Page 1

Informazione pubblicitaria a cura della Sport Network - Allegato al

FILM | CONCERTI | SPETTACOLI | MOSTRE | ENOGASTRONOMIA | FIERE | EVENTI SPORTIVI | CORSI | ITINERARI | FUORI PORTA

tutti gli eroi di george Clooney torna nelle sale CinematografiChe Con “monuments men” epiCo film di guerra sull’arte da salvare

all’interno: verdone-pantani-Beady eye-risate sotto le BomBe-roma ti amo Come preparare la Carne-ameriCan Bar-softair-dapporto a frosinone


Copertina

2

© 2013 COLUMBIA PICTURES

l’armata BranCaleone di Clooney Per “Monuments Men”, il suo quinto film da regista, il bel George mette insieme gli amici attori per un film che parla di arte, di storia della Seconda Guerra Mondiale e del nostro presente

L’

impegno civile di George Clooney è fuor di discussione. È stato protagonista, produttore o regista di una serie di film che hanno offerto un punto di vista e un’interpretazione di fatti, eventi e persone che hanno costruito la Storia dell’Occidente. Pensate a "Good night and good luck" sulla libertà di stampa, "Le idi di marzo", analisi dal di dentro di una tipica campagna per le primarie presidenziali negli States, o il pluripremiato "Argo", che Clooney ha prodotto e che ha messo in scena una vicenda di spionaggio nell'Iran appena caduto in

mano agli ayatollah. Tutti conoscono anche l'animo burlone di Clooney, la sua attitudine a non prendersi sul serio, le burle alla stampa, gli spot pubblicitari che gli portano senz'altro tanti soldi ma che alimentano il suo mito di uomo disponibile alla battuta e al gioco. Oltre a ciò, Clooney ha anche una passione per la vecchia Hollywood, un canone che usa per illuminare con una luce un po' retro alcuni temi che potrebbero sembrare solo apparentemente lontani da noi. "In amore niente regole", ad esempio, il regista si cala proprio in questa dimensione e lo fa di nuovo, baffetti alla

Clarke Cable inclusi, in "Monuments Men" sua ultima fatica che arriva nelle sale oggi, dopo un tour europeo trionfale in cui dall'anteprima di Berlino lo ha visto poi a Milano e, addirittura, posare con i suoi compagni sul grande schermo di fronte a “L'Ultima cena” di Leonardo. Infatti, "Monuments Men" è ispirato alla storia vera della più grande caccia al tesoro di tutti i tempi. I protagonisti sono un gruppo di sette soldati, non più̀ giovani e non più tanto in forma, composto da direttori di museo, curatori, artisti, architetti e storici dell’arte che, durante la Seconda Guerra Mondiale, raggiun-

Matt Damon, Bill Murray, John Goodman, Jean Dujardin, Bob Balaban, Hugh Bonneville e Cate Blanchett è la squadra che attraversa l’Europa a caccia di capolavori da salvare dai nazisti sero le linee del fronte per recuperare i capolavori artistici trafugati dai nazisti e restituirli ai legittimi proprietari. Considerando che le opere d’arte erano in territorio nemico, questi


Copertina

3 © 2013 COLUMBIA PICTURES

I VERI MONUMENTS MEN Quando la Germania depose le armi, i Monuments Men presenti sul campo in Nord Europa erano solo una dozzina circa

«Lo abbiamo visto e rivisto, è accaduto anche in Iraq, quando gran parte della cultura nazionale è andata perduta: questa pellicola parla di ciò che è importante proteggere, anche in guerra» uomini, più inclini a confrontarsi con i libri piuttosto che con fucili e carri armati, si trovarono coinvolti in una gara contro il tempo per evitare la distruzione di un patrimonio artistico millenario. Tutti i Monuments Men misero in gioco la vita per proteggere e difendere i grandi tesori dell’Umanità̀. La loro storia inizia quando Roosevelt capì di dover fare qualcosa per proteggere il patrimonio artistico sotto ancora sotto il dominio nazista: per poco proprio "L'Ultima cena" rischio di andare perduta per sempre. Spiega Clooney: «La storia dei Monuments Men non è molto conosciuta: un piccolo gruppo di artisti, storici dell’arte, architetti e curatori museali, tutti uomini ben oltre l’età̀ del servizio di leva o dell’arruolamento volontario ma che accettarono di partecipare alla missione, perché́ avevano la consapevolezza che la cultura rischiava di essere distrutta. Il loro fallimento avrebbe comportato la perdita di sei milioni di oggetti d’arte. Non avrebbero permesso che ciò̀ accadesse e, di fatto, riuscirono a portare a termine l’impresa». "La grande fuga", "La sporca dozzina", "I cannoni di Navarone" e "Il ponte sul fiume Kwai" sono le grandi pellicole che hanno suggerito a Clooney l'approccio, lo stile, il bilanciamento

dei generi tra film di guerra e tono da commedia, ma soprattutto l'idea di mettere insieme un grandissimo cast. Oltre a se stesso, la squadra che George ha messo insieme comprende Matt Damon, Bill Murray, John Goodman, Jean Dujardin, Bob Balaban, Hugh Bonneville e Cate Blanchett per una storia che racconta del "Monuments, Fine Arts and Archives Group" (MFAA), la sezione Monumenti, belle arti e archivi dell’esercito anglo-ame-

Il tenente comandante George Stout, esperto nel campo della conservazione e ideatore dei Monuments Men. Stout era il leader riconosciuto del gruppo (i gradi militari non riflettevano necessariamente la gerarchia all’interno della MFFA).

Il tenente comandante James J. Rorimer, futuro direttore del Metropolitan Museum di New York e principale artefice della celebre sezione dei Cloisters del Met.

Il capitano Walker Hancock, uno degli scultori più rinomati d’America.

Il capitano Robert Posey, noto architetto che lavorò come consulente della MFAA nella 3a Armata del generale Patton.

Il soldato semplice Lincoln Kirstein, futuro fondatore del New York City Ballet.

Il soldato semplice Harry Ettlinger, ebreo tedesco, diciotto anni, il più giovane del gruppo. Ettlinger era immigrato in America con i genitori poco dopo l’ascesa al potere dei nazisti in Germania. Sebbene Ettlinger non appartenesse agli stessi circoli culturali degli altri, diede un contributo impagabile al gruppo come autista e traduttore.

ricano, i cui membri raggiunsero il fronte per cercare di salvare tutto ciò che poteva essere salvato. «Durante la Seconda guerra mondiale la cultura era in pericolo», ricorda Clooney. «Lo abbiamo visto e rivisto più volte, è accaduto anche in Iraq, dove i musei non erano protetti e gran parte della cultura nazionale èandata perduta». «Ancora oggi ci sono persone che stanno cercando di recuperare le opere d’arte che furono confiscate alle loro famiglie © 2013 COLUMBIA PICTURES

dai nazisti», afferma Grant Heslov, produttore e amico di Clooney da 31 anni, osservando che proprio di recente, in un appartamento di Monaco, è stato scoperto un tesoro di oggetti d’arte rubati: 1.500 opere del valore di 1,5 miliardi di dollari, comprendenti dipinti di Matisse, Picasso, Dix e altri artisti, che si pensava fossero andate perdute. Durante la loro invasione i nazisti trafugarono circa 6 milioni di opere d'arte, perché Hitler voleva creare nella sua Linz un museo che le raccogliesse per testimoniare al mondo la grandezza del Reich. Per Matt Damon, da tempo amico di Clooney e con una lunga collaborazione alle spalle insieme a lui: «Il film s’interroga su quale valore abbia l’Arte per gli uomini e per i Monuments Men era così importante che valeva addirittura la pena dare la vita per essa». Un sacrificio giustificato secondo Damon: «Questa mattina sono stato a vedere L’Ultima Cena di Leonardo al Cenacolo e mi sono reso conto di quanto sia stato importante il loro gesto».

CURIOSITÀ Per riprendere il viaggio del suo gruppo di attori nell'Europa devastata, Clooney ha girato nel sud e nel sud-est dell’Inghilterra; a Berlino, l’area di Babelsberg e i suoi dintorni, inclusi i centenari Babelsberg Studios, e la vicina campagna a Potsdam; infine, le montagne dello Harz, la catena montuosa più̀ alta nel nord della Germania.


primo piano

5 © FEDERICO RIVA

a teatro torna salemme Il comico partenopeo all’Olimpico con il suo “Il Diavolo Custode”

© FEDERICO RIVA

T

orna a grande richiesta e il Teatro Olimpico riabbraccia sempre appello all'angelo, ma l'angelo ci protegge, nel caso di uno dei suoi amici più apprezzati. Da oggi Vincenzo Sa- Gustavo invece c'è bisogno del dubbio, dell'inquietudine. lemme propone la nuova edizione de “Il Diavolo Cu- Quante persone vivono nell'illusione che col tempo tutto si metstode”, grande successo di pubblico e critica della pas- terà a posto, che in fondo le cose non vanno poi tanto male? sata stagione, da lui scritto, diretto e interpretato. Il mattatore E quante persone invece avrebbero bisogno di cambiare vita napoletano è sempre attento a cogliecon coraggio? Il dilemma che si pone a re l’occasione per unire alla comicità una Gustavo è questo: usare la pistola o venriflessione sulla natura umana: per ridere l'anima al diavolo in cambio di una In scena da oggi 13 febbraio dere, sorridere e giocare con i nostri divita di successi? E voi vendereste l'anima al 2 marzo con la nuova fetti. Salemme chiede a tutti noi: chi di al diavolo?». Agli spettatori l’ardua senedizione dello spettacolo voi non si è posto almeno una volta neltenza. la vita la fatidica domanda “E se potes© FEDERICO RIVA si avere una seconda chance? Se potessi rinascere e avere una nuova opportunità?”. Il suo diavolo “custode” ci offrirà proprio questa possibilità, il punto è saperla sfruttare al meglio e godere infine tutti i piaceri della vita. Salemme è proprio il personaggio dei titolo, il diavolo custode della vita di Gustavo (Domenico Aria), un uomo di specchiata onestà poco incline alle tentazioni diaboliche, così onesto da mettere in pericolo la serenità familiare. Proprio la moglie Teresa (Floriana De Martino), il fratello Amilcare (Giovanni Ribò) e la figlia Lucia (Raffaella Nocerino) non solo portano l'uomo a una crisi personale, ma gli intimano addirittura di lasciare la casa. Salito sulla Terra, e nascosto da una serie di travestimenti, sarà proprio il diavolo custode, aiutato da un assistente calabrese (Nicola Anunzio), a donare una nuova possibilità al personaggio di Gustavo per rimediare ai propri fallimenti: come in tutti i patti diabolici di faustiana memoria, però, il prezzo da pagare non è irrisorio. L’obiettivo di Salemme è di rivolgere domande a se stessi, magari ridendoci sopra un po’ per riuscire a sdrammatizzare le situazioni del quotidiano. Interpellato, il comico napoletano spiega: «Quante persone oggi avrebbero bisogno di incontrare il proprio diavolo custode? Facciamo


Cinema

6

il Cinema all’omBra di Verdone Con “Sotto una buona stella” torna il comico, attore e regista romano in uno straordinario incontro con una collega unica, Paola Cortellesi

