Issuu on Google+

B-01265.1.0.I/02.13/1/OET/OET

La ura t a m m go r la e p a t s g iu e s t a g i on

Pneumatici estivi 2013 CHF 10.– (Soci gratuito)


Editore Autore Coordinamento Progetto grafico Stampa Distribuzione Titolo Tiratura Edizione Foto Prezzo Classificazione Copyright Internet ISBN

Touring Club Svizzero (TCS) TCS Consulenza mobilità / Emmen Stefan Lehmann JWT/FABRIKANT Oetterli Druck AG, Eschenbach Centri tecnici / Internet Pneumatici estivi 2013 10’000 esemplari 31 a edizione (1 a edizione 1982) TCS, www.fotoboutique.ch, ISP Grube, Reifenbuch Soci del TCS gratuito; non soci CHF 10.– Doctech 5150, 5151 by TCS Emmen, 2013 Riproduzione, citazione e memorizzazione elettronica autorizzate con menzione della fonte: TCS «Pneumatici estivi 2013» www.pneumatici.tcs.ch 978-3-905862-39-3


Editoriale

2

Informazioni generali

3 3 5 5 5 6

Compiti del pneumatico Profondità minima del battistrada Velocità massima Pneumatici invernali d’estate Scarsa pressione e comportamento di marcia

Acquisto di pneumatici Costi accessori nelle offerte «tutto compreso»

Test pneumatici Svolgimento dei test Test pneumatici estivi 2013: 185/60 R 15 H Test pneumatici estivi 2013: 225/45 R 17 W/Y Test pneumatici estivi 2012: 215/65 R 16 H Test pneumatici estivi 2012: 165/70 R 14 T Test pneumatici estivi 2012: 205/55 R 16 V Test pneumatici estivi 2011: 175/65 R 14 T Test pneumatici estivi 2011: 195/65 R 15 V

Pneumatici e ambiente Componenti del pneumatico Struttura del pneumatico Pneumatici e ambiente Ruota di scorta, spray antiforatura e kit d’emergenza Pneumatici «run flat» Quando rinnovare la gommatura Età dei pneumatici Prolungare la vita dei pneumatici Deposito dei pneumatici Vetture dagli USA Danni ai pneumatici

Domande frequenti

8 9

10 10 12 14 14 16 16 18 18

20 20 21 22 23 23 24

26 26 27 27 28

29

1


Editoriale

Editoriale Togliere gli «scarponi» quando è il momento In Svizzera non v’è l’obbligo di montare pneumatici adeguati alla stagione. Rientra tuttavia nella responsabilità dell’automobilista provvedere affinché il veicolo sia equipaggiato a norma. È soggetto a sanzione se blocca il traffico o provoca addirittura un incidente con l’auto non in regola. Spesso non ci rendiamo conto dell’importanza fondamentale che i copertoni rivestono per la sicurezza del mezzo per il semplice fatto di essere l’unico contatto fisico con l’asfalto. In Svizzera i requisiti posti ai pneumatici sono estremamente alti, in quanto le gomme devono affrontare delle condizioni mutevoli a seconda della topografia, della meteo o della dinamica di guida. Nonostante l’alto livello tecnologico è impossibile che un unico pneumatico riesca a soddisfare tutte queste esigenze, tanto diverse fra loro. I pneumatici invernali ed estivi sono progettati ad hoc per la relativa stagione e si distinguono sostanzialmente nel disegno del battistrada e nella mescola dei materiali. Ai fini della massima sicurezza stradale, il TCS consiglia di sostituirli puntualmente, rispettando il ritmo delle stagioni. In linea di massima, gli estivi si calzano da Pasqua ad ottobre. D’altra parte: perché «smettere» gli invernali in vista dell’estate? Innanzitutto perché questo tipo di pneumatico si comporta diversamente in frenata quando la colonnina del mercurio sale. Nelle prove effettuate sull’asciutto a temperature elevate segna spazi d’arresto assai più lunghi rispetto alla vettura dotata di gomme estive. Se poi la carichiamo – ad esempio con il bagaglio delle vacanze – perde notevolmente in stabilità, problema avvertibile soprattutto nelle curve lunghe. Quest’anno il TCS ha messo al vaglio 38 modelli di pneumatici, in due dimensioni. Ben 13 i criteri di valutazione applicati. Sia le «premium», sia le marche più convenienti devono sottoporsi alle stesse prove, che ne mettono rigorosamente a nudo debolezze e punti forti. Un buon pneumatico si caratterizza per le sue prestazioni equilibrate: nella presente brochure troverete i risultati dettagliati del test, assieme ad informazioni esaustive e tutt’una serie di consigli in tema. Il test è disponibile anche come applicazione per iPhone e si rivelerà senz’altro un prezioso aiuto all’acquisto.

Il TCS augura buon viaggio! Stefan Lehmann Capo progetto test pneumatici

2


Compiti del pneumatico L’unico contatto fra veicolo e strada è dato dai pneumatici. Questi devono garantire un’ottima aderenza in qualsiasi situazione sia topografica che climatica, e indipendentemente dal percorso o dallo stile di guida.

Indice di carico (LI) La capacità di carico massima autorizzata per il pneumatico è indicata con il codice LI (load index) segnato sul fianco della gomma. LI

kg

LI

kg

LI

kg

LI

kg

Un pneumatico moderno deve soddisfare molteplici requisiti. Deve ammortizzare, mantenere la traiettoria, presentare delle eccellenti proprietà di scorrimento e avere anche una lunga durata. Deve infatti trasmettere una forte potenza sia nel rettilineo che in trasversale (frenare, accelerare, curvare) e garantire una presa quanto più solida possibile. Sempre, con ogni condizione stradale, su carreggiata bagnata, innevata e persino ghiacciata.

50

190

69

325

88

560

107

975

Dati tecnici del veicolo Nel manuale d’uso e manutenzione della vettura sono indicate le misure dei pneumatici e la velocità massima consentite. L’importatore della marca o l’Ufficio cantonale della circolazione stradale (UCirc) sono in grado di risalirvi. Hanno però bisogno del numero di approvazione del tipo specificato al punto 24 della licenza di circolazione (esempio: VW Passat = 1 VD 505).

51

195

70

335

89

580

108

1000

52

200

71

345

90

600

109

1030

53

206

72

355

91

615

110

1060

54

212

73

365

92

630

111

1090

55

218

74

375

93

650

112

1120

56

224

75

387

94

670

113

1150

57

230

76

400

95

690

114

1180

58

236

77

412

96

710

115

1215

59

243

78

425

97

730

116

1250

60

250

79

437

98

750

117

1285

61

257

80

450

99

775

118

1320

62

265

81

462

100

800

119

1360

63

272

82

475

101

825

120

1400

64

280

83

487

102

850

121

1450

65

290

84

500

103

875

122

1500

66

300

85

515

104

900

123

1550

67

307

86

530

105

925

124

1600

68

315

87

545

106

950

125

1650

Informazioni generali

Informazioni generali

Dimensioni del pneumatico Le misure rappresentano l’elemento più importante per la scelta del pneumatico, compresa la serie, cioè il rapporto percentuale tra altezza e larghezza della sezione trasversale della gomma (ad es. 65). Questa guida contiene i risultati dei test svolti su diverse serie di pneumatici. Indice di velocità La velocità massima autorizzata è indicata con una lettera sul fianco del pneumatico. Velocità massima autorizzata Indice P: 150 km/h Q: 160 km/h R: 170 km/h S: 180 km/h T: 190 km/h H: 210 km/h V: 240 km/h W: 270 km/h Y: 300 km/h ZR: oltre 240 km/h 3


Informazioni generali

1

2

1

3

4 5

2

6 10

14

9 13 11

8

12 7

Come «leggere» il pneumatico Nell'immagine qui sopra è illustrato un pneumatico della dimensione 195/65 R 15 91 H. Il numero che segue la barra indica la serie, in questo caso la «65».

1 Larghezza del pneumatico in millimetri

©TCS

8 DOT (Department of Transportation):

indica la conformità alle norme USA, come pure la data di fabbricazione: 0809 sta per ottava (08) settimana dell'anno 2009. 9 tubeless = senza camera d’aria

tube type = con camera d’aria 2 Rapporto percentuale tra altezza e

larghezza del pneumatico. Serie 65 significa il 65% di 195 mm. Nei pneumatici della serie 80 (ad es. 155 R 13) manca spesso l’indicazione di serie. 3 Struttura del pneumatico; R significa

10 Il fiocco di neve simboleggia l'idoneità

all'impiego invernale. 11 M+S (Mud + Snow) indica una presa

migliore su neve e fango rispetto ad un copertone normale (estivo).

pneumatico a carcassa radiale. 12 La marcatura ECE segnala la conformità 4 Diametro del cerchione in pollici

(1 pollice = 2.54 cm) 5 Indice di carico

alla norma europea (la prima cifra indica il paese, ad es. 1 per la Germania). S: conforme alla direttiva sull'inquinamento acustico (vedi a pagina 22).

(vedi a pagina 3) 13 Run flat (denominazione per pneumatici 6 Indice di velocità

con proprietà d’emergenza).

(vedi alle pagg. 3 e 5) 14 TWI: Indicatore d’usura del battistrada 7 Fabbricante e tipo di battistrada

4

(Tread Wear Indicator) (vedi a pagina 5).


Velocità massima

La profondità minima prescritta per il battistrada del pneumatico è di 1,6 mm. Per i pneumatici di taglia larga, gli 1,6 mm sono validi solo per le scanalature interne munite di indicatori d’usura (TWI). Non si tiene conto delle scanalature esterne, né del rialzo a filetto e neanche dei rinforzi sulla superficie. Pneumatici consumati in modo eccessivo o irregolare sono multabili.

