Page 1


Via S.Adriano, 36 -Spilamberto (MO) Tel. 059.784607


Seguici anche

su

cerca Spilamberto a VanillaJe ns

è un monomarca


COME QUANDO FARE SHOPPING DAI TUOI NEGOZI DI FIDUCIA COMODAMENTE DA CASA DIVENTA POSSIBILE...

ISTRUZIONI PER L’USO: 1. APRI INTERNET 2. DIGITA W W W . S T Y L E U P . I T 3. INIZIA I TUOI ACQUISTI!

ARTICOLI SCONTATI SINO AL

PERCHÈ? 1. BOUTIQUE REALI 2. PRODOTTI GARANTITI AL 100% 3. ACQUISTI SICURI

70%

HAI UNA BOUTIQUE? VUOI INIZIARE A VENDERE ONLINE? CONTATTACI INFO@STYLEUP.IT


EDITORIALE “Se non sapessi nuotare e mi buttassero in acqua, cosa credi che farei? Sbatterei mani e piedi al mio meglio per rimanere a galla”. Quando una mente caparbia di mia conoscenza mi ha detto queste parole, ho pensato che mai immagine fosse stata più appropriata. Abbiamo l’obbligo di sforzarci di non farci trascinare dall’inerzia pessimista che sta tentando di annientare il valore del Made in Italy. Abbiamo l’obbligo di non farci impaurire dal terrorismo che i media stanno facendo qualificando la crisi come insuperabile. Abbiamo l’obbligo di investire nel nostro meglio. La manifattura dei prodotti che le nostre boutique possono offrire è di alta qualità, da sempre riconosciuta all’estero e forse ultimamente un po’ bistrattata in Italia. Nemo profeta in patria, si sa. Ma forse è il momento di riscattarci, dando il giusto peso a quello che abbiamo. Le pagine di StyleUp! non ospitano la grande distribuzione, ma puntano sui negozi delle nostre città che vendono marchi per antonomasia sinonimo di garanzia. È una scelta. Progetto

non facile, senza dubbio. Ma siamo convinti che il rischio valga l’impresa di ricominciare a rimettere in moto la macchina del nostro commercio. Quello che offriamo ai nostri clienti non è un semplice spazio pubblicitario, ma la possibilità di entrare in un contesto più ampio in cui, in qualche modo, ci si può raccontare, senza sostare solo in una vetrina da guardare. È così che il timore di farsi sentire, da parte dei negozianti, o di acquistare, da parte dei consumatori, si può attutire. La gente, pur scottata dal periodo difficile, non può non notare le differenze di un lavoro che punta al benessere sia delle boutique e degli esercizi, sia degli acquirenti, nella convinzione che una serie di meccanismi che si incastrano alla perfezione possa essere alla base della ripresa e del futuro. Matteo Margini


VIA FARINI 50/C - MODENA - TEL. 059/ 224597


Sommario Numero 11 - Marzo 2012

- in copertina Model Maria Ida Righi Photo Matteo Consolini

LA REDAZIONE EDITORE Style Up srl Via Mameli, 15 - 42123 RE Tel. 0522.320721 Fax 0522.286052 www.styleup.it

direttore responsabile Matteo Margini matteo.margini@styleup.it direttore artistico Raffaella Calso raffaella.calso@styleup.it

INQUESTONUMERO 5. EDITORIALE 10. ZOOM Milano Moda Donna 14. TENDENZE Tendenzialmente leggere 16. TENDENZE Più vivace e colorata che mai 18. STILISTI Marc Jacobs 20. EVENTI I prossimi concerti

grafica Barbara Iemmi barbara.iemmi@styleup.it

PERSONE Antonella Lo Coco

grafica Valeria Reverberi valeria.reverberi@styleup.it foto Matteo Consolini info@styleup.it web Damiano Congedo assistenza@styleup.it

Dalla gioia mi è... scoppiato il cuore

26. PAUSA CAFFE’ Curiosità dal mondo dei vip 30. PERSONE Giovanni Nuti 34. TENDENZE Una primavera all’insegna di... 38. TENDENZE Quando la moda... Aiuta

22


Sommario Continua da p pag. g 7

Work with us! Se vuoi entrare anche tu nello staff di STYLE UP! mandaci il tuo cv con foto all’indirizzo job@styleup.it Entra nella nostra community! Seguici su Facebook e Twitter!

Looking for Model! Ti attira il mondo della moda? Sei interessato/a a proporti per uno shooting fotografico? STYLEup! seleziona modelli/e per servizi fotografici e pubblicitari di diverso genere. Mandaci alcuni tuoi scatti a casting@styleup.it AUTORIZZAZIONE n. 1227 del 27 Maggio 2009 del Tribunale di RE. STAMPA Arti Grafiche Picene, Maltignano (AP) COPIA OMAGGIO Numero 11 - Anno 4 - Marzo-Aprile-Maggio COPYRIGHT

STYLE

E’ espressamente vietata ogni riproduzione del Magazine in qualunque forma.

40. PERSONE Giuseppe Giacobazzi 44. TENDENZE Voglia di primavera 52. EVENTI Prossimamente al cinema 56. PERSONE Gregorio Paltrinieri 60. TENDENZE Gli animali desiderano essere amati 62. BENESSERE Ritrova il colore dell’estate

PERSONE

74

Rocco il gigolò Con la mia fisicità non potevo che fare il gigolò

66. TENDENZE Pillole dai blog 68. TENDENZE Colori di primavera 74. PERSONE Rocco il Gigolò 80. PROVA A TROVARCI Mappe 82. PROVA A TROVARCI Brand

HANNO COLLABORATO Cristiano Agnani, Roberto Zambelli, Sabrina Torri, Luca Giovani, Cinzia Caruso, Valeria Muratori, Filmena Addamiano, Claudia Rinaldi, Valentina Zanasi, Ettore Taroni, Gianfranca Zinani, Marinella Franceschini, Massimo Panini, Laura Bruni, Barbara Pifferi, Mauro Sassi, Piergiorgio Boni, Sauro Goldoni, Giorgia Giusti, Valentina Chittano, Margherita Braglia, Carolina Capone, Martina Mariani, Annalisa Balsani, Francesca Doati, Antonella Lo Coco, Giovanni Nuti, Giuseppe Giacobazzi, Rocco il Gigolò, Luca e Gregorio Paltrinieri, Donatella Serafini.


Zoom

ZOOM | MILANO MODA DONNA

CLASSICA, MA ECCENTRICA. SENSUALE, MA ANDROGINA. SONO DONNA. Gli stilisti si celano dietro donne pensierose, che si fanno domande, riscoprono la loro parte maschile, hanno memoria del passato e più consapevolezza del futuro. L’androginia diventa un’arma e si mescola alla femminilità intellettuale. È una donna che si impone nel mondo, strappandosi di dosso l’etichetta della “questione femminile” e lottando contro la passività degli stereotipi. La donna di Gucci, romantica sì, ma con un’anima nera e decadente, rappresenta una donna drammatica, orgogliosa, che non ha nessuna voglia di fingersi allegra e spensierata come tutti pretendono da lei. Frida Giannini ci parla attraverso sottili giochi di provocazione intellettuale, di sofisticate creature notturne che indossano nero e bordeaux come bandiera della loro determinazione.

Apre le sfilate nella nuova location del Castello Sforzesco John Richmond, più rock, che ci proietta in una “sfilata gotica e vittoriana, ma molto pulita”; appare etimologicamente raffinato, e una donna bon ton, vestita di abiti strutturati con tanto di crinolina velata, si trasforma durante lo show in una dark lady, punk e dinamica, che non rinuncia a pennellate vittoriane e trasparenze.

L’ultima sfilata di Raf Simmons incornicia ragazze perbene, avvolte da cappe e cappotti; sono donne eteree, romantiche e nostalgiche quelle Jil Sander che parte dalla delicatezza del rosa, apice della grazia eccelsa, per finire nell’imperialità del total black.

10

Donna di carattere è quella di Alberta Ferretti, “forte e leggera”, che passa all’azione anche riguardo alla seduzione, tornando così all’erotismo alla francese: calze nere velate e decoltè in tono; è una donna avvolta dal mistero che usa gli accessori come armi di precisione.


“Può accadere qualunque cosa quando la femminilità cesserà di essere un’occupazione protetta, pensavo, aprendo la porta.”

Virginia Woolf, Una stanza tutta per sè, 1929

Maurizio Pecoraro, ispirandosi all’irriverente Catherine Deneuve di “Miriam si sveglia a mezzanotte”, sembra collocarsi perfettamente nel mezzo di questo sentire comune: la sua non è certo una donna dalle mezze misure; è avvolta da un’atmosfera dark, tra mistero e sensualità, dove il mix suggestivo tra lusso e potere traspare da abbinamenti tra colori intensi e accessori couture; immancabili i ricami, vera e propria firma della maison; piacevolmente sconvolgenti le ultime uscite full colour.

