Issuu on Google+

Contiene I.P. ISSN 1120 - 7884

n Anteprima CERSAIE 2007 expo ■ Reportage Cersaie e Made n IIn fatturati delle aziende spagnole ■ Sala Mostra

PIASTRELLE DI CERAMICA - PARQUET - MATERIALI PER LA POSA - ARREDOBAGNO - FINITURE D’INTERNO


Il silenzio, per farti sentire il vero benessere

Mapesilent e Mapesonic CR Soluzioni per l’isolamento acustico da calpestio. Da Mapei Mapesilent System e Mapesonic CR, gli eccellenti sistemi di isolamento acustico per pavimentazioni in ceramica e pietre naturali, contro il rumore da calpestio, facili da progettare.

approfondiamo insieme su: www.mapei.it


Unisce natura e cultura, fuoco e ricerca. Trasforma la terra con le idee, nasce dalla passione per le cose belle ed espressive. Con Petracer’s la ceramica torna alla sua vocazione più autentica: decorare. La potete trovare nelle case di chi sa osare un proprio stile e ama distinguersi. La ceramica Petracer’s è scelta da chi non presta alcun ossequio alle mode ma detta la propria tendenza. Ideale per chi vuole trasformare una casa nella propria dimora. La ceramica può tornare nelle case di lusso. Angelo Marchesi

Bentornata ceramica,

nelle più belle case del mondo! www.petracer.it


. HESSE . SBIANCATO COLOMBO PAVIMENTO A DISEGNO

ORIGINAL PARQUET, con esperienza e competenza nei pavimenti in legno, vanta la produzione di una gamma ricchissima che va, dal prefinito a più strati, all’industriale “Walking”, per finire alla serie dei pavimenti massello. Ma la vera forza dell’azienda è data dalla artigianalità e dalla creatività tipicamente italiana: un laboratorio di falegnameria cura tutte le lavorazioni artigianali che servono per fornire, oltre al pavimento, gli accessori personalizzandoli a seconda della richiesta del cliente.


QUADRASTUDIO

infoline +39.0544.80696

www.originalparquet.com


TILE ITALIA 6/2011 - Novembre/Dicembre

advertising

Informazioni

Tile Italia è pubblicato da: Tile Edizioni S.r.l. Capitale Sociale: Euro 51.400,00 R.E.A. 329775 Periodico bimestrale registrato presso il Tribunale di Reggio Emilia al n. 751 in data 20/10/89 Iscrizione al ROC n. 9673 Sede legale ed operativa: Tile Edizioni S.r.l. Via Fossa Buracchione 84 41126 Baggiovara (Modena) - Italy Tel. +39 059 512 103 - Fax +39 059 512 157 info@tiledizioni.it - www.ceramicworldweb.it Direttore responsabile: CHIARA BRUZZICHELLI

© 1989 Tile Italia Collaboratori: Roberto Aiazzi Alfredo Ballarini Maurizio Bardini Silvia Bertolani Mara Corradi Sara Falsetti Paola Giacomini Segreteria: info@tiledizioni.it

Ravaioli cResce con MaRittiMa Pubblicità:

Paola Giacomini - Elisa Verzelloni c/o Tile Edizioni Via Fossa Buracchione 84 41126 Baggiovara (Modena) Tel: 059 512103 - Fax: 059 512157 Email: p.giacomini@tiledizioni.it Email: e.verzelloni@tiledizioni.it

Progetto grafico: Sara Falsetti Alberto Tolomelli Via Cimabue, 3 40133 Bologna Tel/Fax: 051 381939 ABBONAMENTI: Cell. 335 5948681 www.tiledizioni.it/subscription Email: a.tolomelli@tiledizioni.it • Annuale: € 60 • Annuale estero: € 80 • Biennale: € 80 Studio Mitos - Michele Tosato • Biennale estero: € 110 (Triveneto) • Annuale online: € 50 Via Valdrigo, 40 L’abbonamento decorre dal mese 31048 San Biagio di Callalta (TV) Tel. 0422 894868 di distribuzione. Tariffe speciali per gli abbonamenti Fax 0422 895634 collettivi sono disponibili su richiesta Cell. 348 8732626 Conto Corrente Postale 20026415 Email: studio.mitos@tin.it

RICEVERE TILE ITALIA: Una copia: Euro 4

intestato a Tile Edizioni srl. Spedizione in abbonamento postale presso la Filiale di Modena. L’IVA sugli abbonamenti, nonché sulla vendita dei fascicoli separati, è assolta dall’Editore ai sensi dell’art 74 primo comma lettera C del DPR 26.10.72 N. 633 e successive modificazioni.

Fotolito: Vaccari Zincografica Via Emilio Salgari, 61 - 41126 Modena Stampa e confezione: Arbe Industrie Grafiche S.p.A. Via Emilia Ovest, 1014 - 41126 Modena

Da settembre 2011 Ravaioli Legnami si è ulteriormente arricchita con l’entrata dei marchi Marittima ed Aeterno, a incrementare così l’attuale offerta di pavimentazioni e rivestimenti in legno per esterni con l’introduzione dei moduli preassemblati su misura. Si tratta di una soluzione più competitiva per creare superfici in legno utilizzando porzioni di piano (dette plotte) studiate e realizzate appositamente per ogni specifica esigenza. L’effetto finito è del tutto simile ad un pavimento o rivestimento eseguito in opera, ma l’installazione semplificata porta un notevole risparmio di tempo e costi, soprattutto in caso di superfici di grandi dimensioni. Da Marittima confluiscono inoltre le risorse umane e le conoscenze tecniche in ingegneria naturalistica, per la progettazione e la fornitura di grandi opere ambientali (difese di sponda, pontili fissi in legno, camminamenti e altro) complete di assistenza di cantiere e di posa. Dalla storica sede di Villanova di Bagnacavallo (RA), Ravaioli Legnami si è sviluppata in oltre trent’anni grazie ai consensi del mercato. Il sito produttivo è in costante evoluzione e l’accresciuta flessibilità e capacità produttiva ne garantiscono la massima qualità di risultato, offrendo una vasta gamma di prodotti e lavorazioni, adattabili alle diverse richieste del cliente. Per servire meglio i suoi interlocutori, operano anche due sedi commerciali dislocate a Bologna e Rimini, ed una rete di agenti e punti vendita attivi in tutta Italia. Il marchio Ravaioli Legnami è oggi una delle realtà aziendali più competitive nel settore delle “soluzioni in legno”.

Tutti i diritti di riproduzione e traduzione degli articoli pubblicati sono riservati. E’ vietata la riproduzione anche parziale senza l’autorizzazione dell’Editore. Manoscritti, disegni, fotografie e altro materiale inviato in redazione, anche se non pubblicato, non verrà restituito. L’Editore non accetta alcuna pubblicità in sede redazionale. I nomi, le aziende e i prezzi eventualmente pubblicati sono citati senza responsabilità a puro titolo informativo per rendere un servizio ai lettori. La Direzione non assume responsabilità per opinioni espresse dagli autori dei testi redazionali e pubblicitari. Tile Edizioni srl, in conformità al “testo unico sulla privacy”, garantisce agli abbonati la riservatezza dei dati usati per gli abbonamenti e per gli scopi tipici della stampa tecnica e la possibilità di modificarli o cancellarli (art. 7 del D.L. 196/2003) a mezzo richiesta scritta.

Villanova di Bagnacavallo (RA) 48012 Via Bandoli, 24 T. +39 0545.927.309 - F. +39 0545.927.310 ravaiolilegnami@ravaiolilegnami.com - www.ravaiolilegnami.com


2011

CERSAIE

su tablet e smartphone

Ci siamo C

App A pp licati per Voi


Sommario

TILE ITALIA 6/2011 - Novembre/Dicembre

Editoriale Consuntivi, stime e previsioni?

Fotonotizia 10 - MAXIMUM by FIANDRE, formati oversize che vanno oltre lo spazio 12 - Lab 03 by Kos: Compasso d’Oro ADI 2011 Tilefax

-

REPORT CERSAIE Cersaie si conferma leader mondiale News da Cersaie Aria nuova nei padiglioni del Bagno Segui il sentiero giallo!

In copertina: RONDINE GROUP www.rondinegroup.com Foto by Giancarlo Pradelli

88 - Bagno&Superfici Bagno di famiglia? Et voilà… 92 - Fiere nel mondo

36 - Uomini&Aziende 38 - Attualità Distretto ceramico: 1° Festival Green Economy 42 - Obiettivo Vendita Simioni Sergio, Gorla Maggiore 46 - La vendita Come orientarsi nella intricata giungla dei termini tecnici?

94 - Posa&Tecnica Le 86 docce del Best Western Hotel Parco Paglia REPORT MADE expo 98 - Un MADE expo in crescita 100 - N ews e prodotti dal MADE expo 104 - S lide by Listone Giordano dà vita al parquet

38

106 - In Sala Mostra

Il “vantaggio” della sala mostra

A

ia med

Economia & mercato 48 - Kale, nuovo player della ceramica italiana 52 - Original Parquet, il legno di qualità dal mondo 56 - Gran Tour e l’importanza della comunicazione 60 - Federchemicals e i “nani” 64 - Finanza aziendale Profitti e conti economici delle aziende ceramiche

LTi

14 -

68 74 80 82

mu

9 -

68

SCOPRI

su tablet

i contenuti

multimediali di questa rivista 55 - Elenco inserzionisti

106

98

88


Schlüter ®-KERDI-LINE il piacere della doccia a pavimento

, e r e i l g e c s r e t ü l h c S on c e l i c a f è stato

Canalina, cornice e griglia Schlüter ® - KERDI-LINE POSA PERIMETRALE

PROFILO LATERALE

POSA CENTRALE

Schlüter ®- KERDI-SHOWER - pannelli pendenziati e di livellamento impermeabilizzati e Schlüter ®-SHOWERPROFILE - profili di chiusura laterali e da pareti.

e n o i z a n i b m o c una vincente

Schlüter-Systems Italia Srl.· Via Bucciardi n. 31/33 · 41042 Fiorano Modenese (Mo) · Tel. (05 36) 91 45 11 · Fax (05 36) 91 11 56 · info@schlueter.it www.schlueter-systems.com


Editoriale

di Chiara Bruzzichelli

Consuntivi, stime e previsioni? La 29° edizione di Cersaie ha confermato la leadership della manifestazione fieristica bolognese nel panorama mondiale delle esposizioni dedicate alla ceramica e all’arredobagno. Le “presenze effettive” nell’edizione 2011 sono state 113.165, in crescita del +0,8% rispetto alle 112.292 della scorsa edizione. Questo dato, che è il più utilizzato dalle principali manifestazioni, rileva i visitatori effettivamente presenti all’interno del quartiere fieristico e considera anche i rientri rispetto ai giorni precedenti. I “visitatori totali”, conteggiati quindi personalmente e provenienti da 147 Nazioni, hanno invece raggiunto le 81.552 unità. Un dato che, pur evidenziando una lieve riduzione (-2%) rispetto ai visitatori totali del 2010, conferma la crescita, anche in quest’ultima edizione, della componente estera dei visitatori, passati dai 24.960 ai 25.155 (+0,8%). Più netta, invece, la diminuzione dei visitatori italiani (-3,3%): un calo sul quale ha inevitabilmente influito la stagnante situazione economica interna al Paese. Le aree del mondo che hanno fatto registrare un maggior incremento nell’afflusso dei visitatori sono state l’Asia (+23,5%) e le Americhe (+6,6%). Dati certamente indicativi per l’industria ceramica italiana che, nel 2010, ha tratto dall’export oltre il 70% del proprio fatturato, con ulteriori previsioni di crescita per il 2011. Un riconoscimento anche del primato tecnico-estetico della produzione nazionale che, sempre nel 2010, ha rappresentato il 41% in valore del mercato mondiale ed il 23% in quantità. Buoni i risultati raccolti anche dalla 4a edizione di MADE expo, il salone dedicato all’intero “universo” delle costruzioni e del progetto, svoltosi dal 5 all’8 ottobre a Milano presso il quartiere fieristico di Rho. La fiera ha registrato in totale 253.533 presenze (+4,7% rispetto al 2010), di queste 31.905 rappresentate da stranieri (+34% sull’anno precedente). Soddisfazione è stata espressa sia dai produttori di parquet, che hanno partecipato numerosi alla manifestazione, sia dai produttori di porte da interno e serramenti

che hanno apprezzato in particolare il fatto che la kermesse milanese si sta affermando come momento di richiamo per i clienti d’ “oltralpe”. Quali le prospettive per i prossimi mesi? Lasciamo la parola a Paolo Buzzetti, presidente di ANCE Associazione Nazionale Costruttori Edili - il quale ha recentemente dichiarato: «la manovra economica del Governo Monti è molto dura, anche per quanto riguarda le misure sulla casa che andranno a gravare sulle famiglie in modo pesante e, inevitabilmente, finiranno per produrre effetti depressivi». Il presidente Buzzetti ha poi aggiunto: «Pur consapevoli della necessità di una manovra improntata ad un estremo rigore per riguadagnare fiducia sui mercati e in Europa, avremmo contato su maggiori tagli alla spesa e meno imposte. Sono però certo che a questa prima fase di rigore ne seguirà presto una mirata alla crescita. In questo senso mi auguro, come anche annunciato dal Ministro Passera, che l’edilizia possa svolgere il ruolo di traino e di motore allo sviluppo che gli è proprio». Il giudizio del Presidente Buzzetti è quindi positivo per il già avvenuto sblocco dei primi fondi per le grandi opere (Mose e Alta velocità), che andranno a beneficio delle grandi imprese costruttrici, non manca però di ricordare che resta urgente reperire nuove misure ed incentivi destinati a favorire l’ammodernamento del patrimonio abitativo dando così “ossigeno” alle medie e piccole imprese. Aggiungiamo, facendoli nostri, gli auspici espressi da Eugenio Scalfari, nell’Editoriale di La Repubblica di domenica 11 dicembre: «Dal governo Monti ci aspettiamo ora che - dopo il bollino del rigore che ha recuperato la nostra credibilità nelle sedi internazionali - si passi con la massima rapidità ai provvedimenti di stimolo della domanda nei settori del consumo, delle infrastrutture, del cuneo fiscale tra salario lordo e busta paga netta. Passate le feste (che non saranno troppe festose) non ci sarà spazio per ulteriori ritardi. Stavolta tocca a Passera e a Barca. Speriamo non ci deludano».

Tile Italia 6/2011 - 9


Fotonotizia

In alto: Aster Maximum Mars In basso: Aster Maximum Moon

Fotonotizia

Fotonotizia

Fotonotizia

Fotonotizia

Fo


otonotizia

MAXIMUM by FIANDRE, formati oversize che vanno oltre lo spazio MAXIMUM, nell’innovativo formato 300x150 cm a spessore 3 e 6 mm - ogni lastra offre una superficie di 4,5 mq unisce alle caratteristiche consolidate che posizionano “al top” la gamma in gres porcellanato Fiandre, nuove qualità dalle altissime performance:

In alto: Maximum Taxos In basso: Aster Maximum Venus

- Finiture: le lastre Maximum offrono la novità della finitura Levigata, resa possibile dall’innovativa tecnologia produttiva che consente il decoro a tutta-massa. - Flessibilità: lo spessore sottile consente a Maximum di creare forme in movimento. - 3 tipologie di MARMI - Taxos Maximum, Michelangelo Statuario Maximum, Marfil Maximum - collezione ASTER, una nuova frontiera per le superfici in gres porcellanato, un design inedito ispirato all’effetto spazzolato del cemento, con sfumature digradanti dall’antracite del Moon al pallore diafano di Uranus. Due diverse tonalità di grigio, una più chiara, Venus, evoca il pianeta più luminoso, ed una più scura, Mercury, richiama i crateri del pianeta roccioso. Il beige rosseggiante di Mars trae spunto dalle gradazioni del “Pianeta rosso” MAXIMUM “per rivestire ogni superficie”: in interno ed esterno, in orizzontale o verticale, su superfici vaste o per “vestire”, grazie alle facilità di posa (taglio, foratura, stuccatura, ecc.), qualunque finitura d’interno o complemento d’arredo.

Fotonotizia

Fotonotizia

Fotonotizia

Tile Italia 6/2011 - 11


Fotonotizia

Fotonotizia

Fotonotizia

Fotonotizia

Fotonotizia

Fo


otonotizia

Lab 03 by Kos: Compasso d’Oro ADI 2011 Lo scorso luglio Lab 03 by Kos si è aggiudicato il Compasso D’Oro ADI 2011. Selezionato tra oltre 450 progetti, Lab 03 entrerà a far parte, per il suo valore iconografico e progettuale, della Collezione Storica del Compasso d’Oro custodita dalla Fondazione Adi, dichiarata patrimonio nazionale dal Ministero dei Beni Culturali. Grazie alle dimensioni contenute (cm. 48,5x40xh89) Lab 03 è ideale per ambienti piccoli ed uso contract. Lab 03 è realizzato in Cristalplant ® mediante colatura a freddo in un unico stampo a due gusci. Designers: Ludovica+Roberto Palomba_designer 
 Produttore: Gruppo Zucchetti.Kos

Fotonotizia

Fotonotizia

Fotonotizia

Tile Italia 6/2011 - 13


Tilefax

Prosegue per Mapei quel viaggio nella cultura iniziato a Milano lo scorso mese di aprile, presso il Museo della Scienza e della Tecnica con la sponsorizzazione della mostra “Wonderline New Arte 2011”, e che fa ora tappa nel Principato di Monaco, sponsorizzando la rassegna “Lo Stile Italiano - Arte e Design”. La mostra monegasca ripercorre la creatività dell’Italia nei 150 anni dalla sua unità ed è promossa dall’Ambasciata d’Italia nel Principato di Monaco. L’esposizione, curata dall’architetto Renzo Costa, espone opere di Boccioni e Depero, sculture di Thayaht, dipinti di Sironi e Fontana, fotografie di Carlo Mollino, Arturo Ghergo, Berengo Gardin e manifesti firmati da Enrico

Tile Italia e Tile International su tablet e smartphone Possiamo dire che “ci siamo Applicati per voi”, usando lo slogan scelto per il lancio pubblicitario. Di certo lo abbiamo fatto pensando ai tanti, tra i nostri lettori, nel mondo già “app-assionati” e inseparabili dal proprio iPad. Da settembre, infatti, tutte le nostre testate - Tile Italia, Tile International, Ceramic World Review, Brick World Review - sono disponibili su tablet (iPad e Android) e sui relativi smartphone. L’applicazione è scaricabile gratuitamente e consente una serie di vantaggi, primi fra tutti l’accesso ad approfondimenti multimediali non disponibili su carta e la possibilità di archiviare e consultare in ogni momento, anche senza connessione, le copie già scaricate sul pro14 - Tile Italia 6/2011

Prampolini, Lucio Fontana, Armando Testa e Marcello Dudovich insieme alle ceramiche di Gio Ponti, disegni di Sant’Elia e creazioni di design contemporaneo provenienti dal Massimo & Sonia Cirulli Archive di New York. Mapei, leader nella ricerca avanzata, accanto ad architetti, designers e progettisti, trova nuova linfa vitale nei colori, nelle sperimentazioni, nello sviluppo di nuovi stili, conscia che sostenere il mondo dell’arte e della creatività aiuterà l’Italia a raggiungere nuovi importanti traguardi. Il viaggio attraverso l’arte e la cultura intrapreso da Mapei è destinato poi a proseguire, nel 2012, negli Emirati Arabi con la riedizione di Wonderline.

Savoia Italia: un 2011 in positivo Savoia Italia, 35 milioni di fatturato nel prio tablet in formato pdf. Ogni numero - caricato su iPad e Android prima ancora di essere stampato nella sua versione cartacea - non sarà solo sfogliabile, ma permetterà di selezionare i contenuti direttamente dalla barra di navigazione. Per le aziende alla ricerca di nuove e più avanzate forme di comunicazione vengono in aiuto le eccezionali potenzialità multimediali offerte dai tablet: redazionali e annunci pubblicitari potranno essere linkati al proprio sito web, così come si potranno aggiungere video, cataloghi, photo gallery e slide show, approfondimenti tecnici, form di richiesta informazioni via e-mail, o sponsorship banner sull’intera applicazione. La nuova iniziativa mira all’obiettivo che abbiamo sempre perseguito, ossia essere sempre più vicini a lettori e inserzio-

2010, comunica che prevede di chiudere il corrente anno con un +2%. Un risultato che riporta l’azienda di Fiorano ai valori pre-crisi, infatti, il fatturato 2008 di Savoia Italia era stato di 35,6 milioni di euro. Un esito di assoluto rilievo, peraltro ottenuto continuando ad impegnarsi in notevoli investimenti che hanno visto l’azienda dotarsi, nel corso del 2011, di una nuova linea di smalteria e di una nuova macchina digitale. Durante la chiusura di dicembre è prevista la messa in opera di altre due linee di stampa Ink-jet e di una nuova pressa che permetterà di produrre formati sempre più grandi, oltre a un essiccatoio che garantirà un notevole risparmio energetico. Allo scopo di ottimizzare la gestione, Savoia Italia ha anche acquistato un nuovo erp (gestionale) Sap che entrerà in funzione a fine 2012. nisti, utilizzando gli strumenti che l’evoluzione tecnologica offre: dalla carta al web e ora al tablet, che, con la rapidissima diffusione che sta già avendo, si preannuncia come una nuova rivoluzione anche nel campo dell’informazione.

Report Report Cersaie Cersaie 2011 2011

Che il 2009

Tiene l’export italiano Il rapporto

❞ Facoltà di Architettura di Genova, Corso di Laurea Magistrale in Design del Prodotto e degli Eventi Alessandra Parodi per Cersaie 2010

28 SETTEMBRE - 2 OTTOBRE 2010 w w w. c e r s a i e . i t

Organizzato da EDI.CER. spa

Promosso da ConfInDustRIa CERamICa

In collaborazione con

segreteria operativa: PROMOS srl - P.O. Box 37 - 40050 CENTERGROSS BOLOGNA - Tel. 051.6646000 - Fax 051.862514 ufficio stampa: EDI.CER. spa - Viale Monte Santo 40 - 41049 SASSUOLO (Modena) - Tel. 0536.804585 - Fax 0536.806510

Cersaie A4-2010-IT.indd 1

27-04-2010 11:12:09

La 29° edizione di Cersaie ha confermato la leadership della manifestazione fieristica bolognese nel panorama mondiale delle esposizioni dedicate alla ceramica e all’arredobagno. Cersaie 2011 infatti, raggiunto il tutto esaurito con cinque mesi di anticipo sulla data di apertura e assegnati gli spazi espositivi a 965 aziende provenienti da 31 paesi, ha visto poi confermato il proprio successo nei dati consuntivi rilevati a fine manifestazione. I “visitatori totali”, provenienti da oltre 140 Nazioni, hanno raggiunto le 81.552 presenze (un dato che peraltro rileva i soli “primi ingressi” e non le effettive presenze all’interno dei padiglioni e comprendenti anche i re-ingressi di quanti momentaneamente usciti dal quartiere fieristico e poi rientrati). Un dato che rileva una lieve riduzione (-2%) rispetto agli 83.286 registrati nel 2010. Confermata inoltre la crescita, anche in quest’ultima edizione,

della componente dei visitatori esteri, passati dai 24.960 ai 25.155 (+0,8%), mentre ha scontato un calo del 3,3% la partecipazione di visitatori nazionali. Una diminuzione di presenze, quest’ultima, sulla quale hanno certamente influito le perduranti difficoltà attraversate dal settore nazionale delle costruzioni. Tra gli eventi che hanno accompagnato la fiera in tutto il suo svolgimento ha certamente riscosso un notevole successo di pubblico e poi di audience televisiva, il convegno inaugurale ‘Vivere l’evoluzione del mercato’, che ha registrato oltre 700 presenze attratte dalla partecipazione di Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria, e di Jacques Attali, economista e storico di rilevanza internazionale autore di libri tradotti in oltre venti lingue nel mondo. Buon livello di presenze anche per la Conferenza Stampa Internazionale, che ha visto partecipare 180 giornalisti provenienti da tutto il mondo e la

Foto nell'articolo: Sara Falsetti

Mapei e “Lo Stile Italiano-Arte e Design”

ARMANDO TESTA

a cura della Redazione

Tilefax: il filo diretto con le aziende

• Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report C 68 - Tile Italia 6/2011


Tilefax

I prodotti Raimondi nell’arte

Un capolavoro per il 50° di Faetano

Lo scultore Michele D’Aniello, in una mostra organizzata presso la Galleria PivArte di Bologna e intitolata “La Forma dei Valori, i Valori della Forma”, ha presentato una serie di 7 sculture di grandi dimensioni destinate all’arredo urbano e denominate Piante con Seme. Tutte le sculture sono state realizzate utilizzando prodotti industriali: tra queste, per la realizzazione della scultura “Pianta grassa”, con dimensioni di 104x200x210 cm, sono stati utilizzati i distanziatori per fughe da 7 mm prodotti da Raimondi SpA. Le 7 sculture componenti “La Forma dei Valori, i Valori della Forma” sono quindi caratterizzate da una “corteccia” diversa, realizzata con materiali inusuali per un artista che, fino ad oggi, si era cimentato soprattutto con bronzo ed oro, e che ha invece scelto di lavorare con materiali industriali del tutto nuovi, quali viti d’acciaio, borchie in metallo, tessuto, colla e … distanziatori per piastrelle. è così nata una nuova sinergia tra Michele D’Aniello e il mondo industriale, una sinergia già destinata ad ampliarsi, nel 2012, a 20 aziende bolognesi, ma che ha visto ora solo 8 pioneri tra cui, appunto, Raimondi SpA.

Nel 2012 Ceramica Faetano compirà il mezzo secolo di attività e, per festeggiare, la Fondazione Cino Mularoni - dedicata al fondatore dell’azienda - indice un concorso per la realizzazione di un’opera artistica celebrativa dell’evento. Per la storica azienda sammarinese si prepara quindi un anniversario all’insegna dell’arte, con la proclamazione del vincitore e la consegna del premio, previste per maggio 2012. Al concorso, che ha il patrocinio di diverse Segreterie di Stato della RSM con capofila quella della Istruzione e Cultura e la collaborazione della Commissione Nazionale Sammarinese per l’Unesco, i Musei di Stato e l’Università degli Studi: possono partecipare cittadini di ogni età, sammarinesi o di altre nazionalità purché risiedano, lavorino o siano iscritti a corsi di studio nella Repubblica di San Marino. Una opportunità accolta con particolare entusiasmo proprio dagli studenti universitari del Corso di Design sammarinese, che possono così entrare in relazione col mondo della ceramica. Entusiasmo acceso anche dalla mostra di Ceramiche artistiche organizzata dal-

la Fondazione Cino Mularoni nei locali dell’Università. Partecipano al concorso gli elaborati di opere d’arte da eseguirsi con qualsiasi tipo di tecnica e materiale, con preferenza per quello ceramico usato anche in combinazione con altri, consegnati presso la Fondazione Cino Mularoni (www.gruppodelconca.com) entro il 28 marzo 2012. Al vincitore, oltre alla realizzazione dell’opera, andrà anche un premio in denaro. La Fondazione Cino Mularoni, costituita nel 1992, ha come obiettivo l’attuazione di iniziative ed eventi a carattere culturale e scientifico. Ha promosso numerose attività, fra cui concorsi per studi storici, mostre sul tema della ceramica artigianale e artistica, concorsi per opere inedite in ceramica e ha dato vita a numerose pubblicazioni sulla ceramica sammarinese.

Nuovo logo per Ceramica Fioranese Ceramica Fioranese, consapevole del percorso che l’ha gradualmente condotta a trasformarsi da produttore di ceramica a industria sempre più orientata al consumatore con soluzioni innovative per l’Interior Design, ha deciso di rinnovare il proprio logo. La scelta è per una nuova immagine, più compatta e forte, immediatamente riconoscibile e rappresentativa di una filosofia che, attraverso 50 anni di tradizione ed esperienza ceramica, si proietta nella contemporaneità. L’ “essenzialità del segno” del nuovo logo sta a sottolineare la modernità e il dinamismo di un brand capace di offrire soluzioni originali per il mondo del progetto: funzionalità e tecnologia, ma anche pragmatismo e qualità estetiche innovative, declinate in una gamma esaustiva per qualunque destinazioni d’uso.

Tile Italia 6/2011 - 15


advertising

Madam, quando il marmo si fa mosaico Madam - acronimo di Mosaico Artistico Di Arti Musive - è un nuovo brand della F.P. srl di Bologna dedicato al mosaico di marmo. Presentato durante l’ultima edizione di Cersaie, Madam nasce come idea già nel 2009 per affiancare l’ormai consolidato “mosaico pixelato” (locuzione brevettata dalla società bolognese) di Pixel, l’altro brand dedicato al mosaico e sempre appartenente al gruppo F.P.srl. Interamente prodotto in Italia dalla stessa F.P., Madam si caratterizza per la possibilità di realizzare superfici innovative e originali, grazie alla particolarità del marmo di spezzarsi in tessere irregolari che creano diverse figure artistiche. Madam ha debuttato a Cersaie con 3 nuove collezioni - Flora, Lirica, Moderna e altri progetti in fase di lavorazione.

interpretare la ceramica nelle diverse varianti di colore e situazioni architettonico/arredative (bagni, cucine, zona living e zona notte, esterni, ambienti commerciali etc). Per ulteriori approfondimenti su DomuS3D.Box, accedere al seguente link: http://itunes.apple.com/it/app/domus3d.box/id464777338?mt=8 La seconda App recentemente resa disponibile da Maticad è il Merchandising. Configurator. Si tratta di uno strumento che consente ad agenti e funzionari di vendita di abbandonare i vecchi e pesanti faldoni cartacei, racchiudendo tutte le informazioni, sia tecniche sia commerciali, all’interno del proprio iPad. Il nuovo Merchandising.Configurator dà anche la possibilità di fare ordini, elaborare statistiche e, ovviamente, sfogliare espositori e pannelli in un modo veramente accattivante. Per ulteriori informazioni su Merchandising.Configurator, digitare il link: http://tinyurl.com/7llrxkg

Nuove App per Maticad

PATE NT ED

Maticad ha pubblicato due nuove App per iPad e iPhone dedicate alle aziende ceramiche che già utilizzano tecnologia Maticad. La prima App, denomitata DomuS3D. Box, ha come obiettivo la presentazione di progetti in 3D interpretati con specifiche collezioni. L’App offre alle stesse aziende produttrici una serie di servizi, tra cui: - Condivisione con il proprio cliente/rivenditore di progetti realizzati appositamente (sono già diverse le aziende produttrici che stanno erogando questo servizio ai propri rivenditori nel caso di progetti di particolare interesse) - Condivisione, con agenti e funzionari di vendita, di soluzioni relative a box espositivi e showroom, in modo tale che essi possano sempre avere a portata di mano un book grafico tridimensionale, continuamente aggiornabile (ovviamente il sistema consente anche di approfondire i dettagli tecnici dei vari sistemi espositivi) - Inoltre, ed è questa la funzione più importante da sviluppare con la nuova App, DomuS3D.Box si propone come un vero strumento di lavoro per architetti e progettisti che potranno “sfogliare” soluzioni grafiche differenti dei nuovi materiali, e trovare “spunti” per

Grandi formati per NovaBell Crossover è la collezione di pavimenti dal formato grande, ideale per spazi commerciali, contract, ma non solo. Infatti, grazie alla texture della pietra naturale ottenuta con la tecnologia HD, Crossover è indicata per creare continuità tra tutti gli ambienti: dai salotti, alle cucine fino a porticati e terrazzi. I pavimenti Crossover sono realizzati in gres porcellanato ecosostenibile nei cinque colori della terra: sabbia, dorato, argento, nero e brown; i grandi formati con base 60 cm sono abbinabili ai moduli speciali, per arredare con versatilità stilistica luoghi dal carattere materico e contemporaneo. Crossover è certificata LEED® (Leadership in Energy and Environmental Design) grazie alle sue particolari caratteristiche di eco sostenibilità e fa parte del programma NovaBell ecosystem.


mobili e complementi:

N

ew stone digital porcelain stoneware

Le lastre New Stone sono vere e proprie pietre in Granito Porcellanato Piemmegres. Una collezione in grès tecnico a tutto impasto fedelmente ispirata alle antiche pietre originatesi 20 milioni di anni fa e oggi declinate da Piemmegres in numerose varianti per infiniti utilizzi sia interni che esterni. L’eccezionale matericità raggiunta con la moderna produzione in tecnologia digitale le trasforma in un prezioso strumento espressivo adatto per qualsiasi progetto, pubblico o privato; le nuove superfici tridimensionali integrano la gamma suggerendo nuove idee decorative per facciate esterne o pareti interne dalla forte personalità. Industrie Ceramiche Piemme S.p.A. Via Del Crociale 42/44 41042 Fiorano - Modena - Italy - tel+39 0536 849111 - fax+39 0536 849402 - www.ceramichepiemme.it - dir.com@ceramichepiemme.it


Litochrom

PATENTED

advertising

STARLIKE

®

STARLIKE

Defender Antibacterial

IL PRIMO SIGILLANTE EPOSSIDICO ANTIBATTERICO PER LA STUCCATURA DI PIASTRELLE CERAMICHE  Raggiunge un valore di abbattimento di cariche batteriche fino al 99,9%.  Assicura una protezione continua dai germi mediante il costante rilascio del suo effetto antibatterico.  Il principio attivo antibatterico è incorporato all’interno della stuccatura e funziona per contatto diretto eliminando i microbi presenti ed è attivo sia in presenza che in assenza di luce.

99,9% di abbattimento delle cariche batteriche

www.litokol.it - www.starlike.it

“Talent For Tiles 2011” by Coop. Cer. d’Imola

Gruppo Kerakoll ai Mondiali di Rugby

A seguito del successo ottenuto dalla prima edizione, Cooperativa Ceramica d’Imola propone “Talent for Tiles 2011”, concorso internazionale sugli utilizzi innovativi della ceramica, riletti in chiave urbana. Coordinato da Aldo Colonetti (Direttore Scientifico IED - Direttore Ottagono), con la collaborazione di Michele Capuani e di Cumulus (Associazione Internazionale di Università e College di Arte, Design e Media), Talent for Tiles 2011 allarga la partecipazione agli studenti statunitensi che vanno ad affiancare i colleghi italiani ed europei. Il concorso va ad approfondire gli aspetti legati alle trasformazioni delle città, andando a intervenire principalmente in quegli spazi che stanno tra gli edifici, le strade, i passaggi pedonali, le aree di sosta: tutti quei luoghi che normalmente sfuggono alla progettazione. Peraltro il tema delle superfici, in architettura e in generale nella qualità urbana, sta diventando sempre più fondamentale per qualificare la nostra contemporaneità. Illustri le personalità che compongono la giuria della seconda edizione di “Talent for Tiles”: Mario Botta, architetto che ricoprirà nuovamente il ruolo di Presidente del concorso; Marco Romano, urbanista; Franco Origoni, architetto e curatore di numerose mostre; Giulio Iacchetti, industrial designer; Michele Capuani, architetto e responsabile del Prodotto Formativo IED; Stefano Bolognesi, presidente Cooperativa Ceramica d’Imola. Tutti gli elaborati dovranno essere consegnati entro gennaio 2012. Cooperativa Ceramica d’Imola realizzerà una raccolta monografica sui progetti realizzati oltre a esporre gli stessi alla Triennale di Milano, in occasione del Salone del Mobile in programma ad Aprile 2012. La cerimonia di premiazione dei migliori progetti avverrà il 17 aprile 2012 alla Triennale di Milano.

