Page 1

an – e dich 8. 1 d meld 19 un ezember 20 0 2 F T E .D bei am ss ist der 1 oi – a -t d s i ri e c S lu ins . ldesch 019 et embre 2018 2 Anme G F F c er es à la on le 1 dé tr ô n s ti e Sois d lai d’inscrip h r dé dernie 2019.c .aarau www

Federazione svizzera di ginnastica | Nº 5 | ottobre 2018 | Fr. 6.– .–

CS ginnastica di società

I migliori dello sport popolare

Speciale: sport invernali

Racchette da neve

CE: Hegi re alla sbarra Main Partner

Co-Partner


Langlaufkurse in Pontresina

Verbringen Sie schöne, erlebnisreiche und lehrreiche Langlauftage in Pontresina / Engadin mit den Langlaufexperten vom Team Fähndrich Sport. KURSDATEN

LEISTUNGEN

UNTERKUNFT /PREISE

Kurs 1

Mi. 05. bis Sa. 08.12.2018

SPORTHOTEL ### s PONTRESINA

Kurs 2

Sa. 08. bis Di. 11.12.2018

• Begrussungsdrink jeweils am Anreisetag um 12.30 Uhr • Langlaufunterricht fur Anfänger und Fortgeschrittene in verschiedenen Stärkegruppen (4 halbe Tage bei 4 -Tagespauschale, 5 halbe Tage und 1 ganzer Tag bei 6-Tagespauschale)

www.sporthotel.ch im Doppelzimmer inkl. Halbpension

Kurs 3

Sa. 08. bis Fr. 14.12.2018

Kurs 4

Mi. 12. bis Sa. 15.12.2018

Kurs 5

Sa. 15. bis Di. 18.12.2018

Kurs 6

Sa. 15. bis Fr. 21.12.2018

Kurs 7

Mi. 19. bis Sa. 22.12.2018

• Stretching

Kurse im Januar und Februar 4-Tage (Kurse 8/10) Fr. 670.– 7-Tage (Kurse 9/11) Fr. 1173.–

Kurs 8

Sa. 05. bis Di. 08.01.2019

Kurs 9

Sa. 05. bis Fr. 11.01.2019

• Mietski zu spez. Konditionen 4 Tage Fr. 70.– / 7 Tage Fr. 110.– (Ski, Schuhe, Stöcke)

Kurse im Februar 4-Tage (Kurse 12/14) 7-Tage (Kurse 13/15)

Fr. 715.– Fr. 1263.–

Kurs10

Sa. 12. bis Di. 15.01.2019

Kurs11

Sa. 12. bis Fr. 18.01.2019

• 3 oder 6 Tage mit Halbpension im Sporthotel oder mit Zimmer/ Fruhstuck im Hotel Allegra

Einzelzimmerzuschlag pro Tag

Fr.

Kurs12

Sa. 02. bis Di. 05.02.2019

• Wachsvortrag

Kurs13

Sa. 02. bis Fr. 08.02.2019

Kurs14

Sa. 09. bis Di. 12.02.2019

• Schneeschuh-Safari bei 4-Tagespauschale

Kurs15

Sa. 09. bis Fr. 15.02.2019

• Technikstudie mit Video

• Freie Benutzung des ÖV von Maloja bis Brail und Alp Grum

Kurse im Dezember 4-Tage (Kurse 1/2/4/5/7) 7-Tage (Kurse 3/6)

Fr. 595.– Fr. 1095.–

15.–

HOTEL ALLEGRA### PONTRESINA www.allegrahotel.ch im Doppelzimmer mit Frühstück Kurse im Dezember 4-Tage (Kurse 1/2/4/5/7) 7-Tage (Kurse3/6)

Fr. 494.– Fr. 860.–

Kurse im Januar und Februar 4-Tage (Kurse 8/10/12/14) Fr. 570.– 7-Tage (Kurse 9/11/13/15) Fr. 1005.– Zuschlag Doppelzimmer zur Einzelbenützung pro Tag Fr.

30.–

Alle Preise pro Person und zuzüglich Kurtaxe Fr. 3.10 pro Tag/Person. Versicherung ist Sache der Teilnehmer! ABWICKLUNG: Anmeldung per Telefon oder E-Mail an Fähndrich Sport, welcher die Reservation macht. Bestätigungsschrei-

ben an die Teilnehmer durch Fähndrich Sport. Abrechnung: der Gast bezahlt direkt im jeweiligen Hotel.

Fähndrich Sport · Via Maistra 169 · 7504 Pontresina · Tel. 081 842 71 55 · E-Mail info@faehndrich-sport.ch · www.faehndrich-sport.ch


Editoriale / Sommario |

‌ povero Hegi

CS di sezione Burgdorf e il suo castello, nel cuore della regione dell’Emmental, hanno accolto i CS di sezione e le prestazioni di circa 3000 ginnasti. Pagine 18/19

Peter Friedli, caporedattore

Finale svizzera CMEA La 37esima finale svizzera del concorso multiplo a squadre di atletica (CMEA), svoltasi a Riehen, ha ricompensato gli atleti piĂš forti e veloci. Pagine 20/21 Speciale: Escursioni con le racchette da neve Quando i giorni si accorciano e le temperature si abbassano, molti ginnasti si preparano per un lungo letargo. GYMlive li invita a proPagine 32/33 vare le racchette da neve!

Sommario Carta bianca con Roger Haupt Gente/sottovoce Etica e ginnastica Ginnastica artistica: CE, CS, CSS Golden Age Gym Festival

5 6/7 8/9 10–13 17

CS di societĂ

18/19

Finali CMEA

20/21

Formazione: Gym’n’Move

22/23

Ginnastica al nazionale

24/25

CS di ginnastica Pagine centrali: Burgdorf Dalla FSG

27 28/29 31

Speciale: Racchette da neve

32/33

16a World Gymnaestrada 2019

34/35

Preavvisi

36/37

Fit in inverno / Info FSG

39–41

Serie: Rendez-vous/Visita ai corsi

42/43

Foto lettori/Congratulazioni/Concorso 44/45

Traduzione GYMlive: Lorenza Leonardi Sacino

Partner FSG

46/47

Staffetta FSG con Stephan Niklaus

48/49

Il punto finale di GYMlive/Impressum Preavviso: GYMlive 6/2018

Prima pagina Medaglia d’oro per Oliver Hegi. Ai CE del 2017, il ginnasta del quadro nazionale aveva vinto l’argento alla sbarra, piazzandosi dietro a Pablo Brägger. Un anno dopo ai CE di Glasgow, e in assenza di Brägger, la medaglia d’oro se l’è aggiudicata proprio lui!

/ …‘¼¼@×å‘[@ e‘ ת[‘nåH

  ‘…š‘ªÓ‘ enššª םªÓå ªªš@Ón

/n[‘@šna םªÓå ‘¼ÝnÓ¼@š‘

.@[[ÂŽnĂĄĂĄn e@ ÂĽnĂťn

a n…‘ Ón @šš@ ×Q@ÓÓ@ 0DLQ 3DUWQHU

Pagine 1, 10/11



   #    "% "%   !    $  !      # !   "%    "%

       !  !    

   

   

nenĂ“@Ѫ¼n ×ݑĂĂnĂ“@ e‘ …‘¼¼@×å‘[@ S !¸ € S ÂŞĂĄĂĄÂŞQĂ“n ÊĄ²s S Ă“Ă Ăœ

&R3DUWQHU

Foto: Thomas Schreyer/swiss-image.ch

Se qualcuno, tuttavia, avanzando un’argomentazione logica, potesse dimostrarmi che ho torto sarei disposto subito a cambiare idea!

3

Vi presentiamo

Oliver Hegi. Che atleta! E che granvolta quella immortalata e pubblicata in copertina! Il nostro ginnasta ha vinto il titolo europeo alla sbarra ai Campionati europei di Glasgow dello scorso mese di agosto (e anche la medaglia di bronzo alle parallele). Laurent Guelzec, allenatore della squadra nazionale, lo ha sollevato, Hegi ha afferrato la sbarra, si è dato lo slancio e poi‌ via! Circa 53 secondi piĂš tardi, il ginnasta svizzero ruotava vorticosamente in aria in una posizione d’uscita assolutamente perfetta e atterrava con un impercettibile movimento di aggiustamento. Nota: 14,700! Hegi era il primo dei ginnasti qualificati per la finale ad eseguire l’esercizio alla sbarra e ha dovuto attendere − mantenendo i nervi saldi − il passaggio di altri sette prima che giungesse la conferma che i suoi 14,700 punti erano bastati! Semplicemente fantastico! Il seguito, tuttavia, un po’ meno‌ a mio modo di vedere. Povero Hegi! Mi verrebbe da dire‌ Da tempo ormai durante queste cerimonie, e non solo in occasione dei CE, c’è un aspetto che mi infastidisce molto. Il primo ginnasta a salire sul podio è il terzo classificato (medaglia di bronzo), seguito dal secondo (medaglia d’argento) e poi, da ultimo, l’eroe della sbarra, il re europeo! Ehi, ma che succede!? Il migliore deve salire sul podio per ultimo e rimanerci meno degli altri? Non è possibile che il campione prima di salire sullo scalino piĂš alto e ascoltare brevemente il proprio inno nazionale debba congratularsi con il terzo, poi con il secondo classificato! Toccherebbe ai decorati della medaglia d’argento e di bronzo – e non il contrario − congratularsi umilmente con il vincitore, a cui si dovrebbe accordare pure una permanenza piĂš lunga sulla tribuna d’onore. Ăˆ cosĂŹ che si svolgono (da tempo) le cerimonie di premiazione nel paese della FSG o anche ai CS di societĂ di Burgdorf. Il vincitore/la vincitrice prima di tutti! Immaginatevi se, durante una festa federale di lotta svizzera, il re fosse l’ultimo a ricevere la corona e il bacio delle damigelle d’onore‌ Impensabile! Morale della favola: sul podio la prioritĂ  va data al vincitore/alla vincitrice!

GYMlive 5/18 |

Offerte per i membri Allegato: Piano dei corsi FSG 1/2019

50 50 51–54


Foto: Peter Friedli

Siamo pronti: GYMlive!

1511975

Fit Hit: un pacchetto di energia Vi presentiamo Fit Hit: un delizioso spuntino da intermezzo naturale e facile da digerire. La sua porzione da 60 grammi è pratica, piccola e ideale da portare ovunque. Con Fit Hit, atleti d’élite e sportivi del tempo libero, ma anche tutti coloro che sono sottoposti a sforzi fisici e mentali, tornano rapidamente in forma. Perché contrariamente ai dolci ricchi di cioccolata, che si sciolgono rapidamente apportando tuttavia nell’organismo quasi solo zucchero, è una carica di energia naturale.

Il nostro Fit Hit è disponibile in due varianti: quella classica alle pere essiccate e quella alle albicocche essiccate.

www.fithit.ch Fit Hit è un prodotto di qualità di Romer’s Hausbäckerei AG, 8717 Benken SG. www.romers.ch


Carta bianca |

GYMlive 5/18 |

5

Roger Haupt, presidente URG

Da ginnasta a presidente dell’URG L’Unione romanda di ginnastica (URG) ha fatto parlare di sé negli ultimi mesi per l’organizzazione della 18esima Festa romanda della ginnastica (FRG) e per l’elezione di un giovane presidente dinamico. GYMlive ha dato «carta bianca» a Roger Haupt, invitandolo a esporre la sua visione e il ruolo della sua associazione, che nel 2019 festeggerà i 100 anni di esistenza.

Dopo una magnifica 18esima edizione della FRG a Losanna (6500 partecipanti), è giunto il momento per noi di stilare un bilancio dell’evento per continuare a migliorarci. Inoltre, abbiamo lanciato il progetto «URG2020», che permetterà di analizzare le strutture tecniche esistenti, le competizioni URG e le sfide in ambito informatico e mediatico. Il tutto per ottimizzare i vari processi. I risultati saranno presentati durante la CDR nell’autunno 2019. La Festa federale di ginnastica del 2025 rappresenta un’altra sfida colossale. L’URG sostiene al 100% la candidatura di Losanna. In attesa del voto della AD FSG, offriamo tutto il nostro sostegno per convincere le associazioni svizzero tedesche. Si tratta di un magnifico progetto ed è giunta l’ora che la FFG torni nella Svizzera romanda!

Nel marzo del 2017, Martine Jacot (presidente tecnica dell’URG) mi chiamò per informarmi che l’URG era alla ricerca di un nuovo presidente. La telefonata mi sorprese, perché in quel momento non pensavo di Dopo nove mesi a capo assumere una simile funzione. dell’URG, ho potuto incontrare Chi non risica non rosica! Qualche giorno più tardi, fu la numerosi partner e membri di vicepresidente della FSG Eliane associazioni in occasione di vaGiovanola a contattarmi. Dopo qualche mese di ri- rie manifestazioni. Quando ho ripreso questa funflessione e una nuova richiesta in tal senso da parte zione, ho dapprima cercato di capire i meccanismi del comitato URG mi dissi: «chi non risica non ro- dell’URG prima di fissare degli obiettivi a breve tersica!». E il 2 dicembre 2017 fui eletto presidente mine. Credo che sia più prudente avanzare a piccoli nell’ambito dell’AD URG. passi: passaggio a un esercizio contabile civile, realizzazione del progetto URG2020, ricerca di membri L’URG raggruppa le sette associazioni romande che per il comitato esecutivo e tecnico. Sono impaziente rappresentano circa 50'000 ginnasti e organizza an- di osservare l’evoluzione della ginnastica e gli effetti nualmente diversi campionati romandi e la FRG delle nostre iniziative. Per concludere vorrei sottoli(ogni sei anni). L’URG è composta di un comitato neare un’altra cosa importante: l’URG non ha alcun esecutivo (sette membri) e di un comitato tecnico. Il valore senza il sostegno delle associazioni romande e suo obiettivo è di promuovere la ginnastica romanda questo è un punto centrale per il futuro della ginnae di rappresentare i suoi interessi a livello nazionale. stica romanda. Occupa una posizione consultativa in seno alla FSG Roger Haupt/adattamento MW ma è anche conosciuta per il suo spirito critico riguardo a proposte e decisioni prese a livello nazionale. Il mio ruolo, in veste di presidente, è di influenzare alcune decisioni e di promuovere la ginnastica a tutti i livelli.

«

Foto : Peter Friedli

Permettetemi innanzitutto di presentarmi brevemente. Mi chiamo Roger Haupt, ho 42 anni e sono domiciliato a Savièse, in Vallese. Sono sposato e padre di tre bellissimi maschietti. Sono legato alla ginnastica da quando ero bambino. Ho praticato l’artistica fino all’età di 12 anni prima di entrare a far parte degli attivi della FSG Union Montagnard (Leysin). Dopo aver iniziato il mio apprendistato a Aigle sono diventato membro della FSG Aigle-Alliance e nel 2008, ho integrato il CC di cui sono ancora membro. Tra parentesi: sono un padre molto fiero di poter accompagnare il più piccolo della famiglia alla ginnastica genitori-figli.

»

Roger Haupt Data di nascita: 05.08.1976 Domicilio: Savièse (VD) Stato civile: sposato con tre figli Professione: economista SUP Funzioni: presidente URG e membro del comitato FSG Aigle Alliance Hobby: mountainbike, vela, escursioni, sci e famiglia


| Gente

Foto: Peter Friedli

6 | GYMlive 5/18

2025: dove si svolgerà la 77esima Festa federale della ginnastica?

La FFG 2025 sarà di nuovo organizzata sulle rive di un lago… Ma quale? La Conferenza autunnale dei dirigenti d’associazione (CDA) (v. pag. 39), svoltasi a Ittigen b. Bern, ha assunto una componente storica dopo la pausa pranzo. Sono trascorsi 17 anni da quando nel canton Uri, durante l’allora Assemblea dei delegati FSG tenutasi ad Altdorf, due associazioni (Turgovia e San Gallo) si candidarono per l’organizzazione della FFG 2007. Come tutti sappiamo, in quell’occasione a spuntarla fu Turgovia (Frauenfeld 2007). Quest’anno, per il punto all’ordine del giorno «Candidature FFG 2025» due folti gruppi sono giunti a Ittigen. Il gruppo proveniente da Losanna (foto in alto a sinistra «Une grande fête le long des rives du Lac, au Coeur de la capitale olympique») era composto da Stéphane Détraz (Resp. technique du COMCAN Lausanne 2025), Patrice Iseli (Resp. du service des sports, Ville

de Lausanne), Cédric Bovey (Président ACVG), Patrice Schaub (Resp. operationnel COMCAN Lausanne 2025), Aurélie Fänger (Comité cantonal ACVG), Philippe Rupp (Service des sports, Canton de Vaud), Oscar Tosato (Président COMCAN Lausanne 2025, municipal de la Ville de Lausanne) e Gaël Lasserre (Event manager, COMCAN Lausanne 2025). Quello da Lucerna (foto in alto a destra «Turnen im Herzen») invece da (da sin.): Markus Kälin (Sportamt Kanton Luzern), Astrid Müller (Abteilungsleiterin Jugend), Evi Hurschler (Vizepräsidentin Lu, Ow/Nw, Admin), Andreas Arregger (Finanzchef), Hildegard Meier (Kantonsratspräsidentin Luzern), Mirjam Hebeisen (Geschäftsstelle), Damian Müller (Ständerat Kanton Luzern, Botschafter ETF 2025 Luzern), Yolanda Ammann (Vizepräsid-

entin Technik), Franz Röösli (Abteilungsleiter Aktive+) e André Wyss (Präsident Turnverband Lu, Ow/Nw). Sarà arduo il compito che i delegati dell'AD dovranno assolvere fra una settimana ad Aarau/Suhr, (v. Preavvisi a pag. 38) scegliendo fra Losanna e Lucerna. Entrambe sono candidature di alto livello. Le due città offrono infrastrutture sportive, collegamenti con i trasporti pubblici e degli spazi adatti a organizzare le mondanità legate alla festa. E, naturalmente, entrambe le località sono ubicate sulle rive di un lago. Lucerna ospitò per l’ultima volta una FFG nel 1991. Nella Svizzera orientale, invece, l’ultima FFG si svolse nel 1978 a Ginevra. La tensione è alle stelle… Chi la spunterà delle due? fri.

Nulla da invidiare a Heidi Klum, Gisele Bündchen & Co.

Foto: Peter Friedli

Simpatiche novità alla riunione USGV di settembre Venticinque anni fa, il 15 aprile 1994, fu fondata a Berna l’Unione svizzera delle ginnaste veterane (USGV). La ricorrenza è stata festeggiata da membri e ospiti sabato 22 settembre 2018 a Burgdorf, con un programma leggermente diverso dal solito. Uschy Krähenbühl (Ostermundigen) e Ruth Binggeli (Schwarzenburg), le due organizzatrici dell’incontro, hanno voluto offrire qualcosa di nuovo alle partecipanti (v. anche a pag. 40). Due le novità principali: il brunch di benvenuto e una sorpresa organizzata al termine della giornata: una sfilata di moda USGV con bella musica e delle modelle d’eccezione: da sin.: Katharina Brönnimann, Ruth Binggeli, Heidi Glaus, Christine Vogt (moderatrice della sfilata), Susanne Wernli, Anita Rüeger (presidente USGV) e Uschy Krähenbühl. – GYMlive si complimenta per questa bella iniziativa e si congratula con le modelle… Heidi Klum e Gisèle Bündchen non avrebbero saputo fare di meglio! fri.


Gente |

GYMlive 5/18 |

7

KSTV ad Aarau

Sottovoce nella FSG…

Normalità non rima con norma

«Lucerna è un’organizzatrice affidabile che ha già organizzato grandi eventi sportivi. Una città, tre cantoni, vogliamo accogliervi da noi ed essere degli ospiti con molta ginnastica nel cuore.»

Normalmente i comitati delle associazioni cantonali di ginnastica si riuniscono nel loro proprio cantone. Ma la normalità non deve essere per forza la norma. A volte per motivi vari, desiderio di cambiare, ricerca di nuove motivazioni o altro, si può decidere di partire alla scoperta di nuovi orizzonti. Come la KSTV (Associazione svittese di ginnastica), che in settembre ha organizzato la propria riunione nella sede del segretariato della FSG ad Aarau, combinandola anche con una visita guidata e una parentesi gastronomica. «Per tutti noi è stato un cambiamento molto interessante. Ora conosciamo la sede del segretariato FSG e le persone che vi lavorano, con cui siamo in contatto», ha affermato la responsabile del settore media KSTV Regina Ochsner. L’evento non poteva non essere immortalato con una foto. Da sin.: Jörg Mettler (presidente KSTV), Marco Bollmann (responsabile settore attivi), Jeanette Rüegg (verbale), Sandra Hürlimann (segretariato), Regina Ochsner (settore media), Gian-Marco Fedrizzi (vicepresidente) e Michi Kistler (responsabile settore giovanile). – Se un’altra associazione cantonale desiderasse emulare l’iniziativa della KSTV e venire a farci visita ad Aarau, non esiti a comunicarcelo. Accoglieremo tutti con grande piacere! fri. Foto: Peter Friedli

Così si è espresso Damian Müller durante la presentazione della candidatura di Lucerna per l’organizzazione della FFG 2025 ai delegati delle associazioni cantonali, nell’ambito della Conferenza autunnale dei dirigenti di associazione (CDA). Ciò che pensa GYMlive: «Che vinca il migliore, buona fortuna per il voto finale in occasione dell’AD del 20 ottobre ad Aarau/Suhr.»

«Siamo impazienti di vivere la FFG del 2025. Grazie all’organizzazione di vari campionati del mondo ed europei, della 14esima edizione della World Gymnaestrada e della Maratona di Losanna, abbiamo dimostrato di avere le carte in regola per organizzare una FFG in uno scenario idilliaco. Vogliamo sorprendere i ginnasti svizzeri tedeschi con un tocco romando.» Così si è espresso Oscar Tosato (consigliere municipale, ministro dello sport di Losanna) durante la presentazione della candidatura di Losanna per l’organizzazione della FFG 2025 ai delegati delle associazioni cantonali, nell’ambito della Conferenza autunnale dei dirigenti di associazione (CDA). Ciò che pensa GYMlive: «Che vinca il migliore, buona fortuna per il voto finale in occasione dell’AD del 20 ottobre ad Aarau/Suhr.»

«La piattaforma Gym’n’move, destinata allo sport e alla formazione è organizzata con passione e cura dei dettagli. La motivazione, l’amicizia e la curiosità dei partecipanti la rendono una manifestazione in cui i valori dello sport si esprimono al meglio. Anima Sana in Corpore Sano, è questo il motto di ASICS.»

16esima World-Gymnaestrada 2019 nella valle del Reno

L’anno prossimo, nella regione del Vorarlberg, si svolgerà la 16esima edizione della Gymnaestrada mondiale. Dal 7 al 13 luglio a Dornbirn (AUT) e fra Feldkirch e Bregenz, nella valle del Reno, saranno presenti oltre 20'000 ginnasti, 3'000 dei quali provenienti dalle file della FSG. I preparativi proseguono di buona lena (v. pagg. 34/35). Nell’ufficio del comitato d’organizzazione nel centro espositivo di Dornbirn si organizza, si riserva, si pianifica, ci si accorda e ci si informa! Lo staff del segretariato WG19 composto da (da sin.) Nadine Flatz, Marc Brugger e Nina Amann, sta lavorando alacremente affinché l’estate prossima tutto si svolga senza intoppi per le oltre 60 delegazioni attese in Austria e tutti i partecipanti possano godersi la settimana della ginnastica. – www.wg2019.at. fri.

Foto: Peter Friedli

Organizzare, riservare, accordarsi, informarsi, pianificare

Bilancio di Vincent Brügger, capo progetto ASICS: «I move me», a proposito dell’edizione 2018 Gym’n’Move. Ciò che pensa GYMlive: «Assolutamente d’accordo con te Vincent, questa piattaforma veicola i valori dello sport come «una mente sana in un corpo sano» e con «amicizia, eccellenza e rispetto».

«Rivolgo un vivo applauso ai numerosi funzionari che in tutto il paese si danno da fare gratuitamente e con grande altruismo nelle società sportive, a favore dello sport di massa e giovanile.» È quanto scrive un lettore del giornale bernese «Bund», commentando la notizia apparsa nei media relativa ai salari di alcuni funzionari sportivi. Ciò che pensa GYMlive: «condividiamo, caro lettore del Bund!»


