Page 1

N. 187 - Venerdì 5 Luglio 2019

DENTRO LA PASSIONE

TESTATA GIORNALISTICA SETTIMANALE della provincia di FROSINONE iscritta al Roc al N. 23884 Direttore Responsabile: Marco Ceccarelli Redazione: Tel. 393.6239680 - tusport.redazione@gmail.com Editore: Globalpress s.r.l. - P. Iva 02714820590 globalpress.amministrazione@gmail.com Stampa: Centro Offset Meridionale s.r.l. - Caserta Tiratura media 6.000 copie

€ 0,50

GRATUITO - Edizione lancio

RITIRO PRECAMPIONATO

RADUNO FISSATO PER IL 10 PRIMA TAPPA IL TERMINILLO

SI RIPARTE! PAGINA 2

CALCIOMERCATO In difesa si avvicina Szyminski Idea Haas per la linea mediana Chibsah e Krajnc verso l'estero

BASKET Virtus, mercato ormai nel vivo Torna Mauro Liburdi e firmano Fioravanti, Lasagni e Manzo

PAGINE 3-4

PAGINA 5


2

ritiro precampionato

VENERDÌ 5 LUGLIO 2019

IL FROSINONE HA UFFICIALIZZATO LE DATE DEL RITIRO PRECAMPIONATO: MERCOLEDÌ 10 LUGLIO IL RADUNO

PRIMA SUL TERMINILLO, POI IN TRENTINO

La squadra di Nesta si allenerà dal 12 al 22 luglio nel Reatino, poi dal 25 al 31 trasferimento a Ronzone Stefano PANTANO

M

vicinanza, venga organizzata un’amichevole con il Rieti, formazione militante nel girone C di Serie C. Il 22 luglio è previsto il rientro a Frosinone, con il gruppo che riprenderà ad allenarsi alla “Città dello Sport” mercoledì 24. Il 25, invece, è prevista la partenza per la seconda fase del ritiro precampionato che si svolgerà a Ronzone, in provincia di Trento. I giallazzurri utilizzeranno il campo sportivo del piccolo comune della Val di Non, situato a un’altitudine di 1.085 metri e che nelle ultime due stagioni ha ospitato Cremonese (stagione 2017/2018) e Foggia (2018/2019). In Trentino la formazione canarina disputerà due

amichevoli: una contro una compagine di Serie A (che dovrebbe essere il

LE DATE DEL RITIRO

ercoledì 10 luglio avrà inizio ufficialmente la stagione 2019/2020 del Frosinone Calcio. La squadra canarina si radunerà presso l’Hotel Fontana Olente di Ferentino agli ordini del nuovo tecnico Alessandro Nesta. Il gruppo giallazzurro svolgerà dunque i primi allenamenti presso la “Città dello Sport” prima della partenza per il ritiro sul Terminillo fissata a venerdì 12. Il quartier generale dei leoni sarà il Campo d’Altura Terminillo “Enrico Leoncini”, impianto situato a 1.532 metri di altitudine. I ciociari resteranno nel reatino fino a lunedì 22 luglio ed è qui che svolgeranno i primi test amichevoli, presumibilmente contro formazioni dilettantistiche. Dovrebbero essere tre i match in programma, una delle sfidanti potrebbe essere la Polisportiva Cantalice, compagine di Promozione affiliata al Frosinone Calcio e “sponsorizzata” dal bomber giallazzurro Federico Dionisi. Non è da escludere che, vista la

···

NELLE FOTO: IN BASSO A SINISTRA LA SEDE DEL RITIRO DEL FROSINONE SUL MONTE TERMINILLO, A DESTRA IL CENTRO SPORTIVO DI RONZONE E IN BASSO IL PROGRAMMA DI LUGLIO DEI GIALLAZZURRI

Lecce) e un’altra con una squadra di B (ipotesi Benevento, Chievo, Citta-

della, Cremonese e Pisa che svolgono il ritiro nelle vicinanze). Merco-

ledì 31 luglio è previsto, infine, il rientro a Frosinone.


calciomercato

VENERDÌ 5 LUGLIO 2019

3

IN STAND-BY LE TRATTATIVE CHE RIGUARDANO CIANO E PAGANINI. CHIBSAH E KRAJNC VERSO L'ESTERO

HAAS NOME NUOVO PER IL CENTROCAMPO

Antonio VISCA

I

l calciomercato è ormai iniziato ufficialmente da qualche giorno, ma il Frosinone ancora non ha fatto registrare nessun acquisto o cessione. Ci sono però diverse trattative in atto da parte del sodalizio giallazzurro, sia in entrata che in uscita. Andiamo ad analizzare la situazione reparto per reparto: Porta – Come sappiamo Sportiello è tornato all’Atalanta. In casa giallazzurra restano dunque Bardi, Iacobucci e Marcianò. Al momento non risultano nomi in entrata o in uscita, anche se per Bardi, qualche giorno fa, si era fatta avanti timidamente la neo-promossa Entella. Difesa – In questo reparto nelle ultime ore sono circolati diversi nomi accostati al Frosinone. I due rosanero Przemysław Szymiński e Alessandro

Salvi sembrano ormai ad un passo dal vestire la casacca giallazzurra. I due difensori aspettano di liberarsi a zero dal club siciliano per poter iniziare la nuova avventura in Ciociaria. Il polacco è un centrale che, all’occorrenza, può giocare sia come terzino destro che come mediano. Salvi, invece, è un terzino destro che nel finale del passato campionato è stato spesso e volentieri preferito a Rispoli. Entrambi i calciatori nella stagione appena conclusa hanno collezionato più di 20 presenze. Per la corsia opposta da registrare l’interesse del Frosinone per due giovani: Lennart Czyborra dell’Heracles e Fredrik Bjorkan del Bodo Glimt. Ma al momento è stato fatto solo un sondaggio. Sul fronte uscite, Brighenti continua ad essere corteggiato dall’Ascoli, ma il numero 23 è destinato a restare

ttuale la formazione a il 4-3-1-2 n o c e n o in s o r f del ro nesta d n a s s e l a r e t is di m

in Ciociaria per essere un perno della difesa di Nesta. Chi probabilmente verrà ceduto è invece Krajnc. Sul calciatore c’è da registrare l’interesse del Las Palmas.

Centrocampo - Il nome dell’ultim’ora è quello di Nicolas Haas (nella foto a sinistra), in forza al Palermo la scorsa stagione ma di proprietà dell’Atalanta. Con i siciliani, il classe

’96 ha messo insieme 32 presenze, segnando 1 gol e realizzando 9 assist vincenti per i compagni. Ha già esordito in massima serie con la maglia dell’Atalanta due stagioni fa. Bergamaschi che lo girerebbero in prestito al Frosinone con la formula del prestito con obbligo di riscatto in caso di Serie A. Le parti sarebbero già molto avanti nella trattativa. È praticamente fatta per il ritorno del giovane Alessio Tribuzzi in Ciociaria. L’ex Avellino, protagonista assoluto della promozione irpina in Serie C, ha firmato un quadriennale con il Frosinone e l’annuncio ufficiale arriverà tra pochi giorni. Continua il pressing di Nesta per convincere Valerio Verre a scendere di nuovo di categoria e provare la scalata verso la massima serie con la maglia giallazzurra. Il centrocampista però, da quanto ci risulta, sembrerebbe voler al

momento giocarsi le sue carte con la maglia della Sampdoria. In uscita c’è Chibsah che sembrerebbe interessare all’Espanyol. Trattativa in stand-by invece quella tra Paganini e la SPAL, anche se ad inizio della prossima settimana le parti dovrebbero di nuovo incontrarsi per prendere una decisione definitiva. Attacco - Anche la trattativa tra Ciano (nella foto a destra) ed il Parma sembra essere arrivata ad un punto morto. Gli emiliani hanno già messo sul piatto 2 milioni più Jacopo Dezi, ma sembrano aver frenato l’affondo proprio al momento decisivo. Intanto, per il calciatore di Marcianise, si è fatto avanti anche il Lecce, che però non ha soddisfatto a livello economico le richieste del Frosinone. Per quanto riguarda le entrate, invece, non risulta al momento nessuna trattativa.


