Issuu on Google+

Soul

ISOLA d’ELBA - SLOVENIA - UTMB - ANTEPRIMA MONDIALE NEW BALANCE HIERRO V2 - SAUCONY XODUS ISO

NUMERO 26 - DICEMBRE 2016 - Euro 5.00 - “Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (convertito in Legge 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/M

SOUL RUNNING - numero 26 – DICEMBRE 2016 – Euro 5,00

FRESH FOAM HIERRO V2

RUNNING Cover Story ELBA OUTDOOR: l’isola dello sport

Slovenia: living nature UTMB: il lato B della regina delle ultra

THE SOUL EXPERIENCE

New Balance: anteprima MONDIALE Hierro V2 Saucony: Xodus ISO

SPECIALE TEST


editoriale ANCORA... “...Hey you’re fine I wanna listen to the radio Driving down Calexico highway And now I know the signs for sure

Hold my hand I want to share it all with YOU Results are gonna vary now...”

Piccola personalizzazione di “Encore” by R.H.C.P.

Ancora. Soul Running c’è. Ancora. Mi piace il termine “ancora” con l’accento sulla “o”. Una parola che permette di pensare al futuro e al passato contemporaneamente. Un’idea di continuità. Basta spostare l’accento sulla prima “a” per arrestarsi e dare un’idea opposta. Gli accenti sono importanti. In senso assoluto. Accendono la luce e illuminano un punto esatto. L’accento di ancòra è lungo; sta al centro, sul presente, crea attenzione proprio li, ma se si sta attenti al suono, pronunciandolo, ci si accorge che è morbido, allungato. Inizia dalla fine della lettera precedente e sembra finire su quella seguente. Soul Running è senza tempo. Fotografa il presente, scrive del passato, propone il futuro. Leggilo senza dimenticarlo. Leggilo come un invito per un viaggio che arriva da un caro amico. Vieni a correre qui. Con noi. Ancora.

Davide Orlandi

3


4

Immersi nei silenzi e nel verde della natura selvaggia! Dove: Slovenia - salendo verso il Monte Triglav Click: Francesco Di Domenico


PORTFOLIO

5


Sentieri, scenari, clima, la perfezione per lo sport outdoor. Monte Calamita un museo a cielo aperto. Dove: Isola d’Elba – Italia Click: Mirko Mottin

PORTFOLIO 6


7


PORTFOLIO 8


9

La magia dei cammini di San Francesco Dove: Fondovalle fiume Aniene - Lazio - Italia Click: Francesco Di Domenico


SOMMARIO

COVER STORY

THE SOUL EXPERIENCE

22 Elba - L’isola dello sport

32 UTMB - Il lato B della regina delle Ultra 44 Slovenia - Living Nature

SPECIAL

EXTRA

12 Soul Book - Soul Christmas 52 ANTEPRIMA MONDIALE - New Balance Hierro V2 58 I Test di Soul Running: Saucony Xodus ISO

14 Alpe di Siusi chiama Avezzano 16 SporTravelMag - The Soul of Italy 18 The Running Clinic 62 La distribuzione di Soul Running 64 Soul Shop 2016

10


www.lasportiva.com Become a La Sportiva fan

ALL YOU HAVE TO DO IS

Val di Fiemme, Trentino

LA SPORTIVA ® is a trademark of the shoe manufacturing company “La Sportiva S.p.A” located in Italy (TN)

RUN

@lasportivatwitt

BUSHIDO Leggera, reattiva, aderente, perfetta per la corsa in montagna e su terreni sterrati, è studiata, sviluppata e testata in Val di Fiemme, Trentino, Dolomiti. Tomaia AirMesh a costruzione slip-on, sistema di stabilizzazione STB Control™, suola bi-mescola con appoggi differenziati FriXion XT™. Bushido: la via del trail runner.


SOUL BOOK “L’uomo e la corsa” ha l’obiettivo di fare Questo libro si prefigge di proporre una informazione in merito ai vari fattori che sono base critica e seria delle principali variabili correlati alla corsa di durata, sia quelli più legate alla corsa, o meglio, dall’uomo che tecnici che quelli più sociali, con la presunzione corre, con la consapevolezza che la profonda di riuscire ad arricchire gli appassionati di un differenza che esiste tra gli essere umani, serie di informazioni che possano permettere di esiga la necessità di un adattamento delle vivere al meglio il loro sport e soprattutto dare proposte di allenamento e cura, sulla base loro delle certezze, in un periodo storico in cui delle caratteristiche intrinseche dello sportivo e prevalgono il nozionismo, l’improvvisazione, le questa personalizzazione può derivare solo da mode del momento, le tendenze legate a motivi una valutazione del soggetto, che permetta di commerciali. capirne tutte le caratteristiche. , titolo: L Uomo e la corsa - autore: fulvio massa editore: S.P.M. PUBLISHING srl - www.spmpublishing.com prezzo: € 15.00

assa

Fulvio M

e L’uomo

la corsa

G

BLISHIN S.P.M. PU House Outdoor The

12

Scorpacciata di sogni ed emozioni. Nasce prima Ian Corless o il trail Running? Difficile dirlo, so solo che da quando esistono gare trail nel mondo, esiste un signore armato di obbiettivi e passione che viaggia, cammina, si inerpica, attende, prende freddo, acqua, caldo, temporali, neve per regalarci le immagini più suggestive del nostro sport preferito e i suoi campioni. Imperdibile! titolo: ULTRA RUNNING - autore: IAN CORLESS editore: RIZZOLI - www.rizzoli.eu prezzo: € 29.00

Guida tascabile per non avere la scusa di non poterla portare sempre con sé in viaggio, trasferta lavorativa, week end, tram, treno. Obbiettivo: correre e stare bene, senza obbligatoriamente “ammalarsi” di running. Franco Faggiani e Alessandro Arboletto mettono tutta la loro esperienza professionale e personale in poche pagine ben strutturate, consigli facili, soluzioni efficaci. Trovare motivazioni semplici o meno sta a voi: dimagrire, vincere la noia, la pigrizia, curarsi e guarire da alcune patologie, piacersi, avere tempo per se stessi, avere tempo per stare con altri, partecipare a gare, correre la prima maratona, avere una scusa in più per viaggiare! titolo: DAL DIVANO ALLA MARATONA autore: FRANCO FAGGIANI, alessandro arboletto editore: ENDEMUNDE - www.endemunde.it prezzo: € 11.90

SOUL CHRISTMAS


Alpe di Siusi chiama

Parco Nazionale D'Abruzzo Soul Running fa l’en plein!!! 2017 dall’1 al 3 Luglio e 10-11 Settembre sono le date da segnare in agenda per aziende produttrici di scarpe, abbigliamento e accessori per la corsa e per tutti i running shop italiani!!!

14

Alpe di Siusi Running Expo arriva alla sesta edizione! Anticipa la data di un mese per essere sempre più utile nel momento del “riordino” per l’anno seguente. Un evento che aumenta la portata di anno in anno, sia a livello presenze brand sia dealer. Altra grande novità: apertura per un giorno anche al pubblico. Turisti e runner iscritti alla sesta edizione dell’Alpe di Siusi Half Marathon avranno a disposizione il più grande village mai fatto in una gara per numero di espositori. Un giorno dedicato all’utente finale, il sabato, che potrà provare e anche acquistare i materiali dell’anno in corso di oltre 50 brand!!!

Ma non basta, Soul Running mira al centro sud Italia e con la partnership stretta con il simbolo del trail italiano: Aurelio Michelangeli, organizzeremo ad Avezzano, cuore e porta del parco Nazionale d’Abruzzo, un evento dedicato proprio a tutto il movimento running e trail di questa vasta e splendida area geografica! Un evento test dedicato in esclusiva ai running shop. Per news e info seguiteci su FB alla pagina Alpe di Siusi Running Expo. Per essere invitati scrivete a ivana.carnevale@spmpublishing.com

IMPOSSIBLE TO STOP THE SOUL RUNNING CREW!!!

L’area espositiva dell’edizione 2016 dell’Alpe di Siusi alla fine dell’allestimento, in attesa dell’apertura lavori.


ENDURO RUN E' quel momento speciale, in cui una semplice uscita si trasforma in una sessione tecnica, una corsa facile in una competizione e dove l'amicizia incontra la competitività. Un vero momento Enduro.