Il Gruppo Kerakoll è stato fornitore di sistemi “green” di nuova generazione per l’Otago Stadium di Dunedin e per l’aeroporto di Auckland, ristrutturato in occasione dei Mondiali di rugby, svoltisi dal 9 settembre al 23 ottobre scorsi. Nello specifico, ha fornito innovativi sistemi ecocompatibili per la protezione e il ripristino del calcestruzzo per il nuovo Otago Stadium, un impianto altamente ecologico, realizzato per il 97% con materiale riciclato, alimentato solo da fonti energetiche alternative e dotato di impianti di recupero delle acque per l’irrigazione dei campi. Inoltre, Kerakoll è stata scelta come technical supplier anche per i lavori di ristrutturazione dell’Aeroporto di Auckland, il più grande e trafficato hub della Nuova Zelanda con oltre 13 milioni di passeggeri all’anno, che si stima raddoppieranno entro il 2025. Il coinvolgimento di Kerakoll ha riguardato la fornitura di sistemi ecocompatibili di nuova generazione per la posa e la finitura di oltre 30.000 mq di pavimenti. L’intervento è stato realizzato secondo precisi criteri di sostenibilità che hanno consentito alla struttura di ottenere la prestigiosa certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design). Un contributo importante, infine, è stato dato da Kerakoll per la riqualificazione di Aotea Square, piazza progettata da Ted Smyth, vincitrice del prestigioso premio “Miglior progetto dell’anno nel settore pubblico”.


advertising

Successo per “Fabbriche Aperte Sayerlack”

ALUMINATOR™

Il 23 ottobre si è svolto a Pianoro, nelle colline bolognesi, l’evento “Fabbriche Aperte Sayerlack”: l’azienda, da oltre 60 anni produttrice di soluzioni innovative per il trattamento e la finitura del legno, ha aperto al pubblico il proprio stabilimento produttivo e gestionale, offrendo visite guidate organizzate. Alla manifestazione sono intervenute oltre 400 persone, interessate alla scoperta del funzionamento e dell’organizzazione dell’azienda e dei suoi reparti: dall’area dedicata alle resine, al laboratorio ricerca e sviluppo, ai reparti di produzione dei catalizzatori, dei prodotti poliuretanici e dei prodotti all’acqua, il confezionamento e il magazzino prodotti finiti. Durante la visita è stato presentato anche l’ultimo investimento realizzato dall’azienda: il postcombustore, tecnologia che assicura un abbattimento considerevole delle emissioni di solventi in atmosfera, assicurando il rispetto delle normative in materia. Al termine della visita gli ospiti sono stati ricevuti dal Alessandro Pirotta - direttore generale di Sayerlack -, da Gabriele Minghetti - Sindaco di Pianoro -, dall’ing. Matteo Aglio - direttore di Avisa / Federchimica - e da tutta la dirigenza Sayerlack.

re e ridisegnare l’interior in una concezione futuristica di design, secondo un’ottica di sostenibilità e benessere. Innovazione, funzionalità, estetica e soprattutto capacità di apportare benefici ambientali saranno i criteri che utilizzerà la commissione, composta da architetti professionisti, nella valutazione dei lavori. Il premio per i vincitori di ogni categoria sarà un cofanetto TravelClub, che permetterà di scegliere tra centinaia di destinazioni eco-compatibili. Il concorso si concluderà il 31 marzo 2012, data limite per la consegna dei materiali, mentre la commissione giudicatrice si riunirà nella prima metà del mese di aprile 2012 per decretare i vincitori. Per informazioni: Active Architecture: activearchitecture@granitifiandre.it Active Design: activedesign@iris-group.it

Tagina firma l’evoluzione dell’outdoor

“Think green, think ACTIVEly”: i concorsi del Gruppo Fiandre GranitiFiandre, Iris Ceramica e FMG Fabbrica Marmi e Graniti, in collaborazione con QN-il Resto del Carlino, indicono la seconda edizione di Active Architecture e Active Design, due concorsi rivolti al mondo dell’architettura e del design. Gli obiettivi dei due premi sono ben distinti. Mentre Active Architecture si rivolge a tutti i professionisti che, con l’utilizzo dei materiali eco-attivi ed ecosostenibili Active Clean Air & Antibacterial CeramicTM, si impegnano a realizzare un costruire “verde”, il premio Active Design è invece orientato all’interior design, per tutti gli operatori che desiderino ripensa-

Tagina Ceramiche d’Arte ha debuttato quest’anno al SUN - Salone Internazionale dell’esterno di Rimini (20-22 ottobre) presentando la piastrella per esterni declinabile anche negli ambienti interni. Due sono le collezioni esibite al Salone: Wire, caratterizzata da una matericità simile alla pietra, e Woodays, che si ispira ai toni caldi e alla consistenza del legno. Una menzione particolare va rivolta a “Compact 20mm”, ossia la piastrella monolitica dallo spessore di due centimetri, un formato presente in entrambe le collezioni che trasforma la ceramica in materia ‘globalè per l’architettura ed è adatta ad essere impiegata in ogni condizione, sia all’interno sia all’esterno. Grazie alla tecnologia Compact 20, le nuove collezioni Tagina sono adatte ad essere posate in modo tradizionale, flottante, su sabbia, ghiaia e direttamente su prato.


T ENT PENDI N

G

EASY

PA

facile pulire_facile da pulire

DE IN I TALY

Sacchetto rimovibile per asportare acqua e residui di sigillante facilmente e senza necessità di pulire la vaschetta. Consente di smaltire in modo semplice e rapido i residui di sigillante in conformità con le normative vigenti. Il sacchetto di raccolta realizzato in materiale plastico robusto e di prima qualità si può facilmente chiudere e lasciare sul pavimento per un successivo smaltimento. Ruote larghe e di ampio diametro per non penetrare nelle fughe. I tre robusti rulli, dotati di argini laterali per convogliare l’acqua all’interno della vaschetta, sono inclinati di 15° per evitare che il frattazzo spugna entri in contatto con il bordo della vaschetta durante la spremitura eliminando così il rischio di sgocciolamento. Sempre per prevenire lo sgocciolamento al suolo, l’area dei rulli è protetta da un bordo rialzato. Vaschetta realizzata in materiale plastico di prima qualità ed ultraresistente che garantisce una lunga vita ed una griglia robustissima. Utilizzabile anche senza sacchetto. Quando utilizzata senza sacchetto, il fondo della vaschetta privo di angoli vivi consente ugualmente una facile pulizia.

RAIMONDI S.p.A.

Via dei Tipografi 11 41122 Modena - Italy tel. +39 059 280888 fax. +39 059 282808 raiutens@raimondiutensili.it www.raimondiutensili.it

MA

La vaschetta lavaggio rivoluzionaria.


Tilefax

Ideal Work aderisce al Green Building Council Italia La parola d’ordine oggi è sostenibilità ambientale. Una necessità ed una responsabilità che anche Ideal Work - azienda di Treviso leader nelle pavimentazioni innovative e negli intonaci decorativi - vuole assumersi divenendo socia di Green Building Council Italia. Il GBC Italia appartiene ad un movimento internazionale senza scopo di lucro, nato in America nel 1993, lo US Green Building Council. Tale organismo è finalizzato a promuovere la responsabilità ambientale, economico e sociale, innovando il modo in cui gli edifici sono progettati, realizzati ed utilizzati. Il GBC Italia mira ad introdurre a livello nazionale il sistema di certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), al fine di favorire e accelerare la diffusione di una cultura dell’edilizia sostenibile, sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sull’impatto che le modalità di progettazione e costruzione degli edifici hanno sulla qualità della vita dei cittadini e fornire parametri di riferimento chiari agli operatori del settore. Valori e finalità che sono condivisi da Ideal Work, un’azienda che da sempre presta attenzione alle tematiche della tutela ambientale sia impegnandosi internamente per una gestione ottimizzata dei processi produttivi in termini di contenimento dei costi energetici e di riduzione dell’impatto sull’ambiente, sia verso la comunità, investendo in ricerca per lo sviluppo di prodotti e soluzioni sempre più in linea con criteri di eco-compatibilità.

Nuovo meeting center di Ceramica Globo È stato di recente inaugurato a Castel Sant’Elia, non lontano da Roma, il nuovo meeting center di Ceramica Globo, una struttura moderna e minimalista che accoglie centro congressi, showroom e 22 - Tile Italia 6/2011

spazi polifunzionali. Il nuovo centro si sviluppa su due piani, su un’area di circa 600 mq all’interno della quale trovano spazio tutte le soluzioni per l’arredo prodotte da Globo - sanitari, vasche, mobili e accessori ‐, con un particolare riguardo per le nuove linee disegnate da Luca Nichetto, Giulio Iacchetti e Creative Lab +. Il progetto è stato curato dall’architetto Romano Adolini, professionista con una lunga esperienza di arredo d’interni e design. Presente anche una sezione informativa su tutti i materiali Globo per l’architettura e il design e una biblioteca sulla storia della ceramica e della Tuscia. “Il nuovo meeting center rappresenta la realizzazione di un sogno e un passo importante nell’affermazione del brand Globo nel mondo - ha dichiarato Andrea Gulinucci, AD di Ceramica Globo SpA iniziata con il concept shop di Hong Kong a fine 2010 e che continuerà con altre aperture similari, in Italia e all’estero, già programmate per il 2012”.

Online il nuovo sito di Cisa Ceramiche Cisa Ceramiche, la storica azienda sassolese specializzata nella produzione di gres porcellanato smaltato per il mercato residenziale dedicato al segmento medio-alto, lancia il nuovo sito www.ceramichecisa.it.

Il sito di Cisa, ricco di contenuti e dal forte impatto grafico, diventa un utile strumento per soddisfare le diverse richieste e necessità della clientela, contraddistinguendosi per la facilità di utilizzo e per l’interfaccia intuitiva. Gli utenti possono trovare la vasta gamma delle collezioni e accedere liberamente ai contenuti, scaricando immagini in alta risoluzione e materiale informativo in formato pdf. La Home invita il visitatore a consultare le tre sezioni chiave del sito: Cisa Ceramiche, dedicata alla storia e alla tradizione dell’azienda; Cisa Green, dedicata al rispetto per la natura e per l’ecosistema; Cisa Design, dedicata alle collezioni di alto design di Cisa.

Devon&Devon: ad Amburgo il primo monomarca tedesco Il 29 settembre Devon&Devon ha inaugurato ad Amburgo il primo flagshipstore in Germania. Per il proprio ingresso sul mercato tedesco, il marchio fiorentino di interior decoration per la sala da bagno ha scelto il fascino del principale porto d’Europa. Lo showroom si sviluppa su un’area di 300 mq al piano terra dello Sprinkenhof, edificio-emblema dell’espressionismo tedesco, progettato dall’architetto Fritz Hoger sul finire degli anni Venti. Il negozio si articola in più ambienti allestiti allo scopo di presentare, attraverso un’accurata selezione dei prodotti, pezzi storici del brand - la vasche Admiral e Celine e i mobili porta lavabo Miami E Jacqueline - con le più recenti collezioni quali le preziose vasche in quarzo resina Diva e Aurora e i mobili porta lavabo Suite e Domino in pregiato marmo. “L’apertura dello showroom di Amburgo, il decimo monomarca dopo quelli di Nizza e di Istanbul, rappresenta per D&D un traguardo particolarmente prestigioso è il commento di Gianni Tanini, amministratore delegato di D&D, che non nasconde il suo entusiasmo per la riuscita di questo nuovo approdo. Anche per il 2012 D&D proseguirà questa politica di sviluppo, orientata al rafforzamento dell’immagine e della notorietà del marchio a livello internazionale”


Tilefax

Ceramica Fondovalle: investimenti in tecnologia Ceramica Fondovalle ha partecipato all’ultima edizione di Cersaie, presentando nuove collezioni frutto di importanti investimenti tecnologici. L’azienda, infatti, ha sfidato la crisi di mercato sottoponendosi ad una ristrutturazione e ad un rinnovamento tecnologico completo che hanno comportato, dal 2010 a oggi: la sostituzione completa dell’impianto di cottura e di tutte le macchine di carico e scarico; la sostituzione dell’impianto di scelta e l’adozione del nuovo impianto di imballaggio System 4Phases; il rinnovo dell’impianto di colorazione degli impasti e delle linee di smaltatura. L’investimento ha anche previsto l’acquisto di una pressa Sacmi PH 7500, con relativi essiccatoi e impianto di carico/scarico, e la posa di un nuovo impianto di stoccaggio. In questo modo Ceramica Fondovalle ha conferito maggior specializzazione alla linea di Bipressatura (Bi+fusion) nei grandi formati. Grazie a questi interventi, Ceramica Fondovalle si è presentata alla più importante fiera internazionale del settore, con le collezioni Luserna ed Eighty Blue, appartenenti al brand Bi+fusion, e con Esquire (foto) e Crystall, appartenenti al marchio Fondovalle.

Qui numerosi contractors internazionali si sono incontrati per apprezzare da vicino i progetti proposti dalle migliori aziende attive nel settore, dall’interior design alla progettazione di interi edifici dedicati. L’occasione è stata favorevole anche per presentare WT Hotel 2011, il progetto che vede affiancati in partnership Piemme e Well-tech, oltre ad altri brands di spicco fra cui Simas arredobagno e Bocchini arredi contract. Si tratta del concept di una struttura alberghiera e wellness di nuova concezione, declinabile in quattro differenti tipologie: luxury, business, eco-energy e family. Il progetto WT Hotel prevede il proseguimento della collaborazione anche in occasione di importanti eventi esteri già pianificati, ad Atene, Londra, Shanghai ed Antalya, a dimostrazione dell’intensificazione dell’attenzione di Piemme al mondo dell’architettura e del design.

Gruppo Made: i consigli per la posa

Ceramiche Caesar per il territorio

Piemme: architettura e design nell’hotellerie Piemme, in collaborazione con lo studio d’architettura milanese Well-tech, ha partecipato ad Host, la rassegna tenutasi a fine ottobre nel polo fieristico di MilanoRho dedicata al mondo dell’hotellerie. 24 - Tile Italia 6/2011

sar rende omaggio al comprensorio ceramico, capace di trasformare la materia prima per restituire al territorio un prodotto di sintesi, il gres porcellanato, il “cuore pulsante” che alimenta l’intera comunità, rendendo conosciuti questi luoghi in tutto il mondo.

Sono iniziati lo scorso 27 agosto i lavori per la personalizzazione della nuova rotonda di Via Canaletto a Casalgrande (RE), voluta da Ceramiche Caesar e realizzata dall’architetto fiorentino Guglielmo Renzi. Il progetto, concepito come un omaggio al territorio, prevede la costruzione di un’architettura ispirata alle fabbriche ceramiche del territorio, interamente rivestita con piastrelle in gres porcellanato Caesar delle collezioni More e Flair 7. La prima, More, è stata scelta per l’ispirazione contemporanea che la caratterizza e per la varietà di formati e colori; la seconda, Flair 7, presentata ufficialmente a Cersaie 2011, è stata selezionata per la declinazione artistica e per la vivacità cromatica che la contraddistingue. Con la realizzazione della rotonda, Cae-

Torna l’appuntamento con l’informazione tecnica del Gruppo Made che propone la sua nuova Guida Tecnica dal titolo: “La posa dei pavimenti e dei rivestimenti in ceramica”. La Guida percorre tutto l’iter preparatorio e applicativo per la realizzazione di una posa a regola d’arte e illustra la funzione e le caratteristiche che devono essere proprie del massetto, offre consigli per la preparazione del fondo di posa, sottolinea le differenti proprietà tecniche degli adesivi cementizi e i segreti per produrre fughe impeccabili. Oltre a un’ampia presentazione dei rivestimenti ceramici e delle pavimentazioni esterne, sempre in ceramica, la Guida Tecnica Made si occupa anche del gres porcellanato a spessore sottile, con tutte le indicazioni per la posa, e correda il tutto con i riferimenti normativi in materia di adesivi, previsti dalla norma UNI EN 12002. Ampio spazio è dedicato anche ai rivestimenti verticali: anche in questo caso, la Guida Tecnica Made offre tutti i consigli tecnici per una posa corretta, dalla scelta dei fondi di posa adatti alla selezione dei sigillanti, anche con l’aiuto di disegni e immagini.


PORCELANOSA GRUPPO ITALIA Via Regina Pacis,210 -41049 Sassuolo (MODENA) 路 Tel. 0536.80 90 93 / Fax. 0536.81 05 85 porcelanosagruppo@porcelanosa.it WWW.PORCELANOSA.COM


Tilefax

Novoescocia® antibatterica di Emac® Emac - azienda spagnola produttrice di profili e finiture per pavimenti e rivestimenti - propone sul mercato la nuova gamma antibatterica Novoescocia®. Si tratta di una linea costituita da profili a dimensioni ridotte concepiti per spazi che richiedono una massima igiene. Il loro rivestimento antibatterico offre una protezione attiva contro più di 30 batteri e la sinuosità delle loro curve ne facilità la pulizia, evitando l’accumulo di funghi e muffa. L’intera collezione di profili antibatterici è disponibile in una tavolozza di colori adattata alle ultime tendenze: bianco lucido, bianco opaco, antracite opaco, beige opaco e metallizzato. Disponibili anche pezzi angolari e coperture per una finitura perfetta. Una soluzione decorativa ideale per bagni, cucine, ambulatori medici e ristoranti.

Primo semestre in crescita per Marazzi Group Grazie alle performance registrate in Russia e Italia, abbinate al piano di sviluppo realizzato nell’ultimo biennio, Marazzi Group ha chiuso il primo semestre 2011 con un risultato netto positivo di 11,5 milioni di euro (+2,1% rispetto allo stesso periodo 2010). I ricavi consolidati, pari a 418 milioni di euro, risultano in aumento del 3% rispetto al primo semestre 2010 (+4,3% a parità di cambi), mentre le vendite di piastrelle ceramiche crescono del 5,3% (+6,7% a parità di cambi). Significativi anche i margini operativi. L’Ebitda, a 65 milioni di euro, è in crescita rispetto all’anno precedente (+15,1%) e raggiunge il 15,6% di incidenza sulle vendite, contro il 14% dell’anno precedente. In deciso aumento l’Ebit che si attesta a 36,6 milioni di euro, pari 26 - Tile Italia 6/2011

all’8,8% di incidenza sulle vendite (+28% rispetto a giugno 2010). Contributo importante al bilancio arriva dal mercato russo dove i ricavi, nel primo semestre 2011, sono aumentati del 26,4%. Marazzi, che opera sul territorio con due stabilimenti e una fitta rete di punti vendita, ha messo a punto un piano di ulteriore espansione con investimenti in produzione e in nuovi negozi, ed ha avviato con successo le nuove linee produttive di mosaico e piccoli formati, oltre alla linea dedicata ai rivestimenti. Con l’apertura di nuovi showroom nei primi 6 mesi del 2011, la rete dei negozi in Russia ha raggiunto oltre 300 punti vendita. Negli Stati Uniti il mercato ha registrato una certa stabilità rispetto al 2010 (+4,3% in valuta locale), anche se il Gruppo non ha lesinato sugli investimenti. A febbraio, infatti, sono stati acquisiti 6 nuovi punti vendita, in aggiunta ai 7 esistenti, ed è partita in estate la nuova linea produttiva, particolarmente flessibile ed efficiente, per continuare a migliorare l’offerta di prodotti studiati secondo i gusti e le tendenze della clientela americana. Positivi anche i risultati di Marazzi in Italia nel primo semestre 2011: le vendite di ceramica, in un contesto di settore ancora in calo, sono aumentate del 6,5%. Andamenti differenti a seconda dei Paesi nel resto dell’Europa, con aree in cui persiste un forte calo della domanda, come Spagna e Grecia, e altre che, invece, mostrano decisi segnali di ripresa, con vendite in aumento a due cifre come in Europa Orientale. In tutti gli stabilimenti europei, Marazzi sta effettuando ulteriori investimenti per continuare a migliorare la qualità e il design dei propri prodotti, con l’introduzione di nuove tecnologie per la decorazione digitale, a secco e per la rettifica in linea delle lastre in gres.

Gruppo Emilceramica premia gli studenti Un nuovo anno scolastico ha visto emergere 10 studenti, selezionati tra i figli dei dipendenti del Gruppo Emilceramica, che hanno ricevuto borse di studio per complessivi 10.000 euro. L’iniziativa è frutto di un accordo del Gruppo con i rappresentanti dei lavoratori, a supporto delle carriere scolastiche di successo e nell’ottica di consolidare i traguardi raggiunti. Presso Villa Vigarani Guastalla, a Fiorano

Modenese, il presidente del Gruppo Emilceramica, Villiam Tioli, ha consegnato gli attestati di riconoscimento ai 10 vincitori. Il Sindaco di Fiorano Modenese, Claudio Pistoni, ha presenziato congratulandosi con gli studenti per gli ottimi risultati. All’evento erano presenti i familiari che hanno condiviso la soddisfazione per i valori di serietà, costanza e impegno rappresentati dal premio.

Nuovi siti per Rondine e Sadon Completamente rinnovati nella veste grafica e nella struttura, i nuovi siti internet di Rondine e Sadon permettono una navigazione più semplice e intuitiva, offrendo maggiori informazioni sui prodotti e la possibilità di dialogare con l’azienda grazie a veri e propri servizi interattivi. Nella sezione “Catalogo”, consultabile con filtri di ricerca molto performanti, c’è la possibilità di comporre un carrello di spesa virtuale, con il quale potersi recare dal più vicino rivenditore per perfezionare l’ordine. Attraverso i siti è possibile accedere al portale aziendale, un’area riservata a clienti e agenti che si interfaccia con il sistema interno. Sono attualmente attivi il servizio di trasmissione ordini, che arrivano in real time al sistema gestionale, il servizio di consultazione portafoglio ordini e l’area download per immagini in alta definizione. I siti contengono inoltre tutte le informazioni sulle aziende, i brand del Gruppo, le certificazioni ambientali, ed è possibile scaricare i cataloghi di ogni collezione. È presente una sezione “News” sempre aggiornata con tutte le novità riguardo prodotti, iniziative commerciali, partecipazione a fiere ed eventi.


graphic design & photo: www.gruppobento.com

65 / 100 / 180. Le misure perfette di Stilnovo Multiplo. Una nuova superficie. Quattro specie legnose. Venti diverse finiture, comprese le esclusive Naturale UV e Traffic UV. Solo una delle novitĂ  2011; scopri le altre su www.stile.com

STILE PAVIMENTI LEGNO S.P.A. via dei laghi 18 Bivio Lugnano 06018 CITTA’ DI CASTELLO (PG) tel. +39.075.86.47.61 e-mail: stile@stile.com Numero Verde 800.217.630

www.stile.com


Tilefax

A Climatica Ceramiche il premio Ecomondo Climatica Ceramiche - giovane azienda di Sassuolo (MO) specializzata nella realizzazione di prodotti bioceramici altamente isolanti ed ecologici - ha ricevuto lo scorso 10 novembre il premio “Sviluppo sostenibile 2011” dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile, con l’adesione della Presidenza della Repubblica. La premiazione è avvenuta a Rimini in occasione di Ecomondo, fiera internazionale dedicata al recupero di materia ed energia e allo sviluppo sostenibile. Climatica Ceramiche è stata segnalata unica del distretto insieme a Kerakoll tra le 10 migliori imprese del settore per prodotti e servizi innovativi, importante conferma dell’impegno dell’azienda verso la ricerca e la realizzazione di collezioni totalmente ecocompatibili, dalla fase produttiva al prodotto finito.

Al via la 5° edizione di “TrattÀti da Re” Cersaie e Marmomacc sono state l’occasione per Fila di lanciare la 5° edizione di “Trattàti da Re”, il concorso per il migliore intervento realizzato con i prodotti Fila, riservato ai Trattatori e Maestri Trattatori Fila. Due le categorie anche per il 2011: recupero di bene storico e trattamento di architettura contemporanea. In palio per i primi classificati di ciascuna categoria due iPad. Fila, inoltre, pubblicherà sulla stampa di settore una pagina dedicata alle opere vincitrici. Per favorire la partecipazione e superare il record di 21 progetti candidatisi nel 2010, le iscrizioni saranno aperte fino al 30 aprile 2012. A Cersaie 2012 sarà resa nota la short-list dei progetti in gara, mentre i vincitori saranno proclamati a novembre 2012. “Il Concorso Trattàti da Re - afferma il presidente Beniamino Pettenon - ha avuto in questi anni il merito di valorizzare, insieme al pregio degli edifici, anche l’elevato livello tecnico delle realizzazioni: un successo che coinvolge tutta l’azienda perché è il frutto non solo della qualità 28 - Tile Italia 6/2011

dei prodotti Fila, ma anche dell’impegno coordinato dei Maestri Trattatori e del laboratorio tecnico. Con un unico obiettivo: individuare la soluzione più efficace per esaltare le caratteristiche naturali dei pavimenti e rivestimenti, garantendo la massima durata nel tempo”.

In questo modo, l’associazione di Confindustria dedicata ai produttori di ceramica ha voluto dare un messaggio forte al comparto e al settore, dimostrando il proprio sforzo e il proprio impegno a favore della realtà economica e industriale del Paese.

LAUFEN: UN 2011 RICCO DI PREMI A Imola il nuovo showroom di LeonardoCeramica Un luogo non convenzionale, tra archeologia industriale, rigogliosa vegetazione rappresentata da quattro ampi giardini verticali e due alberi tropicali - e geometriche divisioni dello spazio, è l’area dedicata al nuovo showroom di LeonardoCeramica a Imola. Concepito quasi come uno spazio museale nel quale, appese alle pareti, si trovano in esposizione le piastrelle incorniciate da leggeri profili di legno chiaro, il nuovo showroom, progettato dall’architetto Alessandro Bucci di Faenza, si trova a Imola, adiacente alla sede direzionale di Cooperativa Ceramica.

Confindustria Ceramica aderisce al BTP Day Lo scorso 28 novembre Confindustria Ceramica ha aderito al BTP Day, la giornata promossa da Abi (Associazione Bancaria Italiana) e dedicata agli acquisti - senza commissioni - di titoli di Stato rivolta a famiglie, imprenditori ed imprese. Due sono state le modalità seguite: l’acquisto diretto di titoli di Stato, per un controvalore superiore ai 100.000 euro, attingendo da riserve della stessa Associazione; la sollecitazione alle proprie aziende associate, tramite comunicazione, ad operare in tal senso.

Il 2011 è stato un anno ricco di importanti riconoscimenti per Laufen, il marchio svizzero di riferimento per il mondo del bagno. Riconoscimenti ottenuti grazie al continuo sforzo di ricerca applicato da Laufen in nuove tecnologie e materiali, unito allo studio approfondito dell’estetica e del design. Risolutivi e sartoriali i lavabi “tagliabili su misura” della collezione Palace che hanno vinto il Reddot design award 2011. La fruttuosa collaborazione con Stefano Giovannoni ha portato alla creazione di IlBagnoAlessioneEvolution, collezione cui è stato assegnato il Gold Design Awards 2011 come bagno dell’anno. Con il nuovo set di lavabi e mensole in ceramica della collezione Living Square, lunghe fino a 130 cm, Laufen ha vinto iF product Design Award 2012; invece iF Material Design Award 2012, è stato assegnato a Laufen Clean Coat, un rivestimento ceramico a base di silicati che rende la superficie priva di pori garantendone assoluta pulizia e igiene. È stato inoltre assegnato al Laufen Forum (nella foto), progettato da Niessen Wentzlaf, il Best Architects Award 2011, importante premio per l’architettura in Germania, Austria e Svizzera.


Pavimento in gres porcellanato: Serie I Legni Via Ghiarola Nuova n. 162/164 - 41042 Fiorano (MO) t. +39 0536 914914 - f. +39 0536 914990 - www.phormasrl.it

omniadvert.com

Elegante, naturalmente


Tilefax

Àbax on line vestita di nuovo Àbax è la nuova realtà del mosaico ceramico con sede a Sassuolo che si rivolge ad una fascia medio-alta di mercato per offrire un ricercato mosaico in fine gres porcellanato colorato in pasta e cotto ad alte temperature. Dopo il successo registrato anche quest’anno a Cersaie, Àbax richiama l’attenzione su di sé presentando il nuovo sito internet, innovativo nel layout, nelle ambientazioni originali e con le collezioni presentate proprio in occasione del Salone di Bologna. Si tratta delle serie Indie e Provenzali (foto), ispirate ai colori e alle tradizioni orientali. Le caratteristiche estetiche e tecniche dei prodotti Àbax hanno saputo conquistare il pubblico della fiera internazionale della ceramica, con particolare successo proprio nei mercati orientali.

CERAMICHE RICCHETTI GRIFFATE CAVALLI Dall’unione tra Ceramiche Ricchetti e lo stilista fiorentino Roberto Cavalli ha preso vita “Roberto Cavalli Home - Luxury Tiles”, un’esclusiva collezione di pavimenti e rivestimenti in ceramica per esterni ed interni. La collezione propone un assortimento di prodotti unici, capaci di coniugare moda e design con il glamour e la sensualità che contraddistinguono il brand Cavalli. Stampe iconiche, animalier e damaschi caratterizzano particolarissime sovrap-

posizioni di colori e texture ottenute con produzioni generate dalle più innovative tecnologie. Due le serie, Agata e Diva, declinate in una ricca gamma colore, in fantasie damascate e decorazioni floreali. Nella foto: Total White.

BRANDONI CRESCE IN COMUNICAZIONE La Brandoni di Castelfidardo, produttrice di corpi radianti da arredo, ha raccolto tutte le sue collezioni in un nuovo catalogo generale. Ripercorsa brevemente la storia aziendale - 1989 l’anno di fondazione -, ampio spazio è dedicato alla successione fotografica dei modelli di maggior successo suddivisi in tre categorie principali: radiatori per il bagno, per l’arredo della casa e radiatori di design. Brandoni è convinta che, in un settore comunque tecnico come quello del riscaldamento, estetica e funzione debbano andare di pari passo con un altissimo livello di know-how tecnologico ed è questo il motivo per cui affianca a una produzione realizzata interamente nel suo stabilimento di Castelfidardo la collaborazione con importanti designer come Itamar Harari, Nisi Magnoni, Studio Batoni, Gritti&Rollo e Studio Coblonal Arquitectura. Oggi sono oltre 60 le linee di radiatori, 30.000 i modelli differenziabili in base a dimensioni, colori della scala Ral e finiture (metallizzate e cromate), 3 le differenti tipologie di funzionamento (elettrico, acqua e misto, elettrico acqua). Tutti elementi che consentono di dare una risposta a qualsiasi esigenza.

Rondine veste l’Hard Rock Cafè di Singapore L’Hard Rock Cafè di Singapore ha trovato, nella collezione Crystal di Rondine Group, la soluzione per creare un ambiente suggestivo, adatto ad un pubblico internazionale. I riflessi di luce cangianti della superficie 30 - Tile Italia 6/2011

di Crystal valorizzano l’atmosfera eclettica del locale in cui campeggiano immagini pop di grandi miti del rock, come Elvis Presley e Jimi Hendrix. Il fascino della collezione in gres porcellanato del gruppo di Rubiera (RE) è frutto di un calibrato mix di materie prime selezionate e polvere di ematite. La collezione, declinata in 6 colori e 5 formati rettificati, si avvale del marchio Eco Label ed è prodotta con una percentuale di materiale riciclato superiore al 40%, caratteristica che la rende ideale per il conseguimento dei crediti LEED. Per il progetto nella repubblica asiatica è stato utilizzato nel pavimento il formato 60x60 cm nella colorazione blu.

Il design a portata di Outlet La formula dell’outlet prende piede anche nel settore delle finiture d’interi con Casa Design Outlet, un temporary store concepito come evento. Con l’inaugurazione, prevista il prossimo 11 febbraio, la manifestazione avrà cadenza annuale e una location eccezionale: il paddock coperto e i box dell’Autodromo di Adria. Diecimila metri quadrati destinati ad oltre novanta espositori, scelti tra le importanti aziende di beni per la casa: mobili, imbottiti, cucine, bagni, complementi, accessori, pavimenti, serramenti e scale. Ampia l’esposizione e molte le occasioni sul meglio del design e dell’arredamento, con sconti reali dal 50 al 70%.


straordinaria naturalezza

Vintage è il parquet che ha rivoluzionato il modo di intendere e vivere la propria casa. L’esclusiva finitura microporosa, la straordinaria naturalezza, la resistenza della superficie, la produzione Made in Italy, la manutenzione facile ed efficace con oli naturali, l’ecocompatibilità, hanno conquistato migliaia di famiglie. I prodotti della Nuova Collezione 2010, dai formati più contenuti, sono facilmente adattabili alle abitazioni moderne e, grazie alle cromie di assoluta tendenza e alle molteplici possibilità di posa, rendono il parquet sempre più accattivante. Ancora una volta Vintage anticipa i tempi, rafforzando la propria immagine di prodotto innovativo, in grado di rinnovarsi e distinguersi sempre. Gazzotti SpA - 40013 Trebbo di Reno - Bologna - Italy - Tel. 051 6329611 - Fax 051 701518 - e-mail: info@gazzotti.it

www.gazzotti.it


Tilefax

Grohe: in crescita Grohe, il più grande produttore europeo nel settore della rubinetteria sanitaria, ha chiuso il primo semestre 2011 registrando ricavi consolidati per 522 milioni di Euro (+7% rispetto all’anno precedente). L’Ebitda è invece pari a 100 milioni di euro, il 3% in più rispetto allo stesso periodo del 2010, con una percentuale che si attesta al 19%. “In questo primo semestre i risultati italiani si sono rivelati in linea con quelli del Gruppo. - ha dichiarato Donato Pasquale, amministratore delegato di Grohe Italia - Il nostro successo è riconducibile alla volontà di fissare elevati standard per qualità, design e tecnologia […]. Il 2011 è un anno importante anche per altri due elementi fondamentali: il lancio del marchio Grohe SPA - il progetto che trasforma il bagno privato in un vero ‘tempio del benessere personalè - e il trasferimento della sede italiana nel centro storico di Milano, in Via Crocifisso 19, una scelta non soltanto funzionale, ma parte di una strategia che punta ad avvicinare i principali target di riferimento, stabilendo con architetti, designer e installatori un contatto più diretto.” L’edificio di Via Crocifisso, sviluppato su sei piani per una superficie di circa 2.000 mq complessivi, ospita gli uffici e una serie di sale mostra all’avanguardia. Previsto anche uno spazio destinato al DIY (Do It Yourself) dove verranno presentate ai buyer delle catene Brico le strutture espositive Grohe e le collezioni dedicate.