L

o ha girato nel mitico Studio 15 di Cinecittà, 500 metri quadrati che hanno fatto la storia del cinema. Per “sotto una buona stella”, hanno riprodotto la casa, lussuosa, dell'ultimo protagonista di uno degli ultimi grandi di una generazione che ha rappresentato, al pari di Cinecittà, un pezzo di cultura italiana. E se il nome di Carlo Verdone potrebbe sembrare un po' vintage, con le sue faccette un po' così, un po' tutte uguali a se stesse e con un canovaccio che a volte sembra riprodursi sempre uguale, non va dimenticato che il nome – la faccia e le faccette – di Carlo Verdone, quel ragazzo timido portato al cinema dall'occhio magico di Sergio Leone, è presente in quello che a oggi è il successo più importante del cinema italiano nel mondo, “La grande bellezza” che il 2 marzo si “gioca” addirittura gli Oscar a Los Angeles. Così, aspettando quella notte magica, la notte delle stelle, oggi 13 febbraio Carlo Verdo-

ne porta al cinema la sua ultima fatica, i suoi sua totale assenza, affettiva e fisica, è stata e ultimi sogni di celluloide. Dopo “Posti in pie- resta imperdonabile. L’improvvisa morte deldi in paradiso” (la storia di tre divorziati/se- la ex moglie e uno scandalo finanziario che parati costretti dalla crisi e dagli alimenti a una lo riduce quasi in rovina, cambiano drasticaconvivenza forzata), arriva “Sotto una buona mente la sua vita: non potendo più permetstella”. Cosa succederebbe se un uomo tersi di pagare l’affitto per l’appartamento dei d’affari, divorziato, con figli, è costretto ad acuna bella casa, una coglierli a casa sua. «La frattura tra genitori e figli vita agiata, una ragazCosì, addio vita agiata, è oggi un’emergenza, dovuta za mozzafiato, si trobenvenuto disordine, ai ritmi del lavoro e a una vasse improvvisamenciao ciao compagna te costretto a fare il mozzafiato (Eleonora generalizzata distrazione» Mammo casalingo con Sergio), benvenuta vidue figli ventenni e una cina rumorosa, Luisa nipotina a carico? È la storia di Federico Pic- (Paola Cortellesi). L'incontro con la showgirl chioni (CarloVerdone) che separatosi dalla romana aggiunge un nome di primo piano alla moglie quando i figli (Tea Falco e Lorenzo Ri- lunga (e bellissima) carrellata di brave attrici chelmy) erano ancora piccoli, si è rifatto una con cui Verdone ha lavorato: «Paola Cortellesi vita grazie a una brillante carriera in una hol- è una delle poche attrici con cui non avevo anding finanziaria. Questo gli ha permesso di cora lavorato: mi è sempre piaciuto il suo sennon far mai mancare nulla alla famiglia in ter- so della misura e l’efficacia di una personalimini economici ma agli occhi dei due figli la tà molto solida, unita ad una rara capacità di

muoversi con disinvoltura sia nel campo della commedia che in quello drammatico. E’ stata una compagna di lavoro splendida con la quale mi piacerebbe affrontare una nuova avventura, il nostro interagire è stato perfetto». Sul film, Verdone ha sottolineato l'approccio a un argomento che aveva solo sfiorato in altre pellicole, molto vicino alla sua situazione personale (separato ma non divorziato dalla moglie, con due figli): «E’ la prima volta che affronto la tematica di un rapporto difficilissimo tra un uomo e i suoi figli. Si tratta di un argomento davvero molto attuale, perché la frattura tra genitori e figli è oggi un’emergenza, dovuta ai ritmi del lavoro, a una generalizzata distrazione. Per quanto mi riguarda faccio sempre il parallelo con la famiglia che ho avuto io, con le attenzioni che mi sono state date e che ho cercato di trasmettere ai miei figli. Poi però intorno a me vedo molti amici, molti padri e anche molti figli che purtroppo soffrono di questa assenza di cure e attenzioni».


Cinema

7

Quel pirata Che amava andare in BiCiCletta Il documentario di Erskine ripercorre la vita di Marco Pantani a 10 anni dalla sua scomparsa La pellicola sarà in circa 100 sale italiane il 17, 18 e 19 febbraio

L

a nascita di una grande passione, gli ineguagliabili successi, l’improvvisa e inaspettata caduta. E’ la storia di un uomo contro la montagna, un atleta contro la dipendenza, contro un sistema e contro se stesso. “Pantani” è il film che racconta grandi gesta sportive e terribili cadute, imprese eroiche sulle montagne francesi e italiane che hanno contribuito ad accrescere la fama di eventi come il Tour de France e il Giro d’Italia. Quella di Marco Pantani è anche una vicenda che si incrocia con uno dei mali del nostro tempo, il doping

nello sport, una storia con alcune luci e tantissimi coni d’ombra su cui non è stata fatta ancora chiarezza. La pellicola che The Space Movies e GA&A Productions portano per la prima volta nei cinema di tutta Italia inizia proprio con una di

Sulle salite dell’Alpe d’Huez e il Mortirolo la leggenda incontra il cinema queste imprese, quando nel 2000, durante uno dei suoi ritorni, Pantani si sta involando sulle salite di Courchevel, al Tour de France. Attraverso interviste e immagini di repertorio attraverseremo la nascita della passione per la bicicletta in un ragazzo che passava la notte a smontare, rimontare e lavare nel-

la vasca da bagno la sua bici, un atleta ossessionato dalla voglia di andare più forte, che si esaltava su una salita. Lemond, Wiggins, Berzin raccontano il loro Pantani; commosso e commovente c’è il ricordo di papà Paolo e mamma Tonina. Dall’Alpe d’Huez che ha assistito nascere il suo mito, ci ritroveremo in una stanza d’albergo che ha visto la sua prematura fine, passando per l’impresa della doppietta del 1998, quando si aggiudicò sia il Tour de France che il Giro d'Italia, un'impresa titanica realizzata solo da un’altra grande leggenda del ciclismo italiano, Fausto Coppi. Il documentario “Pantani” sarà in programmazione il 17, 18 e 19 febbraio in occasione del decennale della scomparsa del campione in 100 sale italiane.


musiCa

8

INFO Domenica 16 febbraio Apertura porte: 19.00 Inizio concerto: 20.00 Special Guest Live Beady Eye: 21.30 BIGLIETTI Posto unico intero: 30,00 euro+4,50 d.p.

COME RAGGIUNGERE L’ORION Arrivando da Nord: al termine dell’autostrada A1 (tratto Firenze-Roma) prendere la direzione Roma NordG.R.A., seguire la direzione Ciampino e proseguire fino all’uscita 21-22. Seguire l’indicazione Ciampino – Gregna S. Andrea (zona industriale); Arrivando da Sud: al casello di Roma Sud, al termine dell’autostrada A1 tratto Napoli-Roma, prendere in direzione del G.R.A., seguire la direzione Tsucolana e proseguire fino all’uscita 21-22. Seguire l’indicazione Gregna S. Andrea (zona industriale); BUS

N1 (MA) da via Sette Metri direzione Stazione Metro Anagnina (orari di passaggio 00.35-01.05-01.35-02.0502.35-03.05-03.35-04.05-04.35). Dalla stazione metro Anagnina bus N1 direzione Roma centro

BUS

551 dalla stazione metro Anagnina;

TRAM

Roma Termini- Ciampino

roCk in stile British Liam Gallagher e i suoi Beady Eye protagonisti all’Orion di Ciampino con il loro nuovo disco “Be”

I

l minore dei Gallagher, Liam, suona la seconda: “Be”. È questo il titolo della seconda fatica di una formazione nata all’indomani di una notte di ordinaria follia a Parigi nel 2009. La notte in questione è quella del litigio tra i fratelli Gallagher in un camerino, di due chitarre distrutte (quella che mi ha regalato mia moglie a cui tenevo tantissimo, e l’ha distrutta per terra, ha dichiarato un arrabbiato Liam), la fine degli Oasis e l’inizio di due nuove carriere: quella solista di Noel e quella dei Beady Eye con a capo Liam. Due carriere che non hanno mai sanato le ferite aperte dai milioni di fan degli Oa-

L’ex Oasis tifosissimo del Manchester CIty è al secondo album dalla separazione artistica dal fratello sis che si sono dovuti accontentare di raccogliere i cocci e ricomporli tra le nuove avventure discografiche ora di uno, ora dell’altro Gallagher. L’ultima quella di Liam che lo scorso giugno a dato alla luce alla seconda fatica con i suoi Beady Eye a cui è seguito un tour applauditissimo in giro per il mondo. E dopo i fe-

stival estivi e le tappe invernali dello scorso anno eccoli, di nuovo, sul palco a riabbracciare il proprio pubblico e scaldarlo con un disco che si distacca in parte dal precedente “Different Gear, Still Speeding”, ma che continua a muoversi all’interno della grammatica e le architetture melodiche e sonore tipiche dei Beady Eye. Grande merito al produttore Dave Sitek che ha saputo limare i difetti e i limiti del primo disco e perfezionato ogni minimo dettaglio a partire dalle correzioni vocali di Liam che per tutto l’album resta “fra le righe” e si muove su situazioni a lui più congeniali, evitando particolari passi

falsi: «È diventato uno di noi – spiega il cantante - gli abbiamo detto “no” solo una volta. In un brano voleva che battessimo le mani, come dei fottuti matador. Era sciocco, non funzionava. E non l’abbiamo fatto. Abbiamo imposto solo una regola: incidere esclusivamente di giorno. Avremmo voluto registrare tutte e 22 le canzoni che avevamo. Lui ne voleva 12-15. Alla fine sono 18». 18 brani che saranno la colonna portante della scaletta del live in programma domenica 16 febbraio all’Orion di Ciampino, che si alterneranno a canzoni del precedente disco e alcuni pezzi degli Oasis.


musiCa

9

omaggio alla Canzone napoletana

MUSTACCHIO & IANNELLO

Gino Paoli canta “Napoli con amore” accompagnato sul palco dell’Auditorium Parco della Musica da Danilo Rea

Appuntamento alla Sala Sinopoli questa sera alle ore 21

L

e sinergie tra il cantautore Gino Paoli e il pianista Danilo Rea continuano a donare dei buoni frutti musicali. Dopo “Un incontro in jazz - Auditorium Recording Studio” e “Due come noi…” il duo Paoli-Rea si arricchisce di un nuovo capitolo, un capitolo che parla e suona napoletano. “Napoli con amore”, questo il titolo del nuovo viaggio musicale che percorre traccia per traccia alcune tappe della tradizione partenopea da “Te vojo bene assaje” a “'A cammesella”, da “Era de maggio” a “'O sole mio”. Un omaggio cantato con amore, perché, come spiega Gino Paoli: «Napoli è da sempre un centro di grande creatività musicale, di veri e propri talenti strumentali, di grandissime melodie e interpreti. I grandi della canzone partenopea come Salvatore Di Giacomo, Ferdinando Russo, Libero Bovio, solo per fare qualche nome, erano dei grandi poeti e i loro testi pure poesie. E io amo le poesie. È impossibile limitarsi ad ascoltare, sono parole e note che si fanno sentire anche nel profondo». La pensa allo stesso modo il pia-

nista Danilo Rea che ha accompagnato Paoli in questo dolce e appassionato viaggio in note: «La musica di Napoli è quella con cui sono cresciuto e l’ho vissuta pienamente anche nel corso della mia carriera e delle mie collaborazioni. La sua grandezza è nella melodia, oltre che nella poesia dei testi. È nella capacità dei suoi interpreti di unire musica e passione, di emozionare. E penso che quello che abbiamo suonato in questo disco, queste melodie così belle e appassionate, siano una delle massime espressioni della musica italiana. La canzone napoletana è una derivazione diretta della musica lirica, tra loro c'è quasi un passaggio perfetto: non è un caso che anche i grandi interpreti della lirica abbiano attinto al repertorio napoletano per i loro recital». Parole di due grandi artisti, di due amanti della buona musica e della tradizione napoletana nello specifico che hanno saputo raccontare al meglio con voce e piano, nota dopo nota, raccontando il legame profondo tra Napoli, la melodia, la poesia e l’amore. Una collaborazione che Gino Paoli e Danilo Rea non si sono limitati a racchiudere nelle tracce di un disco, ma che hanno voluto raccontare anche dal vivo come faranno questa sera, 13 febbraio, all’Auditorium Parco della Musica.

