Page 1

Roberto

CORDELLA & divisione SAI

Demetrio

Roberto SAMMARCO CORDELLA & Demetrio SAMMARCO Consulenti e Assicuratori

‌ e la domenica dopo la partita della New Basket Brindisi 5% di sconto sul conto totale mostrando l’abbonamento

Consulenti e Assicuratori

Via Spalato, 2/10 (ang. Via Porta Lecce) Brindisi - Cell. 348.3597796 soulristorante@hotmail.com - soulristorante.it

Fine anno con il botto! Auguri a tutti Laboratorio Terapia Riabilitativa S.A.S.

Si effettua terapia domiciliare

Via Islanda, 99 (Bozzano) - Brindisi Cell. 349.4230877

Piazza Cavalerio, 24 - BRINDISI

Ph Michele Longo (9 Dicembre 2012)

Via Cappuccini, 11/B - Brindisi Tel. 0831.597406 - Fax 0831.523455 e.mail:saibrindisi@saibrindisi.it


2 BRINDISI BASKET CLUB 2005

2ª pagina

B

SUPPORTER’S MAGAZINE

l’Editoriale

Il punto più alto nella nostra storia!

iella ci tolse, Biella ci restituisce. 19 mesi fa perdemmo lo spareggio salvezza e retrocedemmo meritatamente dalla serie A, al termine di una stagione disgraziata che non potremo mai dimenticare. Oggi con la sonante e divertente vittoria al “Lauretana Forum” il nostro basket raggiunge il punto più alto mai raggiunto nella storia della nostra città. La classifica parla chiaro: dopo Varese, Sassari, Siena e Cantù c’è Brindisi. Quinta a parti merito con Roma, avversaria odierna al Pala Pentassuglia in una sfida da dentro o fuori fondamentale per raggiungere le Final Eight di Coppa Italia. Quinta squadra nel massimo campionato, possibile raggiungimento della fase finale della coppa nazionale, sette vittorie in dodici partite, Gibson miglior marcatore del campionato, migliore squadra nel tiro da due. Non state sognando, è tutto vero. Ma, anche se vorremmo continuare a raccontare le magie di questa squadra, è giusto e anche necessario rimanere con i piedi per terra, sapendo che il pericolo è sempre dietro l’angolo. Ovvero qualche calo di concentrazione, qualche passaggio a vuoto, qualche squadra che può batterci. Certo, però, che questa classifica ci dice che Brindisi ha capito gli errori del passato e ha saputo costruire una solidità inaspettata e un gruppo ben affiatato in campo e fuori, compresi i dirigenti e l’ambiente della nostra città. Questo quinto posto insegna che con il duro lavoro ogni traguardo è possibile. Che la squadra, dopo un comprensibile avvio in salita, considerato il dazio da pagare come neo promossa e la preparazione approssimativa, ora è più che mai viva, lotta e offre prestazioni molto convincenti. Come a Biella, dove si è capito subito

che partita sarebbe stata, con Brindisi in controllo e Biella in affanno. Con i giocatori di Bucchi che hanno dominato dal primo all’ultimo minuto e con quelli di Biella ad annaspare e cercare disperatamente soluzioni per fermare Gibson, Viggiano e Reynolds. Tre non nomi fatti non a caso. Il primo si conferma il miglior marcatore della serie A con una serie impressionante di triple, applaudite anche dal pubblico biellese. Il secondo probabilmente alla sua miglior partita in maglia biancoazzurra. Il terzo, mr Scottie Reynolds sempre più “signore degli assist” e leader incontrastato di questa squadra. La facilità con cui dispensa palloni, la sopraffina visione di gioco, la perfetta sintonia e sincronia nel mettersi a disposizione dei compagni fanno del giocatore di Huntsville uno dei play maker più apprezzati di tutta la storia del basket cittadino. E lo inseriscono, di diritto, tra i migliori dell’intero campionato italiano. Un campionato ancora nel segno di Varese e Sassari che dimostrano straordinaria continuità, vincendo nell’ultimo rispettivamente in casa di Milano e Roma. Quella Roma che a luglio ha rischiato seriamente di scomparire ma che grazie all’ennesimo slancio di generosità del presidente Toti e a giocatori come Gigi Datome, capitano senza paura e secondo migliore marcatore del campionato, ha saputo ricompattarsi e oggi ha gli stessi punti di Brindisi in classifica. Ecco perchè stasera al Pala Pentassuglia la partita rappresenta un vero e proprio spareggio, per un posto nelle Final Eight di Coppa Italia, ma anche per una classifica ancora più importante alla fine del 2012, in attesa di un 2013 ancora più scoppiettante. Ci vuole grande applicazione, grande intensità difensiva e farsi

Ph Vito Massagli

trovare pronti da parte dei nostri dieci giocatori in ogni momento della partita. Quello che sta accadendo ormai da qualche settimana a questa parte del resto, ovvero una squadra che lotta, corre, suda, si sbatte, si aiuta, si intercambia ogni volta se ne crea la necessità. Una squadra vera, fatta di uomini responsabili prima ancora di giocatori cresciuti e diventati tra i migliori del campionato. Mancano tre partite alla fine del girone di andata e già trovarsi in questa posizione è motivo di grande orgoglio e soddisfazione per tutti, ora serve un altro (o anche più di uno, non siamo così schizzinosi) piccolo sforzo per arrivare a giocarci la coppa nazionale dal 7 al 10 febbraio a Milano. Sarebbe un traguardo storico, senza dimenticare da dove veniamo, dalla Legadue, e quali sono i nostri obiet-

tivi primari, una salvezza tranquilla. Quello che si chiude è stato un anno solare straordinario per i nostri colori: la vittoria del campionato e la conquista della Coppa Italia di categoria. Oltre a questo splendido inizio di stagione. Un anno che ricorderemo per i successi, frutto, paradossalmente, del fallimento dell’anno precedente in serie A. Successi che, forse, proprio da Biella sono nati, quando ricordo che passata la delusione del momento, e con molti tifosi come il sottoscritto con le lacrime agli occhi, i dirigenti seppero fare quadrato e annunciarono da subito di volerci riprovare. E così è stato. Anche se nessuno avrebbe immagina, esattamente 12 mesi fa, che questa squadra avrebbe cambiato la sua storia e si sarebbe imposta come la rivelazione del massimo campionato italiano. A dicembre 2011 venivamo tra tre sconfitte consecutive, coach Bucchi era contestato, la squadra era senza un leader e senza gioco. Poi, piano piano siamo cresciuti e il finale di stagione lo ricordiamo tutti. Anche grazie all’innesto del folletto di West Covina, l’uomo che è primo marcatore, che continua a farci sognare e che probabilmente dovremo salutare a fine stagione. A meno che non vinciamo lo scudetto. Ma questo è chiaramente un gioco, fantabasket. Oggi serve solo stare con i piedi per terra, goderci il momento magico e continuare a lavorare duramente per vincere più partite possibili. Per la miglior classifica finale Poi si vedrà. Buon fine anno e buon 2013. Di pace e serenità per tutti. E, sportivamente parlando, con altre gioie sul campo e, magari, con un campo, ovvero un palazzetto nuovo di zecca. Ci speriamo, lo meritiamo. s-ARINO0ETRELLI

BR

Uf

La p conc tivi ripe ta sp cile ques cess sità han plifi

(P


NE

me

gioonfetra i noti: o con obacrive VP al oklyn

visto conears), ettaprint rile / ortuBeline di oach

Anrapue, e rlato a inhe al to in posAna alla uesta na se hansibile uno oster, arebakers tto il non rima mpo, mbia niani. moonfeurato ge, i o diuna utore nque nto a sulla i. s ba-

VENDIAMO IN ESCLUSIVA BOZZANO

Prestigioso Appartamento In Edificio Completamente Ristrutturato - Prezzo Interessante Si accettano Permute Box e Posto Auto - Vista Parco Nello stesso edificio proponiamo Ufficio Ristrutturato Ampia Metratura Accollo Mutuo al 2%. Si accettano Permute

Adiacenze Ospedale “A. Perrino” Proponiamo Terreno 41000 mq con progetto autorizzato per HOTEL con centri congressi, piscina, campo tennis, percorso vita, oltre 4 capannoni artigianali. 126 camere, sale ristoranti, sala riunioni 400 mq.

A soli 15 minuti dal centro di Brindisi

Suolo edificabile

con progetto approvato

15 appartamenti con box

CASALE

CONSEGNA DICEMBRE 2012 APPARTAMENTI 2 - 3 - 4 VANI GIARDINO TERRAZZO BOX POSTO AUTO ANTIFURTO ESTERNO / INTERNO PREDISPOSIZIONE IMPIANTO FOTOVOLTAICO

SSORE

disi o.it

CAPPUCCINI

APPARTAMENTI NUOVA COSTRUZIONE 2 / 3 / 4 VANI ED ACCESSORI CON BOX PRONTA CONSEGNA

0831

56 02 32

Corso Umberto, 12 - Brindisi

CENTRO: Intero stabile composto al piano rialzato da due appartamenti: un 4 vani ed un due vani; Al 1° piano un 5 vani ed un 3 vani; al secondo piano un 5 vani ed un 4 vani. Lastrico solare con due vani tecnici. Rif. FS11233 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. Agenzia Centro Tel. 0831 56 02 32 CENTRO: Appartamento posto al terzo piano (senza ascensore), completamente ristrutturato, composto da 3 vani e accessori con ripostiglio-lavanderia sul terrazzo. Rif. MP11230 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. Agenzia Centro Tel. 0831 56 02 32 CENTRO: Appartamento posto al primo piano composto da soggiorno, cucina, 2 camere da letto e bagno. Rif. MP11216 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. Agenzia Centro Tel. 0831 56 02 32 CENTRO: Appartamento di circa 90 mq. posto al secondo ed ultimo piano composto da soggiorno, cucina, 2 camere da letto, bagno, ripostiglio, balcone e cantina. Rif. PA11198 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. Agenzia Cappuccini Tel. 0831 529 888 CENTRO: Appartamento al piano terra con ingresso indipendente, 2 vani e accessori con volte a stella, soppalco e terrazzino. Ristrutturato. Rif. FM11189 - Classe Energetica G - 175 kwh/ m2a. Agenzia Commenda Tel. 0831 19 81 711 CENTRO: Appartamento di circa 150 mq. posto al secondo piano (senza ascensore) composto da sala doppia, cucina abitabile, 3 camere da letto, 2 bagni. Da ristrutturare. Rif. DP11182 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. Agenzia Centro Tel. 0831 56 02 32 CENTRO: Appartamento di circa 100 mq. al piano rialzato composto da 4 vani e accessori, oltre tavernetta di circa 50 mq. e cantina. Rif. PM11176 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. Agenzia Centro Tel. 0831 56 02 32 CENTRO: Appartamento posto al 1° piano di circa 110 mq. composto da ingresso, soggiorno, cucina, pozzo luce, 2 camere da letto, bagno, 2 balconi e lastricato solare di proprietà esclusiva con annesso vano lavanderia. Rif. PD11171 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. Agenzia Commenda Tel. 0831 19 81 711 CENTRO: Appartamento di recente costruzione in ottime condizioni posto al 2° piano composto da soggiorno, cucina, 2 camere da letto, bagno e box auto. Rif. MP11156 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. Agenzia Centro Tel. 0831 56 02 32 COMMENDA: Appartamento posto al piano terra di circa 170 mq. oltre giardino di circa 155 mq. composto da ingresso, sala, cucina con cucinino, 4 camere da letto, bagno ripostiglio e posto auto scoperto assegnato. Rif. MC11240 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. Agenzia Centro Tel. 0831 56 02 32 COMMENDA: Appartamento completamente ristrutturato nel 2006, 120 mq circa, posto al 4° piano composto da 4 vani e accessori con box auto di circa 40 mq. Rif. MP11227 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. Agenzia Centro Tel. 0831 56 02 32 COMMENDA: Ampio 3 vani composto da ingresso, soggiorno, cucina, 2 camere da letto, bagno e cantina al piano seminterrato. Ristrutturato. Rif. PD11229 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a Agenzia Commenda Tel. 0831 19 81 711 COMMENDA: Due appartamenti attigui posti al primo piano di una piccola palazzina, composti uno da 3 vani e accessori e l’altro da 2 vani e accessori. Rif. MC11218 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a Agenzia Centro Tel. 0831 56 02 32 BOZZANO: Settimo piano, 125 mq. circa, salone doppio, cucina abitabile, 3 camere da letto, 2 bagni, ripostiglio, 4 balconi e box auto di 18 mq circa. Rif. DP11104 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. Agenzia Centro Tel. 0831 56 02 32 BOZZANO: Appartamento di circa 80 mq. posto al 3° piano composto da 3 vani e accessori e posto auto coperto. Rif. FM11150 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. Agenzia Commenda Tel. 0831 19 81 711 CAPPUCCINI: Appartamento di circa 140 mq. composto da ingresso, salone doppio, ampio tinello, angolo cottura, 2 camere da letto, doppi servizi e ampio balcone. Rif. SD11225 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. Agenzia Cappuccini Tel. 0831 529 888 CAPPUCCINI: Appartamento posto al secondo piano composto da soggiorno, cucina abitabile, 3 camere da letto, 2 ripostigli, un bagno, un balcone e lavanderia. Rif. RM11241 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. Agenzia Cappuccini Tel. 0831 529 888