Per le gomme estive, cioè senza la designazione M+S, l’indice di velocità stampato sul pneumatico deve essere sempre almeno uguale alla velocità massima consentita dell’auto, indipendentemente dall’andatura a cui si marcia effettivamente.

TWI

Informazioni generali

Profondità minima del battistrada

Per il profilo minimo è rilevante la profondità degli incavi interni. TWI Tread Wear Indicator (indicatore d’usura) profilo minimo 1,6 mm

Consigli del TCS Pneumatici estivi in estate - profondità minima di 3 mm Pneumatici invernali in inverno - profondità minima di 4 mm

Controllo rapido del profilo: inserire una moneta di un franco nell’incavatura; finché non è visibile il piedistallo dell’Elvezia, il battistrada è in regola per un’altra stagione estiva.

Pneumatici invernali d’estate In Svizzera non è vietato per legge guidare con pneumatici invernali d’estate. Se il profilo del battistrada è inferiore ai 4 mm, il pneumatico non fornisce più le prestazioni specificamente invernali. Molti automobilisti credono di poterli «finire» d’estate continuando cioè ad utilizzarli finché il loro profilo non scende sotto gli 1.6 mm previsti dalla legge. Tuttavia, per ragioni di sicurezza se ne sconsiglia l’uso a temperature elevate.I test svolti dal TCS mostrano che guidando con gomme invernali d’estate, gli spazi di frenata su strada asciutta si allungano nettamente. Ciò è dovuto al fatto che il disegno del battistrada e la mescola di gomma degli invernali non sono adatti all’impiego su strade asciutte nel periodo caldo dell’anno.

5


Informazioni generali

Scarsa pressione e comportamento di marcia In Europa quasi il 30% dei veicoli circola con una pressione insufficiente dei pneumatici. Ciò ha effetti notevoli, fra cui un maggior rischio di danni alle gomme, un aumento dei consumi di carburante e una maggiore usura dei pneumatici. Il TCS ha svolto degli appositi test per verificarne gli Pressione ridotta

effetti - oltre a quelli già noti sul lungo periodo - sul comportamento di marcia. Al centro, gli aspetti più importanti per la sicurezza. Inoltre si è rilevato l'aumento della resistenza al rotolamento e il conseguente incremento del consumo di carburante.

davanti a destra

tutte e 4 le ruote veicolo vuoto

tutte e 4 le ruote veicolo a pieno carico

– 0.5 bar

– 1.0 bar

– 1.5 bar

– 1.0 bar

– 1.0 bar

Aquaplaning trasversale

Ø

––

––

Frenata sul bagnato con ABS

Ø

+

+

Pista circolare bagnata

Ø

––

– ––

Maneggevolezza sul bagnato

Ø

––

Frenata sull’asciutto con ABS

+

+

Ø

+

+

Cambio di corsia sull’asciutto (ISO)

Ø

––

Ø

Ø

Consumo di carburante Valutazione TCS

+

Ø

peggiore

critico

pericoloso

critico

pericoloso

Un calo della pressione di 0,5 bar non è praticamente percepibile alla vista. Se la pressione sulla ruota anteriore esterna è ridotta, la resistenza all’aquaplaning peggiora in modo significativo. Se la pressione diminuisce su tutti e 4 i pneumatici, la tendenza all'aquaplaning raddoppia. Una pressione troppo bassa può essere fatale in caso di frenata o di una manovra di scansamento. Oltre a compromettere la tenuta, con gomme sgonfie si consumano fino a 0,3 l/100 km in più di carburante. Neanche i diversi sistemi elettronici di controllo della stabilità quali l’ABS o l’ESP sono in grado di compensare il calo di pressione nel pneumatico. La velocità gestibile in curva si riduce di conseguenza.

Valutazione TCS migliore

++

equivalente

+*

peggiore

Ø

critico

pericoloso

––

* corrisponde alle prestazioni con pressione conforme alle indicazioni del fabbricante

Eccetto la frenata con ABS, tutti i parametri di sicurezza peggiorano drasticamente quando la pressione dell’aria diminuisce di 1,0 bar in tutte e quattro le gomme. I consumi aumentano, mentre le performance dei pneumatici deteriorano a mano a mano che lo scarto sulla pressione corretta si allarga - e ciò indipendentemente dal fatto che si viaggi ad auto carica o vuota.

L’insufficiente pressione dei pneumatici influisce negativamente sul comportamento della vettura.

6


Informazioni generali

Nonostante i costanti miglioramenti qualitativi non si può escludere che una gomma scoppi, soprattutto ad alta velocità (autostrada). Ciò può causare gravi incidenti, che in pochissimi casi impegnano la responsabilità del fabbricante.La guida con scarsa pressione d’aria è una delle principali cause di danni ai pneumatici. Conclusioni È molto pericoloso guidare con la pressione dei copertoni troppo bassa. In più, se il veicolo è caricato al massimo per la partenza delle vacanze o se traina un camper, la pressione insufficiente può provocare degli incidenti gravi. È quindi imperativo controllare regolarmente le gomme, almeno ad ogni secondo rifornimento di carburante. Non solo si guiderà più sicuri, ma si risparmierà pure sulle spese grazie all’usura meno rapida dei pneumatici e ad un minor consumo di carburante. I moderni sistemi di monitoraggio elettronico sono un ausilio utile, perché permettono un controllo costante della pressione dei pneumatici anche durante il tragitto.

Consigli del TCS Il manuale d’uso dell’auto informa sulla corretta pressione d’aria. Molti veicoli hanno un adesivo che riporta i dati della pressione sullo sportellino del serbatoio, nel vano della portiera o nel portaguanti. Verificare regolarmente (ogni mese) la pressione a pneumatico freddo (anche della ruota di scorta). Se si carica molto l’auto o viaggiando a velocità sostenuta, aumentare la pressione di circa 0,2 bar (vedere anche nel manuale). Un aumento della pressione delle gomme fino a 0,5 bar oltre la pressione indicata dal costruttore migliora il comportamento della vettura ma riduce leggermente il comfort di guida. Controllando i copertoni invernali a temperatura ambiente, aumentare la pressione di 0.2 bar.

Segni d’usura

pressione eccessiva

pressione insufficiente

7


Acquisto di pneumatici

Acquisto di pneumatici All'acquisto di pneumatici, si può risparmiare molto denaro. Differenze di prezzo fino al 60% non sono affatto rare. Conviene dunque confrontare i prodotti che offrono prestazioni analoghe. I prezzi al consumatore variano a seconda del canale di distribuzione (commercianti specializzati, garage, grossisti) e della rispettiva struttura di prezzo. È lecito che si paghi di più per una consulenza competente rispetto alla sola vendita. Come richiedere un’offerta? • Annotare la dimensione del pneumatico: per esempio 195/65 R 15 91 T. Il manuale d’uso del veicolo contiene indicazioni precise sulle misure montabili. • Selezionare due o tre marche di pneumatici testati TCS (preferibilmente molto consigliati e consigliati). • Importante: paragonare sempre il prezzo totale, vale a dire comprensivo di montaggio, equilibratura, IVA e eventuali costi di smaltimento dei pneumatici vecchi.

Il montaggio va affidato a persone qualificate.

8

Acquistare pneumatici in Internet Fare gli acquisti in rete è pratica sempre più diffusa. Anche i pneumatici vengono offerti a prezzi vantaggiosi sui siti web, con consegna spesso gratuita direttamente ad un'officina convenzionata nelle vicinanze del cliente, la quale ne curerà il montaggio. Il TCS ha peraltro rilevato delle notevoli differenze di prezzo e variazioni stagionali sulle piattaforme di vendita online. Il consumatore farà quindi bene a valutare il pacchetto tutto compreso, cioè il costo del prodotto con il montaggio incluso. Per ragioni di garanzia e responsabilità il TCS consiglia di acquistare i copertoni dallo stesso garagista o gommista e di farseli montare da personale qualificato. I soci del TCS possono beneficiare di offerte speciali presso i nostri partner di lunga data.


Al momento di passare un incarico vale la pena definire chiaramente i lavori da eseguire. In questo modo non si avranno delle spiacevoli discussioni al ritiro della vettura. Consigliamo di procurarsi delle offerte «tutto compreso», facendosi spiegare le singole voci in modo da sapere a quali costi si andrà incontro. Anche i prezzi per il montaggio, l'equilibratura, le valvole, lo smaltimento ecc. variano da un fornitore all'altro. Le spese accessorie possono essere incluse nel forfait concordato oppure ammontare fino a ca. CHF 60.– in più per pneumatico. Sovrapprezzo per pneumatico: Montaggio cerchi d’acciaio: Montaggio cerchi in lega:

fino a CHF 15.– fino a CHF 25.–

Equilibratura: Valvole o sensori:

fino a CHF 16.– fino a CHF 7.–

Lavaggio pneumatici: Gas riempitivo (inutile)

fino a CHF 4.– fino a CHF 10.–

Smaltimento

fino a CHF 5.–

Smaltimento dei vecchi pneumatici I gommisti applicano delle tasse di smaltimento variabili che possono arrivare fino a CHF 5.– per pneumatico. Viene riscossa a posteriori, cioè quando il cliente consegna il pneumatico consumato. Resta da vedere se in futuro tale tassa verrà prelevata anticipatamente, al momento della vendita del pneumatico nuovo. Secondo il TCS è importante che sia compresa nel prezzo al pubblico e indicata esplicitamente sul listino prezzi come avviene anche per altri prodotti.

Acquisto di pneumatici

Costi accessori nelle offerte «tutto compreso»

Imposta sul valore aggiunto (IVA) Secondo l´Ordinanza sull’indicazione dei prezzi (OIP), anche nella vendita di pneumatici l'offerta al consumatore finale va fatta IVA inclusa.