I SUONI DEL BIG MAMA

Gianna Chillà

Una settimana ricca di note quella del Big Mama che apre le porte alla creatività e alle emozioni di alcune delle più interessanti realtà jazz, rock e soul. Quattro serate a ingresso libero tutte con live alle 22.30. Si parte giovedì 13 con Art of Voices Live, progetto che coinvolge un gruppo di cantanti e musicisti che si sono uniti per sviluppare musica e qualità artistica attraverso le risorse del territorio, puntando l’attenzione sull’universo vocale e le sue molteplici sfaccettature. Venerdì 14 a salire sul palco sarà la band romana Janis is Alive guidata dalla vocalist Gianna Chillà che presenta, in occasione della ricorrenza della scomparsa della grande Janis Joplin, l’uscita del loro primo album “Evocation”. Protagonista della serata di sabato 15, Giulio Todrani, in arte Alan Soul che uno dei maggiori giornalisti musicali come Ernesto Assante ha sottolineato come «La musica soul non muore mai, non può morire. Non morirà finché ci sono dei cantanti come Alan Soul e dei gruppi come gli Alanselzer. Basta ascoltare le voce di Alan, seguire il ritmo della band, perdersi nelle note del pianoforte, nel pulsare del basso, negli assoli dei fiati, per essere trasportati, an-

cora una volta, nel cuore della musica, nell'anima del soul». Ed è per questo che l’appuntamento del 15 è quanto mai imperdibile per gli appassionati del genere e non solo. si chiude mercoledì 19 con il live di FeDe, una amicizia e una collaborazione musicale che dura da quasi 20 anni, iniziata con il gruppo gospel Vocintransito e proseguita in un nuovo progetto artistico, quello di una “Two Girls Band” tra due artiste molto apprezzate sulla scena romana: Desiree Petrocchi (chitarra e voce) e Fabiola Torresi (basso e voce).

CALENDARIO CONCERTI Giovedì 13 febbraio - ART OF VOICE LIVE Venerdì 14 febbraio - J.J. JANIS IS ALIVE Sabato 15 febbraio - ALAN SOUL & THE ALANSELZER Mercoledì 19 febbraio - FEDE


teatro

10

risate sul palCo Con le sorelle marinetti Commedia musicale amara e ironica: tappa romana per la tournèe dello spettacolo diretto da Simone Nardini

L IL GHIONE OMAGGIA PINOCCHIO Un romanzo senza tempo arriva sul palco, dal 18 febbraio al 4 marzo, per emozionare il pubblico di ogni età Uno spettacolo per riscoprire un romanzo che ha catturato grandi e piccini di tutto il mondo. Dopo 133 anni dall’uscita dell’originale “Pinocchio” di Collodi, il Teatro Ghione ha deciso di rendergli omaggio da martedì 18 febbraio a martedì 4 marzo con uno spettacolo nuovo, che vuole rileggere in chiave moderna un’opera immortale. Geppetto, Mangiafuoco, la Fata dai capelli turchini, il Grillo, il Gatto e la Volpe e tutti gli altri personaggi del libro, tradotto nella sua storia in 240 lingue, si alternano sul palco grazie alla regia di Guido Governale e Veruska Rossi. Sulla scena, Pino Ammendola è accompagnato dalla Compagnia Piccoli per Caso, composta da quindici piccoli professionisti che hanno già emozionato oltre 15.000 persone con i loro precedenti spettacoli, “Cuore di neve” e “L’isola che non c’è”. Un vortice di emozioni, reso ancora più forte dai giochi di luce e colori, che vi catapulterà all’interno del romanzo che dal 1881 conquista adulti e bambini in ogni parte del globo.

e note swing delle Sorelle Marinetti tra allarmi bomba, la borsa nera e la fame della gente. Al Teatro Ambra Jovinelli, lunedì 17, andrà in scena una commedia musicale, dalla scarna trama ma dal divertimento assicurato. Due ore di spettacolo intratterranno gli spettatori. I temi affrontati sono sì impegnati, ma l’atmosfera che domina è quella di chi non ha voglia di rinunciare allo svago. Le cronache del tempo raccontano di teatri sempre pieni, fino all’ultimo strapuntino. Così nonostante la guerra imperante, una compagnia di arte varia è intenta a ottenere un ingaggio molto importante. Sul palco del provinciale Teatro Nuovo di Salsomaggiore la sera del’8 settembre del ’43, porta in scena la generale di uno spettacolo. All’improvviso l’allarme aereo, il pubblico spaventato scappa. La compagnia - le Sorelle Marinetti, il capocomico Altiero Fresconi, il refrenista Rollo, la soubrettina Velia Duchamp e alcuni musicisti – invece si rifugia nella sala del coro sotto il palcoscenico e lì aspetta il cessato allarme. Ingannano l’attesa provando lo stesso. Va in scena allora il vero spettacolo. Sullo sfondo il Fascismo e lo sbarco degli alleati. Sul palco la fame che attanaglia e la voglia di non arrendersi, comunque vada. Segreti e rapporti personali in bilico. Un impresario burattinaio, che sembra condurre tutto il gioco. Aspirazioni e incertezza del futuro. Un mix esplosivo e tanta musica dal vivo. Dodici canzoni accompagnano la recita, dirette da Christian Schmitz. Repertorio tradizionale che si snoda tra gli anni Trenta e Quaranta. A chiudere, l’omonima “Risate sotto le bombe” incisa nel 2013 proprio per la commedia, da Giorgio Bozzo, Gianni Fantoni e Christian Schmitz. Chiude lo spettacolo e si lascia ricordare per un ritornello accattivante e orecchiabile.

Le sorelle Marinetti e Gianni Fantoni

COME ARRIVARE ALL’AMBRA JOVINELLI Termini - Vittorio Emanuele

P

Termini

Parcheggi convenzionati a partire da un’ora prima dello spettacolo (per usufruire della convenzione occorre esibire l'abbonamento o il biglietto utilizzati al ritiro dell’automobili): Parcheggio ES Giolitti Park via G. Giolitti 267 (aperto tutti i giorni) 1euro l'ora dalle ore 20:00, domenica dalle ore 16:00. Garage Esquilino via G. Giolitti 271/A aperto dal martedì al sabato (domenica chiuso) 3 euro forfettarie dalle 20:00 alle 24:00.

SPETTACOLO A TEATRO AMBRA ALLA GARBATELLA

AUDITORIUM CONCILIAZIONE

P.zza Giovanni da Triora, 15 Tel. 06.81173900

Via della Conciliazione, 4 Tel. 06. 684391

L’IMPORTANZA DI ESSERE DIVERSO

Regia Jonis Bascir Fino al 23 febbraio

AGORÀ Via della Penitenza, 33 Tel 06. 6874167

DUE SULL’ALTALENA Fino al 14 febbraio

AMBRA JOVINELLI Via Guglielmo Pepe, 43 Tel 06. 83082620

PENSO CHE UN SOGNO COSÌ… Con Giuseppe Fiorello Fino al 16 febbraio

ANFITRIONE Via S.Saba, 24 Tel 06. 5750827

VIENI AVANTI…VARIETÀ! BIS Regia Massimo Milazzo Fino al 23 febbraio

ARCOBALENO Via Francesco Redi, 1/a Tel 06. 44248154

LE NUVOLE Di Aristofane Fino al 16 marzo

ARGENTINA Largo di Torre Argentina, 52 Tel 06. 684000311

BALLATA DI UOMINI E CANI Di e con Marco Paolini Fino al 24 febbraio

CENERENTOLA Di e con Marco Paolini Fino al 16 febbraio

BELLI Piazza Sant'Apollonia, 11/a Tel 06. 5894875

LA SOTTOVESTE ROSSA Regia di Claudio Boccaccini Fino al 16 febbraio

BRANCACCIO

DELLA COMETA

GOLDEN

Via del Teatro Marcello, 4 Tel 06. 6784380

Via Taranto, 36 Tel 06. 70493826

IL GRANDE MAGO

OSPITI

Regia di Giuseppe Marini Fino al 16 febbraio

Regia Angelo Longoni Fino al 23 febbraio

DELL’ANGELO

GRECO

Via Simone de Saint Bon, 19 Tel 06. 37513571

Via Ruggero Leoncavallo, 10 Tel. 06. 8607513

GIROTONDO

RIBOLLE

Regia Francesco Branchetti Fino al 16 febbraio

Di Michelangelo Ricci Fino al 16 febbraio

DELLE MUSE

IL PUFF

Via Merulana, 244 Tel. 06. 80687231

Via Forlì, 43 Tel 06. 44233649

Via Giggi Zanazzo, 4 Tel. 06. 5810721

CENERENTOLA CERCASI

ROMEO E GIULIETTA

EURO MEGLIO PRIMA… CI HANNO FATTO IL CUD

Con Paolo Ruffini Fino al 23 febbraio

BRANCACCINO Via Merulana, 244 Tel. 06. 80687231

DOREMIX KEA gruppo vocale 19 febbraio

DEI SATIRI SALA GRANDE Via di Grottapinta, 18 Tel 06. 6871639

L’AMORE È UN GAMBERO Con Riccardo Rossi Fino al 2 marzo

DEI SATIRI SALA AGUS Via di Grottapinta, 18 Tel 06. 6871639

Regia Mimmo Strati Fino al 25 febbraio

DE’ SERVI Via del Mortaro, 22 Tel. 06.6795130

Di e con Lando Fiorini

LA COMUNITÀ Via G. Zanazzo, 1 Tel 06. 5817413

COME TRE ARINGHE

AMLETÒ

Regia Marco Falaguasta Fino al 16 febbraio

Di Giancarlo Sepe Dal 30 gennaio

ELISEO

LE MASCHERE

Via Nazionale, 183 Tel 06. 488721

Via Aurelio Saliceti, 1/3 Tel 06. 58330817

IL GIUOCO DELLE PARTI

BALÙ NON DORME PIÙ

Regia Roberto Valero Fino al 9 marzo

Regia Gigi Palla Fino al 14 febbraio

GHIONE Via Delle Fornaci, 37 Tel 06. 6372294

MANFREDI Via del Pallottini, 10 Tel 06. 56324849

MANZONI Via di Monte Zebio, 14 Tel 06. 3223634

QUALCUNO È PERFETTO Regia Antonello Capodici Fino al 23 febbraio

Via Nazionale, 183 Tel 06. 488721

EDUCAZIONE SIBERIANA Regia Giuseppe Miale di Mauro Fino al 16 febbraio

OLIMPICO Piazza Gentile da Fabriano, 17 Tel. 06. 3265991

IL DIAVOLO CUSTODE Di e con Vincenzo Salemme Fino al 2 marzo

PRATI Via degli Scipioni, 98 Tel. 06. 39740503

LA FORTUNA SI DIVERTE Di Athos Setti Fino al 23 febbraio

QUIRINO OROLOGIO Via dei Filippini, 17/a Tel 06. 6875550

A CUORE APERTO Regia Patrizio Cigliano Fino al 2 marzo

PARIOLI PEPPINO DE FILIPPO Via Giosuè Borsi, 20 Tel 06. 8073040

MENECMI – LA COMMEDIA DEGLI EQUIVOCI

Regia Livio Galassi Fino al 16 febbraio

PETROLINI Via Rubattino, 5 Tel. 06. 5757489

METTERE IL DITO

IL MERCANTE DI VENEZIA

QUESTO BIMBO A CHI LO DO?

