Page 1

Sport il Cittadino

BASKET

Inarrestabile CUS Messina. Amatori ok

www.ilcittadinodimessina.it

VOLLEY

Numero 53 - Anno XI - 04 Febbraio 2013

Pall. Messina batte anche il Martina

CittĂ di Messina - ACR Messina

Giallorossi

a reti bianche


Foto della settimana

Il “Celeste�... dei tifosi - 03/02/20 Curva Sud e Tribuna


013

Foto Mattia Florena


SOMMARIO

Numero 53 - Anno XI 04 Febbraio 2013

calcio 6-13

Serie D

ACR Messina CittĂ di Messina

14-15

Promozione Gir. C

16-17

1a categoria

18-19

2a categoria

Pistunina Riviera dello Stretto

Il punto

Il punto

20-21

3a categoria

22

Lega Pro - Seconda Div.

23

Eccellenza

Il punto

Milazzo

Il punto

calcio a 5 24 25 4

femminile Serie A ASP Ganzirri

maschile Serie C2

basket 26-29

maschile DNC

CUS Messina Amatori Messina

Sporting Peloro Messina

ilcittadinodimessina.it

04 Febbraio 2013


il Cittadino Direttore editoriale: Lillo Zaffino Direttore responsabile: Carmelo Arena

volley 34-37

maschile serie B1

38-39

femminile serie B2

40-41

maschile serie D

42-43

Pallavolo Messina

Savio

Tabavolley, Mondo Giovane, Pall. Messina, Peloro volley

femminile serie D Savio, Semper Volley, ASD Sport1

Sport Coordinamento: Davide Billa, Letizia Frisone Redazione Peppe Saya, Giuseppe Zaffino Collaboratori Paolo Bardetta, Fabrizio Bertè, Hermes Carbone, Andrea Castorina, Paola Libro Art Director Salvatore Forestieri Ricerca fotografica Antonio De Felice, Riccardo Caristi, Mattia Florena Direttore marketing Francesco Micari

Pubblicità

hockey 44-45 maschile Under16 CUS Messina

pallanuoto 46-47

femminile serie A1

contatti: 3462306183, 3473640274 e-mail: cittadinosport@gmail.com Amministrazione Mario De Marco, Giuseppe Pagano, e Franco Rossellini

www.ilcittadinodimessina.it Web master sito Fabio Lombardo

Waterpolo Despar Messina

il Cittadino digitale sarà pubblicato sul giornale on line e inviato gratuitamente ai lettori direttamente nella posta elettronica e sarà condiviso in rete attraverso Facebook

04 Febbraio 2013

ilcittadinodimessina.it

55


Serie D

22a Giornata

CITTA’ DI MESSINA 0 ACR MESSINA

0

CITTA’ DI MESSINA: Di Salvia, Dombrovoschi, Viscuso, Munafò, Cammaroto, Cirilli, Avola (63' Giardina), Assenzio, Saraniti (84' Bongiovanni), Tiscione, Citro. All.: Rando ACR MESSINA: Lagomarsini, Caiazzo, Caldore, Bucolo, Cucinotta, Ignoffo, Parachì (63' Guerriera), Maiorano, Corona, Chiaria (73' Cocuzza), Savanarola (82' Quintoni). All.: Catalano ARBITRO: Giua di Pisa ASSISTENTI: Sangiorgio di Catania e Vecchi di Lamezia Terme AMMONITI: Cammaroto, Cucinotta, Savanarola, Dombrovoschi CORNER: 3-5 RECUPERO: 1′ e 4′

6

ilcittadinodimessina.it

il città di M blocca la

dell’acr M 04 Febbraio 2013


Messina

scalata

Messina 04 Febbraio 2013

Munafò (Città di Messina) e Savanarola (ACR Messina) Foto Mattia Florena

ilcittadinodimessina.it

7


Serie D

Termina a reti inviolate la tanto attesa stracittadina. Le due squadre messinesi non si fanno male e si dividono la posta in pal io. Per i giallorossi ospiti si tratta del settimo risultato utile consecutivo, ma nonostante ciò vedono ridurre il vantaggio sul Cosenza portatosi a -4. Il Città di Messina, invece, nonostante la buona prestazione, ha da recriminare per le occasioni sprecate e per i due legni colpiti. Tutto esaurito per il big match della 22a giornata che vede di fronte il Città di Messina e l’ACR Messina. Rispetto alla gara di andata (vinta per 2-1 dalla squadra di Catalano), grazie anche al mercato di riparazione di dicembre, si registrano alcuni volti nuovi da entrambe le squadre. Cirill i e Avola per il Città di Messina, mentre, gl i ospiti rispondono con Savanarola e Chiaria. Pronti via e la prima occasione è per gl i uomini di Rando. Palla filtrante di Tiscione per Saraniti che da pochi passa non riesce ad agganciare la sfera che si perde tra le braccia di Lagormasini. Il Messina risponde qualche minuto dopo con Ignoffo, il suo colpo di testa si alza di poco sopra la traversa. Al 12’ azione personale di Corona, l’attaccante palermitano riesce a superare diversi avversari prima di essere fermato in maniera provvidenziale. Al 18’ Città di Messina pericoloso con un calcio di punizione calciato da Avola, ma Cirill i non arriva alla deviazione vincente. Al 27’ Tiscione prova a impensierire Lagomarsini, ma con scarsi risultati. L’occasione più ghiotta capita sui piedi di Citro che, ben servito da Saraniti, riesce a superare anche l’estremo difensore ospite, ma la sua conclusione incredibilmente centra la parte alta della traversa a porta completamente sguarnita. Gl i uomini di Catalano mettono paura ai padroni di casa sul finire di tempo, quando Chiaria tenta

8

ilcittadinodimessina.it

04 Febbraio 2013


Foto Mattia Florena

la girata di testa sfiorando il palo. Nel secondo tempo tornano in campo gl i stessi undici. Avola ci prova dalla distanza, ma Lagomarsini blocca senza problemi. Poi è il turno di Citro per tentare di sbloccare il risultato, ma spara addosso al numero uno ospite. In queste prime battute di gioco è sempre il Citta di Messina a essere pericoloso e va vicino al gol al 62’, quando Tiscione dalla destra mette in mezzo per la testa di Saraniti, la sfera viene bloccata sulla l inea dal Lagomarsini tra le proteste dei padroni di casa per un presunto gol fantasma. Sul fronte opposto, Bucolo prova la botta da fuori area che termina abbondantemente fuori. All80’ altro legno per gl i uomini di Rando: Viscuso, nel tentare un traversone, colpisce l’incrocio dei pal i. E’ sempre il Città di Messina ad avere le occasioni migl iori: anche sul finire del secondo tempo tenta il colpaccio con Tiscione che sfiora il palo su calcio di punizione. Nonostante i quattro minuti di recupero la gara scivola via senza grandi sussulti. Finisce 0-0 davanti a una straordinaria cornice di pubbl ico, circa 4mila i presenti al Celeste.

Letizia Frisone

04 Febbraio 2013

ilcittadinodimessina.it

9


Serie D

Interviste di Andrea Castorina

Gaetano Catalano

Allenatore ACR Messina

Pasquale Rando

Allenatore Città di Messina

“Mi aspettavo una gara difficile e cosi è stato. Il Città di Messina ci ha messo in difficoltà in particolare nel secondo tempo quando abbiamo concesso troppo soprattutto sugl i esterni, è un risultato che per quanto visto in campo mi soddisfa. La prova della squadra complessivamente è stata buona, contro un avversario che in casa si è sempre espresso ad alti l ivell i e a cui vanno sicuramente fatti i compl imenti. La vittoria del Cosenza dimostra che il campionato è ancora lungo, dovremo affrontare avversari difficil i e le insidie sono sempre dietro l’angolo”.

