Page 1

PY CO GIO EE G FR MA O

Giugno 2019

Anno XXXIX

5

Foto di Nino Aversa

GIUGNO 2019

PERIODICO DI INFORMAZIONE TURISTICA Editrice SURRENTUM sas Dir. Resp. Antonino Siniscalchi Aut. Trib. Napoli n. 3104 del 15/4/1982

www.surrentum.it www.surrentum.net www.surrentum.com

1


2

Giugno 2019 C5

www.ristorantebagnisantanna.com

RISTORANTE – BAR – SOLARIUM

in Marina Gande – Sorrento tel. 081 8074178

D9


Giugno 2019

3

Giuseppe Cuomo, Sindaco / the Mayor

Città di Sorrento

Benvenuti Welcome

W

A NOME MIO E DELL’INTERA CITTÀ sono lieto di porgervi il benvenuto. L’ arrivo di ogni ospite a Sorrento è motivo di gioia per la nostra comunità.

S

iamo costantemente impegnati a mantenere alte le tradizioni che hanno resa famosa Sorrento per l’ospitalità e l’accoglienza. Per questo motivo l’Amministrazione Comunale, gli albergatori e tutti coloro che operano nel campo del turismo, sono impegnati perchè ogni soggiorno o vacanza a Sorrento si trasformi in una piacevole esperienza da ricordare. Ogni anno riscontriamo un incremento del numero di visitatori che prediligono Sorrento per i loro soggiorni oltre che a lusinghieri apprezzamenti da parte dei principali tour operator nazionali ed internazionali. Questo stimola ancora di più il nostro desiderio di conservare elevati standard qualitativi ai servizi offerti e che, oltre alle bellezze paesaggistiche, storiche ed architettoniche che offre il nostro territorio, tutti, ospiti e residenti, possano gradire il nostro impegno nell’offrire un carnet di appuntamenti interessante, vario ed ammiccante. Nel dedicare metaforicamente a tutti la celebre canzone “Torna a Surriento” – inno della nostra terra – ci auguriamo che le sue note possano alimentare in voi il desiderio di tornare in futuro a trovarci ancora una volta.

e are constantly committed in maintaining the traditions that have made Sorrento famous for its hospitality. For this reason the Municipal Administration, hoteliers and all touristic operators are busy because every stay or holiday in Sorrento turns into a pleasant experience to remember. Every year we see an increase in the number of visitors who prefer Sorrento for their stays as well as for flattering appreciations from the main national and international tour operators. This stimulates even more our desire to maintain high quality standards for the services offered and, in addition to the scenic, historical and architectural beauties that our territory offers, that guests and residents can appreciate our commitment to offering interesting, varied and alluring appointments. In metaphorically dedicating to everyone the famous song “Torna a Surriento” - hymn of our land we hope that his notes will feed you the desire to return to visit us again.

ON BEHALF OF THE ENTIRE TOWN I AM PLEASED TO WELCOME YOU. The arrival of each guest in Sorrento is a source of joy for our entire community as we feel immense gratitude for their interest and the trust they give us.

AZIENDA AUTONOMA DI SOGGIORNO E TURISMO SORRENTO - S.AGNELLO Via Luigi De Maio, 35 - 80067 Sorrento (Napoli) - Tel. 081 8074033 - Fax 081 8773397

www.sorrentotourism.com

C8

Foto CARLO ALFARO

benvenuti welcome

Il meraviglioso scenario naturale fa della penisola sorrentina una delle destinazioni turistiche più famose al mondo, qui l’accoglienza e l’ospitalità sono arti tramandate da una generazione all’altra.

With the breathtaking landscape, the art of hospitality and friendliness handed down from generation to generation it is no wonder Sorrento Coast attract visitors from all over the world.

ORARIO DI APERTURA LUNEDÌ/VENERDI’ 8,30 - 19,00 - SABATO 9,00 - 13,00 - DOMENICA E FESTIVI CHIUSO OPENING HOURS MONDAY/FRIDAY 8.30AM – 7,00PM - SATURDAY 9,00AM - 1,00PM - SUNDAY AND BANK HOLIDAYS CLOSED


4

Giugno 2019

I prossimi appuntamenti a Villa Fiorentino

2019

GLI INTRATTENIMENTI a

VILLA FIORENTINO SORRENTO CORSO ITALIA, 53

Fondazione Sorrento con la collaborazione di Opera in Roma s.r.l.s. Neuma srl Associazione Cryteria Project

MAGGIO OTTOBRE

festival

LUGLIO

lem on Napoli jazz Canta

FESTIVAL

AGOSTO SETTEMBRE

e m i Summert

St

A VILLA FIORENTINO - SORRENTO IV Edizione - Agosto/Settembre 2019

SETTEMBRE

INCONTRI

DI VINI

E DI SAPORI

CAMPANI X EDIZIONE

e tanto altro ancora!

  2019 


Giugno 2019

Fondazione Sorrento

Dal 15 giugno al 20 ottobre 2019 La Grande Mostra

Henri Matisse

© SucceSSIon MatISSe by SIae 2019

Il Sipario della Vita

Jazz. Il mangiatore di spade - Parigi 1947.

ORARI DI APERTURA - OPENINg TIME Tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 21 Every day from 10 a.m. to 1 p.m. and from. 3 p.m. to 9 p.m. BIgLIETTI/FARE TICKET • Intero/Adults € 10,00 • Ridotto/Reduced € 6,00

gruppi e scolaresche (almeno 12 persone) /groups and students (min. 12 persons) giovani dai 11 ai 18 anni compiuti/ young people from 11 to 18 years accompagnatori di diversamente abili/ carers of disabled

• gratuito/Free entrance

diversamente abili/ disabled giornalisti accreditati/ accredited journalists bambini fino a 10 anni/ children up to 10 years

5

INFO tel. 081 8782284 www.fondazionesorrento.com

L

a Fondazione Sorrento propone per l’estate 2019, nella prestigiosa sede di Villa Fiorentino, una mostra dedicata a HENRI MATISSE con particolare focus sull’impronta che l’artista diede al teatro e in generale al suo lato scenografico e di creazioni di “effetto”. Henri Matisse non fu solo un grande pittore. Infatti, l’artista si interessò anche molto al teatro e alla realizzazione di costumi di scena, scenografie e odalische. Primo evento celebrativo a livello internazionale dei 150 anni dalla nascita del grande Maestro del ‘900, nato a Cateau Cambresis il 31 dicembre 1869, la mostra presenta oltre 100 opere. I lavori provengono dal Kunstmuseum Pablo Picasso di Münster. La mostra affronta il tema del lato teatrale di Matisse. La mostra indaga il rapporto tra l’artista e le sue modelle: infatti, Matisse si interessò anche di abiti e di alta moda, si dice che l’artista chiamava le donne “attrici della sua arte”, considerandole il tema principale del suo lavoro. Vengono presentati inoltre dei soggetti particolari dell’artista, le odalische, per Matisse la sintesi ideale tra la rappresentazione della donna e l’ornamento vegetale o geometrico. L’itinerario espositivo prosegue con i papiers découpés, un tipo di collage inventato da Matisse, la cui tecnica consiste nel ritagliare il colore per poi applicare le forme ottenute su tela. Al centro di queste opere ci sono il circo e i suoi attori, la mitologia e le memorie dei viaggi dell’artista.

I

n the summer of 2019, the Sorrento Foundation will propose, in the prestigious venue of Villa Fiorentino, an exhibition dedicated to HENRI MATISSE with particular focus on the imprint that the artist gave to the theater and in general to its scenographic side and of “effect” creations. Henri Matisse was not only a great painter. In fact, the artist was also very interested in theater and in the production of stage costumes, set designs and odalisques. Among the first international events celebrating the 150th anniversary of the birth of the great master of the 1900s, born in Cateau Cambresis on 31 December 1869, the exhibition presents over 100 works. The works come from the Kunstmuseum Pablo Picasso in Münster. The exhibition deals with the theme of Matisse’s theatrical side. The exhibition also investigates the relationship between the artist and his models: in fact, Matisse was also interested in clothes and high fashion, it is said that the artist called women “actresses of his art”, considering them the main theme of his work. The artist’s particular subjects are also presented, the odalisques, for Matisse the ideal synthesis between the representation of women and vegetable or geometric ornamentation. The exhibition itinerary continues with the papiers découpés, a type of collage invented by Matisse, whose technique consists in cutting out the color and then applying the shapes obtained on canvas. At the center of these works are the circus and its actors, the mythology and memories of the artist’s travels.

E7


6

Giugno 2019

Il martedì al Teatro Tasso lo spettacolo

That’s Napoli Live Show OgNI MARTEDì, FINO AL pROSSIMO 23 LugLIO, ALLE ORE 21, AL TEATRO TASSO andrà in scena la seconda edizione di «That’s Napoli Live Show», uno spettacolo musicale dedicato ai turisti che celebra la Canzone Classica Napoletana in versione Pop, proposto anche la domenica nella cornice della Chiesa di San Potito a Napoli.

Il progetto artistico e culturale

del Maestro Morelli mira a sostenere i giovani talenti napoletani ed a fare in modo che possano vivere di Musica in una città che rappresenta l’arte e il linguaggio musicale nel mondo e che assiste negli ultimi anni ad uno straordinario incremento turistico. Lo spettacolo prevede un fantastico viaggio dalla canzone classica napoletana al soul partenopeo, dalle nuances delle villanelle napoletane al blues mediterraneo: gli arrangiamenti del maestro Carlo Morelli esaltano e colorano il programma musicale di moderne sonorità pop e soul, presentando rielaborazio-

ni di brani intramontabili, come “Tammurriata nera”, “Luna rossa”, “Tu vuò fa’ l’americano”, pietre miliari della musica partenopea. Una rappresentazione che parla di Napoli non solo attraverso le note dei classici autori della “Tradizione”, ma anche attraverso la gestualità coreografica. Un exploit musicale capace di affascinare il pubblico di tutte le età, dai bambini alle persone di una certa età, che insieme potranno scoprire il fascino di una città che ha insegnato la sua musica nelle corti di tutta Europa. grande protagonista è il Coro della Città di Napoli, fondato e diretto dal maestro Carlo Morelli. In

scena un Coro di 20 giovani cantanti, divisi su 4 corde (Soprano - Mezzosoprano-TenoreBasso). Ragazzi e ragazze di spiccate personalità, musicisti diplomati nei Conservatori, voci estremamente diverse l’una dall’altra, unite da un unico scopo: diffondere buonumore, energia e positività attraverso la musica. I componenti del Coro,prendono “individualità” nel concerto diventando, uno ad uno, interpreti solisti di ogni brano. Il grande coinvolgimento del pubblico, il ritmo, l’esplosione di “suoni e colori” (come ha recitato il quotidiano La Repubblica), sono accompagnati dalla spettacolarità dei brani interpretati “a Cappella” dal coro, senza interventi strumentali, dove le sole voci creano armonie complesse e straordinarie che accompagnano melodie famose di grandi classici. Avvalendosi di un vasto repertorio questa gruppo di giovani voci partenopee mira a combattere la depressione con la carica energizzante della sua musica, ad allontanare lo stress e la monotonia della vita quotidiana, catturando l’attenzione dello spettatore, trasportandolo in un’atmosfera magica e suggestiva, coinvolgendolo

in prima persona rendendolo attivo protagonista. La Band è stata selezionata tra centinaia, un gruppo affiatato e compatto, con alle spalle una solida impostazione musicale, arricchita da una intensa “gavetta” nei più diversi ambiti del mondo dello spettacolo. Teatro, musica, televisione, radio hanno formato il loro bagaglio artistico, rendendoli versatili ed in grado di trasmettere tutta la loro carica emozionale attraverso canzoni di indubbia bellezza: “evergreen” della musica internazionale, ricercate ballate, brani tipicamente “black” della tradizione napoletana e mondiale faranno da colonna sonora allo spettacolo del Coro della Città. Novità della seconda edizione è l’utilizzo di un impianto luci di ultima generazione.

CARLO MORELLI

C8


Giugno 2019

Antonino Siniscalchi

Tuesday at the Tasso Theater - Sorrento

That’s Napoli Live Show E

very Tuesday, until next July 23, at 9 pm, at the Tasso Theater the second edition of “That’s Napoli Live Show” will be staged, a musical show dedicated to tourists that celebrates the Neapolitan Classical Song in Pop version, also proposed Sunday in the frame of the Church of San Potito in Naples. The artistic and cultural project of Maestro Morelli aims to support young Neapolitan talents and to ensure that they can live on Music in a city that represents art and musical language in the world and that in recent years has witnessed an extraordinary increase in tourism. The show includes a fantastic journey from the classic Neapolitan song to the Neapolitan soul, from the nuances of the Neapolitan villanelles to the Mediterranean blues: the arrangements by the maestro Carlo Morelli enhance and color the musical program of modern pop and soul sounds, presenting reworkings of time-

less songs, such as “Tammurriata nera”, “Luna rossa”, “Tu vuò fà ‘the American”, milestones of Neapolitan music. A representation that speaks of Naples not only through the notes of the classic authors of the “Tradition”, but also through the choreographic gestures. A musical exploit capable of captivating audiences of all ages, from children to people of a certain age, who together can discover the charm of a city that has taught its music in the courts of Europe. The protagonist is the Choir of the City of Naples, founded and directed by the maestro Carlo Morelli. On stage a Choir of 20 young singers, divided on 4 strings (Soprano Mezzosoprano-TenoreBasso). Boys and girls of strong personalities, musicians graduated from the Conservatories, extremely different voices from each other, united by a single purpose: to spread good humor, energy and positivity through music. The members

7

of the choir, take “individuality” in the concert becoming, one by one, solo interpreters of each song. The great involvement of the public, the rhythm, the explosion of “sounds and colors” (as the newspaper La Repubblica has recited), they are accompanied by the spectacularity of the songs performed “a Cappella” by the choir, without instrumental interventions, where the only voices create complex and extraordinary harmonies that accompany famous melodies of great classics. Making use of a vast repertoire, this group of young Neapolitan voices aims to combat depression with the energizing charge of its music, to remove the stress and monotony of everyday life, capturing the attention of the viewer, transporting it to a magical and

evocative atmosphere , involving him personally, making him an active protagonist. The Band has been selected among hundreds, a close-knit and compact group, with a solid musical background behind it, enriched by an intense “mess” in the most diverse areas of the entertainment world. Theater, music, television, radio have formed their artistic baggage, making them versatile and capable of transmitting all their emotional charge through songs of undoubted beauty: “evergreen” of international music, refined ballads, typically “black” songs of the Neapolitan tradition and worldwide will be the soundtrack to the show of the Choir of the City. The novelty of the second edition is the use of a latest generation lighting system.

A15

UNA SCELTA DI CLASSE. GUSTO ED ELEGANZA A STRAPIOMBO SUL MARE.

A FIRST CLASS DINING EXPERIENCE. TASTE AND ELEGANCE OVERLOOKING THE SEA.

Per un aperitivo panoramico, un pranzo informale, un drink al tramonto o una meravigliosa cena, la vista dalla nostra terrazza ti lascerà senza fiato.

For a scenic aperitif, an informal lunch, a drink whilst enjoying a beautiful sunset or a wonderful dinner, the view from our terrace will take your breath away.

Prenota il tuo tavolo e trascorri momenti da sogno.

Book your table and enjoy unforgettable moments.