SCOTT-SPORTS.COM SCOTT-SPORTS.COM

© SCOTT SPORTS SA 2016 | Photo: Fabio Menino

© SCOTT SPORTS SA 2016 | Photo: Fabio Menino


SPORTRAVELMAG The Soul of Italy Nasce SPORTRAVELMAG, il primo portale internazionale e giornale online bilingue dedicato esclusivamente al Turismo Attivo e all’incoming dall’estero e dall’Italia, vera MISSION di questo nuovo grande sogno firmato dallo staff di Soul Running

16

Osannata, adorata, desiderata e, in buona parte, ancora tutta da scoprire. L’Italia è un mirabolante caleidoscopio di emozioni, colori e sensazioni che si dipanano dal suo territorio andando a colpire l’immaginario collettivo di milioni di persone nel mondo. E se il Colosseo, la Torre di Pisa, Ponte Vecchio, Palazzo Ducale a Venezia o Il Duomo di Monreale a Palermo sono il più celebre biglietto da visita del “BelPaese”, non bastano a connotare le mille sfaccettature della nostra splendida terra. Il turismo in senso classico non basta più a promuovere una nazione. Oggi, la vera molla che fa muovere il mondo è il Turismo Attivo. La vacanza attiva, magari fuori dalle canoniche stagioni, pensata e programmata alla luce delle proprie passioni sportive che diventano la spinta unica e insostituibile per partire alla scoperta di una nuovo Paese. L’Italia! Ed è proprio dalla considerazione che pone lo sport outdoor declinato a 360°, come la nuova leva per un turismo consapevole che nasce l’esigenza di allargare la percezione dell’Italia, presentandola sotto l’inedita veste di affascinate e unica “palestra a cielo aperto” dove, alla fama della sua cucina e alla bellezza dei suoi borghi millenari, delle sue città d’arte, dei suoi castelli e delle sue abbazie si alternano chilometri di boschi e foreste incontaminate attraversati da sentieri e tracciati dove praticare trail running, trekking, mountain bike o downhill, lambiti da fiumi e torrenti che si prestano a rafting o alla canoa. E poi le montagne, tra le più belle e famose del mondo, dove alternare gli sport invernali a escursioni e scalate estive. Calvacare in Maremma con Butteri, correre sul Monte Forato in Alta Versilia, attraversare le Murge a piedi, scoprire in mountain bike o di corsa le Foreste Casentinesi o l’entroterra Pisano. Ecco, questa è l’essenza di “The Soul of Italy” la vera anima di SPORTRAVELMAG la cui Mission è presentare l’Italia al vero “turista attivo” sportivo appassionato, viaggiatore esperto e

indiscutibilmente nuovo attore di primo piano del grande palcoscenico in cui viviamo. Sia straniero che italiano il “globetrotter” del terzo millennio è uno sportivo ed è a lui che noi ci rivolgiamo. Il portale internazionale SPORTRAVELMAG sarà realizzato in due lingue, italiano e inglese, e conterrà immagini, articoli, link al territorio e mappe che aiuteranno il lettore a documentarsi per scegliere la vacanza perfetta per lui, in linea con le sue passioni, con il suo budget e con la stagione scelta per partire. In accordo con i territori e le Regioni i lettori potranno scaricare prodotti, guide e tracciati o scoprire l’universo dei Running Hotel, il club di prodotto che raggruppa gli alberghi che offrono accanto all’usuale ospitalità, anche servizi pensati per i runner e costruire passo passo la propria vacanza “made to mesure”. L’interazione con i lettori sarà garantita in un’area esclusiva dove, chi vorrà, potrà caricare foto, materiale e info per condividere le proprie esperienze. Il sito sarà poi collegato ai tre principali social network (già attivi sin da ora) FB, Twitter e Instagram che, lo alimenteranno in diretta durante la realizzazione dei lavori sul territorio e riporteranno mille suggerimenti, e idee provenienti da tutto lo Stivale. Questo è il nuovo universo di SPORTRAVELMAG. The Soul Of Italy. Vi aspettiamo dal 17 aprile 2017 su www.sportravelmag.com e sin da ora sulla pagina Fan FB SporTravelMag.

Il direttore Marcella Magliucci

SPORTRAVELMAG The Soul of Italy


17


testo di Ivana Carnevale e foto Soul Running

18

Il mio primo articolo su Soul Running. Mi è stato chiesto di separare la parte “Soul” dalla parte “professionale”... non sono stata brava a farlo. Il cuore ci sta sempre, e ci sta se ami il tuo lavoro e quello che fai. Quindi vi racconto l’avventura THE RUNNING CLINIC così come l’ho vissuta, con professionalità ma anche con tanto cuore. La nostra filosofia vi è ormai chiara: far conoscere il prodotto attraverso il test. Le guide, la web app, i video tutorial… Soul Running non si accontenta e dà vita a un progetto: essere presente nelle più prestigiose gare di trail running di tutta Italia, avere mediamente a disposizione mille runner potenziali tester per ogni gara, indirizzarli all’acquisto corretto. Portare non so quanti prodotti in giro, chiedere di testare scarpe diverse dalle proprie in una gara, aspettare la notte il ritorno del tester e dopo ore di gara chiedergli il feedback... all’inizio può sembrare folle.

Nasce l’avventura The Running Clinic. E dei suoi prodotti da testare: gli occhiali da sole Bliz e Cèbè, i backpack Camelbak e Raidlight, le solette Noene, i bastoni Cober, i supporti ortopedici Revenge, Compex e Mc David, le trail shoes Merrell, le frontali Fenix e gli zaini Eagle Creek. E quindi furgone brandizzato, organizzazione, metodo e… ad Aprile 2016 si parte. È arrivato il momento di cambiare zaino? Vuoi un supporto al ginocchio o alla caviglia? Cerchi gli occhiali da sole più adatti? The Running Clinic è stata ideata proprio per questo. Spieghiamo bene come funziona per chi ancora non ci avesse incontrato questa stagione (così per la prossima sarete più che preparati!). È possibile testare uno o più prodotti, basta scegliere, chiedere informazioni al nostro team e registrarsi. Poi arriva il bello: affrontare la gara con il prodotto della The Running Clinic. Pioggia o sole, notte o giorno, all’arrivo il prodotto si riconsegna e viene chiesto un velocissimo


feedback, utile per le aziende. E scusate la divagazione, pioggia sì, anche lei protagonista che ci ha accompagnato nella maggior parte delle tappe. Per fortuna che gli ultrarunner non li ferma niente e nessuno! Il runner si chiede cosa sarà mai The Running Clinic. Alla risposta “Tutti i prodotti che vedi esposti puoi testarli in gara semplicemente registrandoti. Chiediamo solo un feedback alla restituzione” si legge sorpresa, incredulità, meraviglia. Quanti volti ho visto illuminarsi, quanto entusiasmo, sembra di regalar loro più divertimento nel percorso lungo i sentieri. Come dei bambini al luna park. Poi tornano adulti e chiedono chiarimenti “Ma poi sono obbligato all’acquisto?”, “Ma ti porto il prodotto sporco e infangato”. Poi ti guardano eccitati e con la voglia di testare tutto. “Che iniziativa stupenda!” La prima tappa è stata in una gara di 100 km, risultato: 50 tester. Io e il

mio collega non siamo riusciti a parlarci, se non a expo finito per la folla allo stand. I prodotti sono piaciuti e hanno continuato a essere apprezzati, gara dopo gara. Io ho praticamente partecipato a tutte le The Running Clinic e devo dire che al ritorno, insieme all’adrenalina post gara, è vivo ancora l’entusiasmo, uguale a quello del momento in cui il runner prende in comodato d’uso il prodotto. Km e dislivello non contano, i runner tornano felici di raccontare la loro gara e quanto il test sia piaciuto. La maggior parte delle volte mi chiedono di poter acquistare direttamente, qualcuno mi ha pregato. Mi è capitato anche di avere gli stessi tester in diverse gare che sono rimasti così soddisfatti del prodotto da tornare a riusarlo. Chiedete alla nostra amica Cecilia e alla grande Natalina (chi partecipa alle gare più importanti non può non conoscerla).