Miuccia Prada, ancora una volta, osserva il mondo per capire la gente. Veste donne-eroine dei fumetti attraverso una continua ricerca del sublime, facendo però riscoprire la cultura e la professionalità che questo mestiere comporta. La donna di Prada è impegnata, colta, determinata e non ha bisogno di esibire il corpo per imporsi nel mondo, si veste di colori diversificati quali arancio, viola, verde e tabacco, mixati attraverso stampe 3D. Si impone un iperdecorativismo che ad alcuni fa storcere il naso, inaspettato dalla regina del minimal, ma “per la moda conta soprattutto il cambiamento” (cit. La Moda, Georg Simmel), anche a detta della stilista che trova facilmente perfetto equilibrio tra portabilità e voglia di fantasia.

Emporio Armani presenta i Roaring Twenties reinterpretati in maniera ironica, partecipe quella leggerezza e quella libertà tipiche del periodo. Tra baschine, frange, tulle e paillettes, le scarpe sono rigorosamente basse, stringate maschili, bicolour e a coda di rondine, e la silhouette risulta ancora più androgina grazie al capospalla Armani dal taglio maschile. Il vero protagonista della collezione è il pantalone al ginocchio, da indossare solo o sotto gonne e abiti; incantano le ragazze spigliate e sbarazzine che escono complici, a coppie, ridendo e parlottando tra loro.

Ancora diverso è Frankie Morello che, ispirandosi a Joan Jett, fa sfilare una donna che nasce della musica, dove gli abiti tempestati di borchie cantano “I love rock’n’roll!” e le balzer maschili dai colori fluo ci riportano ai suoi look; sembra proprio che i designer Maurizio Modica e Pierfrancesco Gigliotti vogliano ricordarci che: “Good girls go to heaven, bad girls go everywhere!” 11


Zoom

ZOOM | MILANO MODA DONNA Iceberg si ispira a Marianne Faithfull, icona rock degli anni ‘70, per far sfilare una donna conscia della sua femminilità che ruba gli oversize dal guardaroba di lui, vestendosi di stampe caleidoscopiche e colori optical mantenendo un’impronta Seventy; i metalli prendono forma attraverso i gioielli e Paolo Gerani crea una nuova atmosfera rock-sport-chic impeccabile. Più sartoriale è Gabriele Colangelo che per questo inverno gioca con luci e strutture, riprendendo la costruzione a clessidra della giacca Bar di Dior by Pierre Cardin e ispirandosi al cromatimo di Jason Martin.

Niente è come sembra, ma tutto può essere alla sfilata Byblos. Così, tra raffiche di vento che fanno oscillare il tendone della location e intrusioni di manifestanti animaliste sulla passerella (su cui però non si vede neanche l’ombra di una pelliccia), Manuel Facchini fa sfilare abiti argento con inserti fluo dal taglio futurista, in una dimensione in cui le forme perdono i canoni tradizionali creando effetti tridimensionali. Di tutt’altro genere la donna Missoni, più sensibile e volitiva; si veste della natura stessa e, se le texture riprendono le cortecce degli alberi, i colori vanno dall’arancio vulcanico, al verde muschio, ai colori dei boschi autunnali e vengono catturati tra la trama e l’ordito dei tessuti.

Per chiudere questo excursus sulla Milano Moda Donna Fall/Winter ‘12-’13 ancora una volta Giorgio Armani accorre in mio aiuto: la collezione si chiama Easy Chic ed è riferita a una donna che “in questi tempi nuovi ama il vestire androgino, apprezza il classico come senso della misura e cerca l’eccentrico per il gusto della modernità”, creando il favoloso e fertile incontro tra le contraddizioni. Carolina Capone

12


Spilamberto - Via Quartieri 18 - Tel. 059 785462 E’ presente anche il BARBARA PIFFERI OUTLET, in via Pace n°6, Spilmaberto, Tel. 059 782670


Tendenze TENDENZE | VOGLIA D’ESTATE

Scouleurs Garden Edition DIOR

TENDENZIALMENTE LEGGERE Color Fever Gloss LANCOME

Quest’estate la parola d’ordine è leggiadria, colori tenui, tendresse... tutto quello che è pastello è ammesso, dai gialli annacquati alle nuances più tenui del rosa, dai verde-acqua a tutte le tonalità marine diluite e declinate in toni fiochi e soft, una donna soffice e soave, dai contorni sfumati, delicata ed iperfemminile... Ed ecco che le muse di Marc Jacobs per Luis Vuitton sono bambole su una giostra incantata, che profumano di menta, ma anche di fragolina di bosco e vaniglia; i colori per il maquillage sono quelli delle fate dei boschi e delle sirene, eterei azzurri e rosa pesca da Lancome così come da Dior. Valentino, maestro indiscusso del romantico, unisce all’allure del pizzo piccole eccentriche pennellate pastello e riattualizza egregiamente un classico, ma non demoralizzatevi... anche i marchi più cheap sono perfettamente allineati con il trend di stagione... vi basta un click per lo shopping online!!!

JONATHAN SAUNDERS

LOUIS VUITTON

Margherita Braglia

14 VALENTINO

Rose Aurora Make Up Collection ELIZABETH ARDEN

GIANBATTISTA VALLI


STYLIST Giorgia Boschini PHOTO Raffaella Calso - MODEL Lucia Sturloni

PER I NFO E O R D IN I 3 4 8 . 53355 3 7 : : P Q U AD R O B I J O U X @ L I B E R O . I T CERCA PQUADRO BIJOUX SU .


Tendenze TENDENZE | COLORI P/E

PIÙ VIVACE E COLORATA CHE MAI

La bella stagione si veste d’arcobaleno Nell’accogliere con impazienza il clima mite, le passerelle si affollano di abiti allegri, ma sempre fedeli ai classici contemporanei. Sembra incombere una nuova invasione di energia e ottimismo. L’azienda statunitense “Pantone fashion color report” ha, come ogni anno, selezionato l’elenco di colori della primavera-estate 2012. Frutto di approfondite ricerche e interviste ai più grandi stilisti e fornitori di moda donna, è una palette con cinque colori guida. Oltre a diverse tonalità di arancio, ci sarà anche un giallo molto estivo, un fucsia acceso, un intramontabile viola e un originale mix tra giallo e verde, ribattezzato “Margarita”. L’arrivo di queste nuove tendenze sarà un vero e proprio calcio ai colori cupi e tristi dell’inverno, una rinfrescata alla solita routine giornaliera. Il top, in questa primavera-estate, sarà l’accostamento di due o più colori in una sola mise lasciando però in evidenza il distacco tra i vari blocchi che le diverse tonalità vanno a creare. Si tratta della nuova tendenza “Color Block”, più comunemente conosciuta come “effetto Arlecchino”. Sono consigliati gli accostamenti di verde,

corallo, nero, giallo e bianco a un più sfacciato fucsia; il viola, anche se considerato un colore romantico, è adatto per ogni occasione; il mix tra giallo e verde appare acido, ma pur sempre delicato, perfetto per una pelle abbronzata. Per gli affezionati allo stile anni ’90, niente paura! Tornano i colori Neon, stravaganti su scarpe e accessori, più discreti se usati come smalto. Insomma, ci sarà davvero una vasta scelta di tonalità a rallegrare la nuova stagione: un chiaro invito a lasciarsi alle spalle le giornate grigie per essere pronti a godersi una nuova e frizzante bella stagione. Giulia Liguori

16


AGENTE ESCLUSIVO EMILIA ROMAGNA E R.S.M.

Via E.Fermi 1C - San Vito di Spilamberto - Tel.059 798830 E-Mail: info@ettoretaroni.com - Cerca Ettore Taroni su .


St ilist i STILISTI | MARC JACOBS

LA BACCHETTA MAGICA CHE CREÒ IL PRET-A-PORTER L’originale arte dell’uomo a cui Vuitton deve tutto Le mot juste. La parola giusta al momento giusto. Marc Jacobs è questo: la persona giusta, arrivata al momento giusto e nel posto giusto. Così lo definisce Pamela Golbin, curatrice della mostra “Louis Vuitton-Marc Jacobs” che dal 9 marzo al 16 settembre è al Musée des arts décoratifs di Parigi. Si mettono a confronto il valigiaio francese di provincia, fondatore un secolo e mezzo fa di uno dei marchi più famosi e longevi al mondo, e l’esuberante stilista newyorkese che da solo, in poco più di un decennio, ha convertito un’azienda, specializzata in oggetti in pelle, in una vera maison. “È stato lui a creare tutto, da zero”, dice Yves Carcelle, presidente e Ceo di Louis Vuitton, marchio che Jacobs guida artisticamente dal 1997 in collaborazioni di rilievo come Stephen Sprouse’s graffiti borse, Takashi Murakami’s color pastello accessori, e il primo prêt-à-porter con la Louis Vuitton imprimateur. Le sue linee di abbigliamento, “Marc Jacobs” e la meno costosa linea “Marc by Marc Jacobs”, creata nel 2000, sono estremamente popolari.