8 | GYMlive 5/18

| Etica e ginnastica

L’etica nella ginnastica

«La nostra missione è proteggere» Una cosa è certa: l’etica è un argomento delicato. Ma come affrontarlo per riuscire a far passare il messaggio ai lettori? GYMlive ha cercato di evidenziare i punti d’incontro fra etica e sport e di spiegarne l’approccio a diversi livelli. «L’etica studia i fondamenti razionali che permettono di assegnare ai comportamenti umani uno status deontologico.» È questa la definizione fornita da Wikipedia. Si parte da una riflessione sostanziale: «Cosa devo fare?» o «Quale comportamento devo adottare?» In ambito sportivo, si nascondono molte insidie e sono molti i nessi possibili con i principi etici. Da qualche anno, la Confederazione e Swiss Olympic si occupano attivamente di questa tematica, mentre in passato erano soprattutto le istituzioni o le associazioni a dimostrarle interesse. È stata così creata la Carta etica (v. pag. 26), basata sui valori olimpici «eccellenza, amicizia e rispetto» necessari per garantire allo sport correttezza e sostenibilità. La Carta è un elemento obbligatorio degli statuti di ogni federazione affiliata a Swiss Olympic e rappresenta la base dell’azione etica per federazioni e società. I nove principi costituiscono un dovere per ognuno affinché lo sport sia praticato in modo sano, corretto e all’insegna del rispetto. Abusi e molestie sessuali

Nove anni fa, l’etica non era un argomento affrontato a livello societario. Le associazioni che lavorano con bambini e giovani sono più sensibili alla questione delle molestie e degli abusi sessuali e nessuno può ignorare un argomento così delicato. «È importante comunque che continuiamo a fidarci dell’essere umano. È questo il messaggio che la FSG vuole trasmettere alle sue società», spiega Olivier Bur, responsabile della formazione FSG. Le pecore nere vanno individuate e allontanate dal sistema. Ma non è così semplice. Perché generalmente ogni parte fornisce la propria versione dei fatti ed entrambe vanno prese in considerazione. L’associazione «Pro Juventute», su incarico di Confederazione e Swiss Olympic, ha creato un servizio telefonico raggiungibile 24 ore su 24 (058 618 80 80) per i monitori e i gruppi di giovani. Gli operatori procedono a una rapida analisi della situazione e definiscono le misure da adottare.

non bisognerebbe né consumare alcool né fumare», sottolinea Olivier Bur. La dinamica di gruppo può influire molto sul consumo di bibite alcoliche. Capita che i ginnasti festeggino un successo brindando con una birra in mano. Ma spesso si dimentica che non tutti i presenti hanno l’età per consumare bevande alcoliche. L’obiettivo di «cool and clean», un programma lanciato da Swiss Olympic e finanziato dal Fondo per la prevenzione del tabagismo, è di sensibilizzare i giovani a ingerire con moderazione sostanze che creano dipendenza. L’evoluzione demografica ha spinto anche a inserire nella Carta etica un nuovo punto: «Stesso comportamento nei confronti di ognuno». In futuro le società saranno sempre più confrontate con la questione dell’integrazione di ginnasti di altre culture e dell’inclusione di persone affette da disabilità fisiche e mentali. Una grande zona grigia

Swiss Olympic esige dalle sue 88 federazioni di pianificare misure concrete affinché la Carta etica non rimanga un semplice foglio di carta. Come prima cosa, la FSG ha creato per i collaboratori, gli allenatori, ecc. un codice deontologico, in cui sono iscritti tutti i temi importanti della Carta. «Non vogliamo moralizzare, ma piuttosto sensibilizzare e rassicurare, poiché la zona grigia è davvero grande», spiega Bur. Nella ginnastica attrezzistica e artistica, ad esempio, spesso sono necessari contatti fisici per garantire la sicurezza durante gli esercizi. «A mio avviso questo codice è utilissimo. Non

A livello svizzero esiste un nuovo settore denominato SIP (Sicurezza – Integrazione – Prevenzione) che offre corsi interdisciplinari all’interno del modulo di perfezionamento destinato ai monitori G+S. Di seguito la lista dei temi trattati: • Un impegno contro gli abusi sessuali • Sport e multiculturalità • Un impegno contro la violenza • Un impegno contro le sostanze che creano dipendenza • Azione preventiva • Sport e andicap Maggiori informazioni: https://www.jugendundsport.ch/it/ethik.html

si tratta di impuntarsi su sottigliezze ma di aiutare i volontari a svolgere la loro funzione e di proteggerli.» Gioventù+Sport, in ambito di formazione continua per i monitori, propone dei moduli interdisciplinari sull’argomento etica, negli ambiti «Sicurezza, integrazione e prevenzione» (v. riquadro). Maggiori informazioni

http://www.stv-fsg.ch/fr/formationcours/ prevention/ https://www.projuventute.ch/Consulenzamonitori-gioventu.3385.0.html?&L=2 www.coolandclean.ch Alexandra Herzog

Sostanze che creano dipendenza e integrazione

Anche il consumo di sostanze che creano dipendenza rientra nel campo dell’etica. «I dirigenti fungono da esempi. Sui campi sportivi

Le società che lavorano insieme ai giovani sono più sensibili all’argomento.


GYMlive 5/18 |

9

Foto: Archivi FSG/Peter Friedli

Etica e ginnastica |

Quando persone diverse s’incontrano, come nella ginnastica, sono la tolleranza e il rispetto le chiavi del successo.

L’etica a livello di FSG, cantoni, società

L’etica da diversi punti di vista Cosa è stato fatto a livello di FSG:

– Sono stati scelti dei responsabili per questo ambito. – È stata stilata una pianificazione pluriennale con misure per la messa in pratica della Carta etica nella ginnastica. – È stato introdotto un codice deontologico che le associazioni cantonali di ginnastica usano come base per creare il proprio. – Il tema è affrontato in tutti i corsi FSG, per raggiungere la base. – In vista della FFG 2019, la FSG lancia una campagna di prevenzione che integrerà nei corsi di perfezionamento per i monitori. La FFG è lo spunto, ma la campagna dovrà proseguire. A livello di associazione cantonale di ginnastica:

– Alcuni cantoni hanno subordinato il tema etica al versamento dei fondi Sport-toto. Ciò

significa che le associazioni devono tematizzare l’argomento e soddisfare dei requisiti per ricevere il denaro. – Le associazioni cantonali di ginnastica sono supportate in vari modi (in base a dimensioni e risorse disponibili). Il sostegno dipende anche dalle direttive degli uffici cantonali dello sport e da come esse affrontano la questione. – Nel canton San Gallo, esiste l’etichetta «sport-verein(t)», cui la St. Galler Turnverband (SGTV) aderisce dal 2008. Finora 22 società di ginnastica affiliate alla SGTV partecipano all’iniziativa. Le società devono organizzare, gestire e vivere la Carta secondo le condizioni poste da «sport-verein-t». Ogni anno presentano un rapporto, in cui descrivono ciò che è successo e come sono stati attuati i punti concordati. Una nuova domanda d’adesione va depositata ogni tre anni. Alcuni punti della Carta (riconoscenza, motivazione, integrazione,), sono obbligatori

per tutte le società, anche per quelle che non aderiscono all’etichetta. A livello di società di ginnastica

– La Carta etica fa parte della formazione di base di G+S, seguita dai ginnasti delle società. – Sempre più società scelgono una persona di riferimento per le questioni legate all’etica. Obiettivi: sensibilizzare, prevenire e gestire i contatti (servizi specializzati, ecc.). – La Carta etica è presente su molti siti internet di società e il tema è ancorato nelle linee direttive: ad es. BTV Luzern, TV Teufen (società del 2018), TV Schwarzenburg e TV Steffisburg.


10 | GYMlive 5/18

| Ginnastica artistica

Campionati europei a Glasgow (SCO)

Benvenuto nel circolo illustre Jack Günthard, Max Benker, Ernst Fivian, Ariella Käslin e Giulia Steingruber. Fino a poco tempo fa, erano loro a comporre il gruppo esclusivo di ginnaste e ginnasti svizzeri a cui è riuscita l’impresa di conquistare due medaglie individuali in un campionato europeo. Da agosto 2018, dopo i CE di Glasgow, anche Oliver Hegi fa parte di questo circolo illustre. avvitamento prima di riafferrare la sbarra), Hegi si è classificato terzo nel turno di qualificazione. Durante la finale, ha eseguito un esercizio assolutamente perfetto, riuscendo a gestire le sue più grandi difficoltà e migliorando di sei decimi di secondo rispetto alla fase di qualificazione. Ha realizzato un «Kolman» della lunghezza perfetta riuscendo perfettamente anche l’uscita finale. Persino l’olandese Zonerland non è riuscito a fornire una prestazione di così alto livello. Il titolo europeo alla sbarra rimane così in mani svizzere per un altro anno. «Giorno dopo giorno sono riuscito a

migliorare le mie prestazioni. Ed è incredibile che in finale sia riuscito a realizzare una simile prova!», esclama il nuovo campione europeo alla sbarra. Uno più uno fa due

E come se non bastasse, Hegi è il sesto ginnasta svizzero ad aver ottenuto due medaglie individuali durante un campionato europeo. Poco prima del suo trionfo alla sbarra, aveva infatti conquistato il bronzo alle parallele, piazzandosi dietro ai due russi Artur Dalalojan e David Beljawski. Riuscire a mettersi al collo

Foto: Thomas Schreyer

Un anno fa, Oliver Hegi era già salito sul podio in occasione dei CE di Cluj-Napoca (ROU) grazie alla sua prestazione alla sbarra. Il ginnasta della TV Lenzburg aveva vinto la medaglia d’argento, dietro a Pablo Brägger. Dopo l’abbandono di quest’ultimo, ai CE di ginnastica artistica tenutisi in Scozia dal 2 al 12 agosto scorso, Hegi era uno dei favoriti per la conquista del titolo, insieme al campione olimpico Epke Zonderland. E il 25enne argoviese è stato all’altezza delle aspettative! Nonostante alcune deduzioni nel «Kolman» (doppio salto mortale all’indietro con

In 30 minuti Oliver Hegi si mette al collo un oro e un bronzo.

Buona prestazione alla sbarra per Ilaria Käslin.


Ginnastica artistica |

un oro e un bronzo in meno di 30 minuti è un’impresa straordinaria! Ma Hegi non è stato l’unico ginnasta a brillare. Henji Mboyo, alla sua prima partecipazione a un CE, si è classificato al settimo posto nella finale alla sbarra e Taha Serhani è giunta quarta sempre alla sbarra, mancando di poco la medaglia di bronzo. L’allenatore capo Bernhard Fluck stila con orgoglio un bilancio positivo. «Un ore e un bronzo, due diplomi individuali e un quinto posto per la squadra. Sono più che soddisfatto di questi risultati.» Seconda finale a un CE

Nella squadra femminile di Glasgow mancavano all’appello Giulia Steingruber e Lynn Genhart, entrambe infortunate. E questo ha

influito sui risultati. Il team elvetico con Ilaria Käslin, Thea Brogli, Stefanie Siegenthaler, Anina Wildi e Leonie Meier ha tuttavia realizzato una bella prestazione in Scozia e le ragazze hanno vissuto un’esperienza molto importante per la loro carriera sportiva. Senza la Steingruber sono però mancati punti importanti e le nostre ragazze hanno terminato all’11esimo posto. Ilaria Käslin, leader della squadra, si è comunque qualificata per la seconda volta per una finale alla trave, dopo i CE 2016 di Berna, eseguendo un buon esercizio sia durante la fase di qualificazione che in finale. La ticinese è rientrata a casa con un quinto posto e un meritatissimo diploma. Thomas Greutmann

CE juniori

Prova di nervi e medaglia di bronzo I nervi e la pazienza della squadra juniori svizzera sono stati messi a dura prova durante i Campionati europei di ginnastica artistica, svoltisi a Glasgow a inizio agosto. Durante tutta la giornata il divario che separava i punteggi dei ginnasti era solo di qualche centesimo di punto. La squadra composta da Andrin Frey, Marc Heidelberger, Tim Randegger, Ian Raubal e Dominic Tamsel, in Scozia ha realizzato un’esibizione notevole, ma gli sforzi dei cinque ginnasti non sono sempre stati ricompensati. La fortuna non è stata dalla loro soprattutto nella competizione a squadre. Nell’ultimo esercizio, la squadra italiana ha raggiunto quella elvetica estromettendola dal podio per soli 0,066 punti. Lieto fine

Tamsel, che gli è valsa una meritatissima medaglia di bronzo. I due sesti posti di Tim Randegger (concorso completo) e di Tamsel (sbarra) e la settima posizione di Ian Rauball alle parallele completano la buona prestazione della squadra. Trave fatale

Anche il percorso della squadra femminile juniori composta da Lena Bickel, Nina Ferrazzini, Alessia Gresser, Lou Steffen e Anastassia Pascu è iniziato in salita. Tre delle cinque ginnaste sono infatti cadute dalla trave. Successivamente, le ragazze sono però riuscite a reagire e a riprendere in mano la gara, ma purtroppo non hanno recuperato il ritardo accumulato piazzandosi al 14esimo posto. Nina Ferrazzini è stata la migliore delle svizzere (24esima della competizione completa).

Anche nella finale agli attrezzi le cose non sono andate molto bene. Al suolo, Andrin Frey ha ottenuto la terza miglior nota a pari merito con Thomas Greutmann altri due ginnasti. Ma a causa della nota E più bassa si è classificato al quinto posto. Frey, dal canto suo, ha sofferto di mal di schiena per tutta la settimana e ha persino dovuto rinunciare alla finale agli anelli. Al salto invece è riuscito a presentare solo il primo esercizio. Il lieto fine c’è comunque stato, grazie all’ottima prova alle parallele di Dominic Lieto fine a Glasgow grazie a Dominic Tamsel.

GYMlive 5/18 |

11

Intoppi a non finire nel viaggio verso i CE di Glasgow

Un’odissea in quattro atti 1° atto – volo annullato: Mercurio, dio dei viaggiatori, quest’anno non era molto ben disposto nei confronti della squadra femminile svizzera diretta ai Campionati europei di Glasgow. Il volo di andata KLM, previsto il mattino, è stato annullato per problemi tecnici. Risultato: attesa di oltre 5 ore all’aeroporto di Zurigo-Kloten! Il primo allenamento non si è così tenuto in una palestra scozzese bensì in un aeroporto elvetico e la prima riunione degli arbitri nella città scozzese si è svolta senza partecipanti svizzeri. 2° atto – bagagli smarriti: Grazie a una nuova rapida riservazione, le nostre ginnaste hanno comunque potuto raggiungere la loro destinazione lo stesso giorno. Ma all’atterraggio, le attendeva una nuova spiacevole sorpresa: i bagagli erano rimasti a Zurigo! Cosa fare? Semplice, cercare l’apposito sportello per la registrazione dei dati. Nel frattempo, si erano fatte le 23:00, contando il fuso orario. 3° atto – trasferta in navetta: le situazioni sgradevoli non erano ancora finite. Anche altre squadre erano giunte su suolo scozzese con voli che avevano subito ritardi e non era stato possibile rispettare l’orario delle navette per le trasferte nei vari alberghi. Morale della favola: nessun bus disponibile! Fortunatamente, dopo un attimo di attesa, ne è stato trovato uno disposto a condurre tutti in albergo. Ma, attenzione: nonostante la presenza del navigatore a bordo, l’autista del bus non è riuscito a trovare subito il vialetto d’ingresso di uno degli hotel, gironzolando a vuoto per 15 minuti. Un ulteriore fuori programma che, nonostante la stanchezza, non ha destabilizzato le atlete svizzere, giunte nel loro albergo poco dopo mezzanotte. Atto 4 – shopping: l’indomani, l’assenza di bagagli, è stata colmata con uno shopping improvvisato del capitano della squadra Ilaria Käslin e del capo delegazione Felix Stingelin. Sulla lista figuravano magliette, biancheria intima, deodoranti e tutto il necessario per consentire alle ragazze di assolvere il programma ai CE come previsto. Fortunatamente, tutte avevano trasportato il loro abbigliamento di gara nel bagaglio a mano. Epilogo: le valigie sono giunte in albergo tre giorni dopo. L’ultimo bagaglio, (il lettino del massaggiatore), è invece atterrato a Glasgow il mattino dell’ultimo giorno di gare. tg


12 | GYMlive 5/18

| Ginnastica artistica

Campionati svizzeri individuali/élite/amatori

Ritorno trionfante di Brägger Dopo la pausa forzata dovuta a un infortunio, Pablo Brägger ha partecipato ai Campionati svizzeri di ginnastica artistica tenutisi il 22 e il 23 settembre 2018 a Frauenfeld. Un ritorno alle competizioni coi fiocchi, che gli ha permesso di conquistare il titolo di campione svizzero al concorso completo. Ilaria Käslin ha invece stravinto nella categoria femminile. occorsogli l’anno scorso. Il 25enne ha però dovuto fare subito i conti con una caduta alla sbarra. «Non avrei potuto iniziare nel peggiore dei modi. Ma sono comunque riuscito a mantenere la calma, ciò che ha influito positiva-

Foto: Thomas Ditzler

Sabato 22 settembre 2018 nella palestra Auenfeld di Frauenfeld, il pubblico attendeva impaziente la prestazione di Pablo Bräggers (STV Oberbüren), il campione europeo alla sbarra reduce da una lunga pausa dopo l’infortunio

mente sul resto della gara», ha spiegato. Nota finale alla sbarra: 12,966. Anche Oliver Hegi (TV Lenzburg), campione europeo in carica, era presente a Frauenfeld e pure lui ha esordito alla sbarra, suo attrezzo preferito. La sua prestazione è stata migliore di quella di Bräggers e con l’esercizio che poche settimane prima gli era valso il titolo europeo ha ottenuto la nota 14,766. Un’eccellente prestazione

Alle parallele Pablo Brägger ha brillato ottenendo 14,500 punti.

Il seguito della competizione non avrebbe potuto essere più contradditorio per i due campioni europei. Mentre Brägger progrediva costantemente attrezzo dopo attrezzo, Hegi ha subito diverse battute d’arresto, sbagliando ad esempio al suolo (10,100) e agli anelli, dove la prestazione che ha fornito è stata appena sufficiente a ottenere la sesta miglior nota su dodici ginnasti. Brägger, dal canto suo, ha realizzato un’ottima prova sia al cavallo a maniglie (14,100) sia alle parallele (14,500). Ma la sua prestazione globale non è stata senza errori. Il suo primo titolo dal 2015 a un concorso completo se lo è aggiudicato con il punteggio finale di 81,815 (il suo terzo nella classifica generale). «Complessivamente posso dire che è andata bene, ma ho fatto alcuni errori che devo correggere», ha spiegato il ginnasta. «Vincere il titolo non era il mio obiettivo. La cosa principale per me era ripresentarmi dopo una lunga pausa e gareggiare nelle sei discipline.» Dietro a Brägger si sono classificati Benjamin Gischard (81,449/TV Herzogenbuchsee) e Christian Baumann (80,799/ TV Lenzburg). Hegi alla fine ha dovuto accontentarsi del quinto posto. L’argoviese si è comunque consolato con una medaglia d’oro alla sbarra. Per la prima volta quest’anno, i titoli agli attrezzi individuali non sono stati assegnati separatamente, ma sulla base degli esercizi del concorso completo ai rispettivi attrezzi. Gli altri titoli individuali sono andati a Moreno Kratter (suolo/TV Rüti), Brägger (cavallo a maniglie), Eddy Yusof (anelli/TV Bülach), Gischard (salto) e Baumann (parallele). Il dominio della Käslin

Ilaria Käslin ha concluso un’ottima gara aggiudicandosi il primo titolo di campionessa svizzera al concorso completo.

Tra le donne, Ilaria Käslin (SFG Chiasso) ha conquistato due titoli individuali (trave e


Ginnastica artistica |

suolo), dominando il concorso completo. Nessun’altra ginnasta è riuscita a competere con lei. «Era la mia giornata!», ha esclamato la ticinese dopo essersi aggiudicata il primo posto in tre dei quattro attrezzi. «È andata bene. Ho dato il massimo e il pubblico mi ha aiutata molto.» Con oltre due punti di vantaggio, la 20enne ha festeggiato il suo primo titolo di campionessa svizzera al concorso completo (53.200). Sul se-

condo gradino del podio è salita Leonie Meier (51.000), dopo essersi imposta su Anina Wildi, sua compagna di società (TV Lenzburg), che ha vinto la medaglia di bronzo con 50,300 punti. Gli altri due titoli in individuale sono stati assegnati a Stefanie Siegenthaler (parallele asimmetriche/Kutu Hinwil) e Céline Sidler (salto/DTV Küssnacht am Rigi). Quest’ultima ha anche vinto il concorso completo amatori

«Il Duello»

Due ori nella Svizzera orientale per Ilaria Käslin Dopo aver vinto la medaglia d’argento l’anno scorso, Benjamin Gischard ha conquistato l’oro grazie alle ottime prestazioni fornite nella seconda edizione de «Il Duello» a Frauenfeld. La gara a eliminazione diretta si è svolta domenica 23 settembre 2018, l’indomani dei Campionati svizzeri di ginnastica artistica. Ilaria Käslin ha festeggiato una doppia vittoria, aggiudicandosi anche il titolo al concorso completo. «Il Duello», la cui prima edizione era stata organizzata in Ticino l’anno scorso, quest’anno ha sostituito per la prima volta la finale con attrezzi. Gischard davanti a Baumann

Due medaglie d’oro in poche ore

In campo femminile, Ilaria Käslin − dopo la vittoria al concorso completo di sabato − ha raddoppiato il bottino aggiudicandosi l’edizione 2018 de «Il Duello». La finale fra la vincitrice dell’anno scorso Leonie Meier e la Käslin si è decisa alla trave. Dopo la caduta di Leonie Meier (11.650), la ticinese si è trovata la strada spianata. Grazie ai 12,650 punti assegnatile, la ticinese ha conquistato il suo secondo oro in poche ore. Fra gli amatori, la vittoria è andata a Janick Brunner (RLZ Liestal), che nella sua categoria si è aggiudicato un doppio successo, e a Kim Kolly (Wünnewil women’s sport). Thomas Ditzler/mw

Foto: Thomas Ditzler

Durante questa competizione, due ginnasti gareggiano contemporaneamente. Colui o colei che ottiene la miglior nota si qualifica per il turno seguente, mentre l’altro o l’altra è eliminato(a). Durante la finale maschile élite, Benjamin Gischard (secondo al concorso completo), ha affrontato Christian Baumann. Il vincitore della

medaglia di bronzo al concorso completo della vigilia non è riuscito a superare Gischard, malgrado un buon esercizio agli anelli (13.800 punti). Il bernese infatti ha realizzato una prova al suolo senza errori (14.350), conquistando l’oro dopo l’argento dell’anno scorso.

Benjamin Gischard ha conquistato l’oro, dopo l’argento del 2017.

GYMlive 5/18 |

13

con una nota di 45,350. Fra gli amatori, la vittoria è andata al canton Basilea Campagna. Janick Brunner (TV Lupsingen/RLZ Liestal) si è imposto in questa categoria con 49.565 punti. Thomas Ditzler Risultati CS e informazioni: www.stv-fsg.ch

Campionati svizzeri a squadre di ginnastica artistica

Oro per il Team Aargau A Sciaffusa, in occasione dei Campionati svizzeri di ginnastica artistica a squadre del 29 e 30 settembre 2018, fra gli uomini il Team Aargau (composto dal campione europeo alla sbarra Oliver Hegi, Christian Baumann, Noe Seifert e Florian Langenegger), ha sconfitto i campioni in carica di Zurigo riprendendosi il titolo. La squadra ha impressionato fornendo una prestazione stabile ed equilibrata riuscendo dall’inizio alla fine a mantenere a distanza i rivali diretti di Zurigo (Eddy Yusof, Marco Rizzo, Moreno Kratter, Marc Heidelberger, Sascha Coradi) e della Svizzera orientale (Pablo Brägger, Nicola Graber, Andri Stacher, Niels Fluder, Kilian Schmitt). La sesta volta delle ticinesi

Mentre fra gli uomini il titolo passa regolarmente da una squadra all’altra, fra le donne le ticinesi sono imbattute da diverso tempo. A Sciaffusa, le ragazze del Sud delle Alpi si sono aggiudicate la medaglia d’oro per la sesta volta consecutiva! L’argento e il bronzo sono andati invece alle squadre argoviese e zurighese. Nella competizione di Lega nazionale A Thea Brogli, Ilaria Kaeslin, Caterina Barloggio, Nina Ferrazzini e Lena Bickel hanno staccato nettamente le concorrenti argoviesi (Anina Wildi, Anny Wu, Jessica Diacci, Leonie Meier) e zurighesi (Stefanie Siegenthaler, Martina Eisenegger, Anna Sonderegger, Aisha Demuth, Alessia Gresser, Nadina Spiess), riuscendo a salire sul gradino più alto del podio. Le ginnaste ticinesi, con la loro leader Ilaria Käslin, hanno realizzato delle prestazioni molto convincenti a tutti e quattro gli attrezzi. Il Team Aargau, che ambiva pure al titolo, ha dovuto fare i conti con molte cadute, in particolare alla trave, che hanno influito negativamente sul risultato.