“Abbiamo fatto un’ottima partita, siamo riusciti a mettere in difficoltà un avversario che poteva suscitare timore visti i risultati fin qui ottenuti. Sono particolarmente soddisfatto dell’atteggiamento dimostrato dai ragazzi: abbiamo giocato con grande maturità e sicurezza. Tutto questo è il frutto del grande lavoro svolto dalla società fin da inizio stagione, siamo una squadra giovane sulla quale si può puntare in futuro. Il pubbl ico che ha assistito al match si è sicuramente divertito, in campo non si sono visti i sedici punti di differenza. E’ stato bello giocare circondanti da un’atmosfera sicuramente di categorie superiori, è merito principalmente dei tifosi che hanno incitato la propria squadra nel pieno rispetto degl i avversari, questo per Messina è un segnale molto importante. La prossima partita sarà un’altra battagl ia, andremo a Cosenza con la consapevolezza della nostra forza, possiamo giocare alla pari con tutte, oggi l’abbiamo dimostrato”.

10

ilcittadinodimessina.it

04 Febbraio 2013


Roberto Assenzio

Capitano Città di Messina

Giorgio Corona

“C’è un po’ di rammarico per il risultato, abbiamo disputato un’ottima gara imponendo il nostro gioco a un avversario che è in primo in classifica. Non siamo riusciti a concretizzare le occasioni avute, abbiamo anche avuto un po’ di sfortuna per i due legni colpiti e per il goal non concesso sul colpo di testa di Saraniti.. E’ stato bello giocare con un pubbl ico del genere, sarebbe bello avere queste presenze sugl i spalti anche nelle partite successive. Abbiamo ottime potenzial ità, ci siamo rinforzati bene e penso che abbiamo tutte le carte in regola per chiudere il torneo in una posizione di classifica adeguata”.

Capitano ACR Messina “Giochiamo ogni partita per ottenere il massimo, oggi non abbiamo brillato, abbiamo concesso troppi spazi ad un avversario insidioso che ci ha messo in difficoltà in diverse occasioni. Oggi ha vinto il pubbl ico che ha offerto uno spettacolo che in serie D è difficile vedere, faremo il massimo per regalare ai nostri tifosi l’obiettivo che tutti si aspettano. La vittoria del Cosenza non mi spaventa, dobbiamo continuare per la nostra strada a prescindere dai risultati ottenuti dalle inseguitrici”.

04 Febbraio 2013

ilcittadinodimessina.it

11


S erie D

RISULTATI

CLASSIFICA ACR Messina Nuova Cosenza Savoia Gelbison CittĂ di Messina Comprensorio Montalto Licata Ribera Vibonese Comprensorio Normanno Ragusa Pro Cavese Sambiase Agropoli Palazzolo Noto* -3 Acireale Nissa* -1

12

51 47 39 38 35 34 33 31 30 29 29 27 26 26 26 17 15 7

ilcittadinodimessina.it

Acireale Agropoli CittĂ di Messina Comprensorio Montalto Comprensorio Normanno Noto Palazzolo Ribera Vibonese

04 Febbraio 2013


Prossimo turno Savoia Ragusa ACR Messina Licata Pro Cavese Nissa Sambiase Nuova Cosenza Gelbison

2-3 2-0 0-0 1-0 1-2 6-0 2-0 1-2 2-0

Acireale ACR Messina Licata Comprensorio Montalto Nissa Nuova Cosenza Pro Cavese Ragusa Sambiase

17-2-2013 Noto Comprensorio Montalto Comprensorio Normanno Licata Agropoli CittĂ di Messina Palazzolo Ribera Vibonese

Avola (CittĂ di Messina) e Bucolo (ACR Messina) Foto Mattia Florena

04 Febbraio 2013

ilcittadinodimessina.it

13


P romozione G ir . C

Pistunina, scontro diretto in parità I messinesi del Presidente Salvatore Velardo non riescono a riconfermarsi dopo la bella vittoria di una settimana fa ai danni della Fiumefreddese e vengono fermati in casa dal Real Belpassese sullo 0-0, in un match privo di emozioni, in cui il Pistunina non ha sfruttato a dovere la superiorità numerica nei secondi 45 minuti di gara. Dopo questo pareggio, in virtù anche delle vittorie di Randazzo e San Sebastiano, il Pistunina scivola al quinto posto in classifica a quota 37 punti, tallonato proprio dal Real Belpassese a quota 36 punti.

Pistunina Primo tempo avaro di emozioni e per vedere la prima vera occasione bisogna aspettare il 32’, quando il bomber del Pistunina, La Speme, sfrutta un’indecisione difensiva di Terranova involandosi verso l’area di rigore e calciando a botta sicura, ma il portiere avversario Ventura devia in corner il suo mancino. Al 35’ ci prova ancora il Pistunina con Costantino che, ben imbeccato da Brigugl io, calcia malamente a lato da ottima posizione. Al 38’ è sempre Brigugl io a rendersi pericoloso, ma dopo un pregevole slalom ai danni del difensore Gennaro, calcia debolmente tra le braccia di Ventura. Allo scadere del primo tempo, Lanzafame, appena entrato al posto di uno spento Munafò, innesca il bomber La Speme, che viene fermato fallosamente da Daidone al l imite dell’area di rigore. E’ cartell ino rosso. Nella seconda frazione di gara, la formazione di casa non sfrutta a dovere la superiorità numerica, merito anche di un’avversaria che ha saputo accontentarsi del pareggio, chiudendosi bene e difendendo con ordine, senza lasciare spazi agl i avanti messinesi. Al 52’ e 70’ ci provano il centravanti La Speme e il giovanissimo esterno Costantino, spinti dalla forza della disperazione, ma il risultato non cambia, e il match termina senza reti per la delusione dei padroni di casa in virtù dei due punti persi. Il Riviera dello Stretto esce sconfitto dallo scontro diretto contro lo Sportinsime col risultato di 1-0, al

Riviera, a S. Teresa sconfitta di misura 14

ilcittadinodimessina.it

04 Febbraio 2013


CLASSIFICA

termine di un match equil ibrato, in cui i messinesi avrebbero meritato sicuramente qualcosa in più per quello che si è visto in campo. A decidere il match è stato un gol di Cannata, real izzato Real Giarre in mischia dopo sol i 5 minuti di gara. Sporting Viagrande Dopo questa sconfitta, in virtù anche delle vittorie di Troina e S. Sebastiano Fiumefreddese, il Riviera dello Stretto è sempre più quintultimo in classifica a quota 20 punti, mentre lo Sportinisieme avanza al Randazzo nono posto a quota 24 punti. Pistunina Inizio a dir poco agghiacciante per i messinesi, poiché dopo sol i 5 Real Belpassese minuti, da un corner battuto dalla sinistra da Calagero, Cannata è Belpasso il più lesto di tutti a insaccare in mischia alle spalle dell’incolpevoFiumefreddese le Salvatore. Per la prima mezz’ora i padroni di casa controllano senza patemi d’animo il match, fino a quando i messinesi, spinti Troina da un ottimo Cannistrà, mettono in seria difficoltà il portiere Sportinsieme avversario Trimarchi, costringendolo agl i straordinari. Riviera dello Stretto Nella ripresa ci provano con insistenza gl i ospiti: Bonasera al 50’ Agira Nissoria manda alto di una spanna sopra la traversa un bel destro a giro dopo essersi accentrato, al 75’ Trimarchi si supera su Zanghì da Nicosia distanza ravvicinata, fino a quando i padroni di casa rimangono in Real S. Venerina dieci uomini per l’espulsione di Cannata, dopo aver ricevuto due Enna -3 cartell ini giall i in neanche un minuto. Gl i ultimi 10 minuti sono di marca ospite: ci prova Cannistrà dai Esclusa Scommettendo 20 metri, prima che Naccari sprechi malamente la palla del pareggio, calciando di poco a lato una sorta di rigore in moviBelpasso Nicosia mento. Pistunina Real Belpassese Nel finale lo Sportinsieme ha Randazzo Enna l’occasione per raddoppiare, ma Real S. Venerina Fiumefreddese Calogero, dopo essersi involato S. Sebastiano Agira Nicosia indisturbato sulla sinistra, controlla goffamente favorendo Sportinsieme Riviera dello Stretto l’uscita dell’estremo difensore Troina Sporting Viagrande messinese Salvatore. Riposa Real Giarre Il match si conclude 1-0 per lo Sportinsieme, con tanta amarezza da parte degl i uomini del presidente Massimo De Enna Pistunina Domenico, che sicuramente Pistunina Real Belpassese avrebbero meritato almeno il Nicosia S. Sebastiano pari, alla luce di quanto fatto Real Belpassese Real S. Venerina vedere sul terreno di gioco. Real Giarre Sportinsieme Riviera dello Stretto Belpasso Fabrizio Bertè Troina Randazzo Riposa Fiumefreddese