Via Nuovo Rione Cappuccini, 12 - 80065 - Sant'Agnello (Na) – Italia Tel. +39 081 8073355 - Fax +39 081 8074407 www.hotelcorallosorrento.com - www.matrimoniasorrento.net - info@hotelcorallosorrento.com

Hotel Corallo Sorrento hotelcorallosorrento


8

Giugno 2019

protagonisti

Carlo Morelli P

ronto ad una nuova iniziativa, il Maestro Carlo Morelli, ogni martedì, sarà al Teatro Tasso alla guida dei suoi magnifici ragazzi, interpreti di un vasto repertorio di canzoni di tutti i tempi. Esuberante come pochi, con una pluridecennale presenza al Teatro San Carlo, da anni direttore del “Coro dei Sancarlini” e con un’attività di musicista che spazia in lungo e in largo, ha creato la formazione che ogni settimana, nella monumentale Chiesa di San Potito, interpreta “That’s Napoli live show”. Con dinamismo inarrestabile, dopo aver creato l’associazione “Ad alta voce” dedicata al sociale, concerti, musical, rappresentazioni e manifestazioni sono la sua concreta maniera di esistere, insegnare e far andare avanti la musica, senza la quale pare proprio che non possa vivere. Non a caso dice:” E’ una forza irrazionale una parte di me!”

con un approccio iniziale pessimo per le continue manate dell’insegnante sulle mani che mi spinsero a lasciare lo studio. Chiesi a mio padre di studiare la batteria ma quando a dodici anni andai a sentire la Turandot di Puccini, scoprii che gli accordi inziali erano simili a quelli della musica che amavo! Per questo ricominciai a studiare pianoforte, appassionandomi tanto da amare in particolare Puccini che mi fece avvicinare al teatro!

vani non sanno cosa sia o non la fanno e allora si vedono i danni. Che cosa sanno? Che cosa conoscono? La gavetta è il punto di partenza necessario.

E allora che successe? A diciassette anni mia madre, contralto nel coro del Teatro San Carlo, mi propose di fare la comparsa a teatro. E fu così che cominciai a studiare canto!

Che cosa è stato particolarmente difficile nel suo percorso di musicista, direttore, cantante e organizzatore di musica? In una città come Napoli il riconoscimento per un lavoro, altrove festeggiato e riconosciuto, è difficilissimo!

Per questo cominciò a cantare nel coro del Teatro San Carlo? Ho sempre cantato per trenta anni, fino alla morte di mio padre quando non riuscii più a farlo allora cominciai ad occuparmi di orchestra, direzione, canto e altro.

Partendo dal principio vuole raccontarmi la sua storia? Sono nato a Napoli, in una famiglia di musicisti, mamma cantante al Teatro San Carlo, papà direttore d’orchestra e cantante, mia sorella, mio zio e altri componenti della famiglia, tutti dedicati alla musica! Ero un bambino molto attivo e interessato alla cultura, perché a casa si ascoltava musica e si leggeva molto, attento, dinamico, molto

studioso e amante dello sport, in particolare del canottaggio. Dopo il Liceo scientifico, iniziato anche in maniera abbastanza turbolento perché tra amici e compagni più grandi, la musica entrò nei miei pensieri per merito dei miei genitori anche se odiando l’opera lirica per testi incomprensibili che per me costituivano un dramma! Mi avvicinai invece al jazz e al rock e chiesi di studiare il pianoforte

Quasi ovvio chiederle: chi le ha insegnato di più? Chi sono stati i suoi maestri? Papà prima di ogni altro e, dal punto di vista fattivo perchè mi spronava a fare e andare avanti, mia madre. Se l’ha fatta che cosa ha rappresentato per lei la gavetta? Credo che, nonostante le decine di esperienze e soddisfazioni raccolte nel campo della musica, con tutto quanto ho nella testa ed ho sperimentato nel corso di una articolata carriera, in qualche modo la stia ancora facendo! Purtroppo oggi i gio-

E’ambizioso? Si, se per ambizione si intende essere intraprendente e avere la voglia di fare e costruire tantissimo, non lo sono per motivi futili o di arrivismo. E non lo sono mai a dispetto di qualcuno!

Pensa di essere forte per tamponare tante difficoltà? Penso di esserlo tantissimo, penso anche che sia un fatto genetico e caratteriale perché in me prevale prepotentemente la passione che mi da la forza! Qual è il suo legame con il Teatro San Carlo e quindi con Napoli? Credo di conoscere come pochi il Teatro San Carlo e quanto vi accade. Ho passato in teatro trenta anni della mia vita, conoscendone ogni aspetto. Tante volte, nonostante i numerosi inviti a far musica altrove, ho preferito rimanere nella mia città. Ho insegnato a mia figlia Denise che da Napoli non si fugge! Ho accanto mia moglie Francesca che è la persona più incredibile della mia vita, che mi

VIA MARINA PICCOLA, 2 - 80067 SORRENTO C8

tel. 081 8781167 - mail info@scoglierasorrento.it


Giugno 2019

è stata sempre vicina dandomi una grandissima forza, senza mai ostacolarmi. Ci siamo conosciuti a scuola quando io avevo diciassette anni e lei quindici , e niente mi può scardinare da lei! Un desiderio legato alla musica e agli interpreti dello spettacolo “That’s Napoli live?”. Purtroppo per un ragazzo che studia musica e canto le possibilità non sono poi tante! Un desiderio autentico è la creazione da parte della Regione Campania di un coro regionale che manca in una città come Napoli, una delle più musicali e

talentuose che esistono!! E assurdo che non si possa dare ai giovani la possibilità di esprimersi con la musica! Un desiderio realizzato è portare la mia formazione canora e musicale a Sorrento dove ogni martedì faremo spettacolo al Teatro Tasso. Con il suo vocione che tocca il cielo si infervora dicendo cose sacrosante ma com’è il vero maestro Morelli? In equilibrio tra i due modi di essere: sono sentimentale e passionale, ottimista, determinato, esigente, folle, innamorato di Napoli, riconoscente e vanitoso!

Da mesi ogni settimana fa il tutto esaurito con i suoi ragazzi nella Chiesa di San Potito Conoscendo la mia dirompente voglia di fare, il Cardinale Sepe mi affidò una chiesa cadente nella quale poter far agire ragazzi con la voglia di fare. Con questo mandato è partita la mia sfida: quella di rimettere in piedi la chiesa diventata oggi splendente di bellezza e di arte con dipinti di Andrea Vaccaro e Luca giordano. E siccome dal 2003 con l’Associazione “Ad alta voce” mi occupo anche di sociale, tutti insieme ci siamo messi a ripulire la chiesa che era un ammasso di macerie, e oggi suoniamo e cantiamo in uno splendore sotto gli occhi di tutti!

ma, per la riuscita di un’idea e in aggiunta a quanto faccio, ci vogliono anche altri aiuti! Fortunatamente non ho rimpianti o rimorsi anche se qualche nostalgia non manca mai. Cosa aggiunge in tanta attività portare il suo spettacolo al Teatro Tasso? Significherà rendere omaggio a Sorrento, una città che ha regalato alla musica pagine di straordinaria bellezza. Per finire che cos’è Napoli per lei? Il mio tatuaggio.

Che cos’è la musica per lei? E’ la mia vita! Non c’è giorno in cui non ascolto musica o suono! Lo studio è continuo perchè… guai ad abbandonare la musica che non ti abbandona mai ma se la tradisci ti lascia! Il coraggio di intraprendere nuove strade non le manca! Andare in scena, sperimentando nuove occasioni di musica, è un coraggio che non mi manca

LA PERGOLA open at lunch for snacks and in the evening for dinner with live piano

C7

9

Piazza della Vittoria, 5 - 80067 SORRENTO - tel. 081 8781024 - 081 8781604

giuliana gargiulo


10

Giugno 2019

Il giornalismo italiano elegge Sorrento capitale

XI premio Biagio Agnes

dalla Fondazione Agnes

gIuNTO ALLA SuA uNDICESIMA EDIzIONE IL pREMIO “BIAgIO AgNES” SI CONFERMA TRA gLI AppuNTAMENTI pIù ATTESI DELLA pENISOLA SORRENTINA. Dal 21 al 23 giugno la magnifica cornice di Marina Grande sarà gremita da nomi prestigiosi del mondo della comunicazione nazionale e internazionale che riceveranno il premio dedicato alla memoria di uno dei più autorevoli Direttori Generali della Rai.

R

SIMONA AGNES

icerca, ideali, verità. Un premio ai valori del giornalismo, della comunicazione e dell’informazione, un’occasione unica in cui percorsi diversi sono legati dallo sforzo comune di capire, analizzare e raccontare, con rigore e passione civile, il presente che stiamo attraversando. Nel nome di un ruolo essenziale, quello del giornalista, testimone oculare del quotidiano. I vincitori sono stati designati a febbraio dalla giuria del “Premio Biagio Agnes”, presieduta da gianni Letta e ufficializzati dalla Fondazione Biagio Agnes nella figura del Presidente Simona Agnes. La manifestazione si svolgerà, come sempre, in collaborazione con la Rai e in partnership con Confindustria, riservando ampio spazio alla valorizzazione delle imprese italiane attraverso il dibattito “L’impresa di famiglia, forza trainante e orgoglio del nostro Paese” di sabato 22 maggio, presso la Sala Consiliare Comune di Sorrento, coordinato dalla giornalista di Sky tg24 giovanna Pancheri. Verranno celebrati il giornalismo investigativo fatto di strada e passi, le storie, i reportage coraggiosi in terre di frontiera, i racconti dell’Europa, la comprensione lungimirante della modernità e la capacità di descrivere la quotidianità o di anticiparla in anteprima.

LUCIA GORACCI

Ecco i vincitori del “Premio Biagio Agnes 2019”:

LINA PALMERINI

ANTONIO MAGALIZZI

GIOVANNA PANCHERI

Premio per la Carta Stampata: Lina Palmerini, Il Sole 24 Ore; Premio Miglior Cronista: Gianni Santucci, Corriere della Sera; Premio giornalista d’Inchiesta: Andrea Bassi, Il Messaggero; Premio giornalista per l’Europa: Antonio Megalizzi (alla memoria), reporter appassionato d’Europa rimasto vittima dell’attentato terroristico di Strasburgo lo scorso dicembre 2018; Giovanna Pancheri, corrispondente da New York - Sky Tg24; Premio per la Televisione: Lucia Goracci, corrispondente Rai; Premio per la Radio: I Lunatici, Rai Radio 2. Autori e conduttori: Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio; Premio giornalista Scrittore: Per la saggistica: Gennaro Sangiuliano, Direttore Tg2 e autore di saggi tra cui: Putin. Vita di uno Zar; Trump. Vita di un presidente contro tutti; Hillary. Vita e potere in una dynasty americana; Il Quarto Reich. Come la germania ha sottomesso l’Europa (con Vittorio Feltri); Per la narrativa: Giovanni Grasso, con il libro Il caso Kaufmann; Premio Nuove Frontiere del giornalismo: Andrea Pontini, AD ilgiornale.it, per la creazione della piattaforma di crowdfunding per i reportage di guerra gli Occhi della guerra; Premio giornalismo Sportivo: La Gazzetta dello Sport, Direttore Andrea Monti; Premio Editoria: Quotidiana: 140 anni de Il Messaggero; Periodica: 90 anni di Domus; Premio Under 35: Francesco Maesano, Tg1; Premio Cinema e Fiction: Serena Rossi, per l’interpretazione e il record di ascolti del film “Io sono Mia”, andato in onda su Rai1.

GENNARO SANGIULIANO

GIOVANNI GRASSO

SERENA ROSSI


Giugno 2019

Antonino Siniscalchi

Anche Sorrento protagonista

L’universo delle Fragranze IL NuOVO ROMANzO DI RAFFAELE LAuRO pRESENTATO A MILANO, A SORRENTO E A ROMA

I

l mondo della profumeria e del beauty entusiasta della sedicesima opera narrativa dello scrittore Raffaele Lauro, “L’Universo delle Fragranze. L’epopea artistica di un maestro profumiere: Maurizio Cerizza”. Il vernissage a Milano, nell’ambito di “Esxence 2019”, la fiera mondiale della profumeria artistica e di ricerca. Altri appuntamenti a Sorrento e a Roma. Edito da goldengate Edizioni, il romanzo biografico, con la prefazione di Andrea Casotti, amministratore delegato della CFF SpA (Creative Flavours & Fragrances), società leader in Italia nella produzione di fragranze ed essenze, rappresenta un punto d’incontro tra la più raffinata e sensibile creatività dei suoi maestri profumieri, tra i quali Maurizio Ce-

rizza, e le esigenze dei brand più prestigiosi. Anche in questo romanzo, dedicato al mondo, misterioso e affascinante, dei profumi, Sorrento appare come protagonista, in quanto, nella primavera del 1871, ospitò, presso l’Hôtel Tramontano, la zarina e imperatrice consorte dello zar, Maria Aleksandrovna, appassionata dei profumi di Caterina dei Medici, regina di Francia. “La zarina Maria Aleksandrovna aveva soggiornato a Sorrento, sempre per ragioni di salute, dal 22 marzo all’11 maggio 1871, dove era arrivata in carrozza, da Napoli, tappa di arrivo del treno imperiale, dopo una sosta di due giorni a Firenze, pianificata per attenuare all’augusta sovrana la stanchezza dell’estenuante viaggio da San Pietroburgo

fino al Mezzogiorno d’Italia. Aveva preso alloggio, con un seguito di 200 persone, presso l’Hôtel Tramontano, a picco sul mare. La sicurezza dell’imperatrice era stata assicurata, nei circa due mesi di permanenza, da un corpo armato di trecento soldati italiani, al comando del Feld Maresciallo Barietinskij, uno dei più influenti componenti del Consiglio della Corona Imperiale. La zarina era stata accompagnata da due figli, la granduchessa Maria e il granduca Wladimir, dal medico personale, da un feldmaresciallo, da un ammiraglio e dalle dame di compagnia. Nel corso del soggiorno aveva ricevuto la visita del re d’Italia, Vittorio Emanuele II, insieme con il principe ereditario Umberto, e del principe Nicola del Montenegro. Nel mese di maggio, prima di ripartire, nei saloni dell’albergo, era stato ufficialmente annunziato il fidanzamento della granduchessa con il duca di Edimburgo, secondogenito della regina Vittoria, con grande esultanza dell’imperatrice. Tra passeggiate, pittura e contemplazione dei profumati tramonti sorrentini, nonché

dall’ascolto delle serenate che bande musicali locali le dedicavano, ogni sera, dal mare o nel cortile dell’hôtel, Maria Aleksandrovna aveva trascorso giorni meravigliosi, con grande beneficio psicologico e fisico. Non a caso aveva voluto concedere all’albergo di fregiarsi del titolo di “Imperial”, in ricordo dell’accoglienza delle popolazioni e di quel fausto soggiorno. Né dimenticò mai gli inni musicali a lei dedicati dai poeti e dai musicisti sorrentini”.