SPECIALE SERENATE A SAN VALENTINO

Regia Claudio Gnomus Fino al 30 marzo

Con Giorgio Albertazzi Fino al 16 febbraio

Regia Eduardo Tartaglia Dal 18 febbraio al 2 marzo

Regia Paolo Gatti 14 febbraio

TRA MOGLIE E MARITO…NON

PICCOLO ELISEO PATRONI GRIFFI

Via delle Vergini, 7 Tel 06. 6794585

IL TEATRANTE Regia Franco Branciaroli Fino al 23 febbraio

SALA UMBERTO Via della mercede, 50 Tel 06. 6794753

DUE DI NOI Regia Leo Muscato Fino al 16 febbraio

SAN CARLINO Viale dei Bambini Tel 06. 69922117

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE Fino al 23 febbraio

SAN GENESIO Via Podgora, 1 Roma Tel 06. 322343

IL GIUDIZIO DI AZDAK Compagnia del Tirso Fino al 16 febbraio

SISTINA Via Sistina, 129 Tel 06. 4200711

SETTE SPOSE PER SETTE FRATELLI

Con Flavio Montrucchio Fino al 16 marzo

STABILE DEL GIALLO Via al Sesto Miglio, 78 Tel 06. 33262799

IN LINEA CON L’ASSASSINO Fino al 23 marzo

TIRSO DE MOLINA Via Tirso, 89 Tel 06. 8411827

THE PRETTY STORY OF A WOMAN

Regia Francesco Bellomo Fino al 19 febbraio

TOR BELLA MONACA Via Bruno Cirino Tel 06. 2010579

DIALOGHI IN MUSICA Con Marina Polla De Lucai Dal 14 al 16 febbraio

TRASTEVERE Via Jacopa de' Settesoli, 3 Tel 06. 5814004

UNA RONDINE DAL MESSICO

STANZE SEGRETE Via della Penitenza, 3 Tel 06. 6872690

COCO CHANEL. IL PROFUMO DEL MISTERO

Di Alessandro Baricco Fino al 2 marzo

TEATRO 7 Via Benevento, 23 Tel 06. 44236382

SUITE 425 Di Marco Zadra Fino al 23 febbraio

TESTACCIO Via R.Gessi, 8 Tel. 06.5755482

CIAO PESCIOLINO Regia Stefano Mondini Fino al 23 febbraio

Regia Priscilla Giuliacci Fino al 16 febbraio

VASCELLO Via G. Carini, 58 Tel. 06. 5881021

TRE ATTI UNICI DA ANTON CECHOV Regia Roberto Rustioni Fino al 23 febbraio

VERDE Circ.ne Gianicolense, 10 Tel 06. 5882034

ZEUS E IL FUOCO DEGLI DEI Compagnia Teatro Verde di Roma Dal 14 al 21 febbraio

VITTORIA Piazza Santa Maria Liberatrice, 8 Tel. 06. 5740170

MIO NONNO È MORTO IN GUERRA Di e con Simone Cristicchi Fino al 16 febbraio


eVenti

11

FINALMENTE LIBERI DI COMUNICARE

da soCHi a roma Gli appassionati si organizzano per vedere insieme lo spettacolo delle Olimpiadi l’esempio della pista di pattinaggio Axel A piazza Mancini non solo televisione, ma anche tecnici e giudici per comprendere le gare

C

arolina Kostner danza sul ghiaccio e guarda le giovani atlete che cercano di eguagliarla e forse un giorno arrivare alle Olimpiadi invernali. La sua gigantografia domina la scena e le bandiere tricolori sventolano lungo la pista mentre le piccole atlete della scuola Penguin sono incollate al maxischermo, mani che stringono l'autografo della loro beniamina in attesa esplodere in sensazionali applausi per lei, la stella

italiana del ghiaccio. Tutto questo va in scena all'Axel, la pista di pattinaggio di Piazza Mancini che, in occasione delle Olimpiadi invernali di Sochi, si trasforma in un raduno aperto a grandi e piccoli, per seguire insieme l'avventura della campionessa azzurra della nazionale di pattinaggio, sostenendola a ogni axel, loop e sequenza di passi. Alla Axel, fino al 23 febbraio, vanno in onda in diretta tutte le gare della manifestazione. Il 19 e 20 febbraio, giorni in cui gareggerà la madrina della pista Carolina Kostner, sarà allestita una “Casa Italia Axel” che ospiterà un giudice nazionale e alcuni rappresentanti del comitato della FISG Regione Lazio insieme al loro presidente, con la direzione tecni-

ca dell’Axel, composta dall’allenatrice olimpica Marina D’Agata e dall’ex atleta nazionale Marta Grimaldi. Insieme commenteranno le esibizioni degli atleti in tempo reale e risponderanno alle domande e alle curiosità delle giovani tesserate della scuola di pattinaggio Penguin.

Balbuzie addio, con il metodo PsicoDizione: conferenza gratuita all’Hotel Ariston e da marzo un corso intensivo di tredici giorni Parlare è un’operazione fisiologica, naturale. Per alcuni è però un vero problema. Una difficoltà fonte di disagio e vergogna. Ma la balbuzie è risolvibile. In una conferenza all’Hotel Ariston domenica pomeriggio si affronterà proprio questo tema e si presenterà il metodo PsicoDizione elaborato dalla Dottoressa Comastri. Ieri balbuziente ed oggi in piena armonia con la facoltà di comunicare. In tutta Italia nel suo Centro Specializzato insegna, con un programma rivolto a tutti i balbuzienti, come risolvere il problema. La dottoressa è convinta che la balbuzie non sia che la l’effetto ultimo di un meccanismo iniziato molto prima, quando cioè ci si prepara alla comunicazione. L’ansia di non essere capiti o addirittura derisi provoca l’effetto visibile: una comunicazione incerta. Il metodo della PsicoDizione intende risolvere il problema eliminando proprio le sue cause, razionalizzando cioè il processo di comunicazione e gestendo l’emozione. INFO UTILI Conferenza gratuita sul tema della balbuzie Hotel Hotel Ariston, Via F. Turati 16 Domenica 16 febbraio, ore 16:00 Tel. 0110466223 www.psicodizione.it


in zetema

12

l’arte nel Cuore SAN VALENTINO, UN 14 FEBBRAIO NEL SEGNO DELLA BELLEZZA NEI MUSEI CIVICI DI ROMA

I

Museo Canonica. Rimembranze. Scultura. 1916 ca. Marmo

nnamorarsi dell'arte a Roma è facile, anche durante una passeggiata per le strade del centro. Alzare ogni tanto gli occhi e notare cupole nascoste di chiese che non si erano mai lasciate scoprire e facciate di palazzi, dalle austere architetture o dai misteriosi disegni. Un esempio fra tanti: camminando lungo Corso Vittorio Emanuele II, nell’arco di poche decine di metri sono numerosi gli edifici rilevanti sia artisticamente sia per i loro trascorsi storici. A un crocevia, poi, troviamo più d’uno di questi tesori, a pochi passi dalle più famose e belle piazze della città, piazza Navona e Campo de’ Fiori. Sono la Farnesina ai Baullari, elegante edificio cinquecentesco che ospita la collezione di scultura antica Giovanni Barracco, e Palazzo Braschi, sede del Museo di Roma. Ed ecco che Amore può scoccare la sua freccia, se già non l’ha fatto in precedenza, magari alla vista della Venere Esquilina o dello Spinario dei Musei Capitolini, solo per citare due dei tantissimi capolavori lì esposti. La bellezza può catturare sguardi appassionati ad ogni angolo di questi musei, come la splendida sfinge di una regina della XVIII dinastia, la testa del faraone Sethi I o la magnifica testa di Doriforo, al Museo Barracco. Mentre il cortile e lo scalone monumentale, nel caso di Palazzo Braschi, innamorano prima ancora di arrivare alle collezioni permanenti e alle interessanti mostre temporanee. Allontanandosi dai monumenti antichi, ma restando immersi nella città storica, tra le belle opere della Galleria d’Arte Moderna di via Crispi, la scelta per innamorarsi è ampia. La Bagnante di Marino Marini, ad esempio, una scultura espressiva e malinconica. Oppure, per non cambiare stato d’animo, Nostalgia la bella scultura di Leopoldo Silva. Vista la vicinanza, si può allungare il passo verso Villa Borghese e aprire il cuore e gli occhi ad altro fascino, come quello delle sale del Museo Canonica e del Museo Bilotti. In quest’ultimo Giorgio de Chirico con la sua scultura Oreste e Pilade o il suo dipinto Donna bionda di spalle mentre al Canonica è facile lasciarsi andare a struggenti ricordi insieme a Rimembranze, una delle tante belle opere dello scultore. L’amore ha tanti volti e tanti modi di esprimersi. L’arte, forse, è quello più sublime.

MUSEI IN COMUNE È IL SISTEMA MUSEALE DI ROMA CAPITALE, ASSESSORATO ALLA CULTURA, CREATIVITÀ E PROMOZIONE ARTISTICA – SOVRINTENDENZA CAPITOLINA I SERVIZI MUSEALI SONO DI ZÈTEMA PROGETTO CULTURA MUSEI CAPITOLINI, CENTRALE MONTEMARTINI, MERCATI DI TRAIANO, MUSEO DELL'ARA PACIS, MUSEO DI SCULTURA ANTICA GIOVANNI BARRACCO, MUSEO DELLA CIVILTÀ ROMANA, MUSEO DELLE MURA, VILLA DI MASSENZIO, MUSEO DELLA REPUBBLICA ROMANA E DELLA MEMORIA GARIBALDINA, MUSEO DI ROMA, MUSEO NAPOLEONICO, GALLERIA D'ARTE MODERNA, MACRO, MUSEO CARLO BILOTTI, MUSEO PIETRO CANONICA, MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE, MUSEI DI VILLA TORLONIA, MUSEO CIVICO DI ZOOLOGIA.

Statua di Venere Esquilina. Scultura. Prima età imperiale. Marmo


arte

13

magiCa fusione tra sport e riCordi Dal prossimo 18 febbraio, la passione giallorossa alla Factory Pelanda di Testaccio: è la mostra “Roma ti amo” AS Roma come non l’avete mai vista. Sport e arte si fondono in un tributo senza tempo a uno delle squadre più amate d’Italia. Una mostra-kolossal per celebrare non solo il club giallorosso, ma anche i suoi tifosi. Per saldare ancor di più il loro rapporto. Al calcio sono applicati i canoni dell’arte. Il risultato è un esposizione unica e originale, realizzata nella culla del tifo romanista e dell’arte capitolina. Ottantasette anni di storia, riproposti al pubblico in un percorso multisensoriale per alimentare, se possibile ancor di più, la passione per que-

L’

I visitatori potranno visitare la “Galleria Corriere dello Sport” con la riproduzione di centinaia di prime pagine sta squadra. Le installazioni coniugheranno grandi scenografie con la storia del club, dalla fondazione del 1927 alla recente proprietà statunitense. A essere protagonista sarà sopratutto la vita sportiva e non solo della società giallorossa. Il percorso espositivo si snoda in 20 sale, particolari per il pavimento di manto erboso. Un percorso emozionale che si snoda in 1.300 metri quadrati, regalando al visitatore una full immersion nel mondo della Roma. Saranno esposti tutti i trofei della società, le maglie storiche, i cimeli più importanti, i documenti più significativi, fotografie e molto altro materiale eccezionale, proveniente anche da archivi privati. La mostra si caratterizza poi per l’alto grado di interattività offerto ai visitatori. Schermi e monitor trasmetteranno partite storiche, interviste, video inediti e racconti tra i più suggestivi della storia del club giallorosso. Particolare poi la presenza di una gigantesco calcio balilla di 20 metri con “omini” alti oltre 2 metri, anziché pochi centimetri, che si sfideranno in due squadre: una indosserà le maglie della rosa attuale, l’altra quelle della celebre Hall of Fame. I visitatori potranno infine visitare la “Galleria Corriere dello Sport”, nella quale saranno riprodotte centinaia di prime pagine del quotidiano, partner speciale della mostra, attraverso le quali verranno ripercorsi tutti gli avvenimenti più significativi della storia dell’AS Roma.