Thomas Greutmann


ALLENATEVI DA NOI PRENOTATE ORA SPORTARENA.CAMPUS-SURSEE.CH

L'offerta completa a colpo d'occhio

SIATE TRA I PRIMI Scoprite il CAMPUS SURSEE Sportarena come luogo ideale per il vostro allenamento! Qui, un'infrastruttura sportiva di prima classe nuova di zecca, con una palestra tripla e un centro di nuoto triplo, si unisce al piĂš grande hotel per seminari in Svizzera. Inaugurazione marzo 2019. // Centro di nuoto con infrastrutture all'avanguardia // Palestra tripla con parquet e tribuna // Atletica e sala ginnastica, sala massaggi, spa // Hotel per seminari con 550 camere d'albergo // 5 ristoranti // 66 sale per seminari

CAMPUS SURSEE Sportarena, Leidenbergstrasse, 6208 Oberkirch Telefono +41 41 926 28 28, www.sportarena.campus-sursee.ch


Publireportage |

GYMlive 5/18 |

15

Publireportage

La nuova arena sportiva può essere già prenotata da ora Alla fine di marzo 2019, la grande arena sportiva si aprirà con 50 metri di piscina olimpionica e palestra tripla. Le varie piscine, l’area SPA e le 550 camere d’albergo possono già essere visitate e prenotate per la primavera del 2019. Circa due anni dopo il colpo di vanga per il progetto da 58 milioni, i due enormi blocchi di cemento sono terminati e gli arredi interni sono in pieno svolgimento. Con una piscina olimpionica di 50 metri, una piscina di 25 metri, una zona di acqua calda e una piscina per bambini / famiglie, l’arena sportiva sarà in futuro un luogo importante per chi persegue seriamente il nuoto. Ma anche le associazioni sportive approfittano della palestra tripla equipaggiata professionalmente e un’offerta di alloggio molto generosa con un’offerta unica. Un grande valore aggiunto per la Svizzera centrale A partire dalla fine di marzo 2019, l’arena del nuoto sarà aperta al pubblico quasi tutto l’anno, migliorando sensibilmente le strutture sportive della Svizzera centrale. La piscina è aperta sette giorni su sette. Con quattro piscine disponibili, le gare o i corsi del club possono svolgersi in un’unica posizione, mentre i singoli ospiti possono nuotare nell’altra piscina.

Palestra tripla club sportivi e associazioni Le dimensioni della palestra tripla corrispondono agli standard internazionali, e sono ideali per una vasta gamma di sport indoor come pallavolo, unihockey, calcio, pallamano o ginnastica, sia in grandi che in piccoli gruppi. Anche sul pavimento in parquet della palestra, gli atleti su sedia a rotelle si troveranno molto bene. Inoltre, può essere suddivisa, fornendo così spazio per tre diversi gruppi contemporaneamente. La grande palestra di 1372 m² è adatta per l’allenamento settimanale del club, per un torneo nazionale indoor con centinaia di partecipanti o semplicemente per un fine settimana di allenamento. 550 camere d’albergo e cinque campi di allenamento In combinazione con una vasta area di rigenerazione e di atletica, cinque ristoranti (incluso un bar / salotto) e 550 camere d’albergo in tre livelli di comfort, sono disponibili delle opportunità all-inclusive per campi di allenamento di più giorni nel cuore della Svizzera.

Sport, rigenerazione, sale per workshop e servizi alberghieri vengono gestiti tutti nel modo più professionale, compreso il know-how degli ex atleti e degli specialisti degli eventi. Tutti i club beneficiano di una persona di contatto che assembla un’offerta secondo i desideri e le necessità, e assiste gli atleti dalla A alla Z. L’arena sportiva si trova appena sopra Sursee, nel verde, ed è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici o in auto (1200 posti auto in loco).

Ulteriori informazioni sul sito Web: sportarena.campus-sursee.ch CAMPUS SURSEE Sportarena Leidenbergstrasse 6208 Oberkirch 041 926 28 28

Visualizzazioni della nuova arena sportiva con piscina e vasche di 50 m, sala fitness e palestra tripla

IHR Partner für: Turnhalleneinrichtungen Turn- und Sportgeräte z Hallentrennwände z Geräteraumtore z Garderobeneinrichtungen z Prallschutzwände z Montage und Unterhalt z Planung und Beratung z z

Wiba Sport AG Tel. 041 250 80 80 Spahau 1 6014 Luzern

info@wiba-sport.ch www.wiba-sport.ch


Event by

Commandez vos billets maintenant !

La classe mondiale de la gymnastique Le 18 novembre 2018, Hallenstadion Zurich Le 18 novembre 2018, une sélection des meilleurs gymnastes du monde de différentes nations se retrouveront pour disputer la 36e Swiss Cup Zurich, un des événements sportifs les plus relevés de Suisse. Venez vibrer avec des athlètes d’exception comme Giulia Steingruber et Pablo Brägger dans le cadre d’une compétition par paires unique et passionnante. La Swiss Cup 2018, un must pour tous ceux qui aiment la beauté, la précision et le dynamisme. A bientôt au Hallenstadion! Partenaire présentateur:

Partenaire principal:

Partenaire TV officiel:

Billetterie:


Feste ginniche |

GYMlive 5/18 |

17

Sesta edizione Golden Age Gym Festival

Over 50 allegri e motivati a Pesaro Due anni dopo Protoroz, dal 16 al 21 settembre 2018 la città di Pesaro ha organizzato la sesta edizione del «Golden Age Gym Festival», in collaborazione con l’Unione Europea di Ginnastica (UEG). L’evento dei e per i ginnasti over 50 di tutta Europa ha radunato all’incirca 2000 partecipanti, 135 dei quali provenienti dalla Svizzera. paese interpreta la musica e la traduce in movimenti. Attirare un maggior numero di partecipanti nel 2020

Durante la cerimonia di apertura di domenica, il galà di giovedì e la cerimonia di chiusura del venerdì l’atmosfera era intrisa di allegria e gioia di vivere. Venerdì, i vari gruppi hanno presentato tutto quanto avevano appreso durante la settimana. Al termine della manifestazione la bandiera UEG è stata consegnata a Creta (GRE), l’isola su cui sarà organizzata l’edizione

2020 del Golden Age Gym Festival. «È incredibile quanto sia in forma questa generazione. Semplicemente fantastico», ha affermato entusiasta il responsabile della delegazione elvetica Hanspeter Jud, esprimendo tuttavia un desiderio. «Sarebbe davvero bello che in occasione della prossima edizione in Grecia si potesse aumentare il numero di partecipanti.» hj/ahv

Foto: Hanspeter Jud

Durante il «Golden Age Gym Festival» a Pesaro, i gruppi partecipanti si sono esibiti sui due palcoscenici presenti in città e/o hanno partecipato ai diversi seminari proposti (26 in totale). I gruppi svizzeri «SenVital Zürich», «TBOE45+», «Gym Aktive plus» e gli «Aargauer Oldies» hanno presentato delle produzioni sulle scene cittadine e hanno preso parte ai vari workshop. Le ginnaste della TV Brügg hanno invece preferito seguire le lezioni. Le partecipanti hanno apprezzato tutto ciò che hanno visto e sperimentato. È stato interessante osservare soprattutto il modo in cui ogni

Auspicio per il 2020: aumentare il numero di partecipanti.

Durante la cerimonia di chiusura, i ginnasti over 50 hanno presentato quando appreso durante i vari seminari.

Festa federale della ginnastica dal 13 al 23 giugno 2019

Le iscrizioni alla FFG sono aperte! Ginnasti della FSG, unitevi a noi e partecipate alla più grande manifestazione di sport di massa svizzera dell’anno 2019. Le iscrizioni per la 76esima Festa federale della ginnastica sono aperte dal 1° ottobre e lo rimarranno fino al 1° dicembre 2018. I monitori capo, i responsabili di gruppo e i responsabili tecnici hanno ancora tempo per iscrivere le loro società e/o le loro squadre! Non solo ginnastica

Oltre al vasto programma di competizioni per ogni categoria di età, alle attività per il tempo

libero e alle offerte di intrattenimento molto interessanti, l’accento sarà posto sulla ginnastica, sul divertimento, sulla condivisione e sugli scambi con i ginnasti di tutta la Svizzera. Il CO e i responsabili della FSG attendono con gioia di accogliere la grande famiglia della ginnastica il prossimo mese di giugno. Sei dabei am ETF 2019 und melde dich an – Anmeldeschluss ist der 1. Dezember 2018. Sois des nôtres à la FFG 2019 et inscris-toi – dernier délai d’inscription le 1er décembre 2018. www.aarau2019.ch


18 | GYMlive 5/18

| CS di società

Campionati svizzeri attivi

Condizioni ottimali per i migliori dei migliori Foto: Peter Friedli

Durante la 17esima edizione dei Campionati di ginnastica di società, che si sono svolti l’8 e il 9 settembre 2018 a Burgdorf, il cantone che ha ottenuto il maggior numero di medaglie è Argovia, davanti a San Gallo e Zurigo. La STV Wettingen si è aggiudicata due titoli di CS e una medaglia di bronzo.

La STV Wettingen è stata irraggiungibile con i suoi 9,92 punti conquistati nella finale di salto.

Circa 3000 ginnasti e 5000 spettatori, fra sabato e domenica, si sono dati appuntamento a Burgdorf − nell’Emmental − durante il secondo fine settimana di settembre. Gli spettatori hanno ammirato le prestazioni ginniche di alto livello delle società svizzere presenti sul sito «Schützematt». La TV Oberburg ha assolto alla perfezione il suo ruolo di organizzatrice offrendo degli ottimi impianti ai migliori dei migliori. Il programma della giornata di sabato prevedeva i turni di qualificazione per la finale di 14 discipline. Sono state ben 238 le presentazioni realizzate nelle zone di gara della ginnastica e della ginnastica attrezzistica. Cinquantacinque gruppi (18 finalisti agli attrezzi e 37 di ginnastica) si sono qualificati per partecipare alla finale di domenica. I titoli di campioni svizzeri sono stati conferiti in tutte e 14 le discipline, poiché il numero di società iscritte a ognuna di esse era sufficiente.

Da disciplina a disciplina

Foto: Peter Friedli

Ginnastica su grande spazio: nel turno preliminare, il podio se lo sono contese tre società: la TV Gelterkinden (1a/9,71), la STV Dagmersellen (2a/9,66) e la TV Marbach SG (3a/9,65). Al termine di una finale molto serrata, e due anni dopo Widnau, i ginnasti di Marbach SG si sono aggiudicati il titolo di campioni grazie alla miglior nota del programma (9,75 punti), davanti ai campioni in carica della STV Dagmersellen (9,73). Ginnastica su piccolo spazio: 2016/medaglia di bronzo, 2017/medaglia d’argento e quest’anno? Bé, logicamente il 2018 doveva essere l’anno della medaglia d’oro. E così è stato per le 14 ginnaste della TV-Buchs-(SG) impegnate sulla superficie erbosa di 18x25m. Chi pratica la ginnastica con così tanta espressività da sorprendere persino i giudici, non può che essere ricompensato con un 9,90. In finale non ci sono stati cambiamenti a livello di classifica, malgrado Langendorf e Reichenburg

Benvenuti ai CCS 2018 di Burgdorf.

siano riuscite a migliorare le loro prestazioni rispetto alla fase preliminare. Ginnastica su palco: questa è la disciplina con il numero più elevato di società partecipanti (36). Chi vince ottiene il titolo più ambito dei CSS. Con la nota massima di 10,00 (nota finale più alta), le ginnaste della GG Kreuzlingen non si sono lasciate intimidire dalle concorrenti e hanno ottenuto meritatamente il titolo di campionesse. Il podio della ginnastica su palco è uno dei pochi che ha accolto una società della Svizzera romanda. La FSG Veyrier si è infatti aggiudicata la medaglia d’argento (9,75). Ginnastica con piccolo attrezzo: ai CSS di Burgdorf, c’erano complessivamente quattro discipline in cui i campioni in gara lottavano per difendere il proprio titolo. Una di queste era la ginnastica con piccolo attrezzo. L’anno scorso a Sciaffusa, le appenzellesi della TV Teufen avevano vinto con 9,86 punti, quest’anno nell’Emmental con 9,91. In finale, hanno battuto le ragazze della GG Kreuzlingen (9,78). Anche questo podio ha accolto una società romanda. Il bronzo infatti se lo sono aggiudicate le ragazze della FSG Veyrier (9,75). Ginnastica 35+: non si esprimono in francese ma in italiano le ginnaste che hanno vinto l’oro nella categoria 35+. Le donne della SFG Locarno hanno dominato sia la fase preliminare (9,66), sia la finale (9,92). Le rivali della TV Stein-Truppe si sono

difese molto bene in entrambe le fasi (9,62 e 9,86) ma gli sforzi profusi non sono stati sufficienti per superare le ticinesi. L’oro è così volato al Sud delle Alpi a illuminare le rive del Lago Maggiore. Parallele: le gare svoltesi in questa disciplina avevano tutte le caratteristiche di uno spettacolo di alto livello. Quattro società hanno dominato la fase preliminare: 9,75 (STV Roggliswil), 9,71 (STV Rickenbach), 9,70 (TV Mels) e 9,69 (TV Wetzikon, campione in carica 2017). In finale, si sono imposte a pari merito (9,80 punti) Wetzikon e Roggliswil. Burgdorf è così stata teatro anche di una doppia medaglia d’oro! Entrambi i gruppi hanno presentato delle prestazioni spettacolari alle parallele. Per la TV Roggliswil è il primo titolo della storia. I campioni 2016, la STV Rickenbach, si sono invece dovuti accontentare della medaglia di bronzo. Parallele asimmetriche scolastiche: quando i ginnasti della STV Kriessern scendono in campo lo fanno con un unico obiettivo: vincere! E come accadde già nel 2016 a Widnau e nel 2017 a Sciaffusa, anche quest’anno a Burgdorf sono riusciti a difendere il loro titolo. Gli amanti delle scommesse avrebbero potuto puntare senza esitazioni su questa società. La sorpresa invece è giunta dalla Gym Vilters, che dal quarto posto ottenuto nella fase preliminare è salita al 3° durante la finale (9,43). La STV Vordemwald (9,40) è così stata relegata al terzo posto.


CS di società |

GYMlive 5/18 |

19

Nessuna grossa sorpresa

Le 35 ginnaste della SFG Locarno si sono imposte con sei centesimi di vantaggio.

10,00 punti per la GG Kreuzlingen nella ginnastica su palco in occasione della finale!

Ruota di Rhön: nel 2017, a Sciaffusa erano presenti solo quattro gruppi. A Burgdorf, quest’anno, si sono invece presentate davanti ai giudici sei società (N.B.: per l’attribuzione del titolo, devono gareggiare almeno cinque società). La fase preliminare è stata dominata dagli appenzellesi di Waldstatt, che in finale però sono giunti terzi (9,41). Il titolo l’hanno vinto i ginnasti della STV/RR Untersiggental (9,55, 2017/argento), seguiti dalla TV Thun-Strättligen (9,49), che ha conquistato l’unica medaglia per il canton Berna. Sbarra: solo otto società si sono contese il titolo alla sbarra quest’anno. Le società che si erano messe una medaglia al collo negli ultimi due anni erano tutte in finale: Rüti, Sulz e Rohrdorf. Rüti (9,78) ha dominato nettamente la fase preliminare e Rohrdorf (9,58) si è piazzata al quarto posto. Il titolo di campione svizzero viene attribuito al vincitore della finale e quest’anno è toccati ai ginnasti di Rohrdorf (9,69), con due centesimi di punto di vantaggio su Rüti (9,67, argento). Suolo: in questa disciplina, per anni la TV Mels e la STV Wettingen hanno dominato la scena. I ginnasti di Mels si sono recati nell’Emmental in veste di campioni in carica e in compagnia della televisione. Per tutto il finesettimana, i sangallesi sono stati seguiti e filmati da una troupe televisiva, ciò che ha creato una certa pressione, che non ha tuttavia impedito loro di aggiudicarsi la vittoria nel turno preliminare con 9,68 punti,

Gli spettatori si sono goduti uno spettacolo di altissimo livello. tre centesimi in più della STV Wettingen. La stessa differenza punti ha separato le due squadre in finale: TV Mels 9,73 (oro) e 9,70 (argento) per la squadra argoviese di Wettingen. La televisione svizzera aveva puntato sulla società giusta. Anelli oscillanti: 25 gruppi figuravano sulla lista di partenza di questa disciplina, uno degli attrezzi più amati e popolari. Conquistare il titolo agli anelli è una grande impresa. BTV Luzern (campioni in carica) e STV Wettingen (2017/bronzo) si sono date battaglia anche a questo attrezzo. Wettingen non ha tardato ad accendere gli animi della « Schützematte » ottenendo 9,76 punti nella fase preliminare (9,76) e la vittoria finale con 9,80. La Romandia è tornata sul podio grazie alla FSG Morges (3a/9,62). Salti: le gare di salto si sono svolte quasi come quelle agli anelli. BTV Luzern e STV Wettingen hanno fatto razzia di vitto-

Domenica, durante le varie finali, si lottava per l’assegnazione dei set di medaglie di CS. La STV Wettingen è stata la società ad aver ottenuto il maggior numero di successi. Gli argoviesi hanno dominato agli anelli e al salto, davanti alla BTV Luzern. Questa edizione dei CSS non è stata caratterizzata da grosse sorprese o da cambiamenti di rilievo in testa alla classifica di una disciplina in particolare. Le società favorite si sono dimostrate nettamente superiori. Sono stati difesi in totale quattro titoli: TV Teufen (ginnastica con piccolo attrezzo) e TV Wetzikon (parallele), gli zurighesi hanno condiviso il titolo di campioni svizzeri con la TV Roggliswil del canton Lucerna. Inoltre, la STV Kriessern (parallele asimmetriche scolastiche) si è distinta per la terza volta consecutiva. La TV Mels ha conquistato l’oro al suolo, come nel 2017. L’anno prossimo i CSS non saranno organizzati, visto e considerato che il 2019 è l’anno della FFG. Le società incoronate quest’anno potranno quindi conservare il loro titolo fino all’autunno del 2020. «È stato semplicemente grandioso tutto ciò che ho vissuto in questi due giorni e che mi godo ancora oggi! Il numero di spettatori, le condizioni meteo, il sito «Schützematte» trasformato in campo sportivo e l’impegno dei giovani del nostro CO sono stati gli eventi salienti di questi CSS. Volevamo che i ginnasti fossero soddisfatti, evitare gli infortuni e gli atti di vandalismo. Possiamo dire di aver raggiunto il nostro obiettivo», ha dichiarato il presidente del CO, M. Schmidiger, a mo’ di conclusione (v. anche pagine centrali 28/29). Peter Friedli Risultati e informazioni: www.stv-fsg.ch.

rie negli ultimi anni. Gli atleti di Lucerna si sono recati a Burgdorf come campioni in carica, ma quest’anno ad aver avuto la meglio sono stati quelli di Wettingen (9,92). Il duello quindi proseguirà anche nel 2020 (nel 2019 non saranno organizzati i CSS a causa della FFG 2019 ad Aarau). BTV Luzern ha vinto l’argento (9,75) e STV Rickenbach (9,71) il bronzo. Combinazione d’attrezzi: si tratta della disciplina che costringe spettatori e fotografi a spostare continuamente lo sguardo e l’obiettivo da una parte all’altra. Nel 2018, nell’Emmental, gli sciaffusani di Buchthalen (9,60) hanno dominato i 30 ginnasti bernesi di Sulz (9,53). Sul terzo gradino del podio sono saliti invece i ticinesi della SFG Chiasso, grazie a 9,39 punti. Trampolino: questa disciplina è solitamente confrontata con le stesse sfide della ruota di Rhön. In passato, spesso non si raggiungeva un numero sufficiente di partecipanti per l’attribuzione del titolo di CS. Ma quest’anno a Burgdorf il problema non si è presentato. Sette società hanno disputato il turno preliminare e la finale è stata segnata da un momento storico: dopo oltre un decennio di dominio assoluto da parte della STV Möriken-Wildegg, la TV Rüti (9,62) si è aggiudicata a sorpresa il titolo di campione svizzero. Möriken-Wildegg I (9,42) e Möriken-Wildegg II (9,05) hanno così dovuto accontentarsi dell’argento e del bronzo. Redazione: fri.


20 | GYMlive 5/18

| Finali CMEA

37esima finale Concorso multiplo a squadre di atletica (CMEA)

Buttikon-Schübelbach in auge Foto: Martin Jörg

Dopo due anni di pausa, la società Buttikon-Schübelbach ha vinto nuovamente il titolo di campione svizzero in occasione della finale del Concorso multiplo a squadre di atletica (CMEA) svoltasi il 22 e il 23 settembre a Riehen. Fra i partecipanti vi era anche un atleta di spicco: Hugo Santacruz.

Un salto in lungo ben impostato regala punti preziosi.

Le ginnaste della STV Kriessern imbattibili.

Poco prima della prova finale dei 1000 m, sembrava che il nome della squadra maschile vincitrice del titolo del CMEA fosse già scritto. Oltre al suo vantaggio nella classifica intermedia, Buttikon-Schübelbach, aveva un atout supplementare: Hugo Santacruz, pluricampione svizzero degli 800 m ed ex partecipante ai CE. Ma la competizione ha preso una piega inattesa e appassionante domenica 23 settembre 2018 nel centro sportivo «Grendelmatte» di Riehen. Santacruz , reduce da quattro settimane di vacanza nel suo paese d’origine, il Paraguay, non era molto in forma. Un particolare che ha giocato a favore di Claudio Wäspi, specialista dei 400 m della LV Sciaffusa, che ha corso dietro a Santacruz, approfittando della sua scia, per poi attaccare negli ultimi 80 metri. «Era una sensazione indescrivibile», ha dichiarato. Anche Santacruz si è complimentato con lui. «Oggi sei stato più forte di me», ha detto il trentenne a Wäspi, che ha risposto: «ho

sentito parlare del fatto che ti eri allenato meno del solito e il modo in cui si è sviluppata la gara mi ha dato le ali.» Santacruz

Questo finale sorprendente non ha comunque rimesso in discussione il trionfo della TV Buttikon-Schübelbach, che ha ritrovato la via del successo dopo due anni senza titolo. Quest’anno, Santacruz era di nuovo presente e ha saputo beneficiare del suo passato di atleta polivalente. Nel 2008 si è trasferito, insieme al suo allenatore, dalla TV Unterstrass a Buttikon-Schübelbach. «Devo dire che mi sono sempre sentito a mio agio!» È davvero incredibile il numero di cambiamenti a livello sportivo che Santacruz ha vissuto in questo ultimo periodo. Dalle prove multiple è passato dapprima ai 400 e poi agli 800 m. Ha conosciuto un’ascensione folgorante raggiungendo i vertici nazionali e ha partecipato a diverse competi-


Finali CMEA |

GYMlive 5/18 |

21

Nemmeno nei 1000 m conclusivi è mancata la suspense.

zioni internazionali. Nel frattempo però ha prorogato le sue ambizioni sportive. Le sue prestazioni nel CMEA gli sono comunque valse l’oro: 11,81 secondi sui 100 m, 1,75 m nel salto in alto, 13,07 m nel lancio del peso, 6,30 m nel salto in lungo e 2:43,49 minuti sui 1000 m (totale di 3885 punti).