Terrazza Vittoria Siamo al tramonto, a Sorrento è l’ora dell’happy hour o di una cena romantica gustando i deliziosi e raffinati piatti dei nostri Chef. ■ HAPPY HOUR 19.00/20.00

It’s sunset in Sorrento, it’s time for Happy Hour or romantic dinner with a chance to taste exquisite dishes, carefully prepared by our chefs. ■ CENA/DINNER 19.00/23.00

D6

Piazza della Vittoria, 4 - SORRENTO - tel. 081 8072608 - 081 8781476 www.continentalsorrento.com

11

info@continentalsorrento.com


12

Giugno 2019

Domeniche al Museo di Villa Fondi

Archeo AperiMusica VISITA GUIDATA - CONCErTO - APErITIVO Museo Archeologico “g. Vallet” Villa Fondi de Sangro - Piano di Sorrento

P

rosegue a giugno, nel magnifico scenario di Villa Fondi di Piano di Sorrento, la seconda edizione della rassegna “Domeniche ArcheoAperiMusica al Museo di Villa Fondi”, sotto la direzione artistica di Paolo Scibilia. La manifestazione è organizzata dall’Amministrazione Comunale di Piano di Sorrento, in sinergia con S.C.S. Società dei Concerti di Sorrento, in collaborazione con MusAPS Museo Archeologico Territoriale della Penisola Sorrentina “george Vallet”, Associazione “Bere consapevole...non solo barman”. Il Museo spalanca le porte alla musica, custode di testimonianze di storia ed arte locale, per fondersi sempre più con la città e col resto del mondo. Si trasforma, da statico “contenitore”, a centro pulsante ed aggregante di cultura in ogni sua forma e manifestazione, per far conoscere ad un numero sempre più esteso di persone sia la sua collezione archeologica e la città di Piano di Sorrento, sia per promuovere i valori universali della cultura e dell’arte. Naturale quindi l’accostamento tra i tesori d’arte del Museo “george Vallet” e la musica che rappresenta l’Arte nella sua forma più elevata; il tutto nella cornice del golfo di Sorrento, vera opera

www.trollbeads.com

d’arte della Natura. A giugno, due concerti domenicali, tutti ad ingresso gratuito, preceduti da visita guidata del Museo, a cura della Direttrice del Museo “g. Vallet”, Dott.ssa Tommasina Budetta, e conclusi da aperitivo/degustazione di saluto sulla magnifica terrazza belvedere. Dopo le magnifiche performances a maggio del Duo Caruso e del Duo Beethoven è la volta, il 2 giugno, del Duo Suave Melodia ed il 23 giugno, del famoso pianista Bruno Canino Concerto - evento conclusivo con apertura straordinaria serale. Spiega Paolo Scibilia, presidente della Società dei Concerti di Sorrento, nonché ideatore e direttore artistico della rassegna, “…anche se con temi diversi, tali appuntamenti costituiranno il veicolo ideale per far conoscere le opere d’arte contenute nel Museo ed i capolavori della musica classica, in sinerga tra loro, per una cultura quanto mai a “360 gradi”. “Al servizio dell’uomo e del cittadino, - asserisce l’assessore Carmela Cilento - cultura e ospitalità sono di casa a Piano di Sorrento, per questo abbiamo ritenuto di sostenere l’iniziativa a favore e godimento dei cittadini e degli ospiti di Piano di Sorrento” L’ingresso è gratuito.

dalla Redazione COMUNE DI PIANO DI SOrrENTO Assessorato alla Cultura, Turismo e Spettacolo in collaborazione S.C.S. SOCIETà DEI CONCERTI DI SORRENTO MINISTERO BENI CULTURALI - POLO MUSEALE DELLA CAMPANIA MUSEO ARCHEOLOgICO “g. VALLET” - VILLA FONDI

ARCHEOAPERIMUSICA AL MUSEO DI VILLA FONDI Piano di Sorrento Visita guidata - Concerto - Aperitivo Direzione artistica: Paolo Scibilia

LE DOMENICHE DI GIUGNO Domenica 2 giugno, ore 11.30

DUO SUAVE MELODIA

Ubaldo Rosso – flauti & Elena Zegna - voce recitante “Miti: Un suggestivo reading musicale sul mondo della mitologia greco-romana”

Domenica 23 giugno, ore 20.30

BRUNO CANINO - pianoforte

Uno dei più nomi “placcato oro”degli ultimi 75 anni di storia del pianismo italiano ed internazionale “Smorzatori, Martelletti e Belcanto Pianistico”

Visita guidata del Museo un’ora prima del concerto. Aperitivo/Degustazione dopo il concerto.

INGrESSO LIBErO / FREE ENTRANCE

Fino ad esaurimento posti a sedere / Free entry subject to seat availability Il programma potrebbe variare per cause di forza maggiore Info: Museo di Villa Fondi di Piano di Sorrento - Tel 081.8087078 www.polomusealecampania.beniculturali.it Comune Piano di Sorrento: www.comunepianodisorrento.na.it Società Concerti Sorrento: www.societaconcertisorrento.it Facebook: societa concerti sorrento

Via San Cesareo 36/38 Sorrento 081-8781289 D7


Giugno 2019

13

dalla Redazione

Animato da Antonino Mercurio

Il teatro dei burattini uNA pASSIONE DI FAMIgLIA ChE SI RINNOVA NEL RISpETTO DELLE TRADIzIONI

T

ra le tradizioni popolari partenopee l’intramontabile storia del fatidico Pulcinella, narrata e tramandata dal vasto repertorio della commedia napoletana, si consolida anche grazie al Teatro dei Burattini. A Sorrento alimentano questa passione il teatro dei fratelli Mercurio. Da oltre mezzo secolo ripropongono la parte migliore di questa tradizione, attraverso la messa in scena di spettacoli ispirati ad opere di poeti illustri, quali Eduardo Scarpetta e Antonio Petito con le loro commedie dialettali, accanto a spettacoli di propria produzione, ispirati al folclore, agli usi e alle tradizioni napoletane. “Lo spettacolo dei burattini – spiega Antonino Mercurio – diventa così un insieme di armonie di voci, allietato da musiche allegre e arricchito da quelle emozioni che solo questo immaginifico mondo riesce a trasmettere. A contatto con la gente, ma soprattutto con i bambini: mi basta veder sorridere un solo piccolo spettatore per ricavarne una grande soddisfazione”. Merito di Ciro Mercurio, il quale si è dedicato a quest’attività tramandandola, con arte e genialità, ai propri figli. “Con orgoglio ed entusiasmo – aggiunge Antonino Mercurio - portiamo avanti questa passione in se-

gno di attaccamento alle tradizioni popolari della nostra terra e in segno d’amore verso colui che tuttora anima la scena, i cui primi attori sono i burattini”. gli spettacoli dei fratelli Mercurio hanno animato con il loro teatro studi televisivi, enti e scuole di ogni ordine e grado su tutto il territorio nazionale rac-

cogliendo il plauso della critica. Le recensioni sui più importanti rotocalchi della vita artistica nazionale, hanno tributato il meritato riconoscimento all’opera protesa, con umiltà e modestia,

a ravvivare un’antica tradizione. “Attualmente – sottolinea Antonino Mercurio -, in Italia, sono una ventina le famiglie che svolgono esclusivamente questa attività artigianale. La mia famiglia opera in questo settore da almeno tre generazioni. È toccato a me mantenere salde le redini dell’azienda ereditata da mio padre Ciro e dal nonno Antonio, ma si sta già preparando alla successione mio figlio Ciro Maria, nonostante la sua giovanissima età”. Cinque rappresentazioni al giorno, per una durata media di circa 30 minuti ciascuno, uno ogni ora. Oltre 30 spettacoli rivisitati, talvolta con nuovi spunti comici aggiunti dal burattinaio sorrentino: ogni rappresentazione in scena diventa così un pezzo unico. Tutti i personaggi fanno parte della commedia dell’arte: Felice Sciosciammocca, Papilluccio naso di cane, Borobomo Corbolone, sono solo alcuni dei più caratteristici. Alcuni tra i titoli più celebri portati in scena sono: “Pulcinella nello scongiuro dei Diavoli”, “La danza degli spettri”, “Una camera fittata in tre”, “Un temporale a mezzanotte”.

la serra N AT U R A L W E L L B E I N G R E J U V E N AT E B E AU T Y R E L A X A N D U N W I N D AT T H E M O S T B E A U T I F U L S PA I N S O R R E N T O Info & Bookings Tel. 081 877 7877 - laserra@exvitt.it - G.Hotel Excelsior Vittoria-Piazza Tasso, 34 - Sorrento

D9


14

Giugno 2019

Museo Correale di Terranova

I laboratori di restauro “aperti”

SI FESTEggIA LA QuARANTuNESIMA pROSEguENDO ALTRE ESpERIENzE EDIzIONEgIÀ DEgLI INCONTRI SIMILARI IN pASSATO INTERNAzIONALI CINEMA SpERIMENTATE, ILDEL MuSEO CORREALE DI SORRENTO RIpROpONE DuE LABORATORI DI RESTAuRO DI DIpINTI, COLLOCATI AL e una delle manifestazioni più prestigiose pRIMO E SECONDO pIANO DELL’EDIFICIO storiche della Costiera Sorrentina.

D

a tempo le attività di restauro del patrimonio, effettuate all’interno degli ambienti museali, si sono strettamente intrecciate alla storia del Museo e delle sue collezioni, in occasioni di mostre (Museo Civico di Taverna – CZ, dipinti di giovanni Lanfranco “S. giovanni Evangelista e “Testa di Santo” della prima metà del sec. XVII, per sponsorizzazioni dell’Associazione “Amiche del Museo Correale” (restauro del trittico “La Deposizione” del XV secolo) e nell’ambito del progetto “Adotta un’opera” (fortemente voluto dal Presidente del Museo gaetano Mauro). Ultimamente, a seguito di bandi di gara, con contributi della Regione Campania, per progetti presentati dalla Direzione del Museo. gli interventi di restauro sono condotti utilizzando metodologie e materiali che garantiscono il pieno rispetto delle opere d’arte. Sia preliminarmente che durante le diverse fasi di restauro. Nei laboratori, inoltre, si provvede al risanamento e/o alla parchettatura dei supporti lignei delle opere dipinte, delle cornici e alla realizzazione e manutenzione dei telai.

A15

Attualmente sono in corso di restauro un dipinto del sec. XVII, di autore ignoto, raffigurante “San gennaro” (nell’ambito del progetto “Adotta un’opera”) e altri due dipinti di grandi dimensioni: “Andata al Calvario” (cm 181 x cm 267) – sec. XVIII, di giuseppe Bonito e “Fiori con brocca e bacino di rame” (cm164 x cm 216) – sec. XVII, di Andrea Belvedere. Seguiranno, subito dopo, i restauri dei dipinti “Il sogno di giuseppe” – sec. XVII/XVIII, di giacomo del Po e “La Pietà” – sec XVII, di Andrea Vaccaro. I restauri di questi ultimi quattro dipinti, grazie al contributo della Regione Campania. L’idea innovativa è l’apertura del laboratorio alla committenza esterna; un concetto moderno di “fruizione allargata”, secondo il quale viene offerta al pubblico l’opportunità di divenire utente ed interlocutore. I laboratori, attraverso la competenza e l’esperienza degli attuali restauratori Alessandra Cacace e Andrea Porzio, operano, sotto l’alta sorveglianza della Soprintendenza, secondo gli attuali criteri del restauro. Per ogni in-

THE

SPA 081 878 29 33 - info@cocumella.com Via Cocumella, 7 - 80065 Sant’Agnello

tervento, sono realizzate schede di documentazione relative: alla tecnica esecutiva corredate da documentazione fotografica, allo stato conservativo, alle fasi operative e ai materiali utilizzati nel restauro. Ciò consente di conoscere il manufatto dal punto di vista strutturale, materico e storico, anche per individuare eventuali fattori di rischio e di criticità che col tempo potrebbero intervenire e minacciarne la corretta conservazione.

Immaginiamo un museo in cui il recupero di un’opera d’arte possa essere seguito “in diretta” dai visitatori, dagli studiosi e dalle scolaresche. Questa sarà la straordinaria particolarità del Museo Correale, con un nuovo approccio al significato del restauro come potente strumento per il coinvolgimento del pubblico che potrà assistere alle varie fasi del lavoro, al fine di attuare una corretta strategia attiva di tutela.


15

Giugno 2019

Filippo Merola - Direttore del Museo Correale di Terranova

”OPEN” WORKSHOPS OF RESTORATION AT THE CORREALE DI SORRENTO MUSEUM Continuing other similar experiences already experimented in the past, the Correale Museum proposes two painting restoration workshops, located on the first and second floor of the building.

F

following calls for tenders, with contributions from the Campania Region, for projects presented by the Museum Management. Restoration work is carried out using methods and materials that guarantee full respect for works of art. Both preliminarily and during the various phases of restoration. Furthermore, in the laboratories, the wooden supports of the painted works, the frames and the construction and maintenance of the frames are restored and / or parked. A painting from the 16th century is currently being restored. XVII, by an unknown author, depicting “San gennaro” (as part of the project “Adopt a work”) and two other large paintings: “Andata al Calvario” (181 cm x 267 cm) - sec. XVIII, by giuseppe Bonito and “Flowers with pitcher and copper basin” (cm164 x cm 216) - sec. XVII, by Andrea Belvedere. The restorations of the paintings “Il sogno di giuseppe” - sec. XVII / XVIII, by giacomo del Po and “La

or some time now the restoration of the heritage, carried out within the museum environment, has been closely intertwined with the history of the Museum and its collections, on occasions of exhibitions (Museo Civico di Taverna - CZ, paintings by giovanni Lanfranco “S. giovanni Evangelista and “Testa di Santo” of the first half of the XVII century, for sponsorship of the Association “Amiche del Museo Correale” (restoration of the 15th century triptych “The Deposition”) and within the project “Adopt a work” (strongly backed by the President of the gaetano Mauro Museum). Recently,

Pietà” - XVII century, by Andrea Vaccaro. The restoration of these last four paintings, thanks to the contribution of the Campania Region. The innovative idea is the opening of the laboratory to external clients; a modern concept of “extended use”, according to which the public is offered the opportunity to become a user and interlocutor. The laboratories, through the expertise and experience of the current restorers Alessandra Cacace and Andrea Porzio, operate under the high supervision of the Superintendency, according to the current criteria of the restoration. For each intervention, documentation sheets are produced relating to: the execution technique accompanied by photographic documentation, the conservation status, the operational phases and the materials used in the restoration. This allows to know the artifact from the structural, material and historical point of view, also to identify any risk factors and critical points that

over time could intervene and threaten their correct conservation. Imagine a museum where the recovery of a work of art can be followed “live” by visitors, scholars and schools. This will be the extraordinary peculiarity of the Correale Museum, with a new approach to the meaning of restoration as a powerful tool for involving the public that will be able to attend the various phases of the work, in order to implement a correct active protection strategy.

Italian export: tra certezze e obiettivi 14-15 giugno 2019 PENISOLA SORRENTINA

VILLA FONDI PIANO DI SORRENTO main partner tecnico

A15 Landor Associates Via Tortona 37 Milan I-20144 Italy Tel. +39 02 764517.1

cdp sace_simest - CMYK Date - Data 25.11.16

Company - Cliente CDP Group Artwork - Esecutivo 00_sace_simest_CMYK.ai

Country - Paese ITALIA

Implementation - Esecutivista AG

SoŒware Adobe Illustrator CC

Recommended colours - Colori raccomandati C4 M 100 Y 80 K1

C 100 M 88 Y 0 K 48

-

-

-

-

-

-

Note Text

Il presente documento è un esecutivo. La stampa laser forniti insieme al presente documento in base fornisce un'indicazione del posizionamento dei colori, all'art. L. 22-4 del codice della proprietà intellettuale. ma in nessun caso si deve fare riferimento per la verifica Sul CD-Rom allegato troverete anche una versione dei colori di stampa. I caratteri tipografici non vengono del documento in outline.