Consigli TCS Richiedere delle offerte globali che comprendano tutti i costi accessori. Pagare solo i lavori / servizi ordinati.

Montaggio/equilibratura I prezzi per il montaggio e l'equilibratura dei cerchi d'acciaio differiscono da quelli praticati per quelli in lega. Questi ultimi risultano più costosi perché richiedono un lavoro più delicato e più tempo. Valvole Le valvole di gomma invecchiano. Con l’uso vengono a formarsi delle fessure sottili. Guidando ad alta velocità le valvole possono lacerarsi per effetto delle elevate forze centrifughe cui sono esposte, quasi 7,5 chili per valvola da 10 grammi. Vanno quindi sostituite non appena sono visibili delle screpolature.

Trasparenza e qualità contraddistinguono l’operato dell’esperto.

9


Test pneumatici Svolgimento dei test

Test pneumatici

I test congiunti di TCS, ADAC1) e ÖAMTC2) rivelano inesorabilmente tutte le inadeguatezze del prodotto. Un test dura in tutto 14 mesi circa e coinvolge un’equipe di dieci persone. Per ogni test, si acquistano approssimativamente 1500 pneumatici sul mercato libero. Di norma si scelgono le marche a più larga diffusione nei paesi delle organizzazioni partner. Tutti i pneumatici sono testati secondo criteri ecologici e di sicurezza. Comportamento sull’asciutto Il collaudatore opera una valutazione soggettiva del comportamento della vettura su carreggiata asciutta (stabilità di marcia, handling). Il test di fenata viene svolto con ABS, misurando lo spazio d'arresto da 100 a 0 km/h. Comportamento sul bagnato Il comportamento viene rilevato con una frenata da 80  a 20 km/h. La resistenza all'aquaplaning viene misurata su pista inondata da 4  a 7  mm d’acqua. Si determina cioè il momento del distacco del pneumatico dalla strada, che rende la vettura non più manovrabile.

Rumore La rumorosità esterna viene registrata passando a 80 km/h. Il rumore all’interno è valutato soggettivamente da almeno due collaudatori. Consumo di carburante Viene rilevato con un apposito apparecchio misuratore guidando costantemente alla velocità prestabilita. Usura Più treni di gomme vengono montati su veicoli di serie con cui percorrono 8000 km. La profondità del profilo viene rilevata regolarmente sull'intera circonferenza per poi giudicare la durevolezza dei pneumatici. Il valore teorico viene calcolato in base ai chilometri percorsi fino a toccare lo spessore minimo del battistrada richiesto per legge. Alta velocità Ogni pneumatico ha un indice di velocità. Esso indica la velocità massima permessa. Per poter verificare la stabilità alla velocità massima permessa, il pneumatico è misurato e valutato su un banco di prova. 1) 2)

ADAC: Club automobilistico tedesco ÖAMTC: Club automobilistico austriaco

Frenata sul bagnato: il metodo di misurare i valori permette numerevoli ripetizioni.

10


Requisiti per raccomandazioni TCS

La valutazione è indicata in %. Un 80 - 100% corrisponde al miglior voto, cioè ad un «eccellente», mentre un 19% e inferiore significa «non consigliato». Le percentuali indicate non rappresentano dei valori assoluti, bensì punteggi singoli. Nelle tabelle il miglior risultato conseguito per il relativo parametro è evidenziato in verde, quello peggiore appare in rosso.

Carreggiata asciutta

Carreggiata bagnata

Consumo di carburante

Usura

Voto globale

Test pneumatici

Valutazione TCS Il pneumatico valutato dal TCS come «molto consigliato» soddisfa tutti i criteri di sicurezza e di impatto ambientale. Quello «consigliato» può presentare qualche debolezza per quanto concerne singoli criteri. Il voto «consigliato con riserva» significa che il pneumatico presenta nette inadeguatezze riguardo a determinati criteri. Il prodotto «non consigliato» presenta delle grosse carenze. In genere i risultati sono applicabili anche alle dimensioni immediatamente precedenti e seguenti della stessa serie. Ogni test è da considerare singolarmente, dato che i criteri di valutazione e i requisiti posti alle gomme possono variare.

Alta velocità

eccellente

80%

80%

80%

80%

80%

superato

molto consigliato

60%

60%

60%

60%

60%

superato

consigliato

40%

40%

40%

40%

40%

superato

consigliato con riserva

20%

20%

20%

20%

20%

sup. con r. *

non consigliato

0%

0%

0%

0%

0%

non superato

Per i voti globali «consigliato», «consigliato con riserva» e «non consigliato» non si è effettuata una ponderazione come negli anni precedenti. È invece stato determinante il punteggio peggiore conseguito nei singoli criteri (salvo per comfort/rumore) che viene attribuito come voto globale. A parità di voti i prodotti vengono ordinati alfabeticamente secondo il nome del fabbricante. Ogni test pneumatici è da considerare singolarmente. Le modifiche al prodotto restano riservate. * superato con riserva

Troverete i test pneumatici estivi 2013, 2012 e 2011 nelle pagine seguenti. Ulteriori test dei pneumatici su www.pneumatici.tcs.ch

11


Test pneumatici estivi 2013: 185/60 R 15 H Marca Modello

Michelin Energy Saver +

Test pneumatici

N° tel. importatore

Continental Dunlop Conti Sport PremiumBlu Contact 5 Response

Goodyear Efficient Grip Performance

Vredestein Sportrac 5

026 467 71 11 044 745 56 00 044 947 85 00 044 947 85 00 056 203 30 30

Bridgestone Turanza T001

Nokian Line

Fulda EcoControl HP

Semperit ComfortLife 2

056 418 71 11 044 807 40 00 044 947 85 00 044 745 56 00

0800

Carreggiata asciutta

72%

78%

82%

78%

76%

78%

70%

66%

62%

Carreggiata bagnata

62%

68%

70%

70%

64%

60%

64%

60%

62%

58

Comfort/rumore

48%

44%

46%

42% 7)

44%

52%

48%

48%

42%

50

Consumo 1)

72%

72%

78%

78%

64%

62%

74%

68%

66%

66

Usura

94% 6)

74%

60%

64%

70%

64%

60%

64%

60%

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

Alta velocità Voto globale Valutazione a stelle Valutazione TCS 2) + vantaggi – svantaggi

| 10

70

supe

70%

68%

68%

68%

66%

64%

64%

60%

60%

58

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HH

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

cons

+ pneumati- + pneumati- + pneumati- + pneumati- + pneumati- + pneumati- + pneumati- + pneumati- + pneumatico molto co molto co molto co molto co molto co molto co molto co molto co molto equilibraequilibraequilibraequilibraequilibraequilibraequilibraequilibraequilibrato to to to to to to to to

+ buon carre asciu nell'

+ buono in + buono in + buono in + buono in + buono in + buono in + buono in + buono in + buono in tutte le tutte le tutte le tutte le tutte le tutte le tutte le tutte le tutte le discipline discipline discipline discipline discipline discipline discipline discipline discipline relative relative relative relative relative relative relative relative relative alla sicualla sicualla sicualla sicualla sicualla sicualla sicualla sicualla sicurezza rezza rezza rezza rezza rezza rezza rezza rezza

– qual debo su ca giata gnat

+ miglior + miglior voto su voto su carreggia- carreggiata asciutta ta bagnata e bagnata

Spazio di frenata sull’asfalto bagnato 100 – 0 km/h

|0

66

HHHH

+ miglior voto nell'usura

| 20

| 30

| 40

| 50

Pneumatico migliore Pneumatico peggiore

| 60

| 70

| 80

57 m 83 m Velocità residua: 55 km/h circa

Divario nello spazio di frenata sul bagnato (asfalto) a 100 km/h.

12

Pir Cintu

| 90


Pirelli Cinturato P1

Barum Brillantis 2

Hankook Kinergy Eco K425

Firestone Firehawk TZ300a

Nexen N Blue HD 5)

5 56 00

0800 16 47 47

GT Radial Champiro 228 4)

Kleber Dynaxer HP 3

Marangoni Rotalla Verso 4) Radial F108 4)

Sailun Atrezzo SH402 4)

044 745 56 00

055 464 30 50

056 418 71 11

041 926 61 11

66%

52%

74%

74%

62%

46%

60%

62%

52%

30%

2%

58%

60%

50%

44%

58%

32%

12%

0%

0%

0%

2%

50%

42%

50%

50%

52%

54%

44%

52%

42%

44%

6%

66%

66%

62%

58%

80%

62%

72%

62%

74%

78%

0%

70%

64%

64%

74%

34%

94%

60%

94%

90%

60%

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

58%

52%

50%

44%

34%

32%

12%

0%

0%

0%

HH

HHH

HHH

HHH

HHH

HH

HH

H

H

H

H

olto gliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato con riserva

consigliato con riserva

non consigliato

non consigliato

non consigliato

non consigliato

2%

erato

0%

umatimolto libra-

no in le pline ive icua

+ buono su + buono su + buono su + buono su + miglior + miglior – molto – molto – qualche – scarso su carreggiata carreggiata carreggiata carreggiata voto nel voto scarso su scarso su debolezza carreggiata asciutta e bagnata asciutta asciutta consumo nell'usura carreggiata carreggiata su carregasciutta 3) 3) nell'usura di carbubagnata bagnata giata – molto rante asciutta scarso su – qualche – qualche – qualche – qualche – molto carreggiata – qualche debolezza debolezza debolezza debolezza scarso su bagnata 3) debolezza su carregsu carregsu carreg- – qualche su carregcarreggiata su carreggiata giata bagiata badebolezza giata 3) bagnata giata baasciutta 3) gnata 3) gnata 3) su carregasciutta gnata 3) giata ba– scarso su – maggior gnata carreggiata consumo bagnata 3) di carbu- – scarso nell'usura 3) rante 3)

1)

2) 3)

La resistenza al rotolamento influisce sul consumo di carburante. vedi limiti richiesti porta al declassamento

4) 5) 6) 7)

Test pneumatici

perit forte2

disponibile soltanto su Internet mescola modificata da DOT 0513 miglior voto in questo criterio (verde) peggior voto in questo criterio (rosso)

Confronto fra spazi di frenata I pneumatici testati hanno manifestato differenze notevoli nella frenata su pista bagnata. Nel test comparativo due veicoli frenano contemporaneamente alla velocità di 100 km/h. Lo scarto negli spazi di frenata dimostra che la qualità del pneumatico incide significativamente sulla sicurezza stradale. Il veicolo equipaggiato con i pneumatici migliori si ferma a 60 metri circa mentre quello equipaggiato con i pneumatici peggiori denota uno spazio 1.4 volte superiore. Inoltre, anche dopo una frenata di 60 metri mantiene una velocità residua di 55 km/h.