Il corto sopra il lungo per la primavera/estate 2012 Una sensibilità lievemente stravagante, quasi onirica, si è mossa su un particolare allestimento scenico, con un sipario in lamé dorato che si apre per rivelare le modelle sedute scomposte sulle sedie sopra un palco. Gli abiti non sono facili da descrivere perché Jacobs, un po’ irriverente ma esilarante, ha giocato con le tradizionali nozioni di tessuto, proporzione e trasparenza. Le giacche presentano il classico taglio dei giubbini di jeans. I dettagli, quali bottoni automatici e zip, presenti su un ampio cappotto e sulle giacche squadrate, sono ripresi dallo sportswear. Spicca la sovrapposizione dei capi, con T-shirt indossate una sopra l’altra, una gonna trasparente sopra a una gonna nera più corta, un bolerino sopra un lungo top. Gli abiti sembrano spiegazzarsi sul corpo, tra calze afflosciate, maglie cascanti e gonne irregolari. Frange e paillettes di plastica ricoprono i top e gli abiti completati da scarpe e borse in colori che contrastano con i vestiti. 18


Jacobs è uno dei designer più influenti e interessanti della scena newyorkese. Sempre sorprendente nelle sue scelte, è capace di rinnovarsi con coraggio e grande senso dello spettacolo. Ogni sfilata racchiude un messaggio diverso, è ricca di referenze e di elementi contrastanti. Lo styling che domina l’immaginazione per l’autunno/inverno 2012/2013 È stato lo show più atteso e Marc Jacobs non ha tradito i suoi ammiratori, trasformando New York in una delle piazze di attrazione della moda. C’è chi dice addirittura che prima di lui, le sfilate di New York non fossero sfilate. Per il suo marchio Jacobs mischia ciò che altri, in America, non hanno il coraggio di mischiare. La collezione autunno/inverno 2012-13 nasce da un racconto azzardato di piccole fiammiferaie e grandi contesse che mettono in comune grandi cappelli e scarpe con grandi fibbie, cappotti tappezzeria e mantelle di lana, scarpe con tacco e mocassini maschili, abiti e gonne a clessidra e bustier di pelle allungati sui fianchi, raso croccante e cuoio duro. Questa collezione (il cui styling è dovuto a Katie Grand, storica collaboratrice di Jacobs) dà la misura di una moda che si definisce più per quello che comunica che per quello che crea. Valentina Chittano

ZA

EN IN EVID

A Parigi fino al 16 settembre una mostra per celebrare Luis Vuitton e Marc Jacobs in un percorso duale. In evidenza il genio di entrambi in due periodi storici a confronto, l’industrializzazione per monsieur Vuitton e la globalizzazione per Mr. Jacobs. 19


Event i

EVENTI | CONCERTI

I PROSSIMI CONCERTI DELLA STAGIONE TUTTE LE DATE DA NON PERDERE DEI TUOI ARTISTI PREFERITI NEL PANORAMA MUSICALE ITALIANO E INTERNAZIONALE

MADONNA 14.06.2012 - MILANO San Siro 16.06.2012 - FIRENZE Artemio Franchi CAPAREZZA 13.04.2012 - VERONA Palasport 14.04.2012 - FIRENZE OBIHall (ex Sashall) THE CRAMBERRIES 30.06..2012 - PIAZZOLA DEL BRENTA Anfiteatro Camerini 04.07.2012 - MILANO Arena Civile J-AX 26.05.2012 - TANETO DI GATTATICO Fuori Orario NEGRAMARO 11.05.2012 - MODENA Palasport G.Panini 14.05.2012 - VERONA Arena 16.05.2012 - ASSAGO Mediolanum forum BRUCE SPRINGSTEEN and The Street Band 07.06.2012 - MILANO San Siro 10.06.2012 - FIRENZE Stadio Artemio Franchi

NOEMI 05.04.2012 - MILANO Teatro del Verme 27.04.2012 - RIMINI Teatro Ermete Novelli 29.04.2012 - FIRENZE Teatro Puccini MARIO BIONDI 04.04.2012 - MILANO Teatro degli Arcimboldi 20.04.2012 - RIMINI Teatro Novelli PINO DANIELE 19.04.2012 - FIRENZE Teatro Verdi 24.04.2012 - MANTOVA Pala Bam 03.05.2012 - REGGIO EMILIA Teatro Romolo Valli 05.05.2012 - BOLOGNA Teatro Manzoni FIORELLA MANNOIA 19.04.2012 - REGGIO EMILIA Teatro Romolo Valli 18.05.2012 - PARMA Teatro Regio 17.05.2012 - FERRARA Teatro Comunale


© Elodie Cavallaro_Studio Tapioca

LOLA CRUZ BIBI LOU SAM EDELMAN MARC ELLIS APEPAZZA CRISTHELEN B ... Cerca su

San Pietro Nove


Persone PERSONE | ANTONELLA LO COCO

DALLA GIOIA MI È... ...SCOPPIATO IL CUORE ANTONELLA LO COCO CI RACCONTA L’EMOZIONE DI SALIRE IN PUNTA DI PIEDI SU UN PALCO TUTTO SUO 22


Voce limpida, sguardo penetrante. La giovane cantante reggiana, dopo aver sfiorato il gradino più alto del podio di X Factor, si dice pronta a sfidare le difficoltà del mondo della musica al di fuori delle mura di un reality. La strada sembra spianata dalla sua bravura (il suo singolo “Cuore scoppiato” ha avuto un ottimo esordio) e dai numerosi fan che la seguono con entusiasmo.

“Io continuo a portare in giro la mia musica. Scrivo anche testi quindi vorrei continuare a raccontarmi”

Che effetto ti ha fatto sentire la tua canzone “Cuore scoppiato” in radio? Ero in macchina e ho urlato “seeeeeee”!! Ero molto contenta perché è una soddisfazione. Spero sia solo l’inizio e non rimanga solo lo strascico di un programma televisivo. Io continuo a portare in giro la mia musica. Scrivo anche testi quindi vorrei continuare a raccontarmi. Mi sembra comunque di vedere, anche dalla tua pagina Fan di facebook, che i tuoi sostenitori ti siano molto vicini… Mi sono vicini, sono vicini tra di loro, un bel popolo ribelle di cui sono molto orgogliosa, ci sono sempre! Sono molto propositivi, molto attivi e cerco sempre di comunicare con loro. Nonostante i molti impegni che si accumulano li seguo sempre come loro seguono me.

Com’è stato il tuo rientro a casa dopo l’esperienza di X Factor? Il rientro è stato bellissimo, non mi aspettavo tutta l’accoglienza che c’è stata, i fan che ho trovato. Ora mi stanno succedendo un sacco di cose belle e per me è tutto un sogno, nonostante il terzo posto per cui uno sul momento potrebbe pensare che è finito tutto lì; invece poi ho trovato un produttore e un manager di Modena che mi segue; Sony mi ha dato fiducia e ho fatto un contratto con loro per cui ora stiamo lavorando a un disco nuovo. Poi in programma c’è il musical che farò il 19 maggio a Quattro Castella di Reggio Emilia in cui impersonerò Giovanna D’arco. Quindi metterai in campo anche la tua componente interpretativa che in X Factor è emersa meno? Per ora il progetto è in evoluzione, sicuramente interpreterò delle canzoni, poi si vedrà se inserire anche alcune battute recitate, si vedrà. 23


Persone PERSONE | ANTONELLA LO COCO

A X Factor ti abbiamo vista duettare con una grande della canzone italiana, Fiorella Mannoia. Com’è stato? Beh un po’ come vedere il gigante e la bambina, la sensazione di avere una grandissima interprete di fianco a te. Un po’ di soggezione ed emozione all’inizio c’era, ma lei è stata molto disponibile e ci siamo trovate da subito molto bene. Ci sono altri artisti con cui vorresti duettare in futuro? Sono veramente tanti gli artisti italiani e stranieri che stimo. Tra gli artisti internazionali, puntando molto in alto e sarebbe veramente un sogno, penso ai Depeche Mode: suonano un genere di musica che a me piace tantissimo! Tra gli artisti italiani invece sarebbe bellissimo duettare con Jovanotti o Battiato.

...sto comprando degli abiti e un sacco di scarpe col tacco, quando ci sarà l’occasione mi piacerebbe indossare ancora abiti importanti, magari di Gaetano Navarra, lo stilista che mi ha vestita durante il programma e nel videoclip.

Seguendoti a X Factor ci siamo accorti che il tuo look è cambiato sul palco, durante le puntate, ma poi nelle apparizioni che sono seguite al programma ti abbiamo vista più “rockettara”... Non potevo indossare abiti così importanti ed eleganti per eventi all’interno di una libreria o un centro commerciale in cui devi fare una promozione. Nella vita di tutti i giorni continuo a vestirmi come prima, però sto comprando degli abiti e un sacco di scarpe col tacco… quando ci sarà l’occasione mi piacerebbe indossare ancora abiti importanti, magari di Gaetano Navarra, lo stilista che mi ha vestita durante il programma e nel videoclip. Barbara Iemmi

Antonella ha chiacchierato con noi prima e dopo il concerto al Fuori Orario... Scopri tutte le curiosità su blog.styleup.it

24


TENSIONE INN - ASK ME - VINTAGE 55 - AGATHA CRI - JEANS SEDNA - MAGLIERIA 360째 - MAGLIERIA SEDNA - NORTHLAND

Via Minghelli 12D, Vignola (MO) Cell. 348 5178365


PausaCaffè PAUSA CAFFÈ | CURIOSITÀ

CURIOSITÀ DAL MONDO DEI VIP Se un amore finisce, uno si consolida. E intanto Angelina... Liv Tyler, la figlia di Steven Tyler (cantante degli Aerosmith), torna a farsi ammirare in versione sexy, dopo essere diventata mamma. Tutti quelli che ne hanno sofferto la mancanza, possono tirare un sospiro di sollievo ringraziando Givenchy che l’ha scelta per la campagna della nuova fragranza. Nel videoclip l’attrice 34enne si confronta con un classica degli INXS, Need you tonight.