I due fratelli specialisti del decathlon, Michael e Thomas Bucher (4154 e 3941) hanno pure contribuito al successo della ButtikonSchübelbach, mentre quelle di Roman Baumgartner un po’ meno (3738). La Buttikon-Schübelbach (senza Santacruz) sabato ha realizzato una doppietta conquistando

la vittoria nella categoria mista. Fra le donne, la STV Kriessern si è aggiudicata il suo quarto titolo consecutivo. Jörg Greb

Informazioni e risultati: www.stv-fsg.ch

TV Riehen

Dei padroni di casa molto dinamici Gli atleti (di atletica leggera) della TV Riehen sono a loro agio sotto i riflettori. Lo hanno fatto di recente in occasione dei CS di staffette, ottenendo la medaglia d’oro sui 5x80 m U16 e il 3° rango U20 sui 4x100 m. Ma anche durante i campionati svizzeri a squadre, in occasione dei quali le donne hanno vinto l’argento sui 400 m siepi. Ancora più impressionante è stata la partecipazione della squadra di Riehen alla competizione di atletica a squadre nello stadio di Grendelmatte (a domicilio). Il successo è giunto in tutte le categorie juniori. Il titolo è stato festeggiato fra le donne nella categoria U20 e fra gli uomini nelle categorie U18 e U16. Il secondo e il terzo posto invece fra le donne U18 e U16. Una strategia vincente «Per noi, il CMEA è un evento importante di fine stagione, che ci infonde nuova motivazione», spiega Matthias Müller che presiede la società con

Dominik Hadorn. Insieme, i due dirigono anche gli allenamenti degli attivi e degli U20. Fabian Benkler è responsabile delle categorie U16 e U18. Tutti e tre ricoprono pure un ruolo importante nella squadra giovanile. «Durante gli allenamenti l’accento è posto principalmente sulla polivalenza e sullo spirito di squadra», spiega Müller. Una strategia che si è rivelata vincente. Sulle sette squadre iniziali, sei infatti si sono qualificate per la finale svizzera. Rinnovare la vittoria alla FFG I 40 volontari necessari per ognuno dei due giorni di campionato sono stati reclutati fra gli 800 membri della società e provenivano anche dai settori marcia, fitness, canto e

Muki/Vaki. Il successo riscosso durante questo fine settimana ha segnato la rotta da seguire. «Durante la FFG 2019 vogliamo difendere il titolo nella categoria giovani». Non c’è che dire: la finale del CMEA ha proprio instillato la fiducia necessaria.

Impegno e successo, le parole chiave della TV Riehen.

gg


| Formazione

Foto: Marylène Walther/Sébastien Dayer

22 | GYMlive 5/18

L’atmosfera totalmente diversa fra una palestra e l’altra è una particolarità di Gym’n’Move.

Formazione – Congresso FSG

È iniziata l’era di Gym’n’Move Oltre 220 ginnasti provenienti da tutta la Romandia si sono dati appuntamento dal 1° al 2 settembre 2018 a Losanna, al centro sportivo di Dorigny, per partecipare all’evento dedicato allo sport e alla formazione della FSG. La decima edizione è stata organizzata per la prima volta con il nome di Gym’n’Move (in precedenza Congresso FSG). Come di consueto, durante l’appuntamento sono stati proposti numerosi corsi su temi moderni o classici, sotto la guida di esperti di spicco. Gym’n’Move ha attirato circa 220 partecipanti, giunti a Losanna per acquisire nuove conoscenze da mettere poi in pratica nelle loro rispettive società. Diverse novità hanno contraddistinto la decima edizione. Da un lato, l’evento – conosciuto prima con il nome di Congresso FSG – è stato ribattezzato Gym’n’Move (acronimo di ginnastica e movimento). Dall’altro, oltre alle novità relative ai temi dei corsi, da quest’anno quelli proposti sono suddivisi in cinque ambiti (e non più in tre) per motivi di chiarezza. Come al solito, è stato possibile seguire anche un modulo di perfezionamento G+S in tre ambiti (ginnastica agli attrezzi/generale/danza).

Fra questi spiccava il nome di Ellen Sprunger, atleta di eptathlon che ha partecipato ai Giochi olimpici di Londra e ai Campionati europei di Zurigo (v. pag. 43) e quello di Caterina Barloggio (membro del quadro nazionale di ginnastica artistica) e Claudio Capelli (ex membro del quadro nazionale di ginnastica artistica), che hanno condiviso i riflettori del corso «Allenare l’esplosività» seguito con interesse da una trentina di partecipanti. Stéphane Détraz, ex ballerino dello spettacolo «Michael Jackson, The Immortal World Tour by Cirque du Soleil» e attuale responsabile tecnico del Mémorial Gander di Morges, è invece salito sul palco per insegnare i passi di hip-hop.

Una panoplia di offerte

Un’atmosfera eclettica

La tipologia dei corsi era molto diversa: ginnastica, pole dance, massaggio thaï, per citarne solo alcuni. E per impartirli sono intervenuti una quarantina di specialisti: esperti G+S, sportivi di punta, insegnanti di educazione fisica, coach, fasciaterapisti, fisioterapisti, ecc.

Una delle particolarità di Gym’n’move è l’atmosfera completamente diversa che si respira passando da una palestra all’altra. Negli spazi riservati ai corsi di yoga (yoga per la fasce muscolari, hatha yoga, ecc.) aleggiava una sensazione di pace e beatitudine, mentre in quelle

dedicate a discipline come la bachata, il classic jazz o il country, non si poteva fare a meno di farsi trascinare dal ritmo della musica. Durante il corso «Salute e movimento» non sono mancati gli scambi in occasione degli esercizi pratici, svolti al termine della parte teorica (ad es. Knematic Taping/infortuni sportivi). La sezione della Formazione della FSG può ritenersi più che soddisfatta della diversità che ha caratterizzato queste due giornate e che ha permesso di soddisfare le aspettative di tutti i presenti! L’edizione 2018 è stata molto apprezzata e ha trasmesso un’immagine moderna della FSG. Appuntamento al 7 e 8 settembre 2019 per l’11esima edizione. Marylène Walther


Formazione |

GYMlive 5/18 |

23

Aneddoti Dietro le quinte L’organizzazione di un evento di ampia portata come Gym’n’Move è complessa e si svolge su diversi mesi. L’elenco delle mansioni è assai lungo: gestione delle iscrizioni, coordinazione con i partner e i relatori, allestimento del programma, coordinazione sul posto, marketing e comunicazione (facebook, volantini, opuscolo, newsletter, ecc.), risposte ad eventuali domande, e via dicendo. Anche questa decima edizione è stata organizzata con grande entusiasmo grazie a un team di collaboratori motivati e a Lena Schaad, la nuova responsabile del progetto, che stila un bilancio più che positivo dell’evento. «L’edizione Gym’n’Move 2018 è appena terminata e siamo fieri di poter affermare che queste due giornate sono state indimenticabili e coronate dal successo. È una sensazione meravigliosa poter offrire ai partecipanti l’opportunità di scoprire e vivere lo spirito, le emozioni e la gioia che suscita il mondo dello sport».

Le lezioni di ginnastica agli attrezzi e generale sono dei grandi classici, ma sempre molto apprezzati

La lezione di massaggio thaï e tanti altri corsi originali sono stati presi d’assalto.

Dei partecipanti concentrati e motivati pronti ad acquisire nuove conoscenze.

Allegria e buonumore, due ingredienti che non mancano mai.

Omaggio a James Bond Come di consueto, i partecipanti sono rimasti a bocca aperta davanti al tradizionale spettacolo che si svolge il sabato a mezzogiorno. Quest’anno è stato presentato dal gruppo di attivi della FSG Yvonand. I ginnasti del Nord vodese hanno stupito la platea con una rappresentazione di alto livello e con costumi della saga dell’agente 007 James Bond. Il palmarès di questa società è impressionante: ben cinque titoli nazionali conquistati in meno di 20 anni. Senza contare che, oltre a prepararsi per le varie competizioni, gli attivi d’Yvonand partecipano anche ad eventi di ginnastica, come Gymotion, Festival del sole, ecc. Lo spettacolo che hanno presentato è stata una ripetizione generale in vista dei Campionati svizzeri di ginnastica di società di Burgdorf. Uno sguardo ai partecipanti Nonostante un tasso di partecipazione in leggero calo, oltre 220 partecipanti si sono dati appuntamento a Losanna per scoprire le ultime tendenze o per dare una rinfrescata alle loro conoscenze. Ma chi erano queste persone? GYMlive ha condotto una piccola indagine. In totale erano presenti 201 donne e 19 uomini. La più giovane partecipante aveva 15 anni e il più anziano 83 (a dimostrazione del fatto che la ginnastica permette di restare in ottima forma). Un altro dato interessante era il numero di partecipanti esterni alla FSG, che quest’anno sono stati ben 25! Articoli a prezzi speciali Anche diversi partner della FSG, fra cui Vistawell, ASICS e Cajubrasil, hanno colto l’occasione per presentare i loro prodotti ai partecipanti, i quali hanno potuto beneficiare di prezzi molto vantaggiosi (fino al 50% in meno del prezzo di vendita). Nei vari stand c’era l’imbarazzo della scelta: attrezzi Vistawell, calzature ASICS, tute da ginnastica Cjubrasil, ecc. Marylène Walther


Foto: Alexandra Herzog

Sämi Giger ha riconfermato il suo titolo nel proprio cantone d’origine.

Campionati svizzeri di ginnastica ai Giochi al nazionale di Alterswilen

Quarta vittoria per Sämi Giger Sabato 8 settembre 2018 ad Alterswilen (TG), il 20enne Samuel Giger, lottatore di talento, ha dominato i Campionati svizzeri dei giochi al nazionale conquistando il suo quarto titolo. Il suo principale avversario, Andi Imhof, non ha retto il confronto. L’8 settembre scorso, le zone riservate alle gare attorno alla nuova sala polivalente di Alterswilen hanno accolto oltre 300 atleti, artefici di prestazioni variate ed eccezionali nelle sette categorie di età. Nella categoria A, non ha avuto luogo il tanto atteso duello fra Andi Imhof (TV Bürgelen UR), vincitore delle Giornate federali al nazionale 2017, e Sami Giger (TV Märstetten TG), promettente ginnasta ai giochi al nazionale attualmente impegnato nella scuola reclute. Il primo infatti aveva già perso punti nelle discipline ginniche ed è apparso poco convincente durante i duelli. Giger, invece, ha perso solo tre decimi di punto in ognuna delle quattro discipline ginniche (corsa 100 m e ginnastica al suolo).

Durante questo round, il turgoviese ha dimostrato ancora una volta la sua grande forza mettendo Bieri sulla schiena. Nel 2014, all’età di 16 anni, Giger aveva colto tutti di sorpresa vincendo per la prima volta nella categoria élite A. Quest’anno, in veste di grande favorito, il lottatore 20enne ha dominato sin dall’inizio aggiudicandosi il suo quarto titolo (dopo il 2014, il 2015 e il 2016). «Non mi aspettavo di poter difendere il mio titolo così facilmente», spiega Bieri. «La lotta è una priorità per me ma continuo anche con la ginnastica ai giochi al nazionale», spiega, senza confermare la sua presenza alla FFG 2019 ad Aarau.

Una sorpresa nel 2014, un’evidenza nel 2018

Gli spettatori hanno anche assistito a competizioni appassionanti nelle altre categorie. Nella categoria 3 (1998-2000), il 19enne Martin Grab (STV Arth-Goldau) ha fornito una prestazione impressionante, ottenendo le note più alte nei 100 m, nel salto in lungo e nel salto in alto. Grab ha perso 17 punti nel getto della pietra, ma si è poi riscattato con quattro vittorie nella lotta svizzera e due nella lotta. In finale,

Già prima del suo ultimo round, Giger non poteva più essere raggiunto dal suo diretto inseguitore, perciò si è passati alle eliminatorie nel terzo e quarto round. Lo zughese Marcel Bieri (STV Menzingen) ha poi disputato il combattimento finale contro Giger come incontro supplementare.

Prestazioni di grande livello fra i più giovani

Grab si è imposto contro Sascha Schmid (Bilten) in un minuto e mezzo. Il glaronese si è poi classificato al terzo posto dopo aver perso anche il duello contro Tom Würsch (TV Beckenried NW). Il lucernese Roman Wandeler (TV Butisholz) ha dominato nella categoria 2 (20012002) affermandosi davanti ai due turgoviesi Aron Kiser e Lars Hugelshofer (entrambi membri della TV Märstetten). Nella categoria 1 (2003-2004), This Kolb (TV Märstetten) ha sconfitto il compagno di società Luis Olbrecht durante il combattimento finale, aggiudicandosi il titolo di campione svizzero davanti allo zurighese Fabian Plüer (Rikon) e a un altro turgoviese, Remo Lüönd (TV Altnau). Geri Haussener/ahv/mw Informazioni e risultati: www.env-afgn.ch


Ginnastica al nazionale |

GYMlive 5/18 |

25

36esima edizione dei CS di getto della pietra

Sorprese ai vertici Dieci nuovi campioni svizzeri e un’unica riconferma da parte di un campione in carica in 11 categorie. È questo il breve bilancio dei CS di getto della pietra, svoltisi il 15 settembre 2018 a Elgg. A margine di questo evento, si sono svolti anche i primi campionati svizzeri di sollevamento della pietra.

Successi inaspettati I+II

Nella fase decisiva della gara da 12,5 kg, è invece stata meno convincente. Il suo miglior tentativo (6,60 m) le ha permesso di piazzarsi solo al quarto posto. Durante una finale al cardiopalma, la vittoria è andata inaspettatamente ad Alexandra Ganz (TV Thalwil), che ha lanciato la sua ultima pietra a 6,95 m, 33 cm in più della seconda classificata, la campionessa in carica Obrist. «Non me l’aspettavo. Prima di allora non ero mai riuscita a superare i 6,50 metri», ha spiegato la zurighese, secondo cui il ri-

sultato è frutto dell’allenamento intensivo della forza seguito quest’anno. Nella gara maschile con la pietra da 12,5 kg, la sorpresa l’ha invece creata Nico Marthy (TV Buttikon-Schübelbach), che ha vinto il titolo con un lancio lungo 11,78 m. In finale, il vincitore dei turni preliminari Roger Leimgruber (STV Herznach), non era infatti riuscito a fare la differenza (12,13 m/11,58 m). Alla fine si è classificato al quarto posto, superato da Michael Vogt (STV Wangen SZ) e Urs Hasler (TV Hellikon). Il campione in carica dei 12,5 kg, Simon Hunziker (STV Herznach), ha da parte sua mancato la qualificazione per la finale.

terzo tentativo con la pietra da 40 kg, ha preso il comando (5,40 m). Ma Feusi ha saputo reagire scagliando la sua pietra nove centimetri più in là. Alexandra Herzog

Foto: Alexandra Herzog

Alexandra Ganz, Lea Herrsche, Roman Feusi, Nico Marty, Patrick Thommen. Sono questi i nomi dei vincitori delle categorie attivi ai Campionati svizzeri di getto della pietra 2018. La maggior parte di loro non era conosciuta fino al 15 settembre scorso. Hanno fatto parlare di sé portando un po’ di scompiglio ai vertici della disciplina. Soprattutto Lea Herrsche (KTV Altstätten), che finora non aveva mai partecipato a un CS di getto della pietra. Nel turno preliminare, la sangallese si è imposta sia nella gara con la pietra da 6 che con quella da 12,5 kg (10,98/6,95 m). E nella finale (6 kg) ha superato sé stessa raggiungendo gli 11,75 m, battendo la campionessa in carica Corina Obrist (STV Zuzgen) (11,10 m). «Durante la finale ero molto nervosa ma sono comunque riuscita a impormi», ha affermato la Herrsche.

Successo inatteso III

Anche con la pietra da 18 kg, Hunziker non è riuscito a difendere il proprio titolo a causa di un infortunio al piede che non gli ha permesso di allenarsi al meglio. La vittoria in questa categoria è andata quindi a Patrick Thommen (TV Thürnen), con un getto che ha raggiunto i 9,32 m. Da notare, che le ambizioni del basilese non erano affatto elevate, a causa di un’infiammazione al tendine di Achille. «Penso che sia proprio questa leggerezza ad avermi aiutato a vincere il titolo», ha esclamato il 33enne. Ha invece dato prova di nervi saldi Roman Feusi (TSV Galgenen), che a Elgg è stato l’unico in grado di difendere il proprio titolo. La gara si è fatta emozionante quando Hunziker, al suo

Primi CS sollevamento della pietra

Allrounder ai primi posti Una sessantina di atlete e atleti si sono cimentati nelle sei diverse categorie di un’altra disciplina della ginnastica ai giochi al nazionale svoltasi a Elgg: il sollevamento della pietra. Ruedi Wittwer di Reichenbach (BE) ha vinto la gara con la pietra da 22,5 kg, piazzandosi davanti al collega di società Matthias Kappeler. Entrambi hanno prevalso sul miglior lottatore Sämi Giger (TV Märstetten) e sull’ex campione del mondo di bob Ivo Rüegg (TV Tuggen). Nella categoria seniori, il duello finale con la pietra da 18 kg è stato tutto argoviese e ha visto trionfare Isidor Treier (MTV Wölflinswil), che ha superato Ewald Steinacher (MR Sulz). Nelle due massime categorie maschili la parte più alta della classifica è così stata occupata da allrounder. Fra le donne, invece, nella gara da 12,5 kg, Alexandra Meier (Basadingen) ha sconfitto Sabrina Böni (TV Schindellegi). Unica nota negativa: il luogo scelto per lo svolgimento dei duelli finali. Queste prove molto interessanti, perché la pietra viene sollevata con un solo braccio, sfortunatamente hanno avuto luogo al di fuori della zona di gara principale. Geri Haussener/ahv

Alexandra Ganz ha stupito sé stessa e il pubblico del CS.


Assieme per un’attività sportiva salutare, rispettosa, leale e vincente.

I nove principi della Carta etica nello sport 1 Adottare lo stesso comportamento nei confronti di ogni persona. La nazionalità, l’età, il sesso, le preferenze sessuali, l’appartenenza sociale, l’orientamento religioso e politico non sono elementi pregiudizievoli.

2 Armonizzare l’attività sportiva e la vita sociale. Rendere compatibili le esigenze dell’allenamento e della competizione con la formazione, il lavoro e la famiglia.

3 Rafforzare la responsabilità individuale e collettiva. Le sportive e gli sportivi vengono coinvolti nelle decisioni che li riguardano.

4 Incoraggiare rispettosamente senza esagerare. Le misure adottate per raggiungere gli obiettivi sportivi non ledono né l’integrità fisica né l’integrità morale delle sportive e degli sportivi.

5 Educare alla lealtà e al rispetto dell’ambiente. Il rispetto contraddistingue la condotta da adottare nei confronti del prossimo e della natura.

6 Opporsi alla violenza, allo sfruttamento e alle molestie sessuali. La violenza psicofisica e qualsiasi forma di sfruttamento non vengono tollerate. Sensibilizzare, vigilare e intervenire in maniera adeguata.

7 Rifiutare il doping e gli stupefacenti. Informare efficacemente e intervenire senza esitare in caso di consumo, somministrazione o diffusione.

8 Rinunciare al tabacco e all’alcool nella pratica sportiva. Mostrare per tempo i rischi e gli effetti del consumo.

9 Contrastare ogni forma di corruzione. Esigere e incentivare la trasparenza nelle decisioni e nei processi. Regolamentare l’approccio e la gestione di conflitti d’interesse, omaggi, dati finanziari e scommesse, e renderli sistematicamente pubblici.

www.spiritofsport.ch

2015


Foto: Daniel Fischer

I campioni di domenica, da sin. a des.: Elisa e Serena Gianetti (SFG Bellinzona, a coppie, a due parti, giovani), Ana Judith Brändli/Vivian Tiefenthaler (GG Kreuzlingen, a coppie, senza piccolo attrezzo, giovani), Lia Fenyödi (GG Kreuzlingen, individuale, a due parti, attivi), Mirjam e Petra Lehner (Gym Diepoldsau-Schmitter, a coppie, attivi), Sandra Luginbühl/Remo Curcuruto (STV Wetzikon, a coppie, senza piccolo attrezzo, attivi), e Kristina Cittolin (FSG Martigny, individuale, a due parti, giovani).

Campionati svizzeri di ginnastica

Nota massima per Rausis e Brändli I Campionati svizzeri di ginnastica della Federazione svizzera di ginnastica si sono svolti quest’anno dal 21 al 23 settembre nella palestra «Frenkenbündte» a Liestal. I ginnasti hanno presentato produzioni di alto livello e gli spettatori hanno apprezzato la grazia e le capacità tecniche dimostrate. Il quarto fine settimana di settembre, la TV Liestal in veste di società organizzatrice, ha accolto in casa numerose ginnaste e qualche ginnasta. Suspense ed eleganza hanno contraddistinto l’evento, svoltosi nella palestra «Frenkenbündte, dove per tre giorni circa 420 ginnasti si sono contesi i titoli nazionali in 14 categorie. Circa 300 produzioni

Nello sport, gioia e delusione sono sentimenti che possono susseguirsi a pochi secondi di distanza. La ginnastica non fa eccezione, perché le produzioni non possono essere misurate con esattezza ma sono valutate da giudici. Può quindi capitare che una qualificazione per una finale dipenda da qualche centesimo di punto. Il responsabile delle competizioni Christian Heiss ha apprezzato moltissimo le circa 300 produzioni presentate. «Abbiamo assistito a prove di ginnastica di altissimo livello», ha dichiarato, aggiungendo che le ginnaste hanno convinto grazie a coreografie originali e creative. Inoltre, l’allegria con cui hanno affrontato la competizione ha contagiato il pubblico, che è rimasto anche impressio-

nato dalla precisione delle produzioni realizzate nelle categorie giovanili. Nota massima

La giuria ha attribuito la nota massima varie volte. Pamela Rausis (l'Hirondelle Conthey), categoria ginnastica attivi senza piccolo attrezzo, e Ana Brändli (Kreuzlingen Gymnastics), ginnastica individuale senza piccolo attrezzo, giovani, hanno entrambe ottenuto 10.00 punti per la loro produzione in finale. Il numero elevato di iscrizioni quest’anno riflette il grande interesse per la ginnastica, in particolare nelle categorie giovanili. Per la prima volta, i responsabili della competizione hanno dovuto stilare delle liste d’attesa. È stato possibile accettare qualche iscrizione in più solamente nella categoria 35+. Cambiamenti in vista

Quella di Liestal è stata l’ultima edizione basata su questa modalità di competizione, ovvero qualificazione e finali in un unico fine settimana.

Nel 2019, il risultato ottenuto durante la Festa federale sarà considerato una nota valida per la qualificazione. I sei migliori saranno così automaticamente qualificati per la finale sotto forma di CS e negli anni a venire, la fase di qualificazione sarà organizzata a livello regionale. Quest’ultima edizione di CS di ginnastica è stata ancora una volta all’altezza delle aspettative. Le ginnaste hanno realizzato delle magnifiche produzioni e il CO, come pure la TV Liestal, sono stati ospiti eccellenti. «Il dipartimento di ginnastica vuole rinnovare questa prova rendendola ancor più attrattiva sia per i partecipanti che per il pubblico», ha concluso Christian Heiss. Christoph Märki/fri./mw Risultati CS e informazioni: www.stv-fsg.ch.


Oro STV Buchs (SG)

Oro STV Untersiggenthal

Oro STV Marbach (SG)

Oro TV Mels

Oro TV Teufen

Oro TV Buchthalen

Oro STV Roggliswil

Oro TSV Rohrdorf

Oro STV Kriessern


Oro STV Wetzikon

Oro TV Rüti

Oro, argento e bronzo

I cinque fine settimana di settembre sono stati scanditi da campionati svizzeri organizzati dalla FSG un po’ in tutto il paese. Alcuni campioni hanno conservato il loro titolo e altri ne hanno conquistato uno per la prima volta. I ginnasti dell’atletica leggera si sono dati appuntamento a Riehen, in occasione della CMEA, mentre quelli dell’artistica si sono ritrovati a Frauenfeld e Sciaffusa. Liestal ha invece accolto i CS di ginnastica, mentre gli atleti più robusti hanno infuocato Alterswilen (ginnastica ai giochi al nazionale) e Elgg (getto della pietra). Non c’è che dire, settembre è proprio il mese dei campioni FSG per eccellenza!