4

VENERDÌ 5 LUGLIO 2019

calciomercato

TRIBUZZI ORMAI È UN CALCIATORE GIALLAZZURRO. SONDAGGIO PER I DUE GIOVANI TERZINI CZYBORRA E BJORKAN

IL BORSINO DELLE TRATTATIVE CANARINE 70%

70%

40%

PRZEMYSLAW SZYMINSKI Difensore PALERMO

ALESSANDRO SALVI Difensore PALERMO

FREDRIK BJORKAN Difensore BODO GLIMT

40%

50%

30%

LENNART CZYBORRA Difensore HERACLES

VALERIO VERRE

ALBERTO GERBO

Centrocampista

Centrocampista

SAMPDORIA

FOGGIA

99%

40%

50%

JACOPO DEZI

ALESSIO TRIBUZZI

NICOLAS HAAS

Centrocampista

Centrocampista

Centrocampista

PARMA

AVELLINO

ATALANTA

TRASFERIMENTI SESSIONE ESTIVA CALCIOMERCATO STAGIONE 2019/2020 ACQUISTI: Mattia Palombo (p – Cassino, FP), Emmanuel Besea (c – Venezia, FP), Alessandro Gori (c – Paganese, FP), Luca Matarese (c – Foggia, FP), Valerio Mastrantonio (c – Monterosi, FP), Gioele Origlia (c – Vis Artena, FP), Nicola Citro (a – Venezia, FP), Michele Volpe (a – Rimini, FP), Lorenzo Persichini (a – Vis Artena, FP)

CESSIONI: Marco Sportiello (p – Atalanta, FP), Mattia Palombo (p - Fermana, D), Edoardo Goldaniga (d – Sassuolo, FP), Bartosz Salamon (d – SPAL, FP), Paolo Ghiglione (d – Genoa, FP), Stefan Simic (d – Milan, FP), Cristian Molinaro (d – svincolato), Federico Viviani (c – SPAL, FP), Luca Valzania (c – Atalanta), Francesco Cassata (c – Sassuolo, FP), Paolo Sammarco (c – svincolato), Andrea Pinamonti (a – Inter, FP)

30%

TRATTATIVE IN USCITA

70%

LUKA KRAJNC Difensore BENEVENTO, LAS PALMAS

LUCA PAGANINI

50%

70%

RAMAN CHIBSAH

CAMILLO CIANO

Centrocampista

Attaccante

ESPANYOL, GENOA

LECCE, PARMA

Centrocampista SPAL

LEGENDA Probabilità di acquisto (%) NOME DEL GIOCATORE Ruolo ricoperto SQUADRE DI PROVENIENZA

Probabilità di cessione (%) NOME DEL GIOCATORE Ruolo ricoperto SQUADRE INTERESSATE

FP = fine prestito - D = titolo definitivo - P = prestito


basket

VENERDÌ 5 LUGLIO 2019

5

BASKET - UFFICIALE IL RITORNO DI MAURO LIBURDI, OLTRE ALL'ARRIVO DEI SENIOR FIORAVANTI E LASAGNI E DELL'UNDER MANZO

VIRTUS, SETTIMANA BOLLENTE

Dopo la conferma di Vettese in panchina e la firma del play Magini, il Ds Manzari ha piazzato altri quattro colpi

D

opo la conferma di coach Vettese in panchina e l'arrivo di un playmaker di esperienza come Michele Magini, l'ultima settimana ha visto il Ds della Virtus Leonardo Manzari mettere a segno altri quattro colpi. La squadra inizia dunque a prendere forma. Sono arrivati il lungo cassinate già in maglia Virtus in passato Mauro Liburdi, la guardia Simone Lasagni, l'ala piccola Matteo Fioravanti e l'altro playmaker Simone Manzo. Ma andiamo per ordine. Uno dei più grandi artefici del basket cassinate torna a vestire la storica casacca con la ‘V’ rossoblù sul petto! Mauro Liburdi sarà un nuovo giocatore della Virtus Cassino. Mauro fa ritorno nella società di punta della città martire, dopo essere stato uno degli artefici della cavalcata della stagione agonistica 2015/16 nel campionato di Serie B, conclusasi in finale con l'EuroBasket Roma. «Volevamo dare nuovamente una connotazione territoriale alla nostra squadra - commenta il DS Manzari sull’ingaggio del nuovo lungo - Niente di meglio potevamo fare, portare di nuovo in maglia rossoblù Mauro Liburdi. È stato semplice trovare l’intesa con lui. Mauro è stato da subito in sintonia con il nuovo corso che abbiamo deciso di intraprendere. Ha immediatamente compreso quale sarà e dovrà essere il suo ruolo all’interno del

team: una figura carismatica, di leadership, sia emotiva che tecnica. Sono estremamente soddisfatto del suo ingaggio. Per noi rappresenta un valore aggiunto, perchè conosce a fondo la struttura societaria e l’animus pugnandi che la caratterizza». Queste le parole del lungo, sul ritorno nella formazione di punta della sua città natale: «Le motivazioni più grandi che mi hanno spinto a ritornare, in primis, sono il grande rispetto e la stima che nutro per la società Virtus. Sarà un piacere riprende a lavorare con una società che in pochissimi anni ha fatto passi da gigante nel panorama cestistico nazionale. Il secondo, è l’amore, sia per lo sport, come elemento di unione delle persone, che per la mia terra, quella di San Benedetto. Mi auguro di trascorrere un anno sia di sacrifici sportivi, che di soddisfazioni di squadra. Sarò contento del lavoro svolto da me e dal team, solo quando si uscirà dal campo a fine partita con il calore dei tifosi, consapevoli di aver assistito ad un incontro di basket dove tutti, dallo staff ai miei compagni, hanno dato il 110%». La Virtus ha poi acquisito le prestazioni sportive dell’atleta Simone Lasagni, proveniente dall’Etrusca San Miniato. Classe 1994, 188cm per 84kg, Simone esordisce a 19 anni in DNA ad Omegna e dopo una parantesi in serie

C emiliana al Rebasket, approda alla Fiorentina nel 2015 dove dimostra tutte le sue capacità , per affermarsi in serie B nella stagioni successive a Cecina, Livorno e poi di nuovo Cecina. Nella scorsa stagione, in maglia Etrusca, ha fatto registrare importanti medie al tiro, 47% da 3pt ed il 45% da 2pt, che gli hanno permesso di essere considerato come uno dei migliori tiratori del terzo campionato nazionale. Colleziona con la compagine toscana 33 presenze, condite da 10 punti e 2 assist in 24 minuti di utilizzo. Queste le sue

Kg, Matteo è un giocatore dotato di grande atletismo, di un ottimo e affidabile tiro dalla lunga e dalla media distanza, nonchè di un eccellente primo passo per attaccare i suoi avversari in ‘uno contro uno’ per arrivare fino al ferro. Classe 1997, muove i suoi primi passi da cestista nella Pallacanestro Cantù, dove svolge tutta la trafila delle giovanili. Nel 2012/13 e nel 2013/14 veste la maglia in serie C della Interphone Petriana Roma, per poi passare l’anno successivo, sempre in serie C, alla Gorla Cantù. Nel 2015/16 vince

parole sulla nuova avventura: «Sono stato colpito dalla voglia che la società ha mostrato, sin dall’inizio del mercato, nell’ avermi in questo nuovo corso. È stata una scelta semplice la mia. Cassino è una piazza ambiziosa ed importante in Serie B, e per me non poteva essere che un onore ed un piacere sposare questo bellissimo progetto. Mi aspetto un’annata difficile, lunga, con tante altre squadre determinate, come lo saremo noi, nel raggiungere i più alti traguardi. Sarò curioso inoltre di misurarmi in un girone completamente nuovo per me, che non ho ancora esplorato, e in cui non vedo l’ora di mettermi in gioco. Nonostante il passaggio a vuoto in termini di risultati dello scorso anno, Cassino rimane una società solida e che ha tanta voglia di vittoria. Non posso che sperare nel traguardo più alto che ci sia». C'è poi un colpo importante, quello di Matteo Fioravanti, lo scorso anno in forza prima alla Baltur Cento in A2 e poi alla Sangiorgiese Basket in serie B. Ala Piccola, all’occorrenza anche guardia, di 195 cm per 90