Anne Hathaway, l’attrice 29enne de “Il diavolo veste Prada”, sposerà in ottobre il collega Adam Shulman che pare le abbia fatto la proposta nel mese di novembre scorso. Il fidanzamento ufficiale è stato festeggiato in maniera riservatissima a New York, nel prestigioso Housing Works Bookstore Café nel cuore di Manhattan. Nessuna celebrità presente.

Simone Corrente è di nuovo single. La sua storia con l’attrice Giulia Bevilacqua è ormai definitivamente archiviata dopo ben sei anni. A rivelarlo è lo stesso attore, intervistato dalla rivista “Diva e donna” confessando che la storia con la collega è finita circa sette, otto mesi fa. A causare la rottura definitiva non c’è stato alcun evento in particolare, né un tradimento, né litigi furiosi. Simone ammette semplicemente che la loro storia era finita. 26


Ristorante

L’incontro IL SAPORE DELLA CUCINA TRADIZIONALE

VIA DELLE MAGLIAIE 4/1- 42 012 CARPI (MO) - Tel. 059.693136 Mail. info@lincontroristorante.it - www.l’incontroristorante,it Su

Ristorante L’incontro .


Fiori d’arancio per Natalie Portman. Pare che l’attrice, 30 anni, si sia sposata in gran segreto con il compagno Benjamin Millepied, 34 anni, ballerino conosciuto sul set di “Black Swan”. Durante la cerimonia degli Oscar, la coppia indossava con disinvoltura degli inequivocabili anelli nuziali, ma alle sollecitazioni da parte dei giornalisti il manager della Portman non aveva replicato nulla, lasciando tutti nel dubbio, ma Jamie Wolf, il gioielliere che ha disegnato le fedi, non è stato altrettanto abbottonato. Sarà la new entry de “I Cesaroni”. Con Matteo Branciamore Alessandro Tersigni ha un grande feeling. L’ex gieffino vuole fare l’attore e sogna un ruolo drammatico; sull’amore fa il misterioso, ma è felicemente fidanzato con Maria Stefania Di Renzo, ex ballerina di Amici, da due anni e mezzo.

Continua a curiosare su... ... blog.styleup.it Spacco vertiginoso e gambe mozzafiato. Angelina Jolie, nella serata dell’Oscar, ha lasciato il segno con il suo abito nero Versace. Ciò che ha fatto vedere sul tappeto rosso è diventato fenomeno virale. Con una moltitudine di variazioni sul tema. Nel frattempo la gamba nuda si è messa in proprio aprendo un account su Twitter. L’attrice non sembra molto compiaciuta da tanta attenzione. Intanto qualcuno sottolinea la differenza tra l’attrice hollywoodiana e Belen Rodriguez, che ha sfoggiato uno spacco simile durante il Festival di Sanremo. Lo stacco di Angelina batte su tutta la linea la “farfallina” di Belen. 28


www.styleup.it/challenger

Via Madrid 1 - Sassuolo (MO) Tel. 0536 811275 www.modachallenger.it

Aperto dal LunedĂŹ al Sabato dalle 9,00 alle 14,00 e dalle 16,00 alle 20,00


Persone PERSONE | GIOVANNI NUTI

“IL PARADISO È QUELLO CHE STIAMO VIVENDO” A TU PER TU CON GIOVANNI NUTI Il tono della voce pacato, come di chi non ha fretta di dire parole da buttare al vento e far disperdere; la mente e il cuore leggeri, pur pieni di ricordi ed emozioni che coinvolgono inevitabilmente l’interlocutore. L’intervista a Giovanni Nuti, cantautore toscano, ha ben poco del classico “botta e risposta”. Definirla un viaggio è più appropriato. Un viaggio in cui i confini tra passato, presente e futuro si dissolvono. Un viaggio sottobraccio ad Alda Merini, la poetessa milanese scomparsa nel 2009 a cui Nuti, a marzo di ogni anno, dedica un concerto per festeggiarne il compleanno. “In quegli occhi c’era tutto, come nel bianco ci sono tutti i colori...” Quello con la “musa dei Navigli” è un sodalizio che risale a circa sedici anni fa. Com’è nato? Come le cose grandi della vita quando non le vai a cercare. Dentro sentivo di aver bisogno di qualcosa che nutrisse l’anima, più di quanto già facesse la musica. Per caso un giorno, in una libreria, mi sono ritrovato tra le mani un testo, “I sandali”. Quelle parole di Alda Merini hanno fatto da cassa di risonanza in me. È stato come incontrare in mezzo alla gente uno sguardo che in un attimo ti folgora. Ho scritto quindi una lettera ad Alda per chiederle di poter musicare i suoi versi. In quel periodo era all’Hotel Certosa a Milano per rilassarsi. Ci siamo incontrati lì. In quegli occhi c’era tutto, come nel bianco ci sono tutti i colori. Da allora è iniziato il nostro “matrimonio artistico”. È una di quelle cose strane a cui non si può dire che sì.

30

Chi era Alda Merini? Una donna che pur vivendo l’esperienza traumatica del manicomio continuava a dire che “il paradiso è quello che stiamo vivendo”. Ha conosciuto l’inferno, ma lo ha divorato per sopravvivere. Alda era ed è un esempio di vita, soprattutto per chi è costretto a sopportare fardelli pesanti senza riuscire a vedere vie d’uscita. Alda era le quattro stagioni, era la rabbia ed era la festa. Una donna amata da tutti perché la sua poesia non parla alle persone colte, ma all’anima della gente. Mi ha insegnato a restare bambino. Giocavamo tanto insieme, ci fermavamo davanti alle vetrine dei giocattoli, scherzavamo, ci emozionavamo. A casa ho un teatrino pieno di trenini e carillon, tutti doni di Alda che più di ogni altra cosa mi ha regalato la necessità di sorprendersi.


Musicare la poesia non è stata una sfida azzardata? I discografici mi consideravano pazzo. Ma se avessi seguito il loro disappunto, mi sarei perso un mondo, mi sarei perso il paradiso di cui Alda stessa parlava, che dista da noi il tempo di un respiro. Musica e poesia insieme ti scuotono per farti sentire vivo e arrivano prima alle persone che oggi mi ripagano con tanto affetto. Quando Alda mi diceva che ero l’unico a riuscire a tirar fuori dai suoi versi la musicalità che lei sentiva già dentro di sé, ero ripagato di tutto. La sua passione per la musica inizia già a dieci anni e nel corso del tempo si è arricchita di collaborazioni eccellenti. Ma c’è qualcuno a cui è particolarmente legato? Ho iniziato a comporre molto presto e ho studiato tanta musica classica. Negli anni ho poi collaborato con nomi importanti del panorama musicale italiano, Ruggeri, Dalla, Vecchioni. Il rapporto con Milva però è stato per me fondamentale. Mi ha portato in Germania per una tournè meravigliosa. Ha avuto tanti maestri e lei stessa lo è stata per me. Credo di aver avuto una carriera diversa da quella di tanti altri perché ho fatto una gavetta lunghissima. Non ci si improvvisa artisti. Io sono grato alle porte che mi hanno chiuso in faccia perché passare attraverso la sofferenza acuisce la propria sensibilità, anche nell’arte. I giovani oggi partecipano alle gare solo con l’intenzione di vincerle e, se non riescono a stare nell’Olimpo, crollano. Così non hai poi gli strumenti per affrontare l’iter giusto, soprattutto in un ambiente come il mio.

“Per me non è cambiato nulla. Alda c’è comunque”

Sta preparando qualcosa di nuovo? Alda mi ha lasciato dei testi inediti che sto musicando. In autunno il disco dovrebbe essere pronto. Sarà bellissimo. Eravamo davvero sposati nell’arte, io e lei, ma il fatto che fisicamente lei non ci sia più non fa differenza. Per me non è cambiato nulla. Alda c’è comunque. Valentina Chittano 31


IL PORTALE PER IL TUO SHOPPING DA OGGI DISPONIBILE SU APPLE STORE! STYLEup! SARA’ SEMPRE CON TE SUL TUO SMART PHONE GRAZIE ALL’APPLICAZIONE GRATUITA DISPONIBILE DAL 15 DICEMBRE

LA POSSIBILITA’ DI FARE SHOPPING ON LINE DIRETTAMENTE DA BOUTIQUE REALI

POTRAI SCOPRIRE IN QUALI NEGOZI TROVARE IL TUO BRAND PREFERITO E VEDERE LE FOTO REALI DEI PRODOTTI CHE VUOI ACQUISTARE

app! UNA MAPPA COMPLETA PER CONOSCERE L’ESATTA POSIZIONE DEL NEGOZIO CHE CERCHI

ESEGUI IL DOWNLOAD DEI NOSTRI MAGAZINE E LEGGI STYLEup! MODA QUANDO E DOVE VUOI

SCARICA ORA! Un ringraziamento speciale a ART APP DESIGN, realizzatore dell’applicazione


PRESSO IL NOSTRO SHOWROOM.

