Page 1

since 1999

Guida al tempo libero & benessere - Insubria

by

Night & Day +16 pagine

Speciale Elezioni Federali Halloween e Miss al Cowboy

www.plastiplex.ch

Š Hestetika

n. 91- www.tinotte.ch

Habitare: diventare l’artista della propria casa


Editoriale

tinotte.ch

Una tavolozza colorata di eventi, proposte ed idee Cari Lettori, Gentili Lettrici, vi abbiamo lasciato poco piu di due mesi fa scrivendo nel nostro ultimo editoriale, lanciando il primo numero di Ticino by Night&Day, che non ci sarebbero stati limiti a possibili miglioramenti della nostra rivista dedicata al tempo libero e al benesere. E cosi, cercando di essere di parola, abbiamo deciso di proporvi un TbyN&D speciale di 80 pagine (si, ottanta) in luogo delle usuali 48 o 64, con l’inserimento di inserti tematici tutti da leggere e... da gustare. Godetevi quindi, innanzitutto le tante pagine dedicate al vino e alla selvaggina, ma non dimenticate quelle riservate all’esito della seconda tappa del concorso gastronomico e alla presentazione dei cuochi e dei piatti della terza prova e, argomento di attualità, quelle dedicate alle elezioni federali. Ma non dimenticate nemmeno di leggere le pagine dedicate alle nostre miss, allo sport e agli eventi di intrattenimento che in Ticino sono veramente assai copiosi. Con l’evoluzione del cambiamento del nome della testata, aggiungendo “day” a “night”, sono poi cambiate alcune rubriche, come d’altronde è sempre successo nel corso dei nostri 16 anni di storia. Abbiamo sempre voluto soddisfare le esigenze dei nostri lettori e per questo motivo abbiamo aggiunto alla rivista sempre più servizi - di eventi, manifestazioni e molto altro - a cui il nostro pubblico è interessato. Tra queste abbiamo il piacere di sottolineare la nuova rubrica “A tavola con...”, dedicata ad una personalità di un settore diverso per ogni numero. Si tratta di personaggi che nel corso dei nostri 16 anni hanno collaborato con noi e hanno lasciato un’impronta nella nostra amata e variopinta regione della Svizzera italiana. Abbiamo iniziato con la musica nella persona di Leo Leoni e continuiamo su questo numero con il sociale presentandovi Alberto Polli, presidente dell’associazione Non Fumatori Ticino. Vi segnaliamo pure l’inizio di una nuova serie di puntate dove vi racconteremo di alcuni ritrovi pubblici del Ticino dove la parola d’ordine è l’amore per la fede del Lugano o dell’Ambri. In questa edizione siamo partiti da due ritrovi storici di lugano: il Bar Cento del Lugano (dopo una lunga storia questo locale e stato demolito e da qualche mese ha una nuova location) e il Bar Croce d’Oro, per la sponda Ambri. Ma una volta di più il fiore all’occhiello di questo numero della rivista e la copertina dedicata a un’opera di Giorgio De Chirico. Non e la prima volta che la nostra attenzione si lascia attrarre dall’arte e anche in futuro non mancheremo di continuare a sorprendervi!

David Camponovo

IMPRESSUM

n. 91 ottobre-novembre 2015 Editore. A.R.T. Promotion SAGL Amministrazione & redazione via San Gottardo 26 - CH-6900 Lugano Info-line. Telefax. E-mail. Internet.

+41 91 605 73 00 +41 91 605 73 04 info@tinotte.ch www.tinotte.ch

Direttore responsabile David Camponovo +41 76 328 60 90 david@tinotte.ch

since 1999

Guida al tempo libero & benessere - Insubria

by Night&Day Impaginazione e grafica Immagimedia e Grafica design grafica@tinotte.ch Fotografia CD-Media SAGL Maurizio Colombo fotoritratto.ch Foto Garbani Tipografia La Buona Stampa, Pregassona

In copertina

Video Maurizio Colombo

Hanno collaborato

Associazione non fumatori, Fiona Anthamtten, Doriano Baserga, Michele Braccia, Elsa Camponovo, Laura Camponovo, Campus, Sergio Cavadini, Maurizio Colombo, Cristina Fusi, Eugenio Jelmini, Marco Paltenghi, Maria Papavasileiou, Stefano Pedrazzetti, Paolo Pellegrini, Pier Paolo Pedrini, Claudio Rossi, Charlotte Saccomanno, Roberto Stefanizzi e Gloria Zingali. Ringraziamenti speciali: i Fratelli Boga - Fausto, Cesare e Felice.

Giorgio De Chirico Il grande metafisico, 1970 bronzo, 310 cm Collezione Privata “Il Grande Metafisico” raggruppa tutte le simbologie sotto evidente dominio dell’Uomo Sapiente, del Super-Uomo, del Governatore. “Il Grande metafisico” nasce per svettare come la Tour Eiffel. “Il Grande Metafisico” è Giorgio De Chirico.

3


sommario Guida al tempo libero & benessere - Insubria

since 1999

4

EDITORIALE & Impressum AGENDE Musica e avvenimenti Agende, teatro, & cabaret Agenda Como Blenio & dintorni Mostre, fiere & rassegne Agenda Sport Fumetti Fiera del Fumetto, Lugano V° edizione Arte Habitare: diventare artista della propria casa

n.91 - tinotte.ch

by

3

10 14 21 22 24 67

Musica Intervista: Elison

12

Manifestazioni / Eventi Meet&Greet - Richard Clayderman Inaugurazione al LAC “Сeltic Legends” New Show EspoVerbano.ch 2015

13 16 17 49

Musica Intervista a Elison

18

Gastronomia Rassegne gastronomiche A tavola con… Alberto Polli Selvaggina in tavola La nera di Bufala

25 34 36 48

6

8

Ciao Roby In concomitanza con l’uscita della rivista Ticino by Night 90.. con l’aggiunta Day abbiamo perso Roberto (Roby Pulfer). Ideatore del progetto iniziale della rivista poi trasformata nel tempo. Caro Roby, fin dal numero 0 – correva l’anno 1999 – cosa ne abbiamo passate! Le nostre strade, anche per vedute diverse di conduzione aziendale, si sono separate dall’ormai lontano 2003. Ma mai ti dimenticherò… hai sicuramente segnato la mia vita. Lasci però purtroppo tre fantastici figli che avevano ancora bisogno della tua esperienza. Tanto eri spesso imprevedibile… anche all’ultimo hai deciso così. Addio. Mancherà il suo spirito goliardico e la sua innata positività. Ai figli Cristina, Alain e allo scacchista Bryan come pure a Rachida e Mercedes e mamma Valentina, un caloroso ed affettuoso abbraccio da parte della redazione e in particolar modo da David, Raf e Silvio, anche da Stefano e Paolo.


tinotte.ch

Alimentazione La salute nella vostra tavola Enologia Ticinowine 2015 Sommeliere / sommelier con attestato professionale federale Le cantine di Mendrisio Le cantine e Mangiar Bene Polenta con taleggio e castagne Concorsi “Giro di Vite” Nella seconda tappa vincono le polpettine di “Zio Lucio” del Pestalozzi “Mangiar Bene!” Cameriera/e +Frizzante Benessere e Fashion Le più semplici pettinature per Halloween Eventi Di Successo Halloween al Cowboy Casting Business Break Pub Casting Circolo Sociale Montagnola

42

26 30 31 32 33

5

Comunicare Prima di parlare pensa

58

Libri Bianco, rosso, blu I funghi in tasca

26 59

Speciale elezioni Elezioni federali 2015 Filippo Lombardi Daniele Caverzasio Sem Genini Ignazio Cassis Nicola Brivio

60 61 62 63 64 65

50

Sport Entusiasmo di grandi e piccoli attorno al FC Lugano Lugano da titolo, Ambri da Play-off Covo bianconero e giallo a Lugano Covo biancoblù a Lugano

66 68 70 71

53 54 55

Motori F1, GP2-GP3 Gomme invernali Mini...a chi?

72 74 76

29 43 44 51


6

fumetti

FIERA DEL FUMETTO LUGANO,V° edizione Protagonista di questa quinta edizione è il mitico TEX della Sergio Bonelli editore. Un fumetto di 32 pagine, scritto da Mauro Boselli, sceneggiatore storico

di Tex, e disegnato dal maestro Maurizio Dotti, verrà offerto a tutti i paganti l’entrata della fiera (CHF 10.-/Euro 10.-). La copertina è disegnata dal maestro Claudio Villa, noto per essere il realizzatore delle copertine dei primi 41 numeri di Dylan Dog, erede di Galep, nell’impegnativo ruolo di copertinista di Tex, testata principe della Sergio Bonelli Editore. La fiera ospiterà soprattutto disegnatori di Tex della Bonelli

Editori: Fabio Civitelli, Pasquale Del Vecchio, Maurizio Dotti, Alessandro Piccinelli, Giovanni Ticci, Claudio Villa, e gli sceneggiatori Mauro Boselli e Giovanni Gualdoni, oltre ad altri collaboratori Bonelli: Marina Sanfelice e Tino Adamo. È un grande onore, per noi, poter avere a Lugano artisti di fama internazionale come Lorenzo Mattotti, artista eclettico che si è cimentato con chine, pastelli, acquarelli, producendo sempre opere di grande qualità, autore del manifesto di questa edizione, Tanino Liberatore, fu-

Lorenzo Mattotti con Fabio Baudino, a Lugano.


tinotte.ch

880

Tbnd soluzione

880

Tbnd soluzione

mettista, illustratore e pittore e Jenus Don Alemanno che ha spopolato sui social network con le sue vignette satiriche sul clero. Siamo inoltre felicissimi di aver ricevuto conferma della presenza di Leo Ortolani, creatore di Ratman. Quest’anno, per la prima volta, vi sarà un’esposizione di tavole originali di Tex, disegnate da Claudio Villa, presso il museo LAC di Lugano, dall’8­‐25 ottobre 2015, una mostra che attirerà appassionati di Tex e non.

880

Tbnd soluzione

880

Tbnd soluzione

Grande novità di questa edizione, una pista TUTTO SLOT CAR “personalizzata neve” di 4 corsie x 35m di lunghezza con copertura “televisiva” del circuito e un monitor LCD per i tempi: CORSI TCS ti sfida a raggiungere il traguardo! E se sarai tra i più veloci...i premi ti attendono. Durante la Fiera del Fumetto, avrete la possibilità di sfidarvi su una splendida pista di Slotcars, ma attenzione, la prudenza sarà l’arma vincente poiché il fondo stradale sarà innevato! All’entrata sarà venduta la tesserina per tre gare di qualificazione (CHF 5.-, Soci TCS CHF 2.‐).

Concorso sms i vinci 4 bigliett ra fie d’entrata alla 880

Tbnd soluzione

880

Tbnd soluzione

7


8

ARTE

Habitare: diventare artista della propria casa

Un viaggio nel mondo del design e dell’arte: questo è visitare la location di Habitare a Tradate (Va).

N

on un semplice show room ma una vera e propria esperienza alla scoperta delle mille contaminazioni dell’arte. Un’esposizione dove è possibile trovare un De Chirico, un Giacometti o un Rodin abbinato ad una istallazione abitativa o ancora, un super impianto hi-tech inserito in un componente d’arredo impreziosito da un’opera della collezione di “...quando il pensiero supera il gesto...”. Come guida, in questo fantastico percorso tra museo e design, uno dei tre fratelli Boga, ovvero l’architetto Fausto Boga. Dopo aver visitato lo show room e il museo ed aver conosciuto la vostra persona, ci incuriosisce saper qualcosa della vostra storia. La storia della nostra Famiglia inizia nel 1888, quando il nostro avo Felice Boga, crea una falegnameria per arredi di lusso a Cesano Maderno. Una piccola bottega artigianale che realizza arredi su misura per facoltosi clienti di Milano. Nel 1940 entra in azienda nostro padre, Emilio Boga. Nostro

padre aveva una visione illuminata ed imprenditoriale ricca di mille contaminazioni con il mondo dell’arte e dell’antiquariato. Arredo ed arte, era il suo credo, un modo di vita gelosamente conservato fino ad oggi da me e dai miei due fratelli Felice e Cesare. Questi principi integrati da uno spirito cosmopolita che, grazie a svariati viaggi in giro per il mondo e alla continua ricerca di nuove idee da applicare al campo dell’arredo, hanno portato Habitare, nel giro di un ventennio, a diventare quello che è adesso. Un’azienda leader nel mondo che rappresenta l’eccellenza italiana in fatto di design ed arredamento di alto livello. La vostra grande passione per l’arte ha da sempre “flirtato” con la vostra passione per il lavoro, vi sentite più un artista o un architetto? L’arte, come ho spiegato prima, è parte della nostra vita e ci permette di esprimere le nostre idee e la nostra creatività quotidianamente. Essere artista è essere architetto. Due aspetti diversi ma complementari. Non posso pensare di progettare un qual-

cosa senza pensare che anche tale progetto possa essere un’opera d’arte. Raccontateci qualcosa di più sulla vostra esposizione permanente, quando si può visitare? Lo show-room di Tradate è una vera e propria esposizione d’arte a cielo aperto a partire dall’edificio che è stato progettato e costruito con materiali e soluzioni architettoniche innovative. 11.000 mq di showroom per un’amplissima scelta di arredamenti e complementi provenienti da tutto il mondo. Un ambiente in cui la freschezza nel moderno si abbina all’antico per un insieme unico e personalizzato. Habitare offre la possibilità di creare, nella propria casa, ambienti di singolare bellezza che uniscono al design sfumature artistiche, esotiche e d’epoca assolutamente inimitabili, in cui ognuno risulti l’artista della propria casa. Lo show-room di Tradate è aperto al pubblico dal lunedì al sabato. Una vera esperienza di come il design incontra l’arte e viceversa.


tinotte.ch La sua azienda si sta proiettando verso la Svizzera, in che modo intende aprirsi verso questo mercato e perché? Da sempre abbiamo clienti in Svizzera e quindi l’idea di aprire Habitare International proprio in Svizzera, è stata quasi una conseguenza del nostro mercato. Con la sede di Balerna abbiamo un punto di riferimento importante per poter mostrare la qualità delle nostre installazioni abitative e dei nostri progetti nel campo dell’arredo d’ufficio e in quello medicale. Che differenza c’è tra clienti svizzeri e italiani e il loro approccio al design e all’architettura? Non c’è molta differenza tra clienti italiani e svizzeri. Entrambi vanno soddisfatti, vanno coccolati. L’importante è capire le loro passioni e la loro quotidianità. Di fatto un buon architetto devo trovare soluzioni per la vita di tutti i giorni, soluzioni che rendano la casa o l’ufficio un posto dove si sta bene, dove il bello, il creativo e l’innovativo possano diventare fonte di ispirazione e di felicità.

la sede generale L’Headquarter di Habitare a Tradate (Via Fiume, 63 ) è un edificio costruito con una facciata strutturale realizzata con più di 800 moduli di vetro riflettente opacizzato grigio-nero che sembrano gonfiarsi come una vela tesa verso un immaginario mare. Questa vela si anima con il crepuscolo, grazie alla luce bianca profusa da più di 660 Led, perfettamente integrati con la struttura modulare della facciata, che sembrano per contrasto bucarla, come luminose stelle diamantate in un cielo vellutato. A rendere il tutto ancora più emozionante tre veli d’acqua, posti alla base dell’edificio, come scie di nave, increspate da onde luminescenti colorate di azzurro-indaco grazie a 76 led incassati nel perimetro del piano d’acqua. Infine, di notte, i 62 oblò della facciata si illuminano di blu come occhi per svelare l’anima dell’edificio.

Bio: I Fratelli Boga, Fausto, Cesare e Felice, sono tre fratelli imprenditori ed artisti. Dal 1979 seguono l’orma del padre, progettando e realizzando arredi che esportano in tutto il mondo. Sono anche grandi collezionisti di opere d’arte. La loro collezione privata annovera sculture di Rodin, Giacometti, Fontana, Marino Marini, Manzù e molti altri. Importante è anche la loro quadreria con dipinti che vanno dal ‘500 all’arte contemporanea. Con le loro realizzazioni artistiche hanno sviluppato un vero e proprio movimento denominato “...quando il pensiero supera il gesto ...”. THE BOGA FOUNDATION La Fondazione, nata per volere dei Fratelli Boga, ha come fine il valorizzare e rendere pubblico il materiale costituente la concreta testimonianza dell’attività culturale, artistica e professionale dei Fratelli Boga, nonché quella di altri artisti. Uno degli obiettivi principali della Fondazione è anche quello della promozione dei nuovi talenti attraverso le sue attività di scouting ed espositive. HESTETIKA Il magazine delle idee. Il nuovo che avanza nel mondo dell’arte, del design e della cultura in genere. Una nuova concezione di rivista, nata nel 2012, che ha come scopo quello di dare visibilità alle eccellenze nei vari campi artistici oltre che raccontare l’arte e i suoi dintorni rendendola alla portata di tutti.

9


10

agenda eventi / musica eventi

classica e lirica

jazz e blues

Toto Cavadini Ogni mercoledi giugno-settembre - ore 19.00 Grotto Cà Nostra - Brione s. Minusio sa 31.10 - ore 21.30 Hotel des Alpes, Airolo ve 16.10 - ore 21.00-23.30 Ristorante Orello, Gnosca

Rock

leggera

me 14.10 - ore 09.30-12.30 Monte San Salvatore Escursione Guidata Palazzo Civico, Lugano gio 15-ma 20.10 - tutto il giorno Ricerca live. Un festival della scienza per i 200 anni della SCNAT Parco Ciani, Lugano

ve 13.11 - ore 21.30 Bar Apache, Melano www.totocavadini.ch

gio 15.10 - ore 10.00-12.00 Yesterday and Today Escursioni guidate Palazzo Civico, Lugano

Eventi

gio 15.10 - ore 18.00-21.30 Diamo i numeri!... in serata Ricerca Live Villa Saroli, Lugano

fino a gio 31.12. - ore 08.00-18.00 Foxtrail Una caccia al tesoro in città Luganese, Lugano Presentazione nuova MINI CLUBMAN fino a do 10.10 Ikea di Grancia da me 29.10 Centro MINI, Lamone vedi pag 76 do 11 - ve 23.10 Cinemagia 30a rassegna film per ragazzi Teatro di Locarno www.cinemagia.ch lu 12.10 - ore 13.45-17.00 Romantic Walk Through Traditions Gandria Palazzo Civico, Lugano ma 13.10 - ore 10.00-12.00 Surprising Parks and Gardens Tour Lugano

latin e tango

ve 16.10 - ore 13.00-17.40 Monte Brè - Escursione guidata Palazzo Civico, Lugano sa 17.10 - ore 19.30 Foft Music 2015 Concorso musicale per gruppi emergenti Cinema Plaza, Mendrisio

tecno e altri

etnic e folk

gio 19.11 - ore 20.00 ve 20.11 - ore 15.00 e 20.00 sa 21.11 - ore 13.30, 17.00 e 20.30 do 22.11 - ore 10.30, 14.30 e 18.00 Circo Knie Stadio di Cornaredo, Lugano ve 20.11 - ore 20.30 Celtic Legends Palazzo dei Congressi, Lugano vedi pag. 17 Sa, 28.11 ore 11.00-17.00 Mercatino dell’usato Capannone delle feste, Pregassona Ve, 27.11 ore 20.30 Balletto Giselle Palazzo dei Congressi, Lugano gio 12.11 - ore 18.00-23.00 Aperitivo della solidarietà Ex Asilo Ciani Lugano vedi pag. 13

Classica e lirica fino a ve 16.10 70⁰ settimane musicali di Ascona Chiesa San Francesco, Locarno Chiesa Collegio Papio, Ascona

gio 22.10 - ore 10.00-12.00 Yesterday and Today Escursioni guidate Palazzo Civico, Lugano

m 13.10 - ore 20.30 Leonidas Kavakos - Enrico Pace LAC - Sala Teatro, Lugano

Casting Miss TBN&D sa 31.10 - ore 18.00 Bar Cowboy, Contone vedi pag. 53 lu 19.10 - ore 18.00 Bar Capitano, Chiasso vedi pag. 54 ve 27.11 - ore 18.45 La Sosta dei golosi, Contone vedi pag. 55

me 21.10 - ore 20.30 Pasticci in concerto Chiesa di Comano

me 21.10 - ore 18.30 Melodramma disperato Palazzo Civico, Bellinzona

gio 22.10 - ore 20.30 Rileggendo Brahms - RSI - OSI al LAC LAC - Sala Teatro, Lugano


tinotte.ch

sa 24.10 - ore 20.30 Pasticci in concerto Chiesa di Olivone - San Martino, Olivone

ve 27.11 - ore 20.30 Mediterranea González - Martín Auditorio RSI, Lugano

do 25.10 - ore 17.00 Il Canto del Cigno 2 Chiesa San Biagio, Bellinzona

Jazz, blues e soul

gio 29.10 - ore 20.30 Beethoven LAC - Sala Teatro, Lugano lu 02.11 + ma 03.11 - ore 20.30 Melodie Zhao Cinema Teatro, Chiasso sa 07.11 - ore 20.30 Radu Lupu - Récital LAC - Sala Teatro, Lugano

fino a do 25.10 Jazz Matinée Piazza Indipendenza 1, Chiasso ve 13.11 ore 20.30 Estival Night Sala Teatro LAC – Lugano sa 05.12 - ore 20.30 Silvan Zingg Teatro Casinò Locarno

