Page 1

5

Anno 7 Giugno 2013

WAYS NE/BZ0226/2008

ON THE LAND, ON THE SEA AND IN THE AIR…

Il 2013 sarà l’anno della produttività per FERCAM Nella scelta del fornitore che deve soddisfare le vostre esigenze di trasporto merci, spedizioni e logistica che valore date al brand, alla produttività e qualità di chi vi fornisce il servizio? FERCAM secondo una indagine neutrale condotta dalla società di consulenza EMG Marketing & opinion research si è rilevata al top della notorietà delle imprese di servizi logistici.

Walter Mitterer Direttore Sales & Marketing FERCAM SpA

In un mercato quello dei servizi logistici e di trasporto che non lascia più spazio all’improvvisazione e richiede una prefigurazione del rapporto costo-qualità dei servizi è fondamentale mantene-

In questo numero:  FERCAM e Gondrand assieme  A colloquio con Fabrizio Masia di EMG  ARIX SpA: la distribuzione per la pulizia della casa  Una questione di feeling con Japanparts  Logistica della ceramica per MARAZZI Group  NAGASE: un cliente globale top  Scheda Paese: Repubblica Slovacca

re e verificare costantemente con la clientela la reale percezione del servizio. Per aiutare le aziende a crescere, abbiamo deciso di ascoltare i clienti facendoli parlare, per differenziarci e spronarci al miglioramento continuo. Sulla scia delle quattro precedenti ricerche condotte nel 2004, nel 2006, nel 2008 e nel 2010, FERCAM ha affidato nei mesi scorsi alla società EMG Marketing & opinion research, un’indagine volta a monitorare la percezione della qualità del servizio e delle performance aziendali da parte della clientela italiana e verificare gli indicatori di brand equity (awareness, image, advocacy). L’indagine neutrale ha confermato – valori riconosciuti dalla clientela che FERCAM ha una qualità molto alta del servizio, e questo ci sprona a lavorare per dare ancora più qualità ai servizi offerti. Abbiamo deciso che il 2013 sarà l’anno della produttività. Vogliamo continuare a migliorare la produttività – intesa come costante perseguimento di una riduzione dei nostri costi di produzione dei servizi – aumentando al contempo i vantaggi competitivi della nostra proposta.

Ma come è possibile farlo? Attraverso una profonda e non banale analisi dei bisogni espressi ed inespressi dei clienti. Siamo alla costante ricerca di ottimizzazioni ed affinamenti nella gestione dei processi logistici per rispondere con reattività e con soluzioni personalizzate alle diversificate esigenze della clientela. Decisivi per raggiungere gli obiettivi strategici che ci siamo prefissati sono nell’ordine: la perfetta rispondenza delle soluzioni proposte alle esigenze del mercato, la totale condivisione dei progetti con

Gondrand rientra ia nella galass FERCAM (vedi pagina

2)

il cliente, l’attenzione nella stesura delle procedure operative, la disponibilità di qualificate risorse umane e l’utilizzo di moderne tecnologie per l’interfacciamento informatico. Un ringraziamento va a tutta la nostra clientela nello spronarci a migliorare la nostra offerta e l’articolazione di servizi personalizzati per il futuro. Walter Mitterer Direttore Sales & Marketing FERCAM SpA


2

3

FERCAM e Gondrand

Una integrazione di nuovi servizi

Kondrad Baumgartner Responsabile Divisione Gondrand TMF

La recente integrazione operativa di FERCAM con lo storico marchio Gondrand promette di mettere a frutto le elevate competenze specialistiche delle 5 aree di servizio dello storico marchio giallo e blu. Con questa operazione FERCAM valorizza il ruolo di operatore logistico a 360° e completa l’offerta in segmenti di mercato nei quali al momento non era presente: i traslochi, il trasporto delle opere d’arte, la logistica per le fiere, l’home delivery ed il document management In un settore ad alta specializzazione come quello dei trasporti e della logistica, è necessario offrire alla clientela un ventaglio di servizi sempre più articolato e integrato. In linea con questa affermazione si spiega la recente integrazione operativa di FER-

CAM con il famoso marchio giallo e blu. Thomas Baumgartner, AD di FERCAM, ha raggiunto un accordo con il fratello Konrad per l’affitto del ramo d’azienda (con opzione di acquisto dopo 3 anni) di Gondrand un marchio storico nel mondo dei trasporti e in particolare dei traslochi (che fa capo

Indice

4 5 6 7 8 10 12 14 16

Le nuove frontiere dell’Home Delivery .....................................

appunto a Konrad Baumgartner). Di fatto si tratta di un “ritorno a casa” per Gondrand, che nel lontano 1986 fu acquisita una prima volta proprio da FERCAM, allora sotto la guida del padre Eduard Baumgartner. Gondrand, grazie all’esperienza maturata in oltre un secolo di presenza nella logistica e nei trasporti, garantisce la

Gondrand opera in cinque settori fortemente specializzati 1. Il settore Traslochi – con il quale Gondrand è leader di mercato – oggi integrati dal servizio di Storage che permette di depositare presso i nostri locali mobili, effetti personali e opere d’arte per periodi di tempo variabili a seconda delle singole esigenze di privati. 2. Il settore Mostre mette a disposizione di fondazioni e musei uomini e mezzi specializzati per gli allestimenti, il deposito e la falegnameria. Un servizio che le ha permesso di seguire trasporti eccellenti e allestire mostre di rilievo internazionale quali, ad esempio, “Caravaggio. Immagine del divino” al Museo Pepoli di Trapani nel 2008, “Diademi e gioielli Reali” presso La Venaria Reale, nel 2009 o “Sironi: mito e modernità” a Palazzo Granfie, Brindisi nel 2010 e molti altri eventi di interesse internazionale.

massima affidabilità e sicurezza, con una flotta di oltre 200 unità (dai piccoli furgoni ai camion con sponda idraulica fino agli autoarticolati e ai mezzi speciali), 80 addetti e circa 30 milioni di Euro di fatturato.

Una storia più lunga della nostra Repubblica “È nel 1866 che inizia l’entusiasmante avventura di Francois e Clement Gondrand – spiega Konrad Baumgartner Presidente di Gondrand. I primi uffici sorsero a Milano in Piazza San Carlo, 2. Dall’ippotraino degli esordi, ai grossi furgoni gialli circolanti in tutta la penisola, Gondrand si impone, nel giro di pochi anni, come una azienda leader nel mercato dei traslochi. Oggi Gondrand è molto di più di una ditta di traslochi: in oltre un secolo si è evoluta in un’azienda che può contare su competenze altamente specialistiche nel campo di traslochi, mostre e fiere sia per aziende che per privati.”

3. Il settore Fiere di Gondrand si occupa invece di logistica, trasporto e allestimento fieristico in Italia e all’estero con possibilità di deposito a magazzino degli stand nei periodi di inutilizzo. 4. Il settore Home Delivery, con attività altamente integrate tra loro, offre ai clienti una riduzione dei costi di gestione e movimentazione delle merci, oltre a un aumento della qualità del servizio. Un processo in continua evoluzione, grazie a un efficace sistema operativo che si basa su studi e ricerche da cui emerge una profonda conoscenza del mercato. 5. Il settore Document Management destinato alle imprese che hanno la necessità di archiviare e conservare documenti cartacei.

Attenzione all’ambiente.............................. Un risultato estremamente positivo . ............................. Un magazzino adatto alle specifiche esigenze aziendali .................... La distribuzione per la pulizia della casa ............................. Una questione di feeling . ...................... Più servizio e meno costi sono un must nella logistica della ceramica . .... Un cliente globale top............................. Responsabilità solidale negli appalti: la soluzione di FERCAM..........................

Direttore Responsabile: Walter Mitterer Consulente editoriale: Paolo Sartor Foto: Archivio FERCAM Semestrale di informazione Anno 7 n° 5 - Giugno 2013

Grafica: Marketing FERCAM Stampa: Longo SpA

Gondrand entrando a far parte del gruppo FERCAM, può vantarsi di una straordinaria rete europea, con l’offerta di strutture avanzate e servizi a valore aggiunto.


4

5

FERCAM e Gondrand

Intermodalità

Gondrand è questo e molto di più

Attenzione all’ambiente

Abbiamo intervistato il signor Marcello Corazzola, Logistics & Distribution Network Director di FERCAM SPA che in prima persona seguirà il servizio Home Delivery di Gondrand per conoscere gli obiettivi di sviluppo e la valorizzazione di questo importante marchio.

