Issuu on Google+


l'EDITORIALE

DI MARIA LUISA MASTROGIOVANNI IL TACCO D'ITALIA

Saliamo tutti sull’onda delle leggende del Salento

sconosciuto e poco apprezzato. Li ascoltavo, e in lontananza mi sembrava di sentire i rombi delle macchine che sfrecciavano a tutta velocità. Ho incontrato Chiara Rescio e Perché lì, in quella stradina, mi si è Walter Stomeo a Zollino. Su una chiaramente parato davanti tutto il piccola bancarella era esposto il paradosso di un progetto di sviluppo risultato di due anni di ricerche sul che promuove la bellezza e le pecucampo, a raccogliere, telecamera in liarità del territorio per poi violenspalla, le leggende popolari legate tarle col cemento: i parchi naturali e ai luoghi del mare, dalla viva voce gli abusi edilizi; i tratturi e le quattro degli anziani che delle atmosfere di corsie; la lentezza della cottura a quei racconti hanno nutrito la loro fuoco dei piselli nani nella pignata e infanzia. lo scempio ambientale promulgato Un libro, Sull’onda delle leggende come il male minore per raggiungere del Salento, un dvd, un archivio il progresso. della memoria popolare (www. memoriapopolare.it) curato da “Fol- Invece l’unico progresso possibile kolore”, l’associazione di questi due è proprio quello che nella prima domenica d’estate, in quel paesino giovani creativi e studiosi salentini. della Grecìa, si è concentrato in una Un progetto di recupero e tutela breve e occasionale conversazione: della tradizione orale finanziato da l’ente pubblico (in quel caso la Re“Bollenti spiriti”, il progetto ideato gione Puglia), che dà ai ragazzi gli dalla Regione Puglia per sostenere strumenti per autodeterminarsi nella l’autoimprenditorialità dei giovani terra in cui sono nati, costruire il fupugliesi. turo rispettando il passato, lasciare la Eravamo alla festa del “pisello libertà di scelta di partire o rimanere, nano” di Zollino, una specialità perché il partire non sia una necessiagroalimentare in via d’estinzione, tà e il rimanere non sia un ripiego. a cui questo piccolo paese della Essere turisti nella propria terra, non Grecìa salentina ha dedicato anche credo ci sia nulla di più bello. Per un monumento. accogliere con gioia chi quella terra Per arrivarvi avevamo percorso a tutta velocità il tratto alto della 275, vuole conoscerla, portandone via un la statale che si vorrebbe far arrivare, pezzo nel cuore. aggiungendovi altre due corsie, fino Come Chiara e Walter, che fermavano tutti con un benvenuto e li a Leuca. salutavano con un arrivederci. Chiara e Walter parlavano con l’entusiasmo di chi vuole condividere un Nella loro città e con le loro menti, patrimonio, gratuito, di tutti, eppure sempre aperte.

Il mensile del Salento Anno VIII - n. 83 - Luglio 2011 Iscritta al numero 845 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 27 gennaio 2004 EDITORE: Dinamica Scarl REDAZIONE: piazza S. Giovanni Elemosiniere 5 73042 Casarano (Le) Tel/Fax 0833/599238 redazione@iltaccoditalia.info DIRETTORE RESPONSABILE: Maria Luisa Mastrogiovanni TESTI: Paola Ancora IN REDAZIONE: Mario Maffei, Laura Leuzzi, Annarita Roberto, Alessandro Matteo PUBBLICITA': dr. Mario Maffei marketing@iltaccoditalia.info 393-9801141 FOTO: Giovanni Scanderebech STAMPA: Master Printing Srl - Modugno (BA) DISTRIBUZIONE: Pay and free ABBONAMENTI: 15,00 Euro per 10 numeri

IL PROSSIMO NUMERO 1° Agosto 2011

La presente pubblicazione contiene tutti gli appuntamenti di CITTà APERTE dal 1° al 31 luglio. Gli eventi sono individuabili grazie alla presenza di un apposito box grafico La rivista “Tutto Salento” è cofinanziata con fondi UE. Ogni ulteriore informazione sulle iniziative dell’APT può essere reperita su www.viaggiareinpuglia.it

3

il tacco d'italia luglio 2011


4

il tacco d'italia luglio 2011


l'INTERVENTO DI SILVIA GODELLI

Signore e signori, va in scena la Puglia La Puglia vi aspetta. Con i suoi colori unici e i sapori che vorrete portare via. Con gli ulivi secolari e il mare cristallino, l’accoglienza calorosa e contadina del suo popolo e l’orizzonte sconfinato di una regione che è, da sempre, cuore del Mediterraneo. Stiamo lavorando per fornirvi servizi sempre migliori – a partire dai portali http://www.viaggiareinpuglia.it/ e http://pugliaevents.it/ - che, insieme al patrimonio culturale, storico, artistico, enogastronomico e naturale che

assessore al Mediterraneo, Cultura, Turismo Regione Puglia

avrete modo di scoprire, e assieme alla inesausta molteplicità di manifestazioni culturali, vi spingeranno – così ci auguriamo - a tornare a trovarci. Ogni volta avrete modo di fare un viaggio diverso, come diverso è il territorio pugliese, dal Gargano a Leuca, da Porto Cesareo a Peschici, da Bari a Taranto, da Otranto alle Isole Tremiti. Questo volume – ricco di dettagli, curiosità e suggerimenti - vi guiderà per mano alla scoperta di una fetta di Puglia, il Salento, culla di civiltà e oasi di natura incontaminata, teatro naturale, quest’anno, di eventi e spettacoli che una Politica attenta al territorio e alla

5

il tacco d'italia luglio 2011

sua vocazione più profonda ha saputo intercettare. Avrete una scelta ampia e suggestiva di eventi culturali e musica da ascoltare – moderna e tradizionale -, di itinerari storici da seguire, di sport e attività da fare insieme agli amici o alla vostra famiglia, di angoli naturali da visitare. Signore e signori, va in scena la Puglia. E non possiamo che augurarci che lo spettacolo – vivo e alimentato dai secoli di storia e tradizione che toccherete con mano – sia di vostro gradimento. Buon viaggio!


21/06/2011: CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE La SCUOLA EDILE DELLA PROVINCIA DI LECCE si è candidata al Catalogo Interregionale dell’Alta Formazione che si rivolge esclusivamente a residenti nella Regione Puglia, occupati, compresi soggetti in CIG, laureati o diplomati ed ha la finalità di stimolare l’accesso alla formazione lungo tutto l’arco della vita in un’ottica di aggiornamento costante e specializzazione delle persone al fine di aumentarne l’adattabilità. Possono comunque partecipare utenti laureati disoccupati provenienti da altre regioni aderenti al Catalogo Interregionale, se da queste ultime finanziati. Regioni aderenti al progetto interregionale “Verso un sistema integrato di alta formazione” Basilicata, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Lazio, Marche, Puglia, Sardegna, Valle d’Aosta, Veneto. I corsi candidati, se ammessi a catalogo, potranno essere fruiti sia gratuitamente, attraverso la richiesta alla Regione di un voucher, che attraverso il pagamento diretto dei partecipanti. Corsi di specializzazione candidati 1. ASSISTENTE TECNICO DI CANTIERE SPECIALIZZATO IN BIOEDILIZIA 2. COORDINATORI PER LA SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE E DI ESECUZIONE DEI LAVORI 3. CERTIFICATORE AMBIENTALE ED ENERGETICO 4. DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE PMI 5. LINGUA INGLESE (corso avanzato) Modalità e termini di presentazione della domanda di voucher Coloro che sono in possesso dei requisiti possono fare richiesta di assegnazione di voucher, registrandosi al portale del Catalogo all’indirizzo www.altaformazioneinrete. it a partire dalle ore 9,00 del 4 luglio 2011 ed entro le ore 18,00 del 4 agosto 2011. Per visualizzare la sintesi dei corsi: Coordinatori http://www.scuolaedilelecce.it/corso.asp?id=185 Inglese: http://www.scuolaedilelecce.it/corso.asp?id=187 Certificatore: http://www.scuolaedilelecce.it/corso.asp?id=186 Assistente tecnico di cantiere: http://www.scuolaedilelecce.it/corso.asp?id=184 Dirigenti, imprenditori e management PMI: http://www.scuolaedilelecce.it/corso.asp?id=183

6

il tacco d'italia luglio 2011


l'INTERVENTO

DI ANTONIO GABELLONE

Il Salento che non vi aspettate Il Salento è tutto quello che non vi aspettate. Il mare cristallino e cangiante, dal verde al blu intenso; le spiagge caraibiche e le scogliere a strapiombo; una storia millenaria, con le tradizioni, i miti, la cultura che essa ci ha lasciato in eredità e che vedrete sedimentata nelle città d’arte, nelle grotte, negli oliveti assolati, in ogni singolo angolo di questo lembo d’Italia che la geografia e il nostro attaccamento passionale alla terra e alle radici ci hanno dato occasione e forza di preservare da un turismo dissennato e selvaggio. Il nostro è un lavoro quotidiano di

presidente Provincia di Lecce

impegno per le piccole e grandi cose. Stiamo lavorando per avvicinare la Provincia di Lecce al resto del Paese, a voi che ogni anno premiate il nostro spirito di accoglienza e la nostra terra scegliendo di trascorrere qui – fra il mare, la campagna e le città storiche le vostre vacanze. Intendiamo offrirvi servizi sempre migliori e all’altezza delle vostre attese: un ambiente curato che siamo sicuri vorrete rispettare; botteghe artigiane e negozi aperti per venire incontro alle vostre esigenze; spiagge servite e pulite, dalle quali vi sarà difficile separarvi se non per il breve intervallo di un altro inverno; città a misura di turista e un calendario di eventi sempre ricco e

7

il tacco d'italia luglio 2011

diversificato – quest’anno vi offriamo Salento in Festival – che presenti mostre d’arte e concerti di qualità, cinema e tour culturali. Siamo consapevoli – come lo è chiunque ambisca all’eccellenza – che se tanto è stato fatto finora, tanto altro ancora resta da fare, per restare saldi sulla vetta delle Province preferite dai turisti italiani e stranieri. Puntiamo allo sviluppo e alla crescita del Salento turistico, che vogliamo promuovere e valorizzare. E siamo convinti che la migliore pubblicità sarete voi a farla, portandovi a casa, alla fine di questa vacanza, i profumi e i colori di una terra che ha fatto dell’accoglienza la sua carta d’identità per il Mediterraneo.


8

il tacco d'italia luglio 2011


Sommario Luci

11

Da pagina 11 a pagina 17

Colori Da pagina 19 a pagina 30

19

Profumi

31

Da pagina 31 a pagina 42

Suoni Da pagina 43 a pagina 50

43

Sapori

51

Da pagina 51 a pagina 61

Tutti, ma proprio tutti, gli eventi dell’Estate li trovi su:

www.iltaccoditalia.info NOTIZIE NON MODIFICATE GENETICAMENTE INCHIESTE SENZA COLORANTI AGGIUNTI OPINIONI CON FERMENTI LATTICI VIVI

LEGGI COME MANGI

9

il tacco d'italia luglio 2011


VIENI A FARE SHOPPING IN CENTRO A CASARANO

&

Evolution

TELEFONIA

Via Roma n.38 73042 Casarano Tel. 0833/599595

di pina maria rosaria DETTAGLIO ABBIGLIAMENTO - DONNA 73042 CASARANO (LE) p.zza Diaz, 23 Tel 0833/512577

PREITE GUERINO

ortofrutta

p.zza San Pietro, 27 - 73042 CASARANO (LE) TEL 339/7628800 - 0833/512353

QUALITà E FRESCHEZZA OGNI GIORNO PER VOI

10

il tacco d'italia luglio 2011


L’ALTRA COPERTINA

Luci

Col naso all’insù e gli occhi sgranati a riscoprirci eterni bambini nella meraviglia semplice di un gioco di lampadine accese

11

il tacco d'italia luglio 2011


1° luglio

della Grotta

del norvegese Edward Grieg, dalle musiche di scena per l’omonimo dramma di Ibsen. Costo del biglietto: 10 euro.

venerdì FRASSANITO ONDA SU ONDA

Frassanito Rules. Proseguirà fino al 7 luglio, il “Wave Trotter Competition 2011”, tappa evento – arriva in Salento per la prima volta – del Campionato italiano FIV di surf per la categoria olimpica RS:X. Mare, vento, onde e sport vi aspettano nella splendida cornice di Frassanito, a pochi chilometri da Torre Sant’Andrea e Otranto. Previsto anche il concorso musicale “Onda Sonora Music Contest”, dedicato alle band emergenti. LECCE VENTO DEL NORD

A Palazzo dei Celestini, a Lecce, potrete fare un viaggio musicale estivo nel fresco del Nord Europa, attraverso le opere di alcuni importanti autori. Il giovane compositore salentino Francesco Maggio presenta un concerto scritto per la chitarra del finlandese Patrick Kleemola, in prima esecuzione assoluta. A seguire un pezzo notissimo dell’estone Arvo Pärt e la celebre suite

Le mille vite della ceramica Lecce, Info Provincia Lecce.Collezionismo e storia, amore per il collezionismo e amore per la storia, un binomio dal risultato di tutto prestigio. La passione è quella di Riccardo Tondolo, collezionista infaticabile e caparbio; il risultato è una straordinaria raccolta di oggetti d’arte, ottenuta in decenni di ricerche dentro e oltre confine. Ed ecco la prima di una serie di mostre dedicate al collezionismo: “La passione del collezionismoLa ceramica di Laterza nella collezione Tondolo”. Per amanti del genere e curiosi.

MONOPOLI UNA PELLICOLA LUNGA COME LA VIA TRAIANA

In dirittura d’arrivo il mese di prime visioni, serate speciali, registi e attori di SUDESTIVAL, organizzato dall’Associazione culturale Sguardi: una finestra sul cinema italiano d’autore e dei prodotti indipendenti realizzati da giovani registi. La programmazione è un ideale viaggio cine-culturale sui resti della Via Traiana che si concluderà domani, 2 luglio, a Monopoli con la proiezione di “Into Paradiso” di Paola Randi. LECCE GIOIELLI ALL’OPERA

Appassionati del genere e signore in cerca di idee regalo da passare al marito, avranno modo di ammirare, presso Castello Carlo V, i gioielli creati da Gianni De Benedittis per l’Aida di Ferzan Ozpetek, ospite d’onore al vernissage organizzato per l’inaugurazione. Fino al 3 luglio. Martignano

Ballare di gusto!

Tre giorni, a partire da oggi, dedicati alla XX edizione della Sagra dell’Insalata grika e della salsiccia. Fra largo Convento e piazza Palmieri, a Martignano, potrete assaggiare tanti prodotti tipici della cucina salentina e ballare al ritmo dei “Riviera Salentina” e dell’“Orchestra del Mare”. Domani, invece, è prevista l’esibizione del Duo di “Liscio Salentino”. gallipoli Musica a tutto volume

Risplende di luci la litoranea ionica che offre mille serate diverse, per musica ed eventi proposti. Questa sera ospiterà anche il concerto dei White Queen, al Parco Gondar di Gallipoli. Info 327.8215783 e sul sito www.parcogondar.com. presicce Cinema impegnato, al femminile

“Terre al margine.Wasted” la docufiction di Alessandra Ondeggia per la seconda serata della Rassegna Cinematografica “Ciak d’autrice” di Abcdonna a Presicce. Una proiezione dove l’unica certezza sarà un uomo smarrito, a Taranto, città di fabbrica e di fumo. A Palazzo Ducale.

I nuovi progetti formativi di Asesi:

TAGESMUTTER: UNA MAMMA PER LE MAMME

MISSION IMPRESA

2 luglio

Contatti: Sede Lecce: 0832/454559 - Sede Taviano: 0833/914232 - sito: www.asesi.it - email: info@asesi.it

sabato CARPIGNANO Le chiavi alla Madonna

12

il tacco d'italia luglio 2011

Appena fuori dall’abitato di Carpignano, lungo la strada che porta a Borgagne, si trova lo splendido Santuario dedicato alla Madonna della Grotta, che il paese della Grecì salentina celebra oggi e domani. La leggenda narra che il 2 luglio 1568, un vecchio cieco, per ripararsi da un impetuoso temporale, fu trasportato dai figli nella grotta abbandonata e qui, mentre pregava, si assopì. Fu allora che la Madonna si mostrò al vecchio e promise protezione al popolo carpignanese. Dopo la processione, è tradizione che il sindaco consegni le chiavi della città alla statua della Madonna, in segno di devozione da parte di tutta la cittadinanza.

Nova vita, in estate Che fine fanno i ragazzi diversamente abili una volta terminato l’anno scolastico? Una domanda che si fanno in pochi. La risposta la fornisce l’associazione “Nova Vita Elena Fattizzo” di Casarano, presieduta da Christian Fattizzo, che promuove eventi rivolti proprio ai ragazzi disabili nella lunga pausa estiva. In collaborazione con l’associazione Acres onuls di Alessano con sede in Palermo, nel mese di luglio si terrà “Nova Vita al mare” con escursioni in barca, giochi in spiaggia, pet-terapy con cani addestrati all’accompagnamento, Tutto questo inizierà il 2 luglio 2011. E per agosto ci sono altre novità in programma. Tutti i dettagli a tempo debito.

LECCE Il barocco teatro della Notte bianca

40 piazze, scorci e vicoli ospiteranno gli spettacoli dell’edizione 2011 della “Notte Bianca” di Lecce. Teatro, danza, arti e mestieri, musica ed enogastronomia salentine avranno un teatro d’eccezione nel centro storico barocco del capoluogo salentino, invaso dalla festa e dagli innumerevoli eventi previsti. Tantissime le sorprese previste in cartellone. Per maggiori informazioni, visitate il sito www.nottebian-


calecce.it. SURANO La Madonna del Colera accende I CUORI

E’ festa grande a Surano, dove si celebra, con la solenne processione, la Madonna del Colera, che nel 1867 guarì i suranesi dalla terribile malattia. Si racconta che la statua della Madonna fu portata in processione – come accade oggi - per le strade del paese e al suo passaggio avvenne, per miracolo, la guarigione degli infestati. A ricordarlo una lapide sulla facciata della Chiesa Matrice. SUPERSANO “Virgo Manna Coeli”

Ai piedi della serra di Supersano, un’ampia scalinata consente l’accesso al complesso cimiteriale, alla cui sommità si erge maestoso il settecentesco santuario della Beata Vergine di Coelimanna (1746). La sua costruzione sarebbe legata alla prodigiosa guarigione di un principe romano che vide la Madonna – la Manna del Cielo, appunto – e che, dopo, visitando questi luoghi verificò che il suo destriero si inginocchiava all’ingresso del paese, sulla strada che porta al Santuario e poi nel luogo dove lo stesso principe fece costruire il Santuario a perenne riconoscenza per la guarigione avuta. Leg-

genda vuole che, dove ora si trovano i menhir, siano avvenute le singole fermate del cavallo del principe. Ogni prima domenica di luglio Supersano festeggia la sua Madonna. San cesario Pizza in Festa

Seconda giornata di musica – quella degli Almoraima e dei Mascarimirì - e buon cibo per Pizza in Festa, a San Cesario, dove
tre pizzaioli, aiutati da tanti volontari, prepareranno per voi pizze d’ogni varietà. La festa è organizzata dalla Protezione civile con lo scopo di raccogliere fondi per l’acquisto di un’ambulanza e di finanziare alcuni servizi sociali.
Come unire, insomma, piacere e solidarietà. tuglie La devozione al Sacro Cuore

E’ l’Arciconfraternita della Guardia d’Onore a tenere viva la devozione che Tuglie riserva al Sacro Cuore di Gesù durante tutto il mese di giugno e la cui giornata conclusiva si celebra oggi.
Fulcro della festa è il sontuoso carro allestito da devoti e volontari sul quale è collocata una maestosa statua, circondata da composizioni floreali e portata in processione.
Uno spettacolo pirotecnico, il lancio di petali di fiori e la benedizione del

13

parroco concludono la cerimonia. ruffano Dilettanti di tutto il mondo unitevi!

3ª edizione de “La Corrida, dilettanti allo sbaraglio”, organizzata dall’Associazione Musicale A.Do.Vo.S. e Graphicom di Ruffano. Special guest della serata, al via alle 20.45, nel Campo Sportivo Comunale, sarà PIPPO FRANCO. Obbligatorio presenziare muniti di fischietti, tamburelli, coperchi, nacchere e tutto ciò che potrà aiutarvi ad esprimere il vostro voto sulle esibizioni dei concorrenti. Info: 339 3884020 – 333 3433086

3 luglio domenica NOVOLI Spazio ai giovani

Da oggi e fino al 10 luglio, torna il “CampusGiovani” di Novoli, all’interno del Centro Madonna di Lourdes, dedicato ai giovani dai 16 anni in su. Non mancheranno la musica e le sorprese, che faranno da contorno a una settimana di festa nella mega-piscina artigianale costruita dallo staff. Attesi tanti giochi, la caccia al tesoro per le vie del paese nord-salentino, il pranzo finale in cui tutti i partecipanti faranno festa

il tacco d'italia luglio 2011

Petrucci e i suoi Alfabeti visivi Specchia, fino all’8 luglio 2011 “Nuovo atlante delle arti” è un progetto-festival appositamente ideato per Borgo Cardigliano nel Salento, nel centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia. Un arcipelago di singoli mondi e singoli artisti le cui isole non costituiscono un continente unico di pensiero, ma lo specchio di un’arte postproduttiva e frontaliera, mobile, ipermoderna, ipertesa, ipercolta, mente e cuore. Con questo progetto, ideato e diretto dallo Storico dell’Arte Moderna e Contemporanea Carlo Franza, si presentano due rassegne - “Capolavori tra Novecento e nuovo millennio” e “Fratelli d’Italia” - e sei mostre personali di altrettanti artisti di chiara fama: Fiorella Iori, Giorgio Cutini, Pasquale Petrucci, Eugenio Galli, Marisa Settembrini e Chiara Silva. DAL 18 GIUGNO ALL’8 LUGLIO

e condivideranno insieme ai loro compagni i momenti più belli di questa ennesima esperienza. Info al 328.3160538 e sul web (www.campusgiovani.it e www.facebook.com/campus.giovani). SANTA CESAREA Arte e bon vivre al The Riviera

Anche quest’anno ritorna


l’appuntamento con l’arte al “The Riviera” di Santa Cesarea Terme. Il concorso di pittura, che si intitola “Un viaggio fantastico alla scoperta di emozioni e colori nel Salento”, si terrà dalle 8:30 alle ore 22 ed è aperto a tutti. Le opere saranno poi esposte fino al 17 luglio prossimo. Iscrizioni aperte fino alle ore 12 di oggi. Informazioni e dettagli su www. theriviera.it Il The Riviera vi aspetta anche per serate all’insegna dell’eleganza e del bon vivre, com’è nel suo stile. TRICASE PORTO Nuotare per la SLA

L’appuntamento è a Tricase Porto. Tutti insieme per dare un aiuto a chi soffre di Sclerosi Laterale Amiotrofica e sostenere il volontariato e la ricerca partecipando al primo Memorial Alfonso Metrangolo, una nuotata amatoriale organizzata dal figlio di Alfonso, Antonio. Iscrizioni e informazioni al numero 328.1621875. copertino Una melodia dal sapore “infinito”

14

il tacco d'italia luglio 2011


www.salentovini.it

Lasciatevi guidare tra le migliori selezioni di Vino del Salento

15

il tacco d'italia luglio 2011


Il Parco della Grottella di Copertino ospita il Festival Musicale Nazionale Cristiano dedicato ai cori e ai giovani cantanti. Il tema di quest’anno – in cui si celebra la X edizione del Premio Salentino – è “La musica... profumo d’infinito”. La serata, presentata dalla conduttrice di Rai2 Lorena Bianchetti e dal comico Andrea Carretti vedrà alternarsi sul palco sei corali polifoniche parrocchiali provenienti da Puglia, Sicilia e Trentino e sei giovani cantanti accompagnati dall’Orchestra Salentum. Per info: 3314689856. San Cassiano Sacro e profano

Per la Festa della Madonna della Consolazione, oggi a San Cassiano, dopo la processione religiosa di ieri, si esibiranno cantanti locali, accompagnati dal gruppo “Venerdì 17” e si terrà la prima edizione dello “Zecchino sancassianese”, presentato dalla salentina Gegia.
A chiudere la festa i fuochi d’artificio a cura della ditta Pirotecnica napoletana di Matino. Arnesano Rituali antichi

Gli abitanti di questo Comune nutrono una profonda devozione per l’immagine del Crocifisso, dopo il presunto miracolo della guarigione dall’epidemia di tifo del

1848. Così, ogni anno, ad apertura dei festeggiamenti, si ripete il rituale della Discesa dalla Croce. E poi festa fino al 6 luglio.