INFO

LA RASSEGNA

- Biglietto: 11,50 euro. Riduzione per i bambini dai 6 ai 10 anni - Orario di visita: dal lunedì al venerdì: 16-22 / sabato e domenica 10-22 - Indirizzo: Piazza Orazio Giustiniani, 4

Si potranno ammirare maglie storiche, scarpini, bandiere e vessilli. Poi una sala interamente dedicata ai trofei, con i tre scudetti, le nove Coppe Italia, la Coppa delle Fiere del ’61, unico trionfo europeo vinto dai giallorossi e sollevato da Manfredini e compagni nell'antico Olimpico senza copertura, o la Coppa Coni, il primo trofeo vinto dal club.

Piramide

BUS

170 da Termini


gusto

14

i segreti della Carne Ecco alcune regole da seguire per preparare una bistecca da leccarsi i baffi

n tempo indicatore di benessere economico e sociale, la carne oggi è quasi un piatto come gli altri, che completa la nostra alimentazione e merita una certa attenzione e cura nella preparazione. Le variabili da tenere in considerazione sono diverse. Innanzitutto i gusti personali. C’è chi la vuole ben cotta, chi meno, chi al sangue, chi cotta a puntino. Le tipologie di cottura, appena elencate, in modo specifico per la carne rossa, sono quattro. La prima prevede una cottura uniforme all’interno e all’esterno. Per ottenere la seconda, chiamata “bleue”, la carne deve presentarsi appena scottata fuori e con rosso vivo dentro. La terza soluzione è: ben cotta all’esterno e succosa all’interno, mentre la quarta e ultima, quella a puntino, si presenta appena rosata all’interno e ben cotta all’esterno. Oltre a conoscere i dettagli delle varie cotture, occorre conoscere alcuni segreti o trucchi del mestiere per preparare dei piatti di carne degni di uno chef. Per avere un risultato ottimo, bisogna fare in modo che avvenga la cosiddetta reazione di Maillard, che avviene tra gli amminoacidi delle proteine e gli zuccheri a temperature comprese tra i 140 e i 180 gradi centigradi. Questa reazione crea piccole molecole odorose e il tipico color marrone bruciacchiato. Molte carni sono povere di zuccheri, perciò questi vanno aggiunti sotto forma di succo di limone

U

Per ottenere un risultato ottimo, bisogna fare in modo che avvenga la cosiddetta reazione di Maillard o vino. La carne di manzo contiene abbastanza zuccheri per innescare la reazione senza aggiunte. Ecco le altre regole da seguire: meglio una padella in ghisa o metallo che una antiaderente, la carne non va mai bucata perché perde i propri succhi e nemmeno girata troppo spesso durante la cottura. Occorre

anche verificare che la superficie della bistecca sia asciutta perché l’acqua non favorisce la reazione. Se si è scelto un taglio abbastanza grasso, non è necessario aggiungere olio, altrimenti spalmare un filo d’olio su entrambi i lati. Se possibile, controllare che la temperatura della padella si mantenga superiore ai 140 gradi e soprattutto non abbassare mai il fuoco al minimo. Terminata la cottura, adagiare la bistecca sul piatto, coprirla con della carta alluminio e aspettare un paio di minuti in modo da far ridistribuire i succhi. E il sale? A fine cottura, ovviamente.

>Quanto è Buona la pinsa romana Specialità nata nel 2001 in una storica pizzeria del quartiere Prati e proseguita oggi “Al Muretto” La “pinsa romana” ha una storia antichissima. Già Virgilio, nell’Eneide, la descriveva come una focaccia sottile da accompagnare con verdure, piccoli pezzi di carne gocciolanti di sugo e frutta. Non tutti sanno, però, che oltre al mito e ai poemi, la vera pinsa romana è nata nel 2001 in una storica pizzeria del quartiere Prati di Roma: La Pratolina. Questa tradizione è proseguita qualche anno più tardi alla pizzeria “Al Muretto”, situata al numero 29 di Via dei Platani, a Fonte Nuova nella periferia nord est della Capitale. Se non si è capito, dunque, la pinsa romana è la specialità della casa. La qualità è garantita dalla lavorazione di cibi freschi e di giornata e ricavati da ingredienti di primissima scelta. L’impasto è ottenuto con una miscela di farina bio-

logica ed è fatto lievitare per almeno 48 ore. Questo processo lo rende croccante esternamente, soffice all’interno e altamente digeribile. Dietro a questa lavorazione, c’è poi la bravura dei ragazzi della cucina: dal pizzaiolo Carlo alla cuoca Jessica senza dimenticare la pasticcera Chiara. Oltre alla vera pinsa romana, sono anche da assaggiare gli antipasti, i fritti sfiziosi e croccanti e i dolci freschi e fatti in casa. Ad accompagnare la pinsa e tutti questi sfizi, c’è l’ottima birra artigianale piemontese Menabrea, vincitrice di diversi premi a livello mondiale. Pizzeria Al Muretto Via dei Platani 29/31 – Fonte Nuova Tel. 06 90024326 Aperta tutte le sere tranne il martedì: 19.30-24.00


gusto

15

i 10 ameriCan bar da non perdere BROWNIES, PANCAKE, HOT DOG E TANTISSIMI BURGER: I LOCALI IN CUI GUSTARE GLI STATI UNITI A ROMA

FONZIE BURGER

CRAZY BULL

SECONDA FILA

Un piccolo locale in cui gustare ottimi hamburger. Combinazioni diverse e particolari si mescolano all’ottima qualità della carne per dar vita ad hamburger saporiti e lontani dal cibo dei fast food. Oltre ai burger anche hot dog, sandwich, tortillas e fritti. Via Santa Maria del Pianto, 13 Tel – 06 68892029 Zona Centro Storico

Le atmosfere statunitensi degli anni ’60 caratterizzano il locale, mentre il menù prevede sia piatti tipici americani, come i pancakes, i brownie, hamburger e carne di vario genere, che piatti dal sapore messicano, come chili con carne e fajita di pollo. www.crazybullroma.it Via Riano, 1 – Tel 06 3338432 Zona Ponte Milvio

Small, medium e large: tre dimensioni per i dieci burger presenti in menu tra i quali poter scegliere. La varietà delle combinazioni è assicurata, così come la scelta in fatto di birre, molte delle quali artigianali, da accompagnare al panino. Via Torelli Viollier, 11 Tel 06 4512462 Zona Tiburtina

THE PERFECT BUN

QUARTO

Dal brunch all’aperitivo fino a pranzo e cena, il menù d’oltreoceano è garantito. Tanti burgers, carne, onion rings e qualche tocco messicano per un locale moderno in pieno centro. Da provare anche i golosi dessert, dai brownie alla carrot cake fino al vero cheesecake americano. www.theperfectbun.it Largo del Teatro Valle, 4 – Tel 06 45476337 Zona Centro Storico

Dopo 200 anni di attività nel mondo della carne, la famiglia Buccioni ha deciso di aprire questo locale il cui piatto principale sono i burgers. Di ogni tipo e dimensione, ognuno troverà il suo preferito anche grazie alle combinazioni di gusti originali e saporite. www.quartoburger.com Via Crescenzio, 52 – Tel 06 45432249 Zona Prati

FUNNY BURGER

HAM HOLY BURGER

Hamburger di grandi dimensioni sempre accompagnati da patatine fritte. E’ questa la ricetta di Funny Burger, locale informale e ideale per una serata tra amici che vogliono gustare uno dei piatti tipici della cucina americana di alta qualità. Via Metauro, 33 Tel 06 64781752 Zona Parioli

Una selezione di hamburger gourmet che prevedono scamorza, tabasco, glassa di ribes, maionese al tartufo e altri ingredienti particolari che si combinano dei diversi piatti per dar vita ad accostamenti unici. Oltre ai burger, anche tagliate, insalate e molti dolci. www.hamholyburger.com Via Brescia, 28 – Tel 06 89562939 Zona Salario

HAMBURGHESERIA

BLIND PIG

DOCKS&CO.

Questo locale coniuga lo street food Usa con prodotti genuini. Oltre ai burgers, molte sono le altre specialità americane servite come i corndog on a stick, le ali di pollo e i sandwich, tutti da condire con le salse fatte in casa. Da provare anche smoothies e centrifughe. www.hamburgeseria-roma.com Via dei Reti, 40 – Tel 06 44701298 Zona San Lorenzo

Un piccolo locale in piena zona San Giovanni che, oltre ai ricchi burger, propone anche hot dog di vario genere e fritti che si combinano perfettamente con i vari tipi di birre artigianali, sia alla spina che in bottiglia, sempre soggette a rotazione. www.blindpig.it Via Capponi, 45 Zona San Giovanni

Aperto ogni giorno a settimana fino a tarda notte e arredato in perfetto stile americano, questo locale mette insieme tante varianti di burger e il gusto tex mex con le sue noti piccanti e saporite. Oltre al cibo, e alla grande varietà di dolci, anche tantissimi cocktail. www.docksroma.it Via Clisio, 18 – Tel 06 86206022 Zona Trieste


in più

16

PIÙ SOFTAIR

spari di passione È softair mania: nata in Giappone negli anni Ottanta, oggi anche in Italia sono tanti coloro che imbracciano un fucile e indossano una mimetica per partecipare alle “guerre” simulate

LE REGOLE - avere almeno 18 anni - nessun contatto fisico - armi con una potenza non superiore a un joule - chi viene colpito deve abbandonare il campo di gara

Le gare possono durare da poche ore fino a tre giorni: in questo caso si predispongono dei campi base con tende e rifornimenti