da protagonista il campionato Under 20 DNG, la massima serie italiana a livello giovanile, con la maglia della Pallacanestro Cantù, ed è il terzo miglior marcatore dei suoi con circa 11 punti di media a gara. Nel 2016/17 firma quindi a Taranto, che gli offre durante il mercato estivo un ruolo da assoluto protagonista. In termini di cifre, vive la sua miglior annata finora, mettendo a segno 12 punti di media a gara in 29 minuti di utilizzo, con il 50% da 2 ed il 34% da 3, conditi da 6 rimbalzi e quasi 2 assist. Nella successiva stagione agonistica, si trasferisce al Cuore Napoli Basket in serie A2, dove mette a segno 6 punti per gara in 15 minuti. A Febbraio dello stesso anno, firma per la Baltur Cento in serie B, dove conquista la promozione alle Final Four di Montecatini, insieme proprio alla Virtus Cassino. Colleziona con la compagine biancorossa 8 presenze, nelle quali mette a segno circa 5 punti di media a partita in 15 minuti. Nella stagione appena trascorsa rimane sempre alla corte di coach Giovanni Benedetto in serie A2, per poi

passare ad anno in corso alla Sangiorgiese Basket, dove mette a segno quasi 7 punti in 18 minuti di utilizzo, accompagnati da 4 rimbalzi e 1 assist. Queste le sue parole dopo la firma sul contratto: «Appena ho avuto la possibilità di far parte del roster della Virtus, e dopo aver parlato con la società, non ho esitato neanche un secondo ad accettare. Sono stato convinto subito su tutta la linea, partendo dall’aspetto tecnico per finire a quello degli obiettivi di crescita che ci siamo prefissati. Avevo l’ambizione questa estate di trovare una società che poteva puntare sul sottoscritto con un progetto a lungo termine, e qui a Cassino ho trovato tutto quello che cercavo: una società seria, solida ed ambiziosa che mi ha offerto un ruolo da protagonista. Da questa esperienza mi aspetto un anno pieno di bei momenti. Spero di poter migliorare sia come singolo, sia come uomo a servizio della squadra. Sogno di arrivare a fine campionato consapevole di aver meritato la fiducia che mi è stata data, e di aver fatto il massimo per raggiungere gli obiettivi che insieme ci siamo programmati. Non vedo l’ora di conoscere i compagni ed iniziare questa nuova avventura». Per ultimo l'arrivo di Simone Manzo, lo scorso anno in forza prima a Scandiano e poi a Domodossola. Classe ’98, playmaker di 173 cm per 63 Kg, è il primo colpo messo a segno dal DS Manzari nel reparto ‘under’. Cresciuto nelle giovanili dell’Alfa Omega Ostia, disputa con la maglia della sua città due convincenti stagioni nel campionato di C Gold, che gli consentono di fare nell’anno

sportivo 2017/18 il salto di categoria in Serie B. Veste la maglia del Basket Scauri, dove colleziona 32 presenze, condite da 8 punti di media a gara in 22 minuti, 3 rimbalzi e 2 assist, con il 45% da 2pt ed il 34% da 3pt. Nella scorsa annata, si trasferisce prima a Scandiano, poi a Domodossola, dove mette a segno 4 punti di media per partita in 13 minuti, con 2 rimbalzi e 2 assist. Ora la grande opportunità a Cassino, per la definitiva crescita cestistica: « Conosco la società , la storia, le ambizioni e la serietà con cui lavora coach Vettese insieme al suo staff. Arrivo in una piazza che mi ha dasempre affascinato. Essere stato chiamato dal DS Manzari, ed entrare a far parte di questo importante progetto, è per me motivo di grande vanto e orgoglio. Mi aspetto una crescita a livello sia i ndividuale che di gruppo, dopo un anno abbastanza complicato, personalmente parlando, dati alcuni intoppi che ci sono stati durante la scorsa stagione agonistica». Proprio nelle ultime ore, infine, la società ha reso noto di aver firmato Riccardo Rovere,che lo scorso anno ha vestito la casacca di Domodossola insieme al play Simone Manzo, per la stagione agonistica di Serie B .Classe 1994, alto 197 cm, Riccardo, originario di Pietra Ligure, èun’ala con diversi punti nelle mani; arriva anche lui da un’esperienza nel terzo campionato nazionale con la maglia del Basket Domodossola, dove ha disputato a livello personale un’ottima stagione, totalizzando quasi 12 punti di media a gara in 32 minuti, conditi da 7 rimbalzi e 2 assist. C.C.


6

danza

VENERDÌ 5 LUGLIO 2019

DOMENICA SERA PRESSO IL TEATRO NESTOR DI FROSINONE È ANDATO IN SCENA IL SAGGIO-SPETTACOLO DELLA ASD EXP DI BRUNA PAGLIAROLI

"S

i è fatto tardi, ora devo andare... Magari un giorno ci rincontreremo. Ricorda una cosa: nella mia bottega troverai sempre ciò di cui avrai bisogno! Non serviranno chiavi per entrare e non servirà cercarla chissà dove... Basterà guardarti dentro ... Solo così ritroverai sempre il magico mondo della Bottega delle Meraviglie di Mister Moody!" Domenica scorsa 30 giugno alle 20:30 presso il teatro Nestor di Frosinone, dopo tanta attesa, la bottega delle meraviglie ha aperto le sue porte, rivelandone al pubblico reparti nascosti e personaggi bizzarri; essi sono stati brillantemente interpretati dai grandi e piccoli allievi, che come dei veri professionisti si sono alternati sul palco con grinta, padronanza, espressività ed energia, toccando il cuore del pubblico, suscitando commozione e nel contempo tante risate! Pienone in teatro!! Galleria e platea completamente sature di persone! Ad onorare la serata anche la presenza del Sindaco di Veroli Simone Cretaro. La scuola vi aspetta a settembre con i corsi di giocodanza, danza classica, moderna, contemporanea, hip hop, break dance, acrobatica, videodance. I corsi sono tenuti da insegnanti diplomati e laureati, alcuni dei quali di rilievo nazionale ed internazionale.

GRANDI E PICCOLI HANNO DA TO VITA ALLA BOTT EGA DI MR. MO ODY Grande su ccesso per della scuo lo spettac la ASD Exp olo di Bruna P agliaroli!


danza

VENERDÌ 5 LUGLIO 2019

7

ASD EXP ECCO ALCUNI SCATTI RUBATI ALLA BOTTEGA DELLE MERAVIGLIE CHE RITRAGGONO I PICCOLI ARTISTI ALL’OPERA E LE SPLENDIDE COREOGRAFIE, DI ALTO LIVELLO ARTISTICO PORTATE IN SCENA, CHE SONO STATE APPREZZATE E CONDIVISE CON ENTUSIASMO, CON LUNGHI APPLAUSI ED AMPI CONSENSI DI CRITICA DAL NUMEROSISSIMO PUBBLICO SEDUTO IN PLATEA. DUE ORE E MEZZA DI SPETTACOLO CON LA MESSA IN SCENA DI UNA SERIE DI BALLETTI: DAL GIOCODANZA ALLA DANZA CLASSICA, DAL MODERN JAZZ AL CONTEMPORANEO, DALL’HIP HOP ALLA BREAK DANCE. LA SCUOLA DI DANZA EXP ASD, UNA DELLE PIÙ GRANDI REALTÀ DI DANZA DELLA PROVINCIA DI FROSINONE, DÀ LA POSSIBILITÀ AI TANTI GIOVANI E NON SOLO DI INSEGUIRE I PROPRI SOGNI PORTANDO AVANTI LA LORO GRANDE PASSIONE PER LA DANZA. IL TUTTO IN UN CLIMA GIOIOSO, SERENO, SANO, UMILE E FAMILIARE. ANCORA COMPLIMENTI A TUTTI GLI ALLIEVI E “AD MAIORA SEMPER”. DURANTE IL MESE DI SETTEMBRE 2019 CI SARÀ L'OPEN DAY CON LEZIONI DIMOSTRATIVE ED INSERIMENTO AI SINGOLI CORSI BRUNA PAGLIAROLI

