzo. Rispetto all’imposta di soggiorno, infatti, Milano si trova in una situazione di maggiore sofferenza rispetto agli altri Comuni, che già la applicano, in quanto risulta essere l’imposta economicamente più cara in Italia (da 1 a 5 euro a persona a notte/soggiorno per categoria) e con una gestione, a livello di modulistica, particolarmente laboriosa, rispetto a quella più snella adottata altrove. Pur non essendo sostituto di imposta, sarà di fatto l’albergatore stesso, all’atto del saldo dei conti, a dovere richiedere la corresponsione dell’imposta e gestire tutta la modulistica relativa alle esenzioni e alla denuncia degli insolventi. In particolare, l’attività dell’Associazione si sviluppa su due binari: da una parte, nei confronti dell’associato è stato attivato, al fine di semplificare la prassi burocratica, uno sportello di assistenza sempre attivo presso la propria sede; dall’altra, verso le istituzioni, sono numerosissimi i Tavoli di confronto con il Comune a cui l’Associazione ha partecipato, che vertono alla razionalizzazione della tenuta di quella sorta di “contabilità separata” relativa all’imposta di soggiorno, che man mano verrà versata al Comune.


L’attività associativa, in questo momento, è protesa alla partecipazione agli ultimi incontri con il Comune, prima della delibera di dicembre, che stabilirà un’imposta di soggiorno maggiormente in linea, per importi e gestione, con le altre grandi città italiane dove è già a regime. Per quanto concerne il Tavolo di Coordinamento sul Turismo, dopo un lungo periodo di stasi, è partita l’attività di coordinamento e soprattutto la positiva messa in rete delle competenze trasversali di ciascuna categoria, a vantaggio di ogni singola associazione della filiera del Turismo presente al tavolo di lavoro. ASSOCIAZIONE CARTOLIBRAI, CARTOLAI E AFFINI E’ stato rinnovato il Protocollo di Intesa con l'Amministrazione Comunale di Milano per le cedole librarie delle scuole primarie e secondarie di primo grado. L’Associazione ha partecipato al progetto di formazione e avviamento al lavoro con il Comune di Milano. L’Associazione ha realizzato una pagina Facebook associativa. ASSOCIAZIONE DETTAGLIANTI FIORI E PIANTE DELLA PROVINCIA DI MILANO L’Associazione ha realizzato diversi addobbi floreali per occasioni molto importanti per la città: l’addobbo floreale per la visita del Santo Padre presso Aeroporto di Bresso, l’addobbo floreale per la Prima del Teatro alla Scala. In occasione della manifestazione “Fiori e Sapori sul Naviglio Grande”, è stato realizzato un importante allestimento floreale denominato “Save the florist – salvate il fiorista dal crescente abusivismo commerciale” sullo storico Ponte di Pietra sull'Alzaia Naviglio Grande. E’ stata realizzata una approfondita mappatura del fenomeno abusivismo durante la Festa della Donna, con realizzazione di apposito cd fotografico. E’ stato siglato un accordo con Amsa per consegna e ritiro cassonetti rifiuti umidi commerciali. Importante altresì il progetto di formazione e avviamento al lavoro con il Comune di Milano. Importante altresì il progetto di formazione e avviamento al lavoro con il Comune di Milano, che ha visto, al termine di alcuni percorsi di stage formativi, svolti da persone disoccupate o in mobilità, l’assunzione a tempo indeterminato di cinque unità. Quest’anno è stata anche realizzata la pagina Facebook dell’Associazione.


ASSOCIAZIONE MARMISTI MILANESI e ASSOCIAZIONE GIARDINIERI, FLORICOLTORI, FIORAI, E PULITORI DEI CIMITERI DI MILANO Avviato nel corso dell’anno un percorso di iniziative condivise a livello interassociativo nei confronti della Pubblica Amministrazione, per affrontare i temi del decoro e della sicurezza nelle aree cimiteriali. ASSOCIAZIONE PROFUMIERI L’attività dell’Associazione è stata molto intensa nell’assistenza per il superamento della crisi, ma, soprattutto, nel ripristinare l’applicazione del regolamento UE sulla concorrenza verticale e pratiche concordate, strumento idoneo a limitare l’asprezza della concorrenza sui beni alto contenuto di valori intangibili. L’Associazione ha altresì promosso uno strumento efficace per ridare visibilità ai negozi tradizionali sostenendo il “concorso Accademia del Profumo”, la creazione di una banca dati merceologica ed ha rilanciato l’attività formativa sui temi dell’innovazione nella produzione dei servizi dedicati. ASSOCIAZIONI DELLA FILIERA AGROALIMENTARE ASSOFOOD

Quest’anno l’Assemblea Annuale Soci è stata affrontata secondo un nuovo stile, una nuova procedura tesa a fornire un reale servizio ai soci: per questo l'attività assembleare è stata definita secondo il principio b2b. Un momento in cui l'attività sindacale incontra le necessità pratiche dell'imprenditore. In tale circostanza sono state messe a sistema realtà d'impresa e realtà di produzione con l'obiettivo di trovare sintesi e convergenze sul rapporto produzione/vendita. Ciò nell'ottica delle definizione della cosiddetta azienda 2.0, impresa commerciale al dettaglio tradizionale sviluppata nell'ambito delle nuove sfide professionali. L’Associazione ha sviluppato un partenariato con il Comune di Milano per la definizione del progetto “Chef nei Mercati” con l'obiettivo di promuovere il valore sociale e di risparmio di qualità dell'attività commerciale svolta nei Mercati Rionali Coperti.


Partecipazione con 30 aziende al Progetto Unione/Comune Milano denominato “I Giovedì di Milano” con l'obiettivo di promuovere un confronto costruttivo con il Comune e con il consumatore. A ottobre è stato realizzato il “Convegno Etichettature”, teso a far conoscere alle aziende il valore della tutela della vendita di filiera garantita. SINDACATO PROVINCIALE DETTAGLIANTI ORTOFRUTTICOLI

Al centro dell’attività dell’Associazione il confronto con SoGeMI per riqualificare il lavoro degli operatori al dettaglio negli spazi mercatali. Un importante risultato ottenuto è stata la riacquisizione e riqualificazione delle aree di sosta (4/15), riassegnate agli operatori soci Confcommercio dopo un periodo di impossibilità gestionale ed operativa delle aree. L’Associazione ha organizzato diversi incontri presso l’Ortomercato attraverso la formula “Camper Unione al fianco dell'impresa”, iniziativa realizzata con la collaborazione della Direzione Organizzazione Area Marketing. Durante gli incontri, i funzionari dell'Associazione hanno fornito consulenze ai Soci direttamente sul luogo del loro quotidiano lavoro. Partecipazione al “Convegno Etichettature” con l'obiettivo di favorire lo sviluppo del concetto della tutela della vendita di filiera garantita. ARLE

In collaborazione con Capac e con Università degli Studi di Milano, tra gennaio e marzo 2012 sono stati realizzati alcuni corsi di aggiornamento professionale, con l'obiettivo di sviluppare il piano offerta associativa ai nuovi soci e dare un servizio di sviluppo professionale ai soci. Confronto con il DBN, il Comitato di Discipline Bio Naturali di Regione Lombardia, con l'obiettivo di dar vita ad un Albo teso a garantire la qualifica Professionale dell'Erborista come Operatore del Benessere. ASSOCIAZIONE MACELLAI DI MILANO E PROVINCIA

Si è lavorato per la definizione, in collaborazione con Capac, del “Progetto Scuola Macellai” per lo sviluppo della professione.


Partecipazione e sviluppo del progetto SEA “Servizio Educativo Adolescenti” in difficoltà varato dal Comune di Milano e teso a garantire il reinserimento dei giovani in difficoltà in programmi che sviluppino la loro coscienza al lavoro. Ciò attraverso stage in macelleria. E’ stata organizzata la “Festa di Via Spallanzani” al fine di cementare la coesione sindacale di categoria con lo scopo di far beneficenza alle popolazioni emiliane colpite dal sisma di maggio, e alla Fondazione De Marchi che agisce nel campo della lotta ai tumori dell'infanzia. ASSOCIAZIONE GROSSISTI FIORI ASSOCIAZIONE GROSSISTI ITTICI

Confronto con Sogemi teso a riqualificare le aree di lavoro all’interno dell’Ortomercato. Definizione di un Protocollo d'intesa per la promozione e la tutela della legalità con le istituzioni Pubbliche. ASSOCIAZIONE PANIFICATORI

La Convenzione con A&Q, Consorzio della facoltà di Agraria dell’Università di Milano, permette agli Associati di usufruire gratuitamente di audit su HACCP e Igiene degli alimenti. E’ stato siglato un accordo di convenzione con Sammontana Spa, che prevede la possibilità di sottoscrivere un contratto per la vendita di prodotti, con condizioni proposte in esclusiva ai nostri Associati. L’associazione ha aderito alla campagna “Con meno sale nel pane c'è più gusto e guadagni in salute”, un'iniziativa promossa da Regione Lombardia, dalle ASL e in collaborazione con i produttori di pane del territorio. Il progetto è il risultato di un protocollo d'intesa, firmato dalla Direzione regionale Sanità e l'Unione Regionale Panificatori Lombardia, la Confcommercio Lombardia Imprese per l'Italia, che hanno condiviso il valore dell'impegno intersettoriale per la promozione della salute dei cittadini lombardi. L’iniziativa “Cartelli Ferie 2012”, in collaborazione con il Comune di Milano, ha riguardato l’organizzazione dei turni ferie 2012 per tutti i Panificatori associati. A settembre, presso i giardini pubblici Indro Montanelli di Milano, si è tenuta “La Domenica delle Donne”, manifestazione organizzata dalla Fondazione Donna a Milano Onlus e il Comune di Milano.


L’Associazione Panificatori ha partecipato allestendo un laboratorio di panificazione didattico per tutti i bambini, che hanno potuto fare il pane e infornarlo. A seguito del Protocollo d’intesa sottoscritto nel 2011, con la Provincia di Milano e Coldiretti, nel corso del 2012, si è proceduto con la stesura delle procedure per la panificazione del “Pan Rustegh”; entro la fine dell’anno, inizierà la sua commercializzazione. ASSOMOBILITA’ Associazione Concessionari Auto, Moto, Cicli e Attività del Comparto motorizzazione Nell’anno 2012 è stato sottoscritto da Assomobilità un importante accordo con il CAPAC finalizzato allo sviluppo, valorizzazione e incremento delle competenze di figure professionali nel campo della riparazione veicoli. L’accordo è stato raggiunto per rispondere ai bisogni formativi ed occupazionali di coloro che si affacciano al mondo del lavoro o che intendono aggiornare le proprie competenze nella riparazione auto e per garantire al settore figure professionali qualificate in riferimento agli sviluppi constatanti del mercato. ASSOMODA Associazione Italiana degli Agenti e Distributori della Moda e dello Sport A maggio si è tenuta una tavola rotonda dal tema “Da agente a distributore: come evolve la professione nel settore della moda”. All'interno vi è stato un focus sul mercato russo, tra i più interessanti per il Made in Italy. A settembre i giovani designer di Assomoda hanno partecipato alla serata di “Vogue Fashion's Night Out”, con un temporary shop in Via della Spiga. Vi è stata la partecipazione dell’Associazione alla prima rassegna dedicata ai giovani designer della moda, denominato “Cool Huntery Italy Trade Show”. Assomoda ha inoltre organizzato il convegno “Giovani stilisti: il futuro del made in Italy”. ASSONIDI Associazione Asili Nido e Scuole dell'Infanzia privati In collaborazione con ASL Milano è stato realizzato un incontro di formazione-informazione sul tema dell’alimentazione nei nidi.


Sono stati realizzati dieci corsi di formazione pedagogica per lo staff educativo dei nidi associati, coinvolgendo oltre 300 educatrici. Sono stati realizzati corsi di formazione obbligatoria sul tema del Primo Soccorso con oltre 100 partecipanti, due sul tema dell’apprendistato professionalizzante con la partecipazione di 100 apprendiste, quattro sul tema igienico- sanitario su Milano e Monza (per titolari e dipendenti), con circa 150 partecipanti. Positiva conclusione delle trattative con l’Amministrazione pubblica di Milano per l’aggiornamento delle rette riconosciute agli asili nido privati in convenzione. A marzo Assonidi ha partecipato all'evento “Festival delle famiglie” a Monza. A maggio, l’Associazione ha partecipato alla prima edizione di “Maggio 2012”, un mese di eventi legati al tema dei Servizi all’Infanzia e ha visto coinvolto tutto l’ambito del terzo settore lombardo, in stretta sinergia con l’amministrazione pubblica milanese. ASSOPETROLI Sindacato Provinciale Aziende di Riscaldamento e Prodotti Petroliferi Il 5 giugno si è svolto il convegno “Efficienza energetica negli edifici”, evento di massima importanza, in quanto gli autorevoli relatori sono stati in grado di fornire informazioni della massima utilità per le aziende che gestiscono impianti termici nonché agli addetti ai lavori e per i consumatori, intervenuti numerosi all’evento. Molto importante è stata la condivisione con la Camera di Commercio di Milano e Confcommercio Milano e Lombardia nell’organizzazione di un tavolo di studio aperto anche a tutte le componenti sociali interessate, per la predisposizione di una bozza di accordo tipo sul Contratto Servizio Energia. Assopetroli ha partecipato ai vari tavoli di studio organizzati dagli Enti Pubblici per la divulgazione della cultura del risparmio energetico e degli aspetti connessi, con particolare riferimento alle favorevoli conseguenze in termini economici, ma anche e soprattutto di minore inquinamento dell’aria. Condivisione con Confcommercio Milano e Lombardia dello studio di tutti i fattori connessi al punto precedente, al fine di definire una incisiva azione di informazione nei confronti delle Autorità e della Pubblica Opinione.


ASSORECUPERI Associazione Nazionale degli Operatori del Recupero e dei Servizi Annessi Nel primo semestre, l’Associazione ha lavorato per rinnovare la propria immagine, lo studio del sito, le cartellette e i pieghevoli divulgativi. A novembre è stato organizzato un convegno dal titolo “Import Export del materiale riciclabile”. ASSOROLOGI Associazione Italiana Produttori e Distributori di Orologeria L’Associazione ha intensificato la propria azione in tema di lotta al fenomeno della contraffazione. In modo particolare, nel 2012 ASSOROLOGI ha commissionato e presentato in occasione di un prestigioso convegno nazionale un nuovo studio sulla presenza degli orologi su Internet a livello mondiale e italiano, e sulla misurazione dell’incidenza della contraffazione veicolata da Internet nelle sue diverse forme (siti, forum, blog, social network, e-commerce), con approfondimenti specifici sulle principali marche di orologeria presenti sul mercato italiano. ASSOROLOGI ha inoltre organizzato un workshop dedicato alla tutela del marchio in contesti fortemente competitivi, avvalendosi della collaborazione di prestigiosi relatori e di case history aziendali. Resta confermato l’impegno dell’Associazione per lo studio del mercato italiano dell’orologeria, attraverso indagini periodiche sui consumi interni. ASSOSECCO Associazione Italiana Puliture a Secco e Tintorie Anche nel 2012 è stato presentato ai competenti Assessorati regionali il progetto di percorso formativo per il Responsabile Tecnico di Pulitintorie e Lavanderie previsto dalla legge n. 84 del 2006 e seguenti. Il programma di formazione intende regolamentare una parte prioritaria dell’apprendimento dell’attività in passato lasciata alla sola pratica di lavoro. L’attività formativa di ASSOSECCO si è altresì intensificata attraverso l’organizzazione di importanti momenti di aggiornamento presso laboratori associati. Tra i temi trattati: gestione imprenditoriale, nuove tecnologie e tessuti, rinnovate tecniche di smacchiatura e di stiro, evoluzione del lavaggio ad acqua ed a secco, responsabilità nelle controversie con i clienti. E’ in evoluzione il rapporto con Cinet, Organizzazione internazionale del settore, per la compartecipazione ad un progetto di e-learning riservato agli Associati che prevede, a conclusione dell’iter formativo, il rilascio di un diploma valido a livello mondiale.


ASSOTECNICA Associazione Commercio Articoli Industriali Con l’intento di garantire una continua formazione, informazione e aggiornamento dei dipendenti delle aziende associate, in riferimento ad un mercato del lavoro in continuo mutamento, Assotecnica, in sinergia con la Scuola Superiore del Commercio, del Turismo, dei Servizi e delle Professioni, ha offerto durante l’anno un ampio ventaglio di corsi gratuiti, attingendo alle risorse messe a disposizione da EbiTer e For.Te. Inoltre, sono stati organizzati piani di formazione individuali che hanno coinvolto dipendenti di singole imprese associate, tenendo conto delle esigenze e delle specificità di alcune realtà aziendali. ASSOTEMPORARY Associazione Italiana dei Temporary Shop Showroom Business Center Event Space e dei servizi connessi A marzo è stato organizzato il convegno “Le nuove frontiere del marketing”. Il 30 ottobre si è svolta la II edizione di Temporary World, l’evento annuale di Assotemporary. Nel corso del convegno sono emersi due passaggi strategici che Assotemporary si accinge a percorrere: l’allargamento della sfera di rappresentanza alle grandi strutture, come aeroporti, stazioni ferroviarie, centro commerciali ecc., dove si stanno progettando e, in alcuni casi, già avviando iniziative dedicate al temporary shop; il primo riconoscimento giuridico dei business center, le strutture che forniscono uffici e servizi alle aziende, i quali avranno anche un loro contratto tipo e un codice di autodisciplina approvati dalla Camera di Commercio di Milano nonché l’inserimento delle principali prassi operative nella raccolta ufficiale degli usi. Molti gli interventi nelle due tavole rotonde, che hanno visto protagonisti qualificati operatori del settore ed esperti di marketing e comunicazione. EPAM Associazione Provinciale Milanese Pubblici Esercizi Nel corso della “V Edizione della Giornata Mondiale delle Cucine Italiane”, evento voluto ed organizzato insieme ai cuochi Italiani all’estero, a gennaio si è tenuto l’“Ossobuco Day”, l’ossobuco in gremolata milanese cucinato secondo la ricetta originale.


EPAM, in collaborazione con le Amministrazioni Provinciali di Milano, Bergamo, Como, Brescia e Pavia e la Regione Lombardia - Settore Agricoltura, le Camere di Commercio, le Associazioni dei Ristoratori milanesi, bergamaschi, comaschi, bresciani e pavesi di Milano, Bergamo, Como, Brescia e Pavia, nonché le associazioni venatorie delle cinque province, ha organizzato a Milano a febbraio la 10ma. edizione di “Caccia in cucina”, sette giorni di gastronomia venatoria. Al fine di promozionare e valorizzare le peculiarità e specificità proprie delle imprese di ristorazione Associate di Milano e Provincia, Epam ha intrapreso una collaborazione continuativa con Fiera Milano atta a favorire l’accoglienza degli operatori fieristici, mediante la segnalazione di numerosi ristoranti che praticano uno sconto sulle consumazioni. EPAM, nell’ambito delle azioni di promozione e valorizzazione dei propri soci attraverso progetti ad alto contenuto qualitativo, ha partecipato a maggio alla “Milano Food Week”, una settimana interamente dedicata all'enogastronomia che ha interessato Milano. Ha coinvolto, insieme a EPAM, Pubblici Esercizi quali ristoranti, pizzerie, bar e locali serali, che hanno potuto beneficiare di una vetrina di assoluto prestigio. In occasione di “Expo Days”, nella settimana tra il 30 aprile ed il 6 maggio, sono stati proposti un menu e un panino dedicati con un mix di gusto, benessere e tradizione, all’insegna della tradizione gastronomica ambrosiana. La Diocesi ha chiesto la collaborazione di EPAM, attraverso i suoi Associati, in modo da garantire una adeguata accoglienza ai partecipanti al “VII Incontro Mondiale delle Famiglie” che ha visto la presenza del Santo Padre, Papa Benedetto XVI, a Milano, dal 30 maggio al 3 giugno, offrendo consumazioni (prima colazione, pranzo e cena) a prezzi contenuti. A ottobre in occasione di “Milano Golosa” EPAM ha voluto mettere in evidenza il ruolo centrale dei suoi Associati nella ristorazione milanese e nel sistema Turismo e, allo stesso tempo, individuare piatti e ricette che stanno progressivamente scomparendo dalle tavole degli italiani ma che restano nella conoscenza e nei costumi dei borghi, delle campagne, e che, valorizzate dalla buona ristorazione, possono costituire uno dei più importanti richiami del nostro Paese. EPAM, desiderando proporre un’iniziativa del tutto originale e particolare, utile a garantire un’importante visibilità alle imprese di ristorazione Associate, insieme agli Organizzatori della Festa del Torrone di Cremona, la Camera di Milano e il Marchio DeCA, anche quest’anno (a


novembre) ha proposto presso i ristoranti di Milano e provincia menu con un protagonista d’eccezione: il torrone di Cremona. EPAM, da sempre attenta a sostenere iniziative che rivestono un alto carattere sociale, ha sostenuto il progetto “Il Buono che avanza”, promosso dall'Associazione di Volontariato milanese Cena dell'Amicizia Onlus. Il progetto ha promosso una rete di ristoranti che offrono ai propri clienti la possibilità di portare via il cibo e le bevande che non si sono interamente consumate nel corso del pranzo o della cena, attraverso l'impiego di apposite Bag. FAI Milano Federazione Autotrasportatori Italiani – Associazione Provinciale di Milano Nel corso del 2012 FAI ha partecipato attivamente in diversi contesti locali e regionali. Ai workshop in Regione Lombardia sul Progetto “Transitecs Transalpine Transport Architects”, finalizzato alle soluzioni per il miglioramento dell’accessibilità e, mediante anche ottimizzazione della logistica, all’aumento della competitività del tessuto produttivo lombardo. Ai Tavoli del Comune di Milano, Assessorato Mobilità Trasporti e Ambiente, per la regolamentazione dell’ Area C. Alla Commissione Consiliare Commercio e Attività Produttive, per le problematiche relative alla COSAP (Tassa per l’utilizzo degli spazi pubblici), per le imprese di trasloco. Al gruppo di lavoro del Comune di Milano, Assessorato Commercio e Attività Produttive, sul Progetto di Logistica Urbana e trasporto merci in Area C. Al Tavolo della Qualità dell’Aria in Regione Lombardia. Agli Stati Generali sulla Qualità dell’Aria. Al Tavolo Regionale sulla Mobilità delle Merci, partecipando attivamente ai due gruppi di lavoro su Infrastrutture e Mobilità Urbana delle Merci. Ai lavori di preparazione e alla Tavola Rotonda nell’ambito del “Convegno Apnee ostruttive del sonno e incidentalità stradale”, organizzato dall’A.C.I. di Milano. Alla manifestazione fieristica “Truck Emotion”, presso l’Autodromo di Monza (11/12 e 13 ottobre), sul mondo dei veicoli da trasporto e da lavoro. Nell’ambito delle attività formative finalizzate al miglioramento della qualità e della sicurezza della circolazione, FAI Milano ha organizzato, con For.Te, un piano di corsi di formazione per le aziende associate, consistente in 60 corsi per oltre 800 ore di formazione e più di 200 partecipanti. La formazione ha riguardato argomenti quali la guida sicura, la sicurezza e salute


dei lavoratori, la normativa europea sui tempi di guida. Sempre sulla formazione professionale, sono stati organizzati tre corsi, in collaborazione con il Comitato Centrale Albo Autotrasportatori: il primo sulle normative del settore trasporti; un altro corso sulla logistica e movimentazione delle merci; un terzo corso, riservato a componenti delle Forze dell’Ordine e Dirigenti della Motorizzazione Civile, ha riguardato il tema della sicurezza della circolazione e dei controlli stradali. FEDERMODAITALIA MILANO Federazione Moda Italia – Associazione Provinciale di Milano Attraverso un accordo con Astra Ricerche, è stata svolta una indagine mensile sulla percezione della popolazione italiana con particolare riferimento ai consumi di abbigliamento e accessori moda da parte delle famiglie. I risultati sono stati messi a disposizione degli associati. Nel 2011 Federmoda Milano ha realizzato, in collaborazione con altri partner e con il contributo della Camera di Commercio di Milano, il manuale “Jeans Stories: il mondo del denim”. L’Associazione ha presentato il manuale nel 2012, in occasione dell’evento “The denim day by sportwear international” a Berlino, in collaborazione con Den Store (catena italiana specialista del denim con 50 punti vendita ) e NABA (Nuova Accademia di belle Arti di Milano). Nel 2012 è proseguita l’attività di formazione professionale, attraverso Fondo For.Te e in collaborazione con la Direzione Formazione e Studi dell’Unione. Con quest’ultima ha proposto due corsi di formazione rivolti ai Soci e ai loro collaboratori: “La voce, come strumento per creare emozioni e gestire positivamente le trattative”, e “Groupon e il marketing locale: il digitale al servizio dei commercianti”. La prossima proposta formativa riguarderà “Vendere in negozio in un momento di crisi”. E’ proseguita l’intensa attività collaborativa con SOSE, società incaricata dall’Agenzia delle Entrate per la gestione e la revisione degli studi di settore. Attraverso i dati forniti dalla Federazione Nazionale in tema di concorrenza territoriale da parte di outlet e grandi strutture di vendita, al settore è stato riconosciuto un correttivo, una percentuale di abbattimento dei ricavi. L’Associazione ha avuto un ruolo determinante in Lombardia per l’approvazione della Legge Regionale che ha sospeso per un anno in via sperimentale il divieto di effettuare vendite promozionali nel periodo antecedente i saldi.


Per il prossimo anno l’Associazione organizzerà una Assemblea generale per porre la questione sia sulle vendite promozionali che sulla data di inizio dei saldi. Verranno invitate tutte le aziende, sia associate che non, per condividere e quindi proporre alla Regione Lombardia una soluzione che da un lato regolamenti le vendite promozionali e dall’altro lato stabilisca una data di inizio dei saldi scelta dagli associati, i quali saranno chiamati ad una votazione con sistema elettronico. Federmoda ha presentato a Regione Lombardia due proposte di legge per regolamentare sia gli Outlet che i Temporary Shop, ravvisando la necessità che anche queste tipologie di distribuzione debbano essere soggette alle stesse regole dei negozi cosiddetti tradizionali, specificando cosa si intende per outlet e regolamentando le vendite effettuate nei temporary shop anche a tutela del consumatore. Anche per il 2012, l’Associazione ha offerto gratuitamente alle aziende associate una polizza assicurativa globale per la copertura di alcuni rischi ai quali possono essere soggette le imprese commerciali. FIMA Federazione Italiana Mercanti d’Arte Organizzazione del “III Convegno degli Antiquari italiani” alla presenza di Istituzioni ed Autorità nazionali e regionali: all’esame la situazione del mercato antiquariale in considerazione delle leggi che penalizzano il mercante d’arte italiano rispetto al collega europeo. Coordinamento dell’iniziativa “Obiettivo Antiquario”, realizzata in collaborazione con Hasselblad: sono stati realizzati ed esposti i ritratti fotografici di antiquari che hanno accettato di posare per celeberrimi fotografi internazionali. Le foto sono state messe all’asta per un’attività benefica rivolta ad un ospedale per bambini. FIMAA Federazione Italiana Mediatori Agenti d’Affari Come di consueto FIMAA ha partecipato al sistema fieristico internazionale in condivisione con OSMI Borsa Immobiliare e CCIAA di Milano. A Cannes, il MIPIM di marzo, a Rho EXPO ITALIA REAL ESTATE a giugno. E’ stata organizzata la seconda edizione di MECA, il primo salone per la casa, insieme ad OSMI Borsa Immobiliare, Consiglio Notarile di Milano e Assimpredil Ance, presso la prestigiosa sede di


Palazzo Giureconsulti a Milano, con ingresso gratuito per il pubblico: l’evento ha riscosso grande successo di pubblico, con migliaia di visitatori registrati, grande attenzione da parte dei media e delle istituzioni. Insieme a OSMI Borsa Immobiliare, FIMAA ha realizzato le edizioni n. 41 e n. 42 del “Listino dei Prezzi degli immobili di Milano e Provincia” e, con la CCIAA di Monza e Brianza, le edizioni n. 8 e n. 9 del “Listino dei Prezzi degli mmobili di Monza e Brianza”. Inoltre, è stata elaborata l’edizione 2012 del “Listino dei Prezzi delle Aziende” in seno al listino nazionale. L’Associazione ha vinto il bando della Comunità Europea per l’organizzazione di un convegno dedicato alla professione al femminile, per la rassegna L’Europa è per le donne, realizzando con grande successo l’incontro “Mediazione Immobiliare e creditizia al femminile: etica e deontologia professionale” (con CCIAA, Consumatori, Regione Lombardia, testimonianze internazionali e la partecipazione dell’Associata Paola Marella e del Prof. Paolo Del Debbio. La formazione resta una delle mission dell’Associazione. Vi è stato un incontro formativo sui nuovi contratti rent-to-buy, sull’Antiriciclaggio e le Verifiche Ispettive (in collaborazione con la Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Entrate), sul web marketing e la comunicazione con l’utilizzo dei social network, sui contratti atipici e le figure professionali legate alla mediazione immobiliare e creditizia. La delegazione dei mediatori merceologici ha organizzato una importante manifestazione in occasione del 110° anniversario della Fondazione della Granaria di Milano, in Piazza Mercanti ed a Palazzo Mezzanotte. Sulla base del testo – edito da Maggioli – “La perizia immobiliare”, pubblicato a seguito del lavoro svolto nell’arco di oltre cinque anni con il Collegio Geometri di Milano, è stato realizzato un corso di specializzazione per operatori (sia agenti immobiliari che geometri), in parallelo con la seconda edizione di un master insieme ad OSMI Borsa Immobiliare sempre in ambito di perizie e valutazioni. Sono stati realizzati decine di workshop su tutti i temi di aggiornamento professionale, su strumenti lavorativi innovativi ed integrativi come l’home staging, la mediazione civile, la lingua straniera per il settore. FIMAA ha collaborato alla realizzazione degli standard comportamentali per i servizi delle agenzie immobiliari con i RICS, organismo internazionale delle professioni immobiliari, curato il capitolo sulla mediazione immobiliare di una pubblicazione sulla riforma del condominio a cura di ANAPI, partecipato indagini di tipo socioeconomico in collaborazione con Istituti Universitari


ed Editori. La sezione per il sociale ha sposato progetti nuovi ed ha sostenuto importanti riscontri di immagine. In particolare per il 2012 sono stati sostenuti e promossi progetti con Dynamo Camp, Geologi senza Frontiere, Fondazione Litta e PUPI. FNAARC Associazione Agenti e Rappresentanti di Commercio Nel corso del 2012 Fnaarc ha continuato con determinazione la sua attività di sostegno e servizi in termini fiscali agli associati, legali, previdenziali, contrattuali. Di particolare rilievo anche gli incontri di conciliazione. Appuntamento significativo è stata la trattativa per il rinnovo dell'AEC Accordo Economico Collettivo. Oltre a ciò FNAARC si è impegnata a erogare formazione, attraverso i corsi della Scuola Superiore del Commercio, mirati a fornire ai neo agenti solide e concrete basi per intraprendere positivamente la attività professionale. L'Associazione si è posta come obiettivo anche l'attività di comunicazione personalizzata, online e offline, tenuto conto del cambio di strategia complessiva della Federazione Nazionale che prevede un'unica uscita annuale del periodico cartaceo con un progressivo posizionamento nel mondo del web. In questa logica ha collaborato alla stesura del piano per la nuova newsletter nazionale. Obiettivo fondamentale è quello di favorire l'incontro tra agenti e mandanti con la trasmissione gratuita agli iscritti delle richieste provenienti da aziende italiane e straniere. A ciò si è aggiunta la partecipazione a due Fiere di livello internazionale, Macef e Made Expo, con lo scopo prioritario di far incontrare domanda e offerta e di erogare valore aggiunto formativo e informativo. Continua con ottimi risultati la relazione con la Camera di Commercio di Milano, e assai stretti sono i rapporti con l'“Associazione Internazionale degli agenti di commercio Iucab”. Particolare attenzione FNAARC ha sempre mostrato nei confronti delle iniziative di “Terziario Donna”, che hanno visto quest'anno, tra le imprenditrici che si sono aggiudicate la vittoria nell'ambito delle regioni motori d'europa, due colleghe. Non è mancato poi l'impegno sociale a sostegno dei colleghi che operano nelle zone colpite dal terremoto.