PANINI OTELLO & C. srl, VIA EMILIA EST 1385, MODENA. Tel. 059 284411 panini@citroen.it - www.panini.citroen.it


Tendenze

TENDENZE | FASHION PARADE

UNA PRIMAVERA ALL’INSEGNA DI... ABBIGLIAMENTO, ACCESSORI E COSMESI: ECCO ALCUNE IDEE PER AFFRONTARE LA STAGIONE MITE

AB FAB - Allenate a sufficienza per mostrare l’addome? Perché uno dei trend di stagione è la pancia scoperta, non come nei ruggenti ‘90s no, (imperativo è tenere coperto l’ombelico!)...tutto è molto più femminile...via al gioco della seduzione allora! (Dolce&Gabbana ss12)

SPORTY - da Blumarine a Victoria Beckham la tendenza è unanime: sport glam a più non posso, materiali come il neoprene e la paglia proposti in versione urban chic per un’allure sportiva ma sofisticata (bobble hat in raffia - Burberry)

MARNI 4 H&M - anche Marni ha ceduto e si è concesso una collaborazione col brand h&m... manca davvero poco...deliziatevi col video realizzato da Sophia Coppola e poi ai blocchi, pronte, VIA!!!

GIALLO FLUO in contrapposizione ai toni tenui pastello, tendenza madre di stagione, incursioni irriverenti di giallo fluo sono un ottimo scaccianoia per qualsiasi look...questa la proposta di Sass&Bide.

24

L’ETNO CHIC fatica ad abbandonare le passerelle e i nostri guardaroba; lo sa bene Burberry che in passerella trionfa con meravigliose stampe Masai. Perfetta allora la clutch da portare con la zeppa in paglia impreziosita da una cavigliera in legni esotici...per le irriducibili del tribal-look Se dal brand svedese è atteso nientemeno che Marni, TopShop ribatte con una designer di grido adorata e ormai sdoganata dalle fashion victims di mezzo mondo: la visionaria Mary Katrantzou...le sue creazioni sono davvero quel che si definisce...TO DIE FOR!!!

SECCHIELLO sì, ma di lusso... come quello in technicolor di Salvatore Ferragamo o quello super soft che vi proponiamo noi in versione sabbia...chicchissimo...chez MAXMARA.

CANGIANTE - come le unghie per NARS, di un bel viola multifaceted o le decolleté di Sportmax a specchio, a proposito...tremate, tremate, le punte son tornate!

Margherita Braglia


Via P. Giardini Sud 142 41043 Formigine (MO) Tel. 059 572746


Persone PERSONE | CIVICO 142

CHE DONNA DINAMICA! CHE UOMO STILOSO! Lena, di Civico 142, ci racconta com’è nato il suo negozio e qual è la filosofia con cui sceglie i capi da proporre: rifrescare la femminilità classica per lei e giocare sui contrasti per lui Quando nasce civico142? Abbiamo inaugurato il 2 Aprile 2011. Dopo tanti anni passati ad aprire negozi per diverse aziende, una mattina mi sono svegliata e mi sono detta: “è ora che inizi qualcosa da sola”. Ho iniziato un anno prima a pensare al negozio, avevo voglia di realizzarmi, dopo tanto tempo in cui avevo lavorato per altri. Che tipo di negozio volevi creare? Per prima cosa volevo impostare il negozio sulla ricerca. Portare in questa piazza cose che prima mancavano, i prodotti giusti! Il tuo negozio veste sia la donna sia l’uomo. Partiamo dalla prima: che tipo di femminilità? Vesto dalla teenager fino alla donna più matura. Per quanto riguarda lo stile, posso parlarti per esempio della donna Manila Grace, uno dei marchi da me presenti: è una femminilità classica, ma dal gusto fresco. Aggressiva, ma elegante. Manila Grace, Doralice e Ottod’ame, i mie brand principali, vestono tre tipi diversi di donna ma tutte e tre stilose, aggressive e di ricerca.

36


Ti ispiri a qualche stilista o marchio in particolare? No, non mi ispiro a nessuno in particolare. Quando scelgo i capi da portare in negozio, prendo quello che piace a me e quello che amo proporre. Vado avanti seguendo il mio gusto. Questa primavera cosa troveranno i nostri lettori all’interno del tuo negozio? Innanzi tutto troveranno tanto colore! Dopo tanto grigio delle stagioni passate, ci voleva! Per la donna tanti capi per tornare a essere grintosa. Per l’uomo… Capi che lo rendano stiloso! Non amo vestire l’uomo classico, quello che vesto io non è tradizionale… Ricerco molto il dettaglio e lavoro sui contrasti: su un paio di pantaloni gessati, per esempio, mi piace sdrammatizzare proponendo t-shirt vintage e magari i mocassini…! Se vogliamo parlare di marchi, per la donna, come già detto, abbiamo Manila Grace, per una donna affermata, Doralice per la ragazza più giovane e sportiva, Ottod’ame che veste dai 25 ai 40 anni con uno stile grintoso, stiloso, fresco, vivace, colorato, dinamico e giocoso. Per l’uomo abbiamo Lotus e per l’ultima stagione il denim di Replay. A settembre arriverà la novità Stich, con una linea eccezionale! Da sottolineare il fatto che puntiamo molto sul made in Italy, quindi i nostri capi ricercano tutti la grande qualità del vestire italiano.

37


Tendenze TENDENZE | GOOD WORK(S)

QUANDO LA MODA...AIUTA

Le star sostengono la carità facendo tendenza. Il 25% del ricavato andrà devoluto in beneficenza. I am Beautiful Happy Days Wrap Il significato di questi braccialetti è: Unico e Potente. Ispirato al movimento “fare la differenza” nella vita degli individui, delle famiglie e delle comunità. Ogni bracciale è vestito di messaggi positivi. Good Work(s) Make A Difference, quando la moda diventa uno strumento per promuovere e aumentare l’umanitarismo. Una missione semplice quella di chi ha progettato Good Work(s), come di chi ogni giorno lo sceglie: donare il 25% degli utili netti a buone cause per ispirare, responsabilizzare e dare speranza a un individuo, una famiglia e una comunità in difficoltà.

38

Good Work(s) Make A Difference è un progetto scelto anche da numerose star che sostengono la carità facendo tendenza.

Facciamo un buon lavoro (s) perchè… insieme possiamo fare bene. DOVE PUOI TROVARLI: Reggio Emilia: Antoinette Ad Personam Via Toschi, 1/C Scandiano: David Scholl, C.so Garibaldi 20/A


NUOVI ARRIVI ogni settimana! via Canalino 57, Modena - TEL. 059/4821068 - info@pesquito.it Scopri tutte le nostre novitĂ su


Persone PERSONE | GIUSEPPE GIACOBAZZI

40


NON SOLO “POVESIE” Intervista a un emiliano doc, tra il serio e il faceto Con un amico la chiacchierata non sarebbe stata diversa. Giuseppe Giacobazzi, “poveta romagnolo vinificatore”, come si autodefinisce, è esattamente come appare sullo schermo, con il sorriso sempre sulle labbra. Il suo entusiasmo si avverte anche al telefono quando racconta un po’ di sé con la solita ironia, mentre è sulla strada per Novara pronto per una tappa del suo nuovo spettacolo teatrale in giro per l’Italia. Durante il tragitto ha attraversato Reggio Emilia e la battuta sul “numero imbarazzante di rotonde” di questa città è d’obbligo. Ma il 49enne comico di Alfonsine ha addosso un bagaglio di esperienze e di interessi che superano barzellette e freddure e lo rendono più vivo che mai.

Cos’è il “Ridens Tour”? So che il 29 aprile sarai a Modena e il 30 aprile a Ravenna.. Ti do del tu, se per te va bene.. Ci mancherebbe! Ho compiuto gli anni da poco, ma non ci sono problemi! Il tuo vero nome è Andrea Sasdelli. Come mai il tuo personaggio si chiama Giuseppe Giacobazzi? Quando facevo radio ero semplicemente il “signor Giuseppe”. Nel momento in cui ho avuto bisogno di un cognome, mi sono reso conto che il mio era impronunciabile. Poiché in quel periodo ero un grande tifoso di Villeneuve, ho preso spunto dalla scritta che aveva sulla tuta, “Giacobazzi”. Da allora ho tenuto quel cognome, che mi sembra non suoni niente male accanto a Giuseppe. Anzi, è piuttosto armonico. Il tuo percorso lavorativo è fatto di radio, tv, teatro, cinema e fatiche letterarie. A quale campo ti senti più legato? Il teatro rimane per me il top, ma anche scrivere mi piace molto. In questo secondo ambito non vorrei però essere troppo di peso alla gente. Forse dovrei lasciare il tempo per digerire i due libri già sfornati. Confesso però che in cantiere ce ne potrebbe essere un altro..

Il Ridens? Un’accozzaglia di risate. Una sorta di Zelig in cui un gruppo di comici dà vita a uno spettacolo molto carino, con tanto di presentatore.

