Catalogo Social World Film Festival 2016

Page 1




indice index

4

5. project

33. official selection

118. THE WALL OF FAME

6. welcome

70. nominations

120. THE MUSEUM OF CINEMA

8. social

71. focus selection

122. MOVIE TOURS

10. introduction

79. the night of cinema

124. TOURISM IN CAMPANIA

14. world

85. the city of short films

126. SOCIAL IN THE SCHOOL

16. SOCIAL IN THE WORLD

91. smile selection

128. WORKSHOP & JURIES

20. PRESS CONFERENCE

95. out of competition

130. SOCIAL PHOTO CONTEST

22. THE SHIP OF CINEMA

102. gold book

132. SOCIAL ART

24. film

104. festival

134. FILM4YOUNG

26. selections

106. patroness

135. SWFF: 1ST CERTIFIED FESTIVAL

28. jury of quality

108. guests and winners

136. THE MATCH FOR THE YOUTH

30. jury of critics

114. friendship and cinema

137. SPAZIO SOCIAL

32. other juries

116. the tribute to rosi AND LISI

138. thanks


project IL PROGETTO PROMORECUPEVALORIZZA PENISOLA E’ ORGANIZZATO DA PARTNER DEL PROGETTO

sponsor

La città di Vico Equense è orgogliosa di realizzare anche quest’anno il progetto Promorecupevalorizza Penisola che nasce con l’intento di favorire i flussi turistici del territorio aequano, della Penisola Sorrentina e della Campania tutta, grazie a un cartellone di eventi culturali basati sulla settima arte, il cinema. Il progetto, include al suo interno la realizzazione del Social World Film Festival, la mostra internazionale del cinema sociale, che si svolge quest’anno dal 23 al 31 luglio 2016. La Città, che negli anni è stata set di importanti film che hanno visto protagonisti Vittorio De Sica e Sophia Loren, torna ad essere capitale della settima arte attraverso questa importante rassegna. Un festival che che ha promosso fino ad ora il cinema sociale in 30 tappe internazionali, l’unico al Mondo ad essere interamente realizzato da professionisti under 35 All’interno del progetto Promorecupevalorizza Penisola, anche un trenino turistico che fa tappa sui principali set cinematografici della Costiera Sorrentina. I tour del cinema si svolgeranno a settembre.

Also this year the City of Vico Equense is proud of realizing the project “Promorecupevalorizza Penisola” which aims to promote tourism on the territory of Vico Equense, of the Sorrento Peninsula and in the Campania region thanks to cultural events focused on cinema, the 7th art. The project includes the organization of Social World Film Festival, the international festival of social cinema, which will take place from 23th to 31th July 2016. The City, which over the years has been set for movie that have seen players Vittorio De Sica and Sophia Loren, becomes the capital of cinema through this important event. Within the project “Promorecupevalorizza Penisola” there is also a tourist train which tours the most important cinema sets of the Sorrento Coast. Movie tours will be active from 4th to September.

Andrea Buonocore Sindaco di Vico Equense/Major of Vico Equense

5


BENVENUTI WELCOME

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Da idea a sogno. Da sogno a realtà. Un festival che fa emozionare, riflettere e discutere. An idea comes dream. A dream comes reality. A festival that touches, makes us think and discuss.

GIUSEPPE ALESSIO NUZZO ARTISTIC DIRECTOR “Sogno: desiderio, speranza, passione.” Questo è il tema ma anche l’essenza della sesta edizione del Social World Film Festival, la Mostra internazionale del Cinema Sociale. Quello che era un sogno è diventato in pochi anni realtà: la kermesse ha coinvolto oltre 100.000 spettatori nei cinque continenti attraverso 30 eventi internazionali firmati Social World Film Festival che partendo da Vico Equense, Costiera Sorrentina, sono giunti sino a New York, Los Angeles, Rio de Janeiro e Tokyo passando per Hong Kong, Giacarta, Tunisi, San Francisco, Seul, Sydney, Parigi, Istanbul, Berlino, Cannes, Amsterdam solo per citarne alcuni. Un profondo ed articolato lavoro annuale di promozione e rilancio dell’immagine di Vico Equense e della Regione Campania tutta forte anche dell’apporto dei nuovi attrattori turistici del luogo, nati insieme all’evento cinematografico, come

6

il Museo del Cinema del territorio e della Penisola Sorrentina, che raccoglie centinaia di reperti, cimeli e testimonianze dei tanti film girati in Penisola, e il monumento al cinema, The Wall of Fame (Il Muro dei Famosi), il primo ed unico monumento al cinema in Italia, che si rifà alla celebre “strada delle stelle” di Hollywood, riportando in bronzo gli autografi di tutti i personaggi della cinematografia nazionale ed internazionale che hanno fatto visita al Social World Film Festival. Novità di questa edizione sarà l’istituzione del Mercato Europeo del Cinema Giovane e Indipendente che darà, per la prima volta al mondo, spazio e voce ai giovani talenti. Nell’invitarvi ad immergervi nuovamente in quella che è l’atmosfera del cinema in Penisola ricordo con piacere le importanti e preziose parole spese per il Social da Gian Luigi Rondi, presidente dei David di Donatello: «Il Festival di Vico Equense corrisponde esattamente all’idea base che io ho dei festival»


WELCOME

“Dream: desire, hope, passion”. This is the theme of the 6th edition of Social World Film Festival, but also its essence. It was only a dream and now it turned into reality within few years: the kermesse has involved more than 100,000 spectators in five continents thanks to the international events which started in Vico Equense on the Sorrento Coast, and have reached New York, Los Angeles, Rio de Janeiro, Tokyo, Hong Kong, Jakarta, Tunis, San Francisco, Seoul, Sydney, Paris, Istanbul, Washington DC, Berlin, Cannes, Amsterdam, just to mention some. This deep and articulate promotion and relaunch of the city of Vico Equense, of Sorrento Peninsula and Campania Region, brought also to the inauguration of other tourist attractions, such as the Museum of cinema, collecting hundreds of testimonies of the many films set in the Sorrento Peninsula. But

also the Wall of Fame, first and only monument to cinema in Italy, inspired by Hollywood Walk of Fame, which gathers the autographs from all the protagonists of national and international cinema that were hosted by the Social World Film Festival. A great news of this edition will be the European Marketplace for Young Independent Filmmakers, which will be a useful for young talents to promote themselves. Inviting you to immerse yourselves into the “social” atmosphere, I would like to remember some of the words Gian Luigi Rondi (one of the greatest Italian critics and artistic directors, President of David di Donatello) said: «The Festival of Vico Equense embodies what a festival should be.»

7


8


SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL Il Social World Film Festival è una rassegna dedicata al cinema sociale che si svolge annualmente a Vico Equense, meravigliosa cittadina che apre alla Costiera Sorrentina. La kermesse è realizzata in collaborazione con un team di giovani dai 18 ai 35 anni guidati da Giuseppe Alessio Nuzzo, 26 anni, per molti anni il direttore artistico più giovane d’Italia. Insignito di importanti riconoscimenti come l’alto patrocinio del Presidente del Parlamento Europeo e le medaglie del Presidente della Repubblica Italiana, del Senato e della Camera dei Deputati, il Social World Film Festival realizza varie attività fra cui concorsi di fotografia, tre workshop annuali, giurie dedicate a giovani e studenti (200 giovani provenienti da tutta Italia e 20.000 studenti della Provincia di Napoli), mostre

ed è presentato in appositi eventi nel mondo con 30 tappe che in soli cinque anni hanno toccato i cinque continenti: Los Angeles, San Francisco, Washington DC, Amsterdam, Berlino, Monte Carlo, Seoul, Busan, Tokyo, Parigi, Sydney, Istanbul, Cannes, Barcellona, Palma di Maiorca, Villafranche-sur-Mer, Tunisi, Ibiza, Giacarta, Hong Kong, New York e Rio De Janeiro. L’edizione 2015 ha visto la partecipazione di circa 100.000 spettatori in 60 giorni di attività, oltre 100 opere in proiezione (30 della “Selezione Ufficiale” e 20 in anteprima), centinaia di ospiti tra cui il candidato premio Oscar Giancarlo Giannini, Leo Gullotta, Maria Grazia Cucinotta, il premio oscar Luis Bacalov, Valeria Golino.

Social World Film Festival is a festival dedicated to social cinema which takes place every year in Vico Equense (Naples, Italy), a wonderful city on the Sorrento Coast. The kermesse is realized by a team of young professional between 18 and 35, leaded by Giuseppe Alessio Nuzzo, 25 years old, for a long time regarded as the youngest Artistic Director in Italy. The festival was honoured with many important recognitions such as the High Patronage of the Presidency of the European Parliament and three medals by the Presidency of Italian Republic, by the Presidency of Senate and the Presidency of the Chamber of Deputies. Social World Film Festival organizes various activities, among which: photography contests, three different workshops, several juries composed by young

people and students (200 young people from all parts of Italy and 20,000 students of the Province of Naples) and exhibitions. The Festival has been presented all over the world, in a tour in all five continents: Los Angeles, San Francisco, Washington DC, Amsterdam, Berlin, Monte Carlo, Seul, Busan, Tokyo, Paris, Sydney, Istanbul, Cannes, Barcelona, Palma de Maiorca, Villafranche-sur-Mer, Tunisi, Ibiza, Jakarta, Hong Kong, New York and Rio de Janeiro. The last edition in 2015 counted a public of about 100,000 people in 60 days of activities, with over 100 films projected (30 of which from the Official Selection and 20 in preview) and dozens of guests including the Oscar nominated actor Giancarlo Giannini, Leo Gullotta, Maria Grazia Cucinotta, the Oscar winner Luis Bacalov, Valeria Golino.

9


presentazione introduction

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Il Social World Film Festival non è solo un festival; il Social World Film Festival è un’esperienza, un momento culturale e sociale. Social World film Festival is not only festival indeed. Social World Film Festival is an experience, a social and cultural gathering.

il festival da, per e di giovani A FESTIVAL FROM, ADDRESSED TO AND MADE BY YOUNG PEOPLE Il Social World Film Festival oltre che rassegna cinematografica può e deve essere considerata come momento di aggregazione culturale e sociale, luogo di denuncia e riflessione: il cinema sociale inteso come mezzo di comunicazione internazionale, confronto oltre che contenitore di critica, sviluppo e promozione. La necessità di sociale è espressa dal fatto che sempre più persone si avvicinano a cortometraggi, documentari e lungometraggi, molti dei quali a basso budget e/o indipendenti, a tematica sociale. Nasce l’obbligo di pubblicizzare, sostenere, reclamizzare “materiale” che possa spingere alla riflessione, far pensare in un mondo ormai corroso dalla veloce ed incalzante routine. Il Social World Film Festival però non è solo cinema anzi non è solo un festival; il Social World Film Festival è un’esperienza, un momento culturale e sociale dove il cinema abbraccia il

10

teatro, la musica, lo sport e l’arte. I giovani sono al centro della kermesse grazie alla realizzazione di attività annuali. Il Social World Film Festival è fondamentalmente un festival da giovani per giovani di giovani: da giovani, perché la kermesse è realizzata in collaborazione con un team di giovani dai 18 ai 35 anni con una media di soli 25 anni di età; per giovani, perché il festival offre diverse opportunità, tutte gratuite, dedicate a ragazzi italiani e internazionali; di giovani, perché il 90% delle opere in proiezione sono realizzate da giovani under 35. Grandi protagonisti del cinema nazionale ed internazionale partecipano alla kermesse, incontrano i giovani protagonisti dibattendo attivamente con loro dando preziosi consigli. La kermesse cinematografica viene presentata in svariati eventi in tutto il mondo e festival nazionali ed internazionali.


introduction

The Social World film Festival can be considered not only as a film festival but also as a social and cultural gathering, an occasion for denouncement and reflection upon important themes. Social cinema can be conceived as an international medium of communication, an opportunity for social debate, a space for critique, development and promotion. Dealing with social themes is evidently a need, if more and more people get interested in short films, documentaries and feature films with a social theme, many of which are independent or with a low budget. For this reason we feel bounded to promote and support works that can push us to reflection, that can allow us to stop and think in the fast and pressing routine of today’s world. However Social World Film Festival is more than a cinema festival. Social World Film Festival is an experience, a social and cultural moment where cinema meets theatre, music, sport

and art. Young people are the centre of the festival, with the realization of several annual activities dedicated to them. Therefore “Social World Film Festival� is a Festival from young people, addressed to young people and made by young people. It is from young people because the kermesse is entirely organized by a team of youngs between 18 and 35 years of age, with an average age of 25. It is addressed to young people because give to both Italian and foreign young people several opportunities to participate, all for free. It is made by young people, considering that the 90% of works presented are realized by young filmmakers under 35. Many great protagonists of the national and international cinema will participate to the festival, giving the chance to young filmmakers to meet them and actively debate with them in order to have precious suggestions for their future career.

11


12


13


14


SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL Fin dal nome, il Social World Film Festival nasce con una vocazione internazionale. Le opere presentate a Vico Equense provengono da ogni parte del mondo. Per questa quinta edizione, in concorso sono presenti film da 18 nazioni diverse: Cina, Messico, Malta, Spagna, Stati Uniti, Giordania, Regno Unito, Belgio, Croazia, Bulgaria, Polonia, Germania, Israele, Egitto, Giappone, Thailandia, Romania e Italia. Con il progetto “Social in the World” ogni edizione del festival è stata presentata in tutto il mondo, grazie all’accoglienza degli Istituti Italiani di Cultura, con eventi ad hoc che hanno permesso agli appassionati di cinema sociale di conoscere la kermesse. Allo stesso tempo, anche il Social si è arricchito, entrando in contatto con le cinematografie di cinque continenti diversi.

Il Social World Film Festival ha anche dato vita al primo evento cinematografico totalmente realizzato a bordo di una nave. Come l’anno scorso, il Social World Film Festival è presente al Festival de Cannes. Nell’ambito del più importante festival cinematografico del mondo, il Social World Film Festival fornisce ai giornalisti e agli appassionati di cinema le prime anticipazioni riguardo l’edizione che prenderà il via da lì a poco.

The name itself of Social World Film Festival suggests its international vocation. The works presented in Vico Equense are coming from all over the world. For the fifth edition, we are presenting films from 18 different countries: China, Mexico, Malta, Spain, United States, Jordan, United Kingdom, Belgium, Croatia, Bulgaria, Poland, Germany, Israel, Egypt, Japan, Thailand, Romania and Italy. Each edition of the Festival has been presented in many countries thanks to the project “Social in the World”, hosted by the Italian Cultural Institutes. The events of Social in the World has allowed both the aficionados of social cinema to know about the kermesse. At the same time, SWFF enriched its edition with cinema from the five continents. Social World Film Festival has also organized the first

cinematographic event ever realized on board a cruise ship. Moreover, Social World Film Festival has been present at the Festival de Cannes. In occasion of the most important cinema festival of the world, Social World Film Festival was pleased to give journalists and cinema fans the first anticipations about its incoming edition.

15


tour mondiale world tour

New York, Parigi, Istanbul, Hong Kong, Rio, Tunisi, Sidney, Tokyo, Los Angeles… Il cinema sociale gira il mondo.

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

New York, Paris, Istanbul, Hong Kong, Rio, Tunisi, Sidney, Tokyo, Los Angeles... Social cinema tours the world.

il mondoTHEinWORLD un festival IN A FESTIVAL Prima di arrivare a Vico Equense, il Social World Film Festival durante l’anno fa tappa in tutto il mondo. Grazie al progetto “Social in the World”, realizzato in collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura. L’obiettivo è promuovere il cinema italiano nel mondo e allo stesso tempo scoprire il meglio delle cinematografie a tematica sociale, per poi presentarlo al pubblico italiano durante il festival di luglio. Nei mesi precedenti a questa sesta edizione, il Festival è stato a Rio De Janeiro (novembre 2015), Los Angeles (dicembre 2015) e Budapest (luglio 2016) contando in totale ben 32 eventi internazionali in sei anni di attività. La tappa a Rio de Janeiro, primo evento del Social World Film Festival, in Sudamerica è stata ospitata il 30 novembre 2015 presso l’Italian Cultural Institute di Rio con le proiezioni di alcuni dei cortometraggi in concorso alla scorsa edizione del

16

Festival. La tappa numero trenta del “Social in the World” è stata Los Angeles; l’evento è realizzato in collaborazione con la University of Southern California e con l’Academy degli Oscar: grazie a quest’ultima è stato possibile portare in visita i giovani italiani in una delle famose sedi del premio più prestigioso della cinematografia mondiale. A Budapest la delegazione del festival è stata impegnata in incontri con le maggiori istituzioni cinematografiche della capitale ungherese, proiezioni con registi e produttori internazionali oltre ad una giornata interamente dedicata alla registrazione della colonna sonora del primo film, dal titolo “Le verità”, realizzato da giovani italiani under 35 nell’ambito del progetto del Social World Film Festival “Film4Young”.


SOCIAL IN THE WORLD

In the months preceding this edition, Social World Film Festival has been to Rio De Janeiro (November 2015), Los Angeles (December 2015) and Budapest (July 2016), reaching 32 international events in total in the last 6 years. The event in Rio De Janeiro, the first time Social World Film Festival visited South America, has been hosted on 30th November 2015 at the Italian Cultural Institute in Rio, with the screenings of some of the short films which were selected for the last edition of SWFF.

world cinema. In Budapest, instead, the festival delegation has met the most important film institutions of the Hungarian capital and with screenings with international producers and directors. A whole day has been dedicated to the recording of the soundtrack of the first film of SWFF, entitled “Le verità”, which has been realised by under 35 young professionals within the project “Film4Young”.

The 30th “Social in the World” event has been in Los Angeles. The event was realised in collaboration with University of Southern California and with the Academy, thanks to which it has been possible to bring some young Italian filmmakers to one of the famous locations of the most important awards in

17


18


19


conferenza stampa PRESS CONFERENCE

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Il SWFF, fin dalla sua prima edizione, ha guardato al Festival di Cannes come un punto di riferimento The Festival de Cannes has been an example for SWFF since its first edition

PRESENTAZIONE AL FESTIVAL DE CANNES PRESENTATION AT THE FESTIVAL DE CANNES Il Social World Film Festival, fin dalla sua prima edizione, ha guardato al Festival di Cannes come un punto di riferimento, dichiarando esplicitamente la propria venerazione per il fratello maggiore francese. Come per le precedenti edizioni, anche quest’anno il Social World Film Festival ha avuto uno spazio speciale ad esso dedicato all’interno del Festival di Cannes: martedì 17 maggio 2016 si è svolta la consueta conferenza stampa di presentazione al Festival di Cannes, presso l’Italian Pavilion, nella splendida cornice del Salon Marta dell’Hotel Majestic di Cannes. L’importanza che il Social conferisce all’appuntamento di Cannes è rimarcato dal fatto che la conferenza in terra francese è stata fissata prima della presentazione italiana, prevista l’30 giugno 2016 all’Ordine dei Gionalisti della Campania a Napoli. Alla conferenza di Cannes, il direttore generale Giuseppe Alessio Nuzzo insieme al direttore responsabile di MyMovies.it

20

Giancarlo Zappoli, hanno presentato le opere selezionate, le novità e il tema dell’edizione 2016 della Mostra Internazionale del Cinema Sociale. Alla conferenza ha partecipato anche Laura delli Colli, presidente del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, che è stata premiata dal direttore Nuzzo per la sua vicinanza al festival di Vico Equense e ai giovani che operano nella settima arte. La conferenza, trasmessa in diretta Facebook, è stata seguita anche da centinaia di spettatori e professionisti dall’Italia che non erano presenti a Cannes.


PRESS CONFERENCE

The Festival de Cannes has been an example for SWFF since its first edition and Social World Film Festival has always openly declared its reverence towards the French Festival. As in previous editions, Social World Film Festival has been honoured to present the activities of this edition to the Festival de Cannes during a press conference which took place on 17th May 2016 at the Italian Pavillion, Salon Marta, Hotel Majestic in Cannes. SWFF gives a vital importance to the press conference in Cannes, considering that the Festival is always presented first in France and then in Naples. The event in Naples will take place on 30th June 2016 in Naples.

the Official Selection, the news and the main theme of 2016 edition of Social World Film Festival. Also Laura delli Colli, President of the Italian national union for cinema journalists, joined the conference and was awarded for her closeness to Social World Film Festival and to young filmmakers. The conference has been transmitted live on Facebook and followed also from Italy by hundreds of viewers and professionals who weren’t able to be in Cannes.

At the press conference in Cannes, Social World Film Festival General Director Giuseppe Alessio Nuzzo and the Responsible Manager of Mymovies.it Giancarlo Zappoli have presented

21


la nave del cinema the ship of cinema

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

MSC Crociere e SWFF: una collaborazione all’insegna del divertimento e del cinema d’autore MSC Cruses and SWFF: a cooperation focused on fun and high quality cinema

IL PRIMO FESTIVAL A BORDO DI UNA NAVE THE FIRST FESTIVAL EVER ORGANIZED ON BOARD A CRUISE SHIP MSC Crociere e Social World Film Festival per la quarta volta insieme per un’indimenticabile settimana all’insegna del divertimento e del buon cinema d’autore. Partita lda Napoli, la Nave del Cinema - la meravigliosa MSC Splendida - ha fatto tappa a Messina, Tunisi, Barcellona, Marsiglia per finire il proprio viaggio a Genova. Questa volta a bordo con un evento speciale: “La Nave del Cinema” ha ospitato Ia produzione di uno spot dal titolo “Corri” contro l’abbandono dei minori, con protagonista l’attrice Anna Falchi, in collaborazione con l’associazione Ai.Bi. (Associazione Amici dei Bambini), realizzato interamente a bordo, dall’ideazione, alle riprese, al montaggio, alla messa in onda. Nel girato Anna Falchi sta correndo sul ponte dell’ammiraglia, quando un aeroplanino di carta le taglia il passaggio e lei si ferma per raccoglierlo. All’interno c’è il disegno di una casa e di un bambino. Anna inizia a contare: “Ogni 15 secondi nel

22

mondo un bambino viene abbandonato. Sostieni il diritto all’infanzia. Corri”. Lo spot, prodotto da Pulcinella Film per la regia e la sceneggiatura di Giuseppe Alessio Nuzzo, ha come obiettivo la sensibilizzazione sul tema dell’adozione e dell’abbandono dei minori, un argomento molto caro al Social World Film Festival, che proprio per questo ha fortemente voluto la collaborazione con Ai.Bi. e con Anna Falchi, ambasciatrice dell’associazione che lavora per il diritto all’infanzia. Lo spot è andato in onda sulle reti RAI e Mediaset.


THE SHIP OF CINEMA

MSC Cruises and Social World Film Festival renew their cooperation for a memorable week focused on fun and high quality cinema. The MSC Orchestra, the Ship of Cinema, left from Naples and stopped in Messina, Tunisi, Barcelona, Marseille and concluded its journey in Genoa. The Ship of Cinema hosted an extraordinary event: this year edition saw the production of a commercial entitled “Corri” to sensitise about neglected children. The protagonist was the Italian actress Anna Falchi, in collaboration with the Association Ai.Bi. (Associazione Amici dei Bambini) and the commercial has been entirely realized on board: from its conception, to filming and mixing, until the projection. In the commercial, Anna Falchi is running on the bridge of the cruise ship, when she has to stop to pick up a paper plane from the ground. On the paper there is the drawning of a house with a children.

Anna starts counting: “Every 15 seconds a child in the world is abandoned. Support the right to an childhood. Run.” The commercial, produced by Pulcinella Film and written and directed by Giuseppe Alessio Nuzzo, wants to raise awareness on the themes of adoption and abandonement of children. These themes are very dear to Social World Film Festival who strongly promoted this collaboration with Ai.Bi. and with Anna Falchi, Ambassadress of the Association in favour of the right to a childhood. This beautiful commercial went on air on channels RAI and Mediaset.

23


14


SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL Fin dal nome, il Social World Film Festival nasce con una vocazione internazionale. Le opere presentate a Vico Equense provengono da ogni parte del mondo. Per questa sesta edizione, i 100 film in proiezione provengono da 18 nazioni diverse: Cina, Messico, Malta, Spagna, Stati Uniti, Giordania, Regno Unito, Belgio, Croazia, Bulgaria, Polonia, Germania, Israele, Egitto, Giappone, Thailandia, Romania e Italia. La “Selezione Ufficiale” si divide in tre sezioni: lungometraggi, documentari e cortometraggi con ben 20 opere in antperima. I l fil rouge di quest’anno è il tema: “Sogno: desiderio, speranza, passione.” Ad affiancare i film in concorso altre 6 selezioni. “Città del Cortometraggio” e “La Notte del Cinema”, entrambe dedicate alle opere cinematografiche che non tro-

vano spazi adeguati di diffusione altrove; “Selezione Focus”, sezione competitiva dedicata ai film realizzati nel Mezzogiorno d’Italia; infine,“Social Smile”, composta da corti a carattere umoristico presentati nell’ambito del progetto “Social in the School”. Le opere in concorso sono premiate dalla Giuria di Qualità, composta da professionisti della cinematografia, che conferisce il Premio per il Miglior Lungometraggio della “Selezione Ufficiale”; dalla Giuria Critica, composta da grandi nomi del giornalismo e della radiofonia italiani, che assegna il Gran Premio della Critica al miglior lungometraggio della “Selezione Ufficiale”; e da altre giurie quali: Giuria Ragazzi, Giuria Giovani, Giuria Studenti, Giuria Doc e Giuria Popolare. Chiudono due selezioni non competitivie: “Fuori Concorso” e “Mercato”.

As already seen, even the name of Social World Film Festival recalls its international vocation. The films presented in Vico Equense are coming from all over the world. For this fourth edition, there are 30 works from 18 different countries: China, Mexico, Malta, Spain, United States, Jordan, United Kingdom, Belgium, Croatia, Bulgaria, Poland, Germany, Israel, Egypt, Japan, Thailand, Romania and Italy. The “Official Selection” is divided into three sections: feature films, documentaries and short films with 20 premiere. The theme for this year is “Dream: desire, hope, passion”. Apart from the films in competition, there will be 6 more selections. “La Città del Cortometraggio” (The City of Short Films) and “La Notte del Cinema” (The

Night of Cinema) are dedicated to works which do not find a space for diffusion. “Selezione Focus” (Focus Selection) contains films in competition produced in the South of Italy. The last section is “Social Smile”, made of a series of short films with a strong sense of humour presented in the project “Social in the School”. Regarding the works in competition the Jury of Quality will assign the Award for the Best Feature FIlm, the Jury of Critics (composed by personalities from journalism and radio) will award the Special Prize of the Critics to the best feature film of the Official Selection, while the other awards will be assigned by Teenage Jury, Youth Jury, Jury of Students, Doc Jury and Popular Jury. In the end two non-competitive selections: “Out of Competition” and “Market”.