19


20

The Running Clinic è una formula vincente. Il runner ha la possibilità non solo di provare prodotti da acquistare, ma anche di conoscerli e toccarli con mano. L’azienda ha la possibilità di essere presente a tutte le gare e far appunto conoscere i propri prodotti, ma anche di avere contatto diretto con i tester attraverso Soul Running e i nostri report. Noi facciamo da tramite e abbiamo un obiettivo da sempre: far crescere il prodotto. Tante tappe, dalla Dolomiti Extreme Trail in Val di Zoldo all’Elba Trail, dalla Skyrace di Canazei a quella di Courmayeur. Tanti bei passaggi di gara: le Tre Cime di Lavaredo, San Galgano… Tante gare importanti, come quella di Badia Prataglia che il prossimo anno ospiterà il campionato del mondo di Trail. Devo anche confessarvi che io sono ripagata dall’entusiasmo dei runner e dalla riuscita delle tappe. Ho tante belle immagini di questi mesi… i

tester che ti cercano e ti chiedono lo stesso prodotto perché ormai non ne possono fare a meno, le notti infinite con ogni singolo bellissimo arrivo nelle palestre, i ringraziamenti alla The Running Clinic perché senza quel prodotto non avrebbero tagliato il traguardo, le amicizie nate tappa dopo tappa. La soddisfazione è davvero tanta, ripaga dal freddo, dalla stanchezza e dal tetris delle scatole nel furgone. Grazie alle aziende che ci hanno dato fiducia, grazie ai runner che ci hanno contagiato col loro entusiasmo, grazie ai miei colleghi pazienti e precisi.

Alla prossima The Running Clinic!

see yoU IN 2017


L’isola L’Elba è perfetta per chi ha voglia di sport a tutto tondo. Quello che si pratica sui sentieri, in discipline singole o in combinata con un bel tuffo in acqua. Elba outdoor a 360°.

testi e foto di Mirko Mottin Musica consigliata per fare sport all'Isola d'Elba

Sigala ~ Easy love

22


dello sport 23


24


È la terza isola italiana più grande dopo la Sardegna e la Sicilia. È la più grande di quelle che formano il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Fa parte della provincia di Livorno ed è comodamente raggiungibile via mare dal porto di Piombino in un’ora circa. È così che noi l’abbiamo raggiunta a inizio novembre per scoprire tutte le sue peculiarità outdoor. Grazie all’accoglienza dell’amico e organizzatore dell’Elba trail Max Russo, che ci ha accompagnato per tutti i giorni di permanenza sull’Isola, a Max La Rosa, come sempre preziosissimo per le sue indicazioni sui sentieri da riscoprire e a Visit Elba per averci ospitato e supportato, abbiamo “vissuto” di sport, come piace a noi, scoprendo scenari mozzafiato e tracciati spettacolari da percorrere correndo o camminando, in mountain bike o nuotando. Ma facciamo ordine! Sbarcati a Porto Ferraio, ci siamo sistemati in hotel e dopo un briefing vis-avis con i due Max e uno telefonico con Fernando di Visit Elba, non abbiamo resistito al richiamo primordiale dei Soul Runner e siamo usciti in pantaloncini, maglietta e scarpe da trail. Con le ultime luci del giorno, siamo andati a correre sui sentieri di Capo Enfola, tra le vecchie gallerie e i resti delle postazioni antiaeree della seconda Guerra Mondiale. La prima parte su un piacevole sentiero carrozzabile in salita, per poi, una volta raggiunta la cima, scendere a mezza costa verso le scogliere e il mare grazie a un single track tecnico e mai monotono. Un percorso perfetto non solo per il trail ma anche per il trekking con tutta la famiglia, tra natura e storia. Il mattino dopo ci aspettano “calde” delle splendide Mountain Bike: classiche e con la pedalata assistita… Max fa l’atleta vero, mentre Angelo (amico, tester e proprietario del negozio Maratonando di Viareggio) arrivato fresco fresco dal “continente” in mattinata, si gusta la Mountain Bike con l’aiutino!!! La meta della mattina è la cava abbandonata di Monte Calamita. Uno scenario quasi lunare con incredibili sentieri che si snodano tra bassi cespugli e distese di roccia dalle mille sfumature che spaziano dal bianco candido al nero intenso, con una predominanza dei caldi colori ferrosi. Uno spettacolo! Qui, nella miniera del Vallone si trovano le tracce degli ultimi lavori effettuati dai minatori, le strutture lasciate a memoria e le macchine scavatrici ancora

25


in posizione di lavoro, prima della chiusura definitiva del 1981. Ma la storia ci riporta ben più indietro nel tempo, è una miniera nata agli inizi del ‘900 e sfruttata ancora prima da Etruschi e Romani alla ricerca di Ematite, Pirite e Limonite. In mezzo a questo museo a cielo aperto si snoda anche una parte del tracciato della Capoliveri Legend Cup, gara di mountain bike inserita nel circuito UCI World Marathon Series e noi tentiamo di imitare i campioni che ogni anno transitano su questi sentieri… salite, discese, divertimento e, per non farci mancare nulla, anche una bella foratura!!! Sostituita la camera d’aria, riprendiamo la strada per riconsegnare le fidate due ruote al negozio che ce le ha noleggiate e intraprendere un sano pomeriggio di swimrun, nuovissima disciplina nata nei mari del nord, precisamente in Norvegia e che sta “invadendo” i calendari dello sport outdoor. L’isola d’Elba è, per questo sport emergente, un’”isola felice”, nel vero senso della parola. Infatti, Max e Angelo, inguainati nelle loro mute e rigorosamente con le scarpe da trail ai piedi, testano l’arrivo dal sentiero, l’entrata in acqua, la

26


27

relativa uscita e la ripresa della corsa tra le magnifiche spiagge di Acquaviva e Sansone, due delle più famose mete estive dei turisti da asciugamano e ombrellone!!! Per noi, ovviamente, perfette per questo spicchio di giornata tra nuoto e corsa. Con muta, occhialini e cuffia, chiudiamo questo secondo giorno sull’Isola dello sport. Cena per reintegrare le energie consumate, sonno ristoratore e al suono della sveglia siamo prontissimi per una mattinata di trekking. Lasciata l’auto in un comodo parcheggio a 50 metri dall’inizio del sentiero, iniziamo la nostra ascesa con buon passo. Il sentiero parte deciso e ci fa guadagnare subito un certo dislivello fino ad arrivare a una vecchia cappella dove la panchina merita una sosta strategica anche pensando a un trekking con bambini al seguito. Se il giorno prima avevamo scoperto il paesaggio “marziano” della vecchia miniera, sotto i 22° di uno splendido sole di inizio Novembre, salendo al Castello del Volterraio, ad accoglierci c’è una fitta foschia creata dalle nuvole


28


basse e un deciso abbassamento della temperatura percepita, grazie anche al forte vento. Questo, non ci ha certo fermato, ma ci ha fatto immergere in un’atmosfera surreale, quasi da medioevo scozzese. Ci guardavamo circospetti in attesa di vedere spuntare dalla nebbia intorno alle mura il Braveheart elbano urlante “LIBERTA’”. Alla fine non spunta nessuno con spade e scudi, ma si diradano le nuvole e spunta il blu intenso del mare e il panorama è ancora una volta mozzafiato. Torniamo alla macchina e posati bastoncini e zaini, andiamo alla scoperta dei tortuosi sentieri di Capo di Stella, per sgranchire ancora un po’ le gambe con qualche km di trail. Correre tra il verde della vegetazione e lo strapiombo sul mare non ha eguali. Veloce pausa pranzo e lasciamo spazio ad Alessio, Federico e Ferruccio i “ragazzacci” di Elba Gravity Park che con le loro super MTB ci regalano salti e discese a rotta di collo… specialità downhill e qualche passaggio di enduro in vetta al Monte Capannello a Rio Elba. Qui, i sentieri dedicati alla mountain bike e mantenuti in perfetto stato dal gruppo di bikers, si intrecciano con quelli della famosa GTE, la Grande Traversata Elbana. Anche questi tracciati sono perfetti per correre o camminare immersi nella natura dell’Isola dello sport, a un passo dalla possibilità di rinfrescarsi con un tuffo nelle acque cristalline del mare che la circonda. All’inizio della nostra Soul Experience eravamo sbarcati con l’idea che l’Isola d’Elba fosse perfetta per lo sport outdoor, alla fine della nostra esperienza siamo ripartiti con la certezza che di aver trovato l’Isola dello sport outdoor!!