Mediterranean cuisine made with fresh vegetables from our own garden.

081 878 29 33 - info@cocumella.com Via Cocumella, 7 - 80065 Sant’Agnello

Approval signature - Firma per


16

Giugno 2019

Riccardo Iaccarino

Itinerario di visita al

Centro Storico di Sorrento Via Parsano - Via degli Aranci Via Sersale - Corso Italia Via Pietà - Via Luigi de Maio Piazza S. Antonino Via S. Francesco Piazza F. Saverio Gargiulo Via Vittorio Veneto - Via Tasso Via S. Nicola Via 2° Traversa Fuoro Via Fuoro - Via S. Cesareo Piazza Tasso - Corso Italia.

(1) Le antiche mura

Delle cinta difensiva greca rimane la murazione esistente sotto il piano stradale della Porta Parsano Nuova, visibile in prossimità della Porta stessa. Un altro rudere di dimensioni molto limitate, della murazione greca, oltre la Porta della Marina grande, è il piccolo tratto della cortina occidentale, in località via Sopra le Mura. La città romana si sovrappose all’insediamento greco osservandone la pianta urbana e la stessa cinta muraria a grossi blocchi isodomici. Queste mura, rimasero a difesa di Sorrento durante tutta l’epoca medioevale. Il rifacimento di esse iniziò nel 1551, e fu completato soltanto nel 1561 dopo la tragica invasione dei Turchi. Oggi la cinta di mura di Parsano è stata restaurata ed è visitabile tutti i giorni.

ora classici ora bizantini, con basamenti di statue e con ogni sorta di frammenti marmorei. Nelle due arcate fortemente rialzate e nelle colonne disposte sugli spigoli si rileva il suo chiaro accento bizantino. Questa costruzione ha anche interesse per la storia urbanistica della città poichè i brevi spazi ad archi rialzati e la attigua volta su via Pietà, all’ingresso dell’episcopio, servirono per lungo tempo alle pubbliche riunioni prima che esse si svolgessero nell’interno del castello. La parte superiore del campanile fu se non edificato, assai probabilmente ridotta nell’attuale forma, intorno al XVI sec.

(2) Chiesa dei Servi di Maria

In stile barocco, fu completata nel XVIII secolo. Sede della Congregazione dei Servi di Maria, conserva all’interno una statua lignea del Cristo Morto, di autore ignoto, che nel giorno del Venerdì Santo viene portato in processione dai confratelli, incappucciati in nero.

Questo edificio, recentemente restaurato, è opera di eccezionale rarità e pregio poichè rappresenta un documento di quel gusto tardo bizantino ed arabo in una stesura forse unica per organica continuità compositiva. Le grandi finestre ad arco, tre per ogni piano, sono contornate da ampie fasce in tufo giallo e grigio; due più sottili fasce sottolinean, a guisa di marcapiano, i due ordini di finestre, e rotonde formelle, come piccoli rosoni, recanti al centro patere di maioliche, si alterano alle aperture con un contorno in lieve risalto sul fondo di intonaco. L’ornato dell’intarsio tufaceo svolge una successione di losanghe ad eccezione della finestra centrale il cui fregio segue un motivo a zig-zag.

In stile romanico, risale al XV secolo; dello stesso periodo è il portale laterale (1474), in moda rina-scimentale. La chiesa ospita tra l’altro tele di artisti della scuola napoletana del ‘700, un trono arcivescovile in marmi scelti (1573) ed un coro ligneo intarsiato opera di artigiani sorrentini dei primi del ‘900. Opere, sempre realizzate con la tecnica dell’intarsio, si possono ammirare all’interno come i quadri della Via Crucis o i tamburi dell’entrata principale e di quella laterale, opere recenti di giovani maestri intarsiatori.

Di questo campanile è notevole la parte basamentale di età romanica, costruita forse intorno al secolo XI con tronchi di colonne di varie specie con capitelli

D8

(7) Palazzo Correale (secolo XIV) La facciata di questo palazzo mostra pregevoli bifore archiacute in tufo scuro, di varia forma e disegni, con archetti e rosono lobati. Ha un bellissimo finestrone con ogiva a sovrassesto che insiste su corti piedritti polistili sostenuti da mensolette e cimati da capitelli gotici a foglie d’acanto; nella chiave dell’arco è scolpita l’arme gentilizia. Il portale è quello caratteristico napoletano ad arco depresso con sagome durazzesco-catalane, che fu usato dalla fine del trecento a tutto il quattrocento. (7) Palazzo Veniero (secolo XIII)

(3) Cattedrale

(4) Campanile del Duomo (5) Episcopio

metà del quattrocento, appartiene il palazzetto e la loggia in vivo Calantariaro con capitelli che ritroviamo in una scala napoletana in Via S. Arcangelo a Baiano, e quelli della cappella Pontano con la sola variante della foglia disposta in senso inverso.

(8) Casa Correale in Piazza Tasso

(6) Casa quattrocentesca

Come unica e curiosa testimonianza locale derivante dall’influsso dei maestri toscani operanti in Napoli nella seconda

Sulla piazza principale, anticamente chiamata largo del Castello, e precisamente nell’angolo in cui ha inizio via Pietà, si affaccia un altro palazzo Correale; L’iscrizione sul cartiglio marmoreo del portale ha la data del 1768, ma si sa però che già nel XV secolo trovavasi lì una casa della stessa famiglia che venne poi totalmente trasformata dal rifacimento settecentesco.

D8


Giugno 2019

(12) Chiesa della Grazie

(9) Santuario della Madonna del Carmine

Ricostruita alla fine del ‘500 su una precedente e antica chiesa dedicata ai S. Martiri Sorrentini, la Chiesa è ad una sola navata. Sullo sfondo c’è l’antica immagine della Madonna, copia della Vergine Bruna di Napoli. Si possono ammirare quadri di buona fattura di artisti del ‘600 e del ‘700 nonchè due artistici reliquiari in legno intarsiato del 1600.

(10) Sedile di Porta (secolo XVI) Nell’angolo che via S. Cesareo forma con Piazza Tasso, nel posto dove attualmente ha sede il circolo Sorrentino, trovavasi un secondo sedile, detto di Porta, perchè in origine eretto presso la porta maggiore della città nello spazio allora denominato Largo del Castello. Dopo l’abolizione dei sedili fu ridotto prima a carcere poi a corpo di guardia per la milizia urbana e infine a luogo di convegno del circolo Sorrentino. (11) Basilica di S. Antonino

L’origine è riconducibile all’XI secolo, anche se già verso il IX secolo, esisteva in quel luogo un oratorio dedicato a S. Antonino. La chiesa presenta diversi elementi di spoglio, come i fusti delle colonne pro-

(15) Chiesa e Monastero di San Paolo

La chiesa è annessa all’antico monastero delle monache benedettine risalente al nono secolo e ora sede di un Istituto scolastico. È costituita da una navata con volta a botte e lunette ed è ricca di decorazioni, stucchi e tele del settecento. Da notare il pavimento in maiolica su fondo di cotto, il piccolo campanile belvedere e la cupola maiolicata.

La chiesa cinquecentesca con l’annesso monastero di clausura di monache domenicane, fu donata dalla nobile sorrentina Bernardina Donnorso alla fine del ‘500. La chiesa è ad una navata e conserva pregevoli opere di pittori meridionali operanti tra la fine del ‘500 e gli inizi del ‘700 come S. Buono, N. Malinconico, P. Caracciolo e B. Corenzio

(15) Casa del Tasso

A destra del tratto di strada, che da piazza F.S. Gargiulo porta alla piazza della Vittoria, si trova l’ingresso dell’Imperial Tramontano, che incorpora due camere, avanzo della casa in cui nel 1544 nacque Torquato Tasso, autore della Gerusalemme Liberata.

L’origine di questa chiesa è antichissima: ma si ignora la data della sua fondazione. Fu probabilmente edificata sui ruderi del tempio dedicato alla dea Cibele. Dal 1391 in tale chiesa (acui era annesso un monastero) officiavano i Padri Agostiniani della Congregazione di S. Giovanni a Carbonara di Napoli. Nel 1811 la chiesa fu concessa a loro richiesta ai compatroni delle Cappelle, purchè si accollassero tutte le spese di mantenimento i quali aloro volta nel 1854 l’assegnarono definitivamente alla Congrega laica di S. Monica.

(19) Sedile Dominova

Unica testimonianza rimasta in Campania degli antichi sedili nobiliari, risale al sec. XVI. In forma quadrilatera, con due arcate ad angolo in piperno, che lasciano scoprire l’intero della cupola e i muri di fondo con affreschi del settecento. I pilastri e le arcate posistili, con i loro capitelli, sono di gusto arcaicizzante. La cupola seicentesca è formata da embrici maiolicati di colore giallo e verde.

(13/14) Chiesa e Chiostro S. Francesco

L’origine del monastero risale alla prima metà dell’VIII sec. L’architettura del chiostro presenta archi incrociati di tufo su due lati del portico espressione stilistica del tardo trecento, sostituiti sugli altri due lati da archi tondi su pilastri ottagonali. Da notare infine, la presenza di vari elementi di spoglio, provenienti da templi pagani, come le tre colonne di angolo riusate funzionalmente. Accanto al convento è situata la chiesa di S. Francesco, che risale al XVI secolo. All’interno si può ammirare, nella prima delle tre cappelle di destra, una statua in legno, raffigurante il santo con il Cristo crocefisso, donata dalla famiglia Vulcano nel XVII secolo.

VERA 1880

(18) Chiesa SS. Annunziata

Info & Bookings: +39 081 878 29 33 - info@cocumella.com

venienti probabilmente, per la loro particolare uniformità, dal portico di una delle molte ville romane presenti nella zona. Nella cripta, rifatta nel settecento, si osservano numerosi quadretti di ex voto, soprattutto di marinai. Interessante è il presepe del settecento, della scuola di Sammartino, e il portale meridionale di forme bizantino-romaniche, risalente al X secolo.

17

(16) Chiesa del Rosario

già dei SS. Felice e Baccolo Comunemente conosciuta come del SS. Rosario, sorse, probabilmente sotto l’impero di Costantino Magno (310), sui testi di un antico tempio pagano chiamato Pantheon e, fu cattedrale di Sorrento dal XII al XV secolo.

(17) Casa di Cornelia Tasso

Al numero 11 di via S. Nicola, si trova la casa Fasulo, già Sersale (notevole il portale a bugnato e del balconcino) nella quale abitò Cornelia Tasso, sorella di Torquato e moglie di Marzio Sersale e che continuò a dimorarvi anche da vedova, coi figli Antonino e Alessandro. Nel luglio 1577 Torquato, fuggito dal castello di Ferrara, s’imbarcò a Gaeta e qui si presentò in veste di messaggero del poeta, e poi si rivelò. Partì per Roma. Nell’atrio, volta affrescata con stemmi e trofei militari e iscrizioni del 1615 che ricordano il Poeta.

A15

D9

D12

Follow us

carmela_celentano

D8 C8


D9

Vico S. Aniello

REFINED MEDITERRANEAN CUISINE LOUNGE BAR BY THE POOL Open for lunch and dinner Bookings / Prenotazioni Tel.081 877 78 68

L’Orangerie, via Correale 8, Sorrento orangerie@exvitt.it - www.exvitt.it/orangerie

Bougainvillea Square

C8

D8

RISTORANTE - PIZZERIA

In the historical centre of Sorrento where you can sample the Neapolitan pizza. Home cooking. Moderate prices. Family management

D7

ice cream crepes waffels cappuccino sandwiches

Piazza Tasso, 31 SORRENTO tel. 081 18165912

VIA DEGLI ARCHI, 15 • SORRENTO • TEL. 081 8781927 • www.dagigino.com


81

D9

D9

D9

D10

E6

D9

E6


24

Giugno 2019

Riccardo Iaccarino

Itinerary for a visit to

C7

D8

Sorrento’s Historical Centre

Via Parsano - Via degli Aranci Via Sersale - Corso Italia Via Pietà - Via Luigi de Maio Piazza S. Antonino Via S. Francesco Piazza F. Saverio Gargiulo Via Vittorio Veneto - Via Tasso Via S. Nicola Via 2° Traversa Fuoro Via Fuoro - Via S. Cesareo Piazza Tasso - Corso Italia.

(1) The old walls

The only part of the Greek defensive wall still remaining is under the road at the Porta Parsano Nuova (new Parsano Gate) and can be viewed close to the same door. Another ruin of the Greek wall other than that of the Marina Grande Gate and very limited in size is the small tract (just over three metres) of the western end located in via Sopra Le Mura. The Roman town was built over the Greek one following the same urban plan with walls of large isodomic blocks. These walls stood to defend Sorrento through the Middle Ages. Rebuilding began in 1551 and was only completed in 1561 after the tragic Turkish invasion. From 2010 the walls of Parsano has been restored and it’s possible to visit everyday.

In Baroque style this church was completed in the XVIII century. The site of the congregation of the servants of Maria, it conserves inside a wooden statue of the dead Christ, by an unknown sculptor which is carried during the Good Friday procession by confratemity members in black robes and hoods. F7

D9

A15

(3) Cathedral

In Romanic style it dates to the XVth century; the side door is from the same period (1474) and in Renaissance style. Amongst other things the church houses paintings by artists from the Neapolitan school of the 1700s, an archibishops throne in fine marbles (1573) and a wooden marquetry work of Sorrentine craftsmen of the beginning of the 19th century. Works of art always made by using the marquetry technique can be admired in the interior, such as the pictures of the stations of the Cross or the wooden panels of the main and side entrance. These are all works of recent young masters of marquetry art.

(4) Cathedral Belltower (5) Bishop’s Palace

(2) Church of the Servants of Mary E7

(6) Fifteenth Century House

The only curious examples of local architecture deriving from the influx of Tuscan experts working in Naples in the second half of the 1400s are the small building with lodge in Vico Galantarario, the capitals which can be found in a Neapolitan staircase in Via S. Arcangelo a Baiano and those of the Pontano Chapel with the only variation of leaf placed inside out.

Noteworthy is the belltower’s base from the Romanic era probably built around the VIth century with various types of trunks of columns, alternating classic and Byzantine capitals with a base of statues and every type of marble fragments. In the two highly raised arches and on the columns placed at the corners its clearly Byzantine accent can be noted. This construction is important to the town’s urban history since the small spaces under the raised arches and adjoining bend onto Via Pietà at the beginning of the Bishop’s Palace were used for years for public gatherings before these were held inside the castle. The upper part of the tower was either rebuilt or at least greatly reduced to its present size around the XVth century.

(7) Correale Palace (XIVth century) The facade of this building exhibits valuable acute-arched mullioned windows in dark tufo in various shapes and designs, with small arches and lobed rosewindows. There is a beautiful large window with an overhanging pointed arch which rests on polystyle piers upheld by corbers and crowned by Gothic capitals of acanthus leaves, in the keystone of the arch the coat-of-arms is incised. The portal is characteristically Neapolitan -a depressed arch with Durazzesque Catalan patterns and was used from the end of the 1300s all through the 1400s. (7) Veniero Palace (XIIIth century)

This building is of exceptional rarity and worth as it represents the late Byzantine and Arab taste uniquelly drafted in compositive organic continuity. The three large arched windows on each floor are surrounded by wide fillet in grey and yellow tufo, two narrower fillet, used ad floor markers underline the two rows of windows and round tiles, like small rosewindows with majolica paterae in the centre alternate at the apertures with a slightly raised contour at the base of theplaster. T h e i n l a i d t u f o d e co ra t i o n d e ve lops a succession of lozenges with the exception of the central window whose frieze follows a zig-zag motif.