UN RINGRAZIAMENTO AI NOSTRI SPONSOR MIRAVALLE, DAVES SHOPPING CENTER, 2C SRL 2008, FARMACIA MASTRANGELI, ACQUA SYSTEM, BEAUTY HAIR, SORGENTE DI BELLEZZA E FAIRY NAILS, LA FORCHETTA CIOCIARA, EXM, LA CIOCIA, SEMPLICEMENTE BELLA, A. GLI AMICI DELL'ALBERO GRANDE, B&B SERVICE, DOMUS HERNICA, FRIDA, MARMI RENZI, PASTICCERIA RENZI, PR DI PAGLIAROLI VINCENZO, FLEX'N FIT, TIPOLITO MONTICIANA

SERVIZIO FOTOGRAFICO A CURA DI MARCO MAGLIOCCHETTI - 347.0513225


N. 158 - Venerdì 5 Luglio 2019

PASSIONE PER L'INFORMAZIONE

INSERTO DELL'EDIZIONE ODIERNA DELLA TESTATA GIORNALISTICA TU SPORT Direttore Responsabile: Marco Ceccarelli Redazione: Tel. 393 6239680 - tunews.redazione@gmail.com Editore: Globalpress S.r.l. - P. Iva 02714820590 globalpress.amministrazione@gmail.com Stampa: Centro Offset Meridionale s.r.l. - Caserta Tiratura media 6.000 copie

SPETTACOLO FROSINONE

€ 0,50

GRATUITO - Edizione lancio

Arriva l'immondizia della Capitale e parte la protesta: sulle barricate Gianluca Quadrini e Pasquale Ciacciarelli

PAGINA 2

POLITICA, RIFIUTI E MAZZETTE IL FENOMENO DELLA CORRUZIONE DILAGA IN TUTTA LA CIOCIARIA. DENUNCE E ARRESTI A RAFFICA SOCIETÀ DI SMALTIMENTO NELL'OCCHIO DEL CICLONE: 25 COINVOLTI, TRA CUI FUNZIONARI PUBBLICI FERENTINO

Il Festival della Chitarra Acustica allieterà la città fino a domenica PAGINA 5

VEROLI

VOTI DI SCAMBIO, A PIEDIMONTE SAN GERMANO FINISCONO AL CENTRO DI UN'INDAGINE SINDACO, VICESINDACO E UN IMPRENDITORE PER I DUE POLITICI SCATTA L'INTERDIZIONE E IL COMUNE VIENE COMMISSARIATO

Cane fedele al padroncino "pellegrino" alla Santissima PAGINA 7

CEPRANO

Ufficializzato il programma del cartellone di eventi estivi PAGINA 9


2

VENERDÌ 5 LUGLIO 2019

frosinone e provincia

DURA PRESA DI POSIZIONE DI GIANLUCA QUADRINI E PASQUALE CIACCIARELLI

Arrivo dei rifiuti da Roma C'è chi fa le barricate

L

a notizia dell’arrivo dei rifiuti da Roma ha sollevato un mare di proteste e critiche in Ciociaria, tanto che il primo cittadino di Roccasecca, Giuseppe Sacco, ha convocato per il prossimo 10 luglio, alle ore 11, il Coordinamento dei Sindaci per discutere dell’emergenza su Roma che ha ricadute sui territori e delle varie problematiche ambientali che interessano la provincia di Frosinone, non ultima quella dei roghi che si sviluppano nei vari siti di stoccaggio. A tal proposito il consigliere provinciale, nonché presidente della XV Comunità Montana e vice coordinatore regionale azzurro Gianluca Quadrini sottolinea l’importanza dell’iniziativa sulla quale è vietato assolutamente abbassare la guardia e invita a tutti a partecipare all’incontro, per cercare di individuare una soluzione per tutelare il territorio.

a questa emergenza ambientale che da troppo tempo interessa tutto il basso Lazio e che preoccupa ■ ■ ■ A SINISTRA GIANLUCA QUADRINI, A DESTRA PASQUALE CIACCIARELLI molto. Alla quale in queste ore vanno ad aggiungerL’INVITO DI QUADRINI si tanti roghi che si stanno sviluppando “Vista l’importanza dell’iniziativa, innei vari siti del nostro territorio dove trapresa da un sindaco al quale va il mio sono stoccati i rifiuti”. plauso, costantemente attento alla tute“Lo abbiamo già detto – conclude Quala dell’ambiente, della salute e al probledrini – la Ciociaria non è la pattumiera ma rifiuti, mi rivolgo a tutti i 91 Sindaci di Roma. Basta. La Raggi risolva il prodei comuni della provincia, al presidenblema nel suo territorio. I grillini anche te Antonio Pompeo e a tutti i rappresi rimboccassero le maniche al riguarsentanti politici affinché si uniscano le do. Anzi, ai loro rappresentanti eletti forze per dire basta una volta per tutte del nostro territorio dico: fatevi avanti

perché il territorio è anche vostro e va difeso”. CIACCIARELLI: SCARICABARILE TRA RAGGI E ZINGARETTI Sul tema è intervenuto anche il consigliere regionale di Forza Italia, Pasquale Ciacciarelli, che parla del “ping pong delle responsabilità tra il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, segretario del Pd, e la sindaca di Roma, la penta stellata Virginia Raggi. Entrambi sono campioni nel gioco dello scaricabarile”. “La cosa scandalosa è che ancora una volta a pagare le loro inadempienze saranno le province del Lazio, soprattutto quella di Frosinone. Roma non è in grado di gestire autonomamente il suo ciclo dei rifiuti ed ogni volta tocca a noi andarle in soccorso con lo smaltimento. È ora di dire basta! Basta a questo scempio ambientale!”.

IL PRESIDENTE ANTONIO POMPEO: «È QUESTA L’IMMAGINE DEL TERRITORIO DA PROMUOVERE E DA DIFENDERE»

La Provincia premia i Comuni ricicloni Assegnati da Legambiente a Colle San Magno, Aquino, Villa Santa Lucia e Sant'Ambrogio sul Garigliano

"L

a raccolta differenziata è la maniera più diretta non solo per gestire in modo efficace i rifiuti, ma soprattutto per tutelare l’ambiente e dare vita a processi di economia circolare che rappresentano il vero futuro per l’industria dello sviluppo sostenibile”. A parlare così il Presidente della Provincia Antonio Pompeo che oggi ha voluto premiare, presso la sede dell’Unione Cinquecittà, i sindaci dei Comuni vincitori della classifica di Legambiente 2019, quella dei Comuni Ricicloni: Libero Mazzaroppi di Aquino, Antonio Di Adamo di Colle San Magno, Antonio Iannarelli di Villa Santa Lucia e Sergio Messore di Sant’Ambrogio sul Garigliano.

■■■

NELLA FOTO IN ALTO LA PREMIAZIONE DEI SINDACI: LIBERO MAZZAROPPI DI AQUINO, ANTONIO DI ADAMO DI COLLE SAN MAGNO, ANTONIO IANNARELLI DI VILLA S. LUCIA E SERGIO MESSORE DI SANT’AMBROGIO SUL GARIGLIANO