15


selezioni selections

SELEZIONE UFFICIALE official selection • Antonia di/by Ferdinando Cito Filomarino • Banat - il viaggio di/by Adriano Valerio • Cenere di/by Simone Petralia • Il bambino di vetro di/by Federico Cruciani • La notte non fa paura di/by Marco Cassini • Obce Cialo di/by Krzysztof Zanussi •Finchè lassù c’è il sol di/by Elisa Bucchi e Nicola Bogo ì • Fukushima: a nuclear story di/by Matteo Gagliardi • Goodbye Darling, I’m off to fight di/by Simone Manetti • Influx di/by Luca Vullo • Meridiano della solitudine di/by Diego Ronsisvalle • One Rock Three Religions di/by Isaac Hertz • Radio Migrante di/by Gaetano Crivaro e Emanuele Milani • Vivere alla grande di/by Fabio Leli • When I dance di/by When I dance • Ancora un’altra storia di/by Gabriele Pignotta • Black Comedy di/by Luigi Pane • Dove l’acqua con altra acqua si confonde di/by Massimo Loi e Gianluca Mangiasciutti • Dove la musica di/by Simone Petralia • Fatti osceni in luogo pubblico di/by Stefano Viali • Like a butterfly di/by Eitan Pitigliani • Nel silenzio di/by Lorenzo Ferrante • Non senza di me di/by Brando De Sica • Oggi è un giorno di festa di/by Giovanni Prisco • Peluquero Futbolero di/by Juan Manuel Aragon • Rabie Chetwy di/by Mohamed Kamel • Sk-Sonderkommando di/by Nicola Ragone • Storia di una donna che amava suo figlio di/by Matteo Russo

26

SELEZIONe focus focus selection

• Senza distanza di/by Andrea Di Iorio • Oggi insieme domani anchea aavv a cura di Antonietta De Lillo • La felicità non è allegra di/by Pasquale Marinoi • Cenere di/by Gianni Saponara • Villa sbadiglio di/by Nino Giuffrida • Strade da amare. La scelta giusta di/by Fratelli Borruto • Premio per la migliore sceneggiatura di/by Alfio D’agata • Una questione di vita o di morte di/by Marco Chiappetta • La consegna di/by Gabriele Marino

SELEZIONe SMILE smile selection

• Chi è Otello? di/by David Fratini • Un’altra storia di/by Gabriele Pignotta • Dietro un Grande uomo di/by Michela Andreozzi • Family di/by Matteo Florio • Tacco 12 di/by Valerio Vestoso


selections

la NOTTE del cINEMA

the night of cinema • Altrove di/by Cesare Cicardini • Coming from di/by Alfredo Federico • District Zero di/by Pablo Iraburu, Jorge Fernandez Mayoral e Pablo Tosc • Doris e Hong di/by Leonardo Cinieri Lombroso • Jobs Attack – Che fortuna un Posto di lavoro di/by Simone Bianchi • La Creu di/by Dani Segui • Like a Star di/by Daniele Bonarini • Lirio Mendoza di/by Alfredo Padilla e Marta Violante

la città del cortometraggio

fuori concorso out of competition • Fuocoammare di/by Gianfranco Rosi • Lo Chiamavano Jeeg Robot di/by Gabriele Mainetti • Perez. di/by Edoardo De Angelis • Un bacio di/by Ivan Cotroneo

the city of short film • Massi’ di/by Fabrizio Bellino • Mio cugino di/by Raffaele Ceriello • Oltre lo schermo di/by Leonardo Raineri • The inanimate eye di/by Giovanni Enrico Antonio Iusi • Tutto il mondo è paese di/by Silvia Brunelli

27


GIURIA DI QUALITà Jury of quality

GIUSEPPE MARIO GAUDINO PRESIDENT

Regista e scenografo. Artista poliedrico e visionario, ha “attraversato” il mondo partecipando con i suoi documentari, metrometraggi e lungometraggi a diversi festival di caratura internazionale (Los Angeles, Berlino, Locarno, San Pietroburgo, Teheran, Parigi, San Francisco, Sydney, Torino). Nel 2015 presenta al “Festival di Venezia” il film “Per amor vostro” per il quale la protagonista Valeria Golino vince la Coppa Volpi.

28

Director, scenographer, polyhedral and visionary artist. He has brought around the world his documentaries, mediumlength films and feature films to many international festivals (Los Angeles, Berlin, Locarno, Saint Petersburg, Teheran, Paris, San Francisco, Sydney, Turin). In 2015 he presented to Venice Festival the film “Per amor vostro”, whose protagonist Valeria Golino won the Coppa Volpi.


jury of quality

GENNARO FASOLINO

EDOARDO DE ANGELIS

Produttore ed organizzatore generale, lavora al fianco di importanti registi come Antonio Capuano, Stefano Incerti, Giuseppe M. Gaudino, Guido Lombardi firmato film come “Bagnoli Jungle”, “Per amor vostro”, “Neve”, “L’amore buio”.

Sceneggiatore e regista. Diplomato in regia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, dopo essersi cimentato in numerosi cortometraggi, conferma il suo talento visionario con due lungometraggi “Mozzarella Stories” e “Perez.”,

Producer and general manager, he works together with important directors such as Antonio Capuano, Stefano Incerti, Giuseppe M. Gaudino, Guido Lombardi. Films: “Bagnoli Jungle”, “Per amor vostro”, “Neve”, “L’amore buio”.

Screenwriter and director. Graduated in direction at the Experimental Film Centre, he directed many short films and then two visionary feature films: “Mozzarella Stories” and “Perez”.

ROSARIA DE CICCO

EMMA PERRELLI

Attrice. Una lunga carriera divisa tra cinema, teatro e televisione. Musa ispiratrice di Ozpetek e Capuano, lavora successivamente anche con Carlo Vanzina, Ivan Cotroneo, Paolo Sorrentino, Alexis Sweet , Alessandro Piva.

Produttrice, editrice e scrittitrice. Ricopre il ruolo di funzionaria all’Ambasciata di Spagna. Docente di Letteratura e Storia, è stata dirigente del Servizio Culturale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù.

Actress with a long career in cinema, theatre and television. Inspirer Muse of Ozpetek and Capuano, she has worked with Carlo Vanzina, Ivan Cotroneo, Paolo Sorrentino, Alexis Sweet, Alessandro Piva.

Producer, editor and writer. She is Official at Embassy of Spain and Professor of Literature and History. She has also been manager of the Cultural Service at the Presidency of the Council of Ministers – Department of Youth.

29


GIURIA critica Jury of Critics

LAURA AVALLE Giornalista professionista, dirige i periodici “Vero Salute”, “Rakam” e “Vero Casa”. Scrittrice, dopo un epistolario scritto con Andrea Pinketts, nel 2015 pubblica il romanzo “Le altre me”. Journalist, she directs the periodicals “Vero Salute”, “Rakam” and “Vero Casa”. She has also written an epistolary with Andrea Pinketts and her first novel “Le altre me” (2015).

30


jury of critics

A. DE TOMMASI

CORRADO GENTILE

Alessandra De Tommasi. Giornalista di cinema e tv da quasi 20 anni. Ex caporedattrice del mensile “Telefilm Magazine”, collabora con varie testate nazionali tra cui “TV Sorrisi e Canzoni”, “Leggo”, e con l’ufficio stampa del “Giffoni Experience”.

Su RDS dal 1995 come giornalista e inviato, dal 2013 copre la fascia mattutina con Anna Pettinelli: il loro risulta tra i 15 programmi radio più ascoltati in Italia, nomination alle “Cuffie d’Oro 2015”, “Premio Charlot 2015”.

Alessandra De Tommasi. Journalist for cinema and TV with 20-years’ experience. Former editor-in-chief for “Telefilm Magazine”, she works for several national newspapers (“TV Sorrisi e Canzoni”, “Leggo”) and with Giffoni’s press office.

Working on RDS since 1995 as journalist and reporter, he covers the morning hours with Anna Pettinelli. Their program is among the 15 most popular programs in Italy, nominated for “Cuffie d’Oro 2015”, “Premio Charlot 2015”.

VANNI FONDI

S. PRESTISIMONE

È vicecapo servizio responsabile delle pagine di “Tempi liberi” al “Corriere del Mezzogiorno”. Ha lavorato per il quotidiano “Roma” e con i settimanali “Napoli Oggi” e “Il Denaro”, collaborando con “Il Mattino” e “La Città”.

Stefano Prestisimone. Napoletano di origine siciliana, giornalista professionista dal 1989, è stato redattore e caposervizio del “Giornale di Napoli” e di “Leggo”. Dal 1996 è articolista dei settori spettacolo e sport del quotidiano “Il Mattino”.

He deputy head of service for “Tempi Liberi” and “Corriere del Mezzogiorno”. He has worked for the newspaper “Roma” and with “Napoli Oggi” and “Il Denaro”, also collaborating with “Il Mattino” and “La Città”.

Stefano Prestisimone. Neapolitan, journalist since 1989, he has worked as journalist and head of service for “Giornale di Napoli” and “Leggo”. Since 1996 he has been writing about entertainment and sport on the newspaper “Il Mattino”.

31


ALTRE GIURIE Other juries

giuria giovani La Giuria Giovani è composta da 100 ragazzi fra i 23 e 35 anni, che conferiscono il Premio Miglior Lungometraggio per la Giuria Giovani; inoltre, sempre per i lungometraggi, Miglior Regia, Miglior Sceneggiatura, Miglio Attore e Miglior Attrice. The Youth Jury is made of 100 young people between 21 and 35 years of age. They will assign their award for Best Feature Film and the awards for Best Director, Best Screenplay, Best Actor and Best Actress in the category of feature films.

giuria ragazzi

giuria doc

La Giuria Ragazzi, composta da 100 partecipanti tra i 15 e i 22 anni, conferisce il Premio Miglior Cortometraggio per la Giuria Ragazzi, Miglior Regia, Miglior Sceneggiatura, Miglior Attore e Miglior Attrice per i cortometraggi.

La Giuria Doc è organizzata in collaborazione con associazioni sociali ed è formata da persone diversamente abili, che visionano i documentari della Selezione Ufficiale per il Miglior

The Teenage Juy, made of 100 teenagers between 15 and 22 years of age, will assign their award for Best Short Film and the awards for Best Director, Best Screenplay, Best Actor and Best Actress in the category of short films.

The Doc Jury is organized with social associations and is made of disabled persons, who will watch the documentaries of the Official Selection and will assign the awards for Best Documentary, Best Director and Best Screenplay.

giuria popolare

giuria Studenti

Creata in collaborazione con l’Associazione Parthenope Onlus, la Giuria Popolare è composta da anziani e ragazzi delle case-famiglia che avranno il compito visionare le opere della Selezione Focus e scegliere il vincitore.

Formata da 20.000 studenti delle scuole della circoscrizione di Napoli, è una delle giurie più grandi del mondo ed è coinvolta nel progetto “Social in the School”. Ad essa il compito di decretare il corto vincitore della Selezione Smile.

Organized in collaboration with the Association Parthenope Onlus, the Popular Jury is made by elders and youngsters coming from several family homes and will have the

Made of 20.000 students from the schools of Naples area. It is one of the biggest juries in the world and is involved into the project “Social in the School”. This jury votes to award the winning short film of Smile Selection.

32

Documentario, la Miglior Regia e la Miglior Sceneggiatura.


SELEZIONE UFFICIALE OFFICIAL SELECTION La “Selezione Ufficiale” 2016 vede in concorso 7 lungometraggi, 12 cortometraggi e 8 documentari, per un totale di 27 opere cinematografiche. I film selezionati seguono il tema di questa sesta edizione della Mostra Internazionale del Cinema Sociale, cioè “Sogno: desiderio, speranza, passione”. Molto particolari e forti sono i temi dei lungometraggi: il divario tra passione terrena e religiosa in “Obce Cialo”, l’emigrazione al contrario di “Banat – Il viaggio”, la sensibilità di una giovane poetessa in “Antonia”, il rapporto tra padre, figlio e mafia de “Il bambino di vetro”, il terremoto emiliano in “La notte non fa più paura”, una storia d’amore al limite per “Cenere” e l’amore senza pregiudizi di “Nè Giulietta né Romeo”.

The Official Selection 2016 includes 7 feature films, 12 short films and 8 documentaries (27 works in total). The theme of the works selected this year for Social World Film Festival is “Dream: desire, hope, passion”. This year feature films’ stories are very touching: the gap between earthly and heavenly passion in “Obce Cialo”, the reversed emigration in “Banat-Il Viaggio”, the sensitivity of a young poet in “Antonia”, the relationship between father, son and mafia in “Il bambino di vetro”, the earthquake in Emilia in “La notte non fa più paura”, a borderline love story in “Cenere” and love without prejudices in “Né Giulietta né Romeo”.

35


Antonia DI / BY

Ferdinando Cito Filomarino

A soli ventisei anni, il 3 dicembre del 1938, Antonia Pozzi si toglie la vita. Fino a quel giorno non aveva mai pubblicato nessuna delle sue poesie. Just twenty-six, 3 December 1938, Antonia Pozzi kills oneself . Until that day she had never published any of her poems .

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - ITALIA | ITALY - 96’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTT. inglese | english SUBTITLEs

INTERPRETI I CAST Linda Caridi, Filippo Dini, Federica Fracassi, Alessio Praticò, Perla Ambrosini, Maurizio Fanin, Herve Barmasse, Luca Lo Monaco, F rancesco Meli, Alberto Burgio SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Carlo Salsa, Ferdinando Cito Filomarino FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Sayombhu Mukdeeprom MONTAGGIO I EDITING Walter Fasano PRODUZIONE I PRODUCTION Frenesy, Rai Cinema, con il contributo del MiBACT, Faliro House, in associazione con BNL Gruppo BNP Paribas, con il sostegno di Regione Lombardia, Lombardia Film Commission

34

Il film ripercorre gli ultimi dieci anni della vita della poetessa Antonia Pozzi, vissuta a Milano durante il ventennio fascista. Sedicenne, scrive in segreto febbrilmente sul suo diario l’amore impossibile con il suo professore del liceo, gli incontri, i tormenti, le passioni; il regista la segue nella trasformazione dal reale al poetico, riflessa sul viso, sul corpo, nelle fotografie che scatta e sulle pagine che scrive. Fino a quando, a soli ventisei anni, il 3 dicembre del 1938, Antonia Pozzi si toglie la vita. Fino a quel giorno non aveva mai pubblicato nessuna delle sue poesie. The film traces the last ten years of the life of poet Antonia Pozzi lived in Milan during the fascist period. Sixteen year old, she writes in secret in his diary the impossible love with his teacher in high school, meetings, torments, passions; the director follows in the transformation from the real to the poetic reflected on the face, on the body, in the pictures he takes and on the pages that she writes. Until, just twenty-six, 3 December 1938, Antonia Pozzi kills oneself . Until that day she had never published any of her poems .


OFFICIAL SELECTION

Ferdinando Cito Filomarino, dopo aver diretto il cortometraggio Diarchia (2010), nel 2015 ha esordito col suo primo lungometraggio, Antonia, presentato al Karlovy Vary International Film Festival (dove si aggiudica una Menzione speciale) Ferdinando Cito Filomarino, after directing the short film Diarchy (2010 ), in 2015 he debuts with his first feature film, Antonia, presented at the Karlovy Vary International Film Festival (where it won a Special Mention )

35


Banat - Il Viaggio DI / BY

Adriano Valerio

Insieme condividono lo spaesamento in una terra straniera e l’incertezza del futuro, così come la sensazione di un amore che sta nascendo. They share the disorientation in a foreign land and the uncertainty of the future, as is the feeling of a love that is being born.

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - ITALIA I ITALY - 82’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTT. inglese |english SUBTITLEs INTERPRETI I CAST Edoardo Gabbriellini Elena Radonicich Stefan Velniciuc Piera Degli Esposti Ovanes Torosian SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Adriano Valerio, Ezio Abbate FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Jonathan Ricquebourg MONTAGGIO I EDITING Catalin Cristutiu MUSICHE I MUSIC Assen Avramov PRODUZIONE I PRODUCTION Movimento Film con Rai Cinema DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Movimento Film in collaborazione con Rete degli spettatori

36

Ivo e Clara vivono a Bari. Ivo è agronomo, ed ha appena accettato un’offerta di lavoro in Romania. Clara esce da una difficile storia d’amore. S’incontrano per caso nell’appartamento dell’eccentrica Signora Nitti: lui è affittuario uscente, lei la nuova inquilina. E si riconoscono all’istante, entrambi sospesi tra una vita che finisce e una nuova che comincia. Poi Ivo parte per la Romania, e Clara resta a Bari. Quando perde il suo lavoro in un cantiere navale, Clara decide di raggiungerlo. Insieme condividono lo spaesamento in una terra straniera e l’incertezza del futuro, così come la sensazione di un amore che sta nascendo. L’esilio dalla loro terra è l’unico modo per essere felici? Ivo and Clara live in Bari. Ivo is anagronomist and he soon accepted a job offer in Romania. Clara comes from a difficult love story. They meet by chance in the apartment of Ms. Nitti: he is a ttenant, her is a new tenant. They instantly recognize, both suspended between a life that ends and one that begins. Then Ivo leaves for Romania, and Clara stays in Bari. When she loses His work in a shipyard, Clara decides to join him . They share the disorientation in a foreign land and the uncertainty of the future, as is the feeling of a love that is being born. The exile from their land is the only way to be happy?


OFFICIAL SELECTION

Dopo una Laurea in Giurisprudenza all’Università di Milano si trasferisce a Parigi dove consegue un Bachelor of Fine Art all’École International de Creation et de Realisation (EICAR). Nel 2004 diventa assistente di Nenad Dizdarevic. Sceneggiatore e regista, i suoi cortometraggi sono stati selezionati e premiati nei più importanti Festival Europei. After a Law Degree at the University of Milan, he moved to Paris dove follows a Bachelor of Fine Art at the Ecole International de Creation et de Realisation ( EICAR ). In 2004, he became assistant of Nenad Dizdarevic. Writer and director, your short films his films were selected and reward in the most important European Festivals .

37


cenere DI / BY

simone petralia

Si conoscono a Roma, nel cuore della notte, per caso, in maniera del tutto inaspettata. Ma è bastato uno sguardo per innamorarsi. They met in Rome in the middle of the night, by chance, in a totally unexpected way. But it took a look to fall in love.

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - italIA | italy - 94’ - lingua italiano | italian - SOTT. inglese |english SUBTITLEs

INTERPRETI I CAST Cristiano Caccamo, Federica Zacchia Andrea Roncato, Maximilian Dirr, Roberta Scardola, Ruggero Cecchi, Nicola Ravaioli, Christian Marazziti SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Simone Petralia PRODUZIONE I PRODUCTION Livia Filusova FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Diego Lombroni MONTAGGIO I EDITING Andrea Ferrara MUSICHE I MUSIC Luca Pincini, Gilda Buttà PRODUZIONE I PRODUCTION Bielle Re DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Imago Distribution

38

Erika è italiana, di Roma, Julien calabrese, ma vissuto per qualche anno a Parigi. Erika, baby squillo oggi è una prostituta, ventunenne, disordinata e spaventata. Julien è un artista di strada, ventitré anni, ribelle, spensierato. Ama disegnare e dipingere sui muri. Si conoscono a Roma, nel cuore della notte, per caso, in maniera del tutto inaspettata. Ma è bastato uno sguardo per innamorarsi. Erika is an Italian girl, from Rome, Julien from Calabria, but lived for one year in Paris. Erika, baby prostitute is now a prostitute, twenty-one years old, disordered and frightened. Julien is a street artist, twenty-three years old, rebellious, carefree. She loves to draw and paint on the walls. They met in Rome in the middle of the night, by chance, in a totally unexpected way. But it took a look to fall in love.


OFFICIAL SELECTION

Assistente alla regia di Pupi Avati per la fiction TV “un matrimonio”. Regista e sceneggiatore del cortometraggio “L’ultimo Cielo” con Pino Quartullo e Jinny Steffan, con le musiche di Max Gazzè. Regista e sceneggiatore del Teaser prodotto da Sorridendo! Onlus “L’officina dei sorrisi” con Anna Falchi. He was also assistant director of Pupi Avati for the TV drama UN MATRIMONIO and actor in the music video FIRST LAST KISS by Vanilla Sky. Director of EMMANUEL produced by Giuseppe Lepore, winner of the Award Best Actress protagonist and Best Screenplay at the Social World Film Festival 2015.

39


Il bambino di vetro DI / BY

Federico Cruciani

Giovanni inizia a scoprire che nella parola “famiglia” può annidarsi facilmente il male. Giovanni, his 10-year-old boy, starts bitterly to discover that the word Family can easily nestle the Evil.

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - italIA | italy - 80’ - lingua italiano | italian - SOTT. inglese |english SUBTITLEs

INTERPRETI I CAST Paolo Briguglia, Vincenzo Ragusa, Chiara Muscato, Claudio Collovà, Fabrizio Romano, Maziar Firouzi SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Federico Cruciani, Giacomo Cacciatore, Josella Porto , PaoloPintacuda FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Duccio Cimatti MONTAGGIO I EDITING doardo Morabito PRODUZIONE I PRODUCTION Revolver Srl DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Lab 80

40

Palermo oggi. Vincenzo Vetro, padre e marito amorevole di circa 40 anni, lavora di notte al mercato ittico comunale. Ma Giovanni, suo figlio di 10 anni, inizia a scoprire che nella parola “famiglia” può annidarsi facilmente il male. Giorno dopo giorno il bambino comprende quello che sta succedendo intorno a lui e ciò in cui il padre è realmente coinvolto. Il loro rapporto sarà definitivamente messo in crisi da un segreto che Vincenzo ha sempre tenuto nascosto al figlio. Palermo, Today. Vincenzo Vetro, a 40-year-old husband and loving father, works at the municipal fish market every night. But Giovanni, his 10-yearold boy, starts bitterly to discover that the word Family can easily nestle the Evil. Day by day, he gradually understands what is going on around him and in what his father is really involved in. Their relationship will be deeply disputed by a secret that Giovanni realizes his father is hiding .


OFFICIAL SELECTION

Federico Cruciani ha lavorato prevalentemente in teatro. Come regista ha messo in scena opere di vari autori tra cui Koltès, Fassbinder, Marivaux, Büchner, Fante, Bradbury, collaborando con importanti istituzioni teatrali e festival. Federico Cruciani has worked mainly in theatre. As director he has set-up diverse authors such as Koltès, Fassbinder, Marivaux, Büchner, Fante, Bradbury and has collaborated with important festivals and theatre institutions.

41


La notte non fa più paura DI / BY

MARCO CASSINI

Il terremoto è dentro le loro vite, da prima, e le distrugge dopo. The earthquake in their lives, as before, and he destroys them later.

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - italIA | italy - 65’ - lingua italiano | italian - SOTT. inglese |english SUBTITLEs

INTERPRETI I CAST Giorgio Colangeli, Stefano Muroni, Walter Cordopatri, Valeria Romanelli, Silvana Spina, Rosario Petíx, Ivan Alovisio, Piero Cardano SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Cassini, Muroni, Cordopatri FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Sandro Chessa MONTAGGIO I EDITING Mauro Rossi MUSICHE I MUSIC Martina Colli PRODUZIONE I PRODUCTION Ilaria Battistella

42

Il terremoto d’Emilia è stato soprattutto il terremoto delle fabbriche; i morti sono stati soprattutto gli operai. Gente venuta qui dal sud, dall’estero o dalla stessa provincia. Venuti qui per lavorare. Loro, nel terremoto d’Emilia, hanno pagato il prezzo più alto. Il terremoto è dentro le loro vite, da prima, e le distrugge dopo. Siamo terremotati da sempre, sradicati e costretti ad emigrare. Il film è uno spiraglio di luce, una possibilità. E’ un racconto dal cuore umanissimo, non è provocatorio, accusatorio e rabbioso, ma intimo, empatico e, speriamo, lucido senza patetismi. Diane is a single mother, her look is aggressive, she is still beautiful and still unable of managing her life. She is very off-color, with scarce self-control and this has repercussions on her life. Her son is similar to her, but in a pathologic sense. He suffers from a serious mental illness which makes him unmanageable, victim of his own uncontrolled violence. He goes in and out from clinics. A new character will enter their lives: Kyle, their neighbour, a stutterer submissive woman, which founds in them an unexpected complementarity.


OFFICIAL SELECTION

Marco Cassini, 28 anni, abruzzese, apprezzato attore di teatro e fiction televisive, alla sua opera prima da regista. Marco Cassini , 28 years old, abruzzese, popular actor of theater and fiction television , On his debut as a director.

43


Nè Giuletta, nè Romeo DI / BY

Veronica Pivetti

Rocco ha sedici anni. Età di passioni, ribellioni, desideri e paure. Genitori separati ma presenti, progressisti e aperti Rocco is sixteen years old. His parents, although divorced, are present in his life.

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - italIA | italy - 104’ - lingua italiano | italian - SOTT. inglese |english SUBTITLEs

INTERPRETI I CAST Andrea Amato, Pia Engleberth, Corrado Invernizzi, Veronica Pivetti, Carolina Pavone, Francesco De Miranda PRODUZIONE I PRODUCTION Pigra s.r.l SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Giovanna Gra e Veronica Pivetti FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Antonello Emidi MONTAGGIO I EDITING Federico Conforti MUSICA I MUSIC Maurizio Abeni

44

Rocco ha sedici anni. Età di passioni, ribellioni, desideri e paure. Genitori separati ma presenti, progressisti e aperti: Manuele, psicanalista molto cool e gran tombeur des femmes e Olga, giornalista della carta stampata che annaspa fra lavoro e una vita personale faticosa e incasinata e Amanda una nonna molto originale. Un nuovo amore scolastico porta il ragazzo a rivelare ai genitori di essere omosessuale. Per una serie di qui pro quo, il confronto familiare che segue si trasforma in un complicato, bizzarro e impacciato chiarimento affettivo, dove a tener banco è l’ultima avventura sentimentale di papà. Rocco is sixteen years old. His parents, although divorced, are present in his life. Manuele is a psychoanalyst and Olga a journalist. There is also Amanda, a very eccentric grandmother. A school flirt and Rocco reveals his omosexuality to his parents. A disaster. The family discussion turns into an akward and usless generational conflict.