Salice salentino Le declinazioni dell’Arte

Si chiude oggi la mostra d’arte allestita nel Convento dei Frati Minori di Salice

Salentino: “Vernice Fresca”. La premiazione dei vincitori della sezione “Pittura” e “Fotografie e grafica digitale” sarà preceduta da un piccolo aperitivo. Non mancate.

Il Salento a portar via

Da Casarano: municèddhi ‘mpannati e ‘mpanàti “Li municèddhi” altro non sono che lumache, particolari perchè tipiche del luogo e caratterizzate dal guscio uniformemente marrone. Il nome della ricetta suggerisce che le lumache devono essere “‘mpannate”, cioè con la panna, quella pellicola bianca che ricopre il pertugio d’uscita della lumaca. Dopo aver pulito le lumache, devono essere messe a bagno in acqua fredda in una pentola e, a fuoco moderato, devono cominciare a cuocere. Appena l’acqua comincia a bollire, va aggiunto il sale e da quel momento si conti mezz’ora. Le lumache vanno poi sgocciolate e tirate fuori dal guscio con uno stuzzicadenti. A parte si sbattono le uova con una forchetta o

una frusta, si regola di sale e si aggiunge un po’ di prezzemolo tritato. Al composto si aggiungono le lumache e poi, scolate, vanno passate nel pan grattato profumato con aglio schiacciato. Le lumache si friggono infine in olio d’oliva. Devono essere mangiate bollenti!

La signora Cosimina da Casarano

TINnE CA TE MmANnU JEU / DI CHE TI MANDO IO MANGIARE

DORMIRE

Corte “San Calimero” è il posto, Calimera – in griko “buongiorno” - il paese. Non solo sapori del Salento, in questo ristorante bomboniera incastonato in una corte, ma tutti i profumi della cucina regionale italiana, con specialità e vini della cucina toscana. 338.1676385.

FARE IL BAGNO

L’hotel Petraria offre confort e silenzio; i balconi aprono su immense distese di oliveti e del mare. Si trova a Cannole, in largo Vittorio Veneto; tel: 0836.318351.

IMBOSCARSI

A due passi da Otranto, risalendo la costa adriatica potrete incontrare la poesia, non quella

16

il tacco d'italia luglio 2011

scritta, ma quella disegnata dai secoli lungo gli scogli morbidi di questa parte di mare. Fra Roca e Torre dell’Orso, una piscina naturale, non segnalata, si chiama proprio così: Poesia. Vi basterà chiedere ai passanti, di fronte alla minuscola chiesetta – da visitare – della Madonna di Roca.

In un assolato pomeriggio d’estate, qualsiasi angolo di pineta vi darà refrigerio. Alla colonna sonora ci penseranno le cicale...


ph Daria Graziussi www.lazuccamezzapiena.com

Archeologia della verdura Dalla paparina alla licurda, tutti i segreti di uno dei must della tavola contadina Il Salento ha conosciuto la fame. Come tutte le terre contadine d’Italia, specie al Sud. Ma quella povertà, raccontata dalle poche foto polverose di chi partiva da qui in cerca di fortuna o vi rimaneva a coltivare la terra, è stata poi come le fondamenta per la casa di tutti, o almeno di tutti coloro che amano il mangiar sano e gustoso: la Dieta Mediterranea, oggi patrimonio immateriale dell’umanità secondo l’Unesco. La natura, in Salento, ha soccorso – con erbe e piante selvatiche - chi non aveva nulla da portare in tavola, fornendo spontaneamente la materia prima alla creatività e alla sapienza contadina, che riuscivano ad arricchire le tavole della povera gente. Oggi, quegli

stessi piatti, sono un lusso per palati da intenditori. La “fritta”, le “paparine cu lu lapazzu” o le “foje mmische” o “la licurda” sono piatti antichi tradizionali, che potrete assaggiare, in base alla stagione, in qualche osteria o agriturismo e in quasi tutte le case dei salentini. Le erbe e le piante selvatiche alla base di queste ricette crescono fra le pietre delle campagne, sugli scogli, ai bordi delle strade sterrate. Parlarne ed imparare a riconoscerle è l’unica via per mantenere in vita una tradizione del Salento. La “licurda” è stata per secoli la robusta colazione dei contadini, destinati al duro lavoro dei campi. E’ preparata ricuocendo insieme il pane avanzato e fritto, i legumi e le verdure – rape o

17

paparine - del giorno prima, bollite o stufate. Il nome del piatto, “licurda”, è andato perduto nel lungo percorso di evoluzione della lingua, ma il piacere di cucinare questo piatto genuino e completo è rimasto. Lo troverete con il nome di “muèrsi” o “cècamarìti”. La “paparìna” è la pianta del papavero, che la tradizione vuole sia sposata a “lu lapazzu”, o romice, in italiano, che ha sapore simile a quello dei viticci della vite. La ricetta più diffusa è la “fritta”, specie dalla parti di Leuca: paparine lessate, pestate e saltate nell’olio con aglio e peperoncino, olive nere e buccia d’arancia. La versione senza buccia e con la verdura intera, non pestata, è invece tipica del leccese. Le “foje mmische” sono

il tacco d'italia luglio 2011

foglie di varia natura. Quali debbano essere utilizzate dipende dalla natura del luogo e dalla stagione, così che mangiarle una volta non darà la stessa sensazione e gusto la volta successiva. E poi “le caruseddhe” e “le chiapparare”, le prime tenere infiorescenze del finocchietto selvatico e le seconde germogli e foglie del cappero. Entrambe sott’aceto, insieme alla rucola selvatica, danno all’insalata di lattuga un sapore persistente e inconfondibile. E ancora “li sanapi” e li “pampasciuni”, le “seuche” e li “zanguni” e via così, alla scoperta di un mondo contadino, oggi celebrato e riscoperto, da tutelare e difendere. Anche insieme al vostro aiuto.


18

il tacco d'italia luglio 2011


L’ALTRA COPERTINA

Colori

Pudori antichi di donne Profumate di scogli Agli occhi sgargianti Di una bagnarola discreta

19

il tacco d'italia luglio 2011


4 luglio lunedì LECCE I sette peccati capitali in mostra

“I sette peccati in mostra” al Museo Faggiano di Lecce, dove l’Associazione Menticalde, in collaborazione con l’Associazione Idume e L’Officina delle Parole, organizza una mostra d’arte collettiva dal titolo suggestivo: “I sette peccati in mostra”, appunto. Resterà aperta al pubblico fino al 10 luglio. Per ulteriori info: 392 5015481/ 329 0224327 LECCE Il teatro a misura di bambino

Riprende, fino al 18 luglio, il Cantiere Estivo Dei Piccoli, il laboratorio teatrale rivolto ai bambini di età compresa tra i 6 e gli 11 anni, condotto da Fabrizio Pugliese, con la collaborazione degli operatori di Koreja. Obiettivo: avvicinare i bambini al mondo del teatro in tutti i suoi aspetti, dal movimento alla recitazione, alla costruzione delle scenografie. CALIMERA Tutti nel bosco incantato

Strane creature e magiche fate renderanno più colorata l’estate di bambini e ragazzi interessati al campo estivo di Calimera, organizzato dall’Azione Cattolica e che si svolgerà nello splendido bosco della Mandra, attrezzato e ormai da anni ritrovo di giochi e giornate all’aria aperta per i più piccoli. Quota campo: 15 euro. Taurisano In onore dei Martiri

Fiera mercato e Santa Messa per l’ultimo giorno di festa dedicato, a Taurisano, ai Santi Martiri Giovanni Battista e Maria Goretti. Alle 21.00, al via il Festival “Cantando sotto le stelle”, che allieterà una serata piacevole anche per la vista, con le luminarie curate dalla locale ditta Parisi. Casarano Comunità in festa

La parrocchia del Sacro Cuore, insieme ai produttori che aderiscono al marchio Made in Casarano, organizza questa Festa della comunità, durante la quale, ogni dodici minuti vengono sfornate 100 porzioni di pasta fresca.
Buon appetito! Gallipoli Mangiar pesce a

volontà

In questa splendida località di mare, non poteva mancare la Sagra del pesce. In piazza Aldo Moro si potranno assaggiare pasta con le cozze, pesce fritto, “purpu alla pignata” e tanti altri piatti a base delle prelibatezze dello Ionio. veglie “Pittura in chiave di violino”

Inserita all’interno della Settimana della Cultura 2011 che quest’anno ha come tema “La storia siamo noi”, nell’ex convento dei Francescani di Veglie la pittura di Orodé Diodoro incontra la musica di Francesco Del Prete. Ingresso gratuito. gallipoli Meditate, gente

Ritrovare se stessi nella meditazione. Dove e quando? Oggi, per esempio, e tutti i lunedì, allo Spinola Hotel di Gallipoli. Lì si tengono conferenze gratuite sulla meditazione trascendentale Maharishi, che aiutano a riappropriarsi del proprio “io”. L’affascinante viaggio dentro se stessi parte alle ore 18. Info: 340.3498424; www. meditazione-sport-agonistico.it

20

il tacco d'italia luglio 2011

Pop revolution Lecce – fino al 10 luglio 2011, info su www.primopianogallery.com. Curata da Dores Sacquegna, con la collaborazione di Chekos’Art, la Primo Piano LivinGallery ospita la IV edizione di questa manifestazione unica, nel suo genere, a Lecce. Il pubblico della galleria incontra “i writers” nella strada, con la possibilità di assistere dal vivo alle performances della “pop community” che dal tramonto all’alba, realizzeranno stencil e dipinti sui muri della città. FINO AL 10 LUGLIO

5 luglio martedì SCORRANO Fuochi e luci dell’altro mondo: è Santa Domenica

Tra gli appuntamenti di inizio estate più attesi della tradizione folkloristica del Salento, la festa di Santa Domenica a Scorrano attrae ogni anno appassionati e curiosi da tutta Italia, grazie ai festeggiamenti che si tengono fino al 10 luglio e al trionfo di luci e arte che trasforma il paese in uno


spettacolo affascinante per grandi e bambini. Allestire le luminarie a Scorrano è un onore che si contendono ogni anno fra le più grandi imprese; onore affidato, per il 2011, alle aziende Mariano Light, Luminarie De Cagna, Luminarie Mariano e Illumina Micolani. Domani, verranno premiati anche i migliori fuochisti del Sud Italia che parteciperanno alla festa. Immancabili gli spettacoli piro-musicali, che uniscono il fuoco e la musica in un connubio indimenticabile: dal catanese Vaccalluzzo e i Mega Fuochi che si esibiranno domani, agli “Harmonia Mundi” del giorno successivo, passando per l’attesissimo concerto live di Emma Marrone, in programma l’8 luglio. Info e programma su www.pirovagando.it LECCE Le foto di Giugni

Fino al 10 luglio, la Fondazione Palmieri, in Vico dei Sotterranei a Lecce, ospiterà la mostra fotografica di Gino Giugni. “Ulysses Syndrome” il suggestivo titolo, per un viaggio di suggestioni e ricercatezze fotografiche. Chiuso il giovedì. corsano

Un carnevale fuori stagione

IL PANE DEI NAVIGANTI: SUA MAESTà LA FRISA

Le vie di Corsano ospiteranno la terza edizione del Carnevale estivo, con una imperdibile sfilata di carri allegorici e tanta, tanta buona musica etno - folk . Suggerimento: travestimenti leggeri e anti-calura vi consentiranno di godere al meglio della splendida serata.

La leggenda vuole sia approdata sulle coste salentine in tempi remoti, quando le navi dei Micenei, dei Fenici, degli Egizi e dei Cretesi, degli Etruschi e dei Greci solcavano il Canale d’Otranto e riposavano dai lunghi viaggi su questa terra, abitata allora da quelli che Erodoto definì Messapi. E’ allora che nacque un pane duro, rugoso, la frisa appunto, conservata nelle stive delle navi come nelle “capase” dei contadini, contenitori profondi in terracotta utilizzati come dispensa perchè mantengono viva la fragranza di questi prodotti da forno. Insieme ai fichi secchi e alla cuddhura o puddhica (un pane che a Pasqua nasconde all’interno un uovo sodo), la frisa è uno dei prodotti più antichi del Salento e ha subito, con le dominazioni che via via coin-

Matino: Oggi e domani sagra della friseddha: 0833.305053. SANTA MARIA DI LEUCA TEATRO-danza: collettivo PirateJenny

Si comincia alle 22.30 in Villa Ramirez, lungo Mare Cristoforo Colombo. Evento nell’ambito della rassegna artistica QuanteStorie in... Giro Estate con la direzione artistica di Ippolito Chiarello

6 luglio mercoledì LECCE A scuola di fotografia

Fino al 10 luglio, gli amanti della fotografia di spettacolo potranno seguire le lezioni dei professionisti di “Photowave”, (Erica Andreini,

21

Pasquale Modica, Mario Trani e Annalisa Savoca), organizzate in occasione dell’arrivo a Lecce dell’Italia Wave Love Festival. Aula d’eccezione il Castello Carlo V. Dal 7 al 10 luglio, invece, è previsto un Corso di Fotografia Subacquea Digitale a cura del fotoreporter freelance Alberto Balbi, che si terrà a Santa Caterina. Info

il tacco d'italia luglio 2011

volsero questo lembo di terra, grandi e piccole trasformazioni. La prima, e più importante, fu il matrimonio con il pomodoro, introdotto dagli Spagnoli e proveniente dalle Americhe. La frisa va fatta rinvenire in acqua di mare, condita con pomodoro, sale e olio, accompagnata da sott’oli o, d’estate, “minunceddha” (simile al cetriolo) e va mangiata rigorosamente con le mani. La forchetta è assolutamente bandita da una tavola dove si servano frise, che possono essere di grano o di orzo. Ideale accompagnarla ad un buon bicchiere di Negramaro. Imparare a condire la frisa è un’arte che saprete apprendere provando e riprovando, nelle fresche sere d’estate in Salento, per raggiungere la giusta consistenza e sentire in bocca quello scricchiolio che, da solo, unisce popoli e civiltà passati di qua, per caso, per conquista o per amore.

su www.fotoscuolalecce.it

 vernole la grande Notte

Il suggestivo centro storico si accende per questa Notte Bianca che animerà Piazza Vittorio Veneto, Via Tripoli e le vie della Villa Comunale con musica, degustazioni enogastronomiche, stand di birra, esposizioni di arte etnica e artigianato locale.


architettoniche relative alla civiltà contadina. Il ritrovo sarà nell’area antistante la chiesa di Pescoluse. Costo: 5 euro a persona, esclusi i bambini sotto i 10 anni, per un minimo di 5 persone. Per info e prenotazioni: cell. 327/8410214; e-mail: escursioni@salogentis.it

7 luglio giovedì Chiamata alle… macchinette fotografiche

Gli Aprés La Classe apriranno le danze alla mezzanotte, dopo la performance rock del gruppo locale AMNESIA 51 e i fuochi d’artificio.
In Via Tripoli, dalle 21.00, si esibirà il gruppo di pizzica CUNSERVA-MARA.
Dalle 2.00 e sino all’alba, nella villa comunale dance hall con il gruppo locale dei BANDILERA e con il reggae dei BLEIZONE. Presicce Le donne del cinema

Per la Rassegna Cinematografica “Ciak d’autrice” di Abcdonna a Presicce, ecco “Bye bye Papi” di Paola Manno. Ogni anno 60.000 italiani tra i 22 e i 30 anni decidono di lasciare il Belpaese perché il precariato è ormai cronico, mentre Berlusconi continua a negare pubblicamente:“la fuga dei cervelli è un mito!” Bye Bye Papi racconta il

fenomeno dell’emigrazione degli italiani dal punto di vista delle donne. Chi parte oggi dall’Italia? Quali sono le mete principali? Cosa cercano le donne italiane in altre Nazioni? Ma soprattutto, come si confrontano con il modello di femminilità imperante oggi in Italia? La risposta vi aspetta. salve L’incanto delle radici

Appuntamento, oggi ed ogni mercoledì fino al 26 agosto, per la visita guidata “Archeologia e Civiltà contadina dal territorio di Salve”.L’escursione prevede la visita dei più importanti siti e monumenti archeologici di questo territorio magnifico, caratterizzato da grotte preistoriche, dolmen, tumuli, antichi centri abitati e delle più significative manifestazioni

Servono coraggio, spirito di avventura e soprattutto una macchina fotografica, per portare alla luce l’anima eccentrica del paese. Gli abitanti di Uggiano La Chiesa e Casamassella sono chiamati a sfidarsi a colpi di click. Raccontare il paese in quattro scatti: è questa la sfida della pro loco “NaTourIstico”. Tempo fino al 5 agosto per aderire al concorso. Info: 329/1728151 – 380/4580607; IAT in vicolo Garibaldi (c/o Vigili urbani)

BRINDISI Festa per i 150 anni dell’Italia unita

La Fondazione Fratelli Alinari per la Storia della Fotografia, con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Brindisi e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, allestisce una mostra dedicata alla città, ai suoi monumenti, al suo porto, alle piazze e ai vicoli. Un modo romantico di celebrare il 150° anno dall’Unità d’Italia. Le immagini infatti appartengono ad una “campagna fotografica” che si riferisce

22

il tacco d'italia luglio 2011

ad un periodo compreso fra la fine dell’Ottocento ed i primi decenni dello scorso secolo. vaste Piccoli Indiana Jones crescono

Proseguirà, fino al 10 luglio, a Vaste, frazione di Poggiardo, il Festival Internazionale di Archeologia per ragazzi: un’occasione unica per avvicinare giovani e giovanissimi ad un percorso affascinante di scoperta delle origini della Storia. Info: 329.3173865 alliste Ultimo appuntamento per “Il Salento nei libri”

Alle 20:30, nel giardino della Biblioteca di Alliste (in via Milite Ignoto), si terrà, nell’ambito della rassegna di autori locali “Salento nei libri”, l’incontro con Elisabetta Liguori, per parlare di un Salento intrecciato di misteri e di tinte noir, partendo dalle raccolte “Sangu” e “Mordi & Fuggi”, entrambe uscite per l’editore Manni. La serata, sarà arricchita da mostre di fotografia, pittura e scultura, e da un piacevole aperitivo letterario a base di vini locali e prodotti tipici da forno. Info: bibliotecaalliste@hotmail.it - Tel. 0833.585788 veglie Il Jazz incontra il cinema

Sesta edizione per “Ciak si suona” a Veglie, nel Chiostro dell’Ex Convento Francescano: le intramontabili Colonne Sonore del cinema e lo spirito libero del Jazz si fondono insieme grazie al “Salento Cinema Ensemble”, un quintetto di straordinari musicisti cui si affiancherà


23

il tacco d'italia luglio 2011


Nello Salza, noto trombettista romano consacrato, con l’assegnazione del Premio Oscar alle musiche di Nicola Piovani per “La Vita è bella”, come “Tromba del cinema italiano”. . Info: 3664736411

8 luglio venerdì GALLIPOLI Sfide canore all’ultima nota

Tre giorni, a partire da oggi, dedicati alle ugole d’oro che si esibiranno in agosto in piazza Primiceri a Matino, per la quarta edizione del concorso canoro nazionale NOTE D’ESTATE. Direttore Artistico Diego Calvetti, produttore di Patty Pravo e autore di Alessandra Amoroso. Le selezioni si terranno presso l’hotel “le Sirenè” Gallipoli. Regolamento e iscrizioni su www. notedestate.it. SCORRANO Emma in concerto

Arriva Emma Marrone e si prevede il tutto esaurito per questa salentina che, dopo la vittoria di Amici, non ha inanellato che successi, anche per le apparizioni non strettamente canore. Il concerto si terrà allo Stadio Comunale di Scorrano. Inizio previsto alle ore 22,30. Costo del biglietto: 12 euro. LECCE Amanti di Chaplin accorrete!