S

trisciare tra l’erba con un fucile in pugno. Aspettare secondi, minuti, a volte anche ore mimetizzati dietro un cespuglio attenti a non farsi sorprendere dal “nemico”. No, non è nessuna guerra. È solo l’immagine clou di una passione che in Italia accomuna ormai oltre mezzo milione di persone: il softair. Cos’è? Una disciplina sportiva di derivazione militare nata in Giappone negli anni Ottanta, con tanto di regole e punteggi. Non ci sono limiti di età, basta solo essere maggiorenni. I mimetizzati tra le foreste o gli sporchi di fango sono adulti quanto

bambini pronti a darsi battaglia a colpi di pallini di plastica. Una passione che dilaga sempre più e le varie associazioni, manifestazioni e fiere sparse per il Paese lo dimostrano. Milano, Torino, Napoli e anche Roma non fa eccezione. Lo scorso mese di dicembre si sono tenuti due giorni di esposizione tra “armi”, laser e attrezzature varie al Palacavicchi di Ciampino e il 15 e 16 febbraio gli appassionati avranno la possibilità di ammirare le migliori novità del settore con il Softair Expo alla Fiera di Roma. Per partecipare alle guerre simulate è fondamentale seguire delle semplici regole di gioco: nessun contatto fisico, le armi non possono avere una potenza superiore a un joule e chi viene colpito deve “dichiararsi” e abbandonare il campo di gara. Quindi “rimanere in vita” è fondamentale. I campi di battaglia lungo la Penisola aumentano di giorno in giorno e i campi, at-

trezzati con tanto di bunker, trincee, torrette e zone labirinto, variano a seconda delle battaglie da disputare che vanno dalla semplice “guerra” domenicale ai campionati italiani, organizzati in match della durata di 15 o 30 minuti l’uno. Esistono però, anche le simulazioni militari, a cui prendono parte oltre 1.000 persone contemporaneamente e che possono durare 72 ore di fila. Per partecipare bisogna munirsi di un’apposita attrezzatura. La gamma dei prodotti in commercio è davvero ampia, funzionano per lo più a batteria, a gas o a molla e i negozi specializzati dove “armarsi” sono già oltre 2.000. Anche i costi sono variabili: si va dagli 80 euro per un G36, il fucile in uso all’esercito tedesco, al mitragliatore Barret (la semiautomatica per le lunghe distanze costruita con i medesimi materiali di quella autentica) che costa 1.400 euro. Stesso discorso per le pistole: Una rivoltella può

valere 10 euro (quelle a molla) come 500 una Hikapa per il tiro dinamico da softair. Poi ci sono gli accessori: le mimetiche che costano dai 30 ai 250 euro, i caricatori dai nove ai 60 euro, le munizioni circa 10 euro, le radio 50 euro, le sacche borraccia (da 15 a 100 a seconda del modello scelto) e gli occhiali che vanno dai sei ai 200 euro. Il gadget più curioso e ricercato? L’ananas, meglio conosciuta come bomba a mano che si carica con farina e pallini in plastica e una volta estratta la spoletta, il meccanismo a gas consente che si apra e disperda la rosa di munizioni. Il suo obiettivo è quello di “annientare” gli avversari nelle grotte e nei rifugi al chiuso. Una vera e propria guerra di passione che fortunatamente non sparge né sangue né vittime, ma crea momenti di svago tra amici, il tutto in scenari di gioco quanto mai realistici immersi nella natura.


news

17

aCondroplasia insieme per CresCere

eCobonifazi L’ECOLOGIA CHE SCALDA

Per capire e convivere la malattia genetica, l’impegno instancabile di famiglie e volontari

Acondroplasia è una malattia genetica che colpisce circa 1/25.000 nati vivi provocando gravi disturbi della crescita. L’Onlus “Acondroplasia-Insieme per crescere" nasce dall’iniziativa di persone acondroplasiche e non, desiderose di comprendere a fondo la loro condizione e di ampliare la conoscenza di questa malattia genetica. Tra gli obiettivi dell’Associazione: campagne di sensibilizzazione, giornate dedicate alla raccolta fondi per la ricerca, manifestazioni sportive e incontri nelle scuole. Il team, com-

L’

Per il 2014 l’obiettivo è il Laboratorio del Sonno posto da diverse figure professionali supporta le persone acondroplasiche e i loro famigliari per affrontare ogni esigenza di vita comune. Per il 2014 “AcondroplasiaInsieme per crescere" ha per obiettivo rendere attivo un "Laboratorio del Sonno" presso il reparto di Pediatria e Neurochirurgia dell’Ospedale G. Gaslini. Necessario per studiare i disturbi del sonno, che riguardano i bimbi affetti da di-

verse patologie. L’associazione invita a contribuire a questa lodevole iniziativa con donazioni o devolvendo il proprio 5x1000. Mercoledì 26 in occasione degli eventi organizzati per la Giornata Mondiale delle Malattie Rare, l’Associazione sarà presente all'Udienza Generale di Papa Francesco. Info Acondroplasia-Insieme per crescere Onlus Via Valmasino, 8 – 04011, Aprilia Lt 06/9253263 - 327.6924684 acondroplasia@yahoo.it

QUELLA DONNA IN VATICANO La controversa storia di Donna Olimpia nel libro di Massimo G. Bucci che ritrae la figura femminile più temuta di Roma, capace di soggiogare Papa Innocenzo X Misteri e potere si incontrano nella figura di Olimpia Maidalchini, protagonista della storia di Roma e dello Stato Vaticano all’inizio del 1600. “Quella donna in Vaticano”, scritto da Massimo G. Bucci per Ass.Terre Sommerse, descrive la grande influenza che questa ha avuto nella vita papale e nella storia di Roma. Donna Olimpia, rimasta vedova, sposò Pamphilio Pamphilj il cui fratello, Giovanni Battista, diventò poi Papa Innocenzo X. Ambiziosa e avida di potere supportò il cognato fino al conclave per poi diventarne consigliera personale, arrivando a gestire tutta la Curia, tanto che chiunque avesse voluto parlare col Papa sarebbe dovuto passare necessariamente da lei. Odiata, e temuta, da tutta la Curia e dal popolo

romano, riuscì a soggiogare il Papa che la nominò principessa di San Martino al Cimino. A lei sono legate dicerie che la vedevano come vera responsabile della distruzione della città di Castro della famiglia Farnese, e che la volevano come qualcosa in più rispetto all’essere solo cognata di Innocenzo X. Intrighi e segreti papali si trovano in questo libro che, pur riflettendo soprattutto su eventi così lontani, si rivela più che mai attuale svelando questioni su un mondo tanto controverso quanto interessante. Info

Il libro può essere richiesto in libreria o direttamente all’Editore www.terresommerse.it tel 06 45426765

Non bisogna mai dimenticare l’ecologia, anche per scaldare la propria casa. È il caso del pellet e del nocciolino, i nuovi combustibili per le nostre stufe che sono completamente biologici: il nocciolino è infatti ricavato dal nocciolo delle olive; il pellet invece viene ricavato dalla segatura essiccata e poi compressa in forma di piccoli cilindri. Questo, e molto altro ancora è possibile trovare da Ecobonifazi, azienda leader del settore che fornisce caldaie, stufe a pellet, termocamini, forni da interno e da esterno, seguendo il cliente dal momento del sopralluogo all’installazione e garantendo tutte le fasi del post vendita, compresa la consegna a domicilio del combustibile. Inoltre, Ecobonifazi propone ai suoi clienti una serie di offerte su stufe e caldaie, fino al 25% di sconto, preventivi gratuiti, finanziamenti e molto altro ancora. Info

Ecobonifazi SRL - Via Farense 101/A cerca Ecobonifazi su Facebook tel 0765/487425 - Cell. 347.6307882


18

regione

san valentino nella Viterbo sotterranea Nel weekend più romantico dell’anno, Tesori d’Etruria organizza delle visite guidate alla scoperta dei luoghi delle donne più belle e potenti della storia della città dei Papi

razie alle guide di Tesori d’Etruria, nel weekend della festa degli innamorati, si spalancheranno le porte della Viterbo Sotterranea. Le coppie ripercorreranno, attraverso i racconti, la vita, gli amori, i tormenti e le glorie di figure divenute leggendarie nei secoli. Dalla bella Galliana, vissuta nel XII secolo e uccisa probabilmente su ordine di un potente pretendente respinto alla ricca e spregiudicata Giacinta Marescotti, morta in santità e tumulata nella chiesa a lei dedicata, la Chiesa di Santa Giacinta situata in piazza della Morte. Ci sarà tempo anche per appassionarsi alla storia di Giulia Farnese detta anche Giulia la Bella per il suo grande fascino e visitare il suo palazzo duecentesco, che sorge sulla destra del ponte del Duomo. Nei tour organizzati. Intitolati “L’amore e le storie leggendarie nei racconti delle visite guidate”, in programma dal 14 al 16 febbraio, con inizio

G

Le storie d’amore più appassionanti e tormentate vissute dalle donne più belle e potenti della storia di Viterbo saranno le protagoniste delle visite guidate della festa del 14 febbraio

ogni giorno alle 11 e alle 15 e dalla durata di un’ora e mezza, si parlerà anche di Donna Olimpia, una delle protagoniste della storia di Roma nel XVII secolo, che ricevette dal cognato nel 1645 le terre appartenute all’abbazia di San Martino al Cimino, il complesso abbaziale e il titolo di principessa. Durante le visite guidate, saranno visitati i luoghi in cui sono conservate le spoglie delle quattro protagoniste.

ORARI VISITE GUIDATE Dal 14 al 16 febbraio Ore 11.00 e ore 15.00

PER PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI TESORI D'ETRURIA Piazza della Morte, 1 - Viterbo welcome@tesoridietruria.it 0761 220851 www.tesoridietruria.it


regione

19

massimo dapporto è un “ladro di razza” In scena al Teatro Nestor di Frosinone una grottesca rappresentazione di Roma durante la Seconda Guerra Mondiale

U

n tragicomico sguardo alla storia più recente. Questo promette di essere “Ladro di Razza”, in scena al Teatro Nestor di Frosinone lunedì 17 febbraio alle ore 21. Una trascinante comicità e puri momenti di riflessione si alternano sul palco, regalando al pubblico uno spettacolo molto particolare. Al centro della narrazione, le peripezie del modesto ladro e truffatore, Tiberio (Massimo Dapporto). Sulle sue tracce c’è un crudele usuraio. Per sfuggire alla sua vendetta, Tiberio si rifugia in casa dell’amico Oreste (Blas Roca Rey) per poi sedurre una ricca zitella ebrea, Rachele (Susanna Marcomenni). Lo scenario storico di riferimento è l’autunno del ’43, alle porte il rastrellamento degli ebrei. Le vicende dei tre personaggi sono il simbolo con cui rappresentare l’Italia in guerra e sopratutto una Roma allo stremo, ma ancora capace di sussulti d’orgoglio. Tiberio intende derubare Rachele, per riscattare il suo debito con l’usuraio. Quando finalmente arriva l’occasione per fare il “colpo”, sarà il corso della storia a cambiare i suoi propositi. Tiberio si troverà infatti al posto giusto nel momento giusto. Scoprirà in sé un inaspettato coraggio e avrà un grande riscatto. Il teatro di Gianni Clementi è ispirato al neorealismo. Gli abiti e le scenografie ricreeranno quindi la Roma di quel periodo. Accompagnati dal linguaggio popolare romano (non romanesco, come sottolinea l’autore) e da musiche ispirate alla cultura popolare della canzonetta dell’epoca e ai grandi temi di commento del cinema degli anni Trenta e Quaranta.

IL NUOVO DREAMFOLKER DELLA SCUOLA ROMANA Leo Pari in concerto sabato 15 febbraio allo Spazio 47 di Aprilia Dopo aver aperto, lo scorso martedì, al Circolo degli Artisti, il concerto di Ozark Henry (soprannominato “il Bowie delle Fiandre”), Leo Pari terrà un live tutto suo sabato 15 febbraio allo Spazio 47 di Aprilia. Appartenente alla nuova generazione romana di cantautori, il dreamfolker capitolino si esibisce senza soluzione di continuità dal 2006, quando pubblica il primo album: “LP”. Nel 2009 arriva “Lettera al Futuro”. Anche qui, come nel primo lavoro, sonorità electrofunk e grime si mescolavano a un fine cantautorato. Nel 2010 arriva la svolta rock con “San la Muerte”. Il 27 giugno 2012 esce “Resina”, terzo album da solista. Con questo, Leo spegne computer e campionatori e torna alle radici del folk rock con 13 brani intimi e toccanti e dalla sonorità semplice e immediata. L’ultimo progetto discografico, uscito l’8 novembre, si intitola invece “Sirena”, nel quale si parla di amore, di sesso e di riflessioni sull’esistenza. Oltre ai lavori in studio, instancabile è la sua attività live con oltre 400 concerti in carriera, che l’hanno visto suonare in numerosissimi club del circuito indie italiano e in importanti manifestazioni musicali. Ora, col “Sirena Tour” partito nello stesso periodo di uscita dell’album, Leo si ferma a due passi da casa.