ITALIAPROFESSIONI Associazione dei Professionisti Sono proseguiti anche nel 2012 gli short workshop dell’Associazione, incontri in pillola, della durata di due ore circa, incentrati su temi d’interesse per i professionisti. In tali occasioni gli associati interessati hanno potuto presentare la propria attività agli altri partecipanti. A marzo si è svolto l’incontro “Are you LinkedIn?” sulle strategie per rendere il profilo professionale visibile nel Social Business Network più diffuso e promuovere la propria attività. Si è svolto anche un secondo incontro sul tema “Il pensiero orientale per divenire autori del cambiamento”. Ad aprile, è stato affrontato il “Business writing” dinamico. In collaborazione con SGA – Scuola Giuridico Economica Ambrosiana, sono stati organizzati alcuni seminari rivolti ad Avvocati e Commercialisti. A luglio, è stato organizzato il seminario “Il sovraindebitamento delle Imprese – Il ruolo dei Professionisti”, accreditato presso l’Ordine degli Avvocati di Milano. A settembre, “Bilancio d’esercizio” per Avvocati e Giuristi d’impresa, della durata di due giornate, accreditato presso l’Ordine degli Avvocati e dei Commercialisti di Milano. A novembre, “I lavoratori atipici nelle Professioni – Partite IVA”, lavoratori a progetto e aspetti previdenziali, accreditato presso l’Ordine degli Avvocati e dei Commercialisti di Milano. SINDACATO PROVINCIALE GESTORI IMPIANTI STRADALI CARBURANTI E’ stato realizzato un importante convegno con la Guardia di Finanza e l’Ufficio Metrico della Camera di Commercio di Milano sugli adempimenti fiscali dove si è dibattuto anche l’importante tema delle verifiche metriche che sono demandate agli organi ispettivi delle Camere di Commercio. Il Sindacato partecipa in maniera attiva come componente della Consulta Carburanti di Regione Lombardia. SINDACATO PROVINCIALE TABACCAI DI MILANO L'Associazione si è occupata di tutti gli aspetti di assistenza sindacale e di attività informativa nei confronti degli Associati. Sono state realizzate molteplici attività che interessano la categoria, come eventi, manifestazioni, convegni, organizzate dalla Federazione Italiana Tabaccai.


ASSOCIAZIONI TERRITORIALI PROVINCIA DI MILANO ASSOCIAZIONE DI ABBIATEGRASSO Da gennaio a dicembre per animare le prime domeniche del mese si è svolta ad Abbiategrasso “La Città che Ti Piace, insieme tra Shopping & Cultura”, grazie alla sinergia tra Associazione e Amministrazione comunale. L'apertura dei negozi è stata accompagnata da eventi strutturati ad hoc per vivere a tutto tondo la città. La BeM Service Center - società di servizi dell’Associazione Territoriale di Abbiategrasso - ha ottenuto importanti riconoscimenti essendosi distinta per le “best practice” attuate nei confronti dei propri dipendenti. In occasione della Giornata Internazionale della Donna, l’Amministratore delegato della Società Brunella Agnelli, insieme ad altri imprenditori, è stata invitata dal Presidente della Repubblica all’incontro sul tema “Lavoro e famiglia: conciliare si può”. Il Capo dello Stato, e una delegazione di ministri, hanno incontrato chi si è distinto per iniziative e progetti concreti di conciliazione lavoro-famiglia e di tutela delle mamme lavoratrici Il 9 maggio l’Associazione ha organizzato un convegno aperto a tutti i commercianti del Distretto di Abbiategrasso e alle Amministrazioni Comunali di Abbiategrasso e Robecco sul Naviglio per analizzare le “best practice” italiane e straniere e acquisire consapevolezza delle opportunità offerte dal Distretto. In data 25 maggio si è svolta l'iniziativa “Piccole Imprese e Grande Famiglia. Il Commercio guarda al Futuro” organizzata dall’Associazione. In occasione dell'evento nazionale "Bimbi in ufficio" le attività commerciali hanno esposto in vetrina fotografie narranti momenti di vita in cui i bimbi hanno condiviso il luogo di lavoro con i genitori. L’evento ha posto l’accento sulla condizione delle commercianti che, in virtù di orari destandardizzati, riscontrano difficoltà nella conciliazione di lavoro e famiglia.


Il 10 giugno si è svolta a Bareggio la “Festa delle Ciliegie”, organizzata dall'Amministrazione comunale con la collaborazione dell'Associazione. La festa - che rientra negli eventi del Distretto Commerciale di Bareggio, Corbetta e Cisliano - ha ospitato la seconda edizione della “Mostra Concorso Vetrine” e il concorso enogastronomico “La ciliegia è servita” rivolto a ristoratori, bar e pasticceri. La cerimonia di premiazione si è svolta il 2 luglio alla presenza del Sindaco di Bareggio. Il 12 giugno, in occasione della Giornata Nazionale dell’Innovazione, Confcommercio Imprese per l’Italia ha consegnato una menzione di merito alla BeM Service Center - società di servizi dell’Associazione Territoriale di Abbiategrasso - per il “Progetto CRS”. Motivazione del riconoscimento attribuito "l’aver implementato in Lombardia una fidelity card con ricadute sociali, mettendo in rete i piccoli operatori e permettendo all'utente di devolvere parte della spesa per finanziare lo sviluppo del territorio in una logica di governance partecipata". Dal 15 giugno al 13 luglio, ogni venerdì, dalle 21 a mezzanotte, si è svolta ad Abbiategrasso, grazie alla sinergia tra Associazione e Amministrazione comunale, l’iniziativa “La città che ti piace sotto le stelle”; cinque serate conviviali, "notti bianche" con negozi aperti, eventi culturali ed enogastronomici con il centro chiuso al traffico. Nel mese di Settembre, l’Associazione ha finanziato il diario scolastico destinato alle scuole primarie; ne ha curato i contenuti con il duplice intento di trasmettere alle nuove generazioni la cultura del luogo in cui viviamo, raccontandolo e valorizzandolo, e di destinare un contributo economico a supporto della didattica scolastica. Dal 7 settembre, e per tre venerdì consecutivi, Bareggio ha ospitato tre serate di festa risultato della collaborazione tra Amministrazione comunale, Associazione e Pro Loco cittadina. Ogni settimana eventi per tutti: musica, danza, degustazioni, giochi, momenti di intrattenimento e negozi aperti fino a mezzanotte. Il 6 e il 7 ottobre a Corbetta si è svolto il tradizionale “Concorso delle vetrine”, manifestazione organizzata dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Ascom, la Proloco e l'Associazione Facciamo Centro.


Dal 21 al 23 settembre, a Motta Visconti, si è svolta la “Sagra del Fungo Porcino” organizzata dall'Amministrazione comunale con la collaborazione dell'Associazione. Tre giorni caratterizzati da negozi aperti, musica, feste, tavolate, degustazioni, menu promozionali celebrativi dell'aroma e del gusto del fungo porcino. Il 20 ottobre ad Abbiategrasso si è svolto il tradizionale “Concorso delle vetrine”, manifestazione organizzata dall'Associazione in collaborazione con l'Amministrazione Comunale, che ha assegnato un primo premio assoluto, un primo e secondo premio nelle categorie abbigliamento, bar-pasticcerie, gioiellerie, alimentari e varie. Il 27 ottobre l'Associazione ha organizzato un educational tour a Romano Canavese, comune virtuoso soggetto ad un programma di rivitalizzazione che ha generato il Centro Commerciale Naturale “Le vie dei Mestieri”. L’Associazione ha guidato una delegazione costituita da membri dei quattro Distretti gravitanti sul territorio abbiatense. Dal 5 novembre al 3 dicembre si è svolto un ciclo di sei incontri formativi dal titolo “Sviluppare e valorizzare i Distretti abbiatensi”, organizzati dall’Associazione e dalla Scuola Superiore del Commercio, indirizzati agli operatori commerciali dei quattro Distretti abbiatensi. Dal 23 al 25 novembre si è svolta “Abbiategusto 2012”, rassegna gastronomica dedicata al Gusto. L'Associazione ha coordinato le attività d'intrattenimento realizzate dai commercianti e le kermesse enogastronomiche attuate dai pubblici esercizi. Nel mese di dicembre Ascom ha curato la realizzazione delle manifestazioni delle domeniche natalizie nei comuni di Abbiategrasso, Motta Visconti e Bareggio. ASSOCIAZIONE DELL’ADDA MILANESE Con l’avvio dell’anno in corso, i negozi e i pubblici esercizi di Cassano d’Adda hanno dato uno speciale “Benvenuto ai nuovi residenti” con l’iniziativa realizzata dall’Associazione in collaborazione con l’Assessorato al Commercio. Quanti hanno acquisito la residenza a Cassano nel 2012 hanno ricevuto una lettera di benvenuto ed un blocchetto di coupon che permettono di ottenere sconti e promozioni in 35 esercizi commerciali aderenti. Lo scopo è rendere partecipi i nuovi residenti alla vita della città, valorizzando le attività commerciali e i servizi e garantendo maggiore vivibilità, frequentazione e sicurezza.


Diversi eventi hanno animato Cassano d’Adda nel corso del 2012: tra questi, la “Festa di primavera” organizzata nel centro storico per promuovere le attività commerciali, con artisti di strada che hanno reso più coreografico l’evento. Successivamente, il 23 settembre, il Parco Belvedere ha fatto da cornice a "Nonsolomoda al Parco", manifestazione organizzata dall'Associazione con il patrocino del Comune e la collaborazione della Pro Loco; nell’anfiteatro centrale del parco si sono tenute le sfilate organizzate dalle attività locali commerciali che hanno aderito all’evento; oltre ad abbigliamento e accessori, sono stati proposti ai visitatori anche spettacoli di ballo e altre attività di animazione. Nel mese di ottobre, nell’ambito delle manifestazioni per la tradizionale Sagra di Cassano d’Adda, l’Associazione ha organizzato un’esposizione di moto d’epoca e una gara di modellini di macchine telecomandate. In ottobre si è anche svolta la Sagra di Inzago in occasione della quale è stato organizzato un “Concorso vetrine” al quale hanno partecipato numerosi commercianti. Anche Trezzo sull’Adda ha proposto un interessante calendario di eventi organizzati in collaborazione con l’Associazione territoriale: dal 23 al 25 marzo il “Get Rhythm Weekender”, festival interamente dedicato alla musica rockabilly, con esposizione di auto degli anni ‘50 e personaggi in costume dell’epoca. L’8 luglio si è svolto il “Trezzo folk e fantasy”, concerto folk ed intrattenimenti vari presso la centrale elettrica Taccani: il 6 e 7 ottobre è stata realizzata, con forte presenza di pubblico, una sfilata di moda alla quale hanno partecipato diverse attività commerciali ed artigianali. Il 7 e l’8 ottobre si è tenuta la 33^ edizione del “Concorso Vetrine” che, come nelle passate edizioni, ha fatto registrare l’adesione di numerosi esercizi commerciali. Il livello espositivo è stato particolarmente alto grazie alla partecipazione ai corsi di vetrinistica organizzati dall’Associazione. A Vaprio d’Adda, in occasione del Carnevale Vapriese, l’Associazione ha organizzato - in collaborazione con il Comitato del Carnevale – il concorso “La mascherina d’oro”. Il 29 giugno, giorno della festa patronale, è stato organizzato il tradizionale “Concorso vetrine” avente come tema 2012 “Mari o monti”.


Sempre a Vaprio sono stati organizzati diversi mercatini presso i quali sono state esposte e poste in vendita merci dei commercianti locali, oltre alla rappresentazione storica in costume dell’incontro di Leonardo da Vinci con la famiglia dei duchi Melzi d’Eril. Particolare interesse ha destato l’iniziativa “Piedibus” nell’ambito della quale gli operatori commerciali si sono proposti come “negozio amico” ovvero una rete di attività commerciali che hanno messo a disposizione servizi per cittadini e consumatori (servizi igienici, telefono, primo soccorso, ecc.) individuabili per mezzo di una particolare segnaletica realizzata dai ragazzi delle scuole Per il periodo dal 28 ottobre al 25 novembre, in collaborazione con Navigli Lombardi, è stata organizzata una rassegna enogastronomica che ha rappresentato un’occasione di conoscenza del territorio dell’area del medio corso dell’Adda, ricco di strutture, dalle ville alle chiese, dal parco Adda Nord al Naviglio. All’iniziativa hanno partecipato i ristoranti dei comuni di Cassano d’Adda, Inzago, Pozzo d’Adda, Trezzo sull’Adda e Vaprio d’Adda. ASSOCIAZIONE DI BINASCO Un’indagine di grande interesse riferita ai territori a sud di Milano è stata realizzata dall’Associazione di Binasco su dati 2011. I risultati della ricerca hanno fatto registrare ancora una non trascurabile velocità di sviluppo demografico ed economico-occupazionale dell’area: questa tendenza è confermata dai nuovi piani di governo del territorio, oltre che dalla lettura dei dati economico/sociali di molti comuni della zona. In particolare, tutta l’area compresa tra Bubbiano-Calvignasco (ad ovest), Basiglio-Lacchiarella (ad est) e quella limitrofa alla direttrice nord-sud (tra Rozzano e Casarile), presenta ancora una certa vitalità per quanto riguarda le nuove attività del settore commerciale, del turismo, dei servizi e dell’artigianato. A fronte di 49 imprese che hanno chiuso i battenti, vi sono state 85 aziende che hanno iniziato l’attività (aderendo tra l’altro a Confcommercio). Le attività maggiormente ambite sono quelle dei pubblici esercizi (bar, pub, ristoranti, pizzerie, etc.) che sono viste come attività sicuramente remunerative - anche se dal costo di acquisto non propriamente abbordabile - e i negozi di abbigliamento e calzature: per entrambe le tipologie ci si riferisce in particolare ad attività intraprese all’interno di un grande centro commerciale della zona. Il negozio del centro


commerciale, pur con costi di gestione e di affitto particolarmente elevati, presenterebbe perciò una maggiore redditività rispetto al negozio di vicinato. In un contesto territoriale “normale”, aprono tuttavia più negozi “classici”: alimentari e casalinghi, computer, telefonia, mobili e ferramenta, persino le oreficerie aumentano anche se in misura ridotta, mentre tengono gli agenti e rappresentanti di commercio, le agenzie viaggi, le edicole e gli ambulanti. Le imprese che nella zona risentirebbero più della crisi sono invece quelle artigiane. Andamento negativo per asili nido, commercianti di auto e imprese di e-commerce che, nonostante un inizio favorevole negli anni scorsi, hanno segnato un deciso decremento. L’Assemblea dei commercianti e artigiani di Lacchiarella ha nominato un Comitato Direttivo che avrà il compito di guidare e rappresentare la categoria nei prossimi anni. Il ricostituito “Gruppo Commercianti e Artigiani Ciarlaschi” avrà, tra gli altri, il compito di realizzare nuove iniziative che possano rivitalizzare il contesto commerciale e produttivo di Lacchiarella. Nell'ambito delle manifestazioni in calendario per il Distretto Urbano del Commercio “Io...dico Rozzano”, si è svolta il 25 marzo una sfilata-spettacolo, organizzata dall’Associazione in collaborazione con gli operatori del Gruppo SMAiL, gruppo di artigiani e commercianti attivi a Rozzano. Questa manifestazione ha avuto un ottimo successo di pubblico. Nello splendido scenario della Cascina Grande di Rozzano, il 25 aprile si è svolta - nell'ambito delle iniziative previste dal Distretto del Commercio – la manifestazione “Discovery Dog 2012” organizzata dall’Associazione, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e la collaborazione di ACAD. Il ricco programma di eventi prevedeva, tra le altre iniziative, dimostrazioni di toelettatura, corsi di handling per adulti, ragazzi e bambini e, per i professionisti intervenuti, esami per il conseguimento del titolo di “toelettatore specializzato”. La giornata ha visto una grande partecipazione di pubblico, oltre alla presenza di diverse aziende ed operatori del settore che hanno potuto pubblicizzare i loro prodotti. L'obiettivo della manifestazione, non è stato soltanto quello di una operazione tesa a fare conoscere la professionalità del settore e le caratteristiche delle razze canine trattate, ma anche quello di elevare la "cultura della toelettatura” intesa come benessere igienico oltre che estetico dell'animale.


In occasione della festa patronale del primo ottobre, si è svolta a Binasco la 50^ edizione della storica “Risottata” la cui organizzazione è affidata ai commercianti locali, con il supporto del Comune e la collaborazione di Confagricoltura, Assofood e Sindacato dettaglianti ortofrutticoli. La risottata trae le sue origini nei primi anni sessanta dall'idea del salumiere Antonio Tondù che, in concomitanza con la giornata di festa della città, volle offrire a tutti un risotto preparato direttamente in piazza. ASSOCIAZIONE DI BOLLATE Nel mese di febbraio, in collaborazione con la Direzione Servizi Tributari di Confcommercio Milano, è stato organizzato un convegno aperto alle imprese del territorio sulle novità fiscali introdotte dal “Decreto Salva Italia”. In tema di riduzione delle aliquote Imu per le attività commerciali, sono stati realizzati una serie di incontri con gli assessori interessati di tutti i Comuni rappresentati dall’Associazione. In stretta sinergia con l’Amministrazione Comunale di Bollate è stato redatto il nuovo regolamento in materia di sicurezza urbana che interessa nello specifico le attività commerciali del territorio. Nel comune di Garbagnate Milanese, lo scorso mese di marzo, la delegazione ha partecipato ad una serie di incontri circa il costituendo Piano di Governo del Territorio in merito al quale sono in preparazione le osservazioni finali. A Baranzate, nel mese di aprile, la delegazione comunale ha presentato le proprie osservazioni in merito al nuovo Piano di Governo del Territorio, cercando di tutelare le attività di vicinato, contrastando l’insediamento di nuovi centri commerciali. Anche la delegazione di Novate Milanese, ha presentato le osservazioni circa il costituendo Piano di Governo del Territorio ed organizzato diverse manifestazioni tra cui la 2^ edizione del trofeo “Città di Novate Milanese” con la sfilata delle auto d’epoca e l’apertura straordinaria dei negozi. Positiva anche la collaborazione avviata con l’Amministrazione Comunale di Cesate che ha condotto alla modifica di alcuni regolamenti comunali in materia di commercio e di orari.


Come consuetudine, nello scorso mese di giugno, è stata realizzata a Bollate la “Sagra delle ciliegie” che ha riscontrato grande successo e visto un’ampia partecipazione di commercianti. La delegazione di Senago, nel mese di settembre, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, ha organizzato la festa del paese “Calici sotto le stelle” culminata nella “notte bianca” con l’apertura dei negozi fino alle ore 02.00 e grande affluenza di pubblico. ASSOCIAZIONE DI CORSICO L'Associazione ha partecipato al tavolo di lavoro che unisce Associazioni e Assessorati per mettere in atto strumenti di autodifesa e favorire il contrasto di qualsiasi tentativo di infiltrazione della criminalità organizzata nella vita sociale, politica e amministrativa di una piccola città come Corsico. E’ stato avviato un positivo confronto, scaturito in un fattivo contributo di idee e soluzioni, con il Comune di Trezzano sul Naviglio per il problematico spostamento del mercato settimanale di Via Matteotti, risoltosi tenendo conto sia dell'opportunità nella scelta dell'area, che dell’impatto viabilistico. L'Associazione ha preso attivamente parte ai lavori per il Piano di Governo del Territorio di Corsico, Trezzano sul Naviglio e Cesano Boscone cercando di individuare con le Amministrazioni strumenti ed idee per pianificare al meglio interventi al fine di valorizzare e non penalizzare le piccole aziende del territorio, monitorando inoltre aree “sensibili” dove è possibile variare la destinazione d’uso da industriale a commerciale. In collaborazione con il Comune di Trezzano, è stata organizzata la “Notte Bianca” con negozi aperti fino a tarda ora, un visitatissimo mercato di bancarelle tipiche e la premiazione a cura dell’Associazione del primo classificato di un concorso canoro. Attiva partecipazione anche nell’organizzazione della manifestazione “Corsico Città per la Pace” con premiazione del cittadino che nel 2012 si è particolarmente distinto in attività o azioni utili alla comunità; sempre nell’ambito dell’evento l’Associazione si è occupata delle premiazioni finali del primo classificato nella manifestazione canora e nelle gare nazionali di spada maschile e femminile categoria assoluti di scherma “Memorial Giorgio Perversi”.


Nel mese di luglio, in occasione della “Notte Bianca” di Cesano Boscone promossa dall’Amministrazione comunale, l’Associazione era presente con un suo stand e curato l’organizzazione di un mercato di bancarelle di prodotti tipici. ASSOCIAZIONE DI GORGONZOLA Dal 2012 l’Associazione ha un nuovo Presidente: Nicolas Rigamonti. Molto attiva è la partecipazione ai tavoli programmatici del Distretto del Commercio della Martesana; tra le altre cose, l’Associazione sta facendosi carico di raccogliere le esigenze formative degli imprenditori commerciali di Bellinzago Lombardo, Cambiago e Gessate al fine di strutturare corsi di formazione ad hoc da realizzarsi con la collaborazione della Scuola Superiore del Commercio. In tema di IMU, ottenendo ascolto da diverse Amministrazioni comunali, l’Associazione ha invitato tutti i Comuni del territorio di competenza a recepire l’interpretazione fornita dall’Ifel – Anci volta a mantenere invariata l’aliquota di base del 7,6 per mille per gli immobili strumentali. I rappresentanti dell’Associazione monitorano in modo sistematico gli sviluppi del PGT di Cassina de Pecchi e garantiscono la propria attiva partecipazione ai lavori della Commissione Consigliare “Sicurezza del Territorio Comunale” di Pessano con Bornago. Nel corso dell’anno, l’Associazione ha realizzato molteplici iniziative tra le quali spicca quella svoltasi nell’ambito della Sagra di Gorgonzola, denominata “Gorgoshopper”. Il 15 e il 16 settembre, gli incaricati dell’Associazione hanno distribuito, presso il punto di posizionamento del camper Confcommercio Milano, un migliaio di borse di cotone personalizzate con i logo dei negozi di Gorgonzola al cui interno i visitatori della Sagra hanno trovato coupon con sconti e gadget offerti dalle imprese commerciali. E’ stato avviato un progetto offerto gratuitamente alle aziende associate che prevede la possibilità di un “Servizio Vetrina Web”. Tale servizio consente ai Soci di incrementare la propria visibilità sul web attraverso messaggi, proposte, offerte ed immagini da pubblicare nell’area dedicata.


Una nuova iniziativa è stata realizzata in collaborazione con l’Associazione Territoriale di Melzo ed il settimanale “La Gazzetta della Martesana”. Il progetto intermandamentale nasce dalla volontà di contribuire a migliorare l’immagine di presentazione delle attività economiche e, più in generale, dei circa 20 comuni della Martesana. Tra le iniziative, la realizzazione del “Concorso Vetrine” rivolto ai lettori con la possibilità da parte degli stessi di compilare un coupon reperibile sul settimanale segnalando il negozio con la vetrina a loro più gradita. ASSOCIAZIONE DI LEGNANO L’Associazione, attraverso il progetto “Signore e Signori c’è Arte in Città” in collaborazione con Camera di Commercio di Milano, Distretto e Comune di Legnano, ha partecipato alle iniziative legate alla mostra del famoso artista dell’arte italiana del ‘900 Zoran Music. Per tutta la durata della mostra, da novembre 2011 a febbraio 2012, le attività del territorio hanno destinato ai propri clienti una cartolina raffigurante un’opera di Music che ha dato diritto all’acquisto a prezzo ridotto del biglietto di ingresso alla mostra. In occasione del “Palio di Legnano“, svoltosi come da tradizione nel mese di maggio, l’Associazione ha sostenuto e contribuito alla promozione della manifestazione. Nell’occasione, i Panificatori del territorio hanno come di consueto organizzato la manifestazione “Il Castello in Festa”, giunta quest’anno alla 5^ edizione; l’iniziativa, in considerazione della numerosa partecipazione di pubblico, permette ogni anno di devolvere una parte del ricavato in beneficienza. I Campionati Europei di Scherma “Legnano 2012” hanno rappresentato il più importante evento continentale di scherma prima dei Giochi Olimpici di Londra 2012. A contendersi il titolo europeo in pedana, i 400 migliori atleti provenienti 41 Paesi Europei ed extra Europei per un totale di sei giorni di gare, spettacolo ed iniziative; il gruppo Albergatori ha condiviso con gli Organizzatori dell’evento l’ospitalità degli atleti e dei relativi accompagnatori presso le strutture associate proponendo un’offerta di soggiorno interessante e competitiva.


Nel periodo estivo luglio/agosto 2012, d’intesa con l’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Legnano, l’Associazione ha programmato l’apertura di trenta attività, in particolare negozi di alimentari, che garantissero con la loro apertura la continuità nel servizio di prossimità destinato in special modo alle persone anziane e più bisognose. Come ogni anno l’Associazione, in collaborazione con la Famiglia Legnanese, ha messo a disposizione una borsa di studio finalizzata a premiare gli studenti più meritevoli delle scuole di Legnano. Diverse iniziative sono state create al fine di offrire al gruppo Ambulanti legnanesi nuove occasioni di attività; tra queste, i mercati straordinari di corso Garibaldi domenica 28 ottobre e quello di Via XXIX Maggio domenica 2 dicembre. ASSOCIAZIONE DI MAGENTA E CASTANO PRIMO Nel corso dell'anno sono proseguiti gli incontri nelle cabine di regia dei Distretti Commerciali già avviati sul territorio; nello specifico quello di Magenta e quello dei Comuni di Arconate, Castano Primo, Cuggiono, Inveruno, Robecchetto con Induno, allargato anche al Comune di Magnago. Nel mese di aprile, per delineare l’attuazione dell’iniziativa “Meno sale nel pane”, si è svolto presso la sede dell’Associazione un importante incontro a cui hanno preso parte il dirigente dell’ASL locale, i dirigenti dell’Associazione Panificatori e i soci panificatori dei comuni rappresentati. Nei giovedì sera di giugno e luglio e il primo giovedì di agosto, i commercianti di Magenta hanno dato vita all’8^ edizione della manifestazione “Negozi sotto le Stelle” con l'apertura degli esercizi commerciali fino a tarda ora e momenti di intrattenimento nelle vie e nelle piazze cittadine che hanno richiamato in città tantissimi visitatori. Il 7 e 8 luglio ha avuto luogo la 3^ terza edizione del “Memorial Luigi Garavaglia”, gara federale di tiro a volo (fossa olimpica) in ricordo dello scomparso Presidente dell'Ascom Territoriale. La prima domenica di ottobre è stata celebrata la 20^ edizione della “Festa del Commercio”, con il coinvolgimento del mondo del commercio di tutta la città di Magenta.