Proiezione del film “La febbre dell’oro” e musiche dal vivo di Charlie Chaplin per questa serata nel Cortile di Palazzo dei Celestini. Il nuovo appuntamento della Stagione Sinfonica d’Estate della Fondazione ICO Tito Schipa, realizzato in collaborazione

LUNGO LA STRADA Da Maglie a S. Maria di Leuca c’è una strada che in questi anni è stata percorsa in lungo ed in largo dalle polemiche. E’ la statale 275 che, a breve, sarà trasformata in una superstrada a quattro corsie, almeno fino a San Dana. Le polemiche hanno riguardato soprattutto il raddoppio fra Montesano e Leuca: gli ambientalisti si sono battuti per salvare da asfalto e cemento siti naturalistici di rara bellezza. La strada infatti attraversa zone verdi, boschi e macchia mediterranea caratterizzati dalla presenza di varietà vegetali quali la quercia vallonea, i lecci, la roverella, il pino domestico e quello d’Aleppo. Ci sono poi siti archeologici, villaggi rupestri, necropoli e antiche masserie che raccontano una storia antica, com’è antica questa terra incastonata fra due mari. Così, per esempio, Sant’Eufemia, frazione di Tricase, anticamente era una piccola masseria appartenente al mona-

stero dei Basiliani. Sulla strada provinciale da Sant’Eufemia ad Alessano, c’è la cripta bizantina dedicata alla Madonna del Gonfalone, scavata in un declivio tufaceo e risalente al IX secolo. I diversi momenti storici dell’insediamento sono attestati dal complesso edilizio. Ad Alessano, comune di origine bizantina, c’è Macurano, masseria dall’architettura fortificata con torre cinquecentesca, cappella votiva e, nelle vicinanze, un tipico esempio di residenza signorile. Gli arredi litoidi delle grotte e le mole olearie dei frantoi ipogei evidenziano l’origine bizantina del sito. La necropoli, oltre la quale passa la ferrovia, delimita a est l’abitato che deriva dalla cultura greca, con i suoi affreschi e le sue croci graffite. Più giù, a San Dana, frazione di Gagliano del Capo, c’è la cripta di S. Apollonia. L’interno presenta nicchie scavate nei diversi ambienti ricoperti dagli affreschi del XVI secolo. Nelle vicinanze è stata

scoperta una villa di epoca romana, oggetto di studio da parte dell’Università del Salento. Infine, attraverso stradine di campagna che presentano segni di civiltà rurale poco noti, come l’iscrizione incisa sull’architrave di una pajara, si giunge a Salignano alla chiesa della Madonna delle Rasce nel Comune di Castrignano del Capo. La chiesa, del 1678, è caratterizzata da mascheroni che decorano l’interno e l’esterno. L’elegante e imponente struttura si salda per continuità storica alle tracce medioevali del sito, delle quali rimangono interessanti testimonianze nelle zone vicine. Ma questi sono solo piccoli esempi dei tesori che un occhio attento – o ben guidato - può osservare nella campagna salentina fino a Leuca: un viaggio piacevole e ricco di scoperte, da fare, per gli amanti del genere, anche in bicicletta.

con la fondazione Chaplin di Parigi, vedrà, come direttore dell’Orchestra il maestro Timothy Brock. Biglietteria presso il Castello Carlo V di Lecce, viale XXV Luglio.

ganizzata dall’Associazione “Giuseppe Desa”. Dalla bionda a quella doppio malto, sarà un tripudio di assaggi e degustazioni di questa bevanda regina delle calde estati salentine. Tanta musica a partire dalle 21.00.

Salento due formazioni provenienti da Napoli: i Fitness Forever (Elefant Records), un combo che rispolvera la canzone e le colonne sonore italiane anni Sessanta e Settanta in chiave indie e i Gentlemen’s Agreement (Materia Principale Rec.), esplosiva band live che fonde country-folk, vaudeville e musica brasiliana.

MERINE Il Grano in festa

Saranno i tamburelli di Vento del Sud, la musica dell’Antonio Amato Ensemble e della Cover Band i Nomadi ad aprire una delle sagre più attese dell’estate: la Sagra te lu ranu a Merine, da oggi e fino al 10 luglio. Da “lu ranu stumpatu” a pizzi e pucce, potrete assaggiare tutti i prodotti e le ricette preparate con questo cereale, principe della tavola. copertino A tutta birra

Prima edizione per la Festa della birra di Copertino or-

guagnano Buon compleanno Susestudio!

Al via un grande festival per l’inaugurazione del nuovo studio di registrazione Susestudio, a Guagnano. Special guest: il duo berlinese Stereo Total. (Start: 16.00 - Ingresso gratuito). Suoneranno i gruppi salentini da anni vicini allo studio: i Thousands Millions (Tannen Records - indie rock), i Girl with the Gun (Disastro Records - folk pop, indie-tronica), Il Genio (Universal - pop elettronico). Per l’occasione tornano in

24

il tacco d'italia luglio 2011

9 luglio sabato LECCE Dieci giorni di DEFAULT

Fino al 17 luglio, Lecce ospiterà DEFAULT, una residenza internazionale, culturale ed artistica, con ospiti come Lewis Biggs (Biennale di Liverpool), Celine Condorelli (artista), Andrea Lissoni


informazioni: Lea Barletti 3283836435 - Werner Waas 3397519119; teatri@manifattureknos.org

La cripta bizantina della Madonna del Gonfalone

gallipoli Radici nel Cemento al Parco Gondar

(Xing e Hangar Bicocca), Manon Slome (No Longer Empty), Alfredo Cramerotti (curatore, AGM e QUAD), Yesomi Umolu ( curatore, AGM), Hannah Conroy (curatore, AGM), Andrea Siclodi (Künstlerhaus Büchsenhausen), Ana Hoffner, Paolo Mele (RAMDOM), Filipa Ramos (scrittrice e critico d’arte), Pietro Gaglianò, Emiliano Paoletti (Bjcem), Chris Torch (Intercult) e altri. Tutti gli artisti che vorranno partecipare sono invitati a presentare un progetto sul tema della “memoria condivisa” degli spazi riqualificati. Un comitato internazionale di professionisti nel settore dell’arte e della cultura selezionerà 10 artisti internazionali e 10 artisti pugliesi per partecipare alla residenza. Per scaricare il bando, visitare il sito www.ramdom.net.

San pietro in lama Cinema e concerti per San Pietro

L’Apostolo Pietro è patrono di San Pietro in Lama che da oggi e fino a lunedì 12 luglio, lo celebrerà con diverse manifestazioni. Stasera, in zona Paladini, al via “Cinema sotto le stellette”, mentre domani alle 21.00 ci sarà la processione per le vie del centro e il concerto bandistico “Città di Lecce”. Domenica appuntamento con la fiera mercato nel rione Sant’Anna, con le bande “Città di Martina Franca” e “Città di Squinzano”; mentre lunedì 12 è prevista l’esibizione del gruppo “Tre per una notte” e dei Mudù. San cesario di lecce K-NOW!

Fino al 13 luglio, showcase del teatro pugliese a San Cesario di Lecce. Organizzato da Induma Teatro

25

in collaborazione con le Manifatture Knos , è ormai giunto alla IV edizione. K-now è un laboratorio collettivo aperto ad attori, registi, performer, musicisti, danzatori, della durata di 5 giorni, con performance finale l’ultimo giorno. Gli artisti partecipanti potranno lavorare a performance, idee, frammenti di spettacolo, spunti propri, o anche, quest’anno, aggregarsi al gruppo di Induma che continuerà il proprio lavoro su “Trattato di pace” di Antonio Tarantino, prossimo spettacolo della compagnia, per la regia di Werner Waas. Come ogni anno la partecipazione è libera, ma le “regole” ci sono e sono sempre le stesse: non rinchiudersi nel proprio lavoro, mischiarsi/ immischiarsi il più possibile, farsi i fatti degli altri, collaborare, “scambiarsi”. Per

il tacco d'italia luglio 2011

Nati nel 1993, Le Radici Nel Cemento si muovono tra roots-reggae, venature dub e aperture rocksteady e ska. Il loro nome vuole essere una metafora della memoria storica della società: è necessario ricordare il passato per capire in che modo affrontare il futuro o, detto in altri termini, “più in profondità scavano le radici, più in alto arriveranno i rami dell’albero”.
 Stasera concerto al Parco Gondar di Gallipoli. Info: 327/8215783 327/0306552 www.parcogondar.com www.myspace. com/parcogondar San cataldo El Sabatone di Tobia Lamare

La costa adriatica risuonerà delle selezioni dei mille e più dischi del dj protagonista dell’estate salentina, Tobia Lamare. Tutti in pista, davanti al mare, per El Sabatone del Buenaventura sulla litoranea San Foca/San Cataldo. Funky, disco music e sound degli anni ‘70, le atmosfere del mitico studio 54, Bee Gees, Cool and the Gang, Chic e poi il Rock e il punk per una serata indimenticabile e lunga fino all’alba! SAN CESARIO K-NOW: Laboratorio del teatro pugliese

Ritorna K-now! La questa edizione del laboratorioshowcase organizzato


INDUMA Teatro a S. Cesario di Lecce. K-now è un laboratorio collettivo aperto ad attori, registi, performer, musicisti, danzatori, della durata di 5 giorni, con performance finale l’ultimo giorno. La partecipazione è libera ma le “regole” sono sempre le stesse: mischiarsi/immischiarsi il più possibile e farsi i fatti degli altri. Le prove saranno sempre, tutti i giorni e in qualsiasi momento, aperte, i pasti si consumeranno insieme, come ulteriori momenti di convivialità e scambio.

per squarciare il ventre della bestia e uscirne indenne. Da questo episodio della fantasia nacque la devozione a Marina, come protettrice delle donne incinte, per avere un parto facile. A Muro Leccese, la giovane martire è festeggiata la seconda domenica di luglio anche se nei calendari occidentali la sua festa è il 17 luglio.
La chiesetta di Santa Marina è gemellata con la Basilica Pontificia di San Nicola di Bari ed è diventata il luogo di incontro e di dialogo tra ortodossi e cristiani.

10 luglio

cursi Il miracolo, 300 anni dopo

domenica MURO LECCESE Santa Marina ed il fascino delle credenze popolari

Santa Marina di Antiochia di Pisidia inghiottita viva dal drago, si servì della croce,

MASSERIE DIDATTICHE Salento è gusto Scoprire dal di dentro il vivere quotidiano in campagna, attraverso i laboratori, a stretto contatto con chi ha riportato agli splendori di un tempo antiche masserie e ora le apre ai visitatori per offrire loro i segreti più nascosti. In programma: preparazione di piatti locali legati alla produzione aziendale e seminari sui reali processi di trasformazione dei prodotti nel passaggio tra il consumatore e la tavola. ALESSANO Masseria Santa Lucia 10 e 24 luglio CALIMERA Masseria San Biagio 7 e 21 luglio Apicoltura 14 e 28 luglio

Sono ormai passati trecento anni dalla miracolosa vicenda di Angelo Macchia, salvato dopo l’apparizione della Madonna, che lo avrebbe esortato a uscire dal santuario in cui si era rifugiato dopo una tempesta CORIGLIANO D’OTRANTO Masseria Sant’Angelo 9 luglio Masseria “La Torre” 16 luglio GALATINA Lu Pirazzu 9 e 23 luglio TRICASE Gli Ulivi 14 luglio SUPERSANO Le Stanzie 12 e 19 luglio VEGLIE Casa Porcara 10 luglio (La api e il miele) 24 luglio (La cartapesta) MARTIGNANO Masseria Chicco Rizzo 16 luglio

I CASTELLI Città aperte alla cultura. Visite gratuite e a pagamento a cura dell’Apt Lecce Per gli appassionati di turismo culturale e religioso, l’Apt ha organizzato il percorso “Città aperte alla cultura” che accompagnerà i visitarori nei Castelli, negli antichi palazzi e nelle dimore e di visitare le migliaia di chiese che costellano vie e piazze dei paesi salentini. Ma anche per chi non è (ancora) un appassionato. Entri in un castello o in una dimora antica e respiri il profumo di ieri che si fonde e si confonde con quello di oggi. L’amore è garantito al primo incontro. Le visite, gratuite o a pagamento, sono previste per l’intero mese; quelle guidate, solo in alcuni giorni, ecco quali.

salvandolo da un fulmine. Cursi ricorda quel giorno e festeggia la Madonna dell’Abbondanza, con una processione, lo spettacolo di cabaret e le bande “Città di Racale” e “Città di Conversano”, a chiudere lo spettacolo pirotecnico.
 cavallino Alla scoperta te lu Pietru lau

L’oratorio parrocchiale Maria Santissima Assunta di Cavallino dà vita alla Sagra te lu Pietru Lau, con dieci stand di degustazione ed una protagonista indiscussa: la polpetta.
Diverse iniziative in Piazza Castromediano: dalla gara fra oratori nei giochi del passato a tornei di judo, gimkana, taekwondo e tressette, musica a cura di “Riviera Salentina” e del gruppo “Lu Rusciu Nosciu”. alessano Sant’Antonio d’estate

E’ la festa degli emigranti che si godono la festa di

26

il tacco d'italia luglio 2011

LECCE Castello Carlo V 21 luglio ACAYA Castello dell’Acaya 24 luglio CASTRO Castello di Castro 28 luglio COPERTINO Castello di Copertino Cappelle votive ed edicole dedicate a San Giuseppe 10 luglio CORIGLIANO D’OTRANTO Castello de’ Monti 24 luglio GALATONE Castello di Galatone 23 luglio OTRANTO Castello Aragonese 13 e 27 luglio

Sant’Antonio da Padova in estate, rientrando per le ferie a Montesardo. Solo loro, infatti, hanno il privilegio di portare a spalla la statua lignea durante la processione delle 18.30. Poi, concerto bandistico “Città di Racale” e spazio ai Nomadi, che si alterneranno con il cabaret di Waldo e Cino. collepasso Il Castello Baronale per una notte di mezza estate

L’Accademia Bach Music Academy,
con il Patrocinio del Comune di Collepasso, presenta la III edizione del Concerto Melodie di una Notte di Mezza Estate. La Direzione Artistica
è affidata a Ilario Marra, Presidente dell’Accademia. Inizio previsto ore 21,00. Per maggiori informazioni visitare il sito www.bachmusicacademy.it Torre chianca Gita alle colonne romane


27

il tacco d'italia luglio 2011


Prima destinazione di questo tour ciclistico organizzato dalla FIAB, Cicloamici di Lecce, sarà Torre Chianca, località costiera inclusa nell’area Marina Protetta di Porto Cesareo. Il percorso si svolgerà dalla Valle della Cupa alla Terra di Arneo, tra vasti appezzamenti di vigneti e uliveti, su strade poderali. Attraverserete gli agri di Arnesano, Carmiano, Leverano, Veglie e Nardò pedalando in un’antica zona palustre sottoposta a bonifica fin dal tardo ‘800, e oggi attraversata da canali scavati per favorire il deflusso delle acque piovane nelle vore. Lungo il tragitto, una curiosa abitazione con numerosi orologi esterni e la bellissima Masseria Trappeto (XVI-XVII sec. d.C.) che rappresenta un vero simbolo dell’architettura rurale fortificata nel Salento per la sua imponenza e le ricche decorazioni che le conferiscono un aspetto gentilizio. Raduno e partenza: a Porta Rudiae, a Lecce, alle 8:15; (chi volesse, può raggiungere il gruppo a Torre ChiancaP.to Cesareo- ore 12,00 nei pressi delle Colonne Romane; Info & Capogita: Annarita Grasso - Massimo Di Giulio - cell. 329 3425253)

Il Salento a portar via

da Carpignano Salentino: Ricchitèlle te farru cu lla recòtta scànte (per sei persone)

La signora Carmela di Carpignano

Un sapore forte e suggestivo come l’estate del Salento, arriva da Carpignano. L’impasto per le orecchiette si ottiene mescolando farina di farro e farina di semola per un impasto che si dovrà poter lavorare facilmente. In una padella larga si scalda qualche cucchiaio d’olio d’oliva extravergine, si versano 200 grammi di pomodori di “pendula” tagliati in quattro vi sarà facile trovarli per le vie dei paesini del Salento, che pendono sensuali sulle pareti bianche di calce - e vi si fanno appassire. Unire due cucchiai di passata di pomodoro e qualche foglia di basilico. Regolare di sale e cuocere cinque minuti con un pizzico di peperoncino. Due cucchiai di questo sugo devono essere mescolati a parte con due cucchiai di ricotta forte e due di acqua cal-

da. La ricotta va stemperata con i rebbi della forchetta e poi aggiunta alla salsa della padella. Una volta cotte le orecchiette, si mescolano al sugo, si aggiunge pecorino piccante locale e si serve in tavola. Attiàcia m’o lèvvri zze òlira min rikòtta skianta. (jà èzze kristianù) Mian òrria ce dinatì nostìa kùndu ‘o kalocèri tu Salentu, ettàzi apò to Karpignàna. To plàmma jà ta attiàcia kànnete smìttonta to lèvvri zze òlira ma to lèvvri zze sìmula jà ènan plàmma ti è’ na to sòsi fàcila polemìsi. Ecèss’ èna tiàni platèo termènete kanèn’ kudàli alài kalò zze alèa, parasònnete 200 gràmmu zze prumidòru

Galatone festa di San Sebastiano Melendugno Festa SS Medici

scimonàrika kommènu es tèssara – sas ene aplò na tus vrìkete ames te stràe tos chorìo tu Salentu, epù stèune kremammèni panu stus tìchu àspru zze asvèsti – ce kànnete na zzeròsune ecèss’ ton alài. Vàlete lio kunsèva zze prumidòro ce kanèna fìddho zze misserikòi. Stiàsete zze àla ce fìkete na marettì jà 5 minutu ma mìan stzzèddha piperussài. Es ènan àddho topo smìzzete diu kudalàe apù cìtton vròdo ma diu kudalàe zze rikòtta skiànta ce diu zze nerò termò. Skafazzèzzete tin rikòtta ma ta dòntia tis furcìna ce valetèi ecèss’ to tiàni ma to vròdo. Mòtti t’attiàcia ine kòddiva, smizzetèa ma ton vròdo, vàlete lio tirì proatìu ce paretèa sti banka. (traduzione: Franco Corlianò)

TINnE CA TE MmANnU JEU / DI CHE TI MANDO IO MANGIARE

Ricci e solo ricci. A Porto Badisco, dopo il bagno che vi consigliamo di fare, affacciatevi in uno dei localini della strada principale e chiedete almeno 50 ricci, da mangiare con pane, provola e accompagnare con vino ghiacciato. La strada del paradiso è lastricata di spine.

FARE IL BAGNO

Nella storia e nel mito, a Porto Badisco, dove Virgilio narra avvenne il primo sbarco italico di Enea. L’acqua è talmente cristallina che, anche ad elevate profondità, si riesce a vedere il fondale.

DORMIRE

Nel bel “quattro stelle” “Club Hotel Aurora e del Benessere” a Santa Cesarea Terme; massaggi e vista meravigliosa sono un mix infallibile per curare corpo e spirito. Si trova in via Pola, 33. Tel: 0836.949756.

IMBOSCARSI

Infilatevi nelle pinete intorno ai laghi Alimini. Troverete dei pontili seminascosti da dove ammirare la luna.

28

il tacco d'italia luglio 2011


La Grecìa Salentina: il racconto di Franco Murghì* venuta nell’età classica (Rohlfs) oppure che sia avvenuta, ipotesi più probabile, durante il periodo bizantino. Nel Salento, infatti, oltre alle immigrazioni monastiche che dal 726 (durante la lotta iconoclasta) proseguirono fino al secolo XI, ci fu un’altra importante immigrazione alla fine del secolo IX: l’immigrazione di 3000 famiglie greche, dedite all’agricoltura, che si insediarono nel territorio dell’attuale Grecìa Salentina, confortate e supportate dalla presenza dei monaci bizantini.

Nel Leccese ci sono nove paesi che fino a qualche decennio fa parlavano ancora un dialetto greco (Martano, Calimera, Martignano, Melpignano, Castrignano dei Greci, Soleto, Sternatia, Zollino, Corigliano) e che formano la cosiddetta Grecìa Salentina. Quando e perché i nostri antenati lasciarono la Grecia per stabilirsi nel Salento? Due sono le ipotesi oggi esistenti: che questa migrazione sia av-

Sia accettando l’una sia l’altra delle ipotesi (classica o bizantina), comunque sono tantissimi i secoli che dividono il processo storico della nostra isola linguistica da quello della Grecia. La Grecia ha avuto una sua storia, una sua evoluzione e la sua lingua, perciò, si è evoluta e modificata nel tempo. Qui da noi la lingua, lasciata in mano al popolo, senza l’aiuto e senza la cultura dei dotti, ha resistito modificandosi, più o meno fino al secolo scorso, fino a quando, l’infittirsi delle vie di comunicazione, il diffondersi della scolarizzazione e dei “mass media”, l’incremento delle migrazioni interne,

29

l’emigrazione, l’estinguersi di una certa società contadina, hanno favorito il contatto e il confronto fra i diversi sistemi linguistici. E allora i greci hanno subito la violenza della cultura dominante, hanno dovuto imparare l’italiano e, quale ultimo baluardo, hanno creato un’altra lingua, trasformando il greco in “griko”, un dialetto, potremmo dire un gergo, un misto di grecismi e italianismi grecizzati che serve quasi da “codice segreto” quando parlano fra loro e non vogliono farsi capire.

*Franco Corlianò, detto Murghì Ex ferroviere, poeta, musicista e scrittore calimerese Franco Corlianò, detto Murghì, è, in sé, un patrimonio unico della Grecìa salentina. Memoria viva e vivace della storia del territorio e della sua gente, autore di canzoni famosissime come “Andramu pai” - cantata dalle più belle voci mediterranee – e Klama – portata al successo dalla cantante greca Maria Farantouri, Corlianò ha scritto diversi libri che vi consigliamo. “Il proverbio griko-salentino”, di Barbieri

il tacco d'italia luglio 2011

Gente cu doi lingue, gente cu doi facce! Gente cu doi lingue, gente cu doi cori! E’ questo il motto lapidario e sprezzante che i paesi del circondario coniarono per i “greci”. Certamente non possiamo asserire che in griko, oggi, si possa parlare di tutto; non si può parlare in griko di astrofisica o di bioetica non si può parlare di Dio, ma, ne siamo certi, in griko si può parlare con Dio.

Editore, raccoglie quelle pillole di saggezza popolari che sono i detti e i proverbi locali. “Tre scimmiette sul comò”, libro dedicato ai bambini, di oggi e di ieri, di Zane Editrice, uno scrigno pieno di ricordi, giochi, giocattoli, filastrocche e ninne nanne della tradizione grika e salentina che riempivano l’infanzia di un tempo. Infine il monumentale “Vocabolario di griko”, opera unica nel suo genere, che non ha bisogno di presentazioni. Per amatori e appassionati delle lingue materne e antiche che hanno dato voce ai volti di questa terra.