40 39 39 38 37 36 33 29 24 24 20 19 13 12 0

RISULTATI

3-1 0-0 7-1 1-4 1-0 1-0 1-0

Prossimo turno

04 Febbraio 2013

ilcittadinodimessina.it

15


P rima C ateGoria G ir . D Gescal Foto Mattia Florena

Tra le messinesi vince solo il Gescal e vede la salvezza sempre pi첫 vicina. Male il Ghibellina che, con la sconfitta contro la Med. Nizza, si allontana dal vertice. Ko anche Messina Sud, in casa, e Messana, in trasferta.

RISULTATI

CLASSIFICA Sporting Club Taormina Ghibellina S. Teresa Furci Pro Mende Milo Pellegrino Messana Robur Desport Gaggi Gescal Messina Sud Mediterranea Nizza Saponara 16

49 45 39 37 26 25 25 24 21 21 20 14 11 7

ilcittadinodimessina.it

Gescal Mediterranea Nizza Messina Sud Milo Pro Mende Robur S. Teresa

Saponara Ghibellina Sporting Club Taormina Desport Gaggi Messana Furci Pellegrino

2-1 3-1 0-2 0-4 4-0 0-0 2-1

Prossimo turno Desport Gaggi Furci Ghibellina Messana Pellegrino Robur Saponara

Messina Sud Sporting Club Taormina Gescal Milo Pro Mende Mediterranea Nizza S. Teresa 04 Febbraio 2013


Sporting Taormina in fuga Nella 19a giornata, dopo la bella vittoria ottenuta in casa del Messina Sud, 0-2, lo Sporting Taormina, capol ista, tenta adesso la fuga con quattro punti di vantaggio sul Ghibell ina, che viene incredibilmente sconfitta (3-1) in casa della Mediterranea Nizza, penultima in classifica. Dopo questa pesante sconf itta sembrano essersi spenti i sogni di una promozione diretta per il Ghibell ina, che comunque tenterà lo stesso una possibile rincorsa al primo posto. Nella zona playoff, invece, vince il Santa Teresa, 2-1 contro il Pellegrino e si porta così al terzo posto in classifica scavalcando il Furci che, in casa della Robur, impatta in un pareggio a reti inviolate. Sale la Pro Mende che supera con un poker la 04 Febbraio 2013

Messana, ormai salva. Si allontanano ormai definitivamente, invece, dalla zona calda della classifica il Gescal, vittorioso in casa contro il Saponara, fanal ino di coda, 2-1, e la Desport Gaggi che supera con un poker strabil iante la Milo. Dopo 19 giornate dunque, almeno in coda, sembra tutto quasi del ineato con la lotta a tre tra Saponara, che sembra avere la peggio, Nizza e Messina Sud, che ancora fino alla fine possono sperare in una salvezza tranquilla, ma devono però diminuire il distacco dal Gescal che sembra volare verso un’ormai salvezza consol idata. Paolo Bardetta

ilcittadinodimessina.it

17


S eConDa C ateGoria G ir . F

Calatabiano perde la testa. Usclo Pace aria di salvezza

Non mancano mai le sorprese e continui stravolgimenti in classifica: il Calatabiano perde la testa della classifica. La squadra jonica, dopo essere stata sconf itta, di misura 1-0, dalla Peloro Annunziata, si fa superare dallo Sporting Club Giardini, che fa suo il derby (0-3) contro il Giardini. La Peloro Annunziata, dopo questa importantissima vittoria, consol ida il terzo posto in piena zona playoff. Vincono anche il S. Alessio, 2-0 contro l’Atletico Taormina, e il Letojanni, 2-1 sul Cariddi. Nella zona calda della classifica, invece, respira aria di rinnovata speranza l’Usclo Pace che ottiene un successo fondamentale per 1-0 sullo Sparagonà di S.Teresa e abbandonba l’ultimo posto ai danni del Giardini. Nell’altra partita del girone, invece, finisce in parità lo scontro tra Contesse e Zafferia: 1-1 il risultato finale e un punto che non cambia la situazione delle due squadre in classifica. Paolo Bardetta

Peloro Annunziata - Calatabiano

18

ilcittadinodimessina.it

04 Febbraio 2013


RISULTATI

CLASSIFICA Sporting Club Giardini Calatabiano Peloro Annunziata Letojanni S. Alessio Contesse Sparagonà S. Teresa Atl. Taormina Zafferia Cariddi Usclo Pace Giardini Naxos

04 Febbraio 2013

36 35 31 29 27 26 26 19 18 14 11 10

Contesse Giardini Naxos Letojanni Peloro Annunziata S. Alessio Usclo Pace

Zafferia Sporting Club Giardini Cariddi Calatabiano Atl. Taormina Sparagonà S. Teresa

1-1 0-3 2-1 1-0 2-0 1-0

Prossimo turno Atl. Taormina Calatabiano Sparagonà S. Teresa Sporting Club Giardini Zafferia Usclo Pace

Contesse Letojanni Cariddi Peloro Annunziata Giardini Naxos S. Alessio

ilcittadinodimessina.it

19


t erza C ateGoria

Team Scaletta, 10 reti e primato Pompei allunga nel gruppo A, ma il Ramet deve recuperare una gara. Gir. B: Alì Terme ora a -3 dalla vetta. Nuovo appuntamento con i tre gironi del cam- Grazia che supera la Pol. S. Pietro nella scontro pionato di 3a categoria e, come sempre, si diretto, 1-0, scavalcandola così in classifica. 10 reti per sognare, 33 punti per continuare la parte dal gruppo A. scalata verso il successo. Sono questi i numeri In testa c’è sempre il Pompei, che dopo aver vinto 5-1 contro il Messina Centro, allunga, del Team Scaletta che in trasferta supera lo almeno per il momento, di sei punti il vantag- Sporting Club Messina: 0-10. Un punteggio gio sul Ramet, secondo in classifica, che deve che supera i confini della realtà, che vede così recuperare la gara contro il Malfa. Nella zona ora la capol ista allungare di tre punti sull’Alì playoff, invece, perde punti preziosi la Duil ia Terme che ha osservato un turno di riposo. 81, che in casa viene fermata 2-2 dal fanal ino Nella zona playoff vince solo l’Atlet ico di coda Sacro Cuore Milazzo, così come il Messina che supera in trasferta 0-3 la Futura Fil icudi, fermato sul pari, 1-1, nel derby contro Messina, mentre pareggiano sia il Camaro, 0-0 l’Eol iana Lipari. In coda punti preziosi per l’Arci contro la Pol. Monfortese, e il Real Nizza, 1-1