0831

SANTA CHIARA

ristrutturato, sala doppia, tinello cucina con camino, 3 camere, 2 bagni, ripostiglio, terrazza attrezzata mq. 95 circa con ricovero attrezzi giardinaggio. Posto auto coperto.

CASALE

VUOI COMPRARE UN ATTICO AL CENTRO DEL CASALE COMPLETAMENTE RISTRUTTURATO E HAI UNA CASA DA VENDERE? ORA PUOI FARLO! ACCETTIAMO IL TUO APPARTAMENTO IN PERMUTA!

Rif. MP10483 Classe Energetica G - 175 kwh/m2a.

VIA LATA

Primo piano, due appartamenti attigui allo stato grezzo, circa 80 mq cad. composti da 2 vani e accessori, ciascuno con box auto di pertinenza. Eventualmente si potrebebro unire in un’unica abitazione. Rif. Mp11245. Classe energetica in fase di valutazione. CENTRO STORICO Viale Regina Margherita: Prestigioso palazzo storico prospiciente il porto di Brindisi, composto di 10 appartamenti personalizzabili con varie metrature ottenendo unità da 2, 3, 4 e 5 vani oltre accessori con terrazzi a livello. La posizione invidiabile ed unica del fabbricato rende veramente unica questa proposta immobiliare. Ogni appartamento apre le proprie finestre sul mare del porto di Brindisi. Rif. MP11064 - Classe Energetica G - 175 kwh/m2a.

529 888

Via Cappuccini, 68/c - Brindisi

CENTRO Via Carmine: L’esclusività di abitare nel cuore di Brindisi, in un appartamento nuovissimo, posto in un edificio denso di storia, completamente ristrutturato in ogni particolare. Vendiamo unità prestigiose dotate di ogni confort, composte di grandi soggiorni con volte a stella, ampie cucine, da due a quattro camere da letto oltre accessori. Stupendo cortile/giardino condominiale con posti auto privati posizionati con discrezione. Le unità immobiliari del piano terra hanno dei piccoli giardini privati. Inoltre sono disponibili negozi su strada con ampie vetrine e consigliati come ottime opportunità d’investimento. Rif. DP11075 - Classe energetica “A” - IPE 15 Kwh/mqa

CENTRO STORICO

Palazzotto con ingresso indipendente al piano terra. Al 1° piano abbiamo soggiorno, 4 camere da letto e 2 bagni; al 2° piano ampio salone, cucina grande con annessa lavanderia, terrazzo a livello attrezzato di circa 80 mq. Rifinitissimo. Rif. DP11155 Classe Energetica G - 175 kwh/m2a. BOZZANO NUOVA COSTRUZIONE PROPONIAMO IN VENDITA 2 - 3 - 4 VANI CON BOX AUTO

puoi abitare da subito ma paghi nel 2014 ✔ CLASSE ENERGETICA “A” ✔ COMFORT ABITATIVO SUPERIORE ✔ RISPARMIO ENERGETICO E BASSI COSTI DI GESTIONE CONDOMINIALE ✔ ISOLAMENTO A CAPPOTTO CON INTONACO A BASE DI SUGHERO

0831

19 81 711

Via Imp. Augusto, 10 - Brindisi

www.provenzano-proto.it - info@provenzano-proto.it


4 BRINDISI BASKET CLUB 2005

SUPPORTER’S MAGAZINE

Gli avversari in campo: ROMA Ad un passo dalla scomparsa al termine della stagione scorsa, la società romana guidata dal Presidente Claudio Toti ha deciso di continuare in extremis (l’iscrizione è stata formalizzata solamente l’ultimo giorno disponibile) la sua avventura in Serie A con una drastica riduzione del budget rispetto alle annate precendenti. L’inizio della stagione 2012/2013 è stato vissuto dalla piazza giallorossa con grande scetticismo, forse per l’assenza di nomi importanti all’interno del roster. La rinascita è partita però da un giocatore “fenomenale”, quel Luigi “Gigi” Datome in grande spolvero dopo la parentesi estiva con la nazionale italiana, nella quale ha dimostrato maturità e spirito di sacrificio. La sua scelta di rimanere nella capitale (con dimezzamento dello stipendio) ha destato scalpore, soprattutto dopo le tante offerte ricevute da squadre di caratura superiore. È alquanto raro trovare gesti del genere all’interno del mondo dello sport di oggi, dominato da logiche economiche che poco hanno a che fare con gli “affari di cuore”. Nominato capitano con tutta l’approvazione dello spogliatoio Datome ha preso per mano la squadra giallorossa, portandola in poche partite a ridosso delle prime. La sua

media punti parla chiaro, con quasi 19 punti realizzati a partita (miglior italiano del campionato fino a questo momento). L’Acea Roma però non è solo Datome, ma può contare su giocatori affidabili e non su “prime donne”, che sarebbero deleterie per uno spogliatoio ancora in fase di costruzione. Alla guida tecnica il patron Toti ha confermato Marco Calvani, già sulla panchina della formazione romana nella seconda parte della scorsa stagione. Il coach, nativo proprio di Roma, ha deciso di portare con sé un suo vecchio pupillo, Lorenzo D’Ercole, playmaker di 24 anni con alle spalle qualche stagione in Serie A nelle fila di Cremona e Siena. Nonostante la giovane età è un play in grado di prendersi le sue responsabilità, risultando addirittura il quarto miglior tiratore da 3 punti del campionato. La difesa arcigna di Reynolds dovrà arginarne la classe e la pericolosità dalla lunga distanza. Si alterna nel ruolo di playmaker con D’Ercole il giovanissimo Jordan Taylor, un investimento che fino ad ora sta dando ottimi frutti. Rispetto all’italiano è un giocatore con meno punti nelle mani ma più uomo assist (ne distribuisce 4 a partita). Riesce ad essere micidiale partendo dalla panchina l’ex varesino Phil Goss, giocatore esperto e in grado di far male sia dalla media sia dalla lunga distanza. Coach Calvani nutre grande fiducia nel

giocatore americano, affidandogli la leadership del gruppo insieme a Datome. Non ha avuto un grande impatto con la massima serie l’ala Bobby Jones, lo scorso anno avversario dell’Enel Brindisi con la casacca di Pistoia. La pericolosità di Robinson nel gioco spalle a canestro potrebbe metterlo in seria difficoltà, a meno di strategie particolari studiate da coach Calvani. Nello stesso ruolo di Jones si sta affermando il ventenne polacco Czyz, buon rimbalzista e ottimo schiacciatore; la sua fisicità sotto canestro è un’arma in più a disposizione del roster giallorosso. Sotto le plance il quintetto romano può contare sul un pivot di grande affidamento, l’americano Gary Lawal. Dopo un inizio difficile il centro si è ambientato perfettamente, adattandosi agli schemi di Calvani, in grado di esaltarne la fisicità e l’atletismo. Lawal, in

base alle statistiche della Lega risulta uno dei migliori stoppatori del campionato ed il miglior tiratore da 2 punti con un invidiabile 75%. Nell’ultima gara interna, persa contro la vicecapolista Sassari, ha realizzato ben 34 punti, catturando 17 rimbalzi. Con la sfida tra l’Enel Brindisi e l’Acea Roma si chiude il 2012, un anno indimenticabile e ricco di soddisfazioni per la società e per tutti i tifosi brindisini. Cosa rimarrà nei nostri occhi? L’esultanza di capitan Ndoja e di tutta la squadra nella finale di Pistoia, il dito indice di Gibson a Barcellona, le funamboliche giocate di Scottie Reynolds, la Coppa Italia di Legadue vinta in quel di Bari, la saggezza tattica del nostro stratega Piero Bucchi. Cosa augurarci per il 2013? Di vivere altrettante emozioni, vere, sincere, profonde. E comunque vada…sempre Forza Brindisi!! s'IANLUCA-USCOGIURI

BR

Sest tiva dop scus yasp che solo di bu giov i ba raga cam no s spor arbi avan posi di u setto cent ne. L inte trata trov pand e po il na tutt prov tecip l’obi nazi form livel potr te, c la C i rag gros pano allen squa prog mig base sud mai quan ché Pesa a Bi la D pens chi ortic ta c 2013 torn U19

Via


INE

BRINDISI BASKET CLUB 2005

I QUINTETTI IN CAMPO

gli

Longo

sagli

sagli

SUPPORTER’S MAGAZINE

Jonathan GIBSON - Play

1987, 188 cm, 82 Kg, (USA)

Scottie REYNOLDS - Guardia 1987, 188 cm, 95 Kg, (USA)

NEW BASKET BRINDISI IN PANCHINA Robert FULTZ - Play 1982, 189 cm, 86 Kg, (ITA) Matteo FORMENTI - Guardia 1982, 194 cm, 90 Kg, (ITA) Klaudio NDOJA - Ala 1985, 200 cm, 94 Kg, (ITA) Andrea ZERINI - Ala 1988, 205 cm, 110 Kg, (ITA) Elio PREITE - Ala 1994, 196 cm, 82 Kg, (ITA) Cedric SIMMONS - Pivot 1986, 206 cm, 106 Kg, (BUL)