(8) The Correale House

in the Tasso Square In the main square, once called largo of the castle, exactly at the corner where Via Pietà begins another Correale Palace is located. The inscription on the portal’s marble scroll ornament bears the date 1768


Giugno 2019 but it is known that as early as the XVth century a house belonging to this family stood here and was later totally transformed by the 17th century reconstruction.

(9) Sanctuary of Carmine

(St. Mary of Carmelo) Reconstructed at the end of the 15th century, on the remains of a previous ancient Church dedicated to the sacred sorrentine Martyrs, the Church of Carmine has only a single nave. At the far end there is an ancient impression of Mary, the Madonna, which is a copy of the Drk skinned Virgin of the Church dedicated to the same Saint in Naples. Once can admire paintings of good quality of artists of the 16th and 17th centuries, as well as two artistic gilded wooden bone containers of Saints which date back to the 16th century.

(10) Porta Seat (XVIth century) In the corner which Via S. Cesareo forms with the Tasso Square where the Sorrentine club is now located there once stood a second Seat called Porta because it was originally built near the city’s main gate in the area then called Largo del Castello. After the abolition of the seats it was first turned into a prison and then a guard-house for the urban militia and finally a meeting place for the Sorrentine club.

(11) Basilica of St. Antonino

Its origin dates to the XIth century although there was already an oratory dedicated to St. Antonino here in the IXth century. The church presents various elements of

plunder such as the column shafts which for their particular uniformity probably come from the portico of one of the many Roman villas present in the area. In the crypt, rebuilt in the 1700s, numerous exvoto paintings, mainly of sailors can be observed. Of interest are the XVIIIth century Crib from the Sammartino school and the southern portail in Byzantine-Romanic form dating to the IXth century.

it was probably built under the empire of Constantine the great (310) over the remains of an old pagan temple called pantheon. It was Sorrento’s cathedral from the XIIth to the XVth century.

(17) House of Cornelia Tasso

(12) The Church of St. Mary of the Miracles (S. Maria delle grazie) The fifteenth century Church which includes a convent of a closed order of Dominican Nuns, was founded by the nobile sorrentine Lady Berardina Donnorso at the end of the 15th century. The church has a single nave and treasures esteemed works of southern italian painters who painted in the period between the end of the 15th and beginning of the 17th centuries, such as S. Buono, M. Malinconico, P. Caracciolo and B. Corenzio.

13/14) Church and Cloister of St. Francis The monastery’s origin dates to the first half of the VIIIth century. The cloister’s architecture presents crossed arches in tufo on two sides of the portico, expressing the style of the late 1300s and substituted on the other two sides by round arches on octagonal pilasters. Various elements of pillage are present as in the three corner columns reutilized functionally after being taken from pagan temples. Next to the convent is the church of St. Francis which dates to the XVIth century. Inside, in the first of the three chapels on the right a wooden statue depicting the saint with Christ on the cross can be admired. It was donated by the Vulcano family in the XVIIth century.

(15) House of Tasso On the right of the road which from the F. S. gargiulo Square leads to the Vittoria Square is the entrance to the Imperial Tra-

25

montano which incorporates two rooms left from the house where Torquato Tasso, author of Jerusalem Liberated, was born in 1544.

(15) Church and Monastery of St. Paul

The church is attached to the old monastery of Benedectine nuns of St. Paul dating to IXcentury. It consist of one aisle with circular vault and lunettes and is enriched by paintings and a maiolica floor over brickwork. Also noteworthy is the small belvedere belltower and the cupola in maiolica.

At number 11 Via S. Nicola is the Fasulo House, once the Sersale House (noteworthy the ashlar-work portico and pretty little balcony). Cornelia Tasso, Torquato’s sister and Marzio Sersale’s wife lived here, and continued to after she was widowed with her sons Antonino and Alessandro. In July 1577 Torquato escaped from the castle of Ferrara and embarked at gaeta to present himself here disguised as the poet’s messenger later revealing his true identity. He stayed with his sister until December, then left for Rome. In the entrance hall is a vault decorated with stems, military trophies and inscriptions from 1615 in memory of the poet...

(18) Church of Annunciation

The origin of this church is antique althiugh the date of its foundation is not known. It was probably built on the remains of the temple dedicated to the godess Cybele. From 1391 in this church (which was adjoined to a monastery) the Agostinian fathers of the congregation of St John in Carbonara from Naples officiated. The church was conceded by their request in 1811 to the co-patrons of the Chapels on condition that they took on all maintenance expenses. They, in turn, granted definitely to the lay congregation of St Monica in 1854.

(19) Dominova Seat

(16) Church of the Rosary,

formetly of Saint Felice and Baccolo Commonly referred to as the St. Rosary

This the only remaining testimony in Campania of the old noble seats and dates to the WXIth century. It has a quadrilateral form with two corner arches in piperno (lava) permitting the view of the interior of the cupola and the end walls with 18th century frescoes. The pilasters and polystyle arches with their capotals are in archaic style. The 17th century cupola is formed by green and yellow majolica roof-tiles.

A15


26

Giugno 2019

Il nostro territorio

Il sentiero degli dei

E’ uNO DEI SENTIERI pIù FAMOSI DEL MONDO ed è diventata una meta turistica internazionale che stà scavalcando persino la divina costiera per la bellezza e le sensazioni di benessere che trasmette.

D

all’alto del sentiero si ammira un paesaggio unico,che và dall’isola di Capri fino a Punta Licosa, passando per i meravigliosi dettagli delle isole delle sirene e della Penisola Sorrentina. Una catena montuosa che strapiomba nel profondo mare blu, di tante tonalità e sfumature ed i colori della macchia mediterranea che colorano la montagna sempreverde esposta al sole per la maggior parte della giornata. L’escursione parte dal paese di Agerola, precisamente dalla frazione di Bomerano dove si comincia a percorrere la prima valle e si incontrano le

prime zone coltivate, con terrazzamenti di uva e ortaggi. I contadini del posto ancora si spostano con muli o cavalli per trasportare attrezzi, piante e botti di vino o mosto verso il paese. Qui tutto è verticale; i paesi costruiti lungo le montagne, le ripide scale che salgono dal mare fino ai monti, i vigneti e le ripide falesie, l’unica cosa pianeggiante resta l’immenso ed infinito mare blu. Lungo il percorso c’è il rifugio dove Antonio, un giovane pastore locale, accoglie gli escursionisti per una pausa di ristoro. E’ a metà percorso da Agerola a Nocelle dove si vede, per la

prima volta, Positano dall’alto e l’alta falesia usata per l’arrampicata sportiva. Il nome dato al Sentiero giustifica ampiamente l’escursione donando un mix di piaceri sensoriali fatto di profumi, di panorami e di sapori di erbe aromatiche per un immersione completa nella storia del luogo. Camminando in orari giusti, di mattina presto e al tramonto, lontani dalla numerosa frequentazione di gruppi organizzati, si può percepire la quiete ,la pace e le sensazioni di un

luogo veramente interessante. Le fioriture amplificano i profumi, iniziano a fiorire cespugli di timo e rosmarino, di ginestra ed origano e tutto riporta al piacere di sentirsi uno degli Dei ! Nel passato, questo sentiero, è stato utilizzato come l’unico collegamento esistente tra i paesi sulla montagna, come Agerola e Pimonte con i paesi sulla costa di Praiano e Positano. Per questo motivo era continuamente frequentato e molti contadini coltivavano i terrazzamenti creati lungo le pendici della montagna. I muri a secco risultano come vere opere di ingegneria che, ancora oggi, permettono una vasta produzione di uva e ortaggi, per sfruttare l’ottima esposizione a sud e la protezione dai venti del nord. Lungo il cammino si incontrano, spesso, capre al pascolo seguite da giovani pastori di Agerola, che producono un ottimo e saporito formaggio che va a completare la vasta produzione di prodotti tipici. Lassù è un altro mondo, con incontri e sapori che ci riportano indietro nel passato. Una vera Macchina del tempo !

D7

E7

Ristorante

Open from May to October, the bar is located on the rooftop terrace of the Grand Hotel La Favorita which boasts a spectacular view of the Bay of Naples and Mount Vesuvius. A fine selection of signature cocktails will accompany your amazing sunset views and during your after dinner live music evenings.

Info & Bookings:

Tel. 081 8782031 Via Tasso, 61 - Sorrento

’O PA R RU C C H I A N O 1868

LOCALE STORICO D’ITALIA HISTORICAL PLACES OF ITALY

For an unforgatble moment in a timeless setting, traditional cooking in an enchanting garden. Book a romanic table for you special occasion. (birtday, anniversary, wedding, honeymoon, etc.)

Info & Bookings: Tel. 0818781321 • Corso Italia, 71 - Sorrento


Giugno 2019

Nino Aversa

The path of the Goods

IT IS ONE OF THE MOST FAMOUS TRAILS IN THE WORLD and has become a destination international tourist that is even bypassing the divine coastal for the beauty and the feelings of well-being that it transmits.

From the top of the path you

can admire a unique landscape, which goes from the island of Capri to Punta Licosa, passing by the wonderful details of the islands of the sirens and the Sorrento Peninsula. A mountain range that overhangs the deep blue sea, of many shades and the colors of the Mediterranean maquis that color the evergreen mountain exposed to the sun for the most part of the day. The excursion starts from the village of Agerola, precisely from the hamlet of Bomerano where one begins to walk the first valley and one can meet the first cultivated areas, with terraces of grapes and vegetables. The local peasants still move with mules or horses to transport tools, plants and barrels of wine or must to the country. Here everything is vertical; the countries built along the mountains, the steep ones stairs that rise from the sea to the mountains, the vineyards and steep cliffs, the only flat thing remains the immense and infinite sea blue. Along the way there is the shelter where Antonio, a young shepherd local, welcomes hikers for a refreshment break. It is in the middle route from Agerola to Nocelle where we see, for the first time, Positano from above and the high crag used for the climbing sporty. The name given to the Path amply justifies the excursion by donating a mix of sensory pleasures made of scents,

landscapes and flavors of aromatic herbs for a complete immersion in the history of the place. Walking at the right times, early in the morning and at sunset, far away from the large attendance of organized groups, it can be perceived the quiet, the peace and the sensations of a truly interesting place. Blooms amplify the scents, bushes start to bloom thyme and rosemary, broom and oregano and everything brings back the pleasure of feeling one of the gods! In the past, this path was used as the only one link between the villages on the mountain, such as Agerola and Pimonte with the towns on the coast of Praiano and Positano. For this reason was continually frequented and many farmers cultivated terraces created along the mountain slopes. Dry stone walls they turn out to be true engineering works that, even today, allow a vast production of grapes and vegetables, to take advantage of the excellent southern exposure and protection from northern winds. Along the way we often meet goats grazing followed by young shepherds of Agerola, which produce an excellent and tasty cheese that completes the vast production of typical products. Up there is another world, with encounters and flavors that bring us back back in the past. A real time machine!

L’ISTITuTO CuLTuRALE TORQuATO TASSO hA RINNOVATO LE CARIChE SOCIALI E SI CANDIDA A RIANNODARE IL FILO CuLTuRALE CON LA CITTÀ DI SORRENTO ChE hA CARATTERIzzATO DECENNI DI ATTIVITÀ.

I

l presidente Luciano Russo, con il consiglio direttivo e i soci, ha avviato una nuova stagione fatta di prestigiosi incontri culturali con relatori di alto livello. Il 25 aprile scorso, in occasione della ricorrenza della morte del poeta Torquato Tasso, l’istituto di cultura “Torquato Tasso” di Sorrento, fondato nel 1923, ha premiato i presidenti e i soci che hanno avuto cariche istituzionali nel consiglio di amministrazione dal 1945 al 2017. La manifestazione si è svolta a Villa Fiorentino con la collaborazione della Fondazione Sorrento. Presenti alla premiazione il sindaco di Sorrento, giuseppe Cuomo, il presidente dell’Istituto di Cultura Torquato Tasso, Luciano Russo, gaetano Milano, Amministratore delegato della Fondazione Sorrento, Eleonora Di Maio, vicepresidente dell‘Istituto Torquato Tasso; Elisabetta Roberta Rubertelli e gaetano Maresca membri del c.d.a.. Archiviati gli appuntamenti di aprile e maggio, il primo giugno, presso la sala C. Dickens dell’Hotel Continental di Sorrento, alle ore 18, in programma l’intervista ad Elena D’Ambrogio a cura di Luigi Maresca. Seguirà il 13 giugno presso la sala C. Dickens dell’Hotel Continental di Sorrento (ore 18) la conferenza di Alberto Cialdera su Renato Cacioppoli, “Più che un uomo, un’anima”; il 24 giugno ore 17.30 presso la Sala Mimmo Iodice dell’Hotel Syrene, Valeria Sperti terrà una conferenza a tema: “Letterature-Mondo Africa e Francia a confronto”. Seguiranno conferenze di Roberta De Monticelli, Lucio Caracciolo della rivista Limes. Nuccio Ordine parlerà a Settembre di giordano Bruno. Isabella Valente, esperta di rilievo sull’arte del 900 a Napoli. Cinzia Virno presenterà il suo libro su Antonio Mancini. Sabrina Spinazze presenta il suo libro sulla persone di Francesco Paolo Michetti. Sabine grabner interverrà sull’artista austriaco Joseph Rebell. giudo D’Agostino Pierre Masson su gide.

That’s Amore ITALIAN WEDDING COLLECTION

C11

27

E5

Via Correale - SORRENTO - Tel. 0818781846 - Mar-Sab 9,30/18,30- Dom: 9,30/13,30


28

Giugno 2019

A giugno a Sorrento e a luglio a Napoli

Vita Semper Vincit LA CROCE DEL CERAMISTA AVERSA IN ESpOSIzIONE A SORRENTO E A NApOLI

FIORI D’ARANCIO PER ANNARITA E CIRIACO

Fiori d’arancio nella cornice della Terra delle Sirene. Nella chiesa della Beata Vergine del Carmelo, in piazza Tasso, a Sorrento, Ciriaco Maria Viggiano ha sposato Annarita Siniscalchi. Una cerimonia semplice nello stile consolidato della quotidianità degli sposi e delle rispettive famiglie, con Toniella e Filippo, Cristina e Antonino, il padre della sposa, direttore di Surrentum da sempre, che ha accompagnato Annarita all’altare per il matrimonio concelebrato da don Pasquale Ercolano e don Gennaro Starita. Testimoni Andreana Russo e Michele Esposito. Weeding planner Paola Fruscio. Damigelle Giulia e la sorellina Flavia. Elegante e suggestiva la conviviale all’Imperial hotel Tramontano, la terrazza che si affaccia sul golfo di Napoli e Sorrento, con le originali proposte gastronimiche curate dal patron Costanzo Iaccarino, con lo chef Pasquale Di Meglio e il maestro di sala Gioacchino Mastellone. Ispirato al panorama della location il repertorio scelto da Gianni Iaccarino, con una emozionante interpretazione di Caruso. Buon vento a loro da Surrentum.