A livello locale sei conosciuto da tempo, ma il successo nazionale è arrivato nel 2005 con la partecipazione a Zelig Off e poi a Zelig Circus. Quello che vediamo sul palco piace a tutti. Ma cosa succede dietro le quinte? C’è qualche aneddoto che ti va di raccontare? Zelig mi ha dato tanto spazio e la macchina mediatica della tv per me si è messa in moto in maniera eccezionale. Ora siamo diventati funzionali gli uni agli altri. Quello che accade dietro le quinte sarebbe da filmare, devastante. Sono accadute cose irripetibili, sempre all’insegna dell’umorismo. Mi viene in mente, ad esempio, quando io e Bertolino ci siamo messi, per un’intera serata, a fare i vecchietti. Ci siamo immaginati alle prese con lo spettacolo da anziani. Abbiamo rotto le scatole a tutti. 41


Persone PERSONE | GIUSEPPE GIACOBAZZI

Tasto cinema: com’è stato lavorare con Salemme e Gassman in “Baciato dalla fortuna”? Fantastico. Mi sono divertito come un matto. È certamente un altro mondo rispetto al cabaret e quindi mi ci sono avvicinato con la testa basta. Poi ho scoperto che Salemme e Gassman sono altri due cretini come me e ho stabilito un ottimo rapporto con entrambi. Chissà che non venga fuori per il futuro qualche altro lavoro simile. Con Dario Bandiera, uno degli altri protagonisti, ad esempio, ho già girato altre pellicole. Per una rivista come la nostra è d’obbligo la domanda di moda. Qual è il capo che non può mancare nel guardaroba di Andrea Sasdelli? Quello di Giuseppe Giacobazzi è più noto. Andrea e Giuseppe sono ormai molto simili. Ma se penso a cosa non posso rinunciare, mi vengono in mente camicia e jeans. Nel mio armadio ci sono ovviamente anche giacche e altri capi, ma la mia direzione è la comodità e la sobrietà. Sono più che mai convinto che si possa essere eleganti anche con i jeans. Chi cerca di essere di classe e poi risulta un manichino, è ridicolo.

IL TOUR ...le prossime date 24 MARZO - Vasto @Pala Bcc Giacobazzi, I Mancio e Stigma + Andrea Sambucco, Rocco il Gigolò, Andrea Vasumi, Paolo Labati

29 APRILE - Modena @Palapanini Cevoli, Giacobazzi, Pino e gli Anticorpi, Baz, Giorgio Verduci, Andrea di Marco, Andrea Vasumi

30 APRILE - Ravenna @Pala De Andrè Cevoli, Giacobazzi, I Mancio e Stigma, Rocco il Gigolò, Andrea di Marco, Andrea Vasumi

10 MAGGIO - Reggio Emilia @ Palabigi I Mancio e Stigma + Andrea Sambucco, Rocco il Gigolò, Baz, Duilio Pizzocchi, Andrea Vasumi, Paolo Cevoli

Ci saluti con una battuta per i nostri lettori? Uhmmm…donne e motori, dolori e dolori. Bene, hai deciso di metterti contro tutto il gentil sesso.. Non me lo perdonerei. Io ritengo la donna decisamente superiore all’uomo. Non riesco a immaginare un mondo senza le donne, sarebbe un incubo. Però, ammettetelo, senza uomini come fareste a ridere così? 42

Valentina Chittano


Corso Cabassi, 41/43 Carpi (MO) Cell. 338.2403209 Mail: cikasinlove@alice.it Seguici anche su


SERVICES D.P.T. FIRME

DONDUP - GOLD CASE LIU JO - PINKO TWIN SET - PRIMA CLASSE CLIPS - M.G. SEVERI GUESS - CAMOMILLA

Via Giardini 450/c MODENA TEL. 059 2929255

www.styleup.it/dpt-firme


Rivenditore DENNY ROSE


Event i EVENTI | CINEMA

PROSSIMAMENTE AL CINEMA I film in uscita nelle sale italiane

John Carter Nelle sale dal 12 MARZO L’ultima produzione firmata Walt Disney vede John Carter, un ufficiale veterano della Guerra Civile Americana che, dopo essersi addormentato in una grotta dove si era rifugiato per fuggire a dei guerrieri Apache, si risveglia fortunosamente trasportato su Marte. Lì diverrà protagonista di un’altra guerra civile: quella tra diverse razze aliene che popolano il Pianeta Rosso.

DIAZ: Non pulire questo sangue Nelle sale dal 13 APRILE Il regista Daniele Vicari non vuole indagare le motivazioni politiche del movimento che ha mobilitato migliata di persone contro il G8 di Genova del 2001, bensì denunciare quello che è stato definito da Amnesty International la più grave sospensione dei diritti democratici in un paese occidentale dopo la seconda Guerra Mondiale. Una notte da dimenticare, dicono alcuni, una notte da ricordare, afferma con forza e vigore questo film; perchè fatti simili non accadano più. 80


Braccio di Ferro Abbigliamento 0 -16 anni

PIAZZA TOSI 14 - 41042 FIORANO (MO)

www.styleup.it/braccio-di-ferro


Titanic 3D Nelle sale dal 6 APRILE

La paura, l’acqua, il metallo, il freddo ti vengono contro, diventano quasi palpabili: Titanic torna in sala in 3D, a 100 anni dal varo della nave che affondò costando la vita a 1500 persone. James Cameron ha presentato in anteprima a Los Angeles 18 minuti della nuova versione, costata 18 milioni di dollari.

The Avengers Nelle sale dal 25 APRILE I supereroi più famosi si riuniscono in una squadra composta da personaggi leggendari come Iron Man, l’incredibile Hulk, Thor, Captain America, Occhio di Falco e Vedova Nera. Quando la comparsa di un nemico inatteso minaccia la tranquillità e la sicurezza del mondo, Nick Fury, direttore dell’agenzia internazionale per il mantenimento della pace, si trova ad aver bisogno di una squadra che salvi il pianeta. Inizia così, da un capo all’altro della Terra, un audace lavoro di reclutamento.

Io e Te Nelle sale dall’ 11 MAGGIO Bertolucci torna al cinema dopo il grande successo del 2002, The Dreamers. Io e te, tratto dall’omonimo libro di Nicolò Ammaniti, ha per protagonista il giovane Lorenzo, quattordicenne introverso e nevrotico, che si chiude in cantina per nascondersi da tutti e trascorrere così la sua settimana bianca fingendo di essere partito insieme ai compagni. La sua evasione viene però scoperta dalla sorellastra Olivia che lo costringe, suo malgrado, a vivere la vita vera. 82


Shoes and Bags e alta moda Sposa e Cerimonia Via Calle di Luca 12/B - 41121 Modena - Tel. 059/237965


Persone PERSONE | GREGORIO PALTRINIERI

UNA BRACCIATA DOPO L’ALTRA Gregorio Paltrnieri, 17 anni, emiliano, in vasca tra i grandi per aggiudicarsi un posto nella manifestazione a cui tutti vorrebbero partecipare 56


Com’è nata la tua passione per il nuoto? Per arrivare ai tuoi livelli immagino si debba iniziare presto... La mia passione per il nuoto è nata molto presto, se ben ricordo a 6 anni. Fino ad allora avevo già fatto tutti i corsi possibili per un bambino di quella età, poi ho iniziato con le prime gare e da lì è scattata la molla e ho capito che quell’ambiente sportivo faceva per me.

Ti ricordi quali sono state le tue prime vittorie o qualche episodio particolarmente memorabile della tua storia sportiva? Assolutamente sì! Mi ricordo la prima medaglia vinta a 7 anni nei 25 mt. rana. Per molte stagioni sono stato ranista, poi mistista, ma crescendo mi sono dedicato di più allo stile libero, dove ho ottenuto i risultati più importanti. Come ricordo particolare di questa mia storia sportiva non posso che pensare alle bellissime sensazioni provate la scorsa estate quando sono stato convocato per i Mondiali Assoluti di Shanghai e l’emozione di stare in quello stadio del nuoto!

Mi descriveresti com’è la tua giornata tipo ora che sei in piena preparazione? Mi sveglio alle 6,20, 2 barrette in bocca e subito in acqua per un allenamento di 1 ora e mezza circa. Colazione al volo e alle 9 in classe (frequento la 4° liceo scientifico). Uscito da scuola vado a pranzo e a seguire, dopo le prime ore pomeridiane passate in stanza tra studio, relax e merenda, di nuovo in acqua per l’allenamento principale dalle 17,30 alle 20,00. Cena alle 20,30 e alle 22.30 vado a dormire. 57


Persone PERSONE | GREGORIO PALTRINIERI

I tuoi allenamenti a cosa mirano al momento? Sicuramente l’obiettivo di quest’anno sono le Olimpiadi, non posso nasconderlo, ma in ogni caso mi alleno sempre per migliorare. Se poi mi qualificassi per Londra 2012 (avrei dovuto tentare di fare il tempo limite richiesto ai recenti Campionati Italiani Assoluti di Riccione, ma un inopportuno virus gastrointestinale mi ha steso il giorno precedente alla “mia gara”, i 1500 stile libero), sarebbe un’opportunità enorme per confrontarmi con i grandi del nuoto e vivere un’eccezionale avventura sportiva alla soglia dei 18 anni : un bel regalo!!!.

Hai avuto l’occasione di conoscere i grandi del nuoto italiano, che impressione ti ha fatto dividere la vasca con loro? È una bella realtà della quale dall’anno scorso faccio parte. A dir la verità mi sono trovato bene con tutti e posso dire che si tratta di un gran bel gruppo.