L'ultima domenica di ottobre, nel Comune di Casorezzo, è stato organizzato il “Concorso vetrine” al termine del quale il Vice Presidente Vicario dell'Associazione ha premiato, con una coppa, la vetrina più significativa. Per il Natale 2012, mercatino natalizio a Magenta il 2 dicembre e attiva partecipazione all’11^ edizione di “Natale Insieme”, consolidata manifestazione patrocinata dall'Amministrazione Comunale di Magenta con il coinvolgimento delle aziende cittadine nella realizzazione delle “Luminarie Natalizie”. ASSOCIAZIONE DI MELEGNANO Nei mesi di marzo ed aprile, in occasione delle elezioni amministrative, l’Associazione ha organizzato incontri con i candidati Sindaco dei Comuni di Dresano, Melegnano, Pieve Emanuele e San Donato Milanese. L'Associazione, nel mese di aprile, ha collaborato con l'Amministrazione Comunale di Melegnano alla stesura del “Piano della Sosta”. In collaborazione con il Comune di Melegnano, è stata organizzata nella serata di venerdì 6 luglio “La Notte della solidarietà”, con vendita di parmigiano e magliette a favore delle imprese e dei cittadini vittime del sisma che ha colpito l’Emilia Romagna, nonché con la destinazione alle popolazioni terremotate di parte del fatturato relativo alle vendite avvenute nel corso dell’iniziativa. L’Associazione ha sponsorizzato la “Festa dello Sport di Melegnano” nel corso della quale si sono svolte una serie di manifestazioni incominciate il 6 e terminate il 9 settembre. Durante “La Fiera del Perdono” di Melegnano svoltasi nel mese di aprile è stata realizzata l'iniziativa “L'uovo del Perdono” che ha visto la distribuzione gratuita di oltre 1500 uova di cioccolato; oltre ad altre specifiche iniziative rivolte ai bambini attuate presso lo stand dell’Associazione, nel corso della manifestazione, si sono anche svolti il “Concorso vetrine” che ha visto la partecipazione di un buon numero di operatori commerciali impegnati ad allestire le loro vetrine con creatività e il “Concorso aperitivo” dove i bar di Melegnano hanno creato un aperitivo ad hoc per la Fiera. Le premiazioni dei vincitori sono avvenute presso lo stand dell'Associazione alla presenza delle autorità politiche locali.


In collaborazione con il comune di Opera, l’Associazione ha organizzato un’assemblea pubblica contro la possibile apertura dell'outlet di Locate di Triulzi in data 30 luglio. Nel corso dell’intero anno, nei Comuni del territorio di pertinenza, sono state organizzate feste di via, iniziative a tema, incontri di aggiornamento per gli Associati. L’Associazione , in collaborazione con l’Assessorato ai Servizi sociali e Politiche per la famiglia del Comune di San Donato Milanese, si sta occupando della realizzazione della Card per le famiglie numerose (come già è stato fatto per il Comune di Melegnano). La Card, rivolta a famiglie con più di due figli, dà diritto a sconti presso gli esercizi commerciali aderenti. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di contrastare il carovita che pesa maggiormente sulle famiglie con più figli a carico. Stessa operazione con la Carta Argento destinata agli over 65. ASSOCIAZIONE DI MELZO Nel mese di febbraio è stato stipulato un importante accordo con il Comune di Pioltello per l’utilizzo, in comodato gratuito sino al 31 dicembre 2012, di un locale per ricevere gli associati. Nel mese di aprile è stata inaugurata la nuova sede della delegazione di Segrate alla presenza dei vertici dell’Associazione e di Confcommercio Milano, oltre alle massime autorità locali. Iniziativa Camper Confcommercio il 23 maggio a Pantigliate e Peschiera Borromeo, il 29 a Pioltello e il 31 a Cernusco sul Naviglio. Nell’occasione sono stati realizzati numerosi contatti, fornendo assistenza diretta sul territorio e informazioni in tema di accesso al credito, supporto alle imprese su specifiche esigenze, opportunità per accedere a contributi e finanziamenti, fino al controllo gratuito della situazione previdenziale con il patronato Enasco. Nel corso dell’estate, è ripresa l’attività del camper, interrotta nel mese di giugno in quanto l’automezzo era impegnato a Moglia colpita dal sisma; protagonisti i comuni di Melzo il 18 settembre e di Segrate il 20. Sono state organizzate, con i rispettivi comuni, le manifestazioni: “Luci, suoni e colori d’estate 2012” il 21 e 28 giugno a Cernusco sul Naviglio; nelle stesse date “Melzo estate - shopping e musica”; il 22 e 29 giugno Peschiera Borromeo ha ospitato “Fuori tutti tutto fuori”. Le iniziative sono proseguite anche nel mese di settembre: il 6 e il 13 a Melzo con “Shopping estate”; il 15 a Cernusco sul Naviglio con “Sport Happy Hour”; dal 28 al 30 a Vignate con la “Sagra dei Sapori”.


Nei primi giorni di settembre, in collaborazione con il Comune di Segrate, è stato avviato il “Progetto Lavoro”, un percorso volto a verificare e analizzare le domande di lavoro sul territorio segratese, coinvolgendo le aziende presenti e formando il personale in funzione delle professionalità richieste. Anche con il Comune di Peschiera Borromeo nel mese di ottobre, è stato stipulato un contratto di comodato gratuito per l’utilizzo di un locale sino al 31 dicembre 2013. Nello stesso mese è avvenuta l’elezione per acclamazione di Daniele Casadio alla Presidenza della delegazione di Segrate. Agente di commercio nel settore dei prodotti per l’automazione industriale, è anche Consigliere Comunale a Segrate e Presidente della Commissione Ambiente e Attività Produttive. Dal 5 novembre al 31 dicembre 2012 si svolge la manifestazione “Comunico e Promuovo con la mia Vetrina” ideata in collaborazione con l’Associazione Territoriale di Gorgonzola e con il settimanale “La Gazzetta della Martesana”. La finalità è quella di contribuire a migliorare l’immagine di presentazione delle attività economiche ed in particolare delle imprese del comprensorio della Martesana. ASSOCIAZIONE DI RHO L’Associazione, in collaborazione con la struttura tecnica di Confcommercio Milano, ha predisposto un piano di riqualificazione per rilanciare il sistema urbano e commerciale di Cornaredo. Grazie alle risorse ottenute con l’intervento di mitigazione per l’apertura del centro commerciale Bennet - misura prevista dalla normativa regionale - in tre anni sarà possibile dare attuazione a tale progetto che mira a dare un’immagine coordinata e un’identità di “brand” al tessuto commerciale cittadino: il primo anno con l’esposizione di insegne a bandiera sui negozi, gli anni successivi con le insegne a parete e le tende. Il Palazzo della Filanda di Cornaredo ha ospitato la mostra fotografica “Smile economy”, l’economia del sorriso. Una rassegna particolare, composta da una novantina di scatti d’autore in bianco e nero, sostenuta dall’Amministrazione comunale e dall’Associazione e incentrata sui commercianti, protagonisti della vita quotidiana di Cornaredo, San Pietro all’Olmo, Cascina Croce.


La rassegna ha raccontato con l’ausilio di immagini le tante persone che, con cortesia e professionalità, sono quotidianamente a contatto con i cittadini. Giuseppina Benicchio, giovane professionista lainatese, è la vincitrice che, nel mese di aprile, si è aggiudicata il concorso indetto dal Distretto Urbano del Commercio di Lainate per l’identificazione del logo. Il progetto per la creazione del logo nasce pensando al possibile luogo attorno al quale sono sintetizzati i concetti di Incontro, Commercio, Scambio e Comunicazione: la piazza. Il logo vincitore, che unisce i simboli lainatesi - la piazza centrale e Villa Visconti Borromeo Litta - vuole essere avvolgente, abbracciare tutta la comunità ben rappresentata da una famiglia e da una giovane donna. Il mondo del commercio come “seconda casa”, cuore pulsante della città aperto ai cittadini. La scritta LAin@Te è l’acronimo che rappresenta il dove: Lainate; iN, il luogo di incontro ovvero la piazza; rivolto @Te, a tutti indistintamente. ASSOCIAZIONE DI SESTO SAN GIOVANNI Nel week-end dell’11 e 12 febbraio, i commercianti di Cinisello Balsamo e di Sesto San Giovanni hanno organizzato, con il supporto dell’Amministrazione comunale, iniziative legate alla ricorrenza di San Valentino. La giornata di sabato ha ospitato gazebo di ambulanti, laboratori per bambini per imparare a scrivere le prime "lettere d'amore", happy hour serali; negozi aperti nella giornata di domenica e uno spazio predisposto con una suggestiva scenografia dedicato all’omaggio di uno scatto fotografico e di una stampa della foto alle coppie di innamorati presentatesi con lo scontrino di un acquisto fatto, nonché, in corrispondenza del camper di Confcommercio Milano, l’offerta alle coppie di un calice di spumante e di cioccolatini. Nel week-end del 23 e 24 giugno, in occasione della festa di San Giovanni, i commercianti di Sesto San Giovanni sono stati protagonisti di eventi ludici e musicali per incentivare i consumatori a fare acquisti e, tramite la presenza di gazebo, hanno proposto ceste contenenti numerosi articoli offerti a prezzi molto vantaggiosi. Il 23 giugno, fino alla mezzanotte, Cinisello Balsamo si è tinta di rosa con i “Pink Events”; l’iniziativa, promossa dai commercianti locali in collaborazione con il Comune, ha previsto diverse iniziative e ed eventi di animazione per grandi e piccini, culminati con la “notte rosa”: gazebo, concerti, gadget, aperitivo rosa, area giochi, sconti nei negozi.


Visto il successo, l’iniziativa si è ripetuta sabato 22 settembre. La “Notte Bianca” di Cologno Monzese si è svolta sabato 7 luglio. Danze, concerti ed altri eventi di animazione hanno accompagnato lo shopping: i negozi associati, rimasti aperti fino a tarda ora, hanno promosso il commercio locale, valorizzato gli esercizi di vicinato e creato un positivo momento di aggregazione sociale. La presenza del camper Confcommercio ha garantito informazioni, consulenza e assistenza a consumatori e negozianti. Nel mese di settembre è stato inaugurato a Cinisello Balsamo il nuovo “Centro Culturale Pertini”, occasione di rilancio per tutta la città e per il commercio di prossimità. L’Associazione si è inserita nell’evento inaugurale lanciando il concorso per vetrine “Il commercio e la cultura” e omaggiando i consumatori con sacchetti speciali recanti la scritta “Benvenuto Pertini”.

PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA UNIONE COMMERCIANTI DI MONZA E CIRCONDARIO Il progetto di rilancio economico della città di Lissone quale storica capitale del mobile e del design, portato avanti da molto tempo dall'Associazione, ha trovato spazio e occasione di realizzazione grazie all'impegno di un gruppo di commercianti della zona di via Carducci e al supporto dell’Amministrazione comunale. Sabato 21 aprile tale impegno ha portato all’organizzazione della prima edizione del “Fuori salone lissonese”, in concomitanza agli eventi del Salone del Mobile di Milano. I negozianti hanno offerto alla clientela un "ricevimento serale" all'interno dei loro spazi espositivi, con anteprime di arredi di affermate firme del design made in Italy, aperitivi all'interno dei negozi, mostre tematiche ed esposizione di opere. Nei mesi di maggio, giugno e luglio i Comuni di Monza, Macherio, Vimercate e Seveso hanno ospitato una serie di incontri che hanno avuto come titolo-filo conduttore la frase del premio Nobel per l’economia 2011 Christopher Sims “Non ho idea di come si possa uscire da questo macello…”. Sottotitoli: “Cosa sta succedendo nell’Economia Reale?”, “Quali scenari si prospettano per le nostre Imprese?”, “Come trasformare il momento di crisi in opportunità di sviluppo?”.


I seminari, sempre affollatissimi, sono stati tenuti dal Vice Presidente Vicario dell’Associazione. L’Associazione, con In-formati e Unicredit, ha promosso un incontro svoltosi a Monza in data 11 luglio dal titolo “Come ottenere credito dalle banche in tempo di crisi” al quale hanno partecipato le piccole e medie imprese del territorio. Tra i temi affrontati gli accordi di Basilea, il rapporto con la banca, la valutazione del merito creditizio, il set informativo per l’accesso al credito. Si è tenuta anche quest’anno, dal 6 al 9 settembre in occasione del Gran Premio di Monza di Formula 1 e con il patrocinio della Provincia di Monza e Brianza, la manifestazione “Fuori GP 2012” che ha coinvolto i comuni di Arcore, Biassono, Macherio, Vedano al Lambro e Villasanta rientranti nel Distretto Commerciale “Corona del Parco”. Il programma ha previsto 50 eventi, 8 concorsi, 11 mostre e 28 concerti con un'ampia scelta di attività e intrattenimento, per grandi e piccini. Sono stati organizzati due concorsi che hanno visto protagonisti i commercianti: “Metti in vetrina il Fuori GP” e “I sapori del Fuori GP”. Vari eventi sono stati organizzati nel corso dell'anno in vari Comuni (Lissone, Brugherio, Macherio) in occasione di fiere, feste, sagre patronali. In particolare, ampio riscontro, ha avuto nel mese di ottobre a Lissone la “Festa dell'uva”, manifestazione a tema vitivinicolo. Sempre nel mese di ottobre ha trovato attuazione l’evento “Meno sale nel pane”, iniziativa sociale a livello provinciale finalizzata a sensibilizzare su un consumo oculato di sodio negli alimenti e realizzata in collaborazione con il Gruppo Panificatori di Monza e Brianza, ASL, Camera di Commercio di Monza e Brianza, Provincia di Monza e Brianza. ASSOCIAZIONE DI DESIO Nell’ambito delle attività del Distretto Urbano del Commercio di Desio, l’Associazione ha assiduamente prestato consulenza e assistenza alle aziende nella programmazione e nell’attuazione degli interventi e delle iniziative programmate, acquisendo per i commercianti i contributi regionali previsti e incrementando grazie a tali attività il numero dei propri soci. Attiva è stata la partecipazione alla campagna informativa “Meno sale nel pane” rivolta ad operatori e cittadini e promossa dalla ASL di competenza territoriale; si sono tenuti incontri con i funzionari ASL, si sono svolte assemblee con gli operatori del settore, è stata curata la


divulgazione del materiale informativo. Sono proseguite le sperimentazioni, in collaborazione con l’amministrazione pubblica di Desio e le altre parti sociali del territorio, per migliorare l’utilizzo dell’area pedonale in centro città in termini di urbanistica, viabilità, sosta, arredo urbano, a beneficio della cittadinanza e degli operatori. Ricco anche il programma di eventi sul territorio di Desio che ha visto l’Associazione collaborare attivamente per la parte organizzativa: oltre ai tradizionali “Palio degli zoccoli” e “Festa di Desio”, sono state realizzate manifestazioni estive a tema in concomitanza con le aperture serali degli esercizi commerciali nei mercoledì d’estate. Particolarmente efficace il confronto con l’Amministrazione comunale di Nova Milanese in tema di contenimento delle tariffe di Tarsu e Cosap; in stretta sinergia si è lavorato anche sul Piano di Governo del Territorio ponendo particolare attenzione alle aree industriali dimesse, alla prospettiva di un’eventuale insediamento di nuova media distribuzione nell’area ex Serrature Meroni, all’impatto urbanistico e viabilistico sulle attività commerciali esistenti. Positiva anche la partecipazione e condivisione che ha portato alla nascita del Distretto Urbano del Commercio intercomunale di Nova Milanese, Muggiò e Varedo. Attraverso il Camper di Confcommercio Milano è stata attuata una forte iniziativa di fidelizzazione e di proselitismo associativo che ha interessato principalmente le aree centrali e mercatali del territorio comunale di Nova. In occasione dell’“Incontro Mondiale delle Famiglie” (30 maggio-3 giugno) e delle celebrazioni svoltesi nell’area del Parco Nord che ha ospitato la Festa delle Testimonianze e la Santa Messa con Papa Benedetto XVI, la delegazione di Bresso in collaborazione con l’Associazione di Sesto San Giovanni, ha coordinato le attività di accoglienza dei pellegrini da parte degli operatori del territorio. L’impegno dell’Associazione per limitare i disagi subiti dalle attività commerciali durante le opere di riqualificazione del Quartiere Piazza Italia – Via Villoresi di Bresso ha portato ad ottenere dalla Pubblica amministrazione contributi economici a favore degli operatori danneggiati dal cantiere. Gli esercizi commerciali di Bresso si sono distinti in occasione dell’iniziativa solidale “Illumina un


sorriso - Facciamo partire il treno della solidarietà”: hanno per primi contribuito alla causa con proprie offerte devolute alle comunità parrocchiali che sostengono gli indigenti presenti nel territorio, comunicando ai consumatori l’iniziativa attraverso una locandina esposta nelle vetrine degli esercizi aderenti. Replica in dicembre in occasione delle festività natalizie. A Cormano, serrato confronto con la Pubblica Amministrazione per la rivitalizzazione del Quartiere Fornasè nella cui area è stato istituito sperimentalmente un mercatino pomeridiano. Per quel che attiene l’area di Cusano Milano sono stati realizzati incontri e approfondimenti con presentazione di osservazioni riguardanti il Piano di Governo del Territorio e il Piano Urbano del Commercio realizzate grazie alla collaborazione dell’Ufficio Urbanistico e della Direzione dei Servizi Legali e Legislativi di Confcommercio Milano. Riguardo il PGT è stata posta particolare attenzione alle aree industriali dismesse, specialmente all’area ex Pirelli, con l’organizzazione presso la sede di Bresso di un’assemblea generale degli operatori per raccogliere pareri e indicazioni in merito. A Paderno Dugnano è stato organizzato per una folta platea di operatori un convegno pubblico, patrocinato dall’Amministrazione comunale, sul tema del “Credito alle imprese” al quale hanno partecipato esponenti di banche, docenti universitari, giornalisti ed esperti del settore. Per fornire il miglior servizio possibile alle aziende, l’Associazione ha preso parte a numerosi incontri tecnici con funzionari comunali per ottimizzare e modernizzare l’utilizzo dello Sportello Unico Attività Produttive nel Comune di Paderno. In collaborazione con l’Associazione “Paderno si muove” è stato realizzato un concorso per le scuole sul tema “I negozi del proprio quartiere”: l’iniziativa si propone l’obiettivo di contribuire a rilanciare il commercio di vicinato. Sul tema della Metrotranvia Milano-Seregno - tratta che si snoda su tutti i 6 comuni di pertinenza dell’Associazione - sono stati organizzati numerosi incontri con i rappresentanti delle pubbliche amministrazioni coinvolte, ponendo particolare attenzione ai possibili disagi di viabilità e di sofferenza economica degli operatori derivanti dalla cantierizzazione.


ASSOCIAZIONE DI SEREGNO D’accordo con il Comune di Seregno, l’Associazione si è fatta carico, come partner del Distretto Commerciale del Centro Storico di Seregno di essere punto di coordinamento di tutte le manifestazioni di un certo interesse per i commercianti predisponendo e distribuendo in tutti i negozi del centro locandine mensili con l’agenda degli eventi. Per tre giorni, dall’11 al 13 maggio, in occasione del decennale dell’Associazione del Salento, l’Associazione ha dato il proprio supporto per l’organizzazione della manifestazione “Sapori del Salento” che ha portato per le vie della città uno spaccato del gusto e del territorio salentino. Il 2 e il 3 giugno, l’Associazione ha organizzato la seconda edizione dell’evento “Il Curiosando” in occasione del quale Seregno è diventata per due giorni una piccola mostra-mercato dell’artigianato e dei vecchi mestieri brianzoli. “Uno spicchio di solidarietà”: nelle piazze di Seregno, sabato 16 e sabato 23 giugno, è avvenuta con grande successo la vendita straordinaria di Grana Padano a favore delle zone terremotate dell’Emilia Romagna; fortemente voluta dall’Associazione e dall’Amministrazione comunale in collaborazione con Coldiretti l’iniziativa ha inteso sostenere le aziende colpite dal sisma bisognose di mettere sul mercato i propri prodotti in modo da avere le risorse necessarie per evitare la chiusura. Il Comune di Giussano ha promosso la creazione di uno sportello, al quale ha dato la propria adesione anche l’Associazione, per aiutare le imprese in difficoltà. Lo sportello, ubicato presso il Municipio, si chiama “Informa la tua Impresa”. Dopo l’approvazione del Distretto del Commercio Vallelambro (Albiate, Sovico, Triuggio) si è costituito il Comitato di distretto, al quale partecipano i rappresentanti dell’Associazione, che offre il proprio supporto ai negozianti per le attività organizzative e di rendicontazione. A Seregno, il 7 ottobre, si è svolta la 4^ edizione di “Fattorie in festa”, manifestazione organizzata dall’Associazione con il supporto di Coldiretti. Grande presenza di pubblico, con oltre 18mila presenze, e la novità di due aie con gli animali e una folta rappresentanza di espositori dell’Accademia del Peperoncino.


Per la “Festa dei commercianti di Carate Brianza”, l’8 dicembre, l’Associazione è stata presente tutto il giorno con il Camper Confcommercio Milano; oltre al proprio personale, il Consiglio direttivo della Delegazione si è reso disponibile per dare risposte alle specifiche richieste dei commercianti caratesi. ASSOCIAZIONE DI SEVESO Il 15 aprile a Seveso si è svolta la manifestazione “Pane in Piazza”: migliaia di panini e di sacchetti sono stati distribuiti dai banchetti installati nelle quattro piazze cittadine il cui incasso è stato interamente devoluto in beneficenza. In data 8 maggio, il Vice Presidente Vicario dell’Associazione di Monza ha tenuto una conferenza sui temi della crisi economica; l’incontro ha ottenuto numerose manifestazioni di gradimento da parte degli Associati che hanno gremito la sala riunioni dell’Associazione. A Seveso, all’inizio del mese di settembre, durante la “Settimana venatoria”, l’Associazione ha organizzato un momento di commemorazione in ricordo del proprio Consigliere Luigi Bizzozero, recentemente scomparso. Il Signor Bizzozero è stato uno dei primi organizzatori di questa manifestazione e per questo motivo rendergli un tributo attraverso la consegna di una targa alla moglie è sembrato un gesto utile a sottolineare il legame esistente non solo con l’Associazione ma con tutta la città di Seveso. Dal 14 al 16 settembre a Barlassina si è svolta la storica manifestazione “Cursa di asnitt” che quest’anno festeggiava i 30 anni. L’Associazione, in collaborazione dell’Amministrazione Comunale, ha premiato i titolari dei negozi che hanno partecipato al “Concorso vetrine” indetto per l’occasione. Dal 27 al 30 settembre si è tenuta la 32^ edizione di Expo di Bovisio Masciago. Si tratta della più importante manifestazione espositiva Intercomunale della Provincia di Monza e Brianza, organizzata dall’Associazione in collaborazione con le Associazioni Artigiani di Bovisio Masciago, Cesano Maderno, Limbiate e Varedo.


ASSOCIAZIONE DI VIMERCATE L’Associazione ha avuto parte attiva nell’ambito dell’organizzazione, delle iniziative e delle attività realizzate nel Distretto del Commercio Vivivimercate: la “Notte Bianca” nel mese di luglio, in occasione delle giornate di inizio saldi; la “Notte Medievale” nel mese di settembre, in concomitanza con la manifestazione Ville Aperte, con negozi aperti fino a tarda notte; nel mese di ottobre con il mercatino dei “Sapori d’Italia” e nel mese di novembre con il mercato della “Val di Non”; ed infine le aperture serali dei negozi di Vimercate tutti venerdì di giugno e luglio. Gli eventi sono stati molto apprezzati dai cittadini di Vimercate, da persone giunte dai comuni limitrofi e dall’Amministrazione Comunale che ha valutato positivamente la rivitalizzazione del centro storico. Nei primi due fine settimana di settembre, l’Associazione ha attivamente collaborato con la frazione di Oreno per la realizzazione della manifestazione biennale denominata “Sagra della Patata”. L’Associazione ha inoltre partecipato al IV° Bando del Commercio con l’integrazione del Comune di Mezzago nel Distretto Brianza Sud, con il quale ha collaborato attivamente per l’organizzazione e la promozione degli eventi, nonché nelle attività legate alla creazione del sito del Distretto attraverso il quale i commercianti possono sponsorizzare le proprie attività e far conoscere le promozioni in corso. Nei mesi di ottobre e novembre, si è concretizzata l’adesione all’iniziativa promossa dalla ASL denominata “Meno sale nel pane” attraverso la distribuzione di sacchetti per il pane che riportavano l’indicazione sui danni alla salute a causa dell’eccessivo consumo di sale.


PROVINCIA DI LODI UNIONE DEL COMMERCIO DEL TURISMO DEI SERVIZI DELLA PROVINCIA DI LODI Nel corso dell’anno la città di Lodi ha ospitato diverse manifestazioni: un notevole riscontro di pubblico ha avuto “La Notte Bianca” svoltasi nel mese di luglio, una serata particolare dove, oltre ai negozi aperti fino a tarda notte, la città è stata animata da concerti, rappresentazioni sportive, spettacoli pirotecnici, stand dove mangiare e bere e altro ancora all’insegna del divertimento all’aperto e in forma aggregata. Anche in occasione del Natale 2012, il significativo apporto dei commercianti ha permesso l’allestimento delle luminarie natalizie nelle principali Vie di Lodi, abbellendole e rendendo la città attrattiva, luminosa e festosa a beneficio di commercianti, cittadini e visitatori. ASSOCIAZIONE DEL COMMERCIO DEL TURISMO DEI SERVIZI DELLE PROFESSIONI DEL BASSO LODIGIANO Anche quest’anno “Facciamo Notte a Casale” è risultato un efficace percorso di rivitalizzazione e di promozione della città di Casalpusterlengo, sviluppatosi attraverso tre principali appuntamenti: il 23 giugno 2012 con “Moda in piazza”, il 7 luglio con “La Notte Bianca”, il 28 luglio con “Santa Marta”. Il 24 agosto, in occasione della Sagra di San Bartolomeo, i commercianti hanno dato vita al “Concorso Vetrine Comune di Casalpusterlengo” Il 30 giugno si è svolta “La Notte di Inizio Estate”, la notte bianca città di Codogno con negozi aperti fino a tarda ora e una rilevante affluenza di visitatori che hanno approfittato della speciale occasione di shopping. Dal 21 al 25 novembre è stata attuata un’iniziativa di promozione e marketing territoriale legata alla 223^ “Fiera del Bestiame di Codogno”: al biglietto di ingresso è stata abbinata la “Co-card” che, distribuita in oltre 10mila esemplari, ha dato diritto a speciali sconti nei negozi di Codogno aderenti al progetto per tutta la durata della manifestazione. Il 12 ottobre, si è tenuto a Sant’Angelo Lodigiano il convegno “Il frumento - la più importante fonte di cibo per l’umanità” organizzato in collaborazione con l’Associazione Provinciale dei Panificatori del Lodigiano. Sono intervenuti il Vice Presidente di FederPanificatori e il Presidente dell’Unione Regionale dei Panificatori Lombardi.