Lorenzo DʼERCOLE - Play 1988, 190 cm, 88 Kg, (ITA)

Jordan TAYLOR - Play

1989, 185 cm, 88 Kg, (USA)

Jeffrey VIGGIANO - Ala

1984, 197 cm, 99 Kg, (ITA)

Antywane ROBINSON - Ala 1984, 203 cm, 100 Kg, (USA)

VS

Luigi DATOME - Ala

1987, 202 cm, 90 Kg, (ITA)

Gani LAWAL- Ala

1988, 205 cm, 106 Kg, (NIG)

Jerai GRANT - Pivot

Piero BUCCHI - Coach

1989, 203 cm, 100 Kg, (USA)

ACEA VIRTUS ROMA IN PANCHINA Phil GOSS- Play/guardia 1983, 188 cm, 82 Kg, (USA) Matteo TAMBONE- Play 1994, 192 cm, 84 Kg, (ITA) Alessandro TONOLLI- Ala 1974, 202 cm, 100 Kg, (ITA) Filippo GORRIERI- Ala 1993, 205 cm, 95 Kg, (ITA) Aleksander CZYZ- Ala 1990, 200 cm, 109 Kg, (POL) Peter LORANT- Ala 1985, 206 cm, 112 Kg, (UNG)

Bobby JONES - Pivot

1984, 201 cm, 98 Kg, (USA)

Marco CALVANI- Coach

VENDITA AUTO PLURIMARCHE - Via Prov. San Vito, 150 - Brindisi - Tel. 0831.451704 Cell. 368.7319220 - cannalireauto@hotmail.it - www.cannalireauto.it

ALFA ROMEO MITO 1.4 gpl, ‘09 BMW 325 d touring, tetto, pelle, ‘07 CITROEN BERLINGO 1.4 benz, f.o., ‘01 CITROEN C EXCLUSIVE 1.4 hdi, ‘10 FIAT BRAVO 1.9 multijet, 120 cv, ‘07 FIAT CROMA 1.9 multijet, 120 cv, ‘09 FIAT GRANDE PUNTO 1.3 multijet 75 cv ‘06 FIAT GRANDE PUNTO 1.3 multijet 75 cv ‘07 FIAT IDEA 1.3, multijet, 90 cv, ‘07 FIAT MULTIPLA bi power, ‘00

SMART TOR TWO cdi passion, ‘02- € 3.500

Euro 9.500 Euro 9.500 Euro 2.500 Euro 10.900 Euro 5.900 Euro 8.000 Euro 5.500 Euro 6.700 Euro 6.900 Euro 3.300

OPEL ANTARA 2.0 cdti cosmo, ‘08 - € 11.800

FORD FOCUS 1.8 tdci sw zetec ‘04 FORD FOCUS 1.8 tdci titanium, ‘08 OPEL MERIVA 1.7 CDTI, ‘04 PEUGEOT 107 5p, 1.0 benz., ‘06 RENAULT CLIO 1.5 dci, f.o., ‘08 RENAULT SCENIC 1.5 dci, 100 cv, f.o., ‘04 RENAULT SCENIC 1.9 dci 120 cv, f.o., nav, ‘03 SUZUKI SWIFT 1.6 SPORT, GPL, ‘08 VOLKSWAGEN GOLF 1.9 tdi 105 cv, 3p, f.o. ‘04 VOLVO V D MONUMENT f.o., ‘05

TOYOTA RAW 4 d4, ‘07 - € 10.900

Euro 3.900 Euro 6.500 Euro 5.300 Euro 4.800 Euro 7.200 Euro 4.300 Euro 3.900 Euro 6.900 Euro 5.900 Euro 5.800

NISSAN QASHQAI 1.5 dci 106 cv, ‘07 - € 13.800

FINANZIAMENTI AGEVOLATI - VALUTAZIONE PERMUTA - NOLEGGIO AUTO PER CERIMONIA

5


NE

ILE

re)

-73 -65 -65 -85 -67 -49 -61 -83

12 12 10 10 6 6 8 0

bre)

-69 -76 n.p. -72 109 -55 -60 -63

12 12 12 10 10 4 2 2

re)

-42 -71 -56 -64 -49

Foto Michele Longo

o)

12 10 8 2 2

a:

it

it


Ph Vito Massagli

NE


8 BRINDISI BASKET CLUB 2005

SUPPORTER’S MAGAZINE

BR

Il punto sul campionato di Lega A Dopo 12 giornate è sempre Jonathan Gibson il miglior marcatore dell’Enel Brindisi con i suoi 239 punti realizzati. Nella classifica marcatori biancoazzurra, sale al secondo posto Robinson con i suoi 140 punti davanti a Scottie Reynolds con i suoi 138 punti. Ai primi tre seguono i 130 punti di Viggiano che risale al quarto posto seguito da Simmons (81), i 66 di Ndoja, i 64 di Grant, i 46 di Fultz ed i 38 di Formenti e di Zerini. Miglior tiratore da tre dei brindisini, risulta invece essere Reynolds con il suo 41% realizzativo (16/39),seguito dal 38,5% di Gibson (30/78). Fra i migliori realizzatori da segnalare l’ottimo 5/13 di Formenti (38%), il 13/35 (37%) di Ndoja ed il 33% di Zerini (6/18). Nei tiri da tre merita una segnalazione particolare invece la risalita di Jeff Viggiano che attualmente vanta un ottimo 36,5% realizzativo dalla distanza con il suo 19/52. A chiudere, nelle percentuali da 3 di Brindisi, il 27,8% di Robinson (5/18), il 19% di Fultz (5/26) mentre Simmons è alla ricerca della prima tripla dopo i complessivi due tentativi non andati a segno. Nei tiri da due la miglior percentuale assoluta è di Formenti (10/13) e Zerini (10/13) entrambi al 77% ma chiaramente, sulla base dei canestri realizzati il miglior marcatore risulta essere Gibson con 50 canestri da due messi a segno su 89 tentativi (56,2%). Alle sue spalle da segnalare il 67% di Grant (24/36), il 58,7% di Reynolds (37/63), il 57% di Simmons (33/58) ed il 50,5% di Robinson (53/105). Chiudono Ndoja (7/16) e Fultz (10/24). Resta miglior assist-man

Ph Michele Longo

Ph Michele Longo

brindisino ancora Scottie Reynolds a quota 62, seguiti dai 22 di Fultz, 22 di Gibson, 15 di Robinson, 11 di Ndoja, Viggiano 9, 7 Simmons, 5 di Zerini, 4 Formenti e 2 di Grant. Dominio nei rimbalzi totali infine per Simmons (66); alle sue spalle 58 rimbalzi Robinson, 42 rimbalzi di Grant, 39 di Reynolds, 37 rimbalzi complessivi per Robinson, 32 di Gibson, 31 di Viggiano, 28 Ndoja, 19 Zerini, 16 per Fultz e 12 per Formenti. Complessivamente infine il Brindisi, dopo 12 turni, ha una media realizzativa di 81,6 punti a gara, con il 57,4% da 2, il 35,2% da 3 ed il 72,2% nei tiri liberi. Brindisi A confronto Rispetto all’ultima stagione disputata dal Brindisi nel massimo campionato italiano, 2010-2011, l’Enel dopo dodici turni ha già ben otto punti in più in classifica. Nel 2010 infatti la squadra di Perdichizzi subì ben 9 sconfitte nelle prime dodici giornate di campionato, perdendo contro Roma, Cremona, Milano, Varese, Caserta, Sassari, Siena, Cantù e Teramo, vincendo soltanto contro la Virtus Bologna, Montegranaro e Pesaro. Le vittorie, in quella stagione, arrivarono tra l’altro esclusivamente al Pala Pentassuglia, subendo pesanti sconfitte esterne: meno 25 a Roma, meno 21 a Milano, meno 23 a Cantù. Nella passata stagione invece, la squadra di coach Bucchi, dopo 12 turni, aveva ottenuto complessivamente 14 punti in classifica, vincendo contro Ostuni, Veroli, Barcellona, Jesi, Sant’Antimo, Reggio Emilia e Piacenza e perdendo invece contro Imola, Pistoia, Brescia, Verona e Forlì. Mino Pica

che tivo lo ha della rico con attra Per due un’a non Virtu form riod sem serie avev una in se prom Brin cam ritro che capi re m dive sequ gion Fabi tra l Mau Gila e La stag per il M e de Chu ques zion cont eran di B ecce 198


NE

arket ere io; gni za

BRINDISI BASKET CLUB 2005

SUPPORTER’S MAGAZINE

9

Aneddoti e curiosità dal tavolo degli arbitri: l’angolo di “the voice” A casa di Luca, decisero che dopo aver appeso la penna al chiodo, tornassi a scrivere di sport dopo un decennio presso Superbasket, un altro gentilmente concesso a Tuttosport e altri cinque lustri di radio e tv sparsi per la nostra penisola, ebbene Luca ( per diversi motivi ) ha avuto ragione. Sempre a casa di Luca pressavano per l’invio di questo pezzo prima del match di Biella, per strettissimi tempi giornalistici di stampa ( è natale per tutti..), ed io ero pronto ad eseguire l’ordine, preciso come sempre tra appunti di spese varie, cenoni, pranzi e regali da fare, mai immaginando che il più bel regalo per me, fosse arrivato da Biella, con 28 ore di anticipo, sotto il mio albero, anzi sopra dello stesso ( alto quanto Gibson, che complimento per il mio abete....) brillasse più che mai la stella biancazzurra ! Lucaaa... Questa volta ho fatto bene a non darti retta, scrivo orgogliosamente questo articolo dopo la partita, ne è valsa assolutamente la pena, non credi ? Il telefonino mi squilla come non mai, ma cosa succede ? Il rosso natalizio al pari di quello sanguigno, abdicano : siamo biancazzurri dalla testa ai piedi, godiamo alla grandissima, scorgo dalla mia finestra di Sant’Angelo il palaPentassuglia, immagino, sogno nuove emozioni grazie al bivio Biella, croce e deli-

zia per noi appassionati di questo stupendo giocattolo, Biella ( ex tristissimo ricordo ) ci spinge sempre più in alto, al massimo storico della nostra storia cestistica, ma ci pensate? Oggi affrontiamo Roma per chiudere un’annata favolosa, memorabile, a suon di canestri siamo tornati nell’olimpo della pallacanestro italiana, lì dove Brindisi merita assolutamente di stare. Una certezza è che abbiamo messo più che un macigno dall’ultimo posto, tutto il resto è.… Gioia !! La sciarpa celebrativa del nostro “always-top” vale sino a domani, poi chissà, chissà… La bella evoluzione tecnico-tattica di questa squadra è entusiasmente, i “Provini” di inizio

campionato passano oggi in secondo piano, siamo stati più forti di fischi e fiaschi che dai blocchi di partenza in poi, potevano segnarci non poco ma Don Piero e i suoi ragazzi hanno remato forte, virando benissimo in terra sarda verso orizzonti insperati, oggi possiamo scorgerli, sfiorargli e sarà il trittico terribile Roma-Bologna-Milano a permetterci o no di continuare ad arricchire questa nostra fantastica storia. Non faccio classifiche di merito, Bucchi è il gran burattinaio, bravissimo a dir poco, merita queste soddisfazioni e quasi quasi li auguro di cuore di prendersi la gioia più grande il prossimo 13 di gennaio intorno alle ore 22

Mi sento, dopo averne viste tantissime fuori e dentro i parquets in questi ultimi 21 anni di The Voice, di elogiare la società tutta, i nomi non servono, vincono meritatamente e in assoluto tutti coloro che fan parte di questa famiglia, a vario titolo, dirigenti, tecnici, collaboratori tutti, messi insieme otto anni fa dal mitico Patron, Massimo il “Grande”......Grazie di tutto per ora, sperando di far sempre meglio. Dalla finestra un bagliore mi distrae, una nuova luce, forse quella di una nuova casa, dove custodire gelosamente in un futuro non tanto lontano, questo stupendo giocattolo !! Una boooommbaaaa di auguri a tutti. s%NRICO#ARRIERO

20 Dicembre 2012: Cena degli Auguri del Brindisi Basket Club 2005 presso “Soul Pizzeria”. In foto alcuni soci del Brindisi Basket Club con Daniele Cannalire il titolare della pizzeria ed il suo staff.