Brix compie 10 anni Compie 10 anni Brix, azienda ceramica di Sassuolo nata nel 2001 dall’idea dei tre fondatori - Massimo Nadalini, Stefano Bonini e Ivano Barbieri - di creare superfici espressive e fuori dagli schemi, ideali per l’architettura. Da sempre votata alla sperimentazione progettuale e legata ai grandi nomi del design internazionale (Andreè Putman, Vincent Van Duysen, Naoto Fukasawa, L+R Palomba ), Brix ha festeggiato il suo decennale in occasione di Cersaie con un evento “fuori dal coro”, uscendo dai corridoi espositivi della fiera ed occupando un appartamento in pieno centro a Bologna. Qui ogni stanza ha rappresentato un tema, con un percorso ad isole 32 - Tile Italia 6/2011

che ha ripercorso la storia di Brix. Non sono mancate le esposizioni dei nuovi prodotti: dalla collezione completamente rieditata de I Frammenti di Claudio Silvestrin (il più piccolo mosaico al mondo, Menzione d’onore Compasso D’Oro 2011), a Fade, nuovo progetto de Lo Studio presentato in anteprima al Fuori Salone 2011, e, per finire, il sistema D.R.Y. del desinger belga Vincent Van Duysen e Borderline_LO STUDIO Design. Questo evento rientra nel più ampio progetto B YRSLF, acronimo di Be Yourself: un ciclo di eventi promosso da Brix che si propone di raccontare realtà imprenditoriali e artistiche caratterizzate da un forte percorso di ricerca.

terfaceFLOR in Europa, Medio Oriente, Africa e India, commenta: “Siamo davvero entusiasti di accrescere il nostro programma ReEntry 2.0 grazie alla forza logistica e all’esperienza nel riciclo di SITA. […] Il nostro obiettivo ultimo è quello di chiudere il ciclo di produzione dei materiali in modo che i nostri prodotti usati diventino le materie prime per nuove quadrotte, permettendoci di dare vita ad un business del tutto autosufficiente e sostenibile”. Il recupero dei pavimenti tessili, grazie alla nuova partnership, è in linea anche con un altro importante obiettivo dell’azienda, promosso già verso la metà degli anni ‘90: Mission Zero, che ha lo scopo di eliminare entro il 2020 ogni impatto negativo prodotto sull’ambiente.

InterfaceFLOR e SITA: pavimenti tessili riciclati InterfaceFLOR, leader mondiale nella produzione di pavimentazioni tessili modulari, ha firmato un accordo di portata paneuropea con SITA, azienda specializzata nella gestione dei rifiuti. I due partner hanno unito le forze: recupereranno le quadrotte tessili giunte alla fine del ciclo di vita prelevandole dai propri clienti dislocati in tutta Europa per massimizzarne l’uso. In questo modo, le tessere destinate alla discarica verranno restituite a InterfaceFLOR per essere riutilizzate dalle aziende partner o per riciclarle completamente e crearne di nuove utilizzando il sistema ReEntry 2.0. Si tratta di una tecnologia pioneristica di recupero dei materiali usurati, messa a punto dall’azienda già dal 1995, che le ha permesso di recuperare dallo smaltimento più di 100.000 tonnellate di quadrotte tessili. Soltanto in Europa, infatti, si stima che ogni anno circa 30 milioni di metri quadrati di quadrotte tessili, la cui fibra viene ricavata dalla lavorazione del petrolio, vengano inviati in discarica o inceneriti: un dato insostenibile sia a livello ambientale che finanziario. Lindsay Parnell, Presidente e CEO di In-

Faraone e il made in Italy a Istanbul Faraone porta il Made in Italy a Istanbul nel prestigioso Club Billionaire, collocato all’interno dell’importante Edition Hotel. Faraone, azienda leader nel settore delle facciate continue in acciaio e vetro, ha realizzato il soppalco sospeso in vetro, da cui è possibile una visione completa del locale, la balaustra Ninfa per le zone privé e la scala Titania, completata dalla balaustra Yuma. Le strutture firmate Faraone sposano perfettamente il lusso estremo, tipico del Billionaire, tra colori e magici riflessi.


BERTOLOTTO COLLEZIONE

N AT U R A

design Katarína Čermáková

LA PORTA COME OPERA D’ARTE INTEGRATA NEL VIVERE LA TUA CASA, LA TUA VITA, IL TUO STILE. LA PORTA BERTOLOTTO È TUTTO IL SAPERE DEL PIÙ IMPORTANTE PRODUTTORE ITALIANO DI PORTE PER INTERNI. LA PORTA BERTOLOTTO È SCELTA DI PERSONALITÀ. www.bertolotto.com

numero verde 800.034.392


Tilefax

Hello Kitty, Speciale Natale Hello Kitty, grazie alla collaborazione con GammaDue, si trasforma in Pop Up Hello Kitty Ceramic Tiles, figure in ceramica adesive per rivestire di allegria la casa. In vendita dal 3 dicembre, solo su www. gammadue.com/hellokitty, le formelle adesive in ceramica Hello Kitty in versione natalizia (kit da 3 formelle € 40), sono divertenti, facili da applicare e nuove. Un regalo originale e divertentissimo per vestire di novità il bagno, la cucina, il soggiorno o… il frigorifero, il forno o altre superfici metalliche. Sì, perché i Pop Up Hello Kitty Ceramic Tiles sono venduti con calamita adesivizzata inclusa.

ganismi di certificazione, industrie di prima lavorazione e di trasformazione e commercializzazione del legno, che operano insieme per migliorare la gestione delle risorse forestali in tutto il mondo.

Piastrelle italiane in mostra a Mumbai

superficie di oltre 40.000 mq all’interno dei quali si sono dati appuntamento oltre 300 espositori indiani e internazionali, richiamando circa 35.000 visitatori. Un pubblico molto interessante per le imprese, perché composto prevalentemente da professionisti del settore, tra i quali oltre 9.000 architetti e interior design. Ceramics of Italy ha partecipato con uno stand istituzionale nell’area dedicata ai prodotti per l’architettura d’interni, evidenziando e sottolineando ancora una volta la qualità inimitabile del made in Italy.

Index Mumbai - il salone dedicato all’arredo e all’interior design svoltosi a Mumbai (Kenia) dal 29 settembre al 2 ottobre 2011 - è stata la vetrina d’eccezione per le piastrelle italiane, presenti col marchio istituzionale e collettivo Ceramics of Italy in un Paese dalle interessanti prospettive di sviluppo. Index Mumbai - organizzata presso l’MMRDA Exhibition Grounds di BandraKurla Complex - si è sviluppato su una

È scomparso IldefonSo Tamagnini A Maccani Pavimenti la certificazione FSC Maccani Pavimenti ha ottenuto la certificazione FSC (Forest Stewardship Council), ovvero la garanzia sull’origine del legno, indicante che la materia prima usata per realizzare i suoi parquet proviene da foreste gestite nel rispetto di rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. Oltre alla certificazione della gestione forestale, FSC prevede anche la certificazione delle aziende addette alle varie fasi di lavorazione del legno. Tutto il processo viene chiamato “certificazione della catena di custodia” (Chain Of Custody) e permette alle aziende di lavorare e vendere i propri prodotti con il marchio FSC. Inoltre il marchio FSC, che corre su tutta la filiera, garantisce che gli alberi tagliati siano reimpiantati in proporzioni corrette all’equilibrato mantenimento dell’ecosistema e a garanzia della conservazione delle foreste. FSC, creato nel 1993, include tra i suoi membri: gruppi ambientalisti e sociali, comunità indigene, associazioni di consumatori, proprietari forestali, tecnici, or34 - Tile Italia 6/2011

Ildefonso Tamagnini, figura storica nel campo della ceramica e fondatore nel 1968, insieme al compianto Prof. Cirillo Mussini e ad altri della Concorde, del Gruppo Concorde, è scomparso lo scorso 12 dicembre, suscitando profonda commozione nel distretto sassolese. Tamagnini, che, dalla scomparsa del prof. Mussini avvenuta nel marzo del 2007, era tornato a coprire la carica di Presidente del Gruppo Concorde, è stato un uomo dalla grande personalità e capacità professionale: laureatosi con lode in Economia e Commercio, ha svolto l’attività di insegnante di Tecnica Bancaria presso l’Istituto Barozzi di Modena e, contemporaneamente, la professione di dottore commercialista. Legato al prof. Mussini da una profonda stima e amicizia, lo aveva quindi seguito nell’ “avventura ceramica”, dalla nascita della Concorde fino a coprire la presidenza del Gruppo, dedicandosi all’industria ceramica con costante passione. Il Gruppo Concorde - dieci marchi di

successo, nove sedi produttive in Italia e due all’estero, in Francia e Russia, con una produzione di oltre 50 milioni di mq di piastrelle - occupa il secondo posto per fatturato fra i gruppi ceramici italiani ed esporta il 70% della produzione in oltre 130 Paesi nei cinque continenti.


Cercol ha ottenuto, su una gamma completa di prodotti, la certificazione e marcatura EMICODE EC1 (a bassissime emissioni di sostanze organiche volatili) dal GEV, associazione per il controllo delle emissioni dei materiali da costruzione. Cercol ha così confermato la sua sensibilità al problema dell’inquinamento indoor e alle richieste sempre più frequenti da parte dei progettisti e committenti di prodotti sicuri per l’ambiente e la salute.

www.cercol.com


Uomini& Aziende

Lo scorso 21 settembre il CdA Grohe ha nominato Michael Rauterkus Chief Sales Officer, con responsabilità per le aree Europa, Medio Oriente, Africa e Americhe. Fin dal 2006, anno del suo arrivo in Grohe, Rauterkus ha ricoperto il ruolo di presidente nelle suddette aree, incentivando la professionalizzazione della forza vendita e contribuendo con molto successo allo sviluppo aziendale.

Massimo Baraldi è il nuovo direttore commerciale Italia di Draco Italiana SpA con sede a Tribiano MI. Draco Italiana è presente sul mercato dal 1982 con prodotti speciali per l’edilizia ed una gamma che spazia dagli additivi per calcestruzzo a quelli per conglomerati cementizi cellulari leggeri, dai disarmanti e membrane protettive stagionanti alle pavimentazioni industriali, malte tecniche e soluzioni impermeabilizzanti e tunnelling. Draco Italiana ha dato un contributo fondamentale al salvataggio della Torre di Pisa, mettendo a punto uno speciale prodotto a base cementizia su richiesta della Direzione Lavori. 36 - Tile Italia 6/2011

Franco Ferrari è il nuovo presidente di Gruppo Made, l’insegna nazionale della distribuzione edile alla quale aderiscono 203 ragioni sociali in 17 regioni, con sedi anche in Svizzera. Franco Ferrari - titolare della Ferrari Carlo & Figlio di Limbiate, MI - subentra alla presidenza a Valerio Giudice, mentre lo stesso Giudice (Gruppo Edile di Brugherio) ricoprirà la carica di vice presidente. Il nuovo Cda si appresta ad affrontare il nuovo e difficile mercato confermando e rilanciando la mission del Gruppo, fortemente orientata al marketing e al consolidamento dei servizi per tutti gli aderenti e i loro clienti.

GIANNI Vento è il nuovo direttore vendite di Virag, azienda consolidata nella distribuzione delle più varie tipologie di pavimenti e rivestimenti: parquet e laminato, tessili, resilienti, pvc tecnici ad alta resistenza. Con un’esperienza professionale più che trentennale, gli ultimi 20 dei quali trascorsi presso PL Abet Group, Gianni Vento si dedicherà allo sviluppo del settore contract, promuovendo i vari brand presso architetti e prescrittori per migliorare le performance della rete dei rivenditori fidelizzati.

è Fabio Simonella, amministratore delegato del Gruppo SInCo, il nuovo presidente della Sezione legno-arredo dell’Unione Industriali della provincia di Pordenone. Simonella, negli ultimi 4 anni, aveva coperto, presso la stessa Sezione, la carica di Vicepresidente. Nel suo discorso di insediamento Simonella ha dichiarato: “è una bella responsabilità ma anche un graditissimo riconoscimento che mi consente di conoscere ancora più da vicino molte realtà medio-piccole del nostro territorio che avranno tutto il mio appoggio. Non è un mistero che oggi il Pordenonese raccolga esempi eccellenti di aziende votate all’innovazione e capaci di esportare e far conoscere in tutto il mondo la qualità italiana”.

Valerio Rossini è il nuovo direttore vendite di Duravit Italia. Con oltre 15 anni di esperienza nel settore ITS, Rossini affiancherà l’Amministratore Delegato di Duravit Italia, Ivo Giachi, e coordinerà la divisione vendite. L’assunzione di questo nuovo manager testimonia la volontà dell’azienda di rafforzare la propria posizione e guadagnare ulteriori quote di mercato anche nell’attuale situazione economica.


Attualità

Distretto ceramico: 1 Festival Green Economy °

di Silvia Bertolani

Grande successo e grandi consensi per la prima edizione del Festival Green Economy di Distretto, quattro giornate promosse da Confindustria Ceramica e dai Comuni del distretto emiliano della ceramica, svoltesi a Fiorano Modenese dal 6 al 9 ottobre scorsi. Numerosi gli eventi correlati, finalizzati a mettere a confronto idee, pratiche e opportunità di innovazione e sostenibilità: 10 workshop tecnici, 5 convegni, 5 laboratori, 10 mostre tematiche e multimediali green, 3 esposizioni, 1 corso tecnico di formazione. L’occasione è stata utile per ap-

38 - Tile Italia 6/2011

profondire le implicazioni della Green Economy per i vari ‘attori’ della filiera, stimolando al confronto e alla produzione di idee moderne e di nuove strategie di lavoro intersettoriali per la sostenibilità. In particolare, la tavola rotonda dedicata alla “Green Economy nel Distretto Ceramico e in Italia” ha messo in evidenza l’interesse attivo delle aziende ad investire green per ottenere un valore aggiunto e conquistare nuove fette di mercato, riducendo - tra l’altro - i consumi energetici e idrici. “Il concetto chiave, quando si parla di green, - ha dichiarato Franco

Manfredini, presidente di Confindustria Ceramica - è la responsabilità sociale d’impresa e non si può prescindere dallo stretto rapporto con il consumatore […]. Nel nostro settore abbiamo raggiunto il riciclo praticamente totale delle acque reflue e degli scarti di produzione. Inoltre, le nuove piastrelle sottili consentono la riduzione delle materie prime fino al 50% e nuove caratteristiche funzionali come l’antibatterico e il fotovoltaico”. Un altro dato interessante riguarda i capitali impegnati dalle aziende nella green economy che, nel 2010, è risultato pari al


Attualità

i vincitori

13,6% del fatturato. Il 59% degli imprenditori dichiara di effettuare scelte strategiche commerciali e non più solo adeguamenti alle normative. Il Festival ha anche promosso un premio, rivolto a piccole, medie e grandi imprese, finalizzato a raccogliere esempi concreti di progetti realizzati secondo criteri eco-sostenibili. Il concorso si è articolato in quattro categorie: Green Technology (innovazione nei processi produttivi con ricadute ambientali positive); Green Product (innovazione di prodotti in ottica eco-sostenibile); Green Management (politiche e sistemi di gestione ambientale integrati); altri progetti. Massiccia la partecipazione delle aziende del comparto: se per la categoria Green Technology hanno primeggiato i colossi System e Sacmi, seguiti da BMR con una menzione per

Squadra Dry, Climatica Ceramica e Marazzi Group hanno vinto nella sezione Green Product, presentando rispettivamente la bioceramica isolante e la piastrella domotica. Il primo premio per il miglior sistema di gestione ambientale integrata, invece, è spettato a Keope - unica azienda ceramica ad avere rendicontazione e certificazione volontaria delle emissioni di CO2 secondo lo standard ISO 14064 -, seguita da Coem e Panaria a parimerito. Una menzione speciale è stata consegnata al Gruppo Florim per il Sustainability Report 2010. La premiazione si è tenuta domenica 9 ottobre nell’Arena del Festival a Fiorano, in piazza Ciro Menotti, alla presenza di Matteo Ricchetti, presidente dell’Assemblea Legislativa della Regione EmiliaRomagna, dei sindaci Luca Caselli (Sassuolo), Gian Luca Rivi (Castellarano), Giorgio Montanari (Castelvetro) e Claudio Pistoni (Fiorano).

Tile Italia 6/2011 - 39


Sil Ceramiche,

in kenia CON 200 CLIENTI

In Kenia con oltre 200 tra i maggiori clienti italiani ed esteri SilCeramiche ha organizzato presso il Garoda Resort di Watamu, in Kenia, un meeting in cui ha riunito oltre 200 tra i maggiori clienti italiani ed esteri, provenienti da Francia, Belgio, Svizzera, Ungheria, Slovenia, Slovacchia e Croazia. Un gruppo importante di persone che, dal 27 novembre al 5 dicembre, hanno avuto l’opportunità di familiarizzare, approfondendo la reciproca conoscenza, umana e personale oltre che professionale, anche con Carlo Silingardi, il fratello Massimo ed i responsabili commerciali

dell’azienda

che

hanno

Advertising

partecipato al viaggio incentive.

SIL CERAMICHE S.P.A. Tel. +39 0536.99.88.11 - www.silceramiche.it


Il soggiorno al Garoda Resort ha costituito una splendida occasione per affacciarsi su incantati scenari naturali e realtà sociali distanti da quelle comunemente vissute. Un’occasione ottima che ha trasformato 200 persone, lontane dal proprio Paese e dalle proprie abitudini, in un Gruppo di “amici” che, legati da un progetto comune, lavorano giornalmente e con grande passione per perseguire obiettivi condivisi. Un Gruppo che, grazie a giornate vissute insieme ed intessute di scambio di emozioni e di esperienze, ha trovato nuovi spunti per proseguire con nuovo entusiasmo nel proprio percorso lavorativo. Il viaggio in Kenya ha inoltre costituito per SilCeramiche e per i clienti un’occasione per dare un contributo concreto, consegnando aiuti a scuole e orfanotrofi della zona, a persone meno fortunate e che tutti i giorni lottano per la sopravvivenza.

Kenia, Watamu

Garoda Resort: una finestra sull’Africa

Carlo Silingardi, amministratore delegato di SilCeramiche, ringraziando tutti per la presenza, ha voluto ricordare i “valori solidi su cui poggia SilCeramiche, fatti della concretezza e determinazione insegnata dal padre Enrico, fondatore dell’azienda già oltre 50 anni fa. Una missione garantita da regole morali imprescindibili quali l’onestà, la chiarezza e la sincerità della comunicazione, la disponibilità, lo spirito di sacrificio per gli altri e il senso di appartenenza all’azienda”.


Obiettivo Vendita

http://www.flickr.com/photos/duodenus

SIMIONI SERGIO Via Giorgetti N° 23, 21050 Gorla Maggiore (Va) Tel. 0331 1629290 e-mail info@simionisergio.it

Immagine tratta da Google Maps

di Silvia Bertolani

Simioni Sergio, Gorla Maggiore (VA)

Una famiglia, una tradizione. I Simioni e il mondo dell’edilizia si sono conosciuti 50 anni fa quando Sergio, padre di Marco ed Emilia, ha aperto la prima rivendita di materiali edili a Gorla Maggiore (VA). Da allora l’attività si è espansa includendo anche il settore delle finiture di interni fino ad arrivare, oggi, ad integrare alla rivendita per materiali edili un innovativo showroom, completo di materiali per pavimenti e rivestimenti, caminetti e stufe, sanitari e arredobagno. Tile Italia: - Quale il percorso che vi ha portato all’inaugurazione, nel 2010, del nuovo showroom in via Gioergetti 23? Marco Simioni: “Lavoriamo nel settore dell’edilizia dal 1961, quando mio padre acquistò il primo automezzo per il trasporto di materiale edile e creò un piccolo deposito di inerti, tubi in pvc e cemento. Da lì iniziò un percorso di crescita che ha portato all’ampliamento dell’attività con la commercializzazione di piastrelle e caminetti dapprima in uno spazio espositivo all’interno del magazzino edile, poi, nel 1998, alla realizzazione del primo showroom dedicato esclusivamente ai prodotti di finitura: una 42 - Tile Italia 6/2011

sala mostra di 200 mq situata all’interno del paese. Ed è lì che abbiamo lavorato fino a circa 2 anni fa, quando la necessità di fornire un servizio sempre più completo al cliente finale - sia esso rappresentato dal cantiere edile o dal privato - ci ha spinti a voler realizzare una nuova sala mostra, che ci permettesse di distinguerci”. Tile Italia: - Che cosa intende dire? M. Simioni: “La vendita di materiali per la finitura d’interni è sempre più un fattore di estetica, oltre che di qualità. Un’estetica che ha trasformato il semplice “gusto” del più o meno bello nella creazione di un vero e proprio “sistema di arredamento”, anche per quanto riguarda pavimenti e rivestimenti. Per questa ragione anche l’esposizione oggi assume un valore molto importante: veicolare i propri clienti in percorsi che sappiano rispondere con semplicità ed esaustività alle richieste sempre più esigenti e competenti diventa un valore aggiunto per la sala mostra. Abbiamo quindi cercato una nuova sede più funzionale e più d’impatto. Il nuovo showroom è situato su una delle arterie principali di Gorla - risultando quindi più facilmente raggiungibile - e


http://www.flickr.com/photos/jmb2000/

Obiettivo vendita

si sviluppa su una superficie globale di 600 mq distribuiti in 4 piani di una palazzina elegante e moderna. All’interno di essa abbiamo potuto dare maggiore visibilità a tutti i nostri prodotti, inserendo la nuova gamma di sanitari e arredobagno”. Tile Italia: - In che modo avete realizzato l’allestimento degli spazi? M. Simioni: “Abbiamo suddiviso i 4 piani in modo abbastanza omogeneo: il piano terra è destinato alla reception e agli uffici, il primo è caratterizzato da box allestiti per pavimenti e rivestimenti in ceramica e per l’arredobagno. Inoltre ci sono due postazioni pensate per gli architetti, con materiali ricercati e tecnologicamente avanzati. Il secondo piano è dedicato all’esposizione di caminetti e stufe, un settore su cui noi puntiamo molto grazie alla possibilità di realizzare progetti personalizzati e su misura. Infine abbiamo un piano seminterrato diviso per zone: una dedicata ai pavimenti rustici, una ai rivestimenti per interni ed esterni, una per il mondo del parquet e una attrezzata esclusivamente con docce e vasche. Per la realizzazione dell’esposizione e degli allestimenti ci siamo rivolti alla Tek Arredamenti di Sassuolo che,

Gorla Maggiore è un paese di circa 5000 abitanti in provincia di Varese, nell’alta pianura terrazzata pedemontana connessa al bacino dell’Olona. Di origini romane (80 a.C.), presenta soprattutto tracce di storia longobarda. Tra i vari monumenti presenti è particolarmente significativa la Torre Colombera del XII sec. L’economia si basa principalmente su piccole industrie tessili, sviluppate soprattutto nella nuova area industriale (PIP).

nella persona di Enzo Ottavio Costi, ha saputo rispondere con soddisfazione e competenza alle nostre esigenze”. Enzo Ottavio Costi: “Abbiamo optato per un linguaggio visivo ed emozionale in linea con lo stile delle precedenti realizzazioni, conferendo continuità a spazi fisicamente frammentati tra loro. La configurazione su quattro livelli ha permesso da un lato di suddividere i prodotti e i materiali in aree dedicate e, dall’altro, di realizzare collegamenti visivi tra i piani, molto utili per cogliere a colpo d’occhio l’esposizione globale. Grandi dilatazioni spaziali e trasparenze dei piani verticali, sia interni agli allestimenti sia esterni sulle vetrine, conferiscono profondità prospettica e un light design suggestivo. L’esposizione ripercorre i temi dei materiali e degli oggetti, con ambientazioni che richiamano il vissuto. Attentamente selezionata la gamma delle finiture delle strutture: superfici contrastate opache e lucide, tinte naturali integrate alle pitture total white e grigio nuvola, il tutto coordinato con pavimentazioni in resina, parquet e ceramiche bordate in acciaio cromo”. Tile Italia: - Indiscutibilmente una sala mostra innovativa, nella quale un ruolo importante è riTile Italia 6/2011 - 43


Obiettivo vendita

vestito dall’architetto… Marco Simioni: “Assolutamente. Ormai l’architetto e il progettista, in genere, sono gli interlocutori di riferimento tra la rivendita e il cliente finale, che si tratti del cantiere o del privato, a dimostrazione del crescente peso che la valenza ‘di sistema’ e di ‘far progetto’ ha assunto nel nostro settore. Ormai, infatti, la ristrutturazione si caratterizza sempre più come attività di ‘riqualificazione edile’, comprendente una serie di parametri tecnici che vanno ad appoggiarsi ai più classici concetti estetici. Per questo motivo noi, in collaborazione con alcuni nostri fornitori, organizziamo piccoli meeting dedicati ad architetti e progettisti, mostrando le novità in fatto di prodotto e di tecnologie”. Tile Italia: - Quali, a suo parere, le differenze tra riqualificazione e ristrutturazione edile? M. Simioni: “La ‘riqualificazione’ è una evoluzione della ‘ristrutturazione’ e rap-

presenta, ad oggi, l’unico segmento attivo dell’attività edile nel nostro Paese. Nella ‘riqualificazione’ degli edifici esistenti la logica progettuale di sistema è molto fervida, strutturata per cercare di offrire soluzioni moderne che, allo stesso tempo, permettano una forma di risparmio energetico e di rispetto ambientale, con interventi il meno invasivi possibili. Per questo il ruolo di noi rivenditori è sempre più impegnativo e, allo stesso tempo, essenziale”. Tile Italia: - Un ruolo sempre più importante in un momento storico decisamente non facile… M. Simioni: “In effetti è proprio così. Credo che la strada degli incentivi, dei finanziamenti convenzionati e delle agevolazioni fiscali sia da continuare a percorrere con perseveranza, al fine di sostenere un processo di crescita ed evoluzione indispensabile. Noi, almeno, ci crediamo”.

Realizzazione dell’allestimento: TEK Arredamenti Srl - Espositori & Showroom Via Regina Pacis, 286/288 - Sassuolo (MO) Tel 0536 811601 - Fax 0536 811472 www.tekarredamenti.it - uff.commerciale@tekarredamenti.it Progettazione: Enzo O. Costi, con la collaborazione di Cinzia Berretti Light Design: Vanni Meschiari, Fabrizio Pifferi Alcune aziende commercializzate

44 - Tile Italia 6/2011

Piastrelle ceramiche: Marazzi, Panaria, Porcellanosa, Cotto d’Este, Sichenia, F. De Maio, Bardelli, Valsecchia Cotto e Klinker: Il Palagio, Oce Mosaico: Bisazza Graniglie, Marmi e Pietre: Cave Bonomi, Cave Gontero, Self Resine e Agglomerati: Mapei, Geopietra, Maspe, Antoniazzi Parquet: Gazzotti, Antico Cadore, Profilegno Sanitari: Gsi, Hatria, Noken Rubinetterie: Noken, Kohler Arredobagno: Cima, Gamedecor Accessori: Red Anvil, Colombo, Cipì Idromassaggio, e box doccia: Hafro, Relax, Tda Elementi radianti da arredo: Brem Caminetti e stufe: Austroflamm, Stuv, Piazzetta, Superior, Don Bar, Waco&Co, Harrie Leenders, Climacalor Porte Interne: Dorigo, Effebiquattro


Profili per bassi spessori. NovitĂ  di alto spessore.

La posa di alcuni tipi di pavimenti e di rivestimenti su superfici preesistenti richiede un’estrema attenzione ai particolari. Profilpas crea una linea completa di profili per bassi spessori, di 3 e 4,5 mm di altezza. Potete scegliere tra listelli decorativi, jolly stondati o squadrati, giunti di separazione e di dilatazione, raccordi perimetrali e paragradini per risolvere ogni esigenza di posa per mosaici, gres, resina e materiali tipo KerliteŽ.

you build we profile www.profilpas.com


La vendita

dimensionali (è la tecnologia oggi più sviluppata nei grandi formati), questo concetto può avvicinarsi al vero, ma certo anche in esso ci sono vantaggi e svantaggi come in tutte le altre tecnologie spesso a torto ritenute meno performanti.

Doppio Caricamento

Bi an ca

Demiscelato

Bicottura

Pasta Rossa

di Maurizio Bardini

Come orientarsi nella intricata giungla dei termini tecnici?

Pa s

ta

M Biscotto icr Monoporosa onMonocottura izz Gres Porcellanato ato Sinterizzato Il cliente che entra in sala mostra si avventura, nella scelta delle piastrelle, in un vero marasma di termini incomprensibili. Ancora una volta è, o dovrebbe essere, il venditore scrupoloso e preparato a guidarlo in una selezione che prima che estetica sarebbe bene fosse funzionale e rispondente alla destinazione d’uso. Nell’immaginario collettivo, ricorre spesso oggigiorno la convinzione che il principe dei prodotti sia il cosiddetto Gres Porcellanato. Da un certo punto di vista e basandosi sulle sole caratteristiche meccaniche e

Cosa dicono le norme?

Dal punto di vista normativo i prodotti ceramici sono classificati esclusivamente in base ad un valore ben misurabile che poco o nulla ha a che vedere con i materiali di origine (comunque sempre argillosi) o con il metodo di produzione e tantomeno con il formato, il colore, l’estetica superficiale. Per la normativa l’unico parametro di confronto è il grado di assorbimento d’acqua ovvero la cosiddetta “porosità”. Un concetto questo della porosità che riguarda l’intero spessore della piastrella (il supporto) ma non il sottile strato superficiale di smalto che eventualmente la

ricopre. Lo smalto ceramico essendo assimilabile al vetro è impenetrabile all’acqua e completamente impermeabile. La porosità del supporto indica la quantità di acqua che può assorbire una piastrella sottoposta ad imbibizione. Se una piastrella asciutta pesasse 100gr e dopo imbibizione 110gr, avrebbe assorbito (o meglio trattenuto) 10gr e la sua porosità rappresenterebbe il 10% sul peso. La porosità ci dice quindi quanto è compatto o meno il supporto di una piastrella. Più alta risulta la porosità, più cavità (microscopiche) si trovano nel corpo ceramico. Non ha tuttavia grande fondamento tecnico il pensiero che una piastrella porosa sia più scadente di una compatta. Si tratta semplicemente di due prodotti differenti. • Una bassa porosità e quindi un basso grado di assorbimento d’acqua, conferisce certamente maggiore resistenza meccanica, ma per ottenerla occorre raggiungere temperature di cottura che possono limitare la possibilità di decorazione delle superfici e interferire con la precisione geometrica a causa dei notevoli ritiri in cottura. Per migliorare la geometria delle piastrelle compatte (il gres porcellanato),

SUDDIVISIONE di PIASTRELLE CERAMICHE per grado di assorbimento d’acqua e utilizzo Una volta individuato il Gruppo Normativo adatto al nostro uso, potremo considerarlo già adeguato, pur restando possibile (non indispensabile) scalare verso destra GRUPPO NORMATIVO

BIII

BIIb

BIIa

BIb

BIa

% DI ASSORBIMENTO

Magg 10%

Da 10% a 6%

Da 6% a 3%

Da 3% a 0,5%

0,5% o inf.

DENOMINAZIONE

Monoporosa (o bicottura)

Monocottura Antigeliva

Gres Porcellanato*

Pav. resid/terziario Uso interno o esterno (se moderato)

Pav. Terziario/uso gravoso Riv. anche esterno e a rischio gelo

SUPERFICIE UTILIZZO PREVALENTE

Monocottura Solo smaltato (GL)

Riv. Interno

Riv. interno Pav. coordinato

Pav. residenziale Uso interno

Smaltato (GL) e non (UGL)

(*) Unica tecnologia ad essere prodotta anche nella versione non smaltata denominata “Unglazed” indicata secondo norma con la sigla UGL. La grande notorietà del Gres porcellanato e le sue spiccate qualità meccaniche, tendono oggi a farne un prodotto versatile che conquista spazi tradizionalmente occupati dalle altre categorie. 46 - Tile Italia 6/2011


La vendita Maurizio Bardini Proveniente da una importante esperienza presso primarie aziende del settore ceramico, tra cui Gruppo Concorde e Marazzi Ceramiche, in cui ha da ultimo coperto il ruolo di Responsabile training tecnico e Assistenza Clienti, Bardini è attualmente titolare di SINERGIA sas - Formazione del personale e gestione del contenzioso. www.bardinimaurizio.com

oggi si ricorre alla tecnica della “rettifica”, ovvero la squadratura meccanica della piastrella finita. • Al contrario una piastrella porosa ovvero a più alto grado di assorbimento d’acqua, resta solitamente più stabile, può essere decorata con maggior pregio, risulta più facilmente lavorabile in cantiere, anche con una semplice attrezzatura, e pur senza eccedere offre ampie garanzie di resistenza in relazione all’ utilizzo.

Considerazioni finali Il miglior prodotto è semplicemente

quello che meglio incontra le necessità del contesto in cui si applica. è per questo motivo che l’industria ceramica differenzia le tecnologie, dai porosi (in genere rivestimenti o pavimenti bagno) ai super compatti come il gres porcellanato adatto anche in facciata esterna, passando per le intermedie e versatili monocotture. A titolo di esempio e per meglio capire, si supponga di operare su due contesti molto diversi tra loro: • Il pavimento di un trafficato centro commerciale

• Il rivestimento di un prestigioso ambiente residenziale Si intuisce che nel primo caso la priorità è rappresentata dalla resistenza al calpestio e ai macchinari in movimento tra gli scaffali. L’estetica se pur importante passa in secondo piano. La graduatoria si ribalta nel secondo caso in cui prevale sicuramente la gradevolezza estetica, la maggior precisione geometrica, la possibilità di ornare con pezzi speciali, la facilità di pulizia ed igienizzazione delle superfici.

advertising

Il pannello

Wedi abbinato all’elemento a pavimento

Wedi Fundo Naturalmente privo di barriere.

