Issuu on Google+

EDITION

Top Resa Settembre 21 - 24 Paris, France

TTG Incontri Ottobre 16 - 18 Rimini, Italie

Pubblicazione Internazionale di Turismo fondata nel 1996 anno x • numero 195 • settembre - ottobre 2010

Edizione Regulare

www.traveltradecaribbean.com

ISSN 1724 - 5370

Poste italiane Spa - Sped. in Abb. Post. D.L. 353/2003 Conv. in L. 27/02/2004, n◦ 46 Art. 1 comma 1, DCB Milano - Prezzo per copia EURO 0,25

Le relazioni italo - cubane e il binomio cultura-turismo E’ ottimista il Dott. Marco Baccin, Ambasciatore di Italia a Cuba; in un’intervista concessa a TTC, ha dichiarato che “il turismo e la cultura possono beneficiare di un quadro generale più favorevole”.

Il Venezuela intende diventare una potenza turistica

pag. 02

Giorno Mondiale del Turismo sotto lo slogan “Turismo e diversità biologica” L’OMT ha convocato la celebrazione del Giorno Mondiale del Turismo per il 27 settembre sotto lo slogan “Turismo e diversità biológica”. Le principali celebrazioni avranno luogo nella provincia cinese di Guangdong. Lo slogan scelto offre un’opportunità unica di sensibilizzare il pubblico con l’importanza che ha la biodiversità per il turismo e il ruolo del turismo sostenibile nella preservazione della vita nella Terra, giusto quando il mondo celebra il 2010 come l’Anno Internazionale della Diversità Biologica.

pag. 12

Travel Trade Caribbean niver An

rio sa

L’idea dell’integrazione turistica dei Caraibi è uscita rafforzata dal 31° Summit Annuo della Comunità dei Caraibi (CARICOM) quando è stato accertato che di essere venduta come multidestinazione, la regione sarà in grado di superare gli effetti della crisi finanziaria mondiale, che tanto seriamente ha colpito il turismo, il quale rappresenta il 12,9% del Pil delle economie della regione. Celebrata a Montego Bay, Giamaica, la riunione ha incentrato la sua attenzione in direzione del progetto di inserire varie nazioni in uno stesso pacchetto di viaggio.

Il CIREN verso l´Europa pag. 04

XV

CARICOM intende lanciare i Caraibi come multidestinazione

Intervista al Sig. Alejandro Fleming Cabrera, ministro del Poder Popular per il Turismo del Venezuela

1996 -2011

Una delle pubblicazioni specializzate nel turismo più antiche tra quelle accreditate a Cuba presso il Centro de Prensa Internacional, compirà nel prossimo mese di maggio il suo XV compleanno, che coinciderà con la realizzazione di FITCuba 2011 –TTC fu lanciata durante il

pag. 16

Convegno sul Turismo del 1996.


travel trade caribbean • anno X numero 195

2

Le relazioni italo - cubane e il binomio cultura-turismo Sig. Ambasciatore, sappiamo che, data la mancanza di un istituto italiano di cultura all’Avana, l’Ambasciata d’Italia a Cuba ha assimilato una serie di azioni culturali. Potrebbe riferirci le principali attività che si svolgono?

il ruolo dell’ambasciata in questa partecipazione? A dire il vero, l’Istituto nazionale per il Commercio Estero, il cui ufficio competente per Cuba ha sede nella Città del Messico, è quello che organizza il Padiglione dell’Italia, con la collaborazione di questa Ambasciata. Mi auguro che anche quest’anno si ripeta la forte presenza di aziende italiane perché esistono buone prospettive per intensificare le relazioni economiche e commerciali italio-cubane.

Sì, effettivamente a Cuba non esistono un’istituzione o un ufficio che si occupa delle relazioni culturali italo cubane. Ciò si deve al fatto che nel passato non si è riusciti a rendere concreto tale progetto culturale e oggi ci sono delle difficoltà finanziarie che colpiscono tutti. Proprio perciò è l’Ambasciata, attraverso i suoi funzionari, che si occupa direttamente delle attività culturali a Cuba. Tradizionalmente, negli ultimi anni, sono stati organizzati due appuntamenti all’anno. Il primo è il Seminario degli Italianisti cubani, organizzato in collaborazione con il Ministero della Cultura, l’Oficina del Historiador e l’Università dell’Avana. A questo evento partecipano professori e intellettuali cubani legati all’Italia, che provano simpatia verso di essa ed eminenti docenti italiani. In questo quadro si realizzano incontri dedicati a figure dell’arte o la letteratura italiana. Inoltre, si tratta di un evento di scambio tecnico-scientifico sui metodi d’insegnamento e di apprendimento della nostra lingua. Le relazioni rese nel corso dell’evento e altre di carattere accademico che hanno luogo durante tutto l’anno, sono raccolte in una pubblicazione: il “Quaderno degli italianisti cubani”. L’altro appuntamento, il più popolare, che ormai ha alle sue spalle tredici anni di storia, è la Settimana della Cultura Italiana. Si organizzano numerose e diverse attività che coprono una vasta gamma di aspetti della nostra cultura... la musica, la pittura, la fotografia, la letteratura, e seminari su

TTC giunge tra le mani di tour operator e agenti di viaggi di diversi paesi, prevalentemente dell’Italia, quindi sarebbe interessante sapere la sua valutazione sul livello di soddisfazione dei turisti italiani che visitano Cuba e sulle loro aspettative.

personalità italiane. Si svolge, ogni anno, l’ultima settimana di novembre. Quest’anno sarà dal 22 al 28 novembre ed è nostra intenzione darle un carattere piuttosto italo cubano, cioè una mescolanza di entrambe le culture. Abbiamo scelto varie tematiche: una di esse sul romanzo storico, che conterà sulla presenza di vincitori di premi in Italia e a Cuba, di scrittori come Miguel Barnet, Reynaldo Gonzàlez e Leonardo Padura. Avremo anche altri appuntamenti… uno dedicato allo scrittore Italo Calvino, un simbolo del collegamento culturale italo - cubano; un seminario sul ruolo delle donne nei due paesi e un altro cinematografico, dedicato a Zavattini, che sarà organizzato assieme all’Istituto Cubano dell’Arte e l’Industria Cinematografiche (ICAIC). Saranno mostrati diversi film perché siamo interessati alla diffusione del cinema italiano a Cuba. Per la prima volta, usciremo dalla capitale: i primi

giorni di dicembre, a Santiago di Cuba ci sarà una rassegna cinematografica e sarà lanciato un libro sulla presenza italiana nella regione orientale. Detto tutto questo, dobbiamo aggiungere che abbiamo intenzione di completare i due appuntamenti soprammenzionati con un’offerta culturale durante tutto l’anno. Stiamo lavorando sulla rassegna di cinema italiano durante il Festival del Cinema Latinoamericano curata dall’ARCI e affinché si realizzino attività con alcune regioni italiane interessate. L’idea è di allargare sempre di più l’offerta di eventi che possono interessare non solo i cubani o gli italiani residenti nell’isola, ma anche i turisti italiani, che sono numerosi anche perché sono forti i legami storici e culturali che uniscono l’Italia e Cuba. L’Italia è uno dei paesi con una rappresentanza forte alla Fiera Internazionale dell’Avana. Quale sarebbe

Negli ultimi mesi, il turismo italiano è calato a causa della crisi, ma è già in atto una ripresa. Ritengo che l’italiano desideri, un tipo di turismo un po’ diverso. A lui interessa in particolar modo conoscere l’Isola e le sue città più importanti, sia dal punto di vista artistico sia storico; e senza dubbio, la spiaggia ed il mare, che costituiscono una delle grandi attrazioni di Cuba. Il turista italiano non si limita a un turismo unidirezionale, troppo semplice, ma desidera una combinazione che gli permetta di godere dei molteplici aspetti di Cuba. Aggiungerei che il turismo e le relazioni culturali costituiscono una parte importante delle relazioni bilaterali. Credo che oggi ci siano buone prospettive per il loro sviluppo. Sono state fatte dichiarazioni congiunte a Roma e all’Avana, che riguardano l’intensificazione della collaborazione bilaterale in tutti i campi. Ritengo che il turismo e la cultura possano uscire consolidati dalla situazione generale più favorevole, che ci auguriamo migliori sempre di più.


travel trade caribbean • anno X numero 195

4

Intervista al Dott. Juan Roca Sierra, rappresentante del CIREN in Italia, per l’Europa