Leggera e pop

ma 10.11 - ore 20.30 Concerto di gala FOSI, AOSI e CORSI LAC - Sala Teatro, Lugano

sa 24.10 - ore 20.30 Angelo Branduardi – Tour 2015 LAC - Sala Teatro, Lugano

gio 12.11 - ore 20.30 Richard Clayderman Palazzo Congressi, Lugano vedi pag 13

ma 03.11 - ore 21.00 Max Pezzali Tour nei palasport Pista Resega, Lugano

ma 17.11 - ore 20.30 Chamber Orchestra of Europe Bernard Haitink / Gautier Capuçon ma 17.11 - ore 22.30 Late Night Modern LAC - Teatrostudio, Lugano

sa 24.10 - 23.00 Davide Van De Sfroos La Fabrique, Castione vedi pag. 12 sa 21.11 - ore 20.30 Enrico Ruggeri Concerto per l’infanzia Palazzetto Fevi, Locarno vedi pag. 13 sa 21.11 - ore 20.00 77 BOMBAY STREET Studio Foce, Lugano

Rock me 21.10 - ore 21.30 Ministri Studio Foce, Lugano me 04.11 - ore 20.00 Seat Music Session Centro Esposizioni Lugano ve 06.11 - ore 21.00 The BeatBox The Best Beatles Experience Palazzo dei Congressi, Lugano

Etnic e folk ma 17.11 - ore 20.30 Concerto con Marco Masini Palazzo dei Congressi, Lugano

me 18.11 - ore 20.30 Chamber Orchestra of Europe - Bernard Haitink / Murray Perahia LAC - Sala Teatro, Lugano

me 18.11 - ore 20.30 Nina Zilli - Frasi&Fum Tour 2015 Palazzo dei Congressi, Lugano

sa 21.11 - ore 20.30 Lac - Les Ballets de Monte-Carlo Sala teatro LAC, Lugano

lu 30.11 ore 20.30 Nek Palazzo Congressi, Lugano vedi pag. 12

ma 24.11 - ore 20.30 Esther Hoppe - Jürg Dähler - Thomas Grossenbacher LAC - Teatrostudio, Lugano

me 14.10 - ore 20.30 Gigi D’Alessio Palazzo Congressi, Lugano vedi pag. 12

Do, 18.10 - ore 17.00 Naziha Azzouz Trio Locarno Folk 2015 Centro Monte Verità, Ascona ma 13.10 - ore 20.45 Il duo Nur in Armenian Melodies Teatro Sociale, Bellinzona

11


manifestazioni/Eventi

Meet & Greet

t r o co n n o c in n u i c in Scrivi e v erman! d y la C d r a h ic R

tinotte.ch

Ticino by Night&Day mette in palio Meet & Greet con

Richard Clayderman Gioca e vinci

Sei un Fan di Richard Clayderman e vorresti incontrarlo personalmente almeno una volta nella tua vita? Allora il tuo desiderio sarà esaudito, perchè ti proponiamo di partecipaare al concorso per vincire un pacchetto Meet & Greet con l’artista in occasione del suo concerto al 12 novembre al Palazzo dei Congressi di Lugano! Partecipa al concorso come segue: Scrivici una mail e scopri perchè proprio tu sarai il fortunato e potresti vincere il Meet & Greet. Non scordare di indicare il tuo nome e cognome, l’età, il tuo indirizzo e il numero di telefono ed inviarci con la dicitura RICHARD CLAYDERMAN a: redazione@tinotte.ch Il vincitore o la vincitrice del Meet & Greet saranno avvisati telefonicamente. Possono partecipare tutte le persone dai 14 anni in su. Termine di partecipazione: 20 ottobre 2015, entro le ore 12.00. Ticino by Night & Day potrà pubblicare i nomi dei vincitori.

Buona fortuna!

13


14

agenda arte, Teatro e cabaret sa 10.10 – ore 20.30 Pucci Palazzo dei Congressi, Lugano

ve 16.10 – ore 20.30 Inferno Novecento Sala Teatro LAC, Lugano

lu 12 - do 18.10 24° FIT - Festival Intern. del Teatro 2015 Teatro Foce, Lugano

ve 16.10 – ore 20.30 La spremuta - Rosarno, migranti, ‘ndrangheta Teatro Paravento, Locarno

lu 12.10 – ore 20.30 L’origine del mondo. Ritratto di un interno LAC - Sala Teatro, Lugano me 14.10 – ore 10.00-14.00 Fa’afafine. Mi chiamo Alex e sono un dinosauro Teatro Foce, Lugano me 14 - gio 15.10 – ore 20.30 Peperoni difficili (la verità chiede di essere conosciuta) LAC - Sala Teatro, Lugano gio 15.10 – ore 20.30 Pas de deux, mais pas les deux Teatro Daruma Teatro Dimitri, Verscio

sa 17.10 – ore 16.00 Oz - La magia Centro Lüsc - Scuola elementare, Croglio sa 17.10 – ore 17.30 Rapunzel - Il musical Palazzo dei Congressi, Lugano sa 17 – do 18.10 – ore 20.30 e 16.30 Ivanov LAC - Sala Teatro, Lugano

tinotte.ch

do 25.10 – ore 17.00 Food - Terra e Laghi | Festival di Teatro nell’Insubria 2015 Teatro Paravento, Locarno sa 31.10 – ore 21.00 Rocky Horror Live Halloween Show Palazzo dei Congressi, Lugano me 04 – gio 05.11 – ore 20.30 e 23.00 Cabaret - Il Musical Teatro di Locarno, Locarno gio 05 - ve 06.11 – ore 20.30 do 08.11 – ore 16.30 Gabbiano LAC - Sala Teatro, Lugano

sa 17.10 – ore 20.30 La finestra sui cortili Cinema Teatro, Chiasso

fino a sa 07.11 gio-sa 10.00-13.00, 14.30-18.30 Nolde, Klee e der Blau Reiter Fondazione G. e A. Braglia Riva A. Caccia 6a, Lugano

do 18.10 – ore 16.30 Zorba il gatto Teatro del Gatto, Ascona

me 11.11 - ore 20.30 Opera La Traviata Lugano, Palazzo dei Congressi

gio 15.10 – ore 20.30 The Moscow Trials Studio Foce, Lugano

do 18.10 – ore 17.00 La Sedia-Il Sedere | E-Ink | Ikea Teatro San Materno, Ascona

ve 16.10 – ore 20.30 Caveman - L’uomo delle Caverne Palazzo dei Congressi, Lugano

do 25.10 – ore 16.00 Il piccolo principe Palazzo dei Congressi, Lugano

icniV Vinci itteilgib 8 8 biglietti sutniP rep per Pintus

vedi pag 19


tinotte.ch

ve 13.11 - ore 20.30 Carmen Palazzo dei Congressi, Lugano vedi pag 17 sa 14.11 – ore 17.00 Masha e Orso Live Show Palazzo dei Congressi, Lugano ve 14.11 - ore 20:30 Caveman - L’uomo delle Caverne Palazzo dei Congressi , Lugano lu 16.11 – ore 20.45 Angelo Pintus in “Ormai sono una MILF” Palazzo dei Congressi, Lugano vedi pag. 14

do 22.11 – ore 16.30 e 20.30 Words and music LAC – Studio Teatro, Lugano

do 29.11 – ore 16.30 e 20.30 Polvere – Dialogo tra uomo e donna Teatrostudio LAC, Lugano

lu 23 – ma 24.11 – ore 17.00 La catìvissima LAC - Sala Teatro, Lugano

do 29 – lu 30.11 – ore 20.30 Brachetti che sorpresa LAC – Sala Teatro, Lugano

gio 26 – sa 28.11 Romeo e Giulietta LAC - Sala Teatro, Lugano

ve 04.12 - ore 20.30 Lo Schiaccianoci Palazzo dei Congressi, Lugano vedi pag 17

ve 27.11 Gran-Gala: Favola della Principessa Lugano, Palazzo dei Congressi vedi pag 19

me 18.11– ore 20.30 Paolo Villaggio: a ruota libera Palazzo dei Congressi, Lugano vedi pag. 15 ve 20.11 - ore 20.30 “Celtic Legend” New Show Palazzo dei Congressi, Lugano vedi pag. 17 do 22.11 – ore 15.00 e 17.00 Il carnevale degli animali Aula magna Scuole medie, Stabio do 22.11 – ore 17.00 Amica del vento Sala Congressi, Muralto

sa 28.11 Il Lago dei Cigni Balletto con Orchestra Lugano, Palazzo dei Congressi vedi pag 20

me 09.12 Light Of Day evento benefico con musicisti di fama internazionale Temus Music Club - Agno vedi pag 20

gio 10.12 - ore 20.30 Spettacolo con comici d’Italia: Alberto Caiazza e Oscar Biglia Lugano, Palazzo dei Congressi vedi pag 15

Sempre aggiornati su www.tinotte.ch

15


16

manifestazioni/Eventi

Inaugurazione al LAC

Grande successo per il primo fine settimana d’inaugurazione

I festeggiamenti per l’inaugurazione del LAC sono stati accompagnati da entusiasmo e un’ampia partecipazione da parte del pubblico. Nella sola giornata di sabato 12 settembre, oltre 30’000 spettatori hanno assistito alle diverse proposte artistiche che hanno animato gli spazi del centro culturale. La popolazione ha risposto all’invito del LAC. Oltre 30’000 spettatori di ogni età hanno partecipato alla prima giornata di porte aperte del centro culturale. Dal mattino la magia, la musica e l’arte han-

no avvolto il LAC. Il pubblico ha preso parte alle numerose attività a partire dal simbolico taglio del nastro durante il quale le autorità cittadine e del Cantone hanno invitato la popolazione presente ad appropriarsi del centro culturale. I posti disponibili per le visite in programma alle mostre sono stati esauriti nel corso delle prime ore del mattino. Nell’Agorà le attività per le famiglie “Delle Meraviglie” e i suoi personaggi hanno abbracciato il pubblico. Una standing ovation ha segnato il ritorno della Compagnia Finzi Pasca a Lugano alla prima de “La Verità” e lo spettacolo serale “Memorie dell’acqua” della compagnia Mymoon in collaborazione con LuganoInScena, ha chiuso la prima giornata con diversi applausi da parte del pubblico, che sfidando le prime gocce d’acqua ha riempito la piazza e il lungolago.

Una buona affluenza ha caratterizzato anche la giornata di domenica 13 settembre, nonostante la pioggia. LAC Lugano Arte e Cultura Ufficio comunicazione Piazza Bernardino Luini 6 CH - 6900 Lugano +41 58 866 42 14/16 www.luganolac.ch © foto S. Montiglia


tinotte.ch

“Сeltic Legends” New Show

880

Venerdì 20 novembre 2015 - ore 20.30

Tbnd soluzione

880

Tbnd soluzione

17

880

Tbnd soluzione

Palazzo dei Congressi, Lugano

880

Danza , musica e canzoni irlandesi con la Compagnia Celtic Legends, Irlanda.

Tbnd soluzione

880

Tbnd soluzione

Ritorna la compagnia CELTIC LEGENDS con il nuovo show irlandese che cattura con la passionalità del ritmo, la trascinante melodia e la perfezione nell’esecuzione coreografica. Sostenuto da un orchestra composta da cinque giovani e talentuosi musicisti diretti dalla bacchetta di Fergal O’Murchu, il corpo di ballo di Celtic Legends, composto da 20 ballerini e ballerine, danza le coreografie di Ger Hayes, primo ballerino e leader dello spettacolo “Lord of the Dance”. Informazioni: www.celticlegends.co.uk

PREVENDITA Manor, La Posta svizzera Online: www.liveticket.ch / www.starticket.ch Informazioni: tel .+41 91 210 49 65 - show@teatrosullago.net

880

Tbnd soluzione


18

musica

Intervista a Elison A cura di Marco Paltenghi - Intervista realizzata il 7 settembre 2015 alla RSI

molti generi diversi credo che un vero artista debba essere aperto a tutto e comprendere qualsiasi genere musicale per questo non mi baso particolarmente solo su un artista ma su molti. I tuoi sogni nel cassetto? Il mio sogno nel cassetto da sempre è quello di poter andare avanti con la musica, è quel tocco in più nella vita di cui non potrei fare a meno.

Come nasce la tua passione per il canto? La passione per il canto ha fatto sempre parte di me. Sin da piccola mi è sempre piaciuto cantare. Crescendo, gli obiettivi da raggiungere si facevano sempre più grandi volendo approfondire, così da potermi esprimere al massimo attraverso la musica. A gennaio hai partecipato a Palco ai giovani (MusicNet 2015): parlaci di questa tua esperienza musicale Purtroppo non sono riuscita a partecipare per questioni di salute, ho partecipato in passato come corista. Salire su un palco per me è sempre un’emozione unica ogni volta: è sempre pura emozione e adrenalina.

Ed ora il tuo primo EP “Sick Mind” uscito il 15 giugno negli stores digitali: perché questo titolo? Il testo di “Sick Mind” è piuttosto “esplicito”? Sei anche autrice dei tuoi brani? Questo titolo perchè nonostante non sia io l’autrice dei miei brani abbiamo cercato di tirare fuori qualcosa che mi rappresentasse in ogni singola canzone, credo che ognuno di noi abbia storie diverse e perchè no un po di pazzia ci vuole sempre, ecco perchè “Sick Mind” vorrei che le persone si ritrovassero nei miei brani così da interpretarli ognuno a modo suo. Come ti definisci? Artista pop? Quali sono i cantanti a cui ti ispiri? Il mio stile si basa più sul R&B anche se i miei primi brani per ora sono più sul Pop commerciale. In generale ascolto

BIOGRAFIA Elison Gambucci in arte “Elison” nasce il 25 aprile 1995, ha origine dominicane ed italiane. Sin da piccola ha avuto la passione per il canto ed il ballo. Elison ha firmato il suo primo contratto discografico con una nuova etichetta discografica indipendente, la Delma Jag Records di Lugano dove si affidano allo studio di registrazione di Massagno, Heaven Recording Studio di Roberto Colombo per la produzione musicale. Ha inciso il suo primo singolo di lancio “Summertime” uscito il 20 maggio 2014 su Youtube, ha lavorato al suo primo EP dal titolo “Sick Mind”, uscito in 15 giugno 2015 (solo in digital store: Itunes, Amazon…). (Label: World Music Records) https://itunes.apple.com/ch/album/ sick-mind-ep/id999081436?l=it


manifestazioni/Eventi

tinotte.ch

19


20

manifestazioni/Eventi

tinotte.ch


agenda como Lariofiere, Erba sa 10 - do 11.10 La passione per il delitto Festival del giallo e del noir gio 15 - sa 17.10 Young Il salone dell’orientamento sa 24.10 - do 01.11 Mostra Artigianato Il fare con cura sa 07 - do 08.11 Erba elettronica Tecnologie digitali e dintorni

tinotte.ch Villa Olmo, Como fino a do 29.11 “Com’è viva la città” Mostra di pittura

Teatro Sociale, Como me 14.10 - ore 20.30 Sogno di una notte di mezza estate Con G. Giannini e G. Bellucci

fino al 31.10 Di cavallo in torre e di torre in cavallo Mostra di scacchi e scacchiere d’arte contemporanea Pinacoteca Civica di Como

gio 15.10 - ore 20.30 Nona Sinfonia Como Città della Musica

lu 09.11 Pure tu vuoi fare lo chef? Hotel Sheraton, Malpensa vedi pag. 43

do 18.10 - ore 11.00 L’amore tra operetta e chanson Camera con musica

Como capitale della cultura Como, inserita nella short list delle dieci città che si contenderanno il titolo di Capitale italiana della cultura per il 2016 e per il 2017, non si è lasciata sfuggire l’occasione di dare immediatamente avvio alla stesura del dossier richiesto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Qualche giorno fa ha quindi completato il dossier che, insieme a Brunate e Cernobbio, verrà ora giudicato da Roma. Le 72 proposte elaborate toccano vari ambiti culturali: 19 riguardano eventi e manifestazioni (dalla musica alla letteratura, dal cinema al teatro), nove sono pensate e destinate ai giovani, 10 suggeriscono itinerari turistici, 34 tendono a valorizzare luoghi e monumenti anche con l’uso delle nuove tecnologie e di linguaggi multimediali. (foto www.comolake.com) Il concorso al quale Como, Brunate e Cernobbio hanno deciso di partecipare ha l’obiettivo di “sostenere, incoraggiare e valorizzare l’ autonoma capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura, affinché venga recepito in maniera sempre più diffusa il valore della leva culturale per la coesione sociale, l’integrazione senza conflitti, la conservazione delle identità, la creatività, l’innovazione, la crescita e infine lo sviluppo economico e il benessere individuale e collettivo”. A Campione d’Italia

La Formula 2 di motonautica L’ultimo week-end d’agosto Campione d’Italia ha ospitato, dopo qualche anno di assenza, un evento motonautico di tutto rispetto. Sulle acque del Ceresio antistanti l’enclave sono infatti tornati a sfrecciare gli scafi di Formula 2. Questi catamarani con motore fuoribordo in grado di sviluppare una velocità di punta oltre i 200 Km/h non hanno mancato di dare spettacolo, mandando in visibilio l’attento pubblico che ha presenziato all’evento e alle tante manifestazioni di contorno tra le quali, da segnalare, la gara nazionale riservata ai giovani piloti e le esibizioni di Jet Sky e Aquabike. Nella foto un catamarano Topcat Formula 2 S Streamcut - © foto www.inautia.it

21


22

blenio e dintorni

tinotte.ch

Manifestazioni autunno 2015 www.bellinzonese-altoticino.ch 09-11.10 Gita sociale degli Amici del Sosto Tradizionale gita con gli Amici del Sosto. Quest’anno la meta sarà Firenze, Italia. www.amicidelsosto.ch 10-16.10 e 25-30.12 Vacanza culinaria godereccia Una nuova proposta della Sigra M. Bissegger Casa Merogusto – Malvaglia www.meretbissegger.ch 10.10 Cena a lume di candela Cena nella sala interna con camino Grotto Canvett – Semione www.grottocanvett.ch 10.10 – ore 18.30 Rassegna Blues Valle di Blenio Gli Amici del Blues Ponto Valentino organizzano una cena seguita dal concerto con il trio Ticinese Lombardi, Pizio, Costa e il famoso Little Boogie Boy Bar Simano – Acquarossa

10.10 – ore 20.15 Concerto Corale Valmaggese Sala Patriziale – Olivone 11.10 – dalle ore 11.00 Castagnata in Piazza d’Armi 14ma edizione Organizzata dalla Società Samaritani Acquarossa Serravalle. In caso di cattivo tempo sarà posticipata al 18 ottobre. Malvaglia 11-14.10 Corso di pittura – Autunno in Ticino 3,5 giorni di corso con pernottamento presso l’Hotel Posta di Olivone www.malatelier-schaefer.ch 11.10 Mercato in piazza Organizzato dall’Associazione Commercianti Ambulanti Ticinesi. Dongio www.ambulanti.ch 16-17.10 Oktoberfest Piancastro vedi pag 20

17.10 – dalle ore 14.00 Mercato delle zucche Esposizione didattica con degustazione di tutte le varietà di zucca coltivate, condotta da Meret Bissegger, in occasione del progetto “Le zucche della Valle del Sole” Campo Sportivo Malvaglia www.lezucchedellavalledelsole.ch 17-31.10 Rassegna gastronomica delle zucche della Valle del Sole L’Ass. Meraviglie sul Brenno, in collaborazione con M. Bissegger, presentano la rassegna gastronomica delle zucche nei ristoranti della Valle di Blenio www.lezucchedellavalledelsole.ch 17-31.10 La quindicina della zucca: Courge - Kürbis - Pumpkin Rassegna gastronomica in occasione del progetto “Le zucche della Valle del Sole”. Grotto Canvett – Semione www.grottocanvett.ch


tinotte.ch 17.10– ore 20.15 Tombola. Org. dal coro “Voce del Brenno” Sala multiuso – Dongio www.vocedelbrenno.ch 24.10 – ore 20.30 Concerto con l’Orchestra da Camera di Lugano

Prenderanno parte anche gli allievi della scuola musica del Corpo Musicale Olivonese Chiesa San Martino – Olivone www.orchestralugano.ch www.cmolivone.ch 31.10 – ore 20.30 Tombola Organizzata dal Corpo Musicale Olivonese Sala Patriziale – Olivone www.cmolivone.ch 01.11 – dalle 14.00 Storie in Ghiacciaia Vicky De Stephanis narra “Storie spettrali”, leggende dei fantasmi della Valle di Blenio, alle ore 14.00/15.00/16.00 e 17.00 Ghiacciaia – Dongio https://sites.google.com/site/viudessteatro

07.11 – ore 19.00 Castagnata degli Amici del Sosto e ballo con l’Orchestra Banda Larga Vi sarà anche una lotteria con ricchi premi Centro Polisport – Olivone www.amicidelsosto.ch

26-29.11 Espo in Blenio Fiera commerciale artigianale biennale della Valle di Blenio, Centro Polisport – Olivone www.espoinblenio.ch

08.11 – ore 15.30 e 17.00 Storie raccontate La raccontastorie Valeria Nicola intratterrà i bambini e i ragazzi, i genitori invece potranno ascoltare le storie raccontate da Pietro Aiani in un’altra sala. Osteria Centrale, Olivone www.osteriacentraleolivone.ch

