Issuu on Google+


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 1

Prospero’s Books

«Noi siamo fatti della materia di cui sono fatti i sogni…» (Prospero, da La Tempesta di William Shakespeare)


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 2


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 3

Michele Petrucci

Il brigante Grossi e la sua miserabile banda una cronaca disegnata

Ai contadini ditegli che non devono parlare perchĂŠ noi camminiamo di giorno e di notte.


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 4

Il brigante Grossi e la sua miserabile banda. Una cronaca disegnata Collana «Prospero’s Books» n. 29 I edizione: ottobre 2010 Soggetto, sceneggiatura e lettering: Michele Petrucci Grafica di copertina e impaginazione: TunuéLab Illustrazioni di copertina: Michele Petrucci Text and illustrations Copyright © 2010 Petrucci/Tunué S.r.l. All rights reserved. Direzione editoriale: Massimiliano Clemente Tunué. Editori dell’immaginario Via dei Volsci 139 – 04100 Latina – Italy tel. 0773 661760 | fax 0773 1875156 info@tunue.com | www.tunue.com ISBN-13, GS1 978-88-89613-31-3 Finito di stampare nel mese di ottobre 2010 presso: D’Auria Printing S.p.A. Zona Industriale Destra Tronto 64016 S. Egidio alla Vibrata (TE) – Italy Carta: Hello Silk + 300 g/m2 (copertina) Munken Print 1,8 115 g/m2 (interni) Il brigante Grossi e la sua miserabile banda. Una cronaca disegnata è stampato su carta «amica delle foreste» certificata FSC Di Michele Petrucci presso Tunué: Metauro (Collana «Prospero’s Books» n. 12) Album Michele Petrucci (Collana «Album» n. 7)


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 5

Michele Petrucci nasce nel 1973 nelle Marche, dove vive. Ha pubblicato i fumetti Keires (1999) e Sali d’argento (2000) per Innocent Victim, Numeri (Magic Press, 2003) e Metauro (Tunué, 2008). Ha illustrato I giochi della morte (Saldapress, 2002, testi di Mario Corticelli), Il vangelo del coyote (Guanda, 2007, testi di Gianluca Morozzi), e i primi tre libri della maxiserie FactorY (Fernandel, testi di Morozzi). Vincitore dei premi «Nuove Strade» (2002) e «Attilio Micheluzzi» per la sceneggiatura di Metauro (2009) al Napoli Comicon. I suoi libri sono tradotti anche in Francia e Stati Uniti.

Desidero ringraziare Massimo Monsagrati e Riccardo Paolo Uguccioni che con il loro saggio Vera storia della banda Grossi hanno reso possibile questo libro; Massimo Giovanelli per i suoi quadri; Andrea Ciccarelli e Gruppo Saldatori per i consigli e il supporto tecnico; Andrea Toscani, Andrea Voglino, Elisa Rocchi, Enrico e Rodolfo Gasparelli, Stefano Menchetti, Liliana Cupido, Barbara Lepidio e Michela Rondina. Mia moglie Lara per l’ascolto e l’incoraggiamento. Infine tutti quelli che in questi mesi mi hanno sostenuto intervenendo sul mio blog: niente trucchi michelepetrucci.blogspot.com


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 6


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 7

I personaggi

TERENZIO GROSSI Figlio di contadini, fin da giovane ambizioso e insofferente. Si diede alla macchia dopo furti ed evasioni e grazie al suo carisma si mise alla guida di una banda di manutengoli.

SANTE FRONTINI DETTO MENGON Calzolaio di Isola di Fano, il terzo di una mala serie di fratelli destinati a morte violenta. Anche lui già da giovanissimo condannato per piccoli reati e per l’abominevole delitto della bestemmia.


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 8

LUIGI TREBBI DETTO CACABASSO Divenuto brigante per avidità. La scarsa statura, che tanto gli doleva, sembrava fatta apposta per essere riconosciuto da tutti.

GIUSEPPE ALUNNI DETTO PAJNO Si unì alla banda a 23 anni. Alto e snello, nonostante frequentasse le galere sin dalla giovane età, era sempre curato nel vestire e nell’aspetto.

OLINTO VENTURI DETTO ZINZIN Dalla fama di attaccabrighe e vagabondo fin dall’adolescenza, violento, silenzioso e ladro. Si unì alla banda dopo essere evaso, assieme a Pandolfi, dal carcere di Mondavio abbattendo un muro.