Naturalmente testato.

Naturalmente Wedi

w w w. w e d i . i t


Economia&mercato

di Paola Giacomini

Zeynep Bodur Okyay

Kale, nuovo player della ceramica italiana Tra gli avvenimenti di maggiore portata per l’industria ceramica italiana e internazionale nel corso del 2011, di certo il più importante è lo sbarco in Italia del gruppo turco Kale e il relativo salvataggio della ex Fincuoghi. Una vertenza lunga, quella legata allo storico brand della piastrella italiana (marchi Edilcuoghi, Edilgres, Campani), che si è conclusa positivamente il 2 ottobre scorso con la definitiva acquisizione dell’azienda (con stabilimenti a Sassuolo, Fiorano e Borgotaro), peraltro già in affitto a Kale Italia dal 15 luglio scorso. Per il gruppo Kale, primo produttore

Fotografia aerea dello stabilimento Kaleseramik a Çan, in Turchia: il più grande sito mondiale di produzione ceramica con 50 fabbriche, distribuito in un’area totale esterna di 1.250.000 mq 48 - Tile Italia 6/2011

turco di piastrelle ceramiche e terzo in Europa (una capacità produttiva di 66 milioni mq/anno e una produzione nel 2010 di circa 50 milioni mq), si tratta della prima esperienza di internazionalizzazione produttiva nel segmento delle piastrelle e della seconda dopo l’avvio di Kalekim in Russia, nel comparto della chimica per edilizia. Un investimento che risponde a precisi obiettivi strategici del gruppo e per il quale sono stati definiti progetti importanti, come illustrato dalla presidentessa di Kale Group, Zeynep Bodur Okyay, e dal direttore generale di Kale Italia, Burak Guven Orhun.


Economia&mercato

Tile Italia: - Innanzitutto, qual è la fotografia di Kale Group oggi? Zeynep Bodur Okyay: “Kale Group, società interamente a capitale privato, è una grande azienda con 5.350 dipendenti e 9.000 addetti indiretti, un fatturato 2010 di 700 milioni di dollari, presenza in 15.000 punti vendita nel mondo, inclusi 250 distributori esclusivi, e attività di esportazione in 100 Paesi in Europa, America, Medio Oriente e Africa. Gestiamo le nostre attività attraverso marchi leader di mercato nei rispettivi segmenti, come Çanakkale Seramik e Kalebodur per le piastrelle, settore in cui siamo il 3° produttore europeo e 13° a livello mondiale per volumi

prodotti, e Kalekim nei prodotti chimici per edilizia, leader in Turchia e 5° in Europa. Nel comparto dei materiali per edilizia produciamo anche una gamma completa di prodotti per l’arredobagno (sanitari, rubinetteria, mobili, vasche e docce) e mobili per cucine. Siamo leader nel nostro Paese anche nel settore dell’aeronautica e della difesa attraverso società che si sono guadagnate una buona reputazione internazionale, fornitrici fra l’altro di Boeing, Airbus, Spirit e altri nomi rilevanti del comparto. Tra le altre attività, operiamo nell’industria del turismo, dei trasporti, dell’energia, dell’elettronica, oltre che nella produzione

di materie prime, macchinari e ceramici avanzati”. Tile Italia: - Che valore date al vostro ingresso nel comprensorio ceramico italiano? Z. Bodur Okyay: “Abbiamo condotto la nostra prima acquisizione nel settore ceramico in Italia coerentemente con gli obiettivi strategici di Kale Group, ossia di possedere i marchi più prestigiosi e riconosciuti sia in Turchia sia all’estero. Questa acquisizione è una “prima” anche per la stessa industria ceramica italiana, dato che fino a pochi anni fa l’acquisto di un’azienda italiana da parte di una straniera era ritenuta virtualmente impos-

Tile Italia 6/2011 - 49


Economia&mercato

Da sinistra: Tarik Ozcelik - Zaynep Bodur Okyay - Burak Guven Orhun durante la conferenza stampa del 23 settembre 2011

sibile. Come azienda turca, siamo orgogliosi di aver posto il nostro nome su un simile progetto e, come realtà internazionale, crediamo di poter assicurare al nostro gruppo una posizione di rilievo all’interno del comparto produttivo italiano”. Tile Italia: - Su quali basi avete operato la scelta? Z. Bodur Okyay: “Le indagini preventive, condotte da società specializzate e basate su analisi oggettive, hanno confermato che, nonostante le difficoltà dell’azienda, i marchi Edilgres e Edilcuoghi potevano contare su una rete di agenti e su una clientela molto fidelizzata e la loro notorietà rispondeva ai criteri imposti dalla nostra strategia.”. Tile Italia: - Quali obiettivi vi ponete e attraverso quali progetti intendete realizzarli? Z. Bodur Okyay: “Edilcuoghi ed Edilgres rappresentano una realtà industriale con una grande esperienza a livello internazionale e per Kale Group essere presenti nel distretto sassolese con le sue strutture e i

50 - Tile Italia 6/2011

suoi marchi rappresenterà un significativo beneficio in termini di logistica. A questo proposito, trasferiremo qui in Italia dall’Olanda il polo logistico del gruppo. Questo ci consentirà di espandere ulteriormente la nostra sfera di azione sui mercati internazionali e il posizionamento di mercato nel cuore dell’Europa. Prevediamo infatti una crescita del 100% delle nostre esportazioni e, come Kale Italia, puntiamo a raggiungere un fatturato 70 milioni di euro. Confermo la nostra intenzione di proseguire la produzione negli impianti di Borgotaro e Sassuolo, dove sono previsti investimenti per 25 milioni di euro nei prossimi 5 anni: le prime consegne di nuovi macchinari sono avvenute subito dopo Cersaie. Già nel mese di agosto avevamo definito le necessità per rilanciare la produzione, avviando alcuni primi investimenti produttivi in vista dell’appuntamento con Cersaie. Altri progetti sono allo studio, finalizzati ad aumentare la qualità del servizio e, di conseguenza, la quota di mercato soprattutto

nei mercati più avanzati”. Tile Italia: - Quali ulteriori vantaggi e sinergie potranno derivare? Z. Bodur Okyay: “Siamo fiduciosi che questa acquisizione darà maggiore impulso ai nostri sforzi volti alla costruzione e al consolidamento del brand a livello internazionale, supportando in particolare la strategia di rafforzamento dei marchi Kalebodur e Çanakkale Seramik. Inoltre, consoliderà ulteriormente la nostra posizione di leadership tra le aziende più innovative nell’industria ceramica. Fra l’altro, Kale Group sta dando vita ad un Centro di Ricerca e Sviluppo, operativo dal 2012, in cui prevediamo di integrare competenze provenienti dagli stabilimenti italiani; questo ci consentirà un miglior monitoraggio sia delle tendenze del design che dell’innovazione tecnologica in Italia e, insieme al lavoro condotto dal centro R&D in Turchia, di innalzare l’asticella in termini di innovazione e leadership tecnologica”. Tile Italia: - Quali le priorità produttive e commerciali per il rilancio dei marchi


nomesezione

acquisiti? Burak Guven Orhun: “La definizione del branding di Edilcuoghi ed Edilgres, con la differenziazione delle gamme di prodotto, è stata e resta la nostra priorità. Non ignoriamo la sfida, ma sapremo vincerla con le risorse esistenti. Certamente sfrutteremo in maniera sinergica la disponibilità negli stabilimenti turchi di tecnologie high-tech, come l’impianto Lamina per la produzione di lastre a spessore sottile, Kale Sinterflex, che inseriremo anche nel catalogo Edilcuoghi. Un’altra sinergia positiva per Edilcuoghi ed Edilgres deriverà dalla commercializzazione dei loro prodotti nei mercati in cui Kale Group è già molto ben radicata, ossia il Medio Oriente, l’area caucasica e il Nord Africa”. Tile Italia: - Kale Group è sempre stato sostenitore dell’opportunità di una maggiore collaborazione tra Italia e Turchia… Z. Bodur Okyay: “E’ vero, e forse proprio oggi, più che in passato, la Turchia potrebbe fare da volano all’economia italiana e, più in generale, a quella europea. Non dimentichiamo che la Turchia è un paese di 74 milioni di abitanti di cui il 50% sotto i 29 anni, e con un’economia in forte espansione, anche grazie al minore costo del lavoro. Ma le cose cambieranno, ci ritroveremo in futuro ad affrontare gli stessi problemi che l’Italia ha già affrontato e non vogliamo rincorrere sempre i prezzi più bassi, perché ci sarà sempre qualcuno un po’ più competitivo di noi su quel fronte. La sfida è aggiungere valore ai prodotti, attraverso contenuto e servizi e in questo campo ho sempre ritenuto l’Italia un Paese con punte di eccellenza che ora vogliamo combinare con i nostri punti di forza, ossia tecnologia e produzione. Potevamo acquistare due marchi, abbiamo preferito

radicarci produttivamente in Italia anche per imparare a misurarci con questi aspetti”. Tile Italia: - A questa esperienza di internazionalizzazione produttiva ne seguiranno altre? Z. Bodur Okyay: “L’acquisizione di Edilcuoghi ed Edilgres è il nostro secondo investimento produttivo all’estero, dopo quello degli stabilimenti di Kalekim in Russia. La nostra strategia di crescita globale ci impone di continuare ad investire in varie aree geografiche e al momento, sì, stiamo lavorando su altri due progetti di espansione internazionale: uno nel settore della chimica, in Arabia Saudita, previsto per il 2012, l’altro, sempre in Medio Oriente, nella produzione di piastrelle. Questo, senza considerare la presenza di nostre showroom in varie città nei Paesi limitrofi alla Turchia (Irbil, Baku, Pristina, Dubai) a cui si aggiungeranno i punti vendita di Beirut, Riyadh, Atene e Tripoli”. Tile Italia: - Come prevede si chiuderà il 2011? Z. Bodur Okyay: “A livello di gruppo, nel 2010 siamo riusciti ad aumentare le vendite del 23% a circa 700 milioni di dollari (1 miliardo di lire turche), un risultato ben superiore alla crescita della Turchia (+8,9%) trainata soprattutto dalla domanda interna, o della stessa industria turca delle costruzioni (+17%), o dei segmenti dell’edilizia residenziale e commerciale (+19%), che sono i settori in cui Kale Group opera. Per il biennio 2011-2012 prevediamo un ulteriore aumento del 15% annuo, per arrivare nel 2015 ad un raddoppio del fatturato a 2 miliardi di lire turche. A fine 2011 Kaleseramik (ceramica e arredobagno) dovrebbe crescere del 28% a 717 milioni di lire turche, con obiettivi a 1.350 milioni nel 2015. La presenza di

Kale Group Fondazione: 1957 Società: • Ibrahim Bodur Holding (1971) • Kale Holding (1973) • Kaleseramik (1957), piastrelle ceramiche (marchi Kalebodur e Canakkale Seramik), sanitari, arredobagno e accessori, mobili per cucine • Kalekim (1973), adesivi e altri prodotti chimici per edilizia • Kalekalıp (1969) Stampi, contatori domestici e industriali di gas, pressione e portata • Kale Aero (2008), aviazione • Kale Pratt & Whitney (2010), jv con Pratt & Whitney per la produzione di componenti del motore del progetto aeronautico F-135 • Kalefrit (1957), fritte per ceramica • Kalemaden (1990), materie prime • Kale Nakliyat (1974), logistica e trasporti • Kaleporselen (1969), ceramica tecnica avanzata, elettrotecnica • Kale Power Controls, elettronica industriale e impianti elettrici • Yorsan (1976), lavorazione legno • Ida Kale Resort Hotel, turismo

Edilcuoghi ed Edilgres non potrà che dare un’ulteriore spinta a questa crescita. Analoghi gli obiettivi di sviluppo anche nel segmento della chimica per edilizia, dove il fatturato di Kalekim dovrebbe chiudersi a 209 milioni di lire turche nel 2011, puntando ai 300 milioni nel 2015, grazie anche all’ampliamento dell’attività al mercato dell’impermeabilizzazione e dell’isolamento termico”.

Foto in basso: alcune recenti collezioni di Kale, molte delle quali frutto della collaborazione con personaggi di spicco del design mondiale Tile Italia 6/2011 - 51


Economia&mercato

di Chiara Bruzzichelli

Roberto Ballardini Original Parquet ha la sua sede principale ad Alfonsine, a pochi chilometri da Ravenna e dal suo porto. Una collocazione che continua a rappresentare un forte input allo sviluppo aziendale, grazie alle opportunità logistiche offerte dal sito in merito all’approvvigionamento di materie prime semilavorate. L’azienda vanta una lunga esperienza nel settore, è stata fondata da Roberto Ballardini nel 1994 e, negli anni, ha investito in ricerca ed impiantistica dotandosi di una linea tecnologicamente avanzata, e costantemente ampliata, per la finitura e la verniciatura di pavimento prefinito a più strati. “La scelta di dotarsi di un impianto di finitura così raffinato e tecnologicamente all’avanguardia - commenta Roberto Ballardini - è scaturita dalla volontà di Original Parquet di poter garantire la massima personalizzazione mantenendo un alto livello di qualità del prodotto.” In occasione di quest’ultimo Cersaie TILE ITALIA è tornata a visitare lo showroom Original Parquet sito in Via Stalingrado, a 200 metri dall’ingresso del quartiere fieristico, ed abbiamo chiesto a Roberto Ballardini, presidente di una holding familiare che spazia dal settore immobiliare al turistico alberghiero, dall’industria agro alimentare ai centri fitness ed altro ancora, di parlarci delle nuove gamme prodotto e dell’evoluzione strategica di Original Parquet. 52 - Tile Italia 6/2011

Original Parquet, il legno di qualità dal mondo Tile Italia: - Come è nata Original Parquet? Roberto Ballardini: “Original Parquet è scaturita dalla mia esperienza quale rivenditore di pavimenti e rivestimenti in ceramica. Tutto iniziò nel 1979 quando avviai ad Alfonsine la mia prima sala mostra, denominata Edilcasa. Un’esperienza che mi permise di percepire come il successo del parquet sarebbe stato determinato proprio dalla sua commercializzazione tramite le sale mostra. Original Parquet è nata da questa convinzione ed in effetti il successo di Walking, il nostro pavimento sportivo-industriale distribuito tramite sale mostra e che ha trovato consensi presso i più importanti studi di architettura nazionali ed esteri, ci ha permesso di lanciarci sul mercato.” Tile Italia: - Ci parla un attimo di Walking? R. Ballardini: “Walking è il pavimento

sportivo-industriale in massello, con spessore di mm 14, che ha rappresentato il fiore all’occhiello di Original Parquet. Prodotto su nostro capitolato nei vari paesi di origine, si è imposto nel residenziale oltre che nell’edilizia sportiva, centri fitness e, soprattutto, negli spazi d’arte, quali musei, gallerie d’arte ed aree espositive in genere. Walking è disponibile in 24 differenti specie legnose ed ancora rappresenta, da solo, una discreta parte del fatturato Original Parquet, realizzato sia in Italia sia in Europa, tramite una rete di agenti e distributori.” Tile Italia: - Quali le motivazioni che vi hanno poi portato ad investire nella finitura di parquet multistrato? R. Ballardini: “La motivazione è stata la volontà di posizionarci nel segmento dei pavimenti di legno ad alta personalizzazione e, per farlo, abbiamo deciso di dotarci


Economia&mercato

di un impianto assolutamente versatile in grado di eseguire diverse finiture di superficie - spazzolatura, piallatura con levigatura e calibratura dei pezzi - oltre che diverse tipologie di verniciatura - satinata, semilucida, brillante effetto cera ed anche oliatura -. Si tratta di tecnologia di ultima generazione, in grado di garantire combinazioni di colori infinite e finiture di superficie di alta gamma e dall’alto valore aggiunto come, ad esempio, le Tavole Nobili effetto Antico.” Tile Italia: - Quali le collezioni in parquet 3 strati oggi disponibili? R. Ballardini: “Disponiamo di una vasta gamma di parquet prefiniti 3 strati, da posare sia a colla che a posa flottante, plance, listoni e listoncini. Una gamma che si è recentemente arricchita con la collezione Easy Plancia Plus5, dotata di 4,7 mm di legno nobile in Rovere di origine polacca. L’altra collezione che abbiamo recentemente presentato è Safe System, dove la sottostruttura del pavimento in legno può essere rivestita in alluminio, sughero o polietilene per un miglior isolamento termico ed acustico. Original Parquet dispone di una gamma di pavimenti in legno veramente innovativi, sia nelle caratteristiche tecniche intrinseche al prodotto sia nella capacità di seguire le tendenze estetiche e gli stili di vita. Una operazione, quest’ultima, in cui ci è di fondamentale supporto la consulenza attenta ed altamente professionale dell’interior designer Christian Buratti.” Tile Italia: - La possibilità di personalizzazione estetica e funzionale delle superfici ha per Original Parquet un elevato valore aggiunto… R. Ballardini: “Certamente e, relativamente alla funzionalità, siamo oggi in grado di offrire a ciascun cliente la possibilità di richiedere per il proprio pavimento il sistema di trattamento MaxFort. Si tratta dell’applicazione di una vernice di protezione (ottenuta con un protocollo specifico attraverso l’utilizzo di ossido di alluminio proveniente da nanotecnologie ed applicata con rulli ad alta pressione) che garantisce una grande resistenza all’abraTile Italia 6/2011 - 53


Economia&mercato

sione, peraltro certificata attraverso l’utilizzo del Taber Test, l’apparecchio che determina il coefficiente di resistenza all’abrasione e di cui l’azienda si dotata internamente. I pavimenti in legno con trattamento MaxFort sono inoltre resistenti a numerosi agenti chimici macchianti, quali caffè, vino, aceto, inchiostro, acetone, anche se lasciati a contatto della superficie per diverse ore prima di essere ripuliti.” Tile Italia: - Il “laboratorio verniciatura” svolge, quindi, un ruolo che va oltre la semplice ricerca estetica per avvicinarsi all’innovazione di prodotto? R. Ballardini: “E’ la finitura di superficie a “fare la differenza” e condurre il pavimento in legno verso l’alto di gamma. In tal senso la verniciatura assume funzioni sostanziali, non solo estetiche, pensi che abbiamo anche sviluppato vernici con attività igienizzante in grado di ridurre la carica batterica del 99,9%. Da gennaio 2012 tutte le collezioni Original Parquet potranno così, su richiesta del cliente, essere sottoposte al trattamento Aseptica, garantendo una prima precauzione in tutti quegli ambienti, pubblici o privati, in cui sia richiesta, o desiderata, una riduzione della contaminazione batterica in tempi brevi”. Tile Italia: - Come è organizzato lo stabilimento di Alfonsine? R. Ballardini: “Ad Alfonsine, completate le operazioni di controllo su tutti i materiali semilavorati al grezzo, sono interamente 54 - Tile Italia 6/2011

eseguite le fasi di selezione, calibratura, finitura di superficie, tinteggiatura e verniciatura oltre che di packaging, imballo e spedizione. Disponiamo anche di un reparto di falegnameria in grado di realizzare pezzi speciali come battiscopa, tori, soglie di raccordo, gradini e alzate. Original Parquet è così in grado di fornire, oltre al pavimento, tutti gli accessori, personalizzandoli a seconda della richiesta del cliente. In totale sono attive in stabilimento 40 persone. Mi preme anche ricordare che Original Parquet ha ottenuto la certificazione FSC a garanzia che il legno utilizzato per la produzione di specifiche serie proviene da foreste gestite in maniera eticamente ed ecologicamente sostenibile. Il marchio FSC è stato ottenuto implementando un sistema di tracciabilità che consente di dimostrare la provenienza del legno”. Tile Italia: - Da quanti paesi del mondo vi rifornite di materia prima semilavorata grezza? R. Ballardini: “Abbiamo stretto joint venture con stabilimenti situati in nord Europa dai quali provengono i listoni di lunghezza 70 - 90 - 145 cm., tutti certificati FSC. Disponiamo anche di 2 stabilimenti di prima lavorazione in Cina ed anche questi semilavorati, una volta arrivati ad Alfonsine, sono sottoposti ad attenti controlli prima di essere selezionati, calibrati e quindi sottoposti alle lavorazioni. E’ alla Cina, peraltro, che abbiamo affidato

le nostre ultime strategie espansionistiche, attivando, e devo dire con grande soddisfazione, 2 nuovi canali di distribuzione su quel grande mercato. Devo anche aggiungere che la crescita a doppia cifra, registrata da Original Parquet anche in questi anni di crisi, deve all’esportazione una percentuale sempre più importante”. Tile Italia: - Un’ultima domanda su questo showroom di Via Stalingrado, che lei definisce “istituzionale”. Perché? Quali sono le sue caratteristiche? R. Ballardini: “La caratteristica di uno show room “istituzionale” sta nel fatto che non è dedicato alla vendita, ma allo show business. Abbiamo scelto di collocare il nostro a Bologna, nelle immediate vicinanze del polo fieristico e dell’aeroporto, perché questa città è un punto nevralgico per tutto il nord Italia. Bologna è facilmente raggiungibile sia con i mezzi pubblici sia con l’autostrada ed è vicina a Sassuolo, il polo della ceramica, il vero punto di riferimento per le sale mostra di pavimenti e rivestimenti, gli stessi clienti di Original Parquet. Ecco anche perché, proprio in occasione dello svolgersi di Cersaie, abbiamo organizzato delle giornate di “fuorifiera” in cui accogliere tutti i nostri clienti rivenditori e mostrare loro le nuove collezioni ed i nuovi sistemi di merchandising”. Tile Italia: - Quale il messaggio che volete trasmettere al rivenditore tramite questa struttura? -


Elenco Inserzionisti

Adesital 19 Bertolotto 33 Cercol 35 Emac 93 Gardenia Orchidea

III cop

Gazzotti 31 Ideal Legno

61

Iris 4 Litokol 16/18/20 Mapei

II cop

Margaritelli 59 R. Ballardini: “Dal 2009 Original Parquet ha deciso di fare promozione secondo un piano marketing strategico che prevede la partecipazione ad eventi importanti, mondani e sportivi. Abbiamo ritenuto che siano questi gli ambienti migliori per far acquisire al nostro brand un maggior appeal sul mercato, momenti di richiamo per il mondo della progettazione e dell’interior design, per il contract e il settore del benessere in genere: hotel, SPA, beauty pharm, retail... Seguendo la stessa strategia abbiamo anche deciso l’apertura dello showroom istituzionale di Bologna: necessario per promuovere il marchio Original Parquet e mostrare materialmente ai rivenditori come presentare i nostri prodotti in sala mostra utilizzando i sistemi espositivi Original Parquet e l’intero sistema merchandising. Lo abbiamo definito ‘HOME SHOWROOM’ perché la nostra filosofia espositiva è basata sul concetto di “Ambienti dentro gli ambienti”: come un gioco di costruzioni dove il legno, da interni e da esterni, dà vita a veri layout di vendita, appositamente studiati per i rivenditori che possono replicarli all’interno dei propri spazi. A questo scopo Original Parquet fornisce un servizio di consulenza e progettazione, oltre a corsi di formazione specifici, e gratuiti, per venditori di sale mostra”.

Maticad 79 Mp 97 Murexin Ag Opus Vitreum Original Parquet

91 62-63 2-3

Petracer’s 1 Phorma 29 Piemme 17 Porcelanosa 25 Profilpas 45 Progress Profiles

73

Raimondi 21 Ravaioli 5 Rondine Group

23

Original ParqueT in cifre

Schlueter Systems

• • • •

Stile 27

Fatturato 2010: 18 milioni di euro Addetti: 40 Stabilimenti: Alfonsine, Ravenna Impianti forniti da: CEFLA - SORBINI COSTA -MECCANICA MODERNA • Superficie industriale complessiva coperta: 8.500 mq. • Superficie fondiaria complessiva: 15.000 mq.

8

SilCeramiche 40-41

Tagina

IV cop

Tecnargilla 112 TLS of Italy

37

Wedi Italia

47


Economia&mercato

di Chiara Bruzzichelli

Gerardo Iamunno Gerardo Iamunno, amministratore unico Gran Tour - primaria azienda fondata nel 1995 e dedita alla produzione di arredamento per il bagno con sede a Paliano FR -, è stato recentemente eletto presidente della sezione Legno, Arredo e Nautica di Unindustria, l’unione degli industriali e delle imprese di Roma, Frosinone, Rieti, Viterbo. Copre anche l’incarico di consigliere di Giunta nazionale di Federlegno-Arredo e di vice presidente Assobagno con delega alla cultura d’impresa. Abbiamo incontrato Iamunno a Cersaie, nello stand Gran Tour Bagno dove ci eravamo recate per conoscere i due nuovi sistemi, Reverse e Nemi, progettati dallo studio Meneghello Paolelli Associati che collabora da alcuni anni con l’azienda al fine di programmare un piano di restyling di prodotto. Tile Italia: - A quali fasce di mercato è destinata la produzione Gran Tour? Gerardo Iamunno: “I prodotti Gran Tour continuano ad essere dedicati alla fascia media del mercato, il nostro sforzo è riuscire a comunicare chiaramente la distinzione tra i prodotti appartenenti alla linea Collection, ispirata a estetica, sicurezza e design, e quelli appartenenti alla linea Young che esprime emozione e funzionalità contemporanea ad un prezzo assolutamente vantaggioso. In questa nuova filosofia di posizionamento del prodotto rientrano anche i 2 nuovi sistemi, 56 - Tile Italia 6/2011

Gran Tour e l’importanza della comunicazione Reverse e Nemi, che presentiamo a Cersaie 2011: Reverse è un sistema di mobili d’arredo completo che trae forza dal design della sua anta che richiama le tele squarciate di Fontana ed i giochi di luce generate da linee rette e curve che celano la maniglia esaltando le linee del mobile; invece Nemi è un sistema smart, frizzante e super giovane, in grado di rispondere ai ridotti spazi metropolitani con intelligenti trasformazioni che portano il lavabo a strizzare l’occhio al mondo dei lavatoi”. Tile Italia: - Un’attenzione al design, anche nella produzione di fascia media, funzionale al vostro mercato di riferimento, quello italiano… G. Iamunno: “Certamente il mercato italiano, anche nella fascia più attenta al prezzo e al rapporto qualità/prezzo, richiede un’attenzione al design e alla completezza della serie in grado di rispecchiare la stessa attenzione che ciascuno di noi dedica alla propria abitazione. Ma certamente non va dimenticata la fondamentale spinta alla vendita che viene dalla comunicazione e dal marketing.” Tile Italia: - Vuol dire che un buon prodotto, se non adeguatamente “comunicato”, non ha possibilità di vendita? G. Iamunno: “Dico, e ne sono profondamente convinto, che non si può pensare solo al prodotto, ma devi pensare anche al marketing: devi creare l’evento per i tuoi clienti, al fine di fare squadra e fidelizzarli, e poi devi essere capace di coinvolgerli anche singolarmente e, questo, è il mestiere del venditore. Quello che serve, soprattutto in questo momento di crisi, è un netto “cambio di passo” nella rete commerciale che deve essere motivata e capace di trasferire entusiasmo e determinazione”. Tile Italia: - Quale il ruolo dell’azienda in questo sforzo di comunicazione finalizzata alla vendita? G. Iamunno: “L’azienda è anzitutto tenuta a fare l’ “ordinario” offrendo ai propri venditori buoni prodotti, ma poi la differenza che promuove la vendita è data dallo “straordinario”, da quel quid in più

nella comunicazione e nel marketing che ti fa distinguere dai concorrenti ed oggi, sinceramente, occorre poco per distinguersi, perché tutti sono fermi. Peraltro comunicare, educare, formare il proprio management ed i collaboratori esterni, sollecitando il dialogo con e fra gli stessi, è alla base della riuscita dei progetti più ambiziosi”. Tile Italia: - È quindi fondamentale supportare la propria rete vendita con una adeguata formazione? G. Iamunno: “Certamente e, anche in questo caso, bisogna cercare la qualità: in


Economia&mercato

Gran Tour abbiamo organizzato corsi di vendita di durata annuale in collaborazione con la HRD Training Group di Roberto Re, il guro dei formatori italiani, il “capostipite dei coatch italiani” come lo ha definito La Repubblica commentando un suo seminario. Motivare le persone è fondamentale, sostenerle in momenti recessivi è essenziale e un’adeguata formazione infonde nei venditori uno spirito di maggiore competitività, caratteristica fondamentale della professione. La vendita peraltro è relazione: in questi giorni di Cersaie cerchiamo di essere

sempre presenti alla stazione dei treni di Bologna, in modo da accogliere i clienti che arrivano in visita a Cersaie ed accompagnarli sulle nostre auto al quartiere fieristico… sembra una banalità, ma insieme ai clienti acquisiti capita di conoscere e “dare un passaggio” anche a rivenditori con i quali non avevamo ancora avuto l’occasione di familiarizzare… ” Tile Italia: - Soddisfatto dell’edizione 2011 di Cersaie? G. Iamunno: “Io sono tra coloro che non hanno accusato un calo nella visita dei clienti italiani: ho visto tutti i miei clienti ed

ho anche avuto l’opportunità di contattare nuove realtà. Le visite si sono anche ben distribuite durante tutte le giornate di fiera. Direi che la convenzione messa in atto dall’ente fiera con Trenitalia ha dato dei buoni risultati. Poi è evidente che Cersaie è il momento in cui “raccogliere” i risultati di un costante sforzo di relazione condotto durante tutto l’anno, sbaglia chi continua a voler considerare questa fiera come un appuntamento di “semina” per contatti nuovi”. Tile Italia: - E come è stato accolto il nuovo marchio Rainbox? -

Tile Italia 6/2011 - 57


Economia&mercato

G. Iamunno: “Rainbox è l’ultimo nato nella “famiglia Iamunno” e questo Cersaie ha rappresentato l’occasione per la sua presentazione ufficiale. E’ chiaro che per un’azienda come la nostra, che trae origine da un’attività artigianale di vetreria attiva dai primi del ‘900 ed evolutasi nel corso degli anni grazie all’attività di mio padre Carmine, la produzione di box doccia rappresenta una “naturale” evoluzione produttiva. Al di là di questo, anche con il marchio Rainbox ci stiamo posizionando su una produzione che, sempre rivolta al segmento medio del mercato, segua le linee guida di cui parlavamo all’inizio: una linea Collection più orientata al design ed una linea Young pratica, funzionale ed economicamente vantaggiosa. Una nuova sfida che vede in prima linea me e mio fratello Rino.” Tile Italia: - In “famiglia”, quindi, non cala la voglia di investire… G. Iamunno: “Direi proprio di no, quest’anno, di comune accordo, abbiamo anche realizzato un nuovo capannone di 2.000 mq coperti, affiancandolo alla sede di Paliano (10.000 mq su un’area complessiva di 30.000 mq, n.d.r.).

58 - Tile Italia 6/2011

Oggi lo stabilimento, oltre ai settori storici di vetreria, falegnameria e montaggio, rinnovati e potenziati con le più recenti tecnologie disponibili, vanta nuovi macchinari robotizzati per la poliesteratura e laccatura, nonché personale altamente professionale e specializzato.” Tile Italia: - Quale la capacità produttiva di Gran Tour bagno? G. Iamunno: “Attualmente Gran Tour, con 50 addetti, ha una capacità produttiva superiore ai 20.000 pezzi di mobili da bagno, pari ad un utilizzo di 100.000 mq di legno, 20.000 di vetro e specchi e 100.000 mq. di superficie verniciata. Una nuova mazzetta colore 40x4: 40 colori lucidi, 40 colori opachi, 40 colori legno, e 40 colori per il cristallo in uscita in novembre. Una unità produttiva rispettosa dell’ambiente, dal 2005 certificata ISO 14001, attenta all’utilizzo di tecnologie produttive di ultima generazione e all’uso di materiali di qualità, come richiesto dalla normativa ISO 9001 ed ISO14001”.