29.11 Mercatino Natalizio Torna anche quest’anno il tradizionale mercatino di Natale a Malvaglia

18.11 Serata pubblica Parc Adula L’ Associaz. Parc Adula si presenta al pubblico Centro Polisport – Olivone www.parcadula.ch 22.11 – ore 17.00 Jesus on a Tortilla Chicago Blues anni ’40 e ’50, organizzato dagli Amici del Blues Ponto Valentino Osteria Centrale – Olivone www.osteriacentraleolivone.ch

Le manifestazioni sono soggette a modifiche. Info e dettagli sono visibili sul sito

www.bellinzonese-altoticino.ch/valle-di-blenio

Organizzazione Turistica Regionale Bellinzonese e Alto Ticino Sede Valle di Blenio blenio@bellinzonese-altoticino.ch Tel. +41 91 872 14 87 Fax +41 91 872 15 12

23


24

agenda mostre, fiere e rassegne Museo H.Hesse, Montagnola

ve 09 - sa 10.10 Colloqui internazionali su H.Hesse: Herman Hesse e i giovani Convegno, Sala Boccadoro, Montagnola fino a do 03.01.16 Impressioni ticinesi: il pittore Bruno Hesse Esposizione Esposizione permanente Collezione Matasci “Il Deposito” Collezione d’Arte Matasci, Riazzino fino a do 18.10 Autunno gastronomico Ascona fino a sa 31.10 Gusta Cardada La Città del Gusto 2015 Cardada, Orselina fino al 01.11 Rassegna gastronomica del Mendrisiotto Vari ritrovi nel Mendrisiotto vedi pag. 23

ve 09 - do 11.10 Sagara della castagna Valle di Muggio vedi pag. 23 ve 13.11 - me 09.12 Rassegna del piatto nostrano Valle di Muggio vedi pag. 23 ve 09 - do 11.10 - diversi orari Fiera del Fumetto - 5° Edizione Palazzo dei Congressi, Lugano vedi pag. 6 ve 09 - do 18.10 - tutto il giorno Artecasa La tradizionale rassegna della casa e dell’arredamento Lugano do 11 - sa 31.10 Rassegna della Zucca Valle di Blenio gio 15 - ma 20.10. – tutto il giorno Ricerca live. Un festival della scienza per i 200 anni della SCNAT Parco Ciani, Lugano

sa 17 - do 18.10 - ore 10.00-16.00 Il planetario al Parco Ciani Darsena - Parco Ciani, Lugano ve 30.10 - do 01.11 - ore 10.30-18.30 I Viaggiatori 13° Salone Internazionale Svizzero delle Vacanze Centro Esposizioni, Lugano ve 30.10 - do 15.11 Rassegna Gastronomica sulla Carne di Capra ve 30.10 Serata dei cicitt Vallemaggia, Golino, Gerra Verzasca vedi pag. 23 sa 31.10 - do 22.11 “Al nos mangee” Incontro Gastronomico della Media Leventina ve 04 - ma 08.11 Espoverbano.ch 2015 Locarno www.espoverbano.ch vedi pag. 49


gastronomia

tinotte.ch

Rassegne gastronomiche a cura di Sergio Cavadini

Rassegna gastronomica del Mendrisiotto

Valle di Muggio: dalle castagne ai piatti nostrani

La 52.ma edizione della Rassegna gastronomica del Mendrisiotto e Basso Ceresio è iniziata il 1. ottobre e si concluderà domenica 1. novembre. A rinnovare la consolidata tradizione che caratterizza l’autunno momo’ quest’anno saranno 42 ritrovi sparsi un po’ in tutta la regione e il Grotto Grillo di Lugano, ritrovo ospite. I tanti piatti della Rassegna saranno irrorati dal vino appositamente selezionato da un’apposita giuria che ha premiato l’azienda Vini Gialdi SA di Mendrisio. Non mancheranno come in passato i concorsi, riservati a grandi e piccini, nonché gli apprezzati omaggi che saranno distribuiti a tutti gli avventori che gusteranno i piatti proposti. Un premio speciale, il tagliere in legno con il coltello da arrosto, sarà poi attribuito ai “mangioni” che avranno consumato complessivamente almeno otto piatti.

Sagra della castagna

Rassegna del piatto nostrano

Quest’anno la tradizionale Sagra della castagna si terrà a Castel S. Pietro. La festa inizierà già venerdì 9 ottobre ma la giornata “clou” sarà domenica 11. A farla da regina, ovviamente, la castagna, un frutto che dopo essere stato importante fonte di nutrimento per la popolazione civile nei tempi di guerra è ora stato riscoperto non solo come caldarrosta, ma anche come castagnaccio, marmellata e...birra. La Sagra, nata nel 1978 per iniziativa della Pro Valle di Muggio (che l’anno scorso ha festeggiato il primo mezzo secolo di vita) e ora itinerante, da un anno all’altro e’ utile occasione per conoscere e scoprire il fascino delle corti e di tutti gli angoli caratteristici dei paesini vallerani. Della partita anche tante bancarelle, gruppi folcloristici e bandelle.

Se volete gustare un tipico piatto della Valle di Muggio, non potete mancare di partecipare alla Rassegna del Piatto Nostrano che quest’anno si tiene in valle dal 13 novembre al 9 dicembre.

http://provalledimuggio.ch

Nei diversi esercizi pubblici della valle partecipanti saranno proposti in quel periodo dei menù tradizionali a prezzi contenuti. Tutti i piatti si basano su tradizionali ricette e ingredienti: oltre a cazöla, maialino al forno, stracotto d’asino, stinco di maiale, ossibuchi di vitello, gallo e coniglio in umido, polenta e “rustisciada” è possibile gustare anche selvaggina e altro. Sempre presenti i famosi formaggini prodotti in Valle di Muggio e, naturalmente, l’affabilità e il cuore dei valmuggesi! Quest’anno la tipica Rassegna festeggia 17 anni di vita.

Rassegna Gastronomica sulla carne di Capra Torna come da tradizione la “Rassegna gastronomica sulla Carne di Capra”, la nona edizione. I diversi manicaretti saranno preparati dal 1 al 15 novembre durante i giorni di apertura dei locali (vedi sotto) Per lanciare nel migliore dei modi la rassegna si terrà l’ottava serata dei “cicitt” (la famosa salsiccia di capra della regione, che è pure registrata da alcuni anni come presidio “slow-food” - vedi foto a lato), venerdì 30 ottobre presso quattro ristoranti della regione ben distribuiti sul territorio. Organizzazione: Fondazione Centro Capra Osteria Birraria da RINALDA 6672 Gordevio +41 91 753 33 13 +41 79 670 28 24 Osteria dal Nito Nucleo 6678 Giumaglio +41 91 753 12 05 +41 76 371 04 16

Eco-Hotel Cristallina 6678 Coglio +41 91 753 11 41 Ristorante Turisti 6676 Bignasco +41 91 754 11 65 Ristorante Al Ponte 6694 Prato Sornico +41 91 755 11 18

Grotto Brunoni da Regis 6656 Golino +41 91 796 11 20 Grotto Sassello 6635 Gerra Verzasca +41 91 746 13 09

25


26

enologia

Ticinowine 2015 “vitigni e una vasta gamma di colori” Servizio di David Componovo e Cristina Fusi

Lo scorso 2/3 settembre, Lugano è stata protagonista la più importante fiera ticinese per i produttori vitivinicoli del nostro amato territorio: Ticinowine. Presenti all’esposizione 65 case vinicole, con diversi prodotti: bianchi, rosé e rossi rigorosamente ticinesi. È stata presentata al pubblico l’annata 2013, anche se erano presenti altre annate in una sala a parte. La manifestazione ha avuto inizio mercoledì 2 settembre, presso l’incantevole ristorante la Vetta sul San Salvatore con l’anteprima della presentazione annata 2013 del Merlot. Per la prima volta a dirigere l’orchestra il nuovo direttore Andrea Conconi. Subito una gradita sorpresa, per i numerosi presenti la maggior parte giornalisti e addetti ai lavori, con la presenza della cantante lirica ticinese Giuliana Castellani (già copertina di Ticino by Night).

Il presidente ha successivamente donato il premio alla carriera a Paola e Fabiana Matasci in rappresentanza della Cantina Matasci di Tenero che 50 anni fa creò il celebre “Selezione di Ottobre”. La serata si è rivelata un pieno successo ed i presenti hanno potuto degustare 20 vini delle annate 2011-14. La seconda parte della manifestazione si è tenuta il giorno seguente presso il palazzo dei Congressi a Lugano, con una mattinata dedicata ai media ed operatori enogastronomici, mentre al pomeriggio aperta al pubblico. Scopo principale della fiera è come sempre la promozione della pregiata produzione enologica ticinese.

È seguito il momento ufficiale con la premiazione del Comune di Mendrisio insignito dell’ambito premio Ticinowine 2015. A ritirare questo premio il sindaco Carlo Croci, accompagnato da Andrea Conconi, Agnés Pierret e il presidente Uberto Valsangiacomo.

Ticinowine nasce nel 1984 come “Proviti”, quando un gruppo di precursori nella promozione della vitivinicoltura ticinese ideò un ufficio di promozione che mancava sul territorio cantonale italofono. Il lancio del territorio ticinese e dei suoi vini di ottima qualità, non poteva che essere completato con partnership di alto valore aggiunto nei diversi settori complementari: ristorazione, alberghiero, turismo, ecc. Questa collaborazione ha quindi contribuito ad ampliare il raggio d’azione per portare ancora più in alto il nome del vino ticinese nel mondo, valorizzando tutta la filiera agroalimentare ticinese. Ticinowine organizza eventi e cerca di promuovere l’immagine e la popolarità del settore vitivinicolo ticinese, a fronte di

LEg

e h c gi

sa s a ti p

Da sinistra: il Sindaco di Mendrisio Carlo Croci, Andrea Conconi, Agnès Pierret e il Presidente di Ticinowine Uberto Valsangiacomo.

LEggi che ti passa

In collaborazione con

Bianco Rosso & Blu

Cartolibro A-Z s.a.

Autori diversi Salvioni Edizioni

a cura di Sergio Cavadini

Se vuoi scoprire le eccellenze del vitigno ticinese e dei produttori... di casa impegnati nel continuo miglioramento qualitativo dei loro vini, Bianco Rosso & Blu è la “guida” che ci vuole. Il libro edito da Salvioni parte dalle origini della viticoltura nella Svizzera italiana per poi occuparsi dei “cicli vitivinicoli della coltivazione, raccolta, vinificazione, distribuzione e degustazione del nettare di Bacco”. In tempo di rassegne enogastronomiche è assolutamente da consultare!

Negozio e uffici propri Libri per ragazzi Enciclopedie Saggistica Via Vela 6 CH-6830 Chiasso Tel. +41 91 682 83 29 Fax +41 91 682 49 88 cartolibro@azeta.ch


tinotte.ch

In alto a pag. 26: da sinistra il direttore di Ticinowine Andrea Conconi, Paola Matasci, Claudio Mésoniat, Fabiana Matasci e Uberto Valsangiacomo. Da sinistra Alfredo Varino, Christph Blaser, Stefania Jervasi, il duo Gastroticino Massimo Suter e Gabriele Beltrami, Cristina Fusi. A lato Dany Stauffacher con Raffaella Gialdi, il farmacista-sommelier Franco Bianchi e Guido Brivio.

una concorrenza estera sempre maggiore. L’organizzazione conta circa 250 vinificatori associati, di cui più di 1/3 si occupano totalmente o prevalentemente di vitivinicoltura, mentre per l’altra parte si tratta di attività accessoria. Essi fanno capo alla produzione di oltre 3’500 abili e appassionati viticoltori, che donano loro la propria produzione. Grazie a Ticinowine si organizzano eventi come “Cantine aperte”, “Presentazione dell’annata”, “Ticinowine Festival”; inol-

tre è stata intensificata la presenza a fiere e manifestazioni a livello nazionale e internazionale, dove la vitivinicoltura ticinese con i suoi produttori è regolarmente presente. L’immagine del vino, della sua territorialità e particolarità regionale passano attraverso un attento posizionamento sul mercato e questo non sarebbe possibile senza una serie di potenzialità espresse dalla diversità dei produttori e dalle varie tipologie di vini proposti. Segue->

PREMIO TICINOWINE ALBO D’ORO Anno Premiato 2010 Urs Mäder - Ascona (TI) 2011 François Murisier – Arbaz (VS) 2012 Elio Frappoli – Dietikon (ZH) 2013 Paolo Basso – Ligornetto (TI) 2014 Martin Kilchmann – Hergiswil (NW) 2015 Città di Mendrisio – Mendrisio (TI) PREMIO TICINOWINE ALLA CARRIERA ALBO D’ORO Anno Premiato 2013 Cesare Valsangiacomo – Morbio Inferiore (TI) 2014 Ezio Crivelli – Mendrisio (TI) 2015 Famiglia Matasci – Tenero (TI)

La nostra Miss Stefania Jervasi tra David Delea con Giorgio Bignotti di Vini e Distilati Angelo Delea SA.

27


28

enologia

Nell’edizione di Ticinowine 2015 sono stati tanti gli assaggi proposti: vini con diversi vitigni e una vasta gamma di colori nonché di sapori, aromi e sentori tanto amati dai degustatori presenti. La manifestazione fieristica è terminata verso le 19.00, ma la serata si è protratta poi con il party-dinner presso il Seven. In questa occasione, oltre a continuare la degustazione di vini – inclusa nel biglietto di entrata alla serata che comprendeva pure la cena – si è avuto la possibilità di essere a stretto ed informale contatto con diversi dei produttori locali presenti. In questo momento di vendemmia, quindi molto impegnativo lavorativamente per tutti i vitivinicoltori, essere presenti a Ticinowine e ai i suoi eventi è ancora più apprezzabile, nonché indispensabile per poter promuovere non solo i vini della produzione propria, ma anche per contribuire ad una cultura enologica ticinese. Affinché venga incentivato, economicamente ed ecologicamente anche in questo settore, un mercato territoriale locale.

Ticinowine 2015 ...by Night

www.ticinowine.ch


tinotte.ch

29

In onda il v enerdì, ogni 15 gg a lle 10.30 a cura di Michele Braccia La pregiata Azienda Vitivinicola Chiappini è ubicata a Brissago, in via Valmara. Ed è da lì che parte l’avventura di Gio Chiappini, il vitivinicoltore di cui ci occupiamo in questo “giro di vite”. Gio Chiappini si imbatte nel primo ceppo di Vigna nel 1984 quando, decide di seguire la passione di un suo amico d’infanzia. Gli studi, prima il Liceo poi il Politecnico a Zurigo (architettura), non lasciano troppo tempo ai due amici di progredire con le attività viticole ed enologiche. Nel frattempo la passione aumenta, assieme alle esperienze positive e negative, fino ad espandere l’attività fra nuovi vigneti e nuova cantina. Verso la fine degli anni novanta le strade dei due amici si dividono, non vivono più nello stesso paese e si trovano confrontati con le loro nuove esperienze private e professionali. È a questo punto, siamo nel 2000, che Gio, cavalcando l’onda dei festeggiamenti del nuovo millennio, decide di proporre un nuovo vino lo Zerozero che segnerà l’inizio dell’avventura professionale che ancora oggi porta avanti con tanta passione ed abnegazione.

In felice congiuntura con la festa delle donne (ma non solo), nello stesso anno nasce poi Ottomarzo. Nel 2004 incontra Michela che diventerà ben presto moglie e che lo accompagna quotidianamente cercando di condividere le sue innumerevoli e stravaganti idee.Da quel fatidico 2000 si susseguono novità e, via via, la nuova grafica delle vecchie etichette. Nel 2007 l’ampliamento della cantina che si completa ed affina di anno in anno con nuove e più performanti tecnologie enologiche. Anche i vigneti continuano a crescere, raggiungendo quasi i quattro ettari; non tutti in produzione. L’azienda vitivinicola Chiappini dispone complessivamente di 3 ettari e mezzo di terreno, ripartito in 30 vigneti distribuiti sul territorio locarnese. Ha una produzione annua di circa 10000 bottiglie. La sua prima creazione è un merlot in purezza chiamato agli inizi MACHIA (iniziali di CHIAPPINI e dell’amicone MADONNA), vino che ha poi cambiato carta d’identità trasformandosi, grazie alla semplice aggiunta di un accento, in MACHÌA (dal greco battaglia). Passiamo al suo BIANCO, un fresco assemblaggio di chardonnay, doral e pinot bianco per tuffarci poi immediatamente nel NERO, altro merlot, che si fa un pisolino di 1 anno in botti di secondo e terzo passaggio.

Per fortuna, da inizio 2014, è arrivato a dare man forte Bryan il figlio maggiore neo diplomato in Viticoltura ed Enologia alla Scuola di Changins. In conclusione vogliamo pure ricordare la qualità delle etichette che contraddistinguono le bottiglie di vino di Gio, dove ritroviamo la fusione perfetta tra l’elemento grafico (architettura) e quello manuale. Ad impreziosire il tutto tocchi di cromaticità espressi dai 3 colori base (punti di partenza per tutte le altre tonalità e di questa fiaba contemporanea): il giallo (sole) ed il rossoblu dell’uva protetta dal lago, o semplicemente, i colori del vessillo ticinese. Gio Chiappini Azienda Vitivinicola Chiappini Via Valmara 2 CH-6614 Brissago Tel. +41 91 786 80 86 info@aziendachiappini.ch

DOMANDA:

a

Come si chiamava prim del 2004 il “Nero”

Tra coloro che indovineranno la risposta verrà sorteggiata una cena al Grotto Serta per 2 persone à la carte accompagnata da una bottiglia di

NERO La risposta va inoltrata entro il 23.11.2015 (vale timbro postale) Solo per gli abbonati in palio una bottiglia di “Nero”

La risposta andrà inviata via SMS al 880 o all’indirizzo mail info@tinotte.ch


30

enologia

Sommelière / sommelier con attestato professionale federale Il 16 settembre 2015 sono stati festeggiati i primi sommelier con attestato professionale federale. La Consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf ha consegnato loro l’ambito attestato nel corso del galà di apertura della Schweizer Genusswoche 2015. Fra gli illustri ospiti c’era anche Paolo Basso, campione mondiale dei sommeliers 2013. Tutti i partecipanti avevano già conseguito il diploma di sommelier rilasciato dal Cantone Ticino e,

con l’esame di professione, si sono assicurati il riconoscimento svizzero ottenendo l’attestato professionale federale. Gianni Moresi, presidente ticinese della Commissione per la garanzia della qualità, ha apprezzato il grande impegno dei partecipanti e le prestazioni fornite all’esame. Ecco i nomi delle prime sommelières e dei primi sommeliers con attestato professionale federale:

La cantina vini distillati Delea vi invita alla Serata di Beneficenza Eden Roc Ascona martedi 13.10.2015 ore 19:00. Cari Amici, cerchiamo un sostegno per il Dr. Martinoni di Minusio, che opera nel Togo in Africa presso la associazione Dedome, con una piccola asta di beneficenza. Aperitivo, Cena, Vini e Sorpresa CHF 145.-. Annunciarsi a vini@delea.ch - tel +41 91 791 08 17 - fax +4191 791 59 08

Nome

Cognome

Domicilio

Savino

Angioletti

Vedano Olona (Italia)

Sergio

Bassi

Ascona

Stefano

Bonomi

Villette (Italia)

Gianmario

Camboni

Tenero

Davide

Comoli

Tenero

Ezio

De Bernardi

Mezzovico

Donato

De Ceglia

Winkel

Emilio

Del Fante

Manno

Christophe

Martella

Losone

Nicola

Mattana

Kloten

Nunziato

Pulice

Grono

Simone

Ragusa

Lugano

Salvatore

Scarallo

Carabbia

Mauro Giulio Scolari

Losone

Caner

Sevil

Contone

Piero

Tenca

Taverne

Rita

Tramontana

Ascona

Anna

Valli

Riva San Vitale


tinotte.ch

Le cantine di Mendrisio A cura di Sergio Cavadini - fotografie © www.mendrisiottoturismo.ch All’ombra del Monte Generoso, a nord del centro storico un ampio viale alberato porta alle Cantine di Mendrisio. Malgrado l’evolversi dei tempi e le riattazioni effettuate le Cantine hanno mantenuto nel tempo la loro funzione tradizionale di un ambiente caratterizzato per tutto l’anno da una temperatura e un’umidità relativamente stabili. Nella loro semplicità e modestia queste costruzioni addossate alla montagna continuano tuttora a essere una risorsa soprattutto per la conservazione e l’affinamento del vino. Le cantine private vivono soprattutto di sera e nei week-end, quando l’ospitalità dei proprietari vi convoglia amici, colleghi di lavoro e parenti.

Ovviamente accanto ai molti edifici privati, con l’immancabile “grottino” ideale per conservare vino, salumi e formaggi, alle Cantine non mancano ovviamente i ritrovi pubblici. Il Grotto S. Martino (da “Mamo”), il Grotto Bundi, l’Antico Grotto Ticino e La Lanterna offrono infatti la possibilità di gustare ancora tipici piatti nostrani, accompagnandoli con un buon bicchiere di Merlot e l’immancabile gazzosa.