OFFICIAL SELECTION

Nel 1972, all’età di sette anni, inizia l’attività di doppiatrice, che svolge tuttora. Debutta al cinema nel 1995 con Viaggi di nozze, regia di Carlo Verdone. In televisione presenta il Festival di Sanremo nel 1998 e, nello stesso anno la troviamo fra le protagoniste della serie Commesse, regia di Giorgio Capitani. Né Giulietta, né Romeo è il suo primo film da regista. In 1972, at the age of 7, she starts working in dubbing. In 1995 she makes her début in the movie Viaggi di nozze, directed by Carlo Verdone. As to tv works, in1998 she is one of the presenters of the Festival di Sanremo and she plays one of the main roles in the tv series Commesse, by Giorgio Capitani. The movie Né Giulietta, né Romeo marks her début as a director.

45


Obce Cialo DI / BY

Fede, ragione, la difficoltà delle scelte.

Krzysztof Zanussi

A staggered narration follows the stories of pursuits, outlines agonies and the perception of love

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - POLONIA |POLAND - 117’ - lingua POLACCO | POLISH - SOTT. ITALIA|ITALIAN SUBTITLEs

INTERPRETI I CAST Riccardo Leonelli, Agnieszka Grochowska, Agata Buzek, Weronika Rosati, Sławomir Orzechowski, Chulpan Khamatova, Bartek Żmuda, Ewa Krasnodębska, Mattia Mor, Victoria Zinny, Jacek Poniedziałek, Janusz Chabior, Stanisława Celińska, Maciej Robakiewicz, Tadeusz Bradecki, Bartosz Obuchowicz, PRODUZIONE I PRODUCTION Tor Film Production, Revolver srl, Tvco, National Within the family SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Krzysztof Zanussi FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Piotr Niemyjski MONTAGGIO I EDITING Milena Fiedler MUSICA I MUSIC Wojciech Kilar PRODUZIONE I PRODUCTION Lab 80

46

Angelo e Kasia si incontrano e innamorano in Italia, entrambi fanno parte del movimento cattolico dei Focolarini. Quando lei decide di tornare in Polonia per entrare in convento, lui decide di seguirla nella speranza che cambi idea. Nel frattempo, a Varsavia, trova lavoro in una multinazionale, dove la sua superiore Krystyna, una donna disinibita e cinica, è allo stesso tempo affascinata dalla sua fede e desiderosa di circuirlo e dominarlo. Tra scandali ed episodi di corruzione legati all’azienda in cui Krystyna riesce a coinvolgere Angelo, raggirandolo e rendendolo un capro espiatorio, il destino dei due subirà una svolta. Le sorti spirituali ed esistenziali di Angelo saranno legate alla scelta dell’amata Kasia, quelle di Krystyna alle conseguenze estreme suo agire senza scrupoli. An uncompromising look at contemporary Poland largely through the eyes of two very different women whose lives intersect through their common relationship with a young man. When we first meet Angelo a dashing young Italian, he is deeply in love with Kasia a Polish woman who, despite the entreaties of both Angelo and her father, has decided to become a nun. Neither man can conceive of why she has chosen this path, but she remains determined. Holding out hope that he can sway her, Angelo moves to a city near the convent where Kasia is preparing to take her vows. He gets hired by a successful new company where he attracts the attentions of hisambitious and extremely attractive boss


OFFICIAL SELECTION

Zanussi è considerato uno tra i più rinomati autori europei, che mette al centro dei suoi film il tema delle scelte morali. Il suo lavoro è spesso descritto come intellettuale e profondamente filosofico. Il suo film d’esordio è stato La struttura di cristallo (1969), per il quale ha ricevuto molti riconoscimenti in festival internazionali tra cui Panama International Film Festival e Mar del Plata. Zanussi is considered one of Europe’s most renowned film auteurs, whose disciplined contemporary dramas focus on the moral choices and metaphysical questions in everyday life. His works are often described as intellectual and deeply philosophical.His graduation film was The Death of a Provincial Man (1958), after which he went on to direct two television dramas and his feature debut The Structure of Crystal (1969), for which he received many international awards.

47


Finchè lassù c’è il sol DI / BY Elisa Bucchi e Nicola Bogo

DOCUMENTARIO I DOCUMENTARY - Italia, usa|Italy, USA - 66 ’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTT. inglese - english SUBTITLES

Elisa Bucchi e Nicola Bogo lavorano come videomaker freelance dal 2009. Nel 2013 fondano ProduzioniYPico, un team di produzione video indipendente che realizza documentari. ProduzioniYPico is a video production company based in Italy founded by Elisa Bucchi and Nicola Bogo. The company is a multimedia video farm.

48

Un luogo magico, che sembra uscito direttamente da una fiaba. Un ritratto semplice, intimo e poetico della vita di Bruno dento uno scenario a metà tra il sogno e la realtà. La storia d’amore per la moglie Marisa, per la vita, per la natura.

A magical place that seems straight out of a fairy tale, we are in a small town near Treviso, in Italy. The story of Bruno and his life, 46 years after the the first day of work, a place between dream and reality, a love story for his wife Marisa, for life, for nature.

INTERPRETI I CAST Bruno Ferrin SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Elisa Bucchi FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Nicola Bogo

MONTAGGIO I EDITING Nicola Bogo, Elisa Bucchi MUSICHE I MUSIC Nicola Bogo PRODUZIONE I PRODUCTION PRODUZIONIYPICO


OFFICIAL SELECTION

FUKUSHIMA: A NUCLEAR STORY DI / BY Matteo Gagliardi .

DOCUMENTARIO I DOCUMENTARY - Giappone/Italia |Japan Italy - 84’ - Ita/giap/ing I Ita/Jap/Eng - SOTT. italiano - english SUb. Un viaggio lungo quattro anni nella duplice tragedia che ha colpito il Giappone nel Marzo 2011, diretto da Matteo Gagliardi, scritto da Christine Reinhold, Matteo Gagliardi e Pio d’Emilia. Pio, il giornalista italiano corrispondente per Sky che vive in Giappone da più di 30 anni, è a Tokyo il giorno del terremoto: sarà il primo giornalista straniero a riuscire a raggiungere le zone colpite.

A four-year long journey in the twofold tragedy that befell Japan in the March 2011, directed by Matteo Gagliardi, written by Christine Reinhold, Matteo Gagliardi e Pio d’Emilia. Pio, Italian Sky News reporter who has lived in Japan for more than thirty years, was in Tokyo the day of the earthquake.

INTERPRETI I CAST

PRODUZIONE I PRODUCTION Teatro Primo Studio - Film Beyond MUSICHE I MUSIC Fabrizio Campanelli AUDIO I SOUND Francesco Guarnaccia

Pio d’Emilia

SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Reinhold-Gagliardi-d’Emilia FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Guillaume Bression MONTAGGIO I EDITING Matteo Gagliardi

Videomaker di origini marchigiane, nel 2003 scrive, produce e dirige la sua opera prima dal titolo “homemade”, mediometraggio di genere horror. In addition to a degree course in Communication Studies, Matteo Gagliardi simultaneously starts his journey in the world of audiovisual work, curating the script, photography and editing of short movies.

49


Goodbye Darling, I’m off to fight DI / BY

Simone Manetti

DOCUMENTARIO I documentary - Thailandia I Thailand - 74’ - LINGUA Ing/ Ita/Tail/ Fra I Eng/ITA/thai/frenc - SOTT. italiano | italian sUBTITLEs

Simone Manetti è un montatore Italiano, ha firmato il montaggio di film di Paolo Virzì, Carlo Virzì, Giuseppe Gagliardi e tanti altri registi. Born in 1978 in Livorno, Tuscany, Simone Manetti is an Italian film editor and director.

50

L’attrice e modella Chantal Ughi, dopo una forte delusione d’amore, inzia a praticare la Thai Boxe per sfogare la sua rabbia. Questa arte marziale diventa presto la sua principale valvola di sfogo, anche per affrontare i fantasmi della suo passato. iunge in Tailandia per perfezionarsi, inizialmente per quattro settimane, ma finisce per rimanerci cinque anni, allenandosi e combattendo.

After a painful break-up with her boyfriend in NYC, Italian actress and fashion model Chantal Ughi discovered that Muay Thai was the only way to deal with her rage and to confront the violence she suffered as a child. She went to Thailand to train for four weeks, but ended up moving there for five years, training and fighting.

INTERPRETI I CAST Chantal Ughi SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Simone Manetti, Alfredo Covelli MUSICHE I MUSIC Francesco Motta MONTAGGIO I EDITING Giuseppe Trepiccione e Alice Roffinengo

FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Simone Moglié AUDIO I SOUND Giovanbattista Alfano PRODUZIONE I PRODUCTION MEPRODUCODASOLO SRL di Alfredo Covelli


OFFICIAL SELECTION

Influx: europe is moving DI / BY

LUCA VULLO

Documentario i documentary - italia|italy - 15’ - LINGUA inglese|english - SOTT. ing/ita - eng/ITA SUBTITLEs Londra non ha mai attirato tanti italiani come negli ultimi anni. In un periodo in cui la migrazione all’interno dell’Europa è continuamente dibattuta dalla politica, INFLUX, attraverso la prospettiva degli immigrati italiani, offre un’autoanalisi emotiva che rivela le forze e le debolezze degli italiani, l’unicità della loro mentalità e le mille contraddizioni che li contraddistinguono.

London has never attracted so many Italians as in the last few years. In a period when European immigration is continuously debated in politics, INFLUX, through the perspective of well-established Italian immigrants offers an emotional self-analysis that reveals the strengths and weaknesses of Italians, showing the uniqueness of their mentality as well as their contradictions.

SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Luca Vullo MUSICHE I MUSIC Giuseppe Vasapolli

MONTAGGIO I EDITING Francesca Sofia Allegra FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Giorgio Giannoccaro

2008 Dallo zolfo al carbone 2012 La voce del corpo 2013 Un mu scurdavu 2008 From sulphur to coal 2012 The voice of the body 2013 I shall not forget

51


Meridiano della solitudine DI / BY

Diego Ronsisvalle

DOCUMENTARIO I DOCUMENTARY - italia| italy - 55 ’- LINGUA ITAliano|Italian SOTT. ing- eng SUBTITLEs

Diego Ronsisvalle ha diretto il film Gli Astronomi, nel 2003 il film un Amore di Gide, nel 2008 ha partecipato con i suoi lavori a diversi festival. Long experience in film direction since 1998 for Diego Ronsisvalle.

52

La storia della famiglia del poeta Lucio Piccolo cugino di Giuseppe Tonasi di Lampedusa.

The family story of the sicilian poet Lucio Piccolo.

INTERPRETI I CAST Galatea Ranzi Piera Degli Esposti, Franco Battiato, Andrea Camilleri Dacia Maraini, Paolo Bonacelli SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Diego Ronsisvalle FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Alfio D’Agata MONTAGGIO I EDITING Piero Lassandro

MUSICHE I MUSIC Alessandro Lunzitto AUDIO I SOUND Carlo Licenziato PRODUZIONE I PRODUCTION Digital Video DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Rai 5


OFFICIAL SELECTION

One Rock Three Religions DI / BY

Isaac Hertz

documentario I documentary - Stati Uniti/Israele |usa/israel - 90’ - LINGUA Inglese|english - SOTT. iTALIANO - ITALIAN SUBTITLEs “Non sei nessuno se non si ricorda da dove vieni “. Padre David Neuhaus. Attingendo a questa potente dichiarazione, “One Rock, Three Religions” esplora l’umanità di collegamento ad uno dei luoghi più venerati e controverse del mondo, Haram di Gerusalemme.

“You are nobody if you don’t remember where you come from.” – Father David Neuhaus. Drawing from this powerful statement, “One Rock, Three Religions” explores humanity’s connection to one of the world’s most revered and disputed places, Jerusalem’s Haram Al Sharif or The Temple Mount.

SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Alain Jakubowicz FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Artem Zuev

MONTAGGIO I EDITING Alain Jakubowicz PRODUZIONE I PRODUCTION Valentina Castellani Quinn

Isaac Hertz, americano, di origine polacca al suo secondo film. Isaac Hertz , American, of Polish origin in his second film.

53


Radio Migrante DI / BY Gaetano Crivaro

DOCUMENTARIO I DOCUMENTARY - italia| italy - 48 ’- LINGUA ITAliano/inglese|Italian/english SOTT. ita | ita SUBTITLEs

Fra i suoi documentari, selezionati nei maggiori festival internazionali, ricordiamo: I Love Benidorm, Good Buy Roma, Radio Migrante. In 2009, he made a successful documentary titled “I LOVE BENIDORM” receiving several awards (Audience award at DocumentaMadrid10, Best Short at Bilbao Film Sozialak).

54

Su Crotone splende un bellissimo sole. Alfredo sta per terminare la diretta della sua trasmissione radio e Alessandro, un medico che si occupa di rifugiati, è appena arrivato in stazione con una chitarra. La città è da anni una terra di mezzo fra l’Europa e l’Africa, casa di numerosi migranti che, anime vaganti, quando si fa buio fanno della stazione il loro rifugio.

The beautiful sun is shining on Crotone. Alfredo is about to finish his live radio programme and Alessandro, a doctor which takes care of refugees, has just arrived at the station with a guitar. For years the city has been the middle land between Europe and Africa, house of many immigrants, wandering souls that when it gets dark make of the station their home.

INTERPRETI I CAST Danish Bhutto, Alfredo Lucente, Alessandro Verona SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Gaetano Crivaro, Emanuele Milasi FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Gaetano Crivaro, Nicola Labate, Colombo Labate MONTAGGIO I EDITING Emiliano Barbucci

MUSICHE I MUSIC Franco Eco AUDIO I SOUND Carlo Licenziato PRODUZIONE I PRODUCTION Ram Film, Fondazione Odyssea, Fabbrica delle Arti DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION RAM FILM


OFFICIAL SELECTION

Vivere alla grande DI / BY

Fabio Leli

documentario I documentary - ITALIA |ITALY - 159’ - LINGUA italiana|italian - SOTT. inglese - english SUBTITLEs L’Italia è sotto attacco. L’invasore non è uno Stato estero. Il nemico non ha un volto facilmente riconoscibile, ma la sua presenza è ormai talmente forte e radicata, che viene quasi considerato un alleato dal governo italiano. E’ il gioco d’azzardo legalizzato, una macchina perfetta che lavora a più livelli, e che nell’ultimo anno ha succhiato agli italiani 100 miliardi di euro.

Italy is under attack. The invader is not a foreign state. The enemy is hard to identify, but its presence on Italian territory is already so widespread and deeprooted that it can easily be taken for an ally. It’s legalized gambling, a perfect money-making machine which last year alone whipped 100 billion euros out of Italians’ pockets.

INTERPRETI I CAST Andrea Abrescia, Pietro Barbetta, Paolo Canova e Diego Rizzuto, Marco Dal Maso, Simone Feder Maurizio Fiasco, Francesco Fiore Giuseppe Galante, Gec Art, Matteo Iori Raffaele Lauro, Gabriele Mandolesi I ragazzi della Music Academy di Bari, Fabrizio, Manuela, Alice Mastrogiacomi, Gli amici di Mattia, Giuseppe Mele Roberto Pellicano, Umberto Rapetto Attilio Simeone

SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Fabio Leli FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Giampaolo Magnani, Simone Marchi MUSICHE I MUSIC U’Papun MONTAGGIO I EDITING Armando Avolio, Fabio Leli PRODUZIONE I PRODUCTION Human Tree DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Human Tree

Fabio Leli: regista, autore e produttore. Dopo la laurea in comunicazione nel 2009 scrive e dirige i primi cortometraggi. Fabio Leli: director, author and producer: After gaining a degree in communication in 2009 Fabio Leli began making his first short films.

55


When I dance DI / BY Daniela Lucato

DOCUMENTARIO I DOCUMENTARY - Germania I germany - 67 ’- Inglese/Spagnolo/Italiano/Urdu/Ebraico|english/span-

Daniela Lucato inizia a fare teatro durante l’universitá a Padova. Dopo la laurea in Filosofia si trasferisce a Roma,Wellington e Berlino dove lavora come attrice per il teatro e cinema. Daniela Lucato started studying theatre in Padua parallel to her studies at the university. After her degree in Philosophy she moved to Rome, Wellington and finally Berlin where she currently works as an actress.

56

“When I dance” é un documentario sulla ricerca artistica di quattro danzatori provenienti da Israele, Spagna e Italia e sul loro approccio all’ interpretazione di storie di alcuni rifugiati. Il film segue i danzatori durante la loro ricerca e vuole indagare come un non-rifugiato si avvicina alle esperienze di un rifugiato e riflette sul concetto di identitá nell’idea di questa relazione.

Four dancers from Israel, Spain and Italy decide to take part in a cultural project and investigate the stories of some refugees from Pakistan living in camps outside Berlin. A reflection about the possibility of the body to tell stories, deleting social and ethnic distinctions, and connecting people from different groups.

INTERPRETI I CAST

FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY

Nicola Campanelli, Roberta Ricci, Ana Cotoré,Maia Pik,Liat Benattis, Alesio Trevisani SCENEGGIATURA I SCREENPLAY

Daniela Lucato

Jacopo Pantaleoni, Simone Trotta MONTAGGIO I EDITING

Daniela Lucato

MUSICHE I MUSIC

David Travers


OFFICIAL SELECTION

Ancora un’altra storia DI / BY

Gabriele Pignotta

Cortometraggio I SHORT FILM - ITALIA - 7’ - LINGUA ITALIANO | ITALIAN - SOTT. inglese | english SUBTITLEs “Ancora un’altra storia” è un cortometraggio scritto e diretto da Gabriele Pignotta, composto da tre diverse storie che trattano un tema comune, quello dell’Alienazione Parentale. Ogni storia ha come protagonista una coppia di personaggi. Tutti gli episodi guardano a una conclusione pacifica e condivisa tra i due ex coniugi, grazie all’utilizzo del dialogo, dapprima negato e infine cercato e accettato.

“Ancora un’altra storia” is a short film written and directed by Gabriele Pignotta, composed by three different stories with a common subject. All the episodes find a pacific ending, shared between the ex spouses, thanks to a dialogue that had before been denied, now accepted.

INTERPRETI I CAST Ambra Angiolini, Andrea Osvart, Chiara Francini, Milena Mancini, Raoul Bova, Rolando Ravello, Vinicio Marchioni, Nick Nicolosi, Luca Di Giovanni, Alessandro Buccilli, Giulia De Felici, Penelope Bellia SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Gabriele Pignotta FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Andrea Arnone

MONTAGGIO I EDITING Francesco Galli MUSICHE I MUSIC Stefano Switala PRODUZIONE I PRODUCTION One More Pictures e RAI Cinema in collaborazione con K+Film e Cannizzo Produzioni - Prodotto da Manuela Cacciamani per Doppia Difesa

Gabriele Pignotta approda nel mondo della televisione vincendo dapprima il festival di Castrocaro, nel 1994, scrivendo programmi televisivi per la Rai con lo staff di Japino-Carrà. Gabriele Pignotta he arrives in the TV world winning at the first Castrocaro festival. He then starts to write television programs for RAI with Japino ‘s and Carrà’s staff

57


Black Comedy DI / BY

Luigi Pane

Cortometraggio I SHORT FILM - italia - 14’ - LINGUa TALIANO- italian - SOTT. INGLESE | English subtitles

Luigi Pane si divide da sempre tra le sue due grandi passioni, spesso conciliabili, del cinema e della scrittura. Luigi Pane shares his time between his two greatest passions, which are writing and filming.

58

Un volto allo specchio di un rude e navigato commediografo, fa da contraltare a quello bello e luminoso della sua giovane compagna. Insieme nella vita oltre che nella “black comedy” che si apprestano a mettere in scena, i due, attraverso gli occhi di un giovane giornalista, in un crescente gioco di scambi e metamorfosi verbali, infrangeranno il muro che separa la realtà dalla finzione.

A rough and seasoned playwright and his young, bright and good-looking companion are the opposite sides of the same mirror. The couple is together in life and also in this “black comedy”. A young journalist will follow their story and, through a series of puns and verbal exchanges, they will break the wall that separates reality from fiction.

INTERPRETI I CAST Fortunato Cerlino, Antonia Liskova, Paolo Perinelli, Beniamino Marcone, Cosimo Ricciolino, Bruno Petretti, Sara Andreoli SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Luigi Pane FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Davide Manca

MONTAGGIO I EDITING Andrea Gagliardi MUSICHE I MUSIC Esecuzione al pianoforte (1952) di Maria Yudina del brano di Wagner/Liszt “Preludio e Fuga in La minore” DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION I Film Good


OFFICIAL SELECTION

Dove l’acqua con altra acqua si confonde DI / BY Massimo Loi e Gianluca

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - italia|italy 14’- LINGUa TALIANO- italian - SOTT. INGLESE | English subtitles Luca è un ragazzo solitario. Gli piace andare di notte a nuotare in una piscina, quando non c’è nessuno e resta solo il silenzio a fargli compagnia. Tutto scorre tranquillo fino a quando un lunedì una sconosciuta nuotatrice di nome Mia irrompe nel suo piccolo mondo notturno. Senza che nessuno dei due se ne renda conto, i lunedì diventano un appuntamento fisso per queste giovani anime solitarie.

Luca is a lonely boy. He likes to go at night to swim in a pool when there is no one and only silence remains to keep him company. Everything goes quiet until a Monday an unknown swimmer named Mia breaks into his own little world. Without either of them being aware, Monday become a regular event for these young lonely souls,

INTERPRETI I CAST Federica Sabatini Mia, Nicolas Orzella Luca, Emanuela Rossi Madre della bambina, Agata Mangiasciutti Bambina SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Simone Poggi

MONTAGGIO I EDITING Francesco De Matteis FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Francesco Di Pierro

Massimo Loi nasce a Milano ma vive e cresce in Sardegna fino a 18 anni, dove realizza due cortometraggi.Gianluca Mangiasciutti, nato a Roma, lavora e vive a Roma come assistente alla regia Massimo Loi was born in Milan but lives and grows in Sardinia up to 18 years , where he produced two cortometraggi. GianlucaMangiasciutti, born in Rom, works and lives in Rome as an assistant director

59


Dove la musica DI / BY

Simone petralia

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - italia|italy - 12’ - LINGUA italiano|italian - SOTT. inglese - english SUB.

Assistente alla regia di Pupi Avati per la fiction TV “un matrimonio”. Regista e sceneggiatore del cortometraggio “L’ultimo Cielo”con Pino Quartullo e Jinny Steffan. He was also assistant director of Pupi Avati for the TV drama UN MATRIMONIO and actor in the music video FIRST LAST KISS by Vanilla Sky.

60

Un ragazzo vaga per paesaggi naturali registrando col suo microfono i suoni dell’ambiente circostante: i grilli nei campi di grano, gli uccelli sugli alberi, il rumore del vento, le onde sugli scogli ogni sera si reca in una stanza ospedaliera riascoltando i suoni registrati. Ma quando n giorno gli capita di registrare la musica di un pianoforte accade qualcosa di inaspettato.

One boy goes for natural landscapes with his microphone recording ambient sounds: crickets in the wheat fields, birds in the trees , the sound of wind, waves on the rocks . Every night he goes to a hospital room listening again to the recorded sounds . One day when he records the music of a piano something unexpected happens.

INTERPRETI I CAST Emanuele Bosi, Sara Cardinaletti SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Simone Petralia MONTAGGIO I EDITING Simone Petralia FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY

Alessandro Milo MUSICHE I MUSIC Bach, preludio PRODUZIONE I PRODUCTION Kineda Film


OFFICIAL SELECTION

Fatti osceni in luogo pubblico DI / BY STEFANO VIALI

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - ITALIA|ITALY - 15’ - LINGUA ITALIANO|ITALY - SOTT. italiano - italian SUB. In una notte d’estate, due ladri entrano attraverso una finestra dentro un appartamento per rubare. All’interno, c’è una donna che dorme. La città è circondata da un’atmosfera surreale. Attraverso un impianto di forte impatto visivo questa storia cerca di esplorare la violenza tra gli esseri umani causata dal razzismo.

A hot summer’s night and two burglars climb through a window into an apartment. Inside, a woman lies sleeping. A surreal atmosphere pervades the city. Through a succession of scenes with powerful visual impact this shortfilm explores violence between human beings caused by racism.

INTERPRETI I CAST Giulia Mombelli, Roberto Mantovani, Claudia Della Seta, Adriano Saleri, Beniamino Marcone, Davide Petroni SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Fabienne Pallamidessi, Stefano Viali MONTAGGIO I EDITING Emma Viali

FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Massimo Intoppa MUSICHE I MUSIC Antonino Chiaramonte PRODUZIONE I PRODUCTION DIMITRI SASSONE OHANA FILM & MUSIC SRL

Nato nel 1963. Dopo la sua certificazione di maturità , alla High School A.Avogadro nel 1981 , è venuto fuori come un regista e attore nel 1982 con lo spettacolo “ Omaggio a Petrolini”. Born in 1963. After his school-leaving certification, at High School A.Avogadro in 1981, he came out as a director and actor in 1982 with the show “Omaggio a Petrolini”.

61


Like a butterfly DI / BY

Eitan Pitigliani

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - Italia/Stati Uniti|Italy/usa - 27’ - LINGUA inglese |english - SOTT. ITALIANo|italian SUB.

ne

Eitan Pitigliani, romano, classe 1986, ha studiato Regia Cinematografica a New York e Londra. Nel 2010 realizza il suo primo cortometraggio. Eitan Pitigliani, was born in Rome in 1986. He studied filmmaking in New York and London. He directed his first short film in the 2010.