Il CIREN verso l’Europa Nel Centro Internazionale di Riabilitazione Neurologica (CIREN) sono stati visitati oltre 40mila pazienti di 85 paesi, cioè tra 600 e 700 all’anno. Con sede all’Avana, dispone di un ufficio per tutta l’Europa che è ubicato in Italia. Il suo rappresentante, il Dott. Juan Roca Sierra, ha concesso a TTC un’intervista nella quale spiega le possibilità che hanno i pazienti di ogni latitudine che subiscono lesioni o malattie del sistema nervoso. Dott. Roca, ci piacerebbe che lei ci riferisca i servizi medici che sono offerti dal CIREN. Il CIREN è un’istituzione medico-scientifica che lavora con un approccio integrale allo scopo di aumentare la qualità della vita di pazienti con alcuna lesione o malattie del sistema nervoso. Perciò si usano metodi nuovi, multifattoriali e intensivi che servono a stimolare la neuroplasticità attraverso il Programma di Restauro Neurologico. Ci sono quattro cliniche dove si tiene conto delle caratteristiche e dell’età del paziente. Ci sono anche équipe multidisciplinari ed è l’unico centro ad applicare un sistema di riabilitazione intensiva, fino a sette ore al giorno. Neurologi esperti abbinano i loro sforzi agli specialisti in neurocirugia, medicina interna, pediatria, sicologia, geriatria, infermeria, kinesiologia, terapia

occupazionale, fonoaudiologia, ozonoterapia, pratiche terapeutiche della medicina tradizionale cinese, omeopatie, terapie florali. Qual è il ruolo della rappresentanza in Italia, per tutta l’Europa, nella strategia del CIREN per aprire le porte al mondo? In questa area del mondo, tenendo conto degli alti numeri della popolazione, della sua longetività e il suo sviluppo tecnologico, ci sono alti indici di malattie e lesioni che si trattano nel CIREN; per esempio, secondo dati dell’OMS, l’ictus cerebrale è la terza causa di morte in questi paesi e la prima causa di handicap tra gli anziani. In Italia ogni anno si verificano 200.000 nuovi casi e secondo le stime, nella prevalenza, i casi invalidanti raggiungono i 900 casi. Il CIREN non era molto conosciuto, soprattutto prima della nostra creazione dell’Ufficio italiano. Grazie

a questa rappresentanza, attualmente sviluppiamo piani di promozione, presentazione del Centro e scambio scientifico in diverse sfere sociali. Siamo al quarto posto a livello mondiale nell’invio di pazienti al CIREN e ciò ci permette di proiettarci verso il resto del mondo, come capita nei confronti alle richieste che ci fanno altri paesi. Cosa deve fare la persona interessata a essere trattata nel CIREN? Semplicemente mettersi in contatto con noi per via e-mail: j.roca@farmavenda. com, così riceveranno tutte le informazioni necessarie in lingua spagnola, in italiano o in inglese telefonicamente o di persona. Altri aspetti degni di essere sottolineati? Nel CIREN si mettono in pratica metodi chirurgici mininvasivi applicando

tecniche sterotassiche, con programmazione automatizzata e comprovazione neurofisiologica per semi-registro dell’attività neuronale, partendo dalle norme e dai criteri internazionali unite all’esperienza del gruppo di professionisti. Si realizzano chirurgie funzionali per il trattamento del morbo di Parkinson, per la recessione di tumori del sistema nervoso, malformazioni vascolari endocranici, epilessia, ecc. Con metodo innovativo, si realizza la subtalamotomia dorsolaterale selettiva, per un trattamento più efficace del morbo di Parkinson, il quale si svela superiore alle tecniche chirurgiche convenzionali. L’eccelenza del CIREN, il suo marchio di qualità, è data dalla dedizione di specialisti, tecnici e ausiliari, che dedicano tutti i loro sforzi per restituire capacità e a far rinascere le esperanze. j.roca@farmavenda.com www.farmavenda.com/ciren

Indirizzo Legale Via Galileo Galilei, 47 20092 Cinisello Balsamo, Mi • Tel 02 36649575 • Fax 02 36649576 • Mail redazione.italia@traveltradecaribbean.com / commerciale.it@gmail.com • Stampa Officina Grafica S.R.L. Via Della Meccanica, 8 Vigano Di Gaggiano 20083, Mi Presidente Onorario Renzo Druetto • Direttore Responsabile Giuseppe Ferraris • Direttore Generale Alfredo Rodríguez - director@traveltradecaribbean. com • Redazione Italia Tiziana Settanni / Massimo Terracina • Redazione Cuba Josefina Pichardo - redaccion@traveltradecaribbean.com • Fotoreporter Hairo Rodríguez - hairo.rodriguez@traveltradecaribbean.com • Servizi Informativi Digitali Hairo Rodríguez / Frank Martín • Disegno Jesus Rodríguez ( Junior ) - jesus.rodriguez@traveltradecaribbean.com • Webmaster Hairo Rodríguez • Colaboratori Marketing Ana Cecilia Herrera - anac@traveltradecaribbean. com / Maria E. Leyva - mariae.leyva@traveltradecaribbean.com / Orlando Ojeda - orlando.ojeda@traveltradecaribbean.com / Magdalena García - magda@ enet.cu / Miriam Fernández • Email italia@traveltradecaribbean.com • Web site http://www.traveltradecaribbean.com • Corrispondente stampa per i Caraibi La Habana, Cuba / ttc.cuba@traveltradecaribbean.com • Contatto per informazioni info@traveltradecaribbean.com Iscritto al Tribunale di Milano con il numero 166. Proprietà di Travel Trade Caribbean S.R.L. Data di registro nella Camera di Commercio: 01.08.2001Iscritto al ROC Italia (registro di operatori della comunicazione) Distribuito attraverso abbonamento postale. Costo a copia 0,25 centesime. Vietata la riproduzione parziale o totale degli articoli senza l’autorizzazione espressa dei suoi autori, i quali conservano tutti i diritti legali e sono responsabili del contenuto degli stessi.


bbean. porter Junior bbean. gda@ per i

egistro senza


travel trade caribbean • anno X numero 195

6

Accampamenti di Pesca e Immersioni Caraibi. Escrich ha cominciato dicendo che erano stati individuati i luoghi dell’arcipelago cubano con le migliori condizioni per praticare la pesca e le immersioni aggiungendo che era stata fatta anche la loro mappatura.

Il sig. José Miguel Díaz Escrich, presidente del Gruppo Imprenditoriale Nautica e Marine Marlin S.A., ha spiegato a TTC le caratteristiche e l’importanza del suo nuovo prodotto “Accampamenti di Pesca e Subacquea / Campamentos de Pesca y Buceo”. La decisione recentemente presa dal Ministero del Turismo, di dare in gestione integralmente alla Marlin l’Hotel Colony e Villa Marinera di Cayo Largo, ribadisce la validità del progetto. Il sig. José Miguel Díaz Escrich, presidente del Gruppo Imprenditoriale Nautica e Marine Marlin S.A., ha spiegato a TTC le caratteristiche e l’importanza del suo nuovo prodotto “Accampamenti di Pesca e Subacquea”. La decisione recentemente presa dal Ministero del Turismo, di dare in gestione integralmente alla Marlin l’Hotel Colony e Villa Marinera di Cayo Largo, ribadisce la validità del progetto. “Stiamo sviluppando ciò che abbiamo chiamato Accampamenti di Pesca e Subacquea, come un concetto integratore del prodotto nautico specializzato, che prevede: alloggio, gastronomia e attività nautiche”. Così ha spiegato il Commodoro del Club Nautico Internazionale Hemingway di Cuba. L’incremento del numero di Accampamenti è una delle linee di lavoro nel perfezionamento a favore di una nuova Marlin, come parte della strategia per inserire Cuba tra le prime destinazioni nautiche dei

l’esempio da lui fornito. “E’ più che provato che in tutto il mondo ciò che funziona bene sono proprio gli Accampamenti, perché se un turista ha voglia di praticare l’attività subacquea non è interessato a sapere a quale

ristorante, della nave, del centro immersioni, o di contro, a cui esprimere la sua soddisfazione e le aspettative rispetto al sogno che aveva acquistato in un certo momento”.