Ne sono un esempio i Campionati svizzeri di ginnastica di società (foto aerea in doppia pagina), uno dei più importanti eventi del calendario FSG organizzati dalla TV Oberburg. Soltanto sul sito di gara «Schützematte» di Burgdorf, nel cuore dell’Emmental, sono stati assegnati ben 14 set di medaglie e 15 società hanno vinto l’oro (nella foto piccola i due volte campioni alle parallele). Sfogliando la rivista scoprirete i nomi dei campioni di tutte le altre discipline sportive. Peter Friedli/mw

Foto: Aschi Krähenbühl, Stephan Bögli, Peter Friedli

Settembre: il mese dei campioni


Dalla FSG |

GYMlive 5/18 |

31

«GYMlive-SMS …/GYMlive …» Dalle associazioni

Atletica leggera/Roland Christen: Ha vinto numerose medaglie, è pluricampione nazionale in palestra e ha rappresentato la Svizzera durante le competizioni internazionali. Roland Christen (STV Willisau/nella foto) era uno degli migliori atleti sugli 800 m. Durante il meeting di atletica di Willisau, Christen ha corso per l’ultima volta della sua carriera sportiva. Il consulente di sicurezza elettrica è ormai entrato a far parte dei pensionati dello sport d’élite. Migliori risultati sui 1000 m: 2:26,09/2015 Willisau e sugli 800 m: 1:48,83/2013 Watford (GBR). www.stvwillisau.ch

Foto: zvg

Arvgovia/Ginnasti veterani: L’86esima Landsgemeinde dei ginnasti veterani del canton Argovia (Aargauer Turnveteranen) si è svolta domenica 23 settembre per la terza volta nella sala multiuso di Eien-Kleindöttingen. Heinz Kim (responsabile cantonale, TV Zuzgen) ha condotto la riunione cui hanno partecipato circa 700 fra ginnasti veterani, ospiti e volontari. Il cassiere Josef Huwiler ha presentato delle cifre in attivo. Ben 8400 franchi sono confluiti nelle casse della promozione giovanile AG. La quota associativa resta invariata a 3 franchi. Charly Weber (Buchs, 97 anni) era il decano fra i veterani presenti, mentre Peter Baumberger (Kirchleerau) il più giovane. Il 2018 non è un anno elettorale dunque a livello di comitato non è stato apportato alcun cambiamento. Sennrich (presidente cantonale ATV) ha dal canto suo intrattenuto il pubblico di veterani raccontando una fiaba sul tema della ginnastica. Le prossime edizioni della Landsgemeinde sono previste nel 2020 a Niederrohrdorf e nel 2021 a Hausen. – www.aargauer-turnverband.ch

gali. Due nuove lezioni « Auf dem Bauernhof » e « Wir spielen im Freien zusammen mit den Bienen », possono essere scaricate nella rubrica download oltre naturalmente alle schede di gioco e ad altre lezioni. www.stv-fsg.ch.

Informazioni varie Coop Mukihit/Un altro anno di ginnastica Muki: I responsabili della ginnastica genitore-bambino stanno attualmente pianificando il nuovo anno ginnico con il programma Coop Mukihit. Il materiale pedagogico messo a disposizione facilita la preparazione delle lezioni e inoltre i bambini riceveranno nuovi re-

Atletica leggera/Speiser sostituisce Kunz: Dopo nove anni, Bruno Kunz lascia la sua funzione di responsabile del settore Atletica leggera FSG al suo vice Markus Speiser, attualmente presidente della TV Sissach (BLTV) e membro del settore atletica leggera dal 1° gennaio 2018. Speiser per diversi anni è stato arbitro regionale nella Regione 3 e il 1° gennaio 2018 ha assunto la direzione del gruppo specializzato di giudici nonché la responsabilità del settore ad interim, in attesa del passaggio di testimone previsto nel gennaio del 2019. È attivo anche nell’atletica leggera FSG e in seno a Swiss Athletics, dove lavora pure come esperto nell’ambito di manifestazioni regionali e nazionali. - www.stv-fsg.ch. Atletica leggera/Swiss Athletics UBS Kids Cup Team: Questa competizione ludica e dinamica a squadre in palestra avrà luogo durante la prossima sta-

gione invernale. I partecipanti devono essere dotati nella corsa, nel salto e nei lanci, ma anche dar prova di spirito di squadra. Sono previste 21 qualificazioni locali, sei finali regionali e una finale nazionale. I luoghi e le date della stagione 2018/19 sono già stati definiti. - www. ubs-kidscup.ch.

rossocrociate di qualificarsi per i Giochi olimpici 2020 attraverso la Coppa del mondo 2019. L’ultima speranza per le elvetiche è di classificarsi al 7° o all’8° posto dei CE 2020, ma tutto dipenderà da quali nazioni di quale continente si qualificheranno in occasione della Coppa del mondo 2019. - www.stv-fsg.ch.

Ginnastica ritmica/CM 2018 a Sofia (BUL): 36 gruppi, fra cui la Svizzera, si sono presentati sabato 15 settembre 2018 ai Campionati del mondo di ginnastica ritmica e hanno gareggiato nell’ambito del concorso completo con cinque cerchi (foto/FIG), tre palle e due nastri. Il gruppo svizzero con Tania Cardinale, Cardinale, Gina Dünser, Jasmin Frieden, Tamara Stanisic e Julia Wymann ha realizzato un buon primo esercizio con nastro/ palla (16'200 punti). Durante il secondo passaggio, le ragazze elvetiche non hanno invece saputo riproporre il livello dimostrato durante gli allenamenti. I giudici hanno valutato severamente i due esercizi delle rossocrociate:15.350 punti per l’esercizio con il cerchio e un totale di 31.550 punti. La Svizzera si è così classificata al 25esimo posto su 36 nazioni. Il risultato deludente non consentirà alle

Cultura dello sport/La Svizzera senza il Museo svizzero dello sport: uno dei più vecchi musei dello sport in Europa (di cui la rivista GYMlive ha già parlato) chiude i battenti a causa di problemi finanziari. La fondazione è stata sciolta e tutta la collezione sarà trasferita a Swiss Olympic. Ciò che succederà in seguito non è ancora stato chiarito. Il Museo dello sport era stato fondato nel 1945 e contava 12 000 oggetti di vario tipo, 200 000 quadri, 150 metri di archivi e 11 000 fra libri, giornali e riviste. Paul Engelmann (presidente del consiglio di fondazione ed ex presidente centrale della FSG) ha stimato il valore della collezione fra i 15 e i 20 milioni di franchi. www.sportmuseum.ch. Raccolta: Redazione GYMlive/fri.


32 | GYMlive 5/18

| Speciale

Racchette da neve. Un’esperienza consigliata a tutti!

Una rilassante attività invernale Le escursioni con le racchette da neve (o ciaspole) hanno qualcosa di primordiale. Sono molto apprezzate perché consentono di vivere esperienze uniche in mezzo a paesaggi innevati. È uno sport invernale che si addice (quasi) a tutti. Perché allora non proporlo ai membri della vostra società di ginnastica? Nessuno rimarrà deluso! È una splendida giornata invernale. Neve fresca e cielo azzurro. Condizioni che invitano a fare movimento in mezzo alla natura. Un’escursione con le racchette da neve − preferibilmente in compagnia, magari degli amici della società di ginnastica − è proprio quello che ci vuole. «È un modo fantastico per godersi l’inverno e la

neve», afferma August Zollinger, presidente della Schweizer Schneeschuh-Verband. Più semplice e meno faticosa

Uscire con le ciaspole ai piedi ha una connotazione storica. Non è dato sapere però quando apparvero i primi prototipi. Si sa solo che in

passato, popolazioni indigene di regioni diverse utilizzavano attrezzi simili. In Europa, in Tirolo per la precisione, sono stati rinvenuti reperti risalenti agli anni fra il 3800 e il 3700 a.C. Ma il boom vero e proprio delle escursioni con le racchette da neve risale alla fine del XX secolo. Oggi, grazie ai materiali leggeri con cui

Foto: zvg

Una gita con le ciaspole è un’esperienza che lascia ricordi bellissimi e indelebili.


Speciale |

sono fabbricate, le ciaspole sono facilmente maneggiabili, anche dai principianti. La loro superficie è stata ridotta mentre la capacità di carico aumentata. L’attività risulta meno faticosa perché la tecnica di camminata è più semplice. «Chiunque cammini, è in grado di farlo anche con le ciaspole ai piedi», è questa la regola di base. Alcuni aspetti non vanno comunque sottovalutati. «Per godersi la gita, è importante che non presenti pericoli. Inoltre, bisogna indossare abiti adatti e scegliere un itinerario adeguato al livello dei partecipanti», spiega Zollinger. Il percorso, una scelta decisiva

Pericoli: gli itinerari da percorrere con le racchette da neve sono infiniti, ma si sconsiglia di affrontarli con leggerezza. I pericoli si celano ovunque, sebbene non sempre i principianti siano in grado di individuarli. Parliamo di pendii esposti al rischio di valanghe, lastroni di neve, dirupi o sporgenze rocciose. Si raccomanda quindi di rispettare la segnaletica presente quasi ovunque. «Gli escursionisti inesperti devono imperativamente scegliere sentieri segnalati», sottolinea Zollinger. Requisiti fisici necessari: malgrado le specificità tecniche permettano di praticare l’attività con una certa facilità, secondo Zollinger è importante osservare una regola di base. «La ciaspolata esige più forza fisica e muscolare, nonché resistenza rispetto a una normale passeggiata.» La scelta del percorso è dunque decisiva per evitare cattive sorprese. I percorsi segnalati e adatti a questa attività sono associati a tre colori. Blu: itinerario semplice, per cui è richiesta una condizione fisica di base che permette di fare una passeggiata di un’ora. Rosso: livello di abilità medio, si addice a chi è in grado di camminare per circa quattro ore. Nero: percorso

lungo (6-8 ore di marcia) e difficile, che esige una buona condizione fisica. «L’anello debole»

Zollinger evidenzia un altro aspetto significativo. «Quando si parte in gruppo occorre adattarsi alla persona più lenta, ovvero all’anello debole.» Chi sceglie di avventurarsi lungo itinerari non segnalati dovrebbe informarsi sempre sulla regione e farsi accompagnare da una guida esperta del posto. In questo modo anche la protezione della fauna e della flora sono garantite. Un aspetto molto importante che non va sottovalutato. Jörg Greb

Buono a sapersi – link utili www.wanderungen.ch, www.schneeschuhtouren.ch, www.hoehenfieber.ch, www.globaltrail.ch. – Meteo e altro: www.srf.ch/meteo, https://www.slf.ch/it/, https://snow.myswitzerland.com. – Primi soccorsi: www.rega.ch, www.uepaa.ch (app sulla sicurezza), www.s-v-s.ch. Ben equipaggiati Sul mercato sono disponibili modelli di racchette da neve completamente diversi e a prezzi altrettanto differenti. «Prima dell’acquisto si consiglia di provare l’attività e di acquisire un po’ di esperienza.» Oltre alle ciaspole, è importante scegliere anche gli indumenti, le scarpe e i bastoncini adatti. Ai piedi si possono indossare calzature da trekking impermeabili che proteggono dal freddo. Per quanto riguarda l’abbigliamento, si consiglia di optare per capi sportivi e di vestirsi «a cipolla» (ovvero a strati), per consentire a ognuno di trovare il giusto equilibrio in funzione delle sensazioni individuali e dell’intensità del movimento. Una giacca invernale e i guanti, se necessario windstopper, completano l’abbigliamento. gg

«Gli escursionisti inesperti devono imperativamente scegliere sentieri segnalati.»

GYMlive 5/18 |

33


34 | GYMlive 5/18

| Dossier

16esima World Gymnaestrada dal 7 al 13 luglio 2019

Una situazione iniziale diversa

Foto: zvg

Erwin Reis è direttore della 16esima World Gymnaestrada 2019 e Thomas Bachmann direttore sostituto e responsabile del settore «Sport e Programma». L’appuntamento si terrà per la seconda volta nella regione austriaca del Vorarlberg, più precisamente a Dornbirn. A nove mesi dalla cerimonia di apertura nello stadio Birkenweise, GYMlive ha incontrato i due «artefici» dell’evento. Erwin Reis, tu occupi la stessa funzione del 2007 in occasione della 13esima edizione di Gymnaestrada, che era già stata organizzata nel Vorarlberg. Che cosa è cambiato rispetto a 12 anni fa?

del paese, della città di Dornbirn, delle città e dei comuni coinvolti nonché di numerosi sponsor. È un grande onore poter accogliere di nuovo dei ginnasti e offrire loro un’altra settimana indimenticabile nel Vorarlberg.

Erwin Reis (foto): nel 2007, l’evento era poco conosciuto. Grazie a un impegno quasi missionario e a un grande lavoro di persuasione eravamo riusciti a porre le basi per la candidatura e la realizzazione della manifestazione. I grandi sforzi profusi da tutto il team e il sostegno dei poteri pubblici, degli sponsor, dei 7000 volontari attivi in ogni settore, ma soprattutto delle società di ginnastica del Vorarlberg, avevano permesso di organizzare una festa mondiale della ginnastica unica nel suo genere. Questa volta, invece, la situazione iniziale è diversa. Un’atmosfera positiva, le aspettative elevate della popolazione, unite alle competenze specialistiche della Vorarlberg Turnerschat, costituiscono le basi dell’organizzazione per un piccolo gruppo di progetto. È un impegno colossale, per me come direttore, ma godo del sostegno di una grande squadra, composta di responsabili di settore esperti e di giovani collaboratori appassionati, e del Governo federale,

Su una scala da uno a dieci, potresti indicarci qual è lo stato dei lavori a settembre 2018?

I lavori di preparazione sono in pieno svolgimento. Su una scala da 1 a 10 penso che ci situiamo fra 7 e 8. Ora, la priorità riguarda la preparazione della seconda riunione informativa prevista a fine settembre a Dornbirn. Quali sfide deve affrontare attualmente il CO?

Siamo impegnati con le richieste di visti per la riunione informativa. Dobbiamo contattare entro breve i paesi interessati e, soprattutto, le autorità competenti. Inoltre dobbiamo ancora trovare soluzioni a livello di biglietteria e di trasporti. Come vivi questa trepidante attesa? Che cosa rappresenta per te a livello personale?

È un grandissimo impegno ma sono anche molto felice di essere di nuovo alla testa del mio team per questa seconda edizione nel Vorarlberg. Il mio obiettivo è la partecipazione di 60 nazioni. E, stando all’interesse dimostrato fi-

Premiere svizzere Dal 7 al 13 luglio 2019, a Dornbirn (AUT) si svolgerà la 16a edizione di World Gymnaestrada. Circa 3000 ginnasti della FSG (75% ginnaste, 25% ginnasti) rappresenteranno la Svizzera. In luglio faranno parte degli oltre 21000 ginnasti applauditi da spettatori provenienti da tutto il mondo. Prima di recarsi in Austria, i gruppi elvetici si esibiranno in Svizzera. Panoramica delle ripetizioni e delle premiere del 2019: dom 24 febbraio: ripetizione Serata svizzera (Lenzburg, scuola professionale). – sab 6 aprile: première produzioni di gruppo (Grenchen, Tissot-Velodrome). – sab 27 aprile: première produzioni di gruppo (Widnau, centro sportivo Aegeten). – sab 4 maggio: premiere produzioni di gruppo (Friburgo, Collège Ste-Croix). – ven 17 maggio: ripetizione generale Serata svizzera. sab 18 maggio: première Serata svizzera (entrambe a Bienne, Tissot-Arena). – sab 15 giugno: première produzioni in città (Aarau, FFG). – dom 16 giugno: premiere FSG Jugend World Team (Aarau, festa di chiusura sezione giovani FFG). – dom 23 giugno: premiere produzioni FSG World Team (Aarau, festa di chiusura FFG, Brügglifeld). fri.

nora, si tratta di un obiettivo realistico. Sono particolarmente fiero di poter attirare gruppi di nuovi paesi, in particolare africani, grazie all’iniziativa «Rainbow Project». È una gioia poter accogliere nuovamente dei ginnasti provenienti dai quattro angoli della Terra. *** Thomas Bachmann, tu sei responsabile del settore «Sport e Programma». Che cosa prevede il tuo mansionario?

Thomas Bachmann (nella foto): la mia attività riguarda principalmente il parco delle esposizioni di Dornbirn, con produzioni di gruppi e nazionali, il Galà e i workshop FIG, lo stadio Casino di Bregenz per le produzioni di gruppi di grandi dimensioni e otto palcoscenici esterni, distribuiti in tutta la valle del Reno (v. immagine della redazione). Inoltre, collaboro attivamente con Karin Engstler, la responsabile della cerimonia di apertura e di chiusura, nonché di tutti gli eventi ‹Dornbirn Special› previsti allo stadio Birkenwiese. Su una scala da uno a dieci, potresti indicarci qual è lo stato attuale dei lavori (settembre 2018) nel tuo settore di attività?

Direi fra 5 e 6. Da un lato abbiamo già terminato parecchi lavori di preparazione, ma dall’altro i compiti concreti inizieranno solo a fine 2018, dopo la scadenza del termine d’iscrizione, quando conosceremo il numero approssimativo di partecipanti. Siamo tutti impazienti. Quali sono le sfide che devi affrontare attualmente?

Ci sono esigenze particolari dal punto di vista dell’equipaggiamento, della coordinazione dei periodi di prova e dell’interpretazione corretta dei dati inseriti dalle associazioni nazionali nel nostro strumento di registrazione. Colgo l’occasione per sottolineare che le informazioni for-


GYMlive 5/18 |

35

Illustrazione: WG19

Foto: Peter Friedli/mw

Dossier |

La Messenhalle a Dornbirn.

Stadio «Birkenwiese», Dornbirn.

nite dalla delegazione svizzera sono sempre chiare e corrette. Vi consideriamo, per così dire, l’esempio da seguire! Come vivi questa trepidante attesa? Che cosa rappresenta per te a livello personale?

Sono elettrizzato! Abbiamo già organizzato questa manifestazione una prima volta nel 2007, ma le sue dimensioni la rendono unica e non possiamo assolutamente parlare di routine. Vivo il tutto con molta gioia ma anche con un

misto di apprensione per la montagna di lavoro che resta da fare. Grazie a un CO competente e all’impegno delle migliaia di volontari siamo convinti di poter stilare lo stesso bilancio positivo di undici anni fa. Grazie per tutte queste informazioni. I ginnasti svizzeri sono impazienti di partecipare alla World Gymnaestrada. Intervista: Peter Friedli

Nel 2019, i palcoscenici allestiti all’esterno trasformeranno la valle del Reno nel paese della Gymnaestrada.


36 | GYMlive 5/18

| Preavvisi

13/14 ottobre 123esima Riunione dei ginnasti veterani

Dal 19 ott. al 4 nov. 48esimo CM di GA a Doha

La prima volta per Egloff

Pronostici per la Svizzera

Le ginnaste veterane si sono radunate a Burgdorf (v. pag. 40) e ora tocca all’Unione federale dei ginnasti veterani (UFGV) accogliere i propri membri durante tutto un fine settimana. La 123esima Riunione dell’UFGV si terrà sabato e domenica 12/13 ottobre 2018 al «Congress Center» di Basilea, situato proprio nel centro della città renana, dove sono attesi circa 750 ginnaste e ginnasti veterani provenienti da tutta la Svizzera. Sarà Kurt Egloff (Zurigo), eletto alla carica di presidente centrale dell’UFGV a inizio anno, a dirigere i lavori. «Sono felice che sempre più membri partecipino a questo appuntamento e Basilea è un ottimo luogo d’incontro.» Chi avrà un po’ di tempo a disposizione potrà infatti visitare il bellissimo centro storico oppure uno dei circa 40 musei che ospita la città. ahv

Dal 19 ottobre al 4 novembre 2018, la 48esima edizione dei Campionati del mondo di ginnastica si svolgerà a Doha (QAT). Circa 600 ginnasti di 80 nazioni diverse parteciperanno a questi campionati del mondo nel Golfo Persico. La Federazione svizzera di ginnastica ha designato sei ginnaste (Caterina Barloggio, Ilaria Käslin, Leonie Meier, Stefanie Siegenthaler, Anina Wildi e Fabienne Studer) e sei ginnasti (Christian Baumann, Pablo Brägger, Benjamin Gischard, Oliver Hegi, Taha Serhani e Eddy Yusof). Il campione europeo alla sbarra Oliver Hegi riuscirà a imporsi anche a livello mondiale? Pablo Brägger gareggerà invece per la prima volta a livello internazionale dopo la pausa forzata dovuta a un infortunio. ahv

Programma Data: 13/14 ottobre 2018. – Luogo: Basilea, Congress Center. – Programma: sabato: arrivo, aperitivo, cena con intrattenimento – Domenica 9:30: 123esima Riunione UFGV. – Informazioni: www.etvv.ch.

20/21 ottobre 33esima Assemblea dei delegati FSG

2025: Lucerna o Losanna? La 33esima Assemblea dei delegati della Federazione svizzera di ginnastica (FSG) si svolgerà sabato 20 e domenica 21 ottobre 2018 al centro congressi e conferenze «Bärenmatte» di Suhr, nel canton Argovia, dove è prevista anche la FFG 2019. Si tratta della prima AD della nuova legislatura (2018-2019) per l’attuale presidente centrale Erwin Grossenbacher (Neuenkirch), dopo l’elezione tenutasi a Ginevra un anno fa. La parte ufficiale comprende dodici punti all’ordine del giorno, inclusa l’assemblea generale della Cassa assicurazione dello sport. Ma sarà sicuramente il punto 7 a suscitare il maggior interesse! I delegati saranno infatti chiamati ad attribuire l’organizzazione della FFG 2025. Le candidate in lizza, Lucerna e Losanna, attendono con impazienza il verdetto. Come di consueto, l’AD è un’importante piattaforma di scambio. Domenica i delegati delle varie associazioni cantonali potranno infatti scambiarsi idee e informazioni durante il programma quadro. fri.

Programma Data: 20/21 ottobre 2018. – Luogo: Aarau/Suhr, centro congressi e conferenze «Bärenmatte». – Programma, sabato: dalle 10:30: arrivo dei delegati e invitati – 12:00: distribuzione materiale di voto – 13:00: inizio dell’AD – Domenica: dalle 8:00 alle 13:00 programma quadro – Informazioni: www.stv-fsg.ch.

7-10 novembre 33esimi CM di trampolino a San Pietroburgo (RUS)

Obiettivi: top 24 e 12 I 33esimi Campionati del mondo di trampolino sono previsti dal 7 al 10 novembre 2018 nel porto marittimo russo di San Pietroburgo. La Svizzera, insieme a 33 altre nazioni, parteciperà alle competizioni individuali e synchron. Una ginnasta e due ginnasti rappresenteranno la Federazione svizzera di ginnastica (FSG): Fanny Chilo (FSG Morges), Sébastian Lachavanne (Chêne Gymnastique Genève) e Simon Progin (FSG Aigle-Alliance). Per la ginnasta vodese si tratta della prima gara a livello mondiale dal suo rientro alle competizioni a inizio anno. In individuale, l’obiettivo è di riuscire a classificarsi fra i primi 24. In synchron, il duo Lachavanne/Progin mira a un posto nella top 12. Ce la faranno i partecipanti elvetici a raggiungere i loro obiettivi? ahv

Programma Data: dal 7 al 10 novembre 2018. – Luogo: San Pietroburgo (RUS). – Programma: mercoledì 7 nov.: qualifica individuali donne/uomini – Giovedì 8 nov.: qualifica U/D, finale a squadre U/D – Venerdì 9 nov.: finale synchron U/D. – Sabato 10 nov.: semifinale + finale individuali U/D – Informazioni: www.fig-gymnastics.com.

Programma Data: dal 19 ott. al 4 nov. 2018 – Luogo: Doha (QAT), «Aspire Dome». – Programma: giovedì 25 / venerdì 26 ott.: qualifica uomini. – sabato 27 / domenica 28 ott.: qualifica donne – lunedì 29 ott.: finale a squadre uomini. – Martedì 30 ott.: finale a squadre donne. – Mercoledì 31 ott.: finale concorso completo uomini – Giovedì 1° nov.: finale concorso completo donne – Venerdì 2 nov.: finali ai singoli attrezzi uomini/donne, prima parte. – Sabato 3 nov.: finali ai singoli attrezzi uomini/donne, 2a parte – Informazioni: www.stv-fsg.ch, www. fig-gymnastics.com e/o www.worldgymdoha18.com/

27/28 ottobre CS ginnastica attrezzistica femminili a squadre/ Lei+Lui

Si inizia con i CS femminili Diversi campionati svizzeri (CS) sono in programma nelle prossime settimane, ciò che avrà un impatto considerevole sul consumo di magnesia nelle palestre svizzere. Dal 27 ottobre al 18 novembre 2018, tutta una serie di CS di ginnastica attrezzistica si svolgerà a Winterthur, Biasca e Dietikon (a squadre, individuali, Lei+Lui e finali per attrezzo). Si inizia il 27 e 28 ottobre a Winterthur con i Campionati svizzera di ginnastica attrezzistica a squadre / Lei+Lui. Da quest’anno, la competizione Lei+Lui (finora CS individuali) si svolgerà nell’ambito delle competizioni a squadre. Le finali Lei+Lui non esistono più, determinanti saranno quindi le prestazioni realizzate nel turno preliminare. I campioni in carica della categoria C7 sono i ginnasti dell’Associazione di ginnastica di Lucerna, Obvaldo e Nidvaldo. Nella categoria Lei+Lui, gli attuali campioni sono invece Marisa Gnos /Oliver Müller (TV Hünenberg). – I ginnasti di ogni categoria dovranno tentare di qualificarsi per i CS individuali, che avranno luogo tre settimane più tardi, ovvero il 17 e il 18 novembre 2018 a Dietikon. fri.