13


Test pneumatici estivi 2013: 225/45 R 17 W/Y Marca Modello

Continental Goodyear ContiSport- Eagle F1 Contact 5 Asymetric 2

N° tel. importatore

Michelin Vredestein Pilot Sport 3 Ultrac Vorti

044 745 56 00 044 947 85 00 044 947 85 00 026 467 71 11

Hankook Ventus S1 Evo 2 K117

Semperit Speed-Life

Apollo Aspire 4G

Bridgestone Potenza S001

056 203 30 30 055 464 30 50 044 745 56 00 056 203 30 30 056 418 71 11

Ku ECS Spor

041 3

Carreggiata asciutta

78%

82%

78%

78%

82%

74%

66%

74%

80%

72

Carreggiata bagnata

70% 6)

62%

62%

66%

60%

62%

60%

56%

56%

56

Comfort/rumore

44% 7)

50%

50%

56%

52%

56%

50%

54%

50%

52

Consumo 1)

78%

72%

70%

66%

64%

68%

82%

66%

68%

6

Usura Alta velocità

Test pneumatici

Dunlop Sport Maxx RT

60%

70%

70%

60%

74%

60%

74%

64%

64%

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

Voto globale Valutazione a stelle Valutazione TCS 2) + vantaggi – svantaggi

68%

68%

66%

66%

66%

64%

64%

56%

56%

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHH

HHH

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

consigliato

consigliato

+ pneumati- + pneumati- + pneumati- + pneumati- + pneumati- + pneumati- + pneumati- + buono su + ottimo su co molto carreggiata co molto co molto co molto co molto co molto co molto carregequilibraasciutta equilibraequilibraequilibraequilibraequilibraequilibragiata to to to to to to to asciutta, + buono nel nel con+ buono in + buono in + buono in + buono in + buono in + buono in + buono in consumo di sumo di tutte le carburante tutte le tutte le tutte le tutte le tutte le tutte le carburandiscipline e nell'usura discipline discipline discipline discipline discipline discipline te e relative relative relative relative relative relative relative nell'usura alla sicualla sicualla sicualla sicualla sicualla sicualla sicu– qualche derezza rezza rezza rezza rezza rezza rezza bolezza su + miglior + miglior + miglior + miglior – qualche carreggiata voto su voto su voto su debolezza bagnata 3) voto nel carregcarregcarregsu carregconsumo giata bagiata giata di carbugiata bagnata asciutta asciutta gnata 3) rante

60

supe

56 H

cons

+ buo carr asci nel mo bura nell

– qua deb su c giat gna

Test pneumatici estivi 2012: 215/65 R 16 H (SUV) Marca Modello

Continental Cross Contact UHP

Pirelli Scorpion Verde

Goodyear EfficientGrip SUV 4x4

Vredestein Sportrac 3

Hankook Dynapro HP

044 745 56 00

0800 16 47 47

044 947 85 00

056 203 30 30

055 464 30 50

80%

78%

80%

82%

80%

Carreggiata bagnata

70%

64%

52%

74%

58%

Comfort/rumore

42% 7)

50%

58% 6)

44%

54%

Trazione (erba bagnata)

54%

40%

50%

50%

64% 64%

N° tel. importatore Carreggiata asciutta

Consumo 1)

72%

70%

70%

66%

Usura

60%

64%

100%

54%

54%

Alta velocità

superato

superato

superato

superato

superato

Voto globale

67%

65%

70%

67%

62%

HHHH

HHHH

HHH

HHH

HHH

molto consigliato

molto consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

Valutazione a stelle Valutazione TCS 2) + vantaggi – svantaggi

+ pneumatico molto equilibrato

+ pneumatico molto equilibrato

+ buono in tutte le discipline relative alla sicurezza

+ buono in tutte le discipline relative alla sicurezza

– pneumatico più rumoroso

14

+ ottimo su carreggiata asciutta e nell‘usura – qualche debolezza su carreggiata bagnata 3)

+ miglior voto su + ottimo su carregcarreggiata asciutta giata asciutta + miglior voto su + migliore trazione carreggiata bagnata su erba – qualche debolezza nell‘usura 3)

– qualche debolezza su carreggiata bagnata e nell‘usura 3)

Bri Due

056

s

co

+ buo reg

– qua lezz gia bag


Kumho ECSTA LE Sport KU39

Pirelli Cinturato P7

Yokohama C.drive 2

Falken AZENIS FK453

Uniroyal RainSport 2

Esa-Tecar Spirit UHP

Toyo Proxes T1 Sport

Nexen N8000

8 71 11

041 317 00 71

High Performer Sport HS-2 4) 5)

Syron Race 1 Plus 4) 5)

0800 16 47 47

026 662 40 00

062 285 61 00

044 745 56 00

034 429 00 21

055 464 30 50

041 926 61 11

0%

72%

72%

78%

78%

58%

70%

78%

70%

64%

66%

6%

56%

56%

56%

54%

66%

50%

50%

64%

34%

32%

0%

52%

52%

50%

54%

48%

50%

48%

54%

44%

48%

8%

66%

66%

72%

68%

62%

70%

66%

68%

76%

66%

4%

60%

100%

80%

64%

54%

100%

64%

44%

54%

60%

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

6%

56%

56%

56%

54%

54%

50%

50%

44%

34%

32%

HH

HHH

HHH

HHH

HHH

HHH

HHH

HHH

HHH

HH

HH

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato con riserva

consigliato con riserva

erato

gliato

mo su eggiata utta

no nel umo di urante l'usura

che dezza su eggiata nata 3)

+ buono su + buono su + buono su + buono su + buono su + buono su + buono su + buono su + buono su + buono su carreggiata carreggiata carreggiata carreggiata carreggiata carreggiata carreggiata carreggiata carreggiata carreggiata asciutta asciutta e asciutta, bagnata asciutta asciutta, asciutta e asciutta asciutta, asciutta, nel consunel consunel consubagnata nel consunel consu- + miglior + miglior mo di carmo di carmo di carmo di carmo di carvoto voto – scarso su burante burante e – debolezze burante e burante e burante e nell'usura nell'usura su carreg– debolezze carreggiata nell'usura nell'usura nell'usura nell'usura + ottimo giata nell'usura 3) bagnata 3) nell'usura asciutta e – qualche – debolezze – debolezze nell'usura 3) su carreg- – debolezze – qualche – qualche debolezza nell'usura – scarso su debolezza su carregcarreggiata debolezza su carreg- – qualche giata basu carreggiata babagnata 3) 3) su carreggiata badebolezza gnata 3) giata bagnata giata bagnata 3) su carreg3) 3) gnata gnata giata bagnata 3)

k HP

Bridgestone Dueler HP Sport

Sava Intensa SUV

0 50

056 418 71 11

044 947 85 00

76%

64%

o

to

rrega

ione

olezza ta bagsura 3)

56%

4%

50%

48%

54%

64%

68%

74%

60%

100%

superato

superato

61%

50%

HHH

H

consigliato

non consigliato

+ buono su carreggiata asciutta

+ migliore trazione su erba

– qualche debolezza su carreggiata bagnata 3)

– particolarmente scarso su carreggiata bagnata

Test pneumatici

gene a S001

La resistenza al rotolamento influisce sul consumo di carburante. 2) vedi limiti richiesti 3) porta al declassamento 4) disponibile solo in Internet 5) Non più disponibile secondo il produttore. Resti di magazzino in commercio. 6) il miglior voto in questo criterio (verde)) 7) il peggior voto in questo criterio (rosso) 1)

15


Test pneumatici estivi 2012: 165/70 R 14 T Marca Modello

Continental ContiEco Contact 5

Michelin Energy Saver

Pirelli Cinturato P1

Apollo Amazer 3G Maxx

Barum Brillantis 2

Goodyear DuraGrip

Fulda EcoControl

N° tel. importatore

044 745 56 00

026 467 71 11

0800 16 47 47

056 203 30 30

044 745 56 00

044 947 85 00

044 947 85 00

Carreggiata asciutta

80%

78%

80%

78%

72%

80%

78%

8

Carreggiata bagnata

60%

66%

64%

66%

60%

54%

50%

6

Comfort/rumore

60%6)

58%

54%

36%

48%

58%

46%

5

Consumo 1)