FORMAZIONE IN GRANTOUR Il mese di ottobre 2011 ha segnato, per Gran Tour e la sua rete commerciale Italia, l’inizio di un nuovo progetto di formazione professionale diretto dal gruppo HRD di Roberto Re. Il corso, di durata annuale con incontri periodici sabato e domenica bimestrali, si svolge presso l’affascinante location romana dell’ “Antico Palazzo Rospigliosi” ed è guidato dal coach Maurizio Papa I temi del Workshop del 22 e 23 ottobre sono stati: 1) sviluppare VISION / MISSION / VALORI di Gran Tour 2) sviluppare Mentalità Manageriale verso il Cambiamento 3) focused Management per creare una strategia orientata a realizzare la VISION


Economia&mercato

di Chiara Bruzzichelli

Federchemicals e i “nani”

Federico Ravelli Federchemicals, azienda bresciana dal 1963 attiva nella ricerca, sviluppo e produzione di prodotti chimici per la pulizia, la protezione e la conservazione delle superfici, si presenta ora al mercato con una gamma formulata su base nonotecnologica. Be-Nano, questo il nuovo marchio, è una nuova linea completa dedicata al comparto del Fai-da-te e va ad aggiungersi alla già vastissima gamma, a specifico uso “professionale”, già resa disponibile da Federchemicals. L’azienda, dinamica ed intransigente sulla qualità - basata sull’uso di materie prime rigidamente selezionate e di alto profilo -, si occupa di vari rami produttivi quali: detergenza civile ed industriale, trattamento delle superfici (lapidee, ceramiche, cotto, legno), prodotti tecnici per marmisti, prodotti e tecniche di restauro e, da ora, settore nanotecnologie applicate. Abbiamo chiesto a Federico Ravelli titolare di Federchemicals - insieme alla madre e fondatrice dell’azienda Fiorella Fagiolini - e Luciano Pasquini, consulente per il progetto Be-Nano, di parlarci di questa iniziativa. Tile Italia: - A chi è dedicata la nuova gamma Be-Nano? Federico Ravelli: “Be-Nano è dedicata alla cura e alla protezione delle superfici domestiche, interne ed esterne. Si tratta di formulazioni che rendono estremamente facile la loro applicazione da parte del 60 - Tile Italia 6/2011

cliente privato, senza sprechi, garantendo risultati eccellenti e massima sicurezza per l’utilizzatore”. Tile Italia: - Una nuova linea di prodotti per la casa, dedicati al “fai da te”, motivati dalla semplicità d’uso e dalla garanzia del risultato? F. Ravelli: “La semplicità d’uso, comprendente la facilità nel dosaggio e nell’applicazione del prodotto, è fondamentale al fine di poter affidare direttamente al privato la protezione ed anche il ripristino delle superfici. Proprio per raggiungere questo scopo, sono di fondamentale importanza le nanotecnologie. Peraltro, lo stesso slogan che abbiamo legato alla linea Be-Nano pone l’accento proprio sulla facilità d’uso dei prodotti: “I nani tuttofare che ti facilitano la vita”. Parlo al plurale perché il contributo di Luciano Pasquini, consulente per il progetto Be-Nano, è stato fondamentale anche nella definizione della strategia marketing”. Tile Italia: - Ma quali sono le caratteristiche specifiche e le indicazioni d’uso dei prodotti Be-Nano? Luciano Pasquini: “Abbiamo approntato formulazioni che impediscono al calcare di ancorarsi su superfici vetrate, box doccia e specchi. C’è poi un prodotto impermeabilizzante per tende da sole e coperture di gazebo ma, per esempio, anche per scarpe e attrezzature da caccia e pesca. C’è un trattamento antimacchia per i piani di lavoro delle cucine che

abbiamo chiamato “la tua tovaglia invisibile”. Un’altra specifica formulazione impedisce allo smog di ancorarsi su soglie e davanzali così come su barbecue e pavimentazioni esterne. Abbiamo detergenti per sporco secco (calcare, residui di posa, pitture, cemento) e detergenti sgrassanti che, grazie alla componente nanomolecolare, oltre a rimuovere lo sporco garantiscono il rallentamento del suo riaccumularsi. Abbiamo anche un idrorepellente nanomolecolare a base acqua specifico per la protezione di materiali edili porosi: super-traspirante, non pellicola e non occlude i pori. Insomma Be-Nano è una linea completa per la casa, facile e rapida da usare, ideale per il “fai da te”.” Tile Italia: - Quale il canale distributivo cui avete affidato la linea Be-Nano? Federico Ravelli: “Devo dire che le nanotecnologie hanno apportato una “rivoluzione” anche all’interno della rete vendita Federchmicals. Infatti se, fino ad oggi, la nostra massima attenzione è stata riservata ai trattatori professionisti - cui dedichiamo ricerca, servizi specifici e corsi di formazione sull’uso dei nostri prodotti per trattamento, protezione e restauro delle superfici -, ci siamo poi trovati ad organizzare una nuova rete vendita per la linea Be-Nano dedicata a sale mostra, colorifici, grande distribuzione edile… Per farlo abbiamo anzitutto arruolato Luciano Pasquini, con un’ampia esperienza già acquisita sul campo presso aziende


Economia&mercato

LTi mu del settore. I risultati conseguiti da questo giugno, mese in cui abbiamo avviato la collaborazione con Pasquini, sono assolutamente incoraggianti: abbiamo già 180 rivenditori distribuiti su quasi tutto il territorio nazionale”. Tile Italia: - Quali le azioni marketing che state ora organizzando per promuovere la linea Be-Nano? Luciano Pasquini: “Abbiamo messo in rete un sito dedicato - www.be-nano.it - in cui vengono descritti, anche con video specifici, i vari prodotti, le loro qualità ed i metodi di applicazione.

Stiamo poi procedendo alla “campionatura” di sale mostra e negozi, operazione che pensiamo ci porterà a coprire capillarmente l’intero territorio nazionale entro il 2012. Per raggiungere il risultato stiamo reclutando gli agenti necessari al completamento della rete vendita. Prevediamo anche azioni specifiche, da comunicare tramite internet e la stampa specializzata, in modo da rendere rapidamente “familiare” il marchio Be-Nano presso sale mostra e negozi specializzati”. Tile Italia: - E il mercato estero? Pensate di promuovere la linea Be-Nano anche in

ia med

A

altri paesi? L. Pasquini: “Al momento ci occupiamo del mercato interno, ma siamo già organizzati per eventuali richieste estere”. Tile Italia: - Quale l’andamento del mercato italiano?F. Ravelli: “La nostra azienda, grazie al forte radicamento sul territorio, è riuscita a mantenere le proprie posizioni nonostante il difficile momento che stiamo attraversando. Ora contiamo molto nella linea Be-Nano e su altre novità, che stiamo preparando, per sviluppare il nostro marchio anche nel settore del Fai.da-te”.

❞ advertising

MADE IN ITALY

PAVI M E NTI I N LEGN O

PREFINITI DUE E TRE STRATI

IN

ITALY C

100

% MA

E

C TIFI ATE ER

D

ECOCOMPATIBILI

ITPI

IDEAL LEGNO S.r.l. Via Dante Alighieri, 24 - loc. Premaore 30010 Camponogara (Venezia) Italy Tel. +39 041 515 0520 · Fax +39 041 515 8133 www.ideal-legno.com · info@ideal-legno.com

la scelta più vicina a te “the choice to you nearer”


L’anima creativa di Opus interpreta le forme, i colori e i materiali con abbinamenti coraggiosi e mai banali; la durezza del marmo con la fragilità del vetro, forme trasparenti che si lasciano attraversare dalla luce con altre opache che la imprigionano, l’oro puro e raffinato con la pietra aspra e ruvida. Opus è un atelier di creazioni eleganti e originali per personalizzare gli ambienti e renderli unici con insoliti accostamenti di forme, materiali e colori.


QUADRASTUDIO.info

Alfonsine 48011 (RA) Italia via dei Carpentieri 3 tel. +39.0544.83234 info@opusvitreum.com

www.opusvitreum.com


Finanza aziendale

di Alfredo Ballarini

Analizziamo l’aggregato dei bilanci di 119 aziende italiane produttrici di piastrelle di ceramica nell’anno 2010, che rappresentano ampiamente il settore nel suo andamento.

I dati essenziali e le variazioni più importanti: A. Le vendite delle 119 aziende hanno avuto un incremento lordo del 4,31% . Il Valore Aggiunto diminuisce dello B. 0,28% la sua incidenza sul valore prodotto: si bilanciano il maggior peso dei costi di acquisto ed una diminuzione di quello delle locazioni. Se andiamo a rapportare i costi del personale dipendente ai consumi di beni e servizi, si evidenzia una diminuzione dal 39,98% del 2009, al 36,75% nel 2010 (si era al 30,90% nel 2006), perchè le spese per consumi diretti di beni e servizi hanno incrementato la loro incidenza sul valore prodotto rispetto alla diminuzione della voce relativa al personale dipendente. C. Lo stesso costo del personale visto come incidenza sul valore prodotto, ha diminuito il suo peso dal 24,25% al 23,04 (si era al 20,41% nel 2006). D. Lo stock di magazzino ha continuato la sua discesa in valore assoluto, ma è diminuito poco come incidenza percentuale nei confronti del totale delle attività nette. La rotazione nelle vendite aumenta da 2,66 volte nel 2009 a 2,8 nel 2010 (mentre era del 3,21 nel 2006). E. L’EBITDA percentuale (Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation and Amortization), uno degli indicatori più utilizzati per misurare la redditività fondamentale del settore, nel 2010 è aumentato dal 9,07% sul valore della produzione al 10,03% (era all’ 11,01% nel 2006 a indicare come la redditività è sottoperformante da tempo) F. Analogamente aumenta il margine operativo netto (o EBIT secondo le iniziali dei termini inglesi: Earnings Before Interest and Taxes) sia in valore assoluto che in termini percentuali ma in misura più consistente: dall’1,67% al 3,69% (si 64 - Tile Italia 6/2011

Profitti e conti economici delle aziende era al 5,75% cinque anni prima). G. Gli oneri finanziari netti diminuiscono ancora il loro peso con una incidenza negativa del -0,46% rispetto al -1,33%, aiutati in alcuni casi da utili su cambi (avevamo un -1,22% nel 2006) H. Il risultato finale di bilancio, che sostiene anche voci di costo straordinarie, ritorna positivo nel 2010 dopo la perdita dell’anno precedente, seppure con una modesta incidenza dello 0,88% (nel 2004 pesava per un 3,16% e poco più dell’1% nel 2006). I. La posizione finanziaria netta, pari ai debiti finanziari detratta eventuale liquidità, è negativa, nel senso che i debiti prevalgono sulla liquidità, e pesa per un 39,1% (era del 30,5% il suo peso nel 2006). Il cash flow disponibile è diminuito sia in valore assoluto che in percentuale e, di conseguenza, il tempo medio di rientro nei debiti finanziari aumenta da 3,3 anni a 4,7 (ma era di 5,4 anni nel 2006). J. Da un punto di vista statistico, analizzando i risultati degli ultimi anni su un grafico Gaussiano, il settore ceramico ha molte probabilità di non aumentare l’incidenza della sua redditività, che abbiamo visto essere, a livello di Ebitda, pari al 10,03%; in particolare il settore ha circa il 50% di probabilità di diminuire tale percentuale dal 9,6% in giù; ha il 47% di mantenersi in un’incidenza tra il 9,6% e il 10,5%; mentre ha solamente il 2% di probabilità di veder aumentare ulteriormente l’Ebitda sopra al 10,5%. Questo significa che, dal punto di vista statistico, aumentare immediatamente ancora le performance economiche del settore è un’impresa difficile; ma evidentemente si ragiona senza tener conto della volontà delle imprese di migliorare, operando delle discontinuità positive che permettano loro di invertire la rotta. È come dire che il terreno sottostante è in discesa, ma disponiamo dei freni e di un motore che se azionati nel giusto ordine sequenziale (non è una battuta, se pensiamo a certi tagli in-

discriminati di costi ed ai conseguenti risultati di bilancio) possono vincere la forza di gravità!

Il legame tra i risultati dell’impresa e la probabilita’ statistica Sono tanti i modi per analizzare i bilanci delle imprese, ma meno diffusa è l’analisi della probabilità statistica che può essere applicata sia ai dati di bilancio che alla gestione quotidiana per meglio distinguere l’influenza della casualità dai risultati della capacità. Facciamo un semplice esempio: dopo un forte calo di vendite come quello conseguente alla prima crisi finanziaria del 2008, molti predicevano una ripresa dei fatturati se non altro come conseguenza di uno svuotamento dei magazzini dovuto alla brusca frenata della produzione. Questo è già un ragionamento implicitamente statistico, in quanto si ragiona sulla differenza tra una situazione di normalità, possiamo anche dire una situazione media, ed una di eccezionalità, possiamo anche dire di elevata volatilità. Un tale meccanismo logico è applicabile a qualunque situazione che si sviluppa con una attività continua nel tempo, dunque possiamo ragionare in modo simile anche nel valutare i risultati di un bilancio. La redditività evidenziata in conto economico è in linea con la redditività media degli ultimi anni dell’azienda o si discosta da tale media? Se si discosta molto dalla media i casi sono tre: 1) o l’imprenditore ha operato una ristrutturazione aziendale che ha inciso profondamente sulla capacità media di produrre risultati 2) o l’ambiente economico in cui opera l’impresa ha subito una variazione marcata e l’impresa non ha reagito immediatamente per attenuare la volatilità sui suoi conti 3) o si è trattato di un evento casuale, fortuito, straordinario, che difficilmente sarà destinato a ripetersi con continuità nel tempo Naturalmente questa logica può essere


Finanza aziendale

TOP TILES ITALY 2011 elaborato e prodotto da: Studio di Finanza Aziendale Tel.+39-0536-881148 Sassuolo (MO) Italy RIPROD

SETTORE DELLE CERAMICHE PRODUTTRICI 119 società omog. esclusi consolidati

+/+/+/+ (-) +/ +/(-) (-)

CONTO ECONOMICO S tt Settore: P d i Produzione di piastrelle i t ll VENDITE E PRESTAZIONI Variazione scorte prodotto finito / semilavorato p Variazione stato di avanzamento lavori in corso Variazione interna di immobilizzazioni Altri ricavi e proventi VALORE DELLA PRODUZIONE Acquisto di beni e servizi Variaz scorte materie/merci (+incremento) Variaz. Godimento beni di 3i VALORE AGGIUNTO ((V.A.)) Costi del personale dipendente Di cui accantonamento TFR

applicata non solo considerando i cambiamenti più grandi ed evidenti, ma anche le normali variazioni temporali dei risultati conseguiti anno per anno dall’impresa. In questo modo abbiamo uno strumento che possiamo utilizzare sia come valutazione del lavoro svolto sia, in modo molto prudente, come previsione sull’andamento nell’immediato futuro. Qualche considerazione: se analizziamo in questo modo la normale operatività saremo in grado di comprendere meglio, ad esempio, il funzionamento della rete commerciale. In termini matematici, se consideriamo la redditività, si tratta di trovare qual è la media che delinea il percorso normale degli ultimi anni di tale indicatore la cui proiezione costituisce il valore atteso per l’anno successivo; quindi misuriamo di quanto si è discostato dalla media l’ultimo valore (tecnicamente si parla di volatilità dei risultati) ed infine calcoliamo le probabilità che l’anno successivo la redditività attuale si allontani o si avvicini alla sua media in positivo o in negativo. In questo modo possiamo fare una sorta di previsione sul valore futuro in quanto ci aspettiamo che, in mancanza di fatti straordinari, il prossimo valore ricadrà nella zona che la statistica indica come più probabile. Se questo non avviene dovremo considerare, oltre alla statistica, anche possibili miglioramenti o peggioramenti nella gestione dell’impresa e nel settore economico di appartenenza. E’, questo appena descritto, un metodo di analisi che diventa sempre più auspicabile, dato che dalla crescita stabile del boom economico si è ormai passati ad un periodo di alta volatilità, cioè incertezza, sia dal lato dei ricavi che dal lato dei costi. Ragionare in termini di valore atteso e di probabilità permette di comprendere meglio ad esempio i criteri di copertura dei rischi ed i relativi oneri; permette anche di decidere tra due opzioni reali valorizzandole proprio moltiplicando i relativi costi e ricavi per le probabilità di realizzarsi.

(-) Altri oneri di gestione MARGINE OPERATIVO LORDO (EBITDA) (-) Ammortamenti e svalutazioni ( ) Accantonamenti (-) TOTALE COSTI DELLA PRODUZIONE MARGINE OPERATIVO NETTO ((EBIT)) +/- Proventi - oneri finanziari RISULTATO CORRENTE (R.C.) +/- Rivalutazioni - svalutazioni +/- Proventi - oneri straordinari RISULTATO PRE IMPOSTE (R.P.I.) ( ) Taxes (-) RISULTATO DOPO IMPOSTE (R.D.I.) ((-)) Risultato di terzi RISULTATO CONSOLIDATO ATTIVO Crediti verso Soci c/ versamenti dovuti Immobilizzazioni immateriali Immobilizzazioni materiali Immobilizzazioni finanziarie Differenze di consolidamento TOTALE IMMOBILIZZAZIONI NETTE RIMANENZE Crediti commerciali a breve Crediti commerciali a medio Crediti infragruppo Crediti diversi a breve Crediti diversi a medio (-) Fondo svalutazione crediti TOTALE CREDITI Partecipazioni a breve Azioni proprie a breve Altri titoli a breve TOTALE ALTRE ATTIVITA' FINANZIARIE Liquidita' TOTALE ATTIVO IN CIRCOLO Ratei e Risconti attivi TOTALE ATTIVO PASSIVO Capitale sociale Riserve e fondi similari Riserve di consolidamento Risultati non assegnati PATRIMONIO NETTO Capitale e riserve di terzi Risultato di terzi PATRIMONIO NETTO TOTALE (EQUITY) Fondi per rischi e oneri Fondo trattamento di fine rapporto dipendenti Obbligazioni ordinarie e conv. a breve Obbligazioni ordinarie e conv. a medio Debiti vs. vs banche a breve Debiti vs. banche a medio Altri debiti finanziari a breve Altri debiti finanziari a medio Acconti da clienti a breve Acconti da clienti a medio Debiti vs. fornitori a breve Debiti vs. fornitori a medio Titoli di debito a breve Titoli di debito a medio Debiti infragruppo Altri debiti a breve Altri debiti a medio TOTALE DEBITI Ratei e risconti passivi TOTALE PASSIVO TOTALE PASSIVO E NETTO

FREE CASH FLOW gestione corrente (FCFgc) FATTURATO PER ADDETTO TOTAL DEBT TO EQUITY Specifica costi di acquisto dei soli SERVIZI

Extra rendimento del capitale investito

10

ITALY

4.429.268 -44.979 149 7.160 79 894 79.894 4.471.492 2.813.535 9 852 9.852 74.043 1.593.766 1.030.248 52.631

114.870 114 870 448.648 276.739 6 943 6.943 4.306.526 164.966 -20.686 144.280 -13.781 -1.788 128.711 89 409 89.409 39.302 0 39.302

10

99,06% -1,01% , 0,00% 0,16% 1 79% 1,79% 100,00% 62,92% 0 22% 0,22% 1,66% 35,64% , 23,04%

4.246.290 -181.132 -167 8.864 90 730 90.730 4.164.585 2.494.039 -32.522 32 522 142.199 1.495.825 1.010.106

1,18%

57.031

09

08

G

Euro/1000

08

101,96% -4,35% , 0,00% 0,21% 2 18% 2,18% 100,00% 59,89% -0,78% 0 78% 3,41% 35,92% , 24,25%

5.261.744 143.448 240 10.654 97 736 97.736 5.513.822 3.651.001 3 303 3.303 68.278 1.797.846 1.142.457

1,37%

62.782

1.315 104.684 2.483.804 1 174 480 1.174.480 0 3.764.283 1.616.865 1.505.072 10.861 202.337 221.839 53 740 53.740 14.042 1.979.807 14.851 3.984 56.766 75.601 337.578 4 009 851 4.009.851 21.816 7.795.950 2,23 824.870 2.716.912 0 -154.327 3 387 455 3.387.455 0 0 3.387.455 275.915 256.418 10.324 68.412 969 668 969.668 1.063.045 65.961 48.873 12.136 218 1.085.192 32.350 332 289 160.405 322.256 11.583 3.851.044 25.118 4.408.495 7 795 950 7.795.950

0,02% 1,34% 31,86% 15 07% 15,07% 0,00% 48,29% 20,74% 19,31% 0,14% 2,60% 2,85% 0 69% 0,69% 0,18% 25,40% 0,19% 0,05% 0,73% 0,97% 4,33% 51 44% 51,44% 0,28% 100,00%

733 97.175 2.554.539 1 268 375 1.268.375 0 3.920.822 1.906.212 1.606.468 7.699 305.624 201.061 40 776 40.776 20.588 2.141.040 31.860 2.477 56.599 90.936 197.372 4 335 560 4.335.560 27.257 8.283.639

0,01% AN 1,17% pos 30,84% 15 31% 15,31% 0,00% 47,33% 23,01% 4, 19,39% 0,09% 3,69% 2,43% 0 49% 0,49% 0,25% 25,85% http://it.linke 0,38% 0,03% Pos 0,68% senz 1,10% 2,38% 52 34% 52,34% 0,33% 100,00%

10,58% 34,85% 0,00% -1,98% 43 45% 43,45% 0,00% 0,00% 43,45% 3,54% 3,29% 0,13% 0,88% 12 44% 12,44% 13,64% 0,85% 0,63% 0,16% 0,00% 13,92% 0,41% 0 00% 0,00% 0,00% 2,06% 4,13% 0,15% 49,40% 0,32% 56,55% 100 00% 100,00%

796.858 2.684.627 0 113.956 3 595 441 3.595.441 0 0 3.595.441 275.892 277.450 2.248 66.898 1 026 296 1.026.296 981.969 113.041 87.065 14.555 18 1.199.875 8.251 455 620 251.523 339.081 11.106 4.103.001 31.855 4.688.198 8 283 639 8.283.639

9,62% 32,41% 0,00% 1,38% 43 40% 43,40% http://www.e 0,00% 0,00% Trend 43,40% 10 3,33% 3,35% 09 0,03% 08 0,81% 12 39% Ratio 12,39% R ti 11,85% MEC 1,36% ROA 1,05% ROE 0,18% Levera 0,00% Proba 14,48% Dev Sta 0,10% Media E 0 01% Pr. 0,01% P Ebitd 0,01% Pr. Ebitd 3,04% 9,6< Pr. 4,09% Fina 0,13% Rotazio 49,53% gg. Inca 0,38% gg. Inca 56,60% gg. pag 100 00% gg.pag. 100,00% gg pag

491.891 195 1,14 30,09% 1.195.436 -5,03%

11,81%

196.587 231 1,14 28,70% 1.727.828

3,57% Altma

2 57% 2,57% 107 886 107.886 10,03% 377.833 6,19% 294.856 0 16% 0,16% 13 351 13.351 96,31% 4.094.959 3,69% 69.626 -0,46% -55.544 3,23% 14.082 -0,31% -97.251 -0,04% -74.271 2,88% -157.440 2 00% 2,00% 35 355 35.355 0,88% -192.795 0,00% 0 0,88% -192.795

1.848 0,02% 114.963 1,46% 2.496.514 31,72% 1 148 688 1.148.688 14 60% 14,60% 0 0,00% 3.762.013 47,80% 1.599.491 20,32% 1.522.527 19,35% 7.537 0,10% 252.209 3,20% 270.532 3,44% 37 978 37.978 0 48% 0,48% 12.009 0,15% 2.078.774 26,42% 9.006 0,11% 4.986 0,06% 57.975 0,74% 71.967 0,91% 325.647 4,14% 4 075 879 4.075.879 51 79% 51,79% 31.708 0,40% 7.869.600 100,00% STRESS TEST OK>1 835.200 10,61% 2.581.554 32,80% 0 0,00% -17.007 -0,22% 3 399 747 3.399.747 43 20% 43,20% 0 0,00% 0 0,00% 3.399.747 43,20% 261.599 3,32% 240.108 3,05% 6.673 0,08% 65.845 0,84% 898 768 898.768 11 42% 11,42% 999.858 12,71% 72.442 0,92% 51.094 0,65% 13.269 0,17% 20.671 0,26% 1.218.361 15,48% 33.701 0,43% 289 0 00% 0,00% 0 0,00% 188.050 2,39% 367.852 4,67% 6.990 0,09% 3.943.863 50,12% 24.283 0,31% 4.469.853 56,80% 7 869 600 100,00% 7.869.600 100 00%

366.371 215 1,16 1.345.503 -216.295

09

8,19%

2,59% 2 59% 129 648 129.648 9,07% 525.741 7,08% 276.828 0 32% 0,32% 7 598 7.598 98,33% 5.272.507 1,67% 241.315 -1,33% -89.422 0,34% 151.893 -2,34% -46.514 -1,78% 15.677 -3,78% 121.056 0 85% 0,85% 82 087 82.087 -4,63% 38.969 0,00% 0 -4,63% 38.969

95,43% 2,60% , 0,00% 10 0,19% Ok se f 1 77% 1,77% +/100,00% 66,22% 0 06% 0,06% % 1,24% VA 32,61% , EBITD 20,72% EBIT 1,14%

RC

2,35% 2 35% RPI 9,53% RDI 5,02% FCFg 0 14% 0,14% 95,62% Varia 4,38% -1,62% g Vend 2,75% % -0,84% VA 0,28% EBITD 2,20% EBIT 1 49% 1,49% RC 0,71% RPI 0,00% RDI 0,71% FCFg

39

31,34%

Pseudo

Sched

Copyright 1987-2011 Alfredo Ballarini mailto:alfredo@ballarini.info http://www.ballarini.info -- Barcode:collega smartphone a: http://

segue » » Tile Italia 6/2011 - 65


66 - Tile Italia 6/2011

Colonna 1 FATTURATO (Euro x 1.000) relativo alla gestione caratteristica Colonna 2 AMMORTAMENTI / SVALUTAZIONI: valore spesato nell’esercizio di beni ammortizzabili, comprese eventuali quote anticipate e svalu-

98273 40349 68189 199961 98133 278190 40042 99282 273822 41410 68723 189859 36330 55283 64042 67022 271521 274883 41721 54154 20102

Pastorelli

Ceramiche Marca Corona

Gruppo Iris - Consolidato 1

Granitifiandre.

Gruppo Casalgrande Padana - Consolidato 2

Sicis

Serenissima Cir Industrie Ceramiche

Gruppo Finfloor - Consolidato

Gambini Group I.C.

Gruppo Bisazza - Consolidato

Gruppo Granitifiandre - Consolidato

Trend Group

Gold Art Ceramica

Gruppo Gold Art - Consolidato

Gruppo Ceramiche Gresmalt

Cooperativa Ceramica Di Imola

Gruppo Coop. Imola - Consolidato

Novabell Ceramiche Italiane

Bisazza

La Fabbrica

118890

Iris Ceramica

Ceramica Del Conca

194978

Ceramica Casalgrande Padana 46977

199105

Ceramiche Atlas Concorde

Ariostea

93819

Fatturato

Mirage Granito Ceramico

Ammort./ svalutaz.

134631

tazioni dell’attivo circolante Colonna 3 RISULTATO CORRENTE: (Euro x 1.000) è il risultato netto dell’impresa depurato dai fattori straordinari. Viene calcolato subito dopo gli oneri finanziari e dunque è il risultato maggiormente preso

378

6203

2870

25285

25404

3740

2671

1773

1668

15469

9453

1238

21401

4562

1327

12815

6087

7708

3913

2179

2250

862

5620

6781

8882

5855

6873

Risultato corrente

Ceramiche Caesar

752

2157

1739

11535

11714

2922

3049

2648

1792

9876

3622

2364

18663

7555

3161

22289

8218

19070

6747

4195

10419

4997

14643

25646

30726

15816

23428

Peso % ris corrente su fatturato 3,74

3,98

4,17

4,20

4,31

4,36

4,76

4,79

4,93

5,20

5,27

5,71

6,82

7,61

7,89

8,01

8,37

9,54

9,89

10,40

10,60

10,64

12,32

13,15

15,43

16,86

17,40

22,47

313

1588

751

3898

4357

1147

1621

1507

322

3525

2166

688

3873

3226

1189

8920

3079

5775

1808

1577

3477

2006

2889

8682

10265

5390

7358

4211

Imposte sul reddito

12479

431

804

1091

1807

2312

1812

1053

768

1133

6005

1673

1676

14790

3977

1972

11487

5139

11956

4925

2618

6920

3149

7705

16970

20748

10373

16167

7868

Risultato dopo imposte

2458

26553

87730

54113

543500

568641

62069

73602

59384

71985

291879

83533

65350

450457

142974

27781

287852

265607

617954

97470

51701

92687

60325

438844

221255

276848

115250

181157

96369

Totale attivo

55533

2,6

4,5

2,9

1,5

1,5

3,9

3,3

3,6

2,5

2,5

2,7

2,2

2,1

2,8

9,3

4,4

2,8

2,8

4,5

4,2

5,5

4,4

2,1

7,3

4,7

4,9

5,4

6,3

Rotazione magazzino

Ceramiche Refin

dati di bilancio 2010

DATI RELATIVI AI BILANCI DELL’ANNO 2010

€ Finanza aziendale

Legenda

in considerazione dagli analisti finanziari che valutano società quotate, in quanto incide sulla variazione di valore dell’azienda e sulla sua capacità di distribuire dividendi nel tempo. Colonna 4 PESO % RISULTATO CORRENTE SUL FATTURATO: Risultato Corrente in % rispetto al fattu-


rato. Colonna 5 IMPOSTE SUL REDDITO: quando hanno segno negativo devono essere sommate al risultato pre-imposte per calcolare il risultato netto finale, in quanto si tratta di imposte anticipate che derivano da un imponibile fiscale

maggiore dell’utile ante imposte. Colonna 6 RISULTATO DOPO IMPOSTE: ammontare dei profitti (o delle perdite) al netto delle tasse. Colonna 7 TOTALE ATTIVO: è la sommatoria delle immobilizzazioni materiali, immateriali e finanziarie

14654

56308 818352 73286 72267 88064 33621 48456 47632 155945

Gruppo Rondine - Consolidato

Finceramica Marazzi - Consolidato

Gruppo Gardenia - Consolidato

Ceramiche Gardenia Orchidea

Nuova Riwal Ceramiche

Tagina Ceramiche D'arte

Rondine

Sichenia Gruppo Ceramiche 331832 196657 119036 61104 71376

Marazzi Group

Gruppo Ricchetti - Consolidato

Emilceramica

Industrie Fincuoghi (in concordato)*

Gruppo Ceramiche Ricchetti

Gruppo Emilceramica - Consolidato

2255

48391

Gruppo C.B.S

3

40056

4900

1677

10660

7803

20142

2146

2794

4295

4501

5003

71980

3535

1534

1044

3877

614

1553

21773

2158

Polis Manifatture Ceramiche

3834

3224

78542

52055

Cerindustries

1070

Industrie Ceramiche Piemme

34705

Savoia Italia

15075

31478

176152

Panariagroup Industrie Ceramiche

13991

Majorca

189043

Florim Ceramiche

3477

25424

57854

Ceramiche Ascot

2370

Cedir Ceramiche Di Romagna

34881

Ceramiche Moma

3317

285179

87690

Gruppo Abk - Consolidato

552

Panariagroup - Consolidato

24291

Abk Sir Production

722

86798

20852

Ceramiche Mariner

2846

Abk Group Industrie Ceramiche

49776

Coem

4542

42783

70885

Fincibec

2287

Ceramiche Ccv Castelvetro

42525

Altaeco

-8759

-6908

-7671

-11288

-17714

-7624

-2028

-473

-309

-762

-317

-166

2364

449

422

382

844

390

365

4422

1432

729

985

663

3886

4418

1447

883

2579

743

640

1551

2239

1375

-12,27

-11,31

-6,44

-5,74

-5,34

-4,89

-4,26

-0,98

-0,92

-0,87

-0,44

-0,23

0,29

0,80

0,87

0,95

1,07

1,24

1,44

1,55

1,65

1,70

1,89

1,91

2,21

2,34

2,50

2,53

2,94

3,06

3,07

3,12

3,16

3,23

-7

34

-892

2495

1503

936

143

324

393

206

390

466

20664

737

357

337

833

342

308

2978

730

419

678

93

1805

1210

988

422

1082

240

337

840

1174

756

-15542

-13546

-3964

-15864

-14389

-4786

-1797

-1055

-478

-1019

-1450

-1404

-11570

-537

-692

158

-652

166

4

1444

299

170

307

459

2081

2424

536

125

1096

506

275

702

891

585

339607

77142

264359

393808

706603

305158

90893

79007

46031

98968

121216

131934

1197593

93927

85324

31787

132498

35646

53825

346891

103323

60712

89907

39726

288612

427573

101357

55190

113540

16721

24103

66059

138919

53609

0,8

3,7

2,3

1,4

3,1

2,4

1,8

3,0

4,4

2,4

2,8

2,6

3,5

3,3

1,3

3,5

3,0

2,1

1,9

2,1

2,5

4,1

1,6

4,5

2,0

2,5

2,2

2,1

2,4

13,0

3,4

3,0

2,4

2,8

Finanza aziendale

1

FINCEA consolidato - 2 FINANZIARIA CASTELLO consolidato - 3 SPERANZA consolidato - * Acquisite, in data 2 ottobre 2011, da Kale Group N.B. L’elenco, parziale, comprende solo alcune delle prime aziende tra le 152 analizzate nel Top Tiles Italy, di cui 119 omogenee nei 3 anni utilizzati per la scheda di settore - I dati in valore sono espressi in Euro x 000 e si riferiscono all’anno 2010.

e del capitale circolante al netto dei relativi fondi di rettifica (fondi ammortamento, fondi svalutazione). Colonna 8 ROTAZIONE MAGAZZINO: valore del Fatturato diviso per il valore delle Scorte

Tile Italia 6/2011 - 67


ARMANDO TESTA

Report Report Cersaie Cersaie 2011 2011

Che il 2009

Tiene l’export italiano Il rapporto

❞ Facoltà di Architettura di Genova, Corso di Laurea Magistrale in Design del Prodotto e degli Eventi Alessandra Parodi per Cersaie 2010

28 SETTEMBRE - 2 OTTOBRE 2010 w w w. c e r s a i e . i t

Organizzato da EDI.CER. spa

Promosso da ConfInDustRIa CERamICa

In collaborazione con

segreteria operativa: PROMOS srl - P.O. Box 37 - 40050 CENTERGROSS BOLOGNA - Tel. 051.6646000 - Fax 051.862514 ufficio stampa: EDI.CER. spa - Viale Monte Santo 40 - 41049 SASSUOLO (Modena) - Tel. 0536.804585 - Fax 0536.806510

27-04-2010 11:12:09

della componente dei visitatori esteri, passati dai 24.960 ai 25.155 (+0,8%), mentre ha scontato un calo del 3,3% la partecipazione di visitatori nazionali. Una diminuzione di presenze, quest’ultima, sulla quale hanno certamente influito le perduranti difficoltà attraversate dal settore nazionale delle costruzioni. Tra gli eventi che hanno accompagnato la fiera in tutto il suo svolgimento ha certamente riscosso un notevole successo di pubblico e poi di audience televisiva, il convegno inaugurale ‘Vivere l’evoluzione del mercato’, che ha registrato oltre 700 presenze attratte dalla partecipazione di Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria, e di Jacques Attali, economista e storico di rilevanza internazionale autore di libri tradotti in oltre venti lingue nel mondo. Buon livello di presenze anche per la Conferenza Stampa Internazionale, che ha visto partecipare 180 giornalisti provenienti da tutto il mondo e la

Foto nell'articolo: Sara Falsetti

Cersaie A4-2010-IT.indd 1

La 29° edizione di Cersaie ha confermato la leadership della manifestazione fieristica bolognese nel panorama mondiale delle esposizioni dedicate alla ceramica e all’arredobagno. Cersaie 2011 infatti, raggiunto il tutto esaurito con cinque mesi di anticipo sulla data di apertura e assegnati gli spazi espositivi a 965 aziende provenienti da 31 paesi, ha visto poi confermato il proprio successo nei dati consuntivi rilevati a fine manifestazione. I “visitatori totali”, provenienti da oltre 140 Nazioni, hanno raggiunto le 81.552 presenze (un dato che peraltro rileva i soli “primi ingressi” e non le effettive presenze all’interno dei padiglioni e comprendenti anche i re-ingressi di quanti momentaneamente usciti dal quartiere fieristico e poi rientrati). Un dato che rileva una lieve riduzione (-2%) rispetto agli 83.286 registrati nel 2010. Confermata inoltre la crescita, anche in quest’ultima edizione,

• Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report C 68 - Tile Italia 6/2011


Report Cersaie 2011

Cersaie si conferma

leader mondiale cerimonia di consegna del Ceramic Tiles of Italy Journalism Award 2011. Il premio, dedicato al miglior articolo su Cersaie e sull’industria italiana delle piastrelle di ceramica pubblicato su testate straniere, è stato assegnato alla giornalista sudafricana Marlene E Van Rooyen, direttore editoriale della testata Walls & Roofs, per l’articolo “International trends at the 2010 tile exhibition”. Particolarmente affollati da architetti, progettisti e studenti anche i convegni e

simposi organizzati da Costruire Abitare Pensare, il programma culturale di Cersaie giunto alla sua terza edizione. Quasi mille persone hanno preso parte alla Lectio Magistralis di Kazuyo Sejima ed alla “Lezione all’arrovescia” di Alessandro Mendini (particolarmente frequentata da studenti), mentre il tutto esaurito in ogni ordine di posti disponibili presso la Galleria dell’Architettura è stato registrato anche per gli incontri di Giorgio Bianchi di Renzo Piano Building Workshop sulle architetture

newyorkesi, di Cameron Sinclair sulle iniziative di Architecture for Humanity, di Kengo Kuma sui progetti in Giappone e nel mondo, di Patricia Urquiola sulla sua interpretazione del design. Positivi riscontri di pubblico sono emersi anche dalle mostre “Ceramics of Italy. Metamorfosi” posta nell’area esterna 48 e da “Cersaie Downtown”, localizzata in tre piazze nel cuore di Bologna.