30

ELBA OUTDOOR 2017

Nome: Elba Trail Data: 23 aprile sito: www.elbatrail.it/

Nome: Iron Tour Cross Data: 22-25 aprile sito: www.irontour.it/mtb/ Nome: Gran Fondo Elba Aleatico Data: 30 aprille sito: www.facebook.com/elbabiketour/ Nome: Giro Elba a tappe su strada Data: 30 aprile 5 maggio sito: www.facebook.com/elbabiketour/ Nome: Maratona dell'isola d'Elba Data: 7 maggio sito: www.maratonadellisoladelba.it/

Nome: Urban Hill Rio nell'Elba Data: 7 maggio sito: elbafreeride.blogspot.it/2016/05/urban-hillrio-nell-elba.html Nome: Legend Cup Data: 14-16 maggio sito: www.capoliverilegendcup.it/ Nome: Giro podistico dell'isola d'Elba Data: 15-21 maggio sito: www.giropodisticoisolaelba.com/ Nome: Iron Tour Road Italy Data: 27-31 maggio sito: www.irontour.it/

ELBA OUTDOOR 2017


INFERNO X-LITE 3.0 THE ULTIMATE TRAIL RUNNING SHOE Suola con tecnologia TRS per il massimo della flessibilitĂ  e del grip in tutte le condizioni. Tomaia seamless per un avvolgimento ottimale del piede. Inferno X-Lite 3.0, precisa, reattiva, leggera. Ovunque tu voglia arrivare, adesso puoi.

follow us on

tecnica trailrunning tecnicasports.com


La nostra Ultra Trail du Mont Blanc, grazie a Columbia, l'abbiamo vissuta in un modo particolare, seguendo dal primo all'ultimo ristoro le persone che facevano assistenza ai concorrenti. Curiosando tra abitudini, emozioni e sensazioni di chi vive la gara dietro le quinte, abbiamo scoperto il lato B dell'UTMB!

testi di Mirko Mottin e foto di Francesco Di Domenico

32


Musica consigliata per fare assistenza a un'atleta in gara

Muse ~ Resistance

33


34


Tra gli ometti, chi non si ricorda la pubblicità girata a Portofino con “una bionda” che si alza e va via “scoprendo” piano piano il suo lato B (era una sconosciuta Charlize Theron nello spot della Martini del 1993) o quella di un'altra bionda vestita solo degli “slip” Roberta (anche questa era, all’epoca, una sconosciuta Michelle Hunziker). E per le donne? Come non citare quelle di David Beckham per H&M o andando un po’ più indietro nel tempo, quella di Nick Kamen che si spogliava all’interno della lavanderia a gettoni per lavare i suoi jeans e rimaneva tranquillamente in boxer a leggere il giornale? Ormai parlare di lato B non vuol dire riferirsi solo a quello di cui avete letto sopra, ma è diventato un modo di dire, è entrato nel vocabolario quotidiano, ogni cosa, ormai, ha il suo lato B. Per rimanere in ambito sportivo, per esempio, la medaglia ha il suo lato B, una vittoria o una sconfitta e, nel nostro caso, una gara intera. Per la precisione LA GARA!!! Quella con tutte le lettere maiuscole. Quella che i più conoscono come UTMB. La regina indiscussa delle ultra trail che si possono correre in Europa, da due anni sponsorizzata da Columbia. Abbiamo provato a raccontarvela sia con questo testo che state leggendo sia attraverso le fotografie e per noi, ogni scatto si legge anche con una parola.

Partenza In questo 2016, anche noi eravamo alla partenza. Eravamo allo start della gara “lunga”, dell'UTMB, l'abbiamo seguita e accompagnata nel suo circumnavigare il Monte Bianco. Non con il pettorale spillato al petto, ma con taccuino alla mano e obiettivo puntato, per catturare uno sguardo, per ascoltare un sussurro, raccogliere un lamento o registrare una lacrima di gioia di chi, dietro le transenne o lungo le prime centinaia di metri tra le case e le vie di Chamonix era in fremente attesa di sentire le note della colonna sonora dell'evento diffondersi nell'aria; cadenzare il conto alla rovescia e partecipare al boato di urla e applausi di tutto il pubblico alla fine del countdown. Non tutti però riescono a gustarsi lo spettacolo dello start. Buona parte degli "assistenti", soprattutto quelli che seguono i top trailer, parte molto prima della reale partenza della gara. Chamonix e i paesi coinvolti, diventano come il centro di Milano in un weekend natalizio. Arrivare a destinazione e

35


36


37

parcheggiare l'auto, vicino al punto d'assistenza, è impresa titanica. Ma l'obbligo è quello di farsi trovare pronti all'arrivo del proprio "pettorale" per soddisfare ogni necessità e non fargli perdere tempo prezioso. E poi, ogni trailer ha esigenze particolari. Confrontandoci con mogli, compagne, fratelli, team manager, etc, abbiamo scoperto alcuni segreti... da ristoro!

CARATTERISTICHE L'assistente perfetto è colui che riesce a soddisfare le richieste più strane. Abbiamo visto uscire dai bauli delle auto al seguito, di tutto e di più. Borse, cassette, zaini da 40 litri che nemmeno per una spedizione di due settimane in solitaria nell'angolo più angusto del Pianeta. Da questi contenitori sono spuntati, organizzati nel più piccolo dettaglio, cambi completi di abbigliamento, dalla calza compressiva al calzino cortissimo, dal pantalone lungo al pantaloncino leggero, maglie di ogni foggia e grammatura, senza dimenticare il cibo. Sembrava di essere alla degustazione di un super ristorante all'interno di


38


39

un iper megastore!!! Abbiamo visto uscire dai contenitori: torte fatte in casa, panini salati e dolci, integratori, riso in bianco e pasta integrale, frutta secca, pezzi di formaggio grana, bevande dai colori piĂš strani, cioccolato e... caramelle gommose!!! Una vera e propria fiera del gusto.

CROCEROSSINE E... ... psicologi. Ma anche massaggiatori ed esperti in fasciature, motivatori e sostenitori, angeli custodi e custodi del "lato B" di ogni concorrente (i cambi per la notte, il cibo giusto per quel momento o l'integratore da prendere). Molti trailer entravano all'interno dei ristori agitati, in preda alla frenesia di ripartire, non pensando che un minuto in piĂš seduto a riposare e a reintegrare le energie spese dava la benzina al motore per i chilometri successivi. Qui interveniva l'esperienza dell'assistente, bastava una mano


40


41

sulla spalla, una carezza o un "don't worry! Keep calm!" detto nel modo giusto e il runner agitato di poco prima si calmava in un attimo, a volte sussurrava un "Scusa, ho faticato negli ultimi due chilometri, le gambe non giravano" o ancora "Hai ragione, tanto è ancora lunga ho tutto il tempo... avrei voglia di..." E qui ancora interveniva la mano sapiente dell'uomo squadra (molte volte della donna squadra) che tirava fuori l'ennesimo contenitore e accontentava la strana richiesta. Sempre pazienti, sempre pronti con la parola giusta per incoraggiare, per spronare o solo per far ragionare chi stanco, faticava a farlo. Ma anche per gli assistenti restare freddi e calmi non è una prassi normale.

EMOZIONI Sono attori di teatro... bravi! Quando si avvicina il momento dell'arrivo al tal punto della gara del loro atleta, sono tesi, tabella dei tempi alla mano, sono preoccupati: "Doveva essere già qui! Chissà cos'è successo! La tabella me


lo dava qui giĂ  da dieci minuti!... Eccolo! Meno male!" 42

La faccia preoccupata e tesa spariva in un attimo, spuntavano sorriso e concentrazione per un "pit stop" da formula uno, un cambio calze con massaggio ai piedi mentre il runner mangiava quello che era già stato attentamente preparato; riempimento borracce, refill barrette e simili, ultimo controllo lampade, bastoncini, un abbraccio, un bacio e qualche passo di corsa insieme, uscendo dal ristoro, "urlando" le ultime raccomandazioni. Al rientro, mettendo via tutto per incamminarsi verso il prossimo punto assistenza, la tensione molla, gli occhi diventano lucidi e le lacrime solcano le guance... ma questo è il lato B degli assistenti... ed è un'altra storia!!!