10 BRINDISI BASKET CLUB 2005

SUPPORTER’S MAGAZINE

La presentazione della giornata odierna Dopo la classica kermesse che ha messo di fronte i migliori stranieri contro gli azzurrini maggiormente talentuosi del nostro campionato nell’All Star Game 2012 mandato in scena a Biella, conclusosi con la sorprendente affermazione dell’Italia sperimentale guidata da coach Dalmonte, la Lega A ha ripreso la sua marcia che non prevede soste per le feste natalizie. Varese continua la marcia solitaria in testa alla classifica dopo il successo esterno di Assago che rende sempre più problematica la stagione di Milano. Alle spalle della capolista, successi importanti di Sassari (a Roma) e Siena (in casa del Bologna), distanziato segue il Cantù al quarto posto. Brindisi (ormai una realtà del campionato) mortifica Biella e aggancia l’Acea Roma. In coda affermazione di Venezia a Caserta, mentre è sempre preoccupante la situazione di Pesaro, Avellino, Biella e Montegranaro. Nel 13esimo turno il match più atteso e interessante è a mio avviso quello del PalaPentassuglia fra Enel e Acea. Angelico Biella - EA7 Emporio Armani Milano: momento difficilissimo in casa milanese, che non riesce a dare una sterzata dopo i recenti movimenti di mercato. L’Olimpia ha infatti rescisso consensualmente il contratto che la legava fino a fine stagione a Omar Cook. Anche Richard Hendrix è stato estromesso dal roster dell’Olimpia, mentre Fabrizio Frates è stato sollevato dall’incarico di assistente allenatore della prima squadra. Allo stesso tempo è stato sottoscritto un contratto fino a fine stagione con J.R. Bremer proveniente dal Fenerbahce e a Milano già nella passata stagione. Fallita l’occasione in casa contro la capolista, c’è la necessità immediata di fare punti, a cominciare dalla partita in casa del Biella annichilito nell’ultimo turno dall’Enel Brindisi.

Enel Brindisi – Acea Roma: è fra le partite da seguire di questo turno. Di fronte i migliori attacchi del campionato. La squadra di coach Calvani finora non ha deluso le aspettative e con un rendimento di livello discreto è proiettata a disputare una stagione ricca di soddisfazioni. Domenica scorsa ha perso in casa a fil di sirena una gara tiratissima contro il Sassari, nonostante la prestazione strepitosa di Lawal (34 punti, 14/16 al tiro da 2, 17 rimbalzi e 57 di valutazione!). Brindisi non è da meno e dopo un inizio altalenante ha preso coscienza dei propri mezzi. Dopo la netta vittoria di Biella è più vicina al raggiungimento di un posto nella Final Eight. Contro l’Acea di Datome per l’Enel sarà un esame di maturità. Banco di Sardegna Sassari – SAIE3 Bologna: si gioca domenica alle ore 12 nel PalaSerradimigni con diretta televisiva su LA7d e Sportitalia 2. Nel Bologna Gigli, Poeta e Hasbrouck hanno recuperato dai rispettivi acciacchi fisici, ora si attende il rientro di Minard assente contro la Montepaschi per una distorsione alla caviglia. Sassari ha confermato la forma strepitosa che ha contrassegnato l’inizio di stagione, vincendo su un parquet difficilissimo come il Palalottomatica. Il Bologna comunque non sarà un avversario facile da battere.

Il periodico sportivo del Brindisi Basket Club 2005 Proprietario: Massimo Laierno Editore: Brindisi Basket Club 2005 Registro stampa: Autorizzazione del Tribunale di Brindisi Registro Stampa n. 15 del 2006 Direttore Responsabile: Marino Petrelli

DIV. NAZIONALE B MASCHILE 13° GIORNATA ANDATA (2 Dicembre) MONTERONI-FRANCAVILLA CONTIGLIANO-AGROPOLI ROSETO-PESCARA BISCEGLIE-OSTUNI SCAURI-FONDI CORATO-BERNALDA TRAPANI-MARTINA GAETA-ROMA

78-73 101-65 78-65 81-85 84-67 69-49 71-61 89-83

CLASSIFICA CORATO PESCARA SCAURI FRANCAV. TRAPANI ROSETO MARTINA F.CA OSTUNI

28 18 18 18 18 18 14 14

MONTERONI GAETA AGROPOLI BISCEGLIE ROMA BERNALDA CONTIGLIANO FONDI

12 12 10 10 6 6 8 0

SERIE C REGIONALE 14° GIORNATA ANDATA (22 Dicembre) ASSI BR.-CASTELLANA RUVO-A. BARI TRANI-LECCE SANTERAMO-B. BARI CEGLIE-CERIGNOLA FASANO-CASTELLANETA TERLIZZI-EAGLES BRINDISI NARDO’-INVICTA BR

45-69 63-76 n.p. 82-72 114-109 61-55 70-60 99-63

CLASSIFICA CEGLIE NARDO RUVO CERIGNOLA CASTELLANETA TERLIZZI A. BARI SANTERAMO

26 24 22 20 18 16 16 14

E. BRINDISI INVICTA BR. FASANO CASTELLANA NB LECCE TRANI B. BARI ASSI BR.

12 12 12 10 10 4 2 2

SERIE D REGIONALE 2° GIORNATA RITORNO (22 Dicembre)

Sidigas Avellino – Juvecaserta: dopo aver provveduto al rientro di Taquan Dean ed aver formalizzato il tesseramento tanto atteso di Dwight Hardy, la Siidigas continua a puntellare il roster con l’arrivo del bulgaro Kaloyan Ivanov, un quattro dalla notevole presenza sotto canestro che sulla carta si coniuga bene con i giocatori a disposizione di coach Tucci. In uscita invece Ndudi Ebi. L’Avellino però a Reggio Emilia ha confermato i limiti mostrati finora ed è chiamato a cambiare registro, dopo sette sconfitte consecutive, nel derby casalingo contro il

N. 99 del 30 Dicembre 2012

Caserta che può vantare una classifica migliore nonostante la sconfitta dopo un supplementare contro il Venezia. Chebolletta Cantù – Trenkwalder Reggio Emilia: la squadra di Trinchieri si è rinforzata con l’arrivo del play statunitense Kevin Anderson in uscita dalla D-League. Finora la stagione dei canturini è stata alquanto altalenante, perciò dopo due vittorie consecutive e un quarto posto tutt’altro che soddisfacente, si cerca la continuità per riavvicinarsi alle primissime posizioni. Contro un sorprendente Reggio Emilia reduce dalla netta vittoria contro l’Avellino, però, non sarà una passeggiata per i lombardi. Scavolini Pesaro – Sutor Montegranaro: sfida tra due pericolanti in cerca di una boccata di ossigeno. La Scavolini si è recentemente rinforzata firmando il play Torey Thomas e la guardia Tarence Kinsey che ha esordito a Cremona (12 punti). Montegrananaro ha resistito solo due quarti contro il Cantù. Stagione alquanto complicata per le due compagini. Umana Reyer Venezia – Montepaschi Siena: la Montepaschi è lanciatissima dopo un paio di battute a vuoto nella prima parte della stagione. La sesta vittoria consecutiva è stata ottenuta sul difficile parquet di Bologna. A Venezia i campioni d’Italia potrebbero continuare la striscia vincente, contro i padroni di casa ancora privi di Clark ma reduci dall’importante vittoria di Caserta.

GLI ALTRI CAMPIONATI

Vice Direttore Responsabile: Mino Pica Amministrazione: Fabio Attanasi Dstribuzione: Free Press in Brindisi e Provincia; Responsabile: Lucia Capone (340.7509469) Responsabile Commerciale: Luca Luisi (338.2999211), lluisi@libero.it Fotografi: Maurizio De Virgilis, Michele Longo, Vito Massagli Collaboratori: Danilo Arigliano, Enrico Carriero, Angelo Cavaliere, Daniela

LECCE-MONOPOLI CRISPIANO-MARTINA MESAGNE-GALATINA S. RITA-SAN PIETRO OSTUNI-MANDURIA

Cimberio Varese – Vanoli Cremona: partita sulla carta senza storia per la capolista che vanta il migliore attacco del campionato. Superato anche l’ostacolo EA7 Milano, la squadra di Vitucci ormai è una certezza del campionato e potrà dire la sua in chiave scudetto. La Vanoli cercherà di limitare i danni nel derby, dopo il successo contro il Pesaro che comunque la tiene a distanza di sicurezza dalla zona rossa.s Danilo Arigliano Franco, Domenico Galgano, Antonio Manfreda, Antonio Martinesi, Teodoro Martinesi, Gianluca Muscogiuri, Pasquale Palmiero, Gianfranco Patera, Salvatore Ranieri. Direzione, Redazione, Amministrazione: Via Dalmazia, 27/h - Brindisi Webmaster e designer: Giuseppe Perfido Web administrator: Michele Longo Addetto Stampa: Angelo Cavaliere

65-42 64-71 60-56 84-64 79-49

3° GIORNATA RITORNO (19 Gennaio) S.RITA-CRISPIANO MARTINA FRANCA-MONOPOLI GALATINA-OSTUNI MANDURIA-MESAGNE SAN PIETRO-LECCE CLASSIFICA MESAGNE MARTINA F.CA LECCE OSTUNI S. RITA

20 14 14 14 14

GALATINA MONOPOLI MANDURIA SAN PIETRO CRISPIANO

12 10 8 2 2

(333.7424611) Realizzazione grafica e Stampa: Tipografia Abicca - Brindisi Via Indipendenza, 39 Tel./Fax 0831.523946 abiccatipografia.it - tipabiccabr@libero.it Web: www.bbc2005.it Brindisi Basket Club 2005 Via Dalmazia, 27/H Info: 349.2243672 supporters.magazine@bbc2005.it