Leuca. Torre dell’Omo Morto

Il Salento dei dominatori Castelli e torri. Un Viaggio indietro nel tempo fino alle fortezze, sentinelle del territorio Andare per castelli e torri è un altro modo di conoscere il Salento e la sua storia. Partendo da Lecce, con il suo castello di Carlo V, simbolo della Puglia delle dominazioni, si arriva ad Acaya, unico esempio di città fortificata del Sud Italia. Acaya, frazione di Vernole, in epoca medievale si chiamava Segine. Nel XII secolo entrò a far parte della Contea di Lecce, ma successivamente il borgo fu donato dagli Angioini al convento di S. Giovanni Evangelista di Lecce ed infine, nel 1294 fu concesso in feudo da Carlo II d’Angiò a Gervasio Acaya. Gli Acaya conservarono il feudo per ben tre secoli. Segine assunse l’attuale nome di Acaya nel 1535, quando il “regio ingegnere militare” di Carlo V, Gian Giacomo dell’Acaya, costruì la cinta

muraria e il fossato - che ancora oggi circonda il paese - aggiungendo bastioni, baluardi e fossato al Castello fatto edificare dal padre 29 anni prima. Costeggiando l’Adriatico, più a sud, si possono ammirare numerose torri militari di avvistamento costruite nei secoli per proteggere il Salento dall’assalto dei pirati saraceni e turchi. Fino a Otranto, dove si erge maestosa la fortezza edificata dagli Aragonesi di Napoli. Il castello, sorto probabilmente su una costruzione preesistente risalente al periodo federiciano, fu costruito tra il 1485 e il 1498. A pianta pentagonale e irregolare, è dotato di un fossato che si estende per tutto il perimetro e, nell’antichità, era munito di un ponte levatoio che ne costituiva l’unico ingresso. Sono visibili

tre torrioni di forma cilindrica e un bastione a lancia, soprannominato “Punta di Diamante”, costruito nel 1578. Proseguendo ancora verso sud, fino a Castro, dove si potrà fare una sosta a base di frutti di mare – i migliori dell’Adriatico, suggeriscono i pescatori della zona – e visitare il castello le cui origini risalgono a vecchie fortificazioni messapiche del IV secolo a.C., con la rocca romana, poi bizantina e divenuto in seguito sede di contea normanna. Il castello di Castro è attestato nei registri angioini del 1282 ed annoverato (come quello di Ugento) tra le fortezze di importanza nazionale. Punto di approdo strategico, in posizione dominante, inespugnabile con il suo fossato, è situato nei pressi di una chiesa bizantina del X

30

il tacco d'italia luglio 2011

secolo alla quale è addossata la cattedrale romanica del XII secolo, a difesa di un prestigioso vescovato, di cui si può ammirare il palazzo di età moderna (XV-XVI secolo). Più volte rimaneggiato nel corso dei secoli a causa degli assalti e delle incursioni dei Turchi (1480, 1537, 1573), fu ricostruito dai Gattinara (1572) e rafforzato dal vicerè don Pedro de Toledo. Da Castro, passando per Andrano e Depressa, è d’obbligo una sosta nella bella piazza di Tricase, sulla quale si affaccia il palazzo principesco dei Gallone con le sue torri, originariamente parti di una fortezza del XIV secolo. Poi via, verso gli antichi fortilizi di Tutino – XV secolo - e Caprarica, dove il castello ingloba i resti di un’antica chiesa gotica. Per non farsi mancare nulla.


L’ALTRA COPERTINA

Profumi

Il cuore non si sazia Di gesti di nonna Che nutre col grano Per raccontare piccante la vita

31

il tacco d'italia luglio 2011


32

il tacco d'italia luglio 2011


IL LABORATORIO DELLA FELICITA’ Intervista al direttore del Centro Tecnomed di Nardò, il Prof. Lamberto Coppola, che nella sua lunga carriera è diventato il “papà speciale” di oltre 10mila bambini.

Mater semper certa est, pater numquam. I latini non avrebbero mai potuto neanche lontanamente immaginare non solo che la paternità fosse accertabile, ma anche che si potesse raggiungere con tecniche diverse da quelle piacevolmente tradizionali. Nel Grande Salento, la regione più al sud del meridione d’Italia, c’è chi vanta il primato di aver ottenuto nel 1986, primo in Italia, l’autorizzazione sanitaria relativa all’applicazione di tecniche di procreazione assistita. E’ il Prof. Lamberto Coppola, uno dei pochissimi ginecologi italiani specialisti anche in andrologia. E’ il direttore del Centro Medico Biologico Tecnomed di Nardò, conduce ricerche scientifiche in collaborazione con l’Andrology Laboratory and Reproductive Tissue Bank” di Cleveland Clinic (Ohio - USA). Proprio grazie a queste ricerche egli la sua equipe hanno potuto capire in che modo lo “Stress Ossidativo” influisca sugli spermatozoi e sulla sterilità di coppia. Dalle sue ricerche è emerso l’eccesso dei “Radicali Liberi” causato delle cattive abitudini di vita, dall’inquinamento ambientale e voluttuario, non solo invecchiano la pelle e ti fanno cadere i capelli, ma è la causa principale degli insuccessi nelle coppie che cercano figli, che abortiscono ripetutamente, ancche se si sottopongono a tecniche di procreazione assistita. Per questo, molte volte, dopo le sue cure specifiche verso gli spermatozoi ed ovuli “stressati”, si hanno addirittura concepimenti spontanei e naturali, senza che la donna si sottoponga ad estenuanti trattamenti di fecondazione artificiale dopo tanti inutili tentativi. Così Lamberto Coppola è diventato il “papà speciale” di oltre diecimila bambini. Tanti sono infatti quelli che dal 1977, cioè da quando ha cominciato ad occuparsi di infertilità di coppia, ha contribuito a far concepire, grazie alle terapie mediche o chirurgiche o all’inseminazione artificiale portata a termine presso il suo centro di ricerca. Dai suoi pazienti viene definito “il medico dell’amore” e il suo centro “il laboratorio della felicità”. Da dove vengono le coppie che si rivolgono a lei?

“Posso dire di aver capovolto l’Italia, perché facciamo giungere in Puglia coppie da molto lontano, dal nord alle isole, spesso anche dall’estero. Il nostro Centro è infatti dotato di una elegante e confortevole foresteria proprio per ospitare i pazienti fuori sede che necessitano delle nostre cure e, addirittura, ora abbiamo istituito un servizio navetta, assumendo un autista deputato anche a tale attività. Qual è il tasso di successo delle diverse tecniche? “Dipende molto dalla patologia che ha causato l’infertilità, per cui la fase diagnostica è lo step essenziale. Dipende comunque dall’età dei partners. Oggi le coppie cercano figli troppo tardi, quando il Dna dei gameti presenta segni di senescenza ed è frammentato. Anche l’età dell’uomo infatti incide negativamente al pari della donna”. Quali sono le patologie più diffuse che causano sterilità? Ci sono anche delle componenti psicosomatiche? “Oggi la causa più frequente di infertilità di una coppia è l’uomo. Le patologie seminali sono in aumento esponenziale, anche quando gli esami seminali eseguiti con tecniche tradizionali, sono apparentemente normali. In questi casi non bisogna fermarsi all’apparenza e bisogna studiare cosa c’è che non va, dentro lo spermatozoo, il suo Dna per esempio. Lo stress ossidativo dei gameti dovuto all’inquinamento ambientale ed alimentare è alla base di molti insuccessi riproduttivi al pari dell’aumento dei tumori. Spesso lo stress ossidativo ha origine psicologica e psicosomatica, solo da questo punto di vista esiste una correlazione tra soma e psiche”. Qual è la sua principale scoperta? “Il Dna è l’anima della spermatozoo, non si può prescindere dal suo studio accurato anche quando sembra che tutto va bene. Un uomo che presenta un dna frammentato nei suoi spermatozoi avrà molte difficoltà nel fecondare un ovulo, sia naturalmente che con le tecniche di procreazione assistita. Se feconda, è molto probabile che poi la donna abortisca. Varicocele, prostatiti, infezioni genitali in genere, infiammazioni non batteriche, fumo, droghe, cattive abitudini sessuali possono determinare in modo subdolo la rottura dei filamenti di Dna degli spermatozoi e conseguenti ripercussioni sulla riproduzione o sulla gravidanza se inizia”.

Il suo centro è definito il “laboratorio della felicità”. Davvero il sesso è il segreto della felicità? Era lì a portata di mano e non lo sapevamo? “La “Medicina di Coppia” si muove nell’ambito dell’andrologia, della ginecologia e della sessuologia. E in molti altri campi della scienza alla ricerca del benessere fisico, sessuale psicologico. Il “medico della coppia” studia con rigore scientifico l’intimità dell’uomo e della donna, per migliorare la sessualità creativa, ricreativa e procreativa. Oggi sempre più spesso il medico viene consultato non per lenire il dolore, ma per curare il piacere. Come scienziato mi sento il testimonial di questa epocale trasformazione in un paese come l’Italia che, oggi più che mai, diventa sempre più “sessuofobico”. Il nostro Paese considera tabù la sessualità e la riproduzione, mancano prevenzione ed educazione, se ne parla poco nelle scuole e nei consultori familiari. La vera priorità è invece quella di considerare questi aspetti come funzioni primarie dell’organismo, senza le quali la vita stessa non avrebbe ragione di esistere e possibilità di evolversi”.

Lamberto Coppola è Specialista in Andrologia e in Ginecologia, porfezionato in Sessuologia ed in Endoscopia ginecologica avanzata. Collabora con l’Andrology Laboratory and Reproductive Tissue Bank, Center for Reproductive Medicine and Art Training della Cleveland Clinic, Ohio USA. E’ segretario scientifico nazionale della Società Italiana della Riproduzione (S.I.d.R.). Dirige il centro Medico Biologico Tecnomed di Nardò (LE), specializzato nella diagnosi e terapia delle patologie sessuali e riproduttive, diagnostica andrologica e semiologica avanzata e biochimica della riproduzione umana, antiaging sessuale e riproduttivo di coppia, fecondazione assistita. A Roma svolge le sue ricerche presso il Centro Bios (Sede via Domenico Chelini 39 - Pariola) e presso la Casa di Cura Fabia Mater dove dirige il Centro di Crioconservazione di gameti umani.

33

il tacco d'italia luglio 2011


11 luglio lunedì CASTEL DEL MONTE Una gita fuori porta... su al Nord

Dal 17 aprile al 28 agosto, Castel del Monte (BAT) – patrimonio dell’umanità UNESCO - ospita un’interessante personale di arte contemporanea “Giorgio De Chirico a Castel del Monte. Il labirinto dell’anima”, un’esposizione di pittura metafisica in uno dei siti più metafisici che siano mai stati realizzati. Muro leccese Una festa per le donne incinte

Muro leccese celebra Santa Marina, protettrice delle donne incinte, che secondo la leggenda avrebbe dilaniato il corpo del diavolo con una croce quando stava per inghiottirla.
Dopo la messa delle 19.30, processione da Piazza del Popolo verso la cappella per riportare la statua, accompagnata dalle note della banda “Città di Squinzano”. Domani spettacolo di cabaret di Waldo e Cino e alle 22.00 musica con Martin J Cambi.

felline La birra va in sposa alla salsiccia

Fiumi di birra fresca e quintali di salsiccia arrosto attendono i golosi nel caratteristico borgo di Felline, frazione di Alliste.
Ci sarà la salsiccia, appunto, regina della festa, arrostita in quantità e pronta per essere servita in fragranti pagnotte, affiancata dalle bollicine della “bionda” o, per chi lo preferisce, da litri di buon rosso nostrano.
Non manca la musica tradizionale, con gli Artetika. Gallipoli Meditazione trascendentale per ritrovare se stessi

Continuano le conferenze gratuite di meditazione trascendentale allo Spinola Hotel di Gallipoli. Start ore 18. Info: 340.3498424; www. meditazione-sport-agonistico.it

12 luglio martedì LECCE Scatti rubati

L’Apulia Film Commission segnala la mostra fotografica di Romina Carrisi, al Cineporto di Lecce fino al 14 luglio. Raccoglie 16 scatti realizzati negli USA e nei quali i soggetti preferiti sono gli anziani e la sua famiglia, ma anche sconosciuti, a cui la Carrisi ruba con l’obiettivo attimi di straordinaria ordinarietà. Taurisano Un po’ di Germania, ja

Decima edizione della sagra del Wurstel e della Birra organizzata dall’associazione Amatori Calcio Taurisano, in collaborazione con la ditta locale Scarlino. A tenere viva la serata ci saranno gli Albanoscia e i gruppi musicali di “Pizzicando sotto le stelle”. lecce Pop Revolution

La Primo Pianto Living Gallery presenta Pop Revolution. Fino al 14 luglio. Dal fumetto all’illustrazione, dalla video animazione alle installazioni, dalla street art ai graffiti urbani, dai video alle performance. Curata come sempre da Dores Sacquegna POP REVOLUTION è una mostra-spettacolo che coinvolge tutti i sensi e che dal 26 giugno al 14 luglio si aprirà a diversi orizzonti visivi, musicali, performativi. Ingresso libero. Santa Maria di Leuca TEATRO: Raffaella Giancipoli

Si comincia alle 22.30 in Villa Ramirez, lungo Mare Cristoforo Colombo. Evento nell’ambito della rassegna artistica QuanteStorie in... Giro Estate con la direzione artistica di Ippolito Chiarello

13 luglio mercoledì LECCE SALENTO Piovani apre il Salento in Festival

Un’ouverture di gran classe per Salento in Festival, il calendario di eventi estivi proposto dalla Provincia di Lecce. La manifestazione sarà inaugurata da Nicola Piovani, in concerto oggi, all’Anfiteatro Romano di Lec-

34

il tacco d'italia luglio 2011

ITALIA WAVE LOVE FESTIVAL: SI PARTE... Da oggi e fino al 17 luglio 2011, il capoluogo salentino ospiterà per la prima volta l’Italia Wave Love Festival, anche quest’anno – il 25esimo dalla nascita di questa Repubblica del Rock - proposto con la tradizionale formula del festival urbano. Quattro giornate dense di eventi di qualità fra il Centro Storico, lo Stadio Comunale – per il Main stage alle spiagge salentine - e l’Aeroporto di Lepore, dove si esibiranno i dj di Elettrowave. Allo stadio di Via del Mare si comincia con il reggae, lo ska e il rocksteady giamaicano doc dei Sud Sound System e di Jimmy Cliff. Confermata la presenza di “Medwave”, serata organizzata assieme a Siae e Sacèm con gruppi musicali provenienti da Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Venerdì 15 luglio, dalla Scozia, appena conquistato l’Ivor Novello Award, andrà in scena il popsoul di Paolo Nutini nella sua unica data italiana. Lo stesso giorno anche i Kaiser Chiefs, altra grande esclusiva nazionale. Sabato 16, poi, una vera perla per intenditori: il grande Lou Reed, con una formazione allargata a ottoni e tastiere ed un repertorio incentrato sulle produzioni di fine ‘70. Sempre sabato 16, approderà a Lecce il tour italiano dei Verdena, sull’onda del successo riscosso con il doppio album “Wow”. Grande chiusura, domenica 17, con alcune tra le migliori formazioni di casa nostra. Maggiori dettagli e calendario su www.italiawave.com. Prezzo dell’abbonamento per i quattro giorni: 52 euro. DAL 14 LUGLIO AL 17 LUGLIO

ce, con l’orchestra sinfonica della Fondazione “ICO Tito Schipa” per l’esecuzione di Padre Cicogna, racconto sinfonico su versi di Eduardo De Filippo. Voce recitante Luca De Filippo. Disponibile la Salento Festival Card, che comprende uno sconto del 10% per l’ingresso agli eventi, alle mostre di Salento Festival; visite guidate a Lecce e nel Salento; il servizio “Salentoinbus”, con nove linee dedicate che percorreranno il Salento in modo capillare durante tutta la giornata;


35

il tacco d'italia luglio 2011


“Discoinbus”, servizio di trasporto con sei linee, rivolto principalmente ai giovani, per le migliori discoteche del Salento. Porto Cesareo La sagra dei record

Torna ad allietare le serate di Porto Cesareo la Sagra del pesce. Quest’anno gli organizzatori intendono battere il “record di frittura” con l’utilizzo di un maxi pentolone di 4 m di diametro, dove si cuocerà il pescato dei concorrenti della gara di pesca sportiva. Per chi – allergici o intolleranti - non può gustare le specialità marittime, ci sarà anche un’ampia varietà di prodotti caserecci salentini.

…..in memoria di tutte le erbe e le piante dimenticate Amaranto comune: in dialetto “cardinale” Gigaro comune: in dialetto “recchia di prete” (orecchio di prete) Zafferanone lanato: in dialetto “càrduncèddu” Erba viperina: in dialetto “èrva de vipera” Dente di leone tuberoso: in dialetto “cicurùne” Aacetosella gialla: in dialetto “pappacìtu” Piantaggine lanceolata: in dialetto “lingua te pecura” (lingua di pecora) Barba di becco violetto: in dialetto “polpe” Ortica: in dialetto “urdicula”

14 luglio giovedì CAMPI SALENTINA Nel paese di Carmelo Bene a festeggiare san Pompilio

Messa solenne e benedizione del pane di San Pompilio, oggi, a Campi per la festa del Santo che proseguirà fino a domani, quando a Campi giungeranno anche i pellegrini di Montecalvo Irpino, paese natale di san Pompilio. Tanto oggi che domani il santuario, la stanza del santo ed il museo pompiliano rimarranno aperti. Concerto bandistico e fuochi d’artificio per la serata di chiusura. San pietro vernotico Ragazzi a teatro

In Piazza del Popolo a San Pietro Vernotico, per i Cantieri Teatrali Koreja, va in scena Giardini di Plastica, Premio speciale Miglior Spettacolo di Teatro Ragazzi nell’ambito del XVI International Theatre Festival for Children and Young Adults (Isfahan-Iran). Chi deciderà di subire l’incantesimo di questo spettacolo si prepari a un viaggio sorprendente alla scoperta di mondi magici dove colori, luci e suoni assecondano i suoi desideri. Regia di Salvatore Tramacere, con Alessandra Crocco, Giovanni De Monte, Maria Rosaria Ponzetta. ruggiano Storia e fede

SAN CESARIO Performance collettiva di K-Now‫‏‬

A chiusura del laboratorio teatrale degli attori pugliesi a S. Cesario di Lecce, avrà luogo la performance collettiva aperta al pubblico: una serata da inventare insieme, itinerante, in cui mettere in scena il risultato dei giorni di lavoro, una festa, insomma, per concludere in bellezza. Uno degli spunti di lavoro sarà (o potrà essere) lo sviluppo dello spettacolo “Trattato di pace” di Antonio Tarantino, con la regia di Werner Waas.

Alla scoperta del centro storico di Salve – con la Chiesta madre e il suo organo seicentesco ancora funzionante, Palazzo Ramirez, il trappeto ipogeo - e del Santuario di Santa Marina a Ruggiano, tappa dei pellegrini verso la Basilica di Santa Maria di Leuca. Prenotate questa visita guidata – che potrete fare ogni giovedì - con anticipo, sapendo che il gruppo deve essere composto da un minimo di 5 persone. Il prezzo è di soli 5 euro a persona, esclusi i bambini al di sotto dei 10 anni. Per info e prenotazioni: cell. 327/8410214; e-mail: escursioni@salogentis.it


PER GLI AMANTI DEL KYTESURF... “Lu sule, lu mare, lu jentu” è il trinomio ormai universale che descrive il Salento. Lu sule e lu mare va bene. Ma che te ne fai de “lu jentu”, cioè del vento che nel Salento soffia sempre, o da tramontana o da scirocco? Il vento gonfia le vele e alimenta passioni sportive che, a chi piace vivere all’aria aperta, fanno bene al fisico ed alla mente. Prendete per esempio il kytesurf, uno dei nuovi sport che sfruttano il vento. Il kytesurf è ormai uno degli sport più apprezzati e praticati nel Tacco d’Italia. Molto simile al windsurf, da questo si

15 luglio venerdì OTRANTO Sala di lettura d’eccezione

Autori ed editori locali in mostra fino al 17 luglio, per “Libri in scena – Festival del Libro in un’oasi del gusto”, sul Lungomare degli Eroi e presso il Largo Porta Alfonsina a Otranto. Organizzato dall’Associazione culturale Art’Etica e dal Comune, “Libri in Scena” è una mostra del libro locale. Sono previsti incontri con gli autori, rappresentazioni teatrali e musicali e una sezione interamente dedicata al fumetto. E’ stato pensato anche uno spazio per i piccoli lettori con un’esposizione di libri a tema, animazioni con artisti di strada, laboratori didattici. TORRE SUDA Tribute band to Dire Straits

Cafè del Mar a Torre Suda (Racale), lungo la litoranea

differenzia perché sostituisce la tradizionale vela triangolare con una a forma di aquilone, legata alla tavola tramite quattro cavi, cui è attaccato il boma. Si possono raggiungere velocità altissime e lanciarsi in esibizioni mozzafiato. Il kytesurf si pratica in diverse zone del Salento. Alcune delle location più frequentate dagli aficionados di questo sport sono a Otranto. Poi a Porto Cesareo e Torre Lapillo. A Torre San Giovanni, c’è la spiaggia dell’Astor e quella del lido Fontanelle. Al lido Buenaventura l’associazione sportiva “Sea & Souls” organizza corsi a tutti i livelli.

SAN CASSIANO 29 luglio

Gallipoli-Torre San Giovanni. Un appuntamento da non perdere per i nostalgici degli anni 80. Buona musica, buoni cocktalis (ma poi non mettetevi alla guida), buona compagnia e gli in gradienti per una piacevole serata ci sono tutti. Nardò Stock, il Santo che non vi aspettate

Nello splendore della cinquecentesca chiesa del Carmine i fedeli di Nardò rendono omaggio al simulacro della Madonna con il Bambino e a San Simone Stock.
Oggi è prevista la processione, accompagnata dalle note del “Piccolo Concerto Neretino”, mentre domani, giornata di porte aperte ai luoghi sacri, compreso il vicino chiostro dei Carmelitani che accoglie il concerto bandistico Città di Nardò “Gal Terra d’Arneo”. presicce Madonna del Carmine, un culto vecchio secoli

BORGHI E PAESAGGIO RURALE

SPECCHIA 9 luglio

Paesaggi ospitali

I PAESAGGI RURALI

Piccolo è bello. Al borgo è dedicato un filone del progetto Apt Città aperte 2011, per farvi scoprire gli angoli più belli dei paesi del Salento, teatri e scenari cinematografici naturali. La storia, scrivetela voi. Ecco il tour proposto da Città aperte.