FERCAM da oltre 30 anni punta sul trasporto intermodale come modalità alternativa al trasporto stradale sulle lunghe distanze ed effettua circa 15.000 spedizioni all’anno. Abbiamo deciso di raccogliere il punto di vista di Gianfranco Brillante Branch Manager di FERCAM SpA.

Come si inquadra l’integrazione operativa del marchio Gondrand all’interno di FERCAM? Intendiamo valorizzare le elevate competenze specialistiche interne di Gondrand nel settore dell’home delivery e degli altri settori specialistici. Il nostro obiettivo è quello di diventare operatore leader di riferimento nell’home delivery. Come intendete coniugare le vostre expertise in FERCAM con quelle di Gondrand? Innanzitutto vogliamo valorizzare un marchio storico che annovera nel suo portafoglio clienti aziende del calibro di EMU, Coin, Decathlon, Unopiù, Pratiko e Arvato che operano in settori in forte sviluppo. Il nostro intento è quello di trasferire tutte le nostre tecnologie e procedure che stiamo utilizzando in FERCAM per la logistica distributiva, in modo da migliorare i processi e rendere più efficiente tutta la catena del trasporto dalla presa in stabilimento fino alla consegna al destinatario finale. Quali saranno i settori merceologici di sviluppo? In generale tutti i flussi legati al B2C, nel dettaglio direi mobile, fitness, elettronica, bianco ed e-commerce.

Le nuove frontiere dell’Home Delivery Gondrand è in grado di offrire un e data, verifica una serie di preservizio di prima classe con l’Ho- scrizioni logistiche di consegna me Delivery, in particolare per (accessi, piano, scale, passaggi, rispondere alle mutate esigenze vie) e sulla base delle medesime delle aziende che gestiscono la pianifica automezzi e numero di consegna in outsourcing di mo- persone necessarie alla erogaziobili e attrezzature di vario genere. ne del servizio. Gondrand, inolAttraverso le fasi di ricevimento, tre, consegna, disimballa, monta stoccaggio, spedizione, consegna e/o installa, ritira e smaltisce ime installazione del prodotto all’utente finale, Gondrand fornisce un servizio ancora più Il servizio Home Delivery, in linea con le completo e puntuale, mutate esigenze delle aziende produttrici curato in ogni miniche gestiscono la consegna in outsourcing mo dettaglio. Nel suo dei propri mobili, articoli di fitness, elettroportafoglio clienti può nica, e nel settore bianco e ne cura lo stocvantare la presenza di caggio, la spedizione, la consegna e instalimportanti aziende nel lazione del prodotto all’utente finale. settore dell’arredo da giardino, elettronica, attrezzature sportive e prodotti balli, incassa eventuali contrasdel largo consumo che apprezza- segni e, se necessario, testa l’atno particolarmente la qualità e la trezzatura. Tutto ciò grazie a una flessibilità dei suoi servizi. presenza capillare sul territorio Dalla combinazione di servizi nazionale, che consente di offristrategici - in settori altamente re un servizio veloce, puntuale e specializzati - derivano i vantag- discreto. gi dell’Home Delivery quali: la riduzione dei costi nella gestione Grazie ai magazzini di cui didelle merci del cliente, grazie a spone, Gondrand può offrire un un unico operatore in tutta Ita- servizio di deposito e logistica lia, e l’innalzamento della quali- territoriale. Mette a disposizione tà del servizio nell’allocazione e mezzi con caratteristiche precise, nell’handling, grazie a un servizio adatti ad ogni tipo di esigenza: integrato, dal produttore al clien- dal bilico, al cassonato con sponte finale. da idraulica, al furgone. Si serve Il processo è semplice ed effica- di strumentazione e attrezzature ce: il committente segnala i dati idonee (carrelli, robot per salire le del cliente finale a Gondrand che scale) per qualunque tipo di concontatta il cliente, stabilisce ora segna.

Cos’è Home delivery?

Un servizio con i guanti bianchi

Marcello Corazzola Responsabile Divisione ASA Logistica

Il fiore all’occhiello dei servizi offerti da Gondrand nel settore della Logistica è l’Home Delivery. In linea con le mutate esigenze delle aziende che gestiscono la consegna in outsourcing nel settore mobili, fitness, elettronica, e nel settore bianco vengono curate le operazioni di stoccaggio, spedizione, consegna e installazione del prodotto presso l’utente finale.

Con l'allargamento dei commerci nazionali ed internazionali il trasporto combinato strada-rotaia è diventato sempre di più un elemento centrale nello sviluppo economico dell’Italia e dell’Europa nella competizione internazionale. Nell'ambito della mobilità delle merci – in particolare per il nostro Paese - la collocazione geografica e la necessità di approvvigionarsi di materie prime e semilavorati dall’estero e poi di commercializzare i prodotti finiti fuori dai confini nazionali, impone la presenza di soluzioni trasportistiche affidabili, efficaci ed efficienti. Quali servizi intermodali offrite e come è composto il vostro parco di unità di carico? Principalmente offriamo trasporti door to door principalmente concentrati sugli assi di traffico tra nord Italia/Germania, con particolare riferimento al bacino della Ruhr ; nord Italia/Benelux e nord Italia/Inghilterra. Disponiamo di una ampia gamma di casse mobili di diverse dimensioni: la 13,60 metri taut-liner, coppie di casse da 7,82 metri, le casse da 9 metri e 6 metri porta coils in grado di trasformarsi in flats impilabili per sopperire agli squilibri di traffico tra nord e sud Europa. La Business Unit Intermodal di FERCAM dispone di oltre 600 unità di carico e gestisce un company train tra Verona e Colonia in andata e ritorno con partenze quotidiane 6 giorni alla settimana (lunedì – sabato). Quotidianamente ci serviamo dei servizi delle principali società di ferroutage dai terminal di Busto Arsizio, Milano, Novara , Rotterdam, Anversa, Colonia, etc.. Operiamo direttamente con strutture proprie

dalle nostre filiali in Italia, Olanda e Germania. Qual’è la vostra opinione sul tema e quali sono gli elementi per un rilancio dei servizi intermodali europei? Il trasporto intermodale per essere competitivo oltre alle distanze minime deve essere utilizzato su assi di traffico di grande interscambio in modo da ridurre l'impatto economico delle rigidità legate alle percorrenze terminali ed alla necessità di bilanciamento dei flussi nelle due direzioni di traffico. La posizione geografica dell'Italia rispetto ai flussi di merci nell'interscambio europeo è favorevole ad uno sviluppo del trasporto intermodale in particolare sugli assi scelti da FERCAM, ma le strutture ferroviarie e le infrastrutture terminalistiche rappresentano oggi un limite alla crescita.

I vantaggi del trasporto combinato strada rotaia FERCAM ■■ Tutela dell’ambiente: Grazie al trasporto combinato strada/rotaia si ottiene una riduzione delle emissioni di CO2 fino a meno 65%. ■■ Più merce trasportata: per ogni spedizione è possibile un aumento del carico utile fino al +15% ( circa 3-4 tonnellate a viaggio). ■■ Più efficacia: riduzione dei tempi morti durante il fine settimana. Non si subiscono i limiti previsti per la circolazione stradale. ■■ Maggiore flessibilità di carico e scarico: con le casse mobili presso il magazzino è possibile pianificare con la massima flessibilità le operazioni di carico e scarico. ■■ Mobilità assicurata: in viaggio con qualsiasi tempo: la merce viaggia indipendentemente dalle condizioni meteo, dalle limitazioni o divieti al traffico e dai congestionamenti stradali. ■■ Maggiore sicurezza: carico sotto controllo e forte contenimento dei rischi di furti ed incidenti rispetto alla strada. ■■ Maggiore sicurezza per le merci ADR: particolarmente indicato per il trasporto delle merci pericolose.

La politica dell’Unione Europea L'Unione Europea è attraversata da 5 milioni di chilometri di strade, 212.800 chilometri di rotaie e 42.700 chilometri di canali navigabili. I numeri legati al traffico e al trasporto sono in crescita, e sta spingendo da anni per ottenere mezzi di trasporto più efficienti, meno intasamenti e un tocco in più di ecologia nelle politiche pubbliche intraprese dai singoli stati membri. La Commissione europea prevede di spostare il 30% del traffico merci di lunga distanza (superiore ai 300 km) a più modi di trasporto sostenibili entro il 2030 ed il 50% per il 2050.