BR Fuori dai cori: i tifosi visti nelle loro sfumature da un “occhio rosa” Se qualcuno avesse, all’inizio di questo complicato 2012, voluto rassicurare noi supporters sui futuri destini dell’enel basket e ci avesse detto che in dieci mesi avremmo conquistato la coppa Italia, vinto il campionato e ottenuta la promozione in lega A, ci saremmo prodotti in gesti scaramantici per esorcizzare , contemporaneamente, la paura e il sogno. Eh già, perché bisognava prima tenere a bada le ansie da campionato, gli up and down dell’umore e del gradimento, poi le sindromi da infortunio, quindi da sfatare il vecchio detto che chi vince la coppa italia non riesce a fare altro.E intanto, in perfetto stile pantera rosa, siamo arrivati alla cavalcata play off….in un crescendo di amore/passione/tachicardia sfociati in una calda sera di giugno sul parquet di pistoiain un abbraccio sudaticcio, magari, tra tutti i protagonisti di questa stupenda avventura, in un grido liberatorio che è suonato come una riscossa rispetto alle cocenti delusioni di due stagioni prima. Riuscire a riacciuffare il sogno, tagliare quel traguardo tanto agognato è sembrato a molti un segno di nuova linfa , di nuovo orgoglio, di rinnovate capacità. Questione di testa, di cuore, indubbiamente, e anche di volontà , di programmazione, di uomini, insomma, che non fanno ma sono la pallacanestro. E , dopo un ‘estate intensa di “costruzione” e non “demolizione” di una squadra, piuttosto coloriti e curiosi ci siamo riaffacciati a quella

Ph Michele Longo

specie di paradiso cui sentiamo naturalmente di appartenere (chissà perché ….)con una baldanza ..sobria direi, un entusiasmo “diffidente”, un “voglio capire prima di parlare”. Razionalità, fiducia, pazienza…ecco le tre parole della formula magica in cui tutti, staff, dirigenza, tifosi e giocatori ci siamo ritrovati. E poi lavoro e umiltà e… Voilà, l’enel basket massima serie è servita. Bel piatto, possiamo affermare con orgoglio e pancia piena(metafora calzante in questo periodo), ora che risplendiamo quasi come la stella sulla punta dell’albero, lassù in alto nella classifica, dove si respira un ‘aria mai provata…il rischio vertigini , conoscendo la tendenza dei supporters a cullare sogni, esiste, ma la evidente maturazione dei nostri ragazzi, il loro destreggiarsi tra errori e perfezione, il saper gestire la tensione agonistica, la pressione dell’ambiente e le insidie sul campo è un’assicurazione più che salda contro qualunque forma di delirio di onnipotenza! impossibile, ad oggi, nascondere la soddisfazione di aver raggiunto quello che mai ci era toccato di poter lontanamente sperare nelle esperienze passate … basta guardare i sorrisi che spuntano da sotto le sciarpe e gli striscioni , e non solo in curva, e comprendi che abbiamo trovato un tesoro che risponde al nome di se-re-ni-tà che va oltre la partita persa o un’opaca prestazione di qualcuno. Insomma ci fidiamo e , semmai, vorremmo concretizzare questa fiducia in fatti concreti: in primis la salvezza, quindiuna nuova casa per il basket a Brindisi e una società che ci assicuri un futuro

lungo e stabile. Intanto carpe diem e , dopo la gara quasi surreale di biella, in cui sembravamo un po’ degli alieni , un po’ come in allenamento quando si gioca bianchi contro blu ma tra noi, un po’ in imbarazzo per la contestazione della curva di casa, un po’ come nello spot vuoi vincere facile, dopo il meritato merrychristmas, ci ritroviamo a fare i conti con ciò che siamo diventati. Ce ne informano i mass media, i siti specializzati, le testate giornalistiche anche nazionali: brindisi esiste , non è più la piccola fiammiferaia del campionato: anzi, siamo alla pari (vedi classifica, per chi crede che pecchiamo di presunzione) con piazze storiche, alcune le “dominiamo”. Con discrezione, quasi in punta di piedi, la gara con roma diventa una sfida delicata e importante. Ed il bello è che non lo sarebbe in senso stretto per la salvezza quanto per altri obiettivi cui all’inizio certo non tendevamo le mani…Conviene non dimenticare MAI!la voce primaria della nostra agenda in lega A però affrontare l’avversario sapendo di poter “dialogarci” senza balbettare, pur con tutto il rispetto per quei monumenti che sono lawal o datome e co. è confortante o euforizzante, a seconda che la gara la guardiamo con gli occhi della ragione o della curva, ecco. Di una cosa di sicuro abbiamo bisogno, i nostri hanno bisogno: della voce, della passione, del tifo di TUTTI, dell’intero palaelio, dal primo all’ultimo secondo: non è ancora capodanno, il cenone e il trenino possono aspettare… La classifica NO. Certo, mai da noi si sono viste le scene di biella con la curva che si svuota dopo nemmeno venticinque minuti di partita, però possiamo comprendere il disappunto per una plateale sconfitta…a fronte di uno spesso incomprensibile “distacco” quando si vince. Il 2013 è qui con il suo carico di “promesse” e missioni da compiere, tutto da vivere. Speriamo, qualunque cosa ci porti , che possiamo dire di esso che l’albero ha dato i suoi frutti. Buon anno nuovo e fortuna a tutti. s$ANIELA&RANCO

Grafica a cura di: Vetrine inedite Ciclostyle

CAMPIONATO LEGAUNO 12° GIORNATA ANDATA (23 Dicembre) ROMA-SASSARI

81-83

BOLOGNA-SIENA

66-77

BIELLA-BRINDISI MONTEGRANARO-CANTU’

59-94 79-100

REGGIO EMILIA-AVELLINO

91-64

CREMONA-PESARO

91-73

CASERTA-VENEZIA

77-83

MILANO-VARESE

77-83

P

13° GIORNATA ANDATA (30 Dicembre) SASSARI-BOLOGNA 30.12 Ore 12:00 PESARO-MONTEGRANARO CANTU’-REGGIO EMILIA VENEZIA-SIENA VARESE-CREMONA AVELLINO-CASERTA BIELLA-MILANO 30.12 Ore 20.30 BRINDISI-ROMA

S

14° GIORNATA ANDATA (6 Gennaio) MILANO-CANTU’ PESARO-VARESE BOLOGNA-BRINDISI VENEZIA-AVELLINO CREMONA-REGIO EMILIA ROMA-BIELLA CASERTA-SASSARI SIENA-MONTEGRANARO 15° GIORNATA ANDATA (13 Gennaio) CANTU’-BOLOGNA VARESE-VENEZIA AVELLINO-PESARO BIELLA-CREMONA MONTEGRANARO-ROMA REGGIO EMILIA-CASERTA BRINDISI-MILANO SASSARI-SIENA

R

CLASSIFICA VARESE SASSARI SIENA CANTU’ ROMA BRINDISI BOLOGNA MILANO

22 20 20 16 14 14 12 12

REGGIO E. CASERTA VENEZIA CREMONA MONTEGR. AVELLINO BIELLA PESARO

12 10 10 8 6 6 6 4


12 BRINDISI BASKET CLUB 2005

SUPPORTER’S MAGAZINE

BR

Gioventù Virtus 08 Il gruppo Gioventu’ Virtus nasce nel 2008 su iniziativa d i alcuni ragazzi, innamorati della Virtus ,la cui intenzione era di non limitarsi più a vedere semplicemente la propria squadra giocare, ma quella DI SPINGERLA ATTIVAMENTE ALLA VITTORIA La maggior parte di essi già in precedenza frequentava la Curva Davide Ancilotto del Palalottomatica posizionandosi nel settore A16 e per quello venne naturale decidere di appendere in A16 il nuovo striscione Dopo lo scioglimento del precedente gruppo che occupava la stessa zona della curva quel settore poi era rimasto privo di un gruppo organizzato : l’idea quindi era , ed è ancora, quella di provare a riportare voce e bandiere nuovamente anche in quella parte del palazzo, in modo da allargare il fronte complessivo della curva e coinvolgere un numero maggiore di persone nel tifo attivo Nella prima riunione di fondazione si decise anche il nome del gruppo che si chiama ora “Gioventù Virtus 08” per sottolinerare come sia costituito da persone giovani di età o giovani nello spirito Nel corso della prima stagione nuovi ragazzi sono entrati a farte del gruppo dando

un contributo importante e partecipando attivamente alle trasferte . Come sempre accade per i gruppi appena nati, la stagione è stata caratterizzata comunque da alti e bassi; lo striscione però, sempre presente in casa ovviamente, è apparso anche in varie trasferte ( Siena , Teramo, Pesaro, Rieti,Bologna Virtus , Avellino e anche ai play off di serie B2 accanto a quello della Brigata Pazza Biancorossa di Anagni) Nonostante l’annata 2008-2009 si sia conclusa a livello sportivo in modo del tutto negativo per la squadra siamo pronti ad iniziare la nuova stagione con ancora più determinazione sperando che un sempre maggiore numero di persone entrino a far parte attivamente della Gioventù Virtus : il gruppo è aperto infatti a tutti coloro che vogliono con entusiasmo e passione e divertimento spingere insieme a noi la Virtus verso nuovi traguardi Avanti Virtus! Ancilotto sempre con noi! !CURADI!NTONIO-ARTINESI

Il Presidente Armando Volgo, il Vice Presidente Teodoro Martinesi, il Consiglio Direttivo e tutti i Soci del Brindisi Basket Club 2005 augurano per questo Nuovo Anno, che possa essere un anno ricco di gioia, serenità, amore, gratitudine e coraggio; dove tutti i nostri desideri possano venire realizzati e dove ogni sfida possa trionfare diventando esempio, esperienza, saggezza e amore per noi e per gli altri! Felice 2013

Supe a Tu spar per d Sem di qu stret nata re l’o di sp mai me, antic stess per stella fatto same valsa Il tel succ sang dalla ma, il pa emo


NE

aA

BRINDISI BASKET CLUB 2005

SUPPORTER’S MAGAZINE

13

La memoria storica del club Brindisi- Roma : sfida di … capitale importanza Ultima partita dell’anno per la New Basket Brindisi per un 2012 che definirlo eccezionale è alquanto riduttivo tante sono state le soddisfazioni che lo hanno animato, prima con la conquista della Coppa Italia di lega due, primo storico trofeo per i colori biancoazzurri,e poi con la vittoria del campionato passando attraverso i play off. Per l’occasione torna, a distanza di quasi due anni, a calcare il parquet brindisino un’altra squadra ricca di tradizione e che non ha certo bisogno di presentazioni, la Virtus Roma, altro che non il Banco Roma, formazione che, fatto salvo un breve periodo di anonimato negli anni 70’, è da sempre in pianta stabile nella massima serie ; un periodo che, tra le altre cose, la aveva portata ad incrociare il percorso di una appena retrocessa Libertas Brindisi, in serie B, in una gara valida per i play off promozione. Da allora da registrare come Brindisi, sulla propria strada e a qualsiasi campionato abbia partecipato, spesso si è ritrovata sul proprio cammino una o anche contemporaneamente più formazioni capitoline che le hanno dato filo da torcere ma che anche hanno dovuto accusare diverse battute di arresto. Ricordiamo in sequenza gli incontri avvenuti nella stagione 1980/81, serie A2,contro l’Acqua Fabia di coach Vandoni che annoverava tra le proprie fila giocatori del calibro di Maurizio Gualco, Enzo Carraria ed Enrico Gilardi, e l’Eldorado Lazio di Cliff Meely e Larry Gibson, il Banco di Roma nella stagione successiva nella massima serie, per poi tornare ad affrontare in serie A2 il Master Valentino di Roberto Castellano e dello “sceriffo” del Nebraska, al secolo Chuck Jura, nella stagione 1984/85. Da questo momento in poi, sino alla promozione in lega A, avvenuta nel 2010, gli incontri tra Brindisi e formazioni capitoline erano rimasti circoscritti ai campionati di B1, ribattezzata successivamente B di eccellenza, e B2: in serie B1 nella stagione 1986/87,