31


32

gastronomia

Cantine e Le Cantine di Mendrisio e il concorso gastronomico Mangiar Bene! sono indubbiamente un connubio indovinato. Grazie all’intraprendenza dell’ Antico Grotto Ticino, di Odette e Peter Raith, e del Grotto S. Martino, di Flavio “Mamo” Quadranti, le Cantine di Mendrisio hanno già vinto il concorso promosso da Ticino by Night & Day nel 2011 e nel 2013. Un ottimo biglietto da visita per chi vuole approfittare della stagione per visitare le Cantine di Mendrisio e i ritrovi che che le rendono così caratteristiche.

Palmarès 2011

chef Peter Raith Antico Grotto Ticino Cantine di Mendrisio

2012

chef Andrea Poggi Osteria Ul Furmighin, Sagno

Antico Grotto Ticino

2013

chef Flavio “Mamo” Quadranti Grotto San Martino Cantine di Mendrisio

Viale alle Cantine 20, CH-6850 Mendrisio Tel. +41 91 646 77 97

Cucina tradizionale, prodotti stagionali, dessert fatti in casa Vincitore nel 2011 del concorso “Mangiar bene!” Terrazza estiva, cantina vini Lu-Ma + Gio- Do 11.00-14.30 - 18.30-24.00 Me chiuso

info@grottoticino.ch - www.grottoticino.ch

Vincitore nel 2013 del concorso

“Mangiar bene!”

2014

chef Ivan Bozic Ristorante Cortivallo Sorengo


33

Polenta con taleggio e castagne a cura della Redazione

La polenta è una pietanza tipica dell’Italia Settentrionale ed in particolar modo della Valtellina dove la tradizione di questo cibo è molto ricca e radicata.

Le origini della polenta affondano le loro radici nell’antichità, al periodo in cui Cristoforo Colombo, di ritorno dall’America, portò con se una pianta fino ad Da sempre definita il “piatto dei poveri” allora mai vista in Europa: il mais la polenta sta alla base di molte delle o granturco. Colombo spiegò ricette tipiche valtellinesi proprio gra- che gli Indigeni delle Amezie alla sua bontà e semplicità: la po- riche usavano preparare una lenta, infatti, altro non è se non un im- specie di composto a base di pasto di acqua e farina di cereali, cotto farina di mais e acqua, che veniva in un paiolo. Al contrario di quello che poi cucinato e arricchito con salse, si pensa, la polenta non si fa solo con legumi, carni o formaggi. la farina di granoturco, ma può essere preparata con una grande varietà di Una volta coltivata, la pianta del granturco, cresceva molto prospecereali e addirittura con le castagne. rosa nella parte settentrionale della nostra penisola e proprio per questa grande abbondanza, insieme al basso costo, divenne l’alimento preferito dei poveri e soprattutto dei contadini che la coltivavano. Poiché la polenta ha un sapore molto “neutro”, facilmente adattabile, i contadini trovarono mille varianti per combinare questo alimento, molto nutriente e poco costoso, con altri piatti già esistenti. Ad un certo punto la polenta divenne un piatto talmente comune che in alcuni posti non si mangiava altro. Al giorno d’oggi, le ricette a base di polenta che ci sono state, sono veramente tantissime e tutte buonissime: dalla polenta fritta, alla “polenta e osei”, per concludere con le famose polente concia e taragna.

GROTTO BUNDI

via alle Cantine 24, CH-6850 Mendrisio Tel. +41 91 646 70 89 - Fax +41 91 646 90 89

Ma-Do Ristorante 09.00-14.30 - 17.00-24.00 Cucina calda 11.45-13.30 - 18.45-20.45 Lu chiuso Cucina nostrana, polenta al camino con mortadella, brasato, coniglio, funghi e quaglie tutto l’anno. Prodotti tipici ticinesi. Shop online - info@grottobundi.com - www.grottobundi.com


34

gastronomia

A tavola con... Alberto Polli Servizio a cura di David Camponovo

Lei, da molti anni, dedica parecchio del suo tempo libero all’associazione. Perché questa crociata contro il fumo? Innanzitutto non si tratta di una crociata ma semplicemente di un percorso di prevenzione che tocca due aspetti: il primo, quello della difesa del diritto di respirare aria pulita piuttosto che inquinata dal fumo delle sigarette, negli spazi chiusi e pubblici. Il secondo quello di fare in modo che i giovani restino lontani dal fumo il più possibile. La mia attività, perché di attività si tratta, essendo stipendiato per attuare i progetti di prevenzione, è iniziata nel lontano 1976. Quindi l’anno prossimo saranno 40 anni di attività, non di crociata.

Suppongo che una delle sue più grandi soddisfazioni sia stato il divieto di fumo nei locali pubblici… Cosa può dire in proposito? Eh, certo! È stata una bella soddisfazione dopo aver lavorato tanto. Che cosa posso dire? Che se i fumatori avessero recepito il problema del rispetto di chi non fuma e fossero stati più educati, non sarebbe stato necessario arrivare ad una legge. Ma si sa che nessuno sa regolarsi da solo, bisogna che qualcuno gli dia delle regole. Faccio l’esempio delle regole che concernono la caccia e la pesca: se non ci fossero regolamentazioni per i periodi, i giorni, le tipologie delle prede, gli orari, i pesi e le misure... cacciatori e pescatori andrebbero a pescare e cacciare in qualsiasi momento dell’anno, con le armi che più aggradano loro, caccerebbero qualsiasi animale senza distinzione, di qual-

Alberto con Federico Soldati (Non fumatore dell’anno 2012), e sotto tra Raffaele Sannitz e Inti Pestoni (2014).

siasi peso e misura, ecc. Quindi ci vuole una regolamentazione. Un secondo esempio è quello dei parcheggi per i disabili. L’utente della strada capisce che non deve posteggiare in quegli spazi solo se riceve una sanzione... perché? Perché l’uomo tendenzialmente “se ne frega” di sé e degli altri e oggi più di ieri vi è un qualunquismo precoce e profondo che degrada i Alberto Polli (al centro), la collaboratrice Sofia Petraglio (la prima da sinistra - hostess CD Media SAGL), sensibilizzano dei fumatori in occasione della giornata Clean Up della città di Lugano distribuendo l’ecobox, il posacenere tascabile.


35

Palmarès Non Fumatori dell’anno

rapporti sociali. Quindi le regole ci vogliono, sono necessarie. Poi se si chiamano “divieti” o “normative” o “regolamentazioni” poco importa. Il concetto è sempre uguale. Ci vogliono le regole per vivere con rispetto nella nostra società. In cosa consiste il lavoro dell’associazione? Ora che il divieto di fumo nei locali è una realtà, cosa resta da fare? Restano da portare avanti i programmi di prevenzione e sensibilizzazione per i giovani, nelle scuole e nelle società sportive e per scuole intendo anche quella degli apprendisti, affinchè i giovani non inizino a fumare e alla fine non costino alla società intera. Tutti i costi relativi al fumo ammontano ad un miliardo (che sono mille milioni) di franchi all’anno. Uno degli obiettivi da raggiungere assieme ai fumatori è quello di non disperdere nell’ambiente i mozziconi di sigaretta in ogni luogo, sulle strade, davanti ai semafori, nelle aiuole, davanti ai ritrovi pubblici... Oggi davanti a certi ritrovi pubblici (all’entrata dove tutti passano, e che dovrebbe essere un biglietto da visita positivo per l’esercizio pubblico) è uno schifo di mozziconi abbandonati.

Alberto Polli, 1948, docente di scuola elementare, maggiore e media (geo-storia prima e sostegno pedagogico, poi), direttore-coordinatore di tutta l’attività anti-tabagica in Ticino, dal 1980. Benefattore per qualcuno, ayatollah per qualcun altro. In ogni caso uno che non ha mai mollato: un testardo. Dopo trent’anni di lotta al fumo ha venduto la pelle dell’orso, ma prima l’ha ucciso. Nato non-fumatore, vi è restato e sostenuto dall’80 per cento dei cittadini in una votazione storica per il Ticino (12 marzo 2006) ha messo in ginocchio tutti i presunti paladini della libertà di fumare e ha tracciato la via per estromettere il fumo dai luoghi pubblici dell’intera Svizzera. www.nonfumatori.ch www.ti-sport.ch

Via Giulio Vicari 19, CH-6900 Lugano Tel +41 (0)91 971 58 48 www.nocarestaurant.ch

Anche una nostra Miss nel pestigioso palmarès: Viviana Kocher (2009)

Orari: Lu- ve 06.00-24.00 Sa- do 07.00-24.00

1981 - Mario Cortesi, regista cinematografico 1982 - Erica Hess, sciatrice 1983 - Etienne Dagon, nuotatore 1984 - Werner Gunthoer, lanciatore del peso 1985 - Michela Figini, sciatrice 1986 - HC Lugano, disco su ghiaccio 1987 - Bernard Bieri, esercente 1988 - DMS Basel, diplommittelschule 1989 - Erhard Loretan, guida alpina 1990 - Von Orelli, Com. SR Fanteria Coira 1991 - Flavio Cotti, pres. della Confederazione 1992 - Franco Knie, artista 1993 - Claude Nicollier, astronauta 1994 - Vreni Schneider, sciatrice 1995 - Toni Rominger, ciclista 1996 - Donghua Li, ginnasta 1997 - Mauro Gianetti, ciclista 1998 - Corrado Kneschaurek, albergatore 1999 - Marco Borradori, Cons. di Stato 2000 - Marina Masoni, Cons. di Stato 2001 - Gianni Pettinari, sportivo 2002 - Al Consiglio di Stato del Canton Ticino, miglior team politico 2003 - Team Alinghi (Ernesto Bertarelli), miglior team sportivo 2004 - Giorgio Giudici, Sindaco della Nuova Lugano, miglior team teacher 2005 - Claudio Belloli, Pres. di Gastro-Ticino e Corrado Kneschaurek, Pres. di Hotelleriesuisse 2006 - Massimo Busacca, arbitro internazionale di calcio 2007 - Fantasios, mago internazionale 2008 - Lara Gut, sciatrice 2009 - Laura e Marie Polli (sportive) con Viviana Kocher (Miss TbyN 2009) 2010 - Pelin Kandemir, deputata al Gran Consiglio 2011 - Paolo Beltraminelli, consigliere Di Stato 2012 - Federico Soldati, mentalista, illusionista, mago 2013 - Rubens Bertogliati, sportivo 2014 - Inti Pestoni e Raffaele Sannitz , sportivi 2015 - ? Scopritelo sul prossimo TBN&D!!


36

gastronomia

Selvaggina in tavola

a cura di Segio Cavadini e David Camponovo

L

e carni di selvaggina fanno da sempre parte della nostra tradizione, soprat­ tutto in autunno, anche per l’apertura della caccia. Come ogni anno questo argomento delizia per chi è amante del­ la gastronomia stagionale, ma è anche fonte di indubbie angustie per chi ne farebbe volentieri a meno. Cervi caprioli camosci, ma anche marmotte cinghiali e animali da piuma diventano quindi loro malgrado protagonisti di tante ricette. In questo periodo, nei grotti e nei risto­ ranti, non manca certo di essere sottoli­ neata la varietà e ricchezza della cucina di stagione. Vengono dunque riproposti antichi sapori, ma anche ricette che ri­ spondono sempre di più ai gusti “evolu­ ti” della nuova clientela.

Ma la materia prima indispensabile sia in un caso sia nell’altro deve essere trat­ tata con estrema cura e competenza. Devono di conseguenza essere rispol­ verate le popolari tecniche di cottura, gli utensili, la metodologia per tagliare e preparare la carne, tutti procedimenti tradizionali che purtroppo si stanno per­ dendo con gli anni.

Nel nostro piccolo noi, di Ticino by Ni­ gh&Day, con queste pagine offriamo agli amanti della selvaggina in tavola, utili indicazioni per “godere e gustare” ciò che madre natura e cuochi provet­ ti sanno offrire accontentando anche i palati più esigenti!

La vera sfida, quindi, è quella di valoriz­ zare al meglio i prodotti del territorio ri­ portando sulle nostre tavole e su quelle dei ristoratori più attenti cotture, sapori e piatti in parte dimenticati.

1) Antica Osteria del Porto e le specialità stagionali L’Antica Osteria del Porto è un locale molto bello e caratteri­ stico, composto da accoglienti salette tra cui un fantastico Giardino d’inverno e da un “Wine­Bar” dove si può scegliere un bicchiere di vino da una lista molto curata e con una sele­ zione mensile. Ampio spazio è dato ai vini ticinesi e italiani, per degustare i prodotti enologici delle nostre latitudini. Il menu offerto è note­ vole e molto variato: la parte principale è dedicata al territorio, soprattutto con pesci di lago, inoltre non mancano i risotti e di­ versi piatti accompagnati dalla polenta ticinese. Giornalmente proponiamo diverse scelte culinarie legate alla stagione, a base di pesce di mare e carni alla griglia. Le rassegne enogastrono­ miche sono il fiore all’occhiello delle nostre proposte mensili, abbinate ad aziende vinicole prestigiose di diverse regioni ita­ liane, spesso con la partecipazioni di Chef ospiti. L’ambiente è unico, la terrazza è in riva al fiume e all’ombra di 3 platani seco­ lari. È il luogo ideale durante l’estate per gustare un buon piatto durante la pausa pranzo o per cenare a lume di candela in una zona incantevole e tranquilla. Tutte le stagioni dell’anno sono però da vivere sia gastronomicamente, sia per l’ambiente ac­ cogliente che l’osteria offre. Il ristorante è arredato con mobili in arte povera di inzio ‘900 ­ che donano alle salette il calore e l’accoglienza che solo il legno lavorato artigianalmente può dare ­ e alle pareti si possono vedere delle interessanti stampe che riproducono la Lugano del 1700. Inoltre è disponibile un ampio parcheggio pubblico a pochi metri dal ristorante.

Il menu di questa stagione è molto ricco, tipico ed esalta i gu­ sti tipici della cucina nostrana. Polenta con funghi porcini in umido, polenta con brasato di manzo al Merlot, polenta con suprema di quaglie al rosmarino e pepe rosa sono alcune delle proposte offerte per questo autunno. L’Antica Osteria del Porto dispone anche di un menu gastronomico per i palati più so­ praffini. Si inizia con l’antipasto di “Foie gras” terrina di fegato d’anatra con insalatina di porcini, o cappelle di porcini alla pia­ stra su crostoncino di polenta. Come primo ci sono Pappardelle all’uovo al ragù di carne con scaglie di tartufo nero o Risotto ai gallinacci con suprema di quaglia ai carboncelli. Si prosegue con 3 scelte di secondo: Reale di bue argentino su letto di por­ cini trifolati, Coda di pescatrice al vino bianco e funghi galli­ nacci, oppure Filetto di manzo (CH), Costata di manzo, 450 gr. (ARG) o Nodino di vitello (CH) a scelta con salsa ai funghi misti. Altro punto di forza dell’osteria è l’enoteca, infatti ogni mese vengono selezionati una decina di vini che vengono serviti al bicchiere, per un buon aperitivo o come abbinamento ai menu scelti. Diverse volte all’anno, durante le rassegne enogastromiche, si organizzano serate Wine & Dine in collaborazione con i produttori di vini, con proposte di menu “mangia e bevi”. Medaglioni di cervo, spätzli con verdure di stagione


37 Alain Steffanina con Carmen Biaggi

2) L’Osteria del Reno Per raggiungere lo stabile, vecchio di un centinaio d’anni, bi­ sogna recarsi nel comune di Gravesano. Se venite da fuori, non avrete difficoltà a raggiungerlo, dista infatti solo 2 minuti dallo svincolo di Lugano­Nord, direzione Manno/Lamone. Il risto­ rante: un piccolo gioiello di architettura, con affreschi e scultu­ re apposte sia alle pareti che sui soffitti. L’atmosfera particolare che si respira è familiare e allo stesso tempo sofisticata. Da sempre, al menu tradizionale viene affiancata una carta dedicata a quanto di meglio la sta­ gione ci offre con piatti raffinati e innovativi, senza però dimenticare la tradizione. Lo chef­patron Alain Steffanina è sempre alla ricerca di prodotti di prima qualità, per crea­ re nuovi piatti. Da non dimenticare sono le spe­ cialità di selvaggina (in stagione) e la tartare di manzo o di puledro preparate al tavolo; la stupen­ da Baden Baeden di Alain, piatti meno impegnativi, ma altret­ tanto gustosi e raffinati come i medaglioni di filetto di cervo (vedi foto) in salsa alle spugnole con contorni; la lombatina di capriolo in manto di speck tirolese in salsa chanterelle e mirtilli rossi; tagliatelle caserecce al ragù di cinghiale ‘Toscana Style’ o tagliolini casarecci ai funghi porcini e mirtilli. Se non bastasse, viene offerto quotidianamente a pranzo un menu giornaliero a prezzo competitivo, ma sempre di ottima qualità.

Dal 1° settembre 2015 ha riaperto lo storico ristorante di Mezzovico:

3) Ristorante 6805 – La Palazzina

con il nuovo nome si abbina il nuovo concetto “mangia e bevi”, infatti al bar si possono trovare piatti semplici, ma abbondanti e di qualità per una ristorazione veloce a prova di cronometro! Al ristorante invece si può trovare un’offerta prevalentemente a base di pesce, con piatti vegetariani, affiancata da tre propo­ ste a base di rane cucinate secondo la nostra interpretazione e, immancabile in questo periodo, una proposta di tre piatti sul tema selvaggina. Partiamo con un carpaccio di cervo marinato (vedi foto), cavatelli di castagne fatti in casa al ragú di cinghiale e per finire l’immancabile sella di capriolo (servita a partire da 2 persone), tutte le sere e sempre senza riservazione! Lo staff vi aspetta tutti i giorni, sabato a pranzo, domenica sera e lunedì sera esclusi  

La carta dei vini è gestita personalmente dallo chef Alain e vi potrete trovare un’importante gamma di vini Svizzeri ed esteri, che potrà certamente soddisfare anche i palati più esigenti. Osteria del Reno Via Grumo 24 6929 Gravesano Tel. +41 91 605 43 72 Siamo aperti dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 14:00 e dalle 18:30 alle 24:00 Il sabato e la domenica dalle 18:30 alle 24:00 (chiuso a pranzo) (cucina fino alle 22:30, pizzeria fino alle 23:30) Restiamo chiusi il sabato e domenica

Antica Osteria del Porto

Via Foce 9, CH-6900 Lugano Tel. +41 91 971 42 00 - Fax +41 91 971 42 01

Selvaggina tutto e, il mese di ottobr specialità: sella di capriolo ente tagliata direttam al tavolo con 10 i contorni autunnal Do-Gio: 08.00-24.00 Ve-Sa: 08.00-01.00

info@osteriadelporto.ch

www.osteriadelporto.ch


38

gastronomia

4) La Vigna Agriturismo A Cadenazzo, in località Revöira, nel cuo­ re del vigneto, con vista imprendibile sul Lago Maggiore, sorge l’agriturismo La Vigna. Qui oltre a degustare vini e distilla­ ti di propria produzione e altri tipici del Ticino, avrete la possibilità di mangiare piatti di stagione: ora è tempo di selvaggina. Provate il piatto che ha partecipato al concorso Mangiar Bene: il coniglio ripieno (vedi foto). La Vigna Azienda agricola e agriturismo Ala Revöira 12, CH­6953 Cadenazzo Aperto ma­sa ore 18.00­24.00 dom ore 11.00­15.00 Tel. +41 79 611 96 54 info@agriturismolavigna.ch www.agriturismolavigna.ch

garantisce una perfetta cottura, senza mai bruciare il cibo in superficie. In questo modo, ogni boccone soddisfa il palato come al primo assaggio. Ci siamo intrattenuti con Katrin Kanalga responsabile della struttura e membro di GastroTicino Cosa chiedono i vostri avventori? I nostri clienti appezzano la selvaggina: serviamo il filetto di cervo cotto su pietra australiana “Black rock”. Grazie all’uso di questa pietra per la cottura, i nostri clienti assaporano il vero gusto della carne, che cuoce alla temperatura perfetta. I piat­ ti di selvaggina vengono serviti con i contorni classici: spät­ zli (vedi foto), cavolo rosso, castagne, salsa ai funghi porcini: un’esperienza culinaria da non perdere! Come funziona la pietra di cottura? Si tratta di pietra di lava, riscaldata al forno fino a 500 gradi. La pietra si mantiene calda: la carne quindi non si raffredda, non si brucia e la cottura avviene lentamente. Ma la prima cottura avviene in cucina? Assolutamente no, la carne viene servita cruda al tavolo: in questo modo mettiamo in risalto la qualità della carne servita: perché quando si serve cruda, si vede subito se la carne è di qualità e la nostra infatti è di alta qualità.