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 9

GIOVANNI BATTELLI DETTO PIETRACCIO Bracciante di Montefabbri, di grossa corporatura e dal volto picchettato da un antico vaiolo.

PIETRO PANDOLFI DETTO BAFFINO Sarto nullatenente, anche lui condannato piĂš volte per rissa e detenzione di arma proibita, di scarsa propensione alle lunghe marce.

BIAGIO OLMEDA Personaggio al di fuori della banda, appoggio e aiuto dei briganti ma spesso doppiogiochista. Il suo ruolo sarĂ  decisivo per le sorti di Grossi.


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 10


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 11

Il brigante Grossi e la sua miserabile banda

Al cambiamento. A mio figlio Dario.


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 12


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 13

LA PROVINCIA DI PESARO E URBINO DEL GIOVANE REGNO D’ITALIA FU RECENTEMENTE E PIÙ SPECIALMENTE NEGLI ANNI 1860, 1861 E 1862 IL TEATRO DI MISFATTI GRAVISSIMI.


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 14

UN TERENZIO GROSSI, BRACCIANTE DI URBANIA, ERA CAPO E CENTRO DELLA MASNADA.


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 15

COSTUI, GIÀ PROCESSATO E CONDANNATO PIÙ VOLTE, ERAGLI DA ULTIMO TOCCATO UNA CONDANNA DI 12 ANNI PER GRASSAZIONE.


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 16

FUGGITO DAL LUOGO DI PENA, SI DIÈ ALLA VITA DEL MASNADIERO, E IN BREVE LA FORZA, L’ENERGIA, L’EFFERRATEZZA, RADUNÒ INTORNO A LUI UNA SCHIERA DI FUGGIASCHI E MALFATTORI.


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 17

IL BrIGANTE GroSSI E LA SUA MISErABILE BANDA

| 17


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 18


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 19

IL BrIGANTE GroSSI E LA SUA MISErABILE BANDA

| 19


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 20

17 ottobre 1861. Gola del Furlo

IL POLLICE DICE: HO FÈM! L'INDICE: ENN C'È EL PÈN. IL MEDIO: COMM FARIMM? L'ANULARE: RUBARIMM! IL MIGNOLO: NICCHIA, NICCHIA CHI ROBBA S'IMPICCA! *


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 21

IL BrIGANTE GroSSI E LA SUA MISErABILE BANDA

| 21


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 22

22 | IL BrIGANTE GroSSI E LA SUA MISErABILE BANDA


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 23

IL BrIGANTE GroSSI E LA SUA MISErABILE BANDA

| 23


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 24

SPARA, SPARA SENZA COMPASSIONE A QUEI BRUTTI BOJA!

24 | IL BrIGANTE GroSSI E LA SUA MISErABILE BANDA


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 25

IL BrIGANTE GroSSI E LA SUA MISErABILE BANDA

| 25


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 26

26 | IL BrIGANTE GroSSI E LA SUA MISErABILE BANDA


brigante-grossi_lavoro:Layout 1 30/09/10 19:09 Pagina 27

IL BrIGANTE GroSSI E LA SUA MISErABILE BANDA

| 27


Michele Petrucci Michele Petrucci

Il brigante Grossi e la sua miserabile banda UNA CRONACA DISEGNATA

Il brigante Grossi

e la sua miserabile banda Dopo l’Unità d’Italia, le terre marchigiane passano dallo Stato Pontificio al nuovo regno dei Savoia. All’entusiasmo iniziale subentra il malcontento per le nuove tasse e soprattutto per la leva obbligatoria. Gli uomini, costretti a separarsi dai loro campi e dalla loro terra, diventano violenti e in balia di una natura che ignora le loro storie, una natura crudele che condanna gli uomini a essere crudeli. Questa è la storia di alcuni di loro, un esempio di quello che gli storici chiameranno banditismo sociale, che imperversò nel centro e nel sud della neonata Italia.

|

Euro 14,70

Terenzio Grossi e la sua banda rappresentano l’opposizione al cambiamento. Un cambiamento che lui stesso ha contribuito a portare avanti combattendo per i Savoia, con la speranza di un mondo più equo.

®

29


Il brigante Grossi e la sua miserabile banda