CLASSIFICA Gir. A

20

Pompei

28

Ramet Rometta

22

Dominus Peloro

18

Malfa

15

Filicudi

15

Stromboli

13

Duilia 81

13

Arci Grazia

10

S. Pietro Milazzo

9

Messina Centro

7

Eoliana Lipari

5

Sacro Cuore

4

ilcittadinodimessina.it

CLASSIFICA Gir. B Team Scaletta Alì Terme Real Nizza Camaro Atl. Messina SIAC Futura 2008 Trinacria Messina S. Eustochia Pol. Monfortese Fiumedinisi Messina Audace Itala Sporting Club Messina Rocca

33 30 26 22 21 20 18 17 16 14 13 9 7 5 4

CLASSIFICA Gir. C Antillese Antillo Val D’Agrò Graniti Akron Savoca Nuova Indipendente Nike Club Giardini Gioventù S. Teresa Triskell Taormina Mongiuffi Melia Forza D’AgròScifi Francavilla Lanza Atl. Mandanici Chianchitta Liminese

34 31 27 24 20 20 17 16 14 13 12 9 7 5 2

04 Febbraio 2013


Pompei - Arci Grazia contro la SIAC. Nella zona calda della classifica, invece, punti importanti per la Trinacria, che supera l’Itala 12, per il Fiumedinisi, che batte 0-2 l’ormai fanal ino di coda Rocca e il Santa Eustochia che batte il Messina Audace 1-3. Per le ultime quattro squadre del girone il destino sembra essere segnato. A concludere, il girone C che vede sempre la lotta a distanza tra Antillese e Antillo, distaccate solo di tre punti. La capol ista Antillese supera in casa 3-2 l’Akron Sport Savoca e mantiene così la vetta e il vantaggio sull’Antillo che però non molla andando a vincere in trasferta contro il Gioventu S.Teresa per 0-1. 04 Febbraio 2013

Nella zona playoff vince il Graniti 3-0 contro il Lanza, e allunga di tre punti così sul Savoca, e il Nike Club Giardini che dopo la vittoria esterna 0-2 contro il Francavilla raggiunge la Nuova Indipendente che ha osservato un turno di riposo. In coda vittoria importante del Mandanici, che supera la Liminese ul itma in classif ica 1-3, mentre il Chianchitta perde ancora, e questa volta in casa, 1-2 contro il Triskell Taormina. Nell’ultima partita del girone, invece, vittoria importante del Mongiuffi che superando 4-3 il Forza D’Agrò Scifi si può considerare quasi salva. Paolo Bardetta ilcittadinodimessina.it

21


in Pro

L eGa P ro S eConDa D iviSione G ir . a

Milazzo spreca contro l’Alessandria Dura fino al 65’ il sogno per il Milazzo di accarezzare la prima vittoria in campionato grazie a una formazione schierata da Tudisco molto ben coperta in difesa e con un efficiente filtro a centrocampo capace di rifornire gl i attaccanti di moltepl ici occasioni da rete. Nella prima frazione il forcing rossoblu è subito veemente e dopo cinque minuti la prima opportunità: a seguito di uno svarione difensivo ospite gl i attaccanti mamertini non riescono a inquadrare la porta. Al 10’ disimpegno errato di Cammaroto, Urso allarga per Morina, che sfuma svirgolando la sfera. Sul fronte opposto un cross di Degano non impensierisce i difensori milazzesi. La prima grande occasione per i mamertini al quarto d’ora con un’azione di Guerriero cui si oppone il portiere Servil i. Il gol arriva due minuti dopo con Suriano, che trafigge il portiere ospite con un gran tiro da fuori area, insaccando sotto l’incrocio dei pal i. Gl i alessandrini cercano di reagire, ma le loro azioni si schiantano contro l’ottima difesa di casa. Il Milazzo potrebbe trovare il raddoppio con un contropiede di Guerriero fermato da Cammaroto. Alla mezz’ora l’Alessandria si avvicina alla porta avversaria con Rosell i, ma il suo colpo di testa si spegne alto. Durante i tre minuti di recupero un’altra importantissima occasione per Suriano, ma il suo tiro finisce di poco fuori. Nel secondo tempo è ancora il Milazzo a impegnare più volte il portiere ospite. Al 53’ la prima occasione per gl i ospiti con Mora, ma Tesoniero devia in angolo. I rossoblu cercano di sfruttare qualche contropiede, ma peccano in esperienza permettendo agl i avversari di pareggiare al 65’ con Mora, che insacca su cross di Tanagl ia. Due minuti dopo, lo stesso centrocampista ribalta le sorti del match saltando come birill i i difensori ospiti e segnando un gol con un diagonale da sinistra a destra. Al 72’ il Milazzo pareggia di testa con Grandi, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Gl i avversari hanno un’occasione al 76’ con Degano che però calcia fuori. Il Milazzo tenta il tutto per tutto, ma invano. La posizione in classfica non lascia molte speranze al Milazzo che ha ben figurato contro una squadra di alti l ivello. Rodrigo Foti

MILAZZO: Tesoniero, Maggio, Strumbo, Alongi, Urso, Morina, Simonetti, Compagno (39’ Chiappone - 70’ Prestia), Suriano, Guerriero, Grandi. All.: Tudisco ALESSANDRIA: Servili, Gambaretti, Cammaroto, Barbagli, Mazzuoli (91’ Boron), Roselli, Mora, Caciagli (51’ Tanaglia), Degano, Fanucchi, Rossi (51’ Filiciotto). All.: Cusatis RETI: 17’ Suriano, 65’ e 67’ Mora ARBITRO: Fanton di Lodi ASSISTENTI: Menicacci e Guglielmi

22

ilcittadinodimessina.it

04 Febbraio 2013


ovinCia

e CCeLLenza G ir . B

Il Città di Vittoria resta in scia dell’Orlandina

CLASSIFICA Orlandina Città di Vittoria Due Torri Nuova Igea Modica Mazzarrà S. Andrea Aci S. Antonio Tiger Brolo Real Avola Misterbianco -2 Taormina S. Gregorio Rosolini Comiso Atl. Villafranca Atl. Gela

43 40 37 36 34 31 31 31 3 29 26 24 16 15 14 11

Prosegue la corsa dell’Orlandina verso la serie D, grazie al successo per 2-1 nella sfida interna contro il ridimensionato Modica. Al successo dei paladini repl ica, però, il Città di Vittoria che si mantiene a tre punti di distanza conquistando la vittoria contro il fanal ino di coda Atletico Gela. Perde terreno il Due Torri che, nell’anticipo del sabato, non va oltre lo 0-0 con l’Aci S.Antonio, formazione che tra le mura amiche lascia davvero poche possibil ità di vittoria agl i avversari. Nuova Igea e Tiger Brolo si dividono un punto con un classico 11, mentre il Mazzarrà S.Andrea si arrende in casa del Comiso per 2-0. Vittoria importante per il Taormina che cala il poker al S.Gregorio e lo supera in classifica. In coda, si fa preoccupante la situazione dell’Atletico Villafranca che perde lo scontro diretto con il Rosol ini per 2-1. Il prossimo turno vede la Tiger Brolo impegnata nell’anticipo del sabato contro il Misterbianco. Derby tra Mazzarrà S.Andrea e Orlandina. Turno agevole per il Due Torri che ospiterà al “Vasi” l’Atletico Gela, Nuova Igea impegnata nella difficile trasferta di Vittoria. Il Taormina farà visita al Rosol ini mentre l’Atletico Villafranca ospiterà il Real Avola.