6

7

Customer satisfaction

Immobili logistici

“Dai risultati ottenuti dell’indagine di Customer Satisfaction – spiega Fabrizio Masia –, si può debitamente affermare che il cliente di FERCAM è sicuro a 360° dei servizi offerti.”

Un risultato estremamente positivo

Un magazzino adatto alle specifiche esigenze aziendali

Una recente indagine commissionata da FERCAM alla società di consulenza EMG Marketing & opinion research offre numerosi spunti per evidenziare la strategia intrapresa da FERCAM per il 2013 e la qualità e flessibilità dei servizi offerti da FERCAM.

Le moderne infrastrutture logistiche di cui dispone FERCAM rispondono con estrema flessibilità e reattività alle esigenze della domanda di servizi logistici garantendo una corretta localizzazione, prezzi competitivi e standard qualitativi e costruttivi elevati.

Bolzano

Nominativo ed azienda intervistato

della divisione di FERCAM prevalentemente utilizzata (DIN, DIT, FTL, A&O, LOG). All'interno delle aziende, è stato intervistato telefonicamente il responsabile dei servizi di trasporto, spedizioni e logistica. Dai risultati dell’indagine come viene percepita FERCAM dalla clientela? L'indagine ha evidenziato una percezione molto positiva di FERCAM da parte della clientela in termini di brand image. FERCAM si pone come assoluto punto di riferimento per i propri clienti, distanziando nettamente tutti i competitor, per la sua grande organizzazione, il rapporto qualità-prezzo, la capillare copertura del territorio, la correttezza e trasparenza nel rapporto con il cliente: insomma un azienda che ispira fiducia, su cui si può sempre contare con soddisfazione. Quali sono i fattori distintivi di FERCAM rispetto alla concorrenza? Tutte le aree e i fattori di servizio analizzati hanno prodotto indici altamente performanti (con scostamenti poco significativi tra i differenti macrofattori studiati): dalla preventivazione al servizio commerciale, dal servizio di trasporto o di gestione del magazzino ai servizi di assistenza, dal rapporto qualità-prezzo alla chiarezza e completezza della

Trento

Milano Pavia

Treviso Vicenza Padova Verona Modena Bologna

Dott. Fabrizio Masia Direttore di EMG - Marketing & opinion research Quante indagini sulla customer satisfaction realizzate ogni anno e quali sono le peculiarità per il settore specifico del trasporto e logistica? Ogni anno il nostro Istituto di ricerca realizza circa 30 indagini di customer satisfaction afferenti ai settori più disparati. Ciascun settore di studio ha le sue peculiarità legate alla necessità di articolare le indagini nei diversi macro e microfattori in cui può essere suddiviso il servizio, diversi per natura da settore a settore. Ad esempio i microfattori "puntualità nelle prese" o "garanzia dell'incolumità della merce" sono specifici del settore trasporto-logistica; al contrario, componenti di soddisfazione come il "rapporto qualità-prezzo" sono trasversali alla molteplicità degli studi condotti. E' quindi molto importante la fase preparatoria delle indagini per analizzare con il Committente, step by step, tutti gli elementi possibili di scomposizione del servzio, magari anche con l'ausilio di ricerche qualitative propedeutiche. Come è stato selezionato il campione di aziende intervistate per l’indagine FERCAM? Nel caso di FERCAM, il campione è stato estratto in modo random da un ampio database di clienti, segmentato proporzionalmente in funzione dell'area geografica, dellla dimensione aziendale e

Brescia

Base: 300 interviste CATI ad aziende “clienti” Fercam; Valori: espressi in %

fatturazione. Si può dire, in sintesi, che l'elemento distintivo di FERCAM è in assoluto l'eccellenza che contraddistingue tutte le fasi di rapporto con il cliente. A livello generale, il tema sicurezza inteso a 360° che importanza ha nel settore delle spedizioni logistica? Mi sentirei di dire, sulla base dei risultati ottenuti, che la sicurezza è un concetto-chiave per la soddisfazione e la fedeltà del cliente. La sicurezza va intesa nella sua accezione più ampia. Ad esempio: 1. un brand rassicurante cui il cliente possa associare elevati

2. 3.

4.

5.

standard di servizio e il rispetto degli impegni presi; la sicurezza di un preventivo corretto, completo e coerente con quanto concordato; la certezza di poter contare su commerciali competenti e pronti a rispondere tempestivamente a ogni richiesta e a fornire suggerimenti per le diverse esigenze; la garanzia di un trasporto puntuale, scrupoloso e, cosa fondamentale, in grado di garantire l'incolumità della merce (cioè farsi carico della merce come fosse propria); fatture puntuali, corrette e complete.

I numeri dell’indagine di Custoner Satisfaction L’indagine ha coinvolto responsabili logistica, responsabili delle spedizioni o degli acquisti di aziende “clienti” appartenenti a differenti settori quali: industria di trasformazione, edilizia, artigianato, commercio e servizi. Complessivamente sono state realizzate centinaia di interviste con un questionario strutturato e articolato in 32 domande. Le interviste sono state effettuate a novembre 2012.

Le piattaforme logistiche di FERCAM sono posizionate in luoghi ottimali (in molti casi all’interno di strutture interportuali o al crocevia di importanti assi di comunicazione) al fine di agevolare ed efficientare i flussi in ingresso ed uscita. Le strutture di FERCAM offrono ai propri clienti la possibilità di utilizzare con ampia flessibilità gli spazi disponibili, dove un plus caratteristico della proposta di spazi è rappresentato dalla sicurezza e dalla qualità delle attrezzature e degli strumenti per gestire le informazioni. Le moderne strutture ed il personale specializzato, permettono di ricevere, stoccare, prelevare, imballare e pallettizzare qualsiasi tipo di merce, dalla più pericolosa a quella deperibile o fragile, pronta ad essere imbarcata o ricevuta con trasportatori stradali, ferroviari e marittimi. Il punto di vista di un esperto del settore Per conoscere l’offerta e la qualità degli spazi logistici di cui dispone FERCAM abbiamo rivolto alcune domande all’ing. Manuel Scaramuzza direttore vendite della Divisione Logistica. A quanto ammonta l’offerta di magazzini FERCAM? Disponiamo di oltre 400.000 mq. di magazzini. La quota di proprietà è in costante crescita. abbiamo appena inaugurato (il 12 giugno) un nuovo centro lo-

Torino

Parma

Ancona

Sassuolo

gistico da 23 mila metri quadrati situato all’interno dell'Interporto di Bologna. Quali sono le caratteristiche tecnico-costruttive degli immobili?

Città di Castello

Firenze Bari

Utilizziamo immobili nuovi, altezza superiore ai 12 metri; sprinkler su quelli più alti, poche colonne e regolari nella forma al fine di non ostacolare la flessibilità ed ottimizzazione di utilizzo degli spazi.

Napoli

Cosenza

Quali sono le esigenze principali della clientela per la scelta del magazzino? In generale una localizzazione vicina alle strade di viabilità primaria o con possibilità di intermodalità; la possibilità di aree libere per espansioni future del magazzino; la dotazione di servizi interni (impiantistica, sicurezza, antincendio con impianto sprinkler ESFR, RFID; planarità della pavimentazione ed altezza a piano di ribalta degli automezzi. Per quanto riguarda la soluzione logistica, andiamo da normali strutture porta-pallet tradizionali fino a soluzioni dedicate e personalizzate per specifiche esigenze di prodotto ed attività di logistica di magazzino. Quali sono le localizzazioni più strategiche in Italia? Il nord Italia è sempre l'area con

Catania

maggiore interesse, anche se non trascuriamo il sud (abbiamo appena aperto un nuovo centro logistico a Bari). L'area milanese da Novara fino a Ottobiano (Pavia), passando per Rho (Milano) è l'area dove siamo maggiormente concentrati. Rileva una variazione delle richieste da parte della clientela? C'è una forte insaturazione degli spazi, per cui sempre più i clienti cercano il prezzo, soprattutto quelli che hanno solo movimentazione a pallet. Per quanto riguarda invece progetti complessi, l'integrazione tra i servizi offerti dalle varie divisioni specialistiche di FERCAM viene vista molto positivamente.