Anno 2014 - STAMPA - Società Tipografico Editrice Capitolina S.r.l. Via Giacomo Peroni, 280 Roma SPORT NETWORK SRL Via Messina, 38 Milano - Tel. 02 349621


la programmazione

20

tutto il Cinema NELLE SALE DI ROMA

minuto per minuto

Piazza Verbano, 5 06/8541195 16:00 18:10 20:20 22:30

ADMIRAL Monuments Men

ADRIANO MULTISALA Piazza Cavour, 22 06/36004988 A Spasso con i Dinosauri 15:00 Belle & Sebastien 15:30 17:20 Frozen - Il regno di ghiaccio 15:00 Hercules - La leggenda ha inizio 15:00 23:00 Il capitale umano 18:30 20:40 22:50 Khumba - Cercasi strisce ... disperatamente! 15:00 16:40 Monuments Men 15:30 18:00 20:30 22:50 Robocop 19:00 21:00 Smetto quando voglio 15:20 17:50 20:30 22:50 Sotto una buona stella 19:30 21:30 23:30 15:20 17:50 20:30 22:30 16:50 18:50 21:00 23:00 Storia d'inverno 15:20 17:40 20:20 22:45 The Butler - Un maggiordomo alla Casa Bianca 16:45 The Wolf of Wall Street (VM14) 16:40 19:50 23:00 Tutta colpa di Freud 15:30 17:50 20:30 22:50 Via Merry del Val, 14 06/588009 16:30 18:30 20:20 22:00

ALCAZAR Tutto sua madre ALHAMBRA Monuments Men Sotto una buona stella Tutta colpa di Freud

Via Pier delle Vigne, 4 06/66012154 16:00 18:10 20:20 22:30 16:30 18:30 20:30 22:30 17:30 20:00 22:30

AMBASSADE Smetto quando voglio Sotto una buona stella Storia d'inverno Tutta colpa di Freud

Via Acc. degli Agiati, 57-59 06/5408901 15:45 22:30 16:00 18:10 20:20 22:30 15:30 17:50 20:10 22:30 17:50 20:10

Via Mattia Battistini, 191 06/6142649 16:30 18:30 20:30 16:00 18:10 19:00 16:30 18:00 20:20 22:40 22:40 16:00 18:10 20:20 22:40 16:00 18:15 20:20 22:40 17:00 19:15 21:30 Storia d'inverno 16:00 18:10 20:20 22:40 The Wolf of Wall Street (VM14) 21:30 Tutta colpa di Freud 20:20 22:40 ANDROMEDA A proposito di Davis Belle & Sebastien I segreti di Osage County La gente che sta bene Monuments Men Robocop Smetto quando voglio Sotto una buona stella

Viale Adriatico, 15/21 06/8186655 16:30 18:30 20:30 22:30 16:00 18:10 20:20 22:30

ANTARES Smetto quando voglio Sotto una buona stella ATLANTIC Belle & Sebastien Monuments Men Smetto quando voglio Sotto una buona stella Storia d'inverno The Wolf of Wall Street (VM14) Tutta colpa di Freud

Via Tuscolana, 745 06/7610656 16:00 15:30 17:50 20:10 22:30 15:50 18:00 20:20 22:40 16:10 18:20 20:30 22:40 15:30 17:50 20:10 22:30 18:10 21:30 17:15 19:45 22:15

ULTIME NOVITÀ

AUDITORIUM DEL MAXXI Via Guido Reni 4/A 06/3201954 Riposo

BARBERINI Monuments Men

P.zza Barberini, 24-25-26 06/86391361 15:30 17:50 20:15 22:40

Smetto quando voglio Sotto una buona stella Storia d'inverno The Wolf of Wall Street (VM14) (VM14 V.O.) Tutta colpa di Freud BROADWAY Belle & Sebastien Monuments Men Sotto una buona stella Tutta colpa di Freud CASA DEL CINEMA Il Gemello Rent a family inc. CIAK Sotto una buona stella Tutta colpa di Freud

15:30 17:30 20:45 22:45 16:10 18:20 20:30 22:40 15:40 18:10 20:30 22:45 19:30 15:00 18:20 22:45 Via dei Narcisi, 26 06/2303408 15:45 15:30 17:50 20:10 22:30 16:00 18:10 20:20 22:30 17:50 20:10 22:30 L.go M. Mastroianni, 1 06/423601 18:30 21:00 Via Cassia, 692 06/33251607 16:00 18:00 21:00 16:00 18:30 21:00

CINELAND Via dei Romagnoli, 515 Ostia Lido 06/561841 A Spasso con i Dinosauri 16:30 18:30 A proposito di Davis 16:00 18:10 20:20 22:30 Belle & Sebastien 16:30 18:30 20:30 22:30 Hercules - La leggenda ha inizio 20:30 22:30 Khumba - Cercasi strisce ... disperatamente! 16:00 18:00 La gente che sta bene 20:00 22:30 La grande bellezza 16:30 19:30 22:30 Monuments Men 15:00 17:30 20:00 22:30 Robocop 15:00 17:30 20:00 22:30 Smetto quando voglio 16:00 18:10 20:20 22:30 Sotto una buona stella 15:30 17:45 20:00 22:30 16:30 18:45 21:00 17:00 19:15 21:30 Storia d'inverno 15:00 17:30 20:00 22:30 The Wolf of Wall Street (VM14) 15:00 18:30 22:00 Tutta colpa di Freud 15:00 17:30 20:00 22:30 CINEMA TEATRO S. TIMOTEO Via Apelle,1 06/50916710 Still Life 21:15 DEI PICCOLI Belle & Sebastien

Viale della Pineta, 15 06/8553485 17:00 18:40

DEI PICCOLI SERA Viale della Pineta, 15 06/8553485 La mafia uccide solo d'estate (V.O.) 20:40 Philomena (V.O.) 22:15 DORIA Smetto quando voglio Sotto una buona stella Tutta colpa di Freud

Via Andrea Doria, 52-60 06/39721446 16:00 18:10 20:20 22:30 16:00 18:10 20:20 22:30 15:30 17:50 20:10 22:30

EDEN FILM CENTER Piazza Cola di Rienzo, 74-76 06/3612449 All is Lost - Tutto è perduto 16:30 18:30 20:30 22:30 Blue Jasmine 16:00 18:10 20:20 22:30 Dallas Buyers Club 15:50 18:05 20:20 22:30

MONUMENTS MEN

STORIA D'INVERNO

Regia: George Clooney Cast: G. Clooney, M. Damon, B. Murray Drammatico - Durata 118’ 20th Century Fox La storia di un gruppo di storici dell'arte che durante la seconda guerra mondiale rischiavano la vita a caccia dei tesori trafugati dai nazisti.

Regia: Akiva Goldsman Cast: Colin Farrell, Russell Crowe Fantastico - Durata 113’ Warner Bros Italia Un ladro entra nella villa di una donna per derubarla, ma finisce per innamorarsene. Reincarnato è determinato a portarla di nuovo in vita.

Moliere in bicicletta Tutto sua madre

16:15 18:20 20:25 22:30 16:20 18:15 20:15 22:20

EURCINE I segreti di Osage County Il capitale umano Smetto quando voglio

Via Liszt, 32 06/45472089 15:15 17:40 20:05 22:30 15:45 18:00 20:15 22:30 16:00 18:10 20:20 22:30

Vijay, il mio amico indiano

16:15 18:20 20:30 22:35

EUROPA Sotto una buona stella FARNESE Anita B. Hannah Arendt La grande bellezza FIAMMA I segreti di Osage County Tango Libre Vijay, il mio amico indiano

Corso d'Italia, 107/a 06/44292378 16:00 18:10 20:20 22:30 Piazza Campo de' Fiori, 56 06/6864395 15:15 17:15 20:10 22:30 Via Bissolati, 47 06/485526 15:15 17:40 20:05 22:30 16:30 18:30 20:30 22:30 16:00 18:10 20:20 22:30

FILMSTUDIO Via degli Orti d'Alibert, 1/c 334/1780632 Il porto delle nebbie (V.O.) 16:30 22:15 L'incidente (V.O.) 18:15 La vita di Adele (VM14) 17:00 20:15 Messaggero d'amore (V.O.) 20:10 GALAXY A Spasso con i Dinosauri Robocop Smetto quando voglio Sotto una buona stella Storia d'inverno GIULIO CESARE A proposito di Davis American Hustle I segreti di Osage County GREENWICH A proposito di Davis Nebraska Tango Libre GREGORY Riposo

Via Pietro Maffi, 10 06/61662413 16:30 18:30 20:10 22:30 16:00 18:10 20:20 22:30 16:00 18:10 20:20 22:30 16:00 18:10 20:20 22:30 15:30 17:50 20:10 22:30 Viale Giulio Cesare, 229 06/45472094 16:00 18:10 20:20 22:30 17:15 20:00 22:30 15:30 17:50 20:10 22:30 Via G. Bodoni, 59 06/5745825 16:00 18:10 20:20 22:30 15:45 18:00 20:15 22:30 16:30 18:30 20:30 22:30 Via Gregorio VII, 180 06/6380600

INTRASTEVERE Vicolo Moroni, 3/a 06/86391361 A proposito di Davis 16:00 18:10 20:20 22:30 I segreti di Osage County (V.O.) 15:30 17:40 19:40 (V.O.) 22:30 The Wolf of Wall Street (VM14) 22:00 Vijay, il mio amico indiano 16:00 18:00 20:00 JOLLY Via Giano della Bella, 4-6 06/45472092 Belle & Sebastien 16:30 18:30 Smetto quando voglio 16:10 18:20 20:30 22:40 Sotto una buona stella 16:00 18:10 20:20 22:30 The Wolf of Wall Street (VM14) 20:30

SOTTO UNA BUONA STELLA Regia: Carlo Verdone Cast: C. Verdone, P. Cortellesi Commedia - Durata 106’ Filmauro Federico è un uomo d'affari di successo, quando la moglie muore, si trova costretto ad accogliere in casa i due figli ventenni e una nipotina.


la programmazione

NELLE SALE DI ROMA

22 Tutta colpa di Freud

17:45 20:10 22:30 Via Fogliano, 37 06/86324730 15:45 18:00 20:20 22:35 15:30 17:50 20:10 22:30

KING A proposito di Davis I segreti di Osage County

LUX Via Massaciccoli, 31 06/86391361 A Spasso con i Dinosauri 16:00 American Hustle 20:00 22:30 Belle & Sebastien 16:00 18:10 20:20 Dallas Buyers Club 15:30 20:15 Khumba - Cercasi strisce ... disperatamente! 16:00 18:00 La gente che sta bene 20:15 22:40 Monuments Men 15:45 18:00 20:15 22:30 Robocop 17:45 22:40 Smetto quando voglio 16:00 18:10 20:20 22:30 Sotto una buona stella 16:00 18:10 20:20 22:30 15:45 17:50 20:40 22:45 20:00 22:15 Storia d'inverno (V.O.) 22:30 15:45 18:00 20:15 22:30 Tango Libre 21:30 The Wolf of Wall Street (VM14) 18:00 21:15 Tutta colpa di Freud 15:30 17:50 20:20 22:45 Via G. Chiabrera, 121 06/5417926 15:15 15:10 17:00 15:10 22:50 18:30 20:50 22:50 18:50 22:45 15:50 18:50 20:55 16:15 18:30 20:50 22:50 17:00 16:50 18:50 20:55 22:50 15:10 17:05 18:55 20:55 22:50 16:10 18:20 20:40 The Wolf of Wall Street (VM14) 21:00 Tutta colpa di Freud 15:45 18:15 20:40 22:45 MADISON A Spasso con i Dinosauri Belle & Sebastien Frozen - Il regno di ghiaccio Gravity 3D Hannah Arendt (V.O.) Il capitale umano La gente che sta bene La grande bellezza La mafia uccide solo d'estate Monuments Men Philomena Smetto quando voglio Sotto una buona stella

MAESTOSO Via Appia Nuova, 416-418 06/45472091 A proposito di Davis 15:45 18:00 20:15 22:30 Belle & Sebastien 16:15 I segreti di Osage County 15:00 17:15 19:30 Smetto quando voglio 18:20 20:25 22:30 Sotto una buona stella 16:00 18:10 20:20 22:30 The Wolf of Wall Street (VM14) 21:45 Via Viterbo, 11 06/8559493 16:00 18:10 20:20 22:30 16:30 18:30 20:30 22:30

MIGNON A proposito di Davis Tango Libre

NUOVO CINEMA AQUILA Via L'Aquila, 66-74 06/70399408 Dallas Buyers Club 16:15 19:00 21:30 Monuments Men 16:15 19:00 21:30 Sotto una buona stella 15:45 18:00 20:15 22:30 NUOVO OLIMPIA Via In Lucina, 16/g 06/6861068 A proposito di Davis (V.O.) 16:00 18:10 20:20 22:30 The Wolf of Wall Street (VM14V.O.) 15:30 18:40 21:50 NUOVO SACHER Dallas Buyers Club(V.O.) Il capitale umano Una fragile armonia (V.O.)