ATTIVITA’ COLLEGATE

ATTIVITÀ COLLEGATE


CAPAC Le principali attività svolte nell’anno 2011-2012 riguardano i seguenti corsi:  Corsi triennali obbligo formativo: 33 corsi, 706 allievi;  Qualifica IV° anno: 7 corsi, 55 allievi;  Formazione disabili DDIF: 2 corsi, 20 allievi;  Sostegno e inserimento lavorativo: 17 allievi;  Formazione continua: 446 corsi, 4238 allievi;  Apprendistato: 19 corsi, 204 allievi;  Corsi per mediatori: 6 corsi, 154 allievi;  Corsi per responsabile tecnico gestione rifiuti: 8 corsi, 101 allievi;  Corsi abilitanti per somministrazione e commercio prodotti alimentari: 28 corsi, 800 allievi;  Corsi formazione permanente: 12 corsi, 283 allievi;  Corsi amatoriali: 25 corsi, 363 allievi;  Corso Orologiai (eccellenza): 2 corsi, 32 allievi;  Corsi per Toelettatori: 1 corso, 16 allievi;  Tirocini formativi: 4 allievi. Dall’inizio del 2012 C.A.P.A.C. offre corsi che consentono di validare le capacità che l’utente ha acquisito attraverso esperienze concrete (svolgendo, ad esempio un’attività lavorativa). In particolare, si è tenuto un corso per la certificazione delle competenze con la partecipazione di 30 allievi. Dopo la ristrutturazione dei laboratori di cucina avvenuta nel 2011 (1000 mq), il CAPAC quest’anno si è dedicato alla ristrutturazione dei rimanenti 8000 mq che comprendono tre piani di aule (2° - 3° - 7°), un piano di laboratori informatici (6°), tutti i servizi igienici che si trovano sui piani e gli ascensori doppi nella scala centrale. Ad ulteriore sostegno dell’attività formativa, sono stati acquisiti circa 200 tablet da fornire all’utenza e 8 lavagne multimediali da installare nelle nuove aule del 2° piano. Nel 2012 il Capac ha aperto anche una sede nuova presso l’Ascom di Cremona. Fra gli eventi si segnala, inoltre, l’iniziativa “Dal latte al gelato" realizzata il 14 luglio al Parco Tecnologico Padano (località Cascina Codazza, Lodi): un percorso di specializzazione


professionale - dall'allevamento alla simulazione di un'agrigelateria artigianale - organizzato in collaborazione con l’istituto Scolastico Calvino, CastAlimenti e Consorzio Italbiotec, nell'ambito del bando Learning Week di Regione Lombardia. Nel corso della manifestazione si è svolta una degustazione di gelato artigianale con gli allievi del Capac e dell'Istituto Scolastico Calvino. CENTRIMPRESA Nel corso del 2012 Centrimpresa ha erogato servizi di contabilità semplificata e ordinaria a circa 4.600 aziende. Sono stati predisposti e trasmessi all’Agenzia delle Entrate circa 17.000 modelli tra UNICO persone fisiche, società di persone, IVA, IRAP e studi di settore. Inoltre sono stati trasmessi telematicamente più di 50.000 modelli di versamento F24 . In seguito alla reintroduzione dell’IMU, anche per le abitazioni principali, è stato approntato un capillare servizio per la determinazione di tale imposta per gli immobili dei soci aderenti al servizio di contabilità e dichiarazione dei redditi. Per quanto riguarda gli studi di settore, nell’anno 2012, in seguito al perdurare della congiuntura economica negativa, è stata fatta sulle aziende assistite una puntuale attività di monitoraggio dell’andamento delle principali variabili contabili e la valutazione della ripercussione delle stesse sull’applicazione degli studi di settore. Sempre relativamente agli studi di settore sono stati applicati, in sede di dichiarazione dei redditi, i correttivi congiunturali messi a punto dalla SOSE (Società per gli Studi di Settore) sulla base dei dati raccolti dalle Associazioni di categoria. Prosegue anche l’attività di predisposizione del modello 730 alle aziende che in qualità di sostituiti di imposta decidono di erogare tale servizio ai propri dipendenti. Attualmente Centrimpresa offre tale servizio a circa 60 aziende per un totale di 7.000 modelli 730. ENTE MUTUO Ente Mutuo ha partecipato ad una serie di Progetti regionali nel campo della sanità come membro sia della Consulta della Sanità della Regione Lombardia sia del Tavolo regionale dei Fondi di sanità Integrativa. Nel corso del 2012 ha proseguito l’attività di interlocuzione e collaborazione, avviata nel 2009, con le altre componenti di sanità del mondo Confcommercio, in primis Fasdac, Est e Federsalute.


È proseguita la costante collaborazione con la Direzione Organizzazione di Confcommercio Milano per tutte le iniziative di sviluppo associativo. L’attività con le Associazioni di categoria e territoriali si è sviluppata in diverse forme; tra le principali rammentiamo le campagne di promozione gestite con la collaborazione di un consulente dedicato; tra i progetti avviati ricordiamo quelli condivisi con Fimaa, Asseprim, Italiaprofessioni , Ascom Lodi , AssICC. È stato inoltre riconfermato con AIOL un accordo per una convenzione indiretta che prevede agevolazioni agli iscritti Ente Mutuo per la fornitura di protesi, ausili e dispositivi medici. In merito alle Convenzioni con Strutture di Eccellenza è stato raggiunto un accordo con la Clinica De Marchi (Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano) per la Pediatria per quanto concerne visite specialistiche, ricoveri in medicina e visite domiciliari. Sono state inoltre formalizzati altri importanti accordi diretti ed indiretti per nuovi servizi. E’ stata confermata la certificazione di qualità ottenuta nel 2009. Infine, come già in passato, Ente Mutuo ha riproposto anche per il 2012 la campagna Vaccinale Antinfluenzale offrendo a tutti i dipendenti di Unione Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza, delle Società ed Enti Collegati la possibilità di sottoporsi gratuitamente alla vaccinazione antinfluenzale. In occasione di SMAU 2012, Ente Mutuo è risultato finalista del Premio Innovazione ICT Milano 2012 “per aver innovato il proprio business attraverso l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione”. FIDICOMET Sul fronte dell’accesso al credito l’anno in corso ha fatto registrare la più marcata contrazione nell’offerta di credito bancario a Famiglie ed Imprese, degli ultimi 30 anni, consolidando un dato già “pericolosamente” in negativo dal 2011. La nuova ondata di crisi finanziaria - nata dalla crisi del debito sovrano in Europa - e la stringente normativa sul Patrimonio di Vigilanza delle Banche (nuova normativa nota come “Basilea 3”) hanno portato gli Istituti di credito a ridurre fortemente l’offerta di credito. La dinamica, fortemente negativa, delle sofferenza bancarie, contribuisce ad incrementare il “pricing” del


credito alla clientela PMI, soprattutto per le operazioni a medio e lungo termine. In questo difficile contesto economico e finanziario, Fidicomet – il Fondo di Garanzia dell’Unione del Commercio di Milano – prosegue nella sua attività di facilitatore nell’accesso al credito bancario per le Micro e PMI, in un mutato contesto di operatività, a seguito della costituzione di Asconfidi Lombardia - il confidi regionale del Commercio, Turismo, Servizi ed Artigianato – e dal 1° Novembre 2012 in nuova sede operativa al piano terreno di “Palazzo Castiglioni”, in una rinnovata sede più vicina e più funzionale per tutti gli Associati di Unione. PROMO.TER Ente per la promozione e lo Sviluppo di Commercio, Turismo Servizi e Professioni, nel corso del 2012 Promo.Ter Unione ha erogato al 30 ottobre 2012 complessivamente circa 11.500 servizi (oltre 9.450 Soci fruitori, di cui circa 8.800 fra Servizio Paghe e Club della Sicurezza). Servizio Paghe Nonostante le notevoli difficoltà che i nostri comparti economici continuano a riscontrare a seguito della contrazione dei consumi derivante dall’aumentata pressione fiscale che colpisce in modo rilevante le nostre piccole/medie imprese, le attività del 2012 hanno confermato una buona stabilità del nostro Ente. A favore dei Soci nei mesi di settembre e ottobre è stato organizzato uno sportello per l’invio telematico gratuito delle domande per la regolarizzazione della sanatoria relativa all’emersione dei lavoratori extracomunitari 2012 (circ. ministeriale n. 5638 del 7/9/2012). A tutt’oggi i soci utenti del Servizio Paghe sono oltre 5.900. Club della Sicurezza/ Ambiente e Qualità Gli obblighi introdotti con gli Accordi Stato-Regioni da gennaio 2012, le novità di carattere normativo, legate alla semplificazione della disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi, hanno contribuito al consolidamento delle attività del Club. Nel settore dell’igiene degli alimenti H.a.c.c.p. numerose aziende, anche a seguito di verbali ispettivi emessi dagli Organi di Vigilanza, hanno richiesto la necessaria assistenza per adempiere alle prescrizioni impartite.


Attività editoriali Nell’ambito dell’attività di promozione , sviluppo e consolidamento di Unione Confcommercio Milano e delle Associazioni ad essa aderenti, è proseguita l’attività editoriale di Promo.Ter rivolta alla divulgazione delle tematiche sindacali, legali e fiscali di specifici settori del terziario, attraverso la pubblicazione e la diffusione di “Unione Informa”, la cui tiratura media mensile è di circa 33.000 copie, e “L’Informatore” che da luglio 2010 è pubblicato on line. Promo.Ter Unione ha inoltre curato la pubblicazione di “Ascom Notizie”, “Guida alle Convenzioni”, “Ente Mutuo News” e “Federcarni”. Eventi Anche quest’anno Promo.Ter ha curato l’organizzazione di numerosi eventi a favore di Associazioni, fra i quali feste di via e altri eventi sul territorio. Attualmente in collaborazione con i Comuni di pertinenza e le Associazioni territoriali di Unione Confcommercio Milano sono in corso le attività relative ai Distretti di Monza – Brianza, Brugherio, Sesto San Giovanni e Segrate. SCUOLA SUPERIORE DEL COMMERCIO DEL TURISMO DEI SERVIZI E DELLE PROFESSIONI La Scuola Superiore è una realtà formativa con un volume di attività che nell’anno formativo 2011-2012 ha raggiunto l’erogazione di 16.218 ore di formazione con il coinvolgimento di 7.317 utenti. A questi dati si aggiungono i partecipanti al corso di Laurea triennale in “Economia e gestione aziendale curriculum Service management”, con 273 studenti, e i 19 partecipanti al Master di primo livello in “Economia e gestione degli scambi internazionali”. Le principali attività svolte dalla Scuola Superiore riguardano, in particolare, la formazione continua, l’inserimento professionale dei giovani e la ricerca. Formazione Continua  Area Apprendistato: formazione apprendisti (apprendistato professionalizzante) e tutor: 6576 ore, 2156 formati;  Area Formazione Aziendale: 7283 ore, 4590 formati;  Area Formazione Imprenditori liberi professionisti: 790 ore, 192 formati;


 Area Formazione Manageriale: 1474 ore, 353 formati. Inserimento Professionale dei Giovani È proseguita e si è ampliata la collaborazione della Scuola Superiore con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano con il Corso di Laurea in Economia e Gestione aziendale, che ha modificato la denominazione in Service Management. Nell’anno accademico 2011/2012 risultano iscritti 273 studenti (87 al primo anno; 71 al secondo anno; 56 al terzo anno e 59 fuori corso). Dal 1999 ad ottobre 2012 si sono laureati 480 studenti, di cui 34 nel corso del 2012. Nel 2012 si è inoltre avviata la terza edizione del Master universitario di primo livello in “Economia e Gestione degli Scambi Internazionali MEGSI, in collaborazione con l’Università Cattolica, AICE e Confcommercio Imprese per l’Italia In collaborazione con ASSONIDI ha preso il via il primo corso “La figura professionale dell’Educatore di Asilo nido: il sapere e il saper fare” rivolto ai giovani diplomati per un inserimento qualificato nel mondo del lavoro Ricerca Metodologica Sul Modello di valutazione delle competenze dei manager (YouManager) in collaborazione con la Cibiesse-CFMT Business School, realizzazione di un laboratorio virtuale per la progettazione di Piani di Sviluppo Personalizzati. Si è realizzata la sperimentazione di Modelli formativi Blended utilizzando approcci didattici che alternano e/o coniugano ambiente reale e virtuale (e-learning) e realizzazione di prodotti formativi per la Formazione a Distanza Certificazione delle competenze In una logica di Lifelong Learnig, è stata allargata la diffusione delle modalità di riconoscimento e certificazione delle competenze acquisite in contesti formali, informali e non formali. La Scuola superiore ha partecipato alla sperimentazione della Provincia di Milano per la certificazione delle competenze acquisite nei percorsi di formazione, formale e non, in apprendistato. 50&PIÙ 50&Più, con 10.500 iscritti nella sola provincia di Milano, è un sistema associativo e di servizi le cui sette componenti (50&Più Enasco, 50&Più Caaf s.r.l., 50&Più Servizi s.r.l., 50&Più Turismo s.r.l., 50&Più Editoriale s.r.l., 50&Più Serena s.r.l., 50&Più Università) interagiscono, con la


comune finalità di prestare una gamma di servizi nei campi fiscale, previdenziale, assicurativo, turistico. Attraverso la sua rete di servizi, 50&Più nel 2012 ha svolto attività di:  assistenza fiscale (mod. 730, Unico, Red, Isee, Detr, successioni, IMU), con oltre 40.000 pratiche;  attività previdenziale (area assicurato, area pensionato, area prestazioni sociali), con oltre 6.500 pratiche;  attività turistica, coinvolgendo 500 partecipanti;  attività 50&Più Università, coinvolgendo 200 partecipanti;  organizzazione di manifestazioni a carattere nazionale ed internazionale. 50&Più ha organizzato eventi di grande richiamo a ciascuno dei quali hanno preso parte oltre 200 persone. Fra questi, ricordiamo le conferenze su “Alessandro Manzoni e Giuseppe Verdi: una amicizia nella Milano del Romanticismo e del Risorgimento”, organizzato da 50&Più Università in collaborazione con il Centro Nazionale Studi Manzoniani. In maggio si è tenuta una conferenza su “L’identità dei quartieri milanesi: il Ticinese” con il patrocinio del Gruppo Terziario Donna, la Consulta della Cultura, Assofood e la Biblioteca Nazionale del Terziario. Inoltre 50&Più, tramite 50&Più Università, ha riproposto i concorsi: “Fotografa le tue vacanze”, giunto alla terza edizione, “Poeti e Scrittori in Lombardia - 50&Più per la cultura”, giunto alla quarta edizione. La premiazione del concorso fotografico è avvenuta il 26 novembre presso la sede di Unione Confcommercio Milano. Il conferimento di premi del concorso letterario si terrà il 21 gennaio prossimo. Durante la cerimonia verranno premiati i vincitori delle quattro categorie in gara: prosa, poesia, miglior scrittore 50&Più e miglior poeta 50&Più. Ai vincitori verranno consegnati buoni per l'acquisto di libri, una targa e un diploma. Grande apprezzamento hanno avuto le visite guidate organizzate alla mostra evento dell’anno: “Picasso a Palazzo Reale”, il 24 ottobre e il 14 novembre, e al Cenacolo vinciano il 7 novembre. Come ogni anno il 12 dicembre 50&Più organizza presso la sede di Unione Confcommercio Milano, il concerto dedicato alla ricorrenza della strage di Piazza Fontana. L’evento è realizzato con il patrocinio del Comune di Milano.


GRUPPO GIOVANI IMPRENDITORI Il Gruppo Giovani Imprenditori ha partecipato a una serie di eventi dedicati al tema dell’imprenditorialità giovanile. In particolare, il 26 giugno il presidente Maurizio Ricupati è intervenuto al convegno "Milano Capitale delle Start-Up? 40 proposte per sostenere il Decreto sviluppo". Nella sua relazione il presidente Ricupati ha evidenziato la necessità di dare ai giovani aspiranti imprenditori e alle start up imprenditoriali non solo un sostegno economico ma anche un supporto in termini di competenze, ricordando i servizi di orientamento offerti da Unione Confcommercio attraverso "i Marcopolo" e l’assistenza in materia finanziaria offerta da Fidicomet. Il 9 e il 10 novembre il Gruppo Giovani ha partecipato al Forum dei Giovani Imprenditori Confcommercio, tenutosi a Venezia presso Palazzo Ca’ Corner. I lavori, aperti dal presidente Paolo Galimberti, si sono incentrati sul tema: “Il futuro oltre la crisi”. GRUPPO TERZIARIO DONNA Nel corso del 2012, il Gruppo Terziario Donna ha organizzato la quinta edizione del Premio Europeo “Donna Terziario”, la cui premiazione si è svolta il 15 ottobre presso la sede di Confcommercio Milano. L’evento ha ricevuto il patrocinio e il sostegno della Camera di Commercio di Milano e il patrocinio gratuito della Regione Lombardia, del Comune e della Provincia di Milano. Sono stati così assegnati riconoscimenti alle Rappresentanti dell’imprenditoria femminile delle quattro Regioni “Motore d’Europa” (Baden Württemberg, Catalogna, Rhône Alpes e Lombardia) che hanno dedicato la loro vita professionale al settore Terziario e hanno saputo valorizzare la figura della donna nel contesto sociale ed economico Europeo; alle Rappresentanti dell’imprenditoria di Milano, Lodi, Monza e Brianza e province che con il loro impegno, il loro esempio e la loro dedizione professionale hanno contribuito a fare “grandi” i settori rappresentati da Confcommercio Milano. Il Gruppo Terziario Donna ha inoltre assegnato la “menzione speciale Premio Gruppo Terziario Donna” alla Fondazione Pangea Onlus per l’importante impegno e l’attenzione con cui favorisce e promuove le condizioni di sviluppo economico e sociale delle donne in tutto il mondo.


Con l’appoggio della Scuola Superiore CTSP, Terziario Donna ha studiato percorsi formativi per le imprenditrici milanesi e della provincia, promosso incontri destinati a piccoli gruppi di associate su temi specifici quali le difficoltà di accesso al credito, problemi inerenti alle aperture domenicali della Grande Distribuzione, l’introduzione dell’area C ecc. Infine, con alcuni esperti il Gruppo TD ha approfondito i problemi derivanti dalla lunga crisi economica con particolare riferimento alle aziende gestite da donne. Nel 2012 il Gruppo ha confermato la sua iscrizione all'albo regionale delle associazioni movimenti e organizzazioni femminili.


SCENARIO COMUNALE

SCENARIO COMUNALE


INCONTRI CON IL COMUNE SUI NUOVI ORARI Per effetto del Decreto Salva Italia del Governo Monti il Comune di Milano ha dovuto adeguare la normativa degli orari delle attività commerciali e dei pubblici esercizi alle disposizioni introdotte dal provvedimento. Per il periodo compreso tra il 13 gennaio e il 23 marzo 2012 (termine entro cui le normative comunali avrebbero dovuto adeguarsi alla legge) la Giunta comunale ha approvato un calendario di aperture straordinarie domenicali. Mentre per la definizione degli orari e delle giornate di apertura straordinaria degli esercizi commerciali dopo il 23 marzo 2012 l’Amministrazione Comunale ha avviato una serie di incontri con le categorie interessate e infine adottato il calendario per le aperture straordinarie. Peraltro, l’efficacia di questo provvedimento è stata sospesa dal TAR di Milano, in seguito al ricorso presentato da alcune aziende della Grande Distribuzione. Confcommercio Milano ha inoltre ritenuto opportuno aderire ad un protocollo d’intenti, promosso e sollecitato dal Comune di Milano, con il quale, tenuto conto di quanto attualmente la legge consente, si vuole promuovere e sostenere un obiettivo di armonizzazione degli orari. Inoltre, sempre in virtù del nuovo Decreto, al Comune di Milano spettava l’emanazione di un Piano regolatore degli orari della città, per la cui realizzazione il Comune ha coinvolto anche Confcommercio Milano. Fin dall’insediamento della nuova Giunta la nostra Organizzazione aveva sollecitato una migliore armonizzazione degli orari dei servizi della città, con la definizione di un nuovo Piano orari che rispecchiasse le mutate abitudini e stili di vita dei cittadini. PAVIMENTAZIONE GALLERIA Si sono conclusi pochi giorni prima del Natale 2011 i lavori per il rifacimento della pavimentazione in Galleria Vittorio Emanuele II, conclusi a tempo di record in 210 giorni. Dopo 50 anni la Galleria si è così rifatta il look, restituendo ai cittadini il piacere di passeggiare nel Salotto di Milano. I lavori di restauro sono stati eseguiti dall'Amministrazione Comunale con la supervisione della Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio di Milano, in coordinamento con Confcommercio Milano e l'Associazione il Salotto, conservando i materiali presenti e le tracce


storiche. A questo primo intervento è seguita la sistemazione della pavimentazione dei portici settentrionali e meridionali della Galleria Vittorio Emanuele II, terminata a luglio 2012. Si sono così chiusi i lavori che hanno interessato complessivamente 6.300 metri quadri di pavimentazione, di cui 4.000 mq di Galleria (realizzati tra maggio e dicembre 2011) e 2.300 mq di portici (tra aprile e luglio di quest’anno). I lavori hanno avuto una durata complessiva di circa 320 giorni (di cui 230 per la Galleria e 90 per i portici), per circa 60 mila ore di lavoro complessive. Grazie all’impiego di cesate trasparenti con descrizioni sintetiche delle opere, turisti e passanti hanno potuto assistere e partecipare ai lavori. Grazie a questa operazione Milano ha ritrovato una delle sue vetrine più famose nel mondo, crocevia dell’asse storico - culturale, Teatro alla Scala - Duomo. Sempre in Galleria, all’inizio di quest’anno, si è celebrato il ritorno della storica insegna del bar Camparino (al posto del caffè Zucca). È rimasta nelle mani di Orlando Chiari e Teresa Miani la gestione del celebre locale. NUOVE TARIFFE PER L'OCCUPAZIONE DEL SUOLO PUBBLICO (REGOLAMENTO COSAP) Il Consiglio comunale ha approvato il 20 dicembre la modifica del Regolamento e del Tariffario che disciplina il canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche (Cosap). La delibera ha determinato la revisione integrale dell'elenco di classificazione viaria e introdotto la suddivisione del territorio comunale in 55 microzone, ad ognuna delle quali è stato assegnato un coefficiente basato su valore urbanistico, accessibilità dell'immobile, densità del flusso turistico, traffico pedonale e veicolare, dotazione di pubblici servizi e mezzi di trasporto. Per quattordici assi viari commerciali è stato identificato un solo coefficiente moltiplicatore. La delibera ha così introdotto nuovo tariffario di riferimento con l’adeguamento dei principali coefficienti moltiplicatori per le diverse attività. La trattativa condotta da Confcommercio ha limitato l'aumento della tariffa Cosap per le autorizzazioni definitive a un incremento medio di circa il 38% (scongiurando il pericolo di un aumento – ipotizzato inizialmente – che avrebbe superato il 300%). La delibera ha istituito anche un Fondo per la concessione dei contributi Cosap, di 200 mila euro,


da concedere a quelle tipologie di occupazione di suolo pubblico di rilevante interesse pubblico. Particolare attenzione nella concessione del contributo è stata posta alle manifestazioni che rientrano in una più ampia strategia di promozione dell’immagine del Comune di Milano, con particolare riferimento all’Area C, alle ZTL, alle aree progressivamente pedonalizzate e allo sviluppo dei Distretti Urbani del Commercio. Quindi, alle Feste di Via. AREA C Dal 16 gennaio è entrata in vigore Area C, il provvedimento studiato dall’Amministrazione Pisapia per ridurre la congestione del traffico, e che ha sostituito Ecopass (introdotto dalla Giunta Moratti). Per entrare nella Cerchia dei Bastioni occorre quindi pagare un ticket d’ingresso, che per i veicoli di servizio è di 3 euro, oppure di 5 euro, incluse però due ore di sosta nella strisce blu. Nonostante la diminuzione del traffico registrata dagli uffici comunali (all’incirca -38% di ingressi nella Cerchia), il bilancio, per le nostre imprese, non è stato del tutto positivo. Area C ha, in parte, inciso negativamente sul fatturato delle imprese. A luglio Area C ha subìto una battuta d’arresto, provocata dalla sospensione del provvedimento dopo l'ordinanza del Consiglio di Stato che aveva accolto il ricorso dell’autorimessa milanese Mediolanum Parking Srl. La sospensione è durata fino a settembre, quando l’Amministrazione Comunale (6 settembre) ha ripristinato Area C, per altri sei mesi in via sperimentale, quindi fino a marzo 2013, inserendo alcune novità fortemente richieste dalla nostra Organizzazione:  lo spegnimento anticipato delle telecamere alle 18 al giovedì (in occasione dei Giovedì di Milano),  il protocollo di intesa tra Comune di Milano e Apa l’Associazione Provinciale Autorimesse Confcommercio Milano per la sosta a tariffe convenzionate nelle autorimesse del centro,  la circolazione e l’accesso ai mezzi con lunghezza fino ai 7,5 metri (prima era 7 mt.). Il protocollo (che per diventare pienamente operativo deve essere seguito da singole convenzioni) è nato sia con l’obiettivo di riportare clienti nei garage, fortemente penalizzati dopo l’introduzione di Area C, sia di scoraggiare il parcheggio su strada a favore del parcheggio nelle


strutture interrate. D’altro canto, i garage con sede all’interno della Ztl Cerchia dei Bastioni, grazie alla Convenzione col Comune diventeranno più convenienti, con maggiore possibilità di attirare i clienti: nel prezzo finale di 13 euro saranno infatti compresi ticket per Area C (che al cliente costerà 3 euro, anziché 5) e 4 ore di sosta. Intanto, il Tar Lombardia, l’8 ottobre, ha rigettato l’istanza di Mediolanum Parking srl che chiedeva la sospensione della delibera su Area C approvata in Giunta il 6 settembre 2012, e il 7 novembre il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso proposto dall’autorimessa milanese per la riforma della decisione assunta dal Tar. GIOVEDI’ DI MILANO Con l’intento di dar vita a una Milano a tripla A: aperta, accogliente, attrattiva Confcommercio Milano ha presentato lo scorso maggio all’Amministrazione Comunale il progetto sui “Giovedì di Milano”, condiviso con Camera di Commercio di Milano ed Expo 2015 Spa. L’idea era maturata durante l’incontro tra l’Ufficio di Presidenza, il Sindaco Giuliano Pisapia, e gli Assessori Franco D’Alfonso, Pierfrancesco Maran e Chiara Bisconti all’inizio di febbraio. Progetto di marketing territoriale dedicato alla promozione dell’Area C, è nato come un progetto di accoglienza di qualità, con il coinvolgimento di ristoranti, marchi storici, showroom, per accompagnare i cittadini dall’aperitivo al dopocena con eventi e appuntamenti, in una sorta di “Fuorisalone di Milano”. “I giovedì di Milano” trovano quindi il loro presupposto nella sinergia tra il mondo del Commercio e del Terziario e l’Amministrazione comunale e prevedono un nuovo percorso per una nuova Milano, anche in vista di Expo 2015, in cui gli imprenditori sono attori protagonisti insieme a tutte le forze della città: produttive, economiche, artistiche, culturali, creative, no profit. Secondo il progetto originario Confcommercio avrebbe dovuto avere il ruolo di coordinamento tra le realtà cittadine e il Comune, far parte della Cabina di regia costituita da un Comitato promotore con funzione di nucleo organizzativo dei Giovedì di Milano e nello stesso tempo avere un ruolo di facilitatore nelle richieste da porre all’Amministrazione Comunale per la realizzazione


di eventi come, ad esempio, l’abbattimento dei costi per l’occupazione suolo pubblico. Durante l’incontro del 3 settembre con gli assessori Chiara Bisconti e Franco D’Alfonso, alcuni aspetti del progetto, ritenuti imprescindibili da Confcommercio, erano rimasti insoluti: la costituzione del Comitato promotore e la delibera-quadro, che dovrebbe contenere una serie di agevolazioni per la realizzazione di eventi (come sportello unico e Cosap a tariffa ridotta). Infine lo scorso 3 ottobre si è svolto un nuovo incontro tra il Comune e Confcommercio per la definizione del coordinamento, la programmazione e la valorizzazione delle attività culturali, commerciali e promozionali della città legate ai Giovedì di Milano, che si svolgeranno in via sperimentale sino al periodo natalizio. MENO VINCOLI ALL’ATTIVITÀ DI LIBRAIO La Giunta comunale ha approvato una delibera per il sostegno delle librerie e delle rivendite di libri presenti in città, in periferia come in centro. In questo modo l’Amministrazione ha voluto tutelare e sostenere luoghi come le librerie che svolgono una importantissima funzione culturale, civica e civile. Le librerie sono state perciò inserite tra le categorie commerciali insediabili in locali di proprietà pubblica. Spesso infatti il prezzo troppo alto degli affitti costituisce una difficoltà per i librai. Particolare attenzione, infine, è stata dedicata allo svolgimento di mercati e fiere all’aperto. Per queste manifestazioni potranno essere concesse agevolazioni e interventi sulla fiscalità e sulla contribuzione locale. In questa stessa direzione va il Bando pubblicato dal Comune il 6 giugno che assegna ad attività commerciali ed enti senza scopo di lucro locali sfitti e inutilizzati di proprietà del demanio comunale. In particolare, uno spazio (situato in Vicolo Calusca) è stato destinato esclusivamente a librerie con un canone ridotto del 40% rispetto a quello di mercato. Il bando comprendeva altri 21 spazi sfitti, 13 dei quali destinati a ospitare negozi. ELEZIONI NEI COMUNI DELLE PROVINCE DI MILANO E MONZA-BRIANZA In vista delle elezioni amministrative tenutesi il 6 e 7 maggio 2012, con turno di ballottaggio previsto per il 20 e 21 maggio, la Commissione Elettorale di Confcommercio Milano presieduta


dal Vice Presidente Vicario Adalberto Corsi si è riunita due volte (12 e 19 aprile 2012). La tornata elettorale ha interessato 26 comuni della provincia di Milano, 3 comuni della provincia di Lodi, 8 comuni della provincia di Monza e Brianza. La Commissione ha unanimemente condiviso l’opportunità di garantire, in via principale, forme di sostegno ai candidati espressione diretta dell’Organizzazione. In linea con l’indirizzo fornito dalla Commissione, la maggior parte delle Associazioni Territoriali coinvolte hanno segnalato tramite lettera ai propri iscritti la candidatura degli operatori associati. L’Associazione di Monza ha inoltre organizzato, su richiesta di alcuni candidati Sindaco di Monza e Lissone, incontri conoscitivi con i propri Associati. ISOLA PEDONALE E ZTL NAVIGLI Per effetto della concertazione tra Comune di Milano e Confcommercio Milano hanno preso il via, il 14 giugno, l'isola pedonale e la Ztl sui Navigli. Area pedonale attiva tutti i giorni 24 ore su 24 e due zone a traffico limitato, attive con orari diversi a seconda delle vie interessate. Istituita anche un'isola ambientale con il limite di velocità a 30 km nelle vie. Durante l’estate i locali hanno potuto rimanere aperti sino alle 3 all'interno, e fino alle 2 all'esterno (con plateatico ridotto del 50% rispetto allo scorso anno). Confermato il divieto di vendere e somministrare bevande in contenitori di vetro e di latta e l'obbligo, per gli esercenti, di pulire gli spazi esterni dopo la chiusura. Prima del 14 giugno l'isola pedonale Navigli era attiva solo nei giorni di venerdì, sabato e domenica (dalle 18 di venerdì alle ore 24 di domenica). IMU: A MILANO PIU' LEGGERA PER GLI IMMOBILI COMMERCIALI Grazie alla delicatissima mediazione di Confcommercio Milano, il Consiglio Comunale ha approvato lo scorso luglio una riduzione dell'aliquota dell'Imposta municipale unica (Imu) per gli immobili commerciali. “L’Imu resta un salasso, ma a Milano sarà più leggera per il commercio”, ha affermato il Presidente Carlo Sangalli. L’attività di confronto svolta da Confcommercio Milano con l’Amministrazione di Palazzo Marino


e il Consiglio Comunale ha infatti portato alla riduzione dall’1.06 allo 0,87 l’aliquota da applicare agli immobili commerciali. Un risparmio per le imprese di circa 13 milioni di euro. Ridotta anche la Tarsu (tassa rifiuti) per gli alberghi: dal 2.75 al 2.60 per cento. RIAPERTA PIAZZA XXV APRILE Dopo 6 anni di lavori per la costruzione del parcheggio interrato e grandi disagi per le attività commerciali circostanti, ha riaperto il 10 luglio piazza XXV Aprile. A tagliare il nastro, insieme al Sindaco Giuliano Pisapia, Adalberto Corsi, vicepresidente vicario di Confcommercio Milano, il quale ha ricordato l’incessante attività in tutti questi anni della nostra Organizzazione al fianco degli imprenditori danneggiati dal cantiere. “La riapertura di piazza XXV Aprile - ha ricordato Corsi - mette fine alla tormentata vicenda di questa piazza. Siamo arrivati al termine di un percorso difficile che ha creato disagi e difficoltà a numerosi esercizi commerciali della zona i quali hanno subito cospicui danni economici. Ora è importante ridare slancio al sistema commerciale dell'area”. MERCATI GENERALI MILANESI: LINEE D’INDIRIZZO PER IL PROTOCOLLO D’INTESA SULLA SICUREZZA Sono state approvate lo scorso 20 luglio dalla Giunta le linee di indirizzo per la sottoscrizione del Protocollo di Intesa tra Comune di Milano, Prefettura, SoGeMI Spa, le Organizzazioni Sindacali e le Associazioni dei Grossisti dei Mercati all’ingrosso di Milano, in merito alle politiche per la sicurezza dei mercati generali. Rappresentano un passo avanti nel percorso di messa in sicurezza e recupero di legalità in uno dei comparti economici più significativi per la città, reso possibile grazie alla collaborazione tra enti e istituzioni coinvolte. Fra gli impegni assunti dall’Amministrazione Comunale: un monitoraggio costante delle aree dei mercati all’ingrosso, e l’individuazione nei bandi di gara di clausole specifiche per l’utilizzo di tecnologie che incrementino la tracciabilità dei mezzi di trasporto, delle merci, dei contenitori e delle transazioni.