84%

76%

70%

68%

68%

76%

70%

6

Usura Alta velocità

Test pneumatici

Voto globale Valutazione a stelle Valutazione TCS 2) + vantaggi – svantaggi

84%

70%

64%

60%

60%

80%

90%

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

71%

69%

67%

64%

62%

67%

65%

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHH

HHH

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

consigliato

consigliato

+ pneumatico molto equilibrato

+ pneumatico molto equilibrato

+ pneumatico molto equilibrato

+ pneumatico molto equilibrato

+ pneumatico molto equilibrato

+ ottimo + ottimo su nell'usura carreggiata asciutta e – qualche denell'usura + buono in tutte + buono in tutte + buono in tutte + buono in tutte + buono in tutbolezza su le discipline le discipline le discipline le discipline te le disciplicarreggiata – qualche relative alla relative alla relative alla relative alla ne relative bagnata 3) debolezza su sicurezza sicurezza sicurezza sicurezza alla sicurezza carreggiata + miglior voto + miglior voto + miglior voto bagnata 3) su carreggianel consumo su carreggiata ta bagnata di carburante bagnata

Yoko Blu

026 66

5

sup

6 H

cons

+ mig su c gia asc

+ buo car bag

– qua deb nel

Test pneumatici estivi 2012: 205/55 R 16 V Marca Modello

Continental ContiPremiumContact 5

Goodyear OptiGrip

Dunlop SP Sport Fast Response

Bridgestone Turanza T001

Semperit Speed-Life

Pirelli Cinturato P7

Yokohama C drive 2

N° tel.importatore

044 745 56 00

044 947 85 00

044 947 85 00

056 418 71 11

044 745 56 00

0800 16 47 47

026 662 40 00

Carreggiata asciutta

82%6)

72%

82%

82%

78%

76%

82%

7

Carreggiata bagnata

70%

60%

60%

64%

60%

56%

76%

5

Comfort/rumore

40%

42%

44%

50%

50%

54%

54%

5

Consumo 1)

72%

68%

72%

70%

68%

76%

60%

7

Usura

65%

95%

80%

60%

60%

90%

50%

10

Alta velocità

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

Voto globale

69%

68%

68%

66%

63%

69%

68%

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHH

HHH

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

consigliato

consigliato

Valutazione a stelle Valutazione TCS 2) + vantaggi – svantaggi

+ pneumatico + pneumatico + pneumatico + pneumatico + pneumatico + ottimo + miglior voto molto equilinell'usura molto equilimolto equilimolto equilimolto equilisu carreggiabrato brato brato brato brato ta asciutta + miglior voto + buono in nel consumo + miglior voto + buono in + buono in + buono in + buono in tutte le discidi carburante tutte le discitutte le discitutte le discitutte le discisu carreggiapline relative pline relative pline relative pline relative pline relative ta bagnata alla sicurezza – qualche alla sicurezza alla sicurezza alla sicurezza alla sicurezza debolezza su – debolezze + miglior voto + miglior voto + miglior voto + ottimo carreggiata nell'usura 3) su carreggiasu carreggianell'usura su carreggiabagnata 3) ta asciutta ta asciutta ta asciutta + ottimo nell'usura

1) 2)

16

For

La resistenza al rotolamento influisce sul consumo di carburante. vedi limiti richiesti

3) 4)

porta al declassamento disponibile soltanto su Internet

0800

sup

6 H

cons

+ mig nel

– qua deb su c gia gna


7 85 00

Yokohama BluEarth

Dunlop SP Streetresponse

Hankook Kinergy Eco K425

Kumho Solus KH17

Firestone Multihawk

Semperit Comfort-Life 2

GT-Radial Champiro Eco 4)

Infinity INF – 030 5)

026 662 40 00

044 947 85 00

055 464 30 50

041 317 00 71

056 418 71 11

044 745 56 00

%

82%

78%

78%

78%

78%

76%

62%

70%

%

62%

56%

58%

64%

56%

60%

46%

6%

%

54%

50%

52%

48%

46%

48%

56%

34%

%

66%

74%

64%

60%7)

62%

64%

72%

64%

%

54%

64%

60%

50%

60%

44%

70%

100%

rato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

%

64%

63%

62%

62%

61%

59%

58%

46%

HH

HHH

HHH

HHH

HHH

HHH

HHH

HHH

H

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

non consigliato

+ buono su carreggiata asciutta

+ buono su carreggiata asciutta e bagnata

+ buono su carreggiata asciutta

+ buono su carreggiata asciutta e bagnata

gliato

o ura

he deza su giata ta 3)

hama ve 2

2 40 00

+ miglior voto + buono su su carregcarreggiata giata asciutta e nel asciutta consumo di carburante + buono su carreggiata bagnata – qualche debolezza nell'usura 3)

– qualche debolezza su carreggiata bagnata 3)

– qualche debolezza su carreggiata bagnata 3)

– debolezze nell'usura 3)

– qualche debolezza su carreggiata bagnata 3)

– debolezze su carreggiata bagnata 3)

– particolarmente scarso su carreggiata bagnata

– debolezze nell'usura 3)

C Formula

Uniroyal RainExpert

Hankook Kinergy Eco K425

Maloya Lugano

Fulda EcoControl HP

Nokian V

Nexen N8000

Kumho Ecsta HM (KH31)

0800 16 47 47

044 745 56 00

055 464 30 50

056 203 30 30

044 497 85 00

044 807 40 00

041 926 62 67

041 317 00 71

%

70% 7)

74%

76%

72%

82%

80%

74%

80%

%

54%

72%

56%

58%

46%

60%

66%

56%

%

52%

40%

50%

42%

50%

48%

50%

46% 64%

%

72%

66%

76%

68%

72%

62%

54%

%

100%

50%

60%

65%

70%

50%

40%

50%

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

rato

%

68%

64%

62%

62%

61%

61%

60%

59%

HH

HHH

HHH

HHH

HHH

HHH

HHH

HHH

HHH

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

gliato

r voto eggiautta

r voto eggianata

ezze ura 3)

+ miglior voto + buono su car- + miglior voto nel consumo nell'usura reggiata ascidi carburante utta e bagnata – qualche – qualche debolezza – debolezze debolezza su su carregnell'usura 3) carreggiata giata babagnata 3) gnata 3)

– qualche debolezza su carreggiata bagnata 3)

Test pneumatici

da ontrol

+ miglior voto + ottimo su su carreggiata carreggiata asciutta asciutta – debolezze – debolezze su carreggiata nell'usura 3) bagnata 3)

– consumo più elevato – minor chilometraggio

+ ottimo su carreggiata asciutta – qualche debolezza su carreggiata bagnata – debolezze nell'usura

5)

Secondo il fornitore il modello non sarà più prodotto. Resti di magazzino in commercio.

6) 7)

il miglior voto in questo criterio (verde) il peggiore voto in questo criterio (rosso)

17


Test pneumatici estivi 2011: 175/65 R 14 T Marca Modello

Continental Conti PremiumContact 2

Uniroyal RainExpert

Michelin Energy Saver

Hankook Optimo K715

Semperit Comfort-Life 2

Pirelli Cinturato P1

Firestone Multihawk

N° tel. importatore

044 745 56 00

044 745 56 00

026 467 71 11

055 464 30 50

044 745 56 00

0800 16 47 47

056 418 71 11

Carreggiata asciutta

80%

70%

74%

72%

68%

78%

80%

7

Carreggiata bagnata

70%

68%

60%

62%

60%

56%

56%

5

Comfort/rumore

50%

46%

44%

44%

44%

56%

40%

5

Consumo 1)

72%

66%

72%

72%

64%

80%

64%

7

Usura

60%

74%

80%

74%

64%

64%

74%

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

Alta velocità Voto globale

Test pneumatici

Ku Solu

Valutazione a stelle Valutazione TCS 2) + vantaggi – svantaggi

044 8

7

sup

68%

67%

66%

66%

61%

65%

64%

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHH

HHH

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

consigliato

consigliato

cons

+ pneumatico + pneumatico + pneumatico + pneumatico + pneumatico + minor conmolto equilimolto equilisumo di molto equilimolto equilimolto equilibrato brato carburante brato brato brato

+ ottimo su carreggiata asciutta

+ buo carr asci

+ buono in tut- + buono in tut- + buono in tut- + buono in tut- + buono in tutte le disciplite le discipli- – qualche te le disciplite le disciplite le disciplidebolezza ne relative ne relative ne relative ne relative ne relative alla sicurezza alla sicurezza alla sicurezza alla sicurezza alla sicurezza su carreggiata bag+ ottimo + miglior voto nata 3) nell’usura su carreggiata bagnata

– qualche debolezza su carreggiata bagnata 3)

6 H

+ pne più so

– qua bole carr bag

Test pneumatici estivi 2011: 195/65 R 15 V Marca Modello

Vredestein Sportrac 3

Bridgestone Ecopia EP 150

056 203 30 30

056 418 71 11

74%

78%

Carreggiata bagnata

70%

Comfort/rumore

40%

Consumo 1) Usura

N° tel. importatore

Maloya Lugano

Dunlop SP Sport Fastresponse

Semperit Speed-Life

M Ener 026

044 745 56 00

044 947 85 00

044 745 56 00

72%

78%

78%

72%

66%

70%

60%

64%

62%

60%

54%

48%

38%

42%

38%

44%

62%

72%

64%

60%

76%

74%

72%

80%

60%

60%

90%

60%

60%

60%

Alta velocità

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

Voto globale

69%

67%

66%

66%

65%

64%

62%

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

HHHH

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

molto consigliato

Valutazione a stelle Valutazione TCS 2) + vantaggi – svantaggi

2)

su

H

co

+ pneumatico + pneumatico + pneumatico + pneumatico + pneumatico + pneumatico + pneumatico molto equilimolto equilimolto molto equilimolto equilimolto equilimolto equilibrato brato equilibrato brato brato brato brato

+ otti nel

+ buono in tut- + buono in tut- + buono in tut- + buono in tut- + buono in tut- + buono in tut- + buono in te le disciplite le disciplitutte le te le disciplite le disciplite le disciplite le discipline relative ne relative discipline ne relative ne relative ne relative ne relative alla sicurezza alla sicurezza relative alla alla sicurezza alla sicurezza alla sicurezza alla sicurezza sicurezza + miglior voto + consumo di + miglior voto