Villa Marinera

Di seguito, il Commodoro ha aggiunto che alla fin fine quando ci sono più proprietari, tutti fanno i prezzi individualmente che poi si sommano, quindi “il prodotto non è concorrenziale, giacché il pacchetto diventa più caro di tutti quelli venduti nella stessa area come un prodotto unico”. “Ciò che intendo è che questi Accampamenti abbiano non più di una ventina o una trentina di bungalow… stiamo parlando di turismo specializzato, cioè di gruppi piccoli, non come capita con il turismo convenzionale che tratta con centinaia e migliaia di turisti. Dobbiamo comprendere che il turismo specializzato paga il doppio o il triplo di quanto paga quello convenzionale”. Così ha concluso il presidente della Marlin.

La Marlin opera con questo concetto nei riguardi dell’Hotel Colony e di Villa Marinera a Cayo Largo “Nell’Isla de la Juventud specificamente il Complesso Colony – che per se è già un accampamento grande abbiamo l’hotel, la marina, il centro d’immersioni oltre ad una forte tradizione, intendiamo di trasformarlo in un Accampamento. Tuttavia, lì abbiamo anche il progetto di stabilire una base charter di vita a bordo e preparare la marina per il transito di passeggeri”. Il Colony - 77 stanze - è un alloggio ideale per esplorare i famosi luoghi d’immersione del Parco Nazionale Marino Punta Francés-Punta Pedernales e offre le facilitazioni del Centro Internazionale di Immersioni. Cayo Largo del Sur è un altro dei luoghi primari per stabilire l’Accampamento. Con la modalità All Inclusive, la Villa Marinera 10 stanze in cinque bungalow - si trova presso la Marina Cayo Largo e finora ha operato in esclusiva con il tour operator italiano Press Tours, anche se ormai ha capacità tali da offrirsi ad altre agenzie. E’ evidente che Escrich ha più aspettative per questo progetto e che Colony e Cayo Largo sono considerati solo una prima fase… “Per me, un luogo che è meraviglioso per un Accampamento è Guaijimico nella città di Trinidad, è un vero diamante grezzo”, è stato

catena appartiene l’albergo, il ristorante o il centro immersioni, piuttosto vuole avere un prodotto gestito da una sola entità alla quale possa rivolgersi quando deve lamentarsi dell’alloggio, del

MCUC 400000 350000 300000 250000 200000 150000 100000 50000 0


travel trade caribbean • settembre - ottobre 2010

Un buon primo semestre per Cuba In genere, i principali indicatori del turismo internazionale, a Cuba, nel periodo gennaiogiugno 2010, rispetto al medesimo periodo del 2009, si sono comportati in modo favorevole. Gli arrivi di visitatori stranieri, che hanno raggiunto la cifra di 1.389.712, hanno evidenziato un incremento dell’1%. Di essi, 1.377.864 persone sono state classificate come turisti e 11.848 come escursionisti, con un soggiorno inferiore a 24 ore, includendo passeggeri di crociere, visitatori di un giorno e i membri di equipaggi.

in questo stesso ordine hanno apportato il restante 2%. La percentuale, per i generi, di coloro che hanno viaggiato a Cuba lo scorso semestre, ha mostrato un equilibrio, perchè il 50% sono stati uomini e il 50% donne. Dal punto di vista dell’età, la maggioranza dei viaggiatori avevano tra 25 e 44 anni (37%), poi i visitatori tra i 45 e i 59 anni (30%), i sessantenni e oltre i 60 (20%), tra 15 e 22 (11%) e i minori di 15, il 2%.

Il totale degli ingressi delle entità turistiche –spese fatte dai visitatori Ingressi delle entità turistiche di Cuba. Primo semestre di 2010 MCUC 400000 350000 300000 250000 200000 150000 100000 50000 0

Gastronomia

Alloggio

Trasporto

Commercio al dettaglio

internazionali nell’attività fondamentale- ha raggiunto gli 882.218,7 migliaia di cuc: 4% più che nell’esercizio precedente. La somma più alta è stata registrata dal settore gastronomico con 363.567,40 migliaia di cuc, e immediatamente dopo si è insediato l’alloggio, il trasporto, il commercio al dettaglio e la ricreazione. A seconda della provenienza dei visitatori, per regione geográfica, si osserva che l’America ha contribuito con oltre la metà (68%), seguita dal continente europeo con il 30%, Asia Orientale/Pacifico, Africa, Asia Meridionale e l’Oriente Medio,

Ricreazione

Altri

Il 95% dei visitatori è giunto in viaggi di divertimento, ricreazione o in vacanza, mentre l’altro 5% l’ha fatto per affari o per questioni professionali, salute, eventi e altri. Nel settore alberghiero si sono registrate 9.317. 646 prenottamenti, ciò che rappresenta il 96% rispetto al primo semestre dell’anno precedente, e un tasso occupazionale medio del 51%, calcolato sulla base della capacità abitazionale esistente, secondo quanto si afferma in “Turismo Principali indicatori gennaiogiugno 2010”, pubblicato nel sito www.one.cu dell’Ufficio Nazionale di Statistiche di Cuba.

7


travel trade caribbean • anno X numero 195

8

TTC Travel Trade Caribbean Maggio 2011

XV Anniversario

Catalogo 2011

Pubblicazione indirizzata ai professionali del turismo, fondata nel 1996. Ha la sua sede a Milano, Italia, e una succursale nella regione dei Caraibi, accreditata all’Avana, Cuba. L’insieme delle sue edizioni, è disegnato per agevolare la diffusione informativa integrale tra i mercati emissori e i mercati ricettivi, infatti, permette l’interazione adeguata tra i professionali del turismo, quindi tra loro e con coloro che se ne usufruiscono.

Giornale TTC

Indirizzario Turistico Caribbean Operators Book (COB) Monografia Cuba

Supplemento Continente Turismo

Indirizzario Turistico Caribbean Operators Book (COB) on line

Bollettino elettronico TTC News

Sito web www.traveltradecaribbean.com

Nelle diverse edizioni vengono pubblicati: notizie, servizi, interviste, articoli sui mercati, prodotti e destinazioni turistiche, comportamento e tendenze dei mercati emissori e dei ricettivi, progetti di sviluppo, alloggio, gastronomia, assicurazioni, facilitazioni, tecnologia per il turismo, trasporto, connessioni aeree, modalità turistiche: eventi e incentivi, natura, tradizioni, cultura, sport; novità, nuovi prodotti, aperture e tanti altri temi legati all’industria del turismo. Giornale TTC – E’ il prodotto base di TTC, il giornale in formato cartaceo, il cui obiettivo primordiale è la promozione del prodotto turistico dei Caraibi, in particolare di quello cubano nei mercati emissori. Con una tiratura di 10.000 copie, garantisce 23.000 impatti per ogni edizione. In spagnolo, italiano, inglese e in francese, le edizioni regolari vengono distribuite presso le più importanti fiere del mondo: Edizione No. 1 Edizione No. 2 Edizione No. 3

Fitur Spagna BIT Italia ITB Germania MAP Francia

Edizione No. 4 Edizione No. 5 Edizione No. 6

BMT Fitcuba Top Resa

Italia Cuba Francia

Edizione No. 7 Edizione No. 8 Edizione No. 9

Supplemento Continente Turismo - Supplemento speciale di TTC, stampato in lingua italiana, si distribuisce presso le fiere del settore turistico che si tengono in Italia. Con una tiratura di 10.000 copie, garantisce 23.000 impatti per ogni edizione.