5) Caverna degli Dei A Locarno per Fast Fresh & Nutritious è il nuovo motto dei buongustai! Filosofia nata in Australia, ma legata alle antiche tradizioni egizia e vichinga; ora sbarcata in Europa, soprattutto in Inghilterra. “Black Rock Grill concept”: si tratta di una nuova esperienza della ristorazione volta a elogiare la naturalezza e la freschezza dei sapori, attraverso un metodo di cottura rapido e naturale. Un’arroventata pietra vulcanica la fa da protagonista e su di essa gli chef si sbizzarriscono a cucinare ogni tipo di ali­ mento (dalle carni al pesce, dalle verdure alla frutta). Le qualità della pietra permettono di mantenere il calore, al fine di non disperdere l’essenza nutritiva dei cibi al momento della cot­ tura e trattenere così il sapore naturale degli stessi. La pietra

I vostri prezzi? Ad esempio, cervo con contorno a scelta, sotto i CHF 40.­. Ol­ tre alla possibilità speciale di mangiare sulla pietra di cottura, all’Hotel America si possono gustare altri piatti tipici a base di selvaggina e zucca. Rassegna d’autunno La selvaggina

Gli antipasti Vellutata di Zucca al profumo di Maggiorana Sformatino di Zucca su fonduta di Taleggio con mandorle “Carne Salada” carpaccio di cervo con sauté di uva americana e scalognon agrodolce Delizie di pasta e riso Pappardelle al ragù di Cinghiale con Zucca Ravioli di Zucca con salca ai Funghi Porcini Risotto alla Luganighetta di cerco con Zucca, pepe e profumato al timo


39

La Specialità di carne Petto d’Anatra glassata con prugne e marron glacé con spätzli e noci Black Rock con Entrecôte di Cervo e Tagliata di Capriolo, accompagnati da Spätzli, cavolo rosso e marroni, con salsa ai funghi porcini Dolci tentazioni Sorbetto Ticino: gelato all’uva Americana con grappa Vermicelles con meringhe, gelato alla vaniglia e panna Mousse di castagne con pinoli tostati e fondue di cioccolato fondente

Arriviamo in Riviera e ci imbattiamo nel

7) Ristorante Pomodoro

8) Trattoria Vecchio Borgo

Sito nel centro di Biasca, vi dove possiamo trovare le seguen­ ti specialità di selvaggina: i bocconcini di cervo in salmì con tagliolini castagne e frutta (vedi foto), i medaglioni di capriolo Conte Rossini (spätzli, verdura, castagne e frutta), l’Entrecôte di cervo con salsa ai tris di funghi, lo stufato di cinghiale in vaso cottura (vedi foto), la sella di capriolo del cacciatore. Inoltre si possono gustare le crespelle ai funghi porcini con be­ sciamella di selvaggina, la tagliata di cervo flambé al Brandy ed infine un sorbetto con grappa nostrana.

L’accoglienza è garantita da Roberta Genini, che si destreggia tra i fornelli del ristorante. In autunno la cucina si trasforma, offrendo piatti tradizionali di selvaggina come i medaglioni di cervo, il salmì di cervo e di camoscio. Selvaggina rigorosa­ mente della regione! Altra delizia di Roberta è il Roastbeef di cervo con burro alle erbe. Ma la specialità che distingue la Trattoria vecchio Borgo è sicuramente la “Braserata”: il piatto è composto da carne di manzo, cervo, maiale, luganighetta, cipollata e pancetta piana. Il tutto servito con riso bianco e patate fritte. Il locale pizzeria dotato di ampio parcheggio e sala fumatori. Cucina tipica Ticinese, Specialità di carne, Pasta fatta in casa, Pizzeria Sempre aperto (7 su 7) ore 08.30­24.00 Via Canton Zoc 21, CH­6710 Biasca Tel. + 41 91 880 03 04 / 05 Cell. +41 79 324 84 12 E­mail: robi4876@gmail.com


40

gastronomia Polenta nostrana con salmi di cervo.

9) Hotel des Alpes Airolo Al Des Alpes si può gustare uno squisito Entrecôte di cervo con verdure grigliate, patate rosolate e una salsina funghi porcini (CHF 32.­). Mentre per tutto il mese di ottobre e solo il lunedì a mezzogiorno non si potrà non assaggiare il Salmì di cervo (vedi foto) con polenta nostrana, cabis rosso e mela cotta con marmellata di ribes (piatto con bibita e caffè a CHF 18.­). Di seguito alcuni piatti di stagione:

9

AIROLO

Gli antipasti Carpaccio di Cervo (CH) Insalata des Alpes (Insalata Verde, Formaggino, Pinoli, Funghi sott’olio, Crostini di Pane, Zucchine) Antipasto misto di Selvaggina

Adula 3.402 m

Trattoria

VecchioBorgo

7 8

I primi Polenta della Valle Maggia e Funghi Porcini Tagliatelle ai Funghi Porcini Tortelli di Capriolo (CH) I secondi Entrecôte di Cervo gr 200 (NZ) Verdure Grigliate e Patate Rosolate Sminuzzato di Cervo gr 150 (NZ) Rösti ,Cabis ,Funghi Porcini Arrosto di Cervo gr 150 (NZ) Spätzli, Castagne, Pancetta.Mela con Ribes.Funghi Porcini Filetto di Lepre gr 200 (NZ) sulla Pioda con Contorni a Scelta Cosce di Lepre gr 400 (AR) Salsa ai Champignon con Polenta della Valle Maggia e Verdure Grigliate Salmi di Lepre gr 150 (NZ) Con Polenta della Valle Maggia,salsa ai Funghi Porcini Petto di Fagiano Nl) con Contorno a scelta Alcune dolci Proposte… Panna cotta con Caramello o Frutti di Bosco Torta della Casa (a scelta) Coppa yogurt con Gelato alla Fragola e Frutta Sciroppata Aspic ai Frutti di Bosco Cannoli di sfoglia Ricotta e Arancia Candita Hotel des Alpes via Stazione CH­6780 Airolo tel. +41 91 869 1722 fax +41 91 869 1723 www.hoteldesalpes­airolo.ch

BIASCA

11 ROVEREDO CASTIONE

CAVERNA DEGLI DEI

6

10

SAN VITTORE

La Brasera

CADENAZZO

4

5

Cadenazzo

Monte Ceneri

Lago Maggiore

3

MEZZOVICO

GRAVESANO

Osteria del Reno

2 1

ANTICA OSTERIA DEL PORTO

Lago di Lugano 1) Antica Osteria del Porto 2) Osteria del Reno 3) 6805 LA PALAZZINA 4) La Vigna 5) Caverna degli Dei 6) Meridiano 7) Pomodoro 8) Trattoria Vecchi Borgo 9) Des Alpes 10) La Brasera 11) Santana

6)


41

10) La Brasera Da 7 anni è un punto di riferimento per la gastronomia a base di selvaggina. Entrando nel locale ci si immerge in un bell’am­ biente arricchito dall’esposizione di Franco Valsangiacomo, che durerà fino a dicembre. Il ristorante, che propone solo car­ ni svizzere, cucina amalgamando la tradizione con l’innovazio­ ne, il tutto condito con tanto amore. In questa stagione a La Brasera si possono gustare pietanze di selvaggina, di cui segnaliamo alcuni piatti.

Gli antipasti

La terrina di foie-gras d`anatra con il pan brioche, le mele caramellate e la riduzione di Mombazillac La terrina di selvaggina con chutney di fichi neri aromatizzati alla vaniglia Gli involtini di bresaola di cervo al buscion profumati alle arance di Calabria Il prosciutto di cinghiale all`olio di tartufo bianco La scaloppa di fegato d’anatra spadellato al marsala con le mele caramellate Il carpaccio di manzo su letto di insalatine al balsamico, e scaglie di parmigiano L`insalatina autunnale con la frutta secca

L’offerta gastronomica sarà valida fino a fine novembre, in seguito segnaliamo che ci sarà la rassegna del tartufo, dove verranno consigliati dei vini adeguati alle specialità proposte.

Le zuppe

Sella di capriolo Baden Baden

La crema di zucca all’amaretto scoppiettante Il cappuccino di foie-gras gratinato alle nocciole I primi piatti fatti in casa I gnocchetti fatti in casa alle castagne con salsa alle nocciole tostate Le pappardelle al ragù di cinghiale I ravioli con ripieno alla zucca su riduzione di balsamico I secondi piatti fatti in casa

Le scaloppe di sella di capriolo con delicata salsa ai porcini freschi Le costolette di cervo con salsa ai ribes La sella di capriolo alla Baden-Baden I medaglioni di filetto di manzo con delicata salsa ai porcini e le patatine della casa Il trancetto di spigola alla griglia con salsina al merlot bianco e limone Tutti i nostri piatti verranno serviti con i contorni di stagione esclusivamente preparati in casa. Dolci fantasie

Ristorante la Brasera Tel. +41 91 827 47 77 CH­6534 San Vittore info@ristorantelabrasera.ch www.ristorantelabrasera.ch Lunedi chiuso Ma­Do 9.15­24.00

Terminiamo il nostro giro per la Svizzera italiana segnalandovi un altro locale della Mesolcina

11) Ristorante Santana.

Anche questo locale è rinomato per la selvaggina, dove tra l’altro questo mese potrete gustare il piatto del concorso Mangiar Bene (v. pag.45)

La composizione di dessert a sorpresa dello chef La mousse di castagne fatta in casa Il semifreddo del giorno La fonduta al cioccolato min 2 pers. Assortimento di formaggio ai tre mieli bio di San Vittore a fantasia dello chef Provenienza delle carni: Tutta la nostra selvaggina è di provenienza Svizzera italiana I nostri salumi provengono dalla Mesolcina CH e Francia Il bisonte proviene dal Canada Il manzo proviene dalla Svizzera Il piccione e il foie–gras d`anatra Francia Per le piccole porzioni e le pietanze senza glutine rivolgersi al personale di sala Pietanze vegetariane

Ristorante Santana Strada de San Fedee GR­6535 Roveredo Tel. +41 91 827 32 58 E­mail: info@hotel­santana.ch

Rösti con selvaggina


42

alimentazione

La salute nella vostra tavola a cura della Dott.ssa Maria Papavasileiou

Cari amici della Svizzera Italiana, è un vero piacere, per me, accogliere la possibilità di scrivere in esclusiva per voi. Amo la Svizzera, un paese che mi ha sempre accolto ben volentieri; persone educate e cordiali, sempre pronte a salutarti con un sorriso. Ultimamente ho riscontrato, da parte vostra, un grande interesse nel mio lavoro, infatti un buon numero di pazienti ha deciso di venire fino a Milano per conoscermi e farsi seguire di persona. Vedo che interagite costantemente sulla pagina, chiedendo più volte la mia presenza in loco: da qui la decisione di accogliere questa opportunità per condividere articoli e ricette con tutte voi! Quindi... partiamo subito con una buonissima ricetta, amata anche dai più piccoli!

Dott.ssa Maria Papavasileiou Dietista - Nutrizionista Mobile: +39 380 125 16 61 Skype: dieta.milano Linkedin:ch.linkedin.com/ pub/maria-papavasileiou/33/88a/a55 dietapersonalizzata

Polpette di lenticchie Un piatto buonissimo e facile da preparare. Ricco di aminoacidi essenziali, acido folico, ferro, manganese, potassio e fosforo. Le lenticchie contengono isoflavoni ovvero sostanze in grado di prevenire alcuni tipi di tumore. L’acido folico, presente nelle lenticchie, è fondamentale per il buon funzionamento del sistema nervoso e per la prevenzione delle malformazioni neonatali oltre a danni celebrali, spina bifida e difficoltà di apprendimento nei bambini. Un piatto ideale per le donne in gravidanza, bambini, anziani, celiaci e persone che soffrono di anemia. Ingredienti  250 g di lenticchie  un cucchiaino di fecola di patate pangrattato integrale q.b rosmarino cipolla paprica forte 40 ml di vino bianco sale Preparazione: Cuocete le lenticchie per 30-35 minuti e scolatele. Preparate il soffritto con la cipolla, il rosmarino e 2 cucchiaini d’olio di oliva. Fate rosolare la cipolla per qualche minuto insieme al rosmarino. Aggiungete le lenticchie, il sale e la paprica forte. Sfumate con il vino bianco e lasciate cuocere il tutto per qualche minuto. Quando le lenticchie hanno assorbito tutti i liquidi passate l’impasto con il mini pimer, aggiungete il pangrattato integrale e la fecola di patate. Formate delle piccole polpettine  e fattele cuocere al forno a 180 g per 10 minuti oppure scaldare un cucchiaino di olio in una padella antiaderente e fattele cuocere per qualche minuto da entrambi i lati. 

Dott.ssa Maria Papavasileiou Laureata in Dietologia e Nutrizione all’Università ATEI di Salonicco, ho poi effettuato un ciclo di studi in biologia molecolare alla Staffordshire University (Regno Unito). Ho terminato da poco il corso di immunologia presso l’università di Osaka (Giappone). Durante il mio percorso professionale ho avuto modo di operare in strutture ospedaliere, in particolar modo ho prestato 3 anni di servizio a Hippokratio General Hospital of Thessaloniki come nutrizionista per donne con gravidanze ad alto rischio, seguendole poi durante il periodo dei primi allattamenti al seno e dando a loro consigli sulla prima alimentazione infantile. Ho prestato servizio presso Cliniche private occupandomi della nutrizione dei pazienti ricoverati. Ho effettuato due importanti ricerche in campo scientifico:  1. Correlazione tra nutrizione ed aumento del peso nelle donne in gravidanza nel caso di pre-eclampsia-eclapsia: www.dieta-personalizzata.it/midwifes.pdf 2. Alimentazione infantile e ed allattamento al seno. Entrambe sono state presentate durante importanti congressi medici.  Partecipo costantemente a congressi di Endocrinologia, Epatologia, Ostetricia e Ginecologia, Immunologia e Nefrologia. Sono specializzata in alimentazione vegetariana/vegana e partecipo costantemente a congressi di Colin Campbell (Autore di China Study) tra cui gli ultimi due, tenuti in Italia a novembre 2013 e 2014. Ho effettuato corsi di formazione in ‘’Nutrizione cellulare attiva e Medicina Generale’’.  Organizzo periodicamente convegni, tra cui l’ultimo, tenuto a Gennaio 2015 nei palazzo della Regione Abruzzo dal titolo ‘’Diabete e malattie cardiovascolari: come prevenirle e curarle con l’alimentazione.” Sono iscritta alle seguenti associazioni:  ANDID (Associazione Nazionale Dietisti)  ADI (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica)

info@dieta-personalizzata.it www.dieta-personalizzata.it

Attualmente esercito la libera professione di Nutrizionista.


concorsi

43

Nella seconda tappa vincono

le polpettine di “Zio Lucio” del Pestalozzi a cura della Redazione

Dopo il maialino del Ristorante Alpino di Mezzovico, che in occasione della I tappa del concorso Mangiar Bene! ha fatto man bassa di voti, a vincere la II tappa sono state le polpettine di zio Lucio del Ristorante Pestalozzi di Lugano.

Il piatto vincitore della 2a tappa “Polpettine di zio Lucio servite su verdure grigliate e insalata verde”

Le polpettinemanicaretto dello chef Luciano Fadani hanno infatti riscosso pieno successo.

Il ristorante Pestalozzi è aperto tutto l’anno dalle ore 11.30 alle ore 22.00.

Ristorante Pestalozzi Piazza Indipendenza 9 CH-6901 Lugano Tel. +41 91 921 46 46 www.pestalozzi-lugano.ch


concorsi

44

L’edizione 2015 del concorso “Mangiar bene!”, aperto a tutti i ristoratori della Svizzera italiana, continua.

VUOI FAR CONOSCERE ANCOR DI PIÙ IL TUO RISTORANTE? VUOI DARE UN VALORE AGGIUNTO ALLA TUA ABILITÀ CULINARIA? Approfittane e iscriviti alla V edizione del concorso “Mangiar bene!”,utilizzando la cedola qui sotto.

V edizione

Guida al tempo libero & benessere - Insubria

a

mi iscrivo

2015

since 1999

partner

by Night&Day

chiedo informazioni

Nome Ristorante: Indirizzo Ristorante:

Nome Chef: Cognome Chef:

CAP / Località:

Telefono/Cel: E-Mail:

Compilare il tagliando ed inviarlo a: Ticino by Night&Day, Via S. Gottardo 26, CH-6900 Lugano 8. 9.

REGOLAMENTO CONCORSO “MANGIAR BENE!” 2015

2. 3. 4. 5. 6. 7.

Partecipano al concorso i ristoranti della Svizzera italiana che sottoscrivono il contratto proposto da A.R.T. Promotion Sagl/TbyN&D. L’organizzatore si riserva il diritto di invitare anche ristoranti della Regione Insubrica. Ogni ristorante puo’ essere rappresentato da un solo cuoco, una sola volta per la durata dell’intero concorso. Il piatto unico proposto, carne e contorni a libera scelta del ristorante partecipante, prezzo da CHF 25.- a CHF 40.- (variazione ammessa +/- 10%), deve essere evidenziato e disponibile a richiesta per tutta la durata del periodo di votazione corrispondente. Il periodo di votazione da parte del pubblico e della giuria è equivalente per ogni ristorante partecipante a due mesi circa (dal numero di TbyN&D in cui viene presentato il cuoco a quello immediatamente successivo). Sarà proclamato vincitore il cuoco il cui piatto nel periodo designato avrà totalizzato il maggior numero di preferenze.

10. 11. 12. 13. 14.

ù Vota il tuo men

Va edizione

Guida al tempo libero & benessere - Insubria

2015

4

10

11

Indica con una X il punteggio che hai dato al piatto del concorso

12 Min

Nome:

1

2

Via:

Cognome: Località:

E-mail:(obbligatorio)

Telefono:

Compilare il tagliando ed inviarlo a: Ticino by Night & Day, Via S. Gottardo 26, CH-6900 Lugano www.tinotte.ch

by Night&Day

In palio l’estrazione di una cena per due persone e di altri premi a sorpresa al termine del concorso.

Segna con una X il ristorante visitato

09

preferito since 1999

1.

Le preferenze del pubblico potranno essere espresse solo tramite a) Cartolina di voto abbinata al concorso; b)cedola di voto riportata da TbyN&D. Cartoline e cedole dovranno essere spedite per posta (p.f. affrancare correttamente) a TbyN&D, via S. Gottardo 26, CH-6900 Lugano oppure depositate nell’apposito contenitore ubicato nel ristorante partecipante. Il giudizio della giuria sarà espresso per mezzo di un apposito formulario a punti: il punteggio totale acquisito sarà moltiplicato per un coefficiente pari a 2. A nome e per conto di A.R.T. Promotion/TbyN&D fungerà da coordinatore del concorso il sig. Sergio Cavadini. L’organizzatore potrà disporre liberamente delle foto dei cuochi e dei piatti concorrenti per tutta la durata del concorso e per eventuali iniziative correlate. L’organizzatore si riserva il diritto di procedere a eventuali cambiamenti per garantire il buon successo del concorso. È esclusa ogni forma di corrispondenza. Il presente regolamento è parte integrante del contratto sottoscritto dal ristorante.

3

4

Max

Firma CONCORSO “Mangiar bene” non è prevista nessuna corrispondenza


tinotte.ch

45

Sorengo: Ristorante Giardino Famiglia Scarpa

Al ristorante Giardino, dopo la precedente lunga gestione, la scorsa primavera è subentrata la famiglia Scarpa. I nuovi proprietari sono intenzionati a continuare la buona tradizione del Ristorante Giardino, con qualche nuova idea maturata grazie alla loro ventennale esperienza nelle precedenti gestioni (Sayonara e Botero). Il ristorante Giardino, dotato di 160 posti all’interno e 150 all’esterno, si presta per eventi aziendali, comunioni, matrimoni o simili. All’esterno un bellissimo giardino ed ampi parcheggi riservati ai clienti. Il menù cambia ogni stagione - in autunno padroneggia la selvaggina ed i piatti tipici della cucina ticinese - ma la carta offre anche una vasta scelta di pesce fresco di mare e lago, grazie ad una lunga collaborazione con i fidati fornitori. La pizzeria è provvista di forno a legna e, come da tradizione, non possono mancare le famose fondue del Giardino. Lo staff, sempre attento alle esigenze dei clienti, e l’atmosfera curata, rendono la vostra sosta un momento rilassante e rigenerante ed indimenticabile. Ristorante Giardino Via Pte Tresa 28 , CH-6924 Sorengo, Tel. +41 91 994 61 25 giardinosorengo@gmail.com - www.ilgiardinodisorengo.ch

San Pietro di Stabio: Ristorante Montalbano Da Claudio Croci Torti

Nel cuore della “Toscana ticinese”, da oltre 30 anni il Ristorante Montalbano e la Famiglia Croci Torti sono sinonimo di qualità nell’ambito della ristorazione momò. La magnifica struttura, sottoposta negli anni a continue migliorie e arricchita da sculture di valore, è attorniata da ettari di terreno coltivato a vite che offrono all’affezionata clientela un impareggiabile colpo d’occhio. Comodamente seduti ai tavoli dell’ampia sala-terrazza, grazie ai pregiati vini della zona (e non solo) e all’indiscussa professionalità dello staff del Montalbano è possibile riscoprire soprattutto la cucina del territorio, vero vanto della casa. Ristorante Montalbano Via Montalbano 34c, CH- 6854 S. Pietro di Stabio, Tel. +41 91 647 12 06 - www.montalbano.ch Orari: Ma-ve 12.00-14.00 - 19.00-21.00 - Sa 19.00-21.00 - Do 12.00-15.00 - Lu chiuso

Lugano-Cassarate: Ristorante Noca Da Gianpiero e Paolo

Un locale a 360⁰ gradi, che accoglie i primi clienti sin dal mattino con un’apertura mattiniera fin dalle 06.00. I cuochi Noca sfornano del pane della casa. Nel periodo natalizio - tra altro - ottimi sono i panettoni fatti dagli chef Gianpiero e Paolo. Pranzo curato con proposte giornaliere, gli ingredienti acquistati giornalmente e il servizio veloce contraddistinguono il locale Noca. Il locale pratica un orario continuato ed è un ritrovo anche da aperitivo. La sera invece è il momento dove si esprime la creatività degli chef con dei piatti curati e raffinati. Il sito www.nocarestaurant.ch com è aggiornato anche con eventi speciali tipo rassegne o domeniche speciali che Noca è abituato saltuariamente a presentare alla propria clientela. Ristorante Noca Via Giulio Vicari 19, CH-6900 Lugano - Tel. +41 91 971 58 48 - www.nocarestaurant.ch Orari: Lu-ve 06.30-24.00 - Sa-do 08.00-24.00

Roveredo (GR): Ristorante Santana Da Francesca e Bruno

L’albergo-ristorante Santana è un ambiente accogliente che offre una “cucina artistica” che si può gustare all’interno nelle due sale oppure, nelle giornate calde, sulla terrazza all’ombra delle latifoglie. Sarà lo Chef Bruno Schorta a viziare i clienti con la sua buona e leggera cucina che ha origini nelle ricet­te della nonna e che con gli anni è pure stata ampliata con autentiche specialità dell’Engadina. Tutto ciò si può naturalmente accompagnare con i buoni vini della cantina dell’albergo-risto­rante, rinomato soprattutto per le specialità di selvaggina e l’impareggiabile fondue di selvaggina con le salse fatte in casa. Ristorante Santana Strada de San Fedee, CH-6535 Roveredo (GR) - Tel. +41 91 827 32 58 - www.hotel-santana.ch Orari: 10.00-14.30 e 17.30-24.00, chiuso martedì sera, mercoledì, sabato mezzogiorno.