Andrea Castorina

Tiger Brolo 04 Febbraio 2013

ilcittadinodimessina.it

23


C aLCio

a

5 F. - S erie a

ASP Ganzirri sconfitta da pronostico Sconfitta prevent ivabile per le ragazze di mister Famà contro la fortissima Real Statte che finora ha vinto tutte le gare fin qui disputate. La gara è stata giocata quasi a senso unico con le padroni di casa che attaccavano a testa bassa e le ospiti che provavano qualche timida ripartenza. La gara è stata subito indirizzata dalla parte pugl iese fin dal primo tempo concluso sul risultato di 3-0. Per le tarantine le reti, nel primo tempo, sono state siglate da Dalla Villa, autrice di una doppietta che ha aperto la gara, e da Moroni. Nella ripresa la gara si è mantenuta sulla falsariga della prima frazione e il Real Statte è riu-

24

ilcittadinodimessina.it

scito a segnare altre due reti che hanno fissato il punteggio sul 5-0 finale. Le altre due marcature sono state real izzate ancora da Moroni, che così ha siglato anche lei una doppietta, e da Pedale. Da segnalare la strepitosa partita del portiere della Parrocchia Ganzirri Tiziana Impoco, che è riuscita con alcuni grandi interventi a evitare che il passivo fosse ancora più congruo a favore del Real Statte. Archiviata questa gara il cammino della squadra del presidente Mol ino si fa in sal ita per quanto concerne il raggiungimento dell’obiettivo stagionale della salvezza. A tal proposito risulta di fondamentale importanza la gara di domenica prossima contro il Locri, prima di due impegni casal inghi consecutivi. Sarà una partita da vincere a tutti i costi perchè, con la vittoria, si potrebbero raggiungere due obiettivi: recuperare morale e allontanare quasi definitivamente una diretta concorrente per la salvezza. Dopo la gara con il Locri, ancora un altro impegno casal ingo importante contro il Cus Palermo.

04 Febbraio 2013


C aLCio

Giocata di Nicola Spuria

a

5 m. - S erie C2

Esultanza di D’Angelo, primo gol in C2

Sporting Peloro Messina, settima vittoria consecutiva Gara senza problemi per la squadra di mister Corrado Randazzo che rifila cinque reti alla Juvenilia Mascalucia e conserva il secondo posto in classifica. Ancora male l’Under 21, senza successi nel 2013, e battuta a Catanzaro 8-6. Settimo successo di fila per lo Sporting Peloro Messina nel campionato di serie C2 di calcio a 5 (girone C). L’ultima vittima della formazione giallorossa è stata la Juvenil ia Mascalucia, superata, sul parquet del “PalaRescifina”, con il punteggio di 5 a 0. Per la seconda partita consecut iva, considerando quella di Coppa con la Viagrandese, è rimasta, inoltre, inviolata la porta messinese, a conferma degl i ottimal i automatismi tra le fasi offensiva e difensiva. La sfida contro la compagine etnea è stata indirizzata già nel primo tempo dalle reti di Nicola Spuria, su magistrale assist dal fondo di Giuseppe Bruno, e del promettente Antonino D’Angelo, che ha real izzato, così, il suo primo gol in C2. In avvio di ripresa, dopo sol i 13 secondi di 04 Febbraio 2013

gioco, puntata vincente di Giuseppe Carbone, mentre al 9’ Daniele De Luca ha chiuso la contesa con una precisa deviazione sottomisura. Nel finale, Carbone si è poi regalato la doppietta personale. Da segnalare, infine, la grande correttezza in campo tra tutti i protagonisti. Con questa vittoria la squadra allenata da Corrado Randazzo ha rafforzato, con ben 42 punti all’attivo, la seconda posizione in classifica, a cinque punti di distanza dall’imbattuta capol ista Mascalucia C5. Ancora una sconfitta, invece, per l’Under 21, piegata, al termine di uno scoppiettante e rocambolesco confronto, dal Catanzaro C5 (86). A Maisano e compagni il 2013 ha riservato, per il momento, soltanto delusioni.

ilcittadinodimessina.it

25


BaSket DnC Gir. H

Un ottimo Amatori ritrova il successo Ritorno alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive per l'Amatori Basket Messina che supera nettamente la Pallacanestro Marsala al termine di un match ben giocato. Cinque gl i uomini in doppia cifra della formazione di coach Romeo che ha ribaltato anche la differenza canestri e adesso occupa la sesta posizione sol itaria. Mvp del match Gigi Russo, autore di una prestazione super sotto le plance (22 punti con 15 rimbalzi), ma bene tutto il collettivo neroarancio con Adorno positivo in regia (17 con 5 assist), Centorrino (20 con 8/14 da 2) e Restuccia (11 punti partendo dalla panchina). In controtendenza rispetto alle ultime uscite Messina parte benissimo (10-3 con due triple di Carnazza e Adorno), ma si fa subito raggiungere e superare da Marsala sul 10-11. Sarà l'unico vantaggio esterno, con Arrigo che dà il “la” a un parziale di 9-0 che riporta avanti i padroni di casa (19-11). Si riparte nel secondo parziale dal 21-14, contro la zona dell'Amatori Marsala segna 4 triple consecutive (27-26), Restuccia con due canestri consecutivi (compreso un bel semigancio in corsa) aumenta il divario (32-26). Russo domina a rimbalzo e si fa trovare pronto in attacco, Adorno segna 5 punti consecutivi e si va all'intervallo con un rassicurante +12 (43-31).

Canestro di Gigi Russo

AMATORI MESSINA MARSALA

82 71

AMATORI MESSINA: Adorno 17, Giorgianni, Centorrino 20, Di Dio, Arrigo 2, Carnazza 10, Calarese n.e., Russo 20, Mondello, Restuccia 11. All.: Romeo MARSALA: Azan 19, Campos 16, De Bartolo 3, Bellanca 9, Pizzo 2, Boiardi 15, Gambino 7, Lumia, Sarzana, Russo n.e. All.: Cardillo PARZIALI: 19-14, 24-17, 17-20, 22-20 ARBITRI: Fabbri di Cecina (LI) e Biancalana di San Giuliano Terme (PI).

26

ilcittadinodimessina.it

04 Febbraio 2013


Foto Antonio De Fel ice Alla ripresa delle ostil itĂ gl i ospiti provano a rientrare in gara, il massimo sforzo di De Bartolo vale il 45-43, ma Adorno e Centorrino con un altro 10-0 aumentano la forbice fino al 55-43. Carnazza con una tripla dall'angolo segna il massimo vantaggio (+13 sul 60-47), con le due squadre che alla penultima sirena sono distaccate di 9 punti (60-51). Cardillo ordina la pressione a tutto campo, ma Centorrino colpisce in penetrazione (67-52), Marsala in cinque minuti trova un solo canestro dal campo, l'Amatori dilaga fino al 80-59, poi l'MVP Russo commette volontariamente fallo per lasciare spazio ai giovani Giorgianni, Mondello e Di Dio. A fine gara i nero-arancio esultano a centro campo fra gl i applausi del PalaTracuzzi per una vittoria importante che rilancia il team in chiave playoff. Prossimo turno per l'Amatori domenica 10 febbraio alle ore 18 al Palasport Saette e Livatino di CanicattĂŹ per la sfida contro la locale formazione.