Qualche giorno prima di questa intervista, “Greg” è diventato campione italiano assoluto negli 800 stile libero, stabilendo il nuovo record italiano juniores e confermando la crescita di questa giovanissima promessa del nostro nuoto! Barbara Iemmi

58

Tuo padre Luca ti è molto vicino, sia come uno dei responsabili della tua società di nuoto (Coopernuoto n.d.r.) sia come tifoso, com’è il rapporto tra di voi adesso che sei lontano da casa per gli allenamenti? Diciamo che è stato mio padre a “buttarmi” per la prima volta in acqua e perciò adesso mi segue molto in questa mia passione. Da quest’anno mi sono trasferito a Ostia per allenarmi presso il Centro Federale, ma comunque mi sento varie volte al giorno con i miei genitori e continuo a tenere informato mio padre su quello che faccio in allenamento e come sta procedendo la preparazione.


Via dell’ Industria 11, 41012 CARPI (MO)


Tendenze

TENDENZE | MY PET GLAMOUR

“GLI ANIMALI DESIDERANO ESSERE AMATI” ACCESSORI, ALIMENTI, ABBIGLIAMENTO E TANTE ANTE IDEE SFIZIOSE PER I TUOI AMICI ANIMALI Il negozio ideale, in cui puoi trovare tutto ciò di cui i tuoi amici a quattro zampe hanno bisogno per essere felici. Cuccia rosa TRIXI 45.00 € Ciotola UNITED PET 14.50 € Biscotti COOKIES 8.00 €

Pettorina in pelle 75.10 €

Cuscino azzurro TRIXI 65.00 €

VIA CESARE BATTISTI 33 41121 MODENA Tel. 3472512690 60


a e n i l a v Nuo me Solari Cre

Nuove Platinum e Gold Card Vieni a scoprire come avere 30 GIORNI GRATIS DI ABBRONZATURA per preparare la tua pelle al sole dell’estate!


Benessere

BENESSERE | BAHIA SUN MODENA

RITROVA IL COLORE DELL’ESTATE UN’ABBRONZATURA NATURALE NEL RISPETTO DELLA SALUTE È TRA GL’INTERESSI PRIMARI DEL CENTRO ESTETICO BAHIA SUN

Dal 30 di luglio 2011 è in vigore la nuova normativa che regolamenta l’irradianza massima di un solarium per l’abbronzatura artificiale. Il limite massimo di emissione è di 0,3 W/m2, ovvero la forza abbronzante del sole all’equatore alle ore 12 del 21 giugno (solstizio d’estate) in una giornata senza nuvole. Questo fa capire che effettivamente un solarium di nuova generazione ha comunque un’ottima capacità abbronzante ma deve essere necessariamente di alto livello tecnico, al contrario dei solarium di

vecchia generazione in cui l’emissione era molto forte ma di bassa qualità e prevedeva lunghezze d’onda dannose per la salute perché non vietate dalle precedenti normative. Bahia Sun ha da sempre scelto di offrire ai suoi clienti solarium di qualità eccellente come i lettini Megasun, che da sempre rispettano tali requisiti. La garanzia di un’abbronzatura naturale, invidiabile ma sempre rispettosa del bene più importante: la salute!

MEGASUN 5600 Il nuovo nato di Megasun è al Bahia Sun. Questo macchinario fa parte di una nuova generazione di solarium che oltre a regalare un’invidiabile abbronzatura nel rispetto della salute della pelle, aiuta il corpo ad assimilare la preziosa vitamina D indispensabile per fissare il calcio nelle ossa, nei capelli e nelle unghie e stimola la produzione di endorfina, l’ormone del buon umore.

62


SPECIALE OFFERTE WEEKEND VIA PAOLO FERRARI 3 - 41100 MODENA - TEL. 059 222584 - www.hotellastelladitalia.com


Ricordando Whitney Houston... “..I decided long ago never to walk in anyone’s shadow. If I fail if I succeed at least I’ll live as I believe. No matter what they take from me They can’t take away my dignità..” (da Greatest love of all) “..decisi molto tempo fa di non camminare mai sull’ombra di nessuno. Non so se ho fallito o se ho avuto successo ma almeno ho vissuto come ho creduto. Non importa cosa mi hanno portato via, non potranno mai togliermi la dignità..”


E L I R P A ICA 22

DOMEN IN

E N O I Z A AUGUR

Via Paolo Ferrari 21/25 - 41121 Modena (Mo) Italia Info: Mirco 338.9569599 - Robby 349.2816292


Tendenze

TENDENZE | PILLOLE DAI BLOG

PILLOLE DAI BLOG ABBIGLIAMENTO, ACCESSORI E COSMESI: ECCO ALCUNE IDEE PER AFFRONTARE LA STAGIONE MITE

VOGLIO IL SOLE, VOGLIO IL CALDO, VOGLIO LA PRIMAVERA! Non solo i colori, ma anche i tessuti possono essere protagonisti delle passerelle. Così è stato per Alberta Ferretti (che ha firmato l’abito da sposa di Paola Cortellesi!) e la sua nuova collezione P/E 2012 ispirata a una donna sensuale e maliziosa, ma pur sempre raffinata! Chiffon e intriganti giochi di trasparenze la fanno da padroni e, magicamente, l’outfit si traduce in un elegantissimo e brioso sogno a occhi aperti declinato nelle soffici nuances del corallo, turchese, giallo, verde e fragola. Il nero, come sempre, è presente e dà il meglio di sè! Vedere per credere…Una collezione particolare e frizzante dalla quale prendere spunto (io dico sempre: “Mai copiare!”) per rallegrare le prime giornate di sole. Adoro Alberta Ferretti e la sua Philosophy presentata a NY. Voi cosa ne dite? Federica.

http://federicaantonellagiorgia.blogspot.com ANNI ’20 IN BIANCO E NERO

78

Nostalgie in bianco e nero. Flapper girls libere e disinibite ballano a ritmo di swing e di jazz. Gli anni ‘20 sono più attuali che mai. Al cinema, ma anche in passerella, dato che The Artist, il film muto ambientato nei Roaring Twenties, ha vinto praticamente tutto durante la notte degli Oscar. Dalla celluloide al catwalk il passo è breve e perfettamente coerente. Le creazioni degli stilisti per questa P/E 12 si (s)colorano di bianco e di nero e, come nella pellicola di Michel Hazanavicius, narrano uno stile elegante e nostalgico, riportando alla ribalta una donna dalla femminilità anticonvenzionale.


L’art déco ispira motivi finemente intarsiati con fili dorati (Gucci) o stampati su abiti dalla vita bassa (Osman). Balze in organza plissettata ammorbidiscono i vestiti che giocano sulle cromie nero/oro (Roberto Cavalli). Frange, che ondeggiano seguendo i movimenti del corpo, bordano asimmetricamente i vestiti longuette (Thom Browne) e decorano, in versione piume, laminati minidress, da indossare con cloche coordinate (Ralph Lauren). Gli abiti da giorno hanno un taglio geometrico, sono puliti, candidi ed essenziali (Cacharel ed Emporio Armani). Basterà indossarli per sentirsi, come per magia, nei panni di Peppy Miller, alias Bérénice Bejo. Mai come ora adoriamo il bianco e nero. Love yourself. xoxo S.G.

www.shopaholicstyle.com

1 DIY: STUDDED FALTS Ecco a voi il mio primo DIY!! Vi propongo delle semplicissime ballerine customizzate con borchie piramidali dorate. Era da un pò di giorni che volevo comprare delle flats arancioni e in più avevo voglia di sperimentare qualcosa di nuovo, così sono andata da H&M e in merceria per comprare il materiale e mi sono messa subito all’opera! Cosa vi serve: righello, matita, forbice, ago, colla, borchie piramidali. Decidete la distanza che preferite tra una borchia e l’altra aiutandovi con il righello e segnate i punti con una matita. Con la forbice forate nel punto segnato, aiutandovi poi con l’ago per allargare i forellini. In seguito, inserite la borchia e così via (se volete fissare meglio le borchie, mettete all’interno della colla cercando di non sbavare, altrimenti la colla a contatto con l’ecopelle darà un effetto bagnato che non andrà via). For English version, watch the video. Stay tuned. Giulia

http://fashion-whatelse.blogspot.com 79


Tendenze TENDENZE | COLORI DI PRIMAVERA

TEMA: Colori di primavera FOTO: Matteo Consolini CONCEPT: Raffaella Calso MODELLA: Maria Ida Righi

Colori di primavera 67

Abito IMPERIAL – euro 65,00 Pochette IMPERIAL – euro 35,00


Abito MITIKA – euro 89,00 Pochette – euro 39,00 Orecchini – euro 18,00 Set di bracciali arancio – euro 28,00 Scarpe OVYE’ – euro 95,00

np69


Maglia – euro 64,00 Shorts – euro 59,50 Stivale MEXICANA – euro 455,00 Bracciali GOOD WORK(S) MAKE DIFFERENCE – euro 34,00 Bracciale arancio a fascia – euro 40,00 Orecchini – euro 38,00

70


Maglia MARINA YACHTING – euro 85,00 Pantalone in cotone MARINA YACHTING – euro 115,00 Giacca in cotone MARINA YACHTING – euro 299,00 Borsa MARINA YACHTING – euro 75,00

71


Tendenze TENDENZE | COLORI DI PRIMAVERA

Giacca Jackson FORNARINA – euro 99,00 T-Shirt in pizzo Cropiz MET – euro 50,00 Sandalo Tammi RELISH – euro 136,00 Pochette in raso RELISH – euro 58,00 Foulard in seta Porfi MET – euro 34,00

72


“CIÒ CHE HO SEMPRE CERCATO È LA BELLEZZA...IN TUTTE LE SUE FORME” UN’OASI DOVE RIGENERARSI E DEDICARSI ALLA CURA DEL PROPRIO CORPO NEL CUORE DI SASSUOLO.