TTG Incontri WTM Fihav

Italia Reino Unido Cuba

Edizione No. 1 BIT Edizione No. 2 BMT Edizione No. 3 TTG Incontri

Totalmente dedicato ad approfondire informazioni e argomeni tecnici del turismo internazionale legati al mercato italiano ed a quelli d’interesse di quest’ultimo, quali: Europa come mercato e destinazione, prodotti turistici della regione, offerte turistiche del Centro Sud e Centro Nord dell’Italia, relazioni speciali su destinazioni, in particolare su zone quali India, Asia, il Mondo Arabo, America Continentale, Australia, compagnie aeree di low cost a lungo raggio, voli charter e di linea associati all’Italia. Bollettino elettronico TTC News - Supplemento informativo di TTC che diffonde le ultime e più importanti notizie sull’attività turistica della regione. In spagnolo, italiano e in inglese, è inviato ogni settimana come cortesia a oltre 40.000 destinatari dei mercati emissori e della regione dei Caraibi. Ogni edizione settimanale incide su 120.000 hit. Indirizzario Turistico Caribbean Operators Book (COB) on line - Indirizzario Turistico di Cuba e dei Caraibi Insulari – in spagnolo, italiano e inglese. Si regge su un data-base che compila, classifica e organiza crescenti volumi di informazione sulle strutture turistiche dei Caraibi. Nel suo primo anno on line ha già segnato oltre 10.000 hit. Tutti i Caraibi alla distanza di un clic attraverso il sito: http://www.caribbeanoperatorsbook.com. Indirizzario Turistico Caribbean Operators Book (COB) Monografia Cuba -Per il suo XV Anniversario, a maggio 2011 e durante la FITCuba 2011, TTC Travel Trade Caribbean lancerà la più completa guida turistica stampata di Cuba che avrà una descrizione della destinazione e l’elenco delle sue entità. Verrà pubblicata in spagnolo, italiano e inglese con una tiratura di 10.000 copie e si prevede un impatto su circa 50.000 lettori. Sito web www.traveltradecaribbean.com -La pagina web di TTC –in spagnolo, italiano e in inglese– presenta un riassunto degli ultimi bollettini settimanali e del giornale TTC, oltre ad altre sezioni di interesse. Con circa 150.000 hit mensili, archivia le serie storiche delle Edizioni in formato cartaceo e dei bollettini elettronici. Formati, tariffe e pubblicità nei Caraibi: Italia: ttc.italia@gmail.com Caraibi: marketing@traveltradecaribbean.com

li a i ec rio p S rsa e rt ive e f n Of An XV


travel trade caribbean • settembre - ottobre 2010

9

Connessione aerea permanente Milano-Santiago de Cuba Rispetto al mercato italiano, Bertot ha ribadito che “questo mercato è ben conosciuto a Santiago de Cuba (…) Abbiamo il volo da Milano che si fa tutto l’anno, anche durante la bassa stagione e che copre Cubana de Aviación con una frequenza settimanale. A bordo di questo volo arrivano anche turisti di altri paesi europei. Difatti, è stata una porta importante di Santiago de Cuba verso il vecchio continente, come le connessioni settimanali permanenti con Parigi e Madrid”. Dal Canada giungono la maggior percentuale dei visitatori che accoglie la città orientale. Secondo quanto ha dichiarato Bertot, “sono stati recuperati i mercati argentino e spagnolo e anche quello delle isole dei Caraibi. Francia e Italia hanno

risultati positivi. Abbiamo inaugurato un nuovo volo procedente dalla Giamaica il sabato e riceviamo anche qualche multidestinazione da altri paesi della regione dei Caraibi, per esempio dalla Repubblica Dominicana. Inoltre ci sono i voli verso Repubblica Dominicana e Haiti.

Eloy Bertot Bastos “Italia sta arrivando con nuovo brio nel territorio di Santiago de Cuba”. Così ha detto a TTC durante una intervista, Eloy Bertot Bastos, delegato del ministro del Turismo nella provincia orientale di Santiago de Cuba.

Un certo recupero del turismo si osserva per le strade di Santiago, ciò che viene spiegato dal delegato del ministro: “Santiago è molto migliorato fisicamente e culturalmente, ciò che costituisce una forte attrattiva per i turisti. Durante l’attuale stagione si è comportata abbastanza bene, sebbene ci sia stato un certo calo degli indicatori fisici, le vendite di opzionali sono aumentate in modo notevole rispetto al 2009 e al 2008. La

destinazione, poi, si sviluppa di giorno in giorno”. Bertot ha concluso la sua intervista riferendosi a certi aspetti della commercializzazione di Santiago: “Riceviamo tanto turismo di circuito (un segmento in chiaro sviluppo) come di soggiorno per 7-15 gg. I soggiorni, prevalentemente trascorrono nei poli di spiaggia della provincia (...) La scorsa stagione di crociere ebbe grande successo, l’ultima nave è giunta in aprile e nel prossimo mese di novembre inizia la nuova stagione (...) E’ da sottolineare l’alto livello di soddisfazione delle opzionali scelte nella destinazione e l’aumento di escursionisti sul totale di croceristi a bordo – dal 70% nel 2009 al 90% nell’anno in corso”.


travel trade caribbean • anno X numero 195

10

Rutas y Andares Per l’Avana coloniale

Sorto nel 2001, il progetto Rutas y Andares para Descubrir en Familia, nel suo primo decennio di vita, si è affermato come un’esperienza che arricchisce la politica culturale dell’Ufficio dello Storico della Città. Il progetto, mantiene indenne la premessa di favorire l’interazione di sensibilità diverse della famiglia cubana con la realtà emersa dal processo di restauro dell’Avana Vecchia e anche con il patrimonio

museale dell’Ufficio: 57 musei e centri culturali, depositari di parte del tesoro patrimoniale della capitale. Ogni estate, nei mesi di luglio e agosto, tra le 10 e le 13 mila persone, prevalentemente in famiglia, aumentano il loro background culturale attraverso attività di divertimento. Rutas y Andares conta su un corpo di guide. Oltre al trattamento differenziato che hanno i

Cinema Francese all’Avana

Lo scorso mese di luglio si è concluso il XIII Festival del Cinema Francese, con la mostra di 54 lungometraggi e una mostra di cortometraggi animati per adulti in sei diversi programmi tematici. La delegazione francese era composta, tra gli altri, da Rémy Bezancon, regista dei film Il

primo giorno del resto della tua vita (Le premier jour du reste de ta vie) e di Rosa e Nero (Rose et Noir). Da Gérard Jugnot, regista ed attore, da Saida Jawad, attrice, da Philippe Haim, regista dei film Segreto di Stato (Secret Défens) e da Grégoire Vigneron, regista di Senza lasciare tracce (Sans laisser de traçes).

bambini, la scorsa estate è stato introdotto il servizio di interpretariato per sordomuti. La vasta gamma dei luoghi visitati parla da sè: le case di Alejandro de Humboldt, Asia, Africa, Juarez, Bolivar, Natal José Martí; i musei della Farmacia Habanera, Archeologia, Pintura Mural, Orfebreria, Tabaco, Naipes, Arte Colonial, l’Armeria, la Sala de Bomberos, Centro

Hispano Cultura...

Americano

della

Recentemente, il Premio Iberoamericano Educacion y Museos, è stato concesso a Rutas y Andares dalla Segreteria Generale Iberoamericana, ciò ha ribadito i pregi e la dimensione del progetto. Questo Premio costituisce un riconoscimento ai gestori del progetto, dalla sua concezione alla messa in pratica e valutazione da parte del pubblico.

Più allori per

Alicia La XIX edizione dei Premi Nazionali Cultura Viva, di Spagna, ha consegnato alla Prima Ballerina Assoluta di Cuba Alicia Alonso la distinzione “Lazos Hispanicos” /Lacci Ispanici in una cerimonia solenne celebrata nel Teatro del Bosque di Móstoles. Tali premi sono consegnati dalla Fondazione Cultura Viva, che è integrata da accademici di diverse istituzioni spagnole, tra cui il Consiglio Superiore di Ricerche Scientifiche dell’Accademia di Storia, l’Accademia della Lingua, e da noti scrittori, artisti e uomini delle scienze. Un’altra notizia di questi ultimi giorni è stata che la Televisione Spagnola prepara un documentario su Alicia, una delle personalità più rilevanti

nella storia della danza di tutti i tempi, creatrice di uno stile di dimensione universale. Il documentario di un’ora, sarà il primo di una serie che si chiamerà “Imprescindibili” incentrati sul percorso artistico e umano d’importanti figure delle arti e le lettere. Il film renderà omaggio all’eredità imperitura che l’artista lascerà, anche come fondatrice, assieme a Fernando e Alberto Alonso, di una compagnia e di una scuola che è ritenuta dalla critica internazionale una delle più importanti del mondo. Con la regia di Nicolás García, il documentario esordirà durante il galà inaugurale del 22° Festival Internazionale di Balletto de l’Avana, che si svolgerà dal 28 ottobre al 7 novembre 2010.


travel trade caribbean • anno X numero 195

12

Intervista a Maria Antonia Sené Zayas, direttrice Commerciale di Cubanacán

Cubanacán cerca di recuperare il mercato italiano Quali sono le novità di Cubanacán, specie per il mercato italiano? Con Italia, Cubanacán ha avuto relazioni storiche. Questo gruppo alberghiero, il più grande del paese dispone di 74 alberghi con 16mila stanze, di cui 686 nel Gran Meliá Shanghai, un hotel a 5 stelle che sta operando con la Sol Meliá in Cina. Per il mercato italiano, invece, cerchiamo di recuperare o di sommare nuovi club italiani sui quali contiamo in diverse località, per esempio, a Varadero, Santa Lucia – dove la presenza era forte- e anche in Holguin. Intendiamo recuperare queste destinazioni per il mercato italiano. Oggi, stiamo dando una spinta ad un’operazione con il tour operator italiano Press Tours in Cayo Levisa, Pinar del Rio, un luogo paradisiaco. Si tratta di un posto non molto esteso, con limitate capacità, ciò che lo fa diventare un luogo esclusivo. Il nostro obiettivo fondamentale è proprio recuperare operazioni che per diverse cause oggi non sono presenti negli alberghi Cubanacan, innanzitutto di club italiani che

si prevede la costruzione di un albergo a cinque stelle nella spiaggia Ancon, anche a Trinidad. Questo sarà una sfida importante che potenzierà il nostro Gruppo.