62

Il film racconta la storia di Nick, un giovane ragazzo che negli anni si è creato una corazza per proteggersi dal mondo esterno, cui un giorno viene diagnosticata una malattia. Solo in quel momento, grazie all’incontro inaspettato con una vecchia star di Hollywood, il ragazzo riuscirà a capire il vero valore della vita.

Nick is a young man whose only dream is to be successful. one day he discovers that he is sick and his whole world falls apart . but when everything seems to be lost, the unexpected meeting with an old movie star changes his way of looking at life.

INTERPRETI I CAST SEd Asner, Will Rothhaar, Cindy Pickett SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Eitan Pitigliani, Alessandro Regaldo MUSICHE I MUSIC Paolo Vivaldi

MONTAGGIO I EDITING Eric Potter FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Daniel Katz PRODUZIONE I PRODUCTION EP, Falcon, Rai Cinema


OFFICIAL SELECTION

la moglie del custode DI / BY

Mario parruccini

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - ITALIA I italy - 15’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTTotitoli inglese I english SUBTITLEs Un grave incidente si abbatte su una famiglia: il figlio maggiore rimane bloccato per anni in stato vegetativo. Mauro, il figlio minore, è un ragazzo introverso che rifiuta la condizione in cui riversa suo fratello, da sempre un punto di riferimento importante nella sua vita. Un viaggio che li riporterà nei luoghi della loro memoria, un ultimo disperato tentativo di ritrovarsi.

A serious accident hits a family: the eldest son gets locked into a vegetative state for years. Mauro, the youngest son, is a reserved boy. He refuses the condition of his brother, who always represented an important reference for him. A journey that will take them back to the places of their memory, a last desperate attempt to find each other.

INTERPRETI CAST Lorenzo Demaria, Andrea Tibaldi, Monica Bonomi, Marco Biraghi SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Lorenzo Ferrante e Matteo Ricca MUSICHE I MUSIC

Danilo Mazzone MONTAGGIO I EDITING Andrea Campajola FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Stefano Spiti

Lorenzo Ferrante scopre la propria passione per il cinema sin da giovanissimo. All’età di 8 anni inizia a creare piccoli cortometraggi utilizzando la tecnica dello stop motion. Lorenzo Ferrante started shooting small short films using the stop motion technique when he was just 8 years old.

63


Non senza di me DI / BY

brando de sica

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - ITALIA|italy - 14’ - ITALIANO|italian - SOTT. inglese - english SUB.

Brando De Sica, Classe 1983. Dopo una breve esperienza come attore decide di dedicarsi completamente alla sua più grande passione, la regia. Brando De Sica, born in 1983, grew up in Rome. He started out as an actor but then turned his attention to his greatest love, directing.

64

Un padre estremamente possessivo impone al figlio una vita priva di indipendenza.

A very possessive father imposes to his son a life devoid of independence.

INTERPRETI I CAST Max Tortora, Michael Schermi SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Brando De Sica FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Andrea Arnone MONTAGGIO I EDITING Francesco Galli

MUSICHE I MUSIC Diego Buongiorno PRODUZIONE I PRODUCTION K48, Zabum DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION I Film Good


OFFICIAL SELECTION

Oggi è un giorno di festa DI / BY

Giovanni Prisco

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - ITALIA|italy - 14’ - LINGUA ITALIANO|italian - SOTTotitoli INGLESE | English subtitles In un giorno di festa, un uomo viene arrestato mentre compra un aquilone per la sua nipotina. Esattamente un anno dopo, lo stesso giorno suggerirà, ad entrambi, un modo per redimere la propria sofferenza.

On a day of celebration, a man is arrested while he is buying a kite for his grandaughter. Exactly one year after, on the same day of celebration, both of them will find a way to alleviate their sorrow.

INTERPRETI I CAST Leo Gullotta, Danilo Nigrelli, Siria Greco SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Giovanni Prisco FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Vincenzo Condorelli a.i.c. MUSICHE I MUSIC Pasquale Di Resta MONTAGGIO I EDITING Giuseppe Pietro Tornatore

PRODUZIONE I PRODUCTION Cultural Factory, AssoPace Onlus, OPM Chiesa Valdese, Altera Studio, Ellipsys Media International, Film Commission Regione Campania, Caserta Film Commission, Comune di Altavilla Irpina, Comune di Ariano Irpino, Mav Production. DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Ellipsys Media International

Giovanni Prisco ha lavorato in Italia e all’estero come attore. Negli ultimi cinque anni realizza quattro sceneggiature per cortometraggio e una per lungometraggio. Giovanni Prisco worked in Italy and abroad as an actor. In the last five years he realizes four scripts for short films and a feature film for each .

65


Peluquero Futbolero DI / BY

Juan Manuel Aragon

CORTOMETRAGGIO I SHIRT FILM - spgna|spain - 14’ - LINGUA Spagnolo|spanish - SOTTotitoli Italiano/Italian SUBTITLEs

Juan Manuel Aragon ( Murcia , 1976) è uno sceneggiatore e regista , insieme con il co -fondatore di Mesa5 Productions . Juan Manuel Aragon ( Murcia , 1976) is a screenwriter and director , together with co -founder of Mesa5 Productions

66

Pelayo vuole tornare a casa con un nuovo taglio di capelli e sbarbato. E’ notte ed è disorientato, trova un barbiere aperto. La sua salvezza diventa un incubo nel finire nelle mani di un barbiere fanatico del calcio!

Pelayo wants to return home groomed and clean-shaven. It’s late and he’s lost. He manages to find a hairdresser open. But his salvation turns to nightmare as he finds himself captive at the mercy of a football fan hairdresser.

INTERPRETI I CAST Jesús Soria, Hèctor Mora, Ricardo Martín PRODUZIONE I PRODUCTION Mesa5 Producciones, S. C. MONTAGGIO I EDITING Juan Manuel Aragón FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Ayce Kartal

AUDIO I SOUND Ayce Kartal MUSICHE I MUSIC Juan Manuel Aragón DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Mesa5 Producciones, S. C.


OFFICIAL SELECTION

Rabie Chetwy DI / BY

Mohamed Kamel

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - Egitto/Egypt - 15’ - lINGUA egiziano|Egyptian- SOTTotitoli italiano - italian SUBtitles Nour, è una studentessa che vive da sola con suo padre , entra in crisi quando l’arrivo inaspettato della pubertà, momenti difficili da condividere con un padre, che non riesce a capire questi cambiamenti. Il tutto si traduce in tensione tra loro .

Nour, is a schoolgirl that lives alone with her father, goes through a crisis when the unexpected arrival of puberty happened to her for the first time and cannot tell her dad and the dad didn’t understand these changes that occurred in her life, which results in tension between them.

INTERPRETI I CAST Ahmed Kamal, Eman Moustafa SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Tamer Abdul-hamid - Mohamed Kamel PRODUZIONE I PRODUCTION Self-production FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Raouf Abd Al Aziz

MONTAGGIO I EDITING Ali Adel AUDIO I SOUND Jonathan Maurer, Yeming Chen DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION PREMIUM FILMS

Mohamed Kamel è vincitore di molti premi, nasce in Egitto nel 1981 Mohamed Kamel is an Egyptian Award Winning filmmaker, born in 1981 in Egypt.

67


Sk-Sonderkommando DI / BY

Nicola Ragone

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - ITALIa/italy - 18’ - LINGUA italiano/italian - sottotitoli INGLESE - english subtitles

Nicola Ragone è sceneggiatore, regista teatrale e cinematografico, aiuto regia.

Nicola Ragone is a writer, film and theater director and assistant director .

68

Un treno,un viaggio,una meta. Due sconosciuti incrociano i loro sguardi:si cercano fra la folla di un vagone. Freddo,sofferenza,addii per sempre. Alla meta la situazione li separa,uno è scelto:bracciante della morte in un lager nazista,un Sonderkommando.

A train, a trip, a destination. Two strangers start to look each other while travelling in a couch of a train. Cold, pain, farewell. Arrived at the destination one of them is chosen to be a labourer of the Death in a Nazi concentration camp, a Sonderkommando.

INTERPRETI I CAST Marcello Prayer, Tommaso Lazotti PRODUZIONE I PRODUCTION Produzione Straordinaria SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Silvia Scola, Nicola Ragone FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Daniele Ciprì

MONTAGGIO IEDITING Paolo Maselli MUSICHE I MUSIC Angelo Vitaliano DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Distribuzione Straordinaria


OFFICIAL SELECTION

Storia di una donna che amava suo figlio DI / BY Matteo Russo

CORTOMETRAGGIO I SHORT FILM - ITALIA /ITALY - 18’ - LINGUA ITALIANO/ITALIAN- SOTTotitoli INGLESE - ENGLISH SUB. In seguito alla perdita del suo primogenito, il dolore trasforma la vita di Francesca in un vero incubo, segnata da continui rimandi al passato. Molto spesso, infatti, la madre perde il contatto con la realtà, ritrovandosi in scenari già vissuti, ed è proprio quando Francesca crede di essere guarita da questa sua “follia” capirà che la sua vita sarà segnata per sempre.

Following the loss of his son, the pain transforms life of Francesca in a real nightmare, a suffered existence marked by continuous returns to the past. In fact, the women often loses contact with the real world finding herself to relive older moments, and that’s when Francesca believed to be healed of his “madness” will understand that his life will be marked forever.

INTERPRETI I CAST Lorena Iori, Francesco Arconte, Urbano Lione, Maria Vittoria Mungari SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Matteo Russo PRODUZIONE I PRODUCTION Hi, Toys videoproject

FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Emilio Maria Costa MONTAGGIO IEDITING Sean Goller MUSICA I MUSIC Alessandro Franco

Matteo Russo studia presso l’Accademia di belle Arti di Bologna, fondando il collettivo “Hi, Toys videoproject” nel 2011 con alcuni suoi colleghi avvicinandosi così al mondo dell’audiovisivo. Matteo Russo studied at the Academy of Fine Arts in Bologna , founded the collective “ Hi, Toys videoproject “ in 2011 with some of his colleagues thus approaching the audiovisual world .

69


candidature nomination lungometraggi - SELEZIONE UFFICIALE feature films - official selection MIGLIORE REGIA / BEST DIRECTOR F. Cito Filomarino Antonia

Simone Petralia Cenere

Krzysztof Zanussi Obce Cialo

Cristiano Caccamo Cenere

Riccardo Leonelli Obce Cialo

Veronica Pivetti Nè Giuletta, nè Romeo

Elena Radonicich Banat – il viaggio

MIGLIORE attore / BEST actor Paolo Briguglia Il bambino di vetro

MIGLIORE attrice / BEST actress Linda Caridi Antonia

MIGLIORE sceneggiatura / BEST screenplay Marco Cassini e altri La notte non fa più

Federico Crucciani e altri

Il bambino di vetro

Adriano Valerio e altri Banat – il viaggio

documentari - SELEZIONE UFFICIALE documentary films - official selection MIGLIORE REGIA / BEST DIRECTOR E. Bucchi e N. Bogo Finchè lassù c’è il sol

Matteo Gagliardi

Isaac Hertz

Fukushima: a nuclear story

One Rock Three Religions

MIGLIORE sceneggiatura / BEST screenplay Fabio Leli Vivere alla grande

S. Manetti e A. Covelli Goodbye Darling, I’m off to fight

Diego Ronsisvalle

Meridiano della solitudine

CORTOmetraggi - SELEZIONE UFFICIALE short films - official selection MIGLIORE REGIA / BEST DIRECTOR Brando De Sica Non senza di me

Mohamed Kamel Rabie Chetwy

Eitan Pitigliani Like a butterfly

Vinicio Marchioni Ancora un’altra storia

Max Tortora Non senza di me

Antonia Liskova Black Comedy

Federica Sabatini Mia

MIGLIORE attore / BEST actor Ed Asner Like a butterfly

MIGLIORE attrice / BEST actress Chiara Francini Ancora un’altra storia

Dove l’acqua con altra acqua si confonde

MIGLIORE sceneggiatura / BEST screenplay Juan Manuel Aragón Peluquero Futbolero

Luigi Pane Black Comedy

Gabriele Pignotta Ancora un’altra storia


SELEZIONE FOCUS FOCUS SELECTION La “Selezione Focus” è una sezione competitiva del Social World Film Festival che vuole offrirsi come vetrina per le opere cinematografiche (lungometraggi e cortometraggi) a tematica sociale realizzate nell’ambito delle Regioni del Mezzogiorno d’Italia, cioè Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia. Lo scopo è promuovere la distribuzione, nazionale ed internazionale, di audiovisivi prodotti nel Mezzogiorno e, contemporaneamente, avvicinare il pubblico meridionale al cinema socialmente impegnato. La “Selezione Focus” 2016 è composta da 11 opere in totale, di cui 3 lungometraggi e 8 cortometraggi. Il vincitore sarà scelto dalla Giuria Popolare, organizzata dall’associazione Parthenope Onlus ed altre associazioni territoriali.

The Focus Selection is one of the competitive sections of Social World FIlm Festival which aims to the promotions of social themed feature film and short films realized in the regions of the South of Italy: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campagnia, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia. With the projection of this works, SWFF hopes to support distribution, both national and international, of cinema works produced in this area and, at the same time, to promote social themed cinema among the audiences of the South of Italy. This year the Focus Selection is made of 11 works, 3 feature films and 8 short films. The winner will be voted by the Popular Jury, organized by the Association Parthenope Onlus and other associations.

71


la felicità non è allegra DI / BY

PASQUALE MARINO

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - Italia I ITALY - 75 ’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTT. inglese - english SUBTITLEs

Il suo ultimo corto è stato presentato al 64° Festival di Cannes nella sezione Cinèfondation e a ha vinto il premio SIAE- miglior corto italiano. His last short film has been presented at the 64° Cannes Festival in Cinèfondation and has won the first prize SIAE-best italian short film at the 12’ Off Network.

72

Manlio cuore solitario si appresta ad una nuova missione: fare del volontariato insieme a Maria. Maria e Manlio si ritrovano così l’uno accanto all’altra a bordo di un auto che li porta a compiere una missione per conto di Dio.

Manlio, lonely heart, is going to begin a new mission: volunteering with Maria. Maria and Manlio will find themselves one at the side of the other inside of a car that drive them in a mission on behalf of God.

INTERPRETI I CAST Maria Ruggeri - Maria Giovanni Maria Currò - Manlio Antonio Gullo - Prete Eleonora Bovo - sorella Manlio Ela Carnabuci - madre Manlio SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Pasquale Marino, Elena Fedeli FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY

Elena Fedeli MONTAGGIO I EDITING Mauro Rossi MUSICHE I MUSIC Ratchev e Carratello PRODUZIONE PRODUCTION Lumen Films


focus SELECTION

OGGI INSIEME domani anche aa.vv. a cura di

ANTONIETTA DE LILLO

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - Italia I ITALY - 85 ’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTT. inglese - english SUBTITLEs OIDA film partecipato, ideato e curato da Antonietta De Lillo, attraverso frammenti di materiali, documentari, inchieste, compone un ritratto dell’amore ai nostri tempi, un’immagine multiforme del più inafferrabile dei sentimenti raccontato attraverso una molteplicità di sguardi..

OIDA film partecipato is a composition of faces, places and stories collected by different directors throughout Italy. The participated film - conceived and curated by Antonietta De Lillo - composes a portrait of love at our times through fragments of different materials..

MONTAGGIO I EDITING Pietro D’Onofrio con la partecipazione di Giogiò Franchini

PRODUZIONE I PRODUCTION Marechiarofilm

Antonietta De Lillo nel 2015 al 33° Torino Film Festival le viene assegnato il Nastro d’Argento speciale 2016 per il suo percorso nel cinema del reale. Antonietta De Lillo in 2015 she is awarded with a special prize by the Nastri d’Argento Committee presented at the 33rd Turin Film Festival..

73


SENZA DISTANZA DI / BY

ANDREA DI IORIO

LUNGOMETRAGGIO I FEATURE FILM - Italia I ITALY - 73 ’ - LINGUA ITALIANO I ITALIAN - SOTT. inglese - english SUBTITLEs

Andrea Di Iorio è laureato in Arti e Scienze dello Spettacolo (Cinema Teatro Televisione) all’Università di Roma La Sapienza (Luglio 2013). Ha scritto e diretto molte opere. Andrea Di Iorio graduated in Forms and Technics of Performing Arts (Cinema Theatre Television) at La Sapienza University of Rome (July 2013). He has written and directed so many works.

74

Esiste un bed & breakfast dove ogni camera è una città del mondo. Una volta scelta la camera-città dove si vuole andare, si vivrà nel rispettivo fuso orario. Si tratta di un corso preparatorio per relazioni a distanza. Apparentemente.

There is a B&B where every room is a city of the world. You can choose the room-city you want to go to and you’ll live in its time zone. It’s a training course for long distance relationships. Apparently.

INTERPRETI I CAST Marco Cassini - Enzo Lucrezia Guidone - Mina Giovanni Anzaldo - Marco Giulia Rupi - Catia Elena Arvigo - Gaia SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Andrea Di Iorio FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Antonio Scappatura

MONTAGGIO I EDITING Alessandra Graziosi MUSICHE I MUSIC Andrea Di Iorio, Antonio Marconcini


focus SELECTION

CENERE

LA CONSEGNA

DI / BY

DI / BY

GIANNI SAPONARA

GERARDO PETROSINO

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 15 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 20 ’

Francesco perde tutto ciò che ha...la sua azienda, sua moglie, la sua intera vita. Gli resta solo il vecchio casale del padre... solo il suo spiacevole ricordo..

Iconografia del mondo perfetto, è la famiglia radunata in religioso silenzio davanti a “Uomini e Donne”. Come in Fahrenheit 451 di F. Truffaut, anche ne “la Consegna” il sistema aspira a distruggere tutti i libri in circolazione e a manipoIn “La Consegna” you see the “perfect” world being symbolized by a family gathered in silence at the television to watch “Uomini e Donne”. In “La Consegna” aspires to destroy all the books in circulation and manipulate the masses in search of a fake happiness.

Francesco loses everything he has...his company, his wife, his whole life. The only thing he has left is the father’s old farmhouse...an unpleasant memory.

INTERPRETI I CAST Nando Irene, Serena Tondo, Enzo Musmanno SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Gianni Saponara FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Bruno Cascio MONTAGGIO I EDITING Gianni Saponara MUSICHE I MUSIC Federico Ferrandina PRODUZIONE I PRODUCTION SKMG Production

INTERPRETI I CAST Claudio Lardo, Massimo Pagano, Salvatore Illeggittimo SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Gerardo Petrosino FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Vincenzo Campitiello MONTAGGIO I EDITING Vincenzo Campitiello MUSICHE I MUSIC Mama Vegas PRODUZIONE I PRODUCTION Indigo/ AvalonTeatro

Gianni non è solo un regista, ma uno studioso di cinema e produttore.

Regista, sceneggiatore, ha diretto numerosi corti.

Gianni is a director, cinema’s academic and productor.

Director, and screenwriter, who has made several short films.

75


PREMIO PER LA MIGLIOR SCENEGGIATURA

strade da amare: la scela giusta

DI / BY

DI / BY

ALFIO D’AGATA

MIT/dgsud & borruto

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 23 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 25 ’

Un tema purtroppo quanto mai attuale come il femminicidio raccontato come un thrillere.

La vita, le storie e i sogni possono svanire in un secondo e per sempre. E’ quello che accade a Diego, Luca, Sara e Mattia, quattro ragazzi, accomunati dallo stesso dramma: la triste esperienza di un incidente stradale.

Unfortunately a theme extremely relevant as femicide told as a thriller.

Life, stories and dreams can vanish in a second. That’s what happens to Diego, Luca, Sara and Mattia,four guys sharing the same drama|: a car accident..

INTERPRETI I CAST Luca Stella Egitto (silvia) Mario Opinato (lo sceneggiatore) Franz Cantalupo (gallo) Fabio Boga FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Ugo Lo Pinto MONTAGGIO I EDITING Giuseppe Pagano MUSICHE I MUSIC Gill Ett

INTERPRETI I CAST Luca Lombardi - Diego, Andrea Pacelli – Luca, Alessandro Balletta –Mattia, Maria Laura Moraci - Sara FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Vincenzo Liguiti MONTAGGIO I EDITING MB Studios MUSICHE I MUSIC Fratelli Borruto RODUZIONE I PRODUCTION Run

Inizia il suo percorso cinematografico nel reparto Fotografia col maestro Calvesi.

Angelo e Francesco sono due fratelli napoletani. Registi, attori, autori, sceneggiatori,

Began his cinematic journey with the department Photography Calvesi master.

Angelo and Francesco are two brothers. Directors, actors, authors and screenwriters

76


focus SELECTION

UNA QUESTIONE DI VITA O DI MORTE

UNA VITA SCONTATA

DI / BY

DI / BY

MARCO CHIAPPETTA

GABRIELE MARINO

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 6 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 9 ’’

Un uomo, deluso da una storia d’amore finita male, tenta in tutti i modi di suicidarsi, ma fallisce sempre. La vita, come la morte, è ancora imprevedibile e piena di sorprese.

Una favola moderna raccontata da chi, a nostra insaputa, vive con noi istanti della nostra vita; La nostra vita alla quale forse chiediamo troppo e che spesso si rivela ingrata nei nostri confronti.

A man, disappointed for the end of a love story, tries to kill himself in all manners, but he always fails. Life, as death, is still full of unpredictable surprises…

INTERPRETI I CAST Gianmarco Maggesi (Aspirante suicida) Giuliana Ciucci (Una ragazza) FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Marco Chiappetta MONTAGGIO I EDITING Marco Chiappetta MUSICHE I MUSIC Juan D’Arienzo, Mantovani, Jack Hylton

Regista, attore e scrittore. Director, witer and actor.

A modern fairy tale told by those who, unbeknownst to us, lives with us moments of our lives; Our life which perhaps asking too much and often proves ungrateful towards us

INTERPRETI I CAST Federica Di Serio, Annalucia Pierro, Rosaria De Cicco SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Gabriele Marino FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Giovanni Mazzitelli MONTAGGIO I EDITING Gabriele Marino MUSICHE I MUSIC Ken Elkinson; Cinquequarti; Jason Silver; Ton PRODUZIONE I PRODUCTION CinemaFiction

Dal 2009 si occupa di scrittura/ montaggio/regia/ grafica/ sceneggiatura From 2009 deals with write / mount / director / graphic / screenplay

77


VEDI NAPOLI E POI (NON) MUORI

VILLA SBADIGLIO

DI / BY

DI / BY

FERDINANDO MADDALONI

ANTONINO GIUFFRIDA

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 16 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 9 ’ ’

Al grido di:Vedi Napoli e poi muori! giungono nel capoluogo partenopeo due spietati terroristi per compiere una missione di guerra e morte..

Due signori anziani vittime della solitudine, trascorrono la loro solita giornata a viglio sbadiglio, quando accanto a loro si siete un’ avvenente signora in rosso, i due si troveranno a contendersi la mano della dama in diverse sfide, ma nulla è

Shouting : See Naples and die! They arrive in the capital Neapolitan two ruthless terrorists to carry out a mission of war and death

Two elderly gentlemen victims of loneliness, spend their usual day Viglio to yawn, when next to them you are a ‘comely lady red, the two will find themselves contending for the hand of the lady in challenges, that follow each linked by a thirst for victory: nothing is ever as it seems..

INTERPRETI I CAST Ferdinando Maddaloni, Tina Femiano, Fabio Massa, Carmen Femiano, Ornella Cascinelli, Leda Conti, Laila Kachermi, Costantino Punzo, Aurelio De Matteis SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Ferdinando Maddaloni

INTERPRETI I CAST Turi Giuffrida, Franco Ranno, Rosy Garofalo, Giuditta Gigliemino, Rosario D’orsi SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Nino Giuffrida FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Davide Giuffrida MONTAGGIO I EDITING Nino Giuffrida MUSICHE I MUSIC Gianluca Rando PRODUZIONE I PRODUCTION Orange Animation

Attore, regista ed actor’s coach per diverse serie televisive. Actor, director and actor’s coach for tv series

Antonino sperimenta la regia come mezzo espressivo. Antonino began to experiment with directing with the short film.

78


la notte del cinema the night of cinema “La Notte del Cinema” è una sezione non competitiva del Social World Film Festival, che vuole , in modo innovativo, incentivare la distribuzione, nazionale ed internazionale, di audiovisivi a tematica sociale che non riescono a trovare uno spazio appropriato all’interno di festival, cinema e televisioni. Le opere selezionate saranno, infatti, proiettate in appositi eventi organizzati durante la quinta edizione della mostra internazionale del cinema sociale. Inoltre, la partecipazione a “La Notte del Cinema” garantisce la possibilità che l’opera sia selezionata per la proiezione nei tantissimi eventi internazionali organizzati dal Social World Film Festival in giro per il mondo grazie al progetto “Social in the World”. Per l’edizione 2016, le opere selezionate dalla direzione artistica del festival sono 8.

“The Night of Cinema” is a non competitive section of Social World Film Festival which aims to foster the distribution, both national and international, of many cinema works which has not found yet a sufficient visibilty into other festivals, cinema distribution and television programming. The works selected will be projected in a series of special events during the fifth edition of the international festival of social cinema. Moreover, joining the selection “The Night of Cinema” gives these works the possibility of being projected within one of the international events organized by Social World Film Festival all around the world. For the 2016 edition, the Artistic Direction selected 8 works.

79


alTROVE

Coming From

DI / BY

DI / BY

cesare cicardini

Alfredo Federico

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 18 ’

documentario I documentary - Italia I ITALY - 79 ’

Simone ha 24 anni, un lavoro fisso e un’irresistibile voglia di dire la sua. Per farlo Milano non gli basta più e di buttarsi nel suo primo road trip all’estero. Destinazione Malta. Un viaggio oltre confine: fuori dall’Italia e fuori dal luogo comune.

Coming From è un documentario su la cultura Rom girato in 5 paesi europei: Regno Unito, Belgio, Croazia, Bulgaria e Italia. Un documentario che ti permette di imparare di più su una cultura che è oggi considerata con tanti pregiudizi.

Simone is 24 years old. He has a permanent job and an overwhelming desire to leave his mark in life. In order to do so, the city of Milan is not enough anymore and he has decided to go on a road trip to Malta. A trip beyond boundaries: beyond Italy and beyond stereotypes.