C7

“V

ita Semper Vincit”, la croce in terracotta alta 240 cm, che rappresenta la storia della salvezza, modellata dal maestro Marcello Aversa, torna nel golfo di Napoli dopo la sua parentesi fiorentina nella basilica di Santo spirito. Essa è stata presentata nella Sagrestia del Sangallo, che custodisce un crocifisso ligneo realizzato in giovane età da Michelangelo Buonarroti. L’opera verrà esposta per la prima volta a Sorrento e successivamente a Napoli, in due sedi di grande prestigio, quali la cattedrale di Sorrento e la chiesa di Sant’Anna dei Lombardi in Napoli. “Vita Semper Vincit” sarà correlata da dodici opere

che rappresentano scene tratte dal Vecchio e dal Nuovo Testamento. Una sorta di percorso che inizia dal peccato originale per terminare con la scena di gesù nell’orto degli ulivi. Queste terrecotte del Maestro Marcello Aversa, ci riportano a fatti antichi e pure così vicini a noi. Opere che abbracciano gioie e dolori, dal sorriso di un Bambino nato in una grotta, alla sofferenza di un Uomo che per salvare l’umanità viene inchiodato su di una croce. L’esposizione sarà curata da Vincenzo Nicolella, Antonino Di Maio e Rinaldo guidi in collaborazione con Daniela Rinaldini.

dalla Redazione Sarà possibile visitare la mostra nel mese di giugno a Sorrento e nel mese di luglio a Napoli. Questa mostra precede un appuntamento importante per il ceramista sorrentino, infatti a partire dal Natale 2019, verrà organizzata una mostra itinerante, in occasione dei suoi 25 anni di attività che toccherà alcune città italiane, tra le quali Milano, genova e Venezia.


Giugno 2019

Attribuito al Sindaco di Sorrento il premio

29

Nuovi accordi tra Sorrento e Santa Fe

International Man Nel segno della musica of the year Award e dell’artigianato gIuSEppE CuOMO, pREMIATO DALLA NEW YORk pOLICE DEpARTMENT COLuMBIA ASSOCIATION

I

l riconoscimento gli è stato consegnato nel corso di una cerimonia alla quale hanno preso parte oltre 700 persone, tra rappresentanti delle istituzioni, della politica, della cultura e dell’economia di New York. A premiare Cuomo, il presidente della New York Police Department Columbia Association, Christopher J. Pizzo ed il fondatore dell’Italian Language Intercultural Alliance, Vincenzo Marra. “Questo premio rende ancora più forti e saldi i rapporti tra la vostra e la nostra città - ha dichiarato Cuomo - Che proseguiranno con una importante iniziativa che voglio annunciare oggi. Nei pros-

simi mesi, a Sorrento, allestiremo una mostra permanente che attraverso cimeli, oggetti, fotografie e testimonianze, parlerà al popolo italiano del glorioso lavoro del corpo di polizia di New York e del valore dei suoi rappresentanti. Sarà un modo per celebrare ancora una volta, il legame tra le nostre comunità”. La New York Police Department Columbia Association è nata per fare valere i diritti degli agenti di polizia italoamericani. Dal 1890 fino alla metà del XX secolo, infatti, nonostante il lavoro di una leggendaria figura come Joe Petrosino, gli italoamericani erano visti come agenti di “seconda classe” nella polizia di New York.

IL SINDACO gIuSEppE CuOMO FIRMA uN pROTOCOLLO TRA LA CITTADINA COSTIERA E QuELLA STATuNITENSE

I

l sindaco di Sorrento, giuseppe Cuomo, a New York per incontri istituzionali, dopo essere stato ricevuto dal console generale d’Italia a New York, Francesco genuardi, ha firmato un accordo di collaborazione con la Città di San Fe, gemellata dal 1998 con quella di Sorrento. Il protocollo è stato siglato presso la sede dell’Istituto Italiano di Cultura, con John Di Ruggiero, presidente dell’associazione di gemellaggio Santa Fe-Sorrento, delegato del sindaco di Alan Webber e alla presenza del direttore dell’istituto, giorgio Van Straten. “L’accordo prevede scambi culturali tra Sorrento e Santa Fe, che saranno inaugurati il prossimo mese di luglio, con un intervento dei musicisti John Trentacosta e Doug Lawrence, che presenteranno l’anteprima europea della release del nuovo album Jazz Desert Bop - spiega il sindaco Cuomo - Inoltre, rappresentanti del Santa Fe Community College si confronteranno a fine mese con le scuole della penisola sorrentina, per verificare ambiti di cooperazione didattica. Per il prossimo anno, infine, gli artigiani dell’intarsio sorrentino potranno partecipare all’International Folk Art Market che si terrà nella città gemellata”.

Giuseppe Cuomo, Giorgio Van Straten e John Di Ruggiero L’iniziativa, promossa in esecuzione del protocollo sottoscritto il 3 luglio 2018, e firmato dai sindaci Webber e Cuomo, aggiunge un nuovo capitolo alla ricca storia di cooperazione e di amicizia tra Sorrento e Santa Fe e tra l’Italia e gli Stati Uniti d’America. L’attivazione di partnership internazionali, potrà infatti favorire l’incremento della catena di valore dei sistemi socio-economici di entrambe le città.

D8

piazza s. antonino, 16 - sorrento - tel. +39 081 3597555 - info@momosorrento.it


30

Giugno 2019

Conferenza presso il Sant’Anna Institute

Maria Anna Maresca

Donne del Mediterraneo IL 21-22 gIugNO L’ISTITuTO SANT’ANNA OSpITERÀ LA 4° EDIzIONE DEL CONVEgNO “DONNE DI/NEL MEDITERRANEO: DONNE E MEMORIA” in collaborazione con il Prof. Giovanni Spani del College di Holy Cross, Massachusetts, USA.

“Women

and Memory” ha l’obiettivo di portare una luce nuova sul valore, i cambiamenti e le interpretazioni della memoria individuale e collettiva delle donne e la sua diffusione attraverso le comunità e le diverse generazioni. La conferenza intende anche analizzare l’evoluzione storica delle memorie nella letteratura, nel teatro e nel cinema. Keynote speaker sarà la prof. ssa giorgia Serughetti dell’Università di Milano-Bicocca [titolo del suo intervento è “La città, la

casa, il mondo: pensieri di donne in tempi bui”]. La conferenza conferma l’impegno accademico del Sant’Anna nell’ambito degli studi Mediterranei e le attività dell’istituto finalizzate all’organizzazione di programmi accademici (estivi e semestrali) con università americane e allo sviluppo di studi e ricerche multidisciplinari e internazionali. L’evento vedrà la partecipazione di docenti e studiosi italiani, europei, americani e dell’area mediterranea.

VIA MARINA gRANDE, 16 - SORRENTO

“Women of the Mediterranean” ConferenCe at the Sant’anna InStItute

On June 21-22 Sant’Anna Institute will host the 4th edition of the

academic conference “Women of/in the Mediterranean: Women and Memory” in collaboration with Prof. giovanni Spani from the College of the Holy Cross, Massachusetts, USA. “Women and Memory” focuses on casting new light on the value, variations and interpretations of the individual and collective memory of women and its dissemination through communities and generations. The conference also looks at the historic evolution of memoirs in literature, theatre and cinema. Prof. giorgia Serughetti from the University of Milano-Bicocca will deliver the keynote [“The city, the house, the world: thoughts of women in dark times”]. The conference is part of Sant’Anna Institute’s efforts on the front of Mediterranean Studies and the institute’s commitment to organizing academic programs (summer and semester terms) with US universities, studies and research from multidisciplinary and international viewpoints. Italian, European, American, Mediterranean faculty and scholars will participate.

D7

® You can find the jewels of the Siren of Sorrento at Bimonte - Via P. R. giuliani, 62 - Sorrento


Giugno 2019

dalla Redazione

una nuova iniziativa per il turismo

The Tour

Semi

Submarine

TuTTI I gIORNI ALLA SCOpERTA DELLA VITA SOTTOMARINA NELLA BAIA DI SORRENTO

Incontro a Marina grande Sorrento per un’avventura eccezionale, un’esperienza unica per tutti; un giro nel mondo sottomarino di Sorrento e le sue baie vicine in un’attraente gita di un giorno sul semi-sottomarino rosso Nemo Sub con una cabina sott’acqua! Scopri tutti i tesori e il variopinto mondo sottomarino che Sorrento nasconde, incontra i numerosi intriganti pesci locali, i granchi, le meduse, le cozze, le acciughe, i gorgonidi e molto altro che vivono lì e allo stesso tempo godono della costa sorrentina. Il semi-sottomarino Nemo ti porterà in un viaggio emozionante che ti svelerà tutti i segreti della vita sottomarina.

Meeting at Marina grande Sorrento for an exceptional adventure, an unique experience for all; a tour of the underwater world of Sorrento and its nearby bays on an attractive day ride on the Nemo Sub red semi-submarine with an underwater cabin ! Discover all the treasures and colorful underwater world that Sorrento hides, meet the many intriguing local fishes, crabs, jelly fish, mussels, anchovies, gorgonian sea fan and much more that live there and at the same time enjoying the Sorrentine coastline. The Nemo semi-submarine will take you on an exciting ride that will reveal all of the secrets of underwater life to you.

Tour mattutini: Partenza da Marina grande in navigazione verso la Syrene Nymphea, la leggenda narra che questo posto, incastonato tra rocce e mare, fosse così bello che le Sirene la scelsero come loro casa, Spiaggia S. Francesco, Marina Piccola, passando davanti a una serie di grotte marine fino al golfo di Pecoriello, poi di nuovo a Marina grande-Sorrento

Morning Tours: Departure from Marina grande sail towards the Syrene Nymphea, the legend goes that this place, set between rocks and sea, was so beautiful that the Mermaids chose it as their home, Spiaggia S. Francesco, Marina Piccola, passing in front of a series of sea caves up to the Pecoriello gulf, then back to Marina grande-Sorrento

Tour serali con luci speciali: Partenza da Marina grande, Syrene Nymphea per poi dirigersi verso Sorrento Capo fino a Villa Pollio che fu sede di un villae maritima creato per Pollio Felice da Posides - dove si possono trovare spugne marine, acquasanti bianchi e gialli, nudibranchi e briozoi, tonno, coda gialla e barracuda mediterranea, poi di nuovo a Marina grandeSorrento

C4

31

Evening Tours with special flood lights: Departure from Marina grande, Syrene Nymphea and then head towards the Sorrento Cape up to Villa Pollio which was the site of a villae maritimae created for Pollio Felice by Posides –where you can find marine sponges sea squirts, white and yellow sea fans, nudibranchs and bryozoans, tuna, yellowtail and barracuda Mediterranean, then back to Marina grande-Sorrento.

LOADING COMPLETED! 100%


32

Giugno 2019

dalla Redazione

Fra tradizione e innovazione

A tavola con... Lo Scialatiello gLI ISTITuTI ALBERghIERI NApOLETANI TRIONFANO NELLA SECONDA EDIzIONE DEL CONCORSO DI CuCINAOSpITATO AL pOLISpECIALISTICO SAN pAOLO

U

na intensa mattinata per una passerella d’eccezione per versi talenti dell’enogastronomia della Campania. L’istituto Superiore San Paolo, con il patrocinio organizzativo del maestro Enrico Cosentino, ha organizzato il concorso riservato agli allievi del triennio del settore cucina degli istituti alberghieri della Campania. Sei proposte gastronomiche sull’originale filatura di pasta fresca. Ha vinto l’istituto Cavalcanti di Napoli, al secondo posto l’istituto Duca di Buonvicino

E7

di Napoli, terzo l’istituto Marconi di Caserta. Ex aequo gli altri tre istituti in gara Aldo Moro di Benevento, L. Petronio di Pozzuoli, graziani di Torre Annunziata. gli scialatielli sono un formato di pasta fresca. Il nome degli scialatielli, come si legge su Wikipedia, si presume derivi da due parole della lingua napoletana “scialare” (godere) e “tiella” (padella). Questo tipo di pasta è tipica della costiera sorrentina e amalfitana, è nata per mano dello chef Enrico Cosentino nel 1976. Nel 1978,

Enrico Cosentino, tuttavia, presentando gli scialatielli ad un concorso culinario in Calabria, conquistò il premio “Entremetier” dell’anno. Sono listarelle più corte degli spaghetti, più larghe e di sezione rettangolare piuttosto irregolare. Sono tradizionalmente fatti a mano, con uova, farina, acqua e/o latte, formaggio grattugiato, basilico fresco tritato e sale, ma vengono anche venduti come formato di produzione industriale. Il concorso, come ha sottolineato la dirigente dell’Istituto San

English Inn

Paolo, Paola Cuomo, nel corso della cerimonia di premiazione, è destinato ad ampliare i confini regionali, candidandosi come una importante opportunità nazionale per gli allievi delle scuole del settore alberghiero e della ristorazione. Alla manifestazione di quest’anno, i partecipanti sono riusciti ad abbinare alla loro interpretazione degli scialatielli, secondo la ricetta ideata da Enrico Cosentino, condimenti in linea con i prodotti del territorio di provenienza.

E7

Profumeria Artistica

Sorrento • Corso Italia 55/59 • www.englishinn.it

English Inn “1974” first season of serving Fish & Chips always been a favorite of our English Customers ...and the tradition continues For my good friends at the English Inn. Watercolor painting by Professor Jeff Johnston of Alfred State College, Alfred NY Coordinator of Architecture Study abroad at Sant’Anna Institute Sorrento.