“Un riconoscimento – ha aggiunto Pompeo - che la Provincia ha voluto rivol-

gere ai Comuni vincitori non solo per evidenziare il grandissimo risultato ot-

tenuto e che mostra il lavoro che c’è a monte - un servizio efficace, un modo

di amministrare con capacità, una giusta collaborazione con i cittadini - ma anche per promuovere l’immagine positiva del nostro territorio che, a differenza di altri a noi vicini come Roma, è capace organizzarsi per non avere le emergenze che stanno caratterizzando la Capitale. Un aspetto che, al di là della collaborazione tra i territori, dobbiamo ribadire e difendere. Noi amministratori, e questo è il prossimo obiettivo che la Provincia vuole promuovere, dobbiamo essere uniti nel chiedere che sindaci e i Comuni non vengano lasciati soli sulle tematiche ambientali, ma che si costruisca un quadro normativo e di interventi che permettano di essere tutelati, di salvaguardare la salute e di garantire sviluppo sostenibile”. “Voglio ricordare, proprio rispetto al tema della raccolta differenziata – ha concluso il Presidente Pompeo – che la Provincia, durante il mio mandato, ha svolto un ruolo fondamentale, assegnando ai Comuni circa 18

milioni di euro per il potenziamento e avviando una campagna di sensibilizzazione per i cittadini, perché riteniamo fondamentale sostenere le amministrazioni nel percorso di crescita del servizio”. Il Presidente Pompeo, infine, ha consegnato ai sindaci un attestato e la Provincia, attraverso il progetto “Save Ciociaria” metterà a disposizione dei Comuni un contributo per attività di sensibilizzazione sul tema ambientale con le scuole. Insieme al Presidente, a premiare i Comuni anche il consigliere con delega provinciale Vincenzo Savo: “La Provincia sul tema ambientale c’è, in particolare svolgendo appieno il ruolo di coordinamento e sostegno dei Comuni. Oggi sono orgoglioso di essere a Piedimonte per premiare, insieme al Presidente, le Amministrazioni che hanno dimostrato di saper gestire il ciclo dei rifiuti in maniera efficace attraverso la raccolta differenziata. Un messaggio positivo che va evidenziato”. Fabrizio Cicciarelli


VENERDÌ 5 LUGLIO 2019

3

frosinone e provincia

RAFFICA DI MANETTE IN CIOCIARIA: LE INDAGINI SCOPERCHIANO UN GIRO DI MAZZETTE CON IL COINVOLGIMENTO DI POLITICI E FUNZIONARI PUBBLICI

Corruzione senza freni

Nelle ultime inchieste finiscono una società di smaltimento rifiuti e il Comune di Piedimonte

U

n giro di corruzione che fa spavento, che vede il coinvolgimento della politica, dei Comuni, della Asl, per favorire una certa imprenditoria. E sfavorire, di conseguenza, tutti gli altri. L’interesse privato che si intreccia al favoritismo del pubblico, il pubblico che riceve “cortesie” in cambio di altri lavori, i tecnici che fanno finta di non aver visto, dimenticano di controllare o addirittura avvertono prima dei controlli. Un’organizzazione talmente ramificata ed eterogenea da essere quasi perfetta. Una perfezione che però sarebbe andata bene per il processo produttivo di un’azienda e non per una commistione che invece avrebbe falsato, secondo le accuse, una lunga serie di gare d’appalto e aggiudicazioni. Nella rete delle forze dell’ordine sono finite ben 23 persone, di cui 8 arrestate. L’ipotesi accusatoria ricostruita dagli inquirenti è relativa a vari episodi corruttivi, accertati negli anni 2017 e 2018, nei quali dipendenti e amministratori pubblici agevolavano le ditte nell’assegnazione dei lavori, ricevendo come contropartita somme di denaro, dell’ordine di qualche migliaio di euro, assunzioni di persone da loro segnalate o fornitura di beni e servizi. “I soggetti pubblici - hanno spiegato gli investigatori - omettevano i dovuti controlli sulla regolarità delle gare e sulle esecuzioni dei lavori favorendo in modo esplicito le ditte indagate. Le società venivano inoltre avvisate dai funzionari pubblici e dai politici dei controlli in programma da parte dei vigili urbani, favorendo quindi in modo esplicito le

I

finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Frosinone, coordinati dai magistrati del Gruppo reati contro la Pubblica Amministrazione della Procura della Repubblica di Roma, hanno eseguito, su tutto il territorio nazionale, un provvedimento emesso dal Gip di Roma. Trentasette gli uomini delle Fiamme Gialle impegnati in un’operazione che ha riguardato Roma, Venezia, Padova, Treviso, Frosinone, Castro dei

■ ■ ■ NELLA FOTO UN MOMENTO DELLA CONFERENZA STAMPA DEI CARABINIERI FORESTALI

PREVISTA UN'INDAGINE EPIDEMIOLOGICA

Aree a rischio ambientale La Regione approva la legge

«I

ditte indagate”. In carcere sono stati condotti un tecnico comunale di Sgurgola, che amministrava di fatto una società di Anagni, e un imprenditore di Veroli nel settore dello smaltimento dei rifiuti urbani, già sottoposto ad analoga misura per un altro procedimento penale. Agli arresti domiciliari, invece, sono finiti un assessore del comune di Sgurgola, un funzionario della città metropolitana di Roma, un ex funzionario della Asl di Frosinone, il rappresentante legale della società di Anagni, un altro amministratore di fatto della società di Anagni e un dipendente della stessa. Con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione elettorale, quindi il cosiddetto voto di scambio, sono finiti invece nei guai, a Piedimonte San Germano, sindaco e vicesindaco: Gioacchino Ferdinandi Leonardo Capuano, insieme ad un imprenditore della zona, sono stati desti-

natari di misure cautelari da parte dei carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Frosinone. Gli investigatori avrebbero scoperto un consolidato sistema corruttivo finalizzato al voto di scambio a fronte di promesse, in vari casi concretizzatesi, di assunzioni a tempo determinato presso alcune società compiacenti dell’indotto FIAT/FCA, turbando i meccanismi elettorali democratici e agevolando così fraudolentemente il successo elettorale dei politici coinvolti nelle elezioni amministrative del 2017. Il provvedimento custodiale del divieto di dimora eseguito nei confronti del sindaco di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi, attuale consigliere provinciale; arresti domiciliari, invece, per il vice sindaco Leonardo Capuano e per un imprenditore. Per entrabi è scattata l'interdizione e, di conseguenza, il Comune è stato commissariato.

L'INDAGINE HA RIGUARDATO ANCHE FROSINONE

Maxi-truffa sulle energie rinnovabili La Finanza esegue 6 misure cautelari

Volsci, Casale sul Sile e Oderzo. In particolare le investigazioni hanno permesso di accertare che sono state presentate migliaia di domande per l’erogazione di incentivi in relazione all’esecuzione di specifici interventi di efficientamento energetico, a fronte delle quali erano stati erogati contributi pubblici per 47 milioni di euro.

In tale contesto, inoltre, attraverso l’escussione di numerose persone, con particolare riferimento a tecnici e pubblici ufficiali, si è accertato che gli interventi non sarebbero stati mai realizzati, ovvero che tutte le comunicazioni prodotte al Gse erano inesistenti o contraffatte, riscontrando che le imprese incaricate di svolgere i lavori non avrebbero mai

realizzato tali interventi e che le relative fatture emesse erano state materialmente contraffatte. Il Gip, pertanto, ha disposto 6 misure cautelari personali di interdizione dall’attività d’impresa e il sequestro preventivo, per un valore complessivo di 47 milioni di euro nei confronti di 7 indagati e di 3 società di capitali operanti nel settore delle

l consiglio regionale, presieduto da Mauro Buschini, ha approvato la ‘Disciplina delle aree ad elevato rischio di crisi ambientale’, una legge che consentirà alla Regione Lazio di individuare le zone critiche e intervenire preventivamente con un piano di risanamento e recupero. Per il biennio 2020-2021 è stato stanziato un milione e mezzo di euro. L’obiettivo principale delle nuove norme è quello di tutelare soprattutto quei territori già pressati da situazioni critiche dal punto di vista ambientale. La legge, infatti, disciplina l’individuazione delle aree a elevato rischio di crisi ambientale e le misure per l’eliminazione o la riduzione dei fenomeni di inquinamento e di squilibrio ambientale, segnalati dai relativi piani di risanamento. Ecco quali sono le condizioni che determinano l’individuazione delle aree a rischio da parte della Giunta regionale: a) gravi alterazioni degli equilibri ecologici del suolo e del sottosuolo, nell’atmosfera, nelle acque superficiali e sotterranee, compresi i sedimenti fluviali, lacuali e marini; b) elevata concentrazione di stabilimenti industriali con possibilità di incidenti rilevanti; c) impianti, anche in fase di smaltimento, che impieghino materiali radioattivi destinati alla fabbricazione e stoccaggio del combustibile nucleare e dei rifiuti radioattivi. Per ciascuna area dichiarata a elevato rischio di crisi ambientale, verrà redatto un piano di risanamento, che individua le misure urgenti da attivare per rimuovere i fenomeni in atto e le situazioni di rischio e, di conseguenza, le misure per avviare il recupero ambientale e la riqualificazione dell’area. All'interno delle aree ndividuate, la Regione eseguirà un’indagine epidemiologica per la popolazione esposta e, insieme agli enti locali – nell’ambito delle rispettive competenze – potrà arrivare a vietare: la realizzazione di nuovi edifici residenziali; la realizzazione, l’ampliamento o la riattivazione delle attività di cui al decreto legislativo 105/2015 che rischiano di provocare incidenti rilevanti connessi a determinate sostanze pericolose; qualsiasi altra attività che possa alterare gli equilibri ecologici di un sito.Monitoraggio e risorse economiche. Il monitoraggio delle aree dichiarate ad alto rischio sarà effettuato dall’Arpa.