04 Febbraio 2013

ilcittadinodimessina.it

27


BaSket DnC Gir. H

CLASSIFICA CUS Messina Acireale Catanzaro Gela Gaudium Canicattì Amatori Messina Vis Reggio Calabria Marsala Gioiese Nuova Jolly Reggio C. Paternò 28

ilcittadinodimessina.it

28 26 20 18 16 12 10 10 6 6 2

RISULTATI Acireale Amatori Messina Catanzaro Nuova Jolly Reggio Calabria Paternò Riposa Gela

Gaudium Canicattì Marsala Vis Reggio Calabria Gioiese CUS Messina

91 - 69 82 - 71 67 - 74 93 - 73 52 - 77

Prossimo turno >>> Prossimo turno >>> CUS Messina - Catanzaro Domenica 10 ore 18 - PalaNebiolo

G. Canicattì - Amatori Messina Domenica 10 ore 18 - "Saetta-Livatino"

04 Febbraio 2013


Tiro l ibero di Adorno Foto Antonio de Fel ice

3

>

"

04 Febbraio 2013

ilcittadinodimessina.it

29


30

ilcittadinodimessina.it

04 Febbraio 2013


04 Febbraio 2013

ilcittadinodimessina.it

31


32

ilcittadinodimessina.it

04 Febbraio 2013


04 Febbraio 2013

ilcittadinodimessina.it

33


voLLey Serie B1 m.

Spettac Pallavol 34

ilcittadinodimessina.it

04 Febbraio 2013


foto Giovanni Scopell iti

palaruSSello lo Messina da playoff

colo al 04 Febbraio 2013

ilcittadinodimessina.it

35


voLLey Serie B1 m.

Vince, diverte e si conferma terza forza del campionato Tre punti davvero significativi per la Pallavolo Messina, che consol ida la terza posizione e allontana Martina, adesso distante cinque lunghezze. Davanti vincono sia Casandrino che Castellana che guidano la classifica a sole due lunghezze dai messinesi. E’ davvero uno spettacolo del volley la Pallavolo Messina di mister Gianpietro Rigano che ancora una volta al PalaRussello ha regalato continue emozioni e giocate di prestigio. Dopo un inizio stagione con alti e bassi la squadra dello Stretto marcia a pieno ritmo nei piani alti della classifica guidata dai giovani talenti “made in Sicily”. La formazione giallorossa parte subito forte, riuscendo a gestire per buona parte del primo set il vantaggio raggiunto sul 7-4. Maccarone e Cannistrà allungano fino al +5 (20-15). Chiudono Pagl iara in girata e Sagl imbene in schiacciata (25-19). La partita sembra in discesa ma la compagine ospite viene fuori con grande orgogl io. Fino al 13-13 il secondo set si mantiene in equil ibrio, poi Nitti e Lo Re iniziano a picchiare mettendo in difficoltà il muro messinese con ripetute palle “sporche”. Un break pugl iese di tre punti trascina le due squadre al secondo time-out tecnico (13-16). Cannistrà mantiene in vita i suoi, portando il parziale sul 17-17. Sul 20-20 Martina affonda con un nuovo parziale di tre punti che conserva fino a fine gioco. Sull'1-1 la partita è apertissima. Messina reagisce con aggressività miscelata alle geometrie suggerite da coach Rigano. Martina non molla e colpisce con giocate mirate a indurre all'errore l'av-

36

ilcittadinodimessina.it

04 Febbraio 2013


foto Giovanni Scopell iti

PALL. MESSINA

3

PALL. MARTINA

1

(25-19 / 22-25 / 25-23 / 28-26)

PALLAVOLO MESSINA: Fasanaro, Cannistrà 22, Porcello 14, Maccarone 1, N. D'Andrea, Boscaini 15, Messana (L), Alaimo, D'Anzi, Pagliara 4, Saglimbene 11, Testagrossa 4. All. G. Rigano PALLAVOLO MARTINA: Rinaldi (L), D'Amico 6, Massafra, Giorgio 3, Lo Re 23, Ceppaglia 1, Passaro 1, Siena, Montanaro, Fanuli 14, Nitti 17, Fortunato. All. G. Spinelli versario. I peloritani mettono più volte la testa avanti ma vengono puntualmente raggiunti. Nonostante lo straordinario repertorio sciorinato da Porcello, che segna in qualsiasi modo, si arriva a fine set in assoluta parità: 23-23. Cannistrà colpisce, Porcello lo emula. Messina è avanti. Martina non è ancora morta. I padroni di casa sono costretti ad inseguire per buona parte del quarto set. Lo Re suona la carica, Cannistrà e Porcello rispondono ringhiando. I pugl iesi tentano la fuga ma è proprio l'ex Foggia che mantiene Messina in scia, fino all'aggancio che si concretizza sul 18-18. Due errori di Messina consentono agl i ospiti di trovarsi di nuovo sopra sul 19-20. Cannistrà raddrizza, ma il controbreak pugl iese fissa il punteggio sul 20-23. Rigano chiama time-out e al rientro in campo un muro di Testragrossa e una schiacciata di Boscaini riducono il divario (22-23). Le emozioni si rincorrono e il pubbl ico segue con partecipazione. Sul 23-24 Rigano lancia nella mischia Fasanaro per Pagl iara, provando a dare più centimetri al suo sestetto. Funziona, si va ai vantaggi. Porcello tenta il primo sorpasso ma Martina rientra. Boscaini allunga ancora, Cannistrà chiude i conti. 04 Febbraio 2013

ARBITRI: De Sensi e Scarfò

CLASSIFICA Matervolley BA Am Gaia Energy NA AS Pallavolo ME Pall. Monterotondo RM Libertas Genzano RM Filanto Casarano LE Pall. Martina TA Energy Italia01 PT Serapo Gaeta LT De Seta Casa CS Giarratana Volley RG Domar Altamura BA Mymamy RC ilcittadinodimessina.it

29 29 27 23 22 22 22 21 16 14 13 13 1 37


voLLey Serie B2 F.

Il Savio continua la scalata Il Savio si aggiudica l’intera posta in pal io con il Bisignano e si conferma una squadra in chiara inversione di marcia. Per le ragazze del tecnico Mimmo Costantino si tratta della terza vittoria consecutiva, maturata su un campo difficile come quello del team calabrese, a coronamento di una prestazione di buon l ivello per approccio e qual ità di gioco proposta. Il 3 a 1 finale ben testimonia la prova di forza di Ingrosso e compagne che hanno sempre tenuto in mano l’inerzia del match, con un unico passaggio a vuoto nel secondo set. Un successo costruito partendo da una sol ida fase di copertura difensiva, che ha visto il l ibero Lorena Tilaro autore di una prestazione di

38

ilcittadinodimessina.it

ottimo l ivello. L’ex Gela ha mostrato una condizione fisica invidiabile e con i suoi interventi ha contribuito nel trasmettere sicurezza alle compagne. In attacco particolarmente brillante la prova delle due bande Buonfigl io e Nielsen, tra le più incisive in fase real izzativa: 18 i punti messi a segno dalla schiacciatrice originaria di Belvedere Marittimo, 24 quell i del gigante di Necochea. Il primo set ha visto il Savio portarsi ben presto avanti per poi gestire il vantaggio senza particolari patemi fino al definitivo 17 a 25 che vale l’1 a 0 nel computo dei parzial i. Nel secondo arriva la decisa reazione del Bisignano che, sospinto dalla verve real izzat iva della Pedemonte (alla fine per lei si contano 23 04 Febbraio 2013


BISIGNANO 1 PGS SAVIO ME 3 (17-25 / 25-21 / 19-25 / 22-25)

BISIGNANO: Pagano C, Pagano P 13, Pisarro 3, De Marco, Lupinacci ne, Pugliese ne, Luzzi, Monteduro ne, Pedemonte 23, Bachini 4, Fiorini 17. All. Iaquinta. PGS SAVIO ME: Vasi 8, Tilaro (L), Ferraro, Morelli (K), Bitto, Buonfiglio 18, Nielsen 24, Saporito 13, Ingrosso 1, Mercieca 7. All. Costantino