– deb car bag

su carreggiata bagnata

1)

044 807 40 00 056 203 30 30

Continental ContiPremium Contact 2

76%

Carreggiata asciutta

18

Nokian V

su carreggiata bagnata

La resistenza al rotolamento influisce sul consumo di carburante. vedi limiti richiesti a pagina 11

carburante più elevato

3) 4)

porta al declassamento disponibile soltanto su Internet


8 71 11

0%

Kumho Solus KH17

Barum Brillantis 2

Fulda EcoControl

Goodyear DuraGrip

Dunlop SP StreetResponse

Sava perfecta

Kleber Dynaxer HP 3

Debica Passio 2 4)

044 818 77 77

044 745 56 00

044 947 85 00

044 947 85 00

044 947 85 00

044 947 85 00

026 467 71 11

76%

74%

74%

74%

78%

72%

68%

58%

%

52%

58%

52%

50%

50%

34%

34%

32%

0%

56%

40%

48%

52%

44%

36%

44%

36%

4%

70%

72%

66%

72%

66%

64%

72%

68%

%

70%

64%

74%

70%

70%

80%

74%

80%

rato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

%

63%

62%

62%

61%

61%

54%

54%

51%

HH

HHH

HHH

HHH

HHH

HHH

HH

HH

HH

gliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato

consigliato con riserva

consigliato con riserva

consigliato con riserva

o su ggiata ta

+ buono su carreggiata asciutta

+ buono su carreggiata asciutta

+ buono su carreggiata asciutta

+ buono su carreggiata asciutta

+ buono su carreggiata asciutta

he ezza regba-

+ pneumatico più silenzio- – qualche debolezza su so carreggiata bagnata 3) – qualche de-

– qualche debolezza su carreggiata bagnata 3)

– qualche debolezza su carreggiata bagnata 3)

– qualche debolezza su carreggiata bagnata 3)

3)

+ ottimo nell'usura

+ buono nell'usura

– scarso su carreggiata bagnata 3)

– scarso su carreggiata bagnata 3)

– qualche debolezza su carreggiata asciutta – scarso su carreggiata bagnata 3)

bolezza su carreggiata bagnata 3)

Altri pneumatici testati: consigliato non consigliato

Apollo Amazer 3G Maxx Dayton D110

perit d-Life

Michelin Energy Saver

Firestone TZ300a

Pirelli Cinturato P1

Hankook Kinergy Eco K425

Goodyear EfficientGrip

Falken ZIEX ZE912

Sava intensa hp

5 56 00

Chengshan CSR66 4)

026 467 71 11

056 418 71 11

0800 16 47 47

055 464 30 50

044 947 85 00

062 285 61 00

044 947 85 00

%

76%

80%

76%

72%

74%

74%

60%

70%

0%

48%

56%

52%

48%

48%

46%

38%

0%

4%

48%

44%

48%

50%

44%

48%

48%

42%

%

70%

64%

80%

78%

74%

66%

62%

66%

0%

94%

74%

74%

80%

64%

54%

64%

98%

superato

superato

superato

superato

superato

superato

superato

non superato

65%

64%

64%

62%

59%

56%

51%

10%

HH

HHH

HHH

HHH

HHH

HHH

HHH

HH

H

lto gliato

cosigliato

cosigliato

cosigliato

cosigliato

cosigliato

cosigliato

consigliato in parte

non consigliato

+ ottimo nell’usura

+ ottimo su carreggiata asciutta

+ consumo di carburante più basso

+ basso consu- + basso consu- + buono su mo di carbumo di carbucarreggiata rante rante asciutta

– scarso su carreggiata bagnata 3)

– scarso su carreggiata bagnata

– qualche debolezza su carreggiata bagnata 3)

– qualche debolezza su carreggiata bagnata 3)

– debolezze – debolezze – debolezze su carreggiata su carreggiata su carreggiata bagnata bagnata bagnata 3)

rato

%

matico

brato

o in e line e alla zza

Test pneumatici

tone hawk

– debolezze su carreggiata bagnata 3)

Altri pneumatici testati: consigliato con riserva

test di alta velocità fallito

debolezze nelll'usura

Point S (non disponibile in Svizzera)

19


Pneumatici e ambiente Componenti del pneumatico Per produrre un copertone sono necessari numerosi ingredienti. La struttura e la qualità della gomma dipendono dai materiali usati e dalla loro composizione.

Pneumatici e ambiente

I componenti variano a seconda della marca, della dimensione e del tipo di pneumatico (invernale/ estivo).

Un pneumatico è composto da numerose materie prime.

20

Cosa contiene? – Caucciù (naturale e sintetico) – Riempitivi (fuliggine, silicato, carbonio, gesso) – Rinforzanti (acciaio, rayon = seta artificale, nylon) – Ammorbidenti (olio e resine) – Sostanze chimiche per la vulcanizzazione (zolfo, ossido di zinco, ecc.) – Conservanti chimici (per una migliore resistenza all’ozono ed all’affaticamento del materiale)


Struttura del pneumatico

1 2 3

4 5

9 7 8

Battistrada 1

2

La scolpitura garantisce una buona tenuta di strada ed espulsione dell'acqua. La carcassa radiale permette velocità elevate.

Pneumatici e ambiente

6

Carcassa radiale 4 La cintura di tela mantiene la carcassa

del pneumatico in forma anche sotto pressione interna. 5 Il rivestimento interno mantiene il

pneumatico ermetico. 3 La cintura d’acciaio ottimizza i valori

relativi a stabilità di marcia e resistenza al rotolamento.

6

Il fianco (o spalla) lo protegge contro danneggiamenti laterali.

7

Il profilo del tallone favorisce la stabilità, nonché il feedback e comfort di guida.

8 I cerchietti (nervatura fascio) accomoda-

no il pneumatico sul cerchione e lo mantengono in posizione. 9 Il tallone garantisce la tenuta e precisione

di risposta.

21


Pneumatici e ambiente L’industria è chiamata a progettare e produrre dei pneumatici sempre più ecologici, con minore resistenza al rotolamento e conformi alle nuove disposizioni di legge. Dati i conflitti d’interessi irrisolti ci si deve accontentare di soluzioni di compromesso. Il TCS esamina regolarmente i pneumatici in base a requisiti ecologici e normativi, valutandoli secondo una serie di criteri.

Pneumatici e ambiente

Pneumatici ottimizzati per il rumore In via generale tutti i pneumatici prodotti dal 2011 devono essere contrassegnati con la «S», che sta per «sound». Pneumatici con data di produzione DOT 4011 (40esima settimana del 2011) in poi devono essere muniti obbligatoriamente di questa marcatura, altrimenti vengono rifiutati dagli uffici di circolazione.

Etichettatura dei pneumatici Da novembre 2012 l’Unione europea, riconosciuta l’importanza di una buona gommatura, prescrive l’etichettatura dei pneumatici. Grazie al nuovo label i consumatori sono informati circa il comportamento del pneumatico per quanto riguarda l’aderenza sul bagnato, la resistenza al rotolamento e la rumorosità. Dal nostro punto di vista questi tre criteri sono una buona base di partenza per una scelta avveduta. Per ottenere una valutazione completa, è tuttavia indispensabile che un pneumatico sia testato a 360°. Nella tabella seguente sono indicate le caratteristiche comprese nell'etichetta europea a fronte di quelle rilevate nei test dei pneumatici TCS.

Etichetta UE e test pneumatici TCS a confronto EU

Criteri di test Asciutto

Stabilità di guida Maneggevolezza Frenata

Bagnato

Frenata con ABS Aquaplaning longitudinale Aquaplaning trasversale

Consumo di carburante ed emissioni di CO2 Pneumatici con poca resistenza al rotolamento fanno sì che la vettura consumi meno carburante (3–8% in meno) e, di riflesso, emetta una quantità minore di biossido di carbonio (CO2). Tuttavia, per meritare la raccomandazione del TCS, non basta che il pneumatico brilli in una sola prova, piuttosto deve essere equilibrato e fornire buoni risultati nell'insieme dei criteri testati.

Maneggevolezza Tenuta di strada laterale Neve

Partenza Maneggevolezza Ghiaccio

Frenata con ABS Tenuta di strada laterale

Rumore

Rumore interno Rumore esterno

Consumo

Resistenza al rotolamento Consumo di carburante

Usura

Alta velocità

22

Frenata con ABS

Etichetta EU per pneumatici

TCS test pneumatici


Ruota di scorta, spray antiforatura e kit d’emergenza Nel test pneumatici estivi del TCS vengono considerati 13 criteri di valutazione. I risultati vengono riassunti ed esposti in modo da fornire un quadro obiettivo e consentire una scelta informata. Parallelamente al label pneumatici introdotto nell’UE a partire da novembre 2012, nei punti di vendita in Svizzera si troveranno etichette di questo tipo:

Il cambio di ruota rappresenta uno degli interventi più impegnativi, visto che ci si può ritrovare con la gomma a terra nelle circostanze più disparate. Ammesso di avere il rotino a bordo e in stato funzionante garantisce la continuazione del viaggio. Lo stesso non è detto con lo spray antiforatura e il kit d’emergenza. Pur meno ingombranti della ruota d’emergenza sono del tutto inservibili se il pneumatico è bucato in più punti e il battistrada presenta delle fessure più rofonde.

All'acquisto di una vettura nuova conviene ordinare anche una ruota di scorta o d'emergenza. Diversi produttori le forniscono senza sovrapprezzo.