46

concorsi

partner

e n o i z i d e V a

Ristorante Giardino

Via Ponte Tresa 28 , CH-6924 Sorengo, Tel. +4191 994 61 25 - www.ristorantegiardinosorengo.ch

Filetto di maiale alle prugne con tortino di patate e verdure miste

09

Ingredienti per 1 persona 150 gr di filetto di maiale 3-4 prugne fresche denocciolate 2 patate bollite e 2 fette di speck (per tortino) 40 gr di brandy(per sfumare); 60 gr verdure miste

Chef Alberto Cogoni

(broccoli, cavolfiore, cavoletti di Bruxelles) Farina (per infarinare leggermente i filetti); olio extra vergine di oliva q.b.; burro e pan grattato (per verdure miste bollite); erbette aromatiche (per decorare il piatto), sale pepe q.b.

Per persona CHF 38.-

Ristorante Montalbano

Via Montalbano 34c, CH- 6854 S. Pietro di Stabio, Tel. +41 91 647 12 06 - www.montalbano.ch

10

Gnocchi di patate alla fonduta di formaggio d’alpe ticinese e Schabziger del canton Glarona con tartufo nero del Mte S.Giorgio

Cuoco Mathieu Ghizzardi

Ingredienti per 4 persone Gnocchi 500 gr di patate a pasta gialla 125 gr di farina di frumento tipo 00 2 tuorli d’uovo, sale Fonduta 150 gr di formaggio d’alpe ticinese 150 gr di Schabziger (GL) 2 dl di latte, 4 tuorli d’uovo 1 dl di vino bianco secco Per persona CHF 25.- compreso 1 dl di Dama Bianca 2014, Tenuta Luigina, Stabio


tinotte.ch

Ristorante Noca

Via Giulio Vicari 19, CH-6900 Lugano - Tel. +41 91 971 58 48 - www.nocarestaurant.ch

Ganascino di vitello al limone con millefoglie di patate al timo

Chef Gianpiero Sangalli

11

Ingredienti per 2 persone Guancette di vitello 450 gr Vino Bianco 2 limoni 3 Patate ticinesi Grana e panna q.b. Timo e rosmarino Sale, pepe, olio e burro q.b. Per persona CHF 36.-

Ristorante Santana

Strada de San Fedee, CH-6535 Roveredo (GR) - Tel. +41 91 827 32 58 - www.hotel-santana.ch

12

Rösti del cacciatore: sminuzzato di filetto di cervo e funghi porcini adagiato su un letto di Rösti

Chef Bruno “Brün” Schorta

Ingredienti per 1 persona Rösti: 3 patate grandi, 100 gr burro, una presa di sale e un giro di pepe Sminuzzato di cervo: 100 gr filetto di cervo, 30 gr funghi porcini, 2 dl salsa di arrosto fatta in casa, un cucchiaio di cognac, sale e pepe. Guarnizione del piatto: frutti di bosco Per persona CHF 28.-

47


48

gastronomia

Dopo la bianca, una nuova chicca:

“La Nera di Bufala” Servizio a cura della Redazione

Dopo una lunga esperienza nel settore ristorativo - alberghiero, oltre 30 anni, con esperienze in Svizzera ed metà Europa, il neo imprenditore Pirraglia Vincenzo, amministratore unico della società “I Veri Sapori Dop del Latte” di Magliaso, ha deciso di seguire le orme del padre, casaro e piccolo imprenditore del Casertano, in Italia, luogo dove nasce “ la Vera Mozzarella di Bufala Campana,” nella cosiddetta “Terra dei Mazzoni”, area della Campania dedita principalmente all’allevamento di bufale e alla produzione delle mozzarelle Dop oltre ai vari formaggi (burrate, ricotte, ciliegine, bocconcini, sfoglia di mozzarella, stracciatella, provole affumicate, ecc.) La sociètà I Veri Sapori Dop del Latte importa direttamente latticini artigianali freschi di produzione familiare, senza additivi o altro tutto certificato, appena prodotti vengono spediti, ritirati e consegnati direttamente con cadenza bisettimanale, sia ai privati che ai piu’ famosi ristoranti del Ticino, senza passare da altri canali di distribuzione. La chicca de I Veri Sapori Dop del Latte e “La Nera di Bufala”, marchio registrato a fine giugno, prodotto con latte di bufala, sale caglio e Carbone Vegetale, le cui proprietà rendono la mozzarella molto piu’ digeribile, oltre a rilasciare principi attivi che hanno effetti positivi per l’intestino dei consumatori, il tutto ovviamente certificato.

L’idea nasce dalla collaborazione di un altro famoso caseificio della zona, Caseificio D’Angelo, il quale Umberto D’Angelo dopo avere provato il pane al carbone vegetale ha detto perché no: L’Oro Bianco puo’ diventare “Nera di Bufala”.

Vincenzo Pirraglia con l’aspirante Mini Miss, Stefania Jervasi Nella Svizzera italiana si possono avere questi prodotti grazie a “I veri sapori DOP del latte”, tramite l’intraprendente imprenditore Vincenzo Pirraglia.

Certamente una novità sul mercato, sia in Italia che all’Estero, il prodotto viene molto richiesto dalla Germania, Francia e ovviamente in Svizzera, la cui esclusività è de “I Veri Sapori Dop del Latte”. Ad Ascona è presente presso l’Osteria Ticino, rinomato ristorante della Famiglia Campanella, il quale prodotto è stato presentato e venduto con un buon esito, locale tra l’altro che ha l’esclusiva ad Ascona. Nel Luganese vari ristoranti e privati hanno avuto modo di provarla e proporla ai loro Ospiti, con un buoni risultati e sorprese da parte dei loro ospiti nel vedere un prodotto tradizionalmente bianco ed ora nero, inoltre con continue richieste. I formati sono i classici delle mozzarelle bianche, su richiesta anche formati speciali, inoltre anche la Treccia Bicolore ( bianca e nera) è particolare e molto richiesta. Ora si che ci si puo’ sbizzarrire con i colori in cucina, dalla caprese alla pizza, senza limiti di utilizzo, rendendo i vostri piatti classici, ma applicando la Nera di Bufala, sempre piu’ unici e gustosi.

I Veri Sapori Dop del Latte di Pirraglia Vincenzo, Via Vedeggi 14 CH-6983 Magliaso Tel. +41 76 610 65 52 info@saporidop.ch www.saporidop.ch


manifestazioni/Eventi

49

EspoVerbano.ch 2015 Per la terza volta il comitato organizzatore vi dà il benvenuto al Palazzetto Fevi, salotto ideale per questa nostra mostramercato dei locarnesi. Una terza volta che conferma i punti forti delle scorse edizioni e propone qualche novità di sicuro interesse. Ne segnaliamo due: l’eccezionale presenza dell’Esercito svizzero, che con un “villaggio grigioverde” allestito all’esterno del palazzetto si presenta in esclusiva per il Ticino nel contesto di una grande campagna nazionale; e la partecipazione del Parco nazionale

del Locarnese, che illustrerà al pubblico i dettagli del progetto, con tutto il suo potenziale. Se Parco nazionale ed Esercito sono due gustose ciliegine, la torta è rappresentata dalla base di espositori locali che caratterizza la manifestazione. All’edizione 2015 hanno risposto presente in un’ottantina, tutti con sede in Ticino. Un dato significativo è che un terzo di questi è nuovo, a dimostrazione del fatto che il tessuto commerciale locarnese è vivo, e risponde volentieri se sollecitato positivamente. Parallelamente, lo stesso si può dire dell’Associazione EspoVerbano.ch, che conta ormai una trentina di membri fra enti, Comuni, privati e aziende. Un altro elemento da sottolineare è l’aumento dello spazio espositivo interno. Questo, per ottenere un maggiore agio logistico i cui effetti saranno positivi anche per i visitatori. Che come d’abitudine

al primo piano troveranno i rappresentanti di una ventina di associazioni no profit e, nel fine settimana, l’apprezzata “zona bimbi” con i professionisti di Bimbo Fun e l’animazione del simpatico Mago Renato. Infine, a proposito di ristorazione, quest’anno accanto al ristorante Fevi abbiamo sia un’offerta esterna (atrio), affidata in gestione al Grott Café, sia una interna, garantita da EspoVerbano, che ha come punto forte il piatto svizzero per antonomasia: la raclette. Al bar, infine, si possono trovare gli amici del Fc Ascona. Per info: www.espoverbano.ch


50

benessere & fashion

Le più semplici pettinature per Halloween A cura di Roberto Stefanizzi per Elisir Coiffure Lugano Il 31 ottobre è ormai alle porte ma sono ancora molte le persone che stanno cercando il travestimento perfetto per la notte di Halloween, dove bambini di ogni età si divertono a bussare alle porte delle case chiedendo il consueto “dolcetto o scherzetto?”. Poiché le feste in maschera spopolano durante questa notte, ecco allora alcune acconciature veramente semplici da realizzare, per ragazze che cercano un look ricercato anche in quest’occasione senza dover stare ore e troppo davanti allo specchio. Anche se non vi travestite, sappiate che trucco e parrucco può fare moltissimo! Eccovi alcune idee. La strega Il volume estremo è uno dei grandi alleati per questo personaggio. La strega ha un look ricercato ma allo stesso tempo selvaggio. Potete scegliere di cotonare i capelli o di renderli elettrici con il frisé per una strega cool. Asciugate bene i capelli a testa in giù col phon, soprattutto le basi,

per dare un effetto gonfio e vaporoso, poi cotonateli con un pettine grande e mettete parecchia lacca, alzate ora la testa e godetevi la festa. Ricordate il cappellaccio nero, che non può mancare. Per il makeup usato trucchi molto pesanti, soprattutto gli occhi, con colori dark, tendenti al viola. La diavolessa La donna del diavolo, concentra l’attenzione sulla bocca rossa e carnosa e sullo sguardo, lascia la testa più ordinata per dare spazio a un cerchietto rosso con due piccole corna che spuntano, i capelli vanno tirati indietro con un gel effetto bagnato, ideale la coda molto tirata, purché la fronte sia libera. Più la coda è alta più sarà sexy. Per il makeup, appunto, concentratevi sulle labbra rosse e carnose e un trucco ammaliante sugli occhi. La vampira La donna di Dracula è caratterizzata dai sui denti, accentua teli con un trucco ros-

so sulle labbra, ancor meglio che sia anche sbavato. Anche qui un trucco sexy per attirare le sue vittime. I capelli leccati con un gel effetto bagnato e poi lasciati sciolti sulle spalle. Ricordatevi, qualsiasi personaggio interpretiate, è la notte ideale per farsi notare! © azulettecosplay.deviantart.com

www.elisircoiffure.ch


tinotte.ch

facebook.com/digiovanna.ch

51

www.digiovanna.ch CH - 6573 Magadino Via al Forte 7 (+41) 76 39 00 976 mail@digiovanna.ch

CAMERIERI +FRIZZANTI

, er SMS Vota p ero o il num inviand ua /della t del tuo 880 o(a) al preferit SMS) 80.- x . 0 F H (C

4 Round + Frizzante 2015 Ricordiamo i nostri due concorsi.

1) Premio principale +Frizzante voti conteggiati tramite sms, e-mail e tagliando

Con il quarto turno, abbiamo superato il giro di boa per quanto riguarda la 16esima edizione del concorso +Frizzanti. L’ultima tornata è stata vinta da VIRGINIA Bar Ristorante Passaparola Savosa, che si posiziona al 2° posto della “classifica generale”! Il podio intermedio (3 round) è stato conquistato da JENNIFER Osteria Santa Margherita Stabio e al terzo posto LYUBA Caffè Vecchio Teatro Morcote. Seguono in rigoroso ordine alfabetico la solare MALEK Grotto della Valle Maroggia, la simpaticissima ROBERTA SnackBar Orion Sementina e “scattante” ROMINA Bar Le Gerre Manno. Il nuovo trio di testa è quindi composto dalla sempre sorridente LARISSA dello Snack Bar Venezia a Cassarate, seguita appunto dalla spumeggiante VIRGINIA del Bar Ristorante Passaparola Savosa - che si è conquistata il momentaneo argento - e dal simpaticissimo e geniale MAMO del Grotto San Martino di Mendrisio. Grazie a tutti per la partecipazione al concorso, sia ai protagonisti sia agli avventori dei ritrovi pubblici ticinesi, che da oltre 15 anni votano la loro cameriera/e preferiti!

1

Davide

Bar Zero9Uno - Bellinzona

4

Stefania

Osteria Polisport - Blenio

Invitiamo a segnalarci candidati per i nuovi numeri. Telefono. +41 91 605 73 00 - info@tinotte.ch

2) Premio speciale. +Frizzante WEB Preferenze espresse sul nostro sito web. www.tinotte.ch

ROBERTA si impone chiaramente nella speciale classifica sul sito. E guida, al momento, la classifica CLICK (tinotte.ch/ concorsi/Frizzante).

tagliare e inviare a Ticino by Night, via San Gottardo 26 CH-6900 Lugano

Via

Claudia

Bar Gambrinus - Biasca

5

a Weronikda Rinalda Osteria Birraria Gordevio

Silvia

3

Bar Capitano - Chiasso

6

Sara

Bar Meeting - Lugano

1. Partecipano al concorso camerieri - donne e uomini che lavorano in locali della Svizzera italiana. 2. Ogni locale partecipa una sola volta, nel corso dell’anno, rappresentato da un solo candidato(a). 3. La partecipazione al concorso necessita solo di un abbonamento annuale (CHF 60.-) in cui partecipa il concorrente. 4. Ad ogni uscita bimestrale della rivista concorrono sei candidati(e). 5. La votazione per ogni concorrente è di un’edizione. 6. Vince chi, a fine anno, ha totalizzato il maggior numero di preferenze, nei seguenti sistemi di voto. a) spedendo il tagliando sottostante b) via SMS - al 880, inviando il numero preferito p.es. FRIZ1, FRIZ2... ma non solo il numero! c) via e-mail. info@tinotte.ch indicando nome e cognome 7. È esclusa ogni forma di corrispondenza sul concorso. 8. Il locale vincitore si impegna ad organizzare una festa per la vincita del/della cameriere/a +Frizzante in cui lavorava al momento della partecipazione al concorso.

Premio tinotte.ch Ricordiamo che per i Click sul sito, da due anni, è previsto un premio finale speciale. Premio che sarà consegnato la sera della premiazione della Cameriera +Frizzante 2015!

Cameriere(a) +Frizzante. Numero scelto

2

E-mail (obbligatorio) Cognome Firma

CONCORSO N° 91


www.tinotte.ch Manda il tuo curriculum a: info@tinotte.ch o tel. +41 91 605 73 00 Spedisci il tagliando alla redazione: Ticino by Night, Via San Gottardo 26, CH-6900 Lugano info@tinotte.ch - tel. +41 91 605 73 00

Miss TbyND 2015 (h. minima 168 cm)

Night & Day 2015 Concorso storico alla sua XIII edizione per concorrenti residenti nella regione insubrica, alte da 168 cm in su.

MiniMISS

nome

e-mail

cognome

professione

indirizzo

hobbies

CAP/LocalitĂ

data di nascita

cellulare EtĂ minima 16 anni

altezza

Mini Miss 2015 (h. massima 168 cm) Hostess


Evento

since 1999

Guida al tempo libero & benessere - Insubria

by

Night & Day

e

presentano

Sabato 31 ottobre 2a tappa

MiniMISS PROGRAMMA

ore 18.00 Apero VIP ore 21.00 sfilata Halloween ore 22.00 sfilata

programma dettagliato su

www.tinotte.ch


54

Eventi di successo

Casting per concorsi di bellezza per aspiranti Miss oppure Hostess a cura della Redazione - © fotoritratto

Giovedì, 27 agosto

presso il Business Break Pub Ticino by Night & Day ha organizzato giovedì 27 agosto un “Casting Miss 2015” alla ricerca di nuovi volti da lanciare tramite i servizi fotografici legati all’agenzia hostess CD Media SAGL e i concorsi della XII ed. “Miss Ticino by Night & Day 2015” (altezza ≥ a 168 cm) e “Mini Miss 2015” (altezza ≤ a 168 cm) e. Il casting è aperto a ragazze di età compresa tra 16 e i 30 anni. Nel corso dell’evento, è intervenuta la signora Calato della BSA (Beauty Source Academy), inoltre hanno presenziato alla serata i Liquori di Giovanna e la casa vinicola Vini distillati Delea con la presenza del simpatico Sommelier Giorgio Bignotti. Il Business Break Pub, storico locale del contesto luganese, specializzato in cucina calda e aperitivi, ha messo a disposizione le due bellissime e verdi terrazze sul retro, dove oltre al casting, c’è stato modo di godersi la serata con deliziose specialità e tanta bella compagnia.

Business Break Pub Via Balestra 20/22 CH-6900 Lugano Tel. +41 91 923 39 97


tinotte.ch

55

Lunedì, 7 settembre

al Circolo Sociale di Montagnola Lunedì 7 settembre ha avuto luogo un secondo evento legato alla ricerca di possibili nuove Miss 2015 presso il Circolo Sociale. La serata si è svolta sempre con la presentazione dei vari servizi dell’agenzia hostess CD Media SAGL, seguito da un fotoshooting delle aspiranti miss & hostess. Inoltre è intervenuto anche il nostro partner “Tamborini” con la presenza di Claudio Tamborini che ha mostrato personalmente i suoi nettari. A coronare la serata, la gradevole presenza anche di Deborah Bough, cantante finalista ad Eurovision Song Contest 2015. Dopo l’aperitivo, è seguita una fantastica cena, con affettati nostrani, vitello tonnato e risotto al parmigiano ai funghi: una delizia, il tutto offerto dall’agenzia CD Media SAGL, per le aspiranti miss e hostess. La serata si è conclusa in bellezza con l’assaggio di tutta la gamma completa dei liquori di Giovanna.

Circolo Sociale di Montagnola Via Ai Canvetti 13 CH-6926 Montagnola Tel. +41 91 994.69.19 grottocircolosociale.ch

since 1999

Evento

Guida al tempo libero & benessere - Insubria

by

e La sosta dei golosi

Night & Day

RISTORANTE - PIZZERIA - APERITIVI

presentano

Venerdì 27 novembre PROGRAMMA

18.45 casting miss e inizio shooting foto 19.15 presentazione Agenzia CD Media SAGL

La sosta dei golosi via Cantonale 30 CH-6594 Contone Tel. +41 91 858 00 31

programma dettagliato su:

www.tinotte.ch


58

comunicare

Prima di parlare pensa... Servizio a cura Pier Paolo Pedrini

Con un luogo comune veniamo spesso invitati a “dire quel che pensiamo” invece di, al contrario, “pensare a quel che diciamo”. La qual cosa ci porta a riflettere sul potere delle parole e di come queste possano orientare il nostro e l’altrui pensiero e comportamento. J.-J. Rousseau credeva che l’uomo che medita fosse un animale depravato e che la riflessione fosse contro natura. Probabilmente negli anni in cui è vissuto lo scrittore svizzero non si era ancora così consapevoli dell’interdipendenza delle persone come lo si è oggi, né dell’effetto farfalla, né della fisica quantistica e quant’altro. Da anni però la psicologia è riuscita a dimostrare che per raggiungere il risultato voluto dobbiamo porre un’attenzione scrupolosa al modo in cui formuliamo le richieste.