CASTRIGNANO DEL CAPO Gravine di Leuca 23 luglio

GIUGGIANELLO 7 luglio MELPIGNANO 8 luglio MINERVINO di LECCE 15 luglio PALMARIGGI 22 luglio

culto mariano e ogni anno vi dedica tre giorni di festeggiamenti con un programma ricco di appuntamenti.

Processione, fiera mercato e spettacolo pirotecnico, accompagnati dalla musica popolare dei “Lu Rusciu Nosciu”. A partire dalle 21.30.

Fin dagli ultimi anni del XVI secolo, Presicce è devota al

GAGLIANO DEL CAPO I Terrazzi del Ciolo 22 luglio GIURDIGNANO Megaliti illuminati 21 luglio MORCIANO DI LEUCA Case di Pietra 8 e 22 luglio MELENDUGNO Abbazia di San Niceta tra ulivi secolari 28 luglio

squinzano Il Teatro approda nell’Abbazia di Cerrate

Non perdetevi questa piéce teatrale, dal titolo IANCU (progetto di Fabrizio Saccomanno, regia di Salvatore Tramacere) in una cornice antichissima e suggestiva come l’Abbazia di Cerrate.

ALL’OMBRA DEL BAROCCO P.zza S. Giovanni Elemosiniere - Centro storico CASARANO (LE)

37

il tacco d'italia luglio 2011


Saccomanno, attore, vi racconterà una domenica dell’agosto 1976 quando la Grande Storia invade la vita e le strade di un paese del Salento. Si replica il 24 e il 27 luglio, al villaggio Conca Specchiulla di Otranto e al Parco delle Terme di Santa Cesarea. Novoli: Fiera Maria Santissima del Pane Matino: oggi e domani festa della Madonna del Carmine Santa Maria di Leuca MUSICA: Eneri

Si comincia alle 22.30 in Villa Ramirez, lungo Mare Cristoforo Colombo. Evento nell’ambito della rassegna artistica QuanteStorie in... Giro Estate con la direzione artistica di Ippolito Chiarello LECCE Concorso di idee sulla città pubblica

Si chiama lecce20dodici. it, il concorso di idee sullo spazio pubblico urbano che ha stimolato nuove forme di protagonismo civico. La presentazione dei progetti partecipanti e la scelta dei vincitori si svolgerà presso

la Sala Conferenze del nuovo Rettorato Dal 15 al 16 Luglio

16 luglio

vino dalle cantine locali e, a conclusione, fette e fette di dolce anguria.
La musica degli “Artetika” sarà degna colonna sonora dell’evento. andrano Una spiga tira l’altra

sabato MIGGIANO Festa doppia...

Tutti a Miggiano dove si mangia e si beve, oggi, per la Sagra te li paniri e per la Festa di Santa Marina. Si comincia stasera con una serata di cabaret, allietata dalla musica della cover band “Rino’s garden”. Si prosegue domani con vari concerti bandistici e, il 19 luglio, chiusura prevista con il gruppo comico “Ciceri e Trie” e la cover band “Ligabue”. nardò Dolcissima anguria

La sagra dell’anguria, giunta alla sua 3° edizione, accompagna i festeggiamenti patronali in onore della Madonna del Carmine a Nardò.

Ad attendervi, in piazzetta delle Erbe, un’atmosfera di allegria, profumi e sapori locali con specialità tipiche, “pitte rustiche”, panini imbottiti di carne, fresco

La sagra delle spighe di grano è stata organizzata quest’anno dal Comune di Andrano in occasione del secondo bicentenario dalla nascita. La sagra riprende l’effigie riportata nello stemma del Comune. Le bancarelle offriranno prodotti tipici locali derivati dal grano e pietanze da forno. 

 Lecce Una vacanza a suon di jazz..

Da oggi e fino al 23 luglio, i Giardini di Atena a Lecce ospiteranno il Campus estivo Jazz organizzato dalla Scuola di Musica Moderna ‘Officine Musicali’ in collaborazione con il Conservatorio di Lecce. Si tratta di una vacanza studio, della durata di una settimana e pensata per tutta la famiglia. Per sette giorni artisti di fama nazionale ed internazionale si metteranno a disposizione degli aspiranti musicisti (senza limiti di età). Oltre alle attività didattiche sono previste escursioni, mini trasferte come quella all’Otranto Jazz Festival, degustazioni e lezioni di cucina salentina. La direzione musicale del corso è affidata al professor Luigi Bubbico, promotore della prima Orchestra di Musica Leggera e Jazz del Conservatorio. Previste due ‘clinic’ con Raffaele Casarano - jazzista apprezzato in Italia e all’estero – e Gianna Montecalvo, docente di Canto jazz. Info sul sito: www.officinemusicali.net e ai numeri 0833.1911000 – 333.4724904. Ugento Premio Mauro Carratta, e sette

Ritorna ad Ugento il Premio Mauro Carratta, VII edizione. Il Festival della canzone d’autore made in Salento ha chiamato a raccolta gli artisti italiani e, dopo un’accurata selezione, la giuria di qualità ha scelto i 12 che potranno salire sul palco di

38

il tacco d'italia luglio 2011

piazza San Vincenzo. Dalla musica popolare al rock, dal pop fino all’elettronica e alla techno, non ci sono limiti di genere: il festival vuole scoprire e promuovere le migliori proposte del panorama musicale nazionale e internazionale, ma, al tempo a pila scusa. Come nel ‘700 Presso l’antica Masseria Palla a Casarano, è iniziata l’attività dell’associazione culturale “La Pila scusa”, nata con lo scopo di ricostruire una locanda tipica di fine ‘700, quando la locanda non era solo una struttura adibita a ristorazione, ma anche luogo di incontro di culture e pensieri, focolaio e fulcro di novità portate da viaggiatori e cantastorie, pellegrini e briganti, nobili e artisti. Un luogo in cui si intrecciavano modi di essere e di pensare, politica e religione, racconti di terre lontane e intrighi di corte. Tutto questo accompagnato da una cucina semplice, fatta soprattutto con ingredienti reperibili nel territorio circostante e con selvaggina portata dai cacciatori, trasformati dalle mani dei locandieri. Diventando soci e partecipando agli incontri dell’associazione vi troverete proiettati in un passato in cui lo stare insieme intorno ad un tavolo aveva ritmi ormai dimenticati. L’ingresso è riservato ai soci previa prenotazione. Le attività dell’associazione si svolgono nelle serate di giovedì (“PANE E ‘CCUMPAGNI”: focacceria e cibi di strada), venerdì (“Menu fisso a tema”: il menu è impostato su un diverso tema agganciato ad un evento stagionale o gastronomico), sabato “CENA TE SIGNURI” (menu fisso con piatti “da signuri”). e-mail lapilascusa@gmail.com tel. 0833 599553 cell. 333 8226354 - 334 6883581

stesso, offrire un’occasione di sviluppo culturale per il Salento, valorizzando al massimo le realtà storiche e artistiche locali. A presenziare la serata, come ogni anno, ci saranno ospiti di prestigio del campo musicale e artistico nazionale e internazionale, tra cui il cantautore Franco Simone. lecce


Aiutiamo i bambini

L’Associazione Onlus Un Sorriso per Francesco in collaborazione con il Festival del XVIII Secolo e il Miami International piano festival in Lecce, e con il patrocinio del Comune e della Provincia di Lecce organizza a Palazzo dei Celestini un Dal 2 al 28 luglio Parigi-Lecce La danza parla francese L’edizione 2011 dell’appuntamento di rilievo internazionale “Danser Ensemble - Danzare Insieme”, organizzato dell’associazione francese “Les Baladines” diretta da Sofia Capestro prevede tre tappe; si comincia da Parigi, con lo stage internazionale di danza, dal 2 al 9 luglio. Con la seconda tappa ci si sposta a Lecce, dove per l’11 luglio, è fissata l’audizione per un atelier coreografico di danza contemporanea riservata ai ballerini delle scuole pugliesi e organizzata dal Maestro Emilio Calcagno, direttore della Compagnia ECO di Parigi. L’ultimo atto di Danser Ensemble 2011 sarà lo spettacolo del 28 luglio all’Anfiteatro Romano di Lecce, dove la Armtrong Jazz Company di Geraldine Armstrong, la Atzewi Dance Company di Alex Atzewi e la nuova compagnia, creata in seguito all’audizione, si esibiranno su musiche live cantate dalla solista salentina Elisabetta Guido e il suo coro di 60 elementi, con il gruppo di ballerini formato da Calcagno che ballerà sulle note della performance musicale live di Paolo Di Sabatino. Ospite della serata sarà Emilie Mattasoglio, vincitrice del concorso Danser Ensemble 2010. DAL 2 LUGLIO AL 28 LUGLIO

evento pensato per i più piccoli. “Dedicato a tutti i bambini del mondo” è il titolo del concerto di beneficenza di Massimo Quarta al violino e Francesco Libetta al Pianoforte, con la partecipazione straordinaria di Catherine Spaak. L’incasso della serata sarà devoluto al reparto di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale “V. Fazzi” di

Lecce, allo scopo di acquistare delle apparecchiature per l’ipotermia. I biglietti si possono acquistare in prevendita presso il negozio GIFT in via 140° Reggimento Fanteria a Lecce.

gmail.com cell. 329 3425253.). Partenza da Lecce, con raduno alla biglietteria FSE alle 8.00.

Carmiano, Presicce e Surbo: Festa Madonna del Carmine

Al via oggi la decima edizione della Sagra saracina nel Parco Bosco di Collepasso, organizzata da un gruppo di volontari della Parrocchia “Cristo Re”. Appuntamento irrinunciabile con una Sagra che, fra le tantissime che si svolgono in estate in ogni angolo del Salento, ha saputo imporsi per i prodotti dell’orto, lavorati dalle mani sapienti delle massaie del

tricase In bici alla scoperta del meglio del Salento

Andar fino a Tricase per vedere che cosa? Un castello cinquecentesco, la Chiesa Madre del ‘700 e la Chiesa barocca di S. Domenico. E poi sulla strada che conduce a Tricase Porto, si trova una grande Quercia Vallonea, un ‘dolmen vivente’ che ha più di 700 anni di vita. E poi, sul tratto di litoranea che congiunge il Porto alla Marina Serra, ecco lo spettacolo del canale ‘lu Riu’, una suggestiva insenatura naturale che secondo la leggenda, fu scavato dal diavolo in una sola notte. Vicino a Tricase c’è Specchia, in una posizione strategica che domina la pianura sottostante, il cui centro storico è considerato fra i più belli del Salento, tanto da essere inserito nella guida ‘I Borghi più Belli d’Italia’. In bici il percorso promette emozioni indimenticabili, insieme agli amici dell’Associazione FIAB, Cicloamici di Lecce. Previste soste per degustazioni di vini e aperitivo, nell’azienda Castel di Salve della famiglia Winspeare (PRENOTARE ENTRO IL 14 LUGLIO; Info & Capogita: Enrico Melissano, e-mail chatwin131166@

39

Collepasso La sagra attenta ai celiaci

il tacco d'italia luglio 2011

posto. Nei vari stand si potranno gustare i piccanti “pezzetti te cavaddhu”, le “purpette fritte”, le “pittule” tradizionali e alla pizzaiola, le farcitissime “pitte di patate” e poi grigliate sfrigolanti con abbondanti arrosti di salsiccia, di wurstel e di “costate di capocollo”; e ancora bruschette e “friseddhe”. Grazie alla collaborazione dell’A.I.C., l’Associazione Italiana Celiachia Puglia, ci sarà uno stand dedicato di prodotti freschi, SENZA GLUTINE. La musica sarà affidata al gruppo degli “ALLA BUA” , mentre domani si esibiranno i ragazzi di “VENTO DEL SUD”. Per info tel. 0833 345796 o 339 4004264 ; e-mail: fracasso. donato@libero.it San cataldo Non chiamatelo solo sabato

Si chiama “El Sabatone”. In che cosa consiste? E’ presto detto: un sabato in grande stile con il dj Tobia Lamare. Tutti a ballare al lido Buenaventura sulla litoranea San Foca/San Cataldo. UGGIANO LA CHIESA Vadrum tour, da primato

La Pro Loco di Uggiano


SITI ARCHEOLOGICI E MUSEI Città aperte alla cultura. Visite gratuite e a pagamento a cura dell’Apt Lecce Il Salento ha una storia lunga da raccontare che emerge piano piano dalle radici della terra. Basta scavare, per scoprirla. PATU’ Vereto 3 e 31 luglio POGGIARDO Parco dei Guerrieri di Vaste 5 luglio MELENDUGNO Fortificazioni di Roca Vecchia 14 e 21 luglio Le visite gratuite ai musei a cura di Apt sono previste il 9 luglio (prenotazione obbligatoria entro le ore 12 del giorno prima). Ecco, invece, i “consueti” orari: LECCE Museo Archeologico Provinciale “Sigismondo Castromediano” da lunedì a sabato h. 8,3019,30; festivi h. 9,00-13,30 MU.SA Museo StoricoArcheologico Università del Salento da lunedì a venerdì h. 9,0013,30; martedì e giovedì h. 15,00-17,30

Museo Papirologico Università del Salento Info e prenotazioni: (+39) 0832 294606 Orto Botanico Università del Salento (chiuso il 9 luglio) Info e prenotazioni: (+39) 0832 298674/335 6535454 GALATINA Museo Civico d’Arte “Pietro Cavoti” da martedì a domenica h. 9,3013,00; martedì, giovedì, sabato h. 16,30-20,00 GALLIPOLI Museo Civico “Emanuele Barba” h. 10,00-13,00/18,00-21,00; MAGLIE Museo Civico “L’Alca” da lunedì a venerdì h. 9,3012,30; da lunedì a sabato h. 18,00-21,30 PORTO CESAREO Museo di Biologia Marina “Pietro Parenzan” da martedì a domenica h. 10,00-12,00; 17,30 21,30 UGENTO Museo Civico Archeologico “Salvatore Zecca” da martedì a sabato h. 8,3012,30; martedì h.16,30-18,30 Collezione “Adolfo Colosso” h. 10,00-12,00/18,00-20,00

e Casamassella chiama tutti in piazza Umberto I. Lì a partire dalle ore 21.30 avrà luogo le serata live con VADRUM - Andrea Vadrucci, il “cliccato” su YouTube già 60 milioni di volte. Il musicista si esibirà nel suo ultimo lavoro discografico e altri pezzi unici. Salve: oggi e domani festa di Santa Marina Parabita Sagra della Patata

17 luglio domenica andrano Il pomodoro, sì, ma “schiattarisciatu”

Quinta edizione, per questa Sagra che organizza la Pro Loco di Aradeo, con cura e passione, e che ripropone una tra le ricette più antiche e semplici del Salento: deliziosi pomodori passati in padella e fatti scoppiettare

PER INFORMAZIONI: ALBA MEDITERRANEA - Associazione di Inclusione Sociale Via G. Parini 4/a - 73100 Lecce - Tel: 0832-242790 - email: alba.mediterranea@libero.it

40

il tacco d'italia luglio 2011

nell’olio bollente. Assolutamente da assaggiare. maglie Frisa, my love

A partire dalle 20.30, a Maglie, una serata di allegria in onore della frisa, un prodotto da forno, biscottato, da bagnare quanto basta nell’acqua e da condire con pomodori, sale, olio d’oliva e, a piacere, con origano, capperi e rucola fresca.
Vino locale e musica per completare il programma. Bagnolo del Salento Pizzica e Mozzica

Prima edizione della festa di musica e sapori organizzata dalla Pro Loco di Bagnolo: nell’area parcheggio del campo sportivo, circondato dalla campagna salentina, due serate per gustare le migliori specialità culinarie e il buon vino e ascoltare tanta musica. Cursi Pane al pane

A chiusura dei festeggia-


menti in onore della Madonna dell’Abbondanza, la sagra del Pane, a Cursi, è una vera e propria celebrazione di uno tra i simboli più significativi dell’abbondanza per la terra salentina. In piazza Pio XII, dopo la benedizione delle grandi ceste, per tutti la fragranza e il sapore di pani e pagnotte di tutti i tipi. Non mancheranno secondi e dolci a contorno della degustazione. Stasera musica folk e liscio con l’“Orchestra del Mare”. alliste “Cose noscie”, per gradire

Alliste presenta la Sagra “de le cose noscie”, cioè delle cose nostre: specialitò tipiche locali salate e dolci, come le ciambelline di patate ricoperte di zucchero. Da assaggiare. Musica dei “Tammurria”. Obiettivo solidale della serata: sensibilizzare alla donazione del sangue, soprattutto durante il difficile periodo estivo. Vitigliano Elogio della bruschetta

Dal lavoro dei campi e dalla generosità della terra salentina, verdure fresche e grigliate accolte su fragranti fette di pane tagliato e passato per qualche istante sulla brace: sono le bruschette, preparate stasera in Piazza degli Angeli a Vitigliano, frazione di Santa Cesarea

Terme. Mancaversa Un tesoro, chi lo trova?

Il Salento a portar via

Il gruppo Scout di Taviano organizza una caccia al tesoro in piazza delle Rose alle ore 15.30. Munitevi di tanto spirito agonistico e di un cappellino contro i raggi di sole troppo impietosi.

Da Carmiano: pitta rustica te petàte Ogni comune propone la sua versione di questo piatto povero e gustoso come solo s essere la cucina salentina. Per prepararlo occorrono 1,5 kg di patate, 100 grammi di farina bianca, 100 g di pecorino dolce grattugiato, 2 uova intere, 50 gr di pan grattato, 100 gr di pomodori pelati, 2 cucchiai di capperi, 100 grammi di olive nere snocciolate, 100 grammi di alici diliscate, 5 cipolle medie, 2 zucchine, origano, olio. Lessare e sbucciare le patate ancora calde e passarle al setaccio. Unire la farina il formaggio, le uova, il pan grattato. In una casseruola cuocere le cipolle tagliate sottilmente e le zucchine a

salve Naso rosso obbligatorio

Al Kaibo, una domenica dedicata al magico mondo dei clown, animata da spettacoli a tema, durante la quale sarà rigorosamente d’obbligo indossare il “naso rosso”. Per l’occasione lo Staff ospiterà i volontari del progetto “Bimbulanza”, ideato da Don Gianni Mattia al fine di acquistare un’autoambulanza colorata a misura di bimbo e corredata di giochi. Ancora una volta Fabio Marzo e Max Baccano daranno voce ai ritmi happy scanditi da REKKIA RAW from Après la Classe, PAOLO FORESIO e MINO MELE.

rondelle con mezzo bicchiere d’olio. Unire i pomodori a pezzetti, le alici, i capperi, le olive e regolare di sale e peperoncino. Dividere l’impasto in due parti e formare due sfoglie. Ungere d’olio una teglia di 30 cm di diametro e poggiarvi all’interno il primo strato di sfoglia. Farcire con il condimento, spolverare di origano e pepe nero e coprire con un altro strato di pasta. Ungere d’olio la superficie della pitta, spolverare di pan grattato e cuocere in forno caldo a 250 gradi per 40-45 minuti.

Andrano: Festa Madonna del Carmine Santa Cesarea terme: Sagra della peperonata

La signora Laura da Carmiano

Nardò Sagra delle stuzzicherie

TINnE CA TE MmANnU JEU / DI CHE TI MANDO IO MANGIARE

A Porto Cesareo, Lu Cannizzu di Cosimino offre antipasti, primi e secondi di pesce davanti al mare. Un cedimento al francesismo nel menu: il soté non è altro che la gustosa ‘mpepata di cozze. Provatela. Tel. 0833.560335

FARE IL BAGNO

A S. Isidoro (Nardò), la costa diventa bassa e sabbiosa. Un isolotto di fronte alla torre ha la forma di una mano che accarezza l’acqua. Da vedere.

DORMIRE

In una casa dei primi del ‘900, potrete dormire sotto le volte con tutti i confort. Il B&B “Li Traini” è a San Pietro in Lama, a 5 km da Lecce. Colazione abbondante e da consumare nell’orario preferito. Tel: 347.5769903

IMBOSCARSI

Aspettate l’alba fra le vie del barocco leccese. Certamente una corte silenziosa e vuota saprà nascondervi da occhi indiscreti.

41

il tacco d'italia luglio 2011


Un furneddhru. Ce ne sono molti nella zona del Capo

Forti come le rocce Anche la pietra ha una storia da raccontare Pajare, caseddhe, furneddhi, truddhi e chipuri. Sono i diversi nomi che i popoli che hanno abitato questa terra di sole hanno dato ai ripari trulliformi tipici della campagna del Salento. Come i muretti a secco che delimitano le proprietà dei terreni, anche queste architetture rurali sono state realizzate con la pietra che i contadini, nel corso dei secoli, hanno estratto dalla terra, dissodando terre difficili da coltivare, calcaree e rocciose. In alcuni casi i muretti a secco sono serviti a terrazzare le pendenze di un territorio fortemente

carsico, creando suggestive “merlettature”, come nella zona adriatica da Castro a Leuca. Il paesaggio salentino è fortemente connotato dall’architettura rurale in pietra a secco, dai muretti alle tipiche costruzioni di forma tronco-piramidale o tronco-conica, realizzate da contadini o artigiani specializzati, con una tecnica risalente al terzo millennio a.C. Le pajare, ripari usati dai contadini per dormire e per conservare gli attrezzi agricoli, o anche come dimore stagionali, costituiscono un’evoluzione della primitiva capanna. Pur essendo

primitiva la tecnica muraria, le date incise sull’architrave delle dimore agresti che popolano la penisola salentina, appartengono soprattutto al periodo dal XVII al XIX secolo, quando sono stati eretti anche i cosiddetti pajaruni. Preceduti da vestiboli e sedili in pietra, si impongono all’attenzione per le loro dimensioni: alti fino a 13 metri con 10 di diametro. Vale la pena visitarne alcuni, da quello a due vani sovrapposti di Patù allu Trausceddu, sovrastato da un anello di conci tufacei con funzione di colombaia e ormai inglobato nell’abitato di Salve.

42

il tacco d'italia luglio 2011

Monumentali e ingegnosi ricoveri sono anche quelli nel territorio di Presicce, a Pozzo Mauro, o a Ruffano, dove sorge il trullo Ferrante. Tredici sono le rampe di scale del pajarune di Acquarica del Capo, munito di otto mangiatoie scavate all’esterno nello spessore murario. Altri straordinari esemplari si trovano ad Acaya, frazione di Vernole. Il suggerimento per gli amanti del turismo rurale è portarsi dietro un pranzo al sacco e ammirare questi esempi di architettura contadina comodamente distesi all’ombra di un olivo.