Programma Data: 27/28 ottobre. – Luogo: Winterthur, Eulachhalle. – Programma, sabato: 08:25: inizio delle competizioni – Domenica: 8:50 inizio delle competizioni – Informazioni: www.smmgetu18.ch e/o www.stv-fsg.ch.

10/11 nov. CS ginnastica attrezzistica maschili

Un altro titolo per Schärer? I campioni svizzeri di ginnastica attrezzistica saranno eletti il 10 e l’11 novembre a Biasca (individuali C7, a squadre). Christoph "Chrigu" Schärer, ginnasta 38enne della TV-Orpund, sarà presente in Ticino per difendere il titolo. Un anno fa a Wettingen, Schärer era salito sul podio con Andreas Gasser (2°/TV Belp) e Simon Stalder (3°/STV Rickenbach). Le varie competizioni preparatorie hanno dimostrato che i dieci migliori ginnasti del 2017 sono fra i favoriti, ma per riuscire a conquistare il titolo 2018 dovranno tenere testa a Schärer. La competizione ticinese si prospetta entusiasmante anche nelle categorie C5, C6 e CH. Domenica, i ginnasti gareggeranno nelle prove a squadre, dove spesso intervengono delle sorprese. GYMlive si lancia in una previsione: i campioni svizzeri a squadre 2018 saranno forse i ginnasti dell’associazione Lucerna, Obvaldo e Nidvaldo, Berna (campioni in carica), Vaud o Zurigo. fri.

Programma Data: 10/11 novembre 2018. – Programma del sabato: 08:05 inizio delle competizioni C5. – Luogo: Biasca, Palestra SPAI. – Informazioni: www.stv-fsg.ch.


Preavvisi |

GYMlive 5/18 |

37

14 novembre 35esimo Memorial Arturo Gander a Chiasso

17/18 novembre CS ginnastica attrezzistica individuali/ Finale per attrezzo

Dalla Romandia al Ticino

Un concentrato di attrezzistica

Ogni due anni, in alternanza con Morges, la competizione internazionale di ginnastica «Memorial Arturo Gander» viene organizzata a Chiasso. Mercoledì 14 novembre 2018, dieci giorni dopo i Campionati del mondo di Doha (QAT), ginnasti provenienti da Brasile, Canada, Francia, Germania, Gran Bretagna, Olanda, Russia, Ucraina, Romania e Uzbekistan si daranno appuntamento in Ticino. Gli uomini gareggeranno su quattro attrezzi mentre le donne su tre. I sei migliori delle due categorie saranno qualificati per la finale. Ognuno di loro dovrà scegliere prima dell’inizio della competizione l’attrezzo su cui disputerà la finale. Riuscirà il campione olimpico alle parallele e campione europeo ucraino, Oleg Wernjajajev, ad aggiudicarsi il suo quinto titolo consecutivo? A questa competizione internazionale parteciperanno anche due ginnaste e due ginnasti svizzeri. Se desiderate assistere dal vivo a questa manifestazione sportiva vi consigliamo di riservare subito i posti.

Tre settimane dopo i Campionati a squadre femminili a Winterthur, il 17 e 18 novembre 2018 nella Stadthalle di Dietikon gareggeranno le ginnaste che si sono classificate per la finale delle categorie, C5, C6, donne e C7. L’evento, cui parteciperanno le più brave ginnaste provenienti da tutta la Svizzera, è organizzato dalla TV Weiningen. La campionessa in carica − la 19enne Sandra Garibay (BTV-Luzern) − ha già una notevole esperienza sul podio. Dietro di lei, l’anno scorso in novembre si erano classificate Paciane Bo Studer e Nicole Strässle, entrambe della stessa associazione (Lucerna, Obvaldo e Nidvaldo). Ma quest’anno il vantaggio di giocare in casa non c’è più! Staremo quindi a vedere cosa succederà a Dietikon. Il secondo giorno, la domenica, le prove agli attrezzi si susseguiranno e le ginnaste avranno un’ulteriore occasione per mettersi al collo una medaglia. Per la settima volta consecutiva, ai CS saranno presenti anche i ginnasti. Al pubblico sarà così servito un vero e proprio concentrato di attrezzistica. fri.

Programma Data: Mercoledì 14 novembre 2018. – Luogo: Chiasso, palestra Palapenz. – Informazioni: www.memorialgander.ch.

18 novembre Swiss Cup Zurigo – ginnastica artistica internazionale

Leggende della ginnastica in lizza Due settimane dopo i Campionati del mondo di Doha (QAT), diverse stelle internazionali della ginnastica artistica si daranno appuntamento domenica 18 novembre 2018 all’Hallenstadion di Zurigo per disputare la Swiss Cup Zurigo. Una ginnasta e un ginnasta di nove nazioni e due svizzeri si affronteranno in una competizione a coppie (squadre nazionali). Per la prima volta quest’anno, una squadra sarà composta da due leggende: Oksana Tschussovitina e Marian Dragulescu. I due atleti gareggeranno uno dopo l’altro su un attrezzo a scelta. Le note di ogni esercizio saranno poi sommate per formare la nota finale. Dopo due turni, le quattro coppie con il punteggio più basso saranno eliminate. Sei coppie si qualificheranno dunque per la semifinale e tre per la finale, durante la quale il punteggio sarà azzerato. Siete curiosi di vedere come se la caveranno le squadre svizzere dopo la vittoria e la medaglia di bronzo del 2017? Acquistate un biglietto per seguirli dal vivo all’Hallenstadion!

Programma Data: domenica 18 novembre 2018 – Luogo: Zurigo, Hallenstadion. – Programma: 10:30: apertura del foyer – 11:00: apertura dell’Arena – 11:30: inizio della manifestazione– 12.00: inizio della competizione – dalle 15:00: finale – Informazioni: www. swiss-cup.ch.

1-2 dicembre 14esima edizione dei CSS giovanili a Kreuzlingen

Oltre 185 produzioni Nel primo fine settimana di dicembre, oltre 2500 giovani promesse della ginnastica provenienti da 94 società mostreranno il loro talento ai Campionati svizzeri di sezione (CSSG) di Kreuzlingen. Il gruppo di ginnastica locale aveva già organizzato l’evento nel 2005 e nel 2011. In totale, saranno presentate 186 produzioni suddivise nelle categorie A (fino a 16 anni) e B (fino a 12 anni). La maggior parte delle sezioni sarà valutata dai giudici nella ginnastica su palco senza piccoli attrezzi (38) e nel programma al suolo (28). Nelle discipline suolo, anelli, salto, combinazione di attrezzi, ginnastica su palco e ginnastica con piccoli attrezzi della categoria A è prevista una finale. La FSG Aigle Alliance (suolo) e la FSG Veyrier (ginnastica su palco) tenteranno di conquistare il loro quarto titolo svizzero consecutivo. Riusciranno a imporsi davanti agli altri concorrenti? Appuntamento a Kreuzlingen! ahv

Programma

Data: 1-2 dicembre 2018. – Luogo: Kreuzlingen, palestre «Dreispitz» ed «Egelsee». – Programma: sabato, dalle 08:00 «Dreispitz», dalle 9:00 «Egelsee». Dalle 15:00, finale combinazione di attrezzi, ginnastica su palco. – Domenica, dalle 08:45 «Dreispitz», dalle 10:00 «Egelsee». Dalle 14:00 finale piccoli attrezzi, anelli e salto. – Cerimonia di premiazione: sabato, dalle 17:00. Domenica, dalle 16:00. – Informazioni: www.smvjugend.ch.

Programma Data: 17/18 novembre 2018. – Programma, sabato: 07:35, inizio delle competizioni cat. 5 12:15 /donne 16.25/cat. 7. – Domenica: 08.30 inizio competizioni cat. 6 13:45/finale per attrezzo. – Luogo: Dietikon, Stadthalle. – Informazioni: www.smgetu2018.ch e/o www.stv-fsg.ch. 24/25 novembre 2018 16esimo CS d’aerobica

Record di partecipazione a Frauenfeld Durante il fine settimana del 24/26 novembre 2018, a Frauenfeld si terrà la 16esima edizione dei Campionati svizzeri di aerobica. Squadre di 60 società si recheranno nella Svizzera orientale per presentare ai giudici ben 95 produzioni. Quest’anno si parla di record di partecipazione. Sul posto sono attesi tutti i campioni in carica e la maggior parte dei vincitori di medaglie del 2017. Quarantuno gruppi gareggeranno nella categoria team aerobica attivi (nel 2017 erano 28), categoria in cui negli ultimi anni si sono susseguiti i campioni svizzeri. Sarà interessante osservare chi salirà quest’anno sul podio. Per quanto riguarda la categoria coppie, da quattro anni la scena è dominata dal duo Michel Anken/Ramona Probst (STV Niederbuchsiten/DTV Laupersdorf). L’organizzatrice di questa 16esima edizione dei CS è la «Stadtturnverein Frauenfeld». Ahv/mw

Programma

Data: 24/25 novembre 2018 – Luogo: Frauenfeld, impianti sportivi della scuola cantonale – Programma: Sabato dalle 14:30: qualifica cat. team aerobica giovani/squadre da 3 a 5/coppie. – Domenica dalle 8:00: qualifica cat. team aerobica attivi. Dalle 13:15: finali di tutte le categorie – Informazioni: www.smaerobic.ch.

Agenda 2018 Ottobre 12–14 12–14

Incontro internazionale, GAM, Hoofddorp (NED) Incontro internazionale GER-FRA-ITA-SUI, ginnastica artistica F, Frankfurt a. M. (GER) 27/28 CS attrezzistica femminili a squadre/Lei+Lui, Winterthur 19.10 – 4.11 CM ginnastica artistica M+F, Doha (QAT) Novembre 3 Coppa svizzera, ginnastica ritmica, Ginevra 3 CS palla al cesto (al coperto) ragazze U16, 1° turno, Aarwangen 4 CS palla al cesto (al coperto) donne/uomini U20, 1° turno, Aarwangen 7 –10 CM trampolino, San Pietroburgo (RUS) 10/11 CS attrezzistica maschili individuali/a squadre, Biasca 14 Memorial Arthur Gander, Chiasso 15 Giulia Kidz Day, Wallisellen


Vincete ellness vacanze w 0.– CHF 2‘50 i d re lo a del v ora Partecipate it/fsg / h .c a ic w w w.sw

NUOVE LEVE O QUADRI NAZIONALI In ogni caso, facciamo di più per voi. Parlate con noi della vostra copertura assicurativa. Telefon 0800 80 90 80 oder swica.ch/it/fsg

PERCHÉ LA SALUTE È TUTTO

Pablo Brägger

SWICA offre molteplici vantaggi ai membri della Federazione svizzera di ginnastica:  Attraenti ribassi sui premi

fino al 30 % sui premi delle assicurazioni complementari  Grande contributo per la promozione dello sport

fino al 95 % sulla vostra quota associativa a una società di ginnastica FSG  Piattaforma della salute BENEVITA T

consigli, movimento e ricompensa, collegamento all’activity tracker, coaching call e tant’altro www.benevita.ch


Fit in inverno |

GYMlive 5/18 |

39

La stagione Fit in inverno è alle porte

Ritrovare la forma insieme

Diverse offerte della FSG propongono aiuto alle società di ginnastica o facilitano l’organizzazione degli allenamenti settimanali. Ne è un esempio Fit in inverno, un programma che offre qualcosa di nuovo in palestra durante i mesi freddi e infonde nuovi stimoli alle lezioni di ginnastica. – Il termine d’iscrizione al programma è il 30 novembre 2018. Maggiori informazioni su www.winterFit.info.

muscolare, la mobilità e la capacità di prestazione ed è una componente importante per la salute mentale, poiché consente di equilibrare la vita di tutti i giorni. Come aiuto per controllare i progressi compiuti, la FSG mette a disposizione il Fitness test della Suva. Maggiori informazioni su www.suva.ch.

franchi, 20 biglietti d’entrata per la Swiss-Cup di Zurigo (valore: 1000 franchi) e delle carte regalo della Coop (700 franchi). PD/WinterFit/as/fri. Illustrazione: WinterFit

La società di ginnastica è l’emblema della collettività e della socializzazione. Due fattori, questi, che la definiscono al meglio. Nelle società di ginnastica si fa movimento, si ride e ci si diverte tutti insieme. Dove si può respirare un’atmosfera altrettanto rilassata? «Da nessun’altra parte», risponde il responsabile del settore salute e movimento della FSG. «Noi conosciamo bene l’importanza di tutte queste emozioni e diamo una mano laddove c'è bisogno.»

Dei bellissimi premi in palio

La FSG estrae a sorte dei fantastici premi legati al programma Fit in inverno. In palio per i ginnasti ci sono dei buoni vacanze in collaborazione con Grigioni Vacanze del valore di 2000 franchi, un portatile HP (valore: 1200 franchi), una partecipazione a «Gym’n’Move» (formazione della FSG) (249 franchi) e due biglietti per partecipare alla Swiss-Cup di Zurigo (150 franchi). Fra le società saranno invece estratti a sorte delle carte regalo, del valore di 1500

TRAINING

Gli effetti positivi dell’allenamento

Lo sport è salutare sotto molti punti di vista. Permette di aumentare e di mantenere la forza

TURN DICH FIT www.winterfit.info

Präventionspartner:

CDA d’autunno a Ittigen b. Bern

«Conserviamo la palestra del Giubileo!» Sabato 1° settembre 2018, durante la conferenza autunnale dei dirigenti d’associazione, la dirigenza della FSG ha discusso del futuro della federazione con i delegati delle associazioni. Gli argomenti trattati sono stati numerosi.

Foto: Peter Friedli

«Siamo felici di avere un nuovo campione europeo: Oliver Hegi. Tutti voi avete contribuito alle prestazioni fornite dai ginnasti del quadro

Durante la CDA, il ruolo di Christine Althaus (responsabile del segretariato) è comparabile a quello di un «regista».

nazionale. Grazie di cuore!». Così si è espresso Erwin Grossenbacher (presidente centrale FSG) aprendo i lavori della CDA d’autunno. «Anche le prestazioni cui ho assistito alle feste di ginnastica in giugno sono state sensazionali e sono ansioso di partecipare alla FFG 2019 ad Aarau.» Finanze e pallapugno

«La FSG gode di una buona situazione finanziaria», hanno dichiarato Felix Mangold (CC, responsabile delle finanze) e Kurt Hunziker (capo del dipartimento delle finanze) introducendo il punto all’ordine del giorno. Il bilancio 2018, con un fatturato totale di 21 milioni di franchi, si è chiuso con un’eccedenza di 123'000 di franchi. Il budget 2019 sarà adottato definitivamente il terzo fine settimana di ottobre durante l’AD della FSG. Hanspeter Jud (membro del CC FSG) ha informato i partecipanti del CDA del nuovo contratto con Sport Union Schweiz (SUS), in relazione alla situazione di Swiss Faustball, a seguito dell’integrazione di SATUS nella FSG. Il

contratto disciplina gli obblighi delle parti dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2022. Il futuro della palestra del giubileo

Nel 1982 − in occasione dei 150 anni della Società federale di ginnastica − a Macolin era stata costruita una palestra per 3,85 milioni di franchi. Oggi l’infrastruttura necessita di lavori di rinnovo. Cosa fare? Cedere la palestra del Giubileo alla Confederazione (diritto di utilizzazione) oppure conservarla? «Dovremmo tenerla. Siamo la più grande federazione sportiva svizzera e dovremmo essere in grado di raccogliere i fondi necessari», hanno affermato Frank Günthardt (presidente dell’Associazione di ginnastica zurighese), Jörg Sennrich (presidente dell’Associazione argoviese) e Marcel Bösch (presidente di quella glaronese). Altre informazioni sulla candidatura delle associazioni di Lucerna e Losanna per l’organizzazione della FFG 2025 su www.stv-fsg.ch.

Peter Friedli


40 | GYMlive 5/18

| Info FSG

25esima riunione USGVF

Baumann, Böhl, Häring e sfilata di moda FSG Marti (verbale, Buchs SG) ha invece lasciato la carica prima della fine del mandato. Tre nuovi membri del comitato sono quindi stati eletti per i prossimi quattro anni: Susanna Böhi (Rickenbach TG, cassa), Annemarie Baumann (Bözen, verbale) e Bea Häring (Aesch, informazioni/pubblicità). I membri uscenti Binggeli e Krähenbühl sono state ringraziate calorosamente da tutte le partecipanti per il loro impegno.

Un brunch per iniziare la giornata

Saluti e congratualazioni

L’incontro-anniversario dell’USGVF è iniziato all’insegna del buonumore con un delizioso brunch composto di formaggio Emmental, treccia, burro e marmellata. Anita Rüeger (presidente, Winterthur) ha accolto 90 veterane. Quest’anno, erano 14 i punti all’ordine del giorno più una sorpresa al termine della parte ufficiale. Per gestire gli affari correnti dell’USGVF è stato necessario organizzare quattro riunioni quest’anno. I conti annuali presentati da Ruth Binggeli (tesoriera) si sono chiusi con un utile di 1’600 franchi e il patrimonio ammonta a 11’800 franchi. Il budget dell’esercizio 2019 permette di mantenere invariata la quota annuale (20 franchi). Le partecipanti hanno approvato sia i conti annuali sia il budget.

«Porto i saluti della Federazione svizzera di ginnastica. È un onore per me essere presente a questo incontro-anniversario. La ginnastica crea dei legami che durano tutta la vita», ha esclamato Erwin Grossenbacher (presidente

centrale FSG). Michael Ritter (presidente del consiglio municipale di Burgdorf) e Kurt Egloff (Unione federale dei ginnasti veterani) hanno pure ringraziato e salutato tutti i presenti. E alla fine la sorpresa annunciata: l’incontro anniversario si è concluso con una grande sfilata di moda svoltasi in una cantina vinicola. Alcune veterane dell’USGVF si sono calate nel ruolo di modelle e hanno ricevuto gli applausi delle compagne. «È stata una bella riunione e la sfilata è stata un vero e proprio successo», ha dichiarato la presidente Rüeger al termine della giornata. La 26esima Conferenza USGVF 2019 si terrà il 21 settembre nel canton Zurigo. Peter Friedli Foto: Peter Friedli

Sabato 22 settembre 2018, durante la 25esima riunione dell’Unione svizzera delle ginnaste veterane (USGVF)a Burgdorf, all’ordine del giorno vi era il futuro della direzione dell’associazione. Uschy Krähenbühl (settore media) e Ruth Binggeli (finanze) lasciano il comitato dell’USGVF (limitazione della durata della loro funzione). Al termine della parte ufficiale, i partecipanti hanno assistito a sorpresa a una sfilata di moda.

Arrivi e partenze

Ruth Binggeli (Schwarzenburg) e Uschy Krähenbühl (Ostermundigen) hanno rassegnato le dimissioni dal comitato per limitazione della durata della loro funzione. Vreni

Nuovi membri del comitato da sin. a des.: Ruth Binggeli, Bea Häring (nuovi membri), Anita Rüeger (presidente USGVF), Susanna Böhi (nuovo membro), Uschy Krähenbühl, Annemarie Baumann (nuovi membri) e Heidi Glaus.

Piccoli annunci di GYMlive Manifestazioni/competizioni Turnerchränzli Bözen, 26/27 ottobre 2018: Tema: Backstage. «Quale motto vogliamo adottare quest’anno?» – La famiglia della ginnastica di Bözen cercherà di rispondere a questa e ad altre domande durante questo fine settimana, in cui è previsto anche uno spettacolo. Riservazioni (a partire dal 9.10.2018) e informazioni su www.stv-boezen.ch. Vi aspettiamo! Torneo di pallacesto Arboner Klaus, 8/9 dicembre 2018: Iscrivetevi subito al torneo tradizionale di pallacesto Arboner Klaus. Sa 8 dicembre 2018 in campo scenderanno le categorie giovani, miste, maschile D, C e B. Do 9 dicembre 2018 le categorie femminile élite, A, B e C e maschile élite e A. Quota di partecipazione 60 franchi (giovani, miste) e 80 franchi (altre categorie). Informazioni, bando e iscrizioni: www.stvarbon.ch o klauskorbball@stvarbon.ch. Termine di iscrizione: 1.11.2018.

Si compra/si vende 9 costumi di scena in vendita a un prezzo vantaggioso: cilindri, bustini, capelli e tuniche. Foto disponibili, da richiedere a: STV Safenwil, H. Bertschi, 072 797 26 21, bertschi@swissonline.ch.

ORDINE DEL GIORNO DELL’AD La 33esima Assemblea dei delegati della Federazione svizzera di ginnastica si svolgerà il 20 ottobre 2018 alla «Bärenmatte» a Suhr. Distribuzione del materiale di voto dalle 12:00. Inizio dei lavori dell’AD alle 13:00. Ordine del giorno: 1. Benvenuto. – 2. Verifica delle presenze. – 3. Finanze: 3.1 quota di membro al 1° gennaio 2019; 3.2 approvazione del budget 2019. – Swiss Faustball (pallapugno). 4.1 Contratto FSG – SUS 20192022. − 5. Proposte. – 6. Assembla della società cooperativa della CAS, secondo ordine del giorno separato. – 7. Elezione organizzatrice della Festa federale 2025. 7.1 Candidatura di Lucerna. 7.2 Candidatura di Losanna – 8. Retrospettiva 2018. 9. Programma annuale 2019. – 10. FFG 2019 ad Aarau. – 11. Omaggi e nomine – 12. Diversi. Secondo l'art. degli Statuti della FSG, il numero di delegati è stabilito nel «Regolamento sui diritti di voto della FSG». Segretariato FSG


Info FSG |

GYMlive 5/18 |

41

René Bohnenblust

Emiliano Camponovo

3 maggio 1927 – 26 agosto 2018

18 agosto 1944 - 19 luglio 2018

A fine agosto, ci ha lasciati per sempre il nostro membro onorario René Bohnenblust. Aveva 91 anni. Accanto alla sua professione di ingegnere civile e alla sua famiglia, René si impegnò sempre con molta passione per la ginnastica. Fu dapprima segretario e poi presidente della sezione del «Petit-Saconnex». L’Associazione ginevrina di ginnastica ha pure beneficiato delle sue competenze durante i dieci anni che la presiedette. Al termine del mandato, René assunse la presidenza della commissione «Gymnaste suisse». Fornì un prezioso contributo anche alla commissione della pianificazione della FSG/ASGF incaricata di creare la FSG nel 1985. Grazie al suo bagaglio di esperienza, nel 1986 fu eletto membro del CC-FSG e in seguito vicepresidente. Il suo impegno fu diretto anche ad altre associazioni. Era pure un grande appassionato di pallamano e nel 1949 divenne cofondatore e presidente dell’Associazione ginevrina della disciplina. Ringraziamo di cuore questo uomo che ha dedicato molto tempo e passione alla ginnastica. Rimarrà sempre nella nostra memoria.

Il 19 luglio scorso, ci ha lasciati in modo del tutto inaspettato, il nostro stimato membro onorario Emiliano Camponovo. Iniziò la sua carriera nella ginnastica artistica a Bellinzona e la proseguì ad Arbedo-Castione. Abbandonato l’agonismo, lavorò come funzionario per la Società ticinese di ginnastica artistica e in seguito per l’ACTG. Il suo grande impegno era noto a tutti e ha dato molto alla ginnastica sia a livello cantonale che nazionale. In seno all’ACTG prestò dapprima servizio come tesoriere e più tardi come presidente. Nel contempo, riprese le redini de «ll Ginnasta», la rivista cantonale di ginnastica, attraverso la quale commentava l’attualità ginnica. Quando nel 1995 la rivista «Sport Aktiv» della FSG cambiò veste e fu pubblicata con il nome«GYMlive», Emiliano fu assunto come redattore in lingua italiana. Le sue capacità e conoscenze erano molto apprezzate e così nel 1998 fu eletto in seno al Comitato centrale FSG come rappresentante ticinese. Nel 2005, in segno di ringraziamento per la sua grande dedizione, gli fu attribuito il titolo di membro onorario della FSG. Emiliano era un redattore impegnato e appassionato. La sua scomparsa ci ha lasciato un grande vuoto. Abbiamo perso un amico della ginnastica attivo, sincero e allegro, di cui serberemo un ricordo indelebile. Doris Zürcher

Gilbert Liechti / Jean Willisegger

Foto: archivi FSG

In ricordo

Foto : archivi FSG

In ricordo

Urs Widmer

Irène Strahm

20 dicembre 1927 - 2 settembre 2018

24 luglio 1929 - 22 luglio 2018

Il nostro membro onorario Urs Widmer è deceduto il 2 settembre 2018 all’età di 91 anni. Urs Widmer, che non è conosciuto nell’ambiente della ginnastica, scoprì la disciplina in un modo del tutto inusuale. Nel 1936, suo padre organizzò la FFG a Winterthur e portò con sé il figlio ad assistere alle varie competizioni. L’entusiasmo dei ginnasti e del padre lo conquistarono rapidamente e fu chiaro che un giorno anche lui ne avrebbe organizzata una. Fu così che nel 1984, un altro membro della famiglia Widmer regalò una nuova edizione della FFG alla cittadina di Winterthur. All’epoca, Urs era presidente della città e assunse anche la funzione di presidente del CO di questo grande evento, che fu un vero e proprio successo. Urs Widmer fu insignito del titolo di membro onorario FSG quale ricompensa per il suo notevole impegno. Abbiamo perso una personalità che ha lavorato con grande passione per la ginnastica. Di lui serberemo un grato ricordo.