Cayo Levisa

concedono un carattere lineare all’occupazione, sopratutto d’estate. E con altri mercati europei, come vanno le operazioni? La presenza spagnola è cresciuta nel periodo, mentre la Germania ha recuperato piano piano le sue cifre storiche. Il Regno Unito occupa un luogo importante e si potenzia Europa dell’Est. Questo negli hotel di marchio proprio, come quelli gestiti dalle otto catene straniere con cui lavora il Gruppo. Di queste nuove installazioni su cui il Ministro ha detto che sono in progetto e che saranno proprietà assoluta di

Cuba, ce ne saranno alcune di Cubanacan? Certamente, quasi tutte sono di Cubanacan. Ci saranno due progetti a Varadero, due nella capitale, anche a Santa Lucia ed a Trinidad. Si tratta di un progetto ambizioso e siamo contenti perchè saranno alberghi di alto standard, alcuni con oltre 500 stanze e altri esclusivi, molto sui generis per la loro architettura ele loro pertinenze; questi saranno “Hoteles E”. Perchè Hotel E? Per tutte le caratteristiche positive proprie di questa “E”: esuberanti, esotici, eleganti... Abbiamo l’intenzione di aggiungere La Ronda e il Palacio de Iznaga, tutti e due a Trinidad. Inoltre

Sembrerebbe che l’attività alberghiera cubana stia salendo il livello di categorie... verso le 4-5 stelle lasciando da parte le installazioni a tre e due stelle, che sono per un turismo più di massa. E’ così? Infatti, come avevamo detto in precedenza, si prevede l’incorporazione di alberghi di categoria superiore, ma non mi sembra che sia esattamente così. Nel caso di Cubanacan, abbiamo alberghi a 4-5 stelle, ma anche una Categoria più economica, con un’enorme diversità perchè ci troviamo in tutta l’Isola con oltre 70 installazioni, ubicate in mezzo a una natura particolarmente bella, in oltre 14 spiagge e in importanti e pittoresche città, con installazioni che fanno parte dei circuiti e dei programmi che organizzano le agenzie recettive ch,e durante i loro percorsi, allloggiano proprio nei nostri alberghi.

cont - Il Venezuela intende diventare una potenza turistica Il paese andino promueve il suo patrimonio turistico naturale come una delle sue principali attrattive, “le quali sono completate dalle caratteristiche di un popolo meraviglioso e molto ospitale come quello venezuelano. Noi abbiamo tutte le strutture e la nostra strategia di sviluppo turistico è che il Venezuela diventi una potenza turistica di riferimento mondiale”. Così ha dichiarato a TTC, il Sig. Cabrera, ministro del Poder Polular per il Turismo del Venezuela. Il ministro ha espresso la grande importanza che ha la partecipazione del suo paese alla Fiera Internazionale del Turismo FITCuba 2010: “siamo molto soddisfatti perchè la fiera, come ho detto in occasioni precedenti, ha avuto un grande successo. FitCuba

è una piattaforma per la promozione turistica dei paesi che vi partecipano, innanzitutto di Cuba, che ormai dispone di una struttura ben consolidata a livello internazionale, che le ha permesso di divenire una potenza turistica. Noi, nel Venezuela, teniamo conto di tale strategia. Facciamo gli auguri al popolo cubano e partecipiamo a FITCuba perchè questa piattaforma che voi siete stati in grado di consolidare permette anche a noi di presentarci come un paese turistico”. Con la partecipazione dei ministri di Cuba, Nicaragua e Venezuela, e

dei viceministri di Bolivia, Ecuador, Antigua e Barbuda e Dominica, ha avuto luogo durante FITCuba 2010 una riunione del Comitato Tecnico del Turismo dell’ALBA - Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America-. Fleming ha spiegato che “in questi giorni abbiamo partecipato a diverse riunioni molto produttive. Abbiamo parlato della cooperazione bilaterale, tanto importante per noi perchè ci permette di consolidare un elemento fondamentale dello schema di integrazione regionale dell’ALBA, il turismo, che garantisce ai nostri popoli di conoscersi ancora meglio”. Riferendosi alla cooperazione settoriale Cuba – Venezuela, il funzionario ha ribadito che “vogliamo incoraggiare la visita di venezuelani a Cuba (…), sviluppare programmi di formazione e aggiornamento di gestori e nel campo della promozione (...) che sono aree che riteniamo vitali per consolidare il turismo”.


travel trade caribbean • settembre - ottobre 2010

13

Camaguey - Santa Lucía, una sola destinazione Intervista a Matilde González Esquivel, delegata del ministro del Turismo nella provincia di Camaguey

Matilde González Esquivel La destinazione turistica Camaguey abbina la modalità del turismo di sole e spiaggia a quella culturale, approfittando dei suoi due poli più importanti: la spiaggia di Santa Lucia e la città di Camaguey. Così ha spiegato a TTC Matilde González Esquivel, delegata del ministro del Turismo nella provincia di Camaguey, la quale ha anche espresso il suo desiderio di riconquistare il mercato italiano.

Proprio la destinazione Camaguey-Santa Lucia è stata il tema fondamentale dell’intervista, dato che Santa Lucia, nonostante le sue indiscutibili bontà, non è stata ben commercializzata durante la stagione. “In questo momento – ha detto la delegata- siamo impegnati nel miglioramento del prodotto turistico e per la prossima stagione sono state programmate attività come la Settimana delle Fantasie, dedicata ai bambini, la Festa di Ricevimento e nuove opzionali che prevedono la visita ad aree protette e riserve ecologiche nel territorio. L’incremento delle opzioni ha reso possibile che i nostri clienti ci preferiscano”. “Il nostro principale cliente è il Canada, e dopo, con cifre più modeste, la Germania. Nel caso del mercato italiano,

attualmente abbiamo una piccola rappresentaza a differenza di altri anni quando Santa Lucia era molto visitata dagli italiani. Addirittura abbiamo avuto un club italiano in una delle nostre installazioni. Ancora vi giungono, ma non siamo riusciti a raggiungere il livello degli anni precedenti. Oggi stiamo valutando la possibilità di un club italiano in uno dei nostri alberghi con la partecipazione di vari tour operator che operano in questo mercato. Siamo veramente interessati nella promozione del nostro polo in Italia”. Rispetto alle connessioni aeree dell’aeroporto internazionale “Ignacio Agramonte” di Camaguey, la delegata ha spiegato che oggi tutte le linee aeree arrivano dal Canada, alcune di esse in

voli diretti, altre con scali in altre destinazioni del paese. I principali tour operator sono Sunwing, Nolitour e Hola Son. I clienti di altri mercati vi giungono dagli aeroporti di Holguín e Ciego de Ávila”. Come parte della strategia di commercializzazione, secondo la delegata, “si sta promovendo la destinazione abbinando al turismo di sole e spiaggia quello culturale e patrimoniale nel Centro Storico di Camaguey, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO nel 2008.


travel trade caribbean • anno X numero 195

14

L’Autentica Cuba presso la Top Resa Intervista Gilberto López Breto, direttore dell’Ufficio del Mintur in Francia Cosa fa fatto e continua a fare Cuba allo scopo di recuperare il flusso di arrivi di turisti francesi?

Mantenere o superare la cifra sui 50.000 francesi che visitarono Cuba durante la stagione invernale 2009.