SCARPE ABBIGLIAMENTO ACCESSORI EVENTI TEST PRODOTTO FORNITURA SOCIETÀ SPORTIVE PUNTO ISCRIZIONI GARE

X K


L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e

L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n

Slovenia

44

Musica consigliata per scoprire questa parte di Slovenia

Guns n' Roses ~ Sweet child o' mine

at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r


Living nature Scoprire passo dopo passo una terra "selvaggia" dove si può correre, camminare, pedalare, etc con la sicurezza dei migliori servizi d'accoglienza a portata di mano. testi e foto di Francesco Di Domenico

L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e

n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e

45

i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g


L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e

L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n

46

Quando sentiamo parlare di Slovenia, noi di Soul Running sentiamo aria di casa. Il nostro viaggio è un piacevole remake. Dopo averla attraversata lo scorso anno, durante l’Alpe Adria Trail, quest’anno abbiamo sentito nuovamente il richiamo forte e inevitabile di esplorarla. Sempre di corsa, col nostro atleta Michele Evangelisti, ma non solo. Lago di Bled, lago di Bohinj e Trenta, tre mete in quattro giorni. Il nostro obiettivo era “vivere la Slovenia in outdoor”, un compito difficile. Difficile perché il panorama di sport che offre è davvero immenso, quindi la prima vera difficoltà è stata scegliere cosa fare e cosa lasciare. Affittate tre mountain bike, il primo giorno abbiamo percorso un giro del lago di Bled - una distesa blu di una limpidezza mai vista – e preso una canoa per arrivare sull’isoletta sita nel suo centro. Michele ha ripreso i contatti col vecchio sport con cui “si è fatto le ossa”, beccandosi anche i complimenti dell’anziana signora che gestiva il noleggio “aah, lui rema bene!”. Ci sembra incredibile, ma non siamo riusciti a capire se quell’isoletta in mezzo al lago abbia un nome o meno. Non è stato necessario approfondirlo, abbiamo gustato un bel gelato e salutato una sposa che stava festeggiando il suo giorno più bello proprio lì e ci siamo addentrati nella serata: birra e partita! Il giorno seguente è stata la volta di un duathlon: Michele di corsa e noi in bici, con l’obiettivo di fare un giro intorno alle colline che circondano il lago; e la prima destinazione, irrinunciabile, sono state le Gole del Vintgar: una passeggiata tra le imponenti pareti verticali dei monti Hom e Boršt scavate dal torrente Radovna. Da lì, Michele è salito sul monte Hom e noi abbiamo beatamente gustato una radler fresca e dissetante, mentre lo attendevamo dall’altra parte – scusaci Michele, ma in bici si fa prima e dovevamo ingannare l’attesa! E poi, tutto d’un fiato abbiamo attraversato campi coltivati, piccolissimi paesini e approfittato di una meritatissima pausa pranzo, per poi scalare il monte Straza fino in cima, passando vicino al Parco Avventura,

at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r


L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e

n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e

47

i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g


L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e

L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n

48

SOUL ADVICE PER INFO: www.bled.si/it/ www.slovenia.info/ Dove prenotare le varie attivitĂ : www.amigo.si/ Dove dormire: Bled www.sava-hotels-resorts.com/it/home Bohinj www.hotel-jezero.si Trenta www.tnp.si/experience/C204/

at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r


e concluso la giornata sportiva nel migliore dei modi: un bagno nell’acqua fresca e limpida del lago! Il giorno seguente ci siamo alternati tra relax e avventure estreme: mattinata trascorsa ancora a passeggiare sul lungolago e a godere degli ultimi scorci di Bled, pomeriggio dedicato al canyoning – in cui abbiamo conosciuto altri ragazzi molto fuori di testa – e per concludere, serata molto tranquilla sul lago di Bohinj. La mattina seguente è stata quella della grande impresa: oltre a cercare di correre in qualunque luogo possibile – incluso il tragitto dal tavolo al buffet, ovviamente – Michele ha anche voluto deliziarsi con una delle sue solite imprese da quattro soldi, la scalata del monte Triglav (2864 m), cima più alta delle Alpi Giulie e simbolo della Slovenia. È partito dal versante sud-est per arrivare a Trenta; un allenamento non da tutti, 10 ore di traversata, munito di elmetto, imbragatura di sicurezza e tanta, tanta voglia di non fermarsi mai. Noi siamo andati a incontrarlo sull’altro versante, e l’abbiamo trovato, come sempre, sorridente e pieno di storie da raccontare. Difatti, anche su quel monte gli sono capitate delle cose assurde come partecipare ad un rituale di iniziazione (perché sono ben pochi quelli che compiono un’impresa simile), ha conosciuto persone strambe e visto scenari pazzeschi. La sera l’abbiamo conclusa con un’improbabile pizza dal sapore “straniero” e un duo che cantava live alcune canzoni miste, tra cui, con nostra sorpresa, dei pezzi italiani in gran stile (vedasi “Marina, Marina, Marina, ti voglio al più presto sposar” e company). Il giorno seguente siamo rientrati in patria, facendo un giro completamente diverso rispetto all’andata, che ci ha portato tra boschi e tornanti immersi nel verde. Slovenia non è stata solo questo per noi. Abbiamo visitato tre località diverse, dalla affollata Bled, ricca di turisti e attiva, a Bohinj, sempre sul lago, sempre con un po’ di turisti, ma già più piccola e più tranquilla, fino a giungere a Trenta, una frazione quasi sperduta, in una valle tranquilla e silenziosa, che ha saputo salutarci nel migliore dei modi: con pace e relax. Slovenia. Pronunciare questo nome è come dare la definizione più simile che c’è a “paradiso delle attività outdoor”. Oltre a mountain bike, canottaggio, Canyoning, si trova davvero di tutto: parapendio, equitazione, rafting, parco avventura, slittino sull’erba, intrattenimenti per tutte le età… E se per caso non vi bastassero, potete semplicemente tuffarvi in uno degli specchi d’acqua cristallina che vi lasceranno a bocca aperta. Questi quattro giorni ci hanno regalato un mix perfetto di vita in natura, relax e divertimento. Non resta che andare a scoprirla!

L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e

n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e

i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g


L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e

SOUL EQUIPMENT SLOVENIA 2

THE NORTH FACE 1. Ultra Endurance Scarpa da ultra distanze che offre protezione su puntale modellato in TPU, stabilità grazie alla tecnologia CRADLE sul tallone, ammortizzazione posteriore con intersuola in EVA e aderenza al top grazie alla mescola Megagrip Vibram. WILDTEE 2. T-shirt Una nuova collezione di magliette ultra leggere dai colori vivaci e design accattivante. Combinano alla perfezione la resa sportiva e l’anima outdoor. BLIZ 3. Velo XT Occhiali leggerissimi e adatti per tantissimi sport outdoor, offrono una notevole comodità e adattabilità, grazie alle lenti intercambiabili e al nasello adattabile.

1

4

CAMELBAK 4. Ultra 4 Zaino da medie distanze, che grazie ai quattro litri di capacità, alla dotazione di tasche e al sistema hook-and-loop regolabile, dona una stabilità senza pari e leggerezza insuperabile.

50

3

6

5

NIKON 5. D7100 Ottima reflex, qualità e prestazioni da professionale, dimensioni e peso da entry level. Sensore da 24 megapixel che permette di scattare foto in qualunque condizione e registrare filmati in HD. 6. Coolpix AW130 Una compatta robusta e resistente a cadute, sabbia e acqua. Dotata di Gps, Wi-Fi, bussola e barometro, ha una risoluzione di 16 megapixel e registra filmati in Full HD. in collaborazione con

L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e

L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e

L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r e - L i v i n g n at u r


e

www.slovenia.info

#ifeelsLOVEnia

SENTIERO ALPE ADRIA

SLOVENIA. Verde. Attiva. Sana.


ANTEPRIMA MONDIALE

New Balance

52


Hierro V2

la rivoluzione americana del trail ai piedi di Soul Running. testi e foto di Davide Orlandi

Un’anteprima mondiale. La nuova scarpa trail 2017 del brand a stelle e strisce solo per noi di Soul Running. SO PROUD!!! 10 paia di scarpe per 10 tester scelti accuratamente. 2 giorni insieme alla crew New Balance e Vibram per conoscerla al meglio e iniziare i lavori. 30 giorni di “stresstest� per capirla fino in fondo e valutarla. 1 anno, il 2017, per presentarvela, mettervela ai piedi e farvi divertire! Musica consigliata per correre con la nuova New Balance Hierro V2

Dire Straits ~ Walk of life

53


ANTEPRIMA MONDIALE Il mestiere.