Oltre

400.000 mq. di magazzini. Appena inaugurato il

nuovo

centro logistico di

Bologna


8

DISTRIBUZIONE ITALIA

DISTRIBUZIONE ITALIA

La distribuzione per la pulizia della casa Per una azienda leader nel settore degli articoli per la pulizia della casa ed uso professionale poter contare su un servizio di distribuzione serio ed affidabile, accompagnato da una forte dose di flessibilità nel rispondere alle esigenze dei diversi canali distributivi è fondamentale. FERCAM da oltre cinque anni cura la distribuzione dei prodotti sull’intero territorio nazionale. Una piccola azienda di trasformazione di spugne sintetiche e naturali fondata nel 1969 dal Cav. Silvio Ballasini, oggi rappresenta la principale realtà italiana dell’Household Cleaning, un

gruppo industriale quello della ARIX S.p.A. articolato in business unit nazionali ed estere, annoverato tra i principali produttori europei di fibre abrasive e spugne accoppiate e leader indiscusso nel mercato italiano dei teli-stiro. Il reinvestimento degli utili in R&D e in tecnologia, l’attenzione costante ai trend del mercato, alle esigenze del trade e del consumatore finale insieme allo sviluppo dei brand, una attenzione maniacale al servizio logistico di distribuzione dei prodotti hanno consentito ad ARIX di proporre un’ampia gamma di articoli e strumenti per tutte le pulizie domestiche, per l’igiene e la cura personale nonché per il settore professionale. L’azienda propone un ampio assortimento di spugne poliuretaniche e vegetali,

Il rapporto tra ARIX e FERCAM è da considerarsi di reciproca soddisfazione e prospettiva

fibre abrasive, teli per asse da stiro, panni-pulizia e panni-spugna, scope ed altri strumenti in grado di soddisfare il consumatore più attento ed esigente. Con l’acquisizione nell’ Agosto 2011 del ramo d’azienda Tonkita, il gruppo ARIX ha conquistato la leadership del mercato nazionale delle scope per interni ed esterni (25,5% del mercato a valore, 22% a volume) rafforzando ulteriormente la posizione di primaria importanza costruita in più di quarant’anni di vita nel mercato italiano dell’Household e Professional Cleaning. L’importanza del servizio La collaborazione di FERCAM con ARIX è iniziata nel 2008, e si avvale del supporto logistico–organizzativo della filiale di Parma per il servizio DIT - Distribuzione Italia. Nel 2011 con l’acquisizione del marchio Tonkita, l’azienda ha affidato buona parte della distribuzione sul territorio nazionale alla FERCAM. “L’ampia gamma e le risorse profuse nel servizio e nella logistica erogate FERCAM – spiega Riccardo Melegari, direttore generale di ARIX S.p.A. hanno contribuito a consolidare il nostro rapporto preferenziale

con la moderna distribuzione, uniti dal comune intento di sviluppare rotazioni a scaffale più dinamiche e nel promuovere nuove opportunità di business: i nostri prodotti sono disponibili sugli scaffali delle più importanti insegne, con molte delle quali abbiamo sviluppato da tempo partnership per la produzione di referenze a marchio privato in tutti quei comparti merceologici che rientrano nel core-business di ARIX e dove l’apporto di questo operatore logistico in termini di affidabilità e flessibilità di consegna, si sta dimostrando giorno dopo giorno sempre più strategico.” FERCAM in definitiva viene con­ siderata da ARIX S.p.A. un partner serio ed affidabile nella gestione della distribuzione dei suoi prodotti specialmente verso i canali della Grande Distribuzione e della Grande Distribuzione Organizzata, per tradizione più esigenti in termini di performance richieste nella gestione delle prenotazioni, consegne tassative e accuratezza delle prestazioni. “Un aspetto direi fondamentale – ci tiene a sottolineare Stefano Predieri, Sales Manager della divisione DIT di FERCAM – è stata la piena fiducia ed intesa con il signor Cristian Bezzi, nostro interlocutore e responsabile logistica in ARIX S.p.A., che ha contribuito in modo significativo a rafforzare e consolidare la nostra collaborazione”.

Riccardo Melegari Direttore Generale

Silvano Daniele Melegari Amministratore Delegato

La strategia dell’azienda Il nostro payoff “L’AIUTO DI CASA” è emblematico della mission aziendale di ARIX S.p.A.: offrire prodotti di qualità ineccepibile ad un pricing adeguato, con contenuti di innovazione concreta che si traducono in prestazioni veramente efficaci, in grado di ridurre ed ottimizzare il tempo dedicato quotidianamente alle piccole e grandi faccende domestiche; un miglioramento della qualità della vita del consumatore a cui aspira di contribuire anche attraverso la riscoperta di abitudini di igiene e cura personali come momenti di benessere e relax da vivere in assoluta sicurezza.

I numeri di Arix ARIX S.p.A. V.le Europa 23 46019 Viadana (Mantova) web: www.arix.it email: info@arix.it Settore di attività: Produzione e commercializzazione articoli e strumenti per la pulizia della casa Fatturato 2012: 64,5 milioni di Euro Dipendenti: 205 diretti Pezzi movimentati: 43,2 milioni/anno (2012) Canali distributivi Italia: Iper, Supermercati, Specialisti Drug-store e Libero servizio Insediamenti produttivi: 3 stabilimenti in italia e 3 all’estero (UK, Polonia e Cina) Certificazioni: UNI EN ISO 9001:2008

Una quota di mercato di estremo rilievo Secondo i dati di una indagine dell’ente IRI-Infoscan nel 2012 nel settore dei prodotti per la Pulizia della Casa” (spugne abrasive, fibre abrasivi, pagliette abrasive, panni spugna, panni multiuso, panni vetri, panni pavimenti, spugne bagno e telistiro, la ARIX S.p.A. detiene una quota di mercato a livello internazionale del 14,37% in termini di volumi e del 12,5 % in termini di valore.

La distribuzione dei prodotti viene organizzata dalle sedi di proprietà dell'azienda posizionate a Viadena e Dosolo che dispongono di una capacità complessiva di 15.000 posti pallet.

L’azienda esporta i suoi prodotti in 55 Paesi con diversi marchi registrati, quali: ARIX, Tonkita, Stirokay, AQUAMassage, STROFÌ e Bettina.

9


10

DISTRIBUZIONE INTERNAZIONALE

DISTRIBUZIONE INTERNAZIONALE

Una questione di feeling

L’intervista al cliente: Abbiamo rivolto al Presidente e fondatore dell’azienda, Sig. Luca Finetto, alcune domande per comprendere le loro esigenze di servizio e qualificare la proposta operativa di FERCAM.

Si è creato immediatamente un ottimo feeling tra Japanparts, azienda specializzata nella distribuzione di ricambi settore automotive, e FERCAM. Per il cliente vengono organizzati indistintamente spedizioni dalla piccola partita al carico completo in tutto il territorio europeo. JAPANPARTS S.r.L nasce nel 1988 da un idea del suo proprietario Luca Finetto che per primo ha investito nel settore dell’autoricambio per le vetture di produzione asiatica. La costante ascesa del mercato dell’automobile prodotta nei Paesi dell’estremo oriente ha portato in breve tempo questa azienda a guadagnarsi il ruolo di leader del settore. La gamma di prodotti distribuiti dalla Japanparts comprende 133 famiglie diverse di articoli che abbracciano tutte le tipologie della ricambistica, dalle parti motore ai freni, dalle frizioni alle parti elettriche con la sola esclusione delle parti di carrozzeria. Il catalogo on-line presente sul sito web viene costantemente aggiornato ad un ritmo di circa 100 nuovi articoli al mese seguendo le ultime novità del mercato, anche in considerazione di difettosità congenite dei singoli modelli di auto. Japanparts S.r.L è stata fra le prime aziende ad investire nel catalogo professionale di libero accesso sul Web offerto da Tec Doc. Questo sistema, grazie ad una grande quantità di fotografie, misure, e dati tecnici, riesce a semplificare l'uso dei ca-

taloghi on line offrendo la possibilità agli operatori di verificare la disponibilità in tempo reale del singolo articolo e di procedere agli ordini grazie alla piattaforma Tec Com. Oggi la sede della Japanparts a Verona può contare su un magazzino organizzato su due livelli per un totale di 18.000 metri quadrati complessivi di superficie. Sono oltre 24.000 i riferimenti-articolo fisicamente presenti nel centro logistico di Verona, per servire al meglio una clientela globale sparsa in 60 paesi nel mondo tra Europa, Medio Oriente,Russia America Latina, Africa.