Centrando l’attenzione sull’avvio della nuova campagna pubblicitaria Auténtica Cuba nel mercato, stiamo svolgendo le seguenti azioni: diffusione dello spot della campagna con una durata di 30 secondi sullo schermo gigante che è stato ubicato nei Giardini Trocadero di Parigi, nelle semifinali e nei quarti di finali della Coppa Mondiale di Calcio Sudafrica 2010, dall’11 luglio all’11 agosto e anche nei canali internazionali Sky News, National Geografic, Euronews e Eurosport. Inoltre sono stati eseguite affissioni pubblicitari in varie città francesi durante i mesi di ottobre e novembre scorsi.

Sarebbe interessante avere qualche informazione sulle connessioni aeree tra Francia e Cuba.

Gilberto López Breto Direttore dell’Ufficio del MINTUR in Francia, ha concesso un’intervista a TTC dove affronta alcuni aspetti operativi sul mercato francese come emissore turistico su Cuba, ed ha parlato sulle aspettative dello stesso Ci potrebbe parlare sulle previsioni di emissione del mercato francese su Cuba per la stagione 2010-2011?

Durante l’estate c’era un volo setimanale di Cubana de Aviación la domenica, e 5-6 voli settimanali come media dell’aerolinea Air France. Durante l’inverno Cubana aggiungerà un altro volo alla settimana e l’Air France opererà un volo giornaliero e due frequenze di venerdì e di domenica. I tour operator che più incidono sul movimiento di francesi verso l’Isola?

Havanatour Paris, Vacances Transat Francia, Nouvelles Frontières e Sol y Son. Quali sono i prodotti che presenterà Cuba all’International French Travel Market Top Resa? Sarà lanciata ufficialmente la nuova campagna Auténtica Cuba; l’ Oriente Cubano, che fu il tema centrale dell’ultima edizione di FIT Cuba, svoltasi nello scorso mese di maggio,lo sarà anche in questa nuova edizione della Top Resa, ed anche le diverse entità partecipanti avranno la possibilità di presentare le loro novità e i nuovi prodotti a tutti i partecipanti a questo importante evento professionale.

Dal 13 al 17 ottobre nel campo a 18 buche del Varadero Golf Club

1ª Coppa di Golf Ana Gabriela Guevara Durante una conferenza stampa avvenuta nella casona Xanadù a Varadero, Ana Gabriela ha sottolineato che al torneo parteciperanno circa 120 persone –massimo 140-, di diverse età. La Guevara ha spiegato che a questa prima edizione, data la fretta con cui è stata preparata, giungeranno prevalentemente golfisti amateur del suo paese, e ha lasciato aperta la possibilità di convocare le prossime edizioni a livello internazionale. La vincitrice ollimpica, considerata “un’icona” delle relazioni Cuba-Messico, ha espresso: “sono molto felice di essere di nuovo nell’Isla (...) Sono venuta a Cuba a organizzare la Coppa Ana Guevara perchè sento di tornare nelle mie origini; tutti i miei allenatori in tutta la mia carriera sportiva sono stati cubani, e sento un senso di gratitudine nei confronti di questo paese (...) magari è questo il modo per poter aprire

questo sport a Cuba”. Poi ha aggiunto che era venuta a capo dell’azienda Volar e che con il suo progetto si aspetta di incentivare più messicani a viaggiare su Cuba.

Allo scopo di posizionare il golf di Cuba nel Messico e anche di aumentare la quota di mercato di questo segmento a favore dell’Isola, la velocista messicana, medaglia di argento dei 400 metri alle Olimpiade di Atene 2004, Ana Gabriela Guevara, ha annunciato la realizzazione di un torneo di golf con il suo nome, il primo di una serie di cinque programmati per gli anni successivi.

Alla conferenza stampa ha anche partecipato Alvaro Samohano, direttore generale di TipsTravel, tour operator ufficiale dell’evento e canale di vendite della Coppa

nel Messico, il quale ha manifestato che “questo progetto lo stiamo portando avanti assieme all’azienda Volar (...) il golf è un segmento puntuale, l’idea centrale è quella di attirare persone di ogni età (...) compresa i famigliari che li accompagnano, investitori, uomini d’affari (...) si tratta di un segmento alto, di primo livello, per cui Cuba possiede un’infrastruttura alberghiera e extralberghiera (...) Ci stiamo schierando con la politica che applica Cuba in questo sport”. Pensionata sin dal 2008, da sette anni Ana Guevara pratica seriamente il golf. “Mentre sono stata un’atleta che girava le piste ho mantenuto il golf come uno sport alternativo (...) il golf richiede molta pazienza, concentrazione e non sempre si gioca nello stesso posto, queste sue caratteristiche lo fanno ancora più attraente”.


XV A

1996 -2011

Travel Trade Caribbean

XV Anniversario TTC lancia il Concorso Fotografico

COB “Monografia Cuba”

“XV Anniversario di TTC”

TTC annuncia l’uscita del Caribbean Operators Book, COB, “Monografia Cuba”, nel mese di maggio di 2011, durante la Fiera Internazionale del Turismo FITCuba 2011.

espiral@cubarte.cult.cu / www.rubenfdezleal.cult.cu / www.rubenfdezleal.com

photos@traveltradecaribbean.com

ftp.traveltradecaribbean.com/photos

rio sa

v nni er

Bando del Concorso 1- Possono partecipare tutte le persone interessate, professionisti e dilettanti, indipendentemente dall’età, il sesso e luogo di nascita

Elenco di artisti che hanno donato opere per il XV Anniversario di TTC

2- Il tema prescelto: “La Destinazione Cuba”; sarà possibile inserire qualsiasi immagine scattata a Cuba legata alle sue attrattive

1. Cecilio Avilés Montalvo 2. Rubén Fernández Leal 3. Mayra Yanes 4. Yasser Gamoneda 5. Ramón Pérez Pereira 6. J osé R amón B lanco- Vianko 7. M aría M ercedes O viedo R amos 8. Humberto Alonso Fleitas

3- Le foto dovranno essere state scattate nell’Isola partendo dal 2007 e entro i termini di scadenza (31 marzo 2011)

pittura pittura ceramica/pittura pittura incisione pittura gioiello pittura

Rubén in tre

dimensioni

4- I partecipanti potranno presentare fino a cinque opere nel formato 30 X 40 cm stampato e la versione digitalizzata nel formato .tiff, in DVD/CD, per posta elettronica o per FTP con i seguenti dati: • Titolo del lavoro • Nome e cognome • Luogo di residenza, completo d’indirizzo • Recapito telefonico, numero di cellulare • Indirizzo e-mail 5- I partecipanti potranno inviare i loro progetti fino al 31 marzo 2011 6- Verrà consegnato un GRAN PREMIO, due premi e menzioni 7- I risultati si renderanno pubblici a maggio 2011, presso l’Attività Centrale per il XV Aniversario di TTC, durante la FITCuba 2011

Rubén Fernández Leal (La Habana, 1967) è entrato nell’elenco dei pittori di successo, essendo l’unico artista che oggigiorno realizza a Cuba quadri tridimensionali, in un senso che va oltre il classico trittico. Si tratta di un’antica tecnica, molto impegnativa e originale dentro l’arte “cinetica”, in cui Leal fa incursioni da oltre 15 anni e che ha nominato Pitture Tridimensionali, proprio perchè si concepiscono a partire da tre dimensioni (larghezza, lunghezza e profondità). Queste pitture vanno lette in modo molto peculiare dato che in un solo quadro si osservano tre immagini diverse ogni volta che l’osservatore si muova verso il quadro, alla sua sinistra o alla sua destra. Autodidatta, Rubén usa prevalentemente la tecnica mista, acrílico su tela e legno. Ha fatto incursioni anche nel mondo della fotografia e della pittura murale. Sin dal 1993 ha organizzato 14 mostre personali e una cinquantina di esposizioni collettive a Cuba, negli Usa e in Spagna. Le sue opere sono ormai in mano di collezione particolari di una ventina di paesi. Altre compaiono in sale permanenti, in galerie d’arte, alberghi, centri culturali. Rubén ha donato più di una decina di opere a importante istituzioni di Cuba, Italia, Brasile e degli Stati Uniti. L’artista ha consegnato una sua pittura tridimensionale al Papa Giovanni Paolo II, la quale si trova nel Vaticano. Nel quadro ci sono foto del Santo Padre, la Vergine della Carità, Patrona di Cuba e di Padre Felix Varela.