L’ALTRA COPERTINA

Suoni

I pensieri vagano profani Nel soffio di una marcia sacra di ottoni

43

il tacco d'italia luglio 2011


18 luglio

Dalì, il genio Castello Aragonese, Piazza Castello; Otranto, fino al 25 settembre 2011, ingresso 6/4 euro Info e prenotazioni: 199.151.123 - infoline@ sistemamuseo.it - www. daliotranto.it

lunedì Acquarica del Capo Alla scoperta dell’oro del Salento

La Pro Loco di Acquarica del Capo, in collaborazione con l’Oleificio Cooperativo, celebra l’oro della terra salentina: l’olio d’oliva.
In via Torre Mozza, fin dal pomeriggio potrete gustarne le varie tipologie e, a seguire, il connubio con verdure grigliate, carni, pasta e friselle.
 Morciano Frisciennu e manciannu

Sulla via per Torre Vado in zona Madonnina della Strada si frigge, si mangia e si raccolgono i fondi per il restauro della cappella dedicata alla Vergine.
Tante saporite prelibatezze, dai primi al dolce, passando per la specialità del luogo: il maiale morcianese. La musica sarà dei “Tradizionale Quartet”. Martano Correte, c’è la Notte bianca

Si parte alle 18.30 con la consueta gara podistica “MartanoCorre”. Dieci chilometri per le vie di Martano,

con una grande partecipazione di atleti provenienti da tutta la regione.
Dalle 21.00, su Largo Pozzelle, spazio ai bambini con i giochi di Ludobus. Martano sarà inoltre invasa da artisti di strada per far divertire il pubblico dei piccoli e dei più grandi.

Alle 22.00 nella Villa Comunale, a cura di Mirror Pub e Meeting, si esibiranno “I Paipers”, cover band di beat italiano anni ‘60, mentre in Piazza Caduti in scena i Blu Cianfano, a cura di Ego’s Abbigliamento.
Dalle 23.00 sul palco principale in Piazza Assunta si esibiranno i Flyswatter, giovanissimo

gruppo salentino e, a seguire, la Municipale Balcanica, un’esplosione di suoni e ritmi folk e zigani che faranno ballare la piazza fino a tardi. In chiusura, Pull Up Reggae Dance Hall, selezione a cura del programma radiofonico “Pull up!” di Radio Salentina, condurrà il popolo della notte fino a notte fonda. Gallipoli Conferenza di meditazione

Meditazione trascendentale Maharishi. A Gallipoli, presso lo Spinola Hotel, ore 18, proseguono le conferenze gratuite sul tema. Non perdete l’occasione di ritrovare voi stessi. Info: 340.3498424; www. meditazione-sport-agonistico.it Patù Sagra dei piatti tipici

aeffe3 Porte Fachechi PRODUZIONE PORTE IN LEGNO MASSICCIO ESSICCATO INFISSI IN LEGNO LAMELLARE

19 luglio martedì Morricone da leggere

Inaugurazione della mostra di manoscritti e partiture del Maestro Ennio Morricone. Curata da Roma Sinfonietta, nell’ambito di Salento Festival, la mostra sarà seguita, domani, da un omaggio al grande compositore, con l’esecuzione delle sue musiche più belle, che continuano a far sognare. Maggiori info su www.iltaccoditalia.info.

Zona Industriale di Racale Tel 0833.583848 E-mail: info@portefachechi.it

presicce Rassegna di cinema di e per donne

“La mécanique de la grive” , un cortometraggio e il documentario “To my Darling” di

44

il tacco d'italia luglio 2011

Dopo Joan Mirò e Pablo Picasso, il Castello di Otranto ospita una mostra imperdibile, a cura di Alice Devecchi, con sei sculture originali in bronzo, tra le quali “Elefante cosmico”, e una selezione di cinquantaquattro litografie originali, che spaziano nel mondo del surreale per illustrare temi e testi letterari che, ancora una volta, testimoniano la grande capacità grafica del maestro spagnolo. Dal clima gotico travasato in surrealismo bianco/nero del “Castello di Otranto”, ai colori pallidi delle “Fiabe Giapponesi”, al vuoto di colore della carta lasciata nuda in “Tristano e Isotta”, al nero e oro glitterato degli “Amours Jaunes”, Dalì precipita con la sua gamma espressiva multiforme nel vero Castello Aragonese di Otranto. Le sculture in bronzo paiono la materializzazione dei personaggi che Dalì dirige nella sua opera grafica, attori che si muovono in scena nonostante le loro articolazioni molli, senz’ossa, raccontando ognuna la sua storia più o meno eroica. FINO AL 25 SETTEMBRE

Rossella Piccinno saranno protagonisti di questo nuovo appuntamento con la rassegna dedicata al cinema femminile “Ciak d’autrice”, allestita da Abcdonna a Presicce. Nuove suggestioni e riflessioni in rosa. A Palazzo Ducale.

20 luglio mercoledì LECCE C’era una volta... Morricone

Fabio Maestri dirige l’orchestra per l’omaggio di stasera al Maestro Ennio Morricone. Per Salento in Festival, in collaborazione con Roma Sinfonietta, il Cortile dei Celestini, a partire dalle 21.30 si trasformerà in un teatro delle più note musiche del Maestro, che hanno affascinato ed emozionato milioni di persone.


San foca Il mare si illumina. Di devozione

Si rinnova come ogni anno la devozione dei pescatori e della gente di mare verso la protettrice degli ambienti marittimi, la Madonna del Mare, a cui San Foca, marina di Melendugno, rende omaggio con i consueti festeggiamenti.
Due le processioni: la prima per le vie del paese prende il via alle 19.00 di oggi. La seconda si svolgerà domani in mare, dalle 10.30. specchia Il Salento del Cinema

Da oggi al 23 luglio torna all’interno del cinquecentesco Castello Risolo di Specchia, in provincia di Lecce, la Festa di Cinema del reale. Giunto alla sua ottava edizione, l’evento ideato e realizzato da Big Sur con l’Associazione Cinema del reale e OfficinaVisioni e con la direzione artistica del filmaker Paolo Pisanelli, propone quattro giorni all’insegna del cinema più spericolato, curioso e inventivo. Più che una rassegna, una “festa di sguardi” che, attraverso proiezioni, mostre, installazioni, incontri, seminari e musica dal vivo, vuol sostenere e promuovere le narrazioni del reale e il cinema documentario realizzato in Italia, nei Paesi del Mediterraneo e in tutto il mondo. Ospite d’onore dell’edizione 2011 è Agnès Varda, anticipatrice della Nouvelle Vague. Info: Big Sur, immagini e visioni produzioni@bigsur. it; 0832.346903 – www.cinemadelreale.it; 340.5538425; 339.4313397. Santa Maria di Leuca TEATRO: Ippolito Chiarello

Si comincia alle 22.30 in Villa Ramirez, lungo Mare

Cristoforo Colombo. Evento nell’ambito della rassegna artistica QuanteStorie in... Giro Estate felline Sagra della Patata Castrignano del capo Fiera madonna del Canneto

21 luglio giovedì

Comune di Otranto, patrocinato dalla Provincia di Lecce e dalla Regione Puglia, OJF è un vero e proprio viaggio nel jazz colto, popolare, urbano e rurale. Si comincia a Minervino con il Silvia Manco Trio, in “Afternoon songs”: Silvia Manco al pianoforte, Matteo Bortone al contrabbasso e Silvano Borzacchiello alla batteria. Info sul sito www.otrantojazzfestival.com Uggiano la Chiesa: Festa Maria Maddalena fino al 23 luglio

Melpignano Non solo Taranta

A coronamento dei festeggiamenti in onore di Santa Maria Maddalena, l’accogliente Piazzale degli Agostiniani offrirà grandi e rosse fette di anguria, o “malone d’acqua” o ancora “cocomero”, mentre le sinfonie dei concerti bandistici rallegreranno la serata. Felline Si fa presto a dire “patata”

Nel borgo antico di Felline, frazione di Alliste, i soci della Pro Loco danno vita alla 17esima edizione della Sagra della patata, cucinata “alla pignata”, come “panzarotti”, in insalate o presentata in tante altre ricette, innaffiate da fresco vino rosso e rosato. Musica a cura degli Ariafrisca. Otranto E MINERVINO a tutto jazz

Otranto Jazz Festival, fino al 24 luglio, animerà la città adriatica con grandi testimoni e interpreti del panorama nazionale e internazionale di Jazz, con concerti, stage, happy hours, street band, feste, Dj set, mostre e hospitality village. Il festival coinvolgerà anche i comuni di Minervino, per la serata di apertura, Maglie e Lecce. Organizzato dall’Associazione Culturale Otranto Jazz Festival, promosso dal

45

Tiggiano: Festa di Sant’Ippazio

22 luglio venerdì UGENTO Tripudio di sapori per la sagra della Puccia

“Signore e signori, entra sua maestà la Puccia”. E’ festa grande a Ugento per questo pane tipico del Salento, condito con pomodori, sott’oli, formaggi, ideale per la bruschetta e ottimo come base per ricotta forte e sarde. La sagra vi permetterà di assaggiare anche altri piatti tipici del luogo, in una serata allietata da gruppi musicali di pizzica che si susseguiranno sul palco allestito in piazza San Vincenzo. CAPRARICA DI LECCE “Uliata” per tutti!

Quando l´estate entra nel vivo ecco diffondersi dai forni l´odore della Uliata, la piccola puccia con le olive nere, festeggiata ogni anno a Caprarica di Lecce. La Uliata nasce dal connubio tra i grani della nostra puccia cotta negli antichi forni e da quello delle piccole olive nere dai secolari ulivi. Immancabile sul palco la pizzica, suonata dagli SCIANARI oggi e dai

il tacco d'italia luglio 2011

MUTE TERRE nella serata di domani, che apriranno il concerto dei FOLKABBESTIA. Chiudono la festa, domenica 24, gli ZIMBARIA. Info 328-3646276
 San foca Un viaggio tutto italiano fra i sapori di mare

A San Foca, cominciano quattro giorni di manifestazioni che attraversano l’Italia, regione per regione, popolando il Lungomare Matteotti in zona Ricci.

Un viaggio dei sensi tra ogni genere di specialità marinara e una giocosa sfida tra cucine di regioni diverse.
Mercatino d’artigianato e musica per tutte le serate. ostuni Cinema e impegno sociale

Per il Festival Internazionale del Cortometraggio, Salento Finibus Terrae, a Ostuni, nel Chiostro di San Francesco in Piazza della Libertà, si proietterà Human Rights. Inizio previsto alle ore 21.00. Poi il Tacco suggerisce una passeggiata fra le vie e viuzze della Città bianca. Maglie OJF, nuova tappa

Organizzato dall’Associazione Culturale Otranto Jazz Festival, promosso dal Comune di Otranto, patrocinato dalla Provincia di Lecce e dalla Regione Puglia, l’Otranto Jazz Festival fa oggi tappa a Maglie per il concerto di Organic Trio: Luciano Zadro alla Chitarra, Tony Arco alla batteria, Alberto Gurrisi hammond tastiera. Info sul sito www.otrantojazzfestival. com. Santa Maria di Leuca MUSICA: Erica Mou

Si comincia alle 22.30 in Villa Ramirez, lungo Mare Cristoforo Colombo. Evento nell’ambito della rassegna artistica QuanteStorie in...


Giro Estate con la direzione artistica di Ippolito Chiarello

23 luglio venerdì Giulietta e Romeo a passo di danza

Il Balletto del Sud di Fredy Franzutti e l’Orchestra Sinfonica della Fondazione ICO “T. Schipa” della Provincia di Lecce mettono in scena “Giulietta e Romeo”, classico intramontabile di William Shakespeare. Da oggi e fino al 26 luglio. Maggiori info su www.iltaccoditalia.info. santa Cesarea Questa notte è saracena

Nella cornice dell’incantevole marina di Santa Cesarea – dove potrete soggiornare anche per cure termali ricette al sapore di mare, tra fritture del pescato del giorno, “scapece” e “grano stumpato ai frutti di mare”. Fresco vino locale e musica dal vivo fino a tarda sera. Castrignano dei greci Pitta rustica: cuore saporito del Salento

14esima edizione della

gustosa sagra organizzata dalla Pro Loco di Castrignano dei Greci nella Masseria Pozzelle.
Centinaia di focacce, pitte rustiche in infinite versioni, condite con gli ingredienti più singolari, ma sempre tipici della tradizione salentina, e bicchieri di vino in quantità promettono tre serate di delizia per i palati più esigenti.
 Gallipoli Niente bagno per Santa Cristina

La devozione verso Santa Cristina è profondamente radicata nei Gallipolini, in memoria del miracolo del 1867, quando la città fu liberata dall’epidemia di colera che imperversava da mesi. E’ forte anche il rispetto ossequioso di alcune tradizioni tramandate, come quella della processione a mare, e quella di non fare il bagno in tale giorno perché si dice che la Santa non voglia. gallipoli Suoni d’Africa al Parco Gondar con Bios Anthony B

Un vero fenomeno di energia e musica, assolutamente da vedere in azione, live sul palco. Stasera si esibisce al Parco Gondar di Gallipoli

in un concerto attesissimo. Il suo sito è www.anthonyb. com. Info 327/8215783 327/0306552 lecce Il Jazz tinge il Barocco

Terza giornata per l’Otranto Jazz Festival che oggi fa tappa a Lecce, nel cuore barocco del Salento. Ad esibirsi saranno gli Open Quartet, al secolo Giorgio Di Tullio, Alessandro De Gasperi, Lorenzo De Finti e Michele Guaglio. Inizio previsto ore 21.00. mancaversa White Queen in concerto

Uno spettacolo ricco di musica e trasformismo, intriso di una suggestiva presenza scenica tra stravaganti costumi ed una ricca animazione dedita ad omaggiare l’artista delle grandi arene, l’ultimo immortale : Freddy Mercury. L’appuntamento è al Corsaro Cafè, sul lungomare Jonico. San cataldo Tutti in spiaggia, si balla

Il sabato non è sabato senza due salti al Buenaventura sulla litoranea San Foca/ San Cataldo. Tobia Lamare dà vita a “El Sabatone”. Musica di tutti i generi per tutti i gusti.

24 luglio sabato VITIGLIANO Cucu...zzata, per gradire

A Vitigliano è la Sagra della Cucuzzata, una focaccia fatta ancora con la ricetta originaria, che prevede un impasto arricchito da zucchina, olive nere in salamoia, pomodoro, peperoncino e l’immancabile olio extravergine d’oliva. Per cenare e andare ad ammirare gli splendidi palazzi in stile arabo della vicina Santa Cesarea Terme. casamassella Una collana, sì, ma di pomodori

Casamassella festeggia i pomodori de pendula, per ricordare una tradizione

46

il tacco d'italia luglio 2011

MILLE SCATTI PER IL SALENTO Il titolo è suggestivo: “PHOTOSINTESI 2011”. Il contenuto anche: un concorso fotografico nazionale rivolto a tutti gli appassionati di fotografia, patrocinato dall’UIF, l’Unione Italiana Fotoamatori, e dal Comune di Casarano. Questa quinta edizione chiama tutti gli interessati a confrontarsi sul tema de “ Le immagini della Costituzione Italiana”, e a rappresentare, attraverso uno scatto fotografico di particolare impatto ed efficacia, uno degli articoli di cui si compone la nostra Carta Costituzionale. Una sorta di omaggio al 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia. Cinque le sezioni previste: due, stampa in bianconero e colore, per il già citato tema; altre due per il tradizionale tema libero e, novità di quest’anno, una sezione speciale dedicata alla fotografia digitale sul tema delle “Architetture Salentine”, quale tributo alla bellezza del territorio. Turisti e salentini possono inviare i loro scatti e lavori agli indirizzi dell’Associazione PHOTOSINTESI, entro e non oltre la data del 26 settembre 2011 per partecipare al concorso. Verranno premiate – il 26 ottobre, nel Chiostro Comunale di Casarano - tre immagini per ogni sezione del concorso che mette in palio 96 giorni di vacanza, in trattamento di mezza pensione, in strutture convenzionate del Salento. Che cosa aspettate? Per info consultare il sito www.photosintesi.it o telefonare ai numeri 0833.330707 – 333.4444.925.

antica, quella di conservare questi ortaggi abilmente intrecciati in grappoli per la stagione invernale. Con il tempo il rosso tende al giallo e il sapore cambia. Come? Scopritelo voi stessi! castiglione E poi un anello, di grano però

A Castiglione è la sagra del Tarallo. Dalle 18.00, dopo l’arrivo della processione in onore di Santa Maria Maddalena, decine di volontari omaggiano fedeli e ospiti con taralli tipici di Castiglione conditi con pomodori e peperoni verdi fritti. Musica popolare per rallegrare la serata. palmariggi Mediterraneo in


47

il tacco d'italia luglio 2011


I PALAZZI NOBILIARI Città aperte alla cultura. Visite gratuite e a pagamento a cura dell’Apt Lecce Nell’ambito del progetto dell’Apt di Lecce, Nell’ambito del progetto dell’Apt di Lecce, Città Aperte 2011, un’attenzione particolare è riservata alla cultura e alla scoperta dei Palazzi antichi abitati dai signori, baroni, marchesi e principi che qui venivano a vivere o villeggiare, godendosi il sole e il mare, il silenzio delle campagne e la vita scandita dal ritmo della natura. Ecco quali potrete visitare con guida: festa

A Palmariggi vincono i colori e i sapori del Mediterraneo, per una sagra giunta alla sue terza edizione, che propone prodotti e ricette della tradizione con particolare attenzione ai dolci. Casalinghe e massaie sono chiamate a preparare la loro specialità: le tre migliori verranno premiate nel concorso “Il mio dolce fatto in casa”.
 Montesanto Tutta la Puglia da assaggiare

Tanti stand da tutta la regione con degustazione dei prodotti tipici: da Acquaviva delle Fonti ricette a base di cipolla, calzoni e pizze; da Ruvo di Puglia mandorlaccio, spumante Grifo, cremino e Torta Nora; da Montesano pittule e spumone artigianale: un tour enogastronomico concentrato. Carmiano Pork day

Oltre agli stands enogastronomici, dove è possibile trovare arrosti di carne di maiale e porchetta, patatine fritte, pittule, polpette al sugo, cicorie con ventresca, vino e birra, verranno allestiti una ventina di stand espositivi, che ospiteranno le aziende locali con lo scopo di proporre direttamente al pubblico le produzioni del posto. Immancabile l’intrattenimento musicale. lecce Teatri d’Europa in scena

A Lecce, Mercuri Theatre di Colchester (Inghilterra), Modjeska Theatre di Legnica (Polonia) e Cantieri Teatrali Koreja presentano i risultati di una sperimentazione che fino al 29 luglio, nella suggestiva cornice dell’ex Convento dei Carmelitani (atrio del Rettorato), metterà in scena spettacoli in anteprima assoluta assemblati come un piccolo festival. Il

programma prevede la presentazione di ‘La tempesta’ da William Shakespeare con la regia di Pawe Palcat (24 e 25 luglio) con Modjeska Theatre di Legnica; ‘Passioni. Studio sulle Troiane’ da Euripide con la regia di Giorgia Maddamma e Salvatore Tramacere (26 e 27 luglio) per i Cantieri Koreja di Lecce, Eve Ryman con la regia di Janice Dunn (28 e 29 luglio) per il Mercury Theatre di Colchester. Tutti e tre gli spettacoli saranno presentati successivamente in quattro tappe itineranti del festival PLOTS che si svolgeranno a Legnica , Colchester, Pazardzhik, Skopje. Info: 0832682971 - 0832242000 
www. projectplots.eu 
www.teatrokoreja.it otranto Jazz&Wine, chiude l’OJF

Serata finale per l’Otran-

BOTRUGNO Palazzo Marchesale 21 luglio GALATINA Palazzo Galluccio 15 e 29 luglio MARTIGNANO Palazzo Palmieri 17 e 26 luglio PRESICCE Palazzo ducale 1-31 luglio TRICASE Palazzo Gallone 20 luglio

to Jazz Festival con “Jazz&Wine” e l’Antonio Onorato Quartet che, per la cena concerto finale nella splendida cornice di Torre Alfonsina, presenterà il progetto “Breathing”. Antonio Onorato alla chitarra, Ivano Leva al pianoforte, Diego Imparato al basso, Mario De Paola alla batteria. Uggiano la Chiesa Festa di santa Maria Maddalena San Cesario di Lecce: Festa di San Cesario

25 luglio domenica OTRANTO Il Fossato del Castello per Romeo e Giulietta

Gli amanti del balletto non possono perdere l’appuntamento, stasera, nel Fossato

POTENZIA LA TUA ENERGIA CREATIVA

CON LA MEDITAZIONE TRASCENDENTALE MAHARIshi

contatta l’insegnante più vicino 340/349.84.24 www.meditazionetrascendentale.it www.meditazione-sport-agonistico.it

48

il tacco d'italia luglio 2011


del Castello di Otranto con Romeo e Giulietta di Prokof’ev. Realizzato in coproduzione con il Balletto del Sud, in collaborazione con Salento In Festival e il Comune di Otranto, il balletto avrà inizio alle 21.30. LECCE Torna RadioNorba Battiti Live

Mads Langer, Le Vibrazioni, Max Gazzè e i Modà, Paolo Meneguzzi e Povia, Marco Mengoni e Mitch e Squalo, Pierdavide Carone e Loredana e gli amatissimi Sud Sound System animeranno, stasera, Piazza sant’Oronzo, a Lecce, per il RadioNorba Battiti Live 2011. Inizio previsto per le ore 21.00. Ingresso libero.

una tecnica di meditazione trascendentale. Allo Spinola hotel proseguono le conferenze gratuite. Approfittatene. Si comincia alle ore 18.

Alessano: la Fera Nova Vernole: Festa di Sant’Anna

Il Salento a portar via

da Gallipoli: suppa te frutti te mare alla gaddhipulina Non esiste estate senza una zuppa di frutti di mare, meglio se gallipolini, come in questa ricetta capace di conquistare tutti i palati, dai più raffinati ai più rustici.

Per sei persone bisognerà acquistare dal pescatore di fiducia un chilo di cozze nere, un chilo di noci, un chilo di vongole veraci e, se si ha fortuna, qualche piede di capra (conosciuti come carapoti), 500 gr di fasolari, 12 gamberoni freschi, e 6 “caurri”, i granchi gallipolini. I frutti di mare vanno sciacquati più volte in acqua di mare per pulirli dai residui di sabbia. I gamberoni vanno rosolati in una casseruola con mezzo bicchiere d’olio e due spicchi d’aglio schiacciati con la lama di un coltello e sfumati poi con del vino bianco secco. Quando l’alcol sarà evaporato, si potranno unire i granchi tagliati in quattro. Dopo che questi ultimi

Barbarano del capo P come....