Le linee guida aziendali Automatizzare, Semplificare, Or­ ganizzare sono da sempre le linee guida applicate dalla Ja-

Quali sono le peculiarità logistiche del settore ricambi automotive?

panparts in tutti i suoi settori ed hanno trovato la loro più felice applicazione nel settore logistico, Ean Code, supporti informatici in dotazione agli operatori connessi alla rete Wi-Fi, Database, Supporti visivi, Internet, sono impiegati ogni giorno e permettono a Japanparts di gestire 1000 container di merce in entrata, ordini giornalieri di 5.000/7.000 righe di prelievo con tempi di evasione degli ordini di 24 ore per l’Italia,

48 ore per l’estero e 12 ore per le urgenze sul territorio Italiano, per un totale di 8,5 milioni di ricambi spediti con una percentuale di errore dello 0.004% su base annua. L’uso di tecnologie avanzate conferisce particolari doti di flessibilità alla struttura logistica di Japanparts che riesce ad esaudire le esigenze della clientela per quanto riguarda il confezionamento e packaging dei singoli articoli ordinati.

FERCAM cura la consegna e distribuzione indistintamente per tutto il territorio europeo e Russia di carichi che vanno appunto dal singolo pallet fino a carichi completi. “Non si è trattato certo di una acquisizione semplice viste le richieste e la flessibilità imposta dallo specifico cliente. Dopo una lunga trattativa abbiamo trovato la soluzione ottimale che ha determinato una piena soddisfazione tra le due parti. Si è instaurato un ottimo feeling e riusciamo in toto a rispettare le loro richieste” Francesco Comerlati Sales Area Manager Divisione DIN di FERCAM S.p.A.

L’azienda in cifre: Japanparts si è rivolta FERCAM in quanto da sempre alla ricerca di un vettore in grado di garantire affidabilità e precisione nei tempi di consegna legati ad un offerta economicamente vantaggiosa.

JAPANPARTS S.r.l. Via della Meccanica, 1/A 37139 Verona email: info@japanparts.com web: www.japanparts.it Settore: ricambistica automotive Numero articoli spediti: 8,5 milioni di ricambi/anno Tipologie di clienti: distributori ricambi e autoriparatori

La mission aziendale è riassunta nell’acronimo D.Q.P., ovvero Fast Delivery (spedizioni veloci), Good Quality (buona qualità), Competitive Price (prezzi competitivi). Oltre a queste tre caratteristiche la peculiarità di Japanparts è senz’altro la velocità con la quale riesce a seguire le esigenze del mercato automobilistico e ad intervenire con la propria offerta di ricambi spesso prima di quanto lo facciano le stesse case automobilistiche.

Quali servizi acquisite da FERCAM e quali sono gli elementi che contraddistinguono questo operatore? FERCAM è il nostro vettore selezionato per portare a destinazione gli ordini destinati ai nostri clienti verso l’Europa in genere, e verso la Russia. Ci siamo rivolti a FERCAM in quanto da sempre alla ricerca di un vettore in grado di garantire affidabilità e precisione nei tempi di consegna connessi ad un offerta economica vantaggiosa. Monitoriamo costantemente la qualità delle prestazioni fornite dai nostri fornitori e visto il rigoroso rispetto dei tempi di consegna mantenuto durante il suo operato, non possiamo che dichiararci soddisfatti di come FERCAM stia operando per esaudire le nostre richieste.

Avete esigenze particolari nel servizio di consegna dei vostri prodotti? Necessitiamo di molta elasticità nella gestione prenotazioni, con frequenti modifiche dei quantitativi da spedire anche all’ultimo secondo con tempi di resa estremamente rapidi. FERCAM ci fornisce mensilmente una reportistica sulle rese effettivamente registrate a destino.

11


12

FULL TRUCK LOAD

FULL TRUCK LOAD

Più servizio e meno costi sono un must nella logistica della ceramica Marazzi Group, azienda leader nel settore ceramico con sedi produttive in Italia e nel mondo, impiega (dati al 31.12.2012) oltre 6.000 dipendenti e raggiunge oltre 14.500 punti di vendita in più di 130 Paesi. FERCAM rappresenta dal 2008 uno dei principali fornitori di servizi di trasporto per l’Italia e la Germania nella gestione dei flussi di prodotto finito. Nell’ultimo periodo la collaborazione ha avuto una forte evoluzione per la capacità di FERCAM nel rispondere alle esigenze di servizio del cliente ed una riduzione dei costi divenuti un must imprescindibile. Il Gruppo Marazzi è leader nel design, produzione e commercializzazione di ceramica e gres per pavimenti e rivestimenti, con una presenza consolidata negli articoli sanitari e nell’arredo bagno. Una costante attitudine alla ricerca e alla sperimentazione, l’introduzione di importanti innovazioni di prodotto e di processo, la proprietà di decine di brevetti, la capacità di anticipare i cambiamenti e le evoluzioni dell’abitare, dell’architettura e del design hanno permesso a Marazzi di conquistare un posizionamento distintivo nel settore ceramico a livello mondiale.

strelle in gres porcellanato, gres cristallizzato, monocottura; glass mosaico; marmo, graniti e pietre naturali ed infine sanitari e arredo bagno. Attraverso la divisione Engineering, l’azienda offre inoltre consulenza e supporto al mondo della progettazione e della costruzione nella realizzazione di sistemi di rivestimento superficiale per interno ed esterno, in particolare facciate ventilate e pavimenti sopraelevati.

Facciamo il punto sulla logistica della ceramica

Per il Gruppo Marazzi l’innovazione di prodotto comporta spesso anche risvolti “eco”: possiamo ad esempio menzionare la piastrella “slim” che ha uno spessore di circa 4 mm e al di là dell’aspetto tecnico ed estetico, possiede un valore intrinseco per quanto riguarda le emissioni di Co2, piuttosto che i costi di handling e di trasporto estremamente interessanti. Un prodotto di questo tipo ha un ingombro volumetrico pari a circa la metà - in termini di saturazione di magazzino - rispetto a una piastrella normale e anche in termini di trasporto, a parità di costi di trasporto per tratta, si riescono a trasportare molti più metri quadrati di prodotto ceramico.

Per una impresa del settore ceramico che per dimensione e settore merceologico tratta rilevanti quantità di merce in ingresso ed uscita dagli stabilimenti, un tema decisivo per la sua competitività è rappresentato dall’incidenza dei costi logistici e non ultimo dalla riduzione degli impatti ambientali generati nella organizzazione delle spedizioni. Per fare il punto su temi come intermodalità, sostenibilità ambientale e competitività dei servizi abbiamo rivolto alcune domande all’ing. Michele Migliardi Responsabile Direzione Market Services di Marazzi Group S.p.A.. Le domande: Qual'è l'opinione della sua azienda sull’utilizzo del trasporto intermodale? Il nostro settore è caratterizzato da elevati pesi in gioco e pertanto si sposa molto bene con le maggiori capacità di carico che il trasporto intermodale consente (sia esso via mare con traghetti RO-RO, sia esso via ferrovia con cassa mobile o alla rinfusa). Attualmente lo utilizziamo su rotte internazionali dall'Ucraina, dalla Spagna e verso la Germania dove utilizziamo il Company Train organizzato da FERCAM con partenze regolari dal comprensorio ceramico sei giorni su sette della settimana. Quali risposte ha trovato Marazzi Group in FERCAM sul tema della sostenibilità e dell’ambiente? Sicuramente un parco automezzi di proprietà e rinnovato da poco, garantisce bassi livelli di inquinamento e maggiore sicurezza sulle strade; inoltre la disponibilità di servizi di trasporto combinato strada – rotaia su varie direttrici europee offerti dalla Divisione FTL Intermodal.

L’offerta e la gamma dei prodotti del Gruppo oggi propone lastre leggere e sottili per il rivestimento di interni e bagni di design; lastre sottili da pavimento per la ristrutturazione rapida di superfici esistenti; ceramica e gres in grande formato; gres tecnico per superfici verticali e orizzontali ad alto traffico e sollecitazione; pia-

La logistica in-bound e out-bound dell’azienda Il processo produttivo del settore ceramico è caratterizzato da una trasformazione molto spinta: entrano argille, sabbie, coloranti (per lo più trasportate in vasche), escono scatole di piastrelle su pallet di misure 80 x 120 centimetri dal peso di 1 tonnellata circa, talvolta con formati anche particolari a causa delle dimensioni sempre più grandi che il design impone al prodotto ceramico. Dal punto di vista logistico questo non permette di creare particolari sinergie tra il trasporto inbound ed il trasporto outbound dal magazzino di distribuzione.