Il progetto per la riqualificazione e il rilancio dei Mercati generali di Milano è stato anche al centro di un incontro convocato ad ottobre dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. NASCE IL CONSIGLIO ANTICONTRAFFAZIONE La Giunta comunale milanese ha approvato la costituzione del Consiglio Milanese Anticontraffazione (CMA). In base ai dati della Guardia di Finanza e della Agenzia delle Dogane In Lombardia nel periodo 2008/2011 sono stati sequestrati oltre 31 milioni di pezzi contraffatti (fatta eccezione per i prodotti alimentari e farmaceutici). Nella provincia di Milano i sequestri sono stati 1,2 milioni lo scorso anno. Diversi gli obiettivi che il neonato Consiglio si prefigge: monitoraggio del fenomeno della contraffazione a Milano in collaborazione con la Procura della Repubblica; cooperazione con le scuole e le università per le campagne di sensibilizzazione sul fenomeno; sviluppo di una collaborazione con Expo 2015 al fine di tutelare i diritti di proprietà intellettuale di tutti i partecipanti all'Esposizione. Per migliorare l’azione del CMA verranno posti in essere tavoli di lavoro per favorire la cooperazione tra i diversi settori dell’Amministrazione, le Associazioni di Categoria, la Camera di commercio di Milano, le Forze dell’Ordine. Il Consiglio Milanese Anticontraffazione si avvarrà, inoltre, di tre commissioni permanenti che avranno la funzione di trasmettere le informazioni ed elaborare progetti. Milano ha ospitato il 19 novembre gli Stati Generali della lotta alla contraffazione. MOVIDA MILANESE: NUOVI ORARI PER TICINESE, COLONNE DI SAN LORENZO L’Amministrazione Comunale ha definito i nuovi orari per la somministrazione di cibi e bevande nell'area compresa tra le Colonne di San Lorenzo, il Parco delle Basiliche, corso di Porta Ticinese e vie limitrofe. La scelta è stata frutto di una preventiva condivisione tra l’Assessore al Commercio Franco D'Alfonso, Epam, i rappresentanti del Consiglio di Zona, le Associazioni dei residenti, la Polizia locale.


In base ai nuovi orari, inizialmente in vigore in via sperimentale fino al 31 ottobre, gli esercizi con plateatico hanno potuto somministrare cibi e bevande all'esterno fino le ore 2, mentre all'interno dei locali la somministrazione poteva avvenire fino alle ore 3. Dal 1° giugno, e sempre fino al 31 ottobre, nelle zone dell'Arco della Pace (Sempione) e Parco delle Basiliche (San Lorenzo-Ticinese) è entrato in vigore il provvedimento che ha stabilito il divieto di vendita, dalle ore 21 fino all'orario di chiusura, di bevande in contenitori di vetro; le bibite potevano essere spillate o versate solamente in contenitori di carta o plastica prima dell'asporto. Il divieto scatta. Il 29 ottobre il Comune ha infine prorogato di 60 giorni le ordinanze relative agli orari delle zone più frequentate della movida milanese, in scadenza il 31 ottobre. La decisione è stata comunicata durante la riunione del DUC Ticinese, alla presenza dell’assessore alla Sicurezza del Comune di Milano Marco Granelli e del presidente del Consiglio di Zona 1 Fabio Arrigoni. Il Vicepresidente Vicario di Epam, Alfredo Zini, ha peraltro sottolineato che sarebbe stato meglio avere “una maggiore omogeneità non solo negli orari – Confcommercio propone chiusura alle 2 di notte da domenica a giovedì e alle 3 il venerdì e sabato – ma anche nelle modalità di gestione della vendita e somministrazione rimuovendo i vincoli per quei locali che non hanno il plateatico e per i quali, all’una, scatta la chiusura delle porte e il divieto di vendita e somministrazione per l’asporto”. “L’eccessiva frammentazione di regole produce danni non solo per i locali, ma anche incertezze per i residenti” ha affermato Zini. Questi, in sintesi, gli orari e le regole prorogate con l’ordinanza del 29 ottobre:  Ticinese: chiusura dei plateatici alle due di notte, chiusura dei locali alle tre. Per chi non ha il plateatico, chiusura delle porte del locale all’una di notte e, da quell’ora, divieto di vendere o somministrare per asporto.  Arco della Pace: chiusura dei plateatici all’una di notte, chiusura dei locali alle due. Per chi non ha il plateatico, chiusura delle porte del locale all’una di notte e, da quell’ora, divieto di vendere o somministrare per asporto.


Navigli: nel periodo di apertura delle scuole: il venerdì e sabato locali aperti fino alle tre di notte, dalla domenica al giovedì chiusura alle due. Nel periodo di chiusura delle scuole: locali aperti tutta la settimana fino alle tre. Tutto l’anno: chiusura del plateatico fino alle due di notte. BANDO LUMINARIE Il 12 novembre il Comune ha pubblicato il Bando per le luci e gli addobbi di Natale nelle vie e piazze di Milano. La cifra messa a disposizione dal Comune Per le luminarie è di 109 mila euro; potranno accedere alle risorse le Associazione di Via, le reti d’impresa, le Associazioni di Categoria dei 13 Distretti Urbani del Commercio (DUC). Nel caso di presentazione di più domande, da parte di più Associazioni, per ogni DUC il contributo viene concesso solamente ad una Associazione, in base alla graduatoria che terrà conto della qualità del progetto presentato e dell'estensione della copertura della zona di distretto. Il contributo massimo è di 7.000 euro per ogni DUC.


SCENARIO REGIONALE

SCENARIO REGIONALE


ASSETTO ISTITUZIONALE SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO REGIONALE. VERSO NUOVE ELEZIONI La IX Legislatura regionale si avvia al termine anticipato. Al termine della seduta del 26 ottobre 2012, 76 Consiglieri su 80 hanno infatti depositato le rispettive dimissioni all’Ufficio Protocollo, determinando lo scioglimento dell’Assemblea. In base a quanto previsto dall’articolo 30 dello Statuto regionale Presidente e Giunta resteranno in carica e continueranno a lavorare per l'ordinaria amministrazione e per gli adempimenti indifferibili e urgenti sino alla prima seduta del nuovo Consiglio regionale eletto. Il Ministro dell’Interno ha chiesto al Prefetto di Milano di convocare i comizi elettorali, fissando per domenica 10 e lunedì 11 febbraio le date per lo svolgimento delle nuove elezioni in Regione Lombardia. Analoga richiesta è stata fatta per le Regioni Lazio e Molise. NUOVA GIUNTA Il 22 ottobre il Presidente Formigoni ha provveduto a nominare i nuovi membri della Giunta Regionale composta da 11 assessori, un Sottosegretario all'Attuazione del Programma e un Delegato alla Trasparenza. Rispetto alla Giunta uscente, la composizione vede cinque Assessori e tre Sottosegretari in meno. Tre sono gli Assessori confermati: Andrea Gibelli con delega all’Industria e alle Attività Produttive, che ricopre nuovamente la carica di Vice Presidente, Valentina Aprea con delega all’Occupazione e alle Politiche del Lavoro e all’Istruzione e Romano Colozzi con delega al Bilancio, Rapporti Istituzionali, Montagna, Semplificazione e Digitalizzazione. Confermata anche l’unificazione delle deleghe dei nostri tre comparti, Commercio, Turismo e Servizi, assegnate a Giovanni Bozzetti, già Assessore alla Moda, Turismo, Eventi, Fiera, Avvocatura e Marketing Urbano al Turismo del Comune di Milano dal 2001 al 2006.


La nuova Giunta è così composta: Roberto Formigoni Presidente Andrea Gibelli Industria, Artigianato, Cooperazione ed Edilizia Vice Presidente Valentina Aprea Occupazione e Politiche del Lavoro, Istruzione, Formazione, Cultura Giovanni Bozzetti Commercio, Turismo e Servizi Romano Colozzi Bilancio, Rapporti Istituzionali, Montagna, Semplificazione e Digitalizzazione Giuseppe Elias Agricoltura Andrea Gilardoni Infrastrutture e Mobilità Nazzareno Giovanelli Territorio e Urbanistica, Protezione civile, Polizia Locale e Sicurezza, Casa Filippo Grassia Giovani e Sport Mario Melazzini Sanità Carolina Pellegrini Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà Sociale Leonardo Salvemini Ambiente, Energia, Reti, Sistemi Verdi e Paesaggio Paolo Alli Sottosegretario all'Attuazione del Programma ed Expo Giuseppe Grechi Delegato alla Trasparenza RIFORMA DELLA LEGGE ELETTORALE Nella seduta del Consiglio Regionale del 26 ottobre, con 75 voti favorevoli su 76 presenti, è stata approvata la proposta di legge n. 84 “Norme per l’elezione del Presidente e del Consiglio Regionale”. La nuova legge, pubblicata il 31 ottobre, prevede:  abolizione della lista regionale collegata al candidato Presidente (c.d. “listino bloccato”), con riparto dei 16 seggi (premio di maggioranza) sulle circoscrizioni provinciali in proporzione alla popolazione;  numero massimo di 80 consiglieri, eletti in 12 circoscrizioni provinciali che corrispondono alle Province esistenti alla data del 1° gennaio 2012;  limite di due mandati consecutivi per il Presidente della Regione.


RIORDINO DELLE PROVINCE Nella riunione del 30 ottobre il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge riguardante il riordino delle province. Dal 1° gennaio 2013 le Giunte delle province italiane saranno soppresse e il Presidente potrà delegare l’esercizio di funzioni a non più di 3 Consiglieri provinciali. Il numero delle province delle Regioni a statuto ordinario si ridurrà da 86 a 51 (ivi comprese le città metropolitane). Dal 1° gennaio 2014 diventeranno operative le città metropolitane, che sostituiscono le province nei maggiori poli urbani del Paese. Per quanto riguarda la Lombardia, sono stati previsti tre accorpamenti: 1. Lodi, Cremona e Mantova 2. Varese, Como e Lecco 3. Monza e Brianza e Milano Città Metropolitana Rimangono invariate le province di Sondrio, Bergamo, Brescia e Pavia.

NORMATIVA SUL COMMERCIO LIBERALIZZAZIONE ORARI DEI NEGOZI Il provvedimento “Salva Italia” ha inciso sensibilmente sulla materia del Commercio: da un lato, liberalizzando gli orari e le aperture domenicali e festive degli esercizi commerciali e di somministrazione e, dall’altro, abolendo tutti i limiti, compreso l’obbligo di chiusura infrasettimanale. La nuova normativa nazionale ha dunque travolto ogni possibilità di programmazione delle aperture. Confcommercio Lombardia ha sostenuto con forza le disposizioni contenute nella legge lombarda che hanno garantito dal 2008 un ampio calendario di aperture. Nella riunione dell’Osservatorio regionale del Commercio del 12 gennaio Confcommercio Lombardia ha voluto rimarcare questa posizione, incontrando l’appoggio di tutte le rappresentanze (ANCI, Consiglio delle Autonomie Locali, Associazioni di categoria, Sindacati dei


lavoratori, rappresentanti dei consumatori), ad eccezione di Federdistribuzione. A seguito di una mozione approvata dal Consiglio Regionale, il 26 febbraio Regione Lombardia ha depositato il ricorso alla Corte Costituzionale affinché sia dichiarata l’incostituzionalità del decreto “Salva Italia” relativamente alla liberalizzazione degli orari e delle aperture. Al momento sono otto le Regioni che hanno intrapreso procedure analoghe (Veneto, Toscana, Sardegna, Sicilia, Piemonte, Lazio, Lombardia, Friuli Venezia Giulia). VENDITE PROMOZIONALI Accogliendo le richieste avanzate da Confcommercio Lombardia e Federmoda, il 6 giugno la Regione Lombardia ha approvato la legge “Sospensione del divieto di effettuare vendite promozionali nei periodi antecedenti i saldi”. Il provvedimento stabilisce che, per un periodo sperimentale di un anno, saranno consentite le vendite promozionali nei trenta giorni antecedenti i periodi dei saldi e, in ogni caso, nel periodo dal 25 novembre al 31 dicembre. Un sondaggio realizzato da Federazione Moda Italia su un campione di circa 400 aziende del settore moda ha evidenziato che  il 60,3 % degli operatori ha praticato promozioni prima dei saldi estivi;  il 46,6 % degli operatori è favorevole a praticarle anche prima dei saldi invernali. In particolare, hanno effettuato vendite promozionali “estive”: a Milano il 77 %, a Monza il 66 %, a Lodi il 90 %. Sono favorevoli ad effettuarle anche a dicembre: a Milano il 58 %, a Lodi il 54 %, a Monza poco più del 20%. RECEPIMENTO DISPOSIZIONI STATALI IN MATERIA DI COMMERCIO Con la DGR n. 4345 del 26 ottobre 2012, la Regione Lombardia ha adeguato il proprio quadro normativo alle disposizioni nazionali previste dal Decreto Legge n. 201/2011 cosiddetto “Salva Italia”. Il provvedimento regionale è intervenuto, in particolare, sui procedimenti autorizzatori delle Medie e delle Grandi strutture di vendita e, in misura marginale, sul commercio su aree pubbliche e il commercio all’ingrosso. La formulazione definitiva della DGR n. 4345, rispetto alla bozza originale, vede accolte le richieste di modifica di Confcommercio Lombardia.


In particolare, è stato chiesto e ottenuto lo stralcio di diversi passaggi critici sulle grandi strutture di vendita ove, ad esempio:  si eliminava il procedimento autorizzatorio per insediamenti o trasferimenti di più esercizi all’interno - o in prossimità - di una struttura di vendita unitaria;  si consentiva senza alcun limite la variazione da un settore merceologico all’altro;  si eliminava l’obbligo di conseguire un punteggio minimo - nella valutazione delle autorizzazioni - in ciascuna delle tre componenti: commerciale, urbanistica ambientale. La Delibera 4345/2012 è stata inoltrata alla Corte dei Conti per il controllo preventivo di legittimità, così come previsto dal Decreto Legge 174/12 in materia di finanza e funzionamento degli enti territoriali.

INTERVENTI A SOSTEGNO DEL TERZIARIO FONDO UNICO PER L’INNOVAZIONE DEL TERZIARIO Raccogliendo le istanze avanzate da Confcommercio Lombardia e in tema di innovazione e competitività delle imprese del Terziario, il 19 marzo Regione Lombardia ha pubblicato il bando FINTER - Fondo Unico per l’Innovazione del Terziario che ha messo a disposizione delle imprese dei settori del commercio, del turismo e dei servizi 6 milioni di euro: 2 milioni per ciascuno dei tre settori. Grazie ai contributi regionali, le imprese lombarde del Terziario hanno potuto realizzare interventi diretti a realizzare processi di innovazione per investimenti in tecnologia, progetti di informatizzazione gestionale, sostenibilità ambientale, rinnovo delle infrastrutture. A fronte di un investimento minimo di 15 mila euro, per i settori commercio e servizi, e di 50 mila euro, per il settore turismo, le aziende hanno potuto beneficiare di contributi pari al 50% delle spese ammissibili fino ad un massimo di 100 mila euro. Sono rientrate fra le spese ammissibili l’ammodernamento del punto vendita per le aziende del commercio (nuove modalità di pagamento, apparecchi e strumentazioni a risparmio energetico); l’offerta di nuovi prodotti e servizi per le imprese turistiche (investimenti per tecnologie informatiche, ad es.) e la realizzazione di servizi integrati che permettono di accrescere


l’attrattività del territorio per le imprese di servizi. Il bando è stato aperto dal 6 aprile al 29 giugno 2012. LE RETI D’IMPRESA Il programma Ergon, dedicato alla promozione delle reti d’impresa, ha rappresentato un importate progetto di sviluppo della competitività delle imprese, realizzato nel 2011 dalla Regione Lombardia e fortemente condiviso dal sistema Confcommercio regionale. Il programma si è sviluppato attraverso due azioni:  Bando per la creazione delle reti d'impresa (Azione 1): rivolto alle imprese dell'artigianato, dell'industria, della cooperazione e dei servizi, è stato pubblicato il 4 ottobre 2011. Grazie ad una dotazione finanziaria di 18.500.000 euro, su un totale di 358 progetti presentati, ne sono stati finanziati 82 ed altri 122 sono stati dichiarati ammissibili ma non finanziati.  Bando per l’Animazione e Promozione delle reti (Azione 2): rivolto alle associazioni di categoria di tutti i settori è stato pubblicato il 6 ottobre 2011. Con una dotazione di 2.000.000 euro, sono stati finanziati 16 dei 18 progetti presentati. Su entrambe le azioni il sistema Confcommercio ha conseguito due importanti risultati: in riferimento all’azione 1, Regione Lombardia ha accettato la proposte di Confcommercio Lombardia di rendere l’Azione 1 del Bando Ergon accessibile alle imprese dei settori dei trasporti e del commercio all’ingrosso e di prevedere un bando specificamente dedicato alla creazione di reti fra imprese del Terziario. Confcommercio Lombardia ha inoltre partecipato al bando dell’azione 2 e ha visto approvato il proprio progetto “Better Together – Meglio Insieme” per la promozione delle reti nelle Ascom delle province lombarde. BANDO PER LA COSTITUZIONE DELLE RETI NEL TERZIARIO Rispettando gli impegni presi con Confcommercio Lombardia, la Regione il 19 marzo ha pubblicato il Bando Costituzione reti d'impresa nei settori commercio turismo e servizi che ha messo a disposizione 5 milioni di euro a sostegno di progetti di aggregazione che vedono come protagoniste esclusivamente le aziende del commercio, del turismo e dei servizi.


Il bando ha permesso ad aggregazioni costituite da almeno 3 imprese di realizzare progetti che vanno dall’animazione del territorio, alla razionalizzazione degli acquisti, allo sviluppo della logistica, all’ampliamento dei mercati, all’innovazione tecnologica, alla creazione di marchi. Tutte iniziative che hanno consentito alle aziende in rete di ridurre i costi e di raggiungere livelli di competitività inaccessibili alle imprese che operano singolarmente. I progetti di aggregazione hanno potuto beneficiare di un contributo pari al 50% delle spese ammissibili fino ad un massimo di 100 mila euro. Il bando è stato aperto dal 15 maggio al 30 luglio. Alla scadenza dei termini risultavano presentati 103 progetti. INSIEME PER LE RETI Regione Lombardia ha approvato il progetto presentato da Confcommercio Lombardia in partenariato con l’Università Statale di Milano dal titolo “Better Together – Meglio Insieme”. Sono 16 i progetti - di tutti i sistemi associativi – approvati. Il progetto ha ottenuto un cofinanziamento al 50% da parte della Regione per:  la realizzazione presso le dodici Ascom lombarde di incontri tecnici, workshop, approfondimenti sul contratto di rete;  il supporto nel percorso di accompagnamento alla creazione di reti d’impresa;  l’illustrazione e l’approfondimento delle misure agevolative per le aggregazioni di impresa (Bando Ergon e Bando Reti Terziario). L’iniziativa ha comportato l’organizzazione di incontri tecnici, la realizzazione di materiale divulgativo, come la guida “Come Fare Rete”, e la creazione di una sezione dedicata al programma Ergon sul sito di Confcommercio Lombardia . Il primo workshop si è tenuto il 3 aprile presso la sede di Unione Confcommercio Milano ed ha visto la partecipazione, fra gli altri, del prof. Luca Zanderighi, docente al Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali e Statistiche dell'Università di Milano e responsabile scientifico del progetto, e del dr. Gian Luca Brambilla, vicepresidente di Unione Commercianti di Monza e Circondario e AD di eAgisco, azienda capofila del progetto di rete “Scan and Forget”. Il ciclo di incontri è proseguito nei tre mesi successivi, realizzando il workshop conclusivo il 18 giugno a Mantova.


Attualmente Confcommercio Lombardia sta proseguendo l’opera di accompagnamento, formazione e “matching” al servizio delle imprese che hanno intrapreso il percorso di aggregazione. LABORATORIO REGIONALE PER LE RETI D'IMPRESA Confcommercio Lombardia ha sottoscritto con le rappresentanze regionali lombarde di Confartigianato, Confapi Lombarda, Confindustria, Cna e Unioncamere il Protocollo proposto da Intesa San Paolo per costituire un Laboratorio regionale per le reti d'impresa. L’obiettivo è quello di intercettare i bisogni delle reti formali, o delle costituende reti che coinvolgono le imprese lombarde, per garantire un supporto adeguato agli imprenditori, anche attraverso nuovi servizi finanziari. Il primo incontro del Laboratorio si è tenuto il 25 luglio a Como. Il gruppo bancario si è impegnato a definire in tempi rapidi un prodotto finanziario - creditizio per agevolare le reti d'impresa. Intesa San Paolo, raccogliendo le indicazioni di Confcommercio Lombardia ha predisposto la nuova linea Nova + di Mediocredito Italiano nell'ottica di sostenere i progetti risultati vincitori del Bando Ergon, sia quelli che avranno accesso ai fondi agevolati che quelli che non hanno trovato capienza nei fondi del Bando stesso. DISTRETTI DEL COMMERCIO Il 29 ottobre sono stati pubblicati i criteri attuativi del Quinto Bando dei Distretti del Commercio. Sono state stanziate risorse per un milione di euro, destinate a finanziare, attraverso i soggetti capofila, esclusivamente i distretti già esistenti che rispettano alcuni parametri di eccellenza quali, ad esempio, la certificazione, l’utilizzo delle risorse nei bandi precedenti, la capacità di interlocuzione con la Regione. Potranno partecipare al bando i Comuni capofila dei distretti, in nome e per conto di tutti i soggetti partner firmatari dell’Accordo di Distretto, per richiedere contributi fino a 75.000 euro diretti a realizzare iniziative in una delle seguenti macro aree di intervento:  qualificazione e sviluppo del Distretto: fusioni e/o aggregazioni fra distretti riconosciuti; creazione di modelli di governance evoluti; manager di distretto;


attrattività ed animazione del territorio: itinerari dell’attrattività dei territori in funzione del terziario CTS;  sostegno alle imprese: iniziative per promozioni e saldi, valorizzazione delle eccellenze, innovazione di filiera; franchising, formazione imprese. I criteri di valutazione delle domande verranno definiti nella Delibera di approvazione del Bando in funzione della qualità degli interventi previsti, del livello di sviluppo del distretto (certificazione europea) nonché dello stato di avanzamento lavori/rendicontazione degli investimenti finanziati con i precedenti bandi. Il Bando verrà pubblicato con Decreto della DG Commercio, Turismo e Servizi nei prossimi mesi – presumibilmente tra dicembre e gennaio – con apertura dei termini per la presentazione delle domande intorno a marzo 2013. NUOVE GARANZIE PER L’ACCESSO AL CREDITO Grazie all’accordo con Federfidi Lombardia, Asconfidi Lombardia avrà a disposizione 40 milioni di euro di controgaranzia Federfidi, pari a 50 milioni di Euro di garanzie emesse. A ciascuna impresa potrà essere concessa una garanzia fino a 625 mila Euro. Le imprese potranno beneficiare della controgaranzia per finanziamenti della durata minima di 36 mesi. Per finanziamenti di importo inferiore ai 15 mila euro la durata minima del finanziamento sarà di 18 mesi. I nuovi finanziamenti serviranno ad effettuare investimenti (sviluppo tecnologico, innovazione, trasferimento tecnologico, occupazione e start up) o a finanziare la necessità di liquidità aziendale. Tali risorse rappresentano una parte significativa della dotazione complessiva prevista dal contratto stipulato in luglio tra Federfidi Lombarda e FEI - Fondo europeo per gli investimenti per favorire l’accesso al credito delle MPMI, intervenendo sul fronte delle garanzie.


ALTRI INTERVENTI A SOSTEGNO DELLE IMPRESE Attraverso la partecipazione ai lavori del Patto per lo Sviluppo e il costante confronto con tutti gli Assessorati regionali, Confcommercio Lombardia ha ottenuto l’adozione di importanti misure a sostengo delle imprese in materia di internazionalizzazione, occupazione e innovazione. SOSTEGNO ALL’INTERNAZIONALIZZAZIONE Il 18 gennaio è stato pubblicato il nuovo Bando del Fondo di Rotazione per l'Internazionalizzazione (FRI) che ha stanziato 4.200.000 euro per sostenere le micro, piccole e medie imprese lombarde che avviano programmi di sviluppo all'estero allo scopo di realizzare nuovi stabilimenti produttivi o strutture operative finalizzate alla produzione di beni o all'erogazione di servizi. In particolare hanno potuto accedere alle risorse imprese di produzione di software, consulenza informatica, servizi informatici, consulenza gestionale, studi di architettura e d'ingegneria, sviluppo pubblicità e ricerche di mercato, magazzini e movimentazione merci. L’intervento finanziario concedibile è stato pari al 40% delle spese ammissibili, fino ad un massimo di 200.000 euro e si compone di quota a rimborso (60%) ad un tasso fisso agevolato dello 0,25% fisso su base semestrale ed una quota a fondo perduto (40%). La presentazione delle domande è avvenuta a partire dal 15 febbraio 2012. Il 7 febbraio, nell’ambito dell’Accordo di Programma fra Regione Lombardia e sistema camerale, è stato pubblicato il Bando voucher per l’internazionalizzazione e la promozione all’estero delle micro e piccole e medie imprese lombarde che ha destinato risorse complessive per complessivi 5.440.000 euro. L’intervento ha permesso di assegnare voucher del valore compreso fra i 1.500 e i 3.500 euro attraverso tre misure: MISURA A “Servizi di consulenza e supporto all’internazionalizzazione”, sostenuta con 700.000 euro dalla Regione Lombardia. MISURA B “Partecipazione a missioni economiche all’estero in forma coordinata”, sostenuta dal sistema camerale con 1.772.000 euro (di cui 60.000 euro dalla Camera di Lodi, 710.000 euro dalla Camera di Milano e 160.000 dalla Camera di Monza e Brianza).