La nostra socia onoraria Irène Strahm ci ha lasciati per sempre due giorni prima del suo 89esimo compleanno. La ginnastica era la sua passione. Irène Strahm era conosciuta non solo per aver realizzato rappresentazioni di successo, ma anche per essere una monitrice faro nonché una brillante interlocutrice. Dal suo talento e dalla sua inesauribile immaginazione nacquero spettacoli molto apprezzati, come – per citarne solo alcuni – quelli con i cerchi e con le clavette presentati rispettivamente a Berlino nel 1975 e a Zurigo nel 1982 in occasione di Gymnaestrada e gli esercizi generali alle FFG di Ginevra (1978) e di Winterthur (1984). La sua grande preoccupazione era riuscire a garantire un’ottima formazione alle monitrici. Irène conosceva alla perfezione i movimenti adatti alle donne. Il suo talento musicale le permise di fondere movimento e gioia regalando alle ginnaste bellissime esperienze motorie intrise di allegria. Abbiamo perso una personalità di spicco, che incarnava un esempio per molte donne e che nel corso della sua carriera compì passi importanti per la ginnastica femminile. Di lei serberemo sempre un bellissimo ricordo.

Doris Zürcher/mw

Foto: archivi FSG

In ricordo

Foto: archivi FSG

In ricordo

Doris Zürcher


42 | GYMlive 5/18

| Rendez-vous

8706 Meilen

150° anniversario della TV Meilen

Festeggiamenti a 360° gradi Per il Rendez-Vous 2018 della penultima edizione, GYMlive si è recata sulle rive del lago di Zurigo, dove la società di Meilen festeggia quest’anno i 150 anni di esistenza con un programma di attività ben fornito. Per un mese intero, il museo di Meilen ha esposto vari oggetti per risvegliare le emozioni legate alla storia sportiva del posto. I visitatori hanno potuto ammirare, fra le altre cose, la medaglia d’oro vinta ai Campionati europei dal ginnasta Daniel Giubellini alla sbarra nel 1990, l’imponente coppa conquistata un anno più tardi ai Campionati svizzeri di triathlon da Markus Keller, Marc Bamert e Jon Turnes − che hanno anche partecipato ai Giochi olimpici − e la più recente medaglia d’oro conquistata dai rematori di Meilen ai Campionati del mondo di Dragonboat. L’esposizione sulla storia sportiva e sulla ginnastica di Meilen riguardava anche articoli apparsi sulla stampa, cronache della società di ginnastica e numerose fotografie, fra cui quella di Eugen Mack, membro della TV Meilen fra il 1926 e il 1927 e che durante la sua carriera vinse dieci medaglie olimpiche e nove titoli mondiali. Un grande ginnasta che fu anche coronato tre volte in occasione di feste della ginnastica. Un mese all’insegna del movimento

Il mese di maggio ha stimolato buona parte della popolazione locale a fare movimento. La località zurighese ha partecipato al programma «Sfida fra comuni Coop Svizzera in movimento» e il tasso d’adesione a «Meilen bewegt» è stato impressionante. Grazie ai 553’333 minuti trascorsi in movimento, il comune di 6000 abitanti si è classificato − a sorpresa − al settimo posto fra i 167 comuni iscritti. «Siamo felicissimi», ha affermato Jürg Dolder, presidente della Turn- und Sportvereinigung Meilen (associazione di ginnastica e sport di Meilen), spiegando che i minuti pronosticati non superavano la soglia dei 250'000. Anche il sostegno del comune ha contribuito a raggiungere questo risultato. «Ora vogliamo continuare ad approfittare di questo slancio e dinamismo», ha dichiarato il segretario comunale Didier Mayenz. Una storia ricca e variata

Internet: www.tsvm.ch. – Anno di fondazione: 1977, TV Meilen 1868. – Società affiliate: SPORT-Treff, club di atletica leggera, sci club, Unihockey Lions, società di ginnastica maschile, società di pallamano, società di pallavolo, società di ju-jitsu e judo, club di dragon boat, società di ginnastica maschile Feldmeilen – Numero di membri: circa 1’400. – Punti forti: indipendenza, forte influenza. Punti deboli: trovare un numero sufficiente di dirigenti

rali, che hanno permesso ad esempio di raggruppare sotto lo stesso tetto tutti i club locali e la Turn- und Sportvereinigung Meilen, fondata nel 1966, ha continuato a crescere col passare del tempo. Va sottolineato che le società integrate all’epoca, oggi fanno ancora parte delle loro rispettive federazioni sportive. L’esposizione «Meilexpo 18», a inizio primavera, ha segnato l’inizio dei festeggiamenti che termineranno alla fine dell’autunno. Ma il presidente della TSVM, Jürg Dolder, stila già un bilancio più che positivo. «Con le attività proposte per celebrare la ricorrenza abbiamo cercato di coinvolgere tutta la popolazione. E ci siamo riusciti con risultati davvero entusiasmanti. Questo anniversario lascerà una bella impronta sportiva.» gg

Rendez-vous 2018 Per tutto il 2018, GYMlive presenta, nella rubrica «Rendez-vous», sei società che organizzano delle attività variate e originali per festeggiare degli anniversari importanti. Foto: Meilener Anzeiger AG

Foto: zvg

Il punto di partenza di questo anniversario è stata la fondazione della società di ginnastica nel 1868, che contribuì ad arricchire la storia sportiva locale. Negli anni, la TV di Meilen ha subito adattamenti struttu-

Turn- und Sportvereinigung Meilen in breve

Per questo importante anniversario, la TSV Meilen ha proposto diverse attività sportive.

I visitatori hanno potuto ammirare anche la medaglia d’oro alla sbarra, vinta ai Campionati europei 1990 da Daniel Giubellini.


Visita ai corsi |

GYMlive 5/18 |

43

Formazione

Sprint, rapidità e riflessi Sabato 1° settembre 2018, la 10a edizione di Gym’n’move ha proposto il corso «Sprint, rapidità e riflessi» sotto l’egida di Ellen Sprunger, ex eptatleta d’élite. Per quasi un’ora, la vodese ha fornito preziosi consigli e mostrato esercizi utili per allenare efficacemente lo sprint. GYMlive ha seguito i partecipanti sulla pista di atletica leggera del centro sportivo di Dorigny. Ore 10.55, undici partecipanti (sei donne e cinque uomini, ndr: quest’anno a Gym’n’move è stato registrato un record di partecipazione maschile) sono pronti a seguire il corso «Sprint, rapidità e riflessi» impartito da una celebre atleta ASICS: Ellen Sprunger. L’ex specialista dell’eptathlon e più volte campionessa svizzera in varie discipline (record svizzero sui 4 x 100 m) è per la prima volta alla guida di un corso nel contesto di Gym’n’move. L’allenamento dello sprint e gli esercizi di rapidità scandivano la quotidianità di questa ex sportiva di punta di grande esperienza, che nel 2017 ha messo fine alla sua carriera, iniziata in seno alla FSG Gingjns-Chéserex e proseguita, dall’età di 10 anni, nel club di atletica leggera di Nyon. Riscaldamento e tante risate

Nome: Sprint, rapidità e riflessi. – Data/luogo: sabato 1° settembre 2018 a Losanna – Responsabile del corso: Ellen Sprunger – Numero di partecipanti: 11 – Contenuto/obiettivo: allenare lo sprint con esercizi che consentono di migliorare la rapidità, la reattività e la forza. – Bilancio della responsabile del corso: «raggruppare persone provenienti da ambiti diversi ma tutte con la stessa voglia di imparare dagli altri ha trasformato questa giornata in un momento di condivisione sportiva molto intenso.»

Il gruppo si sposta in seguito sull’erba in Resistenza e velocità mezzo alla pista di atletica per eseguire una se- Il corso si conclude poco prima di mezzogiorno rie di giochi di reattività che accendono molte dopo una staffetta 4 x 100 m a squadre, durisate (schiena contro schiena, sulle ginocchia, rante la quale ogni partecipante ha dato il mein posizione bocconi, glio di sé. Prima di conecc.). Nella penultima gedarsi, Ellen sottolinea Lo sprint è una disciplina fase del corso l’accento è molto esigente che richiede una la natura ludica del testiposto invece sulla forza mone «Osservate come i tecnica di corsa perfetta. dello sprint. «Gli esercizi bambini si dimenticano che vi mostro sono Ellen Sprunger quasi di correre quando molto efficaci e mi ne hanno uno in mano!». hanno permesso di progredire notevolmente, I partecipanti lasciano lo stadio con il sorriso perché aiutano a diventare più veloci. Ma an- sulle labbra. «È stato un corso fantastico. dateci piano, perché altrimenti domani vi ri- Un’ottima rinfrescata e un’iniezione di nuove sveglierete con muscoli doloranti», avverte El- idee per i miei allenamenti» esclama un’appaslen prima di mostrare una serie di movimenti sionata di corsa. molto precisi. Marylène Walther

«

»

Foto: Marylène Walther

«Lo sprint è una disciplina esigente che richiede una tecnica di corsa perfetta», spiega Ellen nella parte introduttiva. Nello stadio l’aria è frizzante e i giri di corsa alternati a brevi accelerazioni, proposti come fase di riscaldamento, sono molto apprezzati dai partecipanti. Dopo aver descritto l’ABC dello sprint, si passa a qualche prova pratica con dei giochi ludici attorno a cinesini e coni (rullata dei piedi, sollevamento dell’anca, ritmo alternato, ecc.).

Il corso in breve

Ellens Sprunger ha trasmesso nozioni teoriche variate e mostrato degli esercizi ludici.

La lezione si è conclusa con una staffetta sulla pista di atletica del centro sportivo di Dorigny.


44 | GYMlive 5/18

| Foto alla redazione / Congratulazioni

GYMlive-Foto dei lettori/trici

Per le società di ginnastica, le lezioni settimanali, le feste della ginnastica e i momenti di svago sono la priorità. Basta dare un’occhiata ai loro programmi annuali. Ma anche la storia di ogni società assume grande importanza: quando è stata fondata? Quale anniversario festeggia e quando? Queste domande fanno parte della vita societaria e l’attuale serie «Rendez-vous» (v. pag. 42) è dedicata proprio a questo argomento. La redazione di GYMlive, inoltre, riceve sempre una moltitudine di immagini dai suoi lettori, che mostrano le attività organizzate dalle società per celebrare le varie ricorrenze. Attività assolutamente imbattibili in termini di creatività. Le foto dei lettori questa volta illustrano la STV Roggwil (BE), che fa parte della TV Oberaargau-Emmental, in viaggio verso la Svizzera orientale.

Foto dei lettori: zvg

In bici e a piedi verso Roggwil (TG)

Quest’anno la società festeggia il suo 125° anniversario. Prima della grande festa prevista il 2 novembre 2018, dal 3 al 7 luglio scorso i ginnasti della STV Roggwil hanno intrapreso un viaggio (v. foto) per far visita all’omonima società turgoviese. Due gruppi distinti, uno in bici, l’altro a piedi, sono partiti per raggiungere la loro destinazione nella Svizzera orientale. Durante il periplo hanno goduto dell’ospitalità delle società di Sins (AG), Buchs (ZH), Berlingen (TG) e, naturalmente, di quella dell’omologa turgoviese TV Roggwil. «Abbiamo vissuto esperienze favolose durante questo viaggio. Siamo stati accolti benissimo da tutte le società e abbiamo sperimentato sulla nostra pelle la facilità con cui la ginnastica permette di instaurare legami di amicizia», si legge nel racconto spedito dal «lettore reporter» a GYMlive. fri.

CONGRATULAZIONI … Ci complimentiamo di cuore con i nostri soci onorari e auguriamo loro un felice compleanno: • Thomas Wagner, Krähbühlstrasse 10, 8044 Zurigo, 75 anni il 17 ottobre 2018. • Vroni Bürki, Gässli 6, 3043 Uettligen, 75 anni il 23 ottobre 2018. • Emil Baggenstoss, Chatelstrasse 1B, 8355 Aadorf, 75 anni il 4 novembre 2018. • Hans-Peter Weingärtner, Unterm Schellenberg 80, 4125 Riehen, 75 anni l’8 novembre 2018. • Guido Schumacher, Dietrichshaldenstrasse 9, 9430 St. Margrethen, 85 anni il 18 novembre 2018. • Käti Luterbacher, Residenz-au-Lac, Aarbergstr. 54, 2501 Biel, 94 anni il 28 novembre 2018.

Il 2018 è un anno particolare per le seguenti associazioni e società che festeggiano un’importante ricorrenza. 175 anni: BTV Aarau (AG, 1843), Genève Ville (Ginevra, 1843) – 150 anni: TV Aussersihl (ZH, 30.6.1868), TV Maienfeld (GR, 1868), TV Meilen (ZH, 1868), STV Kriens (LU, 1868), FSG Les Verrières (NE, 1868) – 125 anni: TV Benken (SG, 1.5.1893), TV Bottmingen (BL, 1893), TV Bubikon (ZH, 1893), Gym Chézard-St-

Martin (VD, 1893), TV Elgg (ZH, 1893), TV Möhlin (AG, 29.1.1893), TV Münchenstein (BL, 1893), STV Roggwil (BE, 1893), STV Sarmenstorf (AG, 1893), STV Wettingen (AG, 1893) – 100 anni: SFG Biasca (TI, 1918), TV Bennwil (BL, 1918), SFEP Bex (VD, 1918), TV Buckten (BL, 1918), FSG Courrendlin (JU, 1918), TV Diegten (BL, 1918), TV Dinhard (ZH, 1918), TV Hausen (ZH, 1918), TV Hittnau (ZH, 1918), Gym Hommes Payerne (VD, 1918), Turnerinnen-Verein Kriens (LU, 1918), TV Münchenbuchsee (BE, 1918), MTV Neukirch-Egnach (TG, April 1918), DTV Pieterlen (BE, 1918), Gym hommes Bulle (FR, 1918), TV Thalheim (ZH, 1918) – 75 anni: DR Gretzenbach (SO, 1943), FSG Gym Dames Vevey (VD, 1943), MR Hendschiken (AG, 1943), DR Münchenbuchsee (BE, 1943), TV Rünenberg (BL, 1943), STV Sax (SG, 1943), DR/FTGr Wenslingen (BL, 1943) – 50 anni: DR Bärschwil (SO, 1968), STV Baltschieder (VS, 1968), MTV Bilten (GL, 1963, von 1975– 1979 eingestellt), FTV Etzgen (AG, 1968), Fémina-Sport Alle (JU, 1968), DTV Gommiswald (SG, 1968), DR Maisprach (BL, 1968), DTV Oberwil-Lieli (AG, 1968), Gym Sport Montfaucon (JU, 1968), SFG Sementina (TI, 1968), SV Waltenschwil (AG, 1968)

La redazione di GYMlive è dell’opinione che far vivere una società per un lasso di tempo così lungo non è cosa da poco, sia nei tempi belli, come pure in quelli difficili. GYMlive si congratula con le società che festeggiano un importante anniversario. Anche nel 2018 continuerà a pubblicare altre ricorrenze. Vi invitiamo a comunicarle alla nostra redazione (e-mail: red-aarau@stv-fsg.ch).


Lettere alla redazione / Concorso |

GYMlive 5/18 |

45

Inviateci le foto originali GYMlive pubblica su questa pagina delle foto scattate dalle lettrici e dai lettori. – Esigenze per la pubblicazione: le foto devono essere di buona qualità (alta risoluzione) e avere un nesso con la ginnastica. Inviate le vostre proposte all’indirizzo e-mail della redazione di GYMlive red-aarau@ stv.fsg.ch, con l’aggiunta di un breve testo (cosa, chi, come, quando?). Della selezione si occupa la redazione di GYMlive. Non verrà scambiata nessuna corrispondenza in merito. Sono escluse le foto a carattere pubblicitario o quelle scattate per trasmettere congratulazioni e auguri. fri.

Interessanti premi in palio: I primi tre vincitori del concorso di GYMlive riceveranno un premio della boutique FSG. Saranno inoltre estratti a sorte sette premi di consolazione. Partecipare è un gioco da ragazzi: Dopo aver sfogliato attentamente GYMlive 5/2018 potrai rispondere alle tre facili domande e inviarle all’indirizzo e-mail dell’ACTG info@actg.ch oppure tramite cartolina postale all’indirizzo: Segretariato ACTG, via F. Chiesa 4, 6500 Bellinzona. Termine di partecipazione: martedì 20 novembre 2018 (data del timbro postale, posta A) I vincitori saranno avvisati personalmente e il loro cognome, nome e località saranno pubblicati nel prossimo numero di GYMlive. Il ricorso alle vie legali è escluso e non viene tenuta nessuna corrispondenza in merito al concorso.



Concorso

1. domanda: Chi ha vinto fra le donne il titolo di campionessa svizzera di getto della pietra (da 6 kg)? Risposta:

2. domanda: In quale disciplina dell’atletica leggera Stephan Niklaus detiene ancora il record? Risposta:

Risposte del concorso GYMlive 4/2018: 1. domanda: festa intercantonale Lucerna, Obvaldo e Nidvaldo 2. domanda: a 23 anni 3. domanda: 57

3. domanda:

Vincitori del concorso GYMlive 4/2018: 1. Alice Schmidiger (Lyss) 2. Oreste Paggi (Chiasso) 3. Huguette Pugin (Bulle)

Risposta:

Dal 4° al 10° premio: Raymond Bilat (Les Bois), Katia Finamora (St. Antonio), Gabriel Repond (Blonay), Annemarie Scheidegger (Rothenburg), Ursula Schwertfeger (Studen), Urs Widmer (Rothenburg), Uele Wittmer (Küttigen)

Quale associazione romanda festeggerà il suo 100° anniversario l’anno prossimo?

❒ Vorrei ricevere la newsletter FSG, che tutti i mesi informa gratuitamente su temi legati all’attualità, nuove offerte e prestazioni di servizio. Indirizzo e-mail:


46 | GYMlive 5/18

| Sponsoring

Partner FSG: ASICS

ASICS – «Lite your run» La corsa è ormai diventata uno sport da praticare tutto l’anno. I ginnasti che anche in autunno e in inverno non vogliono rinunciare ai loro giri di corsa abituali devono però rassegnarsi a farlo con scarsa visibilità.

una dimensione completamente nuova. La stampa riflettente su giacche, pantaloni, scarpe, cappellini e guanti brilla quando viene illuminata dalla luce e consente ai ginnasti di essere ben visibili durante le loro sessioni di jogging. PD/ASICS

Con la collezione «Lite-Show», disponibile per donna e uomo, lo slogan «vedere ed essere visti» assume Foto: zvg/ASICS

Indipendentemente da dove si corre abitualmente – nei quartieri residenziali, su strade trafficate o sterrate − quando scende la notte o c’è nebbia bisogna

assicurarsi di essere ben visibili. Una lampada frontale adeguata e un abbigliamento da jogging corretto possono garantire la sicurezza e la visibilità necessarie. I catarifrangenti applicati nelle zone giuste sui vestiti aiutano gli automobilisti e gli altri utenti della strada a individuare per tempo i runner.

Chi corre quando fuori fa buio deve assicurarsi di essere ben visibile. ASICS propone l’abbigliamento giusto.


Sponsoring |

GYMlive 5/18 |

47

Partner FSG: Vistawell

Un esempio eloquente di sostenibilità convinti che, per gli acquirenti dotati di senso morale, esso costituisca un elemento decisivo.

norme ecologiche più severe è davvero ammirevole.

Prossimamente, attraverso le nostre newsletter, reti sociali, ecc. parleremo della politica di sviluppo sostenibile di tre dei nostri principali fornitori: Airex (SUI), Pedalo (GER) e Gymnic-Ledraplastic (ITA). Il rigore con cui queste tre aziende operano per rispettare le

Integrare la protezione dell’ambiente La prossimità geografica è di grande importanza. Trasportare prodotti per decine di migliaia di chilometri provoca un impatto disastroso sull’ambiente. Il commercio equo contempla numerosi aspetti. Sappiamo che in Svizzera è in corso un’indagine ufficiale per determinare quali sono i produttori che soddisfano i requisiti dal punto di vista della sostenibilità. Vistawell apprezza molto questa iniziativa e la sostiene con entusiasmo. Siamo orgogliosi di poter offrire ai ginnasti della FSG degli articoli che contribuiscono a migliorare le prestazioni e il recupero, nonché a promuovere la salute, e speriamo che essi apprezzino anche gli sforzi che compiamo ai fini della protezione dell’ambiente.

Foto: Bernard Prébandier

Il rapporto qualità-prezzo è importante, ma al momento dell’acquisto bisogna anche ascoltare la voce della coscienza ecologica. Noi di Vistawell ci impegniamo da sempre a offrire ai ginnasti della FSG il miglior rapporto qualità-prezzo ma oggi giorno occorre anche prendere in considerazione un altro fattore quando si acquista un prodotto. Ci riferiamo all’impatto ambientale di quest’ultimo. Noi siamo

L’impatto ambientale dei prodotti va preso in considerazione.

Un grande grazie ai nostri partner.

MAIN PARTNER

CO-PARTNER

PARTNER

SUPPLIER

Naturalmente il prezzo assume un ruolo centrale. Riuscire a rimanere competitivi sul mercato svizzero malgrado gli elevati costi di produzione è il nostro obiettivo. Invitiamo dunque i nostri clienti a pensare all’impatto ambientale globale al momento dell’acquisto. Articoli meno cari si possono trovare facilmente ovunque… Ma a che prezzo? La decisione spetta a voi! Testo e foto: Vistawell SA/Bernard Prébandier


Stephan Niklaus – ex decatleta

Un apripista Negli anni ’80, nell’ambiente dell’atletica leggera il nome Stephan Niklaus era molto conosciuto. Detiene ancora lui il punteggio più alto nel decathlon: 8334 punti! Ma oggi è Beat Gähwiler (8244) a guidare la classifica dei migliori decatleti, a causa di un cambiamento tecnico intervenuto nel lancio del giavellotto. Colui che all’epoca correva i 100 m in 10, 59 sec. ha accettato con piacere di partecipare alla staffetta di GYMlive. Stephan Niklaus, potresti presentarti ai nostri lettori descrivendoti in poche parole?

Stephan Niklaus: sono un tipo versatile, non solo a livello sportivo ma anche nello spirito. Un tratto negativo del mio carattere è sicuramente l’impazienza. Se ho qualcosa in testa voglio farla subito e non c’è nulla che mi possa fermare. Quando hai corso l’ultima volta sulla pista dei 400 m cronometrandoti?

Due mesi fa (ride). Ho dato una mano a una studente che eseguiva una serie di test con sportivi «normali» ed ex sportivi di punta. Uno degli esercizi consisteva nel correre la distanza più lunga possibile in dieci minuti sulla pista dei 400 m. Sono riuscito a percorrerne 2100.

« Stephan Niklaus in breve Nome e cognome: Stephan Niklaus Data di nascita/segno zodiacale: 17 aprile 1958/ariete Altezza/peso: 1,89 / 85 kg Domicilio: Pfeffingen (BL) Internet/informazioni: www.fitnesstreff.ch Formazione/professione: titolare/direttore, istruttore di fitness con brevetto federale Società: LC Basel Attività sportive: ciclismo su strada, rampichino, sci di fondo, rafforzamento muscolare, jogging, escursioni in montagna (arrampicata) Miglior tempo sui 100 m: 10,59 sec. Miglior tempo in una maratona: 3:09,59 («… a 43 anni») Miglior risultato nel salto con l’asta: 4,50 m Primo elemento imparato nella ginnastica: giro d’appoggio indietro (sbarra) Miglior successo sportivo: campionati del mondo di Helsinki (FIN, 1983): quinto posto nel decathlon, 8212 punti. Hobby: «Per me è molto importante stare in famiglia.» – viaggi Piatto preferito: «la fondue chinoise, ma con molto tempo a disposizione per gustarla.» Musica preferita: musica rock («nel 1982 ho assistito al concerto dei Krokus») Letteratura: «leggo poco» – riviste specializzate, BaslerZeitung Ultimo film visto: «risale a due anni fa, ma non ricordo più di che film si trattava…» Abbigliamento preferito: sportivo, adatto a ogni evenienza. Ciò che mi dà fastidio: «la testardaggine e l’intolleranza.» Un desiderio: «rimanere in salute il più a lungo possibile, per me questa è la base di tutto. È un desiderio che riguarda anche i miei cari.» «All’epoca eravamo aspramente criticati da medici e fisioterapisti.»