Coming From is a documentary about nomads, about the Roma culture, filmed in 5 European countries: Uk, Belgium, Croatia, Bulgaria and Italy. A documentary that allows us to learn more about the roma culture that is today seen with so many prejudices.

INTERPRETI I CAST Simone Brescianini Mauro Melgrati SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Mauro Melgrati; Cesare Cicardini FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Cesare Cicardini MONTAGGIO I EDITING Igor Ragazzi MUSICHE I MUSIC lorenzo Del Ri, Andrea Pestarino PRODUZIONE I PRODUCTION Sottosopra Onlus

SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Alessandro Di Nuzzo FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Alessandro Minestrini MONTAGGIO I EDITING Alessandro Minestrini MUSICHE I MUSIC MARCELO DAVALOS PRODUZIONE I PRODUCTION Cuamm Medici con l’Africa

80

Cesare Cicardini è un regista e fotografo milanese. Come regista ha diretto vari documentari.

Marco Zuin dal 2003 lavora come regista allo studio Videozuma.

Cesare Cicardini is a director and photographer based in Milan. He directed various documentaries

Since 2003 Marco Zuin works as a director at the study Videozuma.


THE NIGHT OF CINEMA

District Zero

Pablo Iraburu, Jorge Fernandez Mayoral e Pablo Tosc

DI / BY

Doris e Hong DI / BY Leonardo Cinieri Lombroso

documentario I documentary - SPAGNA I SPAIN - 67’

documentario I documentary - Italia I ITALY - 80’

Ciò che si nasconde all’interno del telefono di un rifugiato? I lororicordi, la memoria, l’identità, i contatti con il mondo. Questo film racconta la vita quotidiana di un piccolo negozio di riparazione cellulare in uno dei più grandi campi profughi.

Hong, una ragazza cinese di ventitré anni amante dell’arte, arriva dalla Cina per studiare all’Accademia di Belle Arti di Roma. Al suo annuncio risponde una signora italiana, Doris. La loro convivenza durerà nel tempo.

What is hidden inside the phone of a refugee? Their memories, identity, contacts with the world. This film tells the daily life of a small cell phone repair shop in one of the largest refugee camps .

Hong arrives in Rome after being accepted as a room-mate by Doris online. She has never crossed the Chinese boundaries before, but is ready to start a new life in Europe. Everything is new. Doris helps her acclimatize. Despite age and cultural differences, both women develop a friendship.

SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Pablo Iraburu FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Pablo Tosco & Jorge Fernández Mayoral MONTAGGIO I EDITING Jorge Fernández Mayoral & Miguel García MUSICHE I MUSIC Alia Vox & Mikel Salas PRODUZIONE I PRODUCTION Itziar García Zubiri, Oxfam & Echo

INTERPRETI I CAST Doris Mismetti, Hong Zhang SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Leonardo Cinieri Lombroso FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Leonardo Cinieri Lombroso MONTAGGIO I EDITING Valeria Biclungo MUSICHE I MUSIC Traindeville PRODUZIONE I PRODUCTION Blue Film

Da anni si dedicano alla produzione di documentari di diverso genere

Leonardo Cinieri Lombroso lavora nel mondo dello spettacolo dal 1995.

For years dedicated to the production of different kinds of documentaries.

Since 1995 Leonardo has been working on the stage of the entertainment world.

81


Jobs attack

– Che fortuna un Posto di lavoro DI / BY

Simone Bianchi

La Creu DI / BY

DANI SEGUI

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 17 ’

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 16 ’

Il Sig. Fenzi, operaio sposato con due figlie, è il nuovo Rappresentante Sindacale dei Lavoratori di una piccola fabbrica. Si mette così in scena un colloquio, al limite del paradossale, tra il sindacalista e il Direttore.

Una coppia di anziani lottano ogni giorno per accettare la morte del loro unico figlio . E ‘la storia di come gestire il loro lutto . Tenendo occupato la testa è importante per sopravvivere e accettare la nostra croce .

Matteo Fenzi, a married worker with two daughters, has been newly elected as Union Representative of a small factory. Thus begins a borderline paradoxical meeting between the Union Representative and the Manager.

An elderly couple struggle every day to accept the death of their only son. It is the story of how they manage their mourning. Keeping busy the head it’s important to survive and accept our cross.

INTERPRETI I CAST Dario Stefanini, Elena Roncoli, Ilde e Zaira Porciani, Simone Bianchi, Francesco Mattiello, Gabriele Marrucci, Happy Oyimeoya, Laura Neri, Matteo Palmieri, Patrizia Olivero, Raffaele Iovine SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Simone Bianchi FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Davide Abate, Daniele Durante MONTAGGIO I EDITING Alessandro Moro MUSICHE I MUSIC Luigi Pulcini PRODUZIONE I PRODUCTION Simone Bianchi

INTERPRETI I CAST Elisa Crehuet, Joan Crosas SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Dani Segui FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Sergi Riera MONTAGGIO I EDITING Helena Gonzalez MUSICHE I MUSIC Pau Escutia

82

Simone Bianchi: la mia passione è un personale senso di giustizia.

Dani Segui è regista, scrittore e designer.

Simone Bianchi: my passion is a personal sense of justice.

Dani Segui è director, writer and designer


THE NIGHT OF CINEMA

Like a Star

Lirio Mendoza

DI / BY

DI / BY Alfredo Padilla & Marta Violante

DANIELE BONARINI

Cortometraggio I SHORT FILM - Italia I ITALY - 11 ’

documentario I documentary - MESSICO I MEXICO - 13 ’

Tiziano è un ragazzo affetto da sindrome di Down. Il Viaggio in Texas rappresenta per lui unsogno, a seguito di un percorso di teatro/ cinema durato un anno, fatto di tanta fatica e nel quale ha dato il massimo e in cui ha creduto fino in fondo.

Lirio Mendoza è il nome del lottatore, sotto la maschera abita Félix, un eccentrico pescatore che tira avanti i suoi figli da padre single.

Tiziano is a guy with Down syndrome. The trip to Texas is a dream for him, as a result of a theater / cinema yearlong journey, made up of so much effort and in which he gave up and in which he believed in.

Lirio Mendoza is the name of fighting , under the mask Felix lives an eccentric fisherman who educate his children as a single parent.

INTERPRETI I CAST Tiziano Barbini SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Daniele Bonarini FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Daniele Bonarini MONTAGGIO I EDITING Daniele Bonarini - Francesco Faralli MUSICHE I MUSIC Shake that little Foot - Kevin MacLeod - Seth Glier PRODUZIONE I PRODUCTION Poti Pictures - Caritas Diocesana Arezzo Cortona Sansepolcro

INTERPRETI I CAST Adrián Félix Loza Jacobo, Daisy Camila Loza Ramos SCENEGGIATURA I SCREENPLAY ALfredo Padilla e Marta Violante FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Alfredo Padilla MONTAGGIO I EDITING Marta Violante e Alfredo Padilla MUSICHE I MUSIC Eriko Avila PRODUZIONE I PRODUCTION Gabriela Ruvalcaba Rentería, UdeG México

Daniele Bonarini, da anni realizza cortometraggi e lungometraggi con i ragazzi con disabilità.

Alfredo Emanuel Padilla Ibarria e Marta Violante lavorano entrambi in ambito cinematografico.

Daniele Bonarini for years produces short films and feature films in digital, with guys with disabilities

Alfredo Padilla Ibarria Emanuel and Martha Violante both work in movie world.

83


84


città del corto

The city of ShortS “La Città del Cortometraggio” è un evento che vuole dare spazio ai talenti della cinematografia. Tra i cortometraggi giunti a seguito della pubblicazione di un bando, la Direzione Artistica del Social World Film Festival ha selezionato 15cortometraggi finalisti, che sono stati pubblicati sulla pagina Facebook ufficiale del festival e votati dalla community del social network. Il cortometraggio che ha ricevuto il maggior numero di “mi piace” sarà premiato con il “Golden Spike Award” per la migliore opera de “La Città del Cortometraggio” e verrà proiettato in una delle serate principali della mostra internazionale del cinema sociale 2016. Tutti i corti finalisti saranno proiettati in appositi eventi organizzati in strutture partner innovative (fuori dalla tradizionale sala/teatro/cinema) durante il festival.

“The City of the Short Film” is a project whose purpose is to give space to new talents of cinema. The Artistic Direction of SWFF selected 10 short films among the works received through an online announcement. The 5 finalists has been published on the Official Facebook Page of the Festival and voted by the community. The short film with the highest number of likes will receive the Golden Spike Award as Best Work of the City of the Short Film and will be projected in one of the main events of the 2016 edition. However all the finalists works will find a place in dedicated events organized into innovative locations (outside the traditional spaces of cinema and theatre) during the Festival.

85


massì DI / BY

mio cugino

fabrizio bellino

DI / BY

raffaele ceriello

Cortometraggio I SHORT FILM - di Fabrizio Bellino [8’]

Cortometraggio I SHORT FILM - 12’

Massi’ è la storia di un giovane burattinaio che viene costretto a una riabilitazione emotiva assistita. Massi’ mette l’accento sulla necessità di riscoprire lo sguardo poetico, per poter sopravvivere

Rino è a casa con la sua compagna quando suo cugino Gennaro bussa al citofono. I due non si vedono da anni. Da quel giorno saranno legati da un segreto.

Massì” is the story of a young puppeteer who is forced to an assisted emotional rehabilitation. The short film emphasizes the need to rediscover poetic view, in order to survive.

INTERPRETI I CAST Fabrizio Bellino, Ernesto Marletta, Armando Merenda, Rosanna Pastore, Massimo Santamaria SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Fabrizio Bellino FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Antonio Di Ciaula MONTAGGIO I EDITING Massimo Modugno MUSICHE I MUSIC Pasquale Maglione PRODUZIONE I PRODUCTION Fabrizio Bellino

86

Rino is at home with his partner when his cousin Gennaro knocks on the intercom. THey are not seen for years. From that day, they will be linked by a secret.

INTERPRETI I CAST Adriano Pantaleo, Massimiliano Rossi, Antonio Buonomo, Irene Grasso, Antonio Clemente, Loredana Simioli SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Raffaele Ceriello, FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Antonio De Rosa MONTAGGIO I EDITING Federico Gravina MUSICHE I MUSIC Francis Mesrine PRODUZIONE I PRODUCTION Raffaele Ceriello

Fabrizio Bellino, regista e sceneggiatore diplomato alla “Silvio D’amico” di Roma

Raffaele Ceriello, aspirante regista e sceneggiatore. “Mio cugino” è la sua opera prima.

Fabrizio Bellino, director and screenwriter graduated from the “Silvio D’Amico” in Rome

Raffaele Ceriello. Aspiring filmmaker and screenwriter. “My cousin” is his first feature


THE city OF shorts

TUTTO IL MONDO è PAESE DI / BY

siLVIA BRUNELLI

OLTRE LO SCHERMO DI / BY

LEONARDO RANIERI

Cortometraggio I SHORT FILM -10’

Cortometraggio I SHORT FILM - 5’

Calice d’argento, ostia consacrata, parole d’omertà è formata la Società”. L’Italia è il mondo tutto è divenuto il suo impero. Credere di poter sconfiggere il cancro semplicemente ignorandolo significa morte, suicidio.

Il Cortometraggio rappresenta la triste testimonianza di come i dispositivi elettronici, al giorno d’oggi, si sono impossessati completamente della nostra quotidianità facendoci perdere ciò che di più naturale e bello ci riserva la vita.

The company was formed by “the silver chalice, consecrated host and words of silence”. Italy is the world where everything has become his empire. To believe they can defeat the cancer simply by ignoring it means death, suicide.

The short film is the sad proof of how electronic devices, nowadays, have taken possession of our daily life completely making us lose what is most natural and beautiful we reserve life.

INTERPRETI I CAST Alberto Mosca, Martina Antonelli, Francesca Di Matteo, Lorenzo Di Matteo, Sara Comune, Cristiania Gaggioli SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Silvia Brunelli FOTOGRAFIA Tiziano Tracà CINEMATOGRAPHY MONTAGGIO I EDITING Teo Takahashi MUSICHE I MUSIC Andrea MaranoPRODUZIONE I PRODUCTION : T.E.B.A. Autoproduzioni

INTERPRETI I CAST : Chiara Corsaro, Raffaele Raineri, Marilena Rovetto, Ylenia Raineri, Simone Raineri SCENEGGIATURA I SCREENPLAY : Leonardo Raineri FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Leonardo Raineri MONTAGGIO I EDITING Leonardo Raineri MUSICHE I MUSIC Mattia Cupelli PRODUZIONE I PRODUCTION Leonardo Raineri

Silvia Brunelli. Inizia come montatrice prima di dedicarsi alla regia e alla sceneggiatura

Leonardo Raineri, Visual Designer con una forte passione per il Cinema e la Fotografia

She begins as editor before turning to directing and screenplay

Leonardo Raineri. Visual Designer with a strong passion for the Cinema and Photogra-

87


THE INANIMATE EYE DI / BY

GIOVANNI ENRICO LUSI

Cortometraggio I SHORT FILM - ITALIA I ITALY - 7’

Un sabato qualsiasi di una qualsiasi persona con scene in ordine temporale dalla mattina alla sera riprese dal punto di vista di uno smartphone.. Tutto ciò che viene ripreso non è deciso dall’uomo, bensì dalla casualità delle immagini incamerate da questo oggetto inanimato. One Saturday a person with scenes in chronological order from morning to night shots from the point of view of a smartphone. All that is taken is decided by man, but by the randomness of forfeited images from this inanimate object. INTERPRETI I CAST Giovanni Enrico Iusi, Federica Bruni SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Giovanni Enrico Iusi FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Giovanni Enrico Iusi MONTAGGIO I EDITING : Michele D’Ippolito, Vincenzo Caputo, Simone Morabito, Manuel Rizzuto, Giovanni Enrico Iusi PRODUZIONE I PRODUCTION

Filmmaker italiano che sviluppa progetti di tipo pubblicitario e cinematografico. Italian filmmaker who develops advertising and cinematic projects.

88


selezione smile smile selection La “Selezione Smile” fa parte del più ampio progetto “Social in the School” ed è composta da cinque cortometraggi che affrontano in maniera umoristica importanti temi sociali. Questi short movie sono stati proiettati dinanzi ai 20mila ragazzi del progetto “Social in the School”: si tratta di una delle giurie più numerose al mondo che coinvolge alcune delle scuole della circoscrizione di Napoli. Gli studenti hanno visionato i cortometraggi ed sono stata, poi, coinvolti in dibattiti sulle varie tematiche affrontate. Infine, hanno votato il cortometraggio vincitore. Quest’ultimo verrà premiato durante uno speciale evento della quinta edizione del Social World Film Festival a Vico Equense.

The Smile Selection fall within the wider project “Social in the School” and is made of 5 short films which deal with social themes in a humorous way. These short films were projected for the 20,000 students from all the Province of Naples belonging to the project “Social in the School”, one of the biggest juries in the world. The students watched all the short films and were then stimulated to discuss the stories and the themes touched into the films. In the end they had the duty to vote for their favourite short film. The winning short film will be awarded in occasion o a special event of the fifth edition od Social World Film Festival.

89


CHI FA OTELLO? DI / BY

DAVID FRATINI

dientro un grande uomo DI / BY

michela andreozzi

Cortometraggio I SHORT FILM - 5’

Cortometraggio I SHORT FILM -16’

Se Un gruppo di uomini di colore sta preparando l’allestimento dell’Otello Shakespeariano ma quando arriva il momento di decidere chi interpreterà Otello…

Se è vero che dietro un grande uomo c’e’ sempre una grande donna…
Chi c’è dietro a una grande donna?

A group of black men is preparing the construction of Othello Shakespeare but when it comes time to decide who will play Othello...

If it is true that behind every great man there ‘s always a great woman ... Who you are behind a great woman?

INTERPRETI I CAST: Cast: Gino Manganelli, Fabio Kenta Perilli, Jonathan DJMB Maldonado, Cham Kamana, Greg Malungu, Andrea Spallino, Joshua Ashanti SCENEGGIATURA I SCREENPLAY: David Fratini FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY:Saverio Corsaro MUSICHE I MUSIC: Teo&Kenta PRODUZIONE: David Fratini (Agama cinematografica) Regista: David Fratini. Sceneggiatore e regista teatrale, televisivo e cinematografico. MONTAGGIO: Manuel Civitillo PRODUZIONE: David Fratini (Agama cinematografica)

INTERPRETI I CAST Luca Argentero, Michela Andreozzi, Giorgia Wurth, Massimiliano Vado, Giorgia Cardaci SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Michela Andreozzi, Massimiliano Vado (collaborazione) FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Daniele Nannuzzi MONTAGGIO I EDITING : Alessio Saglio MUSICHE I MUSIC Giancarlo Russo PRODUZIONE I PRODUCTION Simvideo (Associato), Tauron Enterteinment (Associato),Digital Partner (Associato)

David Fatini, regista. Sceneggiatore e regista teatrale, televisivo e cinematografi-

Michela Andreozzi. Attrice, comica e regista televisiva, cinematografica e teatrale

David Fratini. Writer and theater director, television and film.

Michela Andreozzi. Actress, comic and television films and theater director.

90


SMILE SELECTION

FAMILY DI / BY

tacco 12

MATTEO FLORIO

DI / BY

valeriO vestoso

Cortometraggio I SHORT FILM - 5’

Cortometraggio I SHORT FILM - 17’

Sandel è un bambino nomade, costretto a vivere di piccoli furti. Ma è pur sempre un bambino e come tale non può fare a meno di sognare, nell’unico luogo in cui tutti i sogni sono possibili: il teatro

Miriam è un’insegnante e una madre esemplare. Un giorno, però, spinta dalla noia, scivola nel vortice dei balli di gruppo e vi rimane coinvolta per sempre.

Sandel is a nomad child, forced to live of petty theft. But he’s still a child who can dream, in the only place where all dreams are possible: the theater.

Miriam is a teacher and a good mother. But one day, bored, she falls into the vortex of the dance group and remains involved forever.

INTERPRETI I CAST David Berisa, Lello Serao, Filippo Filetti, Giulia Esposito, Francesco Pietroluongo SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Matteo Florio FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Emilio Costa MONTAGGIO I EDITING Simona Lianza MUSICHE I MUSIC : Patrizio Marrone PRODUZIONE I PRODUCTION Asci – Scuola di Cinema

INTERPRETI I CAST Ursula Iannone, Gennaro Del Piano, Pino Carbone, Vincenza Fasulo, Viliana Cancellieri, Lara Komar. SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Valerio Vestoso FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Jay Onedrop MONTAGGIO I EDITIValerio Vestoso MUSICHE I MUSIC Federico Tummolo, PRODUZIONE I PRODUCTION Blu Cobalto

Matteo Florio:giovane regista e sceneggiatore partenopeo diplomato all’Asci-Scuola di

Valerio Vestoso. Giovane regista, sceneggiatore e montatore campano. Fa parte del

Young neapolitan director and screenwriter graduated at Asci-School of Cinema

Young director, screenwriter and editor of Campania. He is part of “The Jackal” group.

91


UN’ALTRA STORIA DI / BY

GABRIELE PIGNOTTA

Cortometraggio I SHORT FILM - 7’

Tre diverse storie di coppia che raccontano un momento di tensione in cui si percepisce che sta per succedere qualcosa, un gesto violento, una perdita di controllo. Ma alla fine la violenza in realtà non accadrà, è stata solo una sensazione. Three different torque stories that tell a tense moment in which you feel that something is about to happen, a violent gesture, a loss of control. At the end, violence it doesn’t happen, it was just a feeling. INTERPRETI I CAST Giorgio Pasotti, Alessandra Mastronardi, Adriano Giannini, Ksenia Rappoport, Fabio Troiano, Claudia Gerini SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Gabriele Pignotta FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Francesco Di Giacomo MONTAGGIO I EDITING Francesco Galli MUSICHE I MUSIC Stefano Switala, Tiromancino PRODUZIONE I PRODUCTION One More Pictures con Rai Cinema in associazione con Cannizzo Management e Trussardi per Doppia Difesa Gabriele Pignotta. Attivo regista, attore e sceneggiatore cinematografico e teatrale. Gabriele Pignotta. Director, actor and screenwriter film and theater .

92


FUORI CONCORSO

OUT OF COMPETITION I film “Fuori Concorso” sono opere che non fanno parte di alcuna sezione, ma sono stati scelti dalla Direzione Artistica del Social World Film Festival per essere proiettati in appositi eventi durante la novegiorni di Vico Equense, perchè si sono particolarmente distinti in ambito artistico, oppure sono delle importanti anteprime, o ancora in merito alla partecipazione di alcuni ospiti del festival. Tra i vari film Fuori Concorso del Social World Film Festival 2015 ricordiamo “Le mani sulla città” di Francesco Rosi in versione restaurata, con le interviste sul film a Raffaele Cantone e a Roberto Saviano; “Lucio Dalla e Sorrento - I luoghi dell’anima”, il docufilm scritto e diretto da Raffaele Lauro, presentato in anteprima nazionale; infine, “Figli di MAAM”, per la regia di Paolo Consorti, con Franco Nero ed Alessandro Haber.

The films belonging to the section Out of Competition has been chosen by the Artistic Direction of Social World FIlm Festival to be projected during the Festival. They could had been chosen for their high artistic value, because they are a special preview or because of the participation of one of the protagonists to the Festival as a guest. In this section we find “Le mani sulla città” by Francesco Rosi recently restored and with the interviews to Raffaele Cantone and Roberto Saviano regarding the film; “Lucio Dalla e Sorrento - I luoghi dell’anima”, a docufilm written and directed by Raffaele Lauro and here presented in national preview; “Figli di MAAM”, by Paolo Consorti and featuring Franco Nero and Alessandro Haber.

93


FUOCOAMMARE DI / BY

GIANFRANCO ROSI

DOCUMENTARIO I DOCUMENTARY - Italia I Italy - 94’ - LINGUA italiana I IN Italian

Regista, sceneggiatore e produttore italiano. I suoi film hanno visto i più presigiosi premi al mondo: il Leone d’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia e l’Orso d’oro al Festival di Berlino. Italian director, cinematographer, producer and screenwriter. His films won Golden Lion at Venice International Film Festival and Golden Bear at the Berlin International Film Festival.

94

Il film racconta di Samuele che ha 12 anni, va a scuola, ama tirare con la fionda e andare a caccia. Vive a Lampedusa, approdo negli ultimi 20 anni di migliaia di migranti in cerca di libertà. Samuele e i lampedusani sono i testimoni a volte inconsapevoli, a volte muti, a volte partecipi, di una tra le più grandi tragedie umane dei nostri tempi.

The film was shot on the Sicilian island of Lampedusa during the European migrant crisis, and sets the migrants’ dangerous Mediterranean crossing against a background of the ordinary life of the islanders includin Samuele, 12 year old boy..

INTERPRETI I CAST Pietro Bartolo, Samuele Caruana, Maria Costa, Mattias Cucina, Giuseppe Fragapane, Francesco Mannino, Francesco Paterna, Samuele Pucillo, Maria Signorello SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Gianfranco Rosi FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Gianfranco Rosi

MONTAGGIO I EDITING Jacopo Quadri PRODUZIONE I PRODUCTION Rai Cinema, Istituto Luce, Les Films d’Ici, Arte France Cinema, Stemal Entertainment, 21Uno Film DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION 01 Distribution


OUT OF COMPETITION

LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT DI / BY

GABRIELE MAINETTI

lungometraggio I feature FILM - Italia I Italy - 112’ - LINGUA italiana I IN Italian Enzo Ceccotti entra in contatto con una sostanza radioattiva. A causa di un incidente scopre di avere un forza sovraumana. Ombroso, introverso e chiuso in se stesso, Enzo accoglie il dono dei nuovi poteri come una benedizione per la sua carriera di delinquente. Tutto cambia quando incontra Alessia, convinta che lui sia l’eroe del famoso cartone animato giapponese Jeeg Robot d’acciaio.

Enzo Ceccotti comes into contact with a radioactive substance . Because of an accident he discovers he has a superhuman strength . Shady, introverted and closed in on itself , Enzo welcomes the gift of the new powers as a blessing for his criminal career. Everything changes when he meets Alessia , convinced that he is the hero of the famous Japanese cartoon Jeeg Steel Robot .

INTERPRETI I CAST Rod Steiger: Claudio Santamaria, Luca Marinelli, Ilenia Pastorelli, Francesco Formichetti, Salvatore Esposito, Antonia Truppo, Stefano Ambrogi, Maurizio Tesei, Gianluca Di Gennaro, Daniele Trombetti SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Nicola Guaglianone, Menotti FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Michele D’Attanasio

MONTAGGIO I EDITING Andrea Maguolo MUSICA I MUSIC Gabriele Mainetti, Michele Braga PRODUZIONE I PRODUCTION Goon Films con Rai Cinema DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Lucky Red

Si laurea in Storia e Critica del Cinema presso l’Università degli Studi Roma Tre. Tra i suoi lavori per il grande schermo ricordiamo Il cielo in una stanza (1999) e Un altr’anno e poi cresco (2001). He graduated in History and Criticism of Cinema at the University of Roma Tre. Among her works for the big screen we remember The sky in a room (1999) and Another year and then grow (2001 ) .

95


PEREZ. DI / BY

EDOARDO DE ANGELIS

lungometraggio I feature FILM - Italia I Italy - 94’ - LINGUA italiana I IN Italian

l suo primo lungometraggio di finzione è Mozzarella Stories. Il regista serbo Emir Kusturica in un’intervista concessa a Il Venerdì di Repubblica ha definito Edoardo un “talento visionario. l His first feature film is Mozzarella Stories. Serbian director Emir Kusturica in an interview with The Republic Friday called Edward a “ visionary talent .

96

“Perez.” è un avvocato d’ufficio. Poteva essere un grande uomo di legge, ma la paura lo ha fregato. Ha sempre considerato la sua condizione mediocre un efficace “riparo dall’infelicità”. Quando il pericolo si insinua in casa sua, scopre fatalmente che non è così. Incalzato dagli eventi, nello strenuo tentativo di difendere la vita di sua figlia, infrange ogni regola. E ogni legge.