8- A seconda della ricezione, le opere dei partecipanti verranno mostrate nella Galleria di Foto Concorso Fotografico “XV Aniversario de TTC” nel sito www.traveltradecaribbean.com 9- Le foto presentate al concorso passeranno a far parte del fondo di immagini di TTC per la loro possibile pubblicazione, sempre con il nome dell’autore, mentre una selezione verrà esibita in una galleria I materiali vanno spediti a: Stampati e in DVD/CD: Da Cuba: San Ramón # 664 entre San Dionisio y Avenida del Carmen, Celimar, Habana del Este, Ciudad de La Habana, Cuba Dall´estero: TTC Travel Trade Caribbean, Via Galileo Galilei, 47, 20092, Cinisello Balsamo, Milano, Italia e-mail: photos@traveltradecaribbean.com FTP: ftp.traveltradecaribbean.com/photos La giuria sarà composta da prestigiose figure della plastica e del disegno a Cuba: Julio Angel Larramendia Joa, Presidente e come membri conterà sulla presenza di Fernando Francisco Valdés Álvarez (Ferval), di Prensa Latina, e Hubert Delestre Carmell, di Publicitur.

Contatto: photos@traveltradecaribbean.com


travel trade caribbean • anno X numero 195

18

Per un Cayo Largo più integrato Con una visione integratrice della destinazione turistica Cayo Largo, il gruppo alberghiero Gran Caribe ha organizzato il Laboratorio Commerciale “Per un Cayo Largo più integrato”, durante il quale si è spiegato che la stagione invernale prevede l’arrivo di otto voli con una capacità totale di 1.468 posti, cinque di essi saranno condivisi con Havana, Varadero, Santa Clara e Camaguey. Maggiormente arriveranno dal Canada (Toronto, Montreal e Quebec); dall’Italia (MilanoMalpensa e Roma) e dall’Argentina (Buenos Aires). Nell’appena conclusa stagione estiva, venivano accolti cinque voli internazionali, quattro condivisi con L’Avana e Santiago de Cuba. Di essi, tre giungevano dal Canada (Montreal e Toronto) e due dall’Italia (Milano Malpensa e Roma Fiumicino), mobilitando 1.020 passeggeri.

nella spiaggia Paraíso. Nel periodo 2011-2012 verranno aggiunti anche un negozio di attrezzi nautici e un catamarano per un nuovo percorso per i turisti che vengano dall’Avana e da Varadero. Per l’alta stagione 20122013 sono previsti un centro immersioni con 60 capacità nella spiaggia Sirena, una nave con il fondo di vetro e una base di imbarcazioni per Vita a bordo

A Cayo Largo ci sono otto alberghi della catena Gran Caribe, con un totale di 1.113 stanze – il 46% come marca propria e l’altro 54% con contratto di gestione con la compagnia spagnola Sol Meliá-, la cui composizione è dell’86% di stanze a quattro stelle e il 14% a tre stelle. I sei alberghi di marca propria di Gran Caribe dispongono di 510 stanze – il 70% a 4* e il 30% a 3*. Isla del Sur e le ville Soledad, Coral e Marinera (l’ultima in transizione a Nautica

e Marine Marlin) sono alloggi a tre stelle, mentre Playa Blanca, il più nuovo, e Villa Lindamar sono a 4*. Il gruppo patner, Sol Melià, gestisce 603 camere concentrate in due alberghi a 4* All Inclusive: Sol Cayo Largo e Sol Pelicano. Per l’alta stagione 2010-2011, la Marina Internazionale Marlin Cayo Largo aggiungerà uno yatch per le immersioni, sulle 15 lance per un Boat Adventure e un Centro di Sky Surf & Wind Surf

La capacità di accoglienza: 300 passeggeri/ora, dato che l’aeroporto internazionale “Vilo Acuña” ha tutte le condizioni per accogliere aerei di grande portata.

Le principali sfide di Cayo Largo sono: incrementare la presenza dei mercati: Argentina, Germania, Cuba, Spagna e Russia, specie nella bassa; mantenere il volo procedente dall’Argentina durante tutta la stagione; incrementare la capacità d’alloggio; far calare la stagionalità dei voli che giungono dal Canada; aumentare la qualità del prodotto Cayo Largo; posizionarsi fra le tre prime destinazioni turistiche di Cuba e raggiungere l’integrazione nella sua commercializzazione.

Nuove connessini aeree su e da Cuba Copa Airlines incrementerà voli su Cuba Anuncia Aeromexico l’apertura di voli su Cuba L’aerolinea messicana Aeromexico ha inaugurato una nuova rotta su Cuba, con quattro voli settimanali, con scalo a Cancun. Il programma di voli su Cuba comprende

la partenza dal Distretto Federale il lunedì, il giovedì, il venerdì e la domenica alle 09:30 (ora del Messico) per arrivare all’Avana alle 14:35 (ora locale).

Transaero collega Mosca e Varadero L’aerolinea Transaero ha cominciato a operare una rotta da Mosca, in Russia, all’aeroporto internazionale degli impianti balneari di Varadero, Juan Gualberto Gómez. Fino alla fine di ottobre verranno usati aerei Boeing 767 (226 posti). La compagnia

ha il progetto di adoperare successivamente, un Boeing 777 con maggior capacità, mantenendo la stessa frequenza. I passeggeri godranno di pacchetti turistici offerti da tour operator russi nella destinazione di partenza e durante il loro soggiorno verranno assistiti dall’agenzia Havanatur.

L’aerolinea panamense Copa Airlines, ribadisce la sua scommessa su Cuba aumentando le sue operazioni nella capitale cubana, le quali

raggiungeranno le cinque frequenze di voli giornalieri Panamà-L’Avana, andata e ritorno con capacità per 124155 passeggeri in ogni volo.

L’aerolinea GOL collega Argentina e Cuba Una nuova connessione aerea tra Argentina e Cuba è stata aperta ufficialmente e si manterrà fino al 31 marzo venturo. Con partenza da Buenos Aires e arrivo all’Aeroporto Internazionale di Santa Clara, nella regione

centrale dell’Isola. Opererà come un volo charter settimanale, a bordo di un aereo Boeing 767 con 246 posti. Si prevedono voli il venerdì alle 22:30 dalla capitale argentina con arrivi a Cuba il sabato.

Voli charter per promozione del turismo messicano su Cuba Tre voli charter GuadalajaraHavana avranno luogo prossimamente come parte della

campagna promozionale delle offerte turistiche di Cuba nel Messico.


travel trade caribbean • settembre - ottobre 2010

19

Un ponte negli eventi dall’Italia su Cuba Manzano ha cominciato spiegando le funzioni della Sol y Med come Rappresentante in Italia del Palacio de Convenciones dell’Avana. “Siamo il Palacio in Italia, promoviamo ogni evento previsto nel suo programma, portiamo persone interessate a partecipare a qualsiasi di essi (...). La nostra sucursale è accreditata presso la Camera di Commercio di Cuba sin dal 1998 anche se prima mobilitavamo gruppi turistici. La nostra agenzia è nata in Italia”. Rispetto all’attività che svolge Sol y Med alle fiere, ha ribadito: “la cosa più importante è proprio ciò che facciamo alla Fiera Internazionale dell’Avana, FIHAV. Da molti anni organizziamo assieme all’ICE, Istituto Italiano per il Commercio Esteriore, il Padiglione dell’Italia. Ormai stiamo preparando l’edizione

Nicolás Manzano García Sol y Med, oltre a essere un’agenzia di viaggi di grande incidenza per il segmento Turismo e Salute a Cuba, è la rappresentante in Italia del Palacio de Convenciones dell’Avana. Sulle azioni di Sol y Med nell’organizzazione di eventi e dell’invio nell’Isola di gruppi di italiani nella modalità del turismo congressuale, parla a TTC l’Ing. Nicolás Manzano García, suo direttore generale a Cuba.