■■■

IL COLONNELLO ALESSANDRO GALLOZZI

energie rinnovabili ed efficientamento energetico, con sede nel Lazio e nel Veneto. I militari della Guardia di Finanza, inoltre, hanno perquisito le residenze di tutti gli indagati e quattro sedi delle aziende coinvolte. Sulla base delle risultanze investigative

acquisite è ipotizzato il reato di truffa per il conseguimento di erogazioni pubbliche, aggravata dalla rilevante entità patrimoniale ai danni del G.S.E (Gestore Servizi Energetici) Spa, società interamente partecipata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.


PAGINA 4

5 LUGLIO 2019


VENERDÌ 5 LUGLIO 2019

Ferentino-alatri

5

FERENTINO - TANTI GLI ARTISTI CHE SI ESIBIRANNO NELLA MANIFESTAZIONE CHE SI TERRÀ FINO A DOMENICA IN PIAZZA MAZZINI

Torna il festival della chitarra

Il sindaco Pompeo: «Un evento che favorisce il turismo e sostiene le attività commerciali della nostra città»

L

a stagione dei grandi appuntamenti dell’estate di Ferentino, organizzata dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con la Pro Loco e le associazioni locali, entra nel vivo. Dopo l’ottimo successo dello Street Food, con i concerti di Riccardo Fogli e Jay Santos, da ieri fino al 7 luglio, in Piazza Mazzini è in programma la 17° edizione della “Chitarra Acustica”. Grazie allo straordinario lavoro del direttore artistico Giovanni Pelosi, anche quest’anno il cartellone della rassegna tocca livelli di qualità altissimi, tanto da essere considerato uno dei più importanti appuntamenti del genere nel panorama nazionale. Preceduti da un workshop di Paolo Anessi e Simona Grassi, sulla chitarra, si esibiranno, a partire dalle ore 21, artisti del calibro di Paolo Selva, Giovanni Monoscalco, Paolo Anessi, Simona Grasso, Mario Insegna, Emilio Quaglieri, i Marpioni, oltre al saggio degli allievi Fuffa. Questa sera toccherà al

Trio Le Muse, Paolo Capodacqua, Edoardo De Angelis, Shane Jordan Hennessy. Si proseguirà domani con gli spettacoli di Reno Brandoni, Ernesto

Bassignano con Edoardo Petretti e Stefano Ciuffi, Franco Morone e Grazia di Michele. Infine, conclusione veramente di livello, domenica 7 luglio con Peter Finger, Giorgio Cordini, Marco Manusso, Nhare Testi, Giovanni Pelosi, Mariangela Ardovini, Simona Bondatti, Mariavittoria Coppotelli e Andrea Ad-

desse. «Siamo veramente orgogliosi di poter ospitare i migliori artisti di questo genere musicale – ha spiegato il sindaco Antonio Pompeo – un’iniziativa giunta alla 17° edizione, cresciuta costantemente nel corso degli anni e ormai diventata un evento a livello nazionale. Un sentito ringraziamento al maestro Pelosi che ha permesso tutto questo, un evento che garantisce una vetrina importante a Ferentino, favorisce il turismo e sostiene anche le nostre attività commerciali. La maniera migliore per avviare la stagione delle grandi rassegne culturali ed artistiche che da sempre arricchiscono la nostra estate» ha concluso infine il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo. «Grazie ad un’efficace collaborazione tra Comune e associazioni locali – ha aggiunto l’assessore Angelica Schietroma – riusciamo a realizzare eventi di grandissima portata, come la rassegna sulla Chitarra acustica. Vale dunque l’invito: restate a Ferentino, non ve ne pentirete».

FERENTINO - DECORO URBANO NELLE PERIFERIE

Sicurezza e manutenzione Lavori su via Miravalle

C

ontinua la grande azione di messa in sicurezza delle strade comunali da parte del Comune di Ferentino, con particolare riguardo alle zone periferiche. L’Amministrazione del sindaco Pompeo, dopo aver definito gli interventi su via Quarto, via Mola di Mezzo e via Monte di Noè, ora rivolge la sua attenzione alla località Porciano, in particolare a via Miravalle. Dopo i sopralluoghi dei tecnici comunali che hanno evidenziato la necessità di alcuni lavori, proprio per rendere il tratto stradale sicuro da percorrere. La strada di collegamento della popolosa località verrà completamente risistemata, con nuovo asfalto, nuova segnaletica e soprattutto con l’istallazione di barriere laterali,

proprio questo il punto qualificante dei lavori che permetteranno di garantire quella sicurezza che è una delle priorità dell’Amministrazione in carica. «L’attenzione alla sicurezza e alla manutenzione del territorio sono costanti da parte dell’Amministrazione – ha spiegato il sindaco Antonio Pompeo – in questo avvio d’estate già abbiamo definito tutta una serie di progetti per le periferie, che oltre a garantire maggiore sicurezza alla circolazione, servono anche al decoro della nostra città» ha concluso infine il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo.

ALATRI - IL SERVIZIO INIZIERÀ IL 1 SETTEMBRE E SI SVOLGERÀ NEI DUE ASILI NIDO COMUNALI

ALATRI - INSTALLATO IL DEFIBRILLATORE

partita la campagna di iscrizioni agli asili nido comunali, per l’anno educativo 2019/2020, ad opera del nuovo concessionario del servizio, Consorzio Intesa Cooperativa Onlus Consortile a r.l. Il servizio, come sempre, inizierà dal 1 settembre e si svolgerà nei due asili nido comunali: “Babalù”, Via Martiri Ungheresi, Alatri e “Siamo piccoli ma cresceremo”, Via Italia-Loc. Tecchiena di Alatri. La ricettività massima prevista è per 85 bambini. Le rette di frequenza dal lunedì al venerdì, alle quali sarà possibile aderire durante tutto l’anno educativo, saranno suddivise per fasce: Prima fascia: ore 07:30/14:30 € 286,56; Seconda fascia: ore 07:30/16:30 € 370,00; Terza fascia: ore 07:30/18:00 € 420,00. Quest’anno, pertanto, sarà possibile anche fruire del servizio nelle ore pomeridiane. Inoltre, sono previste due rette promozionali che verranno applicata per gli iscritti entro il

latri città cardioprotetta dopo l'installazione del defibrillatore nella vasta contrada di Tecchiena. Proprio nella mattinata di ieri i dipendenti comunali hanno provveduto alla messa in opera dell'importate strumento salvavita. Il defibrillatore è stato posizionato a ridosso di piazza monsignor Mario Tagliaferri, e più precisamente dove insistono alcuni studi di medici di base. A darne notizia il consigliere comunale Romano Giansanti che coglie l'occasione per ringraziare il dottor Roberto Sevi che si è fatto carico dell'utenza di energia elettrica che serve per alimentare il defibrillatore. La decisione di questa ubicazione - spiega Romano Giansanti è scaturita dal fatto che, appunto insiste a ridosso di studi medici, in grado di poter far funzionare l'ausilio di prevenzione. Vorrei comunque ringraziare anche il titolare del Bar della piazza di Tecchiena che aveva dato la sua disponibilità. Ma un ringraziamento particolare è riservato all'associazione "Amici del cuore" per l'impegno profuso in città sia per aver donato i defibrillatori, sia per le manifestazioni atte a sensibilizzare la popolazione a tematiche importanti come la promozione della cultura della salute e della prevenzione. Con questa ultima installazione Alatri si conferma città cardioprotetta grazie alle postazioni che insistono in via Carlo Minnocci (zona Piazza Santa Maria Maggiore), via Circonvallazione, presso il Centro sociale anziani di Collelavena, uno strumento a disposizione della Polizia locale, presso alcuni istituti scolastici tra cui i recentissimi due defibrillatori donati dall'Associazione Etere alle scuole dell'infanzia e primaria di Basciano.