Prima di tutto bisogna aver ben chiaro in testa che si sta facendo una

Una parola che ha mutato significato con il tempo o meglio si è completata,

cosa molto seria. La si fa divertendosi e spesso questo può portare a

arricchita. Fino a 50 anni fa un mestiere era semplicemente un lavoro,

fraintendimenti, ma tra seriosità e serietà c’è un altro abisso; noi e i nostri

ma poi tra i due termini si è via via creata una distanza. Il lavoro si fa,

tester sappiamo dove è il limite!

il mestiere si impara; il mestiere si acquisisce con la pratica, si affina con l’ingegno. Il mestiere è l’anima, il soul, del lavoro. Per fare bene un

Per questo speciale test lungo 32 giorni abbiamo scelto dieci trail runner

determinato tipo di lavoro si può dire che ci vuole mestiere, che diventa

di cui quattro giornalisti, tre amateur e tre professionisti del mondo del

un concentrato di esperienza, abilità e creatività.

trail. Tutto con la propensione e predilezione per le medie-lunghe distanze. Li abbiamo invitati per due giorni in Versilia, a Massarosa, sede dei nostri

Per noi di Soul Running da 7 anni per fare dei test shoes ci vuole mestiere!

54

storici test running e trail.


Hierro V2

55


ANTEPRIMA MONDIALE Hierro V2 Presentazione azienda: magari non tutti sanno che Jim Davis è l’unico proprietario del brand e con lui nascono i primi modelli di scarpa da running più di 40 anni fa! Presentazione tecnica della Hierro V2 con interventi anche da parte di Vibram, partner tecnologico della nuova nata: megagrip e tassellatura esclusiva per questo modello. Prima fase test dopo averle indossate per una mattina con giudizio su chiusura, calzata e design, tutti questi giudizi potranno sempre essere corretti ad ogni uscita e così avverrà dopo la prima uscita di 10km e poco dislivello. Concentrazione su reattività, cambi di ritmo, variazione di terreno e reazione dell’attrezzo. Secondo giorno, uscita su terreno di montagna tecnico e vario, oltre che bagnato con alternanza di superfici: radici, mulattiera, sassi, foglie fradice, single track, discese e salite tecniche e ripide. Dal 21 novembre fino al 21 dicembre i nostri tester proseguiranno da 56

soli a casa con obbiettivi di distanza e dislivelli settimanali fino a 200km con 4000D+ totali su terreni diversi. Report settimanale con riflessioni, sensazioni e votazioni da parte di tutti. Proprio mentre scrivo tutto ciò sta accadendo! I risultati? A fine gennaio il progetto Soul Running per New Balance Hierro V2 si evolverà e viaggerà per l’Italia attraverso i top running shop scelti, che potranno far conoscere la scarpa tramite un evento dedicato e anche testare il prodotto ai loro clienti in anteprima!!! Seguiteci sui social e sul sito soulrunning.it per non perdere questa occasione e partecipare ai footwear test New Balance Hierro V2 2017.


Anton Krupicka

BEAT THE SWEAT Absorbs sweat, wicks away perspiration and enhances comfort with flat welded seams.

BUFF ® and Flat is Boring® are registered trademarks property of Original Buff, S.A. (Spain)

HEADBAND BUFF®

DISTRIBUITO DA: NOV.ITA SRL 011 6467743 info@nov-ita.com www.nov-ita.com

www.buff.eu


Saucony XODUS ISO

www.saucony.eu/it/

Come i grandi rossi italiani “invecchiando” migliora… e non poco! di Davide Orlandi - foto di Marcella Magliucci

C’è una cosa dire. Dopo anni di test prodot-

Questo è successo tre anni fa con la Xodus

Al primo assaggio, osservandola con atten-

to, quando metti ai piedi un buon attrezzo

di Saucony, che evidentemente è come il

zione e giocando con le mani e le dita sulle

te ne accorgi immediatamente, anzi succede

vino buono, passano gli anni e migliora! Il

varie superfici della calzatura, si fa notare

quando ancora lo soppesi e lo tasti con le

modello ISO di questa stagione è a dir poco

per la scelta dei colori, dei materiali, la varia-

mani, osservandolo.

notevole.

zione della tomaia, il sostegno sul tallone e una suola drammaticamente bella e cattiva! Al momento della calzata e subito dopo ci si accorge che anche l’alloggio per il piede è migliorato dal già ottimo vecchio modello, merito della linguetta e dell’imbottitura non esagerata e confortevole. Muovendo il piede all’interno e provando a

I TEST DI SOUL RUNNING

58

forzare alcune torsioni e appoggi allo scopo di saggiare l’adattabilità della tomaia al piede ci si accorge immediatamente che il nuovo materiale è la scelta vincente per un corretto compromesso tra resistenza ed elasticità, correndo, poi, è una qualità che si assapora ancora meglio.


È ora di correre! 14 km per 450D+ al Parco cittadino del Montestella a Milano dopo 6 giorni di pioggia e umido. Su e giù lungo le 9 differenti vie di salita che negli anni mi sono inventato per allenarmi, oltre ad alcuni tratti in falso piano per testarne la reattività.

Tecnologia esclusiva Saucony Tomaia ISOFIT: Unione di fodera interna e gabbia mobile che crea un fit più dinamico, si adatta alla forma del piede e ne asseconda i movimenti. Suola POWERTRAC: Composto in gomma con maggiori proprietà di trazione e drenaggio. RUNDRY: imbottiture in tessuto traspirante che elimina velocemente l’umidità con linguetta interna protettiva. EVERUN: Topsole, per un cushioning più continuo e durevole e un miglior ritorno di energia. Coppetta rinforzata per una maggiore stabilità

59

I TEST DI SOUL RUNNING

SCHEDA TECNICA · Drop: 4 mm · Tallone: 24,5 mm · Avampiede: 20,5 mm · Peso: 292 Grammi


I TEST DI SOUL RUNNING

60

La Xodus ISO è tra le top shoes da trail running senza alcun dubbio.

tre, l’unica che al contempo, però, protegge il piede e il tallone sempre!

Risponde ogni volta che la si chiama in causa.

Si comporta bene anche sulle diverse superfici, anche quelle non pro-

Discesa veloce su radici e fanghiglia? Sicurezza negli appoggi, grip

priamente adatte come asfalto e selciato duro. Non dimentichiamo mai

ottimale.

che, nell’economia di una gara di 50km di trail, è facile che 7/8km di

Salita ripida su prato bagnato o single track? Non perde mai di trazione

asfalto, oltre ad altrettanti di strade bianche dure, ce ne possano quasi

in avampiede!

sempre essere e fare 10/12 km con una scarpa secca... non è certo

Traversi normali e sconnessi anche molto bagnati? Qui esce fuori la

una passeggiata piacevole.

sua migliore qualità: la stabilità! Tra le scarpe di trail e ultra, in questa

Consiglio. La scarpa a livello di numero è giusta. Per chi ama correre

caratteristica, a mio avviso, la miglior scarpa sul mercato!

con un po’ di abbondanza in chiave “safe-foot” tenetelo presente al

Corsa veloce e cambi di direzione? Reattiva ed elastica come poche al-

momento dell’acquisto.


I TEST DI SOUL RUNNING

61

Saucony Xodus ISO. Sicurezza, stabilità, reattività, grip senza rinunciare a comodità e look! Una “Top Trail Shoes” indiscutibilmente!


LA DISTRIBUZIONE DI SOUL RUNNING soul shops 2016 da 6 anni sempre più dove batte il cuore dei runners Da anni il progetto “Soul Shop”, la distribuzione unica ed esclusiva all’interno dei negozi specializzati running e outdoor, è diventato un punto fermo per voi lettori e per le aziende, un grande strumento di controllo e ottimizzazione della distribuzione per l’editore.

62

Le vendite sono aumentate notevolmente così come la diffusione sul territorio nazionale, con un trend in costante crescita! I professionisti del running e il lettori si sono abituati alla presenza del nostro magazine nei nostri luminosi espositori, siamo diventati parte integrante dei nostri Soul Shops, sempre più partner e amici.

batte il cuore di ogni runner! E lo è ancora di più con un aumento dei punti vendita: come promesso nel 2016 siamo in più di 270 Soul Shops in tutta Italia! Anche in questo 2016 la stagione di Soul Running si apre con l’uscita, ai primi di aprile, delle nostre due GUIDE TEST ROAD E TRAIL alla loro SESTA edizione.

Si è creato così un network a carattere nazionale che vede Soul Running e i negozi sempre più legati e attivi nella promozione del magazine ma anche di tantissimi eventi, primo fra tutti il nostro Alpe di Siusi Running EXPO, che a luglio 2016 festeggerà la quinta edizione.