Larry Wright

Broker Wholesale

Il tuo partner per i rischi professionali Polizza RC Professionale 0Ingegneri - Società di Ingegneria - Studi Associati Società di Servizi; 0Architetti; 0Geometri, Periti Industriali e Geologi; 0Avvocati; 0Commercialisti, Consulenti del lavoro. Polizza RC “Merloni” l’ Ifil ritrovava ancora una volta sulla propria strada l’ex campione di Italia Roberto Castellano con la maglia del Master e nella stagione 1993/94, contro la Victor Roma di Piccirillo ma soprattutto di Tiziano Lorenzon. Anche in serie B2 le statistiche segnalano un incontro tra Brindisi e gli universitari della L.U.I.S. Era il Brindisi di Lele Casalvieri, Nardone e Liberatori nella stagione 2002/03. Ben altra cosa, ovviamente, il fascino che ha da sempre esercitato il Banco da cui , in verità, forse sarebbe stato lecito aspettarsi un palmares un po’ più ricco di trofei nazionali, rappresentati dalla conquista di un unico tricolore avvenuto nella stagione 1982/83, battendo in finale il Billy Milano e, nel 2000, dalla conquista della Supercoppa italiana. Ma fu nelle stagioni 83/84 e 84/85 che la società raggiunse l’apice, prima vincendo, in finale a Ginevra, la Coppa dei Campioni, battendo il Barcellona di SanEpifanio e l’anno successivo la Coppa Intercontinentale. Proprio il palmares continentale,a differenza di quello nazionale, risulta un po’ più ricco e vincente grazie alla conquista, oltre alle citate Coppa dei Campioni e Intercontinentale, di altre due Coppe Korac, la seconda delle quali ottenuta in finale contro la Scavolini Pesaro con gara di andata disputata a Roma finita in parità e gara di ritorno vinta in maniera imperiosa in quel di Pesaro grazie ad una grande prova di un ispiratissimo Andrea Niccolai. Tra i vari interpreti delle prime storiche vittorie degli anni ‘80, da annoverare il folletto Larry Wright, atleta proveniente dalla N.B.A., il quale contribuì in maniera decisiva alle sorti di quegli incontri. Le sfide di Brindisi contro il “Banco” si limitano, oltre alla partecipazione nei play off nella stagione 1977/78 in serie B,al primo storico campionato di serie A1 della stagione 1981/82. Era di scena al palaPentassuglia un’agguerrita formazione, imbottita di fior di campioni quali Kim Hughes, Phil Hicks, Fulvio Polesello, Roberto Castellano, Enrico Gilardi e Stefano Sbarra per un confronto sulla carta impari. Invece successe quel che in pochi si aspettavano con la Bartolini che, alla

Senza l’obbligo della Polizza Base 0Per i Professionisti (Progettisti esterni), premio minimo € 150 (con Polizza Base € 100); 0Per Dirigenti/Dipendenti di Enti Pubblici (Progettisti interni). Polizza RC Patrimoniale 0Per Dirigenti, Dipendenti, Amministratori di Enti Pubblici o Aziende a Capitale Pubblico, la cui attività sia soggetta alla giurisdizione della Corte dei Conti. Polizze per lo Sport 0Infortuni per gli sportivi professionisti compreso il “fine carriera”. 0 Polizze per Aziende 0 Imprese di Costruzioni, Aziende Commerciali, Aziende Industriali. Polizze RC per la Sanità 0 Medici Dipendenti SSN, Medici Liberi Professionisti, Cliniche Private, Case di Riposo, Poliambulatori, Laboratori Analisi, Medici Odontoiatri.

Brindisi , 72100 - Via A. Lanzellotti, 3/D Tel. (+39) 0831.585902 Broker Wholesale

800 250 882 seconda giornata, disputatasi il 30 09 1981, riuscì a fare uno dei pochi sgambetti di quel campionato, ai più quotati avversari, sconfiggendoli per 88-82. Nella gara di ritorno i “banchieri” si rifecero con gli interessi infliggendo ai malcapitati avversari uno scarto di quasi 30 punti. Epilogo quasi ripetutosi per filo e per segno circa 28 anni dopo , il 17 10 2010, quando, in un pala Lottomatica gremito all’inverosimile da almeno 3.000 sostenitori di fede biancoazzurra, Monroe & e soci subirono un’umiliante sconfitta per 86-61. L’ultima partita tra le due formazioni risale 23 01 2011, quando i vari Gigi Datome e Dedovic salirono sugli scudi, rimontando un parziale che ad un certo punto li vedeva soccombere di 14 punti sul finire del secondo quarto e piazzando la zampata finale nell’ultimo minuto di gioco. Tuttavia fu un campionato

Roma , 00182 - Via La Spezia, 89 Tel. (+39) 06.62289470 w w w . g a v a b r o k e r . i t i n f o @ g a v a b r o k e r . i t

deludente, oltre che per la formazione brindisina , anche per quella romana, che aveva impiegato per l’ennesima volta ingenti risorse economiche salvo ritrovarsi a fine campionato addirittura fuori dai play off. Quest’anno, invece, dopo i diversi campanelli di allarme lanciati dal suo patron Toti di possibile rinuncia al campionato, è riuscita, con un budget notevolmente ridotto, a costruire una formazione imbottita di nomi magari meno importanti ma ad esprimere un basket spumeggiante condito oltretutto da una soddisfacente classifica. L’auspicio di fine anno per i supporter brindisini è che Roma , a differenza di quanto cantava, tra gli altri, negli anni ’60 Renato Rascel , un po’ la stupida … la faccia stasera Angelo Cavaliere


o a

i.

14 BRINDISI BASKET CLUB 2005

SUPPORTER’S MAGAZINE

IL SOGNO CONTINUA Il momento

speciale dell’Enel Basket Brindisi, continua ormai da svariati turni, le belle vittorie ma sopratutto il talento che viene mostrato dal roster brindisino, stupisce le squadre più ambiziose del campionato che dopo 12 turni sono appaiate le zona medio bassa della classifica. Il momento positivo della squadra brindisina continua sopratutto con la vittoria sul parquet casalingo con la Juve Caserta, una squadra composta principalmente da italiani, che nelle ultime giornate stanno mettendo in mostra le loro potenzialità. La partita condotta per quasi tutti i 40 minuti, ha mostrato una squadra bella da vedere, che esprime un gioco moderno, proprio quello che vogliono vedere i tifosi brindisini. Ormai, incontrastato leader rimane il playguardia Gibson, autore di 25 punti, il giocatore americano pur forzando in momenti decisivi della gara, riesce a esprimere le sue capacità realizzative da vero bomber. Da qualche turno a questa parte il nostro play Reynolds, serve assist in maniera costante, 12 nell’ultima partita con Caserta, confezionando insieme a pivot brindisini giocate emozionanti, che riscaldano in più momenti il pubblico brindisino. In questi giorni in alcune squadre ,che militano nel massimo campionato italiano di basket, ci sono stati trasferimenti dovuti a vicissitudini finanziare.

Questo ci fa capire come l’Enel Basket Brindisi, abbia creato un movimento cestistico di alto livello, che porterà a primeggiare nel massimo campionato per molto tempo. Tutto questo si è venuto a creare grazie a uno staff dirigenziale, che ha voluto puntare sui giovani e sulle capacità di maturare nel tempo. Nei giorni scorsi si è giocato il II All’ Star Game di Lega basket, dove hanno partecipato due dei nostri giocatori Gibson e Robinson, che hanno dimostrato le proprie potenzialità divertendosi e dando spettacolo. Il folletto americano invece è riuscito a confezionare magie che hanno esaltato il pubblico del Lauretana Forum, prima con un alley-opp e poi con una tripla con fallo da distanza siderevole. Si è svolto sempre durante il match dell’All’ Star Game, la gara delle schiacciate, vinta da Raspino che ha impressionato il pubblico, saltando addirittura una macchina fotografica gigante. A vincere un premio del II All’ Star Game di Lega basket, è stato Myers, che infilando ben 54 punti, è riuscito a portarsi il premio della gara del tiro da 3. Ora l’Enel Basket Brindisi dopo aver impressionato con alcuni giocatori in questo week end di puro divertimento, vuole continuare la propria cavalcata, per rimanere nelle prime 8 posizione e inseguire ancora quel sogno che nessuno si aspettava chiamato Final Eight. Approfitto per augurare un buon 2013 a tutti voi. Auguri di cuore. Forza ragazzi io come tutti sono con voi. s!NTONIO-ARTINESI

ti, 3/D 5902

ia, 89 9470

r . i t r . i t

Ph Vito Massagli

Ph Vito Massagli

Ph Lucia Capone

Ph Vito Massagli

Scrivono le nuove leve del club

Ph Vito Massagli


BRINDISI BASKET CLUB 2005

sa”

re)

15

SUPPORTER’S MAGAZINE

La top five dei punti realizzati, rimbalzi, stoppate, assist, recuperi, tiri da tre punti della Lega Basket

1

PUNTI REALIZZATI

83

1

RIMBALZI

77

94 00

J. GIBSON

64

J. AKINDELE

Brindisi - 239

Caserta -

73

83

83

re)

00

L. Datome

Roma - 224

30

2

L. Harris

Cremona - 216

3

D. Taylor

R. Emilia - 206

4

E. Ere

Varese - 203

5

1

STOPPATE

A. Stipanovic Cremona - 101

2

B. Dunston Varese - 95

3

G. Brunner

Reggio Emilia - 93

4

L. Johnson

Avellino - 89

5

1

ASSIST

o)

B. DUNSTON

T. DIENER

Varese - 26

T. Ress

io)