MISURA C1 “Partecipazione a fiere internazionali all’estero, in forma aggregata”, sostenuta dal sistema camerale con 2.056.000 euro (di cui 50.000 euro dalla Camera di Lodi, 860.000 euro dalla Camera di Milano e 260.000 euro della Camera di Monza e Brianza). MISURA C2 “Partecipazione a fiere internazionali all’estero, in forma singola”, sostenuta dal sistema camerale con 912.000 euro (di cui 40.000 euro dalla Camera di Lodi e 80.000 euro della Camera di Monza e Brianza). Le domande per la Misura A potevano essere presentate dal 1° marzo; le domande per le Misure B e C potevano essere presentate, fino a esaurimento risorse, a partire dal 1° marzo, 23 maggio e 6 settembre. MISURE PER LA CRESCITA, LO SVILUPPO E L’OCCUPAZIONE Anticipate agli Stati Generali del Patto per lo Sviluppo del gennaio 2012, la Regione Lombardia ha approvato il 4 aprile le “Misure per la crescita, lo sviluppo e l’occupazione”, contenute nella legge 18 aprile 2012, n. 7. Fra le principali misure contenute nel pacchetto di interventi si ricordano quelle in materia di welfare, sostegno all’occupazione, formazione, informatizzazione e diffusione della banda larga. Confcommercio Lombardia ha svolto un’importante attività di confronto con la Regione su questo Progetto di Legge che modifica aspetti significativi del tessuto normativo regionale come, ad esempio: la disciplina del commercio, il credito, il sostegno al lavoro e alla formazione, la semplificazione e la digitalizzazione, la mobilità, il territorio, l’energia. In particolare, è stato ottenuto l’inserimento di un articolo ad hoc sul monitoraggio delle risorse stanziate per la sostenibilità delle grandi strutture di vendita. La norma puntualizza e rafforza il ruolo di controllo sulle misure e contribuzioni a carico dei promotori delle Grandi Superfici di Vendita affinché le ricadute siano positive sul sistema del commercio locale. DOTE LAVORO A SOSTEGNO DELL’OCCUPAZIONE Regione Lombardia, accogliendo le richieste di intervento anche di Confcommercio Lombardia, ha varato una serie di misure volte a favorire l’inserimento nel mercato del lavoro con particolare attenzione ai giovani e ai lavoratori in cassa integrazione.


Il 28 marzo la Regione ha pubblicato un Avviso per una dote lavoro dedicata ai tirocini, a beneficio di giovani (18 -29 anni) e di non occupati da almeno 6 mesi. I giovani ammessi hanno potuto usufruire di servizi di politica attiva quali bilancio delle competenze, definizione del percorso di inserimento, scouting aziendale, tutoraggio e orientamento. Per l’intervento sono stati stanziati 6 milioni di euro, che hanno consentito non solo di offrire ai giovani servizi personalizzati ma anche di incentivare le aziende ad assumere i giovani tirocinanti grazie all’erogazione di bonus. La Dote, infatti, aveva valore individuale di 1.000 euro e permetteva di concedere bonus alle aziende che assumevano i giovani al termine del tirocinio, di 2.500 euro per assunzioni a tempo determinato e di 5.000 euro per assunzioni a tempo indeterminato. Il 5 aprile, a sostegno dei lavoratori in Cassa Integrazione, la Regione Lombardia ha pubblicato l’Avviso per la Dote Riqualificazione (valore massimo 3.000 euro, dedicata ai servizi di Coaching e di Formazione) e la Dote Ricollocazione (valore massimo 3.099 euro, per servizi di reinserimento, quali il colloquio specialistico, il raccordo con Borsa Lavoro e un eventuale percorso di inserimento lavorativo o di autoimprenditorialità). Per l’Avviso sono stati stanziati ben 80.000.000 euro tratti da finanziamenti europei e altri 884.000 euro messi a disposizione dalla stessa Regione per le premialità riconosciute alle aziende che hanno assunto beneficiari della dote ricollocazione. I servizi per la dote Riqualificazione saranno erogabili fino al 31 dicembre 2012, mentre quelli relativi alla dote Ricollocazione saranno fino al 31 dicembre 2013. MISURE A SOSTEGNO DELL’INNOVAZIONE Confcommercio Lombardia ha evidenziato la necessità di colmare il gap culturale e tecnologico delle micro e piccole e medie imprese nell’approcciare e realizzare interventi in materia di comunicazione digitale. In risposta a tale esigenza, Regione Lombardia è intervenuta con vari provvedimenti di sostegno, inseriti all’interno dell’Agenda Digitale Regionale. Il 10 agosto è stato pubblicato il Bando “Voucher per servizi per la ricerca e l’innovazione e contributi per favorire i processi di brevettazione”, promosso all’interno dell’Accordo di Programma fra Regione Lombardia e Sistema camerale. L’iniziativa ha permesso alle imprese di tutti i settori di beneficiare di voucher del valore compreso fra i 2.000 e i 15.000 euro per


l’acquisto di servizi di assistenza in materia di ricerca e innovazione nei seguenti ambiti:  Voucher A: rilevazione della domanda di innovazione;  Voucher B: sicurezza informatica;  Voucher C: supporto alla partecipazione a bandi del VII^ Programma Quadro di Ricerca & Sviluppo e del Programma per la Competitività e l’Innovazione dell’Unione Europea;  Voucher D: inserimento capitale umano qualificato in azienda. Inoltre, a sostegno dei processi di brevettazione, sono stati previsti contributi di 6.000 euro. La dotazione complessiva del bando è stata pari a 6.070.000 euro, dei quali 1.800.000 euro a carico della Regione Lombardia, 1.250.000 euro a carico della Camera di Milano, 250.000 euro a carico della Camera di Monza e Brianza e 50.000 euro a carico della Camera di Lodi. Il 2 ottobre la Regione ha pubblicato l’avviso denominato “Lombardia Net Generation” che ha reso disponibili 1.200.000 euro per favorire la nascita di imprese gestite da giovani dai 18 ai 35 anni. L’avviso ha permesso di assegnare 100 voucher di un valore massimo di 12.000 euro per l’acquisto di servizi utili allo sviluppo di nuove idee imprenditoriali quali consulenze per la elaborazione di piani di comunicazione, economico finanziari nonché per la ricerca di sponsorizzazioni. I servizi potranno essere acquistati attraverso un Catalogo Fornitori, appositamente creato sulla base delle domande presentate dalle aziende interessate. Le idee imprenditoriali sono state presentate dal 1° all’11 ottobre, data di esaurimento dei voucher. Il 24 ottobre la Regione ha pubblicato il bando “Comunicazione digitale per il business” promosso in collaborazione con il Sistema Camerale nell’ambito dell’Asse 3 dell’Accordo di Programma. L’iniziativa, finanziata con risorse della Convenzione Artigianato, consente anche alle micro, piccole e medie imprese del commercio, turismo e servizi di presentare progetti innovativi di digital media e marketing al fine di incrementare il business e la competitività d’impresa.


Il provvedimento destina complessivamente 1.700.000 euro a due tipologie di intervento:  Misura A: realizzazione di progetti e-commerce, web marketing, progettazione e sviluppo di applicazioni per cellulari, tablet ecc.;  Misura B: favorire l’inserimento professionale dei giovani e la stabilizzazione professionale di lavoratori già presenti in azienda impiegati nell’ambito di progetti di comunicazione digitale. Il bando si è aperto il 27 novembre e le imprese potranno presentare domanda di partecipazione fino al 24 gennaio prossimo. NUOVE MISURE A SOSTEGNO DEL SISTEMA ECONOMICO E DELL’OCCUPAZIONE Nella riunione del 25 ottobre del Patto per lo Sviluppo il presidente Formigoni ha presentato le misure varate dalla nuova Giunta a sostegno del sistema economico lombardo. Gli interventi sono contenuti in due pacchetti di delibere: il primo riguarda le politiche del lavoro e prevede uno stanziamento di circa 40 milioni di euro per l’attivazione delle “doti” mentre altri interventi per 60 milioni di euro, precedentemente approvati, sono stati rimodulati. Il secondo pacchetto è diretto al mondo delle imprese e stanzia nuove risorse per 60 milioni di euro. Grazie all’intervento di Confcommercio Lombardia, misure significative sono state adottate a supporto dei nostri comparti. In particolare si evidenziano:  l’approvazione del Quinto Bando Distretti del Commercio dal titolo “Distretti del commercio verso Expo 2015” per un ammontare di 1 milione di euro. Il Bando sarà pubblicato tra dicembre e gennaio, con presentazione dei progetti nel marzo 2013;  l’approvazione del “Programma di promozione per lo sviluppo delle destinazioni turistiche lombarde per il 2013”, presentato il 29 ottobre scorso a Palazzo Pirelli;  lo stanziamento di 40 milioni di euro destinati alle politiche per il lavoro attraverso la Dote tirocini, la Dote disoccupati, la Dote mobilità transnazionale, la Dote Comune (in collaborazione con l’ANCI) Formazione continua, l’iniziativa Ponte generazionale e le “Linee guida” per promuovere la contrattazione di secondo livello;  l’assegnazione di un contributo di 1 milione di euro a favore di Asconfidi Lombardia, il consorzio fidi di secondo livello del sistema Confcommercio, e Italia Comfidi, appartenente al sistema Confesercenti;


 

la ridefinizione del progetto Confiducia con un prestito di 20 milioni di euro a favore dei Confidi fino al 2020; l’approvazione della costituzione del “Fondo per le vittime dell’usura” con la dotazione di 2 milioni di euro.

SBALombardiaLab 2012 Confcommercio Lombardia ha partecipato al progetto di Unioncamere Lombardia e di Regione Lombardia SBALombardiaLab, per sostenere proposte ed interventi a favore delle micro, piccole e medie imprese sulle tematiche individuate dallo Small Business Act. Dopo l‘evento di lancio, tenutosi a Milano il 18 gennaio, l’iniziativa si è sviluppata in un serie di focus group, incontri itineranti organizzati nelle sedi delle Camere di Commercio lombarde alla presenza di esperti e operatori economici. L’iniziativa ha permesso di approfondire le tematiche di maggior impatto per le micro e piccole imprese nei seguenti focus group: secondo il seguente calendario: 7 febbraio – Mantova: Credito, con la partecipazione del Presidente di Asconfidi Lombardia, Carlo Alberto Panigo; 22 febbraio - Milano: Internazionalizzazione, realizzato in collaborazione con AICE; 6 marzo – Monza: Innovazione di prodotto; 21 marzo- Lecco: Innovazione di processo; 4 aprile – Varese: Nuova Imprenditoria; 18 aprile – Como: Piccoli Imprenditori d’Europa. All’evento di chiusura, svoltosi il 9 maggio a Palazzo Pirelli, ha partecipato il Vice Presidente di Confcommercio Lombardia, Paolo Malvestiti che ha espresso pieno apprezzamento verso l’iniziativa ed l’importanza di rafforzare tutte le politiche economiche in un'ottica accessibile e sostenibile per le piccole e medie imprese. L’iniziativa è stata accolta con grande interesse dagli imprenditori del terziario che hanno assicurato un’ampia partecipazione a tutti gli appuntamenti. PIANO REGIONALE SULLA QUALITÀ DELL’ARIA Confcommercio Lombardia, in collaborazione con FAI (Autotrasportatori), Assopetroli e Assomobilità, ha partecipato alle consultazioni avviate da Regione Lombardia sul nuovo Piano di


Interventi sulla qualità dell’aria (PRIA), che avrà ripercussioni importanti sull’attività delle imprese lombarde. Confcommercio Lombardia ha richiamato l’attenzione su 3 modalità di intervento:  ricercare il più possibile soluzioni condivise, omogenee e armonizzate per l’intero bacino padano;  affrontare anche i temi del consumo e dell’inquinamento di suolo;  incentivare le imprese “green” che investono nell’ambiente e nei processi eco-compatibili. Confcommercio Lombardia ha richiesto che le nuove politiche sull’aria prevedano incentivi per la mobilità urbana delle merci; contributi per l’ammodernamento e la conversione del parco veicoli esistente; lo studio di soluzioni alternative ai blocchi e ai divieti (lavaggio delle strade, manutenzione del manto stradale, uso di asfalti drenanti e materiali da costruzione assorbenti). Grazie all’intervento di Confcommercio Lombardia è stata accantonata la proposta di estendere a tutti i veicoli Euro 3 diesel i blocchi della circolazione previsti per i mesi invernali. Tale decisione avrebbe colpito oltre 800.000 veicoli nella nostra Regione, in larga parte ad uso commerciale. TASK FORCE ‘ZERO BUROCRAZIA’ Il 14 marzo Confcommercio Lombardia ha partecipato alla riunione della Segreteria Tecnica della Task Force Zero Burocrazia. Nel corso dei lavori, Confcommercio Lombardia ha richiesto che la semplificazione e la digitalizzazione favoriscano sempre più la standardizzazione e l’unificazione delle procedure, anche attraverso l’implementazione di sistemi di trasmissione telematica della modulistica. Confcommercio Lombardia ha inoltre auspicato che la semplificazione non si traduca in meri automatismi nel rilascio delle concessioni, al fine di mantenere elevata la qualità dei servizi. Alle Associazioni categoria è stato chiesto di lavorare insieme a Regione Lombardia per garantire il necessario feedback sulla portata effettiva delle disposizioni oggetto di semplificazione e di formulare proposte, da condividere in un tavolo di confronto, al fine di tradurle in soluzioni operative aderenti alle richieste delle imprese.


STATI GENERALI DEL PATTO PER LO SVILUPPO PER EXPO 2015 Confcommercio Lombardia ha partecipato agli Stati Generali del Patto per lo Sviluppo per Expo 2015 tenutosi il 4 ottobre scorso presso la Regione Lombardia. L’incontro, presieduto dal Sottosegretario per Expo Paolo Alli, ha visto l’intervento del Presidente Roberto Formigoni che ha illustrato lo stato d’avanzamento del Documento Strategico. Nell’ambito istituzionale del Tavolo Lombardia sono stati individuati quattro sottotavoli tematici: servizi sanitari e disabilità; sicurezza; servizi pubblici locali e ambiente; attività e territorio. Il Tavolo Attrattività, primo ad essere attivato, lavorerà su quattro filoni: turismo, filiera, occupazione, cultura. Nel suo intervento in qualità di Vicepresidente Vicario di Confcommercio Lombardia, Renato Borghi ha evidenziato l’impegno del sistema Confcommercio in tema di Innovazione, attraverso la partecipazione al Progetto Strategico ICT per EXPO 2015, e ha sollecitato interventi in materia di formazione per il personale destinato all’accoglienza, comunicazione, promozione turistica e sostegno all’ammodernamento delle strutture ricettive. Ha inoltre ricordato la necessità di coinvolgere i distretti del commercio, i distretti turistici e le reti di impresa nel processo di comunicazione dell’evento espositivo e ha manifestato la disponibilità degli operatori del turismo a creare pacchetti per inserire Milano fra le grandi mete del turismo internazionale. OSSERVATORIO TURISTICO “TRAVEL” Confcommercio Lombardia e Federalberghi hanno collaborato con il sistema camerale lombardo alla realizzazione del progetto "Travel", osservatorio delle dinamiche turistiche regionali che vede coinvolte le 12 Camere di Commercio lombarde, le Associazioni di categoria, la Regione Lombardia e il CeRST - Centro di Ricerca per lo Sviluppo del Territorio dell’l'Università LIUC di Castellanza. TRAVEL è un sistema di rilevazione congiunturale delle dinamiche turistiche alimentato da un’indagine campionaria trimestrale articolata in due sezioni:  l’indagine presso le Strutture Ricettive, finalizzata a rilevare il trend in atto e le loro aspettative di breve-medio periodo;  l’indagine presso i Turisti/Visitatori, orientata a monitorare le attitudini, le preferenze e il grado di soddisfazione dei fruitori dell’offerta turistica lombarda.


Entrambe le sezioni di indagine si svolgono per via telematica grazie alla collaborazione di un campione di 1.100 strutture ricettive, alberghiere ed extralberghiere, periodicamente impegnate anche ad agire come tramite nei confronti dei propri clienti per quanto riguarda la compilazione del questionario dedicato a questi ultimi. Nella riunione dell’11 ottobre in Unioncamere Lombardia, Confcommercio Lombardia ha invitato il sistema camerale a studiare forme di coordinamento con l'altro sistema di rilevazione attualmente in uso presso numerose strutture ricettive lombarde (Osservatorio delle Performance Alberghiere) ed adottato da diverse Camere di Commercio fra le quali le Camere di Milano e Bergamo. Confcommercio Lombardia ha inoltre sollecitato il maggior raccordo con le Associazioni territoriali delle Imprese. I dati del primo trimestre di rilevazione dell’Osservatorio sono stati pubblicati il 18 ottobre sul sito dell’Università LIUC.


SCENARIO NAZIONALE

SCENARIO NAZIONALE


INTERVENTI SU PROVVEDIMENTI NORMATIVI LEGGE INTERPORTI: RILANCIARE IL RUOLO CENTRALE DELLA CONSULTA DEL TRASPORTO Il 12 aprile 2012 la Camera dei Deputati ha approvato la legge quadro sugli interporti e le Piattaforme logistiche. Confcommercio ha sottolineato come il nuovo indirizzo votato dalla Camera si discosti da quanto fortemente voluto dai Governi Berlusconi circa la necessità di mettere al centro dello sviluppo il tema della logistica e dei trasporti e di avviare la costituzione di una apposita Consulta per l’elaborazione di un piano condiviso. Considerato che la logistica è un elemento indispensabile per dare competitività al sistema produttivo del Paese, Confcommercio in quell’occasione ha auspicato, dunque, che il Senato voglia rilanciare il ruolo centrale della Consulta come elemento propulsore di una politica dei trasporti che, per essere di supporto agli interessi del Paese, deve essere portata avanti secondo una logica di insieme. RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO Dopo un avvio molto difficile della trattativa, che ha fatto temere una seria penalizzazione dei settori rappresentati da Confcommercio, il Governo ha accolto alcune proposte avanzate dalla nostra Organizzazione. Sul ddl Lavoro, Confcommercio ha ribadito come fosse fondamentale che non si commettesse l'errore di ingessare insanabilmente il mercato del lavoro, cancellando o penalizzando fortemente istituti contrattuali ben regolamentati come il contratto a termine o altri istituti che hanno dato buona prova di sè attraverso un incremento occupazionale, quali il lavoro a chiamata, il part time, il contratto di inserimento e persino i buoni lavoro. Il numero degli occupati in Italia è cresciuto di tre milioni negli ultimi dieci anni e un intervento drastico su questi istituti rischiava, infatti, di incidere in maniera fortemente negativa. La principale preoccupazione era legata ad una possibile riduzione della flessibilità in entrata e all’introduzione di modifiche che potessero innescare una spirale negativa.


Il testo finale ha riconosciuto la giusta esclusione degli stagionali, così rilevante, ad esempio, per il settore del turismo, l’incremento contributivo del costo del contratto a tempo determinato e ha confermato il mantenimento dell’attuale aliquota contributiva per la disoccupazione. È stato un fatto positivo che si sia riconosciuto il valore del terziario di mercato, un settore che negli ultimi dieci anni ha creato quasi 900 mila posti di lavoro e le cui specificità vanno pertanto salvaguardate. DECRETO “SALVA ITALIA” Sul contenuto del Decreto Salva Italia (convertito nella l. n. 214 del 22 dicembre 2011,), in particolare per quanto riguarda le liberalizzazioni, la posizione di Confcommercio è stata chiara fin dall’inizio. Liberalizzazioni e semplificazioni sono utili, ma, certamente, da sole non bastano. Dispiegheranno i loro effetti in una prospettiva di medio termine e a condizione che si tratti, tra l’altro, di liberalizzazioni eque e ben fatte. Di liberalizzazioni che incidano su nodi strategici per la crescita del Paese. Sul mercato del gas, sui servizi pubblici locali, sul trasporto ferroviario, ad esempio. DECRETO “CRESCI ITALIA” Il Decreto legge sulle liberalizzazioni (“Decreto legge recante disposizioni per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività”) ha ricevuto giovedì 22 marzo 2012 l'ok definitivo della Camera, diventando legge il 24 marzo con la pubblicazione in Gazzetta. Dall'Imu per la Chiesa, ai taxi, dai conti correnti gratis per i pensionati, alle farmacie, dalle professioni, alle RC auto, sono tante le novità introdotte dal decreto liberalizzazioni. Tra le novità:  i gestori di impianti di distribuzione titolari anche dell'autorizzazione petrolifera (proprietari) possono liberamente rifornirsi da qualsiasi produttore o rivenditore per la parte eccedente il 50 per cento della fornitura complessivamente pattuita.  Edicole: potranno vendere altri prodotti e praticare sconti ma è saltata la misura che consentiva agli edicolanti di rifiutare le forniture di prodotti complementari, come Dvd o libri, forniti dagli editori e dai distributori.


Agente assicurativo: proporrà almeno tre offerte. Gli agenti assicurativi dovranno offrire ai clienti informazioni sulle offerte di almeno tre diverse compagnie assicurative non appartenenti a medesimi gruppi. Farmacie: ci sarà una farmacia ogni 3.300 abitanti (l’obiettivo dichiarato è l’apertura di 4.800 nuove farmacie). Nei concorsi per l'apertura di nuovi esercizi, inoltre, non ci saranno "quote riservate". Abrogata la pianta organica che determinava numero, sedi e zone per le aperture. Tariffe professioni: resta l'abrogazione delle tariffe, ma in caso di liquidazione da parte di un giudice (che condanna una parte a pagare le spese dell'avvocato) è prevista una fase transitoria: entro 120 giorni dovrà essere emanato un decreto ministeriale e finché questo non arriverà continuano ad applicarsi le tariffe attuali. Preventivo professionisti: marcia indietro sull'obbligo dei professionisti di fare il preventivo scritto al cliente se questo lo richiede.

DECRETO “SEMPLIFICAZIONI FISCALI” Il Governo, raccogliendo le sollecitazioni di Confcommercio, ha apportato un correttivo al Decreto legge sulle Semplificazioni Fiscali riguardante il divieto dell'uso del contante per importi pari o superiori a 1.000 euro. In sostanza, la modifica ha permesso agli stranieri extra U.E. non residenti nel territorio italiano di essere esentati dal limite introdotto dal Decreto "Salva Italia". Potranno perciò tranquillamente effettuare i loro acquisti in contanti per cifre superiori a 1.000 euro e fino a 15.000 euro. Si è trattato di una scelta di buon senso, coerente anche con le politiche di sviluppo economico e turistico del nostro Paese, che di certo non è in contraddizione con la ratio del provvedimento di contrasto al riciclaggio, al finanziamento del terrorismo ed alla criminalità organizzata e, non da ultimo, all'evasione fiscale.


LEGGE DI STABILITA’: IVA E IRPEF Dopo avere ripetutamente dichiarato che il primo obiettivo della spending review e della legge di stabilità sarebbe stato quello di evitare l'aumento di due punti percentuali delle aliquote IVA, il Governo ha deciso, nella seduta del Consiglio dei Ministri del 9 ottobre, di procedere alla riduzione di un solo punto dei programmati aumenti IVA e, contestualmente, di ridurre di un punto l'aliquota IRPEF sui primi due scaglioni di reddito. Per Confcommercio-Imprese per l'Italia, l'aumento dell'aliquota IVA agevolata dal 10 per cento all'11 per cento e dell'aliquota Iva ordinaria dal 21 per cento al 22 per cento, in un contesto ancora pienamente recessivo e segnato dall'estrema debolezza della domanda interna, genererà effetti pesantissimi a carico dei consumi e degli investimenti, delle imprese e dell'occupazione. Effetti che non saranno neppure compensati dalle riduzioni IRPEF, posto che gli aumenti IVA incideranno maggiormente proprio sugli scaglioni di reddito più bassi, a partire dai soggetti fiscalmente incapienti. L’Ufficio Studi di Confcommercio ha stimato che l'incremento delle aliquote Iva a valere dal primo luglio 2013 e la riduzione delle aliquote Irpef dal 23 al 22% per il primo scaglione e dal 27 al 26% per il secondo scaglione determinerebbero congiuntamente maggiori risorse per le famiglie pari a 1,5 miliardi di euro circa per l'anno 2013 e minori risorse per le famiglie pari a 2 miliardi di euro per il 2014. Su queste tematiche, mercoledì 17 ottobre, il Segretario del Partito Democratico Pier Luigi Bersani è intervenuto al Consiglio Generale di Confcommercio. Il 31 ottobre si è trovata l’intesa sulla Legge di Stabilità nell’incontro tra il Ministro dell'Economia Vittorio Grilli e i relatori del provvedimento, Pier Paolo Baretta del Pd e Renato Brunetta del Pdl. Il Ministro Grilli ha dato la propria disponibilità a riscrivere la manovra secondo le modalità proposte. In questa prospettiva, si tralascerebbe quindi l’abbassamento delle due aliquote Irpef più basse e si procederebbe alla sterilizzazione dell’aliquota Iva del 10% che incide sui beni di consumo di base. Salterebbe inoltre la retroattività del taglio di detrazioni e deduzioni, mentre sulla franchigia e sul tetto di ciascuna di esse “si sta ragionando”. Il Presidente Sangalli ha commentato così la revisione della legge di stabilità: “un passo avanti ma resta ancora una stangata”. Si è apprezzata quindi la decisione di non toccare l’IVA nella sua


aliquota al 10%, invece si considera ancora una misura dannosa l’aumento dell’aliquota standard dal 21% al 22% che va a colpire non il lusso, ma i prodotti e i servizi basilari delle famiglie. Inoltre, commentando le modifiche apportate alla Legge di Stabilità in seguito all’intesa raggiunta il 4 novembre scorso tra Governo e maggioranza, il presidente Carlo Sangalli ha affermato che “il Governo ha sostanzialmente preso atto del fatto che l’impostazione originaria del provvedimento, fondata sullo scambio tra meno IRPEF e più IVA, non avrebbe giovato né alla crescita, né all’equità”. In sintesi, verrà per un verso annullata la riduzione di un punto delle due prime aliquote IRPEF, mentre, quanto all’IVA, si blocca l’aumento, a partire dal luglio del 2013, dell’aliquota ridotta dal 10% all’11%, ma resta aperta la prospettiva dell’aumento dell’aliquota ordinaria dal 21% al 22%. Il 13 novembre, in Commissione Bilancio della Camera, ha ottenuto il via libera l'emendamento che istituisce dal 2013 un fondo per il calo delle tasse alimentato con le maggiori entrate dalla lotta all'evasione, dal calo dei fondi per il servizio al debito e dalla riduzione degli sconti fiscali. Infine, il 15 novembre il provvedimento è approdato in Parlamento. I principali provvedimenti riguardano:  PIU' ESODATI TUTELATI Saranno 10.130, secondo la Ragioneria dello Stato, gli esodati salvaguardati dalla legge di stabilita', oltre ai 120mila gia' tutelati dagli altri provvedimenti. I 100 milioni necessari arriveranno dalle risorse gia' stanziate ma non ancora utilizzate.  FISCO Stop all'intervento sulle aliquote Irpef e all'aumento dell'aliquota al 10% dell'Iva, dal primo luglio del 2013 sale di un punto solo quella del 21%.  ANTICIPAZIONE DEL FONDO TAGLIA-TASSE Gia' dal prossimo anno il Governo in sede di Def valutera' il il gettito della lotta all'evasione del 2012 per finanziare il fondo per la riduzione strutturale della pressione fiscale di famiglie e imprese.  FONDO PER RICERCA PMI Credito d'imposta per imprese che affidano attivita' di ricerca e sviluppo a universita', enti


pubblici di ricerca o organismi di ricerca, ovvero che realizzano direttamente investimenti in ricerca e sviluppo.  STOP RISPARMI SU ILLUMINAZIONE Stralciata per motivi di sicurezza la cosiddetta 'operazione cieli bui', che prevedeva lo spegnimento parziale dell'illuminazione notturna nei centri abitati. PAGAMENTI DELLA P.A. SBLOCCATI PER 20-30 MLD Il Governo ha adottato il 21 maggio quattro decreti per smaltire il debito della Pubblica Amministrazione verso le imprese. Illustrando i decreti, il premier Mario Monti ha affermato di voler far fronte ai ritardi di pagamento della Pubblica Amministrazione realizzando un progressivo rientro e sbloccando 20-30 miliardi già entro l'anno. L’obiettivo è dare “un contributo capace di riaccendere il motore produttivo”. Confcommercio ha sottolineato che i provvedimenti adottati dal Governo sono certamente un passo in avanti, ma i limiti delle disposizioni vigenti e i pesanti vincoli della finanza pubblica non permettono il superamento delle gravi discriminazioni che colpiscono le imprese che vantano crediti nei confronti delle Regioni sottoposte ai piani di rientro dai deficit sanitari, come il Lazio e la Campania. Per questo Confcommercio auspica che nel percorso avviato dall’Esecutivo si individuino delle misure specifiche a tutela di questa emergenza, per dare anche a queste imprese una prospettiva di soluzione, evitando disparità di trattamento a livello territoriale. LIBERALIZZAZIONI SETTORE COMMERCIO Su questo delicatissimo argomento Confcommercio si è espressa sia a livello nazionale che locale. Fin dall’inizio la strada è stata in salita su questa partita, complicata anche dal fatto che, almeno nella prima fase, è mancata il metodo della concertazione, ritenuto indispensabile da Confcommercio. Non abbiamo condiviso la scelta di totale deregolamentazione dell’apertura degli esercizi commerciali nelle giornate domenicali e festive, perché siamo convinti che non gioverà né ai consumi, né al pluralismo distributivo del nostro Paese. Non aumenta i consumi, costringe a turni


sempre più massacranti, limita le libertà delle persone che lavorano e anche i costi di gestione. La risposta sta, invece, in una rivisitazione normativa del tema, recuperando, in particolare, i profili di competenza delle Regioni in materia di disciplina del commercio e, più in generale, il valore di una regolazione territoriale di prossimità del sistema degli orari delle nostre città. All’inizio, dunque, molti erano i punti di contrasto. Sulle vendite straordinarie, ad esempio, e sulla loro deregolamentazione, si rischiava di compiere un grave errore, ottenendo come risultato una drastica riduzione della trasparenza delle offerte e della qualità dei prodotti. Poi ancora sembrava che tra i provvedimenti di liberalizzazione dovesse rientrare anche una totale liberalizzazione delle vendite di fine stagione, cosa che avrebbe consentito ad ogni operatore di poter decidere in autonomia periodo e durata dei saldi. In questo modo i nuovi "saldi fai da te" si sarebbero tradotti in una mera variante, più di nome che di fatto, della più generale categoria delle vendite promozionali. A farne le spese sarebbero stati la qualità dei prodotti offerti, la trasparenza del mercato, la reale convenienza delle offerte. E poi la ipotizzata riforma della distribuzione dei carburanti avrebbe comportato un processo di espulsione dei gestori dall’attività, senza d’altro canto apprezzabili riduzioni del prezzo dei carburanti a vantaggio dei consumatori. Proprio per evitare questi errori Confcommercio ha voluto confrontarsi con i rappresentanti del Governo (Ministro Passera, Sottosegretario Catricalà), con alcuni membri del Parlamento (On. Cicchitto, Sen. Gasparri) e con i segretari dei principali Partiti politici; l’esperienza di chi ogni giorno fa nel nostro Paese commercio non poteva e non doveva essere ignorata nel momento della formazione di scelte di riforma dell’attività d’impresa. La lettura del testo finale del provvedimento ha archiviato l’ipotesi di totale deregolamentazione delle vendite straordinarie. Una simile operazione avrebbe drasticamente ridotto trasparenza delle offerte e qualità dei prodotti, nuocendo particolarmente alla tipicità ed alla particolare convenienza dei saldi di fine stagione. L’entrata in vigore (a partire dal 24 ottobre scorso) dell’articolo 62 del decreto legge 1/2012 “Cresci Italia” ha destato grande preoccupazione nel mondo delle imprese del comparto


agroalimentare. Ha introdotto infatti l’obbligo di pagamento del corrispettivo entro termini inderogabili di 30 giorni per le merci deteriorabili e di 60 giorni per tutte le altre merci, nonché l’obbligo di contratti scritti. Una norma che rischia di produrre effetti negativi sull’equilibrio finanziario delle imprese, già fortemente provate dalla mancanza di liquidità e dalla difficoltà nella concessione del credito. I presidenti di Confcommercio, Carlo Sangalli, e di Confindustria, Giorgio Squinzi, avevano inviato alcune settimane prima una lettera congiunta al presidente del Consiglio Mario Monti e ai ministri Mario Catania (Politiche Agricole) e Corrado Passera (Sviluppo Economico), ponendo in evidenza le conseguenze molto gravi sul tessuto produttivo e distributivo che sarebbero derivate dalla norma e chiedendo un rinvio della norma al fine di scongiurare ulteriori effetti depressivi sul sistema dei consumi. Il 31 ottobre si è svolto un incontro con il ministro Catania che ha ribadito la sua disponibilità ad aprire un tavolo tecnico, con tutti gli attori della filiera, per mettere a punto eventuali modifiche e miglioramenti al provvedimento. Al tavolo convocato per il 5 novembre tutti i rappresentanti della filiera hanno sottolineato le difficoltà oggettive derivanti dall’applicazione dell’art 62, rilevando come la norma, introdotta per tutelare le Pmi, in realtà, nella sua applicazione, si traduca in un vero e proprio danno a loro svantaggio. Con i rappresentanti del Ministero si è quindi raggiunta l’intesa di studiare delle modifiche tecniche migliorative del provvedimento, da inserire nel Decreto Crescita. CONFCOMMERCIO INCONTRA ALFANO Il segretario del PdL è intervenuto il 14 novembre al Consiglio Generale di Confcommercio riunito in rappresentanza delle 105 Associazioni provinciali, delle 19 Unioni Regionali e delle 116 Federazioni nazionali di categoria del sistema Confcommercio. Angelino Alfano ha parlato della situazione economica generale del Paese: “Il treno dell'Italia deve rimettersi in moto, ma è bene che tutti ci chiariamo quale debba essere la locomotiva che, secondo me, devono essere le imprese del terziario”. Per ciò che riguarda le tasse, Alfano ha detto d'immaginare “un bilancio statale che possa essere certificato on line per ogni euro di tasse pagate dai cittadini”.