Due prodotti unici dedicati al trail e al running dove, grazie a un team composto da quasi 100 atleti provenienti da Italia, Spagna e Germania, abbiamo realmente testato più di 400 prodotti tra scarpe, accessori, abbigliamento, hi-tech... più di 40 brand coinvolti. 300 pagine, 30 prodotti top di gamma approfonditi in 3D con la nostra WEB APP e 27 Tutorial sul nostro sito www.soulrunning.it/test che consigliano, indirizzano, creano cultura del prodotto... diventate ormai strumento irrinunciabile per aziende e appassionati.

Soul Running è lì, dove

Confermate le uscite del nostro

Book magazine che, anche nel 2016, arriverà nei nostri Soul Shops a maggio, giugno, luglio e novembre. Sempre più attiva anche la rinnovata piattaforma web www.soulrunning.it. Un portale dedicato all’approfondimento degli aspetti turistici e di scoperta del territorio. Inaugurata anche la nuova sezione dedicata al prodotto con videotutorial realizzati in esclusiva per voi.

Soul Running vi farà correre sempre di più!

FOLLOW US AND KEEP ON RUNNING! ...anche su Facebook!


L’importanza dell’occhiale nell’attività sportiva. Curare ed ottimizzare la visione è essenziale nella pratica di ogni attività sportiva, specialmente per gli sport outdoor che mettono a dura prova gli occhi. Luce eccessiva o abbagliamento possono ostacolare la visione e creare un grosso disagio nella pratica sportiva. Per questo, l’occhiale da sole ricopre un ruolo fondamentale, non solo per proteggere l’occhio dagli elementi esterni, come il vento o la polvere, ma anche per ottimizzare la visione e migliorare la coordinazione oculo-manuale. Oggigiorno chi pratica sport è sempre più esigente, anche perché la tendenza dei produttori di articoli sportivi è di offrire prodotti sempre più tecnologici. Però, spesso si sottovaluta quanta tecnologia si nasconde anche dietro gli occhiali da sole. Sono innumerevoli i fattori che fanno la differenza tra un occhiale da sole tecnico o meno. Materiale delle lenti o trattamenti, sono fattori essenziali per mantenere una visione ottimale in caso di sudorazione o intensa luminosità. Negli ultimi anni la tecnologia ha fatto passi da giganti nel campo dell’ottica, e si è in grado di offrire occhiali sportivi ultra leggeri e stabili, che migliorano la visione grazie a trattamenti avanzati come l’anti-appannamento, la polarizzazione (che elimina il riverbero) o la fotocromia (che consente alla lente di adattarsi ai vari cambiamenti di luce, schiarendosi e scurendosi).

Modello S'Track di Cébé - Ideato appositamente per la corsa in collaborazione con il campione di Ultra Trail Sebastien Chaigneau, un concentrato di tecnologia racchiuso in soli 28 gr!

Il modello Across Pensato per le donne con il suo sistema di doppie aste interne per massimizzare la stabilità dell’occhiale senza dare fastidio ai cappelli.

Occhiali da sole realizzabili con lenti correttive e parametri estremi che soddisfano il 99% delle prescrizioni (da +6 a -8 cilindro opposto 4). Per informazioni http://www.cebe-eyewear.it/rx-program/consumatori


QUI TROVI SOUL RUNNING MAGAZINE E LE GUIDE TEST 2016

ABRUZZO BUGARD SPORT – Corso Umberto I, 101 – MONTESILVANO – PE – tel 3927667376 KM 42 – Via B. Croce, 295 – PESCARA – tel 0852402102 CAMPANIA WATCH YOUR STEP – Piazza San Pasquale, 6/7 – NAPOLI – tel 0812405330 EMILIA ROMAGNA ERMAFARO SPORT – Via Dei Mille, 33/A – CESENATICO – FC – tel 054781440 GINETTO SPORT – Via Emilia Santo Stefano, 62/D – REGGIO EMILIA – tel 0522438638 LIVING SPORT DI MAX – Via G. Marconi, 331 – CESENA – tel 05471900344 LIVING SPORT DI MAX – Via XX Settembre, 134 – RIMINI – tel 0541781480 MUD AND SNOW – Via Fondovalle, 2876 – CASONA DI MARANO – MO OUTDOOR & TREKKING STORE – Via Trieste, 48/A – RAVENNA – tel 0544218313 ROADRUNNER – Via Gramsci, 41 – SAN LAZZARO DI SAVENA – BO – tel 0510473279 SPINNAKER LO SPORT – Via G. Pascoli, 65 – CATTOLICA – RN – tel 0541968338 SPORT3K – Via Togliatti, 9/B – BOLOGNA – tel 051563086 3.30 RUNNING STORE – Via I.Svevo, 20 – FORMIGINE – MO – tel 0599787106 FRIULI VENEZIA GIULIA SPORTLER PORDENONE – Via Aquileia, 7 – PORDENONE – tel 0434537200 SPORTLER TRIESTE – c/o CC II Giulia – Via Giulia, 75 – TRIESTE – tel 040589848 SPORTLER UDINE – Via Nazionale, 20 – TAVAGNACCO – UD – tel 0432287284 TRACK & FIELD – Via Kosovel, 19 – BASOVIZZA – TS – tel 0409221333 LAZIO ATHLETICS – Via Nettunense, 201 – ANZIO – RM – tel 069803433 CALCATERRA SPORT – Via Germanico, 95 – ROMA – tel 0639737123 FOOTWORKS -Via Carlo Felice, 13 – ROMA – tel 0677203069 MONTAGNA DIMENSIONE VERTICALE – Via A. Fassini, 14/A – RIETI – tel 0746491059

64

LIGURIA BONI SPORT – Via Sestri, 116 R – GENOVA – tel 0106500247 EMOZIONI SPORT – Via G. Buffa, 84 R – GENOVA – tel 0106131251 L’ARTE DI SALIRE IN ALTO – Piazza Verdi, 2 – CHIAVARI – GE – tel 01851760984 LOMBARDIA AFFARI & SPORT – Corso Bergamo, 84 – LECCO – tel 0341220541 AFFARI & SPORT – Via Confalonieri, 103 – VILLASANTA – MB - tel 039303408 ATHLETIK – Via Novara, 123 – MILANO – tel 024524217 born to run – Piazza Sempione, 6 – 20154 Milano DF SPORTSPECIALIST – c/o CC Le Vele – Via Marconi – DESENZANO DEL GARDA – BS – tel 0309911845 DF SPORTSPECIALIST – c/o CC UCI – Via Valassina – LISSONE – MB – tel 0392454390 DF SPORTSPECIALIST – Via Palmanova, 65 – MILANO – tel 0228970877 DF SPORTSPECIALIST – c/o CC Galleria San Lazzaro – Via Emilia Parmense PIACENZA – tel 035530729 DF SPORTSPECIALIST – Via Portico, 14 – ORIO AL SERIO – BG – tel 035530729 DF SPORTSPECIALIST – Via Delle Industrie, 17 – BEVERA DI SIRTORI – LC tel 0399217591 FORREST GUMP – Via Orzinuovi, 50/D – BRESCIA – tel 030348152 GIALDINI SPORT – Via Triumplina, 45 – BRESCIA – tel 0302002385 KOALA SPORT – Via Dei Gracchi, 26 – MILANO – tel 024692886 OOPS GOTTA RUN! -Via Vettabbia, 1 – MILANO – tel 0232960609 KAPPAEMMESPORT – Via Provinciale, 23 – Fraz. Ponte Selva – PARRE – BG – tel 030702393 READY TO RUN – Via Carducci, 4 – TORRE BOLDONE – BG – tel 0354175061 SPORTLAND – c/o CC Italmark – Viale Santa Eufemia, 108 – BRESCIA – tel 030360140 SPORTLAND – c/o CC Il Leone – Via Mantova, 36 – LONATO – BS – tel 0309158194 SPORTLAND – c/o CC Italmark – Viale Repubblica, 1 – PISOGNE – BS – tel 0364880869 SPORTLAND – c/o CC Le Due Torri – via Guzzanica, 62 – STEZZANO – BG – tel 0354379956 SPORTLAND – c/o CC Italmark – Via Zanardelli, 79 – VILLANUOVA SUL CLISI – BS – tel 0365374973 VERDE PISELLO – Via Lodovico il Moro 9 – MILANO – tel 0289155610 MARCHE NANDO SPORT – Via Paolo da Visso snc – VISSO – MC – tal 3387034111 SPORT LAB – Via Fratelli Rosselli, 222 – PORTO SAN GIORGIO – FM – tel 0734677202