Prossimo turno >>> PGS SAVIO ME - Cefalù PA Domenica 10/2 - ore 18.00 - Juvara punti), mette sotto pressione le gialloblu di Costantino: qualche errore di troppo nelle fasi crucial i da parte di Mercierca e compagne spianava la strada alla conquista del set da parte delle calabresi. Nel terzo si registra un certo equil ibrio nella prima metà del game poi il Savio piazza l’allungo risolutore fino al definitivo 19 a 25. Decisamente più tirato il quarto set con il Bisignano che, sospinto dall’incitamento del pubbl ico, profonde il massimo sforzo per riaprire i giochi per la vittoria. Si va avanti con una serie di break e contro break da ambedue le parti, ma nel finale esce fuori il cinismo del Savio sui palloni pesanti che gl i permette di chiudere la pratica. Con questi tre punti, la compagine seguita dal direttore generale Paolo Bitto, sale al nono posto con 18 punti, scavalca Pallavolo Sicil ia e Gall ico (entrambe sconfitte nei rispettivi impegni di campionato) e incomincia a respirare un’aria di classifica più consona al suo potenziale.

04 Febbraio 2013

ARBITRI: Montagna e Di Maria

CLASSIFICA Akragas AG Paypublicity.it Spezzano CS Costaverde Cefalù PA AS Pall. Cutro KR Finnova Costanzo SR Nomavolley S. Stefano ME Golem Software RC Kamarina Vittoria RG PSG Domenico Savio ME Pall. Sicilia CT C.A.V. Gallico RC Bcc Bisignano CS Pol. Barcellona ME Irritec Stefanese ME ilcittadinodimessina.it

41 31 29 28 26 26 25 23 18 17 16 6 5 3 39


voLLey Serie D m. Mondo Giovane

Mondo Giovane cede alla capolista barcellona

L’ultima giornata del girone di andata è segnata dallo stop casal ingo del Mondo Giovane che fra le mura amiche viene sconfitto 0-3 e non riesce quindi a fermare il cammino della capol ista Ottica Sottile Barcellona. Match ad alta intensità quello giocato fra due formazioni costruite per obiettivi diversi ma che pur sempre hanno giocato a viso aperto punto su punto. Nel primo set i blues di casa riescono a contenere gl i attacchi di Marchetta e compagni grazie ad un Agnello padrone della difesa messinese. Nel finale sono gl i ospiti a staccarsi e aggiudicarsi il set sul 20-25. Il secondo parziale è di marca barcellonese, Triolo e compagni non riescono a ritrovare il ritmo del primo set e concedono troppo in ricezione. Mazzeo e soci martellano forte e lasciano i messinesi a 16 punti (16-25). Terzo set più combattuto del precedente, i blues sembrano aver ritrovato il giusto cammino di gara ma è il sol ito muro barcellonese a sbarrare la strada agl i attacchi dei messinesi che incassano il 20-25. Si è vista un’Ottica Sottile molto determinata e più cinica nelle fasi final i dei set facendo valere il tasso tecnico del collettivo e lanciandosi così sol itaria in classifica. I ragazzi del presidente Muscol ino tornano in città con zero punti dalla difficile trasferta ad Agrigento contro la seconda forza del campionato. L’esperta squadra agrigentina si è impo-

Pallavolo Messina trasferta da zero punti

40

ilcittadinodimessina.it

04 Febbraio 2013


sta 3-0 sul giovane sestetto messinese che da filo da torcere alla Pluriass tanto da consegnare il parziale solo ai vantaggi sul 26-24. Nel secondo set Scafidi e compagni finiscono la benzina e incappano nel sol ito blackout in tutti i reparti. Bravi i padroni di casa a imporre il gioco lasciando i messinesi solo a 13 punti (25-13). Il terzo parziale vede però uno scatto d’orgogl io dei giallorossi che non mollano nonostante la batosta del set precedente. I padroni di casa riescono a “governare” il giovane arrembaggio messinese e chiudono i giochi sul 25-20.

Peloro Volley giro di boa a mani vuote

Si chiude con zero punti il ruol ino di marcia nel girone di andata per i ragazzi di mister Staiti. I messinesi nel weekend hanno ospitato la penultima in classifica, poteva essere l’occasione per ottenere i primi tre punti stagional i ed invece si è rivelata una pesante sconfitta per 0-3. Primo set combattuto con il sestetto di casa concreto e determinato ma gl i ospiti sono in ottima forma e con un colpo di coda chiudo sul 20-25. Il nervosismo gioca contro Morisciano e soci eche concedono il secondo parziale all’Erredì (17-25). Nel terzo tempo Agrillo e compagni cercano con determinazione di invertire il trend di gara ma sul finale pagano gl i errori di troppo e così sul 23-25 vedono gl i ospiti esultare per l’importante vittoria esterna.

Pallavolo Messina

04 Febbraio 2013

ilcittadinodimessina.it

41


voLLey Serie D F.

Alessia Bramanti (ASD Sport1) foto Antonio De Fel ice

42

ilcittadinodimessina.it

ASD Sport1 vittoria e sorpasso Torna al successo l’ASD Sport1 che, dopo la battuta d’arresto di una settimana fa nel derby contro il Savio, batte in tre set I Pip Volley di Gioiosa Marea. Al PalaRescifina, però, non è stata una gara facile per Bramanti e compagne che sono riuscite a superare le avversarie solo dopo tre lunghi e combattut i periodi. Primi due set in fotocopia, almeno nel punteggio: l’ASD è tenace e si porta sul doppio vantaggio chiudendo sul 2520. In equil ibrio fino all’ultimo il terzo set: le padrone di casa giocano per chiudere subito la gara, mentre le ospiti lottano per riaprire il match. Si arriva così ai vantaggi che premiano le ragazze dell’ASD Sport1, brave ad aggiudicarsi il parziale sul 26-24. Vittoria importante perchè grazie a questi tre punti le messinesi si portano al quinto posto in classifica con 13, scavalcando proprio I Pip Volley ferme a 12 e agganciano le “cugine” del Semper Volley. Tra una settimana, impegno in trasferta sul campo del Trinisi a Pace del Mela.

04 Febbraio 2013


Semper Volley foto Antonio De Fel ice

Savio specialista nei derby

Il Savio si conferma squadra da derby e dopo aver vinto la stracittadina della scorsa settimana contro l’ASD Sport1, si ripete, in “trasferta” al PalaJuvara, anche contro il Semper Volley. Partita senza particolari difficoltà per la vicecapol ista, che supera 3-0 le padrone di casa e si conferma al secondo posto, con 23 punti, alle spalle dello Jonio Volley a quota 27. Le gialloblu impongono subito il ritmo alla gara, anche se le ragazze del Semper Volley cercano di repl icare colpo su colpo. A fine primo set, il punteggio premia le ospiti che chiudono 19-25. Nei successivi periodi, la resistenza del Semper sembra creare qualche problema in più a capita Centorrino e compagne, brave a tenere in mano il gioco e imporsi anche nel secondo set con uno scarto di cinque punti sul 25-20. Le ragazze di mister Russo, così, ottenuto il doppio vantaggio, gestiscono bene anche il terzo periodo. Didona e compagne cercano, senza successo, di accorciare, ma sono ancora le ospiti a chiudere il set (25-21) e la gara. Domenica 10, il Semper Volley sarà impegnato sul campo del Pip Volley, mentre il Savio giocherà in casa contro l’Oasi Azzurra Village di Villafranca.