Sulla burocrazia, il Segretario del PdL ha affermato che “fare una riforma della burocrazia è difficilissimo ma è necessario per far ripartire la crescita”. Altro nodo da sciogliere è quello del debito pubblico “che rimane una zavorra pesantissima per le generazioni future. Il compito della nostra generazione deve essere quello di togliere il debito dalle spalle dei nostri figli”. E infine, sulla campagna elettorale, “porremo al centro la questione fiscale e siamo contro l'idea che per finanziare la spesa pubblica si debba tassare”. “L'aumento dell'Iva se andremo al governo - ha detto Alfano - verrà sicuramente cancellato”. A margine dell’intervento di Alfano, Carlo Sangalli ha sottolineato che nei prossimi mesi c’è il rischio che nel Paese si scateni una tempesta perfetta. “Nei prossimi mesi ci sarà il punto di massima tensione, determinato dall’incrocio tra una stagione di recessione e una profonda crisi della politica”, ha affermato il Presidente. Ha inoltre auspicato che la futura legislazione abbia il ruolo di ricostruzione in tutti i sensi, dal punto di vista morale, politico, economico, istituzionale.

INIZIATIVE ED EVENTI PREMIO AMBROSOLI Il 28 febbraio si è svolta al Piccolo Teatro di Milano la cerimonia di consegna del “Premio Ambrosoli”, riconoscimento a chi si distingue per professionalità e difesa dello stato di diritto in condizioni difficili. Dedicato a Giorgio Ambrosoli, il Premio è promosso dalla famiglia Ambrosoli e da Transparency International Italia, con il sostegno di Confcommercio. A ricevere il premio, quest’anno alla sua prima edizione, Mario Sarcinelli “un uomo che ha saputo fare della trasparenza e della legalità la cifra ispirativa di tanti anni di lavoro di professionalità e di vita pubblica”. Il Premio Giorgio Ambrosoli si inserisce in piena coerenza nell’attività promossa da anni da Confcommercio, cha ha già visto, fra l'altro, la firma di Protocolli per la legalità e la sicurezza delle imprese, la sottoscrizione di codici etici, la promozione di iniziative nelle scuole, tutte


finalizzate a contrastare fenomeni quali la criminalità organizzata e la corruzione, che si alimentano proprio dalla mancanza di trasparenza, integrità e responsabilità dei singoli. FORUM CONFCOMMERCIO A CERNOBBIO IL 23 E 24 MARZO 2012 Il 23 e 24 marzo si è svolta la tredicesima edizione del Forum di Cernobbio organizzato da Confcommercio in collaborazione con Ambrosetti. Tema del Forum 2012 è stato: "I protagonisti del mercato e gli scenari per gli anni 2000". Nel suo intervento, il presidente Carlo Sangalli ha affermato che “ovviamente in Europa e in Italia serve disciplina fiscale e di bilancio. Ma va urgentemente messo in campo anche un robusto pacchetto di riforme e di scelte per la crescita integrate in Europa ed in Italia”. “Senza più crescita ed occupazione si fanno impervi tanto la sostenibilità, quanto il consolidamento dei processi di risanamento finanziario e di riduzione dei debiti pubblici”. E ancora, ha aggiunto che “sono utili le semplificazioni della vita dei cittadini e delle imprese e le liberalizzazioni, ma quelle pensate e realizzate anche attraverso il confronto”. Non come nel caso della totale deregolamentazione degli orari degli esercizi commerciali e delle loro aperture domenicali e festive. Su lotta all'evasione e all'elusione, il Presidente si è dichiarato favorevole a tolleranza zero e a 360 gradi, precisando però che controlli, accertamenti e sanzioni non possono mai tradursi in giudizi sommari nei confronti di intere categorie di contribuenti. Quanto agli ulteriori, paventati, aumenti delle aliquote Iva Carlo Sangalli li ha definiti in quell’occasione “una mina che va al più presto disinnescata”. “ Ha inoltre definito “una vera e propria emergenza, un vero e proprio macigno da rimuovere per tornare ad imboccare un percorso di crescita il rallentamento del credito all'economia e la crescita del costo dei finanziamenti”. I lavori si sono chiusi nel pomeriggio di sabato con l'intervento del Presidente del Consiglio Mario Monti. Fra gli ospiti della due-giorni di Cernobbio: i Ministri Elsa Fornero, Corrado Passera, Piero Gnudi, Lorenzo Ornaghi e Francesco Profumo, il viceministro all'Economia Vittorio Grilli, il presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini, i Segretari del Pdl Angelino Alfano e del Pd Pier Luigi


Bersani, Roberto Maroni (Lega), i leader Cgil, Cisl e Uil Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti. CONVEGNO TRASPORTI Il 16 maggio Confcommercio ha organizzato, presso la sede confederale, il convegno “Infrastrutture Trasporti Logistica e Mobilità: sciogliere i nodi per competere”. Nel corso dell’incontro, che ha voluto fotografare la situazione della filiera logistica e i sistemi di trasporto nel nostro Paese, sono stati presentati un Manifesto con le proposte e le priorità di intervento e il Libro Bianco di Confcommercio sui trasporti, che ha evidenziato i gravi ritardi delle infrastrutture, della filiera logistica e dei sistemi di trasporto nel nostro Paese. Dai dati che emergono dal Libro Bianco risultano ad oggi ancora incompiute ben 27 opere infrastrutturali, alcune risalenti addirittura a 50 anni fa, per un valore di 31 miliardi di euro, mentre rispetto al Programma per le Infrastrutture Strategiche - valore complessivo oltre 367 miliardi - solo il 9,3% delle opere è stato portato a termine e quasi il 60% è ancora in fase di progettazione. Hanno partecipato ai lavori i principali attori del settore provenienti dal mondo politico, economico, istituzionale, associativo. Il Manifesto contiene invece le proposte e le priorità di intervento di Confcommercio nel settore dei trasporti necessari per creare quelle condizioni di sviluppo che consentano al Paese di tornare a crescere. Tra queste: rilancio del Piano della logistica, realizzazione di un Patto per la mobilità urbana, definizione di una politica della portualità fluida, piena attuazione alla realizzazione del sistema ferroviario. La conclusione dei lavori è stata affidata al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Corrado Passera e al Presidente Carlo Sangalli, che ha evidenziato il ruolo delle infrastrutture quali beni in grado di rendere competitivi i sistemi territoriali. VIII EDIZIONE PREMIO LIBERO GRASSI Il 25 maggio si è tenuta a Palermo la premiazione dell’VIII edizione del Premio Libero Grassi. Quest’anno, l’iniziativa dedicata all’imprenditore ucciso nel 1991 dalla mafia - realizzata con il


sostegno di Confcommercio Imprese per l’Italia, dello Sportello Legalità della Camera di Commercio di Palermo e con la collaborazione del MIUR -, ha lanciato agli studenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado una sfida: “Adotta un articolo della Costituzione”. Oltre 137 le scuole iscritte e 315 gli elaborati presentati, fra i quali la giuria ha scelto di premiare con un viaggio di turismo responsabile nei luoghi simbolo della lotta alla mafia a Palermo e provincia, due scuole. Si tratta del Liceo scientifico Fermi di Cosenza per una sceneggiatura ispirata all’art. 11 (ripudio della guerra), e dell’I.T.I. Marconi di Catania per un diario ispirato all’art. 2 (diritti inviolabili) e all’art. 21 (libertà di stampa). Nell’ambito del viaggio gli studenti hanno avuto la possibilità di partecipare alle manifestazioni organizzate per il 23 maggio per il ventennale della strage di Capaci a Palermo. CONVEGNO LIBERARE L’ECONOMIA Il 30 maggio Confcommercio ha organizzato a Roma il convegno “Liberare l’economia: meno tasse, più crescita”, con l’obiettivo di stimolare una riflessione sui temi della fiscalità e dei servizi resi alle famiglie e alle imprese da parte delle Pubbliche Amministrazioni. I lavori sono stati aperti dal direttore dell'Ufficio Studi di Confcommercio, Mariano Bella, che ha presentato una ricerca sul tema. La relazione del presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, ha aperto la tavola rotonda moderata dal vicedirettore del Sole 24 Ore, Alberto Orioli, che ha visto la partecipazione di Vincenzo Visco, presidente NENS, Raffaele Bonanni, segretario generale della Cisl, Roberto Maroni della Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera, Mario Baldassarri, presidente Commissione Finanza e Tesoro del Senato e di Gaetano Quagliariello, vice presidente Gruppo Pdl Senato. FIGISC e ANISA: RACCOLTA FIRME PER LE IMPOSTE SUL CARBURANTE FIGISC e ANISA hanno avviato dal 1° giugno 2012 un’iniziativa che ha al centro il problema della eccessiva tassazione dei carburanti. È stata infatti aperta su tutto il territorio nazionale, presso tutti gli impianti della rete distributiva ordinaria ed autostradale e presso il sistema di Confcommercio Imprese per l’Italia, una raccolta di firme a sostegno di una petizione popolare di


massa per la riduzione delle imposte sui carburanti. Nel giro di poco più di tredici mesi, dall’inizio dell’aprile 2011, il prezzo dei carburanti è aumentato mediamente tra benzina e gasolio di 27,5 centesimi/litro; di questi, 6,6 centesimi (IVA compresa) sono dovuti all’aumento delle quotazioni internazionali dei prodotti, e ben 20,9 centesimi all’incremento delle imposte; in altre parole il 76 % degli aumenti è da attribuirsi alle maggiori imposte, situazione che non ha eguali in nessun Paese comunitario. EMERGENZA CREDITO E SUICIDI IMPRENDITORI Le piccole imprese, soprattutto quelle che vivono di domanda interna, hanno attraversato una situazione di forte sofferenza negli ultimi mesi, e molte hanno già chiuso. Ad aggravare questo stato di cose, il fatto che, negli ultimi tempi, si è allungata tristemente la lista degli imprenditori suicidi. Il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, commentando i tragici episodi di suicidio da parte di imprenditori (risalenti alla primavera), ha affermato che “queste storie, nel loro insieme, dicono drammaticamente della durezza del lavoro di queste imprese sempre più strette nella morsa di una pressione fiscale crescente, del ritardo dei pagamenti da parte delle Pubbliche Amministrazioni e, come confermato dai gesti estremi degli ultimi imprenditori suicidi, del persistere di difficoltà di accesso al credito”. ASSEMBLEA DI CONFCOMMERCIO IMPRESE PER L’ITALIA Il 21 giugno si è tenuta a Roma, presso l’Auditorium di Via della Conciliazione l’Assemblea Generale di Confcommercio Imprese per l’Italia. Un'Italia decisamente più povera, con un Pil procapite che torna ai livelli del 1999. E' questa la fotografia dello stato del nostro Paese che emerge dalla relazione del Presidente Carlo Sangalli. "Un balzo all'indietro di quasi 15 anni ". A preoccupare è, in particolare, la situazione delle tasse, con lo spauracchio di un aumento dell'Iva che, secondo Confcommercio, potrebbe rivelarsi una "Caporetto" per le famiglie e per le imprese italiane. La crescita, dunque, come necessità imprescindibile, che andrebbe affrontata tenendo conto delle ragioni dell'economia reale e delle imprese. E il Presidente Sangalli ha indirizzato una richiesta precisa alla politica: "Una terapia


d'urto per il contrasto della recessione ed il ritorno alla crescita. Perché l'Italia produttiva non vuole sottomettersi a quella che è definita una "dittatura dello spread" e non crede nell'ineluttabilità del declino del nostro Paese”. Il ministro dello Sviluppo Corrado Passera, presente, ha risposto che il Governo farà “di tutto per evitare l’aumento dell’Iva e la spending review è fatta proprio per questo”. CONFERENZA DI SISTEMA Si è svolta dal 27 al 29 settembre, a Chia, in Sardegna, la “Conferenza di Sistema 2012 di Confcommercio – Protagonisti nel cambiamento”. Nella relazione introduttiva dei lavori, il Presidente Carlo Sangalli, partendo dall’analisi dell’attuale condizione di profonda sofferenza dell’economia reale, delle imprese, del lavoro, è tornato sui punti principali della proposta di lungo corso di Confcommercio-Imprese per l’Italia: la centralità di una domanda interna che, per via di investimenti e consumi, contribuisce per circa l’80% alla formazione del prodotto; il sostegno, determinante per le sorti del nostro Paese, reso da un’economia dei servizi che, già oggi, contribuisce alla formazione del valore aggiunto e dell’occupazione per ben più del 40%. Ha poi sottolineato la necessità che l’avanzamento rigoroso della spending review non solo assicuri le risorse necessarie per l’archiviazione della questione IVA, ma sia occasione di rivisitazione ed efficientamento dell’intero perimetro della funzione pubblica; che le dismissioni di patrimonio pubblico accelerino la riduzione del debito e, di conseguenza, la riduzione della spesa per interessi, liberando spazi di manovra a sostegno della crescita; che la lotta all’evasione ed all’elusione avanzi con determinazione, ma senza cedimenti al giustizialismo ed al populismo. E ancora, la necessità di ridurre la pressione fiscale “con realismo, ma con determinazione”. E che le pubbliche amministrazioni paghino secondo tempi europei e che il circuito del credito si riattivi. Nella prossima campagna elettorale, ha ricordato Sangalli, la richiesta fondamentale, che Confcommercio porrà ai principali leader delle forze politiche, sarà che - quali che saranno gli assetti di maggioranza ed opposizione e formule di governo - resti saldo il principio di una comune responsabilità nei confronti degli interessi generali del nostro Paese, responsabilità che si traduca non in meno rigore, ma in un cambio di marcia a sostegno della crescita.


Tutto questo, puntando sulle potenzialità dell’economia dei servizi. Per essere, i nostri settori, “protagonisti nel cambiamento”. Una scelta di “protagonismo” la cui legittimazione viene anzitutto – ha ribadito il Presidente – dal protagonismo economico e sociale delle imprese che rappresentiamo. Da un sistema dei servizi cui la recessione non ha di certo fatto sconti, ma che è ancora vitale e resta la chiave di volta per il cambiamento dell’Italia. Il Direttore Generale Francesco Rivolta ha invece affermato che per uscire dalla crisi occorrono coraggio, per affrontarla; buone idee, per costruire nuove prospettive; fiducia, senza la quale non vi è possibilità alcuna di riuscire. Poiché, ha aggiunto “a noi non mancano né il coraggio, né le idee né la fiducia nelle nostre possibilità” ha invitato a metterli in campo, auspicando tra l’altro che “si torni a guardare alle piccole imprese come ad una risorsa” e ricordando le molte piccole imprese familiari che “hanno saputo gettare il cuore oltre l’ostacolo” e dalle quali passa il rilancio della produttività e la ripresa dello sviluppo. Nel corso dei lavori, anche due moduli curati da Confcommercio Milano: in quello sul “doppio inquadramento e le federazioni di settore”, relatore il Segretario generale Gianroberto Costa, è stato delineato il percorso per costituire le Federazioni di settore, che prevede la convocazione entro il 30 giugno 2013, da parte della Confederazione, delle Associazioni per l’avvio della fase costituente. Il modulo su “Mercato del lavoro ed iniziativa confederale: contrattazione, Fondi bilaterali e sicurezza sul lavoro. Il contesto della riforma”, è stato curato dal Vice Segretario Generale Vicario Daniela Ceruti. L’esigenza emersa è stata quella di avviare momenti specifici di approfondimento sul territorio intesi a qualificare ulteriormente professionalità e competenze delle risorse del sistema, creare i presupposti per costruire un modello innovativo di assistenza alle imprese e promuovere lo scambio e la diffusione di testimonianze e buone pratiche. Inoltre il Segretario Generale di Confcommercio Lombardia, Giovanna Mavellia, ha portato la testimonianza sulle reti d'impresa, illustrando il lavoro di Confcommercio Lombardia e portando casi di esempi di rete in Lombardia.


CONVEGNO “L’ENERGIA DI CONFCOMMERCIO” Il 25 ottobre si è tenuto l’appuntamento formativo promosso in collaborazione con Tradecom e Sistemaconfcommercio.net dal titolo “L’energia di Confcommercio”. L’evento ha avuto l’obiettivo di aggiornare e qualificare le risorse tecniche del sistema associativo impegnate nel mercato libero dell’energia, offrendo loro gli strumenti necessari per operare con successo in un settore caratterizzato da un livello concorrenziale sempre più elevato. Durante la mattinata è stato analizzato l’attuale posizionamento di Tradecom sul mercato energetico in termini di prezzi e qualità del servizio offerto e sono state presentate le politiche di incentivazione per il sistema territoriale. Nel pomeriggio particolare attenzione è stata riservata all’analisi di elementi di contesto del mercato energetico, quali la gestione dei reclami e l’analisi dei tassi di switching con la presenza di relatori istituzionali. L’introduzione dei lavori è stata affidata a Giorgio Rapari, Presidente Sistemaconfcommercio.net. FORUM GIOVANI IMPRENDITORI Il 9 e 10 novembre si è tenuto a Venezia (Palazzo Ca’ Corner) il Forum dei Giovani Imprenditori che quest’anno ha affrontato il tema “Il futuro dopo la crisi”. Il ruolo delle banche e il peso della burocrazia; il futuro delle imprese dopo la crisi e la risposta della politica: questi alcuni dei temi discussi nei due giorni del Forum. I lavori sono iniziati con una conferenza stampa del Presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio, Paolo Galimberti. Parlando a Venezia, il Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli ha evidenziato che “il credito con il contagocce risulta insufficiente a bagnare il terreno della crescita divenuto troppo arido”, mentre, in relazione alle modifiche alla legge di stabilità, ha parlato di "un passo in avanti, ma ancora non ci siamo perché l'aggravio dell'aliquota Iva ordinaria colpirà una larghissima fascia di prodotti e servizi, a partire dai carburanti. Per questo chiediamo che venga davvero fatto di tutto per archiviare definitivamente anche l'ipotesi del nuovo aggravio dell'aliquota Iva ordinaria".


RETE IMPRESE ITALIA RETE IMPRESE ITALIA: RINNOVATO L'ACCORDO CON INTESA SANPAOLO PER I FINANZIAMENTI ALLE PMI Rete Imprese Italia e il Gruppo Intesa Sanpaolo hanno sottoscritto lo scorso 7 maggio un nuovo accordo che garantisce continuità alla collaborazione già avviata nel 2011. Le intese rinsaldano il pieno sostegno alle piccole e medie imprese associate che, in un momento congiunturale ancora difficile, devono rafforzarsi ed essere pronte a cogliere i segnali della ripresa. Il plafond di finanziamenti messi in campo da Intesa Sanpaolo con questo accordo ammonta a 5 miliardi di euro. La platea di imprese interessate è di 2,6 milioni di aziende che impiegano oltre 11 milioni di addetti e rappresentano il 60 per cento della forza lavoro in Italia. Tra i principali obiettivi che Rete Imprese Italia e Intesa Sanpaolo si propongono con questo accordo, vi sono: il sostegno al capitale circolante delle imprese associate, il loro rafforzamento patrimoniale e la promozione della nuova imprenditoria. ASSEMBLEA DI RETE IMPRESE ITALIA Il 10 maggio presso l'Auditorium Parco della Musica di Roma si è svolta l'Assemblea annuale di Rete Imprese Italia. Insieme al Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, hanno partecipato ai lavori il Presidente di Confesercenti e Presidente di turno di Rete Imprese Italia, Marco Venturi e i presidenti di Casartigiani, Giacomo Basso, di CNA, Ivan Malavasi, di Confartigianato, Giorgio Guerrini. All'Assemblea ha partecipato un rappresentante del Ministero dello Sviluppo Economico e dei Trasporti e delle Infrastrutture, oltre rappresentanti delle istituzioni, esponenti della politica e del mondo economico, sindacale ed imprenditoriale. RETE IMPRESE ITALIA SU LEGGE DI STABILITA’ Rete Imprese Italia, al termine dell’incontro del 10 ottobre tra Governo e parti sociali sulla legge di stabilità ha sottolineato che “le imprese faranno la loro parte per aumentare la produttività


del lavoro. Ma il Governo deve impegnarsi su altri fattori di competitività per il Paese. A cominciare dal recepimento in Italia della direttiva europea che fissa a 30/60 giorni i tempi di pagamento nelle transazioni commerciali tra Stato, privati e imprese”. I tempi medi di pagamento della P.A. e dei privati nei confronti delle piccole imprese sono di 137 giorni e nell’ultimo anno sono aumentati di 44 giorni (il doppio della media UE); per questo il recepimento della direttiva sui tempi di pagamento è considerata di urgenza strategica per gli imprenditori perché quello dei ritardi di pagamento è uno dei problemi più gravi che stanno all’origine della mancanza di liquidità e costringe alla chiusura molte imprese”.

ANDAMENTO DEI CONSUMI RAPPORTO ANNUALE ISTAT: PER LE FAMIGLIE ITALIANE SEMPRE MENO SOLDI IN TASCA Secondo il Rapporto Annuale dell'Istat 2012 presentato il 12 maggio il Pil nel 2012 subirà un calo dell'1,5%, mentre una ripresa ci sarà nel 2013, con una crescita dello 0,5% (trainato dalla crescita delle esportazioni, + 4%). L’Istat prevede inoltre che nel 2012 i consumi delle famiglie e soprattutto gli investimenti subiranno forti riduzioni (rispettivamente - 2,1% e - 5,7%). La prevista riduzione dell'occupazione (associata ad un aumento della disoccupazione) e la contenuta dinamica retributiva contribuiranno all'ulteriore contrazione del reddito reale delle famiglie, in presenza di un'inflazione ancora elevata. Il quadro delineato per i prossimi 18 mesi, secondo l’Istat, segnala la necessità di mantenere elevata l'attenzione sul fronte della politica fiscale e sottolinea l'importanza delle evidenze presentate nel rapporto sui temi della crescita e dell'equità. Se poi si considera la dinamica crescente della popolazione residente, nel 2011 il potere di acquisto delle famiglie per abitante è del 4% inferiore a quello del 1992. Sempre l’Istat segnala che a marzo 2012 è tornato il segno meno per le vendite al dettaglio con una diminuzione congiunturale dello 0,2 per cento.


INDICATORE DEI CONSUMI DI SETTEMBRE L’Indicatore dei Consumi Confcommercio (ICC) ha registrato a settembre una diminuzione del 4,2% in termini tendenziali ed una flessione dello 0,8% rispetto al mese precedente. Entrambe le variazioni risultano tra le peggiori da quando viene calcolato l’ICC. Queste valutazioni confermano che il 2012 risulterà caratterizzato da una eccezionale caduta dei consumi reali. La contrazione dell’attività economica ha determinato, nel mese di settembre, un significativo peggioramento del mercato del lavoro. Rispetto ad agosto gli occupati hanno mostrato una riduzione di 57mila unità (-110mila negli ultimi due mesi) a cui si è associato un significativo aumento del numero di persone in cerca di occupazione (+62mila rispetto ad agosto). Queste dinamiche hanno determinato un innalzamento del tasso di disoccupazione, salito al 10,8%, due punti in più rispetto a settembre del 2011. Situazione che, alla luce delle tendenze registrate sul versante della CIG nel mese di ottobre (+20,6% di ore autorizzate rispetto all’analogo mese dello scorso anno), rischia di aggravarsi nei mesi finali del 2012. La dinamica tendenziale dell’ICC di settembre riflette una diminuzione dell’1,8% della domanda relativa ai servizi e del 5,1% della spesa per i beni. In un contesto che ha registrato per molti beni e servizi una pesante riduzione delle quantità acquistate dalle famiglie, rispetto all’analogo mese del 2011, i dati più negativi si registrano per la mobilità (-20,5%), gli alimentari, le bevande e i tabacchi (-5,7%) e i beni e servizi per la casa (5,3%). Gli unici segmenti che mostrano ancora variazioni positive sono quelli relativi agli acquisti di beni e servizi per le comunicazioni (+3,4%).


SISTEMA CAMERALE

SISTEMA CAMERALE


RINNOVO CONSIGLI CAMERALI DI MILANO E DI MONZA E BRIANZA Il 5 marzo la nostra Organizzazione ha provveduto a consegnare alle Camere di Commercio di Milano e di Monza e Brianza la documentazione richiesta per concorrere all’assegnazione dei seggi dei Consigli dei due enti camerali. Alla luce dei riscontri avuti sul numero delle imprese associate che operano nei diversi comparti economici, Confcommercio Milano ha presentato la propria candidatura, oltre che per i settori del Commercio, del Turismo e dei Servizi alle Imprese, anche per quelli dell’Industria, dell’Artigianato, dei Trasporti e del Credito e Assicurazioni. Il processo di rinnovo è proseguito con l’emanazione dei decreti 3789 e 3790 del 3 maggio 2012 del Presidente della Giunta Regionale che hanno determinato il numero dei componenti dei Consigli delle Camere di Commercio di Milano e di Monza e Brianza spettanti a ciascuna Organizzazione di categoria. Per quanto riguarda la Camera di Milano, alla luce della rappresentatività delle singole Organizzazioni e degli apparentamenti costituiti, al nostro Sistema sono stati attribuiti 12 seggi: 6 per il settore commercio, 5 per il settore servizi, uno per il settore turismo. Per quanto riguarda la Camera di Monza e Brianza, al nostro sistema sono stati attribuiti 9 seggi: 6 per il settore commercio, 2 per il settore servizi e uno per il settore turismo. Il 6 giugno le Organizzazioni hanno comunicato le designazioni dei propri rappresentanti nei Consigli camerali di Milano e di Monza e Brianza al Presidente della Giunta Regionale che con i decreti 6262 e 6263 del 13 luglio 2012 ha formalizzato la costituzione dei due Organi. Il nostro Sistema è ora così rappresentato all’interno delle due Camere di Commercio: Consiglio della Camera di Commercio di Milano: Claudio Bardelli, Dario Bossi, Remo Eder, Erica Corti, Paolo Galimberti, Donatella Galli, Lionella Maggi, Federica Ortalli, Carlo Alberto Panigo, Giorgio Rapari, Carlo Sangalli, Alfredo Zini. Consiglio della Camera di Commercio di Monza e Brianza: Gian Luca Brambilla, Ermanno Luigi Gatti, Renato Mariani, Giovanna Mavellia, Giuseppe Meregalli, Enrico Origgi, Giancarlo Panizza, Zanolini Beatrice, Alessandra Zivolo.