I segreti dell’arte della persuasione includono immagini, temi e soprattutto parole. Non a caso una ricerca conclude che l’80% circa dei consumatori parla del prodotto che ha comprato con le stesse parole che la pubblicità ha usato per promuoverlo. Inconsciamente difendiamo le nostre scelte con frasi che gli esperti di marketing hanno approfondi-

tamente studiato per produrre su di noi gli effetti sperati. E per vendere. Il nostro amor proprio non ci porta quasi mai a riconoscere che siamo psicologicamente vulnerabili alle parole con cui i concetti vengono espressi perché ci illudiamo che la ragione sia alla guida di ogni nostra decisione. Ma la formulazione è importante perché in genere tendiamo a prendere decisioni in modo passivo e incurante. Infatti vi sono un’infinità di circostanze in cui mostriamo sorprendenti scostamenti dalla razionalità: non è certo un caso se i prodotti ci vengono perlopiù presentati ostentando emozioni positive conseguenti l’acquisto, o coincidenti con il suo uso. Il ricorso al termine “emozione” da parte della pubblicità è oltremodo abusato ed ha oltrepassato i confini di ogni categoria di merci e servizi: dal caffé alle banche. Spesso quello che distingue un prodotto e un servizio dai suoi concorrenti è solo il modo in cui viene presentato e l’associazione a mondi valoriali diversi. La stranezza dei nostri bilanci mentali ci porta a preferire le formulazioni positive piuttosto di quelle negative. Questo perché se chiedo di non dire o fare qualcosa evoco nel mio interlocutore l’immagine che vorrei evitare. Il subconscio ci induce a ribaltare la raccomandazione: e questa è stata una grande sfida per la pubblicità sociale che esortava a “non” fare qualcosa, ottenendo poche o nessuna modifica comportamentale. E così la strategia di prevenzione alle infrazioni spesso incoraggia la trasgressione!

In pubblicità non troveremo mai degli slogan scritti in negativo a meno che questi non abbiano degli intenti ironici (come ad es. “non sono mica scemo”). Le frasi dirette sono più efficaci perché evidenziano il risultato da conseguire mentre se dico a qualcuno che una cosa può non piacergli ho buone possibilità che mi dia ragione, non perché glielo dice l’esperienza bensì le aspettative. Un principio che era noto a Madre Teresa di Calcutta quando in maniera lungimirante sostenne che “non bisogna manifestare contro la guerra, bensì a favore della pace”. Analogamente i manager preferiscono adottare misure contro “la chiusura della fabbrica” parlando di posti di lavoro salvati piuttosto che persi…anche se nella sostanza le conseguenze sono identiche! È inoltre probabile che le richieste negative provochino resistenza, come dimostra la confidenza di una signora all’amica: “Ho chiesto a mio marito di non passare così tanto tempo al lavoro. Tre settimane dopo mi disse che avevo ragione e che si era iscritto a un torneo di golf!” Ricordiamoci allora che, come disse nel Seicento Blaise Pascal, “le stesse parole in sequenza diversa daranno risultati differenti”.


libri

tinotte.ch

I funghi in tasca

Curato dalla Società Micologica di Lugano A cura della Redazione

Giunta alla sua terza edizione e forte del tutto esaurito di quelle precedenti, la guida I funghi in tasca – Come riconoscere le principali specie commestibili e velenose è ora a disposizione di tutti i lettori. Tascabile, affidabile e di facile consultazione, la guida documenta con dovizia di informazioni un mondo caratterizzato dalla varietà: una varietà che attrae molti, ma che potrebbe disorientare i neofiti. Per questo con la sua veste grafica intuitiva e le sue eccellenti illustrazioni, costituisce un vademecum essenziale per le nostre escursioni. L’edizione è a cura della rinomata Società Micologica di Lugano, che ancora una volta ha contribuito in maniera decisiva ad agevolare l’esplorazione del territorio ed a stimolare una consapevole attività di raccolta e consumo. Ordinazioni presso:

La Buona Stampa Edizioni Via Fola 11, CH-6963 Pregassona Tel. +41 91 973 31 71 - info@tbssa.ch

Reperibile anche nelle migliori librerie ticinesi. Pagine Formato Copertina ISBN Prezzo

260 13 x 21 cm Semirigida 978-88-95679-01-3 CHF 30.-

Via Boschina 3 CH-6963 Pregassona Tel. +41 91 972 11 30 Fax +41 91 972 11 31 ecosystechsa@msn.com info@ecosystechsa.com www.ecosystechsa.com

59


60

speciale elezioni

Elezioni federali 2015

Le elezioni per il rinnovo del Consiglio Nazionale (50.a legislatura) avranno luogo il 18 ottobre 2015. Nella stessa data si svolgeranno pure le elezioni per il Consiglio degli Stati. Le due camere, quella del popolo (200 membri) e quella dei cantoni (46 membri), costituiscono l’Assemblea Federale, organo preposto alla nomina del governo svizzero (Consiglio Federale). Fermo restando che per il Consiglio degli Stati i ticinesi saranno 2, così come quelli che rappresentano anche gli altri cantoni, il Ticino cercherà di riconfermare almeno nel numero gli attuali suoi otto consiglieri nazionali. In quest’ultimo organo l’attribuzione del numero dei seggi non è fissa come per il Consiglio degli Stati ma è in proporzione alla popolazione di ogni cantone.

Per il Consiglio nazionale le liste presentate sono state addirittura diciotto, per un totale complessivo di 123 candidati tra i quali tutti gli uscenti Marina Carobbio Guscetti (ps), Ignazio Cassis (plr), Giovanni Merlini (plr), Roberta Pantani (lega), Lorenzo Quadri (lega), Fabio Regazzi (ppd), Marco Romano (ppd) e Pierre Rusconi (udc).

Per il Consiglio degli Stati, distribuiti su sette diverse liste si sono candidati in 7, tra i quali gli uscenti Fabio Abate (plr) e Filippo Lombardi (ppd). Foto sala del Consiglio nazionale ©www.parlament.ch

E

i n o i lez


tinotte.ch

Filippo Lombardi

Per un giovane Ticino che sa lavorare e fare festa Cari lettori, Il Ticino ha dei problemi veri che vanno risolti con serietà e senza strillare. Penso al controllo del mercato del lavoro con misure d’accompagnamento drastiche, per mantenere i nostri impieghi, penso anche alle infrastrutture stradali e ferroviarie che sono da anni la mia priorità in Commissione trasporti al Consiglio degli Stati. A questi problemi veri, una parte del Ticino - politici e media in primis aggiunge una certa capacità di “piangersi addosso” e dar la colpa agli altri. Questo atteggiamento a me non piace: prendiamo in mano il nostro destino con decisione, battiamoci per le nostre priorità, ma sappiamo anche essere flessibili, innovativi e competitivi sul mercato del lavoro, pronti ad imparare quello che ci serve (una lingua, una formazione supplementare, una specializzazione) e se del caso a passare un paio d’anni fuori Cantone per tornare più forti e qualificati che mai. Questo Ticino giovane e combattivo ha anche il diritto di riposarsi dalle fatiche, di far festa ogni tanto e di passare momenti lieti con gli amici senza intralci burocratici. Per questo ho sostenuto con convinzione l’iniziativa Ticino 3.0, lanciata da Generazione Giovani per consentire l’apertura dei locali pubblici che lo desiderano fino alle 3 di mattina, nelle notti dl weekend. Sono lieto che i giovani abbiano raccolto 8000 firme, attendo la verifica da parte delle cancellerie comunali, perché una certa percentuale viene sempre annullata. Ma se l’iniziativa sarà riuscita, bisognerà sostenerla nel dibattito in Gran Consiglio e nella votazione popolare. Quindi avrò modo di scrivervi ancora… Per ora vi auguro non solo belle serate autunnali, ma anche un piccolo sprint di partecipazione

democratica: avete ricevuto a casa il materiale di voto per le elezioni federali 2015. Ci vogliono 5 minuti per compilare le schede e rimandare le buste. O ci vuole un quarto d’ora per passare al seggio del vostro Comune domenica mattina 18 ottobre. Vi invito a questo semplice gesto di impegno civico. Ricordate sempre: chi non fa politica, diventa oggetto della politica. E voi - giovani e meno giovani lettori - volete essere SOGGETTO e non oggetto, vero? Forza Ticino, e forza Svizzera!

Filippo Lombardi Consigliere agli Stati

61


62

speciale elezioni

Elezioni federali 2015

Daniele Caverzasio Perché ti sei candidato per il Consiglio nazionale? Intendo da un lato farmi interprete di una Svizzera sovrana e forte che sappia far valere le proprie peculiarità sul piano internazionale, dall’altro essere il portavoce della popolazione ticinese affinché le sue problematiche ricevano la giusta considerazione tra i muri di palazzo federale. L’obiettivo ultimo è sempre quello di far rispettare la volontà popolare: a questo proposito solo pensando alla votazione del 9 febbraio è evidente che c’è sicuramente un gran bel lavoro da fare. Cosa dovrebbero fare i politici? Sono anche io un politico, di conseguenza è una domanda che posso e devo rivolgere anche e soprattuto a me stesso. Dal momento in cui viene eletto ogni politico dovrebbe sempre anteporre gli interessi della collettività a quelli personali o di eventuali lobby: solo così può dare

sempre prova della sua massima responsabilità. L’unica lobby che va rispettata è quella dei cittadini! Quali politici consideri degni di particolare ammirazione? Non esito a citare per primo il Consigliere di Stato Michele Barra, purtroppo prematuramente scomparso. Seppur per poco tempo è riuscito a dimostrare il suo valore e convincere anche a chi inizialmente dubitava di lui, questo perché le sue azioni erano sempre accompagnate da tanta passione, un grande cuore e un’enorme sensibilità. Ricordo per esempio ancora quando bloccò un cantiere per far finire una covata… Qualità non sempre si ritrovano tra i politici. A livello federale, dovendo citare qualcuno al di fuori dell’area UDC (e a tal proposito spero vivamente nella mancata rielezione della Widmer-Schlumpf ) posso dire di ammirare Alain Berset, un politico

che con le sue idee è capace di andare oltre a quelle del suo partito. Ritornando in Ticino tra i non leghisti ritengo degno di considerazione il Consigliere di Stato Christian Vitta, in quanto sembra che stia creando un buon clima di collaborazione rinunciando ad inutili rigidità sulle sue posizioni. Barricadero o moderato? Senz’altro moderato. Cerco di avere sempre una visione a 360 gradi, di estraniarmi ed osservare una determinata cosa da più punti di vista. Si: sono decisamente per le soluzioni pragmatiche. Nato nel 1975, attinente di Coldrerio, domiciliato a Mendrisio (quartiere Arzo). Da 5 anni in politica, a livello cantonale (in Gran Consiglio dal 2011, capogruppo dal 2014) e comunale (dal 2013). Membro del Consiglio di amministrazione dell’Ente ospedaliero cantonale.


tinotte.ch

Sem Genini Parlaci un po’ di te e della tua attività Sono segretario agricolo cantonale dell’Unione Contadini Ticinesi (UCT) e mi occupo di tutto ciò che ruota attorno al mondo dell’agricoltura a livello ticinese. Svolgiamo diverse attività, tra cui la pubblicazione dell’“Agricoltore Ticinese”, un settimanale che informa agricoltori, addetti ai lavori, sostenitori ed appassionati circa il mondo dell’agricoltura ticinese e le diverse attività a cui siamo partecipi come UCT.

Inoltre organizziamo fiere e ci occupiamo del Marchio Ticino, un marchio che vogliamo spingere sempre di più per incentivare un commercio locale e di qualità. Siamo sostenitori non solo dei prodotti, ma aiutiamo anche concretamente i contadini a entrare in un mondo burocratico che a volte può essere complicato e pieno di leggi da rispettare, aiutando a stipulare i regolari contratti di lavoro con i dipendenti, a fare stime del valore di reddito delle aziende e contabilità aziendale, oltre che a portare avanti le loro richieste a livello politico. Ci occupiamo inoltre anche della parte italofona della cassa malati Agrisano, una cassa malati dedicata soprattutto a persone del settore agricolo, ma che si sta estendendo sempre di più.

Per quale motivo ti sei messo in lista? La scelta di entrare in lista è stata dettata da vari fattori, tra cui il mio grande interesse a far conoscere il primario e le diverse attività dell’Unione Contadini Ticinesi e diffondere una cultura agricola che purtroppo si è persa nel corso degli anni. In caso di elezione, quali saranno gli obiettivi che svilupperai? Innanzitutto lo scopo principale per me è potermi mettere a disposizione di tutta la popolazione ticinese, per dare un pieno supporto concreto alla politica e anche alle varie categorie con cui ci relazioniamo come UCT: produttori, artigianato, gastronomia e turismo. Ci vuole qualcuno che possa parlare di questi argomenti in maniera consistente, avendo a che fare abitualmente con le diverse problematiche che giornalmente si possono incontrare. Cercherò quindi di essere il “trait d’union” tra politica, territorio e attività contadine ticinesi, incentivando quindi sempre più la conoscenza di questo settore. A tal fine ci sono già alcuni progetti in cantiere che potranno essere messi a punto ancora maggiormente con la mia futura elezione. Fra questi il macello cantonale di Cresciano, il centro di competenze agroalimentari Ticino per la promozione di progetti concreti di aiuto al settore, e i progetti di sviluppo regionale come quello delle eccellenze alpestri.

Inoltre continuerò sempre a migliorare e diffondere la conoscenza di altre attività correlate all’agricoltura come gli agriturismi, scuola in fattoria e Agriviva, una vacanza-esperienza per ragazzi in cui si impara a svolgere le attività agricole. In conclusione mi impegnerò a far vivere un progetto culturale territoriale e di avvicinamento della popolazione al

proprio territorio e alle proprie radici. Età: 39 anni Studi: Laurea in agronomia al Poli di Zurigo nel 2002 e dottorato di ricerca in genetica animale nel 2006 Partito: Lega dei Ticinesi

63


64

speciale elezioni

Elezioni federali 2015

Non penso mai al futuro: arriva così presto! Da otto anni lavoro con passione in Parlamento a Berna, da quattro anche quale vice-presidente del nostro Gruppo parlamentare. Anni volati via d’un soffio, tanto erano intensi. Eccomi di nuovo a voi, pronto per una terza legislatura! Sono stato attento agli interessi delle aziende ticinesi, con qualche buon risultato. Vorrei citare la modifica della legge sull’IVA per eliminare la concorrenza sleale sull’IVA esistente con i “padroncini” e abolire lo sconto dell’8% che gli artigiani stranieri potevano offrire. Mi sono impegnato con successo per sopprimere la selezione dei rischi nell’assicurazione malattia: dal 2017 le fastidiose telefonate spariranno. Ho ottenuto di imporre la lingua italiana negli appalti edilizi della Confederazione, per consentire ai nostri imprenditori di concorrere senza svantaggi. Ho guidato la costituzione di un gruppo di 60 parlamentari per rafforzare l’italianità a Berna e per far sentire la nostra

voce, anche in vista di un’elezione futura di un/a Ticinese in Consiglio federale. La prossima legislatura vedrà temi importanti. La deindustrializzazione minaccia i posti di lavoro, i rapporti con l’UE sono fragili, l’uscita dal nucleare incerta e la riforma delle pensioni tutta in salita. Dovremo davvero interrogarci su quale Svizzera vogliamo in futuro. La mia risposta è chiara: una Svizzera prospera e sicura, dove libertà e responsabilità individuale siano al centro dell’agire. Ciò è possibile solo se ognuno di noi si chiederà cosa può fare per il Paese, non cosa può ricevere. Solo così la Svizzera resterà sana e resistente alle crisi! La storia recente dei paesi limitrofi ce lo ricorda quotidianamente. Io sono pronto, se volete sostenermi, a riprendere il lavoro sotto la cupola di Palazzo federale! Dott. Ignazio Cassis, Consigliere nazionale


tinotte.ch

65


66

sport

Entusiasmo di grandi e piccoli attorno al FC Lugano Servizio a cura di Eugenio Jelmini

Spira un’aria nuova dalle parti di Cornaredo e più in generale nel Ticino calcistico. La promozione del Lugano in Super League, dopo 13 anni di purgatorio, era già stata accolta con entusiasmo. Tra i presenti è ancora vivo il ricordo dei festeggiamenti in Piazza Riforma con alcune migliaia di persone ad applaudire i giocatori. Il resto lo ha fatto il presidente Angelo Renzetti con un colpo da maestro, ingaggiando per la panchina un tecnico dell’esperienza e del carisma di Zdenek Zeman. L’arrivo del tecnico d’origine boema ha suscitato enorme interesse e sin dai primi allenamenti si sono visti attorno ai campi molti curiosi e appassionati. La campagna abbonamenti ha dato

risultati da primato (tribuna principale esaurita e Monte Bré con pochi spazi liberi). Gli sponsor si sono riavvicinati alla società e così molte persone che mancavano da anni dallo stadio. A essere mutato è stato anche e soprattutto il clima che circonda la squadra. Si è tornati per certi versi all’entusiasmo di 20 o 30 anni or sono. La migliore spia di questo rinnovato amore tra i colori bianconeri e i sostenitori è rappresentata dai ragazzi. Sono loro in fondo il termometro della situazione. Ci sono stati lustri in cui si vedevano girare solo maglie del Barcellona o della Juventus. Ebbene ultimamente si vedono decine di bambini con la casacca del Lugano.

E molti di loro non mancano una partita allo stadio e si fanno sentire con incitamenti e cori. Mercoledì 2 settembre, parallelamente all’inizio dell’anno scolastico, si è iniziata anche la Scuola calcio bianconera. Entusiasmo alle stelle con centinaia di bambini e altrettanti genitori già presenti un’ora prima per l’iscrizione. Poi via tutti sul campo per giocare e divertirsi. È questo in fondo l’obiettivo di chi muove i primi passi con la maglietta bianconera in attesa di entrare col tempo a far parte delle varie squadre del settore giovanile. Se il bel tempo si vede dalla scuola calcio, il futuro del FC Lugano non può che essere roseo.

Alla scuola calcio che si tiene tutti i mercoledì partecipano bambini nati dal 2007 al 2010.

FC Lugano

www.fclugano.com

FC Lugano

FC St. Gallen

do 22.11

13.45

FC Zurigo

FC Lugano

do 25.10 13.45

FC Thun

FC Lugano

sa 28.11

17.45

FC Vaduz

FC Lugano

do 01.11

13.45

FC Lugano

FC Sion

do 06.12

13.45

FC Lugano

Grasshopper

sa 07.11 20.00

FC Lugano

Young Boys

www.fclugano.com

do 18.10

16.00


67

Dragons Lugano - Volley Amriswil

FC Chiasso

sa 17.10 20.00

(www.fcchiasso.ch)

sa 24.10 17.00

Biogas Volley Naefels -

do 01.11 18.00

VBC Einsiedeln -

lu do lu sa do sa lu

19.10 19.45 FC Bienne - FC Chiasso 25.10 15.00 FC Chiasso - FC Wohlen 02.11 19.45 FC Sciaffusa - FC Chiasso 07.11 17.45 FC Aarau - FC Chiasso 22.11 15.00 FC Chiasso - FC Wil 1900 28.11 17.45 FC Chiasso - FC Winterthur 07.12 19.45 Neuchâtel Xamax - FC Chiasso

AGENDA SPORT sa 10.10 Swiss Golf Tour 2015 Lugano Centro do 11.10 - ore 09.45 Corsa della bricolla Albergo I Grappoli, Sessa sa 17.10 Meeting di nuoto Lugano do 18.10 - ore 10.00 Ascona-Locarno Marathon 2015 Piazza Grande, Locarno do 18.10 - ore 09.00-17.30 Torneo amatoriale misto Volley Mendrisio Ottobre – tutto il giorno Giornata dedicata al movimento e relax Centro sportivo di Tenero

Dragons Lugano

Dragons Lugano - Volley Top Luzern

sa 07.11 18.00 sa 14.11 18.00

Dragons Lugano

Dragons Lugano

Chênois Genève Volle. -

sa 22.11 18.00

Dragons Lugano - Burgerstein Vitamine Volley

sa 29.11 18.00

Dragons Lugano - Volley Schönenwerd

sa 05.12 18.00

Dragons Lugano - Lausanne UC

CEV Champions League ma 03- gio 05.11 ma 17- gio 19.11

Asseco Resovia Rzeszow -

Dragons Lugano

Dragons Lugano - Volley behappy2 Asse-Lennik

www.pallavololugano.ch

do 11.10 16.00

SAM Massagno - Lions Genève (Palamondo)

ve 16.10 19.30

Lugano Tigers - BC Winterthur (Istituto Elvetico)

ve 16.10 19.30

Swiss Central Basket -

do 18.10 16.00

Starwings Basel -

do 18.10 18.00 sa 24.10 17.30 do 25.10 16.00 sa 31.10 17.30 sa 31.10 17.30 sa 07.11 17.30 do 08.11 18.00 sa 14.11 17.30 sa 14.11 17.30 sa 21.11 17.30 sa 21.11 19.00

SAM Massagno (Wartegg) Lugano Tigers (Sporthalle)

SAM Massagno - BC Boncourt Red Team (Palamondo) SAM Massagno (Saint-Léonard)

Fribourg Olympic -

Lugano Tigers - BBC Monthey (Istituto Elvetico) Union Neuchâtel Basket -

SAM Massagno (Riveraine)

Lugano Tigers - Swiss Central Basket (Istituto Elvetico) Lions Genève -

Lugano Tigers (Pommier)

SAM Massagno - BC Winterthur (Palamondo) BBC Monthey -

SAM Massagno (Reposieux)

Lugano Tigers - Fribourg Olympic (Istituto Elvetico) BC Boncourt Red Team -

Lugano Tigers (Salle sportive)

SAM Massagno - Starwings Basel (Palamondo)

www.luganobasket.ch - www.sambasketmassagno.com

lu 02.11 - ore 20.00 Miglior Sportivo 2015 - Premiazione Palazzo Congressi, Lugano ve 20.11 - ore 14.00-17.00 Open Sunday Lamone-Cadempino Palestra della scuola elementare , Lamone-Cadempino

Momento di gioco durante la sfida vinta dal Lugano Tigers contro la SAM Massagno foto © DC.