Pneumatici «run flat»

Simboli relativi all’ambiente Le qualità economiche ed ecologiche vengono marcate sul fianco del pneumatico con dei particolari simboli, che possono variare da un produttore all'altro non esistendo delle direttive unitarie al riguardo.Nelle nostre prove abbiamo tuttavia constatato a più riprese che la bassa resistenza al rotolamento promessa non sempre corrisponde alla realtà. Il test TCS è quindi più affidabile del logo stampigliato sulle gomme.

Michelin

Pirelli

Uniroyal

Nokian

Continuare il viaggio con pneumatici tradizionali bucati è impossibile. Montando però delle gomme con proprietà d’emergenza, cosiddette «run flat» si può proseguire a velocità di max. 80 km/h. Vengono quindi meno i cambi, pericolosi, del pneumatico sulla corsia d’emergenza, in condizioni meteorologiche proibitive oppure a notte fonda. Oggi sono disponibili essenzialmente due sistemi diversi: quello con inserto fissato sul cechio e quello a fianchi rinforzati. L’utilizzo di questi pneumatici presuppone dei cerchioni speciali adatti al veicolo e possono essere impiegati soltanto con rilevatore automatico, diretto o indiretto, della pressione. Ciò perché senza ci si potrebbe anche non accorgere di un’eventuale perdita di pressione. Non crea alcun problema montare delle gomme tradizionali su una vettura precedentemente dotata di pneumatici run flat. Ricordare comunque sempre di avere a bordo uno spray antiforatura o un kit o ruota d’emergenza oppure una ruota di scorta, così da essere sicuri di poter ripartire dopo un guasto alle gomme.

Pneumatici e ambiente

Consiglio TCS

Goodyear

Il test TCS dice più dei simboli «eco-friendly» che si trovano sulle gomme.

23


Quando rinnovare la gommatura La legge prescrive una profondità minima del battistrada di 1,6 mm. Non esiste invece nessuna disposizione circa l’età massima dei pneumatici. Raccomandazioni in merito vengono rilasciate da club automobilistici, produttori e commercianti specializzati, nonché da organizzazioni consumeristiche. Il TCS consiglia di sostituire i pneumatici che hanno più di dieci anni, anche se il loro profilo è ancora a norma.

Il TCS ha esaminato la validità di queste indicazioni, confrontando le prestazioni rilevanti per la sicurezza tra pneumatici estivi nuovi e pneumatici di età diversa, con profondità del battistrada ancora ben oltre il minimo. Si sono testate: frenata con ABS sul bagnato e sull’asciutto, guida su circuito inondato, tenuta della traiettoria, queste ultime due discipline in condizioni di guida estrema.

Anni d’esercizio dei pneumatici 0

2

3

5

6

11

14

buono

soddisfacente

soddisfacente

scarso

scarso

pessimo

pessimo

Pneumatici e ambiente

Frenata sul bagnato con ABS

24

Pista circolare bagnata Maneggevolezza sul bagnato Frenata sull’asciutto con ABS Valutazione TCS

La qualità del pneumatico degrada considerevolmente con l’età soprattutto su pista bagnata.I prodotti testati, più vecchi di cinque anni, performano già meno bene nelle discipline sul bagnato e non superano la menzione «soddisfacente». I pneumatici più vecchi di dieci anni non sono più raccomandabili e devono essere sostituiti. Il loro spazio di frenata sul bagnato è nettamente più lungo rispetto ai valori raggiunti dai copertoni nuovi. Anche nelle altre prove sul bagnato ottengono risultati peggiori, nonostante una sufficiente profondità del battistrada. Ad eccezione di un pneumatico, tutti i prodotti presentavano un profilo residuo di almeno 5 mm.

Valutazione TCS delle caratteristiche buono soddisfacente scarso pessimo


Anche se la profondità del battistrada è ancora sufficiente, per ragioni di sicurezza la gommatura andrebbe rinnovata dopo dieci anni. Da una parte per gli effetti dell’invecchiamento avanzato e dall’altra perché nel frattempo il mercato offre nuovi prodotti. Soprattutto a livello di sicurezza i pneumatici migliorano da generazione a generazione e le differenze riscontrate possono essere significative. Meglio quindi non accettare pneumatici più vecchi di sei anni, e, se si acquistano nuovi, la loro età non dovrebbe superare i due anni. La sigla DOT sul fianco del pneumatico ne indica la data di produzione (vedi a pagina 4).

Invecchiamento dei pneumatici Con il tempo il materiale del pneumatico si ossida. Questo processo, favorito dall’ozono e dall’ossigeno presente nell’aria, modifica la struttura della gomma e fa sì che la superficie si fessuri. Fattori quali l’umidità e il caldo accelerano l’invecchiamento del prodotto.

Consigli del TCS Pneumatici estivi con profilo residuo minimo di 3 mm.

Pneumatici e ambiente

In caso di non utilizzo dei pneumatici occorre badare al loro corretto magazzinaggio. Vanno depositati in un locale buio e fresco, al riparo dall’ozono e dall’olio per evitare che invecchino precocemente. Per indicazioni sul corretto deposito pneumatici vedi a pagina 27.

A lungo andare gli effetti ambientali si fanno notare soprattutto nelle prestazioni sul bagnato.

Per motivi di sicurezza i pneumatici di dieci anni non vanno più usati anche se il battistrada presenta un profilo sufficiente. Acquistate dei copertoni nuovi per fruire dell’innovazione tecnologica ed evitare dei cali di prestazione dovuti all’invecchiamento naturale.

25


Pneumatici e ambiente

Età dei pneumatici

Prolungare la vita dei pneumatici

Le proprietà dei pneumatici deteriorano con l'avanzare dell’età. I test del TCS mostrano che prodotti giudicati buoni ad un dato momento possono regredire nettamente rispetto alla concorrenza nel giro di due, quattro anni, se non sono stati ulteriormente sviluppati. Per principio si dovrebbero ordinare dei copertoni nuovi. L’età dei pneumatici può essere verificata nella scritta DOT (ad es: DOT 0809 = 8a settimana 2009, cfr. a pagina 4).

Dopo un certo numero di chilometri le gomme mostrano dei segni tipici d’abrasione, che variano da una vettura all'altra. Per ritardarne la comparsa, si raccomanda di sostituire le ruote anteriori con quelle posteriori (attenzione al senso di rotazione!). Se si percorrono circa 15’000 km all’anno, la sostituzione può essere effettuata al momento del cambio di stagione (estate/inverno). Viaggiando di più, si farà bene a non aspettare tanto, effettuando la procedura anche durante la stagione.

Al momento dell’acquisto un pneumatico non dovrebbe essere più vecchio di due anni, in modo che risponda agli ultimi standard tecnologici dei relativi produttori. Ricordiamo che il prodotto invecchia indipendentemente dall’utilizzo. Per ragioni di sicurezza è sconsigliabile guidare con dei copertoni di dieci anni, anche se hanno un profilo ancora buono.

Consiglio TCS Acquistare sempre dei pneumatici nuovi, per beneficiare dell’innovazione tecnologica. Così non perderanno in qualità prima del tempo a causa dell’invecchiamento.

Può valer la pena spostare i copertoni da un asse all’altro durante la stagione.

Consigli TCS Montare sempre quattro pneumatici uguali (marca e modello). Montare i copertoni con il profilo migliore sempre sull’asse posteriore (stabilità). Per un‘usura uniforme del battistrada, nei veicoli a trazione anteriore sostituire i pneumatici (di età e modello identico) da un asse all'altro dopo 5000 km, ma solo se la differenza di profilo è minima (ca. 1 mm).

26


Deposito dei pneumatici

Vetture dagli USA

– Pulire con acqua e asciugare bene. – Togliere i corpi estranei dalle incanalature (sassolini, ecc.). – Contrassegnare la posizione della ruota con il gessetto. – Non immagazzinare più i pneumatici estivi con profilo inferiore a 3 mm. – Non immagazzinare più pneumatici invernali con profilo inferiore a 4 mm.

Le vetture americane sono spesso equipaggiate con copertoni dalle dimensioni rare. Qui la scelta fra marche e categorie di prezzo è limitata. Si tratta perlopiù delle seguenti misure:

– 205/75 R 15

Per ragguagli circa la disponibilità di tali pneumatici si consulti l'importatore. Dimensioni speciali Trattandosi di pneumatici poco diffusi sul mercato i costi per effettuare dei test attendibili risulterebbero sproporzionati. Pertanto, né il TCS né le riviste specializzate europee sono in grado di fornire dei dati sistematici al riguardo.

Pneumatici smontati – Stoccare i pneumatici smontati in posizione verticale.

Consigli TCS Usare sempre quattro pneumatici identici.

Pneumatici e ambiente

Pneumatici montati – Stoccare i pneumatici montati sui cerchi in posizione orizzontale o appesa. Aumentare la pressione dell’aria richiesta di 0,4 bar.

– 205/70 R 15 – 235/70 R 15

Attenersi alle istruzioni del manuale d’uso della vettura.

In caso di dubbi, contattare il servizio di assistenza tecnica dell'importatore (oppure il concessionario/gommista).

27


Danni ai pneumatici

Pneumatici e ambiente

90

Salire sempre ad angolo retto sul bordo del marciapiede.

Le quattro superfici d’appoggio (formato cartolina postale) trasmettono elevate forze di trazione, frenata e spostamento laterale. I pneumatici devono dunque affrontare delle sollecitazioni notevoli e vanno curati e trattati correttamente. Evitare le «schiacciature» Data la mancanza di parcheggi, in città è diventata consuetudine sostare sul marciapiede. Se è proprio necessario salire sul bordo del marciapiede, farlo sempre adagio e a più di 45°.