È

Grazie ad un contributo regionale quest'anno le rette saranno ridotte 30 settembre 2019 che frequenteranno fino al 31 luglio 2020: Seconda Fascia 07:30/16:30 a € 349,00 e Terza Fascia 07:30/18:00 a € 399,00. È prevista una integrazione della retta scelta per la frequenza aggiuntiva del sabato, dalle ore 07:30 alle ore 14:30 di € 89,00 mensili, ove richiesto. Tutte le rette saranno ridotte grazie al contributo regionale già assegnato e, nei limiti delle diponibilità di bilancio, in funzione di un ulteriore rimborso comunale, analogo a quello previsto per lo scorso anno educativo. A partire da lunedì 1 Luglio 2019 sarà possibile scaricare il Modulo d'iscrizione dal sito del Comune di Alatri e del Consorzio Intesa. La domanda d’iscrizione compilata e sottoscritta dovrà essere presentata presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Alatri dal lunedì al venerdì, dalle

ore 09:00 alle ore 12:30, martedì e giovedì anche dalle ore 15:30 alle ore 17:00 in Piazza Caduti di Nassirya, Alatri (Fr). Nel mese di settembre è previsto un Open Day per visitare le strutture, conoscere il gruppo educativo ed il progetto formativo-educativo. Assessore Di Fabio: “L’Amministrazione comunale è ben felice di comunicare alla città che, anche quest’anno, le famiglie che lo desiderano potranno ricorrere a questo fondamentale servizio per la primissima infanzia che tanto si è distinto negli ultimi anni. E lo potranno fare a tariffe estremamente concorrenziali sul mercato. Il mio invito è, dunque, quello di considerare ancora le opportunità e le professionalità offerte dai nidi comunali a vantaggio delle famiglie e dei loro figli più piccoli”.

A


PAGINA 6

5 LUGLIO 2019


VENERDÌ 5 LUGLIO 2019

veroli

7

IN PELLEGRINAGGIO AL SANTUARIO DELLA TRINITÀ CON LA COMPAGNIA DELLA COMUNITÀ DELLA VITTORIA

"Schizzo" va alla Santissima

Uno dei due cagnolini che si vedevano in giro per la città è partito in comitiva Egidio CERELLI

LA SETTIMANA

S

chizzo, così ha chiamato il compagno di viaggio che da Veroli è partito a piedi per Vallepietra, sino al Santuario. Il nuovo padroncino si era messo a disposizione durante la Santa Messa per leggere la prima lettura. Schizzo, il cagnolino subito al suo fianco sino alla fine della sacra epistola. Poi foto ricordo davanti al Santuario con i tanti pellegrini che quella giornata si erano portati a piedi con compagnie sino a Monte Autore. Poi ritorno a casa. Ora è con il suo nuovo padrone alla Vittoria, felice e contento. Forse non tanto però perché suo fratello gemello bianconero come lui è in giro nelle piazze verolane. I due l’altro giorno li abbiamo fotografati mentre uscivano dalla Chiesa di Sant’Agostino in Veroli. L’arch. Vincenzo Martelluzzi un ‘giramondo’ dei vari santuari, non solo italiani,aveva deciso qualche giorno fa di recarsi con una comitiva della sua contrada La Vittoria presso il santuario della Santissima. Tutto pronto, si parte. Schizzo si unisce a loro, quelli della compagnia e comincia così il pellegrinaggio. «Beveva se io glielo dicevo- racconta l’architetto - mangiava con noi e come dicevo prima era sempre al mio fian-

Se dovesse perdurare ancora il disservizio ambulatoriale della Asl, c'è l'Ini Città Bianca Egidio CERELLI

S

co, anche quando leggevo la lettura. L'improvvisa ma simpatica amicizia mi ha spinto a portarlo con me a casa. Ora provvederò alla

visita dal veterinario per le cure di rito. Mi hanno detto che il suo gemello è in piazza (mentre parliamo si avvicina a noi) ma non

posso prenderne un altro. Ne ho già diversi. Comunque mi sento felice per aver trovato un altro amico fedele».

finato, echi esotici. Antonio Amato è una delle voci storiche de La Notte della Taranta. Gran finale domenica con Ambrogio Spagna e Orchestra Popolare Italiana e la straordinaria partecipazione di Mimmo Locasciulli in “Vola lu Cardillo” Canti, ballate e serenate dagli Abbruzzi. L’Orchestra Popolare Italiana, diretta da Ambrogio Sparagna, è un’originale ensemble di

voci, organetti, percussioni e tanti strumenti musicali tradizionali che propone un variegato repertorio che abbraccia diverse regioni d’Italia, con particolare attenzione al repertorio di canti e di balli (pizzica, tarantella, saltarello, tammurriata). Dunque appuntamenti da non perdere nel fresco di piazza Santa Salome nel centro storico di Veroli

BUON COMPLEANNO ERNICA ETNICA

Tre serate di musica popolare che abbiamo nel nostro cuore

Q

uesti i tre appuntamenti di Ernica Etnica che inizia questa sera quando ad esibirsi saranno le Officine Meridionali Orchestra & Giuliano Gabriele in “Festa di Frontiera” Ospiti: Cuncordu Sas Battor Colonnas e Andrea Pisu (Sardegna). E' questo il nuovo progetto ideato e diretto da Giuliano Gabriele. Una vera e propria Orchestra Popolare che unisce per la prima volta alcuni dei musicisti ciociari più rappresentativi e ospita giovani artisti provenienti da tutto il meridione d’Italia, formando un collettivo ad assetto variabile pron-

to a guidare il pubblico in un eccitante percorso sulle orme di antiche tradizioni attraverso coinvolgenti contaminazioni. Sabato Antonio Amato e Nico Berardi. “Dal Salento alla Murgia: il Canto, Incanto della Puglia” Antonio Amato, frontman dell’omonimo gruppo Antonio Amato Ensemble, è un artista eclettico che si è saputo affermare nel corso della sua lunga carriera come uno dei cantanti-interpreti più rappresentativi del Salento. “Furtuna” è il suo ultimo progetto discografico caratterizzato da contaminazioni, sound raf-

i sta risolvendo il problema degli uffici del CUP di Veroli. I lavori di ristrutturazione previsti volgono al termine. Va tuttavia ricordato ai verolani che nella vicina frazione di Foiano insiste l'INI Città Bianca dove tanti sono i servizi ambulatoriali che la struttura mette a disposizione dei cittadini anche con uno sconto su quelli a pagamento. Servizi, peraltro di alta qualità senza le solite file che si vedono in altre strutture pubbliche. Esiste un poliambulatorio con tantissimi servizi al cittadino, e con tanto parcheggio a disposizione. Avevamo pensato che forse questa mattina il sindaco Simone Cretaro avrebbe ufficializzato in conferenza stampa la delega di Cultura e Turismo che si era riservato lui ad un consigliere di maggioranza. Avevamo fatto le varie ipotesi di conferimento dell'incarico. Ma è stato lui stesso a bloccare i tasti del nostro computer confermandoci che «a settembre ci sarà l'ufficializzazione della assegnazione delle deleghe». Chi sarà il consigliere scelto dal sindaco? Lo sanno pure i muri che la scelta cadrà su una consigliera, Francesca Cerquozzi. La certezza delle nostre illazioni hanno comunque un riscontro. «Con il sottoscritto e la Giunta stanno collaborando in questi frangenti sia Francesca Cerquozzi che Alessandra Cretaro (nella foto)». Ergo... c'abbiamo azzeccato! Intanto buon lavoro glielo diremo oggi in conferenza stampa. Intanto il sindaco ha ospitato in aula consiliare i partecipanti al secondo Summer School, un appuntamento di studio per ricercatori di tutto il mondo, organizzato dalla Università di Firenze dal verolano prof. M a r c o Sciandrone, docente presso l’ateneo fiorentino. Tantissimi i partecipanti che si vedono in giro per la città. I furti a Veroli sono all’ordine del giorno, pardo, della notte. Troppi quelli registrati negli ultimi tempi con cittadini che in alcune zone, vedi la Vittoria, si sono coalizzati in squadre di vigilantes. Eppure i carabinieri di notte sono sempre in giro. Forse troppo poco il personale per un territorio che è uno dei più vasti di tutto il Lazio. Chi sono i ladri? Sono gruppi misti con personaggi locali in collaborazione con ‘stranieri’. Il sindaco, dietro sollecitazione del consigliere del M5S, Fabrizio Cretaro, toccato dai ladri nella sua zona ha scritto al Prefetto. I cittadini sono comunque all’erta e si stanno organizzando con ronde notturne. Intanto fa parlare ‘schizzo’ il fedele cagnolino che si è accodato con un gruppo di cittadini verolani in pellegrinaggio al santuario della Santissima in quel di Vallepietra lasciando a casa il suo gemello.