Quando si hanno la possibilità e il talento di fare sport ad alti livelli non si deve rimandare, bisogna provarci subito!

»

Mario Nützi, che ti ha passato il testimone della staffetta GYMlive, voleva sapere se in te c’è ancora qualcosa dell’atleta di un tempo?

Meno di prima, ma una parte di me è rimasta tale. Il periodo in cui praticavo l’atletica leggera è stato intenso e formativo. Non mi ricordo più tutti i risultati, ma le esperienze e le amicizie non si dimenticano. Non tutto è stato positivo, ci sono stati anche momenti difficili, come gli infortuni. Quando parli agli amici del tuo passato nell’atletica leggera, quale ricordo evochi in particolare?

Così, spontaneamente, penso al viaggio che ebbi la fortuna di fare prima della caduta del muro di Berlino. Visitai Russia, Bulgaria, Polonia, DDR ecc. La politica non mi interessava, ma ricordo che mi resi conto di quanto fosse bello vivere in Svizzera. Ti dice qualcosa CMEA?

Concorso multiplo di atletica leggera. Non ne ho mai disputato uno, perché la LC Basel non è membro della FSG. Ho partecipato però a due feste federali della ginnastica: a Winterthur con la TV Allschwil e a Lucerna con la TV Kleinlützel. Quando hai smesso la tua carriera sportiva, avevi già pianificato il tuo futuro?

Sì e no. All’epoca ero avvantaggiato dal fatto di non essere uno sportivo professionista al 100%. Lavoravo a tempo parziale come disegnatore


Staffetta FSG |

Foto: Alexandra Herzog-Vetsch

edile e ogni giorno sentivo il bisogno di staccarmi per qualche ora dall’ambiente dell’atletica leggera per schiarirmi le idee. Non dovetti neppure prendere subito una decisione perché ero ancora sostenuto da Aiuto Sport. Se potessi tornare indietro, rifaresti tutto alla lettera?

Sicuramente farei la stessa cosa per quanto riguarda la mia carriera nell’atletica leggera. Quando si hanno la possibilità e il talento di fare sport ad alti livelli non si deve rimandare, bisogna provarci subito!

GYMlive 5/18 |

49

grazie anche ai tassi di interesse bassi e ai leasing. Un grande cambiamento è intervenuto anche a livello di offerte. I nostri vecchi pesi sono diventati apparecchi numerici sofisticati La cosa positiva è che oggi i centri fitness sono riconosciuti anche dalla comunità medica. A proposito: fra i tuoi clienti ci sono anche dei ginnasti?

«Anche nello spirito.»

Sì, ce ne sono. La società di ginnastica offre loro l’aspetto sociale, che da noi non si trova più a causa dell’evoluzione. In passato le persone rimanevano più a lungo nei centri fitness.

Qual è il motto della tua vita?

Siamo nell’era di facebook e dei motti…Se dovessi sceglierne uno direi che «rimanere fedeli a sé stessi» mi corrisponde bene. Perché nel 1988 ti lanciasti nel settore del fitness? Com’era la situazione all’epoca? La concorrenza era sicuramente meno marcata…

Cosa fai durante il tempo libero?

In estate vado spesso in mountainbike. Nei dintorni di casa mia ci sono delle ottime opportunità. E poi dipende anche da mia moglie, se è disponibile oppure no. In inverno invece mi dedico piuttosto allo sci di fondo in montagna. Sei senza dubbio una persona sportiva.

Sei bravo anche in altri ambiti, come la Ho sempre considerato il fitness un’attività sana. A cucina, il canto, ecc.? quei tempi medici e fisioterapisti ci remavano contro. «Ho percorso 2100 metri.» Oggi, invece, ogni clinica ha il suo centro fitness. AbNo, non sono per niente bravo a cantare! (ride) E in biamo lottato contro tanti pregiudizi, ci associavano addirittura agli am- cucina mia moglie è migliore di me. In passato cucinavo una volta a setbienti a luci rosse. Non c’era molta concorrenza. Ricevevamo critiche timana per i bambini. Riuscivo sempre a portare qualcosa da mangiare negative dagli ambienti medici e i clienti erano prevalentemente uomini. in tavola, ma niente di straordinario. Ma con gli anni le cose sono cambiate. Nel 1988, l’allenamento della forza non figurava nella pianificazione degli allenamenti. L’atletica leg- Stephan Niklaus, potresti completare queste frasi? gera da questo lato era relativamente all’avanguardia. Sono «i piccoli» Prima ti concentravi su metri e secondi, ora… come noi ad aver aperto la strada ai «grandi». Oggi, nessuno sport ri- … sul qui e adesso. nuncia più all’allenamento della forza, che è ormai stato sdoganato. Dal 2012 è anche possibile assolvere un apprendistato su tre anni. In Svizzera il numero di atleti di gare multiple è diminuito rispetto al passato, perché… Vista la tua grande esperienza, non ti ha mai stuzzicato l’idea di lavorare nell’atletica leggera?

Come allenatore sì, ma non come funzionario. L’ho fatto una volta nel tennis, nel settore delle giovani promesse. Per un intero anno ho seguito un atleta basilese che è poi diventato campione svizzero di eptathlon indoor. La nostra collaborazione si è interrotta quando è passato in un’altra categoria di età.

… è una disciplina che richiede allenamenti intensivi e due sessioni a settimana non bastano! Se qualcuno dovesse scegliere fra società di ginnastica o «Niklaus-Fitnesstreff» tu risponderesti…

… che una non esclude l’altro. Intervista: Peter Friedli

Oggi, come imprenditore, trai qualche vantaggio dal tuo passato di sportivo di punta?

Abbiamo in tutto 28 collaboratori, dall’asilo nido alla ginnastica. Da buon ex decatloneta sono una persona polivalente. Nel mio centro ‹Fitnesstreff Niklaus› non siamo suddivisi in reparti, la struttura organizzativa è orizzontale. Ciò significa che devo poter fare quasi tutto. La digitalizzazione ha cambiato molte cose e oggi tutto è diventato più veloce. In che modo gestisci i tuoi collaboratori? Quali sono gli aspetti importanti nella tua funzione di capo?

In passato praticavo uno sport individuale ed ero responsabile solo di me stesso. Per questa ragione dai miei dipendenti mi aspetto autonomia e iniziativa personale. Ma so che molte persone al lavoro hanno bisogno di una lista di compiti da svolgere. Sei nel settore fitness da 30 anni. Quali sono le evoluzioni a cui hai assistito?

All’inizio i responsabili di centri fitness provenivano dal mondo sportivo. Il settore poi ha suscitato l’interesse di investitori e imprenditori,

Passaggio del testimone a … Stephan Niklaus di Pfeffingen, ex decatleta svizzero e attuale imprenditore di successo nel settore fitness, passa il testimone a Stefan Riner di Rupperswil, direttore amministrativo della FFG 2019. Da Riner, Niklaus desidera sapere a che punto sono i preparativi della FFG 2019, se i campionati svizzeri di prove multiple saranno ancora integrati nella FFG e con quali grandi sfide è confrontato in questo momento il CO.


| Il punto finale di GYMlive / Preavviso

Illustrazione: Janine Manns

50 | GYMlive 5/18

Impressum GYMlive è la rivista ufficiale della Federazione svizzera di ginnastica FSG e dell’Associazione federale dei ginnasti al nazionale AFGN. E’ pubblicata in tedesco, francese e italiano. Editore: Federazione svizzera di ginnastica (FSG) Anno: 2018: 161 anni Edizioni: GYMlive appare 6 volte all’anno Tiratura: Spedizione totale 110 233 (t/93 037, f/14 379, i/2817) Prezzo dell’abbonamento: GYMlive Fr. 30.– (prezzo singolo numero fr. 6.–) Redattore capo: Peter Friedli, GYMlive, casella postale, 5001 Aarau, telefono 062 837 82 75, fax 062 824 14 01, e-mail: red-aarau@stv-fsg.ch, internet: www.stv-fsg.ch. Edizione in lingua italiana Traduzione GYMlive: Lorenza Leonardi Sacino Indirizzo: Redazione «GYMlive», c/o Segretariato ACTG, Via F. Chiesa 4, 6500 Bellinzona, telefono 091 829 46 06, e-mail: info@actg.ch. Produzione: ZT Medien AG ztprint | Der Printbereich, Regula Kobel, Henzmannstrasse 20, 4800 Zofingen, e-mail: regula.kobel@ztmedien.ch

Il punto finale di GYMlive: i ginnasti quest’inverno potrebbero imbattersi in incontri insoliti durante le escursioni con le racchette da neve (pagg. 32/33)?

Stampa e spedizione: ZT Medien AG ztprint | Der Printbereich Henzmannstrasse 20, 4800 Zofingen,www.ztprint.ch

Preavviso GYMlive 6/2018

Abbonamenti: Federazione svizzera di ginnastica, casella postale, 5001 Aarau, telefono 062 837 82 36, Fax 062 823 10 11, e-mail red-aarau@stv-fsg.ch – www.stv-fsg.ch

L’edizione 6/2018 verrà pubblicata giovedì 13 dicembre 2018 (termine di redazione, 13 novembre 2018) con nuovi e interessanti temi:

Foto: Peter Friedli

Articolo di fondo: Direzione della Federazione – FSG-Assemblea dei delegati L’Assemblea ordinaria dei delegati (AD) della Federazione svizzera di ginnastica si svolge una volta all’anno, di regola in ottobre, e rappresenta l’organo superiore sotto forma di parlamento. L’appuntamento di quest’anno è previsto il 20 e il 21 ottobre. Gli ospiti e i delegati dell’AD della Federazione si ritroveranno ad Aarau/Suhr (Bärenmatte), dove saranno aggiornati sugli ultimi sviluppi della FSG. Quest’anno, l’assemblea sarà caratterizzata dall’ultima votazione per l’attribuzione della Festa federale di ginnastica 2025. Le candidate in lizza sono Lucerna (Associazione di ginnastica Lucerna, Obvaldo e Nidvaldo) e Losanna (Associazione di ginnastica vodese). Ci saranno inoltre diverse decisioni politiche da prendere e i delegati verranno anche aggiornati sulle attività correnti. E, naturalmente, non mancheranno le onorificenze. – Anche GYMlive sarà presente ad Aarau/Suhr per prendere appunti e potervi informare dettagliatamente.

Attualità Ginnastica artistica Swiss Cup/Gander M.; CS attrezzistica M/F/Lui e Lei/finale attrezzi; CS aerobica; CSS giovanile; GR/Coupe Suisse; AD FSG; Riunione veterani; FFG 2019; 16esima Gymnaestrada mondiale; retrospettiva dell’anno trascorso in immagini. Il tema Cresce il numero di giovani ginnasti Speciale Come si elimina l’odore di sudore dai capi sportivi? Preavviso GYMlive getta uno sguardo sulle attività previste nel 2019; Giornate svizzere dei test di ginnastica 2019; formazione/corsi centrali 2019; FFG 2019; 16esima Gymnaestrada mondiale E le rubriche ricorrenti • Serie: «Rendez-vous», «Visita ai corsi» e «Staffetta FSG» • Gente • Lettere e foto alla redazione

Il termine di redazione per GYMlive 1/2019: i dettagli seguiranno nell’edizione 6/2018.

Pubblicità: ZT Medien AG Natalie Fröhlich, Henzmannstrasse 20, 4800 Zofingen telefono 062 745 94 85, e-mail: gymlive@ztmedien.ch FSG: Presidente centrale: Erwin Grossenbacher, Im Grünen 4, 6206 Neuenkirch, telefono 041 469 70 28, e-mail: erwin.grossenbacher@stv-fsg.ch.

Edizioni GYMlive 2018 Date di pubblicazione e allegati Numero Termine redazione Pubblicazione Allegati 2018

1 2 23 gennaio 20 marzo 22 febbraio 19 aprile Piano corsi FSG 2/2018*

Numero 4 Termine redazione 3 luglio Pubblicazione 2 agosto Allegati 2018

5 11 settembre 11 ottobre Piano corsi FSG 1/2019*

3 15 maggio 14 giugno Piano corsi FSG 3/2018* 6 13 novembre 13 dicembre

* Osservazione: i fascicoli separati dei piani dei corsi sono indirizzati a tutti gli abbonati di GYMlive (ted./fr.)

Segretariato centrale Aarau Orario di apertura Il Segretariato centrale FSG è a vostra disposizione per qualsiasi informazione: Telefono Telefax Vendita Indirizzo-Hotline

062 837 82 00 062 824 14 01 062 837 82 00 062 837 82 36

Lunedì-giovedì: Venerdì:

8.00–12.00 / 13.30–17.00 8.00–12.00 / 13.30–16.00

Internet E-Mail

www.stv-fsg.ch stv@stv-fsg.ch


HOTEL CHEQUE FREEDREAMS 6 NOTTI PER 2 PERSONE A SOLI 85 FRANCHI Goditi dei brevi soggiorni da sogno a prezzi fantastici! Con freedreams sarai DFFROWRLQFLUFDœDOEHUJKLHVWHOOHGLTXDOLWjQHOOHSLEHOOHORFDOLWj d’Europa! 5LVSDUPLD¿QRDOULVSHWWRDXQDSUHQRWD]LRQHIDWWDGLUHWWDPHQWHLQ DOEHUJRFRQODJDUDQ]LDGLRWWHQHUHLOPLJOLRUSUH]]R*UD]LHDOFRQFHWWR VSHULPHQWDWRIUHHGUHDPVEDVDWRVXOOœXVRLQWHOOLJHQWHGHOODFDSDFLWjDOEHUJKLHUDDWXRYDQWDJJLRLQDOEHUJRSDJKLVRORFROD]LRQHHFHQD 20 anni freedreams: offerta anniversario 2 per 1 8QKRWHOFKHTXHDIUDQFKLGjGLULWWRDWUHQRWWLLQDOEHUJRSHUGXHSHUVRQH E grazie all’offerta anniversario ne ricevi un altro in regalo. In questo modo avrai diritto a sei notti in albergo per due persone a soli 85 franchi.

Informazioni e ordinazioni su www.freedreams.ch/fr/stv  

/ÂśRIIHUWDqYDOLGDÂżQRDO

Scaricare e scoprire

Maggiori informazioni: www.stv-fsg.ch/fr/membres/offres-pour-les-membres/voyages-excursions-et-events

ECONOMIZZA CON LA TUA CARTA FSG

20% di sconto durante le settimane dei club

15% di sconto su alimenti per lo sport e integratori alimentari

10% di sconto su tutto l’assortimento

www.athleticum.ch Codice sconto: n° di membro FSG

ZZZÂżWQHVVVKRSFKHUQDHKUXQJQXWULWLRQ Codice sconto: STV15F

www.discountlens.ch Codice sconto: CHTURN

+41 (0)41 914 95 00 info@athleticum.ch

FitnessShop24 =ZHLHUVWUDVVH=Â ULFK 6FKDIIKDXVHUVWUDVVH=Â ULFK

+41 (0)800 001 700 info@discountlens.ch

22% di sconto sul materiale per eventi

15% di sconto sul biglietto d’entrata per Disney On Ice

10% di sconto su oltre 9’000 prodotti di bellezza

www.distrimondo.ch Indicare nell’ordinazione: membro FSG

www.ticketcorner.ch Codice sconto: STV2018

www.haar-shop.ch Codice sconto: STV

   verkauf@distrimondo.ch

   info@goodnews.ch

   info@haar-shop.ch


SWICA FINO AL 95% DI PARTECIPAZIONE SULLA TUA QUOTA DI MEMBRO FSG *UD]LHDGXQFRQWUDWWRFROOHWWLYRFRQ6:,&$FRPHPHPEUR)6*DSSUR¿WWLGL XQULEDVVRHVFOXVLYRVXOOHDVVLFXUD]LRQLFRPSOHPHQWDULHSLSUHFLVDPHQWHGL XQULEDVVRFKHSXzUDJJLXQJHUHLOVXOOHDVVLFXUD]LRQLGLRVSHGDOL]]D]LRQH ,WXRLIDPLOLDULSRVVRQRSXUHDSSUR¿WWDUHGLTXHVWHFRQGL]LRQLSUHIHUHQ]LDOL 2SWDQGRSHUXQPRGHOORGLDVVLFXUD]LRQLDOWHUQDWLYHGLPLQXLVFLDQFRUGLSLL premi. Questo ti facilita il risparmio familiare annuo di qualche centinaia di franchi. I tuoi vantaggi: – &RQWULEX]LRQHDOODSURPR]LRQHGHOORVSRUWILQRDOGHOO¶LPSRUWRGHOODWXD tassa di membro – GLULEDVVRVXOO¶DVVLFXUD]LRQHRVSHGDOLHUD+263,7$ DWXWWLLOLYHOOLGDO FRPXQHDOSULYDWRHLOWXWWRQHOPRQGRLQWHUR$XPHQWDTXHVWRULEDVVRILQR DOSDUWHFLSDQGRDOSURJUDPPDERQXV%(1(9,7$ – &RQVLJOLVXOODVDOXWHRUHVXJUD]LHDVDQWHDOQƒ gratuito – per tutti i membri FSG I collaboratori di SWICA avranno il piacere di consigliarti in modo competente: al n° 0800 80 90 80 oppure via www.swica.ch/fsg/contact.

Scaricare e scoprire

Informazioni complementari: www.stv-fsg.ch/fr/membres/offres-pour-les-membres/assurance

MAGGIORI INFORMAZIONI E OFFERTE SOTTO: www.stv-fsg.ch/fr/membres/offres-pour-les-membres/

DISCOUNTLENS.CH

FITNESSSHOP ZÃœRICH

ATHLETICUM

5LEDVVRGHOVXWXWWRO¶DVVRUWLPHQWR

GLVFRQWRVXDOLPHQWLSHUORVSRUWH integratori alimentari*

5LEDVVRGHOGXUDQWHOH6HWWLPDQH GHLFOXEGDODOQRYHPEUH

– 6XSHUUDSSRUWRTXDOLWjSUH]]R – Invio entro 24 h – Oltre un milione di lenti in stock – Ordinazione online: www.discountlens.ch – Fattura e pagamento con carta di credito – Codice sconto: CHTURN

– Grandi marche come BURGERSTEIN, SPONSER, WHEY, WEIDER e tante altre – Inserisci il tuo codice sconto su www.fitnessshop24.ch/ernaehrungnutrition o usalo direttamente nello shop (consulenza personale inclusa) – Codice sconto: STV15F

– ,QWXWWLLQHJR]LHRQOLQHRXWOHWHVFOXVL – 2OWUH¶DUWLFROLGHOO¶DVVRUWLPHQWR VSRUWLYRRXWGRRUHOLIHVW\OH – Codice sconto: il tuo numero FSG (presentare la tessera di membro alla cassa) – $OGLIXRULGHOOHVHWWLPDQHGHLFOXEGL sconto su tutto come di consueto

Validità 01.01. – 31.12.2018

Validità 15.09.2018 – 31.12.2019

Validità 03.11. – 17.11.2018

Offerta non cumulabile con altre offerte.

/RVFRQWRqYDOLGRVRODPHQWHSHUODFDWHJRULD ©$OLPHQWD]LRQHª

,OFRGLFHVFRQWRqYDOLGRVRORGLHWURSUHVHQWD]LRQHGHOOD tessera di membro FSG (valida). Non trasferibile! Lo VFRQWRQRQqYDOLGRGXUDQWHOHOLTXLGD]LRQL

HAAR-SHOP.CH

DISNEY ON ICE

DISTRIMONDO

GLVFRQWRVXROWUH¶SURGRWWLGL bellezza e per la cura dei capelli

GLVFRQWRVXOELJOLHWWRG¶HQWUDWDSHU 'LVQH\2Q,FH

GLVFRQWRVXWXWWRO¶DVVRUWLPHQWR in linea

– Oltre 9’000 prodotti di bellezza – 3URGRWWLSHUODFXUDGHLFDSHOOLGHOOH XQJKLHFRVPHVLSURIXPLDSUH]]L vantaggiosi – Ordinazioni online – Consegna il giorno seguente – Codice sconto: STV

– /HSLEHOOHVWRULH'LVQH\ULSURGRWWHVXO ghiaccio – Un evento per tutta la famiglia – Hallenstadion Zurigo – Dal 18 al 21 ottobre 2018 – 6X7LFNHWFRUQHUVFHJOLHUHD]LRQH©679ª – Codice sconto: STV2018

– 6WRYLJOLHXVDHJHWWDWRYDJOLROL WRYDJOLHFDUWDLJLHQLFDHFF – &RQVHJQDQHOOHRUH – Tutto in un unico posto – 3RVVLELOLWjGLULWLUDUHODPHUFHDOGHSRVLWR – Consegna gratuita a partire da CHF 500.–

Validità 02.08. – 31.12.2018

Validità 24.09. – 21.10.2018

Validità 01.08. – 31.12.2018

Non cumulabile con altre azioni.

Non cumulabile con altre azioni. Prenotazioni solo online.

Offerta non cumulabile con altre offerte.


Schweizerischer Turnverband Fédération suisse de gymnastique Federazione svizzera di ginnastica

Formazione e perfezionamento SFG Volontieri ti diamo le informazioni! e-mail: ausbildung@stv-fsg.ch, Telefono: 062 837 82 00

LAGINNASTICARAVVIVA

Il segretariato centrale della Federazione svizzera di ginnastica di Aarau cerca…

Un/una traduttore/trice in Ticino (60%) Mansioni • Traduzione/elaborazione di testi dal tedesco all’italiano • Correzione/revisione della versione italiana della rivista della FSG GYMlive • Copertura occasionale di eventi (resoconti scritti e fotografie) e attività mediatiche in Ticino • Traduzioni generali per il settore Comunicazione (servizio media incluso)

Offriamo • Un posto di lavoro stimolante (telelavoro) • Un ambiente di lavoro professionale • Un piccolo team dinamico composto di collaboratori motivati • Condizioni di lavoro all‘avanguardia

Requisiti • Eccellenti competenze linguistiche – Italiano: madrelingua – Tedesco: fluido – Conoscenza della terminologia tecnica delle discipline della ginnastica in tedesco e in italiano • Esperienza giornalistica/redazionale • Buone conoscenze della scena sportiva e della ginnastica svizzere • Disponibilità a lavorare nei finesettimana • L’esperienza nella fotografia e nella realizzazione di filmati costituisce un requisito preferenziale • L’affiliazione alla FSG costituisce un requisito preferenziale • Esperienza nella gestione di siti internet, media sociali e nell’uso di programmi di elaborazione elettronica dei dati • Personalità cordiale e socievole, flessibile, resistente allo stress e in grado di lavorare in modo indipendente

Abbiamo risvegliato il suo interesse? Siamo impazienti di ricevere la sua candidatura (con foto allegata) entro il 15 novembre 2018.

Entrata in funzione 1° febbraio 2018 o data da convenire

Andrea Kaspar, Schweizerischer Turnverband STV, Bahnhofstrasse 38, Postfach, 5001 Aarau jobs(at)stv-fsg.ch

Per maggiori informazioni contattare: Peter Friedli, caporedattore della rivista della FSG, 062 837 82 75


Per i vostri regali di Natale personalizzati

Soddisfatti al 100% o sostituzione gratuita

Fino al 25% di sconto + la spedizione gratuita* WYXYXXMMTVSHSXXMJSXSKVEƼGLIGSRPIZSWXVSJSXSHMKMXEPM

esempio: calendari foto

Valore dell‘ordine

Vostro sconto

1.- = 15% * da 50.- = 20% * da 70.- = 25% da

*+ spedizione gratuita a

partire da 50.-

esempio: scatole per biscotti

esempio: cuscini foto

esempio: libri foto

Ordini con il

codice d’azione

XM18GYM su:

www.smartphoto.ch/xmas 3JJIVXEZEPMHETMʰZSPXIƼRSEPGSRMPGSHMGIHƅE^MSRI XM18GYM.

GYMlive 5/2018 (it)  

Rivista ginnica Artistica: CE, CS, CSS Golden Age Gym Festival CS di società Finali CMAE Gym'n'Move ...

GYMlive 5/2018 (it)  

Rivista ginnica Artistica: CE, CS, CSS Golden Age Gym Festival CS di società Finali CMAE Gym'n'Move ...