FIHAV 2010 che si svolgerà dal 1° al 6 novembre. Appoggiamo il lavoro come Palacio, con tutti i servizi che il Palacio de Convenciones offre, e anche garantendo assistenza ai partecipanti che vi giungono dall’Italia (...) utilizziamo l’infrastruttura del Gruppo Imprenditoriale Palco, tra cui i servizi doganali, i cocktail, le cene, l’alloggio su richiesta (...). Inoltre mobilitiamo su Cuba eventisti, ditte, espositori che sono interessati alle fiere associate a eventi, certamente italiani”. Proseguendo, il direttore della Sol y Med ha spiegato che loro organizzano anche incontri Cuba-Italia, innanzitutto legati alla medicina, i cui eventi destano il maggior interesse tra gli italiani. “Da due anni organizziamo il Congresso Internazionale di Chirurgia Italia-Cuba nel Centro di Ricerche

Medico-Chirurgiche, CIMEQ (...) L’edizione 2010 è cresciuta molto rispetto alla precedente. Nel 2010 vi hanno partecipato 240 prestigiosi medici, di cui 56 italiani e tutti gli altri cubani di tutte le province del paese. Sono state fatte operazioni dal vivo nel CIMEQ e nella Clinica Centrale “Cira Garcia”. Manzano ha concluso l’intervista annunciando due novità: è stato già convocato il III Congresso Italia-Cuba di Chirurgia per giugno 2011 e la celebrazione della Jornada Italia-Cuba durante il XI Congresso Cubano di Chirurgia che si svolgerà nel Palacio de Convenciones dal 1° al 5 novembre. I giorni dedicati a Italia-Cuba saranno organizzati dalla Sol y Med per il secondo anno consecutivo, congiuntamente alle società di chirurghi di entrambi i paesi. Si spera nella partecipazione di circa 25 medici italiani.


travel trade caribbean • anno X numero 195

20

Due della Repubblica Dominicana Investitori francesi esplorano il potenziale turistico Rappresentanti esecutivi del consorzio turistico francese Club Mediterraneo, hanno espresso il loro interesse nello sviluppo e la realizzazione di nuovi investimenti in Línea Noroeste, Barahona, nella Regione Nordest della Repubblica Dominicana, incentivati dalle grandi attrattive turistiche di queste località del paese. La direttrice regionale dell’istituzione con sede a Parigi e sucursali in tutto il mondo, Nadine Hebrard, si è dichiarata soddisfatta per il potenziale turistico in Las Terrenas, Cabrera, Barahona, Montecristi e in altri luoghi dell’isola.

Las Terrenas

Ecuador scommette sul turismo come prima istanza

Incremento del flusso di turisti Il 2010 potrebbe essere il terzo anno consecutivo in cui la Repubblica Dominicana registra un incremento sostenuto degli arrivi di turisti stranieri. Tra gennaio e giugno, 2.198.787 visitatori sono giunti nell’isola caraibica, 52.830 più di quelli registrati nello stesso periodo del 2009. La cifra, fornita dall’Ufficio di Conti Nazionali della Banca Centrale, rappresenta un aumento del 2,6% ed è il

risultato di un’attiva campagna di promozione lanciata dalla Segreteria del Turismo. Il numero di turisti durante il primo semestre si è incrementato. La Repubblica Dominicana ha accolto nel periodo gennaio-luglio 2010, 2.616.486 turisti internazionali, con un incremento del 3,04% rispetto allo steso periodo dell’anno precedente.

Costa Rica prevede incremento di arrivi turistici alla fine del 2010 Autorità turistiche costaricane hanno fissato un incremento del 4% degli arrivi di turisti alla fine del 2010; un incremento moderato però che corrisponde al lento recupero del settore dopo un anno dallo scoppio della crisi finanziaria globale. La percentuale indica che il paese centroamericano accoglierà 77mila visitatori più che nel 2009, quando fu sul punto di raggiungere il record di duemilioni di turisti.

Crescita del 12% del turismo in Guatemala Il governo ecuatoregno ha deciso che il turismo sarà il suo primo prodotto da esportare e che un giorno sostituirà il petrolio ed altri prodotti tradizionali. Così ha annunciato il ministro del Turismo, Freddy Ehlers. Il ministro ha esortato la promozione della diversità e dei pregi che ci sono nei quattro Mondi: Amazonia, Ande, Costa e le Isole Galapagos. Poi il ministro ha precisato la nuova offerta turistica con undici modalità: Turismo comunitario, Circuito Quattro Mondi, Rotta dello SpondylusSole e Spiaggia, Turismo Culturale, Turismo Medico,

incremento del 13,8% del ricavato nel periodo, cioè oltre 658milioni di dollari.

Turismo Congressuale, di Sport e d’Avventura, Crociere, Agriturismo, Parchi Tematici, Turismo Naturalistico ed Ecoturismo. La campagna promovuerà le destinazioni turistiche inizialmente nei propri confini, nel Perù e in Colombia, per poi estendersi negli USA, Europa e in altri importanti mercati internazionali. Ehlers ha ribadito che si tratta di una proposta assolutamente nuova, che fomenterà in modo effettivo la domanda atttuale e potenzierà il turismo nazionale e quello ricettivo.

Il turismo in Guatemala è salito del 12.7% durante il primo semestre del 2010, per un incremento di 907.259 turisti rispetto allo stesso periodo del 2009. Un comunicato dell’Istituto Guatemalteco del Turismo, INGUAT, ha reso pubblico che tale aumento aveva significato un

L’INGUAT ha poi aggiunto che si attendono due milioni di visitatori verso la fine del 2010. L’entità ha annunciato una serie di strategie nell’ambito della promozione e del marketing, allo scopo di posizionare il Guatemala come destinazione turistica di primo ordine. Tra i suoi mercati si contano: Inghilterra, Spagna, Francia, USA, il Salvador e Honduras.


travel trade caribbean • anno X numero 195

22

British Airways apre nuova rotta LondraCancun

Il Messico riceverà oltre 22milioni di turisti La British Airways ha annunciato che opererà un volo dall’aereoporto londinese di Gatwick verso Cancun (Messico) due volte alla settimana. Il primo volo partirà da Gatwick il 3 novembre

venturo. “Siamo felici di essere l’unica aerolinea del Regno Unito che offre voli diretti a Cancun”. Così ha detto l’addetto al marketing della British Airways, Richard Tams.

Turismo in Nicaragua cresce dell’8,3% nel primo semestre L’attivitità turistica in Nicaragua è aumentata dell’8,3% tra gennaio e giugno, e si aspetta che nell’anno in corso gli ingressi raggiungano i 400milioni di dollari. Mario Salinas, direttore dell’Istituto del Turismo nicaraguense, ha dichiarato che con il mantenersi di questa tendenza verrà facilmente raggiunta la meta del 9% prevista per il 2010.

Salinas ha poi ribadito che tour operator italiani si erano mostrati interessati nella promozione di pacchetti di visite in Nicaragua, come risultato dell’impatto dei reality show europei filmati recentemente in questo paese. Il turismo è una delle principali fonti di captazione di valuta nel paese, con ingressi annui pari al 27% delle esportazioni totali del paese.

Il Messico accoglierà nel 2010 oltre 22,6 milioni di visitatori, cifra simile al totale dei turisti registrati nel 2008, anche se non verranno ricavati i 13mila milioni di dollari del 2008. Così ha detto, Gloria Guevara, la segretaria del Turismo. Sebbene sia stato concepito un piano perchè in un periodo di 5-7 anni il paese azteco si trovi tra le cinque prime destinazioni a livello mondiale con guadagni più alti e con maggior numero di arrivi turistici, non sarà facile raggiungere tale traguardo. La funzionaria ha ricordato che la crisi económica abbinata allo

stato d’emergenza scoppiato a causa dell’influenza A H1N1 aveva provocato una seria caduta dei prezzi dei prodotti e dei servizi turistici, e ci vorrà molto tempo per sistemare tale situazione. La Guevara ha anche spiegato che la strategia consiste nell’incremento dei visitatori che giungono dall’Asia e dall’Europa allo scopo di cambiare la relazione percentuale. Oggi, l’85% degli stranieri che viaggiano nel Messico sono statunitensi e canadesi. L’idea sarebbe che dall’America del Nord ci giunga il 60% e l’altro 40% da altri paesi.

Aero República con nuove rotte su Messico, Guatemala e L’Avana

Aero República ha aperto la rotta Bogotà-Città del Messico con una frequenza giornaliera, operando con il Boeing 737-700 di nuova generazione che dispone di classe esecutiva.In seguito si apriranno i collegamenti all’Avana (un volo settimanale), con il Guatemala con cinque voli settimanali e con lo scalo di Panama. Roberto Junguito, presidente dell’aerolinea, ha detto:

“organizzeremo programmi per una settimana con alberghieri per Varadero. Così avremo la nostra ottava destinazione internazionale”. Attualmente si studiano nuove destinazioni come Santo Domingo, Punta Cana, San Juan de Puerto Rico, San Pedro Zula in Honduras e Managua, "tutte da Panama con una frequenza giornaliera verso diverse città colombiane”.



/ttc-195-TTG-Incontri-2010-web-italiano