“Perez.“ Is a public defender . He could be a great man of the law, but the fear he cheated . He has always considered its mediocre condition an effective “unhappiness shelter“. When the danger creeps into his house , he finds that it is not fatally so . Pressed by events , in the ditch effort to defend the life of her daughter , breaking every rule. And every law .

INTERPRETI I CAST Luca Zingaretti, Marco D’Amore, Simona Tabasco, Gianpaolo Fabrizio, Massimiliano Gallo SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Edoardo De Angelis, Filippo Gravino FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY

Ferran Paredes PRODUZIONE I PRODUCTION O’ Groove, O’ Groove DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Medusa Film


OUT OF COMPETITION

un bacio DI / BY

ivan cotroneo

lungometraggio I feature FILM - Italia I Italy - 101’ - LINGUA italiana I IN Italian Lorenzo, Blu e Antonio hanno molte cose in comune: hanno sedici anni, frequentano la stessa classe nello stesso liceo in una piccola città del nord est, hanno ciascuno una famiglia che li ama. E tutti e tre nche se, per motivi differenti, finiscono col venire isolati dagli altri coetanei. La loro nuova amicizia li aiuta a resistere, fino a quando le meccaniche dell’attrazione e la paura del giudizio altrui non li colgono impreparati.

Lorenzo, Blue and Antonio have a lot in common : they have sixteen, attending the same class in the same school in a small town in the northeast , each have a family that loves them . And all three lthough , for different reasons , have come to be isolated from other peers . Their new friendship helps them to resist, until the mechanical attraction and fear the judgment of others do not grasp them unprepared .

INTERPRETI I CAST Rimau Grillo Ritzberger, Valentina Romani, Leonardo Pazzagli, Simonetta Solder, Giorgio Marchesi, Susy Laude, Thomas Trabacchi, Laura Mazzi, Sergio Romano SCENEGGIATURA I SCREENPLAY Ivan Cotroneo, Monica Rametta FOTOGRAFIA I CINEMATOGRAPHY Luca Bigazzi

MONTAGGIO I EDITING Ilaria Fraioli PRODUZIONE I PRODUCTION Film, Titanus, Lucky Red, Rai Cinema DISTRIBUZIONE I DISTRIBUTION Lucky Red

Diplomato to in sceneggiatura nel 1992 presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, ha vinto tra gli altri il premio Solinas e il premio Moravia. He graduated in screenwriting in 1992 at the Experimental Center of Cinematography , won among others the Solinas prize and the prize Moravia

97


albo d’oro GOLD BOOK 1^ ed. (2011)

3^ ed. (2013)

4^ ed. (2014)

Miglior lungometraggio - Selezione Ufficiale

Miglior lungometraggio - Selezione Ufficiale

Miglior lungometraggio - Selezione Ufficiale

Best Feature Film - Official Selection

Best Feature Film - Official Selection

Best Feature Film - Official Selection

Diciottanni -(Italia/Italy) di/by Elisabetta Rocchetti

Itaker - Vietato agli italiani (Italia/Italy) di/by Toni Trupia

Fuoristrada (Italia/Italy) di/by Elisa Amoruso

Miglior documentario - Selezione Ufficiale

Miglior cortometraggio - Selezione Ufficiale

Miglior cortometraggio - Selezione Ufficiale

Best documentary - Official Selection

Best short film - Official Selection

Best short film - Official Selection

Sloi (Italia/Italy)

Tsuyako (Giappone/Japan) di/by Mitsuyo Miyazaki

The Fifth Horserman (Giappone/Japan) di/by Kary Barber

di/by Katia Bernardi & Luca Bergamaschi Migliore regia - Selezione Ufficiale (lungometraggi)

Gran Premio della Critica - Selezione Ufficiale

Miglior cortometraggio - Selezione Ufficiale

Best director - Official Selection (feature films)

Special Prize of the Critics - Official Selection

Best short film - Official Selection

Pauline Chan (per/for “33 Postcards”)

L’Intervallo (Italia/Italy) di/by Leonardo Di Costanzo

Il Torneo (Italia/Italy) di/by Michele Alhaique Migliore attore - Selezione Ufficiale (lungometraggi)

Migliore regia - Selezione Ufficiale (lungometraggi)

Miglior cortometraggio - Selezione Smile

Best actor - Official Selection (feature films)

Best director - Official Selection (feature films)

Best short film - Smile Selection

Francesco Scianna (per/for “Itaker - Vietato agli italiani”)

Leonardo Di Costando (per/for “L’Intervallo”)

Migliore attrice - Selezione Ufficiale (lungometraggi)

Migliore attore - Selezione Ufficiale (lungometraggi)

Best actress - Official Selection (feature films)

Best actor - Official Selection (feature films)

Rachel Hendrix (per/for “October Baby”)

Alessio Boni (per/for “Sinestesia”)

Migliore sceneggiatura - Selezione Ufficiale (lungometraggi)

Migliore attrice - Selezione Ufficiale (lungometraggi)

Miglior lungometraggio - Selezione Ufficiale

Best screenplay - Official Selection (feature films)

Best actress - Official Selection (feature films)

Best Feature Film - Official Selection

Toni Trupia (per/for “Itaker - Vietato agli italiani”)

Christa Theret (per/for “La Brindille”)

Oggi gira così (Italia/Italy) di/by Sydney Sibilia

2^ ed. (2012) Circumstance (Iran) di/by Maryam Keshavarz

Migliore regia - Selezione Ufficiale (cortometraggi)

Migliore sceneggiatura - Selezione Ufficiale (lungometraggi)

Miglior cortometraggio - Selezione Ufficiale

Best director - Official Selection (short films)

Best screenplay - Official Selection (feature films)

Best short film - Official Selection

Andy DeJhon (per/for “Sua me”)

Elisa Amoruso (per/for “Fuoristrada”)

Dulce (Spagna/Spain) di/by Ivan Ruiz Flores Migliore attore - Selezione Ufficiale (cortometraggi)

Migliore regia - Selezione Ufficiale (cortometraggi)

Migliore regia - Selezione Ufficiale

Best actor - Official Selection (short films)

Best director - Official Selection (short films)

Best director - Official Selection

Giulio Scarpati (per/for “Una breve vacanza”)

Davide Dapporto (per/for “41° Parallelo”)

Samuele Rossi (per/for “La strada verso casa”) Migliore attrice - Selezione Ufficiale (cortometraggi)

Migliore attore - Selezione Ufficiale (cortometraggi)

Migliore attore - Selezione Ufficiale

Best actress - Official Selection (short films)

Best actor - Official Selection (short films)

Best actor - Official Selection

Margherita Buy (per/for “6 sull’autobus”)

Patrick Heusinger (per/for “Willowbrook”)

Gianmarco Tognazzi (per/for “La colpa”) Migliore sceneggiatura - Selezione Ufficiale (cortometraggi)

Migliore attrice - Selezione Ufficiale (cortometraggi)

Migliore attrice - Selezione Ufficiale

Best screenplay - Official Selection (short films)

Best actress - Official Selection (short films)

Best actress - Official Selection

Mitsuyo Miyazaki (per/for “Tsuyako”)

Claudia Mancinelli (per/for “Emmanuel”)

Miriam Martin (per/for “Dulce”) Miglior cortometraggio - Selezione Smile

Migliore sceneggiatura - Selezione Ufficiale (cortometraggi)

Migliore sceneggiatura - Selezione Ufficiale

Best short film - Smile Selection

Best screenplay - Official Selection (short films)

Best screenplay - Official Selection

Smile (Italia/Italy) di/by Matteo Pianezzi

Simone Petralia (per/for “Emmanuel”)

Ivan Ruiz Flores (per/for “Dulce”) Miglior documentario - Selezione Vision

Miglior lungometraggio - Selezione Focus - -

Miglior cortometraggio - Selezione Smile

Best documentary - Vision Selection

Best Feature Film - Focus Selection

Best short film - Smile Selection

The Cove (USA/US) di/by Louie Psihoyos

L’ultimo gol (Italia/Italy) di/by Federico Di Cicilia

DisAbili (Italia/Italy) di/by Angelo Cretella


GOLD BOOK

5^ ed. (2015) Miglior cortometraggio - Selezione Focus

Miglior lungometraggio - Selezione Ufficiale

Miglior documentario - Selezione Ufficiale

Best short film - Focus Selection

Best Feature Film - Official Selection

Best documentary - Official Selection

Incontro con Eduardo (Italia/Italy) di/by Nello Mascia

Mommy (USA) di/by Xavier Dolan

Emergency Exit (USA, Italia) di/by Brunella Filì

Miglior cortometraggio - Selezione Smile

Miglior cortometraggio - Selezione Ufficiale

Migliore regia - Selezione Ufficiale (documentari)

Best short film - Smile Selection

Best short film - Official Selection

Best director - Official Selection (documentary)

I frutti sperati (Italia/Italy) di/by Ezio Maisto

La smorfia (Italia/Italy) di/by Emanuele Palamara

Alessio Persiano e Mario Vezza (per/for“I’m festival”)

Miglior cortometraggio - La Città del Cortometraggio

Premio della Critica - Selezione Ufficiale

Best short film - The City of the Short Film

Special Prize of the Critics - Official Selection

Un giorno diverso (Italia/Italy) di/by Luca Taiuti

Anime nere (Italia/Italy) di/by Federico Munzi

Premio Speciale DIVA Universal

Gran Premio della Giuria di Qualità - Selezione Ufficiale

Special Prize Diva Universal

Special Prize of the Critics - Official Selection

Il Passo della lumaca (Italia/Italy) di/by Daniele Suraci

Anime nere (Italia/Italy) di/by Federico Munzi

Premio Speciale Amnesty International

Migliore regia - Selezione Ufficiale (lungometraggi)

Special Prize Amnesty International

Best director - Official Selection (feature films)

Forbici (Italia/Italy) di/by Maria Di Razza

Zdenek Jirasky (per/for “In silence”)

Premio Speciale Ai.Bi. - Amici dei Bambini

Migliore attore - Selezione Ufficiale (lungometraggi)

Special Prize Ai.Bi. - Amici dei Bambini

Best actor - Official Selection (feature films)

La Brindille (Francia/France) di/by Emmanuelle Millet

Antoine Olivier Pilon (per/for “Mommy”)

ex aequo con Bartolomeo Pampaloni (per/for) “Roma Termini”) Migliore sceneggiatura - Selezione Ufficiale (documentari) Best screenplay - Official Selection (documentary) Roberto Zazzara (per/for “Transumanza”) Miglior lungometraggio - Selezione Focus - Best Feature Film - Focus Selection Janara (Italia/Italy) di/by Roberto Bontà Polito Miglior cortometraggio - Selezione Focus Best short film - Focus Selection Corso Dante (Italia/Italy) di/by Gianni Saponara Miglior cortometraggio - Selezione Smile Best short film - Smile Selection Migliore attrice - Selezione Ufficiale (lungometraggi)

I frutti sperati (Italia/Italy) di/by Ezio Maisto

Best actress - Official Selection (feature films) Judith Bardos (per/for “In silence”)

Miglior cortometraggio - La Città del Cortometraggio Best short film - The City of the Short Film

Migliore sceneggiatura - Selezione Ufficiale (lungometraggi)

Dindalò (Italia/Italy) di/by Simone Paralovo

Best screenplay - Official Selection (feature films) Xavier Dolan (per/for “Mommy”)

Premio Speciale Amnesty International Special Prize Amnesty International

Migliore regia - Selezione Ufficiale (cortometraggi)

Mulheres (Mozambico/Mozambique) di/by Elisa Bucchi

Best director - Official Selection (short films) Javier Marco (per/for“Casitas”)

Premio Speciale Consorzio Confini Special Prize Consorzio Confini

Migliore attore - Selezione Ufficiale (cortometraggi) Best actor - Official Selection (short films) Gianfelice Imparato (per/for “La smorfia”) Migliore attrice - Selezione Ufficiale (cortometraggi) Best actress - Official Selection (short films) Lucia Sardo (per/for “La moglie del custode”) Migliore sceneggiatura - Selezione Ufficiale (cortometraggi) Best screenplay - Official Selection (short films) Michael Pontvert (per/for “Crossing”)

Roma Termini (Italia/Italy) di/by Bartolomeo Pampaloni


100


SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL Il Social World Film Festival, oltre che rassegna cinematografica, è esperienza di aggregazione culturale e sociale, di cooperazione, integrazione, denuncia e riflessione: il cinema sociale è mezzo di comunicazione internazionale, sviluppo e promozione. Il SWFF è mondiale, perché non è un semplice festival, ma abbraccia qualsiasi festival nazionale ed internazionale attraverso il “Social in the World”. Il SWFF coinvolge migliaia di ragazzi di tutta Italia con il progetto “Social in the School”, la Giuria Giovani, la Giuria Ragazzi, i concorsi “Social Art” e “Social Photo Contest” e 4 workshop: “Young Media Campus”, “Young Film Factory”, “Young Acting Space” e “Young Music Academy”. Il festival vive in simbiosi con la città che lo ospita: l’idea del “Wall of Fame” e il progetto “Promorecupevalorizza Penisola” con il “Museo del cinema” nascono

per rendere il cinema qualcosa di tangibile nelle strade di Vico Equense durante tutto l’anno. Allo stesso tempo, in poche edizioni il festival costituisce un appuntamento turistico importante della penisola sorrentina. La formula vincente unisce il cinema al contesto incantevole della zona, ricca di meraviglie paesaggistiche e vicina ad alcune delle attrattive turistiche più rilevanti della Campania. Il Comune di Vico Equense proprio per esaltare il rapporto tra cinema e paesaggio, ha realizzato i “Movie Tour”, trenini turistici che fanno tappa sui principali set cinematografici della Costiera Sorrentina. Infine, il progetto “Film 4 Young”, che ha realizzato “Le verità”, il primo film del Social World Film Festival, con giovani campani under 35 e la partecipazione di volti noti della cinematografia.

Social World Film Festival, apart from a cinema festival, is also an experience of cultural and social gathering, of cooperation, integration, denouncement and reflection. Social cinema turns into a medium for international communication, development and promotion. SWFF also tours the world during the year preceding the main event in Vico Equense. It is an international festival, which embraces several other national and international festivals thanks to “Social in the World”. SWFF involves thousands of young people from all over Italy with the project “Social in the School”, with the “Youth Jury”, the “Teenage Jury”, the competitions “Social Art” and “Social Photo Contest” and 4 workshops: “Young Media Campus”, “Young Film Factory”, “Young Acting Space” and “Yound Music Academy”. The Festival lives in symbiosis together

with the city which hosts it: the idea of the Wall of Fame and the project “Promorecupevalorizza Penisola” with the Museum of Cinema are making it tangible in Vico Equense. Moreover the Festival has turned in few editions in an important appointment for tourism in the Sorrento Peninsula. The winning formula is putting together cinema and the wonderful landscape of the area, with its scenic wonders and the proximity to the main tourist attraction of Campania region. This year there are also the Movie Tours, whose purpose is enhancing the relation between cinema and landscape, with several stops on the main film set of the Sorrento Coast. Finally, the project “Film 4 Young”, with the realization of SWFF first film, will envolve young professionals under 35 and see the participation of important actors.

101


ambasciatrice ambassadress

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL ornella muti è L’ambasciatrice del museo del cinema della penisola sorrentina ORNELLA MUTI, AMBASSADRESS OF MUSEUM OF MOTION PICTURES

Attrice. Il suo esordio nel cinema è avvenuto a 14 anni, scelta da Damiano Damiani come protagonista del suo film “La moglie più bella”. Da qui la Muti fu chiamata in numerosi film sia in Italia (“Il sole nella pelle“ e “Un posto ideale per uccidere” di U. Lenzi), sia all’estero (“Un solo grande amore”, “Esperienze prematrimoniali”, “La segretaria”, “L’amante adolescente”). L’incontro professionalmente più importante è stato con Mario Monicelli per l’opera “Romanzo popolare”. Prese parte poi ai film: “Come una rosa al naso” di Franco Rossi a fianco di Vittorio Gassman; “La stanza del vescovo” e “Primo amore” di Dino Risi con Ugo Tognazzi; “I nuovi mostri” di Monicelli-Risi-Scola, candidato al Premio Oscar come “Miglior film straniero” nel 1978; “L’ultima donna” di Marco Ferreri con Gérard Depardieu. Negli Usa partecipò al Kolossal “Flash Gordon” nella versione di Mike Hodges e al thriller “Per amore e per denaro” di James Toback. Altri film di quel periodo fu-

102

rono “Il bisbetico domato” e “Innamorato pazzo” con Adriano Celentano, “Nessuno è perfetto” con Renato Pozzetto, “Un amore di Swann” di Volker Schlöndorff. Sarà protagonista di film meravigliosi di fine anni ‘80 quali “Cronaca di una morte annunciata” di Francesco Rosi, “Codice privato” di Citto Maselli (per il quale ottenne la nomination come migliore attrice agli European Film Awards e un “David di Donatello”), “io e mia sorella” di Carlo Verdone; “‘o Re“ di Luigi Magni e Il viaggio di Capitan Fracassa di Ettore Scola. All’inizio degli anno ’90 la notiamo accanto a Sylvester Stallone in “Un fidanzato per due figlie”, mentre nel ’94 fu eletta la donna più bella del mondo dalla rivista statunitense Class. Dopo un periodo di lontananza dal grande schermo tornò nel 1999 con “Panni sporchi” di Monicelli. Recentemente ha lavorato F. Archibugi, A. Argento, P. Greenaway, G. Base e ha preso parte al film di Woody Allen “To Rome with Love”.


ambassadress

Actress. At her debut in cinema she was 14, when she was chosen by Damiano Damiani as protagonist of his “La moglie più bella”. Since then, Muti has worked in many films both in Italy (“Il sole nella pelle” and “Un posto ideale per uccidere” by U. Lenzi) and abroad (“Un solo grande amore”, “Esperienze prematrimoniali”, “La segretaria”, “L’amante adolescente”). The most important professional encounter was with Mario Monicelli for the film “Romanzo popolare”. Other films: “Come una rosa al naso” by Franco Rossi also starring Vittorio Gassman; “La stanza del vescovo” and “Primo amore” by Dino Risi with Ugo Tognazzi; “I nuovi mostri” by Monicelli-Risi-Scola, nominated as Best Foreign Language Film at the Academy Awards in 1978; “L’ultima donna” by Marco Ferreri with Gérard Depardieu. In the USA, she joined the cast of “Flash Gordon” by Mike Hodges and of “Per amore o per denaro” by James Toback. Other films in that period were “Il bisbetico domato”

and “Innamorato pazzo” with Adriano Celentano, “Nessuno è perfetto” with Renato Pozzetto, “Un amore di Swann” by Volker Schlöndorff. She has starred in wonderful films in the ‘80 such as “Cronaca di una morte annunciata” by Francesco Rosi, “Codice privato” by Citto Maselli (for which was nominated as best actress at European Film Awards and won a David di Donatello), “Io e mia sorella” by Carlo Verdone; “‘o Re” by Luigi Magni and “Il viaggio di Capitan Fracassa” by Ettore Scola. At the beginning of the ‘90 we saw her with Sylvester Stallone in “Un fidanzato per due figlie”, while in 1994 she was voted as the most beautiful woman in the workd by the USA periodical Class. After staying away from the big screen for a while, she came back to work in 1999 with “Panni sporchi” by Monicelli. Recently she has worked with F. Archibugi, A. Argento, P. Greenaway, G. Base and she had a part in Woody Allen’s “To Rome with Love”.

103


MADRINA PATRONESS

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL MYRIAM CATANIA è la madrina del swff MYRIAM CATANIA, PATRONESS OF SWFF

Figlia della regista e sceneggiatrice Rossella Izzo, inizia giovanissima a lavorare come doppiatrice prestando la voce a Jessica Alba, Alyson Hannigan, Alexis Bledel, Nikki Cox, Keira Knightley, ma anche Anna Paquin, Natalie Portman, Christina Ricci, Lea Seydoux, Chloë Sevigny e Lindsay Lohan. Poi fa i suoi primi passi da attrice, soprattutto televisiva, e specialmente accanto a Marco Columbro. Nel 1994 è infatti nel cast del telefilm “Papà prende moglie” di Nini Salerno con Nancy Brilli, Franca Valeri e Erika Blanc, passando poi nel 1996 alla miniserie “Caro maestro”, diretta da sua madre, accanto a Elena Sofia Ricci, Sandra Mondaini, ancora la Valeri, Francesca Reggiani. Nel 1999 arriva il suo apprezzato esordio sul grande schermo con il film “Amor nello specchio” di Salvatore Maira, dove recita con Anna Galiena e Simona Cavallari, pur preferendo sempre lavorare in ambito televisivo nei telefilm “Non lasciamoci più” e “Baldini e Simoni”, entrambi del 1999,

104

e nel film tv “L’inganno” (2003). Dopo le pellicole “Io no” e “Liberi” del 2003, dà il meglio di se nel film di Giovanni Veronesi “Che ne sarà di noi” accanto a Silvio Muccino, Violante Placido, Elio Germano, Valeria Solarino. Dopo “Dalla parte giusta” (2005), entra nella fiction “Gente di mare” (2005), dove riveste il ruolo del Maresciallo di 2^ classe Gloria Lo Bianco. Poi, dopo aver recitato ancora in telefilm come “Provaci ancora prof!” (2005), “Questa è la mia terra” (2006) e “Lo zio d’America 2” (2006), prende parte a “L’uomo privato (2007) di Emidio Greco, a “Tutto l’amore del mondo” (2010) di Riccardo Grandi e, ancora per la televisione, a “L’ispettore Coliandro 4”. Nel 2011 torna di nuovo al grande schermo con “C’è chi dice no” accanto a Luca Argentero e Paola Cortellesi, “Ci vediamo a casa”, “Il sesso aggiunto” e “Canepazzo”. Nel 2015 ha ricevuto il Leggio d’oro per la miglior interpretazione femminile per il doppiaggio di Keira Knightley in “The Imitation Game”.


patroness

Daughter of the director and screenwriter Rossella Izzo, she starts working as dubber, giving her voice to Jessica Alba, Alyson Hannigan, Alexis Bledel, Nikki Cox, Keira Knightley, but also Anna Paquin, Natalie Portman, Christina Ricci, Lea Seydoux, Chloë Sevigny and Lindsay Lohan. Then she also works as actress, above all in television, together with Marco Columbro. Nel 1994 she joined the cast in the tv series “Papà prende moglie” by Nini Salerno starring Nancy Brilli, Franca Valeri and Erika Blanc. In 1996 she was in “Caro maestro”, directed by her mother, also starring Elena Sofia Ricci, Sandra Mondaini, Franca Valeri, Francesca Reggiani. In 1999 she debuted on the big screen with “Amor nello specchio” by Salvatore Maira, also starring Anna Galiena and Simona Cavallari. But she never abandoned tv with the series “Non lasciamoci più” and “Baldini e Simoni”, both in 1999, and with the made-for-TV movies “L’inganno” (2003). Following the films “Io no” and

“Liberi” in 2003, she worked with Giovanni Veronesi for “Che ne sarà di noi” together with Silvio Muccino, Violante Placido, Elio Germano, Valeria Solarino. Then there was “Dalla parte giusta” (2005), the tv series “Gente di mare” (2005), with the role of the Marshal Gloria Lo Bianco. Then, having worked in other tv series such as “Provaci ancora prof!” (2005), “Questa è la mia terra” (2006) and “Lo zio d’America 2” (2006), she acted in the films “L’uomo privato (2007) by Emidio Greco and “Tutto l’amore del mondo” (2010) by Riccardo Grandi. Then she came back to tv with “L’ispettore Coliandro 4”. In 2011 she came back to the big screen in “C’è chi dice no” also starring Luca Argentero and Paola Cortellesi, “Ci vediamo a casa”, “Il sesso aggiunto” and “Canepazzo”. In 2015 she was awarded the Leggio d’oro for the Best Female Interpretation for dubbing Keira Knightley in “The Imitation Game”.

105


Ospiti & premiati guests and winners

KRZYSZTOF ZANUSSI Regista, sceneggiatore e produttore polacco, si laurea nel 1966 in regia a Lodz. Fin da subito si rivela cineasta intellettuale rappresentando nei suoi film la condizione dell’uomo del dopoguerra: il suo cinema è aperto a libere interpretazioni e sa unire raffinatezza ed essenzialità. Ha ricevuto numerosi premi durante la sua carriera, tra cui il David di Donatello, il Leone d’oro a Venezia, la croce di Cavaliere dell’Ordine polacco e l’onorificenza di cavaliere delle scienze e delle lettere.

106

Polish director, screenwriter, producer. Graduated in direction in Lodz (1966). He revealed his intellectual talent very soon, representing into his films the condition of humanity post world war. His cinema is always open to many interpretations and mixes sophistication and essentiality. He has received many prizes during his career, including a David di Donatello, a Leone d’Oro in Venice, the Knight’s Cross of the Polish Order of the Military Cross and the honour as Knight of the Order of Arts and Letters.


guests and winners

RICKY TOGNAZZI

MADALINA GHENEA

Attore, regista e produttore. Figlio di Ugo e di Pat O’Hara, dopo aver frequentato i set di L.Comencini, Avati e Ponzi, recita per Scola, Vanzina, C.Comencini e realizza film come “Canone inverso”, “Boris Giuliano”, “La scorta”, “Enzo Tortora”.

Attrice e modella rumena. Debutta al cinema nel 2011 accanto ai “Soliti Idioti” prima di essere scelta da Alessandro Gassman per “Razzabastarda”. La consacrazione internazionale arriva con il ruolo di “Miss Universo” in “Youth” di Sorrentino.

Actor, director and producer. Son of Ugo and Pat O’Hara, after working on the set with L.Comencini, Avati and Ponzi, he has worked as actor with Scola, Vanzina, C.Comencini. Other films: “Boris Giuliano”, “La scorta”, “Enzo Tortora”.

Romanian actress and model. She debuted in 2011 with the comedy duo “Soliti idioti”, before being chosen by Alessandro Gassman for “Razzabastarda”. Her international consecration has been as “Miss Universo” in “Youth” by Sorrentino.