Il 24 e il 25 di luglio si sono insediati i nuovi Consigli camerali che hanno confermato Carlo Sangalli alla presidenza della Camera di Milano e Carlo Edoardo Valli, alla presidenza della Camera di Monza e Brianza. Nella riunione successiva del 17 settembre i Consigli delle Camere di Milano e di Monza e Brianza hanno provveduto a nominare le Giunte camerali. A Milano la nostra Organizzazione ha visto l’elezione in Giunta di Erica Corti e Federica Ortalli. A Monza si è avuta la riconferma di Renato Mariani, Enrico Origgi e Giuseppe Meregalli che, nella prima riunione della nuova Giunta, è stato eletto Vice Presidente.

CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO PREMI MILANO PRODUTTIVA E PIAZZA MERCANTI Il 23 settembre, presso il Teatro alla Scala, si è tenuta la cerimonia di consegna dei premi Milano Produttiva, giunto alla ventitreesima edizione, e Piazza Mercanti, giunto alla decima edizione. Il Premio “Milano Produttiva” è assegnato ad aziende con almeno venti anni di attività e dipendenti che abbiano prestato la loro opera da almeno 25 in aziende della provincia di Milano. Sono state presentate 504 domande, di cui 349 per la categoria imprese e 155 per la categoria lavoratori dipendenti. Sono risultate vincitrici 249 imprese, di cui 120 appartenenti al settore Commercio e 19 al settore Servizi. Per quanto riguarda i dipendenti, dei 151 premiati, 26 operano in imprese del Commercio e 45 in imprese dei Servizi. Venti sono stati i riconoscimenti assegnati a dipendenti del Sistema Unione Confcommercio Milano. Per il premio Piazza Mercanti, dedicato quest’anno al passaggio generazionale, sono stati assegnati sette riconoscimenti nelle sezioni: Mecenatismo, Sviluppo del Territorio, Internazionalizzazione, Innovazione, Imprenditoria Femminile, Ambiente. Nella sezione Imprenditoria Femminile è stata premiata Mara Costa, della Beolchini Costa snc, che è Consigliere dell’Associazione Commercianti di Legnano.


SOSTEGNO ATTIVITÀ FORMATIVE Condividendo la validità dell’articolata offerta formativa della Scuola Superiore e del CAPAC, la Camera di Milano ha sostenuto le iniziative realizzate dai due Enti di formazione. In particolare, ha dato il proprio contributo per l’organizzazione del Corso di Laurea Economia e Gestione Aziendale – curriculum Service Management e dei corsi abilitanti per agenti e rappresentanti di commercio della Scuola Superiore e ai corsi abilitanti per le attività di somministrazione e vendita di alimenti e bevande, alimentari in genere e mediazione nonché l’aggiornamento professionale degli operatori commerciali e loro coadiutori, tenuti dal CAPAC. OSSERVATORIO TURISTICO ALBERGHIERO Accogliendo le richieste della nostra Organizzazione di realizzare un costante controllo dell’andamento del comparto turistico milanese, la Camera di Milano ha avviato il “Monitor alberghiero proattivo della provincia di Milano”: osservatorio turistico in grado di rilevare le effettive performance del turismo milanese. In particolare, l’osservatorio consente di conoscere l’occupazione, le tariffe medie praticate e i livelli di redditività delle strutture alberghiere del territorio milanese, suddiviso in otto zone omogenee. Rapporti mensili presentano la comparazione delle performance del comparto alberghiero milanese con quelle delle principali destinazioni turistiche italiane ed internazionali e approfondimenti specifici analizzeranno le performance in in concomitanza con eventi di particolare interesse (Salone del Mobile, Macef, Smau ecc.). Inoltre rapporti trimestrali descrivono l’andamento previsto della ricettività alberghiera per i successivi 12 e 24 mesi, con il posizionamento atteso di Milano rispetto alle principali destinazioni europee. SOSTEGNO ALLE IMPRESE Il confronto costante con l'Ente camerale milanese ha permesso di promuovere vari interventi di sostegno per aiutare le imprese ad accedere al credito e sviluppare processi di innovazione, fra i quali si ricordano i principali.


BANDO OCCUPAMI La Camera di Milano ha approvato il 6 febbraio il Bando a sostegno dell’occupazione - edizione 2012 ha messo a disposizione 2.330.000 euro (830.000 euro stanziati dal Comune di Milano) per concedere alle micro, piccole e medie imprese contributi per assunzioni di personale e stabilizzazione di contratti. In particolare:  Assunzione di giovani under 35: contributi da 3.000 euro a 7.000 euro a seconda del periodo di assunzione e titolo di studio;  Stabilizzazione di lavoratori già presenti in azienda senza limiti di età: contributi da 4.000 euro a 6.000 euro a seconda del titolo di studio (con o senza laurea). Il bando è stato aperto dal 7 al 28 marzo per esaurimento fondi. BANDO AGEVOLA CREDITO Il 28 maggio la Camera di Milano ha approvato il Bando AgevolaCredito 2012, rivolto alle micro, piccole e medie imprese di tutti i settori. Lo strumento si articola in cinque linee di intervento che permettono di beneficiare di un abbattimento tassi compreso fra 1 e 2 punti percentuali. Intervento 1 programmi di investimenti produttivi. Per le imprese iscritte con meno di 12 mesi e le aziende operanti in aree svantaggiate è previsto l’abbattimento totale degli interessi; Intervento 2 sostegno alla patrimonializzazione aziendale; Intervento 3 programmi a sostegno della liquidità aziendale; Intervento 4 operazioni a sostegno dell’internazionalizzazione; Intervento 5 contributo per l’abbattimento del costo della garanzia prestata da Consorzi e Cooperative di garanzia collettiva fidi. Le linee di intervento 3 e 5 rispondono ad una precisa richiesta della nostra Organizzazione di dare un supporto concreto e immediato alle imprese in questi momenti di particolare difficoltà Possono beneficiare delle misure sopra indicate le operazioni avviate fra il 1° giugno 2012 e il 31 maggio 2013.


BANDO IMPRESA DIGITALE Il 9 luglio la Camera di Milano ha approvato il Bando Impresa Digitale, volto a favorire i processi di innovazione tecnologica all’interno delle micro, piccole e medie imprese del nostro territorio. L’iniziativa ha permesso di accedere a contributi a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili attraverso tre misure: Misura A Adozione di nuove tecnologie digitali per le micro imprese: contributo massimo di 12.000 euro; investimento minimo di 15.000 euro; Misura B Adozione di nuove tecnologie digitali per le piccole e medie imprese: contributo massimo di 25.000 euro; investimento minimo di 25.000 euro; Misura C Creazione di nuove tecnologie digitali (rivolta esclusivamente alle imprese del comparto ICT): contributo massimo di 30.000; investimento minimo di 30.000 euro. L’edizione 2012 del bando ha visto per la prima volta il coinvolgimento di Comune di Milano e Regione Lombardia che ha inserito l’iniziativa all’interno del progetto dell’Agenda Digitale regionale. Ciò ha permesso di estendere il bando alle imprese delle province di Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza, Pavia e Varese. In riferimento ai territori da noi rappresentati, sono stati stanziati complessivamente e pari a 3.060.000 euro nella provincia di Milano, 600.000 euro nella provincia di Monza e Brianza e 90.000 euro nella provincia di Lodi. Come di consueto il Bando è stato presentato in anteprima il 14 settembre scorso presso la nostra sede. Il bando è stato aperto dal 2 al 31 ottobre. SOSTEGNO AL CREDITO La Camera di Milano ha approvato due interventi a sostegno del credito per l’internazionalizzazione e per le start up: Il Progetto “Sezione Speciale per l’Internazionalizzazione e la Competitività” e l’Adesione al Fondo FEI CIP. La prima iniziativa, condivisa con altre Camere di Commercio italiane, prevede la creazione di una Sezione Speciale del Fondo Centrale di Garanzia, che permetterà alle imprese ottenere la co-garanzia o la controgaranzia del Fondo centrale su finanziamenti bancari garantiti da un Consorzio Fidi e destinati alla realizzazione di interventi di internazionalizzazione.


Ciò consentirà alle imprese interessate di ottenere finanziamenti più facilmente e a tassi inferiori. A tal fine la Camera di Commercio di Milano ha previsto uno stanziamento complessivo di 3,9 milioni di euro. L’Adesione al progetto Fondo FEI CIP 2013-2014 di Unioncamere Lombardia e Federfidi Lombarda (Consorzio regionale di garanzia Fidi di 2° grado che associa i Confidi lombardi di tutti i comparti) permette di supportare l’accesso al credito delle PMI, con particolare attenzione alle imprese in fase di start up. A seguito dell’accordo firmato il 3 agosto 2012 fra Unioncamere e Federfidi, quest’ultima, attraverso i Confidi soci (fra cui Asconfidi Lombardia) potrà concedere una garanzia fino all’80%. CONVEGNO “UN’ARIA PULITA È POSSIBILE” Il Presidente Carlo Sangalli ha aperto il convegno “Un’aria pulita è possibile: una strategia condivisa per combattere l’inquinamento a Milano”, tenutosi l’8 ottobre presso la Camera di Commercio di Milano. Nel suo intervento il presidente Sangalli ha sottolineato come l’aggravarsi del problema dell'inquinamento nasca dal mancato coordinamento delle responsabilità e ha apprezzato la proposta del Ministro Clini di costituire un Tavolo di coordinamento tra le Regioni del Nord e i maggiori capoluoghi di Provincia. Alla tavola rotonda hanno partecipato i Presidenti Roberto Formigoni, Guido Podestà e il Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, mentre i lavori sono stati chiusi dall’intervento del Ministro dell’Ambiente Corrado Clini. NASCE IL CENTRO EUROMEDITERRANEO PER LE MPMI All’interno del III Forum dell’Euromediterraneo, organizzato dalla Camera di Commercio in collaborazione con Promos, il 12 novembre è avvenuta la presentazione ufficiale del “Centro Euromediterraneo per le MPMI” un progetto fortemente voluta della Camera di Commercio di Milano e condiviso dalla nostra Organizzazione. All’evento hanno partecipato, tra gli altri, il Presidente del Consiglio, Mario Monti, il Ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, il Vice Presidente della Commissione Europea, Antonio Tajani, il


Presidente della Banca Europea per gli Investimenti, Werner Hoyer, e il Presidente Carlo Sangalli. Il Centro Euromediterraneo di Milano svolgerà il ruolo di Unità Centrale che coordinerà i Centri Nazionali di Sviluppo appositamente creati presso i Paesi delle Sponde Nord, Sud ed Est del Mediterraneo e che avranno il compito di assistere le micro, piccole e medie imprese. In questo modo Milano assumerà il ruolo strategico di baricentro degli scambi e delle relazioni economiche fra Nord Europa e Paesi dell’area mediterranea. Il Centro permetterà lo sviluppo di un modello di rete per fornire alle imprese servizi avanzati di consulenza, nuovi strumenti finanziari dedicati, assistenza per l'accesso ed il consolidamento della presenza nei nuovi mercati, nonché formazione del capitale umano. L’iniziativa è stata avviata nel 2010 e sviluppata con il supporto tecnico dell’Azienda Speciale Promos e il contributo del Trust Fund del programma “Facility for Euromediterranean Investment and Partnership” (FEMIP) della Banca Europea degli Investimenti. Ulteriore supporto alla creazione del Centro è stato fornito dai Ministeri degli Esteri, dell'Economia e dello Sviluppo Economico, dalla Commissione Europea e dal Segretariato dell'Unione per il Mediterraneo.

CAMERA DI COMMERCIO DI MONZA E BRIANZA Le attività di promozione del sistema economico sviluppate dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza sono state condivise con l’Associazione Commercianti di Monza e gli altri mandamenti del territorio provinciale. L’Ente camerale ha partecipato alle iniziative di sostegno alle imprese definite all’interno dell’Accordo di Programma fra Regione Lombardia e sistema camerale con particolare riferimento ai bandi, già precedentemente ricordati, “Voucher per l’internazionalizzazione” e “Voucher per Ricerca e Sviluppo”; al bando Impresa Digitale promosso dalla Camera di Commercio di Milano; alle iniziative a sostegno del credito creazione della “Sezione Speciale per l’Internazionalizzazione e la Competitività”, presso il Fondo Centrale di Garanzia e adesione al Fondo FEI CIP.


CAMERA DI COMMERCIO DI LODI Nel 2012 la Camera di Commercio di Lodi ha approvato i seguenti bandi destinati alle imprese: bando internazionalizzazione (dotazione di 100.000 euro), bando innovazione (dotazione di 50.000 euro), start (20.000 euro), occupazione (100.000 euro), bando in abbattimento tassi (dotazione di 150.000 euro), destinando, in particolare, alle imprese del settore commercio, turismo e servizi 82.000 euro. Le imprese del Terziario sono state inoltre beneficiarie di 10.000 euro per la rassegna gastronomica (costo 100.000 euro), di 10.000 euro per “Forme del gusto� (costo 60.000 euro), di 11.000 euro per la realizzazione delle notti bianche con i comuni della Provincia e di 12.500 euro per i Distretti del commercio, per un totale di 125.500 euro.


EXPO 2015

EXPO 2015


Continua a crescere il numero dei Paesi Partecipanti e l’interesse del mondo a Expo Milano 2015. I Partecipanti ufficiali che hanno aderito all’Esposizione Universale sono 1071 e sono: Svizzera, Montenegro, Azerbaijan, Turchia, Romania, San Marino, Egitto, Perù, Russia, Uruguay, Togo, Germania, Guatemala, Cambogia, Honduras, Mauritania, Slovenia, Principato di Monaco, Uzbekistan, Spagna, Albania, Israele, Kuwait, Colombia, Armenia, ONU, Siria, Iran, Gabon, Senegal, Seychelles, Sierra Leone, Mongolia, India, Georgia, Bolivia, Santa Lucia, Lettonia, Tunisia, Argentina, Lituania, Congo Brazaville, Ucraina, Bielorussia, Kazakhstan, Sri Lanka, Mali, Algeria, Dominica, Belgio, Repubblica di Palau, Micronesia, Ecuador, Cina, Cile, Emirati Arabi Uniti, Mozambico, Bangladesh, Repubblica Dominicana, Moldova, Nepal, Qatar, Thailandia, Libano, Slovacchia, Tagikistan, Francia, Guinea Bissau, Oman, Corea del Sud, Kirghizistan, Pakistan, Italia, Vietnam, Saint Vincent and the Grenadines, Haiti, Uganda, Giappone, Palestina, Austria, Arabia Saudita, Eritrea, Costa Rica, Guinea Conakry, Brunei, Repubblica di Panama, Benin, Yemen, CERN, Congo Kinshasa, Ungheria, Ghana, Gambia,Tanzania, Etiopia, Bulgaria, Indonesia, Vanuatu e Costa d’Avorio, Angola, Iraq, Malesia, Città del Vaticano e Afghanistan. Secondo la Camera di Commercio, la manifestazione porterà a beneficio delle imprese circa 30 miliardi di indotto, con la possibilità di creare 70 mila posti di lavoro: un effetto anticrisi determinante per il rilancio dell’economia milanese e nazionale. E lo stesso Presidente del Consiglio Mario Monti, ribadendo il sostegno del Governo, ha definito Expo Milano 2015 “un’occasione eccezionale per la ripresa, una grande opportunità per riprogettare il Paese”.

1

Dati aggiornati al 25 ottobre 2012.


Numerose le iniziative messe in campo per la realizzazione dell’evento. Tra cui: TAVOLI TEMATICI. PROGETTI CHE HANNO AVUTO ACCESSO AL TAVOLO DEL CREDITO. Nel corso del 2012 sono proseguiti i lavori dei nove Tavoli Tematici dedicati ai grandi temi collegati all’organizzazione di Expo 2015: Accoglienza e Ricettività, Infrastrutture, Energia e Ambiente, Credito, Agroalimentare, Salute, Arte e Cultura, Solidarietà e no profit e Giovani. Lo scorso 10 aprile la Camera di Commercio di Milano ha deciso di finanziare sei start-up nell'ambito di Expo 2015. I sei progetti che potranno contare sul sostegno economico sono stati selezionati da Promos, l’Azienda Speciale per le attività internazionali della Camera di Commercio, tra oltre cinquanta proposte pervenute negli ultimi mesi. I sei progetti sono: 1. OSTELLO BELLO Creazione di una rete di ostelli di nuova concezione per dotare l’area metropolitana di Milano di una ricettività low price ma di alta qualità (es. WI-FI gratuito nelle camere e nelle aree comuni, bagno privato in ogni camera, aria condizionata in tutte le camere e nelle aree comuni), con servizi di ristorazione, spazi per mostre e iniziative culturali gratuite. Il primo prototipo è stato aperto nel centro di Milano nell’agosto 2011. 2. QURAMI Un’applicazione per iPhone, Android, Blackberry e Windows Phone. L’idea di Qurami è quella di sostituirsi alla persona nelle lunghe attese quotidiane in posta, in banca, in ospedale, e avvisare l’utente quando sta per arrivare il proprio turno. 3. WINEAMORE Un'app per tablet e cellulare, destinata sia ai ristoratori sia ai clienti. È una carta dei vini digitale nata per sostituire la lista cartacea tradizionale. L'applicazione renderà la gestione e la modifica della carta dei vini molto più semplice con la possibilità di effettuare anche la ricerca per annata e per vitigno.


4. KEEPOD È un sistema che permetterà ai visitatori di Expo 2015 di accedere, con pochi click e da qualsiasi dispositivo, a vari servizi cittadini, come ad esempio l'acquisto di biglietti per i mezzi pubblici e per i musei. La sfida è quella di integrare il sistema del bike sharing al resto delle reti di servizio di Milano. 5. RESTOPOLIS Un'ampia rete di ristoranti convenzionati tra cui scegliere e prenotare digitando soltanto il numero di coperti richiesti e l'orario desiderato, con la possibilità di trovare il ristorante a seconda della zona in cui ci si trova e al tipo di cucina proposto. E con un risvolto sociale: per ogni utente che effettuerà quattro prenotazioni nell'arco di trenta giorni, la start-up verserà un euro al FAI, il Fondo Ambiente Italiano. 6. EAT 2 Anche qui si parla di prenotazioni al ristorante. Eat2 permetterà al cliente di visualizzare in tempo reale il ristorante più vicino al luogo in cui ci si trova, in base alle preferenze culinarie espresse dall’utente, in cui ci siano tavoli disponibili. Una sorta di lista di offerte last minute che permette contemporaneamente ai ristoratori di riempire i tavoli rimasti vuoti e all'utente di risparmiare tempo e denaro. PROGETTO ICT PER EXPO 2015 Confcommercio, Confcommercio Milano, Confindustria, Assolombarda e Camera di Commercio di Milano hanno firmato il 16 aprile con Expo 2015 Spa una Convenzione per l’attuazione del Progetto strategico ICT. L’obiettivo è definire un’ampia collaborazione tra Expo 2015 Spa e il sistema imprenditoriale per creare una piattaforma digitale integrata EO15 Digital Ecosystem, attraverso la quale le imprese possono rivolgersi direttamente ai visitatori di Expo per promuovere la propria offerta e far utilizzare i propri prodotti in modo semplice, immediato e facilmente fruibile, contribuendo a fare di Milano una moderna Smart City, grazie a servizi nuovi che rispondano in modo integrato alle esigenze dei visitatori.


Confcommercio fa parte del progetto ed è rappresentata da Giorgio Rapari, presidente del Comitato Expo 2015 di Confcommercio. La piattaforma, realizzata da Expo 2015 e dai suoi partner con il supporto di CEFRIEL-Politecnico di Milano, offre già una prima sperimentazione di servizi integrati nei trasporti e nell’infomobilità grazie a ATM, Infoblu del gruppo Autostrade per l’Italia, SEA, Serravalle, Trenitalia e Trenord. Alla fine dell’Expo, questa realtà digitale resterà come lascito permanente al territorio per lo sviluppo di servizi innovativi. Le prime applicazioni sono state presentate con un video alla seconda edizione dell’International Participants Meeting di Expo Milano 2015. Nei prossimi mesi il progetto sarà esteso ai settori dell’accoglienza, del turismo, della cultura e dello spettacolo. A tal proposito lo scorso 10 settembre, presso la sede di Confcommercio Milano, Giorgio Rapari ha illustrato quanto realizzato nel settore Trasporti-Infomobilità e quanto sarà a breve avviato nel settore accoglienza. Hanno partecipato all’incontro: Pietro Guindani, coordinatore progetto strategico ICT per il Sistema Expo 2015 e Maurizio Brioschi, Head of Unit Cefriel - Politecnico di Milano. CATALOGO BENI SERVIZI PER I PARTECIPANTI A EXPO MILANO 2015 Confcommercio, con il presidente del Comitato Expo Giorgio Rapari e l’assistente del Presidente per le politiche legislative di Confcommercio Milano Costante Persiani, partecipa alla realizzazione del progetto “catalogo beni e servizi per i partecipanti a Expo Milano 2015”, promosso e coordinato da Expo 2015 spa in collaborazione con Camera di Commercio, associazioni di categoria e banche dati. Sarà un catalogo telematico dei fornitori che potrà essere utilizzato dai Paesi Espositori per far fronte alle necessità connesse con la loro partecipazione a Expo 2015. Per la sua realizzazione Expo ha costituito un tavolo congiunto con le associazioni di categoria (Digicamere, Confindustria, Assolombarda, Confapi, Confcommercio) per la definizione dei criteri e delle modalità che governeranno l'inserimento delle imprese nel catalogo. Il progetto vuole offrire opportunità per le imprese italiane garantendo la massima partecipazione del mercato, premiare le imprese più innovative e attente alla sostenibilità, offrire ai Paesi espositori uno strumento che semplifichi la loro presenza.


Le imprese che potranno far parte del catalogo dovranno essere:  idonee: iscrizione CCIAA e autocertificazioni relative all'insussistenza di cause legali di esclusione dagli appalti;  innovative e sostenibili: indicare certificazioni o best practice innovative;  adatte alle esigenze richieste dai paesi espositori: indicare caratteristiche tecniche specifiche dei prodotti/servizi offerti;  competitive: offrire prodotti/servizi a condizioni vantaggiose e negoziabili a seconda delle richieste. EXPO DAYS: LA TAVOLA PLANETARIA Il 5 maggio, in piazza Duomo, è stata presentata la prima “Tavola planetaria” di Expo Milano 2015, una tavolata di 200 metri, con i piatti tipici che dodici comunità straniere, in rappresentanza di oltre 150 nazionalità presenti a Milano, hanno preparato per l'occasione. Epam ha partecipato all’iniziativa con menu nei ristoranti all'insegna della tradizione gastronomica ambrosiana e con un panino, nei bar, realizzato con i prodotti del territorio. La Tavola planetaria è un evento legato alla promozione di Expo Milano 2015 e sarà esportata nelle altre città italiane e in tutto il mondo. I cittadini siederanno attorno a grandi tavolate per condividere le ricette delle comunità straniere, suddivise in macro aree mondiali. TAVOLO LOMBARDIA Il 4 ottobre scorso si è riunito in Regione il tavolo Expo Lombardia istituito per legge con l'obiettivo di monitorare lo stato di fatto della realizzazione delle opere connesse, ossia quelle infrastrutturali necessarie per accogliere i visitatori di Expo 2015. Nella Coem (la Commissione che segue la realizzazione dell'Esposizione universale) il presidente del Consiglio Mario Monti e il ministro allo Sviluppo economico Corrado Passera hanno manifestato un giudizio positivo su quanto avviato per l'Esposizione universale e confermato gli impegni presi dal precedente Governo.


Sono stati attivati quattro sotto-tavoli tematici (alcuni di rilevanza ragionale, altri sovraregionale, altri ancora nazionale e internazionale): 1. servizi essenziali (sanità, trasporti, per i quali si prevedono 120/130.000 visitatori al giorno); 2. attrattività del territorio (che coinvolgerà enti ed imprese); 3. sistema delle informazioni (per accogliere nel miglior modo possibile i visitatori permettendo loro di accedere a tutte le informazioni su quanto offerto sul territorio durante Expo); 4. infrastrutture. IPM. SECONDA EDIZIONE DELL’INTERNATIONAL PARTICIPANTS MEETING Dal 10 al 12 ottobre si è tenuta a Milano la seconda edizione dell’International Participants Meeting (IPM), uno dei momenti più importanti nella costruzione di Expo Milano 2015, occasione di incontro e di dialogo tra il Paese ospitante e i Paesi Partecipanti. Oltre mille i delegati presenti in rappresentanza di 107 Paesi del mondo, coinvolti in un programma di incontri ed eventi per approfondire e sviluppare le opportunità legate al tema “Nutrire il pianeta, Energia per la vita”. Quattro gli obiettivi: informare, coinvolgere, promuovere la partecipazione dei Paesi attraverso idee e suggerimenti, e rendere protagonista Milano di Expo prima, durante e dopo l’evento. Scopo dell’incontro stimolare e approfondire il dialogo e il confronto sulla nutrizione e sullo sviluppo sostenibile del pianeta, tema che dovrà essere veicolato su tutto il sito espositivo, e su cui i Paesi partecipanti dovranno strutturare la propria partecipazione. Per aiutare i Paesi Partecipanti a sviluppare questo tema è stata presentata la “Guida del tema”, uno strumento operativo che parte dalla descrizione del tema e dall’interpretazione che ne è stata data nel sito espositivo per arrivare alle informazioni sullo sviluppo tematico del progetto di partecipazione che ogni Paese dovrà presentare dopo la firma del contratto. Gli elementi distintivi che dovranno essere tenuti in considerazione sono tre: creatività, innovazione e cooperazione. Alla fine del 2013 i Paesi apriranno i cantieri dei rispettivi padiglioni. L’ingresso al sito espositivo, che coprirà una superficie di un milione e centomila metri quadrati, sarà dal Padiglione Zero che presenterà il tema e le aree che lo svilupperanno: Parco della


Biodiversità, che dovrà stimolare la curiosità verso tutte le forme della natura; Future Food District, presenterà al visitatore il lavoro della “catena alimentare” del futuro; Food in Art, esplorerà il rapporto tra uomo e cibo attraverso l’arte mondiale con opere originali; Children Park, attività ludiche e di apprendimento dedicate al mondo del cibo. Nell’area espositiva, oltre ai padiglioni dei Paesi partecipanti, saranno previsti nove cluster, un innovativo modello di partecipazione che Expo Milano mette a disposizione di tutti quei Paesi che non intendono costruire un padiglione proprio. I nove Cluster raggrupperanno nello stesso spazio espositivo i Paesi interessati a rappresentare e sviluppare un particolare tema. Vi saranno: il cluster del riso, del caffè, del cacao, del bio-Mediterraneo; delle spezie, dei cereali e dei tuberi, delle isole e del mare, dell’agricoltura in zone aride, di frutta,legumi, olio e semi. E’ stato annunciato che Intesa San Paolo sarà il partner finanziario bancario. Va ad affiancarsi alle partnership già strette con Accenture, Cisco, Enel e Telecom. Hanno firmato accordi di partecipazione cinque organizzazioni della società civile: Action Aid International, Alliance 2015, Caritas International, Don Bosco Network e Oxfam International, che vanno ad aggiungersi alle Nazioni Unite e al Cern. A conclusione dei lavori è stato presentato il documento strategico di Expo Milano 2015 che sarà inviato ai Paesi partecipanti. È un documento che riporta ai grandi temi dell'agenda del Millennio, di Rio e di Europa 2020, articolato in quattro proposte concrete di lavoro: la stesura di un codice etico contro gli sprechi alimentari, l'elaborazione di principi legislativi a favore di politiche antispeculative per i prodotti alimentari, la definizione di percorsi formativi che possano promuovere i nuovi mestieri legati al cibo, lo studio di nuove forme di assistenza per i cittadini che risultano in condizioni di maggiore fragilità come gestanti e bambini di età tra zero e 2 anni. Sarà costituito un Comitato permanente di redazione che, supportato da un International Advisory Board di profilo internazionale, avrà il compito di sviluppare le attività connesse all'evoluzione del documento strategico. Hanno concluso la tre giorni di lavori il messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e la presenza del Presidente del Consiglio Mario Monti. Nel suo discorso, Monti ha voluto rassicurare i delegati dei Paesi Partecipanti che hanno già aderito all’esposizione Universale ribadendo il sostegno del Governo per il successo di Expo Milano 2015, definendola


una grande piazza, una grande "agorà", una grande opportunità per riprogettare il Paese e un’occasione per agganciare la ripresa economica appena si presenterà. Un grande progetto sistemico che deve vedere fianco a fianco il Governo, tutte le istituzioni e il sistema delle imprese. Ha aggiunto che il lavoro sarà fatto bene e in tempo, che il Governo vigilerà, annunciando progetti sui temi dell’alimentazione e contro lo spreco alimentare.


Realizzazione ultimata il 15 novembre 2012


A cura di: Direzione Relazioni Istituzionali e Ufficio Stampa

Report Definitivo 2012