PIEMONTE ACQUIRUN – Corso Bagni, 119 - ACQUI TERME – AL – tel 0144356974 CANTIERI SPORTIVI – Corso Monferrato, 143 – ALESSANDRIA – tel 0131226302 CANTIERI SPORTIVI – SS per Alessandria, 8/D – TORTONA – AL – tel 0131894376 COMODE SHOP – Via Marocchetti, 17 – TORINO – tel 3932300555 CUORE DA SPORTIVO – Viia Domodossola, 22 – TORINO – tel 0117576367 IL PODIO SPORT – Via Valle Po, 99 – MADONNA DELL’OLMO - CN – tel 0171413210 IL PODIO SPORT – Piazza Ellero, 70/72 – MONDOVI’ – CN – tel 0174551932 IL PODIO SPORT – Via Bogliette, 3/C – PINEROLO – TO – tel 0121326268 IL PODIO SPORT – Corso 27 Aprile, 11 – SALUZZO – CN – tel 0175249349 PAGLIUGHI SPORT – Corso Vercelli, 139 – IVREA – TO – tel 0125253284 SPORTRAGE C.D.C. - Via Filzi, 30 – ALESSANDRIA – tel 0131265712 PUGLIA PIANETA SPORT – Viale G. Marconi, 170 – MASSAFRA – TA SPAZIO SPORT – Via Di Vittorio, 49 – MANFREDONIA – FG – tel 0884583156 SARDEGNA DERIU SPORT – CC “I Mulini” Via Piero Della Francesca, 3 – SELARGIUS – CA – tel 070573300 TOSCANA IL MARATONETA – Via Camolia, 201 – SIENA – tel 057744277 MARATONANDO – Via Aurelia Sud, 160 – VIAREGGIO – LU – tel 0584928988 MORINI SPORT – Via De Santis, 80 – FIRENZE – tel 055677229 SPORT TIME – Via Dei Montefeltro, 1/C – SANSEPOLCRO – AR – tel 0575742038 TRENTINO ALTO ADIGE MAKALU’ SPORT – Corso Bettini, 29 – ROVERETO – TN – tel 0464480346 SPORTLER BOLZANO – Via Portici, 1 – BOLZANO – tel 0471208139 SPORTLER BRESSANONE – Vicolo Sant Erardo, 8/A Porta Sole – BRESSANONE – BZ – tel 0472802001 SPORTLER BRUNICO – Via Centrale, 48 – BRUNICO – BZ – tel 0474556023 SPORTLER MERANO – Portici, 270 – MERANO – BZ – tel 0473211340 SPORTLER TRENTO – Piazza Cesare Battisti, 28 – TRENTO – tel 0461260486 SKI SPORT KLINIKK – Largo Pina, 6/B – ARCO – TN – tel 0464531330 UMBRIA SCARPE & SPORT – Via G. Di Vittorio, 9 – CITTA’ DI CASTELLO – PG – tel 0758522913 VALLE D’AOSTA LES PARADIS DES SPORT – Rue Bourgeois, 10 – COGNE – AO – tel 016574882 LES PYRAMIDES – Viale Monte Bianco, 21 – COURMAYEUR – AO – tel 0165841925 VENETO BARIZZA SPORT – Via Della Vittoria, 82 – MIRANO – VE – tel 0414761442 EMME RUNNING – Via Calibri, 91 – SAN GIUSEPPE DI CASSOLA – VI – tel 0424383728 FINISH LINE – Via Danieli, 60 – BADIA POLESINE – RO – tel 3475127960 FINISH LINE – Via Giordano Bruno, 94 – PADOVA – tel 0498806009 IRUN – Via Moneta, 204 – VICENZA – tel 0444964079 PURO SPORT – Viale Dal Verme, 3 – VICENZA – tel 04441442884 PURO SPORT – Via Prà Bordoni, 14 – ZANE’ – VI – tel 0445314863 KM SPORT – Via Verona, 8/2 – BUSSOLENGO – VR – tel 0458781949 KM SPORT – Via Vespucci, 13 – S.MARTINA B.A. - VR – tel 0457151300 ROBI SPORT – Via Roma, 14 – BELLUNO – tel 0437948044 RUNNING STORE – Via Pascolara, 10 – BASSANO DEL GRAPPA – VI – tel 0424504269 SPORTLER CALALZO – Via Stazione, 12 – CALALZO – BL – tel 0435501083 SPORTLER PADOVA – c/o CC Ipercity – Via Verga, 1 – ALBIGNASEGO – PD – tel 0498625372 SPORTLER TREVISO – Via Eroi di Podrute, 2 – SILEA – TV – tel 0422362300 SPORTLER VERONA – c/o CC Le Corti Venete – Viale Commercio, 1 – S.MARTINO B.A. - VR – tel 0458780985 SPORTLER VICENZA – c/o CC Le Piramidi – Via Pola, 20 – TORRI DI QUARTESOLO – VI – tel 0444267133 SPORT VUERICH – Viale Alpago, 165 – PUOS D’ALPAGO – BL – tel 043746256 TERZO TEMPO RUNNING – Via Pasubio, 69 – 36033 – Isola Vicentina - VI – tel 0444557336 UNITED SPORTS EQUIPMENT – Via Monte Grappa, 14 – SELVAZZANO DENTRO – PD – tel 049634158 VERONA RUNNER – Via 1° Maggio, 26 – BUSSOLENGO – VR – tel 0456717240


TUTTA LA GAMMA LAZERDRY È PRODOTTA IN FRANCIA, A CHARTREUSE

c o n d i v i a m o l’ e s p e r i e n z a t r a i l r u n n i n g

CINTURA

80g NEW !

LAZERDRY

x2 Due ruote di regolazione micrometrica

LEGGERO E MOLTO FUNZIONALE

Scoprite l’ultima innovazione in termini di accessori di idratazione nel mondo del trail: la cintura Lazerdry! Made in France. 2 tasche frontali per borraccine. Una tasca frontale. Puo essere portato dietro o davanti

160g

Consegnato con 2 borraccine da 200ml.

ZAINO / GILET

RESPONSIV 8L

LEGGERO ED ERGONOMICO

2 sistemi di controllo ad anello micrometriche Gilet a sacca con 5 tasche 1 tasca principale che può ospitare una sacca idricaz 2 tasche anteriori con le cinghie per supportare i nostri eazyflasks 2 cinture pettorali (con fischietto integrato) Made in Francia

PREMIATO 3 VOLTE EN 2015 !

x2

2015

JANUS DU DESIGN décerné par

Fornito con la pochette Megadry

Raidlight Distributore per l’Italia Ulisse Sport Strada regionale 32 11013 Courmayeur

it.raidlight.com

Due ruote di regolazione micrometrica

Contatto: Massimo Domaine 0165 841925 ulisse.sport@libero.it


COLOPHON 66

NEL PROSSIMO NUMERO: SETTIMA EDIZIONE DELLE NOSTRE GUIDE TEST

Soul Running A cura di: S.P.M. Publishing srl SOCIETà A SOCIO UNICO Via F. Sforza 1 – 20122 Milano

Redazione Davide Orlandi davide@soulrunning.it

Direttore Responsabile Marcella Magliucci

Francesco di domenico francesco@soulrunning.it

Art director Mirko Mottin

IVANA CARNEVALE IVANA.carnevale@spmpublishing.com

Mirko Mottin mirko@soulrunning.it

Foto di copertina: ISOLA d’ELBA foto di Mirko Mottin Advertising S.P.M. Publishing srl SOCIETà A SOCIO UNICO Via F. Sforza 1 – 20122 Milano davide@soulrunning.it Stampato in Italia da TIPOLITOGRAFIA PAGANI Srl Via adua, 6 passirano – bs Registrazione tribunale Milano n. 530 del 25/10/2011 numero 26 - NOVEMBRE 2016


info@mtsport.it


Soul

ISOLA d’ELBA - SLOVENIA - UTMB - ANTEPRIMA MONDIALE NEW BALANCE HIERRO V2 - SAUCONY XODUS ISO

NUMERO 26 - DICEMBRE 2016 - Euro 5.00 - “Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (convertito in Legge 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/M

SOUL RUNNING - numero 26 – DICEMBRE 2016 – Euro 5,00

FRESH FOAM HIERRO V2

RUNNING Cover Story ELBA OUTDOOR: l’isola dello sport

Slovenia: living nature UTMB: il lato B della regina delle ultra

THE SOUL EXPERIENCE

New Balance: anteprima MONDIALE Hierro V2 Saucony: Xodus ISO

SPECIALE TEST


Soul running magazine n26 dic2016