IVAN COTRONEO

SIMONA IZZO

Tra i migliori sceneggiatori degli ultimi anni, ha scritto per Ozpetek, R. De Maria, M.S.Tognazzi, Guadagnino, Milani, D. Luchetti, Wertmuller. “La kryptonite nella borsa”, “Una mamma imperfetta” e il pluripremiato “Un Bacio” le sue opere da regista.

Doppiatrice (J.Bisset, Sigourney Weaver, N. Spurgen), attrice per C.De Sica e S.Rubini, sceneggiatrice per Rossella Izzo e R. Tognazzi; “Maniaci sentimentali”, “Io no”, “Tutte le donne della mia vita” sono le sue principali opere da regista.

Among the best screenwriters in the last years, he has written for Ozpetek, R.De Maria, M.S. Tognazzi, Guadagnino, Milani, D. Luchetti, Wertmuller. He has also directed “La kryptonite nella borsa”, “Una mamma imperfetta” and thE “Un Bacio”.

Dubber (J.Bisset, Sigourney Weaver, N. Spurgen), actress for C.De Sica and S.Rubini, screenwriter for Rossella Izzo and R. Tognazzi; “Maniaci sentimentali”, “Io no”, “Tutte le donne della mia vita” are her films as a director.

107


francesco montanari

SALVATORE ESPOSITO

Attore di cinema, tv e teatro, diventa celebre per aver interpretato“il libanese” in “Romanzo Criminale” di Sollima. “Oggi sposi” (2009) di Lucini segna il suo debutto sul grande schermo. Successivamente lavora con Tognazzi, C. Vanzina, Soavi.

Attore. Noto principalmente per il ruolo di Genny Savastano nella serie TV “Gomorra – La serie”, si fa notare anche sul grande schermo partecipando al pluripremiato “Lo chiamavano Jeeg Robot” di Gabriele Mainetti e “Zeta” di C. Alemà.

Actor for cinema, TV and theatre. He became famous with the role of “Il Libanese” in “Romanzo criminale” by Sollima. “Oggi sposi” (2009) by Lucini is his debut on the big screen. He has also worked with Tognazzi, C.Vanzina, Soavi.

Actor. Known for the role of Genny Savastano in TV series “Gomorra - La serie”, h has also worked for the big screen into the award-winning “Lo chiamavano Jeeg Robot” by Gabriele Mainetti and “Zeta” by C.Alemà.

fabio troiano

marco bocci

Attore. Lavora con Ponti (“Santa Maradona”, “A/R”, “Ti amo troppo per dirtelo”) Soldini (“Giorni e nuvole”, “Cosa voglio di più”), Lucini (“Solo un padre”) e Ferrario (“Dopo Mezzanotte”). Celebre anche per “RIS” e “Squadra antimafia”.

Attore. Nel 2011 il suo debutto al cinema con Avati. Successivamente collabora con Zingardi, Milani, Hernandez. Raggiunge l’apice del successo nei panni dei commissari Scialoja (“Romanzo Criminale”) e Calcaterra (“Squadra Antimafia”).

Actor. He has worked with Ponti (“Santa Maradona”, “Ti amo troppo per dirtelo”), Soldini (“Giorni e nuvole”, “Cosa voglio di più”), Lucini (“Solo un padre”) and Ferrario (“Dopo Mezzanotte”). Known for the roles in “RIS”, “Squadra antimafia”.

Actor. In 2011 he debuted in cinema with Avati. He has also collaborated with Milani, Hernandez. He reached the pinnacle of success with his roles of commissioner Scialoja (“Romanzo criminale”) and Calcaterra (“Squadra Antimafia”).

108


guests and winners

anna safroncik

fabrizio nevola

Attrice. Raggiunge la notorietà grazie a “Centovetrine” e fiction di successo come “Le tre Rose di Eva”, “Il commissario Manara”, “Gli anni spezzati”, “Il restauratore”. Presente anche al cinema con Verdone, Argentero, Abatantuono, Ficarra

Attore. Protagonista di fiction di successo come “Capri 3” e “Squadra Antimafia 6”, è molto presente a teatro accanto ad artisti quali la Melato, la Guerritore e M. Ranieri. È tra i protagonisti de “Le verità” di Giuseppe Alessio Nuzzo.

Actress. She becomes famous thanks to “Centovetrine” and other successful series: “Le tre Rose di Eva”, “Il commissario Manara”, “Gli anni spezzati”, “Il restauratore”. She has worked in cinema with Verdone, Argentero, Abatantuono,Ficarra.

Actor. He has starred in successful tv series (“Capri 3”, “Squadra Antimafia 6”) and often worked in theatre with Melato, Guerritore and M. Ranieri. He is one of the protagonists of “Le verità” by Giuseppe Alessio Nuzzo.

cristiana dell’anna

DENISE CAPEZZA

Attrice. Conosciuta al grande pubblico per la soap “Un posto al Sole” e per il ruolo di “Patrizia” nella serie tv “Gomorra 2”. Recita al cinema in “Third Contact” di Horrocks ed è protagonista di molti cortometraggi italiani e stranieri.

Attrice. Già star molto acclamata in Turchia per aver preso parte alle serie tv “Uçurum”, “Düşler ve Umutlar” e “İnadına Yaşamak”, si fa conoscere al grande pubblico italiano per il ruolo di “Marinella” in “Gomorra 2”.

Actress. Known for the soap opera “Un posto al sole” and for the role of Patrizia in tv series “Gomorra 2”. She has worked in cinema in “Third contact” by Horrocks and has starred in many short film, in Italy and abroad.

Actress. Already known in Turkey for joining the tv series “Uçurum”, “Düşler ve Umutlar” and “İnadına Yaşamak”, she has become famous for the role of Marinella in “Gomorra 2”.

109


DIEGO DOMINGUEZ L.

CLARA ALONSO

Attore e cantante spagnolo famoso per aver interpretato Diego in “Violetta”. Ha inoltre recitato ne “El secreto”, “Física o Química”. Ha 4 album musicali all’attivo sotto l’etichetta “Vale Music” e uno in duetto con Maria Jesus Valderrama.

Attrice argentina nota al grande pubblico per il ruolo di Angela in Violetta. Protagonista in tv di programmi musicali, ha anche recitato in “Highway”, “Cuando toca la campana”, “High school musical” e nella webseries italiana “Lontana da me”.

Spanish actor and singer who interpreted Diego in “Violetta”, he has also acted in “El secreto”, “Física o Química”. He has published 4 albums with the label Vale Music and a duet with Maria Jesus Valderrama.

Argentinian actress, famous for her role as Angela in “Violetta”. Protagonist of TV music programmes, she has also acted in “Highway”, “Cuando toca la campana”, “High school musical” and into Italian webseries “Lontana da me”.

GIANLUCA DI GENNARO

CRISTINA DONADIO

Attore. Debutta a soli 11 anni con “Certi bambini” dei fratelli Frazzi. Poi tanta televisione (“Come un delfino”, “il clan dei Camorristi”, “L’oro di Scampia”). Di recente al cinema con “Zeta” di Alemà e “lo chiamavano Jeeg Robot” di Mainetti.

Attrice. Debutta giovanissima ne “Il regno di Napoli“ di Schroeter. Diretta dalla Cavani, Squitieri, Corsicato, ha recitato tra gli altri con Castellitto, C. Cardinale, F. Bentivoglio. Dopo tanto teatro, interpreta la terribile Scianel in “Gomorra 2”.

Actor. He debuted when he was 11 in “Certi bambini” by Frazzi brothers. TV series: “Come un delfino”, “il clan dei Camorristi”, “L’oro di Scampia”. He has recently appeared in cinema with “Zeta” and “Lo chiamavano Jeeg Robot”.

Actress. She debuted when she was very young in “Il regno di Napoli” by Schroeter. Directed by Cavani, Squitieri, Corsicato, she has acted with Castellitto, Cardinale, Bentivoglio. After working in theatre, she took the role of Scianel in “Gomorra”

110


guests and winners

MARCO PALVETTI

francesco CICcHELLA

Attore. Diplomato all’Accademia d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”, raggiunge la popolarità nei i panni del boss Salvatore Conte in “Gomorra – La serie”. Molto presente anche al teatro dove collabora con Ronconi, Binasco, Placido, Rubini.

Attore e comico. Dopo il premio “Totò” alla comicità, entra nel cast di “Made in Sud” dove, in coppia con V.De Honestis, imita artisti come Bublè, D’Alessio, Ranieri. Vince la quinta edizione di “Tale e quale show” su RaiUno.

Actor. Graduated at Academy of Dramatic Art “Silvio D’Amico”, he became famous as Salvatore Conte in “Gomorra – La serie”. He has often worked in theatre, collaborating with Ronconi, Binasco, Placido, Rubini.

Actor and comedian. Awarded with the “Premio Totò”, he joined the cast of “Made in Sud” imitating artists such as Bublè, D’Alessio, Ranieri together with V.De Honestis. He won the 5th edition of “Tale e quale show” on Rai1.

ROBERTA SCARDOLA

yuri napoli

Attrice, doppiatrice e ballerina italiana. Ha cominciato molto piccola nel cinema (“Caramelle”, “Tu ridi”), ma si è affermata presto soprattutto in tv (“Caro Maestro”, “Ma il portiere non c’è mai”, Provaci ancora prof”, “I Cesaroni”).

Come attore lavora principalmente in teatro con la compagnia “Imprenditori di sogni” da lui anche fondata e diretta, ma ha avuto ruoli anche al cinema (“Vitriol” di De Falco, “Le leggi del desiderio” di Muccino).

Actress, dubber and dancer. He started working in cinema when she was a child (“Caramelle”, “Tu ridi”), but she became know soon thanks to the tv series “Caro Maestro”, “Ma il portiere non c’è mai”, Provaci ancora prof”, “I Cesaroni”.

He is an actor who works mainly in theatre with the acting company he founded and still manages “Imprenditori di sogni”, but he has had roles also in cinema (“Vitriol” di De Falco, “Le leggi del desiderio” di Muccino).

111


IL SOGNO NEL CINEMA DREAM and cinema

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Omaggi a Ettore Scola, Marcello Mastroianni, Massimo Troisi, Carlo Pedersoli in arte Bud Spencer e Anna Magnani. Tribute to Marcello Mastroianni, Massimo Troisi, Bud Spencer and Anna Magnani.

IL TRIBUTO AL CINEMA ITALIANO THE TRIBUTE TO ITALIAN CINEMA

La locandina della sesta edizione del Social World Film Festival riunisce due grandi volti della cinematografia italiana, entrambi molto legati al territorio campano e della Penisola Sorrentina: Massimo Troisi e Marcello Mastroianni. Il primo, ricordato sempre con molto affetto dai napoletani e da tutti gli amanti della sua tenera comicità, è uno dei primi volti che riaffiora alla mente quando si parla del cinema campano. Proprio a lui è dedicata una delle sale in cui si tengono le proiezioni del festival, la Sala Troisi. Marcello Mastroianni, invece, ha girato numerosi film proprio a Napoli o in Costiera Sorrentina, tra i quali “Ieri, oggi e domani” di Vittorio De Sica. In suo onore durante la manifestazione Piazza Umberto I, al centro di Vico Equense, diventa Largo Mastroianni. La foto che li ritrae assieme sulla locandina del Social World Film Festival 2016 è tratta da alcuni scatti del backstage di un

112

film che valse a Mastroianni la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile al Festival di Venezia del 1989: “Che ora è?” di Ettore Scola. La scelta di questa foto è stata un chiaro omaggio a uno dei più grandi registi della storia della cinematografia italiana. Tutti e tre sono ricordati nella serata evento del 28 luglio. Anche Anna Magnani sarà ricordata durante la Mostra Internazionale del Cinema Sociale a 60 anni dal Premio Oscar con un tributo alla sua carriera durante la serrata inaugurale. L’ultimo omaggio va a Carlo Perdersoli, in arte Bud Spencer, il gigante buono scomparso a giugno 2016 che a suon di buffe scazzottate ha segnato l’infanzia di tanti giovani. A lui è dedicata la spiaggia di Marina d’Aequa, che prenderà il nome di Spiaggia Spencer, nonché la serata del 23 luglio.


DREAM AND CINEMA

The poster for this 6th edition of Social World Film Festival unites two of the most popular faces of Italian cinema, both strictly linked to the territory of Campania and Sorrento Coast: Massimo Troisi and Marcello Mastroianni. Troisi is one of the most beloved actor for Neapolitans and many other audiences who fell in love with his comedy, known as a symbol of cinema from Campania. One of the screening rooms of the Festival is dedicated to him. Mastroianni, instead, has worked for many films in Naples or on the Sorrento Coast, including “Ieri, Oggi e Domani” by Vittorio De Sica. During the days of the Festival, Piazza Umberto I turns into largo Mastroianni in his honour. The picture which portrays them both on the poster of SWFF 2016 is taken from behind the scenes of the film which make Mastroianni win the Coppa Volpi as Best Actor at Venice Film Festival in 1989: “Che ora è?” by Ettore Scola. This picture is a

clear tribute to one of the greatest director of Italian cinema. These three brilliant personalities will be remembered on the event on 28th July. During Social World Film Festival, also Anna Magnani will be remembered in the opening night, 60 years later her Oscar to the career. The last tribute is for Carlo Pedersoli, stage name Bud Spencer, the good giant who disappeared in June 2016 which has impacted many people’s infancy with his fights. The night of the 23rd July and the beach in Marina d’Aequa will be dedicated to him, the latter turning into Spiaggia Spencer.

113


MERCATO EUROPEO DEL CINEMA GIOVANE YOUNG FILM MARketET

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Novità assoluta del 2016: il Primo Mercato al Mondo interamente dedicato al cinema giovane e indipendente A new addition to this 2016 is Young Film Market, the European marketplace of young independent cinema.

IL PRIMO MERCATO DEL CINEMA DEDICATO AI GIOVANI ED ALLE OPERE INDIPENDENTI

EUROPEAN MARKETPLACE OF YOUNG INDEPENDENT CINEMA

È la novità assoluta della sesta edizione della Mostra Internazionale del Cinema Sociale di Vico Equense: si tratta dello Young Film Market, il Mercato europeo del cinema giovane e indipendente. Il 26 luglio è il giorno interamente dedicato a questo speciale evento allestito all’interno della suggestiva cornice del Complesso Monumentale S.S. Trinità e Paradiso di Vico Equense, dove produttori, distributori indipendenti e istituzioni cinematografiche si incontrano per guardare alle nuove prospettive del cinema europeo e dare vita alla conferenza dal titolo “Prospettive per il cinema italiano: i nuovi talenti”. La conferenza, introdotta dall’Assessore alle Politiche Giovanili e ai Fondi Europei della Regione Campania Serena Angioli con la partecipazione straordinaria del Leone d’Oro regista, sceneggiatore e produttore polacco Krzysztof Zanussi vede una serie di interventi sul tema del cinema giovane e indipendente e dei nuovi talenti, seguita da una prima parte di incontro in

114

cui gli autori e le giovani professionalità vengono presentati agli enti, produttori e distributori, e da una seconda parte in cui è possibile incontrare personalmente enti e società in un salotto cinematografico appositamente allestito, lo Young & Independent Cinema Club. Tutta l’area del Complesso Monumentale SS. Trinità e Paradiso viene adibita con stand espositivi delle novità del cinema, spazi per incontri e aree riservate alla conferenza, desk informazioni, postazioni Internet e rete Wi-Fi e due sale per mostrare i primi minuti di girato dei film appena completati o in via di chiusura, opere finite, teaser, trailer o progetti speciali ad un pubblico di addetti del settore. Un’occasione nuova ed una vetrina esclusiva che permette a tutti i giovani talenti della cinematografia italiana ed internazionale di farsi conoscere e promuovere i propri progetti e le proprie idee presso i professionisti del cinema.


YOUNG FILM MARKET

A new addition to this 6th edition of Social World Film Festival is Young Film Market, the European marketplace of young independent cinema. The day of 26th July will be fully dedicated to this special event into the wonderful courtyard of the monumental complex S.S. Trinità e Paradiso in Vico Equense, in which producers, independent distributors and cinema institutions will meet to shed a new perspective on European cinema, also thanks to the conference “Perspectives of Italian Cinema: new talents”. This conference, introduced by Serena Angioli, Local Councillor of the Genoa Municipality for Youth and Social Policies, will see the special participation of the Polish screenwriter and producer, Leone d’Oro-winning, Krzysztof Zanussi. The conference will consist of many interventions about young independent cinema and new talents, followed by a meeting between authors, young professionals on one side and cinema institu-

tions, producers and distributors on the other. All participants will then have the possibility to personally meet institutions and companies in the Young&Independent Cinema Club set up for the event. All the courtyard of the monumental complex S.S. Trinità e Paradiso will be set up with exhibition stands for cinema news, meeting areas, conference areas, information points, internet terminals and Wi-Fi network, two screening rooms to project scenes from the film, finished works, trailers, special projects for the audience of cinema professionals. This will be an unrepeatable occasion for all young talents of Italian and international cinema to promote themselves and their projects and ideas with other cinema professionals.

115


Monumento al cinema the wall of fame

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Gli autografi delle star del cinema. Il primo è quello di Maria Grazia Cucinotta. The autographs of the stars of cinema. The first one is by Maria Grazia Cucinotta.

il MONUMENTOA MONUMENT al cinema A vico equense TO CINEMA IN VICO EQUENSE Il “Wall of fame” è il muro dei famosi che si trova nel centro cittadino di Vico Equense, in piazza Mercato, sul modello della Walk of fame di Hollywood. Esso raccoglie, come in un grande album, gli autografi dei big della cinematografia italiana e internazionale ospiti delle varie edizioni del Social World Film Festival. Il progetto, annunciato a conclusione della terza edizione del festival, è diventato presto realtà: infatti, il “Wall of Fame” è stato inaugurato durante la quarta edizione del Social World Film Festival, nella serata del 2 giugno 2014, dall’attore Gabriel Garko. Il muro include una targa in ceramica da 3 metri per 30 centimetri e il primo autografo, quello di Maria Grazia Cucinotta, impresso dalla madrina della terza edizione del Social World Film Festival su una lastra d’argilla, che è stato, poi, trasportato su una targa di bronzo da 30 per 20 centimetri.

116

Una firma a cui si sono aggiunte quelle di Isabella Ragonese, del candidato Premio Oscar Giancarlo Giannini, di Valeria Golino, del Premio Oscar Luis Bacalov, di Leo Gullotta, di Riccardo Scamarcio, dell’attore napoletano David di Donatello Carlo Croccolo, di Gabriel Garko e di Anna Falchi. Dopo il lancio stampa avvenuto nel marzo 2014 su Radio Montecarlo, durante la trasmissione di Teo Teocoli, sono pervenute decine di richieste degli attori che hanno partecipato alle prime edizioni del festival per far parte del progetto. La Direzione si è già attivata affinché gli ospiti più rappresentativi delle edizioni precedenti del Social World Film Festival facciano parte del “Wall of fame”. Inoltre, anche per l’edizione 2016 e per quelle a venire saranno realizzate le targhe con le firme degli ospiti in programma.


THE WALL OF FAME

The “Wall of Fame” is a wall realized in the centre of Vico Equense, in Piazza Mercato, inspired by the Hollywood Walk of Fame. It collects the autographs of the important Italian and international cinema personalities who are guests of the editions of Social World Film Festival. The project, announced at the end of the third edition of the Festival, was realized shortly later: the Wall of Fame was inaugurated during the fourth edition on 2nd June 2014 by the actor Gabriel Garko. The wall includes a ceramic plate 3 metres large and 30 centimetres high and obviously the first autograph installed has been Maria Grazia Cucinotta’s one, impressed by the Patroness of the third edition on a clay plate and copied on bronze. More and more signatures followed: those of Isabella Ragonese, the Oscar nominated actor Giancaglo Giannini, Valeria Golino, Oscar winner Luis Bacalov, Leo Gullotta, Riccardo

Scamarcio, the Neapolitan actor Carlo Croccolo, Gabriel Garko and Anna Falchi. After the launch in Radio Montecarlo, in March 2014, during Teo Teocoli’s program, the Direction of the Festival has received many requests by actors who had participated to previous editions of SWFF, asking to join the project. The Direction has already organized everything to let the most representative actors of past editions of the Festival to leave their autographs in the Wall of Fame, adding them to the signature of the guests of the incoming fifth edition.

117


MUSEO del CINEMa

the museum of cinema

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Due sale dell’antico palazzo comunale di Vico Equense raccolgono fotografie, reperti della cinematografia girata in Penisola Two halls of the Town Hall of Vico Equense collect documents, photographic memories, videos of the films shot in Peninsula

a vico equense anche IL museo del cinema A MUSEUM DEDICATED TO CINEMA IN VICO EQUENSE

La Costiera Sorrentina non è famosa e ammirata solo per i suoi meravigliosi scorci paesaggistici, per la sua natura sfaccettata, che si mostra indomita fra mare e montagna, o per le sue prelibatezze gastronomiche. Questi luoghi hanno, infatti, ospitato nel tempo molti set cinematografici, che hanno voluto cantare la bellezza della Costiera per imprimerla sulle loro pellicole. Fra i tanti film, il più famoso è sicuramente “Pane, amore e...” (1955), per la regia di Dino Risi, ma ricordiamo anche “La cieca di Sorrento”, “Il Decameron” di Pasolini, “Viaggio di nozze all’italiana”. Il 4 giugno 2014 Giancarlo Giannini – una delle stelle italiane sulla Walk of fame hollywoodiana – e Anna Falchi (il 5 giugno), hanno inaugurato i lavori per l’istituzione del “Museo del Cinema del territorio e della Penisola Sorrentina” previsto dal progetto “Promorecupevalorizza Penisola 2014”: due sale dell’antico palazzo comunale di Vico Equense raccolgono doc-

118

umenti, testimonianze fotografiche, reperti video di tutta la cinematografia girata in questi meravigliosi luoghi, grazie a un protocollo d’intesa tra i sindaci del territorio, da Castellammare di Stabia a Massa Lubrense. Sabato 27 dicembre 2014 si è tenuta, poi, l’inaugurazione per l’apertura ufficiale del “Museo del Cinema del Territorio e della Penisola Sorrentina”, presso la Storica Casa Comunale, corso Filangieri di Vico Equense (NA). Durante l’evento è stato proiettato “Cinema in Costiera”, un documentario che ripercorre la Penisola Sorrentina attraverso i film che vi sono stati girati, con i contributi di Gian Luigi Rondi, Giuliana Gargiulo, Carlo Croccolo, Raffaele Lauro, Giacomo Rizzo, Valerio Caprara e Giuseppe Visconti Con l’inaugurazione di un museo ad esso inevitabilmente legato, il Social World Film Festival è diventato ufficialmente “mostra internazionale del cinema sociale di Vico Equense”.


THE MUSEUM OF CINEMA

The Sorrento Coast is famous and loved not only for its beautiful landscapes, its varied nature, the wildness of its sea and mountains or for its culinary delights. Indeed, these places have hosted many film sets across the time, praising the beauty of the Sorrento Coast to impress it onto their films. Among the many works, the most famous certainly is “Pane, amore e ...” (1955), directed by Dino Risi, but we also remember “La cieca di Sorrento”, “Il Decameron” by Pasolini, “Viaggio di nozze all’italiana”. On June 4, Giancarlo Giannini - one of the Italian star on the Walk of Fame in Hollywood - and Anna Falchi (June 5) inaugurated the construction works of the “Museum of motion pictures and the territory of the Sorrento Peninsula”: two halls of the Town Hall of Vico Equense collect documents, photographic memories, videos of the films shot in these wonderful

places, thanks to a Memorandum of Understanding between the mayors of the area, from Castellammare di Stabia to Massa Lubrense. On 27th December 2014 there was the official inauguration and opening of the “Museum of motion pictures and the territory of the Sorrento Peninsula” at the Municipality in Corso Filangieri, Vico Equense (NA). This was the occasion for the projection of the documentary “Cinema on the Coast” about the films set on the Sorrento Coast, with the contribution of Gian Luigi Rondi, Giuliana Gargiulo, Carlo Croccolo, Raffaele Lauro, Giacomo Rizzo, Valerio Caprara and Giuseppe Visconti. After the institution of the Museum, Social World Film Festival changed its denomination into “Mostra Internazionale del cinema sociale di Vico Equense” (International Festival of social cinema of Vico Equense).

119


tour da cinema movie tours

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Il legame strettissimo fra cinema, territorio e Social Festival The strict bond between cinema, territory and Social Festival

Il cinema della penisola in tour A TOUR OF CINEMA ON THE PENINSULA

Il legame tra il Social World Film Festival e la Penisola Sorrentina è forte motivo di ispirazione per i progetti del festival, che aspira a mettere sempre più in risalto le bellezze paesaggistiche di questi luoghi stretti tra la vastità del Mar Tirreno e la maestosità dei Monti Lattari. Un altro obiettivo per il Comune di Vico Equense, oltre la mostra internazionale del cinema sociale, è quello di mostrare la relazione tra la Penisola e la cinematografia italiana e internazionale. Proprio per questo, anche a settembre scorso hanno preso il via anche i “Movie Tour”, evento nuovamente in programma nel settembre 2015. Si tratta di un trenino turistico che fa tappa sui principali set cinematografici della Costiera Sorrentina organizzati dal Comune di Vico Equense in collaborazione con i Comuni della

120

Penisola, grazie al progetto “Promorecupevalorizza Penisola”. I tour del cinema saranno nuovamente inaugurati a settembre 2016 con un giro dalla sede del Museo del Cinema (Corso Filangieri - Vico Equense), per visitare i luoghi che hanno reso immortali attraverso il cinema le bellezze e la natura della Costiera Sorrentina.


MOVIE TOURS

There is a strog bond between Social World Film Festival and the Sorrento Peninsula. The territory is always an inspiration for the festival, which tends to highlight the beauty of the landscapes of this extraordinary locations between the ample Tyrrhenian Sea and the grandiose Mounts Lattari.

These tours of cinema on the Coast have been inaugurated on September 2016 with the first tour started in Corso Filangieri in Vico Equense to go and visit the cinema locations which made immortal the Sorrento Coast and its wonderful landscapes.

Another City Of Vico Equense’s objectives is to underline the relation between the Peninsula and international and Italian cinema. To this purpose there was also another interesting initiative: the begining of Movie Tours, event again scheduled in September 2016. The Movie Tours are an itinerary to go searching all the main cinema sets on the Sorrento Coast, organized by the City of Vico Equense (NA) in collaboration with other cities of the Peninsula, thanks to the project “Promorecupevalorizza Penisola”.