Largo Ascianghi, 1 06/5818116 22:30 18:10 20:20 16:00

ODEON MULTISCREEN Piazza S. Jacini, 22 06/86391361 Belle & Sebastien 16:00 18:00 Monuments Men 15:45 18:00 20:15 22:30 Smetto quando voglio 16:00 18:10 20:20 22:30 Sotto una buona stella 16:10 18:20 20:30 22:40 Tutta colpa di Freud 20:20 22:45 POLITECNICO FANDANGO Via G.B. Tiepolo, 13/a 06/36004240 Guasto tecnico

DA NON PERDERE

QUATTRO FONTANE Via Quattro Fontane, 23 06/4741515 Dallas Buyers Club 15:30 17:50 20:10 22:30 Il capitale umano 15:45 18:00 20:15 22:30

Philomena Tutto sua madre REALE Monuments Men Sotto una buona stella

16:15 18:20 20:25 22:30 16:45 18:40 20:35 22:30 Piazza Sonnino, 7 06/5810234 15:30 17:50 20:10 22:30 16:00 18:10 20:20 22:30

La gente che sta bene Monuments Men Robocop Smetto quando voglio

ROXYPARIOLI A proposito di Davis I segreti di Osage County Monuments Men Sotto una buona stella

Via Luigi Luciani, 54 06/3242679 16:30 18:30 20:30 22:30 15:45 18:00 20:15 22:30 15:30 17:50 20:10 22:30 16:00 18:10 20:15 22:20

ROYAL Monuments Men Sotto una buona stella

Via E. Filiberto, 175 06/70474549 15:30 17:50 20:10 22:30 16:00 18:10 20:20 22:30

SAVOY Monuments Men Smetto quando voglio Storia d'inverno Tutta colpa di Freud

Via Bergamo, 25 06/85300948 15:30 17:50 20:10 22:30 16:00 18:10 20:20 22:30 15:30 17:50 20:10 22:30 15:30 17:50 20:10 22:30

SPAZIO ETOILE - MAISON LOUIS VUITTON Piazza in Lucina, 41 06/68809520 "Corti d'Attore" - in collaborazione con i Nastri d'Argento. STARDUST VILLAGE (Eur) Via di Decima, 72 899/280273 A Spasso con i Dinosauri 15:30 17:30 A proposito di Davis 16:00 18:10 20:20 22:30 All is Lost - Tutto è perduto 22:30 Belle & Sebastien 15:50 18:00 Dallas Buyers Club 20:00 Khumba - Cercasi strisce ... disperatamente! 15:00 16:50 La gente che sta bene 20:10 22:30 Monuments Men 15:15 17:40 20:05 22:30 Robocop 20:00 22:30 Sotto una buona stella 15:00 17:10 19:20 21:30 16:00 18:10 20:20 22:30 15:30 17:40 19:50 22:00 Storia d'inverno 15:15 17:40 20:05 22:30 The Wolf of Wall Street(VM14) 15:00 18:30 22:00 Tutta colpa di Freud 15:00 17:30 20:00 22:30 Via della Lucchina, 90 06/30819887 22:30 17:55 20:15 Hercules - La leggenda ha inizio 22:30 Khumba - Cercasi strisce ... disperatamente! 18:05 Monuments Men 17:35 20:10 22:45 Robocop 20:20 22:45 Smetto quando voglio 20:20 22:35 18:15 Sotto una buona stella 18:00 20:30 22:45 20:05 22:15 18:00 21:45 21:00 17:30 Storia d'inverno 17:45 20:15 22:45 The Wolf of Wall Street (VM14) 18:10 Tutta colpa di Freud 18:00 20:15 STARPLEX A proposito di Davis Belle & Sebastien

THE SPACE CINEMA MODERNO Piazza della Repubblica, 44 892111 A proposito di Davis 17:15 19:50 22:25 Belle & Sebastien 15:30 Monuments Men 16:35 19:20 22:05 Robocop 15:55 Smetto quando voglio 17:35 20:05 22:30 Sotto una buona stella 16:10 18:45 21:30 The Wolf of Wall Street (VM14) 21:25 Tutta colpa di Freud 18:35 THE SPACE CINEMA PARCO DE' MEDICI Viale Salvatore Rebecchini, 3-5 892111 A Spasso con i Dinosauri 15:10 A proposito di Davis 16:50 19:40 22:10 Belle & Sebastien 16:10 18:40 21:20 17:10 Hercules - La leggenda ha inizio 14:55 17:15 19:35 21:55 Khumba - Cercasi strisce ... disperatamente! 16:25 18:45

Sotto una buona stella

Storia d'inverno The Wolf of Wall Street(VM14) (VM14) Tutta colpa di Freud

15:05 17:25 19:55 16:00 18:50 21:40 22:25 19:40 15:25 18:25 21:15 17:05 19:45 22:15 21:25 17:00 19:30 22:00 16:35 19:05 21:35 15:05 17:35 20:05 22:35 16:05 18:35 21:05 16:30 19:10 21:50 16:20 20:30 17:30 21:30 15:00 18:00 21:10 22:20 15:55 18:55 22:05

TIBUR A proposito di Davis La mafia uccide solo d'estate Nebraska

Via degli Etruschi, 36 0686391361 16:00 18:10 20:20 22:30 16:00 18:00 20:15 22:30

TRIANON Monuments Men Robocop Sotto una buona stella Storia d'inverno Tutta colpa di Freud

Via Muzio Scevola, 29 06/7858158 15:30 17:50 20:10 22:30 15:30 17:50 20:10 22:30 16:00 18:10 20:20 22:30 15:30 17:50 20:10 22:30 15:30 17:50 20:10 22:30

UCI CINEMAS MARCONI Via Enrico Fermi, 161 892.960 Belle & Sebastien 17:15 Khumba - Cercasi strisce ... disperatamente! 17:10 19:20 Monuments Men 17:25 20:05 22:45 Smetto quando voglio 17:30 20:00 22:30 Sotto una buona stella 17:20 20:00 22:30 19:10 21:40 Storia d'inverno 17:25 20:00 22:35 The Wolf of Wall Street (VM14) 21:30 Tutta colpa di Freud 20:00 22:45 UCI CINEMAS PORTA DI ROMA Via Alberto Lionello, 201 892.960 A Spasso con i Dinosauri 10:30 12:45 15:00 17:15 A proposito di Davis 11:00 14:15 16:55 19:30 22:10 Belle & Sebastien 10:40 14:10 16:40 19:10 Dallas Buyers Club 19:40 Frozen - Il regno di ghiaccio 10:30 Hercules - La leggenda ha inizio 20:00 22:30 Khumba - Cercasi strisce ... disperatamente!10:30 13:00 15:15 17:30 La gente che sta bene 22:30 Monuments Men 11:00 14:10 17:00 19:40 22:30 Robocop 10:50 13:50 16:45 19:35 22:25 Smetto quando voglio 10:50 14:30 17:20 20:00 22:30 Sotto una buona stella 10:30 13:10 15:45 18:20 21:00 11:30 14:30 17:15 19:50 22:30 21:40 11:00 14:05 16:40 19:15 Storia d'inverno 19:45 22:40 10:30 14:00 16:50 The Wolf of Wall Street (VM14) 13:30 17:20 21:15 (VM14) 21:50 Tutta colpa di Freud 10:30 13:30 16:30 19:25 22:20 Vijay, il mio amico indiano 10:30 13:10 15:30 18:00 20:20 22:45 UCI CINEMAS ROMA EST Via Collatina, 858 892 960 A Spasso con i Dinosauri 15:00 17:20 A proposito di Davis 22:00 Belle & Sebastien 16:50 19:25 Hansel & Gretel e la strega della foresta nera 20:10 22:30 Hercules - La leggenda ha inizio 3D 19:40 22:15 Khumba - Cercasi strisce ... disperatamente! 15:30 17:50 Monuments Men 16:50 19:45 22:40 Robocop 16:45 19:30 22:20 Smetto quando voglio 17:00 19:40 22:20 Sotto una buona stella 16:55 19:40 22:25 Sotto una buona stella 15:10 17:55 20:40 16:20 19:05 21:50 Storia d'inverno 16:45 19:40 22:35 The Wolf of Wall Street (VM14) 17:35 21:30 Tutta colpa di Freud 16:40 19:35 22:30

A PROPOSITO DI DAVIS

ROBOCOP

SMETTO QUANDO VOGLIO

IL CAPITALE UMANO

THE WOLF OF WALL STREET

Regia: Joel Coen, Ethan Coen Cast: Oscar Isaac, Carey Mulligan Drammatico - Durata 105’ Lucky Red Greenwich Village, prima della rivoluzione di Dylan, un cantante folk squattrinato vive la settimana che cambia la sua vita.

Regia: José Padilha Cast: Joel Kinnaman, Gary Oldman Fantascienza - Durata 118’ Warner Bros Italia In futuro, la sicurezza interna degli Stati Uniti potrebbe essere affidata a dei poliziotti metà uomo e metà macchina.

Regia: Sydney Sibilia Cast: Edoardo Leo, Libero de Rienzo Commedia - Durata 100’ 01 Distribution Sette ricercatori si danno alla produzione di stupefacenti per arrotondare i loro stipendi. Sarà l’inizio di una storia incredibile.

Regia: Paolo Virzì Cast: Valeria Bruni Tedeschi, Fabrizio Bentivoglio Thriller – 109’ Un incidente unisce le sorti di una famiglia ricca di speculatori e una di umili origini. Il mistero si incrocia con la crisi.

Regia: Martin Scorsese Cast: Leonardo DiCaprio, Jonah Hill Biografico - Durata 180’ 01 Distribution Anni ’90, Jordan Belfort è un broker spericolato che si infrangerà contro l'FBI e la dipendenza da una vita 'tagliata' con cocaina e morfina


In Roma 13 gennaio  

settimanale di cultura, spettacolo, cinema, musica, teatro. Tutti gli appuntamenti culturali della capitale

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you