E Sabina Scents

Corso Italia, 61 - Sorrento

Q sabinascents


33

Giugno 2019

programma delle attivitĂ 2019

programma delle attivitĂ 2019

Via S. Nicola, 28 - 80067 SORRENTO - Tel. 081/8771942 - Lunedi/Domenica: 10/18,30

E6

D8


34

Giugno 2019

Antonino De Angelis

Luoghi segreti della penisola Sorrentina

Le grotte del pizzo Il banco di tufo su cui sorge

cave per l’estrazione del materiale per l’uso edilizio. Qui ci riferiamo al tratto di costa che guarda a nord verso il golfo di Napoli su cui si affaccia la tenuta de Il Pizzo, luogo tanto noto e celebrato per il suo splendido agrumeto e tuttavia pressoché ignoto nella sua topografia sotterranea percorsa da cavità di straordinario interesse. L’alta falesia di tufo grigio, che la salsedine ha ridotto a bruno dorato, coronata dalla vegetazione della ‘macchia’ la fa somigliare, come ebbe ad osservare Curzio Malaparte, a “una gengiva verde” che a perpendicolo affonda nel mare e quindi nel suo fondo di sabbia nera. già in età greca avevano ta-

FOTO A. DE ANgELIS ©

la ‘piana di Sorrento’ conserva segreti e luoghi inesplorati. A detta dei geologi si è formato trentamila anni fa a seguito dell’attività vulcanica. La consistenza tenera della roccia ha causato nei secoli fratturazioni, distacchi e crolli che hanno formato grotte misteriose e profondi valloni. “Alla base degli alti costoni perpendicolari di rocce, vi sono grotte verdi e azzurre, archi naturali e profondi varchi verso imperscrutabili cave romane “ scriverà il romanziere americano Francis Marion Crawford che abitò a lungo proprio lì sul bordo del mare. Alle grotte naturali infatti si sono aggiunte quelle dalle

FOTO A. DE ANgELIS ©

ANFRATTI E pERCORSI NEL CuORE DELLA COSTA

gliato sulla parete una calata a mare, altre ve ne furono in epoche successive quando l’antica discesa, deviando in galleria, andò ad attivare l’enorme cava che oggi si presenta come una cattedrale tant’è maestosa col suo portale sul mare chiuso un tempo da un pesante cancello di ferro. Verso occidente una serie di grotte naturali fino al fiordo del Pecoriello bucano la costa che si innalza per circa cinquanta metri. In esse l’acqua si insinua attraverso bocche mostruose a pelo d’acqua e passaggi sommersi; via via che si avanza, il mare si fa nero come pece finché, percorso un lungo tratto nel buio appare il riflesso della luce che, dal fondo, tinge l’acqua di un verde smeraldo e illumina le pareti screziate di argento. Proseguendo, prima di svoltare nel fiordo su cui svettano le torri di villa Crawford, si entra in una inaspettata spiaggia sotterranea coperta dalla grande volta della grotta sul cui fondo la superficie dei ciottoli consente il comodo approdo. Silenzio e mistero come in un mondo magico e ovattato dove, con il mare quieto, risuona il lieve

respiro dell’onda. E’ questa la location in cui Pierce Brosnan recita una delle scene più intense di Love is all you need con la regia del premio Oscar Susanne Bier. Nomi anch’essi misteriosi distinguono l’una dall’altra cavità, a partire dalla grotta della Campana dove pare che in passato vi fosse una campanella per il richiamo dei bagnanti della villa padronale; non poteva mancare quella della Sirena ed infine quella della Signora, non si capisce il perché. Lo stesso nome del Pecoriello dato al fiordo dove sfocia un vallone obliterato è collegato dalla leggenda, attraverso un lunghissimo traforo anch’esso misterioso quanto improbabile, con la cala del Cervo posta sull’altro versante della penisola sul golfo di Salerno. Si tratta dello stesso mitico animale in due differenti declinazioni? Anche questo non si sa. Ancora e sempre mistero quando si attraversano anfratti, grotte, caverne, valloni e spelonche come quelle che percorriamo nei labirinti sotterranei della costiera, destinati sovente ad alimentare la nostra fantasia.

Via degli Archi, 18 - SORRENTO - tel. 081 8075815

Christmas Shop

D8


Giugno 2019

In pieno sole e al chiar di luna

Baia di Ieranto: fra terra e mare

35

a cura del FAI Yoga al tramonto 9 / 28 giugno ore 18.30 - 23,00

Classi di Kundalini Yoga come insegnato da Yogi Bhajan, con Nirmal Naum Kaur.

Tra terre e mare con la luna piena 15/16 Giugno ore 18,30 - 23,00

Nell’ambito del progetto ‘La Baia in fondo al Sentiero’, uscite notturne in Kayak e Snorkeling guidate. In collaborazione con ASD Marea Outdoors

PErIODICO DI INFOrMAZIONE TUrISTICA Aut. Trib. NA n. 3104 del 15.04.’82 Editrice Surrentum Viale Montariello, 8 - Sorrento www.surrentum.com www.surrentum.net redazione@surrentum.net Direttore responsabile Antonino Siniscalchi antoninosiniscalchi@gmail.com In redazione Luisa Fiorentino Mariano Russo Progetto grafico gaetano Ercolano tipsorr@gmail.com Web producer Mauro Siniscalchi Hanno collaborato Nino Aversa Antonino De Angelis Alessandro Fiorentino giuliana gargiulo Maria Anna Maresca Filippo Merola Paolo Scibilia

Speciali visite guidate 2/16 e 21 giugno ore 9,30 - 18

L’occasione per approfondire la conoscenza della Baia di Ieranto e tutto ciò che riguarda la sua storia, le leggende, le sue caratteristiche geomorfologiche e i sapori del territorio che la circonda

Ufficio Stampa del Comune di Sorrento Fondazione Sorrento FAI Fondo Ambiente Italiano Fondazione Valenzi

Sapori del territorio 2 Giugno ore 10,00 - 16,00

Incontro con i produttori locali alla scoperta delle bontà del territorio e visite guidate per scoprire le bellezze e la storia della Baia di Ieranto.

In copertina TESORI DELLA NOSTRA TERRA Foto di Nino Aversa

Mitiche Stelle 8 Giugno 17,30 - 23,00

Pubblicità e Informazioni

Tel. 334 838 5151

Visita guidata in notturna sui temi dell’astronomia e dei miti legati alle costellazioni in compagnia di Peter Cardone, astrofilo

Breathwalking, respiro camminando 9 giugno ore 16.00 - 17,30

Un passo dopo l’altro alla scoperta di noi stessi e di nuovi angoli di paradiso nella Baia di Ieranto in maniera semplice e naturale

mariano@surrentum.net Informazioni e prenotazioni:

Stampate e distribuite 13.000 copie per l’Editrice Surrentum

faiieranto@fondoambiente.it

Le collaborazioni alla rivista sono completamente a titolo gratuito

335 84 10 253

D7

CLASSICS

Ketty

D10


36

Giugno 2019

ORARI DI APERTURA

SURRENTUM insieme agli orari che sono comunicati direttamente dalle compagnie di trasporto e aggiornati al 17 maggio 2019 pubblica anche il loro recapito telefonico a cui si prega fare riferimento per assicurarsi che non vi siano state, nel frattempo, variazioni agli orari.

Ascensore per il Porto/spiagge Lift to the Beach/Port

Gennaio/Febbraio/Marzo Novembre/Dicembre 7,30 - 20,30 Aprile/Ottobre 7,30 - 23,00 Maggio 7,30 - 24,00

Sorrento Lift Piazza F. S. Gargiulo (nella Villa Comunale - Public Gardens) C8 tel. 081 8072543 - 80067 Sorrento (Napoli) - Italy www.sorrentolift.it - info@sorrentolift.it

 ALISCAFO HYDROFOIL GESCAB - www.gescab.it Tel. 0818071812 - 0815329071

n

Giugno/Luglio/Agosto Settembre 7,30 -01,00

Tel. 0818015420 www.curreriviaggi.it

ANDATA

Capodichino Sorrento

06:10 06:15 06:20 06:25 06:45 06:50 06:55 07:00 07:45 07:35 08:20

SORRENTO CAPRI SORRENTO NAPOLI CAPRI SORRENTO NAPOLI SORRENTO Sorrento Capodichino 07.35* 07,15* 07.20* 09.00 08,05 08,20 08,30 08,45 09,00 09,15 09,40 09,50 10,45 11,10 11,25 11,45 12,55 13,30 14,05 14,25 15,50 16.05 16,10 16,45 17,45

* Feriale Not on Sunday

08,00* 08,55 09,15 09.25 09.50 10,20 11,20 11,40 12,10 12.20 12.30 13,00 13,55 15,15 15,35 15,55 16,05 16,20 16.35 16.55 17,15 17,40 17.45 18,30

08.10 11.00 10.00 13.00 12.00 15.05 14.00 17.15 16.25 18,25* * operato da NLg

SORRENTO POSITANO POSITANO SORRENTO 08,35 10,10° 10,30 13,10 14,55

° operato da SEREMAR

09,25 12,00 14,50 15,40 17,00 17,10°

SORRENTO AMALFI AMALFI SORRENTO 10,10° 10,30 13,10 14,55

° operato da SEREMAR

11,35 14,20 15,00 16,25° 16,35

SITA SUD CAMPANIA

CUrrErI SErVICE

p.06,30 a.08,00 p.08,30 a.10,00 p.09,00 a.10,30 p.10,30 a.12,00 p.12,00 a.13,30 p.14,00 a.15,30 p.15,00 a.16,30 p.16,30 a.18,00

p.09,00 a.10,15 p.11,00 a.12,15 p.12,00 a.13,15 p.13,00 a.14,15 p.14,30 a.15,45 p.16,30 a.17,45 p.18,00 a.19,15 p.19,30 a.20,45

17,25

* Lun/Mer/Ven - Mon/Wed/Fri ° Mar/gio/Sab/Dom Tue/Thu/Sat/Sun

%

09,10*

17,50*

* Lun/Mer/Ven - Mon/Wed/Fri

Sorrento (Stazione) - S. Agnello (Municipio) Piano (Siesta) - Meta (chiesa del Lauro) Vico Equense (uff. Curreri a. / Stazione r.) Castellammare di Stabia (Villa Stabia) * SOLO SU PRENOTAZIONE FERMATA A Pompei Scavi

n

AUTOLINEE

MArOZZI

Tel. 0805790111 www.marozzivt.it

VICO E. P. Kennedy C.DI STABIA V.le Europa ROMA Tiburtina

17.00 06.15 17.15 06.30 17.30 09.45 21.00

rOMA - SOrrENTO

NAVE VELOCE FAST FERRY CArEMAr Tel. 0818073077 SORRENTO CAPRI CAPRI SORRENTO 07,45 09,25 14,40 19,25

07,00 08,40 13,35 18,45

PENISOLA SORRENTINA MONTE SANT’ANGELO FErMATA

SANT’AGATA SANT’AGATA (Reola) BIVIO TITIGLIANO MASSA LUBRENSE SORRENTO SANT’AGNELLO PIANO DI SORRENTO META SEIANO (Vico Equense) NAPOLI Via Ferraris (INPS) UNIVERSITA’ MONTE S. ANGELO

n 16:30 16:25 16:20 16:15 15:55 15:50 15:45 15:40 15:35 14:55 14:20

rITOrNO

FUNIVIA DEL FAITO 2019

SORRENTO ISCHIA SOrrENTO - rOMA ISCHIA SORRENTO SORRENTO PROCIDA 09,10* 10,35 PROCIDA SORRENTO SORRENTO C. Italia-261 06.00 09,30° 15,50

n

ROMA Tiburtina C.DI STABIA V.le Europa VICO E. P. Kennedy SORRENTO C. Italia-261

07.00 10.40 10.55 11.45

15.00 18.15 18.30 19.00

Due corse da Lunedi a Sabato Domenica solo una corsa: da Sorrento alle 17.00 e da Roma alle 07.00

PARTENZE DA CASTELLAMMARE E DA MONTE FAITO 10:00 - 10:20 - 10:40 - 11:00 - 11:40 - 12:00 - 12:40 - 13:00 - 13:40 - 14:00 14:40 - 15:00 - 15:20 - 15:40 - 16:00 - 16:20 - 16:40 - 17:00

TUrNO FESTIVO FArMACIE DI SOrrENTO 2/6 - 30/6 LIMONE (E-7) Corso Italia - Tel. 0818781174 9/6 - 7/7 rUSSO (D-11) Via degli Aranci - Tel. 0818772310 16/6 - 14/6 ALFANI (E-7) Corso Italia - Tel. 0818781226 23/6 - 21/6 FArFALLA (D-8) Piazza Tasso - Tel. 0818781349

TUrNO DI rEPErIBILITÀ NOTTUrNA FArMACIE DA META A SOrrENTO Dal 1 al 7 giugno INTERNAZIONALE - Piano Corso Italia, 191

0815321634

Dal 8 al 14 giugno RUSSO - Sorrento Via degli Aranci, 179

3406279377

Dal 15 al 21 giugno CASTELLANO - Piano Corso Italia, 88

0818786603

Dal 22 al 28 giugno ELIFANI - Meta Via A. Cosenza, 2/4

0818786605 3355302988

Dal 29 giugno al 5 luglio FARFALLA - Sorrento Piazza Tasso, 35/36 Dal 6 al 12 luglio ALFANI - Sorrento Corso Italia 129

3385658456 0818781226 3487946420

LA REPERIBILITà È ASSICURATA SOLO DIETRO PRESENTAZIONE DI rICETTA MEDICA UrGENTE

E7


37

Giugno 2019

OrArIO TIMETABLE S.F.S.M.

CIRCUMVESUVIANA INFO 800211388

Numero verde

800211388

CAMPANIA EXPRESS

NAPOLI ERCOLANO POMPEI SORRENTO 9,06 11,36 15,36 18,06 -

9,20 11,50 15,50 18,20 -

9,38 12,07 13,32 16,07 18,39 19,57

9,57 12,25 14,04 16,28 19,09 20,28

• •

SORRENTO POMPEI ERCOLANO NAPOLI 10,25 10,49 11,04 11,18 12,54 13,18 14,39 15,06 15,24 15,37 16,55 17,18 17,34 17,49 19,20 19,46 20,56 21,27 21,43 21,59 Fermate anche a Castellammare e Vico Equense.

n

CONSOrZIO UNICO CAMPANIA CALL CENTER 08119666202

EAV

POMPEI - VESUVIO e vv.

POMPEI (Piazza Anfiteatro) VESUVIO (1.000 m.) 08,00 09,40 10,30 11,20 12,10 13,00 13,50 14,40 VESUVIO (1.000 m.) POMPEI (Piazza Anfiteatro) 09,00 9,50 10,40 11,30 12,20 13,10 14,00 14.50 16,40

SOrrENTO - NAPOLI e vv.

SORRENTO (Circum) - NAPOLI 23,00 - 00,10 - 00,20 - 01,30 - 04,30 - 04,50 NAPOLI - SORRENTO (Circum) 22,40 - 23,00 - 03,15 - 04.15 - 05.00

n

LINEA A

LINEA B LINEA C LINEA D LINEA E

AUTOLINEE SOrrENTO Every 20 minutes

M. LUBRENSE - CAPO SORRENTO - META e vv. Circolare SORRENTO (Porto) SORRENTO (Stazione) SORRENTO (Porto) S. AgNELLO - PIANO e vv. Circolare MARINA gRANDE SORRENTO Circolare SORRENTO STAZIONE VIA DEgLI ARANCI - HILTON

• • • •

SORRENTO 6.01 6.25 + 6.49 7.22 • 7.38 F • 7.55 • 8.26 • 8.52 • 9.07 • 9.37 • 10.37 • 11.07 • 11.37 • 12.07 • 12.37 • 13.07 • 13.25 13.56 • 14.22 14.55 • 15.26 • 16.07 • 16.37 • 17.07 • 17.25 17.56 • 18.22 18.55 • 19.26 • 20.07 • 20.37 21.07 21.55

NAPOLI 6.09 6.40 6.44 F 7.09 • 7.39 F 8.11 • 8.39 • 9.09 • 9.39 • 10.09 • 10.39 • 11.09 • 11.39 12.09 • 12.39 13.09 • 13.41 • 14.09 • 14.39 • 15.11 • 15.39 • 16.09 • 16.39 17.09 • 17.41 • 18.09 • 18.39 • 19.11 • 19.39 20.09 20.39 21.09 21.39

• •

• • • •

S.AGNELLO 6.03 6.27 6.51 7.24 7.40 7.57 8.28 8.54 9.09 9.39 10.39 11.09 11.39 12.09 12.39 13.09 13.27 13.58 14.24 14.57 15.28 16.09 16.39 17.09 17.27 17.58 18.24 18.57 19.28 20.09 20.39 21.09 21.57 ERCOLANO 6.28 6.53 7.02 7.28 7.58 8.23 8.58 9.28 9.58 10.28 10.58 11.28 11.58 12.28 12.58 13.28 13.53 14.28 14.58 15.23 15.58 16.28 16.58 17.28 17.53 18.28 18.58 19.23 19.58 20.28 20.58 21.28 21.58