121


INDICazioni cineturistiche FILM TOURISM SIGNS

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Le “Indicazioni turistico – cinematografiche” che mostrano in quel luogo è stato girato un’importante opera della cinematografia italiana e internazionale. A lot of brown signs have been set in the city. These lead turists to the greatest place, where the Italian and international films have been shooted.

IN PENISOLA LE INDICAZIONI TURISTICO-CINEMATOGRAFICHE FILM TOURISM SIGNS ON THE PENINSULA

Da sempre la Penisola Sorrentina è stata teatro di set cinematografici che sono diventati grandi classici, come l’indimenticato “Pane, amore e...” di Dino Risi. Una terra che è stata così ospitale con attori e registi che si dice vi siano stati girati 100 film in 100 anni. Proprio per non disperdere questo immenso patrimonio culturale e per rendere visibili anche ai turisti e a chi non se lo immagina un passato cinematografico così glorioso, sono state varie le iniziative volte a ricordarlo. Infatti, dopo l’istituzione del “Museo del Cinema del Territorio e della Penisola Sorrentina” e dei Movie Tours, cioè i trenini turistici che portano i viaggiatori alla scoperta dei luoghi divenuti set di importanti pellicole del cinema, vengono posizionate in tutta la zona della Costiera le “Indicazioni turistico – cinematografiche”, cioè dei cartelli marroni, colore tipico delle indicazioni turistiche,

122

che però mostrano a chi si avvicina che in quel luogo è stato girato un’importante opera della cinematografia italiana e internazionale. Un modo nuovo e alternativo per coinvolgere i turisti nella scoperta delle bellezze paesaggistiche e territoriali del luogo, ma anche per ripercorrere la storia di una terra che ha dato e continua a dare tantissimo al cinema.


film tourism signS

Sorrento has always been the scenario of the biggest classics, as “Pane, amore e...” by Dino Risi. Such a wonderful place that welcomes actors and directors, where for 100 years have shooted 100 films.

A new, alternative world to involve turists and make them discover the most beautiful lands, also, to remind the history of a place that gave and gives so much to the cinematography.

This is a never ending cultural heritage, that people must not forget about, neither turists. So many events took place here, so that, this place could be honoured for the glorious cinematographic past it owns. Events as the “Museum of motion pictures and the territory of the Sorrento Peninsula” and the Movie Tours (with little trains going around Sorrento) allows turists to discover these places. Moreover, a lot of brown signs have been set in the city. These lead turists to the greatest place, where the Italian and international films have been shooted.

123


TURISMO IN CAMPANIA Tourism in Campania

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Il Social World Film Festival come punto di partenzaper un “itinerario” turistico in una delle più belle regioni d’Italia: la Campania Social World Film Festival: the starting point for one of the most beautiful Italian regions, Campania.

in campania c’e’ sempre un itinerario A TOUR OF CINEMA ON THE PENINSULA

Partecipare al Social World Film Festival, e gli altri appuntamenti del progetto “Promorecupevalorizza Penisola”, può essere il punto di partenza per un’infinità di “itinerari” turistici in una delle regioni più belle d’Italia: la Campania. Storia, Architettura, Enogastronomia, Paesaggio sono alcuni degli “itinerari” che questa terra può offrire e da Vico Equense è tutto più semplice da raggiungere attraverso anche i vari servizi e mezzi pubblici disponibili per quelle che sono mete conosciute ed apprezzate in tutto il Mondo: Sorrento, Pompei, Ercolano, Napoli, Capri, Positano, Amalfi. SORRENTO - 10km da Vico Equense Sorrento è una meta turistica campana per eccellenza sia per le sue bellezze naturali ed artistiche che per tradizioni. POMPEI - 20km da Vico Equense Pompei è nota per l’omonimo sito archeologico di Pompei, in-

124

serito nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. POSITANO - 20km da Vico Equense Positano è onosciuta per la urbanistica fatta di terrazze, strade strette e sinuose, abitazioni arrampicate a mezza costa. CAPRI 30km da Vico Equense Capri è l’isola mediterranea che ha visto nel tempo transitare intellettuali, artisti e scrittori, tutti rapiti dalla sua bellezza. ERCOLANO - 30km da Vico Equense Famosa per gli scavi della città romana fondata, secondo leggenda, da Ercole e distrutta dall’eruzione del Vesuvio. NAPOLI - 40km da Vico Equense Il centro storico di Napoli, il più vasto d’Europa, è stato riconosciuto dall’UNESCO come patrimonio mondiale dell’umanità. AMALFI - 40km da Vico Equense Amalfi è celebre per il suo Duomo in stile arabo-siciliano ed attualmente dedicato a Sant’Andrea, patrono della città.


tourism IN CAMPANIA

Coming to Social World Film Festival and the other events of the project “Promorecupevalorizza Penisola” can be the starting point for a number of tourist itineraries in one of the most beautiful Italian regions: Campania. History, Architecture, Food and wine, Landscape are some of the itineraries this wonderful region can offer. Thanks to the public transportation and other services, from Vico Equense it is easy to reach some amazing locations known all over the world: Sorrento, Pompei, Ercolano, Naples, Capri, Positano, Amalfi. SORRENTO - 10km from Vico Equense Sorrento is one of the most famous tourist location in Campania, known both for its beautiful landscapes and its valuable arts and traditions. POMPEI - 20 km from Vico Equense Pompei is reknown for its archaeological site, included into the

UNESCO World Heritage Sites. POSITANO - 20 km from Vico Equense Positano is famous for the peculiar structure of the town, made of terraces, narrow streets and buildings perched directly on the coast. CAPRI - 30 km from Vico Equense Capri is the Mediterranean island which mostly has been visited by intellectuals, artists and writers, all ravished by its beauty. ERCOLANO - 30 km from Vico Equense Famous for the archaeological site of the Roman city, which, according to the legend, was founded by Hercules and destroyed by the Vesuvius eruption. NAPLES - 40 km from Vico Equense Naples’s historic city centre is the largest in Europe and is a UNESCO World Heritage Site.

125


il social nelle scuole social in the school

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

La Giuria Studenti: una delle giurie più grandi del mondo! The Jury of Students: one of the largest jury in the world!

la carica dei 20.000 studenti 20,000 STUDENTS FOR A FESTIVAL La promozione del cinema sociale tra i giovani è l’obiettivo principale per il Social World Film Festival. Nei mesi che precedono la fase finale del festival a Vico Equense le opere cinematografiche della “Selezione Smile”, che include cinque cortometraggi dal tema sociale ma affrontato con un tono spiccatamente umoristico, sono proiettate negli Istituti Superiori secondari della Circoscrizione di Napoli grazie alla collaborazione della Consulta degli studenti. La Direzione Artistica del festival seleziona le scuole in virtù di un apposito bando di partecipazione. Ogni istituto scolastico organizza una giornata dedicata alla proiezione, in cui gli studenti possono visualizzare i cortometraggi della “Selezione Smile” e vengono, inoltre, coinvolti in appositi dibattiti subito dopo ogni proiezione, per incentivare i ragazzi a parlare e a discutere sui temi sociali presentati dagli short-movie.

126

Al termine delle proiezioni gli studenti votano il loro preferito: il cortometraggio che ha ottenuto più preferenze in assoluto riceve il “Golden Spike Award” durante un apposito evento nella fase finale della quinta edizione del Social World Film festival a Vico Equense. Gli studenti costituiscono, insieme a quelli di tutte le scuole aderenti, la “Giuria Studenti”, per un totale di 20mila partecipanti: una delle giurie più grandi del mondo. Infine, una delegazione di studenti di tutti gli istituti aderenti è invitata a partecipare all’incontro con gli autori ed i protagonisti dei cortometraggi in concorso in uno speciale evento che viene realizzato durante la nove-giorni di Vico Equense.


SOCIAL IN THE SCHOOL

The promotion of social cinema among young people is clearly one of the main objectives of SWFF. During the months preceding the main event in Vico Equense, the works of the “Smile Selection� are projected in many Secondary Schools of the Province of Naples, also thanks to the Council of students. The Smile Selection includes 5 short films which deal with social themes in a humorous way.

The students form the Jury of Students, one of the largest juries of the world with its 20,000 students. A delegation of students from all the schools participating are invited to the meeting with directors and actors of the short films in competition, which will take place during the main event in Vico Equense.

The Artistic Direction has selected the schools with a public call. Each school organizes a day dedicated to the projections, in which students can watch all the short films of the Smile Selection and are also involved into discussion about the stories and the themes touched into the films. Finally they had the duty to vote for their favourite short film. The short film with the highest number of votes is honoured with the Golden Spike Award during an event of the Festival in Vico Equense.

127


LE ATTIVITA’ PER I GIOVANI WORKSHOP & JURIES

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Tre workshop e due giurie. Vico Equense apre le porte ai cinemaniaci del SWFF Three workshops and two juries. Vico Equense opens to the cinemaniacs of SWFF

giurie e workshop dedicati ai giovani JURIES AND WORKSHOPS DEDICATED TO YOUNG CINEMA LOVERS Ogni anno il Social World Film Festival ospita circa 200 ragazzi provenienti da tutta Italia. I ragazzi vengono a Vico Equense per partecipare ai quattro workshop, alla Giuria Giovani e alla Giuria Ragazzi. La Giuria Giovani è una giuria totalmente gratuita composta da 100 giovani dai 23 ai 35 anni provenienti da tutte le regioni d’Italia. I giurati selezionati vengono ospitati per vitto e alloggio a Vico Equense. La Giuria Ragazzi, invece, è composta da 100 ragazzi dai 15 ai 22 anni residenti nella Città di Vico Equense, nei Comuni limitrofi ed in tutta la Regione Campania. Quattro sono, poi, i workshop dedicati ai giovani appassionati di cinema. Lo “Young Media Campus” è un workshop basato sulla comunicazione e il cinema attraverso le tematiche sociali. Gli allievi selezionati tramite bando partecipano a lezioni di comunicazione cinematografica ad hoc, con i maggiori esperti

128

del settore. Ai tre migliori partecipanti vengono concesse delle borse di studio dalla “Scuola di Cinema di Napoli”. Lo “Young Film Factory” è un workshop finalizzato alla realizzazione, da parte di giovani professionisti italiani, di tre cortometraggi girati interamente nella Città di Vico Equense, durante la fase finale del Social World Film Festival. II regista del corto vincitore avrà l’opportunità di essere premiato e vedere proiettato l’opera durante il “Social in the World@Los Angeles” dell’anno prossimo. “Young Acting Space”, la nuova esperienza targata Social World Film Festival, dedciato alla recitazione cinematografica e televisiva. “Young Music Academy”, invece, dà la possibilità ai giovani talenti della musica di comporre delle vere e proprie colonne sonore per i corti realizzati all’interno dello “Young Film Factory”.


WORKSHOP & JURIES

Every year SWFF hosts about 200 young people from all parts of Italy. They come to Vico Equense to participate to the 4 workshops, to the Youth Jury and the Teenage Jury. The Youth Jury is a free jury made of 100 young people between 21 and 35 years of age, coming from all the regions of the Italian Republic. On the other hans the Teenage Juy is made of 100 teenagers between 16 and 20 years of age, all residing in Vico Equense and neighbouring municipalities. The workshops dedicated to young cinema lovers are 4. “Young Media Campus” is a workshop dedicated to communication and cinema upon social themes. It takes place in Vico Equense during the last days of SWFF. The learners, selected through a public call, attend lessons of cinematographic communication, with professionists of the field. Three participants will have the possibility to gain a grant at the “School of Cin-

ema of Naples”. “Young Film Factory” is a workshop which aims to the production of three short films by young Italian directors, all filmed and realized in the city of Vico Equense during the Festival. The director of the winning short film will be awarded during the Festival and will have the chance to see its work projected at the Social in the World in Los Angeles next year. “Young Acting Space”, a new experience for Social World Film Festival, dedicated to film and television acting. Finally “Young Music Academy”is dedicated to young talents of music composition. Its purpose is guiding the musicians selected to the composition of soundtracks for the short films realized within the other workshop, “Young Film Factory”.

129


il 1° film under 35 FILM 4 YOUNG

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

L’opportunità di essere formati e di mettersi alla prova su un vero set cinematografico. The opportunity to be trained and work on a real cinematographic set.

LE VERITA’: IL PRIMO FILM IN ITALIA INTERAMENTE REALIZZATO DA GIOVANI THE FIRST FILM COMPLETELY MADE BY YOUNG PEOPLE

Il 2016 si è aperto per il Social World Film Festival con una grandissima opportunità per i giovani talenti del cinema campano: il progetto “Film 4 Young”, che ha visto la realizzazione del primo lungometraggio prodotto dal Social, dal titolo “Le verità”, completamente realizzato da giovani under 35, con la partecipazione di volti noti del mondo della cinematografia come Francesco Montanari, Nicoletta Romanoff, Fabrizio Nevola, Anna Safroncik, Sergio Solli, Renato Scarpa, Luigi Diberti, Rosaria De Cicco, Roberta Scardola, Lino Guanciale, Yuri Napoli e la partecipazione straordinaria di Maria Grazia Cucinotta. Il progetto “Film 4 Young” è stato rivolto ai giovani della Regione Campania, terra ricca di creatività in cui, però, spesso è difficile vedere i propri sogni realizzarsi. Proprio per questo il Social World Film Festival ha pensato di dare l’opportunità a 30 ragazzi di essere formati e di mettersi alla prova su un vero set cinematografico.

130

Dopo un’attenta selezione, tramite provini per gli attori e colloqui per addetti alla produzione e le altre professioni di scena, i giovani scelti per far parte del progetto sono impegnati in una prima parte formativa, composta da seminari e incontri a cura di professionisti del settore, grazie ai quali hanno appreso le principali tecniche di sceneggiatura, produzione, scenografia, costumi, recitazione, fotografia cinematografica. Durante la seconda parte del progetto “Film 4 Young”, invece, i ragazzi hanno potuto lavorare su un set reale, affiancando la produzione del film e vedendo all’opera attori e operatori professionisti. Un’esperienza unica nel suo genere che ha reso i 30 giovani più consapevoli di tutta la complessità e la preparazione che ci sono dietro la realizzazione di un lungometraggio come “Le verità”.


FILM4YOUNG

The Social World Film Festival has started 2016 giving great opportinunities to the talented youngsters in Campania. The project “Film 4 Young” has made the first full-length film, produced by the Social and completely made by young people under 35 years. Famous talents from cinematography have taken part to this project: Francesco Montanari, Nicoletta Romanoff, Fabrizio Nevola, Anna Safroncik, Sergio Solli, Renato Scarpa, Luigi Diberti, Rosaria De Cicco, Roberta Scardola, Lino Guanciale, Yuri Napoli and the special guest star, Maria Grazia Cucinotta. The “Film 4 Young” project has been made for the youngsters in Campania. This is a land full of creativity, yet a place where it is hard to make one’s dreams come true. This is the reason why the Social World Film Festival has given them the opportunity to be trained and work on a real cinematographic set.

The youngsers have been selected with interviews and castings, both actors and production operators. First, these people have been educated with meetings, seminaries, held by professionals. Thanks to this educational path they were given notions, such as script tecniques, production, scenic design, acting, stage costumes, photography. During the second part of the “Film 4 Young” project, the youngsters have worked on a real cinematographic set, the full-length film “Le Verità”. They worked together with professional people, actors and operators. It has been such an amazing experience for the 30 youngsters, because they realized how complex can be making a film.

131


il contest fotografico social photo contest

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Il concorso gratuito del SWFF per promuovere la creatività dei giovani fotografi. The free competition of SWFF to promote creativity of young photographers.

il contest internazionale di foto sociali THE INTERNATIONAL COMPETITION OF SOCIAL THEMED PHOTOGRAPHY Il “Social Photo Contest” è un concorso gratuito volto a promuovere la creatività giovanile attraverso le tematiche sociali. Tra le foto inviate, la direzione artistica del “Social World Film Festival” ha selezionato le cinque opere più originali, pubblicate sulla pagina www.facebook.com/socialfestivalfan, che sono state votate da tutti i fan della pagina. Partecipano al “Social Photo Contest” giovani dai 18 ai 35 anni provenienti da qualsiasi nazione. I giovani fotografi selezionati per il 2016 sono: Martina Sanzi (Roma), Ciro Maria Gabi Sannino (Napoli), Margherita Vargiu (Cagliari), Fosca Raia (Urbino), Annibale Donnarumma (Napoli) . L’elaborato che nel mese precedente al festival riceve il maggior numero di “mi piace” vince il “Social Photo Contest”. Il vincitore ha l’esclusiva opportunità di essere ammesso direttamente (vitto e alloggio compreso) al workshop “Young Media Campus” che si tiene durante questa sesta edizione.

132

“Social Photo Contest” is a free competition which aims to promote creativity of young artists upon social themes. The Artistic Direction selected the five most original photos among the dozens received, publishing them on the Facebook Page http://www.facebook.com/socialfestival in order to be voted by all the page fan. The competition was open to all young photographers between 18 and 35. This year the photographers selected are: Martina Sanzi (Roma), Ciro Maria Gabi Sannino (Napoli), Margherita Vargiu (Cagliari), Fosca Raia (Urbino), Annibale Donnarumma (Napoli) . The photo which will receive the highest number of “Like” in the month preceding the Festival will give its author the opportunity to participate (room and board included) to the workshop “Young Media Campus” of this sixth edition.


SOCIAL PHOTO CONTEST

133


cinema in arte social art

SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL

Una mostra gratuita di pittura, scultura e disegno. A free entry exhibition of painting, sculpture and drawning.

opportunità per i giovani artisti al swff A GREAT OPPORTUNITY FOR YOUNG ARTISTS AT SWFF “Social Art” è una mostra di arti visive a tema sociale che ha luogo a Vico Equense, durante la fase finale del Social World Film Festival.

“Social Art” is an exhibition of visual arts with a social theme which takes place in Vico Equense, during the final days of Social World Film Festival.

Accompagna la rassegna fin dalla prima edizione, offrendo ai tanti che affollano la città in quei giorni la possibilità di visitare una mostra gratuita di pittura e disegno a tema sociale.

It has been realized since the first edition of the Festival, offering the public of SWFF and Vico Equense a free entry exhibition of painting, sculpture and drawning focused on social themes. For this sixth edition, the Artistic Direction intended to give theis opportunity to 17 young talents.

Per questa sesta edizione del festival la Direzione Artistica ha pensato di dare spazio a 17 giovani talenti provenienti dal Liceo Artistico Statale di Napoli. La mostra è stata curata dai professori Nunzio Figliolini, Salvatore Nuzzo e Carla Seller e le opere prescelte seguono il tema del Social World Film Festival 2016 “Sogno: desiderio, speranza, passione”.

134

The exhibition was curated by Nunzio Figliolini, Salvatore Nuzzo and Carla Seller, choosing among all the artworks received on the theme of “Dream: desire, hope, passion”.


SOCIAL ART

Alessio Amato

Andrea Galeota

Angelo Di Pietro

Aurora Cantone

Daniele Zottola

Denis Castello

Federica Gesuele

Florinda Rubino

Francesca Marchiello

Gaetano Pepe

Ludovica Zanfardino

Marika Barone

Miriam Cognigni

Roberta Campoli

Roberta Russo

Salvatore Nuzzo

Sara Fiorenza

Veronika Capassi

135


PARTITA DELLA GIOVENTù The Match for the Youth

l Social World Film Festival e l’Udinese Calcio insieme per sostenere lo sport e i giovani grazie al progetto “La partita della gioventù”. Sabato 19 aprile 2014, prima del fischio di inizio della partita di Serie A Udinese-Napoli allo Stadio Friuli di Udine, 300 ragazzi tra i 7 e i 14 anni sono entrati in campo con la maglietta del Social World Film Festival e lo slogan “L’amore che unisce...i giovani allo sport”. I ragazzi fanno parte di Udinese New Generation, il gruppo ufficiale dei giovani supporter della squadra friulana, e hanno partecipato anche allo spot che è stato realizzato insieme al capitano dell’Udinese Antonio Di Natale per promuovere il positivo connubio tra lo sport e i giovani. L’evento è stato presentato venerdì 18 aprile durante la conferenza stampa dell’Udinese Calcio, con la presenza del direttore generale del Social World Film Festival Giuseppe Alessio Nuzzo e dell’allora allenatore dei bianconeri Guidolin.

136

Social World Film Festival and the football club Udinese Calcio decided to join their forces to support sports and young people thanks to the project “A Match for the Youth”. On Saturday 19th April 2014, during the Serie A match Udinese-Napoli, 300 children between 7 and 14 years of age presented the new SWFF t-shirt with the slogan “The bonds of love…joining young people and sport”. They were members of the Udinese support group New Generation. They also participated together with the Udinese players to the promotional advert of SWFF, which aims to promote sports among young people. The main testimonial was the new promise of Italian football, the Udinese goalkeeper Simone Scuffet. The preview of the event was presented on 18th April at the press conference of the Udinese coach Francesco Guidolin, with an intervention of the General Director of the Festival Giuseppe Alessio Nuzzo.


SPAZIO SOCIAL: IL FESTIVAL IN TV Social Space: SWFF is on air

Un programma tv interamente dedicato al Social World Film Festival, questo è “SpazioSocial”, un appuntamento settimanale di approfondimento sui protagonisti, le opere e le curiosità del festival internazionale del cinema sociale. L’obiettivo è quello di trasportare i telespettatori nella magica atmosfera che si ricrea ogni anno a Vico Equense, nella splendida Costiera Sorrentina, che ospita da 5 anni gli amanti del cinema. Le puntate sono state trasmesse a partire da febbraio 2014 ogni lunedì in seconda serata sull’emittente regionale campana Tele Akery (canale 92 del digitale terrestre e in streaming sul sito www.teleakery.com) e presentate dall’attrice napoletana Martina Liberti. Nel corso delle puntate è stata ripercorsa la storia del Social World Film Festival, con la visione dei film in e fuori concorso, i reportage degli eventi, le interviste e gli interventi in studio.

A TV program completely devoted to Social World Film Festival. That’s “SpazioSocial”, a weekly event which will make us know the actors, the works and the curiosities about the Social World Film Festival. Its aim is to transport viewers into the magical atmosphere that is recreated every year in Vico Equense, in the amazing Costiera Sorrentina, which has been hosting movie fans for five years. The episodes have been broadcasted since February 2014 every Monday during evening on the local tv station Tele Akery (channel 92 of digital terrestrial and streaming on the website www.teleakery.com) and presented by Martina Liberti, a Neapolitan actress and television presenter. During the episodes, the whole story of Social World Film Festival has been relived through the viewing of films and short films, reportages, interviews and discussions.

137


ASSOCIAZIONE SOCIAL WORLD FILM FESTIVAL President Teresanna Nuzzo Deputy President Antonella Riemma

Roberta Guida

Press Office Coordinator Alessandro Savoia Press Office Valeriano Colucci General Director Michele Sabia Giuseppe Alessio Nuzzo Roberto Ruggiero Marketing Office Head of the art department Carla Panico Gaetano Affinito Protocol & External Relations Head of the managing dep. Gianluigi Cioffi Caterina Bigliardo Head of the media department General Secretariat Giuseppe Piccolo Raffaele Pirolo Head of the image department Catalogue Director Gianluigi Cioffi Giuseppe Alessio Nuzzo Staff Coordinator Catalogue Translator Vincenzo La Montagna Mariavittoria Petrella Catalogue Officers Films selectors Gaetano Affinito Gaetano Affinito Pasquale Barra Giuseppe Alessio Nuzzo Giusi Di Lauro Roberta Pagano Roberta Pagano Gelsomina Tagliamonte Carla Panico Giuseppe Piccolo Introducers Gelsomina Tagliamonte Roberta Scardola Yuri Napoli

Young Film Factory Yuri Napoli Salvatore Volpe Young Media Campus Pina Meriano Young Music Academy Adriano Aponte Young Acting Space Yuri Napoli Claudia Natale Social Photo Contest Vincenzo Basile Social in the School Gaetano Affinito Juries Coordinator Ludovica Limongelli Juries Officers Chiara Cozzolino Roberta Pagano Video Operators/Editors Raffaele Pirolo Antonio Avella Damiano Falanga

Photographers Coordinator Vincenzo Basile Photographers Pasquale Barra Chiara Cozzolino Roberta Pagano Video-photo archive Pasquale Barra Translations Coordinator Mariavittoria Petrella Security & Drivers Giuseppe Antignani Crescenzo D’Amore Francesco Frulio Giuseppe Piccolo Guest Services Coordinator Margherita De Maria Guest Services Carmen Morgillo Simona Orlandella Info Point Coordinator Anna De Maria Info Point Officer Chiara Castaldo

#thanks Amici della Musica S. Cecilia Amici della Filangieri Apps Builder Ass. Ecole de Danse Ass. Help - Affido Familiare BH Salon

Carmen Hair Sylist Cherie Mode Boutique Corso Italia News Fiorista Russo Fonderia Nolana Del Giudice Grand Hotel Angiolieri

Grand Hotel Moon Valley Hotel Astoria Hotel Le Axidie Hotel Mary Hotel Sporting InsideMarketing

Palazzo Murrano Radio Cinema Reanuto Ristorante Cerasè Teatro Mio Villa Ketty

Giuseppe Aiello Margherita Aiello Andrea Buonocore Luciano Carino Andrea Castaldo Fernanda Castaldo Angelo Castellano Antonio Colombrino Luciana Coppola Gennaro Cinque

Michele Cuomo Rosaria D’Anna Giuseppe D’Esposito Antonino Donnarumma Vincenzo De Maria Laura Del Pezzo Luigi Della Mura Maria Di Carluccio Marilisa Di Guida Ferdinando Di Martino

Gaudenzio Di Pietro Claudia Esposito Roberta Inarta Raffaele Lauro Franco Lombardi Andrea Fantoma Arianna Nastro Tina Norvello Salvatore Guida Salvatore Nuzzo

Marzia Masiello Carlo Picone Carmine Riemma Roberto Ruggiero Rosaria Savarese Toti Savarese Eugenio Tattarelli Massimo Trignano Lucia Vanacore Lucia Valenzi