68

sport

Lugano da titolo, Ambrì da Play-off Hirschi “crediamo nella nostra forza”, Zanatta “il gruppo sarà la nostra forza” A cura di Doriano Baserga - foto DC Si inizia, finalmente si inizia. Il campionato è partito l’11 settembre e fino a Primavera, si spera inoltrata, le due ticinesi terranno banco per la conquista del titolo. Il Lugano ha un roster pronto per puntare a vincere il campionato, mentre l’Ambrì può arrivare tranquillamente tra i primi 8.

Stive Hirschi ancora una volta sarà il capitano del Lugano e ancora una volta è pronto per l’ennesima battaglia dopo un grave infortunio Mi sento in forma, ho ricominciato a giocare prima del previsto. Pensavo di rientrare a ottobre ed invece eccomi

qui già in buona condizione. Ci siamo preparati alla perfezione, con grande professionalità. Nulla è stato lasciato al caso e tutti i giocatori hanno mostrato sin dall’inizio un’attitudine professionale e grande voglia di far bene. Giocheremo partita dopo partita cercando di conquistare il miglior piazzamento possibile in vista dei play-off. Siamo tra le squadre più forti inutile nasconderlo ma dovremo affrontare il tutto con grande modestia affrontando tutti con il massimo rispetto. In Svizzera non ci sarà avversario facile, tutti possono vincere contro tutti. Favoriti? Lo Zurigo, i campioni del Davos, il Berna e noi cercheremo di inserisrci nel gruppo dove ci sarà pure il Ginevra. Ginevra ultimo amaro epilogo dello scorso play-off… Guardiamo avanti e impariamo dal pas-

sato. Sono convinto che faremo una grande stagione con questa squadra. Abbiamo elementi esperti e un mix di giovani vogliosi di far bene. Quali giovani saranno protagonisti? Spero tutti i nostri giovani. Dovranno dimostrare di avere fame e tanta voglia di essere dei vincenti. Nomi? Non ne faccio, anzi tutti i nostri giovani. Allora ne dico due io: Morini e Sartori. Cosa ci dice dei due Steve Hirschi? Morini è giovane ma già maturo con una testa da trentenne. Farà bene, lui vuole il posto da titolare. Sartori è un talento e lo dimostrerà. Ha già giocato parecchio lo scorso anno e potrà solo far bene. Da Hirschi a Zanatta (© foto TiPress). I due avevano vinto il titolo a Lugano nel 2006.


69

E Zanatta su Hirschi: “Il Capitano. Con la C maiuscola. Lui ha tutto per essere un giocatore indispensabile. Ogni squadra dovrebbe avere un giocatore come lui.” E sull’Ambrì? Il gruppo è il nostro punto forte. Tutti per uno, uno per tutti. Saremo innanzitutto una squadra e lotteremo su ogni disco, ogni 20 secondi sarà una conquista verso i play-off. Abbiamo quattro stranieri forti, tre buoni portieri e dei giovani di talento.

economiche. L’Ambrì dovrà gestirsi il budget minuziosamente, in vista della nuova pista dove molte cose cambieranno. Anche il potenziale economico che genererà la nuova infrastruttura. Favoriti per il Titolo? Dico Lugano, ZSC, Berna e Davos, sempre pericoloso. L’Ambrì? i saremo nei play-off, dobbiamo essere positivi e consapevoli che non partiamo battuti con nessun avversario. La Valascia dovrà tornare una fortezza.

Il pronostico di Doriano Baserga Serie A 1. 2. 3. 4. 5. 6.

7. 8. 9. 10. 11. 12.

Serie B 1. 2. 3. 4.

Inti Pestoni rimane ad Ambrì? Ho parlato con lui e il suo agente (Hnat Domenichelli), vedremo. Ci sono le possibilità ma non potremo fare pazzie

Zurigo Lugano Davos Ginevra Berna Ambrì

Kloten Losanna Zugo Bienne Langnau Friborgo

Olten Langhenthal La Chuax de Fonds Martigny

sa

10.10 19.45

HC Lugano

ZSC Lions

sa 10.10

19.45

HCAP

Kloten Flyers

ma

13.10 19.45

ZSC Lions

HC Lugano

ma 13.10

19.45

Kloten Flyers

HCAP

ve

16.10 19.45

EV Zug

HC Lugano

ve 16.10

19.45

HCAP

GE Servette

sa

17.10 19.45

HC Lugano

HC Lausanne

sa 17.10

19.45

ZSC Lions

HCAP

ma

20.10 19.45

HC Davos

HC Lugano

ma 20.10

19.45

SC Bern

HCAP

ve

23.10 19.45

HC Bienne

HC Lugano

ve 23.10

19.45

HCAP

HC Davos

sa

24.10 20.30

HC Lugano

HCAP

sa 24.10

20.30

HC Lugano

HCAP

ve

30.10 19.45

HC Lugano

SCL Tigers

ve 30.10

19.45

FR Gotteron

HCAP

sa

31.10 19.45

GE Servette

HC Lugano

sa 31.10

19.45

HCAP

HC Bienne

ma

10.11 19.45

HC Lausanne

HC Lugano

ve 13.11

19.45

EV Zug

HCAP

ve

13.11 19.45

HC Lugano

Kloten Flyers

sa 14.11

19.45

HCAP

SCL Tigers

sa

14.11 19.45

FR Gotteron

HC Lugano

ma 17.11

19.45

HCAP

HC Lausanne

ma

17.11 19.45

HC Lugano

SC Bern

sa 21.11

19.45

HCAP

HC Bienne

sa

21.11 19.45

EV Zug

HC Lugano

ve 28.11

19.45

HCAP

ZSC Lions

ve

27.11 19.45

HC Lugano

EV Zug

sa 29.11

15.45

Kloten Flyers

HCAP

www.hclugano.ch

www.hcap.ch

AGENDA HOCKEY

Così Hirschi: “Bel ricordo, Ivano un grandissimo. Farà bene anche dall’altra parte. Sono contento che sia tornato in Ticino”.


70

sport

Covo bianconero e giallo a Lugano

Ingaggio in curva Nord con... Ivan “Truciolo” A cura di David Camponovo

Nome e cognome Abita a Nato a Attinente di

Professione Ristoratore e proprietario dello Snack Bar Cento di Lugano

Ivan Talleri Lugano Lugano Savosa

A quale età ha conosciuto l’Hockey? A 7 anni. E grazie a chi? Grazie a mio zio e mio padre, i quali mi hanno accompagnato alla “vecchia” Resega a vedere HC Lugano - HC Dubendorf (serie B). Cosa ti ha colpito della disciplina? Il gioco di squadra e i colpi... che si davano. Sono rimasto subito affascinato!

Il giocatore che più ti ha colpito? Kenta Johansson: sopratutto perché ci ha guidati al primo titolo! Ma nella mia lunga vita bianconera ne sono passati davvero molto di bravi e carismatici.

Derby... una parola magica il suo significato dal tuo punto di vista? Il derby è una magia. Un evento che contagia tutto il Cantone. Ammetto che ancora dopo tanti anni sento l’adrenalina già una settimana prima...

L’allenatore più carismatico nella storia del Lugano? Senza ombra di dubbio John Slettvoll. Ha rivoluzionato l’Hockey svizzero!

Cosa invidi dell’Ambrì? Niente.

Il presidente che più ha segnato la storia del Lugano? Geo Mantegazza! Il presidentissimo... per sempre. Cosa hai fatto per il Lugano? Ho sempre tifato moltissimo dalla curva. Ho organizzato trasferte e sono stato tra i fondatori dei “ragazzi della Nord” (correva anno 1985).

In caso di una visita nel Tuo locale da parte di un giocatore, deregente o allenatore biancoblù, come reagiresti? Gli servireste da bere? Ridendo Ivan risponde: Per forza ho un locale pubblico... Pronostico 2015-16 delle due ticinesi? Spero il Lugano in finale e l’Ambri... nei Playout. Dimenticavo colore preferito quando non si parla di hockey? Sempre e comunque bianconero e giallo!

Cosa vuol dire per te Lugano? Una fede a 360⁰! Fa parte della mia vita.

Via Ferruccio Pelli 12 (ex Via Mte Ceneri) CH-6900 lugano Tel. +41 91 921 18 57 Quelli del bar Cento


71

Covo biancoblu a Lugano

Ingaggio in curva Sud con... Valeria Polari Nome e cognome Abita a Nata a Attinente di

Professione Ristoratrice e proprietaria del Bar Croce d’Oro

Valeria Polari Lugano Lugano con DNA Biancoblu Vico Morcote

Cosa vuol dire per te Ambri? Significa amore e fede immensa! Il giocatore che più Ti ha colpito? Valeri Kamensky e il mitico e indimenticabile n. 15 Dale “Chief” McCourt. L’allenatore più carismatico nella storia dell’Ambri? Brian Lefley. A quale età ha conosciuto l’Hockey? La prima volta all’età di 10 anni. E grazie a chi? A mio cugino Eros: quel giorno nevicava che “Dio la mandava” ed è stato subito amore a prima vista, anche se all’inizio non capivo nulla di hockey. Cosa ti ha colpito della disciplina? L’agonismo, il gioco veloce e la magnifica atmosfera. Tra altro la prima partita fu contro una grande di quel tempo: la mitica La Chaux-de-Fonds. Si parla, naturalmente di più di 50 anni fa! Tra altro fin da subito fui portata in curva Sud; da quel giorno la curva è diventata la mia seconda casa.

Il presidente che più ha segnato la storia dell’Ambri? Tutti a loro modo. Ne approfitto per fare un ultimo caloroso saluto al mitico Juri! A questo punto Valeria si perde un attimo, ma poi estrosa come sempre aggiuge: “tifosi mi raccomando votate Pippo!” Cosa hai fatto per l’Ambri? Di tutto! Gerente, tribuna oro, prevendita per più di vent’anni e, poi qui al Croce d’Oro c’è la sede della GBB (gioventù biancoblu). Derby... una parola magica il suo significato dal tuo punto di vista? L’atmosfera meravigliosa! Quando voglio portare qualcuno a vedere una

partita per la prima volta scelgo questa fantastica sfida. Tra i tanti - e sono stati davvero tanti!! Pure i dipendenti!! - che si sono innamorati di questo sport è stato grazie proprio a questa sfida unica... nel mondo! Cosa invidi del Lugano? Niente. In caso di una visita nel Tuo locale da parte di un giocatore, deregente o allenatore bianconero, come reagiresti? Gli servireste da bere? Certo. È stato qui anche Patrick (Fischer NdR) di recente, con cui ho scommesso sui derby! Pronostico 2015-16 delle due ticinesi? Si piazzeranno bene entrambe le due ticinesi. Tutte e due, quest’anno, disputeranno i playoff . NdR: ridendo dice: ... e qui tanti si “toccheranno” le palle! Dimenticavo colore preferito quando non si parla di hockey? Sempre bianco blu.

via Giuseppe Motta 3 CH-6900 Lugano Tel. +41 91 921 47 93 Bar-Croce-DOro

La nostra hostess Marika con Valeria Polari


72

motori

F1

A cura di Sergio Cavadini

GP2-GP3

Hamilton imprendibile?

Monza: Marciello e Fontana vanno a punti

Dopo le ultime gare la supremazia di Hamilton sembra essersi consolidata. Il braccio di ferro con Rosberg si è ridimensionato per cui, alla ricerca di nuove situazioni... “pepate” che rendano l’attuale stagione di F1 sufficientemente allettante fino alla fine, cominciano a pesare gli indubbi miglioramenti della Ferrari che al di là del “riassetto” della vettura ha sicuramente trovato in Vettel un pilota coi fiocchi. Poi, grazie a qualche gomma che... scoppia, a qualche Mercedes che viene meno all’ormai proverbiale affidabilità, a qualche “gossip” sui circuiti (Monza, ecc.), lo spettacolo di certo non manca, come -si spera- non mancherà a Sochi (dove, sembra, c’è qualche insicurezza finanziaria di troppo).

I “nostri” due velocisti sono usciti da Monza con qualche punto in più. Nelle gare di GP2 e GP3 corse nello stesso week-end di F1, Marciello e Fontana hanno infatti incrementato il loro personale bottino di punti. “Lello”, il pilota di Caslano (foto a lato - © GP2 Series Media Series) dopo 16 delle 22 gare in programma è ora 8. con punti 60 (per la cronaca la classifica provvisoria è condotta da Vandoome con p. 261). Alex, il pilota di Pregassona (foto sotto - © suissesport.ch), dopo 12 delle 18 gare in programma è ora 15. con punti 16 (classifica provvisoria condotta da Ghiotto con p. 170). Marciello e Fontana si stanno ora preparando per Sochi (Russia), dove correranno il 10-11 ottobre. Premesso che fin qui questa stagione è stata per entrambi abbastanza avara di grosse soddisfazioni, sicuramente non lasceranno nulla di intentato per dimostrare quanto valgono e giocheranno al meglio le loro carte anche in proiezione dei campionati 2016.

f1fanatic.co.uk - © Daimler/Hoch Zwei


tinotte.ch

73


74

motori

Gomme invernali La qualità è importante! A cura di Sergio Cavadini Quando si tratta di gomme da neve, oltre a rispettare le ordinanze sulle gomme invernali (che possono variare da paese a paese) è fondamentale munirsi di pneumatici in grado di garantire un’adeguata aderenza su neve e ghiaccio. Le marche più prestigiose sul mercato (citiamo a mo’ d’esempio Bridgestone, Continental, Dunlop, Firestone, Pirelli, Goodyear, Michelin, Yokohama, Kléber…) in merito garantiscono un ottimo rapporto prezzo/qualità. Esistono naturalmente anche pneumatici

ancor più economici ma è meglio non “tirare” troppo sul low-cost perché solo gomme di qualità riducono effettivamente la possibilità di pattinare su neve o acqua: la mescola più morbida, la dimensione e il disegno lamellare più profondo garantiscono di fatto una maggior aderenza anche a basse temperature. È inoltre raccomandato il montaggio di quattro pneumatici invernali e non solo due: si spende il doppio ma si guadagna senza ombra di dubbio in sicurezza.

© www.gommeblog.it

Pneumatici All-Season Si tratta di gomme create come compromesso tra tenuta su fondi innevati, usura, e prezzo. Sono concepiti per un utilizzo in zone con temperature e clima non molto rigido. La gom-

ma quattro stagioni garantisce la marcia sicura su neve e fondo (parzialmente) ghiacciato, trattandosi però di un compromesso, di solito non eccelle in nessuna delle due condizioni.

È contraddistinta dalla sigla M+S (o varianti simili) che sta per fango (mud) e neve (snow).


tinotte.ch

75


76

motori

MINI... a chi?

In anteprima dal 5 al 10 ottobre Ripiegando lo schienale del divanetto posteriore divisibile nel rapporto 40:20:40, il suo bagagliaio dal volume di 360 litri può essere ampliato fino a 1.250 litri.

Altro che Mini! Il cambio... generazionale avviato da qualche tempo da BMW Group sta proponendo sul mercato una MINI Clubman decisamente più matura, in termini di versatilità, di abitabilità e di sostanza di prodotto.

carlo (ben 3 vittorie e 2 terzi posti in sei anni!) negli anni Sessanta si rivela quindi un’auto decisamente performante e gradevolmente sorprendente.

Ma anche di dimensioni: esternamente e internamente la nuova MINI Clubman è nettamente più generosa anche rispetto alla nuova MINI a 5 porte. Oltre a queste “evoluzioni” che la rendono nel suo settore un prodotto sempre più appetibile, avendo perfettamente interpretato le mutate esigenze della clientela, la MINI continua a flirtare anche con la sportività. Un comando a manopola inserito alla base della leva del cambio o del selettore di marcia tra i MINI Driving Modes consente pure di attivare le modalità di guida SPORT. In questa modalità la linea caratteristica dell’acceleratore e dello sterzo, e soprattutto nelle vetture equipaggiate con cambio Steptronic, anche i tempi di cambiata, sono tarati per favorire una guida dinamica. La... nipotina delle mitiche MINI che dopo essere state messe sul mercato nel 1959 hanno imperversato a Monte-

Vittoria al Rally di Montecarlo del 1966 © www.autoconcept-reviews.com

Un modo decisamente azzeccato per festeggiare i primi 56 anni di vita e i 51 anni dalla prima esplosiva e storica affermazione al Rally di Montecarlo! La nuova MINI... in pillole! Dimensioni accresciute rispetto all’ultima generazione MINI, anche nel confronto con la MINI a cinque porte: la nuova MINI Clubman la supera di 27 centimetri in lunghezza, di 9 centimetri in larghezza e di 10 centimetri di passo.

Con queste caratteristiche, la nuova MINI Clubman riprende il design del suo predecessore diretto: infatti, già 55 anni fa venne presentata una variante di carrozzeria della Mini classica orientata ad un ampliamento delle capacità di trasporto. L’ultima nata della famiglia MINI possiede infatti la Split Door nella coda, composta da due ante, ad apertura laterale. La Split Door assicura alla MINI il suo status unico di vettura a sei porte nel segmento di appartenenza, sottolineandone l’eccellente versatilità nel tipico stile della marca.   Il garage Emil Frey di Lamone, concessionario esclusivo MINI per il Luganese sarà orgoglioso di presentarla in anteprima assoluta, direttamente dal Salone di Francoforte, all’Ikea di Grancia dal 5 al 10 ottobre 2015. Inoltre vi aspettano volentieri dal 28 ottobre, presso il centro MINI di Lamone per un giro di prova! Per riservazione +41 91 961 63 63.


tinotte.ch

77


78

da leggere sia di giorno che di notte

da 15 anni la rivista del divertimento vo numero!) IVERE S all’880 (nuo SM o rs co POSTA SCR n Co ARE LA RIS D I soluzione) D N A TB . IM ORSI PR (esempio O ZI A SP PER I CONC O N A DA U TBN SEGUIT LA PAROLA tti. in palio per tu uggeri

ri: TBN R nrico Rugge E ic i tt e li ig b 8 d: TBN Celt Celtic Legen i tt e li s ig tu b in 0 P 1 intus: TBN 6 biglietti P Alessio lessio: TBN ’A D i ig G i 2 bigliett N Carmen Carmen: TB eSfroos 10 biglietti oos: TBN D fr S e D n a V illaggio 10 biglietti ggio: TBN V la il V lo o a P 10 biglietti bonati.

la paemi speciali non necessita sorteggiati pr esto concorso tre saranno ol qu stale In er -. po (p 1. a 0 F lin 88 carto e al ni sms è di CH .ch o tramite izzanti sempr Il costo per og cameriere Fr info@tinotte re S. . st SM no no li ga le ag a 0 Lu chi voterà In alternativ o 26, CH-690 sponsor per o, es FRIZ4). Via S.Gottard a del numer o by Night, im cin pr Ti . N zo TB riz la di ro seguente in inviandola al )

B

edi pag 29 iro di vite” (v 2012 Concorso “G one di Merlot Settebello zi u d ro p 5 i Domanda: La Risposta: 5’00 ne: Davide Giampan o m a L i erta d na al Rist. S a vinto la ce

H

Con voi dal 1999

tinotte.ch Se sei un privato Per soli CHF 40.-

ricevi 1 copia x 6 edizioni del bimestrale Ticino by Night & Day

Se sei un esercente Per soli CHF 50.ricevi 4 copie x 6 edizioni consecutive del bimestrale Ticino by Night & Day

vuoi partecipare al concorso “Camerieri Frizzanti” Per soli CHF 60.ricevi 4 copie x 6 edizioni consecutive del bimestrale Ticino by Night & Day

www.tinotte.ch

Spedisci il tagliando alla redazione: Ticino by Night,Via San Gottardo 26, CH-6900 Lugano info@tinotte.ch - tel. +41 91 605 73 00 Sì, sottoscrivo l’abbonamento a 6 numeri di Ticino by Night & Day(bimestrale). Bar

Disco

Grotto

Hotel

Rist.

Altro

Nome e cognome (ev. ditta/e responsabile) Via NPA/Località Telefono Mobile E-mail Luogo e data Firma Privato CHF 40.-

Esercente CHF 50.-

Abbon. + concorso camerieri +Frizzanti CHF 60.-

Ogni anno per gli abbonati oltre 200 biglietti omaggio per eventi in premio

on

so “Mangiar r o c

N HCL Lugano: TB C H ci i tt le ig 6b Schiacciano ianoci: TBN cc ia ch S K i E N tt : TBN 10 biglie ncerto NEK stri offerti dai no 2 biglietti co gentilmente

e” en

C

Solo per gli ab


TbyN 91  

Guida al tempo libero & benessere - Insubria

TbyN 91  

Guida al tempo libero & benessere - Insubria

Advertisement