VICO 6.12 6.36 6.59 7.31 7.49 8.06 8.37 9.01 9.18 9.48 10.48 11.18 11.48 12.18 12.48 13.18 13.36 14.07 14.31 15.06 15.37 16.18 16.48 17.18 17.36 18.07 18.31 19.06 19.37 20.18 20.48 21.18 22.06

C/MARE 6.21 6.45 7.05 7.39 7.58 8.15 8.45 9.09 9.27 9.57 10.57 11.27 11.57 12.27 12.57 13.27 13.45 14.15 14.39 15.15 15.45 16.27 16.57 17.27 17.45 18.15 18.39 19.15 19.45 20.27 20.57 21.27 22.15

POMPEI V. REGINA 6.31 6.33 6.55 6.57 7.14 7.48 7.50 8.08 8.10 8.25 8.27 8.53 9.18 9.20 9.37 9.39 10.07 10.09 11.07 11.09 11.37 11.39 12.07 12.09 12.37 12.39 13.07 13.09 13.37 13.39 13.55 13.57 14.23 14.48 14.50 15.25 15.27 15.53 16.37 16.39 17.07 17.09 17.37 17.39 17.55 17.57 18.23 18.48 18.50 19.25 19.27 19.53 20.37 20.39 21.07 21.09 21.37 21.39 22.25 22.27

V. REGINA 6.45 7.20 7.45 8.15 9.15 9.45 10.15 10.45 11.15 11.45 12.15 12.45 13.15 13.45 14.45 15.15 16.15 16.45 17.15 17.45 18.45 19.15 20.15 20.45 21.15 21.45 22.15

POMPEI 6.47 7.05 7.22 7.47 8.17 8.36 9.17 9.47 10.17 10.47 11.17 11.47 12.17 12.47 13.17 13.47 14.06 14.47 15.17 15.36 16.17 16.47 17.17 17.47 18.06 18.47 19.17 19.36 20.17 20.47 21.17 21.47 22.17

C/MARE 6.57 7.15 7.31 7.57 8.27 8.46 9.27 9.57 10.27 10.57 11.27 11.57 12.27 12.57 13.27 13.57 14.16 14.57 15.27 15.46 16.27 16.57 17.27 17.57 18.16 18.57 19.27 19.46 20.27 20.57 21.27 21.57 22.27

ERCOLANO 6.49 7.13 7.29 8.07 8.26 8.43 9.06 9.37 9.55 10.25 11.25 11.55 12.25 12.55 13.25 13.55 14.12 14.36 15.09 15.43 16.06 16.55 17.25 17.55 18.12 18.36 19.05 19.43 20.06 20.55 21.25 21.55 22.43

NAPOLI 7.07 7.31 7.47 8.26 8.44 9.01 9.16 9.56 10.13 10.43 11.43 12.13 12.43 13.13 13.43 14.13 14.32 14.46 15.27 16.01 16.16 17.13 17.43 18.13 18.32 18.46 19.27 20.01 20.16 21.13 21.43 22.13 23.01

VICO S.AGNELLO SORRENTO 7.17 7.06 7.15 7.32 7.23 7.30 7.52 7.40 7.50 8.17 8.06 8.15 8.47 8.36 8.45 9.03 8.54 9.01 9.47 9.36 9.45 10.17 10.06 10.15 10.47 10.36 10.45 11.17 11.06 11.15 11.47 11.36 11.45 12.17 12.06 12.15 12.47 12.36 12.45 13.17 13.06 13.15 13.47 13.36 13.45 14.17 14.06 14.15 14.33 14.24 14.31 15.17 15.06 15.15 15.47 15.36 15.45 16.03 15.54 16.01 16.47 16.36 16.45 17.17 17.06 17.15 17.47 17.36 17.45 18.17 18.06 18.15 18.33 18.24 18.31 19.17 19.06 19.15 19.47 19.36 19.45 20.03 19.54 20.01 20.47 20.36 20.45 21.17 21.06 21.15 21.47 21.36 21.45 22.17 22.06 22.15 22.47 22.36 22.45

F = Solo feriali - Working days = Direttissimo - Direct • = Ferma a Scrajo dal 1/6 al 30/9 + = Solo festivo - Sundays and Bank days

n SITA

DAL 1 APRILE 2019 Tel: 089 405145 sitasudtrasporti.it

Capolinea Stazione Circumvesuviana

SORRENTO PRIORA SORRENTO AMALFI S.AGATA AMALFI SORRENTO TORCA • 06.30 F • 06.20 g

• 07.40 S • 08.30 F • 08.30 H • 09.00 g • 09.30 g • 09.45 F • 10.00 g • 10.30 g • 11.00 g • 11.30 g • 12.00 g • 12.30 g • 12.45 F • 13.30 F • 13.30 H • 14.00 g • 14.45 F • 14.00 g • 15.00 H • 15.30 F • 16.00 H • 16.10 F • 17.00 g • 18.00 H • 18.10 F • 19.00 g • 20,15 g

• 07.15 F • 08.05 g • 09.00 F • 09.30 g • 10.30 g • 11.00 g • 11.30 g • 12.15 g • 13.00 g • 13.30 F • 13.45 F • 14.05 F • 14.30 g • 15.00 g • 15.30 g • 16.00 g • 16.30 F • 17.00 F • 17.00 H • 17.30 g • 18.00 g • 18.30 f • 19.15 g • 20.00 g • 21.20 g • Via S. Agnello /Meta • Via Priora

SORRENTO MASSA L. S.AGATA TORCA

TORCA S.AGATA MASSA L. SORRENTO

05.50 07.25 08.05 09.00 09.30 10.10 11.00 12.15 12.40 13.15 13.15 13.30 13.30 14.00 14.00 15.00 15.25 15.30 16.15 16.15 17.10 18.00 18.40 19.15 19.45 20.15 21.15 22.20 22.20

• • • • • • •

F F F F F g F g S F H S N H F g F H F H g g g F H F g g H

/S.Agata

05.15 06.05 07.00 07.00 07.45 08.30 09.10 10.25 11.10 12.00 12.15 13.15 14.25 15.25 16.00 17.05 18.00 19.20 20.20

• •

F F g S g F g F g F F g g g g F g g g

• a/da Torca

06.40 07.50 08.00 08.30 + 09,00 + 09.00 09.15 + 09.30 + 10.00 + 10.30 11.00 + 11.30 + 12.00 + 12,15 13.00 + 13.15 13.30 + 14.00 + 14.00 15.30 + 16,00 + 16.15 17.00 + 17.30 18.00 + 18.00 18.35 19.00 + 19,40 20.05 20.15 20,15 + 21.15

F H F F g F F g g F g g g F H g H g F F H g g F H F F g F H F g F

• a/da Torca

TORCA S.AGATA PRIORA SORRENTO

06.00 06.45 07.10 08.10 08,35 + 08.45 09.30 10.00 10.20 + 10.50 + 11.05 11.30 11.50 + 11.50 + 12.00 12.20 + 12.50 + 13.00 13.35 + 14.05 1420 + 15.00 + 15.25 + 15.35 16.20 + 16.50 + 17.05 17.30 18.20 + 18.50 + 19.20 + 20.50 21.20 + 22.40 +

• • •

F F F F F g F g F g F H S H H g g g g F g F F g g g F F F g g F g g

+ a/da Bivio Nastro Verde

SORRENTO MARINA MARINA CANTONE CANTONE SORRENTO 07.50 12,15 12,15 13.35 15,30 18.00 20.15

F S H F F g F

06.45 09.00 09.30 11.30 14.30

F = FERIALE G = GIORNALIERO H = FESTIVO S = SCOLASTICO N = NO SCOLAST.

info point

IN PIAZZA TASSO E PrESSO STAZIONE CIrCUMVESUVIANA

F7

F g H F F

SURRENTUM insieme agli orari che sono comunicati direttamente dalle compagnie di trasporto e aggiornati al 17 maggio 2019 pubblica anche il loro recapito telefonico a cui si prega fare riferimento per assicurarsi che non vi siano state, nel frattempo, variazioni agli orari.

Dall’16/3 al 3/11


38

Giugno 2019

FEDERALBERGHI PENISOLA SORRENTINA

Via L. De Maio, 35 - SORRENTO Tel. 0818773333 www.upsa.org

ALBErGHI HHHHHL 01

Excelsior Vittoria 0818777111

C/9

ALBErGHI HHHHH

➔ 06 ➔ 22 34 02 25

Cocumella Bellevue Syrene La Pace Parco Principi La Favorita Ambasciatori Royal

0818782933 0818781024 0818074775 0818784644 0818782031 0818782025 0818073434

ALBErGHI HHHH

27 ➔ 03 04 51 28 66 05 07 08 30 72 09 10 11 12 13 ➔ ➔ 73 14 ➔ 15 16 74 17 18 19

Admiral Alpha Aminta Antiche Mura Astoria Ascot Atlantic Palace Bel Air Bristol Capodimonte Capri Caravel Carlton Int. Central Cesare Augusto Conca Park Continental Corallo Crawford Cristina De La Ville Eliseo Park’s Europa Palace Flora gran Paradiso Hilton Tramontano Johanna Park

0818781076 0818782033 0818781821 0818073523 0818074030 0818783032 0818782688 0818071622 0818784522 0818784555 0818781251 0818782955 0818072669 0818781646 0818782700 0818071621 0818072608 0818073355 0818071772 0818783562 0818782144 0818781843 0818073432 0818782520 0818073700 0818784141 0818782588 0818072472

D/6 A/14 D/7 B/12 C/10 C/4 F/3 E/9 D/8 E/5 D/1 C/3 D/4 E/4 D/11 A/16 D/9 C/14 E/9 F/6 D/6 C/16 C/11 C/10 C/13 D/16 g/7 C/7 g/3

78 Q 56 55 71 81 20 41 21 79 70 42 23 ➔ 43 24 58 26 ➔ 61 H 49 50 77

La Residenza B. W. La Solara La Tonnarella La Minervetta Majestic Palace Mediterraneo Michelangelo Minerva Miramare Res. Palazzo guardati Parco del Sole Plaza President Prestige Regina Riviera Rota Suites Vesuvio Villa garden B.que Hotel Elios Vue d’Or Villa Maria Zi’ Teresa Isabella

ALBErGHI HHH

29 ➔ Q 52 32 33 75 35 36 37 H 54 38 76 39

Britannia Club Dania Del Corso Del Mare Eden Florida gardenia girasole Il Faro Il Nido La Badia La Meridiana La Pergola Leone

NUMErI UTILI USEFULL NUMBErS

CONSORZIO AZIENDE TURISTICHE PENISOLA SORRENTINA

C8

Via L. De Maio, 35 - SORRENTO tel. 081 8074452 0818774698 0815338000 0818781153 0818774455 0818072050 0818781352 0818784844 0818781011 0818072524 0818785567 0818073633 0818782831 0818782262 0815330470 0818782162 0818072011 0818782904 0818782645 0818781387 0818074834 0818073153 0818781966 0818784619 0810108238 0818782706 0818781127 0818073572 0818071016 0818783310 0818781151 0818783844 0818772365 0818073082 0818781390 0818782766 0818781154 0818073535 0818782626 0818782829

A/15 C/3 D/4 A/16 A/15 D/11 C/3 C/3 D/8 C/17 E/9 F/5 D/6 B/12 C/12 D/1 C/2 F/5 C/12 A/15 D/2 D/8 D/4 D/9 A/15 C/14 B/15 C/8 D/3 C/11 A/15 F/8

40 64 44 45 60 Q 46 47 48 H Q H 80 59 81

Metropole Mignon Rivage Settimo Cielo Sorrento City Spicy Tirrenia Tourist Villa di Sorrento Villa Fiorita Villa Igea Le Terrazze Res. Au Relais Rivoli Savoia Tasso Suites

ALBErGHI HH

➔ 31 53 82

Angelina Cavour Desirée (garnì) Sorrento Central

ALBErGHI H

62 65 83

Linda Nice La Magnolia

0818074107 0818073824 0818781873 0818781012 0818772210 0818073063 0818781336 0818782086 0818781068 0818780003 0818071069 0818780906 0813654089 0818782511 0818772014

C8

CArABINIErI Pronto Intervento 112

D/2 E/7 E/5 C/4 D/9

POLIZIA - POLICE Pronto Intervento 113

E/5 D/12 E/9

OSTELLI

Seven Hostel Le Sirene Ulisse deluxe hostel Porto Salvo Unconventional

0818073111

Sorrento

0818075311

Sorrento/Meta

0815331111

Cappiello Mario Isola Angela Celentano M. Coda F. fisioterapista

0818781439 3395001550 3381215468 3398791804

Sorrento S. Agnello

0815335111 0815332111

Sorrento S. Agnello TAXI Sorrento S. Agnello Piano S. Agata

0818074433 0815332205 0818782204 0818781428 0818786363 0818780509

Call center

848888777

POMPIErI 0818711222 EMErGENZA MEDICA 118 GUArDIA MEDICA INFErMIErI

D/8 F/10 D/8

MUNICIPIO - TOWN HALL

0818782901 0818073166 0818781563 3337842924

D/2 C/3 g/8

0818782916 0818781650 0818773560

E/11 D/10 E/9

0818073579 0818781344 0818073258 0818783255

D/1 E/4 g/11 ➔

POrTO - HArBOUr

0818786758 0818072925 0818774753 0818774887 0818785802

➔ D/11 E/5 ➔ ➔

POST OFFICE

CAMPINGS & VILLAGGI

Santa Fortunata & Campogaio Nube d’Argento Villaggio Verde Esperidi Resort

Sorrento

VIGILI UrBANI

AErOPOrTO - AIrPOrT Ufficio Marittimo Soccorso

0818073071 1530

Trenitalia

147888088

Sorrento S. Agnello

0818781495 0818781870

FErrOVIE - rAILWAYS

Viaggiare Informati 1518

OrArIO S. MESSE HOLY MASS TIMETABLE S. Francesco

8.30 -11.30 English Mass Saturday 6.30 p.m Sunday 10 a.m.

S. Antonino 8.00 - 10.00 - 11.30 Cattedrale 8.30 - 11.15 -18,00 - 19,30 Carmine 9.30 - 10.45 - 11.45 - 18,30 SS. rosario 8.45 Annunziata 9.00 Chiesa dei Servi di Maria 9,30 N.S. di Lourdes 9.00 -11.00 -18.00 S. Lucia 7.00 - 9.00 - 11.00 - 18.00 S. Anna 8.00 - 11.00 - 18.00 S. M. delle Grazie 7.30

Università della Cucina Mediterranea

ASSOCIAZIONE CHIAVI D’OrO

www.ucmed.it info@ucmed.it Tel./Fax +39 081 8075665/ +39 081 8071621

www.campaniafelix.org

Circolo dei Forestieri C8

Chiostro di S. Francesco SORRENTO

C8

CHIESA EVANGELICA

Evangelical Church Via Fuoro, 77 DOMENICA/SUN gIOVEDI/THU

10.30 19.00

via Luigi De Maio, 35 SORRENTO - tel. 0818773263 info@circolodei forestieri.com Entrance on the road going down to the port


Aprile 2018

39

E/


32

Aprile 2018

Profile for Surrentum Magazine

Surrentum - Giugno 2019  

Il numero di Giugno

Surrentum - Giugno 2019  

Il numero di Giugno

Profile for surrentum
Advertisement