Un’azienda fortemente impegnata a valorizzare gli aspetti della ”green logistics”

“Apprezziamo molto il network capillare di FERCAM che ci permette di distribuire il prodotto finito in Italia e Germania a prezzi competitivi e con livelli di servizio estremamente sfidanti per il nostro settore” – puntualizza l’ing. Michele Migliardi di Marazzi Group SpA

Per quali servizi utilizzate FERCAM e come giudicate le sue performance internamente? FERCAM rappresenta uno dei principali fornitori di trasporto che Marazzi Group impiega in Europa. Apprezziamo molto il suo network capillare che ci permette di distribuire il nostro prodotto finito su mercati domestici quali Italia e Germania a prezzi competitivi e con livelli di servizio estremamente sfidanti per il nostro settore. La collaborazione nasce oltre 5 anni fà, ma possiamo dire che ha avuto una forte evoluzione in questi ultimi periodi, quando le esigenze del cliente ed il contenimento dei costi sono divenuti un must.

13


14

AIR & OCEAN

AIR & OCEAN

Un cliente globale top

FERCAM dimostra una cura maniacale del servizio in tutte le fasi della spedizione

Il Gruppo Nagase & Co., Ltd è una multinazionale leader del settore chimico con attività anche in altri settori tecnologici di rilievo. Da due anni la filiale europea denominata Nagase Europe Gmbh per la divisione pannelli solari e produzione di vetro ha affidato alla FERCAM la gestione completa dell’approvvigionamento dalla Cina di vetro temperato destinato a importanti fornitori nel settore della componentistica dei pannelli fotovoltaici con sede nell’area catanese. Ci troviamo a presentare una multinazionale con una storia ultracentenaria con interessi ed attività sparsi nel mondo. I settori in cui opera il Gruppo Nagase sono svariati e veramente diversificati dai prodotti chimici, materie plastiche, elettronica e life science. Nagase è un gruppo giapponese molto importante che ha sede a Tokyo e filiali produttive e commerciali in tutti i continenti tra Asia, Europa ed Americhe. Negli ultimi dieci anni, l’azienda ha concentrato gran parte dei propri sforzi nel rafforzamento delle attività di produzione e commerciali, con l'aggiunta di una forte base manifatturiera, ha inoltre migliorato la capacità di costruire beni fisici come un altro modo di fare business. La sede tedesca di Nagase Europe di Düsseldorf per la produzione di vetri destinati a ricoprire pannelli fotovoltaici ha deciso da circa due anni di affidare alla FERCAM l’intera gestione dei flussi in import dal fornitore cinese posizionato a Shanghai con consegna ad alcuni importanti fornitori nel settore del pannello-solare presenti nella zona di Catania. Dal punto di vista operativo il traffico viene gestito dalla filiale FERCAM di Prato che coordina tutte le attività di importazione dall’imbarco nel porto di Shanghai, nolo mare, thc di sbarco nel terminal

container di Catania, disbrigo delle pratiche amministrative e doganali fino alla consegna fisica finale dei container a destinazione con automezzi stradali. Si è ritenuto strategico per una corretta gestione del mandato utilizzare come base operativa in Italia la Filiale toscana per le elevate competenze specialistiche nel settore dello shipping presenti nella sede di Prato. I volumi di traffico container su questa relazione sono di estremo interesse ed in costante crescita. Nei primi due anni di operatività sono stati gestiti mediamente circa 300 container box da 20 piedi. Dal punto di vista commerciale il cliente Nagase è seguito direttamente dal signor Enzo Gemelli della Direzione Generale, Sales Manager Europa Divisione Air & Ocean di FERCAM SpA, vista l’importanza del cliente “top direzionale”. “La relazione iniziale con questo cliente nasce grazie al suggerimento del nostro agente Dachser a Shanghai – nostro partner nell’operazione – e che gestisce la parte logistica in Cina.” precisa Enzo Gemelli.

Sono mediamente 300 i container di cui FERCAM cura l’intero ciclo di approvvigionamento da Shanghai a Catania.

Come viene giudicato FERCAM? Nagase in cifre Azienda Nagase & Co., Ltd Anno di fondazione: 18 Giugno 1832 Numero dei dipendenti nel mondo: 5.600 Settori di attività: chimica, plastica, elettronica, life science email: info@nagase.co.jp web: www.nagase.co.jp I plus del cliente NAGASE • una gestione stabile da più di 180 anni di storia • un portafoglio clienti di circa 6.000 aziende eccellenti • una rete globale con attività dislocate in tutti i continenti • più di 100 aziende e uffici in Giappone e oltreoceano in vari continenti • un forte spirito di innovazione nella produzione e ricerca di nuove tecnologie • una forza vendita con un background ingegneristico • una solida struttura finanziaria (l’azienda è classificata con rating A)

Quali sono i vostri bisogni fondamentali, e quali le motivazioni per cui avete scelto FERCAM per soddisfarli? I vantaggi competitivi offerti da questo operatore sono molteplici, in sintesi direi: una gestione rapida delle consegne, il costante aggiornamento sull’esito delle spedizioni accompagnato da un formidabile flusso di informazioni, affidabilità e professionalità. Si avverte che si tratta di un operatore strutturato e che si prende cura di tutti gli aspetti legati alla spedizione. Quando e come è nata la collaborazione con FERCAM inizio e per quali servizi - quali strutture state usando? FERCAM si è proposta alla nostra azienda fornendoci una breve introduzione circa il loro servizio. Quando abbiamo avviato il nostro business in Italia ci siamo ricordati di FERCAM e li abbiamo contattati. Dopo i primi incontri e trattative, abbiamo iniziato a lavorare con FERCAM. Stiamo utilizzando FERCAM per le spedizioni via mare. Si è instaurato da subito un ottimo rapporto con il responsabile commerciale signor Enzo Gemelli, Sales Manager Europa Divisione Air & Ocean di FERCAM SpA, il quale ha dimostrato una elevata professionalità - che va ben oltre gli aspetti legati allo specifico servizio - e ha fornito tutto il supporto e le sue conoscenze tecniche per dare una risposta efficace ed efficiente alle nostre esigenze di servizio. Si è instaurato un ottimo rapporto operativo con la Filiale FERCAM di Prato che cura tutta l’organizzazione per l’arrivo a destinazione dei container.

15


16

17

Normativa e Appalti

News dal mondo FERCAM e dall’esterno

Responsabilità solidale negli appalti la soluzione di FERCAM Affidare un trasporto ad un’impresa che non sia di certa affidabilità, operativa e finanziaria, può comportare la spiacevole sorpresa di dover pagare più volte lo stesso servizio, o di dover rispondere di inadempimenti contributivi o fiscali che vanno ben al di là del valore del singolo trasporto. Nell’articolo presentiamo la soluzione proposta da FERCAM per vivere con tranquillità il rispetto delle disposizioni di legge. Il legislatore italiano negli ultimi anni è intervenuto a più riprese sul tema della "responsabilità solidale" dei committenti di appalti. I primi interventi nascevano da esigenze di sicurezza sociale riguardanti la tutela dei lavoratori: in buona sostanza, viene estesa al committente la responsabilità per il mancato pagamento degli stipendi e dei contributi previdenziali dei dipendenti dell'appaltatore. I successivi interventi, ed in particolare il decreto-legge n. 83 del 2012, nascono invece da esigenze di natura fiscale, laddove il committente è tenuto a controllare che gli appaltatori abbiano regolarizzato i rapporti con il Fisco per quanto riguarda gli adempimenti IVA e le ritenute fiscali sull'IRPEF dei lavoratori. Come spesso succede, la normativa in molte parti è di dubbia interpretazione; la maggior parte dei commentatori ritiene, ad esempio, che queste discipline non siano applicabili ai contratti di trasporto che costituiscono una tipologia contrattuale diversa dall'appalto. Lo stesso contratto di logistica, essendo un contratto atipico, è probabilmente escluso dall'applicabilità di queste norme. E' fuori discussione, tuttavia,

Un servizio sicuro, affidabile, puntuale e senza rischi inutili.