Riparazione pneumatici Secondo le statistiche dei danni dovuti a cause esterne si verificano ogni 100’000 km oppure ogni 7 anni. Non trascurare eventuali sfregiature e tagli, per quanto piccoli ed innocui possano sembrare. È irresponsabile cercare di riparare un copertone con una camera d'aria. L’uso di spray antiforatura è consigliato solo in casi d'emergenza. Spetta ad un esperto decidere se una gomma danneggiata possa essere riparata. Non riparare mai i pneumatici ad alte prestazioni (indice di velocità H, V, W, Y e ZR). Danno ai pneumatici: cosa fare? Vizi di materiale sono molto rari nei prodotti di marca. Ai sensi della garanzia legale l’importatore rispettivamente il rivenditore risponde però di eventuali danni, che vanno sempre comunicati per iscritto al punto vendita. Consigliamo di informare con una fotocopia l'importatore e/o il Touring Club Svizzero, Consulenza mobilità, Buholzstrasse 40, 6032 Emmen. Allegare le foto del danno, copia della patente e le specifiche dettagliate del pneumatico (numero DOT, marca, modello, dimensione).

Schiacciando i pneumatici fra il bordo del marciapiede e il cerchione, v’è il pericolo di danneggiarne la struttura. Questi danni spesso sono poco o per niente visibili dall’esterno. Qualora si notino delle fessure o ammaccature, è necessario sostituire immediatamente la gomma. I pneumatici hanno memoria e, una volta danneggiati, possono scoppiare anche a distanza di mesi, con delle conseguenze imprevedibili. Pulitore ad alta pressione Il pulitore ad alta pressione per il lavaggio dell'auto può danneggiare i pneumatici. Si consiglia di non puntarvi il getto dell'acqua direttamente né ad angolo retto e mantenere almeno 20 cm di distanza.

28

Documentare ogni singolo danno con delle fotografie.


Domande frequenti Etichetta pneumatici europea: a cosa serve? L’etichetta pneumatici è un’informativa ai consumatori obbligatoria nell’UE. Fornisce indicazioni relative alla sicurezza, quali l’aderenza sul bagnato, la resistenza al rotolamento e la rumorosità dei prodotti, fattori che consentono un primo vaglio dell’ampia offerta in commercio. Il TCS sottopone le marche più diffuse a test completi, valutandone ben 13 criteri qualitativi.

Durata del pneumatico: come allungarla? In curva, accelerazione e rallentamento i copertoni devono resistere a delle forze che agiscono in diverse direzioni. Denotano segni d’usura diversi sui due assi a dipendenza della distribuzione della massa e del tipo di trazione. Coloro che percorrono molti chilometri possono prolungare la vita delle gomme cambiandole da un asse all’altro nel corso della stagione. Attenzione però al senso di rotazione e alle istruzioni riportate nel manuale della vettura.

Domande frequenti

Pressione d’aria: quali errori evitare? Si consiglia di controllare la pressione regolarmente a gomma fredda, in generale una volta al mese, compresa la ruota di scorta. Guidando con una pressione scarsa la sicurezza ne risente e la spalla delle gomme si consuma più rapidamente. La corretta pressione per il proprio pneumatico è riportata nel manuale d’uso della vettura, sullo sportellino del carburante o nel vano porta.

A vettura carica o viaggiando a ritmi sostenuti è opportuno aggiungere circa 0.2 bar. È possibile aumentare la pressione di anche 0.5 bar. In tal caso, le gomme rotolano più facilmente, con tendenziale perdita di comfort.

Un controllo regolare della pressione permette di risparmiare sui costi.

29


Comprare dallo specialista o in Internet: dove conviene di più? I pneumatici svolgono un ruolo importante per la sicurezza, per cui si consiglia di acquistarli nel commercio specializzato. Qui si usufruisce di un servizio completo, assistenza, consulenza e montaggio inclusi. In caso di problemi o danni ci si potrà rivolgere ad un garage/interlocutore sul posto per accertare le prestazioni in garanzia. Qual è il profilo minimo richiesto per i copertoni estivi? La legge prescrive uno spessore del battistrada di almeno 1.6 mm. Tuttavia, le qualità del pneumatico cominciano a degradare prima, incidendo sulla sicurezza di guida. Si raccomanda di sostituire il pneumatico quando il profilo raggiunge i 3 mm sul tutta la sua larghezza (non considerare solo la spalla). Il conducente è sanzionabile anche se le gomme, pur conservando il profilo minimo richiesto, sono usurate in modo eccessivo in punti diversi.

Domande frequenti

Come scegliere il pneumatico Esempio: 195/65 R 15 91 H. Le dimensioni ammesse per la vettura (195/65 R 15) ed ulteriori indicazioni importanti si trovano nel manuale d’uso, in particolare l’indice di carico (91) e di velocità (H). Il primo specifica il carico massimo che il pneumatico può portare in base al peso totale del veicolo; il secondo la velocità massima per la quale il prodotto è stato omologato. Tale valore si riferisce alla velocità massima consentita per la relativa vettura e non al limite di velocità legale vigente sulle strade pubbliche. Un altro elemento importante è il DOT con la data di produzione del pneumatico. Dato che l’aderenza sul bagnato tende a diminuire con l’età e i chilometri percorsi, i pneumatici non dovrebbero essere più vecchi di dieci anni.

Il TCS consiglia un profilo minimo di 3 mm per i copertoni estivi.

30


Stabilità della vettura: occhio al montaggio delle ruote Le gomme meno consumate vanno montate sull’asse posteriore. Situazioni critiche si verificano soprattutto su fondo bagnato. Quando le ruote anteriori si staccano dall’asfalto per effetto dell’aquaplaning la vettura diventa temporaneamente inmanovrabile, ma si riesce a tenere la traiettoria. È invece molto più difficile gestire la vettura che sbanda di coda a causa della perdita di aderenza delle ruote posteriori.

Bulloni delle ruote: quanto stringerli? La stretta giusta è quella indicata dal produttore e va scrupolosamente seguita. Non andare «a naso»! Bulloni avvitati approssimativamente possono compromettere la sicurezza; si consiglia pertanto di far eseguire questo lavoro a persone esperte con una chiave dinamometrica.

Domande frequenti

Equilibratura: e se si perde un peso? Per la sua distribuzione non uniforme v’è sempre il rischio che una massa che gira intorno ad un asse si sbilanci. Se il fenomeno interessa le ruote anteriori, ciò provoca delle vibrazioni al volante. Scosse continue possono peraltro affaticare le sospensioni, per cui vale la pena riequilibrare le ruote ad ogni cambio delle gomme.

Valvole: Perché sostituire le valvole quando si cambiano i pneumatici? Viaggiando ad alta velocità le valvole sono esposte a enormi forze centrifughe. Valvole di caucciù logorate possono non resistere e provocare una fuoriscita latente di aria che spesso passa inosservata. È buona norma sostituire le valvole al momento di cambiare le gomme, si spende poco e si guadagna in sicurezza.

Se il volante vibra controllare se le ruote sono ben equilibrate.

31


Età del pneumatico: dopo quanti anni occorre sostituirlo? Le prestazioni delle gomme non dipendono soltanto dal loro profilo bensì pure dall’età. La mescola di caucciù si inaridisce e si sgretola con il tempo, ciò che influisce negativamente sul comportamento di marcia, in particolare su fondo bagnato. Pneumatici costruiti oltre dieci anni prima non vanno quindi più utilizzati per quanto il battistrada possa essere ancora buono. Questo problema si pone spesso sui rimorchi che percorrono pochi chilometri all’anno. Gonfiaggio all’azoto: vale la pena? No. Pneumatici gonfiati all’azoto tendono a registrare una più lenta perdita di pressione, dato che il gas si diffonde meno rapidamente dell’aria. Tuttavia, se la valvola non è ermetica o se il copertone è danneggiato neanche questo espediente consente di impedire il calo della pressione di gonfiaggio.

sempre un residuo di aria circostante. Si spende quindi parecchio per qualche % di azoto in più. Inoltre pure con l’azoto si dovrà controllare regolarmente la pressione, ed il tempo per farlo è lo stesso. Gomme invernali d’ estate: è sensato «finirle»? Non è vietato farlo. La gomma invernale con un profilo inferiore ai 4mm perde le sue specifiche proprietà studiate per la stagione fredda. Sembrerebbe quindi lecito utilizzarle anche dopo l’arrivo della bella stagione fintantoché non si sono consumate oltre gli 1.6 mm di profilo richiesti. Siccome gli invernali, detti pure «termici» offrono una minore aderenza su strada asciutta rispetto ai copertoni estivi, il TCS ne sconsiglia l’utilizzo in estate. Infatti, con il loro particolare battistrada e la speciale mescola risultano del tutto inadeguati ad affrontare le strade durante il periodo caldo dell’anno.

Domande frequenti

D’altronde il pneumatico gonfiato con aria «normale» – peraltro gratis – contiene ben il 78% di azoto, mentre in quello gonfiato con azoto v’è

La gommatura adatta alla stagione costituisce un fattore di sicurezza fondamentale.

32


D it e la v o s tr a n e ll a s c e lt a D e ll e g o m m e : chieDete pneumatici sicuri,i, a basso consumo energetico e silenziosi! l’«elenco dei Per facilitarvi la scelta, consultate -pneumatici.ch e pneumatici» su www.etichetta per i pneumatici. i valori riportati sull’etichetta UE

A

B

B C

D

E

F

A B C D E F G

B

G

72 d

B


Informazioni tecniche: 0844 888 110 TCS: 0844 888 111 Fax: 0844 888 112 www.test.tcs.ch / www.infoguida.tcs.ch

TCS Consulenza mobilitĂ 

B-01265.1.0.I/02.13/1/OET/OET

I centri tecnici e i punti di contatto del TCS sono a vostra disposizione per ulteriori informazioni.


infotech TCS Pneumatici estivi 2013 (italiano)