La Sagra delle 10 “P” torna a Barbarano del Capo. Le dieci P sono quelle che accolgono il visitatore, sulla stele di ingresso del paese, antica e in pietra leccese, che raccomanda “Parole Poco Pensate Portano Pena, Perciò Prima Pensare Poi Parlare”.

Si potranno degustare molti piatti tipici Salentini: dalle pittule alla pasta fatta in casa, dalla carne al pesce. Gallipoli Fuori l’estate, dentro la pace

Info: 340.3498424; www. meditazione-sport-agonistico.it

Il signor Carlo da Gallipoli

avranno cambiato colore, si deve aggiungere una miscela di 300 grammi di acqua calda e di vino bianco secco al 50%, si alzerà la fiamma e si porterà a evaporazione senza far consumare il liquido. Soltanto ora si potranno unire i frutti di mare, che dovranno aprirsi a coperchio chiuso. Regolare di sale e pepe macinato al momento. A parte si preparano crostini di pane fritto da servire insieme alla zuppa. A occhi chiusi, vi sembrerà di nuotare sulla terra ferma.

Si chiama Maharishi ed è

TINnE CA TE MmANnU JEU / DI CHE TI MANDO IO MANGIARE

Alla Puritate di Gallipoli, perdetevi nei profumi marinari di un ristorante leggendario della costa ionica. Tel. 0833 264205

FARE IL BAGNO

Pescoluse vi aspetta con il suo mare caraibico. Spegnete il cellulare, tanto spesso non avrà rete, e lasciatevi cullare dal rumore dell’acqua.

DORMIRE

A Maglie, presso la “Corte dei francesi”; si trova in via Roma 172 ed offre ambiente retrò ed ottima accoglienza. Tel: 0836.424282; 328.7347465; www.cortedeifrancesi.it.

IMBOSCARSI

La pineta Porto selvaggio è il luogo ideale dove far perdere le proprie tracce. Dopo, potrete fare il bagno sotto le stelle e aspettare il sorgere del sole in uno degli angoli più belli del Salento. E’ zona protetta, non accendete fuochi di nessun genere e attenzione alle sigarette!

49

il tacco d'italia luglio 2011


Artigianato, sapienza antica In alcuni casi gli antichi mestieri rischiavano di scomparire. Ma i turisti interessati hanno salvato le tradizioni dall’oblio L’artigianato, nel Salento, è sempre stato una forma produttiva importantissima. L’incremento del turismo nella nostra terra ha contribuito ad un rilancio di alcune attività che, col passare del tempo, rischiavano di scomparire. I materiali dai quali le sapienti mani dei maestri locali riescono a produrre vere e proprie opere d’arte sono essenzialmente quattro: terracotta, cartapesta, ferro battuto e pietra leccese. Le origini povere delle materie prime non hanno, però, impedito alle generazioni più giovani di sperimentare grazie alle proprie idee. La tradizione, in diversi casi,

si complementa infatti con la tecnologia ed il design contemporaneo. La lavorazione della terracotta, che ha origini nel periodo della Magna Grecia, è una tra le più antiche. Con un’abile manualità e l’aiuto del tornio, l’argilla assume un gran numero di forme. Dal vasellame agli oggetti decorativi, la terracotta trova le sue basi più solide nella cultura artigianale di S. Pietro in Lama, Cutrofiano, Ruffano, Galatina e Lequile. La cartapesta è un materiale la cui lavorazione risale al XVII secolo. Composta da carta straccia, colla di farina, filo di ferro e paglia, ha conosciuto il suo momento

migliore tra il XVII e il XVIII secolo, con il proliferare delle chiese nella città di Lecce. L’arte povera della cartapesta ben si sposò con le esigenze delle raffigurazioni ecclesiastiche, tant’è che, ancora oggi, molti maestri si esibiscono in lavori “sacri”. La maggior parte dei laboratori artigiani specializzati nella lavorazione della cartapesta si trova tra le viuzze del centro storico di Lecce. Rispetto agli altri, il ferro battuto è un elemento meno diffuso, nell’artigianato salentino. La grande fatica nell’utilizzare incudini, martelli e forge è parte di un’arte ostica, ma di grande livello. I lampadari, i letti e

50

il tacco d'italia luglio 2011

le balaustre sono oggetti di grande eleganza e molto ricercati. La pietra leccese, la cui fama è data soprattutto dalla bellezza delle chiese salentine, è probabilmente il più versatile tra i materiali dell’artigianato locale. Questa pietra così peculiare è la materia prima dalla quale si creano piccoli oggetti e grandi costruzioni edili. La sua malleabilità l’ha resa una pietra ideale per le decorazioni e, proprio per questo motivo, si è adattata perfettamente allo stile Barocco che ha fatto di Lecce la “Firenze del Sud”.


L’ALTRA COPERTINA

Sapori

Fatica salata di mani rugose Sudore aspro Di passione rappresa Tra i filari roventi

51

il tacco d'italia luglio 2011


26 luglio lunedì ZOLLINO La patria dei legumi e di Sant’Anna

Due serate di festa, a Zollino, per la Festa di Sant’Anna: la prima vedrà esibirsi gruppi di musica leggera e popolare; la seconda, più tradizionale, darà spazio a diversi concerti bandistici. Uno spazio della festa permette di gustare i tipici prodotti della cucina tradizionale salentina e grika.
Se ne avrete l’occasione, in questo, che è comune a grande tradizione di coltivazione di legumi, acquistate fave e piselli nani da cucinare il prossimo inverno; andate a visitare il curioso monumento al pisello in via Vito Chiga e ad assaggiare, solo su richiesta, il gelato al pisello nella pasticceria Top Orange. Martignano Benvenuto Oriente

E’ particolarmente estesa la devozione riservata a San Pantaleone, per cui Martignano diventa meta di numerosissimi pellegrini dai posti più disparati; così la popolazione martignanese

si presenta ogni anno con un approccio benevolo e ospitale alle grandi masse di stranieri e non, venuti a rendere omaggio al Santo di origine orientale, medico e martire.

Info: Parco Turistico Culturale Palmieri 0832.821827 Giuggianello Festa grande “pe li miluni”

A Giuggianello, tradizionalmente organizzata durante la festa patronale di San Cristoforo, si tiene la Sagra “de li miluni”, che rappresenta una delle prime occasioni per gustare il frutto dell’estate per eccellenza: l’anguria.

Start: ore 22.00 Santa Maria di Leuca TEATRO-DANZA) Compagnia Elektra

Si comincia alle 22.30 in Villa Ramirez, lungo Mare Cristoforo Colombo. Evento nell’ambito della rassegna artistica QuanteStorie in... Giro Estate con la direzione artistica di Ippolito Chiarello Galatone: Festa di Sant’Anna Giuggianello sagra dell’anguria

La Puglia è gay-friendly Vi segnaliamo il portale “Partifriendly”, dedicato agli omosessuali, on line dallo scorso aprile: un elenco di locali, ristoranti, stabilimenti e alberghi “friendly”, i cui proprietari e gestori si siano impegnati a garantire ospitalità, cordialità e qualità a tutti i clienti, indipendentemente dalla loro appartenenza a una minoranza, senza darsi di gomito o cadere, anche involontariamente, in atteggiamenti discriminanti.

Gravine di Ugento 26 luglio PARCHI APERTI

mancaversa Alla Bua in concerto

Paesaggi ospitali. Escursioni a cura dell’Apt Lecce

Sul lungomare di Mancaversa c’è il concerto degli Alla Busa, il gruppo etnomusicale dedito alla ricerca ed alla diffusione del patrimonio culturale della tradizione musicale salentina, che attraverso gli incessanti tamburelli sprigiona un suono forte e caldo di pizzica liberatoria. Ecco come mantenere fede alle tradizioni ed… alla linea (provate a ballare per tutta la sera)!

Turismo sostenibile, responsabile e rurale e sono le parole d’ordine per la visite guidate nei parchi salentini. La natura è una delicata armonia, in cui ogni elemento è una nota accordata con la “sorelle”. Apt vi accompagna per mano alla scoperta del territorio incontaminato della terra a Sud del Sud. PARCO NATURALE REGIONALE BOSCO E PALUDI DI “RAUCCIO” Bosco e parco di Rauccio 10 luglio RISERVA NATURALE DELLO STATO “LE CESINE” Le Cesine 16 luglio PARCO NATURALE REGIONALE COSTA OTRANTO SANTA MARIA DI LEUCA E BOSCO DI TRICASE Valle dell’Idro 15 luglio CASTRO Parco delle querce 21 luglio La via del sale 18 luglio Lo scrigno di pietra 11-18-25 luglio PARCO NATURALE REGIONALE LITORALE DI UGENTO

52

il tacco d'italia luglio 2011

PARCO NATURALE REGIONALE DI PUNTA PIZZO E ISOLA DI SANT’ANDREA Punta Pizzo 19 luglio PARCO NATURALE REGIONALE DI PORTO SELVAGGIO E PALUDE DEL CAPITANO Uluzzu preistorico 13 luglio Palude del Capitano 20 luglio AREA MARINA PROTETTA PORTO CESAREO Isola dei Conigli 9-16-23 luglio Colonne monolitiche sott’acqua Snorkeling con guida, alla scoperta delle 5 colonne monolitiche in marmo cipollino del carico di una nave romana proveniente dalla Grecia e diretta a Taranto, affondata in prossimità di Torre Chianca 6-20-27 luglio Sarcofagi sommersi Snorkeling con guida, per osservare da vicino le “Vasche del Re”, 23 splendidi sarcofagi romani in marmo cristallino, tipico delle cave della Valle del Meandro, che giacciono sparsi sul fondale sabbioso a circa 4 metri di profondità a poca distanza dalla spiaggia di San Pietro in Bevagna 8 e 22 luglio


PANE E POESIA Non sono che resistenti, fantasmi nella giungla della globalizzazione che ha colpito anche questa terra a sud del Sud. Le varietà di frumento autoctone utilizzate per fare pane e paste salentine sono affidate alla passione, alla pazienza e alla devozione di pochissimi eroi, cui rendiamo omaggio in questo breve articolo. Il grano “Capinera”, per la sua grande adattabilità alle condizioni del luogo, era padrone di Puglia. O il grano “Cappelli” o “Cappello”, rustico come nessuno, e il “Saragonella”, la varietà più produttiva. Recuperare queste varietà autoctone consentirebbe non soltanto di valorizzare la tipicità e la cultura del territorio, che devono essere linfa del suo sviluppo, ma anche di studiare perché – a beneficio di chi oggi soffre di intolleranze alimentari - questi tipi di frumento, contenessero meno glutine dei tipi attualmente coltivati.

del cucito con i Corsi di cucito creativo organizzati ogni martedì, giovedì e sabato dal Laboratorio Maju. La località è da sogno e l’occasione ghiotta per imparare a ricamare e cucire in pieno relax. Informazioni su info@ lesmascottesdemaju.com o al numero 329.5624703 Tuglie A tutta carne

Castro Taglia e cuci al sole

E’ febbrile la partecipazione che i volontari della Pro Loco riservano a questo evento – la sagra della purpetta e de la carne a pignata -, la cui preparazione si articola fin dalla sera precedente la festa, quando ingenti quantità di polpette prodotte dalle massaie locali vengono sistemate negli stand gastronomici e tutto viene preparato a puntino per evitare malfunzionamenti. Sono tante le varianti preparate, dalle polpette al sugo a quelle fritte o farcite con condimenti vegetali, fino ad arrivare anche ad una sezione riservata alla “carne cotta alla pignata” sul momento.

Fino al 30 agosto, potrete imparare la paziente arte

presicce

27 luglio martedì

53

Eva vs Ilva

L’Ilva, il mostro di Taranto, e le donne, i “Davide”, del nuovo millennio a combattere contro il Golia dell’industrializzazione forzata. Sarà questo il tema dello spettacolo “La svolta. Donne contro l’Ilva” di Valentina D’Amico, in onda stasera nell’ambito della Rassegna “Ciak d’autrice” di Abcdonna al Palazzo Ducale di Presicce. Da non perdere.

28 luglio mercoledì Calimera Tutti discepoli di San Martino

E’ particolare la vicenda di San Brizio, vescovo di Tours e patrono di questo comune – il cui nome, in greco, significa Buongiorno. Discepolo di San Martino, San Brizio fu impegnato per molto tempo a cercare di togliergli la cattedra, finanche a riuscirci, per poi, in tarda età, lasciare spazio all’esame di coscienza e alla conversione spirituale, e costruire una basilica sulle

il tacco d'italia luglio 2011

reliquie del maestro come segno di riconoscenza. Calimera festeggia con stand gastronomici e tanta buona musica. Ormai famosa, la chiusura dei festeggiamenti, domani sera con i fuochi d’artificio e l’intonazione del Bolero di Ravel. lecce L’Europa del teatro in tour

Lo spettacolo di Eve Ryman, con la regia di Janice Dunn per il Mercury Theatre di Colchester chiude, oggi e domani nell’ex Convento di Santa Maria del Carmine (atrio del Rettorato) di Lecce, il progetto P.L.O.T.S Teatri d’Europa in Scena ovvero Place Links Opportunities Transition Stories. Il Comune di Lecce è capofila grazie al co-finanziamento dell’Unione Europea nell’ambito del Programma Cultura 2007-13, mentre i partner sono i Cantieri Teatrali Koreja di Lecce, il Mercury Theatre di Colchester (Inghilterra), lo Youth Cultural Center di Skopje (Macedonia), il Drama and Puppet Theatre di Pazardzhik (Bulgaria) e il Modjeska Theatre di Legni-


la tappa salentina

Emozioni in mostra In mostra, presso la galleria “Scanderbeg” del maestro Giovanni Scanderebech ci sono le “Emozioni” di Federica De Icco. La prima personale di pittura

della giovane artista (ha appena 22 anni): dipinti e pensieri che si fondono e si confondono tra loro. Immagini realizzate con una tecnica pittorica maturata in cinque anni di corsi di pittura seguiti sotto l’ala protettiva del pittore ed architetto salentino. Un’allieva che spicca il volo, e si mostra al mondo senza paura. In esposizione, oltre alle sue creazioni pittoriche, vedrete anche i suoi modelli sartoriali. Andateci, a questa mostra. Federica vi stupirà per la sua grinta ed il suo coraggio. Da oggi fino al 4 agosto, dalle ore 19 alle 24. Galleria Scanderberg, via Roma 43, Taurisano. FINO AL 4 AGOSTO

ca (Polonia). Paesi dove, fino al gennaio 2012, avranno luogo cinque festival simili. Info: www.projectplots.eu; www.teatrokoreja.it

29 luglio giovedì CASTRI’ Si celebra la Melanzana

La divina Melanzana, in dia-

letto, da queste parti, si chiama “Marangiana”. A Castrì di Lecce la cucineranno stasera, per la sagra a tema, in dieci modi diversi. Da non perdere per gli amanti di questo ortaggio, re di parmigiane, paste al forno e ricette dell’estate meridionale. Fino al primo agosto, “Marangiana in festa”. Per info: 335 5222175. LECCE Modà in concerto:

Tappa salentina per il tour “Viva i Romantici 2011” dei Modà, stasera allo Stadio di Via del Mare. La band rivelazione dell’anno, premiata ai Wind Music Awards e ai Venice Music Awards, ha recentemente consolidato il suo successo grazie alla partecipazione alla 31ma edizione del Festival di Sanremo, con il brano “Arriverà” (eseguito insieme ad Emma), che si è aggiudicato il secondo posto. Prevendite su www.bookingshow.com. Prezzo: 34,50 euro. ALESSANO Danza d’autore

Prima edizione per PerformDance, la Rassegna Internazionale di Ricerca Coreutica Autoriale e di Installazioni Performative Multisensoriali, che da oggi e fino al prossimo novembre sarà ospitata nel comune di Alessano. Una piattaforma di lavoro che si propone di promuovere questo difficile mondo e agevolare lo sviluppo e la conoscenza della danza d’autore. Info su: http://www.dansystempuglia.it.

54

il tacco d'italia luglio 2011

Santa Maria di Leuca MUSICA: H.E.R

Si comincia alle 22.30 in Villa Ramirez, lungo Mare Cristoforo Colombo. Evento nell’ambito della rassegna artistica QuanteStorie in... Giro Estate con la direzione artistica di Ippolito Chiarello Seclì Dal ‘500 devoti a Sant’Antonio

I festeggiamenti in luglio di Sant’Antonio di Padova a Seclì risalgono alla presenza nel piccolo centro salentino dei Frati Minori Osservanti sin dalla fine del Cinquecento. La grande devozione verso il Santo da parte dei frati, fece diventare la Chiesa e il Convento meta di continui pellegrinaggi dai paesi vicini che iniziavano con la “tredicina” di giugno e si protraevano sino alla fine di luglio. In quel periodo gli abitanti, terminata la mietitura e gli altri lavori dei campi più pesanti, avevano più tempo da dedicare all’organizzazione dei festeggiamenti. In tempi più recenti l’emigrazione all’estero ha portato al consolidamento dell’usan-


Consiglio dell’ordine Dei dottori agronomi e dei dottori forestali Della provincia di Lecce Salento natura. Meglio un’agricoltura “scientifica” Il Salento è natura e tradizioni. Mani resistenti che coltivano la terra ancora oggi come una volta. Sapienza antica custodita nella memoria dei contadini che curano la campagna con dedizione ed affetto, come si fa con un figlio. Chi sceglie il Salento per le proprie vacanze lo sa. Ed è proprio questo che cerca, spostandosi fino all’estremo lembo d’Italia, dove il sole ed il vento cullano scorci incontaminati che restano nel cuore. In un territorio come quello salentino la figura di professionisti dell’agricoltura è quanto mai indispensabile. Ed ecco perché, in questa terra ancora più che altrove, l’Ordine provinciale degli agronomi ha una missione da non mancare: quella di salvaguardare l’armonia preziosa dell’ambiente. Questi esperti mettono a disposizione dell’agricoltore le proprie conoscenze scientifiche, maturate nel corso della propria attività professionale. Il risultato è un’agricoltura consapevole delle proprie tecniche e dei propri tempi. Ed al riparo dalle aggressioni esterne.

Bene la tecnologia, con un occhio alla tradizione

La certificazione tutela produttori e consumatori

di Giuseppe Gabrieli

di Carmelo Buttazzo

Negli ultimi anni si è assistito ad un forte impulso tecnologico, dal momento che le sfide che il mercato sottopone agli agricoltori sono sempre più ardue. Uno degli strumenti fondamentali per stare sul mercato è dunque quello di innovarsi dal punto di vista tecnologico. Oggi, però, a causa della crisi del settore, gli operatori stanno trascurando passaggi fondamentali come la potatura, i trattamenti anticrittogamici ed anche la nutrizione. Così la pianta diventa più debole e ne fa le spese la qualità del prodotto finale. Un esperto al fianco dell’agricoltore, lo può guidare nelle scelte da compiere, aiutandolo a non sbagliare.

In questo periodo capita spesso che gli olivicoltori, scoraggiati dalle condizioni di mercato, chiedano all’agronomo di mettere a loro disposizione le giuste strategie per gestire gli oliveti. Nello stesso tempo, in molti casi, essi chiedono di uscire dall’anonimato per puntare ad un prodotto di qualità. Ecco che l’agronomo affianca il produttore in tutte le fasi del processo produttivo con l’obiettivo di dar vita ad un olio di qualità. Quest’annata è stata particolarmente difficile anche perché l’andamento climatico ha in parte pregiudicato la qualità delle olive. Per cui hanno avuto migliore qualità di prodotto quelle aziende che sono riuscite ad anticipare il periodo di raccolta ad ottobre e novembre. Le aziende devono intraprendere un percorso di certificazione dei prodotti. La certificazione Dop Terra D’Otranto, ad esempio, garantisce all’olio una sua provenienza certa, che tutela i produttori ma anche la qualità biologica, che tutela i consumatori.

dott. agronomo

dott. agronomo

Fonte: “Gea” programma tv Canale 8

Consiglio dell’ordine nazionale Dei dottori agronomi e dei dottori forestali Lecce Via Cap. Ritucci, n.41, LECCE 73100 FAX: 0832/217295 - TEL: 0832/346996

E-mail: ordinelecce@conaf.it 55

il tacco d'italia luglio 2011


scusso successo: DJ REMO, resident del locale n. 1 al mondo, lo Space di Ibiza. Salve: fiera di San Nicola guagnano Sagra dell’uva cardinale Marittima Festa della luggiana

30 luglio

Nociglia Nomen omen: noci in festa

venerdì

za. Infatti, la fine di luglio coincideva con il rientro dei seclioti per le ferie. 

 salve Tutti al Kaibo

A Pescoluse – Marina di Salve - prende il via il nuovo ed entusiasmante progetto dell’estate 2011 che farà diventare il Kaibo un punto d’incontro per gli amanti dell’house di tendenza. Il party d’apertura, stasera, vede un protagonista di indi-

SUPERSANO A tutto volume per il Salento Sound Festival

Musica per tutti i gusti e all night long a Supersano, dove va in scena stasera il Salento Sound Festival. In piazza Magli mega concerto dei Paparina, Resina Sonora, Boom Boom Vibration, Jah Sun e Apres la classe. Ingresso gratuito. OTRANTO Salento in Festival. Evento di chiusura

Si chiude oggi Salento in Festival, rassegna d’ar-

te, cultura e spettacolo itinerante per la provincia. L’appuntamento di stasera è eccezionale e composto di due parti: prima un omaggio al grande Petrolini e, poi, Gigi Proietti e l’Orchestra Sinfonica di Lecce si esibiranno in “Pierino e il Lupo”, musiche di Prokof’ev e di Nino Rota, direttore Michelangelo Galeati. Maggiori info su www.iltaccoditalia.info.