che questi interventi legislativi, abbiano ingenerato un certo panico anche nel settore degli operatori logistici e dei trasporti. Non dimentichiamo infine, a completamento del quadro, che una norma specifica del settore trasporti ha introdotto la cosiddetta "azione diretta", che consente ad un qualsiasi trasportatore della catena dei sub-vettori di rivolgersi al committente originario, quando non venisse pagato per il servizio svolto dal suo committente, e questo anche nell'ipotesi in cui il committente originario abbia regolarmente pagato il trasportatore direttamente incaricato.

gestione dei danni merce e delle pratiche assicurative. L'organizzazione dell'ufficio e delle attività risponde ad una concezione aziendale che punta alla vicinanza dell'azienda al cliente. Il cliente ha sempre come diretto referente il commerciale o l'addetto di filiale con cui intrattiene i rapporti abitualmente, sarà quest'ultimo a fare da tramite tra l'Ufficio Legale ed il cliente nel caso di eventi patologici del rapporto. Siamo convinti che la vicinanza al cliente paga anche quando inevitabilmente (nessuno è perfetto) un piccolo problema o disservizio rischia di compromettere i rapporti. Nelle situazioni critiche, i clienti FERCAM hanno il supporto dei loro referenti di sempre, i quali a loro volta si confrontano con l'ufficio legale per la ricerca della migliore soluzione.

Abbiamo parlato con l’ufficio legale di FERCAM per conoscere nel dettagli le azioni intraprese su questa delicata materia.

Quale soluzione propone FERCAM in materia di responsabilità solidale degli appalti?

Come è strutturato e quali funzioni ha l’ufficio legale di FERCAM? L'ufficio legale ed assicurativo di FERCAM è una struttura snella che funge principalmente da supporto alla direzione ed alle filiali FERCAM in tutta Europa per la gestione delle problematiche di natura legale e per la corretta

Gestione diretta per la piattaforma di Udine

Al di là degli obblighi di legge, la filosofia FERCAM porta sempre l'azienda a cercare di soddisfare il cliente con un servizio di qualità. Siamo convinti che la qualità non è fatta solo di un servizio puntuale, efficiente e cortese, ma consiste anche nel tenere il cliente al riparo da inutili rischi, e tranquillizzarlo rispetto alle preoccupazioni dettate dalle incer-

tezze di natura normativa. Siamo convinti, inoltre, che per dare sicurezza al cliente non è sufficiente ottemperare agli adempimenti formali richiesti dalla legge, ma occorre creare un sistema di prevenzione basato sulla qualità. In particolare, il cliente che si avvale dei servizi di trasporto svolti da FERCAM con i suoi propri mezzi, gode di per sé dell'affidabilità e della serietà di un'azienda sul mercato da oltre 60 anni e con un capitale sicuro a garanzia; il cliente che invece si avvale dei servizi FERCAM eseguiti con vettori terzi si affida comunque ad un rigoroso sistema di selezione dei trasportatori, i quali vengono individuati sulla base di criteri di serietà, professionalità, affidabilità finanziaria ed assicurativa, e la cui documentazione viene controllata in modo sistematico. Per quanto riguarda il tema della "responsabilità solidale", il primo contributo è dato dall'ufficio qualità aziendale, che ha elaborato e gestisce il sistema di qualificazione dei vettori FERCAM. Il ruolo dell'ufficio legale è invece soprattutto di natura divulgativa: attraverso un'attenta informazione della rete FERCAM (capi filiale, capi reparto, rete commerciale) l'ufficio legale istruisce la parte operativa dell’azienda sulle verifiche documentali da svolgere, sugli adempimenti e sulle informazioni da dare ai clienti.

Training di sicurezza per gli autisti FERCAM FERCAM attribuisce la massima importanza alla sicurezza degli autisti e di tutti gli utenti della strada per tutelare le merci e garantire la massima economicità con una guida appropriata degli automezzi. Ad esempio degli attuali 230 autisti attivi, circa 190 dispongono del patentino ADR per il trasporto di merci pericolose. “Attualmente offriamo 6 tipologie di corso per gli autisti con l’intenzione di trasmettere tutti gli argomenti utili – spiega Alex Mahlknecht, responsabile dei trainings. Nel dettaglio è stato predisposto un manuale dell’autista di ben 100 pagine che riepiloga tutte le informazioni; il corso BBS (Behaviour based safety); sicurezza dell’autista sul lavoro; guida sicura, sicurezza del carico e corretto stivaggio, ore di guida- riposo e uso del cronotachigrafo ed Eco-training. Per quanto riguarda il corso Eco Training vengono organizzati due tipologie di corsi: uno con istruttori delle case costruttrici degli automezzi e l’EcoSmart, con affiancamento diretto sull’automezzo del Signor Mahlknecht. “Sono molto fiero dei risultati conseguiti con il progetto Eco-Tra visto che abbiamo registrato una riduzione dei consumi medi di gasolio sugli automezzi del 10 – 15%.”

FERCAM investe sul territorio nazionale e rafforza la sua presenza nel nord est con la gestione diretta della sede a servizio delle aziende del Friuli Venezia Giulia. La sede della neonata filiale FERCAM di Udine, si trova nella zona industriale di Martignacco e rimpiazza la precedente organizzazione in franchisee che cessa la sua attività per confluire nella gestione diretta di FERCAM. L’impianto dispone di 2.000 mq di superficie, di cui 1.700 mq sono destinati al magazzino e 300 mq. agli uffici. La sua area di pertinenza comprende le provincie di Udine, Pordenone, Gorizia e Trieste. La struttura FERCAM di Martignacco è protetta dai più avanzati sistemi di sicurezza - è dotata di 12 buche di carico destinate a furgoni, motrici e semirimorchi che caricano e scaricano la merce diretta dal resto del mondo in Friuli e viceversa.

Transpotec Logitec è tornato a Verona Gli operatori hanno chiesto riforme per lo sviluppo del Paese. Minor burocrazia per sviluppare le infrastrutture, maggiore agilità nel funzionamento delle dogane, più forte orientamento allo sviluppo dimensionale e all’internazionalizzazione delle imprese e un appello alle istituzioni: la logistica e il trasporto sono un asset strategico per lo sviluppo del Paese. Non possono essere dimenticati. Sono questi i punti fermi su cui ha concordato tutta la filiera italiana della logistica e dell’autotrasporto, riunita nella sessione plenaria del Forum Internazionale della Logistica e dell'Autotrasporto, che si è svolto lo scorso 1 marzo a Veronafiere nell’ambito di Transpotec Logitec, manifestazione fieristica organizzata da Fiera Milano all’interno del quartiere di Verona Fiere.

A Ottobiano la seconda edizione del Logistics Day 2013 di FERCAM 60 responsabili della logistica di FERCAM si sono ritrovati lo scorso 13 aprile 2013 presso il Centro Logistico di Ottobiano (Pavia) per la seconda edizione del Logistics Day. Nel corso dell’appuntamento i funzionari della FERCAM si sono confrontati sugli aspetti tecnici e gestionali che accompagnano le ultime evoluzioni nel settore della logistica. Inaugurato nel giugno 2009, in meno di 4 anni il Centro Logistico di Ottobiano ha incrementato il numero di colli movimentati, da 270.000 a 3.800.000.


18

19

Prevale ancora l’ottimismo in Slovacchia

Scheda Paese

La FERCAM in Slovacchia

Risultati decisamente interessanti emergono da un recente sondaggio condotto dalla Camera di Commercio italo–slovacca dove operano da anni circa 450 aziende italiane. Il 53% del campione di aziende intervistate ritiene la Slovacchia un paese dove avviare un nuovo business. Le ragioni sono legati alla vicinanza con altri Paesi dell’Est europeo per possibili sbocchi commerciali, alla minore pressione fiscale, l’adozione dell’Euro e la presenza di un Governo socialdemocratico stabile.

