Page 1

LA COURT – L’AIA Occitano Val Pellice Concorso « Una Storia al giorno – Uno storio për jouërn » Autore : Tatiana Barolin

Ënt la court ‘d moun parsé La lha ‘d chabre e la lha ‘d fê, quatre jaline e un jaluquet qu’a cour e al ista jamai quiet la lha un pitou e dui cit lapin qui së stërmë beiquënt lou courin qu’al ariba për malhà ën soun bachas, tapase ënt ër pachoc e fërtase ‘n ti lapas. La vache la soun ën pastura, la gramuza tranquila z’la mura, e ‘n chatin nir e gris as buta ar soulelh e a së bërlica li barbis

Nell’aia di mio nonno ci sono delle capre e delle pecore quattro galline ed un galletto che corre e non sta mai zitto ci sono un tacchino e due piccoli conigli che si nascondono osservando il maiale che arriva per mangiare e grattarsi nella bardana Le mucche sono al pascolo La lucertola tranquilla sul muro e un gattino nero e grigio si mette al sole e si lecca i baffi


NINNA NANNA Occitano Guardia Piemontese Concorso « Una Storia al giorno – Uno storio për jouërn » Autore : Domenico Iacovo Duèrms amor, duèrms bèll duèrms filh de la luna. Duèrms amor, duèrms bèll duèrms lustre de mamma toa. E se ti suems lo Picaríell pioras e quiamas mamma toa. Duèrms amor, sarras lhi uelhs Vòlas dins un mond de sueime. Duèrms amor, sarras lhi uelhs veis un mond de ànjolots tiras una pinna d’aiquelas alas, fais-te un lèit sus las nèbias. E se ti veis lo bon Jèsus fais lo rire de contentiça.

Duèrms amor, duèrms jòia de la ca’ de mamma e papà. Duèrms filh, còr meu sus iste nòtas, sus ista chançon. E quora tu ti vèns paire a ton filh chants-lhi iste paròllas, ista melodia e recòrds-te de mamma toa.


Dormi amore,dormi bello, dormi figlio della luna Dormi amore,dormi bello, dormi luce di mamma tua. E se sogni il “Picaríed” (folletto della tradizione orale guardiola) piangi e chiama mamma tua. Dormi amore,chiudi gli occhi, vola in un mondo di sogni. Dormi amore,chiudi gli occhi, e vedi un mondo di angeli, tira una piuma da quelle ali, fatti un letto sulle nuvole. E se incontri il buon Gesù fallo ridere di gioia.

Dormi amore,dormi gioia di casa di mamma e papà. Dormi figlio,cuore mio su queste note,su questa canzone. E quando tu diverrai papà a tuo figlio canta queste parole e questa melodia ricordandoti di mamma tua.


ËNCÂ UN VIR – ANCORA UN GIRO Occitano Val Germanasca Concorso « Una Storia al giorno – Uno storio për jouërn » Autore : Miranda Canale Da leunh uno musicco m’aribbo, l’ê lou soun dë l’armoni qu’â më fai boujâ lâ chamba. Vaou dount l’aouro më meno. Lëgìe coum dë plumma lî balarin virën. Lou tëmp e lî crusi Së nën voulën oou la musicco. Balâ, laisâ-se anâ a qui dousamënt të mando : … ëncâ un vir

Da lontano una musica mi giunge è il suono della fisarmonica che mi fa muovere le gambe. Vado dove l’aria mi conduce Leggeri come delle piume volteggiano i ballerini Il tempo ed i pensieri se ne volano via con la musica Ballare, lasciarsi andare a chi dolcemente ti chiede: … ancora un giro


PER INFORMAZIONI: SPORTELLI LINGUISTICI DI COORDINAMENTO DELLA COMUNITÀ MONTANA DEL PINEROLESE SEDE DI PEROSA ARGENTINA via Roma, 22 Tel. 0121/802513

SEDE DI TORRE PELLICE c.so Lombardini, 2 Tel. 0121/802597 Per l’Occitano: simona.pons@cmpinerolese.it Per il Francese: cristina.chioni@cmpinerolese.it

http://www.cmpinerolese.it/?page_id=274 http://www.facebook.com/sportellolinguistico http://www.youtube.com/user/SportelloOCFR?feature=mhee


Ousitan: uno lëngo que traversio lou tëmp e lî counfin

Poesie  

Poesie occitano

Advertisement