04 Febbraio 2013

ilcittadinodimessina.it

43


H oCkey i nDoor U16

ottimo risultato per i giovani del CUS Messina Chiude con un buon sesto posto la squadra Under 16 del CUS Messina alla Finale Nazionale di Hockey Indoor che si è svolta a Padova nello scorso fine settimana. Posizione che conferma a l ivello nazionale i migl ioramenti della squadra di Spignolo. Piazzamento ottenuto grazie alla bella e meritata vittoria nella gara d’esordio contro l’Ol impia Torre Brindisi, niente da fare, invece, contro i Campioni d’Ital ia uscenti dell’HC Bra e i toscani del CUS Pisa, anche se in questa gara hanno fortemente pesato alcune decisioni arbitral i duramente contestate dalla società cussina: ben cinque i rigori assegnati alla squadra pisana e l’espulsione di Marco De Domenico che ha

44

ilcittadinodimessina.it

lasciato la formazione peloritana con un uomo in meno per gran parte del secondo tempo, oltre a quella dello stesso tecnico cussino Giacomo Spignolo per proteste. Il terzo posto finale nel girone ha permesso, comunque, di disputare la finale per il 5° e 6° posto che, in casa cussina, era considerato l’obiettivo minimo. Gara disputata contro una formazione espert issima come la Pol isport iva Sculdascia Rovigo che partiva tra le favorite per la vittoria del titolo. Grandissima prova della squadra messinese che, opposta a una formazione tecnicamente più forte, per tre quarti di gara ha saputo dare il megl io di sè, chiudendo in vantaggio il primo tempo per 3 a 2 e riportandosi in parità a 11’ dalla fine dopo la veemente rimonta della squadra veneta. Sul 4-4, grandissima doppia occasione del CUS, prima con Alberto La Torre e qualche minuto dopo con Ciccio Currel i con due prodezze del portiere 04 Febbraio 2013


veneto. Nella parte finale un vistoso calo fisico ha dato via l ibera alla vittoria della Pol isportiva Sculdascia, con entrambe le formazioni che alla fine sono state applaudite dal pubbl ico presente sulle tribune. La vittoria del torneo è andata all’HC San Vito Romano, in un finale che ha lasciato con il fiato sospeso il numeroso pubbl ico del Palacus di via Giordano Bruno: 4 a 3 per i lazial i per la gioia del suo presidente Francesco Cinti. Anal isi serena quella del tecnico cussino Giacomo Spignolo: “Sono molto soddisfatto del comportamento dei ragazzi, hanno dimostrato notevol i migl ioramenti in una discipl ina, quella dell’Hockey Indoor, poco praticata nel sud Ital ia. Sappiamo che il gap tra noi e formazioni più esperte è ancora notevole, ma solo affrontando questi tipi di avversari si può sempre fare megl io”. Per la formazione Under 16 adesso ricomincia a pensare al campionato prato che la vede alla fine del girone di andata in testa alla classifica, e quindi in regola per conquistare una Finale di Hockey Prato che, nella propria categoria, manca in casa cussina dal 2006. Questa la formazione del CUS Messina presente a Padova: De Gregorio, Morace, Maesano, La Torre, Currel i, Ardizzone, Ficarra, Maffa, De Domenico. All. Giacomo Spignolo. Classifica Finale: HC san Vito Romano (Campione Ital iano), HC Bra Cuneo, Hc Paolo Bonomi Pavia, CUS Pisa, Pol. Sculdascia Rovigo, CUS Messina, CUS Cagl iari, HC Ol impia Torre Brindisi.

04 Febbraio 2013

ilcittadinodimessina.it

45


PaLLanUoto S erie a1 F.

Waterpolo Messina, vittoria con brivido Pazza Waterpolo Despar Messina alla piscina Cappuccini, vince, ma con un grosso brivido finale, una partita quasi senza storia. Per tre tempi doma il Bologna, poi, però, rischia di sciupare tutto nell’ult imo quarto, quando la squadra di Posterivo, approfittando di un lungo passaggio a vuoto delle padrone di casa, accarezza il sogno di un incredibile pareggio. La rete sul filo della sirena di Verducci viene, però, vanificata da un precedente fallo di Rendo. La Waterpolo Despar Messina può, quindi, tirare il classico sospiro di soll ievo, anche se rimangono gl i interrogativi su un finale di partita così brutto dopo una partita condotta sempre avant i, anche con autorevolezza. In classifica, la vittoria sulle emil iane consente a Sabatini e compagne di staccarsi ulteriormente dalla parte più bassa della graduatoria e di rimanere nella scia delle migl iori. Alla fine del girone di andata, il “sette” peloritano occupa il quinto posto, una posizione che potrà migl iorare. Il prossimo esame del 13 febbraio ( turno infrasett imanale) in casa contro Firenze dirà se la Waterpolo Despar Messina ha le carte in regola per cambiare le attual i gerarchie. Inizio soft con molti errori. Poi Begin sblocca il risultato in diagonale e Abbate raddoppia con una conclusione 46

ilcittadinodimessina.it

dalla media distanza. Nel secondo parziale, il Bologna trova il gol in superiorità con Mina ma non dà, quasi mai, la sensazione di pericolosità. Bujka e ancora Abbate riportano la Waterpolo a distanza di sicurezza, dopo la rete di Pasqual i, Bujka segna la rete del 52. Si va all’intervallo lungo con Messina al comando ma con Begin e Verde gravate di due fall i. Il tecnico di casa fa ruotare tutti gl i elementi a disposizione e nel terzo tempo, la Waterpolo prende il largo. Real izzano Abbate e Dal Fiume, ma dopo i gol di Bujka e Murè ( 8-3) il più per le padrone di casa sembra fatto. Mina riduce il gap a dieci secondi dalla fine e prova a dare fiato al Bologna che, nel frattempo, aveva cambiato port iere affidandosi alla maggiore esperienza di Agosta. Nell’ult imo parziale, Messina accusa uno dei consueti black-out e rischia la clamorosa rimonta. Segnano Dal Fiume, l’ungherese Takacs su rigore e

04 Febbraio 2013


Foto Antonio De Fel ice

Verducci che con un lob sorprende Sabatini (8-7). A 1.22 dalla conclusione, il verdetto finale rischia di essere seriamente riscritto anche perché nel frattempo esce Abbate, la migl iore delle messinesi, per tre fall i. La Waterpolo sbagl ia in attacco sul pressing delle felsinee ma non concede conclusioni facil i. Verducci tenta il tiro della disperazione e trova un’incredibile rete dopo il fischio di uno degl i arbitri per fallo a centro vasca di Giusi Rendo. Sarebbe stata una beffa, ma l’episodio servirà a far riflettere le peloritane perché in futuro non capiti più una situazione del genere. Soddisfatta più del risultato che della 04 Febbraio 2013

prestazione il centroboa Medea Verde, fresca di convocazione in nazionale: “Possiamo fare megl io se giochiamo di squadra, il quinto posto non ci appaga e speriamo di migl iorarlo nel girone di ritorno. Abbiamo giocato a strappi e, con due fall i sul groppone già nel primo tempo, per me è stato difficile portare avanti la partita con tranquill ità. Sono, ovviamente, fel icissima per il ritorno in nazionale ad un anno di distanza dall’esperienza in Cina quando disputai la fase f inale della Wordl League. Mi auguro di poter lasciare un segno nel match di sabato prossimo contro l’Olanda“.

ilcittadinodimessina.it

47


www.ilcittadinodimessina.it

foto Peppe Saya

n° 105 anno XI - 31 Gennaio 2013

il Cittadino

Giugno 2013 - Viadotto Ritiro

“Svincolato”

il Cittadino Sport n. 53  
il Cittadino Sport n. 53  

L'unico settimanale sportivo gratuito interamente digitale e sfogliabile dedicato a tutti gli sportivi messinesi.

Advertisement