Slovacchia: paese con grandi promesse

Denominazione: FERCAM Slovakia S.r.o. Sede: Bratislava Personale: 180 dipendenti Fondazione: 2004 Servizi offerti: FTL Flotta automezzi: 118 automezzi Spedizioni nel 2012: 29.000 pari a 700 mila tonnellate

La Slovacchia in numeri Dopo la pacifica separazione dalla Repubblica Ceca avvenuta nel gennaio 1993, la Slovacchia è riuscita in un decennio ad attuare una difficile transizione da un'economia pianificata a un'economia di mercato tra le più sviluppate dell'Europa orientale. FERCAM con l’apertura di una nuova filiale consolida la sua presenza nei Paesi dell’est europeo, ritenuti strategici e a ricco potenziale di crescita Situata nel centro dell'Europa, la Slovacchia si estende lungo l'estremità nordoccidentale della catena montuosa dei Carpazi formando una barriera fisica tra le pianure della Polonia a nord e quelle dell'Ungheria a sud. Il territorio slovacco, soggetto sin dal sec. X a una lunga dominazione ungherese, ha vissuto varie vicissitudini storiche che lo hanno portato, alla fine della seconda guerra mondiale a far parte della Cecoslovacchia da cui si è pacificamente scissa nel 1993 diventando una repubblica indipendente. A partire dalla fine degli anni Novanta, le critiche mosse alla politica autocratica del primo ministro V. Mec˘iar e a un'economia ancora troppo controllata dallo Stato hanno condotto le successive amministrazioni ad adottare una più incisiva politica di riforme politiche e sociali. Il calo della disoccupazione e dell'inflazione, nonché l'aumento di afflusso degli investimenti

stranieri, hanno consentito al Paese di raggiungere una maggiore stabilità e di entrare, alla fine del 2002, nella rosa dei candidati designati a far parte dell'Unione Europea, a cui la Slovacchia ha ufficialmente aderito il 1° maggio del 2004. Amministrativamente il Paese è diviso in 8 regioni (kraj), a loro volta suddivise in 79 province. Una rapida evoluzione dell’economia Dopo la pacifica separazione dalla Repubblica Ceca avvenuta nel gennaio 1993, la Slovacchia è riuscita in un decennio ad attuare una difficile transizione da un'economia pianificata a un'economia di mercato tra le più sviluppate dell'Europa orientale. Nel periodo immediatamente successivo all'indipendenza, il governo slovacco ha intrapreso un piano di riorganizzazione dell'economia del Paese, il cui sviluppo era stato gravemente

pregiudicato dalle riforme introdotte, a partire dal 1990, dal primo governo postcomunista della federazione, quando ancora la Slovacchia era una delle repubbliche federali della Cecoslovacchia. L'applicazione di una politica fiscale restrittiva ha consentito di ridurre notevolmente il deficit di bilancio, passato, tra il 1993 e il 1995, dal 7,6% all'1,8% del PIL. Tale stabilizzazione è riconducibile, essenzialmente, al controllo della spesa pubblica e alla crescita delle esportazioni verso i mercati dei Paesi occidentali. In particolare, il governo ha approvato l'adozione di importanti riforme strutturali volte a ridurre gli squilibri della bilancia dei pagamenti, riducendo il deficit corrente e contenendo l'inflazione, a ricostruire e modernizzare i settori bancario e finanziario e a migliorare la competitività del settore privato, soprattutto per le piccole e medie imprese. A tal fine, il governo slovacco ha ridotto la spesa pubblica, ha riformato il sistema fiscale favorendo l'incremento degli introiti statali e stimolando gli investimenti, ha privatizzato il settore bancario, ora quasi completamente in mano straniera, e quello assicurativo, a lungo monopolio di stato. Tra le sfide ancora da vincere, il rispetto dei parametri impo-

sti da Bruxelles dopo l'ingresso nell'Unione Europea, vincolo che impone al governo il difficile compito di dover effettuare tagli alla spesa pubblica senza penalizzare i ceti meno abbienti, il contenimento dell'inflazione, nonché il problema della disoccupazione, il cui tasso rimane elevato (9,6%). Problematica questa che il governo spera di risolvere grazie agli investimenti di colossi stranieri del settore automotive come Volkswagen, Peugeot, Hyundai e Kia, confidando anche nella ripresa economica dei partner della UE che potrebbe favorire le esportazioni slovacche, riequilibrando la bilancia commerciale del Paese. Risorse minerarie e industria Con la fine dell'epoca comunista molte industrie minerarie furono ritenute poco redditizie e soprattutto inadeguate a reggere la competizione in una moderna economia di mercato. Nonostante l'inevitabile declino del settore, l'attività estrattiva di rame, piombo, zinco, manganese, ferro e lignite rappresenta ancora una interessante voce nel bilancio economico della Slovacchia, soprattutto nella regione dei Monti Metalliferi. Risultano invece scarse le risorse energeti-

che, la maggior parte delle quali (soprattutto petrolio e gas) viene importata. Primaria fonte di energia elettrica è il nucleare: al grande complesso di JaslovskéBohunice, si è affiancata la centrale di Mochovce. Molto diffusa nel Paese, sebbene inquinante e piuttosto obsoleta, è l'industria pesante. Particolare importanza riveste l'industria meccanica, concentrata nella valle del Váh, del Hron e della pianura danubiana, a cui si aggiungono impianti siderurgici e metallurgici (a Podbrezová, Martín, Košice e Krompachy), chimici (Bratislava, Humenné, Sal'a) e tessili (Žilina, Ružomberok e Trenčín). Di grande rilievo è inoltre la componentistica per auto con la presenza sul territorio slovacco di numerosi impianti. Da segnalare anche la presenza di industrie alimentari, della gomma e cementifici. Export ed import della Repubblica Slovacca Di fondamentale importanza per lo sviluppo dell'economia slovacca è il commercio con l'estero. Le esportazioni principali riguardano prodotti semilavorati, industriali e chimici, in particolare, oltre che verso la Repubblica Ceca, verso la Russia, la Germania, la Polonia, l'Ungheria e l'Austria. Le importazioni riguardano inve-

ce soprattutto petrolio, materie prime, attrezzature e mezzi di trasporto. Le infrastrutture La presenza di numerosi rilievi montuosi ha sempre rappresentato un ostacolo per le comunicazioni e per lo sviluppo di adeguate infrastrutture per il trasporto. La rete ferroviaria si estende per 3662 km, di cui un terzo è elettrificato, mentre la rete stradale copre 43.000 km (2004). Le vie navigabili interne (circa 170 km) fanno riferimento ai porti fluviali di Bratislava e Komárno e sfruttano essenzialmente il percorso del Danubio. Nonostante la sua posizione piuttosto marginale, il Danubio, che marca il confine meridionale con l'Ungheria per oltre 170 km, costituisce un'importante via commerciale interna, favorendo le relazioni e gli scambi con altri partner dell'Europa centrale. La compagnia aerea nazionale è la Slov-Air e l'aeroporto internazionale ha sede a Bratislava.

Prodotto Interno Lordo: 119.628 milioni di dollari (2008) PIL procapite: 23.304 dollari (2011) Stipendio medio mensile: 1.157 Euro (Regione di Bratislava) Tempi medi di apertura di una nuova società: 16 giorni Popolazione: 5,4 milioni (5,5 milioni previsti nel 2015) Lingua: Slovacco (ufficiale), minoranze magiare e ceche Religione: cattolici romani 68,9%, non religiosi/atei 13%, protestanti 9%, greci cattolici 4,1%, ortodossi 0,9%, altre religioni 4,1% Superficie: 49 035 Kmq Densità: 110,1 per Kmq Popolazione: 5.412 254 Città principali: Bratislava 446.819 abitanti (Capitale), Košice 237.563 abitanti, Žilina 85.477 abitanti, Banská Bystrica 79.482 abitanti Forma di Governo: Repubblica Parlamentare Ingresso nell’Unione Europea: Maggio 2004 Moneta: Euro dal 1 gennaio 2009 Rete ferroviaria: 3.665 km Rete stradale: 17.395 km

L’interscambio Italia Slovacchia (in milioni di Euro) EXPORT

IMPORT

2010

2.028

2.552

2011

2.396

2.838

2012

2.338

2.690

Fonte: ICE


Nuovo Servizio Full Truck Load

TURCHIA BRATISLAVA BOLZANO

ISTANBUL

• Equipment dedicato • Tempi di resa ben definiti • Personale specializzato e di madrelingua

i

INFO Da e per l’Italia Franco Pomalo Bolzano Tel. 0471 53 02 35 Fax 0471 53 05 47 franco.pomalo@FERCAM.com

Da e per l’Europa Coskun Ermis Bratislava Tel. +421 2 4437 10 93 Tel +421 2 4437 12 63 Fax +421 2 4437 12 50 coskun.ermis@FERCAM.com

Ways Nr. 5 July 2013  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you