Siena - 22

2

A. Crosariol Pesaro - 16

3

C. Simmons Brindisi - 15

4

G. Lawal

Roma - 15

Sassari - 94

5

1

RECUPERI

M. Green

Varese - 68

2

S. Reynolds Brindisi - 62

3

4

J. Tabu

Cantù - 49

M. ANTONUTTI

Biella - 32

M. Green

Varese - 27

2

D. Taylor

Reggio Emilia - 27

3

B. Thorntom Sassari - 25

4

P. Goss

Roma - 24

5

1

TIRI DA 3 PUNTI

R. ROBINSON 12 10 10 8 6 6 6 4

M. Shakur

Avellino - 48

Reggio Emilia - 57,1%

5

J. Richardson

Avellino - 55,8%

2

L. Vitali

Cremona - 53,3%

3

L. D’Ercole

Roma - 52,8%

4

K. Kangur

Siena - 50,0%

5


16 BRINDISI BASKET CLUB 2005

SUPPORTER’S MAGAZINE

9 Dicembre 2012: Brindisi Vs Caserta - Fotoservizio di Michele Longo e Vito Massagli Ph Michele Longo

Ph Michele Longo

Ph Michele Longo

Ph Michele Longo Ph Michele Longo

Ph Michele Longo

Ph Vito Massagli

Ph Michele Longo Ph Vito Massagli

Ph Vito Massagli

Ph Vito Massagli

Ph Vito Massagli

B


NE

a uno ed il iabile ontro en 34

Roma cabile e per nostri tutta indioliche Italia gezza Cosa tante mun-

GIURI

BRINDISI BASKET CLUB 2005

SUPPORTER’S MAGAZINE

Periscopio sui campionati giovanili Sesto appuntamento dell’annata sportiva ma ultimo di un anno solare che dopo aver superato indenne la bufala, scusate la profezia apocalittica dei Mayasperiamosuperi anche laRecessione che investe l’economia nazionale e non solo,mi sembra doveroso fare un augurio di buoni propositi per il futuro del settore giovanile brindisino. Un Augurio a tutti i bambini che giocano a minibasket, ai ragazzini che continuano a giocare nei campionati giovanili, ai genitori che hanno scelto per loro il nostro meraviglioso sport e ai dirigenti, agli istruttori, agli arbitri che con passione e fatica portano avanti il nostro movimento. I buoni propositi per il 2013riguardano l’attuazione di un progetto comune di sviluppo del settore giovanile, che coinvolga tutti i centri di minibasket e le società brindisine. Linee tecniche comuni, i prospetti più interessanti riuniti in gruppi, aperti in entrata ed uscita, in modo che tutti i ragazzi troveranno un naturale sviluppo sviluppando ed assecondando le proprie abilità e potenzialità. Tutto questo lavoro trova il naturale sbocco nella partecipazione di tutte le società nei campionati giovanili provinciali, mentre il gruppo miglioreparteciperà ai campionati d’eccellenza con l’obiettivo annuale di arrivare alle finali nazionali e quello a lunga scadenza di formare giocatori brindisini del più alto livello possibile. Per far questo in città ci potrebbe essere un’altra società, satellite, che partecipa al campionato di DNC, la C nazionale, in cui fanno esperienza i ragazzi più dotati. Gli altri vanno a ingrossare le fila delle squadre che partecipano alla C e alla D regionale. I migliori si alleneranno costantemente con la prima squadra che milita in serie A1. A questo progetto potrebbero essere aggregati i migliori prospetti salentini e su questa base si potrebbe reclutare almeno nel sud Italia. Sogni, forse. Ma non metterò mai da parte queste idee almeno sino a quando qualcuno non mi spiegherà perché questo modus operandi è valido a Pesaro, con il suo “Progetto Giovani”, o a Biella,con l’under 19 che giocano nella DNC, e non a Brindisi. Forse è ora di pensarci su da adesso e mettere da parte chi preserva il proprio cortile, il proprio orticello di potere a scapito della crescita comune dei giovani. AUGURI PER UN 2013 RICCO DI CANESTRI(segnati…), ma torniamo ai campionati. U19DNG: al termine del girone d’andata

vede le due squadre brindisine sono in coda alla classifica con l’Enel 9° con un bilancio di 4 v e 7p che precede l’Aurora (3v8p). Campionato guidato da Virtus Roma che precede la Stella Azzurra e Tiber Roma in un dominio laziale completato dal Palestrina. Nell’ultima giornata i ragazzi di Giarletti sono stati battuti 55 a 50 dal Cus Bari, non bastano i 23 di Leggio e i 16 di Preite, mentre l’Aurora ha perso a Roma con la Stella Azzurra per 79 a 43 risultato severo e determinato dai primi e ultimi 5’ di gioco, alla presenza dello staff del settore squadre nazionali giovanili Capobianco e Bocchino che erano lì per osservare e poi prelevare Di Coste, il 2,18 pivot dall’anno scorso è a Brindisi sotto le cure di Marra, che ha partecipato al raduno della nazionale U18. Di Coste che con Leucci, ragazzo di Monteroni in doppio tesseramento con l’U19 dell’Enel, prenderanno parte al secondo raduno dell’U18 in programma dal 27 dicembre sempre a Roma. U17 Ecc: prosegue il cammino imbattuto del San Severo che precede l’Enel, che ha riposato in questo turno, e l’Aurora che battendo il Bisceglie si conferma al 3° posto. Campionato che i foggiani sembrano avere in mano in quanto oltre ad aver riunito tutti i migliori ragazzi dauni hanno aggiunto a Vangelov, 209 bulgaro, ed ultimamente i senegalese Niang e Diarra195cm ala del 1997, che senza facili polemiche sembra un ’94. Dopo la fine del girone di ritorno si effettuerà una fase ad orologio in cui le squadre incontreranno in casa le 3 squadre che precedono e fuori casa le altre 3. Un modo per allungare il campionato, solo 7 squadre iscritte, in

vista delle finalfour che decideranno le qualificate alle fasi interregionali. U15Ecc: si è recuperato giovedì scorso il derby del 12 novembre Enel-Aurora finito 57 a 100. Già dal primo quarto (6-39) Fontana e compagni hanno messo le mani sull’incontro e a nulla sono valsi i tentativi di Fusco e Gazzaneo a riportare in partita la squadra di Laghezza. Vittoria di squadra che riporta nelle zone alte l’Aurora in un campionato molto equilibrato con tante squadre che hanno riunito i migliori talenti della zona e che per adesso vede avanti il Monopoli imbattuto, a cui l’Aurora farà visita al rientro dalla pausa natalizia. U14Elite: anche in questo campionato si è disputato giovedì scorso il derby molto più combattuto di quello U15, ma anche qui con l’Aurora che vince per 74 a 40. Primo quarto ad appannaggio dei ragazzi di coach Cristofaro che con un parziale iniziale di 10 a 0,con Calamo e Passante protagonisti, sembrano ipotecare la partita. Vantaggio cresciuto sinoal 24 a 10 con cui si chiude il primo quarto. Nel secondo quarto Arrighi, coach Aurora, scuote i suoi e una maggiore pressione difensiva e le giocate di Colucci, Fiusco e Quaranta producono un controbreak che determina un parziale nel secondo quarto di 22 a 1. Non cambia l’andamento della partita con il divario che continua a diventare sempre più corposo sino al 74 a 40 finale. Il campionato giunto alla quarta giornata è guidato dal Corato e dal Bari a punteggio pieno. Campionati Provinciali Partiamo anche qui dall’U19 che la settimana scorsa ha visto l’Invicta Brindisi

battere la capolista New Basket Lecce per 67 a 56 e confermare il terzo posto in graduatoria, sconfitte invece l’Enel a Galatina (81-63) e l’Assi in casa dal Calimera (30-100) che chiude la classifica insieme all’Eagles. Nel campionato U17 vince l’Enel con la Pallacanestro Lecce (92-66), mentre vengono sconfitte l’Aurora e l’Assi dalle due mesagnesi. Classifica simile a quella U19 con Mens Sana Mesagne e New Basket Lecce in testa. Iniziato il campionato U15 con la sola Pallacanestro Brindisi a rappresentare la città, prima giornata che ha visto al squadra di Andrea Rubino impegnata a San Pancrazio. Nel campionato U14 la Ferrini Brindisi battendo il Basket Orialascia l’ultimo posto in classifica nel girone guidato dal Mesagne. A gennaio dovrebbe partire l’U13 e speriamo in una massiccia adesione delle società brindisine. Questo campionato, come quello o meglio come il Trofeo Esordienti, è determinante per il passaggio dei ragazzi dal minibasket al basket giovanile e maggiore è il numero dei ragazzi che giocano in questi campionati più giocatori ci saranno nel futuro. Campionati femminili. U19: la Futura vince a Corato (59-74) e si conferma al primo posto del campionato in coabitazione con il Pinky Bari. Nell’ultima giornata del girone di ritorno le ragazze della Bastiani riposano e poi daranno inizio alla fase ad orologio. U17: la Futura batte a Bari il Pinky (46-65) mentreil derby tra la Galaxy e la Trerre viene vinto dalle ragazze della Riccardi per 69-22 e aspettano il derby di ritorno del 10 gennaio per fermare la corsa delle imbattute cugine U15: la Trerre, unica squadra iscritta al campionato, vince la prima partita di campionato battendo a Grottaglie la Lara Basket per 30 a 84. U14: vi possiamo informare solo sulla prima giornata del campionato che ha visto due vittorie ed una sconfitta per le squadre brindisine con la Futura che ha largamente vinto contro il Sa Vito 110-25 ed il Bozzano ha battuto a Ceglie le locali per 48 a 54. Disco rosso a Taranto con la De Florio per la Galaxy sconfitta 87 a 7. U13:anche qui siamo solo alla seconda giornata che ha visto in programma il derby tra Futura eEndas Puglia terminato 82 a 36 per le ragazze di Annarita Pagliara. Troppa differenza fisica ed atletica con le ragazze di Rosaria Balsamo che hanno resistito sino al secondo quarto. Gianfranco Patera

BIG MARKET

di Paolo Valente

Via Indipendenza, 39/43 - Brindisi - Tel./Fax 0831.523946 - tipabiccabr@libero.it

17

BRINDISI Via Cocceio Nerva, 3 Tel. 0831.523447 Fax 0831.562236


18 BRINDISI BASKET CLUB 2005

SUPPORTER’S MAGAZINE National Basket Association: I love this game

Sono le tre del mattino, mi trovo alla stazione dei treni di Rochester (NY), è il 21 Dicembre del 1991, dalla sala d’aspetto, dove attendo l’arrivo del treno,con Andrea e Alexa, osservo la neve che scende copiosa. Forma un muro bianco che impedisce di vedere il movimento della gente intorno ai binari. La temperatura è polare, del resto, il vento artico che soffia dal Canada non trova nessun impedimento, dal Polo schiaffeggia prima Toronto, poi più giù, congela le cascate del Niagara e Buffalo, infine arriva a lambire l’upper state di New York. Un libro in mano, lo ricordo benissimo: “Rock Springs” di Richard Ford, prima edizione italiana, da Feltrinelli editore, un must per chiunque porta Carver nel cuore. Il treno arriva, mi accomodo, il caldo mi sembra la più faticosa delle conquiste, ci sono, parto, di nuovo, verso le brightlights. “My best isyet to come”, guardo prima Andrea, poi Alexa che sorride, sempre. Siamo a pochi giorni dal Natale, New York ci aspetta. Un lungo viaggio nella notte americana, una signora seduta accanto a noi guarda con affetto: “Siete usciti da un film di JimJarmush”, dice. Il mio viso si allarga in un sorriso. Dopo diverse ore, il treno di ferma. Sfiliamo via in silenzio, Penn Station è piena di persone, turisti e gente del luogo. Salia-

mo su per le scale che ci portano fuori, mi pare di scrutare un lampione e delle gocce di pioggia, segnali stradali, il colore giallo dei taxi, rumori, è la Jungleland che Bruce Springsteen ha cantato in una delle sue canzoni più belle, è laNew York di Garland Jeffries e Woody Allen, di Scorsese e Billy Joel, la città dove il basketball, è THE CITY GAME. Nel rumore più assordante guardo alle mie spalle ilMadison Square Garden, “the world mostfamous arena”, lì a due passi da me, le insegne luminose recitano: “December 25th. New York Knickerbockers vs Los Angeles Lakers”. Interno giorno, guardo le foto di quello che è stato, realizzo quello che ho, Gabriele indica il punteggio con il quale i Celtics stanno perdendo una gara contro iSan Antonio Spurs, in Texas, Ginobili in punta avanza in palleggio, sul lato destro della lunetta pare avanzare, raccoglie il pallone, step back tiro mancino, canestro ! ManuGinobili e la Virtus, si arriva per forza alla figura del Coach più titolato dello stivale: EttoreMessina. Se siete a corto di idee per i regali di Natale e avete amici che sono infettati dal sacro virus del basket allora seguite il mio suggerimento: Flavio Tranquillo ed Ettore Messina – “Basket uomini e altri pianeti”, libro scritto a quattro mani dal coach insieme a quella che è la voce giornalistica più autorevole della pallacanestro commentata in Italia. Se come probabile sarete in casa il gior-