I numeri della ceramica italiana La Conferenza Stampa Internazionale Ceramics of Italy, svoltasi nella giornata di apertura di Cersaie, è stata l’occasione per illustrare lo “stato di salute” dell’industria delle piastrelle di ceramica italiane e dell’arredobagno. Franco Manfredini, presidente di Confindustria Ceramica, ha illustrato i dati principali del settore ricordando che, nel 2010, la ceramica italiana ha rappresentato, in quantità, il 23% del mercato mondiale ed il 41% in valore. La produzione italiana, pari a 387,4 milioni di mq nel 2010, è prevista in aumento del 5-6% nel 2011. Le vendite complessive nel 2010 hanno raggiunto i 412,8 milioni di mq, di cui l’export è pari a 289,2 milioni, con previsione per il 2011 di un aumento tra lo 0,5 e l’1% delle vendite com-

plessive e del 2-3% per l’export. Sono inoltre previsti quest’anno investimenti per 275 milioni di euro, con un aumento del 20% rispetto al 2010. Il punto della situazione sull’altro comparto fondamentale all’interno di Cersaie, quello dell’arredobagno, è stata illustrata da Gianluca Marvelli, presidente di Assobagno: “Rappresentiamo un mercato rilevante: 2,6 miliardi di euro nel 2010. È stato un periodo impegnativo, ma si è registrata una crescita dello 0,7%, piccola ma migliore di altri comparti del settore “casa”. Le vendite si sono sviluppate in Europa soprattutto nel mercato francese, tedesco e polacco. Tra i nuovi mercati è stata la Cina a registrare il maggior incremento (+26,7%) seguita dall’Arabia Saudita (23,5%)”.

CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Tile Italia 6/2011 - 69


Report Cersaie 2011

CERSAIE 2011: VISITATORI TOTALI

2007

2008

2009 2010 2011

%

11/10

TOTALE VISITATORI Operatori esteri totali Operatori italiani totali Giornalisti italiani Giornalisti stranieri

91.303 83.875 82.422 83.286 81.552 -2,08 27.121 25.675 22.862 24.960 25.155 +0,78 64.182 58.200 59.560 58.326 56.397 -3,30 360 365 439 462 455 -1,51 272 297 276 276 248 -10,14

CERSAIE 2011: ESPOSITORI

2010 2011

TOTALE ESPOSITORI* Area espositiva totale Nazioni rappresentate Espositori italiani Espositori esteri

1.037 176.000 mq 33 752 264

965 176.000 mq 31 700 265

%

11/10

-6,9 -6,1 -6,9 +0,4

Fonte: Cersaie

Nuovo sequestro a Cersaie: Atlas Concorde tutela la propria serie Glow Il magistrato della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna, dott. Rossi, ha convalidato il sequestro di materiale ceramico contraffatto, effettuato all’interno di Cersaie il 24 settembre. La serie contraffatta è “Glow”, prodotta dalla Atlas Concorde di Fiorano che, peraltro, aveva provveduto a tutelarla fin dal 2007 attraverso la registrazione del modello su tutti i mercati comunitari. Il sequestro ha riguardato una serie di ceramiche, denominata Home ed esposta nello stand della spagnola Cera Bronce inserita sia in un espositore sia in un catalogo riportanti il marchio della cinese “Impact

Tile”. Il blitz è stato realizzato dal servizio anticontraffazione allestito in fiera da Confindustria Ceramica. L’operazione di polizia giudiziaria è stata supportata dai periti dello studio Bugnion, che ha assistito l’azienda nelle operazioni di tutela dei propri diritti acquisiti. Analogo episodio era già accaduto un anno fa, sempre in occasione del salone Cersaie, quando le Fiamme Gialle avevano sequestrato merce illecita dell’industria cinese Daugres a cui fu vietata la produzione, la commercializzazione, l’importazione, l’esportazione e la pubblicizzazione dei falsi della serie Glow di Atlas Concorde.

• Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report C 70 - Tile Italia 6/2011


Report Cersaie 2011

�wards

cersaie

Distributori ed espositori fieristici: figure professionali essenziali per la valorizzazione della filiera delle costruzioni, oggetto di altrettanti riconoscimenti ideati da Confindustria Ceramica per valorizzare l’impegno delle specifiche figure professionali.

Distributors Award 2011: Selezionate da una apposita giuria di Confindustria Ceramica, le aziende distributrici premiate sono state individuate per aver promosso e diffuso la cultura della piastrella italiana, in ottemperanza a specifici criteri quali la fedeltà nei confronti del prodotto, la competenza e la professionalità. 1- Olanda: Teunissen & Becking Bv, Almelo 2- Francia: Mattout Carrelage, Marsiglia 3- Germania: Wabo Fliesenfachhandel, Langenfeld 4- Italia: Heraclia pavimenti, Venezia

Cersaie Awards 2011:

Riservati ai migliori stand allestiti in fiera, i Premi sono suddivisi nelle categorie ‘piastrelle di ceramica’ ed ‘arredobagno’ e prevedono, per ciascuna categoria, premiazioni per stand di dimensione piccola, media e grande.

Antonio Lupi

Mutina

Catalano

Florim

Idea Group

Serenissima Cir

1

2 Novoceram

3

4

Facoltà di Architettura di Genova, Corso di Laurea Magistrale in Design del Prodotto e degli Eventi Alessandra Parodi per Cersaie 2010

CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Tile Italia 6/2011 - 71


Report Cersaie 2011

�dea�

È Grazia Piccininno la vincitrice della seconda edizione di Beautiful Ideas il concorso per l’ideazione dell’immagine pubblicitaria di Cersaie 2012, incentrato sul tema “Ceramic evolution”. Semplice ed evocativa, la proposta presentata da Grazia Piccininno - della Facoltà di Architettura dell’Università di Genova, corso di laurea di Disegno industriale - è costituita da un’immagine tridimensionale che, tramite due piastrelle rosse inclinate e appoggiate una all’altra, formano un “tetto”, a rappresentare il mondo dell’architettura e dell’interior design. La giuria del premio cui è stato

affidato il compito di scegliere l’immagine pubblicitaria vincente di Cersaie 2012 era composta da personalità di assoluto rilievo, tra cui Michele De Lucchi, Beppe Finessi, Franco Origoni e Lia Piano. Dopo che, per anni, l’immagine pubblicitaria di Cersaie era stata affidata a grandi designer e maestri dell’architettura, dal 2010 Confindustria Ceramica e Edi.Cer. S.p.a. hanno deciso di impegnarsi nell’organizzazione di un grande

concorso di idee tra studenti. Una iniziativa che si è dimostrata vincente e, infatti, è già stata indetta la terza edizione di Beautiful Ideas, questa volta relativa all’ideazione dell’immagine pubblicitaria di Cersaie 2013 il cui tema sarà “L’elogio della normalità”. Nessuna visione avveniristica, dunque, ma uno sguardo disincantato sul mondo, perché ceramica e arredobagno appartengono alla quotidianità e ad una normalità che sa guardare avanti con determinazione.

ARMANDO TESTA

BEAUTIFUL

Facoltà di Architettura di Genova, Laurea Specialistica in Progettazione, Gestione e Comunicazione di Eventi Grazia Piccininno per Cersaie 2012

Architettonica 25-29 Settembre 2012 www.cersaie.it

Organizzato da EDI.CER. spa

Promosso da ConfInDustRIa CERamICa

In collaborazione con

segreteria operativa: PROMOS srl - P.O. Box 37 - 40050 CENTERGROSS BOLOGNA - Tel. 051.6646000 - Fax 051.862514 ufficio stampa: EDI.CER. spa - Viale Monte Santo 40 - 41049 SASSUOLO (Modena) - Tel. 0536.804585 - Fax 0536.806510

una nuova pelle Cersaie-A4-it-2012.indd 1

Quest’anno, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, Edicer aveva organizzato un concorso rivolto agli studenti di tutte le Facoltà di Architettura d’Italia. Il concorso, intitolato “Una nuova pelle architettonica”, ha visto la collaborazione dell’associazione culturale DNA ed il sostegno del Politecnico di Torino, della Facoltà di Architettura di Firenze e della Facoltà di Architettura di Roma “La Sapienza”. L’iniziativa, consistente in un “concorso d’idee” dedicato alla concreta progettazione di tre specifiche realtà urbane situate nelle città di Torino, Firenze e Roma, chiedeva ai concorrenti di progettare le aree utilizzando materiale ceramico italiano a rivestimento o a parete ventilata. A Cersaie è quindi avvenuta la premiazione dei tre gruppi di studenti risultati vincitori: - Andrea Galassi e Agnese Goletti grupp AADeleven - sono stati premiati per il progetto riguardante Piazza Statuto, a Torino. Una situazione metropolitana complessa, in cui convivono tre differenti “velocità”: un boulevard pedonale, un viale dedicato al traffico su gomme ed i binari per l’alta velocità. Il progetto di Andrea Galassi e Agnese Goletti, elaborando il concetto delle tre

24/10/11 11.15

velocità differenti, ha utilizzato componenti ceramiche a simboleggiare con i tre colori della bandiera italiana l’anniversario dell’Unità d’Italia.

- Simone Chietti e Tommaso Clement gruppo Archetipo - sono stati premiati per il progetto relativo a un tratto di muro fine Ottocento posto sui vecchi Viali di Circonvallazione, a Firenze. Il progetto prevede, attraverso l’uso della ceramica, di trasformare il muro in una proposta di “memoria storica” realizzata attraverso time line risorgimentali che uniscono le date relative ai principali fatti che hanno condotto all’unificazione d’Italia. - Germano Schillaci è stato premiato per il progetto relativo ad una porzione di isolato del quartiere San Lorenzo, a Roma. Un tratto di isolato, distrutto dalla guerra e rimasto incompiuto, per il quale si chiedeva una proposta di completamento che consentisse la risoluzione di problematiche concrete. Schillaci, valorizzando la struttura a scacchiera esistente, e utilizzando la ceramica come mediazione tra urbanistica ed edificio, nel suo progetto ha restituito continuità agli spazi distrutti dalla guerra.

Andrea Galassi e Agnese Goletti

Simone Chietti e Tommaso Clement

Germano Schillaci

• Report Report CERSAIE CERSAIE •• Report Report CERSAIE CERSAIE• •Report ReportCERSAIE CERSAIE• • Report Report CERSAIE CERSAIE • Report • Report 72 - Tile Italia 6/2011


A NOI PIACE GUARDARVI NEGLI OCCHI...

STUDIOVERDE

... E DIRVI CHE OGNI NOSTRO PRODOTTO È STATO STUDIATO PER VOI.

Con l’energia delle idee, la spinta della tecnologia più innovativa, la passione per le grandi sfide. Lo sguardo sempre rivolto al futuro.

Progress Profiles SpA

Azienda certificata UN EN ISO 9001:2008

www.progressprofiles.com


Il nuovo stand Lea Ceramiche, firmato Diego Grandi, ha illustrato in maniera quasi didascalica le 5 nuove collezioni, suddivise in 3 macro tipologie di materiali: l’innovativo gres laminato Slimtech, il tradizionale gres porcellanato tutta massa e la monoporosa in pasta bianca particolarmente indicata per rivestimenti. Cinque nuove proposte suddivise per aree tematiche presentate in modo da far emergere le caratteristiche di ciascuna collezione in termini di formati, colori, texture e decorazioni. Fil rouge dell’intero allestimento è stata la “griglia”, delimitante l’area dello stand a formare moduli triangolari, in parte vuoti per consentire allo sguardo di svelare il contenuto, in parte pieni, delimitati dalle lastre Slimtech con un esplicito rimando al decoro Libeccio dell’ultima collezione Gouache.10, disegnata sempre dal designer riminese. Una delle 5 novità cui il pubblico ha riservato maggiore attenzione è

MAPEI, UN PARTNER UNICO PER L’EDILIZIA Mapei si è confermato a Cersaie 2011 come “il Partner Unico in edilizia” con 15 linee di produzione che interagiscono tra loro e più di 1.400 prodotti. Mapei si è presentata con 2 aree allestite per specifiche esigenze. Nello stand principale - oltre 800 m2 su due livelli - è stata raccolta una completa esposizione dei prodotti, suddivisa in 4 aree dedicate a Edifici Nuovi, Edifici Vecchi, Edifici Industriali e Ripristino. Il secondo spazio - circa 160 m2 - ha invece ospitato una Area Dimostrativa all’interno della quale hanno avuto luogo veri e propri corsi di applicazione dei prodotti Mapei. Tre le problematiche principali su cui, all’interno dello stand principale, con un occhio sempre attento all’utilizzo delle piastrelle di ceramica, si è concentrata l’attività di presentazione dei “sistemi” Mapei: il Risparmio energetico, per il quale è stato presentato Mapetherm Tile System; l’Impermeabilizzazione di terrazze e balconi, per la quale Mapei ha approntato la gamma Mapelastic (Mapelastic, Mapelastic Smart, Mapelastic Aquadefense) cui si è aggiunto il sistema Drain, kit utilizzato per la realizzazione di scarichi a pavimento con innesto verticale o laterale, che si integra perfettamente con i prodotti della famiglia Mapelastic; l’Insonorizzazione per la quale Mapei ha realizzato Mapesonic CR, il sistema fonoisolante sottopavimento di basso spessore in grado di rispettare quanto previsto dal DPCM 5.12.97 e che, insieme a Mapesilent System, costituisce un eccellente sistema di isolamento acustico per pavimentazioni in ceramica e pietre naturali.

ABOUTWATER NUOVO STAND A CERSAIE ABOUTWATER si è presentata a Cersaie, con uno stand rinnovato e nuovi prodotti. Tra questi è stato particolarmente apprezzato il nuovo miscelatore

mu LTi

ia

LEA CERAMICHE: 5 NUOVE COLLEZIONI

med

A

Report Cersaie 2011

stata Slimtech RE-evolution, una nuova declinazione del gres laminato a 3mm di spessore e formato 300x100cm, proposta in una texture che richiama l’effetto resina. Frutto di una tecnologia all’avanguardia, RE-evolution è l’unica lastra in ceramica ottenuta mediante un’attenta miscelazione degli impasti con vetri colorati ed è anche l’unica lastra di ceramica a combinare la valenza estetica dell’effetto resina con la funzionalità e la durevolezza del materiale ceramico. RE-evolution è disponibile in 6 colori, 3 tonalità calde (Slimtech RE-evolution Warm) nelle nuance del beige e 3 fredde (Slimtech RE-evolution Cold), con toni tendenti al grigio; i formati rispecchiano le tradizionali dimensioni della lastra originaria Slimtech (100x300cm; 100x100cm; 50x100cm; 50x50cm; 4,9x100cm); gli spessori sono: 3mm Slimtech; 3,5mm Slimtech Plus; 7mm Slimtech Twin. Mapei, quale azienda di riferimento per tutte le problematiche dell’edilizia, ha presentato a Cersaie anche altre linee, come le finiture murali, le pavimentazioni in resina e cementizie ed i collanti per la posa del legno, in particolare l’adesivo Ultrabond S955 1K, per la posa del parquet in abbinamento al sistema di isolamento acustico da calpestio. Da ricordare che l’impegno di Mapei si è concretizzato nel tempo in programmi di ricerca per lo sviluppo di prodotti “eco”, linea lanciata negli anni ’90 sul mercato americano in accordo al CRI (Carpet and Rug Institute) e certificata dal GEV (Gemeinschaft Emissionskontrollierte Verlegewerkstoffe, Klebstoffe und Bauprodukte e.V.), i due enti per il controllo delle emissioni dei prodotti per pavimentazioni. Da ottobre 2005 tutti i prodotti eco Mapei sono provvisti di certificazione Emicode EC1 ed EC1 R (a bassissima emissione di composti organici volatili) e dal giugno 2010 dalla marcatura Emicode EC1 Plus ed Emicode EC1 R Plus. Da notare anche per alcuni prodotti Mapei l’introduzione della certificazione Der Blaue Engel, etichetta ecologica tedesca, che valuta le emissioni di composti organici volatili e il contenuto di sostanze ritenute cancerogene, teratogene o mutagene, che devono essere assenti nel prodotto. Mapei annovera più di 150 prodotti in gamma che rispondono ai criteri LEED e sono identificati dal logo “Green Innovation”.

lavabo a pavimento disegnato da Naoto Fukasawa. Il miscelatore, appartenente alla collezione AF/21 è dotato di cartuccia di erogazione progressiva. L’oggetto esalta la semplificazione della forma, pensata in termini di massima chiarezza: è la

DEL CONCA: ARTE, SPORT E ARCHITETTURA AL CERSAIE 2011 Cersaie 2011 ha rappresentato per Del Conca una intensa “5 giornate” dedicata all’arte, al design, allo sport e alla cultura. All’interno dei propri spazi espositivi Del Conca ha infatti ospitato le sculture luminose di Marco Lodola, artista di fama internazionale noto per le sue collaborazioni con personalità della cultura e dello spettacolo, quali Aldo Busi, i Timoria, gli 883 di Max Pezzali e Jovanotti. Lodola, tra i protagonisti italiani all’Expo di Shanghai dello scorso anno e presente alla Biennale Internazionale d’arte di Venezia 2011 con una mostra dal titolo Cà Lodola, curata di Vittorio Sgarbi, il giovedì 22 settembre è stato protagonista di un talk-show - che ha suscitato vero entusiasmo tra i visitatori della fiera - organizzato presso lo stand Del Conca e che ha visto anche la partecipazione del calciatore, campione del mondo, Gianluca Zambrotta, del pilota Pol Espargarò del Team di Moto 2 SpeedUp e di Enzo Donald Mularoni, CEO di Del Conca. Lo spazio espositivo Del Conca ha anche strizzato l’occhio al design ospitando, in una iniziativa di co-marketing col Gruppo Euromobil, pezzi esclusivi firmati dai più famosi designer che collaborano con il noto marchio veneto dell’arredamento, mentre l’architetto Simone Micheli e Gaspare Lucchetta, titolare Euromobil, avevano a loro volta partecipato, il pomeriggio di martedì 20 settembre, al talk show dal titolo “Il ruolo della ceramica in Architettura e nell’Interior Design”. Ottima, peraltro, l’accoglienza riservata dai visita-

qualità estetica della stessa materia a venire esaltata. Finiture: cromo satinato e, su richiesta, cromo lucido. Dimensioni: altezza cm 115, profondità cm 21, diametro della base di appoggio a terra cm 10.

• Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report C 74 - Tile Italia 6/2011


Report Cersaie 2011

RONDINE GROUP: NUOVE COLLEZIONI PER IL 50° Per festeggiare i 50 anni di attività, il Gruppo di Rubiera si è presentato a Cersaie nella sua forma migliore, presentando quattro nuove collezioni a marchio Rondine e tre a marchio Sadon. “E’ certamente un segno di grande slancio e vitalità - ha commentato Fabio Ferrari, CEO di Rondine Group - che conferma la crescita costante del nostro Gruppo, oggi composto da quattro marchi con un fatturato previsto 2011 di oltre 63 milioni di euro”. Oggi Rondine è un’importante realtà industriale, con tre stabilimenti produttivi e una rete commerciale consolidata a livello internazionale attraverso i marchi RHS, Sadon, Maioliche dell’Umbria e Fontana Bismantova. “Tutto questo ha permesso al nostro Gruppo di diventare un punto di riferimento nel settore - commenta Lauro Giacobazzi, presidente e direttore commerciale Rondine Group -, offrendo una scelta diversificata e di alta qualità tori alle nuove collezioni a marchio Del Conca, in particolare Corti di Canepa e Monte Napoleone. Anche i clienti Pastorelli - azienda modenese appartenente al Gruppo - sono stati protagonisti al Cersaie. A loro disposizione hanno infatti avuto il simulatore ufficiale della scuderia Vodafone McLaren Mercedes (Pastorelli è Partner Ufficiale del McLaren Technology Centre di Woking, oltre che Fornitore Ufficiale di superfici ceramiche per gli showroom McLaren) e hanno potuto così partecipare al “Gran Premio Cersaie 2011”: i primi classificati sono stati invitati da Pastorelli a visitare il McLaren Technology Centre e il McLaren Production Centre.

che, dal 2010, si è ulteriormente arricchita anche con i piccoli formati e con i battiscopa in gres porcellanato grazie all’acquisto del marchio Sadon”. Le nuove collezioni a marchio Rondine presentate a Cersaie 2011 spaziano da un’idea hi-tech della casa, con la serie Metropolis, alle antiche dimore, con la collezione Skema che combina il legno al cotto e alla pietra naturale (nella foto). La serie Eramosa, ispirata all’omonimo marmo canadese ricco di raffinate venature, invita a vestire lo spazio abitativo con sobria eleganza, mentre la collezione Cyti è dedicata al design urbano ed indicata sia per vestire aree abitative sia outdoor, nella versione grip. Sadon ha presentato Silex, una nuova linea di quarziti indicata per interno ed esterno, e Taverna di Bacco, una piacevole rivisitazione del pavimento in cotto. La terza novità a marchio Sadon è stata invece rappresentata dall’ultimo nato della gamma dei battiscopa in

I NUOVI STILI DELL'ABITARE SECONDO ABK
 Ci sono immagini che si fissano nella memoria e restano con noi senza mai trasformarsi in passato. ABK ha avviato in tal senso un suo percorso di ricerca che ha condotto alla collezione New Country, un contenitore di pavimenti e rivestimenti che ha mostrato come sia possibile recuperare materiali e tecniche decorative del passato per renderli attuali e adatti a uno stile di vita più in armonia con la natura. Frutto di un minuzioso lavoro di ricerca il progetto New Country ha dato corpo a quattro diverse collezioni, complementari e miscelabili tra loro, progettate per rinnovare architetture del passato rendendole contemporanee o per ricreare atmosfere naturali in abitazioni metropolitane: Patio, Puro, Ricordi e Contemporanea.


gres porcellanato: il piccolissimo formato 6x45, unico nel suo genere.

PIEMME VALENTINO PRESENTA AVANT GARDE La nuova serie in gres porcellanto Avant Garde (Piemme Valentino) è una pietra minimal-chic declinata in quattro tonalità soft per arredare con sobria eleganza gli spazi dell’abitare contemporaneo, sia residenziale sia pubblico. L’eccezionale versatilità di Avant Garde si esprime per utilizzi sia a pavimento che a rivestimento, trasformandola in una collezione duttile e di grande personalità. Un’ampia gamma di decori completa la serie armonizzando il gusto decorativo dei rivestimenti con lo stile del pavimento, mai banale grazie alla decorazione casuale della superficie con finitura ad effetto brillante. Avant Garde, prodotta nei formati 60x60 - 30x60 - 45x45, è disponibile in tre finiture di superficie - Naturale, Naturale con bordi rettificati, Lappato con bordi rettificati - e dispone di due proposte decoro: 30x60 (Ocean e Laser) e 30x30 su rete (mosaico).

CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Tile Italia 6/2011 - 75


Report Cersaie 2011

PER SIMAS: GIALLO E CARENATO Simas ha presentato a Cersaie i nuovi elementi carenati della serie E-line, collezione light price, e LFTspazio: serie all’insegna del superovale. Perché “carenato è meglio” per rispondere alle esigenze pratiche ed estetiche non solo del mercato italiano ma anche di quello estero. Simas sapendo che il “giallo” è il colore di tendenza del prossimo futuro, ha pensato anche che una pennellata di ottimismo possa far bene anche in bagno ed ecco il colore “dilagare” su vasche, vasi e levelli. “La nostra mission si conferma quella di preserva-

NOVABELL: DECORATIVA, MATERICA ED ECOSOSTENIBILE EcoDream è una nuova collezione in gres porcellanato appartenente al programma “NovaBell ecosystem” e presentata a Cersaie 2011 che, applicando la tecnologia digitale HD, porta il calore e l’accoglienza del legno in tutti gli ambienti della casa.

PREMIATO LO SHOW ROOM GIULIO TANINI Primo classificato per l’Italia al Best Showroom Award 2011 - categoria delle competenze espositive e del layout design -, tra oltre 80 iscritti al concorso, 
il nuovo showroom GiulioTanini, a Firenze. Organizzato da Il Bagno Oggi e Domani, con il patrocinio di Confindustria Ceramica, il concorso ha coinvolto nella scelta del miglior showroom del 2011 una giuria composta da esperti di design, da

re ed evidenziare il made in Italy come sinonimo di qualità e di servizio” ha commentato Alessandro Scopetti, direttore generale Simas Spa, e non è certo un caso che Simas abbia recentemente ottenuto la licenza d’uso del marchio Ceramics of Italy di Confindustria Ceramica, un “sigillo” legato a requisiti rigorosi, inteso a valorizzare il patrimonio storico, culturale e produttivo della tradizione ceramica italiana. Alessandro Scopetti, neoeletto il 12 luglio 2011 vicepresidente di Confindustria Ceramica per il biennio 2011/2012, primo a ricevere questa carica al di fuori dell’ambito delle piastrelle, rileva inoltre come Simas sia da sempre sinonimo di vitalità e attivismo, a partire dalla creatività di chi ci lavora con passione e impegno, dal più semplice operaio ai vertici dell’azienda. Quella di Simas è peraltro una storia di artigianalità che ha trovato una perfetta simbiosi con la propensione al design, tanto che cultura e mecenatismo caratterizzano l’impegno dell’azienda, sponsor accademico sin dalla prima edizione, quella del 2005, dei corsi di alta formazione di Poli.Design-Consorzio del Politecnico di Milano, per architetti e progettisti che vogliono specializzarsi nell’ideazione di ambienti innovativi. Varie le tonalità proposte: rovere grigio, frassino, miele, castagno e quercia, declinati in diversi formati e arricchiti con decori d’effetto. Il nome EcoDream nasce dall’ispirazione stilistica della collezione, la natura, e dalla sua appartenenza al programma “NovaBell ecosystem” che combina i prodotti in gres porcellanato allo sviluppo sostenibile con molte azioni concrete: la riduzione degli scarti di lavorazione, l’ottimizzazione dei rendimenti di tutte le risorse dei processi produttivi, il riutilizzo e il riciclo dei materiali per almeno il 40% del totale. Attualmente, i prodotti ad elevato valore estetico e basso impatto ambientale come le nuovissime collezioni Pietra di Basalto, Stratos, Absolute, Supreme, RHD, Tuscania, le novità 2009 Natural Wood, Must, Trekking, le linee Emporio, Home, ST/ One, Happywood e Spazio e le apprezzate serie Softlook e Silex sono state certificate dall’istituto Bureau Veritas come conformi al sistema LEED® per lo sviluppo di edifici “verdi”, promosso dal United States Green Building Council. Alcune collezioni sono inoltre conformi alle normative del marchio europeo di qualità ambientale Ecolabel (numero di registrazione IT/21/07).

PIEMMEGRES E LE PIETRE New Stone è una collezione tecnica (R10), presentata a Cersaie a marchio Piemmegres, prodotta a tutto impasto e fedelmente ispirata alle pietre originatesi 20 milioni di anni fa e oggi declinate dall’azienda in numerose varianti per infiniti utilizzi sia interni che esterni e decorativi. La serie New Stone è costituita da vere e proprie pietre in Granito Porcellanato, difficilmente distinguibili dalla pietra naturale grazie all’eccezionale matericità raggiunta con la moderna produzione in tecnologia digitale. La particolare lappatura rende ogni lastra “morbida” al tatto e completa questa collezione trasformandola in un prezioso strumento espressivo per qualsiasi progetto pubblico o privato. Da rilevare infine che le nuove superfici 3d completano la serie regalando idee decorative per facciate esterne o pareti interne dalla forte personalità. New Stone, prodotta nei formati 45x90 - 45x45 60x60 - 30x60, è disponibile con finitura di superficie sia naturale che lappata rettificata, oppure con struttura per camminamenti esterni e decorazioni d’interni. Resistente più della pietra naturale in ambienti molto sollecitati

FB-Fashion Bathroom BY BRANCHETTI Branchetti ha presentato a Cersaie il nuovo luxury brand FB-Fashion Bathroom, una collezione ricca di glamour e ostentata eleganza: le ante dei mobili in pelle capitonné, in cristallo scintillante, in vetro specchio diamantato o in legno laccato lucido con decori ed evocazioni rinascimentali. Bianco, nero e oro i toni dominanti, arricchiti dai riflessi metallici dei dettagli in acciaio cromato: le maniglie, i piedi sagomati e le preziose specchiere che reinterpretano un design retrò. FB declina un lusso che diventa accessibile, denso di sensualità e di appeal.

esponenti delle più importanti associazioni di categoria ed illustri professionisti del settore.

 Lo showroom GiulioTanini vince il premio più atteso, quello relativo alle competenze espositive italiane, per “il rigore e la chiarezza dell'esposizione del layout espositivo, articolato in due aree comunicanti destinate a superfici ed arredobagno, integrate da un volume autonomo, Cubo Design, dedicato al complemento d'arredo di design” che garantiscono al visitatore un'esperienza emozionale, innovativa ed originale.

• Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report C 76 - Tile Italia 6/2011


Report Cersaie 2011

UNIK DI CERAMICHE KEOPE Unik è la nuova collezione rettificata di pavimenti e rivestimenti in gres porcellanato di Ceramiche Keope c ispirata alle texture naturali della pietra. Il colore grigio è il protagonista assoluto di una collezione che si declina in cinque varianti - Ivory, Pearl, Silver, Stone e Plumb - alternate a vari decori, come Mosaico Lines Multispessore cm 30x60, Mosaico cm 30x30, Decoro Square cm 30x60 e Decoro Onda TXTD, permettendo così molteplici soluzioni creative. Proposta anche nell’esclusivo formato cm 75x75 e in quello maxi cm 60x120, oltre che nelle dimensioni tradizionali cm 60x60, 30x60, 14,7x60 e 25x75, la serie Unik è proposta con finitura naturale per ambienti interni residenziali e commerciali, e textured per gli esterni (R11). La serie Unik è contrassegnata dal logo GreenThinking, il simbolo del concreto impegno di Ceramiche Keope nei confronti della natura, e dal marchio Made In Italy, garanzia di valori solidi,

URBAN LIVING by FLAVIKER PI.SA: UNA IDEA DI DESIGN METROPOLITANO Flaviker-Pi.sa ha presentato a Cersaie 2011 un progetto integrato, composto da materiali tecnicamente evoluti, ispirato ad una nuova idea di design metropolitano. Con Urban Living, Flaviker Pi.sa ha rivolto la propria ricerca verso un'utopistica città del futuro dove allo sviluppo tecnologico e all'automazione più evoluta degli spazi abitativi, fa da contraltare il bisogno di riappropriarsi di una percezione più naturale del vivere quotidiano. La modernità e insieme la naturalità del linguaggio espressivo del nuovo progetto Urban Living, ha preso a svilupparsi con le collezioni Urban Wood (nelle foto), Urban Concrete e Urban Wall. Tre collezioni con genesi differenti, ma con obiettivi comuni, al servizio dell'architet-

TAGINA, tante le novita' a cersaie Tagina Ceramiche d’Arte si è presentata a Cersaie 2011 con uno stand il cui allestimento rispondeva perfettamente all’esigenza di mostrare in concreto come, grazie alla tecnologia Compact20, le nuove collezioni Wire e Woodays sono perfettamente in grado di rivestire in maniera totalmente soddisfacente, sia dal punto di vista tecnico sia da quello estetico, le superfici di qualunque luogo della casa, in interno ed esterno. Da segnalare che la tecnologia Compact 20mm, che dà forma alla piastrella monolitica dallo spessore di due centimetri presente in entrambe le collezioni proposte a Cersaie 2011, è in grado di trasformare la ceramica in materia “globale” per l'architettura: adatto ad essere impiegata in ogni condizione, sia all'interno che all'esterno, e utilizzando qualunque tipologia di posa: tradizio-

quali stile, design, innovazione e qualità del prodotto, ma soprattutto rispetto per l’ambiente e per le persone. Nelle foto, particolare del pavimento di un ambiente esterno realizzato con Decoro Onda TXTD nel color Silver ed esempi di pavimento e rivestimento realizzati con i formati cm 60x60 e 30x60 RT, nella finitura naturale e Square cm 30x60.

tura contemporanea. Utilizzando in combinazione fra loro i singoli componenti di ogni serie è possibile realizzare qualsiasi spazio abitato, interno ed esterno.

QUARTARELLA RICEVE IL PREMIO BEST SHOWROOM AWARD 2011 Il Centro Edile Quartarella Srl di Altamura(BA) si è aggiudicato il Best Showroom Award 2011 categoria marketing e promozione, presentazione on line -, istituito dalla rivista Il Bagno Oggi & Domani con il patrocinio di Confindustria Ceramica. La motivazione apportata dalla giuria per la premiazione della Quartarella srl che, peraltro, proprio nel corso del corrente anno ha inaugurato una nuovissima struttura espositiva di 3.000 mq, è stata la seguente: “un marketing plan complesso e ben costruito, l'interessante restyling grafico, l'ideazione di emotional events e iniziative fidelityoriented quali la Privilege Card”, ed inoltre per “una presenza on line di ottima usabilità, dai contenuti aggiornati e da una buona ottimizzazione del motore di ricerca”. Ad essere premiati sono quindi stati lo stile direzionale, la strategia imprenditoriale ed il modello gestionale della Centro Edile Quartarella, grazie a tutte le sue risorse umane, dai dirigenti Piero, Giuseppe ed Antonio Quartarella ai 47 dipendenti.

nale, flottante, su sabbia, ghiaia e direttamente su prato. Ottimo, come sempre, il risultato raggiunto dall’azienda umbra anche a livello estetico: le due collezioni, Wire caratterizzata da una matericità simile alla pietra e Woodays ispirata ai toni caldi e alla consistenza del legno interpretandone l’estetica, il colore e il calore e non limitandosi alla sua pedissequa riproduzione, sono certamente state tra le più ammirate in fiera (nelle foto). Notevole, all’interno dello stand, anche il sistema espositivo proposto dall’azienda per presentare la serie Woodays: intere pareti rivestite in legno ceramico, suddivise in parallelepipedi grazie a cornici di vero legno, costituenti esse stesse il sistema espositivo del prodotto, abolendo i classici mobili.

CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Tile Italia 6/2011 - 77


Report Cersaie 2011

FILA E INTERNET A Cersaie Fila ha presentato il nuovo blog www.filachimblog.com e il restyling del sito ufficiale www.filachim.com. Filachimblog è uno spazio aperto in cui raccogliere esperienze personali sulla pulizia della casa, consigli pratici e soluzioni a particolari problemi all’interno delle mura domestiche. I post saranno scritti direttamente dai collaboratori di Fila, che hanno deciso di “metterci la faccia” per raccontare pratiche e abitudini personali nella pulizia della propria abitazione, con uno stile semplice e diretto. Il blog si candida così ad essere uno strumento utile per tutte le persone che si dedicano alla cura della casa, ma anche per professionisti del trattamento delle superfici. Gli utenti, infatti, potranno segnalare particolari problemi o soluzioni personalizzate e condividere a loro volta esperienze e suggerimenti. Cambiato anche il look del sito www.filachim.com, ristrutturato per essere ancora più vicino alle esigenze dei visitatori: sarà ancora più facile

SOLIDO F E RAY COLLEZIONI “MINIMALI” by NOBILI Due serie gemelle che colpiscono al primo sguardo. Identica eleganza, identico minimalismo formale: Solido F e Ray di Teknobili, il marchio di alta gamma di Nobili Rubinetterie, sono un omaggio alla pura essenza delle linee. A differenziarle è soltanto la silhouette della bocca e della leva dei miscelatori: diritta per Solido F e curva per Ray. Il meticoloso profilo esterno, firmato Centro Stile Nobili, fa intuire la tecnica superiore usata per creare Solido F e Ray. Il design a spigolo vivo è realizzato grazie alla innovativa tecnologia da barra robotizzata, che lavora l'ottone di prima qualità fin nei più piccoli dettagli. Il risultato sono linee precise ed impeccabili, che esaltano ancora di più il minimalismo delle due collezioni. A colpire in Solido F e Ray è anche il getto a cascata del miscelatore, capace di dare un tocco di eleganza ad ogni tipologia di bagno. Un effetto altamente spettacolare reso possibile dall'aerato-

LTi mu

ia med

A

trovare indicazioni sul trattamento dei materiali, o consigli su come risolvere specifici problemi, così come aumenterà l’interattività tra l’azienda e gli utenti grazie alle sezioni news, newsletter e social media. In occasione delle fiere di settembre, Cersaie e Marmomacc, Fila ha anche presentato tre nuovi prodotti: FilaRefresh, detergente pronto all’uso per la pulizia e la protezione di top di bagni e cucine in pietra trattata; FilaCR10 pulitore per stucchi epossidici e FilaPT10 protettivo antimacchia con effetto ravvivante per cotto e pietre posate all’esterno.

re rettangolare Neoperl® PL RC che, in appena 28x7 mm, riesce a riprodurre la leggerezza di una cascata senza intaccare il rigore del design. Gemelle nell'essenzialità della forma, Solido F e Ray lo sono anche nella sicurezza. Come tutti gli altri prodotti a firma Nobili Rubinetterie, infatti, le due collezioni sono realizzate esclusivamente con materiali di prima qualità che garantiscono tranquillità all'utilizzatore finale.

FAP CERAMICHE PRESENTA A CERSAIE LA COLLEZIONE FLY Sinergie estetiche tra il mondo della ceramica e quello della carta da parati hanno dato vita alla nuova collezione Fly di Fap ceramiche. Fly è un racconto che esalta la versatilità della ceramica, grazie a colori e decori gioiosi e alla proposta dell’esclusivo formato cm 25x75 in finitura lucida. Un nuovo formato non rettificato, di dimensioni maggiori rispetto ai tradizionali, la cui forma allungata rende le superfici estremamente eleganti. Un prodotto che si presenta sul mercato con un ottimo rapporto qualità/prezzo. La collezione costituisce un’affascinante rilettura del tema della carta da parati ed è concepita per essere declinata e personalizzata in ambienti bagno, cucine, zone living e spazi contract. Numerosi sono i decori, tra questi Eleganza è il decoro che interpreta la passione per il damascato mentre, in Righe, sottilissime linee disegnano un raffinato pentagramma in cui è possibile rivivere il fascino discreto di un elemento classico come la boiserie. Quelli del decoro Gocce sono piccoli rombi iridescenti che corrono verticalmente sul muro quasi a creare una leggera pioggia di luminosi cristalli. Una miriade di boules affolla lo strutturato listello Perle; una combinazione di millerighe colorate disegna invece il decoro Colori. Fiori all over per Giardino e Fiori: il primo racconta una composizione floreale dall’ispirazione “pop”, mentre il secondo sceglie delicatissimi toni acquarellati. E’ possibile completare gli ambienti con i pavimenti in grès porcellanato coordinati, i numerosi pezzi speciali e la linea di stucchi coordinati TonoSuTono. Negli ambienti bagno realizzati con questa nuova serie è possibile inoltre accostare gli accessori in ceramica Fap+.

SCOPRI

su tablet

i contenuti

multimediali di questa sezione

• Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report 78 - Tile Italia 6/2011


Ovunque

con il

DomuS3D® 2012 espande l’esperienza della progettazione verso la “nuvola”, grazie al cloud computing, l’innovativo sistema di condivisione delle vostre idee. 20


Zucchetti Kos

Simas

ARMANDO TESTA

Report Cersaie 2011

Facoltà di Architettura di Genova, Corso di Laurea Magistrale in Design del Prodotto e degli Eventi Alessandra Parodi per Cersaie 2010

di Mara Corradi

28 SETTEMBRE - 2 OTTOBRE 2010 w w w. c e r s a i e . i t

L’aria di normalità e verità che si respira in politica ha soffiato anche al Cersaie, dove le aziende del bagno si sono presentate quest’anno senza prodotti civetta, senza evidenti sperimentazioni formali, senza prodotti studiati per essere dati in pasto alla stampa. Organizzato da EDI.CER. spa

Promosso da ConfInDustRIa CERamICa

In collaborazione con

segreteria operativa: PROMOS srl - P.O. Box 37 - 40050 CENTERGROSS BOLOGNA - Tel. 051.6646000 - Fax 051.862514 ufficio stampa: EDI.CER. spa - Viale Monte Santo 40 - 41049 SASSUOLO (Modena) - Tel. 0536.804585 - Fax 0536.806510

Cersaie A4-2010-IT.indd 1

27-04-2010 11:12:09

Un atteggiamento confermato dall’assenza di campagne fotografiche e pubblicitarie, volte a interpretare i prodotti in chiave onirica ed empatica e spesso, fino a ieri, dettate dagli stessi designer.

I prodotti si sono mostrati nudi, come nuda è la ceramica tanto usata e riscoperta per la sua peculiare appartenenza al bagno, ma rifiniti nella forma, semplificati, ridotti all’indispensabile. Così è stato per GSI con la linea di sanitari Norm, il cui nome evoca precise scelte di gusto e di posizionamento sul mercato, per Simas con le linee E-Line e LFT Spazio progettate da Terri Pecora o, ancora, per Duravit con Darling New, che prosegue la felice intuizione della linea D-Code, progettata da un nome come Sieger Design, ma venduta a un prezzo estremamente economico.

Anche nell’arredo l’attenzione si sta spostando verso la fascia media del mercato, denotandone un ampliamento da un lato e, dall’altro, rivelando l’interesse a investire nella ricerca e nello sviluppo anche di questa fascia di prodotti: GranTour e Branchetti ne sono esempio per tutti.

Una nuova sensibilità al risparmio idrico si fa strada nella rubinetteria: citiamo le nuove linee Sun e Wind di Zucchetti, con un nuovo getto aerato particolarmente efficace nella riduzione dei consumi, e la rubinetteria Nobi di Nobili che, oltre ad essere dotata di limitatori di portata, è realizzata in modo da consentire all'acqua di scorrere all’esterno della cartuccia, evitando depositi di calcare, per una più lunga durata del miscelatore.

Si è riaperto, insomma, il dialogo con un pubblico certamente allenato a riconoscere la bella forma e il buon progetto, ma anche rispettoso dell’ambiente e che chiede di essere accontentato anche dove il prodotto costa meno.

Aria nuova nei padiglioni del Bagno

• Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report C 80 - Tile Italia 6/2011


Gran Tour

Report Cersaie 2011

Branchetti

GSI

Nobili

Duravit

CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Tile Italia 6/2011 - 81


Fornace Della Cava

Antiche Fornaci D'Agostino

ARMANDO TESTA

Report Cersaie 2011

Facoltà di Architettura di Genova, Corso di Laurea Magistrale in Design del Prodotto e degli Eventi Alessandra Parodi per Cersaie 2010

di Silvia Bertolani 28 SETTEMBRE - 2 OTTOBRE 2010 w w w. c e r s a i e . i t

Segui il sentiero giallo! Organizzato da EDI.CER. spa

Promosso da ConfInDustRIa CERamICa

In collaborazione con

segreteria operativa: PROMOS srl - P.O. Box 37 - 40050 CENTERGROSS BOLOGNA - Tel. 051.6646000 - Fax 051.862514 ufficio stampa: EDI.CER. spa - Viale Monte Santo 40 - 41049 SASSUOLO (Modena) - Tel. 0536.804585 - Fax 0536.806510

Cersaie A4-2010-IT.indd 1

27-04-2010 11:12:09

Un paio di scarpette comode ed un sentiero lastricato di piastrelle colorate e anche noi, come Dorothy del Mago di Oz, siamo pronti per immergerci nel viaggio virtuale attraverso il mondo della ceramica, per scoprirne le meraviglie estetiche e le sorprendenti tecnologie. Una passeggiata - questa della galleria fotografica offerta da Tile Italia - tra le principali novità proposte in occasione dell’ultima edizione di Cersaie, nella quale colori accesi e pieni si sono alternati alla dominanza del giallo, nelle sue molteplici sfumature: dall’eccentrica tinta dorata alle più tenui dominanze naturali. I grandi formati di ceramica tecnica si sono per

• Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report C 82 - Tile Italia 6/2011


Piemme

Report Cersaie 2011

Cerasarda

Duravit

“Segui il sentiero dei mattoni gialli… […] Devi incontrare il grande Mago di Oz… […] Il mago di Oz è il più mago e sai perché? Perché fa cose meravigliose!” tratto dl film di Victor Fleming, rivisitazione del libro Il meraviglioso mago di Oz di L. Frank Baum

CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Tile Italia 6/2011 - 83

Foto nell'articolo: Sara Falsetti

Fap Ceramiche

Arezia


Report Cersaie 2011

Ceramica Incontro

Flaminia

Villeroy&Boch

Cir

• Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report C 84 - Tile Italia 6/2011


Report Cersaie 2011

Peronda

Hatria

Graff

Naxos

Tilesclub

Marazzi

Stone&Glass lo più caratterizzati per le texture strutturate e tono su tono, mentre disegni geometrici e fantasie floreali hanno creato ambizioni giochi d’arredamento. Già, perché la ceramica - sia essa destinata al pavimento, sia al rivestimento, sia essa per interni o esterni - è ormai assurta a pieno titolo ad elemento architettonico di design, in grado di rispondere, con la sua ampia gamma, alle esigenze delle più svariate tipologie di clienti. Ed è proprio questo il meraviglioso mondo della ceramica - verrebbe quasi da parafrasare -, dove la ‘magia’ dei continui investimenti in ricerca&sviluppo, unitamente al coraggio degli imprenditori, sono stati tra i principali protagonisti della lotta contro la difficile situazione economica mondiale, dimostrando come ci sia ancora una “città degli Smeraldi” piena di nuovi progetti da scoprire.

CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Report CERSAIE • Tile Italia 6/2011 - 85


Impara con un

i segreti del marketing e Imparare in maniera efficace ed efficiente, ottimizzando i propri tempi e i costi è il desiderio di ogni professionista, tiranneggiato dai tempi frenetici del lavoro ma bisognoso di restare al passo con le ultime novità relative alla propria professione. IIEA, la scuola di formazione online specificatamente rivolta ai professionisti del mondo industriale, risponde a queste esigenze offrendo corsi di formazione costruiti utilizzando gli innumerevoli vantaggi della formazione e-learning, la nuova frontiera formativa sempre più utilizzata dalle aziende e dai professionisti di tutto il mondo. Per i professionisti dell’area marketing e della vendita IIEA offre in particolare i seguenti corsi: ■ Introduzione alla ricerca tendenze: la ricerca tendenze è oggi uno strumento di lavoro imprescindibile non solo per i creativi e per chi si occupa del prodotto. Un efficace monitoraggio e analisi dei trend aiuta imprenditori e manager a calibrare meglio il posizionamento e la vision aziendale; offre spunti a progettisti e designer nell’elaborazione di nuovi concept; supporta coloro che operano in marketing e advertising nella definizione delle strategie di comunicazione. Questo corso aiuta a sviluppare un metodo razionale di analisi

delle tendenze che sia personalizzabile a seconda delle esigenze individuali ma anche condivisibile con un team di collaboratori. ■ Customer care (La qualità del servizio): il corso ha come obiettivo il miglioramento delle relazioni dei corrispondenti commerciali in ceramica con il mercato esterno. Attraverso una serie di esercizi e simulazioni videoregistrate, i partecipanti saranno in grado di gestire con maggior efficacia la relazione con i clienti ed acquisiranno una maggiore consapevolezza del proprio ruolo all’interno dell’azienda. ■ Visual marketing: il visual marketing è la disciplina che studia il rapporto che intercorre fra oggetto, contesto in cui viene inserito ed immagine. Elemento fondamentale del marketing moderno, il visual marketing pone al centro dello studio e dell’analisi critica la capacità di un oggetto di essere “protagonista” della comunicazione visiva. Il prodotto e la sua comunicazione visiva diventano così inscindibili e la loro fusione è la componente che raggiunge il pubblico, influenzandone e determinandone le scelte. ■ Le reti di vendita dei beni industriali complessi: il corso si occupa della impostazione e gestione dell’intera area vendite,

dagli aspetti più strategici a quelli operativi e, dunque, più legati alle scelte di medio e breve periodo. Il corso è articolato in più sessioni ma i temi sono strettamente collegati ed interrelati, trattati secondo una sequenza logica e cronologica. Il taglio degli argomenti è estremamente pratico e orientato a chi svolge un lavoro di gestione delle vendite e dunque si occupa di programmazione, controllo delle azioni e dei risultati di vendita. Web marketing: il corso intende fornire i concetti essenziali di marketing e strategia, webmarketing strategico ed operativo e le modalità per costruire un budget di web marketing. Offre una descrizione di tutte le possibilità offerte dal web, da Internet e dall’email marketing.

Corsi per ogni esigenza IIEA offre anche corsi di varie lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco, arabo e italiano per stranieri) disponibili in vari livelli e costruiti con un approccio interattivo e multimediale e corsi specifici sulle tematiche obbligatorie sulla sicurezza in azienda tra cui “La sicurezza in azienda in base al T.U. 81/08” e “La sicurezza per gli addetti ai videoterminalisti”. Disponibili inoltre corsi sulle varie fasi produttive del settore ceramico destinati a tecnici e direttori di produzione.

IIEA: S.A.L.A srl • Tel. 059 512 107 • info@iiea-school.it • www.iiea-school.it


click

della vendita Accedi alla demo gratuita

Punta il tuo smart-phone sul QR code oppure digita http://elearning.iiea-school.com/ per visionare la demo dei corsi. Per accedere: user “iiea”, password “demoiiea”

I VANTAGGI DELLA FORMAZIONE ONLINE ■

ELEVATA FLESSIBILITÀ. I corsi sono fruibili on-line in ogni momento della giornata con conseguente totale flessibilità di gestione sia spaziale (l’alunno non deve recarsi in aula) che temporale (non vi sono orari fissi da rispettare e si può seguire il corso in base alle proprie esigenze quotidiane).

RIDUZIONE DEI COSTI PER LA FORMAZIONE. Non richiede spostamenti o assenze dall’azienda. I corsi possono essere seguiti da qualsiasi computer connesso ad internet.

MISURABILITÀ DEI RISULTATI. Consente di misurare in modo oggettivo e sistematico i risultati raggiunti dai singoli discenti, il tempo impiegato per l’apprendimento e la frequenza con la quale accedono ai corsi, consentendo l’ottenimento di un regolare attestato di partecipazione.

MIGLIORE GESTIONE E POSSIBILITÀ DI CONDIVISIONE DEL MATERIALE. Permette di condividere, modificare e migliorare i materiali formativi con più facilità ed accessibilità.

ADVERTISING


Bagno&Superfici

Bagno pappa di famiglia? Et voilà… pappa Il bagno della famiglia accoglie grandi e piccoli, ognuno con proprie esigenze e desideri. Per i più piccoli è un luogo di gioco e scoperta; i grandicelli lo mettono a dura prova con la loro irruenza; i genitori, magari, oltre a puntare sulla qualità per non doverlo rinnovare con eccessiva frequenza, vorrebbero vivere lo spazio bagno anche come luogo di privato relax. Come bilanciare tutte queste aspettative? Duravit, garantendo con l’alta qualità la loro lunga durata, propone le serie Ketho e 2nd floor.

Ketho

88 - Tile Italia 6/2011

Ketho, by Christian Werner Forte della convinzione che i mobili da bagno rappresentano l’anello di congiunzione tra il rivestimento ceramico ed i sanitari, plasmando in modo determinante il volto del bagno, Duravit ha deciso di “sfidare” un autentico designer di mobili: Christian Werner. E Christian Werner ha accettato la sfida e progettato la collezione Ketho, una serie sufficientemente flessibile da inserirsi in qualsiasi moderno ambiente-bagno. Forme chiare e rettangolari, cui

una sottile cornice filigranata conferisce raffinatezza. Altra peculiarità: una maniglia in alluminio inserita nel legno, a garanzia di un’apertura ergonomica per grandi e piccini, suddivide visivamente i frontali e dona ritmo all’arredo. La collezione Ketho, a garanzia della lunga durata, è rivestita di un sottile strato protettivo in resina melamminica con profili sigillati e impermeabili. Grazie alla funzione di chiusura SoftClose con ammortizzatori in silicone, le ante dei mobili si chiudono sempre delicatamente,

salvaguardando non solo le dita dell’utilizzatore ma anche il prodotto stesso. Le finiture in bianco, grigio basalto e grigio grafite evidenziano la raffinatezza della forma, mentre il rosso granata dà una forte caratterizzazione all’ambiente. Christian Werner ha scelto per tutte le colorazioni una finitura opaca, per dare alle superfici un aspetto più accogliente. Ketho, che propone anche i pannelli di chiusura della vasca, rappresenta un sistema completo per l’arredamento del bagno e, grazie ad un interessante rapporto


Bagno&Superfici

Ketho qualità/prezzo, è ideale per la famiglia giovane e pratica.

Ketho

2nd floor

2nd floor, by Sieger Design La serie 2nd floor, progettata da Sieger Design, è orientata ad un ambiente che vuole unire alla funzionalità il plus rappresentato dal design: proporzioni ben studiate e perfezione dei dettagli si combinano quindi, in 2nd floor, con la grande qualità dei materiali e la funzionalità. Superfici impiallacciate in vero legno - in finiture Palissandro, Ebano e Rovere - o laccate Bianco e facili da pulire. Una molteplicità di dimensioni per sanitari, mobili, vasche e piatti doccia consentono di arredare il bagno in modo assolutamente individuale. La gamma comprende numerosi pezzi, dal piccolissimo lavamani per il bagno degli ospiti fino alla soluzione con grande lavabo doppio, abbinabili a scelta con Tile Italia 6/2011 - 89


Bagno&Superfici

foto nella pagina: 2nd floor

le sottili cornici in legno o con la base sottolavabo a pavimento. Cassetti e ante dei mobili si chiudono delicatamente da soli, con una leggera spinta. Anche specchi ed armadietti a specchio sono semplicissimi da usare: l’interruttore della luce è sostituito da un piccolo sensore che basta semplicemente sfiorare. All’interno, vicino ai ripiani, è inserita una presa di corrente, ad esempio per l’asciugacapelli. Un’attenzione particolare va poi dedicata alle vasche da bagno di 2nd floor, vasche trasformate in veri mobili grazie ai diversi tipi di rivestimenti in legno, oltre naturalmente alla versione da incasso. Particolarmente pratico per la famiglia è il modello con piano d’appoggio aggiuntivo, che invita a sedersi e allo stesso tempo nasconde un ripiano a giorno o un elemento estraibile per riporre quanto desiderato. Infine, la vasca può essere circondata da un gradino su cui è possibile installare anche un maniglione per facilitare l’accesso, utilizzabile anche come portasciugamani.

90 - Tile Italia 6/2011


I sistemi giusti per soddisfare le massime esigenze

Murexin offre soluzioni di sistema perfettamente coordinate tra loro per soddisfare le massime esigenze. Dalla preparazione del sottofondo, alla posa, la stuccatura delle fughe e la cura dei rivestimenti in ceramica. L’ampio assortimento di prodotti e sistemi è ideale per l‘uso in ambienti interni ed esterni e soddisfa ogni singola esigenza

CO

R ST

UI

ER

E PIT

S PO - O CO GI I N L AG L

TU

RA

A

IS

OL

AM

EN

TO

www.murexin.com Fax : +39 - 02 - 700 400 044 E-Mail: v.righetti@murexin.com


Fiere nel mondo CALENDARIO

in Italia... PROGETTO FUOCO (Camini e stufe)

! SURFACES (Superfici da pavimento e rivestimento)

Verona - 22/26 febbraio 2012

BUDMA (Edilizia) Poznan (Polonia) - 24/27 gennaio 2012

EXPOBAGNO - MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT (Arredobagno, rubinetteria, pavimenti e rivestimenti, energie rinnovabili) - Milano - 27/30 marzo 2012

!

Las Vegas (USA) - 24/26 gennaio 2012

CEVISAMA (Pavimenti e rivestimenti in ceramica, arredoba gno) - Valenza (Spagna) - 7/10 febbraio 2012

I SALONI Milano - 17/22 aprile 2012

IDEO BAIN (Pavimenti e rivestimenti, rubinetteria, sanitari, wellness) - Parigi (Francia) - 7/12 febbraio 2012

SOLAREXPO (Sistemi e coperture per energie rinnovabili) Verona - 9/11 maggio 2012

BAUTEC (Tecnologia per lâ&#x20AC;&#x2122;edilizia) Berlino (Germania) - 21/25 febbraio 2012

CARRARAMARMOTEC (Marmo e tecnologia di lavorazione) - Carrara - 23/26 maggio 2012

REVESTIR (Pavimenti e rivestimenti) San Paolo (Brasile) - 6/9 marzo 2012

! TECNARGILLA (Macchinari e tecnologie per la produzione ceramica) - Rimini - 24/28 settembre 2012

!

CERSAIE (Piastrelle di ceramica e arredobagno) Bologna - 25/29 settembre 2012 MARMOMACC (Pietre naturali e macchinari per la lavorazione) - Verona - 26/29 settembre 2012 SUN (Finiture ed arredamento da esterni) Rimini - 11/13 ottobre 2012

UNICERA (Piastrelle di ceramica e sanitari) Istanbul (Turchia) - 14/18 marzo 21012 INDIAN CERAMICS (Piastrelle in ceramica e tecnologia di produzione) Ahmedabad, Gujarat (India) - 20/22 marzo 2012 ISH CHINA (Bagno, condizionamento, energie rinnovabili) Pechino (Cina) - 2/4 aprile 2012

! MOSBUILD (Edilizia)

! MADE EXPO (Edilizia)

Mosca (Russia) - 2/5 aprile 2012

Milano - 17/20 ottobre 2012

EXPO BUILD CHINA (Piastrell di ceramica e sanitari) Shanghai (Cina) - 4/9 aprile 2012

SAIE (Edilizia) Bologna - 18/21 ottobre 2012 SUN (Finiture ed arredamento da esterni) Rimini - 11/13 ottobre 2012

allâ&#x20AC;&#x2122;Estero... LIVING INTERIORS (Pavimenti, rivestimenti, arredobagno, illuminazione) - Colonia (Germania) - 16/22 gennaio 2012

! COVERINGS (Pavimenti e rivestimenti in ceramica e pietra naturale) - Orlando, Florida (USA) - 17/20 aprile 2012 KITCHEN AND BATH INDUSTRY SHOW (Bagni e cucine) Chicago, (USA) - 24/26 aprile 2012 STONETECH (Pietre naturali e macchinari per la lavorazio ne) - Shanghai (Cina) - 25/28 aprile 2012 TURKEY BUILD (Edilizia) Istanbul (Turchia) - 2/6 maggio 2012

elenco completo, alfabetico e cronologico, su wwww.CeramicWorldWeb.it 92 - Tile Italia 6/2011


Posa&tecnica

di Roberto Aiazzi

Il Best Western Hotel Parco Paglia, struttura a quattro stelle di nuova realizzazione situata nell’area metropolitana Chieti - Pescara, sposa design e confort tecnologici di ultima generazione al piacere dell’accoglienza di qualità. Il team di progettazione, costituito da Fabio Ferrini e Fausto Venturini Architetti e Michele Giacobbi Designer, ha ideato questa struttura particolarmente indicata per il viaggiatore d’affari, perché situata a soli 12 Km dall’Aereoporto d’Abruzzo e nei pressi dell’asse attrezzato che serve il nodo autostradale A14 - A25. Realizzato secondo i più recenti criteri di modernità, il Best Western Hotel Parco Paglia offre alla propria clientela “business” la possibilità di riunioni e meeting in una attrezzata Sala Congressi (modulabile da 10 a 180 posti). Le camere disponibili sono ben 86, cui si aggiungono 2 spaziose suite, progetta94 - Tile Italia 6/2011

Le 86 docce del Best Western Hotel Parco Paglia

te con la massima attenzione ad uno stile moderno e funzionale e tutte dotate di tecnologia di ultima generazione. All’insegna del benessere e del relax il Best Western Hotel Parco Paglia dispone anche di un centro wellness: situata sulla terrazza panoramica, la Spa è dotata di sauna, bagno turco, docce emozionali con cromoterapia e aromaterapia, vasca idromassaggio, zona relax con musicoterapia e solarium.

Gli Spazi del Bagno Le camere dell’Hotel sono state progettate seguendo la filosofia che vede l’area bagno appropriarsi del ruolo di luogo del benessere fisico e del relax psichico, con l’area doccia direttamente affacciata sulla stanza da letto. Un tipo di progettazione, ormai in grande uso in alberghi di prestigio, che impone la necessità di risolvere problematiche par-

ticolari relative all’esecuzione di pavimenti “a filo” tra il parquet delle zona notte ed il pavimento della doccia. Una soluzione, quella della doccia a filo pavimento, che offre indubbi plus estetici e funzionali e la possibilità di una totale personalizzazione del pavimento e del rivestimento. La sensazione di minor ingombro, la migliore accessibilità per l’utilizzatore e la migliore pulibilità richiedono tuttavia una precisione costruttiva assoluta, sovrapponendosi, nello stesso spazio, esigenze di tenuta all’acqua, idrauliche, igieniche e, ovviamente, estetiche. Un obiettivo che, nel cantiere in oggetto, è stato raggiunto grazie all’utilizzo di soluzioni offerte dalla multinazionale tedesca Schlüter®-Systems che da anni si dedica allo studio e produzione di “sistemi” per la perfetta impermeabilizzazione e realizzazione di ambienti “umidi”.


Posa&tecnica

Il sistema Schlüter®-SHOWER-SK In particolare si è dimostrato estremamente utile il sistema Schlüter®-SHOWER-SK , un kit completo per l’impermeabilizzazione di docce a filo pavimento comprendente: Schlüter®KERDI (guaina impermeabilizzante per il piatto doccia e per le pareti), Schlüter®-KERDI-KERECK-F e Schlüter®-KERDI-KM (pezzi speciali per l’impermeabilizzazione di punti critici come angoli e tubature), Schlüter ®-KERDI-KEBA (fascetta sigillante per le giunzioni tra teli), Schlüter ®-KERDI-BASE (scarico ad ingombro ridotto) e Schlüter®-KERDI-COLL (collante bicomponente per sigillature, sovrapposizioni e per l’impermeabilizzazione dei pezzi speciali, come angoli e collari di tubazioni). Contenuto nel kit anche il sistema di scarico Schlüter®-KERDIDRAIN-BASE (scarico ad ingombro ridotto) che, grazie alle speciali prolunghe in Abs rivestito, offre una tecnica di raccordo all’impermeabilizzazione sicura ed ampliamente provata.

La posa delle piastrelle ceramiche L’uso del kit impermeabilizzante della Schlüter®-Systems è stato anche in grado di garantire, come richiesto dalla comTile Italia 6/2011 - 95


Posa&tecnica

il parere

della rete: opinioni da

www.tripadvisor.it Utente: Roby_Dany Cisterna di Latina, Italia 3 recensioni “hotel favoloso” Recensita il 3 ottobre 2011

siamo rimasti molto impressionati da questo splendido hotel di design. è fashion, elegante, ma l’atmosfera non è “ingessata”. la stanza era stupenda, molto ampia, con la doccia grandissima posta proprio nel mezzo della camera. c’erano varie possibilità di illuminazione per creare atmosfera. la colazione era abbondante e gustosa, il personale disponibile e molto cortese, il prezzo eccellente. -Utente charlie57... Lombardia 3 recensioni “una tappa verso il sud” Recensita il 9 ottobre 2011

mittenza, una veloce esecuzione dei lavori e tutte le camere sono state consegnate nei tempi richiesti. L’installazione dei sistemi Schlüter®Systems, infatti, non prevede tempi morti dovuti alla stagionatura degli strati applicati ed in particolare la guaina Schlüter®-KERDI, realizzata in polietilene e marcata CE, garantisce la tenuta del vano doccia ed offre il vantaggio di essere immediatamente rivestibile. Il lavoro di posa in opera dei pavimenti e dei rivestimenti è stato affidato a Renato Minnilli e Tonino Pignoli della Costruzioni Primavera Florideo Spa di San Martino sulla Marrucina (Chieti), “Posatori Specializzati Schlüter®Systems” già dal 2009 che sono stati in grado di eseguire i lavori nelle 86 camere in sole 3 settimane. Uno speciale ringraziamento al geom. Stefano De Ascaniis, funzionario Schlüter®-Systems Italia per l’Abruzzo, che ha messo a disposizione del cantiere tutte le sue conoscenze e competenze tecniche. 96 - Tile Italia 6/2011

abbiamo soggiornato in questo hotel facendo tappa verso il Salento E’ un’ottima struttura: stanza molto ampia, pulita, ben arredata, silenziosa, con doccia a vista, letto comodo. Colazione assortita ed abbondante. Ideale per riposarsi durante il viaggio in un posto comodo - vicino all’autostrada - ma di ottimo livello. -Utente GAE74 Caserta 12 recensioni 8 voti utili “design & comfort ad un prezzo accessibile” Recensita il 9 ottobre 2011 ubicato in zona periferica/industriale, ma a soli 15 minuti dal centro di Chieti e di Pescara, la struttura modernissima è molto confortevole e dal design ultramoderno con soluzioni di arredo decisamente alternative come la cabina doccia posizionata in camera. Personale gentile e disponibile, comodo parcheggio gratuito esterno e colazione buona. NB ottimo rapporto qualità prezzo, all’interno dell’hotel è prevista una SPA


“...il parquet” Pavimenti Prefiniti • Pavimenti Tradizionali Pavimenti per Esterno • Collezioni Speciali

www.la matitaonline.it

Rivestimenti scale

MP spa I - 86020 S.Polo Matese (CB) - Zona Industriale, bretella 5 - Tel: +39 0874 775050 - Fax: +39 0874 775102 www.misterparquet.com - commerciale@mpspa.eu www.ilcircolodellanticoparquet.it


Report MADE expo

Un MADE expo in crescita

Si è chiuso con segno positivo il quarto appuntamento con MADE expo, il salone dedicato all’intero settore delle costruzioni e del progetto, svoltosi dal 5 all’8 ottobre a Milano presso il quartiere fieristico di Rho. Ampia soddisfazione è stata espressa dai 1.950 espositori, distribuiti su oltre 96.000 mq di superficie, che hanno potuto avvalersi della interessante presenza di operatori qualificati del settore, sviluppando importanti occasioni di business. La fiera ha infatti registrato un +4,7% di presenze rispetto all’edizione 2010, raggiungendo le 253.533 unità, di cui 31.905 stranieri con un incremento del 34% sull’anno precedente. Un successo ancora più significativo considerando la crisi che tutt’ora indebolisce il comparto dell’edilizia in Italia e in Europa. Un forte incremento è stato regi-

strato soprattutto nei visitatori provenienti da paesi extra UE: +58% dalle Americhe; +14% dall’Asia (con un +28% dalla Russia); +19% dall’Africa. L’affluenza di operatori europei è stata caratterizzata da una sostanziale tenuta. Soddisfazione è stata espressa anche dagli organizzatori che hanno sottolineato come “il risultato raggiunto gratifica l’intenso lavoro di promozione portato avanti in preparazione dell’evento. Anche la soddisfazione manifestata dalle delegazioni internazionali conferma che stiamo percorrendo la giusta strada verso mercati ricchi di opportunità commerciali utili e di potenziali investitori. Unanime il positivo riscontro da parte dei visitatori rispetto all’alto contenuto di innovazione e ricerca presentato sia negli stand che nelle inizia-

tive culturali e tecniche.” In effetti sono stati oltre 240 gli appuntamenti che hanno animato i 4 giorni di manifestazione mettendo in evidenza i temi attualmente più significativi per il mondo delle costruzioni. “MADE expo non si ferma – commentano ancora gli organizzatori - e si sta già muovendo per organizzare appuntamenti ed iniziative internazionali che scalderanno i motori in vista del prossimo anno. Impegno prioritario di MADE expo sarà accompagnare le aziende verso la grande sfida di Expo 2015 che ha scelto la manifestazione come punto di riferimento per il sistema costruzioni in una nuova ottica di sostenibilità e rispetto per l’ambiente e per l’uomo.” La prossima edizione si terrà dal 17 al 20 ottobre 2012

• Report MADE expo • Report MADE expo • Report MADE expo • Report MADE expo • 98 - Tile Italia 6/2011


Report MADE expo

Laminam

Garbelotto

Margaritelli

Mister Parquet

Mosaico Digitale

Stile

Fiandre

Gecoglass

Gazzotti

San Marco

Profilpas

Como Parquet

Florian

Profilitec

Foto nell'articolo: Sara Falsetti

Alberani Parketti

in fiera

Visti


Report MADE expo

La versatilità della resina allo stand teknai La resina, risorsa progettuale per il design e l’arte: questo il tema che TEKNAI ® Resins Technology ha sviluppato al Made Expo 2011 a partire dallo stand, creativamente razionalista, progettato e realizzato dall’architetto Fabio Fornasari. “È un’installazione di arte contemporanea – commenta Fornasari - che racconta il mondo TEKNAI® nelle sue possibili declinazioni. Ci mostra un paesaggio contemporaneo fatto di elementi semplici, puliti e riconoscibili, che ci ricordano il tema del Padiglione di Architettura. Non è una finestra su una serie di prodotti, ma uno spazio che accoglie il visitatore all’interno di una visione, della sua immagine”. L’intero impianto decorativo dello stand TEKNAI® è stato firmato dagli artisti Jeanfilip,

SanMarco Terreal Italia al made expo 2011 Con uno stand rinnovato, SanMarco Terreal Italia si è presentata a Made Expo 2011 comunicando una nuova strategia commercial che la vede soggetto propositivo non più di singoli prodotti, ma di veri Sistemi integrati di soluzioni per le coperture, le pareti e le pavimentazioni. Sistemi, ottenuti grazie alla collaborazione con altre aziende produttrici di materiali per l’architettura, in grado di offrire ai propri clienti: rispetto di tutti i requisiti normativi vigenti per le costruzioni; efficace gestione delle operazioni di posa in opera; migliori garanzie nei confronti dell’utente finale sia rispetto alla qualità dei manufatti sia rispetto al contenimento dei costi per

Bertolotto, con walldoor, veste la porta in Laminam Bertolotto Porte, con sede a Torre San Giorgio CN, per soddisfare le più diverse esigenze ha sviluppato la sua produzione in una gamma articolata in 17 collezioni e declinata in oltre 38.000 modelli. In linea con le più attuali tendenze, l’azienda piemontese propone ora Walldoor, Studio Bertolotto BC&I, proposta come “la portamuro” perchè installata con la muratura e perfettamente complanare alla parete. La valenza estetica è di forte impatto: la porta quasi scompare, lasciando spazio alla finitura e/o alle decorazioni della parete. Walldoor può essere fornita con una mano di fondo bianco, da usare come supporto per qualunque tipologia di pittura murale, ma può anche essere rivestita in Laminam, senza soluzione di continuità nel caso che la parete sia rivestita in ceramica. Una possibilità in più, nata dalla collaborazione tra Bertolotto e Laminam, produttrice di lastre ceramiche in grandi dimensioni (cm 100x300)

Silvana Brandi, Gerardo De Angelis e Roberto Spadea, con l’esposizione di 2 opere di Jeanfilip e altrettante della Brandi. Protagoniste anche alcune realizzazioni di Monica Baldo, Monicart. A stimolare suggestioni visive e tattili ha pensato anche la partnership tra TEKNAI® e Methis, azienda che ha fatto della ri-contestualizzazione degli spazi di lavoro la propria mission, e la sinergia con POST Srl, realtà specializzata nel recupero di cristalli di vetro da elettrodomestici per produrre oggettistica d’arredo. Teknai® Resins Technology produce e posa pavimenti e rivestimenti in resina. Per soddisfare le esigenze di architetti e designer, Teknai® utilizza un innovativo processo produttivo delle resine, con potenzialità creative praticamente

infinite che permettono la personalizzazione cromatica e materica e danno vita a rivestimenti unici e su misura.

la loro manutenzione. Il segno di questo cambiamento è stato comunicato ai visitatori di Made expo dalla stessa struttura dello stand, progettato dall’arch. Davide Desiderio - Image & Communication Manager dell’azienda - e riproducente, all’interno di 3 ambienti allestiti, il Sistema Tetto, il Sistema Parete, Sistema Pavimento. “Siamo pienamente soddisfatti del risultato ottenuto - ha affermato Davide Desiderio - non solo in termini di dati, le cifre complessive hanno infatti superato di gran lunga le migliori aspettative con un incremento del 4,7% delli visitatori tra cui moltissimi stranieri, ma anche per l’unanime apprezzamento per l’alto contenuto di innovazione e ricerca presentato nel nuovo Stand, che si è fatto notare per il grande impatto estetico e per l’originalità della comunicazione”.

e spessore sottile (mm 3). L’apertura di Walldoor, possibile sia “a spinta” sia “a tirare”, è realizzata utilizzando un unico telaio adatto a essere impiegato sia per muratura sia per cartongesso. Le misure standard sono 210 x 70/80, ma è possibile avere Walldoor anche in dimensioni diverse, a richiesta, per soddisfare eventuali esigenze di personalizzazione.