PAGINA 8

5 LUGLIO 2019


VENERDÌ 5 LUGLIO 2019

ceprano-boville ernica

9

CEPRANO - VARIEGATO IL PROGRAMMA, TRA CINEMA, TEATRO, MUSICA, CULTURA, SPORT ED ENOGASTRONOMIA

Finalmente il cartellone estivo

L'Amministrazione ha reso noti gli eventi in programma fino al mese di settembre

L'

Amministrazione Comunale anche per questa stagione estiva ha realizzato il calendario dell’Estate cepranese 2019 con un’agenda fitta di incontri che ci terranno compagnia fino a settembre e che spazieranno a 360° tra arte, artigianato, musica, cinema, cultura, sport, ma senza dimenticare le tradizioni. Nella programmazione, infatti, ci si è preoccupati di rinnovare e potenziare il sostegno alla festa patronale di S. Arduino. La stagione si è aperta ieri sera, presso il teatro della Torre Medievale, con la prima delle tre proiezioni della rassegna “Cinema Sotto le Stelle”, seconda edizione. Anche quest’anno l’Amministrazione comunale ha voluto consolidare il rapporto con la Bellini Opera del Michigan promuovendo l’evento “Opera sotto le stelle” con il concerto della banda dei Carabinieri del Lazio. Una conferma è l’evento dedicato ad “Una Serata a Fregellae”, manifestazione giunta alla 6° edizione con l’assegnazione del Premio Fregellae “Obiettivo…Ceprano” dedicato – quest’anno - alla fotografia e il cui bando di partecipa-

zione è pubblicato sul sito di Ceprano già da diverso tempo. Collegato al Premio Fregellae si svolgerà

– a partire da mercoledì 10 luglio - il laboratorio didattico “Fotogiocando Ceprano”, un’iniziativa

di cinque incontri curata dall’associazione Alfaform di Ceprano e destinata ai ragazzi per far conoscere

e comprendere, anche attraverso uno scatto, la storia della propria città. Fra gli eventi da segnalare la II° edizione di “Un Salto Nel Cosmo” dedicata quest’anno ai cinquant’anni dall’allunaggio. Un evento articolato nel corso di tutta una giornata con convegni, mostre, musica e attività didattiche che si concluderà con l’osservazione notturna della luna ed i pianeti sotto la guida esperta di un astronomo. Anche quest’anno ritornano gli appuntamenti teatrali che tanto successo di pubblico hanno avuto nelle edizioni precedenti. In concomitanza della ricorrenza del 25° anniversario dalla fondazione della Banda "A. Gelli" di Ceprano, ed in riferimento alla “Biennale della Cultura” - istituita a gennaio u.s. con la città gemellata di Almendralejo – si è esteso l’invito alla banda musicale

BOVILLE ERNICA - LA CONSIGLIERA MARTA DIANA

La maggioranza ancora una volta latitante sulla riunione per la Tari

D

al consigliere di opposizione Marta Diana della lista " Uniti per Boville" riceviamo e pubblichiamo. «Tari, una sigla semplice, un argomento complesso! La scrivente dal primo consiglio comunale ha chiesto al sindaco ed annessa maggioranza di rivedere il progetto approvato dalla vecchia amministrazione per quanto riguarda il servizio di raccolta rifiuti. Sono passati ben 12 mesi ed il progetto è ancora fermo alla stazione appaltante, intanto mensilmente vengono concesse proroghe alla ditta incaricata. Finalmente, dopo mesi e mesi di richieste, l'altro lunedì, maggioranza, opposizione e responsabile servizio ambiente, si sono seduti intorno ad un tavolo per iniziare a parlare in modo compiuto della problematica. Ci siamo lasciati, dandoci appuntamento al lunedì successivo, dovendo

far intervenire i progettisti. La sottoscritta con i colleghi di minoranza dalle ore 20 alle ore 22:30 sono stati a fare i pali a Boville, attendendo una maggioranza che non si è vista. Solo dopo un mio messaggio al gruppo Whatsapp dei consiglieri comunali, in tarda serata, mi è stato risposto che si sono dimenticati di avvisarci che la riunione non ci sarebbe stata. Questa è l'ennesima dimostrazione di quanto rispetto e quanta considerazione hanno gli amministratori delle persone, ma... ancora più scandaloso, è la dimostrazione della grande volontà degli stessi, di adoperarsi per risolvere un problema grandissimo, quello Tari che potrebbe continuare ad aumentare per la negligenza della nostra classe dirigente locale. Tengo comunque a precisare ai cittadini che il mio intento è quello di non mandare a gara un progetto che farà

lievitare i costi Tari a circa € 1.260.000 con conseguenti aumenti importanti per tutte le famiglie che pagano. Il fine della riunione svoltasi era per iniziare a rivedere insieme questo progetto e, cercare di far maturare una decisione non vessatoria per i cittadini per i futuri 6 anni. Purtroppo però, visto la riunione mandata deserta l'altra sera,

di Almendralejo per partecipare alle manifestazioni in programma per il 6 e 7 settembre. «Siamo riusciti - afferma l’assessore alla cultura Anna Letizia Celani- ad allestire un programma ricco ed articolato con un badget di spesa oculato, non impiegando risorse economiche rilevanti; a tale proposito – già dal mese di giugno, subito dopo l’insediamento – stiamo partecipando con progetti specifici ad alcuni bandi regionali per reperire eventuali finanziamenti. Auguro una buona estate a tutti i concittadini, sperando che le iniziative in programma possano richiamare i turisti, e nello stesso tempo possano offrire momenti di aggregazione e socialità per viverle con coesione, partecipazione e spirito positivo. Si ringraziano, tra l’altro, l’Ipab, l’Avis, l’Unione Italiana Ciechi per aver voluto, come ogni anno, incrementare l’offerta sociale-culturale della città, le associazioni e i commercianti per gli appuntamenti ormai consolidati della Notte Bianca, lo Street Food, La Festa della Birra e la Cena in Bianco».

credo che questa maggioranza, non abbia alcuna intenzione di migliorare il servizio abbassando i costi. Vorrei inoltre precisare che la minoranza, è totalmente estranea agli aumenti recapitati in questi giorni, nonostante la maggioranza vuole far passare il messaggio che questi aumenti sono stati concordati insieme. Purtroppo questi aumenti sono la conseguenza di progetti e gare fatte senza la minima considerazione delle conseguenze che possono incidere ed incidono pesantemente sui bilanci familiari. Amministrare con oculatezza, corrisponde sempre ad un risparmio economico per i cittadini ed un aumento di servizi. Purtroppo Boville, così amministrata, sta assistendo ad un aumento vergognoso di tutti i tributi e un blocco totale nell'erogazione dei servizi. La cosa più vergognosa è che la maggioranza è incurante dei problemi dei cittadini e pensa solo a fare cassa». Sindaco, verità o solo stupidaggini?


Profile for tusport.redazione

Tu SPORT n. 187  

Tu SPORT n. 187  

Advertisement