Informazioni: 349.4453934 - 389.17395 www.admopuglia.it - e.mail:admo.brindisi@libero.it contatto facebook:admobrindisi

no di Natale, la National Basketball Association, non vi lascia da soli. Le partite in programmazione (tutte disponibili sui canali SKY), sono Heat @ Thunder e Knicks @ Lakers, la seconda di raro interesse visto che i Lakers di Coach D’Antoni, con tutta probabilità potranno schierare il playmaer titolare: Steve Nash, a lungo aspettato e visto come il salvatore della patria da molti appassionati californiani. Indiscrezioni dalla California, vogliono allo studio una rotazione diversa per i giallo viola, con l’uomo che fu RonArtest, a uscire dalla panchina per coprire il ruolo di powerforward con Howard e Gasol a dividersi i minuti da centro. A proposito di centri, per la prima volta, quest’anno, se volete votare i vostri giocatori per l’All Star Game, e cercate il vostro pivot preferito non è nella categoria “Centro”. Il gioco è cambiato e con buona pace dei vari Chamberlain, Russell, Walton, Olajuwon e Jabbar, la maniera di interpretare il ruolo è cambiato. Un piccolo cambiamento che ai cultori

del gioco, non potrà essere sfuggito e che io trovo epocale. Nel 2013 (i Maya ci hanno fatto un baffo), la partita delle stelle si giocherà ad Houston in Texas, un ulteriore cambiamento, sarà quello delle

esibizioni del sabato che vedranno i giocatori, gareggiare per conto della conference e non più a titolo individuale, tra i più votati anche quest’anno i soliti noti: Bryant, James e Durant, in vantaggio con un buon margine sul quarto, che probabilmente è anche a parere di chi vi scrive il più titolato a vincere il trofeo di MVP al momento: Carmelo Anthony da Brooklyn (anche se gioca per i Knicks). Smaltita la sbornia elettorale che ha visto uno dei suoi figli più importanti, riconquistare la casa bianca (four more years), Chicago e tutti i tifosi dei Bulls aspettano il ritorno di Derrik Rose, per lo sprint verso le partite che contano in Aprile / Maggio, al momento, complice l’infortunio di Rip Hamilton, il nostro Marco Belinelli ha trovato spazio nella rotazione di coach Thibodeau, e ricompensa il coach con gare degne di nota. Sul versante opposto i Raptors di Andrea Bargnani sono ben lontani dal rappresentare un pericolo per chiunque, e hanno un record pessimo, si è parlato molto di uno scambio che poteva interessare il giocatore romano, che al momento rimane invece ancorato in Canada. Ancora rumours per una possibile trade tra Danilo Gallinari e Anderson Varejao dei Cavaliers, data alla pari per qualche giorno, anche questa pare essere stata messa in naftalina se mai le due franchigie davvero ne hanno mai parlato. Mi sembra impossibile che Coach Karl si voglia privare di uno dei giocatori più talentuosi delroster, uno che a Doug Moe, per dire, sarebbe piaciuto parecchio. A ovest i Lakers devono recuperare un record sotto il 50%, occorre fare sul serio per non perdere il treno giusto, si diceva prima del ritorno di Nash, con lui in campo, siamo curiosi di vedere come cambia la qualità del gioco dei californiani. Thunder, Clippers e Grizzlies, per il momento comandano la Western Conference con Mark Gasol che nel pitturato dipinge giocate da periodi vintage, i Clippers di quest’anno potrebbero diventare un perfetto soggetto per una ballata di Randy Newman (cantautore che ha disegnato LAmeglio di chiunque altro), e i Grizzlies si siedono accanto a Elvis per dare lustro a Memphis sulla cartina geografica degli Stati Uniti. “My greatestgiftthat I have in life is basketball.” – Isiah Thomas s!MEDEO#ONFESSORE

Via Filomeno Consiglio, 6 - Brindisi Tel./Fax 0831.563507 - e.mail: delizieanelli@libero.it

w


NE

e

!

uilla. anno olori: conoria. staper i , del n seo da che to, e ritto genti rono osì è imche to la come onanivacouadra . Poi, finale nche West atoe che fine iamo menserve gonuare e più assianno à per con con uovo mo. TRELLI

BRINDISI BASKET CLUB 2005

SUPPORTER’S MAGAZINE

19

Ufficio Stampa Tre Erre Basket Brindisi La pausa natalizia dei campionati ben si concilia con il tempo dei bilanci consuntivi e così anche quest’anno ci si trova a ripercorrere le tappe principali dell’annata sportiva. Il 2012 è stato un anno difficile per la TRE ERRE BASKET ma non per questo avaro di soddisfazioni, anzi i successi conseguiti, alla luce delle complessità di situazioni in cui sono maturati, hanno acquisito un “sapore” diverso amplificandone la soddisfazione. La squadra

maggiore del presidente Riccardi, impegnata per la prima volta in assoluto nel campionato di serie “B” nazionale femminile, paga inizialmente “lo scotto del noviziato” contro formazioni del calibro della Futura Brindisi, dell’Olimpia Corato e della Pink Bari, poi promosse a vario titolo nel campionato nazionale di A3, ma in concomitanza con la primavera inizia a svegliarsi e, con una serie di 4 vittorie su 5 incontri disputati fra fase ad orologio e play out, ottiene una pregevole salvezza con enorme soddisfazione di coach Galgano e dell’intero staff societario. Gli altri successi provengono dalle leve giovanili che con l’U17 centra le final four regionali, risultato bissato a ruota dall’U15 di coach De Mitri. Tuttavia è l’U14 dello stesso coach che regala il risultato più significativo laureando la TRE ERRE campione regionale. Dunque un “bottino” di tutto rispetto che fornisce alla società il giusto entusiasmo per organizzare durante il periodo estivo la nuova stagione agonistica pur dovendo rapportarsi al generale periodo di crisi. Così in assenza di sponsor la società deve rinunciare al titolo nazionale ripartendo dalla serie “C” regionale con il chiaro proposito di valorizzare le sue giovani risorse contemporaneamente impegnate nelle competizioni giovanili. La linea decisamente verde della prima squadra affidata al riconfermato coach Mimmo

Galgano è composta dalla ’92 Rubino, dalle ‘95 De Mitri e Catalano, dalla ’96 Marchese e dalle ’97 Maggiore, Costabile, Napolitano, Melfi e Bencivenga cui si affiancano le veterane De Marco e D’Elia: ad una prima fase altalenante seguono 5 vittorie di fila che attualmente pongono la TRE ERRE nelle posizioni di vertice. Addirittura secondo posto per la compagine dell’U17 di coach Rosanna Riccardi composta dalle ragazze nate negli anni 1996 e 1997 cui si affiancano le ’98 De Mitri, Russo, Nobile, De Giorgi, Curto, Le Grazie e Passarelli oltre le ’99 Campo e Assentato.

La TRE ERRE inoltre partecipa anche al torneo U15 con le atlete 1998, 1999 e 2000 allenate da coach Ferruccio De Mitri che, proprio in questi giorni, hanno disputato e vinto il loro primo incontro. “Un’annata faticosa”, conclude il general manager Rosario Arcadio, “resa difficile anche dal fatto che bisognava confermare un risultato già di tutto rilievo. L’ abnegazione e la dedizione di tutti ha fatto la differenza permettendo ancora una volta di raggiungere ambiziosi traguardi”.

Ufficio Stampa Futura Brindisi Ph Vito Massagli

Con un’altra prova superlativa la Futura Basket vince e convince in terra campana contro un Maddaloni rude e ostico. Le brindisine chiudono il 2012 nel migliore dei modi: nel 68-78 finale è racchiusa una verità sportiva fatta di unità e compattezza difensiva, disciplina in attacco, collaborazioni e sinergie efficaci. All’inizio non c’è storia al PalaAngioni-Caliendo, con la Futura che già in avvio cerca di dare una svolta al match imponendo il proprio gioco alle atlete di casa. Diene e Manzini sono scatenate e colpiscono a ripetizione la retina del Maddaloni, che non ha granché da proporre come risposta al volume di gioco espresso dalla squadra di Gigi Santini, il tabellone alla fine dei primi 20 minuti dice 28-41. Al rientro dagli spogliatoi il piglio dei padroni di casa è decisamente diverso ma la Futura, è brava a tornare sui suoi ritmi e a trovare i canestri della Perseu (17pt + 4ass e 19 val) Tagliamento (17pt+5rimb, 17 val) e Manzini (19pt e 17 val). Brindisi

SCOPRI LA COLORAZIONE DEL FUTURO

LA COLORAZIONE. ( PRIMA C’ERA ) ORA C’E INOA

Via F. Fornari, 34 - Brindisi - Tel. 0831.560784

allunga ancora, portandosi anche oltre le 20 lunghezze di vantaggio, costringendo le locali a soli 46 punti in 10 minuti e segnando dall’altra parte la bellezza di 59 punti. Nell’ultimo periodo arriva la reazione di Maddaloni , è l’asse Santabarbara-Zampella a sostenere la rimonta campana, grazie a dei tiri dalla lunga distanza, ma nel finale di quarto saranno Diene e compagne a dare l’accelerata che consentirà l’allungo per sigillare la vittoria e il primato nel girone C del campionato di A3, fino al 68-78 finale. Da sottolineare la prestazione perentoria ,condita da una grande autorità sotto le plance dell’azzurrina Nene Diene , che ha realizzato 18 punti, preso 7 rimbalzi, dato 5 stoppate, recuperato 5 palloni e per concludere questa brillante partita servito 4 assist, con un mostruoso 40 di valutazione finale. La vittoria ha una duplice valenza per le ragazze brindisine visto l’andamento della settimana pre-gara, con Capolicchio e Tagliamento

che si sono allenate pochissimo visto i problemi al ginocchio per la prima e lo stato febbrile per la seconda e l’assenza forzata della lunga Lauria, cheriprenderà gli allenamenti nel corso del 2013. Per le locali era assente la play Michela Santonastaso. Futura Basket: Boccadamo, Capolicchio 1, Manzini 19, Tagliamento17, Franzel, Giorgino, Diene18, Gismondi, Passon 6, Perseu 17. All: Santini Ph Vito Massagli


5%

V

soul

S

Vi

Supporter's magazine n99 del 30/12/2012  

Il Magazine del Basket brindisino giunto alla sua 7 stagione. Foto commenti curiosità sulla New Basket Brindisi e sulle compagini femminili...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you