PACCHETTI PREPARATI ALL’ABBRONZATURA Con una RICARICA da 100€ in OMAGGIO 25€ + 1 PEELING CORPO

MASSAGGIO DRENANTE/TONIFICANTE/ANTICELLULUTE 5+1 a soli 125 € + 1 PEELING CORPO

Nel centro estetico BodySun di Sassuolo potete trovare la nuova linea di prodotti AURIÈGE. Una gamma di trattamenti completa, pensata per soddisfare tutte le esigenze di bellezza.

e ulsata Luce P rapia te Presso

PRIMAVERA 1 PULIZIA VISO + 1 MANICURE + 1 PEDICURE (anzichè 77€) a soli 60 €

TRUCCO OCCHI SEMIPERMANENTE

SASSUOLO

Piazza Tien-an-men 19/16 - Sassuolo (MO) - Tel. 0536.802313

73


Persone PERSONE | ROCCO IL GIGOLÒ

CON LA MIA FISICITÀ NON POTEVO CHE FARE IL GIGOLÒ Il percorso di uno dei personaggi più amati del cabaret italiano Intervistarlo l’8 marzo è stato un caso, ma allo stesso tempo un’occasione d’oro per sorridere di un ruolo che Rocco Ciarmoli (in arte “il gigolò”) si è inventato con tanta ironia, diventando un punto fermo di Zelig.

Che cosa si può chiedere a un gigolò nel giorno della festa delle donne? Di farle divertire il più possibile. A parte gli scherzi, quella dell’8 marzo è una bella festa e ci sta il fatto di fare un po’ di baldoria, ma il rispetto serve tutti i giorni ed è questa la cosa più bella. Com’è nato il tuo personaggio? È nato tre anni fa, pensando a un arrotino del mio paese in provincia di Benevento. Ho lavorato su questo ricordo di infanzia, basandomi molto sulla mia fisicità.

marito è Donne, vostro alla frutta? misù, Io sono il tira da da. du du du, da

Sei campano di nascita e romano di adozione. Ma sei stato anche a Reggio Emilia… Reggio Emilia, che meraviglia! Ho vissuto lì per sei mesi e mi sono trovato benissimo. Mi sono specializzato in commedia dell’arte presso la scuola di Antonio Fava, un grande professionista che però stranamente molti reggiani non conoscono. Ho fatto lo stage insieme ai miei amici de Le Tutine nel 2000 ed è in quella occasione che creammo alcuni dei numeri che poi abbiamo portato in tv. Le Tutine! Come si è creata questa unione e che fine hanno fatto? Abbiamo iniziato il nostro percorso nel 1997 in una scuola di Roma. Negli anni abbiamo sviluppato tanti personaggi, girando anche tra Francia e Germania, fino ad arrivare ai 74


Via C.Cavallotti 10 41012 Carpi (MO) - Tel. 349.7646654


Persone PERSONE | ROCCO IL GIGOLÒ

balletti demenziali che dal 2002 al 2007 abbiamo portato a Zelig. Adesso, dopo dieci anni insieme, ognuno ha preso la sua strada. Io ho proseguito nel percorso della comicità e sono molto contento.

A proposito di Zelig, com’è l’ambiente del palco più divertente d’Italia? Lo frequento dal 2002 e si è formata una squadra affiatata. Ci si diverte davvero, sia sul palco, sia dietro le quinte. Negli anni siamo passati dal tendone fino agli Arcimboldi e quel palco è stato calpestato da centinaia di comici che adesso sono davvero dei nomi importanti in questo panorama.

Zelig? Ci si diverte davvero, sia sul palco, sia dietro le quinte...

Oltre a essere in giro con il Ridens Tour, stai preparando qualcosa di nuovo? Sto lavorando a nuovi personaggi che spero di far vedere al pubblico nei prossimi mesi. Ci saluti con una battuta per le nostre lettrici? Donne, vostro marito è alla frutta? Io sono il tiramisù, du du du, da da da. Valentina Chittano np


MOTUS CARPI S.S.D. A R.L.

uro ,00 e 9 2 li A so se: al me ento nam abbo IMIT! NO L

Via Eraclito 2 - Carpi (MO) - tel. 059 645138 - info.carpi@motusfitness.it

CARPI

Visitate www.motusfitness.it

FIORANO

Via Monelli 1 - Fiorano (MO) - tel. 0536 910914 - info.fiorano@motusfitness.it

euro 19,90 li o s A se: al me ento nam abbo IMIT! NO L

MOTUS FIORANO S.S.D. A R.L.


with Antonella Lo Coco live


STAFF


_TRYtoFINDus_MAPPE

8 1

3

9 2

13

5

6 7

4 10 11

12

TRY TO FIND US CENTRO STORICO 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9.

80

Trattoria via Ferrari My Pet Glamour - accessori animali Bolero - abbigliamento uomo / donna Agnani - calzature Tangò - abbigliamento donna Dpt Firme - abbigliamento Bahia Sun - centro estetico Hotel La Stella d’Italia Movida - abbigliamento unisex

10. Mharfy - calzature 11. Pesquito - calzature 12. Dpt Firme - abbigliamento


FORMIGINE

MODENA PROVINCIA

3

10

11

1 2 12

CARPI

SASSUOLO

13

15

7

4 6

8

9

14

5

01. 02. 03. 04. 05. 06. 07. 08. 09. 10.

Pifferi Barbara (Spilamberto) - abb. 11. Vanilla (Spilamberto) - abbigliamento 12. San Pietro 9 (Formigine) - calzature 13. Cikas in love (Carpi) - abbigliamento 14. Mamaquevo (Carpi) - abbigliamento 15. L’incontro (Carpi) - ristorante Body Sun - centro benessere La scarpa di cenerentola (Carpi)- calzature White (Sassuolo) - abbigliamento Civico 142 - abbigliamento donna

Braccio di ferro (Fiorano) - abb. bimbi Civico 12 - abbigliamento donna Challenger - abbigliamento unisex Motus (Carpi) - palestra Motus (Fiorano) - palestra

81


BrandSTYLE STYLEUP! BRAND | TROVACI

brand!

Sei titolare di una boutique? Inserisci GRATIS i marchi presenti all’interno del tuo negozio!! Contattaci via mail (info@styleup.it) o telefonicamente (328/2480429)

WHITE Viale Cavallotti, 70 - Sassuolo (MO) - Tel. 0536.981565 DENNY ROSE

PIFFERI BARBARA Via Quartieri, 18 - Spilamberto (MO) - Tel. 059.785462 PME - PENNY BLACK MARELLA - SOUVENIR MARELLA SPORT - LE GROUP - B.YOUNQ - ÉCLÀ DONATELLA DE PAOLI CRISTINAEFFE - JOSEPH RIBKOFF - JEI O’

VANILLA via S. Adriano, 36 - Spilamberto (MO) - Tel. 059.784607 ICHI - B.YOUNG

BRACCIO DI FERRO Piazza Tosi, 14 - Fiorano (MO) GUESS - BIKKEMBERGS FRANKY GARAGE - BRUMS DISENY - PATRIZIA PEPE - LEE

CIVICO 12 Via Minghelli 12D - Vignola (MO) Tel3466139039 DORALICE - NORTHLAND - ASK ME - JEANS SEDNA

CHALLANGER Via Madrid 1 - Sassuolo (MO) Tel. 0536811275 GAASTRA - CARLSBERG WRANGLER

DPT FIRME Via Giardini 450 C e Via Lanfranco 20 Tel. 0592929225 DONDUP - GOLD CASE - LIU JO PINKO - TWIN SET -PRIMA CLASSE - CLIPS - M.G.SEVERI - GUESS CAMOMILLA

CIVICO 142 Via Giardinoi sud 142 - Formigine (MO) Tel 059.572746 MANILA GRACE - DORALICE OTTOD’AME - REPLAY - LOTUS

ETTORE TARONI Via E.Fermi 1C - San Vito di Spilamberto- Tel. 059.798830 CREAM - DEPT - LAVAND - SURKANA - SOUL STEARS H.EICH - EAST DRIVE - SALSA LIFE - BEATRICE.B - GINGER SOUL - IL VENTO E LA SETA MONOTY - REBECCA

NOVITA’ PER INSERZIONISTI E NON Style Up! nasce per essere rivista di moda e allo stesso tempo guida allo shopping. Poter conoscere facilmente dove trovare i nostri marchi preferiti nella nostra città è senza dubbio un’ informazione utile ed allo stesso tempo pratica. Siamo pertanto lieti di mettere a disposizione gratuitamente questo servizio a tutte le attività (inserzioniste e non) che ne volessero beneficiare!


STYLEup! Moda MODENA nr 11  

Con la primavera arriva anche il nuovo numero di STYLEup! con tante novità: intervista ad Antonella Lo Coco, Giuseppe Giacobazzi, Rocco il G...