Al via, alle ore 20.00, la quinta edizione de “La sagra de lu noce”! Nel Castello Baronale di Nociglia, si potranno gustare squisite prelibatezze al sapore di noce, dall’arrosto al formaggio al pane e ai dessert. “Antonio Castrignanò” e “Ariacorte” i gruppi di pizzica che allieteranno le serate della sagra, mentre nelle sale del Castello saranno esposte le opere degli artisti partecipanti alla rassegna “SALENTO SILENTE”. San vito dei normanni

Ricordando Monicelli

Per il Festival internazionale del Cortometraggio, a San Vito dei Normanni una serata dedicata a Mario Monicelli. Al Cinema Melacca e su Piazza Carducci, dalle 10.30 alle 21.00, si proietteranno i film del grande regista italiano, scomparso quest’anno. gallipoli Fino in Giamaica e ritorno

Luciano in concerto, stasera al Parco Gondar di Gallipoli. Uno degli artisti più popolari della Jamaica, che ha saputo conquistare e appassionare i fan di tutto il mondo con la sua musica carica di messaggi e la sua voce incredibilmente profonda e spirituale, si esibisce con aperture al rock, al soul e al pop. Website: www. lucianoreggae.com. Info concerto: 327/8215783 327/0306552 mancaversa Tammurria in concerto

Il modo migliore per omaggiare Sant’Anna? Con un concerto dei “Tammurria”,

Feudi di Guagnano Srl Via Cellino, 3, 73010 Guagnano Lecce 0832/70542

Feudi di Guagnano, quando vuoi La Toscana è conosciuta per il suo vino, la Sicilia per il suo cibo, e la Costiera Amalfitana per le sue spiagge, ma la Puglia ha tutte queste ricchezze insieme, anche se pochi ne sono a conoscenza. Nascosta nell’estremo “tacco” dello Stivale, la Puglia ha un territorio immenso ancora poco conosciuto agli americani. Ma questa condizione sta cambiando negli ultimi dieci anni, grazie soprattutto alla crescita degli agriturismi e all’interesse per le masserie, che sono spesso antiche dimore, ristrutturate e convertite in strutture ricettive. Anche se è la terza regione in Italia per produzione di vino, il turismo del vino non ha mai davvero preso piede in Puglia. Questo non è per mancanza di uva buona: qui si trovano alcuni ottimi rossi, in primo luogo Negroamaro e Primitivo. In Puglia tuttavia vengono organizzati ancora pochi wine tour ed è raro trovare originali sale di degustazione, negozi di souvenir o semplicemente orari regolari per le visite alle cantine, che sono prevalentemente a conduzione familiare. Per la maggior parte delle cantine inoltre è necessario contattare in anticipo – almeno una settimana prima - per fissare un appuntamento. Ma almeno un’eccezione c’è. La cantina Feudi di Guagnano ha compiuto un ulteriore passo avanti, adottando l’iniziativa “Quando vuoi” che consente ai clienti di recarsi in cantina quando vogliono - anche di notte - a condizione di chiamare in anticipo per prenotare la loro degustazione. Lì vivrete una esperienza “personale” di degustazione di vini e potrete gustare anche vini di annate difficili da reperire al di fuori della zona circostante.

Jennifer Ceaser (articolo pubblicato su www.huffingtonpost.com)

56

il tacco d'italia luglio 2011


che in piazza Sant’Anna, a Mancaversa, rappresentano canti e suoni della Terra del Salento, ripercorrendone usi, costumi e danze attraverso il corpo musicale, composto da 8 elementi ed il corpo di ballo, composto da due ballerine “pizzicate”. San cataldo Appuntamento con “El Sabatone”

Ultimo sabato di luglio al lido Buenaventura sulla litoranea San Foca/San Cataldo. Il dj Tobia Lamare fa “giirare” dischi funky, disco music ed anni ‘70. Montegrappa Sagra te la purpetta Corsano: fiera di San Biagio

31 luglio sabato OTRANTO Un’estate di cultura

Al via in questa ultima giornata di luglio, la Terza Settimana della Cultura dell’Unesco, che porterà in Largo Porta Alfonsina, a Otranto, scrittori, docenti universitari ed esponenti delle istituzioni, nel nome della cultura e delle tematiche proprie dell’Unesco. Organizzata dal Club Unesco di Otranto, si svolgerà nella città dei Martiri fino al 7 agosto, per un momento di riflessione e

Il Salento a portar via da Corsano: petàte e pipi russi

La signora Teresa da Corsano

Economco e completo il piatto che propone Corsano e che unisce la pastosità delle patate al gusto inconfondibile del peperone, in estate al suo ottimale grado di maturazione. Gli ingredienti: 1 kg di patate, 5 peperoni gialli carnosi, 300 gr di pomodori pelati, peperoncino piccanti, olio d’oliva, sale Sbucciare le patate e immergerle in acqua fredda. Tagliarle a rondelle e, dopo averli privati della parte bianca interna e dei semi, spezzettare i peperoni con le mani. Versare in una padella di ferro mezzo bicchiere d’olio, unire le patate e i peperoni e rosolare per 7-8 minuti. Unire poi i pelati, regolare di sale e peperoncino piccante e completare la cottura a fuoco basso senza far attaccare le verdure al fondo della padella.

confronto culturale nel pieno della stagione turistica. san cataldo Aperitivo domenicale davanti al mare

La domenica del Buenaventura, il lido “night&day” sulla

litoranea San Cataldo/San Foca, è un appuntamento fisso dell’estate salentina. Se il sabato sera vi siete scatenati con in consolle il mago delle feste da spiaggia, il dj Tobia Lamare, la domenica

è la giornata del relax, con aperitivo e jam session. Dalle 17.00. Casarano: fiera di Sant’Antonio

TINnE CA TE MmANnU JEU / DI CHE TI MANDO IO MANGIARE

Un po’ di Valle d’Itria nel Salento con l’Arrosteria, a Lecce in via Corsica 29/31. Specialità: zampina, bombette e carne cotta nel forno tipico di pietra; tutto innaffiato da ottimo vino. Saltate il pranzo e arrivate preparati a questo appuntamento con il gusto. Info e prenotazioni: 0832.523364.

FARE IL BAGNO

Noleggiate una barca a Otranto e proseguite fino alle Grotte della Zinzulusa – gli zinzuli sono gli stracci – per immergevi nelle acque profonde blu intenso di questo merlatura antica e suggestiva della costa salentina.

DORMIRE

Arredato in stile, questo B&B vi calerà nell’atmosfera della Grecìa. Si chiama Vecchia Casa Montinari, a Calimera, in via Montinari 73.
Telefono 3395208066; 0832-872311. Ampia scelta di colazione, con crostate fatte in casa.

IMBOSCARSI

Nelle stradine bianche del centro storico di Otranto è facile sfuggire agli sguardi indiscreti. Attenti all’eco, però...

57

il tacco d'italia luglio 2011


La grotta della Zinzulusa h Ninì Ciccarese

I musei del mare: le grotte millenarie Una ricchezza che non smette di affascinare chi le visita. Le grotte sono scrigni pieni di tesori Le coste salentine, tra le bellezze a tutti note, nascondono numerose grotte millenarie che fanno di questa terra un’importantissima fonte di reperti archeologici e un ambiente unico per alcune specie viventi. La più conosciuta è, probabilmente, la grotta Zinzulusa, nei pressi di Castro Marina. Un’enorme cavità carsica che si apre di fronte al mare e che vanta innumerevoli conformazioni stalattitiche e

stalagmitiche che ricordano degli stracci appesi (zinzuli; da lì il nome). La grotta Romanelli, d’età paleolitica, si trova sempre nella zona di Castro. Qui sono stati ritrovati i primi graffiti simbolici a sfondo sessuale dei quali si abbia conoscenza. Risalendo la costa adriatica verso Otranto, a Porto Badisco, dove la leggenda vuole sia sbarcato Enea, troviamo

la grotta dei Cervi, risalente all’era Neolitica, importante monumento d’arte pittorica rupestre.

pachidermi e la grotta del Diavolo che ha restituito frammenti di utensili e ceramiche del Neolitico.

All’estremo Sud, nel Capo di Santa Maria di Leuca, la grotta delle Tre Porte offre un importante reperto archeologico, conservando i resti dell’uomo di Neanderthal e di fauna africana; la grotta dell’Elefante e la grotta dei Giganti, in cui sono stati rinvenuti resti di

Sulla costa ionica, vi sono cavità carsiche molto importanti per ciò che riguarda l’antropologia e l’etnologia: la grotta di Uluzzo e la grotta del Cavallo, nei pressi del Parco di Porto Selvaggio, ci hanno restituito interessanti manufatti del Paleolitico e ossa di grandi mammiferi.

58

il tacco d'italia luglio 2011


V edizione di Danser Ensemble Danzare Insieme DANZA, MUSICA e CANTO all’anfiteatro romano di Lecce giovedi 28 luglio 2011 ore 21 : 30 Armstrong Jazz Company di Parigi Alex Atzewi Company di Reggio Emilia Nuova Compagnia Pugliese: coreografie di Emilio Calcagno su musiche del pianista Paolo Di Sabatino Elisabetta Guido con il coro AM Family

59

il tacco d'italia luglio 2011


Chiese aperte? Si, “per piacere” L’accoglienza turistica anche quest’anno sarà sinonimo di accoglienza dei visitatori nei luoghi di culto, al di fuori degli orari rigidi dell’inverno, al di fuori degli appuntamenti delle celebrazioni. Le giornate si dilatano, la lentezza irrompe, finalmente, nelle nostre vite. E anche le chiese si “aprono” a turisti e curiosi per offrirsi come espressione d’arte e di bellezza, non solo come luoghi di spiritualità.

CARPIGNANO SALENTINO

Il progetto “Chiese aperte” dell’Apt di Lecce, iniziativa interna al programma di accoglienza turistica “Città aperte 2011”, prevede una serie di attività ideate con l’obiettivo di avvicinare il visitatore alla cultura, all’arte, ai paesaggi salentini. Attività previste:

Da lunedì a sabato ( orario Messa) h. 8,00-8,30/17,00-19,00; domenica 12,00 13,00 Chiesa dei Santi Niccolò e Cataldo (XII sec.) Viale San Nicola Da lunedì a sabato h. 7,00-12,00/17,45-19,00; domenica h 8,00-12,00 Info: I.A.T. Lecce (+ 39) 0832 332463

- prolungamento dell’orario di apertura o aperture straordinarie - passeggiate con guida, gratuite (prenotazione obbligatoria) - escursioni in pullman Eventi: - circuito delle chiesette rurali - percorsi di fede

Cripta bizantina di Santa Cristina (IX sec.) Largo Madonna delle Grazie Visita: su prenotazione con offerta libera da lunedì a venerdì h. 9-13/17-20; sabato h. 9-13 Info: (+39) 368 3865055/339 4402579

CASARANO Chiesa di Casaranello o Santa Maria della Croce (V-VI sec.) Via Casaranello Ingresso: da lunedì a venerdì h. 9,00-14,00; martedì 16,0018,00 Info: Comune (+39) 0833 514111

GALATINA Basilica di Santa Caterina d’Alessandria (XIV sec.) Piazza Raimondo Orsini Ingresso: feriali h. 8,30-12,30/16,30-18,30; festivi h. 8,309,30/11,00-11,30/16,30-18,30 Info: (+39) 0836 568494 Passeggiate con guida, gratuita, alla scoperta degli affreschi della Basilica, dei luoghi di San Paolo, piazze, edifici civili e religiosi. 30 luglio p. 16,30 a. 18,30 Da Ufficio I.A.T. Via Vittorio Emanuele Info e prenotazione: (+39) 328 3890283 Da Ufficio I.A.T. Via Vittorio Emanuele Info e prenotazioni: Associazione TourInGalatina (+39) 320 2122239

ECCO QUALI CHIESE SI POSSONO VISITARE E QUANDO LECCE Cattedrale (XII-XVIII sec.) Piazza Duomo Basilica di Santa Croce (XVI-XVIII sec.) Via Umberto I Chiesa di Sant’Irene (XVI sec.) Corso Vittorio Emanuele II Chiesa di San Matteo (XVII sec.) Via dei Perroni, 29 Dal 1° luglio al 31 agosto h. 9,00-14,00/ 15,00-21,00 Chiesa di Santa Chiara (XVII sec.) Piazza Vittorio Emanuele II Da lunedì a sabato h. 9,00-11,00/16,30-18,30 Basilica di San Giovanni Battista o del Rosario (XVII sec.) Via Giuseppe Libertini Tutti i giorni (chiuso pomeriggio dei festivi) h. 7,30-11,30/17,00-19,00 Chiesa del Gesù o del Buon Consiglio (XVI sec.) Via Francesco Rubichi

GALLIPOLI Cattedrale di Sant’Agata (XVII sec.) Piazza Duomo Chiesa degli Angeli (XVII sec.) Riviera Armando Diaz Chiesa del Crocifisso (XVII sec.) Riviera Armando Diaz Chiesa di San Francesco d’Assisi (XVIII sec.) Riviera Armando Diaz Chiesa dei Santi Medici (XVII sec.) Via San Luigi Chiesa del Carmine (XVII sec.) Via Fontò Santuario del Canneto (XVI sec.) Via Aldo Moro Chiesa del Rosario (XVII sec.) Riviera Armando Diaz Tutti i giorni fino al 21 settembre h.10,00-12,00/17,30-21,30 Chiesa di Santa Teresa d’Avila (XVIII sec.) Via Carlo Muzio Tutti i giorni fino al 21 settembre h. 17,00-18,30 Info e prenotazione: Associazione “Gallipoli Nostra” (+39) 338 1363063

60

il tacco d'italia luglio 2011


Da Piazza Castello Info e prenotazione: Messapia (+39) 338 4046231 Percorso di fede in bici con guida, gratuito, e degustazione di prodotti tipici neretini 13 e 27 luglio p. 19,30 a. 20,30 Quota per nolo bici e degustazione: € 7,00 Da Nardò, Piazza Salandra, Il Sedile Info e prenotazione: I.A.T. Nardò (+39) 0833 836928/328 2647411

OTRANTO

Passeggiate con guida, gratuita, alla scoperta delle chiese confraternali piazze, edifici civili e religiosi della “Città Vecchia”. 9 e 23 luglio p. 18,00 a. 20,00 Da Fontana rinascimentale Info e prenotazione: I.A.T. Gallipoli (+39) 0833 262529 “Processione della Tomba”, itinerario in bus con guida, gratuito, alla scoperta dei Riti della Settimana Santa a Gallipoli p. 15,00 da Lecce (City Terminal – Viale Porta d’Europa) a. 19,00 a Lecce (City Terminal – Viale Porta d’Europa) Info e prenotazione: I.A.T. Lecce (+ 39) 0832 332463

Cattedrale SS. Annunziata (XI sec.) Piazza Basilica Tutti i giorni dal 1° luglio al 15 settembre h.7,00-12,30/15,0020,00 giorni h Chiesa bizantina di San Pietro (IX-X sec.) Via San Pietro Tutti i giorni dal 15 luglio al 15 settembre h.10,0012,30/16,00-19,00 giorni h Santuario di Santa Maria dei Martiri (XVIII sec.) Piazza Minerva Lunedì, martedì, giovedì, sabato h.8,00-12,30 Mercoledì e domenica h. 8,00-12,00/16,00-19,30 Info: I.A.T. Otranto (+39) 0836 801436/804954

TAURISANO

Chiesa di Santa Maria SS. Della Strada (XIII sec.) Piazza Fontana Tutti i giorni dal 21/6 al 21/9 - h. 6,15-20,00 Chiesa di San Nicola di Bari (XVIII sec.) Piazza Castello Tutti i giorni dal 21/6 al 21/9 - h. 18,00-20,00 Chiesa Matrice della Trasfigurazione (XIX sec.) Piazza Castello Tutti i giorni dal 21/6 al 21/9 - h. 7,00-12,30/16,00-20,00 Info: Pro Loco (+39) 340 5230478

GIURDIGNANO

Cripta di San Salvatore (VIII-X sec.) Via San Vincenzo Tutti i giorni h.10,00-12,00/17,00-20,00 giorni h Info: Pro Loco (+39) 339 8456093 Itinerario di fede in bus con guida, gratuito, alla scoperta “Tavole di San Giuseppe” Da Lecce a Giurdignano p. 15,30 da Lecce (City Terminal – Viale Porta d’Europa) a. 22,00 a Lecce (City Terminal – Viale Porta d’Europa) Info e prenotazione: I.A.T. Lecce (+ 39) 0832 332463 Percorso di fede con guida, gratuito, alla scoperta delle “Tavole di San Giuseppe” p. 9,00 a. 12,00 Da Via Roma, Municipio Info e prenotazione: Pro Loco (+39) 339 8456093

NARDO’

Basilica Cattedrale Santa Maria dell’Assunta (XI-XVIII sec.) Piazza Pio XI, 11 Chiesa di San Domenico (XVII sec.) Piazza San Domenico Chiesa della Madonna del Carmine (XVI sec.) Corso Vittorio Emanuele II Chiesa di Santa Maria della Purità (XVIII sec.) Via San Biasi Chiesa di San Giuseppe Patriarca (XVIII sec.) Piazza San Giuseppe Dal 15 luglio al 15 settembre Giovedì e sabato h. 9,00-13,30/16,30-21,00 Info: I.A.T. Nardò (+39) 0833 836928/328 2647411 Passeggiate con guida, gratuita, alla scoperta delle chiese, piazze, edifici civili e religiosi 14 e 28 luglio p. 18,00 a. 20,00

61

il tacco d'italia luglio 2011


62

il tacco d'italia luglio 2011


CONTROCANTO DI PAOLA ANCORA

Ai posti, si parte Non si può che restare affascinati dai tanti itinerari offerti da un territorio del Sud Italia, la Puglia, che solo in tempi recenti ha acquisito consapevolezza di sé. Un portale aggiornato, facilmente navigabile e fruibile in quattro lingue, http://www.viaggiareinpuglia. it/, suggerisce come arrivare, dove pernottare e mangiare – dai ristoranti “griffati” Michelin a quelli del circuito Slow Food -, con indicazioni per tutte le tasche. La Puglia è un viaggio nella storia e nella natura, declinata nelle sue lingue e sfumature. Ecco il Gargano, per fare trekking e godere della macchia mediterranea; per risalire fino a quota 1055 metri, in cima al Monte Calvo e scendere poi in treno – più di un secolo di storia alle spalle - fino alle spiagge candide tra Rodi Garganico e Peschici: 140 chilometri di vista mozzafiato. E per immergersi in un’atmosfera dantesca, ecco le grotte di Castellana, fra le maggiori cavità carsiche d’Europa, da visitare grazie alla guida del Gruppo

Puglia Grotte, muniti di scarpe antiscivolo e giacca a vento. Meglio evitare – suggeriscono i pescatori del luogo - i mesi centrali di luglio e agosto per navigare lungo la costa più estesa del Belpaese in barca a vela, mezzo ideale invece a giugno e a settembre. Numerose le rotte suggerite dalle agenzie di viaggi o dai singoli skipper su internet, come quella da Otranto, la città dei Martiri, a Tricase, passando per Porto Badisco, dove la leggenda vuole sia approdato Enea, e per Santa Cesarea Terme, con le sue case in stile arabo, fino a Gallipoli. La Puglia è un viaggio nello spirito: da San Giovanni Rotondo, dove riposa Padre Pio, alla Cattedrale di Trani, in riva al mare, che conserva le reliquie di San Nicola Pellegrino fino al santuario della Madonna del Sovereto a Terlizzi. Un viaggio di fede che non delude, quello pugliese, con cattedrali e feste patronali che uniscono allo scintillio dei fuochi d’artificio, il raccoglimento e la tradizione delle solenni processioni religiose. Un altro itinerario possibile è la Puglia

64

il tacco d'italia luglio 2011

dei dominatori – Castel del Monte è patrimonio mondiale dell’Unesco –, delle centinaia di torri di avvistamento costiere e delle masserie della Valle d’Itria. O ancora, la Puglia culla di vita – ed eccoci ad Altamura, ad assaggiare il pane DOP e visitare l’incredibile Parco dei Dinosauri – e di civiltà preistoriche, come la Grecìa salentina, situata pochi chilometri a Nord del Finis Terrae di Santa Maria di Leuca, da scoprire, con i suoi menhir e le sue costruzioni megalitiche. E poi Lecce, capitale del barocco, con la chiesa di Santa Croce e il fastoso Palazzo del Seminario. Da qui, i cultori del souvenir potrebbero risalire la penisola pugliese di bottega in bottega, portando via la cartapesta e la pietra leccesi, la terracotta di Rutigliano, la ceramica di Grottaglie e i merletti del Gargano. Questa guida vi racconterà nel dettaglio il Salento e la sua storia, le sue tradizioni, gli eventi e i luoghi, anche nascosti, da visitare, le ricette antiche da assaggiare e provare a rifare in casa, rientrati da una vacanza che, ne siamo certi, vi conquisterà.


65

il tacco d'italia luglio 2011


Il Salento

(Tratto da Wikipedia, l’enciclopedia libera) Il Salento, noto anche come penisola salentina e conosciuto come Tacco d’Italia, è una subregione dell’Italia che si estende sulla parte meridionale della Puglia, tra il mar Ionio ad ovest e il mar Adriatico ad est. Gli abitanti dell’area, che comprende l’intera provincia di Lecce, quasi tutta quella di Brindisi e parte di quella di Taranto, si distinguono per caratteristiche culturali e glottologiche rispetto al resto della regione. Da un punto di vista storico il Salento ha fatto parte per molti secoli dell’antica circoscrizione denominata Terra d’Otranto. Il toponimo Salento ha origini incerte. Uno studio di Mario Cosmai lo farebbe derivare da “sale”, inteso come “terra circondata dal sale-mare”: i Romani, infatti, indicavano con Sallentini gli abitanti delle paludi acquitrinose che si addensavano intorno al Golfo di Taranto. Secondo Strabone, il toponimo deriverebbe dal nome dei coloni cretesi che qui si stabilirono, chiamati Salenti in quanto originari dalla città di Salenzia. L’ipotesi di Marco Terenzio Varrone, invece, è quella di un’alleanza stipulata “in salo”, ovvero in mare, fra i tre gruppi etnici che popolarono il territorio: Cretesi, Illiri e Locresi. La penisola salentina, essendo protesa nel mare, è caratterizzata da un clima più umido rispetto al resto della Puglia, dove invece la presenza dell’Appennino riduce l’apporto di umidità dei venti provenienti da ovest. L’umidità non si traduce in precipitazioni, comunque più cospicue rispetto alla Puglia settentrionale, ma determina una più netta alterazione della temperatura percepita: le stagioni estive, soprattutto nelle aree più meridionali, sono particolarmente afose, mentre le stagioni invernali, sia pure molto miti e abbondantemente al di sopra dello zero anche nei periodi più freddi, appaiono gelide soprattutto in presenza di vento.

66

il tacco d'italia luglio 2011


67

il tacco d'italia luglio 2011


68

il tacco d'italia luglio 2011


Tacco 83