Mipa porta Cuba a MADE expo L’Art Nouveau e l’Art Déco sono due movimenti artistici diffusisi in Europa e in America dalla fine dell’Ottocento agli anni Quaranta. Entrambe sono state esportate a Cuba, per mezzo di fotografie, incisioni e disegni pubblicati su riviste e giornali, e, immediatamente apprezzate, sono state fatte proprie dagli architetti cubani che hanno prodotto, specialmente a L’Havana, le prime costruzioni Art Nouveau e Art Déco. I pavimenti decorati in graniglia di marmo, tipici di queste architetture ed all’inizio importati dall’Europa, furono reinterpretati da produttori locali, sviluppando ben presto un stile caratterizzato da colori più decisi e disegni complessi. Ancora oggi, nella capitale cubana, si respira l’architettura di quegli anni e si trovano alcuni dei migliori esempi di decorazioni da pavimento Art Déco Mipa, presentando a MADE expo 2011 la

• Report MADE expo • Report MADE expo • Report MADE expo • Report MADE expo • Re 100 - Tile Italia 6/2011


Report MADE expo

I nuovi decorativi di Europavimenti

Cadorin presenta la finitura pietra

Sono due le nuove finiture presentate per la Linea Design in laminato di Europavimenti: Gesso, dedicata ai più piccoli, e Pelle, dedicata alle mamme.“Gesso” - nella foto - si ispira agli antichi tavolati, quelli delle favole e sui quali prendono vita i giocattoli, come nella fiaba Lo Schiaccianoci. “Pelle” è invece stata pensata per le mamme e per tutte le donne: la soluzione elegante che si ambienta con ogni tipo di arredamento, apprezzata proprio per la sua funzionalità. Due nuove proposte di Linea Design che restano fedeli alla tradizione Europavimenti: facili da posare, resistenti a urti e abrasioni, idrorepellenti e con elevata resistenza al rigonfiamento, lavabili con qualsiasi tipo di detergente. Nella stessa serie, sono disponibili anche altri decori, tra cui Voyager, Mappa, Container. Struttura: overlay, carta decorativa, pannello di supporto in fibra ad alta densità (HDF). Garanzia: 12 anni sulla normale usura. Prezzo di listino: 41,50 € iva esclusa.

Cadorin ha presentato a MADE expo il nuovo parquet Rovere nella finitura Pietra, appartenente alla collezione Listoni Elite: le venature del legno, evidenziate dalla spazzolatura, si integrano all’originale color Pietra della finitura regalando al tavolato un volto moderno. La collezione Elite, interamente prodotta negli stabilimenti di Possagno, è costituita da listoni 3 strati: lo strato superiore in legno nobile ha spessore di 4,5-5 mm, l’inserto centrale è formato da listelli massicci di Abete trasversale mentre quello inferiore è dello stesso legno nobile della superficie a vista. La struttura a tre strati incrociati garantisce un giusto equilibrio della tavola, anche se in dimensioni particolarmente grandi. L’attenzione all’ambiente, da sempre fra le priorità dell’azienda, fa sì che la materia prima utilizzata, Rovere Select o Nodino Europeo, rientri fra i legni selezionati da Cadorin con il marchio Legno Più Km Meno, cioè approvvigionati in una distanza compresa tra i 500 ed i 700 km dalla sede produttiva. Per ulteriormente tutelare l’ambiente e la salute di collaboratori e clienti, Cadorin ha messo in atto una serie di accorgimenti produttivi, con colle viniliche prive di formaldeide, oli e cere naturali, realizzazione dei supporti dei listoni con materiali PEFC. Cadorin Group ha scelto

Sistema micro-topping, da Ideal-Work

collezione “Cuba”, inaugura un nuovo filone produttivo dedicato alla ricerca ed al recupero delle grandi produzioni in graniglia. “Cuba” si compone di 11 decori, recuperati facendo ricorso a specifici riferimenti culturali, armonie ed atmosfere della maggiore delle isole caraibiche.

Micro-Topping è la soluzione proposta da Ideal-Work per chi desidera una superficie continua e innovativa, adatta anche per rinnovare vecchie pavimentazioni senza necessità di rimuoverle (calcestruzzo, autolivellante, ceramica, legno). Molto apprezzato dai progettisti per la sua adattabilità, Micro-Topping è personalizzabile negli effetti e nei colori e garantito completamente atossico. Dal punto di vista tecnico, Micro-Topping è un rivestimento bi-componente cementizio-polimerico, destinato alla rasatura decorativa

inoltre di utilizzare fonti di energia rinnovabile, che permettono la riduzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera di ben 306 tonn/anno: l’energia elettrica è fornita da 4.000 mq di pannelli solari installati sul tetto dell’azienda che generano 220.000 kWe/anno, mentre l’energia termica è generata, da oltre 20 anni, utilizzando i residui di legno derivanti dalla produzione.

(spessore 2-4mm) di superfici interne ed esterne. E’ costituito da uno speciale polimero liquido e da una miscela cementizia che viene fornita in due versioni: Base Coat (a granulometria più elevata, per la realizzazione della prima mano di fondo e per fungere da primer) e Finish Coat (a minore granulometria, per la fase di finitura). In sintesi, Micro-Topping si connota per le seguenti peculiarità: un’eccellente adesione a vecchie superfici, un’elevata resistenza al traffico anche intenso, una buona protezione dalla penetrazione dell’acqua e dei sali disgelanti, un’ottima resistenza ai raggi UV e alle sollecitazioni climatiche anche pesanti e basso impatto ambientale.

eport MADE expo • Report MADE expo • Report MADE expo • Report MADE expo • Report Tile Italia 6/2011 - 101


Report MADE expo

De Checchi trasforma il battiscopa Il battiscopa, da sempre relegato a oggetto meramente funzionale, è stato reinventato dalla De Checchi Luciano come oggetto di design e di arredo, con nuove funzionalità fino ad oggi impensabili. “Woodled” è il primo esempio di zoccolino domotico, un battiscopa che interagisce con l’ambiente in cui viene installato, proponendo innovative ed interessanti soluzioni illuminotecniche esteticamente molto gradevoli. “Duallwood”, che unisce il battiscopa in legno a profili tecnici di varie leghe e finiture, anche con guarnizioni contro il propagarsi del rumore, si declina in tre diverse tipologie di assemblaggio: con base di fissaggio, con

profilo di copertura e con listello decorativo. De Checchi Luciano, con sede a Villatora di Saonara PD, oltre a presentare al MADE expo 2011 tutte le novità relative alle finiture di superfici, alle decorazioni personalizzabili e alle innovazioni tecnico-funzionali dei propri battiscopa, comunica anche la propria crescita aziendale: lo scorso mese di marzo è stato inaugurato, presso la sede di Villatora, il raddoppio dei magazzini destinati allo stoccaggio dei prodotti che saranno disponibili in pronta-consegna nelle 24/48 ore. Un servizio che consentirà ai clienti di risolvere il problema di stoccaggio e relativi costi di gestione: il magazzino De Checchi si è trasformato di fatto nel magazzino “di tutti” da cui poter disporre degli oltre 2.000 articoli differenti tra battiscopa e profili.

Nasce Biobab, il primo parquet biologico

Ravaioli e il nuovo sistema Woodwrap

MADE expo ha rappresentato l’anteprima di presentazione del parquet biologico BIOBAB, appartenente alla Divisione Natura della Maccani Pavimenti, nuovissimo pavimento attento all’ambiente e al benessere, ideale per i progetti di bioarchitettura e disponibile in tre essenze: rovere, olmo e larice. BIOBAB è finito con una vernice completamente naturale composta di resine vegetali e gomme naturali sciolte nell’olio essenziale di lavanda coltivata in Italia. Questa speciale finitura completamente vegetale non contiene né prodotti di sintesi né di derivazione petrolifera, ma ha un’alta resistenza, è antimacchia, lascia traspirare il legno, è antibatterico e repellente. Contrariamente agli altri prodotti di origine vegetale, BIOBAB non richiede una particolare manutenzione: per la sua pulizia è stato realizzato un sapone a base di olio di oliva e olio essenziale di lavanda che lo rendono naturalmente antibatterico. In caso di “incidenti” più gravi, con macchie di sostanze aggressive, basta l’utilizzo della luffa - speciale spugna a fibre vegetali – abbinata ad un prodotto naturale specifico che consente il rapido ripristino del pavimento. BIOBAB ricorda i pavimenti di un tempo grazie alla leggera bisellatura che corre sui quattro lati delle doghe ed è la giusta soluzione per chi è alla ricerca della migliore combinazione tra natura, comfort ed estetica.

Ravaioli Legnami ha presentato a Made expo 2011 la facciata ventilata in legno Woodwrap, realizzata in collaborazione con Alutek accoppiando il sistema brevettato Profiltek e il sistema Ravaioli Legnami (struttura portante in alluminio Profiltek con accoppiamento di doghe in legno Ravaioli con posa a clip). Grazie al nuovo sistema Woodwrap è possibile ottenere differenti tipologie di struttura: facciata a cappotto ventilata, facciata ventilata oppure semplice rivestimento in legno di Frassino Termotrattato oppure Ipè. Le caratteristiche tecniche di Woodwrap rendono il sistema estremamente innovativo. Tra i punti di forza la valenza estetica, la praticità di posa, l’alto livello di isolamento e

Mille e una idea per Alberani Parketti Alberani Parketti, produttore di pavimenti in legno all’avanguardia per tecnologia e stile, ha presentato a MADE expo nuove soluzioni di parquet tra cui, particolarmente apprezzate, Espace Opera Rovere Filosega, Espace Opera Grafite XL, Espace Opera Venaviva. Si tratta di collezioni di parquet che sperimentano combinazioni di legni pregiati con nuovi materiali, individuando innovative proposte di decoro ed ampliando i campi di impiego del parquet. Espace Opera Rovere Filosega Ha l’aspetto della vecchia tavola in quercia se-

Rovere 82x13 con canalina alluminio argento

Rovere sbiancato 45x13 di efficienza energetica dell’edificio, specie con l’inserimento dei pannelli isolanti. Il marchio Ravaioli Legnami, una delle realtà aziendali più competitive nel settore delle “soluzioni in legno” con sede a Villanova di Bagnacavallo (RA), si è recentemente arricchita - dal mese di settembre - dei marchi Marittima ed Aeterno, incrementando così l’offerta delle pavimentazioni in legno per esterni (decking) con l’introduzione dei moduli preassemblati. Da Marittima confluiscono inoltre risorse umane con specifiche conoscenze tecniche in ingegneria naturalistica adatte alla progettazione e fornitura di grandi opere ambientali (difese di sponda, pontili fissi in legno, camminamenti e altro) completa di assistenza di cantiere e di posa.

gnata dall’utensile ed esaltata dall’uso di oli naturali che, opportunamente colorati, conferiscono al pavimento le tonalità delle più attuali tendenze. Disponibile anche nelle versioni bianco o grigio, Espace Opera Rovere Filosega è un parquet prefinito a due strati con spessore di 14 mm, un formato con larghezze variabili da 90 a 160 mm e lunghezze da 1.200 a 2.000 mm. Espace Opera Grafite XL Un parquet dalla linea sobria ed elegante, caratterizzato da attualità delle colorazioni, artigianalità delle lavorazioni e finiture innovative che ne un parquet funzionale ma dall’estetica molto accattivante. Espace Opera Grafite XL, plancia a due

• Report MADE expo • Report MADE expo • Report MADE expo • Report MADE expo • Re 102 - Tile Italia 6/2011


Report MADE expo

La sfida verde di Nuovo Corso La visita al nuovo impianto di Nuovo Corso, circondato dai boschi delle colline reggiane, rende immediatamente chiaro lo spirito “green” che anima questa nuova sfida imprenditoriale, nata dall’idea di Mario Belloni (socio e amministratore delegato, oltre 30 anni vissuti in ceramica come direttore di stabilimento di varie aziende del comprensorio sassolese) di innovare il prodotto ceramico tradizionale in chiave decisamente ecosostenibile, sia in termini di processo produttivo sia di destinazione d’uso e performance energetiche in edilizia.

Un anno e mezzo di ricerca, l’individuazione dei partner (ispirati dalla medesima filosofia), l’acquisto dello stabilimento ex Dual a Carpineti (chiuso dal 2008) con la riassunzione di una quarantina di dipendenti, un investimento complessivo di circa 20 milioni di euro e all’inizio del 2011 Nuovo Corso sforna la nuova lastra di grande formato in gres porcellanato estruso per facciate ventilate. La svolta “green” sta nell’aver studiato l’integrabilità della lastra estrusa con la tecnologia fotovoltaica e del solare termico per fornire al consumatore o all’architetto un sistema integrato. “Il mio sogno ora - ci confida Belloni - è presen-

LTi

A

mu

Solacir® Interiors è una nuova pavimentazione per interni in calcestruzzo cerato distribuita da Levocell. Il calcestruzzo cerato rappresenta una delle ultime tendenze in tema di arredamento e design. Di origine minerale, il calcestruzzo cerato diviene un elemento per la decorazione di tutti gli spazi interni ad uso pubblico e privato. Di facile applicazione, esteticamente pregiato e dalle prestazioni eccezionali, il prodotto rappresenta l’evoluzione dei tradizionali pavimenti in resina, rispetto ai quali si presenta con un aspetto più naturale, con ampia possibilità di personalizzazione della finitura e elevate caratteristiche meccaniche. Il sistema comprende un’ampia gamma di colori (12 colorazioni disponibili che possono essere mescolate tra loro, dove il tocco dell’applicatore permette di ottenere una superficie più o meno sfumata e/o a rilievo in funzione del tipo di lavorazione e delle attrezzature utilizzate) e varietà di finiture (brillante, opaca o satinata) con la possibilità creare interni in piena libertà e creatività, sia che si tratti di una nuova costruzione sia di un restauro, senza necessità di demolire e rimuovere il vecchio pavimento. In contesti di ristrutturazione, infatti, grazie allo spessore millimetrico del sistema Solacir® Interiors (1-2

mm) è possibile applicare il prodotto direttamente sulla pavimentazione esistente (con idoneo procedimento di preparazione del supporto) senza la necessità di fastidiose e costose demolizioni e/o rifacimento dei massetti. Il prodotto può essere applicato in tutti gli ambienti anche in verticale e come rivestimento di mobili in diversi materiali. Inoltre, se dopo alcuni anni voleste cambiare aspetto alla vostra finitura, questo è possibile semplicemente carteggiando la superficie e applicando una nuova mano di finitura e di protezione differente, ottenendo così una nuova pavimentazione.

ia med

Solacir ® Interiors by Levocell

tare al mercato un progetto, peraltro già studiato nella sua fattibilità, per la realizzazione di case a basso costo, con tempi di costruzione estremamente ridotti, energeticamente efficienti al pari degli edifici in classe A, costruite impiegando l’intera gamma dei nostri materiali ceramici, sia in esterno (facciate e tetti fotovoltaici e solari) che in interno (pavimenti, rivestimenti e arredi). Un’anteprima del progetto è stata presentata a Made Expo a Milano.

strati in rovere termo-trattato (spessore 16 mm, larghezza 190 mm, lunghezza tra 1.200 e 2.200 mm), è piallato a mano, decapato grigio, bisellato sui quattro lati, finito con vernice effetto cera e adatto anche alla posa flottante. Espace Opera Venaviva Tranci di tronco tagliati seguendo la naturale inclinazione che, opportunamente scortecciati e supportati da due strati di abete incrociati, formano plance dalle larghezze casuali e irregolari a spessore di 22 mm e lunghezze variabili tra 2.000 e 4.000 mm. Le tavole di Espace Opera Venaviva, bisellate e rifinite con pregiati oli naturali, rappresentano la massima espressione della lavorazione “sartoriale” nel mondo del parquet e sono vendute, posate in opera, previo progetto-preventivo.

eport MADE expo • Report MADE expo • Report MADE expo • Report MADE expo • Report Tile Italia 6/2011 - 103


Report MADE expo

di Chiara Bruzzichelli

Slide by Listone Giordano da’ vita al parquet

Chi ha detto che la geometria e la matematica non possano essere straordinariamente divertenti? E, soprattutto, chi ha pensato che un parquet prefinito fosse destinato a replicarsi in geometrie ordinate di listelli, listoni o plance? Siamo sinceri, eravamo praticamente tutti convinti che una superficie in parquet industriale restasse obbligata ad una replicabilità di posa visivamente geometrica… bene, ci sbagliavamo. Dall’incontro di Daniele Lago con Andrea

Margaritelli si è generata una storia, una sfida, un gioco entusiasmante che ha dato vita a Slide. E l’espressione “dare vita” è in questo caso decisamente appropriata, perché il pavimento Slide appare allargarsi sulle superfici in autonomia, creando geometrie che appaiono ogni volta inedite e disordinate... Proviamo, invece, ad andare per ordine: Slide è nata, dopo mesi di studi e progettazioni, dalla creatività di Daniele Lago e dall’ingegnerizzazione tecnica del prodotto condotta dal settore Ricerca&Sviluppo

• Report MADE expo • Report MADE expo • Report MADE expo • Report MADE expo • Re 104 - Tile Italia 6/2011


ia

mu LTi

med

A

Report MADE expo

Da sinistra: Andrea Margaritelli e Daniele Lago Listone Giordano insieme ad Andrea Margaritelli che si è impegnato, in prima persona, in un viaggio nato come un gioco e che ha poi preso forma proprio all’interno dell’Appartamento Lago di via Brera 30, a Milano. L’idea alla base del concept è un rettan-

golo, tagliato in due da una diagonale a generare due trapezi rettangoli i quali, combinati fra loro in modalità diverse, danno vita a moltissime diverse configurazioni. Con questo parquet si esce completamente dallo schema del classico listone… sembra piuttosto di giocare con fogli di

origami per disegnare sulla superficie nuove forme e prospettive: un rettangolo si trasforma in rombo seguendo la magia dei numeri trascendenti, poi ruota, scivola e si compone in un’infinità di forme mai uguali a se stesse.

❞ margaritelli

Era il 1904 l’anno di fondazione della ditta Fernando Margaritelli dedita alla coltura forestale e alla produzione di carbone. Nel 1949, sollecitata dagli impulsi della ricostruzione, l’azienda si concentrò nella produzione di traversine ferroviarie divenendo il principale fornitore di Ferrovie dello Stato. Nel 1961, per assicurare un costante approvvigionamento di materia prima agli ormai numerosi stabilimenti, Margaritelli realizzò a Fontaines, in Borgogna, un importante polo industriale per la lavorazione dei legnami europei e del rovere in particolare. In seguito, nel 1970, ha inizio nel nuovo stabilimento di Miralduolo di Torgiano PG la produzione di semilavorati per l’industria

del mobile e per i pavimenti in legno, prodotto cui vengono destinati i principali investimenti fino a che, nel 1984, l’azienda rivoluziona il mercato delle pavimentazioni in legno con la creazione del Listone Giordano il primo parquet “a due strati” realizzato con il supporto di una tecnologia innovativa nata dalla collaborazione con il Prof. Guglielmo Giordano, studioso di fama internazionale nella tecnologia del legno. Oggi Listone Giordano dispone di una catena di oltre 550 punti vendita in Italia e nel mondo (Parigi, Barcellona, Londra, Città del Messico, Tel Aviv, New York, Pechino, Shangahi ecc.) coordinati da una forte immagine a marchio.

Le radici di Lago risalgono a fine Ottocento quanto Policarpo Lago avviò la sua attività di ebanista per la nobiltà della regione Veneto, Italia. Nel 2006, giunta alla quarta generazione, l’azienda di Villa del Conte PD si trasforma in SpA e si confronta con il mercato globale. A traghettarla in questo passaggio è Daniele Lago, giovane designer il quale, affiancato dai fratelli Franco e Rossana, si mette alla guida di una dinamica squadra di colla-

boratori. Oggi Lago SpA supera, con quasi 170 dipendenti, i 30 milioni di euro di fatturato. Lago SpA è presente nel mondo con oltre 400 negozi e numerosi store monomarca in città italiane ed europee, tra cui Roma, Milano, Lione, Praga, Londra, Valencia, Parigi. Gli Appartamenti Lago, come quello di Via Brera a Milano, sono showroom viventi, in cui provare dal vero i mobili e gli arredamenti Lago in case autentiche e abitate.

lago

eport MADE expo • Report MADE expo • Report MADE expo • Report MADE expo • Report Tile Italia 6/2011 - 105


InInsala salamostra mostra

Che il 2009

Tiene l’export italiano Il rapporto

❞ di Silvia Bertolani

Il vantaggio della

sala mostra L’economia vacilla e, con essa, sembrano inesperti pattinatori sul ghiaccio anche i mercati mondiali che scivolano tra i picchi di spread, il valore dei Titoli di Stato e i debiti pubblici. Investire? Crescere o rallentare? Difficile trovare la formula giusta, soprattutto senza che comporti rischi. Ma di certo né la staticità, né l’arresto dalle azioni commerciali possono costituire l’humus su cui fare germogliare la piantina della “crescita”. Lo sanno bene le sale mostra, primari palcoscenici del settore delle finiture d’interni, che proprio in questo frangente hanno dimostrato tenacia e perseveranza, spesso addirittura ampliando le proprie aree espositive ed implementando le gamme di prodotti commercializzati. Eccole, dunque, sfoggiare le loro vetrine create con sempre maggiore consapevolezza da designer e architetti, intenti a valorizzare veri e propri percorsi di arredamento. Non più solo “semplici” prodotti, ma veri e propri elementi per progetti d’arredo comprendenti, oltre a tutte le tipologie di pavimenti e rivestimenti e agli arredi per i bagni e per il wellness, anche porte e scale, sistemi di riscalda-

106 - Tile Italia 6/2011

mento votati al risparmio energetico, oltre che all’estetica del progetto, e quant’altro rappresenti “finitura d’interni”. Sono i trend e le mode, infatti, che dettano le principali regole, accompagnati da una sempre maggiore sensibilizzazione verso il rispetto ambientale e, perché no, il risparmio, energetico ed economico. Proporre soluzioni di grande appeal ma che, allo stesso tempo, consentano di migliorare la qualità della vita diventa l’obiettivo primario degli showroom, in grado ormai di offrire veri e propri pacchetti “chiavi in mano” per nuovi “sistemi di arredo”. Ed in questo contesto sempre più ricercato e complesso, il cliente finale - utente privato, professionista del settore o cantiere edile - trova servizi adeguati alle crescenti esigenze: dalle consulenze professionali a innovative tecnologie di prodotto, alla progettazione in 3D, all’assistenza pre e post vendita. In tale contesto, dunque, porsi come luogo di riferimento in cui offrire consulenza professionale e puntuale diviene la necessità e il “vantaggio” delle sale mostra di domani.


In sala mostra

ella nza d e se, d u pr e spe l a l l a o d t are e tan guard nsist i s o arie, r c e n No sap ecess n l io. e e n t ntagg mia vol a o e v n t l o n o ec o mo i) ere c i e civil e' son pend s i politic e r perch e Ricord p i, in a rd s cia to in (F. Guic quan

Foto: Allestimento museo Triennale, Milano, Salone del Mobile 2011 - picture by Sara Falsetti Tile Italia 6/2011 - 107


In sala mostra

Bertolotto

Nome: Walldoor, collezione Fashion Descrizione: porta raso muro con rivestimento in pannelli di ceramica, spessore 3 mm. Posa con colla bicomponente per piastrelle Misure: porta con rivestimento max 100x290 cm, rivestimento parete moduli max 100x300 cm

Foa

Nome: Sithesy Descrizione: linea di porte scorrevoli, a scomparsa e a battente in vetro stratificato, realizzate su misura. Disponibili in differenti tipologie cromatiche che variano dal neutro (acidato, opalino, trasparente) al coprente, in tutta la gamma dei colori RAL. Possibili numerosi decori su vetro. La versione Sinthesy Light (foto) offre una porta scorrevole con binario per controsoffitto. Realizzata in vetro stratificato trasparente, con spessore di 10-11 mm, è caratterizzata dal decoro â&#x20AC;&#x153;Melodiaâ&#x20AC;? (sabbiatura originale)

Ghizzi&benatti Nome: Sky Descrizione: porta dal design unico e originale, caratterizzato dalla asimmetria dei pannelli con venatura del legno verticale/orizzontale, suddivisi da un sottile inserto in alluminio lucido. Realizzata in numerose finiture di vero legno naturale - tra cui canaletto, rovere, noce nazionale e frassino laccato poro aperto - dispone di 6 diverse soluzioni per lo stipite, dai raffinati sistemi complanari a spingere o tirare con cerniere invisibili registrabili, fino alle piĂš economiche e funzionali versioni con cerniere anuba. Serratura magnetica, legno naturale Misure: realizzabile su misura con altezza fino a 2900 mm e in qualsiasi tipologia scorrevole 108 - Tile Italia 6/2011


In sala mostra

Di.bi

Nome: Sensunels, designer Karim Rashid Descrizione: collezione di porte da interni complanari e di rivestimenti per porte blindate che si trasformano in veri elementi di arredo. Il nome “Sensunel” unisce due concetti guida del progetto: Sensual e Sentinel, la seduzione applicata a un prodotto tecnico di sicurezza. La collezione si sviluppa in 10 modelli esclusivi declinabili in varie combinazioni di colori, dalle più audaci alle più delicate

Conmoto by Oekotherm

Nome: RollFire, studio design by Sieger Descrzione: camino alimentato a bioetanolo, di forma cilindrica, poggiato sulla superficie laterale. Grazie ad un innovativo bruciatore montato su un cuscinetto a sfere, questo biocamino diventa girevole e quindi elemento mobile che permette di godere della spettacolare visione delle fiamme in tutti gli ambienti della casa. Per chi desidera appendere il camino a parete è disponibile un apposito supporto che può anche essere utilizzato come base di appoggio a pavimento

Movi

Nome: Segno Descrizione: sistema su misura di pannelli scorrevoli, porte battenti, filomuro e per cassonetti a scomparsa, con telaio in alluminio anodizzato, finitura cromo lucido, finitura acciaio satinato e laccato. Pannelli in cristallo temperato, stratificato, riflettente, sabbiato colorato, bifacciale lucido, acidato sabbiato colorato; pannelli legno o laccati. Pannelli e porte possono avere i due lati in materiali, finiture e colori diversi. Dove possibile, e su richiesta, laccati RAL Tile Italia 6/2011 - 109


In sala mostra MaisonFire

Nome: Boheme Descrizione: camino da appoggio a terra alimentato a bioetanolo, con vista fiamma passante, completo di pompa caricamento, accenditore, vaschetta per aromaterapia e macchina di rilevazione qualità dell’aria. La capacità del serbatoio è di 2,5 litri ed ha un’autonomia di 6 ore. Disponibile in bianco Misure: 90x90x40 cm, 37 kg

Scrigno

Nome: Essential Descrizione: linea di porte – scorrevoli e a battente - e controtelai con sistema PortaParete, ove scompaiono stipiti e cornici coprifilo. Il desgin ha, dunque, eliminato tutti gli elementi esterni, riducendo al minimo la parte di finitura fuori muro e permettendo una totale continuità e fluidità tra gli ambienti. Essential si declina in: Scorrevole (controtelaio disponibile nelle versioni anta unica e anta doppia), Dual (prodotto innovativo, un unico cassonetto, permette di contenere al suo interno due porte in vetro scorrevoli a scomparsa collegate tra loro da un sistema di trascinamento; è utilizzabile in presenza di una normale parete con spessore di 10,5 cm e lo spessore delle ante in vetro è di 1 cm), Battente (sistema che non necessita di cornice coprifilo; disponibile anche la versione Zero senza fuga), Little e Little cartongesso (sistema di sportelli)

Dilà by Effebiquattro

Nome: Unika Descrizione: linea dal design essenziale e pulito, con finiture in tanganika naturale e noce tanganika tinto; si caratterizza per dettagli tecnici di pregio quali la reversibilità delle cerniere anuba, che garantiscono una maggiore flessibilità di installazione. Espone il marchio Back to Nature che certifica l’autenticità delle materie prime naturali e l’utilizzo di vernici ecologiche 110 - Tile Italia 6/2011


In sala mostra Eclisse

Nome: Syntesis® Line Descrizione: nuova linea di porte scorrevoli e a battente che non necessitano di finiture esterne quali stipiti e cornici coprifili. La totale integrazione con la parete permette di realizzare configurazioni progettuali personalizzate

Oikos

Nome: Legno Vivo per Evolution Descrizione: linea di rivestimenti garantiti per 15 anni, realizzata in rovere spazzolato e studiata per la linea di porte blindata Evolution che può così contare su 6 nuove tinte: madreperla, bianco gesso, tabacco, grigio piombo, grigio agata e quercia antica. La linea di blindate Evolution è certificata antieffrazione estendibile fino alla classe 4,isolamento acustico estendibile a 45 dB, resistenza al fuoco fino a EI60, resistenza all’aria 4, all’acqua 5A e vento 5C. Con il pannello di rivestimento Legno Vivo, le prestazione termiche di serie U=1,5 diventano estendibili a a 0,94

Barausse

Nome: Geometria by Massimo Bellunato design Descrizione: porta laccata impreziosita da un rigoroso bassorilievo che la rende unica e adattabile a qualsiasi stile. Dotata di anta reversibile e pantografata da ambo i lati, Geometria è personalizzabile e disponibile in tutte le tonalità RAL. Altezza fino a 270 cm, possibile anche scorrevole (interna ed esterna)

Tile Italia 6/2011 - 111


omniadvert.com

i paesi di provenienza dei visitatori

del fatturato di settore rappresentato

delle recenti innovazioni presentate in fiera

IL FUTURO DELLA CERAMICA

23° Fiera Internazionale delle Tecnologie per lâ&#x20AC;&#x2122;Industria Ceramica e del Laterizio

organizzato da

www.tecnargilla.it

in collaborazione con



Tile Italia 6/2011